Visioni future e roadmapping Milano Prof. Tullio TOLIO Presidente Cluster Fabbrica Intelligente

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Visioni future e roadmapping Milano 11-12-2014. Prof. Tullio TOLIO Presidente Cluster Fabbrica Intelligente"

Transcript

1 Visioni future e roadmapping Milano Prof. Tullio TOLIO Presidente Cluster Fabbrica Intelligente

2 Indice La ricerca ai tre livelli Europeo-nazionale-regionale Il cluster Fabbrica intelligente Impostazione complessiva della roadmap I megatrend Il manifatturiero situazione europea-nazionale-mondiale Le sfide specifiche 7 linee di intervento Processo organizzativo generazione e validazione della roadmap La collaborazione tra clusters

3 ITIA-CNR Il manifatturiero in Europa Primo settore dell economia non finanziaria Europea (per occupati e valore aggiunto) 1 Primo settore per l export Europeo (genera più dell 80% dell export ed il trade surplus è triplicato dal 2006 ad oggi, da 125 a 365 mld euro) 2 Primo settore per investimenti privati in R&D (66%) 3 Primo settore per livello di innovazione 4 Primo settore per crescita di produttività 2 1 elaborazione ITIA-CNR su dati Eurostat State of the Industry, Sectoral overview and Implementation of the EU Industrial Policy, Commission Staff Working Document, EFFRA European Factory of the Future Research Association, European Competitiveness Report 2013

4 Contributo al Manifatturiero Europeo dei primi cinque paesi 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% Turnover DE IT FR UK ES DE IT FR Value added DE IT FR UK ES UK ES Number of enterprises DE IT FR UK ES Number of employees DE IT FR UK ES Fonte: elaborazione su dati Eurostat 2011

5 Contributo del manifatturiero all occupazione effetto PULL Ogni posto di lavoro nel manifatturiero genera fino a due posti nei servizi MANIFATTURIERO SERVIZI effetto PUSH effect 11% della produzione manifatturiera è impiegata per l erogazione dei servizi

6 ITIA-CNR Il Manifatturiero nelle politiche della ricerca Ensuring American Leadership in Advanced Manufacturing Obama (2011): 0,5 1 miliardo $/anno per 4 anni Manufuture (2006): Strategic Research Agenda assuring the future of manufacturing in Europe Recovery Plan - Barroso (2008): 1,2 milardi per il rilancio del Manufacturing in FP7 EFFRA - European Association for the Factories of the Future (2010): Strategic Multiannual Roadmap Horizon 2020 Factories of the Future 1,7 miliardi (finanziati UE 1.15) Cluster Tecnologici Nazionali: Fabbrica Intelligente Progetto Bandiera La Fabbrica del Futuro Cluster Regionali convenzione CNR-Regione Lombardia PNR, PON, RIS3

7 Manufacturing research in Europe Manufacturing Research ITIA-CNR European level

8 The European Initiatives: KETs Advanced materials Biotechnology Micro and nano electronics Nanotechnology Photonics Advanced Manufacturing Systems (transversal)

9 SPIRE Process Industry Focus on resources (materials, energy, water, etc.) and industrial sustainability

10 Factories of the Future Public - Private Partnership (PPP) Progress Through Partnership

11 EFFRA: Who we are & what we do About EFFRA Industry-driven European association Explaining industry needs to public authorities Acts as partner to the European Commission in the PPP Safeguarding industrial relevance of EU-projects within the Factories of the Future programme Creates consensus on common R&D priorities

12 Factories of the Future in Horizon 2020 A Contractual Partnership (cppp) Success of partnership = continuation under new EU research programme (Horizon 2020) Budget secured by official legal act (Commission decision) and by signed Contractual Arrangement Clearly defines roles of partners Sets out specific objectives Formal recognition of EFFRA s role as representative of private side Establishes Partnership Board Agreement to better monitor progress, also with the use of KPIs Factories of the Future = Largest cppp in terms of budget & network

13 EFFRA Roadmap: Factories of the Future 2020 Research, Development & Innovation Roadmap new strategic multi-annual roadmap = Factories of the Future 2020 roadmap covers research, development & innovation activities guiding principles: industry competitiveness, from research to industrial application & market uptake ambition: key impact on industrial application fields & grand societal challenges

14 Manufacturing research in Europe Manufacturing Research ITIA-CNR National level

15 Il Cluster nazionale

16 Cluster nazionali

17 Associazione Cluster Fabbrica Intelligente (CFI) Associazioni (19) Imprese (196) Disterrri tecnologici (6) Univerità, Enti di ricerca (44)

18 Associazione Cluster Fabbrica Intelligente (CFI) Enterprises R&D Organizations Associations Tech Districts

19 Manufacturing Research Manufacturing research in Europe Regional level

20 MINISTERO Esperti Ministero Progetto Progetto Progetto OCG Cluster nazionale Regione 1 Regione 2 Regione n Cluster reg. Distretto reg. Consorzio Reg. Industria Univ e enti di Ric. Associazioni e altre org.

21 Le iniziative regionali CFI

22 Smart specialization Smart specialization Integrazione dei tre livelli ITIA-CNR UE PPP - JTI Aziende, Università, Enti di Ricerca, Associazioni Call 1 Call n Call 2 Ministero Call 1 Call n Call 2 Regione Call 1 Call n Call 2

23 La Roadmap del Cluster Fabbrica Intelligente

24 La Roadmap del Cluster Fabbrica Intelligente

25 L analisi dei megatrend Cambiamento demografico Nuovi mercati emergenti MEGATREND Cambiamento climatico Scarsità delle risorse Accelerazione dell avanzamento tecnologico

26 Il manifatturiero italiano e l Europa 2012 ITALIA Fatturato: 906 miliardi di euro Valore aggiunto: circa 200 miliardi Dipendenti: circa 4 milioni di lavoratori Imprese: 417 mila. Confronto tra i principali Paesi manifatturiero in Europa. Italia seconda per fatturato, valore aggiunto, dipendenti dopo la Germania

27 Il manifatturiero italiano e il mondo Al 2012 l Italia è tra i primi sei Paesi al mondo per il valore aggiunto generato dal manifatturiero dove i primi 10 Paesi rappresentano il 70% del valore aggiunto mondiale.

28 Esportazioni Nel complesso secondo Paese in Europa per esportazioni Primo settore manifatturiero per export: beni strumentali

29 Forza lavoro 3,9 milioni di occupati Secondo Paese in Europa Quota di personale altamente qualificato

30 Ricerca e innovazione Quota delle attività di ricerca sul PIL Quota di finanziamento pubblico alla ricerca

31 La Roadmap del Cluster Fabbrica Intelligente TECNOLOGIE ABILITANTI

32 Mappatura tecnologie abilitanti Primo step: mappatura delle iniziative europee EFFRA (European Factories of the Future Research Association) Manifatturiero discreto; SPIRE (Sustainable Process Industry through Resource and Energy Efficiency) Manifatturiero continuo; Photonics21 Fotonica; Robotics Adsl Robotica; IMS2020 (Roadmap on Global Sustainable Manufacturing) Manufacturing; ActionPlanT ICT for Manufacturing; EUMAT (Materials for Life Cycle) Materials; Nanofutures (European Technology Integrating and Innovation Platform on Nanotechnology) Micro- and Nano-Manufacturing; Progetto Bandiera La Fabbrica del Futuro Programma di ricerca nazionale sul manifatturiero avanzato; Cluster Tecnologico Nazionale Fabbrica Intelligente Piano strategico e progetti del Cluster Nazionale Fabbrica Intelligente.

33 Mappatura tecnologie abilitanti

34 Secondo step: mappatura delle iniziative europee Mappatura delle tecnologie con le strategie regionali Documenti di smart specialization di: Piemonte B-Meccatronica per il manifatturiero Lombardia avanzato Liguria Veneto Emilia-Romagna Marche Puglia Regione Lombardia (B1-B3): Meccatronica per processi innovativi, per alta efficienza, per sistemi evolutivi e adattativi, per la produzione di prodotti personalizzati, al servizio delle persone, per la sostenibilità. Regione Liguria(B1): Algoritmi di controllo dei macchinari industriali Regione Emilia Romagna (B1): Sensoristica, Monitoraggio e Controllo; in particolare si dovranno sviluppare sensori intelligenti che effettuano l elaborazione del segnale per migliorare le prestazioni del controllo e per il monitoraggio intelligente. Regione Emilia Romagna (B2): Componenti, Macchine e Robot Intelligenti ed adattativi; Progettazione orientata alla flessibilità, per lo sviluppo di metodologie di progetto per lo sviluppo di sistemi flessibili, adattativi ed evolutivi, anche attraverso la prototipazione digitale dei sistemi produttivi. Regione Emilia Romagna (B3): Metodi e Tecniche per la progettazione innovativa che si basa sullo sviluppo e l'integrazione delle metodiche e delle tecniche per la caratterizzazione, modellazione, simulazione ed ottimizzazione dei processi e sistemi produttivi. Regione Piemonte(B1,2,3): Sensori e controlli integrati secondo logiche Smart, Robotica avanzata (autoapprendimento, adattatività automatica ai contesti operativi ecc.), Metodi e strumenti HW SW abilitanti per architetture di controllo Smart.

35 Mappatura delle tecnologie con le strategie regionali

36 Le sfide specifiche per il manifatturiero La Roadmap del Cluster Fabbrica Intelligente

37 I Megatrend e le Sfide Le sfide specifiche

38 Le linee di intervento e le priorità di ricerca e innovazione La Roadmap del Cluster Fabbrica Intelligente

39 LI1: Sistemi per la produzione personalizzata L obiettivo è la realizzazione di sistemi e modelli industriali per la produzione efficiente di prodotti personalizzati ad alto valore aggiunto, per rafforzare il Made in Italy in Europa e nel mondo. Tali sistemi dovranno essere in grado di configurarsi e riconfigurarsi in tempi ridotti per soddisfare i requisiti di produzioni personalizzate, dovranno presentare un elevato grado di integrazione con i clienti e dovranno essere caratterizzati da nuovi modelli di gestione dei prodotto-servizio.

40 Priorità di ricerca per LI1: Sistemi per la produzione personalizzata 1.1 Soluzioni avanzate per la configurazione e progettazione di soluzioni personalizzate 1.2 Soluzioni per la produzione efficiente di prodotti personalizzati funzionali ad alto valore aggiunto 1.3 Modelli e strumenti per la creazione di reti dinamiche per la produzione personalizzata 1.4 Soluzioni avanzate per la gestione della produzione customer-driven 1.5 Le mini-factories: un modello per riorganizzare la filiera di produzione e distribuzione 1.6 Sistemi di produzione per materiali smart per la personalizzazione del prodotto/servizio

41 LI2: Strategie, modelli e strumenti per la sostenibilità industriale L obiettivo è lo studio e la realizzazione di strategie in grado di implementare processi produttivi sostenibili - dal punto di vista ambientale, economico e sociale riducendo l approvvigionamento di risorse produttive critiche dall esterno o penalizzate dalle normative vigenti. Tali strategie dovranno essere coerenti con l evoluzione dei mercati e delle tecnologie abilitanti, utilizzando la tecnologia come leva competitiva verso le tre dimensioni della sostenibilità.

42 Priorità di ricerca per LI2: Strategie, modelli e strumenti per la sostenibilità industriale 2.1. Integrazione dei processi di progettazione e sviluppo in ottica lifecycle management 2.2. Monitoraggio dell'impronta energetica dei prodotti 2.3. Modellazione integrata di prodotto-processosistema per l eco-efficienza (energia e risorse) 2.4. Tecnologie e processi per il ri-utilizzo, remanufacturing e riciclo di prodotti, componenti e materiali alla fine del ciclo di vita o provenienti dai processi di manutenzione Tecnologie e tools per sistemi di demanufacturing intelligenti 2.6. Modellazione e simulazione per l analisi della sostenibilità economica ed ambientale dei processi di produzione basato su modelli innovativi di LCA e LCC per Sustainable supply chain 2.7. Modelli di business per la Circular Economy

43 LI3: Sistemi per la valorizzazione delle persone nelle fabbriche L obiettivo è la concezione e lo sviluppo di sistemi produttivi in grado di accogliere le persone, considerando in particolare i trend demografici e sociali in corso e le esigenze di tutte le categorie di lavoratori, e di valorizzare le loro competenze al fine di contribuire alla soddisfazione e al benessere dei lavoratori.

44 Priorità di ricerca per LI3: Sistemi per la valorizzazione delle persone nelle fabbriche 3.1. Soluzioni ICT per la valorizzazione e condivisione della conoscenza all'interno delle fabbriche 3.2. Tecnologie e metodi per la fabbrica per le persone 3.3. Nuovi materiali e nuove tecnologie per la sicurezza sul posto di lavoro 3.4. Tecnologie e applicazioni di Realtà Virtuale (VR) per la gestione 3.5. Tecnologie e applicazioni di VR per la formazione

45 LI4: Sistemi di produzione ad alta efficienza L obiettivo è lo sviluppo di sistemi produttivi ad alta efficienza che consentano di minimizzare i costi di produzione, migliorare la produttività e la qualità di prodotto e di processo del manifatturiero. L alta efficienza produttiva è infatti condizione necessaria per la competitività di tutte le imprese, soprattutto quelle operanti nei settori con ridotta marginalità.

46 Priorità di ricerca per LI4: Sistemi di produzione ad alta efficienza 4.1. Controllo ottimo avanzato di sistemi ibridi 4.2. Soluzioni integrate di manutenzione, qualità e logistica della produzione per la produzione "Zero- Defect" Sistemi di monitoraggio e controllo dei processi industriali 4.4. Ambienti integrati per la progettazione di soluzioni di controllo distribuito 4.5. CyberPhysical Systems (CPS) per la fabbrica intelligente 4.6. Advanced motion planning for industrial robots Accurate modelling of industrial robots

47 LI5: Processi produttivi innovativi L obiettivo è la creazione di processi produttivi innovativi per la produzione di prodotti e materiali complessi e ad alto valore aggiunto, quali, ad esempio, materiali compositi e bio-materiali, microe nano- componenti, prodotti meccatronici, etc. Tali processi, infatti, sono spesso definiti a livello di applicazioni di laboratorio e mancano quindi le tecnologie ed i sistemi produttivi necessari a portare i nuovi prodotti sul mercato grazie ad operazioni di manifattura su larga scala.

48 Priorità di ricerca per LI5: Processi produttivi innovativi 5.1. Tecnologie e processi di produzione per materiali innovativi 5.2. Soluzioni avanzate per la realizzazione di prodotti su scala micro 5.3. Hybrid Processing 5.4. Stampa in 3D di componenti complessi 5.5. Nuove tecnologie per additive manufacturing 5.6. Tecnologie per la produzione di componenti in materiali compositi in alti volumi 5.7. Processi produttivi innovativi tramite lavorazioni laser

49 LI6: Sistemi di produzione evolutivi e adattivi L obiettivo di questa linee di intervento è lo sviluppo di una nuova generazione di sistemi produttivi in grado di evolvere nel tempo e di adattarsi dinamicamente alle mutevoli condizioni di contesto, determinate dalla turbolenza della domanda, dalla rapidità dei cicli tecnologici e dalle dinamiche della situazione competitiva. A tale scopo, i sistemi produttivi dovranno essere dotati di adeguate caratteristiche di flessibilità e riconfigurabilità. ERP MES SCADA/HMI CONTROL Optimal Real-time control system

50 Priorità di ricerca per LI6: Sistemi di produzione evolutivi e adattivi 6.1.Interazione intelligente tra operatore e macchina (Smart Humanmachine Interface) 6.2. Human-robot co-working 6.3. Strumenti di simulazione integrati per il virtual commissiong di sistemi di produzione 6.4. Intellinget Machines 6.5. ICT for model-based machinery development 6.6. Piattaforma integrata digitale per la configurazione di sistemi di produzione 6.7. Sistemi modulari meccatronici ad elevata flessibilità ERP MES SCADA/HMI CONTROL Optimal Real-time control system

51 LI7: Strategie e management per i sistemi produttivi di prossima generazione L obiettivo è lo sviluppo di nuove strategie di produzione e di gestione di reti industriali complesse e filiere che incrementino la competitività delle imprese manifatturiere italiane. Tali strategie dovranno essere coerenti con l evoluzione dei mercati e delle tecnologie abilitanti, utilizzando moderne soluzioni ICT per innovare la dimensione collaborativa e dinamica. Le tematiche di ricerca prioritarie in quest area sono gestione di reti industriali complesse e relative supply chain dinamiche grazie alle correnti e potenziali soluzioni IC

52 LI7: Strategie e management per i sistemi produttivi di prossima generazione 7.1. Metodi e tecniche per la valutazione strategica di prodotto-processo-sistema in ottica di Life cycle Engineering 7.2. Modelli di business innovativi basati sull offerta integrata di prodotto-servizio 7.3. Strumenti per la gestione di imprese collaborative e Supply Chain dinamiche 7.4. Pianificazione robusta per la gestione del rischio nella produzione MTO ed ETO 7.5. Sviluppo di ambienti operativi su base semantica per gli utenti 7.6. Strumenti per il supporto alle decisioni in ambienti complessi

53 Il processo di generazione roadmap Analisi dei documenti europei sia in termini di megatrend che di tecnologie abilitanti Analisi e sistematizzazione dei documenti regionali RIS3 Partecipazione opinion leaders Raccolta di tematiche specifiche da parte dei membri cluster (circa 50) Consultazione dei membri per raccolta commenti finali (processo aperto fino al 31 dicembre)

54 Il documento

55 Collaborazione tra i cluster nazionali

56 Collaborazione tra i cluster Collaborazione su priorità di ricerca simili nazionali PRI 1 PRI 2 PRI 3 PRI 3 PRI 4 PRI 5 PRI 6 PRI 7 TA1 TA2 TAn Tecnologie abilitanti Cluster 1 Cluster 2 Collaborazione sulla stessa tecnologia abilitante applicata a diversi contesti Cluster 3

57 Grazie per l attenzione Prof. Tullio Tolio Dip. di Meccanica Politecnico di Milano Direttore ITIA-CNR

Rosanna Fornasiero (coordinatore) Marcello Urgo Gruppo Roadmapping CFI. La roadmap per la ricerca e l innovazione

Rosanna Fornasiero (coordinatore) Marcello Urgo Gruppo Roadmapping CFI. La roadmap per la ricerca e l innovazione Cluster Tecnologico Nazionale Fabbrica Intelligente Imprese, università, organismi di ricerca, associazioni e enti territoriali: insieme per la crescita del Manifatturiero Rosanna Fornasiero (coordinatore)

Dettagli

Roadmap per la ricerca e l innovazione

Roadmap per la ricerca e l innovazione Roadmap per la ricerca e l innovazione EXECUTIVE SUMMARY Questo documento ha l obiettivo di descrivere visioni e strategie per il futuro del manufacturing italiano. Il documento è il risultato dell'attività

Dettagli

La strategia per il futuro del manifatturiero italiano

La strategia per il futuro del manifatturiero italiano Roadshow CFI Torino, 08 luglio 2015 Cluster Tecnologico Nazionale Fabbrica Intelligente: La strategia per il futuro del manifatturiero italiano Michele Monno Laboratorio Macchine Utensili e Sistemi di

Dettagli

Prof. Tullio Tolio Direttore ITIA-CNR Presidente CTS Cluster Fabbrica Intelligente

Prof. Tullio Tolio Direttore ITIA-CNR Presidente CTS Cluster Fabbrica Intelligente LO SCENARIO DELL ADVANCED MANUFACTURING. I DRIVER DELLA FABBRICA INTELLIGENTE Prof. Tullio Tolio Direttore ITIA-CNR Presidente CTS Cluster Fabbrica Intelligente La Manifattura guarda al futuro La Fabbrica

Dettagli

GIANFRANCO CARBONATO. Presidente Confindustria Piemonte. Torino, 16 giugno 2014

GIANFRANCO CARBONATO. Presidente Confindustria Piemonte. Torino, 16 giugno 2014 GIANFRANCO CARBONATO Presidente Confindustria Piemonte Torino, 16 giugno 2014 IL PIEMONTE E LA SUA INDUSTRIA La manifattura Dati 2013 23,8% nel 2007 Fonte dati: Centro Studi Confindustria Piemonte Il Piemonte

Dettagli

CLUSTER TECNOLOGICI NAZIONALI

CLUSTER TECNOLOGICI NAZIONALI CLUSTER TECNOLOGICI NAZIONALI Leda Bologni ASTER Industry 4.0 - La Fabbrica prossima ventura CINECA 22 aprile 2015 AGENDA L iniziativa CTN I cluster costituiti Le attività di sistema I progetti di R&S

Dettagli

Industrie 4.0 nuovo volto dell economia europea. Maurizio Gattiglio EFFRA Chairman

Industrie 4.0 nuovo volto dell economia europea. Maurizio Gattiglio EFFRA Chairman Industrie 4.0 nuovo volto dell economia europea Maurizio Gattiglio EFFRA Chairman Background L importanza del settore manifatturiero per l Europa Il settore manifatturiero è di fondamentale importanza

Dettagli

LA FABBRICA DEL FUTURO

LA FABBRICA DEL FUTURO 1 LA FABBRICA DEL FUTURO SENSORI E DATA FUSION NELLE LAVORAZIONI MECCANICHE (REGIONE EMILIA ROMAGNA) Leda Bologni ASTER Piacenza, 10 Aprile 2013 AGENDA 2 I megatrend che influenzano i sistemi di produzione

Dettagli

Evento Horizon2020 Opportunità di sviluppo per le PMI del manifatturiero

Evento Horizon2020 Opportunità di sviluppo per le PMI del manifatturiero from research. to market Evento Horizon2020 Opportunità di sviluppo per le PMI del manifatturiero Federmacchine, 12 Dic 2013 Prof. Tullio Tolio Manufacturing research in Europe Manufacturing Research 2

Dettagli

Progetto Bandiera La Fabbrica del Futuro Piattaforma Manifatturiera Nazionale Scientific and Technological Challenges

Progetto Bandiera La Fabbrica del Futuro Piattaforma Manifatturiera Nazionale Scientific and Technological Challenges Progetto Bandiera La Fabbrica del Futuro Piattaforma Manifatturiera Nazionale Scientific and Technological Challenges Direttore Progetto: Prof. Tullio A. M. Tolio Vice Direttore Progetto: Dott.ssa Federica

Dettagli

Horizon 2020, sfide e opportunità

Horizon 2020, sfide e opportunità Ufficio Relazioni Europee e Internazionali Anna d Amato Horizon 2020, sfide e opportunità Il quadro politico - strategico Europa 2020: crescita intelligente, sostenibile, inclusiva 7 priorità: Unione dell'innovazione,

Dettagli

AUDITORIUM iguzzini Recanati 12 marzo 2015

AUDITORIUM iguzzini Recanati 12 marzo 2015 PRESENTAZIONE OPPORTUNITÀ NAZIONALI E REGIONALI Bando MISE Industria sostenibile e PNR Primi bandi regionali del POR MARCHE FESR 2014-2020 AUDITORIUM iguzzini Recanati 12 marzo 2015 POR MARCHE FESR 2014-2020

Dettagli

Alcune sfide europee dell innovazione energetica italiana

Alcune sfide europee dell innovazione energetica italiana Alcune sfide europee dell innovazione energetica italiana Prof. Ing. Massimo La Scala Dipartimento di Ingegneria Elettrica e dell Informazione Politecnico di Bari Roma, 22 maggio 2014 Key Enabling Technologies

Dettagli

RICERCA E INNOVAZIONE: NUOVE OPPORTUNITA PER LA COMPETITIVITA DEL SISTEMA PRODUTTIVO

RICERCA E INNOVAZIONE: NUOVE OPPORTUNITA PER LA COMPETITIVITA DEL SISTEMA PRODUTTIVO RICERCA E INNOVAZIONE: NUOVE OPPORTUNITA PER LA COMPETITIVITA DEL SISTEMA PRODUTTIVO REGIONE MARCHE, P.F. Innovazione, Ricerca e competitività dei settori produttivi POR MARCHE FESR 2014-2020 ASSE 1 AZIONE

Dettagli

TITOLO LUOGO E DATA ORGANIZZATORE RELAZIONE

TITOLO LUOGO E DATA ORGANIZZATORE RELAZIONE TITOLO LUOGO E DATA ORGANIZZATORE Infoday on Horizon 2020 - Research PPPs on Factories of the Future, Energy-efficient Buildings, Green Vehicles and Sustainable Process Industry 16-17 Dicembre 2013 Commissione

Dettagli

«Priority Setting: identificazione delle priorità tecnologiche Roma, 3-4 ottobre 2013. Tavolo tematico: Fabbrica Intelligente

«Priority Setting: identificazione delle priorità tecnologiche Roma, 3-4 ottobre 2013. Tavolo tematico: Fabbrica Intelligente PON GAT 2007-2013 Asse I Obiettivo Operativo I.4 Progetto «Supporto alla definizione e attuazione delle politiche regionali di ricerca e innovazione (Smart Specialisation Strategy Regionali)» «Priority

Dettagli

Le innovazioni del prossimo futuro: Tecnologie Prioritarie per I Industria. SETTORE : Beni Strumentali per l Industria Manifatturiera

Le innovazioni del prossimo futuro: Tecnologie Prioritarie per I Industria. SETTORE : Beni Strumentali per l Industria Manifatturiera Le innovazioni del prossimo futuro: Tecnologie Prioritarie per I Industria SETTORE : Beni Strumentali per l Industria Manifatturiera Emanuele Carpanzano Presidente Bergamo, 17 Giugno 2013, Kilometro Rosso

Dettagli

CiaoTech S.r.l. (Member of PNO Group)

CiaoTech S.r.l. (Member of PNO Group) CiaoTech S.r.l. (Member of PNO Group) Opportunità di finanziamento europee per la Ricerca e lo Sviluppo - The New EU Framework Programme for Research and Innovation- Horizon 2014-2020 and LIFE opportunities

Dettagli

Dalla fabbrica parte la sfida al manifatturiero avanzato

Dalla fabbrica parte la sfida al manifatturiero avanzato Dalla fabbrica parte la sfida al manifatturiero avanzato L occidente in cerca di economia reale Intervista a Maurizio Gattiglio Executive Vice President, Strategic Business Development Prima Industrie

Dettagli

Simulation and Forecasting. sfide e criticità nel futuro della produzione industriale

Simulation and Forecasting. sfide e criticità nel futuro della produzione industriale Simulation and Forecasting Technologies (S&FT): sfide e criticità nel futuro della produzione industriale Matteo Cocco (Politecnico di Milano) Sergio Terzi (Università di Bergamo) u progetto pathfinder

Dettagli

UNIVERSITA DI PALERMO

UNIVERSITA DI PALERMO PILLAR OBIETTIVO SPECIFICO MASTER CALL CALL INDUSTRIAL LEADERSHIP FUTURE AND EMERGING TECHNOLOGIES H2020-FoF-2014-2015 - CALL FOR FACTORIES OF THE FUTURE H2020-FoF-2014 SCADENZA CALL 20 marzo 2014 TOPICS

Dettagli

«Priority Setting: identificazione delle priorità tecnologiche Roma, 3-4 ottobre 2013

«Priority Setting: identificazione delle priorità tecnologiche Roma, 3-4 ottobre 2013 PON GAT 2007-2013 Asse I Obiettivo Operativo I.4 Progetto «Supporto alla definizione e attuazione delle politiche regionali di ricerca e innovazione (Smart Specialisation Strategy Regionali)» «Priority

Dettagli

AIRI e lo Sviluppo Tecnologico del Paese. Sesto Viticoli

AIRI e lo Sviluppo Tecnologico del Paese. Sesto Viticoli AIRI e lo Sviluppo Tecnologico del Paese Sesto Viticoli Avezzano, 20 novembre 2014 CHI SIAMO AIRI profilo Fondata nel 1974 (Confindustria,IMI, ENEL e CSM), sede a Roma e Ufficio a Milano Focal point per

Dettagli

Reti di INDUSTRIA 4.0

Reti di INDUSTRIA 4.0 DALLA DIGITALIZZAZIONE DELLE IMPRESE ALLA DIGITALIZZAZIONE DELLA SUPPLY CHAIN LA COMPETITIVITÀ DELLA SUPPLY CHAIN Bologna, 27 novembre 2015 Questa presentazione Imprese e competizione globale Supply Chain,

Dettagli

Ricerca e innovazione: le opportunità comunitarie per rilanciare la competitività del Sistema Marche

Ricerca e innovazione: le opportunità comunitarie per rilanciare la competitività del Sistema Marche Ricerca e innovazione: le opportunità comunitarie per rilanciare la competitività del Sistema Marche Regione Marche PATRIZIA SOPRANZI P.F. Innovazione Ricerca e Competitività dei Settori Produttivi Strategia

Dettagli

Luca Fumagalli Politecnico di Milano

Luca Fumagalli Politecnico di Milano Il nuovo manufacturing: come governare l evoluzione in chiave di riconfigurabilità ed integrazione Luca Fumagalli Politecnico di Milano 07/04/2016 Prof. Luca Fumagalli - POLITECNICO DI MILANO Il cambiamento

Dettagli

La razionalità economica di una politica dell efficienza energetica

La razionalità economica di una politica dell efficienza energetica La razionalità economica di una politica dell efficienza energetica Arturo Lorenzoni Università degli Studi di Padova Cantiere Efficienza, Padova 17 novembre 2014 DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INDUSTRIALE

Dettagli

HORIZON 2020. 17 settembre 2013

HORIZON 2020. 17 settembre 2013 HORIZON 2020 17 settembre 2013 I Contenuti La situazione in EUROPA FP7 Politiche industriali e EUROPA 2020 HORIZON 2020 Strategia Smart Specialization Cluster Trasporti 2020 Innovazione: la situazione

Dettagli

PROGETTO MECCATRONICA PER IL TRENTINO. Le tecnologie abilitanti per la Meccatronica

PROGETTO MECCATRONICA PER IL TRENTINO. Le tecnologie abilitanti per la Meccatronica PROGETTO MECCATRONICA PER IL TRENTINO Le tecnologie abilitanti per la Meccatronica La Meccatronica: un opportunità unica per posizionare il Trentino nel nuovo paradigma della Factory of the Future La presenza

Dettagli

Strategie di ripresa UE 2020: le priorità per la Smart Specialization Strategy. Potenza, Unibas, 15 gennaio 2014 (II parte seminario)

Strategie di ripresa UE 2020: le priorità per la Smart Specialization Strategy. Potenza, Unibas, 15 gennaio 2014 (II parte seminario) Strategie di ripresa UE 2020: le priorità per la Smart Specialization Strategy Potenza, Unibas, 15 gennaio 2014 (II parte seminario) Ue 2020 : le sfide dei 28 paesi membri Competitività globale : imprese

Dettagli

Europa e SmartCities & Communities: opportunità per il territorio pugliese. Paolo Casalino Dirigente Ufficio di Bruxelles della Regione Puglia

Europa e SmartCities & Communities: opportunità per il territorio pugliese. Paolo Casalino Dirigente Ufficio di Bruxelles della Regione Puglia Europa e SmartCities & Communities: opportunità per il territorio pugliese Paolo Casalino Dirigente Ufficio di Bruxelles della Regione Puglia I Partenariati Europei dell Innovazione Allegato III Iniziativa

Dettagli

Progetto SMARD. Smart maintenance and remote diagnostics for manufacturing plants and smart-objects

Progetto SMARD. Smart maintenance and remote diagnostics for manufacturing plants and smart-objects Bando piattaforma Fabbrica Intelligente Regione Piemonte Progetto SMARD Smart maintenance and remote diagnostics for manufacturing plants and smart-objects 10-12-15 1 Temi di riferimento: Processi di produzione:

Dettagli

Giuseppe Lucisano. Il Cluster Fabbrica Intelligente sui temi di smart e adaptive manufacturing

Giuseppe Lucisano. Il Cluster Fabbrica Intelligente sui temi di smart e adaptive manufacturing Cluster Tecnologico Nazionale Fabbrica Intelligente Imprese, università, organismi di ricerca, associazioni e enti territoriali: insieme per la crescita del Manifatturiero Giuseppe Lucisano Il Cluster

Dettagli

L automazione in Italia di fronte alle nuove sfide della tecnologia

L automazione in Italia di fronte alle nuove sfide della tecnologia L automazione in Italia di fronte alle nuove sfide della tecnologia Marco Vecchio ANIE Automazione Automazione Industriale Award Milano, 15 dicembre 2015 Federazione ANIE Federazione Nazionale Imprese

Dettagli

Con il contributo di: GRUPPO METALMECCANICI CONFINDUSTRIA BERGAMO. 20 Novembre 2014

Con il contributo di: GRUPPO METALMECCANICI CONFINDUSTRIA BERGAMO. 20 Novembre 2014 Con il contributo di: GRUPPO METALMECCANICI CONFINDUSTRIA BERGAMO 20 Novembre 2014 1 Cronistoria Con il contributo di: Nel 2006 Confindustria Bergamo ha avviato una ricerca sul territorio al fine di determinare

Dettagli

ALLEGATO 1 C SINTESI DEL PROGRAMMA OPERATIVO PER I CITTADINI

ALLEGATO 1 C SINTESI DEL PROGRAMMA OPERATIVO PER I CITTADINI ALLEGATO 1 C SINTESI DEL PROGRAMMA OPERATIVO PER I CITTADINI SINTESI DEL PROGRAMMA OPERATIVO PER I CITTADINI La Regione Emilia-Romagna giunge all appuntamento con il nuovo periodo di programmazione dei

Dettagli

La partecipazione dell Italia al SET Plan

La partecipazione dell Italia al SET Plan La partecipazione dell Italia al SET Plan Marcello Capra Dipartimento per l Energia MIUR Roma, 16 dicembre 2013 SET Plan europeo Il SET (Strategic Energy Technology) Plan ha riportato l innovazione tecnologica

Dettagli

Tolio Tullio Antonio Maria

Tolio Tullio Antonio Maria Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome Cittadinanza Tolio Tullio Antonio Maria Italiana Data di nascita 30/05/1964 Luogo di nascita Codice fiscale Partita IVA Residenza Milano (MI) TLOTLN64E30F205X

Dettagli

SET Plan europeo. Supporto del SETIS (Startegic Energy Technologies Information System) in capo al JRC

SET Plan europeo. Supporto del SETIS (Startegic Energy Technologies Information System) in capo al JRC SET Plan europeo Ø Il SET (Strategic Energy Technology) Plan ha riportato l innovazione tecnologica al centro delle strategie per ridurre le emissioni e accelerare lo sviluppo delle low-carbon technologies.

Dettagli

Digital Manufacturing e Industrial IoT: dagli oggetti interconessi alla creazione di valore per l industria

Digital Manufacturing e Industrial IoT: dagli oggetti interconessi alla creazione di valore per l industria Digital e Industrial IoT: dagli oggetti interconessi alla creazione di valore per l industria Gianluca Berghella, CRIT Srl 26 novembre 2015 Sommario La quarta rivoluzione industriale Le Smart Cosa sta

Dettagli

TECH Transfer day 2015 Dalla scienza di base alle applicazioni: il DSFTM e l industria

TECH Transfer day 2015 Dalla scienza di base alle applicazioni: il DSFTM e l industria TECH Transfer day 2015 Dalla scienza di base alle applicazioni: il DSFTM e l industria La collaborazione pubblico-private quale modello consolidato per conseguire obiettivi condivisi Anna Leonardi STMicroelectronics

Dettagli

L esperienza della Rete Alta Tecnologia e la Strategia Regionale di Smart Specialisation RIS3ER. ASTER all rights reserved

L esperienza della Rete Alta Tecnologia e la Strategia Regionale di Smart Specialisation RIS3ER. ASTER all rights reserved L esperienza della Rete Alta Tecnologia e la Strategia Regionale di Smart Specialisation RIS3ER ASTER all rights reserved Priorità A. Rafforzare la capacità innovativa dei sistemi industriali consolidati

Dettagli

Strumento per le PMI Horizon 2020

Strumento per le PMI Horizon 2020 Strumento per le PMI Horizon 2020 CHE COSA Vengono finanziate solo le PMI, da sole o in partenariato Possono partecipare anche le reti di impresa se possiedono personalità giuridica e se nell insieme delle

Dettagli

Tavoli tematici. Contributo. 2. Riferimento del contributo al tavolo tematico. Tavolo tematico sala 1 Contributo* sala 2 Contributo*

Tavoli tematici. Contributo. 2. Riferimento del contributo al tavolo tematico. Tavolo tematico sala 1 Contributo* sala 2 Contributo* VERSO LA STRATEGIA REGIONALE DELL INNOVAZIONE 2014-2020 Tavoli tematici Contributo 1 1. Dati proponente contributo Nome Angelo Cognome Messina Ente/organizzazione di appartenenza STMicroelectronics s.r.l.

Dettagli

ASSOCIAZIONE FABBRICA INTELLIGENTE LOMBARDIA

ASSOCIAZIONE FABBRICA INTELLIGENTE LOMBARDIA ASSOCIAZIONE FABBRICA INTELLIGENTE LOMBARDIA Ricerca collaborativa: metodo efficace e di successo per la crescita di competitività FABBRICA FUTURO 2015 Bologna, 19/03/2015 Stefano Scaglia Associazione

Dettagli

L innovazione tramite le ICT: promesse, fatti e sfide per il futuro

L innovazione tramite le ICT: promesse, fatti e sfide per il futuro L innovazione tramite le ICT: promesse, fatti e sfide per il futuro Emilio Paolucci, Paolo Neirotti Politecnico di Torino Unione Industriale Torino, 19 marzo 2008 Agenda Quali sono i benefici degli investimenti

Dettagli

ESPERIENZE DI POLITICHE DI CLUSTERING IN REGIONE PIEMONTE

ESPERIENZE DI POLITICHE DI CLUSTERING IN REGIONE PIEMONTE 1 ESPERIENZE DI POLITICHE DI CLUSTERING IN REGIONE PIEMONTE Torino, 5 Giugno 2013 Innovation Day Erica Gay Regione Piemonte - Dirigente Settore Innovazione, Ricerca e Competitività 1 I Clusters nelle politiche

Dettagli

DIGITAL INDUSTRY 4.0 Le leve per ottimizzare la produttività di fabbrica. Bologna, 19/03/2015

DIGITAL INDUSTRY 4.0 Le leve per ottimizzare la produttività di fabbrica. Bologna, 19/03/2015 DIGITAL INDUSTRY 4.0 Le leve per ottimizzare la produttività di fabbrica Bologna, 19/03/2015 Indice La quarta evoluzione industriale Internet of things sul mondo Manufacturing Le leve per ottimizzare la

Dettagli

General Manager BU Mechanical Drives, Siemens Italia

General Manager BU Mechanical Drives, Siemens Italia Sabina Cristini General Manager BU Mechanical Drives, Siemens Italia Il futuro del manufacturing verso Industry 4.0 Come l azienda orienta le proprie scelte verso la digitalizzazione, per supportare competitività

Dettagli

SET Plan e fondi MISE

SET Plan e fondi MISE SET Plan e fondi MISE Marcello Capra Ministero dello Sviluppo Economico Delegato SET Plan europeo Giornata Nazionale di Lancio dei Bandi 2016-17 in Horizon 2020 Energia Roma, 9 novembre 2015 SET Plan europeo

Dettagli

Ilaria Re Project manager Consorzio Italbiotec

Ilaria Re Project manager Consorzio Italbiotec Ilaria Re Project manager Consorzio Italbiotec Dal 7 PQ a Horizon 2020 Le principali novità della nuova programmazione 2 Sommario La strategia Europa 2020 Obiettivi e iniziative prioritarie Horizon 2020

Dettagli

The role of the Green Economy. and Green Business

The role of the Green Economy. and Green Business INTERNATIONAL WORKSHOP Sviluppo Sostenibile: prodotti, consumo, promozione e marketing territoriale The role of the Green Economy in promoting a new model of Development and Green Business Edoardo Croci

Dettagli

Verso Orizzonte 2020 Il programma quadro europeo per la ricerca e l innovazione

Verso Orizzonte 2020 Il programma quadro europeo per la ricerca e l innovazione Verso Orizzonte 2020 Il programma quadro europeo per la ricerca e l innovazione Francesca Doria Industrial Innovation Policy unit, DG Enterprise and Industry, European Commission Non FP8 ma Orizzonte 2020

Dettagli

UNIVERSITA DI PALERMO

UNIVERSITA DI PALERMO PILLAR OBIETTIVO SPECIFICO MASTER CALL CALL INDUSTRIAL LEADERSHIP LEADERSHIP IN ENABLING AND INDUSTRIAL TECHNOLOGIES (LEIT) H2020-SPIRE-2014-2015 - CALL FOR SPIRE - SUSTAINABLE PROCESS INDUSTRIES H2020-SPIRE-2014

Dettagli

Verso la strategia di specializzazione intelligente in Toscana 2014-2020 - Metodologia di confronto all interno dei poli di innovazione e DT sui 5

Verso la strategia di specializzazione intelligente in Toscana 2014-2020 - Metodologia di confronto all interno dei poli di innovazione e DT sui 5 Verso la strategia di specializzazione intelligente in Toscana 2014-2020 - Metodologia di confronto all interno dei poli di innovazione e DT sui 5 ambiti tematici della RIS3 Premessa La Smart Specialisation,

Dettagli

Assemblea dei soci Cluster Marche Manufacturing

Assemblea dei soci Cluster Marche Manufacturing Assemblea dei soci Cluster Marche Manufacturing Venerdì 3 Luglio 2015 Sessione pubblica 1 2 Ordine del Giorno Sessione pubblica 5. Presentazione risultati Associazione Cluster Marche Manufacturing 6. Road-map

Dettagli

"Gli strumenti a supporto dell innovazione in agricoltura nell ambito della programmazione europea 2014-2020." Luigi Sidoli

Gli strumenti a supporto dell innovazione in agricoltura nell ambito della programmazione europea 2014-2020. Luigi Sidoli "Gli strumenti a supporto dell innovazione in agricoltura nell ambito della programmazione europea 2014-2020." Luigi Sidoli Milano, 20 Aprile 2015 L Unione dell innovazione Strumento Partenariati Europei

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE Cagliari, 4-5-11-12 novembre 2013

CORSO DI FORMAZIONE Cagliari, 4-5-11-12 novembre 2013 CORSO DI FORMAZIONE Cagliari, 4-5-11-12 novembre 2013 ORIZZONTE 2020 IL NUOVO PROGRAMMA QUADRO DI FINANZIAMENTO PER LA RICERCA E L INNOVAZIONE E COSME 2014 2020 IL NUOVO PROGRAMMA QUADRO PER LA COMPETITIVITA

Dettagli

Il fund raising per la sostenibilità. Belluno forum energia 20 giugno 2014

Il fund raising per la sostenibilità. Belluno forum energia 20 giugno 2014 Il fund raising per la sostenibilità Belluno forum energia 20 giugno 2014 La Commissione Europea Common Strategic Framework 2014-2020 raccomanda un approccio metodologico all impiego degli Strumenti finanziari

Dettagli

VERSO LA STRATEGIA REGIONALE DELL INNOVAZIONE 2014-2020 Tavoli tematici. Contributo. 2. Riferimento del contributo al tavolo tematico

VERSO LA STRATEGIA REGIONALE DELL INNOVAZIONE 2014-2020 Tavoli tematici. Contributo. 2. Riferimento del contributo al tavolo tematico VERSO LA STRATEGIA REGIONALE DELL INNOVAZIONE 2014-2020 Tavoli tematici Contributo 1 1. Dati proponente contributo Nome Cognome Ente/organizzazione di appartenenza Telefono E_mail Sito Angelo Marguglio

Dettagli

«Priority Setting: identificazione delle priorità tecnologiche Roma, 3-4 ottobre 2013. Tavolo tematico: Innovazione non basata sulla R&S

«Priority Setting: identificazione delle priorità tecnologiche Roma, 3-4 ottobre 2013. Tavolo tematico: Innovazione non basata sulla R&S PON GAT 2007-2013 Asse I Obiettivo Operativo I.4 Progetto «Supporto alla definizione e attuazione delle politiche regionali di ricerca e innovazione (Smart Specialisation Strategy Regionali)» «Priority

Dettagli

Fabbrica Intelligente & Formazione

Fabbrica Intelligente & Formazione Fabbrica Intelligente & Formazione Lo scenario emergente Ieri: strategia di costo Delocalizzazione competitiva Oggi: strategia di innovazione servizio Caratteri Strategia di localizzazione Strategia di

Dettagli

L innovazione tecnologica dell industria italiana verso la visione europea del prossimo futuro

L innovazione tecnologica dell industria italiana verso la visione europea del prossimo futuro L innovazione tecnologica dell industria italiana verso la visione europea del prossimo futuro Mercoledì 2 Aprile 2014 Cristina Piai, Intesa Sanpaolo S.p.A. Strumenti finanziari nell ambito di Horizon

Dettagli

Il contesto italiano e le proposte per il Piano Nazionale della Ricerca

Il contesto italiano e le proposte per il Piano Nazionale della Ricerca Il contesto italiano e le proposte per il Piano Nazionale della Ricerca Prof. Gian Marco Revel Università Politecnica delle Marche Coordinatore Piattaforma Tecnologica Italiana delle Costruzioni Leader

Dettagli

BANCHE E IMPRESE PER L INNOVAZIONE

BANCHE E IMPRESE PER L INNOVAZIONE BANCHE E IMPRESE PER L INNOVAZIONE L innovazione nei sistemi per produrre: dalla macchina ad alte prestazioni alla fabbrica intelligente Emanuele Carpanzano Dip. Sistemi di Produzione del Confindustria

Dettagli

La multicanalità Ridisegno dei servizi e Lean CRM

La multicanalità Ridisegno dei servizi e Lean CRM La multicanalità Ridisegno dei servizi e Lean CRM Federico Butera e Sebastiano Di Guardo Aprile 2013 I costi del CRM sono insopportabili Il CRM e la gestione delle relazioni con i clienti/utenti sono un

Dettagli

Piattaforme Tecnologiche Europee (PTE) Ing. Luigi Lombardi MUR Roma 29 marzo 2007

Piattaforme Tecnologiche Europee (PTE) Ing. Luigi Lombardi MUR Roma 29 marzo 2007 Piattaforme Tecnologiche Europee (PTE) Ing. Luigi Lombardi MUR Roma 29 marzo 2007 PTE (costruire la conoscenza per la crescita) Le PTE (massa critica di risorse europee) si concentrano su questioni strategiche

Dettagli

La logistica e lo sviluppo economico: risorse umane Alessandro Perego. alessandro.perego@polimi.it

La logistica e lo sviluppo economico: risorse umane Alessandro Perego. alessandro.perego@polimi.it La logistica e lo sviluppo economico: risorse umane Alessandro Perego alessandro.perego@polimi.it Milano, Matching 2009, 23 Novembre 2009 Non-solo-distribuzione La logistica non è solo distribuzione fisica

Dettagli

Attività didattiche del primo anno del CLM in Management Engineering AA 2014-15, e anticipazione sul secondo anno (Attivato nell a.a.

Attività didattiche del primo anno del CLM in Management Engineering AA 2014-15, e anticipazione sul secondo anno (Attivato nell a.a. Anticipazione informale sull astruttura del nuovo corso di Laurea Magistrale in Management Engineering In particolare, il secondo anno verrà attivato nell'aa 2015-2016 e potranno quindi esserci dei piccoli

Dettagli

TITOLO LUOGO E DATA ORGANIZZATORE RELAZIONE

TITOLO LUOGO E DATA ORGANIZZATORE RELAZIONE TITOLO LUOGO E DATA ORGANIZZATORE Infoday on Horizon 2020 SC5: Climate action, Environment, Resource efficiency and Raw Materials 12 Novembre 2013 Commissione europea Centro Conferenze Albert Borschette

Dettagli

TITOLO Infoday Horizon 2020 - Future Internet. LUOGO E DATA 31 Gennaio 2014 Albert Borschette Conference Centre Rue Froissart, 36 1040 Bruxelles

TITOLO Infoday Horizon 2020 - Future Internet. LUOGO E DATA 31 Gennaio 2014 Albert Borschette Conference Centre Rue Froissart, 36 1040 Bruxelles TITOLO Infoday Horizon 2020 - Future Internet LUOGO E DATA 31 Gennaio 2014 Albert Borschette Conference Centre Rue Froissart, 36 1040 Bruxelles ORGANIZZATORE DG CONNECT RELAZIONE La giornata informativa

Dettagli

REGIONE MARCHE GIUNTA REGIONALE

REGIONE MARCHE GIUNTA REGIONALE 13 Il contributo è altresì cumulabile con le agevolazioni che non siano qualificabili come aiuti di stato ai sensi 4. TIPOLOGIA E VALORE DEL VOUCHER 7. IMPORTO VOUCHER o strumento dei 20.000,00 per le

Dettagli

Le Piattaforme Tecnologiche Europee ed Italiane

Le Piattaforme Tecnologiche Europee ed Italiane Le Piattaforme Tecnologiche Europee ed Italiane Ing. Aldo Covello Punto di contatto nazionale per le PTE CAGLIARI 11 dicembre 2006 Cagliari - 11 dicembre 2006 Aldo Covello 1 SOMMARIO Descrizione generale

Dettagli

LA NUOVA PROGRAMMAZIONE EUROPEA 2014 2020

LA NUOVA PROGRAMMAZIONE EUROPEA 2014 2020 LA NUOVA PROGRAMMAZIONE EUROPEA 2014 2020 2020 OPPORTUNITA DI FINANZIAMENTO NEL SETTORE ENERGETICO Como Lecco; 5 Dicembre 2013 Paolo Bonardi, EURODESK Bruxelles Bando per l energia l efficiente EE1 Building

Dettagli

Governance e Indicatori di misurazione della S3 Roma, 25-26 novembre 2013

Governance e Indicatori di misurazione della S3 Roma, 25-26 novembre 2013 PON GAT 2007-2013 Asse I Obiettivo Operativo I.4 Progetto «Supporto alla definizione e attuazione delle politiche regionali di ricerca e innovazione (Smart Specialisation Strategy Regionali)» Governance

Dettagli

Andrea Bairati Direttore Innovazione e Education Confindustria

Andrea Bairati Direttore Innovazione e Education Confindustria NUOVO MANIFATTURIERO 4.0 Andrea Bairati Direttore Innovazione e Education Confindustria Napoli, 4 dicembre 2014 2 L evoluzione del settore manifatturiero I fattori del cambiamento 3 Manifatturiero: si

Dettagli

Corso di Progettazione Europea sui finanziamenti alla R&I PERCHE UN CORSO DI EURO PROGETTAZIONE PER LA R&I

Corso di Progettazione Europea sui finanziamenti alla R&I PERCHE UN CORSO DI EURO PROGETTAZIONE PER LA R&I Corso di Progettazione Europea sui finanziamenti alla R&I PERCHE UN CORSO DI EURO PROGETTAZIONE PER LA R&I Perché il Centro Sviluppo Materiali per la progettazione europea Il CSM, Centro Sviluppo Materiali

Dettagli

Torino Social Innovation.

Torino Social Innovation. Torino Social Innovation. Un programma di lavoro per la città e la giovane imprenditorialità. Le città e le comunità urbane sono al centro di un acceso dibattito politico-istituzionale europeo, che le

Dettagli

Dalla illuminazione pubblica alla Smart City: Mauro Annunziato

Dalla illuminazione pubblica alla Smart City: Mauro Annunziato Dalla illuminazione pubblica alla Smart City: la ricerca europea e gli approcci applicativi Mauro Annunziato Coordinatore Smart Cities ed Ecoindustria Città sostenibili Energia, Ambiente, Trasporti Società

Dettagli

LA NUOVA PROGRAMMAZIONE EUROPEA 2014-2020

LA NUOVA PROGRAMMAZIONE EUROPEA 2014-2020 LA NUOVA PROGRAMMAZIONE EUROPEA 2014-2020 2020 OPPORTUNITA DI FINANZIAMENTO NEL SETTORE DELL ICT. Monza, 9 Dicembre 2013 Paolo Bonardi, EURODESK Bruxelles HORIZON 2020 zione di coordinamento e supporto:

Dettagli

Smart Specialisation e Horizon 2020

Smart Specialisation e Horizon 2020 Smart Specialisation e Horizon 2020 Napoli, 2 Febbraio 2013 Giuseppe Ruotolo DG Ricerca e Innovazione Unità Policy Che relazione tra R&D e crescita? 2 Europa 2020-5 obiettivi OCCUPAZIONE 75% of the population

Dettagli

BANDO REGIONE MARCHE VOUCHER PER FAVORIRE I PROCESSI DI INNOVAZIONE AZIENDALE E L UTILIZZO DI NUOVE TECNOLOGIE DIGITALI

BANDO REGIONE MARCHE VOUCHER PER FAVORIRE I PROCESSI DI INNOVAZIONE AZIENDALE E L UTILIZZO DI NUOVE TECNOLOGIE DIGITALI BANDO REGIONE MARCHE VOUCHER PER FAVORIRE I PROCESSI DI INNOVAZIONE AZIENDALE E L UTILIZZO DI NUOVE TECNOLOGIE DIGITALI SOGGETTI BENEFICIARI Micro, Piccole e Medie imprese con unità produttiva ubicata

Dettagli

GLI AMBITI DI RICERCA A BUILDING PERFORMANCE ALLEGATO B I BISOGNI DELLA SOCIETA' (EUROPA 2020 HORIZON 2020) COLLOQUIATE ARTEC 2015

GLI AMBITI DI RICERCA A BUILDING PERFORMANCE ALLEGATO B I BISOGNI DELLA SOCIETA' (EUROPA 2020 HORIZON 2020) COLLOQUIATE ARTEC 2015 ALLEGATO B I BISOGNI DELLA SOCIETA' (EUROPA 2020 HORIZON 2020) 1.HEALTH, DEMOGRAPHIC CHANGE AND WELLBEING OBIETTIVI IMPROVE OUR UNDERSTANDING OF THE CAUSES AND MECHANISMS UNDERLYING HEALTH, HEALTHY AGEING

Dettagli

EIT- KIC Food4Future: una KIC per il Food e le opportunità del Co-location Italiano. Roma, 24 Febbraio 2012

EIT- KIC Food4Future: una KIC per il Food e le opportunità del Co-location Italiano. Roma, 24 Febbraio 2012 EIT- KIC Food4Future: una KIC per il Food e le opportunità del Co-location Italiano. Roma, 24 Febbraio 2012 Patrizia Brigidi Alma Mater Studiorum - Università di Bologna Dipartimento di Scienze Farmaceutiche

Dettagli

FUTURO. L innovazione come opportunità di sviluppo per i territori e le Pubbliche Amministrazioni. Ivan Boesso 29 aprile 2014

FUTURO. L innovazione come opportunità di sviluppo per i territori e le Pubbliche Amministrazioni. Ivan Boesso 29 aprile 2014 ILLUMINIAMO IL NOSTRO FUTURO L innovazione come opportunità di sviluppo per i territori e le Pubbliche Amministrazioni MUSEOCIVICODI BASSANO DEL GRAPPA Ivan Boesso 29 aprile 2014 Le opportunità dell UE

Dettagli

Strategic Research & Innovation Agenda - Italia

Strategic Research & Innovation Agenda - Italia Advisory Council for Aviation Research and Innovation in Europe - Italia Strategic Research & Innovation Agenda - Italia Executive Summary Marzo 2014 Realising Europe s vision for aviation Strategic Research

Dettagli

VERSO LA SMART SPECIALIZATION TRE LEVE MOLTO IMPORTANTI PER UNA NUOVA COMPETITIVITÀ

VERSO LA SMART SPECIALIZATION TRE LEVE MOLTO IMPORTANTI PER UNA NUOVA COMPETITIVITÀ COMPETITIVITA 2.0? VERSO LA SMART SPECIALIZATION TRE LEVE MOLTO IMPORTANTI PER UNA NUOVA COMPETITIVITÀ F.Boccia/B.IT sas 1 SOMMARIO PROGETTAZIONE ASSISTITA DA CAE/SIMULAZIONE/SUPERCALCOLO LOGISTICA INTELLIGENTE

Dettagli

REGIONE MARCHE LEGGE 598/94 ART. 11 INNOVAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI

REGIONE MARCHE LEGGE 598/94 ART. 11 INNOVAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI REGIONE MARCHE LEGGE 598/94 ART. 11 INNOVAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI SOGGETTI BENEFICIARI Piccole e medie imprese con unità produttiva ubicata nella Regione Marche PROGETTI AGEVOLABILI 1) Progetti relativi

Dettagli

in Horizon 2020 La collaborazione tra imprese e Università

in Horizon 2020 La collaborazione tra imprese e Università La collaborazione tra imprese e Università in Horizon 2020 Modena, 28 ottobre 2014 Barbara Rebecchi Ufficio Ricerca e Relazioni internazionali Università di Modena e Reggio Emilia Parola d ordine: rilanciare

Dettagli

Il contributo dei CTN alla realizzazione degli obiettivi di crescita intelligente, sostenibile e inclusiva dell Italia

Il contributo dei CTN alla realizzazione degli obiettivi di crescita intelligente, sostenibile e inclusiva dell Italia I Cluster Tecnologici Nazionali a supporto della strategia nazionale per la Ricerca e Innovazione Il contributo dei CTN alla realizzazione degli obiettivi di crescita intelligente, sostenibile e inclusiva

Dettagli

Programmi europei: opportunità per Regioni ed Enti Locali

Programmi europei: opportunità per Regioni ed Enti Locali Programmi europei: opportunità per Regioni ed Enti Locali ForumPA - Roma, 22 Maggio 2007 Flavia Marzano flavia.marzano2@unibo.it Roma, 22 Maggio 2007 Flavia Marzano 1 Ricerca europea? Arrivare al 3% del

Dettagli

Creatori di Eccellenza nella Supply Chain

Creatori di Eccellenza nella Supply Chain Creatori di Eccellenza nella Supply Chain Chi siamo Essere innovativi ma concreti, scommettere assieme sui risultati. Fare le cose che servono per creare valore nel miglior modo possibile. Questa è Makeitalia.

Dettagli

a management consulting company

a management consulting company a management consulting company a management consulting company La società BF Partners S.r.l., fondata dall Ing. Alessandro Bosio e dall Ing. Federico Franchelli, è specializzata nella gestione di progetti

Dettagli

Collegare Regione Lombardia all Europa per lo Sviluppo della Bioeconomy

Collegare Regione Lombardia all Europa per lo Sviluppo della Bioeconomy Collegare Regione Lombardia all Europa per lo Sviluppo della Bioeconomy Valentina PINNA Contenuti Presentazione 1. Il Ruolo della delegazione di regione Lombardia a Bruxelles 2. Il lavoro con le reti europee

Dettagli

Prima Giornata InFormativa Progetto BioTTasa. Area della Ricerca del CNR - Via G. Amendola,122/O Bari, 22 maggio 2014

Prima Giornata InFormativa Progetto BioTTasa. Area della Ricerca del CNR - Via G. Amendola,122/O Bari, 22 maggio 2014 Prima Giornata InFormativa Progetto BioTTasa Area della Ricerca del CNR - Via G. Amendola,122/O Bari, 22 maggio 2014 Il TT nella dimensione europea Francesco S. Donadio Progetto Finanziato dal Ministero

Dettagli

Roma, 3-4 ottobre 2013 Tavolo tematico: Aerospazio

Roma, 3-4 ottobre 2013 Tavolo tematico: Aerospazio PON GAT 2007-2013 Asse I Obiettivo Operativo I.4 Progetto «Supporto alla definizione e attuazione delle politiche regionali di ricerca e innovazione (Smart Specialisation Strategy Regionali)» «Priority

Dettagli

Dal Distretto Tecnologico Nazionale sull Energia al Cluster Tecnologico. Francesca Iacobone

Dal Distretto Tecnologico Nazionale sull Energia al Cluster Tecnologico. Francesca Iacobone Dal Distretto Tecnologico Nazionale sull Energia al Cluster Tecnologico Nazionale Energia Francesca Iacobone 1 Uno strumento: Cosa è un distretto tecnologico (CLUSTER) Per incrementare la cooperazione

Dettagli

Marcello Onofri Vice-Presidente Cluster Tecnologico Nazionale Aerospazio

Marcello Onofri Vice-Presidente Cluster Tecnologico Nazionale Aerospazio Marcello Onofri Vice-Presidente Cluster Tecnologico Nazionale Aerospazio IL SISTEMA DEI CLUSTER NAZIONALI: L avvio di una POLITICA INDUSTRIALE di settore Nati dietro iniziativa del MIUR con l obbiettivo:

Dettagli

D E L E G A Z I O N E D I B R U X E L L E S. L UE PER LE PMI Notizie da Bruxelles

D E L E G A Z I O N E D I B R U X E L L E S. L UE PER LE PMI Notizie da Bruxelles L UE PER LE PMI Notizie da Bruxelles n 2 ottobre/novembre 2013 S O M M A R I O A C C E S S O A I F I N A N Z I A M E N T I Infodays bandi Horizon 2020 F O C U S D E L M E S E Horizon 2020 e COSME N E W

Dettagli

HOW CLUSTERS CONTRIBUTE TO THE SMART SPECIALIZATION STRATEGIES

HOW CLUSTERS CONTRIBUTE TO THE SMART SPECIALIZATION STRATEGIES HOW CLUSTERS CONTRIBUTE TO THE SMART SPECIALIZATION STRATEGIES Dr. Giorgio Martini New cluster concepts for cluster policies in Europe 18th September 2014 Scuola Grande San Giovanni Evangelista, Venice

Dettagli