SINVERT PVM. Gli inverter SINVERT PVM. Answers for the environment. Test inverter. Articolo estratto dalla rivista di settore PHOTON Febbraio 2011

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SINVERT PVM. Gli inverter SINVERT PVM. Answers for the environment. Test inverter. Articolo estratto dalla rivista di settore PHOTON Febbraio 2011"

Transcript

1 SINVERT P Test inverter Articolo estratto dalla rivista di settore PHOTON ebbraio 2011 Gli inverter SINVERT P Answers for the environment.

2

3 Ricerca e tecnologia Test inverter Nuovo capoclassifica Test dell inverter «Sinvert P20» di Siemens ,5 60 Romana Brentgens / photon-pictures.com (2) 59, Il vano interno dell apparecchio è organizzato in modo molto compatto. La rilevazione termografica non ha evidenziato anomalie, ma i componenti di potenza nascosti dietro le schede a circuito stampato si sono celati all obiettivo della termocamera. 20 Il segmento di mercato dei dispositivi di piccola taglia registra la collaborazione tra la società tedesca Siemens AG e la connazionale Refu Elektronik GmbH che ha sede a etzingen. Soltanto il design dello scatolato della gamma «Refusol» altrimenti commercializzata come «Sinvert» è stato ridisegnato dall azienda partner, che per il resto non ha toccato nulla: così i modelli «P10», «P13», «P17» e «P20», di potenza nominale CA compresa tra IL ENSILE DEL OTOVOLTAICO 97,7 % radiazione elevata Siemens Sinvert P20 IL ENSILE DEL OTOVOLTAICO 97,5 % radiazione media Siemens Sinvert P20 Il «Sinvert P20» ha superato il test del Laboratorio PHOTON con il miglior risultato della gamma, piazzandosi pertanto al vertice della graduatoria a prescindere dal livello di radiaziona. e watt, risultano rispettivamente corrispondenti ai Refusol «10K», «13K», «17K» e «20K» con quest ultimo modello che, al momento, è l unico della gamma Refu a non esser passato sui banchi del Laboratorio PHOTON. Un acquisto riuscito per Siemens, che in un colpo solo è riuscita ad assicurarsi in catalogo quattro prodotti assolutamente di punta. ll «P10» che, nel mese scorso, aveva già ottenuto dal Laboratorio PHOTON un in seguito all adeguamento della scala di valutazione interna (si veda il box in calce), ha conservato comunque un giudizio che gli consente di piazzarsi nella «top ten» dei modelli testati finora (si Nuova scala di valutazione veda alle pagine 144 e 145). I risultati infine disponibili dei suoi tre compagni di gamma si sono rivelati insomma all altezza delle migliori legittime aspettative. Nelle pagine seguenti, figurano i risultati dettagliati del test relativo al più potente modello del terzetto, mentre i resoconti degli altri due sono esposti in modo riassuntivo a pagina 112. L esemplare esaminato di «P20» messo a disposizione del Laboratorio PHOTON nel settembre scorso nell ambito dell abituale accordo specifico siglato per il test apparteneva all unico modello della serie di cui non fosse ancora stato testato l analogo prodotto gemello. Tanto peggio per il marchio Refu, A partire dal numero di gennaio di quest anno, PHO- TON inasprisce il sistema di valutazione dell efficienza degli inverter testati dal Laboratorio di Aquisgrana, adattando i giudizi allo sviluppo progressivo degli strumenti. Un inverter che sinora avrebbe ricevuto il giudizio, ora verrà definito soltanto come «buono». Nella tabella riassuntiva dei risultati dei test degli inverter eseguiti dal Laboratorio PHOTON alle pagine 144 e 145 sono riportate sia le vecchie, che le nuove valutazioni. Questo aggiornamento è possible, perché il Laboratorio dà i voti esclusivamente in base all efficienza PHOTON. Altre caratteristiche di ogni singolo inverter vengono sí descritte nel test, ma non valutate. Con efficienze sempre migliori, anche in futuro sarà quindi possibili inasprire ulteriormente i giudizi. Lo schema attuale è il seguente: 99,0 %: ++ (prima ++) < 99,0 %: + (prima ++) < 98,0 %: (prima +) < 96,5 %: buono (prima ) < 95,0 %: discreto (prima buono) < 93,5 %: sufficiente (prima discreto) < 92,0 %: insufficiente (prima sufficiente) 102 PHOTON ebbraio 2011

4 » s jmm áås áåb s NK VR S UR Q TR O N O P Q R S NN NO Q U NO NS O ât UR UPN UNN TVO TTO TRP TPP TNQ SVQ STR SRR SPS SNS RVT RTT RRU RPU RNV QVV Q VT N O P Q R S NN NO BéçíÉåò~åçãáå~äÉEm jmm UR UPN UNN TVO TTO TRP TPP TNQ SVQ STR SRR SPS SNS RVT RTT RRU RPU RNV QVV Q TR UR VR áåb B VQ VO UU US UQ UO TU TS TQ TO Efficienza di conversione In termini di efficienza di conversione, l inverter mantiene livelli pari o superiori al 97 per cento, con una costanza superiore perfino agli altri due modelli della stessa gamma: «P17» e «P13». s jmm áås UR UPN UNN TVO TTO TRP TPP TNQ SVQ STR SRR SPS SNS RVT RTT RRU RPU RNV QVV Q VV N O P Q R S NN NO BéçíÉåò~åçãáå~äÉEm jmm B VQ VO UU US UQ UO TU TS TQ TO Efficienza PPT Anche rispetto al tracciamento dell PP, il modello più potente della gamma si assicura un vantaggio, seppur modesto, nei confronti dei «fratelli minori». s jmm áås pìã áåb s NK VR S UR Q TR O N O P Q R S NN NO Q U NO NS O ât UR UPN UNN TVO TTO TRP TPP TNQ SVQ STR SRR SPS SNS RVT RTT RRU RPU RNV QVV Q VT N O P Q R S NN NO BéçíÉåò~åçãáå~äÉEm jmm UR UPN UNN TVO TTO TRP TPP TNQ SVQ STR SRR SPS SNS RVT RTT RRU RPU RNV QVV Q TR UR VR pìã áåb B VQ VO UU US UQ UO TU TS TQ TO Efficienza complessiva Il parametro ha un andamento uniforme su valori elevati. PHOTON ebbraio

5 Ricerca e tecnologia Efficienza ponderata Gli andamenti dell efficienza «europea» e «californiana» sono pressoché curve piatte, sempre su livelli superiori al 97 per cento; il dato del 97,8 specificato dal fabbricante per la ponderazione «europea» risulta confermato dalle misurazioni. bññáåáéåò~éçåçéê~í~ bìêç I `b`áåb VQ VO UU US UQ UO bìêçç~íççéäéêççìííçêé ZVTIUB TU TS TQ TO bññáåáéåò~éìêçéé~ bññáåáéåò~å~äáñçêåá~å~ bìêçj~ñ ZVTIUB `b`j~ñ ZVTIVB Q QVV RNV RPU RRU RTT RVT SNS SPS SRR STR SVQ TNQ TPP TRP TTO TVO UNN UPN UR s jmm áås se Siemens si vedrà attribuiti in esclusiva i meriti della migliore efficienza PHO- TON mai raggiunta nel corso dei test, con il 97,7 per cento per i livelli medi di irraggiamento, che significa un punto decimale in più di quanto avevano saputo fare il vecchio primo della classe, il «Refusol 17K» (PHOTON ), seguito ora dal gemello «Sinvert P17» (si veda a pagina 112). Struttura Come gli altri modelli della sua gamma, il «P20» si basa su uno schema elettrico privo di trasformatore per l isolamento galvanico dei circuiti CC/CA e immette corrente in rete in modalità trifase. Nonostante l architettura complessa, la struttura e la disposizione dei componenti si distinguono per compattezza e per efficacia di progettazione, dal punto di vista della comodità costruttiva. L apparecchio dà insomma un impressione di qualità e completezza, con peso e dimensioni estremamente ridotti, per un modello trifase di tale classe di potenza. L interno rivela una struttura caratterizzata da più livelli, con la scheda a circuito stampato per il controllo e quella del filtro CC con l alimentatore ausiliario alloggiate in prima fila, davanti alla grande scheda dei componenti di potenza. Nella parte superiore dello scatolato, le sette bobine sistemate in un vano separato sono le tre del filtro sinusoidale e le quattro di induttanza dei convertitori «step-up». La scheda del display montata sul coperchio dell apparecchio è protetta da una pellicola trasparente. La scheda di potenza funge altresì da supporto a tutti i componenti dei convertitori CC in ingresso, al circuito intermedio con i condensatori elettrolitici e ai ponti di conversione. I semiconduttori di potenza, alloggiati in tre involucri modulari separati, sono fissati sul lato saldature. L alettatura di dissipazione termica priva di ventilazione forzata che, sul retro, provvede alla refrigerazione dei semiconduttori, è parte integrante dello scatolato stesso, come il telaio laterale e il coperchio anteriore. Soddisfacendo il grado di protezione IP 65, il dispositivo si presta per il montaggio in ambienti sia interni che esterni. Per la grossa ventola interna inserita allo scopo di prevenire l arroventamento puntuale dei componenti critici alloggiati sulle schede sovrastanti, la durata in esercizio è stata specificata in ore, a 40 ºC, e in caso di guasto, il componente è agevolmente sostituibile. I condensatori elettrolitici impiegati nei componenti di potenza e nell elettronica di controllo, appartenendo alla classe di temperatura 105 ºC, risultano progettati in modo soddisfacente, in rapporto alla temperatura ambiente. La sicurezza è affidata a un dispositivo di sezionamento automatico che scollega l inverter non appena la tensione e la frequenza della rete di discostano dai valori massimi predefiniti. Una prova di isolamento del campo moduli rileva i valori di resistenza tra i collegamenti del generatore fotovoltaico e la terra, oltre a verificare la corrente di dispersione sul lato rete. Sotto il telaio, accanto ai connettori sul lato in corrente continua, l apparecchio dispone di un interruttore-sezionatore CC. Se l allacciamento al generatore avviene tramite sei coppie di connettori «C4» di ulti-contact AG, quello alla rete sfrutta una grossa giunzione a cinque poli di Phoenix Contact AG, fissabile, una volta assemblata, allo scatolato, mediante le due viti in dotazione. L apparecchio offre opzioni di collegamento per un sensore di radiazione e di temperatura, un relè con 230 volt di tensione e due ampère di frequenza in CA, nonché le tre porte di comunicazione RS485 (in ingresso e in uscita), USB ed Ethernet. Il gestore può controllarne lo stato di funzionamento grazie a quattro LED e alle indicazioni visualizzate dal display. Le interfacce USB ed Ethernet consentono la lettura di dati e l aggiornamento del firmware, ma l apparecchio è anche dotato di un data-logger integrato, in grado di rilevare complessivamente 40 misurazioni differenti, attivabili e parametrabili singolarmente. Come equipaggiamento opzionale, sono disponibili una presa di rete di dimensioni superiori, connettori alternativi per l allaccio del generatore e un sistema di monitoraggio a distanza servito da diverse periferiche. Configurazione e utilizzo Consegnato al cliente ben imballato e protetto da spessi strati di cartone, 104 PHOTON ebbraio 2011

6 » bññáåáéåò~åçãéäéëëáî~ pìã áåb VQ VO UU US UQ UO TU TS TQ TO pìãj~ñ s jmm ZQIsEs jmmãáå s jmm ZRIUsEs jmm pìãj~ñj~ñ s jmm ZURIsEs jmmã~ñ bññáåáéåò~åçãéäéëëáî~ãéçá~ mãéç ZVTIRBI müáöü ZVTITB pìãj~ñ ZVTIUPB pìãj~ñ ZINB pìãj~ñ ZVTIROB ^îöpìãj~ñ ZVTIUPB Efficienza complessiva per differenti valori di tensione L andamento dell efficienza complessiva con differenti livelli di tensione si dimostra migliore dei modelli «P13» e «P17» compagni di gamma: la curva relativamente «più debole», quella di color verde che rappresenta la tensione di 850 volt, parte dal 92 per cento, poi si arrampica rapidamente, per mantenersi su livelli elevati. R N NR O OR P PR Q QR R RR S SR TR UR VR NR NN NNR NO BéçíÉåò~åçãáå~äÉEm jmm l apparecchio, che in rapporto ai suoi 41 chilogrammi di peso e alla potenza nominale CC può essere considerato molto leggero, si fissa alla parete tramite il supporto in dotazione. Una volta dimensionato correttamente il generatore fotovoltaico e attivato l interruttore-sezionatore CC, l inverter impiega 126 secondi per effettuare diversi test, prima di allacciarsi alla rete. Il funzionamento è monitorabile attraverso un display ben leggibile e retroilluminato di luce di color bianco, installato a livello della copertura frontale e consultabile, a scelta, nelle lingue italiana, inglese, francese, tedesca, spagnola o ceca. Gli otto tasti disponibili consentono di effettuare le impostazioni. Oltre alle varie segnalazioni di stato di funzionamento e di errore, esso offre la modalità di visualizzazione «Default», con l indicazione dei valori sia di potenza e tensione in CA, che di tensione in CC e di resa energetica giornaliera. Un altro menu propone i valori di potenza, tensione e intensità di corrente in CC, mentre in CA, oltre a questi stessi parametri figurano la frequenza, la temperatura dell unità di raffreddamento e quella del vano interno dell apparecchio, nonché le rilevazioni, qualora siano collegati gli opportuni sensori, di irraggiamento e di temperatura dei moduli. Il display consente di richiamare inoltre valori assoluti o comparativi in merito alla resa energetica, riepilogabili in importi giornalieri, mensili, annuali e complessivi, oltre che di visualizzare in forma di diagramma a barre la potenza immessa nel giorno corrente o anche in giornate precedenti. Nel complesso, quindi, il dispositivo offre una considerevole gamma di misurazioni visualizzabili in forma panoramica. Documentazione In dotazione, figurano vari certificati e un manuale di istruzioni, in forma sia cartacea che elettronica archiviata su CD, nelle lingue di servizio sopra indicate, oppure anche in greco, coreano e portoghese. Per facilitare la procedura di allaccio, una versione compatta del manuale, oltre che illustrazioni di carattere generico e dati tecnici, mette a disposizione del gestore indicazioni di montaggio, collegamento e attivazione. Per la navigazione, nel menu è disponibile una panoramica grafica. Non mancano delucidazioni sull uso del display, sull allacciamento alla rete e sul collegamento CC. Nelle rispettive versioni compatta e dettagliata, manuali e documentazione tecnica sono inoltre scaricabili, in lingua italiana, dal sito Internet del produttore. Design dei circuiti Lo schema circuitale, pur ricalcando, in linea di principio, quello di un modello a due stadi, non riflette schemi classici. L energia del generatore fotovoltaico, dopo aver attraversato un filtro per le interferenze elettromagnetiche (EI), raggiunge lo stadio di potenza, che include un condensatore a due sezioni dotato di punto centrale che va a collegarsi al conduttore di neutro (N) di rete. Due ponti di conversione trifase sono collegati in parallelo sul lato in uscita: il primo connesso direttamente all ingresso CC e il secondo alimentato attraverso due convertitori «step-up» che, interposti sui lati positivo e negativo dell ingresso CC, alimentano il secondo condensatore a due sezioni del circuito intermedio. La modulazione per generare le onde sinusoidali viene quindi suddivisa tra questi due ponti di conversione, facendo in modo che ciascuno fornisca solo una parte dell ampiezza della tensione necessaria a generare la corrente sinusoidale nelle bobine di uscita, con una soluzione che consente di ridurre le perdite sia nei transistor di potenza che nelle bobine di output. Su questo lato, è inoltre previsto, per ogni fase, un ramo di ricircolo, per impedire che la corrente immagazzinata nelle bobine di uscita possa rifluire nel condensatore del circuito intermedio, provocando ulteriori dispersioni. Un filtro a valle livella i treni di impulsi modulati nel segnale sinusoidale con una frequenza di rete di 50 hertz. Le radiointerferenze sono eliminate da un filtro di output situato direttamente davanti ai morsetti di rete. Grazie al gran numero di componenti circuitali, l apparecchio, malgrado la complessità dell architettura, presenta un efficienza elevata, una buona compatibilità elettromagnetica e un potenziale in CC simmetrico, rispetto a quello di terra rilevato in prossimità dei morsetti di collegamento in corrente continua. PHOTON ebbraio

7 Ricerca e tecnologia Precisione del display isurazione e visualizzazione della potenza dell apparecchio sono impeccabili: lo scarto dall analizzatore di potenza non supera 0,6 punti percentuali. påçëí~ãéåíçáåb P OU OS OQ OO O NU NS NQ NO N U S Q O JO JQ JS JU JN JNO JNQ JNS JNU JO JOO JOQ JOS JOU JP R N NR O OR P PR Q QR R RR S SR TR UR VR NR NN NNR NO BéçíÉåò~åçãáå~äÉEm jmm isurazioni Le misurazioni riportate di seguito si riferiscono tutte a una tensione di rete di 230 volt. La massima tensione CC è pari a volt, mentre la potenza nominale e quindi anche la massima potenza collegabile su questo stesso lato è di watt. Per livelli di tensione PP superiori a 790 volt, si è resa necessaria la limitazione della tensione a vuoto del simulatore solare utilizzato nel corso del test, poiché, dato un fattore di riempimento della curva caratteristica del 75 per cento, esso superava già un valore superiore a 950 volt e quindi prossimo alla massima tensione CC del dispositivo di conversione. Individuazione dell PP: prima di iniziare le misurazioni, le sezioni in CC e in CA erano disattivate. A inizio test, l inverter è alimentato dal simulatore con una curva caratteristica I-V predefinita con potenza pari alla potenza nominale e una tensione PP di 655 volt. In queste condizioni, l inverter impiega 126 secondi per inserirsi in rete e altri 28 circa per individuare l PP. entre la commutazione da 655 a 636 volt viene completata in dieci secondi, quella inversa da 655 a 675 volt richiede otto secondi circa. Intervallo PP: l intervallo PP da 480 a 850 volt corrisponde a quello di un inverter con «range» di lavoro ampio, ma, alla luce dei fattori di riempimento comuni oggigiorno, la massima tensione PP di 850 volt si avvicina troppo alla massima tensione CC di volt. Ecco perché i diagrammi tridimensionali a colori relativi all efficienza di conversione, all efficienza PPT e all efficienza complessiva (si veda a pagina 103) presentano i tipici tratteggi in senso inverso che rispettivamente denotano le limitazioni per l uso dei moduli cristallini a partire da circa 800 volt e a film sottile a partire da circa 740 volt. Efficienza di conversione: nel relativo diagramma, la linea di sezione verticale passante per il 50 per cento della potenza nominale e quella di sezione orizzontale corrispondente a una tensione PP di 597 volt s incrociano nel punto di massima efficienza del 98,0 per cento, leggermente al di sotto del dato del 98,2 per cento specificato dal produttore. Il plateau di valori omogenei si estende tra 558 e 655 volt di tensione PP, nonché tra il 37 e il 65 per cento della potenza nominale. Entro gran parte dell intervallo di lavoro, i valori sono inoltre pari o superiori al 97 per cento, mentre il calo di appena mezzo punto percentuale che si verifica ai livelli superiori di tensione PP, con valori più bassi si riduce a 0,3 punti percentuali. Solo al di sotto del 15 per cento circa della potenza nominale, l efficienza cala in misura più marcata, ma anche in questo caso, su livelli non superiori al 2,5-3,5 per cento. Alla potenza nominale, il coefficiente di potenza cos φ è di circa 1. Efficienza ponderata: l efficienza «europea» del 97,8 per cento rilevata dal test, esattamente corrispondente al dato specificato dal fabbricante, raggiunge il picco con una tensione PP di 597 volt. La differenza tra massima efficienza di conversione e massima efficienza «europea» è di appena 0,2 punti percentuali. Il 97,9 per cento che rappresenta il picco del parametro «californiano» si verifica a quella stessa tensione di 597 volt. Efficienza PPT: l efficienza PPT si mantiene costantemente elevata lungo l intero intervallo di lavoro e solo con valori bassi di potenza e con livelli più elevati di tensione, nel relativo diagramma si osserva la ristretta area in cui la potenza PP scende al di sotto del 99 per cento della potenza disponibile. Efficienza complessiva: l andamento uniforme del parametro si attesta conseguentemente su valori elevati e costanti. La massima efficienza del 98,0 per cento, nel relativo diagramma, è individuata dal punto d intersezione tra la linea verticale passante per il 50 per cento della potenza nominale e quella orizzontale corrispondente a una tensione PP di 597 volt. Andamenti dell efficienza complessiva, efficienza complessiva media ed efficienza PHOTON: l efficienza PHOTON che per valori di irraggiamento elevati corrisponde al 97,7 per cento, per valori medi è del 97,5 per cento: si tratta, in entrambi i casi, dei migliori risultati da che ha avuto inizio la serie PHOTON dei test. Quel che ha valso al modello in esame il giudizio, al di là dell elevatezza dei valori massimi, è stato l andamento brillante anche sui bassi livelli di potenza oltre che costante del parametro complessivo. Per i livelli elevati di tensione rappresentati nel grafico comparativo riportato a pagina 107 dalla curva di colore verde a 850 volt, l andamento che parte dal 92 per cento, a partire dal PHOTON ebbraio 2011

8 ıı per cento circa della potenza nominale raggiunge valori superiori al 97 per cento; per i livelli bassi di tensione rappresentati invece dalla curva di colore blu a 420 volt, l incremento che parte addirittura intorno al 95 per cento si impenna ancora più rapidamente. Immissione della potenza nominale: tra 480 e 850 volt e con una temperatura ambiente di 25 ºC, l inverter immette in rete il 100 per cento della sua potenza nominale. Potenza in uscita visualizzata: applicando una tensione costante di 655 volt, corrispondente ai valori intermedi dell intervallo di tensione PP, dal 5 al 100 per cento della potenza nominale, la potenza in uscita misurata dall inverter si è discostata in misura minima dai valori visualizzati parallelamente dall analizzatore di potenza (si veda il grafico a pagina 108): avendo registrato uno scarto di 0,6 punti percentuali circa per difetto con livelli bassi di potenza e da 0,4 a 0,5 punti per difetto a partire dal 20 per cento della potenza nominale, l indicatore di potenza possiede la precisione di un contatore elettrico della classe di precisione B (secondo la norma CEI EN in vigore dal 1º febbraio 2008). unzionamento ad alte temperature: fino a una temperatura ambiente di 56,4 ºC e con potenza nominale CC pari a watt e tensione PP di 655 volt, l inverter immette in rete il 100 per cento della potenza nominale. Con temperature superiori, l apparecchio riduce la sua potenza e l efficienza scende in misura minima di 0,1 punti percentuali circa. Questa riduzione della potenza si verifica solo al di fuori dell intervallo di temperatura compreso tra meno 25 e più 55 ºC e non è quindi rilevante nella scelta del luogo di montaggio dell apparecchio. L intervallo di temperatura assai ampio e il grado di protezione IP 65 consentono un impiego dell apparecchio sia in luoghi tendenzialmente caldi come il sottotetto che in ambienti esterni. Comportamento in condizioni di sovraccarico: se, con una tensione PP di 655 volt e una temperatura ambiente di 25,1 ºC, si offre all inverter un sovraccarico di watt pari a 1,3 volte la sua potenza CC nominale d ingresso, esso limita la potenza a circa watt, un valore corrispondente al 101,1 per cento della potenza nominale CC, evidenziando quindi una capacità di sovraccarico decisamente esigua. Per ottenere questa limitazione di potenza, l apparecchio sposta il punto di lavoro sulla curva caratteristica verso livelli più elevati di tensione d ingresso, intorno ai 733 volt. Autoconsumo e consumo notturno: l autoconsumo del dispositivo durante le prove è stato di circa 0,5 watt sul lato CA e di 28 watt sul lato CC (il produttore non fornisce alcuna indicazione a riguardo). Di notte, l inverter assorbe circa 0,5 watt di potenza attiva dalla rete (il produttore indica al riguardo «meno di 0,5 watt»). Termografia: il rilevamento termografico riportato a pagina 102 che mostra l inverter in funzionamento a potenza nominale e con una temperatura ambiente di 22,8 ºC non può dare informazioni sui componenti di potenza che, per via della struttura a più strati, restano in gran parte nascosti sotto una piastra metallica, per cui gli aumenti di temperatura osservabili sono del tutto irrilevanti. La temperatura superficiale massima evidenziata è stata di 59,5 ºC. Conclusioni L inverter «Sinvert P20» di Siemens conquista il primo posto tra gli apparecchi testati finora da PHOTON: onore che, a dire il vero, spetterebbe a Refu Elektronik GmbH, impresa sviluppatrice e produttrice del modello, se non che l equivalente modello «Refusol 20K» non è ancora stato messo a disposizione del Laboratorio. La struttura di questo «P20» risulta compatta e progettata in modo efficace dal punto di vista della comodità costruttiva, ma l apparecchio ha anche il vantaggio di essere molto leggero, in rapporto alla sua classe di potenza. Numerose sono le opzioni di comunicazione integrate e buone le possibilità di effettuare analisi statistiche, grazie al registratore di dati interno e al display grafico. isurazione e indicazione della potenza in uscita sono tanto accurate da reggere qualsiasi confronto. La massima efficienza di conversione del 98,0 per cento ha un andamento assai costante lungo l intero intervallo dei valori di tensione e potenza. Grazie a un efficienza PPT elevata in modo estremamente uniforme, per l andamento dell efficienza complessiva, si ottengono valori molto simili all andamento dell efficienza di conversione. Commento del produttore La soglia elevata dell PP era necessaria, in primo luogo, per il fotovoltaico a concentrazione o per moduli ad alto rendimento con fattore di riempimento da 80 a 85. Vi sono, inoltre, alcuni altri tipi più datati di moduli, ad esempio di marca Siemens con fattore di riempimento superiore a 80, che richiedono un intervallo PP fino a 820 volt circa. Picchi di irraggiamento favoriti da passaggi nuvolosi vengono trasmessi solo in caso di sottodimensionamento dell inverter. Attualmente, riteniamo economicamente impraticabile una variante dell apparecchio con intervallo PP diviso. I valori di efficienza indicati da PHOTON sono stati convalidati dall AIT (Austrian Institute of Technology), tenendo conto dei margini di tolleranza delle misure, per cui le rilevazioni di PHOTON ci sembrano corrette. Piccoli punti deboli emergono solo con bassi livelli di potenza, nella fascia superiore dell intervallo di tensione PP. È merito di questa costanza, che l efficienza PHOTON per valori di radiazione elevati raggiunga il 97,7 per cento, appena inferiore al 97,5 per cento parametrato su livelli di irraggiamento intermedi, malgrado l ampiezza dell intervallo dei valori di tensione. L intervallo dei valori di tensione PP assai ampio presenta limitazioni in fascia superiore, a causa della distanza insufficiente tra la massima tensione CC e la massima tensione PP. Per il dimensionamento dell PP dell impianto, la parte disponibile dell intervallo di tensione PP si spinge fino intorno ai 740 volt. L inverter non possiede praticamente alcuna capacità di sovraccarico, mentre l intervallo di temperature assai ampio al suo interno non fa registrare riduzioni di potenza. Il grado di dipendenza dell efficienza di conversione dalla temperatura è molto basso, attestandosi su un calo di appena 0,1 punti percentuali. Trattandosi di un modello privo di trasformatore, in linea di principio, sarebbe adatto solo per l impiego con moduli a tecnologia cristallina. Invece ne è disponibile un omologazione per l impiego degli elementi a film sottile di irst Solar Inc. e ne sarebbe in preparazione un altra per i moduli di United Solar Ovonic LLC (Uni Solar). Heinz Neuenstein, Jochen Siemer PHOTON ebbraio

9 Ricerca e tecnologia Test inverter ıı La coppia di mezzo Della gamma «Sinvert» di Siemens, a settembre 2010, era stata spedita, tra l altro, al Laboratorio PHOTON la coppia di modelli «P17» e «P13», che in catalogo si colloca tra il «P 20» esaminato per esteso per questo stesso numero della rivista (si veda a pagina 102) e il «P10» presentato il mese scorso (PHO- TON ): inverter dall aspetto esteriore uniforme al fratello maggiore e messi a disposizione dal produttore nell ambito del consueto accordo e contemporaneamente testati. «Sinvert P17» Adatto per impianti fotovoltaici dalla potenza massima di 16,8 chilowatt circa, solo per taluni dettagli si differenzia dal modello «P20»: pressoché equivalente è risultata l efficienza PHOTON del 97,4 per cento, per valori di radiazione medi, che gli ha procurato il secondo posto nella classifica degli inverter testati finora, a pari merito con il modello di identica fattura «Refusol 17K» di Refu Elektronik GmbH, testato durante lo scorso autunno (PHOTON ). Per valori di radiazione elevati, l efficienza PHOTON misurata è stata del 97,7 per cento, pari a quella del fratello maggiore, primo in classifica (si veda alle pagine 144 e 145), per cui, con alto oppure moderato livello di irraggiamento, l apparecchio si è meritato comunque il giudizio, in base al nuovo schema di valutazione (si veda a pagina Siemens «Sinvert P17» e «13», in sintesi Per valori di radiazione alti il «Sinvert P17» eguaglia il fratello maggiore; per quelli medi è secondo a pari merito con l'identico «Refusol 17K». 102). Tra il «P17» di Siemens e il «Refusol17K» di Refu, i tecnici del Laboratorio non sono riusciti peraltro a riscontrare differenze non spiegabili con le incertezze di misurazione o con gli accettabili margini di tolleranza dei componenti. «Sinvert P13» L altro prodotto della gamma sottoposto al test è adatto per impianti fino circa a 12,6 chilowatt di potenza. Come nel caso del modello sopra descritto, l analogo «Refusol 13K» era stato testato già in autunno e si era meritato, secondo lo schema di valutazione allora vigente, il giudizio Romana Brentgens / photon-pictures.com (2) IL ENSILE DEL OTOVOLTAICO 97,6 % radiazione elevata Siemens Sinvert P13 IL ENSILE DEL OTOVOLTAICO 97,3 % radiazione media Siemens Sinvert P13 IL ENSILE DEL OTOVOLTAICO 97,7 % radiazione elevata Siemens Sinvert P17 «+» (PHOTON ), sceso ora di un grado. Come prevedibile, l inverter di Siemens è riuscito a ripetere quello stesso risultato. L efficienza PHOTON che per valori di radiazione medi ha raggiunto lo stesso livello del 97,3 per cento, per valori di radiazione elevati si è attestata al 97,6 per cento, meritando all apparecchio, in base al nuovo metro di giudizio, un accoppiata di. Il confronto con «P17» e «P20», modelli più potenti dello stesso marchio, ha evidenziato valori inferiori rispettivamente solo di uno e di due punti percentuali. La successione si spiega semplicemente con la rispettiva potenza nominale: tendenzialmente, gli inverter meno potenti hanno un efficienza inferiore a quella dei modelli più grandi. hn, js Contenuti aggiuntivi per gli abbonati IL ENSILE DEL OTOVOLTAICO 97,4 % radiazione media Siemens Sinvert P17 Il presente testo è un riassunto dei risultati delle prove eseguite dal Laboratorio PHOTON sugli apparecchi citati. Gli abbonati possono reperire gli articoli dettagliati e corredati dei relativi grafici nella sezione «myphoton» del sito Internet scaricando, allegati aggiuntivi compresi, la versione in PD di questo numero della rivista. Benché potenza nominale inferiore significhi minore efficienza, il «P13» non ha nulla da temere dal confronto con i compagni di gamma. 108 PHOTON ebbraio 2011

10 Siemens S.p.A. Industry Sector Solar Business Piero e Alberto Pirelli, ilano Tel ax Con riserva di modifiche 03/2011 N. di ordinazione E80001-A2180-P300-X-7200 DISPO WÜ/32713 I.CE.PV.XXXX SD Stampato in Germania Siemens AG 2011 Le informazioni riportate in questa brochure contengono descrizioni e caratteristiche che potrebbero variare con l evolversi dei prodotti o non essere sempre appropriate, nella forma descritta, per il caso applicativo concreto. Le caratteristiche richieste saranno da considerare impegnative solo se espressamente concordate in fase di definizione del contratto. Tutte le denominazioni di prodotto possono essere marchi registrati o nomi di prodotti della Siemens AG o di altre aziende subfornitrici, il cui utilizzo da parte di terzi per propri scopi può violare i diritti dei proprietari.

IL MENSILE DEL FOTOVOLTAICO. PPVX, l indice azionario del fotovoltaico la mappa della radiazione solare. Il sole in mano

IL MENSILE DEL FOTOVOLTAICO. PPVX, l indice azionario del fotovoltaico la mappa della radiazione solare. Il sole in mano 7/2010 Luglio 2010 www.photon-online.it IL ENSILE DEL OLTAICO PPVX, l indice azionario del fotovoltaico la mappa della radiazione solare Alpi tecnologiche Come il fotovoltaico garantisce energia sul onte

Dettagli

L interfaccia innovativa per la connessione punto a punto. IO-Link: integrazione ottimale di sensori ed attuatori. Industrial Communication

L interfaccia innovativa per la connessione punto a punto. IO-Link: integrazione ottimale di sensori ed attuatori. Industrial Communication Industrial Communication L interfaccia innovativa per la connessione punto a punto : integrazione ottimale di sensori ed attuatori siemens.com/io-link Comunicazione completa fino all ultimo metro: l interfaccia

Dettagli

allegato 1 SPECIFICHE TECNICHE DI FORNITURA FORNITURA DI PANNELLI FOTOVOLTAICI

allegato 1 SPECIFICHE TECNICHE DI FORNITURA FORNITURA DI PANNELLI FOTOVOLTAICI allegato 1 SPECIFICHE TECNICHE DI FORNITURA FORNITURA DI PANNELLI FOTOVOLTAICI Produttore: SOLARWORLD AG Modello: Sunmodule SW205 poly Garanzia sul rendimento dei moduli: 25anni con decadimento delle prestazioni

Dettagli

GA-11. Generatore di segnale a bassa frequenza. Manuale d uso

GA-11. Generatore di segnale a bassa frequenza. Manuale d uso INFORMAZIONE AGLI UTENTI ai sensi dell art. 13 del decreto legislativo 25 luglio 2005, n. 15 Attuazione delle Direttive 2002/95/ CE, 2002/96/CE e 2003/108/CE, relative alla riduzione dell uso di sostanze

Dettagli

Inverter centrali Conergy IPG C / CIS. Prestazioni ai massimi livelli

Inverter centrali Conergy IPG C / CIS. Prestazioni ai massimi livelli Inverter centrali Conergy IPG C / CIS Prestazioni ai massimi livelli Il vantaggio Conergy: Conergy è l'unica azienda al mondo a produrre in proprio sistemi fotovoltaici completi. Prestazioni ai massimi

Dettagli

Gli impianti fotovoltaici

Gli impianti fotovoltaici Gli impianti fotovoltaici 1. Principio di funzionamento Il principio di funzionamento dei pannelli fotovoltaici è detto "effetto fotovoltaico". L' effetto fotovoltaico si manifesta nel momento in cui una

Dettagli

Serie MT Nuovi analizzatori di rete

Serie MT Nuovi analizzatori di rete GE Energy Industrial Solutions Serie MT Nuovi analizzatori di rete GE imagination at work Nuovi analizzatori di rete Analizzatori di rete Il continuo aumento dei costi di produzione di energia rende sempre

Dettagli

MAKING MODERN LIVING POSSIBLE. Quaderno applicazione Inverter di stringa per impianti fotovoltaici Moduli cristallini

MAKING MODERN LIVING POSSIBLE. Quaderno applicazione Inverter di stringa per impianti fotovoltaici Moduli cristallini MAKING MODERN LIVING POSSIBLE Quaderno applicazione Inverter di stringa per impianti fotovoltaici Moduli cristallini Danfoss Solar Inverters Quaderno applicazione Edizione 1 gen. 2011 Indice 1. Introduzione...

Dettagli

SCHEDE DI FRENATURA ELETTRONICA

SCHEDE DI FRENATURA ELETTRONICA Informazioni generali I moduli di frenatura elettronici Frenomat e Frenostat sono in grado di frenare motori asincroni, sono senza manutenzione e non producono abrasione ed inquinamento. Riducono i tempi

Dettagli

A34. Prove sui quadri elettrici. 1. Premesse. 2. Quadri AS e ANS

A34. Prove sui quadri elettrici. 1. Premesse. 2. Quadri AS e ANS A34 Prove sui quadri elettrici 1. Premesse Nel testo apparecchiatura è sinonimo di quadro. Si definisce quadro elettrico la combinazione, in un unico complesso, di apparecchiature elettriche destinate

Dettagli

SolarMax serie P L inverter ideale per gli impianti residenziali in grid parity

SolarMax serie P L inverter ideale per gli impianti residenziali in grid parity SolarMax serie P L inverter ideale per gli impianti residenziali in grid parity IL MENSILE DEL FOTOVOLTAICO 96,7 % radiazione elevata Sputnik Engineering Solarmax 5000P ottimo www.photon.info/laboratorio

Dettagli

INVERTER SIRIO EASY. 1500W, 2000W e 3000W

INVERTER SIRIO EASY. 1500W, 2000W e 3000W INVERTER SIRIO EASY 1500W, 2000W e 3000W Sirio EASY Semplicità di installazione ed uso Leggerezza, compattezza, facilità di installazione e confi gurazione; queste le caratteristiche peculiari della serie

Dettagli

LOGO! 8 Semplice. Geniale. Ancora meglio.

LOGO! 8 Semplice. Geniale. Ancora meglio. siemens.com/logo LOGO! 8 Semplice. Geniale. Ancora meglio. Il modulo logico Answers for industry. LOGO! 8 LOGO! 8 La nuova generazione LOGO! LOGO! si è già da molto tempo affermato come modulo logico intelligente

Dettagli

SEE. Applicazioni industriali: Caratteristiche generali. Ramo batteria (tecnologia SCR) Raddrizzatori doppio ramo

SEE. Applicazioni industriali: Caratteristiche generali. Ramo batteria (tecnologia SCR) Raddrizzatori doppio ramo Raddrizzatori doppio ramo SEE RADDRIZZATORE A DOPPIO RAMO, USCITA +/-1% Soluzione dedicata con batterie a vaso aperto o NiCd con tensione di uscita 110 o 220 V CC sino a 500 A Applicazioni industriali:

Dettagli

VERIFICHE SU IMPIANTI ELETTRICI

VERIFICHE SU IMPIANTI ELETTRICI VERIFICHE SU IMPIANTI ELETTRICI Oggetto e scopo VERIFICA: insieme delle operazioni necessarie per accertare la rispondenza di un impianto elettrico a requisiti stabiliti (rispondenza alle prescrizioni

Dettagli

SolarMax Serie S. Massimizzare il rendimento degli impianti fotovoltaici è semplicissimo.

SolarMax Serie S. Massimizzare il rendimento degli impianti fotovoltaici è semplicissimo. SolarMax Serie S Massimizzare il rendimento degli impianti fotovoltaici è semplicissimo. La soluzione convincente. Da oltre 20 anni sviluppiamo inverter senza trasformatore. I nostri ricercatori e ingegneri

Dettagli

Gli impianti fotovoltaici

Gli impianti fotovoltaici Gli impianti fotovoltaici 1. Principio di funzionamento degli impianti fotovoltaici La tecnologia fotovoltaica permette di trasformare direttamente l energia solare incidente sulla superficie terrestre

Dettagli

Servoazionamento Digitale - TWIN-N & SPD-N

Servoazionamento Digitale - TWIN-N & SPD-N Servoazionamento Digitale TWIN-N, SPD-N www.parker.com/eme/it/twinn Servoazionamento Digitale - TWIN-N & SPD-N Breve panoramica Descrizione TWIN-N è una serie di servoamplificatori completamente digitali,

Dettagli

Controllo di impianti FV. per la serie di inverter FRONIUS IG POWERING YOUR FUTURE

Controllo di impianti FV. per la serie di inverter FRONIUS IG POWERING YOUR FUTURE Controllo di impianti FV per la serie di inverter FRONIUS IG POWERING YOUR FUTURE AMANTE DELLA COMUNICAZIONE CONTROLLO E VISUALIZZAZIONE DELL IMPIANTO FV FRONIUS IG SIGNAL CARD Sicurezza grazie alla funzione

Dettagli

Informazione Tecnica Derating termico per Sunny Boy e Sunny Tripower

Informazione Tecnica Derating termico per Sunny Boy e Sunny Tripower Informazione Tecnica Derating termico per Sunny Boy e Sunny Tripower Mediante il derating termico l inverter riduce la propria potenza per proteggere i propri componenti dal surriscaldamento. Il presente

Dettagli

SolarMax serie HT La soluzione perfetta per impianti fotovoltaici commerciali e industriali

SolarMax serie HT La soluzione perfetta per impianti fotovoltaici commerciali e industriali SolarMax serie HT La soluzione perfetta per impianti fotovoltaici commerciali e industriali Massima redditività Gli impianti fotovoltaici sui tetti delle aziende commerciali e industriali hanno un enorme

Dettagli

Giunta Regionale della Campania

Giunta Regionale della Campania Decreto Dirigenziale n. 460 del 17 ottobre 2005 Giunta Regionale della Campania Programma tetti fotovoltaici. Approvazione ed emanazione del secondo bando regionale. Affidamento dell'attuazione alle amministrazioni

Dettagli

B 5000 Sistema di saldatura

B 5000 Sistema di saldatura B 5000 Sistema di saldatura Oggi per dimostrare la propria competenza tecnica e soddisfare le esigenze del mercato, un costruttore di impianti per produzioni in massa di componenti deve conoscere a fondo

Dettagli

I.T.I.S. M. FARADAY - Programmazione modulare

I.T.I.S. M. FARADAY - Programmazione modulare I.T.I.S. M. FARADAY - Programmazione modulare A.S. 2015/2016 Indirizzo: ELETTROTECNICA Disciplina: ELETTROTECNICA E ELETTRONICA Classe: 5Aes Ore settimanali previste: 5 (2) INSEGNANTI: SCIARRA MAURIZIO

Dettagli

Sunny WebBox. La centrale di comunicazione per la vostra centrale solare

Sunny WebBox. La centrale di comunicazione per la vostra centrale solare Sunny WebBox La centrale di comunicazione per la vostra centrale solare Monitoraggio dell impianto, diagnosi a distanza, memorizzazione e visualizzazione dei dati: il Sunny WebBox è la centrale di comunicazione

Dettagli

SolarMax Serie S. Massimizzare il rendimento degli impianti fotovoltaici è semplicissimo.

SolarMax Serie S. Massimizzare il rendimento degli impianti fotovoltaici è semplicissimo. SolarMax Serie S Massimizzare il rendimento degli impianti fotovoltaici è semplicissimo. La soluzione convincente. Da oltre 20 anni sviluppiamo inverter senza trasformatore. I nostri ricercatori e ingegneri

Dettagli

SolarMax Serie MT. Massima potenza per rendimenti elevati.

SolarMax Serie MT. Massima potenza per rendimenti elevati. SolarMax Serie MT Massima potenza per rendimenti elevati. Tre fasi sono il numero perfetto. Da oltre 20 anni Sputnik Engineering produce inverter senza trasformatore. I nostri ricercatori e ingegneri hanno

Dettagli

SINVERT PV Inverter Answers for environment.

SINVERT PV Inverter Answers for environment. Vuole tanto sole. Gli basta poca acqua. Vuole tanto sole. Gli bastano pochi soldi. SINVERT PV Inverter Answers for environment. Le migliori performance si trovano nella nostra natura Utilizzare il sole

Dettagli

Analizzatore di rete

Analizzatore di rete Analizzatore di rete Analizzatori di Rete 8 grandezze, IR laterale predisposto per la comunicazione Connessione diretta 80 A Connessione a mezzo TA.../5 A fino 10.000 A Applicazione Analizzatore multifunzione

Dettagli

Sistema di monitoraggio universale senza fili per impianti fotovoltaici

Sistema di monitoraggio universale senza fili per impianti fotovoltaici Sistema di monitoraggio universale senza fili per impianti fotovoltaici New Da oggi anche: - Monitoraggio da Remoto via Internet - Ottimizzazione dell Autoconsumo - Gestione dello Scambio sul Posto L unico

Dettagli

NELLE PAGINE SEGUENTI PRESENTIAMO SOLUZIONI DI ACCUMULO ENERGIA PER VARIE TIPOLOGIE DI IMPIANTI:

NELLE PAGINE SEGUENTI PRESENTIAMO SOLUZIONI DI ACCUMULO ENERGIA PER VARIE TIPOLOGIE DI IMPIANTI: Prodotti per impianti di nuova realizzazione NELLE PAGINE SEGUENTI PRESENTIAMO SOLUZIONI DI ACCUMULO ENERGIA PER VARIE TIPOLOGIE DI IMPIANTI: IMPIANTI CON PRESENZA DI RETE ELETTRICA E DI CONTATORE DI CONSUMI

Dettagli

Esempi di Progettazione Fotovoltaica. Relatore: Ing. Raffaele Tossini

Esempi di Progettazione Fotovoltaica. Relatore: Ing. Raffaele Tossini Esempi di Progettazione Fotovoltaica ESEMPI:IMPIANTO DA 55 KWP Radiazione solare ESEMPI:IMPIANTO DA 55 KWP DIAGRAMMA DELLE OMBRE ESEMPI:IMPIANTO DA 55 KWP ESEMPI:IMPIANTO DA 55 KWP INVERTER ESEMPI:IMPIANTO

Dettagli

Strumenti Elettronici Analogici/Numerici

Strumenti Elettronici Analogici/Numerici Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Firenze Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni Strumenti Elettronici Analogici/Numerici Ing. Andrea Zanobini Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni

Dettagli

Controllo fase Relè di controllo fase monofunzione - 7,5 mm Controllo su reti trifase: ordine di fase, assenza totale di fase Multitensione da x 08 a x 480 V Controlla la propria tensione d alimentazione

Dettagli

Italian Technology FOTOVOLTAICO GESTIONE FOTOVOLTAICO. Manuale Tecnico Solar

Italian Technology FOTOVOLTAICO GESTIONE FOTOVOLTAICO. Manuale Tecnico Solar FOTOVOLTAICO GESTIONE FOTOVOLTAICO INDICE Il sistema di monitoraggio energia da Fotovoltaico La ditta RASOTTO si propone al mercato con un nuovo prodotto per il monitoraggio dell energia prodotta da un

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI LINEE D INDIRIZZO PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI CORRELATI ALL INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOTAICI SU EDIFICI DESTINATI

Dettagli

Distributore di comunicazione per impianti FV per SUNNY CENTRAL, SUNNY MINI CENTRAL o SUNNY TRIPOWER

Distributore di comunicazione per impianti FV per SUNNY CENTRAL, SUNNY MINI CENTRAL o SUNNY TRIPOWER Informazione tecnica Communit Distributore di comunicazione per impianti FV per SUNNY CENTRAL, SUNNY MINI CENTRAL o SUNNY TRIPOWER Contenuto Il distributore di comunicazione Communit di SMA Solar Technology

Dettagli

Misura del valore U Trasmittanza termica

Misura del valore U Trasmittanza termica Zeichen Committing setzen für to die the Zukunft future Misura del valore U Trasmittanza termica Cosa è il coefficiente di trasferimento del calore (valore U)? Il coefficiente di trasferimento del calore,

Dettagli

CONFRONTO tra MOTORI AC e DC

CONFRONTO tra MOTORI AC e DC APPUNTI DI ELETTROTECNICA CONFRONTO tra MOTORI AC e DC Come il motore asincrono sta sostituendo il motore in corrente continua, rendendolo ormai obsoleto A cura di Marco Dal Prà Versione n. 3.1 - Gennaio

Dettagli

Impianti di rifasamento automatici in presenza di armoniche. Problemi e soluzioni. P.I. MB 16/06/2011 Per. Ind. Borgonovo Roberto 1

Impianti di rifasamento automatici in presenza di armoniche. Problemi e soluzioni. P.I. MB 16/06/2011 Per. Ind. Borgonovo Roberto 1 Impianti di rifasamento automatici in presenza di armoniche. Problemi e soluzioni. P.I. MB 16/06/2011 Per. Ind. Borgonovo Roberto 1 Cosa significa rifasare Per molti tipi di utilizzatori (motori, lampade

Dettagli

Un mondo di Soluzioni

Un mondo di Soluzioni Un mondo di Soluzioni Monitoraggio Energie Rinnovabili. 10 kw 22 kwh 6,2 kg/co 2 6,6 LA PRECISIONE ASSOLUTA UN FOTOVOLTAICO SENZA INCENTIVI L AUTOCONSUMO 11:27 Attività impianto Rete elettrica Produzione

Dettagli

UNIDRIVE M100. Convertitore per l'automazione dell'industria manifatturiera

UNIDRIVE M100. Convertitore per l'automazione dell'industria manifatturiera Convertitore per l'automazione dell'industria manifatturiera Convertitore con un ottimo rapporto qualità e prestazioni/prezzo per applicazioni in anello aperto Unidrive M100 Unidrive M200 Unidrive M300

Dettagli

Glossario per impianti fotovoltaici

Glossario per impianti fotovoltaici Glossario per impianti fotovoltaici A ALBEDO: Rifrazione della luce solare prodotta dall ambiente circostante. L'albedo massima è 1, quando tutta la luce incidente viene riflessa. L'albedo minima è 0,

Dettagli

PRESENTAZIONE. 1. Schermo touch screen 2. Porta USB 3. Porta Ethernet

PRESENTAZIONE. 1. Schermo touch screen 2. Porta USB 3. Porta Ethernet INDICE PRESENTAZIONE... 3 CONFIGURAZIONE... 4 Panoramica... 4 Interazioni di base... 7 Descrizione dei Menù... 8 Misure... 8 Dati storici... 9 Configurazione... 12 Allarmi e stati... 24 Azioni... 25 Informazioni...

Dettagli

Sistemi di climatizzazione per quadri elettrici

Sistemi di climatizzazione per quadri elettrici Sistemi di climatizzazione per quadri elettrici Indice Indice Condizionatori da parete 2 Versione Parete 3 300 W 4 500 W 8 800 W 12 1000 W 16 1500 W 20 2000 W 26 3000 W 32 4000 W 34 Condizionatori da

Dettagli

ETA PROGETTI STUDIO ASSOCIATO

ETA PROGETTI STUDIO ASSOCIATO INDICE PREMESSA... 3 1 - DOCUMENTAZIONE DI PROGETTO... 3 2 - IMPIANTI PREVISTI... 3 3 DESCRIZIONE DELL IMPIANTO DI PRODUZIONE... 4 4 MODALITA DI ESECUZIONE DELL IMPIANTO ELETTRICO... 4 4.1) Tensione di

Dettagli

Istruzioni per l uso. Controller B 170 (MB 1) Leggere attentamente le presenti istruzioni per l uso prima di mettere in funzione il controller.

Istruzioni per l uso. Controller B 170 (MB 1) Leggere attentamente le presenti istruzioni per l uso prima di mettere in funzione il controller. Istruzioni per l uso Controller B 170 (MB 1) Leggere attentamente le presenti istruzioni per l uso prima di mettere in funzione il controller. T( C) Controller B 170 T1 7 4 8 5 9 6 Eurotherm 2132i start

Dettagli

NOVITA GUIDA CEI 82-25 Relatore: Massimo Gamba Membro CEI CT 82

NOVITA GUIDA CEI 82-25 Relatore: Massimo Gamba Membro CEI CT 82 NOVITA GUIDA CEI 82-25 Relatore: Massimo Gamba Membro CEI CT 82 1 NOVITA GUIDA CEI 82-25 1. Novità normative: guida CEI 82-25 edizione settembre 2010 2. Novità tecniche: impianti fotovoltaici a concentrazione

Dettagli

INDICE. 1. Premessa e riferimenti legislativi e normativi pag. 2. 2. Descrizione dei sistemi pag. 3 2.1 Sistema edificio B2 pag. 3

INDICE. 1. Premessa e riferimenti legislativi e normativi pag. 2. 2. Descrizione dei sistemi pag. 3 2.1 Sistema edificio B2 pag. 3 INDICE 1. Premessa e riferimenti legislativi e normativi pag. 2 2. Descrizione dei sistemi pag. 3 2.1 Sistema edificio B2 pag. 3 2.1.1 Campo fotovoltaico pag. 3 2.1.2 Sezionatore pag. 4 2.1.3 Inverter

Dettagli

SERVOAZIONAMENTI SERVOAZIONAMENTO DIGITALE SINGOLO ASSE ESTREMAMENTE COMPATTO

SERVOAZIONAMENTI SERVOAZIONAMENTO DIGITALE SINGOLO ASSE ESTREMAMENTE COMPATTO SERVOAZIONAMENTI SERVOAZIONAMENTO DIGITALE SINGOLO ASSE ESTREMAMENTE COMPATTO DS2020 MAGGIORE COMPATTEZZA E FLESSIBILITÀ IN UNA VASTA GAMMA DI APPLICAZIONI INDUSTRIALI WHAT MOVES YOUR WORLD INTRODUZIONE

Dettagli

Monitor conta energia EcoDHOME serie MCEE

Monitor conta energia EcoDHOME serie MCEE Monitor conta energia EcoDHOME serie MCEE software di analisi incluso MCEE: la famiglia di monitor ideale per il monitoraggio dei consumi e della produzione di energia elettrica. Possono essere applicati

Dettagli

Una serie di soluzioni per il monitoraggio degli scaricatori di sovratensione

Una serie di soluzioni per il monitoraggio degli scaricatori di sovratensione Una serie di soluzioni per il monitoraggio degli scaricatori di sovratensione Answers for energy. Monitoraggio altamente affidabile delle apparecchiature con valore aggiunto 4 5 6 8 9 10 11 Sistema ACI

Dettagli

Impianti navali B. Parte 5. II semestre 2013. giulio.barabino@unige.it. danilo.tigano@unige.it

Impianti navali B. Parte 5. II semestre 2013. giulio.barabino@unige.it. danilo.tigano@unige.it Impianti navali B Parte 5 II semestre 2013 giulio.barabino@unige.it danilo.tigano@unige.it 1 Motore a induzione (o asincrono) (I) il motore a induzione è una macchina elettrica rotante nella quale il rotore

Dettagli

Monitor conta energia EcoDHOME serie MCEE

Monitor conta energia EcoDHOME serie MCEE Monitor conta energia EcoDHOME serie MCEE software di analisi incluso MCEE; una famiglia di monitor per ogni esigenza di monitoraggio dei consumi e della generazione di energia elettrica. Possono essere

Dettagli

BLOCCO DI COGENERAZIONE BHKW MONITOR PER GAS GDR 1404

BLOCCO DI COGENERAZIONE BHKW MONITOR PER GAS GDR 1404 BLOCCO DI COGENERAZIONE BHKW MONITOR PER GAS GDR 1404 con Ethernet/IP, Bluetooth, PROFIBUS-DP, Modbus-RTU, Modbus-TCP La serie GDR 1404 (misuratore flusso di gas) si contraddistingue per il calcolo diretto

Dettagli

TECHNICALINFO. Il gruppo motore LEITNER

TECHNICALINFO. Il gruppo motore LEITNER TECHNICALINFO Il gruppo motore LEITNER Il gruppo motore LEITNER Compatto, flessibile, affidabile Il presupposto per un utilizzo in sicurezza di un impianto a fune è sicuramente un gruppo argano affidabile

Dettagli

Guida tecnica N. 7. Il dimensionamento di un azionamento

Guida tecnica N. 7. Il dimensionamento di un azionamento Guida tecnica N. 7 Il dimensionamento di un azionamento 2 Guida tecnica N. 7 - Il dimensionamento di un azionamento Indice 1. Introduzione... 5 2. L azionamento... 6 3. Descrizione generale di una procedura

Dettagli

Regolatore per gruppo compatto di collegamento e gestione energia

Regolatore per gruppo compatto di collegamento e gestione energia Regolatore per gruppo compatto di collegamento e gestione energia Serie 2850.. Manuale di installazione e messa in servizio Grazie per aver acquistato questo apparecchio. Leggere attentamente queste istruzioni

Dettagli

COOLSIDE box R410A SERVER - RACKS CLIMATIZZATI PER INSTALLAZIONE DIRETTA IN AMBIENTE INVERTER E C

COOLSIDE box R410A SERVER - RACKS CLIMATIZZATI PER INSTALLAZIONE DIRETTA IN AMBIENTE INVERTER E C COOLS SERVER - RACKS CLIMATIZZATI PER INSTALLAZIONE DIRETTA IN AMBIENTE COOLSIDE box INVERTER R410A E C 2 COOLSIDE box INTRODUZIONE COOLSIDE BOX è un sistema split composto da una unità motocondensante

Dettagli

MANUALE DI ISTRUZIONE ED USO SCHEDE ELETTRONICHE DI FRENATURA PER MOTORI C.A. FRENOMAT-2, FRENOSTAT R

MANUALE DI ISTRUZIONE ED USO SCHEDE ELETTRONICHE DI FRENATURA PER MOTORI C.A. FRENOMAT-2, FRENOSTAT R MANUALE DI ISTRUZIONE ED USO SCHEDE ELETTRONICHE DI FRENATURA PER MOTORI C.A. FRENOMAT-2, FRENOSTAT R Utilizzo: Le schede di frenatura Frenomat2 e Frenostat sono progettate per la frenatura di motori elettrici

Dettagli

SUNGUARD ENERGY TOUCH

SUNGUARD ENERGY TOUCH SUNGUARD ENERGY TOUCH Sistema di monitoraggio per sistemi fotovoltaici www.aros-solar.com Power Warning EVO Alarm SunGuard Energy Touch Il SunGuard Energy Touch è un sistema di monitoraggio per impianti

Dettagli

CBA 1000. Strumento Prova Interruttori e Microhmmetro CARATTERISTICHE

CBA 1000. Strumento Prova Interruttori e Microhmmetro CARATTERISTICHE CBA 1000 Strumento Prova Interruttori e Microhmmetro Prova interruttori e microhmmetro 200 A in uno solo strumento. Misura dei tempi di 6 contatti principali, 6 resistivi e 4 ingressi ausiliari. Sino a

Dettagli

L inverter SMA, il cuore di ogni impianto fotovoltaico

L inverter SMA, il cuore di ogni impianto fotovoltaico L inverter SMA, il cuore di ogni impianto fotovoltaico L efficienza di un impianto fotovoltaico dipende dall efficienza dell inverter. Il suo compito è di trasformare la corrente continua delle celle solari

Dettagli

Foglio dati tecnici VITOVOLT VITOVOLT. Vitovolt 100 Tipo RA1, RB1. Vitovolt 200 Tipo RE2, RF2. Vitovolt 200 Tipo SC2, SD2, SE2, SF2

Foglio dati tecnici VITOVOLT VITOVOLT. Vitovolt 100 Tipo RA1, RB1. Vitovolt 200 Tipo RE2, RF2. Vitovolt 200 Tipo SC2, SD2, SE2, SF2 VITOVOLT Sistemi fotovoltaici Foglio dati tecnici VITOVOLT Vitovolt 100 Tipo RA1, RB1 Vitovolt 200 Tipo RE2, RF2 Vitovolt 200 Tipo SC2, SD2, SE2, SF2 Moduli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica

Dettagli

ISMG Inverter Solare. Descrizione Generale. Selezione Modello. Codice d Ordine ISMG 1 50 IT. Approvazioni RD 1663/2000 RD 661/2007 DK5940

ISMG Inverter Solare. Descrizione Generale. Selezione Modello. Codice d Ordine ISMG 1 50 IT. Approvazioni RD 1663/2000 RD 661/2007 DK5940 ISMG 1 60 Descrizione Generale Elevato range d ingresso fotovoltaico (da 100VCC a 450VCC) e controllo MPP Tracking Fino a 2 / 3 MPP Tracking indipendenti controllati da un esclusiva tecnologia Smart MPPT

Dettagli

Smart-RTC RT Econ U RT Econ A

Smart-RTC RT Econ U RT Econ A Smart-RTC RT Econ U RT Econ A Istruzioni d uso e montaggio Regolatore della temperatura ambiente per il collegamento al programmatore della pompa di calore N. d'ordinazione: 452114.66.73 83288408 FD 9105

Dettagli

Regolatore per Controllo Pompe 704

Regolatore per Controllo Pompe 704 Regolatore per Controllo Pompe 704 2.24IT/0006-E10 I ns. prodotti sono in continuo sviluppo, pertanto riserviamo il diritto di apportare variazioni e modifiche senza alcun preavviso Generalità Il regolatore

Dettagli

Cosa rende il cablaggio semplice e rapido?

Cosa rende il cablaggio semplice e rapido? Cosa rende il cablaggio semplice e rapido? SIMATIC TOP connect: il sistema di cablaggio per il collegamento di sensori ed attuatori a SIMATIC S7. Answers for industry. Per un cablaggio più efficiente:

Dettagli

SPECIFICA TECNICA DI FORNITURA PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI CONNESSI ALLA RETE DI POTENZA NOMINALE COMPRESA TRA 1 E 20 kwp

SPECIFICA TECNICA DI FORNITURA PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI CONNESSI ALLA RETE DI POTENZA NOMINALE COMPRESA TRA 1 E 20 kwp SPECIFICA TECNICA DI FORNITURA PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI CONNESSI ALLA RETE DI POTENZA NOMINALE COMPRESA TRA 1 E 20 kwp SCOPO Lo scopo della presente specifica è quello di fornire le

Dettagli

ASPETTI NORMATIVI E DI PROGETTAZIONE

ASPETTI NORMATIVI E DI PROGETTAZIONE Seminario Tecnico GLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI Novità legislative (nuovo conto energia), problematiche tecniche, problematiche di installazione, rapporti con gli Enti ASPETTI NORMATIVI E DI PROGETTAZIONE

Dettagli

IL SERVIZIO DI INDAGINE TERMOGRAFICA E LE SUE APPLICAZIONI SUGLI IMPIANTI CIVILI E INDUSTRIALI

IL SERVIZIO DI INDAGINE TERMOGRAFICA E LE SUE APPLICAZIONI SUGLI IMPIANTI CIVILI E INDUSTRIALI IL SERVIZIO DI INDAGINE TERMOGRAFICA E LE SUE APPLICAZIONI SUGLI IMPIANTI CIVILI E INDUSTRIALI Rev. 00 del 12.10.2011 PREMESSA ATT Studio Tecnico Associato, opera progettando, sviluppando, monitorando

Dettagli

Dimensioni massime dell impianto: 15 kwp. Powermanagement opzionale. Possibilità di monitoraggio, ottimizzazione e regolazione dell autoconsumo

Dimensioni massime dell impianto: 15 kwp. Powermanagement opzionale. Possibilità di monitoraggio, ottimizzazione e regolazione dell autoconsumo Dimensioni massime dell impianto: 15 kwp Powermanagement opzionale Display di stato LCD dinamico Possibilità di monitoraggio, ottimizzazione e regolazione dell autoconsumo Solar-Log 300 Per impianti di

Dettagli

MISURATORI RESISTENZA DI ISOLAMENTO

MISURATORI RESISTENZA DI ISOLAMENTO TORI RESISTENZA DI ISOLAMENTO MIS3455 Misuratore resistenza isolamento - 5000V Misuratore digitale della resistenza di isolamento con tensione di prova selezionabile (250/500/1000/2500/5000V) ed ulteriore

Dettagli

Gruppi di continuità. Linea di by-pass. Rete di soccorso. 6/a 12. 6/b

Gruppi di continuità. Linea di by-pass. Rete di soccorso. 6/a 12. 6/b DESCRIZIONE GENERALE UPS SELTEC ST3 Il gruppo di continuità è un sistema di continuità a doppia conversione (con o senza trasformatore d uscita) che lavora eseguendo in modo continuativo la doppia conversione

Dettagli

Serie AC650/AC650V. Inverter V/F e Sensorless Da 0,25 a 110kW

Serie AC650/AC650V. Inverter V/F e Sensorless Da 0,25 a 110kW Serie AC650/AC650V Inverter V/F e Sensorless Da 0,25 a 110kW Gli inverter Serie AC650/AC650V provvedono al controllo dei motori asincroni trifase con rapporto prezzo/prestazioni eccezionale. Sono disponibili

Dettagli

centinaia di sensori nelle nostre auto!

centinaia di sensori nelle nostre auto! Tecnica In futuro, centinaia di sensori nelle nostre auto! 6 a parte: La diagnosi Dopo aver trattato i precedenti approfondimenti di tecnologia e il principio di funzionamento dei sensori, troverete in

Dettagli

Criteri di progettazione elettrica di impianti gridconnected

Criteri di progettazione elettrica di impianti gridconnected Criteri di progettazione elettrica di impianti gridconnected Per quanto attiene gli impianti connessi alla rete elettrica, vengono qui presentati i criteri di progettazione elettrica dei principali componenti,

Dettagli

INDICE. 1591016100 XV300K IT r.1.0 03.06.2011.doc XV300K 2/13

INDICE. 1591016100 XV300K IT r.1.0 03.06.2011.doc XV300K 2/13 XV300K INDICE 1 VERIFICHE PRELIMINARI GARANZIA E SMALTIMENTO... 3 2 XV300K CARATTERISTICHE D IMPIEGO... 3 3 SCELTA DEL REGOLATORE CODIFICA... 4 4 CARATTERISTICHE TECNICHE... 4 5 NORMATIVE... 5 6 INSTALLAZIONE

Dettagli

Analisi della qualità dell energia

Analisi della qualità dell energia Analizzatore della qualità di rete per installazione fissa QNA 412 e 413 Analizzatore della qualità di rete per installazione fissa QNA 202 e 303 Analizzatore tot ale della qualità di rete 3196 Analisi

Dettagli

Sorveglianza assoluta dell impianto Voltmetri e amperometri con relè di allarme

Sorveglianza assoluta dell impianto Voltmetri e amperometri con relè di allarme Sorveglianza assoluta dell impianto Voltmetri e amperometri con relè di allarme L evoluzione della specie I nuovi strumenti digitali ABB per controllo e precisione ABB amplia la gamma di voltmetri ed amperometri

Dettagli

2. Impianto fotovoltaico di Soragna

2. Impianto fotovoltaico di Soragna 2. Impianto fotovoltaico di Soragna L impianto considerato nella simulazione è quello dello stabile comunale di Soragna destinato a mensa scolastica, ubicato in Via Veneto 1, Soragna (PR), a 26 m sul livello

Dettagli

Audit energetici per ottimizzare l efficienza di impianti ed utenze industriali.

Audit energetici per ottimizzare l efficienza di impianti ed utenze industriali. PW3360/20 PW3360/21 Analizzatori di parametri energetici Audit energetici per ottimizzare l efficienza di impianti ed utenze industriali. Configurazione istantanea tramite QUICK SET Audit energetici per

Dettagli

Profilo Aziendale. L energia del sole e l esperienza di un grande gruppo

Profilo Aziendale. L energia del sole e l esperienza di un grande gruppo Profilo Aziendale. L energia del sole e l esperienza di un grande gruppo Un percorso radioso che guarda al futuro L energia rinnovabile è un investimento per il futuro prossimo e per chi sceglie di avvicinarsi

Dettagli

1019 E CENTRALE POLIFUNZIONALE DI GESTIONE ALLARMI MANUALE DI INSTALLAZIONE

1019 E CENTRALE POLIFUNZIONALE DI GESTIONE ALLARMI MANUALE DI INSTALLAZIONE 1019 E CENTRALE POLIFUNZIONALE DI GESTIONE ALLARMI MANUALE DI INSTALLAZIONE MANUALE NO. TM0011 1 Pagine Preliminari: I numeri in grassetto identificano la sezione di accesso: 1 area incendio, 2 area intrusione,

Dettagli

Caldaia a condensazione e pompa di calore

Caldaia a condensazione e pompa di calore 065_TER_gen_magri:46-48_TER_mar_profilo 8-02-2010 12:51 Pagina 65 efficienza energetica 65 C. Di Perna, G. Magri Caldaia a condensazione e pompa di calore confronto delle prestazioni stagionali Come ben

Dettagli

PER SALE CHIRURGICHE. I condizionatori d aria. Tecnologia UNA SOLA MACCHINA PER SALA CHIRURGICA

PER SALE CHIRURGICHE. I condizionatori d aria. Tecnologia UNA SOLA MACCHINA PER SALA CHIRURGICA I condizionatori d aria PER SALE CHIRURGICHE Devono abbattere la contaminazione chimica e batteriologica, mantenere in sovrappressione la sala chirurgica, garantire la filtrazione assoluta e la costanza

Dettagli

SPECIFICHE TECNICHE Moduli fotovoltaici. gruppo di conversione

SPECIFICHE TECNICHE Moduli fotovoltaici. gruppo di conversione GENERALITA Gli impianti previsti nel presente progetto dovranno complessivamente essere in grado di produrre non meno 200.000 kwh/anno. I siti individuati, in cui si prevede di installare i moduli, risultano

Dettagli

BRAVO 15C REGOLATORE DI CARICA A MICROPROCESSORE PER MODULI FOTOVOLTAICI MANUALE D USO E DI INSTALLAZIONE PER IL SETTORE CIVILE

BRAVO 15C REGOLATORE DI CARICA A MICROPROCESSORE PER MODULI FOTOVOLTAICI MANUALE D USO E DI INSTALLAZIONE PER IL SETTORE CIVILE BRAVO 15C REGOLATORE DI CARICA A MICROPROCESSORE PER MODULI FOTOVOLTAICI >ITALIANO MANUALE D USO E DI INSTALLAZIONE PER IL SETTORE CIVILE TAU srl via E. Fermi, 43-36066 Sandrigo (VI) Italia - Tel ++390444750190

Dettagli

INVERTER FOTOVOLTAICO 1,5 Kw - 3 Kw - 4 Kw

INVERTER FOTOVOLTAICO 1,5 Kw - 3 Kw - 4 Kw MANUALE INSTALLAZIONE MANUALE UTILIZZO MANUALE MANUTENZIONE INVERTER FOTOVOLTAICO 1,5 Kw - 3 Kw - 4 Kw Bluenergy srl Via Cesare Sarti, 32 43029 Traversetolo (PR) Tel. +39 0521 342002 - Fax +39 0521 844862

Dettagli

U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA

U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA Mod. 6 Applicazioni dei sistemi di controllo 6.2.1 - Generalità 6.2.2 - Scelta del convertitore di frequenza (Inverter) 6.2.3 - Confronto

Dettagli

Aria condizionata. Condizionatori 84 91. www.dometic.it www.waeco.it 82 83

Aria condizionata. Condizionatori 84 91. www.dometic.it www.waeco.it 82 83 Aria condizionata 84 91 www.dometic.it www.waeco.it 82 8 Informazioni sul prodotto per retrofit Pagine 86 91 È tutto incluso nel kit: MCS 5 e MCS 15 sono condizionatori autonomi, con i componenti A/C montati

Dettagli

ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali

ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali /2 Introduzione /5 Norme di riferimento e interruttori magnetotermici /6 Trasformatore d isolamento e di sicurezza / Controllore d isolamento e pannelli di controllo

Dettagli

MANUALE D ISTRUZIONI. Contatore di particelle video con fotocamera integrata. Modello VPC300

MANUALE D ISTRUZIONI. Contatore di particelle video con fotocamera integrata. Modello VPC300 MANUALE D ISTRUZIONI Contatore di particelle video con fotocamera integrata Modello VPC300 Introduzione Grazie per aver scelto il Contatore di particelle con fotocamera Modello VPC300 di Extech Instruments.

Dettagli

introduzione introduzione soluzione acquisizione dati elaborazione e archiviazione dati interfaccia utente personalizzazioni

introduzione introduzione soluzione acquisizione dati elaborazione e archiviazione dati interfaccia utente personalizzazioni In un impianto fotovoltaico una corretta manutenzione e un efficiente sistema di monitoraggio sono fondamentali per la rilevazione di guasti o malfunzionamenti. I fattori che influiscono sul corretto funzionamento

Dettagli

ProStar TM MANUALE DELL'OPERATORE. e-mail: info@morningstarcorp.com web: www.morningstarcorp.com REGOLATORE FOTOVOLTAICO

ProStar TM MANUALE DELL'OPERATORE. e-mail: info@morningstarcorp.com web: www.morningstarcorp.com REGOLATORE FOTOVOLTAICO ProStar TM REGOLATORE FOTOVOLTAICO MANUALE DELL'OPERATORE e-mail: info@morningstarcorp.com web: www.morningstarcorp.com MANUALE DELL'OPERATORE RIEPILOGO SPECIFICHE PS-15 PS-30 PS-15M-48V Corrente solare

Dettagli

Regolatore di carica per micro turbine eoliche. mod. EOREG700V54

Regolatore di carica per micro turbine eoliche. mod. EOREG700V54 Regolatore di carica per micro turbine eoliche mod. EOREG700V54 Il regolatore di carica/carica batterie EOREG per batterie al Pb, è stato sviluppato tenendo presenti le peculiari caratteristiche delle

Dettagli

vacon 10 machinery come vorresti che fosse il tuo inverter oggi

vacon 10 machinery come vorresti che fosse il tuo inverter oggi vacon 10 machinery come vorresti che fosse il tuo inverter oggi adattamento su misura per il cliente Il Vacon 10 Machinery è un inverter estremamente compatto pensato per i costruttori di sistemi di automazione

Dettagli

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W AC Anywhere Inverter (prodotto di classe II) Manuale utente F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W Leggere attentamente le istruzioni riguardanti l installazione e l utilizzo prima di utilizzare

Dettagli

Energy M anager. Il sistema di controllo per impianti fotovoltaici connessi alla rete monofase e trifase

Energy M anager. Il sistema di controllo per impianti fotovoltaici connessi alla rete monofase e trifase WATER MOBILITY ENERGY INDUSTRIAL LIGHTING 5 CONTO ENERGIA READY! Energy M anager L ELETTRONICA DELLA GREEN ECONOMY Il sistema di controllo per impianti fotovoltaici connessi alla rete monofase e trifase

Dettagli