Studio Fiam S.A. Gestioni e consulenze aziendali

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Studio Fiam S.A. Gestioni e consulenze aziendali"

Transcript

1 INVESTIRE IN SVIZZERA ASPETTI LEGALI E FISCALI Febbraio

2 1. INTRODUZIONE INFORMAZIONI GENERALI ASPETTI LEGALI SCELTA DELLA FORMA GIURIDICA E TIPOLOGIA SOCIETARIA SOCIETÀ A GARANZIA LIMITATA SOCIETÀ ANONIMA SUCCURSALI DI SOCIETÀ ESTERE REGISTRO DI COMMERCIO NORME CONTABILI E DEPOSITO DEI BILANCI ASPETTI FISCALI NOZIONI GENERALI IMPOSTA DI BOLLO IMPOSTA SUL REDDITO IMPOSTA SUL CAPITALE IMPOSTA IMMOBILIARE IMPOSTA PREVENTIVA IMPOSTA SUL VALORE AGGIUNTO SOCIETÀ A TASSAZIONE SPECIALE PROMOVIMENTO DEGLI INVESTIMENTI MERCATO DEL LAVORO PERMESSI DI LAVORO, DI DOMICILIO E DI DIMORA ONERI SOCIALI ACQUISTO DI BENI IMMOBILI TRATTATI CONTRO LA DOPPIA IMPOSIZIONE

3 1. Introduzione Scopo di questa pubblicazione è di dare una panoramica delle condizioni generali d investimento in Svizzera, illustrando in particolare i principali aspetti fiscali legati alla costituzione di una società in Svizzera. Considerando il carattere generale e sintetico di questa pubblicazione e la larga autonomia legislativa dei Cantoni svizzeri, nessuna decisione potrà essere presa solamente sulla base delle indicazioni qui contenute, ma ogni caso concreto dovrà essere studiato in dettaglio. 2. Informazioni generali La tradizionale apertura verso i mercati esteri ha portato la Svizzera a stringere delle strette relazioni commerciali con tutti i maggiori paesi industrializzati. La Svizzera è stata tra i membri fondatori dell Associazione Europea di Libero Scambio (AELS), è membro dell OCSE e del GATT, ha sottoscritto già dal 1972 un accordo con la C.E. per la creazione di una zona europea di libero scambio e coopera attivamente con il Fondo Monetario Internazionale e la Banca Mondiale. Di tradizioni neutrali, la Svizzera non è parte della C.E., benché i numerosi accordi con la C.E. o con singoli paesi membri e la stretta interdipendenza economica creano di fatto un avvicinamento delle rispettive legislazioni. La Svizzera è uno dei centri finanziari e di servizi più importanti al mondo e la sua valuta è da considerarsi tra le più forti. La Costituzione Federale garantisce la libertà di commercio, limitata solo in alcuni settori particolari. La sua posizione al centro dell Europa, la stabilità politica ed economica, un sistema di trasporti e di telecomunicazioni altamente sviluppato, la qualificazione e la motivazione del personale, l elevato numero di ore lavorative annuali, il livello qualitativo della sua produzione, la produttività, la pace sociale e la conseguente mancanza di scioperi, un sistema bancario molto sviluppato, il segreto bancario e quello professionale per avvocati e notai, i bassi costi del capitale e la relativamente bassa fiscalità rendono la Svizzera molto competitiva per insediamenti di imprese e di centri di servizi. La Svizzera è uno stato federale formato da 26 Cantoni con una larga autonomia legislativa. Le competenze sono suddivise tra Confederazione, Cantoni e Comuni: quelle della Confederazione sono definite esaustivamente nella Costituzione, tutte le altre sono prerogativa cantonale. 3. Aspetti legali 3.1 Scelta della forma giuridica e tipologia societaria Il Codice svizzero delle Obbligazioni (CO) prevede, oltre alla ditta individuale, le seguenti forme societarie: - società semplice - società in nome collettivo - società in accomandita - società anonima - società in accomandita per azioni - società a garanzia limitata - società cooperativa 3

4 L iscrizione al registro di commercio è obbligatoria per tutte le forme societarie, ad eccezione della società semplice. Unicamente nel caso di una ditta individuale, si può rinunciare all iscrizione nel caso in cui l attività commerciale non supera CHF annui. La scelta della forma giuridica più confacente dipende da molti fattori. A determinate condizioni è possibile una sua successiva modifica. In pratica, le forme giuridiche di maggiore interesse per un investitore straniero sono la società a garanzia limitata e la società anonima. Le altre forme giuridiche non verranno quindi trattate qui di seguito. La costituzione della società (persona giuridica) avviene con atto pubblico notarile, previo il versamento del capitale sociale su un conto dedicato presso una banca Svizzera, la quale riverserà i fondi sul conto corrente societario dopo avvenuta costituzione. Il capitale sociale può anche venir liberato tramite conferimento in natura, è però necessario un atto di conferimento scritto e un atto di costituzione verificato da un revisore abilitato. L iscrizione a registro di commercio è costitutiva, i soci fondatori possono però già operare a nome della costituenda società, rispondendo nel qual caso personalmente degli impegni contratti fino alla loro cessione alla nuova società. I tempi di costituzione sono normalmente di 1 settimana. 3.2 Società a garanzia limitata Benché i recenti cambiamenti della legislazione abbiano reso più attraente questa forma sociale, essa rimane di interesse limitato se paragonata alla società anonima, in particolar modo per gli investitori stranieri. Verranno quindi descritti per completezza solo gli aspetti principali. La società a garanzia limitata (Sagl) deve avere almeno un socio. I soci possono essere sia persone fisiche che giuridiche. La Sagl ha personalità giuridica propria ed una ditta (ragione sociale) propria. Il capitale sociale minimo è CHF , di cui almeno il 50 % versato. Il valore nominale delle quote sociali non può essere inferiore a CHF 100. Non vi è più alcun limite massimo del capitale sociale (precedentemente CHF ). Nonostante la legge limita la responsabilità della Sagl al proprio patrimonio sociale, lo statuto può prevedere ulteriori obblighi per i singoli soci. L iscrizione al registro di commercio è obbligatoria e comprende, a differenza della società anonima, anche il nome dei singoli soci con indicazione della propria quota sociale. La trasmissione delle quote avviene in forma scritta e secondo le modalità definite nello statuto. I soci e gli amministratori possono essere anche stranieri, almeno una persona autorizzata a rappresentare la società deve però essere residente in Svizzera. Rispetto alla società anonima una Sagl permette una maggiore personalizzazione dello statuto e richiede pertanto un attenta definizione dello statuto e dei regolamenti di organizzazione. 3.3 Società anonima La società anonima (SA) è una persona giuridica con ragione sociale propria, il cui capitale (capitale azionario) si divide in parti (azioni) e per i debiti della quale risponde esclusivamente il patrimonio sociale. 4

5 Il capitale azionario minimo è CHF Almeno il 20 % del capitale azionario deve essere liberato alla costituzione, al minimo però CHF Le azioni possono essere sia al portatore che nominative, il valore nominale minimo è CHF 0,01. Nel caso di azioni nominative la società deve tenere un libro soci, e il loro trasferimento può essere vincolato all adempimento di determinate condizioni. Normalmente si opta per azioni al portatore in quanto possono venire trasferite più facilmente tramite semplice cessione del titolo ed offrono il vantaggio della completa anonimità dell azionista. Azioni al portatore non possono però venire emesse se il capitale sociale non è stato interamente liberato. Con le recenti modifiche della legge è possibile costituire una SA già sin dall inizio con un solo socio, che può anche essere rappresentato fiduciariamente da terzi. La costituzione di una SA avviene con atto pubblico previo versamento del capitale sociale su un conto bloccato presso una banca. Il capitale sociale può anche venir versato in natura, è però necessario un atto di conferimento scritto e un atto di costituzione verificato da un revisore. Al momento della costituzione (o in caso di successivi aumenti) è dovuta la tassa di bollo dell 1 % sul capitale sociale, se superiore a CHF Se il capitale sociale è inferiore a questo importo l imposta di bollo non è dovuta. Lo statuto contiene obbligatoriamente: ragione sociale, sede, scopo sociale, capitale azionario e eventuali conferimenti, numero delle azioni e loro valore nominale, tipo di azioni emesse, norme relative alla convocazione dell assemblea generale, diritto di voto, organi della società e forma delle pubblicazioni sociali. Inoltre, a seguito delle recenti modifiche nella legge, lo statuto deve comprendere la decisione dell assemblea generale in merito alla forma della revisione contabile (vedi sotto punto 4.1). Gli organi della società sono l assemblea generale degli azionisti, il consiglio di amministrazione e l ufficio di revisione. L assemblea generale degli azionisti è l organo supremo della società e si riunisce almeno una volta all anno, entro sei mesi dalla chiusura dell esercizio (assemblea ordinaria), o su richiesta di azionisti rappresentanti almeno 10 % del capitale sociale, del consiglio di amministrazione o dell ufficio di revisione (assemblea straordinaria). L assemblea generale ha i seguenti poteri inalienabili: approvazione e modifica dello statuto, nomina del consiglio di amministrazione e dei membri dell ufficio di revisione, approvazione del conto annuale (bilancio, conto economico e allegato), delibera sull impiego dell utile e determinazione del dividendo, discarico al consiglio di amministrazione, altri compiti definiti dallo statuto societario. Il consiglio di amministrazione (CdA) si occupa della conduzione degli affari e della rappresentanza della società verso l esterno. Può delegare parte dei suoi compiti a singoli membri o a terzi fissandone le competenze in un regolamento di organizzazione, la legge prevede però determinati compiti inalienabili. Esso si compone di uno o più membri che non devono necessariamente essere azionisti. Almeno un membro del CdA oppure un direttore autorizzato a rappresentare la società deve avere il domicilio in Svizzera. Non vi sono vincoli di nazionalità o simile. L ufficio di revisione può essere sia una persona fisica che giuridica, premesso che sia autorizzato ad esercitare la professione dall autorità di vigilanza sui revisori contabili. Inoltre, deve essere indipendente e in certi casi soddisfare determinati requisiti professionali. L ufficio di revisione verifica il conto annuale e la tenuta della contabilità, come pure la proposta d impiego dell utile di bilancio, e ne riporta l esito in una relazione scritta indirizzata all assemblea generale degli azionisti. Per ulteriori dettagli vedi sotto punto

6 3.4 Succursali di società estere Non ci sono particolari restrizioni ad operare come succursale di una ditta estera. La succursale è sottoposta al diritto svizzero e deve essere iscritta al registro di commercio, ha quindi l obbligo di tenere la contabilità e di allestire i bilanci in CHF. Almeno una persona autorizzata a rappresentare la succursale deve essere domiciliata in Svizzera. Una succursale soggiace alle imposte svizzere. L utile imponibile corrisponde normalmente all utile determinato dalla contabilità della succursale. Una compensazione con perdite della sede estera della società non è ammessa. Sulla distribuzione dell utile non viene trattenuta l imposta preventiva. 3.5 Registro di commercio Tutte le imprese e le persone esercitanti un attività commerciale in Svizzera hanno l obbligo di iscrizione al registro di commercio, in alcuni casi (ad es. per la SA e la Sagl) l iscrizione è necessaria all ottenimento della personalità giuridica. Il registro di commercio può essere consultato da chiunque e le iscrizioni sono pubblicate sul Foglio Ufficiale. L iscrizione avviene dove si trova la sede sociale, nel caso di una succursale anche dove quest ultima ha la sua sede. L iscrizione comprende tra l altro la ragione sociale, la sede e il diritto di firma. Nel caso di una società anonima anche il capitale sociale, il valore nominale, il consiglio di amministrazione, l ufficio di revisione e la forma della revisione stessa (vedi sotto punto 4.1), nel caso di una società a garanzia limitata anche il nome dei soci, il valore delle loro quote e il nominativo dei gerenti. L iscrizione al registro di commercio comporta l obbligo di tenere la contabilità secondo i principi generalmente ammessi dalla pratica commerciale. 4. Norme contabili e prescrizioni legali In Svizzera non esiste l obbligo di depositare il conto annuale presso un istituto statale o simile. Le norme contabili Svizzere sono definite nel Codice delle Obbligazioni, attualmente è in elaborazione una legge specifica inerente i principi contabili e l allestimento del conto annuale. La norma contabile di maggior rilevanza è il principio della prudenza. A differenza infatti dei paesi della C.E. e dei paesi anglosassoni, dove vige il principio della true and fair view, è ammessa la costituzione di riserve occulte a carico degli utili, con lo scopo di garantire una maggiore protezione dei creditori. Il limite massimo delle riserve occulte ammesse è stabilito dalle norme di valutazione fiscale. Le riserve occulte vengono normalmente costituite su: - magazzino (forfettariamente fino a 1/3 del valore lordo); - debitori (forfettariamente fino a 5 % dei debitori svizzeri e 10 % di quelli esteri); - sostanza fissa materiale (ammortamenti accelerati); La costituzione di queste riserve permette in particolare in fase di espansione di posticipare il carico fiscale, con conseguente miglioramento della liquidità. Un eventuale effetto netto sul risultato economico a seguito dello scioglimento di queste riserve occulte è da riportare nell allegato al conto annuale. 6

7 4.1 Revisione contabile Dal 2008, con l entrata in vigore della modifica al diritto societario, l obbligo di revisione per le SA è venuto a cadere. La nuova normativa non si limita più alla forma giuridica della società, bensì si basa sull importanza economica delle società, indistintamente dalla forma legale. L obbligo di revisione ordinaria è definito per le società che adempiono almeno uno dei seguenti criteri: - i cui titoli sono quotati in borsa - che sono debitrici di un prestito in obbligazioni - società obbligate ad allestire un conto di gruppo Per i primi due punti sono soggette a revisione ordinaria anche società che contribuiscono almeno per il 20% degli attivi o della cifra d affari al conto di gruppo. Inoltre sono soggette a revisione ordinaria, le società che in due anni consecutivi superano 2 dei seguenti parametri: - somma di bilancio CHF cifra d affari CHF posti di lavoro a tempo pieno in media annua Anche se questi parametri non sono raggiunti, lo statuto può prevedere una revisione ordinaria. Inoltre, soci della società che rappresentano almeno il 10% del capitale sociale possono richiedere una revisione ordinaria. Le società che non adempiono i criteri per una revisione ordinaria, sono soggette ad una revisione limitata, questa è paragonabile ad un review secondo gli standard internazionali di revisione (ISA). Unicamente nel caso di società soggette a revisione limitata è possibile rinunciare totalmente alla revisione, premesso che la società non impieghi più di 10 posti di lavoro a tempo pieno in media annua e che tutti gli azionisti siano d accordo. Questa decisione è da comunicare al registro di commercio per iscritto, che provvederà alla pubblicazione della stessa e all iscrizione. 5. Aspetti fiscali 5.1 Nozioni generali Le imposte più importanti a livello societario sono: imposta di bollo, imposta sull utile, imposta sul capitale, imposta immobiliare, imposta preventiva e imposta sul valore aggiunto. L imposizione avviene a tre livelli: - Federale - Cantonale - Comunale (espressa normalmente come percentuale dell imposizione cantonale) Ogni cantone ha la sua legislazione tributaria, che può variare non solo per quanto concerne l aliquota ma anche in relazione al calcolo dell utile e del capitale imponibile e del sistema applicato (progressivo o proporzionale, computo delle perdite riportate, deduzioni, basi temporali, ecc.). Questa pubblicazione può quindi solo dare delle indicazioni di carattere generale. 7

8 Le autorità fiscali sono generalmente ben disposte a discutere la situazione fiscale del contribuente, è quindi sempre consigliabile discutere in anticipo casi e situazioni particolari. 5.2 Imposta di bollo L imposta di bollo federale è dovuta sul capitale sociale al momento della costituzione e sui suoi successivi aumenti. L aliquota è dell 1%, ma non è dovuta sui primi CHF di capitale sociale. L imposta di bollo Cantonale è dovuta su determinate transazioni, quali: a) Contratti per scrittura privata enumerati dalla legge - contratti che hanno come oggetto il trasferimento di proprietà - mutui di denaro o di altre cose fungibili - appalti di qualsiasi natura - mediazione immobiliare b) Gli atti notarili c) Le cartelle ipotecarie d) Specifici documenti bancari enumerati dalla legge (qui non meglio specificati) Il Cantone preleva un imposta pari all 1%o sul valore della transazione determinante, oppure a tariffa fissa per atti ufficiali. 5.3 Imposta sull utile Per quanto riguarda la determinazione dell utile si rimanda ai cenni descritti al punto 4. L imposta federale è dovuta con un aliquota nominale dell 8,5% (l aliquota reale è inferiore poiché le imposte sono considerati costi deducibili). L imposta cantonale varia da cantone a cantone (vedi sopra punto 5.1), e può essere sia proporzionale che progressiva in funzione del rapporto tra utile imponibile e mezzi propri. L imposta comunale è espressa in percento dell imposta cantonale. Le imposte sono normalmente deducibili dall utile imponibile, riducendo quindi l aliquota fiscale effettiva. Le perdite possono venire riportate per un certo numero di anni a dipendenza del cantone, e per 7 anni a livello federale. Utili da dividendi e da plusvalenze su partecipazioni sono normalmente esenti da imposte in relazione al rapporto tra redditi da dividendi e altri redditi (lordi o netti). L aliquota massima effettiva (federale, cantonale e comunale) può variare tra ca. 13 % e 33 %. 5.4 Imposta sul capitale L imposta sul capitale è normalmente calcolata sul valore del capitale sociale e delle riserve, ed è dovuta solo a livello cantonale (aliquota tra 1%o e 3%o) e comunale (calcolata in percento, normalmente 60% - 100%, dell imposta cantonale). 5.5 Imposta immobiliare Non esiste alcuna imposta immobiliare a livello federale e solo circa la metà dei cantoni svizzeri prelevano un imposta immobiliare (ca. 1 %o - 2 %o sul valore fiscale della proprietà immobiliare situata nel cantone). 8

9 L imposizione dei plusvalori immobiliari al momento dell alienazione, quali redditi imponibili in via ordinaria o separatamente, varia pure da cantone a cantone. 5.6 Imposta preventiva L imposta preventiva viene prelevata su: - distribuzione di utili (incluso utili da liquidazione, distribuzioni mascherate di utile e emissione di azioni gratuite) - interessi maturati su conti bancari in Svizzera - interessi su obbligazioni emesse da istituti o società domiciliati in Svizzera Non esiste imposta preventiva su interessi pagati su prestiti a società svizzere o su royalties e diritti di licenza. L aliquota applicabile è 35%. L imposta preventiva, pagabile dalla società entro 30 giorni dalla distribuzione dell utile, viene rimborsata ai contribuenti e alle società imponibili in Svizzera che hanno dichiarato regolarmente il reddito colpito dall imposta preventiva. Alle persone fisiche e alle società estere l imposta preventiva svizzera può venire ridotta o eliminata completamente in applicazione dei numerosi trattati contro la doppia imposizione conclusi dalla Svizzera (vedi sotto punto 10). 5.7 Imposta sul valore aggiunto L imposta sul valore aggiunto (IVA) è stata introdotta con effetto dal (in sostituzione della precedente imposta sulla cifra d affari) ed è dovuta su beni e servizi venduti o importati in Svizzera. Le esportazioni sono esenti. Dal sono state introdotte le nuove regole in merito al luogo della prestazione di servizi, per allinearsi alla normativa Europea. Con la recente revisione della legge IVA, chiunque esercita un attività commerciale è assoggettato all IVA. I piccoli commerci (cifra d affari inferiore a CHF ) possono richiedere l esenzione dall assoggettamento tramite richiesta scritta all Amministrazione Federale delle Contribuzioni (AFC). Procedure semplificate (es. aliquota saldo) esistono per piccole attività, previa autorizzazione da parte dell AFC. Le aliquote applicabili sono: - 0 % su alcuni beni esenti (ad es. assicurazioni, affitti e vendite di beni immobili, la maggioranza delle operazioni bancarie, servizi postali, cure mediche, assicurazioni sociali, educazione, sport, ecc.): - 2,5 % (es. prodotti farmaceutici, giornali e riviste, cibo e bevande, ecc.); - 3,8 % su alcune prestazioni legate al turismo; - 8,0 % su tutti gli altri beni e servizi. L IVA è calcolata trimestralmente entro 60 giorni dalla fine del trimestre e viene pagata entro 30 giorni. Nel caso delle aliquote saldo il conteggio avviene semestralmente. 6. Società a tassazione speciale La legislazione fiscale prevede diverse forme di società a tassazione ridotta, che sottostanno alla stessa normativa delle normali società ma che godono di particolari vantaggi fiscali. In molti casi possono 9

10 venire utilizzati i trattati contro la doppia imposizione stipulati dalla Svizzera, a condizione che vengano rispettati i criteri contro l uso abusivo stabiliti dal Consiglio Federale (vedi sotto punto 10). Esse possono quindi rappresentare, all interno di gruppi internazionali o singolarmente, delle valide alternative o delle soluzioni complementari a strutture equivalenti sviluppate da altri paesi. Le società a tassazione speciale sono: - la società holding - la società di amministrazione - la società di servizi La normativa relativa è cantonale e può quindi variare sostanzialmente da cantone a cantone. Per una descrizione particolareggiata di queste società si rimanda al nostro opuscolo Società svizzere a tassazione speciale. 7. Promovimento degli investimenti Aiuti agli investimenti e a nuovi insediamenti industriali vengono concessi a livello federale, cantonale e comunale. Questi variano da regione a regione, in linea di principio possono venire concessi i seguenti aiuti: - fidejussione su prestiti bancari (fino a 1/3 dell investimento) - contributi ai costi finanziari - sgravi fiscali - sussidi a fondo perso sul valore totale dell investimento materiale e immateriale (fino a 25%) - contributi ai costi di formazione del personale - sussidi aggiuntivi per investimenti in zone economicamente minacciate, di montagna, ecc. - contributi per la certificazione di qualità - contributi ai costi di partecipazione a fiere, cataloghi collettivi, ecc.. - contributi sugli oneri sociali dovuti dall azienda 8. Mercato del lavoro 8.1 Permessi di lavoro, di domicilio e di dimora Stranieri che intendono vivere e lavorare in Svizzera necessitano di un permesso di lavoro e di dimora. A seguito della sottoscrizione egli accordi di Schengen, per i cittadini UE vale il principio della libera circolazione delle persone. Per cittadini non appartenenti alla UE, la concessione di un permesso di lavoro dipende essenzialmente dalla disponibilità di manodopera equivalente in Svizzera. In caso di nuovi insediamenti vengono normalmente concessi i permessi necessari. Speciali regolamentazioni esistono per i frontalieri. E pure possibile ottenere dei permessi di lavoro a tempo determinato (es. 120 giorni non consecutivi all anno), rinnovabili annualmente. Permessi di dimora sono sempre limitati nel tempo (un anno), ma possono venire prorogati su richiesta. Dopo 5 anni può venir richiesto un permesso di domicilio. 10

11 8.2 Oneri sociali Il sistema delle assicurazioni sociali prevede la trattenuta dal salario del premio per l assicurazione vecchiaia e superstiti (AVS), per l assicurazione contro la disoccupazione (AD) e per l assicurazione infortuni professionali (Lainf). Il costo per il datore di lavoro è mediamente di ca. 11,1%, quello per il dipendente di ca. 9,2% del salario lordo. La cassa pensione è obbligatoria per tutti i dipendenti, il premio medio a carico del datore di lavoro è ca. 7% fino a un salario massimo di CHF (i premi effettivi sono individuali per ogni singola società a dipendenza del tipo di contratto stipulato con la società di assicurazione). Non esiste una normativa sull indennità di fine lavoro paragonabile a quella di altri paesi della C.E. 9. Acquisto di beni immobili Al fine di moderare gli effetti sui prezzi degli immobili e dei terreni dovuti ad un eccesso di domanda, l acquisto di beni immobili in Svizzera da parte di cittadini stranieri o di società in cui tali persone occupano una posizione preponderante è stata soggetta per molti anni ad autorizzazione sulla base della Legge federale sull acquisto di fondi da parte di persone all estero. E equiparato all acquisto di un bene immobile anche la partecipazione a società i cui attivi sono costituiti per più di un terzo da beni immobili in Svizzera. A partire dal questa legge è stata sostanzialmente modificata, in particolare: - non è più soggetto ad autorizzazione l acquisto della residenza primaria da parte di stranieri residenti o dimoranti in Svizzera; - le limitazioni riguardanti la metratura massima di residenze primarie di cittadini stranieri sono state abolite, fermo restante che non si sia di fronte a possibili speculazioni edilizie; - l acquisto di immobili adibiti a scopi aziendali non è più soggetto ad autorizzazione (sia che siano utilizzati in proprio, sia che vengano riaffittati). Restano soggetti ad autorizzazione per contro l acquisto di residenze di vacanza e gli acquisti a carattere speculativo (compra vendita). 10. Trattati contro la doppia imposizione La Svizzera ha concluso numerosi trattati contro la doppia imposizione. E da notare al riguardo che solamente il trattato con gli USA prevede lo scambio di informazioni, e solamente i trattati con l Italia, la Germania, la Francia e il Belgio contengono delle clausole specifiche relative all utilizzo abusivo di questi trattati. Il Consiglio Federale ha emanato delle disposizioni che caratterizzano l utilizzo abusivo di un trattato contro la doppia imposizione. Questo è dato quando i ricavi per cui si richiede uno sgravio: a) vengono utilizzati in maniera preponderante per soddisfare diritti di persone che non avrebbero avuto diritto ad utilizzare la convenzione; b) sono a beneficio di una persona giuridica con sede in Svizzera in cui persone che non avrebbero avuto diritto ad utilizzare la convenzione partecipano direttamente o indirettamente in maniera preponderante, e che non procedono a distribuzioni appropriate di dividendi; c) sono a beneficio di un fiduciante, sulla base di un contratto fiduciario, che non avrebbe avuto diritto ad utilizzare la convenzione; 11

12 d) sono a beneficio di una fondazione di famiglia con sede in Svizzera o a una società di persone con sede in Svizzera senza però svolgervi un impresa in cui persone che non avrebbero avuto diritto ad utilizzare la convenzione sono interessate in maniera preponderante. Nel caso l imposta alla fonte estera non potesse venire completamente rimborsata sulla base del trattato contro la doppia imposizione, è normalmente possibile un computo dell imposta residua con le imposte dovute in Svizzera. I paesi con cui la Svizzera ha concluso trattati contro la doppia imposizione sono elencati nella tabella seguente. Con i paesi dell UE è inoltre in vigore l accordo sull Euroritenuta, che prevede a determinate condizioni la completa esenzione dalla ritenuta sui dividendi pagati. 12

13 Trattati contro la doppia imposizione conclusi dalla Svizzera (situazione al ) Nazione Nazione Nazione Albania Algeria Antigua e Barbuda Argentina (non in vigore) Armenia Australia ** Austria Azerbaigian Bangladesh Barbados Bielorussia Belgio Belize Bulgaria + Canada * Chile Cina Colombia (non in vigore) + Corea del Sud Costa d Avorio Croazia * Danimarca Dominica Ecuador Egitto Estonia Filippine * Finlandia * Francia Gambia Georgia (non in vigore) + Germania Ghana + Giappone Granada + Grecia Hong Kong (non in vigore) + India Indonesia Iran Irlanda Islanda Italia Israele Jamaica + Kazakistan Kirghizistan Kenya Kuwait Lettonia Liechtenstein Lituania Lussemburgo Macedonia Malesia Malawi + Malta (non in vigore) * Messico Moldavia Mongolia Montenegro Montserrat Marocco * Norvegia Nuova Zelanda Oman Paesi Bassi Pakistan + Polonia Portogallo * Qatar + Regno Unito Repubblica Ceca + Romania Russia Santa Lucia Saint-Vincent Serbia + Singapore + Slovacchia Slovenia Spagna Sri Lanka Sudafrica + Svezia Tagikistan (non in vigore) Tailandia Trinidad e Tobago Tunisia Turchia (non in vigore) Ungheria U.S.A. Ucraina Uruguay (non in vigore) Uzbekistan Venezuela Vietnam Note: 1) Vi sono vari altri accordi in essere qui non elencati 2) Vari di questi trattati sono in fase di rinegoziazione per quanto concerne lo scambio di informazioni e altri aspetti, quali p.es. l imposta preventiva minima. 3) * nuovo / modificato nel 2010/2011, in vigore dal ) ** nuovo / modificato, in vigore dal ) + aggiunta / modifiche soggetti a rinegoziazione, non ancora in vigore 13

LA NUOVA TASSAZIONE DELLE RENDITE FINANZIARIE. Dott. Filippo Fornasiero

LA NUOVA TASSAZIONE DELLE RENDITE FINANZIARIE. Dott. Filippo Fornasiero LA NUOVA TASSAZIONE DELLE RENDITE FINANZIARIE Dott. Filippo Fornasiero Con il decreto legge 66/2014 dal 1 luglio l aliquota che colpisce le rendite finanziarie sale dal 20% al 26% L aumento riguarderà

Dettagli

Obbligo di visto per gli stranieri che entrano in Ucraina. Paese Visto richiesto/non richiesto Nota *

Obbligo di visto per gli stranieri che entrano in Ucraina. Paese Visto richiesto/non richiesto Nota * Obbligo di visto per gli stranieri che entrano in Ucraina Paese /non richiesto Nota * 1. Austria Visto non richiesto per un soggiorno 2. Afghanistan DP titolari di passaporti diplomatici SP titolari di

Dettagli

Ordinanza 1 del DFF sul computo globale d imposta

Ordinanza 1 del DFF sul computo globale d imposta Ordinanza 1 del DFF sul computo globale d imposta Modifica del 15 settembre 2014 La Segreteria di Stato per le questioni finanziarie internazionali, visto l articolo 5 dell ordinanza 1 del DFF del 6 dicembre

Dettagli

Minibond- il regime fiscale per gli investitori

Minibond- il regime fiscale per gli investitori Minibond- il regime fiscale per gli investitori Le cambiali finanziarie, obbligazioni e titoli similari negoziati in mercati regolamentati o sistemi multilaterali di negoziazione degli Stati membri dell

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Fonti normative Il principale testo normativo che disciplina il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato è il decreto legislativo 1 aprile

Dettagli

Fattispecie al ricorrere delle quali il contribuente è tenuto a compilare il quadro RW: esemplificazioni

Fattispecie al ricorrere delle quali il contribuente è tenuto a compilare il quadro RW: esemplificazioni Numero 29/2014 Pagina 1 di 8 Fattispecie al ricorrere delle quali il contribuente è tenuto a compilare il quadro RW: esemplificazioni Numero : 29/2014 Gruppo : Oggetto : Norme e prassi : DICHIARAZIONI

Dettagli

1 gennaio 2012: il nuovo regime di tassazione delle rendite finanziarie e le implicazioni per i prodotti di risparmio gestito

1 gennaio 2012: il nuovo regime di tassazione delle rendite finanziarie e le implicazioni per i prodotti di risparmio gestito Q&A 1 gennaio 2012: il nuovo regime di tassazione delle rendite finanziarie e le implicazioni per i prodotti di risparmio gestito Dicembre 2011 La nuova normativa Il prossimo 1 gennaio 2012 entreranno

Dettagli

N.B. : alcuni Stati dell elenco, grazie a successive convenzioni, potrebbero essere esentati dall obbligo di apostille

N.B. : alcuni Stati dell elenco, grazie a successive convenzioni, potrebbero essere esentati dall obbligo di apostille I documenti devono essere: 1) Legalizzati (o apostillati) 2) Scritti o tradotti in lingua italiana 3) Non contrari a norme imperative o di ordine pubblico I documenti e gli atti dello stato civile formati

Dettagli

Listino informazioni su imprese e persone acquistabili online

Listino informazioni su imprese e persone acquistabili online Listino informazioni su imprese e persone acquistabili online INFO ITALIA Il presente listino è valido dal Marzo 0. Le tariffe indicate si intendono al netto d IVA e inclusivi dei diritti di segreteria

Dettagli

Esportazioni di prodotti agro-alimentari italiani 2008-2010

Esportazioni di prodotti agro-alimentari italiani 2008-2010 Esportazioni di prodotti agro-alimentari italiani 2008-2010 il caffè Direzione Dipartimento Promozione NOTA INTRODUTTIVA Le elaborazioni statistiche si propongono di fornire al Lettore uno strumento per

Dettagli

Turchia CENNI FISCALI

Turchia CENNI FISCALI Turchia CENNI FISCALI I dati contenuti nel presente documento sono a puro titolo informativo e potrebbero variare a seconda della specificità dei casi. Per ottenere informazioni più dettagliate si prega

Dettagli

CONVENZIONE REPlat Listino 2011

CONVENZIONE REPlat Listino 2011 CONVENZIONE REPlat 01. VISURE IMMOBILIARI VISURE IPOTECARIE TOTALE - 15% Visura Ipotecaria Light 26,00 22,10 Visura Ipotecaria Strong 48,00 40,80 Elenco Formalità 18,00 15,30 Visura Ipotecaria per Immobile

Dettagli

VANTAGGI IMPRESE ESTERE

VANTAGGI IMPRESE ESTERE IMPRESE ESTERE IMPRESE ESTERE è il servizio Cerved Group che consente di ottenere le più complete informazioni commerciali e finanziarie sulle imprese operanti in paesi europei ed extra-europei, ottimizzando

Dettagli

Le Convenzioni Internazionali. Sede Regionale Piemonte Team Convenzioni Internazionali

Le Convenzioni Internazionali. Sede Regionale Piemonte Team Convenzioni Internazionali Le Convenzioni Internazionali Sede Regionale Piemonte Team Convenzioni Internazionali La normativa internazionale in materia di sicurezza sociale Regolamenti comunitari Accordi e Convenzioni Bilaterali

Dettagli

LE PENSIONI DI ANZIANITA IN EUROPA QUADRO SCHEMATICO DELLA LEGISLAZIONE VIGENTE

LE PENSIONI DI ANZIANITA IN EUROPA QUADRO SCHEMATICO DELLA LEGISLAZIONE VIGENTE LE PENSIONI DI ANZIANITA IN EUROPA QUADRO SCHEMATICO DELLA LEGISLAZIONE VIGENTE AUSTRIA BELGIO CIPRO DANIMARCA ESTONIA FINLANDIA FRANCIA La pensione ordinaria è erogata al compimento del 60 anno di età

Dettagli

2.09 Stato al 1 gennaio 2013

2.09 Stato al 1 gennaio 2013 2.09 Stato al 1 gennaio 2013 Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere In generale 1 Il presente promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

1 Il presente promemoria fornisce informazioni sui contributi

1 Il presente promemoria fornisce informazioni sui contributi 2.09 Stato al 1 gennaio 2010 Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere In generale 1 Il presente promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

Imposizione parziale dei proventi da partecipazioni della sostanza privata e limitazione della deduzione degli interessi passivi

Imposizione parziale dei proventi da partecipazioni della sostanza privata e limitazione della deduzione degli interessi passivi Dipartimento federale delle finanze DFF Amministrazione federale delle contribuzioni AFC Divisione principale imposta federale diretta, imposta preventiva, tasse di bollo Imposta federale diretta Berna,

Dettagli

Direzione generale Direzione centrale rischi Direzione centrale prestazioni economiche. Circolare n. 28. Roma, 6 febbraio 2015.

Direzione generale Direzione centrale rischi Direzione centrale prestazioni economiche. Circolare n. 28. Roma, 6 febbraio 2015. Direzione generale Direzione centrale rischi Direzione centrale prestazioni economiche Circolare n. 28 Roma, 6 febbraio 2015 Al Ai Direttore generale vicario Responsabili di tutte le Strutture centrali

Dettagli

1 Convenzioni internazionali in materia di doppia imposizione.

1 Convenzioni internazionali in materia di doppia imposizione. DIREZIONE CENTRALE DELLE PRESTAZIONI DIREZIONE CENTRALE FINANZA, CONTABILITA E BILANCIO Roma, 14 settembre 1999 Circolare n. 176 Allegati 1 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Coordinatori generali,

Dettagli

SCENDE IL PESO DEL FISCO SUL LAVORO IN ITALIA

SCENDE IL PESO DEL FISCO SUL LAVORO IN ITALIA SCENDE IL PESO DEL FISCO SUL LAVORO IN ITALIA Sulle retribuzioni più basse meno tasse fino a 1.700 euro all anno ================================================= Il cuneo fiscale in Italia è in discesa.

Dettagli

Convenzione Fonia Amavet (Gruppo Filo Diretto)

Convenzione Fonia Amavet (Gruppo Filo Diretto) Convenzione Fonia Amavet (Gruppo Filo Diretto) V 1.0 FASTWEB Business Unit Executive Strettamente confidenziale 1. Convenzione Fonia Amavet La presente offerta FONIA è valida per le sole Aziende Business

Dettagli

Modernised EU Social Security Coordination

Modernised EU Social Security Coordination Modernised EU Social Security Coordination La nuova regolamentazione comunitaria PARTE GENERALE DISPOSIZIONI COMUNI 1 Campo di applicazione soggettivo o ratione personae I nuovi regolamenti si applicano

Dettagli

Riconoscimento delle qualifiche professionali comunitarie e non comunitarie Stefania Napoleoni Franca Mancini

Riconoscimento delle qualifiche professionali comunitarie e non comunitarie Stefania Napoleoni Franca Mancini Riconoscimento delle qualifiche professionali comunitarie e non comunitarie Stefania Napoleoni Franca Mancini MINISTERO della GIUSTIZIA Via Arenula, 70 00186 Roma Ufficio III Reparto II Libere professioni

Dettagli

ANAGRAFICA FORNITORI SENZA RITENUTE

ANAGRAFICA FORNITORI SENZA RITENUTE ANAGRAFICA FORNITORI SENZA RITENUTE parte riservata: CODICE data Alla Direzione Patrimonio Immobiliare Appalti Ufficio Acquisti richiedente struttura RITENUTE l inserimento Si chiede cortesemente di provvedere

Dettagli

Legenda dei Paesi. Classifica dell ISU 2010 e variazioni 2005-2010

Legenda dei Paesi. Classifica dell ISU 2010 e variazioni 2005-2010 Legenda dei Paesi Classifica dell ISU 2010 e variazioni 2005-2010 Afghanistan 155 h 1 Albania 64 i 1 Algeria 84 h 1 Andorra 30 h 2 Angola 146 h 2 Argentina 46 h 4 Armenia 76 Australia 2 Austria 25 i 1

Dettagli

Esportazioni di prodotti agro-alimentari italiani 2009-2011

Esportazioni di prodotti agro-alimentari italiani 2009-2011 (in gestione transitoria - ex Lege 214/2011) Esportazioni di prodotti agro-alimentari italiani 2009-2011 l olio di oliva marzo 2012 Dipartimento Promozione dell'internazionalizzazione Area Agro-alimentare

Dettagli

infomarket l import-export italiano di tecnologia gennaio - dicembre e confronti con 2004 e 2003 IMPORT EXPORT 2003 2004 2005 2003 2004 2005

infomarket l import-export italiano di tecnologia gennaio - dicembre e confronti con 2004 e 2003 IMPORT EXPORT 2003 2004 2005 2003 2004 2005 l import-export italiano di tecnologia nelle pagine che seguono sono riportati i dati dell Istituto Italiano di Statistica (ISTAT) riguardanti le voci doganali che includono la tecnologia lapidea. Dati

Dettagli

OFFERTA COMMERCIALE SERVIZI VOCE

OFFERTA COMMERCIALE SERVIZI VOCE OFFERTA COMMERCIALE TISCALI BUSINESS SERVIZIO VOCE TISCALI AFFARI 2004 Tiscali Business Tiscali S.p.A. Loc. Sa Illetta S.S. 195 Km 2,300 09122 Cagliari Italy www.tiscalibusiness.it PAGE 1 OF 5 Il servizio

Dettagli

INFORMATIVA SULLA FISCALITÀ

INFORMATIVA SULLA FISCALITÀ INFORMATIVA SULLA FISCALITÀ Con la presente comunicazione si desidera fornire una breve sintesi del regime fiscale applicabile ai fondi comuni di investimento mobiliare di diritto italiano, nonché del

Dettagli

Quale tipo di società scegliere per il proprio business

Quale tipo di società scegliere per il proprio business Quale tipo di società scegliere per il proprio business È possibile scegliere la forma giuridica più conveniente all interno di queste quattro categorie: 1) Impresa individuale 2) Società di persone 3)

Dettagli

ESPORTAZIONE DEFINITIVA (EX): AUTORIZZAZIONI RILASCIATE NEL PERIODO 01/01/2003-31/12/2003 ELENCO PER PAESE DI DESTINAZIONE

ESPORTAZIONE DEFINITIVA (EX): AUTORIZZAZIONI RILASCIATE NEL PERIODO 01/01/2003-31/12/2003 ELENCO PER PAESE DI DESTINAZIONE Ministero degli Affari Esteri Dalla RELAZIONE GOVERNATIVA 2004 ESPORTAZIONE DEFINITIVA (EX): AUTORIZZAZIONI RILASCIATE NEL PERIODO 01/01/2003-31/12/2003 ELENCO PER PAESE DI DESTINAZIONE Paese di destinazione

Dettagli

Scudo fiscale-ter e controllate estere: aspetti critici della manovra e scenari ipotizzabili

Scudo fiscale-ter e controllate estere: aspetti critici della manovra e scenari ipotizzabili STUDIO LEGALE E TRIBUTARIO BISCOZZI NOBILI ASSOCIAZIONE PROFESSIONALE Scudo fiscale-ter e controllate estere: aspetti critici della manovra e scenari ipotizzabili Dott. Francesco Nobili Milano, 16 ottobre

Dettagli

BULGARIA CENNI FISCALI

BULGARIA CENNI FISCALI BULGARIA CENNI FISCALI I dati contenuti nel presente documento sono a puro titolo informativo e potrebbero variare a seconda della specificità dei casi. Per ottenere informazioni più dettagliate si prega

Dettagli

BONIFICO E RID LASCIANO IL POSTO AI NUOVI STRUMENTI DI PAGAMENTO SEPA. Sai cosa cambia? Informati, ti riguarda! Bancaria Editrice 2013 - Bozza.

BONIFICO E RID LASCIANO IL POSTO AI NUOVI STRUMENTI DI PAGAMENTO SEPA. Sai cosa cambia? Informati, ti riguarda! Bancaria Editrice 2013 - Bozza. BONIFICO E RID LASCIANO IL POSTO AI NUOVI STRUMENTI DI PAGAMENTO SEPA Sai cosa cambia? Informati, ti riguarda! logo 2 QUALI PAESI FANNO PARTE DELLA SEPA 3 La SEPA include 33 Paesi: 17 Paesi della UE che

Dettagli

DIRITTI DI PROPRIETA INTELLETTUALE

DIRITTI DI PROPRIETA INTELLETTUALE DIRITTI DI PROPRIETA INTELLETTUALE IL BREVETTO 1 TIPOLOGIE BREVETTO PER: Invenzione industriale Modello ornamentale Modello utilità 2 DURATA DEI BREVETTI PER: INVENZIONE INDUSTRIALE 20 ANNI MODELLO ORNAMENTALE

Dettagli

OFFERTA COMMERCIALE SERVIZI VOCE

OFFERTA COMMERCIALE SERVIZI VOCE OFFERTA COMMERCIALE TISCALI BUSINESS SERVIZIO VOCE TISCALI AFFARI TRAFFIC 2004 Tiscali Business Tiscali S.p.A. Loc. Sa Illetta S.S. 195 Km 2,300 09122 Cagliari Italy www.tiscalibusiness.it PAGE 1 OF 5

Dettagli

Ottobre 2015 www.sif.admin.ch. Piazza finanziaria svizzera Indicatori

Ottobre 2015 www.sif.admin.ch. Piazza finanziaria svizzera Indicatori Ottobre 2015 www.sif.admin.ch Piazza finanziaria svizzera Indicatori 1 Importanza economica della piazza finanziaria svizzera Negli ultimi dieci anni, il contributo delle assicurazioni alla creazione di

Dettagli

OFFERTA COMMERCIALE SERVIZI VOCE

OFFERTA COMMERCIALE SERVIZI VOCE OFFERTA COMMERCIALE TISCALI BUSINESS SERVIZIO VOCE TISCALI AFFARI OPEN 2004 Tiscali Business Tiscali S.p.A. Loc. Sa Illetta S.S. 195 Km 2,300 09122 Cagliari Italy www.tiscalibusiness.it PAGE 1 OF 5 Il

Dettagli

BULGARIA CENNI FISCALI

BULGARIA CENNI FISCALI BULGARIA CENNI FISCALI I dati contenuti nel presente documento sono a puro titolo informativo e potrebbero variare a seconda della specificità dei casi. Per ottenere informazioni più dettagliate si prega

Dettagli

DATI CONSORZIATI RAFFRONTO DATI STORICI GENN- SETT 14 VS GENN- SETT 13

DATI CONSORZIATI RAFFRONTO DATI STORICI GENN- SETT 14 VS GENN- SETT 13 DATI CONSORZIATI RAFFRONTO DATI STORICI GENN- SETT 14 VS GENN- SETT 13 - VENDITE PER PRODOTTO GENN- SETT 14 VS 13 2013 2014 var. var % Asti docg 38.220.269 37.358.438-861.831-2,3% Moscato d'asti docg 14.082.178

Dettagli

Leggi, ordinanze e circolari

Leggi, ordinanze e circolari Informazioni specifiche Fiscalità negli investimenti collettivi di capitale Dicembre 2009 I Introduzione Gli aspetti di diritto fiscale svolgono un ruolo chiave per tutti coloro che operano sul mercato

Dettagli

Regolamento concernente la promozione della proprietà d abitazioni della cassa pensione pro

Regolamento concernente la promozione della proprietà d abitazioni della cassa pensione pro Regolamento concernente la promozione della proprietà d abitazioni della cassa pensione pro validi dallo 01.01.2011 cassa pensione pro Bahnhofstrasse 4 Casella postale 434 CH-6431 Svitto t + 41 41 817

Dettagli

Fondi di compensazione dell assicurazione vecchiaia e superstiti, dell assicurazione invalidità e del regime delle indennità per perdita di guadagno

Fondi di compensazione dell assicurazione vecchiaia e superstiti, dell assicurazione invalidità e del regime delle indennità per perdita di guadagno Fondi di compensazione dell assicurazione vecchiaia e superstiti, dell assicurazione invalidità e del regime delle indennità per perdita di guadagno Approvati dal Consiglio federale il 10 giugno 2015 Bilancio

Dettagli

RICHIESTA DI PAGAMENTO ATTIVITA DI TUTORATO ASSEGNI DI RICERCA ed altri compensi soggetti solo ad INPS Gestione Separata

RICHIESTA DI PAGAMENTO ATTIVITA DI TUTORATO ASSEGNI DI RICERCA ed altri compensi soggetti solo ad INPS Gestione Separata RICHIESTA DI PAGAMENTO ATTIVITA DI TUTORATO ASSEGNI DI RICERCA ed altri compensi soggetti solo ad INPS Gestione Separata N. DOCUMENTO TIPO ESERCIZIO Al Responsabile del Centro Gestionale Il sottoscritto

Dettagli

Aprile 2015 www.sif.admin.ch. Piazza finanziaria svizzera Indicatori

Aprile 2015 www.sif.admin.ch. Piazza finanziaria svizzera Indicatori Aprile 2015 www.sif.admin.ch Piazza finanziaria svizzera Indicatori 1 Importanza economica della piazza finanziaria svizzera Negli ultimi dieci anni, il contributo delle assicurazioni alla creazione di

Dettagli

IL NOSTRO MERCATO DEL LAVORO È IL MENO EFFICIENTE D EUROPA L

IL NOSTRO MERCATO DEL LAVORO È IL MENO EFFICIENTE D EUROPA L IL NOSTRO MERCATO DEL LAVORO È IL MENO EFFICIENTE D EUROPA L Italia è 136esima a livello mondiale e ultima in Europa: dal 2011 siamo retrocessi di 13 posizioni. Continuano a pesare la conflittualità tra

Dettagli

RICHIESTA DI PAGAMENTO COMPENSI MEMBRI COMMISSIONI GIUDICATRICI ESAMI DI STATO

RICHIESTA DI PAGAMENTO COMPENSI MEMBRI COMMISSIONI GIUDICATRICI ESAMI DI STATO RICHIESTA DI PAGAMENTO COMPENSI MEMBRI COMMISSIONI GIUDICATRICI ESAMI DI STATO N. DOCUMENTO TIPO ESERCIZIO Al Responsabile del Centro Gestionale Marca da bollo Euro 2,00 Il sottoscritto cod. fiscale nato

Dettagli

Forme di attività economiche 2009-09-23 13:54:32

Forme di attività economiche 2009-09-23 13:54:32 Forme di attività economiche 2009-09-23 13:54:32 2 Oggi nella realtà economica polacca funzionano le seguenti forme di attività economica: Oggi nella realtà economica polacca funzionano le seguenti forme

Dettagli

1.Stranieri residenti a Torino per cittadinanza e genere

1.Stranieri residenti a Torino per cittadinanza e genere 1.Stranieri residenti a Torino per cittadinanza e genere Unione Europea Altri Paesi Europei Ex U.R.S.S. Asia CITTADINANZA Maschi Femmine Austria 16 34 50 Belgio 41 67 108 Danimarca 11 12 23 Finlandia 2

Dettagli

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011 GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE Anno 2011 La rilevazione riguarda gli operatori della cooperazione internazionale che hanno usufruito dell assistenza assicurativa della Siscos. Definizione

Dettagli

Statuto BSI SA BANCHIERI SVIZZERI DAL 1873. Indice. I. Ragione sociale, sede e scopo della società 1. II. Capitale azionario, azioni 1

Statuto BSI SA BANCHIERI SVIZZERI DAL 1873. Indice. I. Ragione sociale, sede e scopo della società 1. II. Capitale azionario, azioni 1 BANCHIERI SVIZZERI DAL 1873 Statuto BSI SA 19 aprile 2012 Indice I. Ragione sociale, sede e scopo della società 1 II. Capitale azionario, azioni 1 III. Organi della società 2 IV. Conti annuali, riserve

Dettagli

TRASPORTO INTERNAZIONALE DI MERCI - TIPOLOGIE DI AUTORIZZAZIONI RICHIESTE - Con i fac-simile delle varie autorizzazioni

TRASPORTO INTERNAZIONALE DI MERCI - TIPOLOGIE DI AUTORIZZAZIONI RICHIESTE - Con i fac-simile delle varie autorizzazioni TRASPORTO INTERNAZIONALE DI MERCI - TIPOLOGIE DI AUTORIZZAZIONI RICHIESTE - Con i fac-simile delle varie autorizzazioni di Franco MEDRI* e Maurizio PIRAINO Premesso che per effettuare qualsiasi autotrasporto

Dettagli

Articolo 7. (Patrimonio dello Stato S.p.a.) Articolo 8. (Società per il finanziamento delle infrastrutture)

Articolo 7. (Patrimonio dello Stato S.p.a.) Articolo 8. (Società per il finanziamento delle infrastrutture) SENATO DELLA REPUBBLICA XIV LEGISLATURA N. 1425 DISEGNO DI LEGGE presentato dal Presidente del Consiglio dei ministri (BERLUSCONI) e dal Ministro dell economia e delle finanze (TREMONTI) di concerto col

Dettagli

Traduzione 1. Conchiuso il 9 luglio 1947 Entrato in vigore il 9 luglio 1947

Traduzione 1. Conchiuso il 9 luglio 1947 Entrato in vigore il 9 luglio 1947 Traduzione 1 0.946.294.545 Accordo tra la Confederazione Svizzera e la Repubblica Italiana concernente il regolamento dei rapporti d assicurazione e di riassicurazione tra i due Paesi Conchiuso il 9 luglio

Dettagli

Convenzione Servizi di Telefonia Fissa e Trasmissione Dati. Listino prezzi

Convenzione Servizi di Telefonia Fissa e Trasmissione Dati. Listino prezzi Prezzi per servizi di telefonia tradizionale Listino prezzi Canoni (inclusi tutti i servizi di linea richiesti) per linee in ULL Tipologia linea Costo al mese IVA Linea RTG (singolo canale fonico bidirezionale

Dettagli

K I W I. DOSSIER 2012 Il punto della situazione sulla produzione mondiale, i consumi, i nuovi mercati, le novità.

K I W I. DOSSIER 2012 Il punto della situazione sulla produzione mondiale, i consumi, i nuovi mercati, le novità. K I W I DOSSIER 2012 Il punto della situazione sulla produzione mondiale, i consumi, i nuovi mercati, le novità. in sintesi Superficie mondiale di kiwi: 160.000 ettari Produzione mondiale di kiwi: 1,3

Dettagli

Atlante Statistico dell Energia. RIE per AGI

Atlante Statistico dell Energia. RIE per AGI Atlante Statistico dell Energia RIE per AGI Settembre 215 ENERGIA E AMBIENTE 14 Emissioni totali di CO2 principali nei paesi Europei 12 1 mln tonn. 8 6 4 2 199 1992 1994 1996 1998 2 22 24 26 28 21 212

Dettagli

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere 2.09 Contributi Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Questo promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

Prospetto tradotto fedelmente dall ultimo prospetto ricevuto dalla Commissione di Vigilanza del Settore Finanziario del Lussemburgo.

Prospetto tradotto fedelmente dall ultimo prospetto ricevuto dalla Commissione di Vigilanza del Settore Finanziario del Lussemburgo. EXTRA FUND SICAV TOTAL RETURN OPPORTUNITY Prospetto Informativo Semplificato Luglio 2009 Prospetto tradotto fedelmente dall ultimo prospetto ricevuto dalla Commissione di Vigilanza del Settore Finanziario

Dettagli

Il Programma per Installatori Qualificati di PROINSO supera le 2.000 aziende integrate in tutto il mondo

Il Programma per Installatori Qualificati di PROINSO supera le 2.000 aziende integrate in tutto il mondo Il Programma per Installatori Qualificati di PROINSO supera le 2.000 aziende integrate in tutto il mondo La società consolida così la sua leadership internazionale Da quando è stato attivato, nel 2010,

Dettagli

S T U D I O L E G A L E M I S U R A C A - A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i L a w F i r m i n I t a l y

S T U D I O L E G A L E M I S U R A C A - A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i L a w F i r m i n I t a l y RUSSIA RUSSIA: PROCEDURA DI COSTITUZIONE DELLE SOCIETÀ, LE SRL di Avv. Francesco Misuraca Definizione delle forme societarie L'attività imprenditoriale in Russia può essere condotta sotto diverse forme

Dettagli

BULGARIA CENNI FISCALI

BULGARIA CENNI FISCALI BULGARIA CENNI FISCALI I dati contenuti nel presente documento sono a puro titolo informativo e potrebbero variare a seconda della specificità dei casi. Per ottenere informazioni più dettagliate si prega

Dettagli

SERVIZI DIVERSI ESTERO

SERVIZI DIVERSI ESTERO Allegato PDF: Foglio N. 6.10.00 informativo Categoria Estero Redatto in ottemperanza al D.Lgs. 385 del 1 settembre 1993 Testo Unico delle leggi in materia bancarie creditizia (e successive modifiche ed

Dettagli

ASSOCIAZIONI E SOCIETA SPORTIVE DILETTANTISTICHE. Principali disposizioni fiscali e tributarie

ASSOCIAZIONI E SOCIETA SPORTIVE DILETTANTISTICHE. Principali disposizioni fiscali e tributarie ASSOCIAZIONI E SOCIETA SPORTIVE DILETTANTISTICHE Principali disposizioni fiscali e tributarie OBBLIGHI FISCALI L Associazione è soggetta a specifiche norme fiscali, anche se svolge soltanto l attività

Dettagli

3000 Bern 14. Geschäftsstelle. Sicherheitsfonds BVG. Postfach 1023

3000 Bern 14. Geschäftsstelle. Sicherheitsfonds BVG. Postfach 1023 Sicherheitsfonds BVG Geschäftsstelle Postfach 1023 3000 Bern 14 Tel. +41 31 380 79 71 Fax +41 31 380 79 76 Fonds de garantie LPP Organe de direction Case postale 1023 3000 Berne 14 Tél. +41 31 380 79 71

Dettagli

27.281 permessi rilasciati

27.281 permessi rilasciati Corso Libertà 66 / Freiheitsstraße 66 39100 Bolzano / Bozen Alto Adige / Südtirol Tel. ++39 0471 414 435 www.provincia.bz.it/immigrazione www.provinz.bz.it/einwanderung 10/09/2007 Riproduzione parziale

Dettagli

Regolamento per la promozione della proprietà dell abitazione

Regolamento per la promozione della proprietà dell abitazione Regolamento per la promozione della proprietà dell abitazione Fondazione SEF Konsumstrasse 22A 3000 Berna 14 www.eev.ch Promozione della proprietà dell abitazione mediante i fondi della previdenza professionale

Dettagli

Chiamate verso Italia e UE rete mobile. AFGHANISTAN 0,35 1,69 /min. 2,09 /min. 2,09 /min. 2,39 /min. 1,19 /min. 0,19 /cad.

Chiamate verso Italia e UE rete mobile. AFGHANISTAN 0,35 1,69 /min. 2,09 /min. 2,09 /min. 2,39 /min. 1,19 /min. 0,19 /cad. AFGHANISTAN 0,35 1,69 /min. 2,09 /min. 2,09 /min. 2,39 /min. 1,19 /min. 0,19 /cad. ALBANIA 0,35 0,99 /min. 1,39 /min. 1,39 /min. 1,69 /min. 0,00 /min. 0,19 /cad. ALGERIA* 0,35 0,99 /min. 1,39 /min. 1,39

Dettagli

S T U D I O L E G A L E M I S U R A C A - A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i L a w F i r m i n I t a l y

S T U D I O L E G A L E M I S U R A C A - A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i L a w F i r m i n I t a l y SINGAPORE NORMATIVA FISCALE A SINGAPORE di Avv. Francesco Misuraca Tassazione delle società a Singapore Le società registrate a Singapore (Private Limited Companies, Sole Proprietorships e Partnerships)

Dettagli

REGIONE VENETO HANNO DIRITTO ALL' ASSISTENZA SANITARIA:

REGIONE VENETO HANNO DIRITTO ALL' ASSISTENZA SANITARIA: REGIONE VENETO U.O.C. SERVIZIO AMMINISTRATIVO DISTRETTUALE: DIRETTORE RAG. LUIGI FERRARINI Tel. 0442.632341 Fax 0442.632710 e-mail: conv.med.leg.@aulsslegnago.it ASSISTENZA SANITARIA A PERSONE CHE SI RECANO

Dettagli

infomarket TECNOLOGIA LAPIDEA Interscambio ITALIA-MONDO GENNAIO - DICEMBRE IMPORT EXPORT

infomarket TECNOLOGIA LAPIDEA Interscambio ITALIA-MONDO GENNAIO - DICEMBRE IMPORT EXPORT LETTURA DATI UNIONI COMMERCIALI UNIONE ECONOMICA MONETARIA (UEM12) comprende: Austria, Belgio, Finlandia, Francia, Germania, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Olanda, Portogallo, Spagna. A partire da gennaio

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

RACCOLTA DI PRESTITO SOCIALE - regolamento -

RACCOLTA DI PRESTITO SOCIALE - regolamento - RACCOLTA DI PRESTITO SOCIALE - regolamento - SCOPI E FUNZIONAMENTO DELLA SEZIONE Articolo 1 In attuazione dell Articolo 1 dello Statuto Sociale ed ai sensi di quanto prescritto dalle leggi, dalle deliberazioni

Dettagli

Prassi Amministrazione delle imposte dei Grigioni

Prassi Amministrazione delle imposte dei Grigioni Prassi Amministrazione delle imposte dei Grigioni LIG 89, 92 Le società holding ai sensi dell art. 89 cpv. 1 LIG sono persone giuridiche il cui scopo consiste principalmente nella gestione permanente di

Dettagli

Candidata/o: Cognome e nome:.. Dipartimento dell educazione, della cultura e dello sport Cantone Ticino Direzione dei Corsi per Adulti

Candidata/o: Cognome e nome:.. Dipartimento dell educazione, della cultura e dello sport Cantone Ticino Direzione dei Corsi per Adulti Candidata/o: Cognome e nome:.. Dipartimento dell educazione, della cultura e dello sport Cantone Ticino Direzione dei Corsi per Adulti ESAME CANTONALE DI CONTABILITÀ II CORSO (Sabato, 17 maggio 2008) TEMPO

Dettagli

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE 1 of 5 23/08/2016 08:46 MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE DECRETO 9 agosto 2016 Modifiche del decreto 4 settembre 1996, recante: «Elenco degli Stati con i quali e' attuabile lo scambio di informazioni

Dettagli

Il sistema fiscale austriaco

Il sistema fiscale austriaco Il sistema fiscale austriaco 1. Introduzione 2. Imposte sul reddito delle società 3. Imposte sul reddito delle persone 4. Imposte sul reddito dei non residenti 5. Altre imposte di rilievo 6. Calcolo della

Dettagli

OGGETTO: IL NUOVO QUADRO RW

OGGETTO: IL NUOVO QUADRO RW Informativa per la clientela di studio N. 03 del 08.01.2014 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: IL NUOVO QUADRO RW Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla

Dettagli

Esportazioni di prodotti agro-alimentari italiani 2009-2011

Esportazioni di prodotti agro-alimentari italiani 2009-2011 (in gestione transitoria - ex Lege 214/2011) Esportazioni di prodotti agro-alimentari italiani 2009-2011 il caffè marzo 2012 Dipartimento Promozione dell'internazionalizzazione Area Agro-alimentare Tel.:

Dettagli

Tariffe e condizioni di servizio di persone giuridiche, nel filiale "Italia"

Tariffe e condizioni di servizio di persone giuridiche, nel filiale Italia Tariffe e condizioni di servizio di persone giuridiche, nel filiale "Italia" Contenuto 1. Apertura e manutenzione del conto.... Controllo remoto del Conto...3 3. Transazioni di trasferimento...4 4. Modifica,

Dettagli

Checklist per la preparazione alla revisione cooperativa ex art. 27 L.R. 9 luglio 2008, n. 5

Checklist per la preparazione alla revisione cooperativa ex art. 27 L.R. 9 luglio 2008, n. 5 Checklist per la preparazione alla revisione cooperativa ex art. 27 L.R. 9 luglio 2008, n. 5 La checklist fornisce utili indicazioni per agevolare il lavoro del revisore cooperativo, nell'ottica di una

Dettagli

L avvio di un attività

L avvio di un attività Le forme societarie e le Condizioni di Equilibrio Economico/Finanziario Le Forme Societarie L avvio di un attività Avviare un attività d impresa è un sogno di tante persone che, per proprie attitudini,

Dettagli

AZIENDA ULSS 20 DI VERONA

AZIENDA ULSS 20 DI VERONA AZIENDA ULSS 20 DI VERONA Sede legale: via Valverde n. 42-37122 Verona - tel. 045/8075511 Fax 045/8075640 Cod. Fiscale e P. IVA 02573090236 Accredited - Agréé U.O.C. SERVIZIO CONVENZIONI Via G. Murari

Dettagli

Tavola 1 - Quote di mercato sulle esportazioni mondiali per area e paese (a)

Tavola 1 - Quote di mercato sulle esportazioni mondiali per area e paese (a) Quote di mercato Nel corso degli ultimi anni si è assistito ad una graduale erosione delle quote di mercato sulle esportazioni mondiali dell Unione europea, principalmente a vantaggio dei paesi dell Asia

Dettagli

Il nuovo diritto contabile

Il nuovo diritto contabile fondounimpresa.ch Seminario annuale di economia e di didattica del far impresa Il nuovo diritto contabile Presentazione a cura di Claudio Delmenico Museo nazionale del S.Gottardo 18 agosto 2014 IL NUOVO

Dettagli

MAGGIO 2010 STATUTI PAX, SOCIETÀ SVIZZERA DI ASSICURAZIONE SULLA VITA SA

MAGGIO 2010 STATUTI PAX, SOCIETÀ SVIZZERA DI ASSICURAZIONE SULLA VITA SA MAGGIO 2010 STATUTI PAX, SOCIETÀ SVIZZERA DI ASSICURAZIONE SULLA VITA SA STATUTI PAX, SOCIETÀ SVIZZERA DI ASSICURAZIONE SULLA VITA SA Indice I. Ragione sociale, forma giuridica, scopo e sede... 3 II. Capitale

Dettagli

Promemoria. Trattamento fiscale dei prestiti consorziali, riconoscimenti di debito, cambiali e sottopartecipazioni (29.10.1992)

Promemoria. Trattamento fiscale dei prestiti consorziali, riconoscimenti di debito, cambiali e sottopartecipazioni (29.10.1992) AMMINISTRAZIONE FEDERALE DELLE CONTRIBUZIONI Divisione principale tasse di bollo e imposta preventiva I N D I C E Promemoria Trattamento fiscale dei prestiti consorziali, riconoscimenti di debito, cambiali

Dettagli

A. Garanzia dei depositi privilegiati mediante gli attivi della banca (art. 37a cpv. 6 della Legge sulle banche [LBCR; RS 952.0])

A. Garanzia dei depositi privilegiati mediante gli attivi della banca (art. 37a cpv. 6 della Legge sulle banche [LBCR; RS 952.0]) Le domande più frequenti (FAQ) Garanzie dei depositi Applicazione delle disposizioni legali e normative (Aggiornato al 27 luglio 2012) A. Garanzia dei depositi privilegiati mediante gli attivi della banca

Dettagli

RISOLUZIONE N. 76/E. OGGETTO: Consulenza giuridica - Deducibilità dell imposta di bollo nel regime del risparmio gestito

RISOLUZIONE N. 76/E. OGGETTO: Consulenza giuridica - Deducibilità dell imposta di bollo nel regime del risparmio gestito RISOLUZIONE N. 76/E Direzione Centrale Normativa Roma, 6 novembre 2013 OGGETTO: Consulenza giuridica - Deducibilità dell imposta di bollo nel regime del risparmio gestito Con la richiesta di consulenza

Dettagli

COMMUNITY INVESTING FUND

COMMUNITY INVESTING FUND COMMUNITY INVESTING FUND PROSPETTO INFORMATIVO SEMPLIFICATO Giugno 2009 Prospetto pubblicato mediante deposito presso l Archivio Prospetti della Consob in data 13 novembre 2009 Il presente Prospetto è

Dettagli

Promozione della proprietà di abitazioni

Promozione della proprietà di abitazioni Promozione della proprietà di abitazioni Direttive della Cassa pensioni (CPS) sul finanziamento di abitazioni Requisiti per la promozione della proprietà di abitazioni con i mezzi della previdenza professionale

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE DEL NOTARIATO

CONSIGLIO NAZIONALE DEL NOTARIATO CONSIGLIO NAZIONALE DEL NOTARIATO Studio n. 59-2006/I Acquisto di quote o azioni proprie da parte di un confidi operante in forma di società cooperativa Approvato dal Gruppo di Studio Consorzi Fidi il

Dettagli

FIAS. Federazione svizzera degli impiegati delle assicurazioni sociali. Commissione centrale d esame. Esame professionale 2013

FIAS. Federazione svizzera degli impiegati delle assicurazioni sociali. Commissione centrale d esame. Esame professionale 2013 FIAS Federazione svizzera degli impiegati delle assicurazioni sociali Commissione centrale d esame Esame professionale 203 Numero della/del candidata/o: Previdenza professionale (PP) con soluzioni Durata

Dettagli

NUOVA INFLUENZA UMANA - A/H1N1 Aggiornamento al 27 Giugno 2009

NUOVA INFLUENZA UMANA - A/H1N1 Aggiornamento al 27 Giugno 2009 NUOVA INFLUENZA UMANA - A/H1N1 Aggiornamento al 27 Giugno 29 Dagli ultimi Comunicati emessi dal Ministero del Lavoro delle Politiche Sociali dello Stato no e dall Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS)

Dettagli

Ordinanza sulle finanze della Confederazione

Ordinanza sulle finanze della Confederazione Ordinanza sulle finanze della Confederazione (OFC) Modifica del 5 dicembre 2008 Il Consiglio federale svizzero ordina: I L ordinanza del 5 aprile 2006 1 sulle finanze della Confederazione è modificata

Dettagli

Regolamento concernente la promozione della proprietà di un abitazione della Tellco Pensinvest

Regolamento concernente la promozione della proprietà di un abitazione della Tellco Pensinvest Regolamento concernente la promozione della proprietà di un abitazione della Tellco Pensinvest valevoli dal 24.07.2012 Tellco Pensinvest Bahnhofstrasse 4 Casella postale 434 CH-6431 Svitto t + 41 41 817

Dettagli

Gli aspetti fiscali e societari nelle varie strategie di internazionalizzazione sul mercato turco

Gli aspetti fiscali e societari nelle varie strategie di internazionalizzazione sul mercato turco di internazionalizzazione sul mercato turco International Accounting and Tax Consultancy FORUM UNICREDIT INTERNATIONAL TURCHIA 20 Giugno 2014 Palazzo Ciacchi Via Cattaneo, 34 PESARO Giacomo Luccisano g.luccisano@diacron.eu

Dettagli

DOMANDA LIQUIDAZIONE MISSIONE

DOMANDA LIQUIDAZIONE MISSIONE DOMANDA LIQUIDAZIONE MISSIONE N. DOCUMENTO TIPO ESERCIZIO N. DOCUMENTO TIPO ESERCIZIO N. DOCUMENTO TIPO ESERCIZIO Al Responsabile del Centro Gestionale Il sottoscritto qualifica/categoria in servizio presso

Dettagli

Nuove tariffe FedEx In vigore dal 5 gennaio 2015

Nuove tariffe FedEx In vigore dal 5 gennaio 2015 Nuove tariffe FedEx In vigore dal gennaio 0 Spedizioni urgenti o meno urgenti, piccoli colli o pallet pesanti, FedEx ha la soluzione giusta per voi. FedEx vi offre tariffe competitive per un servizio altamente

Dettagli