Celle solari fotovoltaiche a film sottile: progressi, opportunità e sfide.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Celle solari fotovoltaiche a film sottile: progressi, opportunità e sfide."

Transcript

1 Celle solari fotovoltaiche a film sottile: progressi, opportunità e sfide. Maurizio Acciarri Via Cozzi 53, Milano Milano-Bicocca Solar Energy Research Center Dipartimento di Scienza dei Materiali Università degli Studi di Milano Bicocca

2 La direttiva % Riduzione del consumo di energia dal 2020

3 La direttiva % Energia rinnovabile dal 2020

4 La direttiva % Riduzione di emissione di CO 2 dal 2020

5 La direttiva % Energia rinnovabile nel trasporto dal 2020

6 Fotovoltaico Quali potenzialità? Come il fotovoltaico potrà contribuire a questo target? Quali azioni sono necessarie affinché questo avvenga? Il ruolo delle nuove tecnologie a film sottile. Immagini: EPIA

7 Produzione di energia elettrica mondiale

8 Produzione di energia elettrica mondiale Fonte: IEA

9 Produzione di energia mondiale da fonti rinnovabili Fonte: IEA Fotovoltaico 3,8 TWh = 0,01 %

10 Dipendenza energetica dall estero EU Diversificazione delle fonti Jan-Oct 2005 Jan-Oct 2006 Jan-Oct GWh Combustible Fuels Nuclear Hydro Geoth./Wind/ Germania Solar/Other Jan-Oct 2005 Jan-Oct 2006 Jan-Oct 2007 Jan-Oct 2005 Jan-Oct 2006 Jan-Oct GWh GWh Combustible Fuels Nuclear Hydro Geoth./Wind/ Francia Fonte: Rapporto IEA Energia Ambiente 2006 Solar/Other Combustible Fuels Nuclear Hydro Geoth./Wind/ Solar/Other Italia

11 Il mercato fotovoltaico: passato e presente L industria fotovoltaica ha avuto un forte sviluppo nel passato. L aumento è stato di circa il 30% all anno. In particolare l Europa ha avuto una parte importante in questa crescita. Fonte: Global Market Outlook for Photovoltaics until 2013

12 EPIA: Nuovi posti di lavoro ipotizzati in funzione degli impianti PV installati 38.5 Miliardi di $ nel 2009

13 Il mercato fotovoltaico: il futuro La UE27 ha come target il12% fornito da PV nel 2020 Il 12% dell elettricità della UE27 significa 462TWh Questo corrisponde a circa 390 GW di potenza installata supponendo un insolazione media di 1200kWh/Wp Nel 2009 la potenza installata è di 16 GW! Cumulated 10 13,57 18,42 24,99 33,91 46,02 Growth cumulated ( ) % 35,70 35,74 35,67 35,69 35,71 New installation GW 3,57 4,85 6,57 8,92 12, Cumulated 62,45 84, ,6 211,78 287, Growth cumulated ( ) % 35,70 35,71 35,69 36,17 35,24 35,70 35,70 New installation GW 16,43 22,3 30,25 41,6 55,18 75,61 102,61 Fonte: Set for 2020

14 Il mercato fotovoltaico: il futuro La UE27 ha come target il12% fornito da PV nel 2020 Il 12% dell elettricità della UE27 significa 462TWh Questo corrisponde a circa 390 GW di potenza installata supponendo un insolazione media di 1200kWh/Wp Nel 2009 la potenza installata è stata di 16 GW! L Europa può arrivare ad installare 390GW nel 2020? Cumulated (GW) 10 13,57 18,42 24,99 33,91 46,02 Growth cumulated ( ) % 35,70 35,74 35,67 35,69 35,71 New installation GW 3,57 4,85 6,57 8,92 12, Cumulated (GW) 62,45 84, ,6 211,78 287, Growth cumulated ( ) % 35,70 35,71 35,69 36,17 35,24 35,70 35,70 New installation GW 16,43 22,3 30,25 41,6 55,18 75,61 102,61 Fonte: Global Market Outlook for Photovoltaics until 2013

15 Il fotovoltaico: stato e prospettive L energia fotovoltaica è una fonte di energia il cui costo è in continua diminuzione all aumentare del mercato. 10 Euro/Wp ,5 /Wp Euro = 1,2 USD Source: PSE GmbH, 2005 Fonte: EU Photex-project Cumulative production MWp 80% learning curve, i.e. il comportamento aspettato se il costo della cella decresce al 80% del valore originale per ogni raddoppio del volume di produzione 2020

16 Attuali costi di generazione di energia elettrica da fonti rinnovabili e proiezione nel lungo termine (costi diretti) da World Energy Assessment: Energy and the challenge of Sustainability, UNDP, New York, ISBN (Chapter 5: Energy Resources) Enorme potenziale per l energia solare

17 Elettricità da FV: costi attuali Assunzioni: 4 /Wp; 4% Interesse; 0.5%/yr O&M; 25 anni di operatività Fonte: H. Hossenbrink JRC

18 Costo elettricità FV [ /kwh] = c /kwh = Calibration Percentage Change since start of outdoor operations No Prior Conditioning OC04 OC03 OB02 JA08 JA07 JA06 JA05 JA04 JA03 JA02 JA01 J003 HB02 HB01 HA04 H003 Artificial -60 Ageing -80 Temp Cycling Humidity Freeze OA01 M002 J002 J001 HA02 HA01 H002 H001 Damp Heat Hot Spot Mech Load Hail % % % % % % % H04A J04A OA02 OC02 OB03 OB04 OA03 M003 HA03 HA05 M04A OA04 OB01 Ozone & SO 2 HA % High Temp M % UV Test OC % Cost / Std-Power [ /Wstd] / Lifetime [years] / Solar yield [kwh/wstd/year] PV-GIS Immagini = H. Hossenbrink JRC

19 Fotovoltaico: riduzione dei costi /Wp Ridurre costo materiale Aumentare l efficienza Aumentare produttività

20 Le celle solari ll termine fotovoltaica é composto dalla parola greca phos (=luce) e Volt (=unitá di misura della tensione elettrica). Si tratta dunque della trasformazione di luce in energia elettrica La scoperta è dovuta a Becquerel nel Prime applicazioni negli anni 50 sui satelliti, terrestri tardo 70. Luce Contatto fronte AR Coating + n + n-emitter Regione carica spaziale 180 um Campo Elettrico Carico p-base (drogata boro) Contatto retro

21 Fotovoltaico: alcune definizioni Il watt di picco (Wp): è la potenza che la cella (modulo) produce in condizioni di irraggiamento standard (STC): 1000 watt per metro quadrato a 25 gradi di temperatura con uno spettro AM1.5G, ovvero lo spettro standard della luce solare alla superficie terrestre (1 sun). Efficienza (η): rapporto tra la massima potenza prodotta dalla cella (modulo) in STC e la potenza incidente sulla cella (modulo). Voc = tensione di circuito aperto Isc = corrente di corto circuito Pmax= Vmax Imax FF = (Vmax Imax)/(Voc Isc) η = Pmax/Pin

22 Celle solari giunzione singola: il gap Limite teorico di conversione 95% (Carnot) η = 1-T D /T S Spettro solare AM1.5 ~ 74% Limite teorico giunzione singola 31% (gap 1.3eV) Fonte: Sze Physics of Semiconductor Devices; Second Edition; John Wiley & Sons;New York; 1981

23 Celle solari giunzione singola: il gap Energia incidente 24% Fotoni con energia sotto soglia (Hν > Eg) 4 % 32% Riflessione Eccesso di energia dei fotoni (Hν - Eg) 7 % Derivazione della corrente nella giunzione (Vm*Im/Voc*Isc) 5% 14% Conversione di Eg in energia elettrica (Voc < Eg/q) Ricombinazione 13 % 1 % Perdite resistive Efficienza limite 31% Energia utile Fonte: Sze Physics of Semiconductor Devices; Second Edition; John Wiley & Sons;New York; 1981

24 Efficienze record laboratorio giunzione singola Prog. Photovolt: Res. Appl. 2010; 18:

25 Efficienze record moduli Passando dalla cella al modulo si ha una diminuzione di efficienza Nel caso di celle di Si cristallino la perdita è minore del 5% I moduli a film sottile hanno un maggior margine di miglioramento

26 Caratteristiche ideali del materiale fotovoltaico e della tecnologia produttiva Energy band gap tra 1.1 e 1.7 ev Coefficiente di assorbimento della luce elevato Efficiente conversione dell energia solare Alta disponibilità di materiale non tossico Tecniche di deposizione adatte per estensione a larga scala e ad alta produttività Basso utilizzo di materiale e di energia Stabilità sul lungo periodo Alta riciclabilità Produzione a basso impatto ambientale

27 Celle al silicio cristallino: 80% mercato (2010) Amorphous Si CIS Cadmium Telluride Elemento Concentrazione (ppm) Si Silicon Others Ga Gallium 19 As Arsenic 1.8 Ribbon Si Single cystalsi Cd Cadmium 0.15 In Indium 0.25 Multi crystal Si Se Selenium 0.05 Te Tellurium Vantaggi del Si: Abbondanza di materiale in natura Buona efficienza di conversione dell energia solare in elettrica Basso impatto ambientale Relativo basso costo del materiale Elevata qualità del materiale Tecnologia derivata dalla microelettronica Problemi: Efficienza Costo Fonte: Shah. et al. Thin Solid Films, 179, 403 (2002)

28 Silicio: purezza e prezzo del materiale Se il costo del feedstock fosse 0 Euro/kg, il costo del modulo diminuirebbe dell 11% Impurezze Fonte: del Coso G., del Cañizo C. and Sinke W.C. workshop Crystal Clear Dicembre 2008 Efficienza! EG-Si

29 Riduzione del consumo di silicio Silicon consumption Tons/MW year Spessore film Si 30um -> 90% assorbimento fotoni Il silicio è un materiale a gap indiretto basso assorbimento Fonte: T.H. Wang et al. Solar Energy Mat. and Solar Cells 41/42, 19 (1996)

30 Tecnologia cella Si Stato dell arte n-contact ARC n-emitter pn- Junction p-base Al-BSF Copertura griglie Anti riflettente Ricombinazione sup. Qualità e quantità Si Ricombinazione retro Processo p-contact Saw Damage Removal Texture + Cleaning Diffusion PSG Removal ARC Screenprinting Firing, Finger) Isolation Source: Stefan Glunz, FHG-ISE, Francesca Ferrazza ENI

31 Evoluzione dell efficienza di celle Si (25%) (1974) (1985) (1991- ) (1961) First 20% cell UNSW (1954) Efficiency, % Source: M. Green UNSW (1941)

32 Efficienza dei moduli commerciali al Si Ribbon Source: Photon International Feb mc-si c-si Hi-Effic. Schott300 Evergreen180/195 Efficiency, %. Photowatt140/175 Mitsubishi175/190 BP210/230 Schott232 REC205/235 Sharp216/230 Kyocera205/210 Suntech220/80 Photowatt165/80 Sharp180 Isofoton210/230 Suntech240/280 BP7175/95 Sanyo205/215 SunPower290/320 Max teorico 31%

33 1 a generazione: limitazioni I costi nella tecnologia delle celle solari di prima generazione sono dominati dalle materie prime I wafer di silicio I vetri di copertura L incapsulante e isolante Nel futuro si prevede che questi aumenteranno fino a coprire il 70% del costo del modulo 2010 per 10GW = 20TWh (0,27%) servono circa Ton di Si per 390GW = 462TWh (12%) serviranno circa Ton di Si!

34 Le tecnologie: presente e futuro Fonte EPIA

35 2 a generazione : film sottili Tecnologie Film sottile Silicio Amorfo Microciystallino policristallino Calcogenuri (policristallino) CIS, CIGS [Cu(In,Ga)(Se,S) 2 ] CdTe Dye sensitised, Organici CIS Organiche CdTe a-si-h

36 Film sottili inorganici: potenzialità Adatte a produzione di massa ma il mercato non ha ancora individuato la tecnica vincente. Sono disponibili pochi impianti industriali chiavi in mano ad alta produttività (Applied Materials, Oerlikon, Centrotherm, Von Ardenne,..) Buone potenzialità di ingresso sia nel mercato delle applicazioni a basso costo sia in quello dell alta efficienza (40% nel 2012!) Nel caso di materiali non silicio problemi di tossicità e disponibilità da risolvere Ulteriori riduzioni dei costi richiedono materiali a basso costo con tecniche di deposizione e assemblaggio estremamente semplici o un aumento dell efficienza

37 Film sottili pro e contro Silicio Fetta Cella Modulo CIGS CdTe Si amorfo Efficienza elevata in produzione Mercato consolidato Linee di produzione automatizzate con elevata produttività Step di produzione differenti e separati Costo dominato dal costo della materia e dell energia Materia prima (Si) di elevata purezza Incapsulamento con vetro e polimeri I wafer devono essere connessi in stringhe Payback time maggiore (3 anni) Step di produzione integrati in una sola linea Dalla materia prima al prodotto finale (modulo) Utilizzo ridotto di materia prima Ampie aree di deposizione, elevata produttività Integrazione monolitica Ridotto payback time (1 anno) Efficienza a-si bassa, CdTe media CIGS alta Scarsità, tossicità e costo materia prima (In, Te, Se, Cd)

38 Celle solari a film sottile: inorganiche NiAl NiAl n-type ZnO:Al um i-type ZnO nm i-type CdS nm p-type CIGS um Molybdenum um Isolating layer Metal 18% mercato 2010 CIGS : Cu(In, Ga) Se 2 Alta efficienza (η = 19.4 %) Modulazione del band gap Alta densità di difetti Alti costi, alte temperature Tossicità e rarità del materiale Tecnica deposizione vincente? CdTe : Alta efficienza (η = 16.7 %) Band gap diretto of 1.5 ev Alta velocità di deposizione (circa 10 micron / min). Problematiche ambientali Attualmente bassa resa di produzione Disponibilità del materiale a-si/ micro-amorfo (a-si-h): Buone proprietà elettriche Può essere depositato su substrati a basso costo anche di grandi dimensioni Degrado delle proprietà elettriche di trasporto dopo l esposizione alla luce (leffetto Stabler-Wronsky) Bassa efficienza (η = 9.5 % %) Tassi deposizione

39 Proprietà chimico-fisiche del CIS (Copper Indium diselenide) Band gap diretto, E g = 1.04 ev Soluzione solida di rame, indio e selenio Fase semiconduttiva CuInSe 2 calcopirite (tetragonale) Drogaggio intrinseco p-type

40 Effetti dell addizione di gallio a CIS -> CIGS Parziale sostituzione Ga/In all interno della struttura cristallina: formazione del sistema quaternario Cu(In,Ga)Se 2 Aumento dell energy gap secondo la formula empirica E g ( x ) = (1 x) E ( CIS) + x E ( CGS) b x (1 x) Ga g g Aumento delle dimensioni dei grani, con diminuzione 1,8 densità bordi di grano 1,7 1,6 Eg (ev) 1,5 1,4 1,3 1,2 b=0,15 b=0,24 1,1 1 0,9 0 0,2 0,4 x(ga) 0,6 0,8 1

41 Perché il CIGS è speciale Elevato coefficiente d assorbimento (gap diretto) La segregazione di fasi durante la crescita non induce importanti distorsioni nella struttura cristallina Le proprietà elettriche del CIGS sono estremamente tolleranti ai difetti; deviazioni dalla stechiometria, imperfezioni cristallografiche e bordi di grano danno luogo a difetti poco attivi Le vacanze di Cu diminuiscono la banda di valenza: deviazioni dalla stechiometria [Cu/(Ga+In)] da luogo a complessi di difetti neutri Quindi: alti livelli di deviazione dalla stechiometria e impurezze possono essere tollerate, in particolare per efficienze moderate < 15% Ma: il controllo delle proprietà elettroniche mediante doping estrinseco è difficile o impossibile - la formazione di giunzioni pn si affida ai difetti intrinseci. Ha ampi margini di miglioramento dell efficienza e riduzione dei costi Utilizzo di substrati flessibili

42 Evoluzione efficienza PV Si CIGS CdTe a-si

43 Sequenza deposizione strati cella CIGS Vuoto Non vuoto Sputtering, CVD PVD, CVD PVD, Sputtering Selenizzazione Mo sputtering (PVD, SiN, SiO x,..) Ni:Al Finestra TCO (ITO, ZnO(Al) Buffer ZnO-i Eterogiunzione n-p (CdS, ZnS) CIGS Back contact / (Barrier) Vetro soda-lime/ Acciaio/ kapton 0.5 μm 300 nm 100 nm APCVD, Chimica(?) nmchemical Elettrodeposizione/ 2 μm printing, Selenizzazione 1 μm PVD Mo, Cr (Sol gel, SiN, SiO x,..) 12

44 Realizzazione modulo

45 Deposizione CIGS Vuoto Non vuoto Sputtering, CVD PVD, CVD PVD, Sputtering Selenizzazione Mo sputtering (PVD, SiN, SiO x,..) Ni:Al Finestra TCO (ITO, ZnO(Al) Buffer ZnO-i Eterogiunzione n-p (CdS, ZnS) CIGS Back contact / (Barrier) Vetro soda-lime/ Acciaio/ kapton 0.5 μm 300 nm 100 nm APCVD, Chimica(?) nmchemical Elettrodeposizione/ 2 μm printing, Selenizzazione 1 μm PVD Mo, Cr (Sol gel, SiN, SiO x,..) 12

46 Metodi deposizione: co-evaporazione Co-evaporazione - Rate costanti Cu Ga In Se Film attivo CIGS Contatto retro Substrato T> 500 C Multi stage process Cu ricca, In ricca Gradiente di In/Ga e Se Record di efficienza K. RAMANATHAN ET AL. Prog. Photovolt: Res. Appl. 2003; 11:

47 Metodi deposizione: precusrori Metodo basato sui precursori - Film metallico + gas Cu Ga In Se Evaporazione + selenizzazione Cu Ga In Se Film metallico Cu Contatto retro Substrato Sputtering Annealing CIGS Contatto retro Substrato T> 500 C Selenizzazione Se Film metallico Cu/In/Ga Contatto retro Substrato Sputtering Annealing CIGS Contatto retro Substrato

48 CIGS alta efficienza Area 0.5 cm 2 ZSW 1 NREL 2 HZB 3 Valori migliori Voc (mv) Jsc (ma) FF (%) η (%) ? Massima efficienza simile Si cristallino? 1 ZSW annucio sito I. Repins et al. Progress in Photovoltaic: Research and Appl. 16 (3) , HZB, 24th PVSEC Hamburg 2010

49 Tecnologia CIGS: quo vadis? Convergerà la tecnica di deposizione? Capacità produttiva attuale 300 MW Co-evaporazione Co-sputtering 1000 MW costo < 0.5 W/ Cristallo singolo Evaporazio ne da sorgente singola Substrato: vetro, Fogli metallici o polimerici Sputtering Printing Elettrodeposizione Aumento della diversificazione processi Nuovi Processi? Vetro o flessibile Efficienza modulo 20%

50 Industrie produtrici CIGS Produzione moduli CIGS 300MW/anno Solyndra, CA Global Solar Energy, AZ MiaSole, CA SoloPower, CA NanoSolar Inc. CA Ascent, CO DayStar Technologies, CA Energy Photovoltaics, NJ HelloVolt, TX ISET, CA Stiori, CA RESI, NJ JNL, Solar, CA Telio Solar, CA Aqt, CA Nuvo Sun, CA XSunX, CA Sun King Solar, CA Amelio Solar, NJ Showa Shell (Solar Frontier)Japan AVANCIS, Germany Wurth Solar, Germany Solibro, Sweden Honda, Japan SULFURCELL, Germany CISEL, France Filsom, Switzerland Johanna Solar Tech, Germany Odersun, Germany Pvflex, Germany Scheuten Solar, Holand Solarion, Germany Centrotherm, Equipment, Germany Manz, Equipment, Germany Veeco, Equipment, MN

51 Film sottili: riduzione dei costi Sean E. Shaheen et All. MRS BULLETIN VOLUME 30 JANUARY 2005

52 Film sottili: problematiche Con l aumentare della maturità della tecnologia a film sottile, i costi saranno dominati dal materiale La copertura in vetro L incapsulante Supponendo il limite inferiore per il costo del materiale di circa 24 /m 2, un efficienza di conversione del 15% (150 W/m 2 ), determinano un costo minimo del modulo di circa 0.16 /W p e di un costo di generazione dell energia di circa /kwh Ulteriori riduzioni dei costi richiedono materiali a basso costo con tecniche di deposizione e assemblaggio estremamente semplici o un aumento dell efficienza

53 Efficienza Limite termodinamico~ 94% Spettro solare AM1.5~ 74% Limite di Shockley Queisser Mancato assorbimento dei fotoni a bassa energia Termalizzazione dei portatori fotogenerati Ricombinazione

54 Multigiunzioni Una conversione ideale dell energia richiederebbe che l energia del fotone fosse leggermente maggiore del gap Utilizzando una sovrapposizione di celle a gap decrescente ottimizzeremmo la conversione Per una sovrapposizione infinita il limite teorico è 68% Problema importante è l adattamento delle correnti in uscita. Celle TANDEM

55 Celle solari tandem Film sottili a composti inorganici Celle solari doppie e triple a base silicio Bassi costi medio-basse efficienze Applicazioni terrestri Celle solari doppie e triple InGaP/GaInAs/Ge Alti costi alte efficienze Applicazioni spaziali (32%) Concentrazione (41.1%) η = 12 % A. Gordijn MRS Spring Meeting San Francisco 2005 η = 41% 454 sun area 5 mm² Fraunhofer ISE (DE)

56 Film sottili con composti organici Film sottili a composti organici Stabilità Celle solari a colorante organico e metallorganico (Dye sensitized solar cells) Celle solari a base di nano-strutture ibride organico/inorganico Efficienza = 10,4% Efficienza = 7,6% Tempi applicativi medi Tempi applicativi lunghi

57 CIGS per l alta efficienza/basso costo >25% efficienza Strutture tandem 1.7 ev 1.0 ev CIGS CIS 1.7 ev 1.0 ev Organiche CIGS Strutture tandem monolitiche Strutture tandem ibride

58 Possibilità per le differenti tecnologie Bassi costi: La riduzione dei costi è potenzialmente possibile per tutte le tecnologie, le celle sottili annoverano il vantaggio di riduzione del materiale necessario Particolarmente promettenti sono le celle CIGS Efficienza elevata: Le celle bulk di silicio si stanno avviando verso il limite teorico di conversione (31%). Le celle solari a film sottile promettono nuovi traguardi (celle tandem, triple..) Nuove applicazioni: I film sottili possono ampliare le applicazioni (flessibili, trasparenza selettiva) esempio integrazione architettonica Nel mercato c è spazio per le diverse tecnologie! Alcune aspetti quali durabilità, tossicità e scarsità del materiale potrebbero influenzare questo sviluppo E il futuro?

59 3 a generazione Alta efficienza Film sottile Abbondanza Non-tossico Durata 59

60 3 a generazione Materiali a Quantum Dots Celle a portatori caldi Materiali a banda intermedia metallica 60

61 Bandgap controllato da quantum dots X = Si or Ge or Sn SiO 2 (or Si 3 N 4, SiC) SiO 2 (or Si 3 N 4, SiO 2 +X (or Si 3 N 4, SiC) SiC) X Normalised PL Spectra (2-5nm dots; 300K) MA QUESTA E RICERCA! 5nm (270s) 4nm (240s) 3nm (180s) 2nm (120s) Photon energy, ev 100nm Zacharias et al., APL80, 661, 200

62 La ricerca in Italia Fonte: F. Ferrazza, J. Tonziello Quale Energia Anno VI, n

63 Produttori di silicio e celle Rank 2009 Fornitore Produzio ne (MW) Market Produzione Share (MW) Market Share Italia 1 First Solar (CdTe) 503 7,5% ,8 2 Suntech 494 7,3% 595 6,9 3 Sharp Electronics 511 7,6% 480 6,8 4 Q-Cells 574 8,5% 540 6,3 5 Yingli Gree Energy 282 4,2% JA Solar 277 4,1% 400 4,7 L Italia? Sarà solo un mercato o potrà avere un ruolo industriale? Produttori silicio (<5000T) Produttori celle (<100MW) LUX X GROUP Estelux Solsonica NedSilicon ENIPower Ray-Solar Helios Technology Italsolar OmniaSolar Silfab CESI Italsilicon ARENDI (CdTe) 7 SunPower 236 3,5% 390 4,6 8 Kyocera 300 4,5% 390 4,6 9 Motech Industries 272 4,0% 360 4,2 10 Gintech Energy 220 3,3% 350 4,1 Altri ,5% ,1 Totale

64 Conclusioni Attualmente il mercato è dominato dal silicio cristallino ma le celle sottili a film sottili hanno ampio margine di crescita Esistono diverse opzioni per il fotovoltaico a film sottile. Alcuni aspetti quali durabilità, tossicità e scarsità dei materiali devono essere risolti I film sottili CdTe, micromorph/ amorphous Si e CIGS rappresentano l immediato futuro E crescente l interesse per celle organiche e dyesensitised.

65 Conclusioni Per raggiungere la piena potenzialità il fotovoltaico richiede alta efficienza e bassi costi Questi target sono l obiettivo per celle tandem a film sottile I nano-materiali offrono nuove strade per concetti avanzati. Per il futuro è richiesto un rinnovato impegno nella ricerca, insieme alla promozione dell uso del fotovoltaico e alla creazione di una piattaforma nazionale, come auspicato dalla Commissione Europea. Il fotovoltaico può diventare una fonte di energia importante, ma questo non avverrà per caso.

66 Grazie

67

68 Un iniziativa italiana 1. Sviluppo di un metodo di crescita roll to roll di film di CIGS su acciaio e/o kapton scalabile a dimensioni industriali 2. Strutturazione dei moduli mediante tecnologia laser

69 Metodo di deposizione utilizzato Tecnica sperimentale di sputtering ibrido : Dc- sputtering dei metalli Evaporazione di selenio Geometria dell impianto studiata per deposizione roll-to-roll Substrati: vetro, acciaio, capton Parametri fondamentali di crescita: Rate di sputtering Temperatura di crescita ( C) Evaporazione selenio (260 C) 6

70 Tecniche di crescita e caratterizzazione Deposizione Sputtering Mo, CIGS Sputtering ZnO, ITO, CdS Evaporatore (Al, Ni, Au) Bagno chimico CdS Deposizione SiO 2 o Allumina da sol gel (isolamento acciaio) Caratterizzazione Microscopia elettronica con EDX (morfologia e composizione) Microscopia Raman (composizione) Diffrazione raggi X (fasi cristalline -Dipartimento di Geologia) Misure resistività Banco ottico risposta spettrale Profilometro (spessore deposizioni) Spettrofotometro (assorbimento, trasmissione) Simulatore solare + I/V (parametri elettrici cella) SIMS (composizione Università di Trento)

71 Metodi di caratterizzazione XRD Tape-test Morfologia e composizione: SEM / EDX Campione di CIGS su vetro-molibdeno: 10 x 15 cm cella sezione spessore Dimensione 15x9 cm 2 7

72 Evoluzione risultati 12 Max efficiency 10 8 Efficiency (%) Sample

GUIDA AL FINE VITA DEGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI

GUIDA AL FINE VITA DEGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI GUIDA AL FINE VITA DEGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI Federazione Italiana per l uso Razionale dell Energia Indice Introduzione 3 Tecnologie fotovoltaiche 4 Tipologie di impianti 11 Rilevanza economica e ambientale

Dettagli

ENERGIE RINNOVABILI FOTO VOLTAICO

ENERGIE RINNOVABILI FOTO VOLTAICO ENERGIE RINNOVABILI FOTO VOLTAICO INDICE DEI CONTENUTI 00. PREMESSA...3 01. L AMBIENTE...4 02. SALVAGUARDARE L AMBIENTE...5 03. L ENERGIA...6 04. FONTI DELL ENERGIA ELETTRICA...7 05. FOTO VOLTAICO...8

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA Un impianto solare fotovoltaico consente di trasformare l energia solare in energia elettrica. Non va confuso con un impianto solare termico, che è sostanzialmente

Dettagli

ESPERIENZA N 8: UNA CELLA SOLARE CASALINGA PROPRIETÀ E APPLICAZIONI:

ESPERIENZA N 8: UNA CELLA SOLARE CASALINGA PROPRIETÀ E APPLICAZIONI: ESPERIENZA N 8: UNA CELLA SOLARE CASALINGA PROPRIETÀ E APPLICAZIONI: La cella solare è un spositivo per la trasformazione energia luminosa in energia elettrica. L applicazione più nota questi tipi spositivi

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI LINEE D INDIRIZZO PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI CORRELATI ALL INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOTAICI SU EDIFICI DESTINATI

Dettagli

Tecnologia dei moduli

Tecnologia dei moduli Informazione tecnica Tecnologia dei moduli Gli inverter SMA offrono la soluzione adatta per ogni modulo Contenuto Oltre ai moduli FV in silicio cristallino si fanno costantemente largo sul mercato nuove

Dettagli

LE FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE IN ITALIA

LE FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE IN ITALIA LE FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE IN ITALIA Prof. Federico Rossi UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA Polo Scientifico Didattico di Terni PRINCIPALI RIFERIMENTI NORMATIVI DLgs 16 marzo 1999 n. 79 (Decreto Bersani):

Dettagli

CAPITOLO I CORRENTE ELETTRICA. Copyright ISHTAR - Ottobre 2003 1

CAPITOLO I CORRENTE ELETTRICA. Copyright ISHTAR - Ottobre 2003 1 CAPITOLO I CORRENTE ELETTRICA Copyright ISHTAR - Ottobre 2003 1 INDICE CORRENTE ELETTRICA...3 INTENSITÀ DI CORRENTE...4 Carica elettrica...4 LE CORRENTI CONTINUE O STAZIONARIE...5 CARICA ELETTRICA ELEMENTARE...6

Dettagli

Lo schema a blocchi di uno spettrofotometro

Lo schema a blocchi di uno spettrofotometro Prof.ssa Grazia Maria La Torre è il seguente: Lo schema a blocchi di uno spettrofotometro SORGENTE SISTEMA DISPERSIVO CELLA PORTACAMPIONI RIVELATORE REGISTRATORE LA SORGENTE delle radiazioni elettromagnetiche

Dettagli

Quaderni di applicazione tecnica N.10 Impianti fotovoltaici

Quaderni di applicazione tecnica N.10 Impianti fotovoltaici Quaderni di applicazione tecnica N.10 Quaderni di Applicazione Tecnica Indice Introduzione... 4 1 Generalità sugli impianti fotovoltaici... 5 1.1 Principio di funzionamento... 5 1.2 Energia del sole...

Dettagli

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica Alessandro Clerici Presidente FAST e Presidente Onorario WEC Italia Premessa La popolazione mondiale è ora di 6,7 miliardi

Dettagli

Istituto per l Energia Rinnovabile. Autori: David Moser, PhD; Daniele Vettorato, PhD. Bolzano, Gennaio 2013

Istituto per l Energia Rinnovabile. Autori: David Moser, PhD; Daniele Vettorato, PhD. Bolzano, Gennaio 2013 Istituto per l Energia Rinnovabile Catasto Solare Alta Val di Non Relazione Versione: 2.0 Autori: David Moser, PhD; Daniele Vettorato, PhD. Coordinamento e Revisione: dott. Daniele Vettorato, PhD (daniele.vettorato@eurac.edu)

Dettagli

Teoria quantistica della conduzione nei solidi e modello a bande

Teoria quantistica della conduzione nei solidi e modello a bande Teoria quantistica della conduzione nei solidi e modello a bande Obiettivi - Descrivere il comportamento quantistico di un elettrone in un cristallo unidimensionale - Spiegare l origine delle bande di

Dettagli

Cos è il fotovoltaico?

Cos è il fotovoltaico? Cos è il fotovoltaico? Il termine fotovoltaico si spiega (quasi) da solo: è composto dalla parola greca phos (=luce) e Volt (=unitá di misura della tensione elettrica). Si tratta dunque della trasformazione

Dettagli

I CIRCUITI ELETTRICI

I CIRCUITI ELETTRICI I CIRCUITI ELETTRICI Ogni dispositivo elettronico funziona grazie a dei circuiti elettrici. Le grandezze che descrivono un circuito elettrico sono: l intensità di corrente elettrica (i), cioè la carica

Dettagli

1. Diodi. figura 1. figura 2

1. Diodi. figura 1. figura 2 1. Diodi 1.1. Funzionamento 1.1.1. Drogaggio 1.1.2. Campo elettrico di buil-in 1.1.3. Larghezza della zona di svuotamento 1.1.4. Curve caratteristiche Polarizzazione Polarizzazione diretta Polarizzazione

Dettagli

Correnti e circuiti a corrente continua. La corrente elettrica

Correnti e circuiti a corrente continua. La corrente elettrica Correnti e circuiti a corrente continua La corrente elettrica Corrente elettrica: carica che fluisce attraverso la sezione di un conduttore in una unità di tempo Q t Q lim t 0 t ntensità di corrente media

Dettagli

Le fonti rinnovabili in Italia

Le fonti rinnovabili in Italia Le fonti rinnovabili in Italia Gerardo Montanino Direttore Divisione Operativa LEGAMBIENTE - Comuni rinnovabili 2010 Roma, 23 marzo 2010 www.gse.it 2 Indice Le attività del Gestore dei Servizi Energetici

Dettagli

www.energystrategy.it 1

www.energystrategy.it 1 www.energystrategy.it 1 C è ancora un mercato italiano del fotovoltaico? Quanto è importante la gestione degli asset? Cosa vuol dire fare gestione degli asset e chi la fa oggi in Italia? www.energystrategy.it

Dettagli

E=mc 2 : l innovazione tecnologica per la tutela dell ambiente e la produzione di energia dalle fonti rinnovabili

E=mc 2 : l innovazione tecnologica per la tutela dell ambiente e la produzione di energia dalle fonti rinnovabili E=mc 2 : l innovazione tecnologica per la tutela dell ambiente e la produzione di energia dalle fonti rinnovabili «Pas du pétrole mais des idées..» Lucio IPPOLITO Fisciano, 12 maggio 2011 L. IPPOLITO 2011

Dettagli

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020)

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Enzo De Sanctis Società Italiana di Fisica - Bologna Con questo titolo, all inizio del 2008, la Società Italiana di Fisica (SIF) ha pubblicato un libro

Dettagli

SOLARE AEROVOLTAICO. R-Volt. L energia fronte-retro. www.systovi.com FABBRICATO IN FRANCIA

SOLARE AEROVOLTAICO. R-Volt. L energia fronte-retro. www.systovi.com FABBRICATO IN FRANCIA SOLARE AEROVOLTAICO L energia fronte-retro www.systovi.com FABBRICATO IN FRANCIA SISTEMA BREVETTATO IL PUNTO DI RIFERIMENTO PER IL RISPARMIO ENERGETICO E IL COMFORT TERMICO Effetto fronte-retro Recupero

Dettagli

Vetro e risparmio energetico Controllo solare. Bollettino tecnico

Vetro e risparmio energetico Controllo solare. Bollettino tecnico Vetro e risparmio energetico Controllo solare Bollettino tecnico Introduzione Oltre a consentire l ingresso di luce e a permettere la visione verso l esterno, le finestre lasciano entrare anche la radiazione

Dettagli

Incendi e Fotovoltaico

Incendi e Fotovoltaico Incendi e Fotovoltaico 1/129 Indice generale Introduzione... 4 1 Tecnologia Fotovoltaica... 5 1.1 Effetto Fotovoltaico... 5 1.2 Impianti Fotovoltaici... 7 1.3 Evoluzione Impianti Fotovoltaici... 11 1.4.

Dettagli

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro.

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro. C Caldaia L'unità centrale scambiatore termico-bruciatore destinata a trasmettere all'acqua il calore prodotto dalla combustione. v. Camera di combustione, Centrali termiche, Efficienza di un impianto

Dettagli

SUPERCONDUTTIVITÀ. A cura di: Andrea Sosso I.N.RI.M. (IEN)

SUPERCONDUTTIVITÀ. A cura di: Andrea Sosso I.N.RI.M. (IEN) SUPERCONDUTTIVITÀ A cura di: Andrea Sosso I.N.RI.M. (IEN) Il fenomeno della superconduttività è stato osservato per la prima volta nel 1911 dal fisico olandese Heike Kamerlingh Onnes dell'università de

Dettagli

USI ENERGETICI DELL IDROGENO E DELL IDROMETANO: L ESPERIENZA DEL GRUPPO SOL

USI ENERGETICI DELL IDROGENO E DELL IDROMETANO: L ESPERIENZA DEL GRUPPO SOL USI ENERGETICI DELL IDROGENO E DELL IDROMETANO: L ESPERIENZA DEL GRUPPO SOL Ing. Maurizio Rea (Gruppo SOL) ECOMONDO - Sessione Tecnologie di Produzione Rimini, 3 Novembre 2010 IL GRUPPO SOL Profilo aziendale

Dettagli

Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici

Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici RISCALDATORI DI ACQUA IBRIDI LOGITEX LX AC, LX AC/M, LX AC/M+K Gamma di modelli invenzione brevettata Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici Catalogo dei prodotti Riscaldatore dell acqua Logitex

Dettagli

fotovoltaico chiavi in mano

fotovoltaico chiavi in mano chiavi in mano 1 Tetto a falda - silicio monocristallino ad altissima efficienza / disponibile da 1 a 20KWp I moduli fotovoltaici più efficienti al mondo (19,5%) ed inverters di stringa SUNPOWER garantiti

Dettagli

LE FONTI ENERGETICHE.

LE FONTI ENERGETICHE. LE FONTI ENERGETICHE. Il problema La maggior parte dell'energia delle fonti non rinnovabili è costituita dai combustibili fossili quali carbone, petrolio e gas naturale che ricoprono l'80% del fabbisogno

Dettagli

Le risorse energetiche e il futuro delle rinnovabili

Le risorse energetiche e il futuro delle rinnovabili Le risorse energetiche e il futuro delle rinnovabili Prof. Paolo Redi Solar Energy Italia S.p.A. Prato Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni- Facolt dingegneria Universit di Firenze Dopo la crisi

Dettagli

L'applicazione dei nanomateriali alle superfici esterne e nelle camere del profilo in PVC: finalità e obiettivi. info@novares.org

L'applicazione dei nanomateriali alle superfici esterne e nelle camere del profilo in PVC: finalità e obiettivi. info@novares.org L'applicazione dei nanomateriali alle superfici esterne e nelle camere del profilo in PVC: finalità e obiettivi Enrico Boccaleri, Ph.D.,, Leonardo Maffia, Ing., Ph.D.,, Giuseppe Rombolà, Ph.D. info@novares.org

Dettagli

Vedere ciò che non si vede

Vedere ciò che non si vede Vedere ciò che non si vede LA LUCE UV È INVISIBILE Tuttavia essa influenza l aspetto finale dei prodotti stampati. Pertanto è importante conoscere le condizioni di visualizzazione in cui sono destinati

Dettagli

IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO

IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO VIDEO SMA : I SISTEMI OFF GRID LE SOLUZIONI PER LA GESTIONE DELL ENERGIA Sistema per impianti off grid: La soluzione per impianti non connessi alla rete Sistema

Dettagli

ECOPITTURE E GUAINE DI FINITURA TERMO-RIFLETTENTI A BASE DI LATTE ED ACETO.

ECOPITTURE E GUAINE DI FINITURA TERMO-RIFLETTENTI A BASE DI LATTE ED ACETO. ECOPITTURE E GUAINE DI FINITURA TERMO-RIFLETTENTI A BASE DI LATTE ED ACETO. L efficacia dell ecopitture e guaine a base di latte e aceto si basa su l intelligente impiego dell elettroidrogenesi generata

Dettagli

Guida alla progettazione

Guida alla progettazione Guida alla progettazione Introduzione Gli Smart Module ampliano significativamente le possibilità di progettazione degli impianti fotovoltaici. I moduli ottimizzati con la tecnologia Tigo Energy possono

Dettagli

UNIVERSITA DI PALERMO

UNIVERSITA DI PALERMO PILLAR OBIETTIVO SPECIFICO MASTER CALL CALL INDUSTRIAL LEADERSHIP LEADERSHIP IN ENABLING AND INDUSTRIAL TECHNOLOGIES (LEIT) H2020-SPIRE-2014-2015 - CALL FOR SPIRE - SUSTAINABLE PROCESS INDUSTRIES H2020-SPIRE-2014

Dettagli

FUNZIONAMENTO DI UN BJT

FUNZIONAMENTO DI UN BJT IL TRANSISTOR BJT Il transistor inventato nel 1947, dai ricercatori Bardeen e Brattain, è il componente simbolo dell elettronica. Ideato in un primo momento, come sostituto delle valvole a vuoto per amplificare

Dettagli

/ * " 6 7 -" 1< " *,Ê ½, /, "6, /, Ê, 9Ê -" 1/ " - ÜÜÜ Ìi «V Ì

/ *  6 7 - 1<  *,Ê ½, /, 6, /, Ê, 9Ê - 1/  - ÜÜÜ Ìi «V Ì LA TRASMISSIONE DEL CALORE GENERALITÀ 16a Allorché si abbiano due corpi a differenti temperature, la temperatura del corpo più caldo diminuisce, mentre la temperatura di quello più freddo aumenta. La progressiva

Dettagli

Solo il meglio sotto ogni profilo!

Solo il meglio sotto ogni profilo! Solo il meglio sotto ogni profilo! Perfetto isolamento termico per finestre in alluminio, porte e facciate continue Approfittate degli esperti delle materie plastiche Voi siete specialisti nella produzione

Dettagli

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Roma, 29 maggio 2012 Indice Il Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. I nostri servizi Nuove attività 2012-2013 Evoluzione delle attività

Dettagli

LE RISORSE ENERGETICHE FOSSILI LORO EVOLUZIONE A LIVELLO MONDIALE

LE RISORSE ENERGETICHE FOSSILI LORO EVOLUZIONE A LIVELLO MONDIALE LE RISORSE ENERGETICHE FOSSILI LORO EVOLUZIONE A LIVELLO MONDIALE Alessandro Clerici Chairman Gruppo di Studio WEC «World Energy Resources» Senior Corporate Advisor - CESI S.p.A. ATI--MEGALIA Conferenza

Dettagli

REALIZZAZIONE DI N 3 IMPIANTI FOTOVOLTAICI CONNESSI ALLA RETE ELETTRICA DI DISTRIBUZIONE

REALIZZAZIONE DI N 3 IMPIANTI FOTOVOLTAICI CONNESSI ALLA RETE ELETTRICA DI DISTRIBUZIONE Comune di CELLE LIGURE (SV) REALIZZAZIONE DI N 3 IMPIANTI FOTOVOLTAICI CONNESSI ALLA RETE ELETTRICA DI DISTRIBUZIONE MAGAZZINO PALAZZETTO TRIBUNA PROGETTO ESECUTIVO RELAZIONE GENERALE Impianto: Impianto

Dettagli

NUOVA DIRETTIVA ECODESIGN. Costruire il futuro. Per climatizzatori per uso domestico fino a 12kW (Lotto 10)

NUOVA DIRETTIVA ECODESIGN. Costruire il futuro. Per climatizzatori per uso domestico fino a 12kW (Lotto 10) NUOVA DIRETTIVA ECODESIGN Costruire il futuro Per climatizzatori per uso domestico fino a 12kW (Lotto 10) 1 indice Obiettivi dell Unione Europea 04 La direttiva nel contesto della certificazione CE 05

Dettagli

La rilevazione del radon e del toron con strumenti attivi ad elevata risoluzione

La rilevazione del radon e del toron con strumenti attivi ad elevata risoluzione La rilevazione del radon e del toron con strumenti attivi ad elevata risoluzione 1 Carlo Sabbarese Gruppo di ricerca: R. Buompane, F. De Cicco, V. Mastrominico, A. D Onofrio 1 L attività di ricerca è svolta

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

La corrente elettrica La resistenza elettrica La seconda legge di Ohm Resistività e temperatura L effetto termico della corrente

La corrente elettrica La resistenza elettrica La seconda legge di Ohm Resistività e temperatura L effetto termico della corrente Unità G16 - La corrente elettrica continua La corrente elettrica La resistenza elettrica La seconda legge di Ohm Resistività e temperatura L effetto termico della corrente 1 Lezione 1 - La corrente elettrica

Dettagli

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2.1 Principio del processo La saldatura a resistenza a pressione si fonda sulla produzione di una giunzione intima, per effetto dell energia termica e meccanica. L energia

Dettagli

L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale

L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale Prof. Gianni Comini Direttore del Dipartimento di Energia e Ambiente CISM - UDINE AMGA - Iniziative per la Sostenibilità EOS 2013

Dettagli

Studio dei LED organici e loro applicazioni per display

Studio dei LED organici e loro applicazioni per display Università degli Studi di Padova Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Corso di Laurea in Ingegneria dell Informazione Tesi di laurea triennale in Ingegneria dell Informazione Studio dei LED organici

Dettagli

Protezione dal Fuoco. Vetri Resistenti al Fuoco. Pilkington Pyrostop Pilkington Pyrodur Pilkington Pyroclear

Protezione dal Fuoco. Vetri Resistenti al Fuoco. Pilkington Pyrostop Pilkington Pyrodur Pilkington Pyroclear Protezione dal Fuoco Vetri Resistenti al Fuoco Pilkington Pyrostop Pilkington Pyrodur Pilkington Pyroclear Chicago Art Istitute, Chicago (USA). Chi siamo Produciamo e trasformiamo vetro dal 1826. Questa

Dettagli

SISTEMIFOTOVOLTAICI.COM

SISTEMIFOTOVOLTAICI.COM SISTEMIFOTOVOLTAICI.COM ASPETTI TECNICI ED ECONOMICI DELLA TECNOLOGIA FOTOVOLTAICA Ing. Salvatore Castello ENEA 2 I DISPOSITIVI FOTOVOLTAICI La cella fotovoltaica La conversione della radiazione solare

Dettagli

Collettori solari termici

Collettori solari termici Collettori solari termici 1 VELUX Collettori solari. Quello che cerchi. massima durabilità, facile installazione Estetica e integrazione A fferenza degli altri collettori solari termici presenti sul mercato,

Dettagli

Circuiti Elettrici. Schema riassuntivo. Assumendo positive le correnti uscenti da un nodo e negative quelle entranti si formula l importante

Circuiti Elettrici. Schema riassuntivo. Assumendo positive le correnti uscenti da un nodo e negative quelle entranti si formula l importante Circuiti Elettrici Schema riassuntivo Leggi fondamentali dei circuiti elettrici lineari Assumendo positive le correnti uscenti da un nodo e negative quelle entranti si formula l importante La conseguenza

Dettagli

Un partner affidabile? WINAICO è il partner su cui posso contare.

Un partner affidabile? WINAICO è il partner su cui posso contare. Un partner affidabile? WINAICO è il partner su cui posso contare. CERTIFICATO CONTRO L AMMONIACA ANTI-PID DIRETTAMENTE DAL COSTRUTTORE VERIFICATO EL ALTA RESA BASSA DE- GRADAZIONE PROTEZIONE CONTRO HOT-SPOT

Dettagli

2.1 Difetti stechiometrici Variano la composizione del cristallo con la presenza di elementi diversi dalla natura dello stesso.

2.1 Difetti stechiometrici Variano la composizione del cristallo con la presenza di elementi diversi dalla natura dello stesso. 2. I difetti nei cristalli In un cristallo perfetto (o ideale) tutti gli atomi occuperebbero le corrette posizioni reticolari nella struttura cristallina. Un tale cristallo perfetto potrebbe esistere,

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

Capitolo 2 Caratteristiche delle sorgenti luminose In questo capitolo sono descritte alcune grandezze utili per caratterizzare le sorgenti luminose.

Capitolo 2 Caratteristiche delle sorgenti luminose In questo capitolo sono descritte alcune grandezze utili per caratterizzare le sorgenti luminose. Capitolo 2 Caratteristiche delle sorgenti luminose In questo capitolo sono descritte alcune grandezze utili per caratterizzare le sorgenti luminose. 2.1 Spettro di emissione Lo spettro di emissione di

Dettagli

Statistiche su produzione e consumo di energia primaria e di energia elettrica

Statistiche su produzione e consumo di energia primaria e di energia elettrica Materiale didattico di supporto al corso di Complementi di macchine Statistiche su produzione e consumo di energia primaria e di energia elettrica Michele Manno Dipartimento di Ingegneria Industriale Università

Dettagli

Ing Guido Picci Ing Silvano Compagnoni

Ing Guido Picci Ing Silvano Compagnoni Condensatori per rifasamento industriale in Bassa Tensione: tecnologia e caratteristiche. Ing Guido Picci Ing Silvano Compagnoni 1 Tecnologia dei condensatori Costruzione Com è noto, il principio costruttivo

Dettagli

I modelli atomici da Dalton a Bohr

I modelli atomici da Dalton a Bohr 1 Espansione 2.1 I modelli atomici da Dalton a Bohr Modello atomico di Dalton: l atomo è una particella indivisibile. Modello atomico di Dalton Nel 1808 John Dalton (Eaglesfield, 1766 Manchester, 1844)

Dettagli

www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata

www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata Cosa può fare l Istituto per le Energie Rinnovabili dell EURAC? E quando? Il team di EURAC è in grado di: gestire

Dettagli

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti L EUROPA E LE RISORSE AMBIENTALI, ENERGETICHE E ALIMENTARI BOLOGNA, 16 MARZO 2015 LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA Silva Marzetti Scuola di Economia, Management e Statistica Università

Dettagli

Strumenti Elettronici Analogici/Numerici

Strumenti Elettronici Analogici/Numerici Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Firenze Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni Strumenti Elettronici Analogici/Numerici Ing. Andrea Zanobini Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni

Dettagli

RELAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE

RELAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE RELAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE Fattori di impatto ambientale Un sistema fotovoltaico non crea un impatto ambientale importante, visto che tale tecnologia è utilizzata per il risparmio energetico. I fattori

Dettagli

Che cos è la luce? (Luce, colori, visioni.quale sarà mai il loro segreto?) Prof. Gianluca Todisco

Che cos è la luce? (Luce, colori, visioni.quale sarà mai il loro segreto?) Prof. Gianluca Todisco Che cos è la luce? (Luce, colori, visioni.quale sarà mai il loro segreto?) 1 LA LUCE NELLA STORIA Nell antica Grecia c era chi (i pitagorici) pensavano che ci fossero dei fili sottili che partono dagli

Dettagli

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti!

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! L innovazione ad un prezzo interessante Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! Exacta+Optech Labcenter SpA Via Bosco n.21 41030 San Prospero (MO) Italia Tel: 059-808101 Fax: 059-908556 Mail:

Dettagli

Pannelli Solari Termici. Parete esterna verticale. Tipologia di. inserimento. I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale

Pannelli Solari Termici. Parete esterna verticale. Tipologia di. inserimento. I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale Pannelli Solari Termici Parete esterna verticale I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale dell edificio. Pannelli Solari Termici Parete esterna verticale e parapetti Legenda

Dettagli

Irradiatori Ceramici ad Infrarossi

Irradiatori Ceramici ad Infrarossi Irradiatori Ceramici ad Infrarossi Caratteristiche e Vantaggi Temperature superficiali fino a 750 C. La lunghezza d'onda degli infrarossi, a banda medio-ampia, fornisce un riscaldamento irradiato uniformemente

Dettagli

Repower guarda al futuro con fiducia

Repower guarda al futuro con fiducia Repower guarda al futuro con fiducia Giovanni Jochum Quale membro della Direzione di Repower, società con sede a Poschiavo, desidero presentare il mio punto di vista sui fattori che stanno cambiando radicalmente

Dettagli

modulo: CHIMICA DEI POLIMERI

modulo: CHIMICA DEI POLIMERI CORSO PON Esperto nella progettazione, caratterizzazione e lavorazione di termoplastici modulo: CHIMICA DEI POLIMERI Vincenzo Venditto influenza delle caratteristiche strutturali, microstrutturali e morfologiche

Dettagli

SAFAP 2012, Napoli 14-15 giugno ISBN 978-88-7484-230-8

SAFAP 2012, Napoli 14-15 giugno ISBN 978-88-7484-230-8 Valutazione della Minimum Pressurizing Temperature (MPT) per reattori di elevato spessore realizzati in acciai bassolegati al Cr-Mo, in esercizio in condizioni di hydrogen charging Sommario G. L. Cosso*,

Dettagli

Efficienza, comfort, e semplicità

Efficienza, comfort, e semplicità UM UM Efficienza, comfort, e semplicità La gamma UM offre diffusori con tecnologia MesoOptics. I vantaggi di questa tecnologia (altissima efficienza e distribuzione grandangolare della luce) uniti ad un

Dettagli

Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura

Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura Diagramma di selezione VF KEYF VF KEYF1 VF KEYF2 VF KEYF3 VF KEYF7 VF KEYF AZIONATORI UNITA DI CONTATTO 1 2 21 22 2NO+1NC FD FP

Dettagli

Invecchiamento accelerato e Solidità alla Luce

Invecchiamento accelerato e Solidità alla Luce Invecchiamento accelerato e Solidità alla Luce Guida ai Test di Prova I vostri prodotti resisteranno all esterno? Guida alle Prove Accelerate di Solidità alla Luce ed alle Intemperie I vostri prodotti

Dettagli

NUOVI STRUMENTI OTTICI PER IL CONTROLLO DI LABORATORIO E DI PROCESSO

NUOVI STRUMENTI OTTICI PER IL CONTROLLO DI LABORATORIO E DI PROCESSO NUOVI STRUMENTI OTTICI PER IL CONTROLLO DI LABORATORIO E DI PROCESSO Mariano Paganelli Expert System Solutions S.r.l. L'Expert System Solutions ha recentemente sviluppato nuove tecniche di laboratorio

Dettagli

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO 2006 Indirizzo Scientifico Tecnologico Progetto Brocca

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO 2006 Indirizzo Scientifico Tecnologico Progetto Brocca ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO 2006 Indirizzo Scientifico Tecnologico Progetto Brocca Trascrizione del testo e redazione delle soluzioni di Paolo Cavallo. La prova Il candidato svolga una relazione

Dettagli

63- Nel Sistema Internazionale SI, l unità di misura del calore latente di fusione è A) J / kg B) kcal / m 2 C) kcal / ( C) D) kcal * ( C) E) kj

63- Nel Sistema Internazionale SI, l unità di misura del calore latente di fusione è A) J / kg B) kcal / m 2 C) kcal / ( C) D) kcal * ( C) E) kj 61- Quand è che volumi uguali di gas perfetti diversi possono contenere lo stesso numero di molecole? A) Quando hanno uguale pressione e temperatura diversa B) Quando hanno uguale temperatura e pressione

Dettagli

Le Risorse Energetiche Mondiali ed il caso Italia

Le Risorse Energetiche Mondiali ed il caso Italia Le Risorse Energetiche Mondiali ed il caso Italia Alessandro Clerici Presidente Onorario WEC Italia Delegato ANIE 1 CONTENUTO Survey of energy resources del WEC Nucleare: il caso Finlandia Il costo dell

Dettagli

Analisi termografica su celle litio-ione sottoposte ad esperienze di "second life" Francesco D'Annibale, Francesco Vellucci. Report RdS/PAR2013/191

Analisi termografica su celle litio-ione sottoposte ad esperienze di second life Francesco D'Annibale, Francesco Vellucci. Report RdS/PAR2013/191 Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l energia e lo sviluppo economico sostenibile MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Analisi termografica su celle litio-ione sottoposte ad esperienze di "second

Dettagli

AzzeroCO2 : Servizi informatici, gestionali e consulenziali a servizio degli Asset Manager. Novembre 2014

AzzeroCO2 : Servizi informatici, gestionali e consulenziali a servizio degli Asset Manager. Novembre 2014 AzzeroCO2 : Servizi informatici, gestionali e consulenziali a servizio degli Asset Manager Novembre 2014 AZZEROCO 2 AzzeroCO 2 è una società di consulenza energetico-ambientale creata da Legambiente, Kyoto

Dettagli

RESISTIVITA ELETTRICA DELLE POLVERI: MISURA E SIGNIFICATO PER LA SICUREZZA

RESISTIVITA ELETTRICA DELLE POLVERI: MISURA E SIGNIFICATO PER LA SICUREZZA RESISTIVITA ELETTRICA DELLE POLVERI: MISURA E SIGNIFICATO PER LA SICUREZZA Nicola Mazzei - Antonella Mazzei Stazione sperimentale per i Combustibili - Viale A. De Gasperi, 3-20097 San Donato Milanese Tel.:

Dettagli

25/01/2014. Perché filtrare la luce? Filtri e lenti per patologie oculari. Cosa conoscere? Spettro elettromagnetico. Radiazione elettromagnetica

25/01/2014. Perché filtrare la luce? Filtri e lenti per patologie oculari. Cosa conoscere? Spettro elettromagnetico. Radiazione elettromagnetica Filtri e lenti per patologie oculari FIRENZE 19 GENNAIO 2014 Silvano Abati silvanoabati@tiscali.it Dr. Scuola Internazionale di Ottica Optometria Firenze Stazione di Santa Maria Novella Binario 1 A Perché

Dettagli

MODALITA DI VALUTAZIONE DELLA DOSE EFFICACE PER I LAVORATORI ESPOSTI

MODALITA DI VALUTAZIONE DELLA DOSE EFFICACE PER I LAVORATORI ESPOSTI MODALITA DI VALUTAZIONE DELLA DOSE EFFICACE PER I LAVORATORI ESPOSTI Premessa La presente relazione fornisce i criteri e le modalità mediante i quali verranno valutate le dosi efficaci per lavoratori dipendenti,

Dettagli

Interruttori di posizione precablati serie FA

Interruttori di posizione precablati serie FA Interruttori di posizione precablati serie FA Diagramma di selezione 01 08 10 11 1 15 1 0 guarnizione guarnizione esterna in esterna in gomma gomma AZIONATORI 1 51 5 54 55 56 5 leva leva regolabile di

Dettagli

Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser

Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser Manuale d Istruzioni Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser MODELLO 42545 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato il Termometro IR Modello 42545. Il 42545 può effettuare

Dettagli

Impianti fotovoltaici

Impianti fotovoltaici saeg Impianti fotovoltaici che manda calore e luce che giungono ai nostri sensi e ne risplendono le terre - Inno al SOLE FONTE DI TUTTA L ENERGIA SULLA TERRA calor lumenque profusum perveniunt nostros

Dettagli

Sistema Multistrato. per Impianti Idrici, di Riscaldamento, Refrigerazione e per Gas Combustibili

Sistema Multistrato. per Impianti Idrici, di Riscaldamento, Refrigerazione e per Gas Combustibili Sistema Multistrato per Impianti Idrici, di Riscaldamento, Refrigerazione e per Gas Combustibili LISTINO 05/2012 INDICE Pag. Tubo Multistrato in Rotolo (PEX/AL/PEX) 4065 04 Tubo Multistrato in Barre (PEX/AL/PEX)

Dettagli

Osservazioni su bozza di Decreto di incentivazione altre FER

Osservazioni su bozza di Decreto di incentivazione altre FER Osservazioni su bozza di Decreto di incentivazione altre FER 15 giugno 2015 Il Decreto di incentivazione delle FER non fotovoltaiche in via di emanazione dal Ministero dello Sviluppo Economico dovrebbe

Dettagli

Na (T 1/2 =15 h), che a sua volta decade β - in 24 12

Na (T 1/2 =15 h), che a sua volta decade β - in 24 12 Esercizio 1 Il 24 10 Ne (T 1/2 =3.38 min) decade β - in 24 11 Na (T 1/2 =15 h), che a sua volta decade β - in 24 12 Mg. Dire quali livelli sono raggiungibili dal decadimento beta e indicare lo schema di

Dettagli

RELAZIONE ANALISI DELLE EMISSIONI DI CO 2 NELLE DIVERSE FONTI ENERGETICHE. Dipartimento di Economia e Ingegneria Agraria, Forestale e Ambientale

RELAZIONE ANALISI DELLE EMISSIONI DI CO 2 NELLE DIVERSE FONTI ENERGETICHE. Dipartimento di Economia e Ingegneria Agraria, Forestale e Ambientale Dipartimento di Economia e Ingegneria Agraria, Forestale e Ambientale Università di Torino - Italia RELAZIONE ANALISI DELLE EMISSIONI DI CO 2 NELLE DIVERSE FONTI ENERGETICHE Stefano Bechis Francesco Marangon

Dettagli

Università degli Studi di Milano Bicocca. Report di ne anno II Attività di dottorato svolte. Dipartimento di Fisica G.Occhialini

Università degli Studi di Milano Bicocca. Report di ne anno II Attività di dottorato svolte. Dipartimento di Fisica G.Occhialini Università degli Studi di Milano Bicocca Dipartimento di Fisica G.Occhialini Report di ne anno II Attività di dottorato svolte Marco Toliman Lucchini Ciclo di dottorato XXVII (2011-2014) Matricola n 700975

Dettagli

Esposizioni in condizioni complesse. Gian Marco Contessa grazie a Rosaria Falsaperla gianmarco.contessa@ispesl.it

Esposizioni in condizioni complesse. Gian Marco Contessa grazie a Rosaria Falsaperla gianmarco.contessa@ispesl.it Esposizioni in condizioni complesse Gian Marco Contessa grazie a Rosaria Falsaperla gianmarco.contessa@ispesl.it Valutazione dell esposizione a CEM La valutazione pratica dell esposizione ai campi elettrici

Dettagli

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O Il Centro della Innovazione Nato inizialmente per ospitare alcune attività didattiche dell Università di Torino, il complesso polifunzionale di Via

Dettagli

PROGETTO DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO GRID-CONNECTED PER IL MUNICIPIO DI PRIOLO GARGALLO (SR)

PROGETTO DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO GRID-CONNECTED PER IL MUNICIPIO DI PRIOLO GARGALLO (SR) PROGETTO DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO GRID-CONNECTED PER IL MUNICIPIO DI PRIOLO GARGALLO (SR) RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA 0 PREMESSA... 2 1 IDENTIFICAZIONE DELLA TIPOLOGIA D IMPIANTO... 3 2 COMPONENTI

Dettagli

Raffineria Metalli Capra: innovazione nel settore METAL

Raffineria Metalli Capra: innovazione nel settore METAL SAP Customer Success Story Prodotti Industriali Raffineria Metalli Capra Raffineria Metalli Capra. Utilizzata con concessione dell autore. Raffineria Metalli Capra: innovazione nel settore METAL Partner

Dettagli

Introduzione alla Teoria degli Errori

Introduzione alla Teoria degli Errori Introduzione alla Teoria degli Errori 1 Gli errori di misura sono inevitabili Una misura non ha significato se non viene accompagnata da una ragionevole stima dell errore ( Una scienza si dice esatta non

Dettagli

Circuiti in Corrente Continua (direct current=dc) RIASSUNTO: La carica elettrica La corrente elettrica Il Potenziale Elettrico La legge di Ohm Il

Circuiti in Corrente Continua (direct current=dc) RIASSUNTO: La carica elettrica La corrente elettrica Il Potenziale Elettrico La legge di Ohm Il Circuiti in Corrente Continua direct currentdc ASSUNTO: La carica elettrica La corrente elettrica l Potenziale Elettrico La legge di Ohm l resistore codice dei colori esistenze in serie ed in parallelo

Dettagli

QUALITÀ E TRATTAMENTO DELL ACQUA DEL CIRCUITO CHIUSO

QUALITÀ E TRATTAMENTO DELL ACQUA DEL CIRCUITO CHIUSO QUALITÀ E TRATTAMENTO DELL ACQUA DEL CIRCUITO CHIUSO (PARTE 1) FOCUS TECNICO Gli impianti di riscaldamento sono spesso soggetti a inconvenienti quali depositi e incrostazioni, perdita di efficienza nello

Dettagli

v in v out x c1 (t) Molt. di N.L. H(f) n

v in v out x c1 (t) Molt. di N.L. H(f) n Comunicazioni elettriche A - Prof. Giulio Colavolpe Compito n. 3 3.1 Lo schema di Fig. 1 è un modulatore FM (a banda larga). L oscillatore che genera la portante per il modulatore FM e per la conversione

Dettagli