Breve cenno storico agli anni recen8 di Dubai

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Breve cenno storico agli anni recen8 di Dubai"

Transcript

1 INTRODUZIONE Breve cenno storico agli anni recen8 di Dubai Anni 2000 introduzione progeb immobiliari e proprieta privata Boom economico ed immobiliare e Crisi Ripresa economica e dei valori immobiliari dal 2011 Nuove InfrastruKure ed Expo 2020 Mo8vi di incen8vo per le Aziende Italiane: PiaKaforma commerciale per l Area del Golfo Africa e Far East Sviluppa8 collegamen8 e servizi Limitata burocrazia Limitata tassazione su persone fisiche e giuridiche Opportunita commerciali manifakuriere trading & servizi Riapertura del Credito dal sistema bancario (3 anni di goodstanding) 1

2 BUSINESS SET UP Necessità di stabilire una presenza societaria per la vendita di beni o servizi negli EAU. Possibilità di operare nel territorio mainland o nelle zone franche akraverso una licenza emessa dall autorità competente. Tipologie: Commerciale Consente al 8tolare di importare, esportare e vendere specifici beni o prodob. Industriale Richiesta per l installazione e l esercizio di abvità industriali limitatamente a specifici prodob o processi manifakurieri. Professionale o servizi Richieste per professionis8, fornitori di servizi o ar8giani 2

3 StruKure di mainland: Limited Liability Company Regime simile alla società a responsabilità limitata italiana Socio locale deve detenere almeno il 51% delle quote Nessun capitale sociale minimo richiesto Numero variabile di soci da 2 a 50 U8lizzabile per ogni abvità legale ad esclusione di servizi assicura8vi, abvità bancarie e di inves8mento finanziario per conto di terzi. Management affidabile alla controparte straniera Necessario sokoscrivere un contrako di locazione commerciale, approvato da un autorità competente per okenere la licenza ad operare. ContraKo di locazione e licenza richiedono il rinnovo ogni anno Commercial Company Law, Legge N.8 del 1984 art

4 StruKure in mainland: Civil Business Company I soci possono essere solo persone fisiche che svolgono abvità professionale o di servizi Possibilità di detenere il 100% delle quote Responsabilità finanziaria dei soci è illimitata e solidale Prevista la nomina di un Na8onal Service Agent/Agente locale remunerabile su base annua Il NSA non partecipa alle abvità della società ed il suo ruolo prevede principalmente un interfaccia con le is8tuzioni pubbliche (immigrazione e ufficio del lavoro) Necessario sokoscrivere un contrako di locazione commerciale, approvato da un autorità competente per okenere la licenza ad operare. ContraKo di locazione e licenza richiedono il rinnovo ogni anno Civil Law Code, Legge n.5 del

5 StruKure in mainland: Branch e/o Representa8ve Office Considera8 parte integrante della società madre non presentando le carakeris8che di una dis8nta en8ta giuridica Ragione ed OggeKo sociale coinciden8 con la casa madre Nessun capitale sociale richiesto Branch puo okenere licenza commerciale su approvazione del Ministero dell Economia Ufficio di Rappresentanza è forma snella dal punto di vista amministra8vo ma può svolgere l abvità limitata al marke8ng e relazioni pubbliche. Prevista la nomina di un Na8onal Service Agent / Agente locale per entrambi 5

6 Società in zona franca: carakeris8che Zona Franca è un area geografica circoscrika des8nata alla promozione del commercio e servizi, all esportazione ed all apertura dell economia nazionale Ogni zona franca è ges8ta da un autorità ad hoc preposta alla registrazione della società ed al rilascio della licenza, vis8 di residenza, servizi, contrab di locazione le cui regolamentazioni possono differire tra una zona e l altra Vi sono zone franche che permekono molteplici abvità ed altre specializzate in alcuni sekori (commodi8es, media, Hi- Tech) 6

7 Società in zona franca: peculiarità 100% di capitale e controllo stranieri Possibilità di riesportare liberamente capitali personali e societari Nessuna restrizione valutaria Assenza di dazi doganali in ingresso e uscita Documentazione amministra8va e legale da presentare in lingua inglese Necessità di un agente commerciale locale / distributore locale per poter svolgere business in mainland o fakurazione direka ad en8ta giuridiche in possesso di licenza locale 7

8 Società in zona franca: 8pologie Free Zone Establishment (FZE): società a responsabilità limitata con socio unico, persona fisica o giuridica, con capitale sociale minimo variabile Free Zone Company (FZCO): società a responsabilità limitata con un minimo di due soci, persone fisiche o giuridiche, con capitale sociale minimo variabile Branch: iden8tà legale indis8nta da quella della casa madre, può svolgere soltanto le stesse abvità; non necessita della nomina di un Na8onal Service Agent 8

9 ASPETTI FISCALI: Norma8va EAU - 1/2 Divergenza tra la legislazione tributaria e la prassi opera8va. Norma8ve esisten8 per gli Emira8 di Dubai (Income Tax Decree 1969), Abu Dhabi (Income Tax Decree 1965) e Sharjah (Income Tax Decree 1968), ma disapplicate Tassazione prevista per le società che operano nei sekori petrolifero / petrolchimico e nel sekore bancario 9

10 ASPETTI FISCALI: Norma8va EAU - 2/2 Assenza di: 1. Imposta sul reddito delle persone fisiche 2. Imposta sul reddito delle persone giuridiche 3. Imposta generalizzata sul valore aggiunto Forme di tassazione applicate: 1. Municipality Fee sui canoni di locazione commerciale e residenziale (5%) 2. Imposta di registro (4% prezzo di trasferimento) 3. Dazi doganali, ecceko zone franche (in media 5%) 4. Ospitalità e ristorazione (10% applicato sul prezzo del servizio) 10

11 ASPETTI FISCALI: 1/2 Norma8va EAU- Italia - L Italia ha s8pulato con gli EAU un trakato contro doppia imposizione firmato ad Abu Dhabi e ra8ficato nel 1997 conforme al modello OCSE TuKavia l Italia inserisce gli Emira8 Arabi Uni8 nelle tre black lists riguardan8 la norma8va an8elusiva sul trakamento delle persone fisiche (D.M. 4 maggio 1999), sulle Controlled Foreign Companies (D.M. 23 gennaio 2002), e sulla deducibilità dei cos8 derivan8 da operazioni intercorse con paesi a fiscalità privilegiata (D.M. 23 gennaio 2002) 11

12 ASPETTI FISCALI: Norma8va EAU- Italia - 2/2 Un decreto siglato in Aprile 2015 modifica la black list sulla indeducibilità dei cos8 dando akuazione alle disposizioni contenute nella legge di stabilità La legge (ar8colo 1, comma 678) ha previsto come unico criterio rilevante ai fini della black list sull indeducibilità dei cos8 la mancanza di un adeguato scambio di informazioni con l Italia. È stato invece eliminato il criterio rela8vo al livello adeguato di tassazione. 12

13 ASPETTI FISCALI: Norma8va Italiana 1/2 Controlled Foreign Company (art TUIR) Se il soggeko partecipato è residente in un paese a fiscalità privilegiata tassazione per trasparenza in capo al soggeko residente in Italia (controllo e collegamento non inferiore al 20%) Disapplicazione solo tramite interpello preven8vo se si dimostri che la CFC svolge una effebva abvità commerciale nello stato o territorio di insediamento o se dalle partecipazioni non consegue l effeko di localizzare I reddi8 in sta8 o territori a regime fiscale privilegiato 13

14 ASPETTI FISCALI: Norma8va Italiana 2/2 Dividendi provenien8 da sta8 o territori black list Sono tassa8 integralmente in capo al percekore italiano. Società di capitali: imponibile pari al 5% del dividendo Società di persone: imponibile pari al 49,72% del dividendo Persone fisiche non qualificate: ritenuta a 8tolo di imposta del 20% sul totale dividendo Persone fisiche qualificate: imponibile pari al 49,72% del dividendo 14

INDICE PREMESSA... 9. 1. I DIVIDENDI DISTRIBUITI DA SOCIETÀ ED ENTI COMMERCIALI RESIDENTI... 11 di Francesco Facchini e Federico Salvadori

INDICE PREMESSA... 9. 1. I DIVIDENDI DISTRIBUITI DA SOCIETÀ ED ENTI COMMERCIALI RESIDENTI... 11 di Francesco Facchini e Federico Salvadori INDICE PREMESSA... 9 1. I DIVIDENDI DISTRIBUITI DA SOCIETÀ ED ENTI COMMERCIALI RESIDENTI... 11 di Francesco Facchini e Federico Salvadori 1. Premessa: le riforme che hanno interessato la disciplina dei

Dettagli

Quadro legislativo, normativa societaria e free zones

Quadro legislativo, normativa societaria e free zones Quadro legislativo, normativa societaria e free zones SEZIONE I. Normativa Societaria Le forme societarie riconosciute negli EAU Le filiali e gli uffici di rappresentanza Le licenze necessarie SEZIONE

Dettagli

Circolare monotematica LUGLIO 2015

Circolare monotematica LUGLIO 2015 Circolare monotematica LUGLIO 2015 1 OPERARE ALL ESTERO Novità in corso di introduzione per effetto del Decreto legislativo, ancora in esame, in attuazione della Legge delega 11 Marzo 2014, n.23 1. NOVITA

Dettagli

S T U D I O L E G A L E M I S U R A C A - A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i L a w F i r m i n I t a l y

S T U D I O L E G A L E M I S U R A C A - A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i L a w F i r m i n I t a l y EMIRATI ARABI UNITI NORMATIVA PER GLI INVESTIMENTI NEGLI EMIRATI ARABI UNITI di Avv. Francesco Misuraca Normativa sugli investimenti esteri e relativi incentivi Due leggi riguardano l ingresso nel paese

Dettagli

Alfa S.p.a. Delta s.r.l Edito da Dott. Giuseppe Carchivi

Alfa S.p.a. Delta s.r.l Edito da Dott. Giuseppe Carchivi Alfa S.p.a. Delta s.r.l Edito da Dott. Giuseppe Carchivi 1 Trading attraverso società sita in paese Black List: aspetti generali. 2 Costituzione di trading co.: profili teorici Commerciali e di marketing;

Dettagli

CONTROLLED FOREIGN COMPANIES: tra vecchie e nuove ipotesi (Articolo 167, c. 8-bis e 8-ter, D.P.R. n. 917/1986)

CONTROLLED FOREIGN COMPANIES: tra vecchie e nuove ipotesi (Articolo 167, c. 8-bis e 8-ter, D.P.R. n. 917/1986) CONTROLLED FOREIGN COMPANIES: tra vecchie e nuove ipotesi (Articolo 167, c. 8-bis e 8-ter, D.P.R. n. 917/1986) (Roberto M. Cagnazzo) CAMERA AVVOCATI TRIBUTARISTI DI TORINO Torino, 10 Ottobre 2012 DISCIPLINA

Dettagli

REGIME DELLE OPERAZIONI CON SOGGETTI LOCALIZZATI IN PAESI BLACK LIST

REGIME DELLE OPERAZIONI CON SOGGETTI LOCALIZZATI IN PAESI BLACK LIST REGIME DELLE OPERAZIONI CON SOGGETTI LOCALIZZATI IN PAESI BLACK LIST Indice L indeducibilità dei componenti negativi da operazioni intercorse con soggetti localizzati in paesi black list Le prove esimenti

Dettagli

Camera di Commercio di Genova Ufficio E-Commerce e Commercio Estero Sportello per l internazionalizzazione

Camera di Commercio di Genova Ufficio E-Commerce e Commercio Estero Sportello per l internazionalizzazione Camera di Commercio di Genova Ufficio E-Commerce e Commercio Estero Sportello per l internazionalizzazione ***************************INFORMAZIONI GENERALI SUPERFICIE 83.600Kmq POPOLAZIONE 4.104.695 (censimento

Dettagli

Paradisi fiscali o paradisi legali? Dalla crisi finanziaria alla crisi degli ordinamenti non collaborativi ABI Eventi

Paradisi fiscali o paradisi legali? Dalla crisi finanziaria alla crisi degli ordinamenti non collaborativi ABI Eventi Paradisi fiscali o paradisi legali? Dalla crisi finanziaria alla crisi degli ordinamenti non collaborativi ABI Eventi Contrasto alla delocalizzazione dei redditi Giusta repressione o fobia anti-elusiva?

Dettagli

Operare con l estero: opportunità di business negli Emirati Arabi Uniti. Torino, 14 ottobre 2005 Centro Congressi Torino Incontra Sala Giolitti

Operare con l estero: opportunità di business negli Emirati Arabi Uniti. Torino, 14 ottobre 2005 Centro Congressi Torino Incontra Sala Giolitti Operare con l estero: opportunità di business negli Emirati Arabi Uniti Torino, 14 ottobre 2005 Centro Congressi Torino Incontra Sala Giolitti Opportunita di Business negli Emirati Arabi Uniti Visione

Dettagli

RISOLUZIONE N. 170/E. OGGETTO: Istanza di Interpello - ART.11, legge 27 luglio 2000, n. 212. X S.P.A.

RISOLUZIONE N. 170/E. OGGETTO: Istanza di Interpello - ART.11, legge 27 luglio 2000, n. 212. X S.P.A. RISOLUZIONE N. 170/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 12 dicembre 2005 OGGETTO: Istanza di Interpello - ART.11, legge 27 luglio 2000, n. 212. X S.P.A. Con l interpello specificato in oggetto,

Dettagli

INDICE - SOMMARIO. Prefazione... pag. XIX Introduzione...» XXI CAPITOLO I IL CONTESTO NORMATIVO TRIBUTARIO DI RIFERIMENTO CAPITOLO II

INDICE - SOMMARIO. Prefazione... pag. XIX Introduzione...» XXI CAPITOLO I IL CONTESTO NORMATIVO TRIBUTARIO DI RIFERIMENTO CAPITOLO II Prefazione... pag. XIX Introduzione...» XXI CAPITOLO I IL CONTESTO NORMATIVO TRIBUTARIO DI RIFERIMENTO 1. Il diritto tributario e le entrate dello Stato... pag. 1 2. Le fonti del diritto...» 6 3. Le fonti

Dettagli

Istituto nazionale per il Commercio Estero AFFARI E COMMERCIO CON GLI EMIRATI ARABI UNITI

Istituto nazionale per il Commercio Estero AFFARI E COMMERCIO CON GLI EMIRATI ARABI UNITI Istituto nazionale per il Commercio Estero AFFARI E COMMERCIO CON GLI EMIRATI ARABI UNITI I. COSTITUIRE UN IMPRESA NEGLI EMIRATI ARABI UNITI. Prima del 1984, ogni Emirato, Dubai, Abu Dhabi, Sharjah, Ajman,

Dettagli

SOMMARIO. a fiscalità privilegiata... 25. Schema n. 10 - Remunerazioni corrisposte da società non residenti in Paesi

SOMMARIO. a fiscalità privilegiata... 25. Schema n. 10 - Remunerazioni corrisposte da società non residenti in Paesi Sezione prima IN SINTESI Capitolo I - Gli utili da partecipazione e i proventi equiparati Normativa civilistica... 3 Normativa fiscale... 7 Prassi amministrativa... 12 Schema n. 1 - Il regime dei dividendi:

Dettagli

EMIRATI ARABI UNITI. Stefano Cruciani (matr. 40215) Michele Monachesi (matr. 38586) Alessandro Tommasi (matr. 40117)

EMIRATI ARABI UNITI. Stefano Cruciani (matr. 40215) Michele Monachesi (matr. 38586) Alessandro Tommasi (matr. 40117) EMIRATI ARABI UNITI Stefano Cruciani (matr. 40215) Michele Monachesi (matr. 38586) Alessandro Tommasi (matr. 40117) 1 LA NAZIONE Superficie: 83.600 kmq Popolazione: 6 milioni (stima 2009, 19% locali, 50%

Dettagli

Diritto tributario italiano Il trattamento fiscale dei soci residenti in Italia dopo il trasferimento di sede della società

Diritto tributario italiano Il trattamento fiscale dei soci residenti in Italia dopo il trasferimento di sede della società Diritto tributario italiano Il trattamento fiscale dei soci residenti in Italia dopo il trasferimento di sede della società 7 Siegfried Mayr Dottore Commercialista in Milano Docente alla Scuola Superiore

Dettagli

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Ivrea, Pinerolo, Torino

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Ivrea, Pinerolo, Torino Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Ivrea, Pinerolo, Torino Indeducibilità dei costi Black List articolo 110, commi da 10 a 12-bis, del D.P.R. 917/1986 non deducibilità e l obbligo

Dettagli

15 MASTER TRIBUTARIO PROGRAMMA AULA FISCALITA INTERNAZIONALE

15 MASTER TRIBUTARIO PROGRAMMA AULA FISCALITA INTERNAZIONALE 15 MASTER TRIBUTARIO PROGRAMMA AULA FISCALITA INTERNAZIONALE DATA ARGOMENTO RIFERIMENTI NORMATIVI DOCENTI 20/04 Le fonti del diritto tributario internazionale e le convenzioni contro le doppie imposizioni

Dettagli

Gli Investimenti italiani in Ucraina.

Gli Investimenti italiani in Ucraina. Gli Investimenti italiani in Ucraina. L'Ucraina ha adottato da anni una specifica e ampia regolamentazione sugli investimenti esteri (L. U. 16/07/1999-997-XIV). Le forme di investimento ammesse comprendono:

Dettagli

Andaf: Libro bianco sulla semplificazione. Il contributo del Comitato tecnico fiscale

Andaf: Libro bianco sulla semplificazione. Il contributo del Comitato tecnico fiscale 479 APPROFONDIMENTO Andaf: Libro bianco sulla semplificazione. Il contributo del Comitato tecnico fiscale a cura di Salvatore Mattia (*) Il tema, urgente, della semplificazione delle norme è stato più

Dettagli

Aspetti fiscali e commerciali in Cina

Aspetti fiscali e commerciali in Cina Aspetti fiscali e commerciali in Cina Lorenzo Riccardi Dottore Commercialista Studio di Consulenza RSA Seminario di Orientamento per le aziende italiane Pechino, 19 Marzo 2015 Lorenzo Riccardi LR@RSA-TAX.COM

Dettagli

TASSAZIONE DEI DIVIDENDI PER LE PERSONE FISICHE

TASSAZIONE DEI DIVIDENDI PER LE PERSONE FISICHE Studio Fabrizio Mariani Viale Brigata Bisagno 12/1 16129 Genova Tel. e. fax. 010.59.58.294 f.mariani@studio-mariani.it Circolare n. 14/2015 del 7 maggio 2015 TASSAZIONE DEI DIVIDENDI PER LE PERSONE FISICHE

Dettagli

CFC e costi da Paesi black-list informazioni da richiedere al cliente ed adempimenti in Unico 2014

CFC e costi da Paesi black-list informazioni da richiedere al cliente ed adempimenti in Unico 2014 CFC e costi da Paesi black-list informazioni da richiedere al cliente ed adempimenti in Unico 2014 Torino, 27.05.14 Gruppo di lavoro Rapporti internazionali Dott. Alessandro TERZUOLO Costi da Paesi black-list

Dettagli

Agenda. > Focus Paese. > Le zone economiche speciali. > Il ruolo dell Ufficio di Rappresentanza

Agenda. > Focus Paese. > Le zone economiche speciali. > Il ruolo dell Ufficio di Rappresentanza 1 Agenda > Focus Paese > Le zone economiche speciali > Il ruolo dell Ufficio di Rappresentanza 2 Perché investire in India? Crescita economica > 7,4% nell anno fiscale 09-10; 6,7% nel 08-09; previsioni

Dettagli

RISOLUZIONE N. 128. Roma, 26 maggio 2009. Direzione Centrale Normativa e Contenzioso

RISOLUZIONE N. 128. Roma, 26 maggio 2009. Direzione Centrale Normativa e Contenzioso RISOLUZIONE N. 128 Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 26 maggio 2009 OGGETTO: Interpello CFC - Chiarimenti in merito all effettivo esercizio di un attività commerciale nel paese black list,

Dettagli

INDICE. Presentazione della Prima edizione... Pag. Presentazione della Seconda edizione...» VII INTRODUZIONE

INDICE. Presentazione della Prima edizione... Pag. Presentazione della Seconda edizione...» VII INTRODUZIONE INDICE Presentazione della Prima edizione... Pag. V Presentazione della Seconda edizione...» VII INTRODUZIONE 1. L evoluzione del diritto tributario internazionale... Pag. XXI 2. La resistenza alle limitazioni

Dettagli

LA SVIZZERA SULLE BLACK LIST ITALIANE

LA SVIZZERA SULLE BLACK LIST ITALIANE LA SVIZZERA SULLE BLACK LIST ITALIANE Di seguito illustreremo le normative italiane che, riferendosi alle cosiddette blacklists hanno conseguenze importanti, in termini di oneri burocratici e perdita di

Dettagli

Milano, 5 agosto 2015. a cura di Dott. Alessandro Gulisano Avv. Aura Moraglia Dott. Gianpiero Notarangelo IN QUESTO NUMERO

Milano, 5 agosto 2015. a cura di Dott. Alessandro Gulisano Avv. Aura Moraglia Dott. Gianpiero Notarangelo IN QUESTO NUMERO Milano, 5 agosto 2015 a cura di Dott. Alessandro Gulisano Avv. Aura Moraglia Dott. Gianpiero Notarangelo IN QUESTO NUMERO NOTA ILLUSTRATIVA SULLE MODIFICHE CHE VERRANNO INTRODOTTE DAL DECRETO LEGISLATIVO

Dettagli

LA FISCALITA INTERNAZIONALE

LA FISCALITA INTERNAZIONALE LA FISCALITA INTERNAZIONALE Il contesto economico attuale richiede che molti tra coloro che intraprendono una iniziativa economica debbano sapersirelazionare con Paesi diversi aventi contesti e mercati

Dettagli

Articoli di approfondimento e altre pubblicazioni a firma di Gianluca Cristofori

Articoli di approfondimento e altre pubblicazioni a firma di Gianluca Cristofori Articoli di approfondimento e altre pubblicazioni a firma di Gianluca Cristofori Scissione di patrimoni netti contabili negativi: profili civilistici, contabili e fiscali in Rivista delle Operazioni Straordinarie

Dettagli

Argomenti trattati. 1. Amnistie fiscali Europee, il caso Italia, Francia ed Inghilterra. 2. Il mondo delle Free Zone, UAE, Libia e Tunisia

Argomenti trattati. 1. Amnistie fiscali Europee, il caso Italia, Francia ed Inghilterra. 2. Il mondo delle Free Zone, UAE, Libia e Tunisia RASSEGNA STAMPA SU ARGOMENTII FIISCALII E NORMATIIVII DII ATTUALIITÀ NEL CAMPO DEL WEALTH MANAGEMENT Argomenti trattati 1. Amnistie fiscali Europee, il caso Italia, Francia ed Inghilterra 2. Il mondo delle

Dettagli

La Nuova Disciplina delle Controlled Foreign Companies (CFC)

La Nuova Disciplina delle Controlled Foreign Companies (CFC) La Nuova Disciplina delle Controlled Foreign Companies (CFC) a cura di Diego Cigna Direzione Regionale Emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Fiscalità delle Imprese e Finanziaria Bologna

Dettagli

particolarmente indicata per le PMI Italiane che si pongono l obbiettivo di sviluppare la propria

particolarmente indicata per le PMI Italiane che si pongono l obbiettivo di sviluppare la propria La diffusione internazionale in una delle tante Free Zone degli Emirati Arabi, risulta particolarmente indicata per le PMI Italiane che si pongono l obbiettivo di sviluppare la propria presenza nei mercati

Dettagli

La Tassazione dei Dividendi percepiti nel 2014

La Tassazione dei Dividendi percepiti nel 2014 La Tassazione dei Dividendi percepiti nel 2014 Come noto gli artt. 3 e 4 del D.L. n. 66/2014 hanno modificato la tassazione dei redditi di natura finanziaria innalzandone l aliquota dal 20% al 26%, fatta

Dettagli

Le trading e le royalty companies.

Le trading e le royalty companies. Le trading e le royalty companies. Studio Legale Tributario e di Consulenza Economico Aziendale Paparella - Sed P.za Mincio, 2 00198 Roma Tel. 068555816-828 - Fax 068555828 Avv. Nunzio Dario Latrofa Milano,

Dettagli

EAU 2015 PRESENTAZIONE PAESE MARHABAN! Fonte: Italian Industry & Commerce Office in the UAE

EAU 2015 PRESENTAZIONE PAESE MARHABAN! Fonte: Italian Industry & Commerce Office in the UAE EAU 2015 PRESENTAZIONE PAESE MARHABAN! Fonte: Italian Industry & Commerce Office in the UAE PANORAMICA GENERALE SUGLI EAU EMIRATI ARABI UNITI I SETTE EMIRATI Image source: http://polyglotlegend.blogspot.it/2015/07/united-arab-emirates-cool-facts-52.html

Dettagli

A cura dello Studio F. Ghiglione e A. Ghio IMPOSTE DIRETTE

A cura dello Studio F. Ghiglione e A. Ghio IMPOSTE DIRETTE Milano, 5 aprile 2013 Informazioni tributarie 1.4/04/2013 A cura dello Studio F. Ghiglione e A. Ghio IMPOSTE DIRETTE 1. PEX REGIME DI PARTECIPATION EXEMPTION. NUOVI CHIARIMENTI. (CIRCOLARE N. 7/E DELL

Dettagli

Dubai ed Emirati Arabi: informazioni preliminari

Dubai ed Emirati Arabi: informazioni preliminari Dubai ed Emirati Arabi: informazioni preliminari I paesi del Golfo Persico, in particolare Dubai e gli Emirati Arabi, il Qatar e l'arabia Saudita, rappresentano una delle aree geografiche attualmente a

Dettagli

Gli aspetti fiscali e societari nelle varie strategie di internazionalizzazione sul mercato turco

Gli aspetti fiscali e societari nelle varie strategie di internazionalizzazione sul mercato turco di internazionalizzazione sul mercato turco International Accounting and Tax Consultancy FORUM UNICREDIT INTERNATIONAL TURCHIA 20 Giugno 2014 Palazzo Ciacchi Via Cattaneo, 34 PESARO Giacomo Luccisano g.luccisano@diacron.eu

Dettagli

CORSO DI FISCALITA INTERNAZIONALE 2^ semestre 2015

CORSO DI FISCALITA INTERNAZIONALE 2^ semestre 2015 CORSO DI FISCALITA INTERNAZIONALE 2^ semestre 2015 Relatore: Dott. Luciano Sorgato Il corso prevede un ciclo di otto incontri della durata di tre ore e mezza ciascuno dalle ore 09,30 alle ore 13,00 presso

Dettagli

DENUNCIA FISCALITA DIRETTA denuncia 2007/4329

DENUNCIA FISCALITA DIRETTA denuncia 2007/4329 ASSOCIAZIONE ITALIANA DOTTORI COMMERCIALISTI (A.D.C.) Milano.. DENUNCIA FISCALITA DIRETTA denuncia 2007/4329 registrata con il numero di riferimento SG/CDC/2007/4436 aggiornamento sulla prassi e legislazione

Dettagli

OGGETTO: Richiesta di disapplicazione della disciplina prevista dell articolo 167 del TUIR per una società localizzata in Svizzera.

OGGETTO: Richiesta di disapplicazione della disciplina prevista dell articolo 167 del TUIR per una società localizzata in Svizzera. RISOLUZIONE N. 427/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 10 novembre 2008 OGGETTO: Richiesta di disapplicazione della disciplina prevista dell articolo 167 del TUIR per una società localizzata

Dettagli

CIRCOLARE N. 26/E. Oggetto: Circolari IRES/2. Il nuovo regime di tassazione dei dividendi. Decreto Legislativo 12 dicembre 2003, n. 344.

CIRCOLARE N. 26/E. Oggetto: Circolari IRES/2. Il nuovo regime di tassazione dei dividendi. Decreto Legislativo 12 dicembre 2003, n. 344. CIRCOLARE N. 26/E Roma, 16 giugno 2004 Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Oggetto: Circolari IRES/2. Il nuovo regime di tassazione dei dividendi. Decreto Legislativo 12 dicembre 2003, n. 344. INDICE

Dettagli

IL TRASFERIMENTO DI QUOTE DI SRL Aspetti di fiscalità diretta

IL TRASFERIMENTO DI QUOTE DI SRL Aspetti di fiscalità diretta IL TRASFERIMENTO DI QUOTE DI SRL Aspetti di fiscalità diretta Dott. Pasquale SAGGESE LA CESSIONE DI NON DETENUTE NELL ESERCIZIO DI IMPRESA QUALIFICATE E FATTISPECIE ASSIMILATE Partecipazioni che rappresentano

Dettagli

OGGETTO: Ulteriori chiarimenti in materia di Controlled Foreign Companies (CFC) Risposte a quesiti

OGGETTO: Ulteriori chiarimenti in materia di Controlled Foreign Companies (CFC) Risposte a quesiti CIRCOLARE N. 23/E Direzione Centrale Normativa Settore Fiscalità Internazionale e Agevolazioni Ufficio Fiscalità Internazionale Imposte Dirette Roma, 26 maggio 2011 Alle Direzioni Regionali e Provinciali

Dettagli

I REDDITI DI CAPITALE. Prof. Mario Miscali - Diritto Tributario - 2012 1

I REDDITI DI CAPITALE. Prof. Mario Miscali - Diritto Tributario - 2012 1 I REDDITI DI CAPITALE Prof. Mario Miscali - Diritto Tributario - 2012 1 REDDITI DI CAPITALE Fondamento normativo - artt. 44-48 TUIR - artt. 26-27-ter D.P.R. n. 600/73 Prof. Mario Miscali - Diritto Tributario

Dettagli

PROBLEMI ATTUALI E RISCHI PENALI DELLA PIANIFICAZIONE FISCALE INTERNAZIONALE.

PROBLEMI ATTUALI E RISCHI PENALI DELLA PIANIFICAZIONE FISCALE INTERNAZIONALE. Seminario di formazione REATI TRIBUTARI:PROBLEMI ATTUALI E RISCHI PENALI DELLA PIANIFICAZIONE FISCALE INTERNAZIONALE Milano, 3 marzo 2008 Relazione PROBLEMI ATTUALI E RISCHI PENALI DELLA PIANIFICAZIONE

Dettagli

LA SCELTA DELLA FORMA DELL INVESTIMENTO

LA SCELTA DELLA FORMA DELL INVESTIMENTO LA SCELTA DELLA FORMA DELL INVESTIMENTO Le forme di investimento in Cina La normativa cinese sugli investimenti stranieri consente agli investitori stranieri di realizzare diversi tipi di societa. Una

Dettagli

Agenda. > Tutela dei diritti di proprietà individuale. > Joint Venture/WOFE. > Comprare e vendere in Cina

Agenda. > Tutela dei diritti di proprietà individuale. > Joint Venture/WOFE. > Comprare e vendere in Cina 1 Agenda > Tutela dei diritti di proprietà individuale > Joint Venture/WOFE > Comprare e vendere in Cina > Servizi offerti dall Ufficio di Rappresentanza 2 3 Tutela dei diritti di proprietà individuale

Dettagli

DOING BUSINESS IN DUBAI

DOING BUSINESS IN DUBAI DOING BUSINE IN DUBAI GUIDA PER L IMPRENDITORE ITALIANO a cura di Studio Martelli & Partners 2 INDICE Perché investire a Dubai 5 Who s who 7 Usi e costumi 9 L importanza del linguaggio 9 I cinque pilastri

Dettagli

Studio Colella Associato

Studio Colella Associato Dott. Luigi Dottore Commercialista Dott.ssa Alessandra Lecchi Ragioniere Commercialista Dott. Giovanni Dottore Commercialista Dott. Gaetano Scordo Dottore Commercialista CONSULENZA TRIBUTARIA E SOCIETARIA

Dettagli

PRESENTAZIONE Il libro sulla disciplina delle partecipazioni societarie esce in edizione aggiornata alla luce delle novità normative e dei chiarimenti di prassi nel frattempo intervenuti. Così come nella

Dettagli

Fare Affari in Russia

Fare Affari in Russia Federazione Russa Fare Affari in Russia Lavorare in Russia Agenzia ICE Mosca Settembre 2014 6 LAVORARE IN RUSSIA 6.1 Persone giuridiche nella Federazione Russa La normativa Russa offre alle aziende estere

Dettagli

Il REGIME FISCALE DEGLI STATI UNITI

Il REGIME FISCALE DEGLI STATI UNITI Il REGIME FISCALE DEGLI STATI UNITI Introduzione L imposta sul reddito delle persone fisiche Residenza Fiscale Aliquote 2004 L imposta sul reddito delle persone giuridiche (corporate tax) Aliquote 2004

Dettagli

RISOLUZIONE N. 326/E

RISOLUZIONE N. 326/E RISOLUZIONE N. 326/E Roma, 30 luglio 2008 Direzione Centrale Normativa e Contenzioso OGGETTO: Interpello n. - Art. 11, legge 27/7/2000, n. 212 Istante: ALFA Testo unico delle imposte sui redditi (TUIR),

Dettagli

1 Redditi di capitale 3 1.1 Aspetti definitori 4 1.2 Redditi di capitale 5 1.3 Determinazione dei redditi di capitale 6

1 Redditi di capitale 3 1.1 Aspetti definitori 4 1.2 Redditi di capitale 5 1.3 Determinazione dei redditi di capitale 6 Indice Introduzione XV Parte prima PRINCIPI GENERALI 1 Redditi di capitale 3 1.1 Aspetti definitori 4 1.2 Redditi di capitale 5 1.3 Determinazione dei redditi di capitale 6 2 Redditi diversi di natura

Dettagli

Il regime fiscale delle SIIQ: imposte di ingresso, redditi prodotti e utili distribuiti

Il regime fiscale delle SIIQ: imposte di ingresso, redditi prodotti e utili distribuiti Il regime fiscale delle SIIQ: imposte di ingresso, redditi prodotti e utili distribuiti Prof. Tommaso Di Tanno (Di Tanno & Associati) SIIQ, SICAF E FONDI IMMOBILIARI Evoluzione degli strumenti di investimento

Dettagli

EMIRATI ARABI UNITI BIG INVESTMENT LLC

EMIRATI ARABI UNITI BIG INVESTMENT LLC PROCEDURA PER L INSEDIAMENTO NEGLI EMIRATI ARABI UNITI CON LA SPONSORIZZAZIONE DI BIG INVESTMENT LLC 1 INTRODUZIONE Il presente documento ha lo scopo di introdurre e descrivere la procedura di insediamento

Dettagli

S T U D I O L E G A L E M I S U R A C A - A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i L a w F i r m i n I t a l y

S T U D I O L E G A L E M I S U R A C A - A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i L a w F i r m i n I t a l y SINGAPORE NORMATIVA FISCALE A SINGAPORE di Avv. Francesco Misuraca Tassazione delle società a Singapore Le società registrate a Singapore (Private Limited Companies, Sole Proprietorships e Partnerships)

Dettagli

SOMMARIO Parte I IL SISTEMA DELLE IMPOSTE SUI REDDITI

SOMMARIO Parte I IL SISTEMA DELLE IMPOSTE SUI REDDITI SOMMARIO Parte I IL SISTEMA DELLE IMPOSTE SUI REDDITI Capitolo I L EVOLUZIONE DEL SISTEMA DI TASSAZIONE DEI REDDITI DI NATURA FINANZIARIA NELL ORDINAMENTO GIURIDICO ITALIANO 1. Premessa... 3 2. I redditi

Dettagli

Rapporti economici e commerciali con paesi black list novità ed approfondimenti

Rapporti economici e commerciali con paesi black list novità ed approfondimenti Marco Bargagli (Dottore in economia e giurisprudenza, esperto di fiscalità internazionale) Rapporti economici e commerciali con paesi black list novità ed approfondimenti 1 Normativa di riferimento L art.

Dettagli

Torino, 27 Giugno 2013 Centro Congressi Lingotto A cura di Stefano Garelli

Torino, 27 Giugno 2013 Centro Congressi Lingotto A cura di Stefano Garelli Fare business in Nord America: focus Georgia e Michigan Supporto consulenziale CEIP - Regole fiscali tra Usa e Italia Torino, 27 Giugno 2013 Centro Congressi Lingotto A cura di Stefano Garelli 1 CASISTICA

Dettagli

LA SOCIETA A TOTALE CAPITALE STRANIERO (WFOE)

LA SOCIETA A TOTALE CAPITALE STRANIERO (WFOE) LA SOCIETA A TOTALE CAPITALE STRANIERO (WFOE) Informazioni generali sulla WFOE Gli investimenti diretti esteri in Cina dal punto di vista della proprieta del capitale possono essere effettuati in collaborazione

Dettagli

SOMMARIO. Capitolo I L AZIONE DELLA COMUNITÀ INTERNAZIONALE

SOMMARIO. Capitolo I L AZIONE DELLA COMUNITÀ INTERNAZIONALE Sommario SOMMARIO Capitolo I L AZIONE DELLA COMUNITÀ INTERNAZIONALE 1. Premessa... 3 2. Alcuni cenni storici: i criteri di individuazione dei tax havens e degli harmful preferential tax regimes... 4 2.1.

Dettagli

La certificazione dei dividendi corrisposti nel 2013

La certificazione dei dividendi corrisposti nel 2013 ACERBI & ASSOCIATI CONSULENZA TRIBUTARIA, AZIENDALE, SOCIETARIA E LEGALE NAZIONALE E INTERNAZIONALE CIRCOLARE N. 6 14 GENNAIO 2014 La certificazione dei dividendi corrisposti nel 2013 Copyright 2014 Acerbi

Dettagli

MESCO Il ponte che collega Roma a Dubai

MESCO Il ponte che collega Roma a Dubai MESCO Middle East Service and Consulting Excellence... Simply Dubai! Il ponte che collega Roma a Dubai www.mescodubai.com mescodubai@mescodubai.com CHI SIAMO Dalla pluriennale esperienza in campo internazionale

Dettagli

AMMORTAMENTI (COMPRESI ONERI PLURIENNALI) LEASING INTERESSI PASSIVI

AMMORTAMENTI (COMPRESI ONERI PLURIENNALI) LEASING INTERESSI PASSIVI AMMORTAMENTI (COMPRESI ONERI PLURIENNALI) LEASING INTERESSI PASSIVI 1 L AMMORTAMENTO (NOZIONE GIURIDICA) il costo delle immobilizzazioni, materiali ed immateriali, la cui utilizzazione è limitata nel tempo

Dettagli

Tassazione delle plusvalenze finanziarie e valutarie (a cura del Dott. Alessio Pistone)

Tassazione delle plusvalenze finanziarie e valutarie (a cura del Dott. Alessio Pistone) Tassazione delle plusvalenze finanziarie e valutarie (a cura del Dott. Alessio Pistone) Nel Quadro RT del modello Unico PF 2015 devono essere dichiarate le plusvalenze e le minusvalenze di natura finanziaria,

Dettagli

OGGETTO: Ulteriori chiarimenti in materia di Controlled Foreign Companies (CFC) Risposte a quesiti

OGGETTO: Ulteriori chiarimenti in materia di Controlled Foreign Companies (CFC) Risposte a quesiti CIRCOLARE N. 23/E Direzione Centrale Normativa Roma, 26 maggio 2011 OGGETTO: Ulteriori chiarimenti in materia di Controlled Foreign Companies (CFC) Risposte a quesiti Agenzia delle Entrate Direzione Centrale

Dettagli

Summary 2014 - Grecia

Summary 2014 - Grecia Summary 2014 - Grecia Informazioni generali: Valuta - Euro ( EUR) Mobilità dei capitali - Non ci sono restrizioni sulla mobilità dei capitali, ma le esportazioni di valuta estera devono essere effettuate

Dettagli

INDICE CAPITOLO I QUALIFICAZIONE DEI REDDITI D IMPRESA PRODOTTI ALL ESTERO

INDICE CAPITOLO I QUALIFICAZIONE DEI REDDITI D IMPRESA PRODOTTI ALL ESTERO INDICE CAPITOLO I QUALIFICAZIONE DEI REDDITI D IMPRESA PRODOTTI ALL ESTERO INTRODUZIONE La qualificazione dei redditi prodotti all estero nell ordinamento fiscale italiano 1. La tassazione dei redditi

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio Ai gentili clienti Loro sedi Il nuovo regime forfettario previsto dalla legge di stabilità per il 2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che con la

Dettagli

IL SISTEMA FISCALE INGLESE

IL SISTEMA FISCALE INGLESE IL SISTEMA FISCALE INGLESE Due sono i livelli di imposizione di cui uno gestito dall'hmrc e l'altro direttamente dagli enti locali La stru(ura fiscale si presenta con un peso rela1vamente elevato di imposte

Dettagli

PROGRAMMA DIDATTICO 1 CORSO 14 FEBBRAIO 2014. education

PROGRAMMA DIDATTICO 1 CORSO 14 FEBBRAIO 2014. education PROGRAMMA DIDATTICO 1 CORSO 14 FEBBRAIO 2014 education FISCALITÀ D IMPRESA Il Corso intende offrire alcuni spunti di riflessione e aggiornamenti sugli aspetti teorici, normativi e operativi inerenti la

Dettagli

CFC e controllate svizzere: brevi note critiche sulla svolta dell Amministrazione

CFC e controllate svizzere: brevi note critiche sulla svolta dell Amministrazione CFC e controllate svizzere: brevi note critiche sulla svolta dell Amministrazione di Massimo Gabelli (*) La risoluzione dell Agenzia delle Entrate 10 novembre 2008, n. 427/E ha negato la disapplicazione

Dettagli

GUIDA PAESE: EMIRATI ARABI UNITI

GUIDA PAESE: EMIRATI ARABI UNITI GUIDA PAESE: EMIRATI ARABI UNITI INDICE 1. QUADRO ECONOMICO POLITICO GENERALE... - 4-1.1 INTRODUZIONE... - 4-1.2 CENNI SULLA FORMA DI GOVERNO... - 4-1.3 QUADRO ECONOMICO... - 5-1.4 PERCHÈ INVESTIRE NEGLI

Dettagli

TASSAZIONE DEI DIVIDENDI DAL 2004

TASSAZIONE DEI DIVIDENDI DAL 2004 SOMMARIO SCHEMA DI SINTESI DEFINIZIONE DI UTILI ASPETTI GENERALI TRATTAMENTO FISCALE TRATTAMENTO CONTABILE TASSAZIONE DEI DIVIDENDI DAL 2004 Art. 40 D.L. 30.09.2003, n. 269 conv. con L. 24.11.2003, n.

Dettagli

1. LECITO RISPARMIO D IMPOSTA (tax saving) 2. EVASIONE FISCALE (tax insolvency) 3. ELUSIONE FISCALE (tax avoidance) La prima è chiaramente lecita,

1. LECITO RISPARMIO D IMPOSTA (tax saving) 2. EVASIONE FISCALE (tax insolvency) 3. ELUSIONE FISCALE (tax avoidance) La prima è chiaramente lecita, Modalità per ridurre il carico fiscale 1. LECITO RISPARMIO D IMPOSTA (tax saving) 2. EVASIONE FISCALE (tax insolvency) 3. ELUSIONE FISCALE (tax avoidance) La prima è chiaramente lecita, mentre le altre

Dettagli

VOLUNTARY DISCLOSURE STRUTTURE INTERPOSTE. Prof. Guido Feller Wealth Planning Azimut Dottore Commercialista. Firenze, 10 aprile 2015

VOLUNTARY DISCLOSURE STRUTTURE INTERPOSTE. Prof. Guido Feller Wealth Planning Azimut Dottore Commercialista. Firenze, 10 aprile 2015 VOLUNTARY DISCLOSURE STRUTTURE INTERPOSTE Prof. Guido Feller Wealth Planning Azimut Dottore Commercialista Firenze, 10 aprile 2015 Agenda 1. Introduzione 2. Polizze Vita 3. Società 4. Trust 5. Sintesi

Dettagli

LA NUOVA DISCIPLINA DEL LEASING E LE ALTRE NOVITÀ DEL REDDITO DI IMPRESA. Dott. Gianluca Odetto

LA NUOVA DISCIPLINA DEL LEASING E LE ALTRE NOVITÀ DEL REDDITO DI IMPRESA. Dott. Gianluca Odetto E LE ALTRE NOVITÀ DEL REDDITO DI IMPRESA Dott. Gianluca Odetto DEDUCIBILITÀ CANONI LEASING Per i contratti di leasing stipulati sino al 28.4.2012 deducibilità subordinata alla durata contrattuale Previgente

Dettagli

SOMMARIO. Schema n. 5 - Criteri di determinazione fiscale delle quote di ammortamento

SOMMARIO. Schema n. 5 - Criteri di determinazione fiscale delle quote di ammortamento Sezione prima IN SINTESI Capitolo I - L ammortamento dei beni materiali Normativa civilistica... 3 Normativa fiscale... 3 Prassi amministrativa... 6 Giurisprudenza... 13 Classificazione delle immobilizzazioni

Dettagli

DIVULGAZIONE MODIFICA SW0003007

DIVULGAZIONE MODIFICA SW0003007 Divulgazione Implementazione/Modifica Software DIVULGAZIONE MODIFICA SW0003007 *** Comunicazione dati Black List *** 1. Gestione Tabelle (EX 0C) Implementare Tabella PAE per identificare i paesi di appartenenza

Dettagli

Giugno 2008 EUROPA REGNO UNITO

Giugno 2008 EUROPA REGNO UNITO EUROPA Giugno 2008 REGNO UNITO Nella sentenza Vodafone del 4 luglio 2008, la High Court ha giudicato le norme inglesi in materia di Controlled Foreign Company (C.F.C.) contrarie al diritto comunitario.

Dettagli

PARTE A Norme generali: novità 2006. CAPITOLO 1 LA NUOVA DISCIPLINA DEL RIPORTO DELLE PERDITE FISCALI di Marco Cossetto e Roberto Frascinelli

PARTE A Norme generali: novità 2006. CAPITOLO 1 LA NUOVA DISCIPLINA DEL RIPORTO DELLE PERDITE FISCALI di Marco Cossetto e Roberto Frascinelli ANALISI PARTE A Norme generali: novità 2006 CAPITOLO 1 LA NUOVA DISCIPLINA DEL RIPORTO DELLE PERDITE FISCALI di Marco Cossetto e Roberto Frascinelli 1. PREMESSA 17 2. PERDITE DELLE IMPRESE MINORI E DEI

Dettagli

LIBERA CIRCOLAZIONE DEI CAPITALI

LIBERA CIRCOLAZIONE DEI CAPITALI LIBERA CIRCOLAZIONE DEI CAPITALI E TASSAZIONE DEI DIVIDENDI ESTERI Sommario: 1. Premessa - 2. Il regime di tassazione dei dividendi nell ordinamento belga e la Convenzione contro le doppie imposizioni

Dettagli

L INTESTAZIONE FIDUCIARIA

L INTESTAZIONE FIDUCIARIA SOMMARIO Capitolo I L INTESTAZIONE FIDUCIARIA 1. Premessa... 3 2. Il negozio fiduciario... 4 3. L intestazione fiduciaria di beni a favore di società fiduciarie: il mandato fiduciario... 10 4. Le società

Dettagli

1. PREMESSA 25 2. NOVITÀ IRES SUL REDDITO D IMPRESA 25

1. PREMESSA 25 2. NOVITÀ IRES SUL REDDITO D IMPRESA 25 ANALISI PARTE PRIMA Novità e quadro d insieme CAPITOLO 1 SINTESI DELLE NOVITÀ NORMATIVE 2007: SCHEMA, ARTICOLO PER ARTICOLO DEL TUIR, DELLE NOVITÀ INTERVENUTE E LORO DECORRENZA di Armando Cravino e Rosario

Dettagli

CONFRONTO TRA STABILE ORGANIZZAZIONE, SOCIETA E UFFICIO DI RAPPRESENTANZA

CONFRONTO TRA STABILE ORGANIZZAZIONE, SOCIETA E UFFICIO DI RAPPRESENTANZA CONFRONTO TRA STABILE ORGANIZZAZIONE, SOCIETA E UFFICIO DI RAPPRESENTANZA L attuale contesto economico, sempre più caratterizzato da una concorrenza di tipo internazionale e da mercati globali, spesso

Dettagli

CIRCOLARE DI AGGIORNAMENTO AI CLIENTI

CIRCOLARE DI AGGIORNAMENTO AI CLIENTI CIRCOLARE DI AGGIORNAMENTO AI CLIENTI Anno IV, n. 1 GENNAIO 2014 I N D I C E LEGGE DI STABILITà n. 147/2013... 3 Canoni di locazione Immobili abitativi... 3 Aumento detrazione Irpef lavoro dipendente...

Dettagli

CONTROLLED FOREIGN COMPANIES (CFC) a cura di Luca Miele

CONTROLLED FOREIGN COMPANIES (CFC) a cura di Luca Miele CONTROLLED FOREIGN COMPANIES (CFC) a cura di Luca Miele CONTROLLED FOREIGN COMPANIES (CFC) LINEAMENTI GENERALI La normativa sulle Controlled Foreign Companies nasce con l obiettivo di contrastare la fittizia

Dettagli

ASPETTI CIVILISTICI DEL RECESSO DEL SOCIO NELLE SOCIETA DI PERSONE.

ASPETTI CIVILISTICI DEL RECESSO DEL SOCIO NELLE SOCIETA DI PERSONE. Trattamento delle somme corrisposte da una società di persone al socio nel caso di recesso, esclusione, riduzione del capitale, e liquidazione, ed aspetti fiscali per la società. Questo convegno ci offre

Dettagli

Doing Business in San Marino. di Antonio Valentini e Valentina Vannoni

Doing Business in San Marino. di Antonio Valentini e Valentina Vannoni Doing Business in San Marino di Antonio Valentini e Valentina Vannoni A Maria Clara e a Ludovica Prefazione... 13 Capitolo 1- Aspetti generali 1.1 Da modello opaco a modello trasparente... 15 1.2 Il sistema

Dettagli

NOVITÀ FISCALI PER IL LEASING LEGGE DI STABILITÀ 2014

NOVITÀ FISCALI PER IL LEASING LEGGE DI STABILITÀ 2014 NOVITÀ FISCALI PER IL LEASING LEGGE DI STABILITÀ 2014 Pietrasanta, 12 maggio 2014 Rosaria de Michele Responsabile tributario Iccrea BancaImpresa Responsabile fiscale corporate Gruppo Bancario Iccrea 2

Dettagli

STUDIO. Monosi dott. Raffaele. Dottore Commercialista Revisore Contabile

STUDIO. Monosi dott. Raffaele. Dottore Commercialista Revisore Contabile Circolare di gennaio 14 Santa Lucia di Piave, lì 7 gennaio 14 Oggetto: : Finanziaria 2014 prima parte È stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale la Finanziaria 2014 (Legge 27.12.2013, n. 147) c.d. «Legge

Dettagli

SOMMARIO. Le modalità di iscrizione nello stato patrimoniale... 175

SOMMARIO. Le modalità di iscrizione nello stato patrimoniale... 175 Sezione prima IN SINTESI Capitolo I - L ammortamento dei beni materiali Normativa civilistica... 3 Normativa fiscale... 3 Prassi amministrativa... 5 Giurisprudenza... 9 Classificazione delle immobilizzazioni

Dettagli

registrato banche locali e banche estere

registrato banche locali e banche estere La Banca centrale svolge un ruolo di versatile nell'economia nazionale degli Emirati Arabi Uniti. Oltre al "banca di tutte le banche del paese, è anche un banchiere e consulente finanziario al governo.

Dettagli

ASPETTI FISCALI DELL ACQUISTO DI IMMOBILI NEGLI USA. A cura del Dott. Andrea Alberghini Bologna - Miami

ASPETTI FISCALI DELL ACQUISTO DI IMMOBILI NEGLI USA. A cura del Dott. Andrea Alberghini Bologna - Miami ASPETTI FISCALI DELL ACQUISTO DI IMMOBILI NEGLI USA A cura del Dott. Andrea Alberghini Bologna - Miami Il sistema fiscale negli USA: Imposte federali, statali e municipali Gli USA nonsono un paradiso fiscale

Dettagli

BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI

BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI D I S C I P L I N A E Q U E S T I O N I A P E R T E STUDIO ASSOCIATO TRIBUTARIO E SOCIETARIO BELLINI SECCHI SAVIOTTI FLORITA 20121 MILANO - PIAZZA CASTELLO,

Dettagli

RISOLUZIONE N. 235/E. Roma,23agosto 2007. Direzione Centrale Normativa e Contenzioso

RISOLUZIONE N. 235/E. Roma,23agosto 2007. Direzione Centrale Normativa e Contenzioso RISOLUZIONE N. 235/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma,23agosto 2007 Oggetto: Interpello art. 168 TUIR. Modalità di applicazione della normativa CFC in presenza di più società dello stesso

Dettagli

Il trattamento fiscale dei dividendi transfrontalieri

Il trattamento fiscale dei dividendi transfrontalieri Focus di pratica professionale di Fabio Giommoni Il trattamento fiscale dei dividendi transfrontalieri La recente sentenza della CTR dell'aquila n.390/12, in materia di rimborso delle ritenute sui dividendi

Dettagli