Percorso partecipato per la. PAES: IBE STRATEGIA AZIONI Sportello Energia 03/10/14

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Percorso partecipato per la. PAES: IBE STRATEGIA AZIONI Sportello Energia 03/10/14"

Transcript

1 Percorso partecipato per la redazione del Piano d Azione per l Energia Sostenibile (PAES) Comune di Guspini (VS)

2 Il Patto dei Sindaci Prima iniziativa pensata dalla Commissione Europea per coinvolgere direttamente i governi locali e i cittadini nella lotta contro il riscaldamento globale. Con la sua sottoscrizione (volontaria) le autorità locali si impegnano a raggiungere e superare l obiettivo europeo di riduzione del 20% delle emissioni di CO 2 entro il 2020 attraverso l aumento dell efficienza energetica e l uso di fonti energetiche rinnovabili nei loro territori.

3 Il Patto è rivolto direttamente ai Comuni. Perchè? In Italia, il 75% della popolazione vive in aree urbane, dove si consuma il 75% dell energia. In Europa, più della metà dei gas serra sono imputabili agli agglomerati urbani Il settore civile assorbe il 40% dell energia totale (prevalentemente edifici) Il traffico urbano è responsabile del 35% delle emissioni di CO2 eq. di cui il 95% proveniente da mezzi privati. La temperatura media è aumentata negli ultimi 50 anni di 1.4 C Nelle città, la temperatura media supera di 1-2 C quella delle aree rurali, con punte di 3-5 C PER QUESTO TUTTI I COMUNI SONO I BENVENUTI!

4 Il Patto dei Sindaci città firmatarie Impegnate a ridurre le emissioni di CO2 nei loro territori di almeno il 20% entro il 2020

5 Il Comune di Guspini ha aderito al Patto dei Sindaci con Delibera Consiglio Comunale n. 24 del 09 maggio 2013 ha sottoscritto un Protocollo di Intesa con Sardegna Ricerche (adottato con Deliberazione della Giunta Comunale N.44 del22 febbraio 2013) per l assistenza tecnica alla redazione del PAES

6 Le attività per la redazione del PAES: Avvio del percorso Raccolta ed analisi dei consumi energetici del territorio comunale; Fotografia dei consumi energetici per un anno di riferimento anno base Inventory Baseline Emission; Definizione degli obiettivi e sviluppo strategia al 2020 Pianificazione azioni strategiche Attuazione delle azioni strategiche pianificate Monitoraggio

7 Le attività per la redazione del PAES: Avvio Pianificazione Attuazione Monitoraggio Impegno politico e firma del Patto Raccolta dati sui consumi energetici di Villacidro Confronto con Amministrazione comunale Confronto con Cittadini, Imprese e altri Stakeholder Definizione dei Punti di Forza e debolezza Definizione della strategia e degli obiettivi Individuazione degli ambiti di intervento e delle Azioni Attuazione degli interventi Monitoraggio Invio della relazione sull attuazione del Piano Eventuale Revisione

8 Inventario Base delle Emissioni L analisi energetica si è focalizzata sugli ambiti in tabella, anno di riferimento il 2008 ambito di competenza/settore Edifici, attrezzature/impianti trasporti illuminazione pubblica amministrazione comunale x x x residenziale x x terziario x x industria x agricoltura x

9 Consumi Energetici Amm.Comunale 1800, , , , ,00 800,00 600,00 400,00 Edifici, Impianti e atrezzature comunali - GASOLIO Edifici, Impianti e atrezzature comunali - ENERGIA ELETTRICA Illuminazione pubblica - ENERGIA ELETTRICA 200,00 0, Consumo energetico pubblico per vettore e centro di consumo (MWh), anni Consumo energetico - MWh Edifici, Impianti e attrezzature comunali - GASOLIO 407,34 468,64 559,66 617,84 408,12 Edifici, Impianti e attrezzature comunali - Energia Elettrica 431,64 450,02 466,03 524,14 528,91 Illuminazione pubblica - Energia Elettrica 1.267, , , ,75 976,08 Impianti Semaforici - Energia Elettrica (MWh) 18,42 74,94 79,53 79,53 79,53

10 Mobilità Amm. Comunale Consumo di carburanti, anno ,59% 71,41% GASOLIO BENZINA Automezzi - consumo carburanti (MWh) GASOLIO 171,00 138,59 142,89 202,43 145,36 BENZINA 68,48 55,50 57,22 81,07 58,21

11 Consumi En.El. Altri Settori Migliaia AGRICOLTURA INDUSTRIA RESIDENZIALE TERZIARIO (non comunale) Consumo energetico - MWh AGRICOLTURA INDUSTRIA RESIDENZIALE TERZIARIO (non comunale) , , , , ,35 totale

12 Consumi - Settore Residenziale Edifici residenziali, anni * 2012* Energia elettrica (MWh) EDIFICI RESIDENZIALI * 2012* Energia elettrica (MWh)

13 Consumi - Settore Residenziale Categoria Elettricità Gas liquido CONSUMO ENERGETICO FINALE [MWh] Fossili Altri Olio da riscaldamento Diesel Benzina combustibili fossili Altre biomasse Edifici Residenziali , ,14 49, ,70 0,00 407, , ,47 FER Totale

14 Consumi - Settore Residenziale Confronto consumo termico ed elettrico - residenziale, l anno ,54% 51,46% Energia termica Energia Elettrica Categoria Elettricità Gas liquido MWh CONSUMO ENERGETICO FINALE [MWh] Fossili Altri Olio da riscaldamento Diesel Benzina combustibili fossili Altre biomasse Edifici Residenziali , ,14 49, ,70 0,00 407, , ,47 FER Totale

15 Consumi - Settore Terziario Edifici e impianti terziari, anni * 2012* Energia elettrica (MWh) EDIFICI TERZIARI * 2012* Energia elettrica (MWh)

16 Consumi - Settore Terziario Consumo Energia Termica - Edifici terziari, anno ,11% 4,70% 80,19% Gas liquido Diesel Altri combustibili fossili Categoria Edifici, attrezzature/impianti terziari (non comunali) Elettricità Gas liquido CONSUMO ENERGETICO FINALE [MWh] Fossili Altri Olio da riscaldamento Diesel Benzina combustibili fossili Altre biomasse , ,66 0,00 245,30 0,00 76,23 0, ,49 FER Totale

17 Consumi - Settore Terziario Confronto consumo termico ed elettrico - terziario, anno ,89% Energia termica Energia Elettrica 87,11% 1.623,19 MWh Categoria Edifici, attrezzature/impianti terziari (non comunali) Elettricità Gas liquido CONSUMO ENERGETICO FINALE [MWh] Fossili Altri Olio da riscaldamento Diesel Benzina combustibili fossili Altre biomasse , ,66 0,00 245,30 0,00 76,23 0, ,49 FER Totale

18 Consumi - Settore Agricolo Edifici e Impianti agricoltura, anni * 2012* Energia elettrica (MWh) EDIFICI E IMPIANTI AGRICOLI * 2012* Energia elettrica (MWh)

19 Consumi - Settore Agricolo Confronto consumo termico ed elettrico - agricoltura, anno ,80% Il consumo termico - anno 2008: 8.054,83 MWh di gasolio 75,20% Energia termica Energia Elettrica Categoria Elettricità Gas liquido CONSUMO ENERGETICO FINALE [MWh] Fossili Altri Olio da riscaldamento Diesel Benzina combustibili fossili Altre biomasse Agricoltura 2.656,60 0,00 0, ,83 0,00 0,00 0, ,43 FER Totale

20 Consumi - Settore Industriale Edifici e Impianti industriali, anni Energia elettrica (MWh) * 2012* EDIFICI E IMPIANTI INDUSTRIALI * 2012* Energia elettrica (MWh)

21 Consumi - Settore Industriale Consumo Energia Termica - Industria, Anno % 7% Gas liquido Olio Combustibile Diesel 92% Benzina Altri combustibili fossili Altre biomasse Categoria Elettricità Gas liquido CONSUMO ENERGETICO FINALE [MWh] Fossili Olio Combustibile Diesel Benzina Altri combustibili fossili Altre biomasse Industrie ,48 377, , ,73 0,00 0,00 0, ,08 FER Totale

22 Consumi - Settore Industriale Confronto Consumo Termico ed Elettrico - Industria, Anno ,48; 28% ,60; 72% Energia termica Energia Elettrica ,60 MWh Categoria Elettricità Gas liquido CONSUMO ENERGETICO FINALE [MWh] Fossili Olio Combustibile Diesel Benzina Altri combustibili fossili Altre biomasse Industrie ,48 377, , ,73 0,00 0,00 0, ,08 FER Totale

23 Consumi - Trasporto Mezzi/Persone Consumo carburanti - trasporto privato e commerciale, anno ,31% Diesel Benzina 1.803,93 MWh 71,69% 712,51 MWh ANNO BASE 2008: Consumo Complessivo pari a 2.516,44 MWh

24 Consumi A. Consumo energetico finale CONSUMO ENERGETICO FINALE [MWh] Fossili Categoria Elettricità Gas liquido Olio da riscaldamento Diesel Benzina Altri combustibili fossili FER Altre biomasse Totale incid % per settore EDIFICI, ATTREZZATURE/IMPIANTI E INDUSTRIE Edifici, attrezzature/impianti comunali 450,06 0,00 0,00 407,34 0,00 0,00 0,00 857,40 0,71% Agricoltura 2.656,60 0,00 0, ,83 0,00 0,00 0, ,43 8,83% Edifici, attrezzature/impianti terziari (non comunali) , ,66 0,00 245,30 0,00 76,23 0, ,49 10,38% Edifici residenziali , ,14 49, ,70 0,00 407, , ,47 23,13% Illuminazione pubblica comunale 1.267,03 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0, ,03 1,04% Industrie ,48 377, , ,73 0,00 0,00 0, ,08 53,64% Totale parziale edifici, attrezzature/impianti e industrie inc % per vettore parziale edifici TRASPORTI , , , ,89 0,00 484, , ,91 97,73% 40,07% 7,84% 36,12% 11,30% 0,00% 0,41% 4,26% 100,00% Parco auto comunale 171,00 68,48 239,47 0,20% Trasporti pubblici - - 0,00 0,00% Trasporti privati e commerciali 1.803,93 712, ,44 2,07% Totale parziale trasporti 0,00 0,00 0, ,92 780,99 0,00 0, ,91 2,27% Totale , , , ,82 780,99 484, , ,82 100,00% inc % per vettore 39,16% 7,66% 35,30% 12,68% 0,64% 0,40% 4,17% 100,00%

25 Consumo Finale - Vettore CONSUMO ENERGETICO FINALE PER VETTORE ENERGETICO 0,64% 0,40% 4,17% 12,68% 39,16% 35,30% 7,66% Elettricità Gas liquido Olio Combustibile Diesel Benzina Altri combustibili fossili

26 Consumo Finale - Settore CONSUMO ENERGETICO FINALE PER SETTORE 0% 0% 2% 1% 9% 10% 54% 23% 1% Edifici, attrezzature/impianti comunali Edifici, attrezzature/impianti terziari (non comunali) Illuminazione pubblica comunale Parco auto comunale Trasporti privati e commerciali Agricoltura Edifici residenziali Industrie Trasporti pubblici

27 Produzione En.El MWp Stima Producibilità Annuale da Stima Produzione Produzione FER su totale PVGIS / PEARS [kwh/kwp] Annuale [MWh] consumi el. [%] FV 0, ,36 0,03% EOLICO ,00 83,35% Tot. 24, ,36 83,38% 2014 MWp Stima Producibilità Annuale da Stima Produzione Produzione FER su totale PVGIS / PEARS [kwh/kwp] Annuale [MWh] consumi el. [%] FV 2, ,78 5,99% EOLICO ,00 83,35% BIOMASSE ,00 10,52% Tot. 27, ,78 99,86% Consumi di Energia Elettrica nel ,3 MWh Potenza FER Procapite = 2,17 kw // 0,38 kw Italia

28 Impianti Fotovoltaici Provincia Medio Campidano N Impianti = 127 Pot. Installata = kwp Pot. Procapite = 169 WATT Pot. Media Naz. = 296,30 WATT Pot. Media Sardegna = 435,43 WATT Pot. Media MC = 545,63 WATT. 2 Impianti circa 50% Pot. Installata

29 Numero Impianti Fotovoltaici Provincia Medio Campidano 127 Impianti FV 7,1% Taglia < 20 kwp 92,9% Taglia > 20 kwp Dati ATLASOLE Ottobre 2014

30 Potenza Impianti Fotovoltaici Provincia Medio Campidano 127 Impianti FV 31,0% 69,0% Taglia < 20 kwp Taglia > 20 kwp Dati ATLASOLE - Ottobre 2014

31 Fattori di Emissione - CO 2 / MWh Elettricità* Gas liquido Olio da riscaldamento Diesel Benzina Altri combustibili fossili 0,0323 0,23 0,28 0,27 0,25 0,26 * Il Fattore di Emissione per l Elettricità si riferisce al territorio di Guspini. Il calcolo, ai sensi delle linee guida del PAES, si basa sulla potenza rinnovabile installata al Anno base Inventario Emissioni 2008 Fattori di emissione Fattori di emissione standard in linea con i principi IPCC Unità di misura delle emissioni Tonnellate di CO 2

32 Emissioni CO 2 Guspini Emissioni di CO2 [t]/emissioni equivalenti di CO2 [t] Categoria EDIFICI, ATTREZZATURE/IMPIANTI E INDUSTRIE Elettricità Gas liquido Olio da riscaldamento Diesel Benzina Altri combustibili fossili Altre biomasse Edifici, attrezzature/impianti comunali 14,55 0,00 0,00 108,66 0,00 0,00 0,00 123,21 Agricoltura 85,88 0,00 0, ,71 0,00 0,00 0, ,59 Edifici, attrezzature/impianti terziari (non comunali) 354,73 295,69 0,00 65,44 0,00 20,12 0,00 735,97 Edifici residenziali 440, ,31 13,70 350,18 0,00 107,60 0, ,07 Illuminazione pubblica comunale 40,96 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 40,96 Industrie 599,51 85, ,42 902,91 0,00 0,00 0, ,52 Totale parziale edifici, attrezzature/impianti e industrie 1535, , , ,89 0,00 127,72 0, ,31 inc % per vettore parziale edifici 7,96% 10,95% 61,88% 18,54% 0,00% 0,66% 0,00% 100,00% TRASPORTI Parco auto comunale 45,61 17,08 62,70 Trasporti pubblici 0,00 0,00 0,00 Trasporti privati e commerciali 481,22 177,76 658,97 Totale parziale trasporti 0,00 0,00 0,00 526,83 194,84 0,00 0,00 721,67 ALTRO Smaltimento dei rifiuti Gestione delle acque reflue Indicate qui le altre emissioni del vostro comune Totale 1535, , , ,72 194,84 127,72 0, ,98 inc % per vettore - totale 7,68% 10,55% 59,65% 20,51% 0,97% 0,64% 0,00% 100,00% Totale

33 Emissioni Finali - Vettore EMISSIONE DI CO2 PER VETTORE ENERGETICO 0,97% 0,64% 7,68% 20,51% 10,55% 59,65% Elettricità Gas liquido Olio da riscaldamento Diesel Benzina Altri combustibili fossili

34 Emissioni Finali - Settore EMISSIONE DI CO2 PER SETTORE 1% 0% 0% 3% 11% 4% 13% 68% 0% Edifici, attrezzature/impianti comunali Edifici, attrezzature/impianti terziari (non comunali) Illuminazione pubblica comunale Parco auto comunale Agricoltura Edifici residenziali Industrie Trasporti pubblici Trasporti privati e commerciali

35 Come immagini il futuro del tuo territorio? Che aspettative hai? Quali maggiori criticità identifichi? Hai progetti che vorresti sviluppare nel campo energetico e della sostenibilità? Hai esperienze da condividere? Il PAES è un documento condiviso.

36 Analisi SWOT Punti di Forza Punti di Debolezza Opportunità Minacce Quali sono le principali criticità del vostro territorio nel campo della gestione energetica? Quali invece i principali punti di forza nel campo della gestione energetica?

37 Discutiamone insieme!

38 Carlo Usai, mail Mauro Frau, mail Petra Perreca, mail Sardegna Ricerche Piattaforma Energie Rinnovabili VI Strada Ovest - Z.I. Macchiareddu UTA (CA) Tel // Fax Sito:

INVENTARIO DI BASE DELLE EMISSIONI

INVENTARIO DI BASE DELLE EMISSIONI Comune di Vicoli INVENTARIO DI BASE DELLE EMISSIONI ALLEGATO 1 1) Anno di riferimento dell'inventario 2005 Indicare il numero di abitanti nell'anno di inventario: 431 2) Fattori di emissione fattori di

Dettagli

INVENTARIO DI BASE DELLE EMISSIONI DEL COMUNE DI ROSETO DEGLI ABRUZZI

INVENTARIO DI BASE DELLE EMISSIONI DEL COMUNE DI ROSETO DEGLI ABRUZZI INVENTARIO DI BASE DELLE EMISSIONI DEL COMUNE DI ROSETO DEGLI ABRUZZI Documento redatto da INTRODUZIONE La Provincia di Teramo ha aderito, in qualità di struttura di supporto, al Patto dei Sindaci e, attraverso

Dettagli

INVENTARIO DI BASE DELLE EMISSIONI DELLA PROVINCIA DI TERAMO

INVENTARIO DI BASE DELLE EMISSIONI DELLA PROVINCIA DI TERAMO INVENTARIO DI BASE DELLE EMISSIONI DELLA PROVINCIA DI TERAMO Documento redatto da INTRODUZIONE La Provincia di Teramo ha aderito, in qualità di struttura di supporto, al Patto dei Sindaci e, attraverso

Dettagli

"20-20" Venezia e l iniziativa. Covenant of Mayors. (il Patto dei Sindaci, un movimento dal basso)

20-20 Venezia e l iniziativa. Covenant of Mayors. (il Patto dei Sindaci, un movimento dal basso) "20-20" Venezia e l iniziativa Covenant of Mayors (il Patto dei Sindaci, un movimento dal basso) A cura di Simone Tola A.G.I.R.E. Agenzia Veneziana per l Energia Covenant of Mayors: cos è? "Il Patto dei

Dettagli

INVENTARIO DI BASE DELLE EMISSIONI

INVENTARIO DI BASE DELLE EMISSIONI INVENTARIO DI BASE DELLE EMISSIONI ALLEGATO 1 1) Anno di riferimento dell'inventario 2005 Indicare il numero di abitanti nell'anno di inventario: 710 2) Fattori di emissione Selezionare la voce corrispondente:

Dettagli

Pordenone, 2 Luglio Emanuele Cosenza SOGESCA Alessandro Mazzari - SOGESCA.

Pordenone, 2 Luglio Emanuele Cosenza SOGESCA Alessandro Mazzari - SOGESCA. Incontro con la cittadinanza Comune di Pordenone Progetto Europeo 50000&1SEAPs La pianificazione energetica dell Ente ed il percorso verso l efficienza energetica del territorio di Pordenone Pordenone,

Dettagli

27_06_2016 IL PIANO DI AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE

27_06_2016 IL PIANO DI AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE 27_06_2016 IL PIANO DI AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE COS È IL PAES Impegno volontario e unilaterale per contribuire al superamento degli obiettivi minimi adottati dalla UE entro il 2020: - riduzione

Dettagli

CESANO BOSCONE: UNA CITTA' IN CLASSE A Ridurre le emissioni con politiche di sostenibilità energetica

CESANO BOSCONE: UNA CITTA' IN CLASSE A Ridurre le emissioni con politiche di sostenibilità energetica CESANO BOSCONE: UNA CITTA' IN CLASSE A Ridurre le emissioni con politiche di sostenibilità energetica I consumi energetici e le emissioni a Cesano Boscone A CHE PUNTO SIAMO? Luca D'Achille Responsabile

Dettagli

Comune di Marano Vicentino

Comune di Marano Vicentino Comune di Marano Vicentino Piano d Azione per l Energia Sostenibile (PAES) Inventario delle Emissioni Comune di Marano Vicentino Anno base 21 Con il supporto tecnico di Sommario Premessa... 3 1. L Inventario

Dettagli

Patto dei Sindaci e Piano di Azione per l Energia Sostenibile

Patto dei Sindaci e Piano di Azione per l Energia Sostenibile Patto dei Sindaci e Piano di Azione per l Energia Sostenibile L amministrazione comunale, le attività produttive e i cittadini per una città più pulita Previsioni conseguenze interventi Lunedì 8 Ottobre

Dettagli

L esperienza della Provincia di Bergamo

L esperienza della Provincia di Bergamo Provincia di Bergamo 10 giugno 2015 PALAZZO PIRELLI Strumenti per l efficientamento energetico a supporto degli enti locali dello spazio alpino L esperienza della Provincia di Bergamo Denis Flaccadori

Dettagli

Modulo SEAP (Piano d'azione per l'energia sostenibile)

Modulo SEAP (Piano d'azione per l'energia sostenibile) Modulo SEAP (Piano d'azione per l'energia sostenibile) Questa versione operativa del modulo, destinata ai firmatari del patto, è finalizzata alla raccolta di dati. Tuttavia, il modulo SEAP online, presente

Dettagli

Oggetto: Comunicazione e richiesta informazioni in merito al Piano d Azione per l Energia Sostenibile (PAES) del Comune di TROINA (EN).

Oggetto: Comunicazione e richiesta informazioni in merito al Piano d Azione per l Energia Sostenibile (PAES) del Comune di TROINA (EN). Numero codice fiscale e Partita IVA 81000970863 C I T T À D I T R O I N A Medaglia d oro al Merito Civile Provincia di Enna ------------------------- Protezione Civile Energia e Fonti Rinnovabili Oggetto:

Dettagli

PAES. Piano d Azione per l Energia Sostenibile del Comune di Trieste

PAES. Piano d Azione per l Energia Sostenibile del Comune di Trieste PAES Piano d Azione per l Energia Sostenibile del Comune di Trieste 1/11 Obiettivo e strategie Ridurre le emissioni di CO 2 almeno del 20% entro il 2020 rispetto ad un anno di riferimento per il quale

Dettagli

Edifici comunali Edifici terziario Edifici residenziali Agricoltura Industria Illuminazione pubblica Veicoli comunali Trasporto

Edifici comunali Edifici terziario Edifici residenziali Agricoltura Industria Illuminazione pubblica Veicoli comunali Trasporto Edifici comunali Edifici terziario Edifici residenziali Agricoltura Industria Illuminazione pubblica Veicoli comunali Trasporto GRAFICO 4.3 - DOMANDA DI ENERGIA NEL COMUNE DI CASTROLIBERO, INCIDENZA PERCENTUALE

Dettagli

Promuovere la sostenibilità ambientale a livello locale

Promuovere la sostenibilità ambientale a livello locale Promuovere la sostenibilità ambientale a livello locale PIANO DI AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE PAES PATTO DEI (Covenant Of Mayors) Lendinara, 28 novembre 2012 STUDIO ASSOCIATO Le città devono avere

Dettagli

Progetto Europeo 50000&1SEAPs Tavolo di Lavoro Settore Industriale

Progetto Europeo 50000&1SEAPs Tavolo di Lavoro Settore Industriale 1 Tavolo operativo Comune di Pordenone Progetto Europeo 50000&1SEAPs Tavolo di Lavoro Settore Industriale Pordenone, 2 Luglio 2015 Emanuele Cosenza SOGESCA Alessandro Mazzari - SOGESCA IL PROGETTO 50000AND1SEAPS

Dettagli

TORINO SOSTENIBILE: DAL PATTO DEI SINDACI A SMART CITY. Torino, 11 marzo 2011

TORINO SOSTENIBILE: DAL PATTO DEI SINDACI A SMART CITY. Torino, 11 marzo 2011 TORINO SOSTENIBILE: DAL PATTO DEI SINDACI A SMART CITY Torino, 11 marzo 2011 PATTO DEI SINDACI Iniziativa lanciata dalla Commissione Europea il 29 gennaio 2008 a Bruxelles. Il Patto dei Sindaci impegna

Dettagli

Allegato A METODOLOGIA DI CALCOLO DEL BILANCIO ENERGETICO COMUNALE (B.E.C.)

Allegato A METODOLOGIA DI CALCOLO DEL BILANCIO ENERGETICO COMUNALE (B.E.C.) Allegato A METODOLOGIA DI CALCOLO DEL BILANCIO ENERGETICO COMUNALE (B.E.C.) METODOLOGIA DI CALCOLO DEL BILANCIO ENERGETICO COMUNALE (B.E.C.) COMBUSTIBILI SOLIDI dati di consumo di carbone fossile da industria

Dettagli

Il Piano Clima del Comune di Ferrara. obiettivi e azioni. Valeria Baruzzi Indica srl

Il Piano Clima del Comune di Ferrara. obiettivi e azioni. Valeria Baruzzi Indica srl Il Piano Clima del Comune di Ferrara obiettivi e azioni Ferrara 21 marzo 2013 Struttura Piano Clima - Introduzione assessori - Iniziativa regionale Piani Clima - Quadro territoriale delle emissioni - Scenari

Dettagli

Il PAES del Comune di Verona Andrea Bombieri, Comune di Verona

Il PAES del Comune di Verona Andrea Bombieri, Comune di Verona IL PATTO DEI SINDACI: UN IMPEGNO PER L ENERGIA SOSTENIBILE VERSO IL 2020 Seminario sulla redazione dei Piani di Azione per l Energia Sostenibile (PAES) dei Comuni aderenti al Patto dei Sindaci. Verona,

Dettagli

Lorenzo Lazzerini. Le azioni del PAES Livorno per promuovere l efficienza energetica

Lorenzo Lazzerini. Le azioni del PAES Livorno per promuovere l efficienza energetica Lorenzo Lazzerini Responsabile Ufficio Rifiuti e Politiche Energetiche Comune di Livorno Le azioni del PAES Livorno per promuovere l efficienza energetica Il Piano d Azione per l Energia Sostenibile (PAES)

Dettagli

Piano d Azione per l Energia Sostenibile del Comune di Firenze. Giacomo Parenti Coordinatore Patto dei Sindaci Comune di Firenze

Piano d Azione per l Energia Sostenibile del Comune di Firenze. Giacomo Parenti Coordinatore Patto dei Sindaci Comune di Firenze Piano d Azione per l Energia Sostenibile del Comune di Firenze IL NOSTRO OBIETTIVO ENTRO IL 2020 DIMINUIRE DEL 20% LE EMISSIONI DI CO2 SEAP Sustainable Energy Action Plan IL PIANO Il d AZIONE PAES/SEAP

Dettagli

Piano d Azione per l Energia Sostenibile del Comune di Firenze

Piano d Azione per l Energia Sostenibile del Comune di Firenze Piano d Azione per l Energia Sostenibile del Comune di Firenze 13 aprile 211 IL NOSTRO OBIETTIVO ENTRO IL 22 DIMINUIRE DEL 2% LE EMISSIONI DI CO2 13 aprile 211 SEAP Sustainable Energy Action Plan IL PIANO

Dettagli

IL PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE DEL COMUNE DI ISERA

IL PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE DEL COMUNE DI ISERA IL PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE DEL COMUNE DI ISERA Il Piano d Azione per l Energia Sostenibile del Il Patto dei Sindaci Il con Verbale di deliberazione n. 6/2010 del Consiglio Comunale del

Dettagli

Cosa sono? 16/04/2013. Bilancio Energetico ed Inventario delle Emissioni di CO 2 del Comune di Mereto di Tomba

Cosa sono? 16/04/2013. Bilancio Energetico ed Inventario delle Emissioni di CO 2 del Comune di Mereto di Tomba Piano d Azione per l Energia Sostenibile Bilancio Energetico ed Inventario delle Emissioni di CO 2 del Nicole Del Linz 11 aprile 2013 Con il contributo di 1 BILANCIO ENERGETICO ED INVENTARIO DELLE EMISSIONI

Dettagli

BILANCI DI ENERGIA E INVENTARI DELLE EMISSIONI

BILANCI DI ENERGIA E INVENTARI DELLE EMISSIONI ALLEGATO D PAES Isola d Elba BILANCI DI ENERGIA E INVENTARI DELLE EMISSIONI Si raccolgono in questo Allegato i bilanci dei consumi finali di energia dell anno ba (2004) e del 2011, in MWh, per l intero

Dettagli

L analisi del sistema energetico comunale nell ambito della redazione del PAES. filippo loiodice, paolo fabbri 19 febbraio 2015

L analisi del sistema energetico comunale nell ambito della redazione del PAES. filippo loiodice, paolo fabbri 19 febbraio 2015 L analisi del sistema energetico comunale nell ambito della redazione del PAES filippo loiodice, paolo fabbri 19 febbraio 2015 Il Patto dei Sindaci L Unione Europea guida la lotta contro il cambiamento

Dettagli

BASELINE COMUNE DI SERMIDE

BASELINE COMUNE DI SERMIDE BASELINE COMUNE DI SERMIDE AMBITI CONSIDERATI Settore comunale edifici comunali illuminazione pubblica trasporto (mezzi in dotazione all Amministrazione) fonti rinnovabili di energia e generazione diffusa

Dettagli

IL PATTO DEI SINDACI: L INVENTARIO DI BASE DELLE EMISSIONI DEL COMUNE DI VERBANIA. II incontro del gruppo di lavoro Verbania 23 marzo 2015

IL PATTO DEI SINDACI: L INVENTARIO DI BASE DELLE EMISSIONI DEL COMUNE DI VERBANIA. II incontro del gruppo di lavoro Verbania 23 marzo 2015 IL PATTO DEI SINDACI: L INVENTARIO DI BASE DELLE EMISSIONI DEL COMUNE DI VERBANIA II incontro del gruppo di lavoro Verbania 23 marzo 2015 SPES Consulting srl Ing. Adriano PESSINA Arch. Andrea Ammenti Le

Dettagli

Piano Energetico Comunale (PECo) Cevio

Piano Energetico Comunale (PECo) Cevio A Coordinamento / controlling F Comune B Informazione / sensibilizzazione PECo E Aziende C Edificato D Infrastrutture Piano Energetico Comunale (PECo) Cevio dr. Dario Bozzolo, ing. Enrico Biella, ing.

Dettagli

Resoconto Patto dei sindaci Stato del piano d azione per l energia sostenibile al Comune di Agrate Brianza

Resoconto Patto dei sindaci Stato del piano d azione per l energia sostenibile al Comune di Agrate Brianza Resoconto Patto dei sindaci Stato del piano d azione per l energia sostenibile al 2013 Comune di Agrate Brianza Il patto dei Sindaci Cos è? il principale movimento europeo che vede coinvolte le autorità

Dettagli

Concetto energetico Terre di Pedemonte

Concetto energetico Terre di Pedemonte Serata pubblica 12.05.2016 Concetto energetico Terre di Pedemonte Michela Sormani, MSc. Umnw ETHZ Contenuti Concetto energetico Risultati bilancio e obiettivi Potenziali Strategia Bilancio energetico e

Dettagli

Progetto Strategico ALTERENERGY «per una comunità adriatica delle energie rinnovabili» Sant Agata di Puglia, 11/12/2014

Progetto Strategico ALTERENERGY «per una comunità adriatica delle energie rinnovabili» Sant Agata di Puglia, 11/12/2014 Progetto Strategico ALTERENERGY «per una comunità adriatica delle energie rinnovabili» Sant Agata di Puglia, 11/12/2014 Due problemi: i cambiamenti climatici e l esaurimento dei combustibili fossili

Dettagli

Comune di Piovene Rocchette

Comune di Piovene Rocchette Comune di Piovene Rocchette Patto dei Sindaci: il Piano d Azione per l Energia Sostenibile Forum con gli Stakeholders del territorio Venerdì 4 dicembre 2015 SOGESCA Srl Project Development e.cosenza@sogesca.it

Dettagli

Piano Energetico Comunale (PECo) Vezia

Piano Energetico Comunale (PECo) Vezia A Coordinamento / controlling F Comune B Informazione / sensibilizzazione PECo E Aziende C Edificato D Infrastrutture Piano Energetico Comunale (PECo) Vezia Dr. Angelo Bernasconi e ing. Enrico Biella Serata

Dettagli

Fonti : ANCI Regione Emilia Romagna Alessandro Rossi

Fonti :  ANCI Regione Emilia Romagna Alessandro Rossi Fonti : http://www.eumayors.eu/ ANCI Regione Emilia Romagna Alessandro Rossi Cosa è il «Patto dei Sindaci»? Il 29 gennaio 2008, nell ambito della seconda edizione della Settimana europea dell energia sostenibile

Dettagli

Il Piano Energetico Provinciale della Provincia dell Ogliastra: Supporto per la definizione del Documento di Indirizzi

Il Piano Energetico Provinciale della Provincia dell Ogliastra: Supporto per la definizione del Documento di Indirizzi Il Piano Energetico Provinciale della Provincia dell Ogliastra: Supporto per la definizione del Documento di Indirizzi Gruppo di Lavoro del Piano Energetico Ambientale della Provincia dell Ogliastra Il

Dettagli

Quadro conoscitivo energetico

Quadro conoscitivo energetico Quadro conoscitivo energetico Marcello Antinucci Contenuti del quadro conoscitivo del territorio Bilancio Serra Analisi della domanda/offerta di energia per fonte e per settore finale d utilizzo e del

Dettagli

IL PATTO DEI SINDACI. Incontro pubblico LEIVI (26/01/2011) Dario Miroglio

IL PATTO DEI SINDACI. Incontro pubblico LEIVI (26/01/2011) Dario Miroglio IL PATTO DEI SINDACI Incontro pubblico LEIVI (26/01/2011) Dario Miroglio miroglio@provincia.genova.it 010 5499888 Cos è il Patto dei Sindaci? L Unione Europea si è impegnata ad andare oltre gli obiettivi

Dettagli

Comune di Rivalta di Torino 24/11/2014

Comune di Rivalta di Torino 24/11/2014 Comune di Rivalta di Torino 24/11/2014 Non è solo una questione di «temperature», ma di disastri e fenomeni sempre più estremi. Bisogna ridurre l emissione di CO2. 2 Per ovviare a questo andamento negativo

Dettagli

Il bilancio energetico della provincia di Torino

Il bilancio energetico della provincia di Torino Il bilancio energetico della provincia di Torino Silvio De Nigris Provincia di Torino Andamento delle emissioni di CO 2 calcolate sugli usi finali di energia 115% 110% 105% 100% 95% 90% 85% 80% 1990 1991

Dettagli

Questionario. Dopo aver compilato il questionario Le chiediamo di consegnarlo al Suo Comune entro il 15 gennaio 2013

Questionario. Dopo aver compilato il questionario Le chiediamo di consegnarlo al Suo Comune entro il 15 gennaio 2013 Questionario Compilando il questionario in forma anonima, somministrato a campione tra la popolazione di Villaputzu, Lei contribuirà a fornire informazioni utili al Suo Comune riguardo i consumi energetici.

Dettagli

Energiebilanz Südtirol S Adige. 3. Tag der Energie in Südtirol S 3ª giornata dell energia. energia in Alto Adige

Energiebilanz Südtirol S Adige. 3. Tag der Energie in Südtirol S 3ª giornata dell energia. energia in Alto Adige Abteilung 29 Landesagentur für Umwelt Ripartizione 29 Agenzia per l ambiente Energiebilanz Südtirol S 2008- Bilancio energetico dell Alto Adige 3. Tag der Energie in Südtirol S 3ª giornata dell energia

Dettagli

Decreto 332/13 della Regione Campania Asse n. 3 Energia Obiettivo Operativo 3.3 Contenimento ed efficienza della domanda AVVISO PUBBLICO AI PICCOLI E

Decreto 332/13 della Regione Campania Asse n. 3 Energia Obiettivo Operativo 3.3 Contenimento ed efficienza della domanda AVVISO PUBBLICO AI PICCOLI E Decreto 332/13 della Regione Campania Asse n. 3 Energia Obiettivo Operativo 3.3 Contenimento ed efficienza della domanda AVVISO PUBBLICO AI PICCOLI E MEDI COMUNI AVENTI SEDE NELLA REGIONE CAMPANIA, E LE

Dettagli

ENERGIA. Nome del comune Anno di riferimento 2015 Codice provincia... Codice comune...

ENERGIA. Nome del comune Anno di riferimento 2015 Codice provincia... Codice comune... ENERGIA Nome del comune Anno di riferimento 2015 Codice provincia... Codice comune... Strumenti di pianificazione ATTENZIONE Per i quesiti 2, 8 e 9 si richiede, ove disponibile, di effettuare il caricamento

Dettagli

Piano Energetico Comunale (PECo) Collina d Oro

Piano Energetico Comunale (PECo) Collina d Oro A Coordinamento / controlling F Comune B Informazione / sensibilizzazione PECo E Aziende C Edificato D Infrastrutture Piano Energetico Comunale (PECo) Collina d Oro Dr. Dario Bozzolo, ing. Enrico Biella,

Dettagli

Comune di Bottanuco (BG) Monitoraggio e aggiornamento del Piano d Azione per l Energia Sostenibile (PAES) ANNO 2013

Comune di Bottanuco (BG) Monitoraggio e aggiornamento del Piano d Azione per l Energia Sostenibile (PAES) ANNO 2013 Comune di Bottanuco (BG) Monitoraggio e aggiornamento del Piano d Azione per l Energia Sostenibile (PAES) ANNO 2013 Comune di Bottanuco (BG) MONITORAGGIO CONSUMI ED EMISSIONI DI CO 2 Situazione al 31/12/2013

Dettagli

ADESIONE PATTO DEI SINDACI: 29/04/2010 APPROVAZIONE PAES

ADESIONE PATTO DEI SINDACI: 29/04/2010 APPROVAZIONE PAES Comune di Sestriere E un comune turistico montano sito ad una altitudine di 2035 m s.l.m., ed è il più alto d Italia. Il numero di abitanti residenti è pari a 889 raggiungendo picchi di presenze fino a

Dettagli

Biomasse termiche in Italia: riflessi economici ed ambientali Davide Tabarelli

Biomasse termiche in Italia: riflessi economici ed ambientali Davide Tabarelli Biomasse termiche in Italia: riflessi economici ed ambientali Davide Tabarelli I COMBUSTIBILI DA RISCALDAMENTO IN ITALIA Riflessi economici ed ambientali Assogasliquidi Roma, 14 febbraio 2013 14 febbraio

Dettagli

Consumo di energia Informazioni per gli insegnanti

Consumo di energia Informazioni per gli insegnanti Informazioni per gli insegnanti 1/11 Consegna Obiettivo Materiale Gli allievi si informano sul consumo di energia nel mondo e in Svizzera e riflettono su come potrebbero contribuire personalmente alla

Dettagli

PATTO DEI SINDACI SEAP (Piano d Azione per l Energia Sostenibile) Sermide, 27 febbraio 2013

PATTO DEI SINDACI SEAP (Piano d Azione per l Energia Sostenibile) Sermide, 27 febbraio 2013 PATTO DEI SINDACI SEAP (Piano d Azione per l Energia Sostenibile) Sermide, 27 febbraio 2013 Patto dei Sindaci Covenant of Mayors Iniziativa dell Unione Europea per coinvolgere attivamente e direttamente

Dettagli

Workshop H Impianti fotovoltaici: opportunità e strategie di sviluppo (Ravenna Provincia del Sole) Ravenna, 29 settembre 2010

Workshop H Impianti fotovoltaici: opportunità e strategie di sviluppo (Ravenna Provincia del Sole) Ravenna, 29 settembre 2010 Workshop Workshop H Impianti fotovoltaici: opportunità e strategie di sviluppo (Ravenna Provincia del Sole) Ravenna, 29 settembre 2010 Il fotovoltaico nel nuovo piano triennale di attuazione del Piano

Dettagli

Piano Energetico della Provincia di Roma

Piano Energetico della Provincia di Roma 1 Seminario AGENDA 21 5 MAGGIO 2006 PROVINCIA DI ROMA Dip. IV Servizi di Tutela Ambientale - Servizio 3 Tutela Aria ed Energia Responsabile del procedimento: Arch. S. Nicoletti Coordinamento generale:

Dettagli

Progetto Europeo 50000&1SEAPs Tavolo di Lavoro Settore Residenziale

Progetto Europeo 50000&1SEAPs Tavolo di Lavoro Settore Residenziale 1 Tavolo operativo Comune di Pordenone Progetto Europeo 50000&1SEAPs Tavolo di Lavoro Settore Residenzie Pordenone, 2 Luglio 2015 Emanuele Cosenza SOGESCA Alessandro Mazzari - SOGESCA IL PROGETTO 50000AND1SEAPS

Dettagli

Patto dei Sindaci e Piano di Azione per l Energia Sostenibile

Patto dei Sindaci e Piano di Azione per l Energia Sostenibile Patto dei Sindaci e Piano di Azione per l Energia Sostenibile L amministrazione comunale, le attività produttive e i cittadini per una città più pulita Previsioni conseguenze interventi Lunedì 29 Ottobre

Dettagli

IBE. Inventario base delle Emissioni. QUARTO D ALTINO Piano d Azione per l Energia Sostenibile 43

IBE. Inventario base delle Emissioni. QUARTO D ALTINO Piano d Azione per l Energia Sostenibile 43 IBE Inventario base delle Emissioni QUARTO D ALTINO Piano d Azione per l Energia Sostenibile 43 Metodologia adottata In qualità di struttura di coordinamento e supporto la Provincia di Venezia ha interagito

Dettagli

Il Patto dei Sindaci e il PAES L Inventario Base delle Emissioni (IBE)

Il Patto dei Sindaci e il PAES L Inventario Base delle Emissioni (IBE) Febbraio 2014 n.b. il documento del PAES è in fase di valutazione da parte del CCR della Commissione Europea. 1 Il Patto dei Sindaci e il PAES L Inventario Base delle Emissioni (IBE) Comune di Latina -

Dettagli

IL METANO NELLE POLITICHE DI SOSTENIBILITÀ. Carlo Pezzi Comune di Ravenna

IL METANO NELLE POLITICHE DI SOSTENIBILITÀ. Carlo Pezzi Comune di Ravenna IL METANO NELLE POLITICHE DI SOSTENIBILITÀ Carlo Pezzi Comune di Ravenna QUALE PUÒ ESSERE IL RUOLO DEL GAS NATURALE NELLE POLITICHE DI SOSTENIBILITÀ? RUOLO IMPORTANTE PER: DIVERSIFICAZIONE DELLE FONTI

Dettagli

ENERGIA E ILLUMINAZIONE: RISPARMIO, EFFICIENZA, INNOVAZIONE

ENERGIA E ILLUMINAZIONE: RISPARMIO, EFFICIENZA, INNOVAZIONE venerdi 27 febbraio 2015 ENERGIA E ILLUMINAZIONE: RISPARMIO, EFFICIENZA, INNOVAZIONE Introduzione Anomalie della temperatura terrestre dal 1880 al 2012 Temperature Difference -2-1 0 +1 +2 Celsius Introduzione

Dettagli

Costo del petrolio, cambiamento climatico e altri driver nel mercato dell autotrazione

Costo del petrolio, cambiamento climatico e altri driver nel mercato dell autotrazione Costo del petrolio, cambiamento climatico e altri driver nel mercato dell autotrazione LUBE DAY FEDERCHIMICA Davide Tabarelli NE Nomisma Energia Milano, 9 novembre 212 Novembre 212 1 Agenda Scenari globali

Dettagli

Il Patto dei Sindaci. Cos è e cosa significa aderire.

Il Patto dei Sindaci. Cos è e cosa significa aderire. Il Patto dei Sindaci. Cos è e cosa significa aderire. Strategie internazionali 1992, Rio de Janeiro Summit della Terra Convenzione Quadro delle Nazioni Unite sui Cambiamenti Climatici (UNFCCC) Protocollo

Dettagli

Introduzione Dott. Giovanni Iannantuono

Introduzione Dott. Giovanni Iannantuono TECNICO DELLA PIANIFICAZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE NEI COMUNI Introduzione Dott. Giovanni Iannantuono Il pacchetto clima-energia: obiettivo 20/20/20 A dicembre 2008 l'unione Europea ha approvato il

Dettagli

CAPITOLO 5: IL PATTO DEI SINDACI

CAPITOLO 5: IL PATTO DEI SINDACI CAPITOLO 5: IL PATTO DEI SINDACI 5.1 Aspetti organizzativi Il Comune di Bitonto ha aderito formalmente al Patto dei Sindaci, con apposita Deliberazione Consiliare il 20 marzo 2013, ed ha avviato le procedure

Dettagli

ALLEGATO! L inventario delle emissioni!

ALLEGATO! L inventario delle emissioni! ALLEGATO L inventario delle emissioni Realizzato con il supporto tecnico di Sogesca srl versione integrale 4.1 L Inventario delle emissioni L Inventario di Base delle Emissioni (IBE) è lo strumento di

Dettagli

IL PATTO DEI SINDACI: L INVENTARIO DI BASE DELLE EMISSIONI DEL COMUNE DI VERBANIA Incontro con stakeholder Verbania 20 Aprile 2015

IL PATTO DEI SINDACI: L INVENTARIO DI BASE DELLE EMISSIONI DEL COMUNE DI VERBANIA Incontro con stakeholder Verbania 20 Aprile 2015 IL PATTO DEI SINDACI: L INVENTARIO DI BASE DELLE EMISSIONI DEL COMUNE DI VERBANIA Incontro con stakeholder Verbania 20 Aprile 2015 SPES Consulting srl Ing. Adriano PESSINA Arch. Andrea Ammenti Gli ultimi

Dettagli

COMUNE DI TORRE DE PASSERI PIANO DI AZIONE PER LE ENERGIE SOSTENIBILI (PAES): INVENTARIO DI BASE DELLE EMISSIONI

COMUNE DI TORRE DE PASSERI PIANO DI AZIONE PER LE ENERGIE SOSTENIBILI (PAES): INVENTARIO DI BASE DELLE EMISSIONI COMUNE DI TORRE DE PASSERI PROVINCIA DI PESCARA PIANO DI AZIONE PER LE ENERGIE SOSTENIBILI (PAES): INVENTARIO DI BASE DELLE EMISSIONI Giugno 2011 Progetto a cura di: via Monti, 1 42100 Reggio Emilia Progetto

Dettagli

Bilancio energetico cantonale 2015

Bilancio energetico cantonale 2015 Rapporto di sintesi Committente Repubblica e Cantone Ticino Ufficio dell Energia Sezione della protezione dell aria, dell acqua e del suolo Estensori del rapporto Linda Soma Nerio Cereghetti Coordinamento

Dettagli

IBE, AZIONI, MONITORAGGIO: LA GESTIONE SINERGICA DEI DATI MASSIMO GATTOLIN DIRIGENTE ANNA MARIA PASTORE RESPONSABILE

IBE, AZIONI, MONITORAGGIO: LA GESTIONE SINERGICA DEI DATI MASSIMO GATTOLIN DIRIGENTE ANNA MARIA PASTORE RESPONSABILE PRIMO INCONTRO DEI COORDINATORI TERRITORIALI DEL PATTO DEI SINDACI IN ITALIA IBE, AZIONI, MONITORAGGIO: LA GESTIONE SINERGICA DEI DATI MASSIMO GATTOLIN DIRIGENTE ANNA MARIA PASTORE RESPONSABILE SETTORE

Dettagli

Ruolo delle Agenzie Provinciali per l Energial

Ruolo delle Agenzie Provinciali per l Energial Ruolo delle Agenzie li per l Energial Auditorium ENEA di Saluggia (VC) Giovedì 28 settembre 2006 Chi è AGENBIELLA Agenzia per l Energia l della E nata da un progetto europeo SAVE II nel 1998 E un Consorzio

Dettagli

La Regione Emilia-Romagna ha approvato la legge quadro sull energia n. 26 nel dicembre 2004, dalla quale hanno preso avvio le principali misure in

La Regione Emilia-Romagna ha approvato la legge quadro sull energia n. 26 nel dicembre 2004, dalla quale hanno preso avvio le principali misure in La Regione Emilia-Romagna ha approvato la legge quadro sull energia n. 26 nel dicembre 2004, dalla quale hanno preso avvio le principali misure in campo energetico L approvazione del Piano Energetico Regionale

Dettagli

Raccolta dati e costruzione della baseline

Raccolta dati e costruzione della baseline Programma Operativo Nazionale Governance e Azioni di sistema 2007-2013 (PON GAS) ASSE E - Capacità istituzionale, Obiettivo specifico 5.5 Rafforzare ed integrare il sistema di governance ambientale Azione

Dettagli

Patto dei Sindaci Covenant of Mayors

Patto dei Sindaci Covenant of Mayors Anna Dorangricchia Head Of Unit Transnational projects Patto dei Sindaci Covenant of Mayors Provincia di Torino 19 Marzo 2010 Patto dei Sindaci/CoM 1. Obiettivi 2. Attori 3. Timetable 4. SEAP 5. Supporting

Dettagli

ST.R.A.S. Strategia Regionale d Azione Ambientale per la sostenibilità

ST.R.A.S. Strategia Regionale d Azione Ambientale per la sostenibilità ST.R.A.S. Strategia Regionale d Azione Ambientale per la sostenibilità 2006-2010 D.A.C.R n. 44 del 30 gennaio 2007 B.u.r n. 12 del 15/02/2007 1 Le aree d intervento: Clima ed atmosfera Natura e biodiversità

Dettagli

AZIONI LOCALI PER OBIETTIVI GLOBALI: INVESTIRE NEL RISPARMIO. Mauro Fasano

AZIONI LOCALI PER OBIETTIVI GLOBALI: INVESTIRE NEL RISPARMIO. Mauro Fasano AZIONI LOCALI PER OBIETTIVI GLOBALI: INVESTIRE NEL RISPARMIO 28 ottobre 2013 Milano Efficienza e risparmio energetico in edilizia: le strategie del Programma Energetico Ambientale Regionale Mauro Fasano

Dettagli

COSTRUZIONE DI UN INVENTARIO DI BASE DELLE EMISSIONI Michele Sansoni - Arpa Emilia-Romagna

COSTRUZIONE DI UN INVENTARIO DI BASE DELLE EMISSIONI Michele Sansoni - Arpa Emilia-Romagna COVENANT CAPACITY Capacity building of local governments to advance Local Climate and Energy Action from planning to action to monitoring COSTRUZIONE DI UN INVENTARIO DI BASE DELLE EMISSIONI Michele Sansoni

Dettagli

Sostenibilità e uso efficiente delle risorse: il Programma Nazionale per la Valutazione dell Impronta Ambientale per le Pubbliche

Sostenibilità e uso efficiente delle risorse: il Programma Nazionale per la Valutazione dell Impronta Ambientale per le Pubbliche Sostenibilità e uso efficiente delle risorse: il Programma Nazionale per la Valutazione dell Impronta Ambientale per le Pubbliche Amministrazioni Stefania Grillo - Unità AT Sogesid S.p.A. presso Direzione

Dettagli

Comune di Filago (BG) Monitoraggio e aggiornamento del Piano d Azione per l Energia Sostenibile (PAES) ANNO 2014

Comune di Filago (BG) Monitoraggio e aggiornamento del Piano d Azione per l Energia Sostenibile (PAES) ANNO 2014 Comune di Filago (BG) Monitoraggio e aggiornamento del Piano d Azione per l Energia Sostenibile (PAES) ANNO 2014 Comune di FILAGO (BG) MONITORAGGIO CONSUMI ED EMISSIONI DI CO 2 Situazione al 31/12/2014

Dettagli

Il sistema elettrico italiano: quale mix per gli obiettivi di

Il sistema elettrico italiano: quale mix per gli obiettivi di Stefano Pastori Il sistema elettrico italiano: quale mix per gli obiettivi di riduzione della CO2 Roma palazzo Rospigliosi 25 marzo 2011 Agenda 1. I consumi finali nel Mondo 2. Le emissioni di CO 2 nel

Dettagli

Venerdì 15 luglio 2016 P. A. E. S. PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE

Venerdì 15 luglio 2016 P. A. E. S. PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE Venerdì 15 luglio 2016 P. A. E. S. PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE INFORMAZIONE COMUNICAZIONE PARTECIPAZIONE GERARCHIA DELLE FONTI NORMATIVA VIGENTE E DI RIFERIMENTO PROTOCOLLO DI KYOTO Trattato

Dettagli

Improve the energy. future! future! improve the smart. future!

Improve the energy. future! future! improve the smart. future! improve Improve the energy the green future! future! improve the smart future! Nasce eambiente 2003 : nasce eambiente Srl CAPIRE i problemi ambientali e PROGETTARE soluzioni per GESTIRE i risultati ottenuti.

Dettagli

INVENTARIO DI BASE DELLE EMISSIONI

INVENTARIO DI BASE DELLE EMISSIONI INVENTARIO DI BASE DELLE EMISSIONI ALLEGATO 1 1) Anno di riferimento dell'inventario 2005 Indicare il numero di abitanti nell'anno di inventario: 598 2) Fattori di emissione Selezionare la voce corrispondente:

Dettagli

"Mantova 2020 PROTOCOLLO D INTESA TRA

Mantova 2020 PROTOCOLLO D INTESA TRA "Mantova 2020 Impegno per l ambiente e per l energia sostenibile PROTOCOLLO D INTESA TRA PROVINCIA DI MANTOVA COMUNE DI La PROVINCIA DI MANTOVA rappresentata da ( ), in qualità di ( ); Premesso che: La

Dettagli

INVENTARIO BASE DELLE EMISSIONI (IBE) Comune di Cona

INVENTARIO BASE DELLE EMISSIONI (IBE) Comune di Cona PAGINA 1 di 26 01 00 06/02/2017 Battaiotto Zangrando - Ed. Rev. Data Ed. Emesso Verificato Approvato Oggetto Revisione PAGINA 2 di 26 INDICE 1 INVENTARIO BASE DELLE EMISSIONI... 3 1.1 ANNO DI RIFERIMENTO...

Dettagli

Comune di Pesaro Servizio Qualità Ambiente/Energia. Annarita Santilli Pesaro 22 settembre 2010

Comune di Pesaro Servizio Qualità Ambiente/Energia. Annarita Santilli Pesaro 22 settembre 2010 Annarita Santilli Pesaro 22 settembre 2010 Annarita Santilli I PRESUPPOSTI DELL APPROCCIO PESARESE PASSO DP (Programma Ambientale di Sviluppo Sostenibile del distretto pesarese) Marzo 2005 Regione Marche

Dettagli

Bilancio energetico cantonale 2014

Bilancio energetico cantonale 2014 Rapporto di sintesi Committente Repubblica e Cantone Ticino Ufficio dell Energia Sezione della protezione dell aria, dell acqua e del suolo Estensori del rapporto Linda Soma Nerio Cereghetti Coordinamento

Dettagli

Inventari regionali di gas serra e politiche di riduzione

Inventari regionali di gas serra e politiche di riduzione Inventari regionali di gas serra e politiche di riduzione Riccardo De Lauretis APAT Inventari gas serra e piani di risanamento Necessità di elaborare inventari di gas serra a livello regionale consistenti

Dettagli

UDINE per l'efficienza energetica:

UDINE per l'efficienza energetica: UDINE per l'efficienza energetica: - Patto dei Sindaci - PAES - Progetto INFINITE Solutions - Fondo per il PAES Alessandro Mazzeschi Comune di Udine - Agenzia Politiche Ambientali 2 febbraio 2017 SGUARDO

Dettagli

PEC Comune di Cesena. Forum. 8 giugno 2010

PEC Comune di Cesena. Forum. 8 giugno 2010 PEC Comune di Cesena Forum 8 giugno 2010 copyright-rinnova-forlì-italia-26/1/2010. Tutti i diritti sono riservati a norma di legge e a norma delle convenzioni internazionali. Contenuti Analisi PEC Consumi

Dettagli

3 / I consumi energetici provinciali

3 / I consumi energetici provinciali Piano energetico-ambientale provinciale 2013/2020 3 / I consumi energetici provinciali Provincia autonoma di Trento 1,4% 1,4% 1,4% 0,8% 0,8% 27 Provincia autonoma di Trento Piano energetico-ambientale

Dettagli

Indice: Consumo annuo di energia elettrica [kwh/anno] Consumo annuo di gas metano [m 3 /anno] Consumo idrico annuo [m 3 /anno]

Indice: Consumo annuo di energia elettrica [kwh/anno] Consumo annuo di gas metano [m 3 /anno] Consumo idrico annuo [m 3 /anno] Indice: Consumo annuo di energia elettrica [kwh/anno] Consumo annuo di gas metano [m 3 /anno] Consumo idrico annuo [m 3 /anno] Energia prodotta da fonti rinnovabili [kwh/anno] Bilancio emissioni di CO2

Dettagli

Alcune tipologie di interventi tecnici per conseguire gli obiettivi del Protocollo di Kyoto: Fonti Rinnovabili di Energia e Risparmio Energetico

Alcune tipologie di interventi tecnici per conseguire gli obiettivi del Protocollo di Kyoto: Fonti Rinnovabili di Energia e Risparmio Energetico Alcune tipologie di interventi tecnici per conseguire gli obiettivi : Fonti Rinnovabili di Energia e Risparmio Energetico Obiettivi di Kyoto sulla provincia di Roma 1990: 6000 Ktep/a 2003: 7500 Ktep/a

Dettagli

COMUNE DI ISOLA VICENTINA

COMUNE DI ISOLA VICENTINA COMUNE DI ISOLA VICENTINA Ufficio: TECNICO PROPOSTA DI DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N. 3 DEL 19-01-2016 Predisposta da GARELLO VILMA Oggetto: Piano d'azione per l'energia Sostenibile (P.A.E.S.) - Approvazione.

Dettagli

Cogenerazione Enti locali e regionali ecc.)

Cogenerazione Enti locali e regionali ecc.) Portinho da Costa Un impianto di trattamento delle acque con sistema di cogenerazione per la produzione di elettricità e riscaldamento SMAS Servizi municipalizzati di acqua e fognature, Portogallo Descrizione

Dettagli

Covenant of Mayors Piano d Azione per l Energia Sostenibile PAES) rapporti con la comunità locale gestione delle azioni PAES

Covenant of Mayors Piano d Azione per l Energia Sostenibile PAES) rapporti con la comunità locale gestione delle azioni PAES Covenant of Mayors Il Piano d Azione per l Energia Sostenibile (PAES) è il documento chiave che definisce le politiche energetiche che i Comuni intendono adottare per perseguire gli obiettivi del 20-20-20.

Dettagli

Promozione delle ENERGIE RINNOVABILI TERMICHE. Il progetto RES H/C SPREAD

Promozione delle ENERGIE RINNOVABILI TERMICHE. Il progetto RES H/C SPREAD Diffusione delle fonti energetiche rinnovabili nelle aree turistiche costiere: modelli e progetti a confronto Rimini - 29 Maggio 2015 Promozione delle ENERGIE RINNOVABILI TERMICHE Il progetto RES H/C SPREAD

Dettagli

IL PATTO DEI SINDACI. Claudia Carani. Conseguire il raggiungimento degli obiettivi del -20% di CO2 al 2020

IL PATTO DEI SINDACI. Claudia Carani. Conseguire il raggiungimento degli obiettivi del -20% di CO2 al 2020 IL PATTO DEI SINDACI Claudia Carani Conseguire il raggiungimento degli obiettivi del -20% di CO2 al 2020 Il PATTO DEI SINDACI L INIZIATIVA PATTO DEI SINDACI Il 29 Gennaio 2008 la Commissione Europea ha

Dettagli

Il sostegno della Fondazione Cariplo al Patto dei Sindaci

Il sostegno della Fondazione Cariplo al Patto dei Sindaci Il sostegno della Fondazione Cariplo al Patto dei Sindaci Fondazione Cariplo IL PATTO DEI SINDACI PER L ENERGIA: GESTIONE DEGLI EDIFICI PUBBLICI ED EDILIZIA SCOLASTICA 24 OTTOBRE 2012 Sede provinciale

Dettagli

Impianti a biomasse in Emilia-Romagna: aspetti autorizzativi e di controllo

Impianti a biomasse in Emilia-Romagna: aspetti autorizzativi e di controllo Impianti a biomasse in Emilia-Romagna: aspetti autorizzativi e di controllo Il Piano Energetico Regionale Regione Emilia-Romagna Servizio Energia ed Economia Verde Attilio Raimondi 1-2 ottobre 2013 Indice

Dettagli

Lo sviluppo della geotermia in Lombardia

Lo sviluppo della geotermia in Lombardia Lo sviluppo della geotermia in Lombardia 30 ottobre 2012 - Milano 20 CO 2 Stefania Ghidorzi 20 RE 20 FER IL CONTESTO DI RIFERIMENTO: L AZIONE CLIMA EUROPEA RINNOVABILI 17% DEI CONSUMI ENERGETICI AL 2020

Dettagli