MAKING MODERN LIVING POSSIBLE. Soluzioni per impianti medio-grandi basate sulla tecnologia degli inverter TLX Pro

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MAKING MODERN LIVING POSSIBLE. Soluzioni per impianti medio-grandi basate sulla tecnologia degli inverter TLX Pro"

Transcript

1 MAKING MODERN LIVING POSSIBLE Soluzioni per impianti medio-grandi basate sulla tecnologia degli inverter TLX Pro Danfoss Solar Inverters A/S Quaderno applicazione MAGGIO 2011

2 Indice contenuti 1 Introduzione Pannelli fotovoltaici Pannelli monocristallini o policristallini Pannelli policristallini standard Pannelli monocristallini standard Pannelli a film sottile Fattore di configurazione Massima tensione CC e tensione di esercizio Inseguitore del punto di massima potenza (MPPT) Perdite dovute ai cavi Conclusioni Rete e configurazione CA Punto di connessione (PC) Configurazione CA Rete a bassa tensione Servizi supplementari per rete a bassa tensione Rete a media tensione Servizi supplementari per reti a media tensione Stazione di trasformazione Approvazione dell impianto per la connessione alla rete a media tensione in Germania Conclusioni Comunicazione e monitoraggio Opzioni di monitoraggio Monitoraggio integrato, comunicazione Ethernet Comunicazione RS Comunicazione GSM Server web Funzionalità master Datalogger Comlynx Accessori Grid Management Box Router Kit sensori Sensore contatore energia (S0) Conclusioni Installazione Ubicazione degli inverter Cablaggio CA CC Cavi di comunicazione Conclusioni Assistenza/affidabilità Soluzioni per impianti medio-grandi basate sulla tecnologia degli inverter TLX Pro Articolo Maggio 2011

3 Prefazione Gli impianti fotovoltaici con potenza di varie centinaia di kva e oltre, devono essere progettati dettagliatamente dal punto di vista sistemistico per poter offrire la soluzione migliore. Con gli inverter di stringa TLX Pro non è necessario accettare compromessi per le prestazioni dell impianto. La flessibilità degli inverter permettere a chiunque possegga normali competenze di impianti fotovoltaici, di configurare in modo ottimale l impianto, anche in caso di impianti di grandi dimensioni. È possibile soddisfare tutti i requisiti del gestore di rete, ad esempio la regolazione del livello della potenza o lo scambio di potenza reattiva. Gli impianti fotovoltaici possono essere connessi direttamente alla rete in bassa tensione oppure a quella in media tensione, utilizzando un normale trasformatore di media tensione. Grazie alle funzioni di comunicazione e di monitoraggio integrate, eventuali dispositivi esterni sono necessari solo per particolari esigenze di gestione della rete di distribuzione. La funzionalità master implica che, volendo, è possibile utilizzare i servizi di archiviazione dati. Gli inverter TLX rappresentano la soluzione ideale per qualsiasi impianto fotovoltaico, senza costi aggiuntivi e senza compromessi. Soluzioni per impianti medio-grandi basate sulla tecnologia degli inverter TLX Pro Quaderno applicazione maggio

4 Sommario Questo documento fa parte di una serie di pubblicazioni il cui scopo è quello di consentire ai progettisti di conoscere e sfruttare le potenzialità dei prodotti Danfoss. Le informazioni raccolte in questi documenti, insieme alla flessibilità intrinseca degli inverter TLX, permetteranno ai progettisti di utilizzare gli inverter TLX Pro in varie applicazioni che vanno dagli impianti residenziali ai grandi impianti industriali. Questi documenti spiegano come gli impianti FV siano progettati in modo ottimale grazie all uso degli inverter di stringa TLX Pro ad alta efficienza e come questi inverter contribuiscano a semplificare la comunicazione, la messa in funzione e la manutenzione dell intero impianto. Questo quaderno applicazione, in particolare, descrive le installazioni che prevedono la presenza di molteplici inverter per impianti connessi alla rete con potenza totale da 100 kva fino a oltre 1 MVA, con l unico limite di non avere più di 100 inverter collegati tra loro. Sarebbe possibile anche collegare più di 100 inverter per realizzare impianti di potenza ancora maggiore, ma in tal caso potrebbero entrare in gioco prescrizioni del gestore della rete o limiti tecnici. In caso di impianti con potenza di svariati MW è consigliabile quindi contattare Danfoss per ricevere il supporto necessario. Utilizzando gli inverter TLX è possibile progettare impianti fotovoltaici di media-grande taglia, adatti a qualsiasi installazione su tetto o a terra, senza avere bisogno di particolari competenze tecniche come nelle soluzioni con inverter centralizzati. Per impianti di queste dimensioni è necessario avere a disposizione superfici abbastanza grandi, magari su diversi tetti; in questi casi l area è spesso soggetta a ombreggiamenti parziali. Il progetto dell impianto fotovoltaico risulta molto più semplice se si utilizzano più inverter di taglia ridotta con un elevato numero di MPPT. Gli impianti a terra sono di solito molto grandi e necessitano di una maggiore quantità di attrezzature di montaggio. Offrendo un maggior numero di MPPT, gli inverter TLX permettono di tollerare situazioni di ombreggiamento durante i mesi invernali. Questo significa che lo spazio tra le file può essere ridotto, sfruttando al massimo l area disponibile. Inoltre i costi direttamente collegati allo spazio necessario, ad esempio l area occupata dai cablaggi, si riducono in virtù delle ridotte dimensioni degli inverter. Grazie all uscita trifase sul lato CA e alla tensione massima di lavoro molto elevata sul lato CC, l utente dispone del massimo grado di flessibilità nella scelta della posizione ideale per il montaggio dell inverter. È possibile collegare tratte di cavo molto lunghe sia sul lato CA che sul lato CC senza perdite significative. La stazione di trasformazione in media tensione, necessaria per la connessione alla rete MT, può essere una normale stazione di trasformazione, con costi ragionevoli e senza particolari difficoltà di reperimento. L impianto, grazie all alto numero di inverter che lavorano in maniera indipendente, non risente, se non minimamente, di eventuali guasti a qualche modulo o inverter. È possibile monitorare le stringhe di pannelli senza bisogno di un hardware supplementare. L elevato numero di inseguitori del punto di massima potenza (MPPT) insieme all ottima efficienza degli algoritmi di tracking permette di massimizzare la resa su ogni tipo di tetto, anche in presenza di ombreggiamenti. La combinazione di più inverter da 15 kva con altri inverter TLX di taglia diversa permette anche di scegliere la potenza totale di uscita in CA in modo da avere il rapporto ideale con la potenza FV. Ogni inverter TLX Pro è dotato di un sistema integrato di archiviazione dati, monitoraggio e controllo. È possibile collegare direttamente sensori esterni di temperatura e di irraggiamento a un inverter master, semplificando l integrazione del sistema di monitoraggio con prestazioni di riferimento. Per gli impianti che richiedono una regolazione del livello di potenza (PLA) o altre funzioni ausiliarie per il collegamento alla rete MT, si utilizza la Grid Management Box per interfacciare l ingresso dalla rete di distribuzione al sistema. L inverter master verifica che l impianto funzioni secondo i requisiti previsti dal gestore di rete. Quindi un impianto basato sugli inverter TLX Pro permette di realizzare un sistema completo con prodotti di un unico fornitore. Qualsiasi inverter TLX Pro può essere impostato come master, senza la necessità di ordinare un unità speciale. Gli altri inverter dell impianto possono essere collegati al master tramite la rete LAN Ethernet in configurazione a stella o a margherita, a scelta dell installatore. Una volta collegati gli inverter, gli indirizzi IP vengono settati automaticamente. Gli installatori possono anche utilizzare l interfaccia web integrata dell inverter per completare l installazione nel modo più semplice, configurando i parametri necessari per la regolazione PLA o per le altre funzioni supplementari richieste per il collegamento alla rete MT. Tramite l inverter master è possibile replicare la configurazione dei parametri in tutti gli inverter dell impianto. Il cablaggio della rete di comunicazione e la configurazione dell impianto sono quindi molto più semplici, richiedono meno tempo ed evitano potenziali errori. 4 Soluzioni per impianti medio-grandi basate sulla tecnologia degli inverter TLX Pro Articolo Maggio 2011

5 1. Diversamente dagli impianti con inverter centralizzati, non serve una particolare preparazione per l installazione, la manutenzione o la sostituzione degli inverter di stringa. Un normale elettricista può provvedere alla manutenzione degli inverter di stringa installati, pertanto non sono necessari contratti di assistenza che prevedano l intervento di specialisti inviati dal produttore degli inverter. Per l assistenza, dal display dell inverter è possibile accedere ad una copia di backup delle informazioni di configurazione e dei dati dell impianto, modificandoli senza problemi. Inoltre, eliminando i quadri di parallelo, la manutenzione sul lato CC non è più necessaria. Per il monitoraggio è possibile utilizzare l interfaccia web integrata che permette di controllare tutte le informazioni relative all impianto, oppure impostare l inverter master in modo che i dati vengano inviati ad un servizio di archiviazione, tramite la funzione automatica di upload FTP. Tramite l interfaccia web del servizio di archiviazione dati si possono eseguire le normali funzioni di monitoraggio, ma anche analizzare in dettaglio eventuali errori. I dati, dettagliati fino al livello della singola stringa, vengono trasferiti ad un archivio centrale per poter essere monitorati durante le indagini sui risultati a lungo termine. Introduzione In un impianto FV, l inverter collega i pannelli FV lato CC alla rete lato CA con lo scopo di trasferire quanta più potenza possibile dai moduli alla rete. Per riuscire in questa operazione, l inverter deve estrarre quanta più energia possibile dai moduli e, allo stesso tempo, immettere quanta più energia possibile nella rete. Nelle sezioni seguenti verrà spiegato come è possibile garantire che sia il lato FV che il lato rete dell impianto siano ottimizzati dal punto di vista dell inverter. Per assicurare un tempo di funzionamento massimo e tempi di fermo ridotti al minimo, si consiglia l impiego di un sistema di monitoraggio. In funzione delle preferenze, possono essere prese in considerazione diverse soluzioni, pertanto viene qui di seguito presentato un ventaglio di possibili soluzioni. Anche il modo in cui l inverter viene installato potrebbe influire sull impianto, quindi verrà trattato anche questo aspetto. Infine menzioneremo brevemente le considerazioni relative alla manutenzione dell inverter. Soluzioni per impianti medio-grandi basate sulla tecnologia degli inverter TLX Pro Quaderno applicazione maggio

6 2. Pannelli fotovoltaici e configurazione CC La quantità di energia solare che si riuscirà a produrre dipenderà dal tipo di moduli e dalla posizione e dal modo in cui sono installati. I pannelli sono disponibili in vari tipi e grandezze, offrendo la possibilità di diverse combinazioni di configurazioni FV. La scelta della configurazione ottimale in base alle condizioni locali dell installazione diventa pertanto importante affinché l inverter possa ottimizzare la quantità di potenza FV da convertire in potenza CA. Per offrire la più ampia gamma di soluzioni possibili, gli inverter TLX sono dotati delle seguenti caratteristiche: 4 taglie di potenza (8 kva, 10 kva, 12.5 kva, 15 kva) 2-3 inseguitori MPP indipendenti ognuno con: 1000 V CC a circuito aperto V di intervallo MPP 12 A di corrente in ingresso La scelta dei pannelli FV è una delle prime operazioni da eseguire. 2.1 Pannelli monocristallini o policristallini Sono disponibili due tipi di celle solari cristalline: le celle policristalline, meno costose e le celle monocristalline, con un efficienza leggermente maggiore. La maggior parte delle celle policristalline viene prodotta in unità da 6 pollici (156 mm 156 mm) con una potenza massima di 4 Wp. Le celle monocristalline standard sono disponibili in unità da 5 pollici (125 mm 125 mm) con potenza fino a 2,8 Wp, oppure in unità da 6 pollici con potenza fino a 4,2 Wp. Recentemente sono stati pubblicati nuovi valori di efficienza per celle solari prodotte in massa, benché queste celle non siano ancora disponibili su ampia scala Pannelli policristallini standard Le applicazioni più comuni di celle policristalline sono moduli con 48, 54 o 60 celle. Sul mercato sono disponibili anche grandi moduli a 72 celle, benché questi siano meno comuni. A seconda della potenza della cella, questi moduli producono fino a 190 Wp (48 celle), 215 Wp (54 celle), 240 Wp (60 celle) o 290 Wp (72 celle). I parametri di ingresso CC degli inverter TLX sono ottimizzati per collegare una stringa di questi moduli ad un ingresso con il proprio MPPT Pannelli monocristallini standard Moduli con celle monocristalline da 6 pollici sono sempre più presenti sul mercato. Questi sono disponibili con lo stesso numero di celle per modulo di quelli menzionati precedentemente con pannelli policristallini. I valori di potenza dei pannelli monocristallini possono raggiungere fino a 200 Wp (46 celle), 225 Wp (54 celle) 250 Wp (60 celle) o 300 Wp (72 celle). In questo caso è consigliabile collegare una stringa ad un singolo ingresso con il proprio MPPT. Le unità da cinque pollici vengono usate prevalentemente in moduli da 72 o 96 celle. Questi moduli producono fino a 200 Wp (72 celle) o 270 Wp (96 celle). La massima potenza possibile per stringa compatibile con gli inverter TLX è pari a 3,8 kwp. Per questo motivo l installatore deve collegare un numero di stringhe più elevato agli inverter per ottenere il fattore di configurazione consueto se confrontato con i moduli con celle da 6 pollici; ad esempio cinque stringhe ad un TLX 15k. 2.2 Pannelli a film sottile Tutti i pannelli a film sottile che non richiedono una messa a terra sul lato CC sono compatibili con gli inverter TLX. In particolare i moduli basati sulla tecnologia CIS o CIGS vengono usati per impianti FV residenziali e possono essere utilizzati anche con inverter senza trasformatore. Una sfida importante legata all uso di pannelli a film sottile è l alta tensione dei moduli stessi. Questa riduce il numero massimo di moduli per stringa; pertanto la potenza massima per stringa è limitata a circa 1,5 kwp. Spesso con pannelli a film sottile si riesce ad ottenere meno di 1 kwp di potenza per stringa. Ciò significa che l installatore deve collegare un numero piu grande di stringhe in parallelo per ottenere la potenza FV raccomandata per qualsiasi inverter. Qui entra in gioco l MPPT multiplo degli inverter TLX. Con un numero variabile da tre a otto stringhe per ingresso CC/MPPT, non è necessario usare diodi di stringa o fusibili di stringa, per cui si riducono le spese d installazione e si elimina l ulteriore potenziale di errore. Una volta scelto il tipo di pannelli da utilizzare, è importante pensare alla configurazione delle stringhe per sfruttare al meglio l area disponibile e per adattarsi al sito d installazione. 2.3 Fattore di configurazione Un impianto che utilizza potenza mediante inverter ad alta efficienza situato nell Europa Centrale non deve superare un fattore di configurazione di Psolare/Pinverter = 1,12, come indicato dal Dott. Bruno Burger 1. 6 Soluzioni per impianti medio-grandi basate sulla tecnologia degli inverter TLX Pro Articolo Maggio 2011

7 Grazie ai migliori coefficienti di temperatura Pmpp e ad una migliore prestazione dei moduli a film sottile in condizioni di scarsa illuminazione, è consigliabile usare un fattore di configurazione di max. 1.1 utilizzando gli stessi moduli a film sottile. 1 Dimensionamento degli inverter per impianti FV collegati alla rete: Dott. Ing. Bruno Burger, Fraunhofer-Institut für Solare Energiesysteme ISE Heidenhofstraße 2, D Freiburg. Per moduli cristallini con celle solari standard, sono disponibili diverse opzioni con il TLX 15k nell orientamento ottimale: Moduli cristallini standard con celle solari da 6 pollici: 1 stringa di massimo 24 moduli da 60 celle su ciascuno dei tre ingressi 1 stringa di massimo 26 moduli da 54 celle su ciascuno dei tre ingressi 1 stringa di massimo 30 moduli da 48 celle su ciascuno dei tre ingressi Moduli cristallini standard con celle solari da 5 pollici: 5 stringhe di massimo 20 moduli da 72 celle suddivise sui tre ingressi 5 stringhe di massimo 15 moduli da 96 celle suddivise sui tre ingressi Moduli a film sottile, ad esempio First Solar FS-377 e FS-277: 14 stringhe di 15 moduli FS-377 suddivise su tre ingressi 21 stringhe di 10 moduli FS-277 suddivise su tre ingressi Quanto più ci si discosta dall orientamento e dall inclinazione ottimali, tanto più dovrebbe essere elevato il fattore di configurazione. Ad esempio, per un tetto con un inclinazione di 45 e un orientamento verso ovest, si può avere un fattore di configurazione di circa 1,18 poiché il tetto non sarà esposto al sole per tutto il giorno ed il sole presenterà una minore potenza di irraggiamento quando colpisce il tetto perpendicolarmente. Diversamente, un tetto con inclinazione di 6 e orientamento a ovest, dovrebbe avere un fattore di configurazione massimo di circa 1,25 poiché sarà esposto alla luce solare quasi per tutto il giorno, ma sempre con un angolazione obliqua. Nord-ovest Ovest Sud-ovest Sud Sud-est Est Nord-est Nord Inclinazione < Tabella 1: Fattore di configurazione in % relativo all orientamento dei moduli Europa Centrale Per le installazioni nel Sud Europa, dove è consigliato un fattore di configurazione più basso, la potenza può essere facilmente ridotta collegando meno moduli a ogni stringa qualora si utilizzino moduli cristallini, oppure meno stringhe all inverter qualora si utilizzino moduli a film sottile. 2.4 Massima tensione CC e tensione di esercizio Il coefficiente di temperatura negativo per la tensione a circuito aperto (Uoc) dei pannelli solari deve essere considerato quando si determina il numero massimo di moduli per stringa. Per l Europa Centrale, la pratica attuale è quella di calcolare la massima tensione CC con -10 C. A questa temperatura i moduli possono teoricamente raggiungere valori Uoc fino al 13% superiori rispetto all Uoc presente in condizioni di test standard (STC). Sebbene possano presentarsi temperature più basse dei moduli, non è il caso di prendere in considerazione questo caso. Questo è dovuto al fatto che il tasso di riduzione della tensione in presenza di un irraggiamento solare più ridotto produce solo valori Uoc più bassi del 10% circa con un irraggiamento di 200 W/m² rispetto ad un irraggiamento di 1000 W/m². Inoltre, anche con 200 W/m², si verifica un aumento della temperatura del modulo che produce una temperatura notevolmente superiore alla temperatura ambiente. Soluzioni per impianti medio-grandi basate sulla tecnologia degli inverter TLX Pro Quaderno applicazione maggio

8 Per determinare i valori della tensione di esercizio in condizioni realistiche, è stato sviluppato il NOCT. NOCT sta per temperatura nominale di lavoro della cella. Questo valore è indicato anche sulla scheda tecnica di ogni modulo e indica la temperatura tipica della cella nel corso dell anno (per i moduli cristallini intorno a 45 C). L intervallo quotidiano di tensione CC di esercizio è importante per determinare l efficienza dell inverter. A differenza della maggior parte degli inverter monofase, gli inverter trifase estremamente efficienti raggiungono valori di tensione di esercizio prossimi alla loro tensione CC nominale. Questo significa che gli inverter confermano effettivamente l efficienza indicata sulla scheda tecnica. Come risultato, entra in gioco la seguente regola empirica: per raggiungere la migliore efficienza possibile dell inverter, si dovrebbe mirare ad avere il massimo numero di moduli per stringa. Se esiste una singola stringa con un numero inferiore di moduli e un livello di tensione CC inferiore, la corrispondente riduzione di efficienza influisce solo su una parte dei moduli collegati all inverter, con un effetto ridotto sull efficienza totale. 2.5 Inseguitore del punto di massima potenza (MPPT) Per installare un impianto fotovoltaico con uno o più inverter centralizzati, non sempre è possibile avere a disposizione una vasta superficie su un tetto che non sia soggetta a situazioni di ombreggiamento. Spesso dunque si deve ricorrere a compromessi tra il massimo sfruttamento del tetto disponibile e le possibili realizzazioni, dal punto di vista della tensione continua, dell impianto con inverter centralizzato Questa problema è aggravato ulteriormente quando si devono progettare impianti disposti su più falde o tetti diversi, con orientamenti e/o inclinazioni differenti. Gli inverter di stringa con MPPT multiplo permettono di ottimizzare lo sfruttamento di qualsiasi tetto, non solo perché consentono di realizzare impianti con la massima potenza, ma anche perché gli MPPT di stringa garantiscono la massima resa per ogni singola zona del tetto. Inoltre è possibile utilizzare moduli di diverso tipo se tale soluzione fosse ritenuta interessante per agevolare l installazione dell impianto. Nei grandi impianti a terra, vengono generalmente preferite le soluzioni con inverter centralizzato. Di conseguenza si accetta un valore inferiore per il rapporto tra potenza FV e MPPT: infatti, tanto maggiore è la potenza fotovoltaica per ogni MPPT, tanto minore è la precisione dell ottimizzazione nel punto di massima potenza a causa delle differenze tra le tensioni di funzionamento ottimali delle diverse stringhe collegate in parallelo. Inoltre il monitoraggio delle stringhe, sempre più richiesto, prevede l installazione di apparecchiature aggiuntive spesso costose. In molti casi, usando inverter di stringa con MPPT multipli, si può gestire ogni stringa di moduli cristallini mantenendola alla tensione MPP ottimale. L MPPT di stringa permette anche di raccogliere i dati relativi alla stringa senza che sia necessario installare sistemi di monitoraggio aggiuntivi. Questo si traduce in un minore costo complessivo e in una maggiore resa dell impianto, grazie alla migliore accuratezza del tracciamento MPP. 2.6 Perdite dovute ai cavi I cavi nell impianto FV contribuiscono a delle perdite, in quantità variabile a seconda della resistenza del cavo. Per uguali quantità di potenza trasferite su un cavo è possibile ridurre le perdite scegliendo un cavo con una maggiore sezione trasversale o aumentando la tensione di ingresso. In generale è consigliabile mantenere le perdite totali dovute al cavo inferiori all 1%. Avendo una configurazione del modulo con una tensione CC nominale intorno ai 700 V, nella maggior parte dei casi si utilizza il limite di 1000 V a circuito aperto e quindi la massima tensione possibile. Ciò significa che si possono risparmiare spese di cablaggio usando una sezione trasversale minore del cavo. Solitamente si usano 4 mm² nella maggior parte delle installazioni fino a circa 200 m di lunghezza totale di cavo CC. Per impianti fino a 300 m di lunghezza totale del cavo, un cavo con 6 mm² di sezione manterrà la perdita sotto l 1%. Con la tensione CC notevolmente più elevata della tensione CA, è anche consigliabile posare i cavi più lunghi sul lato CC poiché ciò contribuirà a mantenere basse le perdite totali dovute ai cavi. 2.7 Conclusioni L inverter TLX offre un ampio grado di flessibilità nella progettazione della configurazione FV, grazie alle capacità dei 2-3 inseguitori MPP regolati indipendentemente da 1000 V CC e ai 2-3 ingressi CC. Tutti i pannelli cristallini possono essere collegati direttamente all inverter, possono altresì essere utilizzati pannelli a film sottile e, poiché gli inverter TLX sono disponibili in diverse taglie di potenza, il rapporto da FV a CA può essere ottimizzato assicurando che si otterrà sempre l impianto più efficiente per l area e la superficie disponibile. Avendo assicurato la configurazione ottimale dell ingresso FV, è importante considerare anche le condizioni migliori per l uscita CA. 8 Soluzioni per impianti medio-grandi basate sulla tecnologia degli inverter TLX Pro Articolo Maggio 2011

9 Rete e configurazione CA 3. Nonostante la progressiva globalizzazione dei sistemi, la fornitura dell energia prodotta tramite la rete non è un operazione semplice, dipendendo sia dalla grandezza dell installazione che dal tipo di rete a cui si è collegati. Diversi Paesi non hanno solo requisiti differenti da Paese a Paese, ma all interno del Paese stesso i requisiti di rete possono dipendere dalla quantità di potenza fornita. La caratteristiche degli inverter TLX rispetto al lato CA sono: Uscita trifase 3x400 V CA L-L Impostazioni di rete per 17 Paesi incluse le funzionalità di manutenzione ausiliarie Nel caso di impianti più grandi con numerosi inverter, diventano rilevanti anche le considerazioni relative all ubicazione degli inverter stessi, prendendo in considerazione la tipologia e lunghezza del cablaggio CA rispetto al cablaggio CC. 3.1 Punto di connessione (PC) Il punto di connessione (PC) è il punto in cui il sistema FV è collegato alla rete elettrica pubblica. Il PC viene valutato e selezionato dal DNO tenendo presente che il punto selezionato non deve influire sulle prestazioni dell impianto e che la potenza generata non dovrebbe interferire con la rete, l alimentazione di tensione o il dispositivo elettrico collegato. Ciò serve ad isolare elettricamente il sistema di generazione di potenza FV ed il circuito di consumo di corrente. Più impianti FV possono essere collegati al punto comune, sebbene dovrebbe essere presa in considerazione la capacità totale di generazione di potenza. 3.2 Configurazione CA Gli inverter TLX consentono un elevato livello di tensione CC. È così possibile attraversare lunghe distanze con un cavo FV standard, il che aumenta la flessibilità nel trovare la posizione ideale per il montaggio degli inverter. Concentrando tutti gli inverter in una postazione (idealmente accanto al punto di alimentazione a bassa tensione) generalmente si possono ottenere spese più contenute per un cablaggio CC e CA. Quando si installa un impianto FV su diversi edifici, l installatore può scegliere di installare gli inverter in gruppi per ogni edificio oppure utilizzare l alta tensione CC degli inverter TLX per unire tutti gli inverter in una postazione. Questa flessibilità minimizzerà le perdite dovute ai cavi, le spese d installazione dei cavi stessi e le sottodistribuzioni CA. A parte il cavo CA standard che collega gli inverter alle cassette di distribuzione CA, non è necessario nessun altro cavo (oppure un solo cavo) CA per collegare il trasformatore. Anche il minor numero di punti di distribuzione in CA contribuisce ai risparmi offerti dagli inverter di stringa. 3.3 Rete a bassa tensione Per livelli di potenza in uscita al di sotto di 200 kva, spesso è possibile collegare direttamente gli inverter alla rete in bassa tensione. La connessione alla rete di distribuzione a bassa tensione ha meno requisiti rispetto alla rete MT. Tuttavia è evidente che si tende ad adottare progressivamente gli stessi requisiti della rete MT anche per la distribuzione a bassa tensione e quindi le funzioni di supporto di rete sono ormai necessarie, almeno parzialmente, anche nelle installazioni connesse alla rete BT Servizi supplementari per rete a bassa tensione Un esempio di supporto alla rete necessario (servizio ausiliario) viene dalla Germania dove, da luglio 2011, sono in vigore i requisiti che riguardano la riduzione della potenza attiva e il controllo della potenza reattiva. La riduzione della potenza dovrà essere realizzata per tutte le frequenze superiori al limite di immissione in rete, in tutti gli impianti. La riduzione su richiesta del gestore di rete riguarda invece solo gli impianti con potenza superiore a 100 kva. Il dispositivo di controllo remoto fornito dal gestore di rete può essere collegato alla Grid Management Box Danfoss. Questo apparato controlla la riduzione della potenza in uscita negli impianti fotovoltaici con inverter TLX Pro; la potenza può essere ridotta dello 0%, 30% o 60% e può essere ripristinata al 100% in funzione delle esigenza del gestore, per mantenere la rete elettrica stabile. Inoltre gli inverter TLX+ e TLX Pro+ sono in grado di controllare la potenza reattiva, sia come un valore fisso di Cos(φ), sia come una funzione della potenza generata quando si seleziona l impostazione Paese Germania BT dal Rete a media tensione In Germania i sistemi fotovoltaici con potenza in uscita CA maggiore di 400 kva devono essere collegati alla rete MT. Di conseguenza, per interfacciarsi alla rete è necessario un trasformatore in media tensione. In Germania il gestore BDEW ha realizzato una guida specifica per la connessione alla rete MT degli impianti di generazione. In altri Paesi esistono (oppure esisteranno) direttive simili. Questa direttiva definisce come gli impianti fotovoltaici debbano collaborare alla gestione della rete di distribuzione. Soluzioni per impianti medio-grandi basate sulla tecnologia degli inverter TLX Pro Quaderno applicazione maggio

10 3.4.1 Servizi supplementari per reti a media tensione Di recente, in molti Paesi, sono stati aggiunti nuovi requisiti dai fornitori di rete di distribuzione. Per tutti gli impianti fotovoltaici collegati direttamente alla rete in media tensione un requisito frequente è il supporto alla stabilità della rete. Per i Paesi con questo tipo di requisiti è possibile scegliere le impostazioni specifiche (indicate con MT) al momento della configurazione dell inverter. Una volta selezionato, il relativo servizio ausiliario viene attivato. A seconda del tipo di servizio richiesto, potrebbe essere necessario un ingresso esterno per il controllo. In tal caso bisogna collegare una Grid Management Box. La Grid Management Box è un apparato di interfaccia collocato tra il contatore del gestore di rete ed il sistema di comunicazione di rete dell inverter, che permette di controllare parametri e impostazioni. Attualmente la Germania è il Paese che ha implementato il maggior numero di requisiti di supporto, compresa la riduzione della potenza attiva, il controllo della potenza reattiva e il supporto alla gestione dei grid faults. La riduzione di potenza è prevista sia per le frequenze superiori al limiti di immissione sia in caso di richiesta del gestore. Le richieste del gestore di limitare la potenza immessa in rete vengono trasmesse tramite un segnale remoto di controllo che arriva a quattro relè di uscita, determinando il valore della potenza nominale (0%, 30%, 60% o 100%) che può essere immessa in rete. La gestione della potenza reattiva si basa su diversi schemi, dal più semplice, con un valore fisso del fattore di potenza (PF fisso) o della potenza reattiva (Q fissa) a quelli che prevedono il fattore di potenza controllato in automatico in funzione della potenza [PF(P)] o della tensione di rete [Q(U)]. Per migliorare la rete in caso di problemi, l inverter deve essere in grado di rimanere collegato per un periodo definito anche in caso di assenza di tensione di rete. Durante tali periodi l inverter continua a fornire corrente reattiva contribuendo a ripristinare la tensione della rete di distribuzione, mentre l eventuale guasto viene risolto. Gli inverter TLX Pro+, se collegati alla Grid Management Box, sono in grado di rispettare tutti i vari requisiti. 3.5 Stazione di trasformazione Per collegare l impianto alla rete in media tensione è necessaria una stazione di trasformazione. Avendo a disposizione spazio sufficiente, è possibile installare una stazione di trasformazione indipendente in posizione centrale rispetto all area d installazione dell impianto. Potrebbe però anche essere necessario o preferibile usare una stazione compatta posizionata all esterno dell edificio su cui è installato l impianto fotovoltaico. Nel caso di impianti a terra questa è la soluzione preferita. Le stazioni compatte, o trasformatori, sono disponibili in varie dimensioni standard e sono fra quelle utilizzate più diffusamente. Solitamente sono reperibili senza problemi in tempi brevi. Tali stazioni possono essere ordinate già prefabbricate, riducendo il lavoro ed il costo per l installazione. L utilizzo di un trasformatore a bassa perdita riduce il consumo di corrente notturno del trasformatore al di sotto dello 0,4% della produzione annuale. Di conseguenza, le perdite da cortocircuito nel trasformatore hanno un impatto minimo sulla resa complessiva. Nell area di media tensione dei trasformatori di queste dimensioni, possono essere inseriti quadri di alimentazione in uscita con fusibili HH al posto dei più costosi interruttori di potenza. 3.6 Approvazione dell impianto per la connessione alla rete a media tensione in Germania Per la connessione alla rete MT sono richieste varie approvazioni. In genere è necessario contattare il gestore di rete del proprio Paese per conoscere la procedura corretta. A titolo di esempio, viene descritta la procedura per la connessione alla rete MT in Germania. In Germania, per collegare un impianto fotovoltaico alla rete MT, occorre seguire una procedura in quattro fasi. La procedura è descritta dalla guida tecnica pubblicata da BDEW. Per prima cosa, il proprietario dell impianto deve presentare richiesta al DNO. La richiesta deve includere la scheda tecnica ed il certificato dell inverter. In base alla richiesta, il DNO comunicherà al proprietario dell impianto il valore della potenza che può essere immessa [SKV, ΨK]. Con questa informazione, il proprietario potrà realizzare l impianto e quindi farlo certificare da un soggetto idoneo. Il certificato includerà anche una simulazione di rete dell impianto. Per realizzarla il certificatore, se non ne dispone già, richiederà un modello di simulazione dell inverter, che riceverà direttamente da Danfoss. 3.7 Conclusioni Gli inverter TLX assicurano che l energia prodotta venga fornita alla rete secondo tutte le norme e legislazioni nazionali senza causare problemi all impianto. L inverter fornisce sempre un uscita simmetrica e, al suo interno, include funzionalità d impostazione per soddisfare tutti i regolamenti della rete per 17 diversi Paesi. Avendo progettato la migliore soluzione per l impianto, è nostro interesse includere il monitoraggio delle prestazioni generali e dello stato dell impianto, al fine di verificare che il ritorno dell investimento sia quello previsto e per dare la possibilità di intervenire prima che potenziali problemi si aggravino. 10 Soluzioni per impianti medio-grandi basate sulla tecnologia degli inverter TLX Pro Articolo Maggio 2011

11 Comunicazione e monitoraggio Avendo dedicato del tempo all ottimizzazione dell impianto FV, perfezionandolo per raccogliere quanta più energia possibile dai moduli FV e alimentarla in modo corretto nella rete, è importante anche assicurarsi che l impianto continui a farlo in maniera duratura nel tempo. Grazie al moderno hardware e al sofisticato software incorporato, la gamma di inverter TLX include dettagliate funzionalità di registrazione dati che supportano il monitoraggio desiderato; sia che si voglia usare una soluzione integrata sia una esterna, gli inverter TLX forniscono varie possibilità di interazione: Server web integrato Prodotti esterni 4. A seconda del tipo di interazione prescelto, si può decidere tra diversi metodi di comunicazione: Comunicazione Ethernet Comunicazione RS-485 Comunicazione GSM Per facilitare sia l interazione che i processi di comunicazione negli impianti con numerosi inverter, sono state raccolte varie funzionalità supplementari in quella che è nota come Funzionalità Master. I servizi supplementari che richiedono un controllo e un ingresso centralizzato usano il sistema di comunicazione per la distribuzione dei segnali di controllo richiesti. Nelle pagine seguenti verranno descritte inizialmente le possibilità di comunicazione che creano la base per le diverse possibilità di interazione, dettagliate in seguito. Inoltre verranno trattati il server web e le funzioni master prima ancora di menzionare i prodotti accessori. 4.1 Opzioni di monitoraggio Per un impianto con potenza in uscita di varie centinaia di kw è pratica comune realizzare la connessione alla rete in media tensione. Di conseguenza, un impianto di queste dimensioni deve offrire tutte le funzioni di supporto richieste dalle reti in media tensione. Se l impianto dev essere connesso ad una rete in bassa tensione, possono essere richieste alcune funzioni di supporto alle reti di questo tipo, ad esempio la regolazione PLA. Il TLX Pro include una soluzione economica di funzionalità di registrazione e monitoraggio poiché comprende un estesa interfaccia web accessibile tramite rete Ethernet. Tutti i parametri di sistema individuali e cumulati sono accessibili attraverso l inverter master, fornendo un unico punto di accesso all intera rete di comunicazione degli inverter Monitoraggio integrato, comunicazione Ethernet Il TLX Pro è dotato di un elevata capacità di registrazione (la capacità di memorizzazione è 34 giorni ad intervalli di 10 minuti). Gli intervalli di registrazione possono essere cambiati (ogni minuto, ogni dieci minuti o ogni ora). I dati registrati nell inverter sono accessibili tramite una connessione LAN con l inverter. La rete LAN può essere configurata in due modi: a) Accesso diretto Collegando il computer direttamente all inverter master TLX Pro tramite LAN: Indirizzamento automatico (APIPA), nessun router, nessun DHCP Accesso locale dal computer attraverso Explorer o Firefox, Si avrà a disposizione un estesa interfaccia di amministrazione e di monitoraggio attraverso il server web integrato b) Accesso Internet Collegando un inverter master TLX Pro tramite LAN da un router, quindi ad Internet (come mostrato nella figura seguente). Router con DHCP che assegna gli indirizzi IP agli host (inverter e computer) Accesso locale agli inverter dal computer locale tramite Explorer o Firefox Accesso agli inverter da Internet attraverso Explorer o Firefox Configurazione delle tabelle NAT del router richiesta Si avrà a disposizione un estesa interfaccia di amministrazione e monitoraggio attraverso il server web consentendo di inviare i dati tramite FTP ad un servizio di immagazzinamento dati, come un portale specifico, oppure tramite ai destinatari specificati. Soluzioni per impianti medio-grandi basate sulla tecnologia degli inverter TLX Pro Quaderno applicazione maggio

12 Ingresso FV Inverter Stoccaggio dati www Interfaccia web dell'utente 3 MPPT Connessione LAN Connessione LAN Router Grid Management Box Connessione LAN Connessione alla rete 3 MPPT Rete Dispositivo di controllo remoto K1-K4 Connessione LAN Trifase 3 MPPT Rete LAN Struttura della rete Margherita (daisy chain) Collegamenti a stella Nessun anello! Struttura della rete 12 Soluzioni per impianti medio-grandi basate sulla tecnologia degli inverter TLX Pro Articolo Maggio 2011

13 4.1.2 Comunicazione RS-485 Come alternativa al monitoraggio integrato, è possibile collegare un datalogger o un weblogger (gamma ComLynx o un unità di terzi) all inverter attraverso la comunicazione RS-485. Queste unità sono in seguito accessibili tramite un computer per scopi di monitoraggio dati. Il protocollo ComLynx RS-485 è aperto e scaricabile liberamente nel caso si voglia sviluppare una propria soluzione di comunicazione. Ingresso FV Inverter Stoccaggio dati www Interfaccia web dell'utente 3 MPPT Connessione RS-485 LAN connection WEB logger Router Connessione RS-485 Grid Connessione alla rete 3 MPPT Rete Dispositivo di controllo remoto K1-K4 Connessione RS-485 Trifase 3 MPPT Rete RS Comunicazione GSM Un inverter TLX può essere aggiornato attraverso un modem GSM. Ciò consente la trasmissione di dati tramite GSM a servizi esterni di archiviazione dati o come SMS. Nota: nelle reti di inverter con TLX Pro, solo l inverter definito come master richiede un aggiornamento attraverso il modem GSM. 4.2 Server web Attraverso la rete Ethernet è possibile accedere ai dati registrati usando il server web che è integrato in tutti gli inverter TLX Pro. Una volta che la rete è stata instaurata, basta aprire un browser Internet (Explorer o Firefox) e digitare il nome dell inverter nel campo dell indirizzo. Tramite il server web si può accedere a tutti i più importanti parametri, ma molto più velocemente, facilmente ed in modo più esplicativo che attraverso il display dell inverter stesso. Il server web vi consente di: Monitorare o modificare la configurazione inverter/impianto Monitorare o modificare lo stato dell impianto FV Mostrare grafici e curve (resa o emissione CO₂ evitate, ecc.) Configurare la modalità di comunicazione ( o SMS ai destinatari) Selezionare automaticamente la lingua tra otto disponibili Inoltre, i dati possono essere esportati in diverse modalità ed è possibile quindi effettuare a posteriori analisi e confronti dei dati stessi. Soluzioni per impianti medio-grandi basate sulla tecnologia degli inverter TLX Pro Quaderno applicazione maggio

14 4.3 Funzionalità master Gli inverter TLX Pro sono dotati di una funzione Master/Follower. Ogni inverter TLX Pro può essere definito come un inverter master con controllo unidirezionale su uno o più inverter. Con la funzionalità master, la configurazione, la messa in funzione ed il monitoraggio saranno notevolmente semplificati, poiché consente di: Raccogliere e riassumere i dati dall intera rete di comunicazione degli inverter Caricare dati da servizi di immagazzinamento dati Distribuire o SMS Replicare i dati dall inverter master ai follower (configurazione inverter/impianto) 4.4 ComLynx Datalogger Per una capacità di memorizzazione supplementare, l impianto FV può essere dotato di unità di registrazione esterne usando la rete di comunicazione RS-485. In questo modo si ottengono tra 1,5 e 4 anni di capacità di memorizzazione e comunicazione sulla base del protocollo RS-485. Danfoss offre i datalogger e weblogger della gamma ComLynx. ComLynx Datalogger e ComLynx Datalogger +, dotato di un sensore d interfaccia ComLynx Weblogger con sensore d interfaccia compatibile La gamma Comlynx traduce e trasmette tutti i parametri importanti (resa, eventi inverter, ecc.) dall inverter direttamente ad un computer o ad un modem per l accesso remoto. Oltre alla gamma Danfoss Comlynx, varie soluzioni di monitoraggio sono compatibili con gli inverter fotovoltaici Danfoss. Consultare il proprio fornitore per la corretta applicazione. 4.5 Accessori Grid Management Box La Grid Management Box Danfoss è progettata per supportare la funzione master degli inverter TLX Pro etlx Pro+ per soddisfare i requisiti più recenti delle reti di distribuzione. Dopo aver ricevuto il segnale di controllo dalla rete, la Grid Management Box inoltra il comando all inverter master, che poi esegue le seguenti operazioni, a seconda della necessità: Scambio della potenza reattiva Regolazione livello di potenza Nota: la Grid Management Box Danfoss può essere utilizzata solo con inverter TLX Pro e TLX Pro+ e le funzioni di gestione di rete dei TLX Pro e TLX Pro+ possono essere sfruttate solo con la Grid Management Box Danfoss. Lo schema seguente illustra l ubicazione della Grid Management Box nell impianto: Dispositivo di controllo remoto K1-K4 Danfoss Grid Management Box Ethernet Ethernet Ethernet Rete Grid Management Box 14 Soluzioni per impianti medio-grandi basate sulla tecnologia degli inverter TLX Pro Articolo Maggio 2011

15 4.5.2 Router Per consentire la comunicazione tra Internet e gli inverter, dovrebbe essere usato un router per funzioni di direzione del traffico, vale a dire un router con DHCP che assegni indirizzi agli host (inverter e computer). Dovrebbe essere effettuata una configurazione delle tabelle NAT del router. I router per uso non professionale non sono adatti alle installazioni industriali di dimensioni medio-grandi, a causa della quantità di traffico che dev essere gestito. Occorre impiegare un router professionale, in grado di sopportare il traffico della rete. Per individuare la corretta soluzione per ogni applicazione e garantire che il router venga configurato in maniera corretta, è consigliabile rivolgersi ad uno specialista di reti IT Kit sensori I sensori possono essere collegati direttamente all interfaccia sensore integrata negli inverter TLX Pro master. I sensori esterni vengono usati per fornire un monitoraggio sofisticato delle condizioni ambientali per effettuare un calcolo accurato delle prestazioni. Danfoss offre un kit sensori che include: Sensore irraggiamento Sensore temperatura del modulo Sensore temperatura ambiente Sensore contatore energia (S0) L ingresso da un contatore è supportato secondo EN , allegato D. S0 è un ingresso a conteggio logico. L ingresso del contatore viene mostrato tramite il display, il server web o una soluzione di monitoraggio esterna. 4.6 Conclusioni Le opzioni di monitoraggio consentono di seguire attivamente l impianto FV e di identificare rapidamente potenziali problemi. Se è necessario un intervento tecnico, la ricerca e riparazione guasti potrà essere effettuata facilmente poiché la panoramica di sistema dettagliata consente di limitare le cause potenziali. Con le soluzioni di monitoraggio integrato si ottengono i vantaggi di un sistema di monitoraggio completo, senza il disagio di dover collegare unità esterne. Tutte le richieste che riguardano la gestione della rete di distribuzione vengono gestite attraverso un unica soluzione realizzata dallo stesso fornitore. Un installazione semplice nonché un cablaggio ed una gestione quanto più facili possibile sono da sempre una nostra priorità. Soluzioni per impianti medio-grandi basate sulla tecnologia degli inverter TLX Pro Quaderno applicazione maggio

16 5. Installazione Il peso contenuto e le piccole dimensioni degli inverter di stringa consentono di installare con facilità l unità in spazi predefiniti all interno o sopra l edificio, oppure sul retro delle strutture di montaggio a terra. Caratteristiche dell inverter: 35 kg mm Gli inverter TLX con grado di protezione IP54 sono adatti per le installazioni all esterno e non richiedono ulteriori ripari se montati all ombra. Tuttavia l unità può anche essere montata all interno dell edificio, purché in una stanza adeguatamente ventilata. Se l impianto è situato ad un altitudine superiore a 1000 m, occorre considerare altri aspetti relativi al fattore di configurazione per compensare il minor effetto raffreddante, conseguenza dell aria più rarefatta. 5.1 Ubicazione degli inverter Per le installazioni su tetto, si preferisce un sito d installazione all interno dell edificio che comprende l impianto FV. Se si usano gli inverter TLX è sufficiente posare due o tre paia di cavi CC in tutto l edificio per ogni inverter. Tuttavia, alcuni tipi di pannelli solari richiedono un numero di stringhe superiore. In tali casi è possibile collegare coppie di stringhe in parallelo usando connettori a Y nell array FV. Per le installazioni a terra, si consiglia di montare gli inverter sotto ai moduli, perché i moduli stessi offrono un riparo dalla pioggia e dal sole. 5.2 Cablaggio CA Cavi CA standard con sezioni trasversali fino a 10 mm² possono essere collegati direttamente all inverter. Ciò consente agli inverter da 15 kva di superare distanze dal punto di alimentazione fino a 60 m senza un ulteriore aumento delle perdite dovute al cavo. Possono comunque essere usati anche cavi più piccoli di 6 mm² o 4 mm². I cavi devono essere cavi a 5 fili CC Nella maggior parte dei casi, un cavo standard con una sezione trasversale di 4 mm² o 6 mm² è la scelta migliore per collegare le stringhe del modulo all inverter. Le perdite dovute al cavo rimangono entro limiti ragionevoli se si usano cavi da 4 mm² o 6 mm² su distanze totali fino a 100 m o, rispettivamente, 300m. Un altra opportunità di risparmio economico consiste nell opzione di collegare in parallelo tutte le stringhe di un inverter. Dopo il collegamento in parallelo delle stringhe dell array FV, è possibile coprire distanze di varie centinaia di metri usando una coppia di cavi di rame CC standard con sezioni trasversali di 25 mm² o 35 mm². Una volta che la potenza sarà stata suddivisa tra tutti gli ingressi CC dell inverter, l inverter stesso funzionerà in seguito nella modalità parallela Cavi di comunicazione La connessione Ethernet richiede: Uso di un cavo Cat 5 Tra un inverter TLX Pro e un computer/internet Tra più inverter TLX Pro La connessione RS-485 richiede Uso di un cavo Cat 5 Tra un weblogger e un inverter Tra più inverter (nota: nessuna funzionalità Pro) 5.3 Conclusioni La facile gestione degli inverter TLX significa piena flessibilità nel sito d installazione. L impianto completo perfettamente progettato, installato e monitorato verrà valorizzato dalla sicurezza del servizio di assistenza Danfoss. 16 Soluzioni per impianti medio-grandi basate sulla tecnologia degli inverter TLX Pro Articolo Maggio 2011

17 Assistenza/affidabilità 6. Gli inverter di stringa hanno il vantaggio di essere componenti standard reperibili in commercio. Diversamente dagli impianti con inverter centralizzati, non serve una particolare preparazione per l installazione, la manutenzione o la sostituzione degli inverter di stringa. Un normale elettricista può provvedere alla manutenzione degli inverter di stringa installati, pertanto non sono necessari contratti di assistenza che prevedano l intervento di specialisti inviati dal produttore degli inverter. Per l assistenza, dal display dell inverter è possibile accedere ad una copia di backup delle informazioni di configurazione e dei dati dell impianto, modificandoli senza problemi. Inoltre, eliminando i quadri di parallelo, la manutenzione sul lato CC non è più necessaria. Avendo scelto la soluzione di stringa, in caso di guasti a pannelli o inverter, si fermerà solo una parte limitata dell impianto. Comunque, in caso di problemi, la vasta rete del servizio di assistenza Danfoss garantirà sempre il massimo supporto agli utenti. L hotline è disponibile nei normali orari d ufficio. Il servizio è disponibile in cinque lingue - inglese, tedesco, francese, spagnolo e italiano - ed il personale tecnico sa perfettamente come fornire l assistenza necessaria. Nel caso serva un nuovo inverter, garantiamo che verrà spedito il prima possibile ed entro un massimo di 24 ore. Se gli operatori dell hotline non sono in grado di risolvere il problema per il quale si richiede assistenza, il nostro on-site team avrà cura del caso, prendendolo in carico entro 24 ore. I team di assistenza consistono di tecnici esperti con un addestramento specifico in inverter solari ed impianti FV. Per gli impianti di grandi dimensioni la garanzia è di 5 anni, con la possibilità di estenderla fino a 20 anni. Soluzioni per impianti medio-grandi basate sulla tecnologia degli inverter TLX Pro Quaderno applicazione maggio

18 18 Soluzioni per impianti medio-grandi basate sulla tecnologia degli inverter TLX Pro Articolo Maggio 2011

19 Soluzioni per impianti medio-grandi basate sulla tecnologia degli inverter TLX Pro Quaderno applicazione maggio

20 Funzionalità Tipo di rete rilevante TLX TLX+ TLX Pro TLX Pro+ Comunicazione Ethernet Funzionalità master Replica delle impostazioni Aggiornamento software dall inverter master Caricamento dati x x Logger integrato Backup delle impostazioni dell inverter x x Capacità di memorizzazione 3 giorni 3 giorni 34 giorni 34 giorni Interfaccia sensori x x x x Comunicazione Ethernet Monitoraggio incluso Server web x x Allarmi Monitoraggio Comlynx Comunicazione RS-485 Caricamento dati Allarmi x x x x Monitoraggio dati con servizi esterni Comunicazione RS-485 Caricamento dati Allarmi x x x x Modem GSM Caricamento dati a server FTP x x x x Caricamento dati attraverso l inverter master x x Servizi supplementari che prevedono la funzionalità master e la Grid Management Box PLA BT/MT x x P(F) BT/MT x PF MT x Q MT x PF(P) MT x Q(U) MT x Fault Ride Through MT x Servizi supplementari senza l utilizzo di altri prodotti o usando prodotti di terzi PLA BT/MT x x x x P(F) BT/MT x x PF MT x x Q MT x x PF(P) MT x Q(U) MT Fault Ride Through MT x x Danfoss S.r.l. Solar Inverters Corso Tazzoli 221 I Torino Italia Telefono: Fax: DKSI.PK.21.K1.06 Prodotto da PE-MMSC

24/7. Monitoraggio da remoto Semplice, intelligente e sicuro. www.danfoss.it/solar. Soluzioni per il monitoraggio di impianti FV con inverter Danfoss

24/7. Monitoraggio da remoto Semplice, intelligente e sicuro. www.danfoss.it/solar. Soluzioni per il monitoraggio di impianti FV con inverter Danfoss MAKING MODERN LIVING POSSIBLE Monitoraggio da remoto Semplice, intelligente e sicuro Soluzioni per il monitoraggio di impianti FV con inverter Danfoss 24/7 monitoraggio in tempo reale con tecnologia ConnectSmart

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA Un impianto solare fotovoltaico consente di trasformare l energia solare in energia elettrica. Non va confuso con un impianto solare termico, che è sostanzialmente

Dettagli

SOFTWARE PV*SOL. Programma di simulazione dinamica per calcolare dimensionamento e rendimento di impianti fotovoltaici

SOFTWARE PV*SOL. Programma di simulazione dinamica per calcolare dimensionamento e rendimento di impianti fotovoltaici SOFTWARE PV*SOL Programma di simulazione dinamica per calcolare dimensionamento e rendimento di impianti fotovoltaici Introduzione PV*SOL è un software per il dimensionamento e la simulazione dinamica,

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI LINEE D INDIRIZZO PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI CORRELATI ALL INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOTAICI SU EDIFICI DESTINATI

Dettagli

Pannelli Solari Termici. Parete esterna verticale. Tipologia di. inserimento. I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale

Pannelli Solari Termici. Parete esterna verticale. Tipologia di. inserimento. I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale Pannelli Solari Termici Parete esterna verticale I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale dell edificio. Pannelli Solari Termici Parete esterna verticale e parapetti Legenda

Dettagli

Informazione tecnica SUNNY CENTRAL COMMUNICATION CONTROLLER

Informazione tecnica SUNNY CENTRAL COMMUNICATION CONTROLLER Informazione tecnica SUNNY CENTRAL COMMUNICATION CONTROLLER Contenuto Sunny Central Communication Controller è un componente integrale dell inverter centrale che stabilisce il collegamento tra l inverter

Dettagli

2capitolo. Alimentazione elettrica

2capitolo. Alimentazione elettrica 2capitolo Alimentazione elettrica Regole fondamentali, norme e condotte da seguire per gestire l'interfaccia tra la distribuzione elettrica e la macchina. Presentazione delle funzioni di alimentazione,

Dettagli

IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO

IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO VIDEO SMA : I SISTEMI OFF GRID LE SOLUZIONI PER LA GESTIONE DELL ENERGIA Sistema per impianti off grid: La soluzione per impianti non connessi alla rete Sistema

Dettagli

REALIZZAZIONE DI N 3 IMPIANTI FOTOVOLTAICI CONNESSI ALLA RETE ELETTRICA DI DISTRIBUZIONE

REALIZZAZIONE DI N 3 IMPIANTI FOTOVOLTAICI CONNESSI ALLA RETE ELETTRICA DI DISTRIBUZIONE Comune di CELLE LIGURE (SV) REALIZZAZIONE DI N 3 IMPIANTI FOTOVOLTAICI CONNESSI ALLA RETE ELETTRICA DI DISTRIBUZIONE MAGAZZINO PALAZZETTO TRIBUNA PROGETTO ESECUTIVO RELAZIONE GENERALE Impianto: Impianto

Dettagli

Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici

Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici RISCALDATORI DI ACQUA IBRIDI LOGITEX LX AC, LX AC/M, LX AC/M+K Gamma di modelli invenzione brevettata Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici Catalogo dei prodotti Riscaldatore dell acqua Logitex

Dettagli

PROGETTO DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO GRID-CONNECTED PER IL MUNICIPIO DI PRIOLO GARGALLO (SR)

PROGETTO DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO GRID-CONNECTED PER IL MUNICIPIO DI PRIOLO GARGALLO (SR) PROGETTO DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO GRID-CONNECTED PER IL MUNICIPIO DI PRIOLO GARGALLO (SR) RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA 0 PREMESSA... 2 1 IDENTIFICAZIONE DELLA TIPOLOGIA D IMPIANTO... 3 2 COMPONENTI

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche

Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche tradizionali. Il principo dell uso è di deviare energie

Dettagli

Dispositivi di comunicazione

Dispositivi di comunicazione Dispositivi di comunicazione Dati, messaggi, informazioni su vettori multipli: Telefono, GSM, Rete, Stampante. Le comunicazioni Axitel-X I dispositivi di comunicazione servono alla centrale per inviare

Dettagli

Impianti Solari Fotovoltaici

Impianti Solari Fotovoltaici Impianti Solari Fotovoltaici Sono da considerarsi energie rinnovabili quelle forme di energia generate da fonti che per loro caratteristica intrinseca si rigenerano o non sono "esauribili" nella scala

Dettagli

Nota di applicazione: impostazione della comunicazione

Nota di applicazione: impostazione della comunicazione Nota di applicazione: impostazione della comunicazione Questa nota di applicazione descrive come installare e impostare la comunicazione tra l'inverter e il server di monitoraggio SolarEdge. Questo documento

Dettagli

MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM

MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM Barriera optoelettronica di misurazione LGM Misurare con intelligenza - nuove dei materiali in tutti i mercati La nuova Serie LGM di

Dettagli

SOCCORRITORE IN CORRENTE CONTINUA Rev. 1 Serie SE

SOCCORRITORE IN CORRENTE CONTINUA Rev. 1 Serie SE Le apparecchiature di questa serie, sono frutto di una lunga esperienza maturata nel settore dei gruppi di continuità oltre che in questo specifico. La tecnologia on-line doppia conversione, assicura la

Dettagli

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai Articolo Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai INDICE Introduzione 3 Dieci cose che il vostro fornitore

Dettagli

Guida alla progettazione

Guida alla progettazione Guida alla progettazione Introduzione Gli Smart Module ampliano significativamente le possibilità di progettazione degli impianti fotovoltaici. I moduli ottimizzati con la tecnologia Tigo Energy possono

Dettagli

Cos è il fotovoltaico?

Cos è il fotovoltaico? Cos è il fotovoltaico? Il termine fotovoltaico si spiega (quasi) da solo: è composto dalla parola greca phos (=luce) e Volt (=unitá di misura della tensione elettrica). Si tratta dunque della trasformazione

Dettagli

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Asset Management Day Milano, 3 Aprile 2014 Politecnico di Milano OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Massimiliano D Angelo, 3E Sales Manager Italy 3E Milano, 3 Aprile

Dettagli

Informazione Tecnica Derating termico per Sunny Boy e Sunny Tripower

Informazione Tecnica Derating termico per Sunny Boy e Sunny Tripower Informazione Tecnica Derating termico per Sunny Boy e Sunny Tripower Mediante il derating termico l inverter riduce la propria potenza per proteggere i propri componenti dal surriscaldamento. Il presente

Dettagli

IMPIANTO FOTOVOLTAICO DELLA POTENZA DI 540kWp DA REALIZZARSI A RESANA (TV)

IMPIANTO FOTOVOLTAICO DELLA POTENZA DI 540kWp DA REALIZZARSI A RESANA (TV) IMPIANTO FOTOVOLTAICO DELLA POTENZA DI 540kWp DA REALIZZARSI A RESANA (TV) Individuazione del sito di installazione Il sito individuato per la realizzazione dell Impianto Fotovoltaico si trova nel Comune

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

Inverter solari ABB L offerta più completa del settore

Inverter solari ABB L offerta più completa del settore Inverter solari ABB L offerta più completa del settore Inverter di stringa 8-35 PV + Storage 38-43 Inverter centralizzati 46-55 Stazioni chiavi in mano 58-71 Monitoraggio e comunicazione 74-113 Service

Dettagli

Sensore di temperatura ambiente TEMPSENSOR-AMBIENT

Sensore di temperatura ambiente TEMPSENSOR-AMBIENT Sensore di temperatura ambiente TEMPSENSOR-AMBIENT Istruzioni per l'installazione TempsensorAmb-IIT110610 98-0042610 Versione 1.0 IT SMA Solar Technology AG Indice Indice 1 Avvertenze su queste istruzioni.....................

Dettagli

FAS-420-TM rivelatori di fumo ad aspirazione LSN improved version

FAS-420-TM rivelatori di fumo ad aspirazione LSN improved version Sistemi di Rivelazione Incendio FAS-420-TM rivelatori di fumo ad FAS-420-TM rivelatori di fumo ad Per il collegamento alle centrali di rivelazione incendio FPA 5000 ed FPA 1200 con tecnologia LSN improved

Dettagli

www.energystrategy.it 1

www.energystrategy.it 1 www.energystrategy.it 1 C è ancora un mercato italiano del fotovoltaico? Quanto è importante la gestione degli asset? Cosa vuol dire fare gestione degli asset e chi la fa oggi in Italia? www.energystrategy.it

Dettagli

Manager BM-MA Antifurto 24h/365d per Pannelli Fotovoltaici e Cavi DC

Manager BM-MA Antifurto 24h/365d per Pannelli Fotovoltaici e Cavi DC Manager BM-MA Antifurto 24h/365d per Pannelli Fotovoltaici e Cavi DC SPECIFICHE TECNICHE Il Manager BM-MA è un apparato multifunzione antifurto sia per pannelli fotovoltaici che cassette di parallelo,

Dettagli

Vetro e risparmio energetico Controllo solare. Bollettino tecnico

Vetro e risparmio energetico Controllo solare. Bollettino tecnico Vetro e risparmio energetico Controllo solare Bollettino tecnico Introduzione Oltre a consentire l ingresso di luce e a permettere la visione verso l esterno, le finestre lasciano entrare anche la radiazione

Dettagli

fotovoltaico chiavi in mano

fotovoltaico chiavi in mano chiavi in mano 1 Tetto a falda - silicio monocristallino ad altissima efficienza / disponibile da 1 a 20KWp I moduli fotovoltaici più efficienti al mondo (19,5%) ed inverters di stringa SUNPOWER garantiti

Dettagli

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili 2012 NETGEAR, Inc. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte della presente pubblicazione può essere riprodotta, trasmessa, trascritta,

Dettagli

IL SEGRETO DI UN BUON RIPARTITORE

IL SEGRETO DI UN BUON RIPARTITORE FOCUS TECNICO IL SEGRETO DI UN BUON RIPARTITORE ADEGUAMENTO ALLE NORMATIVE DETRAZIONI FISCALI SUDDIVISIONE PIÙ EQUA DELLE SPESE RISPARMIO IN BOLLETTA MINOR CONSUMO GLOBALE DI TUTTO IL CONDOMINIO COSTO

Dettagli

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis 2 Intervento immediato con Bosch Intelligent Video Analysis Indipendentemente da quante telecamere il sistema utilizza, la sorveglianza

Dettagli

Le Armoniche INTRODUZIONE RIFASAMENTO DEI TRASFORMATORI - MT / BT

Le Armoniche INTRODUZIONE RIFASAMENTO DEI TRASFORMATORI - MT / BT Le Armoniche INTRODUZIONE Data una grandezza sinusoidale (fondamentale) si definisce armonica una grandezza sinusoidale di frequenza multipla. L ordine dell armonica è il rapporto tra la sua frequenza

Dettagli

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo 86-W Sistema integrato compatto di valvole con I/O elettronici Sistemi personalizzati premontati e collaudati per il pilotaggio del

Dettagli

Il sistema di accumulo di energia modulare per un'alimentazione di energia affidabile

Il sistema di accumulo di energia modulare per un'alimentazione di energia affidabile Totally Integrated Power SIESTORAGE Il sistema di accumulo di energia modulare per un'alimentazione di energia affidabile www.siemens.com/siestorage Totally Integrated Power (TIP) Portiamo la corrente

Dettagli

Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa

Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa Indice Sistemi di citofonia e videocitofonia - Tecnologia e qualità... - Installazione più facile e rapida... 4 - I sistemi

Dettagli

Questo dispositivo, inoltre, è modulare; è quindi possibile scegliere i moduli e personalizzare la configurazione più adatta per le proprie esigenze.

Questo dispositivo, inoltre, è modulare; è quindi possibile scegliere i moduli e personalizzare la configurazione più adatta per le proprie esigenze. MONITOR DEFIBRILLATORE LIFEPAK 12 Il Monitor Defibrillatore LIFEPAK 12 è un dispositivo medicale che nasce per l emergenza e resiste ad urti, vibrazioni, cadute, polvere, pioggia e a tutte quelle naturali

Dettagli

Sensore su fascetta stringitubo 0085 Rosemount

Sensore su fascetta stringitubo 0085 Rosemount Bollettino tecnico Gennaio 2013 00813-0102-4952, Rev. DC Sensore su fascetta stringitubo 0085 Rosemount Design non intrusivo per una misura di temperatura facile e veloce in applicazioni su tubazioni Sensori

Dettagli

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis Descrizione Generale Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis EOLO DAVIS rappresenta una soluzione wireless di stazione meteorologica, basata su sensoristica Davis Instruments, con possibilità di mettere

Dettagli

AUTOMAZIONE DI FABRICA IDENTIFICAZIONE DEI CODICI 1D E 2D LETTORI PORTATILI DI CODICI DATA MATRIX

AUTOMAZIONE DI FABRICA IDENTIFICAZIONE DEI CODICI 1D E 2D LETTORI PORTATILI DI CODICI DATA MATRIX AUTOMAZIONE DI FABRICA IDENTIFICAZIONE DEI CODICI 1D E 2D LETTORI PORTATILI DI CODICI DATA MATRIX ADATTATO PER QUALSIASI APPLICAZIONE DISPOSITIVI PORTATILI DI PEPPERL+FUCHS SICUREZZA INTRINSECA I lettori

Dettagli

OGGI IL PRATO SI TAGLIA COSÌ

OGGI IL PRATO SI TAGLIA COSÌ ROBOT RASAERBA GARDENA R40Li OGGI IL PRATO SI TAGLIA COSÌ In completo relax! LASCIATE CHE LAVORI AL VOSTRO POSTO Il 98 % di chi ha comprato il Robot Rasaerba GARDENA lo raccomanderebbe.* Non dovrete più

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

La potenza della natura, il controllo della tecnologia Dall esperienza ABB, OVR PV: protezione dalle sovratensioni in impianti fotovoltaici

La potenza della natura, il controllo della tecnologia Dall esperienza ABB, OVR PV: protezione dalle sovratensioni in impianti fotovoltaici La potenza della natura, il controllo della tecnologia Dall esperienza ABB, OVR PV: protezione dalle sovratensioni in impianti fotovoltaici Fatti per il sole, minacciati dalle scariche atmosferiche L importanza

Dettagli

Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9

Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9 Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9 Interruttori per protezione motore P5M 68 Ausiliari per interruttore P5M 70 Sezionatori-fusibili STI 7 Limitatori di sovratensione di Tipo PRF Master 7 Limitatori

Dettagli

Inverter e connessione alla rete alla rete elettrica

Inverter e connessione alla rete alla rete elettrica SPECIALE TECNICO Inverter e connessione alla rete alla rete elettrica Francesco Groppi Comitato Elettrotecnico Italiano (CEI, CT82, Working Group 2 Inverter) SPONSOR www.fronius.com www.mastervoltsolar.it

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Termocoppie per alte temperature serie Rosemount 1075 e 1099

Termocoppie per alte temperature serie Rosemount 1075 e 1099 Termocoppie per alte temperature serie Rosemount 1075 e 1099 Misure precise e affidabili in applicazioni ad alta temperatura, come il trattamento termico e i processi di combustione Materiali ceramici

Dettagli

SOLARE AEROVOLTAICO. R-Volt. L energia fronte-retro. www.systovi.com FABBRICATO IN FRANCIA

SOLARE AEROVOLTAICO. R-Volt. L energia fronte-retro. www.systovi.com FABBRICATO IN FRANCIA SOLARE AEROVOLTAICO L energia fronte-retro www.systovi.com FABBRICATO IN FRANCIA SISTEMA BREVETTATO IL PUNTO DI RIFERIMENTO PER IL RISPARMIO ENERGETICO E IL COMFORT TERMICO Effetto fronte-retro Recupero

Dettagli

VAV-EasySet per VARYCONTROL

VAV-EasySet per VARYCONTROL 5/3.6/I/3 per VARYCONTROL Per la sanificazione di regolatori di portata TROX Italia S.p.A. Telefono 2-98 29 741 Telefax 2-98 29 74 6 Via Piemonte 23 C e-mail trox@trox.it 298 San Giuliano Milanese (MI)

Dettagli

SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI

SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI s.d.i. automazione industriale ha fornito e messo in servizio nell anno 2003 il sistema di controllo

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA

REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA RTC REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA ALLA RETE DI DISTRIBUZIONE IN BASSA TENSIONE DELL AZIENDA PUBBLISERVIZI BRUNICO INDICE 1. Scopo 3 2. Campo di applicazione

Dettagli

FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali

FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali Sistemi di Rivelazione Incendio FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali Per il collegamento a centrali di rivelazione incendio

Dettagli

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I)

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) 5. MOTORE ELETTRICO 2 Generalità 2 CONFIGURAZIONE PART-WINDING 2 CONFIGURAZIONE STELLA-TRIANGOLO 3 Isolamento del motore elettrico 5 Dispositivi di

Dettagli

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto Gentile Cliente, il momento storico della fine del Conto Energia in Italia è arrivato lo scorso 6 luglio ed ha rappresentato un punto di svolta per tutti gli operatori del solare. La tanto discussa grid

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

Centralina Compatta. Manuale d istruzioni. 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che. info@psg-online.de www.psg-online.de

Centralina Compatta. Manuale d istruzioni. 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che. info@psg-online.de www.psg-online.de Centralina Compatta 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che info@psg-online.de www.psg-online.de Manuale d istruzioni Messa in funzione Il regolatore viene fornito con le impostazioni standard pronto

Dettagli

PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA COME E PERCHÉ

PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA COME E PERCHÉ PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA COME E PERCHÉ Perché produrre energia elettrica Tutta la società moderna si basa sul consumo di energia, per fare qualsiasi attività necessitiamo di qualche forma di energia.

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE

MANUALE DI INSTALLAZIONE MANUALE DI INSTALLAZIONE La soluzione in nero La soluzione Comax La soluzione Quadmax La soluzione universale La soluzione estetica La soluzione Utility Il modulo Honey Versione IEC TSM_IEC_IM_2011_RevA

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

Dell Smart-UPS 1500 3000 VA

Dell Smart-UPS 1500 3000 VA Dell Smart-UPS 100 000 VA 0 V Protezione interattiva avanzata dell'alimentazione per server e apparecchiature di rete Affidabile. Razionale. Efficiente. Gestibile. Dell Smart-UPS, è l'ups progettato da

Dettagli

IMPIANTI ELETTRICI CIVILI

IMPIANTI ELETTRICI CIVILI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FIRENZE Facoltà di Architettura Corso di Fisica Tecnica Ambientale Prof. F. Sciurpi - Prof. S. Secchi A.A. A 2011-20122012 IMPIANTI ELETTRICI CIVILI Per. Ind. Luca Baglioni Dott.

Dettagli

BOATRONIC M-420. Indice. Manuale di istruzioni 7134.8/5--IT

BOATRONIC M-420. Indice. Manuale di istruzioni 7134.8/5--IT Manuale di istruzioni 7134.8/5--IT BOATRONIC M-2, M-420 BOATRONIC M-2 BOATRONIC M-420 Indice Pagina 1 Generalità... 2 2 Sicurezza... 2 2.1 Contrassegni delle indicazioni nel manuale... 2 2.2 Qualifica

Dettagli

Acqua. Calda. Gratis. La nuova generazione di sistemi solari compatti con un design unico

Acqua. Calda. Gratis. La nuova generazione di sistemi solari compatti con un design unico Acqua. Calda. Gratis. La nuova generazione di sistemi solari compatti con un design unico Acqua. Calda. Gratis. Questa è la visione di Solcrafte per il futuro. La tendenza in aumento ininterrotto, dei

Dettagli

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES LIMITED WARRANTY PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES Sistem Cube La centrale Sistem Cube è una soluzione geniale per tutti gli spazi ridotti. Compattezza, razionalità e potenza la rendono adatta

Dettagli

Oscilloscopi serie WaveAce

Oscilloscopi serie WaveAce Oscilloscopi serie WaveAce 60 MHz 300 MHz Il collaudo facile, intelligente ed efficiente GLI STRUMENTI E LE FUNZIONI PER TUTTE LE TUE ESIGENZE DI COLLAUDO CARATTERISTICHE PRINCIPALI Banda analogica da

Dettagli

Manuale d uso SUNNY BOY 6000TL

Manuale d uso SUNNY BOY 6000TL Pagina del titolo Manuale d uso SUNNY BOY 6000TL SB6000TL-21-BE-it-10 IMIT-SB60TL21 Versione 1.0 ITALIANO SMA Solar Technology AG Indice Indice 1 Note relative al presente documento...7 2 Sicurezza...9

Dettagli

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W AC Anywhere Inverter (prodotto di classe II) Manuale utente F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W Leggere attentamente le istruzioni riguardanti l installazione e l utilizzo prima di utilizzare

Dettagli

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale CIRCOLAZIONE NATURALE NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale 1964 2014 Immergas. Una lunga storia alle spalle, insegna a guardare in avanti. Il 5 febbraio del 1964, Immergas nasceva dal

Dettagli

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche Manuale d uso Regolatore di carica EP5 con crepuscolare Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche ITALIANO IMPORTANTI INFORMAZIONI SULLA SICUREZZA Questo manuale contiene importanti informazioni sulla

Dettagli

Impianti fotovoltaici

Impianti fotovoltaici saeg Impianti fotovoltaici che manda calore e luce che giungono ai nostri sensi e ne risplendono le terre - Inno al SOLE FONTE DI TUTTA L ENERGIA SULLA TERRA calor lumenque profusum perveniunt nostros

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro

Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro Sistemi digitali per l ufficio sempre più efficienti e facili da usare Ottenere massima efficienza ed elevata professionalità, pur mantenendo

Dettagli

I CIRCUITI ELETTRICI

I CIRCUITI ELETTRICI I CIRCUITI ELETTRICI Ogni dispositivo elettronico funziona grazie a dei circuiti elettrici. Le grandezze che descrivono un circuito elettrico sono: l intensità di corrente elettrica (i), cioè la carica

Dettagli

LA CORRETTA SCELTA DI UN IMPIANTO PER LA TEMPRA AD INDUZIONE Come calcolare la potenza necessaria

LA CORRETTA SCELTA DI UN IMPIANTO PER LA TEMPRA AD INDUZIONE Come calcolare la potenza necessaria LA CORRETTA SCELTA DI UN IMPIANTO PER LA TEMPRA AD INDUZIONE Come calcolare la potenza necessaria Quale frequenza di lavoro scegliere Geometria del pezzo da trattare e sue caratteristiche elettromagnetiche

Dettagli

Guida all'installazione Powerline AV+ 500 Nano XAV5601

Guida all'installazione Powerline AV+ 500 Nano XAV5601 Guida all'installazione Powerline AV+ 500 Nano XAV5601 2011 NETGEAR, Inc. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte della presente pubblicazione può essere riprodotta, trasmessa, trascritta, archiviata

Dettagli

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino TITOLO ESPERIENZA: Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino PRODOTTI UTILIZZATI: OBIETTIVO: AUTORE: RINGRAZIAMENTI: Interfacciare e controllare un modello di nastro trasportatore

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete.

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete. Premessa. La traccia di questo anno integra richieste che possono essere ricondotte a due tipi di prove, informatica sistemi, senza lasciare spazio ad opzioni facoltative. Alcuni quesiti vanno oltre le

Dettagli

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

Interruttori di posizione precablati serie FA

Interruttori di posizione precablati serie FA Interruttori di posizione precablati serie FA Diagramma di selezione 01 08 10 11 1 15 1 0 guarnizione guarnizione esterna in esterna in gomma gomma AZIONATORI 1 51 5 54 55 56 5 leva leva regolabile di

Dettagli

Mod. Il rivoluzionario ammodernamento per il tuo Ascensore

Mod. Il rivoluzionario ammodernamento per il tuo Ascensore Mod Il rivoluzionario ammodernamento per il tuo Ascensore DIAMO VALORE AL VOSTRO EDIFICIO u v x OTIS presenta l ammodernamento con una tecnologia innovativa ad alta efficienza energetica u w v Azionamento

Dettagli

MAKING MODERN LIVING POSSIBLE. ComLynx Datalogger / Datalogger + Manuale dell Utente DANFOSS SOLAR INVERTERS

MAKING MODERN LIVING POSSIBLE. ComLynx Datalogger / Datalogger + Manuale dell Utente DANFOSS SOLAR INVERTERS MAKING MODERN LIVING POSSIBLE ComLynx Datalogger / Datalogger + Manuale dell Utente DANFOSS SOLAR INVERTERS Sommario Sommario 1. Informazioni su questo Manuale utente 3 Simboli 3 2. Istruzioni di sicurezza

Dettagli

Errata Corrige. Variante. &(, 2WW Guida per la definizione della documentazione di progetto degli impianti elettrici.

Errata Corrige. Variante. &(, 2WW Guida per la definizione della documentazione di progetto degli impianti elettrici. 1250(&(, &(, 2WW Guida per la definizione della documentazione di progetto degli impianti elettrici. &(, Legge 46/ 90 - Guida per la compilazione della dichiarazione di conformità e relativi allegati &(,9

Dettagli

DPS-Promatic Telecom Control Systems. Famiglia TCS-AWS. Stazioni Metereologiche Autonome. connesse alla rete GSM. Guida rapida all'uso versione 1.

DPS-Promatic Telecom Control Systems. Famiglia TCS-AWS. Stazioni Metereologiche Autonome. connesse alla rete GSM. Guida rapida all'uso versione 1. DPS-Promatic Telecom Control Systems Famiglia TCS-AWS di Stazioni Metereologiche Autonome connesse alla rete GSM (www.dpspro.com) Guida rapida all'uso versione 1.0 Modelli che compongono a famiglia TCS-AWS:

Dettagli

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti!

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! L innovazione ad un prezzo interessante Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! Exacta+Optech Labcenter SpA Via Bosco n.21 41030 San Prospero (MO) Italia Tel: 059-808101 Fax: 059-908556 Mail:

Dettagli

Caratteristiche principali

Caratteristiche principali Il regolatore semaforico Hydra nasce nel 1998 per iniziativa di CTS Engineering. Ottenute le necessarie certificazioni, già dalla prima installazione Hydra mostra sicurezza ed affidabilità, dando avvio

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

Uninterruptible Power Supply ERA LCD 0.65 ERA LCD 0.85 ERA LCD 1.1. Manuale utente

Uninterruptible Power Supply ERA LCD 0.65 ERA LCD 0.85 ERA LCD 1.1. Manuale utente Uninterruptible Power Supply ERA LCD 0.65 ERA LCD 0.85 ERA LCD 1.1 Manuale utente Indice Avvisi di Sicurezza... 2 1 Introduzione... 3 2 Caratteristiche Generali... 3 3 Ricevimento e Collocazione... 4

Dettagli

LE FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE IN ITALIA

LE FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE IN ITALIA LE FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE IN ITALIA Prof. Federico Rossi UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA Polo Scientifico Didattico di Terni PRINCIPALI RIFERIMENTI NORMATIVI DLgs 16 marzo 1999 n. 79 (Decreto Bersani):

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub viprinet Mai più offline. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub Adatti per la connettività Internet e reti VPN Site-to-Site Bounding effettivo delle connessioni WAN (fino a sei) Design modulare

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

The Future Starts Now. Termometri portatili

The Future Starts Now. Termometri portatili Termometri portatili Temp 70 RTD Professional Datalogger, per sonde Pt100 RTD 0,01 C da -99,99 a +99,99 C 0,1 C da -200,0 a +999,9 C Temp 7 RTD Basic Per sonde Pt100 RTD 0,1 C da -99,9 a +199,9 C 1 C da

Dettagli

ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali

ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali /2 Introduzione /5 Norme di riferimento e interruttori magnetotermici /6 Trasformatore d isolamento e di sicurezza / Controllore d isolamento e pannelli di controllo

Dettagli

V90-3,0 MW. Più efficienza per generare più potenza

V90-3,0 MW. Più efficienza per generare più potenza V90-3,0 MW Più efficienza per generare più potenza Innovazioni nella tecnologia delle pale 3 x 44 metri di efficienza operativa Nello sviluppo della turbina V90 abbiamo puntato alla massima efficienza

Dettagli