Future Capital Back. L esclusivo finanziamento del piano quinquennale di impresa (business planning)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Future Capital Back. L esclusivo finanziamento del piano quinquennale di impresa (business planning)"

Transcript

1 2012 Future Capital Back R L esclusivo finanziamento del piano quinquennale di impresa (business planning)

2 Disclaimer CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DEL PRESENTE DOCUMENTO Servizio di informazione cartacea a carattere finanziario / commerciale elaborato da Genercom Merchant Bank S.p.A. P.IVA e e C.F (di seguito anche Intermediario). Tutte le informazioni, i dati, gli articoli, i contenuti editoriali, le immagini, i grafici, i disegni e, in generale, il materiale contenuto e pubblicato sul presente documento (qui di seguito i "Contenuti") sono di proprietà di Genercom Merchant Bank S.p.A. e sono protetti dai diritti di proprietà intellettuale, in conformità alla normativa vigente in materia di tutela del diritto d autore applicabile (in particolare, alla Convenzione di Berna ed alla L. 633/1941 e successive modifiche). I destinatari si obbligano a non copiare, modificare, creare lavori derivati da o, comunque, disporre in qualsiasi altro modo dei Contenuti. Altri marchi figurativi non appartenenti a Genercom Merchant Bank S.p.A. sono utilizzati a mero titolo dimostrativo e, in ogni caso, rivolti al diretto proprietario. La dicitura tutti i diritti riservati indicata nel presente documento, quindi, esplicita la volontà del titolare dei diritti sull elaborazione dello stesso e/o dei servizi e/o prodotti eventualmente promossi, di non rivederli riprodotti da terzi senza il proprio preventivo consenso, risolvendo a monte ogni possibile contestazione circa la liceità o meno dell utilizzo dei contenuti da parte dei terzi. L eventuale utilizzo di marchi di proprietà del destinatario è riferito alla sola identificazione / esaltazione grafica degli stessi in loro esclusivo favore e pertanto non finalizzato alla pubblica diffusione. 2

3 Avvertenza Il presente documento è stato realizzato al solo scopo di fornire maggiori chiarimenti in merito alle finalità dei prodotti finanziari trattati da Genercom Merchant Bank S.p.A. Le eventuali condizioni economiche relative ad esempi / simulazioni - ivi riportate - sono da intendersi di carattere prettamente dimostrativo. Per le condizioni economiche e contrattuali applicate ai prodotti descritti nel presente documento si rimanda - il tutto - a quanto dettagliatamente indicato nei relativi fogli informativi, guide pratiche e schede prodotto a disposizione della Clientela presso le Dipendenze di Genercom Merchant Bank S.p.A. Presso la sede dell Intermediario sono affissi in bacheca, in forma visibile e leggibile: a) le tabelle contenenti la rilevazione dei tassi di interesse effettivi globali medi pubblicate trimestralmente sulla G.U. ai sensi dell articolo 2, comma 4 della Legge 108/96; b) i fogli informativi dei prodotti trattati dall Intermediario con relative guide pratiche e schede prodotto; c) l informativa sui principali diritti del cliente; d) l informativa sulla privacy ai sensi dell art. 13 del D. Lgs. 196/2003; e) l elenco completo ed aggiornato delle categorie dei soggetti cui i dati personali possono essere comunicati; f) l elenco completo ed aggiornato dei responsabili al trattamento dei dati personali. L attività principale esercitata dall Intermediario è rappresentata dall assunzione di partecipazioni in altre imprese, dalla concessione di finanziamenti sotto qualsiasi forma, dal factoring commerciale e dalla prestazione di servizi di pagamento ad eccezione dell emissione e gestione, oltre che di carte di credito, anche di carte di debito. E pertanto esclusa l attività sociale di raccolta del risparmio tra il pubblico sotto qualsiasi forma nonché l acquisto e la vendita mediante offerta al pubblico di strumenti finanziari disciplinati dal T.U.I.F. (D.Lgs. 24/2/1998 n. 58), l attività di intermediazione in cambi e quella finalizzata all attività statutaria per il rilascio di garanzie a favore di terzi. 3

4 Contatti GENERCOM MERCHANT BANK S.p.a. Sede Legale e Presidenza Palazzo Fizzarotti - Corso Vittorio Emanuele II n Bari Tel Fax pec: NumeroVerde 4

5 Le attività di advisor finanziario ASSUNZIONE DI PARTECIPAZIONI L assunzione di partecipazioni nelle nuove iniziative imprenditoriali fornendo, oltre al capitale di avvio anche l assistenza necessaria per: la costituzione della New-Co (la nuova società di capitali), l analisi del mercato e la definizione delle strategie di vendita/acquisto, la redazione di un Information Memorandum, la ricerca e identificazione di programmi comunitari a sostegno dell iniziativa medesima nonché, in parallelo, delle fonti di finanziamento per lo sviluppo dell iniziativa (anche attraverso l elaborazione dei processi di quotazione su mercati internazionali) fino alla chiusura dell operazione. RICERCA PARTNER INDUSTRIALI E FINANZIARI Gestione a 360 dell operazione di ricerca del partner, dalla redazione del Business Plan e dell Information Memorandum, all individuazione degli investitori più idonei per il tipo di operazione prospettata, alla presentazione agli investitori dell operazione, alla negoziazione di tutti gli aspetti contrattuali, anche di tipo parasociale, fino alla chiusura della transazione. FUSIONI ED ACQUISIZIONI Consulenza per operazioni straordinarie di fusione e acquisizione, fornendo: la valutazione dell azienda e analisi di mercato, la definizione della strategia di vendita/acquisto, la redazione di un Information Memorandum, la ricerca e identificazione dei potenziali acquirenti o selezione dell azienda target, valutazione dell azienda target, assistenza nella negoziazione e nella valutazione comparativa delle offerte ricevute, assistenza nella negoziazione del contratto fino alla chiusura dell'operazione. RISTRUTTURAZIONE DEL DEBITO Redazione, negoziazione e gestione di piani di ristrutturazione del debito sia per aziende private che per la Pubblica Amministrazione (Regioni, Province, Comuni, aziende pubbliche, etc.) controgarantiti da programmi di riqualificazione e valorizzazione di aree urbane / unità immobiliari / etc. 5

6 FINANZIAMENTI DEDICATI Mobilizzare a condizioni competitive le risorse necessarie per cofinanziare la realizzazione degli investimenti programmati; accordare scadenze adeguate ai tempi lunghi di realizzazione e di esercizio dei progetti interessati; ed infine fornire prodotti finanziari strutturati ad integrazione dei finanziamenti comunitari e delle risorse reperibili sui mercati dei capitali. FINANZA AGEVOLATA Consulenza per operazioni di finanziamento in ambito comunitario fornendo: la valutazione dell azienda e analisi di mercato, la definizione della strategia di intervento anche in ambito internazionale, la redazione di un Information Memorandum, la ricerca e identificazione dei potenziali partners internazionali (joint venture / etc.), assistenza nella negoziazione e nella valutazione comparativa delle offerte ricevute, assistenza nella definizione degli accordi finanziari e mercantili fino alla chiusura dell'operazione. LEVERAGED BUYOUT Operazioni di acquisizione di società finanziarie con capitale di prestito finalizzate all acquisizione di altre imprese e/o rami di azienda. Il LBO è convenientemente utilizzabile quando una società che intende acquisirne un altra pur non disponendo dei fondi necessari, ottiene prestito da una terza, in cambio della promessa in garanzia, di assegnarle le azioni della società da acquisire, con la quale, ad operazione compiuta, l acquirente delibera la fusione. 6

7 Agenda Che cos è Come funziona I servizi connessi I principali rischi per il cliente 7

8 Che cos è Il Future Capital Back è un finanziamento di scopo, appositamente studiato per le PMI al fine di favorire il risanamento e/o il rilancio e/o lo sviluppo d impresa attraverso la ricostituzione del cash flow aziendale. A fronte di un piano di rimborso di dieci anni, il Future Capital Back, finanzia - mediante dieci erogazioni semestrali - cinque anni di futuri costi di gestione oltre all eventuale indebitamento bancario in essere alla data della richiesta. L effetto di una operazione di Future Capital Back - nei rispettivi flussi cassa del cliente - è quello di ridurre notevolmente (quasi al 50%) le partite contabili registrate in uscita. Con l operazione di Future Capital Back - inquadrata in una logica di Merchant Banking - è Genercom Merchant Bank a provvedere - per cinque anni e con periodicità semestrale - al pagamento diretto dei costi di gestione e dell eventuale indebitamento bancario. La rata di una operazione di Future Capital Back rappresenta - pertanto - lo spostamento nel tempo (10 anni) di quanto programmato e sostenuto per cinque anni di attività sia in termini di costi di gestione (componente economica) sia in termini di indebitamento bancario preesistente (componente finanziaria). L operazione di Future Capital Back è omnicomprensiva della prestazione dei servizi di advisory finanziario. 8

9 In relazione a tanto - per tutta la durata dell operazione - il Cliente può richiedere, volta per volta mediante comunicazione scritta da inoltrare presso la sede competente dell Intermediario - specifica assistenza per le attività di: a) b) c) d) e) f) analisi periodica del Piano Finanziario come sopra richiamato; aggiornamento progressivo del Piano Finanziario anche in base all avanzamento dello stato dell arte; individuazione sia in Italia che all estero - di nuovi partners commerciali ed istituzioni finanziarie potenzialmente interessate a condividere con il Cliente la sua politica di business e l eventuale Progetto di espansione e/o di internazionalizzazione della sua impresa; predisposizione della documentazione e del materiale informativo necessario per presentare il Cliente e l eventuale Progetto di espansione e/o internazionalizzazione, consistente in short presentation e Investment Memorandum ; presa di contatto con i potenziali interlocutori, nella presentazione di tali opportunità e nella verifica della loro disponibilità, nonché nelle fasi necessarie per il loro perfezionamento; trattativa con le controparti interessate e nella definizione e formulazione degli accordi contrattuali e/o operativi. Per l esecuzione di tali attività l Intermediario può avvalersi dei collaboratori o del personale dipendente nonché di altri professionisti anche specialisti che lo possano eventualmente assistere nello svolgimento delle stesse, definendone esattamente i compiti e le responsabilità. 9

10 Per le medesime attività, l Intermediario avrà esclusiva nel contattare, presentare e nell assistere il Cliente per il conseguimento delle attività che saranno programmate in funzione dell affidamento conferitogli. Al fine di consentire il monitoraggio delle attività che saranno espletate dal Cliente per effetto del Finanziamento ricevuto e della prestazione dei servizi di advisory finanziario, l Intermediario, anche per il tramite di propri incaricati, potrà in qualsiasi momento disporre controlli e ispezioni per la verifica della sussistenza delle condizioni per la fruizione del Finanziamento e dei relativi Servizi. Fino ad integrale rimborso del finanziamento, è attribuito all Intermediario il diritto di: a) effettuare, anche tramite terzi, tutti gli accertamenti e le verifiche necessarie ed indispensabili per controllare il rispetto da parte del Cliente di tutti gli obblighi contrattuali assunti con la firma del contratto; b) acquisire, anche tramite terzi, ogni dato e notizia riguardante la gestione dell impresa, e ciò anche attraverso verifiche di carattere contabile, amministrativo e gestionale. I relativi dati saranno forniti secondo sistemi contabili ed elaborazioni atti a rappresentare i reali risultati economici, finanziari e commerciali dell impresa, secondo le scadenze e gli schemi di rilevazione dati predisposti dall Intermediario. Qualora il cliente non acconsenta all Intermediario di poter effettuare tali attività ispettive, il contratto potrà essere ritenuto risolto. 10

11 Agenda Che cos è Come funziona I servizi connessi I principali rischi per il cliente 11

12 Come funziona Come richiedere un operazione di Future Capital Back Riportare soltanto i dati relativi al primo anno Indicando - separatamente - l eventuale percentuale di incremento prevista per l anno successivo (es. 10%; 20%; ecc.) La prima cosa da fare è quella di elaborare il piano finanziario relativo ai prossimi cinque anni di attività. A tal proposito il Cliente dovrà indicare, negli appositi spazi previsti nella modulistica in uso, gli importi relativi alle singole voci di costo / ricavi sviluppati nell anno precedente se relativo ad una attività preesistente ovvero, quelli programmati per il primo anno se riferiti ad una start up. In ogni caso il Cliente potrà limitarsi all inserimento dei dati relativi al primo anno in quanto, la programmazione dell intero piano finanziario, verrà effettuata direttamente da Genercom con l ausilio di appositi software. 12

13 Riportare le coordinate bancarie della Banca d appoggio ovvero della Banca presso la quale si intende domiciliare le rate relative al rimborso dell operazione di Future Capital Back Indicare quindi il dettaglio degli affidamenti bancari in essere ovvero delle scoperture di conto corrente concesse dai rispettivi Istituti di Credito. In questa tabella possono inoltre essere inseriti anche gli importi relativi ad eventuali passività regresse e/o rate impagate, segnalandoli nell apposito campo descrizione (esempio: cambiali agrarie assoggettate a calamità naturali / ecc.) Nel campo accordato bisogna inserire l entità del rispettivo fido concesso dalla Banca; viceversa, nel campo utilizzato và indicato il saldo debitore se esistente alla data della richiesta. Nel caso di passività regresse / rate impagate inserire valore zero nel campo accordato e il relativo importo nel campo utilizzato 13

14 Passare quindi all inserimento dei dati relativi alle operazioni di mutuo e/o di finanziamento in essere alla data della richiesta Riportare il numero delle rate previste per ogni singolo anno (esempio: 12 se rata mensile; 2 se rata semestrale; ecc ) Indicare il numero delle rate residue ovvero il numero delle rate da pagare fino alla scadenza del finanziamento In questo campo bisogna inserire la data esatta (giorno/mese/an no) di scadenza dell ultima rata I campi relativi al Totale debito residuo e Totale debito in programmazione vengono automaticamente elaborati da Genercom in fase di programmazione con l ausilio di appositi software. Evitare pertanto la compilazione 14

15 Segnalare - a questo punto - gli eventuali indebitamenti in essere alla data della richiesta nei confronti dei rispettivi fornitori (se si desidera far rientrare anche questi importi nell operazione di Future Capital Back) Indicare nel campo fido merci l importo relativo alla massima esposizione da fornitura merci ottenuta dal rispettivo fornitore Indicare nel campo fido merci utilizzato l importo relativo alle forniture non ancora pagate - per singolo fornitore - 15

16 Riportare - quindi - l elenco dei principali fornitori di riferimento ovvero quelli con i quali si intrattengono rapporti di particolare rilevanza economica Indicare nel campo fatturato mensile il totale degli acquisti effettuati mensilmente dal rispettivo fornitore. Per gli acquisti con periodicità superiore a un mese riportare la media riveniente dal totale fatturato annuo diviso dodici Segnalare da quanto tempo vengono intrattenuti i rapporti di fornitura con questo fornitore Riportare le modalità di pagamento ottenute dal rispettivo fornitore per il pagamento delle merci acquistate (es: rimessa diretta; 30/60 gg; ecc ) 16

17 Segnalare l elenco dei principali clienti di riferimento ovvero quelli con i quali si intrattengono rapporti di particolare rilevanza economica Indicare nel campo fatturato mensile il totale delle vendite effettuate mensilmente in favore del rispettivo cliente. Per le vendite con periodicità superiore a un mese riportare la media riveniente dal totale fatturato annuo diviso dodici Segnalare da quanto tempo vengono intrattenuti i rapporti di fornitura con questo cliente Riportare le modalità di pagamento concesse al cliente per il pagamento delle merci vendute (es: rimessa diretta; 30/60 gg; ecc ) 17

18 L istruttoria dell operazione di Future Capital Back Nell ottica dell attività di Merchant Banking, l operazione di Future Capital Back nasce con l intento di sostenere lo sviluppo delle PMI anche se costituite sottoforma di ditte individuali e/o società di persone (lì dove non è possibile effettuare da parte di Genercom Merchant Bank l assunzione di partecipazioni nel capitale di rischio). Con tale orientamento pertanto assume fondamentale rilevanza: a) il know-how dell impresa richiedente ovvero il bagaglio di conoscenze e di esperienze acquisite nel tempo dal cliente sul mercato di riferimento oltre alla effettiva capacità di produrre reddito; b) Il mercato di riferimento e la qualità del portafoglio clienti (al fine di consentire la possibilità di trasformare il rischio di credito in rischio di performance). 18

19 Il piano finanziario Prima di poter determinare l importo di una operazione di Future Capital Back il cliente deve elaborare il piano finanziario della propria impresa attraverso la simulazione dei costi netti di gestione / ricavi e degli indebitamenti bancari già costituiti per i prossimi cinque anni. 19

20 Il Fabbisogno finanziario Totale importo (finanziamento programmato) per la determinazione del piano di rimborso (ammortamento alla tedesca) In relazione al piano finanziario programmato dal Cliente, quest ultimo dovrà definire la misura di sostegno (fabbisogno finanziario) che intende utilizzare per il sostegno della sua impresa. Il fabbisogno finanziario è rappresentato dall ammontare di tutti i futuri costi e degli indebitamenti bancari dei cinque anni successivi alla data della richiesta detratti - eventualmente - delle risorse disponibili da parte del cliente. Con l operazione di Future Capital Back, il cliente può infatti decidere il tipo di partecipazione da richiedere al proprio partner finanziario (da un minimo del 10% fino ad un massimo del 100%) per la copertura finanziaria dei costi programmati e degli eventuali indebitamenti bancari in essere (ad esempio, nella simulazione di seguito indicata: il 70% dei costi e il 100% degli indebitamenti bancari; ecc ) 20

21 Il Piano di attualizzazione Una volta determinato il fabbisogno finanziario (ovvero la quota di sostegno che il cliente intende utilizzare per la copertura del piano finanziario) si può effettuare il calcolo degli interessi (il piano di attualizzazione) che saranno retrocessi al cliente con valuta immediata. Totale interessi accreditati al cliente 21

22 Il Piano di erogazione Con la determinazione del piano finanziario e del piano di attualizzazione si può quindi elaborare il dettaglio delle erogazioni (il piano di erogazione) ovvero l elenco delle erogazioni che saranno effettuate nei prossimi cinque anni per la copertura del piano finanziario. Nel piano di erogazione vengono infatti riportate le valute assegnate ad ogni singola erogazione (10 erogazioni semestrali) che il Cliente utilizzerà per il pagamento dei costi di gestione e degli eventuali indebitamenti bancari da sostenere per il semestre successivo. 22

23 Il Piano di ammortamento 23

24 L effetto dell operazione di Future Capital Back Flussi cassa ante FCB Tensione finanziaria con crescente indice di illiquidità 24

25 L effetto dell operazione di Future Capital Back Flussi cassa post FCB Notevole incremento del cashflow sin dal primo anno 25

26 Agenda Che cos è Come funziona I servizi connessi I principali rischi per il cliente 26

27 I servizi connessi Il Finanziamento è assistito dal Servizio di Conto Corrente non bancario. Il servizio è connesso alla gestione dei prodotti finanziari trattati dall Intermediario e più precisamente alla contabilizzazione delle partite dare/avere rivenienti dalla concessione e/o dall erogazione degli stessi. Si tratta quindi di un rapporto finalizzato a consentire alle parti, reciprocamente creditrici e/o debitrici a fronte di determinate manifestazioni, di gestire i rispettivi crediti in modo unitario. Le parti, attraverso l'utilizzo del Servizio, possono così operare una liquidazione per differenza delle loro posizioni, attraverso una compensazione dei rispettivi crediti e debiti. Il Finanziamento può inoltre essere assistito e/o accompagnato, a seconda delle condizioni di finanziamento poste dall Intermediario, dall offerta e/o richiesta dei seguenti servizi: 1) 2) ASSICURAZIONE CREDITI E/O CAUZIONI è una copertura assicurativa stipulata dal cliente per la copertura totale e/o parziale (a seconda delle condizioni poste dall Intermediario) del rischio di insolvenza e/o per gli adempimenti di contratto. POLIZZA VITA E/O INFORTUNI è una copertura assicurativa stipulata in forma globale dall Intermediario e/o dal cliente con esclusivo vincolo in favore dell Intermediario rivolta ad assicurare (a seconda delle condizioni contrattuali poste dall Intermediario e/o direttamente dalla Compagnia di Assicurazioni) la parte debitrice nei casi di morte per infortunio o invalidità permanente da infortunio. 27

28 Agenda Che cos è Come funziona I servizi connessi I principali rischi per il cliente 28

29 I principali rischi per il cliente I rischi tipici dell operazione di Future Capital Back, fatti salvi quelli conseguenti ad eventuali inadempimenti del Cliente, sono di natura contrattuale ed economico-finanziaria. Sul piano contrattuale il Cliente si assume tutti i rischi inerenti la destinazione della somma finanziata in relazione alle programmazioni dallo stesso sviluppate nel relativo piano di impresa ivi compresi gli eventuali deprezzamenti delle produzioni e/o la mancata realizzazione ed incasso, totale o parziale, delle stesse anche se per cause di forza maggiore. Sul piano economico-finanziario, poiché la struttura dell operazione prevede rate fisse costanti per l intera durata contrattuale, il Cliente si assume il rischio di non beneficiare di eventuali andamenti decrescenti del costo del denaro. Le rate possono essere costituite da effetti cambiari non rinnovabili e a firma del Cliente. In tali casi gli effetti medesimi vengono rilasciati in correlazione con la rateazione del finanziamento concesso al cliente. 29

30 Genercom Merchant Bank S.p.a. Sede Legale e Presidenza Palazzo Fizzarotti - Corso Vittorio Emanuele II n Bari P.IVA - C.F. - R.I REA BA Cap. Soc.: N.ro iscriz. Elenco Generale degli Intermediari Finanziari della Banca d Italia ABI Tel Fax web: pec: 30

FOGLIO INFORMATIVO. Redatto ai sensi del Testo Unico Bancario - Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 MUTUO CHIROGRAFARIO VOLT MUTUO

FOGLIO INFORMATIVO. Redatto ai sensi del Testo Unico Bancario - Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 MUTUO CHIROGRAFARIO VOLT MUTUO FOGLIO INFORMATIVO Redatto ai sensi del Testo Unico Bancario - Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 MUTUO CHIROGRAFARIO VOLT MUTUO INFORMAZIONI SULLA BANCA CREDITO TREVIGIANO Banca di Credito Cooperativo

Dettagli

La CR come strumento per la previsione dell insolvenza e la diagnosi delle manipolazioni contabili

La CR come strumento per la previsione dell insolvenza e la diagnosi delle manipolazioni contabili S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE La centrale rischi interbancaria e le centrali rischi private: istruzioni per l uso La CR come strumento per la previsione dell insolvenza e la diagnosi delle manipolazioni

Dettagli

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002)

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) Legge federale sul credito al consumo (LCC) 221.214.1 del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli articoli 97 e 122 della Costituzione federale

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me.

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Informazioni sulla banca. Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza San Carlo 156-10121 Torino. Tel.: 800.303.306 (Privati),

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER GLI INCENTIVI ALLE IMPRESE Circolare 10 febbraio 2014, n. 4567 Termini e modalità di presentazione delle domande per la concessione e l erogazione

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue:

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue: CONTRATTO DI GARANZIA CONDIZIONI GENERALI 1 Sviluppo Artigiano Società Consortile Cooperativa di Garanzia Collettiva Fidi, (d ora in avanti Confidi), con sede in 30175 Marghera Venezia - Via della Pila,

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO Data release 1/07/2014 N release 0009 Pagina 1 di 6 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Sede legale: BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini S.p.A. P.za Ferrari 15 47921 Rimini Nr. di iscriz. Albo

Dettagli

Il mutuo per la casa in parole semplici

Il mutuo per la casa in parole semplici LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il mutuo per la casa in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il mutuo dalla A alla Z ISSN 2384-8871 (stampa) ISSN 2283-5989 (online)

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI 24.12.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 352/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO (UE) N. 1407/2013 DELLA COMMISSIONE del 18 dicembre 2013 relativo all applicazione degli articoli

Dettagli

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio.

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. Provvedimento 20 settembre 1999 Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo

Dettagli

L analisi economico finanziaria dei progetti

L analisi economico finanziaria dei progetti PROVINCIA di FROSINONE CIOCIARIA SVILUPPO S.c.p.a. LABORATORI PER LO SVILUPPO LOCALE L analisi economico finanziaria dei progetti Azione n. 2 Progetti per lo sviluppo locale LA FINANZA DI PROGETTO Frosinone,

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012 STUDIARE SVILUPPO SRL Sede legale: Via Vitorchiano, 123-00189 - Roma Capitale sociale 750.000 interamente versato Registro delle Imprese di Roma e Codice fiscale 07444831007 Partita IVA 07444831007 - R.E.A.

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA PRODOTTO: DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI

SCHEDA INFORMATIVA PRODOTTO: DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI : DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI INFORMAZIONE SULL INTERMEDIARIO INFORMAZIONI SUL FINANZIATORE ISTITUTO BANCARIO DEL

Dettagli

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI)

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI) Pag. 1 di 16 PROCEDURE DEL MODELLO Pag. 2 di 16 Indice PROCEDURE DEL MODELLO... 1 PCI 01 - VENDITA DI SERVIZI... 3 PCI 02 PROCEDIMENTI GIUDIZIALI ED ARBITRALI... 5 PCI 03 AUTORIZZAZIONI E RAPPORTI CON

Dettagli

ANTICIPO IMPORT / EXPORT FINANZIAMENTI IN DIVISA

ANTICIPO IMPORT / EXPORT FINANZIAMENTI IN DIVISA INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare Etica Società Cooperativa per Azioni Via Niccolò Tommaseo, 7 35131 Padova Tel. 049 8771111 Fax 049 7399799 E-mail: posta@bancaetica.it Sito Web: www.bancaetica.it

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE

ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE Pag. 1 / 5 Anticipi import export ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Monte dei Paschi di Siena

Dettagli

CONVENZIONE QUADRO TRA

CONVENZIONE QUADRO TRA PROVINCIA DI PESARO E URBINO CONVENZIONE QUADRO Espletamento dei servizi finanziari connessi all emissione di prestiti obbligazionari ed altri servizi finanziari accessori e servizio di advisory per la

Dettagli

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto Gentile Cliente, il momento storico della fine del Conto Energia in Italia è arrivato lo scorso 6 luglio ed ha rappresentato un punto di svolta per tutti gli operatori del solare. La tanto discussa grid

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE (ai sensi dell art. 4 del Regolamento adottato da Consob con delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, come successivamente modificato ed integrato) INDICE 1. OBIETTIVI

Dettagli

IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido

IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido Sommario: 1. Il rendiconto finanziario 2. L OIC 10 ed il suo contenuto 3. La costruzione del rendiconto finanziario: il metodo diretto

Dettagli

CIRCOLARE N. 1276. a) istituiti per soddisfare specificatamente esigenze di interesse generale, aventi carattere non industriale o commerciale;

CIRCOLARE N. 1276. a) istituiti per soddisfare specificatamente esigenze di interesse generale, aventi carattere non industriale o commerciale; CIRCOLARE N. 1276 Condizioni generali per l accesso al credito della gestione separata della Cassa depositi e prestiti società per azioni (CDP), ai sensi dell art. 5 comma 7 lettera a), primo periodo,

Dettagli

Chi può presentare la domanda

Chi può presentare la domanda BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER FAVORIRE LA CRESCITA DELLE IMPRESE SUI MERCATI INTERNAZIONALI II QUADRIMESTRE 2014 AFRQ2/14 La Camera di Commercio di Frosinone, attraverso ASPIN, Azienda Speciale

Dettagli

La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi. dott. Gianluca Odetto. Eutekne Tutti i diritti riservati

La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi. dott. Gianluca Odetto. Eutekne Tutti i diritti riservati La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi dott. Gianluca Odetto Eutekne Tutti i diritti riservati Interessi passivi soggetti a monitoraggio AMBITO OGGETTIVO Tutti gli interessi passivi sostenuti

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

5b Fido per anticipazione di documenti sull Italia

5b Fido per anticipazione di documenti sull Italia Normativa sulla Trasparenza Bancaria Foglio informativo sulle operazioni e servizi offerti alla clientela 5b Fido per anticipazione di documenti sull Italia INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare Valconca

Dettagli

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI eprice s.r.l. con Socio Unico (di seguito denominata "SITONLINE") con sede legale in Milano, via degli Olivetani 10/12, 20123 - Italia, Codice Fiscale e Partita I.V.A

Dettagli

FINANZIAMENTI ALTRI ESTERO

FINANZIAMENTI ALTRI ESTERO Data release 01/07/2014 N release 0009 Pagina 1 di 6 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Sede legale: BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini S.p.A. P.za Ferrari 15 47921 Rimini Nr. di iscriz. Albo

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Valutazione di intangibili e impairment

Valutazione di intangibili e impairment IMPAIRMENT EVIDENZE DAI MEDIA ITALIANI Valutazione di intangibili e impairment -Valutazione di attività immateriali in aziende editoriali -Valutazioni per impairment test 1 La valutazione di asset si ha

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4va - Pagamento di documenti all importazione (documenti import)

FOGLIO INFORMATIVO. 4va - Pagamento di documenti all importazione (documenti import) Pagina 1/7 FOGLIO INFORMATIVO 4va - Pagamento di documenti all importazione (documenti import) INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048

Dettagli

Nome e cognome/ragione sociale Sede (indirizzo) Telefono e e-mail

Nome e cognome/ragione sociale Sede (indirizzo) Telefono e e-mail INFORMAZIONI SULLA BANCA Cassa di Risparmio di Cento S.p.A. Sede Legale e Direzione generale: Via Matteotti 8/B - 44042 CENTO (FE) Tel. 051 6833111 - Fax 051 6833237 CODICE FISCALE, PARTITA IVA e Numero

Dettagli

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che:

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che: Prospetto esplicativo riguardante i requisiti soggettivi per l abilitazione ai servizi del Programma per la Razionalizzazione negli Acquisti della Pubblica Amministrazione CONVENZIONI L art. 26, commi

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO IMPRESA BPER FINANZIAMENTO TURISMO MT

MUTUO CHIROGRAFARIO IMPRESA BPER FINANZIAMENTO TURISMO MT MUTUO CHIROGRAFARIO IMPRESA BPER FINANZIAMENTO TURISMO MT INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Emilia Romagna società cooperativa Sede legale e amministrativa in Via San Carlo 8/20 41121 Modena

Dettagli

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ADOTTATA AI SENSI DELL ART. 4 DEL REGOLAMENTO CONSOB 17221 DEL 12 MARZO 2010 (e successive modifiche) Bologna,1 giugno 2014 Indice 1. Premessa...

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT

FINANZIAMENTI IMPORT Aggiornato al 01/01/2015 N release 0004 Pagina 1 di 8 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica: BANCA INTERPROVINCIALE S.p.A. Forma giuridica: Società per Azioni Sede legale e amministrativa:

Dettagli

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari Circ.-CFB 98/2 Commerciante di valori mobiliari Pagina 1 Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari (Commerciante di valori mobiliari)

Dettagli

Programma di Compliance Antitrust. Allegato B al Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D. LGS. 231/2001

Programma di Compliance Antitrust. Allegato B al Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D. LGS. 231/2001 Programma di Compliance Antitrust Allegato B al Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D. LGS. 231/2001 Approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 19 febbraio 2015 Rev 0 del 19 febbraio

Dettagli

CONTABILITA GENERALE

CONTABILITA GENERALE CONTABILITA GENERALE 5 SCRITTURE DI RETTIFICA SU ACQUISTI e SCRITTURE RELATIVE AL REGOLAMENTO DEI DEBITI 24 ottobre 2010 Ragioneria Generale e Applicata - Parte seconda - La contabilità generale 1 3) Rettifiche

Dettagli

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO Edizione n. 26 del 03.07.2015 A. TASSO CREDITORE ANNUO NOMINALE GIACENZE FRUTTIFERE CONTO CORRENTE FREEDOM PIU... 1 B. TASSO

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297)

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) 1) Beneficiari Hanno titolo a richiedere l anticipazione i lavoratori che abbiano maturato almeno

Dettagli

Il nuovo bilancio consolidato IFRS

Il nuovo bilancio consolidato IFRS S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Il nuovo bilancio consolidato IFRS La nuova informativa secondo IFRS 12 e le modifiche allo IAS 27 (Bilancio separato) e IAS 28 (Valutazione delle partecipazioni

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA DELLE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE Questa procedura definisce le modalità adottate di approvazione ed esecuzione delle operazioni poste in essere

Dettagli

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD -

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - REGOLAMENTO DI CONTABILITÀ SOMMARIO: Capo I - Le competenze del servizio economico-finanziario Capo II - La programmazione

Dettagli

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale www.bsp.lu Dicembre 2013 1 Con la Legge 22 marzo 2004, il Lussemburgo si è dotato, di uno strumento legislativo completo che ha

Dettagli

Economia e Finanza delle. Assicurazioni. Aspetti economico-finanziari delle gestioni assicurative. Mario Parisi

Economia e Finanza delle. Assicurazioni. Aspetti economico-finanziari delle gestioni assicurative. Mario Parisi Economia e Finanza delle Assicurazioni Università di Macerata Facoltà di Economia Mario Parisi Aspetti economico-finanziari delle gestioni assicurative 1 aspetti economici * gestione assicurativa * gestione

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone: Prot. n. 2013/87896 Imposta sulle transazioni finanziarie di cui all articolo 1, comma 491, 492 e 495 della legge 24 dicembre 2012, n. 228. Definizione degli adempimenti dichiarativi, delle modalità di

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE E LA PROMOZIONE DEGLI SCAMBI IL DIRETTORE GENERALE Visto l articolo 30 del Decreto Legge 12 settembre 2014,

Dettagli

Do.Ma.Consulting S.a.s di Marianna Bertini. Consulenza 360

Do.Ma.Consulting S.a.s di Marianna Bertini. Consulenza 360 Do.Ma.Consulting S.a.s di Marianna Bertini Consulenza 360 Do.Ma.Consulting è DO.MA. Consulting s.a.s. nasce come centro elaborazione dati ed opera principalemente nel settore del lavoro; avvalendosi di

Dettagli

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego DECRETO 28 maggio 2001, n.295 Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego Capo I Art. 1 Definizioni 1. Nel presente regolamento l'espressione: a)

Dettagli

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale Agenda I II III AIM Italia Il ruolo di Banca Finnat Track record di Banca Finnat 2 2 Mercati non regolamentati Mercati regolamentati AIM Italia Mercati di

Dettagli

Il Project Financing. Introduzione

Il Project Financing. Introduzione Il Project Financing Introduzione Il Project Financing nasce nei paesi anglosassoni come tecnica finanziaria innovativa volta a rendere possibile il finanziamento di iniziative economiche sulla base della

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ

PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ Società del Gruppo ALLIANZ S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE A VITA INTERA A PREMIO UNICO E PRESTAZIONI RIVALUTABILI PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: SCHEDA SINTETICA

Dettagli

La compensazione impropria nei rapporti di dare avere quale rimedio al maggior danno nei contratti di mutuo. ANALISI TECNICA

La compensazione impropria nei rapporti di dare avere quale rimedio al maggior danno nei contratti di mutuo. ANALISI TECNICA La compensazione impropria nei rapporti di dare avere quale rimedio al maggior danno nei contratti di mutuo. ANALISI TECNICA Per un proficuo approccio alla problematica presa in esame si propone, qui di

Dettagli

INFORMAZIONI ESSENZIALI AI SENSI DELL ART. 130 E 131 DEL REGOLAMENTO CONSOB 14 MAGGIO 1999 N.P.A., L&B CAPITAL S.P.A., ROOFTOP VENTURE S.R.L.R.L.

INFORMAZIONI ESSENZIALI AI SENSI DELL ART. 130 E 131 DEL REGOLAMENTO CONSOB 14 MAGGIO 1999 N.P.A., L&B CAPITAL S.P.A., ROOFTOP VENTURE S.R.L.R.L. INFORMAZIONI ESSENZIALI AI SENSI DELL ART. 130 E 131 DEL REGOLAMENTO CONSOB 14 MAGGIO 1999 N. 11971 RELATIVE AL PATTO PARASOCIALE FRA EQUILYBRA CAPITAL PARTNERS S.P.A., L&B CAPITAL S.P.A., ROOFTOP VENTURE

Dettagli

Lezione 8. Ciclo gestionale e sintesi economico-patrimoniale

Lezione 8. Ciclo gestionale e sintesi economico-patrimoniale Lezione 8 Ciclo gestionale e sintesi economico-patrimoniale L AZIENDA SVOLGE UN PROCESSO DI TRASFORMAZIONE RISORSE PROCESSO DI PRODOTTI E SERVIZI TRASFORMAZIONE Valore di mercato delle risorse impiegate

Dettagli

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014)

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 marzo 2015 GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) Il risultato beneficia del positivo contributo

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI CISTERNA DI LATINA Medaglia d argento al Valor Civile REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 52 del 11.05.2009 a cura di : Dott. Bruno Lorello

Dettagli

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio:

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio: FATTURAZIONE In linea generale l Iva deve essere applicata sull ammontare complessivo di tutto ciò che è dovuto al cedente o al prestatore, quale controprestazione della cessione del bene o della prestazione

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria)

FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria) FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Alto Adige Società cooperativa per azioni Via

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 approvate dal Consiglio di Amministrazione di Davide Campari-Milano S.p.A. l 11 novembre 2010 e in

Dettagli

I contributi pubblici nello IAS 20

I contributi pubblici nello IAS 20 I contributi pubblici nello IAS 20 di Paolo Moretti Il principio contabile internazionale IAS 20 fornisce le indicazioni in merito alle modalità di contabilizzazione ed informativa dei contributi pubblici,

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE

GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE GLI INDICI DI BILANCIO Gli indici sono rapporti tra grandezze economiche, patrimoniali e finanziarie contenute nello stato patrimoniale e nel conto economico

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI

COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI UNIVERSITA ROMA TRE FACOLTA DI ECONOMIA PROF. UGO MARINELLI Anno accademico 007-08 1 COMPRENSIONE DELL IMPRESA

Dettagli

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO I NUOVI PRINCIPI CONTABILI. LA DISCIPLINA GENERALE DEL BILANCIO DI ESERCIZIO E CONSOLIDATO. OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO GABRIELE SANDRETTI MILANO, SALA

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER GLI INCENTIVI ALLE IMPRESE IL DIRETTORE GENERALE VISTO il decreto del Ministro dello sviluppo economico, di concerto con il Ministro dell economia

Dettagli

E ALTRI FINANZIAMENTI

E ALTRI FINANZIAMENTI Normativa sulla Trasparenza Bancaria (T. U. Leggi Bancarie D. Lvo 385/93 e norme di attuazione) E ALTRI FINANZIAMENTI FOGLIO INFORMATIVO SULLE OPERAZIONI E SERVIZI OFFERTI ALLA CLIENTELA Foglio Informativo

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli 008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari applicabili all esecuzione di transazioni su titoli Indice Preambolo... 3 A Direttive generali... 4 Art. Base legale... 4 Art. Oggetto... 5 B

Dettagli

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni MTA Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni L accesso ai mercati dei capitali ha permesso a Campari di percorrere una strategia di successo per l espansione e lo sviluppo del proprio

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

REGOLAMENTO OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

REGOLAMENTO OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE REGOLAMENTO OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE Delibera n. 17221 del 12.3.2010 A cura della Divisione Tutela del Consumatore Ufficio Relazioni con il Pubblico Giugno 2010 [pagina bianca] Regolamento recante

Dettagli

Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG)

Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG) INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI LOCOROTONDO Cassa Rurale ed Artigiana - Società Cooperativa Piazza Marconi, 28-70010 Locorotondo (BA) Tel.: 0804351311 - Fax:

Dettagli

AFFIDAMENTI PER ANTICIPI SU FATTURE E CONTRATTI

AFFIDAMENTI PER ANTICIPI SU FATTURE E CONTRATTI DISCIPLINA DELLA TRASPARENZA DELLE CONDIZIONI CONTRATTUALI DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI - (Titolo VI Testo Unico Bancario - D. Lgs. 385/1993) FOGLIO INFORMATIVO Il presente Foglio

Dettagli

SCHEDA OPERATIVA SOGGETTI AMMISSIBILI

SCHEDA OPERATIVA SOGGETTI AMMISSIBILI Avviso pubblico - Puglia Sviluppo - Regione Puglia in attuazione della DGR n. 1788 del 06 Agosto 2014. Pagina 1 COMMISSIONE EUROPEA REGIONE PUGLIA Area Politiche per lo Sviluppo Economico, Lavoro e Innovazione

Dettagli

Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2.

Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2. Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2. aziende collettive, quando il soggetto giuridico è costituito

Dettagli

Decreto Dirigenziale n. 298 del 24/12/2013

Decreto Dirigenziale n. 298 del 24/12/2013 Decreto Dirigenziale n. 298 del 24/12/2013 Dipartimento 51 - Dipartimento della Programmazione e dello Sviluppo Economico Direzione Generale 2 - Direzione Generale Sviluppo Economico e le Attività Produttive

Dettagli

SEZIONE I - DISPOSIZIONI GENERALI. 1 di 5

SEZIONE I - DISPOSIZIONI GENERALI. 1 di 5 CONTRATTO QUADRO PER LO SVOLGIMENTO DEI SERVIZI DI PAGAMENTO A VALERE SUL CONTO CORRENTE (Contratto per persone fisiche che agiscono per scopi estranei all attività imprenditoriale o professionale) Mod.

Dettagli

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna Cos è e come si costituisce una cooperativa Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna 1 Che cos è una cooperativa un'associazione autonoma di persone che si uniscono volontariamente per soddisfare i propri

Dettagli

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE 1 aprile 2014 1 PREMESSA Il Consorzio camerale per il credito e la finanza, in accordo con Unioncamere Lombardia, intende individuare professionalità da

Dettagli

DECRETI E DELIBERE DI ALTRE AUTORITÀ

DECRETI E DELIBERE DI ALTRE AUTORITÀ DECRETI E DELIBERE DI ALTRE AUTORITÀ COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA DELIBERA 20 febbraio 2015. Regolamento recante disposizioni operative del Fondo di garanzia per le agevolazioni

Dettagli

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Art. 1 Personale avente diritto I rapporti di lavoro a tempo parziale possono essere attivati nei confronti dei dipendenti comunali a tempo

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTO IMPORT IN EURO O DIVISA

FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTO IMPORT IN EURO O DIVISA NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI Redatto ai sensi del decreto legislativo 1 settembre 1993, titolo VI del Testo Unico ed ai sensi delle Istruzioni di Vigilanza

Dettagli

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO Mod. NAM FATT-PA Rev.7.0 RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO PREMESSE La presente Richiesta di attivazione del Servizio sottoscritta dal, Operatore Economico

Dettagli

ANALISI DI BILANCIO LA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA E FUNZIONALE. Dott. Elbano De Nuccio

ANALISI DI BILANCIO LA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA E FUNZIONALE. Dott. Elbano De Nuccio ANALISI DI BILANCIO LA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA E FUNZIONALE Dott. Elbano De Nuccio L analisi di bilancio si propone di formulare un giudizio sull EQUILIBRIO ECONOMICO e FINANZIARIO/PATRIMONIALE della

Dettagli