INDICE NOTE BIOGRAFICHE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INDICE NOTE BIOGRAFICHE"

Transcript

1 vii-xviii caratt :40 Pagina VII INDICE PREMESSA NOTE BIOGRAFICHE XIX XXI CAPITOLO 1 (Maurizio Pini) LO SCOPO, L OGGETTO E LA NATURA DEL BILANCIO D ESERCIZIO La conoscenza del divenire della produzione economica delle imprese e il senso logico-aziendale del bilancio d esercizio Perché i bilanci d esercizio? Un introduzione ai valori di bilancio. L esercizio quale sistema di valori in unità economica relativa Il principio di competenza economica e il calcolo del reddito d esercizio La classificazione schematica dei valori di bilancio secondo la loro natura e secondo il loro livello di relativa oggettività 27 CAPITOLO 2 (Maurizio Pini) I PROCESSI DI CONTABILITÀ GENERALE E IL METODO DELLA PARTITA DOPPIA I concetti di composizione e di redazione del bilancio d esercizio. Il sistema della contabilità generale Una prima classificazione dei processi che attengono ai bilanci d esercizio. L introduzione al sistema della contabilità generale Il sistema della contabilità generale e il linguaggio contabile Il funzionamento dei conti alla base dei processi di contabilità generale Il ciclo di scambio monetario rispetto ai processi di contabilità generale Le regole di base attinenti al funzionamento dei conti nel sistema di contabilità generale Le rilevazioni sistematiche di conto attuate con il metodo della partita doppia Gli attributi dei conti rispetto alla loro funzione amministrativa Il metodo della partita doppia e le rilevazioni sistematiche di conto I processi contabili di chiusura dell esercizio: prime approssimazioni 64

2 vii-xviii caratt :40 Pagina VIII VIII La chiusura dell esercizio quale finzione necessaria alla conoscenza La dimensione contabile delle valutazioni di bilancio: le rettifiche di storno e le rettifiche di integrazione dell esercizio quale preludio delle sintesi d esercizio. La rappresentazione sinottica del sistema dei valori espresso nel bilancio 67 CAPITOLO 2 - APPENDICE A (Nicola Pecchiari) IL PIANO DEI CONTI 75 A.2.1 Il piano dei conti nell ambito del processo di Contabilità Generale 75 A.2.2 Le disposizioni legislative in materia di classificazione delle rilevazioni 77 A.2.3 I modelli di progettazione del piano dei conti 78 A Il modello di ordinamento del piano dei conti secondo scale di classificazione 78 A I modelli di aggregazione delle classi di valori 80 CAPITOLO 2 - APPENDICE B (Maurizio Pini) I CONTI D ORDINE 83 CAPITOLO 2 - APPENDICE C (Maurizio Pini) PRIMI CENNI SULLA RILEVAZIONE CONTABILE DELL IVA 87 CAPITOLO 3 (Giuseppe Pogliani) LA COSTITUZIONE DEL SOGGETTO GIURIDICO Introduzione Capitale sociale e patrimonio netto La costituzione della società per azioni (Brevi cenni) L effettuazione dei conferimenti mediante versamenti in denaro Il versamento del 25% La sottoscrizione del capitale sociale Lo svincolo del 25% versato L effettuazione dei conferimenti mediante apporti di beni in natura Le garanzie previste dalla normativa a tutela dei creditori e degli altri soci; i beni conferibili e la valutazione di cui agli artt e 2465 del codice civile (cenni) La rilevazione nel sistema dei valori delle operazioni di conferimento di beni in natura Il conferimento di beni in natura effettuato mediante l apporto di un azienda o di un ramo d azienda Il controllo delle valutazioni dei beni conferiti in natura: la revisione delle stime L emissione di strumenti finanziari partecipativi Caso esemplificativo La sottoscrizione del Capitale Sociale Il versamento del 25% Conferimenti in natura: integrale liberazione delle azioni Svincolo del 25% versato Svalutazione dei conferimenti in natura Richiamo del 75% dei conferimenti in denaro rimanenti 104

3 vii-xviii caratt :40 Pagina IX IX CAPITOLO 4 (Maurizio Pini) I PROCESSI DI ACQUISTO DELLE RISORSE TECNICHE CORRENTI Il ciclo acquisti e la classificazione per natura dei valori suscitati dalle operazioni di acquisto delle risorse tecniche correnti La natura dei valori esprimenti l acquisto delle risorse tecniche correnti: prime considerazioni Il ciclo acquisti attinente alle risorse tecniche correnti e la logica contabile di fondo che lo riguarda La liquidazione delle operazioni di acquisto delle risorse tecniche correnti La liquidazione delle operazioni di acquisto dei beni materiali e dei servizi forniti da imprese terze La liquidazione delle operazioni di acquisto dei servizi prestati da liberi professionisti Il rinnovo degli effetti passivi connessi alle operazioni di acquisto dei fattori tecnici correnti Talune considerazioni introduttive di carattere amministrativo Le rilevazioni sistematiche di conto La rilevazione degli anticipi a fornitori e delle caparre attive Talune considerazioni introduttive di carattere amministrativo Gli anticipi a fornitori Le caparre attive I depositi cauzionali attivi connessi con la fornitura dei fattori tecnici correnti costituiti da commodities Talune considerazioni introduttive di carattere amministrativo Le rilevazioni sistematiche di conto Le rettifiche indirette di valore degli acquisti di fattori tecnici correnti Gli aspetti generali di logica contabile Gli sconti commerciali attivi I resi su acquisti Gli abbuoni attivi Gli sconti attivi di cassa Le operazioni di acquisto in moneta non di conto Talune considerazioni introduttive di carattere contabile Il momento della liquidazione degli acquisti in moneta non di conto aventi regolamentazione monetaria differita: i valori stimati e presunti Il momento della regolamentazione monetaria differita degli acquisti in moneta non di conto: le perdite e gli utili su cambi Le operazioni di acquisto intracomunitario e di importazione da Paesi extracomunitari Talune considerazioni introduttive di carattere amministrativo Le operazioni di acquisto intracomunitario Le operazioni di acquisto extracomunitario ( importazioni ) I più ricorrenti conti d ordine connessi con le operazioni di acquisto dei fattori tecnici correnti Talune considerazioni introduttive di carattere amministrativo Gli acquisti di servizi associati ai beni propri presso terzi Gli acquisti dei beni di terzi presso l azienda Gli acquisti assistiti da garanzie di terzi nell interesse dell acquirente 153

4 vii-xviii caratt :40 Pagina X X CAPITOLO 5 (Maurizio Pini) I PROCESSI DI VENDITA DELLE PRODUZIONI CARATTERISTICHE Il ciclo vendite e la classificazione per natura dei valori suscitati dalle operazioni di vendita delle produzioni caratteristiche La natura dei valori esprimenti la vendita delle produzioni caratteristiche dell impresa: prime considerazioni intorno ai ricavi d esercizio Il ciclo vendite attinente alle produzioni caratteristiche dell impresa e la logica contabile di fondo che lo riguarda La liquidazione delle operazioni di vendita delle produzioni caratteristiche La rilevazione degli anticipi da clienti e delle caparre passive Talune considerazioni basilari di carattere amministrativo Gli anticipi da clienti Le caparre passive Le rettifiche indirette di valore delle vendite di produzioni caratteristiche Gli aspetti generali di logica contabile Gli sconti commerciali passivi I resi su vendite Gli abbuoni passivi Gli sconti passivi di cassa La devoluzione dei campioni gratuiti, la distribuzione dei campioni in dimostrazione e la fornitura dei campioni in prova Talune considerazioni introduttive di carattere amministrativo La devoluzione di campioni gratuiti La distribuzione di campioni in dimostrazione alla potenziale clientela e la fornitura di campioni in c/prova tecnica Le operazioni di vendita in moneta non di conto Talune considerazioni basilari di carattere contabile Il momento della liquidazione delle vendite in moneta non di conto aventi regolamentazione monetaria differita: i valori presunti e stimati Il momento della regolamentazione monetaria differita delle vendite in moneta non di conto: le perdite e gli utili su cambi Le operazioni di vendita intracomunitaria e di esportazione in Paesi extracomunitari Talune considerazioni basilari di carattere amministrativo Le operazioni di vendita intracomunitaria Le operazioni di vendita extracomunitaria ( esportazioni ) La regolamentazione monetaria delle operazioni di vendita delle produzioni caratteristiche Talune considerazioni introduttive di carattere amministrativo Le rimesse dirette e le rimesse bancarie di fondi liquidi Le operazioni di sconto cambiario sbf e di rinnovo degli effetti attivi Le operazioni di cessione crediti all incasso sbf (o sconto bancario sbf ) Le operazioni di factoring (cessione crediti pro soluto) Le operazioni concernenti i crediti commerciali al dopo incasso 225

5 vii-xviii caratt :40 Pagina XI XI 5.9 Ulteriori ricorrenti conti d ordine connessi con le operazioni di vendita delle produzioni caratteristiche Talune considerazioni introduttive di carattere amministrativo La rilevazione degli impegni contrattuali di fornitura I beni in c/tentata vendita 229 CAPITOLO 5 - APPENDICE A (Maurizio Pini) PRONTUARIO DELLE RILEVAZIONI CONCERNENTI LO SCONTO SFB DELLE CAMBIALI ATTIVE 231 CAPITOLO 6 (Nicola Pecchiari) LA REMUNERAZIONE PERIODICA DEL PERSONALE Il ciclo lavoro e la classificazione per natura dei valori suscitati dalla remunerazione periodica del personale La natura dei valori esprimenti la remunerazione periodica del personale: prime considerazioni Il ciclo lavoro e la logica contabile di fondo che lo riguarda Le rilevazioni sistematiche di conto attinenti alle operazioni di liquidazione delle retribuzioni periodiche di lavoro dipendente Talune considerazioni basilari di carattere amministrativo Le rilevazioni sistematiche di conto I contributi previdenziali e assicurativi connessi alla remunerazione periodica delle prestazioni di lavoro dipendente Talune considerazioni basilari di carattere amministrativo Le rilevazioni sistematiche di conto Le ritenute fiscali connesse alla remunerazione periodica delle prestazioni di lavoro dipendente Talune considerazioni basilari di carattere amministrativo Le rilevazioni sistematiche di conto Gli elementi variabili della retribuzione ed altre rettifiche di valore connesse alla prestazioni di lavoro dipendente Gli aspetti generali di logica contabile Gli assegni per il nucleo familiare e gli oneri sociali fiscalizzati Assenza, malattia, infortuni e maternità Ferie e permessi Maggiorazioni per turni, straordinari, altre indennità. Trasferte e rimborsi spese La cessazione del rapporto di lavoro dipendente ed il Trattamento di Fine Rapporto Talune considerazioni basilari di carattere amministrativo Le rilevazioni sistematiche di conto Altre fattispecie che interessano il ciclo lavoro Le trattenute sindacali Anticipi sulle retribuzioni e prestiti ai dipendenti I premi 260 CAPITOLO 7 (Giuseppe Pogliani) GLI INVESTIMENTI E I DISINVESTIMENTI DEI FATTORI PRODUTTIVI MATERIALI E IMMATERIALI Gli investimenti tecnico-produttivi materiali e immateriali Considerazioni preliminari 263

6 vii-xviii caratt :40 Pagina XII XII La qualificazione dei conti accesi alle immobilizzazioni tecniche materiali La qualificazione dei conti accesi alle immobilizzazioni tecniche immateriali Le metodologie di rilevazione contabile concernenti le operazioni di acquisto delle immobilizzazioni materiali e immateriali Principi di rilevazione e funzionamento dei conti Le operazioni di acquisto da terze economie Le immobilizzazioni costruite in economia Le metodologie di rilevazione contabile degli accadimenti durante la vita utile delle immobilizzazioni Manutenzioni e riparazioni Ampliamenti e migliorie Le metodologie di rilevazione contabile concernenti le operazioni di dismissione delle immobilizzazioni La cessione a terze economie Le radiazioni volontarie e non delle immobilizzazioni 288 CAPITOLO 7 - APPENDICE A LEASING 291 A.7.1 Leasing 291 A Il leasing operativo 291 A Il leasing finanziario 291 A Il sale and lease back 292 A.7.2 Le modalità di contabilizzazione 292 A Il criterio patrimoniale 292 A Il metodo finanziario 294 A.7.3 Le disposizioni che regolamentano la rappresentazione in bilancio 295 A La riforma del diritto societario 296 A Le operazioni di compravendita con locazione finanziaria 298 A Il D. Lgs. 38/05; l adozione dei Principi Contabili Internazionali 299 A.7.4 Il metodo Patrimoniale 300 A Società ALFA SpA Locatore 300 A Società BETA SpA Locatario 301 A.7.5 Il metodo finanziario 302 A Società ALFA SpA Locatore 303 A Società BETA SpA Locatario 303 CAPITOLO 7 - APPENDICE B ACQUISTO DI IMMOBILIZZAZIONI CON CONTRIBUTI IN CONTO IMPIANTI 307 CAPITOLO 7 - APPENDICE C LE METODOLOGIE DI RILEVAZIONE CONTABILE CONCERNENTI LE IMMOBILIZZAZIONI SOGGETTE A DEVOLUZIONE GRATUITA 311 C.7.1 Considerazioni preliminari 311 C.7.2 Il concorso dei beni gratuitamente devolvibili alla produzione economica di esercizio 312 C.7.3 L influenza della normativa tributaria sulla prassi contabile 317 C.7.4 La modifica dei termini di durata della concessione 319 C.7.5 La devoluzione gratuita dei fattori produttivi d azienda 319

7 vii-xviii caratt :40 Pagina XIII XIII CAPITOLO 8 (Alfredo Viganò) LE OPERAZIONI DI INVESTIMENTO E DI DISINVESTIMENTO IN TITOLI E PARTECIPAZIONI Nozioni introduttive Definizione I titoli Le diverse tipologie di titoli Le partecipazioni Caratteristiche e tipologie dei titoli azionari Le rilevazioni contabili Le rilevazioni sistematiche di conto attinenti alle operazioni di acquisto e di vendita dei titoli Le rilevazioni sistematiche di conto attinenti alle operazioni di acquisto e di vendita di azioni Complementi Diverse modalità di funzionamento del conto titoli L acquisto di proprie obbligazioni 339 CAPITOLO 9 (Maurizio Pini) LE OPERAZIONI DI ACQUISIZIONE, REMUNERAZIONE E RIMBORSO DEI DEBITI DI FINANZIAMENTO Il concetto di capitale di prestito e i cicli delle rilevazioni contabili che lo riguardano La natura non-numeraria dei debiti finanziari La linea del capitale e la linea degli interessi dei debiti finanziari I cicli delle rilevazioni contabili attinenti ai debiti finanziari Il ciclo di rilevazioni contabili concernenti la dinamica della linea di capitale Il ciclo di rilevazioni contabili concernenti la dinamica della linea di interessi Uno schema delle principali operazioni di finanziamento I finanziamenti su apertura di credito bancario in conto corrente Una disamina dei principali aspetti amministrativo-contabili Le rilevazioni contabili attinenti alla linea del capitale e alla linea d interessi I finanziamenti su anticipazioni garantite e su cambiali ipotecarie Una disamina dei principali aspetti amministrativo-contabili Le rilevazioni contabili attinenti alla linea del capitale e alla linea d interessi I finanziamenti revolving su propri pagherò cambiari Una disamina dei principali aspetti amministrativo-contabili Le rilevazioni contabili attinenti alla linea del capitale e alla linea d interessi I finanziamenti su emissione di cambiali finanziarie e di certificati d investimento Una disamina dei principali aspetti amministrativo-contabili Le rilevazioni contabili attinenti alla linea del capitale e alla linea d interessi I mutui passivi Una disamina dei principali aspetti amministrativo-contabili 376

8 vii-xviii caratt :40 Pagina XIV XIV Le rilevazioni contabili attinenti alla linea del capitale e alla linea d interessi I prestiti obbligazionari Una disamina dei principali aspetti amministrativo-contabili Talune fondamentali rilevazioni contabili attinenti alla linea del capitale e alla linea d interessi Le emissioni di obbligazioni convertibili in azioni 400 CAPITOLO 10 (Giuseppe Pogliani) LE OPERAZIONI SUL PATRIMONIO NETTO Premessa Gli aumenti di capitale Gli aumenti di capitale a pagamento La determinazione del sovrapprezzo Gli aumenti di capitale a pagamento mediante conferimenti in natura Gli aumenti di capitale a titolo gratuito Gli aumenti di capitale a seguito della conversione di prestiti obbligazionari I versamenti soci in conto capitale ed in conto futuro aumento capitale La riduzione del capitale sociale La riduzione per esubero La riduzione a seguito del recesso del socio Il risultato d'esercizio I vincoli alla distribuzione dell utile di esercizio Le perdite di esercizio Il ripianamento delle perdite di esercizio Le norme di cui agli artt e 2447 del Codice Civile L acquisto di azioni proprie 414 CAPITOLO 11 (Alfredo Viganò) LE RETTIFICHE DI STORNO Considerazioni preliminari I risconti attivi e passivi Le rimanenze di esercizio Le rimanenze di magazzino Le rimanenze di titoli Le rettifiche di storno relative alle altre poste del circolante Le rettifiche di storno relative alle immobilizzazioni Le immobilizzazioni materiali e immateriali Le immobilizzazioni finanziarie 436 CAPITOLO 12 (Alfredo Viganò) LE RILEVAZIONI DI INTEGRAZIONE Considerazioni preliminari Le partite da liquidare: gli interessi di conto corrente Gli interessi attivi Gli interessi passivi Le partite da liquidare: le fatture da emettere Le fatture da emettere per merci vendute e prestazioni rese 444

9 vii-xviii caratt :40 Pagina XV XV Le note di credito da emettere per resi, abbuoni e premi Le fatture da ricevere Le note di credito da ricevere Il costo del lavoro da liquidare Le ferie non godute Il trattamento di fine rapporto I ratei attivi e passivi Considerazioni preliminari I ratei passivi I ratei attivi Fondi rischi e oneri futuri Considerazioni preliminari I fondi oneri futuri I fondi rischi 460 CAPITOLO 13 (Maurizio Pini) LA DIMENSIONE CONTABILE DELLE IMPOSTE SUL REDDITO La gestione tributaria dell impresa e la dimensione contabile delle imposte sul reddito. Un introduzione al trattamento contabile Liability Method Talune nozioni di base in tema di gestione tributaria dell impresa Il trattamento contabile delle imposte sul reddito secondo il Liability Method : prime approssimazioni ed inquadramento del tema Il trattamento contabile Liability Method secondo la metodologia Income Statement and Liability Method (o metodo delle differenze temporali ) Le imposte sul reddito e la metodologia IS&L: competenza economica versus competenza tributaria dei valori reddituali (segue) Le imposte sul reddito e la metodologia IS&L: i concetti di differenze temporali e di differenze permanenti (segue) Le imposte sul reddito e la metodologia IS&L: dalla determinazione extracontabile delle imposte liquidate all accensione delle imposte correnti nel sistema di contabilità generale (segue) Le imposte sul reddito e la metodologia IS&L: la genesi reddituale delle imposte differite e delle imposte anticipate L IS&L e il ciclo delle imposte differite L IS&L e il ciclo delle imposte anticipate Il trattamento contabile Liability Method secondo la metodologia Balance-sheet and Temporary Differences (o metodo delle differenze temporanee ) Le imposte sul reddito e la metodologia B&TD: genesi reddituale versus genesi patrimoniale dei valori della gestione tributaria. La dicotomia tra timing differences e temporary differences La contabilizzazione delle passività e delle attività fiscali di genesi patrimoniale comportate dalla metodologia B&TD Taluni ulteriori aspetti notevoli del trattamento contabile Liability Method 533

10 vii-xviii caratt :40 Pagina XVI XVI CAPITOLO 14 (Nicola Pecchiari) LE OPERAZIONI DI CHIUSURA E RIAPERTURA DEI CONTI Il sistema delle operazioni di chiusura e riapertura dei conti Il secondo bilancio di verifica, le decisioni di allocazione dei valori nei prospetti di sintesi contabile, la chiusura dei conti e la situazione contabile di fine periodo Il secondo bilancio di verifica e le decisioni di allocazione dei valori nei prospetti di sintesi contabile La chiusura dei conti reddituali e la situazione contabile di fine periodo precedente la determinazione e rilevazione del reddito d'esercizio La determinazione del reddito d esercizio, la sua rilevazione, la chiusura dei conti patrimoniali e la redazione dei prospetti di sintesi contabile La determinazione e rilevazione del reddito d esercizio La chiusura dei conti patrimoniali e la redazione dei prospetti di sintesi contabile La riapertura generale dei conti La rilevazione del bilancio di apertura e la riapertura generale dei conti Il trasferimento a conto economico dei valori comuni a due esercizi La destinazione dell utile d esercizio e la copertura della perdita (richiami) 555 CAPITOLO 15 (Nicola Pecchiari) DALLA REDAZIONE ALLA COMUNICAZIONE DEL BILANCIO La rappresentazione del sistema dei valori nei prospetti di sintesi contabili Il bilancio a struttura logica Il bilancio a struttura logica: il modello di elaborazione Il grado di soggettività delle determinazioni d esercizio e le implicazioni per l attività di analisi e di controllo del bilancio L apprezzamento del grado di soggettività del reddito d esercizio L apprezzamento del grado di soggettività del capitale di funzionamento Considerazioni conclusive Cenni alle diverse strutture di conto economico e stato patrimoniale Il conto economico a costo complessivo del venduto Il conto economico a costo complessivo industriale del venduto Il conto economico a valore aggiunto Il conto economico a costo variabile del venduto Confronto tra l informativa fornita dalle diverse strutture di conto economico riclassificato. Esigenze di flessibilità nell analisi Lo stato patrimoniale secondo il criterio della liquidità/esigibilità Lo stato patrimoniale secondo il criterio della pertinenza gestionale Confronto tra l informativa fornita dalle diverse strutture di stato patrimoniale riclassificato Il bilancio d esercizio a struttura legale 595

11 vii-xviii caratt :40 Pagina XVII XVII Finalità e oggetto Le finalità del bilancio d esercizio I principi generali di redazione del bilancio d esercizio Le norme tecniche di redazione del bilancio: gli elementi che compongono il bilancio d esercizio e i criteri di valutazione Lo stato patrimoniale previsto dall art La nota integrativa La relazione sulla gestione 618 CAPITOLO 16 (Nicola Pecchiari) IL RENDICONTO FINANZIARIO Il rendiconto finanziario nel sistema bilancio d esercizio Le fonti e gli impieghi di risorse finanziarie Le gestioni reddituale, degli investimenti e dei finanziamenti che concorrono a produrre flussi di risorse finanziarie Le principali nozioni di risorse finanziarie: disponibilità liquide e capitale circolante netto Una esemplificazione introduttiva sul significato dei flussi finanziari di CCN Il rendiconto finanziario dei flussi di CCN I flussi di CCN della gestione reddituale I flussi di CCN della gestione patrimoniale: investimenti e finanziamenti Il rendiconto finanziario dei flussi di Cassa Il flusso di cassa della gestione reddituale I flussi di cassa della gestione patrimoniale Dal flusso di cassa della gestione reddituale al flusso di cassa della gestione operativa caratteristica La corretta allocazione delle attività/passività correnti alle gestioni in cui si scompone il rendiconto finanziario Il rendiconto finanziario delle variazioni nell indebitamento bancario netto a breve termine e nella posizione finanziaria netta Il modello ad H di rendiconto finanziario Il rendiconto finanziario secondo il principio contabile internazionale IAS CAPITOLO 17 (Chiara Mancini) IL BILANCIO CONSOLIDATO La disciplina di riferimento La definizione di bilancio consolidato: il gruppo e il concetto di controllo Le società obbligate alla redazione del bilancio consolidato Il perimetro di consolidamento Le fasi di redazione del bilancio consolidato La teoria di consolidamento prescelta dai principi IAS/IFRS Il bilancio aggregato (fase 1) e le rettifiche di pre-consolidamento (fase 2) La forma e i contenuti degli schemi di bilancio La data di chiusura dei bilanci La moneta di conto I principi contabili e criteri di valutazione Le rettifiche di consolidamento (fase 3) 705

12 vii-xviii caratt :40 Pagina XVIII XVIII L eliminazione del valore di carico delle partecipazioni incluse nel consolidamento Il trattamento dei plusvalori (o minusvalori) su attività e passività e dell avviamento rilevati al momento dell eliminazione del valore della partecipazione L eliminazione delle partite intragruppo L attribuzione dell utile di pertinenza di terzi La logica e gli effetti delle rettifiche di consolidamento negli esercizi successivi al primo Il prospetto di raccordo tra risultato di esercizio e patrimonio netto della controllante e risultato di esercizio e patrimonio netto di gruppo Il trattamento delle partecipazioni nelle società non incluse nel perimetro di consolidamento 756

INDICE ( 1 ) PARTE PRIMA CONCETTI FONDAMENTALI DELLA RAGIONERIA CAPITOLO I L AZIENDA CAPITOLO II IL CAPITALE O PATRIMONIO

INDICE ( 1 ) PARTE PRIMA CONCETTI FONDAMENTALI DELLA RAGIONERIA CAPITOLO I L AZIENDA CAPITOLO II IL CAPITALE O PATRIMONIO INDICE ( 1 ) PARTE PRIMA CONCETTI FONDAMENTALI DELLA RAGIONERIA CAPITOLO I L AZIENDA 1.1. Analisi del concetto di azienda.... pag. 3 1.2. Azienda e ambiente....» 11 1.3. Tipologie di aziende....» 14 1.4.

Dettagli

Piano dei conti di un impresa industriale in forma di società per azioni Stato patrimoniale Conto economico

Piano dei conti di un impresa industriale in forma di società per azioni Stato patrimoniale Conto economico Piano dei conti di un impresa industriale in forma di società per azioni Stato patrimoniale Conto economico per la classe 4 a Istituti tecnici e Istituti professionali 01. Crediti verso soci per versamenti

Dettagli

Biblioteca di Economia aziendale. per il secondo biennio e il quinto anno. Istituti tecnici del settore economico

Biblioteca di Economia aziendale. per il secondo biennio e il quinto anno. Istituti tecnici del settore economico Biblioteca di Economia aziendale PIANO DEI CONTI DI UN IMPRESA INDUSTRIALE IN FORMA DI SOCIETÀ PER AZIONI Documento Piano dei conti BILANCIO DI UN IMPRESA INDUSTRIALE IN FORMA DI SOCIETÀ PER AZIONI STATO

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

Esercitazione n. 24. Lidia Sorrentino

Esercitazione n. 24. Lidia Sorrentino Esercitazioni svolte 2010 Scuola Duemila 1 Esercitazione n. 24 Analisi per flussi: il rendiconto finanziario Conoscenza: componenti di reddito monetari e componenti di reddito non monetari; flussi corrispondenti

Dettagli

11-09-2014 Ragioneria A.A. 2014/2015

11-09-2014 Ragioneria A.A. 2014/2015 1 ü I crediti di natura commerciale ü Le partite da liquidare ü I crediti dubbi e in contenzioso ü i crediti tributari ü I crediti verso altri 2 1 COLLOCAZIONE NELLO STATO PATRIMONIALE Schema di sintesi

Dettagli

Indice degli argomenti

Indice degli argomenti Indice degli argomenti Introduzione.. XIX Capitolo 1 Panorama dei principi e delle norme sul bilancio annuale 1 PARTE PRIMA L aspetto formale del bilancio Capitolo 2 La chiarezza formale del bilancio 2.1

Dettagli

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Sessione ordinaria 2012 Seconda prova scritta Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca M730 - ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE CORSO DI ORDINAMENTO Indirizzo: GIURIDICO ECONOMICO

Dettagli

CONSORZIO ENERGIA LIGURIA Bilancio al 31/12/2014 CONSORZIO ENERGIA LIGURIA

CONSORZIO ENERGIA LIGURIA Bilancio al 31/12/2014 CONSORZIO ENERGIA LIGURIA CONSORZIO ENERGIA LIGURIA Sede legale: VIA PESCHIERA 16 GENOVA (GE) Iscritta al Registro Imprese di GENOVA C.F. e numero iscrizione 01323550994 Iscritta al R.E.A. di Genova n. 400879 Capitale Sociale sottoscritto

Dettagli

Il fascicolo di bilancio secondo i principi contabili internazionali (Ias/Ifrs) (con richiamo del fascicolo di bilancio ex D.

Il fascicolo di bilancio secondo i principi contabili internazionali (Ias/Ifrs) (con richiamo del fascicolo di bilancio ex D. Il fascicolo di bilancio secondo i principi contabili internazionali (Ias/Ifrs) (con richiamo del fascicolo di bilancio ex D. Lgs 127/91) Il fascicolo di Bilancio ex D. Lgs 127/91 Relazione sulla gestione

Dettagli

IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido

IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido Sommario: 1. Il rendiconto finanziario 2. L OIC 10 ed il suo contenuto 3. La costruzione del rendiconto finanziario: il metodo diretto

Dettagli

Contabilità e bilancio 4/ed - Fabrizio Cerbioni, Lino Cinquini, Ugo Sòstero Copyright 2015 - McGraw-Hill Education (Italy) srl PIANO DEI CONTI

Contabilità e bilancio 4/ed - Fabrizio Cerbioni, Lino Cinquini, Ugo Sòstero Copyright 2015 - McGraw-Hill Education (Italy) srl PIANO DEI CONTI PIANO DEI CONTI 1. COMPONENTI POSITIVE DI REDDITO 1.1. Ricavi di vendita 1.1.1. Prodotti c/vendite 1.1.2. Merci c/vendite 1.1.3. Servizi c/vendite 1.1.4. Prodotti c/vendite estero 1.1.5. Merci c/vendite

Dettagli

ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE

ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE LE SCRITTURE DI RETTIFICA E ASSESTAMENTO 1 LA COSTRUZIONE DEL BILANCIO DI ESERCIZIO Dalla raccolta delle informazioni contabili alla loro sintesi L esercizio La competenza

Dettagli

ACQUISTI, VENDITE DI BENI E SERVIZI E REGOLAZIONE DI DEBITI E CREDITI

ACQUISTI, VENDITE DI BENI E SERVIZI E REGOLAZIONE DI DEBITI E CREDITI ESERCITAZIONE N. 2 - ACQUISTI, VENDITE DI BENI E SERVIZI E REGOLAZIONE DI DEBITI E CREDITI Dott.ssa Carlotta del Sordo Corso di Economia Aziendale CLEGA Facoltà di Economia di Forlì Università degli Studi

Dettagli

Esercitazioni del corso di Ragioneria generale ed applicata Corso 50-99

Esercitazioni del corso di Ragioneria generale ed applicata Corso 50-99 Esercitazioni del corso di Ragioneria generale ed applicata Corso 50-99 ESERCITAZIONE N 2 ARGOMENTI CONSIDERATI: Fase di diritto e fase di fatto delle registrazioni contabili Registrazione dei finanziamenti

Dettagli

CONTABILITÀ ECONOMICA

CONTABILITÀ ECONOMICA CONTABILITÀ ECONOMICA PREVISIONE LIQUIDAZIONE RILEVAZIONE DEI MOVIMENTI MONETARI RICLASSIFICAZIONE DEI MOVIMENTI MONETARI IN BASE ALLA CAUSALE ECONOMICA: DI CAPITALE FINANZIARIO E DI REDDITO RILEVAZIONE

Dettagli

I. T. C. " S. BANDINI " - SIENA Anno Scolastico 2014/2015 CLASSE 1^ Sez. A AFM PROGRAMMA di ECONOMIA D AZIENDA

I. T. C.  S. BANDINI  - SIENA Anno Scolastico 2014/2015 CLASSE 1^ Sez. A AFM PROGRAMMA di ECONOMIA D AZIENDA I. T. C. " S. BANDINI " - SIENA Anno Scolastico 2014/2015 CLASSE 1^ Sez. A AFM PROGRAMMA di ECONOMIA D AZIENDA I SISTEMI DI MISURA E GLI ARROTONDAMENTI. I sistemi di misurazione. Il sistema metrico decimale.

Dettagli

Analisi per flussi Il rendiconto finanziario

Analisi per flussi Il rendiconto finanziario Analisi per flussi Il rendiconto finanziario Ruolo dei flussi finanziari nelle analisi di bilancio Forniscono nuovi elementi per la valutazione dell assetto economico globale Permettono una migliore interpretazione

Dettagli

Indice Introduzione XIII Capitolo 1 Il bilancio di esercizio: normativa e principi contabili nazionali

Indice Introduzione XIII Capitolo 1 Il bilancio di esercizio: normativa e principi contabili nazionali Introduzione XIII Capitolo 1 Il bilancio di esercizio: normativa e principi contabili nazionali 1 1.1 Le funzioni del bilancio di esercizio 3 1.2 Il quadro normativo nazionale 4 1.2.1 I postulati del bilancio

Dettagli

Il piano dei conti. Il piano dei conti si articola in: CLASSI 1. ATTIVITÀ 2. PATRIMONIO NETTO 3. PASSIVITÀ 4. RICAVI 5. COSTI DELLA PRODUZIONE

Il piano dei conti. Il piano dei conti si articola in: CLASSI 1. ATTIVITÀ 2. PATRIMONIO NETTO 3. PASSIVITÀ 4. RICAVI 5. COSTI DELLA PRODUZIONE I L PIANO DEI CONTI Il piano dei conti Il piano dei conti si articola in: CLASSI RAGGRUPPAMENTI CONTI DI MASTRO SOTTOCONTI 1ª posizione 2ª posizione 3ª e 4ª posizione Posizioni successive (non sviluppato)

Dettagli

OIC 10 Rendiconto finanziario

OIC 10 Rendiconto finanziario Daniela Toscano (Dottore Commercialista in Cuneo) OIC 10 Rendiconto finanziario 1 Il Principio contabile OIC 10, pubblicato il 4 agosto 2014 e applicabile ai bilanci al 31 dicembre 2014, è dedicato allo

Dettagli

La vendita di beni e la prestazione di servizi competenza temporale rilevare nel momento in cui i beni sono consegnati ovvero i servizi sono resi

La vendita di beni e la prestazione di servizi competenza temporale rilevare  nel momento in cui i beni sono consegnati ovvero i servizi sono resi La vendita di beni e la prestazione di servizi L operazione di vendita, analogamente all operazione di acquisto, è caratterizzata da uno schema di svolgimento tipico composto in particolare dalle seguenti

Dettagli

QUADRO DEI CONTI DI UN IMPRESA COMMERCIALE IN FORMA DI SNC

QUADRO DEI CONTI DI UN IMPRESA COMMERCIALE IN FORMA DI SNC QUADRO DEI CONTI DI UN IMPRESA COMMERCIALE IN FORMA DI SNC 00.00 CREDITI V/SOCI 00.01 Socio c/conferimenti 00.10 Socio c/reintegro 00.20 Socio c/prelevamenti 01.00 IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI 01.01 Costi

Dettagli

PREMESSA. 1 CAPITOLO 1 IFRS 2 PAGAMENTI BASATI SU AZIONI... 1. AMBITO DI APPLICAZIONE... 2. DEFINIZIONI. 3. RILEVAZIONE..

PREMESSA. 1 CAPITOLO 1 IFRS 2 PAGAMENTI BASATI SU AZIONI... 1. AMBITO DI APPLICAZIONE... 2. DEFINIZIONI. 3. RILEVAZIONE.. INDICE PREMESSA. 1 CAPITOLO 1 IFRS 2 PAGAMENTI BASATI SU AZIONI... 1. AMBITO DI APPLICAZIONE... 2. DEFINIZIONI. 3. RILEVAZIONE.. 4. VALUTAZIONE. 5. ALTRI ASPETTI. 6. OPERAZIONI CON AZIONI PROPRIE ALL INTERNO

Dettagli

ESERCITAZIONE: CONTABILITA E BILANCIO

ESERCITAZIONE: CONTABILITA E BILANCIO ESERCITAZIONE: CONTABILITA E BILANCIO L Alba Spa è società svolgente attività industriale e al 31/12/n prima di procedere alle scritture di assestamento di bilancio presenta le seguenti situazioni contabili:

Dettagli

Quadro dei conti di un azienda industriale in forma di s.p.a. e raccordo conlevoci di Stato patrimoniale e Conto economico

Quadro dei conti di un azienda industriale in forma di s.p.a. e raccordo conlevoci di Stato patrimoniale e Conto economico Quadro dei conti di un azienda industriale in forma di s.p.a. e raccordo conlevoci di Stato patrimoniale e Conto economico Quadro dei conti Voci di: Stato patrimoniale (art. 2424 c.c.) Conto economico

Dettagli

13.10.2003 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea

13.10.2003 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 261/31 35. Informazioni sui valori contabili contenuti in differenti classificazioni di rimanenze e l ammontare delle variazioni in queste voci di attività è utile per gli utilizzatori del bilancio.

Dettagli

IL RENDICONTO FINANZIARIO. Prof. Luca Fornaciari

IL RENDICONTO FINANZIARIO. Prof. Luca Fornaciari IL RENDICONTO FINANZIARIO Prof. Luca Fornaciari 1 SOMMARIO 1. Finalità e Normativa di riferimento 2. Ruolo del Rendiconto nel Bilancio d esercizio 3. Contenuto, Struttura e Metodi d analisi 4. Logiche

Dettagli

Quadro dei conti di un azienda individuale

Quadro dei conti di un azienda individuale Documento Piano dei conti Biblioteca di Economia aziendale Quadro dei conti di un azienda individuale Quadro dei conti sintetico Quadro dei conti analitico per il secondo biennio Istituti Tecnici del settore

Dettagli

OIC 10: La redazione del rendiconto finanziario Sintesi delle principali novità

OIC 10: La redazione del rendiconto finanziario Sintesi delle principali novità OIC 10: La redazione del rendiconto finanziario Sintesi delle principali novità L OIC ha deciso di dedicare al rendiconto finanziario un apposito principio contabile tenuto conto della sua valenza informativa.

Dettagli

Rendiconto finanziario

Rendiconto finanziario OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Rendiconto finanziario Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica

Dettagli

PROGRAMMA DI ECONOMIA AZIENDALE CLASSE: 1 A AFM A.S 2014/2015

PROGRAMMA DI ECONOMIA AZIENDALE CLASSE: 1 A AFM A.S 2014/2015 DOCENTE: Prof.ssa MARISA SARTORIO PROGRAMMA DI ECONOMIA AZIENDALE CLASSE: 1 A AFM A.S 2014/2015 Strumenti matematici utilizzabili in Economia Aziendale Le principali relazioni tra grandezze Le proporzioni

Dettagli

Commento al tema di Economia aziendale. Nelle imprese industriali possiamo individuare le seguenti attività:

Commento al tema di Economia aziendale. Nelle imprese industriali possiamo individuare le seguenti attività: Commento al tema di Economia aziendale Il tema proposto per la prova di Economia aziendale negli Istituti Tecnici è incentrato sulla scomposizione del reddito di esercizio nei risultati parziali generati

Dettagli

Il finanziamento alle imprese

Il finanziamento alle imprese Il finanziamento alle imprese Alberto Balestreri Corso di Economia ed organizzazione aziendale II ING-IND/35 Laurea Specialistica in Biotecnologie Industriali Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e

Dettagli

Il bilancio d esercizio

Il bilancio d esercizio ESAME DI STATO 2005 - TEMA DI ECONOMIA AZIENDALE - INDIRIZZO IGEA di Monica Ceccherelli Il bilancio d esercizio Il bilancio d esercizio è il principale documento di sintesi redatto per dare informazioni

Dettagli

COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA... 3

COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA... 3 I_XX:I_XVI.qxd 05/02/2015 18.41 Pagina IX Presentazione... V COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA... 3 CODICE CIVILE - Disposizioni sulla legge in generale... 25 - Libro I Delle persone e della famiglia...

Dettagli

Comunicato stampa Documento Allegato

Comunicato stampa Documento Allegato Edison Spa Ufficio Stampa Tel. +39 02 6222.7331 Foro Buonaparte, 31 Fax. +39 02 6222.7379 20121 Milano - MI ufficiostampa@edison.it Comunicato stampa Documento Allegato Stato patrimoniale consolidato Si

Dettagli

CAPITOLO 2 I LAVORI IN CORSO SU ORDINAZIONE NEL BILANCIO 2007 di Piero Pisoni, Fabrizio Bava, Donatella Busso e Alain Devalle

CAPITOLO 2 I LAVORI IN CORSO SU ORDINAZIONE NEL BILANCIO 2007 di Piero Pisoni, Fabrizio Bava, Donatella Busso e Alain Devalle ANALISI PARTE PRIMA Novità CAPITOLO 1 LA CONTABILIZZAZIONE DEGLI IMMOBILI SECONDO I PRINCIPI CONTABILI NAZIONALI ED INTERNAZIONALI di Piero Pisoni, Fabrizio Bava, Donatella Busso e Alain Devalle 1. IL

Dettagli

Esercitazioni di economia aziendale (II modulo)

Esercitazioni di economia aziendale (II modulo) Università degli Studi di Pavia Facoltà di Economia Anno Accademico 2012-2013 Esercitazioni di economia aziendale (II modulo) Dario Capittini Economia aziendale - Esercitazioni 1 Il processo di rilevazione

Dettagli

Bilancio al 31/12/2014

Bilancio al 31/12/2014 Informazioni generali sull impresa Denominazione: Dati anagrafici Sede: Capitale sociale: 10.000,00 Capitale sociale interamente versato: Codice CCIAA: DOCCIA SERVICE S.R.L. PIAZZA VITTORIO VENETO 1 SESTO

Dettagli

TEMI D ESAME. Valore contabile Valore corrente Brevetti 20.000 35.000 Magazzino 26.000 22.000

TEMI D ESAME. Valore contabile Valore corrente Brevetti 20.000 35.000 Magazzino 26.000 22.000 TEMI D ESAME N.1 QUESITO In data 1 gennaio 2005 Alfa S.p.A. ha acquistato una partecipazione dell 80% in Beta S.p.A., pagando un prezzo pari a euro 60.000. Il patrimonio netto contabile di Beta alla data

Dettagli

CORSO IFRS International Financial Reporting Standards. IAS 7 Rendiconto finanziario

CORSO IFRS International Financial Reporting Standards. IAS 7 Rendiconto finanziario CORSO IFRS International Financial Reporting Standards IAS 7 Rendiconto finanziario SCHEMA DI SINTESI DEL PRINCIPIO CONTABILE SINTESI ANALISI DETTAGLIATA ESEMPIO DI PREDISPOSIZIONE DEL RENDICONTO IAS 7

Dettagli

RICHIESTA DI ADESIONE AL CIRCUITO DI CREDITO COMMERCIALE in Moneta Complementare VENEX

RICHIESTA DI ADESIONE AL CIRCUITO DI CREDITO COMMERCIALE in Moneta Complementare VENEX RICHIESTA DI ADESIONE AL CIRCUITO DI CREDITO COMMERCIALE in Moneta Complementare VENEX Al Comitato Promotore di VEN-EXCHANGE Via Niccolò Tommaseo, 69 35131 - Padova (PD) Il sottoscritto nato a residente

Dettagli

PROGRAMMA DI ECONOMIA AZIENDALE CLASSE 2 B SIA ANNO SCOLASTICO 2014/2015

PROGRAMMA DI ECONOMIA AZIENDALE CLASSE 2 B SIA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 DOCENTE: Prof. Agnese Maria Pancino RIPASSO FATTURA I CALCOLI FINANZIARI L interesse e i problemi diretti L interesse e i problemi inversi Il montante e i problemi diretti Il montante e i problemi inversi

Dettagli

TESTO ADOTTATO: Con noi in azienda plus - Tomo C e D Autori: Fortuna, Ramponi e Scucchia Editore: Le Monnier Scuola COMPETENZE

TESTO ADOTTATO: Con noi in azienda plus - Tomo C e D Autori: Fortuna, Ramponi e Scucchia Editore: Le Monnier Scuola COMPETENZE Anno scolastico 2013/2014 TRIENNIO Corso Diurno Classe : 4 AF RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE di: ECONOMIA AZIENDALE PROF. ALESSANDRO RESENTE TESTO ADOTTATO: Con noi in azienda plus Tomo C e D Autori: Fortuna,

Dettagli

FANCY PIXEL SRL. Bilancio al 31-12-2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro

FANCY PIXEL SRL. Bilancio al 31-12-2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro FANCY PIXEL SRL Sede in VIA SARAGAT N.1 FERRARA FE Codice Fiscale 01910420387 - Numero Rea P.I.: 01910420387 Capitale Sociale Euro 20.000 Forma giuridica: SOCIETA' A RESPONSABILITA' LIMITATA Settore di

Dettagli

UNIVERSITA degli STUDI di PAVIA Facoltà di Economia CORSO DI ANALISI DI BILANCIO PARTE SECONDA (SALVO ERRATA CORRIGE) Docente Letizia Ubbiali

UNIVERSITA degli STUDI di PAVIA Facoltà di Economia CORSO DI ANALISI DI BILANCIO PARTE SECONDA (SALVO ERRATA CORRIGE) Docente Letizia Ubbiali UNIVERSITA degli STUDI di PAVIA Facoltà di Economia CORSO DI ANALISI DI BILANCIO PARTE SECONDA (SALVO ERRATA CORRIGE) Docente Letizia Ubbiali Professore a contratto Dottore di ricerca in Economia Aziendale

Dettagli

LA RICLASSIFICAZIONE DELLO STATO PATRIMONIALE a cura Giuseppe Polli giuseppe_polli@virgilio.it

LA RICLASSIFICAZIONE DELLO STATO PATRIMONIALE a cura Giuseppe Polli giuseppe_polli@virgilio.it LA RICLASSIFICAZIONE DELLO STATO PATRIMONIALE a cura Giuseppe Polli giuseppe_polli@virgilio.it è disponibile un semplice ed utilissimo software sull analisi di bilancio predisposto dall autore in vendita

Dettagli

SITUAZIONE ECONOMICA FINALE

SITUAZIONE ECONOMICA FINALE SITUAZIONE ECONOMICA FINALE materie prime c/acquisti 2.., prodotti c/vendite 2.5., costi di trasporto 5., lavori su ordinazione 3., fitti passivi 2., materie prime c/rimanenze finali 25., salari e stipendi

Dettagli

L ANALISI PER FLUSSI E LA COSTRUZIONE DEL RENDICONTO FINANZIARIO

L ANALISI PER FLUSSI E LA COSTRUZIONE DEL RENDICONTO FINANZIARIO L ANALISI PER FLUSSI E LA COSTRUZIONE DEL RENDICONTO FINANZIARIO L ANALISI PER FLUSSI Oggetto di studio: Analizza le VARIAZIONI intervenute in un FONDO da un esercizio all altro impieghi FLUSSI fonti Aggregato

Dettagli

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO I NUOVI PRINCIPI CONTABILI. LA DISCIPLINA GENERALE DEL BILANCIO DI ESERCIZIO E CONSOLIDATO. OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO GABRIELE SANDRETTI MILANO, SALA

Dettagli

CONTABILITA GENERALE

CONTABILITA GENERALE CONTABILITA GENERALE 5 SCRITTURE DI GESTIONE C) SCRITTURE RELATIVE ALLE VENDITE E D) SCRITTURE RELATIVE AL REGOLAMENTO DEI CREDITI 3 novembre 2010 Ragioneria Generale e Applicata - Parte seconda - La contabilità

Dettagli

OIC 19: Debiti. Novara, 27 gennaio 2015. Lorenzo Gelmini

OIC 19: Debiti. Novara, 27 gennaio 2015. Lorenzo Gelmini OIC 19: Debiti Novara, 27 gennaio 2015 Lorenzo Gelmini Introduzione: gli obiettivi e l ambito del nuovo principio contabile o Riordino generale della tematica o Miglior coordinamento con gli altri principi

Dettagli

CAPRIS S.R.L. Bilancio al 31/12/2012 Redatto in forma abbreviata

CAPRIS S.R.L. Bilancio al 31/12/2012 Redatto in forma abbreviata Reg. Imp. 08635330015 Rea 988433 CAPRIS S.R.L. Sede in VIA SANTA MARIA N.1-10100 TORINO (TO) Capitale sociale Euro 60.000,00 i.v. Bilancio al 31/12/2012 Redatto in forma abbreviata Stato patrimoniale attivo

Dettagli

ESERCIZI RELATIVI AL CAP. 16 RENDICONTO FINANZIARIO A cura di N. Pecchiari

ESERCIZI RELATIVI AL CAP. 16 RENDICONTO FINANZIARIO A cura di N. Pecchiari 1 ESERCIZI RELATIVI AL CAP. 16 RENDICONTO FINANZIARIO A cura di N. Pecchiari ESERCIZIO (1) Variazioni del reddito, patrimonio, CCN e cassa Si ipotizzi di analizzare il bilancio della azienda BETA chiuso

Dettagli

Università degli Studi di Parma CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO. I crediti, i debiti e i fondi per rischi e oneri. Università degli Studi di Parma

Università degli Studi di Parma CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO. I crediti, i debiti e i fondi per rischi e oneri. Università degli Studi di Parma Università degli Studi di Parma CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO I crediti, i debiti e i fondi per rischi e oneri Università degli Studi di Parma I crediti 1 I crediti Definizione e riferimenti Definizione:

Dettagli

Analisi di Bilancio per flussi

Analisi di Bilancio per flussi Analisi di Bilancio per flussi Premessa L analisi della situazione economica, patrimoniale e finanziaria dell azienda attraverso il bilancio si conclude con l analisi dei movimenti di risorse finanziarie

Dettagli

L ANALISI DI BILANCIO: I FLUSSI FINANZIARI

L ANALISI DI BILANCIO: I FLUSSI FINANZIARI Salvatore Nucci, gennaio 2011 L ANALISI DI BILANCIO: I FLUSSI FINANZIARI L analisi dei flussi finanziari ha la finalità di evidenziare e interpretare le variazioni intervenute nella situazione patrimoniale

Dettagli

CONTENUTI MINIMI CLASSI PRIME A.S. 2014/2015

CONTENUTI MINIMI CLASSI PRIME A.S. 2014/2015 CONTENUTI MINIMI CLASSI PRIME A.S. 2014/2015 CLASSI PRIME AFM/SIA(tranne sportivo)/ri Calcoli percentuali, riparti semplici e composti diretti Concetto di azienda, soggetto economico e giuridico Caratteri

Dettagli

FIARC. FIARC FEDERAZIONE ITALIANA ARCIERI DI CAMPAGNA 20142 MILANO (MI) Codice Fiscale 08888610154. Bilancio al 31/12/2012

FIARC. FIARC FEDERAZIONE ITALIANA ARCIERI DI CAMPAGNA 20142 MILANO (MI) Codice Fiscale 08888610154. Bilancio al 31/12/2012 FIARC FIARC FEDERAZIONE ITALIANA ARCIERI DI CAMPAGNA 20142 MILANO (MI) Codice Fiscale 08888610154 Bilancio al 31/12/2012 Stato patrimoniale attivo 31/12/2012 31/12/2011 A) Crediti verso soci per versamenti

Dettagli

CASINO' S.P.A. BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2011

CASINO' S.P.A. BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2011 CASINO' S.P.A. BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2011 Sede legale: Corso degli Inglesi, 18 - Sanremo (Im) Capitale Sociale 120.000,00 i.v. Registro Imprese di Imperia 01297620088 - R.E.A. 114547 Codice fiscale 01297620088

Dettagli

La riclassificazione del bilancio di esercizio. Prof. Luigi Trojano

La riclassificazione del bilancio di esercizio. Prof. Luigi Trojano La riclassificazione del bilancio di esercizio Il Il bilancio Il sistema informativo di bilancio secondo la normativa vigente: stato patrimoniale; conto economico; nota integrativa. Requisiti fondamentali

Dettagli

La gestione economica e il reddito: il reddito dell'impresa; aspetto economico della gestione ( costi e ricavi d'esercizio );

La gestione economica e il reddito: il reddito dell'impresa; aspetto economico della gestione ( costi e ricavi d'esercizio ); Programma di Tecniche Professionali dei Servizi Commerciali Anno scolastico 2014/2015 Classe 3^ ASC Prof.ssa: Libro di testo: Tecniche professionali dei servizi commerciali 1 ; autori: Astolfi & Montagna;

Dettagli

7. Dalla Crisi di Wallstreet al Bilancio

7. Dalla Crisi di Wallstreet al Bilancio 7. Dalla Crisi di Wallstreet al Bilancio 7.1 Introduzione Una delle conseguenze più rilevanti sotto il profilo economico, del primo conflitto mondiale, è stata la crisi di Wallstreet; la quale trova fondamento

Dettagli

ACQUE DEL BASSO LIVENZA PATRIMONIO SPA. Relazione sulla gestione del bilancio al 31/12/2014

ACQUE DEL BASSO LIVENZA PATRIMONIO SPA. Relazione sulla gestione del bilancio al 31/12/2014 ACQUE DEL BASSO LIVENZA PATRIMONIO SPA Sede in VIALE TRIESTE 11-30020 ANNONE VENETO (VE) Capitale sociale Euro 7.993.843,00 i.v. Codice fiscale: 04046770279 Iscritta al Registro delle Imprese di Venezia

Dettagli

ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE

ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE LE OPERAZIONI DI VENDITA 1 LE OPERAZIONI DI VENDITA DI BENI DI SERVIZI DI IMMOBILIZZAZIONI SUI MERCATI ESTERI 2 Pag. 1 DI BENI Il giorno 27 luglio viene emessa una fattura

Dettagli

LE PRINCIPALI INNOVAZIONI DEL DOCUMENTO OIC

LE PRINCIPALI INNOVAZIONI DEL DOCUMENTO OIC S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO IL PRINCIPIO OIC 10 SUL RENDICONTO FINANZIARIO LE PRINCIPALI INNOVAZIONI DEL DOCUMENTO OIC IDA D ALESSIO 24 APRILE 2015 Rispetto al precedente OIC 12: Cambiamenti

Dettagli

BILANCIO DELLE IMPRESE BANCARIE E INDUSTRIALI di Lucia BARALE

BILANCIO DELLE IMPRESE BANCARIE E INDUSTRIALI di Lucia BARALE Tema d esame BILANCIO DELLE IMPRESE BANCARIE E INDUSTRIALI di Lucia BARALE ATTIVITÀ DIDATTICHE 1 MATERIE AZIENDALI (classe 5 a ITC) Il tema proposto è articolato in tre parti, di cui l ultima con tre alternative

Dettagli

Modulo A : ASPETTI STRUTTURALI, GESTIONALI E CONTABILI DELLE IMPRESE INDUSTRIALI

Modulo A : ASPETTI STRUTTURALI, GESTIONALI E CONTABILI DELLE IMPRESE INDUSTRIALI Anno scolastico 2013/2014 Programma di Economia Aziendale Classe: 5^ F Mercurio Insegnante: Lino Bartolini Modulo A : ASPETTI STRUTTURALI, GESTIONALI E CONTABILI DELLE IMPRESE INDUSTRIALI Le caratteristiche

Dettagli

PIANO DEI CONTI DI UNA SOCIETÀ PER AZIONI (CON ATTIVITÀ INDUSTRIALE)

PIANO DEI CONTI DI UNA SOCIETÀ PER AZIONI (CON ATTIVITÀ INDUSTRIALE) PIANO DEI CONTI DI UNA SOCIETÀ PER AZIONI (CON ATTIVITÀ INDUSTRIALE) 00.00 CREDITI V/SOCI 00.01 Azionisti c/sottoscrizione 00.02 Azionisti c/versamenti richiamati 00.05 Azionisti c/reintegro 01.00 IMMOBILIZZAZIONI

Dettagli

I FLUSSI DI CASSA E IL RENDICONTO FINANZIARIO

I FLUSSI DI CASSA E IL RENDICONTO FINANZIARIO I FLUSSI DI CASSA E IL RENDICONTO FINANZIARIO L ANALISI DEI FLUSSI MONETARI AZIENDALI RIGUARDA ESSENZIALMENTE IL TRATTAMENTO DA RISERVARE ALLE TRE TIPOLOGIE DI FLUSSI CHE COMPONGONO IL FLUSSO FINANZIARIO

Dettagli

TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI (IFRS)

TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI (IFRS) TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI (IFRS) (DOCUMENTO SOGGETTO A VERIFICA, IN CORSO, DA PARTE DELLA SOCIETA DI REVISIONE) Nel 2002 l Unione europea ha adottato il regolamento n. 1606 in base

Dettagli

Parte prima IL SINDACO DI SOCIETÀ

Parte prima IL SINDACO DI SOCIETÀ Parte prima IL SINDACO DI SOCIETÀ 1. Il revisore legale contabile... 3 1.1. La riforma del diritto societario: premessa introduttiva... 5 1.2. Il registro dei revisori legali... 17 1.3. Il registro del

Dettagli

Traccia n. 1. Prospetto dei conti al 31 dicembre. Eccedenze

Traccia n. 1. Prospetto dei conti al 31 dicembre. Eccedenze Traccia n. 1 1. Il Candidato compili la Situazione Contabile dell impresa «Omega SpA», tenendo conto che il prospetto contabile di seguito presentato è stato redatto dopo la prima e la seconda fase dell

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

Ragioneria Generale e Applicata

Ragioneria Generale e Applicata IL BILANCIO Cosa è il bilancio? 1. E il documento che si redige il 31/12 di ogni anno sul quale confluiscono le rilevazioni sistemiche effettuate tramite la CO.GE. Si tratta del c.d. bilancio ordinario

Dettagli

Principi e procedure relative alle modalità di determinazione del reddito di impresa a

Principi e procedure relative alle modalità di determinazione del reddito di impresa a Giulio Andreani 1 Profili fiscali e opportunità in vista di Basilea 2 Principi e procedure relative alle modalità di determinazione del reddito di impresa a Giulio Andreani Scuola Superiore Economia e

Dettagli

Indice. Autori Prefazione Ringraziamenti dell Editore. Parte 1 Gli strumenti di pagamento 1

Indice. Autori Prefazione Ringraziamenti dell Editore. Parte 1 Gli strumenti di pagamento 1 Autori Prefazione Ringraziamenti dell Editore XV XVII XXI Parte 1 Gli strumenti di pagamento 1 Capitolo 1 La moneta e i bisogni di pagamento 3 Eugenio Pavarani 1.1 Il sistema dei pagamenti 3 1.2 La moneta

Dettagli

ACQUISIZIONE DI BENI STRUMENTALI, FINANZIAMENTI, FULL COSTING

ACQUISIZIONE DI BENI STRUMENTALI, FINANZIAMENTI, FULL COSTING Temi in preparazione alla maturità ACQUISIZIONE DI BENI STRUMENTALI, FINANZIAMENTI, FULL COSTING di Lucia BARALE ATTIVITÀ DIDATTICHE 1 Materie: Economia aziendale (Classe 5 a Istituto Tecnico e Istituto

Dettagli

18 SCRITTURE DI GESTIONE C) SCRITTURE RELATIVE ALLE VENDITE E D) SCRITTURE RELATIVE AL REGOLAMENTO DEI CREDITI

18 SCRITTURE DI GESTIONE C) SCRITTURE RELATIVE ALLE VENDITE E D) SCRITTURE RELATIVE AL REGOLAMENTO DEI CREDITI CONTABILITA GENERALE 18 SCRITTURE DI GESTIONE C) SCRITTURE RELATIVE ALLE VENDITE E D) SCRITTURE RELATIVE AL REGOLAMENTO DEI CREDITI 17 novembre 2005 Ragioneria Generale e Applicata - Parte seconda - La

Dettagli

CONTABILITA GENERALE

CONTABILITA GENERALE CONTABILITA GENERALE 5 SCRITTURE DI GESTIONE C) SCRITTURE RELATIVE ALLE VENDITE E D) SCRITTURE RELATIVE AL REGOLAMENTO DEI CREDITI 6 dicembre 2007 Ragioneria Generale e Applicata - Parte seconda - La contabilità

Dettagli

IVA Imposta sul valore aggiunto (concetti base per le implicazioni contabili)

IVA Imposta sul valore aggiunto (concetti base per le implicazioni contabili) IVA Imposta sul valore aggiunto (concetti base per le implicazioni contabili) IMPOSTA INDIRETTA sui consumi che si applica alle: 1. cessioni di beni; 2. prestazioni di servizi; compiute nel territorio

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Parte prima L ANALISI DEL BILANCIO SECONDO IL MODELLO EUROPEO

INDICE SOMMARIO. Parte prima L ANALISI DEL BILANCIO SECONDO IL MODELLO EUROPEO INDICE SOMMARIO Presentazione... pag. XVII Parte prima L ANALISI DEL BILANCIO SECONDO IL MODELLO EUROPEO SEZIONE PRIMA LE ANALISI DI BILANCIO PER INDICI 1. GLI OBIETTIVI DELLE ANALISI PER INDICI 1.1. L

Dettagli

AZIENDA AGRICOLA DIMOSTRATIVA SRL

AZIENDA AGRICOLA DIMOSTRATIVA SRL AZIENDA AGRICOLA DIMOSTRATIVA SRL Sede in VIA PALLODOLA 23 SARZANA Codice Fiscale 00148620115 - Numero Rea P.I.: 00148620115 Capitale Sociale Euro 844.650 Bilancio al 31-12-2014 Gli importi presenti sono

Dettagli

Programma di Economia Aziendale. Classe 2^A

Programma di Economia Aziendale. Classe 2^A Programma di Economia Aziendale Classe 2^A Anno scolastico 2014/2015 Docente COIS ANNA Libro di testo: Telepass + Blu Economia aziendale per il primo biennio Istituti tecnici del settore economico P.Costa

Dettagli

Brescia, 5 marzo 2015. www.pirolapennutozei.it

Brescia, 5 marzo 2015. www.pirolapennutozei.it Brescia, 5 marzo 2015 OIC 26 -Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC 28: Patrimonio Netto www.pirolapennutozei.it OIC 26 -Operazioni, attività e passività in valuta estera www.pirolapennutozei.it

Dettagli

Schema di stato patrimoniale. Analisi dei contenuti dello stato patrimoniale. Stato patrimoniale - ATTIVO. Stato patrimoniale - ATTIVO

Schema di stato patrimoniale. Analisi dei contenuti dello stato patrimoniale. Stato patrimoniale - ATTIVO. Stato patrimoniale - ATTIVO Analisi dei contenuti dello stato patrimoniale analisi bilancio 1 Schema di stato patrimoniale ATTIVO PASSIVO A) Crediti verso soci A) Patrimonio netto B) Immobilizzazioni B) Fondi per rischi e oneri C)

Dettagli

Stato patrimoniale e conto economico dell esercizio

Stato patrimoniale e conto economico dell esercizio Stato patrimoniale e conto economico dell esercizio Stato patrimoniale attivo A. Crediti verso soci per capitale sociale sottoscritto non versato di cui capitale richiamato B. Attivi immateriali 1. Provvigioni

Dettagli

Bilancio al 31/12/2014

Bilancio al 31/12/2014 Informazioni generali sull impresa Denominazione: Dati anagrafici Sede: Capitale sociale: 0,00 Capitale sociale interamente versato: Codice CCIAA: FONDAZIONE OAGE PIAZZA SAN MATTEO 18 GENOVA GE sì Partita

Dettagli

Dinamica dei flussi finanziari

Dinamica dei flussi finanziari Finanza Aziendale Analisi e valutazioni per le decisioni aziendali Dinamica dei flussi finanziari Capitolo 4 Indice degli argomenti 1. Il modello a quattro aree 2. Flusso di cassa della gestione corrente

Dettagli

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO Università degli Studi di Parma CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO I titoli, le partecipazioni e gli altri strumenti finanziari I titoli, le partecipazioni e gli altri strumenti finanziari I titoli e le partecipazioni

Dettagli

Il bilancio bancario: la normativa di riferimento e gli schemi di bilancio

Il bilancio bancario: la normativa di riferimento e gli schemi di bilancio Il bilancio bancario: la normativa di riferimento e gli schemi di bilancio Agenda Normativa di riferimento Disposizioni generali Schemi di bilancio individuale Stato patrimoniale Attivo Stato patrimoniale

Dettagli

azienda di prova srl

azienda di prova srl azienda di prova srl Sede in sede in Codice Fiscale - Numero Rea RM Capitale Sociale Euro 100.000 Società in liquidazione: no Società con socio unico: no Società sottoposta ad altrui attività di direzione

Dettagli

FONDO INTERBANCARIO DI TUTELA DEI DEPOSITI. Bilancio al 31/12/2013

FONDO INTERBANCARIO DI TUTELA DEI DEPOSITI. Bilancio al 31/12/2013 FONDO INTERBANCARIO DI TUTELA DEI DEPOSITI Registro Imprese 640399 Rea 8508/87 Sede in via Plebiscito, 102-00186 Roma Fondo Consortile 439.916,51 Codice Fiscale 08060200584 Partita IVA 01951041001 Bilancio

Dettagli

Indicazioni generali sulla struttura e sul contenuto degli schemi di Bilancio secondo i p.c. internazionali (Ias/Ifrs)

Indicazioni generali sulla struttura e sul contenuto degli schemi di Bilancio secondo i p.c. internazionali (Ias/Ifrs) Indicazioni generali sulla struttura e sul contenuto degli schemi di Bilancio secondo i p.c. internazionali (Ias/Ifrs) 1 Contenuto Stato Patrimoniale Ias/Ifrs Contenuto minimo obbligatorio (Ias 1, 68 e

Dettagli

Comunicato stampa SEMESTRE RECORD PER INTERPUMP GROUP: RICAVI NETTI +35% A 434 MILIARDI L UTILE OPERATIVO CONSOLIDATO CRESCE DEL 29% A 78,1 MILIARDI

Comunicato stampa SEMESTRE RECORD PER INTERPUMP GROUP: RICAVI NETTI +35% A 434 MILIARDI L UTILE OPERATIVO CONSOLIDATO CRESCE DEL 29% A 78,1 MILIARDI Comunicato stampa SEMESTRE RECORD PER INTERPUMP GROUP: RICAVI NETTI +35% A 434 MILIARDI L UTILE OPERATIVO CONSOLIDATO CRESCE DEL 29% A 78,1 MILIARDI FORTE CRESCITA DEL CASH FLOW OPERATIVO (+87%) A 74,3

Dettagli

BERGAMO MERCATI SPA BERGAMO VIA BORGO PALAZZO N. 207 CAPITALE SOCIALE EURO 103.292,00.= I.V.

BERGAMO MERCATI SPA BERGAMO VIA BORGO PALAZZO N. 207 CAPITALE SOCIALE EURO 103.292,00.= I.V. BERGAMO MERCATI SPA BERGAMO VIA BORGO PALAZZO N. 207 CAPITALE SOCIALE EURO 103.292,00.= I.V. ISCRITTA NEL REGISTRO IMPRESE DI BERGAMO AL N. 02517500167 (Società soggetta ad attività di direzione e coordinamento

Dettagli

Capitolo VI. MODELLI DI RAPPRESENTAZIONE DELL ECONOMICITA

Capitolo VI. MODELLI DI RAPPRESENTAZIONE DELL ECONOMICITA Capitolo VI. MODELLI DI RAPPRESENTAZIONE DELL ECONOMICITA 1 CONOSCERE PER DECIDERE I soggetti coinvolti nella vita dell azienda hanno il diritto e il dovere di conoscere le condizioni del suo svolgimento,

Dettagli

ASSOCIAZIONE DI MUTUA ASSISTENZA TRA IL PERSONALE DELLA BANCA MPS NOTA INTEGRATIVA DEL RENDICONTO 2014 ESERCIZIO 1 GENNAIO 2014-31 DICEMBRE 2014

ASSOCIAZIONE DI MUTUA ASSISTENZA TRA IL PERSONALE DELLA BANCA MPS NOTA INTEGRATIVA DEL RENDICONTO 2014 ESERCIZIO 1 GENNAIO 2014-31 DICEMBRE 2014 ASSOCIAZIONE DI MUTUA ASSISTENZA TRA IL PERSONALE DELLA BANCA MPS NOTA INTEGRATIVA DEL RENDICONTO 2014 ESERCIZIO 1 GENNAIO 2014-31 DICEMBRE 2014 Introduzione Il Bilancio al 31 Dicembre 2014 è formato dallo

Dettagli

I crediti verso le banche sono espressi al valore di presumibile realizzo, tenuto conto delle stime di perdita.

I crediti verso le banche sono espressi al valore di presumibile realizzo, tenuto conto delle stime di perdita. 79 STRUTTURA E CONTENUTI DEL BILANCIO Il bilancio dell'impresa è costituito dallo Stato Patrimoniale, dal Conto Economico e dalla Nota Integrativa, corredati dalla Relazione sull'andamento della gestione.

Dettagli