ESAME 13 Gennaio 2011

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ESAME 13 Gennaio 2011"

Transcript

1 ESAME 13 Gennaio 2011 Esercizio 1. Si consideri un operazione finanziaria che ha valore x 0 = 120 in t 0 = 0 e restituisce x 1 = 135 all istante t. Supponendo che l operazione in esame sia soggetta ad una legge di capitalizzazione esponenziale con tasso di interesse annuale i = 4%, calcolare t. Relativamente al periodo [0, t], determinare: 1. il tasso di interesse; 2. l intensità di sconto su base trimestrale. Sotto un regime di capitalizzazione esponenziale, calcolare: 3. il tasso di interesse su base trimestrale e quello su base biennale; 4. l intensità istantanea di interesse su base semestrale. Esercizio 2. Simone e Luisa hanno accumulato una somma S = euro per l istruzione universitaria del figlio; ora hanno intenzione di effettuare prelievi trimestrali costanti posticipati per i prossimi 6 anni dal conto che ha rendimento pari al 2.5%. Allora: 1. calcolare l ammontare di ogni prelievo affinché, a scadenza, il conto si azzeri; 2. compilare le prime cinque rate del piano di ammortamento. Se non si possono effettuare prelievi superiori a 900 euro, determinare: 3. la durata necessaria ad azzerare il conto. Esercizio 3. Calcolare il tasso interno di rendimento dell operazione finanziaria x/t := {- 160, 90, 90}/{1, 3, 5} con scadenzario in anni. Se il prezzo fosse P = euro, scegliere tra i seguenti il nuovo tasso interno di rendimento dell operazione finanziaria x: 1. i a = 4.12% 2. i b = 3.73% 3. i c = 4.56% Se il tasso interno di rendimento dell operazione finanziaria è uguale al 5%, qual è la nuova scadenza dell operazione finanziaria? Si aggiungano all operazione finanziaria in esame due ulteriori scadenze in sette anni, dove l operazione garantisce 90 euro, ed in nove anni, dove è esigibile una cifra incognita X. Determinare il valore di X affinché il tasso interno di rendimento rimanga uguale a quello calcolato inizialmente. Esercizio 4. Siano presenti sul mercato obbligazionario in t 0 = 0 i seguenti titoli: o un contratto a pronti x che garantisce 100 in t 1 e prezzo P x = 98.9; o un contratto a termine y che garantisce 100 in t 2 e prezzo P y = 97.7 pattuito in t 0 ma pagabile in t 1 ; o un contratto a termine z che garantisce 100 in t 3 e prezzo P z = 98.1 pattuito in t 0 ma pagabile in t 2 ove lo scadenzario è t = {180, 360, 540} giorni. Determinare: 1. le strutture per scadenza dei tassi a pronti e dei tassi a termine, indicandoli in forma percentuale e su base annua, considerando la durata commerciale dell anno. Si consideri un titolo obbligazionario q/t = {40, 40, 40}/{t 1, t 2, t 3 } di prezzo P = 110 euro in t 0 = 0:

2 2. determinare una strategia che permetta di ottenere un guadagno privo di rischi G al tempo t 0 = 0, chiudendo in pareggio le altre posizioni. 3. la duration del primo e del secondo ordine del titolo q secondo le strutture dei tassi calcolata. ESAME 27 Gennaio 2011 Esercizio 1. Si consideri un operazione finanziaria che ha valore x 0 = 150 in t 0 = 0 e restituisce x 1 = 210 all istante t 1. Supponendo che l operazione in esame sia soggetta ad una legge di capitalizzazione esponenziale con tasso di interesse annuo i = 0.07, 1. calcolare t 1. Relativamente al periodo [0, t 1 ], determinare: 2. il tasso di interesse e il tasso di sconto; 3. l intensità di interesse su base mensile 4. l intensità istantanea di interesse su base semestrale. Esercizio 2. Un privato decide di acquistare una nuova automobile. A tale fine ottiene da una finanziaria un anticipo per l importo S = da rimborsare in 6 anni con rata mensile costante e posticipata calcolata al tasso composto i = 7.5%; 1. compilare il piano di ammortamento relativo alle prime 4 rate. Dopo 4 anni la finanziaria propone al cliente di rimborsare il debito residuo con rate semestrali calcolate ad un tasso di interesse composto i = 8% annuo e secondo un piano di ammortamento di tipo italiano (quota capitale costante), lasciando invariata la scadenza: 1. determinare il debito residuo al tempo t = 4 anni e il valore della prima rata nel nuovo finanziamento. 2. supponendo che l individuo non possa pagare una cifra semestrale superiore a sei volte quella corrispondente al finanziamento precedente dire se l operazione di cambio finanziamento sia possibile per l individuo. (sugg.: si calcoli la prima rata del nuovo finanziamento) Esercizio 3. In un mercato obbligazionario si considerino i seguenti titoli: x/t : {60, 60}/{0.5, 1} anni, acquistato in t = 0 al prezzo P x = 100 y/t : {3, 3, 3, 3, 3, 153}/{1, 2, 3, 4, 5, 6} trimestri, acquistato in t = 0 al prezzo P y = 150. Calcolare: 1. il tasso interno di rendimento del titolo x/t e il tasso interno di rendimento del titolo y/t; Qualora il titolo y/t fosse acquistato in t = 0 al prezzo P y = scegliere il tasso interno di rendimento del titolo y/t tra i seguenti tassi: a) 8.43% b) 7.24% c) 8.00% N.B. : tutti i tassi si intendono su base annuale. Esercizio 4. Siano presenti sul mercato obbligazionario in t 0 = 0 i seguenti titoli: o un contratto a pronti x che garantisce 100 in t 1 ad un prezzo P x = 98.50;

3 o un contratto a pronti y che garantisce 10 in t 2 e 310 in t 3 prezzo P y = 311.1; o un contratto a pronti z che garantisce 250 in t 3 ad un prezzo P z = , ove t ={t 1, t 2, t 3 } = {3, 6, 12} mesi. 1. determinare le strutture per scadenza dei tassi a pronti e dei tassi a termine per periodi consecutivi, indicandoli in forma percentuale e su base annua. Si consideri una operazione finanziaria q/t = {50, 0,50}/{t 1, t 2, t 3 } e si supponga che il titolo q/t sia venduto sul mercato al prezzo P = euro in t = 0: 2. costruire una strategia con i titoli x, y, z e q/t che permetta di ottenere un guadagno privo di rischio G al tempo t = 0 e di chiudere in pareggio le altre posizioni. Esercizio 5. Sia dato un Bullet Bond x di valore nominale 600 euro, vita a scadenza m = 2 anni, cedola annuale del 4% nominale e prezzo P = 596 euro. Valutando il titolo a cedola fissa rispetto ad una legge di capitalizzazione composta con tasso di interesse annuo del 5%, calcolare: 1. la duration D(0, x); 2. la perdita/guadagno corrispondente ad una variazione dei tassi pari a i= ESAME 10 Febbraio 2011 Esercizio 1. Si consideri un operazione finanziaria che ha valore x 0 in t 0 = 0 e restituisce x 1 = 200 in 4 mesi con tasso di interesse relativo al periodo j = 4.5%: 1. calcolare il valore x 0. Relativamente al periodo [0, 4] mesi, determinare: 2. il tasso di sconto e l intensità di sconto su base trimestrale. Rispetto ad una legge di capitalizzazione composta, calcolare: 3. il tasso di interesse su base annua e su base semestrale; 4. l intensità istantanea di interesse su base quadrimestrale. Esercizio 2. Si considerino due rendite r e s, entrambe immediate, con ottanta rate semestrali costanti. La prima è posticipata e con rata di 750 euro. La seconda è anticipata e con valore attuale W(0, s) = euro. In base ad una legge di valutazione esponenziale di tasso annuo i = 10%, determinare: 1. il valore attuale W(0, r) ed il valore finale della rendita r; 2. il valore della rata della rendita s ed il valore della rendita al tempo t = 25 semestri; 3. il valore della differenza delle rendite al tempo t = 25 semestri. Esercizio 3. Siano presenti sul mercato obbligazionario in t 0 = 0 i seguenti titoli: o un contratto a pronti x che garantisce 25 in t 1 ad un prezzo P x = 24.4 ; o un contratto a pronti y che garantisce 40 in t 2 ad un prezzo P y = 38.4 ; o un contratto a termine z che garantisce 204 in t 3 ad un prezzo, pattuito in t 0 ma pagabile in t 1, P z = 196.4, ove t ={t 1, t 2, t 3 } = {6, 12, 18} mesi. 1. determinare le strutture per scadenza dei tassi a pronti e dei tassi a termine per periodi consecutivi, indicandoli in forma percentuale e su base annua. Si consideri, inoltre, una operazione finanziaria q/t = {20, 20, 1.120}/{t 1, t 2, t 3 }: 2. calcolare il prezzo di mercato V e in t 0 del titolo q/t e scegliere, tra i seguenti tassi, il Tir dell operazione { V e, 20, 20, 1.120}/{t 0, t 1, t 2, t 3 }:

4 a. 3.44% b. 4.24% c. 2.84% 3. utilizzando i titoli obbligazionari presenti sul mercato, costruire il portafoglio che replica il flusso del titolo q/t. Esercizio 4. Si consideri un mercato obbligazionario in cui siano presenti tre titoli obbligazionari x, y e z, i cui valori attuali e duration, calcolati rispetto alla struttura dei tassi in vigore sul mercato, siano: W(0, x) = 200, D(0, x) = 1 anno, W(0, y) = 160, D(0, y) = 2 anni, W(0, z) = 170, D(0, z) = 1.5 anni. Si supponga di detenere un portafoglio costituito da α y = 2 quote del titolo y. Determinare quante quote α x del titolo x e quante quote α z del titolo z bisogna aggiungergli, affinché il portafoglio risultante abbia valore attuale 800 e duration 1.5 anni. ESAME 08 Giugno 2011 Esercizio 1. Si consideri una operazione finanziaria che ha valore x 0 = in t 0 = 0 e restituisce x 1 = all istante t. Supponendo che l operazione in esame sia soggetta ad una legge di capitalizzazione esponenziale con tasso di interesse annuo i = 4.3%, calcolare t. Relativamente al periodo [0, t], determinare: 1. il tasso di interesse ed il tasso di sconto; 2. l intensità di interesse su base annua. Sotto un regime di capitalizzazione esponenziale, calcolare: 3. il tasso quadrimestrale di interesse; 4. l intensità istantanea di interesse su base bimestrale. Esercizio 2. Sia dato un debito S = , rimborsabile in 16 anni a rata costante posticipata mensile secondo un tasso annuo i = 3.2%. Calcolare: 1. l importo della rata R; 2. il piano di ammortamento relativo alle prime 4 rate; 3. l ultima quota capitale e l ultima quota interessi. Qualora l azienda non fosse in grado di pagare una rata superiore a X = euro, calcolare: il numero minimo di rate semestrali necessarie ad ammortizzare il debito contratto. Esercizio 3. Consideriamo i titoli x 1 /t: {-200, 8.4, 8.4, 8.4, 208.4}/{0, 0.5, 1, 1.5, 2}; x 2 /t: {-721, 82, 821}/{0, 2, 4}, ove gli scadenzari sono in anni. Determinare: 1. il tasso interno di rendimento delle operazioni finanziarie descritte; 2. il prezzo P 2 di x 2 / t 2 in modo tale che il suo TIR risulti uguale a i 1 *. Assegnata la struttura dei tassi a pronti i(0,0.5) = 2.48%, i(0,1) = 2.69%, i(0,1.5) = 2.93% e i(0, 2) = 3.21%, calcolare

5 3. il valore di equilibrio del titolo x 1 / t 1. Esercizio 4. Siano V(0, x 1 ) = euro, V(0, x 2 ) = euro, V(0, x 3 ) = euro i prezzi di mercato al tempo t=0 di tre ZCB con valore di rimborso x 1 = 140 euro, x 2 = 185 euro, x 3 = 200 euro esigibili ai tempi t 1 = 90 giorni, t 2 = 180 giorni e t 3 = 360 giorni: 1. Determinare la struttura per scadenza dei tassi a pronti e dei tassi a termine implicata dalla struttura dei prezzi assegnata, con i tassi in forma percentuale e su base annua, assumendo durata commerciale dell anno 360 giorni; Consideriamo un flusso y = {x 1, x 2, x 3 } di scadenze {t 1, t 2, t 3 } con prezzo di mercato P = euro: 2. costruire una strategia che ci permetta di costruire un arbitraggio tale che sia garantito un guadagno non rischioso G nel tempo t = 0, avendo chiuso in pareggio le altre posizioni e determinare il guadagno G. Si consideri poi il portafoglio formato da h = 2 quote del titolo y/t:{ x 1, x 2, x 3 }/{t 1, t 2, t 3 }, e da k = 1 quote del titolo z/t: {100,150,200}/{ t 1, t 2, t 3 }: 3. calcolare la duration del portafoglio q appena descritto. ESAME- 13 luglio 2011 Esercizio 1.Si consideri un operazione finanziaria che ha valore x 0 = 100 in t 0 = 0 e restituisce x 1 = 110 all istante t 1. 1.Supponendo che l operazione in esame sia soggetta ad una legge di capitalizzazione esponenziale con tasso di interesse annuo i = 0.045, calcolare t 1. Relativamente al periodo [0, t 1 ], determinare: 2. il tasso di interesse e di sconto 3. l intensità di sconto; Sotto un regime di capitalizzazione esponenziale, calcolare: 4. l intensità istantanea di interesse su base annua e su base mensile; 5. il tasso trimestrale di interesse. Esercizio 2. Un privato decide di acquistare un automobile nuova a Euro. A tale fine richiede un finanziamento per il 50% dell importo da rimborsare in 5 anni con rata mensile posticipata di tipo italiano (quota capitale costante) con tasso annuo del 7.8% che potrà essere eventualmente rivisto dopo 3 anni. 2. compilare il piano di ammortamento relativo alle prime 4 rate. Dopo 3 anni la finanziaria propone al cliente l eventuale revisione del mutuo: il nuovo piano di rimborso prevede rate mensili costanti di 288 Euro, lasciando invariata la scadenza: 3. quale, tra i seguenti, è (approssimativamente) il tasso interno di costo (annuale) del II finanziamento? 14.90% 7.20% 4. Dire (motivando la risposta) se lo scambio proposto dalla banca sia conveniente o meno per il soggetto finanziato. Esercizio 3. In un mercato obbligazionario si consideri un Bullet Bond a scadenza t = 4 anni, cedola semestrale, valore nominale C = 100 euro e tasso nominale annuo TAN = 6.50%. Determinare:

6 1. il prezzo del Bullet Bond affinché abbia tasso interno di rendimento i* = 8%. Si supponga ora che il Bullet Bond sia quotato alla pari 2. determinare il tasso interno di rendimento del Bullet Bond ( su base annua): 3. supponendo di voler spostare la data di esigibilità dell ultima posta del Bullet Bond di t anni, calcolare il tempo t in modo che l operazione finanziaria con il nuovo scadenzario abbia un tasso interno di rendimento i = 6%. Esercizio 4. Siano presenti sul mercato obbligazionario in t 0 = 0 i seguenti titoli: o un contratto a pronti x che garantisce 50 in t 1 ad un prezzo P x = 48.8 ; o un contratto a pronti y che garantisce 40 in t 2 ad un prezzo P y = 38.4 ; o un contratto a termine z che garantisce 102 in t 3 ad un prezzo, pattuito in t 0 ma pagabile in t 1, P z = 98.2, ove t ={t 1, t 2, t 3 } = {1, 2, 3} semestri. 2. determinare le strutture per scadenza dei tassi a pronti e dei tassi a termine per periodi consecutivi, indicandoli in forma percentuale e su base annua. Si consideri, inoltre, una operazione finanziaria q/t = {10, 10, 560}/{t 1, t 2, t 3 }: 3. calcolare il prezzo di non arbitraggio (prezzo di mercato) in t 0 del titolo q/t. 4. Calcolare la duration di primo e di secondo ordine del titolo q/t. 5. Determinare la quota α da investire nel titolo x che bisogna aggiungere ad una quota β=2 del titolo y affinché il portafoglio αx+βy abbia duration uguale al titolo q/t ESAME - 08 Settembre 2011 Esercizio 1. Si consideri un operazione finanziaria che ha valore x 0 = 130 in t 0 = 0 e restituisce x 1 = 210 in T con tasso di interesse composto semestrale i 2 = 2.2%: 1. calcolare il valore T su base annua. Relativamente al periodo [0, T] anni, determinare: 2. il tasso di sconto e l intensità di sconto su base quadrimestrale. Rispetto alla legge di capitalizzazione composta, calcolare: 3. il tasso di interesse su base annua e su base mensile; 4. l intensità istantanea di interesse su base bimestrale. Esercizio 2. Si consideri una rendita r immediata, di durata 111 semestri e con rata semestrale costante. Tale rendita è posticipata e con rata di 450 euro. Si consideri una legge di valutazione esponenziale, con intensità istantanea δ = anni -1 e, secondo tale legge, determinare: 1. il valore attuale W r = W(0, r) ed il valore finale della rendita r; 2. il valore residuo ed il valore montante al sessantesimo semestre della operazione di acquisto della rendita con prezzo pari a W r. Esercizio 3. Siano presenti sul mercato obbligazionario in t 0 = 0 i seguenti titoli: o un contratto a pronti x che garantisce 60 in t 1 ad un prezzo P x = 56.1 ; o un contratto a pronti y che garantisce 97 in t 2 ad un prezzo P y = 87.4 ; o un contratto a termine z che garantisce 280 in t 3 ad un prezzo, pattuito in t 0 ma pagabile in t 2, P z = 264, ove t ={t 1, t 2, t 3 } = {6, 12, 18} mesi. 1. determinare le strutture per scadenza dei tassi a pronti e dei tassi a termine per periodi consecutivi, indicandoli in forma percentuale e su base annua.

7 Si consideri, inoltre, una operazione finanziaria q/t = {60, 60, 960}/{t 1, t 2, t 3 }: 2. calcolare il tasso interno di rendimento nel caso in cui il titolo abbia prezzo P = 900 ; 3. se il prezzo del titolo q/t fosse P = 942, scegliere tra i seguenti tassi il nuovo Tir: a % b % c % Esercizio 4. Data la struttura dei tassi a pronti su base annua: i(0, 0.5) = 5.71%, i(0, 1) = 5.83%, i(0, 1.5) = 5.91%, i(0, 2) = 6.02% Calcolare: 1. la duration D(0, x) dell operazione finanziaria x/t = {40, 50, 40, 180}/{0.5, 1, 1.5, 2} anni. Indicato con P il portafoglio composto da una quota a = 2 del titolo x e da una quota b di uno ZCB y che paga 100 in t = 0.5 anni, determinare: 2. la quota b in modo che la duration del portafoglio D(0, P) sia uguale a 1.20 anni. ESAME - 08 Novembre 2011 Esercizio 1. Si consideri una operazione finanziaria che ha valore x 0 = 960 in t 0 = 0 e restituisce x 1 = all istante t. Supponendo che l operazione in esame sia soggetta ad una legge di capitalizzazione esponenziale con tasso di interesse annuo i = 8.0%, calcolare t. Relativamente al periodo [0, t], determinare: 1. il tasso di interesse ed l intensità di sconto; 2. l intensità di interesse su base annua. Sotto un regime di capitalizzazione esponenziale, calcolare: 3. il tasso quadrimestrale di interesse; 4. l intensità istantanea di interesse su base trimestrale. Esercizio 2. Sia dato un debito S = , rimborsabile in 12 anni a rata costante posticipata trimestrale secondo un tasso annuo i = 4.1%. Calcolare: 1. l importo della rata R; 2. il piano di ammortamento relativo alle prime 4 rate; 3. il debito residuo dopo 8 anni. Qualora l azienda non fosse in grado di pagare una rata superiore a X = euro, calcolare: il numero minimo di rate semestrali necessarie ad ammortizzare il debito contratto. Esercizio 3. Si consideri il titolo X/t 1 : {-655, 100, 655}/{0, 3, 6} con scadenzario in anni. Determinare: 1. il tasso interno di rendimento delle operazioni finanziarie descritte. Inoltre si consideri il nuovo titolo Y/t 2 : {-655, y 1, 100, y 2, 655}/{0, 1.5, 3, 4.5, 6} con scadenzario in anni. Determinare: 2. le quote y 1 e y 2 di Y/t 2 in modo tale che il suo TIR risulti uguale a 6% e la somma (algebrica) delle due quote sia pari a 250.

8 Assegnata la struttura dei tassi a pronti i(0, 1.5) = 4.68%, i(0, 3) = 4.92%, i(0, 4.5) = 5.16% e i(0, 6) = 5.34%, calcolare 3. il valore di equilibrio del titolo Y/t 2. Esercizio 4. Siano P x = euro, P y = euro, P z = euro i prezzi di mercato al tempo t = 0 di tre ZCB con valore di rimborso x = 180 euro, y = 240 euro, z = 300 euro esigibili ai tempi t 1 = 90 giorni, t 2 = 270 giorni e t 3 = 450 giorni: 1. Determinare la struttura per scadenza dei tassi a pronti e dei tassi a termine implicata dalla struttura dei prezzi assegnata, con i tassi in forma percentuale e su base annua, assumendo durata commerciale dell anno 360 giorni; Consideriamo un flusso Q = {x, y} di scadenze {t 1, t 2 } con prezzo di mercato P = euro: 2. costruire e descrivere una strategia che ci permetta di costruire un arbitraggio che garantisca un guadagno non rischioso G in t = 0, chiudendo in pareggio le altre posizioni. Si consideri poi il portafoglio formato da α 1 = 1 quota del titolo Q e α 2 = 2 quote dello Zero Coupon Bond z: 3. calcolare la duration del portafoglio appena descritto.

VIII Esercitazione di Matematica Finanziaria

VIII Esercitazione di Matematica Finanziaria VIII Esercitazione di Matematica Finanziaria 7 Dicembre 200 Esercizio. Un privato decide di acquistare una nuova automobile. A tal fine ottiene da una finanziaria un anticipo per l importo S = 25.000 euro

Dettagli

Esercizi di Matematica Finanziaria

Esercizi di Matematica Finanziaria Università degli Studi di Siena Facoltà di Economia Esercizi di Matematica Finanziaria relativi ai capitoli V-X del testo Claudio Pacati a.a. 1998 99 c Claudio Pacati tutti i diritti riservati. Il presente

Dettagli

V esercitazione di Matematica Finanziaria

V esercitazione di Matematica Finanziaria V esercitazione di Matematica Finanziaria Esercizio 1. Dato un debito S=6 000 euro, valutato secondo una legge di capitalizzazione esponenziale al tasso di interesse annuo i=4%, si calcola l importo della

Dettagli

MATEMATICA FINANZIARIA Appello del 25 gennaio 2010 studenti nuovo ordinamento

MATEMATICA FINANZIARIA Appello del 25 gennaio 2010 studenti nuovo ordinamento MATEMATICA FINANZIARIA Appello del 25 gennaio 2010 studenti nuovo ordinamento Cognome e Nome................................................................... C.d.L....................... Matricola n................................................

Dettagli

MATEMATICA FINANZIARIA Appello del 10 luglio 2001

MATEMATICA FINANZIARIA Appello del 10 luglio 2001 MATEMATICA FINANZIARIA Appello del 10 luglio 2001 Cognome e Nome................................................................... C.d.L....................... Matricola n................................................

Dettagli

MATEMATICA FINANZIARIA Appello del 27 settembre 2000

MATEMATICA FINANZIARIA Appello del 27 settembre 2000 MATEMATICA FINANZIARIA Appello del 27 settembre 2000 Cognome e Nome................................................................... C.d.L....................... Matricola n................................................

Dettagli

MATEMATICA FINANZIARIA Appello del 14 gennaio 2016

MATEMATICA FINANZIARIA Appello del 14 gennaio 2016 MATEMATICA FINANZIARIA Appello del 14 gennaio 2016 Cognome e Nome............................................................. Matricola n....................... Cattedra: Pacati Quaranta Fornire le risposte

Dettagli

MATEMATICA FINANZIARIA Appello del 11 febbraio 2016

MATEMATICA FINANZIARIA Appello del 11 febbraio 2016 MATEMATICA FINANZIARIA Appello del 11 febbraio 2016 Cognome e Nome............................................................. Matricola n....................... Cattedra: Pacati Quaranta Fornire le risposte

Dettagli

Esercizi di Matematica Finanziaria

Esercizi di Matematica Finanziaria Esercizi di Matematica Finanziaria Struttura per scadenza dei tassi di interesse Claudio Pacati Università degli Studi di Siena claudio.pacati@unisi.it Roberto Renò Università degli Studi di Verona roberto.reno@univr.it

Dettagli

MATEMATICA FINANZIARIA Appello del 30 giugno 2016

MATEMATICA FINANZIARIA Appello del 30 giugno 2016 MATEMATICA FINANZIARIA Appello del 30 giugno 2016 Cognome e Nome............................................................. Matricola n....................... Cattedra: Pacati Quaranta Fornire le risposte

Dettagli

MATEMATICA FINANZIARIA Appello del 15 luglio 2009

MATEMATICA FINANZIARIA Appello del 15 luglio 2009 MATEMATICA FINANZIARIA Appello del 15 luglio 2009 Cognome e Nome................................................................... C.d.L....................... Matricola n................................................

Dettagli

Nome e Cognome... Matricola... Corso di Laurea...

Nome e Cognome... Matricola... Corso di Laurea... Università degli Studi di Perugia Facoltà di Economia Corso di Laurea in Economia dei Mercati e degli Intermediari Finanziari (EMIF) Corso di Laurea Interfacoltà in Economia (E) Corso di Laurea Interfacoltà

Dettagli

MATEMATICA FINANZIARIA. Cognome Nome. Matricola Corso di Laurea

MATEMATICA FINANZIARIA. Cognome Nome. Matricola Corso di Laurea MATEMATICA FINANZIARIA Prova scritta del 22/02/2017 COMPITO A Cognome Nome Matricola Corso di Laurea Lo studente è tenuto a riportare sul presente foglio il procedimento essenziale seguito nella risoluzione

Dettagli

Ammortamento Italiano Ammortamento Francese Ammortamento a Rimborso Unico Ammortamento Tedesco Preammortamento

Ammortamento Italiano Ammortamento Francese Ammortamento a Rimborso Unico Ammortamento Tedesco Preammortamento 1. 2. 3. 4. 5. Ammortamento Italiano Ammortamento Francese Ammortamento a Rimborso Unico Ammortamento Tedesco Preammortamento Esercizio 1 Amm.to Italiano Redigere il piano di ammortamento italiano per

Dettagli

REGIMI DI CAPITALIZZAZIONE E SCONTO (Esercizi)

REGIMI DI CAPITALIZZAZIONE E SCONTO (Esercizi) REGIMI DI CAPITALIZZAZIONE E SCONTO (Esercizi) Elena Coffetti Copyright SDA Bocconi INDICE INDICE... REGIMI DI CAPITALIZZAZIONE E SCONTO...1 INFLAZIONE...4 TASSI EQUIVALENTI...5 Avvertenza: nonostante

Dettagli

( ) [ ] = 6976,85 U 1/1/13 = 287,84e "0, ,74e "0,06 2 =401,21 ( ) "1 + ( 1,048) "2 & ( ) 3 =1+ 3 2

( ) [ ] = 6976,85 U 1/1/13 = 287,84e 0, ,74e 0,06 2 =401,21 ( ) 1 + ( 1,048) 2 & ( ) 3 =1+ 3 2 1 Appello sessione estiva 2009/ 2010 (tassi equivalenti - ammortamento) 1 Parte Rispondere ai seguenti distinti quesiti in A) e in B). A) Il capitale C=10000 è stato impiegato in capitalizzazione composta

Dettagli

1 Esercizi di Riepilogo sui piani di ammortamento

1 Esercizi di Riepilogo sui piani di ammortamento 1 Esercizi di Riepilogo sui piani di ammortamento 1. Un individuo riceve, al tempo t 0, in prestito la somma di euro S 60.000 da restituire con quattro rate semestrali posticipate R 1 ; R ; R 3 ; R 4.

Dettagli

V Esercitazione di Matematica Finanziaria

V Esercitazione di Matematica Finanziaria V Esercitazione di Matematica Finanziaria 25 Novembre 200 Esercizio. Date due operazioni finanziarie (con scadenzari in anni) x = { 40, 7.8, 7.8, 7.8, 7.8, 7.8, 47.8}/t = {0, 0.5,,.5, 2, 2.5, 3}; determinare:

Dettagli

Esercizio 1 Completare il seguente piano di ammortamento. Quota Interessi

Esercizio 1 Completare il seguente piano di ammortamento. Quota Interessi AMMORTAMENTI Esercizio 1 Completare il seguente piano di ammortamento. Epoca Rate Debito 0 4.000.000 1 1.600.000 2 2.000.000 450.000 1.000.000 3 0 150.000 150.000 1.000.000 4 1.000.000 150.000 0 Esercizio

Dettagli

UNIVERSITÁ DI FOGGIA DIPARTIMENTO DI ECONOMIA CORSO DI MATEMATICA FINANZIARIA A-L PROF. ANDREA DI LIDDO TEMI ASSEGNATI DURANTE LE PROVE SCRITTE DA

UNIVERSITÁ DI FOGGIA DIPARTIMENTO DI ECONOMIA CORSO DI MATEMATICA FINANZIARIA A-L PROF. ANDREA DI LIDDO TEMI ASSEGNATI DURANTE LE PROVE SCRITTE DA UNIVERSITÁ DI FOGGIA DIPARTIMENTO DI ECONOMIA CORSO DI MATEMATICA FINANZIARIA A-L PROF ANDREA DI LIDDO TEMI ASSEGNATI DURANTE LE PROVE SCRITTE DA DICEMBRE 2016 aa 2016-2017-6 GIUGNO 2017 NUMERO DI CFU

Dettagli

MATEMATICA FINANZIARIA 1 (A - K) Pavia 6/ 9/2004. COGNOMEeNOME:...CODICEESAME... Iscritto al Ianno, nell a.acc...n.dimatricola:...laureain...

MATEMATICA FINANZIARIA 1 (A - K) Pavia 6/ 9/2004. COGNOMEeNOME:...CODICEESAME... Iscritto al Ianno, nell a.acc...n.dimatricola:...laureain... MATEMATICA FINANZIARIA 1 (A - K) Pavia 6/ 9/2004 COGNOMEeNOME:...CODICEESAME... Iscritto al Ianno, nell a.acc......n.dimatricola:...laureain...... (Come noto, il risultato finale dell importo dei capitali,

Dettagli

Esercizi di Matematica Finanziaria

Esercizi di Matematica Finanziaria Esercizi di Matematica Finanziaria Attività finanziarie in condizioni di certezza Claudio Pacati Università degli Studi di Siena claudio.pacati@unisi.it Roberto Renò Università degli Studi di Verona roberto.reno@univr.it

Dettagli

Set Domande MATEMATICA FINANZIARIA ECONOMIA (D.M. 270/04) Docente: Lazzarini Paolo

Set Domande MATEMATICA FINANZIARIA ECONOMIA (D.M. 270/04) Docente: Lazzarini Paolo Set Domande MATEMATICA FINANZIARIA Indice Indice Lezioni... Lezione 004... Lezione 005... Lezione 006... Lezione 007... Lezione 008... Lezione 009... Lezione 010... Lezione 011... Lezione 012... Lezione

Dettagli

Prova scritta di Matematica Finanziaria -Università di Bari a.a Gennaio 2017

Prova scritta di Matematica Finanziaria -Università di Bari a.a Gennaio 2017 aa 015-016 - 11 Gennaio 017 Babbo N ha investito 5 mesi fa la somma C = 5 000 in Regime di interesse semplice (RIS) al tasso annuo i = 005 Il montante ricevuto viene investito in Regime di interesse composto

Dettagli

Metodi Matematici II Test di Matematica Finanziaria

Metodi Matematici II Test di Matematica Finanziaria M.M.II U. P. O. A.A. 2003-04. Test di Matematica Finanziaria 2 Metodi Matematici II Test di Matematica Finanziaria a cura di Gianluca Fusai e Gianni Longo SEMEQ - Università del Piemonte Orientale Anno

Dettagli

Esercizi di Matematica Finanziaria scheda 6 - Leasing, rateazioni, titoli obbligazionari ed esercizi di riepilogo

Esercizi di Matematica Finanziaria scheda 6 - Leasing, rateazioni, titoli obbligazionari ed esercizi di riepilogo Esercizi di Matematica Finanziaria scheda 6 - Leasing, rateazioni, titoli obbligazionari ed esercizi di riepilogo. L anticipo è pari a 500 ed il tasso trimestrale equivalente a quello annuo contrattuale

Dettagli

EVOLUZIONE DEL DEBITO

EVOLUZIONE DEL DEBITO AMMORTAMENTO DI PRESTITI A RATE NON COSTANTI PROF. ROSARIO OLIVIERO Indice 1 RENDITA POSTICIPATA --------------------------------------------------------------------------------------------------- 3 2

Dettagli

UNIVERSITÁ DI FOGGIA DIPARTIMENTO DI ECONOMIA CORSO DI MATEMATICA FINANZIARIA A-L PROF. ANDREA DI LIDDO TEMI ASSEGNATI DURANTE LE PROVE SCRITTE DA

UNIVERSITÁ DI FOGGIA DIPARTIMENTO DI ECONOMIA CORSO DI MATEMATICA FINANZIARIA A-L PROF. ANDREA DI LIDDO TEMI ASSEGNATI DURANTE LE PROVE SCRITTE DA UNIVERSITÁ DI FOGGIA DIPARTIMENTO DI ECONOMIA CORSO DI MATEMATICA FINANZIARIA A-L PROF ANDREA DI LIDDO TEMI ASSEGNATI DURANTE LE PROVE SCRITTE DA DICEMBRE 2016 Esonero di Matematica Finanziaria aa 2017-2018

Dettagli

UNIVERSITÁ DI FOGGIA DIPARTIMENTO DI ECONOMIA CORSO DI MATEMATICA FINANZIARIA A-L PROF. ANDREA DI LIDDO TEMI ASSEGNATI DURANTE LE PROVE SCRITTE DA

UNIVERSITÁ DI FOGGIA DIPARTIMENTO DI ECONOMIA CORSO DI MATEMATICA FINANZIARIA A-L PROF. ANDREA DI LIDDO TEMI ASSEGNATI DURANTE LE PROVE SCRITTE DA UNIVERSITÁ DI FOGGIA DIPARTIMENTO DI ECONOMIA CORSO DI MATEMATICA FINANZIARIA A-L PROF ANDREA DI LIDDO TEMI ASSEGNATI DURANTE LE PROVE SCRITTE DA DICEMBRE 2016 A 24 novembre 2017 aa 2016-2017-25 ottobre

Dettagli

MATEMATICA FINANZIARIA Appello del 7 settembre 2010 programma a.a. 2009 10

MATEMATICA FINANZIARIA Appello del 7 settembre 2010 programma a.a. 2009 10 MATEMATICA FINANZIARIA Appello del 7 settembre 2010 programma a.a. 2009 10 Cognome e Nome........................................................................... C.d.L....................... Matricola

Dettagli

VI Esercitazione di Matematica Finanziaria

VI Esercitazione di Matematica Finanziaria VI Esercitazione di Matematica Finanziaria 2 Dicembre 200 Esercizio. Verificare la proprietà di scindibilità delle leggi del prezzo { v(t, s) = exp } 2 (s2 t 2 ) e v(t, s) = e t(s t) Soluzione. Possiamo

Dettagli

Esercizi sulle lezioni del 28 novembre

Esercizi sulle lezioni del 28 novembre Esercizi sulle lezioni del 28 novembre n.b Valore attuale e montante di un'operazione finanziaria complessa, ovvero di più somme di denaro disponibili ad epoche diverse Esercizio 3. In regime di capitalizzazione

Dettagli

Esercizi svolti durante la lezione del 30 novembre 2016

Esercizi svolti durante la lezione del 30 novembre 2016 Esercizi svolti durante la lezione del 30 novembre 206 Sconto commerciale ed attualizzazione. Lo sconto commerciale è proporzionale al capitale scontato ed al tempo che intercorre tra oggi e l'epoca in

Dettagli

Provediesamedelcorsodi Metodi Matematici per l Ec. e l Az. 2 Parti B di MATEMATICA FINANZIARIA

Provediesamedelcorsodi Metodi Matematici per l Ec. e l Az. 2 Parti B di MATEMATICA FINANZIARIA MM.II Parti B di Matematica Finanziaria - a.a. 01/02-02/03 2 b) Il VAN dei due finanziamenti è dato da: Provediesamedelcorsodi Metodi Matematici per l Ec. e l Az. 2 Parti B di MATEMATICA FINANZIARIA 1

Dettagli

UNIVERSITÁ DI FOGGIA DIPARTIMENTO DI ECONOMIA CORSO DI MATEMATICA FINANZIARIA A-L PROF. ANDREA DI LIDDO TEMI ASSEGNATI DURANTE LE PROVE SCRITTE DA

UNIVERSITÁ DI FOGGIA DIPARTIMENTO DI ECONOMIA CORSO DI MATEMATICA FINANZIARIA A-L PROF. ANDREA DI LIDDO TEMI ASSEGNATI DURANTE LE PROVE SCRITTE DA UNIVERSITÁ DI FOGGIA DIPARTIMENTO DI ECONOMIA CORSO DI MATEMATICA FINANZIARIA A-L PROF ANDREA DI LIDDO TEMI ASSEGNATI DURANTE LE PROVE SCRITTE DA DICEMBRE 2016 A 16 dicembre 2017 14 dicembre 2017 NUMERO

Dettagli

P = ( /4 1) =

P = ( /4 1) = ESERCIZI RENDITE R1) Si trovi il montante di una rendita posticipata costituita da 40 rate annue di cui le prime 15 di 2 milioni, le successive 10 di 4 milioni e le restanti di 3 milioni ciascuna. Il tasso

Dettagli

Ipotizzando una sottostante legge esponenziale e considerando l anno solare (365 gg), determinare:

Ipotizzando una sottostante legge esponenziale e considerando l anno solare (365 gg), determinare: MATEMATICA FINANZIARIA - 6 cfu quadrate, i punti che saranno assegnati se l esercizio è stato svolto in modo corretto. con le seguenti caratteristiche: prezzo di emissione: 99,467e, valore a scadenza 100e,

Dettagli

Esercizi di Matematica Finanziaria

Esercizi di Matematica Finanziaria Esercizi di Matematica Finanziaria Rischio di tasso di interesse e contratti indicizzati Claudio Pacati Università degli Studi di Siena claudio.pacati@unisi.it Roberto Renò Università degli Studi di Verona

Dettagli

MATEMATICA FINANZIARIA Appello del 10 luglio 2000

MATEMATICA FINANZIARIA Appello del 10 luglio 2000 MATEMATICA FINANZIARIA Appello del 10 luglio 2000 Cognome e Nome................................................................... C.d.L....................... Matricola n................................................

Dettagli

COMPLEMENTI di MATEMATICA (Docente: Luca Guerrini)

COMPLEMENTI di MATEMATICA (Docente: Luca Guerrini) COMPLEMENTI di MATEMATICA (Docente: Luca Guerrini) Alcuni esercizi assegnati in appelli precedenti, comprendenti anche quesiti a risposta multipla ed esercizi nei quali veri care se l a ermazione fatta

Dettagli

ESERCIZI DI MATEMATICA FINANZIARIA DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E MANAGEMENT UNIFE SUPPOSTO ALLA DIDATTICA- DOTT.SSA PICCAGLI IRENE A.A.

ESERCIZI DI MATEMATICA FINANZIARIA DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E MANAGEMENT UNIFE SUPPOSTO ALLA DIDATTICA- DOTT.SSA PICCAGLI IRENE A.A. ESERCIZI DI MATEMATICA FINANZIARIA DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E MANAGEMENT UNIFE SUPPOSTO ALLA DIDATTICA- DOTT.SSA PICCAGLI IRENE A.A. 2016/2017 Esercizi 2 Rendite nel regime composto Esercizio 1. Un capitale

Dettagli

COGNOME e NOME:... n. di matricola:...

COGNOME e NOME:... n. di matricola:... MATEMATICA FINANZIARIA ISTITUZIONI (A - K) Pavia 10/11/2008 COGNOME e NOME:...................... n. di matricola:............ (Come noto, il risultato finale dell'importo dei capitali, espresso in euro,

Dettagli

Esercizi di consolidamento

Esercizi di consolidamento Esercizi di consolidamento Sul montante di una rendita 1 ccanto ad ogni descrizione barra le caselle che caratterizzano le seguenti rendite temporanee (nnua, razionata, mmediata, ifferita, nticipata, osticipata).

Dettagli

1 Esercizio di Riepilogo

1 Esercizio di Riepilogo 1 Esercizio di Riepilogo 1. Un individuo riceve al tempo t = 0 un finanziamento di 50000 euro da restituire con due rate R 1 = 11000 euro al tempo t = 1 e R 2 = 45000 euro al tempo t = 2. Inoltre egli

Dettagli

ESERCIZI DI MATEMATICA FINANZIARIA DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E MANAGEMENT UNIFE A.A. 2016/ Esercizi: lezione 20/10/2016

ESERCIZI DI MATEMATICA FINANZIARIA DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E MANAGEMENT UNIFE A.A. 2016/ Esercizi: lezione 20/10/2016 ESERCIZI DI MATEMATICA FINANZIARIA DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E MANAGEMENT UNIFE A.A. 206/207. Esercizi: lezione 20/0/206 Regime di sconto commerciale Esercizio. Un impresa ha un credito C scadente tra due

Dettagli

ELABORAZIONE AUTOMATICA DEI DATI PER LE DECISIONI ECONOMICHE E FINANZIARIE

ELABORAZIONE AUTOMATICA DEI DATI PER LE DECISIONI ECONOMICHE E FINANZIARIE ELABORAZIONE AUTOMATICA DEI DATI PER LE DECISIONI ECONOMICHE E FINANZIARIE Calcolo Finanziario Esercizi proposti Gli esercizi contrassegnati con (*) è consigliato svolgerli con il foglio elettronico, quelli

Dettagli

Compravendita e arbitraggio titoli

Compravendita e arbitraggio titoli Esercitazioni svolte 2013 Scuola Duemila 1 Esercitazione n. 9 Compravendita e arbitraggio titoli Roberto Bandinelli Riccardo Mazzoni Il signor Franco Gelli di Pisa, cliente della locale Cassa di Risparmio,

Dettagli

I FINANZIAMENTI: IL CAPITALE DI TERZI. o Operazioni di finanziamento a breve termine o Operazioni di finanziamento a lungo termine

I FINANZIAMENTI: IL CAPITALE DI TERZI. o Operazioni di finanziamento a breve termine o Operazioni di finanziamento a lungo termine I FINANZIAMENTI: IL CAPITALE DI TERZI o Operazioni di finanziamento a breve termine o Operazioni di finanziamento a lungo termine Cenni introduttivi Il ricorso al finanziamento esterno è necessario, talvolta,

Dettagli

MATEMATICA FINANZIARIA

MATEMATICA FINANZIARIA MATEMATICA FINANZIARIA E. Michetti Esercitazioni in aula MOD. 1 E. Michetti (Esercitazioni in aula MOD. 1) MATEMATICA FINANZIARIA 1 / 24 Introduzione e principali grandezze finanziarie Esercizio 1.1 Due

Dettagli

Regime finanziario dell interesse composto

Regime finanziario dell interesse composto Regime finanziario dell interesse composto Il regime dell interesse composto si caratterizza per la capitalizzazione periodica degli interessi che genera ulteriori interessi. La differenza rispetto al

Dettagli

Se consideriamo la tassazione bisogna osservare che vengono tassati sia le cedole sia il capitale. Si ha

Se consideriamo la tassazione bisogna osservare che vengono tassati sia le cedole sia il capitale. Si ha A. Peretti Svolgimento dei temi d esame di MDEF A.A. 6/7 PROVA CONCLUSIVA DI MATEMATICA per le DECISIONI ECONOMICO-FINANZIARIE Vicenza, 6//7 ESERCIZIO. Si consideri un obbligazione con le seguenti caratteristiche:

Dettagli

Facoltà di Economia di Ferrara Prova scritta di Ragioneria Generale ed Applicata 8 giugno 2004

Facoltà di Economia di Ferrara Prova scritta di Ragioneria Generale ed Applicata 8 giugno 2004 Facoltà di Economia di Ferrara Prova scritta di Ragioneria Generale ed Applicata 8 giugno 2004 COGNOME: NOME: MATRICOLA: Al 30/11/2003 la situazione contabile dell'azienda di elettronica di consumo «B.B.M.»

Dettagli

ESERCIZI DI MATEMATICA FINANZIARIA DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E MANAGEMENT UNIFE A.A. 2016/2017. Esercizi: lezione 04/11/2016

ESERCIZI DI MATEMATICA FINANZIARIA DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E MANAGEMENT UNIFE A.A. 2016/2017. Esercizi: lezione 04/11/2016 ESERCIZI DI MATEMATICA FINANZIARIA DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E MANAGEMENT UNIFE A.A. 2016/2017 Esercizi: lezione 04/11/2016 Piani di ammortamento Esercizio 1. Un finanziamento pari a 100000e viene rimborsato

Dettagli

MATEMATICA FINANZIARIA Appello dell 8 ottobre 2010 programma a.a. precedenti

MATEMATICA FINANZIARIA Appello dell 8 ottobre 2010 programma a.a. precedenti MATEMATICA FINANZIARIA Appello dell 8 ottobre 2010 programma a.a. precedenti Cognome e Nome........................................................................... C.d.L....................... Matricola

Dettagli

Capitolo 1. Rendite. i 4,a = (1 + i a ) = ( ) ,

Capitolo 1. Rendite. i 4,a = (1 + i a ) = ( ) , Capitolo Rendite Esercizio Un imprenditore dovrà sostenere un pagamento di 40 000 euro tra tre anni. A tal fine inizia ad effettuare dei versamenti trimestrali costanti posticipati presso una banca che

Dettagli

Matematica finanziaria

Matematica finanziaria Matematica finanziaria La matematica finanziaria studia le operazioni che riguardano scambi di somme di denaro nel tempo. Sono operazioni di questo tipo, ad esempio, l investimento di un capitale in un

Dettagli

= i = ( ) (12) = 0,02049 = 2,049%

= i = ( ) (12) = 0,02049 = 2,049% 1. (a) Calcolare, nel regime dell interesse composto, l interesse I ed il montante M di 5000 euro impiegati per 3 anni e 5 mesi al tasso annuo i = 2%. [3 punti] (b) A quale tasso annuo d interesse semplice

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI Identità e contatti del finanziatore Finanziatore Igea Banca S.p.A. Indirizzo Sede legale e Direzione Generale: Via Paisiello, 38-00198 Roma Codice

Dettagli

Esercizi di Matematica Finanziaria

Esercizi di Matematica Finanziaria Università degli Studi di Siena Facoltà di Economia Esercizi di Matematica Finanziaria relativi ai capitoli I-IV del testo Claudio Pacati a.a. 1998 99 c Claudio Pacati tutti i diritti riservati. Il presente

Dettagli

MATEMATICA FINANZIARIA Schede Esercizi a.a. 2014-2015 Elisabetta Michetti

MATEMATICA FINANZIARIA Schede Esercizi a.a. 2014-2015 Elisabetta Michetti MATEMATICA FINANZIARIA Schede Esercizi a.a. 2014-2015 Elisabetta Michetti 1 MODULO 1 1.1 Principali grandezze finanziarie 1. Si consideri una operazione finanziaria di provvista che prevede di ottenere

Dettagli

RIASSUNTO ARGOMENTI LEZIONI MATEMATICA FINANZIARIA - L-Z DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E MANAGEMENT UNIFE A.A. 2016/17

RIASSUNTO ARGOMENTI LEZIONI MATEMATICA FINANZIARIA - L-Z DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E MANAGEMENT UNIFE A.A. 2016/17 RIASSUNTO ARGOMENTI LEZIONI MATEMATICA FINANZIARIA - L-Z DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E MANAGEMENT UNIFE A.A. 2016/17 Lezione 27/09/2016 ore 17.00-19.00 Presentazione del corso. Introduzione al calcolo finanziario

Dettagli

RIASSUNTO ARGOMENTI LEZIONI MATEMATICA FINANZIARIA A-K FACOLTA DI ECONOMIA DI FERRARA A.A. 2016/17

RIASSUNTO ARGOMENTI LEZIONI MATEMATICA FINANZIARIA A-K FACOLTA DI ECONOMIA DI FERRARA A.A. 2016/17 RIASSUNTO ARGOMENTI LEZIONI MATEMATICA FINANZIARIA A-K FACOLTA DI ECONOMIA DI FERRARA A.A. 2016/17 27/09/2016 ore 13.30-15.30 (2h totali) Presentazione del corso. Introduzione al calcolo finanziario di

Dettagli

MD6 Matematica finanziaria. Capitalizzazione semplice e imposta preventiva Interesse composto

MD6 Matematica finanziaria. Capitalizzazione semplice e imposta preventiva Interesse composto MD6 Matematica finanziaria Capitalizzazione semplice e imposta preventiva Interesse composto Capitalizzazione semplice, imposta preventiva Capitalizzazione semplice Un regime di capitalizzazione è semplice

Dettagli

Ipotizzando una sottostante legge esponenziale e considerando l anno commerciale (360 gg), determinare:

Ipotizzando una sottostante legge esponenziale e considerando l anno commerciale (360 gg), determinare: MATEMATICA FINANZIARIA - 6 cfu Prova del 22 Gennaio 2015 Cognome Nome e matr.................................................................................. Anno di Corso..........................................

Dettagli

Esercizio 1 - soluzione

Esercizio 1 - soluzione Esercizio 1 Un investimento viene a costare, all epoca 0, 2.000, e garantisce flussi annui positivi perpetui pari a 550. Calcolare il valore attuale netto (VAN) di tale investimento utilizzando un tasso

Dettagli

Esercizi svolti durante le lezioni del 29 novembre

Esercizi svolti durante le lezioni del 29 novembre Esercizi svolti durante le lezioni del 29 novembre Esercizi su capitalizzazione. Tassi equivalenti Due tassi si dicono equivalenti, se a parità di tempo di impiego e capitale investito, producono lo stesso

Dettagli

Corso di Economia degli Intermediari Finanziari

Corso di Economia degli Intermediari Finanziari Corso di Economia degli Intermediari Finanziari Elementi di base finanziaria Definizione di operazione finanziaria Successione di importi di segno - e + da considerare congiuntamente ad una successione

Dettagli

Appello regolare Sessione estiva 10 lug (Matematica Finanziaria)

Appello regolare Sessione estiva 10 lug (Matematica Finanziaria) Università Carlo Cattaneo Istituto di Metodi Quantitativi F860 - Matematica per l Economia e la Finanza II a.a. 007/08 Cognome Nome Voto Appello regolare Sessione estiva 0 lug. 008 (Matematica Finanziaria)

Dettagli

Come calcolare il valore attuale

Come calcolare il valore attuale CAPITOLO 5 Come calcolare il valore attuale Semplici PROBLEMI 1. a. FA 6 = 1/(1.12) 6 = 0.507; b. 125/139 = 0.899; c. 100 000 3 (1.06) 8 = 159 385; d. 37 400/(1.09) 9 = 17 220 1 e. VA = C r 1 r(1 r) t

Dettagli

Prestito Chirografario Privati TASSO VARIABILE

Prestito Chirografario Privati TASSO VARIABILE Modulo n.mepp05 Agg. n.012 Data aggiornamento 14.01.2016 MODULO INFORMAZIONI PUBBLICITARIE Prestito Chirografario Privati TASSO VARIABILE Il prestito chirografario Privati è venduto da UniCredit S.p.A.

Dettagli

ESERCITAZIONI ESERCIZIO 1. Economia degli Intermediari Finanziari. Jacopo Mattei 1. Si consideri un anticipazione su titoli:

ESERCITAZIONI ESERCIZIO 1. Economia degli Intermediari Finanziari. Jacopo Mattei 1. Si consideri un anticipazione su titoli: ESERCITAZIONI 1 ESERCIZIO 1 Si consideri un anticipazione su titoli: # titoli=10.000 Prezzo= 7,5 Interessi= 10 % annuo Scarto di garanzia=40% Durata = 180 gg A quanto ammonta il finanziamento? Jacopo Mattei

Dettagli

Rischi di mercato. Francesco Menoncin

Rischi di mercato. Francesco Menoncin Rischi di mercato Francesco Menoncin 6-0-0 Sommario Le risposte devono essere C.C.C (Chiare, Concise e Corrette). Il tempo a disposizione è di (due) ore. Esercizi. Su un mercato completo con tre stati

Dettagli

TEST LM FINANZA 28 GENNAIO 2013

TEST LM FINANZA 28 GENNAIO 2013 TEST LM FINANZA 8 GENNAIO 013 Domanda 1 Come si misura il punto di pareggio in quantità? a) Costi fissi/ costi variabili b) Costi fissi/ risultato operativo c) Costi fissi/ margine di contribuzione unitario

Dettagli

Esercizi di consolidamento

Esercizi di consolidamento Esercizi di consolidamento Sui concetti introduttivi 1 A quale delle seguenti frazioni di anno corrisponde un tempo di 2 anni 4 mesi e 12 giorni? a. 18 360 b. 71 30 c. 2 In regime di interesse semplice

Dettagli

ESERCIZI DI MATEMATICA FINANZIARIA DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E MANAGEMENT UNIFE A.A. 2017/2018

ESERCIZI DI MATEMATICA FINANZIARIA DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E MANAGEMENT UNIFE A.A. 2017/2018 ESECIZI DI MATEMATICA FINANZIAIA DIPATIMENTO DI ECONOMIA E MANAGEMENT UNIFE A.A. 2017/2018 Esercizi 3 Piani di ammortamento Esercizio 1. Un prestito di 12000e viene rimborsato in 10 anni con rate mensili

Dettagli

Capitolo 3: I tassi di interesse e il loro ruolo nella valutazione

Capitolo 3: I tassi di interesse e il loro ruolo nella valutazione Capitolo 3: I tassi di interesse e il loro ruolo nella valutazione Appunti a cura di Federica Miglietta ad uso esclusivo degli studenti frequentanti 1 Introduzione al valore attuale I vari strumenti di

Dettagli

Prestito chirografario a privati a tasso fisso. Dipendenti Provincia di Lecce

Prestito chirografario a privati a tasso fisso. Dipendenti Provincia di Lecce Modulo n.mepp 27 Agg. n. 1 Data aggiornamento 14.02.2013 MODULO INFORMAZIONI PUBBLICITARIE Prestito Chirografario Privati - Tasso Fisso Dipendenti Provincia di Lecce Prodotto venduto da UniCredit Società

Dettagli

MATEMATICA FINANZIARIA Appello del 13 06 2008. Cattedra: prof. Pacati prof. Renò dott. Quaranta dott. Falini dott. Riccarelli

MATEMATICA FINANZIARIA Appello del 13 06 2008. Cattedra: prof. Pacati prof. Renò dott. Quaranta dott. Falini dott. Riccarelli MATEMATICA FINANZIARIA Appello del 13 06 2008 Cognome e Nome................................................................... C.d.L....................... Matricola n................................................

Dettagli

Spett.le Banca d Italia in merito al documento di consultazione Aprile 2015- relativa alle Istruzioni

Spett.le Banca d Italia in merito al documento di consultazione Aprile 2015- relativa alle Istruzioni Spett.le Banca d Italia in merito al documento di consultazione Aprile 2015- relativa alle Istruzioni per la rilevazione dei tassi effettivi globali medi ai sensi della legge sull usura ritengo doveroso

Dettagli

Prestito Chirografario Privati TASSO FISSO

Prestito Chirografario Privati TASSO FISSO Modulo n.mepp06 Agg. n. 013 Data aggiornamento 27.05.2016 MODULO INFORMAZIONI PUBBLICITARIE Prestito Chirografario Privati TASSO FISSO Il prestito chirografario Privati è venduto da UniCredit S.p.A. tramite

Dettagli

EVOLUZIONE DEL DEBITO

EVOLUZIONE DEL DEBITO AMMORTAMENTO DI PRESTITI A RATE POSTICIPATE COSTANTI PROF. ROSARIO OLIVIERO Indice 1 RENDITA POSTICIPATA ---------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

II Esercitazione di Matematica Finanziaria

II Esercitazione di Matematica Finanziaria II Esercitazione di Matematica Finanziaria Esercizio 1. Si consideri l acquisto di un titolo a cedola nulla con vita a scadenza di 90 giorni, prezzo di acquisto (lordo) P = 98.50 euro e valore facciale

Dettagli

Allegato E. A) Informazioni sull entità e natura dei contratti derivati

Allegato E. A) Informazioni sull entità e natura dei contratti derivati Allegato E Nota informativa sugli strumenti finanziari derivati della Regione Piemonte, al Rendiconto Generale 2015, ai sensi dell Art. 3, Comma 8 Legge 22 dicembre 2008, n. 203 (Finanziaria 2009) e del

Dettagli

Soluzioni del Capitolo 5

Soluzioni del Capitolo 5 Soluzioni del Capitolo 5 5. Tizio contrae un prestito di 5.000 al cui rimborso provvede mediante il pagamento di cinque rate annue; le prime quattro rate sono ciascuna di importo.00. Determinare l importo

Dettagli

MATEMATICA FINANZIARIA Appello del 23 giugno 2003 studenti nuovo ordinamento

MATEMATICA FINANZIARIA Appello del 23 giugno 2003 studenti nuovo ordinamento MATEMATICA FINANZIARIA Appello del 23 giugno 2003 studenti nuovo ordinamento Cognome e Nome................................................................... C.d.L....................... Matricola n................................................

Dettagli

t n-1 t n t 3 t 2 0 t 1 R 2 R 3 R n-1 R n R 1 rata pagata o riscossa alla scadenza 3

t n-1 t n t 3 t 2 0 t 1 R 2 R 3 R n-1 R n R 1 rata pagata o riscossa alla scadenza 3 Rendite Una rendita è una successione di somme (tutte dello stesso segno) che si rendono disponibili a determinate scadenze o epoche. Ciascuna somma versata o riscossa è detta rata. Scadenza 3 terzo periodo

Dettagli

ECONOMIA ED ESTIMO RURALE

ECONOMIA ED ESTIMO RURALE Università degli Studi di Teramo Facoltà di Medicina Veterinaria ECONOMIA ED ESTIMO RURALE Dott. Agronomo Raffaella Castignani Corso di Laurea in Tutela e Benessere Animale Università degli Studi di Teramo

Dettagli

Indice. Capitalizzazione e attualizzazione 1. Prefazione. Capitolo 1. pag.

Indice. Capitalizzazione e attualizzazione 1. Prefazione. Capitolo 1. pag. Indice V Indice Prefazione XI Capitolo 1 Capitalizzazione e attualizzazione 1 1.1. Operazioni finanziarie 1 1.2. Montante, interesse e sconto 2 1.3. Leggi finanziarie di capitalizzazione 3 1.4. Tasso d

Dettagli

Metodi matematici II 19 gennaio 2006

Metodi matematici II 19 gennaio 2006 Metodi matematici II 19 gennaio 2006 TEST (Nuovo ordinamento) Cognome Nome Matricola Rispondere alle dieci domande sbarrando la casella che si ritiene corretta nel caso di risposta multipla (una sola risposta

Dettagli

28 ottobre GLI STRUMENTI FINANZIARI DI BASE Paola De Vincentiis

28 ottobre GLI STRUMENTI FINANZIARI DI BASE Paola De Vincentiis 28 ottobre 2014 GLI STRUMENTI FINANZIARI DI BASE Paola De Vincentiis GLI STRUMENTI FINANZIARI NASCONO PER DARE RISPOSTA A 4 PRINCIPALI ESIGENZE: PAGAMENTO DI BENI E SERVIZI FINANZIAMENTO DI SPESE IN ECCESSO

Dettagli

1 Esercizi di Riepilogo sui Tassi a pronti e termine

1 Esercizi di Riepilogo sui Tassi a pronti e termine Esercizi di Riepilogo sui Tassi a pronti e termine. Al tempo t = 0 si osservano sul mercato i prezzi delle seguenti obbligazioni (di valore nominale 00 euro): 95 prezzo a pronti di un obbligazione con

Dettagli

Valore attuale e flussi di cassa

Valore attuale e flussi di cassa Corporate finance 2e Capitolo 4 Valore attuale e flussi di cassa 1 Panoramica del capitolo Valutazione: il caso uniperiodale Valutazione: il caso multiperiodale Periodi di capitalizzazione Semplificazioni

Dettagli

Corso di Matematica finanziaria

Corso di Matematica finanziaria Corso di Matematica finanziaria modulo "Fondamenti della valutazione finanziaria" Eserciziario di Matematica finanziaria Università degli studi Roma Tre 2 Esercizi dal corso di Matematica finanziaria,

Dettagli

TRACCE DI MATEMATICA FINANZIARIA

TRACCE DI MATEMATICA FINANZIARIA TRACCE DI MATEMATICA FINANZIARIA 1. Determinare il capitale da investire tra tre mesi per ottenere, nel regime dello sconto commerciale, un montante di 2800 tra tre anni e tre mesi sapendo che il tasso

Dettagli

RENDITE ANTICIPATE

RENDITE ANTICIPATE LE RENDITE FINANZIARIE PROF. ROSARIO OLIVIERO Indice 1 RENDITA ------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------ 3 2 RENDITE POSTICIPATE

Dettagli

IDENTITA E CONTATTI DEL FINANZIATORE Finanziatore

IDENTITA E CONTATTI DEL FINANZIATORE Finanziatore IDENTITA E CONTATTI DEL FINANZIATORE Finanziatore Igea Banca S.p.A. Indirizzo Sede legale e Direzione Generale: Via Paisiello, 38-00198 Roma Codice Fiscale, Partita Iva 04256050875 Telefono Tel. +39068845800

Dettagli

Metodi matematici II 9 dicembre 2003

Metodi matematici II 9 dicembre 2003 Metodi matematici II 9 dicembre 2003 TEST - PREAPPELLO Cognome Nome Matricola Crocettare la casella che si ritiene corretta nel caso di risposta multipla (una sola risposta è corretta). Si indichi la risposta,

Dettagli

PRESTITO PERSONALE Il presente documento non è personalizzato ed ha la funzione di render note le condizioni dell offerta alla potenziale Clientela

PRESTITO PERSONALE Il presente documento non è personalizzato ed ha la funzione di render note le condizioni dell offerta alla potenziale Clientela PRESTITO PERSONALE Il presente documento non è personalizzato ed ha la funzione di render note le condizioni dell offerta alla potenziale Clientela 1. IDENTITA E CONTATTI DEL FINANZIATORE/INTERMEDIARIO

Dettagli

MATEMATICA FINANZIARIA - 6 cfu Prova del 15 luglio 2014 Cognome Nome e matr... Anno di Corso... Firma... Scelta dell appello per l esame orale

MATEMATICA FINANZIARIA - 6 cfu Prova del 15 luglio 2014 Cognome Nome e matr... Anno di Corso... Firma... Scelta dell appello per l esame orale MATEMATICA FINANZIARIA - 6 cfu Prova del 15 luglio 2014 Cognome Nome e matr.................................................................................. Anno di Corso..........................................

Dettagli

La capitalizzazione composta

La capitalizzazione composta Il montante di un capitale La capitalizzazione composta Esempio 1. Un capitale di 400 Fr viene investito al tasso di interesse del 5% annuo per. Alla fine di ogni periodo (anno), gli interessi fruttati

Dettagli