Provincia di Torino P.zza C.A. dalla Chiesa n.5 tel. 011/ fax 011/

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Provincia di Torino P.zza C.A. dalla Chiesa n.5 tel. 011/9115225 fax 011/9115444"

Transcript

1 Provincia di Torino P.zza C.A. dalla Chiesa n.5 tel. 011/ fax 011/ Vista la deliberazione G.C. n.52 del 11/04/2013 esecutiva ai sensi di legge; Si rende noto che E indetta una gara pubblica per l assegnazione in locazione di 1 unità immobiliare ad uso commerciale, di cui il Comune di Chivasso possiede apposito titolo di disponibilità, sito presso il Movicentro in piazza XII Maggio, posto al piano terreno con soppalco di mq.378,00 circa totale lordo, censito al N.C.E.U. del Comune di Chivasso al Foglio 21, part.1384 SUB 2. Premesso che il Comune di Chivasso, in virtù dell accordo sottoscritto in data 15/09/2003 con la società Rete Ferroviaria Italiana S.P.A., proprietaria dell area su cui insiste l immobile, è titolare del diritto di godimento di un immobile, posto in Chivasso, c/o il Movicentro, composto da 4 locali ad uso commerciale, funzionalmente collegati, già adibiti a bar/ristoro (comprensivo di area per produzione di pizza e gelateria), per una consistenza totale di circa mq.378, con le seguenti pertinenze e strutture, attrezzature, arredi fissi e mobili in esso presenti; scantinato nel piano interrato; area esterna (come da planimetrie depositate agli atti del Servizio LL.PP.) con dehors attrezzature fisse e mobili di cui all elenco depositato agli atti del Servizio LL.PP; Art. 1.SOGGETTI AMMESSI ALLA GARA Le persone fisiche maggiorenni alla data del 15/05/2013 (scadenza del presente bando) e le persone giuridiche. Art. 2. CRITERI E MODALITA DI GARA La procedura sarà disciplinata dal Regio Decreto n. 827 del 23 maggio 1924 e successive modificazioni ed integrazioni, e, per quanto applicabile, dal D.lgs. n.163/2006 e s. m. e i.. A norma degli artt. 73, lettera c) e 76 del R.D. n. 827/24, anche alla presenza di una sola domanda valida pervenuta, aggiudicatario sarà il soggetto che avrà presentato, in rapporto al prezzo posto a base d asta, l offerta economica più vantaggiosa per l Amministrazione. In caso di parità d offerta, si procederà ex art. 77 del R.D. n.827/24. Il concorrente dovrà indicare, pena l esclusione, l attività che intende esercitare all interno del locale, scelta/e tra quelle ammissibili e appresso elencate. Le attività che possono essere esercitate sono esclusivamente quelle previste in virtù dell accordo sottoscritto in data 15/09/2003 tra Rete Ferroviaria Italiana S.P.A., proprietario dell area su cui insiste l immobile, e il Comune di Chivasso, ovvero: SERVIZI DI VENDITA A E COMMERCIALI: - giornali, libri, cartoline - tabacchi - vendita al dettaglio alimentari speciali (DOC, etc) - piccolo supermercato/drugstore - negozi grandi firme - noleggi - artigianato di servizio SERVIZI DI INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE 1

2 - agenzie di viaggio/prenotazioni alberghi - agenzie di telecomunicazioni - uffici turistici - uffici informazioni - informazioni sulle città e dintorni RISTORO E SERVIZI ALLA PERSONA - bar - attrezzature per il ristoro minimo - tavole calde - ristoranti - istituti di bellezza - farmacie - sportelli bancari - bancomat L OFFERENTE DOVRA ESSERE TITOLARE DELL AZIENDA E DELL ATTIVITA CHE DICHIARA DI VOLER ESERCITARE. (E FATTO ASSOLUTO DIVIETO DI SUBAFFITTO DEI LOCALI). Qualora il miglior offerente, per qualsiasi motivo, non potrà o non vorrà essere dichiarato aggiudicatario o non sottoscriverà il contratto, sarà preso in considerazione il concorrente che avrà presentato la seconda migliore offerta e così via fino all esaurimento della graduatoria. L Amministrazione Comunale si riserva, a suo insindacabile giudizio, di non procedere ad affidamento nei confronti dei partecipanti che versino in situazioni di morosità o di occupazione abusiva relative ad altri immobili. Art. 3.ALTRE INDICAZIONI RELATIVE ALLA GARA 1. La base d asta del canone mensile è fissata, tenuto conto dei valori correnti di mercato e dello stato manutentivo, nel seguente importo:.2.800,00 oltre Iva 2. Non sono ammesse offerte inferiori al prezzo posto a base d asta. 3. Non sono altresì ammesse offerte parziali, plurime o condizionate. 4. Sono ammesse offerte uguali alla base d asta. 5. Al presente bando viene allegato lo schema di contratto di locazione, regolante i rapporti tra proprietà e conduttore; 6. I concorrenti dovranno indicare, nella domanda, la destinazione commerciale al quale intendono adibire l immobile in questione (esclusivamente tra quelle indicate nell articolo precedente). 7. Il canone d affitto sarà dovuto dal momento della consegna dei locali. 8. È richiesta, a pena di esclusione, l attestazione di presa visione di tutti gli elaborati di gara e dei locali, da rilasciarsi a cura dell Ufficio Patrimonio. La presa visione di tutti gli elaborati di gara deve essere effettuata: dal titolare della ditta individuale, da un rappresentante legale, o dai soggetti muniti di procura speciale notarile, rilasciata dai suddetti titolari delle ditte individuali o dai legali rappresentanti della società. Non saranno accettate deleghe. Gli interessati dovranno presentarsi muniti di documento d identità dichiarando la loro posizione giuridica all interno dell impresa, e, nel caso di procuratori, anche della relativa procura notarile (anche in copia) Non è ammessa rappresentanza di più di un soggetto giuridico. In caso di raggruppamento/consorzio ordinario di concorrenti (sia già costituito che da costituire), la ricognizione degli elaborati di gara, a pena di esclusione, deve essere effettuata dal legale rappresentante del soggetto mandatario. Sono pertanto escluse deleghe alla mandante. Congiuntamente alla visita, i concorrenti sono tenuti a ritirare la modulistica attestante l avvenuta visita da allegare in originale ai documenti di gara a pena d esclusione- presso l Ufficio Patrimonio del Comune di Chivasso, P.zza C.A. dalla Chiesa n. 5. Data l articolazione del servizio, il sopralluogo di presa visione degli 2

3 elaborati di gara e dei locali, sarà effettuato, previa prenotazione telefonica ( ) 9. L esito della gara sarà comunicato sul sito Internet del Comune di Chivasso alla pagina nella sezione dedicata ai bandi esiti di gara dal giorno successivo all aggiudicazione e fino al quindicesimo giorno successivo. 10. Per la restituzione materiale della cauzione provvisoria presentata in sede di gara i concorrenti dovranno trasmettere apposita busta già affrancata e completa di indirizzo, oppure potranno effettuare il ritiro materiale del documento presso l ufficio contratti, durante gli orari di apertura al pubblico. L Ufficio non assume alcuna responsabilità per il mancato o non corretto recapito della busta contenente la cauzione originale da parte degli uffici postali. 11. Responsabile del Procedimento: Dott. Roberto Riva Cambrino, Dirigente del Servizio Patrimonio 12. Responsabile del Procedimento di gara: Dott.ssa Roberta Colavitto, Dirigente Area Servizi Amministrativi Art. 4. PRINCIPALI CONDIZIONI CONTRATTUALI 1. Al contratto di locazione, per quanto non previsto dal presente bando e dallo schema di contratto allegato, sarà applicata la disciplina prevista dalla Legge 27/7/1978 n Il contratto avrà durata di sei anni e sarà rinnovato per altri sei anni. Alla prima scadenza contrattuale, di sei anni, il locatore può esercitare la facoltà di diniego della rinnovazione soltanto per i motivi di cui all'articolo 29 della L. n. 392/78 con le modalità e i termini ivi previsti. Il corrispettivo, aggiornabile annualmente in base alle variazioni ISTAT previste dalla normativa vigente, sarà dovuto nella misura annua offerta dall'aggiudicatario. Detto importo dovrà essere pagato in rate mensili anticipate. 2. L aggiudicatario sarà tenuto al rispetto della destinazione d uso dichiarata in sede di gara, nel rispetto del presente bando, fatta salva autorizzazione espressa dell Amministrazione Comunale ad un diverso utilizzo. 3. L unità immobiliare sarà assegnata a corpo e non a misura, pertanto non vi sarà luogo ad azione per lesione, né ad aumento né a diminuzione del canone, per qualunque errore nella descrizione dei beni stessi e nell'indicazione delle superfici, dovendosi intendere come conosciute ed accettate espressamente nel loro complesso dall aggiudicatario. 4. I locali (immobili, impianti, pertinenze ed arredi) vengono consegnati nello stato di fatto in cui si trovano, secondo le prescrizioni degli elaborati tecnico/amministrativi che i concorrenti hanno dichiarato di aver visionato e di accettare; tutti gli altri eventuali interventi sono a carico del conduttore, previa autorizzazione della proprietà, senza che lo stesso possa vantare alcun indennizzo da parte del Comune di Chivasso, né durante né al termine del rapporto. 5. E fatto salvo il diritto del Comune, entro un congruo termine dalla conclusione dei lavori, di richiedere le relative dichiarazioni attestanti la conformità delle opere e degli interventi realizzati. 6. Sono pure a carico del conduttore i contratti di fornitura e gli oneri relativi ai servizi di energia elettrica, gas, acqua, riscaldamento, raccolta rifiuti, assicurazioni ecc. come meglio specificato nello schema di contratto; 7. Le eventuali concessioni, nulla osta, licenze, autorizzazioni amministrative e/o di pubblica sicurezza occorrenti per l utilizzo a fini imprenditoriali, artigianali e professionali dell unità immobiliare, dovranno essere richieste ed ottenute a cura e spese dell aggiudicatario, senza che l assegnazione costituisca impegno al loro rilascio da parte degli organi amministrativi competenti. Il medesimo onere è sancito ove l assegnatario intenda richiedere il cambio di destinazione urbanistica dell immobile, senza alcun obbligo per qualsiasi Settore della Civica Amministrazione. 3

4 8. Sarà vietata, se non espressamente autorizzata dall Amministrazione, la cessione o subconcessione totale o parziale a terzi, anche gratuita. Art. 5. DEPOSITO CAUZIONALE PROVVISORIO E DEFINITIVO 1. L aspirante assegnatario dovrà versare un deposito cauzionale provvisorio di: ,00. (pari al 2% del valore complessivo a base di gara della locazione per i 12 anni totali (6+6) previsti dalla L.392/78) 2. La cauzione potrà prestarsi mediante deposito presso la tesoreria comunale, oppure a mezzo di fidejussione bancaria od assicurativa o polizza rilasciata da intermediario finanziario iscritto nell elenco speciale di cui all art. 107 del D. lgs. N. 385/1993 che svolgono in via esclusiva o prevalente attività di rilascio di garanzie, a ciò autorizzati dal Ministero dell'economia e delle finanze. Non sono ammessi assegni bancari e circolari e/o bonifici bancari. 3. La garanzia deve avere validità per almeno centottanta giorni dalla data di presentazione dell'offerta. 4. L Amministrazione procederà all escussione della cauzione provvisoria in tutte le ipotesi in cui non si pervenga alla sottoscrizione del contratto per causa dipendente dall aggiudicatario. 5. L originale della relativa ricevuta di versamento dovrà essere allegato alla domanda di partecipazione alla gara. Detto documento sarà restituito ai concorrenti non vincitori, mentre sarà trattenuto sino alla costituzione del deposito definitivo pari ad una trimestralità del corrispettivo offerto, nel caso di successiva aggiudicazione. 6. Nell evenienza che l aggiudicatario non accetti di sottoscrivere il contratto o non costituisca il relativo deposito definitivo, quello provvisorio sarà incamerato, fatto salvo il diritto dell Amministrazione Comunale di agire per il risarcimento del maggior danno subito. La cauzione definitiva dovrà essere costituita prima della firma del contratto. Art. 6. MODALITÀ E TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE: 6.A. Per partecipare alla gara occorre far pervenire il PLICO (BUSTA 1) contenente la documentazione e l offerta, debitamente sigillato a pena di esclusione (con modalità di chiusura ermetica che ne assicurino l integrità e ne impediscano l apertura senza lasciare manomissioni. Si precisa che per sigillatura deve intendersi una chiusura ermetica recante un qualsiasi segno o impronta, apposto su materiale plastico come ceralacca o piombo o striscia incollata, tale da rendere chiusi il plico e le buste, attestare l autenticità della chiusura originaria proveniente dal mittente, nonché garantire l integrità e la non manomissione del plico e delle buste), e redatto secondo le modalità indicate nel presente bando pena l esclusione dalla gara, entro il termine perentorio delle ore 12,00 del giorno 15/05/2013 (non farà fede la data del timbro postale) al seguente indirizzo: Comune di Chivasso, Servizio Protocollo Generale, P.zza C.A. dalla Chiesa n, Chivasso (TO) Resta inteso che il recapito del plico rimane ad esclusivo rischio del mittente ove, per qualsiasi motivo, anche di forza maggiore, il plico non giungesse al Protocollo in tempo utile. Non sarà considerata valida alcuna offerta pervenuta oltre la scadenza suindicata, anche se sostitutiva o aggiuntiva a quella precedente. Si precisa che l Ufficio Protocollo è aperto al pubblico dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle 12,00 e il martedì e il giovedì anche dalle 15,00 alle 17,00 Il plico sigillato (busta n.1) dovrà presentare la seguente indicazione: Contiene offerta per locazione immobile commerciale c/o Movicentro, dovrà recare all esterno l indicazione del mittente e dovrà contenere al suo interno a pena d esclusione DOCUMENTI DA INSERIRE NEL PLICO ( BUSTA N. 1): 4

5 1. Domanda di partecipazione e documentazione amministrativa ovvero domanda di partecipazione alla gara e relative dichiarazioni a corredo. La domanda e le dichiarazioni devono essere sottoscritte a pena d esclusione, dal legale rappresentante del concorrente; nel caso di concorrente costituito da associazione temporanea o consorzio non ancora costituito la domanda e relative dichiarazioni a corredo devono essere compilate e sottoscritte da tutti i soggetti che costituiranno la predetta associazione o consorzio; alla domanda, in alternativa all autenticazione della sottoscrizione, deve essere allegata, a pena di esclusione, copia fotostatica di un documento di identità del sottoscrittore; la domanda e le dichiarazioni possono essere sottoscritte anche da un procuratore del legale rappresentante ed in tal caso va trasmessa, a pena d esclusione, copia della relativa procura. La domanda deve essere compilata sul modello (Mod. MDP) predisposto dall Amministrazione ovvero, nel caso in cui non sia utilizzato tale modulo, la domanda di partecipazione e le relative dichiarazioni a corredo dovranno contenere tutto quanto espressamente previsto in detto modulo pena l esclusione, nonché ( a pena di esclusione) fotocopia di documento d identità (in corso di validità) del sottoscrittore. 2. certificazione, rilasciata dall Ufficio Patrimonio, di presa visione dell area e di tutto l impianto. 3. cauzione provvisoria di ,00. La cauzione potrà prestarsi mediante deposito presso la tesoreria comunale, oppure a mezzo di fidejussione bancaria od assicurativa o polizza rilasciata da intermediario finanziario iscritto nell elenco speciale di cui all art. 107 del D. lgs. N. 385/1993 che svolgono in via esclusiva o prevalente attività di rilascio di garanzie, a ciò autorizzati dal Ministero dell'economia e delle finanze. 4. BUSTA CONTENENTE L OFFERTA ECONOMICA. La busta contenente l offerta economica deve essere chiusa e sigillata secondo le indicazioni di cui al punto 6A, dovrà recare la seguente indicazione Offerta economica e dovrà contenere a pena di esclusione: offerta relativa al canone mensile a firma del legale rappresentante del concorrente redatta su fac simile del modello predisposto dall Amministrazione (Mod. MOD.OFF.EC.) a pena di esclusione. ART. 7. DATA DELLA GARA Il giorno 16/05/2013 alle ore 9,00 in una sala del Palazzo Comunale si procederà in seduta pubblica all'apertura delle buste, all'ammissione delle offerte ed alla conseguente aggiudicazione provvisoria. L aggiudicazione della gara dovrà essere formalizzata con apposito atto successivo, in forma pubblica amministrativa, con spese a carico dell aggiudicatario. La Commissione si riserva di posticipare l ora e/o la data di svolgimento della gara senza che i partecipanti possano accampare alcun diritto o interesse a riguardo. Art. 8. LE OFFERTE SARANNO ESCLUSE DALLA GARA QUALORA: a) nelle ipotesi specificamente previste nei punti precedenti del presente bando b) il plico sia giunto in ritardo per qualsiasi causa o non sia stato debitamente chiuso e sigillato con le modalità indicate nell art.6 o sull'esterno non siano stati indicati il soggetto concorrente e l'oggetto della gara. Il recapito del plico all Ufficio Protocollo rimane a rischio esclusivo del mittente. Il Comune non assume alcuna responsabilità qualora il plico non giunga entro i termini stabiliti nel bando di gara; c) l' offerta economica non sia sottoscritta dal legale rappresentante e/o non sia contenuta nell'apposita busta interna o questa non sia stata debitamente chiusa e sigillata con le modalità indicate nell art. 6; d) anche uno solo dei documenti o dichiarazioni a corredo manchi o sia incompleto o irregolare o non conforme a quanto richiesto. e) la cauzione provvisoria non sia presentata o non sia presentata con le modalità indicate dall art. 5 del bando 5

6 Art.9. AGGIUDICAZIONE E PERFEZIONAMENTO DELLE OPERAZIONI DI GARA 1. L aggiudicazione sarà immediatamente impegnativa per l aggiudicatario a tutti gli effetti di legge. 2. L Amministrazione si riserva in qualsiasi momento sino alla stipula del contratto, la facoltà di recedere dalle operazioni di affittanza. Il recesso sarà comunicato all aggiudicatario a mezzo raccomandata e conseguentemente sarà restituito l importo versato a titolo di cauzione per la partecipazione alla gara escluso ogni altro indennizzo. 3. Il Comune di Chivasso comunicherà all'aggiudicatario le risultanze della gara, conseguentemente si provvederà alla stipula del contratto di locazione. 4. Tutte le spese relative al contratto e sua registrazione saranno a carico dell Aggiudicatario. 5. Con la partecipazione alla Gara è implicita da parte dei concorrenti l accettazione integrale di tutte le norme contenute nel presente bando e relativi allegati; 6. Per tutto quanto non previsto nel presente bando, si rinvia alla legge e al regolamento per l amministrazione del patrimonio e per la contabilità dello Stato. 7. Per tutte le informazioni inerenti il presente Bando e ogni altra notizia connessa, è possibile rivolgersi presso il Servizio Patrimonio del Comune di Chivasso, telefono n 011/ Il Servizio è altresì a disposizione, su appuntamento, ad accompagnare per un sopralluogo ai locali oggetto di affittanza gli interessati che ne facciano richiesta. 8. Il presente Bando è in distribuzione presso l ufficio Contratti del Comune di Chivasso e sul sito internet: ; Norme sulla "riservatezza" Ai sensi dell'art. 13 del D.lgs. 196/2003, in ordine al procedimento instaurato con il presente bando si informa che: a) le finalità cui sono destinati i dati raccolti ineriscono alla necessità di procedere a valutazioni comparative sulla base dei dati medesimi; b) il conferimento dei dati si configura come onere del concorrente per partecipare alla gara; c) la conseguenza di un eventuale rifiuto di rispondere consiste nell'esclusione dalla gara o nella decadenza dall'aggiudicazione; d) i soggetti o le categorie di soggetti a cui i dati possono essere comunicati sono: il personale dell'amministrazione coinvolto nel procedimento; i concorrenti che partecipano alla seduta pubblica di gara; ogni altro soggetto che abbia interesse ai sensi della L. n. 241/90; e) i diritti spettanti all'interessato sono quelli di cui all'art. 7 del D.lgs. 196/2003; f) soggetto attivo della raccolta dei dati è l'amministrazione aggiudicatrice IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO Dott. Roberto Riva Cambrino IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO DI GARA Dott.ssa Roberta Colavitto 6

7 LOCAZIONE IMMOBILE COMMERCIALE C/O MOVICENTRO Marca da bollo. 14,62 SCHEMA DI OFFERTA ECONOMICA Il sottoscritto, nato il A, residente a In Via/Piazza, Codice Fiscale: in qualità di ( Impresa Individuale o Società ) presa visione del Bando d Asta e dello schema di contratto relativo alla locazione ad uso commerciale - di n. 1 unità immobiliare di proprietà del Comune di Chivasso, siti in Chivasso, Movicentro DICHIARA di conoscere e accettare, senza riserva alcuna, il contenuto del bando di gara e relativi allegati e PRESENTA OFFERTA PER IL SEGUENTE canone mensile:., (in cifre) oltre Iva di Euro.,.(in lettere) oltre Iva N.B.: il canone mensile offerto non potrà essere inferiore a.2.800,00 oltre IVA. In fede FIRMA. Data 7

8 MODELLO DI PARTECIPAZIONE (MDP) DA INSERIRE NELLA BUSTA 1 Al COMUNE DI CHIVASSO - SETTORE CONTRATTI/PATRIMONIO P.zza C.A. dalla Chiesa n. 5 Chivasso Tel. 011/ Fax 011/ DOMANDA DI PARTECIPAZIONE PER PERSONE FISICHE OGGETTO: Assegnazione in locazione di unità immobiliare destinate ad uso commerciale Il sottoscritto Nato a Prov il Residente in Via n. Cittadinanza Attività esercitata Codice Fiscale C H I E D E di essere ammesso a partecipare alla gara in oggetto E DICHIARA AI SENSI E PER GLI EFFETTI DEL D.P.R. 445/00: 1. di non trovarsi nelle condizioni di incapacità a contrattare con la P.A. di cui agli artt. 120 e ss. Della L. n. 689/ di non aver riportato sentenze di condanna passate in giudicato, ovvero sentenze di applicazione della pena su richiesta ai sensi dell articolo 444 del c.p.p., per qualsiasi reato che incide sulla moralità professionale o per delitti finanziari; 3. di non essere a conoscenza di essere sottoposto a procedimenti penali; dichiara inoltre: 4. di aver preso visione dell immobile e degli elaborati tecnico/amministrativi e di accettare le disposizioni del bando di gara, di tutti gli elaborati dallo stesso riochiamati e dello schema di contratto; 5. di voler locare senza riserva alcuna l immobile/i nello stato di fatto e di diritto in cui si trova; 6. di voler destinare il locale al seguente uso commerciale ; N.B.: indicare esclusivamente una delle attività elencate nel punto 2 del bando 7. di allegare alla presente dichiarazione: attestazione di cauzione provvisoria secondo le modalità di cui all art. 5 del bando di gara; attestazione di sopralluogo dei luoghi e di presa visione degli elaborati progettuali rilasciata dall Ufficio Patrimonio Appone la sottoscrizione, consapevole delle responsabilità penali, amministrative e civili previste nell ipotesi di dichiarazioni false o incomplete, acconsentendo, ai sensi del D.lgs. 196/2003, al trattamento dei dati, anche personali, per le esclusive esigenze concorsuali e per la stipulazione di eventuale contratto..., lì IL RICHIEDENTE (sottoscrizione leggibile in originale) N.B. Allegare ( a pena di esclusione) fotocopia di documento d identità del sottoscrittore. 8

9 Al COMUNE DI CHIVASSO - SETTORE CONTRATTI/PATRIMONIO P.zza C.A. dalla Chiesa n. 5 Chivasso Tel. 011/ Fax 011/ DOMANDA DI PARTECIPAZIONE PER SOCIETÀ OGGETTO: Assegnazione in locazione di unità immobiliari destinate ad uso commerciale Il sottoscritto Nato a Prov Il Residente in Via n. In qualità di (carica sociale) Della società Con sede legale in (Città) (Via) n. Telefono fax Codice fiscale dell azienda P.Iva C H I E D E che la sopra citata società venga ammessa a partecipare alla gara in oggetto E DICHIARA AI SENSI E PER GLI EFFETTI DEL D.P.R. 445/00: 1) che l impresa è iscritta nel registro delle imprese della Camera di Commercio di- per la seguente attività : ed attesta i seguenti dati (per le ditte con sede in uno stato straniero, indicare i dati di iscrizione nell Albo o Lista ufficiale dello Stato di appartenenza): numero di iscrizione data di iscrizione.. durata della ditta/data termine forma giuridica: ( barrare la casella che interessa) ditta individuale società in nome collettivo società in accomandita semplice società per azioni società in accomandita per azioni società a responsabilità limitata società cooperativa a responsabilità limitata società cooperativa a responsabilità limitata società cooperativa a responsabilità illimitata consorzio di cooperative in quanto cooperativa o consorzio di cooperative, e è regolarmente iscritta nel/nello (barrare la casella che interessa ed indicare i dati di iscrizione ): Registro prefettizio Schedario generale della cooperazione 2. rappresentanti legali (indicare nominativi ed esatte generalità, data e luogo di nascita e residenza), (in particolare, per le società in nome collettivo dovranno risultare tutti i soci, per le società in accomandita semplice i soci accomandatari, per le altre società tutti i componenti del Consiglio di amministrazione muniti di 9

10 rappresentanza): che la società ed i soggetti cui è affidata l amministrazione e/o la rappresentanza non si trovano in stato di fallimento in forza di sentenza pronunciata nell arco del quinquennio anteriore alla data di scadenza del bando, che non è in corso procedura per la dichiarazione di fallimento e di non aver presentato domanda di concordato; 4. che la società non si trova in stato di liquidazione; 5.che i soggetti cui è affidata l amministrazione e/o la rappresentanza non hanno riportato sentenze di condanna passate in giudicato, ovvero sentenze di applicazione della pena su richiesta ai sensi dell articolo 444 del c.p.p., per qualsiasi reato che incide sulla moralità professionale o per delitti finanziari; 6. che i soggetti cui è affidata l amministrazione e/o la rappresentanza non sono a conoscenza di essere sottoposti a procedimenti penali; 7. che la società è in regola con gli obblighi relativi al pagamento dei contributi previdenziali e assistenziali a favore dei lavoratori, secondo la normativa nazionale. 8. di non trovarsi nelle condizioni di incapacità a contrattare con l Amministrazione di cui agli artt. 120 e ss. Della L.n. 689/81 Dichiara inoltre: 9. di aver preso visione dell immobile e degli elaborati tecnico/amministrativi dal medesimo richiamati e di accettare le disposizioni del bando di gara, dei relativi allegati e dello schema di contratto; 8. di voler locare senza riserva alcuna l immobile/i nello stato di fatto e di diritto in cui si trova; 9. di voler destinare il locale al seguente uso commerciale ; N.B.: indicare esclusivamente una delle attività elencate nel punto 2 del bando 10. di allegare alla presente dichiarazione: attestazione di cauzione provvisoria secondo le modalità di cui all art. 5 del bando di gara; attestazione di sopralluogo dei luoghi e di presa visione degli elaborati progettuali rilasciata dall Ufficio Patrimonio Appone la sottoscrizione, consapevole delle responsabilità penali, amministrative e civili previste nell ipotesi di dichiarazioni false o incomplete, acconsentendo, ai sensi del D.lgs. 196/2003, al trattamento dei dati, anche personali, per le esclusive esigenze concorsuali e per la stipulazione di eventuale contratto..., lì IL RICHIEDENTE (sottoscrizione leggibile in originale) N.B. Allegare ( a pena di esclusione) fotocopia di documento d identità del sottoscrittore. 10

11 CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE AD USO ATTIVITA COMMERCIALI E ARTIGIANALI L anno e questo dì del mese di in Chivasso TRA - il Comune di Chivasso, con sede in P.zza C.A. dalla Chiesa n. 5, Chivasso, qui rappresentato dal Dott., nato a () il, domiciliato, per questo atto, presso la sede municipale di Piazza C.A. Dalla Chiesa n. 5, che qui interviene e stipula in nome, per conto e nell'interesse del COMUNE DI CHIVASSO (C.F P.I ), che rappresenta nella sua qualità di Dirigente del Servizio (per brevità successivamente denominato locatore) E - il Sig.... nato a..., il..., residente in..., codice fiscale n..., in qualità di legale rappresentante della società..., con sede in..., partita IVA n.... (per brevità successivamente denominato conduttore) PREMESSO - che il Comune di Chivasso con deliberazione di G.C. n del e determinazione n.. del.. ha approvato gli atti di gara per l affidamento in locazione commerciale di immobile di circa mq sito presso il Movicentro di Chivasso, - che con determinazione n. del è stato disposto l affidamento a favore. SI CONVIENE E SI STIPULA QUANTO SEGUE 1. Il locatore concede in locazione per uso commerciale (specificare) al conduttore, che accetta, l immobile sito in Chivasso, in Piazzale 22 Maggio, come 11

12 risulta dalla planimetria che si allega al presente atto sotto la lettera A per farne parte integrante e sostanziale, composto da 4 locali ad uso commerciale, funzionalmente collegati, già adibiti a bar/ristoro (comprensivo di area per produzione di pizza e gelateria), per una consistenza totale di circa mq.378, con le seguenti pertinenze e strutture, attrezzature, arredi fissi e mobili in esso presenti; fisse e mobili di cui all elenco che si allega al presente atto sotto la lettera B per farne parte integrante e sostanziale. L'immobile (comprensivo di pertinenze e attrezzature e arredi) versa nello stato di fatto e di diritto che il conduttore dichiara di perfettamente conoscere avendo visitato l immobile e preso visione di tutto quanto in esso contenuto, che risulta conforme alle caratteristiche ed alle condizioni dell attività da esercitarsi. Eventuali ulteriori opere che il conduttore volesse eseguire e per le quali il Conduttore assumerà ogni onere, dovranno essere preventivamente autorizzate dal Comune. L arredamento e attrezzature presenti nei locali, di proprietà dell Amministrazione comunale, sono indicati all allegato B del contratto. Si precisa che le attrezzature e gli arredi di cui all allegato B sono consegnate nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano e l Amministrazione non assume alcuna responsabilità in ordine al difettoso o mancato funzionamento delle stesse, né all inizio, né durante tutto l arco della locazione. Tutte le riparazioni, quindi, sono a totale carico del conduttore, così come le eventuali sostituzioni nel caso in cui le stesse non possano più essere riparate. Le riparazioni, manutenzioni di qualunque tipo, ordinarie e straordinarie, e sostituzioni in questione non potranno essere oggetto di alcun rimborso comunque denominato né di alcuna richiesta di revisione del canone. L aggiudicatario dovrà inoltre dotare i locali di tutti gli ulteriori arredi e attrezzature necessari per l esercizio dell attività, e in conformità alla normativa vigente che regola il 12

13 settore e assumere la relativa manutenzione degli stessi locali, a proprio ed esclusivo onere, senza alcun diritto a rimborsi, compensi di qualsiasi natura, neanche al termine della gestione. Qualora il conduttore non intenda utilizzare o intenda sostituire attrezzature di proprietà dell Amministrazione (comprese nell allegato B) dovrà previamente comunicarlo per iscritto all Amministrazione. Gli arredi/attrezzature non utilizzate e/o sostituiti dovranno essere riconsegnati all Amministrazione. In tal caso, alla scadenza del contratto, i locali dovranno essere liberati da tutti i beni di proprietà del conduttore, salvo gli arredi fissi e gli abbellimenti e le migliorie in genere che non sono asportabili che diverranno di proprietà comunale alla scadenza del contratto senza alcun rimborso o compenso di qualsivoglia natura. Qualora il conduttore apporti modifiche di qualsiasi natura e specie senza il consenso dell Amministrazione Comunale, quest ultima avrà il diritto di richiedere il ripristino a spese del conduttore, nonchè il risarcimento dei danni. A tal fine l Amministrazione Comunale potrà rivalersi sulla cauzione definitiva. E vietato qualsiasi intervento diretto a modificare o alterare la struttura e relative pertinenze, senza il preventivo assenso dell Amministrazione Comunale. L Amministrazione si riserva il diritto di ordinare la demolizione e la rimozione delle opere non autorizzate. L aggiudicatario è custode, oltre che dei beni propri presenti nei locali, anche dei beni di proprietà comunale sia quelli accessori che quelli adibiti a servizio di somministrazione. Resta inteso che l uso della struttura è concesso secondo l agibilità accertata e riconosciuta dagli organi preposti. Pertanto il gestore deve attenersi alle condizioni di agibilità, controllando i limiti d uso e di capienza. 2. Ai sensi ed agli effetti degli artt. 34 e ss. L. 392/1978, il conduttore dichiara che i locali oggetto di questo contratto sono utilizzati per attività che comportano contatti diretti con i consumatori, ed in particolare per la seguente attività.. 13

14 3. La durata del contratto è fissata in anni 6, con decorrenza dal e scadenza il, con rinnovazione per altri 6 anni, salvo disdetta di una delle parti, da comunicarsi all altra mediante raccomandata a.r. almeno 12 mesi prima della scadenza. 4. Salvo preventiva autorizzazione scritta da parte del locatore, è fatto espresso divieto per il conduttore di cedere il contratto, di sublocare anche parzialmente l immobile o di concederlo in comodato, anche a titolo gratuito, fatte salve le ipotesi di cui all art. 36 L.392/ 78. La violazione dei divieti di cui sopra, comporterà la risoluzione ipso jure del presente contratto ed il diritto del locatore di richiedere l immediato rilascio dell'immobile, oltre al risarcimento del danno. Nel caso di fallimento della parte conduttrice il presente contratto si intenderà ipso iure automaticamente risolto. Pertanto salvo ogni altro diritto il locale dovrà essere prontamente riconsegnato. 5. Il canone annuo è determinato in, 00 (, 00 Euro) annui oltre Iva, salvo conguaglio per oneri accessori, da versare in rate mensili anticipate di, 00 (, 00 Euro) oltre Iva, entro il quinto giorno di ogni mese ( ), Il canone sarà soggetto ad annuale rivalutazione in misura pari al 100% della variazione ISTAT (indice costo vita impiegati-operai) dell'anno precedente. Le parti esprimono opzione per l applicazione dell IVA sui canoni di locazione. 6. Il mancato pagamento, anche parziale, del corrispettivo alle scadenze mensili pattuite, costituirà automaticamente la parte conduttrice in mora; tale mancato pagamento costituirà inoltre inadempienza grave, legittimando in ogni caso la parte locataria a chiedere la risoluzione di diritto del contratto. 7. Il conduttore si accolla tutti gli oneri e le spese nacessarie e occorrenti per la predisposizione dell immobile allo svolgimento dell attività e per l ottenimento delle licenze. Il conduttore si accolla altresì l onere, a sua cura e spese, delle opere eventualmente imposte nel corso della locazione, dalla natura dell attività esercitata in relazione ai requisiti della stessa e alle modificazioni ed adattamenti imposti dall autorità per l esercizio delle stesse. Alla scadenza del contratto, tutte le migliorie, riparazioni o 14

15 modifiche eseguite dal conduttore, compresi tutti gli interventi di manutenzione straordinaria, resteranno acquisite al locatore senza obbligo di compenso, anche se eseguite con il suo consenso, e ciò ad espressa deroga degli artt e 1593 cod. civ., fatto salvo il diritto del locatore di pretendere la rimessione in pristino dell immobile. La mutata destinazione d'uso dei locali o l esecuzione di lavori in contrasto con le vigenti norme urbanistico-edilizie produrranno ipso jure la risoluzione del contratto per fatto e colpa del conduttore. Il silenzio o l'acquiescenza del locatore rispetto ad un mutamento d'uso, a lavori non autorizzati, alla cessione del contratto, che eventualmente avvengano, non ne importano implicita accettazione, ma avranno esclusivamente valore di tolleranza priva di qualsiasi effetto a favore del conduttore. 11. La manutenzione ordinaria degli immobili e dei locali di pertinenza, compresi i relativi servizi, l area a dehors, a verde ed il piazzale antistante sono a carico del conduttore. Tutte le spese di esercizio, imposte e tasse, canoni per fognatura, luce, acqua, gas, riscaldamento, ecc. nessuna esclusa, e le spese di manutenzione e riparazione ordinaria sono a carico del conduttore. Si precisa che rientrano tra le manutenzioni ordinarie: la tinteggiatura dei locali, interventi al banco, idraulico, elettricista, falegname, muratore, vetraio, sanitari, serrature e chiavi, cardini degli infissi, superficie dei muri e dei soffitti e degli infissi, alle marmette e piastrelle di pavimentazione e di rivestimento, tutti gli interventi sulle attrezzature ed arredi, nessuno escluso, tutti gli interventi sul dehors, taglio e sfalcio dell erba e la potatura e sfalcio delle piante e fiori dell area a verde di pertinenza. Nei casi previsti dagli artt e 1584 c.c. la parte conduttrice non avrà diritto a pretendere alcun risarcimento del danno o spese qualora, per riparazioni necessarie ed indifferibili, dovesse risultare limitato l uso ed il godimento della cosa locata. 15

16 L eventuale attivazione ed intestazione della linea telefonica, telematica, all interno dei locali é a carico del conduttore a cui competeranno le spese di contratto, di canone e di traffico. 12. La manutenzione straordinaria dell immobile (escluse tutte le attrezzature e relativi impianti e arredi così come indicato negli articoli 8 e 9) e pertinenze è a carico dell Amministrazione Comunale, salvo che i relativi interventi siano determinati da incuria o colpa del conduttore. 13. E fatto divieto di effettuare serate di musica dal vivo all interno e all esterno dei locali senza preventiva autorizzazione scritta da parte del Comune che dovrà essere obbligatoriamente richiesta (almeno) entro 15 giorni dall evento. E fatto assoluto divieto, altresì, di installare giochi elettronici tipo video-poker o simili. Il conduttore potrà diffondere nel locali soltanto musica proveniente da impianto stereo e/o juke-box, con regolazione del volume in modo da non arrecare disturbo a terzi. 11. È facoltà del locatore ispezionare o far ispezionare i locali oggetto di questo contratto, salvo congruo preavviso. In particolare, l'accesso ai locali dovrà essere consentito nell'ultimo semestre di locazione, per almeno 2 ore al giorno, a nuovi potenziali conduttori, con obbligo di congruo preavviso. Qualora il locatore voglia vendere l'immobile, il conduttore dovrà lasciare visitare i locali dalle alle nei giorni di ogni settimana, a pena di risarcimento dei danni. 12. Il conduttore è direttamente responsabile verso il locatore e i terzi per i danni derivanti da sua colpa e omissione degli obblighi negoziali di manutenzione. Il conduttore manleva il locatore contro i danni che a questo possano derivare da fatto, omissione o colpa, propri, dei propri collaboratori o di terzi in genere e lo solleva da ogni responsabilità nei confronti propri e di terzi per eventuali danni derivanti dall immobile in oggetto. Il locatore è inoltre esonerato da ogni responsabilità per l'eventuale scarsità o mancanza d'acqua, del gas o dell'energia elettrica e per la mancata fornitura di qualsiasi 16

17 servizio afferente all immobile stesso, ivi compreso il riscaldamento/condizionamento, e l impianto citofonico. 13. Il conduttore è costituito custode della cosa locata ed è direttamente responsabile verso il locatore e i terzi dei danni causati per sua colpa da spandimento di acque, fughe di gas, ecc. e da ogni altro abuso o trascuratezza nell'uso della cosa locata. 14. Il conduttore si impegna a provvedere a tutti gli oneri assicurativi che derivano dall esecuzione del presente contratto, con esclusione di ogni diritto di rivalsa nei confronti del Comune per i danni a cose o persone. A tal fine, ha prodotto polizza, prima della stipula del contratto, rilasciata da Compagnia di Assicurazione di primaria importanza, a copertura dei rischi derivanti da responsabilità civile, furto, incendio, perimento fortuito e rischi specifici inerenti l attività aziendale per un massimale non inferiore ad ,00. A tal fine il conduttore dovrà produrre polizza specifica per il presente affidamento e per tutta la durata contrattuale. Non verranno accettate polizze di cui l aggiudicatario sia già eventuale titolare. 15. L Amministrazione comunale non si assume nessuna responsabilità per furti di materiali di proprietà del gestore o di terzi custoditi nei locali e così pure degli effetti personali lasciati nei locali stessi e, comunque, per danni a qualsiasi titolo. 16. A garanzia degli obblighi derivanti dal presente contratto la parte conduttrice ha versato alla stipula del contratto un deposito cauzionale pari a tre mensilità del canone e pertanto stabilito in..(euro..). Nel caso in cui il presente contratto dovesse risolversi per fatto e colpa della parte conduttrice, salvo quanto disciplinato espressamente nelle singole clausole, questa perderà a titolo di penale la cauzione versata, salvo il diritto della parte conduttrice al risarcimento di tutti i maggiori danni subiti, subenti o comunque conseguenti o semplicemente riferibili alla condotta anticontrattuale della parte conduttrice. 17. Ogni modifica al presente contratto potrà avere luogo solo con atto scritto. 18. Per quanto non contemplato nel presente contratto si fa riferimento alle norme del Codice Civile e delle altre leggi in vigore. 19. Tutte le spese del presente atto ed accessorie, comprese le spese di registrazione, anche per le successive rinnovazioni, sono interamente a carico del conduttore 17

18 , lì IL LOCATORE IL CONDUTTORE Ai sensi ed agli effetti degli artt e 1342 cod. civ., si approvano specificatamente le seguenti clausole: (indicare specificamente numero e titolo della clausola) IL LOCATORE IL CONDUTTORE 18

CONTRATTO DI LOCAZIONE COMMERCIALE. L anno duemilaotto il giorno del mese di ( / /2008), in. tra

CONTRATTO DI LOCAZIONE COMMERCIALE. L anno duemilaotto il giorno del mese di ( / /2008), in. tra CONTRATTO DI LOCAZIONE COMMERCIALE L anno duemilaotto il giorno del mese di ( / /2008), in Castelsardo: tra La Società GE.CAS. Gestioni Castelsardo S.p.a., con sede legale in Castelsardo, località Porto

Dettagli

Contratto di locazione a uso professionale. nome e cognome; luogo e data di nascita; domicilio e codice fiscale. Per le persone

Contratto di locazione a uso professionale. nome e cognome; luogo e data di nascita; domicilio e codice fiscale. Per le persone Contratto di locazione a uso professionale Il sig. (per le persone fisiche, riportare: nome e cognome; luogo e data di nascita; domicilio e codice fiscale. Per le persone giuridiche, indicare: ragione

Dettagli

Enti Pubblici IPAB ISMA ISTITUTI DI S. MARIA IN AQUIRO

Enti Pubblici IPAB ISMA ISTITUTI DI S. MARIA IN AQUIRO Enti Pubblici IPAB ISTITUTI DI S. MARIA IN AQUIRO Avviso 10 luglio 2014, n. 1 Bando pubblico per l'assegnazione in locazione di una unità immobiliare non di pregio sita in Roma Via Ennio Bonifazi, 48/B

Dettagli

BANDO PUBBLICO PER LOCAZIONE DI UN IMMOBILE AD USO COMMERCIALE DI PROPRIETA COMUNALE POSTO IN PIAZZA CAVOUR PIANO TERRA

BANDO PUBBLICO PER LOCAZIONE DI UN IMMOBILE AD USO COMMERCIALE DI PROPRIETA COMUNALE POSTO IN PIAZZA CAVOUR PIANO TERRA BANDO PUBBLICO PER LOCAZIONE DI UN IMMOBILE AD USO COMMERCIALE DI PROPRIETA COMUNALE POSTO IN PIAZZA CAVOUR PIANO TERRA L Amministrazione Comunale di Levanto intende concedere in locazione una unità immobiliare

Dettagli

(art. 27 della legge n. 392 del 27 luglio 1978) L anno duemilaquattordici, il giorno del mese di

(art. 27 della legge n. 392 del 27 luglio 1978) L anno duemilaquattordici, il giorno del mese di Rep. n. del COMUNE DI ROSTA PROVINCIA DI TORINO CONTRATTO DI LOCAZIONE COMMERCIALE (art. 27 della legge n. 392 del 27 luglio 1978) L anno duemilaquattordici, il giorno del mese di, nella Residenza Comunale,

Dettagli

Settore Mobilità Traffico Ambiente Verde e Patrimonio Ufficio Patrimonio Via Annunziata Pal. Mosti Tel. 0824 772205-206-223-247 Fax 0824 772223

Settore Mobilità Traffico Ambiente Verde e Patrimonio Ufficio Patrimonio Via Annunziata Pal. Mosti Tel. 0824 772205-206-223-247 Fax 0824 772223 Settore Mobilità Traffico Ambiente Verde e Patrimonio Ufficio Patrimonio Via Annunziata Pal. Mosti Tel. 0824 772205-206-223-247 Fax 0824 772223 BANDO PUBBLICO Per la locazione dell immobile destinato ad

Dettagli

COMUNE DI CASTEL BOLOGNESE

COMUNE DI CASTEL BOLOGNESE IL RESPONSABILE DEL SETTORE In esecuzione della determinazione nr. 01 del 08/01/2015, esecutiva, RENDE NOTO Che il giorno 10 FEBBRAIO 2015, alle ore 9.00, in n una sala della residenza comunale di Castel

Dettagli

COMUNE DI TRINO Provincia di Vercelli SETTORE TECNICO MANUTENTIVO

COMUNE DI TRINO Provincia di Vercelli SETTORE TECNICO MANUTENTIVO COMUNE DI TRINO Provincia di Vercelli SETTORE TECNICO MANUTENTIVO BANDO DI ASTA PUBBLICA PER LA CONCESSIONE IN AFFITTO TRAMITE PATTI IN DEROGA LEGGE 203/1982 DI TERRENI A DESTINAZIONE AGRICOLA DI PROPRIETA

Dettagli

AVVISO D ASTA IL DIRIGENTE. In esecuzione della deliberazione di Giunta Esecutiva n.59 del 13/11/2008. RENDE NOTO

AVVISO D ASTA IL DIRIGENTE. In esecuzione della deliberazione di Giunta Esecutiva n.59 del 13/11/2008. RENDE NOTO AVVISO D ASTA PUBBLICO INCANTO PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE DI UN IMMOBILE TURISTICO DESTINATO A STRUTTURA RICETTIVA-PRODUTTIVA DENOMINATO PALAZZO MAZARA. II Esperimento IL DIRIGENTE In esecuzione della

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PER L ASSEGNAZIONE DI UN NEGOZIO IN VIA LUCA DELLA ROBBIA, 17 - MONZA

AVVISO DI SELEZIONE PER L ASSEGNAZIONE DI UN NEGOZIO IN VIA LUCA DELLA ROBBIA, 17 - MONZA Settore Bilancio, Patrimonio, Programmazione Economica e Tributi a carico del Comune Servizio Valorizzazione Assets AVVISO DI SELEZIONE PER L ASSEGNAZIONE DI UN NEGOZIO IN VIA LUCA DELLA ROBBIA, 17 - MONZA

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE COMMERCIALE. 1) Contraenti: Il Sig. nato a ( ) il e residente a. in via n., C.F. (Locatore); CONCEDE IN LOCAZIONE

CONTRATTO DI LOCAZIONE COMMERCIALE. 1) Contraenti: Il Sig. nato a ( ) il e residente a. in via n., C.F. (Locatore); CONCEDE IN LOCAZIONE CONTRATTO DI LOCAZIONE COMMERCIALE (art. 27 della legge n.392 del 27 luglio 1978) 1) Contraenti: Il Sig. nato a ( ) il e residente a in via n., C.F. (Locatore); CONCEDE IN LOCAZIONE al Sig. nato a il e

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE USO NON ABITATIVO. Con la presente scrittura privata redatta in 3 (tre) originali, uno per ciascuna. tra

CONTRATTO DI LOCAZIONE USO NON ABITATIVO. Con la presente scrittura privata redatta in 3 (tre) originali, uno per ciascuna. tra CONTRATTO DI LOCAZIONE USO NON ABITATIVO Con la presente scrittura privata redatta in 3 (tre) originali, uno per ciascuna delle parti contraenti, ed uno per l Ufficio del Registro, tra il Comune di Verbania

Dettagli

DICHIARAZIONI PER LA PARTECIPAZIONE

DICHIARAZIONI PER LA PARTECIPAZIONE ALLEGATO A DICHIARAZIONI PER LA PARTECIPAZIONE Oggetto: Procedura aperta per il servizio di Tesoreria del Comune di Lezzeno (CO) per il periodo dal 01/01/2010 AL 31/12/2018 Il sottoscritto:.. Nato (luogo

Dettagli

BANDO D ASTA PUBBLICA PER LA VENDITA DI TERRENI AGRICOLI

BANDO D ASTA PUBBLICA PER LA VENDITA DI TERRENI AGRICOLI BANDO D ASTA PUBBLICA PER LA VENDITA DI TERRENI AGRICOLI in esecuzione della Deliberazione di Consiglio Comunale n. 07/2012 e della Deliberazione di Giunta Comunale n. 78/2013 IL RESPONSABILE DELL AREA

Dettagli

C O M U N E D I F L A I B A N O

C O M U N E D I F L A I B A N O PROT. 3445 C O M U N E D I F L A I B A N O P R O V I N C I A D I U D I N E BANDO DI ASTA PUBBLICA PER LA LOCAZIONE PER ANNI SEI DI UN IMMOBILE COMUNALE SITO IN FLAIBANO, CAPOLUOGO AD USO ESERCIZIO COMMERCIALE

Dettagli

catasto al foglio n 99- particella 554 sub 3. Il locale sarà concesso nello stato di fatto e di

catasto al foglio n 99- particella 554 sub 3. Il locale sarà concesso nello stato di fatto e di SETTORE OPERE PUBBLICHE PATRIMONIO/PARTECIPATE TEL.0824772205-248 Fax 0824772223 BANDO PUBBLICO Per la locazione degli immobili destinati ad uso commerciale siti in Benevento rispettivamente in 1)-via

Dettagli

COMUNE DI BARLASSINA BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN CORSO MILANO 39

COMUNE DI BARLASSINA BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN CORSO MILANO 39 COMUNE DI BARLASSINA Prot. 13057 (PROVINCIA DI MONZA E BRIANZA) BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN CORSO MILANO 39 1. ENTE LOCATORE Comune di Barlassina

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO ex art. 2, comma 1, l. 09.12.1998, n. 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO ex art. 2, comma 1, l. 09.12.1998, n. 431 A) LOCATORE CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO ex art. 2, comma 1, l. 09.12.1998, n. 431 COGNOME E NOME, nato a Luogo (CO) in data data e residente in Luogo(CO), Indirizzo e n. civico, C.F. Se società:

Dettagli

ALLEGATO B) ALLA DELIBERAZIONE N. 38 DEL 22.3.2013 CAMERA DI COMMERCIO, INDUSTRIA, AGRICOLTURA E ARTIGIANATO DI REGGIO EMILIA

ALLEGATO B) ALLA DELIBERAZIONE N. 38 DEL 22.3.2013 CAMERA DI COMMERCIO, INDUSTRIA, AGRICOLTURA E ARTIGIANATO DI REGGIO EMILIA ALLEGATO B) ALLA DELIBERAZIONE N. 38 DEL 22.3.2013 CAMERA DI COMMERCIO, INDUSTRIA, AGRICOLTURA E TRA ARTIGIANATO DI REGGIO EMILIA P.zza della Vittoria, 3 Reggio Emilia ********** CONTRATTO DI LOCAZIONE

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA LOCAZIONE E LA GESTIONE DELLA CASA DI FUSINO

BANDO DI GARA PER LA LOCAZIONE E LA GESTIONE DELLA CASA DI FUSINO COMUNE DI GROSIO Provincia di Sondrio Via Roma n. 34 2303 GROSIO (SO) BANDO DI GARA PER LA LOCAZIONE E LA GESTIONE DELLA CASA DI FUSINO Art. 1 Finalità Il Comune di Grosio, - Via Roma n. 34 23033 GROSIO

Dettagli

A CC. 23/2015 CONTRATTO DI COMODATO GRATUITO DEL LOCALE SITO IN PERETO IN VIA DELLA CATENA REPUBBLICA ITALIANA TRA

A CC. 23/2015 CONTRATTO DI COMODATO GRATUITO DEL LOCALE SITO IN PERETO IN VIA DELLA CATENA REPUBBLICA ITALIANA TRA Allegato A CC. 23/2015 CONTRATTO DI COMODATO GRATUITO DEL LOCALE SITO IN PERETO IN VIA DELLA CATENA REPUBBLICA ITALIANA TRA Comune di Pereto, (AQ), rappresentato dal Responsabile dell Ufficio Tecnico,

Dettagli

TRA. - l Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario, Codice Fiscale n. 94164020482 e Partita Iva n. 05913670484, con sede

TRA. - l Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario, Codice Fiscale n. 94164020482 e Partita Iva n. 05913670484, con sede CONTRATTO DI LOCAZIONE L anno duemila e questo dì del mese di in Firenze CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA FATTA IN TRE ORIGINALI TRA - l Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario, Codice

Dettagli

AVVISO DI AFFITTO AZIENDA CENTRO SPORTIVO RICREATIVO COMUNALE NEL COMUNE DI SAINT-OYEN

AVVISO DI AFFITTO AZIENDA CENTRO SPORTIVO RICREATIVO COMUNALE NEL COMUNE DI SAINT-OYEN COMUNE DI COMMUNE DE SAINT-OYEN REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA REGION AUTONOME VALLEE D AOSTE Rue du Grand-Saint-Bernard n. 52 11010 Saint-Oyen Aosta. Italia Tel. +39 0165 78522 Fax +39 0165 78478 www.comune.saintoyen.ao.it

Dettagli

Comune di Montesano - prov. di Lecce SCHEMA CONTRATTO DI LOCAZIONE

Comune di Montesano - prov. di Lecce SCHEMA CONTRATTO DI LOCAZIONE Allegato B REPUBBLICA ITALIANA Comune di Montesano - prov. di Lecce SCHEMA CONTRATTO DI LOCAZIONE IMMOBILE COMUNALE EX SCUOLA MATERNA via San Donato. In Montesano, addì -- del mese di ------ dell anno

Dettagli

Piazza Comunale n. 4 20080 Casarile (MI)

Piazza Comunale n. 4 20080 Casarile (MI) BANDO DI GARA PER AFFIDAMENTO IN LOCAZIONE DI TERRENI AGRICOLI DI PROPRIETA COMUNALE - EX ART. N. 45 DELLA LEGGE 203/82 IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO In esecuzione della deliberazione di Giunta

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE IMMOBILE NEGOZIO N. PRESSO IL CENTRO SERVIZI TURISTICO- SPORTIVO IN LOC. DOSSIOLI SUL MONTE BALDO

CONTRATTO DI LOCAZIONE IMMOBILE NEGOZIO N. PRESSO IL CENTRO SERVIZI TURISTICO- SPORTIVO IN LOC. DOSSIOLI SUL MONTE BALDO COMUNE DI AVIO Provincia di Trento Rep. n. - Atti Privati soggetti a registrazione CONTRATTO DI LOCAZIONE IMMOBILE NEGOZIO N. PRESSO IL CENTRO SERVIZI TURISTICO- SPORTIVO IN LOC. DOSSIOLI SUL MONTE BALDO

Dettagli

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale Tra le parti (per le persone fisiche, riportare: nome e cognome; luogo e data di nascita; domicilio e codice fiscale. Per le persone

Dettagli

ATTO DI SUBLOCAZIONE AD USO DIVERSO DA QUELLO ABITATIVO. Rep. n /Atti Privati del 2011

ATTO DI SUBLOCAZIONE AD USO DIVERSO DA QUELLO ABITATIVO. Rep. n /Atti Privati del 2011 Filiale Emilia Romagna ATTO DI SUBLOCAZIONE AD USO DIVERSO DA QUELLO ABITATIVO Rep. n /Atti Privati del 2011 L anno 2011 addì del mese di, presso la sede dell Agenzia del Demanio Filiale Emilia Romagna

Dettagli

PROVINCIA DELL AQUILA

PROVINCIA DELL AQUILA PROVINCIA DELL AQUILA BANDO PROVINCIA MEDIANTE PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO RIGUARDANTE GLI AUTOMEZZI DI PROPRIETA DELL AMMINISTRAZIONE PER LA COPERTURA DEL RISCHIO RC AUTO,

Dettagli

Regione Toscana Direzione Generale Organizzazione e Risorse Area di Coordinamento Risorse Finanziarie

Regione Toscana Direzione Generale Organizzazione e Risorse Area di Coordinamento Risorse Finanziarie Regione Toscana Direzione Generale Organizzazione e Risorse Area di Coordinamento Risorse Finanziarie Avviso di selezione pubblica per l assegnazione in regime di concessione di un immobile in Firenze,

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO DIVERSO. La Sig.ra FAVERIO dott.ssa ALICE, che interviene al presente atto in qualità

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO DIVERSO. La Sig.ra FAVERIO dott.ssa ALICE, che interviene al presente atto in qualità CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO DIVERSO La Sig.ra FAVERIO dott.ssa ALICE, che interviene al presente atto in qualità di Responsabile dell Area amministrativa finanziaria del COMUNE DI FINO MORNASCO, C.F./P.IVA

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. (stipulato ai sensi dell art.2, comma 1, L.9 dicembre 1998, n.431)

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. (stipulato ai sensi dell art.2, comma 1, L.9 dicembre 1998, n.431) CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (stipulato ai sensi dell art.2, comma 1, L.9 dicembre 1998, n.431) TRA: la Signora ROSSI MARIA nata a ROMA (RM) il 03/08/1966 domiciliata in ROMA (RM), VIA DELLE

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE AD USO

CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE AD USO CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE AD USO L anno 2012 il giorno 29 del mese di novembre tra le parti: la Dott.ssa Daniela Rivieccio nata a XXXXXXXXXXXXXXXXXXX e residente a XXXXXXXXXXXXXXXXXXX, cod, fisc.

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE DELL IMMOBILE COMMERCIALE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN VIA F.LLI CALVI. TRA

CONTRATTO DI LOCAZIONE DELL IMMOBILE COMMERCIALE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN VIA F.LLI CALVI. TRA CONTRATTO DI LOCAZIONE DELL IMMOBILE COMMERCIALE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN VIA F.LLI CALVI. TRA IL COMUNE DI CALOLZIOCORTE: - Sede legale: 23801 Calolziocorte (Lc), p.za V. Veneto n. 13 - Cod.Fisc.

Dettagli

ATTO ACCESSIVO ALLA CONCESSIONE DI CUI ALLA DETERMINAZIONE N. DEL. L anno duemiladodici e questo dì del mese di TRA

ATTO ACCESSIVO ALLA CONCESSIONE DI CUI ALLA DETERMINAZIONE N. DEL. L anno duemiladodici e questo dì del mese di TRA ATTO ACCESSIVO ALLA CONCESSIONE DI CUI ALLA DETERMINAZIONE N. DEL L anno duemiladodici e questo dì del mese di in Firenze per il presente atto TRA - il Comune di Firenze, codice fiscale n. 01307110484,

Dettagli

DISCIPLINARE PER LA CESSIONE DELLA PROPRIETA' DI N. 6 AUTORIMESSE MEDIANTE PERMUTA DI POSTI AUTO.

DISCIPLINARE PER LA CESSIONE DELLA PROPRIETA' DI N. 6 AUTORIMESSE MEDIANTE PERMUTA DI POSTI AUTO. DISCIPLINARE PER LA CESSIONE DELLA PROPRIETA' DI N. 6 AUTORIMESSE MEDIANTE PERMUTA DI POSTI AUTO. Termine di ricezione delle offerte: ore 12,00 del giorno 13 maggio 2016 Modalità di partecipazione e recapito

Dettagli

COMUNE DI ANZOLA DELL EMILIA. Provincia di Bologna CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DI PROPRIETA. L anno, il giorno del mese di

COMUNE DI ANZOLA DELL EMILIA. Provincia di Bologna CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DI PROPRIETA. L anno, il giorno del mese di COMUNE DI ANZOLA DELL EMILIA Provincia di Bologna Rep. n CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN VIA EMILIA N.369 DESTINATO AD ATTIVITA TERZIARIE SPECIALIZZATE L anno, il giorno

Dettagli

C O M U N E D I M O R E S C O

C O M U N E D I M O R E S C O C O M U N E D I M O R E S C O Provincia di Fermo P i a z z a C a s t e l l o, 1 5-6 3 8 2 6 M O R E S C O ( F M ) P. I. / C. F. 0 0 3 5 6 9 7 0 4 4 2 E M A I L : m o r e s c o @ u c v a l d a s o. i t

Dettagli

L anno duemila e questo dì del TRA. Codice Fiscale n. 94164020482 e Partita Iva n. 05913670484, con sede

L anno duemila e questo dì del TRA. Codice Fiscale n. 94164020482 e Partita Iva n. 05913670484, con sede CONTRATTO DI LOCAZIONE L anno duemila e questo dì del mese di in Firenze CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA FATTA IN TRE ORIGINALI TRA - l Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario, Codice

Dettagli

SETTORE AFFARI GENERALI ED ISTITUZIONALI

SETTORE AFFARI GENERALI ED ISTITUZIONALI AVVISO DI PUBBLICO INCANTO PER LA COPERTURA ASSICURATIVA DELLA TUTELA GIUDIZIARIA DI AMMINISTRATORI COMUNALI, SEGRETARIO GENERALE, DIRIGENTI E DIPENDENTI. LA RESPONSABILE SETTORE AFFARI GENERALI ED ISTITUZIONALI

Dettagli

PROVINCIA DELL AQUILA ALLEGATO A

PROVINCIA DELL AQUILA ALLEGATO A PROVINCIA DELL AQUILA ALLEGATO A DISCIPLINARE PROVINCIA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO PER LA COPERTURA RCT/RCO E RC PATRIMONIALE AMMINISTRATORI DELLA PROVINCIA DELL AQUUILA LOTTO UNICO ART.

Dettagli

COMUNE di SAN GIOVANNI A PIRO

COMUNE di SAN GIOVANNI A PIRO COMUNE di SAN GIOVANNI A PIRO Provincia di Salerno Tel. 0974983007 Fax 0974983710 Cod. Fisc. 84001430655 Prot. 8675 AVVISO DI GARA PER L ALIENAZIONE DI UN BOX-AUTO DI PROPRIETA COMUNALE IN VIA DEL POZZO

Dettagli

C O M U N E D I G R E Z Z A N A

C O M U N E D I G R E Z Z A N A Prot. 19249 lì, 20.11.2013 BANDO DI ASTA PUBBLICA PER LA VENDITA DI BENI MOBILI DI PROPRIETA COMUNALE Visto il R.D. 23.05.1924 n. 827 art. 65 e segg.; Vista la Deliberazione di Giunta Comunale n. 136 in

Dettagli

Città di Matelica (Provincia di Macerata) Piazza Enrico Mattei, 1 62024 Matelica (MC) (Tel. 0737/781850 - Fax 0737/781835)

Città di Matelica (Provincia di Macerata) Piazza Enrico Mattei, 1 62024 Matelica (MC) (Tel. 0737/781850 - Fax 0737/781835) Città di Matelica (Provincia di Macerata) Piazza Enrico Mattei, 1 62024 Matelica (MC) (Tel. 0737/781850 - Fax 0737/781835) SETTORE SERVIZI AMMINISTRATIVI S E R V I Z I O G A R E-C O N T R A T T I BANDO

Dettagli

BANDO DI GARA OGGETTO:

BANDO DI GARA OGGETTO: Casa COMUNE di FRANCOLISE BANDO DI GARA OGGETTO: Affidamento in comodato d uso dello stabile sito nel Comune di Francolise alla via Roma, 13 della frazione S. Andrea del Pizzone da adibire a Casa Albergo

Dettagli

Disciplinare di gara. Il plico contenente la domanda di partecipazione unitamente alle offerte, pena l esclusione dalla

Disciplinare di gara. Il plico contenente la domanda di partecipazione unitamente alle offerte, pena l esclusione dalla PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI LAVAGGIO E SISTEMAZIONE DELLA VETRERIA E DEI MATERIALI DI LABORATORIO, PULIZIA DELLA STRUMENTAZIONE E DELLE SUPPELLETTILI DI LABORATORIO DELL AGENZIA

Dettagli

Il Responsabile del Servizio Finanziario in esecuzione della deliberazione consiliare n... del..., RENDE NOTO

Il Responsabile del Servizio Finanziario in esecuzione della deliberazione consiliare n... del..., RENDE NOTO Amministrazione aggiudicatrice :COMUNE DI GORIANO SICOLI- Goriano Sicoli- Cap 67020 Codice fiscale e P.I. 00218000669 Tel 0864720003 Fax 0864720068 - E-mail gorianosicoli@pec.it : procedura aperta ex art.3,

Dettagli

COMUNE DI SPOTORNO Provincia di Savona

COMUNE DI SPOTORNO Provincia di Savona COMUNE DI SPOTORNO Provincia di Savona AREA TERRITORIO AMBIENTE E LAVORI PUBBLICI Servizio Patrimonio e Demanio BANDO DI GARA PER LOCAZIONE DEL BAR RISTORANTE SITUATO PRESSO GLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI

Dettagli

COMUNE DI CREMONA Affari Generali

COMUNE DI CREMONA Affari Generali COMUNE DI CREMONA Affari Generali BANDO DI ALIENAZIONE A MEZZO DI ASTA PUBBLICA Il Comune di Cremona intende alienare, a mezzo di asta pubblica, il seguente immobile di proprietà comunale: unità immobiliare

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE IMMOBILE ADIBITO AD USO DIVERSO DA QUELLO DI ABITAZIONE POSTI AUTO SITI

CONTRATTO DI LOCAZIONE IMMOBILE ADIBITO AD USO DIVERSO DA QUELLO DI ABITAZIONE POSTI AUTO SITI CONTRATTO DI LOCAZIONE IMMOBILE ADIBITO AD USO DIVERSO DA QUELLO DI ABITAZIONE POSTI AUTO SITI IN REGISTRO SCRITTURE PRIVATE N REP. N. L anno duemila, il giorno del mese di, in Novate Milanese presso e

Dettagli

13) 14) 15) 16) 17) bancaria con escussione a prima richiesta

13) 14) 15) 16) 17) bancaria con escussione a prima richiesta BOZZA CONTRATTO LOTTO 2 CONTRATTO DI LOCAZIONE PER USO ESCLUSIVO DI NEGOZIO 1) Con la presente scrittura privata il Comune di Noviglio con sede a Noviglio in Piazza Roma n 1, C.F. 80121990156, rappresentato

Dettagli

ALLEGATO 1 : CONTRATTO DI LOCAZIONE CON OPZIONE DI ACQUISTO

ALLEGATO 1 : CONTRATTO DI LOCAZIONE CON OPZIONE DI ACQUISTO ALLEGATO 1 : CONTRATTO DI LOCAZIONE CON OPZIONE DI ACQUISTO Sono presenti: 1. Immobiliare 2000 srl, con sede in S. Maria C.V. (Ce) alla Via Santella Parco La Perla c.f./p.iva 02606080618, rappresentata

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE DELL UNITA IMMOBILIARE DI

CONTRATTO DI LOCAZIONE DELL UNITA IMMOBILIARE DI ALLEGATO A Schema contratto di locazione Rep. n. COMUNE DI SARONNO PROVINCIA DI VARESE CONTRATTO DI LOCAZIONE DELL UNITA IMMOBILIARE DI PROPRIETA COMUNALE SITA IN VIA VERDI N. 7 TRA Il Comune di Saronno

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DESTINATO AD USO DIVERSO DALL'ABITAZIONE TRA:

CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DESTINATO AD USO DIVERSO DALL'ABITAZIONE TRA: CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DESTINATO AD USO DIVERSO DALL'ABITAZIONE TRA: il Sig. nato a il residente a, codice fiscale, di seguito denominato parte locatrice E: il Sig. nato a il residente a, codice

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE COMMERCIALE

CONTRATTO DI LOCAZIONE COMMERCIALE CONTRATTO DI LOCAZIONE COMMERCIALE Con la presente scrittura privata: il locatore Comune di Cairate con sede in Cairate (Va), Piazza Libertà n 7,codice fiscale 00309270122, nella persona di., nato a il

Dettagli

COMUNE DI LORETO. (Provincia di Ancona) Settore III. Loreto, 30/05/2014

COMUNE DI LORETO. (Provincia di Ancona) Settore III. Loreto, 30/05/2014 COMUNE DI LORETO (Provincia di Ancona) Settore III Loreto, 30/05/2014 AVVISO PUBBLICO BANDO PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLA GESTIONE DELLA PALESTRA COMUNALE SITA IN VIA BERSAGLIERI D ITALIA Articolo

Dettagli

Provincia dell Aquila

Provincia dell Aquila Provincia dell Aquila B A N D O DI GARA MEDIANTE PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO PER LA COPERTURA DEL RISCHIO RCT RCO L Amministrazione Provinciale dell Aquila Via S. Agostino

Dettagli

DIREZIONE PATRIMONIO IMMOBILIARE Via Pietrapiana n. 53 FIRENZE AVVISO PUBBLICO

DIREZIONE PATRIMONIO IMMOBILIARE Via Pietrapiana n. 53 FIRENZE AVVISO PUBBLICO DIREZIONE PATRIMONIO IMMOBILIARE Via Pietrapiana n. 53 FIRENZE AVVISO PUBBLICO per la concessione di spazi dei locali destinati alla somministrazione di alimenti e bevande posti all interno del Nuovo Palazzo

Dettagli

COMUNE DI AGRIGENTO SETTORE X SERVIZIO SANITA

COMUNE DI AGRIGENTO SETTORE X SERVIZIO SANITA COMUNE DI AGRIGENTO SETTORE X SERVIZIO SANITA Bando di gara per pubblico incanto per la fornitura dello strumentario e materiale di consumo necessario ad attivare un ambulatorio per la sterilizzazione

Dettagli

COMUNE DI MARTELLAGO. Provincia di Venezia. Contratto d affitto d azienda REPUBBLICA ITALIANA. Il giorno duemilaundici (..

COMUNE DI MARTELLAGO. Provincia di Venezia. Contratto d affitto d azienda REPUBBLICA ITALIANA. Il giorno duemilaundici (.. Allegato 8- REP. N. COMUNE DI MARTELLAGO Provincia di Venezia Contratto d affitto d azienda REPUBBLICA ITALIANA Il giorno duemilaundici (..2011), in Martellago e nella sede Municipale di Piazza Vittoria

Dettagli

COMUNITA MONTANA DELLA CARNIA TOLMEZZO SCHEMA CONTRATTO DI LOCAZIONE DI UN COMPENDIO IMMOBILIARE SITO IN COMUNE DI RAVASCLETTO DENOMINATO

COMUNITA MONTANA DELLA CARNIA TOLMEZZO SCHEMA CONTRATTO DI LOCAZIONE DI UN COMPENDIO IMMOBILIARE SITO IN COMUNE DI RAVASCLETTO DENOMINATO COMUNITA MONTANA DELLA CARNIA TOLMEZZO Rep. n. SCHEMA CONTRATTO DI LOCAZIONE DI UN COMPENDIO IMMOBILIARE SITO IN COMUNE DI RAVASCLETTO DENOMINATO STALLA PER VACCHE DA LATTE IN COMUNE DI RAVASCLETTO. L

Dettagli

COMUNE DI CERIANO LAGHETTO. Provincia Monza e Brianza CONTRATTO DI LOCAZIONE DELL UNITA IMMOBILIARE DI

COMUNE DI CERIANO LAGHETTO. Provincia Monza e Brianza CONTRATTO DI LOCAZIONE DELL UNITA IMMOBILIARE DI ALLEGATO B Schema contratto di locazione Rep. n. COMUNE DI CERIANO LAGHETTO Provincia Monza e Brianza CONTRATTO DI LOCAZIONE DELL UNITA IMMOBILIARE DI PROPRIETA COMUNALE SITA IN PIAZZA DIAZ DENOMINATA

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE PER IMMOBILI AD USO DIVERSO DALL ABITAZIONE

CONTRATTO DI LOCAZIONE PER IMMOBILI AD USO DIVERSO DALL ABITAZIONE CONTRATTO DI LOCAZIONE PER IMMOBILI AD USO DIVERSO DALL ABITAZIONE Art. 1 Con la presente scrittura privata da valersi ad ogni effetto di legge tra le parti, la ditta individuale xxxx di xxxxx Claudia,

Dettagli

Comune di Oltrona di San Mamette

Comune di Oltrona di San Mamette Comune di Oltrona di San Mamette Provincia di Como Via Don Francesco Conti n. 3-22070 Oltrona di San Mamette Tel. 031 / 930267 - Fax 031/ 890600 ------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

COMUNE DI SENIGALLIA

COMUNE DI SENIGALLIA COMUNE DI SENIGALLIA PROVINCIA DI ANCONA --ooo-- LOCAZIONE LOCALE AL AD USO COMMERCIALE. DITTA:.. --ooo-- L'anno duemilaquattordici, addì del mese di in Senigallia nella Residenza Municipale Con la presente

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (STIPULATO AI SENSI DELL'ART.2, COMMA 1, L.9 DICEMBRE 1998, N.431) TRA:

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (STIPULATO AI SENSI DELL'ART.2, COMMA 1, L.9 DICEMBRE 1998, N.431) TRA: CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (STIPULATO AI SENSI DELL'ART.2, COMMA 1, L.9 DICEMBRE 1998, N.431) TRA: IL SIG. ROSSI MARIO NATO A ROMA (RM) IL 11/01/2011 DOMICILIATO IN ROMA (RM), VIA PO 1, CODICE

Dettagli

COMUNE DI VEROLAVECCHIA AREA TECNICA Piazza Giuseppe Verdi n. 7 25029 VEROLAVECCHIA Tel.: 030 9360960 fax 030 931777

COMUNE DI VEROLAVECCHIA AREA TECNICA Piazza Giuseppe Verdi n. 7 25029 VEROLAVECCHIA Tel.: 030 9360960 fax 030 931777 COMUNE DI VEROLAVECCHIA AREA TECNICA Piazza Giuseppe Verdi n. 7 25029 VEROLAVECCHIA Tel.: 030 9360960 fax 030 931777 BANDO DI GARA PER L ALIENAZIONE DI IMMOBILI (AREE) COMUNALI Si rende noto che il 24/06/2016,

Dettagli

COMUNE DI LUCOLI. (Provincia di L Aquila) CONTRATTO DI CONCESSIONE IN USO DEL TERRENO (LOTTO N. ) DI

COMUNE DI LUCOLI. (Provincia di L Aquila) CONTRATTO DI CONCESSIONE IN USO DEL TERRENO (LOTTO N. ) DI SCHEMA CONTRATTO DI CONCESSIONE ALLEGATO - C COMUNE DI LUCOLI (Provincia di L Aquila) CONTRATTO DI CONCESSIONE IN USO DEL TERRENO (LOTTO N. ) DI PROPRIETÀ COMUNALE PER L'INSTALLAZIONE DI STRUTTURE MOBILI

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO NON ABITATIVO CON PROMESSA DI FUTURA COMPRAVENDITA

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO NON ABITATIVO CON PROMESSA DI FUTURA COMPRAVENDITA CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO NON ABITATIVO CON PROMESSA DI FUTURA COMPRAVENDITA I sottoscritti: - Arch. Giorgio Nena nato a Carbonera il 21/12/1952, domiciliato per la carica ove appresso che interviene

Dettagli

COMUNE DI PESCHIERA DEL GARDA. Città Turistica e d Arte REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE AD USO ABITATIVO DI ALLOGGI COMUNALI

COMUNE DI PESCHIERA DEL GARDA. Città Turistica e d Arte REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE AD USO ABITATIVO DI ALLOGGI COMUNALI COMUNE DI PESCHIERA DEL GARDA Città Turistica e d Arte REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE AD USO ABITATIVO DI ALLOGGI COMUNALI Approvato con delibera C.S. n. 110 del 28/4/2004 1 Art.1 Premessa Il presente

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO NON ABITATIVO. - Pila S.p.a. (di seguito, per brevità, anche solo PILA ), con sede legale in Frazione Pila n.

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO NON ABITATIVO. - Pila S.p.a. (di seguito, per brevità, anche solo PILA ), con sede legale in Frazione Pila n. CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO NON ABITATIVO Tra: - Pila S.p.a. (di seguito, per brevità, anche solo PILA ), con sede legale in Frazione Pila n. 16 11020 Gressan (AO), codice fiscale, partita I.V.A. e numero

Dettagli

CITTA di GROTTAGLIE Provincia di Taranto

CITTA di GROTTAGLIE Provincia di Taranto SETTORE AFFARI GENERALI UFFICIO CONTRATTI ED APPALTI PROT. N. 15139 Racc. A MANO Spett.le Ditta Oggetto: Gara per l affidamento dell appalto per i lavaggi media e piccola cilindrata,parco veicoli a motore

Dettagli

COMUNE DI CANDELO Provincia di Biella

COMUNE DI CANDELO Provincia di Biella COMUNE DI CANDELO Provincia di Biella BANDO PUBBLICO PER LOCAZIONE LOCALE PER ATTIVITA COMMERCIALI SITO IN CANDELO VIA LIBERTÀ (Locali ex peso pubblico) Criterio di aggiudicazione, offerta economicamente

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

schema di CONTRATTO DI LOCAZIONE IMMOBILE AD USO STUDIO MEDICO SABBIONARA, STUDIO MEDICO N. 2

schema di CONTRATTO DI LOCAZIONE IMMOBILE AD USO STUDIO MEDICO SABBIONARA, STUDIO MEDICO N. 2 COMUNE DI AVIO Provincia di Trento Rep. n. - Atti Privati soggetti a registrazione schema di CONTRATTO DI LOCAZIONE IMMOBILE AD USO STUDIO MEDICO SABBIONARA, STUDIO MEDICO N. 2 omissis Tutto ciò premesso

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE PER. IMMOBILE AD USO COMMERCIALE (art. 27 della legge n. 392 del 27 luglio 1978)

CONTRATTO DI LOCAZIONE PER. IMMOBILE AD USO COMMERCIALE (art. 27 della legge n. 392 del 27 luglio 1978) CONTRATTO DI LOCAZIONE PER IMMOBILE AD USO COMMERCIALE (art. 27 della legge n. 392 del 27 luglio 1978) L anno duemiladodici (2012), il giorno ( ) del mese di.., in Santa Fiora (GR), tra: Maurizio ONOFRI,

Dettagli

COMUNE DI BARDINETO Provincia di Savona

COMUNE DI BARDINETO Provincia di Savona COMUNE DI BARDINETO Provincia di Savona BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA 1. AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE: Comune di Bardineto Piazza della chiesa 6 17057 BARDINETO 019 7907013 FAX 0197907293 Posta elettronica:

Dettagli

PROVINCIA DI PISA. OGGETTO: Contratto mediante scrittura privata per la locazione da... di

PROVINCIA DI PISA. OGGETTO: Contratto mediante scrittura privata per la locazione da... di Allegato B PROVINCIA DI PISA OGGETTO: Contratto mediante scrittura privata per la locazione da... di immobile posto in Pisa, via Località.., da destinare ad uso uffici della Provincia di Pisa Reg. Gen.

Dettagli

REGIONE LOMBARDIA AZIENDA SANITARIA LOCALE PROVINCIA DI MANTOVA. Sede Legale ed Uffici Amministrativi: Via Trento n.

REGIONE LOMBARDIA AZIENDA SANITARIA LOCALE PROVINCIA DI MANTOVA. Sede Legale ed Uffici Amministrativi: Via Trento n. REGIONE LOMBARDIA AZIENDA SANITARIA LOCALE PROVINCIA DI MANTOVA Sede Legale ed Uffici Amministrativi: Via Trento n. 6-46100 Mantova Tel. (0376) 3341 - Telefax (0376) 334666 BANDO DI GARA VENDITA DI BENE

Dettagli

COMUNE DI TORTOLI. 2. LUOGO DI ESECUZIONE DEL SERVIZIO: Comune di Tortolì

COMUNE DI TORTOLI. 2. LUOGO DI ESECUZIONE DEL SERVIZIO: Comune di Tortolì COMUNE DI TORTOLI BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Prot. n. 11525 del 03.06.2009 1. AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE: Comune di Tortolì - Via Garibaldi - 08048 Tortolì (OG) Tel. 0782/600700 Telefax 0782/623049.

Dettagli

BANDO DI GARA PUBBLICA N. 1/2015 PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE DI UNITÀ IMMOBILIARE DI PROPRIETÀ COMUNALE AD USO ABITIVO.

BANDO DI GARA PUBBLICA N. 1/2015 PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE DI UNITÀ IMMOBILIARE DI PROPRIETÀ COMUNALE AD USO ABITIVO. AREA PATRIMONIO SERVIZIO CONTRATTI ATTIVI Ufficio Affitti Abitativi BANDO DI GARA PUBBLICA N. 1/2015 PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE DI UNITÀ IMMOBILIARE DI PROPRIETÀ COMUNALE AD USO ABITIVO. Si rende

Dettagli

COMUNE DI LECCO SETTORE LAVORI PUBBLICI - BANDO DI GARA : PROCEDURA APERTA

COMUNE DI LECCO SETTORE LAVORI PUBBLICI - BANDO DI GARA : PROCEDURA APERTA COMUNE DI LECCO SETTORE LAVORI PUBBLICI - BANDO DI GARA : PROCEDURA APERTA OGGETTO: CONCESSIONE DI SERVIZIO RELATIVA ALL AREA DI PARCHEGGIO PUBBLICO DI PIAZZA SASSI. CIG: 356459 In pubblicazione dal 06/02/2009

Dettagli

C O M U N E D I S E R S A L E (Provincia di CATANZARO) Area Urbanistica e Patrimonio

C O M U N E D I S E R S A L E (Provincia di CATANZARO) Area Urbanistica e Patrimonio C O M U N E D I S E R S A L E (Provincia di CATANZARO) Area Urbanistica e Patrimonio Bando di gara per l affidamento, mediante pubblico incanto, della gestione della Sala convegni Porta del Parco 1. ENTE

Dettagli

COMUNE DI GRAGNANO (Provincia di Napoli)

COMUNE DI GRAGNANO (Provincia di Napoli) Allegato A BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA IL COMUNE DI GRAGNANO RENDE NOTO che in esecuzione della Deliberazione C.C. n. 85 del 26.10.2015 e della Determinazione Settore Finanziario n del (R.G. n.

Dettagli

IL RESPONSABILE DEL SETTORE

IL RESPONSABILE DEL SETTORE AVVISO DI ASTA PUBBLICA Vendita e utilizzazione del materiale legnoso assegnato al taglio nella particella forestale n. 17 del P.A.F. Bosco Comunale Santa Giulia Estensione di circa Ha 31,65.63 IL RESPONSABILE

Dettagli

CROCE ROSSA ITALIANA DIREZIONE REGIONALE DI TRENTO E BOLZANO

CROCE ROSSA ITALIANA DIREZIONE REGIONALE DI TRENTO E BOLZANO CROCE ROSSA ITALIANA DIREZIONE REGIONALE DI TRENTO E BOLZANO AVVISO PUBBLICO PER LA INDIVIDUAZIONE DI AGENZIE IN POSSESSO DELL AUTORIZZAZIONE RILASCIATA DAL MINISTERO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE

Dettagli

COMUNE DI VOTTIGNASCO Provincia di Cuneo

COMUNE DI VOTTIGNASCO Provincia di Cuneo COMUNE DI VOTTIGNASCO Provincia di Cuneo BANDO DI GARA PER L AFFITTO DI TERRENO AGRICOLO DENOMINATO LOTTO N. 1 FACENTE PARTE DELLA CASCINA DETTA MIRANDOLA ASTA PUBBLICA 2 ESPERIMENTO RESPONSABILE DEL SERVIZIO

Dettagli

PROVINCIA DELL AQUILA ALLEGATO A

PROVINCIA DELL AQUILA ALLEGATO A PROVINCIA DELL AQUILA ALLEGATO A DISCIPLINARE PROVINCIA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO RIGUARDANTE GLI AUTOMEZZI DI PROPRIETA DELL AMMINISTRAZIONE PER LA COPERTURA DEL RISCHIO RC AUTO, INCENDIO,

Dettagli

BANDO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO

BANDO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO COMUNE DI LUSERNA SAN GIOVANNI Provincia di Torino BANDO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO In esecuzione della D.C.C. n. 28 del 30/07/2015 e della determinazione n. 274 del 21/09/2015 si rende noto che il Comune

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE. L anno duemilatredici, il giorno del mese di, negli uffici

CONTRATTO DI LOCAZIONE. L anno duemilatredici, il giorno del mese di, negli uffici Allegato 5 determinazione rep. n.547 del 26.03.2013 CONTRATTO DI LOCAZIONE L anno duemilatredici, il giorno del mese di, negli uffici dell Assessorato Regionale degli Enti Locali, Finanze ed Urbanistica

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA A1993/08-3 DISCIPLINARE DI GARA Allegato B) Alla determina n. del OGGETTO: Disciplinare di gara per il servizio di somministrazione lavoro a tempo determinato. Art. 1 Procedura semplificata ai sensi degli

Dettagli

BANDO DI ASTA PUBBLICA PER LA VENDITA DI BENI IMMOBILI, DI PROPRIETÀ DELL ISTITUTO DEI CIECHI OPERE RIUNITE I FLO-

BANDO DI ASTA PUBBLICA PER LA VENDITA DI BENI IMMOBILI, DI PROPRIETÀ DELL ISTITUTO DEI CIECHI OPERE RIUNITE I FLO- BANDO DI ASTA PUBBLICA PER LA VENDITA DI BENI IMMOBILI, DI PROPRIETÀ DELL ISTITUTO DEI CIECHI OPERE RIUNITE I FLO- RIO F. ED A. SALAMONE L Istituto dei Ciechi Opere Riunite I. Florio F. ed A. Salamone

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DESTINATO AD USO DIVERSO DALL ABITAZIONE (USO COMMERCIALE)E RELATIVA PERTINENZA TRA

CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DESTINATO AD USO DIVERSO DALL ABITAZIONE (USO COMMERCIALE)E RELATIVA PERTINENZA TRA CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DESTINATO AD USO DIVERSO DALL ABITAZIONE (USO COMMERCIALE)E RELATIVA PERTINENZA TRA L ASP(Azienda Pubblica di Servizi alla Persona) RETE - Reggio Emilia Terza Età con

Dettagli

BANDO - REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN AFFITTO DI 2 LOTTI DI TERRENO SITI A TOSCOLANO MADERNO (BS) VIA PROMONTORIO AD USO PARCHEGGIO

BANDO - REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN AFFITTO DI 2 LOTTI DI TERRENO SITI A TOSCOLANO MADERNO (BS) VIA PROMONTORIO AD USO PARCHEGGIO BANDO - REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN AFFITTO DI 2 LOTTI DI TERRENO SITI A TOSCOLANO MADERNO (BS) VIA PROMONTORIO AD USO PARCHEGGIO La società SMG srl con sede in Toscolano Maderno (BS), Via Trento

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 67 DEL 19 DICEMBRE 2005

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 67 DEL 19 DICEMBRE 2005 REGIONE CAMPANIA - Settore Provveditorato ed Economato - Via P. Metastasio, 25 80125 Napoli - Bando di gara proceduraper l affidamento per un biennio del servizio di stampa e distribuzione dei cedolini

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE AD USO DIVERSO. Tra

CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE AD USO DIVERSO. Tra CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE AD USO DIVERSO Tra il Fallimento n. 76/2015 della ditta individuale BIO FARMACIA della Dott.ssa Claudia Mantovan aperto avanti il Tribunale di Padova con sentenza n.

Dettagli

COMUNE DI PIETRAPERZIA

COMUNE DI PIETRAPERZIA COMUNE DI PIETRAPERZIA PROVINCI DI ENNA BANDO DI GARA OGGETTO: Affidamento del servizio Assistenza domiciliare anziani nel Comune di Pietraperzia in esecuzione della Delibera di Giunta Comunale n. 105

Dettagli

COMUNE DI CALTAGIRONE AREA 6 ---------------------------------------- BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA CIG:Z4012C736A

COMUNE DI CALTAGIRONE AREA 6 ---------------------------------------- BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA CIG:Z4012C736A COMUNE DI CALTAGIRONE AREA 6 ---------------------------------------- BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA CIG:Z4012C736A Oggetto: Affidamento in LOCAZIONE degli spazi pubblicitari esistenti su pensiline

Dettagli

Comune di Roccamonfina

Comune di Roccamonfina Comune di Roccamonfina Provincia di Caserta Prot. 403 / 64 - UT AREA TECNICA AVVISO PUBBLICO AGGIORNAMENTO ELENCO DITTE E IMPRESE DI FIDUCIA PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI SERVIZI FORNITURE IL RESPONSABILE

Dettagli

Posizioni contributive aperte: sede di (pos.n. - codice ISTAT ) sede di (pos.n. - codice ISTAT )

Posizioni contributive aperte: sede di (pos.n. - codice ISTAT ) sede di (pos.n. - codice ISTAT ) Allegato al Modello B) OGGETTO: Dichiarazione sostitutiva allegata all istanza di partecipazione alla Procedura aperta, previa pubblicazione di Avviso di gara, per la concessione in gestione dell impianto

Dettagli