MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE DIPARTIMENTO DELLA RAGIONERIA GENERALE DELLO STATO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE DIPARTIMENTO DELLA RAGIONERIA GENERALE DELLO STATO"

Transcript

1 MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE DIPARTIMENTO DELLA RAGIONERIA GENERALE DELLO STATO BIILANCIIO PER CAPIITOLII 2008 ((DECRETO 28 DIICEMBRE 2007)) Miiniistero delle iinfrastrutture RAGIONERIA GENERALE DELLO STATO

2 100 / 579 / 1 GABINETTO E UFFICI DI DIRETTA COLLABORAZIONE ALL'OPERA DEL MINISTRO Servizi istituzionali e generali delle amministrazioni pubbliche (32) Indirizzo politico (32.2) FUNZIONAMENTO STIPENDI ED ALTRI ASSEGNI FISSI AL MINISTRO ED AI SOTTOSEGRETARI DI STATO [1](1.6.1/0,10%; 3.6.1/33,30%; 4.9.1/33,30%; 6.6.1/33,30%) (SPESE OBBLIGATORIE) COMPETENZE FISSE ED ACCESSORIE AGLI ADDETTI AL GABINETTO ED ALLE SEGRETERIE PARTICOLARI, AL NETTO DELL'IMPOSTA REGIONALE SULLE ATTIVITA' PRODUTTIVE E DEGLI ONERI SOCIALI A CARICO DELL'AMMINISTRAZIONE [1](1.6.1/0,10%; 3.6.1/33,30%; 4.9.1/33,30%; 6.6.1/33,30%) COMPONENTE NETTA RELATIVA ALLE COMPETENZE FISSE AGLI ADDETTI AL GABINETTO ED ALLE SEGRETERIE PARTICOLARI (1.1.1) 2 IMPOSTE SULLE RETRIBUZIONI A CARICO DEL DIPENDENTE (1.1.1) 3 CONTRIBUTI SOCIALI A CARICO DEL DIPENDENTE (1.1.1) 4 COMPONENTE NETTA RELATIVA ALLE COMPETENZE ACCESSORIE AGLI ADDETTI AL GABINETTO ED ALLE SEGRETERIE PARTICOLARI (1.1.2) 5 COMPONENTE NETTA RELATIVA ALLA QUOTA DEL FONDO UNICO DI AMMINISTRAZIONE (1.1.3)

3 100 / 579 / SOMMA OCCORRENTE PER LA CONCESSIONE DI BUONI PASTO AL PERSONALE. (1.2.1) 1006 PROVVIDENZE A FAVORE DEL PERSONALE IN SERVIZIO, DI QUELLO CESSATO DAL SERVIZIO E DELLE LORO FAMIGLIE. [1](1.6.1/0,10%; 3.6.1/33,30%; 4.9.1/33,30%; 6.6.1/33,30%) STIPENDI ED ALTRI ASSEGNI FISSI AL PERSONALE AL NETTO DELL'IMPOSTA REGIONALE SULLE ATTIVITA' PRODUTTIVE E DEGLI ONERI SOCIALI A CARICO DELL'AMMINISTRAZIONE [1](1.6.1/0,10%; 3.6.1/33,30%; 4.9.1/33,30%; 6.6.1/33,30%) (SPESE OBBLIGATORIE) ONERI SOCIALI A CARICO DELL'AMMINISTRAZIONE SULLE RETRIBUZIONI CORRISPOSTE AI DIPENDENTI [1](1.6.1/0,10%; 3.6.1/33,30%; 4.9.1/33,30%; 6.6.1/33,30%) (SPESE OBBLIGATORIE) SOMME DOVUTE A TITOLO DI IMPOSTA REGIONALE SULLE ATTIVITA' PRODUTTIVE SULLE RETRIBUZIONI CORRISPOSTE AI DIPENDENTI [3](1.6.1/0,10%; 3.6.1/33,30%; 4.9.1/33,30%; 6.6.1/33,30%) (SPESE OBBLIGATORIE) SPESE PER LA GESTIONE ED IL FUNZIONAMENTO DEL SISTEMA INFORMATIVO [2](1.6.1/0,10%; 3.6.1/33,30%; 4.9.1/33,30%; 6.6.1/33,30%) SPESE PER L'ACQUISTO DI BENI E SERVIZI [2](1.6.1/0,10%; 3.6.1/33,30%; 4.9.1/33,30%; 6.1.1/1,62%; 6.6.1/31,68%) 1 ACQUISTO DI RIVISTE, GIORNALI ED ALTRE PUBBLICAZIONI (2.1.2)

4 100 / 579 / SPESE PER VIAGGI DEL MINISTRO E DEI SOTTOSEGRETARI DI STATO (2.2.14) 3 MISSIONI ALL'INTERNO (2.2.13) 4 MISSIONI ALL'ESTERO (2.2.13) 5 SPESE PER L'ATTUAZIONE DI CORSI DI PREPARAZIONE, FORMAZIONE,AGGIORNAMENTO E PERFEZIONAMENTO DEL PERSONALE. PARTECIPAZIONE ALLE SPESE PER CORSI INDETTI DA ENTI, ISTITUTI ED AMMINISTRAZIONI VARIE. (2.2.5) SPESE DI RAPPRESENTANZA (2.2.7) 7 SPESE PER ACQUISTO DI CANCELLERIA, DI STAMPATI SPECIALI E QUANTO ALTRO POSSA OCCORRERE PER IL FUNZIONAMENTO DEGLI UFFICI - NOLEGGIO E TRASPORTO MOBILI, MACCHINE E IMPIANTI (2.1.1) SPESE PER IL PAGAMENTO DEI CANONI ACQUA, LUCE, ENERGIA ELETTRICA, GAS E TELEFONI, CONVERSAZIONI TELEFONICHE NONCHE' PER LA PULIZIA, IL RISCALDAMENTO ED IL CONDIZIONAMENTO D'ARIA DEI LOCALI (2.2.3) SPESE PER LO SVILUPPO DELLE ATTIVITA' DI INFORMAZIONE PER I SERVIZI DEL MINISTERO, MEDIANTE RACCOLTA E DISTRIBUZIONE DI NOTIZIE E DATI DI PROVENIENZA INTERNAZIONALE, NAZIONALE E REGIONALE DA ACQUISIRSI ANCHE IN REGIME CONVENZIONALE (2.2.10) COMPENSI PER SPECIALI INCARICHI (2.2.9)

5 100 / 579 / MANUTENZIONE, RIPARAZIONE ED ADATTAMENTO DI LOCALI E DEI RELATIVI IMPIANTI (2.2.2) 12 SPESE POSTALI E TELEGRAFICHE (2.2.4) 13 SPESE PER IL FUNZIONAMENTO - COMPRESI I GETTONI DI PRESENZA, I COMPENSI AI COMPONENTI E LE INDENNITA' DI MISSIONE ED IL RIMBORSO SPESE DI TRASPORTO AI MEMBRI ESTRANEI AL MINISTERO - DI CONSIGLI, COMITATI E COMMISSIONI. (2.2.8) ESERCIZIO DEI MEZZI DI TRASPORTO (2.2.2) 15 MANUTENZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO (2.2.2) 16 SPESE PER LA ORGANIZZAZIONE E LA PARTECIPAZIONE AD ENTI, A CONGRESSI, A CONVEGNI, A FIERE ED A MOSTRE, NAZIONALI ED INTERNAZIONALI, AVENTI ATTINENZA CON L'ATTIVITA' DEI LAVORI PUBBLICI; PER PUBBLICAZIONI ILLUSTRANTI L'ATTIVITA' DEGLI ORGANI DELL'AMMINISTRAZIONE. RICOMPENSE PER BENEMERENZE NEL SETTORE URBANISTICO, ARCHITETTONICO E COSTRUTTIVO (2.2.7) NOLEGGIO DEI MEZZI DI TRASPORTO (2.2.2) INVESTIMENTI SPESE PER LO SVILUPPO DEL SISTEMA INFORMATIVO [21](1.6.1/0,10%; 3.6.1/33,30%; 4.9.1/33,30%; 6.6.1/33,30%) 7010 SPESE PER L'ACQUISTO DI BENI MOBILI [21](1.6.1/0,10%; 3.6.1/33,30%; 4.9.1/33,30%; 6.6.1/33,30%)

6 100 / 579 / SPESE PER ACQUISTO DI APPARECCHIATURE INFORMATICHE, DI MOBILIO E DI DOTAZIONI LIBRARIE (21.1.2) 2 SPESE PER ACQUISTO DI IMPIANTI DI TELECOMUNICAZIONE 962 (21.1.2) DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI GENERALI E DEL PERSONALE Infrastrutture pubbliche e logistica (14) Edilizia statale (14.1) FUNZIONAMENTO STIPENDI ED ALTRI ASSEGNI FISSI AL PERSONALE AL NETTO DELL'IMPOSTA REGIONALE SULLE ATTIVITA' PRODUTTIVE E DEGLI ONERI SOCIALI A CARICO DELL'AMMINISTRAZIONE [1](1.2.1/2%; 1.3.4/19%; 1.6.1/3%; 2.2.1/10%; 2.5.1/1%; 3.1.1/8%; 3.4.1/8%; 3.6.1/2%; 4.5.1/1%; 4.5.5/3%; 4.9.1/6%; 5.4.1/18%; 5.6.1/1%; 6.1.1/7%; 6.2.1/4%; 6.3.1/3%; 6.6.1/3%; 8.6.1/1%) (SPESE OBBLIGATORIE) COMPETENZE ACCESSORIE AL PERSONALE AL NETTO DELL'IMPOSTA REGIONALE SULLE ATTIVITA' PRODUTTIVE E DEGLI ONERI SOCIALI A CARICO DELL'AMMINISTRAZIONE [1](1.2.1/2%; 1.3.4/19%; 1.6.1/3%; 2.2.1/10%; 2.5.1/1%; 3.1.1/8%; 3.4.1/8%; 3.6.1/2%; 4.5.1/1%; 4.5.5/3%; 4.9.1/6%; 5.4.1/18%; 5.6.1/1%; 6.1.1/7%; 6.2.1/4%; 6.3.1/3%; 6.6.1/3%; 8.6.1/1%) COMPONENTE NETTA RELATIVA AL COMPENSO PER LAVORO STRAORDINARIO (1.1.2) 2 IMPOSTE SULLE RETRIBUZIONI A CARICO DEL DIPENDENTE (1.1.2) 3 CONTRIBUTI SOCIALI A CARICO DEL DIPENDENTE (1.1.2)

7 100 / 579 / COMPONENTE NETTA RELATIVA ALLA QUOTA DEL FONDO UNICO DI AMMINISTRAZIONE (1.1.3) 5 SOMMA OCCORRENTE PER LA CONCESSIONE DI BUONI PASTO AL PERSONALE. (1.2.1) 1180 ONERI PREVIDENZIALI ED ASSISTENZIALI PER IL PERSONALE ISCRITTO A REGIMI DI PREVIDENZA O DI ASSISTENZA DIVERSI DA QUELLI STATALI, COMPRESI QUELLI A CARICO DEL PERSONALE [1](1.2.1/2%; 1.3.4/19%; 1.6.1/3%; 2.2.1/10%; 2.5.1/1%; 3.1.1/8%; 3.4.1/8%; 3.6.1/2%; 4.5.1/1%; 4.5.5/3%; 4.9.1/6%; 5.4.1/18%; 5.6.1/1%; 6.1.1/7%; 6.2.1/4%; 6.3.1/3%; 6.6.1/3%; 8.6.1/1%) (SPESE OBBLIGATORIE) PER MEMORIA PER MEMORIA 1185 EQUO INDENNIZZO AL PERSONALE CIVILE PER LA PERDITA DELL'INTEGRITA' FISICA SUBITA PER INFERMITA' CONTRATTA PER CAUSA DI SERVIZIO [1](1.2.1/2%; 1.3.4/19%; 1.6.1/3%; 2.2.1/10%; 2.5.1/1%; 3.1.1/8%; 3.4.1/8%; 3.6.1/2%; 4.5.1/1%; 4.5.5/3%; 4.9.1/6%; 5.4.1/18%; 5.6.1/1%; 6.1.1/7%; 6.2.1/4%; 6.3.1/3%; 6.6.1/3%; 8.6.1/1%) (SPESE OBBLIGATORIE) ONERI SOCIALI A CARICO DELL'AMMINISTRAZIONE SULLE RETRIBUZIONI CORRISPOSTE AI DIPENDENTI [1](1.2.1/2%; 1.3.4/19%; 1.6.1/3%; 2.2.1/10%; 2.5.1/1%; 3.1.1/8%; 3.4.1/8%; 3.6.1/2%; 4.5.1/1%; 4.5.5/3%; 4.9.1/6%; 5.4.1/18%; 5.6.1/1%; 6.1.1/7%; 6.2.1/4%; 6.3.1/3%; 6.6.1/3%; 8.6.1/1%) (SPESE OBBLIGATORIE) SOMME DOVUTE A TITOLO DI IMPOSTA REGIONALE SULLE ATTIVITA' PRODUTTIVE SULLE RETRIBUZIONI CORRISPOSTE AI DIPENDENTI [3](1.2.1/2%; 1.3.4/19%; 1.6.1/3%; 2.2.1/10%; 2.5.1/1%; 3.1.1/8%; 3.4.1/8%; 3.6.1/2%; 4.5.1/1%; 4.5.5/3%; 4.9.1/6%; 5.4.1/18%; 5.6.1/1%; 6.1.1/7%; 6.2.1/4%; 6.3.1/3%; 6.6.1/3%; 8.6.1/1%) (SPESE OBBLIGATORIE)

8 100 / 579 / SPESE PER ACQUISTO DI BENI E SERVIZI [2](1.2.1/3,65%; 1.3.4/2,43%; 1.6.1/17,23%; 2.2.1/1,98%; 2.5.1/6,98%; 3.1.1/1,12%; 3.4.1/1,12%; 3.6.1/11,44%; 4.5.1/0,02%; 4.5.5/1,06%; 4.9.1/12,15%; 5.4.1/1,78%; 5.6.1/10,72%; 6.1.1/0,09%; 6.2.1/4,20%; 6.3.1/1,12%; 6.6.1/20,65%; 8.6.1/2,26%) SPESE DI FUNZIONAMENTO DEGLI UFFICI DECENTRATI E PERIFERICI (2.1.1) 2 MISSIONI ALL'INTERNO (2.2.13) 3 SOPRALLUOGHI TECNICI (2.2.13) 4 MISSIONI ALL'ESTERO (2.2.13) 5 INDENNITA' DI TRASFERIMENTO (2.2.13) 6 SPESE PER ACCERTAMENTI SANITARI, CURE, RICOVERI E 105 PROTESI (2.2.6) 7 SPESE PER L'ATTUAZIONE DI CORSI DI PREPARAZIONE, FORMAZIONE, AGGIORNAMENTO E PERFEZIONAMENTO DEL PERSONALE. PARTECIPAZIONE ALLE SPESE PER CORSI INDETTI DA ENTI, ISTITUTI ED AMMINISTRAZIONI VARIE (2.2.5) SPESA PER LA COPERTURA ASSICURATIVA A FAVORE DEI DIPENDENTI INCARICATI DELLA PROGETTAZIONE DI OPERE PUBBLICHE (2.2.14)

9 100 / 579 / SPESE IN GESTIONE AL MAGISTRATO ALLE ACQUE DI VENEZIA PER IL FUNZIONAMENTO DEL CENTRO SPERIMENTALE PER MODELLI IDRAULICI DI VOLTABAROZZO (PADOVA) (2.1.1) 11 SPESE PER LO SVOLGIMENTO DI CONCORSI 686 (2.2.5) 12 FUNZIONAMENTO E MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI DI TELECOMUNICAZIONE (2.2.2) 13 SPESE PER PUBBLICITA', INFORMAZIONI E CAMPAGNE PROMOZIONALI (2.2.7) 14 SPESE POSTALI E TELEGRAFICHE (2.2.4) 15 MANUTENZIONE, RIPARAZIONE ED ADATTAMENTO DI LOCALI E DEI RELATIVI IMPIANTI (2.2.2) 16 SPESE PER IL PAGAMENTO DEI CANONI ACQUA, LUCE, ENERGIA ELETTRICA, GAS E TELEFONI, CONVERSAZIONI TELEFONICHE NONCHE' PER LA PULIZIA, IL RISCALDAMENTO ED IL CONDIZIONAMENTO D'ARIA DEI LOCALI (2.2.3) SPESE PER ACQUISTO DI CANCELLERIA, DI STAMPATI SPECIALI E QUANTO ALTRO POSSA OCCORRERE PER IL FUNZIONAMENTO DEGLI UFFICI - NOLEGGIO E TRASPORTO MOBILI, MACCHINE E IMPIANTI (2.1.1) ESERCIZIO DEI MEZZI DI TRASPORTO (2.2.1) 19 MANUTENZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO (2.2.1)

10 100 / 579 / SPESE DI COPIA, STAMPA, CARTA BOLLATA, REGISTRAZIONE E VARIE, INERENTI AI CONTRATTI STIPULATI DALL'AMMINISTRAZIONE (2.1.1) SPESE PER IL RILASCIO DI DOCUMENTI MEDIANTE APPARECCHI DI RIPRODUZIONE (2.1.1) 22 SPESE PER IL FUNZIONAMENTO DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE E VERIFICA DEGLI INVESTIMENTI PUBBLICI IVI COMPRESI I COMPENSI A COMPONENTI ESTRANEI ALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE (2.2.8) 23 FITTO DI LOCALI E TERRENI ED ONERI ACCESSORI (2.2.1) 24 SPESE PER L'ORGANIZZAZIONE E LA PARTECIPAZIONE A CONVEGNI, CONGRESSI, MOSTRE ED ALTRE MANIFESTAZIONI. (2.2.7) 25 MANUTENZIONE DELLA BIBLIOTECA 757 (2.2.2) 26 SPESE PER IL FUNZIONAMENTO - COMPRESI I GETTONI DI PRESENZA, I COMPENSI AI COMPONENTI E LE INDENNITA' DI MISSIONE ED IL RIMBORSO SPESE DI TRASPORTO AI MEMBRI ESTRANEI AL MINISTERO - DI CONSIGLI, COMITATI E COMMISSIONI. (2.2.8) SPESE PER STUDI, PROGETTI, INDAGINI E RILEVAZIONI, NONCHE' PER INCARICHI E RICERCHE PER L'INDIRIZZO ED IL COORDINAMENTO DELL'ASSETTO DEL TERRITORIO NAZIONALE PER LA TUTELA PAESISTICA, AMBIENTALE ED ECOLOGICA. COMPENSI A LIBERI PROFESSIONISTI PER INCARICHI DI PROGETTAZIONE, DIREZIONE ED ASSISTENZA AI LAVORI, ANCHE DEGLI UFFICI DECENTRATI. (2.2.10) NOLEGGIO DEI MEZZI DI TRASPORTO (2.2.1)

11 100 / 579 / ACQUISTO DI RIVISTE, GIORNALI ED ALTRE PUBBLICAZIONI (2) INVESTIMENTI SPESE PER PROVVEDERE AL COMPLETAMENTO DELLE OPERE IN CORSO DI COMPETENZA DELLO STATO E FINANZIATE CON LEGGI SPECIALI, IVI COMPRESI GLI ONERI MATURATI E MATURANDI PER LA REVISIONE DEI PREZZI CONTRATTUALI, INDENNITA' DI ESPROPRIAZIONE, PERIZIE DI VARIANTE E SUPPLETIVE, RISOLUZIONE DI VERTENZE IN VIA AMMINISTRATIVA O GIURISDIZIONALE ED IMPOSTA SUL VALORE AGGIUNTO [21](1.3.4/6%; 2.2.1/12%; 3.1.1/10%; 3.4.1/6%; 5.4.1/6%; 6.1.1/12%; 6.3.1/10%; 8.4.1/26%; 9.8.3/12%) CONTRIBUTO PER LE ESIGENZE INFRASTRUTTURALI DELE CAPITANERIE DI PORTO [21](3.1.1) CONTRIBUTI PER CONSENTIRE LO SVILUPPO DEL PROGRAMMA DI POTENZIAMENTO ED ADEGUAMENTO DELLE INFRASTRUTTURE DEL CORPO DELLE CAPITANERIE DI PORTO -GUARDIA COSTIERA [21](3.1.1) FONDO PER LE ATTIVITA' DI PROGETTAZIONE DELLE AMMINISTRAZIONI STATALI [21](1.3.4/20%; 3.1.1/20%; 3.4.1/20%; 4.5.2/20%; 5.4.1/20%) Opere strategiche (14.3) FUNZIONAMENTO SPESE PER IL FUNZIONAMENTO DELLA STRUTTURA TECNICA DI MISSIONE NONCHE' PER LE ATTIVITA' DI ISTRUTTORIA E MONITORAGGIO RELATIVE ALLA REALIZZAZIONE DELLE INFRASTRUTTURE E DEGLI INSEDIAMENTI PRODUTTIVI STRATEGICI E DI INTERESSE NAZIONALE [2](1.6.1) Sistemi idrici, idraulici ed elettrici (14.5) FUNZIONAMENTO

12 100 / 579 / SPESE, POSTE A CARICO DEL RICHIEDENTE, PER L'ESPLETAMENTO DI ISTRUTTORIE, RILIEVI, ACCERTAMENTI E SOPRALLUOGHI [2](6.3.1) SPESE IN GESTIONE AL MAGISTRATO ALLE ACQUE DI VENEZIA PER IL FUNZIONAMENTO DEL CENTRO SPERIMENTALE PER MODELLI IDRAULICI DI VOLTABAROZZO (PADOVA) [2](2.2.1/50%; 5.4.1/50%) SPESE DI FUNZIONAMENTO DELL'UFFICIO DI PIANO PER LA SALVAGUARDIA DI VENEZIA E DELLA SUA LAGUNA [2](5.4.1) Servizi istituzionali e generali delle amministrazioni pubbliche (32) 3.2 Servizi e affari generali per le Amministrazioni di competenza (32.3) FUNZIONAMENTO STIPENDI ED ALTRI ASSEGNI FISSI AL PERSONALE AL NETTO DELL'IMPOSTA REGIONALE SULLE ATTIVITA' PRODUTTIVE E DEGLI ONERI SOCIALI A CARICO DELL'AMMINISTRAZIONE [1](1.2.1/2%; 1.3.4/19%; 1.6.1/3%; 2.2.1/10%; 2.5.1/1%; 3.1.1/8%; 3.4.1/8%; 3.6.1/2%; 4.5.1/1%; 4.5.5/3%; 4.9.1/6%; 5.4.1/18%; 5.6.1/1%; 6.1.1/7%; 6.2.1/4%; 6.3.1/3%; 6.6.1/3%; 8.6.1/1%) (SPESE OBBLIGATORIE) COMPETENZE ACCESSORIE AL PERSONALE AL NETTO DELL'IMPOSTA REGIONALE SULLE ATTIVITA' PRODUTTIVE E DEGLI ONERI SOCIALI A CARICO DELL'AMMINISTRAZIONE [1](1.2.1/2%; 1.3.4/19%; 1.6.1/3%; 2.2.1/10%; 2.5.1/1%; 3.1.1/8%; 3.4.1/8%; 3.6.1/2%; 4.5.1/1%; 4.5.5/3%; 4.9.1/6%; 5.4.1/18%; 5.6.1/1%; 6.1.1/7%; 6.2.1/4%; 6.3.1/3%; 6.6.1/3%; 8.6.1/1%) COMPONENTE NETTA RELATIVA AL COMPENSO PER LAVORO STRAORDINARIO (1.1.2)

13 100 / 579 / IMPOSTE SULLE RETRIBUZIONI A CARICO DEL DIPENDENTE (1.1.2) 3 CONTRIBUTI SOCIALI A CARICO DEL DIPENDENTE (1.1.2) 4 COMPONENTE NETTA RELATIVA ALLA QUOTA DEL FONDO UNICO DI AMMINISTRAZIONE (1.1.3) 5 SOMMA OCCORRENTE PER LA CONCESSIONE DI BUONI PASTO AL PERSONALE. (1.2.1) 1191 PROVVIDENZE A FAVORE DEL PERSONALE IN SERVIZIO, DI QUELLO CESSATO DAL SERVIZIO E DELLE LORO FAMIGLIE [1](1.6.1/16%; 3.6.1/10%; 4.9.1/45%; 5.6.1/6%; 6.6.1/17%; 8.6.1/6%) SPESE PER INTERESSI O RIVALUTAZIONE MONETARIA PER RITARDATO PAGAMENTO DELLE RETRIBUZIONI, PENSIONI E PROVVIDENZE DI NATURA ASSISTENZIALE A FAVORE DEI CREDITORI DELL'AMMINISTRAZIONE [9](1.6.1) (SPESE OBBLIGATORIE) ASSICURAZIONE CONTRO I RISCHI PROFESSIONALI E LA RESPONSABILITA' CIVILE DEI DIRIGENTI [12](1.6.1/16%; 3.6.1/10%; 4.9.1/45%; 5.6.1/6%; 6.6.1/17%; 8.6.1/6%) ONERI PREVIDENZIALI ED ASSISTENZIALI PER IL PERSONALE ISCRITTO A REGIMI DI PREVIDENZA O DI ASSISTENZA DIVERSI DA QUELLI STATALI, COMPRESI QUELLI A CARICO DEL PERSONALE [1](1.2.1/2%; 1.3.4/19%; 1.6.1/3%; 2.2.1/10%; 2.5.1/1%; 3.1.1/8%; 3.4.1/8%; 3.6.1/2%; 4.5.1/1%; 4.5.5/3%; 4.9.1/6%; 5.4.1/18%; 5.6.1/1%; 6.1.1/7%; 6.2.1/4%; 6.3.1/3%; 6.6.1/3%; 8.6.1/1%) (SPESE OBBLIGATORIE) PER MEMORIA PER MEMORIA

14 100 / 579 / EQUO INDENNIZZO AL PERSONALE CIVILE PER LA PERDITA DELL'INTEGRITA' FISICA SUBITA PER INFERMITA' CONTRATTA PER CAUSA DI SERVIZIO [1](1.2.1/2%; 1.3.4/19%; 1.6.1/3%; 2.2.1/10%; 2.5.1/1%; 3.1.1/8%; 3.4.1/8%; 3.6.1/2%; 4.5.1/1%; 4.5.5/3%; 4.9.1/6%; 5.4.1/18%; 5.6.1/1%; 6.1.1/7%; 6.2.1/4%; 6.3.1/3%; 6.6.1/3%; 8.6.1/1%) (SPESE OBBLIGATORIE) ONERI SOCIALI A CARICO DELL'AMMINISTRAZIONE SULLE RETRIBUZIONI CORRISPOSTE AI DIPENDENTI [1](1.2.1/2%; 1.3.4/19%; 1.6.1/3%; 2.2.1/10%; 2.5.1/1%; 3.1.1/8%; 3.4.1/8%; 3.6.1/2%; 4.5.1/1%; 4.5.5/3%; 4.9.1/6%; 5.4.1/18%; 5.6.1/1%; 6.1.1/7%; 6.2.1/4%; 6.3.1/3%; 6.6.1/3%; 8.6.1/1%) (SPESE OBBLIGATORIE) SOMME DOVUTE A TITOLO DI IMPOSTA REGIONALE SULLE ATTIVITA' PRODUTTIVE SULLE RETRIBUZIONI CORRISPOSTE AI DIPENDENTI [3](1.2.1/2%; 1.3.4/19%; 1.6.1/3%; 2.2.1/10%; 2.5.1/1%; 3.1.1/8%; 3.4.1/8%; 3.6.1/2%; 4.5.1/1%; 4.5.5/3%; 4.9.1/6%; 5.4.1/18%; 5.6.1/1%; 6.1.1/7%; 6.2.1/4%; 6.3.1/3%; 6.6.1/3%; 8.6.1/1%) (SPESE OBBLIGATORIE) SPESE PER ACQUISTO DI BENI E SERVIZI [2](1.2.1/3,65%; 1.3.4/2,43%; 1.6.1/17,23%; 2.2.1/1,98%; 2.5.1/6,98%; 3.1.1/1,12%; 3.4.1/1,12%; 3.6.1/11,44%; 4.5.1/0,02%; 4.5.5/1,06%; 4.9.1/12,15%; 5.4.1/1,78%; 5.6.1/10,72%; 6.1.1/0,09%; 6.2.1/4,20%; 6.3.1/1,12%; 6.6.1/20,65%; 8.6.1/2,26%) SPESE DI FUNZIONAMENTO DEGLI UFFICI DECENTRATI E PERIFERICI (2.1.1) 2 MISSIONI ALL'INTERNO (2.2.13) 3 SOPRALLUOGHI TECNICI (2.2.13)

15 100 / 579 / MISSIONI ALL'ESTERO (2.2.13) 5 INDENNITA' DI TRASFERIMENTO (2.2.13) 6 SPESE PER ACCERTAMENTI SANITARI, CURE, RICOVERI E 252 PROTESI (2.2.6) 7 SPESE PER L'ATTUAZIONE DI CORSI DI PREPARAZIONE, FORMAZIONE, AGGIORNAMENTO E PERFEZIONAMENTO DEL PERSONALE. PARTECIPAZIONE ALLE SPESE PER CORSI INDETTI DA ENTI, ISTITUTI ED AMMINISTRAZIONI VARIE (2.2.5) SPESA PER LA COPERTURA ASSICURATIVA A FAVORE DEI DIPENDENTI INCARICATI DELLA PROGETTAZIONE DI OPERE PUBBLICHE (2.2.14) 9 SPESE IN GESTIONE AL MAGISTRATO ALLE ACQUE DI VENEZIA PER IL FUNZIONAMENTO DEL CENTRO SPERIMENTALE PER MODELLI IDRAULICI DI VOLTABAROZZO (PADOVA) (2.1.1) 11 SPESE PER LO SVOLGIMENTO DI CONCORSI (2.2.5) 12 FUNZIONAMENTO E MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI DI TELECOMUNICAZIONE (2.2.2) 13 SPESE PER PUBBLICITA', INFORMAZIONI E CAMPAGNE PROMOZIONALI (2.2.7) 14 SPESE POSTALI E TELEGRAFICHE (2.2.4)

16 100 / 579 / MANUTENZIONE, RIPARAZIONE ED ADATTAMENTO DI LOCALI E DEI RELATIVI IMPIANTI (2.2.2) 16 SPESE PER IL PAGAMENTO DEI CANONI ACQUA, LUCE, ENERGIA ELETTRICA, GAS E TELEFONI, CONVERSAZIONI TELEFONICHE NONCHE' PER LA PULIZIA, IL RISCALDAMENTO ED IL CONDIZIONAMENTO D'ARIA DEI LOCALI (2.2.3) SPESE PER ACQUISTO DI CANCELLERIA, DI STAMPATI SPECIALI E QUANTO ALTRO POSSA OCCORRERE PER IL FUNZIONAMENTO DEGLI UFFICI - NOLEGGIO E TRASPORTO MOBILI, MACCHINE E IMPIANTI (2.1.1) ESERCIZIO DEI MEZZI DI TRASPORTO (2.2.1) 19 MANUTENZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO (2.2.1) 20 SPESE DI COPIA, STAMPA, CARTA BOLLATA, REGISTRAZIONE E VARIE, INERENTI AI CONTRATTI STIPULATI DALL'AMMINISTRAZIONE (2.1.1) 21 SPESE PER IL RILASCIO DI DOCUMENTI MEDIANTE APPARECCHI DI RIPRODUZIONE (2.1.1) 22 SPESE PER IL FUNZIONAMENTO DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE E VERIFICA DEGLI INVESTIMENTI PUBBLICI IVI COMPRESI I COMPENSI A COMPONENTI ESTRANEI ALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE (2.2.8) 23 FITTO DI LOCALI E TERRENI ED ONERI ACCESSORI (2.2.1)

17 100 / 579 / SPESE PER L'ORGANIZZAZIONE E LA PARTECIPAZIONE A CONVEGNI, CONGRESSI, MOSTRE ED ALTRE MANIFESTAZIONI. (2.2.7) 25 MANUTENZIONE DELLA BIBLIOTECA (2.2.2) 26 SPESE PER IL FUNZIONAMENTO - COMPRESI I GETTONI DI PRESENZA, I COMPENSI AI COMPONENTI E LE INDENNITA' DI MISSIONE ED IL RIMBORSO SPESE DI TRASPORTO AI MEMBRI ESTRANEI AL MINISTERO - DI CONSIGLI, COMITATI E COMMISSIONI. (2.2.8) SPESE PER STUDI, PROGETTI, INDAGINI E RILEVAZIONI, NONCHE' PER INCARICHI E RICERCHE PER L'INDIRIZZO ED IL COORDINAMENTO DELL'ASSETTO DEL TERRITORIO NAZIONALE PER LA TUTELA PAESISTICA, AMBIENTALE ED ECOLOGICA. COMPENSI A LIBERI PROFESSIONISTI PER INCARICHI DI PROGETTAZIONE, DIREZIONE ED ASSISTENZA AI LAVORI, ANCHE DEGLI UFFICI DECENTRATI. (2.2.10) NOLEGGIO DEI MEZZI DI TRASPORTO (2.2.1) 29 ACQUISTO DI RIVISTE, GIORNALI ED ALTRE PUBBLICAZIONI (2) 1239 MANUTENZIONE ORDINARIA DEGLI IMMOBILI PER MEMORIA PER MEMORIA [2](1.2.1) 1263 SPESE PER LITI, ARBITRAGGI, RISARCIMENTI ED ACCESSORI. RIMBORSO DELLE SPESE DI PATROCINIO LEGALE [12](1.6.1/19%; 2.5.1/7%; 3.6.1/12%; 4.9.1/30%; 5.6.1/6%; 6.6.1/20%; 8.6.1/6%) (SPESE OBBLIGATORIE) SPESE PER LA GESTIONE ED IL FUNZIONAMENTO DEL SISTEMA INFORMATIVO [2](1.6.1/26%; 2.5.1/10%; 3.6.1/18%; 4.9.1/10%; 5.6.1/15%; 6.6.1/20%; 8.6.1/1%)

18 100 / 579 / ONERI COMUNI DI PARTE CORRENTE FITTI FIGURATIVI RELATIVI AGLI IMMOBILI DI PROPRIETA' PUBBLICA IN USO GRATUITO ALL'AMMINISTRAZIONE [2](1.6.1/19%; 2.5.1/7%; 3.6.1/12%; 4.9.1/30%; 5.6.1/6%; 6.6.1/20%; 8.6.1/6%) SOMME OCCORRENTI PER IL PAGAMENTO DEI RESIDUI PASSIVI PERENTI DI SPESE CORRENTI PER I QUALI RISULTA SOPPRESSO IL CAPITOLO DI PROVENIENZA. [12](1.6.1) PER MEMORIA PER MEMORIA 1478 INDENNITA' DI LICENZIAMENTO E SIMILARI. INDENNITA' PER UNA VOLTA TANTO AI MUTILATI ED INVALIDI PARAPLEGICI PER CAUSA DI SERVIZIO. [1](1.6.1/19%; 2.5.1/7%; 3.6.1/12%; 4.9.1/30%; 5.6.1/6%; 6.6.1/20%; 8.6.1/6%) (SPESE OBBLIGATORIE) PER MEMORIA PER MEMORIA INVESTIMENTI SPESE PER LA RICERCA SCIENTIFICA [21](1.6.1/26%; 2.5.1/10%; 3.6.1/18%; 4.9.1/10%; 5.6.1/15%; 6.6.1/20%; 8.6.1/1%) 7121 SPESE PER LO SVILUPPO DEL SISTEMA INFORMATIVO [21](1.6.1/26%; 2.5.1/10%; 3.6.1/18%; 4.5.4/1%; 4.9.1/9%; 5.6.1/15%; 6.6.1/20%; 8.6.1/1%) 7122 SPESE PER LA PROSECUZIONE ED IL COMPLETAMENTO DI PROGETTI INFORMATICI [21](1.6.1) SPESE PER L'ACQUISTO DI BENI MOBILI [21](1.6.1/22,53%; 2.5.1/8,96%; 3.6.1/14,73%; 4.9.1/19,04%; 5.6.1/12,65%; 6.6.1/18,44%; 8.6.1/3,65%) 1 SPESE PER ACQUISTO DI ATTREZZATURE E APPARECCHIATURE NON INFORMATICHE, DI MOBILIO E DI DOTAZIONI LIBRARIE DEGLI UFFICI DECENTRATI E PERIFERICI (21.1.2)

19 100 / 579 / SPESE IN GESTIONE AL MAGISTRATO DELLE ACQUE DI VENEZIA PER L'ACQUISTO DI IMPIANTI ED ATTREZZATURE PER L'ATTIVITA' DEL CENTRO SPERIMENTALE PER MODELLI IDRAULICI DI VOLTABAROZZO (PD) (21.1.2) 3 SPESE PER ACQUISTO DI IMPIANTI DI TELECOMUNICAZIONE (21.1.2) 4 SPESE PER ACQUISTO DI ATTREZZATURE E APPARECCHIATURE NON INFORMATICHE, DI MOBILIO E DI DOTAZIONI LIBRARIE (21.1.2) 7300 MANUTENZIONE STRAORDINARIA DEGLI IMMOBILI PER MEMORIA PER MEMORIA [21](1.3.4) 4 Fondi da ripartire (33) Fondi da assegnare (33.1) ONERI COMUNI DI PARTE CORRENTE FONDO UNICO DI AMMINISTRAZIONE PER IL MIGLIORAMENTO DELL'EFFICACIA E DELL'EFFICIENZA DEI SERVIZI ISTITUZIONALI [1](1.2.1/2%; 1.3.4/19%; 1.6.1/3%; 2.2.1/10%; 2.5.1/1%; 3.1.1/8%; 3.4.1/8%; 3.6.1/2%; 4.5.1/1%; 4.5.5/3%; 4.9.1/6%; 5.4.1/18%; 5.6.1/1%; 6.1.1/7%; 6.2.1/4%; 6.3.1/3%; 6.6.1/3%; 8.6.1/1%) FONDO DA RIPARTIRE PER PROVVEDERE AD EVENTUALI SOPRAVVENUTE MAGGIORI ESIGENZE DI SPESE PER CONSUMI INTERMEDI [2](1.6.1) FONDO DA RIPARTIRE PER PROVVEDERE AD EVENTUALI MAGGIORI ESIGENZE RELATIVE A SPESE DIRETTAMENTE REGOLATE PER LEGGE [2](1.6.1) INVESTIMENTI

20 100 / 579 / FONDO DA RIPARTIRE PER LA PROSECUZIONE DEI PROGRAMMI D'INTERVENTO PER LA SALVAGUARDIA DI VENEZIA E IL SUO RECUPERO ARCHITETTONICO, URBANISTICO, AMBIENTALE E SOCIO-ECONOMICO [26](1.6.1) DIREZIONE GENERALE PER L'EDILIZIA STATALE E GLI INTERVENTI SPECIALI Infrastrutture pubbliche e logistica (14) Edilizia statale (14.1) FUNZIONAMENTO STIPENDI ED ALTRI ASSEGNI FISSI AL PERSONALE AL NETTO DELL'IMPOSTA REGIONALE SULLE ATTIVITA' PRODUTTIVE E DEGLI ONERI SOCIALI A CARICO DELL'AMMINISTRAZIONE [1](1.3.4/25%; 1.6.1/25%; 4.5.1/25%; 6.2.1/25%) (SPESE OBBLIGATORIE) PROVVIDENZE A FAVORE DEL PERSONALE IN SERVIZIO, DI QUELLO CESSATO DAL SERVIZIO E DELLE LORO FAMIGLIE [1](1.6.1) COMPETENZE ACCESSORIE AL PERSONALE AL NETTO DELL'IMPOSTA REGIONALE SULLE ATTIVITA' PRODUTTIVE E DEGLI ONERI SOCIALI A CARICO DELL'AMMINISTRAZIONE [1](1.2.1/25%; 1.6.1/30%; 4.5.1/25%; 6.1.1/20%) COMPONENTE NETTA RELATIVA AL COMPENSO PER LAVORO STRAORDINARIO (1.1.2) 2 IMPOSTE SULLE RETRIBUZIONI A CARICO DEL DIPENDENTE (1.1.2) 3 CONTRIBUTI SOCIALI A CARICO DEL DIPENDENTE (1.1.2)

21 100 / 579 / COMPONENTE NETTA RELATIVA ALLA QUOTA DEL FONDO UNICO DI AMMINISTRAZIONE (1.1.3) 5 SOMMA OCCORRENTE PER LA CONCESSIONE DI BUONI PASTO AL PERSONALE (1.2.1) 1595 SPESE PER INTERESSI O RIVALUTAZIONE MONETARIA PER RITARDATO PAGAMENTO DELLE RETRIBUZIONI, PENSIONI E PROVVIDENZE DI NATURA ASSISTENZIALE A FAVORE DEI CREDITORI DELL'AMMINISTRAZIONE. [9](1.3.4/25%; 1.6.1/25%; 4.5.1/25%; 6.2.1/25%) (SPESE OBBLIGATORIE) PER MEMORIA PER MEMORIA 1601 SOMME DOVUTE A TITOLO DI IMPOSTA REGIONALE SULLE ATTIVITA' PRODUTTIVE SULLE RETRIBUZIONI CORRISPOSTE AI DIPENDENTI [3](1.3.4) (SPESE OBBLIGATORIE) ONERI SOCIALI A CARICO DELL'AMMINISTRAZIONE SULLE RETRIBUZIONI CORRISPOSTE AI DIPENDENTI [1](1.3.4) (SPESE OBBLIGATORIE) SPESE PER ACQUISTO DI BENI E SERVIZI [2](1.2.1/0,50%; 1.3.4/1,15%; 1.6.1/62,78%; 2.5.1/0,20%; 3.6.1/1,62%; 4.5.1/9,70%; 4.9.1/1,24%; 6.1.1/9,88%; 6.2.1/10,59%; 6.6.1/2,14%; 8.6.1/0,04%; /0,16%) SPESE PER ACQUISTO DI CANCELLERIA, DI STAMPATI SPECIALI E QUANTO ALTRO POSSA OCCORRERE PER IL FUNZIONAMENTO DEGLI UFFICI - NOLEGGIO E TRASPORTO MOBILI, MACCHINE E IMPIANTI (2.1.1) MISSIONI ALL'INTERNO (2.2.13)

22 100 / 579 / MISSIONI ALL'ESTERO. 781 (2.2.13) 4 INDENNITA' DI TRASFERIMENTO (2.2.13) 5 SPESE PER L'ATTUAZIONE DI CORSI DI PREPARAZIONE, FORMAZIONE, AGGIORNAMENTO E PERFEZIONAMENTO DEL PERSONALE. PARTECIPAZIONE ALLE SPESE PER CORSI INDETTI DA ENTI, ISTITUTI ED AMMINISTRAZIONI VARIE. (2.2.5) SPESE PER ACCERTAMENTI SANITARI, CURE, RICOVERI E PROTESI. (2.2.6) 7 SPESE PER IL PAGAMENTO DEI CANONI ACQUA, LUCE, ENERGIA ELETTRICA, GAS E TELEFONI, CONVERSAZIONI TELEFONICHE NONCHE' PER LA PULIZIA, IL RISCALDAMENTO ED IL CONDIZIONAMENTO D'ARIA DEI LOCALI (2.2.3) SPESE PER IL FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE CENTRALE DI VIGILANZA, NONCHE' DELLE COMMISSIONI PROVINCIALI PER L'ASSEGNAZIONE DEGLI ALLOGGI POPOLARI ED ECONOMICI E DELLE COMMISSIONI REGIONALI DI VIGILANZA PER L'EDILIZIA POPOLARE ED ECONOMICA (2.2.8) SPESE PER IL FUNZIONAMENTO - COMPRESI I GETTONI DI PRESENZA, I COMPENSI AI COMPONENTI E LE INDENNITA' DI MISSIONE ED IL RIMBORSO SPESE DI TRASPORTO AI MEMBRI ESTRANEI AL MINISTERO - DI CONSIGLI, COMITATI E COMMISSIONI. (2.2.8) MANUTENZIONE, RIPARAZIONE ED ADATTAMENTO DI LOCALI E DEI RELATIVI IMPIANTI (2.2.2) 11 SPESE POSTALI E TELEGRAFICHE (2.2.4)

23 100 / 579 / FUNZIONAMENTO E MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI DI TELECOMUNICAZIONE (2.2.2) 13 ESERCIZIO DEI MEZZI DI TRASPORTO (2.2.1) 14 MANUTENZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO (2.2.1) 15 MANUTENZIONE DELLA BIBLIOTECA (2.2.2) 16 SPESE PER STUDI, PROGETTI, INDAGINI E RILEVAZIONI, NONCHE' PER INCARICHI E RICERCHE PER L'INDIRIZZO ED IL COORDINAMENTO DELL'ASSETTO DEL TERRITORIO NAZIONALE PER LA TUTELA PAESISTICA, AMBIENTALE ED ECOLOGICA. COMPENSI A LIBERI PROFESSIONISTI PER INCARICHI DI PROGETTAZIONE, DIREZIONE ED ASSISTENZA AI LAVORI, ANCHE DEGLI UFFICI DECENTRATI. (2.2.10) SPESE PER LA ORGANIZZAZIONE E LA PARTECIPAZIONE AD ENTI, A CONGRESSI, A CONVEGNI, A FIERE ED A MOSTRE, NAZIONALI ED INTERNAZIONALI, AVENTI ATTINENZA CON L'ATTIVITA' DEI LAVORI PUBBLICI; PER PUBBLICAZIONI ILLUSTRANTI L'ATTIVITA' DEGLI ORGANI DELL'AMMINISTRAZIONE. RICOMPENSE PER BENEMERENZE NEL SETTORE URBANISTICO, ARCHITETTONICO E COSTRUTTIVO (2.2.7) SPESE DI COPIA, STAMPA, CARTA BOLLATA, REGISTRAZIONE E VARIE, INERENTI AI CONTRATTI STIPULATI DALL'AMMINISTRAZIONE (2.1.1) FITTO DI LOCALI ED ONERI ACCESSORI (2.2.1)

24 100 / 579 / SPESE PER LA DEMOLIZIONE D'UFFICIO DELLE OPERE O DELLE PARTI DI ESSE COSTRUITE IN DIFFORMITA' DELLE NORME DI COSTRUZIONE CON PARTICOLARI PRESCRIZIONI PER LE ZONE SISMICHE NELLE REGIONI A STATUTO SPECIALE (2.2.14) 21 SPESE PER STUDI, INDAGINI E RILEVAZIONI 498 (2.2.10) 22 COMPENSI AGLI ESPERTI ADDETTI AL PROGRAMMA PER ROMA CAPITALE COMPRESI IL RIMBORSO DELLE SPESE DI TRASPORTO E LE INDENNITA' DI MISSIONE. (2.2.9) 23 SPESE PER IL FUNZIONAMENTO DELL'UFFICIO DEL PROGRAMMA PER ROMA CAPITALE. (2.2.14) 24 NOLEGGIO DEI MEZZI DI TRASPORTO (2.2.1) 25 ACQUISTO DI RIVISTE, GIORNALI ED ALTRE PUBBLICAZIONI (2.2.2) 1626 SPESE PER STUDI, PROGETTI, INDAGINI E RILEVAZIONI, NONCHE' PER INCARICHI E RICERCHE PER L'INDIRIZZO ED IL COORDINAMENTO DELL'ASSETTO DEL TERRITORIO NAZIONALE PER LA TUTELA PAESISTICA, AMBIENTALE ED ECOLOGICA. COMPENSI A LIBERI PROFESSIONISTI PER INCARICHI DI PROGETTAZIONE, DIREZIONE ED ASSISTENZA AI LAVORI, ANCHE DEGLI UFFICI DECENTRATI. [2](1.6.1/60%; 4.9.1/20%; 6.6.1/20%) SPESE PER LITI, ARBITRAGGI, RISARCIMENTI ED ACCESSORI. RIMBORSO DELLE SPESE DI PATROCINIO LEGALE. [12](1.6.1) (SPESE OBBLIGATORIE) SPESE PER LA GESTIONE ED IL FUNZIONAMENTO DEL SISTEMA INFORMATIVO. [2](1.6.1/55%; 2.5.1/8%; 3.6.1/14%; 4.9.1/2%; 6.2.1/3%; 6.6.1/6%; 8.6.1/10%; /2%)

25 100 / 579 / INTERVENTI SPESE PER LA REALIZZAZIONE DELL'ARCHIVIO STORICO DELL'UNIONE EUROPEA, PRESSO L'ISTITUTO UNIVERSITARIO EUROPEO DI FIRENZE, DA ALLOCARE NEL COMPENDIO DI VILLA SALVIATI. [2](1.3.4) ONERI COMUNI DI PARTE CORRENTE MANUTENZIONE DEGLI EDIFICI PUBBLICI STATALI E DEGLI EDIFICI PRIVATI DESTINATI A SEDI DI UFFICI PUBBLICI STATALI, NONCHE' DEGLI IMMOBILI IN USO ALLE UNIVERSITA' ED A TUTTI GLI ALTRI ISTITUTI CULTURALI E SCIENTIFICI. [2](1.3.4) SOMME OCCORRENTI PER IL PAGAMENTO DEI RESIDUI PASSIVI PERENTI DI SPESE CORRENTI PER I QUALI RISULTA SOPPRESSO IL CAPITOLO DI PROVENIENZA. [12](1.6.1) PER MEMORIA PER MEMORIA INVESTIMENTI SPESE PER IMMOBILI DEMANIALI O PRIVATI IN USO ALLA PRESIDENZA DELLA REPUBBLICA, AL PARLAMENTO, ALLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI, ALLA CORTE COSTITUZIONALE E AD ALTRI ORGANISMI INTERNAZIONALI [21](1.3.4) SPESE PER IMMOBILI DEMANIALI O PRIVATI IN USO ALLA PRESIDENZA DELLA REPUBBLICA, AL PARLAMENTO, ALLA CORTE COSTITUZIONALE E AD ORGANISMI INTERNAZIONALI (21.1.3) REISCRIZIONE RESIDUI PASSIVI PERENTI (21.1.3) 7341 SPESE PER LA COSTRUZIONE, SISTEMAZIONE, MANUTENZIONE E COMPLETAMENTO DI EDIFICI PUBBLICI STATALI, PER ALTRI IMMOBILI DEMANIALI, PER EDIFICI PRIVATI DESTINATI A SEDE DI UFFICI PUBBLICI STATALI NONCHE' DI ALTRI IMMOBILI DI PROPRIETA' DELLO STATO E DI ALTRI ENTI PUBBLICI. [21](1.3.4)

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE Prot. n. DGPM/VI/19.000/A/45-109.000/I/15 Roma, 5 marzo 2002 OGGETTO:Erogazione del trattamento privilegiato provvisorio nella misura

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera Cap. 75010 Via Sandro Pertini, 11 Tel. 0835672016 Fax 0835672039 Cod. fiscale 80001220773 REGOLAMENTO COMUNALE RECANTE NORME PER LA RIPARTIZIONE DELL INCENTIVO DI

Dettagli

COMUNE DI DIGNANO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

COMUNE DI DIGNANO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI DIGNANO Provincia di UDINE REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO *** Testo coordinato Allegato alla deliberazione C.C. n 10 del 21-02-2011 SOMMARIO Art. 1 - Istituzione del servizio Art. 2

Dettagli

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni generali di amministrazione, di gestione e di controllo - Organi istituzionali, partecipazione e decentramento - Segreteria generale, Personale e Organizzazione - Gestione economica, Finanziaria, Programmazione,

Dettagli

Nuovo Piano Casa Regione Lazio. Legge 11 agosto 2009 n. 21, come modificata dalle leggi 13 agosto 2011 nn. 10 e 12

Nuovo Piano Casa Regione Lazio. Legge 11 agosto 2009 n. 21, come modificata dalle leggi 13 agosto 2011 nn. 10 e 12 Nuovo Piano Casa Regione Lazio Legge 11 agosto 2009 n. 21, come modificata dalle leggi 13 agosto 2011 nn. 10 e 12 AMBITO DI APPLICAZIONE (Art. 2) La Legge si applica agli edifici: Legittimamente realizzati

Dettagli

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 Modalità attuative

Dettagli

Preambolo LA CAMERA DEI DEPUTATI ED IL SENATO DELLA REPUBBLICA HANNO APPROVATO; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE:

Preambolo LA CAMERA DEI DEPUTATI ED IL SENATO DELLA REPUBBLICA HANNO APPROVATO; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE: LEGGE 12 MARZO 1968, n. 442 (GU n. 103 del 22/04/1968) ISTITUZIONE DI UNA UNIVERSITÀ STATALE IN CALABRIA. (PUBBLICATA NELLA GAZZETTA UFFICIALE N.103 DEL 22 APRILE 1968) URN: urn:nir:stato:legge:1968-03-12;442

Dettagli

ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti)

ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti) ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti) La zona è destinata ad accogliere attrezzature e servizi pubblici o ad uso pubblico di interesse generale su scala territoriale: uffici pubblici o privati di interesse

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

Regolamento per l assegnazione dei contributi per "edifici di culto ed altri edifici per servizi religiosi" e per "centri civici e sociali

Regolamento per l assegnazione dei contributi per edifici di culto ed altri edifici per servizi religiosi e per centri civici e sociali Regolamento per l assegnazione dei contributi per "edifici di culto ed altri edifici per servizi religiosi" e per "centri civici e sociali attrezzature culturali e sanitarie." (Deliberazioni del Consiglio

Dettagli

CONTO DEL BILANCIO 2013

CONTO DEL BILANCIO 2013 CONTO DEL BILANCIO 03 IMPEGNI PER SPESE CORRENTI I N T E R V E N T I C O R R E N T I Personale Acquisto di beni di Consumo e/o di Materie Prime Prestazioni di servizi Utilizzo di Beni di terzi Trasferimenti

Dettagli

Gestione della sicurezza antincendio nei cantieri temporanei e mobili

Gestione della sicurezza antincendio nei cantieri temporanei e mobili Gestione della sicurezza antincendio nei cantieri temporanei e mobili RICHIAMO AL TESTO UNICO PER LA SICUREZZA D.lgs.vo 9 aprile 2008 n 81 Dott. Ing Luigi ABATE DPR N NN 37 3712 12 gennaio 1998 regolamento

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE VISTO l art. 1, comma 639 della Legge 27 dicembre 2013, n. 147, che ha istituito, a decorrere dal 1 gennaio 2014, l imposta

Dettagli

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale 1 Maria Giovanna Piva * * Presidente del Magistrato alle Acque di Venezia Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale Da moltissimi anni il Magistrato alle Acque opera per

Dettagli

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento Servizio di Economato

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento Servizio di Economato PROVINCIA DI ROMA Regolamento Servizio di Economato Adottato con delibera del Consiglio Provinciale: n. 1111 dell 1 marzo 1995 Aggiornato con delibera del Consiglio Provinciale n. 34 del 12 luglio 2010

Dettagli

LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27. dalle fondamenta alla copertura un organismo edilizio funzionalmente autonomo.

LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27. dalle fondamenta alla copertura un organismo edilizio funzionalmente autonomo. 17875 LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27 Disposizioni urgenti in materia di prevenzione del rischio e sicurezza delle costruzioni Istituzione del fascicolo del fabbricato. IL CONSIGLIO REGIONALE HA

Dettagli

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA 4 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 162 suppl. del 15-10-2009 PARTE PRIMA Corte Costituzionale LEGGE REGIONALE 7 ottobre 2009, n. 20 Norme per la pianificazione paesaggistica. La seguente

Dettagli

COMUNE DI ALBIATE SOMMARIO. Provincia di Monza e della Brianza. 1. Oggetto del regolamento. 2. Ambito oggettivo di applicazione

COMUNE DI ALBIATE SOMMARIO. Provincia di Monza e della Brianza. 1. Oggetto del regolamento. 2. Ambito oggettivo di applicazione COMUNE DI ALBIATE Provincia di Monza e della Brianza REGOLAMENTO COMUNALE PER LA RIPARTIZIONE TRA IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO E GLI INCARICATI DELLA REDAZIONE DEL PROGETTO, DEL COORDINAMENTO PER LA

Dettagli

Decreto del Ministro degli affari esteri 30 dicembre 1978, n.4668 bis, Regolamento per il rilascio dei passaporti diplomatici e di servizio.

Decreto del Ministro degli affari esteri 30 dicembre 1978, n.4668 bis, Regolamento per il rilascio dei passaporti diplomatici e di servizio. Decreto del Ministro degli affari esteri 30 dicembre 1978, n.4668 bis, Regolamento per il rilascio dei passaporti diplomatici e di servizio. 1. I passaporti diplomatici e di servizio, di cui all'articolo

Dettagli

COMUNITA' DELLA VALLE DI CEMBRA

COMUNITA' DELLA VALLE DI CEMBRA COMUNITA' DELLA VALLE DI CEMBRA REGOLAMENTO PER LA EROGAZIONE DI CONTRIBUTI, SOVVENZIONI ED ALTRE AGEVOLAZIONI ART. 1 FINALITA 1. Con il presente Regolamento la Comunità della Valle di Cembra, nell esercizio

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

Giunta Regionale della Campania

Giunta Regionale della Campania Avvertenze: il testo vigente qui pubblicato è stato redatto dal Settore Legislativo dell'a.g.c. 01 della Giunta Regionale al solo fine di facilitare la lettura delle disposizioni della legge, integrata

Dettagli

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi Redditi diversi Redditi diversi - art. 67 Sono redditi diversi se non costituiscono redditi di capitale, ovvero se non sono conseguiti nell esercizio di arti e professioni o di imprese commerciali, o da

Dettagli

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI Si esamina il trattamento dei benefici concessi a dipendenti, collaboratori e amministratori - collaboratori. I fringe benefits costituiscono la parte della

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI

Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI Approvato con Deliberazione consiliare n 94 del 21 giugno 2004 INDICE Articolo

Dettagli

(Omissis) Art. 1. (Campo di applicazione).

(Omissis) Art. 1. (Campo di applicazione). DECRETO MINISTERIALE 2 aprile 1968, n. 1444 (pubblicato nella g. u. 16 aprile 1968, n. 97). Limiti inderogabili di densità edilizia, di altezza, di distanza fra i fabbricati e rapporti massimi tra spazi

Dettagli

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U.

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. DISCIPLINA DEI LIMITI E DEI RAPPORTI RELATIVI ALLA FORMAZIONE DI NUOVI STRUMENTI URBANISTICI

Dettagli

II - COMPETENZE DELLA REGIONE E DEGLI ENTI LOCALI IN MATERIA DI TUTELA DELL'AMBIENTE DALL'INQUINAMENTO ACUSTICO

II - COMPETENZE DELLA REGIONE E DEGLI ENTI LOCALI IN MATERIA DI TUTELA DELL'AMBIENTE DALL'INQUINAMENTO ACUSTICO Legge Regionale n 12 del 20/03/1998 Disposizioni in materia di inquinamento acustico emanata da: Regione Liguria e pubblicata su: Bollettino. Uff. Regione n 6 del 15/04/1998

Dettagli

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI Allegato 1 COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI REGOLAMENTO PER LA DOTAZIONE FINANZIARIA COMUNALE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA E DI FUNZIONAMENTO IN FAVORE DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE PRIMARIA

Dettagli

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO ORGANIZZATO DA ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI ROMA INCONTRO - 16 SETTEMBRE 2013 ARCH. VITO ROCCO PANETTA

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO ORGANIZZATO DA ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI ROMA INCONTRO - 16 SETTEMBRE 2013 ARCH. VITO ROCCO PANETTA SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO ORGANIZZATO DA ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI ROMA INCONTRO - 16 SETTEMBRE 2013 ARCH. VITO ROCCO PANETTA ARGOMENTI DA TRATTARE: DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE

Dettagli

COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI

COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI INDICE CAPO I - NORME GENERALI ART: 1 - FINALITA ART.

Dettagli

IL PIANO CASA PER LA TRANSIZIONE E L AVVIO DELLA RICOSTRUZIONE GUIDA PER IL CITTADINO

IL PIANO CASA PER LA TRANSIZIONE E L AVVIO DELLA RICOSTRUZIONE GUIDA PER IL CITTADINO dopo il TERREMOTO IL PIANO CASA PER LA TRANSIZIONE E L AVVIO DELLA RICOSTRUZIONE GUIDA PER IL CITTADINO Assicurare la ricostruzione di case e imprese secondo tempi certi e procedure snelle, garantendo

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Degl Innocenti Alessandro Data di nascita 4/10/1951 Qualifica Dirigente Amministrazione Comune di Pontassieve Incarico attuale Dirigente Area Governo del Territorio

Dettagli

PARTE SPESA. Comune di Fano Esercizio: 2011 PEG PER VOCE E SERVIZIO ASSEGNATARIO Data: 13-04-2011 Pag. 1

PARTE SPESA. Comune di Fano Esercizio: 2011 PEG PER VOCE E SERVIZIO ASSEGNATARIO Data: 13-04-2011 Pag. 1 Comune di Fano Esercizio: 2011 PEG PER VOCE E SERVIZIO ASSEGNATARIO Data: 13-04-2011 Pag. 1 ASSEGNATARIO 15 50 10 00 U.O. GABINETTO DEL SINDACO Dott. Giuseppe De Leo 1010102 1011.203.01 SPESE PER IL FUNZIONAMENTO

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI (Emanato con D.R. n. 57 del 21 gennaio 2015) INDICE Pag. Art. 1 - Oggetto 2 Art. 2 - Procedura

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE

REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE Approvato dal Consiglio Comunale nella seduta del 13 maggio 2013 - Delibera n. 35 INDICE: Articolo

Dettagli

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres.

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. Regolamento attuativo dell articolo 9, commi da 26 a 34 della

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

Aiuto alla compilazione del modulo Caratteristiche dell edificio

Aiuto alla compilazione del modulo Caratteristiche dell edificio Aiuto alla compilazione del modulo Caratteristiche dell edificio Edificio Ai sensi dell art. 3 del ordinanza sul Registro federale degli edifici e delle abitazioni, l edificio è definito come segue: per

Dettagli

LEGGE 28 Gennaio 1977, N. 10 - (Bucalossi) (G.U. 29-1-1977, N. 27) NORME PER LA EDIFICABILITA' DEI SUOLI

LEGGE 28 Gennaio 1977, N. 10 - (Bucalossi) (G.U. 29-1-1977, N. 27) NORME PER LA EDIFICABILITA' DEI SUOLI LEGGE 28 Gennaio 1977, N. 10 - (Bucalossi) (G.U. 29-1-1977, N. 27) NORME PER LA EDIFICABILITA' DEI SUOLI Art. 1. (trasformazione urbanistica del territorio e concessione di edificare) Ogni attività comportante

Dettagli

RISOLUZIONE N. 69/E. Quesito

RISOLUZIONE N. 69/E. Quesito RISOLUZIONE N. 69/E Roma, 16 ottobre 2013 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Consulenza giuridica Art. 2, comma 5, d.l. 25 giugno 2008, n. 112 IVA - Aliquota agevolata - Opere di urbanizzazione primaria

Dettagli

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 TABELLA B RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 1 B1) Disponibilità dei locali B1.1) Scansione del documento di disponibilità esclusiva dei locali della sede operativa per almeno tre

Dettagli

DIREZIONE PROVINCIALE INPS DI TERAMO PRESTAZIONI CREDITIZIE INPS GESTIONE DIPENDENTI PUBBLICI

DIREZIONE PROVINCIALE INPS DI TERAMO PRESTAZIONI CREDITIZIE INPS GESTIONE DIPENDENTI PUBBLICI DIREZIONE PROVINCIALE INPS DI TERAMO PRESTAZIONI CREDITIZIE INPS GESTIONE DIPENDENTI PUBBLICI Marzo 2014 Con il presente riepilogo si forniscono indicazioni di dettaglio sulle prestazioni creditizie erogate

Dettagli

GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA

GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Progr.Num. 1388/2013 GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Questo giorno lunedì 30 del mese di settembre dell' anno 2013 si è riunita nella residenza di la Giunta regionale con l'intervento dei Signori:

Dettagli

SCHEDA 1: PROGRAMMA TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE AAAA/AAAA DELL AMMINISTRAZIONE QUADRO DELLE RISORSE DISPONIBILI

SCHEDA 1: PROGRAMMA TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE AAAA/AAAA DELL AMMINISTRAZIONE QUADRO DELLE RISORSE DISPONIBILI SCHEDA 1: PROGRAMMA TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE AAAA/AAAA QUADRO DELLE RISORSE DISPONIBILI TIPOLOGIE RISORSE Entrate aventi destinazione vincolata per legge Entrate acquisite mediante contrazione di

Dettagli

CAPO I ORDINAMENTO DELLE COMPETENZE A REGIME

CAPO I ORDINAMENTO DELLE COMPETENZE A REGIME Legge regionale n.20 del 21 agosto 1991. Riordino delle competenze per l'esercizio delle funzioni amministrative in materia di bellezze naturali. (B.U. 11 novembre 1991, n. 12). (vedi circolare prot. n.

Dettagli

C M Y K C M Y K. 5. La normativa

C M Y K C M Y K. 5. La normativa 5. La normativa 5.1 Il quadro normativo Numerose sono le norme di riferimento per la pianificazione e la progettazione delle strade. Vengono sinteticamente enunciate quelle che riguardano la regolazione

Dettagli

Gli oneri concessori

Gli oneri concessori Laboratorio di di Progettazione Esecutiva dell Architettura 2 Modulo di Estimo Integrazione al costo di produzione: gli oneri concessori Proff. Coll. Renato Da Re Federica Di Piazza Gli oneri concessori

Dettagli

Istituto per il Credito Sportivo

Istituto per il Credito Sportivo Istituto per il Credito Sportivo REGOLAMENTO SPAZI SPORTIVI SCOLASTICI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SUI MUTUI AGEVOLATI DELL ISTITUTO PER IL CREDITO SPORTIVO INDICE 1. Perché vengono concessi contributi

Dettagli

Mod B (art. 2 c. 6) SCHEDA ILLUSTRATIVA FINANZIARIA Esercizio finanziario 2015. Progetto/attività A A01 Funzionamento amministrativo generale ENTRATE

Mod B (art. 2 c. 6) SCHEDA ILLUSTRATIVA FINANZIARIA Esercizio finanziario 2015. Progetto/attività A A01 Funzionamento amministrativo generale ENTRATE A A01 Funzionamento amministrativo generale Aggr. Voce Sotto voce ENTRATE 01 Avanzo di amministrazione presunto 2.572,26 02 Vincolato 2.572,26 01 Funzionamento amministrativo e didattico - Dematerializzazione

Dettagli

Direzione Centrale Pensioni. Roma, 20/03/2015

Direzione Centrale Pensioni. Roma, 20/03/2015 Direzione Centrale Pensioni Roma, 20/03/2015 Circolare n. 63 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami professionali Al Coordinatore

Dettagli

PESATURA CUMULATIVA in fase previsionale OBIETTIVI di PEG 2014

PESATURA CUMULATIVA in fase previsionale OBIETTIVI di PEG 2014 PESATURA CUMULATIVA in fase previsionale di PEG 2014 AI SENSI DEL SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE APPROVATO CON DGP N. 25 DEL 1/02/2011 DIRIGENTE BALOCCO PAOLO Contribuire a migliorare

Dettagli

Art.5 Piani regionali.

Art.5 Piani regionali. Norme per l attuazione del Piano energetico nazionale in materia di uso razionale dell energia, di risparmio energetico e di sviluppo delle fonti rinnovabili di energia (legge 9/1/1991 n 10) TITOLO I Norme

Dettagli

COMUNE DI SCARNAFIGI PROVINCIA DI CUNEO

COMUNE DI SCARNAFIGI PROVINCIA DI CUNEO COMUNE DI SCARNAFIGI PROVINCIA DI CUNEO OGGETTO : PIANO ESECUTIVO CONVENZIONATO PER L AREA D1 DELLA ZONA P1.8 DEL P.R.G.C. RIF. CATASTALI : FOGLIO 26 MAPP.NN.232(ex36/a), 233(ex37/a, 112, 130, 136, 171,

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA

DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA ai sensi degli articoli 41 e 42 L.R. 11.03.2005 n.12 e successive modifiche ed integrazioni

Dettagli

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego DECRETO 28 maggio 2001, n.295 Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego Capo I Art. 1 Definizioni 1. Nel presente regolamento l'espressione: a)

Dettagli

Data Tipo Codice bilancio Capitolo-Articolo Note Previsione 2011- Accer. Impegnato al 08-08-2011 E 1011060 E 75-0

Data Tipo Codice bilancio Capitolo-Articolo Note Previsione 2011- Accer. Impegnato al 08-08-2011 E 1011060 E 75-0 Numer o Data Tipo Codice bilancio Capitolo-Articolo Note Previsione 2011- Accer. Impegnato al 08-08-2011 Previsione 2012 Previsione 2013 1 16/08/2011 E 1011060 E 75-0 1011060: ADDIZIONALE COMUNALE ALL'IRPEF

Dettagli

Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego

Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego Il decreto spiega tutte le possibilità e i limiti dell'eventuale cumulo Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego (Dm Funzione pubblica 331 del 29.7.1997) da CittadinoLex del 12/9/2002

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE UNIVERSITA' DEGLI STUDI SASSARI UFFICIO TECNICO LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE, RESTAURO CONSERVATIVO E ADEGUAMENTO NORMATIVO DELL EDIFICIO SITO IN SASSARI IN LARGO PORTA NUOVA DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

Dettagli

Tale comma 6-bis dell art. 92 del codice è stato abrogato in sede di conversione (cfr. infra). www.linobellagamba.it

Tale comma 6-bis dell art. 92 del codice è stato abrogato in sede di conversione (cfr. infra). www.linobellagamba.it Il nuovo incentivo per la progettazione Aggiornamento e tavolo aperto di discussione Lino BELLAGAMBA Prima stesura 4 ottobre 2014 Cfr. D.L. 24 giugno 2014, n. 90, art. 13, comma 1, nella formulazione anteriore

Dettagli

Regolamento per l'accesso agli atti amministrativi

Regolamento per l'accesso agli atti amministrativi MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO LICEO GINNASIO STATALE "M. T. CICERONE" RMPC29000G Via Fontana Vecchia, 2 00044 FRASCATI tel. 06.9416530 fax 06.9417120 Cod.

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL REGNO DEL MAROCCO SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL REGNO DEL MAROCCO SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL REGNO DEL MAROCCO SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI Il Governo della Repubblica Italiana ed il Governo del Regno del Marocco (qui

Dettagli

LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE

LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE 6 PARTE PRIMA LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE Sezione I LEGGI REGIONALI LEGGE REGIONALE 17 settembre 2013, n. 16. Norme in materia di prevenzione delle cadute dall alto. Il Consiglio

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART-TIME, DELLE INCOMPATIBILITA' E DEI SERVIZI ISPETTIVI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART-TIME, DELLE INCOMPATIBILITA' E DEI SERVIZI ISPETTIVI REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART-TIME, DELLE INCOMPATIBILITA' E DEI SERVIZI ISPETTIVI Approvato con D.G. N.40 DEL 10.04.2000 Modificato con D.G. N.79 DEL 04.11.2002 Modificato con D.G. N.70 DEL 13.11.2006

Dettagli

e r r e 3 s t u d i o t e c n i c o a s s o c i a t o a r c h. c r i s t i n a r o s t a g n o t t o

e r r e 3 s t u d i o t e c n i c o a s s o c i a t o a r c h. c r i s t i n a r o s t a g n o t t o Come disposto nelle norme di attuazione, artt. 15, 16, 17 e dall Allegato 5 alle NTA del PTC2 gli strumenti urbanistici generali e le relative varianti assumono l obbiettivo strategico e generale del contenimento

Dettagli

BILANCIO PLURIENNALE PER GLI ANNI FINANZIARI 2015-2017

BILANCIO PLURIENNALE PER GLI ANNI FINANZIARI 2015-2017 Allegato B Assessorato Bilancio e Finanze Direzione Risorse finanziarie Settore Bilancio BILANCIO PLURIENNALE PER GLI ANNI FINANZIARI - Ripartizione in Unità Previsionali di Base STATO DI PREVISIONE DELL

Dettagli

MOD. A DOMANDA TIPO. Al Comune di Mandanici Via Roma n. 20 98020 Mandanici (ME)

MOD. A DOMANDA TIPO. Al Comune di Mandanici Via Roma n. 20 98020 Mandanici (ME) MOD. A DOMANDA TIPO Al Comune di Mandanici Via Roma n. 20 98020 Mandanici (ME) Il sottoscritto (cognome e nome)..., nato a..., prov...., il... codice fiscale..., partita I.V.A.... e residente a..., prov....,

Dettagli

Decreto Legge 6/7/2011 n. 98 (G.U. 6/7/2011 n. 155) Disposizioni urgenti per la stabilizzazione finanziaria

Decreto Legge 6/7/2011 n. 98 (G.U. 6/7/2011 n. 155) Disposizioni urgenti per la stabilizzazione finanziaria Legge n. 111 del 15 luglio 2011 - Conversione in legge, con modificazioni, del DL 98/11 recante disposizioni urgenti per la stabilizzazione finanziaria. (GU n. 164 del 16-07-2011) Decreto Legge 6/7/2011

Dettagli

DISCIPLINA DI SALVAGUARDIA DEL REGOLAMENTO URBANISTICO ADOTTATO

DISCIPLINA DI SALVAGUARDIA DEL REGOLAMENTO URBANISTICO ADOTTATO DIREZIONE URBANISTICA SERVIZIO Edilizia Privata, DISCIPLINA DI SALVAGUARDIA DEL REGOLAMENTO URBANISTICO ADOTTATO Deliberazione Consiglio Comunale n. 13/2014 SCHEDA INFORMATIVA Aprile 2014 In data 25 marzo

Dettagli

ALLEGATO N. 1 ELENCO CATEGORIE E CLASSI MERCEOLOGICHE DI LAVORI, BENI E SERVIZI

ALLEGATO N. 1 ELENCO CATEGORIE E CLASSI MERCEOLOGICHE DI LAVORI, BENI E SERVIZI ALLEGATO N. 1 (aggiornato G.U.R.I. N. 96 26/04/2014) ELENCO CATEGORIE E CLASSI MERCEOLOGICHE DI LAVORI, BENI E SERVIZI (Barrare la categoria di specializzazione SOA) Categorie opere generali (ex D.P.R.

Dettagli

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI Comune di Cerignola Provincia di Foggia Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI INDICE Art. 1 - Art. 2 - Art. 3 - Art. 4 - Art. 5 - Art. 6 - Art. 7 - Art. 8 - Art. 9

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche

Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche Comune di Parma Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche A vent anni dall entrata in vigore della più importante legge sull abbattimento delle barriere

Dettagli

Regio Decreto 12 febbraio 1940, n. 740, Testo unico delle norme legislative sulle scuole italiane all'estero.

Regio Decreto 12 febbraio 1940, n. 740, Testo unico delle norme legislative sulle scuole italiane all'estero. Regio Decreto 12 febbraio 1940, n. 740, Testo unico delle norme legislative sulle scuole italiane all'estero. E' approvato il testo unico delle norme legislative sulle scuole italiane all'estero annesso

Dettagli

COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza

COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza REGOLAMENTO SULL ORDINAMENTO DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI Approvato con deliberazione di G.C. n. 232 in data 30.09.1998 Modificato con deliberazione di G.C. n. 102

Dettagli

ICUREZZA SUL LAVORO E CONDOMINIO

ICUREZZA SUL LAVORO E CONDOMINIO professione sicurezza ICUREZZA SUL LAVORO E CONDOMINIO 2 Le norme applicabili sono previste nel Testo Unico sulla salute e sicurezza sul lavoro (Decreto Legislativo 9 aprile 2008 n. 81) Sicurezza sul lavoro

Dettagli

LO 'SBLOCCA ITALIA' IN PILLOLE. Queste alcune delle principali misure previste dal provvedimento:

LO 'SBLOCCA ITALIA' IN PILLOLE. Queste alcune delle principali misure previste dal provvedimento: LO 'SBLOCCA ITALIA' IN PILLOLE Queste alcune delle principali misure previste dal provvedimento: AFFITTI: Per chi acquista una casa (dal primo gennaio 2014 al 31 dicembre 2017) e l'affitta per otto anni

Dettagli

Sintesi modifiche apportate alle Disposizioni Attuative Specifiche della Mis. 123 - Accrescimento del valore aggiunto del settore agricolo e forestale

Sintesi modifiche apportate alle Disposizioni Attuative Specifiche della Mis. 123 - Accrescimento del valore aggiunto del settore agricolo e forestale REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana ASSESSORATO REGIONALE DELLE RISORSE AGRICOLE E ALIMENTARI DIPARTIMENTO REGIONALE INTERVENTI STRUTTURALI Programma di Sviluppo Rurale Regione Sicilia 2007-2013 Reg.

Dettagli

Testo non ufficiale. La sola stampa del bollettino ufficiale ha carattere legale

Testo non ufficiale. La sola stampa del bollettino ufficiale ha carattere legale 1 1 LEGGE REGIONALE 24 giugno 2002, n. 12 #LR-ER-2002-12# INTERVENTI REGIONALI PER LA COOPERAZIONE CON I PAESI IN VIA DI SVILUPPO E I PAESI IN VIA DI TRANSIZIONE, LA SOLIDARIETÀ INTERNAZIONALE E LA PROMOZIONE

Dettagli

Visti gli articoli 1, 4, comma 4, e 6 della legge 15 marzo 1997, n. 59, come modificati dall'articolo 7 della legge 15 maggio 1997, n.

Visti gli articoli 1, 4, comma 4, e 6 della legge 15 marzo 1997, n. 59, come modificati dall'articolo 7 della legge 15 maggio 1997, n. Decreto legislativo 19 novembre 1997, n.422 Conferimento alle regioni ed agli enti locali di funzioni e compiti in materia di trasporto pubblico locale, a norma dell'articolo 4, comma 4, della legge 15

Dettagli

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE STATUTO L Associazione denominata CORILA - Consorzio per il coordinamento delle ricerche inerenti al sistema lagunare di Venezia, è costituita ai sensi degli artt. 14

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE INDICE Art. 1 - Oggetto e finalità del regolamento Art. 2 - Requisiti di ammissibilità al contributo Art. 3 - Tipologie di spese ammissibili

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

Articoli 6 e 8 dello Statuto; articoli 2, 3 e 4 del Regolamento per gli istituti di partecipazione

Articoli 6 e 8 dello Statuto; articoli 2, 3 e 4 del Regolamento per gli istituti di partecipazione Proposta di iniziativa popolare concernente il programma di recupero urbano laurentino e l'inserimento del Fosso della Cecchignola nella componente primaria della rete ecologica e destinazione dell'intera

Dettagli

Norme Disciplinari Trattamento Economico e Organi di Rappresentanza del personale militare INTRODUZIONE PREMESSA... 23

Norme Disciplinari Trattamento Economico e Organi di Rappresentanza del personale militare INTRODUZIONE PREMESSA... 23 Norme Disciplinari Trattamento Economico e Organi di Rappresentanza del personale militare INTRODUZIONE a cura di Enzo Trevisiol PREMESSA... 23 1. CENNI STORICI SULLE NORME DISCIPLINARI 1.1 Il regolamento

Dettagli

Indice. Parte Prima. Premessa... pag. 2. Contenuti e limiti previsti dal Piano Casa 2 3. Parte Seconda. A) Definizioni. pag. 9

Indice. Parte Prima. Premessa... pag. 2. Contenuti e limiti previsti dal Piano Casa 2 3. Parte Seconda. A) Definizioni. pag. 9 Indice Parte Prima Premessa... pag. 2 Contenuti e limiti previsti dal Piano Casa 2 3 Parte Seconda A) Definizioni. pag. 9 B) Disposizioni riguardanti aspetti generali. 10 C) Disposizioni in materia di

Dettagli

Norme del Documento di Piano

Norme del Documento di Piano Norme del Documento di Piano SOMMARIO: ART. 1. DISPOSIZIONI GENERALI... 3 ART. 2. CONTENUTO DEL DOCUMENTO DI PIANO... 4 ART. 3. RINVIO AD ALTRE DISPOSIZIONI DIFFORMITÀ E CONTRASTI TRA DISPOSIZIONI, DEROGHE...

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ORGANIZZAZIONE DEL DISTACCAMENTO COMUNALE DEI VIGILI DEL FUOCO VOLONTARI

REGOLAMENTO PER L ORGANIZZAZIONE DEL DISTACCAMENTO COMUNALE DEI VIGILI DEL FUOCO VOLONTARI REGOLAMENTO PER L ORGANIZZAZIONE DEL DISTACCAMENTO COMUNALE DEI VIGILI DEL FUOCO VOLONTARI Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 13 dell 8.04.2013 INDICE ART. 1 - OGGETTO DEL REGOLAMENTO...

Dettagli

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 SEZIONE I 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI LEGGE REGIONALE 3 aprile 2006, n. 12 Norme in materia di polizia comunale. IL CONSIGLIO REGIONALE

Dettagli

STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI. La Parrocchia

STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI. La Parrocchia STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI La Parrocchia Art. 1. La parrocchia è una persona giuridica pubblica, costituita con decreto dell Ordinario Diocesano (can. 515,3 ), riconosciuta

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART.

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. Universita Telematica UNIVERSITAS MERCATORUM REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. 125, COMMA 12 DEL D.L.VO

Dettagli

Tabelle delle aliquote contributive in vigore dal. 1 gennaio 2014

Tabelle delle aliquote contributive in vigore dal. 1 gennaio 2014 Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione Centrale Entrate Tabelle delle aliquote contributive in vigore dal 1 gennaio 2014 A cura di Leonardo Pascarella Aggiornamento DICEMBRE 2014 Responsabile:

Dettagli