CITTA DI PORTICI (PROVINCIA DI NAPOLI) Settore Politiche Sociali AMBITO TERRITORIALE N 17

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CITTA DI PORTICI (PROVINCIA DI NAPOLI) Settore Politiche Sociali AMBITO TERRITORIALE N 17"

Transcript

1 CITTA DI PORTICI (PROVINCIA DI NAPOLI) Settore Politiche Sociali AMBITO TERRITORIALE N 17 (PORTICI, SAN GIORGIO A CREMANO, SAN SEBASTIANO AL V.) Procedura aperta - art.3 co. 37 Dlgs 163/06 Capitolato Speciale per l affidamento del seguente servizio / intervento: ADS SOSTEGNO ALLA GENITORIALITA PdZ triennale 1a e 2a annualità Oggetto dell appalto Art. 1 Oggetto della gara è l affidamento dei Servizi/Interventi sopra specificati, per il raggiungimento delle finalità, modalità e specifiche tecniche definite dal presente Capitolato Speciale d Appalto e dalle schede progetto allegate al presente capitolato di cui ne formano parte integrante e sostanziale, nonché dall apposito bando di gara. Art. 2 Durata dell appalto La durata dell appalto del servizio/intervento è indicata nella scheda tecnica di progetto, con decorrenza dalla data d affidamento del servizio, che sarà formalizzato con comunicazione da parte dell Amministrazione Comunale. L affidamento è rinnovabile per ulteriori periodi, pari, al massimo, al triennio di attuazione del Piano Sociale di Zona, fatta salva l'adozione di apposita determinazione e stipulazione di specifico atto di rinnovo, previa verifica dei contenuti, della modalità di contratto, dei risultati conseguiti in relazione alle spese sostenute, nonché verifica, a richiesta documentata dell Aggiudicataria, della variazione dei costi relativi alla gestione dei Servizi/Interventi affidati, a tutela dei destinatari dei Servizi/Interventi. E' esclusa la possibilità di rinnovo tacito. Il Soggetto aggiudicatario è tenuto ad assicurare la gestione oltre i termini sopraindicati, per un tempo non superiore a sei mesi, alle stesse condizioni, a seguito di apposita determinazione dell Amministrazione aggiudicatrice. L Amministrazione aggiudicatrice, nel caso che gli attuali presupposti generali, legislativi, normativi o di ordinamento interno, in base ai quali si è provveduto all'affidamento del Servizio/Intervento, con particolare riferimento alle forme di finanziamento e alle modalità di gestione stabilite dagli Enti superiori all Amministrazione aggiudicatrice, dovessero subire variazioni, gravemente incidenti sul Servizio/Intervento stesso, si riserva la facoltà, previa assunzione di provvedimento motivato, di recedere dal contratto, con preavviso di giorni trenta, ovvero con preavviso corrispondente a quello determinato da eventuali decisioni degli Enti superiori all Amministrazione aggiudicatrice, senza che il Soggetto aggiudicatario possa pretendere risarcimento danni o compensazioni di sorta, ai quali esso dichiara fin d'ora di rinunciare. Art. 3 Ambito Territoriale Il Servizio/Intervento, oggetto del Capitolato, deve essere svolto nel territorio dell ambito N17. Art.4 Procedura d aggiudicazione

2 L Amministrazione aggiudicatrice è quella del Comune di Portici, in qualità di Comune Capofila e Tesoreria Unica dell Ambito Territoriale Napoli Diciassette. La gestione del servizio/intervento sarà affidata mediante procedura aperta- art. 3 co. 37 del Dlgs 163/06, in base al criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa (art. 83 del Dlgs 163/06) aperta ai soggetti ex art.1 comma 5 L. 328/00 con esclusione delle organizzazioni di volontariato per le quali (L.266/91), non si può prevedere la configurazione di veri e propri rapporti di esternalizzazione. I Soggetti ai quali è aperta la gara devono essere in regola con ogni adempimento cui sono sottoposti dalla normativa vigente, a pena di esclusione dalla gara stessa. Possono partecipare alla gara anche le associazioni temporanee di impresa (A.T.I.), i consorzi e i raggruppamenti (associazioni temporanee di scopo - A.T.S. - aggregazioni previste dalla normativa vigente). I soggetti partner dell associazione temporanea d impresa e del raggruppamento sono tenuti, in ogni caso, a svolgere le sole funzioni previste dalla normativa di settore che ne regola il funzionamento. Ove la gara vada deserta, al primo esperimento, essa verrà nuovamente esperita, sempre sulla base delle stesse modalità. La nomina dei Commissari e la Costituzione della commissione avverranno dopo la scadenza del termine fissato per la presentazione delle offerte Art. 5 Organizzazioni di volonariato L attività del volontariato può avere le caratteristiche della sussidiarietà e della complementarietà e, in nessun caso, il lavoro del volontariato può sostituire in tutto o in parte quello di operatori professionali o il loro impiego o svolgere funzioni di rappresentanza tra la società affidataria e altre associazioni del pubblico o del privato. Le organizzazioni di volontariato, pertanto, non possono concorrere direttamente per la gestione dei servizi/interventi previsti dal presente Capitolato. Le stesse, invece, possono partecipare alla gestione dei servizi/interventi in qualità di partner, non capofila, di raggruppamenti, all interno dei quali possono svolgere, esclusivamente, le attività previste dalla L. 266/91 ed innanzi richiamate. Art. 6 Importo L importo presunto totale dei servizi/interventi è di ,00 oltre iva al 20%. Per il finanziamento del presente Servizio sono utilizzate risorse economiche erogate dalla Regione Campania, assegnate al Comune di Portici, in qualità di Comune Capofila e Tesoreria Unica dell Ambito Territoriale Napoli Diciassette, secondo quanto previsto dal Piano di zona. Art. 7 Cauzione provvisoria e definitiva I concorrenti devono presentare una cauzione provvisoria pari al 2 % dell importo complessivo a base d asta, a garanzia delle attività affidate., avente validità per almeno i 60 gg. successivi al termine previsto per la presentazione dell offerta. La garanzia nella forma di fideiussione bancaria o assicurativa deve prevedere espressamente la rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale, la rinuncia all eccezione di cui all art.1957, comma 2 del codice civile e l operatività entro 15 giorni a semplice richiesta scritta della stazione appaltante. In caso di associazione temporanea di concorrenti non ancora costituita, la fideiussione bancaria o la polizza fideiussoria devono essere intestate, a pena d esclusione, sia alla capogruppo che alla mandante ( C.d. St. Adunanza plenaria, n.8) Attenzione: i modelli approvati con D.M. n.123 del 12/03/04 non sono aggiornati e non contengono tutte le clausole sopra richieste. Si richiama, in particolare, l attenzione sulla necessità della prova scritta (prevista per le polizze assicurative, dall art.1888 c.c.- si vedano le indicazioni dall ISVAP con circolare n.393d del 17/01/2000 punto 4.9); non saranno

3 considerate valide le fideiussioni che non siano sottoscritte in originale dal garante. Le imprese che intendano avvalersi del beneficio della riduzione del 50% dell importo della garanzia ai sensi dell art.75, comma 7 del D.l.vo 163/2006 devono essere in possesso della certificazione del sistema di qualità in corso di validità; in caso di associazione temporanea di concorrenti tale riduzione è consentita proporzionalmente alla percentuale di fornitura eseguita dalle imprese che possiedono la certificazione. L aggiudicatario è obbligato a presentare nel termine di sette giorni dalla comunicazione dell avvenuta aggiudicazione provvisoria, cauzione bancaria o assicurativa pari al 10% dell importo di aggiudicazione. Art. 8 Procedura di aggiudicazione e griglia di valutazione La gara è aggiudicata all'offerta economicamente più vantaggiosa ai sensi dell articolo 83, DLgs 163/06, nei limiti di quanto previsto dal D.P.C.M 30/03/01 Atto di indirizzo e coordinamento sui sistemi di affidamento dei servizi alla persona ai sensi dell art. 5 della L. 08/11/03, n La Commissione Giudicatrice per determinare, tra i Soggetti in possesso dei requisiti di partecipazione, l Aggiudicatario della gestione dei Servizi/Interventi previsti dal Capitolato si avvarrà della griglia di valutazione di seguito riportata. La valutazione dell offerta sarà effettuata mediante i seguenti indicatori di qualità: 1. Qualità Progettuale max punti Qualità organizzativa max punti Qualità economica max punti 15 Punteggio minimo da conseguire punti Qualità Progettuale max punti 43 Qualora l indice per il presente indicatore non raggiunga il punteggio minimo di 23 punti, non si procederà ad alcuna valutazione dell offerta ritenendola insufficiente. Per procedere all assegnazione del punteggio previsto per la qualità di progetto, secondo gli indicatori di seguito specificati, occorre che il Soggetto partecipante dichiari innanzitutto la propria adesione alle specifiche tecniche della scheda progetto. Il punteggio assegnato sarà dato dalla sommatoria dei parametri di seguito indicati: 1.1 Descrizione del problema generale nel contesto territoriale max punti 5 indicatori: assente. punti 0 appena definito... punti 1 definito parzialmente. punti 2 sufficientemente definito punti 3 definito con competenza.. punti 4 ottimamente definito... punti 5

4 1.2 Oggetto di lavoro: individuazione della parte specifica del problema generale, considerata trattabile dal progetto max punti 10 indicatori: assente. punti 0 appena definito... punti 2 definito parzialmente. punti 4 sufficientemente definito.. punti 6 definito con competenza.. punti 8 ottimamente definito.... punti Indicatore di coerenza tra il punto 1.1 e 1.2 max punti 5 indicatori: non coerente. punti 0 parzialmente coerente... punti 3 coerente... punti Definizione dei destinatari degli interventi previsti max punti 4 indicatori: assente. punti 0 appena definito... punti 1 definito parzialmente. punti 2 definito con competenza.. punti 3 ottimamente definito punti Definizione degli obiettivi del progetto max Punti 4 indicatori: assente. punti 0 appena definito... punti 1 definito parzialmente. punti 2 definito con competenza.. punti 3 ottimamente definito punti Descrizione delle attività previste max Punti 4 indicatori: assente. punti 0 appena definito... punti 1 definito parzialmente. punti 2 definito con competenza.. punti 3

5 ottimamente definito punti Attività inerenti aggiuntive max punti 2 Punti 1 per ogni attività realmente aggiuntiva fino a un massimo di punti Indicatore di coerenza tra il punto 1.4, 1.5, 1.6, max punti 4 indicatori: non coerente...punti 0 appena coerente punti 1 parzialmente coerente...punti 2 pienamente coerente. punti 3 più che coerente...punti Metodi e strumenti di monitoraggio e valutazione max punti 5 indicatori: insufficiente punti 0 sufficiente...punti 3 buono. punti 5 2. Qualità organizzativa max punti 42 Il punteggio assegnato sarà dato dalla sommatoria dei parametri riportati nella griglia di seguito indicata: 2.1 Esperienza max punti Esperienza specifica max punti 12 Per esperienza specifica si intende lo svolgimento di servizi sulla materia specifica indicata nella scheda tecnica di progetto di seguito riportata. L esperienza è da intendersi maturata nello svolgimento di servizi / interventi eseguiti esclusivamente per conto di Enti Pubblici. Per la valutazione del presente requisito si terrà conto della durata del periodo di attività resa, secondo la griglia di seguito riportata: Periodo 1 ANNO: PUNTI 2 2 ANNI: PUNTI 4 3 ANNI: PUNTI 6 4 ANNI: PUNTI 8 5 ANNI: PUNTI 10 6 ANNI ED OLTRE: PUNTI 12

6 2.1.2 Esperienza generale max punti 8 Per esperienza generale si intende l esperienza maturata nello svolgimento di servizi / attività / interventi nel settore sociale, per quel che riguarda l area d intervento delle responsabilità familiari e minori non riconducibili all esperienza specifica, resi, esclusivamente, per conto di Enti Pubblici. La Commissione prenderà in considerazione unicamente la documentazione riguardante le cooperative o società che hanno una quota di partecipazione nel progetto in esame. Per la valutazione del presente requisito si terrà conto della durata del periodo di attività resa, secondo la griglia di seguito riportata: Periodo 1 ANNO: PUNTI 1 2 ANNI: PUNTI 2 3 ANNI: PUNTI 3 4 ANNI: PUNTI 4 5 ANNI: PUNTI 5 6 ANNI : PUNTI 6 7 ANNI: PUNTI 7 8 ANNI ED OLTRE: PUNTI 8 In sede di attribuzione dei punteggi il periodo di riferimento sarà il mese; per esempio, per quanto riguarda l esperienza specifica un periodo di 2 anni e 7 mesi avrà il seguente punteggio: 5,16= 4+ (4/24 x 7) Al fine dell attribuzione dei punteggi i soggetti partecipanti alla procedura di gara dovranno documentare la propria esperienza mediante dichiarazione sostitutiva di notorietà ovvero autocertificazione ai sensi del D.P.R. 445/00 o, in alternativa, previa presentazione di attestati, rilasciati dagli Enti medesimi, che dimostrino servizi e/o attività per conto di Enti Pubblici (ciò vale anche nel caso dell A.T.I. in cui gli attestati possono essere presentati anche da una sola delle Ditte e/o APS consorziate), che dovranno indicare, per ciascun servizio. 1. La ragione sociale dell Ente committente; 2. la durata ed il periodo dello svolgimento; 3. una sintetica descrizione delle attività svolte; 4. eventuali contestazioni o rilievi ed il loro esito, nonché eventuali revoche di contratti. Tale informazione deve essere fornita in modo tassativo. In mancanza anche di uno solo degli elementi indicati, non si procederà all attribuzione del punteggio. Una stessa esperienza potrà essere valutata o per la dimensione qualitativa esperienza specifica oppure per la dimensione qualitativa esperienza generale. A tal proposito i concorrenti dovranno suddividere le certificazioni a seconda che appartengano alla dimensione qualitativa esperienza specifica o alla dimensione qualitativa esperienza generale. La mancanza di attestati di servizio rilasciati dagli Enti pubblici, richiesti per dimostrare la capacità tecnica dell impresa ai sensi dell art.41 del D.Lgs 163/06 determinerà la non assegnazione del punteggio previsto.

7 2.2 Qualità del personale utilizzato max punti 22. E riferito alla esperienza e formazione del personale che verrà utilizzato e per l attribuzione è indispensabile allegare i curricula del personale che sarà utilizzato nello svolgimento delle attività. Per le figure professionali previste occorre fare riferimento alla scheda tecnica di progetto allegata al presente Capitolato di cui ne forma parte integrante e sostanziale. L attribuzione del punteggio valuterà le seguenti caratteristiche del personale richiesto dal C.S.A.: Esperienza nel settore specifico, per almeno sei mesi continuativi, nell ultimo triennio fino a punti 10 Possesso di attestato di formazione e/o aggiornamento e/o specializzazione per attività coincidenti o assimilabili a quelle richieste, rilasciato da Ente pubblico o da Associazione o Società legalmente riconosciute per i fini di cui sopra. fino a punti 10 Per operatori aggiuntivi fino a punti 2 Il punteggio finale scaturirà dalla media aritmetica dei curricula presentati delle sole figure professionali richieste dalla scheda tecnica di progetto. Il personale che espleterà il servizio dovrà essere quello indicato in sede di gara e per il quale è stata effettuato la valutazione dei curricula. E ammessa la possibilità di sostituzione entro il limite del 20% nel caso si superi questo limite l amministrazione potrà procedere alla risoluzione del contratto 3. Qualità economica max punti 15 Per consentire la valutazione è necessario presentare l offerta economica distinta per voci che specifichino: a) Costi risorse professionali per attività di front office; b) Costi risorse professionali per attività di back office; c) Costi risorse strumentali e tecnologiche; d)costi di gestione (trasporto, materiali di consumo, utenze). Il punteggio assegnato sarà dato dalla sommatoria dei parametri di seguito indicati: L offerta economica è misurata attraverso il prezzo più basso offerto dai partecipanti alla gara rispetto al prezzo posto a base d asta con il seguente calcolo: punteggio= miglior prezzo X 10 Prezzo offerto Max punti 10 La congruenza economica valuterà se l investimento economico è congruo con l entità del problema assunto, con l oggetto di lavoro, con gli obiettivi e i risultati prefigurati. Max punti 5 TOT punti 15 Il punteggio finale sarà la sommatoria dei singoli punteggi parziali. Non saranno prese in considerazione offerte al rialzo. Per le offerte anomale trova applicazione l art. 86 del D.Lgs. n.163/06.

8 Le offerte dovranno essere sottoscritte dal legale rappresentante del Soggetto partecipante. Art. 9 Documentazione da produrre per la partecipazione alla gara I soggetti interessati alla gara dovranno far pervenire al Protocollo Generale del Comune di Portici - Via Campitelli cap nei termini fissati dall Avviso di gara un plico con l indicazione del mittente, debitamente sigillata e controfirmato su tutti lembi di chiusura, con la seguente indicazione: Gara di appalto per l affidamento dei seguenti servizi/interventi: ADS SOSTEGNO ALLA GENITORIALITA PdZ triennale 1à e 2à annualità VI^e VII^annualità Detto plico dovrà contenere: 1. BUSTA A - DOCUMENTI Tale busta dovrà contenere: una ulteriore busta contenente, a pena di esclusione dalla gara, la dimostrazione della capacità finanziaria ed economica delle imprese concorrenti ( art.41 D.Lgs163/06), che può essere fornita mediante uno o più dei seguenti documenti: 1. idonee dichiarazioni bancarie; 2. bilanci o estratti di bilanci dell impresa; 3. dichiarazione concernente il fatturato globale d impresa e l importo relativo ai servizi identici a quello oggetto di gara, realizzati negli ultimi tre esercizi. Autodichiarazione ai sensi del D.P.R. 445/00 art. 45 e 46 secondo il modello allegato al presente capitolato, ALLEGATO A o B MODULO DOMANDA DI PARTECIPAZIONE, nel quale sono riportate (alla lettera s dell Allegato A ed alla lettera u dell Allegato B) le clausole n del Protocollo di legalità sugli appalti, sottoscritto nel mese di novembre 2007 dall Amministrazione comunale di Portici 2. BUSTA B - PROGETTO/ OFFERTE Tale busta dovrà contenere: 1. il progetto, sottoscritto dal titolare o legale rappresentante, siglato in ogni sua pagina, con l esplicita articolazione nei seguenti punti, secondo quanto indicato nella scheda ex ante allegata al C.S.A.: o Descrizione del problema generale nel contesto territoriale o Oggetto di lavoro: individuazione della parte specifica del problema generale, considerata trattabile dal progetto o Definizione dei destinatari degli interventi previsti o Definizione degli obiettivi del progetto o Descrizione delle attività previste o Metodi e strumenti di monitoraggio e valutazione o Servizi realmente aggiuntivi 3. BUSTA C - CURRICULA E ATTESTAZIONI Tale busta dovrà contenere: 1. Il curriculum dell offerente, con allegate: 1. Attestazioni degli Enti Pubblici, o autodichiarazione ai sensi e per gli effetti del D.P.R. 445/2000, circa lo svolgimento di servizi / attività relative alla esperienza specifica così come determinata al punto del C.S.A.;

9 2. Attestazioni degli Enti Pubblici, o autodichiarazione ai sensi e per gli effetti del D.P.R. 445/2000, circa lo svolgimento di servizi / attività relative alla esperienza generale così come determinata al punto del C.S.A.. 3. Documento di riconoscimento dell offerente 1. I curricula delle persone fisiche, che saranno coinvolte nel servizio, tutti debitamente sottoscritti rispettivamente dal titolare o legale rappresentante della Ditta e dagli operatori/figure professionali e contenenti l autorizzazione all utilizzo dei dati sx L.675/96, pena esclusione dalla gara stessa, con allegate le seguenti documentazioni o Attestati comprovanti la esperienza nel settore specifico, per almeno sei mesi continuativi, nell ultimo triennio; o Attestati di partecipazione a corsi di formazione e/o aggiornamento e/o specializzazione per attività coincidenti o assimilabili a quelle richieste, rilasciato da Ente pubblico o da Associazione o Società legalmente riconosciute In mancanza della sottoscrizione dei curricula o della copia del documento di riconoscimento saranno attribuiti punti BUSTA D OFFERTA ECONOMICA Tale busta dovrà contenere l offerta economica della Ditta partecipante secondo le seguenti specificazioni: o costo complessivo, non superiore al costo di cui al precedente art. 6 del presente C.S.A., indicato sia in cifre che in lettere, senza abrasioni o correzioni di sorta, sottoscritto con firma leggibile e per esteso dal titolare o legale rappresentante, rispetto all importo a base d asta; o Costi risorse professionali per attività di front office; o Costi risorse professionali per attività di back office; o Costi risorse strutturali o Costi risorse strumentali e tecnologiche; o Costi di gestione (trasporto, materiali di consumo, utenze). Si farà luogo all esclusione dalla gara nel caso in cui i plichi risultino incompleti dei documenti richiesti. Tutti i plichi dovranno riportare l indicazione del mittente, l oggetto della gara e l indicazione di quale busta trattasi, e dovranno essere debitamente sigillati e controfirmati su tutti lembi di chiusura, pena l esclusione dalla gara. Si avverte che oltre il termine indicato non resta valida alcuna offerta anche se sostitutiva o aggiuntiva di offerta precedente e non si farà luogo a gara di miglioria né sarà consentita in sede di gara la presentazione di altra offerta o documentazione integrativa. A parità di punteggio complessivo, ovvero a parità di graduatoria, si procederà all'aggiudicazione a norma del 2 comma dell'art.. 77 del R.D. 23/5/1924 n 827, e cioè mediante sorteggio. Resta inteso che: il recapito del plico rimane ad esclusivo rischio del mittente ove, per qualsiasi motivo, il plico stesso non giunga a destinazione in tempo utile; trascorso il termine fissato, non verrà riconosciuta valida alcuna altra offerta, anche se sostitutiva od aggiuntiva di offerta precedente; non saranno ammesse le offerte condizionate o quelle espresse in modo indeterminato o con riferimento ad offerta relativa ad altro appalto; in caso di discordanza tra l'importo indicato in cifre e quello indicato in lettere sarà ritenuto valido quello più vantaggioso per l'amministrazione; non si darà corso ai plichi che non risultino pervenuti entro le ore 12,00 del giorno fissato per la gara o sul quale non sia apposta la indicazione del mittente (con numero di telefono e fax) e quella relativa alla specificazione dell'oggetto della gara, ovvero non sia sigillato e controfirmato sui lembi di chiusura; non sarà ammessa alla gara l'offerta nel caso che manchi o risulti incompleto o irregolare alcuno dei documenti richiesti; parimenti determina l'esclusione dalla gara il fatto che le offerte e i documenti non siano contenuti nelle apposite buste interne, debitamente sigillate, controfirmate sui lembi di chiusura, complete delle indicazioni prescritte;

10 non saranno ammesse, altresì, le offerte che recheranno correzioni non espressamente confermate e sottoscritte; Il presidente della Commissione di gara si riserva la facoltà di non dar luogo alla gara stessa e di prorogarne la data, dandone comunque comunicazione ai concorrenti anche via fax, senza che gli stessi possano accampare alcuna pretesa al riguardo; L apertura delle buste contenenti i documenti amministrativi avverrà in seduta pubblica alla data indicata nell avviso pubblico; successivamente la Commissione procederà alla valutazione dei plichi B) e C) in seduta segreta e in seduta pubblica per l apertura della busta D e all aggiudicazione provvisoria della gara. La seduta di gara potrà essere sospesa ed aggiornata ad altra ora o a altro giorno. Il Comune capofila si riserva, altresì, in sede di gara, la facoltà di acquisire pareri presso gli uffici competenti, dandone comunicazione ai presenti, o di non procedere all aggiudicazione a favore di alcuna ditta per comprovati motivi. L Amministrazione Comunale si riserva la facoltà di effettuare gli accertamenti relativi alle dichiarazioni richieste prima di stipulare il contratto con l aggiudicatario. Dopo l aggiudicazione, la ditta aggiudicataria sarà invitata a presentare, entro 15 giorni dalla data di ricezione della comunicazione a mezzo raccomandata a.r., pena la decadenza dell aggiudicazione, la documentazione prescritta per la stipula del contratto; Ove, nel termine fissato, la ditta non abbia ottemperato a quanto richiesto e non si sia presentata alla stipulazione del contratto nel giorno all uopo stabilito, l Amministrazione Comunale avrà la facoltà di dichiarare unilateralmente, senza bisogno di messa in mora, la decadenza dall aggiudicazione e di dare inizio alla procedura in danno. L Amministrazione potrà aggiudicare la gara al concorrente che segue in graduatoria. Sono a carico dell'appaltatore le spese contrattuali di registrazione, di bollo e quelle di diritti di rogito. Art. 10 Modalità d espletamento delle attività Tutte le attività sopracitate e le modalità organizzative di esse saranno svolte in linea con gli indirizzi generali d intervento e di programma dell Amministrazione Comunale di Portici, quale Comune capofila. Tutta la documentazione, gli archivi e le banche dati acquisite e/o create dall affidataria nell ambito del servizio dovranno essere fornite alla Stazione Appaltante a semplice richiesta e sono di proprietà della Pubblica Amministrazione senza che l affidataria possa avanzare alcuna pretesa. Art. 11 Personale L affidataria è tenuta a coprire, con idonea polizza assicurativa, le proprie unità impegnate nel servizio, contro gli infortuni e le malattie connesse allo svolgimento dell attività di cui alla presente convenzione, nonché per RC verso terzi. Copia di dette polizze dovrà essere depositata presso l Ufficio di Piano all atto dell inizio del servizio. Gli operatori dell affidataria, fermo restando il rispetto delle competenze indicate in premessa e l obbligo di fattiva collaborazione, necessaria per il regolare funzionamento dell attività convenzionata, prestano il loro lavoro senza vincoli di subordinazione nei confronti dell Ente a favore del quale sono erogate le prestazioni. In ogni caso nessun rapporto lavorativo di dipendenza s instaura tra l affidataria ed i suoi associati, o suoi dipendenti, e l Amministrazione Comunale. Considerata la riservatezza che deve caratterizzare il Servizio, il personale incaricato è tenuto, compatibilmente con le esigenze del servizio, a mantenere il segreto sui dati di cui viene in possesso. L accesso ai dati memorizzati, o ripartiti sulle schede individuali, è precluso agli estranei con la sola esclusione dei responsabili dei servizi sociali, degli assistenti sociali o di chiunque altro verrà indicato ed autorizzato dal legale rappresentante dell Ente.

11 L affidataria è responsabile dei danni che dovessero occorrere all utenza, agli operatori o a terzi nel corso dello svolgimento dell attività convenzionata ed imputabili a colpa dei propri operatori come previsto dall art del C.C., o derivanti da gravi irregolarità o carenze nelle prestazioni. La stessa è responsabile del buon andamento dei servizio e dei buoni rapporti con l utenza ed è tenuta a sostituire entro cinque giorni quelle persone che si rendessero colpevoli di atti e comportamenti che compromettessero il buon andamento del servizio. Art. 12 Trasporti, Locali e utenze, Materiali di consumo, Attrezzature, Arredi 12.1 Trasporti Il servizio di trasporto ed accompagnamento dei destinatari dei Servizi/Interventi, se richiesto dall Amministrazione aggiudicatrice, ovvero previsto dal progetto del Soggetto aggiudicatario, deve essere adeguato al tipo di utenza servita e svolto con mezzi in possesso dei requisiti tecnici e costruttivi, nonché assicurativi e normativi previsti dalla normativa vigente. La descrizione dei mezzi utilizzati e la copia della documentazione attestante la loro conformità alla normativa vigente deve essere fornita, prima dell avvio del servizio, all Amministrazione aggiudicatrice. Qualsiasi onere relativo al servizio di trasporto è a carico del soggetto aggiudicatario, il quale, in caso di imprevista ed imprevedibile impossibilità ad utilizzare i mezzi appositamente previsti per il Servizio/Intervento, può utilizzare mezzi pubblici, se in grado di garantire il servizio relativamente alla tipologia di utenza servita; è inteso che i relativi costi sono comunque a carico del Soggetto Aggiudicatario Locali e utenze L affidataria dovrà mettere a disposizione idonei locali, se previsto dal progetto del Soggetto aggiudicatario, ubicati nel territorio dell ambito 17, per lo svolgimento delle attività previste dal capitolato ed in particolare dalla scheda tecnica di progetto allegata. A tal fine, entro 7 giorni dalla comunicazione dell aggiudicazione provvisoria, consegnerà apposita documentazione che ne attesti i requisiti strutturali secondo le previsioni della normativa vigente, unitamente alle autorizzazioni al funzionamento, laddove è richiesto, con riferimento alla specifica destinazione, con partcolare attenzione all accessibilità, nonché apposita pianta in scala degli stessi. Tutte le spese di gestione e utenze sono a carico del destinatario Materiali di consumo I materiali di consumo sono a totale carico dell'aggiudicataria, che a tal fine prevede specifica voce di spesa nel Progetto e provvede ad approvvigionarsi di tutti i materiali necessari a dare esecuzione ai Servizi/Interventi previsti dal Capitolato. I materiali da usarsi per l esecuzione dei Servizi/Interventi affidati devono presentare tutte le caratteristiche ritenute in commercio essenziali per dichiararsi ottime, devono, inoltre, possedere tutti i requisiti stabiliti dalle vigenti norme in materia di sicurezza Attrezzature La strumentazione acquistata dal Soggetto Gestore dei Servizi/Interventi alla fine verrà trasferita all Ente Appaltante. Per quanto riguarda le attrezzature da impiegare, le stesse devono necessariamente essere dotate delle opportune certificazioni, nazionali e comunitarie, se previste, nonché di ogni certificazione di conformità prevista dalla normativa vigente. Il Soggetto aggiudicatario deve trasmettere, all Amministrazione aggiudicatrice, specifico elenco con l indicazione delle attrezzature impiegate. Il Soggetto aggiudicatario è responsabile di qualsiasi danno procurato a persone o cose in ragione dei lavori che esegue.

12 Lo stesso deve, in ogni caso, adottare tutti gli accorgimenti tecnici procedurali, nonché quant'altro necessario, per prevenire che si verifichino danni a terzi, con particolare riferimento ai destinatari, all Amministrazione aggiudicatrice e al personale impiegato Arredi Per quanto riguarda gli arredi acquistati da impiegare, gli stessi devono necessariamente essere dotati delle opportune certificazioni, nazionali e comunitarie, se previste, nonché di ogni certificazione di conformità prevista dalla normativa vigente. Il Soggetto aggiudicatario deve trasmettere, all Amministrazione aggiudicatrice, specifico elenco con l indicazione degli arredi impiegati, e della funzione che svolgono per il soddisfacimento del Servizio/Intervento gestito. Il Soggetto aggiudicatario è responsabile di qualsiasi danno procurato a persone o cose in ragione degli arredi utilizzati. Art. 13 Efficacia del contratto Il contratto è impegnativo per l Aggiudicatario dalla data della stipula del contratto stesso, ovvero, nel caso di urgenza e necessità e sotto riserva di legge, nelle more della stipula formale del contratto, dalla data di aggiudicazione e di inizio delle attività comunicata dal Dirigente responsabile con proprio provvedimento. Il contratto non può essere ceduto a pena di nullità. Art. 14 Verifiche e controlli Verifiche e controlli, anche a campione, saranno realizzati dall Amministrazione aggiudicatrice per tutta la durata del contratto, sia presso i luoghi dove si attuano i servizi/interventi, sia in occasione delle riunioni di équipe, supervisione sui processi, tavoli di concertazione e partecipazione. Le azioni di verifica e controllo saranno realizzate e/o integrate con percorsi di valutazione della qualità dei servizi/interventi, anche avvalendosi di soggetti esterni all Amministrazione aggiudicatrice, appositamente incaricati da quest ultima. L Aggiudicataria, con l accettazione del presente Capitolato, è edotta ed accetta le azioni di verifica e controllo sulle attività oggetto del presente Capitolato. Le azioni di verifica e controllo saranno comunicate all Aggiudicatario, anche a mezzo di vie brevi, per consentire allo stesso di partecipare con il proprio rappresentante alle fasi relative alla verifica e controllo delle attività/azioni affidate e/o delle strutture, delle attrezzature, dei mezzi e dei materiali all uopo utilizzati. Qualora, entro il termine previsto dalla sopra citata comunicazione, nessun rappresentante dell Aggiudicatario, formalmente incaricato, si presenti sul luogo della verifica e del controllo, l assenza vale a tutti gli effetti come accettazione delle operazioni di verifica e controllo. Le operazioni di verifica e controllo sono oggetto di specifico verbale, a cura dell Amministrazione aggiudicatrice. L Aggiudicatario ha facoltà, durante le operazioni di verifica e controllo, di chiedere che vengano verbalizzate proprie dichiarazioni in merito alle operazioni stesse. Gli esiti delle operazioni di verifica e controllo non esonerano l Aggiudicatario da eventuali responsabilità relative ad inadempienze, imperfezioni e/o difformità circa l attuazione dei servizi/interventi affidati che, pur essendo emerse durante le operazioni di verifica e controllo, vengono accertate successivamente. Nel caso che inadempienze, imperfezioni e/o difformità circa l attuazione del servizio/intervento siano rese evidenti da verifiche o controlli, ovvero emergano successivamente agli stessi, l Aggiudicatario ha l obbligo di ripetere e/o rifare, nei termini indicati formalmente dall Amministrazione aggiudicatrice, per intero, o parzialmente a seconda dei casi, i servizi/interventi per i quali sono state riscontrate inadempienze, imperfezioni e/o difformità rispetto a quanto previsto dal presente Capitolato.

13 Qualora i servizi/interventi, per intero ovvero parzialmente, contestati dall Amministrazione aggiudicatrice non sono tempestivamente ripetuti e/o rifatti dall Aggiudicatario, l Amministrazione aggiudicatrice applica le penali previste dal presente Capitolato. Art.15 Referenti del servizio L'Amministrazione Comunale individua quale Responsabile del procedimento, ai sensi e per le attribuzioni tutte derivanti dalla Legge 241 / 90, L affidataria a sua volta indica, nella persona del presidente o persona da lui designata, il proprio referente tecnico-organizzativo. Art. 16 Modalità di pagamento L Aggiudicatario, al momento della sottoscrizione del contratto, deve dichiarare se l'importo delle fatture relative al servizio/intervento reso è soggetto, o meno, all'aliquota I.V.A., indicando l eventuale normativa di esenzione. L Aggiudicatario, con cadenza mensile, deve trasmettere all Amministrazione aggiudicatrice idonea fattura relativa all attuazione dei servizi/interventi affidati. Alla fattura devono essere allegati, quale parte integrante della stessa: elenco delle presenze del personale, a contatto e non diretto con l utenza, impiegato per lo svolgimento dei servizi/interventi relazione degli interventi effettuati. L elenco delle presenze del personale impiegato deve essere firmato per ciascuna giornata di prestazione dal personale stesso, nonché contro firmate, in ciascun foglio, dal responsabile individuato a tal fine e formalmente dall Aggiudicatario. L Amministrazione aggiudicatrice provvede, a cadenza mensile, a porre in pagamento gli importi delle fatture verificate e valutate congrue rispetto ai servizi/interventi eseguiti. Non sono, in ogni caso, posti in pagamento importi non previsti dal provvedimento di affidamento dei servizi/interventi. Non si dà corso ad alcun pagamento se il Soggetto aggiudicatario non ha curato, presso l'amministrazione aggiudicatrice, gli adempimenti stabiliti per la validità del contratto stesso. I pagamenti sono disposti su presentazione di regolari fatture mensili sulle quali è dichiarato, dal responsabile del procedimento in capo all Amministrazione aggiudicatrice, l'esatto adempimento delle prestazioni e la corrispondenza con i servizi/interventi previsti dal contratto. Art. 17 Penalità e cause d rescissione Nel caso di gravi e persistenti inadempienze nella gestione dei servizi/interventi, compresa l'impossibilità a garantirne il regolare e corretto svolgimento, l'amministrazione aggiudicatrice ha facoltà di risolvere il contratto mediante semplice dichiarazione stragiudiziale intimata a mezzo raccomandata A.R., incamerando la cauzione definitiva a titolo di penale e di indennizzo, fatto salvo l'accertamento dei maggiori danni. In casi meno gravi il Comune si riserva comunque la facoltà di risoluzione del contratto con le modalità suindicate quando, dopo aver intimato almeno due volte all'aggiudicatario, a mezzo di raccomandata A.R., una più puntuale osservanza degli obblighi di contratto, questi ricada nuovamente nelle irregolarità contestategli o non abbia prodotto contro deduzioni accettate, se richieste. In caso di negligenze o inadempienze l'amministrazione aggiudicatrice procederà all'immediata contestazione formale dei fatti rilevati, invitando l'aggiudicatario a formulare le proprie contro deduzioni entro 48 ore a decorrere dal primo giorno lavorativo successivo a quello di ricezione della contestazione.

14 Nel caso entro il suddetto termine non pervengano elementi idonei a giustificare le inadempienze contestate si disporrà, a titolo di penale, la riduzione del compenso globale mensile da un minimo del 5% ad un massimo del 15% della somma prevista. La suddetta penale è pertanto da intendersi complessivamente riferita ad uno od a più motivi. Nel caso di gravi e persistenti carenze nell'effettuazione dei servizi/interventi l'amministrazione aggiudicatrice, per garantirne la continuità, può, con mero atto dirigenziale: farli effettuare da altri Soggetti aventi i necessari requisiti giuridici e tecnici previsti dal presente Capitolato, anche ricorrendo a procedura d urgenza, imputando i conseguenti oneri a carico dell'aggiudicatario stesso, fatto salvo, in ogni caso, quanto previsto nel presente articolo e nel successivo; rescindere il contratto ed affidare, immediatamente, il servizio/intervento ad altri Soggetti aventi i necessari requisiti giuridici e tecnici previsti dal presente Capitolato, dando priorità agli eventuali Soggetti idonei che hanno partecipato all aggiudicazione dei servizi/interventi previsti dal presente Capitolato, ovvero ricorrendo a procedura d urgenza, con incameramento della cauzione e fatto salvo il risarcimento dei danni, nonché quanto previsto nel presente articolo e nel successivo. Il Soggetto aggiudicatario, qualora non adempia agli obblighi assunti, è soggetto a tutte le ulteriori conseguenze, sia penali sia civili, previste dalla normativa vigente. L'ammontare delle penalità è addebitato sui crediti dell'aggiudicatario, dipendenti dal contratto cui essi si riferiscono. Mancando crediti o essendo insufficienti, l'ammontare delle penalità viene addebitato sulla cauzione. In tali casi, l'integrazione dell'importo della cauzione deve avvenire entro cinque giorni, a partire dal primo giorno lavorativo seguente al ricevimento della formale richiesta da parte dell Amministrazione aggiudicatrice. L'ammontare delle penalità è addebitato nel momento in cui viene disposto il pagamento del servizio/intervento, con corrispondente introito finanziario. Le penalità non possono essere abbandonate, nemmeno parzialmente, a meno che, all'atto della liquidazione, esse siano riconosciute inapplicabili a seguito di relazione motivata dell Amministrazione aggiudicatrice. L Aggiudicatario può chiedere, formalmente, l'abbandono di penalità, applicabili in dipendenza dell'esecuzione del presente Capitolato, all Amministrazione aggiudicatrice, allegando alla richiesta la documentazione ritenuta necessaria a comprovare le ragioni giustificative dell'abbandono. Non possono essere abbandonate penalità applicate in relazione ad inadempienze determinate per causa di forza maggiore ma non debitamente e tempestivamente notificate all Amministrazione aggiudicatrice. Oltre ai casi di decadenza dall'affidamento, sopra citati, nel caso di rifiuto di esecuzione del servizio/intervento e di abituale trascuratezza nello svolgimento dello stesso, l Amministrazione aggiudicatrice può dichiarare la decadenza dall'affidamento, e l addebito delle maggiori spese causate dalle inadempienze dell'aggiudicatario. L Aggiudicatario si obbliga ad assumere ogni responsabilità per i casi di infortuni e danni arrecati all Amministrazione aggiudicatrice in dipendenza di manchevolezze o di trascuratezze commesse durante l esecuzione della prestazione contrattuale. A salvaguardia della reale tutela degli utenti, qualsiasi modificazione della percentuale di budget economico che ciascun partner partecipante gestisce, in caso di aggiudicazione ed effettiva gestione dei servizi/interventi affidati, è causa di rescissione del contratto, nonché di applicazione delle ulteriori forme di tutela da parte dell Amministrazione aggiudicatrice. E fatta salva la possibilità - successivamente all aggiudicazione dei servizi/interventi, nei soli casi previsti dalla normativa vigente, agli stessi patti e condizioni, nonché percentuale di gestione del budget economico previsti dal presente Capitolato - per l associazione temporanea d impresa o il raggruppamento, di sostituire uno o più partner partecipanti con altri soggetti, che siano in possesso di pari, o superiori, requisiti qualitativi, certificati e misurati ai sensi della griglia di valutazione di cui al presente Capitolato.

15 Art. 18 Risoluzione di diritto del contratto Quando, nel corso del contratto, l Amministrazione aggiudicatrice accerta che l esecuzione non procede secondo le condizioni stabilite, la stessa può fissare un congruo termine entro il quale il Soggetto aggiudicatario dei servizi/interventi si deve uniformare a tali condizioni. Trascorso inutilmente il termine stabilito, il contratto é risolto di diritto. La risoluzione opera in ogni caso di inadempimento degli obblighi contrattuali assunti dal Soggetto aggiudicatario dei servizi/interventi. Art. 19 Osservanza della normativa L'Aggiudicatario si impegna all'osservanza della normativa, di carattere normale e/o eccezionale, vigente o emanata anche in corso di gestione dei servizi/interventi da Autorità competenti e relativa ad ogni questione pertinente con il presente Capitolato; eventuali sanzioni previste dalla normativa vigente sono a carico del contravventore sollevando da ogni responsabilità l Amministrazione aggiudicatrice. Art. 20 Divieto di subappalto E vietato in modo assoluto all Affidataria cedere, subappaltare o dare a cottimo il servizio assunto, ai sensi dell art.46 del Regolamento approvato con R.D n.278. Art. 21 Spese contrattuali Tutte le spese inerenti la stipula del contratto relativo all affidamento del servizio presente convenzione, comprese quelle per la sua registrazione, saranno a carico dell affidataria. Art. 22 Domicilio e Foro competente L'Aggiudicatario deve eleggere domicilio legale presso la propria sede, il Foro competente per eventuali controversie è quello di Napoli. Art. 23 Tutela della privacy Ogni documento relativo all esecuzione del presente Capitolato è trattato nel rispetto della L. 675/96 e successive modificazione ed integrazioni. E fatto obbligo di fornire i dati relativi alle attività del presente Capitolato da parte del soggetto aggiudicatario al personale appositamente incaricato dall Amministrazione Appaltante con comunicazione del Dirigente responsabile. Normativa di riferimento D. Lgs. N.358/92 D.lgs n. 157/95 Attuazione della direttiva 92/50/CEE in materia di appalti pubblici di servizi D.Lgs. N.163/06 Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture in attuazione delle direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE e successive modificazioni D.P.C.M Atto di indirizzo e coordinamento sui sistemi di affidamento dei servizi alla persona previsti dall art. 5 della legge 8 novembre 2000, n. 328 D.P.R Piano nazionale degli interventi e dei servizi sociali

16 T.U.E.L. - D.lgs.vo 267/2000 D.G.R.C. 1079/02 Indirizzi ai Comuni per la selezione di soggetti del Terzo Settore ai fini della gestione della rete integrata di interventi e servizi sociali, ai sensi della legge 328/00 L. 328/2000 Legge quadro per la realizzazione del sistema integrato d interventi e servizi sociali L. 626/94 e successive modificazioni ed integrazioni Normativa sulla sicurezza del lavoro L. 142/01 Revisione della legislazione in materia cooperativistica L. 675/96 Tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali L. 575/65 e successive modificazioni e integrazioni

17 Allegato A) Il presente modello deve essere utilizzato dai Soggetti che partecipano singolarmente All ufficio di piano Ambito n 17 _l_ sottoscritt_..... Nat_ a.. il Residente nel Comune di Provincia Stato Via/Piazza. N.. Legale rappresentante del/della(denominazione del Soggetto partecipante)..... con sede legale nel Comune di. Provincia. Stato Via/Piazza. N. E con sede operativa nel Comune di. Provincia Stato Via/Piazza. N. Con codice fiscale.. E con partita I.V.A. n (se prescritta)... Telefono. Fax sito web: Con espresso riferimento al Soggetto che rappresenta, C H I E D E Di essere ammesso a partecipare alla gara per l affidamento del Servizio/Intervento., relativo al Piano Sociale di Zona dell Ambito territoriale N 17 L. 328/00. Inoltre, in qualità di rappresentante legale del Soggetto partecipante e con espresso riferimento alla gara per la quale ha chiesto di essere invitato, consapevole che, in caso di mendace dichiarazione, verranno applicate nei suoi riguardi, ai sensi dell art. 76 del D.P.R. 28/12/00 n 445, le sanzioni previste dal Codice Penale e dalle leggi speciali in materia di falsità degli atti, oltre alle conseguenze amministrative previste per le procedure relative agli appalti di servizi,

18 D I C H I A R A 1. Di concorrere per l affidamento del Servizio/Intervento denominato...; 2. di partecipare alla gara esclusivamente in forma individuale; 3. Di essere legale rappresentante del/della, ragione sociale.., con sede legale in..codice fiscale., partita I.V.A. n (se prescritta).., iscritta nel (indicare se registro, albo, o specificare se si tratta di altro).. di (specificare il luogo ove l iscrizione è tenuta).... con il numero (specificare gli estremi dell iscrizione)..; le persone che ricoprono cariche istituzionali all interno dell Organizzazione (in conformità a quanto previsto dalla disciplina che regola la specifica natura giuridica del Soggetto partecipante) sono le seguenti: nominativo carica ricoperta 4. Che l attività del Soggetto partecipante è regolata da: atto costitutivo statuto, regolamento, provvedimenti di riconoscimento, ogni altra documentazione istituzionale iscrizione alla camera di commercio con riferimento al settore di attività, attivazione dell oggetto sociale; iscrizione all albo degli Enti Ausiliari;.- (indicare la tipologia e gli estremi di tali atti) :.. 5. l'inesistenza delle cause ostative di cui alla L. 575/65 e successive modificazioni (normativa antimafia); 6. l'insussistenza delle condizioni di cui all'art. 38 del D.lgs 163/06; 7. l iscrizione nei registri professionali di cui all art.39 del D.lgs 163/06 e successive modificazioni; 8. (barrare il quadratino se ricorre la condizione) di possedere una sede operativa stabilmente funzionante sul territorio del Piano Sociale di Zona, ubicata in.. via, intestata formalmente al Soggetto che partecipa alla gara (indicare estremi dell atto formale di proprietà, locazione, altro negozio giuridico riconosciuto dalla normativa vigente).. 9. di impegnarsi ad individuare il Coordinatore responsabile del Servizio/Intervento per il quale si concorre, abilitato a prendere decisioni immediate rispetto alla soluzione delle questioni derivanti dal contratto e dallo svolgimento del Servizio/Intervento; 10. di impegnarsi, in caso di aggiudicazione, a dotarsi di operatori in possesso dei requisiti professionali previsti dal Capitolato da destinare al Servizio/Intervento; 11. di accettare tutte le condizioni previste dal Capitolato; 12. di impegnarsi a rispettare per tutti i propri addetti, anche se in possesso della qualifica di soci, gli standard di trattamento lavorativo previsti dai CC.NN.LL. di categoria, nonché la normativa, previdenziale ed assicurativa che regola il settore; 13. di impegnarsi a rispettare la normativa che disciplina il diritto al lavoro per i disabili da cui risulti l ottemperanza alle norme della L. 68/99 Norme per il diritto al lavoro dei disabili, ovvero di non essere tenuto al rispetto di tali norme avendo alle proprie dipendenze un numero di lavoratori inferiore a 15;

19 14. di impegnarsi ad osservare le norme in materia di prevenzione, protezione e sicurezza del lavoro contenute nella L. 626/94 e successive modificazioni; 15. di impegnarsi a stipulare opportune polizze assicurative per la responsabilità civile, relativamente all esecuzione dei Servizi/Interventi previsti dal Capitolato; 16. (barrare il quadratino a cura delle sole cooperative) di adeguarsi, alla L. 3 aprile 2001, n. 142 Revisione della legislazione in materia cooperativistica, con particolare riferimento alla posizione del socio lavoratore, con particolare riferimento all art. 6 Regolamento interno ; 17. che non esistono sentenze penali di condanna, passate in giudicato, a carico del personale impiegato, e dei loro eventuali sostituti, per l esecuzione dei Servizi/Interventi previsti dal Capitolato, salvo quanto previsto dalla L. 381/91 e successive modificazioni ed integrazioni per il re-inserimento dei soggetti svantaggiati; 18. di non trovarsi, con altri concorrenti alla gara, in una situazione di controllo o di collegamento di cui all art del c.c.; 19. di aderire al Protocollo di Legalità sottoscritto con l ufficio Territoriale di Governo in cui CLAUSOLA 1: la sottoscritta impresa offerente dichiara di essere a conoscenza di tutte le norme patrizie di cui al protocollo di legalità, sottoscritto nell anno 2007 dalla stazione appaltante con la Prefettura di Napoli, tra l altro consultabili sul sito e che qui si intendono integralmente riportate e di accettarne incondizionatamente il contenuto e gli effetti., CLAUSOLA 2 : la sottoscritta impresa si impegna a denunciare immediatamente alle Forze di Polizia e all autorità Giudiziaria ogni illecita richiesta di denaro, prestazione o altra utilità ovvero offerta di protezione nei confronti dell imprenditore, degli eventuali componenti la compagnia sociale o dei rispettivi familiari ( richiesta di tangenti, pressioni per indirizzare l assunzione di personale o l affidamento di lavorazioni, forniture o servizi a determinate imprese, danneggiamenti, furti di beni personali o di cantiere) CLAUSOLA 3 : la sottoscritta impresa offerente si impegna a segnalare alla Prefettura l avvenuta formalizzazione della denuncia di cui alla precedente clausola 2 e ciò al fine di consentire, nell immediato, la parte dell Autorità di pubblica sicurezza, l attivazione di ogni conseguente iniziativa CLAUSOLA 4: la sottoscritta impresa dichiara di conoscere ed accettare la clausola espressa che prevede la risoluzione automatica ed immediata del contratto ovvero la revoca dell autorizzazione al subappalto o subcontratto, qualora dovessero essere comunicate alla Prefettura successivamente alla stipula del contratto o subcontratto informazioni interdittive di cui all articolo 10 del DPR 252/98, ovvero la sussistenza di ipotesi di collegamento formale e/o sostanziale o di accordi con altre ditte partecipanti alle procedure concorsuali di interesse. Qualora il contratto sia stato stipulato nelle more delle acquisizioni delle informazioni del prefetto, sarà applicata a carico dell impresa oggetto dell informativa interdittiva successiva, anche una penale nella misura del 10% del valore del contratto ovvero, qualora lo stesso non sia determinato determinabile, una penale pari al valore delle prestazioni al momento eseguite ; le predette penali saranno applicate mediante automatica detrazione da parte della stazione appaltante del relativo importo di somme dovute all impresa in relazione alla prima erogazoione utile CLAUSOLA 5: la sottoscritta impresa dichiara di conoscere ed accettare la clausola risolutiva espressa che prevede la risoluzione automatica ed immediata del contratto ovvero la revoca dell autorizzazione al subappalto o subcontratto, in caso di grave e reiterato inadempimento delle disposizioni in materia di collocamento, igiene, sicurezza sul lavoro, anche con riguardo alla nomina del responsabile della sicurezza e di tutela dei lavoratori in materia contrattuale e sindacale CLAUSOLA 6: la sottoscritta impresa dichiara di essere a conoscenza del divieto per la stazione appaltante di autorizzare subappalti a favore delle imprese partecipanti alla gara e non risultate aggiudicatarie, salvo ipotesi di lavorazioni altamente specialistiche CLAUSOLA 7: la sottoscritta impresa dichiara di conoscere ed accettare la clausola risolutiva espressa che prevede la risoluzione automatica ed immediata del contratto ovvero la revoca dell autorizzazione al subappalto o subcontratto, nonché l applicazione di una penale a titolo di liquidazione danni salvo comunque il maggio danno- nella misura del 10% del valore del contratto o quando lo stesso non sia determinato o determinabile, delle prestazioni al momento eseguite, qualora venga effettuata una movimentazione finanziaria in entrata o in uscita senza avvalersi degli intermediari di cui al Decreto Legge n143/91 CLAUSOLA 8: la sottoscritta impresa dichiara di conoscere ed accettare l obbligo di effettuare incassi e i pagamenti di importo superiore a tremila euro relativi ai contratti di cui al presente protocollo attraverso conti dedicati accesi presso un intermediario bancario ed esclusivamente tramite bonifico bancario; in caso di violazione di tale obbligo senza giustificato motivo la stazione appaltante applicherà una penale nella misura del 10% del valore di ogni singola

20 movimentazione finanziaria cui la violazione si riferisce detraendo automaticamente l importo dele somme dovute in relazione alla prima erogazione utile 20. che il recapito per la spedizione dell invito a partecipare alla gara (indicare anche il numero di fax)-..; 21. di allegare la seguente documentazione: data / / Firma leggibile N. B. Allegare copia del documento d identità in corso di validità, ai sensi del D.P.R. 445/00. Allegato B) Il presente modello deve essere utilizzato dai Soggetti che partecipano in forma associata (A.T.I. e Aggregazioni) All ufficio di piano Ambito n17 _l_sottoscritto nat_ a.. il...residente nel Comune di Provincia... Stato Via/Piazza. N.Legale rappresentante del (denominazione del Soggetto partecipante, che ricopre il ruolo di Soggetto mandatario/capofila dell A.T.I./aggregazione)

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: procedura aperta indetta ai sensi dell'art. 124 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per l'affidamento del servizio di pulizia della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven,

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA In esecuzione della deliberazione di Giunta Comunale n. 17 del 14.02.2011 è indetta trattativa privata per

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI CROTONE Prot. n. 25161 del 21/05/2012 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Fornitura di Prodotti Disinfestanti e Derattizzanti

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 1 ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 www.plusogliastra.it plusogliastra@pec.it ISTANZA DI PARTECIPAZIONE LOTTO DESCRIZIONE BARRARE IL LOTTO

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica . (FAC-SIMILE ISTANZA DI PARTEZIPAZIONE) AL COMUNE DI PIANA DEGLI ALBANESI DIREZIONE A.E.S. LAVORI PUBBLICI E PROGETTAZIONE VIA P. TOGLIATTI, 2 90037 PIANA DEGLI ALBANESI (PA) Il sottoscritto.... nato

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 Roma

Dettagli

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV.

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV. All. 2) al Disciplinare di gara Spett.le Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE Via Pisa - P.zza Giovanni XXIII 95037 - San Giovanni La Punta Oggetto: GARA PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI RELATIVI

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE INDICE Art. 1 - Oggetto e finalità del regolamento Art. 2 - Requisiti di ammissibilità al contributo Art. 3 - Tipologie di spese ammissibili

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA AVVISO PUBBLICO E DISCIPLINARE DI GARA D APPALTO Affidamento di servizio di cui all allegato II B Art. 20 D. Lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. Affidamento di n. 1 azione progettuale denominata Sportello sociale

Dettagli

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA. PREORDINATA ALL AFFIDAMENTO AI SENSI DEL D. LGS. 163/06 DEI SERVIZI DI PULIZIA DEI LOCALI, DEGLI IMPIANTI SPORTIVI E DELLE ATTREZZATURE PRESSO IL CENTRO SPORTIVO DELLA

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL ART. 124 DEL D.LGS. 163/2006 E DELL ART. 326 DEL DPR 207/2010, PER L AFFIDAMENTO QUADRIENNALE DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. CIG: 30590339E1 DICHIARAZIONE

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO Modello B Comune di Saluzzo Via Macallè, 9 12037 SALUZZO PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DELLA POLIZZA DI ASSICURAZIONE A FAVORE DEL COMUNE DI SALUZZO RELATIVA A INCENDIO E ALTRI EVENTI, FURTO E

Dettagli

Il Consiglio. VISTO il Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163;

Il Consiglio. VISTO il Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163; Regolamento unico in materia di esercizio del potere sanzionatorio da parte dell Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture di cui all art 8, comma 4, del D.Lgs. 12

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA (Norme Integrative al bando di gara mediante procedura aperta)

DISCIPLINARE DI GARA (Norme Integrative al bando di gara mediante procedura aperta) AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO Ospedale S. Carlo di Potenza Ospedale S. Francesco di Paola di Pescopagano Via Potito Petrone 85100 Potenza Codice Fiscale e Partita IVA 01186830764 DISCIPLINARE

Dettagli

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il SCHEMA DI MANIFESTAZIONE D INTERESSE Spett.le COMUNE DI SANTA LUCIA DI PIAVE Ufficio Lavori Pubblici Piazza 28 ottobre 1918, n. 1 31025 Santa Lucia di Piave (TV) comune.santaluciadipiave.tv@pecveneto.it.

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA AL COMUNE DI OLGIATE MOLGORA VIA STAZIONE 20 - OLGIATE MOLGORA (LC) GARA A PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI RACCOLTA E TRASPORTO

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

Ente aderente. Ente aderente. Ente aderente

Ente aderente. Ente aderente. Ente aderente STAZIONE UNICA APPALTANTE GUIDA ALLA CONVENZIONE AMBITO DI OPERATIVITA La si occupa dei seguenti appalti: lavori pubblici di importo pari o superiore ad 150.000,00 forniture e servizi di importo pari o

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec...

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec... ALLEGATO A Istanza di inserimento nell Elenco operatori economici consultabile dall AGC 14 Trasporti e Viabilità Settore Demanio Marittimo Opere Marittime nelle procedure negoziate di cui all art. 125

Dettagli

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso LETTERA INVITO A TRATTATIVA PRIVATA APERTA per Fornitura di Servizi di TRASLOCO di mobili e documenti da ufficio da Roma, Via Cristoforo Colombo 283/A (8 piano) a Roma, Quintino Sella, 42, CIG: Z9C0C2C891

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA Spett.le ACSM-AGAM S.p.A. Via P. Stazzi n. 2 22100 COMO CO Oggetto: Dichiarazione sostitutiva in merito al possesso dei requisiti di ordine generale prescritti dall

Dettagli

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano.

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Prot. n. 5789 Bordano, 04.12.2014 POR FESR 2007 2013 Obiettivo

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra-

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra- . ROMA CAPITALE BANDO DI GARA D'APPALTO SEZIONE I) AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE. 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale - Dipartimento Risorse Economiche - Direzione per la

Dettagli

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici?

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? Il decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, Codice dei

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

Regione Marche ERSU di Camerino (MC)

Regione Marche ERSU di Camerino (MC) DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL ERSU DI CAMERINO N. 261 DEL 29/03/2011: OGGETTO: APPROVAZIONE DEL BANDO DI SELEZIONE PER IL CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI

Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI BANDO PER LA VENDITA DI TERRENI CON PATTO DI RISERVATO DOMINIO A FAVORE DI GIOVANI LAUREATI (Determinazione del Direttore Generale n. 642 del 06/12/2012) Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI 1. L Istituto

Dettagli

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO R E G I O N E V E N E T O R E J O N V E N E T O P R O V I N C I A D I B E L L U N O P R O V I N Z I A D E B E L U N COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO CAP 32043 Corso Italia, 33 Tel. 0436 4291

Dettagli

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 Disciplinare di gara pubblica per l affidamento dei servizi di trasporto funzionali all espletamento

Dettagli

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 MOD. 2 - Busta A AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI ART. 1 Campo di applicazione e definizioni 1. Il presente regolamento

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA Art. 1 - Oggetto Il presente disciplinare di gara ha per oggetto le norme di partecipazione alla successiva gara,

Dettagli

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA AVVISO PUBBLICO PER UNA INDAGINE DI MERCATO FINALIZZATA ALL AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIREZIONE DELL ESECUZIONE DELL APPALTO PER LA FORNITURA, INSTALLAZIONE E MESSA IN OPERA DI UN SISTEMA DI RADIOCOMUNICAZIONI

Dettagli

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate.

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate. Roma, 5 marzo 2010 AREA COORDINAMENTO AFFARI AMMINISTRATIVI Ufficio Affari Amministrativi Contabilità e Bilancio Prot. UAA-AIFA F.3./a.23734/P OGGETTO: Gara d appalto mediante cottimo fiduciario per l

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI TRENTO (Approvato con delibera del Consiglio in data 12 gennaio

Dettagli

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri Ministero per i Beni e le Attività Culturali DIPARTIMENTO PER I BENI ARCHIVISTICI E LIBRARI DIREZIONE GENERALE PER I BENI LIBRARI E GLI ISTITUTI CULTURALI PUBBLICO INCANTO TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS

COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS UFFICIO LAVORI PUBBLICI LAVÔRS PUBLICS Tel. 0432 99 20 21 - Fax 0432 99 20 51 lavori.pubblici@com-gonars.regione.fvg.it

Dettagli

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O.

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O. SERVIZIO PERSONALE SCADENZA 13/08/2015 AVVISO DI MOBILITA PER EVENTUALE ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO E TEMPO PIENO, DI N. 1 POSTO DI ISTRUTTORE DIRETTIVO AMMINISTRATIVO CAT. GIUR. D1, DEL COMUNE DI

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare

CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare COMUNE DI BARLETTA CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA N. 1/2009 Il Comune di Barletta, in esecuzione della Determinazione Dirigenziale n.

Dettagli

Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO

Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO La Dichiarazione Sostitutiva di Atto Notorio, da compilarsi in caso di Offerta Segreta o Offerta

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO Paragrafo 1a D ATI GENERALI (singoli professionisti) Cognome e nome Comune di nascita Comune di Residenza Codice Fiscale Data Indirizzo Partita IVA Titolo di Studio Iscritto all'ordine/collegio Provincia

Dettagli

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 C 1 I V I T A S E M P L I T Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI TEMPIO PAUSANIA In collaborazione con i comuni

Dettagli

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA Comune di Lecco Prot. n. 50286 AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI PER LA EVENTUALE COPERTURA RA A TEMPO INDETERMINATO DI UN POSTO DI FUNZIONARIO DA INQUADRARE NEL PROFILO AMMINISTRATIVO, O

Dettagli

DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale).

DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale). Allegato al MOD. PRES. Mod. DICH/14. DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale). DELLA IMPRESA (denominazione e ragione sociale). SEDE LEGALE

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA SPECIALISTICA E DEI SERVIZI DI SVILUPPO, MANUTENZIONE ED EVOLUZIONE DEI SISTEMI DI BUSINESS PROCESS MANAGEMENT (BPM) E DI BUSINESS

Dettagli

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto. Rep. n. Prot. n. 2009/ Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.) REPUBBLICA ITALIANA Il giorno..

Dettagli

PALAZZO BROLETTO PIAZZA PAOLO VI, 29 BANDO DI GARA

PALAZZO BROLETTO PIAZZA PAOLO VI, 29 BANDO DI GARA Settore Contratti e Appalti Tel. 030-3749968 3749907 per info. tecniche Tel. 030-3749341 Fax. 030-3749211 per inf. amministrat. www.provincia.brescia.it (bandi di gara) PALAZZO BROLETTO PIAZZA PAOLO VI,

Dettagli

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara Oggetto: Procedura aperta per la fornitura di generatori di molibdeno tecnezio per l U.O.C. di Medicina Nucleare

Dettagli

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA D.LGS 231/01 DI GALA S.P.A. DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE 2013 INDICE ARTICOLO 1 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE..3

Dettagli

Disciplinare di gara PREMESSO:

Disciplinare di gara PREMESSO: DISCIPLINARE DI GARA TELEMATICA PER L AFFIDAMENTO IN VIA NON ESCLUSIVA DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER L ANALISI, LA COPERTURA E LA GESTIONE DEI RISCHI RIGUARDANTI POLIZZE DI INTERESSE DELLA

Dettagli

ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F.

ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F. ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F. 96154220584 BANDO PER ISTITUZIONE ELENCO IMPRESE DA INVITARE ALLE

Dettagli

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU)

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) REGIONE TOSCANA AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI LAVORO AUTONOMO LIBERO PROFESSIONALE A T. D. PER L'ACQUISIZIONE DI PRESTAZIONI

Dettagli

MODELLO D - DICHIARAZIONI PROGETTISTI MANDANTI R.T.I. o di cui si AVVALE IL CONCORRENTE

MODELLO D - DICHIARAZIONI PROGETTISTI MANDANTI R.T.I. o di cui si AVVALE IL CONCORRENTE Al Comune di Lamporecchio Ufficio Tecnico Lavori Pubblici - Piazza Berni, 1-51035 Lamporecchio (PT) OGGETTO: CONCESSIONE DEI LAVORI DI COSTRUZIONE E GESTIONE DI UN IMPIANTO DI TELERISCALDAMENTO ALIMENTATO

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI E AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI E AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI E AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI Premessa L accesso agli atti ed ai documenti amministrativi, introdotto nel nostro ordinamento dalla Legge 7 agosto 1990, n. 241, costituisce

Dettagli

Il Presidente. Pavia, 15 aprile 2015. EB/dc Prot. Spett.le. Alla cortese attenzione Sig. via fax. anticipata via mail a

Il Presidente. Pavia, 15 aprile 2015. EB/dc Prot. Spett.le. Alla cortese attenzione Sig. via fax. anticipata via mail a Il Presidente Pavia, 15 aprile 2015 EB/dc Prot. Spett.le Alla cortese attenzione Sig. via fax anticipata via mail a OGGETTO: Procedura negoziata per l affidamento del servizio di copertura assicurativa

Dettagli

Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42

Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42 Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42 1 DISCIPLINARE DI GARA GARA EUROPEA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

ART. 1 Ente appaltante

ART. 1 Ente appaltante La Scuola è sede di progetti Istituto Omnicomprensivo Statale San Demetrio Corone (CS) Dirigenza ed Uffici Amministrativi Via Dante Alighieri, n. 146 87069 San Demetrio Corone (CS) Tel. +39 0984 956086

Dettagli

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto)

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO DI ISTITUZIONE DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE Art. 1 - Area delle posizione organizzative 1. Nel rispetto dei criteri generali contenuti nelle disposizioni

Dettagli

Art. 1 Oggetto del servizio

Art. 1 Oggetto del servizio CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO TRASLOCHI NEGLI ISTITUTI SCOLASTICI, NEI CENTRI SCOLASTICI, NEI CENTRI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE E NEGLI UFFICI DI COMPETENZA PROVINCIALE

Dettagli

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA Oggetto: Affidamento, mediante appalto integrato e con procedura aperta, degli interventi per la Valorizzazione

Dettagli

Codice Identificativo Gara, CIG: 03154838CC

Codice Identificativo Gara, CIG: 03154838CC ACCORDO QUADRO BIENNALE PER I SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO DI MOBILI, MACCHINE ED ARREDI PER UFFICIO, APPARECCHIATURE INFORMATICHE ED ELETTRONICHE, DOCUMENTAZIONE CARTACEA DA TRASFERIRE NELLA NUOVA

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

CONTRATTO DI SERVIZIO CIVILE REGIONALE TRA

CONTRATTO DI SERVIZIO CIVILE REGIONALE TRA ALLEGATO E) CONTRATTO DI SERVIZIO CIVILE REGIONALE TRA Regione Toscana DG Diritti di Cittadinanza e Coesione Sociale Settore Politiche di Welfare regionale, per la famiglia e cultura della legalità, C.F.

Dettagli

SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti

SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti PROCEDURA APERTA n. 121/2009 Disciplinare di gara per l appalto, in quattro lotti, del servizio di pulizia, disinfezione ed

Dettagli

Al Comune di Acireale - Capofila Distretto n.14 Via degli Ulivi 21 - Acireale

Al Comune di Acireale - Capofila Distretto n.14 Via degli Ulivi 21 - Acireale Da riportare su carta intestata Mod. 1 sez A Al Comune di Acireale - Capofila Distretto n.14 Via degli Ulivi 21 - Acireale DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL ALBO DEGLI ENTI DEL DISTRETTO SOCIO-SANITARIO 14 PER

Dettagli

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS)

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) Art. 1 - Oggetto dell affidamento L oggetto dell affidamento

Dettagli

La Consegna dei Lavori

La Consegna dei Lavori La Consegna dei Lavori Il contratto viene posto in esecuzione dall Amministrazione con La consegna dei lavori. Si tratta, complessivamente, di una serie di atti di carattere giuridico e di operazioni materiali,

Dettagli

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA Allegato n.3 Schema di contratto per il comodato d uso gratuito di n. 3 autoveicoli appositamente attrezzati per il trasporto di persone con disabilità e n. 2 autoveicoli per le attività istituzionali

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI Art. 1 - Oggetto del Regolamento Il presente documento regolamenta l esercizio del diritto di accesso ai documenti amministrativi in conformità a quanto

Dettagli

Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C

Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE La dichiarazione che segue deve essere resa dall Impresa concorrente completa

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE Comune di Castel San Pietro Terme Provincia di Bologna SERVIZIO RISORSE UMANE DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE APPROVATO CON DELIBERAZIONE GC. N. 159 IN DATA 4/11/2008 ART. 1 Oggetto Dipendenti

Dettagli

LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE

LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE IN PROVINCIA DI COMO ED. 2009 Coordinamento del progetto: Osservatorio Territoriale per la provincia di Como per le Imprese di pulizia In collaborazione

Dettagli