BANDO PUBBLICO PER LOCAZIONE COMMERCIALE DI IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN SAN GIOVANNI VALDARNO LUNGARNO DON MINZONI 1/C

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BANDO PUBBLICO PER LOCAZIONE COMMERCIALE DI IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN SAN GIOVANNI VALDARNO LUNGARNO DON MINZONI 1/C"

Transcript

1 Allegato A BANDO PUBBLICO PER LOCAZIONE COMMERCIALE DI IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN SAN GIOVANNI VALDARNO LUNGARNO DON MINZONI 1/C In esecuzione dell atto di indirizzo della Giunta Comunale n.85 del il Comune di San Giovanni Valdarno intende concedere in locazione, mediante procedura aperta, l immobile di proprietà comunale sito in S.Giovanni Valdarno lung.don Minzioni 1/c-da adibire ad attività di commercio al dettaglio di vicinato e/o di pubblico esercizio in conformità delle prescrizioni del presente bando e dello schema di contratto di locazione, con intervento di ristrutturazione a carico del locatario. Art. 1- Dati catastali L immobile in oggetto è catastalmente identificato al foglio 9 mappale 1596 (Catasto dei Fabbricati del Comune di San Giovanni Valdarno) con superficie pari a mq. 39 come identificato nell allegato elaborato grafico per formarne parte integrante e sostanziale più resede precedente con possibilità di occupazione di ulteriore suolo pubblico a pagamento o,in alternativa, senza pagamento se l occupazione è di pubblica utilità. Art. 2- Destinazioni d uso e autorizzazioni concedibili L immobile è destinato ad attività di commercio al dettaglio di vicinato e/o di pubblico esercizio; sarà concesso in locazione nello stato di fatto e di diritto in cui si trova, rimanendo a carico dell aggiudicatario la richiesta e l ottenimento di eventuali concessioni, licenze e autorizzazioni edilizie, amministrative e/o di pubblica sicurezza occorrenti per l uso attuale e per quelli consentiti, senza che l aggiudicazione costituisca impegno al rilascio delle stesse da parte del Comune o di altri Enti Pubblici. A tal fine l aggiudicatario non potrà avanzare pretese a qualsiasi titolo per eventuali interventi di ristrutturazione, conservazione, manutenzione straordinaria e/o di adeguamento tecnico, igienico/sanitario che si rendessero necessari ai fini e nei limiti degli usi consentiti. Tali interventi saranno effettuati a cura e spese dell aggiudicatario, previa autorizzazione e verifica, anche progettuale, da parte dei competenti uffici tecnici comunali. E fatto salvo il diritto del Comune, entro un congruo termine dalla conclusione dei lavori, di richiedere le relative dichiarazioni attestanti la conformità delle opere e degli interventi d adeguamento degli impianti alle vigenti normative. Le eventuali concessioni, nulla osta, licenze, autorizzazioni amministrative e/o di pubblica sicurezza occorrenti per l utilizzo a fini imprenditoriali, artigianali e professionali dell immobile, dovranno essere richieste ed ottenute a cure e spese dell aggiudicatario, senza che l assegnazione costituisca impegno al loro rilascio da parte degli organi amministrativi competenti. Art. 3 -Canone di locazione a base di gara: L importo del canone annuo posto a base di gara è pari ad euro 6.000,00 (seimila) comprensivo del resede, con presentazione di solo offerte in rialzo.il pagamento del canone partirà dal 01 gennaio Art. 4 - Durata del contratto: La durata della locazione è fissata in anni 6, a partire dal 01 gennaio 2014, e sarà prorogata, di comune accordo e con atto scritto aggiuntivo, per analogo periodo, ai sensi dell art. 28 della Legge 392/1978. Alla prima scadenza contrattuale di sei anni, il locatore può esercitare la facoltà di diniego della rinnovazione soltanto per i motivi di cui all art. 29 della citata legge con le modalità e i termini ivi previsti.

2 Art. 5 - Canone di locazione- modalità di pagamento. L importo di aggiudicazione costituisce la base annua per l intera vigenza del contratto. Il pagamento del canone dovrà avvenire con rate mensili uguali e anticipate, entro i primi 20 giorni del mese di riferimento, mediante versamento diretto al Tesoriere Comunale o tramite bonifico bancario. Detto canone sarà aggiornato a cadenza annuale, per gli anni successivi al primo, nella misura del 75% della variazione dell indice ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati verificatasi nell anno precedente. A scomputo dell investimento per i lavori di adeguamento da effettuarsi a carico del locatario e da ultimarsi entro e non oltre il 30 aprile 2014, il canone non sarà dovuto per i primi due anni di locazione ( da gennaio 2014 a dicembre 2015). L offerente può impegnarsi anche ad ultimare i lavori entro una data antecedente al 30 aprile 2014; in tale circostanza l offerente avrà la preferenza in caso di offerte con punteggio complessivo uguale. Il non rispetto della ultimazione dei lavori entro il 30 aprile 2014, e/o in data antecedente dichiarata dall offerente, comporterà la perdita del beneficio del non pagamento dei primi due anni di canone. I lavori dovranno comunque essere ultimati entro e non oltre due anni dalla data di inizio locazione pena la decadenza della locazione stessa e l incameramento della cauzione. Art. 6 Sublocazione E fatto espresso divieto al conduttore di sublocare, o comunque cedere a qualsiasi titolo, anche gratuitamente, in tutto o in parte, l immobile locato senza autorizzazione del locatore. Art. 7 Obblighi e oneri del conduttore Al conduttore è richiesto: di mantenere l immobile locato in ottime condizioni di manutenzione ed efficienza; di consegnare puntualmente alla scadenza contrattuale tutti i locali in buono stato locativo di consentire al locatore la facoltà di accedere ai locali, previo avviso, durante la locazione; Sono ad esclusivo carico del conduttore: tutti gli oneri ed i costi riguardanti gli allacciamenti ai pubblici servizi (energia elettrica, gas, acqua, telefono, T.V., etc.) nonché tutte le spese per i relativi consumi; la corresponsione della Tarsu nonché di ogni tassa o contributo dovuti per legge, ivi compreso il canone di occupazione suolo pubblico nelle forme indicate; l esecuzione delle opere di manutenzione e riparazione ordinaria dell immobile e di quelle necessarie al funzionamento dello stesso per l uso cui è destinato; garantire, anche durante eventuali periodi di chiusura dell esercizio, il decoro delle attrezzature poste nelle aree esterne, attraverso la loro costante manutenzione e cura. Art. 8 Procedura e criteri di aggiudicazione: procedura aperta, con aggiudicazione a favore del concorrente che avrà formulato l offerta economicamente più vantaggiosa, valutata secondo i criteri sotto indicati. a. Criteri di valutazione dell offerta: offerta qualitativa: punti 50 offerta economica: punti 50 b. Stato dell immobile: L immobile viene locato a corpo, nello stato di fatto e di diritto in cui attualmente si trova, con servitù attive e passive, apparenti e non, accessori, pertinenze, coerenze e diritti di qualsiasi sorta. 1. Prescrizioni speciali: l area su cui insiste l immobile è soggetta a vincolo paesaggistico, pertanto qualsiasi proposta di sistemazione che preveda la realizzazione di manufatti di qualsiasi dimensione e materiale di finitura che comporti la modifica dello stato dei luoghi è subordinata all acquisizione preventiva dell Autorizzazione Paesaggistica e al

3 successivo deposito di idoneo titolo abilitativo. In ogni caso gli elementi previsti sulle aree esterne devono essere mobili o smontabili o comunque facilmente rimovibili. 2. Lavori di adeguamento: Per essere adattato allo scopo per cui è dato in locazione, l'immobile potrà essere oggetto di lavori di adeguamento classificabili quali inteventi di manutenzione ordinaria o straordinaria. Il locatario dovrà provvedere, a propria cura e spese, a realizzare eventuali interventi di adeguamento impiantistico ed igienicosanitario nel rispetto delle normative vigenti. 3. Il locatario dovrà presentare, in sede di gara, a pena di esclusione, il progetto preliminare relativo all intervento che si ritiene di dover eseguire per i locali e per le sistemazioni esterne con l indicazione delle spese che di massima si andranno a sostenere. Il locatario si impegna a portare a termine l'intervento, a sue spese e cure, e a garantire la seguente tempistica: a. Ultimazione dei lavori di adeguamento entro il 30 aprile 2014 e/o in data antecedente (vedi art.5). b. il Comune verificherà la regolarità dei titoli edilizi presentati e si riserva, in ogni tempo, di effettuare eventuali controlli durante l esecuzione dei lavori oltre alla verifica di conformità della opere eseguite rispetto al progetto approvato. c. Una volta eseguiti, i lavori, relativi all immobile oggetto di locazione, accederanno automaticamente e gratuitamente alla proprietà comunale, con rinuncia del locatario a pretendere gli indennizzi di cui agli artt e ss. del Codice Civile purchè afferiscano a lavori di tipo strutturale la cui eliminazione non arrechi danno all immobile. 4. Recesso e risoluzione: entrambe le parti potranno recedere dal contratto purché se ne diano disdetta con raccomandata, con preavviso di almeno un anno. Nel caso di mancato pagamento del canone di locazione per n. 2 (due) mesi consecutivi, il contratto si intenderà ipso iure automaticamente risolto. Pertanto - salvo ogni altro diritto - il locale dovrà essere prontamente riconsegnato. 5. Obbligo di sopralluogo: Allo scopo di assicurare la piena conoscenza dello stato dei locali, i concorrenti dovranno effettuare, a pena di esclusione, accurata visita dei locali oggetto della locazione, con l assistenza di un incaricato comunale, previo appuntamento, da concordarsi telefonicamente nei giorni dal lunedì al venerdì, tra le ore 9,00 e le ore 12,00, al numero telefonico 055/ Il sopralluogo dovrà essere effettuato dalla persona fisica interessata alla gara, dal legale rappresentante o dal direttore tecnico della ditta, o da altro soggetto appartenente alla struttura dell Impresa. All atto del sopralluogo, i soggetti di cui sopra dovranno presentarsi con documento d identità e, rispettivamente, fotocopia della Camera di Commercio (attestante la qualità di legale rappresentante o di direttore tecnico), ovvero dichiarazione, resa dal legale rappresentante della ditta ai sensi del DPR 445/2000 e corredata da una fotocopia del documento d identità del sottoscrittore, che la persona incaricata appartiene alla struttura dell impresa. Si provvederà alla compilazione di un verbale attestante l avvenuta visita dei luoghi, sottoscritto dall incaricato dell Amministrazione comunale e controfirmato dal concorrente o rappresentante dell impresa concorrente. Si precisa che la verifica dell avvenuto sopralluogo sarà effettuata d ufficio prima della seduta di gara. La mancata effettuazione del sopralluogo costituirà motivo di esclusione dalla gara. c. Soggetti ammessi: Sono ammessi a partecipare alla gara sia le persone fisiche che le società, purché in possesso alla data di presentazione della offerta dei requisiti richiesti dal presente bando.

4 d. Termini e modalità di presentazione dell'offerta: Il plico contenente l'offerta deve pervenire a mezzo raccomandata del servizio postale, ovvero mediante agenzia di recapito autorizzata, ovvero a mano, negli orari di apertura al pubblico, previo rilascio di apposita ricevuta, presso il Punto Amico (consegna a mano) del Comune di San Giovanni Valdarno via Cesare Battisti San Giovanni Valdarno.Il recapito del plico rimarrà ad esclusivo rischio del mittente, ove, per qualsiasi motivo, non giunga a destinazione in tempo utile. A tale scopo farà fede il timbro, data e ora apposti sul plico all atto del suo ricevimento dall Ufficio Protocollo del Comune. e. L'offerta e tutti i documenti di seguito elencati dovranno pervenire, pena l'esclusione dalla gara, entro e non oltre le ore 13,00 del giorno 23 luglio 2013 presso il recapito sopraindicato. Oltre detto termine non sarà valida nessuna altra offerta anche se sostitutiva o aggiuntiva ad altra precedente. Il plico, contenente la documentazione di seguito elencata, controfirmato sui lembi di chiusura, dovrà essere chiuso e sigillato con ceralacca o con una striscia di carta incollata, a pena di esclusione, con impresso il timbro o le iniziali del concorrente e dovrà recare l'indicazione: "NON APRIRE - OFFERTA PER PROCEDURA APERTA LOCAZIONE IMMOBILE SITO IN LUNGARNO DON MINZONI 1/C. Nel plico dovranno essere incluse le seguenti buste, riportanti all'esterno rispettivamente la dicitura: 1. BUSTA A - DOCUMENTI 2. BUSTA B OFFERTA QUALITATIVA 3. BUSTA C OFFERTA ECONOMICA 1. La busta "A - DOCUMENTI" dovrà contenere: a. Istanza di ammissione alla gara, debitamente sottoscritta dall interessato o dal Legale Rappresentante della Società, alla quale deve essere allegata, a pena di esclusione, copia fotostatica di un documento di identità del sottoscrittore in corso di validità. b. (solo per le società) Certificato di iscrizione alla C.C.I.A.A., competente per territorio ovvero autocertificazione ai sensi del D.P.R. n. 445/2000, corredata da copia fotostatica del documento di identità del sottoscrittore, in corso di validità. c. Procura speciale in originale o in copia autenticata (solo nel caso in cui il concorrente partecipi alla gara a mezzo procuratore). d. Ricevuta comprovante l avvenuto versamento, a garanzia dell offerta presentata, dell importo pari al 1/10 (un decimo) del prezzo annuo a base d asta indicato nel presente bando, da effettuarsi, in favore del Comune San Giovanni Valdarno, a mezzo assegno circolare intestato al Comune di San Giovanni Valdarno o mediante fideiussione bancaria/assicurativa, quale deposito cauzionale provvisorio per asta pubblica locazione immobile 2. La busta B OFFERTA QUALITATIVA debitamente sigillata e controfirmata sui lembi di chiusura, a pena di esclusione, dovrà contenere l offerta qualitativa, che verrà valutata sulla base di un progetto complessivo per l immobile e le aree esterne che saranno oggetto di occupazione suolo pubblico. CRITERI DI VALUTAZIONE DELL OFFERTA QUALITATIVA

5 La valutazione della offerta qualitativa verrà effettuata seguendo i criteri di seguito esposti (max punti 50): interventi sull immobile: saranno valutate le migliorie eventualmente apportate ai locali per le parti murarie, igienico sanitarie e impiantistiche qualora eccedenti gli interventi necessari al rispetto delle normative di settore; max punti 15 interventi su aree esterne: saranno valutate con preferenza soluzioni che, al fine di un miglior inserimento nel contesto urbano circostante, prevedano l uso di spazi aperti ben delimitati, o di dehor, realizzati con strutture leggere (si possono prevedere pedane, delimitate da paratie laterali e/o fioriere, con tavolini, sedie panchine ecc ), con o senza ombrelloni ovvero con coperture leggere fisse, purché di elevata qualità estetica e con soluzioni cromatiche adeguate al contesto. Sulle attrezzature esterne è ammessa l apposizione del logo dell esercizio e non devono essere previste scritte pubblicitarie. Possono essere previste delimitazioni con l utilizzo di elementi vegetali quali siepi e strutture per rampicanti; max punti 35 Per illustrare e descrivere le soluzioni prescelte deve essere presentata la seguente documentazione: Planimetria con prospetti e sezioni in scala 1:100 con la rappresentazione dello stato di fatto dell'area interessata; planimetria con prospetti e sezioni in scala 1:100 o 1:50 con la rappresentazione del progetto proposto, con particolare riferimento alle sistemazioni delle aree esterne e dello spazio occupato dagli elementi d arredo. Tavola in scala adeguata con particolari per l illustrazione degli elementi decorativi, dei materiali, delle finiture, dei colori e di eventuali essenze arboree previste; Relazione tecnica, illustrativa del progetto preposto con l indicazione dei costi e dei tempi di realizzazione.. Al fine di meglio rappresentare e illustrare la proposta progettuale, possono essere presentati ulteriori elaborati grafici, rendering e foto inserimenti (formato max A3). 3. La busta "C - OFFERTA ECONOMICA", debitamente sigillata e controfirmata sui lembi di chiusura, a pena di esclusione, dovrà contenere l'offerta economica, redatta in carta legale (marca da bollo da euro 14,62), riportante: a. le generalità, il codice fiscale, l'eventuale ragione sociale, il domicilio, il recapito e l'attività dell'offerente; b. l'indicazione tanto in cifre che in lettere del canone annuo offerto, espresso in euro con offerte in aumento rispetto al prezzo a base di gara fissato dall'amministrazione Comunale; c. la data e la firma dell'offerente. In caso di discordanza tra il canone annuale indicato in cifre e quello indicato in lettere, sarà ritenuto valido quello più favorevole per l Amministrazione Comunale. Non sono ammesse offerte economiche alla pari o in ribasso o comunque condizionate, né offerte parziali. All offerta più alta pervenuta, con riferimento al canone annuale posto a base di gara, saranno attribuiti 50 punti. Le altre offerte saranno valutate in proporzione, secondo la seguente formula: Canone offerto x 50 Canone più elevato offerto

6 Il punteggio così calcolato sarà arrotondato alla 2 cifra decimale dopo la virgola. La 2 cifra decimale a sua volta sarà arrotondata all unità superiore, qualora la 3 cifra decimale sia pari o superiore a 5. Art.9 - Svolgimento della gara Il giorno 24 luglio 2013, alle ore 10,00 presso la sede comunale di via Cesare Battisti n. 1 Sala giunta - la Commissione esaminatrice, in seduta pubblica, procederà all apertura dei plichi pervenuti, alla verifica del contenuto della busta A) ed all ammissione dei concorrenti alla gara. Successivamente: in una o più sedute riservate, la Commissione precederà alla apertura delle buste B) OFFERTA QUALITATIVA, ed alla valutazione delle offerte in base ai criteri sopra indicati; in seduta pubblica, la Commissione procederà alla apertura delle buste C) OFFERTA ECONOMICA ed al calcolo dei punteggi in base alla formula sopra indicata. La procedura aperta vedrà come aggiudicatario chi avrà formulato l offerta economicamente più vantaggiosa. In caso di parità di punteggi complessivi, la locazione sarà assegnata al concorrente che si sarà impegnato ad ultimare i lavori in data antecedente al 30 aprile Ultimate le operazioni si procederà all approvazione delle risultanze concorsuali ed all aggiudicazione della locazione. Il risultato della gara verrà comunicato formalmente ai concorrenti entro 15 (quindici) giorni dall aggiudicazione. L Amministrazione si riserva la facoltà di sospendere o annullare in qualsiasi momento, la procedura della gara stessa. I verbali di gara hanno valore provvisorio, essendo subordinata la stipula del contratto di locazione al provvedimento di aggiudicazione definitiva da parte dell'ente, previa verifica dei requisiti di partecipazione da comprovare a cura dell'aggiudicatario. In caso di mancata stipulazione del contratto per causa imputabile all'aggiudicatario l'ente, fermo restando ogni possibile richiesta di risarcimento del danno, potrà procedere all'aggiudicazione a favore del concorrente secondo classificato. In sede di stipula del contratto di locazione dovrà essere presentata cauzione definitiva, ai sensi del relativo contratto, pari a 3 mensilità del canone di locazione valevole per tutto il periodo di vigenza del contratto. Art. 10 Cause di esclusione dalla graduatoria Oltre al mancato rispetto di quanto previsto dall articolo 8 del presente bando saranno motivo di inammissibilità della domanda le seguenti irregolarità: mancanza della firma a sottoscrizione della domanda o di una o più dichiarazioni; mancanza della fotocopia di un documento di identità personale; impossibilità di attribuzione del punteggio a causa della mancata indicazione di dati essenziali da parte del richiedente. Art.11 - Altre informazioni: presso l'ufficio tributi entrate -patrimonio del Comune via Cesare Battisti 1 (orari di apertura al pubblico: dal lunedì al venerdi ore 9,00-13,00), sono disponibili per la consultazione copie del presente bando, della planimetria relativa all'immobile e dello schema di contratto;

7 la mancata osservanza anche di una sola delle condizioni e prescrizioni surriportate o la mancata presentazione anche di uno solo dei documenti richiesti, comporterà l'esclusione del concorrente dalla gara; l'amministrazione si riserva di procedere all'aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta valida; i soggetti interessati alla restituzione dei documenti prodotti per la partecipazione alla presente gara sono pregati di allegare una busta affrancata; non saranno ammesse offerte per persone da nominare, né offerte in diminuzione sui valori a base di gara. Ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003, si precisa che il trattamento dei dati personali sarà improntato a liceità e correttezza nella piena tutela dei diritti dei concorrenti e della loro riservatezza; il trattamento dei dati ha la finalità di consentire l'accertamento dell'idoneità dei concorrenti a partecipare alla procedura di affidamento di cui trattasi. Titolare del trattamento è la Dirigente Area III Supporto Dr.ssa Susanna Benucci. Del presente Bando sarà data conoscenza tramite pubblicazione all Albo Pretorio on line del Comune e sul sito internet del Comune gare-bandi e avvisi. Copia del presente Bando di Gara e di tutta la documentazione inerente l immobile oggetto di locazione sono in pubblica visione e a disposizione presso l'ufficio tributi entrate -patrimonio del Comune via Cesare Battisti 1 al quale possono essere richieste anche eventuali informazioni. Responsabile del procedimento di gara: Dr.ssa Susanna Benucci Art.12 Allegati Al presente bando sono allegati: - Sub-Allegato A1 Planimetria locali - Sub-Allegato A2 schema- Offerta economica - Sub-Allegato A3 schema Domanda partecipazione - Sub-Allegato A4 schema contratto locazione la Dirigente Area III Supporto Dr.ssa Susanna Benucci

BANDO PUBBLICO PER LOCAZIONE DI UN IMMOBILE AD USO COMMERCIALE DI PROPRIETA COMUNALE POSTO IN PIAZZA CAVOUR PIANO TERRA

BANDO PUBBLICO PER LOCAZIONE DI UN IMMOBILE AD USO COMMERCIALE DI PROPRIETA COMUNALE POSTO IN PIAZZA CAVOUR PIANO TERRA BANDO PUBBLICO PER LOCAZIONE DI UN IMMOBILE AD USO COMMERCIALE DI PROPRIETA COMUNALE POSTO IN PIAZZA CAVOUR PIANO TERRA L Amministrazione Comunale di Levanto intende concedere in locazione una unità immobiliare

Dettagli

CITTÀ DI BRA Provincia di Cuneo ASTA PUBBLICA PER ALIENAZIONE DI IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE

CITTÀ DI BRA Provincia di Cuneo ASTA PUBBLICA PER ALIENAZIONE DI IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE CITTÀ DI BRA Provincia di Cuneo ASTA PUBBLICA PER ALIENAZIONE DI IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE Il Comune di Bra intende alienare, a mezzo di asta pubblica parte dell immobile di proprietà comunale denominato

Dettagli

2) la dichiarazione di almeno un Istituto di credito attestante la capacità economica e finanziaria del concorrente;

2) la dichiarazione di almeno un Istituto di credito attestante la capacità economica e finanziaria del concorrente; DISCIPLINARE PER LA VENDITA DELL IMMOBILE SITO NEL COMUNE DI CREMONA IN VIA DEL SALE N. 81 INDIVIDUATO CATASTALMENTE AL FG. 100 MAPPALE 131 E DEL PREFABBRICATO SITO IN CREMONA IN VIA DEL CASELLO N. 1 INDIVIDUATO

Dettagli

COMUNE DI CREMONA Affari Generali

COMUNE DI CREMONA Affari Generali COMUNE DI CREMONA Affari Generali BANDO DI ALIENAZIONE A MEZZO DI ASTA PUBBLICA Il Comune di Cremona intende alienare, a mezzo di asta pubblica, il seguente immobile di proprietà comunale: unità immobiliare

Dettagli

COMUNE DI CASTEL BOLOGNESE

COMUNE DI CASTEL BOLOGNESE IL RESPONSABILE DEL SETTORE In esecuzione della determinazione nr. 01 del 08/01/2015, esecutiva, RENDE NOTO Che il giorno 10 FEBBRAIO 2015, alle ore 9.00, in n una sala della residenza comunale di Castel

Dettagli

DISCIPLINARE PER LA CESSIONE DELLA PROPRIETA' DI N. 6 AUTORIMESSE MEDIANTE PERMUTA DI POSTI AUTO.

DISCIPLINARE PER LA CESSIONE DELLA PROPRIETA' DI N. 6 AUTORIMESSE MEDIANTE PERMUTA DI POSTI AUTO. DISCIPLINARE PER LA CESSIONE DELLA PROPRIETA' DI N. 6 AUTORIMESSE MEDIANTE PERMUTA DI POSTI AUTO. Termine di ricezione delle offerte: ore 12,00 del giorno 13 maggio 2016 Modalità di partecipazione e recapito

Dettagli

Settore Mobilità Traffico Ambiente Verde e Patrimonio Ufficio Patrimonio Via Annunziata Pal. Mosti Tel. 0824 772205-206-223-247 Fax 0824 772223

Settore Mobilità Traffico Ambiente Verde e Patrimonio Ufficio Patrimonio Via Annunziata Pal. Mosti Tel. 0824 772205-206-223-247 Fax 0824 772223 Settore Mobilità Traffico Ambiente Verde e Patrimonio Ufficio Patrimonio Via Annunziata Pal. Mosti Tel. 0824 772205-206-223-247 Fax 0824 772223 BANDO PUBBLICO Per la locazione dell immobile destinato ad

Dettagli

COMUNE DI CANDELO Provincia di Biella

COMUNE DI CANDELO Provincia di Biella COMUNE DI CANDELO Provincia di Biella BANDO PUBBLICO PER LOCAZIONE LOCALE PER ATTIVITA COMMERCIALI SITO IN CANDELO VIA LIBERTÀ (Locali ex peso pubblico) Criterio di aggiudicazione, offerta economicamente

Dettagli

COMUNE DI BARLASSINA BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN CORSO MILANO 39

COMUNE DI BARLASSINA BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN CORSO MILANO 39 COMUNE DI BARLASSINA Prot. 13057 (PROVINCIA DI MONZA E BRIANZA) BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN CORSO MILANO 39 1. ENTE LOCATORE Comune di Barlassina

Dettagli

COMUNE DI BRIATICO (Provincia di Vibo Valentia)

COMUNE DI BRIATICO (Provincia di Vibo Valentia) COMUNE DI BRIATICO (Provincia di Vibo Valentia) UFFICIO TECNICO SEZIONE URBANISTICA Corso Regina Margherita, n. 1 C.AP. 89817 BRIATICO (VV) Tel. 0963.395823 fax 0963.391006 http://www.comune.briatico.vv.it

Dettagli

catasto al foglio n 99- particella 554 sub 3. Il locale sarà concesso nello stato di fatto e di

catasto al foglio n 99- particella 554 sub 3. Il locale sarà concesso nello stato di fatto e di SETTORE OPERE PUBBLICHE PATRIMONIO/PARTECIPATE TEL.0824772205-248 Fax 0824772223 BANDO PUBBLICO Per la locazione degli immobili destinati ad uso commerciale siti in Benevento rispettivamente in 1)-via

Dettagli

Enti Pubblici IPAB ISMA ISTITUTI DI S. MARIA IN AQUIRO

Enti Pubblici IPAB ISMA ISTITUTI DI S. MARIA IN AQUIRO Enti Pubblici IPAB ISTITUTI DI S. MARIA IN AQUIRO Avviso 10 luglio 2014, n. 1 Bando pubblico per l'assegnazione in locazione di una unità immobiliare non di pregio sita in Roma Via Ennio Bonifazi, 48/B

Dettagli

C O M U N E D I M O R U Z Z O Provincia di Udine Cap. 33030

C O M U N E D I M O R U Z Z O Provincia di Udine Cap. 33030 C O M U N E D I M O R U Z Z O Provincia di Udine Cap. 33030 - AREA TECNICA E TECNICO MANUTENTIVA - Via Centa, 11 33030 Moruzzo (UD) C.F. / P.ta I.V.A. 00482400306 Tel. 0432/672004 Fax 0432/672724 Prot.

Dettagli

C O M U N E D I G R E Z Z A N A

C O M U N E D I G R E Z Z A N A BANDO DI ASTA PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DI LOCAZIONE DI IMMOBILE AD USO ESERCIZIO PUBBLICO O ATTIVITA COMMERCIALE/DIREZIONALE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN PIAZZA BALLINI DI GREZZANA TERMINE PER LA RICEZIONE

Dettagli

COMUNE DI SPOTORNO Provincia di Savona

COMUNE DI SPOTORNO Provincia di Savona COMUNE DI SPOTORNO Provincia di Savona AREA TERRITORIO AMBIENTE E LAVORI PUBBLICI Servizio Patrimonio e Demanio BANDO DI GARA PER LOCAZIONE DEL BAR RISTORANTE SITUATO PRESSO GLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI

Dettagli

C O M U N E D I F L A I B A N O

C O M U N E D I F L A I B A N O PROT. 3445 C O M U N E D I F L A I B A N O P R O V I N C I A D I U D I N E BANDO DI ASTA PUBBLICA PER LA LOCAZIONE PER ANNI SEI DI UN IMMOBILE COMUNALE SITO IN FLAIBANO, CAPOLUOGO AD USO ESERCIZIO COMMERCIALE

Dettagli

Piazza Comunale n. 4 20080 Casarile (MI)

Piazza Comunale n. 4 20080 Casarile (MI) BANDO DI GARA PER AFFIDAMENTO IN LOCAZIONE DI TERRENI AGRICOLI DI PROPRIETA COMUNALE - EX ART. N. 45 DELLA LEGGE 203/82 IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO In esecuzione della deliberazione di Giunta

Dettagli

COMUNE DI STEZZANO. Provincia di Bergamo. Settore 2 - Settore servizi territoriali

COMUNE DI STEZZANO. Provincia di Bergamo. Settore 2 - Settore servizi territoriali BANDO DI ASTA PUBBLICA PER LA CONCESSIONE D USO DELL AREA E CAPPELLA CIMITERIALE POSTA ALL INTERNO DEL CIMITERO COMUNALE Presentazione offerte : entro le ore 12.30 del 25.11.2013 Svolgimento gara: ore

Dettagli

ASTA PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE DI N. 1 IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN ORCIANO PISANO VIA ROMA N.

ASTA PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE DI N. 1 IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN ORCIANO PISANO VIA ROMA N. ASTA PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE DI N. 1 IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN ORCIANO PISANO VIA ROMA N.37 ANNO 2013 In esecuzione della Deliberazione di Giunta Comunale n. 56 del 29.11.2013

Dettagli

COMUNE DI BADIA POLESINE Provincia di Rovigo

COMUNE DI BADIA POLESINE Provincia di Rovigo COMUNE DI BADIA POLESINE Provincia di Rovigo Settore Lavori Pubblici Prot. n. 9580 ASTA PUBBLICA PER LA CONCESSIONE IN LOCAZIONE DI UN IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO NEL PARCO BRUNO MUNARI NEL CAPOLUOGO

Dettagli

COMUNE DI BAGNI DI LUCCA PROV. DI LUCCA

COMUNE DI BAGNI DI LUCCA PROV. DI LUCCA COMUNE DI BAGNI DI LUCCA PROV. DI LUCCA BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA AI SENSI DELL ART.55 c.1 DEL D.Lgs. N.163/2006 PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE PER IL PERIODO 01/01/2015-31/12/2019.

Dettagli

C O M U N E D I M O R U Z Z O Provincia di Udine Cap. 33030

C O M U N E D I M O R U Z Z O Provincia di Udine Cap. 33030 C O M U N E D I M O R U Z Z O Provincia di Udine Cap. 33030 - AREA TECNICA E TECNICO MANUTENTIVA - Via Centa, 11 33030 Moruzzo (UD) C.F. / P.ta I.V.A. 00482400306 Tel. 0432/672004 INT. 0 Fax 0432/672724

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA LOCAZIONE E LA GESTIONE DELLA CASA DI FUSINO

BANDO DI GARA PER LA LOCAZIONE E LA GESTIONE DELLA CASA DI FUSINO COMUNE DI GROSIO Provincia di Sondrio Via Roma n. 34 2303 GROSIO (SO) BANDO DI GARA PER LA LOCAZIONE E LA GESTIONE DELLA CASA DI FUSINO Art. 1 Finalità Il Comune di Grosio, - Via Roma n. 34 23033 GROSIO

Dettagli

C O M U N E D I S E R R A R I C C O 1 6 0 1 0 P r o v i n c i a d i G e n o v a

C O M U N E D I S E R R A R I C C O 1 6 0 1 0 P r o v i n c i a d i G e n o v a C O M U N E D I S E R R A R I C C O 1 6 0 1 0 P r o v i n c i a d i G e n o v a CODICE FISCALE/PARTITA IVA 00853850105 sito: www.comune.serraricco.ge.it tel.0107267331 fax.010752275 e-mail : personale@comune.serraricco.ge.it

Dettagli

Enti Pubblici IPAB ISMA ISTITUTI DI S. MARIA IN AQUIRO

Enti Pubblici IPAB ISMA ISTITUTI DI S. MARIA IN AQUIRO Enti Pubblici IPAB ISMA ISTITUTI DI S. MARIA IN AQUIRO Avviso 4 novembre 2015, n. 1 Bando pubblico per l'assegnazione in locazione di una proprieta' immobiliare non di pregio di proprieta' degli Isma sita

Dettagli

4 AREA - Ufficio Tecnico

4 AREA - Ufficio Tecnico COMUNE DI SAN MARCELLO PISTOIESE PROVINCIA DI PISTOIA -- 4 AREA - Ufficio Tecnico Prot. 980 Oggetto: Bando con procedura aperta per la concessione in locazione dell immobile di proprietà comunale ubicato

Dettagli

AZIENDA TERRITORIALE EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA DEL COMUNE DI ROMA

AZIENDA TERRITORIALE EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA DEL COMUNE DI ROMA AZIENDA TERRITORIALE EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA DEL COMUNE DI ROMA DISCIPLINARE DI ASTA PUBBLICA PER LA LOCAZIONE DI N. 53 IMMOBILI EXTRARESIDENZIALI IN ROMA DI PROPRIETA DELL A.T.E.R. DEL COMUNE DI

Dettagli

CONSORZIO DI BONIFICA NORD

CONSORZIO DI BONIFICA NORD AVVISO PER LA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALLA LOCAZIONE DI IMMOBILI CONSORTILI APPROVATO CON DELIBERA N. 153 ADOTTATA DALLA DEPUTAZIONE AMMINISTRATIVA NELLA SEDUTA DEL 17.09.201. - SI RENDE NOTO Art.

Dettagli

BANDO DI GARA PER L AFFITTO DI AZIENDA DEL BAR RISTORANTE SITO IN LOCALITA LES GALLIANS E PER LA GESTIONE DEL DORTOIR CHE VERRA ULTIMATO NEL 2014.

BANDO DI GARA PER L AFFITTO DI AZIENDA DEL BAR RISTORANTE SITO IN LOCALITA LES GALLIANS E PER LA GESTIONE DEL DORTOIR CHE VERRA ULTIMATO NEL 2014. Comune di Oyace Regione Autonoma Valle d Aosta Commune d Oyace Région Autonome Vallée d Aoste BANDO DI GARA PER L AFFITTO DI AZIENDA DEL BAR RISTORANTE SITO IN LOCALITA LES GALLIANS E PER LA GESTIONE DEL

Dettagli

Art. 1 OGGETTO DELL ASTA

Art. 1 OGGETTO DELL ASTA BANDO DI GARA PER L ALIENAZIONE DI N. 2 AUTOVETTURE USATE DI PROPRIETA' DEL CONSIGLIO REGIONALE DEL LAZIO (Approvato con determinazione n.286 del 15 maggio 2013 del Servizio Tecnico strumentale, Informatica,

Dettagli

L asta sarà dichiarata deserta qualora non venga presentata almeno un offerta valida.

L asta sarà dichiarata deserta qualora non venga presentata almeno un offerta valida. COMUNE DI CALTAGIRONE Provincia di Catania BANDO DI VENDITA DI IMMOBILI DI PROPRIETA COMUNALE In esecuzione alla determina dirigenziale n. 524 del 14/07/2011, esecutiva ai sensi di legge, si rende noto

Dettagli

Comune di Oltrona di San Mamette

Comune di Oltrona di San Mamette Comune di Oltrona di San Mamette Provincia di Como Via Don Francesco Conti n. 3-22070 Oltrona di San Mamette Tel. 031 / 930267 - Fax 031/ 890600 ------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

AVVISO D ASTA IL DIRIGENTE. In esecuzione della deliberazione di Giunta Esecutiva n.59 del 13/11/2008. RENDE NOTO

AVVISO D ASTA IL DIRIGENTE. In esecuzione della deliberazione di Giunta Esecutiva n.59 del 13/11/2008. RENDE NOTO AVVISO D ASTA PUBBLICO INCANTO PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE DI UN IMMOBILE TURISTICO DESTINATO A STRUTTURA RICETTIVA-PRODUTTIVA DENOMINATO PALAZZO MAZARA. II Esperimento IL DIRIGENTE In esecuzione della

Dettagli

COMUNE DI CALTAGIRONE Provincia di Catania BANDO DI VENDITA DI IMMOBILI DI PROPRIETA COMUNALE

COMUNE DI CALTAGIRONE Provincia di Catania BANDO DI VENDITA DI IMMOBILI DI PROPRIETA COMUNALE COMUNE DI CALTAGIRONE Provincia di Catania BANDO DI VENDITA DI IMMOBILI DI PROPRIETA COMUNALE In esecuzione della deliberazione di C.C. n. 35 del 21/11/2014 e della Delibera del Commissario Straordinario

Dettagli

BANDO DI GARA PUBBLICA N. 1/2015 PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE DI UNITÀ IMMOBILIARE DI PROPRIETÀ COMUNALE AD USO ABITIVO.

BANDO DI GARA PUBBLICA N. 1/2015 PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE DI UNITÀ IMMOBILIARE DI PROPRIETÀ COMUNALE AD USO ABITIVO. AREA PATRIMONIO SERVIZIO CONTRATTI ATTIVI Ufficio Affitti Abitativi BANDO DI GARA PUBBLICA N. 1/2015 PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE DI UNITÀ IMMOBILIARE DI PROPRIETÀ COMUNALE AD USO ABITIVO. Si rende

Dettagli

Provincia di Brescia Ufficio Lavori Pubblici Manutenzioni

Provincia di Brescia Ufficio Lavori Pubblici Manutenzioni Provincia di Brescia Ufficio Lavori Pubblici Manutenzioni Allegato A alla determinazione nr. 260 del 30/10/2015 BANDO D ASTA PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE DEL BAR DENOMINATO AL BOIFAVA IN PIAZZA

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER LA LOCAZIONE DELL IMMOBILE POSTO NELLA PIAZZA DI TAVARNUZZE E DENOMINATO EX STAZIONE E CONCESSIONE DI PARTE DELLA PIAZZA.

AVVISO PUBBLICO PER LA LOCAZIONE DELL IMMOBILE POSTO NELLA PIAZZA DI TAVARNUZZE E DENOMINATO EX STAZIONE E CONCESSIONE DI PARTE DELLA PIAZZA. AVVISO PUBBLICO PER LA LOCAZIONE DELL IMMOBILE POSTO NELLA PIAZZA DI TAVARNUZZE E DENOMINATO EX STAZIONE E CONCESSIONE DI PARTE DELLA PIAZZA. ART. 1 ENTE APPALTANTE Comune di Impruneta ART: 2 OGGETTO La

Dettagli

C O M U N E D I G E L A Provincia di Caltanissetta Settore Istruzione e Ambiente BANDO DI GARA

C O M U N E D I G E L A Provincia di Caltanissetta Settore Istruzione e Ambiente BANDO DI GARA C O M U N E D I G E L A Provincia di Caltanissetta Settore Istruzione e Ambiente BANDO DI GARA GARA A PROCEDURA APERTA SECONDO IL CRITERIO DELL OFFERTA ECONOMICAMENTE PIU VANTAGGIOSA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

COMUNE DI TRINO Provincia di Vercelli SETTORE TECNICO MANUTENTIVO

COMUNE DI TRINO Provincia di Vercelli SETTORE TECNICO MANUTENTIVO COMUNE DI TRINO Provincia di Vercelli SETTORE TECNICO MANUTENTIVO BANDO DI ASTA PUBBLICA PER LA CONCESSIONE IN AFFITTO TRAMITE PATTI IN DEROGA LEGGE 203/1982 DI TERRENI A DESTINAZIONE AGRICOLA DI PROPRIETA

Dettagli

COMUNE DI PONTE SAN PIETRO Provincia di Bergamo Piazza Libertà n. 1 tel. n. 035/6228411 fax n. 035/6228499

COMUNE DI PONTE SAN PIETRO Provincia di Bergamo Piazza Libertà n. 1 tel. n. 035/6228411 fax n. 035/6228499 COMUNE DI PONTE SAN PIETRO Provincia di Bergamo Piazza Libertà n. 1 tel. n. 035/6228411 fax n. 035/6228499 AVVISO DI ASTA PUBBLICA ALIENAZIONE A TITOLO ONEROSO DI AREA EDIFICABILE RESIDENZIALE DI PROPRIETA

Dettagli

COMUNE DI VEROLAVECCHIA AREA TECNICA Piazza Giuseppe Verdi n. 7 25029 VEROLAVECCHIA Tel.: 030 9360960 fax 030 931777

COMUNE DI VEROLAVECCHIA AREA TECNICA Piazza Giuseppe Verdi n. 7 25029 VEROLAVECCHIA Tel.: 030 9360960 fax 030 931777 COMUNE DI VEROLAVECCHIA AREA TECNICA Piazza Giuseppe Verdi n. 7 25029 VEROLAVECCHIA Tel.: 030 9360960 fax 030 931777 BANDO DI GARA PER L ALIENAZIONE DI IMMOBILI (AREE) COMUNALI Si rende noto che il 24/06/2016,

Dettagli

C O M U N E D I B A S C I A N O (T E)

C O M U N E D I B A S C I A N O (T E) C O M U N E D I B A S C I A N O (T E) A R E A T E C N I C A c.a.p. 64030 tel. 0861-650156 r.a. fax 0861-650927 BANDO DI GARA PER L ALIENAZIONE MEDIANTE ASTA PUBBLICA DI IMMOBILI DI PROPRIETA DEL COMUNE

Dettagli

CITTÀ DI BIELLA Ufficio Patrimonio

CITTÀ DI BIELLA Ufficio Patrimonio CITTÀ DI BIELLA Ufficio Patrimonio AVVISO PUBBLICO PER LA LOCAZIONE DI IMMOBILE PER ATTIVITA COMMERCIALE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN BIELLA CHIAVAZZA VIA MILANO N. 81/A SI RENDE NOTO Ai sensi della deliberazione

Dettagli

BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA PER LOCAZIONE IMMOBILE AD USO COMMERCIALE SITO FRAZIONE CAPOLUOGO DEL COMUNE DI ALLEIN

BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA PER LOCAZIONE IMMOBILE AD USO COMMERCIALE SITO FRAZIONE CAPOLUOGO DEL COMUNE DI ALLEIN COMUNE DI ALLEIN Regione Autonoma Valle d Aosta COMMUNE D ALLEIN Région Autonome Vallée d Aoste Fraz. Le Plan-de de-clavel (chef-lieu) 1 11010 ALLEIN (Vallée d Aoste) Tél. 0165/78266-0165/78529 Fax 0165/78484

Dettagli

COMUNE DI BRESCIA SERVIZIO GESTIONE PATRIMONIO E INVENTARIO IMMOBILI Via Marconi n.12 25128 BRESCIA Tel.: 030/2978747/8742/8413 fax 030/393230

COMUNE DI BRESCIA SERVIZIO GESTIONE PATRIMONIO E INVENTARIO IMMOBILI Via Marconi n.12 25128 BRESCIA Tel.: 030/2978747/8742/8413 fax 030/393230 COMUNE DI BRESCIA SERVIZIO GESTIONE PATRIMONIO E INVENTARIO IMMOBILI Via Marconi n.12 25128 BRESCIA Tel.: 030/2978747/8742/8413 fax 030/393230 BANDO DI GARA MEDIANTE ASTA PUBBLICA PER L ALIENAZIONE DI

Dettagli

CASALBORDINO. Prot. n. Addì 16.06.2010 BANDO PUBBLICO PER LOCAZIONE LOCALE PER ATTIVITA COMMERCIALI SITO IN CASALBORDINO, PIAZZA GIOVANNI PAOLO I

CASALBORDINO. Prot. n. Addì 16.06.2010 BANDO PUBBLICO PER LOCAZIONE LOCALE PER ATTIVITA COMMERCIALI SITO IN CASALBORDINO, PIAZZA GIOVANNI PAOLO I CASALBORDINO REGIONE ABRUZZO PROVINCIA DI CHIETI P.IVA/cf 00234500692 SETTORE IV LAVORI PUBBLICI tel. 0837/9219.215-216 fax 9219233 ufftecnico@comune.casalbordino.ch.it Prot. n. Addì 16.06.2010 BANDO PUBBLICO

Dettagli

AZIENDA TERRITORIALE EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA DEL COMUNE DI ROMA

AZIENDA TERRITORIALE EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA DEL COMUNE DI ROMA AZIENDA TERRITORIALE EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA DEL COMUNE DI ROMA DISCIPLINARE DI ASTA PUBBLICA PER LA LOCAZIONE DI N. 45 IMMOBILI EXTRARESIDENZIALI E 1 AREA IN ROMA DI PROPRIETA DELL A.T.E.R. DEL

Dettagli

COMUNE DI BOGLIASCO PROVINCIA DI GENOVA

COMUNE DI BOGLIASCO PROVINCIA DI GENOVA COMUNE DI BOGLIASCO PROVINCIA DI GENOVA BANDO PER L ALIENAZIONE A TRATTATIVA PRIVATA PREVIO ESPERIMENTO DI GARA UFFICIOSA DEI POSTI AUTO SCOPERTI SITI IN VIA GUGLIELMO MARCONI, IN BOGLIASCO. Prot. n. 1)

Dettagli

COMUNE DI FIESCO Provincia di Cremona

COMUNE DI FIESCO Provincia di Cremona Bando per la vendita del terreno di proprietà comunale località Gerola In esecuzione della deliberazione di Consiglio comunale n. 7 del 25/03/2014 ed alla determinazione n. 26 del 09/04/2014 si rende noto

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PER L ASSEGNAZIONE DI UN NEGOZIO IN VIA LUCA DELLA ROBBIA, 17 - MONZA

AVVISO DI SELEZIONE PER L ASSEGNAZIONE DI UN NEGOZIO IN VIA LUCA DELLA ROBBIA, 17 - MONZA Settore Bilancio, Patrimonio, Programmazione Economica e Tributi a carico del Comune Servizio Valorizzazione Assets AVVISO DI SELEZIONE PER L ASSEGNAZIONE DI UN NEGOZIO IN VIA LUCA DELLA ROBBIA, 17 - MONZA

Dettagli

SI DA ATTO CHE IL COMPLESSO IMMOBILIARE RISULTA OCCUPATO E CHE VERRA RESO LIBERO DAL COMUNE ENTRO LA DATA DEL 31.12.2014.

SI DA ATTO CHE IL COMPLESSO IMMOBILIARE RISULTA OCCUPATO E CHE VERRA RESO LIBERO DAL COMUNE ENTRO LA DATA DEL 31.12.2014. COMUNE DI BRESCIA SETTORE CASA, HOUSING SOCIALE, VALORIZZAZIONE PATRIMONIO Servizio Patrimonio e Inventari Via Marconi n.12 25128 BRESCIA Tel.: 030 2978747/8719/8746/8413 fax 030 2978564 BANDO DI GARA

Dettagli

SI RENDE NOTO. entro il termine ultimo delle ore 12:00 del giorno 30.09.2014.

SI RENDE NOTO. entro il termine ultimo delle ore 12:00 del giorno 30.09.2014. CONSORZIO DELLA BONIFICAZIONE UMBRA Via Arco di Druso n. 37 06049 SPOLETO (PG) Tel.: 0743/260263 Fax.: 0743/261798 C.F. 02806890543 Mail: consorzio@bonificaumbra.it PEC: direzione@pec.bonificaumbra.it

Dettagli

BANDO DI VENDITA DI IMMOBILI DI PROPRIETA COMUNALE

BANDO DI VENDITA DI IMMOBILI DI PROPRIETA COMUNALE COMUNE DI CALTAGIRONE Provincia di Catania BANDO DI VENDITA DI IMMOBILI DI PROPRIETA COMUNALE In esecuzione alla determina dirigenziale n. 524 del 14/07/2011 si rende noto che il giorno 29 Agosto 2011.

Dettagli

AVVISO DI VENDITA DELL IMMOBILE SITO IN MATERA, PIAZZA SAN FRANCESCO 2, SENZA BASE D ASTA 2. DATI E INQUADRAMENTO URBANISTICO DELL IMMOBILE

AVVISO DI VENDITA DELL IMMOBILE SITO IN MATERA, PIAZZA SAN FRANCESCO 2, SENZA BASE D ASTA 2. DATI E INQUADRAMENTO URBANISTICO DELL IMMOBILE AVVISO DI VENDITA DELL IMMOBILE SITO IN MATERA, PIAZZA SAN FRANCESCO 2, SENZA BASE D ASTA 1. OGGETTO DELLA VENDITA La Banca d Italia, con sede legale in Roma, Via Nazionale, 91, intende alienare l immobile

Dettagli

COMUNE DI LAS PLASSAS Provincia del Medio Campidano UFFICIO TECNICO

COMUNE DI LAS PLASSAS Provincia del Medio Campidano UFFICIO TECNICO COMUNE DI LAS PLASSAS Provincia del Medio Campidano UFFICIO TECNICO Via Cagliari, 18-09020 Las Plassas tel. 070/9364006 fax 070/9364606 Email: utc.lasplassas@gmail.com Prot. 1515 Las Plassas, 16 Maggio

Dettagli

COMUNE DI ISOLA DEL LIRI PROVINCIA DI FROSINONE

COMUNE DI ISOLA DEL LIRI PROVINCIA DI FROSINONE COMUNE DI ISOLA DEL LIRI PROVINCIA DI FROSINONE SERVIZIO IV SPECIALISTICO IN AREE TECNICHE URBANISTICA E ASSETTO DEL TERRITORIO P.ZZA SAN FRANCESCO 03036 ISOLA DEL LIRI (FR) BANDO DI GARA INFORMALE DI

Dettagli

COMUNE DI CASTIGLIONE DEL LAGO PROVINCIA DI PERUGIA

COMUNE DI CASTIGLIONE DEL LAGO PROVINCIA DI PERUGIA COMUNE DI CASTIGLIONE DEL LAGO PROVINCIA DI PERUGIA AREA LAVORI PUBBLICI E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA A PROCEDURA APERTA PER LA CONCESSIONE DEL DIRITTO DI SUPERFICIE DI TERRENI ADIBITI A PARCHEGGIO

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE RENDE NOTO

IL DIRETTORE GENERALE RENDE NOTO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI AVVISO D ASTA PER LA VENDITA DI UNA PORZIONE DEL COMPLESSO IMMOBILIARE DENOMINATO VILLA MELIS, UBICATO IN CAGLIARI VIALE DIAZ N. 182 =SECONDO INCANTO= IL DIRETTORE GENERALE

Dettagli

Articolo 1 PROCEDURA DI GARA

Articolo 1 PROCEDURA DI GARA DISCIPLINARE DI GARA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI STABILI SEDE DEGLI UFFICI DEL CONSIGLIO REGIONALE IN TRIESTE LOTTO UNICO PERIODO TRE ANNI Articolo 1 PROCEDURA DI GARA L aggiudicazione

Dettagli

AVVISO D ASTA PUBBLICA Per la vendita di un immobile di proprietà comunale (foglio n.12 mapp.n. 164 sub 1 e 3) sito in via Monsignor Della Rocca n.

AVVISO D ASTA PUBBLICA Per la vendita di un immobile di proprietà comunale (foglio n.12 mapp.n. 164 sub 1 e 3) sito in via Monsignor Della Rocca n. C O M U N E D I C A S T E L F I D A R D O PROVINCIA DI ANCONA UFFICIO URBANISTICA EDILIZIA PRIVATA AVVISO D ASTA PUBBLICA Per la vendita di un immobile di proprietà comunale (foglio n.12 mapp.n. 164 sub

Dettagli

CITTA DI LEGNAGO Via XX Settembre 29 37045 LEGNAGO (VR) www.comune.legnago.vr.it tel. 0442-634824 fax 0442634838

CITTA DI LEGNAGO Via XX Settembre 29 37045 LEGNAGO (VR) www.comune.legnago.vr.it tel. 0442-634824 fax 0442634838 CITTA DI LEGNAGO Via XX Settembre 29 37045 LEGNAGO (VR) www.comune.legnago.vr.it tel. 0442-634824 fax 0442634838 Prot. 13202 del 15.05.2014 BANDO D ASTA PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE IN CONCESSIONE DELLE

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L'ASSEGNAZIONE SEGNAZIONE IN LOCAZIONE DI UN APPARTAMENTO UBICATO IN PIAZZA LUINI N 9

AVVISO PUBBLICO PER L'ASSEGNAZIONE SEGNAZIONE IN LOCAZIONE DI UN APPARTAMENTO UBICATO IN PIAZZA LUINI N 9 COMUNE DI PONTE IN VALTELLINA (SO) Cap. 23026 - Via Roma 12-0342 482222-0342 482196 AVVISO PUBBLICO PER L'ASSEGNAZIONE SEGNAZIONE IN LOCAZIONE DI UN APPARTAMENTO UBICATO IN PIAZZA LUINI N 9 Il Comune di

Dettagli

CITTÀ DI TERMINI IMERESE V SETTORE Cultura e Servizi alla Cittadinanza Ufficio Sport

CITTÀ DI TERMINI IMERESE V SETTORE Cultura e Servizi alla Cittadinanza Ufficio Sport CITTÀ DI TERMINI IMERESE V SETTORE Cultura e Servizi alla Cittadinanza Ufficio Sport AVVISO PUBBLICO PER L AFFIDAMENTO DELL IMPIANTO SPORTIVO BARRATINA 1. Amministrazione procedente. Il Comune di Termini

Dettagli

BANDO DI GARA OGGETTO:

BANDO DI GARA OGGETTO: Casa COMUNE di FRANCOLISE BANDO DI GARA OGGETTO: Affidamento in comodato d uso dello stabile sito nel Comune di Francolise alla via Roma, 13 della frazione S. Andrea del Pizzone da adibire a Casa Albergo

Dettagli

10. TERMINE DI VALIDITA DELL OFFERTA: l offerta dei concorrenti deve avere validità per 180 giorni dalla data dell esperimento di gara.

10. TERMINE DI VALIDITA DELL OFFERTA: l offerta dei concorrenti deve avere validità per 180 giorni dalla data dell esperimento di gara. BANDO DI GARA PUBBLICO INCANTO 1. STAZIONE APPALTANTE: MINISTERO DELLA DIFESA COMMISSARIATO GENERALE PER LE ONORANZE AI CADUTI IN GUERRA Via XX Settembre, 123/A 00187 ROMA Tel. 06 47355165 06 47355119

Dettagli

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (PERIODO 01.01.2011/31.12.2015) IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO FINANZIARIO

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (PERIODO 01.01.2011/31.12.2015) IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO FINANZIARIO COMUNE DI PEDIVIGLIANO (CS) Piazza F.T. Sarsale, 4 C.A.P. 87050 (Tel. 0984-966105 Fax 0984-986049) Codice Fiscale: 80003330786 Partita Iva: 00405550781 Internet: www.comune.pedivigliano.cs.it/ BANDO DI

Dettagli

Edilizia Provinciale Grossetana S.p.A.

Edilizia Provinciale Grossetana S.p.A. 01311090532 Edilizia Provinciale Grossetana S.p.A. SEDE LEGALE: Via Arno n. 2 58100 GROSSETO - CAPITALE SOCIALE 4.000.000,00 INTERAMENTE VERSATO Codice Fiscale e Numero d iscrizione del REGISTRO delle

Dettagli

COMUNE DI FERRARA DISCIPLINARE DI ASTA PUBBLICA. per la vendita di un'area edificabile di mq. 1.195, situata in via Saragat a

COMUNE DI FERRARA DISCIPLINARE DI ASTA PUBBLICA. per la vendita di un'area edificabile di mq. 1.195, situata in via Saragat a COMUNE DI FERRARA DISCIPLINARE DI ASTA PUBBLICA per la vendita di un'area edificabile di mq. 1.195, situata in via Saragat a Ferrara, di proprietà dell'amministrazione Comunale, catastalmente individuato

Dettagli

In esecuzione delle determinazioni n. 346 dd. 30.05.2012 e n. 377 dd. 1306.2012 ; PREMESSO

In esecuzione delle determinazioni n. 346 dd. 30.05.2012 e n. 377 dd. 1306.2012 ; PREMESSO AVVISO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE DELLA CONCESSIONE DEI LOCALI PER IL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE NELL EDIFICIO DENOMINATO VILLA SETTIMINI. In esecuzione delle determinazioni n.

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER LA CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE PER IL PERIODO 01.01.2011-31.12.2015

PROCEDURA APERTA PER LA CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE PER IL PERIODO 01.01.2011-31.12.2015 ALL./A alla determina n. 184 del 29/11/2010 PROCEDURA APERTA PER LA CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE PER IL PERIODO 01.01.2011-31.12.2015 Si rende noto che questo Comune indice una gara a

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO M.T. CICERONE ARPINO

ISTITUTO COMPRENSIVO M.T. CICERONE ARPINO MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio CONVITTO NAZIONALE TULLIANO annesso ALL ISTITUTO COMPRENSIVO M.T. CICERONE ARPINO Via Vittoria Colonna 03033 ARPINO( Fr) TEL

Dettagli

COMUNE di CASAMARCIANO Provincia di Napoli

COMUNE di CASAMARCIANO Provincia di Napoli COMUNE di CASAMARCIANO Provincia di Napoli AREA TECNICA - 3 SETTORE BANDO di GARA mediante ASTA PUBBLICA per la VENDITA di IMMOBILI COMUNALI Prot.n. 9286 del 11 dicembre 2012 Pubblicazione: 24 dicembre

Dettagli

COMUNE DI PIETRAPERZIA

COMUNE DI PIETRAPERZIA COMUNE DI PIETRAPERZIA PROVINCI DI ENNA BANDO DI GARA OGGETTO: Affidamento del servizio Assistenza domiciliare anziani nel Comune di Pietraperzia in esecuzione della Delibera di Giunta Comunale n. 105

Dettagli

C O M U N E DI P RIOLO GARGALLO

C O M U N E DI P RIOLO GARGALLO C O M U N E DI P RIOLO GARGALLO Provincia di Siracusa Via Fabrizi, sn - 96010 Priolo Gargallo Tel. 0931779287 Fax. 0931769987 C.F. e P.I. 00282190891 www.comune.priologargallo.sr.it Posta Elettronica Certificata:

Dettagli

Piazza Diaz, 1-23900 Lecco (LC) - Tel. 0341/ 481111 - Fax 286874 - C.F. 00623530136 AVVISO DI ASTA PUBBLICA

Piazza Diaz, 1-23900 Lecco (LC) - Tel. 0341/ 481111 - Fax 286874 - C.F. 00623530136 AVVISO DI ASTA PUBBLICA Città di Lecco Piazza Diaz, 1-23900 Lecco (LC) - Tel. 0341/ 481111 - Fax 286874 - C.F. 00623530136 Città di Lecco SETTORE: FINANZIARIO SOCIETA PARTECIPATE GARE E CONTRATTI SERVIZIO: PATRIMONIO Prot. n.

Dettagli

IL CONSORZIO UNITARIO TORRINO MEZZOCAMMINO

IL CONSORZIO UNITARIO TORRINO MEZZOCAMMINO IL CONSORZIO UNITARIO TORRINO MEZZOCAMMINO Con sede in Roma, Via Vallisneri n.3, attuatore della Convenzione Urbanistica a rogito del Notaio Luigi La Gioia di Roma in data 18 settembre 2002 rep.n.50882/11567

Dettagli

COMUNE DI MAGNAGO PROVINCIA DI MILANO

COMUNE DI MAGNAGO PROVINCIA DI MILANO BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DI TERRENO FABBRICABILE DI PROPRIETA COMUNALE UBICATO IN VIA SICILIA NELLA FRAZIONE DI BIENATE. IL RESPONSABILE DEL SETTORE LAVORI PUBBLICI RENDE NOTO

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE E PER LA GESTIONE DEI SERVIZI CONNESSI

DISCIPLINARE DI GARA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE E PER LA GESTIONE DEI SERVIZI CONNESSI DISCIPLINARE DI GARA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE E PER LA GESTIONE DEI SERVIZI CONNESSI 1. ENTE APPALTANTE: COMUNE DI CASTEL DI SANGRO (AQ) C.so Vittorio Emanuele, 10 tel.0864/82421

Dettagli

AVVISO DI ASTA PUBBLICA PER L ALIENAZIONE DI LOTTI EDIFICABILI IN ZONA C.1 DI CONTRADA S. ANTONIO ABATE

AVVISO DI ASTA PUBBLICA PER L ALIENAZIONE DI LOTTI EDIFICABILI IN ZONA C.1 DI CONTRADA S. ANTONIO ABATE COMUNE DI GERACI SICULO Provincia di Palermo AVVISO DI ASTA PUBBLICA PER L ALIENAZIONE DI LOTTI EDIFICABILI IN ZONA C.1 DI CONTRADA S. ANTONIO ABATE Il Responsabile del Settore Tecnico, in esecuzione:

Dettagli

CITTÀ DI CALATAFIMI SEGESTA (Provincia Regionale di Trapani) Ufficio Settore Lavori Pubblici Servizio Patrimonio

CITTÀ DI CALATAFIMI SEGESTA (Provincia Regionale di Trapani) Ufficio Settore Lavori Pubblici Servizio Patrimonio CITTÀ DI CALATAFIMI SEGESTA (Provincia Regionale di Trapani) Ufficio Settore Lavori Pubblici Servizio Patrimonio BANDO PER PUBBLICO INCANTO CON IL METODO DELLE OFFERTE SEGRETE PER LA DISMISSIONE DELL'

Dettagli

CAPITOLATO DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN LOCAZIONE DI UN LOCALE POSTO IN VIA AGRETTI. Articolo 2 Scopo della locazione

CAPITOLATO DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN LOCAZIONE DI UN LOCALE POSTO IN VIA AGRETTI. Articolo 2 Scopo della locazione C O M U N E D E L L A S P E Z I A C.d.R. PATRIMONIO CAPITOLATO DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN LOCAZIONE DI UN LOCALE POSTO IN VIA AGRETTI ARTICOLO 1 OGGETTO DELLA LOCAZIONE Oggetto della locazione è il locale

Dettagli

AVVISO DI ASTA PUBBLICA FABBRICATO SITO IN FRAZIONE LARIZZATE DENOMINATO TRATTORIA NUOVO MULINO

AVVISO DI ASTA PUBBLICA FABBRICATO SITO IN FRAZIONE LARIZZATE DENOMINATO TRATTORIA NUOVO MULINO PUBBLICAZIONE ATTO SU WEB Atti su web (URP.DO.0950.00).doc pag1/6 AVVISO DI ASTA PUBBLICA FABBRICATO SITO IN FRAZIONE LARIZZATE DENOMINATO TRATTORIA NUOVO MULINO L ASL di Vercelli, C.so Mario Abbiate,

Dettagli

Città di Matelica (Provincia di Macerata) Piazza Enrico Mattei, 1 62024 Matelica (MC) (Tel. 0737/781850 - Fax 0737/781835)

Città di Matelica (Provincia di Macerata) Piazza Enrico Mattei, 1 62024 Matelica (MC) (Tel. 0737/781850 - Fax 0737/781835) Città di Matelica (Provincia di Macerata) Piazza Enrico Mattei, 1 62024 Matelica (MC) (Tel. 0737/781850 - Fax 0737/781835) SETTORE SERVIZI AMMINISTRATIVI S E R V I Z I O G A R E-C O N T R A T T I BANDO

Dettagli

Regione Toscana Direzione Generale Organizzazione e Risorse Area di Coordinamento Risorse Finanziarie

Regione Toscana Direzione Generale Organizzazione e Risorse Area di Coordinamento Risorse Finanziarie Regione Toscana Direzione Generale Organizzazione e Risorse Area di Coordinamento Risorse Finanziarie Avviso di selezione pubblica per l assegnazione in regime di concessione di un immobile in Firenze,

Dettagli

Enti Pubblici IPAB ISMA ISTITUTI DI S. MARIA IN AQUIRO

Enti Pubblici IPAB ISMA ISTITUTI DI S. MARIA IN AQUIRO Enti Pubblici IPAB ISMA ISTITUTI DI S. MARIA IN AQUIRO Avviso 2 novembre 2015, n. 1 Bando pubblico per l'assegnazione in locazione di una cantina di proprieta' degli ISMA sita in Roma, Via dei Pastini

Dettagli

COMUNE D I PORTOSCUSO

COMUNE D I PORTOSCUSO COMUNE D I PORTOSCUSO P R O V I N C I A D I C A R B O N I A I G L E S I A S Bando di gara per la cessione della quota di partecipazione nella società Tonnara Su Pranu Portoscuso srl di proprietà del Comune

Dettagli

Procedura di gara informale per l affidamento in Concessione del Servizio di Tesoreria/Cassa occorrente all Azienda Ospedaliera S.

Procedura di gara informale per l affidamento in Concessione del Servizio di Tesoreria/Cassa occorrente all Azienda Ospedaliera S. Procedura di gara informale per l affidamento in Concessione del Servizio di Tesoreria/Cassa occorrente all Azienda Ospedaliera S.Maria di Terni DISCIPLINARE DI GARA ART.1- OGGETTO ART.2- DOCUMENTAZIONE

Dettagli

Comune di Cremona LAVORI DI BITUMATURA STRADE 2 LOTTO MANUTENZIONE STRAORDINARIA

Comune di Cremona LAVORI DI BITUMATURA STRADE 2 LOTTO MANUTENZIONE STRAORDINARIA Comune di Cremona LAVORI DI BITUMATURA STRADE 2 LOTTO MANUTENZIONE STRAORDINARIA DISCIPLINARE DI GARA MEDIANTE PUBBLICO INCANTO (NORME INTEGRATIVE AL BANDO) 1. MODALITA DI PRESENTAZIONE E CRITERI DI AMMISSIBILITA

Dettagli

BANDO PER L AFFIDAMENTO IN LOCAZIONE DI DIVERSE UNITA IMMOBILIARI NELL AMBITO DEL COMPENDIO PORTUALE DI CASTELSARDO

BANDO PER L AFFIDAMENTO IN LOCAZIONE DI DIVERSE UNITA IMMOBILIARI NELL AMBITO DEL COMPENDIO PORTUALE DI CASTELSARDO BANDO PER L AFFIDAMENTO IN LOCAZIONE DI DIVERSE UNITA IMMOBILIARI NELL AMBITO DEL COMPENDIO PORTUALE DI CASTELSARDO 1.SOGGETTO CONCESSIONARIO Società GE.CAS. Gestioni Castelsardo SpA Località Porto turistico

Dettagli

( Provincia di N apoli ) BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA

( Provincia di N apoli ) BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA C I T T A D I B A C O L I ( Provincia di N apoli ) COMUNE DI BACOLI SETTORE IX LAVORI PUBBLICI Via Lungolago 8 Bacoli - Tel: 0039 081 855.31.11 Fax:0039 081 523.45.83 BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA

Dettagli

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE PER GLI ANNI 2015 2018. C.I.G. ZA315A0443

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE PER GLI ANNI 2015 2018. C.I.G. ZA315A0443 COMUNE DI VIAGRANDE PROVINCIA DI CATANIA AREA ECONOMICA FINANZIARIA E TRIBUTI ------------------------------------------------------------------------------------------------------- BANDO DI GARA PER L

Dettagli