DOCUMENTO ILLUSTRATIVO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DOCUMENTO ILLUSTRATIVO"

Transcript

1 AVVERTENZA: Il presente documento illustrativo ha natura meramente descrittiva e non esaustiva dei contenuti dell operazione sui crediti del Sistema Sanitario della Regione Lazio derivanti da rapporti di fornitura di beni e prestazioni di servizi nei confronti delle Aziende Sanitarie della Regione Lazio, come dettagliata nel modello di Accordo scaricabile dalla sezione Sanità Accordo Pagamenti del sito internet della Regione Lazio. Il documento illustrativo costituisce solo un preliminare e sommario ausilio di lettura rispetto ai documenti dell operazione suddetta (in primis, il modello di Accordo) e non sostituisce, né integra, ad alcun titolo (ivi incluso quello interpretativo) il contenuto degli stessi. Il contenuto dell Accordo farà fede ad ogni effetto e prevarrà, ove discordante, rispetto al contenuto del presente documento illustrativo. SI INVITA PERTANTO CIASCUNA IMPRESA, PRIMA DI ADERIRE, A LEGGERE E VALUTARE ATTENTAMENTE IL CONTENUTO E GLI ADEMPIMENTI RICHIESTI DAL MODELLO DI ACCORDO DISPONIBILE NELLA SEZIONE SANITA ACCORDO PAGAMENTI DEL PRESENTE SITO INTERNET DELLA REGIONE LAZIO. 1

2 ACCORDO DI LIQUIDAZIONE E PAGAMENTO DELLE FATTURE DERIVANTI DA FORNITURE DI BENI E PRESTAZIONI DI SERVIZI DOCUMENTO ILLUSTRATIVO 2

3 SOMMARIO CAPITOLO I DESCRIZIONE GENERALE DELL ACCORDO Presentazione. Partecipanti all Accordo. Crediti ammessi e crediti esclusi. CAPITOLO II STRUTTURA REGIONALE DI SUPPORTO A DISPOSIZIONE DEI PARTECIPANTI ALL ACCORDO CAPITOLO III DESCRIZIONE DELLE FASI DELL ACCORDO a) Prima Fase Pubblicazione delibera regionale. b) Seconda Fase - Registrazione sul Sistema Regionale Accordo Pagamenti presente sul sito della Regione Lazio e Manifestazione di volontà. c) Terza Fase - Sottoscrizione degli Accordi e contestuale consegna dei documenti attestanti i poteri di firma. d) Quarta Fase Inserimento Fatture. e) Quinta fase (eventuale) - Cessione dei Crediti. f) Sesta Fase Certificazione dei Crediti g) Settima Fase Pagamento dei Crediti. 3

4 1.1 Presentazione CAPITOLO I DESCRIZIONE GENERALE DELL ACCORDO Il presente documento ha lo scopo di illustrare sinteticamente il processo di liquidazione e pagamento delle fatture emesse per la fornitura di beni e prestazioni di servizi da parte delle Imprese fornitrici nei confronti delle Aziende Sanitarie Regionali. La Regione Lazio in particolare, con la deliberazione della Giunta Regionale n.689/2008 ha approvato la sottoscrizione di specifici accordi al fine di regolamentare le procedure e le modalità di pagamento dei crediti relativi a fatture emesse per la fornitura di beni e prestazioni di servizi, a partire dal giorno di sottoscrizione del presente accordo. L Accordo si pone l obbiettivo di garantire alle Imprese tempi certi di liquidazione e di pagamento delle fatture medesime attraverso un sistema centralizzato. Le Aziende Sanitarie stipulanti l Accordo avranno il diritto e il dovere, in base alla normativa vigente, di liquidare i Crediti, fermo restando che la liquidazione dovrà essere condotta secondo buona fede e tenuto conto delle specificità contabili delle Aziende Sanitarie. La Regione partecipa alla sottoscrizione del presente accordo unicamente per prendere atto delle intese raggiunte tra l Impresa e le Aziende Sanitarie e fornire il necessario supporto tecnico senza assumere alcun impegno, né diretto né indiretto o a titolo di garanzia per il pagamento dei predetti crediti. 1.2 Partecipanti all Operazione Potranno aderire all Accordo: a) le imprese fornitrici che erogano forniture di beni e servizi in base a rapporti di fornitura già in corso e/o che saranno stipulati con le Aziende Sanitarie della Regione Lazio. Tale accordo è rivolto sia alle imprese aderenti ad associazioni di categoria che ad imprese singole non aderenti ad alcuna associazione; nonché sia ad imprese supportate da società di servizi che ad imprese che si interfacciano direttamente con il Sistema Sanitario Regionale Accordo Pagamenti. b) c) i cessionari pro soluto dei Crediti dei Fornitori, purché abbiano acquistato i Crediti mediante atto pubblico/scrittura privata autenticata notificata, a mezzo ufficiale giudiziario, alle ASL/AO/Istituti nel rispetto delle formalità di cui agli artt. 69 e 70 del R.D. 18 novembre 1923, n (il R.D. n. 2440/1923 ), con notifica ricevuta entro la data di sottoscrizione dell Accordo ; i cessionari pro solvendo dei Crediti dei Fornitori, purché abbiano acquistato i Crediti mediante atto pubblico/scrittura privata autenticata notificata, a mezzo ufficiale giudiziario, alle ASL/AO/Istituti nel rispetto delle formalità di cui agli artt. 69 e 70 del R.D. n. 2440/1923, con notifica ricevuta entro la data di sottoscrizione 4

5 dell Accordo ed a condizione che il relativo Fornitore cedente partecipi agli Accordi; d) i mandatari all incasso dei Crediti dei Fornitori, purché il relativo mandato sia stato rilasciato mediante atto pubblico/scrittura privata autenticata notificata, a mezzo ufficiale giudiziario, alle ASL/AO/Istituti nel rispetto delle formalità di cui agli artt. 69 e 70 del R.D. n. 2440/1923, con notifica ricevuta entro la data di sottoscrizione dell Accordo ed a condizione che il relativo Fornitore mandante partecipi all Accordo. 1.3 Crediti ammessi e crediti esclusi Sono oggetto dell Accordo la totalità dei crediti (senza eccezione alcuna) relativi a tutte le fatture emesse dalla data di sottoscrizione dell Accordo fino alla data di scadenza dello stesso, derivanti dai contratti di fornitura in essere nonché da quelli che saranno stipulati successivamente alla data di sottoscrizione dell Accordo nei confronti delle seguenti ASL/AO/Istituti : a) ASL Roma A - ASL Roma B - ASL Roma C - ASL Roma D - ASL Roma E - ASL Roma F - ASL Roma G - ASL Roma H - ASL Rieti - ASL Viterbo ASL Frosinone - ASL Latina - Azienda Ospedaliera S. Giovanni Addolorata - Azienda Ospedaliera S. Camillo-Forlanini - Azienda Ospedaliera S. Filippo Neri - Azienda Ospedaliera S. Andrea, nonché b) Fondazione PTV Policlinico Tor Vergata - l Azienda Policlinico Umberto I - gli Istituti Fisioterapici Ospitalieri (IFO) - l Istituto Nazionale Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani - l Azienda Regionale Emergenza Sanitaria (ARES 118) Sono esclusi dall Operazione i crediti: a) che non siano nella esclusiva ed incondizionata titolarità del firmatario dell Accordo e gli stessi siano stati oggetto di cessione totale o parziale (quali cessione pro soluto, pro solvendo, ex lege factoring o ex l. 130/1999 o cessione in garanzia), sconto ex art c.c., mandato all'incasso, pegno, sequestro, pignoramento o altri diritti o vincoli in favore di terzi, né sia stato conferito a terzi mandato all incasso, né siano soggetti ad altre pattuizioni contrattuali con soggetti terzi che in qualsivoglia modo ne possano impedire - o condizionare - la disponibilità; 5

6 b) che l Impresa abbia ceduto a terzi, in tutto o in parte, per interessi contrattuali e/o di legge maturati e maturandi e/o per gli accessori relativi ai Crediti stessi; c) che siano relativi ad interessi legali e di mora (anche contrattuali), rivalutazione monetaria e qualsiasi ulteriore costo e/o onere, anche mediatamente connesso ai Crediti; d) derivanti da fatture per le quali non siano state rispettate le procedure di invio alle Aziende Sanitarie indicate nell Accordo (art. 4.1) cui si rinvia. e) che siano relativi a posizioni creditorie che sono oggetto di separata valutazione e considerazione attese le loro peculiarità, ovvero quelli: i) relativi a fatture emesse da case di cura per acuti, di riabilitazione postacuzie e lungodegenza accreditate, strutture residenziali psichiche, terapeutico riabilitative, centri diurni, soggetti che esercitano l attività di hospice; ii) relativi a fatture emesse da farmacie pubbliche o private nell ambito dei rapporti convenzionali di assistenza farmaceutica; iii) relativi a fatture emesse da ospedali classificati, policlinici privati e IRCCS privati; iv) relativi a fatture emesse per prestazioni di assistenza specialistica ambulatoriale; v) relativi a fatture emesse da strutture accreditate in altre Regioni per prestazioni che rientrano nella compensazione della mobilità interregionale. 6

7 CAPITOLO II STRUTTURA REGIONALE DI SUPPORTO A DISPOSIZIONE DEI PARTECIPANTI ALL ACCORDO 2.1 La Regione Lazio ha istituito presso la propria sede, in Via R. Raimondi Garibaldi, 7 Roma Pal. C, piano terra, una struttura di contatto e di supporto dedicata al monitoraggio del processo di liquidazione e pagamento delle fatture derivanti da forniture di beni e prestazioni di servizi emesse dalla data di sottoscrizione dell Accordo (di seguito per brevità la Struttura Regionale di Supporto ), la quale fornisce, in remoto, la necessaria assistenza e tutte le informazioni e i chiarimenti utili a coloro che intendono sottoscrivere l Accordo. 2.2 Per ogni comunicazione con la Struttura Regionale di Supporto gli utenti potranno rivolgersi telefonicamente, dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle ai seguenti numeri telefonici: Oppure tramite mail all indirizzo 7

8 CAPITOLO III DESCRIZIONE DELLE FASI DELL OPERAZIONE (VEDI ALLEGATO 2) 3.1 L Accordo si svolgerà secondo le seguenti fasi: a) Prima Fase Pubblicazione delibera regionale. La prima fase dell Operazione ha avuto inizio con la pubblicazione, a cura della Regione Lazio, della Deliberazione della Giunta Regionale n. 689/2008 sul sito internet della Regione Lazio. b) Seconda Fase - Registrazione sul sistema raggiungibile dal sito della Regione Lazio e Manifestazione di volontà. I soggetti che intendano aderire agli Accordi dovranno darne comunicazione all Azienda Sanitaria ed alla Regione attraverso la REGISTRAZIONE TELEMATICA nel portale regionale, sezione SANITA ACCORDO PAGAMENTI. Completata la registrazione, i fornitori ricevono,sull indirizzo indicato, USERID e PASSWORD che gli consentiranno di accedere al Sistema Regionale Accordo Pagamenti e a tutti i servizi in esso inclusi. Accedendo così alla propria area personale, all interno della sezione Anagrafica, l Impresa dovrà inserire la propria Manifestazione di volontà attraverso la quale verrà dichiarato l impegno dell Impresa e/o dell eventuale Cessionario a disciplinare il pagamento di tutti i crediti derivanti dai propri Contratti già in essere alla data del presente accordo e/o che saranno stipulati successivamente. Tale accettazione è assolutamente necessaria e propedeutica alla sottoscrizione dell Accordo. b) Terza Fase Sottoscrizione degli Accordi e contestuale consegna dei documenti attestanti i poteri di firma. Le Imprese che avranno manifestato la propria volontà ad aderire, come precedentemente illustrato, dovranno sottoscrivere l Accordo secondo lo schema disponibile nella sezione riservata Accordo pagamenti Fornitori di beni e servizi del Sistema Sanitario Regionale e/o loro cedenti del sito internet della Regione Lazio, a cui si rimanda per una accurata disamina dei contenuti. La sottoscrizione dell Accordo avverrà, previo appuntamento, esclusivamente presso gli Uffici della Struttura Regionale di Supporto. 8

9 Al momento della sottoscrizione dell Accordo, il fornitore dovrà consegnare la seguente documentazione: Originale cartaceo, non mera fotocopia, del Certificato della Camera di Commercio completo della postilla fallimentare relativo al soggetto creditore partecipante (che deve riportare l indicazione dei relativi soggetti che ne hanno l amministrazione e/o la rappresentanza e l assenza di procedure fallimentari o altre procedure concorsuali pendenti nell ultimo quinquennio). Eventuale originale cartaceo della Procura e/o del Verbale del Consiglio di Amministrazione, qualora i soggetti partecipanti decidano di rilasciare procura ad un soggetto terzo per la sottoscrizione dell Accordo e per il compimento di tutte le altre attività ad esso connesse. Fotocopia del documento di Identità del legale rappresentante o di altro organo preposto alla sottoscrizione dell Accordo. La Struttura Regionale di Supporto provvederà ad esaminare la documentazione ricevuta per verificarne la completezza e la regolarità e, in mancanza, comunicherà ai soggetti partecipanti un termine perentorio entro il quale la eventuale documentazione incompleta e/o irregolare dovrà essere completata/integrata, pena la definitiva esclusione dall Accordo del soggetto non in regola. c) Quarta Fase Inserimento Fatture. L Impresa che sottoscriverà l Accordo avrà l obbligo di inserire tutte le fatture derivanti da forniture di beni e servizi immesse a seguito della sottoscrizione dell Accordo fino alla data di scadenza dello stesso. Si precisa che le fatture inserite dovranno obbligatoriamente contenere il riferimento all ordine di acquisto pervenuto dall Azienda Sanitaria ovvero alla non applicabilità dell ordine con l indicazione, in ogni caso, del codice dello specifico ufficio che ha emesso l ordine. L Impresa che per qualsivoglia motivo non rispetti l obbligo di invio telematico delle fatture e trasmetta, invece, in copia cartacea alle Aziende Sanitarie una o più fatture relative ai Contratti, si obbliga, su richiesta delle Aziende Sanitarie, al pagamento di una penale pari al 5% della stessa fattura. Nel caso in cui l Impresa trasmetta alle Aziende Sanitarie una o più fatture relative ai Contratti, oltre che in via telematica anche in copia cartacea, sarà considerato quale documento contabile valido quello immesso nel portale regionale e sarà facoltà delle Aziende Sanitarie richiedere il pagamento di una penale pari al 5% della stessa fattura. Entro 5 giorni lavorativi dalla Data di Immissione delle fatture dovranno essere consegnati gli eventuali allegati necessari alla liquidazione delle fatture stesse. Si precisa inoltre che in relazione alla documentazione di collaudo il suddetto termine decorrerà dalla data di rilascio del collaudo da parte delle Aziende Sanitarie. 9

10 d) Quinta fase (eventuale) - Cessione dei Crediti L'impresa potrà cedere, agli Istituti di credito o finanziari di cui alla L. 52/91, i Crediti nella sua esclusiva e incondizionata titolarità o concederne mandati all incasso dandone comunicazione alle Aziende Sanitarie ed in copia alla Regione Lazio nonché immettendo nel portale regionale, contestualmente alla notifica, copia in formato digitale del relativo atto di cessione e dell indicazione per ciascuna fattura ceduta del nominativo del cessionario, previa iscrizione dello stesso sul Sistema Regionale, secondo le procedure tecniche dettagliatamente indicate nell Allegato 2 dell Accordo. Resta inteso che sarà possibile cedere le fatture oggetto del presente accordo fintantoché non risulteranno in fase di pagamento sul portale regionale. Infatti dal momento in cui ciascun Credito sarà inviato in pagamento non sarà più possibile inserire alcuna indicazione in merito alla cessione dello stesso sul portale regionale e pertanto tale cessione non risulterà opponibile all Azienda Sanitaria. Gli atti di cessione dovranno contenere il riferimento all Accordo e l impegno del cessionario a rispettarne integralmente i termini dello stesso. Gli stessi dovranno essere necessariamente formalizzati e notificati nel rispetto delle forme previste dell art. 69 del R.D. n. 2440/1923, nella loro versione integrale da parte del cedente e del cessionario all Azienda Sanitaria ceduta a mezzo ufficiale giudiziario ed in copia dalla Regione Lazio. Inoltre dovranno avere ad oggetto l importo capitale non disgiunto da tutti i relativi accessori di legge maturati e maturandi e qualsivoglia costo e/o onere pertinente agli stessi. e) Sesta Fase Certificazione dei Crediti Le Aziende Sanitarie procederanno, in coordinamento con la Regione, a certificare i Crediti entro 120 giorni dalla Data di Immissione Fattura. Ciò a condizione che in relazione a tali Crediti siano state rispettate le procedure indicate nell Allegato 2 dell Accordo. Le Aziende Sanitarie hanno il diritto di non certificare i Crediti in caso di irregolarità della fattura e/o contestazione della fornitura resa. In tal caso l Azienda Sanitaria avrà l obbligo di dare comunicazione, nel portale regionale, in merito alla motivazione della mancata certificazione entro la data prevista per la stessa. 10

11 L Impresa avrà la possibilità di visualizzare un report definito Atto di Certificazione che consentirà di verificare la liquidità e l esigibilità delle fatture. Tale report sarà accessibile dal Sistema in formato PDF. f) Settima Fase Pagamento dei Crediti. Le Aziende Sanitarie procederanno al pagamento dei Crediti certificati secondo i termini di legge e comunque entro l ultimo giorno lavorativo del mese in cui cade il 180 giorno dalla Data di Immissione nel Sistema della relativa Fattura indipendentemente dal termine previsto nei relativi Contratti da cui originano i Crediti. In caso di pagamento nel termine di cui al punto precedente, non decorreranno interessi. Qualora le Aziende Sanitarie procedano al pagamento dei Crediti certificati oltre la Data ultima di Pagamento prevista saranno tenute a corrispondere all Impresa e/o all eventuale Cessionario e/o Mandatario all Incasso l ammontare capitale dei Crediti maggiorato degli interessi, senza capitalizzazione, pari: al tasso legale di cui all art c.c. pro tempore in vigore, divisore 365, dal 181 giorno di ritardo fino al 240 giorno; Euribor ad un mese 1 maggiorato di 1 punto percentuale, divisore 365, dal 241 giorno di ritardo fino al 360 giorno ed Euribor ad un mese 1 maggiorato di 3 punti percentuali, divisore 365, dal 361 giorno di ritardo fino alla data di effettivo pagamento che comunque non potrà essere successiva al decorso di un anno dalla Data di Immissione della Fattura. 1 Per il calcolo verrà utilizzato Euribor media mese precedente pubblicato su "Il Sole 24Ore". 11

LA GIUNTA REGIONALE. Su proposta dell Assessore al Bilancio, Programmazione economico finanziaria e Partecipazione

LA GIUNTA REGIONALE. Su proposta dell Assessore al Bilancio, Programmazione economico finanziaria e Partecipazione OGGETTO: Definizione di nuove modalità di pagamento per fornitori di beni e servizi del sistema sanitario regionale a partire dall anno 2009 e autorizzazione alla definizione di accordi transattivi tra

Dettagli

Accordo Pagamenti 2014/2015. Roma, 10 Dicembre 2013

Accordo Pagamenti 2014/2015. Roma, 10 Dicembre 2013 Accordo Pagamenti 2014/2015 Roma, 10 Dicembre 2013 Accordo Pagamenti Ad oggi sono in atto le modalità di certificazione e pagamento disposte ai sensi dell Accordo Pagamenti per le seguenti tipologie di

Dettagli

PROCEDURA DI CERTIFICAZIONE DEL CREDITO FINALIZZATA ALLA CESSIONE PRO-SOLUTO

PROCEDURA DI CERTIFICAZIONE DEL CREDITO FINALIZZATA ALLA CESSIONE PRO-SOLUTO PROCEDURA DI CERTIFICAZIONE DEL CREDITO FINALIZZATA ALLA CESSIONE PRO-SOLUTO Premessa 1) Istanza di certificazione del credito 2) Avvio della procedura di certificazione 3) Certificazione del credito 4)

Dettagli

Tra le parti PAT. Enti strumentali (.) le Banche/intermediari finanziari aderenti (..) PREMESSO CHE

Tra le parti PAT. Enti strumentali (.) le Banche/intermediari finanziari aderenti (..) PREMESSO CHE SCHEMA DI PROTOCOLLO PER IL SOSTEGNO DELL ACCESSO AL CREDITO DEI FORNITORI DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO E DEI SUOI ENTI STRUMENTALI ATTRAVERSO LA CESSIONE, PRO SOLUTO O PRO SOLVENDO, DEI CREDITI

Dettagli

Vademecum per i fornitori del Sistema Sanitario della Regione Campania (SSRC)

Vademecum per i fornitori del Sistema Sanitario della Regione Campania (SSRC) Vademecum per i fornitori del Sistema Sanitario della Regione Campania (SSRC) Questo documento ha lo scopo di fornire il necessario supporto al creditore per l esecuzione degli adempimenti ai sensi del

Dettagli

L esperienza della Fatturazione Elettronica nella Regione Lazio. Roma, settembre 2010

L esperienza della Fatturazione Elettronica nella Regione Lazio. Roma, settembre 2010 L esperienza della Fatturazione Elettronica nella Regione Lazio Roma, settembre 2010 Cosa ha fatto la Regione Lazio. La Regione Lazio ha costituito la struttura della Centrale Acquisti rivolta oltre che

Dettagli

FAQ OPERAZIONE DI TRANSAZIONE E SMOBILIZZO DEI CREDITI SANITARI

FAQ OPERAZIONE DI TRANSAZIONE E SMOBILIZZO DEI CREDITI SANITARI FAQ OPERAZIONE DI TRANSAZIONE E SMOBILIZZO DEI CREDITI SANITARI 1. Di cosa si tratta? Il 2 agosto il Consorzio delle Aziende Sanitarie Siciliane ha stipulato con l AIOP (Associazione Italiana Ospedalità

Dettagli

Criteri e Regole per l istituzione e la gestione dell Elenco Fornitori

Criteri e Regole per l istituzione e la gestione dell Elenco Fornitori Criteri e Regole per l istituzione e la gestione dell Elenco Fornitori 1. Premessa L Istituto per il Credito Sportivo (di seguito anche Istituto o ICS ) intende istituire e disciplinare un Elenco di operatori

Dettagli

Roma, Spett.le AZIENDA USL ROMA A Via L. Ariosto n. 3 00185 ROMA alla c.a. del Direttore Generale pro tempore

Roma, Spett.le AZIENDA USL ROMA A Via L. Ariosto n. 3 00185 ROMA alla c.a. del Direttore Generale pro tempore Roma, AZIENDA USL ROMA A Via L. Ariosto n. 3 00185 ROMA AZIENDA USL ROMA B Via Filippo Meda n. 35 00157 ROMA AZIENDA USL ROMA C Via Primo Carnera, 1 00142 ROMA AZIENDA USL ROMA D Via Casal Bernocchi n.

Dettagli

Tra le parti PAT. Enti strumentali (.) le Banche/intermediari finanziari aderenti (..) PREMESSO CHE

Tra le parti PAT. Enti strumentali (.) le Banche/intermediari finanziari aderenti (..) PREMESSO CHE Allegato parte integrante All.1) Schema di protocollo SCHEMA DI PROTOCOLLO PER IL SOSTEGNO DELL ACCESSO AL CREDITO DEI FORNITORI DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO E DEI SUOI ENTI STRUMENTALI ATTRAVERSO

Dettagli

Sistema Crediti Sanitari

Sistema Crediti Sanitari Sistema Crediti Sanitari Manuale Utente Fornitori Versione del 28 settembre 2011 Indice Indice... 2 Indice delle Figure... 3 1 Premessa... 4 1.1 Fasi dell operazione... 4 1.2 Organizzazione del documento...

Dettagli

ATTO DI CESSIONE PRO-SOLUTO

ATTO DI CESSIONE PRO-SOLUTO Allegato 1 ATTO DI CESSIONE PRO-SOLUTO DI CREDITI CERTIFICATI MEDIANTE LA PIATTAFORMA ELETTRONICA PER LA GESTIONE TELEMATICA DEL RILASCIO DELLE CERTIFICAZIONI DI CUI AL COMMA 1 DELL ARTICOLO 7 DEL DECRETO-LEGGE

Dettagli

e p.c. Spett.le Regione Lazio Via Rosa Raimondi Garibaldi 7 00145 Roma alla c.a. della Direzione Regionale Salute e Integrazione Sociosanitaria

e p.c. Spett.le Regione Lazio Via Rosa Raimondi Garibaldi 7 00145 Roma alla c.a. della Direzione Regionale Salute e Integrazione Sociosanitaria Roma, Spett.le AZIENDA USL [ ] [ ] [ ]Alla c.a. del Direttore Generale pro tempore e p.c. Spett.le Regione Lazio Via Rosa Raimondi Garibaldi 7 00145 Roma alla c.a. della Direzione Regionale Salute e Integrazione

Dettagli

DETERMINAZIONE. Estensore ODORISIO FEDERICO. Responsabile del procedimento ODORISIO FEDERICO. Responsabile dell' Area C. BOMBONI

DETERMINAZIONE. Estensore ODORISIO FEDERICO. Responsabile del procedimento ODORISIO FEDERICO. Responsabile dell' Area C. BOMBONI REGIONE LAZIO Direzione Regionale: Area: SALUTE E INTEGRAZIONE SOCIOSANITARIA RIS. FIN., ANAL. BIL. CONTAB. ANAL. CRED. SAN. DETERMINAZIONE N. G00117 del 10/01/2014 Proposta n. 137 del 08/01/2014 Oggetto:

Dettagli

CONVENZIONE PER IL SOSTEGNO DELL ACCESSO AL CREDITO DA PARTE DEI FORNITORI DEL COMUNE DI MONZA

CONVENZIONE PER IL SOSTEGNO DELL ACCESSO AL CREDITO DA PARTE DEI FORNITORI DEL COMUNE DI MONZA SCHEMA CONVENZIONE PER IL SOSTEGNO DELL ACCESSO AL CREDITO DA PARTE DEI FORNITORI DEL COMUNE DI MONZA Con la presente scrittura tra Il Comune di MONZA - qui di seguito Comune - con sede in Monza, Piazza

Dettagli

Sistema Pagamenti del SSR. Manuale Utente funzionalità Gestione Cessioni. Utente del sistema di fatturazione regionale

Sistema Pagamenti del SSR. Manuale Utente funzionalità Gestione Cessioni. Utente del sistema di fatturazione regionale Direzione Regionale Salute e Integrazione Sociosanitaria Area Risorse Finanziarie, Analisi di Bilancio, Contabilità Analitica e Crediti Sanitari Sistema Pagamenti del SSR Manuale Utente funzionalità Gestione

Dettagli

Con la presente scrittura tra il Comune di Nuoro (qui di seguito l Ente ) con sede in...- Codice fiscale... rappresentata dal...

Con la presente scrittura tra il Comune di Nuoro (qui di seguito l Ente ) con sede in...- Codice fiscale... rappresentata dal... CONVENZIONE PER IL SOSTEGNO DELL'ACCESSO AL CREDITO DEI FORNITORI DEL COMUNE DI NUORO ATTRAVERSO LA CESSIONE PRO SOLUTO DEI CREDITI A FAVORE DI BANCHE OD INTERMEDIARI FINANZIARI AUTORIZZATI Con la presente

Dettagli

Manuale Utente funzionalità Gestione Cessioni

Manuale Utente funzionalità Gestione Cessioni Sistema Pagamenti del SSR Manuale Utente funzionalità Gestione Cessioni Utente profilo ASL/AO 1 INTRODUZIONE... 3 2 CESSIONI AD UN ENTE PREVIDENZIALE... 4 2.1 DESCRIZIONE OPERAZIONI NECESSARIE PER L ACCETTAZIONE/RESPINGIMENTO...

Dettagli

Sistema Accordo Pagamenti

Sistema Accordo Pagamenti REGIONE LAZIO Dipartimento Economico ed Occupazionale Direzione Economia e Finanza Sistema Accordo Pagamenti - Fornitori di Beni e Servizi- Procedura di Test e Validazione flussi xml Versione 2.0 Data

Dettagli

CONVENZIONE PER IL SOSTEGNO DELL ACCESSO AL CREDITO DA PARTE DEI FORNITORI DEL COMUNE DI MONZA

CONVENZIONE PER IL SOSTEGNO DELL ACCESSO AL CREDITO DA PARTE DEI FORNITORI DEL COMUNE DI MONZA SCHEMA CONVENZIONE PER IL SOSTEGNO DELL ACCESSO AL CREDITO DA PARTE DEI FORNITORI DEL COMUNE DI MONZA Con la presente scrittura tra Il Comune di MONZA - qui di seguito Comune - con sede in Monza, Piazza

Dettagli

Roma, Spett.le AZIENDA USL ROMA A Via L. Ariosto n. 3 00185 ROMA alla c.a. del Direttore Generale pro tempore

Roma, Spett.le AZIENDA USL ROMA A Via L. Ariosto n. 3 00185 ROMA alla c.a. del Direttore Generale pro tempore Roma, AZIENDA USL ROMA A Via L. Ariosto n. 3 00185 ROMA AZIENDA USL ROMA B Via Filippo Meda n. 35 00157 ROMA AZIENDA USL ROMA C Via Primo Carnera, 1 00142 ROMA AZIENDA USL ROMA D Via Casal Bernocchi n.

Dettagli

Sifin S.r.l. dal 1985. Soluzioni finanziarie per le farmacie

Sifin S.r.l. dal 1985. Soluzioni finanziarie per le farmacie Sifin S.r.l. dal 1985 Soluzioni finanziarie per le farmacie Ottobre 2008 1 La nostra storia Sifin Srl è una società di factoring regolarmente iscritta nel registro degli Intermediari Finanziari (ex art.

Dettagli

Deliberazione della Giunta esecutiva n. 53 di data 13 aprile 2015.

Deliberazione della Giunta esecutiva n. 53 di data 13 aprile 2015. Deliberazione della Giunta esecutiva n. 53 di data 13 aprile 2015. Oggetto: Adesione al Protocollo promosso dalla Provincia autonoma di Trento per il sostegno dell accesso al credito dei fornitori della

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLE REGIONI LAZIO E TOSCANA DISCIPLINARE DI GARA Procedura negoziata di cottimo fiduciario per l affidamento della fornitura biennale di gas speciali e azoto liquido

Dettagli

Riferimenti normativi. - art. 1, comma 16 del D.L. n. 194 del 30.12.2009 (c.d. decreto mille proroghe); Requisiti soggettivi richiesti

Riferimenti normativi. - art. 1, comma 16 del D.L. n. 194 del 30.12.2009 (c.d. decreto mille proroghe); Requisiti soggettivi richiesti AVVISO PER LA FORMAZIONE DI UN ELENCO DI OPERATORI FINANZIARI (BANCHE O INTERMEDIARI FINANZIARI) ADERENTI ALL INIZIATIVA TESA AD AGEVOLARE LA CONCESSIONE DI ANTICIPAZIONI SUI CREDITI AI CREDITORI DEL COMUNE

Dettagli

LA GIUNTA REGIONALE. Su proposta dell Assessore al Bilancio, Programmazione Economico Finanziaria e Partecipazione

LA GIUNTA REGIONALE. Su proposta dell Assessore al Bilancio, Programmazione Economico Finanziaria e Partecipazione REGIONE LAZIO DELIBERAZIONE N. DEL 57 18/02/2011 GIUNTA REGIONALE PROPOSTA N. 3227 DEL 17/02/2011 STRUTTURA PROPONENTE Dipartimento: DIPARTIMENTO PROGRAMMAZ. ECONOMICA E SOCIALE Direzione Regionale: BILANCIO,

Dettagli

Prot. 9740/C14g Roma 15 ottobre 2014 CIG N. ZEE113F818

Prot. 9740/C14g Roma 15 ottobre 2014 CIG N. ZEE113F818 Prot. 9740/C14g Roma 15 ottobre 2014 CIG N. ZEE113F818 BANDO DI GARA NOLEGGIO FOTOCOPIATRICI Alle ditte RCO - l.bassotti@rcoonline.it Vema Copy info@vemacopy.it BASCO BAZAR info@basco-bazar2.it FASTREND

Dettagli

Sistema Pagamenti del SSR

Sistema Pagamenti del SSR Sistema Pagamenti del SSR Utente del sistema di fatturazione regionale Manuale Utente Versione 1.2 del 15/01/2014 Sommario Sistema Pagamenti del SSR Utente del sistema di fatturazione regionale Manuale

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI DISCIPLINARE DI GARA Procedura negoziata di cottimo fiduciario per l affidamento della fornitura di n. 10 contatori automatizzati

Dettagli

con riferimento ai colloqui intercorsi, trascriviamo qui di seguito le intese raggiunte in merito alla transazione di seguito riportata TRA

con riferimento ai colloqui intercorsi, trascriviamo qui di seguito le intese raggiunte in merito alla transazione di seguito riportata TRA Roma, Spett.le Azienda Sanitaria Locale [ ] Via [ ] 00[ ] [ ] alla c.a. del [ ] e p.c. Spett.le Regione Lazio Via Rosa Raimondi Garibaldi 7 00145 Roma alla c.a. della Direzione Regionale Economia e Finanza

Dettagli

BANDO PREMIO IDEA INNOVATIVA, LA NUOVA IMPRENDITORIALITA AL FEMMINILE QUARTA EDIZIONE ART. 1 FINALITA DELL INIZIATIVA

BANDO PREMIO IDEA INNOVATIVA, LA NUOVA IMPRENDITORIALITA AL FEMMINILE QUARTA EDIZIONE ART. 1 FINALITA DELL INIZIATIVA BANDO PREMIO IDEA INNOVATIVA, LA NUOVA IMPRENDITORIALITA AL FEMMINILE QUARTA EDIZIONE ART. 1 FINALITA DELL INIZIATIVA La Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Roma, in collaborazione

Dettagli

II. RR. BB. - ASSISI CASA DI RIPOSO ANDREA ROSSI

II. RR. BB. - ASSISI CASA DI RIPOSO ANDREA ROSSI II. RR. BB. - ASSISI CASA DI RIPOSO ANDREA ROSSI AVVISO PUBBLICO PER L AFFIDAMENTO DI INCARICHI PROFESSIONALI PER INFERMIERE PROFESSIONALE IL FUNZIONARIO RESPONSABILE In esecuzione della propria decisione

Dettagli

LA GIUNTA COMUNALE. Premesso che:

LA GIUNTA COMUNALE. Premesso che: LA GIUNTA COMUNALE Premesso che: l Italia sta attraversando nel suo complesso una fase di profonda crisi economica, quale conseguenza anche della crisi dei mercati finanziari che ha colpito tutti i paesi

Dettagli

ISTITUTI RIUNITI di ASSISTENZA San Giovanni Battista CHIETI --- ---

ISTITUTI RIUNITI di ASSISTENZA San Giovanni Battista CHIETI --- --- ISTITUTI RIUNITI di ASSISTENZA San Giovanni Battista CHIETI --- --- Avviso di selezione per l affidamento a Cooperative Sociali di tipo B ex L.R. n 85/94 del Servizio di pulizia e sanificazione degli ambienti.

Dettagli

CONVENZIONE PER IL SOSTEGNO DELL'ACCESSO AL CREDITO DEI FORNITORI DEL COMUNE DI SESTO SAN GIOVANNI

CONVENZIONE PER IL SOSTEGNO DELL'ACCESSO AL CREDITO DEI FORNITORI DEL COMUNE DI SESTO SAN GIOVANNI CONVENZIONE PER IL SOSTEGNO DELL'ACCESSO AL CREDITO DEI FORNITORI DEL COMUNE DI SESTO SAN GIOVANNI Con la presente scrittura tra Il Comune di Sesto San Giovanni (qui di seguito il Comune ) con sede in

Dettagli

CAPITOLATO PER LA FORNITURA DI LIBRI DI TESTO PER LE SCUOLE PRIMARIE DEL COMUNE DI CORSICO - ANNO SCOLASTICO 2014/2015

CAPITOLATO PER LA FORNITURA DI LIBRI DI TESTO PER LE SCUOLE PRIMARIE DEL COMUNE DI CORSICO - ANNO SCOLASTICO 2014/2015 Allegato 1 CAPITOLATO PER LA FORNITURA DI LIBRI DI TESTO PER LE SCUOLE PRIMARIE DEL COMUNE DI CORSICO - ANNO SCOLASTICO 2014/2015 Art. 1 OGGETTO DELLA FORNITURA L appalto ha per oggetto la fornitura di

Dettagli

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO A. M. RICCI Via XXIII Settembre,16-02100 RIETI 0746/203129-251330 fax 0746/489300

Dettagli

Introduzione. Accreditamento

Introduzione. Accreditamento Introduzione Vanti un credito nei confronti di una P.A.? Vuoi ottenere il riconoscimento del tuo credito? Oggi tutto questo è possibile, in modo semplificato, grazie alla piattaforma per la certificazione

Dettagli

Allegato B. Spett. le. Via Cap - Città

Allegato B. Spett. le. Via Cap - Città Prot. n. Cagliari, Spett. le Via Cap - Città OGGETTO: Procedura di affidamento diretto del servizio in economia inerente all imputazione sul SIL Sardegna dei dati relativi allo stato di attuazione degli

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL RECUPERO CREDITI INSOLUTI

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL RECUPERO CREDITI INSOLUTI REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL RECUPERO CREDITI INSOLUTI ART. 1 FINALITA Il presente regolamento disciplina la gestione dei crediti e le azioni da porre in essere nel caso di insolvenza degli stessi.

Dettagli

PROSPETTO RICHIESTA CERTIFICAZIONE (a carico del Fornitore) Destinatario. Dati Richiedente. Dati Accordo Pagamento

PROSPETTO RICHIESTA CERTIFICAZIONE (a carico del Fornitore) Destinatario. Dati Richiedente. Dati Accordo Pagamento PROSPETTO RICHIESTA CERTIFICAZIONE (a carico del Fornitore) Destinatario Dati Richiedente ESTAV/AZIENDA SANITARIA DEBITORE DENOMINAZIONE AZIENDA FORNITRICE INDIRIZZO CAP LOCALITA PROVINCIA P.IVA/CF REFERENTE

Dettagli

CONTRATTO DI SCONTO DI CREDITI IVA

CONTRATTO DI SCONTO DI CREDITI IVA CONTRATTO DI SCONTO DI CREDITI IVA Tra - la società/ditta individuale (di seguito, per brevità: il Cedente), con sede in, P.IVA ; rappresentata ai fini del presente atto dal sig., C.F. e - la società Alma

Dettagli

1. INTERVENTO DELLA BANCA EUROPEA PER GLI INVESTIMENTI E DI FINLOMBARDA

1. INTERVENTO DELLA BANCA EUROPEA PER GLI INVESTIMENTI E DI FINLOMBARDA LINEE GUIDA RELATIVE ALLE PREVISIONI CONTRATTUALI, OBBLIGAZIONI E IMPEGNI CHE LA BANCA DOVRÀ OBBLIGATORIAMENTE INSERIRE IN OGNI CONTRATTO DI FINANZIAMENTO CHE VERRÀ SOTTOSCRITTO CON I BENEFICIARI 1. INTERVENTO

Dettagli

DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI

DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI 1. ANTICIPAZIONI 1.1. Come stabilito dal Dlgs 252/2005, l associato può conseguire un anticipazione sulla sua posizione: I. in qualsiasi momento, per un importo non superiore

Dettagli

ATTO DI CESSIONE DI CREDITI TRA

ATTO DI CESSIONE DI CREDITI TRA NUMERO PRATICA/IMPIANTO) (modello da utilizzare in caso di doppia cessione contestuale) Scrittura privata da valersi ad ogni effetto di legge e da conservarsi agli atti del Notaio che ne autenticherà le

Dettagli

f e r d i n a n d o b o c c i a

f e r d i n a n d o b o c c i a Circ. n. 10 del 22 gennaio 2013 A TUTTI I CLIENTI L O R O S E D I Oggetto: COMPENSAZIONE E CESSIONE DEI CREDITI NEI CONFRONTI DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. Procedura di certificazione degli stessi 1.

Dettagli

Regolamento Sanimpresa

Regolamento Sanimpresa Regolamento Sanimpresa Art.1 Ambito di applicazione Il presente regolamento disciplina il funzionamento della Cassa di Assistenza Sanitaria Integrativa (SANIMPRESA) costituita in favore dei dipendenti

Dettagli

BANDO DI GARA per la cessione delle azioni detenute dall AUTOMOBILE CLUB D ITALIA nella CE.P.I.M. Centro Padano Interscambio Merci S.p.A.

BANDO DI GARA per la cessione delle azioni detenute dall AUTOMOBILE CLUB D ITALIA nella CE.P.I.M. Centro Padano Interscambio Merci S.p.A. BANDO DI GARA per la cessione delle azioni detenute dall AUTOMOBILE CLUB D ITALIA nella CE.P.I.M. Centro Padano Interscambio Merci S.p.A. PREMESSA L Automobile Club d Italia (di seguito, per brevità, anche

Dettagli

Prot. n. Piove di Sacco, 16/11/2015 Spett. le CASSA DI RISPARMIO DEL VENETO SPA Via Garibaldi, 43 35028 Piove di Sacco (Pd)

Prot. n. Piove di Sacco, 16/11/2015 Spett. le CASSA DI RISPARMIO DEL VENETO SPA Via Garibaldi, 43 35028 Piove di Sacco (Pd) Prot. n. Piove di Sacco, 16/11/2015 Spett. le CASSA DI RISPARMIO DEL VENETO SPA Via Garibaldi, 43 35028 Piove di Sacco (Pd) Oggetto: Lettera di invito a presentare l offerta per l affidamento del servizio

Dettagli

LA GIUNTA REGIONALE. SU proposta del Presidente della Regione Lazio; VISTO lo Statuto della Regione Lazio;

LA GIUNTA REGIONALE. SU proposta del Presidente della Regione Lazio; VISTO lo Statuto della Regione Lazio; OGGETTO: Assegnazione di fondi regionali alle Aziende Sanitarie, Ospedaliere e agli IRCCS pubblici destinati alla copertura finanziaria di interventi per la manutenzione straordinaria degli spazi funzionali,

Dettagli

Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 12-08-2015. Messaggio n. 5301

Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 12-08-2015. Messaggio n. 5301 Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 12-08-2015 Messaggio n. 5301 Allegati n.2 OGGETTO: Finanziamenti estinguibili dietro cessione del quinto della pensione

Dettagli

[SU CARTA INTESTATA DELLA BANCA / IMPRESA DI ASSICURAZIONI / SOCIETÀ DI INTERMEDIAZIONE FINANZIARIA]

[SU CARTA INTESTATA DELLA BANCA / IMPRESA DI ASSICURAZIONI / SOCIETÀ DI INTERMEDIAZIONE FINANZIARIA] Allegato 3 Schema di fideiussione [SU CARTA INTESTATA DELLA BANCA / IMPRESA DI ASSICURAZIONI / SOCIETÀ DI INTERMEDIAZIONE FINANZIARIA] Spett.le Ministero dell ambiente e della tutela del territorio e del

Dettagli

PROVINCIA DI COMO. Settore Bilancio e Personale Via Borgovico 148 22100 COMO

PROVINCIA DI COMO. Settore Bilancio e Personale Via Borgovico 148 22100 COMO PROVINCIA DI COMO Settore Bilancio e Personale Via Borgovico 148 22100 COMO AVVISO PER LA FORMAZIONE DI UN ELENCO DI OPERATORI FINANZIARI (BANCHE O INTERMEDIARI FINANZIARI) FINALIZZATO A FAVORIRE AI CREDITORI

Dettagli

CONTRATTO DI CESSIONE CREDITI. Tra. Crescent Italia S.r.l. in persona del legale rappresentante pro-tempore Sig

CONTRATTO DI CESSIONE CREDITI. Tra. Crescent Italia S.r.l. in persona del legale rappresentante pro-tempore Sig CONTRATTO DI CESSIONE CREDITI Tra Crescent Italia S.r.l. in persona del legale rappresentante pro-tempore Sig, con sede in Arezzo Piazzetta Sopra i Ponti 2, partita IVA di seguito anche Parte cessionaria

Dettagli

CONDIZIONI PER LA FRUIZIONE DELLA FUNZIONALITA DI INVIO ELETTRONICO DELLA FATTURA

CONDIZIONI PER LA FRUIZIONE DELLA FUNZIONALITA DI INVIO ELETTRONICO DELLA FATTURA CONDIZIONI PER LA FRUIZIONE DELLA FUNZIONALITA DI INVIO ELETTRONICO DELLA FATTURA PREMESSO CHE: 1. Nell ambito della propria attività di impresa, SKY Italia S.r.l. e la sua controllata Telecare S.r.l.

Dettagli

COMUNE DI LANCIANO ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI E GIOVANILI SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA Servizi Socio-Assistenziali AVVISO PUBBLICO

COMUNE DI LANCIANO ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI E GIOVANILI SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA Servizi Socio-Assistenziali AVVISO PUBBLICO Home Care Premium 2012 Comune di Lanciano COMUNE DI LANCIANO ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI E GIOVANILI SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA Servizi Socio-Assistenziali AVVISO PUBBLICO PER L ISTITUZIONE DI

Dettagli

SERVIZIO PERSONALE, INFORMATICA E COMUNICAZIONE AVVISO DI MOBILITA FRA ENTI

SERVIZIO PERSONALE, INFORMATICA E COMUNICAZIONE AVVISO DI MOBILITA FRA ENTI Comune di PISTOIA SERVIZIO PERSONALE, INFORMATICA E COMUNICAZIONE AVVISO DI MOBILITA FRA ENTI PER LA EVENTUALE COPERTURA DI N. 5 POSTI DI APPLICATO AMMINISTRATIVO CAT. B1 A TEMPO PIENO E INDETERMINATO

Dettagli

il Comune di Firenze (di seguito denominato Ente ) con sede in... - Codice fiscale..., rappresentata dal

il Comune di Firenze (di seguito denominato Ente ) con sede in... - Codice fiscale..., rappresentata dal CONVENZIONE-TIPO PER IL SOSTEGNO DELL'ACCESSO AL CREDITO DEI FORNITORI DEL COMUNE DI FIRENZE ATTRAVERSO LA CESSIONE PRO SOLUTO DEI CREDITI A FAVORE DI BANCHE OD INTERMEDIARI FINANZIARI AUTORIZZATI. Con

Dettagli

Soluzioni finanziarie per le farmacie

Soluzioni finanziarie per le farmacie dal 1985 Soluzioni finanziarie per le farmacie Maggio 2010 SIFIN S.r.l. SOCIETA DI INTERMEDIAZIONE FINANZIARIA e-mail: info@sifinitalia.it www.sifinitalia.it via C. Battisti, 10 40123 Bologna tel: 051.238126-fax:

Dettagli

SCONTO DI PORTAFOGLIO COMMERCIALE

SCONTO DI PORTAFOGLIO COMMERCIALE 1 FOGLIO INFORMATIVO SCONTO DI PORTAFOGLIO COMMERCIALE INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI SPINAZZOLA SOCIETA COOPERATIVA Sede legale: Corso Umberto I 65-76014 SPINAZZOLA (BT) Tel.

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI ENNA

PROVINCIA REGIONALE DI ENNA PROVINCIA REGIONALE DI ENNA C.F. 80000810863 Tel. 0935.521111 Fax 0935.500429 SETTORE I Affari Generali DIRIGENTE - Dott. Giuseppa Gatto Tel. 0935 521.215 Fax 0935 521217 Pec: protocollo@provincia.enna.it

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE

AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE Pubblicato sul BUR n.40 dell 1.9.2009 scadenza 11.9.2009 AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE Visto il D.lgs 30 marzo 2001, n.165, art. 7, comma 6 ove si prevede che per esigenze cui non possono far fronte con

Dettagli

Cessione 5 Linee Guida per la gestione dei contratti di finanziamento con cessione del quinto dello stipendio e delegazioni di pagamento

Cessione 5 Linee Guida per la gestione dei contratti di finanziamento con cessione del quinto dello stipendio e delegazioni di pagamento Cessione 5 Linee Guida per la gestione dei contratti di finanziamento con cessione del quinto dello stipendio e delegazioni di pagamento Premessa Le presenti Linee Guida forniscono indicazioni operative

Dettagli

BANDO DI GARA. Comune di Sirmione. P.zza Virgilio, 52 Sirmione (BS) t 030 9909110 / 116 f 030 9909101. www.comune.sirmione.bs.it

BANDO DI GARA. Comune di Sirmione. P.zza Virgilio, 52 Sirmione (BS) t 030 9909110 / 116 f 030 9909101. www.comune.sirmione.bs.it BANDO DI GARA PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO PROFESSIONALE PER GLI ADEMPIMENTI DI CARATTERE FISCALE/TRIBUTARIA E CONTABILE E ASSISTENZA NELLA GESTIONE DELL INVENTARIO COMUNALE periodo 1 aprile 2013/31

Dettagli

In caso di adesioni all OPSC per quantitativi di azioni superiori alle azioni oggetto dell Offerta, si farà luogo al riparto secondo il metodo

In caso di adesioni all OPSC per quantitativi di azioni superiori alle azioni oggetto dell Offerta, si farà luogo al riparto secondo il metodo Proposta di autorizzazione all acquisto di azioni ordinarie proprie, ai sensi dell art. 2357 del codice civile, dell art. 132 del D.Lgs. 58/1998 e relative disposizioni di attuazione, con la modalità di

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO RELATIVO ALL APPALTO SPECIFICO INDETTO DALLA REGIONE LAZIO PER LA FORNITURA DI PRODOTTI FARMACEUTICI (GARA FARMACI 2014)

CAPITOLATO TECNICO RELATIVO ALL APPALTO SPECIFICO INDETTO DALLA REGIONE LAZIO PER LA FORNITURA DI PRODOTTI FARMACEUTICI (GARA FARMACI 2014) CAPITOLATO TECNICO RELATIVO ALL APPALTO SPECIFICO INDETTO DALLA REGIONE LAZIO PER LA FORNITURA DI PRODOTTI FARMACEUTICI (GARA FARMACI 2014) 1. PREMESSA Il presente capitolato disciplina: - la fornitura

Dettagli

DEI BENI SEQUESTRATI E CONFISCATI ALLA CRIMINALITÀ ORGANIZZATA

DEI BENI SEQUESTRATI E CONFISCATI ALLA CRIMINALITÀ ORGANIZZATA ALLEGATO N. 3 ALLA DETERMINA N. 45/2014 MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA E NORME GENERALI PER LA GARA L Agenzia Nazionale per l amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati

Dettagli

PALERMO B A N D O D I G A R A 1-Ente appaltante: AMAP S.p.A. - Via Volturno n. 2 90138 - PALERMO- tel. 091-279316/279225 - fax 091-279228; indirizzo

PALERMO B A N D O D I G A R A 1-Ente appaltante: AMAP S.p.A. - Via Volturno n. 2 90138 - PALERMO- tel. 091-279316/279225 - fax 091-279228; indirizzo PALERMO B A N D O D I G A R A 1-Ente appaltante: AMAP S.p.A. - Via Volturno n. 2 90138 - PALERMO- tel. 091-279316/279225 - fax 091-279228; indirizzo e-mail: info@amapspa.it; indirizzo internet: www.amapspa.it;

Dettagli

CONDIZIONI DI FINANZIAMENTO

CONDIZIONI DI FINANZIAMENTO CONDIZIONI DI FINANZIAMENTO 1. Definizioni Nell ambito delle presenti Condizioni di Finanziamento, ciascuno dei seguenti termini, quando viene scritto con l iniziale maiuscola, sia al singolare che al

Dettagli

AUTOMOBILE CLUB PIACENZA Via Chiapponi n. 37 29100 Piacenza Tel. 0523.327114 Fax 0523.332802

AUTOMOBILE CLUB PIACENZA Via Chiapponi n. 37 29100 Piacenza Tel. 0523.327114 Fax 0523.332802 AUTOMOBILE CLUB PIACENZA Via Chiapponi n. 37 29100 Piacenza Tel. 0523.327114 Fax 0523.332802 Bando di gara per l affidamento del Servizio di Tesoreria e/o Cassa dell Ente per il periodo 01/07/2009 30/06/2013

Dettagli

NORME E CONDIZIONI OPZIONE PREMIUM TRUCK

NORME E CONDIZIONI OPZIONE PREMIUM TRUCK NORME E CONDIZIONI OPZIONE PREMIUM TRUCK TELEPASS (di seguito TLP) offre ai propri Clienti che abbiano sottoscritto il contratto TELEPASS collegato ad un contratto VIACARD di conto corrente (di seguito

Dettagli

Provincia Regionale di Trapani

Provincia Regionale di Trapani Provincia Regionale di Trapani CONVENZIONE PER IL SOSTEGNO DELL'ACCESSO AL CREDITO DEI FORNITORI DELLA PROVINCIA DI TRAPANI ATTRAVERSO LA CESSIONE PRO SOLUTO DEI CREDITI A FAVORE DI BANCHE OD INTERMEDIARI

Dettagli

FINANZIARIO E BANCARIO PER L ACQUISIZIONE DI UN FINANZIAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DEL PIANO MEZZI AZIENDALE.

FINANZIARIO E BANCARIO PER L ACQUISIZIONE DI UN FINANZIAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DEL PIANO MEZZI AZIENDALE. Pag. 1 di 6 CAPITOLATO SPECIALE RELATIVO AL SERVIZIO FINANZIARIO E BANCARIO PER L ACQUISIZIONE DI UN FINANZIAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DEL PIANO 1 Pag. 2 di 6 INDICE ART. 1 OGGETTO DEL CONTRATTO --------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

IL COMUNE DI GENOVA, di seguito per brevità, denominato Comune, con sede in via Garibaldi 9, Codice Fiscale 00856930102, rappresentato

IL COMUNE DI GENOVA, di seguito per brevità, denominato Comune, con sede in via Garibaldi 9, Codice Fiscale 00856930102, rappresentato CONTRATTO FRA IL COMUNE DI GENOVA E... PER L ESECUZIONE DEL SERVIZIO DI ACCOMPAGNAMENTO EDUCATIVO A FAVORE DI MINORI E NUCLEI DI NAZIONALITÀ STRANIERA SEGUITI DALL UFFICIO CITTADINI SENZA TERRITORIO PERIODO...

Dettagli

BANDO DEL 19 NOVEMBRE 2015 per la presentazione di proposte per l ammissione e la selezione dei Centri di Raccolta beneficiari del Programma

BANDO DEL 19 NOVEMBRE 2015 per la presentazione di proposte per l ammissione e la selezione dei Centri di Raccolta beneficiari del Programma per l erogazione di contributi per il potenziamento e Quali sono i possibili motivi che possono determinare l esclusione della domanda di ammissione presentata per il Bando? I possibili motivi che possono

Dettagli

Università Commerciale Luigi Bocconi. 27 Novembre 2012

Università Commerciale Luigi Bocconi. 27 Novembre 2012 Università Commerciale Luigi Bocconi 27 Novembre 2012 1 Indice CESSIONE PRO SOLUTO E PRO SOLVENDO: VANTAGGI E CRITICITA La causa del negozio: cessione a titolo oneroso, cessione solutoria, cessione a scopo

Dettagli

OGGETTO: CONVENZIONE PER IL SOSTEGNO DELL'ACCESSO AL CREDITO DEI FORNITORI DEL COMUNE DI RIVALTA DI TORINO

OGGETTO: CONVENZIONE PER IL SOSTEGNO DELL'ACCESSO AL CREDITO DEI FORNITORI DEL COMUNE DI RIVALTA DI TORINO Allegato sub A) alla deliberazione di G.C. n. 147 del 5 ottobre 2010 OGGETTO: CONVENZIONE PER IL SOSTEGNO DELL'ACCESSO AL CREDITO DEI FORNITORI DEL COMUNE DI RIVALTA DI TORINO Con la presente scrittura

Dettagli

COMUNE DI AGRIGENTO SETTORE X SERVIZIO SANITA

COMUNE DI AGRIGENTO SETTORE X SERVIZIO SANITA COMUNE DI AGRIGENTO SETTORE X SERVIZIO SANITA Bando di gara per pubblico incanto per la fornitura dello strumentario e materiale di consumo necessario ad attivare un ambulatorio per la sterilizzazione

Dettagli

NORME DI QUALIFICAZIONE 2013

NORME DI QUALIFICAZIONE 2013 SISTEMA DI QUALIFICAZIONE PER FORNITURE DI GAS NATURALE NORME DI QUALIFICAZIONE 2013 Premessa: Brescia Trasporti S.p.A. intende istituire un proprio sistema di qualificazione al fine di selezionare operatori

Dettagli

ACCORDO PER INTERVENTO MATURITY CON DILAZIONE DI PAGAMENTO AL DEBITORE CEDUTO. L anno 2011 il giorno.del mese di nei locali della Direzione Generale

ACCORDO PER INTERVENTO MATURITY CON DILAZIONE DI PAGAMENTO AL DEBITORE CEDUTO. L anno 2011 il giorno.del mese di nei locali della Direzione Generale ACCORDO PER INTERVENTO MATURITY CON DILAZIONE DI PAGAMENTO AL DEBITORE CEDUTO L anno 2011 il giorno.del mese di nei locali della Direzione Generale TRA L Azienda Sanitaria Provinciale di Catania, con sede

Dettagli

SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO SERVIZI ASSISTENZIALI SANITARI E ALTRI SERVIZI AUSILIARI

SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO SERVIZI ASSISTENZIALI SANITARI E ALTRI SERVIZI AUSILIARI 1 SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO SERVIZI ASSISTENZIALI SANITARI E ALTRI SERVIZI AUSILIARI Codice CIG L anno duemila, il giorno del mese di nella sede della Casa per Anziani Umberto I - Piazza della Motta

Dettagli

MODELLO DI FIDEIUSSIONE BANCARIA [SU CARTA INTESTATA DELLA BANCA]

MODELLO DI FIDEIUSSIONE BANCARIA [SU CARTA INTESTATA DELLA BANCA] MODELLO DI FIDEIUSSIONE BANCARIA [SU CARTA INTESTATA DELLA BANCA] Spett.le Ministero dell ambiente e della tutela del territorio e del mare Direzione Generale per lo Sviluppo Sostenibile, il Clima e l

Dettagli

CERTIFICAZIONE E COMPENSAZIONE DEI CREDITI VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

CERTIFICAZIONE E COMPENSAZIONE DEI CREDITI VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE CERTIFICAZIONE E COMPENSAZIONE DEI CREDITI VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE a cura del Dott. Vito e in Bitonto (BA) Con il decreto legge 29 novembre 2008, n. 185 (art. 9, co. 3-bis) sono state introdotte

Dettagli

BANDO DI GARA per la stipula di convenzione per l affidamento del servizio di cassa C.I.G. Z2A07174F6. Prot. n. 9691/C14 Saronno, 07.11.

BANDO DI GARA per la stipula di convenzione per l affidamento del servizio di cassa C.I.G. Z2A07174F6. Prot. n. 9691/C14 Saronno, 07.11. BANDO DI GARA per la stipula di convenzione per l affidamento del servizio di cassa C.I.G. Z2A07174F6 Prot. n. 9691/C14 Saronno, 07.11.2012 A Banca Popolare di Bergamo Gruppo B.P.U. S.p.A. Via Micca Pietro,

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI PROVINCIA DI OLBIA TEMPIO

COMUNE DI GOLFO ARANCI PROVINCIA DI OLBIA TEMPIO AVVISO INDAGINE DI MERCATO OGGETTO: Indagine di mercato propedeutica alle procedure per l affidamento del Servizio di trasporto alunni scuola dell obbligo con scuolabus ai sensi dell art. 125, comma 11,

Dettagli

CONTRATTO DI PRESTITO SOCIALE della Cooperativa Solidarietà Soc. Coop. di Volontariato Sociale a r.l..

CONTRATTO DI PRESTITO SOCIALE della Cooperativa Solidarietà Soc. Coop. di Volontariato Sociale a r.l.. COPIA PER IL RICHIEDENTE CONTRATTO DI PRESTITO SOCIALE della Cooperativa Solidarietà Soc. Coop. di Volontariato Sociale a r.l.. Il sottoscritto.............., codice fiscale., nato a......, il / /, domiciliato

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI PALERMO

PROVINCIA REGIONALE DI PALERMO PROVINCIA REGIONALE DI PALERMO DIREZIONE TESORO OGGETTO: CONVENZIONE PER IL SOSTEGNO DELL'ACCESSO AL CREDITO DEI FORNITORI DELLA PROVINCIA DI PALERMO ATTRAVERSO LA CESSIONE PRO SOLUTO DEI CREDITI A FAVORE

Dettagli

COMUNE DI VALENZA Provincia di Alessandria. REGOLAMENTO di MOBILITA ESTERNA

COMUNE DI VALENZA Provincia di Alessandria. REGOLAMENTO di MOBILITA ESTERNA COMUNE DI VALENZA Provincia di Alessandria REGOLAMENTO di MOBILITA ESTERNA TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Oggetto del regolamento TITOLO II MOBILITA ESTERNA Articolo 2 Le assunzioni tramite

Dettagli

GUIDA PRATICA ALLO SMOBILIZZO DEI CREDITI NEI CONFRONTI DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

GUIDA PRATICA ALLO SMOBILIZZO DEI CREDITI NEI CONFRONTI DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE GUIDA PRATICA ALLO SMOBILIZZO DEI CREDITI NEI CONFRONTI DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE 1 LA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI Come funziona 2 LO SMOBILIZZO DEI CREDITI Le operazioni previste Condizioni economiche

Dettagli

il Comune di Calatafimi Segesta (di seguito denominato Ente ) con sede in... - Codice fiscale..., rappresentata dal

il Comune di Calatafimi Segesta (di seguito denominato Ente ) con sede in... - Codice fiscale..., rappresentata dal Allegato A CONVENZIONE-TIPO PER IL SOSTEGNO DELL'ACCESSO AL CREDITO DEI FORNITORI DEL COMUNE DI CALATAFIMI SEGESTA ATTRAVERSO LA CESSIONE PRO SOLUTO DEI CREDITI A FAVORE DI BANCHE OD INTERMEDIARI FINANZIARI

Dettagli

Sistema Accordo Pagamenti

Sistema Accordo Pagamenti REGIONE LAZIO Dipartimento Economico ed Occupazionale Direzione Economia e Finanza Sistema Accordo Pagamenti - Aziende di Service - Procedura di Test e Validazione flussi xml Versione 1.0 Data : 04 Maggio

Dettagli

Con la presente scrittura tra

Con la presente scrittura tra CONVENZIONE PER IL SOSTEGNO DELL'ACCESSO AL CREDITO DEI FORNITORI DEL COMUNE DI SALERNO Con la presente scrittura tra Il Comune di... (qui di seguito il "Comune") con sede in Codice fiscale... rappresentata

Dettagli

PROT. n. 4084 /B15 Umbertide,16 ottobre 2013 LETTERA DI INVITO ALLA PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE

PROT. n. 4084 /B15 Umbertide,16 ottobre 2013 LETTERA DI INVITO ALLA PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE PROT. n. 4084 /B15 Umbertide,16 ottobre 2013 LETTERA DI INVITO ALLA PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE BANDO DI GARA STIPULA DI CONVENZIONE PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA TRIENNIO 01.01.2014 31.12.2016

Dettagli

L Intermediario Depositario

L Intermediario Depositario Scheda di Richiesta n. OBBLIGO DI ACQUISTO Ai sensi dell articolo 108, comma 2, del D. Lgs. n. 58/98, come successivamente modificato avente per oggetto massime n. 6.126.378 azioni ordinarie di Ergo Previdenza

Dettagli

Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 12-08-2015. Messaggio n. 5301

Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 12-08-2015. Messaggio n. 5301 Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 12-08-2015 Messaggio n. 5301 Allegati n.2 OGGETTO: Finanziamenti estinguibili dietro cessione del quinto della pensione

Dettagli

FATTURAZIONE ELETTRONICA Domande Frequenti

FATTURAZIONE ELETTRONICA Domande Frequenti FATTURAZIONE ELETTRONICA Domande Frequenti COS E LA FATTURAZIONE ELETTRONICA? E la trasmissione delle fatture e degli eventuali allegati di dettaglio a mezzo di sistemi informatici in luogo del tradizionale

Dettagli

Avviso di posticipazione dell assemblea ordinaria e straordinaria

Avviso di posticipazione dell assemblea ordinaria e straordinaria DMAIL GROUP S.p.A. Sede legale e amministrativa: Via San Vittore n. 40 20123 MILANO (MI) - Capitale Sociale: 15.300.000,00 euro C.F. P.IVA e Registro delle Imprese: 12925460151 Sito internet: www.dmailgroup.it

Dettagli

Cessione 5 Linee Guida per la gestione dei contratti di finanziamento con cessione del quinto dello stipendio e delegazioni di pagamento

Cessione 5 Linee Guida per la gestione dei contratti di finanziamento con cessione del quinto dello stipendio e delegazioni di pagamento Cessione 5 Linee Guida per la gestione dei contratti di finanziamento con cessione del quinto dello stipendio e delegazioni di pagamento Premessa Le presenti Linee Guida forniscono indicazioni operative

Dettagli

AVVISO PRESTITO PERSONALE PRINCIPALI NORME DI TRASPARENZA

AVVISO PRESTITO PERSONALE PRINCIPALI NORME DI TRASPARENZA AVVISO PRESTITO PERSONALE PRINCIPALI NORME DI TRASPARENZA L AVVISO RIGUARDA LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI DISCIPLINATA DAL D.LGS.385/1993 (TESTO UNICO BANCARIO T.U.B.) E DALLE ISTRUZIONI

Dettagli

Norme per la trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari ai sensi degli articoli n. 115 e seguenti T.U.B.

Norme per la trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari ai sensi degli articoli n. 115 e seguenti T.U.B. Foglio Informativo n UF01 Aggiornamento n 21 ultimo aggiornamento 09/01/2015 Norme per la trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari ai sensi degli articoli n. 115 e seguenti T.U.B.

Dettagli