Rassegna del 20/06/2013

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Rassegna del 20/06/2013"

Transcript

1 Rassegna del 20/06/2013

2 INDICE RASSEGNA STAMPA Rassegna del 20/06/2013 ALTRI ATENEI TOSCANI Repubblica Firenze 20/06/13 P. I Dal mare dell'elba energia elettrica per 80 famiglie grazie al moto delle onde Laura Montanari 1 MONDO UNIVERSITARIO Corriere Arezzo 20/06/13 P. 8 Pasolini e Magris Le scelte per il tema E oggi secondo test Claudia Failli 3 Italia Oggi 20/06/13 P. 33 Occupazione, Europa al bivio 5 Manifesto 20/06/13 P. 1-6 Occuparono la Statale, sette arresti Luca Fazio 7 Stampa 20/06/13 P. 10 Università, ecco i nuovi criteri per il bonus dell'esame di Stato 10 Stampa 20/06/13 P. 11 Il fascino del mistero chiamato cervello Valentina Arcovio 11 Stampa 20/06/13 P. 30 Università, ma perché il numero chiuso? Marina Pigino 12 Tempo 20/06/13 P. 3 Arriva il tutor delle imprese Certificati di laurea in inglese Laura Della Pasqua 13 SANITÀ Viversani 21/06/13 P. 28 Sars è di nuovo allarme? 15 Indice Rassegna Stampa Pagina I

3 II generatore marino Unmatematico dellanormale crea un generatore rivoluzionari Dal mare dell'elb, energia elettrica per 80 famiglie grazie al moto delle onde DALL'INVIATO MONTANARI A PAGINA IX Altri atenei toscani Pagina 1

4 Energia elettrica dalle onde del mare au 'Eiba il sogno diventerà realtà La macchina progettata da un matematico della Normale DAL NOSTRO INVIATO LAURA MONTANARI PISA- Chissà com'è che un matematico della Normale si trova un giorno a costruire una macchina che prende energia dalle onde. «Ero seduto su un divano e guardavo un documentario alla televisione proprio su questo tema. Facevano vedere un apparecchio e io ho pensato: così non può funzionare». Anno 2005, ci provavamo già da un secolo a sfruttare il movimento delle correnti marine. Michele Grassi ha cominciato in quel pomeriggio a camminare per un'altra strada che lo ha portato lontano dai numeri, ma a brevettare quei pensieri e aprire una società, la 40South Energy che oggi ha sede a Pisa, nel Regno Unito e presto anche a Palo Alto, in California. seere alla salsedine. Il terzo componente, più piccolo, grande come un container, è l'uppermember che sta immerso ma più vicino alla superficie mentre le due basidovrebbero esserecalatea25 metri di profondità. Il generatore è composto da motori, cremagliere, pignoni e altri segreti. L'apparecchio funziona, ha detto Grassi, «come una medusa nel senso chele ondenonvisiinfrangono bensì è la macchina a seguire il moto ondoso. Tutte le tecnologie precedenti che hanno cercato di prendere energia dal mare sono fallite alla prima tempesta, - racconta Michele Grassi, 43 anni che ha creato un'azienda innovativa capace di dare lavoro a una ventina di persone, ingegneri, ricercatori, fra i 35 e i 40 anni - Noi abbiamo creato con un generatore in grado di resistere agli urti e di sp o star si n el mare per creare meno impatto». La nuova macchina sarà calata nelle prossime settimane a Punta Righini, nell'arcipelago toscano davanti a Castiglioncello. «Sarà un test, l'energia che produrremo lì non verrà raccolta» dice Grassi. La fase successiva, cioè la vera e propriaproduzioneeraccoltaavverrà all'isola d'elba, nella zona di Pomonte ma bisognerà aspettareforseil2014. R115 sarà in grado di fornire una potenza di 150 kw sufficienti per il fabbisogno annuo di 80 famiglie. «Operativa entro due mesi saprà generare elettricità senza impatto ambientale, neppure visivo dato che è immersa» spiega Roberto Deambrogio, responsabile di Enel Green Power per le energie rinnovabili Italia-Europa. Unabella scommessa, ma anche una medaglia per la ricerca pisana: «I capitali? Tutti privati, abbiamo pure un fondo di investimento. Ho bussato atante porte di enti pubblici in passato, inutilmente. Soltanto la Regione ci ha dato un finanziamento di 170mila euro». Eppure adesso a 40S outh Energy guardano in tanti con interesse: «E' una soddisfazione in augurare qui il primo impianto del genere almondo» hanno detto il sindaco Fontanelli e l'assessore della Toscana Simoncini. E la benedizione è arrivata pure dal presidente della Commssione ambiente della Camera Realacci: «Il futuro dell'energiaènelrisparmio energetico, nellaricerca enelle fontirinnovabili. Sull'innovazione l'italia non èsecondaanessunonell'utilizzare la fonte più rinnovabile e pulita che c'è: l'intelligenza umana». 0 RIPRODUZIONE RISERVATA Una strada che è quasi una speranza per tutti, un orizzonte verde e pulito: accendere le lampadine di casa sfruttando le onde del mare. La macchina esiste, non è un prototipo, è proprio la numero 1 di una serie (ci sono già richieste in Cornovaglia, in India e in qualche altra parte del mondo). Si chiama e ieri ai Navicelli (il canale che collega Pisa a Livorno) è stata varata: uno dei suoi tre componenti è stato calato in acqua. Al progetto partecipa Enel Green Power che crede così tanto in questa idea da aver comprato il primo generatore: «E' stato un investimento complessivo al di sotto del milione di euro, ma ci aspettiamo molto» dice Carlo Papa, di Green Power. R115 si presenta lunga come la carrozza di un treno senza ruote e senza finestrini, «in realtà sono due rail» di trenta metri l'uno in mogano e vernici speciali in grado di resi- II "varo" di R115, il generatore marino di energia elettrica, ai Navicelli di Pisa Michele Grassi Altri atenei toscani Pagina 2

5 Esame di maturità: ieri primo giorno sui banchi per gli oltre duemila studenti aretini 0 I J di Claudia Failli AREZZO - Il primo round alla fine è terminato. Oggi è tempo di pensare al secondo banco di prova. Proseguono gli esami di maturità per i studenti degli istituti superiori della provincia di Arezzo che, anche questa mattina, si trovano sui banchi di scuola per sostenere il secondo dei tre test scritti previsti. Ieri il debutto con il tema di italiano. "Alla fine pensavo peggio - racconta Erica all'uscita - ho scelto la tipologia tecnico scientifico. Devo dire che, tutto sommato sono riuscita a cavarmela anche se è stato molto difficile scegliere la traccia nella quale mi sentivo più sicura". E come tradizione vuole. il "toto esame" dei giorni passati anche quest'anno non ha azzeccato neanche una delle tracce proposte e arrivate direttamente da Ministero dell'istruzione attraverso il plico telematico. I giovanissimi maturandi hanno dovuto affrontare argomenti come: Magris e l'infinito viaggiare per l'analisi del testo; Individuo e società di massa con testi di Pasolini, Canetti e Montale per il tema letterario: Stato, mercato e democrazia con testi di Zingales, Pirani e Krugman per il tema socioeconomico; omicidi politici per l'articolo breve; la ricerca sul cervello per il tema tecni- co: il tema di ordine generale parte da una frase del fisico viennese Fritjof Capra: bisogna commentare un brano da uno scritto del 1997,'La rete della vita' ; Brics (Brasile, India, Russia, Cina e Sudafrica) e Paesi emergenti per il tema storico. "Magris io non lo conoscevo - spiega Giosiana - ho trovato che il testo riportato sul- la traccia della prova tipologia A fosse molto bello ma, per sicurezza, ho preferito cimentarrni scegliendo il tema tecnico scientifico dove mi sentivo più sicura". "Io ho scelto la tipologia D di ordine generale - spiega Debora - il tema centrale era l'uomo e l'aggressività. Sinceramente non ho trovato le prove molto semplici anzi, direi che sono state tutte molto impegnative". "I Io scelto l'ambito letterario artistico sul tema della società di massa - spiega Federica - Per me era il più approcciabile anche perché il mio percorso di studi, durante l'arco dell'anno. rni ha portato ad affrontare argomenti come questo". "Speriamo bene - spiega Lorena - le tracce erano tutte incentrate in temi di attualità quindi erano abbastanza fattibili". "lo ho scelto la prima traccia quella con il testo di Magris - racconta Irene - mi è sembrato difficile ma alla fine incrociamo le dita e speriamo di aver fatto bene". 41 Mondo Universitario Pagina 3

6 e w /// Ic M Prova d 'italiano Da sinistra in alto in senso orario Federica, Giosiana, Erica, Irene, Debora e Lorena Oggi seconda prova d'esame peri studenti degli istituti superiori di Arezzo e provincia MM Mondo Universitario Pagina 4

7 lvigi: il decreto del fare è solo un pruno passo. Sul fronte lïscale si può fare di più Occupazione, Europa a1 ivio L'Ue deve assicurare fatti c creti, specie per i gíov i a Confsal segue con molta attenzione l'attività dell'esecutivo Letta. Lo fa sia per quanto riguarda il programma del governo sia per le proprie proposte rappresentate alle massime istituzioni. Il governo, dopo aver preso atto della chiusura da parte dell'unione europea della procedura d'infrazione per deficit eccessivo, si è impegnato con la commissione Ue a mantenere entro il 3% il rapporto deficit-pil. Ha ottenuto inoltre di poter utilizzare i fondi strutturali dell'unione per l'occupazione giovanile. Concluso questo momento di confronto-rendiconto europeo, il governo si è finalmente concentrato sul fronte interno e, nei giorni scorsi, ha varato il decreto "del fare". Di tutto questo abbiamo parlato con Marco Paolo Nigi, segretario generale della confederazione autonoma Confsal, chiedendo quali fossero le sue valutazioni. Domanda. Segretario, che cosa pensa del "nuovo" approccio Barroso-Letta sulla questione centrale del rilancio dell'economia e dell'occupazione, con particolare riferimento a quella giovanile? Risposta. Per essere considerato un primo importante Marco Paolo Nigi risultato a favore dell'occupazione giovanile e per la crescita in Europa, l'incontro fra il presidente della Commissione Barroso e il nostro premier Letta dovrà trovare un riscontro negli esiti del Consiglio europeo dei prossimi 27 e 28 giugno. È fuor di dubbio, comunque, che l'unione debba assicurare fatti concreti a sostegno dell'occupazione, e che debba farlo in tempi brevi, se vuole dare una prospettiva ai giovani in un contesto di crescita economica e di sviluppo. D. Qual è il suo giudizio sul decreto governativo "del fare"? R. È un provvedimento che interessa famiglie, imprese e imposizione fiscale, con particolare riferimento all'attività di Equitalia. Sul fronte delle famiglie, valutiamo positivamente i provvedimenti sullo sconto delle bollette elettriche, sul bonus per la mobilità degli studenti universitari meritevoli e sullo sblocco del turn-over nelle università (per docenti ordinari e ricercatori) per l'anno Quanto al fronte delle imprese, sia il finanziamento a tasso agevolato per l'acquisto di macchinari, impianti e attrezzature nuove di fabbrica a uso produttivo, sia il fondo per i grandi progetti per l'innovazione e la ricerca sono, a nostro parere, interventi mirati e apprezzabili. Anche il sostegno finanziario al settore edilizio per le opere cantierate e cantierabili, come le metropolitane di Milano, Napoli e Roma, nonché l'autostrada Ragusa- Catania, può creare migliaia di posti di lavoro. Infine, sul fronte dell'imposizione fiscale e dell'attività di Equitalia, con particolare riferimento ai debiti tributari, l'impignorabilità della Mondo Universitario Pagina 5

8 Enrico letta prima casa e l'aumento della rateazione sono due interventi ragionevoli. Ma sul fronte fiscale sono necessari ben altri interventi! D. Riguardo al fisco, quali sono le aspettative della sua confederazione? R. Rispondo con una domanda. Se è vero che le imposte evase stimate ammontano a 150 miliardi di euro l'anno, è credibile che non si possa recuperare più di quanto si sta facendo? A nostro parere, quando si recupererà la volontà politica di intervenire con strumenti efficaci anti-evasione, si potranno liberare il lavoro e l'impresa dall'oppressione fiscale e, soprattutto, si potrà pensare nel tempo mediobreve di varare una riforma fiscale equa e funzionale alla crescita. Ma su questo fronte il governo non mi sembra così determinato a conseguire il "necessario" successo. D. Di recente, la Confsal ha dichiarato la mobilitazione per il rinnovo dei contratti e la stabilizzazione dei precari nel pubblico impiego. Qualcosa da aggiungere in merito? R. Purtroppo, la sensazione è quella di una grave indifferenza da parte del governo Letta in merito ai problemi dei lavoratori del pubblico. È evidente che non si tratta soltanto di una difficoltà nel reperire le risorse, ma di un colpevole disinteresse "politico". Pertanto, la Confsal è costretta a mantenere la mobilitazione e a intensificare, anche con le sue federazioni, le azioni di lotta. 1 t1 Ilfi rí (7/i+í tí(4ll 1 ';;t it dcl I Viale (1 i'l:r t tz at'rc (S!P153-1itìi2l<:l - L-i21<jll: iszä'aac7)c,rsn sa l.it Mondo Universitario Pagina 6

9 Occuparono la Statale, sette arresti Sette arresti e una montagna di accuse, tra queste associazione a delinquere. Roba pesante. Sette arresti per i «fatti' del 6 maggio scorso. Sono passate poche settimane e quel giorno, a conti fatti, di memorabile c'è stata solo una scomposta irruzione dei reparti anti sommossa della polizia per caricare un gruppo di studenti dentro l'università Statale di Milano che avevano occupato l'ex libreria Cuem. Finì come sempre, cariche, lanci di oggetti, qualche ferito. E ieri la pesante vendetta- FAZIO i PAGINA 6 Mondo Universitario Pagina 7

10 MI LANO Sette mandati di arresto per i giovani che occupavano l'università, caricati dalla polizia il 6 maggio scorso Irruzione alla Statale, arrestati gli studenti Luca Fazio MILANO S ette arresti e per cosa? Deve essere successo proprio qualcosa di brutto. Roba pesante. Sette arresti per i «fatti» del 6 maggio scorso, si dice quando comincia a girare la notizia. Non è che la memoria fa difetto, sono passate poche settimane, è che quel giorno, a conti fatti, di memorabile c'è stata solo una scomposta irruzione dei reparti anti sommossa della polizia per caricare un gruppo di studenti dentro l'università Statale di Milano. Un'immagine che solo per restare sul simbolico crea un precedente davvero poco carino. Erano anni (e che anni) che in città non succedeva una cosa del genere, con la polizia chiamata addirittura dal rettore Luca Vago per allontanare un gruppo di studenti che stava protestando per lo sgombero della ex libreria Cuem, occupata da più di un anno. E' finita come al solito: cariche, feriti più o meno certificati, lancio di oggetti, transenne che volano, cortei di protesta e poi il ritorno degli studenti nello stesso spazio, tanto per dire dell'inutilità dell'allanne lanciato dal rettore. Eppure non è finita qui, se è vero che sette persone ieri sono state raggiunte da altrettanti ordini di custodia cautelare ai dorniciliari. Le accuse sono pesanti. Si parla di resistenza e violenza a pubblico ufficiale, danneggiamento, lesioni aggravate, travisamento, porto di oggetti atti ad offendere e istigazione a delinquere. Gli arrestati, come si dice in questi casi per agitare lo spauracchio, sarebbero tutti appartenenti a una non meglio precisata «area anarchica». Insomma, sono provvedimenti mirati, arresti chirurgici, la dimostrazione che la polizia questa volta se l'è legata al dito. Inoltre, ci sono altre trentadue persone deferite a vario titolo dagli agenti della Digos, che conoscono tutti uno per uno. Si chiama repressione, l'ennesimo episodio che sembra lasciare poche tracce e che invece dice molto sull'aria che tira nella città laboratorio del peggio che ci aspetta. «Sicuramente non basterà qualche misura cautelare a fermare il crescente dissenso», scrive MilanolnMovimento, una delle antenne militanti che meglio funzionano da queste parti. «Oggi - prosegue la nota - arrivano le vendette della polizia, probabilmente ancora scottata dalla figuraccia nazionale fatta quel giorno, quando le immagini dei manganelli sugli studenti sono state viste in tutta Italia, oppure per dare un segnale viste le recenti occupazioni che non accennano a fermarsi. Sicuramente non basterà qualche misura cautelare a fermare il crescente dissenso che la crisi sta creando e che piano piano diventa sempre più evidente». L'ultima in ordine di tempo è una bella storia dell'altro giorno: l'occupazione dell'ex cinema Maestoso di corso Lodi. Una riappropriazione di uno spazio abbandonato a dir poco lussuosa. Il progetto si chiama «Ri-Make» e parte dell'idea che può esistere un altro modo di fare relazione al di fuori dalle logiche di speculazione. L'idea (di Sinistra Critica) sarebbe di restituire lo spazio ai cittadini con proiezioni gratuite di film, un'aula studio notturna e domenicale, una ciclofficina e uno spazio per i bambiucce e nella città che ha ospitato il primo raduno internazionale neonazista italiano ni. Ma prima di brindare alla nuova occupazione, è obbligatoria un'altra riflessione proprio a partire dai sette arresti di ieri. Senza voler entrare nel merito della noiosa questione su chi deve vietare che cosa (se la polizia o il Comune di Milano, per la serie «io non c'ero e se c'ero dormivo») - e senza nemmeno per fare troppo i piangina - ma è mai possibile che la questura sia così tollerante con un raduno internazionale di neonazisti che si ritrova a canticchiare Hitler e nello stesso tempo così inflessibile con un gruppo di studenti che alla luce del sole rivendica solo uno spazio all'interno della Statale? Mondo Universitario Pagina 8

11 ßVM ZII Zy' Mondo Universitario Pagina 9

12 Università, ecco i nuovi criteri per il bonus dell'esame di Stato II ministro Maria Chiara Carrozza ha firmato il decreto ministeriale che definisce le modalità delle prove di ammissione ai corsi di laurea ad accesso programmato nazionale per l'anno II decreto stabilisce nuovi criteri per la valutazione dei percorso scolastico rispetto al precedente decreto dei 24 aprile. Il bonus matu rità, da 1 al 0 punti, verrà attribuito solo ai candidati che hanno ottenuto un voto all'esame di stato almeno pari a 80/100 e non inferiore all'80esimo percentile della distribuzione dei voti della propria commissione d'esame nell 'anno scolastico 2012/13 secondo le seguenti modalità : al voto dell 'esame di Stato non inferioreall '80esimo percentile e paria 100 e lode corrisponderanno 10 punti ; al voto tra 99 e 100, 9 punti; 97-98, 8 punti; 95-96, 7 punti ; 93-94, 6 punti; 91-92, 5 punti; 89-90, 4 punti; , 3 punti; , 2 punti; , 1 punto. Le iscrizioni on line si apriranno il 25 giugno e si chiuderanno il 18luglio. Mondo Universitario Pagina 10

13 Il fascino del mistero chiamato cervello VALENTINA ARCOVIO a ricerca scommette sul cervello», recita la traccia del saggio breve di ambito tecnico-scientifico della prima prova dell'esame di Stato. Ma a scommettere sull'organo più misterioso di sempre è stato anche il ministero dell'istruzione che lo ha inserito nella rosa dei temi per la maturità. E poi gli studenti che hanno eletto questa traccia come la più gettonata della prima prova di quest'anno: a sceglierla sono stati il 21,8 per cento dei maturandi, secondo quanto riferito dal ministero dell'istruzione. Per svolgere il tema i ragazzi hanno avuto a disposizione alcuni articoli di giornali, tra cui uno pubblicato lo scorso aprile da «La Stampa» a firma di Maurizio Molinari. Nel materiale si fa riferimento al progetto americano «Brain», lanciato quest'anno dal presidente Barack Obama, e su cui al momento sono stati puntati 100 milioni di dollari. L'obiettivo degli scienziati statunitensi è quello di mappare il cervello umano e trovare nuovi metodi per trattare, curare e prevenire alcune malattie. Doveroso anche il riferimento allo Human Brain Project, iniziativa che la Commissione europea ha deciso di finanziare con 1,19 miliardi con lo scopo di mettere insieme tutte le conoscenze scientifiche sul cervello umano in un unico supercomputer. «Il ministero ha interpretato bene le e a 1 Sc011]T11eSSa esigenze della popo- «La ricerca neuroscientifica del prossimo decennio» lazione generale, che è sempre più attenta alle problematiche delle neuroscienze e alle prospettive di sviluppo di questo campo di ricerca», commenta Antonio Federico, neurologo e direttore della Clinica Neurologica dell'università di Siena. «La ricerca neuroscientifica - prosegue - è una scommessa dei prossimi dieci-quindici anni. Nuove tecnologiche e nuove impostazioni metodologiche stanno aprendo spiragli sulla comprensione delle funzioni del sistema nervoso centrale, sul quale non abbiamo ancora tutte le risposte». Mondo Universitario Pagina 11

14 Università, ma perché il numero chiuso? mma Al Ministro Maria Chiara Carrozza. La scelta del mio futuro è nata un giorno durante un'estate qualunque degli anni '70. Dopo una non particolarmente brillante performance di maturità classica conseguita in uno dei migliori licei di Torino, mi sono «liberamente» iscritta alla Facoltà di Medicina e Chirurgia della suddetta città. Come me migliaia di altri studenti hanno seguito la mia scelta e hanno affollato aule ad anfiteatro abbarbicati su scale di antichi atenei per seguire le lezioni. Dopo un anno la selezione naturale ha dimezzato gli iscritti e alla laurea siamo arrivati in pochi sparuti esemplari. La successiva specializzazione è stata una scelta personale. Il lavoro una conseguenza ovvia e gratificante. Continuo però a chiedermi perché mio figlio non possa scegliere liberamente il suo futuro, ma debba essere condizionato dalle idee paranoidi di alcuni politici che dichiarano e poi subito smentiscono concetti, proposte e controproposte a spese di questi poveri ragazzi che disorientati dai continui cambiamenti e delusi dal contesto politico e sociale forse rinunceranno al loro futuro e questo, mi conceda Ministro, è agghiacciante. MARINA PIGINO Mondo Universitario Pagina 12

15 Arriva il tutor delle imprese Certificati di laurea in inglese SempIfficaMM* Via libera del Consiglio dei ministri al ddi Successioni più facili. D'Alia: una manovra a costo zero Laura Della Pasqua I.dellapasqua iltempo.it a Un tutor perle imprese, certificati a costo zero del titolo di studio in inglese e per il cambio di residenza e procedure più facili per il registra automobilistico. Sono alcune delle misure contenute nel disegno di legge sulle semplificazioni varato ieri dal Consiglio dei ministri. «Il ddl, complementare al decreto delfare, servirà a semplificare la vita dei cittadini e delle imprese» ha spiegato il sottosegretario allapresidenza del Consiglio dei ministri, Filippo Patroni Griffi. Il pacchetto di provvedimenti è «una manovra a costo zero», ha detto il ministro della F unzione pubblica Giampiero D'Alia. Ogni anno il Consiglio dei ministri dovrà approvare un' agenda perle semplificazioni p er «costringere tutti, anche le Regioni e leautonomie, a fareuno sforzo per modernizzare il Paese». Il ddl è suddiviso in due parti. «La prima -ha spiegato D'Alia- contiene una serie di norme di codificazione», un nuovo «taglia leggi», mentre la «seconda altre misure di semplificazione su oneri amministrativi ulteriori rispetto a quelli di oggi». Il provvedimento introduce anche una delega generale sulla «decertificazione». Un esempio è quello delpra (pubblico registro automobilistico): «tutto sarà telematizzato, dalla denuncia di furto alla compravendita». Il Consiglio dei ministri si è occupato anche di nomine. Il sottosegretario al lavoro Maria Cecilia Guerra diventa vice ministro. Vediamo le misure. Semplificazioni per i cittadini - Rilascio, a richiesta dell'interessato, dei titoli di studio in lingua inglese, in maniera tale da poterli utilizzare all'estero senza necessità di costose traduzioni asseverate. Riunificazione degli adempimenti relativi al cambio di residenza e al pagamento del tributo comunale sui rifiuti e sui servizi. Si evitano ai cittadini inutili duplicazioni burocratiche e si previene l'evasione tributaria. Procedure dei PRA - I cittadini non dovranno più comunicare al Pubblico registro automobilistico le perdite di possesso per furto ed i cambi di residenza, che verranno acquisiti d'ufficio. Fine del fenomeno delle intestazioni fittizie dei veicoli, perchè sarà necessario produrre l'atto sottoscritto non solo dal venditoremaanche dall'acquirente per procedere al passaggio di proprietà. Ogni variazione riguardante la proprietà del veicolo verrà immediatamente e gratuitamente comunicata dal PRA all'interessato con o sms. Agenda dei lavori - Entro il 31 dicembre di ogni anno, il Consiglio dei Ministri approverà l'agenda dei lavori per la semplificazione delle norme e delle procedure con le linee di indirizzo condivise tra Stato, Regioni, Province Autonome eautonomie locali, sulle modalità, anche temporali, di attuazione delle misure di semplificazione vigenti. Questo consentirà di programmare e coordinare l'attività di semplificazione. Scambio dati - Le pubbliche amministrazioni si scambieranno i dati perchè non vengano richiesti dati e inforinazioni di cui sono già in possesso. Tutor d'impresa - Il tutor seguirà le imprese passo passo su tutti gli adempimenti necessari per l'esercizio dell'attività produttiva. Lavoro - La visita medica precedente alla ripresa del lavoro sarà effettuata soltanto nel caso in cui la patologia sia correlata ai rischi professionali. Salta l'obbligo a carico del datore di lavoro di inviare all'inail le certificazioni mediche di infortunio sul lavoro e di malattia professionale poichè la comunicazione verrà fatta direttamente dal medico. Edilizia - Stop alle lungaggini burocratiche: chi ha bisogno della segnalazione di Inizio Attività può richiedere allo Sportello Unico di provvedere all'acquisizione di tutti gli atti di assenso necessari all'intervento edilizio; il certificato di agibilitàpuò essere richiesto anche per singoli edifici, singole porzioni della costruzione o singole unitàimmobiliari purché funzionalmente autonomi, qualora siano state realizzate e collaudate le opere di urbanizzazione primaria. Fisco - Per la tassa di successione quando ilvalore dell'eredità non supera i euro i beneficiari sono esonerati dalla dichiarazione se si tratta di coniuge o parenti in linea retta e se l'eredità non comprende immobili o diritti reali immobiliari. Attualmente la soglia per l'esonero è fissata in 50 milioni di lire. Salta l'obbligo di comunicare la perdita di possesso per furto Mondo Universitario Pagina 13

16 Governo I I sottosegretario alla presidenza dei Consiglio Patroni Griffi (sinistra) e Giampaolo D'Alia, ministro Funzione pubblica Mondo Universitario Pagina 14

17 bi1)i'iedio Oriente le vittime sorto staté,2-5. In Italia, per il rno;cento, tje per-ione sono finite in ospedale. Ma gli esperti gettano acqua sul f loco re persone sono state ricoverate Tall'ospedale Careggi di Firenze; altre dieci, invece, sono inizialmente risultate positive al virus e, poi, dichiarate negative. I timori nei confronti della Sars sono molti, ma gli esperti invitano a non allarmarsi, perché oggi si ha a che fare con un virus più "leggero" rispetto a quello di 10 anni fa. i f.`iill.fiïi (l l `bëll l'1 ili All'inizio di giugno si sono registrati anche in Italia i primi casi di Sars di " importazione". Ad ammalarsi è stato un uomo giordano di 45 anni, ai ritorno da un viaggio in Medio Oriente: in Giordania, Qatar, Arabia Saudita ed Emirati Arabi, dove il virus è diffuso da circa un mese. A ruota hanno manifestato i sintomi della malattia anche sua nipote (di 18 mesi) e una collega. Dieci operatori sanitari che hanno avuto a che fare con i malati, pur non mostrando sintomi, sorso inizialmente risultati positivi ai test per la nuova Sars. Poi, però, la presenza del virus non è stata confermata. Niente P'-" o La situazione, in ogni caso, è sotto controllo, come ha anche ricordato il ministro della Salute Beatrice Lorenzin. «In Italia a oggi non ci sono nuovi casi di Sars confermati, ma non possiamo escludere nulla. Stiamo umnitorando la situazione, senza nessun allarme». ra Ci sono persone sotto sorveglianza clinica stretta: si tratta di un nucleo ristretto di soggetti che è venuto a contatto con il primo paziente italiano affetto dal virus della nuova Sars, ricoverato al Careggi di Firenze» ha spiegato Gianni Rezza, responsabile del dipartimento di Malattie infettive, parassitarie e imriituaomediate dell'istituto Superiore di Sanità. E tuia forma nuova, più leggerà" La malattia che imperversa in Medio Oriente in questo periodo, e che ha registrato diversi casi anche in Europa e in Italia, è ma po' diversa da quella che ha causato l'epidemia di Hong Kong del N «Si tratta di un virus differente, che è stato isolato per la prima volta nelle scorse settimane e che si chiama Mers CoV, cioè Middle East respiratory syndrome coronavirus (o, più semplicemente, virus della nuova Sars)» dice il virologo Fabrizio Pregliasco. t>i «E un germe che sinora, perlomeno in Italia e in Europa, ha dato origine a forme non particolarmente serie della malattia, che per fortuna possono essere tranquillamente seguite in ospedale, seppur in mancanza di una cura specifica». Sanità Pagina 15

18 IL VIROLOGO «Si manifesta dopo 7-10 giorni dal contagio» Abbiamo chiesto al dottor Fabrizio Pregnasco, virologo, ricercatore dei dipartimento di Scienze Biomediche per la Salute dell'università degli Stufi; di Milano, di chiarirci alcuni dubbi sulla nuova Sans 0 Si trasmette con la saliva La Sars (dall'inglese Severe acute respiratory syndrome, ossia sindrome acuta respiratoria severa) è una malattia causata da un Coronavirus, un germe che si trasmette per via aerea, cioè attraverso le goccioline di saliva e, quindi, con la tosse e gli starnuti di chi è malato. M «Attenzione, però, perché la trasmissione di questa malattia non è semplice come quella dell'influenza. Per ammalarsi bisogna stare a stretto contatto con un malato per un periodo di tempo abbastanza lungo. Ci si può ammalare, insomma, se un parente stretto o un collega che si vede tutto il giorno hanno la nuova Sars, ma noti perché si è seduti sull'autobus vicino a un malato», spiega il dottor Fabrizio Pregliasco, virologo, ricercatore del dipartimento di Scienze Biomediche per la Salute dell'università degli Studi di Milano. Si PUÒ SC1 Ml'II11ltl: MIiU INUU iiixa I sintomi della nuova Sars sono molto variabili, ma rientrano tutti nei fastidi normalmente causati dai banali malanni di stagione. li nuovo virus, infatti, può causare tosse, raffreddore, febbre, malessere generale. Nei casi più lievi può dare sintomi molto blandi. 'Nei casi più seri, invece, può provocare difficoltà respiratorie, che però al momento sono state perfettamente controllate in ospedale con un rapido miglioramento dei malati', precisa il dottor Pregliasco. Per distinguere la nuova Sars dai comuni malanni stagionali, che in questo periodo sono tornati protagonisti a causa degli sbalzi di temperatura, è disponibile un test. 'Si tratta di un tampone faringeo, che viene eseguito in ospedale e che conferma o smentisce la presenza dei nuovo virus» chiarisce l'esperto. Se si va in un Paese a >I i_schh io Dato che l'epidemia della nuova Sars è partita da alcuni Paesi del Medio Oriente e si è poi diffusa in Europa e nel Nord Africa (Tunisia), chi ha in programma un viaggio all'estero potrebbe avere qualche dubbio sulla sua sicurezza. «Chi ha programmato un viaggio in Europa o in Tunisia non corre davvero nessun pericolo in più che restando in Italia, perché in questi Paesi, come da noi, si sono registrati casi di Sars solo tra coloro che sono stati in zone più a rischio. Ma anche chi prevede un viaggio nei Paesi del Medio Oriente, dove ci sono stati diversi casi di Sars (una cinquantina sino a ora) può stare tranquillo» sottolinea il dottor Pregliasco, N «L'Organizzazione mondiale della Sanità non ha posto alcun limite ai viaggi. Il rischio di ammalarsi è veramente minimo, proprio perché il virus per essere trasmesse da una persona all'altra richiede un contatto intenso e prolungato con un inalato». si può essere contagiati n7r :! A íi'c VI :kse si è esposti per lungo tempo a tosse e starnuti di malati l vero ilio il nuovo virus della Stus deriva (lui pipistrelli? Non esattamente. È vero che questi virus solitamente hanno come serbatolo gli animali, che possono trasmetterli all'uomo. Ed è anche vero che il virus della nuova Sars assomiglia dal punto di vista genetico a quello riscontrato nei pipistrelli: non è però detto che siano stati questi animali a trasmetterlo all'uomo. Che tosti fare se si presenhnto sintorlii cintili u quelli della nuova Sars? Avere raffreddore e tosse in questo periodo è abbastanza comune, a causa degli sbalzi di temperatura registrati. Vale la pena rivolgersi al Pronto soccorso e a centri specializzati solo se si è stati recentemente in vacanza o per lavoro nei Paesi del Medio Oriente a rischio. Outili sono i tempi d'intulrurione dello tnulraitio? In genere, la nuova Sars si manifesta nel giro di 7 10 giorni dal contatto con il virus. Chi è stato in Paesi a rischio deve anche tenere presente anche che molto probabilmente (ma non è ancora completamente dimostrato ) solo le persone malate che presentano sintomi evidenti possono trasmettere ad altri la malattia. Sembrerebbe, insomma, che il contatto con chi ha la nuova Sars i n incubazione senza sintomi evidenti non comporti rischi perla salute. Ci sono rischi per quanto rigu(ii(fli il (ilio? No, la nuova Sars non si trasmette attraverso il cibo e quindi non si risch'a nulla né In Italia né all'estero da questo punto di vista. II nuovo virus, inoltre, non viene trasmesso all'uomo dai polli (come è successo invece per l'aviaria) e, quindi, anche il consunto di questa carne è sicuro in tutto il mondo. Quali sono i sistemi di sorveyliurizn udottuti? Ai momento non è previsto alcun controllo per chi torno dai Paesi a rischio. Come abbiamo visto vengono monitorate le persone che sono state a stretto contatto con i malati di Sars italiani. Conio può essere die gli operoiori çtur 1I ri Irrínru risuitati positivi ti! Iest sicuro poi risultati uegritivi? I primi test che vengono eseguiti (perla nuova Sars, ma anche per altre malattie) sono molto sensibili e possono quindi dare dei falsi positivi, come è successo in questo caso. I test di conferma, che danno risultati di solito più "sicuri', hanno dimostrato che non esistono al momento portatori sani della nuove Sars. Servizio di 57efnrairt Rattozzi Sanità Pagina 16

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

OGGETTO : Sindrome Respiratoria Acuta: indicazioni per le collettività scolastiche.

OGGETTO : Sindrome Respiratoria Acuta: indicazioni per le collettività scolastiche. Via Pietro Micca, 20 10122 Torino tel. 011/5163611 e-mail: dirreg@scuole.piemonte.it Prot. nr. 3888/p a36 Circ. Reg. nr. 125 Torino, 30 aprile 2003 Ai Dirigenti degli Istituti di ogni ordine e grado statali

Dettagli

Nota. Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. On. Stefania Giannini

Nota. Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. On. Stefania Giannini Nota Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca On. Stefania Giannini Roma, 28 maggio 2014 Premessa Come è noto le Province si occupano del funzionamento, della manutenzione

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

IL COUNSELLING NEL CONTESTO SANITARIO

IL COUNSELLING NEL CONTESTO SANITARIO IL COUNSELLING NEL CONTESTO SANITARIO Danilo Toneguzzi Psichiatra, psicoterapeuta direttore dell Istituto Gestalt di Pordenone "INformazione Psicologia Psicoterapia Psichiatria", n 41-42, settembre - dicembre

Dettagli

LINEA DIRETTA CON IL PRESIDENTE

LINEA DIRETTA CON IL PRESIDENTE periodico di idee, informazione, cultura a cura dell Associazione Infermieristica Sammarinese LINEA DIRETTA CON IL PRESIDENTE Mi accingo a presiedere l AIS nel suo secondo triennio di vita. Mi ritengo

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA Intervento dell Amministratore Delegato della Fiat, Sergio Marchionne Pomigliano d Arco (NA) - 14 dicembre 2011 h 9:00 Signore e signori, buongiorno a tutti. E un piacere

Dettagli

Tratterò un argomento che riguarda, in questo momento particolare, il rapporto delle piccole e

Tratterò un argomento che riguarda, in questo momento particolare, il rapporto delle piccole e Parlamento della Padania Sarego, 4 febbraio 2012 On. Maurizio Fugatti Grazie, buongiorno a tutti. Tratterò un argomento che riguarda, in questo momento particolare, il rapporto delle piccole e medie imprese

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA

PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA DEBITI P.A. decreto del fare Di Emanuele Bellano PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA L impegno che il Ministero dell Economia in particolare sta attuando con grande determinazione

Dettagli

IT Rossella Masi, insegnante Relazione sulla visita d insegnamento Vienna, Austria 15.12. - 19.12.2008

IT Rossella Masi, insegnante Relazione sulla visita d insegnamento Vienna, Austria 15.12. - 19.12.2008 IT Rossella Masi, insegnante Relazione sulla visita d insegnamento Vienna, Austria 15.12. - 19.12.2008 Prima della visita Ho iniziato la preparazione della mia visita partecipando a quattro sessioni di

Dettagli

Traduzione dal romeno

Traduzione dal romeno Traduzione dal romeno Ziua pag. 3 Il Presidente della Commissione per Problemi d Immigrazione del Parlamento italiano, Sandro Gozi, ammonisce che, se la situazione continua, l Italia adottera misure dure

Dettagli

24-NOV-2015 da pag. 37 foglio 1

24-NOV-2015 da pag. 37 foglio 1 Tiratura 09/2015: 391.681 Diffusione 09/2015: 270.207 Lettori Ed. II 2015: 2.458.000 Quotidiano - Ed. nazionale Dir. Resp.: Ezio Mauro da pag. 37 24/11/2015 Responsabilità professionale. Intervista a Trojano

Dettagli

Intervento del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, Corrado Clini

Intervento del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, Corrado Clini Intervento del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, Corrado Clini Grazie, vi ringrazio molto di avermi invitato. Come Ministro dell Ambiente ho tratto più di uno stimolo dalla

Dettagli

Consigli utili per migliorare la tua vita

Consigli utili per migliorare la tua vita Consigli utili per migliorare la tua vita Le cose non cambiano, siamo noi che cambiamo A volte si ha la sensazione che qualcosa nella nostra vita non stia che, diciamo la verità, qualche piccola difficoltà

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

Sono nato in Marocco. Ho un esperienza di lavoro di 14 anni nel mio paese. Ho fatto anche ruolo di sindacato anche nel mio paese. Sono venuto qua in

Sono nato in Marocco. Ho un esperienza di lavoro di 14 anni nel mio paese. Ho fatto anche ruolo di sindacato anche nel mio paese. Sono venuto qua in Sono nato in Marocco. Ho un esperienza di lavoro di 14 anni nel mio paese. Ho fatto anche ruolo di sindacato anche nel mio paese. Sono venuto qua in Italia non solo per motivi di lavoro, ma per motivi

Dettagli

PREMESSA. L idea è che a studiare si impara. E nessuno lo insegna. Non si insegna a scuola e non si può imparare da soli, nemmeno con grande fatica.

PREMESSA. L idea è che a studiare si impara. E nessuno lo insegna. Non si insegna a scuola e non si può imparare da soli, nemmeno con grande fatica. PREMESSA I libri e i corsi di 123imparoastudiare nascono da un esperienza e un idea. L esperienza è quella di decenni di insegnamento, al liceo e all università, miei e dei miei collaboratori. Esperienza

Dettagli

Dopo aver riflettuto e discusso sulla vita dei bambini che lavoravano, leggi questo brano:

Dopo aver riflettuto e discusso sulla vita dei bambini che lavoravano, leggi questo brano: Imparare a "guardare" le immagini, andando al di là delle impressioni estetiche, consente non solo di conoscere chi eravamo, ma anche di operare riflessioni e confronti con la vita attuale. Abitua inoltre

Dettagli

Siamo a novembre, la bella stagione è terminata. Sarebbe bello se fosse così semplice, Se possiedi un albergo, un hotel, un B&B,

Siamo a novembre, la bella stagione è terminata. Sarebbe bello se fosse così semplice, Se possiedi un albergo, un hotel, un B&B, Siamo a novembre, la bella stagione è terminata. Hai lavorato tanto e adesso ti si prospettano diversi mesi in cui potrai rilassarti in vista della prossima estate. Sarebbe bello se fosse così semplice,

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano Margherita impiegata

Dettagli

BG Ingénieurs Conseil, Ginevra

BG Ingénieurs Conseil, Ginevra BG Ingénieurs Conseil, Ginevra Diego Salamon, datore di lavoro Su incarico dell AI la Cadschool, istituto di formazione per la pianificazione e l illustrazione informatica, ci ha chiesto se potevamo assumere

Dettagli

La Rassegna Stampa di FederLab Italia

La Rassegna Stampa di FederLab Italia Rassegna Stampa del 06.06.2011 - a cura dell Ufficio Stampa di FederLab Italia Il ministro; «Modello ai riferimento per il Paese» Fazio ora torna a lodare il sistema sanitario siciliano PALERMO

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

L economia: i mercati e lo Stato

L economia: i mercati e lo Stato Economia: una lezione per le scuole elementari * L economia: i mercati e lo Stato * L autore ringrazia le cavie, gli alunni della classe V B delle scuole Don Milanidi Bologna e le insegnati 1 Un breve

Dettagli

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione?

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? Nasce nel 1997 per volontà di cittadini stranieri e italiani, come associazione

Dettagli

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 11 15/06/2014 Il Resto del Carlino (ed. Modena) Pagina 5 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 9 DOSSIER CONFCOMMERCIO

Dettagli

IL COLLOCAMENTO MIRATO TRA OBBLIGO E OPPORTUNITÀ

IL COLLOCAMENTO MIRATO TRA OBBLIGO E OPPORTUNITÀ IL COLLOCAMENTO MIRATO TRA OBBLIGO E OPPORTUNITÀ Convegno sull inserimento lavorativo delle persone con disabilità: iniziative, servizi, esperienze e riflessioni Esperienze aziendali tratte dal video prodotto

Dettagli

E Penelope si arrabbiò

E Penelope si arrabbiò Carla Signoris E Penelope si arrabbiò Rizzoli Proprietà letteraria riservata 2014 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-07262-5 Prima edizione: maggio 2014 Seconda edizione: maggio 2014 E Penelope si

Dettagli

LA FATTURA ELETTRONICA di Giuliano Marrucci

LA FATTURA ELETTRONICA di Giuliano Marrucci LA FATTURA ELETTRONICA di Giuliano Marrucci FUORI CAMPO Luca Richelli insegna informatica musicale al conservatorio di Verona. E siccome di informatica ci capisce, quando a fine corso ha dovuto fare la

Dettagli

A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la

A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la PARTE A PROVA DI COMPRENSIONE DELLA LETTURA A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la lettera A, B o C corrispondente alla risposta scelta. Esempio

Dettagli

UN AZIENDA E TRE FRATELLI: UN «MECCANISMO» PERFETTO

UN AZIENDA E TRE FRATELLI: UN «MECCANISMO» PERFETTO MC n 68 I protagonisti LUCA SCOLARI UN AZIENDA E TRE FRATELLI: UN «MECCANISMO» PERFETTO di Simona Calvi Insieme a Fabio e Marco è alla guida della società creata dal padre negli anni Cinquanta, specializzata

Dettagli

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre)

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) A MULTI-SPECIALTY CLINICAL CENTRE FOR NEUROMUSCULAR DISEASES Dott.ssa Gabriella Rossi Psicologa Milano, 28/10/2011 Fortemente voluto da UILDM e AISLA, per contrastare il

Dettagli

FAQ - Corso di laurea in Mediazione Linguistica Interculturale SCUOLA DI LINGUE E LETTERATURE, TRADUZIONE E INTERPRETAZIONE sede di Forlì (ex SSLMIT)

FAQ - Corso di laurea in Mediazione Linguistica Interculturale SCUOLA DI LINGUE E LETTERATURE, TRADUZIONE E INTERPRETAZIONE sede di Forlì (ex SSLMIT) FAQ - Corso di laurea in Mediazione Linguistica Interculturale SCUOLA DI LINGUE E LETTERATURE, TRADUZIONE E INTERPRETAZIONE sede di Forlì (ex SSLMIT) N. DOMANDE RICORRENTI Risposta 1 È una Scuola privata?

Dettagli

ITALIA S.P.A. uno Stato Patologico Avanzato in vendita di Gianni Cavinato L Italia è in vendita! Noi no!!!

ITALIA S.P.A. uno Stato Patologico Avanzato in vendita di Gianni Cavinato L Italia è in vendita! Noi no!!! ITALIA S.P.A. uno Stato Patologico Avanzato in vendita di Gianni Cavinato L Italia è in vendita! Noi no!!! A comprare il nostro Paese sono pronte le maggiori istituzioni finanziarie internazionali che,

Dettagli

Come Lavorare in Rugbystories.it

Come Lavorare in Rugbystories.it Come Lavorare in Rugbystories.it Una guida per i nuovi arrivati IL PUNTO DI PARTENZA PER I NUOVI ARRIVATI E UN PUNTO DI RITORNO PER CHI NON RICORDA DA DOVE E ARRIVATO. 1 Come Lavorare in Rugbystories.it

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

EBOOK COME CERCARE CLIENTI: STRATEGIE E STRUMENTI CONCRETI PER ACQUISIRE NUOVI CLIENTI. ComeCercareClienti.com. Autore: Matteo Pasqualini

EBOOK COME CERCARE CLIENTI: STRATEGIE E STRUMENTI CONCRETI PER ACQUISIRE NUOVI CLIENTI. ComeCercareClienti.com. Autore: Matteo Pasqualini EBOOK COME CERCARE CLIENTI: STRATEGIE E STRUMENTI CONCRETI PER ACQUISIRE NUOVI CLIENTI ComeCercareClienti.com ComeCercareClienti.com Copyright Matteo Pasqualini Vietata la Autore: Matteo Pasqualini 1 ComeCercareClienti.com

Dettagli

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati Dagli studenti sul HYPERLINK "iloquotidiano.it" Ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Lorenzo Testa Supervisione di Chiara Marra

Dettagli

Le Donne: il motore della vita

Le Donne: il motore della vita Le Donne: il motore della vita Il team di questo progetto è composto da me stessa. Sono una giovane laureata in Giurisprudenza e praticante avvocato, molto sensibile e attenta al tema riguardante la violenza

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. Data 08 ottobre 2013

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. Data 08 ottobre 2013 Pagina 1 di 6 rassegna stampa Data 08 ottobre 2013 IL CITTADINO Lodi SANITÀ AVEVA UNA LACERAZIONE DELL AORTA, LA FAMIGLIA HA PRESENTATO UNA DENUNCIA -In ospedale con il mal di pancia, dopo l attesa muore

Dettagli

Discorso Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza Inaugurazione anno scolastico 2013/2014 Palazzo del Quirinale

Discorso Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza Inaugurazione anno scolastico 2013/2014 Palazzo del Quirinale Discorso Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza Inaugurazione anno scolastico 2013/2014 Palazzo del Quirinale Signor Presidente della Repubblica, gentili Autorità, cari dirigenti scolastici, cari insegnanti,

Dettagli

Un altro anno di crescita per Media Vending

Un altro anno di crescita per Media Vending edia Vending Un altro anno di crescita per edia Vending e i t e n d i v R l I e r c a t o d d e l V e n d i n g edia Vending è una dinamica rivendita che da alcuni anni opera con successo nella Provincia

Dettagli

! Perché si chiama Bridge? Perché rappresenta un ponte di collegamento tra la realtà universitaria e il mondo del lavoro.

! Perché si chiama Bridge? Perché rappresenta un ponte di collegamento tra la realtà universitaria e il mondo del lavoro. FAQ (frequently asked questions) DOMANDE GENERICHE! Cosa è IntesaBridge? È un nuovo servizio che i Politecnici propongono ai propri studenti: un prestito personale (sotto forma di scoperto di conto corrente)

Dettagli

Guida al Decreto ministeriale a cura di Alpha Test

Guida al Decreto ministeriale a cura di Alpha Test Guida al Decreto ministeriale a cura di Alpha Test Modalità e contenuti delle prove di ammissione ai corsi di Laurea ad accesso programmato a livello nazionale A.A. 2013/2014 Milano, 12 giugno 2013 DICHIARAZIONE

Dettagli

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Breve saluto con tre slides. Chi siamo: fondamentalmente siamo genitori per genitori

Dettagli

Intervista a Gabriela Stellutti, studentessa di italiano presso la Facoltà di Lettere dell Università di São Paulo (FFLCH USP).

Intervista a Gabriela Stellutti, studentessa di italiano presso la Facoltà di Lettere dell Università di São Paulo (FFLCH USP). In questa lezione abbiamo ricevuto Gabriella Stellutti che ci ha parlato delle difficoltà di uno studente brasiliano che studia l italiano in Brasile. Vi consiglio di seguire l intervista senza le didascalie

Dettagli

GENNAIO CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL SIENA. Giuseppe Di Vittorio 1954 MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ DOMENICA

GENNAIO CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL SIENA. Giuseppe Di Vittorio 1954 MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ DOMENICA GENNAIO 1 17 2 3 18 19 4 20 5 6 21 22 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 23 24 25 26 27 28 29 30 31 Vedo davanti a me tante facce, vedo dei neri,...dei bianchi, dei gialli, dei mezzi neri come me, ma tutti insieme,

Dettagli

Tabelle descrittive al tempo zero. Tabella 1. Dati socio-demografici e clinici dei pazienti

Tabelle descrittive al tempo zero. Tabella 1. Dati socio-demografici e clinici dei pazienti Tabelle relative ai pazienti con depressione maggiore e ai loro familiari adulti e minori che hanno partecipato allo studio e sono stati rivalutati a sei mesi - dati preliminari a conclusione dello studio

Dettagli

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA 25 Novembre 2015 IL CITTADINO Lodi Codogno Sant Angelo Lodigiano Casalpusterlengo

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA 25 Novembre 2015 IL CITTADINO Lodi Codogno Sant Angelo Lodigiano Casalpusterlengo Pagina 1 di 6 rassegna stampa 25 Novembre 2015 IL CITTADINO Lodi Ecco la pagella dei nostri ospedali Codogno Sant Angelo Lodigiano Morta per l intervento estetico, il dramma in diretta dalla D Urso Casalpusterlengo

Dettagli

Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento

Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento Non aspettare, il tempo non potrà mai essere " quello giusto". Inizia da dove ti trovi, e lavora con qualsiasi strumento di cui disponi, troverai

Dettagli

COME FARE SOLDI E CARRIERA RA NEGLI ANNI DELLA CRISI

COME FARE SOLDI E CARRIERA RA NEGLI ANNI DELLA CRISI SPECIAL REPORT COME FARE SOLDI E CARRIERA RA NEGLI ANNI DELLA CRISI Scopri i Segreti della Professione più richiesta in Italia nei prossimi anni. www.tagliabollette.com Complimenti! Se stai leggendo questo

Dettagli

Indagine sulle opinioni degli studenti frequentanti in ordine alle attività didattiche (art.1 comma 2, della legge 19/10/1999, n.

Indagine sulle opinioni degli studenti frequentanti in ordine alle attività didattiche (art.1 comma 2, della legge 19/10/1999, n. Indagine sulle opinioni degli studenti frequentanti in ordine alle attività didattiche (art.1 comma 2, della legge 19/10/1999, n. 73) anno accademico 2008/2009 Aprile 2010 INDICE 1. Obiettivi 2. Metodologia

Dettagli

Università, paradossale guerra ai fuori corso "Gli atenei finiranno per regalare gli esami"

Università, paradossale guerra ai fuori corso Gli atenei finiranno per regalare gli esami INCHIESTA Università, paradossale guerra ai fuori corso "Gli atenei finiranno per regalare gli esami" Il ministero, nell'erogare i fondi, adesso penalizza i centri con troppi studenti in ritardo con le

Dettagli

IL PERCORSO DEL MAESTRO ENRICO GALLO E DEI BAMBINI DELLA V^A DI BANCHETTE (IVREA) E DEL LABORATORIO DI INFORMATICA a.s. 2011-2012

IL PERCORSO DEL MAESTRO ENRICO GALLO E DEI BAMBINI DELLA V^A DI BANCHETTE (IVREA) E DEL LABORATORIO DI INFORMATICA a.s. 2011-2012 IL PERCORSO DEL MAESTRO ENRICO GALLO E DEI BAMBINI DELLA V^A DI BANCHETTE (IVREA) E DEL LABORATORIO DI INFORMATICA a.s. 2011-2012 Ho seguito, insieme ai miei alunni, due percorsi differenti che poi si

Dettagli

SEGRETO 3: Come IO ho investito in immobili a reddito

SEGRETO 3: Come IO ho investito in immobili a reddito SEGRETO 3: Come IO ho investito in immobili a reddito Vediamo adesso i conti di due operazioni immobiliari che ho fatto con la strategia degli immobili gratis a reddito. Via Nevio Via Nevio è stata la

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una modifica dell ordine del giorno? (Voci confuse). Io direi che per logica

Dettagli

Scheda 4 «Mobilità sostenibile» LA SOSTENIBILITÀ ECONOMICA DELLA MOBILITÀ. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Scheda 4 «Mobilità sostenibile» LA SOSTENIBILITÀ ECONOMICA DELLA MOBILITÀ. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Scheda 4 «Mobilità sostenibile» LA SOSTENIBILITÀ ECONOMICA DELLA MOBILITÀ GREEN JOBS Formazione e Orientamento Il tema della mobilità sostenibile può essere visto da un particolare punto di vista cioè

Dettagli

SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100%

SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100% SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100% Risparmiare in acquisto è sicuramente una regola fondamentale da rispettare in tutti i casi e ci consente di ottenere un ritorno del 22,1% all

Dettagli

LA FORMAZIONE POST DIPLOMA,

LA FORMAZIONE POST DIPLOMA, LA FORMAZIONE POST DIPLOMA, LA FORMAZIONE PROFESSIONALE, LA FORMAZIONE INTEGRATA, LA FORMAZIONE CONTINUA DI SERGIO TREVISANATO * * Segretario Regionale Formazione Lavoro - Regione Veneto Sergio Trevisanato

Dettagli

LA PSICOLOGA VA A SCUOLA!

LA PSICOLOGA VA A SCUOLA! LA PSICOLOGA VA A SCUOLA! I piccoli reporter della Guglielmo Marconi intervistano la dott.ssa Laura Bottini, psicologa che collabora con il nostro istituto. A cura del gruppo 4 dei Piccoli Reporter Quando

Dettagli

Dott.ssa GIULIA CANDIANI. (Coordinatore Settore Sanità Associazione Altroconsumo)

Dott.ssa GIULIA CANDIANI. (Coordinatore Settore Sanità Associazione Altroconsumo) Dott.ssa GIULIA CANDIANI (Coordinatore Settore Sanità Associazione Altroconsumo) Innanzitutto due parole di presentazione: Altroconsumo è una associazione indipendente di consumatori, in cui io lavoro

Dettagli

Concorso per i migliori elaborati sulla disabilità

Concorso per i migliori elaborati sulla disabilità INSTABILITÀ Un elemento stabile comunemente fermo come la sedia compie l'azione di salire le scale. La sedia in primo piano quasi osserva tristemente la scena contemplando la sua diversità. Istituto Statale

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript 2015 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners ( Section I Listening) Transcript Familiarisation Text Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai? Ehh Francesco! Sono stata

Dettagli

L anno scolastico era cominciato tra mille difficoltà, al punto che, a causa delle

L anno scolastico era cominciato tra mille difficoltà, al punto che, a causa delle L anno scolastico era cominciato tra mille difficoltà, al punto che, a causa delle proteste dei docenti contro le ultime disposizioni del governo, avevamo deciso di non offrire nessuna attività extra-

Dettagli

Federica Danesi federica.danesi@unife.it. Telelavoro: perché? Ferrara, 27/10/2014

Federica Danesi federica.danesi@unife.it. Telelavoro: perché? Ferrara, 27/10/2014 Federica Danesi federica.danesi@unife.it Telelavoro: perché? Ferrara, 27/10/2014 Com è cominciata Ho due bimbe, una di 6 e l altra di 2 anni, mio marito spesso lavora fuori città e da febbraio 2013 IO

Dettagli

Il Denaro è in cancrena e quando c'è cancrena va imputato

Il Denaro è in cancrena e quando c'è cancrena va imputato Il Denaro è in cancrena e quando c'è cancrena va imputato Qui voglio fare un esempio per capire dove siamo arrivati col denaro: Ammettiamo che io non abbia a disposizione quasi nulla come denaro, ma voglio

Dettagli

IV Forum Confcommercio sul Fisco

IV Forum Confcommercio sul Fisco IV Forum Confcommercio sul Fisco Intervento del Ministro dell Economia e delle Finanze Prof. Pier Carlo Padoan al IV Forum Confcommercio sul Fisco Meno tasse, meno spesa Binomio per la ripresa Roma, 22

Dettagli

Il successo di un esperimento!

Il successo di un esperimento! Il successo di un esperimento! Risultati del I anno del corso in FarmacoEconomia e Marketing Farmaceutico Facoltà di Farmacia, Università di Pisa Anno Accademico 2005-06 IL CORSO Nel giugno 2006 si è concluso

Dettagli

ROULETTE: REGOLE DI BASE

ROULETTE: REGOLE DI BASE ROULETTE: REGOLE DI BASE La Roulette Europea (singolo 0) e' divisa in 37 spazi uguali numerati con 0 e da 1 a 36. Lo spazio dello zero e' verde mentre gli altri sono rossi o neri. La ruota bilanciata,

Dettagli

Titolo I Disposizioni generali Articolo 1 (Ambito di applicazione)

Titolo I Disposizioni generali Articolo 1 (Ambito di applicazione) REGOLAMENTO INTERNO IN MATERIA DI CORSI DI FORMAZIONE FINALIZZATA E PERMANENTE, DEI CORSI PER MASTER UNIVERSITARI DI PRIMO E SECONDO LIVELLO E DEI MASTER DI ALTO APPRENDISTATO (emanato con decreto rettorale

Dettagli

La casa degli italiani laboratorio diritto d asilo Torino, 3.10.12. Giovanni Semi DCPS Università di Torino

La casa degli italiani laboratorio diritto d asilo Torino, 3.10.12. Giovanni Semi DCPS Università di Torino La casa degli italiani laboratorio diritto d asilo Torino, 3.10.12 Giovanni Semi DCPS Università di Torino Che cos è la casa Casa come bene centrale e caratteristico di famiglie e classi sociali Una nazione

Dettagli

VERBALE N. 94 del 22.12.2014

VERBALE N. 94 del 22.12.2014 VERBALE N. 94 del 22.12.2014 . Prego Assessore Mauro Scroccaro. Ancora grazie. Anche questo

Dettagli

In questa lezione abbiamo ricevuto in studio il Dott. Augusto Bellon, Dirigente Scolastico presso il Consolato Generale d Italia a São Paulo.

In questa lezione abbiamo ricevuto in studio il Dott. Augusto Bellon, Dirigente Scolastico presso il Consolato Generale d Italia a São Paulo. In questa lezione abbiamo ricevuto in studio il Dott. Augusto Bellon, Dirigente Scolastico presso il Consolato Generale d Italia a São Paulo. Vi consiglio di seguire l intervista senza le didascalie 1

Dettagli

Lamezia: le scarpe rosse contro la violenza sulle donne

Lamezia: le scarpe rosse contro la violenza sulle donne Lamezia: le scarpe rosse contro la violenza sulle donne Mercoledì, 25 Novembre 2015 13:3 Lamezia Terme Una cascata di scarpe rosse ha colorato la scalinata dell edificio Scolastico Maggiore Perri di Lamezia.

Dettagli

MERCATO IMMOBILIARE E IMPRESE ITALIANE 2013

MERCATO IMMOBILIARE E IMPRESE ITALIANE 2013 MERCATO IMMOBILIARE E IMPRESE ITALIANE 2013 Sono 383.883 le imprese nate nel 2012 (il valore più basso degli ultimi otto anni e 7.427 in meno rispetto al 2011), a fronte delle quali 364.972 - mille ogni

Dettagli

ECCELLENZE LICEO ESAME DI STATO 2015

ECCELLENZE LICEO ESAME DI STATO 2015 ECCELLENZE LICEO ESAME DI STATO 2015 100 E LODE VIGLIANI VALENTINA 5B 100/100 GATTUSO GIANLUCA 5 A PERRERO JESSICA 5 B CARIGNANO SILVIA 5 C 100/100 CIVIDINO DAVIDE 5C CIELO ANDREA 5 D RIZZA DAVIDE 5 D

Dettagli

Esplorazione dello spazio: il ruolo dell Europa

Esplorazione dello spazio: il ruolo dell Europa Bozza provvisoria FILIPPO SABETTA, Presidente del Consiglio d area di ingegneria aerospaziale dell Università La Sapienza di Roma. Io parlerò brevemente del ruolo della ricerca e dell università nelle

Dettagli

Workshop al Liceo Scientifico G. Galilei sulla Globalizzazione e Fraternità

Workshop al Liceo Scientifico G. Galilei sulla Globalizzazione e Fraternità Workshop al Liceo Scientifico G. Galilei sulla Globalizzazione e Fraternità Il 6 dicembre 2013, grazie alla collaborazione tra il Liceo Scientifico G. Galilei e L Associazione AMU-Azione per un Mondo Unito

Dettagli

Vincenzo Cerami* * Scrittore. Intervento non rivisto dall autore.

Vincenzo Cerami* * Scrittore. Intervento non rivisto dall autore. Vincenzo Cerami* Sono venuto a questo confronto senza preparare nulla. Sentendo gli interventi di chi mi ha preceduto sono tornato con la mente agli anni dell università. Stavo ripensando a Roma. Gli operai

Dettagli

quanto il problema principale la comprensione delle lezione tenuta dal docente in aula può venire risolto collocando lo studente in una posizione

quanto il problema principale la comprensione delle lezione tenuta dal docente in aula può venire risolto collocando lo studente in una posizione L'esperienza del Politecnico di Torino nella gestione dell'integrazione nell'università e dell'accessibilità alle risorse didattiche da parte di studenti audiolesi I sordi in università Negli ultimi anni

Dettagli

di roberta buzzacchino è alquanto attraente presentare l evoluzione di una sequenze di idee nella forma più breve possibile

di roberta buzzacchino è alquanto attraente presentare l evoluzione di una sequenze di idee nella forma più breve possibile storia di un pensiero che da lineare ritornò ad essere radiale le mappe mentali:rappresentazione grafica del pensiero. seconda puntata di roberta buzzacchino è alquanto attraente presentare l evoluzione

Dettagli

Flamment (Formez): in 2013 utile su livelli ultimi due anni ultimo aggiornamento: 07 febbraio, ore 18:57

Flamment (Formez): in 2013 utile su livelli ultimi due anni ultimo aggiornamento: 07 febbraio, ore 18:57 07-02-204 Lavoro > Dati > Flamment (Formez): in 203 utile su livelli ultimi due anni Flamment (Formez): in 203 utile su livelli ultimi due anni ultimo aggiornamento: 07 febbraio, ore 8:57 Il presidente

Dettagli

Cina pubblicizzare il nostro territorio è troppo difficile perché quel territorio è troppo vasto, io, facendo una battuta, senza volerla prendere per

Cina pubblicizzare il nostro territorio è troppo difficile perché quel territorio è troppo vasto, io, facendo una battuta, senza volerla prendere per Verbale di Consiglio del 25 gennaio 2012 INTERPELLANZA DEI CONSIGLIERI PERNIGOTTI E OLIVERI IN MERITO AGLI STRUMENTI DA ADOTTARE PER COMUNICARE CON I PAESI EMERGENTI ED ECONOMICAMENTE FORTI COME LA CINA

Dettagli

Grazie davvero al Presidente Guzzetti e grazie a tutti voi, al. Sindaco di Lucca, al Presidente della Fondazione per questo invito

Grazie davvero al Presidente Guzzetti e grazie a tutti voi, al. Sindaco di Lucca, al Presidente della Fondazione per questo invito Testo dell intervento del Presidente dell Anci Piero Fassino Grazie davvero al Presidente Guzzetti e grazie a tutti voi, al Sindaco di Lucca, al Presidente della Fondazione per questo invito e, per non

Dettagli

Il canale duale tedesco: forme organizzative e soggetti della progettazione

Il canale duale tedesco: forme organizzative e soggetti della progettazione Heinrich Lintze - Brema Altes Gymnasium Il canale duale tedesco: forme organizzative e soggetti della progettazione 1 la struttura della pubblica istruzione in Germania e gli ultimi sviluppi 1.1 cultura

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente

La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente Una tecnica di Persuasore Segreta svelata dal sito www.persuasionesvelata.com di Marcello Marchese Copyright 2010-2011 1 / 8 www.persuasionesvelata.com Sommario

Dettagli

GIANLUIGI BALLARANI. I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe

GIANLUIGI BALLARANI. I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe GIANLUIGI BALLARANI I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe Individuarli e correggerli VOLUME 3 1 GIANLUIGI BALLARANI Autore di Esami No Problem Esami No Problem Tecniche per

Dettagli

UFFICIO STAMPA E COMUNICAZIONE - UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DEL SANNIO PAGINA / 0

UFFICIO STAMPA E COMUNICAZIONE - UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DEL SANNIO PAGINA / 0 PAGINA / 0 RASSEGNA STAMPA UNISANNIO 25/01/2012 Indice IL MATTINO 2 Fondi Inail, la città perde 65 milioni di euro (articolo di sabato 21 gennaio 2012) 3 Ecco perché l Università ha rinunciato ai Fondi

Dettagli

Colloquio di vendita GRUPPO TELECOM ITALIA. La gioia di vendere

Colloquio di vendita GRUPPO TELECOM ITALIA. La gioia di vendere Colloquio di vendita GRUPPO TELECOM ITALIA La gioia di vendere Il nostro processo comunicativo 1) 2) 3) 4) 5) 6) 7) 8) 9) 10) Presentazione Personale Feeling Motivo dell'incontro Conferma consulenza Analisi

Dettagli

Newsletter Ufficio Programmi Internazionali

Newsletter Ufficio Programmi Internazionali Newsletter Ufficio Programmi Internazionali Università degli Studi di Bergamo 01/04/2015 Bimestrale, Numero 3 Studenti Selezionati per mobilità Erasmus o extra UE: cosa fare Mobilità per tirocinio: Application

Dettagli

ANNI DI LEGA IN LOMBARDIA

ANNI DI LEGA IN LOMBARDIA 2 ANNI DI LEGA IN LOMBARDIA 1 Massimiliano Romeo Monzese, 44 anni, ha lavorato fino al 2010 presso lo studio di consulenza automobilistica di famiglia. Iscritto alla Lega Nord dal 1992, Responsabile del

Dettagli

I giovani non demordono e cercano di resistere e di adattarsi

I giovani non demordono e cercano di resistere e di adattarsi Giovani e lavoro Data: 31 luglio 2012 La crisi economica ha aggravato la condizione dei giovani italiani peggiorando le opportunità di trovare un occupazione, di stabilizzare il percorso lavorativo, di

Dettagli

Wretched - Libero Di Vevere, Libero Di Morire. Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 03:35

Wretched - Libero Di Vevere, Libero Di Morire. Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 03:35 01 - Come Un Cappio Un cappio alla mia gola le loro restrizioni un cappio alla mia gola le croci e le divise un cappio che si stringe, un cappio che mi uccide un cappio che io devo distruggere e spezzare

Dettagli

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 F= risposta degli alunni/figli G = risposta dei genitori F: 1- Cosa pensi della dipendenza elettronica?

Dettagli

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi.

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Nome studente Data TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO B1.1 (Medio 1) 1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Es. Ieri sera non ti (noi-chiamare) abbiamo chiamato

Dettagli

Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi

Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi In mare aperto: intervista a CasAcmos Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi Nel mese di aprile la Newsletter ha potuto incontrare presso Casa Acmos un gruppo di ragazzi

Dettagli

LA CALABRIA CHE VORREMMO dal punto di vista Sanità

LA CALABRIA CHE VORREMMO dal punto di vista Sanità LA CALABRIA CHE VORREMMO dal punto di vista Sanità È con vivo piacere che ho accettato l invito dell Associazione Calabro-Lombarda a trattare questo spinoso argomento. Sarebbe molto bello sentir parlare

Dettagli

Codici Numerici. Modifica dell'informazione. Rappresentazione dei numeri.

Codici Numerici. Modifica dell'informazione. Rappresentazione dei numeri. Codici Numerici. Modifica dell'informazione. Rappresentazione dei numeri. A partire da questa lezione, ci occuperemo di come si riescono a codificare con sequenze binarie, quindi con sequenze di 0 e 1,

Dettagli