DISCIPLINARE DI GARA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DISCIPLINARE DI GARA"

Transcript

1 CITTA DI NOVATE MILANESE Area Gestione Sviluppo del Territorio Via V. Veneto 18 PEC: PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI IGIENE AMBIENTALE PERIODO dal 01/07/2015 al 30/06/2020 DISCIPLINARE DI GARA CIG Prot. N del F.to LA DIRIGENTE AREA GESTIONE SVILUPPO DEL TERRITORIO Arch. Francesca Dicorato

2 DISCIPLINARE DI GARA Il presente disciplinare di gara individua, in relazione alla gara di cui all oggetto, le norme integrative al bando in merito alle modalità di partecipazione alla gara, di compilazione e presentazione dell offerta, ai documenti da presentare a corredo della medesima e specifica i criteri di aggiudicazione. Si precisa che ai servizi oggetto del presente appalto sono applicate le norme contenute nel Codice dei Contratti pubblici approvato con D.Lgs. 163/06, nel relativo Regolamento di attuazione di cui al D.P.R. 207/10, nel D.Lgs. 81/08 in materia di sicurezza ed alla normativa di settore specificatamente richiamata all art. 2 del Capitolato Speciale d Appalto. ART.1 - OGGETTO DELL APPALTO, IMPORTO, DURATA, LUOGO D ESECUZIONE E CRITERIO D AGGIUDICAZIONE I servizi oggetto dell'appalto sono indicati all art. 3 del Capitolato speciale d appalto. Categorie dei servizi e descrizione: Cat cpv servizio di raccolta rifiuti (principale); servizi di trasporto rifiuti; servizi di pulizia e spazzamento delle strade. Importo dei servizi oggetto di appalto: Euro ,00 (IVA esclusa), di cui ,00 per oneri relativi all attuazione dei piani della sicurezza non soggetti a ribasso ( 3.000/anno). L'importo annuale posto a base di gara è quantificato in ,00 (IVA esclusa e al netto degli oneri per la sicurezza), così ripartito: a) Canone raccolta rifiuti, spazzamento strade e trasporti (voci da 1 a 18 e da 20 a 25) ,00 (IVA 10% esclusa); b) Costi di smaltimento frazione secca e frazione umida (stimato complessivamente in ,00 IVA 10% esclusa) quale costo da remunerare a misura. L importo previsto per i servizi eventuali, di cui all art. 5 del Capitolato Speciale d Appalto ammonta ad /anno IVA esclusa, di cui: ,00/anno per servizi di derattizzazione e disinfestazione (oneri relativi all attuazione dei piani della sicurezza pari a 0); cpv ; ,00/anno per servizio sgombero neve e trattamenti antighiaccio, di cui ,00 per servizio reperibilità e 1.000,00 per oneri relativi all attuazione dei piani della sicurezza non soggetti a ribasso; cpv ; Pertanto, ai sensi dell art. 29 del Codice, l importo complessivo dell appalto è pari a ,00 (IVA esclusa), di cui per oneri relativi all attuazione dei piani della sicurezza. Durata dell appalto: dal 1 luglio 2015 al 30 giugno Luogo di esecuzione dei servizi: territorio comunale di Novate Milanese. Criterio di aggiudicazione: offerta economicamente più vantaggiosa, determinata sulla base dei criteri di cui all art. 9 del presente disciplinare. Art.2 - SOGGETTI AMMESSI A PRESENTARE OFFERTA Sono ammessi a presentare offerta i soggetti di cui agli artt. 34, 36 e 37 del D.Lgs. n. 163/2006, in possesso dei requisiti di cui al bando di gara e al presente disciplinare, che abbiano sede in uno dei Paesi appartenenti all Unione Europea. 2

3 Art.3 - DOCUMENTAZIONE DI GARA La documentazione di gara comprende: il Bando di gara; il presente Disciplinare di gara e fac-simili di dichiarazioni; il Capitolato Speciale d Appalto e relativi allegati. Tutti i documenti inerenti alla presente gara sono pubblicati sul sito istituzionale del Comune di Novate Milanese, Sezione Bandi di Gara e sono liberamente accessibili e stampabili; non saranno pertanto rilasciate copie della documentazione in formato cartaceo e nessun documento sarà inviato a mezzo telefax. Art.4 RICHIESTA INFORMAZIONI Ogni ulteriore chiarimento o richiesta di informazione complementare a quanto indicato nel presente disciplinare e nel capitolato d appalto, deve essere indirizzata al Responsabile del procedimento e pervenire alla Stazione Appaltante esclusivamente tramite Posta Elettronica Certificata (PEC) all indirizzo entro il 23 marzo La risposta sarà fornita in forma scritta all Impresa richiedente e, se ritenuta di utilità generale, pubblicata sul profilo del Comune senza menzione del destinatario, entro il 27 marzo Art.5 - VISITA AI LUOGHI La visita ai luoghi dove è ubicato il Centro di raccolta è obbligatoria, pena l esclusione dalla gara, e dovrà essere eseguita dalle Imprese tramite i soggetti indicati all art. 106 D.P.R. n. 207/2010. Si precisa che non è ammessa la rappresentanza di più di un soggetto giuridico, salvo il caso di R.T.I. non ancora costituita per cui la mandante può delegare la mandataria a effettuare la visita. In caso di R.T.I. o Consorzio già costituiti o da costituirsi, è sufficiente che almeno una delle imprese che partecipano al R.T.I. o al Consorzio effettui il sopralluogo. Contestualmente alla visita dei luoghi, che si terrà in data da concordare contattando telefonicamente al numero 02/ /312 nei seguenti giorni ed orari: da lunedì a venerdì dalle ore 9,00 alle ore 12,30, alle imprese verrà rilasciata l attestazione di presa visione dei luoghi. L attestazione di presa visione dei luoghi va allegata alla documentazione amministrativa. La visita del territorio comunale dovrà essere eseguita autonomamente dalle imprese tramite i soggetti indicati all art. 106 del D.P.R. 207/10. ART.6 - TERMINI E MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE Per partecipare alla gara, gli operatori economici interessati dovranno far pervenire, a pena di esclusione, tutta la documentazione richiesta redatta in lingua italiana (in caso contrario deve essere allegata una traduzione asseverata nella lingua italiana) e predisposta con le modalità di seguito indicate, entro e non oltre le ore 12,30 del giorno 3 aprile 2015 presso l Ufficio Protocollo del Comune di Novate Milanese Via Vittorio Veneto, Novate Milanese. È ammessa la consegna a mano, a mezzo corriere o tramite il servizio postale. Non è ammessa la presentazione dell offerta mediante PEC (Posta Elettronica Certificata). Ai fini dell'accertamento del rispetto dei termini di presentazione, richiesto a pena di esclusione, farà fede unicamente il timbro dell'ufficio Protocollo del Comune con l'attestazione del giorno e dell'ora di arrivo (l orario sarà riportato qualora il plico sia recapitato l ultimo giorno, oltre l orario stabilito). Gli orari di apertura dell Ufficio Protocollo, in giorni non festivi, sono i seguenti: lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 8.45 alle ore 12.30; martedì e giovedì dalle ore 8.45 alle ore e dalle ore alle ore L invio della documentazione è a completo ed esclusivo rischio del concorrente, restando 3

4 esclusa qualsiasi responsabilità del Comune ove, per disguidi postali o di altra natura, il plico non dovesse pervenire all indirizzo di destinazione entro il termine perentorio sopra indicato. Non saranno in alcun caso presi in considerazione i plichi pervenuti oltre il suddetto termine di scadenza, anche per ragioni indipendenti dalla volontà del concorrente e anche se spediti prima del termine indicato. Ciò vale anche per i plichi inviati tramite raccomandata A/R o altro vettore, a nulla valendo la data di spedizione risultante dal timbro postale. Tali plichi non saranno aperti e saranno considerati come non consegnati. Gli stessi saranno conservati per un periodo massimo di tre mesi, durante i quali potranno essere riconsegnati al concorrente su sua richiesta scritta. Il plico di trasmissione dell Offerta, a pena di esclusione, deve: a) essere sigillato e controfirmato sui lembi di chiusura in modo sufficiente a garantirne l integrità, a pena di esclusione (non è richiesto l utilizzo di ceralacca); b) riportare la seguente dicitura: PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI IGIENE AMBIENTALE - PERIODO 01/07/ /06/ CIG: ; c) recare l indicazione del mittente (ragione sociale, Partita IVA, indirizzo, numero di telefono ed indirizzo PEC); d) essere indirizzato a Comune di Novate Milanese Settore Ambiente Via Vittorio Veneto, Novate Milanese (MI); e) il plico di trasmissione dovrà a sua volta contenere, a pena di esclusione, tre buste sigillate e controfirmate sul lembi di chiusura in modo sufficiente a garantirne l integrità, ciascuna delle quali dovrà recare la seguente denominazione: BUSTA A Documenti e Certificati contenente l istanza di partecipazione e la documentazione relativa ai requisiti per l'ammissione alla gara; la busta dovrà riportare l indicazione del mittente nonché la dicitura Busta A Documenti e Certificati. Per la formulazione dell istanza e delle dichiarazioni richieste per l ammissione alla gara si invita all utilizzo dei modelli fac-simile allegati al presente disciplinare; BUSTA B Offerta Tecnica contenente l'offerta tecnica redatta in lingua italiana. La busta dovrà riportare l indicazione del mittente nonché la dicitura Busta B - Offerta Tecnica. Per la formulazione dell'offerta tecnica si richiama quanto disposto nel Capitolato Speciale d Appalto e nel presente Disciplinare; BUSTA C Offerta Economica contenente l'offerta economica redatta in lingua italiana. La busta dovrà riportare l indicazione del mittente nonché la dicitura Busta C - Offerta Economica. Per la formulazione dell'offerta economica si richiama quanto disposto nel Capitolato Speciale d Appalto e nel presente Disciplinare. Art.7 - CONTENUTO DELLA BUSTA A Documenti e Certificati La busta contrassegnata dalla dicitura Busta A - Documenti e Certificati, confezionata come indicato nell art. 6 del presente disciplinare, dovrà contenere i seguenti documenti, che costituiscono elemento essenziale dell'offerta, ai sensi degli artt. 46, comma 1-bis, e 74, comma 5, D.Lgs. n. 163/2006: 7.1 dichiarazione di partecipazione alla gara sottoscritta dal legale rappresentante o da suo procuratore (ed in tale caso deve essere allegata idonea procura notarile). La dichiarazione può essere resa utilizzando o riproducendo il modello fac-simile denominato Allegato n. 1); 7.2 Le seguenti dichiarazioni rese, ai sensi e per gli effetti degli artt. 46, 47, 75 e 76 del D.P.R. n. 445/2000, dal legale rappresentante dell impresa o da persona in possesso di idonea procura in carta semplice e corredata da copia fotostatica non autenticata del documento di identità in corso di validità, ed attestanti: a) l iscrizione alla Camera di Commercio, con indicazione dell oggetto sociale, del nominativo dei titolari, dei soggetti muniti di potere di rappresentanza, dei direttori tecnici, dei soci, del socio accomandatario, del socio unico persona fisica, del socio di maggioranza persona fisica. In alternativa le informazioni sopra richieste potranno essere rese mediante produzione della copia dichiarata conforme all originale del proprio certificato di iscrizione CCIAA in corso di validità, 4

5 ovvero visura camerale accompagnata dalla dichiarazione in cui si attesta che il contenuto è conforme all originale; b) Iscrizione all Albo dei Gestori Ambientali di cui all art. 212 c. 5 del D.Lgs. 152/06, almeno per le seguenti categorie e classi minimali: Categoria 1 classe D) Categoria 4 classe F) Categoria 5 classe E) c) l insussistenza di ciascuna delle cause di esclusione di cui alle lettere da a) ad m- quater) dell art. 38, comma 1, del D.Lgs. 163/2006. L insussistenza delle cause di esclusione di cui alle lettere b), c) ed m-ter) dovrà essere dichiarata anche dai seguenti soggetti: dal titolare e dal direttore tecnico, per le imprese individuali; dai soci e dal direttore tecnico, per le società in nome collettivo; dai soci accomandatari e dal direttore tecnico, per le società in accomandita semplice; dagli amministratori muniti di potere di rappresentanza, dai direttori tecnici, dal socio unico persona fisica o dal socio di maggioranza persona fisica in caso di società con meno di quattro soci, per altro tipo di società o consorzio. La dichiarazione può essere resa utilizzando o riproducendo il modello fac-simile denominato Allegato n. 4). Con riferimento all insussistenza della causa di esclusione di cui all art. 38 c. 1 lettera c), la dichiarazione dovrà essere resa anche con riferimento ai soggetti cessati dalla carica nell anno antecedente la data di pubblicazione del bando, per quanto a conoscenza del concorrente. Alle suddette dichiarazioni relative al punto c) occorre allegare le eventuali condanne penali riportate ivi comprese quelle per le quali si sia beneficiato della non menzione, secondo quanto previsto dal comma 2 dell art. 38 del D.Lgs. 163/06; d) di non essere in alcuna situazione di controllo di cui all art del codice civile con alcun soggetto e di aver formulato l offerta autonomamente; oppure di non essere a conoscenza della partecipazione alla presente procedura di soggetti con cui ci si trova in una delle situazioni di controllo di cui all art c.c. e di aver formulato autonomamente l offerta; oppure di essere a conoscenza della partecipazione alla presente procedura di soggetti con cui ci si trova in una situazione di controllo di cui all art c.c. e di aver formulato l offerta autonomamente; e) di essere in regola con le norme di cui alla Legge n. 68/1999, in materia di diritto al lavoro dei disabili, oppure di non essere assoggettato agli obblighi previsti da tale norma (in tal caso indicarne la motivazione); f) di non aver concluso contratti di lavoro subordinato o autonomo e comunque di non aver attribuito incarichi ad ex dipendenti dell Amministrazione Comunale di Novate Milanese che, nel corso del triennio precedente la cessazione del rapporto di lavoro, abbiano esercitato nei propri confronti poteri autoritativi o negoziali per conto dell Amministrazione Comunale medesima; g) di essere informato, così come previsto dall art. 1 c. 17 della Legge n. 190/12, che il Comune di Novate Milanese è firmatario del Protocollo di Legalità sottoscritto tra Comuni della Provincia di Milano e la Prefettura, al fine di vigilare affinché nell assegnazione ed esecuzione di appalti pubblici sia garantito il pieno ed incondizionato rispetto della disciplina legislativa in materia di prevenzione di tentativi di infiltrazione mafiosa, di tracciabilità dei flussi finanziari, di tutela del lavoro, di regolarità contributiva, fiscale ed assicurativa, nonché di sicurezza sui luoghi di lavoro. 7.3 Le seguenti dichiarazioni rese, ai sensi e per gli effetti degli artt. 46, 47, 75 e 76 del D.P.R. n. 445/2000, dal legale rappresentante o dal procuratore speciale dell impresa in carta semplice e corredata da copia fotostatica non autenticata del documento di identità, ed attestanti: a) di aver preso visione del D.U.V.R.I. preliminare e di restituirlo firmato e siglato in ogni sua parte per accettazione; b) di aver visitato i luoghi di esecuzione del servizio, di aver preso visione di tutte le condizioni generali e particolari contenute nel capitolato speciale d appalto che possono influire sullo svolgimento dell attività di impresa e di aver valutato le 5

6 condizioni contrattuali remunerative, di aver giudicato il servizio stesso realizzabile e i prezzi nel loro complesso remunerativi e tali da consentire il ribasso offerto; c) di aver verificato la disponibilità del personale necessario per la gestione del servizio, nonché la disponibilità di attrezzature adeguate all entità ed alla tipologia e categoria dell affidamento; d) di accettare espressamente la clausola sociale di cui all art. 19 del Capitolato Speciale d Appalto; e) di possedere o di impegnarsi ad avere la disponibilità, in caso di aggiudicazione, di uno spazio idoneo al ricovero degli automezzi adibiti ai vari servizi ed alle esigenze del personale, situato in un raggio non superiore a 20 Km in linea d'aria dalla sede del Comune di Novate Milanese; f) che intende subappaltare i seguenti servizi/parte di servizi nei limiti stabiliti dall art.33 del Capitolato Speciale d Appalto; g) di accettare integralmente tutte le disposizioni del bando di gara, del disciplinare e del Capitolato Speciale d Appalto e relativi allegati; h) di considerare l offerta vincolante per un periodo di 180 giorni dalla data stabilita quale termine per la sua presentazione delle offerte; i) di eleggere il domicilio per le comunicazioni inerenti il presente appalto e di autorizzare l invio delle comunicazioni, mediante Posta Elettronica Certificata. Le dichiarazioni di cui ai precedenti punti 7.2, 7.3 possono essere rese utilizzando o riproducendo il modello fac-simile denominato Allegato n Cauzione provvisoria di Euro ,00 = corrispondente al 2% dell importo complessivo dell appalto posto a base di gara (esclusi i servizi eventuali). Si applica l art. 75, comma 7, del D.Lgs. 163/06. La cauzione provvisoria copre la mancata sottoscrizione del contratto per fatto dell affidatario, nonché il pagamento della sanzione pecuniaria comminata dalla Stazione appaltante nel caso di applicazione del soccorso istruttorio ai sensi degli artt. 38, comma 2 bis e 46, comma 1 ter del D.Lgs. n. 163/2006. Si precisa qualora per il pagamento della sanzione si debba procedere all escussione parziale della cauzione provvisoria, il concorrente sarà tenuta alla reintegrazione della medesima, pena l esclusione. Lo svincolo delle garanzie presentate dai concorrenti non aggiudicatari sarà effettuato nei termini indicati dall art. 75 del Codice dei contratti, a seguito dell aggiudicazione della gara. Per i concorrenti non aggiudicatari, la comunicazione di non aggiudicazione avrà valore di svincolo della cauzione provvisoria presentata in sede di gara. L Amministrazione si riserva di trattenere la cauzione del secondo classificato, fino all accertamento dei requisiti dell aggiudicatario. La garanzia del concorrente aggiudicatario resterà vincolata e dovrà essere valida fino alla costituzione della cauzione definitiva. Tale garanzia sarà svincolata automaticamente al momento della sottoscrizione del contratto. La garanzia a corredo dell offerta può essere costituita in uno dei modi di seguito indicati: a) in contanti, con versamento presso la Tesoreria Comunale della Banca Popolare di Milano agenzia n. 72 Via Vittorio Veneto Novate Milanese. Allegare copia della quietanza di versamento. La restituzione avverrà solo a seguito di autorizzazione da parte della Stazione Appaltante; b) fideiussione bancaria o assicurativa, rilasciata dagli intermediari finanziari iscritti nell elenco speciale di cui all art. 107 del D.Lgs. n. 385/93, che svolgono in via esclusiva o prevalente attività di rilascio di garanzie, a ciò autorizzati dal Ministero dell Economia e delle Finanze. Ai sensi del D.M. n. 123/2004, i concorrenti possono presentare quale garanzia fideiussoria per la cauzione provvisoria la scheda tecnica di cui al citato decreto Schema Tipo 1.1. scheda tecnica 1.1. La fideiussione di cui al punto b) dovrà, a pena di esclusione: essere di durata non inferiore a 180 giorni, dalla scadenza del termine perentorio di presentazione delle offerte; contenere l impegno del fideiussore a rilasciare la garanzia fideiussoria definitiva qualora l impresa risultasse aggiudicataria ai sensi dell art. 75, comma 8, del D.Lgs. 163/2006; 6

7 contenere la clausola di espressa rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale e la sua operatività entro 15 giorni a semplice richiesta scritta della stazione appaltante senza possibilità di porre eccezioni. Inoltre, la fideiussione di cui al punto b) dovrà essere accompagnata, a pena di esclusione, da autentica notarile o dalla dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, resa in originale dal fideiussore e corredata da copia fotostatica non autenticata del documento d identità, di essere legittimato a emettere fideiussione per tipologia ed importo richiesti (tale dichiarazione deve essere resa compilando o riproducendo il modello fac-simile allegato al presente disciplinare Allegato n. 3). Qualora sulla fideiussione di cui al punto b) venga apposta la firma digitale, ai sensi del D.P.R. 445/2000, il documento presentato dovrà recare gli estremi della chiave pubblica e del certificatore onde consentire alla Stazione appaltante la verifica della sua autenticità, nonché contenere tutti i suddetti elementi prescritti. Nel caso di cauzione provvisoria prestata in contanti, secondo quanto previsto dalla precedente lett. a) dovrà essere presentata, in originale, una dichiarazione fornita da un fideiussore e corredata dalla fotocopia di un documento d identità del sottoscrittore, con la quale lo stesso si impegna a rilasciare la garanzia fideiussoria definitiva di cui all art. 113 del Codice dei contratti per l esecuzione del contratto qualora il concorrente risultasse aggiudicatario. 7.5 Requisiti di capacità economica e finanziaria Almeno due idonee referenze bancarie rilasciate da istituti bancari o intermediari autorizzati ai sensi del d.lgs. 1 settembre 1993, n. 385; nel caso in cui il concorrente non sia in grado, per giustificati motivi, di dimostrarne il possesso, trova applicazione quanto previsto dall art. 41, comma 3, del D.Lgs. 163/2006; Dichiarazione resa ai sensi del DPR 445/2000 dal legale rappresentante o persona in possesso d idonea procura, attestante il fatturato globale d impresa riferito agli ultimi tre esercizi da intendersi quale cifra complessiva nel periodo non inferiore ad ,00 di cui almeno il 70% per servizi analoghi a quelli del presente affidamento. Per le imprese che abbiano iniziato l attività da meno di tre anni, i requisiti di fatturato devono essere rapportati al periodo di attività secondo la seguente formula: (fatturato richiesto /3) x anni di attività; 7.6 Requisiti di capacità tecnica e professionale Dichiarazione resa ai sensi del DPR 445/2000 dal legale rappresentante o persona in possesso d idonea procura, attestante la gestione con buon esito nel triennio antecedente la pubblicazione del bando di gara ( ) di servizi analoghi a quelli oggetto del presente affidamento; Dichiarazione resa ai sensi del DPR 445/2000 dal legale rappresentante o persona in possesso d idonea procura, attestante un numero medio annuo di dipendenti nell ultimo triennio non inferiore a 30 (trenta); Dichiarazione resa ai sensi del DPR 445/2000 dal legale rappresentante o persona in possesso d idonea procura attestante la disponibilità, per almeno due anni dalla data di scadenza del bando di gara, d impianti finali di conferimento, aventi le caratteristiche di cui all art. 32 del CSA, con impegno a garantire la medesima disponibilità per tutta la durata dell appalto; Le dichiarazioni di cui ai precedenti punti 7.5.2, 7.6.1, e possono essere rese utilizzando o riproducendo il modello fac-simile denominato Allegato n Attestazione del versamento di Euro 200,00 dovuto all'a.n.a.c. ai sensi dell'art.1, comma 67, della L. n. 266/2005, C.I.G. n , da pagare secondo le modalità previste dall Autorità nella propria deliberazione del 05/03/2014; Per eseguire il pagamento è necessario iscriversi on-line al Servizio Riscossione Contributi raggiungibile all indirizzo L operatore economico deve collegarsi al Servizio Riscossione Contributi con le credenziali da questo rilasciate e inserire il codice CIG che identifica la procedura alla quale intende partecipare. Il sistema consente le seguenti modalità di pagamento della contribuzione: on-line mediante carta di credito dei circuiti Visa, MasterCard, Diners, American Express. A riprova dell'avvenuto pagamento, l utente otterrà la ricevuta di pagamento (da stampare e allegare all offerta) all indirizzo di posta elettronica indicato in sede d iscrizione. La ricevuta resterà disponibile accedendo alla lista dei pagamenti effettuati sul Servizio Riscossione Contributi; 7

8 oppure in contanti, muniti del modello di pagamento rilasciato dal Servizio Riscossione Contributi, presso tutti i punti vendita della rete dei tabaccai lottisti abilitati al pagamento di bollette e bollettini. All indirizzo: https://www.lottomaticaitalia.it/servizi/homepage.html è disponibile la funzione Ricerca punti vendita, per cercare il punto vendita più vicino. L operatore economico deve verificare l esattezza del proprio codice fiscale e del CIG della procedura alla quale intende partecipare riportati sullo scontrino rilasciato dal punto vendita e allegarlo, in originale, all offerta. 7.8 PASSOE di cui all art. 2, comma 3.2, delibera n. 111 del 20 dicembre 2012 dell AVCP. Art.8 - CONTENUTO BUSTA B - Offerta Tecnica La busta B, idoneamente chiusa e siglata sui lembi di chiusura, dovrà riportare la dicitura Procedura aperta per l affidamento dei servizi d igiene ambientale - CIG Busta B Offerta Tecnica e il nominativo del concorrente; dovrà contenere, a pena di esclusione, un originale dell Offerta Tecnica debitamente siglato in ogni sua pagina, e firmato per esteso sull ultima pagina dal legale rappresentante del concorrente o da persona munita di idonea procura notarile. Nel caso di R.T.I. non ancora costituito l offerta tecnica dovrà essere siglata e sottoscritta da tutti i legali rappresentanti delle imprese temporaneamente raggruppate. Si chiede di allegare inoltre due copie dell Offerta Tecnica. Dette copie potranno essere ottenute dal corrispondente originale firmato; non si richiede pertanto al concorrente di firmarle o siglarle. Originale e copie dell offerta tecnica non dovranno tassativamente includere alcuna indicazione economica diretta o indiretta, pena l esclusione del concorrente dalla gara. I concorrenti devono comunicare, mediante motivata e comprovata dichiarazione, se vi sono specifiche parti della propria Offerta Tecnica che costituiscono segreti tecnici e commerciali dell impresa da sottrarre ad eventuali successive richieste di accesso agli atti. Con la presente disposizione di gara si intende assolto l obbligo di comunicazione di cui all art. 3 del D.P.R. 184/2006 e con la sopraccitata specificazione da parte dell impresa si intende esercitata la facoltà di cui al comma 2 del citato articolo. Art.9 - CONTENUTO BUSTA C - OFFERTA ECONOMICA Sulla busta, idoneamente chiusa e siglata sui lembi di chiusura dovrà essere riportata la dicitura Procedura aperta per l affidamento dei servizi ambientali - CIG Busta C - Offerta Economica e il nominativo del concorrente. L offerta economica deve: essere sottoscritta, in ogni pagina, dal legale rappresentante del concorrente o da persona in possesso di idonea procura notarile (se trattasi di RTI non ancora costituito, dai rappresentanti legali di tutte le imprese facenti parte del raggruppamento, o loro procuratori); essere formulata come segue: a) in un unica percentuale di ribasso sul canone posto a base di gara per il servizio di raccolta rifiuti, spazzamento strade e trasporti ( /anno). Il ribasso offerto deve essere espresso in cifre ed in lettere. Nel caso di discordanza tra l indicazione in cifre e quella in lettere della percentuale di ribasso, prevale l indicazione in lettere; b) prezzo offerto per costi di smaltimento, così distinto: b.1) frazione secca espresso in /tonnellata. b.2) frazione umida espresso in /tonnellata. I prezzi offerti devono essere espressi in cifre e in lettere. Nel caso di discordanza tra l indicazione in cifre e quella in lettere del prezzo, prevale l indicazione in lettere. Nella formulazione dell offerta economica dovranno essere specificamente indicati gli oneri per la sicurezza a carico del concorrente stimati per l esecuzione del servizio, ai sensi dell art. 87, comma 4 del D.Lgs. n. 163/2006, a pena di esclusione. Sono escluse le offerte alla pari o in aumento, l offerta parziale, incompleta, condizionata, plurima, indefinita o indeterminata. L offerta economica dovrà recare una marca da bollo di 8

9 16,00. Il ribasso percentuale potrà essere espresso con un massimo di due decimali, qualora i decimali fossero in numero maggiore verranno considerati ai fini della gara solo i primi due. E nulla l offerta priva di sottoscrizione. L offerta economica dovrà altresì recare il ribasso percentuale offerto per l esecuzione dei servizi eventuali di cui all art. 5 del Capitolato Speciale d Appalto, pur non costituendo tali ribassi criterio d individuazione della migliore offerta. Pertanto il concorrente dovrà indicare il ribasso offerto per l esecuzione dei servizi eventuali come di seguito specificato: per il servizio di derattizzazione e disinfestazione, ribasso percentuale unico sull importo di /anno; per il servizio di sgombero neve e trattamenti antighiaccio, ribasso percentuale unico sull elenco prezzi unitari allegato al CSA (all. B). Per la formulazione dell offerta economica si consiglia l utilizzo del modello fac-simile denominato Allegato n. 6. Art.10 - CRITERI D AGGIUDICAZIONE Ai sensi dell art. 83 del D.Lgs. 163/2006, l appalto sarà aggiudicato all offerta economicamente più vantaggiosa determinata da una commissione giudicatrice nominata ai sensi dell art. 84 del citato decreto, sulla base dei criteri e sub-criteri di valutazione e relativi pesi e sub-pesi di seguito indicati: Il punteggio massimo ottenibile da ciascun concorrente è pari a 100/100, così suddiviso: OFFERTA TECNICA: massimo 70 punti OFFERTA ECONOMICA; massimo 30 punti 10.1 OFFERTA TECNICA - MAX 70 PUNTI L offerta tecnica dovrà essere costituita dal Piano operativo per l esecuzione dei servizi oggetto di appalto. Tale piano dovrà rispettare le prescrizioni tecniche contenute nelle parti seconda e terza del capitolato speciale d appalto. L ordine degli argomenti trattati e la suddivisione in capitoli/paragrafi dell offerta tecnica/piano operativo dovrà corrispondere alla numerazione progressiva degli articoli contenuti nelle parti seconda e terza del CSA. L offerta tecnica/piano operativo dovrà essere costituita da un massimo di n. 25 fogli formato A4 scritti fronte/retro, in carattere di testo con dimensione non inferiore a 10. Il punteggio sarà attribuito, a cura della Commissione giudicatrice, in base all esame del progetto, formulato in conformità alle prescrizioni del Capitolato Speciale d Appalto e rispettando gli elementi di valutazione di seguito riportati. TABELLA CRITERI DI VALUTAZIONE A) PROGETTO GESTIONALE DEI SERVIZI DI RACCOLTA E TRASPORTO RIFIUTI SOLIDI URBANI RACCOLTA DIFFERENZIATA - MAX PUNTI 21 A.1 qualità, completezza e tempestività del progetto gestionale - Max punti 2 A.2. modalità di raccolta in relazione al traffico veicolare - Max punti 1,5 A.3. soluzione adottata per il ritiro presso le utenze selezionate (compatibilità dell orario di raccolta con le attività delle utenze stesse) - Max punti 2 A.4 soluzioni adottate per limitare l inquinamento acustico derivante dal servizio di raccolta del vetro - Max punti 2 Punti 0,75 A.5 proposta per la raccolta domiciliare presso le 9

10 utenze domestiche di oli e grassi vegetali e animali, residui dalla cottura degli alimenti - Max punti 2 A.6 modalità del servizio di raccolta sfalci e potature - Max punti 2 A.7 organizzazione del servizio di lavaggio dei cassonetti comunali Max punti 1,50 A.8 organizzazione del servizio di raccolta dei rifiuti pericolosi di provenienza domestica - Max punti 2 A.9 modalità di gestione del servizio di rimozione rifiuti abbandonati - Max punti 2 A.10 progetto migliorativo del servizio di ritiro ingombranti e raae a domicilio - Max punti 2 A.11 caratteristiche degli automezzi utilizzati per il servizio di raccolta e trasporto rifiuti ed eventuale piano di sostituzione - Max punti 2 Tutti a metano Sostituzione entro un anno Sostituzione entro due anni Sostituzione come da capitolato Punti 0,75 Punti Punti B) PROGETTO DI GESTIONE DEL CENTRO DI RACCOLTA MAX PUNTI 4 B.1 programma manutentivo e organizzativo - Max punti 2 B.2 interventi ulteriori e/o migliorativi rispetto a quelli prescritti dal CSA - Max punti 2 1,50 1,00 C) PROGETTO DI GESTIONE DEL SERVIZIO DI PULIZIA SUOLO PUBBLICO MAX PUNTI 12 C.1 qualità e completezza del piano di spazzamento strade meccanizzato - Max punti 2 C.2 disponibilità dei mezzi necessari per la pulizia strade senza rimozione delle auto in sosta - Max punti 2 C.3 proposte migliorative (fino a un massimo di tre proposte) - Max punti 3 C.4 qualità e completezza del piano di spazzamento strade manuale - Max punti 2 Immediata Entro dodici mesi entrambi i mezzi richiesti dal CSA 1,00 Punti per ogni proposta migliorativa formulata e approvata dalla commissione di gara. C.5 qualità, completezza e tempestività del piano 10

11 di pulizia delle aree mercatali, con particolare riferimento all attivazione della raccolta differenziata ed alla sorveglianza sul corretto conferimento - Max punti 2 C.6 qualità, completezza e tempestività del piano di preparazione e pulizia delle aree destinate a sagre e manifestazioni - Max punti 1 Punti 0,75 Punti 0,25 D) PIANO DI GESTIONE DEI SERVIZI AGGIUNTIVI E DEGLI INTERVENTI A CHIAMATA MAX PUNTI 4 D.1 Qualità, completezza del piano - Max punti 2 D.2 tempestività degli interventi - Max punti 2 E) PIANO DI GESTIONE DEGLI INTERVENTI SULLE AREE VERDI MAX. PUNTI 6 E.1 Qualità, completezza del piano - Max punti 1 Punti 0,75 Punti 0,25 E.2 tempestività degli interventi - Max punti 2 E.3 proposte migliorative (fino ad un massimo di tre proposte) - Max punti 3 F) FORNITURA DI CESTINI PORTARIFIUTI MAX PUNTI 7 F.1 piano di sostituzione - Max punti 2 entro 12 mesi entro 18 mesi da capitolato F.2 caratteristiche dei cestini - Max punti 2 F.3 tempestività della sostituzione in caso di furto/danneggiamento - Max punti 1 1,00 Punto per ogni proposta migliorativa formulata e approvata dalla commissione di gara. Punti 0,00 Punti 0,75 Punti 0,25 F.4 proposte migliorative (fino ad un massimo di 1,00 Punto per ogni proposta due proposte) - Max punti 2 migliorativa formulata e approvata dalla commissione di gara. G) FORNITURA DI CASSONETTI, CONTENITORI E SACCHETTI MAX PUNTI 4 G.1 piano di fornitura e distribuzione contenitori e sacchetti - Max punti 2 G.2 proposte migliorative (fino ad un massimo di due proposte) - Max punti 2 1,00 Punto per ogni proposta migliorativa formulata e approvata dalla commissione di gara. H) CONTROLLO MODALITÀ E QUALITÀ CONFERIMENTI - MAX 4 PUNTI H.1 organizzazione del servizio - Max punti 2 11

12 H.2 ore di presenza sul territorio del Responsabile del controllo - Max punti 2 I) ATTIVITÀ DI COMUNICAZIONE ED EDUCAZIONE AMBIENTALE MAX PUNTI 8 I.1 varietà e completezza del piano di comunicazione per offrire risposte diverse a ogni fascia sociale (bambini, ragazzi, adulti, anziani, cittadini stranieri, utenze non residenziali ) - Max punti 2 I.2 proposte educative per le scuole - Max punti 2 I.3 predisposizione e pubblicizzazione del calendario della raccolta differenziata con specifica indicazione delle festività e dei giorni di raccolta sostitutivi I.4 realizzazione campagne di comunicazione e educazione ambientale plurilingua Max punti 3 1,00 punti per ogni diversa proposta rivolta alle scuole, da intendersi riproposta per ogni anno scolastico nel periodo d appalto 1,00 Punti Lingue europee punti 0,25 per ogni lingua fino a max punti 1 Lingue extraue punti 0,50 fino a max 2 Punti Per accedere alla valutazione dell offerta economica, deve essere raggiunta la soglia minima di 40 punti per il Progetto Tecnico MODALITÀ DI VALUTAZIONE DELL OFFERTA ECONOMICA MAX PUNTI 30 Il punteggio massimo attribuibile all offerta economica è così ripartito: a) ribasso percentuale sul canone posto a base di gara per il servizio di raccolta rifiuti, spazzamento strade e trasporti max punti 20; b) prezzo offerto per il servizio di smaltimento frazione secca espresso in /t max punti 5; c) prezzo offerto per il servizio di smaltimento frazione umida espresso in /t max punti 5. Il massimo punteggio previsto per ogni singolo elemento di valutazione sarà attribuito al concorrente che avrà offerto il maggior ribasso/prezzo migliore per l elemento stesso. Agli altri concorrenti sarà attribuito un punteggio inversamente proporzionale rispetto a quello attribuito al maggior ribasso/prezzo migliore, secondo le seguenti formule: a) per il ribasso sul canone Ro (ribasso offerto) x 20 (punteggio massimo) Rmax (maggior ribasso) dove: Ro = ribasso percentuale offerto dal concorrente Rmax = massimo ribasso percentuale tra le offerte pervenute b) per il prezzo di smaltimento frazione secca Pm (miglior prezzo) x 5 (punteggio massimo) Po (prezzo offerto) 12

13 c) per il prezzo di smaltimento frazione umida Pm (miglior prezzo) x 5 (punteggio massimo) Po (prezzo offerto) dove: Po = prezzo offerto dal concorrente Pm= miglior prezzo tra le offerte pervenute Il punteggio attribuito a ogni offerta economica sarà quello risultante dalla somma dei punti ottenuti per ogni singolo elemento di valutazione a)+b)+c). I punti ottenuti per ogni singolo elemento di valutazione dell offerta economica saranno espressi con un massimo di due decimali; qualora i decimali fossero in numero maggiore verranno comunque considerati ai fini dell attribuzione dei punti solo i primi due. L'aggiudicazione dell'appalto sarà disposta a favore del concorrente che avrà ottenuto il punteggio complessivo più alto, come risultante dalla somma del punteggio attribuito all'offerta tecnica e all'offerta economica. Nessun elemento dell offerta economica deve essere riportato nell Offerta Tecnica, a pena di esclusione. Art RAGGRUPPAMENTI D IMPRESE In caso di presentazione dell offerta in Raggruppamento Temporaneo d Imprese (R.T.I.), si richiamano gli artt. 34 comma 1 lett. d) e 37 del D.Lgs. 163/2006, e l art. 275 del D.P.R. n. 207/10 con la precisazione che a pena di esclusione: a) la mandataria o capogruppo deve sottoscrivere l istanza di partecipazione, fornire la cauzione provvisoria intestata a tutte le imprese partecipanti al R.T.I., produrre il mandato collettivo speciale con rappresentanza (in caso di R.T.I. già costituito) e provvedere al versamento del contributo ANAC ed all acquisizione del PassOE (artt e 7.8 del presente disciplinare); b) L impresa mandataria o capogruppo e ciascuna delle imprese mandanti devono: 1) nel caso di raggruppamento non ancora costituito, produrre dichiarazione d impegno a costituire il raggruppamento e a conferire mandato collettivo speciale con rappresentanza all impresa indicata come mandataria negli atti di gara (da allegare alla documentazione amministrativa, all interno della busta A ); 2) dichiarare la percentuale delle prestazioni oggetto dell appalto che le imprese raggruppate intendono rispettivamente eseguire. La mandataria in ogni caso deve possedere i requisiti ed eseguire le prestazioni in misura maggioritaria. Si richiama integralmente l art. 275 del D.P.R. 207/2010; 3) produrre le dichiarazioni di cui all art. 7, punti 2, 3, 5 e 6 del presente disciplinare; 4) sottoscrivere la dichiarazione di partecipazione, l offerta tecnica e l offerta economica (solo nel caso di raggruppamento già costituito la dichiarazione di partecipazione alla gara, l offerta tecnica e quella economica possono essere firmate dalla sola Impresa mandataria o capogruppo). Si precisa che: con riferimento all iscrizione all Albo Nazionale Gestori Ambientali di cui all art. 212 c. 5 del D.Lgs. 152/06, l impresa mandataria dovrà possedere le categorie minimali previste all art. 7.2 lett. b) del presente disciplinare di gara, mentre le mandanti dovranno essere iscritte per la categoria inferiore o per una categoria compatibile con l attività effettivamente svolta; le referenze bancarie devono essere presentate da ciascuna impresa che compone il raggruppamento; in ordine al possesso dei requisiti di qualificazione economico-finanziari e tecnicoorganizzativi si richiama quanto previsto dall art. 92 del D.P.R. 207/2010. E fatto divieto ai concorrenti di partecipare alla gara in più di un raggruppamento temporaneo o consorzio ordinario di concorrenti, ovvero di partecipare alla gara anche in forma individuale qualora abbiano partecipato alla gara medesima in raggruppamento o consorzio ordinario di concorrenti. In caso di violazione sono escluse dalla gara tutte le imprese coinvolte; si applica l art. 353 del codice penale. 13

14 ART.12 - CONSORZI Si richiamano gli artt. 34, comma 1 lett. b), c) ed e), 35, 36 e 37 del D.Lgs. 163/2006, nonché il D.P.R. n. 207/2010 con la precisazione che, a pena di esclusione: a) I consorzi di cui all art. 34 comma 1 lett. b) e lett. c) del D.Lgs. 163/2006: 1) devono indicare il nominativo dei consorziati per i quali il consorzio concorre; qualora i consorziati indicati siano a loro volta un consorzio di cui all art. 34 lettere b) e c), dovranno indicare i consorziati per cui concorrono. A questi ultimi è fatto divieto di partecipare, in qualsiasi altra forma, alla presente gara ai sensi degli artt. 37, comma 7, e 36, comma 5, del D.Lgs. 163/06; in caso di violazione sono esclusi dalla gara sia il consorzio sia il consorziato. Qualora il consorzio intenda eseguire in proprio le prestazioni oggetto d appalto, dovrà dichiarare tale volontà in luogo del nominativo dei consorziati. In caso di aggiudicazione, l impresa esecutrice non può essere modificata in corso di esecuzione, salvo casi di forza maggiore e comunque previa autorizzazione dell Ente. La certificazione di qualità dovrà essere posseduta direttamente dal consorzio ovvero dai singoli consorziati esecutori; 2) Il consorzio deve produrre copia per estratto dell atto costitutivo del consorzio, prestare la cauzione provvisoria, presentare tutta la documentazione per ottenere l ammissione alla partecipazione alla gara (art. 7 punti da 1 a 8 del presente disciplinare), sottoscrivere l offerta tecnica e l offerta economica, come previsto dal presente disciplinare; 3) Ciascuna delle imprese consorziate designate quali esecutrici delle prestazioni oggetto d appalto dovrà produrre le dichiarazioni di cui all art. 7 punti 2, 3, 5 e 6 del presente disciplinare. b) I consorzi di cui all art. 34, comma 1 lettera e) del D.Lgs. 163/2006 devono osservare le disposizioni di cui all art. 37 del citato decreto, nonché quanto espressamente previsto dal presente disciplinare nel paragrafo relativo ai raggruppamenti temporanei di imprese. ART.13 - AVVALIMENTO E ammessa la possibilità di soddisfare il possesso dei requisiti di capacità richiesti per la partecipazione alla presente procedura facendo affidamento sui requisiti di carattere economico, finanziario, tecnico, organizzativo di altra impresa (impresa ausiliaria). Il concorrente, singolo o associato, che intende utilizzare lo strumento dell avvalimento dovrà espressamente dichiararlo in sede di gara. L Impresa ausiliaria dovrà dichiarare e dimostrare l autonomo possesso del requisito, di cui è carente il concorrente avvalente, come stabilito negli atti di gara. Si richiama l art. 49 del D. Lgs. 163/06 con la precisazione che, a pena di esclusione: a) non è consentito che più di un concorrente si avvalga di una stessa impresa, pena l esclusione delle imprese avvalenti coinvolte; b) non è consentito che partecipino autonomamente alla gara sia l impresa ausiliaria sia l impresa che si avvale dei requisiti; c) non è consentito il ricorso all avvalimento per quanto attiene l iscrizione all Albo dei Gestori Ambientali di cui all art. 212 c. 5 del D.Lgs. 152/06, requisito che deve essere posseduto in proprio dal concorrente. Il Concorrente, singolo o associato, a pena di esclusione, dovrà presentare, oltre alla documentazione di cui all art. 7 del presente disciplinare: 1) una dichiarazione verificabile ai sensi dell art. 48 del D.Lgs. 163/2006 attestante di voler far affidamento, ai fini dell ammissione alla gara, sui requisiti di altra Impresa (impresa ausiliaria), per soddisfare la richiesta di possedere i requisiti specificati, di cui è carente, indicando specificatamente quali siano i requisiti che gli vengono forniti da un altro soggetto, nonché il soggetto che li fornisce (impresa ausiliaria); 2) originale o copia autentica del contratto di avvalimento, che rivesta una delle forme tipiche previste dalla legge per i contratti di durata (ad esempio leasing, oppure affitto d azienda) con indicazione delle parti, dell oggetto e dell onerosità o meno della prestazione. In particolare, ai sensi dell art. 88 del D.P.R. 207/2010, il contratto dovrà definire in modo specifico e determinato le risorse e i mezzi prestati. In caso di avvalimento d impresa appartenente allo stesso gruppo (holding), una dichiarazione 14

15 sostitutiva del concorrente attestante il legame giuridico ed economico esistente nel gruppo, dal quale discendono gli obblighi imposti dalla normativa antimafia; 3) A sua volta l impresa ausiliaria dovrà presentare, a pena di esclusione, una dichiarazione in carta semplice, resa ai sensi e per gli effetti degli artt. 46, 47, 75 e 76 del D.P.R. n. 445/2000 dal proprio legale rappresentante o da persona in possesso di idonea procura e corredata da copia fotostatica non autenticata del documento d identità in corso di validità, attestante: quanto previsto al punto 2 dell art. 7 del presente disciplinare; il possesso dei requisiti e delle risorse oggetto di avvalimento, indicando specificatamente i requisiti e le risorse messi a disposizione dell impresa che si avvale; il proprio obbligo verso il concorrente e la Stazione appaltante a mettere a disposizione per tutta la durata dell appalto le risorse necessarie di cui è carente il concorrente; il proprio obbligo a non partecipare alla gara in proprio o come associata o consorziata ai sensi dell art. 34 D.Lgs. 163/06. Per quanto non espressamente specificato nel presente paragrafo, si rinvia integralmente alla disciplina di cui all art. 49 del D.Lgs. 163/2006. ART.14 - PROCEDURA DI GARA La Commissione giudicatrice si riunirà in prima seduta pubblica il giorno 7 aprile 2015_alle ore 10,00 presso la sede municipale di Via Vittorio Veneto, 18 (sala consiliare, 1 piano). Eventuali modifiche saranno comunicate sul sito internet del Comune fino ai due giorni antecedenti la suddetta data. La pubblicazione avrà valore di notifica per gli effetti di legge. La data e il luogo delle successive sedute pubbliche saranno comunicati ai concorrenti a mezzo comunicazione sul sito internet del Comune e a mezzo PEC almeno due giorni prima della data fissata. Nel corso delle sedute pubbliche della Commissione possono chiedere l inserimento a verbale delle loro dichiarazioni inerenti il presente appalto soltanto i rappresentanti legali delle Imprese concorrenti, o persone munite di idonea procura. Nella prima seduta pubblica la Commissione procederà alla verifica della tempestività dell arrivo dei plichi inviati dai concorrenti, della loro integrità e, una volta aperti, al controllo della completezza e della correttezza formale della documentazione amministrativa, come chiarito nei paragrafi successivi. La Commissione procederà, poi, ai sensi dell art. 48 del Codice, ad effettuare, la verifica del possesso dei requisiti di idoneità professionale e di capacità economico-finanziaria e tecnico-organizzativa in capo ai concorrenti sorteggiati. La Commissione, in seduta pubblica, procederà quindi all apertura della busta concernente l offerta tecnica ed alla verifica della presenza dei documenti richiesti dal presente disciplinare. In seduta riservata, la Commissione procederà all esame dei contenuti dei documenti presentati con l attribuzione dei punteggi relativi all offerta tecnica. Successivamente, in seduta pubblica, la Commissione comunicherà i punteggi attribuiti alle offerte tecniche e procederà all apertura delle buste contenenti le offerte economiche, dando lettura dei prezzi e dei ribassi offerti. Qualora la Commissione accerti, sulla base di univoci elementi, che vi sono offerte che non sono state formulate autonomamente, ovvero sono imputabili ad un unico centro decisionale, procede ad escludere i concorrenti per i quali è accertata tale condizione. All esito della valutazione delle offerte economiche, la Commissione procederà, in seduta riservata, all attribuzione dei punteggi complessivi e alla formazione della graduatoria provvisoria di gara. La Commissione procederà, successivamente, alla verifica di congruità delle offerte che superino la soglia di cui all art. 86, comma 2, del Codice, fatta salva la possibilità di verificare ogni altra offerta che, in base ad elementi specifici, appaia anormalmente bassa. Nel caso in cui le offerte di due o più concorrenti ottengano lo stesso punteggio complessivo, ma punteggi parziali per il prezzo e per tutti gli altri elementi di valutazione differenti, sarà posto prima in graduatoria il concorrente che ha ottenuto il miglior punteggio sull offerta tecnica. 15

16 Nel caso in cui le offerte di due o più concorrenti ottengano lo stesso punteggio complessivo e gli stessi punteggi parziali per il prezzo e per l offerta tecnica, si procederà mediante sorteggio. All esito delle operazioni di cui sopra, la Commissione tornerà a riunirsi in seduta pubblica per comunicare redige la graduatoria e l aggiudicazione provvisoria dell appalto al concorrente che ha presentato la migliore offerta Verifica della documentazione amministrativa contenuto della busta A La Commissione, sulla base della documentazione contenuta nella Busta A - Documentazione Amministrativa, procede: a) a verificare la correttezza formale e la completezza della documentazione richiesta per la partecipazione alla gara. In caso di mancanza, incompletezza e/o ogni altra irregolarità essenziale delle dichiarazioni rese, si procederà ad escludere i concorrenti dalla gara, o ad avviare la procedura del soccorso istruttorio, secondo quanto previsto dal combinato disposto degli artt. 38 c. 2 bis e 46 comma 1 ter del D.Lgs. 163/06 e s.m.i. In tale ultimo caso la Stazione Appaltante comminerà al concorrente una sanzione pari all 1 per mille del valore della gara, specificato ai sensi dell art. 29 del D.Lgs. 163/06 nell art. 7 del Capitolato Speciale d Appalto ( ,00). Si richiama integralmente la deliberazione ANAC n. 1 dell 8 gennaio 2015; b) a sorteggiare, ai sensi dell art. 48, comma 1, del Codice, almeno il 10% dei concorrenti da sottoporre a verifica del possesso dei requisiti di capacità economica-finanziaria e tecnica-professionale e all esclusione dalla gara dei concorrenti per i quali non risulti confermato il possesso dei requisiti; I requisiti d idoneità professionale e di capacità economica-finanziaria e tecnicaprofessionale, salvo quanto previsto dall art. 41, comma 3, del Codice, potranno essere comprovati attraverso la seguente documentazione: 1) quanto al requisito relativo al fatturato globale e specifico, mediante copia conforme dei bilanci relativi al periodo considerato, corredati della nota integrativa ovvero copia conforme delle dichiarazioni IVA relative al periodo considerato; 2) quanto al requisito relativo ai servizi analoghi, attestazione delle prestazioni con l indicazione degli importi, delle date e dei destinatari, pubblici o privati, dei servizi; 3) se trattasi di servizi prestati a favore di amministrazioni o enti pubblici, esse sono provate da certificati rilasciati in originale o in copia conforme e vistati dalle amministrazioni o dagli enti medesimi; 4) se trattasi di servizi prestati a privati, la prestazione effettivamente svolta è attestata dal committente mediante certificazione da presentarsi in originale o mediante copia autentica dei contratti e delle relative fatture emesse; 5) Quanto al requisito relativo al numero medio annuo di dipendenti, estratto autentico del libro unico del lavoro Valutazione dell offerta tecnica contenuto della busta B La Commissione, sulla base della documentazione contenuta nella Busta B - Offerta Tecnica, procederà all assegnazione dei punteggi specificati all art del presente disciplinare. Ai sensi dell art. 83, comma 2, del Codice, saranno esclusi dalla gara e, pertanto, non si procederà alla apertura della loro offerta economica, i concorrenti che abbiano ottenuto della valutazione dell offerta tecnica un punteggio inferiore a 40/ Valutazione dell offerta economica contenuto della busta C Nella medesima seduta pubblica in cui saranno comunicati i punteggi relativi all offerta tecnica, la Commissione procede all apertura delle Buste C - Offerta Economica, dando lettura dei prezzi e dei ribassi offerti. La Commissione provvede poi, in seduta riservata, ad attribuire i punteggi relativi all offerta economica in base alla formula indicata all art del presente disciplinare Verifica di anomalia delle offerte Qualora il punteggio relativo al prezzo e la somma dei punteggi relativi agli altri elementi di valutazione dell offerta siano entrambi pari o superiori ai limiti indicati dall art. 86, comma 2, del Codice, il soggetto che presiede la gara chiude la seduta pubblica e ne dà comunicazione al RUP, che procede alla verifica delle giustificazioni presentate dai concorrenti ai sensi dell art. 87, comma 1, del Codice, avvalendosi degli uffici o organismi tecnici della stazione appaltante ovvero della commissione di gara. Le giustificazioni dovranno riguardare quanto previsto dall art. 87, commi 2, 3, 4 e 5, del Codice. 16

17 La verifica delle offerte anormalmente basse avviene attraverso la seguente procedura: contemporaneamente per tutte le migliori offerte che appaiano anormalmente basse, comunque non più di 5 (cinque), fino a individuare la migliore offerta ritenuta non anomala in quanto adeguatamente giustificata; richiedendo per iscritto all offerente di presentare le giustificazioni; nella richiesta la stazione appaltante potrà indicare le componenti specifiche dell offerta ritenute anormalmente basse ed invitare l offerente a fornire tutte le giustificazioni che ritenga utili. All offerente è assegnato un termine perentorio di 15 giorni dal ricevimento della richiesta per la presentazione, in forma scritta, delle giustificazioni. La stazione appaltante, se del caso mediante una commissione tecnica, esamina gli elementi costitutivi dell offerta tenendo conto delle giustificazioni fornite, e ove non le ritenga sufficienti a escludere l incongruità dell offerta, chiede per iscritto ulteriori precisazioni. All offerente è assegnato un termine perentorio di cinque giorni dal ricevimento della richiesta per la presentazione, in forma scritta, delle precisazioni. La stazione appaltante, ovvero la commissione tecnica, se istituita, esamina gli elementi costitutivi dell offerta tenendo conto delle precisazioni fornite. Prima di escludere l offerta, ritenuta eccessivamente bassa, la stazione appaltante convoca l offerente con un anticipo di almeno 3 (tre) giorni lavorativi e lo invita a indicare ogni elemento che ritenga utile. La stazione appaltante può escludere l offerta a prescindere dalle giustificazioni e dall audizione dell offerente qualora questi non presenti le giustificazioni o le precisazioni entro il termine stabilito ovvero non si presenti all ora e al giorno della convocazione. La stazione appaltante esclude l offerta che, in base all esame degli elementi forniti con le giustificazioni e le precisazioni, nonché in sede di convocazione, risulta, nel suo complesso, inaffidabile. Per quanto non previsto dal presente disciplinare di gara, alla procedura di verifica delle offerte anormalmente basse si applicano gli art. 86, 87 e 88 del Codice e l art. 121 del Regolamento Controllo sul possesso dei requisiti Ai sensi dell art. 48 comma 2, del D.Lgs. n. 163/2006, l aggiudicatario e il concorrente che segue nella graduatoria, qualora non siano compresi fra i concorrenti sorteggiati ai sensi del comma 1 dello stesso art. 48, dovranno comprovare, entro il termine perentorio di 10 (dieci) giorni dalla richiesta della Commissione, il possesso dei requisiti di capacità economico-finanziaria e tecnico-professionali richiesti per l ammissione alla gara, con le modalità previste al precedente paragrafo Per velocizzare la procedura di gara si chiede ai partecipanti di inserire nella BUSTA A- Documenti e Certificati, la documentazione sopra indicata e idonea a comprovare, ai sensi dell art. 48, commi 1 e 2 del D.lgs. n. 163/2006, i requisiti di capacità economico-finanziaria e tecnico-professionale dichiarati. Le comunicazioni ai concorrenti relative alla presente procedura avverranno nel rispetto di quanto disposto dall art. 79 del D.Lgs. n. 163/2006. Art.15 - ALTRE INFORMAZIONI L Ente si riserva la facoltà di NON procedere all aggiudicazione qualora nessuna offerta risulti conveniente o idonea all oggetto dell appalto senza che i concorrenti abbiano nulla a pretendere; ovvero di procedere all aggiudicazione anche nel caso di un unica offerta valida. L Ente si riserva la facoltà di procedere allo scorrimento della graduatoria in ogni caso si renda necessario. Le spese contrattuali e quelle relative all assolvimento dell imposta di bollo sono a carico dell Impresa aggiudicataria. L aggiudicazione provvisoria sarà soggetta ad approvazione, ai sensi dell art. 12, comma 1, del D.lgs. 163/06, da parte del Responsabile del procedimento, con apposito provvedimento di aggiudicazione definitiva che verrà comunicato ai sensi e per gli effetti dell art. 79, comma 5 lett. a), del citato Decreto. L aggiudicazione definitiva diventerà efficace all esito positivo delle verifiche e controlli ai 17

18 sensi degli articoli 38 comma 3 e 48 comma 2 del D. Lgs. 163/2006. Ai sensi e per gli effetti di quanto disposto dal D.Lgs. 196/2003 si avvisa che i dati raccolti nel corso della procedura di espletamento della gara e di stipulazione del contratto saranno trattati ai soli fini previsti dalla normativa di settore, dalla normativa in materia di semplificazione amministrativa ovvero in caso di richiesta di accesso agli atti o di ricorso all'autorità giudiziaria. Allegati: n. 1 fac-simile dichiarazione di partecipazione (art. 7.1); n. 2 fac-simile dichiarazione sostitutiva di certificazione e di atto di notorietà da rendersi ai sensi e per gli effetti degli artt. 46, 47, 75 e 76 del D.P.R. 445/2000 (art. 7.2 e 7.3 del disciplinare di gara); n. 3 fac-simile dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà da rendersi ai sensi e per gli effetti degli artt. 47, 75 e 76 del D.P.R. 445/2000 da parte del fideiussore (art. 7.4 del disciplinare di gara); n. 4 fac-simile di dichiarazione sostitutiva di certificazione, di cui all art. 7.2, lett. c) del disciplinare di gara, resa dai soggetti ivi elencati; n. 5 fac-simile di dichiarazione sostitutiva di certificazione, di cui all art. 7.5 e 7.6 del disciplinare di gara, attestante i requisiti di capacità economico finanziaria e tecnico professionale; n. 6 fac-simile scheda offerta economica. 18

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: procedura aperta indetta ai sensi dell'art. 124 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per l'affidamento del servizio di pulizia della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven,

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA. PREORDINATA ALL AFFIDAMENTO AI SENSI DEL D. LGS. 163/06 DEI SERVIZI DI PULIZIA DEI LOCALI, DEGLI IMPIANTI SPORTIVI E DELLE ATTREZZATURE PRESSO IL CENTRO SPORTIVO DELLA

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 Roma

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE Importo superiore a 150.000 euro ed inferiore a 1.000.000 euro 1 Sommario 1. Oggetto, durata ed importo dell appalto...

Dettagli

Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42

Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42 Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42 1 DISCIPLINARE DI GARA GARA EUROPEA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA SPECIALISTICA E DEI SERVIZI DI SVILUPPO, MANUTENZIONE ED EVOLUZIONE DEI SISTEMI DI BUSINESS PROCESS MANAGEMENT (BPM) E DI BUSINESS

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA AL COMUNE DI OLGIATE MOLGORA VIA STAZIONE 20 - OLGIATE MOLGORA (LC) GARA A PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI RACCOLTA E TRASPORTO

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a 150.000 euro ed inferiore a 1.000.000 euro 1 Sommario 1. Oggetto,

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI CROTONE Prot. n. 25161 del 21/05/2012 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Fornitura di Prodotti Disinfestanti e Derattizzanti

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 MOD. 2 - Busta A AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

COMUNE DI FORCE. (Provincia Ascoli Piceno)

COMUNE DI FORCE. (Provincia Ascoli Piceno) COMUNE DI FORCE PROT. N. 5794 del 15 dicembre 2014 (Provincia Ascoli Piceno) BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE - AI SENSI DELL ART. 30 DEL D.LGS. 163/2006 - DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE

Dettagli

CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare

CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare COMUNE DI BARLETTA CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA N. 1/2009 Il Comune di Barletta, in esecuzione della Determinazione Dirigenziale n.

Dettagli

Il Presidente. Pavia, 15 aprile 2015. EB/dc Prot. Spett.le. Alla cortese attenzione Sig. via fax. anticipata via mail a

Il Presidente. Pavia, 15 aprile 2015. EB/dc Prot. Spett.le. Alla cortese attenzione Sig. via fax. anticipata via mail a Il Presidente Pavia, 15 aprile 2015 EB/dc Prot. Spett.le Alla cortese attenzione Sig. via fax anticipata via mail a OGGETTO: Procedura negoziata per l affidamento del servizio di copertura assicurativa

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA In esecuzione della deliberazione di Giunta Comunale n. 17 del 14.02.2011 è indetta trattativa privata per

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA (Norme Integrative al bando di gara mediante procedura aperta)

DISCIPLINARE DI GARA (Norme Integrative al bando di gara mediante procedura aperta) AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO Ospedale S. Carlo di Potenza Ospedale S. Francesco di Paola di Pescopagano Via Potito Petrone 85100 Potenza Codice Fiscale e Partita IVA 01186830764 DISCIPLINARE

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO Modello B Comune di Saluzzo Via Macallè, 9 12037 SALUZZO PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DELLA POLIZZA DI ASSICURAZIONE A FAVORE DEL COMUNE DI SALUZZO RELATIVA A INCENDIO E ALTRI EVENTI, FURTO E

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA AVVISO PUBBLICO E DISCIPLINARE DI GARA D APPALTO Affidamento di servizio di cui all allegato II B Art. 20 D. Lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. Affidamento di n. 1 azione progettuale denominata Sportello sociale

Dettagli

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA. All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA. All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari ISTANZA DI PARTECIPAZIONE E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari CIG: 55637729E4 Procedura aperta per l affidamento del servizio di raccolta,

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale).

DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale). Allegato al MOD. PRES. Mod. DICH/14. DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale). DELLA IMPRESA (denominazione e ragione sociale). SEDE LEGALE

Dettagli

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra-

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra- . ROMA CAPITALE BANDO DI GARA D'APPALTO SEZIONE I) AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE. 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale - Dipartimento Risorse Economiche - Direzione per la

Dettagli

C O M U N E D I M O D I C A

C O M U N E D I M O D I C A C O M U N E D I M O D I C A XI SETTORE Sezione 1 a - Manutenzione Strade e Illuminazione BANDO DI GARA Ai fini del presente bando-disciplinare si intende per: - CODICE : il D.Lgs. 12 aprile 2006, n. 163

Dettagli

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 1 ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 www.plusogliastra.it plusogliastra@pec.it ISTANZA DI PARTECIPAZIONE LOTTO DESCRIZIONE BARRARE IL LOTTO

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica . (FAC-SIMILE ISTANZA DI PARTEZIPAZIONE) AL COMUNE DI PIANA DEGLI ALBANESI DIREZIONE A.E.S. LAVORI PUBBLICI E PROGETTAZIONE VIA P. TOGLIATTI, 2 90037 PIANA DEGLI ALBANESI (PA) Il sottoscritto.... nato

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI AUTOMEZZI, MACCHINARI ED ATTREZZATURE, ALLESTITE PER USO PROTEZIONE CIVILE, ATTE A COSTITUIRE PARTE DELLA COLONNA MOBILE PER IL SERVIZIO PROTEZIONE

Dettagli

SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti

SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti PROCEDURA APERTA n. 121/2009 Disciplinare di gara per l appalto, in quattro lotti, del servizio di pulizia, disinfezione ed

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano.

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Prot. n. 5789 Bordano, 04.12.2014 POR FESR 2007 2013 Obiettivo

Dettagli

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 Disciplinare di gara pubblica per l affidamento dei servizi di trasporto funzionali all espletamento

Dettagli

INSIEL Informatica per il Sistema degli Enti Locali S.p.A. con socio unico Sede Legale: Trieste, Via San Francesco d Assisi n.

INSIEL Informatica per il Sistema degli Enti Locali S.p.A. con socio unico Sede Legale: Trieste, Via San Francesco d Assisi n. CIG 60528780F1 Pag.1 di 34 INSIEL Informatica per il Sistema degli Enti Locali S.p.A. con socio unico Sede Legale: Trieste, Via San Francesco d Assisi n. 43 GE 08-14 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DEL D.LGS.

Dettagli

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito ALLEGATO 1 Via A. Picco Oggetto: istanza di ammissione alla gara relativa servizio di manutenzione ordinaria e straordinaria delle macchine operatrici di ACAM Ambiente s.p.a.. Il sottoscritto...., nato

Dettagli

Provincia di Belluno DIREZIONE GENERALE SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI, ESPROPRI.

Provincia di Belluno DIREZIONE GENERALE SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI, ESPROPRI. Provincia di Belluno DIREZIONE GENERALE SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI, ESPROPRI. Prot. n. 41227/app del 21/06/2007 PUBBLICO INCANTO (PROCEDURA APERTA) PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO DELLE OPERE

Dettagli

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara Oggetto: Procedura aperta per la fornitura di generatori di molibdeno tecnezio per l U.O.C. di Medicina Nucleare

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O.

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O. SERVIZIO PERSONALE SCADENZA 13/08/2015 AVVISO DI MOBILITA PER EVENTUALE ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO E TEMPO PIENO, DI N. 1 POSTO DI ISTRUTTORE DIRETTIVO AMMINISTRATIVO CAT. GIUR. D1, DEL COMUNE DI

Dettagli

COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS

COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS UFFICIO LAVORI PUBBLICI LAVÔRS PUBLICS Tel. 0432 99 20 21 - Fax 0432 99 20 51 lavori.pubblici@com-gonars.regione.fvg.it

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

STA ST Z A IO Z N IO E U

STA ST Z A IO Z N IO E U MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI PROVVEDITORATO INTERREGIONALE PER LE OPERE PUBBLICHE CAMPANIA MOLISE UFFICIO DIRIGENZIALE V UFFICIO TECNICO III UNITA OPERATIVA DI CASERTA Via Cesare Battisti

Dettagli

PALAZZO BROLETTO PIAZZA PAOLO VI, 29 BANDO DI GARA

PALAZZO BROLETTO PIAZZA PAOLO VI, 29 BANDO DI GARA Settore Contratti e Appalti Tel. 030-3749968 3749907 per info. tecniche Tel. 030-3749341 Fax. 030-3749211 per inf. amministrat. www.provincia.brescia.it (bandi di gara) PALAZZO BROLETTO PIAZZA PAOLO VI,

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA Art. 1 - Oggetto Il presente disciplinare di gara ha per oggetto le norme di partecipazione alla successiva gara,

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL ART. 124 DEL D.LGS. 163/2006 E DELL ART. 326 DEL DPR 207/2010, PER L AFFIDAMENTO QUADRIENNALE DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. CIG: 30590339E1 DICHIARAZIONE

Dettagli

Disciplinare di gara PREMESSO:

Disciplinare di gara PREMESSO: DISCIPLINARE DI GARA TELEMATICA PER L AFFIDAMENTO IN VIA NON ESCLUSIVA DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER L ANALISI, LA COPERTURA E LA GESTIONE DEI RISCHI RIGUARDANTI POLIZZE DI INTERESSE DELLA

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

Codice Identificativo Gara, CIG: 03154838CC

Codice Identificativo Gara, CIG: 03154838CC ACCORDO QUADRO BIENNALE PER I SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO DI MOBILI, MACCHINE ED ARREDI PER UFFICIO, APPARECCHIATURE INFORMATICHE ED ELETTRONICHE, DOCUMENTAZIONE CARTACEA DA TRASFERIRE NELLA NUOVA

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI ART. 1 Campo di applicazione e definizioni 1. Il presente regolamento

Dettagli

CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI RELATIVI A LAVORI, FORNITURE E SERVIZI D. Lgs. 163/06 e s.m.i. SINTESI. (Aggiornato al 1 gennaio 2008)

CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI RELATIVI A LAVORI, FORNITURE E SERVIZI D. Lgs. 163/06 e s.m.i. SINTESI. (Aggiornato al 1 gennaio 2008) Amministrazione Centrale Direzione Affari Contrattuali e Patrimoniali CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI RELATIVI A LAVORI, FORNITURE E SERVIZI D. Lgs. 163/06 e s.m.i. SINTESI (Aggiornato al 1 gennaio 2008)

Dettagli

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU)

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) REGIONE TOSCANA AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI LAVORO AUTONOMO LIBERO PROFESSIONALE A T. D. PER L'ACQUISIZIONE DI PRESTAZIONI

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO R E G I O N E V E N E T O R E J O N V E N E T O P R O V I N C I A D I B E L L U N O P R O V I N Z I A D E B E L U N COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO CAP 32043 Corso Italia, 33 Tel. 0436 4291

Dettagli

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici?

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? Il decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, Codice dei

Dettagli

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec...

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec... ALLEGATO A Istanza di inserimento nell Elenco operatori economici consultabile dall AGC 14 Trasporti e Viabilità Settore Demanio Marittimo Opere Marittime nelle procedure negoziate di cui all art. 125

Dettagli

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate.

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate. Roma, 5 marzo 2010 AREA COORDINAMENTO AFFARI AMMINISTRATIVI Ufficio Affari Amministrativi Contabilità e Bilancio Prot. UAA-AIFA F.3./a.23734/P OGGETTO: Gara d appalto mediante cottimo fiduciario per l

Dettagli

ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F.

ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F. ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F. 96154220584 BANDO PER ISTITUZIONE ELENCO IMPRESE DA INVITARE ALLE

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO

AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO 1 PUBBLICATO ALL ALBO DELL ASL 2 SAVONESE IL 08.01.2010 SCADE IL 28.01.2010 AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO In attuazione della deliberazione del Direttore Generale

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

Comune di Isola del Liri

Comune di Isola del Liri SERVIZIO 1 - SEGRETERIA DEL SINDACO U.R.P. AFFARI GENERALI E PERSONALE AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO, AI SENSI DELL ART. 110, COMMA 1, DEL D. LGS. 267/2000, DI N. 1

Dettagli

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso LETTERA INVITO A TRATTATIVA PRIVATA APERTA per Fornitura di Servizi di TRASLOCO di mobili e documenti da ufficio da Roma, Via Cristoforo Colombo 283/A (8 piano) a Roma, Quintino Sella, 42, CIG: Z9C0C2C891

Dettagli

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri Ministero per i Beni e le Attività Culturali DIPARTIMENTO PER I BENI ARCHIVISTICI E LIBRARI DIREZIONE GENERALE PER I BENI LIBRARI E GLI ISTITUTI CULTURALI PUBBLICO INCANTO TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV.

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV. All. 2) al Disciplinare di gara Spett.le Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE Via Pisa - P.zza Giovanni XXIII 95037 - San Giovanni La Punta Oggetto: GARA PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI RELATIVI

Dettagli

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N.

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N. Azienda Ospedaliera Nazionale SS. Antonio e Biagio e Cesare Arrigo Alessandria Via Venezia, 16 15121 ALESSANDRIA Tel. 0131 206111 www.ospedale.al.it asoalessandria@pec.ospedale.al.it C. F. P. I. 0 1 6

Dettagli

COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C

COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C Il presente concorso è disciplinato dalla Direttiva 2004/18/CE. I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI

Dettagli

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l Energia e l Ambiente - indirizzo postale:

Dettagli

AL COMUNE DI CARPENEDOLO SERVIZI ALLA PERSONA PRESENTAZIONE DELL OFFERTA

AL COMUNE DI CARPENEDOLO SERVIZI ALLA PERSONA PRESENTAZIONE DELL OFFERTA AL COMUNE DI CARPENEDOLO SERVIZI ALLA PERSONA Mod. PRES 1. PRESENTAZIONE DELL OFFERTA Per la pubblica gara avente ad oggetto Procedura aperta per l affidamento del servizio di assistenza ad personam Periodo

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE

LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE IN PROVINCIA DI COMO ED. 2009 Coordinamento del progetto: Osservatorio Territoriale per la provincia di Como per le Imprese di pulizia In collaborazione

Dettagli

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO QUESITO n. 1 con riferimento all'elenco dei servizi analoghi prestati nell'ultimo triennio (2004/2005/2006) volevo cortesemente sapere se i certificati di buona esecuzione rilasciati dai committenti devono

Dettagli

A.R.T.E. GENOVA BANDO DI GARA D APPALTO DI SERVIZI

A.R.T.E. GENOVA BANDO DI GARA D APPALTO DI SERVIZI A.R.T.E. GENOVA BANDO DI GARA D APPALTO DI SERVIZI I.1) STAZIONE APPALTANTE: A.R.T.E. Azienda Regionale Territoriale per l Edilizia della Provincia di Genova via B. Castello civ.3 16121 Genova tel. 010.53901

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO E DISCIPLINARE DI GARA

CAPITOLATO TECNICO E DISCIPLINARE DI GARA Procedura aperta per l affidamento del servizio di pulizia ordinaria e di attività ausiliarie accessorie per la sede nazionale di Fondimpresa sita in Roma in via della Ferratella in Laterano n. 33 CAPITOLATO

Dettagli

Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C

Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE La dichiarazione che segue deve essere resa dall Impresa concorrente completa

Dettagli

Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO

Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO La Dichiarazione Sostitutiva di Atto Notorio, da compilarsi in caso di Offerta Segreta o Offerta

Dettagli

Regione Marche ERSU di Camerino (MC)

Regione Marche ERSU di Camerino (MC) DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL ERSU DI CAMERINO N. 261 DEL 29/03/2011: OGGETTO: APPROVAZIONE DEL BANDO DI SELEZIONE PER IL CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

ALBO FORNITORI GTT - DOMANDA DI AMMISSIONE

ALBO FORNITORI GTT - DOMANDA DI AMMISSIONE Allegato 1 - Domanda di ammissione ALBO FORNITORI GTT - DOMANDA DI AMMISSIONE DICHIARAZIONE (da rendere da parte dei soggetti a ciò tenuti e accompagnata dalla copia di un documento di identità personale

Dettagli

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA Spett.le ACSM-AGAM S.p.A. Via P. Stazzi n. 2 22100 COMO CO Oggetto: Dichiarazione sostitutiva in merito al possesso dei requisiti di ordine generale prescritti dall

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

2) RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Ins. Maria Lorizio Istruttore Direttivo Amm.vo

2) RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Ins. Maria Lorizio Istruttore Direttivo Amm.vo COMUNE DI PUTIGNANO BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA PER IL SERVIZIO DI FACCHINAGGIO E DI POSIZIONAMENTO, TENUTA IN EFFICIENZA E RIMOZIONE TRANSENNE E SEGNALETICA MOBILE. Allegato A alla determina dirigenziale

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE LA REGISTRAZIONE DI MARCHI COMUNITARI E INTERNAZIONALI

BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE LA REGISTRAZIONE DI MARCHI COMUNITARI E INTERNAZIONALI Dipartimento per l impresa e l internazionalizzazione Direzione Generale per la Lotta alla Contraffazione Ufficio Italiano Brevetti e Marchi BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE

Dettagli