Provincia di Latina. Settore Politiche Sociali e Cultura Servizio Cultura MANUALE DI RENDICONTAZIONE ASSOCIAZIONI

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Provincia di Latina. Settore Politiche Sociali e Cultura Servizio Cultura MANUALE DI RENDICONTAZIONE ASSOCIAZIONI"

Transcript

1 Provincia di Latina Settore Politiche Sociali e Cultura Servizio Cultura MANUALE DI RENDICONTAZIONE ASSOCIAZIONI per la concessione dei benefici economici per le attività culturali nella Provincia di Latina - anno 2012 Codice CUP J49E La rendicontazione è il processo attraverso cui, elencando le spese effettivamente sostenute per l attuazione delle attività del progetto indicate in fase previsionale, si giunge alla redazione del modello E. Tale modello deve accogliere i costi imputabili alle voci di spesa indicate in fase previsionale nel modello D, corredati della documentazione fiscalmente valida per giustificarne l esistenza, l inerenza, la congruità e la conformità. Regole generali Al Modello E per la rendicontazione della progettualità finanziata devono essere allegati copia dei documenti giustificativi di spesa, sui quali deve essere apposta la dicitura Spesa sostenuta per il Copia conforme all originale. L importo delle spese indicate in ogni singola voce del modello E devono essere puntualmente collegabili all importo rendicontato (es. il costo iscritto nel rendiconto per ogni singola voce deve essere uguale alla somma degli importi dei documenti fiscali presentati per la relativa giustificazione). Le spese generate per l espletamento del progetto potranno essere incluse nella rendicontazione solo se sostenute successivamente alla data di pubblicazione del Bando. Le spese generali non devono superare il 5% del totale delle uscite. Le spese per personale dipendente fisso non devono superare il 5% del totale delle uscite. Pagina 1

2 Le spese per la predisposizione della proposta progettuale non devono superare il 5% del totale delle uscite. Criteri di eleggibilità e ammissibilità Sono considerati costi ammissibili: i costi previsti nel preventivo economico (Allegato D); i costi inerenti e generati durante lo svolgimento del progetto; i costi verificabili e attestati da documenti giustificativi emessi ai sensi della normativa fiscale vigente; l imposta sul valore aggiunto Iva è un costo ammissibile qualora non sia recuperabile dall associazione; i costi devono essere rendicontati con documenti giustificati vidi spesa. I pagamenti potranno essere effettuati in contanti limitatamente ad importi non superiori ad ,00 ai sensi e per gli effetti dell art. 12 D.l. 201/2011 convertito in legge 214/2011. Preventivo e rendiconto finanziario Il documento finanziario con cui si individuano i costi che saranno generati dopo la data di pubblicazione del Bando e ovviamente durante l espletamento del progetto è costituito dall Allegato D, mentre il documento finanziario con cui si individuano i costi effettivamente sostenuti è costituito dall Allegato E. Negli allegati D ed E si distinguono le seguenti voci di spesa: 1. spese generali: sono le spese tassativamente indicate dal punto 1.1 al punto 1.6. La loro somma non deve superare il limite massimo del 5% del totale delle uscite e non vi è necessità di presentare dei documenti giustificativi. 2. spese personale dipendente ed assimilato: sono le spese generate dal pagamento degli stipendi e dei compensi per il personale interno assunto a tempo indeterminato o determinato o con contratto a progetto; il costo base da calcolare è il costo orario lordo giornaliero. La somma dei costi non deve superare il limite massimo del 5% del totale delle uscite, deve essere collegabile al lavoro esclusivamente impiegato per la realizzazione del progetto. I documenti giustificativi della spesa sono così individuati: Pagina 2

3 cedolino paga mensile dipendente o collaboratore contratto di assunzione per i dipendenti di enti privati contratto di collaborazione per i collaboratori a progetto fino ad 1.000,00 (vedi paragrafo criteri di eleggibilità e ammissibilità); mandato di pagamento quietanzato dalla banca o ricevuta bonifico 3. spese per la predisposizione della proposta progettuale: sono le spese connesse in via indiretta alla effettiva organizzazione dell iniziativa (viaggi e soggiorni del personale coinvolto nell iniziativa incaricato dell aspetto pubbliche relazioni, consulenze esterne per prestazioni intellettuali e/o professionali anche occasionali, erogate da persone fisiche e giuridiche strettamente connesse all attività istruttoria del progetto), le quali non possono superare il limite massimo del 5% del totale delle uscite. I documenti giustificativi del viaggio sono: titolo di viaggio convalidato corredato da ricevuta di pagamento, assegno o carta di credito I documenti giustificativi del soggiorno (vitto + alloggio) sono: costo del soggiorno max 150,00 giornaliere costo del vitto max 60,00 giornaliere fattura quietanzata per vitto e alloggio (fatture o ricevute d albergo, del ristorante ecc.) corredato da ricevuta di pagamento, assegno o carta di credito I documenti giustificativi delle consulenze esterne sono: fattura e/o documento fiscalmente valido attestante la prestazione professionale contratto di collaborazione per i collaboratori a progetto contratto di prestazione professionale di tipo occasionale Pagina 3

4 fino ad 1.000,00 (vedi paragrafo criteri di eleggibilità e ammissibilità) mandato di pagamento quietanzato dalla banca o ricevuta bonifico 4. costi di produzione: sono le spese generate per la realizzazione dell evento culturale programmato. I costi giustificativi della spesa dei compensi per direttore artistico e/o organizzativo, per collaboratori, per relatori, per il personale tecnico e per i cachet degli artisti sono così individuati: fattura e/o documento fiscalmente valido attestante la prestazione professionale occasionale documento fiscalmente valido attestante la prestazione professionale a progetto fino ad 1.000,00 (vedi paragrafo criteri di eleggibilità e ammissibilità) mandato di pagamento quietanzato dalla banca o ricevuta del bonifico I costi giustificativi della spesa per ospitalità ed ospitalità per convegni si rimanda a quanto indicato al punto 3 spese di rappresentanza. I costi giustificativi della spesa per affitto e allestimenti spazi, Siae, pubblicazione libri, cataloghi ecc., spese di trasporto si rimando quanto indicato al punto 5 costi di pubblicità. 5. costi di pubblicità: sono le spese sostenute per le attività di informazione e di diffusione inerenti esclusivamente al progetto finanziato. I costi giustificativi della spesa dei costi di pubblicità sono così individuati: fattura e/o documento fiscalmente valido attestante la prestazione eseguita fino ad 1.000,00 (vedi paragrafo criteri di eleggibilità e ammissibilità); Pagina 4

5 mandato di pagamento quietanzato o ricevuta del bonifico Le indicazioni del presente documento sono tassative, da osservare al fine di una corretta rendicontazione delle spese sostenute per l espletamento del progetto e per procedere al pagamento del contributo assegnato. Si precisa che il pagamento del contributo sarà predisposto a seguito della valutazione della documentazione da parte del competente Ufficio del Servizio Cultura. Pagina 5

MANUALE DI RENDICONTAZIONE. Assistenza Tecnica

MANUALE DI RENDICONTAZIONE. Assistenza Tecnica MANUALE DI RENDICONTAZIONE CRITERI DI AMMISSIBILITA I costi AMMISSIBILI devono essere: necessari, previsti, e rispondere ai principi di buona gestione generati durante il progetto effettivamente sostenuti

Dettagli

MANUALE DI RENDICONTAZIONE

MANUALE DI RENDICONTAZIONE AZIONE PROVINCEGIOVANI Avviso Pubblico 2010 MANUALE DI RENDICONTAZIONE LA RENDICONTAZIONE E il processo di consuntivazione delle spese effettivamente e definitivamente sostenute per l attuazione delle

Dettagli

LINEE GUIDA per le SPESE

LINEE GUIDA per le SPESE LINEE GUIDA per le SPESE PIANO TERRITORIALE PER L INTEGRAZIONE Regione del Veneto 1 Le spese del capofila e dei partner ammissibili riguardano le seguenti voci: Personale interno e Collaboratori a progetto;

Dettagli

MANUALE DI RENDICONTAZIONE

MANUALE DI RENDICONTAZIONE MANUALE DI RENDICONTAZIONE Il presente manuale, in linea con quanto previsto dal regolamento per l attività istituzionale, intende disciplinare le tipologie di oneri ammissibili, raggruppate per macro-voci,

Dettagli

Regione Lazio. Atti della Giunta Regionale e degli Assessori. 15/10/ BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 85 Pag.

Regione Lazio. Atti della Giunta Regionale e degli Assessori. 15/10/ BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 85 Pag. 15/10/2013 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 85 Pag. 90 di 667 Regione Lazio Atti della Giunta Regionale e degli Assessori Deliberazione 3 ottobre 2013, n. 307 Approvazione dei criteri e

Dettagli

PROGETTO DESIGN COMPETITION CONDIVISIONE

PROGETTO DESIGN COMPETITION CONDIVISIONE PROGETTO DESIGN COMPETITION CONDIVISIONE LINEE GUIDA PER LA RENDICONTAZIONE AVVERTENZE L attività di rendicontazione ha lo scopo di garantire la corretta esecuzione finanziaria degli interventi ammessi

Dettagli

Programma attuativo regionale (PAR) Valle d Aosta

Programma attuativo regionale (PAR) Valle d Aosta Allegato 3 Scheda dettaglio controlli di primo livello Programma attuativo regionale (PAR) Valle d Aosta 2007-2013 SCHEDA DETTAGLIO CONTROLLI DI PRIMO LIVELLO La scheda contiene un elenco esemplificativo

Dettagli

PIANI LOCALI GIOVANI - CITTA METROPOLITANE

PIANI LOCALI GIOVANI - CITTA METROPOLITANE PIANI LOCALI GIOVANI - CITTA METROPOLITANE Ai fini di una corretta attività di monitoraggio e rendicontazione i Comuni dovranno allegare alla Convenzione sottoscritta con ANCI, la Sintesi del piano finanziario

Dettagli

Provincia di Latina. Settore Politiche Sociali e Cultura Servizio Cultura. Bando

Provincia di Latina. Settore Politiche Sociali e Cultura Servizio Cultura. Bando Provincia di Latina Settore Politiche Sociali e Cultura Servizio Cultura Bando per assegnazione fondi Manifestazione della piccola e media editoria da organizzarsi durante la Settimana della Cultura della

Dettagli

CE AS_9_2011 CUP C91I Pagina 1

CE AS_9_2011 CUP C91I Pagina 1 Linee guida sull'ammissibilità della spesa finalizzata alla rendicontazione della spesa sostenuta per le attività realizzate nell'ambito dei Programmi di Avvio di rete: Bando per la promozione e lo sviluppo

Dettagli

Legge 113/91 (modificata con legge 6/2000) DD 1524 dell 8 LUGLIO Linee guida per la predisposizione del rendiconto scientifico-contabile finale

Legge 113/91 (modificata con legge 6/2000) DD 1524 dell 8 LUGLIO Linee guida per la predisposizione del rendiconto scientifico-contabile finale Legge 113/91 (modificata con legge 6/2000) DD 1524 dell 8 LUGLIO 2015 Linee guida per la predisposizione del rendiconto scientifico-contabile finale DISPOSIZIONI PER LA RENDICONTAZIONE FINALE DEI CONTRIBUTI

Dettagli

Bando pubblico per l'accesso ai cofinanziamenti regionali per le attività dei Centri Commerciali Naturali. Linee Guida per la Rendicontazione

Bando pubblico per l'accesso ai cofinanziamenti regionali per le attività dei Centri Commerciali Naturali. Linee Guida per la Rendicontazione Bando pubblico per l'accesso ai cofinanziamenti regionali per le attività dei Centri Commerciali Naturali di cui al Decreto del 23 dicembre 2011, n. 6225 Linee Guida per la Rendicontazione Versione 29

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 9 - Parte prima

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 9 - Parte prima 30-3-2004 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 9 - Parte prima DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 19 marzo 2004, n. 196. Legge regionale n. 35 del 12 agosto 1996. Modalità e criteri per la

Dettagli

ALLEGATO I. (Procedura per il rimborso dei costi orari)

ALLEGATO I. (Procedura per il rimborso dei costi orari) ALLEGATO I (Procedura per il rimborso dei costi orari) Le spese per la remunerazione del personale sostenute dal partner, necessarie alla realizzazione del PSL e caratterizzate da un legame diretto con

Dettagli

L.6/2000 DD.2216 del 1 luglio Linee guida per la predisposizione del rendiconto scientifico-contabile finale

L.6/2000 DD.2216 del 1 luglio Linee guida per la predisposizione del rendiconto scientifico-contabile finale L.6/2000 DD.2216 del 1 luglio 2014 Linee guida per la predisposizione del rendiconto scientifico-contabile finale DISPOSIZIONI PER LA RENDICONTAZIONE FINALE DEI CONTRIBUTI ANNUALI DI CUI TITOLO 2 AL DD

Dettagli

La gestione del Cassiere Economo

La gestione del Cassiere Economo Procedura Amministrativo-Contabile Cassiere Economo La gestione del Cassiere Economo 1. OBIETTIVO... 4 2. REFERENTI DELLA PROCEDURA... 4 3. AMBITO DI APPLICAZIONE... 4 4. DEFINIZIONI E ACRONIMI... 5 5.

Dettagli

BANDO DISTRETTI DELL ATTRATTIVITA TERRITORIALE INTEGRATA TURISTICA E COMMERCIALE DI AREA VASTA

BANDO DISTRETTI DELL ATTRATTIVITA TERRITORIALE INTEGRATA TURISTICA E COMMERCIALE DI AREA VASTA Allegato A) BANDO DISTRETTI DELL ATTRATTIVITA TERRITORIALE INTEGRATA TURISTICA E COMMERCIALE DI AREA VASTA LINEE GUIDA PER LA RENDICONTAZIONE Il Soggetto Capofila agisce in nome e per conto del partenariato,

Dettagli

CENTRO SERVIZI AL VOLONTARIATO DELLA PROVINCIA DI CATANZARO

CENTRO SERVIZI AL VOLONTARIATO DELLA PROVINCIA DI CATANZARO CENTRO SERVIZI AL VOLONTARIATO DELLA PROVINCIA DI CATANZARO VADEMECUM PER LA GESTIONE E RENDICONTAZIONE DELLE ATTIVITÀ FINANZIATE NELL AMBITO DEL PREMESSA Il presente Vademecum, intende fornire le linee

Dettagli

AREA POLITICHE DELLA PROMOZIONE DELLA SALUTE, DELLE PERSONE E DELLE PARI OPPORTUNITA

AREA POLITICHE DELLA PROMOZIONE DELLA SALUTE, DELLE PERSONE E DELLE PARI OPPORTUNITA R E G I O N E P U G L I A AREA POLITICHE DELLA PROMOZIONE DELLA SALUTE, DELLE PERSONE E DELLE PARI OPPORTUNITA ASSESSORATO ALLA SOLIDARIETA SERVIZIO POLITICHE DI BENESSERE SOCIALE E PARI OPPORTUNITA' LINEE

Dettagli

1. Considerazioni generali

1. Considerazioni generali 1. Considerazioni generali 1.0 Premessa Il presente documento vuole costituire uno strumento di supporto all attività di rendicontazione delle attività di formazione professionale; per soddisfare l esigenza

Dettagli

LINEE GUIDA ALLA RENDICONTAZIONE

LINEE GUIDA ALLA RENDICONTAZIONE Allegato D LINEE GUIDA ALLA RENDICONTAZIONE I Rapporti periodici dovranno contenere i seguenti documenti: 1) Lettera di accompagnamento (Format 1) 2) Relazione descrittiva delle attività svolte nel periodo

Dettagli

MODALITA DI PRESENTAZIONE DEL RENDICONTO

MODALITA DI PRESENTAZIONE DEL RENDICONTO Consorzio Interuniversitario RELUIS P.I. 04552721211 Sede: Via Claudio 21-80125, Napoli. Tel: 081.768.38.11 081.768.33.37 Fax: 081.768.38.11 E-mail: reluis@unina.it responsabile amministrativo: Annarita

Dettagli

ELENCO DOCUMENTI DA TRASMETTERE PER AUDIT PROGETTI PRIN 2009

ELENCO DOCUMENTI DA TRASMETTERE PER AUDIT PROGETTI PRIN 2009 28 Aprile 2014 Servizio di Auditing interno ELENCO DOCUMENTI DA TRASMETTERE PER AUDIT PROGETTI PRIN 2009 I documenti devono essere in copia conforme all originale La Check list deve essere sottoscritta

Dettagli

PRIN 2009 NOVITA GESTIONALI

PRIN 2009 NOVITA GESTIONALI PRIN 2009 NOVITA GESTIONALI TOTALE FLESSIBILITA NELLA FASE DI GESTIONE È possibile spostare liberamente fondi da una voce di spesa ad un altra senza alcun limite È possibile valorizzare voci di spesa non

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA dell ATTO di NOTORIETA (art. 47 D.P.R. 28 dicembre 200, n 445)

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA dell ATTO di NOTORIETA (art. 47 D.P.R. 28 dicembre 200, n 445) DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA dell ATTO di NOTORIETA (art. 47 D.P.R. 28 dicembre 200, n 445) spazio riservato al protocollo Classifica titolario: 5SP 3 (l.r. 8/2003, art.11, c. 1,2) data di arrivo Rendicontazione

Dettagli

Incentivo Ricerca Polaris

Incentivo Ricerca Polaris Sardegna Ricerche POLARIS Incentivo Ricerca Polaris Per l attrazione di imprese high tech provenienti dal contesto extraregionale con una forte integrazione negli ambiti tecnologici di specializzazione

Dettagli

P.O.R. F.E.S.R. Sardegna Linea di attività A BANDO PUBBLICO. Programma di aiuti per progetti di ricerca e sviluppo ALLEGATO 2

P.O.R. F.E.S.R. Sardegna Linea di attività A BANDO PUBBLICO. Programma di aiuti per progetti di ricerca e sviluppo ALLEGATO 2 P.O.R. F.E.S.R. Sardegna 2007 2013 Linea di attività 6.2.1.A BANDO PUBBLICO Programma di aiuti per progetti di ricerca e sviluppo ALLEGATO 2 CRITERI DI AMMISSIBILITÀ DEI COSTI PER PROGETTI DI RICERCA E

Dettagli

COMUNE DI ALBEROBELLO PROVINCIA DI BARI

COMUNE DI ALBEROBELLO PROVINCIA DI BARI COMUNE DI ALBEROBELLO PROVINCIA DI BARI Estratto del Regolamento per la determinazione dei criteri e modalità per la concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi, ausili finanziari e vantaggi economici

Dettagli

ALLEGATO A.1: PROGETTO DI ORGANIZZAZIONE ED EROGAZIONE DEI SEMINARI INFORMATIVI

ALLEGATO A.1: PROGETTO DI ORGANIZZAZIONE ED EROGAZIONE DEI SEMINARI INFORMATIVI Loghi Spazio riservato al GAL Misura 331 operazione 1.b Domanda presentata alle ore del.././.. Prot. N. Spett.le Gruppo di Azione Locale (GAL) Valli di Lanzo, Ceronda e Casternone Frazione Fè, 2 10070

Dettagli

Documenti da produrre per la Rendicontazione Annualità 2015

Documenti da produrre per la Rendicontazione Annualità 2015 Documenti da produrre per la Rendicontazione Annualità 2015 VOCE DI SPESA Progettazione Docenza personale esterno Coordinamento MODALITÀ DI RENDICONTAZIONE (max 8% del totale del DOCUMENTI DA PRODURRE

Dettagli

MODALITÀ DI RENDICONTAZIONE DEI CONTRIBUTI CONCESSI AI SENSI DELLA L.R N. 15. ART. 15

MODALITÀ DI RENDICONTAZIONE DEI CONTRIBUTI CONCESSI AI SENSI DELLA L.R N. 15. ART. 15 MODALITÀ DI RENDICONTAZIONE DEI CONTRIBUTI CONCESSI AI SENSI DELLA L.R. 20.09.2006 N. 15. ART. 15 I criteri di attuazione della L.R. 20 settembre 2006 n. 15, approvati con deliberazioni n. 68/21 del 3/12/2008

Dettagli

Oppure ESENTE MARCA DA BOLLO:

Oppure ESENTE MARCA DA BOLLO: Oppure ESENTE MARCA DA BOLLO: MARCA DA BOLLO 2,00 (qualora il compenso lordo sia superiore a Euro 77,46) ai sensi del D.P.R. 26/10/1972 n. 642, allegato B, articolo 27 bis (organizzazioni non lucrative

Dettagli

Linee guida per la Gestione e Rendicontazione dei Progetti Bandiera e di Interesse

Linee guida per la Gestione e Rendicontazione dei Progetti Bandiera e di Interesse Linee guida per la Gestione e Rendicontazione dei Progetti Bandiera e di Interesse Ufficio Programmazione Operativa - CNR PREMESSA Le presenti Linee Guida intendono costituire uno strumento di indirizzo

Dettagli

Bando regionale per il sostegno di:

Bando regionale per il sostegno di: Bando regionale per il sostegno di: Programma Operativo Regionale Competitività regionale e occupazione F.E.S.R. 2007/2013 Asse 1 Innovazione e transizione produttiva Attività I.1.3 Innovazione e PMI AGEVOLAZIONI

Dettagli

RENDICONTO. Oggetto: Legge regionale 5 aprile 1993, n. 12. Contributo di Euro concesso per l'organizzazione dell'iniziativa

RENDICONTO. Oggetto: Legge regionale 5 aprile 1993, n. 12. Contributo di Euro concesso per l'organizzazione dell'iniziativa RENDICONTO L.R. 12/1993 - contributo 2009 Codice della pratica: area (a, c, d, e, g, n, p) n /2009 o o Il codice della pratica si ricava dalla lettera di concessione del contributo e deve essere riportato

Dettagli

NOTE PER LA RENDICONTAZIONE FINALE DEL PROGETTO

NOTE PER LA RENDICONTAZIONE FINALE DEL PROGETTO Allegato F) NOTE PER LA RENDICONTAZIONE FINALE DEL PROGETTO A conclusione del progetto, nei termini stabiliti dal bando, l organizzazione dovrà presentare i seguenti documenti su carta intestata del Beneficiario:

Dettagli

La rendicontazione delle spese

La rendicontazione delle spese DIPARTIMENTO PER IL COORDINAMENTO DELLO SVILUPPO DEL TERRITORIO, PER LE POLITICHE DEL PERSONALE ED I SERVIZI GENERALI Direzione Generale per la Programmazione ed i Programmi Europei Servizio Interreg La

Dettagli

PROCEDURE OPERATIVE E COSTI AMMISSIBILI

PROCEDURE OPERATIVE E COSTI AMMISSIBILI Allegato A CONTRIBUTI ALLE AZIENDE PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI FORMATIVI AZIENDALI PER LA FORMAZIONE E L AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE DEI PROPRI DIPENDENTI PROCEDURE OPERATIVE E COSTI AMMISSIBILI 1)

Dettagli

CRITERI PER LA DETERMINAZIONE DEI COSTI AMMISSIBILI

CRITERI PER LA DETERMINAZIONE DEI COSTI AMMISSIBILI CRITERI PER LA DETERMINAZIONE DEI COSTI AMMISSIBILI Nella fase di compilazione della proposta di progetto si richiama l attenzione sulla necessità di attenersi strettamente alle sottoscritte indicazioni.

Dettagli

fonte:

fonte: PO FESR Campania 2007/2013 Avviso sviluppo Reti Lunghe della Ricerca Misura B Progetto.. SOGGETTO PROPONENTE..; SOGGETTO PARTNER BENEFICIARIO 1..; SOGGETTO PARTNER BENEFICIARIO 2..; SOGGETTO PARTNER BENEFICIARIO

Dettagli

Provincia di Cagliari - Provincia de Casteddu Assessorato Turismo, Politiche Culturali e Promozione Sportiva

Provincia di Cagliari - Provincia de Casteddu Assessorato Turismo, Politiche Culturali e Promozione Sportiva Provincia di Cagliari - Provincia de Casteddu Assessorato Turismo, Politiche Culturali e Promozione Sportiva AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI AI SENSI DELL ART. 12

Dettagli

INFORMATIVA MISSIONI DOTTORANDI

INFORMATIVA MISSIONI DOTTORANDI Area Ricerca INFORMATIVA MISSIONI DOTTORANDI AUTORIZZAZIONE MISSIONE Il dottorando per poter effettuare una missione, di durata inferiore a 6 mesi e senza richiesta di anticipo, deve far pervenire a ufficio.protocollo@pec.univr.it

Dettagli

POR 2000/2006 Misura 6.5 Bando per l internazionalizzazione delle PMI dei Distretti Industriali e Sistemi locali a vocazione Industriale

POR 2000/2006 Misura 6.5 Bando per l internazionalizzazione delle PMI dei Distretti Industriali e Sistemi locali a vocazione Industriale POR 2000/2006 Misura 6.5 Bando per l internazionalizzazione delle PMI dei Distretti Industriali e Sistemi locali a vocazione Industriale DOMANDA DI EROGAZIONE A TITOLO II SAL O DI SALDO Spett.le EFI SpA

Dettagli

LINEE GUIDA ALLA RENDICONTAZIONE DI CONTRIBUTI CONCESSI PER L ANNO 2017.

LINEE GUIDA ALLA RENDICONTAZIONE DI CONTRIBUTI CONCESSI PER L ANNO 2017. Città di Torino Bando Contributi ordinari 2017 All.6 LINEE GUIDA ALLA RENDICONTAZIONE DI CONTRIBUTI CONCESSI PER L ANNO 2017. Ai fini della liquidazione dei contributi concessi ai sensi del Regolamento

Dettagli

Domanda di liquidazione contributo straordinario per attività culturali anno 2016

Domanda di liquidazione contributo straordinario per attività culturali anno 2016 1 Domanda di liquidazione contributo straordinario per attività culturali anno 2016 L.P. 29 ottobre 1958, n. 7 e successive modifiche e integrazioni Deliberazione della G.P. del 27 dicembre 2012, n. 1972

Dettagli

ALLEGATO C DISCIPLINARE DI RENDICONTAZIONE

ALLEGATO C DISCIPLINARE DI RENDICONTAZIONE ALLEGATO C DISCIPLINARE DI RENDICONTAZIONE Scopo del documento Attraverso la redazione di questo documento si intende: a) Fornire un elenco sintetico dei costi che si prevede siano sostenuti per la realizzazione

Dettagli

Università degli Studi di Ferrara

Università degli Studi di Ferrara BANDO ANNO 2010 PER PROGETTI DI RICERCA FINANZIATI CON IL CONTRIBUTO DELLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA, ARTIGIANATO e AGRICOLTURA DI FERRARA Premesse e finalità Il raccordo tra il mondo accademico ed

Dettagli

MANUALE PER LA RENDICONTAZIONE

MANUALE PER LA RENDICONTAZIONE BANDO RICERCA E INNOVAZIONE EDIZIONE 2015 - MISURE A E B MANUALE PER LA RENDICONTAZIONE INDICE 1. ACCESSO ALL AREA RISERVATA PER ENTRAMBE LE MISURE... 2 2. RENDICONTAZIONE PER LA MISURA A... 2 3. RENDICONTAZIONE

Dettagli

PROGETTI DI RICERCA E INNOVAZIONE AL DI SOTTO DELLA SOGLIA DE MINIMIS

PROGETTI DI RICERCA E INNOVAZIONE AL DI SOTTO DELLA SOGLIA DE MINIMIS REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO CENTRO REGIONALE DI PROGRAMMAZIONE ALLEGATO B Alla convenzione per l Attuazione del Bando PROGETTI

Dettagli

ALLEGATO D: LINEE GUIDA ALLA RENDICONTAZIONE. I Rapporti periodici da presentare ad IFEL dovranno contenere i seguenti documenti:

ALLEGATO D: LINEE GUIDA ALLA RENDICONTAZIONE. I Rapporti periodici da presentare ad IFEL dovranno contenere i seguenti documenti: ALLEGATO D: LINEE GUIDA ALLA RENDICONTAZIONE I Rapporti periodici da presentare ad IFEL dovranno contenere i seguenti documenti: 1) Lettera di accompagnamento (Format 1) 2) Relazione descrittiva delle

Dettagli

Bando MICROEROGAZIONI

Bando MICROEROGAZIONI Bando MICROEROGAZIONI OBIETTIVI DEL BANDO In provincia di Brescia operano piccole organizzazioni di lunga e consolidata esperienza e negli ultimi anni, nonostante le numerose difficoltà legate al presente

Dettagli

Allegato A al Decreto n. 171 del 31 LUG. 2015 pag. 1/9

Allegato A al Decreto n. 171 del 31 LUG. 2015 pag. 1/9 giunta regionale Allegato A al Decreto n. 171 del 31 LUG. 2015 pag. 1/9 Aggiornamento alle Modalità operative per la rendicontazione approvate con Decreto del Direttore della Sezione Ricerca e Innovazione

Dettagli

Gestione delle trasferte: Servizi logistici e di accoglienza/ospitalità. Ammissibilità e rendicontazione ai fini del Progetto PON GAS FSE 2007/2013

Gestione delle trasferte: Servizi logistici e di accoglienza/ospitalità. Ammissibilità e rendicontazione ai fini del Progetto PON GAS FSE 2007/2013 Gestione delle trasferte: Servizi logistici e di accoglienza/ospitalità Ammissibilità e rendicontazione ai fini del Progetto PON GAS FSE 2007/2013 Il presente documento fornisce le indicazioni funzionali

Dettagli

Linee guida per la rendicontazione dei progetti

Linee guida per la rendicontazione dei progetti Linee guida per la rendicontazione dei progetti Gli Enti e le Organizzazioni ammessi al contributo della Fondazione dovranno presentare la rendicontazione finale secondo le scadenze presenti nella convenzione.

Dettagli

Approvato con Delibera CdA n. 4 del 27 luglio 2016 a seguito di Delibera n. 3 del 29 giugno 2016 dell Assemblea dei Soci

Approvato con Delibera CdA n. 4 del 27 luglio 2016 a seguito di Delibera n. 3 del 29 giugno 2016 dell Assemblea dei Soci Regolamento per la gestione delle trasferte e dei rimborsi delle spese di viaggio, vitto e alloggio per gli amministratori, i dipendenti e i collaboratori Approvato con Delibera CdA n. 4 del 27 luglio

Dettagli

LA FORMAZIONE MANAGERIALE E LE OPPORTUNITÀ DI FONDIR I VOUCHER FORMATIVI

LA FORMAZIONE MANAGERIALE E LE OPPORTUNITÀ DI FONDIR I VOUCHER FORMATIVI LA FORMAZIONE MANAGERIALE E LE OPPORTUNITÀ DI FONDIR I VOUCHER FORMATIVI Roma, 17novembre 2015 Cos è un voucher Il voucher finanzia iniziative formative a catalogo della durata massima di 5 giorni consecutivi

Dettagli

INTERVENTI CONSEGUENTI AL CROLLO DELLE MURA DELLA CITTA DI VOLTERRA (Allegato A5 dell Ordinanza Commissariale n. 12 del 14 aprile 2014 e ss.mm.

INTERVENTI CONSEGUENTI AL CROLLO DELLE MURA DELLA CITTA DI VOLTERRA (Allegato A5 dell Ordinanza Commissariale n. 12 del 14 aprile 2014 e ss.mm. Allegato A ordinanza Commissario delegato ex OCDPC 157/2014 INTERVENTI CONSEGUENTI AL CROLLO DELLE MURA DELLA CITTA DI VOLTERRA (Allegato A5 dell Ordinanza Commissariale n. 12 del 14 aprile 2014 e ss.mm.ii)

Dettagli

TABELLE DI RIEPILOGO COSTI IMPUTABILI ALL INIZIATIVA PER EROGAZIONI A SAL (Seconda, Terza)

TABELLE DI RIEPILOGO COSTI IMPUTABILI ALL INIZIATIVA PER EROGAZIONI A SAL (Seconda, Terza) QUADRO COMPLESSIVO SPESE DI TUTTI I PARTECIPANTI DESCRIZIONE TABELLE DI RIEPILOGO COSTI IMPUTABILI ALL INIZIATIVA PER EROGAZIONI A SAL (Seconda, Terza) ATTIVITÀ DI SVILUPPO PRECOMPETITIVO ATTIVITÀ DI RICERCA

Dettagli

Capo I DISPOSIZIONI GENERALI

Capo I DISPOSIZIONI GENERALI Regolamento per la concessione di contributi a favore delle associazioni di promozione sociale, ai sensi dell articolo 4, comma 35, della legge regionale 28 dicembre 2007, n. 30 (Legge strumentale 2008).

Dettagli

COMUNE DI ASCIANO - PROVINCIA DI SIENA

COMUNE DI ASCIANO - PROVINCIA DI SIENA COMUNE DI ASCIANO - PROVINCIA DI SIENA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI SOVVENZIONI E DI CONTRIBUTI, SUSSIDI ED AUSILI FINANZIARI PER LA PROMOZIONE DI ATTIVITA CULTURALI, DIDATTICO EDUCATIVE, ISTITUZIONALI,

Dettagli

Direzione Welfare Benefits

Direzione Welfare Benefits Direzione Welfare Benefits MISURE A SOSTEGNO DEL WELFARE AZIENDALE ED INTERAZIENDALE E DELLA CONCILIAZIONE FAMIGLIA LAVORO IN LOMBARDIA DELIBERAZIONE IX / 4221 SEDUTA DEL 25/10/2012 Sezione I Allegato

Dettagli

CRITERI PER LA DETERMINAZIONE DEI COSTI

CRITERI PER LA DETERMINAZIONE DEI COSTI ALLEGATO 2 CRITERI PER LA DETERMINAZIONE DEI COSTI Termini e modalità di presentazione della documentazione conclusiva scientificocontabile Ciascun soggetto beneficiario, per il tramite e a cura del Soggetto

Dettagli

ALLEGATO 1: BUDGET 22.1 BUDGET DEL PROGETTO PER VOCI DI SPESA. Numero di unità. Contributo Regione. Contributo partner e/o altri finanziatori

ALLEGATO 1: BUDGET 22.1 BUDGET DEL PROGETTO PER VOCI DI SPESA. Numero di unità. Contributo Regione. Contributo partner e/o altri finanziatori ALLEGATO 1: BUDGET 22.1 BUDGET DEL PROGETTO PER VOCI DI SPESA Spese 1 Unità Numero di unità Costo unitario Totale costi Contributo Regione Contributo Proponente Contributo partner e/o altri finanziatori

Dettagli

MANUALE DI RENDICONTAZIONE

MANUALE DI RENDICONTAZIONE MANUALE DI RENDICONTAZIONE SOMMARIO 1.0 INTRODUZIONE... 2 1.1 CONFORMITÀ 1.2 FACOLTÀ DELLA FONDAZIONEERRORE. IL SEGNALIBRO NON È DEFINITO. 2.0 REGOLE GENERALI... 2 2.1 DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVO - CONTABILE

Dettagli

Decreto della Consigliera delegata

Decreto della Consigliera delegata Decreto della Consigliera delegata N. 588-43253 / 2015 OGGETTO: DECRETO N. 474-37483 DEL 24/11/2015: BANDO PER LA REALIZZAZIONE DI UN PROGETTO INTEGRATO DI PROMOZIONE DELLE PARI OPPORTUNITÀ E DI CONTRASTO

Dettagli

AZIONI A SOSTEGNO DELLE ASSOCIAZIONI PROFESSIONALI DEGLI OPERATORI DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

AZIONI A SOSTEGNO DELLE ASSOCIAZIONI PROFESSIONALI DEGLI OPERATORI DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Allegato parte integrante ALLEGATO A) AZIONI A SOSTEGNO DELLE ASSOCIAZIONI PROFESSIONALI DEGLI OPERATORI DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE (articolo 12 della legge provinciale 7 agosto 2006, n.

Dettagli

Programma settoriale Leonardo da Vinci

Programma settoriale Leonardo da Vinci Programma settoriale Leonardo da Vinci Azione Mobilità Disposizioni amministrative e finanziarie PRINCIPI BASE 1. ECONOMICITA 2. TRASPARENZA 3. DIVIETO DEL DOPPIO FINANZIAMENTO 4. COFINANZIAMENTO 2 ECONOMICITA

Dettagli

LISTA DEI DOCUMENTI PER LA CERTIFICAZIONE DELLE SPESE

LISTA DEI DOCUMENTI PER LA CERTIFICAZIONE DELLE SPESE LISTA DEI DOCUMENTI PER LA CERTIFICAZIONE DELLE SPESE PER I PROGETTI NELL AMBITO DEI PROGRAMMI COMUNITARI 1. INFORMAZIONI GENERALI Occorre produrre le seguenti informazioni generali: - per quanto riguarda

Dettagli

Regolamento per l assegnazione di contributi alle Società Sportive

Regolamento per l assegnazione di contributi alle Società Sportive C O M U N E DI A S S E M I N I Provincia di Cagliari Allegato A delibera Commissario Straordinario n 30 del 21.02.2003 Regolamento per l assegnazione di contributi alle Società Sportive Titolo I Contributi

Dettagli

Progetti approvati nel Le erogazioni parziali sono ripartite in maniera differente a seconda dell ammontare del finanziamento assegnato.

Progetti approvati nel Le erogazioni parziali sono ripartite in maniera differente a seconda dell ammontare del finanziamento assegnato. Linee guida per la rendicontazione dei progetti finanziati con i fondi Otto per Mille della Chiesa Evangelica Valdese (Unione delle Chiese Metodiste e Valdesi) Progetti approvati nel 2017 1. Modalità di

Dettagli

Nessuna spesa può, comunque, eccedere il limite del fondo di anticipazione assegnato mensilmente.

Nessuna spesa può, comunque, eccedere il limite del fondo di anticipazione assegnato mensilmente. Articolo 1 Il presente Regolamento ha per fine di stabilire i compiti e le regole operative della Cassa Economale Aziendale in attuazione dei principi di cui al D.L.gs. 30.12.1992, n. 502 e alla L. R.

Dettagli

SCHEDA PROPOSTA EVENTO CULTURALE PER MANIFESTAZIONI ESTIVE 2016

SCHEDA PROPOSTA EVENTO CULTURALE PER MANIFESTAZIONI ESTIVE 2016 j Í ALLEGATO B parte integrante avviso - SCHEDA PROPOSTA EVENTO CULTURALE PER MANIFESTAZIONI ESTIVE 2016 Con la presente trasmetto la proposta progettuale culturale ai sensi del presente invito. Dichiaro

Dettagli

ACCORDI 2017 di cui alla d.g.r. n del 28/11/2017

ACCORDI 2017 di cui alla d.g.r. n del 28/11/2017 All. C) al decreto n.. del / / LINEE GUIDA PER LA GESTIONE, MONITORAGGIO E RENDICONTAZIONE DEI PROGETTI OGGETTO DEGLI ACCORDI DI COLLABORAZIONE SOTTOSCRITTI DA REGIONE LOMBARDIA E I COMUNI CAPIFILA DI

Dettagli

Regione Siciliana Assessorato Cooperazione, Commercio, Artigianato e Pesca Dipartimento Pesca Servizio VII - Rendicontazione

Regione Siciliana Assessorato Cooperazione, Commercio, Artigianato e Pesca Dipartimento Pesca Servizio VII - Rendicontazione Regione Siciliana Assessorato Cooperazione, Commercio, Artigianato e Pesca Dipartimento Pesca Servizio VII - Rendicontazione Linee guida in merito alla rendicontazione degli interventi a sostegno della

Dettagli

b. esperienza nell attività specifica di settore oltre i 2 anni risultante dal curriculum (specificare tipologie e date)

b. esperienza nell attività specifica di settore oltre i 2 anni risultante dal curriculum (specificare tipologie e date) b. esperienza nell attività specifica di settore oltre i 2 anni risultante dal curriculum (specificare tipologie e date) c. sede operativa 3. PROPOSTA PROGETTUALE (ll progetto dovrà essere redatto preferibilmente

Dettagli

Procedura per la rendicontazione degli interventi

Procedura per la rendicontazione degli interventi ALLEGATO A AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI A SOSTEGNO DI PROGETTI DA ATTUARE NELLE SCUOLE DEL LAZIO. PRESENTAZIONE ON DEMAND DELLE PROPOSTE PROGETTUALI Procedura per la rendicontazione

Dettagli

Avviso per la presentazione di richieste di contributo per l assistenza ai partecipanti ai corsi 2015/2016, mediante la fornitura di vitto e convitto

Avviso per la presentazione di richieste di contributo per l assistenza ai partecipanti ai corsi 2015/2016, mediante la fornitura di vitto e convitto Direzione centrale Lavoro, Formazione, Istruzione, Pari Opportunità, Politiche Giovanili, Ricerca e Università Art. 1) Oggetto 1) Il presente avviso disciplina la presentazione di richieste di contributo

Dettagli

Allegato 15 Rapporto sull audit delle operazioni

Allegato 15 Rapporto sull audit delle operazioni Allegato 15 Rapporto sull audit delle operazioni POR FESR/FSE 2007/2013 Regolamento (CE) n. 1083/2006 e Regolamento (CE) n. 1828/2006 Rapporto sull audit delle operazioni Acquisizione di beni e servizi

Dettagli

Premessa: PRIMA di compilare la DUA deve essere aggiornato il Fascicolo aziendale, in particolare le UPZ e la pagina Scarico capi bovini.

Premessa: PRIMA di compilare la DUA deve essere aggiornato il Fascicolo aziendale, in particolare le UPZ e la pagina Scarico capi bovini. Istruzioni per la compilazione dell opportunità del Piano Agricolo Regionale, misura 6.1.6, azione b Aumento di competitività degli allevamenti - Incentivazione all acquisto e all impiego di animali iscritti

Dettagli

Modello di presentazione del progetto. Lettera di trasmissione (su carta intestata scuola)

Modello di presentazione del progetto. Lettera di trasmissione (su carta intestata scuola) All. B Modello di presentazione del progetto Lettera di trasmissione (su carta intestata scuola) data e protocollo USR mail: Oggetto: Proposta progettuale xxxxxxxxxxxx xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx

Dettagli

FORMULARIO DI PROGETTO

FORMULARIO DI PROGETTO ) AVVISO PUBBLICO PER L IDEAZIONE, PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DEL PROGETTO REGIONALE TOSCANAINCONTEMPORANEA2017 FORMULARIO DI PROGETTO ) SEZIONE 1 - DATI GENERALI 1.1 PROPOSTA PROGETTUALE - TITOLO:

Dettagli

ALLEGATO B (Beneficiari soggetti privati)

ALLEGATO B (Beneficiari soggetti privati) ALLEGATO B (Beneficiari soggetti privati) PROCEDURE PER L EROGAZIONE DEI CONTRIBUTI A CARICO DI REGIONE LOMBARDIA IN ATTUAZIONE DELLE INIZIATIVE PROMOSSE DALLA FONDAZIONE CARIPLO INTERVENTI EMBLEMATICI

Dettagli

1. OBIETTIVI DEL BANDO

1. OBIETTIVI DEL BANDO BANDO PER IL SOSTEGNO A SOGGETTI PUBBLICI PER LA PROMOZIONE DI INIZIATIVE DI SPETTACOLO DAL VIVO, CHE CONIUGHINO L ALTO PROFILO CULTURALE CON LA PROMOZIONE DEL TERRITORIO, ORGANIZZATE DA ENTI LOCALI, AI

Dettagli

Domanda di liquidazione contributo ad artisti. Anno 2017

Domanda di liquidazione contributo ad artisti. Anno 2017 Domanda di liquidazione contributo ad artisti L.P. 7 luglio 05, n. 9 e successive modifiche e integrazioni. Deliberazione della Giunta provinciale 5 novembre 06, n. 6. Anno 07 Il/La richiedente Provincia

Dettagli

Fondazione di Comunità del Salento Ripensare la solidarietà

Fondazione di Comunità del Salento Ripensare la solidarietà Fondazione di Comunità del Salento Ripensare la solidarietà AVVISO PUBBLICO Progetto Sei dei Nostri: nuovo valore al sistema sociale Manifestazione d interesse per l individuazione di Compagnie teatrali

Dettagli

Modello Organizzativo e Gestionale ex D.Lgs 231/01 MODELLO ORGANIZZATIVO G DI GESTIONE EX D.LGS 231/01 PROTOCOLLO PR231E RIMBORSI SPESE

Modello Organizzativo e Gestionale ex D.Lgs 231/01 MODELLO ORGANIZZATIVO G DI GESTIONE EX D.LGS 231/01 PROTOCOLLO PR231E RIMBORSI SPESE Pagina Pag. 1 a 5 MODELLO ORGANIZZATIVO G DI GESTIONE EX D.LGS 231/01 PROTOCOLLO PR231E RIMBORSI SPESE LISTA DI DISTRIBUZIONE REDATTO APPROVATO Data 20/10/2016 Data 20/10/2016 Firma Firma Pag. 1 a 5 Pagina

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 25 luglio 2017, n. 0172/Pres.

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 25 luglio 2017, n. 0172/Pres. L.R. 21/2016, art. 11 B.U.R. 2/8/2017, n. 31 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 25 luglio 2017, n. 0172/Pres. Regolamento recante criteri e modalità per la concessione e l'erogazione di contributi annui

Dettagli

ALLEGATO C: BUDGET BUDGET DEL PROGETTO PER VOCI DI SPESA. Costo unitario. Contribu. Numero di unità. Contributo Proponente. Spese 1.

ALLEGATO C: BUDGET BUDGET DEL PROGETTO PER VOCI DI SPESA. Costo unitario. Contribu. Numero di unità. Contributo Proponente. Spese 1. ALLEGATO C: BUDGET BUDGET DEL PROGETTO PER VOCI DI SPESA Spese 1 Unità Numero di unità Costo unitario Totale costi Contributo Regione Contributo Proponente Contribu Contanti Valorizzazioni Contanti 1.

Dettagli

RELAZIONE FINALE SULLO SVOLGIMENTO DELLA MANIFESTAZIONE E CONSUNTIVO FINANZIARIO PRIMO INTERVENTO 2016

RELAZIONE FINALE SULLO SVOLGIMENTO DELLA MANIFESTAZIONE E CONSUNTIVO FINANZIARIO PRIMO INTERVENTO 2016 MODELLO R/1 L.R. 21.04.1955 n. 7, art. 1, lett. c) DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA RELAZIONE FINALE SULLO SVOLGIMENTO DELLA MANIFESTAZIONE E CONSUNTIVO FINANZIARIO PRIMO INTERVENTO 2016 Il/la sottoscritto/a

Dettagli

Bando FAR FAS DD 4421 del 02/10/2014 e ss.mm.ii.

Bando FAR FAS DD 4421 del 02/10/2014 e ss.mm.ii. Firenze 12 maggio 2016 Bando FAR FAS DD 4421 del 02/10/2014 e ss.mm.ii. L incremento occupazionale aggiuntivo PAR FAS 2007-2013 Linea d Azione 1.1 Direzione Cultura e Ricerca Settore Diritto allo Studio

Dettagli

POR FESR REGIONE TOSCANA

POR FESR REGIONE TOSCANA ALLEGATO B POR FESR 2007-2013 RENDICONTAZIONE DELLE SPESE EFFETTIVAMENTE SOSTENUTE DA ARTEA NELLO SVOLGIMENTO DELLE FUNZIONI DI ORGANISMO INTERMEDIO IN HOUSE ALLA REGIONE TOSCANA 1. Premessa La presente

Dettagli

REGOLAMENTO in materia di ATTRIBUZIONE di EMOLUMENTI, COMPENSI E RIMBORSI ai COMPONENTI degli ORGANI CAMERALI

REGOLAMENTO in materia di ATTRIBUZIONE di EMOLUMENTI, COMPENSI E RIMBORSI ai COMPONENTI degli ORGANI CAMERALI Approvato con deliberazione del Consiglio n. 4 del 28 aprile 2016 REGOLAMENTO in materia di ATTRIBUZIONE di EMOLUMENTI, COMPENSI E RIMBORSI ai COMPONENTI degli ORGANI CAMERALI Art. 1 Oggetto del regolamento

Dettagli

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali Prot. 47469 del 16/06/2014 VISTA la legge 27 dicembre 2013 n. 147, recante Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (Legge di stabilita' 2014); VISTO il D.M. 106303

Dettagli

Art. 1 - Oggetto del Regolamento Art. 2 - Prestazioni escluse Articolo 3 - Fornitura di beni e servizi a rimborso Articolo 4 - Convenzioni.

Art. 1 - Oggetto del Regolamento Art. 2 - Prestazioni escluse Articolo 3 - Fornitura di beni e servizi a rimborso Articolo 4 - Convenzioni. REGOLAMENTO SUI SERVIZI NON ESSENZIALI CON RIMBORSO DA PARTE DELL UTENZA E SERVIZI A PAGAMENTO PER CONTO TERZI Approvato con Delibera di Consiglio N. 11 del 12.02.2009 INDICE Articolo 1 - Oggetto del Regolamento

Dettagli

MODELLO RENDICONTAZIONE Annualità 2006

MODELLO RENDICONTAZIONE Annualità 2006 MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITÀ CULTURALI Direzione Generale per l Organizzazione, l Innovazione, la Formazione la Qualificazione professionale e le Relazioni Sindacali Ufficio Patrimonio Mondiale UNESCO

Dettagli

RIMBORSO SPESE ASSISTENZA FAMILIARI ASSISTENZA FAMILIARI / PERSONE NON AUTOSUFFICIENTI / BABY-SITTER. Sommario 1. SOSTENITORE DELLA SPESA...

RIMBORSO SPESE ASSISTENZA FAMILIARI ASSISTENZA FAMILIARI / PERSONE NON AUTOSUFFICIENTI / BABY-SITTER. Sommario 1. SOSTENITORE DELLA SPESA... RIMBORSO SPESE ASSISTENZA FAMILIARI ASSISTENZA FAMILIARI / PERSONE NON AUTOSUFFICIENTI / BABY-SITTER Sommario 1. SOSTENITORE DELLA SPESA... 2 2. BENEFICIARIO DEL SERVIZIO... 2 3. GIUSTIFICATIVO DELLA SPESA...

Dettagli

NOTA INFORMATIVA SULL EROGAZIONE DEI CONTRIBUTI

NOTA INFORMATIVA SULL EROGAZIONE DEI CONTRIBUTI NOTA INFORMATIVA SULL EROGAZIONE DEI CONTRIBUTI In sintonia e ad integrazione di quanto previsto dall art. 86 dello Statuto della Città, dal Regolamento n. 373 per le modalità di erogazione dei contributi

Dettagli

Circolare informativa 4/2016. ( a cura di Sara Razzi)

Circolare informativa 4/2016. ( a cura di Sara Razzi) Roma, 15 febbraio 2016 Circolare informativa 4/2016 ( a cura di Sara Razzi) RIMBORSI SPESE DIPENDENTI È prassi comune quella di riconoscere rimborsi spese ai dipendenti che svolgono alcune delle loro mansioni

Dettagli

F. A. Q. - Frequently Asked Questions. D: Una azienda non italiana può fare domanda di contributo? R: Sì

F. A. Q. - Frequently Asked Questions. D: Una azienda non italiana può fare domanda di contributo? R: Sì F. A. Q. - Frequently Asked Questions D: Una azienda non italiana può fare domanda di contributo? R: Sì D: Che cosa si intende per PMI? R: La definizione di PMI è quella descritta nell'all.1 del REG (UE)

Dettagli

I progetti possono riguardare le classi III, IV e V superiori di qualsiasi tipologia di Istituto.

I progetti possono riguardare le classi III, IV e V superiori di qualsiasi tipologia di Istituto. Intervento a sostegno dell autoimprenditorialità e dell orientamento al lavoro nelle Scuole secondarie di secondo grado della provincia di Modena: approvazione bando anno 2016. 1. Premessa La Camera di

Dettagli