Uso sostenibile delle risorse ittiche

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Uso sostenibile delle risorse ittiche"

Transcript

1 Uso sostenibile delle risorse ittiche Pesca in mare da noi Photo M. Roggo

2 Sostenibilità La sostenibilità è un principio guida per l'uso delle risorse, nella quale la conservazione delle caratteristiche essenziali, la stabilità e la capacità naturale di rigenerazione di un sistema è in primo piano. Sostenibilità vuol dire vivere degli interessi.

3 Pesca marina Pesca marina - Sviluppo catture Fonte importante di proteine per l'umanità Notevolmente aumentate le catture, ma stagnante dal 1987 circa

4 La pesca eccessiva Sostenibilità non garantita Pesca marina - Intensità di utilizzo Quota di specie di pesci pescati in eccesso in aumento Cambiare pescando nuove specie di pesci

5 riproduttori pesca Crollo delle risorse (stock) molti riproduttori Esempio Sviluppo delle risorse del Merluzzo nell Allantico del nord (Fonte World Ocean Review 2010) restano pochi pesci per la riproduzione Pesca marina - Crollo delle risorse (stock) La pesca eccessiva = riduce la quantità di pesce atta alla riproduzione La rigenerazione dello stock non è piu possibile, le quote di pescato si abbassano La tempestiva rigorosa gestione delle risorse ittiche permetterebbe il ricupero a medio termine dello stock

6 Catture accessorie A livello mondiale il 40% delle catture di animali marini sono catture accessorie 38 milioni di tonnellate

7 Conseguenze Sempre più specie ittiche vengono catturate in eccesso gli effettivi si impoveriscono Conseguenze sociali nell Africa occidentale: eccessiva attività di pesca, ad es. tramite pescherecci da traino UE, causa disoccupazione, fame, emigrazione rifugiati! Rolf Frischknecht CPMT

8 Speranza Pesca marina - Approcci alla pesca sostenibile FAO: Code of Conduct for Responsible Fisheries (1995) (ratificata da 170 Nazioni) Quote di cattura definite sulla base di studi scientifici Le catture sono controllate, segnalate e analizzate statisticamente Stati costieri regolano la pesca nella loro zona di 200 miglia Organizzazioni regionali: quote delle catture multinazionali (anche in in alto mare, per esempio tonno, merluzzo, ecc. ) Regolamento per catture accessorie - Divieto dei rigetti (EU) Lotta contro la pesca illegale (IUU)

9 Il successo delle misure restrittive Esempio: Successo nell Antartide 2 specie: Patagonian toothfish, (Dissostichus eleginoides), e Antarctic toothfish (Dissostichus mawsoni) Regolazione delle quote, sorveglianza satellitare, lista nera dei pescherecci, certificato delle catture, controlli una volta sbarcate le catture, arresti STOCK STABILIZZATO

10 La battaglia per l'ultimo pesce non avviene in ufficio

11 e da noi Trote in Svizzera Ogni fiume, ogni flusso contiene (conteneva) trote e Jeder ceppi che fluss, si sono jeder adattate Bach perfettamente je alle condizioni di vita del corpo idrico Rolf Frischknecht CPMT

12 e da noi Legge federale sulla pesca (LFSP) del 21 giugno 1991 Art. 1 Scopo 1 La presente legge ha lo scopo di: a. conservare o migliorare la diversità naturale e l'abbondanza di specie indigene di pesci, di gamberi e di organismi per la loro nutrizione, nonché di proteggere, migliorare e, se possibile, ripristinare il loro biotopo; b. proteggere le specie e le razze di pesci e di gamberi minacciate; c. assicurare a lungo termine lo sfruttamento delle popolazioni di pesci e di gamberi; d. promuovere la ricerca piscicola. 2 Essa stabilisce i principi che i Cantoni devono applicare per disciplinare la cattura di pesci e di gamberi.... tutto é regolamentato in maniera eccellente!

13 Davvero? Procedura di regolamentazione per specie pesantemente sfruttate e ambite in Svizzera: 1. Viene determinato un periodo di protezione in maniera che i pesci possono deporre le uova indisturbate 2. Nel caso ideale viene applicata una misura minima specificatamente al corso d acqua in maniera che i pesci possono deporre le uova almeno una volta, prima che raggiungono la misura minima 3. La limitazione delle catture non serve alla protezione di una popolazione ittica, ma per una distribuzione più equa delle catture A. Hertig

14 Fatti Corso d acqua A (distribuzione delle lunghezze) Corso d acqua B (distribuzione delle lunghezze) Capitale di pesce nel corso d acqua con patente cantonale (Esempio la Birs a Court BE) Capitale di pesce nel corso d acqua con gestione privata (Esempio la Sihl ZH)

15 Cosa succede? Corso d acqua A Pubblico; tanti pescatori Alta pressione di pesca Se IO non catturo il pesce, lo prende i prossimo! Riscuotere il massimo possibile restano pochi pesci per la riproduzione (tanti corsi d acqua in CH) Immissioni necessari! Corso d acqua B Pochi pescatori Bassa o moderata pressione di pesca Prelievo moderato Regole più restritive per la pesca molti riproduttori (pochi corsi d acqua in CH) Riproduzione naturale possibile

16 Fatti nel Canton Berna Numero illimitato di licenze rilasciate Limite di cattura: 6 trote/giorno; nessuna limitazione stagionale Misura minima: piccola, «per un rendimento ottimale» La pesca é possibile in qualsiasi zona con qualsiasi sistema permesso Catture ca trote/anno Massicce immissioni, anche nei tratti privati esiste l obbligo di immisioni. Forte pressione di pesca Alto prelievo - Massicce immissioni Riduzione delle catture I pescatori non sono contenti

17 La fattura Costi Ricavi Immissione di Pezzi SFr./Pz SFr. Uova Pre-estivali Estivali Di 1 anno Totale trote fario Peso medio per trota (kg) 0.2 Ricavo totale delle trote in kg 5163 Prezzo al kg delle trote fario SFr. 22 Totale Ricavo (valore della carne) SFr SFr SFr. Perdita totale Fr. Danni ecologici? Ogni trota costa Fr. 7.- Sarebbe possibile un ricavo senza immissioni? Rolf Frischknecht IGDNF

18 Cosa fare? Proposte: Alzare le quote di immissioni Immettere pesci di misura Alzare la misura minima Nuovo: Finestre di misure di protezione

19 Contromisure FIBER Broschüre Fischbesatz in Fliessgewässern docs/index Fino ad oggi: Possibilmente tante immissioni! (unicamente «pesce pregiato») Nell agricoltura: Chi semina tanto, raccoglie tanto!

20 Problema risolto?? Le immissioni hanno poco successo FIBER Broschüre Fischbesatz in Fliessgewässern docs/index

21 Immissioni con controllo del successo Buechwigger (LU) Wigger (LU) Pre-estivali selvatici/ha Acque con riproduzine naturale Immissioni: non ha senso Rolf Frischknecht CPMT 120 Pre-estivali selvatici/ha Fotos : A. Peter Acque senza/ con minima riproduzine naturale Immissioni con controllo del successo: Si (meglio: Rinaturazioni / Revitalizzare)

22 Aumentare ancora maggiormente le immissioni? Capacità del habitat La quantità di pesci che possono vivere su una determinata superficie Dipende da: Struttura (Rifugi, substrato) Deflusso (Profondità, velocità) Disponibilità di alimentare Temperatura Collo di bottiglia: Limite di sopravvivenza! Aumentare le immissioni: caro, non efficace, non ecologico Se il contadino semina il doppio, ricava il doppio? Rolf Frischknecht CPMT

23 Creazione di nuovi problemi! Specie locali e varietà minacciate Introduzioni de malattie Insuccesso poiché i giovani pesci selvatici vengono disturbati o scacciati Alto investimento in soldi e in tempo NO alle immissioni senza controllo del successo

24 Immissione di pesci di misura? Esempio A: Torrente XY, Vallese Immissione 200 kg (800 pesci) Catture 50 pesci Esempio B: Aare, Berna Immissione 150 kg (500 pesci) Catture 60 pesci Rolf Frischknecht CPMT Immissione di pesci di misura: caro, non efficace, non ecologico

25 Aumentare la misura minima? 900 pesci, di cui 300 sopra la misura minima di 25cm 20 battute di pesca pesca fino a 6 catture al giorno esche artificiali+ buon trattamento (mort. 3%) esche naturali, pesci maltratti (mortalita 40%) Pesci di misura catturati Perdita 9 pesci / Perdita 110 pesci Se la pressione di pesca è forte ed il pesce viene maltrattato si ha una perdita di pesci giovani come il ricavo di pesci di misura Rolf Frischknecht CPMT

26 Aumentare di più la misura minima? Con misura minima di 30cm 900 pesci, di cui 150 sopra la misura minima di 30cm 20 battute di pesca pesca fino a 6 catture al giorno esche artificiali+ buon trattamento (mort. 3%) esche naturali, pesci maltratti (mortalita 40%) Pesci di misura catturati Perdita 34 pesci / Perdita di 348 pesci giovani) Alta misura minima: Se la pressione di pesca è forte ed il pesce viene maltrattato si ha una perdita di pesci giovani più alta del ricavo di pesci di misura

27 Finestra di protezione? Nel fiume Birs una finestra di protezione da 30 a 40 cm sarebbe inutile (questi pesci non ci sono) Con una forte pressione di pesca ed un alto prelievo di pesce, una finestra di protezione é inefficace.

28 Protezione animali protezione dei pesci = protezione del futuro Photo Petri- Heil Photo Petri- Heil Solo se trattiamo bene questo pesce Un giorno (forse) pescheremo questo pesce Pescare in modo giusto è sensato sia per i pesci sia per i pescatori Il corso per pescatori dovrà essere obbligatorio per i tutti i pescatori Rolf Frischknecht CPMT

29 Il rischio delle esche naturali % mascella Mosca nr. 12/14 N= 80, 9 morti Verme amo nr. 8 N=79, 28 morti branchie gola guancia lingua altre mascella branchie gola guancia lingua altre Ferimento con amo la gravità delle lesioni dipende dalla posizione dell amo pericoloso: branchie, gola le esche naturali vengono ingoiate più profondamente Aumento mortalità (20-40%) con l uso di esche naturali Paul E. Mongillo: A summary of salmonid hooking mortality Fish Management Division, Washington Dept. of Game 1984 Esche naturali minacciano maggiormente i pesci

30 Cosa aiuta veramente Limitare fortemente il prelievo di pesci Aumentare la misura minima Finestre di protezione Pescare in osservanza della legge sulla protezione degli animali / proteggere il novellame: corsi per tutti i pescatori Rinunciare alle esche naturali Immissioni solo in acque senza riproduzione naturale con controllo del successo Rinaturazioni / Revitalizzare Rispetto e aumento dei deflussi minimi Mitigare l effetto dei deflussi minimi-massimi Per una pesca sostenibile bisogna agire su tutti i fronti insieme

31 Esempio di attuazione In affitto: ruscello, Prealpi larghezza 1-2 m, ca. 3km Variante 1: Tutte le sono esche permesse, Prelievo tutte le trote > 24cm Immissioni 1000 Pre-estivali / anno Prelievo pesci = ca. 6 kg «In questo ruscello l airone cenerino mi mangia tutto il pesce» Variante 2: Solo esche artificiali Prelievo: Maschi a partire da 32 cm Femmine a partire da 40 cm Prelievo pesci = ca. 6 kg NESSUNA immissione di pesce Rolf Frischknecht IGDNF «Una bella zona di pesca»!!

32 Esempio di attuazione 2 Acqua pubblica Canton Giura Chiara e restrittiva lista di prelievo Corso d acqua anno mese settimana giorno Birs/ Sorne Allaine Doubs Scheulte Totale massimo Rolf Frischknecht CPMT

33 Esempio di attuazione 2 Acqua pubblica Canton Giura Misura minima / Finestra di protezione Trota nel Doubs Trota Birs /Sorne Trota nella Allaine Trota nella Scheulte da 30 a 36,0 cm; - da 44 cm. da 24 a 30,0 cm; - da 38 cm da 26 a 32,0 cm; - da 40 cm. 40 cm Rolf Frischknecht CPMT

34 Esempio di attuazione 2 Acqua pubblica Canton Giura Limitazioni supplementari Amo con ritegno proibito Fly only: Scheulte, tratti del Doubs tante zone di protezione esche come uova, mais, vermi della farina e camole sono proibite Rolf Frischknecht CPMT

35 Successo attuazione 2 Acqua pubblica Canton Giura Doubs: si moltiplicano i pesci (resitenti contro Saprolegnia) Rolf Frischknecht CPMT

36 Successo attuazione Rinaturazioni / Revitalizzare fischverstecke.ch In stream rivitalizzazione: 4 volte il numero di pesci in relazione a percorsi non rivitalizzato Rolf Frischknecht CPMT

37 Le probabilità di attuazione Minima, se pescatori ed società di pesca con mentalità di altri tempi influenzano la gestione ittica Grande se tanti pescatori con un approccio alla pesca sostenibile influenzano organizzazioni, politica e la società che a loro volta fanno cambiare la gestione ittica

38 Politica Occasione: Revisione della regolamentazione della pesca nel Canton Berna 1. Diverse Associazioni di pesca hanno richiesto una quota inferiore di prelievo e un divieto dell uso di esche naturali. 2. Proposta: nessun miglioramento, l Ass. cantonale della pesca è soddisfatta 3. Pescatori con idee di pesca sostenibile prendono contatto con Associazioni per la protezione della natura e protezione degli animali. 4. Queste organizzazioni chiedono miglioramenti, ma non vengono ascoltate 5. Contatto con la politica (Verde liberali) 2014.RRGR.1138 Nachhaltige und tierschutzgerechte Fischerei Naturverlaichung statt Besatzwirtschaft Pesca sostenibile e con rispetto verso gli animali Riproduzione naturale invece di immissioni Interpellazione Verde liberali Berna 6. L Ass. cantonale della pesca lancia un sondaggio nei pesacatori «Fischerei 2020» (pesca 2020) Rolf Frischknecht CPMT

39 Conclusione Il valore della pesca amatoriale è superiore del valore della carne del pesce pescato! (p.es CH: trote = 100 tonnellate = 2 Mio. SFr.) Immissioni: Senza controllo successo non ha senso investire denaro e tempo per un (insicuro) ricavo maggiore / rischi e falsificazioni genetiche sono inaccettabili: serve solo per lottare contro i sintomi ed è a breve termine La protezione degli animali di riproduzione e le rinaturazioni sono utili a lungo termine Solo una pesca sostenibile ed in osservanza delle leggi sulla protezione degli animali ha un futuro Impegnamoci! Rolf Frischknecht CPMT

40 Rolf Frischknecht IGDNF GRAZIE PER LA VOSTRA ATTENZIONE

0.923.221. Regolamento d applicazione

0.923.221. Regolamento d applicazione Traduzione 1 Regolamento d applicazione dell Accordo tra il Consiglio federale svizzero e il Governo della Repubblica francese concernente l esercizio della pesca e la protezione dell ambiente acquatico

Dettagli

Aiuto all'esecuzione: Pescatori con la lenza

Aiuto all'esecuzione: Pescatori con la lenza Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni DATEC Ufficio federale dell'ambiente UFAM Dipartimento federale dell interno DFI Ufficio federale della sicurezza

Dettagli

RECUPERO E REINTRODUZIONE DI CEPPI AUTOCTONI DI TROTA FARIO, Salmo trutta trutta L., NEL BACINO DEL FIUME NERA

RECUPERO E REINTRODUZIONE DI CEPPI AUTOCTONI DI TROTA FARIO, Salmo trutta trutta L., NEL BACINO DEL FIUME NERA RECUPERO E REINTRODUZIONE DI CEPPI AUTOCTONI DI TROTA FARIO, Salmo trutta trutta L., NEL BACINO DEL FIUME NERA L ampliamento della ricerca e l estensione degli studi sui salmonidi italiani, con riferimento

Dettagli

Art. 1 PRINCIPI GENERALI

Art. 1 PRINCIPI GENERALI ENTE PARCO NAZIONALE DOLOMITI BELLUNESI Regolamentazione dell'attività di pesca Premessa: Tra le finalità dell'ente Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi (di seguito denominato Parco) vi sono degli importanti

Dettagli

Osservatorio nazionale della pesca

Osservatorio nazionale della pesca LA PESCA INN NEL MEDITERRANEO Ripercussioni sociali, economiche e ambientali Avoid By Catch FONDO EUROPEO PESCA PROGRAMMAZIONE 2007-2013 Osservatorio nazionale della pesca UNIONE EUROPEA FAI FEDERPESCA

Dettagli

Gruppo cantonale per lo sviluppo sostenibile (GrussTI) Coordinamento: Cancelleria dello Stato, Bellinzona Presentazione a cura di Sabrina Caneva

Gruppo cantonale per lo sviluppo sostenibile (GrussTI) Coordinamento: Cancelleria dello Stato, Bellinzona Presentazione a cura di Sabrina Caneva Gruppo cantonale per lo sviluppo sostenibile (GrussTI) Coordinamento: Cancelleria dello Stato, Bellinzona Presentazione a cura di Sabrina Caneva Sviluppo sostenibile e gestione responsabile delle risorse

Dettagli

Chi dovrebbe avere. il diritto di pescare. Una domanda dei Verdi al Parlamento europeo. Photo Jillian Pond

Chi dovrebbe avere. il diritto di pescare. Una domanda dei Verdi al Parlamento europeo. Photo Jillian Pond Chi dovrebbe avere il diritto di pescare Una domanda dei Verdi al Parlamento europeo. Photo Jillian Pond TROPPE NAVI PROFITTI RIDOTTI DISASTRO AMBIENTALE Il sovrasfruttamento degli stock ittici dell'unione

Dettagli

CONFEDERAZIONE COOPERATIVE ITALIANE FEDERCOOPESCA. Via de Gigli d Oro n. 21 00186 ROMA Tel. 066893450

CONFEDERAZIONE COOPERATIVE ITALIANE FEDERCOOPESCA. Via de Gigli d Oro n. 21 00186 ROMA Tel. 066893450 ASSOCIAZIONE GENERALE COOPERATIVE ITALIANE A.G.C.I. PESCA Via A. Bargoni n. 78 00153 ROMA Tel. 0658328.1 CONFEDERAZIONE COOPERATIVE ITALIANE FEDERCOOPESCA Via de Gigli d Oro n. 21 00186 ROMA Tel. 066893450

Dettagli

1. La Direttiva «Habitat» 1

1. La Direttiva «Habitat» 1 1. La Direttiva «Habitat» 1 1.1 Introduzione Il 21 maggio 1992 la Commissione Europea ha deliberato la «Direttiva relativa alla conservazione degli habitat naturali e seminaturali e della flora e della

Dettagli

WWF: NIENTE E' ORRIBILE COME L'ECCESSO DI PESCA

WWF: NIENTE E' ORRIBILE COME L'ECCESSO DI PESCA PESCA WWF: NIENTE E' ORRIBILE COME L'ECCESSO DI PESCA In vista del cenone di Natale il provocatorio spot della campagna europea WWF Fish Forward solleva l'attenzione sul pesce, anche con ricette anti spreco

Dettagli

Rintracciabilità e tracciabilità strumenti di valorizzazione i del prodotto

Rintracciabilità e tracciabilità strumenti di valorizzazione i del prodotto MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI Direzione generale della pesca marittima e dell acquacoltura Aggiornamento in acquacoltura Corso di formazione Firenze 12/04/2013 Rintracciabilità

Dettagli

POLITICA DI APPROVVIGIONAMENTO SOSTENIBILE

POLITICA DI APPROVVIGIONAMENTO SOSTENIBILE 2015-2018 LE NOSTRE CONVINZIONI La nostra politica di approvvigionamento sostenibile si ispira ai principi del Codice di Condotta per la Pesca Responsabile della FAO Dipartimento Pesca. In particolare,

Dettagli

QUADRO DELLE INFRAZIONI E RELATIVE SANZIONI (Artt.7-13 Titolo II D.Lgs. 9 gennaio 2012, n. 4)

QUADRO DELLE INFRAZIONI E RELATIVE SANZIONI (Artt.7-13 Titolo II D.Lgs. 9 gennaio 2012, n. 4) CONTRAVVENZIONI PENE PRINCIPALI (A CARICO DELL'ARMATORE) PENE ACCESSORIE PUNTI COMMINATI IN LICENZA PER INFRAZIONI GRAVI* SOTTOTAGLIA* a) detenere, sbarcare e trasbordare esemplari di specie ittiche di

Dettagli

Considerazioni, innovazioni e sviluppo del settore produttivo dell acquacoltura. Pier Antonio Salvador Presidente

Considerazioni, innovazioni e sviluppo del settore produttivo dell acquacoltura. Pier Antonio Salvador Presidente Considerazioni, innovazioni e sviluppo del settore produttivo dell acquacoltura. Pier Antonio Salvador Presidente Fiera MSE di Rimini 24 febbraio 2008 Dati macroeconomici dati e previsioni FAO - novembre

Dettagli

ELIMINARE LA FAME E LA POVERTÀ

ELIMINARE LA FAME E LA POVERTÀ Secondo le Nazioni Unite, circa 25 mila persone muoiono di fame tutti i giorni, soprattutto bambini e anziani. Per ELIMINARE LA FAME E LA POVERTÀ, è prioritario affrontare la questione della terra, del

Dettagli

Principali pericoli per i Cetacei nel Mare Adriatico. Blue World Insititution

Principali pericoli per i Cetacei nel Mare Adriatico. Blue World Insititution Principali pericoli per i Cetacei nel Mare Adriatico Blue World Insititution Un mare allungato, semi chiuso, connesso al resto del Mediterraneo dal Canale di Otranto, largo 70 km Il ricambio dell acqua

Dettagli

La nostra. Il nostro Clima. Il nostro Mondo La nostra Alimentazione. scelte alimentari

La nostra. Il nostro Clima. Il nostro Mondo La nostra Alimentazione. scelte alimentari La nostra Alimentazione COMPLETATE LA PRIMA ATTIVITÀ DI QUESTO CAPITOLO, POI SCEGLIETENE ALTRE TRE DALLA LISTA CHE SEGUE. Le nostre scelte alimentari possono avere effetti positivi o negativi sul clima

Dettagli

Riprende a crescere il pescato professionale nel Lario dopo il calo del 2008. I numeri del pesce catturato tra il 96 e il 2010

Riprende a crescere il pescato professionale nel Lario dopo il calo del 2008. I numeri del pesce catturato tra il 96 e il 2010 Il primo giornale online della provincia di Lecco Merateonline > Cronaca > Lecchese Scritto Giovedì 05 maggio 2011 alle 16:09 Riprende a crescere il pescato professionale nel Lario dopo il calo del 2008.

Dettagli

Specie prodotte presso il Centro Ittiogenico Marco de Marchi della Provincia di Lecco gestito da Aquatech s.a.s.

Specie prodotte presso il Centro Ittiogenico Marco de Marchi della Provincia di Lecco gestito da Aquatech s.a.s. Specie prodotte presso il Centro Ittiogenico Marco de Marchi della Provincia di Lecco gestito da Aquatech s.a.s. ANNO 2012 specie prodotta quantità lunghezza media n mm lavarello 1.078.000 10-25 lavarello

Dettagli

LE BASI DELLA STATISTICA E LA RACCOLTA DEI DATI

LE BASI DELLA STATISTICA E LA RACCOLTA DEI DATI LE BASI DELLA STATISTICA E LA RACCOLTA DEI DATI Tre punti importanti o Dati e ipotesi In tutte le discipline scientifiche che studiano gli organismi viventi, molto raramente i dati ottenuti attraverso

Dettagli

Direttiva 79/409/CEE "Conservazione degli uccelli selvatici"

Direttiva 79/409/CEE Conservazione degli uccelli selvatici Si prefigge la protezione, la gestione e la regolazione di tutte le specie di uccelli viventi naturalmente allo stato selvatico nel territorio europeo degli Stati membri Gli Stati membri devono adottare

Dettagli

Che cosa garantisce...?

Che cosa garantisce...? Che cosa garantisce...? I nostri marchi di certificazione sostenibili in poche parole. Parte di Anno dopo anno ci impegniamo più a fondo per la generazione di domani. A chi desidera acquistare in modo

Dettagli

1. Quante specie o sottospecie di pesci vivono allo stato libero in Alto Adige?

1. Quante specie o sottospecie di pesci vivono allo stato libero in Alto Adige? Lista dei quiz per l esame di pesca: Si premette che la prova scritta dell esame di pesca comprende anche il riconoscimento di specie ittiche da materiale fotografico e l indicazione per esse del relativo

Dettagli

LE TARTARUGHE. Testudo hermanni & Caretta caretta

LE TARTARUGHE. Testudo hermanni & Caretta caretta LE TARTARUGHE Testudo hermanni & Caretta caretta CLASSIFICAZIONE: Regno Animalia Classe Reptilia Ordine Testudines Testudo hermanni (o tartaruga di Hermann) L HABITAT Tipicamente mediterraneo. La Testudo

Dettagli

Ecologia e conservazione della Lepre in Italia

Ecologia e conservazione della Lepre in Italia Ecologia e conservazione della Lepre in Italia Alberto Meriggi e Francesca Meriggi Dipartimento di Scienze della Terra e dell Ambiente Università di Pavia Premessa Declino generale della lepre in tutta

Dettagli

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta isstock Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta 7 PAA Programma generale di azione dell Unione in materia di ambiente fino al 2020 A partire dalla metà degli anni 70 del secolo scorso, la politica

Dettagli

La salute animale in Svizzera Prevenire e agire tempestivamente

La salute animale in Svizzera Prevenire e agire tempestivamente Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della sicurezza alimentare e di veterinaria USAV La salute animale in Svizzera Prevenire e agire tempestivamente Ufficio federale della sicurezza

Dettagli

Progetto OSSERVO E MISURO.L ACQUA Per scuola sec di 1 grado e biennio di scuola sec. di 2 grado

Progetto OSSERVO E MISURO.L ACQUA Per scuola sec di 1 grado e biennio di scuola sec. di 2 grado Progetto OSSERVO E MISURO.L ACQUA Per scuola sec di 1 grado e biennio di scuola sec. di 2 grado ECOLOGIA A MIRABILANDIA Gli organismi delle comunità di un ambiente naturale non vivono isolati. Ciascuno

Dettagli

Ecco come pagano le fatture le aziende svizzere

Ecco come pagano le fatture le aziende svizzere Ecco come pagano le fatture le aziende svizzere Quasi la metà delle fatture vengono pagate in ritardo. Differenze fra i diversi cantoni anche per quanto riguarda ildenaro: gli svizzeri occidentali sono

Dettagli

Pescare nella regione del Lago Maggiore

Pescare nella regione del Lago Maggiore Pescare nella regione del Lago Maggiore 1. Zone e periodi La pesca è permessa nelle seguenti zone (eccetto le zone di protezione): a) nel Lago Maggiore secondo il punto 4 b) in tutte le acque, laghi e

Dettagli

Condizioni di segnalazione OPAN

Condizioni di segnalazione OPAN Condizioni di segnalazione OPAN 1. Parti contraenti, Verein für ambulante Dienste der Stadt Bern, Könizstrasse 60, casella postale 450, CH- 3000 Berna 5, di seguito denominata offerente e l'organizzazione

Dettagli

Principio dei tre pilastri

Principio dei tre pilastri Dipartimento federale dell interno/ Ufficio federale delle assicurazioni sociali Incontro con i media del 26 maggio 2003 (Ile Saint-Pierre) - Documentazione Garanzia ed evoluzione della previdenza professionale

Dettagli

Convenzione fra la Svizzera e il Paese del Baden-Württemberg concernente la pesca negli invasi del Reno presso l officina idroelettrica di Rheinau

Convenzione fra la Svizzera e il Paese del Baden-Württemberg concernente la pesca negli invasi del Reno presso l officina idroelettrica di Rheinau Traduzione 1 Convenzione fra la Svizzera e il Paese del Baden-Württemberg concernente la pesca negli invasi del Reno presso l officina idroelettrica di Rheinau 0.923.413 Conchiusa a Rheinau il 1 novembre

Dettagli

Un riepilogo di alcuni fenomeni macroeconomici. Giorgio Ricchiuti

Un riepilogo di alcuni fenomeni macroeconomici. Giorgio Ricchiuti Un riepilogo di alcuni fenomeni macroeconomici Giorgio Ricchiuti Cosa abbiamo visto fin qui Abbiamo presentato e discusso alcuni concetti e fenomeni aggregati: 1) Il PIL, il risparmio e il debito pubblico.

Dettagli

linee verticali = inizio estate dal 2001 al 2007

linee verticali = inizio estate dal 2001 al 2007 Il mantenimento della catena del freddo - Requisiti di legge riguardanti la temperatura durante la produzione, la conservazione, il trasporto e la vendita di derrate alimentari D estate, con l aumento

Dettagli

CIBO, ALIMENTAZIONE E BIODIVERSITA

CIBO, ALIMENTAZIONE E BIODIVERSITA CIBO, ALIMENTAZIONE E BIODIVERSITA VILLA PAOLINA ASTI 8 settembre 2015 La popolazione mondiale è cresciuta di 250 milioni di persone in 1600 anni 9 miliardi mentre ora cresce drasticamente. dal 1950

Dettagli

L ambiente è costituito da: una componente abiotica - (aria, acqua, terra, rocce, ecc.)

L ambiente è costituito da: una componente abiotica - (aria, acqua, terra, rocce, ecc.) L ambiente è costituito da: una componente abiotica - (aria, acqua, terra, rocce, ecc.) una componente biotica (esseri viventi) - (batteri, funghi, piante, animali, ecc.) ECOLOGIA (Häckel 1866) Scienza

Dettagli

Etichettatura dei prodotti ittici L etichettatura del settore ittico è disciplinata da normativa nazionale a carattere generale D.

Etichettatura dei prodotti ittici L etichettatura del settore ittico è disciplinata da normativa nazionale a carattere generale D. Etichettatura dei prodotti ittici L etichettatura del settore ittico è disciplinata da normativa nazionale a carattere generale D.lvo 109/92 e successivi,a carattere speciale DM 27/03/2002, E comunitaria

Dettagli

Castagno e turismo alcuni esempi dal Cantone Ticino

Castagno e turismo alcuni esempi dal Cantone Ticino Castagno e turismo alcuni esempi dal Cantone Ticino Ciclo di serate le castagne, occasioni per il territorio Le selve castanili e il turista, problemi e opportunità. Quali possibilità per il settore turistico.

Dettagli

0.923.413. I. Campo d applicazione

0.923.413. I. Campo d applicazione Traduzione 1 Convenzione fra la Svizzera e il Paese del Baden-Württemberg concernente la pesca negli invasi del Reno presso l officina idroelettrica di Rheinau 0.923.413 Conchiusa a Rheinau il 1 novembre

Dettagli

5 anni. PBD Svizzera

5 anni. PBD Svizzera 5 anni PBD Svizzera 5 anni d impegno per una politica concreta, orientata verso il fattibile Il partito borghese democratico è un partito innovativo e moderno che tiene conto dell evoluzione della società

Dettagli

Album visita all acquario di Genova

Album visita all acquario di Genova Album visita all acquario di Genova Classe 3 B-D A.S. 2006/2007 La vasca degli squali SQUALO TORO Carcharias taurus Lo squalo toro è uno squalo grande e massiccio (supera i 3 metri di lunghezza), dall

Dettagli

IL BUDGET 06 IL BUDGET DELLE VENDITE: REDDITIVITÁ - VOLUMI - FABBISOGNI & SIMULAZIONI

IL BUDGET 06 IL BUDGET DELLE VENDITE: REDDITIVITÁ - VOLUMI - FABBISOGNI & SIMULAZIONI IL BUDGET 06 IL BUDGET DELLE VENDITE: REDDITIVITÁ - VOLUMI - FABBISOGNI & SIMULAZIONI Eccoci alla puntata finale del percorso di costruzione di un budget annuale: i visitatori del nostro sito www.controllogestionestrategico.it

Dettagli

Griglia Colloquio di Presentazione Oro Monetario

Griglia Colloquio di Presentazione Oro Monetario Griglia Colloquio di Presentazione Oro Monetario 1. SMALL TALK 2. FRASE D AGGANCIO 3. ANALISI GRAFICA 4. STRUMENTI INEFFICACI 5. NON È PER TUTTI COSÌ 6. LE CONDIZIONI OTTIMALI 7. 1 CONFERMA: 8. PRESENTAZIONE

Dettagli

Elementi di Pianificazione di Emergenza comunale: l'identificazione degli scenari di rischio

Elementi di Pianificazione di Emergenza comunale: l'identificazione degli scenari di rischio Elementi di Pianificazione di Emergenza comunale: l'identificazione degli scenari di rischio Eva Trasforini Fondazione CIMA eva.trasforini@cimafoundation.org Vi racconto qualcosa di me Ho un TOT di anni

Dettagli

Per o contro la Cooperazione allo. Autori: Patrick Gilliard & Fondazione Educazione e Sviluppo

Per o contro la Cooperazione allo. Autori: Patrick Gilliard & Fondazione Educazione e Sviluppo Per o contro la Cooperazione allo sviluppo? Autori: Patrick Gilliard & Fondazione Educazione e Sviluppo L aiuto è inefficace e costoso! (per il continente africano) Negli ultimi cinquanta anni i Paesi

Dettagli

Attilio A. Del Re. Alimentazione ottimata 27-2-2010 1

Attilio A. Del Re. Alimentazione ottimata 27-2-2010 1 1 Direttore dell Istituto di Chimica agraria e ambientale Docente di Biochimica e di Chimica Fisica Facoltà di Agraria (Piacenza e Cremona) dell Università Cattolica di Milano attilio.delre@unicatt.it

Dettagli

buone vacanz e! Viaggio con il mio cane o il mio gatto

buone vacanz e! Viaggio con il mio cane o il mio gatto Così trascorrerà un viaggio piacevole: Mi informo anticipatamente presso il Paese di destinazione o il veterinario: Paese con rabbia urbana? Identificazione? Mi occupo del viaggio di ritorno in Svizzera

Dettagli

Una pesca sostenibile per il futuro del mare

Una pesca sostenibile per il futuro del mare Una pesca sostenibile per il futuro del mare Contatti : Giorgia Monti, responsabile campagna Mare, 345.5547228 giorgia.monti@greenpeace.org Serena Bianchi, ufficio stampa Greenpeace, 342.5532207 serena.bianchi@greenpeace.org

Dettagli

Fulvo di Borgogna (direttive d allevamento svizzere)

Fulvo di Borgogna (direttive d allevamento svizzere) Fulvo di Borgogna (direttive d allevamento svizzere) Redatto da: Urban Hamann Storia della razzahte Nascita relativamente sconosciuta Conigli selvatici giallo rossi furono incrociati con diverse razze

Dettagli

C.I.P.S. C.O.N.I. C.M.A.S. FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE. Sezione Bolzano PIAZZA VERDI 14 http:\\www.fipsasbz.

C.I.P.S. C.O.N.I. C.M.A.S. FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE. Sezione Bolzano PIAZZA VERDI 14 http:\\www.fipsasbz. C.I.P.S. C.O.N.I. C.M.A.S. FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Sezione Bolzano PIAZZA VERDI 14 http:\\www.fipsasbz.it COPPA LAGO DI BRAIES DI PESCA ALLA TROTA IN LAGO 50 EDIZIONE 10

Dettagli

Normativa in ambito acquacoltura

Normativa in ambito acquacoltura SALVAGUARDIA DELLE RISORSE ITTICHE: ASPETTI SANITARI E NORMATIVI PER UNA CORRETTA GESTIONE Normativa vigente in materia di immissioni: acque pubbliche, laghetti di pesca sportiva aspetti sanitari Chiara

Dettagli

PRODOTTI ALIMENTARI. Return on Investment (ROI) (%) 5,6 3,7 Return on Sales (ROS) (%) 4,6 3,2 Return on Equity (ROE) (%) 6,0 1,4

PRODOTTI ALIMENTARI. Return on Investment (ROI) (%) 5,6 3,7 Return on Sales (ROS) (%) 4,6 3,2 Return on Equity (ROE) (%) 6,0 1,4 L INDUSTRIA ALIMENTARE E IL COMMERCIO CON L ESTERO DEI PRODOTTI ALIMENTARI 1. L Industria alimentare (Indagine sui bilanci delle imprese) Gli ultimi anni sono stati caratterizzati da un aumentato interesse

Dettagli

José Graziano da Silva. della

José Graziano da Silva. della 1 9 4 5 Se tutti facciamo la nostra parte, insieme possiamo realizzare l obiettivo fame zero nell arco della nostra vita José Graziano da Silva Direttore Generale della FAO A N N I della 2 0 1 5 i Nostri

Dettagli

Un breve percorso per conoscere un ambiente acquatico vicino a noi: - I TORRENTI IMMISSARI NATURALI DEL LAGO TRASIMENO - IL CANALE, IMMISSARIO

Un breve percorso per conoscere un ambiente acquatico vicino a noi: - I TORRENTI IMMISSARI NATURALI DEL LAGO TRASIMENO - IL CANALE, IMMISSARIO Un breve percorso per conoscere un ambiente acquatico vicino a noi: - I TORRENTI IMMISSARI NATURALI DEL LAGO TRASIMENO - IL CANALE, IMMISSARIO ARTIFICIALE ANGUILLARA L'idrologia del Lago Trasimeno, lago

Dettagli

SFIDE APERTE E TEMPO DI SCELTE. 12 Novembre 2010

SFIDE APERTE E TEMPO DI SCELTE. 12 Novembre 2010 AMBIENTE E SVILUPPO SFIDE APERTE E TEMPO DI SCELTE 12 Novembre 2010 LO STATO DEL PIANETA: I FONDAMENTALI Living Planet Report : documento base Viene pubblicato dal 1998 e, a partire dal 2000, ogni due

Dettagli

Immigrazione e lavoro

Immigrazione e lavoro Immigrazione e lavoro I flussi migratori regolari e irregolari influenzano notevolmente il mercato del lavoro di una nazione. Gli immigrati costituiscono di certo una grande risorsa per l economia di un

Dettagli

PROGRAMMA NUTRIZIONALE

PROGRAMMA NUTRIZIONALE PROGRAMMA ProgrammaNutrizionale NUTRIZIONALE per una duratura riduzione del grasso in eccesso ed il riequilibrio dell alimentazione Benvenuti in LineaMed Risultati positivi che durano nel tempo senza fame

Dettagli

SEMINARIO Attuazione dei Reg.(CE)1224/2009 E Reg.(UE) 404/2011: questioni aperte e difficoltà applicative. Cagliari, 24 aprile 2012

SEMINARIO Attuazione dei Reg.(CE)1224/2009 E Reg.(UE) 404/2011: questioni aperte e difficoltà applicative. Cagliari, 24 aprile 2012 Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali SEMINARIO Attuazione dei Reg.(CE)1224/2009 E Reg.(UE) 404/2011: questioni aperte e difficoltà applicative. Cagliari, 24 aprile 2012 Maria Severina

Dettagli

SISTEMI DI ALLEVAMENTO

SISTEMI DI ALLEVAMENTO SISTEMI DI ALLEVAMENTO IMPIANTI A TERRA (IN-SHORE) principalmente diffuso nei paesi del Mediterraneo: bacini stagni vasche IMPIANTI A MARE (OFF-SHORE) Più diffuso nel nord Europa ma in grande espansione

Dettagli

L ITALIA IN EUROPA. 1 Voyager 5, pagina 172

L ITALIA IN EUROPA. 1 Voyager 5, pagina 172 L ITALIA IN EUROPA L Italia, con altri Stati, fa parte dell Unione Europea (sigla: UE). L Unione Europea è formata da Paesi democratici che hanno deciso di lavorare insieme per la pace e il benessere di

Dettagli

Bianca Francesca Berardi Classe 1^ Liceo Esposizione di Geostoria a.s. 2012-2013 AL CENTRO DEL MEDITERRANEO

Bianca Francesca Berardi Classe 1^ Liceo Esposizione di Geostoria a.s. 2012-2013 AL CENTRO DEL MEDITERRANEO Bianca Francesca Berardi Classe 1^ Liceo Esposizione di Geostoria a.s. 2012-2013 AL CENTRO DEL MEDITERRANEO LA POSIZIONE E IL MARE La POSIZIONE al centro del Mediterraneo e la forma peninsulare rendono

Dettagli

2.3 Risorse ittiche marine

2.3 Risorse ittiche marine 2.3 Risorse ittiche marine La politica per la pesca dell Unione Europea richiede di assicurare uno sfruttamento delle risorse acquatiche viventi realizzato in modo tale da garantire condizioni di sostenibilità

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA Intervento dell Amministratore Delegato della Fiat, Sergio Marchionne Pomigliano d Arco (NA) - 14 dicembre 2011 h 9:00 Signore e signori, buongiorno a tutti. E un piacere

Dettagli

LA DECOLONIZZAZIONE. Nel 1947 l India diventa indipendente

LA DECOLONIZZAZIONE. Nel 1947 l India diventa indipendente LA DECOLONIZZAZIONE Nel 1939 quasi 4.000.000 km quadrati di terre e 710 milioni di persone (meno di un terzo del totale) erano sottoposti al dominio coloniale di una potenza europea. Nel 1941, in piena

Dettagli

FEAMP FONDO EUROPEO AFFARI MARITTIMI E PESCA (Reg. UE 508/2014)

FEAMP FONDO EUROPEO AFFARI MARITTIMI E PESCA (Reg. UE 508/2014) FEAMP FONDO EUROPEO AFFARI MARITTIMI E PESCA (Reg. UE 508/2014) Risorse finanziarie Risorse totali FEAMP 5 miliardi e 750 milioni da dividersi fra 27 Stati Membri Disponibilità per l Italia: 537 milioni

Dettagli

Vivere il Sogno. Vivere è bello, vivere bene è meglio!!! Diventa fan su Facebook: Tutte le novità da subito

Vivere il Sogno. Vivere è bello, vivere bene è meglio!!! Diventa fan su Facebook: Tutte le novità da subito Vivere il Sogno Vivere è bello, vivere bene è meglio!!! Diventa fan su Facebook: Tutte le novità da subito VIVERE IL SOGNO!!! 4 semplici passi per la TUA indipendenza finanziaria (Il Network Marketing)

Dettagli

CIBO CHE NUTRE. tra informazione e disinformazione

CIBO CHE NUTRE. tra informazione e disinformazione CIBO CHE NUTRE tra informazione e disinformazione Trino, 15 maggio 2014 ALIMENTAZIONE E NUTRIZIONE Alimentarsi vuol dire scegliere e assumere alimenti volontariamente. Nutrirsi vuol dire utilizzare le

Dettagli

Un fumetto realizzato dai ragazzi per i ragazzi

Un fumetto realizzato dai ragazzi per i ragazzi Un fumetto realizzato dai ragazzi per i ragazzi L Organizzazione delle Nazioni Unite per l alimentazione e l agricoltura (FAO) è stata fondata nel 1945 per sostenere le nazioni nel migliorare nutrizione

Dettagli

Prodotti ittici irlandesi -

Prodotti ittici irlandesi - Growing the success of Irish food & horticulture Prodotti ittici irlandesi - una scelta responsabile Migliore tutela dell ambiente Migliore tutela dei consumatori Irlanda la scelta responsabile nel campo

Dettagli

FOOD AND WATER FOR LIFE

FOOD AND WATER FOR LIFE FOOD AND WATER FOR LIFE 1.000.000.000 di persone soffrono la fame, la malnutrizione e la sete Milioni di persone soffrono per malattie associate al sovraalimentazione o per nutrizione di scarsa qualità

Dettagli

Fermiamo la STRAGE SILENZIOSA

Fermiamo la STRAGE SILENZIOSA Fermiamo la STRAGE SILENZIOSA 2 miliardi e 400 milioni di persone (il 40% della POPOLAZIONE Ogni anno la malaria colpisce da 300 a 500 milioni di persone ed è endemica in oltre 100 paesi. OGNI ANNO MUOIONO

Dettagli

Sono passati ormai 5 mesi dallo straordinario risultato ottenuto dal nostro partito alle elezioni europee, da quella domenica in cui in tanti mi avete

Sono passati ormai 5 mesi dallo straordinario risultato ottenuto dal nostro partito alle elezioni europee, da quella domenica in cui in tanti mi avete Sono passati ormai 5 mesi dallo straordinario risultato ottenuto dal nostro partito alle elezioni europee, da quella domenica in cui in tanti mi avete che solamente come cittadini europei avremmo potuto

Dettagli

Ritorno all'energia nucleare. Una scelta sbagliata per l'italia

Ritorno all'energia nucleare. Una scelta sbagliata per l'italia Ritorno all'energia nucleare Una scelta sbagliata per l'italia Il nuovo governo di centrodestra sta promuovendo un ritorno all'energia nucleare. Perché mai? Ridurre la dipendenza energetica dall'estero

Dettagli

Forest Stewardship Council Gruppo FSC-Italia

Forest Stewardship Council Gruppo FSC-Italia I PRINCIPI E CRITERI DEL FOREST STEWARDSHIP COUNCIL (FSC) PER LA GESTIONE FORESTALE RESPONSABILE 1 Di seguito vengono riportati, liberamente tradotti dal testo inglese, i Principi e Criteri approvati dal

Dettagli

Modello di pianificazione tasse a copertura dei costi. Yves Quirin

Modello di pianificazione tasse a copertura dei costi. Yves Quirin Modello di pianificazione tasse a copertura dei costi Yves Quirin Indice della presentazione Costi investimento smaltimento acque reflue nei Grigioni Costi investimento per acquedotti nei Grigioni Esigenze

Dettagli

Il recupero dello storione cobice in Italia

Il recupero dello storione cobice in Italia PROVINCIA DI VERONA PROVINCIA DI PIACENZA Il recupero dello storione cobice in Italia PROVINCIA DI VERONA PROVINCIA DI CREMONA PROVINCIA DI VENEZIA PROGETTO LIFE 04NAT/IT/000126 PROVINCIA DI FERRARA Conservation

Dettagli

SPRECO ALIMENTARE e CONSERVAZIONE degli ALIMENTI. Buone pratiche per ridurre lo spreco alimentare a casa

SPRECO ALIMENTARE e CONSERVAZIONE degli ALIMENTI. Buone pratiche per ridurre lo spreco alimentare a casa SPRECO ALIMENTARE e CONSERVAZIONE degli ALIMENTI 24 aprile 15 Buone pratiche per ridurre lo spreco alimentare a casa Ci siamo incontrati con Matteo che collabora con LAST MINUTE MARKET. LAST MINUT MARKET

Dettagli

Workshop al Liceo Scientifico G. Galilei sulla Globalizzazione e Fraternità

Workshop al Liceo Scientifico G. Galilei sulla Globalizzazione e Fraternità Workshop al Liceo Scientifico G. Galilei sulla Globalizzazione e Fraternità Il 6 dicembre 2013, grazie alla collaborazione tra il Liceo Scientifico G. Galilei e L Associazione AMU-Azione per un Mondo Unito

Dettagli

Gli Ogm nella filiera agro-alimentare: una rinuncia ragionata od un opportunità non colta?

Gli Ogm nella filiera agro-alimentare: una rinuncia ragionata od un opportunità non colta? Gli Ogm nella filiera agro-alimentare: una rinuncia ragionata od un opportunità non colta? Organizzato da Istituto Superiore di Sanità Impiego di Ogm nella produzione primaria: il punto di vista degli

Dettagli

PERCHÉ SCEGLIERE UN ALIMENTAZIONE VEGAN?

PERCHÉ SCEGLIERE UN ALIMENTAZIONE VEGAN? PERCHÉ SCEGLIERE UN ALIMENTAZIONE VEGAN? PER GLI ANIMALI Chi sceglie di vivere vegan prende oggettivamente atto che gli animali (tutti e non solo alcuni) non sono cibo, bensì esseri senzienti in grado

Dettagli

Guadagnare Con i Sondaggi Remunerati

Guadagnare Con i Sondaggi Remunerati ebook pubblicato da: www.comefaresoldi360.com Guadagnare Con i Sondaggi Remunerati Perché possono essere una fregatura Come e quanto si guadagna Quali sono le aziende serie Perché alcune aziende ti pagano

Dettagli

Sistema con compluvio integrato

Sistema con compluvio integrato Sistema con compluvio integrato NUOVO! Compluvio standard 1.5 % Ancora più semplice. Ancora più conveniente. La forza naturale della roccia Isolamento termico e compluvio in un unico sistema 2 I sistemi

Dettagli

Gruppo: Martina, Gaia, Andreea, Andrea, Antonio. PROGETTO GEOGRAFIA SLOW FOOD

Gruppo: Martina, Gaia, Andreea, Andrea, Antonio. PROGETTO GEOGRAFIA SLOW FOOD Gruppo: Martina, Gaia, Andreea, Andrea, Antonio. PROGETTO GEOGRAFIA SLOW FOOD PERDITA VARIETÀ COLTURE AGRARIE La FAO stima che a oggi il 75% delle varietà per colture agrarie siano andate perdute e che

Dettagli

Tendenze attuali e prospettive della produzione di carne bovina nel mondo e in Italia

Tendenze attuali e prospettive della produzione di carne bovina nel mondo e in Italia Incontro tecnico ASSEMBLEA GENERALE ASPROCARNE Tendenze attuali e prospettive della nel mondo e in Italia Kees de Roest - Claudio Montanari CRPA-Reggio Emilia Mercoledì 24 giugno 2015 Fossano Centro Ricerche

Dettagli

Risorse idriche globali e alimentazione

Risorse idriche globali e alimentazione Risorse idriche globali e alimentazione sfide per il futuro Guido Santini FAO Land and Water Division ACQUA 2.0 - II EDIZIONE, Roma, 27 Marzo 2014 Introduzione Quadro diagnostico: Panoramica sulle risorse

Dettagli

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC?

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC? La PAC che verrà: Smart change or business as usual? La posizione ufficiale IFOAM EU sulla prossima riforma PAC 2014 2020 Alessandro Triantafyllidis, IFOAM EU Group Siamo a metà dell attuale periodo di

Dettagli

Gli strumenti della geografia

Gli strumenti della geografia Gli strumenti della geografia La geografia studia lo spazio, cioè i tanti tipi di luoghi e di ambienti che si trovano sulla Terra. La geografia descrive lo spazio e ci spiega anche come è fatto, come vivono

Dettagli

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili.

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. Nella fisica classica l energia è definita come la capacità di un corpo o di un sistema di compiere lavoro (Lavoro: aggiungere o

Dettagli

EFFETTI DEI CAMBIAMENTI CLIMATICI SULLA BIODIVERSITÀ E SULL AGROECOSISTEMA BOSCHI-BRIANTI-MELEGA CONSEGUENZE DEI CAMBIAMENTI CLIMATICI SULLA BIODIVERSITA Molti studi affermano che i cambiamenti climatici

Dettagli

Strategia dell UE per la biodiversità fino al 2020

Strategia dell UE per la biodiversità fino al 2020 Dicembre 2011 IT Strategia dell UE per la biodiversità fino al 2020 Biodiversità In Europa quasi un quarto delle specie selvatiche è attualmente minacciato di estinzione. La biodiversità, ossia la straordinaria

Dettagli

Qualità e sostenibilità dalla terra alla tavola

Qualità e sostenibilità dalla terra alla tavola Qualità e sostenibilità dalla terra alla tavola La sfida nel reparto ortofrutta Nel momento dell acquisto di ortofrutta, la scelta dei prodotti da parte del consumatore è fondamentale per creare fidelizzazione

Dettagli

RISTRUTTURAZIONE DELLE PMI - PROCESSO D INTERNAZIONALIZZAZIONE - SVIZZERA

RISTRUTTURAZIONE DELLE PMI - PROCESSO D INTERNAZIONALIZZAZIONE - SVIZZERA RISTRUTTURAZIONE DELLE PMI - PROCESSO D INTERNAZIONALIZZAZIONE - SVIZZERA In questi ultimi anni la crisi economica, in particolare europea, ha inferto colpi durissimi alle PMI. Alcune piccole e medie imprese

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA RISERVA NATURALE LAGO PANTANO DI PIGNOLA. Approvato con deliberazione consiliare n. 79 del 19 giugno 1997

REGOLAMENTO DELLA RISERVA NATURALE LAGO PANTANO DI PIGNOLA. Approvato con deliberazione consiliare n. 79 del 19 giugno 1997 REGOLAMENTO DELLA RISERVA NATURALE LAGO PANTANO DI PIGNOLA Approvato con deliberazione consiliare n. 79 del 19 giugno 1997 Modificato con deliberazione consiliare n. 60 del 19 dicembre 2013 Pag. 1 di 7

Dettagli

Salario minimo: Argomentazioni tascabili

Salario minimo: Argomentazioni tascabili Salario minimo: Argomentazioni tascabili il 18 maggio 2014 Salari giusti: Il lavoro va pagato! Chiunque lavori in Svizzera deve poter vivere in modo decoroso del proprio salario. Perciò, 4000 franchi al

Dettagli

Classe IV materiali di lavoro Storia Medioevo I CONTADINI DEL VILLAGGIO E I LORO RAPPORTI COL SIGNORE

Classe IV materiali di lavoro Storia Medioevo I CONTADINI DEL VILLAGGIO E I LORO RAPPORTI COL SIGNORE Scheda 5 I CONTADINI DEL VILLAGGIO E I LORO RAPPORTI COL SIGNORE La maggior parte degli abitanti del villaggio lavorava la terra. I contadini non avevano tutti gli stessi obblighi verso il signore, e si

Dettagli

Come e perché si aumenta di peso: il bilancio energetico

Come e perché si aumenta di peso: il bilancio energetico Come e perché si aumenta di peso: il bilancio energetico Intorno al concetto del giusto peso si sono formulate tante teorie, a volte vere, altre assolutamente prive di valenza scientifica. Nella grande

Dettagli

Fallimenti e avviamenti aziendali alla fine di gennaio 2012

Fallimenti e avviamenti aziendali alla fine di gennaio 2012 Studio su fallimenti e avviamenti aziendali 22. 2. 2012 A cura di: Dun & Bradstreet (Schweiz) AG Grossmattstrasse 9 8902 Urdorf Telefono 044 735 61 11 www.dnb.ch/stampa Fallimenti e avviamenti aziendali

Dettagli

RACCOMANDAZIONE DELL ICCAT CHE MIRA A DETERMINARE UN PROGRAMMA PLURIENNALE DI RICOSTRUZIONE PER IL TONNO ROSSO DELL EST ATLANTICO E DEL MEDITERRANEO

RACCOMANDAZIONE DELL ICCAT CHE MIRA A DETERMINARE UN PROGRAMMA PLURIENNALE DI RICOSTRUZIONE PER IL TONNO ROSSO DELL EST ATLANTICO E DEL MEDITERRANEO RACCOMANDAZIONE DELL ICCAT CHE MIRA A DETERMINARE UN PROGRAMMA PLURIENNALE DI RICOSTRUZIONE PER IL TONNO ROSSO DELL EST ATLANTICO E DEL MEDITERRANEO Riconoscendo che il Comitato Permanente per la Ricerca

Dettagli

PERCORSO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE SCUOLA PRIMARIA DI BORGO VALSUGANA A.S. 2011 2012 CLASSE 3 C

PERCORSO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE SCUOLA PRIMARIA DI BORGO VALSUGANA A.S. 2011 2012 CLASSE 3 C PERCORSO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE SCUOLA PRIMARIA DI BORGO VALSUGANA A.S. 2011 2012 CLASSE 3 C IN COLLABORAZIONE CON Le esperte dell Azienda Provinciale Servizi Sanitari Dott.ssa Ramona Camellini e Marilena

Dettagli