CITTA DI CASTANO PRIMO Provincia di Milano ASSESSORATO ALLA CULTURA. Biblioteca Comunale. Dotazione e statistiche Santi Beato Angelico

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CITTA DI CASTANO PRIMO Provincia di Milano ASSESSORATO ALLA CULTURA. Biblioteca Comunale. Dotazione e statistiche 2003-2012. Santi Beato Angelico"

Transcript

1 CITTA DI CASTANO PRIMO Provincia di Milano ASSESSORATO ALLA CULTURA Biblioteca Comunale Dotazione e statistiche Santi Beato Angelico

2 Premessa Il monitoraggio dell efficienza e produttività del servizio pubblico è argomento che riscuote negli ultimi anni crescente attenzione da parte della politica e della disciplina gestionale della Pubblica Amministrazione in risposta alla pressante esigenza di ottimizzazione dell impiego delle risorse, di standardizzazione dei servizi offerti alla cittadinanza e di trasparenza dell azione amministrativa. La valutazione analitica dei servizi è strumento di pianificazione amministrativa, per tale ragione il rilevamento statistico delle dotazioni e dei risultati conseguiti dai servizi pubblici va letto alla luce di standard di riferimento che consentono di evidenziare criticità e punti di forza, e deve precedere la progettazione di interventi finalizzati, nel rispetto dei principi di efficacia, efficienza ed economicità dell azione della Pubblica Amministrazione. Il Programma regionale triennale in materia di biblioteche e archivi storici di enti locali o di interesse locale, che individua le linee di indirizzo e gli obiettivi regionali in materia di politica bibliotecaria, segnala, come riferimento per misurare la qualità del servizio, gli indicatori, gli standard e le linee guida prodotti dall IFLA (International Federation of Library Association) e dall AIB (Associazione Italiana Biblioteche). Gli standard adottati nel presente documento sono tratti dalle Linee guida per la valutazione delle biblioteche pubbliche italiane. Misure, indicatori, valori di riferimento, edito dall Associazione Italiana Biblioteche (2). Per ragioni di scorrevolezza, le citazioni dalle Linee guida sono riportate in corsivo senza ulteriore specificazione. Ringrazio Gabriele Prinelli per la selezione pittorica a soggetto lettori dipinti pubblicata sul suo blog nella quale è segnalato il dipinto riportato in copertina. 2

3 LE RISORSE Indice di superficie Indice della dotazione di personale. 3 Indice di apertura Indice di spesa Accessioni Acquisti e donazioni Indice di incremento della dotazione documentaria. 8 Indice della dotazione di periodici Consistenza delle raccolte Indice di dotazione documentaria...11 Consistenza della raccolta del materiale multimediale. 11 3

4 INDICE DI SUPERFICIE L indice di superficie mette in relazione la superficie dell area dei servizi al pubblico con la popolazione; serve a verificare l adeguatezza della sede della biblioteca a contenere documenti, servizi e spazi per gli utenti proporzionati all utenza potenziale. La Biblioteca di Castano Primo è ospitata in una struttura di 311 mq, dei quali 291 corrispondono all area dei servizi al pubblico; l indice di superficie è di,26 mq ogni 1 abitanti; lo standard AIB suggerisce,5-,7 mq ogni 1 ab. INDICE DI DOTAZIONE DEL PERSONALE L indice di dotazione del personale mette in relazione il personale con la popolazione; serve a verificare l adeguatezza della dotazione di personale della biblioteca rispetto all utenza potenziale. Questo indice si calcola in FTE (full time equivalent) ogni 2. abitanti. Con due dipendenti full-time, uno part-time, una volontaria, il personale per le pulizie e la collaborazione preziosa degli stagisti, la biblioteca raggiunge l indice di,59 fte ogni 2. abitanti. L AIB suggerisce lo standard,7-1,2 fte ogni 2. abitanti. 4

5 ORARIO DI APERTURA Lunedì: 9,-12, Martedì: 9,-12, e 15,-18, Mercoledì: 9,-12, e 15,-18, Giovedì: 9,-12, e 15,-18, Venerdì: 9,-12, e 15,-18, Sabato: 9,-12, e 15,-18, INDICE DI APERTURA L indice di apertura rileva in modo ponderato quante ore in una settimana la biblioteca è aperta nelle fasce orarie più accessibili al pubblico; serve a verificare l accessibilità effettiva della biblioteca e a valorizzare gli orari d apertura di quelle biblioteche che concentrano il maggior numero di ore d apertura nei giorni e negli orari durante i quali l utenza è più propensa ad utilizzare i servizi della biblioteca. Con 34 ore di apertura settimanale la Biblioteca di Castano Primo totalizza un indice di apertura di valore 23; lo standard AIB propone un indice di valore 27,14, equivalente mediamente a 4/6 ore di apertura settimanale. 13 8,8 8,1 1,5 9,8 1,3 11,8 12, 12,2 1,9 1,5 L indice di spesa mette in relazione la spesa per la biblioteca con l a p o p o l a z i o n e : v e r i f i c a l adeguatezza delle risorse economiche per sola gestione corrente della biblioteca rispetto alle esigenze dell utenza potenziale. Lo standard AIB indica una spesa da 13 a 18 Euro pro capite obiettivo 5

6 1% 9% 8% 7% 6% 5% 4% 3% 2% 1% % ACCESSIONI EMEROTECA AUDIOLIBRI MULTIMEDIALI LIBRI PRESCOLARI NARRATIVA RAGAZZI SAGGISTICA ADULTI Il termine accessioni indica il numero dei documenti inseriti nel fondo librario, acquistati o donati. La tabella a sinistra è incompleta per i dati relativi ai libri prescolari e all'emeroteca dal 23 al 26 perché le modalità di rilevamento in quegli anni non prevedevano queste voci; i dati relativi agli audiolibri compaiono dal 29, anno nel quale è stato costituito il fondo. I nuovi supporti entrano a far parte delle raccolte della biblioteca non appena diventano disponibili sul mercato. 6

7 acquisti ricevuti dal Sistema doni donazioni Leggo e Sostengo donazioni RCS riacquisto pregresso ACQUISTI E DONAZIONI Con il termine acquisti s intende correntemente l insieme dei volumi a stampa, degli audiovisivi e dei documenti elettronici aventi natura di monografie o rientranti in grandi opere, acquistati durante l anno solare oggetto della rilevazione. L offerta di documenti aggiornati e attuali è la principale attrattiva che le biblioteche di pubblica lettura esercitano sul pubblico, infatti il grafico che descrive l andamento dei prestiti, a pagina 19, disegna una curva simile a quella del grafico degli acquisti qui sopra: questa è una caratteristica delle biblioteche di pubblica lettura, che registrano la maggioranza dei prestiti su documenti di recente pubblicazione, mediamente di 3-5 anni. Il favore del pubblico, rilevabile tramite i prestiti, dipende anche dalle strategie di acquisto adottate dal personale, che sono finalizzate ad intercettare e soddisfare le esigenze e preferenze dell utenza. E interessante valutare il rapporto tra acquisti e doni, che qualifica l incremento del fondo documentario: per quanto i documenti donati siano inseriti nel fondo librario solo se rispondono a criteri di costruzione delle collezioni orientati a documentare la contemporaneità e a soddisfare gli interessi dell utenza, i documenti acquistati sono selezionati in modo mirato e offrono al pubblico le ultime uscite sul mercato, che sono maggiormente richieste anche in ragione delle campagne pubblicitarie messe in atto dagli editori. 7

8 25 INDICE D'INCREMENTO DELLA DOTAZIONE DOCUMENTARIA 2 15 acquisti su abitanti obiettivo L indice di incremento della dotazione documentaria mette in relazione gli acquisti della biblioteca con la popolazione; serve a verificare l impegno profuso dalla biblioteca per aumentare l offerta documentaria e per mantenerla aggiornata. L'indice di incremento della dotazione documentaria si calcolo dividendo il numero dei documenti acquistati con la popolazione, rapportato a 1. abitanti per evitare indicatori con troppe cifre decimali. Il grafico evidenzia l'andamento dell'indice dal 23 al 212, che registra una fluttuazione tra il minimo di 8 nel 23 e il massimo di 167 del 28. Gli Standard AIB propongono valori di riferimento di 2 25 accessioni ogni 1. abitanti. 8

9 PERIODICI CORRENTI Acquisti totale di cui quotidiani Doni Totale , 1, 8, 6, 4, 2, 1,2 1,57 1,74 1,62 indice di dotazione dei periodici 1,41 2,43 2,32 2,29, obiettivo L indice della dotazione dei periodici mette in relazione il numero dei periodici correnti con la popolazione; serve a verificare l adeguatezza del patrimonio di periodici vivi messi a disposizione dalla biblioteca rispetto all utenza potenziale. Si calcola moltiplicando il rapporto tra periodici correnti e abitanti per 1.. La dotazione della Biblioteca Comunale di Castano Primo è lontana dallo standard AIB, che prevede la disponibilità di 1-15 testate ogni 1. abitanti. Attualmente la dotazione di periodici è limitata anche in ragione della capacità dell espositore dell'emeroteca, che non può ospitare più di 3 testate. 2,54 2,49 1 9

10 STAMPATI Fondo moderno di cui fondo ragazzi 768 np np np np ingressi totale scartati e smarriti da verificare CONSISTENZA DELLE RACCOLTE Fondo moderno scartati e smarriti ingressi totale Lo standard AIB per la consistenza delle raccolte è di 2/3 volumi per abitante. Castano Primo contava abitanti al 31/12/212, pertanto il rapporto ideale documenti/ popolazione varia da a documenti; con documenti al termine del 212 la dotazione documentaria risulta entro gli standard ed ha un margine di crescita di 7. unità documentarie; la dimensione delle raccolte, tuttavia, non è garanzia di efficacia: è più significativo il rapporto tra nuove acquisizioni e scarti di documenti superati, inadeguati o non più rispondenti agli interessi dell'utenza. Una volta raggiunta la dimensione e la fisionomia ideale, la raccolta si stabilizza, ma la qualità del servizio è data dal tasso di rinnovo. 1

11 1,75 INDICE DI DOTAZIONE DOCUMENTARIA 1,87 1,98 2,2 1,98 2,11 2,24 2,18 2,28 2,33 L indice della dotazione documentaria mette in relazione la dotazione documentaria posseduta dalla biblioteca con la popolazione; serve a verificare l adeguatezza della collezione moderna della biblioteca in rapporto all utenza potenziale. Nel 212 l indice di dotazione documentaria è risultato di 2,33, quindi compreso nell'intervallo 2-3 documenti per abitante indicato dagli standard AIB. Il fondo multimediale, ancora limitato nel 23, è cresciuto fino a raggiungere 2.81 documenti nel 212, modificando in questo modo il profilo dell'offerta documentaria nel corso degli anni, inoltre lo stesso settore multimediale ha cambiato fisionomia: per recuperare spazio espositivo ai nuovi supporti sono state inviate alla biblioteca di deposito le musicassette e le vhs, ormai poco richieste, che risultano disponibili e recuperabili in caso di necessità, in aggiunta dal 29 sono stati inseriti gli audiolibri. 3 CONSISTENZA DELLA RACCOLTA DI MATERIALE AUDIOVISIVO Totale Cdrom/DVDrom 11

12 LE PRESTAZIONI Iscritti al prestito..13 Indice d impatto Utenti attivi per genere, utenza per fascia d età Utenza per professione, utenza per titolo di studio Utenza per nazionalità, utenti di rete, provenienza utenti...17 Utenti postazioni multimediali Prestiti, indice di prestito...19 Prestiti per collezione Prestito interbibliotecario, prestiti per tipologia di documento.21 Prestiti per aree tematiche, discipline e letterature Indice di costo dei servizi

13 ISCRITTI AL PRESTITO Si considerano iscritti al prestito tutte e solamente le persone che hanno preso in prestito almeno un documento durante l anno del rilevamento. Dal 23 al 212 il numero dei cittadini che hanno fruito del servizio bibliotecario ha oscillato entro l intervallo , con un rapporto medio tra bambini e ragazzi d età inferiore ai 14 anni su totale dell utenza del 3%, ad eccezione del 25, anno in cui il 46% degli utenti era costituito da bambini e ragazzi preadolescenti, e del 21, anno in cui solo il 23% degli utenti aveva meno di 14 anni UTENTI ATTIVI di cui adulti di cui ragazzi 13

14 3,% INDICE D'IMPATTO 25,% 25% 2,% 15,% 11,87% 1,56% 9,85% 1,21% 1,45% 11,1% 1,41% 1,85% 1,3% 1,46% 1,% 5,%,% obiettivo L indice di impatto definisce la percentuale degli iscritti al prestito sul totale della popolazione; serve a verificare l impatto della biblioteca sui suoi utenti potenziali, cioè il suo radicamento nel territorio di riferimento. Il grafico evidenzia la distanza tra l indice d impatto raggiunto finora e l obiettivo prospettato dall AIB: l indice d impatto risulta essere l elemento di maggiore criticità della Biblioteca di Castano Primo, sul quale devono focalizzarsi le strategie di gestione per gli anni a venire. Questo aspetto è caratteristico della maggioranza delle biblioteche aderenti a Fondazione Per Leggere, per questa ragione le linee programmatiche del sistema bibliotecario hanno individuato nell incremento degli utenti attivi per tutte le biblioteche un obiettivo prioritario. La fotografia dell utenza, che segue nelle prossime pagine, fa emergere che il profilo medio dell utente della Biblioteca di Castano Primo è caratterizzato da un alta scolarizzazione o da necessità dipendenti dal percorso formativo: si tratta di fasce della popolazione con consolidati comportamenti di lettura per ragioni di studio e professionali. Al fine di diminuire il divario tra l attuale indice d impatto e lo standard AIB, la biblioteca deve incrementare il proprio appeal presso altre fasce d utenza, aumentando e differenziano l offerta documentaria, adeguando la sede e gli orari di accesso del pubblico, aggiornando il personale, affiancando ai servizi strettamente biblioteconomici servizi culturali e formativi diversi. 14

15 FOTOGRAFIA DELL UTENZA UTENTI ATTIVI PER GENERE anni; anni; anni; 35-4 anni; 2 UTENZA PER FASCIA D'ETA' anni; anni; anni; anni; 158 Iscritti totale di cui maschi di cui femmine anni; anni; 68 >75 anni; 24 Le donne si confermano di anno in anno lettrici più assidue degli uomini. Il dato locale è in linea con quello nazionale pubblicato nel Report dell Istat La lettura e la produzione di libri in Italia relativo al 21 e 211, secondo il quale legge almeno un libro il 51,6% delle femmine, di ogni età, rispetto al 38,5% dei maschi. Secondo lo stesso Report la quota più alta di lettori si riscontra tra i ragazzi e le ragazze con età compresa tra 11 e 17 anni (6,5%). Anche questo dato è confermato nelle statistiche sulla nostra utenza ripartita per fascia d età; si noti che la tabella a sinistra aggrega i dati relativi all età adulta per decade a partire dai 25 anni a differenza dei dati riferiti ai bambini, adolescenti e giovani adulti, rilevati per quadriennio. Ancora molto limitata risulta l utenza in fascia d età prescolare e anziana, due categorie sulle quali dovremmo incentrare la nostra politica di promozione del servizio. 15

16 UTENZA PER PROFESSIONE 29; 2% 118; 69; 6% 1% 171; 15% 23; 2% 31; 3% 49; 4% 2; % 25; 2% 53; 4% 112; 1% 496; 42% Studenti Pensionati Casalinghe Prescolari Disoccupati Imprenditori, liberi professionisti Dirigenti, Funzionari, Quadri Impiegati Insegnanti Lavoratori Autonomi Altri Lavoratori NP Secondo il già citato Report dell Istat La lettura e la produzione di libri in Italia, a leggere di più sono laureati (dirigenti, imprenditori e liberi professionisti, direttivi, quadri), impiegati e studenti. Meno lettori si ritrovano tra chi ha conseguito la licenza elementare o nessun titolo di studio, gli operai, i ritirati dal lavoro e le casalinghe. Il quadro nazionale è rispecchiato sostanzialmente dai profili professionali e livelli di scolarizzazione della nostra utenza, che vede studenti/imprenditori/liberi professionisti/ dirigenti/funzionari e quadri/impiegati/ insegnanti totalizzare il 68% e diplomati/laureati il 74% dell utenza. UTENZA PER TITOLO DI STUDIO Licenza elementa re; 59; 6% Licenza scuola media inferiore; 165; 16% Diploma scuola media superiore ; 383; 38% Nessun titolo di studio; 29; 3% Laurea ; 373; 37% 16

17 UTENZA PER NAZIONALITA' Nazionalità straniera; 8; 7% NP; 8; 1% L utenza straniera è minoritaria, corrisponde al 7% del totale. Il numero degli utenti di rete, ossia degli utenti che fruiscono dei nostri servizi online, è in costante ascesa: il dato indica che l utenza è più propensa ad effettuare ricerche bibliografiche e richiedere documenti ad altre biblioteche piuttosto che prendere i libri e il materiale multimediale disponibile nella propria biblioteca, dando prova di consapevolezza del potenziale di servizio del sistema bibliotecario. Gli utenti che si recano in sede sono invece generalmente in calo, in particolare gli utenti interni, i cittadini castanesi. Nazionalità italiana; 1.9; 92% PROVENIENZA UTENTI UTENTI DI RETE interni esterni 17

18 Utenti postazioni multimediali Non rilevato Laurea Diploma di scuola media superiore Licenza scuola media inferiore Licenza elementare Nessun titolo di studio 3% 4% 7% 16% Il servizio di consultazione della rete tramite le postazioni multimediali è apprezzato e richiesto dall utenza, con equa distribuzione tra le persone con un titolo di studio, dalla licenza di scuola media inferiore alla laurea, anche se quest ultima fascia della popolazione ricorre meno frequentemente delle altre al servizio pubblico perché generalmente dispone di risorse proprie per ragioni professionali. 37% 33% Con il 3% del totale degli iscritti al servizio internet, i bambini in età scolare rappresentano la quota inferiore di fruitori e percentualmente molto bassa rispetto alla popolazione in età scolare, nonostante le postazioni della biblioteca siano dotate di software di filtro in grado di bloccare le pagine inadeguate per tutelare i minori in rete. Il dato suggerisce di programmare una campagna di promozione del servizio indirizzata ad insegnanti, genitori e s c o l a r i, f i n a l i z z a t a s i a all acquisizione delle competenze per navigare in internet e della conoscenza delle risorse adeguate alle esigenze degli scolari, sia alla corretta informazione sui pericoli della rete per i minori. 18

19 Prestiti Per prestiti si intende il numero totale di documenti concessi durante l anno della rilevazione agli utenti affinché possano consultarli fuori dalla biblioteca per un periodo di tempo determinato. Il numero dei prestiti di documenti effettuati annualmente è uno degli indicatori più significativi dell efficacia del servizio bibliotecario. La linea di tendenza dal 23 al 212 è in crescita , 2,5 2, 1,5 1,,5, INDICE DI PRESTITO 1,28 1,49 1,71 1,61 1,87 2, 1,95 1,9 1,8 1,97 2,5 L indice di prestito rileva il numero dei prestiti annuali rispetto alla popolazione; serve a valutare l efficacia della biblioteca e la sua capacità di promuovere l uso delle raccolte. L indice di prestito della Biblioteca di Castano Primo, è allineato allo standard individuato dall AIB (Associazione Italiana Biblioteche), che è compreso tra 1,5 e 2,5 prestiti pro capite l anno. 19

20 PRESTITI PER COLLEZIONE Narrativa Adulti Saggistica Adulti Narrativa Ragazzi Saggistica Ragazzi materiale multimediale Prescolari Prescolari da verificare Il grafico evidenzia che i nostri utenti, sia adulti sia ragazzi, prediligono la narrativa alla saggistica ed hanno dimostrato di apprezzare il materiale multimediale dal momento in cui ne è stato costituito il fondo. In costante crescita è il prestito dei periodici (emeroteca) e degli audiolibri % 1% 2% 3% 4% 5% 6% 7% 8% 9% 1% 2

21 PRESTITO INTERBIBLIOTECARIO Prestiti interni Prestito Inter Bibliotecario Nel 27, con la fusione dei cataloghi dei sistemi bibliotecari preesistenti a Fondazione Per Leggere in un unico software di gestione, è cresciuto significativamente il ricorso all interprestito in ragione della maggiore disponibilità di documenti. La linea di tendenza all incremento del ricorso al prestito interbibliotecario ha invertito la direzione nel 21, quando è cambiata la modalità di richiesta dei documenti, dalla prenotazione alla copia alla prenotazione al titolo: mentre con la prenotazione alla copia la sola biblioteca alla quale si avanza richiesta la evade, con la prenotazione al titolo tutte le biblioteche che posseggono una copia corrispondente al titolo sono tenute a soddisfare la richiesta, pertanto sono state coinvolte maggiormente le biblioteche meno dotate di documenti e con orari di apertura più limitati, prima d allora meno frequentemente opzionate dai richiedenti. Il 212 vede crescere il prestito bibliotecario per effetto della crescita complessiva del prestito. PRESTITI PER TIPOLOGIA DI DOCUMENTO Periodico; 653; 3% Videocassett Altro; 24; % a; 56; % CD Audio; CD ROM; 1.124; 5% 91; 1% DVD; 2.451; 11% Le monografie rappresentano la categoria di documenti maggiormente richiesta; il prestito di dvd, prevalentemente di video cinematografici, è comunque una voce importante della rosa dei prestiti per tipologia. Monografia; ; 8% 21

22 Prestiti per aree tematiche, discipline e letterature Video STORIA GENERALE DEGLI ALTRI CONTINENTI STORIA DEL MONDO ANTICO GEOGRAFIA E VIAGGI LETTERATURE DI ALTRE LINGUE LETTERATURA LATINA LETTERATURA ITALIANA LETTERATURA TEDESCA LETTERATURA AMERICANA ARTI RICREATIVE E ARTI DELL'ESECUZIONE E DELLO SPETTACOLO FOTOGRAFIA DISEGNO E ARTI FIGURATIVE ARCHITETTURA LE ARTI GESTIONE E SERVIZI AUSILIARI AGRICOLTURA E TECNOLOGIE CONNESSE MEDICINA BOTANICA SCIENZE DELLA TERRA FISICA MATEMATICA ALTRE LINGUE E ALTRO LINGUISTICA LINGUE ITALICHE LATINO LINGUE GERMANICHE TEDESCO USI E COSTUMI EDUCAZIONE AMMINISTRAZIONE PUBBLICA ECONOMIA SCIENZE SOCIALI RELIGIONE PSICOLOGIA ALTRE SOTTOCLASSI GENERALITA' ORGANIZZAZIONI GENERALI E MUSEOLOGIA INFORMATICA

23 7, 6, 5, 4, 3, 2, 1, - INDICE DI COSTO DEI SERVIZI 6,53 6,12 6,22 5,9 6,5 5,43 5,71 5,58 5,33 5, L indice di costo dei servizi mette in relazione la spesa per la biblioteca con i servizi forniti (in particolare i prestiti); serve a verificare l efficienza della biblioteca e quindi il rendimento delle spese in termini di servizio erogato. I dati nella tabella a sinistra risultano dalla divisione della spesa ordinaria per il numero dei prestiti. In generale questo indice è da considerarsi positivo quanto più il valore è basso, perché segnala la capacità della biblioteca di ottimizzare le risorse producendo il maggior numero di prestiti, che risultano, quindi, a costo unitario inferiore; va tuttavia sottolineato che la biblioteca offre una molteplicità di servizi aggiuntivi al prestito, sarebbe quindi indicatore più significativo l indice di costo dei servizi calcolato sul numero delle visite, elemento rilevabile tramite appositi contatori degli accessi collocabili all entrata della biblioteca. 23

Dossier 2013. 1. Risorse 2 2. Servizi 2.1 Prestito 5 2.2 Visite 10 2.3 Transazioni informative 10 3. Spesa 11 4. Indicatori 11 5. Sezione ragazzi 13

Dossier 2013. 1. Risorse 2 2. Servizi 2.1 Prestito 5 2.2 Visite 10 2.3 Transazioni informative 10 3. Spesa 11 4. Indicatori 11 5. Sezione ragazzi 13 Biblioteca comunale Silvano Ricci Piazza del Duomo 17 01034 Fabrica di Roma (VT) tel./fax: 0761569078 URL: http://www.bibliotecafabricadiroma.it e-mail: info@bibliotecafabricadiroma.it Dossier 2013 1.

Dettagli

Dossier 2014. 1. Risorse 2 2. Servizi 2.1 Prestito 5 2.2 Visite 10 2.3 Transazioni informative 10 3. Spesa 11 4. Indicatori 12 5. Sezione ragazzi 13

Dossier 2014. 1. Risorse 2 2. Servizi 2.1 Prestito 5 2.2 Visite 10 2.3 Transazioni informative 10 3. Spesa 11 4. Indicatori 12 5. Sezione ragazzi 13 Biblioteca comunale Silvano Ricci Piazza del Duomo 17 01034 Fabrica di Roma (VT) tel./fax: 0761569078 URL: http://www.bibliotecafabricadiroma.it e-mail: info@bibliotecafabricadiroma.it Dossier 2014 1.

Dettagli

Biblioteca comunale Silvano Ricci Dossier 2012 1. Risorse Servizi 2.1 Prestito 5 2.2 Visite 10 2.3 Transazioni informative 3.

Biblioteca comunale Silvano Ricci Dossier 2012 1. Risorse Servizi 2.1 Prestito 5 2.2 Visite 10 2.3 Transazioni informative 3. Biblioteca comunale Silvano Ricci Piazza del Duomo 17 01034 Fabrica di Roma (VT) tel./fax: 0761569078 URL: http://www.bibliotecafabricadiroma.it e-mail: info@bibliotecafabricadiroma.it Dossier 2012 1.

Dettagli

La biblioteca in cifre - Anno 2010

La biblioteca in cifre - Anno 2010 La biblioteca in cifre - Anno 2010 1.0 Patrimonio e servizi Patrimonio complessivo 61.987 documenti Patrimonio per sede e tipologia (n. di pezzi riferito a Castelfranco e Piumateca) Libri Multimediale

Dettagli

CAPITOLO 4. Dati e statistiche. Per avere una conoscenza più approfondita della biblioteca comunale di

CAPITOLO 4. Dati e statistiche. Per avere una conoscenza più approfondita della biblioteca comunale di CAPITOLO 4 Dati e statistiche Per avere una conoscenza più approfondita della biblioteca comunale di Soriano nel Cimino, in questa parte della trattazione saranno presentati alcuni grafici riguardanti

Dettagli

Carta della Collezione / Biblioteca di Alice

Carta della Collezione / Biblioteca di Alice Carta della Collezione / Biblioteca di Alice 1. Introduzione La Carta della collezione esplicita i criteri che concorrono alla formazione, alla conservazione e allo sviluppo della collezione libraria e

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA

CARTA DEI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA COMUNE DI CASTELLO DI SERRAVALLE BIBLIOTECA COMUNALE CARTA DEI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA approvata con Deliberazione della Giunta Comunale n. 9 del 09/02/2012 in vigore dal 13/02/2012 Biblioteca Comunale

Dettagli

Carta dei servizi della Biblioteca Civica Ettore Pozzoli Comune di Seregno. Gli obiettivi e i principi di erogazione dei servizi bibliotecari

Carta dei servizi della Biblioteca Civica Ettore Pozzoli Comune di Seregno. Gli obiettivi e i principi di erogazione dei servizi bibliotecari Carta dei servizi della Biblioteca Civica Ettore Pozzoli Comune di Seregno Premessa Le biblioteche di BRIANZABIBLIOTECHE forniscono ai cittadini un accesso ai servizi fortemente integrato. La carta dei

Dettagli

ANALISI E DESCRIZIONE DELLE RACCOLTE

ANALISI E DESCRIZIONE DELLE RACCOLTE ANALISI E DESCRIZIONE DELLE RACCOLTE Area disciplinare Consistenza della collezione Politica delle acquisizioni 0 1 2 3 Osservazioni 0 1 2 3 Osservazioni 003-006 Informatica Numero molto ridotto di testi

Dettagli

RELAZIONE ATTIVITA ANNO 2009 BIBLIOTECA DI ESINE

RELAZIONE ATTIVITA ANNO 2009 BIBLIOTECA DI ESINE RELAZIONE ATTIVITA ANNO 2009 BIBLIOTECA DI ESINE SEDE Dimensione della sede: 190 mq. Numero di posto lettura per gli utenti: 20. L indice di superficie è pari a 0,38, leggermente inferiore al valore di

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA approvata con Deliberazione della Giunta Comunale n. 75 del 01/12/2011

CARTA DEI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA approvata con Deliberazione della Giunta Comunale n. 75 del 01/12/2011 COMUNE DI MONTEVEGLIO BIBLIOTECA COMUNALE Provincia di Bologna "M. ZAGNONI" CARTA DEI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA approvata con Deliberazione della Giunta Comunale n. 75 del 01/12/2011 in vigore dal 01/01/2012

Dettagli

Carta dei servizi della biblioteca civica di NOVA MILANESE

Carta dei servizi della biblioteca civica di NOVA MILANESE Delibera Giunta Comunale n. 15 del 1/2/2012 Omissis.. Allegato 1 Carta dei servizi della biblioteca civica Carta dei servizi della biblioteca civica di NOVA MILANESE Premessa Le biblioteche di BRIANZABIBLIOTECHE

Dettagli

PROGETTO REGIONALE MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLE BIBLIOTECHE VENETE

PROGETTO REGIONALE MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLE BIBLIOTECHE VENETE PROGETTO REGIONALE MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLE BIBLIOTECHE VENETE Analisi dinamica dei dati dei questionari per le biblioteche di pubblica lettura. GLI INDICATORI Gli indicatori sono particolari rapporti

Dettagli

BIBLIOTECHE PUBBLICHE COMUNALI DI BORGO VALSUGANA, GRIGNO, RONCEGNO TERME E TELVE

BIBLIOTECHE PUBBLICHE COMUNALI DI BORGO VALSUGANA, GRIGNO, RONCEGNO TERME E TELVE Sistema Culturale Valsugana Orientale CARTA DEI SERVIZI BIBLIOTECHE PUBBLICHE COMUNALI DI BORGO VALSUGANA, GRIGNO, RONCEGNO TERME E TELVE Premessa I principi generali che definiscono la missione della

Dettagli

Presentazione dell Istituto Culturale e di Documentazione Lazzerini del Comune di Prato

Presentazione dell Istituto Culturale e di Documentazione Lazzerini del Comune di Prato Presentazione dell Istituto Culturale e di Documentazione Lazzerini del Comune di Prato La nuova biblioteca pubblica della città di Prato, l Istituto Culturale e di Documentazione Lazzerini, è situata

Dettagli

La biblioteca civica G. Gambirasio: il patrimonio bibliotecario 1

La biblioteca civica G. Gambirasio: il patrimonio bibliotecario 1 CAPITOLO 9 CULTURA COMUNE DI SERIATE ANNUARIO STATISTICO COMUNALE 2007 La biblioteca civica G. Gambirasio: il patrimonio bibliotecario 1 Al 31 dicembre 2007 la consistenza del patrimonio bibliotecario

Dettagli

Carta dei Servizi Biblioteca Civica

Carta dei Servizi Biblioteca Civica Carta dei Servizi Biblioteca Civica CS V1 Rev. 1 PRINCIPI FONDAMENTALI La biblioteca pubblica, servizio informativo e documentario di base della comunità, è un istituzione che concorre a garantire il diritto

Dettagli

ORARIO INVERNALE Martedì e venerdì 15.00 18.00 Giovedì e sabato 9.00 12.00. ORARIO ESTIVO Martedì e venerdì 16.00 19.00 Giovedì e sabato 9.00 12.

ORARIO INVERNALE Martedì e venerdì 15.00 18.00 Giovedì e sabato 9.00 12.00. ORARIO ESTIVO Martedì e venerdì 16.00 19.00 Giovedì e sabato 9.00 12. GUIDA INFORMATIVA E CARTA DEI SERVIZI Biblioteca Comunale A. Cabiati Via De Mari 28/D 17028 Bergeggi (SV) 019/25790216 b.biblioteca@comune.bergeggi.sv.it ORARIO INVERNALE Martedì e venerdì 15.00 18.00

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. TITOLO DEL PROGETTO:TROVARE LA STRADA: percorsi, labirinti, sentieri in biblioteca (prima parte)

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. TITOLO DEL PROGETTO:TROVARE LA STRADA: percorsi, labirinti, sentieri in biblioteca (prima parte) ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO:TROVARE LA STRADA: percorsi, labirinti, sentieri in biblioteca (prima parte) SETTORE e Area di Intervento: D 01 PATRIMONIO ARTISTICO E CULTURALE

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA BIBLIOTECA COMUNALE DI SAN SALVATORE TELESINO

REGOLAMENTO PER LA BIBLIOTECA COMUNALE DI SAN SALVATORE TELESINO REGOLAMENTO PER LA BIBLIOTECA COMUNALE DI SAN SALVATORE TELESINO Il Comune di San Salvatore Telesino favorisce la crescita culturale individuale e collettiva e riconosce il diritto dei cittadini all informazione

Dettagli

La Biblioteca Comunale di Como

La Biblioteca Comunale di Como La Biblioteca Comunale di Como Progetto Alternanza scuola-lavoro Liceo Classico Alessandro Volta 23 gennaio 8 febbraio 2012 Classe II^ F studenti: Elena Guerci, Martina Morreale Biblioteca Comunale di

Dettagli

BIBLioTECA Civica LINO PENATI

BIBLioTECA Civica LINO PENATI BIBLioTECA Civica LINO PENATI Banco Centrale 029278300 biblioteca Sala Ragazzi 029278299 magolibero Medi@teca 029278306 mediateca Direzione 029278305 direzione.biblioteca Chiedi alla tua biblioteca chiedi.biblioteca

Dettagli

Carta dei servizi della Biblioteca civica di Lissone

Carta dei servizi della Biblioteca civica di Lissone Carta dei servizi della Biblioteca civica di Lissone Piazza 4 Novembre, 2 20851 Lissone (MB) tel. 039 7397461 fax 039 7397281 www.comune.lissone.mb.it www.brianzabiblioteche.it biblioteca@comune.lissone.mb.it

Dettagli

Comune di. Cavriago. Multiplo. Cavriago

Comune di. Cavriago. Multiplo. Cavriago Comune di Cavriago MULTIPLO - Centro Cultura Cavriago - via della Repubblica, 23 cap 42025 Cavriago (RE) tel. 0522/373466 fax 0522/373463 multiplo@comune.cavriago.re.it www.comune.cavriago.re.it/multiplo

Dettagli

ALLEGATOA alla Dgr n. 907 del 23 marzo 2010 pag. 1/6

ALLEGATOA alla Dgr n. 907 del 23 marzo 2010 pag. 1/6 giunta regionale 8^ legislatura ALLEGATOA alla Dgr n. 907 del 23 marzo 2010 pag. 1/6 Regione del Veneto Unità di Progetto Attività Culturali e Spettacolo Organizzazione e funzionamento della Mediateca

Dettagli

I dati per le biblioteche dalla ricerca IPSOS e da PMV

I dati per le biblioteche dalla ricerca IPSOS e da PMV I dati per le biblioteche dalla ricerca IPSOS e da PMV Presentazione di Antonio Zanon (Consorzio Biblioteche Padovane Associate) Biblioteca di Abano Terme Sala Consultazione 5 marzo 2009 Scopo della presentazione

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI DELLA

CARTA DEI SERVIZI DELLA COMUNE DI MONTICELLI D ONGINA CARTA DEI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA COMUNALE don Carlo Zucchi Approvata con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 33 del 29/11/2013 INDICE Introduzione Uguaglianza e imparzialità

Dettagli

GUIDA AI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA CIVICA DI BASSANO DEL GRAPPA

GUIDA AI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA CIVICA DI BASSANO DEL GRAPPA GUIDA AI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA CIVICA DI BASSANO DEL GRAPPA SALE PER IL PUBBLICO Sala di consultazione Sono esposte opere di consultazione quali enciclopedie, dizionari, repertori, atlanti. Uno spazio

Dettagli

Per i seguenti servizi è necessaria l iscrizione o l abilitazione della tessera di altra biblioteca del Polo Bibliotecario Bolognese:

Per i seguenti servizi è necessaria l iscrizione o l abilitazione della tessera di altra biblioteca del Polo Bibliotecario Bolognese: BIBLIOTECA COMUNALE DI MONTE SAN PIETRO CARTA DEI SERVIZI Le Finalità della Biblioteca di Monte San Pietro La Biblioteca Comunale di Monte San Pietro è una biblioteca di informazione generale che concorre

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DEL SERVIZIO BIBLIOTECA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DEL SERVIZIO BIBLIOTECA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DEL SERVIZIO BIBLIOTECA TITOLO I L ORDINAMENTO INTERNO Art. 1 - Generalità Le procedure relative all ordinamento interno sono le seguenti: a) Incremento (acquisti, doni, scambi,

Dettagli

PIANO ATTUATIVO PROVINCIALE RIPARTO DEI CONTRIBUTI REGIONALI AI SISTEMI BIBLIOTECARI LOCALI

PIANO ATTUATIVO PROVINCIALE RIPARTO DEI CONTRIBUTI REGIONALI AI SISTEMI BIBLIOTECARI LOCALI PROVINCIA DI VARESE ATTIVITA CULTURALI, TURISTICHE E PROMOZIONALI, SPORTIVE Biblioteche e audiovisivi LEGGE REGIONALE N 81/85 NORME IN MATERIA DI BIBLIOTECHE E DI ARCHIVI STORICI DI ENTI LOCALI E DI INTERESSE

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO Ente proponente il progetto COMUNE DI SARROCH Titolo del progetto APERILIBRO Settore ed area di intervento del progetto Area D - Settore : Patrimonio Artistico e Culturale

Dettagli

FINALITA DELLO STRUMENTO DI RILEVAZIONE REGIONALE INDAGINE PER LA MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLE BIBLIOTECHE

FINALITA DELLO STRUMENTO DI RILEVAZIONE REGIONALE INDAGINE PER LA MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLE BIBLIOTECHE FINALITA DELLO STRUMENTO DI RILEVAZIONE REGIONALE INDAGINE PER LA MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLE BIBLIOTECHE Premessa L esigenza di una rilevazione puntuale e condotta con criteri uniformi su tutto il

Dettagli

Le competenze degli adulti nell ambito delle iniziative PON 2007/2013: modelli di rilevazione e strumenti diagnostici

Le competenze degli adulti nell ambito delle iniziative PON 2007/2013: modelli di rilevazione e strumenti diagnostici Le competenze degli adulti nell ambito delle iniziative PON 2007/2013: modelli di rilevazione e strumenti diagnostici Bagheria 16 settembre 2008 Monitoraggio Nazionale EdA a.s. 2006/07 GestioneProgetti

Dettagli

BIBLioTECA Civica LINO PENATI

BIBLioTECA Civica LINO PENATI BIBLioTECA Civica LINO PENATI Via Cavour 51-20063 Cernusco sul Naviglio (MI) Cont@tti Banco Centrale 029278300 biblioteca @comune.cernuscosulnaviglio.mi.it Sala Ragazzi 029278299 magolibero@comune.cernuscosulnaviglio.mi.it

Dettagli

Sei anni di BSS (2005-2010) a cura del Servizio Monitoraggio

Sei anni di BSS (2005-2010) a cura del Servizio Monitoraggio Sei anni di BSS (2005-2010) a cura del Servizio Monitoraggio 1. Introduzione 2. Utenza 3. Risorse 3.1. Spazi e attrezzature 3.2. Offerta documentaria 3.3. Personale 4. Servizi 4.1. Prestito e prestito

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE Alviero Negro

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE Alviero Negro Comune di Muzzana del Turgnano REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE Alviero Negro Art. 1 DISPOSIZIONI GENERALI E FINALITA DEL SERVIZIO 1. Il Comune di Muzzana del Turgnano favorisce la crescita culturale

Dettagli

BIBLIOTECA CIVICA DI FRAMURA

BIBLIOTECA CIVICA DI FRAMURA BIBLIOTECA CIVICA DI FRAMURA Parliamo di biblioteca DI MARIA TERESA RIPAMONTI Quando si entra in biblioteca per la prima volta si rimane sorpresi e ci si chiede come si possa trovare qualcosa di speciale

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA PUBBLICA COMUNALE

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA PUBBLICA COMUNALE REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA PUBBLICA COMUNALE PARTE PRIMA Compiti e servizi della Biblioteca Art. 1 La Biblioteca comunale di Roè Volciano è un istituzione culturale aperta al pubblico, inquadrata nel

Dettagli

COMUNE DI RICCIONE Carta dei Servizi STRUTTURA E CONTENUTO DELLA CARTA SOMMARIO. LA CARTA DEI SERVIZI I principi

COMUNE DI RICCIONE Carta dei Servizi STRUTTURA E CONTENUTO DELLA CARTA SOMMARIO. LA CARTA DEI SERVIZI I principi COMUNE DI RICCIONE Carta dei Servizi STRUTTURA E CONTENUTO DELLA CARTA SOMMARIO LA CARTA DEI SERVIZI I principi LA BIBLIOTECA : SEDE E PATRIMONIO La sede Il patrimonio La cooperazione interbibliotecaria

Dettagli

Città di Spinea - Provincia di Venezia Biblioteca Comunale

Città di Spinea - Provincia di Venezia Biblioteca Comunale Città di Spinea - Provincia di Venezia Biblioteca Comunale Carta dei servizi Biblioteca Comunale Città di Spinea A cosa serve la Carta dei servizi della Biblioteca La Carta dei servizi della Biblioteca

Dettagli

Carta dei servizi. Biblioteca Comunale di Campegine

Carta dei servizi. Biblioteca Comunale di Campegine Carta dei servizi Biblioteca Comunale di Campegine CHE COS E LA CARTA DEI SERVIZI? Nella Carta dei Servizi ogni soggetto erogatore di un servizio pubblico individua predefinisce e rende noti all esterno

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Biblioteca comunale A. Vagnarelli Piobbico

CARTA DEI SERVIZI. Biblioteca comunale A. Vagnarelli Piobbico CARTA DEI SERVIZI Biblioteca comunale A. Vagnarelli Piobbico Approvata con deliberazione C.C. N. 48 DEL 29.11. CARTA DEI SERVIZI SEZIONE I 1 PREMESSA 1.1 Finalità della biblioteca La biblioteca comunale

Dettagli

Dove rivolgersi: Sede Municipale - 1 piano Corso IV Novembre n. 65

Dove rivolgersi: Sede Municipale - 1 piano Corso IV Novembre n. 65 Comune di Sorgono Carta dei Servizi Culturali e Scolastici La Carta dei servizi culturali e scolastici, che sarà periodicamente aggiornata per renderne il contenuto sempre attuale, è una guida che si propone

Dettagli

Rete bibliotecaria della Lombardia

Rete bibliotecaria della Lombardia Rete bibliotecaria della Lombardia ABiL - Anagrafe biblioteche Lombarde Anagrafica Codice ISIL: Anno di fondazione della Biblioteca: Biblioteca di capoluogo di provincia: Denominazione in Abil: Denominazione

Dettagli

Le biblioteche degli enti territoriali. (anno 2012)

Le biblioteche degli enti territoriali. (anno 2012) Le biblioteche degli enti territoriali (anno 2012) Roma, 11 luglio 2013 L indagine Promossa dal Centro per il Libro e la Lettura e dall Associazione Italiana Biblioteche, in collaborazione con ANCI e ISTAT,

Dettagli

CARTA DELLA QUALITA DEI SERVIZI. BIBLIOTECA CITTADINA BELLINATO-FIORONI DI LEGNAGO 2015.

CARTA DELLA QUALITA DEI SERVIZI. BIBLIOTECA CITTADINA BELLINATO-FIORONI DI LEGNAGO 2015. CARTA DELLA QUALITA DEI SERVIZI. BIBLIOTECA CITTADINA BELLINATO-FIORONI DI LEGNAGO 2015. PRINCIPI GENERALI DI EROGAZIONE DEL SERVIZIO PREMESSE La Carta della qualità dei servizi risponde all esigenza di

Dettagli

COMUNE DI FOSSO Provincia di Venezia

COMUNE DI FOSSO Provincia di Venezia COMUNE DI FOSSO Provincia di Venezia R E G O L A M E N T O DELLA BIBLIOTECA COMUNALE TITOLO PRIMO Finalità Funzionamento e gestione Articolo 1 - Finalità La Biblioteca Comunale è organismo dell Ente Locale

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI DEL COMUNE DI SASSARI. Sviluppo Locale, Politiche Culturali e Marketing Turistico

CARTA DEI SERVIZI DEL COMUNE DI SASSARI. Sviluppo Locale, Politiche Culturali e Marketing Turistico CARTA DEI SERVIZI DEL COMUNE DI SASSARI Settore Sviluppo Locale, Politiche Culturali e Marketing Turistico Macro categoria attività Sistema Bibliotecario Comunale Finalità attività La Biblioteca Comunale

Dettagli

Biblioteca di Inveruno Carta dei Servizi

Biblioteca di Inveruno Carta dei Servizi COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano Biblioteca di Inveruno Carta dei Servizi 1. Finalità e principi generali 1.1 Finalità della Biblioteca La Biblioteca di Inveruno è il centro informativo della comunità

Dettagli

SCHEDA PROGETTO SERVIZIO CIVILE

SCHEDA PROGETTO SERVIZIO CIVILE SEDE DI Biblioteca Civica Via Padre Reginaldo Giuliani, 1 Tel.039.386984 TITOLO PROGETTO Dal centro alla periferia: i confini della lettura 4 OPERATORE LOCALE DI PROGETTO PRESSO SEDE DI Giustino Pasciuti

Dettagli

Titolo documento Titolo documento. Benvenuti in Biblioteca!

Titolo documento Titolo documento. Benvenuti in Biblioteca! ASSESSORADU DE S ISTRUTZIONE PÙBLICA, BENES CULTURALES, INFORMATZIONE, ISPETÀCULU E ISPORT ASSESSORATO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE, BENI CULTURALI, INFORMAZIONE, SPETTACOLO E SPORT Direzione Generale dei

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE. 1. Il presente regolamento disciplina il funzionamento della Biblioteca comunale di Allein

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE. 1. Il presente regolamento disciplina il funzionamento della Biblioteca comunale di Allein REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE CAPO I DISPOSIZIONI PRELIMINARI ARTICOLO 1 (Finalità). 1. Il presente regolamento disciplina il funzionamento della Biblioteca comunale di Allein

Dettagli

CITTA DI SESTO SAN GIOVANNI Medaglia d Oro al V.M. SETTORE CULTURA, POLITICHE GIOVANILI, SPORT Servizio Bibliotecario Urbano

CITTA DI SESTO SAN GIOVANNI Medaglia d Oro al V.M. SETTORE CULTURA, POLITICHE GIOVANILI, SPORT Servizio Bibliotecario Urbano CITTA DI SESTO SAN GIOVANNI Medaglia d Oro al V.M. SETTORE CULTURA, POLITICHE GIOVANILI, SPORT Servizio Bibliotecario Urbano in collaborazione con l'università Luigi Bocconi Gentile Utente, la biblioteca

Dettagli

BENVENUTI IN BIBLIOTECA!

BENVENUTI IN BIBLIOTECA! REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE, BENI CULTURALI, INFORMAZIONE, SPETTACOLO E SPORT Direzione generale dei beni culturali, informazione, spettacolo e sport Servizio

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI della Biblioteca Comunale Isabella Canali Andreini di NOVENTA PADOVANA

CARTA DEI SERVIZI della Biblioteca Comunale Isabella Canali Andreini di NOVENTA PADOVANA CARTA DEI SERVIZI della Biblioteca Comunale Isabella Canali Andreini di NOVENTA PADOVANA (Approvata con deliberazione della Giunta Comunale n. 115 del 18.12.2009) Denominazione ed elementi identificativi:

Dettagli

COMUNE DI TREMEZZINA REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI PRESTITO BIBLIOTECARIO PROVINCIALE

COMUNE DI TREMEZZINA REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI PRESTITO BIBLIOTECARIO PROVINCIALE COMUNE DI TREMEZZINA REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI PRESTITO BIBLIOTECARIO PROVINCIALE Approvato con deliberazione di Consiglio n. 24 del 02.04.2014 Iscrizione al servizio È possibile effettuare l iscrizione

Dettagli

CAPITOLO I. Informazioni complessive sul campione

CAPITOLO I. Informazioni complessive sul campione CAPITOLO I Informazioni complessive sul campione I COMPORTAMENTI DI CONSUMO DI CONTENUTI DIGITALI IN ITALIA IL CASO DEL FILE SHARING Informazioni complessive sul campione 1. Descrizione In questa sezione

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA COMUNALE COMUNE DI SAGRADO

CARTA DEI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA COMUNALE COMUNE DI SAGRADO CARTA DEI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA COMUNALE COMUNE DI SAGRADO 2014 1 INDICE 1. Le Biblioteca e la sua organizzazione: gli strumenti Le raccolte documentarie - sezione moderna - sezione bambini e ragazzi

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI CASIER ART. 1 - PRINCIPI ISPIRATORI, ISTITUZIONE E FINALITÀ

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI CASIER ART. 1 - PRINCIPI ISPIRATORI, ISTITUZIONE E FINALITÀ REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI CASIER ART. 1 - PRINCIPI ISPIRATORI, ISTITUZIONE E FINALITÀ 1) Il Comune di Casier riconosce le funzioni peculiari del Servizio Biblioteca, richiamando e condividendo

Dettagli

Carta dei servizi della Biblioteca G. Guglielmi dell Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna (IBACN)

Carta dei servizi della Biblioteca G. Guglielmi dell Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna (IBACN) Carta dei servizi della Biblioteca G. Guglielmi dell Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna (IBACN) La Biblioteca Giuseppe Guglielmi dell Istituto per i beni artistici

Dettagli

CASA DELLA CONOSCENZA - BIBLIOTECA COMUNALE C. PAVESE

CASA DELLA CONOSCENZA - BIBLIOTECA COMUNALE C. PAVESE Allegato A alla Deliberazione della Giunta comunale n. 35 del 02.05.2013 CARTA DEI SERVIZI CASA DELLA CONOSCENZA - BIBLIOTECA COMUNALE C. PAVESE Le Finalità della Biblioteca di Casalecchio di Reno La Biblioteca

Dettagli

COMUNE DI CASTELLO CABIAGLIO

COMUNE DI CASTELLO CABIAGLIO COMUNE DI CASTELLO CABIAGLIO (PROVINCIA DI VARESE) REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI CASTELLO CABIAGLIO Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 4 del 31/03/2015 Art. 1 Compiti e servizi

Dettagli

Biblioteca di Segrate Guida ai Servizi

Biblioteca di Segrate Guida ai Servizi Dal 1 marzo la tua biblioteca cambia Biblioteca di Segrate Guida ai Servizi Novità! Dal 1 marzo la Biblioteca di Segrate è entrata a far parte di CUBI (Culture Biblioteche in rete), l unione del Sistema

Dettagli

ersitarianiversitaria MODENA MODENA biblioteca estense u biblioteca nazionale univ >> >>

ersitarianiversitaria MODENA MODENA biblioteca estense u biblioteca nazionale univ >> >> MODENA biblioteca estense universitaria biblioteca nazionale universitaria > PRESENTAZIONE Che cosa è la Carta della Qualità dei Servizi biblioteca estense universitaria L a Carta della qualità dei servizi

Dettagli

PROVINCIA DI VERONA. REGOLAMENTO DEL SISTEMA BIBLIOTECARIO DELLA PROVINCIA DI VERONA (SBPvr)

PROVINCIA DI VERONA. REGOLAMENTO DEL SISTEMA BIBLIOTECARIO DELLA PROVINCIA DI VERONA (SBPvr) PROVINCIA DI VERONA REGOLAMENTO DEL SISTEMA BIBLIOTECARIO DELLA PROVINCIA DI VERONA (SBPvr) Approvato con deliberazione del Consiglio provinciale n. 28 del 2 marzo 2005 INDICE TITOLO I... 4 PRINCIPI GENERALI...

Dettagli

Linee di indirizzo per l affidamento dei servizi di Biblioteca e Archivio storico. 1. Oggetto

Linee di indirizzo per l affidamento dei servizi di Biblioteca e Archivio storico. 1. Oggetto Linee di indirizzo per l affidamento dei servizi di Biblioteca e Archivio storico 1. Oggetto Con il presente atto si definiscono le linee di indirizzo per l affidamento, mediante procedimento ad evidenza

Dettagli

PARTE TERZA Strutture e aree attrezzate. Biblioteca

PARTE TERZA Strutture e aree attrezzate. Biblioteca PARTE TERZA Strutture e aree attrezzate Biblioteca La Biblioteca d Istituto è dotata di un consistente patrimonio librario (circa 13.000 volumi), incrementato annualmente, secondo le esigenze didattiche

Dettagli

COMUNE di FIESSE PROVINCIA DI BRESCIA

COMUNE di FIESSE PROVINCIA DI BRESCIA REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA BIBLIOTECA ART. 1 - COMPITI E SERVIZI DELLA BIBLIOTECA La Biblioteca Comunale R. Remondi di Fiesse è un istituzione culturale aperta al pubblico e costituisce unità

Dettagli

Regolamento della Biblioteca Comunale di San Casciano in Val di Pesa

Regolamento della Biblioteca Comunale di San Casciano in Val di Pesa Comune di San Casciano in Val di Pesa Regolamento della Biblioteca Comunale Approvato dal Consiglio Comunale con deliberazione n. 95 del 20 ottobre 2011 Biblioteca Comunale Via Roma 37 - Via Lucardesi

Dettagli

Indice delle tavole statistiche

Indice delle tavole statistiche STATISTICHE CULTURALI. ANNO 1 Indice delle tavole statistiche 1 Patrimonio storico-artistico Tavola 1.1 - Istituti statali di antichità e d'arte, visitatori paganti e non paganti e introiti per tipo di

Dettagli

BIBLIOTECA DI RESCALDINA Consorzio Sistema Bibliotecario Nord-Ovest PROGETTO PER L INCREMENTO DEL PATRIMONIO DOCUMENTARIO

BIBLIOTECA DI RESCALDINA Consorzio Sistema Bibliotecario Nord-Ovest PROGETTO PER L INCREMENTO DEL PATRIMONIO DOCUMENTARIO BIBLIOTECA DI RESCALDINA Consorzio Sistema Bibliotecario Nord-Ovest PROGETTO PER L INCREMENTO DEL PATRIMONIO DOCUMENTARIO Si delineano brevemente i punti e gli elementi statistici su cui si intende lavorare

Dettagli

COMUNE DI PAVONE DEL MELLA PROVINCIA DI BRESCIA BOZZA NUOVA REGOLAMENTO FUNZIONAMENTO BIBLIOTECA COMUNALE

COMUNE DI PAVONE DEL MELLA PROVINCIA DI BRESCIA BOZZA NUOVA REGOLAMENTO FUNZIONAMENTO BIBLIOTECA COMUNALE 1 COMUNE DI PAVONE DEL MELLA PROVINCIA DI BRESCIA BOZZA NUOVA REGOLAMENTO FUNZIONAMENTO BIBLIOTECA COMUNALE APPROVATO CON DELIBERA DI C.C.N.51 DEL 18.04.2009 PUBBLICATA ALL ALBO PRETORIO DAL 13/05/2009

Dettagli

COMUNE DI MELEGNANO (Provincia di Milano)

COMUNE DI MELEGNANO (Provincia di Milano) COMUNE DI MELEGNANO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DEL SERVIZIO BIBLIOTECARIO PARTE PRIMA (FINALITA E GESTIONE) Art. 1 Finalità La Biblioteca Comunale di Melegnano è un istituzione

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI PESCHIERA DEL GARDA

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI PESCHIERA DEL GARDA Approvato con Deliberazione del Commissario Straordinario n. 109 del 28.04.2004 REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI PESCHIERA DEL GARDA ART. 1 PRINCIPI ISPIRATORI, FINALITA E COMPITI 1) Il Comune

Dettagli

CARTA dei SERVIZI della BIBLIOTECA COMUNALE

CARTA dei SERVIZI della BIBLIOTECA COMUNALE Comune di Carpaneto Piacentino Provincia di Piacenza CARTA dei SERVIZI della BIBLIOTECA COMUNALE Approvata con deliberazione. di G.C. n. 36 del 31/03/2010 SOMMARIO INTRODUZIONE P.3 LA BIBLIOTECA COMUNALE

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA DI MOZZANICA

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA DI MOZZANICA REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA DI MOZZANICA Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 54 del 15.09.1995 Modificato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 46 del 10.09.1999 Art. 1 - Compiti

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Del Servizio Bibliotecario Integrato,

CARTA DEI SERVIZI. Del Servizio Bibliotecario Integrato, CARTA DEI SERVIZI Del Servizio Bibliotecario Integrato, Attuale orario: apertura dal martedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00, e il martedì e il giovedì dalle 14.00 alle 17.00, chiusa il lunedì I principi

Dettagli

Progetto SanGiulianOntime. La biblioteca comunale di San Giuliano Milanese. Dati di scenario

Progetto SanGiulianOntime. La biblioteca comunale di San Giuliano Milanese. Dati di scenario Città di San Giuliano Milanese Ufficio Tempi e Orari Città di San Giuliano Milanese Biblioteca Comunale di San Giuliano Milanese FONDAZIONE FELICITA ED ENRICO BIGNASCHI E FIGLI REALIZZAZIONE E STUDI DI

Dettagli

1. Che cos è la Carta dei servizi della Biblioteca Comunale di Calcinato 2. Finalità e missione della Biblioteca Comunale

1. Che cos è la Carta dei servizi della Biblioteca Comunale di Calcinato 2. Finalità e missione della Biblioteca Comunale CARTA DEI SERVIZI BIBLIOTECA COMUNALE DI CALCINATO Indice INTRODUZIONE 1. Che cos è la Carta dei servizi della Biblioteca di Calcinato 2. Finalità e missione della Biblioteca Comunale 3. Patrimonio della

Dettagli

Biblioteca. Questionario

Biblioteca. Questionario Biblioteca Questionario Gentile utente, Le chiediamo di dedicare alcuni minuti del Suo tempo per rispondere alle domande proposte e per formulare, se lo ritiene opportuno, suggerimenti e osservazioni.

Dettagli

Carta della qualità dei servizi Biblioteca civica di Mestrino

Carta della qualità dei servizi Biblioteca civica di Mestrino Biblioteche Padovane Associate Carta della qualità dei servizi Biblioteca civica di Mestrino 2011 CARTA DEI SERVIZI Biblioteca civica di Mestrino Piazza IV novembre, 32 35035 Mestrino (PD) Telefono: 049.9003357

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA CIVICA U. POZZOLI E DEL SISTEMA BIBLIOTECARIO URBANO. Art. 1 Finalità

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA CIVICA U. POZZOLI E DEL SISTEMA BIBLIOTECARIO URBANO. Art. 1 Finalità REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA CIVICA U. POZZOLI E DEL SISTEMA BIBLIOTECARIO URBANO Art. 1 Finalità Il Comune di Lecco favorisce la crescita culturale, civile e sociale dei cittadini, tutela e valorizza

Dettagli

La lettura di libri in Italia

La lettura di libri in Italia La lettura di libri in Italia 10 maggio 2007 Le indagini Multiscopo condotte dall Istat rilevano i comportamenti e gli aspetti più importanti della vita quotidiana delle famiglie. Le informazioni presentate

Dettagli

Comune di Selargius Biblioteca comunale di Selargius QUESTIONARIO SULLA SODDISFAZIONE DELL UTENZA

Comune di Selargius Biblioteca comunale di Selargius QUESTIONARIO SULLA SODDISFAZIONE DELL UTENZA Comune di Selargius Biblioteca comunale di Selargius QUESTIONARIO SULLA SODDISFAZIONE DELL UTENZA Frequenti con assiduità la Biblioteca? Con quale frequenza ci vai? tutti i giorni 8% qualche volta alla

Dettagli

Carta dei Servizi Biblioteca e Archivio Storico

Carta dei Servizi Biblioteca e Archivio Storico Carta dei Servizi Biblioteca e Archivio Storico PREMESSA La Biblioteca Provinciale di Catania fa parte delle biblioteche italiane cui spetta di diritto il deposito di una copia di tutto quanto viene pubblicato

Dettagli

Regolamento della Biblioteca Giuseppe Guglielmi dell Istituto per i beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna

Regolamento della Biblioteca Giuseppe Guglielmi dell Istituto per i beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna Regolamento della Biblioteca Giuseppe Guglielmi dell Istituto per i beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna Art. 1 - Oggetto Art. 2 - Finalità e compiti Art. 3 - Sede e patrimonio

Dettagli

RELAZIONE STATISTICA 2011

RELAZIONE STATISTICA 2011 RELAZIONE STATISTICA 211 SINTESI Indicatori di riferimento al 31.12.211 abitanti Comune: 12.3 superficie sede: mq. 12 mq articolati su tre piani posti a sedere: 73 (57 adulti, 16 ragazzi) postazioni informatiche

Dettagli

Gli indirizzi di studio

Gli indirizzi di studio Gli indirizzi di studio L Istituto Caniana rappresenta oggi un polo scolastico della GRAFICA e della MODA di primo piano a livello nazionale. Lo dimostra il fatto, ad esempio, che nell anno scolastico

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI BIBLIOTECA COMUNALE ALDO SPALLICCI COMUNE DI BERTINORO

CARTA DEI SERVIZI BIBLIOTECA COMUNALE ALDO SPALLICCI COMUNE DI BERTINORO Comune di Bertinoro CARTA DEI SERVIZI BIBLIOTECA COMUNALE ALDO SPALLICCI COMUNE DI BERTINORO INFORMAZIONI GENERALI SEDE Via Mainardi, 2 47032 Bertinoro (FC) Tel. 0543.469215 - Fax 0543.444486 biblioteca1@comune.bertinoro.fc.it

Dettagli

Regolamento per il punto prestito della biblioteca dell Unione appartenente al Sistema Bibliotecario Lodigiano

Regolamento per il punto prestito della biblioteca dell Unione appartenente al Sistema Bibliotecario Lodigiano Regolamento per il punto prestito della biblioteca dell Unione appartenente al Sistema Bibliotecario Lodigiano PREMESSA La Biblioteca pubblica dell Unione di Comuni "Oltre Adda Lodigiano", con sede in

Dettagli

ALLEGATO A. Descrizione sedi di lavoro, orari, numero di personale addetto al front office, quantificazione attività di catalogazione

ALLEGATO A. Descrizione sedi di lavoro, orari, numero di personale addetto al front office, quantificazione attività di catalogazione ALLEGATO A Descrizione sedi di lavoro, orari, numero di personale addetto al front office, quantificazione attività di catalogazione 1 DESCRIZIONE SEDI DI LAVORO: La Biblioteca è situata in una delle vie

Dettagli

COMUNE DI VALMADRERA Provincia di Lecco REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA

COMUNE DI VALMADRERA Provincia di Lecco REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNE DI VALMADRERA Provincia di Lecco REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA Approvato con Delibera Comunale N.26 del 27-09-2012 INDICE Titolo I: Finalità e compiti della Biblioteca Art.1 - Istituzioni e Finalità

Dettagli

DATI STATISTICI 2011-2014

DATI STATISTICI 2011-2014 DATI STATISTICI 211-214 I dati delle sedi cittadine presentano un calo di presenze, iscritti e prestiti locali, dovuto alla chiusura per tutto il 214 della sede di Ferrovieri e per l apertura ridotta delle

Dettagli

Carta dei Servizi della Biblioteca pubblica comunale Cesare Musatti di Folgaria

Carta dei Servizi della Biblioteca pubblica comunale Cesare Musatti di Folgaria Carta dei Servizi della Biblioteca pubblica comunale Cesare Musatti di Folgaria PREMESSA La Carta dei Servizi rappresenta un patto fra la biblioteca Comunale C. Musatti di Folgaria, aderente al Sistema

Dettagli

BIBLIOTECA 2.0 TITOLO DEL PROGETTO: SETTORE E AREA D INTERVENTO. Patrimonio artistico e culturale - Cura e conservazione delle biblioteche

BIBLIOTECA 2.0 TITOLO DEL PROGETTO: SETTORE E AREA D INTERVENTO. Patrimonio artistico e culturale - Cura e conservazione delle biblioteche TITOLO DEL PROGETTO: BIBLIOTECA 2.0 SETTORE E AREA D INTERVENTO Patrimonio artistico e culturale - Cura e conservazione delle biblioteche LUOGO DI REALIZZAZIONE DEL PROGETTO ENTE TITOLARE DEL PROGETTO

Dettagli

Allegato C Scheda progetto ENTE. Denominazione ANCI Lombardia. Città MILANO. Via PIAZZA DUOMO N. 21 CAP 20121. Codice di accreditamento NZ00504

Allegato C Scheda progetto ENTE. Denominazione ANCI Lombardia. Città MILANO. Via PIAZZA DUOMO N. 21 CAP 20121. Codice di accreditamento NZ00504 Allegato C Scheda progetto ENTE Denominazione ANCI Lombardia Città MILANO Via PIAZZA DUOMO N. 21 CAP 20121 Codice di accreditamento NZ00504 Iscrizione all albo regionale ALBO REGIONALE REGIONE LOMBARDIA

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI PIOLTELLO

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI PIOLTELLO REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI PIOLTELLO Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale N. 60 del 15/09/1998 Art. 1 - Compiti e servizi della Biblioteca La Biblioteca comunale di Pioltello

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI SCHILPARIO

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI SCHILPARIO REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI SCHILPARIO ART. 1 COMPITI E SERVIZI DELLA BIBLIOTECA La Biblioteca Comunale di Schilpario è un istituzione culturale aperta al pubblico e costituisce unità di servizio

Dettagli

BIBL io TECA Statistiche 2014 1

BIBL io TECA Statistiche 2014 1 BIBLioTECA Statistiche 214 1 CONSIDERAZIONI GENERALI Queste note riassumono i dati che tabelle e grafici vanno ad illustrare. Le giornate di apertura sono state 264 (i lunedì pomeriggio vengono contati

Dettagli