Comune di Oggiono RELAZIONE TECNICA AL CONTO DI BILANCIO 2013

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Comune di Oggiono RELAZIONE TECNICA AL CONTO DI BILANCIO 2013"

Transcript

1 Comune di Oggiono RELAZIONE TECNICA AL CONTO DI BILANCIO 2013

2 Comune di Oggiono RELAZIONE TECNICA AL CONTO DI BILANCIO 2013 INDICE DEGLI ARGOMENTI TRATTATI Pag. Conto del bilancio e conto del patrimonio 2013 Introduzione all'analisi dei dati di consuntivo 1 Considerazioni generali 6 Risultato di amministrazione Risultato di amministrazione nel quinquennio Risultato gestione di competenza Gestione della competenza nel quinquennio Gestione dei residui nel quinquennio Conto del patrimonio Gestione del patrimonio nel biennio Gestione della competenza 2013 Bilancio suddiviso nelle componenti 32 Bilancio corrente: considerazioni generali 33 Bilancio corrente 34 Bilancio investimenti: considerazioni generali 35 Bilancio investimenti 36 Servizi per conto di terzi 37 Indicatori finanziari 2013 Contenuto degli indicatori 38 Andamento indicatori: sintesi 43 Andamento indicatori: analisi 1. Grado di autonomia finanziaria Grado di autonomia tributaria Grado di dipendenza erariale Incidenza delle entrate tributarie sulle entrate proprie Incidenza entrate extratributarie sulle entrate proprie Pressione delle entrate proprie pro capite Pressione tributaria pro capite Trasferimenti erariali pro capite Grado di rigidità strutturale Grado di rigidità per costo personale Grado di rigidità per indebitamento Incidenza indebitamento totale su entrate correnti Rigidità strutturale pro capite Costo del personale pro capite Indebitamento pro capite Incidenza del costo personale sulla spesa corrente Costo medio del personale Propensione all'investimento Investimenti pro capite Abitanti per dipendente Risorse gestite per dipendente Finanziamento della spesa corrente con contributi Finanziamento degli investimenti con contributi Trasferimenti correnti pro capite Trasferimenti in conto capitale pro capite 68 Andamento delle entrate nel quinquennio Riepilogo entrate per titoli 69 Riepilogo entrate Entrate tributarie 71 Entrate tributarie

3 Trasferimenti correnti 73 Trasferimenti correnti Entrate extratributarie 76 Entrate extratributarie Trasferimenti c/capitale 78 Trasferimenti c/capitale Accensione di prestiti 80 Accensione di prestiti Andamento delle uscite nel quinquennio Riepilogo uscite per titoli 82 Riepilogo uscite Spese correnti 84 Spese correnti Spese in conto capitale 86 Spese in conto capitale Rimborso di prestiti 88 Rimborso di prestiti Principali scelte di gestione 2013 Dinamica del personale 90 Personale Livello di indebitamento 92 Dinamica dell'indebitamento Indebitamento globale Avanzo o disavanzo applicato 95 Avanzo e disavanzo Servizi erogati nel 2013 Considerazioni generali 97 Servizi istituzionali 98 Servizi a domanda individuale Premessa 99 Entrate 100 Uscite 101 Risultato 102

4 Conto del bilancio Aspetti finanziari generali Criteri generali La rilevazione e la dimostrazione dei risultati di gestione dell anno appena trascorso avviene mediante l approvazione del rendiconto, il quale comprende il conto del bilancio, il conto economico ed il conto del patrimonio. Il conto del bilancio o rendiconto finanziario è il documento che porta in risalto i risultati finali della gestione finanziaria in riferimento al fine autorizzatorio della stessa. Evidenzia le entrate accertate, gli incassi realizzati, le spese impegnate e i pagamenti effettuati in riferimento alle previsioni contenute nel bilancio preventivo, sia per la gestione di competenza sia per la gestione in conto residui. Il conto economico evidenzia i componenti positivi e negativi dell'attività dell'ente secondo criteri di competenza economica. Comprende gli accertamenti e gli impegni del conto del bilancio, rettificati al fine di costituire la dimensione finanziaria dei valori economici riferiti alla gestione di competenza, le insussistenze e sopravvenienze derivanti dalla gestione dei residui e gli elementi economici non rilevati nel conto dei bilancio. Il conto del patrimonio, infine, rileva i risultati della gestione patrimoniale e riassume la consistenza del patrimonio al termine dell'esercizio, evidenziando le variazioni intervenute nel corso dello stesso, rispetto alla consistenza iniziale. Il patrimonio e' costituito dal complesso dei beni e dei rapporti giuridici, attivi e passivi, di pertinenza dell ente, suscettibili di valutazione ed attraverso la cui rappresentazione contabile ed il relativo risultato finale differenziale viene determinata la consistenza netta della dotazione patrimoniale. Il Rendiconto al Bilancio per l esercizio 2013, presenta un avanzo di amministrazione di ,04 derivati per circa euro dalla gestione dei residui e per circa euro dalla gestione di competenza. Tali risultanze sono meglio riportate nella successiva tabella dove sono messe in evidenza nelle rispettive colonne gli importi per differenza risultanti per ciascuna gestione. Gestione Residui Competenza Totale Fondo di cassa alla chiusura esercizio 2012 (+) , ,75 Entrate accertate anno 2013 (+) , , ,32 Spese impegnate anno 2013 (-) , , ,28 Differenza , , ,04 Avanzo amministrazione 2012 applicato , ,00 Differenza , , ,04 Andando ad esaminare nello specifico si evidenzia che l avanzo della parte residui è dovuto: dalla differenza tra minori e maggiori entrate euro e da minori spese per oltre euro di cui euro quale minori spese di parte corrente, data da una pluralità di economie rilevate sulle diverse funzioni del titolo primo della spesa. Per quanto riguarda invece la gestione competenza si è avuto una maggiore economia di spesa di cui titolo I per euro circa, per euro circa al titolo II ; mentre il volume maggiore di economie si è avuto con le partite di giro per euro con identico risultato nella parte delle entrate. Inoltre non si è registrata l applicazione di una parte di avanzo pari a circa euro di cui euro vincolato in via prudenziale nell attesa delle decisioni dell autorità di gestione, in merito all incarico assegnato per servizio di coordinamento amministrativo di monitoraggio e comunicazione, inerente il programma operativo di cooperazione transfrontaliera Italia Svizzera 2007/2013. Il tutto come meglio indicato nella tabella sottostante. Residui Competenza Maggiori entrate (+) ,44 Minori entrate (-) , ,78 Differenza , ,78 Minori spese (-) , ,16 AVANZO/DISAVANZO , ,62 Avanzo 2012 applicato competenza ,00 Avanzo 2012 non applicato ,13 AVANZO GESTIONE RESIDUI , AVANZO GESTIONE COMPETENZA ,38 Un ulteriore suddivisione tra partite correnti, investimenti e movimenti di terzi della gestione competenza e dei residui è possibile ritrovarla nelle pagine seguenti di questa relazione tecnica che accompagna il Rendiconto dell anno L avanzo di amministrazione dell anno 2013 al netto della quota di avanzo 2012 non applicato pari a euro e delle maggiori entrate straordinarie per euro , sarebbe in linea con gli avanzi degli anni precedenti, inferiore al 4% delle entrate correnti a dimostrazione di una valida capacità di spesa che si configura in una sana gestione del bilancio di previsione. Per quanto riguarda l avanzo di gestione di competenza, così come riportato nella tabella sottostante, risulta essere inferiore agli ultimi quattro esercizi finanziari presi in esame. Non si evidenzia avanzo di parte investimenti poiché tutte le somme accertate nell entrata risultano impegnate nella parte investimenti della spesa, pertanto l avanzo di gestione competenza è frutto della parte corrente del bilancio di previsione Conto del bilancio e conto del patrimonio

5 Nel corso dell anno 2013: a) non sono state attivate anticipazioni di tesoreria il cui fondo di cassa la 31 dicembre è pari a euro ,13 con un decremento di euro ,62 rispetto alla chiusura dell anno precedente; b) è stato applicato l avanzo di amministrazione dell anno precedente per un importo di euro ,00 di cui euro ,00 per finanziare la parte investimenti, euro ,00 per finanziare la spesa corrente, mentre euro ,00 utilizzato per l escussione garanzia di un mutuo contratto con l Istituto per il Credito Sportivo. Il Comune di Oggiono come per gli anni precedenti anche nel 2013 non ha stipulato contratti di finanza derivata, ne vi sono in essere contratti di swap o di finanza innovativa. L intera gestione del Bilancio 2013 è stata improntata all osservanza delle regole del patto di stabilità interno con l adesione al patto di stabilità territoriale ha permesso il pagamento di spese per investimento per oltre euro. Inoltre, è stato restituito il secondo acconto (pari al 50%) degli spazi finanziari ceduti alla Regione Lombardia nell esercizio 2011 per un importo di euro Al termine dell esercizio finanziario 2013, l osservanza di tutte le regole nazionali e regionali ha permesso di comunicare al Ministero delle Finanze l avvenuto rispetto del patto di stabilità interno evitando di conseguenza l applicazione delle relative sanzioni. ANALISI DELLE ENTRATE Il Bilancio di Previsione dell esercizio 2013, approvato dal Consiglio Comunale in data 31 luglio 2013, è stato caratterizzato da diverse modifiche legislative a seguito dell introduzione del nuovo tributo sui rifiuti e sui servizi, in materia di Imposta Municipale propria (IMU), sia dall introduzione del nuovo Fondo di Solidarietà Comunale (FSC) in sostituzione del fondo sperimentale di riequilibrio. Il nuovo fondo risulta alimentato da una quota comunale di IMU, pari al 30,75% del totale del gettito standard comunale per l anno 2013, che per il Comune di Oggiono si traduce in un importo di euro ,00. Tale importo è stato definito solo nel mese di ottobre 2013 e contemporaneamente le successive norme statali per l abrogazione dell IMU sulla abitazione principale ha comportato un continuo slittamento del termine di approvazione del Bilancio di Previsione per l anno 2013 sino alla data del 30 novembre Con le successive tabelle viene meglio evidenziata la composizione delle risorse comunali per l anno 2013 come elaborate dal Ministero dell Economia e delle Finanze: LE RISORSE STANDARD Descrizione Importo in euro IMU Abitazione Principale a IMU- Altri Immobili b Gettito IMU standard- Quota comunale 2012 c=a+b Fondo sperimentale di riequilibrio (FSR) d Risorse standard anno 2012 e=c+d Spending review (taglio D.L. 95/2013) f Riduzione 120 mil. g Risorse standard anno 2013 h LA STIMA DEL GETTITO IMU STANDARD 2013 Descrizione Importo in euro Gettito standard Quota comunale2012 a Gettito standard Quota statale 2012 b Scorporo cat. D c Gettito standard Quota comunale 2013 d=a+b-c Conto del bilancio e conto del patrimonio

6 Descrizione LA COMPOSIZIONE DELLE RISORSE 2013 Importo in euro Risorse standard anno 2013 a Gettito standard IMU Quota comunale 2013 (lordo) b Alimentazione Fondo solidarietà comunale (FSC) c=b*30,75% Gettito standard IMU Quota comunale 2013 (netto) d=b-c Fondo solidarietà comunale (FSC) e=a-d Dopo questa analisi introduttiva in merito alla composizione delle risorse principali per l anno 2013, nel grafico successivo vengono riportate quelle che compongono il rendiconto dell esercizio finanziario 2013 E facilmente rilevabile come le entrate di parte corrente corrispondono al 90,16% del totale di cui la maggior quota è riferita alle entrate di natura tributaria. Tale quota pari al 56,40% 61,48% ha visto un decremento di circa 5 punti percentuali rispetto all anno precedente, in particolare dovuto all abrogazione dell IMU per abitazione principale con conseguente trasferimento da parte dello Stato. Tale risultato coincide con un aumento delle entrate del titolo secondo che passa da 9,21% del 2012 al 18,24% dell esercizio Da una prima analisi delle entrate di parte corrente (primi tre titoli) si nota un incremento di circa euro rispetto al totale delle entrate dell esercizio finanziario 2012, dovuto in particolare al finanziamento della quota di alimentazione del Fondo di solidarietà comunale pari a euro Mettendo a confronto le entrate correnti del 2013 con quelle dei due anni precedenti si nota un aumento delle entrate di entrambi i titoli sia di natura tributaria, che quelle per trasferimenti erariali e di natura extra tributaria. L aumento risulta maggiormente evidente nei trasferimenti erariali disposti a seguito dell abolizione dell IMU sull abitazione principale ( ,00) e la restituzione di entrate relative all IMU sugli immobili comunali e altre entrate diverse. La maggiore differenza tra il 2013 e il 2012 nelle entrate tributarie è il risultato dell adozione della nuova aliquota dell addizionale comunale all IRPEF. Infine l incremento delle entrate extratributarie, è il risultato delle maggiori sanzioni del codice della strada a seguito dell attivazione della zona a traffico limitato, nonché per l istituzione del canone patrimoniale non ricognitorio. Tutto ciò come dimostrato nei grafici seguenti. Passando in esame il titolo IV della parte entrata per investimenti, possiamo notare che l importo degli oneri di urbanizzazione, esclusi i proventi per monetizzazione di aree, ha fatto registrare decremento di euro circa. Data la loro natura,gli oneri di urbanizzazione costituiscono, infatti, entrate non ripetitive, che presentano un gettito estremamente variabile nel corso del tempo. Rilevante, inoltre, anche per l anno 2013 non sono stati utilizzati i proventi Conto del bilancio e conto del patrimonio

7 dei permessi da costruire per finanziamento delle spese correnti, scelta estremamente significativa sul rispetto degli equilibri finanziari del bilancio di previsione annuale dei comuni. Le successive tabelle dimostrano graficamente quanto esposto. Anche nel corso dell esercizio 2013, il titolo V accensione di prestiti non mostra alcun movimento, causa consequenziale delle norme che regolano patto di stabilità interno, le quali non permettono di conteggiare tra le entrate eventuali accensioni di prestiti, mentre vengono valutate esclusivamente le spese per opere di investimento. Tutto ciò ha fatto in modo di avere una diminuzione del debito residuo per mutui passato da ,00 euro del 2009 a 6.084,000,00 euro registrato al 31/12/2013, per una rigidità di indebitamento (spese per rimborso prestiti su entrate correnti) passata dal 10,59% del 2009 al 9,73% alla fine dell esercizio 2013, praticamente in linea con quelle degli esercizi 2010 e ANALISI DELLE SPESE La parte spesa del Conto del Bilancio 2013 è composto da spese correnti per 83%, da spese per investimento per 5%, da rimborso prestiti per 6% e da spese per servizi conto di terzi per 6%, come riportato nel successivo grafico. La spesa di parte corrente dimostra che si è passati da un importo di circa euro dell esercizio 2012 a euro circa per il 2013, con una variazione in aumento di quasi , differenza dovuta in particolare alla quota per alimentazione fondo di solidarietà comunale di euro , nonché la quota di euro circa quale quota a carico del Comune di Oggiono per il servizio SAD.Tali cifre risultano essere mere partite di giro tra entrate e spese. Pertanto al netto delle precedenti somme le spese totali dell anno 2012 sarebbero state pari a euro Conto del bilancio e conto del patrimonio

8 con un incremento del 4% circa. Per ciò che riguarda la parte investimenti le maggiori opere per l esercizio finanziario 2013,si trovano allocate nelle funzioni: Generali di Amministrazione, di Gestione e controllo (Manutenzione immobili e acquisto di attrezzature) nonché per Viabilità, circolazione stradale e servizi connessi (Interventi stradali vari e rimborso quota al Comune di Dolzago). La spesa per rimborso di prestiti (Titolo III ) come graficamente riportato sotto, mostra un aumento di spesa dovuto esclusivamente all escussione della garanzia del mutuo per la realizzazione del campo di calcio come approvato dal Consiglio Comunale con proprio atto n. 30 del 24 aprile Tale spesa è stata finanziata con l avanzo di amministrazione per un importo di euro ,00. L estinzione anticipata del mutuo risulta quale dato estremamente positivo, considerato che ciò comporta una diminuzione dell indebitamento totale dell Ente, nonché un risparmio di spesa per gli esercizi futuri. Infine si è registrato una diminuzione rispetto ai precedenti esercizi della rigidità della spesa corrente, calcolata rapportando la somma delle spese sostenute per il personale e per il rimborso prestiti al totale delle entrate correnti. Questo è dovuto all aumento dell importo complessivo delle entrate correnti (primi tre titoli) che all estinzione anticipata del mutuo appena indicato. Nelle pagine seguenti vengono illustrati nel dettaglio i programmi dei singoli assessorati relativi alle attività svolte nel corso dell esercizio Conto del bilancio e conto del patrimonio

9 Relazione illustrativa della Giunta Comunale Conto del Bilancio 2013 PROGRAMMA N 1 - Amministrazione, gestione e controllo L'Amministrazione Comunale ha provveduto all'erogazione dei servizi istituzionali, amministrativi, contabili e tecnici con le risorse umane finanziarie disponibili, assicurando, quindi, l'erogazione dei principali servizi del "Sistema Comune" tenendo in considerazione le diverse esigenze dell'utente cittadino (segreteria generale, tributi, uffici tecnici, etc...) Segreteria e protocollo Adeguamenti procedurali nella produzione di atti Con la definitiva conversione del D.L n. 179, operata dalla legge n. 21, è stato modificato l art. 11 del codice dei contratti pubblici di cui al D.Lgs. n. 163/2006; in particolare, è stato riscritto il comma 13 di tale ultimo articolo citato, il quale prevede che i contratti relativi a lavori, servizi e forniture dei Comuni, con decorrenza , vengano stipulati esclusivamente - mediante atto pubblico notarile informatico, rogato da notaio, ovvero, sempre in modalità elettronica, in forma pubblica amministrativa a cura del segretario comunale o mediante scrittura privata, autenticata o meno. La non osservanza di tale disposizione comporta la nullità dei contratti stipulati. L Ufficio Segreteria si è attivato assicurando al Segretario Comunale, già dal mese di marzo, la stipulazione dei contratti con la modalità elettronica e la loro conservazione. Si prosegue con l utilizzo della procedura per la loro trasmissione ed il pagamento dei tributi all Agenzia delle Entrate, tramite il software Unimod 4.3 della piattaforma Sister. Riordino archivio Durante l anno 2013 è proseguita l attività di riordino dell Archivio del Comune di Oggiono. In particolare, per quanto riguarda l Archivio di deposito: è stato redatto il censimento degli atti d archivio di deposito custoditi presso l assessorato Famiglia, Politiche e Servizi alla Persona, con la numerazione di ciascun contenitore/faldone, in modo che si possa procedere ad una ricollocazione organica, una volta individuata una sede definitiva per gli stessi. Per quanto riguarda il locale del piano seminterrato di Via Montegrappa, è stata avviata al macero parte dei documenti dello scarto autorizzato a fine 2012, con ricollocazione di altri fascicoli e loro inventariazione. E stato completato il riordino dell Archivio Storico degli anni dal 1968 al 1972 ed è in fase di completamento la redazione dell inventario. Successivamente agli interventi di conservazione delle due pergamene del 1600, è stata predisposta una riproduzione delle stesse per l esposizione permanente, corredata della trascrizione in lingua originale, della traduzione e del regesto. Si è conclusa la ricerca e raccolta degli atti inerenti l unificazione dei Comuni di Oggiono e di Imberido, reperiti nell archivio storico, mentre la ricerca di atti inerenti l esistenza di uno stemma o gonfalone del cessato Comune di Imberido, non ha prodotto alcun risultato. Anagrafe e Stato Civile Nel corso dell'anno 2013 è stato costantemente assicurato il rilascio di documenti e atti richiesti dagli utenti. Nel 2013 si è conclusa l'indagine statistica relativa al 15 censimento della popolazione con rendicontazione finale. Alla data del 31 dicembre 2013 la popolazione presenta la seguente situazione: abitanti totali n di cui maschi n e femmine n Servizio Informatico Si è provveduto al acquisto di due nuovi server in sostituzione dei vecchi ormai scoperti da garanzia e non più supportati da Microsoft. Un server per la parte di gestione dl file system e del dominio mentre sull altro verranno montati i server virtuali di servizio per gli applicativi di rete e per i servizi condivisi quali la posta elettronica. E stato anche acquistato un NAS destinato specificatamente al backup completo di tali server virtuali in modo da rispondere alla normativa che prevede la conservazione di tutti i dati aziendali per 5 anni. La strategia di conservare oltre ai dati anche i software applicativi permetterà in futuro,nel caso ce ne fosse esigenza, di poter accedere ai dati di ogni anno di esercizio anche nel caso si decidesse di cambiare fornitore del software o il fornitore stesso decidesse di cessare la fornitura. Sono stati dismessi tutti gli apparati di telefonia fissa e disdettate le linee associate. Si è completata la copertura con segnale wi-fi gratuito di tutta la biblioteca civica, di parte degli uffici comunali e di parte delle aree adiacenti all edificio comunale (p.zza Garibaldi,parco pubblico,palazzina della Polizia Locale). E stata messa a regime la sezione news del sito comunale e preventivata la parte relativa alla sostituzione della sezione istituzionale del sito. Continua l inserimento di dati nella sezione amministrazione trasparente ormai completa di tutte le sezioni come previsto dalla normativa. Si sono attivati gli account istituzionali su social network Facebook e Twitter andando cosi ad ampliare l offerta informativa istituzionale newsletter e sito. Si è iniziata la sostituzione di computer dotati di windows XP, in quanto Microsoft dismetterà il supporto a tale sistema operativo a partire dall aprile Il progetto implica la sostituzione di 12 computer nel corso del Gestione Personale Si è proceduto all assunzione a tempo determinato di un Istruttore Amministrativo cat. C per n. 18 mesi decorrenti dal 17/06/2013 nel Settore Polizia Locale, ai sensi art. 36 del D.Lgs. 165/2001, nel rispetto delle disposizioni di legge in merito al contenimento della spesa di personale. Per una dipendente in congedo obbligatorio di maternità del Settore Famiglia, Politiche e Servizi alla persona si è proceduto alla sostituzione tramite affidamento del servizio ad una Ditta esterna. In collaborazione con gli Uffici della Provincia di Lecco Centro Servizi per l Impiego sono stati selezionati lavoratori in mobilità da impiegare in attività socialmente utili. Alla data del 31/12/2013 sono presenti n. 3 lavoratori impegnati nel Settore Istituzionale e Culturale e n. 2 lavoratori nel Settore Famiglia, Politiche e Servizi alla Persona e n. 1 lavoratore nel Settore Governo del Territorio, Edilizia e Urbanistica Conto del bilancio e conto del patrimonio

10 Sono presenti nel Settore Governo del Territorio Edilizia e Urbanistica e nel Settore Famiglia Politiche e Servizi alla persona due tirocinanti del progetto DoteComune (tirocinio per laureati) attivata dall ANCI Lombardia della durata di 12 mesi ciascuno. Sono presenti n. 3 Borse sociali lavoro quale sostegno economico a lavoratori disoccupati in cambio di una prestazione lavorativa. Precisamente n. 2 Borsa sociale lavoro nel Settore Infrastrutture e Tutela del Territorio a supporto agli Addetti alla manutenzione comunale, e n. 1 Borsa sociale lavoro nel Settore Famiglia, Politiche e Servizi alla persona per lavori di pulizia negli uffici comunali. In attuazione del Decreto Legislativo 27/10/2009 n. 150 è stato adottato il Piano della Performance 2013/2015 come da delibera di Giunta Comunale n. 105 del 27/06/2013, asseverato dall Organismo Comunale Indipendente di Valutazione (O.C.I.V.) e pubblicato sul sito del Comune. Tale Piano verrà utilizzato ai fini della liquidazione ai dipendenti comunali del Fondo Produttività anno 2013, secondo i parametri stabiliti nel sistema di misurazione e valutazione della Performance approvati con delibera di G.C. n. 242 del 15/12/2011, e secondo gli importi previsti nel Contratto decentrato integrativo economico anno 2013 sottoscritto in data 12/12/2013. Con deliberazione di Giunta Comunale n. 37 del 21/02/2013 è stato approvato il Piano triennale delle azioni positive, tendenti ad assicurare le pari opportunità di lavoro tra uomini e donne ai sensi dell art. 7 D. Lgs. 196/2000; Con deliberazione di Giunta Comunale n. 173 del 12/12/2013 è stato approvato il Codice di comportamento dei dipendenti del Comune di Oggiono, ai sensi dell art. 54, c. 1 e 5 del D. Lgs. 165/2001, come richiamato dal D.P.R. n. 62/2013; E stato inoltre approvato con deliberazione di Giunta Comunale n. 141 del 10/10/2013, il Programma Triennale per la trasparenza e l integrità 2013/2015 al fine di assicurare accessibilità alle informazioni attinenti ad ogni aspetto dell organizzazione dell ente. Gestione Economico Finanziaria Durante l'anno è stato costantemente monitorato il patto di stabilità secondo le norme vigenti per garantirne il rispetto. E' stato redatto il certificato per la richiesta al Ministero dell'economia e delle Finanze di spazi finanziari da utilizzare nell'anno 2013 ai sensi del D.L. 35/2013. Sono state inviate agli enti centrali le comunicazioni inerenti il calcolo dell'obiettivo per il rispetto del patto e il monitoraggio semestrale secondo le prescrizioni di legge ed in data 30/01/2014 è stato comunicato il "Rispetto del patto di stabilità 2013". Il comune ha aderito al Patto di stabilità territoriale verticale definito dalla Regione Lombardia con la certificazione dell'utilizzo degli spazi finanziari utilizzati avvenuta il 27/02/2014. E stato predisposto e pubblicato entro il termine fissato l Albo dei Beneficiari delle Provvidenza di natura economia. Sono stati redatti tutti i documenti finanziari obbligatori e con successive comunicazioni sono stati trasmessi agli enti esterni preposti al controllo: Certificato al Bilancio di Previsione 2013, Certificato al rendiconto 2012, Linee guida al bilancio di previsione e al rendiconto, questionario relativo a debiti fuori bilancio e disavanzi di amministrazione. Sono inoltre stati redatti e comunicati agli enti preposti: gli atti relativi al Censimento delle Partecipazioni e delle Concessioni, le dichiarazioni per contributi straordinari e erogazioni liberali ricevuti. Sono stati compilati e trasmessi nei termini previsti i questionari relativi ai Fabbisogni Standard per le funzioni di: Gestione del Territorio e Ambiente e Viabilità e Trasporti come disposto dalla Legge 4 maggio 2009, n. 42 e dal D.Lgs 26/11/2011. La certificazione al 31/03/2013 delle risorse utilizzate per l'estinzione anticipata di mutui. Nel corso del 2013 si è provveduto alla risoluzione anticipata del debito con l'escussione della garanzia sul mutuo per la realizzazione di un campo di calcio contratto con l'istituto per il Credito Sportivo. Ufficio Tributi Prosegue l'attività con l'agenzia delle Entrate, Direzione Provinciale di Lecco a seguito della convenzione per la collaborazione di attività di accertamento dei tributi erariali. alla data del 31 dicembre risulta 1 richiesta pervenuta dall'agenzia delle Entrate. Imposta Comunale sugli Immobili L'ufficio tributi ha proseguito nell'accertamento dell'imposta Comunale sugli immobili per le annualità dal 2007 e seguenti con emissione di n. 300 avvisi di accertamento. Nel mese di agosto è stata predisposta una lista di carico per n. 27 contribuenti che non hanno provveduto al pagamento degli avvisi di accertamento emessi dall'ufficio. Imposta Municipale Propria (I.M.U.) Nel corso del 2013 l'ufficio ha provveduto ai primi controlli sull'imposta Municipale Propria e con l'aggiornamento delle posizioni ha emesso n. 39 avvisi di accertamento. Al fine di agevolare i contribuenti nel predisporre i documenti per il versamento della nuova imposta è stato installato sul sito del Comune un programma per il calcolo e la compilazione del modello F24. Oltre 8500 il numero degli accessi a tale programma, il maggior numero di accessi giornalieri pari a 55 è stato rilevato in data 10/06/2013, mentre il giorno della settimana con il maggior numero di accessi risulta essere lunedì. L incasso I.M.U. di competenza comunale avviene direttamente tramite flussi finanziari inviati dall'agenzia delle Entrate e riguardo alle rate di acconto e saldo il numero totale di bollettini accreditati è stato pari a di cui 67 per abitazione principale e 130 per ravvedimento operoso. Tassa smaltimento rifiuti Nel mese di luglio è stata emessa la lista di carico relativa agli anni per intimazione di pagamento per n. 426 contribuenti. Sono stati emessi n. 124 avvisi di accertamento "con adesione" relativi agli anni 2007 e successivi. Nel mese di dicembre è stata emessa una lista di carico suplettiva per gli incassi degli accertamenti con adesione emessi in precedenza. Gli avvisi emessi sono èari a n Canone Occupazione Spazi e Aree Pubbliche Alla data del 31 dicembre sono stati emessi documenti per l incasso come di seguito: Occupazioni periodiche (mercato settimanale) n (mercato agricolo) n. 8 Occupazioni Permanenti n. 10 Occupazioni Temporanee n. 198 Occupazione Temporanee (mercato settimanale spunta e altro) n Conto del bilancio e conto del patrimonio

11 Tributo sui rifiuti e sui servizi A seguito dell'introduzione del nuovo tributo in data 08/04/2013 è stata indetta una assemblea pubblica per illustrare alla cittadinanza il nuovo tributo sui rifiuti e sui servizi. Nel mese di maggio è stato approvato il nuovo regolamento per la disciplina del tributo sui rifiuti e sui servizi e di conseguenza il piano finanziario e le tariffe per le utenze domestiche e per le utenze non domestiche ai sensi del DPR 158/99. Nel mese di luglio sono stato emessi n avvisi di pagamento inerenti l'acconto per 9 mensilità del nuovo tributo. Nel mese di dicembre è stato elaborato il ruolo per il versamento a saldo del tributo e della relativa maggiorazione statale con versamento tramite Mod.F24. Gli avvisi emessi sono stati pari a n Programma Annuale Opere Pubbliche Lavori di restauro Villa Sironi: in ottemperanza alla deliberazione della G.C. n. 89/2013 e della Determinazione del Responsabile del Settore Infrastrutture e Tutela del Territorio n. 128/2013 è stata determinata la risoluzione del contratto di appalto, per grave ritardo nell esecuzione dei lavori e grave inadempienza dell Impresa appaltatrice; Con determinazione del Responsabile del Settore Infrastrutture e Tutela del Territorio n. 03/2014 è intervenuta l aggiudicazione definitiva alla ditta TECNO EDIL srl di Aragona, ex art. 140 del Codice dei Contratti, del completamento dei lavori; In data 11/03/2014 è intervenuta la sottoscrizione del contratto di appalto al n. reg di appalto con l impresa TECNO EDIL srl di Aragona per il completamento dei lavori di recupero del complesso di Villa Sironi nell ambito del P.O. di cooperazione transfrontaliera it/ch 2007/2013 ID progetto Rifacimento persiane in legno Palazzo Municipale: il progetto definitivo ed esecutivo è stato approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 160 del 28/11/2013, risulta attivato un tavolo tecnico teso al miglioramento dei sistemi di aggancio con la competente Soprintendenza. PROGRAMMA N 3 - Polizia Locale Nel 2013 la dotazione organica del Comando è risultata essere di 2 ufficiali e 6 agenti: 1 Commissario 1 Vice Commissario, 2 Sovrintendenti, 1 Assistente Scelto, 1 Assistente e 2 Agenti. E stata potenziata la scelta di risposta ai bisogni del territorio mantenendo la suddivisione in macrozone, riuscendo a garantire migliori interventi sulle segnalazioni, 359 nel 2013 (201 nel 2012) ausilio e beneficio l ha portato l incremento del personale tramite le due operatrici di Polizia Locale di Annone di Brianza ed Ello. Inoltre, la scelta di programmare un controllo più approfondito dei documenti e dei veicoli ha portato, nonostante l aumento dei posti di controllo, ad un minor numero di persone controllate 2375 nel 2013 (3173 nel 2012). Con l introduzione della zona a traffico limitato vi è stato un incremento delle sanzioni del codice della strada, 4568 nel E stata aumentata la presenza sulla Sp. 51 per la sicurezza degli attraversamenti pedonali con 92 posti di controllo (50 nel 2012). Inoltre sempre sulla Sp.51 sono stati sanzionati 112 veicoli per sosta su intersezione e anche questa negativa usanza si prevede che andrà via via, in esaurimento negli anni futuri. L attività del personale relativa alla prevenzione a garanzia della sicurezza e del controllo del territorio ha realizzato gli obiettivi del monitoraggio del patrimonio comunale ai fini della tutela e del decoro dello stesso, importante è stata la predisposizione del nuovo regolamento di Polizia Urbana, in modo che nell anno 2014 ci sia un intervento preventivo e se del caso, sanzionatorio, su diverse fattispecie di deturpamento del decoro pubblico. L intervento nelle scuole è rimasto costante, dedicando maggiore presenza istruttiva alle primarie rispetto alle secondarie. La presenza nelle manifestazioni è risultata essere con almeno una pattuglia per 57 manifestazioni nell arco dell anno, collaborando per il migliore risultato civico di ordine e sicurezza pubblica con le varie associazioni in campo. I chilometri percorsi dalle auto di servizio sono stati (22107 nel 2012), a volte con un dualismo di controllo appiedato e automontato. L attività di Polizia Giudiziaria è rimasta nell ordine dell anno precedente, complessivamente 120 pratiche gestite (121 nel 2012) di cui 37 denunce (12 di smarrimento documenti) contro le 32 del Le notizie di reato trasmesse alla Procura della Repubblica sono state 25 (19 nel 2012) e le persone denunciate in stato di libertà 11 (11 nel 2012): 2 per guida in stato di ebbrezza, 4 per guida senza patente, 3 per abuso edilizio, 1 per ingiurie e minacce con arma da fuoco (sequestrata durante l intervento). Grande impegno ha richiesto l attività delegata dalle diverse Procure della Repubblica. I procedimenti portati a termine sono stati 75 (69 nel 2012) di cui 7 hanno coinvolto il Tribunale per i Minorenni, ma importanti indagini hanno richiesto anche le notizie di reato trasmesse per accesso informatico abusivo, per incendio e danneggiamento ambientale, per vendita di prodotti industriali con marchi contraffatti e per 12 danneggiamenti di veicoli, nota dolente che ha connotato la prima parte del L attività infortunistica di intervento e rilievo di incidenti stradali porta la nota lieta di nessun sinistro con esito particolarmente grave, nonostante un numero di 62 sinistri contro i 50 dell anno Nel 2013 sono calati i sinistri sulla Sp. 51 con 18 incidenti rispetto ai 20 dell anno precedente. Nel rilevamento degli incidenti stradali le violazione maggiormente riscontrate sono quelle legate alla velocità pericolosa (16), alla omessa precedenza (14), alle manovre errate nei sorpassi (7), alle immissioni nei flussi della circolazione e alle manovre di svolta a destra, a sinistra e in retromarcia (15). Il centro, a cui si è dedicato un importante servizio continuativo con gli anni precedenti, risulta essere stato pattugliato per 268 appiedate. Nel Comune di Annone di Brianza la maggiore presenza ha portato a un aumento delle sanzioni, da 59 nell anno 2012 a 102 nell anno 2013, rilevate soprattutto nei 72 posti di controllo sulla Sp.49 e a rispondere a 50 tra segnalazioni e richieste d intervento dei cittadini. Nel periodo estivo la presenza delle pattuglie è stata concentrata nel centro storico e lungo il percorso ciclopedonale a lago, con 14 giornate festive di controllo tra giugno e agosto. Nel Comune di Ello, nuovo membro della Convenzione intercomunale, i posti di controllo sulle arterie principali sono stati 78 e le sanzioni comminate 45, gli interventi su segnalazione del cittadino 19. I DATI COMPLESSIVI: Nel 2013 i verbali per violazione delle norme del codice della strada sono stati 4568 per 4592 infrazioni accertate così distinte: Conto del bilancio e conto del patrimonio

12 4568 Per 4592 violazioni complessive di cui 102 nel territorio di Annone di Brianza (59 nell anno 2012) di cui 45 nel territorio di Ello 1146 Preavvisi di sosta di cui 424 accertati dall ausiliare, 25 nel territorio di Annone di Brianza e 5 nel territorio di Ello 77 Per omessa revisione di veicoli 33 Per sosta negli spazi riservati ai disabili (25 nel 2012) 2790 Per transito non autorizzato in zona traffico limitato 105 Controlli da remoto sulle coperture assicurative dei veicoli transitati abusivamente in ZTL 05 Sanzioni per mancata coperture assicurativa dei veicoli transitati abusivamente in ZTL 25 Per mancato uso dei dispositivi di ritenuta (cinture di sicurezza e seggiolini per bambini)- 160 Veicoli lasciati in sosta sul marciapiedi (20), in corrispondenza di intersezioni (133) e sugli attraversamenti pedonali (7) 35 Per mancata copertura assicurativa 14 Per utilizzo del telefono senza auricolare/viva voce durante la guida 67 Per mancanza o irregolarità di documenti di circolazione o di guida 06 Mancata esibizione documenti o comunicazione dati del conducente (art. 180) 09 Per omessa comunicazione dati conducente per la decurtazione punti patente (art. 126 bis) 15 Guida con patente scaduta 12 Violazione delle norme sulla precedenza e stop 10 Violazione delle norme sul sorpasso 112 Soste in area d intersezione sulla Sp Mancato rispetto dei tempi di guida e di riposo dei mezzi pesanti (tachigrafo dig) 05 Per non essersi fermati all invito fatto dagli agenti (4 nel 2012) 02 Guida in stato di ebbrezza (4 nel 2012) 10 Mancato uso di lenti durante la guida 24 Sosta davanti a passi carrabili 02 Danneggiamento della segnaletica stradale 07 Veicoli sottoposti a fermo amministrativo 60 Segnalazioni di patenti per la sospensione LE SANZIONI ACCESSORIE: 06 Patenti ritirate su strada per la sospensione (18 nel 2012) 571 sono i punti decurtati dalle patenti di guida (673 nel 2012) 193 al Giudice di Pace (16) e al Prefetto (176) RICORSI PRESENTATI POLIZIA AMMINISTRATIVA E PUBBLICA SICUREZZA 03 Violazioni amministrative diverse dal C.d.S. 359 Interventi su segnalazioni dei cittadini (201 nel 2012) 32 Controlli cantieri stradali 431 Informative per residenze 67 Nulla osta trasporti eccezionali 63 Comunicazioni di cessione di fabbricati ricevute 79 Comunicazione di ospitalità cittadini extra U.E. 84 Cortei funebri con presenza di operatore di polizia locale Km percorsi dalle autovetture di servizio 268 Pattuglie appiedate 297 Posti di controllo sulle principali vie stradali (227 nel 2012) per il controllo di persone 62 Incidenti stradali rilevati (50 nel 2012) Conto del bilancio e conto del patrimonio

13 POLIZIA GIUDIZIARIA 120 Le pratiche di polizia giudiziaria trattate (121 nel 2012) 37 Le denunce ricevute (32 nel 2012) di cui 12 per smarrimento documenti Le notizie di reato trasmesse alla Procura della Repubblica (19 nel 2012) di cui 12 per danneggiamento veicoli, 2 per guida in stato di ebbrezza e 4 per guida senza patente, 1 per abuso edilizio, 2 per furto( 1 in supermercato 25 e 1 di telefono cellulare), 1 per minacce e ingiurie aggravate dal porto di arma da fuoco (sequestrata), 1 per vendita di prodotti industriali con marchi contraffatti, 1 per accesso abusivo informatico e 1 per incendio e danneggiamento ambientale 11 Persone denunciate in stato di libertà (11 nel 2012) 75 Attività di polizia giudiziaria delegate dalle Procure della Repubblica (69 nel 2012) 94 Denunce di infortunio sul lavoro contro le 114 del 2012 INFORTUNISTICA STRADALE 2013 Nel 2013 sono stati rilevati n. 62 incidenti stradali (50 nel 2012) di cui n. 28 con feriti e 34 con soli danni ai mezzi coinvolti nessun sinistro mortale così suddivisi: OGGIONO 53 ( 26 con feriti, 27 con soli danni ai veicoli coinvolti) ANNONE DI BRIANZA 8 (3 con feriti, 5 con soli danni ai veicoli coinvolti) ELLO 2 ( 1 con feriti, 1 con soli danni ai veicoli coinvolti) Complessivamente sono rimasti coinvolti n 101 veicoli. Le persone coinvolte: 94 conducenti di autovetture, 7 conducenti di ciclomotori, motocicli e 8 pedoni. Sono rimaste ferite n 30 persone (INV.): FASCIA ORARIA N INCIDENTI 2013 N INCIDENTI 2012 DIFF STRADA N INCIDENTI 2013 N INCIDENTI 2012 Diff S.P S.P. 60 OGGIONO S.P. 49 OGGIONO S.P. 49 ANNONE S.P. 70 ELLO STRADE COMUNALI OGGIONO STRADE COMUNALI ANNONE STRADE COMUNALI ELLO ARTICOLI VIOLATI N INCIDENTI 145 MANCATA PRECEDENZA VELOCITÀ PERICOLOSA MANCATA SICUREZZA NELLE MANOVRE SORPASSO 07 PROGRAMMA N 4 - Istruzione pubblica Durante l anno 2013 l Assessorato alla Scuola ed Istruzione, sulla base di Convenzioni in essere, ha provveduto ad assicurare un contributo per le spese di gestione alle scuole dell infanzia Sironi e Matteucci nonché ad erogare contributi straordinari alla scuola dell infanzia Sironi e alla Scuola dell infanzia Matteucci per ulteriori miglioramenti del servizio fornito per assicurare il contenimento delle rette a carico degli utenti. Interventi a sostegno Scuole dell'infanzia e relativi utenti: 2012/13 integrazione rette (minimo e massimo Retta in Euro) 73/125 utenti Sironi 165 utenti Matteucci 57 Conto del bilancio e conto del patrimonio

14 Durante l anno scolastico 2012/2013 ha mantenuto il servizio Piedibus per gli alunni delle scuole primarie ed ha garantito il servizio mensa per gli alunni delle scuole primarie, assicurando il servizio di vigilanza dei docenti, ed il servizio di trasporto scolastico per gli alunni delle scuole dell infanzia, primarie e secondaria di primo grado. Interventi a sostegno Scuole Primarie e relativi utenti: 2012/13 Piedibus n. alunni Diaz 27 Piedibus n. alunni S. D Acquisto 9 n. volontari gestiti 26 Mensa scolastica: n. iscritti"diaz" 167 Mensa scolastica: n. iscritti "S. D'Acquisto" 89 trasporto/altri servizi 2012/13 trasporto scolastico: n. iscritti scuole Infanzia 44 trasporto scolastico: n. iscritti scuola primaria 68 trasporto scolastico: n. iscritti secondaria di 1 grado 65 L Assessorato ha organizzato le attività svolte dai lavoratori socialmente utili nell ambito della sorveglianza sul trasporto scolastico. Infine ha organizzato i servizi di cui sopra per l anno scolastico 2012/2013. trasporto/altri servizi 2013 vigilanza sui mezzi di trasporto scolastico: n. anziani 3 vigilanza sui mezzi di trasporto scolastico: n. ore 523 Per assicurare il diritto alla studio degli alunni residenti e frequentanti le scuole primarie statali e la scuola secondaria di primo grado, l Assessorato ha erogato un contributo a sostegno delle attività didattiche ed amministrative. E stata infatti sottoscritta una convenzione con l Istituto Comprensivo Statale Marco d Oggiono rimodulando la quota. Interventi a sostegno Scuole Primarie e relativi utenti: 2012/13 n. alunni residenti iscritti alla Scuola Diaz 185 n. alunni non residenti iscritti alla Scuola Diaz 11 n. alunni residenti iscritti alla Scuola D Acquisto 102 n. alunni non residenti iscritti alla Scuola D Acquisto 9 Interventi a sostegno Scuole Secondarie 1 grado e relativi utenti: 2012/13 n. alunni iscritti alla Scuola 373 n. alunni residenti 204 n. alunni non residenti 169 L Ufficio ha garantito l assistenza tecnica per la compilazione e la trasmissione on-line delle domande per la Dote Scuola a.s. 2013/2014 (sostegno al reddito- buono scuola merito) alle famiglie di studenti delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado, statali e paritarie, e dei corsi di istruzione e formazione professionali, in possesso dei requisiti di reddito richiesti, nonché la distribuzione dei Buoni Servizi per la Scuola. altri servizi 2013 Dote scuola a.s. 2013/2014: famiglie assistite 140 Dote scuola a.s. 2013/2014: alunni beneficiari 240 L Assessorato ha aderito ed organizzato la Rassegna Provinciale Teatro Ragazzi Stagione 2013, quale Capofila, sottoscrivendo un Protocollo d Intesa con il Comune di Costa Masnaga proponendo per Oggiono due spettacoli teatrali (2 repliche per ogni spettacolo) a cui hanno partecipato gli alunni delle Scuole dell Infanzia Sironi e Matteucci e delle Scuole Primarie Statali Diaz e D Acquisto, in orario scolastico presso l Aula Magna della Scuola Secondaria di Primo Grado M. D Oggiono. E stata sottoscritta una Convenzione per la concessione in uso della palestra della scuola primaria "Salvo D'Acquisto" alla scuola primaria "Madonnina del Duomo" di Oggiono tra la Cooperativa Sociale Nuova Scuola e il Comune di Oggiono per un anno scolastico. Sono state predisposte le Convenzioni tra la "Scuola Infanzia "Matteucci" e il Comune di Oggiono e tra la "Fondazione scuola dell'infanzia dott. Luigi e Regina Sironi" e il Comune di Oggiono per sostenere le spese di gestione dei due enti Programma Annuale Opere Pubbliche Realizzazione impianto fotovoltaico scuola Salvo D acquisto, la procedura di gara è andata deserta. Conto del bilancio e conto del patrimonio

15 PROGRAMMA N 5 - Cultura e beni culturali CULTURA Durante l anno 2013, l Assessorato alle Culture, Tradizioni, Autonomie ed Identità Locali, ha assicurato la realizzazione delle rassegne culturali consolidate, quali, Circuiti Teatrali Lombardi con lo spettacolo Oibò son morto, Cinema sotto le stelle 2013 con quattro proiezioni nel mese di agosto e Caffeine.04 rassegna di teatro danza e danza contemporanea. L assessorato ha ampliato l offerta culturale aderendo alla rassegna Terra e Laghi Festival di teatro nell Insubria con lo spettacolo Tango di periferia E stato erogato il contributo previsto dalla Convenzione con il Corpo Musicale Marco d Oggiono nella quale si prevede la collaborazione per l organizzazione di manifestazioni civiche e culturali. E stata organizzata la stagione del G.I.S. (Gruppo Interesse Scala) proponendo due opere Falstaff e La scala di seta, nonché le serate di preparazione tenute dal maestro Mazza. Sempre in collaborazione con il Corpo Musicale Marco d Oggiono è stata organizzata la rassegna di musica classica Oggiono musica 2013, il concerto di Capodanno, il concerto Verdi l italiano in collaborazione con il Corpo Musicale S. Cecilia di Molteno ed il Concerto di Sant Eufemia. E stato erogato il contributo previsto dalla Convenzione con l Associazione Pro Loco di Oggiono che ha organizzato le serate musicali e danzanti rientrati nella rassegna Oggiono Estate 2013 quali: "Stendhart Show" con la partecipazione della Scuola di danza, recitazione e show "Stendhart", la serata di musica dal vivo con l'orchestra "Venetum Brass Verona", la serata di musica dal vivo con l'orchestra "I Ragazzi del Lago" e "Oggiono in fermento" rock & beer fest - musica dal vivo e punto ristoro, dando anche un aiuto concreto per la realizzazione di tutta la stagione estiva. Sempre in collaborazione con la Pro Loco è stato effettuato lo spettacolo pirotecnico per la Festa di Sant Eufemia e le consuete manifestazioni annuali: Carnevale e Fiera di Sant Andrea. Durante l anno è stato altresì erogato il contributo previsto dalla Convenzione con il gruppo folkloristico Promessi Sposi che ha garantito la propria presenza alle manifestazioni civili. L Assessorato ha inoltre patrocinato tre concerti, uno a marzo Spettacolo musicale con il rapper Gemitaiz organizzato dal Gruppo Ragazzi e Cinema, uno a settembre proposto dall Associazione Tacabandamusicunion con l Orchestrina del suonatore Jones e un concerto live Latin Vacante nel mese di ottobre organizzato da Roberto Vacante. L assessorato anche per l anno 2013 ha proseguito la collaborazione con il gruppo Ragazzi e Cinema che ha organizzato e proposto, oltre alle consuete attività annuali, un altra edizione dell Oggiono Film Festival e la manifestazione Bentornato Ragazzi e Cinema presso il Pala Bachelet. In occasione della festa patronale di Sant Eufemia si è tenuto il concerto del Corpo Musicale Marco d Oggiono ed il concerto del Quartetto d Archi dell Orchestra Sinfonica di Lecco rientrante nella rassegna Musica e Territorio presso il Battistero. A suggello conclusivo della ricorrenza è stato offerto alla cittadinanza uno spettacolo pirotecnico. Inoltre, nel mese di dicembre, in collaborazione con l Associazione Brianza Nostra è stata riproposta la rassegna A Oggiono è Natale, contenitore di iniziative di carattere natalizio rivolte alla popolazione. E continuata la collaborazione con la Provincia di Lecco per l utilizzo della sala polifunzionale Palabachelet, dove si sono svolte numerose manifestazioni di richiamo sovracomunale. L Assessorato ha patrocinato la mostra fotografica La voce del vento raduna mille colori di Giuseppe Brambilla Sancina e la mostra fotografica Piccole donne artiste: il nostro universo femminile organizzato dal Circolo Culturale Angelo Tenchio. Ha inoltre patrocinato l attività dell Associazione Culturale Archeologica di Oggiono riguardo alle visite guidate che, per l anno 2013, sono state 10. L Assessorato ha erogato all Associazione Archeologica un contributo finalizzato alla manutenzione di tombe cimiteriali e ad attività di promozione nelle scuole primarie. Sono stati altresì erogati contributi all A.N.A. Associazione Nazionale Alpini - gruppo di Oggiono - per le molteplici attività sociali svolte a favore della comunità oggionese e all A.C.O. Associazione Commercianti oggionese a sostegno delle spese sostenute per le luminarie natalizie. Sono proseguiti anche per l anno 2013 i corsi di musica del Corpo Musicale Marco d Oggiono sostenuti da contributo comunale. Inoltre sono state predisposte e sottoscritte le seguenti convenzioni triennali: Convenzione con il Gruppo Folkloristico "Promessi Sposi" per erogazione contributi ordinari; Convenzione con l Associazione Pro Loco di Oggiono per l'utilizzo di locali di proprietà comunale ed erogazione contributi ordinari; Convenzione con il Corpo Musicale Marco d Oggiono per l'utilizzo di locali di proprietà comunale ed erogazione contributi ordinari; BIBLIOTECA I dati statistici presentano un incremento significativo dei prestiti in sede (prestito interbibliotecario compreso), pari al 4,7 %, che, seppur con minore impatto, continua la serie di effetti positivi innescati dall adozione del nuovo programma informatico nel Nel 2013 sono stati prestati in sede complessivamente documenti ( libri, DVD e altri documenti audiovisivi e periodici), mentre nell anno precedente il dato è di unità. Il dato complessivo comprende i rinnovi e documenti ricevuti dalle altre biblioteche (nel 2012: 6.344). La Biblioteca di Oggiono ha invece inviato alle altre biblioteche documenti (nel 2012: 8.056). Nel corso dell anno sono stati acquisiti in inventario n documenti (1.779 libri e 124 DVD, kit e audiolibri), mentre sono stati scartati documenti (libri e DVD). Le acquisizioni comprendono i documenti acquisiti nell ambito dei progetti del Sistema Bibliotecario (nr. 150) e donati da utenti e enti (198). Il numero cumulativo degli iscritti ai servizi multimediali è pari a 951 unità per un numero di sessioni di lavoro. La Biblioteca è stata aperta al pubblico per 246 giorni. Nelle due settimane di rilevazione delle visite alla biblioteca (una in agosto e l altra in settembre) è stata conteggiata una media giornaliera di 130 presenze, con punte di 169 visite il martedì ( ) e di 144 il sabato ( ). Nel 2013 il servizio di prestito è stato utilizzato da utenti, di cui oggionesi; si conferma così la vocazione baricentrica della Biblioteca di Oggiono rispetto al territorio circostante. Conto del bilancio e conto del patrimonio

16 Nel corso dell anno la Biblioteca ha collaborato attivamente alle attività del Sistema Bibliotecario attraverso l adesione del personale ai gruppi di lavoro e la partecipazione ai progetti e agli interventi sistemici. Da segnalare in modo particolare l adozione della piattaforma Mail Up, che a partire dal mese di settembre permette la gestione in automatico di messaggi all utente attraverso posta elettronia oppure SMS (avvisi di disponibilità dei documenti richiesti e, nel futuro, invio dei solleciti). Tirocini formativi: nei mesi estivi sono state ospitati due studenti dell Istituto Bachelet di Oggiono (tirocinio di 3 settimane) e nei mesi autunnali una studentessa dell Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano (stage di 150 ore). Durante l anno è stato completato il progetto di inventario e svecchiamento della sezione ragazzi ed è stato allestito lo scaffale permanente per i giovani adulti che raccoglie le pubblicazioni selezionate dai bibliotecari per i ragazzi dai 13 ai 17 anni. Il progetto di sperimentazione della lettura di e-book e giornali in formato digitale è stato sospeso per mancanza di fondi e, insieme al corso sull uso del computer per gli over 65, rinviato all anno successivo. Dal mese di giugno è operativa, in via sperimentale, una rete Wi-Fi dedicata agli utenti maggiorenni e iscritti al servizio di prestito, continuamente monitorata per migliorarne la funzionalità. Le iniziative di promozione della lettura e del servizio presentate sono le seguenti: 13 febbraio: Dentro il pescecane, spettacolo sulla tragedia delle foibe ispirato al Pinocchio di Collodi, presentato in due repliche dalla classe 3 A della Scuola secondaria di primo grado Marco d Oggiono a compimento del laboratorio teatrale. Lo spettacolo è stato accompagnato da una mostra sul tema della Shoah dal titolo Frammenti di memoria, curata dalla Provincia di Lecco Mesi primaverili: diffusione e pubblicizzazione nelle scuole delle bibliografie pubblicate dal Sistema: BiblioEstate 2013 per le scuole primarie, FreeTimeToo per le scuole secondarie di primo grado e Be-Tween per i giovani adulti 24 marzo: incontro con l autrice Claudia Riva sul suo nuovo romanzo Lenti al contatto - nell ambito dell iniziativa Leggermente promossa da Confcommercio Lecco 25 aprile: Il viaggio della speranza che passava per Oggiono. Ricerca e racconto a più voci di una storia di Resistenza, ispirato al libro Catena di salvezza di Carla Liliana Martini, a cura dell Associazione Culturale Università del Monte di Brianza 23 maggio: presentazione della bibliografia del Sistema Bibliotecario BEE-TWEEN nell ambito del Festival dell Associazione Ragazzi e cinema 24 maggio: serata di premiazione del concorso letterario Bimbinfiaba 2 edizione (197 fiabe in concorso) 25 maggio: gara di lettura tra la 2 A e la 2 B della Scuola secondaria di primo grado Marco d Oggiono (progetto A colpi di libro ) 6 giugno: distribuzione degli attestati di partecipazione ai ragazzi delle classi terze che hanno aderito al progetto Xanadu e presentazione del progetto alle classi seconde premiazione delle due classi partecipanti al progetto A colpi di libro Mese di ottobre: tre incontri sul libro nell ambito della rassegna intercomunale Libri in scena : La biblioteca dei Lumière 1 ottobre, Libr arti 8 ottobre e Poesia che mi guardi 15 ottobre 4 ottobre: lettura teatrale di "Il cerchio magico" di Susanna Tamaro per le prime classi della Scuola M. d Oggiono, a cura dell Associazione La Fionda Mese di novembre: presentazione nelle tre scuole primarie del gioco-concorso sulla lettura Una pagina tira l altra, proposto per l anno scolastico dicembre: L alce Gustavo e altre storie, spettacolo natalizio per bambini in Biblioteca, a cura della compagnia ScarlattineTeatro Incontri con le scuole: visita alla biblioteca di 3 classi Gruppo di lettura: 20 iscritti, presentati 8 incontri PROGRAMMA N 6 - Sport e ricreazione Centro sportivo e Palestre Continua la Convenzione stipulata con la società Galbiatese Oggiono arl per la gestione del Centro Sportivo Comunale De Coubertin. Continua la Convenzione stipulata con la società Galbiatese Oggiono arl per la gestione del Centro Sportivo Comunale De Coubertin con scadenza 30/06/2019. Nel corso dell anno si è proceduto come richiesto dal Credito Sportivo di Roma allo svincolo della fideiussione di ,96= E stato stipulato protocollo operativo con il Comune di Annone di Brianza per l uso del centro sportivo De Coubertin da parte della societa sportiva Oggionese, indicata dal comune di Annone di Brianza in esecuzione della convenzione stipulata tra il comune di Oggiono e il comune di Annone di Brianza in data 22/01/2003. Al fine di promuovere la pratica sportiva, sono state osservate le clausole destinate all utilizzo gratuito degli impianti a favore degli Istituti Scolastici oggionesi e delle associazioni sportive dilettantistiche del territorio comunale, oltre che della pista di atletica a favore dei cittadini. E stato erogato a favore della Galbiatese Oggiono un contributo straordinario di ,00 per il rifacimento della pista di atletica. Per l utilizzo delle palestre in orario extrascolastico sono state presentate n. 16 richieste da parte di Associazioni Sportive. Centro Remiero Continua la convenzione stipulata con l Associazione OKT di Oggiono per l utilizzo dei locali comunali del Centro remiero. La collaborazione con l associazione è stata particolarmente vivace per l organizzazione di eventi di notevole impatto sulla cittadinanza, quali la giornata inaugurale del Palio degli 8 Comuni e Babbo Natale vien dal lago, oltre a giornate destinate alle uscite per i bambini. Manifestazioni diverse del settore sportivo e ricreativo Sono state organizzate, con il coinvolgimento e coordinamento delle associazioni sportive e degli oratori presenti sul territorio, le seguenti manifestazioni sportive: Conto del bilancio e conto del patrimonio

17 Giochi della gioventù delle scuole elementari in collaborazione con il gruppo Arceri lariani, il tennis club Oggiono, Atletica 87 e Asd San Filippo Neri e i genitori volontari; Giochi sportivi studenteschi delle medie, organizzati in orario scolastico, in collaborazione con l associazione Atletica 87 e i genitori volontari. Festa dello sportivo. Giornata sul Kajak per i bambini. Palio degli 8 Comuni Festa delle Associazioni, in collaborazione con la Consulta delle Associazioni con un ampio programma che ha coinvolto tutte le associazioni sportive del territorio. Manifestazioni patrocinate: MOTO CLUB MONZA 4 RADUNO TRUCK DAY OGGIONO CORRE (AIDO) 32 CAMMINATA AVIS TORNEO BADMINTON OROSPORT 2013 ORATORIO OGGIONO PEDALATA ECOLOGICA E GIMKANA VELO CLUB 85 PICCOLO GIRO LOMBARDIA VELO CLUB 3 MEMORIAL ANDREINO CORTI MANIFESTAZIONE CICLISTICA CORSI DI KARATE PER BAMBINI - OKINAWA PRIMO TORNEO DI BURRACO VIAGGIO ALLA SCOPERTA DEI LIMITI APPRENDIMENTO MOTORIO ASD ARCADIA MOTO CLUB OGGIONO Contributi alle associazioni sportive Come disposto dal regolamento per la concessione di contributi e altri vantaggi economici nell ambito delle attività sportive sono state presentate dieci domande da parte delle associazioni sportive per la concessione di contributi ordinari. Sono stati liquidati ,00 a favore delle associazioni richiedenti. Attività sportive rientranti nel Piano Diritto allo Studio E stato sostenuto il corso MINIBASKET A SCUOLA per tutti gli alunni delle scuole primarie, ed è stato garantito il trasporto degli alunni partecipanti alle fasi di istituto dei giochi sportivi studenteschi per la scuola secondaria di primo grado. In essere la convenzione sottoscritta con i Comuni di Dolzago, Ello, Annone per la gestione dei giochi sportivi studenteschi della scuola secondaria di 1 grado. Corsi per la popolazione Sono stati organizzati corsi di divulgazione degli sport in orario extrascolastico con il coinvolgimento delle associazioni sportive: corsi di nuoto e corso di sci. PROGRAMMA N 7 - Turismo Il Comune ha supportato la locale Associazione Pro Loco nella realizzazione di spettacoli e manifestazioni, compresa la rassegna Oggiono Estate 2013 assicurando l erogazione del contributo stabilito nella convenzione in essere. Gemellaggio Dal 25 al 28 aprile il Comune ha sostenuto economicamente la trasferta a Leisnig dell Oratorio San Filippo Neri e Sant Agnese con una squadra di calcio giovanile che ha partecipato al torneo di calcio indetto durante la festa della fioritura dal comune gemellato di Leisnig. Sono stati ospitati dal 24 al 27 ottobre 20 giovani provenienti dal Comune di Algaida (Maiorca) e facenti parte di una scuola di musica, oltre ai loro insegnanti e alle Autorità locali. Nel rispetto dello spirito di scambio, solidarietà, incontro di tradizioni e culture a cui un gemellaggio deve aspirare, i ragazzi sono stati ospitati presso le famiglie oggionesi, con le quali si è costruito un importante rapporto di collaborazione, che ha consentito di ospitare la delegazione senza costi per il bilancio comunale. Altrettanto importante per la riuscita dell iniziativa è la collaborazione avuta con il Corpo Musicale Marco d Oggiono e altre associazioni oggionesi che hanno accompagnato, organizzato concerti ed attività durante la durata del soggiorno. PROGRAMMA N 8 - Viabilità e trasporti Manutenzione straordinaria strade comunali: nella presente e generale categoria rientrano i seguenti interventi dei quali si indica lo stato di attuazione: Lavori di Riqualificazione Via Papa Giovanni XXIII: i lavori risultano in corso di realizzazione ed in linea con il crono programma dei lavori, risulta già eseguito, salvo opera di finitura, il tratto compreso tra la rotatoria del Miravalle e l intersezione con via ai Campi. Lavori di manutenzione Straordinaria pavimentazione Via Parini, i lavori risultano completati, il collaudo degli stessi avverrà entro il prossimo marzo Lavori di manutenzione Straordinaria pavimentazione Via Vittoria 2 Lotto, i lavori risultano completati, il collaudo degli stessi avverrà entro il prossimo marzo Riqualificazione Piazza Garibaldi 2 Lotto, il progetto Definitivo ed Esecutivo, in stato di avanzata predisposizione, la sua approvazione da parte della Giunta Comunale è prevedibile per il prossimo mese di Gennaio Processo di revisione e redazione nuovo stradario comunale, il nuovo stradario (prima fase) è stato approvato nel settembre 2012 (giusta deliberazione C.C. 44/2013), a seguito di procedimento di raccolta delle osservazioni, risulta ora in corso la seconda fase di tenore progettuale. Formazione Piano di Illuminazione Comunale, la prima fase di redazione, quella relativa alla formazione puntuale della base dati con rilievo sul posto di tutti i punti luce e quadri elettrici esistenti, risulta completata nel mese di Conto del bilancio e conto del patrimonio

18 settembre 2012 (giusta deliberazione G.C. 129/2012), risulta altresì predisposta la seconda fase di tipo progettuale, avviata con deliberazione G.C. 202/2012 che verrà presentata al Consiglio Comunale nella prima seduta del PROGRAMMA N 9 - Territorio e ambiente UFFICIO AMBIENTE Servizio Idrico Integrato: il comune non gestisce direttamente il servizio idrico integrato, resta a carico dell amministrazione comunale, il controllo del corretto funzionamento della rete di tombinatura e la pulizia delle caditoie. E stato appaltato alla ditta Redaelli Piergiorgio spa di Molteno il servizio di spurgo caditoie stradali e nel corso del 2013 sono stati puliti 250 pozzetti stradali. Monitoraggio qualità acque lacustri: prosegue la collaborazione con il consorzio del Lario e dei Laghi Minori e la Provincia di Lecco per la verifica degli immissari e dello stato di ossigenazione per fronteggiare eventuali morie. Nel corso dell anno sono stati eseguiti nr 12 prelievi per ogni immissario in comune di Oggiono, la tabella evidenzia la riduzione della concentrazione media degli inquinanti e il conseguente miglioramento della qualità delle acque Torrente Sabina 311 µg/l 213 µg/l Laghetto 89 µg/l 64 µg/l Bosisolo 79 µg/l 54 µg/l Rossa 54 µg/l 53 µg/l Bomboldo 52 µg/l 47 µg/l La Provincia di Lecco prosegue gli interventi di prelievo ipolimnico delel acque di fondo ricche in idrogeno solforato, per la riduzione dello strato anossico. Servizio igiene ambientale: è stato affidato l appalto triennale a valenza europea, il servizio di igiene ambientale è stato avviato il 01/01/2013, l appalto garantisce un risparmio sui costi mantenendo gli standard funzionali. Prosegue la distribuzione alla popolazione dei cestelli per la raccolte differenziata domicilare del vetro e della frazione umida nonché sacchi trasparenti viola, per la raccolta differenziata della frazione secca e della carta, nel corso dell anno sono stati distribuiti ai proprietari di cani, in collaborazione con Silea spa i sacchetti per la raccolta delle deiezioni canine. Con la Polizia Locale sono state effettuate verifiche sui sacchi contenenti rifiuti e ritenuti non conformi dalla ditta esecutrice del servizio di raccolta dei rifiuti diff Popolazione media annua Altri rifiuti non pericolosi Fanghi delle fosse settiche Imballaggi in carta e cartone Imballaggi in materiali misti Imballaggi in plastica Imballaggi in vetro Indumenti smessi Inerti Legno Residui della pulizia stradale Rifiuti biodegradabili Rifiuti biodegradabili di cucine e mense Rifiuti Ingombranti Rifiuti RAAE Rifiuti Urbani Pericolosi Rigiuti urbani non differenziati Totali Indifferenziati Differenziati Indifferenziati 42,94% 43,38% 0,44% Differenziati 57,06% 56,62% -0,44% Conto del bilancio e conto del patrimonio

19 Come evidenziato dalla tabella è calato il quantitativo dei rifiuti prodotti a fronte dell aumento della popolazione residente, la percentuale della raccolta differenziata è rimasta pressoche invariata. Giornata del verde pulito: a causa delle avverse condizioni meteo la programmata giornata non è stata effettuata, in sostituzione si è realizzato uno spettacolo teatrale di sensibilizzazione sulla corretta gestione dei rifiuti rivolto agli alunni delle scuole elemantari Servizio di manutenzione del verde: la gestione del verde pubblico è attualmente suddivisa in due distinti appalti, manutenzione delle siepi e arbusti e gestione dei tappeti erbosi, entrambi gli appalti sono stati regolarmente conclusi. Nella fase terminale dell anno sono inziati i lavori di potatura di tutti i tigli del Viale della Vittoria. Incontri nelle scuole: sono stati tenuti presso l istitutio di istruzione superiore V. Bachelet una serie di incontri, coordinati con la Professoressa A. Airoldi del corso di scienze naturali al Liceo Scientifico, sul tema della gestione delle acque. Servizio di protezione civile: nel corso del 2013 il gruppo comunale di protezione civile ha visto il trasferimento di un volontario in altra regione e pertanto sono 26 il numero effettivo di volontari attivi, il gruppo ha effettuato 1170 ore di interventi, asicurando la reperibilità 24 h 365 giorni anno di una squadra composta da 5 elementi. Mese ore Gennaio 110 Febbraio 133 Marzo 166 Aprile 68 Maggio 68 Giugno 30 Luglio 42 Agosto 4 Settembre 90 Ottobre 166 Novembre 76 Dicembre 42 Magazzino 429 Gruppo scuole 24 Il gruppo comunale ha organizzato e gestito una serie di incontri presso le scuole comunali per illustrare le modalità di autoprotezione in caso di calamità naturali, gli interventi riportati alla voce magazzino riguardano l attività di due volontari che si occupano della manutenzione e gestione dei mezzi e attrezzature a disposizione del Gruppo Comunale di Protezione Civile. Incontri nelle scuole: Il gruppo comunale ha organizzato e gestito una serie di incontri presso le scuole comunali per illustrare le modalità di autoprotezione in caso di calamità naturali. Programma Annuale Opere Pubbliche Lavori di sistemazione idraulica del torrente Bevera / Gandaloglio, risultano in corso le seguenti fasi amministrative: Procedimento di acquisizione delle aree necessaria all esecuzione delle opere, Predisposizione da parte del progettista delle pratiche per il rinnovo delle autorizzazioni ambientali, Predisposizione da parte del progettista di aggiornamento progettuale a seguito di quanto emerso nell ultimo incontro presso la Regione Lombardia tenutosi alla presenza del Commissario Straordinario; URBANISTICA Completamento iter istruttoria PGT Nel corso dell anno 2013, si è proseguito con l iter di approvazione del PGT. In particolare: con delibera di C.C. n. 56 del 31/07/2013 è stato nuovamente adottato il Piano di Governo del Territorio ai sensi della L.R. 12/2005, revocando quello precedentemente adottato con delibera di C.C. n.72 del 21/12/2012; l avviso di adozione e deposito degli atti relativi al P.G.T. unitamente allo studio della Componente Geologica, Idrogeologica e Sismica e al Piano Regolatore Cimiteriale è stato pubblicato dal 21/08/2013 al 21/10/2013 all Albo on-line del Comune di Oggiono, sul sito web comunale in data 21/08/2013 sul quotidiano QN il Giorno Il Resto del carlino-la Nazione ed. Lombardia e sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia (BURL) Serie Avvisi e Concorsi n. 34 del 21 agosto 2013, nonché sul sito SIVAS della Regione Lombardia si è proceduto inoltre con l affissione di manifesti murali; entro la data di scadenza sono pervenute n.109 osservazioni, come da attestazione prot.n del 31/10/2013; in data 04/11/2013 è pervenuta la Delibera della Giunta Provinciale n. 215 del 29/10/2013, di cui al comma 5 art. 13 della L.R. 12/2005; Conto del bilancio e conto del patrimonio

20 in data 10/12/2013 sono stati redatti il parere motivato finale e la dichiarazione di sintesi finale relativi al procedimento VAS del PGT, sulla base dei fascicoli di controdeduzione alle osservazioni/pareri predisposti dai tecnici incaricati della redazione del PGT; con delibera di C.C. n. 83 del 16/12/2013 è stato approvato definitivamente il Piano di Governo del Territorio ai sensi della L.R. 12/2005, da integrare e modificare opportunamente secondo quanto stabilito nei fascicoli di controdeduzione alle osservazioni/pareri predisposti dai tecnici incaricati della redazione del PGT, nel parere motivato finale e nella dichiarazione di sintesi finale, come deliberati dal Consiglio Comunale; Con la conclusione della fase di approvazione, la trasmissione degli elaborati modificati da parte dei tecnici incaricati secondo quanto stabilito nella delibera soprarichiamata, nonché decorsi i termini per l esecutività della delibera stessa, si procederà alla fase di pubblicazione dell avviso di approvazione degli atti PGT, subordinatamente all invio alla Regione ed alla provincia degli atti del PGT in formato digitale. Attivazione dell iter di revisione della classificazione acustica del territorio comunale Nel corso dell anno 2013, si attivato l iter di revisione della classificazione acustica. In particolare: con determina n. 15 del 08/10/2013 è stato conferito l incarico professionale per la redazione di variante generale del Piano di zonizzazione acustica vigente; con delibera di G.C. n.163 del 28/11/2013 si è proceduto all avvio del procedimento per la verifica di valutazione ambientale strategica (VAS) della variante generale al piano di zonizzazione acustica (PZA) ai sensi della DGr n. 9/761 del 10/11/2010 con la designazione autorità; L iter proseguirà nell anno EDILIZIA Utilizzare nuovi applicativi software per gli interventi edilizi Si è continuato l utilizzo dei nuovi software applicativi specifici per l edilizia con il completamento dell inserimento delle anagrafiche della pratiche edilizie dell anno 2011 e 2012, e l inserimento quasi completo delle anagrafiche Attivazione del supporto per la gestione del servizio dei canoni di polizia idraulica Nell anno 2013, si è attivato il servizio di gestione dell attività di servizio e supporto alla rilevazione territoriale ai fini dell accertamento di Polizia idraulica e dell aggiornamento della banca dati tramite stipula convenzione, approvata con determina n. 85 del 05/02/2013 e su indirizzo della giunta comunale con delibera n. 194 del 13/12/2012, con recupero degli indennizzi pregressi. Completare le fasi di collaudo delle opere di urbanizzazione derivanti da piani di lottizzazione convenzionati, al fine di renderle fruibili alla pubblica collettività Nell anno 2013, si è proseguito con le fasi di collaudo delle opere di urbanizzazione di alcuni piani di lottizzazione, nonché la predisposizione della documentazione per la successiva fase di cessione (o asservimento ad uso pubblico) delle aree. In particolare si è proceduto: Approvazione in data 08 febbraio 2013 del collaudo delle opere di urbanizzazione del piano di lottizzazione PL n.26 in Via Per Molteno; Approvazione in data 14 febbraio 2013 dello schema di cessione gratuita aree in adempimento ad obblighi assunti in convenzione per l attuazione del piano di lottizzazione PL n.26 in Via Per Molteno. A causa della crisi economica e finanziaria che interessa particolarmente il settore edilizio-immobiliare, si è sottoposto l esame al Consiglio Comunale di richieste di proroghe dei termini per l esecuzione delle opere di urbanizzazione di vari piani di lottizzazione. E continuato infine il trend previsto per l istruttoria delle pratiche edilizie, i cui introiti dei permessi di costruire autorizzati o denuncie di inizio di attività depositate, in attuazione del piano regolatore vigente,rispecchiano sostanziamente l importo degli oneri inseriti in bilancio, ad esclusione delle monetizzazioni (principalmente per l assenza di PGT approvato). Si è introitato la maggiorazione del 5% dell importo del contributo di costruzione relativo agli interventi di nuova costruzione all interno delle aree agricole stato di fatto individuate dalla perimetrazione formulata dalla Regione Lombardia (fondo aree verdi art. 43 comma 2 bis, L.R.12/05), su apposito capitolo opportunamente istituito; si è inoltre redatto il registro degli impianti a fonti energetiche rinnovabili. Si è avuto un aumento per le spese legali dovuti ai contenziosi legali derivanti dalle normali attività dell ufficio. PROGRAMMA N 10 - Settore sociale AREA ANZIANI Servizio di Assistenza Domiciliare/SAD Si è assicurato il servizio a persone non autosufficienti o a rischio di emarginazione, attraverso interventi di cura e di igiene alla persona, di aiuto nella gestione della propria abitazione, di sostegno psicologico, di assistenza sociale, per favorirne la permanenza a domicilio dell utente fragile e sostenere le risorse familiari. Questo servizio rientra (ambito n.7) tra quelli riferiti all adesione della nuova coprogettazione con il Comune di Lecco. Il servizio Sad è stato comunque affidato, tramite il partner della coprogettazione Consorzio Consolida, alla cooperativa La Vecchia Quercia che già operava con il comune, garantendo al servizio e ai relativi utenti continuità sia di modalità di gestione sia di operatori. I dati relativi al servizio SAD sul Comune di Oggiono sono i seguenti: SERVIZIO ASSIST. DOMICILIARE/SAD ANZIANI n.utenti anziani n.ore di servizio SAD n.operatori ASA/OSS (su Oggiono) n.ore in media per operatore ASA/OSS Conto del bilancio e conto del patrimonio

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE VISTO l art. 1, comma 639 della Legge 27 dicembre 2013, n. 147, che ha istituito, a decorrere dal 1 gennaio 2014, l imposta

Dettagli

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni generali di amministrazione, di gestione e di controllo - Organi istituzionali, partecipazione e decentramento - Segreteria generale, Personale e Organizzazione - Gestione economica, Finanziaria, Programmazione,

Dettagli

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI Allegato 1 COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI REGOLAMENTO PER LA DOTAZIONE FINANZIARIA COMUNALE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA E DI FUNZIONAMENTO IN FAVORE DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE PRIMARIA

Dettagli

L ORDINAMENTO FINANZIARIO E CONTABILE DEGLI ENTI LOCALI. Slides a cura del dott. Paolo Longoni

L ORDINAMENTO FINANZIARIO E CONTABILE DEGLI ENTI LOCALI. Slides a cura del dott. Paolo Longoni L ORDINAMENTO FINANZIARIO E CONTABILE DEGLI ENTI LOCALI 1 Slides a cura del dott. Paolo Longoni!1 PARLARE DI CONTABILITÀ NEGLI ENTI LOCALI.. Significa adottare un punto di vista diverso da quello in uso

Dettagli

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 SEZIONE I 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI LEGGE REGIONALE 3 aprile 2006, n. 12 Norme in materia di polizia comunale. IL CONSIGLIO REGIONALE

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR Indice degli articoli Art. 1 Definizioni...2 Art. 2 Oggetto ed ambito di applicazione...2 Art. 3 Deroghe al divieto di circolazione

Dettagli

3. Determinazione dei servizi a domanda individuale e relativi costi di gestione

3. Determinazione dei servizi a domanda individuale e relativi costi di gestione 1. Approvazione addendum al contratto di concessione della progettazione, realizzazione e gestione di impianti fotovoltaici asserviti ad immobili di proprietà del Comune di Casapinta 2. Verifica quantità

Dettagli

CONTO DEL BILANCIO 2013

CONTO DEL BILANCIO 2013 CONTO DEL BILANCIO 03 IMPEGNI PER SPESE CORRENTI I N T E R V E N T I C O R R E N T I Personale Acquisto di beni di Consumo e/o di Materie Prime Prestazioni di servizi Utilizzo di Beni di terzi Trasferimenti

Dettagli

ALLEGATO 4 ALTRI ENTI IN CONTABILITA' FINANZIARIA

ALLEGATO 4 ALTRI ENTI IN CONTABILITA' FINANZIARIA Prospetto di cui all'art. 8, comma 1,D.L. 66/2014 (enti in contabilità finanziaria) Bilancio di Previsione 2015 E I Entrate correnti di natura tributaria, contributiva e perequativa 0 0 E II Tributi 0

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI

COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI Approvato con deliberazione G.C. n. 45 del 27/11/2008 esecutiva il 10/01/2009 Depositato in Segreteria Generale con avviso

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI Art. 1 Oggetto. Il Comune di Varedo, nell ottica di garantire una sempre maggiore attenzione alle politiche sportive e ricordando i principi ispiratori del

Dettagli

C O M U N E DI M O L I T E R N O

C O M U N E DI M O L I T E R N O C O M U N E DI M O L I T E R N O (Provincia di Potenza) REGOLAMENTO SUI CONTROLLI INTERNI Approvato con delibera consiliare n.05 del 6/02/2013 modificato con delibera consiliare n. 54 del 30/11/2013 Indice

Dettagli

GENNAIO Articoli e Comma Tipo N. Violaz. Tot.. 7 Circolava in c.a. in senso contrario a quello consentito dalla segnaletica verticale Verbali 1 41,00

GENNAIO Articoli e Comma Tipo N. Violaz. Tot.. 7 Circolava in c.a. in senso contrario a quello consentito dalla segnaletica verticale Verbali 1 41,00 GENNAIO 7 Alla guida del veicolo non rispettava le prescrizioni imposte dalla segnaletica verticale indicante il senso rotatorio. Verbali 2 82,00 7 In c.a. lasciava in sosta il veicolo nonostante il divieto

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI

VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI 28 luglio 2014 Sommario 1 Cos è la certificazione dei crediti... 3 1.1 Quali crediti possono essere certificati... 3 1.2 A quali amministrazioni o

Dettagli

IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO

IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO TARDIVO OD OMESSO VERSAMENTO SANZIONI - RICORSI IL RAVVEDIMENTO - COMPENSAZIONE RIMBORSI SCHEDA N. 3 Claudio Venturi Camera di Commercio Diritto Annuale

Dettagli

TRA. REGIONE TOSCANA (C.fisc. in persona di autorizzato alla sottoscrizione del presente atto a seguito di deliberazione della Giunta regionale n.

TRA. REGIONE TOSCANA (C.fisc. in persona di autorizzato alla sottoscrizione del presente atto a seguito di deliberazione della Giunta regionale n. PROTOCOLLO D INTESA PER LO SMOBILIZZO DEI CREDITI DEI SOGGETTI DEL TERZO SETTORE NEI CONFRONTI DEGLI ENTI LOCALI E DEL SERVIZIO SANITARIO DELLA TOSCANA TRA REGIONE TOSCANA (C.fisc. in persona di autorizzato

Dettagli

TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI»

TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI» TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI» Prefettura Ufficio Territoriale del Governo di Avellino a cura del dr. Pasquale Trocchia Dirigente del Ministero dell Interno Responsabile delle

Dettagli

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO C O M U N E D I A L A N N O (PROVINCIA DI PESCARA) DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AREA AFFARI GENERALI - UFFICIO PERSONALE N. 162 del Reg. Oggetto: PROCEDURA DI MOBILITA, PER TITOLI E COLLOQUIO

Dettagli

COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI

COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI INDICE CAPO I - NORME GENERALI ART: 1 - FINALITA ART.

Dettagli

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO Premessa Il Centro Servizi Culturali Santa Chiara propone annualmente una Stagione di Teatro che si compone di differenti

Dettagli

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1-

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1- All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI Art. 1- Diritti e doveri degli studenti I diritti e i doveri degli studenti sono disciplinati dagli art. 2 e 3 del D.P.R. 21

Dettagli

(Lombardia, BUR 18 novembre 2014, n. 47) LA GIUNTA REGIONALE

(Lombardia, BUR 18 novembre 2014, n. 47) LA GIUNTA REGIONALE Deliberazione Giunta Regionale 14 novembre 2014 n. 10/2637 Determinazioni in ordine a: "Promozione e coordinamento dell'utilizzo del patrimonio mobiliare dismesso dalle strutture sanitarie e sociosanitarie

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE Comune di Castel San Pietro Terme Provincia di Bologna SERVIZIO RISORSE UMANE DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE APPROVATO CON DELIBERAZIONE GC. N. 159 IN DATA 4/11/2008 ART. 1 Oggetto Dipendenti

Dettagli

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI Comune di Cerignola Provincia di Foggia Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI INDICE Art. 1 - Art. 2 - Art. 3 - Art. 4 - Art. 5 - Art. 6 - Art. 7 - Art. 8 - Art. 9

Dettagli

COMUNITA' DELLA VALLE DI CEMBRA

COMUNITA' DELLA VALLE DI CEMBRA COMUNITA' DELLA VALLE DI CEMBRA REGOLAMENTO PER LA EROGAZIONE DI CONTRIBUTI, SOVVENZIONI ED ALTRE AGEVOLAZIONI ART. 1 FINALITA 1. Con il presente Regolamento la Comunità della Valle di Cembra, nell esercizio

Dettagli

Comune di Fusignano ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa. Sottoreport Comune

Comune di Fusignano ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa. Sottoreport Comune CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA AMMINISTRATIVA RESPONSABILE: GIANGRANDI TIZIANA 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

COMUNE DI DIGNANO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

COMUNE DI DIGNANO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI DIGNANO Provincia di UDINE REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO *** Testo coordinato Allegato alla deliberazione C.C. n 10 del 21-02-2011 SOMMARIO Art. 1 - Istituzione del servizio Art. 2

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006)

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) Articolo 1 - Ente gestore, denominazione, natura e sede della scuola 1. L Ente Ispettoria Salesiana Lombardo Emiliana, Ente Ecclesiastico

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007)

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) COMUNE DI NORMA Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) Articolo 1 SCOPI DEL REGOLAMENTO 1. L Amministrazione Comunale, in

Dettagli

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che A LLEGATO Min nistero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE, I SERVIZI INFORMATIVI E STATISTICI DIREZIONE GENERALE EDILIZIA STATALE E INTERVENTI SPECIALI CONVENZIONE TRA

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

C O M U N E DI O P E R A

C O M U N E DI O P E R A copia Codice Ente 11047 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE IMU ANNO 2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza Ordinaria di Prima convocazione - seduta Pubblica. L'anno duemilaquattordici

Dettagli

RELAZIONE SULL ATTIVITA SVOLTA 2012-2013

RELAZIONE SULL ATTIVITA SVOLTA 2012-2013 Direzione Generale per il Terzo Settore e le Formazioni Sociali RELAZIONE SULL ATTIVITA SVOLTA 2012-2013 A seguito della soppressione dell Agenzia per il Terzo Settore (ex Agenzia per le Onlus), le relative

Dettagli

CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F.

CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F. ISTITUTO ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE Giovanni Caboto GAETA CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F. A.S. 2013-2014 1. Richiesta per accedere alle Funzioni strumentali al P.O.F.

Dettagli

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O INFORMAZIONI PERSONALI Nome TARZIA SALVATORE Telefono 0961 857310 Fax 0961 857279 E mail s.tarzia@regcal.it Nazionalità Luogo di Nascita Data di

Dettagli

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA PER CHI E PREDISPOSTA COSA OCCORRE PER VISUALIZZARLA QUANDO E ONLINE I DATI PRESENTI NELLA DICHIARAZIONE MODIFICA E PRESENTAZIONE I VANTAGGI DEL MODELLO PRECOMPILATO Direzione

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA

PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA L Amministrazione Città metropolitana di Roma Capitale, con sede in Roma,

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

Comune di MERCATELLO SUL METAURO Provincia di Pesaro e Urbino CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2010

Comune di MERCATELLO SUL METAURO Provincia di Pesaro e Urbino CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2010 Comune di MERCATELLO SUL METAURO Provincia di Pesaro e Urbino CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2010 Sottoscritto definitivamente in data 20 dicembre 2010 Comune di MERCATELLO SUL METAURO

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

Comune di Bagnacavallo

Comune di Bagnacavallo CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: SETTORE SEGRETERIA RESPONSABILE: GRATTONI ANGELA 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Settore Segreteria 1 SETTORE SEGRETERIA

Dettagli

Fiscal News N. 206. Sospensione feriale dei termini processuali. La circolare di aggiornamento professionale 23.07.2013. Premessa

Fiscal News N. 206. Sospensione feriale dei termini processuali. La circolare di aggiornamento professionale 23.07.2013. Premessa Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 206 23.07.2013 Sospensione feriale dei termini processuali Categoria: Contenzioso Sottocategoria: Processo tributario Anche quest anno, come di

Dettagli

TARSU poi TARES ed ora TARI e TASI

TARSU poi TARES ed ora TARI e TASI TARSU poi TARES ed ora TARI e TASI di Luigi Cenicola 1. Premessa. A decorrere dall anno 2014, per il servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani e per i servizi indivisibili comunali, si pagheranno

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ Tra le modifiche introdotte nell agosto 2010 all art. 186, C.d.S., vi è anche l inserimento del nuovo comma 9 bis, che prevede l applicazione del lavoro

Dettagli

INTRODUZIONE AL RAPPORTO TRA PEG E PDO

INTRODUZIONE AL RAPPORTO TRA PEG E PDO INTRODUZIONE AL RAPPORTO TRA PEG E PDO Generalmente il piano dettagliato degli obiettivi (art. 108 e 197 del Tuel) coincide con la c.d. parte descrittiva del Peg, cioè quella parte che individua gli obiettivi

Dettagli

LA LEGGE QUADRO 447/95 E I DECRETI ATTUATIVI

LA LEGGE QUADRO 447/95 E I DECRETI ATTUATIVI LA LEGGE QUADRO 447/95 E I DECRETI ATTUATIVI Luca Menini, ARPAV Dipartimento di Vicenza via Spalato, 14-36100 VICENZA e-mail: fisica.arpav.vi@altavista.net 1. INTRODUZIONE La legge 447 del 26/10/95 Legge

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Sergio dal Maso Viale C.Colombo, 165 Foggia Telefono 328/2775122 Fax 0881/720007 E-mail Nazionalità

Dettagli

Tabella dei punti decurtati dalla "patente a punti" secondo il nuovo codice della strada

Tabella dei punti decurtati dalla patente a punti secondo il nuovo codice della strada Tabella dei punti decurtati dalla "patente a punti" secondo il nuovo codice della strada Descrizione Punti Articolo sottratti Art. 141 Comma 9, 2 periodo Gare di velocità con veicoli a motore decise di

Dettagli

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE La Santa Sede ed il Governo della Repubblica Italiana, qui di seguito denominati anche Parti contraenti; tenuto conto

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

Nel procedimento per la sospensione dell esecuzione del provvedimento impugnato (art. 5, L. 742/1969).

Nel procedimento per la sospensione dell esecuzione del provvedimento impugnato (art. 5, L. 742/1969). Il commento 1. Premessa La sospensione feriale dei termini è prevista dall art. 1, co. 1, della L. 07/10/1969, n. 742 1, il quale dispone che: Il decorso dei termini processuali relativi alle giurisdizioni

Dettagli

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015 CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 26 marzo 2015 OGGETTO: Articolo 1, comma 154, legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge stabilità 2015) Contributo del cinque per mille dell

Dettagli

La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015

La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015 La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015 Gentile Famiglia, nel presente opuscolo trovate il Contratto di corresponsabilità educativa e formativa ed il Contratto di prestazione educativa e formativa.

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

COMUNE DI ROVELLASCA

COMUNE DI ROVELLASCA COMUNE DI ROVELLASCA Provincia di COMO REGOLAMENTO SERVIZIO DI VOLONTARIATO CIVICO COMUNALE Approvato con deliberazione C.C. n. 5 del 13.04.2015 Ripubblicato all Albo pretorio dal 13.05.2015 al 28.05.2015

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici SOMMARIO SERVIZI ALLE AZIENDE E AGLI ENTI PUBBLICI - accoglienza; - consulenza relativa alle comunicazioni obbligatorie; - servizio

Dettagli

La revisione dell accertamento doganale

La revisione dell accertamento doganale Adempimenti La revisione dell accertamento doganale di Marina Zanga L accertamento doganale delle merci L accertamento delle merci dichiarate in dogana nell ambito delle operazioni di import/ export da

Dettagli

Ufficio Tecnico REGOLAMENTO

Ufficio Tecnico REGOLAMENTO Comune di Cabras Provincia di Oristano Comuni de Crabas Provìncia de Aristanis Ufficio Tecnico S e r v i z i o l l. p p. - U r b a n i s t i c a - P a t r i m o n i o REGOLAMENTO PER LA VENDITA DA PARTE

Dettagli

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Art. 1 Personale avente diritto I rapporti di lavoro a tempo parziale possono essere attivati nei confronti dei dipendenti comunali a tempo

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE TASSE IMPOSTE SANZIONI COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE (DA COMPILARE A CURA DEL CONCESSIONARIO DELLA BANCA O DELLE POSTE) FIRMA Autorizzo addebito sul conto corrente

Dettagli

Data Tipo Codice bilancio Capitolo-Articolo Note Previsione 2011- Accer. Impegnato al 08-08-2011 E 1011060 E 75-0

Data Tipo Codice bilancio Capitolo-Articolo Note Previsione 2011- Accer. Impegnato al 08-08-2011 E 1011060 E 75-0 Numer o Data Tipo Codice bilancio Capitolo-Articolo Note Previsione 2011- Accer. Impegnato al 08-08-2011 Previsione 2012 Previsione 2013 1 16/08/2011 E 1011060 E 75-0 1011060: ADDIZIONALE COMUNALE ALL'IRPEF

Dettagli

COMUNE DI MORGONGIORI. I.M.U. anno 2012

COMUNE DI MORGONGIORI. I.M.U. anno 2012 COMUNE DI MORGONGIORI PROVINCIA DI ORISTANO IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA I.M.U. anno 2012 VADEMECUM ILLUSTRATIVO Con l art. 13 del D.L. 6 dicembre 2011, n. 201, convertito in Legge 22 dicembre 2011, n. 214

Dettagli

Regolamento per l assegnazione dei contributi per "edifici di culto ed altri edifici per servizi religiosi" e per "centri civici e sociali

Regolamento per l assegnazione dei contributi per edifici di culto ed altri edifici per servizi religiosi e per centri civici e sociali Regolamento per l assegnazione dei contributi per "edifici di culto ed altri edifici per servizi religiosi" e per "centri civici e sociali attrezzature culturali e sanitarie." (Deliberazioni del Consiglio

Dettagli

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO Taviano Città dei Fiori (Lecce Italy) Decreto sindacale 02 lì 22 gennaio 2014 Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO VISTA la legge 191/98, recante modifiche

Dettagli

LEZIONE 2 L ORDINAMENTO COMUNALE RIPORTATO NEL T.U.E.L. (D.LGS N. 267/2000 E SUCC. MODIFICHE)

LEZIONE 2 L ORDINAMENTO COMUNALE RIPORTATO NEL T.U.E.L. (D.LGS N. 267/2000 E SUCC. MODIFICHE) Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione Locale LEZIONE 2 L ORDINAMENTO COMUNALE RIPORTATO NEL T.U.E.L. (D.LGS N. 267/2000 E SUCC. MODIFICHE) ELEMENTI DI CONTABILITA RIFERITI ALLA FASE DELLA SPESA

Dettagli

L Operatore Locale di Progetto OLP

L Operatore Locale di Progetto OLP L Operatore Locale di Progetto OLP L Operatore Locale di Progetto CHI E? Qualcuno piu esperto del volontario, con il quale stabilisce un rapporto da apprendista a maestro, dal quale imparera, sara seguito,

Dettagli

COMUNE DI ALBIATE SOMMARIO. Provincia di Monza e della Brianza. 1. Oggetto del regolamento. 2. Ambito oggettivo di applicazione

COMUNE DI ALBIATE SOMMARIO. Provincia di Monza e della Brianza. 1. Oggetto del regolamento. 2. Ambito oggettivo di applicazione COMUNE DI ALBIATE Provincia di Monza e della Brianza REGOLAMENTO COMUNALE PER LA RIPARTIZIONE TRA IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO E GLI INCARICATI DELLA REDAZIONE DEL PROGETTO, DEL COORDINAMENTO PER LA

Dettagli

COMUNE DI PREGNANA MILANESE Provincia di Milano REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI

COMUNE DI PREGNANA MILANESE Provincia di Milano REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI 1 OGGETTO DEL PREMIO l Amministrazione Comunale di Pregnana Milanese Assessorato alla Cultura istituisce un premio annuale di laurea intitolato alla memoria

Dettagli

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo----------

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- ESTRATTO DELLE DELIBERAZIONI DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON POTERI DELLA GIUNTA Atto con dichiarazione di immediata eseguibilità: art. 134, comma 4, D.Lgs.267/2000

Dettagli

Prot. n. MIUR AOODRVE.UFF.III/10821/C21 Venezia, 20 luglio 2012. Dirigenti delle scuole statali di ogni ordine e grado

Prot. n. MIUR AOODRVE.UFF.III/10821/C21 Venezia, 20 luglio 2012. Dirigenti delle scuole statali di ogni ordine e grado MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO DIREZIONE GENERALE Riva di Biasio Santa Croce, 1299-30135 VENEZIA Ufficio III Personale della Scuola

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 009 Funzion 9 0 3 Servizio. Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 0 Segreteria

Dettagli

GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013

GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013 COMUNE DI VIGONZA UNITA OPERATIVA TRIBUTI GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013 Il decreto legge 21 maggio 2013 n 54 ha sospeso il versamento dell'acconto IMU per alcuni

Dettagli

StarRock S.r.l. Bilancio 2014

StarRock S.r.l. Bilancio 2014 StarRock S.r.l. Bilancio 2014 Pagina 1 StarRock S.r.l. Sede legale in Milano 20135, Viale Sabotino 22 Capitale sociale sottoscritto Euro 35.910,84 i.v. Registro Imprese di Milano, Codice Fiscale, P.IVA

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO 1. Il presente Codice di Comportamento integrativo definisce, in applicazione dell'art. 54 del DLgs. n. 165/2001 come riformulato dall'art.1, comma

Dettagli

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro.

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. N. LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

Comune di Cotignola ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - PROGETTO RPP: RESPONSABILE: UFFICIO URP - SPORTELLO POLIFUNZIONALE BARBERINI GIOVANNI

Comune di Cotignola ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - PROGETTO RPP: RESPONSABILE: UFFICIO URP - SPORTELLO POLIFUNZIONALE BARBERINI GIOVANNI CdC ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - CDR005 PROGETTO RPP: RESPONSABILE: RESP. COMUNICAZIONE UFFICIO URP - SPORTELLO POLIFUNZIONALE BARBERINI GIOVANNI 100 Miglioramento e razionalizzazione attività ordinarie

Dettagli

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi ISTITUTO COMPRENSIVO DANTE ALIGHIERI 20027 RESCALDINA (Milano) Via Matteotti, 2 - (0331) 57.61.34 - Fax (0331) 57.91.63 - E-MAIL ic.alighieri@libero.it - Sito Web : www.alighierirescaldina.it Regolamento

Dettagli

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt. Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede)

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt. Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede) STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede) 1) E costituita, nel rispetto del Codice Civile, della Legge 383/2000 e della normativa in

Dettagli

Il comune non può costituire una fondazione per ricerca di finanziamenti

Il comune non può costituire una fondazione per ricerca di finanziamenti ........ Reperimento risorse per interventi in ambito culturale e sociale Il comune non può costituire una fondazione per ricerca di finanziamenti di Federica Caponi Consulente di enti locali... Non è

Dettagli

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Circolare N. 21 Area: TAX & LAW Periodico plurisettimanale 18 marzo 2011 LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del DM 10 febbraio 2011, trovano piena attuazione

Dettagli

COMUNE DI MULAZZO PROVINCIA DI MASSA CARRARA

COMUNE DI MULAZZO PROVINCIA DI MASSA CARRARA COMUNE DI MULAZZO PROVINCIA DI MASSA CARRARA REGOLAMENTO COMUNALE per la disciplina della concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari e l attribuzione di vantaggi economici 1 CAPO

Dettagli

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza COPIA COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza N. 64 del Reg. Delib. N. 6258 di Prot. Verbale letto approvato e sottoscritto. IL PRESIDENTE f.to Antecini IL SEGRETARIO COMUNALE f.to Scarpari N. 433 REP.

Dettagli

Comune di MERCATELLO SUL METAURO Provincia di Pesaro e Urbino CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2011

Comune di MERCATELLO SUL METAURO Provincia di Pesaro e Urbino CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2011 Comune di MERCATELLO SUL METAURO Provincia di Pesaro e Urbino CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2011 Sottoscritto definitivamente in data 5 settembre 2012 Comune di MERCATELLO SUL METAURO

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI)

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) COMPITI DELLE IMPRESE E DOCUMENTAZIONE CONTRATTUALE AI SENSI DI QUANTO PREVISTO DAL D.L.GS 8108 e s.m.i. TIPOLOGIA APPALTO: SERVIZIO DI PULIZIA

Dettagli

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI COMUNE DI ALA REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI VIGILI DEL FUOCO VOLONTARI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd. 19.06.2003 Modificato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd.

Dettagli

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione Art. 2 Principi normativi Art. 3 Finalità Art. 4 Destinatari degli interventi

Dettagli

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento Servizio di Economato

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento Servizio di Economato PROVINCIA DI ROMA Regolamento Servizio di Economato Adottato con delibera del Consiglio Provinciale: n. 1111 dell 1 marzo 1995 Aggiornato con delibera del Consiglio Provinciale n. 34 del 12 luglio 2010

Dettagli