Energia fotovoltaica. Quale realtà? Quale Futuro?

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Energia fotovoltaica. Quale realtà? Quale Futuro?"

Transcript

1 Energia fotovoltaica. Quale realtà? Quale Futuro? Maurizio Acciarri Dipartimento di Scienza dei Materiali and Solar Energy Research Center (MIB-SOLAR) Università degli Studi Milano Bicocca 1

2 La direttiva Riduzione del consumo di energia dal 2020

3 La direttiva Energia rinnovabile dal 2020

4 La direttiva Riduzione di emissione di CO 2 dal 2020

5 La direttiva Energia rinnovabile nel trasporto dal 2020

6 Sommario Energia: uno sguardo d insieme Il fotovoltaico: presente e futuro Il fotovoltaico: le problematiche Celle solari: breve descrizione Celle solari: le tre generazioni Valutazioni conclusive 6

7 Energia e potenza Energia: la capacità di fare lavoro. Esiste in diverse forme; potenziale, cinetica, termica, elettrica, chimica, nucleare. Si misura in joule (J). Potenza: il lavoro compiuto nell unità di tempo o la quantità di energia trasferita nell unità di tempo. Una data quantità di lavoro può essere fornita da un motore a bassa potenza in un lungo periodo o da un motore ad alta potenza in un breve tempo. Si misura in joule per secondo ( watt, simbolo W) o erg per secondo. Ex. Una lampadina da 100W accesa per 1 ora consumerà 3,6x10 5 J o 100 Wh 7

8 Fattori di conversione Unità di energia simbolo fattore conv. kwh TWh GWh Quadrilioni di BTU Quad 2,93E+11 2,93E+11 2,93E+02 2,93E+05 Tonnelate Equivalenti di petrolio Tep 1,16E+04 1,16E+04 1,16E-05 1,16E-02 Tonnelate equivalenti di carbonio Tec 7,76E+03 7,76E+03 7,76E-06 7,76E-03 chilo calorie kcal 1,16E-03 1,16E-03 1,16E-12 1,16E-09 British Thermal Unit BTU 2,93E-04 2,93E-04 2,93E-13 2,93E-10 Joule J 2,78E-07 2,78E-07 2,78E-16 2,78E-13 erg erg 2,78E-14 2,78E-14 2,78E-23 2,78E-20 elettron volt ev 4,45E-26 4,45E-26 4,45E-35 4,45E-32 1EWh=10 18 Wh 1PWh=10 15 Wh - 1TWh=10 12 Wh - 1GWh=10 9 Wh - 1kWh=10 3 Wh 8

9 In economia vi è una regola generale secondo la quale il consumo di un dato bene in un dato periodo non deve superare la sua produzione nello stesso periodo. Insomma, dovremmo consumare solo il combustibile che si produce attraverso lo sviluppo delle foreste, anche se in pratica ci comportiamo in maniera del tutto diversa. Sappiamo che sotto terra vi sono da tempi remoti depositi di carbone massicciamente accumulati grazie alla crescita della vegetazione allora esistente sulla Terra per periodi così lunghi che, al loro confronto, i tempi storici appaioni infinitamente brevi. Oggi stiamo consumando questo patrimonio, comportandoci come eredi scialacquatori. Si strae dal suolo quanto la forza umana e i mezzi tecnici consentono, e quello che viene estratto è consumato come se fosse inesauribile. La quantità di ferrovie, piroscafi e fabbriche attrezati con macchina a vapore cresce in modo vertiginoso così che, quando guardiamo al futuro, ci domandiamo inevitabilmente cosa accadrà una volta che le riserve di carbone saranno esaurite Rudolf Clausius ( ) 9

10 Produzione di energia elettrica mondiale

11 Produzione di energia elettrica mondiale Produzione di energia per fonti anno 2006 Totale 19000TWh renewable; 18,40% coal; 40,78% nuclear; 14.69% gas; 20.02% oil; 5.76% waste; 0.35% Fonte: IEA

12 Produzione di energia mondiale da fonti rinnovabili Fonte: IEA Fotovoltaico 3,8 TWh = 0,01 %

13 Dipendenza Diversificazione energetica delle fonti dall estero EU Jan-Oct 2005 Jan-Oct 2006 Jan-Oct GWh Combust ible Fuels Nuclear Hydro Geot h./ Wind/ Germania Solar/ Ot her Jan-Oct 2005 Jan-Oct 2006 Jan-Oct 2007 Jan-Oct 2005 Jan-Oct 2006 Jan-Oct GWh GWh ? Combust ible Fuels Nuclear Hydro Geot h./ Wind/ Solar/ Ot her Francia Fonte: Rapporto IEA Energia Ambiente 2006 Combustible Fuels Nuclear Hydro Geoth./Wind/ Solar/Other Italia 13

14 Fonti energetiche: stato e prospettive La capacità di generazione delle fonti convenzionali può coprire il fabbisogno mondiale ancora per molti anni ( ?), ma non è infinita Capacità di Generazione delle Fonti Convenzionali di Energia Capacità di Generazione [TWh] Petrolio Gas Carbone Nucleare (risorse certe) Nucleare (speculative) Fabbisogno Primario 2003 TWh Fonte: G. Agostinelli et al. Energia Rinnovabilità Democrazia

15 Produzione di greggio (1b=158,987 l; 32Gb=61051Gwh/anno Fonte: Richard C. Duncan Population and Environment, May-June 2001, v. 22, n

16 Reattori nucleari nel mondo Nel 2006 sono in funzione 435 reattori che coprono il15% della produzione mondiale di energia. 29 nuovi reattori sono in costruzione. Fonte:www.newint.org/issue382/facts.htm 16

17 Previsioni per il nucleare Nella previsione più ottimistica il nucleare coprirà circa il 25% della produzione mondiale di energia Fonte: International Atomic Energy Agency 17

18 Disponibilità di uranio e scarti (produzione anno 2004) Ciclo carburante Anni di produzione con risorse convenzionali identificate Anni di produzione con tutte le risorse convenzionali Anni di produzione con tutte le risorse convenzionali e non Reattore Attuale ciclo singolo con reattori ad acqua leggera Puro reattore veloce con reciclo del combustibile Produzione annua di carburante spento (scarti): ton/y 1/3 viene riciclato per possibili futuri impieghi. Il resto viene immagazzinato in depositi geologici. Fonte: International Atomic Energy Agency 18

19 Prezzo dell energia Utenze industriali nella fascia 24 GWh/anno (c /kwh) Il prezzo in Italia risulta il più alto in assluto Usi domestici nella fascia 3500 kwh/anno (c /kwh). Le tariffe per le utenze domestiche, escluse le fasce sociali, appaiono più basse solo di quelle olandesi e danesi, comprese tutte le tasse Nel comparto del gas le tariffe italiane si collocano tra quelle più elevate per i consumatori domestici, mentre risultano abbastanza contenute per gli utenti industriali (ad esempio, sono superiori i prezzi che vengono praticati in Olanda, Regno Unito e Germania). Fonte: Rapporto Energia Ambiente

20 Costo dei combustibili Fonte: IEA Key World Energy Statistics

21 Maggiori paesi produttori di combustibili Petrolio Gas Carbone Nucleare Fonte: IEA Key World Energy Statistics

22 Maggiori paesi importatori di combustibili Petrolio Gas Carbone 22

23 Dati di fatto Il consumo di energia nel mondo è in aumento Il costo dell energia e delle materie prime è in aumento La disponibilità di materie prime è in diminuzione 23

24 Chi consuma Stato Popolazione (% mondo) Percentuale di consumo di energia mondiale USA 300 Milioni 21% (4.8%) India 1 Miliardo (16%) 3.45% 24

25 Chi consumerà? India + Cina (popolazione 2.4 Miliardi) consumano il 12% del petrolio mondiale prodotto Proprietari di macchine su 1000 potenziali: Cina 9 India 11 USA 1148 Si prevede che nei prossimi decenni India e Cina saranno I due più importanti mercati di auto! Se il numero di proprietari di auto in Cina e India raggiungono la metà di quello in USA si dovranno aggiungere 100 milioni di barili al giorno di petrolio si aggiungeranno agli attuali 83 milioni 25

26 Fotovoltaico: stato e prospettive La disponibilità di energia dal sole è praticamente infinita: 1,5 Miliardi di TWh / anno volte il fabbisogno annuo mondiale Basterebbe coprire lo 0,1% delle terre emerse con pannelli fotovoltaici (eff. 10%) per soddisfare la richiesta mondiale di energia elettrica 26

27 Il mercato fotovoltaico: passato e presente L industria fotovoltaica ha avuto un forte sviluppo nel passato. L aumento è stato di circa il 30% all anno. In particolare l Europa ha avuto una parte importante in questa crescita. Fonte: Global Market Outlook for Photovoltaics until 2013

28 Il mercato fotovoltaico: il futuro World production European production Renewable production ( ) World PV production European PV production Energy (TWh) ,06% 0,08% 1.6% 3.2% 15% 40% 1 34% growth 15% growth Year

29 Il mercato fotovoltaico: il futuro La UE27 ha come target il12% fornito da PV nel 2020 Il 12% dell elettricità della UE27 significa 462TWh Questo corrisponde a circa 390 GW di potenza installata supponendo un insolazione media di 1200kWh/Wp Nel 2008 la potenza installata è di 10GW! Cumulated 10 13,57 18,42 24,99 33,91 46,02 Growth cumulated ( ) % 35,70 35,74 35,67 35,69 35,71 New installation GW 3,57 4,85 6,57 8,92 12, Cumulated 62,45 84, ,6 211,78 287, Growth cumulated ( ) % 35,70 35,71 35,69 36,17 35,24 35,70 35,70 New installation GW 16,43 22,3 30,25 41,6 55,18 75,61 102,61 Fonte: Global Market Outlook for Photovoltaics until 2013

30 Il mercato fotovoltaico: il futuro La UE27 ha come target il12% fornito da PV nel 2020 Il 12% dell elettricità della UE27 significa 462TWh Questo corrisponde a circa 390 GW di potenza installata supponendo un insolazione media di 1200kWh/Wp Nel 2008 la potenza installata è di 10GW! Cumulated 10 13,57 18,42 24,99 33,91 46,02 Growth cumulated ( ) % 35,70 35,74 35,67 35,69 35,71 L Europa New installation GW può arrivare 3,57 ad 4,85 installare 6,57 8,92 390GW 12, nel 2020? Cumulated 62,45 84, ,6 211,78 287, Growth cumulated ( ) % 35,70 35,71 35,69 36,17 35,24 35,70 35,70 New installation GW 16,43 22,3 30,25 41,6 55,18 75,61 102,61 Fonte: Global Market Outlook for Photovoltaics until 2013

31 Progressi delle energie rinnovabili Esperienza in PV gruppo CFS Milano Bicocca 1000 Electricity Consumption EU25 Electricity Efficiency -2% / -10% per year -35% 2020 Yearly Renewable Electricity Production [TWh] Biomass-E EU25 Wind World PV World Wind EU25 PV EU Bio- Electricity Target EUR Wind Target EUR Photovoltaic Target EUR (Previsione UE del 1997 target 2010) Fonte: H. Hossenbrink JRC

32 Fotovoltaico: diamo i numeri! Consumo energia elettrica in Italia (2005) 3,53x10 11 kwh/anno Per produrre questa energia con impianti fotovoltaici occorrono: 3,57x10 6 impianti da 83,1 kwp Ogni impianto occupa 1521,6 m 2 per un totale di 5,43x10 3 km 2 Potenza installata 296 GWp Costo totale: Miliardi Silicio necessario 2,32x10 6 ton Nel 2008 la potenza installata di impianti fotovoltaici nel mondo è di: 14.5GWp 32

33 Energie rinnovabili: potenzialità (13.5% del totale) (19% del totale) Costo elettricità all ingrosso: 2-3,5 cents/kwh. Fonte: Commissione Eropea (EC), A Vision for Photovoltaic Technology,

34 Energia: costi d investimento e di generazione Impatto dell industria fotovoltaica Tecnologia Potenza Generazione Investimento Investimento Costo di di Anno tipica annuale Produzione per potenzaenergia per prodotta per anno generazione generazione generazione Commento ai costi di generazione Nucelare MW 12 TWh 1,7 GWp 11 GWp 0,8-1,6 /W1.5 TWh 0,1-0,2 ( < 0.01% /kwhof total 1,5-2,5 electricity c/kwh generation) Costo capitale ~50% del totale 12 TWh (~0.05% of total electricity generation) Carbone 500 MW 3,5 TWh 0,8-1,2 /W 0,1-0,15 /kwh 2-4 c/kwh Capitale ~35%, carburante ~45% Gas 250 MW 1,5 TWh 0,3-0,6 /W 0,04-0,08 /kwh 3-5 c/kwh Carburante ~80% del totale Vento 100 MW 0,5 TWh 0,8-1,6 /W 0,3-0,6 /kwh 3-7 c/kwh Fortemente dipendente dal sito Solare (2005) 1 MWp 0,001 TWh 4-7 /W 3-6 /kwh c/kwh Fortemente dipendente dal sito In termini di generazione elettrica,la produzione totale da FV nel 2010 equivale ad un grande impianto nucleare (10-15 TWh) Per sostituire una centrale nucleare da 1000MW servono circa 60km 2 Fonte: O. Hartley Dresda PV Industrial Forum 2006 Forte crescita, ma 34

35 Perchè investire nel FV? Perchè suscita tanto interesse? 35

36 Il fotovoltaico: stato e prospettive L energia fotovoltaica è una fonte di energia il cui costo è in continua diminuzione all aumentare del mercato. 10 Euro/Wp ,5 /Wp Euro = 1,2 USD Source: PSE GmbH, 2005 Fonte: EU Photex-project Cumulative production MWp 80% learning curve, i.e. il comportamento aspettato se il costo della cella decresce al 80% del valore originale per ogni raddoppio del volume di produzione 2020

37 Profilo giornaliero di produzione solare e di consumo elettrico La discontinuità di produzione non è un fattore limitante Il fotovoltaico non deve sostituire ma integrare le altre forme di energia Fonte: W. Hoffmann AG Dresda PV Industrial Forum

38 Fotovoltaico: ritorno economico Tempo di ritorno (non attualizzato) Esempio di costo di un impianto domestico: Impianto da: 3kWp (vita media 25 anni) Produzione media annuale (Milano): 3400kWh/anno Consumo familiare: 3000kWh/anno (tipico italiano) Nord 1700 Costo impianto circa IVA (10%) Spazio occupato circa 24m 2 Euro/anno Contributo dal gestore 0.44 per kwh (x 20 anni) Risparmio sulla bolletta: 0.18 per kwh prodotto Costo manutenzione 100 /anno Costi di esercizio: 55 /anno circa Sud 2200 Euro/anno Centro 2000 Euro/anno Ricavo (da incentivo + risparmio bolletta):1700 /anno Ammortamento 13 anni (se pagato in contanti) L investimento è recuperato solo in presenza di incentivi Anni Fonte: ENEL.SI Guida agli impianti fotovoltaici 38

39 Grid parity in Europa 2007 irradiation (kwh/m 2 yr) PV generation cost ( /kwh) insolation map: Šúri M., Huld T.A., Dunlop E.D. Ossenbrink H.A., Potential of solar electricity generation in the European Union member states and candidate countries. Solar Energy (in press),

40 Grid parity in Europa 2010 (linee guida per gli occhi) irradiation (kwh/m 2 yr) PV generation cost ( /kwh)

41 Grid parity in Europa 2015 (linee guida per gli occhi) irradiation (kwh/m 2 yr) PV generation cost ( /kwh)

42 Grid parity in Europa 2020 (linee guida per gli occhi) irradiation (kwh/m 2 yr) PV generation cost ( /kwh)

43 Grid parity in Europa 2030 (linee guida per gli occhi) irradiation (kwh/m 2 yr) PV generation cost ( /kwh)

44 Elettricità: disponibilità nel mondo (2004) Nel 2050 la popolazione potrebbe crescere a 6 miliardi di persone (stima Nazione Unite) Delle 1615 milioni di persone che non hanno accesso all elettricità nei paesi in via di sviluppo, 1340 vivono in zone rurali (difficoltà di trasporto dell energia) Fonte: International Energy Agency 44

45 I gas serra Andamento dei gas ad effetto serra (metano CH4, anidride carbonica CO2) e del deuterio (δd, rappresentativo della temperatura dell aria) nella carota di ghiaccio del progetto EPICA2. L età geologica aumenta da sinistra (periodo odierno) verso destra (periodi più antichi). Il rapporto Climate Change 2007", il Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC), fa salire dal 66% al 90% la stima dell incidenza del fattore antropico sull innalzamento della concentrazione di gas serra in atmosfera. Fonte: Rapporto Energia Ambiente

46 Fonte: S. M. Benson, F. M. Orr, Jr. MRS BULLETIN VOLUME 33 APRIL

47 Riduzione gas serra: Europa Per l Italia il target era di ridurre le immissione del 6.5 % rispetto ai dati del In realtà c è stato un aumento del 13% ed ora la riduzione da effettuare è del 20%! Stante la situazione attuale, l Italia avrà un esborso di 1,5miliardi di euro/anno Corrispondono a 220MW/anno di pannelli fotovoltaici che possono produrre 250GWh/anno di elettricità sufficienti per circa famiglie. 47

48 Emissione di gas serra durante il ciclo di vita Fonte: SECURE ENERGY? CIVIL NUCLEAR POWER, SECURITY AND GLOBAL WARMING Fonte: E. Alsema 21st Eur. PVSEC, 4-Copernicus Institute 9 Sept 2006, Dresden 48

49 Fotovoltaico: il ritorno energetico Nella sua vita (25-30 anni) il modulo fotovoltaico produrrà da 10 a 30 volte l energia utilizzata per costruirlo Fonte: E. Alsema 21st Eur. PVSEC, 4-Copernicus Institute 9 Sept 2006, Dresden 49

50 Fotovoltaico: il futuro desiderato Target: aumentare l efficienza e ridurre i costi 50

51 Fotovoltaico: azioni strategiche Industria: Trasferire i risultati della ricerca alla produzione/prodotto Aumentare l efficienza di produzione e la qualità totale Governi: Stimolare la ricerca e favorire lo sviluppo del mercato Settore R&D: Ottimizzare il processo di conversione fotovoltaica Implementare nuovi dispositivi 51

52 0 H003 Costo elettricità FV [ /kwh] = = Cost / Std-Power [ /Wstd] / Calibration 20 UV Test OC % High Temp M % Ozone & SO 2 HA % Damp Heat Hot Spot Mech Load Temp Cycling No Prior Conditioning Hail Humidity Freeze % % % % % % % Lifetime [years] / OB01 OA04 M04A HA05 OB04 OA03 M003 HA03 OC02 OB03 OA02 J04A H04A OA01 M002 J002 J001 HA02 HA01 H002 H001 OC04 OC03 OB02 JA08 JA07 JA06 JA05 JA04 JA03 JA02 JA01 J003 HB02 HB01 HA04 H Artificial -60 Ageing -80 Percentage Change since start of outdoor operations -100 Solar yield [kwh/wstd/year] PV-GIS Immagini = H. Hossembrink JRC

53 Fotovoltaico: un po di storia Anno Evento 1839 Alexandre- Edmond Bécquerel (FR) osservò che della corrente elettrica è generata durante alcune reazioni chimiche indotte dalla luce. Scopre così l effetto fotogalvanico negli elettroliti liquidi R. E. Adams e W. G. Day (UK) scoprono che illuminando una giunzione tra selenio e platino si crea una differenza di potenziale. È il primo esempio di effetto fotovoltaico nei solidi L inventore Charles Fritz (USA) produce una cella solare di circa 30 cm 2 a base di selenio con un efficienza di conversione di circa 1-2 % Daryl Chapin, Calvin Fuller e Gerald Pearson laboratori della Bell Telephone (USA) cella solare di silicio (eff. 6%). Laboratori Air Force (USA) producono un cella di Cu 2 S/CdS (eff. 6%) Le celle solari trovano la loro prima applicazione a bordo del satellite Vanguard I Un gruppo dell istituto Ioffe (Russia) guidato da Alferov crea una cella ad eterogiunzione in GaAlAs/GaAs David Carlson e Christopher Wronski fabbricano la prima cella fotovoltaica di silicio amorfo All Università di Delaware viene prodotta la prima cella solare a film sottile (CuS/CdS) con efficienza superiore al 10% Ching Tang e il suo gruppo al laboratorio Eastman Kodak in Rochester (New York) sviluppa la prima cella fotovoltaica basata su materiali organici 1991 Michael Graetzel propone le celle fotoelettrochimiche basate sull utilizzo di TiO 2 nanocristallino con un efficienza inferiore al 10% L università di South Florida sviluppa una cella fotovoltaica a film sottile di Tellurio di Cadmio con efficienza del 15.9% Il National Renewable Energy Laboratori sviluppa una cella solare fatta con GaInP/GaAs, che diventa la prima cella solare a superare il 30% di efficienza di conversione La Spectrolab ha presentato una cella a concentrazione con un efficienza del 39% (GaInP/GaInAs/Ge) 53

54 La cella solare: come funziona La cella solare assorbe la luce solare e la trasforma in energia elettrica. I fotoni assorbiti generano portatori di carica. Un campo elettrico interno alla cella raccoglie i portatori di carica generati. Ai capi della cella solare è disponibile una differenza di potenziale. Unendo opportunamente diverse celle in moduli si ottiene un dispositivo atto a fornire energia. 54

55 Le celle solari ll termine fotovoltaica é composto dalla parola greca phos (=luce) e Volt (=unitá di misura della tensione elettrica). Si tratta dunque della trasformazione di luce in energia elettrica La scoperta è dovuta a Becquerel nel Prime applicazioni negli anni 50 sui satelliti, Luce terrestri tardo um Campo Elettrico + n + Carico Contatto fronte AR Coating n-emitter Regione carica spaziale p-base (drogata boro) Contatto retro

56 Fotovoltaico: alcune definizioni Il watt di picco (Wp): è la potenza che la cella (modulo) produce in condizioni di irraggiamento standard (STC): 1000 watt per metro quadrato a 25 gradi di temperatura con uno spettro AM1.5G, ovvero lo spettro standard della luce solare alla superficie terrestre (1 sun). Efficienza (η): rapporto tra la massima potenza prodotta dalla cella (modulo) in STC e la potenza incidente sulla cella (modulo). 56

57 Spettro solare Fonte: Sze Physics of Semiconductor Devices; Second Edition; John Wiley & Sons;New York;

58 Celle solari giunzione singola: il gap Limite teorico di conversione 94% (Carnot) η = 1-T D /T s Limite teorico giunzione singola 31% (gap 1.3eV) Fonte: Sze Physics of Semiconductor Devices; Second Edition; John Wiley & Sons;New York; 1981

59 L efficienza: fattori limitanti (cella solare Si standard) 1. Ombreggiamento delle griglie per raccolta segnale. 2. Riflessione superficiale. 3. Assorbimenti spuri alla superficie. 4. Energia dei fotoni minore del E g. 5. Energia dei fotoni >> E g. L energia in eccesso è persa per termalizzazione. 6. Non tutti i portatori di carica sono raccolti (Efficienza quantica η<1). 7. Eg>Φ oc ; l energia utilizzata per creare il portatore di carica è maggiore della tensione di circuito aperto 8. Nella cella reale parte dell energia è dissipata per effetto Joule sul bulk, sui contatti e su correnti spurie. 1- Griglie 4.0% 2- Riflessione 2.0% 3- Assorb. spuri 1.0% 4- hv<eg 18.8% 5- hv<eg 29.2% 6-η Q = % 7- E g >Φ oc 19.2% 8- FF= % η=20,1% 59

60 Caratteristiche ideali del materiale fotovoltaico e della tecnologia produttiva Energy band gap tra 1.1 e 1.7 ev Coefficiente di assorbimento della luce elevato Efficiente conversione dell energia solare Alta disponibilità di materiale non tossico Tecniche di deposizione adatte per estensione a larga scala e ad alta produttività Basso utilizzo di materiale e di energia Stabilità sul lungo periodo Alta riciclabilità Produzione a basso impatto ambientale

61 Fotovoltaico: le tecnologie Silicio cristallino e multicristallino È la tecnologia commerciale più matura per ridurre ulteriormente i costi e per diversi anni controllerà il mercato FV (circa 85% del mercato totale nel 2008). Film sottili Tecnologia emergente ma il mercato è ancora ridotto (15% del mercato): a-si-h, µc-si-h, nc-si CdTe, CIS, CIGS [Cu(In,Ga)(S,Se 2 )] Multigiunzioni a film sottile Alti costi. Principali applicazione spaziale o concentrazione Organiche Ancora a livello di laboratorio o di produzione pilota. Lontani da un uso commerciale anche se preliminari prodotti sono disponibili per applicazioni interne o di bassa potenza Immagini: P. Wyers ECN

62 Il mercato dei moduli FV Mercato FV: suddivisione per tecnologia Cz-Si mc-si Si-Ribbon a-si CdTe CIS Source: Photon International, Moduli FV venduti,%

63 Celle al silicio Others; 0,10% ; Ribbon Si 2,20% ; Amorphous Si 5,20% CIS; 0,50% Cadmium ; Telluride 4,60% Single cystal Si; 42,20% Elemento Concentrazione (ppm) Si Silicon Ga Gallium 19 As Arsenic 1.8 ; Multi crystal Si 45,20% Cd Cadmium 0.15 In Indium 0.25 Se Selenium 0.05 Te Tellurium Vantaggi del Si: Abbondanza di materiale in natura Buona efficienza di conversione dell energia solare in elettrica Basso impatto ambientale Relativo basso costo del materiale Elevata qualità del materiale Tecnologia derivata dalla microelettronica Perché bassa efficienza? Perché costa tanto? Fonte: Shah. et al. Thin Solid Films, 179, 403 (2002)

64 Fotovoltaico: dalla sabbia al modulo

65 Fotovoltaico: riduzione dei costi (2008) Moduli ad alta efficienza e nuovi concetti di assemblaggio Assemblaggio modulo 40% Riduzione die Si per Wp e utilizzo di silicio a basso costo Feedstock 14% Crescita lingotto 8% Wafering 11% Costruzione cella 27% Alta produttività e celle alta efficienza Source: G. Coletti ECN

66 Disponibilità silicio Sourece: Wacher 2 nd SoG-Si Si Workshop

67 Produttori silicio 67

68 Si metallurgic production From quartz or carbon SiHCl 3 purification via distillation Polysilicon deposition Silicon production Si reaction with HCl SiO2+ C -> SiC+ SiO2-> Si+ SiO+ CO Worldwide production facility ~ 1,000,000 MT/y Electronic grade silicon Si multicrystalline Si monocrystalline Si ingot growth

69 Silicio: purezza e prezzo del materiale Impurezze Efficienza! 300 $/kg

70 Silicio: l efficienza dipende dalla purezza Silicio di elevata purezza intenzionalmente inquinato con Fe, Al oti 70

71 Celle solari: efficienza evoluzione 71

72 Perchè l efficienza è importante Impianto da 3kWp Produce 3400kWh/anno Efficienza 11% Efficienza 15% Guadagno 1700 euro/anno Guadagno 3300 euro/anno Ammortizzo in 13 anni Ammortizzo in 7 anni 72

73 Tecnologia cella Stato dell arte n-contact ARC n-emitter pn- Junction p-base Al-BSF Copertura griglie Anti riflettente Ricombinazione sup. Qualità quantità Si Ricombinazione retro Processo p-contact Saw Damage Removal Texture + Cleaning Diffusion PSG Removal ARC Screen- printing Firing, Finger) Isolation Source: Stefan Glunz, FHG-ISE, Francesca Ferrazza ENI

74 Evoluzione dell efficienza di celle 25 Si (25%) Efficiency, % First 20% cell UNSW Trasferire la tecnologia dal laboratorio alla produzione massiva 10 5 p n + + finger n p-silicon p + oxide "inverted" pyramids p + + p rear contact oxide 0 Source: M. Green UNSW

75 Efficienza dei moduli commerciali al Si Ribbon Source: Photon International Feb mc-si c-si Hi-Effic. Efficiency, %. Schott300 Evergreen180/195 Photowatt140/175 Mitsubishi175/190 BP210/230 Schott232 REC205/235 Sharp216/230 Kyocera205/210 Suntech220/80 Photowatt165/80 Sharp180 Isofoton210/230 Suntech240/280 BP7175/95 Sanyo205/215 SunPower290/320 Max teorico 31%

76 Tipici fattori che riducono l efficienza: Generalmente si perde 1/3 dell efficienza passando da cella record a modulo di produzione

77 Tecnologia moduli: pick&place, single shot Glass EVA Solar cells EVA Tedlar foil Tecnologia tradizionale (saldatura) Tecnologia futura (colle conduttrici) 77

78 Linee ad alta produttività Economia di scala Industrie fortemente integrata Processi automatizzati e stabili. Ridotti passaggi manuali Siatema di controllo della produzione Alta qualità del prodotto finale Ridotti tempi morti di produzione Ridotte perdite di materiale a causa di deviazione del processo

79 1 a generazione: limitazioni I costi nella tecnologia delle celle solari di prima generazione sono dominati dalle materie prime I wafer di silicio I vetri di copertura L incapsulante e isolante Nel futuro si prevede che questi aumenteranno fino a coprire il 70% del costo del modulo 2010 per 10GW = 20TWh (0,27%) serviranno circa Ton di Si per 390GW = 462TWh (12%) serviranno circa Ton di Si!

80 Riduzione del consumo di silicio Silicon consumption Tons/MW year Spessore film Si 30um -> 90% assorbimento fotoni Fonte: T.H. Wang et al. Solar Energy Mat. and Solar Cells 41/42, 19 (1996)

81 Tecnologie solari SILICON Si Wafers Si ribbons Metallurgical Silicon INGOTS AND WAFERS RIBBONS CELLS MODULES SYSTEMS Si Thin Films THIN FILM DEPOSITION CELL/MODULE FABRICATION THIN FILM (CdTe, CIS) III V Compounds (GaAs, InP, InGaN, etc) THIN FILM DEPOSITION CELL/MODULE FABRICATION CELLS MODULES Systems NON SILICON ORGANIC CELLS TPV VARIOUS DEPOSIITON/FO RMATION TECHNIQUES CELLS/MODULES/PRODUCTS NANO TECNOLOGY BASED VACUUM DEPOSITION Fonte: F. Ferrazza ENI 81

82 2 a generazione : film sottili Tecnologie Film sottile Silicio Amorfo Microciystallino policristallino Calcogenuri (policristallino) CIS, CIGS [Cu(In,Ga)(Se,S) 2 ] CdTe Dye sensitised, Organici CdTe CIS a-si-h Organiche Vantaggi Basso costo materiali (?) Grandi impianti di produzione Moduli completamente integrati Adatti per integrazione architettonica

83 NiAl NiAl n-type ZnO:Al um i-type ZnO nm i-type CdS nm p-type CIGS um Molybdenum um Isolating layer Metal Celle solari a film sottile: inorganiche 15% mercato 2008 CIGS : Cu(In, Ga) Se 2 Alta efficienza (η = 19.4 %) Modulazione del band gap Alta densità di difetti Alti costi, alte temperature Tossicità e rarità del materiale Tecnica deposizione vincente? CdTe : Alta efficienza (η = 16.7 %) Band gap diretto of 1.5 ev Alta velocità di deposizione (circa 10 micron / min). Problematiche ambientali Attualmente bassa resa di produzione Disponibilità del materiale a-si/ micro-amorfo (a-si-h): Buone proprietà elettriche Può essere depositato su substrati a basso costo anche di grandi dimensioni Degrado delle proprietà elettriche di trasporto dopo l esposizione alla luce (leffetto Stabler-Wronsky) Bassa efficienza (η = 9.5 % %) Tassi deposizione

84 Celle solari a film sottile: inorganiche Tecniche adatte alla produzione industriale di massa a-si, µc-si, c-si amorphous, microcrystalline, (poly-)crystalline

85 Film sottili inorganici: potenzialità Il mercato non ha ancora individuato la tecnica vincente. Solo per il a-si sono disponibili impianti industriali chiavi in mano ad alta produttività (Applied Materials e Oerlikon) Tecnologia dei film di nuova generazione non ancora trasferita a livello industriale in modo definitivo Buone potenzialità di ingresso sia nel mercato delle applicazioni a basso costo sia in quello dell alta efficienza (40% nel 2012!) Nel caso di materiali non silicio problemi di tossicità e disponibilità da risolvere

86 Film sottili: problematiche Con l aumentare della maturità della tecnologia a film sottile, i costi saranno dominati dal materiale La copertura in vetro L incapsulante Supponendo il limite inferiore per il costo del materiale di circa 24 /m 2, un efficienza di conversione del 15% (150 W/m 2 ), determinano un costo minimo del modulo di circa 0.16 /W p e di un costo di generazione dell energia di circa /kwh Ulteriori riduzioni dei costi richiedono materiali a basso costo con tecniche di deposizione e assemblaggio estremamente semplici o un aumento dell efficienza

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA Un impianto solare fotovoltaico consente di trasformare l energia solare in energia elettrica. Non va confuso con un impianto solare termico, che è sostanzialmente

Dettagli

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020)

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Enzo De Sanctis Società Italiana di Fisica - Bologna Con questo titolo, all inizio del 2008, la Società Italiana di Fisica (SIF) ha pubblicato un libro

Dettagli

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica Alessandro Clerici Presidente FAST e Presidente Onorario WEC Italia Premessa La popolazione mondiale è ora di 6,7 miliardi

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

ENERGIE RINNOVABILI FOTO VOLTAICO

ENERGIE RINNOVABILI FOTO VOLTAICO ENERGIE RINNOVABILI FOTO VOLTAICO INDICE DEI CONTENUTI 00. PREMESSA...3 01. L AMBIENTE...4 02. SALVAGUARDARE L AMBIENTE...5 03. L ENERGIA...6 04. FONTI DELL ENERGIA ELETTRICA...7 05. FOTO VOLTAICO...8

Dettagli

Cos è il fotovoltaico?

Cos è il fotovoltaico? Cos è il fotovoltaico? Il termine fotovoltaico si spiega (quasi) da solo: è composto dalla parola greca phos (=luce) e Volt (=unitá di misura della tensione elettrica). Si tratta dunque della trasformazione

Dettagli

LE FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE IN ITALIA

LE FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE IN ITALIA LE FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE IN ITALIA Prof. Federico Rossi UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA Polo Scientifico Didattico di Terni PRINCIPALI RIFERIMENTI NORMATIVI DLgs 16 marzo 1999 n. 79 (Decreto Bersani):

Dettagli

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI MANIFESTO PER L ENERGIA SOSTENIBILE DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI COSTRUISCI CON NOI UN SISTEMA ENERGETICO SOSTENIBILE PER L ITALIA Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale. FINALITà Favorire la

Dettagli

E=mc 2 : l innovazione tecnologica per la tutela dell ambiente e la produzione di energia dalle fonti rinnovabili

E=mc 2 : l innovazione tecnologica per la tutela dell ambiente e la produzione di energia dalle fonti rinnovabili E=mc 2 : l innovazione tecnologica per la tutela dell ambiente e la produzione di energia dalle fonti rinnovabili «Pas du pétrole mais des idées..» Lucio IPPOLITO Fisciano, 12 maggio 2011 L. IPPOLITO 2011

Dettagli

Nuove risorse energetiche. 30 Settembre Donne e società civile

Nuove risorse energetiche. 30 Settembre Donne e società civile Nuove risorse energetiche 30 Settembre Donne e società civile Tema di enorme importanza e attualità, con implicazioni politiche e ambientali Esempi: Germania nella II guerra mondiale Iran, Iraq, Afganistan

Dettagli

L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale

L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale Prof. Gianni Comini Direttore del Dipartimento di Energia e Ambiente CISM - UDINE AMGA - Iniziative per la Sostenibilità EOS 2013

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI LINEE D INDIRIZZO PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI CORRELATI ALL INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOTAICI SU EDIFICI DESTINATI

Dettagli

LE RISORSE ENERGETICHE FOSSILI LORO EVOLUZIONE A LIVELLO MONDIALE

LE RISORSE ENERGETICHE FOSSILI LORO EVOLUZIONE A LIVELLO MONDIALE LE RISORSE ENERGETICHE FOSSILI LORO EVOLUZIONE A LIVELLO MONDIALE Alessandro Clerici Chairman Gruppo di Studio WEC «World Energy Resources» Senior Corporate Advisor - CESI S.p.A. ATI--MEGALIA Conferenza

Dettagli

RISORSE ENERGETICHE AREA 9 FONTI DI ENERGIA DA DOVE PROVIENE L ENERGIA? 10/12/2013 COME SFRUTTIAMO L ENERGIA DEL SOLE?

RISORSE ENERGETICHE AREA 9 FONTI DI ENERGIA DA DOVE PROVIENE L ENERGIA? 10/12/2013 COME SFRUTTIAMO L ENERGIA DEL SOLE? RISORSE ENERGETICHE ENERGIA 2 AREA 9 FONTI DI ENERGIA E INDISPENSABILE ALLA VITA SULLA TERRA ELEMENTO INDISPENSABILE PER SVILUPPO SOCIALE ED ECONOMICO FINO AD ORA: CONTINUO INCREMENTO DI PRODUZIONE E CONSUMO

Dettagli

Istituto per l Energia Rinnovabile. Autori: David Moser, PhD; Daniele Vettorato, PhD. Bolzano, Gennaio 2013

Istituto per l Energia Rinnovabile. Autori: David Moser, PhD; Daniele Vettorato, PhD. Bolzano, Gennaio 2013 Istituto per l Energia Rinnovabile Catasto Solare Alta Val di Non Relazione Versione: 2.0 Autori: David Moser, PhD; Daniele Vettorato, PhD. Coordinamento e Revisione: dott. Daniele Vettorato, PhD (daniele.vettorato@eurac.edu)

Dettagli

L impianto di trigenerazione del Policlinico di Modena: le motivazioni delle scelte progettuali dal punto di vista dell Energy Manager

L impianto di trigenerazione del Policlinico di Modena: le motivazioni delle scelte progettuali dal punto di vista dell Energy Manager Workshop Tecnico Efficientamento energetico nelle strutture ospedaliere e residenziali sanitarie Area Science Park Padriciano, Trieste 29 aprile 2015 L impianto di trigenerazione del Policlinico di Modena:

Dettagli

RELAZIONE ANALISI DELLE EMISSIONI DI CO 2 NELLE DIVERSE FONTI ENERGETICHE. Dipartimento di Economia e Ingegneria Agraria, Forestale e Ambientale

RELAZIONE ANALISI DELLE EMISSIONI DI CO 2 NELLE DIVERSE FONTI ENERGETICHE. Dipartimento di Economia e Ingegneria Agraria, Forestale e Ambientale Dipartimento di Economia e Ingegneria Agraria, Forestale e Ambientale Università di Torino - Italia RELAZIONE ANALISI DELLE EMISSIONI DI CO 2 NELLE DIVERSE FONTI ENERGETICHE Stefano Bechis Francesco Marangon

Dettagli

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti L EUROPA E LE RISORSE AMBIENTALI, ENERGETICHE E ALIMENTARI BOLOGNA, 16 MARZO 2015 LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA Silva Marzetti Scuola di Economia, Management e Statistica Università

Dettagli

Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio

Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio 1 lezione: risorse energetiche e consumi Rubiera novembre 2006 1.1 LE FONTI FOSSILI Oltre l'80 per cento dell'energia totale consumata oggi nel mondo è costituita

Dettagli

Impianti Solari Fotovoltaici

Impianti Solari Fotovoltaici Impianti Solari Fotovoltaici Sono da considerarsi energie rinnovabili quelle forme di energia generate da fonti che per loro caratteristica intrinseca si rigenerano o non sono "esauribili" nella scala

Dettagli

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro.

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro. C Caldaia L'unità centrale scambiatore termico-bruciatore destinata a trasmettere all'acqua il calore prodotto dalla combustione. v. Camera di combustione, Centrali termiche, Efficienza di un impianto

Dettagli

Il sistema energetico. Introduzione. L uomo e l energia. Il sistema energetico

Il sistema energetico. Introduzione. L uomo e l energia. Il sistema energetico Il sistema energetico Introduzione Con il termine "sistema energetico" si è soliti indicare l'insieme dei processi di produzione, trasformazione, trasporto e distribuzione di fonti di energia. I sistemi

Dettagli

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI Risorse energetiche e struttura del mercato L Italia produce piccoli volumi di gas naturale

Dettagli

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01 Ecoenergia I d e e d a i n s t a l l a r e Lo sviluppo sostenibile Per uno sviluppo energetico sostenibile, compatibile

Dettagli

IDROGENO E FONTI RINNOVABILI: UNA POSSIBILE SOLUZIONE AI PROBLEMI ENERGETICI

IDROGENO E FONTI RINNOVABILI: UNA POSSIBILE SOLUZIONE AI PROBLEMI ENERGETICI IDROGENO E FONTI RINNOVABILI: UNA POSSIBILE SOLUZIONE AI PROBLEMI ENERGETICI di Gaetano Cacciola 1 Secondo il World Energy Outlook (WEO) 2007, dell Agenzia Internazionale dell Energia, l aumento dei consumi

Dettagli

USI ENERGETICI DELL IDROGENO E DELL IDROMETANO: L ESPERIENZA DEL GRUPPO SOL

USI ENERGETICI DELL IDROGENO E DELL IDROMETANO: L ESPERIENZA DEL GRUPPO SOL USI ENERGETICI DELL IDROGENO E DELL IDROMETANO: L ESPERIENZA DEL GRUPPO SOL Ing. Maurizio Rea (Gruppo SOL) ECOMONDO - Sessione Tecnologie di Produzione Rimini, 3 Novembre 2010 IL GRUPPO SOL Profilo aziendale

Dettagli

Impianti fotovoltaici

Impianti fotovoltaici saeg Impianti fotovoltaici che manda calore e luce che giungono ai nostri sensi e ne risplendono le terre - Inno al SOLE FONTE DI TUTTA L ENERGIA SULLA TERRA calor lumenque profusum perveniunt nostros

Dettagli

1.Produzione e costo dell energia in Italia

1.Produzione e costo dell energia in Italia 1.Produzione e costo dell energia in Italia L Italia é ai primi posti in Europa per consumo energetico annuo dopo Germania, Regno Unito e Francia. Il trend dal 2000 al 2008 mostra un aumento del consumo

Dettagli

IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO

IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO VIDEO SMA : I SISTEMI OFF GRID LE SOLUZIONI PER LA GESTIONE DELL ENERGIA Sistema per impianti off grid: La soluzione per impianti non connessi alla rete Sistema

Dettagli

Le fonti rinnovabili in Italia

Le fonti rinnovabili in Italia Le fonti rinnovabili in Italia Gerardo Montanino Direttore Divisione Operativa LEGAMBIENTE - Comuni rinnovabili 2010 Roma, 23 marzo 2010 www.gse.it 2 Indice Le attività del Gestore dei Servizi Energetici

Dettagli

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto Gentile Cliente, il momento storico della fine del Conto Energia in Italia è arrivato lo scorso 6 luglio ed ha rappresentato un punto di svolta per tutti gli operatori del solare. La tanto discussa grid

Dettagli

AzzeroCO2 : Servizi informatici, gestionali e consulenziali a servizio degli Asset Manager. Novembre 2014

AzzeroCO2 : Servizi informatici, gestionali e consulenziali a servizio degli Asset Manager. Novembre 2014 AzzeroCO2 : Servizi informatici, gestionali e consulenziali a servizio degli Asset Manager Novembre 2014 AZZEROCO 2 AzzeroCO 2 è una società di consulenza energetico-ambientale creata da Legambiente, Kyoto

Dettagli

Le risorse energetiche e il futuro delle rinnovabili

Le risorse energetiche e il futuro delle rinnovabili Le risorse energetiche e il futuro delle rinnovabili Prof. Paolo Redi Solar Energy Italia S.p.A. Prato Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni- Facolt dingegneria Universit di Firenze Dopo la crisi

Dettagli

Tecnologia dei moduli

Tecnologia dei moduli Informazione tecnica Tecnologia dei moduli Gli inverter SMA offrono la soluzione adatta per ogni modulo Contenuto Oltre ai moduli FV in silicio cristallino si fanno costantemente largo sul mercato nuove

Dettagli

EFFICIENZA ENERGETICA E CONTO TERMICO. Efficienza energetica e Certificati Bianchi. Maurizio Fauri

EFFICIENZA ENERGETICA E CONTO TERMICO. Efficienza energetica e Certificati Bianchi. Maurizio Fauri Mercoledì 22 gennaio 2014 Sala Rosa del palazzo della Regione Piazza Dante - Trento EFFICIENZA ENERGETICA E CONTO TERMICO Maurizio Fauri Efficienza energetica e Certificati Bianchi Introduzione Anomalie

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

LE FONTI ENERGETICHE.

LE FONTI ENERGETICHE. LE FONTI ENERGETICHE. Il problema La maggior parte dell'energia delle fonti non rinnovabili è costituita dai combustibili fossili quali carbone, petrolio e gas naturale che ricoprono l'80% del fabbisogno

Dettagli

Unità 12. La corrente elettrica

Unità 12. La corrente elettrica Unità 12 La corrente elettrica L elettricità risiede nell atomo Modello dell atomo: al centro c è il nucleo formato da protoni e neutroni ben legati tra di loro; in orbita intorno al nucleo si trovano

Dettagli

FONTI ENERGETICHE IN SICILIA

FONTI ENERGETICHE IN SICILIA PROGETTO COMENIUS FONTI ENERGETICHE IN SICILIA Energia Solare Energia da gas Energia Eolica Energia da biomassa Energia Termica Energia da carbone Energia Idrica Energia Geotermica Centrale idroelettrica

Dettagli

Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici

Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici RISCALDATORI DI ACQUA IBRIDI LOGITEX LX AC, LX AC/M, LX AC/M+K Gamma di modelli invenzione brevettata Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici Catalogo dei prodotti Riscaldatore dell acqua Logitex

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM NET V: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

ENERGIA INDICATORI OBIETTIVI. Emissioni di gas serra da processi energetici. Favorire l avvicinamento agli obiettivi fissati dal Protocollo di Kyoto

ENERGIA INDICATORI OBIETTIVI. Emissioni di gas serra da processi energetici. Favorire l avvicinamento agli obiettivi fissati dal Protocollo di Kyoto OBIETTIVI Favorire l avvicinamento agli obiettivi fissati dal Protocollo di Kyoto Valutare l andamento della domanda di energia del sistema economico lombardo Valutare l andamento settoriale e territoriale

Dettagli

Correnti e circuiti a corrente continua. La corrente elettrica

Correnti e circuiti a corrente continua. La corrente elettrica Correnti e circuiti a corrente continua La corrente elettrica Corrente elettrica: carica che fluisce attraverso la sezione di un conduttore in una unità di tempo Q t Q lim t 0 t ntensità di corrente media

Dettagli

Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico

Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico COMUNICATO Energia: da aprile ancora in calo la bolletta elettricità, -1,1%, e forte riduzione per il gas -4,0% sull anno risparmi per 75 euro

Dettagli

ESPERIENZA N 8: UNA CELLA SOLARE CASALINGA PROPRIETÀ E APPLICAZIONI:

ESPERIENZA N 8: UNA CELLA SOLARE CASALINGA PROPRIETÀ E APPLICAZIONI: ESPERIENZA N 8: UNA CELLA SOLARE CASALINGA PROPRIETÀ E APPLICAZIONI: La cella solare è un spositivo per la trasformazione energia luminosa in energia elettrica. L applicazione più nota questi tipi spositivi

Dettagli

I testi sono così divisi: HOME. PRODUZIONE DI ENERGIA VERDE o Energia eolica o Energia fotovoltaica o Energia a biomassa

I testi sono così divisi: HOME. PRODUZIONE DI ENERGIA VERDE o Energia eolica o Energia fotovoltaica o Energia a biomassa Testi informativi sugli interventi e gli incentivi statali in materia di eco-efficienza industriale per la pubblicazione sul sito web di Unioncamere Campania. I testi sono così divisi: HOME EFFICIENTAMENTO

Dettagli

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Roma, 29 maggio 2012 Indice Il Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. I nostri servizi Nuove attività 2012-2013 Evoluzione delle attività

Dettagli

SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA

SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA 24 2 Sommario Perché questo opuscolo 3 Il benessere sostenibile e i consumi delle famiglie italiane 4 Le etichette energetiche 5 La scheda di prodotto 9 L etichetta

Dettagli

Le Risorse Energetiche Mondiali ed il caso Italia

Le Risorse Energetiche Mondiali ed il caso Italia Le Risorse Energetiche Mondiali ed il caso Italia Alessandro Clerici Presidente Onorario WEC Italia Delegato ANIE 1 CONTENUTO Survey of energy resources del WEC Nucleare: il caso Finlandia Il costo dell

Dettagli

Il sistema energetico italiano e gli obiettivi ambientali al 2020

Il sistema energetico italiano e gli obiettivi ambientali al 2020 6 luglio 2010 Il sistema energetico italiano e gli obiettivi ambientali al 2020 L Istat presenta un quadro sintetico del sistema energetico italiano nel 2009 e con riferimento all ultimo decennio. L analisi

Dettagli

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Energia Italia 2012 Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Anche il 2012 è stato un anno in caduta verticale per i consumi di prodotti energetici, abbiamo consumato: 3 miliardi

Dettagli

Quaderni di applicazione tecnica N.10 Impianti fotovoltaici

Quaderni di applicazione tecnica N.10 Impianti fotovoltaici Quaderni di applicazione tecnica N.10 Quaderni di Applicazione Tecnica Indice Introduzione... 4 1 Generalità sugli impianti fotovoltaici... 5 1.1 Principio di funzionamento... 5 1.2 Energia del sole...

Dettagli

Architettura-energia-ambiente: introduzione alla sostenibilità

Architettura-energia-ambiente: introduzione alla sostenibilità Corso di Fisica Tecnica Ambientale - Architettura-energia-ambiente: introduzione alla sostenibilità Laboratorio Integrato 1 anno CLASARCH indirizzo sostenibilità Architettura-energia-ambiente: introduzione

Dettagli

Il ruolo delle bio-energie nell'uso sostenibile delle fonti energetiche rinnovabili (FER)

Il ruolo delle bio-energie nell'uso sostenibile delle fonti energetiche rinnovabili (FER) Il ruolo delle bio-energie nell'uso sostenibile delle fonti energetiche rinnovabili (FER) Maurizio Gualtieri ENEA UTTS 0161-483370 Informazioni: eventienea_ispra@enea.it 14 maggio 2014 - ISPRA Sommario

Dettagli

www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata

www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata Cosa può fare l Istituto per le Energie Rinnovabili dell EURAC? E quando? Il team di EURAC è in grado di: gestire

Dettagli

LAVORO, ENERGIA E POTENZA

LAVORO, ENERGIA E POTENZA LAVORO, ENERGIA E POTENZA Nel linguaggio comune, la parola lavoro è applicata a qualsiasi forma di attività, fisica o mentale, che sia in grado di produrre un risultato. In fisica la parola lavoro ha un

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II TESI DI LAUREA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II TESI DI LAUREA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II FACOLTÀ DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRONICA TESI DI LAUREA FONTI ENERGETICHE RINNOVABILI, GENERAZIONE DISTRIBUITA E CELLE AD IDROGENO: STATO

Dettagli

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI Presentazione per le scuole primarie A cura di Enrico Forcucci, Paola Di Giacomo e Alessandra Santini ni Promuovere la conoscenza e la diffusione delle energie provenienti

Dettagli

.3Modulo 3 di 4 Come è successo Le cause

.3Modulo 3 di 4 Come è successo Le cause .3Modulo 3 di 4 Come è successo Le cause Progetto RACES Kit didattico sul cambiamento climatico http://www.liferaces.eu/a_scuola 3Le cause e le origini del cambiamento climatico Il cambiamento climatico

Dettagli

In Olanda serricoltori come broker di borsa

In Olanda serricoltori come broker di borsa ORTICOLTURA In Olanda serricoltori come broker di borsa Le importazioni a basso prezzo di energia dalla Germania hanno reso poco redditizia la vendita alla rete, i coltivatori monitorano le quotazioni

Dettagli

STORIA DELL USO DELL ENERGIA IN ITALIA Cesare Silvi Presidente GSES

STORIA DELL USO DELL ENERGIA IN ITALIA Cesare Silvi Presidente GSES STORIA DELL USO DELL ENERGIA IN ITALIA Cesare Silvi Presidente GSES NEW LIGHT ON ROME, ROMA, MERCATI DI TRAIANO, 2000 ARTISTA PETER ERSKINE Gruppo per la storia dell'energia solare (GSES) www.gses.it

Dettagli

CAPITOLO I CORRENTE ELETTRICA. Copyright ISHTAR - Ottobre 2003 1

CAPITOLO I CORRENTE ELETTRICA. Copyright ISHTAR - Ottobre 2003 1 CAPITOLO I CORRENTE ELETTRICA Copyright ISHTAR - Ottobre 2003 1 INDICE CORRENTE ELETTRICA...3 INTENSITÀ DI CORRENTE...4 Carica elettrica...4 LE CORRENTI CONTINUE O STAZIONARIE...5 CARICA ELETTRICA ELEMENTARE...6

Dettagli

GUIDA AL FINE VITA DEGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI

GUIDA AL FINE VITA DEGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI GUIDA AL FINE VITA DEGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI Federazione Italiana per l uso Razionale dell Energia Indice Introduzione 3 Tecnologie fotovoltaiche 4 Tipologie di impianti 11 Rilevanza economica e ambientale

Dettagli

NUOVA DIRETTIVA ECODESIGN. Costruire il futuro. Per climatizzatori per uso domestico fino a 12kW (Lotto 10)

NUOVA DIRETTIVA ECODESIGN. Costruire il futuro. Per climatizzatori per uso domestico fino a 12kW (Lotto 10) NUOVA DIRETTIVA ECODESIGN Costruire il futuro Per climatizzatori per uso domestico fino a 12kW (Lotto 10) 1 indice Obiettivi dell Unione Europea 04 La direttiva nel contesto della certificazione CE 05

Dettagli

ENERGIA. Massimo Telesca ARPA FVG Indirizzo tecnicoscientifico. e coordinamento dei Dipartimenti provinciali

ENERGIA. Massimo Telesca ARPA FVG Indirizzo tecnicoscientifico. e coordinamento dei Dipartimenti provinciali ENERGIA 269 ENERGIA Il ricorso all utilizzo di fonti rinnovabili sovvenzionate comporta dei potenziali impatti ambientali. Fra questi, vi sono l alterazione dei corsi d acqua a causa delle derivazioni

Dettagli

I CIRCUITI ELETTRICI

I CIRCUITI ELETTRICI I CIRCUITI ELETTRICI Ogni dispositivo elettronico funziona grazie a dei circuiti elettrici. Le grandezze che descrivono un circuito elettrico sono: l intensità di corrente elettrica (i), cioè la carica

Dettagli

Per confronto, un 1kg di un combustibile rinnovabile come una biomassa legnosa può in genere contenere 4.2kWh.

Per confronto, un 1kg di un combustibile rinnovabile come una biomassa legnosa può in genere contenere 4.2kWh. Guida del principiante sull Energia e la Potenza L'articolo presentato da N Packer, Staffordshire University, UK, febbraio 2011. Energia L'energia è la capacità di fare lavoro. Come spesso accade, le unità

Dettagli

PROGETTO DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO GRID-CONNECTED PER IL MUNICIPIO DI PRIOLO GARGALLO (SR)

PROGETTO DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO GRID-CONNECTED PER IL MUNICIPIO DI PRIOLO GARGALLO (SR) PROGETTO DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO GRID-CONNECTED PER IL MUNICIPIO DI PRIOLO GARGALLO (SR) RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA 0 PREMESSA... 2 1 IDENTIFICAZIONE DELLA TIPOLOGIA D IMPIANTO... 3 2 COMPONENTI

Dettagli

Vetro e risparmio energetico Controllo solare. Bollettino tecnico

Vetro e risparmio energetico Controllo solare. Bollettino tecnico Vetro e risparmio energetico Controllo solare Bollettino tecnico Introduzione Oltre a consentire l ingresso di luce e a permettere la visione verso l esterno, le finestre lasciano entrare anche la radiazione

Dettagli

fotovoltaico chiavi in mano

fotovoltaico chiavi in mano chiavi in mano 1 Tetto a falda - silicio monocristallino ad altissima efficienza / disponibile da 1 a 20KWp I moduli fotovoltaici più efficienti al mondo (19,5%) ed inverters di stringa SUNPOWER garantiti

Dettagli

Valdigrano: quando l ambiente è un valore!

Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valutazione di impatto ambientale delle linee Valdigrano, Valbio e La Pasta di Franciacorta Programma per la valutazione dell impronta ambientale Progetto co-finanziato

Dettagli

RISORSE ENERGETICHE DISTRIBUITE e SMART GRID problematiche e opportunità

RISORSE ENERGETICHE DISTRIBUITE e SMART GRID problematiche e opportunità 25 Gennaio 2012, Roncegno Terme Workshop: la micro-cogenerazione con celle a combustibile SOF e i progetti in corso in Italia RISORSE ENERGETIHE DISTRIBUITE e SMART GRID problematiche e opportunità Omar

Dettagli

L ECO-UFFICIO. Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio

L ECO-UFFICIO. Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio Comune di Udine L ECO-UFFICIO Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio Efficienza energetica: di necessità virtù L efficienza energetica non è semplice risparmio: è riduzione del consumo di

Dettagli

Solare Pannelli solari termici

Solare Pannelli solari termici Solare Pannelli solari termici Il Sole: fonte inesauribile... e gratuita Il sole, fonte energetica primaria e origine di tutti gli elementi naturali, fonte indiscussa dell energia pulita, libera, eterna,

Dettagli

COMUNE DI PICCO I L E G S I T PER U O D I N O M G I R L O E N M

COMUNE DI PICCO I L E G S I T PER U O D I N O M G I R L O E N M COMUNE DI PICCOLI GESTI PER UN MONDO MIGLIORE La Città di Udine aderisce, con altri 14 enti pubblici europei, al progetto Cyber Display. Lo scopo è aumentare e migliorare la conoscenza nell uso delle risorse

Dettagli

L evoluzione delle energie rinnovabili in Italia

L evoluzione delle energie rinnovabili in Italia L evoluzione delle energie rinnovabili in Italia Gerardo Montanino Direttore Divisione Operativa ALTHESYS Presentazione IREX Annual Report 2013 GSE Roma, 18 aprile 2013 Non solo energia elettrica INDICE

Dettagli

Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE

Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE Scenario di riferimento Lo studio WETO (World energy, technology and climate policy

Dettagli

La situazione delle fonti rinnovabili in Italia e in Europa

La situazione delle fonti rinnovabili in Italia e in Europa La situazione delle fonti rinnovabili in Italia e in Europa Silvia Morelli Unità Statistiche silvia.morelli@gse.it Istituto Nazionale di Fisica Nucleare Il problema energetico: stato e prospettive Indice

Dettagli

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA Noi, i Ministri dell Energia di Canada, Francia, Germania, Italia,

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM V e VI: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

QUESTIONARIO SULLE RISORSE ENERGETICHE : ALTERNATIVE E SUGGERIMENTI. Isitip Verrés sede Pont-Saint-Martin AS 2006/07

QUESTIONARIO SULLE RISORSE ENERGETICHE : ALTERNATIVE E SUGGERIMENTI. Isitip Verrés sede Pont-Saint-Martin AS 2006/07 QUESTIONARIO SULLE RISORSE ENERGETICHE : ALTERNATIVE E SUGGERIMENTI Isitip Verrés sede Pont-Saint-Martin AS 2006/07 Sezione A: Che cosa sappiamo delle risorse energetiche? Sono risorse energetiche non

Dettagli

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO 2006 Indirizzo Scientifico Tecnologico Progetto Brocca

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO 2006 Indirizzo Scientifico Tecnologico Progetto Brocca ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO 2006 Indirizzo Scientifico Tecnologico Progetto Brocca Trascrizione del testo e redazione delle soluzioni di Paolo Cavallo. La prova Il candidato svolga una relazione

Dettagli

L=F x s lavoro motore massimo

L=F x s lavoro motore massimo 1 IL LAVORO Nel linguaggio scientifico la parola lavoro indica una grandezza fisica ben determinata. Un uomo che sposta un libro da uno scaffale basso ad uno più alto è un fenomeno in cui c è una forza

Dettagli

Innovazione e investimenti in campo energetico. Le strategie ed i finanziamenti regionali per le imprese piemontesi

Innovazione e investimenti in campo energetico. Le strategie ed i finanziamenti regionali per le imprese piemontesi Innovazione e investimenti in campo energetico Le strategie ed i finanziamenti regionali per le imprese piemontesi Sommario Considerazioni sulle peculiarità del sistema energetico Italiano e Piemontese

Dettagli

OCCASIONE DI SVILUPPO INDUSTRIALE e CRESCITA PER L ITALIA

OCCASIONE DI SVILUPPO INDUSTRIALE e CRESCITA PER L ITALIA VINCERE LA SFIDA DEL CLIMA E DARE SICUREZZA ENERGETICA AL PAESE RISPARMIARE ENERGIA E PUNTARE SULLE RINNOVABILI DUE NECESSITA CHE SI TRASFORMANO IN OCCASIONE DI SVILUPPO INDUSTRIALE e CRESCITA PER L ITALIA

Dettagli

Relazione specialistica

Relazione specialistica Relazione specialistica Dipl.-Ing. Hardy Ernst Dipl.-Wirtschaftsing. (FH), Dipl.-Informationswirt (FH) Markus Tuffner, Bosch Industriekessel GmbH Basi di progettazione per una generazione ottimale di vapore

Dettagli

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC?

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC? La PAC che verrà: Smart change or business as usual? La posizione ufficiale IFOAM EU sulla prossima riforma PAC 2014 2020 Alessandro Triantafyllidis, IFOAM EU Group Siamo a metà dell attuale periodo di

Dettagli

Pannelli Solari Termici. Parete esterna verticale. Tipologia di. inserimento. I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale

Pannelli Solari Termici. Parete esterna verticale. Tipologia di. inserimento. I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale Pannelli Solari Termici Parete esterna verticale I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale dell edificio. Pannelli Solari Termici Parete esterna verticale e parapetti Legenda

Dettagli

ECOPITTURE E GUAINE DI FINITURA TERMO-RIFLETTENTI A BASE DI LATTE ED ACETO.

ECOPITTURE E GUAINE DI FINITURA TERMO-RIFLETTENTI A BASE DI LATTE ED ACETO. ECOPITTURE E GUAINE DI FINITURA TERMO-RIFLETTENTI A BASE DI LATTE ED ACETO. L efficacia dell ecopitture e guaine a base di latte e aceto si basa su l intelligente impiego dell elettroidrogenesi generata

Dettagli

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO COMUNE DI CANZO COMUNE DI CASTELMARTE COMUNE DI EUPILIO COMUNE DI LONONE AL SERINO COMUNE DI PROSERPIO COMUNE DI PUSIANO L AUDIT ENERETICO DELI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERETICO Una politica energetica

Dettagli

TECNOLOGIA LCD e CRT:

TECNOLOGIA LCD e CRT: TECNOLOGIA LCD e CRT: Domande più Frequenti FAQ_Screen Technology_ita.doc Page 1 / 6 MARPOSS, il logo Marposs ed i nomi dei prodotti Marposs indicati o rappresentati in questa pubblicazione sono marchi

Dettagli

Nuovi saperi per lo sviluppo sostenibile del pianeta

Nuovi saperi per lo sviluppo sostenibile del pianeta Ente per le Nuove Tecnologie, l Energia e l ambiente www. educarsialfuturo.it it Cassano delle Murge 10 marzo 2008 Liceo Leonardo Educarsi al futuro Nuovi saperi per lo sviluppo sostenibile del pianeta

Dettagli

Idrogeno da fonti energetiche rinnovabili Le potenzialità dell Italia

Idrogeno da fonti energetiche rinnovabili Le potenzialità dell Italia Idrogeno da fonti energetiche rinnovabili Le potenzialità dell Italia di Fabio Orecchini L adozione diffusa dell idrogeno come vettore energetico di larghissimo utilizzo mostra tutto il suo interesse nel

Dettagli

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO Forum Internazionale Green City Energy MED LO SVILUPPO DELLE SMART CITIES E DEI GREEN PORTS NELL AREA MEDITERANEA Convegno La produzione di energia rinnovabile nella Smart City Sessione Integrazione dei

Dettagli

www.energystrategy.it 1

www.energystrategy.it 1 www.energystrategy.it 1 C è ancora un mercato italiano del fotovoltaico? Quanto è importante la gestione degli asset? Cosa vuol dire fare gestione degli asset e chi la fa oggi in Italia? www.energystrategy.it

Dettagli

USO DELLE RISORSE E FLUSSI DI MATERIA

USO DELLE RISORSE E FLUSSI DI MATERIA CAPITOLO 11 USO DELLE RISORSE E FLUSSI DI MATERIA Introduzione La conoscenza delle quantità di risorse utilizzate in un dato sistema socio-economico e più in generale di quelle necessarie al suo funzionamento

Dettagli

SOLARE AEROVOLTAICO. R-Volt. L energia fronte-retro. www.systovi.com FABBRICATO IN FRANCIA

SOLARE AEROVOLTAICO. R-Volt. L energia fronte-retro. www.systovi.com FABBRICATO IN FRANCIA SOLARE AEROVOLTAICO L energia fronte-retro www.systovi.com FABBRICATO IN FRANCIA SISTEMA BREVETTATO IL PUNTO DI RIFERIMENTO PER IL RISPARMIO ENERGETICO E IL COMFORT TERMICO Effetto fronte-retro Recupero

Dettagli

Scheda 8 «La gestione integrata dei rifiuti» LA GERARCHIA PER UNA CORRETTA GESTIONE DEI RIFIUTI. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Scheda 8 «La gestione integrata dei rifiuti» LA GERARCHIA PER UNA CORRETTA GESTIONE DEI RIFIUTI. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Scheda 8 «La gestione integrata dei rifiuti» LA GERARCHIA PER UNA CORRETTA GREEN JOBS Formazione e Orientamento LA GERARCHIA PER UNA CORRETTA La Direttiva 2008/98/CE introduce una importante distinzione

Dettagli

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Marco Citterio, Gaetano Fasano Report RSE/2009/165 Ente per le Nuove tecnologie,

Dettagli