cosmetic _speciale compositi Bioestetica: un nuovo approccio al miglioramento del sorriso _speciale compositi Deep resins, white fillings

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "cosmetic _speciale compositi Bioestetica: un nuovo approccio al miglioramento del sorriso _speciale compositi Deep resins, white fillings"

Transcript

1 Anno 2, Vol. 3 Ottobre 2013 dentistry_ beauty & science Poste Italiane S.p.A. - Spedizione in abbonamento postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma 1, NO/TORINO - Contiene inserti pubblicitari _speciale compositi Bioestetica: un nuovo approccio al miglioramento del sorriso _speciale compositi Deep resins, white fillings _industry report Un restauro estetico di fusione dentale nella regione mascellare anteriore

2 Perchè gli occhialini ingranditori non vengono usati da tutti i dentisti? Non sono sufficientemente luminosi? Costosi? Sono scomodi? Pesano? Non hanno una buona profondità di campo? PeriOptix è la risposta a tutto ciò Perchè utilizzare occhialini ingranditori? Per proteggersi da dolori al collo, mal di schiena, affaticamento della vista ed avere una migliore acuità visiva consentendo una diagnosi più corretta ed una chirurgia più precisa. Perchè usare gli occhialini PeriOptix? Perchè sono leggerissimi, esistono in tutte le opzioni di rapporto ingrandimento/ campo visivo/profondità di campo, hanno un design accattivante ed innovativo, ottimo sistema di illuminazione, sono pronta consegna ed hanno il miglior rapporto qualità prezzo sul mercato. Vengono realizzati negli USA. Distributore esclusivo per l Italia DenMat Italia srl Via S. Andrea, Baronissi (SA) Tel Fax

3 editoriale _ dentistry L importanza di conoscere i materiali per una corretta pratica clinica Cari lettori e lettrici, ultimamente si avverte da parte di tutti l esigenza di una conoscenza che sia aderente alla pratica clinica quotidiana. È vero, come dichiarato da diverse parti nelle interviste a prestigiosi autori (presenti anche in questo numero), che se non si conoscono i materiali e le tecniche per il loro corretto utilizzo, un odontoiatria così evoluta e tecnologica potrebbe non solo compromettere i migliori risultati per il paziente (ognuno unico nel suo genere), ma addirittura creare nell operatore dubbi e imperizie, inficiando il giudizio sul materiale stesso o sulla procedura utilizzata. Patrizia Gatto Nel corso degli anni, senza negare l indubbia validità dei congressi scientifici, i case report presentati da speaker di indiscussa fama mondiale sono talmente belli nella presentazione, ma tanto ridotti nel tempo a disposizione del relatore e dell uditore seduto in platea (che vorrebbe chiedere e non può), da essere anche altrettanto distanti dalla pratica clinica e dalla soluzione degli interrogativi quotidiani. Anche gli ulteriori corsi di approfondimento sembrano trattare argomenti troppo complessi da essere poi riproducibili in studio. Ultimamente questa esigenza è stata intercettata da alcune scuole di pensiero e da noti clinici che, in più settori (conservativa, protesi e parodontologia), hanno messo a punto delle tecniche semplificate e, come tali, ripetibili. Ciò diventa ancora più importante in un era in cui i materiali si evolvono continuamente e tra loro hanno delle differenze che devono essere tenute in considerazione. A tal proposito, lancio questa riflessione: la normativa Ecm italiana, ma non solo, è sempre più restrittiva sull argomento del conflitto di interesse tra formazione e ditte produttrici. Tuttavia, un piano di trattamento utilizza necessariamente prodotti che devono essere perfettamente conosciuti per essere scelti e applicati al singolo paziente. Quale risposta allora dare, che non sia una mera formulazione di principio? _Patrizia Gatto 03

4 sommario _ dentistry editoriale 03 L importanza di conoscere i materiali per una corretta pratica clinica _P. Gatto l intervista _Styleitaliano 06 Realizzabile, divulgabile e ripetibile La ricetta di Styleitaliano per un odontoiatria quotidiana di successo 08 _Camillo D Arcangelo Materiali adesivi e compositi All Università di Chieti un gruppo di ricerca all avanguardia in Europa _P. Gatto speciale _compositi 12 Bioestetica: un nuovo approccio al miglioramento del sorriso _D. Dietschi 22 Deep resins, white fillings: a new technique for composite restorations _Dr I. Ahmad industry report _restauri estetici 32 Restauro o estetico In un caso di fusione dentale nella regione mascellare anteriore _M. de Oliveira aziende 38 _news focus _speciale compositi 40 Qual è la durata di una ricostruzione in composito? _M.S. Rini industry report _sbiancamento 43 Sbiancamento professionale e domiciliare combinato _Maciel Jr. aziende 48 _news eventi _escd 49 Torino: l Europa s incontra sotto la Mole per i 10 anni di Cosmetic Dentistry Europa l editore 50 _gerenza

5 Philips Zoom WhiteSpeed, DayWhite e NiteWhite. Brillanti novità per lo sbiancamento alla poltrona e domiciliare. Solo Philips Zoom dà risultati brillanti con diverse tipologie di trattamento che vanno incontro alle esigenze dei pazienti. Philips Zoom WhiteSpeed è la nuova generazione di sbiancanti professionali che danno risultati straordinari in una sola seduta in studio seguita dai trattamenti domiciliari Zoom DayWhite e NiteWhite che offrono la praticità e la fl essibilità del trattamento a casa. Philips Zoom ha diversi sistemi tra cui scegliere per garantire risultati brillanti per il paziente e per il professionista... così entrambi avranno motivo di sorridere. Per maggiori informazioni: philipsoralhealthcare.com Distributore per il canale professionale sito web:

6 l intervista _ Styleitaliano Realizzabile, divulgabile e ripetibile La ricetta di Styleitaliano per un odontoiatria quotidiana di successo Il movimento Styleitaliano ha le sue origini da una buona intuizione: un incontro tra due amici, il dottor Walter Devoto e il professor Angelo Putignano, esperti riconosciuti a livello mondiale in odontoiatria conservativa ed estetica. Proponiamo qui di seguito un intervista al professor Putignano, nella quale ci racconta qualcosa in più di questo progetto. Come nasce l idea di Styleitaliano e in che modo si propone di operare nell ambito dell odontoiatria estetica? L odontoiatria che opera con materiali bianchi, compositi e ceramiche rimane uno degli argomenti più interessanti e avvincenti dibattuti nei congressi e durante gli incontri tra professionisti. Nell odontoiatria quotidiana, però, abbiamo riscontrato che spesso se ne parla in maniera confusa, che se ne rimarcano sempre i vantaggi e che si evidenziano le sue capacità nel conseguimento di risultati eccezionali. L odontoiatria estetica italiana, in particolare, è stimata in tutto il mondo per la sua qualità e la sua classe: molti sostengono che queste caratteristiche siano giustificate dalle capacità artistiche tipiche del nostro Paese, legate alla sensibilità, alle nostre tradizioni, alla nostra storia: caratteristiche difficili da emulare. Styleitaliano ritiene che il dentista moderno abbia bisogno di nozioni chiare e precise, di suggerimenti pratici per affrontare le proprie sfide quotidiane sulla poltrona dello studio odontoiatrico. Per questo motivo, queste sono le parole chiave della nostra mission: realizzabile, divulgabile, ripetibile. In breve, ci può chiarire cosa si intende per odontoiatria realizzabile? I materiali presenti sul mercato sono gli ingredienti primari del nostro lavoro quotidiano: noi, in qualità di esperti, siamo in grado di fornire la ricetta giusta per il dentista o, in altre parole, la soluzione su come utilizzare e miscelare perfettamente questi ingredienti in modo da ottenere un risultato di alta qualità, senza alcun tipo di confusione. I nostri suggerimenti, però, non sono solo focalizzati sui materiali d uso, ma soprattutto sulla possibilità di offrire al nostro interlocutore una visione indipendente e la comprensione dei loro metodi di utilizzo, confrontando sempre la nostra esperienza con la ricerca scien- 06

7 l intervista _ styleitaliano tifica, su cui si basano tutti i nostri consigli. Diverse aziende stanno già seguendo le nostre procedure, e hanno accettato e sostenuto i nostri programmi di lavoro. In questo senso, parliamo di realizzabilità : e per noi non può che essere motivo di grande orgoglio. Il concetto di divulgazione, invece, è legato alla didattica. Come agite in questo importante settore? Ogni settimana siamo impegnati nell insegnamento di tecniche odontoiatriche in qualche angolo del mondo. Lo facciamo con passione, pensando sempre a quei dentisti che vogliono emulare i propri insegnanti e maestri e che vogliono offrire il meglio ai propri pazienti. Se qualche tecnica o metodologia non risultano pienamente comprensibili, questo può rappresentare un problema nel miglioramento della qualità media del lavoro. Ci impegniamo ogni giorno su questo tema: in questo modo abbiamo ideato strumenti, supporti tecnici, piccole e grandi idee che nascono da più di vent anni di esperienza di insegnamento professionale a tutti i livelli. Il tutto per rendere più semplice la vita di chi fa questo mestiere. La risposta è data dai numeri: il nostro sito web, e le nostre piattaforme social su Facebook, com/styleitaliano e styleitaliano, sono alcune delle comunità più seguite al mondo da utenti che rispondono in maniera entusiastica, al fine di condividere le nostre conoscenze in modo responsabile. Styleitaliano, quindi, si propone di fornire strumenti ripetibili, nel senso di utilizzabili da tutti? Le tecniche, le idee e i suggerimenti che proponiamo devono poter essere utili a tutti e non devono necessariamente essere legati alle singole competenze: fin dall inizio, infatti, ci siamo concentrati sul principio che la forza del gruppo è la condivisione. Un esperimento coraggioso da portare avanti, ma estremamente coinvolgente! Questo è il motivo per cui Styleitaliano è una squadra composta da persone che discutono, si confrontano e agiscono insieme. Tu puoi fare quello che noi facciamo: questo è il nostro slogan. Quali sono i contenuti presenti sulla vostra piattaforma web? Ogni settimana pubblichiamo notizie, articoli, nuovi case report, con la possibilità per tutti di pubblicare il proprio lavoro sulla nostra pagina web. Quest anno abbiamo lanciato, inoltre, il programma Styleworld: abbiamo identificato i colleghi di tutto il mondo, ambasciatori della nostra filosofia e del nostro stile, che parlano un linguaggio comune, costruito con amicizia, condivisione di informazioni, innovazione, semplicità, tecnologia, arte, passione, dedizione e stabilità. Tutto questo è Styleitaliano. Rimanete sintonizzati! _Cosmetic Dentistry Angelo Putignano e Walter Devoto 07

8 l intervista _ Camillo D Arcangelo Materiali adesivi e compositi All Università di Chieti un gruppo di ricerca all avanguardia in Europa Camillo D Arcangelo Professor D Arcangelo, da molti anni lei si occupa, con il suo gruppo dell Università degli Studi di Chieti, di ricerca clinica in particolare dei materiali adesivi. Attraverso la ricerca, obiettivo del vostro gruppo è provare a rispondere alle domande e ai dubbi che quotidianamente il dentista si pone nella pratica clinica. È corretto? Sì è proprio questo il nostro obiettivo. Ho la fortuna di lavorare in una università e in particolar modo in un Dipartimento il Dipartimento di Scienze mediche, orali e biotecnologiche magistralmente diretto dal prof. Sergio Caputi dove ho l onore di dirigere ormai da quasi quindici anni il Reparto di odontoiatria restaurativa, nel quale cerchiamo di coniugare un alta qualità clinica con una buona ricerca. Questo fatto ci ha indirizzato fin dai primi momenti verso una ricerca clinica, cioè, come io amo ripetere, ci ha spinti a provare attraverso la ricerca a risolvere i dubbi e i problemi che ogni giorno il clinico si trova ad affrontare. La nostra è una ricerca che studia e cerca di migliorare, attraverso una collaborazione stretta con molte case produttrici, i materiali adesivi: compositi, porcellane, disilicati, perni in fibra ecc.; e vuole indicare le procedure cliniche di utilizzo più adatte. In altre parole, le aziende ci riportano i quesiti e i dubbi che i dentisti, cioè i loro clienti, riferiscono su un materiale o su una procedura e insieme, attraverso test biomeccanici, citotossici, immunoistochimici e clinici cerchiamo di migliorare e implementare sia il prodotto sia la tecnica di utilizzo. Tutto questo produce un evoluzione continua di materiali e tecniche e noi ci troviamo a rappresentare una sorta di connessione tra aziende e clinici, avendo la possibilità di lavorare in una struttura, qual è il nostro Dipartimento, che ci mette a disposizione le attrezzature cliniche e soprattutto i laboratori di ricerca più all avanguardia non solo in Europa ma a livello globale. In un recente corso tenutosi a Milano- Assago la scorsa primavera, di fronte a una platea di 800 partecipanti, ha parlato di come i nuovi materiali adesivi e le nuove tecniche adesive siano estremamente efficienti per una serie di ragioni tra cui, non ultimo, il mantenimento dell equilibrio occlusale del paziente. Quali e come operare le scelte? Le tecniche e i materiali adesivi presentano una serie di vantaggi indubbi rispetto alle tecniche più tradizionali come le tecniche ritentive. L odontoiatria adesiva è meno invasiva, più estetica, più rapida, più semplice per l odontoiatra e più confortevole ed economica per il paziente. I materiali adesivi di ultimissima generazione presentano anche vantaggi in termini di preservazione dell equilibrio occlusale. In altri termini, esistono materiali adesivi che hanno comportamenti biomeccanici molto vicini allo smalto naturale, soprattutto per quanto riguarda l usura. Dall usura dello smalto naturale, e sui denti ricostruiti o protesizzati dall usura del materiale utilizzato, dipende in gran parte la stabilità occlusale che, a sua volta, può influenzare l equilibrio posturale del paziente. Per cui avere dei materiali con caratteristiche di usura simili allo smalto naturale è un grosso passo in avanti nella qualità dei restauri e delle riabilitazioni dei nostri pazienti. Molte case produttrici hanno messo sul 08

9 l intervista _ Camillo D Arcangelo mercato materiali ceramici o compositi che esaltano questa caratteristica, come ad esempio i disilicati di litio prodotti dalla Ivoclar Vivadent; i silicati di litio prodotti da Dentsply; le resine nano ceramiche della 3M (tutti questi materiali sono lavorabili esclusivamente con sistematiche CAD/ CAM); o l ultimo uscito sul mercato, un composito micro riempito, molto innovativo, lavorabile manualmente e indicato per restauri diretti, indiretti o per coprire strutture in metallo come Enamel HRi Function della Micerium. La scelta è determinata dall occlusione del paziente, dalla presenza o meno di tutti gli elementi dentari in bocca, dalla presenza di precedenti protesi ecc. Oggi l odontoiatra è in grado di scegliere il materiale più adatto alla specifica situazione clinica del paziente. Perché un materiale adesivo dovrebbe funzionare meglio da un punto di vista occlusale? Quanto un materiale più adatto può influenzare la funzionalità biomeccanica del dente e addirittura influire sulla postura del paziente? Non è che i materiali adesivi in quanto tali funzionano meglio da un punto di vista occlusale, in genere questi materiali sono più recenti e tecnologicamente più avanzati per cui oltre ad altri vantaggi rispetto ai materiali cementati, spesso presentano anche caratteristiche di usura paragonabili a quelle dello smalto naturale e quindi più adatti da un punto di vista occlusale. È ovvio che se usiamo materiali che hanno bisogno di preparazioni meno invasive, con cui nella maggior parte dei casi preserviamo la vitalità pulpare, che non interferiscono con il parodonto come sono i materiali adesivi, miglioreremo le caratteristiche biomeccaniche del dente ricostruito. Per le ragioni già spiegate in precedenza questi materiali possono preservare meglio un corretto equilibrio occlusale o, dove è stato perso, favorirne il ripristino. Dalla perdita di un corretto equilibrio occlusale possono dipendere scompensi a livello posturale, per cui quando l odontoiatra esegue delle riabilitazioni restaurative o protesiche estese deve stare attento a scegliere il materiale meno traumatico per l occlusione. Il tema di questo numero di Cosmetic Dentistry è come scegliere un composito. Parliamo di compositi? La scelta di uno specifico composito dipende da quali sono i fini del suo utilizzo. Provo a Diventa autore per Cosmetic Dentistry Contatta Chiara Siccardi

10 l intervista _ Camillo D Arcangelo spiegarmi meglio: se devo ricostruire un incisivo superiore sceglierò un composito con qualità ottiche ed estetiche elevatissime, diversamente, se devo ricostruire un molare o un settore lateroposteriore intero privilegerò, oltre alle caratteristiche estetiche, le caratteristiche meccaniche del materiale, in primo luogo le caratteristiche di usura e la resistenza alla compressione e altre ancora. L errore che il dentista deve evitare è di pensare che i compositi siano tutti uguali e che l uno vale l altro. Esistono sul mercato decine di compositi tutti diversi fra loro per caratteristiche ottiche, estetiche, meccaniche, di grado di conversione, di contrazione ecc. È impossibile che tutti i compositi, così diversi fra di loro per caratteristiche, possano essere usati indistintamente e con le stesse procedure e abbiano la stessa resa clinica nel tempo. L odontoiatra dovrebbe conoscere perfettamente per ogni specifico caso clinico, il materiale da restauro e la tecnica di volta in volta più adatti. Questo non sempre succede, sia perché le case produttrici tendono a semplificare molto la comunicazione sulle caratteristiche dei nuovi materiali immessi sul mercato sia, a volte, per pigrizia da parte dell odontoiatra. Dobbiamo usare materiali diversi tra anteriori e posteriori? Questa è una domanda molto interessante! Da un punto di vista biomeccanico parrebbe ovvio che due denti, come un molare o un incisivo centrale superiore, così diversi nelle loro caratteristiche funzionali biomeccaniche non dovrebbero essere ricostruiti con lo stesso materiale. Provo a spiegarmi: il molare deve sopportare carichi di compressione durante i movimenti funzionali e la masticazione per cui caratteristiche come la resistenza alla compressione, la capacità di usura e l elasticità sono elementi estremamente importanti. Di contro, l incisivo centrale superiore non deve mai sopportare carichi di compressione ma carichi di flessione, la proprietà biomeccanica più importante in questo caso è la rigidità, oltre ovviamente all usura e all estetica. Come è possibile che caratteristiche così diverse tra loro si possano trovare in un unico materiale? Non è possibile, ma le case produttrici continuano a proporci materiali universali per anteriori e posteriori. Solo alcune case produttrici, molto recentemente, cominciano a fare distinzione tra materiali più adatti per posteriori e altri più adatti per anteriori sulla base di requisiti biomeccanici. Più che una risposta clinica vorrei rispondere con un ragionamento logico. I compositi e le resine in generale sono tra i pochi materiali da restaurativa, se non gli unici, cosiddetti di sintesi, cioè non presenti in natura ma ideati dall uomo. Questo significa che al contrario dei materiali cosiddetti naturali possono avere un evoluzione continua e praticamente infinita, perché prodotti in laboratorio. Inoltre, per le stesse ragioni, sono i materiali d uso odontoiatrico a più alta tecnologia. Negli ultimi anni i compositi per uso odontoiatrico hanno subito un evoluzione incredibile nelle caratteristiche ottiche, fisico-chimiche e meccaniche. I materiali compositi che usiamo oggi sono assolutamente diversi da quelli che usavamo solo 3 o 4 anni fa, e saranno destinati ad essere sempre migliori nel tempo. Come capire le caratteristiche di usura di un materiale da restauro? È chiaro che una valutazione di questo tipo può essere fatta solo sperimentalmente con ricerche cliniche in vivo e studi in laboratorio in vitro, l odontoiatra può solo intuirle con la propria esperienza clinica. Proprio per questa ragione i gruppi che fanno ricerca dovrebbero essere in qualche modo più vicini all odontoiatra clinico e viceversa; io credo che oggi l evoluzione e il miglioramento delle procedure cliniche debbano andare di pari passo con l evoluzione e i miglioramenti della ricerca. Lo scopo del nostro gruppo all Università degli Studi di Chieti è proprio questo: provare a rispondere alle esigenze dell odontoiatra moderno attraverso la ricerca clinica e sperimentale. Ultima domanda. Il vostro gruppo di ricerca sta studiando anche materiali lavorabili con il sistema CAD/CAM? Ovviamente sì, diversi materiali lavorabili con sistematiche CAD/CAM, oggi presenti sul mercato, sono materiali adesivi. I disilicati, i silicati i nuovi materiali resinosi sono già materiali per sistemi CAD/CAM, alcune case produttrici stanno pensando di produrre i compositi di ultima generazione anche per essere lavorati CAD/CAM. Ecco, quest ultima ipotesi mi sembrerebbe la quadratura del cerchio, che auspico avverrà fra non troppi anni: avere un unico materiale adesivo lavorabile alla poltrona con tecniche dirette, e in laboratorio con tecniche indirette, da poter usare per rivestire le strutture metalliche e infine lavorabile anche con sistemi CAD/CAM Quali sono i vantaggi dell utilizzo dei compositi rispetto ad altri materiali? Grazie per l intervista. _Patrizia Gatto 10

11 Ciò che abbiamo imparato dai diamanti: la stabilità del valore. Gli strumenti diamantati rappresentano solo una componente della gamma Komet. Tuttavia ci ricordano costantemente ciò che è davvero importante: la stabilità del valore. A prescindere da quale materiale e per quale finalità lo realizziamo: ognuno dei nostri prodotti è fatto per offrirvi un plusvalore percepibile. Resistenza, stabilità e precisione. E solo allora può portare il nostro nome. 08/ V0

12 speciale _ compositi Bioestetica: un nuovo approccio al miglioramento del sorriso La bioestetica è la quintessenza della biologia, della biomeccanica e dell estetica e punta a soluzioni più conservative, etiche e a una miriade di carenze estetiche. Didier DIETSCHI, D.M.D, PhD, Privat-Docent Lettore senior, Reparto di Cariologia ed Endodonzia, Facoltà di Odontoiatria, Università di Ginevra, Svizzera. Professore associato, Department of Comprehensive Care, Case Western University, Cleveland, Ohio. Studio privato & Centro corsi - The Geneva Smile Center, Svizzera Per contatti: Didier Dietschi The Geneva Smile Center 2 Quai Gustave Ador 1207 Geneva SWITZERLAND 12

13 speciale _ compositi _Introduzione Un sorriso più attraente, un estetica dentale migliorata e risultati duraturi sono stati legati per lungo tempo ai restauri in ceramica come faccette e corone e rimangono fortemente ancorati nel pensiero dei pazienti e dei clinici. La moderna tecnologia dei compositi ha però sfidato questo approccio, in quanto essi offrono un eccellente potenziale estetico e una longevità accettabile, con un costo decisamente inferiore rispetto a quello dei restauri in ceramica, sia per il trattamento dei denti anteriori sia per quelli posteriori 1-3. Inoltre, i restauri in composito permettono preparazioni minimamente invasive, se non addirittura nulle, per la modifica dell anatomia esistente o per la sostituzione dei tessuti cariati; questo rappresenta il considerevole vantaggio del free-hand bonding anche grazie alla sua relativa semplicità. Questa ratio è stata il fondamento di un nuovo concetto chiamato bioestetica che dà la priorità a procedure additive minimamente o microinvasive al fine di conservare la biologia e la biomeccanica del dente. Anche se i compositi sono universalmente considerati il materiale d elezione per il restauro di cavità da piccole a medie di classe III, IV e V, oggi essi possono essere utilizzati in molte più indicazioni, come la correzione di difetti funzionali ed estetici da piccoli a moderati 2,3. I recenti miglioramenti delle caratteristiche ottiche e fisiche dei compositi hanno anche significativamente contribuito a semplificare la loro applicazione e a migliorare il risultato del trattamento e la sua predicibilità 4-6. Lo scopo di questo breve articolo è quindi quello di dimostrare le diverse e potenziali applicazioni del composito in quanto moderno materiale estetico da restauro nel contesto di un approccio bioestetico al trattamento. Questo razionale è stato il fondamento di un nuovo concetto chiamato bioestetica che dà la priorità a procedure additive minimamente o microinvasive al fine di conservare la biologia e la biomeccanica del dente. _Rivalutazione dei concetti per la riabilitazione del sorriso: la bioestetica La scelta del corretto approccio restaurativo (diretto o indiretto, in composito o in ceramica) è stata dibattuta per decenni, con la conclusione finale che la decisione dipende in larga misura dalla formazione del clinico e dalla sua esperienza. Solo le condizioni estreme, come le minime correzioni estetiche di forma e colore o le carie estese in denti non vitali, portano a soluzioni evidenti (rispettivamente restauri diretti o indiretti), mentre la maggior parte degli altri casi si trova in una zona grigia che in effetti rende più difficile fare una scelta pertinente. Un approccio semplice ma efficace a questo dilemma si affida a una chiara analisi biomeccanica dei denti potenzialmente coinvolti nel trattamento, combinata con l usuale analisi estetica e funzionale. Quindi, l avere come obiettivo primario il rispetto della biologia del dente e la sua conservazione guida il clinico a un percorso decisionale logico, come quello presentato nella Tabella 1. La filosofia della bioestetica dà la priorità ai miglioramenti chimici del colore (sbiancamento di denti vitali e non vitali, microabrasione), associati a restauri diretti in composito e a restauri adesivi in ceramica per carie più estese, limitando l uso delle corone totali tradizionali alla sostituzione di restauri esistenti e a poche condizioni di estrema fragilità del dente. Il concetto di trattamento progressivo presentato nella Tabella 2 riassume quindi la visione moderna dell odontoiatria estetica restaurativa. 13

14 speciale _ compositi Fig. 1a Fig. 1b Fig. 1c Fig. 1d Fig. 1e Figg. 1a, b_immagini preoperatorie di un giovane paziente con diastemi relativamente ampi distalmente agli incisivi laterali. Il caso è complicato da una relazione occlusale non corretta con canini inferiori che riducono lo spazio disponibile per i restauri. Figg. 1c-e_Immagini postoperatorie che mostrano una configurazione migliorata del sorriso mediante restauro diretto in composito no-prep (Inspiro, EdelweissDR). Questo trattamento illustra la filosofia della bioestetica, che rappresenta una vera innovazione nella moderna odontoiatria restaurativa. 14

15 speciale _ compositi _Nuovo approccio al colore: il concetto di stratificazione naturale Per diverso tempo, la creazione di restauri diretti perfetti è stata un illusione a causa delle proprietà ottiche imperfette di molti compositi. Anche oggi, la complessità di alcuni sistemi è spesso associata a concetti di colore che riproducono i sistemi ceramici (che sono applicati in incrementi di spessore totalmente differente) o all influenza di clinici troppo meticolosi che compensavano le scarse proprietà ottiche dei compositi con intricate tecniche di stratificazione. Parametri Opzione diretta Opzione indiretta Dalle faccette alle corone Età del paziente Più giovane Più vecchio Dimensione della cavità Più piccola Più grande Vitalità del dente Vitale Non vitale Colore del dente Normale Decolorazione non trattabile* Anatomia facciale Normale Alterata Numero di restauri Non rilevante Non rilevante *Uso di trattamenti chimici (sbiancamento vitale e non vitale o microabrasione). Tab. 1_Processo decisionale del trattamento. Tipi di procedure Non restaurativa Minimamente invasiva Micro invasiva Macro invasiva Procedure tipiche Trattamenti estetici chimici (sbiancamenti, microabrasione) Adesione diretta Adesione diretta Faccette ultra sottili Moderne tecniche inaly e onlay Faccette classiche, inlay e onlay Corone e ponti Tab. 2_Moderno concetto di trattamento progressivo e diversi tipi di procedure. 15

16 speciale _ compositi Fig. 2a Fig. 2b Fig. 2c Fig. 2d Figg. 2a, b_sorriso preoperatorio di una giovane paziente che mostra ipocalcificazioni dello smalto post-ortodontiche e incisivi centrali più corti asimmetrici. Fig. 2c_È stato eseguito un mock-up a mano libera per determinare la lunghezza ideale di una configurazione ottimale del sorriso. Fig. 2d_Immagine post trattamento che mostra l equilibrio e l armonia migliorati del sorriso, dopo la microabrasione (per rimuovere le macchie bianche) e l adesione diretta (inspiro). 16

17 speciale _ compositi Fig. 3a Fig. 3b Fig. 3d Fig. 3C Fig. 3a_Sorriso preoperatorio di una giovane paziente che mostra ipocalcificazioni dello smalto e forme asimmetriche dei denti. Figg. 3b, c_scelta del colore con speciale scala colori a doppia lamina che garantisce la predicibilità del colore (Inspiro). Figg. 3d, e_è stato realizzato un mock-up parziale (denti 11 e 12) per valutare l impatto dei restauri pianificati sulla configurazione del sorriso. Fig. 3e 17

18 speciale _ compositi Fig. 3f Fig. 3g Fig. 3h Fig. 3i Fig. 3j Fig. 3k Figg. 3f, g_si applica la diga di gomma per assicurare un corretto ambiente di lavoro. L intero sorriso (da premolare a premolare) è visibile per facilitare le procedure e soprattutto per controllare la linea del sorriso. Fig. 3h_Si esegue una preparazione conservativa delle macchie bianche per assicurare uno spazio minimo per la correzione del colore (1-1,5 mm). Fig. 3i_Si applica un primo strato di dentina per coprire l area decolorata residua e assicurare un croma corretto (Body i2, Inspiro). Fig. 3j_Il secondo strato viene applicato con uno smalto acromatico per assicurare la corretta traslucenza e opalescenza (Skin White, Inspiro). Fig. 3k_L ulteriore correzione della forma viene realizzata con la stessa tinta smalto (non è necessario lo strato di dentina in quanto gli incrementi non sono più spessi di 1-1,25 mm). 18

19 speciale _ compositi Fig. 3l Fig. 3m Fig. 3n Fig. 3o Fig. 3p Fig. 3l_Immagine dettagliata degli incisivi centrali e laterali corretti con tecnica minimamente invasiva e composito diretto. Fig. 3m_Immagine postoperatoria che mostra un sorriso più armonioso e un colore uniforme dei denti. Fig. 3n_Immagine a 2 anni che non mostra alcuna alterazione di questi restauri parziali in composito. Figg. 3o-p_Dettagli anatomici della micromorfologia del restauro e aspetto liscio della superficie che provano la stabilità a 2 anni della funzione clinica (Inspiro, EdelweissDR). 19

20 speciale _ compositi L utilizzo del dente naturale come modello e l identificazione delle relative caratteristiche ottiche dello smalto e della dentina (misurazioni tristimulus del colore L*a*b* e percentuale di contrasto) sono stati essenziali per lo sviluppo di materiali per restauro diretto dalle caratteristiche estetiche migliorate 4,7-8. Il concetto di stratificazione naturale è un approccio semplice ed efficace per la realizzazione di restauri diretti altamente estetici, diventato ormai un punto di riferimento nell ambito dei restauri in composito Finora, la iper-semplifi cazione (mono-incremento) e la iper-complessità (più incrementi) dei sistemi di tinte hanno notevolmente limitato il vantaggio dei restauri diretti in composito. _bibliografia 1. Macedo G, Raj V, Ritter AV. Longevity of anterior composite restorations. J Esthet Restor Dent 2006;18: Peumans M, Van Meerbeek B, Lambrechts P, Vanherle G. The 5-year clinical performance of direct composite additions to correct tooth form and position. II. Marginal qualities. Clin Oral Investig. 1997;1: Peumans M, Van Meerbeek B, Lambrechts P, Vanherle G. The 5-year clinical performance of direct composite additions to correct tooth form and position. I. Esthetic qualities. Clin Oral Investig. 1997;1: Dietschi D, Ardu S, Krejci I. A new shading concept based on natural tooth color applied to direct composite restorations. Quintessence Int. 2006;37: Magne P, So WS. Optical integration of incisoproximal restorations using the natural layering concept. Quintessence Int. 2008;39: Dietschi D. Optimizing smile composition and esthetics with resin composites and other conservative esthetic procedures. Eur J Esthet Dent. 2008;3: Cook WD, McAree DC. Optical properties of esthetic restorative materials and natural dentition. J Biomat Mat Res 1985;19: Dietschi D, Ardu S, Krejci I. Exploring the layering concepts for anterior teeth. In Roulet JF and Degrange M, Editors: Adhesion The silent revolution in Dentistry. Berlin, Quintessence Publishing, 2000: Ubassy G. Shape and color: the key to successful ceramic restorations. Quintessenz Verlags, Berlin; Dietschi D. Free-hand composite resin restorations: a key to anterior aesthetics. Pract Periodont & Aaesthetic Dent 1995;7: Dietschi D. Free-hand bonding in esthetic treatment of anterior teeth: creating the illusion J Esthet Dent 1997;9: Dietschi D. Layering concepts in anterior composite restorations. J Adhesive Dent 2001;3:

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

Principali prove meccaniche su materiali polimerici

Principali prove meccaniche su materiali polimerici modulo: Proprietà viscoelastiche e proprietà meccaniche dei polimeri Principali prove meccaniche su materiali polimerici R. Pantani Scheda tecnica di un materiale polimerico Standard per prove meccaniche

Dettagli

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR MANUALE DI ISTRUZIONI ACCENSIONE / SPEGNERE DEL TAG HOUND Finder GPS Il TAG HOUND

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

in:joy Qualità eccellente, se la rana è presente. in:joy: il nuovo composito per rivestimento estetico.

in:joy Qualità eccellente, se la rana è presente. in:joy: il nuovo composito per rivestimento estetico. Qualità eccellente, se la rana è presente. in:joy: il nuovo composito per rivestimento estetico. è un nuovo composito fotopolimerizzabile per rivestimenti estetici di alta qualità. E adatto per la polimerizzazione

Dettagli

Lezione 12: La visione robotica

Lezione 12: La visione robotica Robotica Robot Industriali e di Servizio Lezione 12: La visione robotica L'acquisizione dell'immagine L acquisizione dell immagine Sensori a tubo elettronico (Image-Orthicon, Plumbicon, Vidicon, ecc.)

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07.

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07. Istruzione N 62 Data creazione 18/ 12/2009 Versione N 00 Ultima modifica TIPO ISTRUZIONE ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING MODIFICA TEST FUNZIONALE RIPARAZIONE/SOSTITUZIONE IMBALLO TITOLO DELL ISTRUZIONE

Dettagli

Un legame stabile. Oliver Brix. Oliver Brix - Eris for E2 - Special Edition

Un legame stabile. Oliver Brix. Oliver Brix - Eris for E2 - Special Edition Oliver Brix Un legame stabile file:///c /infodental.it/articoli/oliver%20brix/art1/art1.html (1 of 17)28/07/2006 16.11.35 Dal 1998 esiste il sistema di ceramica a termopressione IPS Empress 2 per la realizzazione

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

Informazioni per i pazienti e le famiglie

Informazioni per i pazienti e le famiglie Che cos è l MRSA? (What is MRSA? Italian) Reparto Prevenzione e controllo delle infezioni UHN Informazioni per i pazienti e le famiglie Patient Education Improving Health Through Education L MRSA è un

Dettagli

Zeroshell come client OpenVPN

Zeroshell come client OpenVPN Zeroshell come client OpenVPN (di un server OpenVpn Linux) Le funzionalità di stabilire connessioni VPN di Zeroshell vede come scenario solito Zeroshell sia come client sia come server e per scelta architetturale,

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

Analogic transfer system comunication & aesthetic digital smile design (ADSD)

Analogic transfer system comunication & aesthetic digital smile design (ADSD) Analogic transfer system comunication & aesthetic digital smile design (ADSD) Autore_Valerio Bini, Italia Fig. 1_Smile designer e face aesthetic medical team. _Introduzione È oggi possibile stare al passo

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

Un offerta di materiali e una gamma di applicazioni di prim ordine. Straumann CARES CADCAM

Un offerta di materiali e una gamma di applicazioni di prim ordine. Straumann CARES CADCAM Un offerta di materiali e una gamma di applicazioni di prim ordine Straumann CARES CADCAM INDICE Offerta di materiali di prim ordine 2 Panoramica applicazioni 6 Caratteristiche e vantaggi Resina nanoceramica

Dettagli

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO Lo Spallanzani (2007) 21: 5-10 C. Beggi e Al. Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO IL GRADIMENTO DEI DISCENTI, INDICATORE DI SODDISFAZIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

DDS elettronica srl si riserva il diritto di apportare modifiche senza preavviso /we reserves the right to make changes without notice

DDS elettronica srl si riserva il diritto di apportare modifiche senza preavviso /we reserves the right to make changes without notice Maccarone Maccarone Maccarone integra 10 LED POWER TOP alta efficienza, in tecnologia FULL COLOR che permette di raggiungere colori e sfumature ad alta definizione. Ogni singolo led full color di Maccarone

Dettagli

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam.

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam. Laurea in INFORMATICA INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 Dynamic Host Configuration Protocol fausto.marcantoni@unicam.it Prima di iniziare... Gli indirizzi IP privati possono essere

Dettagli

Technical Bulletin. Vertise Flow. Compositi / Vertise Flow. Your practice is our inspiration. L evoluzione della Tecnologia Adesiva

Technical Bulletin. Vertise Flow. Compositi / Vertise Flow. Your practice is our inspiration. L evoluzione della Tecnologia Adesiva Bullettin_Vertise_ITA 2.3.21 6:55 Pagina 1 Compositi / Vertise Technical Bulletin L evoluzione della Tecnologia Adesiva 195s Buonocore scopre che è possible ottenere con successo l adesione sullo smalto

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM 65 1 2 VS/AM 65 STANDARD VS/AM 65 CON RACCORDI VS/AM 65

Dettagli

Dispensa di ANATOMIA DENTALE a uso delle classi prime di indirizzo odontotecnico CAVITÀ ORALE

Dispensa di ANATOMIA DENTALE a uso delle classi prime di indirizzo odontotecnico CAVITÀ ORALE Dispensa di ANATOMIA DENTALE a uso delle classi prime di indirizzo odontotecnico CAVITÀ ORALE La bocca o cavità orale (Fig. 1) è il primo tratto dell apparato digerente. È un organo cavo, di forma ovoide

Dettagli

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of "typical tuscan"

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of typical tuscan Il vostro sogno diventa realtà... Vicinanze di Volterra vendita di porzione di fabbricato "tipico Toscano" realizzate da recupero di casolare in bellissima posizione panoramica. Your dream comes true...

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOTECH & S 8 SeccoTech & Secco Tecnologia al servizio della deumidificazione Technology at dehumidification's service Potenti ed armoniosi Seccotech

Dettagli

LA MIGLIORE PERFORMANCE IN T UTTE LE CIRCOSTANZE

LA MIGLIORE PERFORMANCE IN T UTTE LE CIRCOSTANZE LA MIGLIORE PERFORMANCE IN T UTTE LE CIRCOSTANZE ProTaper Universal è la nuova versione di strumenti endodontici NiTi più famosi nel mondo + Più facile una sola sequenza operativa per ogni tipo di canale

Dettagli

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004 ! VERBI CHE TERMINANO IN... COME COSTRUIRE IL SIMPLE PAST ESEMPIO e aggiungere -d live - lived date - dated consonante + y 1 vocale + 1 consonante (ma non w o y) cambiare y in i, poi aggiungere -ed raddoppiare

Dettagli

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS La domanda di partecipazione deve essere compilata e

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

PROTOCOLLO DI STUDIO MEDIANTE TEST ALLA FLECAINIDE NELLA SINDROME DI BRUGADA

PROTOCOLLO DI STUDIO MEDIANTE TEST ALLA FLECAINIDE NELLA SINDROME DI BRUGADA PROTOCOLLO DI STUDIO MEDIANTE TEST ALLA FLECAINIDE NELLA SINDROME DI BRUGADA 2 La SINDROME DI BRUGADA è una malattia generalmente ereditaria, a trasmissione autosomica dominante, che coinvolge esclusivamente

Dettagli

HIGH SPEED FIMER. HSF (High Speed Fimer)

HIGH SPEED FIMER. HSF (High Speed Fimer) HSF PROCESS HSF (High Speed Fimer) HIGH SPEED FIMER The development of Fimer HSF innovative process represent a revolution particularly on the welding process of low (and high) alloy steels as well as

Dettagli

Per far sviluppare appieno la

Per far sviluppare appieno la 2008;25 (4): 30-32 30 Maria Benetton, Gian Domenico Giusti, Comitato Direttivo Aniarti Scrivere per una rivista. Suggerimenti per presentare un articolo scientifico Riassunto Obiettivo: il principale obiettivo

Dettagli

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import definizione L operazione presuppone l emissione di una lettera di credito IMPORT in favore dell esportatore estero, con termine di pagamento differito (es. 180 gg dalla data di spedizione con documenti

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOASCIUTT 16 SeccoAsciutto EL & SeccoAsciutto Thermo Piccolo e potente, deumidifica e asciuga Small and powerful, dehumidifies and dries Deumidificare

Dettagli

Istruzioni per gli autori

Istruzioni per gli autori Istruzioni per gli autori Informazioni generali LO SCALPELLO OTODI Educational è la rivista ufficiale della Società Italiana degli Ortopedici e Traumatologi Ospedalieri d Italia (OTODI) e pubblica articoli

Dettagli

COTILE FIN II Protesi cotiloidea di tipo press-fit

COTILE FIN II Protesi cotiloidea di tipo press-fit GRUPPO BIOIMPIANTI LINEA BIOPROTESICA COTILE FIN II Protesi cotiloidea di tipo press-fit Press-fit cotyloid prosthesis INTRODUZIONE E CARATTERISTICHE- FEATURES AND INTRODUCTION Sulla base di risultati

Dettagli

Componenti per illuminazione LED. Components for LED lighting

Componenti per illuminazione LED. Components for LED lighting 2014 Componenti per illuminazione LED Components for LED lighting Legenda Scheda Prodotto Product sheet legend 1 6 3 7 4 10 5 2 8 9 13 11 15 14 12 16 1673/A 17 2P+T MORSETTO Corpo in poliammide Corpo serrafilo

Dettagli

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tipo: Type: 5 cabine (1 main deck+ 4 lower deck) 5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tessuti: Dedar Fanfara, Paola Lenti Fabrics: Dedar Fanfara,

Dettagli

Corsi p e r O d o n t o i a t r i

Corsi p e r O d o n t o i a t r i corsi accreditati ECM Corsi p e r O d o n t o i a t r i 2015 20 marzo Approccio Razionale alla Terapia Implantare dalla pianificazione del caso alla realizzazione protesica 22 maggio Rialzo del Pavimento

Dettagli

SOL terra Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2014

SOL terra Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2014 SOL terra Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2014 MADE IN ITALY SOL - Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2013 Sol è un sistema basato interamente sull interpretazione di innovativi principi di calcolo

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

LA DIFFERENZA È NECTA

LA DIFFERENZA È NECTA LA DIFFERENZA È NECTA SOLUZIONI BREVETTATE PER UNA BEVANDA PERFETTA Gruppo Caffè Z4000 in versione singolo o doppio espresso Tecnologia Sigma per bevande fresh brew Dispositivo Dual Cup per scegliere il

Dettagli

Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche

Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche Versione 12.6.05 Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche 1 Il contesto del discorso (dalla lezione introduttiva)

Dettagli

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana 2.760.000.000 Euro 14.4% della spesa farmaceutica 32.8% della spesa farmaceutica ospedaliera

Dettagli

CARATTERISTICHE GENERALI / GENERAL FEATURES

CARATTERISTICHE GENERALI / GENERAL FEATURES OPZIONI» otori i versioe flagia;» Coessioi laterali o posteriori;» Albero: cilidrico o scaalato;» Coessioi metriche o BSPP;» Altre caratteristiche speciali OPTIONS» Flage mout;» Side ad rear ports;» Shafts-

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D Present Perfect Affirmative Forma intera I have played we have played you have played you have played he has played

Dettagli

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé.

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. COLLECTION luna material and shapes evoke the celestial

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari Narrare i gruppi Etnografia dell interazione quotidiana Prospettive cliniche e sociali ISSN: 2281-8960 Narrare i gruppi. Etnografia dell'interazione quotidiana. Prospettive cliniche e sociali è una Rivista

Dettagli

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life PRESENT SIMPLE Indicativo Presente = Presente Abituale Prerequisiti: - Pronomi personali soggetto e complemento - Aggettivi possessivi - Esprimere l ora - Presente indicativo dei verbi essere ed avere

Dettagli

Il Form C cartaceo ed elettronico

Il Form C cartaceo ed elettronico Il Form C cartaceo ed elettronico Giusy Lo Grasso Roma, 9 luglio 2012 Reporting DURANTE IL PROGETTO VENGONO RICHIESTI PERIODIC REPORT entro 60 giorni dalla fine del periodo indicato all Art 4 del GA DELIVERABLES

Dettagli

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

Il colore Mapei nel progetto. The Mapei colour in the project. Effetti Estetici Decorative Effects

Il colore Mapei nel progetto. The Mapei colour in the project. Effetti Estetici Decorative Effects Il colore Mapei nel progetto The Mapei colour in the project Effetti Estetici Decorative Effects Marmorino Marmorino Effetto Classico Marmorino Classical Effect Effetti Estetici Decorative Effects 3 Applicazione

Dettagli

T H O R A F L Y. Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems. Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C

T H O R A F L Y. Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems. Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C T H O R A F L Y Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C SOMMARIO GRUPPO C (SUMMARY C GROUP) 1/C II SISTEMI DI DRENAGGIO TORACICO COMPLETI

Dettagli

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Organizational Project Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO PERCORSO DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO TIPO DI UdP: SEMPLICE (monodisciplinare) ARTICOLATO (pluridisciplinare) Progetto didattico N. 1 Titolo : Let s investigate the world with our touch! Durata: Annuale

Dettagli

La richiesta di materiale biologico da struttura a struttura: «second opinion»

La richiesta di materiale biologico da struttura a struttura: «second opinion» A.O. S.Antonio Abate, Gallarate Segreteria Scientifica dr. Filippo Crivelli U.O. di Anatomia Patologica Corso di Aggiornamento per Tecnici di Laboratorio di Anatomia Patologica AGGIORNAMENTI 2011 I edizione:

Dettagli

PEP Pompe centrifughe di processo a norme API 610 - XI edizione Centrifugal process pumps according to API 610 - XI edition Norms

PEP Pompe centrifughe di processo a norme API 610 - XI edizione Centrifugal process pumps according to API 610 - XI edition Norms PEP Pompe centrifughe di processo a norme API 610 - XI edizione Centrifugal process pumps according to API 610 - XI edition Norms Campo di selezione - 50 Hz Selection chart - 50 Hz 2950 rpm 1475 rpm Campo

Dettagli

2. Cos è una buona pratica

2. Cos è una buona pratica 2. Cos è una buona pratica Molteplici e differenti sono le accezioni di buona pratica che è possibile ritrovare in letteratura o ricavare da esperienze di osservatori nazionali e internazionali. L eterogeneità

Dettagli

GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE

GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE D r. C a r l o D e s c o v i c h U.O.C. Governo Clinico Staff Direzione Aziendale AUSL Bologna Bologna 26 Maggio 2010 INDICATORE

Dettagli

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e SIP - Session Initiation Protocol Il protocollo SIP (RFC 2543) è un protocollo di segnalazione e controllo in architettura peer-to-peer che opera al livello delle applicazioni e quindi sviluppato per stabilire

Dettagli

John Dewey. Le fonti di una scienza dell educazione. educazione

John Dewey. Le fonti di una scienza dell educazione. educazione John Dewey Le fonti di una scienza dell educazione educazione 1929 L educazione come scienza indipendente Esiste una scienza dell educazione? Può esistere una scienza dell educazione? Ṫali questioni ineriscono

Dettagli

Progettare Qualità di Vita nell ambito delle Disabilità Intellettive ed Evolutive:

Progettare Qualità di Vita nell ambito delle Disabilità Intellettive ed Evolutive: Progettare Qualità di Vita nell ambito delle Disabilità Intellettive ed Evolutive: Dai diritti alla costruzione di un sistema di sostegni orientato al miglioramento della Qualità di Vita A cura di: Luigi

Dettagli

24V DC ±10% 0.5... 1 W. Fluido Fluid. 15 Nl/min

24V DC ±10% 0.5... 1 W. Fluido Fluid. 15 Nl/min elettropiloti 0 mm 0 mm solenoids Elettropilota Solenoid valve 0 mm 00.44.0 ACCESSORI - ACCESSORIES 07.049.0 Connettore per elettropilota 0 mm con cavetto rosso/nero, lunghezza 400 mm - connector for 0

Dettagli

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE L esperienza e la passione per l ingegneria sono determinanti per la definizione della nostra politica di prodotto,

Dettagli

Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi

Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi Istruzioni per gli Autori Informazioni generali Aggiornamenti CIO è la rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi e pubblica articoli

Dettagli

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Introduzione I percorsi di Arte Terapia e Pet Therapy, trattati ampiamente negli altri contributi, sono stati oggetto di monitoraggio clinico, allo

Dettagli

Straumann Emdogain PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI

Straumann Emdogain PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI Straumann Emdogain PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI CONSERVAZIONE DEL DENTE CON STRAUMANN EMDOGAIN Dal 5 al 15 % della popolazione soffre di gravi forme di parodontite, che possono portare alla caduta dei

Dettagli

Service & Process Corel X5

Service & Process Corel X5 L A B Rollwasch mette a disposizione dei potenziali clienti, un test preliminare di finitura gratuito. Rollwasch offers to potential customers, a preliminary test of finish, free of charge. Calcolare la

Dettagli

Come si prepara una presentazione

Come si prepara una presentazione Analisi Critica della Letteratura Scientifica 1 Come si prepara una presentazione Perché? 2 Esperienza: Si vedono spesso presentazioni di scarsa qualità Evidenza: Un lavoro ottimo, presentato in modo pessimo,

Dettagli

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni é Tempo di BILANCI Gli Investitori Hanno Sentimenti Diversi Verso le Azioni In tutto il mondo c è ottimismo sul potenziale di lungo periodo delle azioni. In effetti, i risultati dell ultimo sondaggio di

Dettagli

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Sede di Rappresentanza: Castello di San Donato in Perano 53013 Gaiole in Chianti (Si) Tel. 0577-744121 Fax 0577-745024 www.castellosandonato.it

Dettagli

Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy. da noi ogni sapone è unico. Authentically Made in Italy Florence

Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy. da noi ogni sapone è unico. Authentically Made in Italy Florence Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy da noi ogni sapone è unico alveare soap gori 1919 soap factory lavorazione artigianale italiana Handmade in Italy I nostri saponi sono il frutto di un

Dettagli

Oggi l odontoiatra si confronta con pazienti informati

Oggi l odontoiatra si confronta con pazienti informati Protesi removibile ancorata su barra con utilizzo di attacchi calcinabili micro Introduzione Carlo Borromeo Oggi l odontoiatra si confronta con pazienti informati che sempre più spesso arrivano con richieste

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 pag. 16 di 49 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 Identificare la zona dove sono poste le piazzole dove andremo a saldare il connettore. Le piazzole sono situate in tutte le centraline Bosch

Dettagli

Delta. Centro di progettazione e sviluppo. Research & Development Department. Controllo resistenza alla corrosione Corrosion resistance testing.

Delta. Centro di progettazione e sviluppo. Research & Development Department. Controllo resistenza alla corrosione Corrosion resistance testing. Delta PATENT PENDING Sistema di apertura per ante a ribalta senza alcun ingombro all interno del mobile. Lift system for doors with vertical opening: cabinet interior completely fittingless. Delta Centro

Dettagli

Official Announcement Codice Italia Academy

Official Announcement Codice Italia Academy a c a d e m y Official Announcement Codice Italia Academy INITIATIVES FOR THE BIENNALE ARTE 2015 PROMOTED BY THE MIBACT DIREZIONE GENERALE ARTE E ARCHITETTURA CONTEMPORANEE E PERIFERIE URBANE cured by

Dettagli

MOD. 506 Termostato bimetallico Bimetallic Thermostat

MOD. 506 Termostato bimetallico Bimetallic Thermostat MOD. 506 Termostato bimetallico Bimetallic Thermostat with cap. 3015001 with cap. 3900001 with connector 3900200 with cable A richiesta disponibile la versione certifi- Version available on request 124

Dettagli

Mario Rotta. eportfolio e altre strategie di personalizzazione per l'apprendimento continuo

Mario Rotta. eportfolio e altre strategie di personalizzazione per l'apprendimento continuo eportfolio e altre strategie di personalizzazione per l'apprendimento continuo Quali strategie possono essere applicate con successo nel Life Long Learning, tenendo conto degli scenari attuali? Emerge

Dettagli

ENERGY-EFFICIENT HOME VENTILATION SYSTEMS

ENERGY-EFFICIENT HOME VENTILATION SYSTEMS SISTEMI DI RECUPERO RESIDENZIALE HOME RECOVERY SYSTEMS RECUPERO DI CALORE AD ALTA EFFICIENZA HIGH EFFICIENCY HEAT RECOVERY VENTILAZIONE A BASSO CONSUMO LOW ENERGY VENTILATION SISTEMI DI RICAMBIO CONTROLLATO

Dettagli

Nuovi denti umani dai livelli epigravettiani di Riparo Dalmeri (TN)

Nuovi denti umani dai livelli epigravettiani di Riparo Dalmeri (TN) Preistoria Alpina, 41 (2005): 245-250 Museo Tridentino di Scienze Naturali, Trento 2006 ISSN 0393-0157 Giuliano VILLA & Giacomo GIACOBINI * Laboratorio di Paleontologia Umana, Dipartimento di Anatomia,

Dettagli

La risoluzione di uno dei più comuni incidenti in Endodonzia: la frattura di uno strumento

La risoluzione di uno dei più comuni incidenti in Endodonzia: la frattura di uno strumento L INFORMATORE ENDODONTICO Estratto dal Vol. 8 n 4, 2005 La risoluzione di uno dei più comuni incidenti in Endodonzia: la frattura di uno strumento STEVEN J. COHEN, DDS GARY D. GLASSMANN, DDS RICHARD E.

Dettagli

LAVORAZIONE DI UTENSILI

LAVORAZIONE DI UTENSILI Creating Tool Performance A member of the UNITED GRINDING Group LAVORAZIONE DI UTENSILI Grinding Eroding Laser Measuring Software Customer Care WALTER ed EWAG sono aziende leader a livello mondiale per

Dettagli

INFORMATIVA EMITTENTI N. 22/2015

INFORMATIVA EMITTENTI N. 22/2015 INFORMATIVA EMITTENTI N. 22/2015 Data: 23/04/2015 Ora: 17:45 Mittente: UniCredit S.p.A. Oggetto: Pioneer Investments e Santander Asset Management: unite per creare un leader globale nell asset management

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

PANNELLO FRONTALE: QUERCIA STYLE CANNELLA PROFILO: PINO NERO PIANO DI SERVIZIO E ZOCCOLO: AGGLOMERATO MEROPE

PANNELLO FRONTALE: QUERCIA STYLE CANNELLA PROFILO: PINO NERO PIANO DI SERVIZIO E ZOCCOLO: AGGLOMERATO MEROPE Una proposta dall estetica esclusiva, in cui tutti gli elementi compositivi sono ispirati dalla geometria più pura e dalla massima essenzialità del disegno per un progetto caratterizzato da semplicità

Dettagli

BATTERIE ENERGA AL LITIO

BATTERIE ENERGA AL LITIO BATTERIE ENERGA AL LITIO Batterie avviamento ultraleggere - Extra-light starter batteries Le batterie con tecnologia al Litio di ENERGA sono circa 5 volte più leggere delle tradizionali al piombo. Ciò

Dettagli

Come scrivere un case report - Linee guida per gli internisti FADOI 2014

Come scrivere un case report - Linee guida per gli internisti FADOI 2014 Come scrivere un case report - Linee guida per gli internisti Un case report è una dettagliata narrazione di sintomi, segni, diagnosi, trattamento e follow up di uno o più pazienti. Sebbene nell era della

Dettagli

La nostra storia, il vostro futuro.

La nostra storia, il vostro futuro. La nostra storia, il vostro futuro. JPMorgan Funds - Corporate La nostra storia, il vostro futuro. W were e wer La nostra tradizione, la vostra sicurezza Go as far as you can see; when you get there, you

Dettagli

Rilascio dei Permessi Volo

Rilascio dei Permessi Volo R E P U B L I C O F S A N M A R I N O C I V I L A V I A T I O N A U T H O R I T Y SAN MARINO CIVIL AVIATION REGULATION Rilascio dei Permessi Volo SM-CAR PART 5 Approvazione: Ing. Marco Conti official of

Dettagli

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese CMMI-Dev V1.3 Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3 Roma, 2012 Agenda Che cos è il CMMI Costellazione di modelli Approccio staged e continuous Aree di processo Goals

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA ROMA 20-22 OTTOBRE 2014 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA,

Dettagli

Maggiore libertà, maggior controllo

Maggiore libertà, maggior controllo Maggiore libertà, maggior controllo Semplicità in implantologia con stabilità, resistenza e velocità Il nostro desiderio in Neoss è sempre stato di offrire ai professionisti del settore dentale una soluzione

Dettagli