I Vincitori del Campionato Solare

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I Vincitori del Campionato Solare"

Transcript

1 Che cos è il Campionato Solare è una competizione per capire i risultati di diffusione del solare nei Comuni italiani. Per elaborare le classifiche vengono presi in considerazione i dati di installazione di impianti solari termici e fotovoltaici, ma anche le politiche energetiche comunali, proprio per mettere in luce i risultati più importanti realizzati nei Comuni in termini di risposta del solare ai fabbisogni delle famiglie. Il rapporto, curato da Legambiente in collaborazione con Klimaenergy, è nato proprio con l obiettivo di raccontare cosa accade di positivo nel nostro Paese in termini di diffusione degli impianti solari e per valorizzare le migliori esperienze, sia in termini quantitativi che qualitativi. Le classifiche mettono in luce quelle realtà dove attraverso i pannelli solari si riesce a soddisfare maggiormente i fabbisogni termici ed elettrici delle famiglie residenti nei Comuni, proprio perché il solare può rappresentare oggi, grazie ai miglioramenti avvenuti nell efficienza degli impianti, un alternativa reale ai combustibili fossili. La classifica premia i Comuni, ma a realizzare gli impianti sono molteplici soggetti, da cittadini a imprese, a Enti Pubblici, proprio per la caratteristica del solare di essere una fonte energetica, oltre che pulita, democratica e accessibile a tutti. I dati provengono dal GSE, da Comuni, Province, Regioni, da aziende, privati ed Enti Pubblici. Al Campionato Solare partecipano automaticamente tutti i Comuni italiani, ma una prima selezione Sono Torre San Giorgio (CN), Vipiteno (BZ), Senigallia (AN) e Bolzano i Comuni più solari d Italia. Ossia i territori che sono più avanti nella rivoluzione energetica che il solare può permettere di realizzare come alternativa reale e pulita alle fonti fossili. In questi Comuni il contributo del solare termico e fotovoltaico ai fabbisogni delle famiglie ha già raggiunto risultati significativi fino a superare, come nel caso di Torre San Giorgio vincitore dello scudetto italiano 2010, i fabbisogni elettrici delle famiglie attraverso l energia prodotta dai pannelli fotovoltaici. Questi Comuni sono in testa alle cinque classifiche del campionato solare, elaborate in funzione della popolazione residente proprio perché diverse sono le situazioni tra grandi, medi e piccoli Comuni. Il vincitore del 2010 I Vincitori del Campionato Solare Campionato Solare 2010 è il Piccolo Comune di Torre San Giorgio (CN) che svetta con 1.404,6 punti, oltre che nella classifica dei Piccoli Comuni, tra gli oltre 8100 Comuni in Italia. Il primato è stato raggiunto grazie alla presenza di mq di pannelli solari termici e 694,9 kw di pannelli solari fotovoltaici distribuiti, per lo più, tra i tetti delle famiglie residenti e sulle coperture di alcune aziende locali. Ma di grande interesse sono anche le storie degli altri Comuni in testa alle classifiche. Come a Vipiteno, dove sono installati oltre mq di pannelli solari termici, 277 kw di fotovoltaico, ma anche altre impianti da fonti rinnovabili come eolico, mini idroelettrico, da biomassa collegati a reti di teleriscaldamento, biogas, geotermia a bassa entalpia, in un mix virtuoso che Foto: STADIO BENTOGODI - copertura FV di AGSM - Verona Progetto di JUWI - Pannelli First Solar..SEGUE A PAGINA 15..SEGUE A PAGINA 15 Indice I Vincitori del Campionato Solare La spinta dei Comuni al Solare PROGETTI SOLARI RES Champions League la classifica generale 1 - Torre San Giorgio (CN) ,6 pt 2 - Terento (BZ) - 575,4 pt 3 - Fiè allo Sciliar (BZ)- 540,5 pt 4 - Selva di Val Gardena (BZ)- 496,0 pt 5 - Don (TN) - 491,8 pt 6 - Prato allo Stelvio (BZ) - 472,9 pt 7 - Parcines (BZ) - 467,0 pt 8 - Tovo di Sant Agata (SO) - 461,7 pt 9 - Cloz (TN) - 438,0 pt 10 - Torrenova (ME) - 414,8 pt in collaborazione con 1

2 I Vincitori del Campionato Solare PICCOLI COMUNI (fino a abitanti) Il Piccolo Comune di Torre San Giorgio, in Provincia di Cuneo, è oltre che il vincitore dello Scudetto 2010 anche in testa alla categoria Piccoli Comuni con punti. A questa classifica concorrono tutti i Comuni fino a abitanti. Nel Comune piemontese sono installati tra gli altri 11 impianti fotovoltaici per una potenza complessiva di oltre 560 kw, con pannelli in larga parte posti sui tetti di case e sulle coperture di aziende, ma anche 2 impianti a terra da 10 kw e 1 impianto su pensilina da 5 kw. Gli impianti solari termici coprono complessivamente mq e sono posizionati sui tetti di abitazione private, ma ricopre particolare interesse un grande impianto a collettori solari ad aria opachi e annesso sistema di ventilazione integrato detto Solarwall, installato sulla parete verticale di un azienda (si veda l approfondimento a pagina 12). A seguire in classifica con 575,4 punti è il Comune di Terento, in Provincia di Bolzano, con abitanti. Questo risultato è ottenuto grazie a mq di pannelli solari termici e a 211,23 kw di pannelli fotovoltaici installati sui tetti. Oltre agli impianti realizzati dalle famiglie residenti il Comune nel 2008 ha messo in funzione un impianto da 60 kwp installati sul tetto della Casa della Cultura e sulla palestra comunale in grado di produrre oltre 70 mila kwh annui di energia elettrica. Al terzo posto invece troviamo il Comune di Fiè allo Sciliar, con 540,4 punti totali. E interessante il dato di questo Comune in particolare per quanto riguarda il solare termico, perché con mq di pannelli installati è il Comune in Italia con la più alta diffusione con una media di mq ogni 1000 abitanti ossia molto oltre l obiettivo fissato dall Unione Europea al 2010 di 264mq/1.000 abitanti. Tra i 50 classificati in questa categoria 32 Comuni appartengono alle Province di Trento e Bolzano, 16 ciascuna. Da segnalare è il Comune di Torrenova, in Provincia di Messina, decimo in classifica unico del Sud a entrare Solare termico e fotovoltaico sul tetto di una abitazione a Torre San Giorgio (CN) tra i primi 50, grazie a 13 impianti fotovoltaici installati su tetti e pensiline per una potenza complessiva di 497,2 kw e a 3.314,4 mq di pannelli solari termici. E importante sottolineare i risultati dei piccoli Comuni rispetto allo sviluppo del solare: sono 44 quelli che hanno raggiunto l Obiettivo Europeo al 2010 di 264mq/1.000 abitanti e 13 quelli che grazie al fotovoltaico riescono a coprire l intero fabbisogno elettrico delle famiglie residenti e a rientrare quindi nella categoria Comuni 100% elettrici. classifica piccoli comuni - primi 10 classificati PR Comune N_ ab solare termico (Mq) solare fotovoltaico (kw) PUNTI TOT 1 CN TORRE SAN GIORGIO , ,6 2 BZ TERENTO ,23 575,4 3 BZ FIÈ ALLO SCILIAR ,3 540,5 4 BZ SELVA DI VAL GARDENA ,42 496,0 5 TN DON ,81 491,8 6 BZ PRATO ALLO STELVIO ,74 472,9 7 BZ PARCINES ,22 467,0 8 SO TOVO DI SANT'AGATA ,7 9 TN CLOZ ,9 438,0 10 ME TORRENOVA ,4 497,2 414,8 FONTE: Campionato Solare. L elenco completo dei Comuni partecipanti è visibile sul sito Impianto Fotovoltaico integrato su edificio privato a Torre San Giorgio (CN) 2

3 COMUNI MEDI (tra e abitanti) È il Comune di Vipiteno, in provincia di Bolzano, a vincere questa classifica grazie a 2.433,7 mq di pannelli solari termici e a 21 impianti fotovoltaici per una potenza complessiva di 277,04 kw. I pannelli sono collocati per la maggior parte su tetti di case e alberghi. Come nel caso dell Hotel Villa Pattis che ha un impianto fotovoltaico da 20 kw e uno termico da 28 mq, utilizzato per il riscaldamento della piscina. O come nel caso dell impianto solare termico di 65 mq dell Hotel Mezzaluna utilizzato per il riscaldamento dell acqua sanitaria. Vipiteno è l unico Comune con più di abitanti a rientrare tra i primi 50 della classifica assoluta. Altra caratteristica di questo Comune è che grazie a un efficace e integrato mix di impianti da fonti rinnovabili riesce a soddisfare interamente i fabbisogni termici e elettrici delle famiglie residenti, come testimonia il rapporto Comuni Rinnovabili di Legambiente. Al secondo posto, con 171,4 punti, troviamo il Comune di Campoformido, in Provincia di Udine. Questo risultato è reso possibile dalla presenza di mq di pannelli solari termici, distribuiti per lo più sui tetti delle case, e da 470,43 kw di pannelli solari fotovoltaici, quasi interamente installati su tetti. Tra questi si segnala un impianto da 160 kw integrato sulla copertura di un Centro di Manutenzione e Riparazione di veicoli industriali. L impianto, occupa una superficie di mq e ha una produzione media di energia elettrica di oltre 162 MWh annui in grado di evitare l immissione in atmosfera di circa 90 tonnellate l anno di anidride carbonica. È il Comune di Laces, in Provincia di Bolzano, ad occupare la terza posizione resa possibile da 900 mq di pannelli solari termici e 1.577,41 kw di pannelli fotovoltaici. Come in molti Comuni altoatesini, i pannelli solari sono ben distribuiti tra edilizia privata, pubblica e attività commerciali. Come nel caso della piscina comunale dove sono presenti 200 kw di pannelli fotovoltaici, oppure i 9,5 kw posti sulla sede locale dell Azienda di Trasporto Alto Adige S.p.A., oltre al grande impianto da 837 kw installato sul tetto della Cooperativa ortofrutticola Ortler. Tra i Comuni iscritti al Campionato Impianto solare termico dell Hotel Mezzaluna a Vipiteno (BZ) appartenenti a questa categoria 3 soddisfano il fabbisogno elettrico delle famiglie grazie al fotovoltaico: Montalto di Castro (VT) con i 32 MW di fotovoltaico, per lo più installati a terra, Serravalle Scrivia (AL) con 5,1 MW, e Pollenza (MC) con 3,8 MW. Sono invece i Comuni di Vipiteno e di Campoformido quelli che in questa categoria hanno superato l Obiettivo Europeo al 2010 di 264mq/1.000 abitanti di diffusione. classifica comuni medi - primi 10 classificati PR Comune N_ ab solare termico (Mq) solare fotovoltaico (kw) PUNTI TOT 1 BZ VIPITENO ,70 277,04 211,8 2 UD CAMPOFORMIDO ,00 470,43 163,3 3 BZ LACES , ,41 137,7 4 BL SANTA GIUSTINA ,00 69,07 115,4 5 AP OFFIDA , ,5 97,0 6 TN LEVICO TERME ,00 243,82 93,3 7 BS NAVE ,00 40,89 92,8 8 BL MEL ,00 205,81 92,0 9 AP MONTEPRANDONE , ,45 88,1 10 VT MONTALTO DI CASTRO , ,58 86,0 FONTE: Campionato Solare. L elenco completo dei Comuni partecipanti è visibile sul sito Copertura con pannelli fotovoltaici integrati su abitazione a Vipiteno (BZ) 3

4 COMUNI MEDIO GRANDI (tra e abitanti) È il Comune di Senigallia in Provincia di Ancona, con 64,4 punti, a vincere il titolo di Campione nella Categoria Comuni Medio Grandi. Tale punteggio è stato ottenuto grazie a mq di pannelli solari termici installati sui tetti di case, magazzini, uffici pubblici e privati e a 963,77 kw di pannelli fotovoltaici, distribuiti tra 83 impianti sui tetti, 3 impianti su pensilina e 4 impianti a terra da 43 kw complessivi. Significativi sono i risultati raggiunti attraverso la diffusione di impianti solari termici su strutture pubbliche, come le realizzazioni su edifici comunali e campi sportivi, come il Goffredo Bianchelli (30 mq), Saline (15 mq) e Via Capanna (25 mq) in grado di soddisfare circa il 50% del fabbisogno termico degli impianti sportivi. Interessante è l impianto fotovoltaico integrato nella copertura del parcheggio per le auto dell Hotel Metropol dove sono anche predisposte due postazioni per la ricarica delle batterie per i veicoli elettrici. I 75 kw dell impianto riescono a soddisfare completamente i fabbisogni elettrici annuali della struttura e ad evitare l immissione in atmosfera di circa 45 tonnellate di CO2 l anno. L attenzione del Comune alle tematiche energetiche e in particolare allo sviluppo del solare fotovoltaico è evidente anche nelle scelte di semplificazione delle procedure autorizzative con l eliminazione della DIA e nell introduzione dell obbligo di installazione dei pannelli fotovoltaici per le nuove costruzioni così come previsto dalla Finanziaria Al secondo posto di questa classifica troviamo il Comune di Aosta con 47,9 punti resi possibili da mq di solare termico e 67,48 kw di fotovoltaico installati tutti sui tetti delle abitazioni. In terza posizione, invece, troviamo il Comune di Narni con 42,7 punti ottenuti grazie a 6 mq di pannelli solari termici e soprattutto a 10,5 MW di pannelli fotovoltaici. Di questi 2,1 MW sono distribuiti tra 69 impianti sui tetti, 2,4 MW realizzati su 12 pensiline e 5,8 MW tra 6 impianti a terra. Nel Comune sono presenti molti impianti di piccola dimensione che evidenziano le molteplici applicazioni possibili con il fotovoltaico, come quello da 10 kw installato sul cimitero comunale o quello dell area di servizio Shell da 48 kw di potenza, ma anche quello situato nei parcheggi dell area industriale Copertura fotovoltaica del parcheggio dell area industriale di Narni (TR) Compendio Bosco con una potenza di 874 kw. Anche il Comune di Narni ha introdotto nel proprio Regolamento Edilizio l obbligo di installazione di pannelli solari fotovoltaici per le nuove strutture e per le ristrutturazioni edilizie di una certa dimensione. classifica comuni medio-grandi - primi 10 classificati PR Comune N_ ab solare termico (Mq) solare fotovoltaico (kw) PUNTI TOT 1 AN SENIGALLIA ,00 963,97 64,4 2 AO AOSTA ,00 67,48 47,5 3 TR NARNI , ,06 42,7 4 RI RIETI ,00 358,47 40,9 5 BA CORATO , ,52 36,5 6 NA VICO EQUENSE ,00 10,9 36,3 7 AN OSIMO , ,93 35,9 8 TV MONTEBELLUNA ,68 753,17 33,5 9 BO SAN GIOVANNI IN PERSICETO , ,29 33,2 10 BO CASTEL SAN PIETRO TERME , ,97 31,8 FONTE: Campionato Solare. L elenco completo dei Comuni partecipanti è visibile sul sito Impianto fotovoltaico sul Palazzo della Gioventù di Senigallia (AN) 4

5 GRANDI COMUNI (> abitanti) Vincitore della categoria Grandi Comuni, con più di 100 mila abitanti è Bolzano che grazie a mq di solare termico e 3.158,82 kw di pannelli fotovoltaici ottiene 50,7 punti aggiudicandosi così il primato della categoria. Per quanto riguarda gli impianti fotovoltaici sono distribuiti tra 66 impianti collocati su tetti, per una potenza complessiva di kw, e su 2 pensiline per oltre 306 kw. Il solare termico invece è per lo più diffuso sui tetti delle abitazioni private e nelle strutture pubbliche, come le scuole dove sono installati complessivamente 300 mq (oltre che 142 kw di fotovoltaico). Interessante è l impianto solare termico da 472 mq sulla sede dell Accademia Europea EURAC perché permette di soddisfare l intero fabbisogno annuale di acqua calda sanitaria necessaria allo stabile e contribuisce in maniera importante al riscaldamento e raffrescamento dello stesso. Bolzano è un caso di assoluto rilievo perché oltre a spingere l efficienza energetica in edilizia attraverso il protocollo CasaClima e gli obiettivi prestazionali minimi per i nuovi edifici ha introdotto nel Regolamento Edilizio l obbligo di installazione di pannelli solari termici e fotovoltaici in tutti i nuovi edifici e nelle ristrutturazioni. Al secondo posto troviamo il Comune di Trento con 43,5 punti ottenuti grazie a mq di solare termico e oltre kw di solare fotovoltaico. I pannelli sono per lo più installati presso abitazioni private ma diverse sono le strutture pubbliche, come ospedali e scuole, uffici che presentano installazioni di pannelli solari termici e/o fotovoltaici. Di particolare interesse è l impianto da 23,8 kw posizionato sulla copertura dell Archivio Comunale, composto da 130 moduli fotovoltaici a inseguimento in grado di catturare al meglio la radiazione solare nelle diverse ore della giornata e ottenere così una maggiore produzione elettrica. Questo impianto permette di produrre circa 27 mila kwh/a e di evitare 113 tonnellate di CO2 in atmosfera oltre che un entrata annua nelle casse del Comune di circa Euro. Anche a Trento il Regolamento Edilizio prevede l obbligo di installazione di pannelli solari termici e fotovoltaici per le nuove abitazioni e nel caso di ristrutturazione. Il terzo posto invece viene occupato dal Comune di Terni che grazie a suoi 871 mq di solare termico e kw di fotovoltaico ottiene un punteggio di 30,3 punti. Nel capoluogo di Provincia umbro sono 116 gli impianti fotovoltaici posizionati su tetti per una potenza complessiva di 2,2 MW, 25 gli impianti installati su pensiline per una potenza di 1,3 MW e 4 quelli a terra per una potenza totale di 43 kw. Uno degli impianti più interessanti, non solo dal punto di vista energetico e ambientale, ma anche sociale, è quello realizzato presso la casa circondariale. In questa struttura attraverso un processo che ha visto coinvolti l amministrazione penitenziaria, la Regione Umbria e l associazione Arci-Ora d Aria è stato organizzato un corso di formazione rivolto ai detenuti per installatore di pannelli solari e realizzato un impianto da 150 mq. classifica comuni grandi - primi 10 classificati PR Comune N_ ab solare termico (Mq) solare fotovoltaico (kw) PUNTI TOT 1 BZ BOLZANO , ,82 49,5 2 TN TRENTO , ,14 41,1 3 TR TERNI , ,03 29,6 4 PD PADOVA , ,08 28,1 5 SS SASSARI , ,78 22,9 6 RM ROMA , ,80 19,9 7 VR VERONA , ,65 18,8 8 PR PARMA , ,88 16,4 9 NA NAPOLI ,00 865,08 15,5 10 FC FORLÌ , ,25 13,6 FONTE: Campionato Solare. L elenco completo dei Comuni partecipanti è visibile sul sito Impianto solare termico sull edificio dell Istituto Eurac di Bolzano 5

6 Nelle Cartine sono rappresentate rispettivamente la diffusione degli impianti di solare termico e di fotovoltaico nei Comuni italiani. Come mostrato anche dai grafici seguenti, il numero di Comuni in Italia che presentano sul proprio territorio tecnologie solari è in costante crescita ed in particolare negli ultimi 2 anni si sono superati i Comuni per il solare termico ed i per il fotovoltaico. Si è arrivati così ad un totale di 1,6 milioni di mq installati di solare termico e oltre 1.398,9 MW di fotovoltaico. La maggior parte delle installazioni di fotovoltaico è costituita da impianti su edifici, oltre 75mila, che raggiungono una potenza complessiva di 771,3 MW. A seguire troviamo i 476,6 MW di impianti a terra e infine 66 MW di fotovoltaico installato su pensiline. 6

7 il ruolo dei Comuni nella spinta al Solare I Comuni svolgono un ruolo decisivo nella spinta alla diffusione del solare. Le migliori esperienze in Europa e in Italia sono infatti quelle dove gli Enti Locali hanno contribuito alla spinta delle energie pulite attraverso l informazione dei cittadini, l introduzione di regole semplici per i progetti, il coinvolgimento dei diversi attori imprenditoriali. In poche parole aiutando un processo che vede coinvolti molteplici attori e che può produrre, come dimostrano i dati del campionato solare, risultati significativi per le famiglie sia in termini di risparmio che di risposta ai fabbisogni energetici. Oggi che la ricerca sta permettendo di rendere sempre più efficienti gli impianti e di ridurne i costi, ora che finalmente in Italia si può avere con l approvazione delle Linee Guida per gli impianti da fonti rinnovabili chiarezza sulle regole, diventa strategico il ruolo dei Comuni per rendere possibile una diffusione che dia benefici reali in bolletta alle famiglie, crei nuove opportunità imprenditoriali e occupazionali, e integri gli impianti nel territorio e nel paesaggio. Ecco, per punti sintetici, cosa possono fare i Comuni per aiutare questa prospettiva. 1) L OBBLIGO DEL SOLARE NEI REGOLAMENTI EDILIZI I Regolamenti Edilizi rappresentano uno degli strumenti fondamentali per lo sviluppo del solare termico e fotovoltaico. Attraverso di essi è infatti possibile spingere l integrazione del solare in edilizia con l obiettivo di soddisfare una quota minima obbligatoria del fabbisogno elettrico e termico attraverso impianti fotovoltaici e termici installati sui tetti delle nuove strutture edilizie o da ristrutturare, siano esse pubbliche o private. Un esempio sono i 414 Comuni che hanno previsto all interno del proprio Regolamento l obbligo di installazione di pannelli solari nei nuovi interventi e nelle ristrutturazioni edilizie di una certa consistenza. Tra questi 237 Comuni prevedono l obbligo di una quota minima di impianti solari sia termici che fotovoltaici, mentre 88 prevedono un obbligo che riguarda solo il fotovoltaico, 89 invece il solare termico. Questi Comuni hanno anticipato la normativa nazionale che nel caso del solare termico fissa degli obblighi ma non ha mai dato seguito all indicazione per la mancanza dei Decreti Attuativi previsti dal D.lgs 192 del Mentre per il solare fotovoltaico già con la Finanziaria 2007 è stato introdotto l obbligo di prevedere una quota minima di kw installati per ogni nuova abitazione, obiettivo che però per entrare in vigore deve essere recepito nei Regolamenti Edilizi Comunali. Un ruolo da apripista per la spinta al solare nei Regolamenti Edilizi lo ha svolto il Comune di Carugate (MI) che già nel 2003 introdusse un primo provvedimento attraverso il quale si imponeva nel nuovo edificato un corretto orientamento degli edifici, l uso di doppi vetri e l installazione di pannelli solari termici. Successivamente adeguato nel 2008 con vincoli ancor più stringenti rimane un punto di riferimento ed un esempio di come le Amministrazioni Comunali possano intervenire in maniera decisa in questo settore. Tra i Comuni che hanno imposto attraverso il Regolamento Edilizio, l obbligo del solare termico al fine di soddisfare parte dei fabbisogni di ACS alcune realtà si distinguono per scelte più decise e lungimiranti, come alcuni Comuni della Provincia di Milano (Basiano, Bollate, Inzago, Masate, Pozzo d Adda) e Torino (Chieri, Collegno, Marentino) il cui obbligo prevede di coprire il 60% dei consumi termici per ACS. Ancora più elevate risultano le richieste a Sinalunga (SI) con il 65% di ACS, ed in due Comuni piemontesi: Leinì e Pinerolo (TO). Il Comune di Torino si è distinto tra le grandi città per aver introdotto precisi requisiti di innovazione energetica e ambientale in edilizia. Insieme a più elevate prestazioni di isolamento termico e di risparmio idrico sono stati introdotti indirizzi precisi per lo sviluppo del solare termico (che deve soddisfare un minimo del 60% del fabbisogno di ACS, nei nuovi edifici e nelle ristrutturazioni) e del fotovoltaico (con 1 kw di potenza installata per ogni alloggio). Nel settore del fotovoltaico sono da segnalare le scelte di due Comuni, Collesalvetti Impianto fotovoltaico sul tetto della Scuola Da Vinci di Bolzano 7

8 (LI) e Lanuvio (RM), che prevedono una quota minima di pannelli solari fotovoltaici superiore a quello imposto dalla Legge Finanziaria del 2008 (1 kw per alloggio), rispettivamente con 1,2 e 2 kw. L obbligo del solare nei Regolamenti Edilizi porta non solo ad avere maggiore attenzione nel costruire le nuove abitazioni ma anche ad una accelerazione nella diffusione di queste tecnologie, come nel caso del Comune di Leinì (TO), dove il fotovoltaico è salito dai 5 kw del 2008 ai 477 kw del Uno dei risultati più incoraggianti viene dal Comune di Sassari, dove il solare termico è passato da 40 mq nel 2008 a 103 mq nel 2010 e per il fotovoltaico da 13 kw a quasi 3 MW nello stesso periodo. Ma un altro aspetto importante dei regolamenti comunali è quello rappresentato dalla possibilità di indicare una direzione di innovazione ambientale in edilizia, intervenendo ad esempio rispetto ai bilanci energetici e idrici, attraverso misure di contenimento dei consumi e un miglioramento delle prestazioni energetiche degli edifici. 2) LA SEMPLIFICAZIONE PER GLI IMPIANTI SOLARI Bisogna aiutare i cittadini e le imprese che vogliono installare impianti solari. Le difficoltà burocratiche sono oggi uno dei principali ostacoli alla diffusione degli impianti da fonti rinnovabili nel nostro Paese. I Comuni possono svolgere un ruolo decisivo facendo chiarezza sulle procedure, i passaggi e i tempi per i diversi tipi di impianti. La direzione dovrebbe essere quella di far diventare un atto libero e gratuito l installazione di impianti solari su tutti i tetti al di fuori del centro storico e degli edifici vincolati. E in questi edifici fissare gli obiettivi di integrazione nelle coperture, magari in accordo con le soprintendenze, per rendere possibile anche qui lo sviluppo del solare. Sono diversi i Comuni che hanno fissato indicazioni per rendere possibile l installazione anche nei centri storici, dai Comuni della Val di Cornia (Campiglia Marittima, Piombino, San Vincenzo, Sassetta e Suvereto) in Provincia di Livorno, ai Comuni di Vittorio Veneto e Colle Umberto in Provincia di Treviso. Ai Comuni spetta anche di fissare le regole per aiutare l installazione dei pannelli solari in tutte le aree nei quali impianti di grande taglia sono più facilmente realizzabili e integrabili. Come le coperture di parcheggi, le aree dismesse (cave, discariche, ex industriali). Mentre occorre, in coerenza con le Linee Guida per gli impianti da fonti rinnovabili e le indicazioni regionali, individuare le aree non idonee per la realizzazione degli impianti fotovoltaici a terra in aree di interesse naturalistico e agricolo, oltre che criteri per una corretta progettazione e distribuzione dei pannelli. L obiettivo deve essere infatti quello di consentire la realizzazione di alcuni impianti a terra in area agricola, ma di dimensioni limitate e che siano funzionali all integrazione del reddito degli agricoltori per evitare l abbandono delle colture e il cambiamento dei caratteri di paesaggi di pregio. 3) SOLARIZZARE I TETTI DEGLI EDIFICI PUBBLICI I Comuni possono dare il buon esempio e installare pannelli solari sui tetti degli edifici pubblici, come scuole, biblioteche, uffici e ottenere un beneficio diretto in termini di risparmio in bolletta. Sono molti i Comuni che già oggi hanno scelto questa strada, secondo il censimento del Rapporto Comuni Rinnovabili 2010 di Legambiente sono 583 le Amministrazioni Comunali che hanno installato pannelli fotovoltaici sui tetti delle proprie strutture per una potenza totale di oltre 21 MW e 408 quelli che hanno installato pannelli solari termici, con oltre 30 mila mq. Il Comune con la più alta diffusione di pannelli fotovoltaici sulle proprie strutture è Bologna con kw di pannelli fotovoltaici installati. Interessante è il progetto portato avanti dal Comune insieme all Ente che gestisce il patrimonio di edilizia residenziale pubblica, che ha permesso di realizzare pannelli fotovoltaici sui tetti di 63 edifici e di produrre così 1,5 milioni di kwh/a risparmiando l immissione in atmosfera di circa tonnellate di CO2 l anno. Per quanto riguarda il solare termico è interessante quanto realizzato a San Benedetto del Tronto (AP), dove sono complessivamente installati 500 mq su strutture pubbliche, come il Campo Sportivo, la palestra comunale, lo Stadio ed il complesso scolastico maternaelementare. Grazie a queste installazioni è possibile coprire il 95% del fabbisogno di acqua calda sanitaria di queste strutture. Impianto fotovoltaico Shueco su casolare a Grosseto 8

9 A SCUOLA DI SOLARE Le scuole sono le strutture ideali su cui installare impianti solari, per le grandi superfici a tetto di cui dispongono e per la possibilità di soddisfare direttamente i consumi elettrici e termici. Sono molte le scuole dove sono stati realizzati interventi in questi anni. Un esperienza interessante perché propone un approccio innovativo è quella inaugurata a giugno nell Istituto elementare Don Lorenzo Dilani, a Torre del Moro, frazione di Cesena (FC). Qui è stato installato un impianto ibrido che integra moduli fotovoltaici e pannelli solari termici. In particolare sono stati installati 120 moduli fotovoltaici monocristallini da 18 kwp e 40 collettori termici piani per una superficie totale di 204,80 mq, una facciata comprendente moduli fotovoltaici, pannelli solari termici e vetri serigrafati, tale da creare un impatto architettonico eccellente, per un impianto totalmente integrato. Un altro esempio di applicazione innovativa è quello realizzato in due scuole nel Comune di Vittorio Veneto (TV), dove sono stati installati altri modelli di elettrotegole, costituiti rispettivamente da 150 e 210 tegole fotovoltaiche, per una superficie di 167 e 233 mq, e che generano una potenza di picco di 10,20 e 14,28 kw. L impianto, totalmente finanziato dal Comune, offre alti valori di efficienza anche con luce diffusa, cioè in assenza di radiazioni solari dirette, e per questo è un ottima soluzione per tetti con falde non perfettamente orientate a sud. Copertura con tegole fotovoltaiche sulla scuola A. Pazienza di Vittorio Veneto (TV) 4) IL SUCCESSO DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLARE Se i gruppi di acquisto solidali (GAS) sono ormai una pratica molto diffusa sul territorio italiano come forma di acquisto all ingrosso di prodotti agroalimentari biologici e artigianali, accedendo così a prodotti di qualità con prezzi più bassi rispetto a quelli di mercato, pochi ancora conoscono le possibilità dei GAS solari. L importanza di gruppi di acquisto di pannelli solari sta soprattutto nella possibilità di informare e coinvolgere le famiglie rispetto alle possibilità di queste tecnologie. Un esempio di assoluto successo sono i GAS di Legambiente, che in 4 anni di attività hanno portato all installazione di oltre 2,2 MW di pannelli solari fotovoltaici e 673,5 mq di pannelli solari termici. Nelle installazioni realizzate con i GAS di Legambiente ad oggi sono state coinvolte circa famiglie e installati 733 impianti solari. La maggior distribuzione è avvenuta in Veneto ma Gas solari stanno nascendo in molte altre Regioni italiane e sono in fase di realizzazione nei Comuni di Varese Ligure (SP), Caltanissetta, Messina, Ragusa, Agrigento e Palermo. I Comuni possono fare molto nella spinta dei Gas solari, informando i cittadini attraverso sportelli energia delle possibilità di risparmio nell acquisto e aiutando la creazione di gruppi di acquisto. 5) AIUTARE LA CREAZIONE DI ORTI SOLARI E per chi non ha un tetto a disposizione su cui installare i pannelli ma vuole comunque dare il suo contributo nella spinta al solare? Oggi in alcuni Comuni si sta provando a realizzare impianti solari in multiproprietà o collettivi o orti solari a seconda di come li si vuole chiamare. L originalità di questa iniziativa sta nella possibilità di diventare proprietari di una quota di un impianto solare fotovoltaico. In questa partita i Comuni possono giocare un ruolo decisivo, aiutando coloro che vogliono promuovere un orto solare a scegliere le aree più idonee o contribuire a Pensiline fotovoltaiche nell Ex Snia Viscosa a Roma - Progetto 9Ren 9

Sono 6.993 i Comuni rinnovabili italiani

Sono 6.993 i Comuni rinnovabili italiani Sono 6.993 i Comuni rinnovabili italiani Il rapporto racconta con numeri, tabelle, cartine il salto impressionante che si è verificato in Italia nel numero degli impianti installati. Attraverso nuovi impianti

Dettagli

Rinnovabili e opportunità

Rinnovabili e opportunità Rinnovabili e opportunità La biomassa e le reti di teleriscaldamento Katiuscia Eroe Ufficio Energia e Clima Legambiente Nazionale Pisa, 2 Luglio 2010 IL RAPPORTO COMUNI RINNOVABILI I dati presenti nel

Dettagli

Il Rapporto ONRE 2012 e le prospettive dei Comuni italiani

Il Rapporto ONRE 2012 e le prospettive dei Comuni italiani Bolzano, 21 Settembre 2012 Il Rapporto ONRE 2012 e le prospettive dei Comuni italiani Edoardo Zanchini Le informazioni e i dati sui regolamenti presenti nel Rapporto ON-RE 2012 sono ottenuti attraverso

Dettagli

Terento il Comune più solare d Italia

Terento il Comune più solare d Italia Il Campionato Solare è una competizione tra Comuni, nata allo scopo di capire e raccontare i risultati di diffusione del solare termico e fotovoltaico nei territori italiani. L aspetto originale delle

Dettagli

Legambiente presenta Comuni Rinnovabili 2014 la mappa dell energia verde e dell innovazione nelle reti energetiche italiane

Legambiente presenta Comuni Rinnovabili 2014 la mappa dell energia verde e dell innovazione nelle reti energetiche italiane Roma, 7 maggio 2014 Comunicato stampa Legambiente presenta Comuni Rinnovabili 2014 la mappa dell energia verde e dell innovazione nelle reti energetiche italiane E record: 700mila impianti da fonti rinnovabili

Dettagli

Aspetti collegati allo sviluppo del fotovoltaico

Aspetti collegati allo sviluppo del fotovoltaico Aspetti collegati allo sviluppo del fotovoltaico In questa sezione si analizzano gli aspetti economici, ambientali ed occupazionali collegati alla sviluppo del fotovoltaico. Aspetti economici Per quanto

Dettagli

KLIMAENERGY 2016 Il ruolo delle energie pulite dopo la Conferenza di Parigi COP21. Edoardo Zanchini Vicepresidente nazionale

KLIMAENERGY 2016 Il ruolo delle energie pulite dopo la Conferenza di Parigi COP21. Edoardo Zanchini Vicepresidente nazionale KLIMAENERGY 2016 Il ruolo delle energie pulite dopo la Conferenza di Parigi COP21 Edoardo Zanchini Vicepresidente nazionale Alla COP21 di Parigi è stato raggiunto uno storico accordo internazionale sul

Dettagli

I vincitori del Campionato Solare 2012

I vincitori del Campionato Solare 2012 Cigliano, Bentivoglio, Narni e Forlì sono i vincitori del Campionato Solare italiano 2012. Ossia i Comuni più avanti nella rivoluzione energetica che il solare oggi consente di realizzare come alternativa,

Dettagli

SCHEDA questionario da compilarsi dall Ente competente

SCHEDA questionario da compilarsi dall Ente competente SCHEDA questionario da compilarsi dall Ente competente COMUNE DI Provincia di Nome e qualifica del funzionario che compila il questionario Ufficio/Ente/Servizio che compila il questionario Indirizzo CAP

Dettagli

Il Piano Energetico Comunale di San Lazzaro di Savena

Il Piano Energetico Comunale di San Lazzaro di Savena Dipartimento di Chimica Industriale e dei Materiali Università di Bologna ONLUS Luce&Vita energia Noi nel nostro piccolo Il Piano Energetico Comunale di San Lazzaro di Savena Leonardo Setti Polo di Rimini

Dettagli

Argomenti. Quali sono solare termico solare fotovoltaico eolico minieolico biomasse geotermia mare e moto ondoso

Argomenti. Quali sono solare termico solare fotovoltaico eolico minieolico biomasse geotermia mare e moto ondoso ENERGIE RINNOVABILI Argomenti Quali sono solare termico solare fotovoltaico eolico minieolico biomasse geotermia mare e moto ondoso Argomenti Perché le energie rinnovabili? Vantaggi Incentivi Esempi Formazione

Dettagli

fotovoltaico ecologico inesauribile conveniente GUIDA AGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI

fotovoltaico ecologico inesauribile conveniente GUIDA AGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI il ecologico inesauribile conveniente GUIDA AGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI COS È L ENERGIA fotovoltaica La tecnologia fotovoltaica è un sistema che sfrutta l energia solare e la trasforma, direttamente e istantaneamente,

Dettagli

Piani Energetici, opportunità per Comuni, Aziende e Cittadini

Piani Energetici, opportunità per Comuni, Aziende e Cittadini Dipartimento di Chimica Industriale e dei Materiali Luce&Vita energia ONLUS Noi nel nostro piccolo Piani Energetici, opportunità per Comuni, Aziende e Cittadini Leonardo Setti Polo di Rimini - Università

Dettagli

Energia. RSA Provincia di Milano. Energia

Energia. RSA Provincia di Milano. Energia RSA Provincia di Milano Energia Fig. 1: consumi elettrici per ciascun settore La produzione e il consumo di energia hanno impatto dal punto di vista ambientale, soprattutto per ciò che riguarda il consumo

Dettagli

INDICE. la tutela dell ambiente. la tecnologia fotovoltaica. tipologia di moduli. tipologia di impianti. vantaggi del fotovoltaico

INDICE. la tutela dell ambiente. la tecnologia fotovoltaica. tipologia di moduli. tipologia di impianti. vantaggi del fotovoltaico INDICE 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 la tutela dell ambiente la tecnologia fotovoltaica tipologia di moduli tipologia di impianti vantaggi del fotovoltaico producibilità di un impianto conto energia le

Dettagli

Gli Uffici delle Dogane. Province di competenza

Gli Uffici delle Dogane. Province di competenza ti trovi in: Home - Agenzia - Uffici - Indirizzi e Organigramma periferico - Uffici Dogane Gli Uffici delle Dogane Gli Uffici delle Dogane Regione Abruzzo Basilicata Campania Dogane Avezzano Pescara Potenza

Dettagli

I nostri impegni per l ambiente

I nostri impegni per l ambiente I nostri impegni per l ambiente Il Sole e la Luna ha scelto di impegnarsi quotidianamente per l ambiente, puntando sull eccellenza ambientale del marchio Ecolabel europeo per ridurre gli impatti generati

Dettagli

COMUNI RINNOVABILI 2014

COMUNI RINNOVABILI 2014 COMUNI RINNOVABILI 2014 Il rapporto Comuni Rinnovabili viene costruito, dal 2006, attraverso l elaborazione di dati provenienti dal GSE e da un questionario inviato ai Comuni italiani, e confrontando numeri

Dettagli

Conto Energia. Energie Rinnovabili e Risparmio Energetico. G.A.S. Gruppi di Acquisto Solidale Torino

Conto Energia. Energie Rinnovabili e Risparmio Energetico. G.A.S. Gruppi di Acquisto Solidale Torino Conto Energia Energie Rinnovabili e Risparmio Energetico G.A.S. Gruppi di Acquisto Solidale Torino Ing. Claudio Borsello Via Trento, 12 10099 San Mauro Torinese (TO) mob. +39 348 4170753 Sito Web: sunmo.altervista.org

Dettagli

L energia solare ha un nuovo orizzonte

L energia solare ha un nuovo orizzonte L energia solare ha un nuovo orizzonte Soltigua presenta PTMx, il concentratore solare parabolico per applicazioni diffuse sul territorio. Soltigua, una nuova frontiera per una risorsa inesauribile Produrre

Dettagli

Criteri per l integrazione l fotovoltaici

Criteri per l integrazione l fotovoltaici Criteri per l integrazione l degli impianti fotovoltaici Gerardo Montanino Direttore Operativo Energy Forum - Bressanone, 9 dicembre 2008 www.gsel.it 2 Indice Il Conto Energia Bilancio del Conto Energia

Dettagli

21 Aprile 2010. Vittorio Chiesa Energy & Strategy Group Politecnico di Milano. www.energystrategy.it

21 Aprile 2010. Vittorio Chiesa Energy & Strategy Group Politecnico di Milano. www.energystrategy.it 21 Aprile 2010 Vittorio Chiesa Energy & Strategy Group Politecnico di Milano www.energystrategy.it Energy & Strategy Group - 2010 Osservatorio sulle energie rinnovabili e sull efficienza energetica 2008

Dettagli

Il Sole: una fonte energetica inesauribile

Il Sole: una fonte energetica inesauribile Il Sole: una fonte energetica inesauribile IL SOLARE TERMICO Pur essendo l Italia il Paese del Sole, questa fonte importante, gratuita, non inquinante e inesauribile è tuttora molto poco sfruttata, soprattutto

Dettagli

EFFICIENZA ENERGETICA (1)

EFFICIENZA ENERGETICA (1) Tutti gli incentivi per i cittadini: - La detrazione fiscale del 55% per rinnovabili e risparmio energetico nelle abitazioni - Il Conto Energia per il Fotovoltaico - La tariffa omnicomprensiva e i certificati

Dettagli

ENERGIA AMBIENTE E MACCHINE

ENERGIA AMBIENTE E MACCHINE ENERGIA AMBIENTE E MACCHINE SVILUPPO SOSTENIBILE Lo sviluppo sostenibile è quello sviluppo che consente di soddisfare le necessità della presente generazione senza compromettere la capacità delle generazioni

Dettagli

ARCHITETTURA E FOTOVOLTAICO: VERSO L AUTONOMIA ENERGETICA DEGLI EDIFICI

ARCHITETTURA E FOTOVOLTAICO: VERSO L AUTONOMIA ENERGETICA DEGLI EDIFICI ARCHITETTURA E FOTOVOLTAICO: VERSO L AUTONOMIA ENERGETICA DEGLI EDIFICI Andrea Olivero 28/03/2008-1 Agenda 1. Perché installare un sistema fotovoltaico? 2. Che cos é il Conto Energia? 3. Come funziona

Dettagli

IL CONTO ENERGIA IL REGIME FISCALE DEL FOTOVOLTAICO

IL CONTO ENERGIA IL REGIME FISCALE DEL FOTOVOLTAICO convegno nazionale & question time IL CONTO ENERGIA IL REGIME FISCALE DEL FOTOVOLTAICO Evoluzione del Conto Energia. Risultati e prospettive Gerardo Montanino, Direttore Divisione Operativa, GSE Fiera

Dettagli

Fotovoltaico: Schema di impianto

Fotovoltaico: Schema di impianto 0 FOTOVOLTAICO 1 Fotovoltaico: Schema di impianto 2 Fotovoltaico: Tecnologia Celle solari al silicio Un impianto fotovoltaico permette di trasformare direttamente l energia solare in energia elettrica

Dettagli

PROGRAMMA NAZIONALE per la PROMOZIONE dell ENERGIA SOLARE

PROGRAMMA NAZIONALE per la PROMOZIONE dell ENERGIA SOLARE PROGRAMMA NAZIONALE per la PROMOZIONE dell ENERGIA SOLARE STATO DI ATTUAZIONE AL 31.12.2008 Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Direzione Generale per la Salvaguardia Ambientale

Dettagli

ECOLABEL EUROPEO PER IL SERVIZIO DI RICETTIVITÀ TURISTICA E DI CAMPEGGIO: IL FIOR FIORE DEL TURISMO

ECOLABEL EUROPEO PER IL SERVIZIO DI RICETTIVITÀ TURISTICA E DI CAMPEGGIO: IL FIOR FIORE DEL TURISMO ECOLABEL EUROPEO PER IL SERVIZIO DI RICETTIVITÀ TURISTICA E DI CAMPEGGIO: IL FIOR FIORE DEL TURISMO Seminario di formazione per la promozione del marchio Europeo Ecolabel per il servizio di ricettività

Dettagli

Solare Termico e Fotovoltaico per cittadini e agricoltori

Solare Termico e Fotovoltaico per cittadini e agricoltori Solare Termico e Fotovoltaico per cittadini e agricoltori DEFINIZIONI Solare Termico: utilizzo della radiazione solare per produrre acqua calda Solare Fotovoltaico: utilizzo della radiazione solare per

Dettagli

Che cosa è un impianto fotovoltaico

Che cosa è un impianto fotovoltaico L impianto fotovoltaico Che cosa è un impianto fotovoltaico Un impianto fotovoltaico è un impianto elettrico composto da sistemi elettrici che sfruttano l energia solare per produrre energia elettrica

Dettagli

ALTRE FONTI RINNOVABILI POTENZIALMENTE INTERESSANTI PER L AGRICOLTURA VENETA

ALTRE FONTI RINNOVABILI POTENZIALMENTE INTERESSANTI PER L AGRICOLTURA VENETA Capitolo 4 ALTRE FONTI RINNOVABILI POTENZIALMENTE INTERESSANTI PER L AGRICOLTURA VENETA 4.1 Premessa All agricoltura viene da tempo riconosciuto, grazie alla multifunzionalità, il ruolo di gestione del

Dettagli

Ver. 1.00 giugno 2007

Ver. 1.00 giugno 2007 Ver. 1.00 giugno 2007 1 INDICE 3. Le fonti rinnovabili 4. Energia Elettrica o Acqua Calda 5. Come Funziona? 6. Conto Energia 7. Beneficiari 8. Potenza dell impianto 9. Tipi di impianto 10. Non integrato

Dettagli

Efficienza energetica negli edifici

Efficienza energetica negli edifici Efficienza energetica negli edifici Marco Filippi Dipartimento di Energetica, Politecnico di Torino data conferenza In Italia si contano circa 13 milioni di edifici, di cui l 85% sono a destinazione residenziale,

Dettagli

Con gli incentivi statali entrare nel mondo del solare termico non è mai stato così conveniente!

Con gli incentivi statali entrare nel mondo del solare termico non è mai stato così conveniente! Con gli incentivi statali entrare nel mondo del solare termico non è mai stato così conveniente! CONTO ENERGIA TERMICO 2014 Una grande novità, con la modalità di accredito che avviene da parte del GSE

Dettagli

COMPANY PROFILE ENTRA IN MONDO ENERGETICO. TUTTA UN ALTRA ENERGIA.

COMPANY PROFILE ENTRA IN MONDO ENERGETICO. TUTTA UN ALTRA ENERGIA. COMPANY PROFILE ENTRA IN MONDO ENERGETICO. TUTTA UN ALTRA ENERGIA. QUANDO NON C È ENERGIA NON C È COLORE, NON C È FORMA, NON C È VITA. (CARAVAGGIO) 3 MONDO ENERGETICO. MONDO ENERGETICO OFFRE SISTEMI INTEGRATI

Dettagli

Comune di Arese Agenda 21 Locale. Arese, città sostenibile

Comune di Arese Agenda 21 Locale. Arese, città sostenibile Comune di Arese Agenda 21 Locale Arese, città sostenibile Conferenza del 06 maggio 2008 ASSESSORATO ALL AMBIENTE AMBIENTE DEL COMUNE DI ARESE Tematiche della conferenza: Produzione di Energia da Fonti

Dettagli

G.B. ZORZOLI INTRODUZIONE ALLE FONTI RINNOVABILI

G.B. ZORZOLI INTRODUZIONE ALLE FONTI RINNOVABILI G.B. ZORZOLI INTRODUZIONE ALLE FONTI RINNOVABILI Pisa, 03.02.09 ENERGIA SOLARE COME FONTE DELLE ENERGIE RINNOVABILI RADIAZIONE SOLARE VERSO TERRA: 173.000 TW RIFLESSIONE VERSO LO SPAZIO (SOPRATTUTTO NUBI):

Dettagli

Specialisti nel solare termico e fotovoltaico coperture e bonifiche amianto

Specialisti nel solare termico e fotovoltaico coperture e bonifiche amianto Specialisti nel solare termico e fotovoltaico coperture e bonifiche amianto Abbiamo investito sul Solare per l assoluta convinzione che il futuro del nostro sistema energetico si dovrà basare su questa

Dettagli

IMPIANTI A FONTI ENERGETICHE

IMPIANTI A FONTI ENERGETICHE Gorle, 15 maggio 2013 IMPIANTI A FONTI ENERGETICHE RINNOVABILI RELATORE: Gianluigi Piccinini Presidente Ressolar s.r.l. Alessio Ronchi Marco Vitali SOCIETA : Ressolar srl s.r.l. PRINCIPALI ATTIVITÀDIRESSOLAR

Dettagli

I dati della ricerca

I dati della ricerca Relazioni con i Media Tel. 02/8515.5288/5224 Comunicati www.mi.camcom.it I dati della ricerca Il mercato fotovoltaico in Europa e nel mondo. È l Europa il mercato di sbocco principale per il fotovoltaico,

Dettagli

Milano, 22 maggio 2008

Milano, 22 maggio 2008 CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI Incentivazioni e agevolazioni fiscali che richiedono la certificazione energetica e l Audit energetico Milano, 22 maggio 2008 Daniela Colalillo Assoutility Srl-

Dettagli

RICARICANDO IL PIANETA

RICARICANDO IL PIANETA RICARICANDO IL PIANETA UN PENSIERO 100% GREEN La General Building - Energie rinnovabili nasce da un idea che risale al 2000 dell imprenditore Marco Maracci il quale, forte della sua lunga esperienza nel

Dettagli

LE OPPORTUNITÀ DEL CONTO ENERGIA

LE OPPORTUNITÀ DEL CONTO ENERGIA LE OPPORTUNITÀ DEL CONTO ENERGIA Il fotovoltaico conveniente PERCHÉ IL FOTOVOLTAICO Questione ambientale, il pianeta soffre degli effetti del surriscaldamento (effetto serra)ogni anno vengono immessi in

Dettagli

PRIMA NOTA SULLE FONTI RINNOVABILI IN TOSCANA

PRIMA NOTA SULLE FONTI RINNOVABILI IN TOSCANA PRIMA NOTA SULLE FONTI RINNOVABILI IN TOSCANA Luglio 2009 A cura del Centro Studi Ance Toscana/Confindustria Toscana (Sara Pucci e Anna Taorchini) I confronti internazionali Negli ultimi anni le fonti

Dettagli

Soltigua presenta PTM, il concentratore solare parabolico per applicazioni diffuse sul territorio.

Soltigua presenta PTM, il concentratore solare parabolico per applicazioni diffuse sul territorio. Soltigua presenta PTM, il concentratore solare parabolico per applicazioni diffuse sul territorio. Produrre energia pulita, evitare emissioni di gas serra in atmosfera e salvaguardare l ambiente: con

Dettagli

degli Ingg.ri G.Fedrigo C.Gorio www.ingambiente.it - e-mail: ingambiente@bolbusiness.it

degli Ingg.ri G.Fedrigo C.Gorio www.ingambiente.it - e-mail: ingambiente@bolbusiness.it degli Ingg.ri G.Fedrigo C.Gorio VIA SOLFERINO N 55-25121 - BRESCIA www.ingambiente.it - e-mail: ingambiente@bolbusiness.it Tel. 030-3757406 Fax 030-2899490 1 2 3 INDICE 1 Generalità pag. 04 2 Il comparto

Dettagli

Introduzione. Il Dott. Martin Viessmann guida l azienda in terza generazione.

Introduzione. Il Dott. Martin Viessmann guida l azienda in terza generazione. Azienda Calore Il calore è fondamentale per la vita sul nostro pianeta. Laddove il sole non è sufficiente a soddisfare questo bisogno, questo compito spetta all uomo. Questa è la mission a cui l azienda

Dettagli

Conferenza Internazionale Riuso Sostenibile del Patrimonio Edilizio Torino, 5 giugno 2007 L ENERGIA: CHIAVE DI VOLTA DEL RIUSO EDILIZIO SOSTENIBILE Marco Filippi Dipartimento di Energetica, Politecnico

Dettagli

Le rinnovabili in cifre

Le rinnovabili in cifre Le rinnovabili in cifre (Febbraio 2004) Le energie rinnovabili - il vento, l acqua, la biomassa, il sole e l energia geotermica costituiscono un enorme potenziale per la tutela del clima. Il nuovo Jahrbuch

Dettagli

Applicazione dell Allegato Energetico al Regolamento Edilizio. Riqualificazione energetica del parco edilizio privato

Applicazione dell Allegato Energetico al Regolamento Edilizio. Riqualificazione energetica del parco edilizio privato Scheda R Azione R.1 Fabbisogni energetici dell edilizia residenziale esistente Applicazione dell Allegato Energetico al Regolamento Edilizio. Riqualificazione energetica del parco edilizio privato Obiettivi

Dettagli

DIRETTIVA 2009/28/CE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO

DIRETTIVA 2009/28/CE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO DIRETTIVA 2009/28/CE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO Sulla promozione dell uso dell energia da fonti rinnovabili, recante modifica e successiva abrogazione delle direttive 2001/77/CE e 2003/30/CE

Dettagli

Azioni e Monitoraggio. Francesca Inverardi Servizio Pianificazione Territoriale, Ambiente e Politiche culturali Responsabile U.O.

Azioni e Monitoraggio. Francesca Inverardi Servizio Pianificazione Territoriale, Ambiente e Politiche culturali Responsabile U.O. Azioni e Monitoraggio Francesca Inverardi Servizio Pianificazione Territoriale, Ambiente e Politiche culturali Responsabile U.O. Qualità dell Aria 2 Le azioni Le azioni discendono dalle strategie di Mitigazione

Dettagli

Il Comune di Predazzo da anni è impegnato nella promozione e realizzazione di impianti di produzione energetica derivanti dalle energie rinnovabili.

Il Comune di Predazzo da anni è impegnato nella promozione e realizzazione di impianti di produzione energetica derivanti dalle energie rinnovabili. Il Comune di Predazzo da anni è impegnato nella promozione e realizzazione di impianti di produzione energetica derivanti dalle energie rinnovabili. Per creare una sensibilità e maggior conoscenza di questa

Dettagli

RIQUALIFICAZIONE AMBIENTALE: ESPERIENZE E OPPORTUNITÀ PER I COMUNI

RIQUALIFICAZIONE AMBIENTALE: ESPERIENZE E OPPORTUNITÀ PER I COMUNI RIQUALIFICAZIONE AMBIENTALE: ESPERIENZE E OPPORTUNITÀ PER I COMUNI Forlì, 15 giugno 2009 Premessa Nel 1800 meno del 3% della popolazione mondiale viveva nelle città. Nel 1900 erano 150 milioni le persone

Dettagli

Il solare termico. Il solare fotovoltaico. Le pompe di calore. Come funzionano? A cosa mi servono? Quanto si risparmia e cosa ci guadagno?

Il solare termico. Il solare fotovoltaico. Le pompe di calore. Come funzionano? A cosa mi servono? Quanto si risparmia e cosa ci guadagno? Il solare fotovoltaico Il solare termico Le pompe di calore Come funzionano? A cosa mi servono? Quanto si risparmia e cosa ci guadagno? ENERGIE RINNOVABILI COME FUNZIONANO? QUANTO SI RISPARMIA? A COSA

Dettagli

Come nasce MaranoSolar

Come nasce MaranoSolar APPROCCIO ECOSISTEMICO L approccio di MaranoSolar alle tecnologie per le fonti rinnovabili intende offrire ai nostri partner il miglior punto di equilibrio tra salvaguardia dell ambiente e sviluppo economico

Dettagli

Dimezzare i consumi negli edifici condominiali

Dimezzare i consumi negli edifici condominiali Dimezzare i consumi negli edifici condominiali Un incentivo per muovere interventi di riqualificazione edilizia e energetica nei complessi edilizi attraverso lo strumento delle Esco. PREMESSA Circa 24

Dettagli

Soluzioni green oggi per vivere meglio domani.

Soluzioni green oggi per vivere meglio domani. Soluzioni green oggi per vivere meglio domani. Enel è la più grande azienda di energia elettrica d Italia e la seconda utility quotata d Europa per capacità installata. È un operatore integrato, attivo

Dettagli

Crescono l eolico e l energia da rifiuti, il solare segna il passo Stefania Righi

Crescono l eolico e l energia da rifiuti, il solare segna il passo Stefania Righi Crescono l eolico e l energia da rifiuti, il solare segna il passo Stefania Righi Con 23.859 MW installati e 58.164 GWh prodotti nel 2008, con un incremento del 21 % rispetto all anno precedente: le energie

Dettagli

LE FONTI RINNOVABILI ED IL LORO UTILIZZO. APPLICAZIONI NEL CAMPUS DI FISCIANO

LE FONTI RINNOVABILI ED IL LORO UTILIZZO. APPLICAZIONI NEL CAMPUS DI FISCIANO LE FONTI RINNOVABILI ED IL LORO UTILIZZO. APPLICAZIONI NEL CAMPUS DI FISCIANO Prof. Ing. Ciro Aprea Dipartimento di Ingegneria Industriale Università degli Studi di Salerno DEFINIZIONE SI POSSONO DEFINIRE

Dettagli

IL RISPARMIO ENERGETICO IN EDILIZIA la certificazione energetica: stato attuale e prospettive

IL RISPARMIO ENERGETICO IN EDILIZIA la certificazione energetica: stato attuale e prospettive Regione Lombardia IL RISPARMIO ENERGETICO IN EDILIZIA la certificazione energetica: stato attuale e prospettive REGIONE LOMBARDIA Reti e Servizi di Pubblica Utilità e Sviluppo Sostenibile I CONSUMI DEL

Dettagli

Relazione Energetica preliminare Palazzine Borghetto dei Pescatori

Relazione Energetica preliminare Palazzine Borghetto dei Pescatori Agenzia per l Energia e lo Sviluppo Sostenibile del Comune di Roma Relazione Energetica preliminare Palazzine Borghetto dei Pescatori Abitazioni energeticamente efficienti Buona parte delle abitazioni

Dettagli

Base Emission Inventory Comune di Sala Bolognese

Base Emission Inventory Comune di Sala Bolognese Dipartimento di Chimica Industriale «Toso Montanari» UNIVERSITA DI BOLOGNA Base Emission Inventory Comune di Sala Bolognese Leonardo Setti Polo di Rimini - Università di Bologna POLO TECNOLOGICO ENERGIA

Dettagli

SOLAR COOLING Energia solare per il condizionamento ambientale

SOLAR COOLING Energia solare per il condizionamento ambientale SOLAR COOLING Energia solare per il condizionamento ambientale ing. Stefano Alessandrini PhD student 26 giugno 2014 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TRIESTE - DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA E ARCHITETTURA LABORATORIO

Dettagli

GLI IMPIANTI PER IL RISCALDAMENTO SOLARE PAUSA LA PRODUZIONE DI ELETTRICITÀ DAL SOLE

GLI IMPIANTI PER IL RISCALDAMENTO SOLARE PAUSA LA PRODUZIONE DI ELETTRICITÀ DAL SOLE 1. 2. 3. GLI IMPIANTI PER IL RISCALDAMENTO SOLARE PAUSA LA PRODUZIONE DI ELETTRICITÀ DAL SOLE !"#$%&#'!%% ()(''(&&!%(** Sviluppo dei Paesi emergenti e consumo crescente di energia !+%$")(+(*,+("!+)! Dati

Dettagli

GLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI Aspetti tecnici, legislativi ed economici

GLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI Aspetti tecnici, legislativi ed economici GLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI Aspetti tecnici, legislativi ed economici Relatore: Per. Ind. Aurelio Trotti Edizione, Gennaio 2009 La ELETTROTERMICA CAMUNA grazie al proprio collettivo è in grado di offrire

Dettagli

Ipotesi Progettuale per un Porto Turistico Ecosostenibile. Il modello Porto di Policastro

Ipotesi Progettuale per un Porto Turistico Ecosostenibile. Il modello Porto di Policastro Ipotesi Progettuale per un Porto Turistico Ecosostenibile Il modello Porto di Policastro Hotel Torre Oliva (Policastro Bussentino) 19 maggio 2012 COMMISSIONE MARITTIMA Ing. Giuseppe Buono L'ecosostenibilità

Dettagli

L energia termica prodotta con un impianto solare termico può essere utilizzata per:

L energia termica prodotta con un impianto solare termico può essere utilizzata per: SOLARE TERMICO Sono gli impianti a energia rinnovabile più diffusi sui tetti degli edifici italiani e quelli con maggiori potenzialità di sviluppo. Permettono di trasformare l'energia irradiata dal sole

Dettagli

Il Fotovoltaico. Risultati del Conto Energia al 31 dicembre 2008. a cura dell Ufficio Statistiche

Il Fotovoltaico. Risultati del Conto Energia al 31 dicembre 2008. a cura dell Ufficio Statistiche Il Fotovoltaico Risultati del Conto Energia al 31 dicembre 2008 a cura dell Ufficio Statistiche 2 3 Introduzione Il presente lavoro intende fornire, attraverso alcune sintetiche elaborazioni a cura dell

Dettagli

ENERGIA RINNOVABILE: UTOPIA O REALTA?

ENERGIA RINNOVABILE: UTOPIA O REALTA? ENERGIA RINNOVABILE: UTOPIA O REALTA? Il vertice sul clima a Bruxelles in data 8 marzo 2007 ha impegnato i capi di Stato e di governo dei Ventisette dell Unione Europea. Gli obiettivi del vertice sono

Dettagli

Luglio 2010 OMBRE SU L AQUILA POCO SOLARE NELLA RICOSTRUZIONE IN ABBRUZZO

Luglio 2010 OMBRE SU L AQUILA POCO SOLARE NELLA RICOSTRUZIONE IN ABBRUZZO Luglio 2010 OMBRE SU L AQUILA POCO SOLARE NELLA RICOSTRUZIONE IN ABBRUZZO 1. Quadro Generale L area del così detto cratere sismico, ovvero la zona colpita dal sisma del 6 aprile 2009, è molto vasta. Nonostante

Dettagli

IMPIANTI SOLARI TERMICI E FOTOVOLTAICI PER GRUPPI D ACQUISTO ED IMPIANTI A

IMPIANTI SOLARI TERMICI E FOTOVOLTAICI PER GRUPPI D ACQUISTO ED IMPIANTI A IMPIANTI SOLARI TERMICI E FOTOVOLTAICI PER GRUPPI D ACQUISTO ED IMPIANTI A COSTO ZEROPERENTILOCALI ENTI LOCALI, INDUSTRIA E AGRICOLTURA Relatore: Lara Tredici, System Tollinger Italia Srl IMPIANTI SOLARI

Dettagli

NovaE e Consorzio Agrario

NovaE e Consorzio Agrario NovaE e Consorzio Agrario Insieme per accompagnare le aziende agricole verso un futuro sostenibile è una partnership NovaE aiuta le imprese agricole, scegli un partner affidabile per investire nell ambiente.

Dettagli

www.progettoscer.it PROGETTO PILOTA per Poli Industriali PRIMO in ITALIA

www.progettoscer.it PROGETTO PILOTA per Poli Industriali PRIMO in ITALIA nuovo S istema di C limatizzazione di edifici artigianali in ambito urbano basato sulle fonti Energetiche Rinnovabili PROGETTO PILOTA per Poli Industriali PRIMO in ITALIA www.progettoscer.it Il progetto

Dettagli

REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI IMPIANTI GEOTERMICI CERTIFICAZIONI ENERGETICHE PRATICHE UTF

REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI IMPIANTI GEOTERMICI CERTIFICAZIONI ENERGETICHE PRATICHE UTF REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI IMPIANTI GEOTERMICI CERTIFICAZIONI ENERGETICHE PRATICHE UTF Chi siamo... ADEN s.r.l. è partecipata al 20% dal GRUPPO AQUADOLCE, holding che ha investito negli anni

Dettagli

Ingvar Kamprad Elmtaryd Agunnaryd. Fondata nel 1943 da Ingvar. La Vision Creare una vita migliore per la maggior parte delle persone

Ingvar Kamprad Elmtaryd Agunnaryd. Fondata nel 1943 da Ingvar. La Vision Creare una vita migliore per la maggior parte delle persone Ingvar Kamprad Elmtaryd Agunnaryd Fondata nel 1943 da Ingvar Kamprad. La Vision Creare una vita migliore per la maggior parte delle persone Che cos è la sostenibilità? La Sostenibilità è una parte integrante

Dettagli

I riferimenti sono che ci pongono degli obiettivi da raggiungere sono:

I riferimenti sono che ci pongono degli obiettivi da raggiungere sono: INTRODUZIONE Questo opuscolo nasce dalla volontà dell Amministrazione Comunale di proseguire nelle azioni propositive per il risparmio energetico, e di rivolgere ai cittadini un riferimento per riflettere

Dettagli

ANNO SCOLASTICO ANNO SCOLASTICO 2012 2013. LEZIONE n. 3 ENERGIE RINNOVABILI 1

ANNO SCOLASTICO ANNO SCOLASTICO 2012 2013. LEZIONE n. 3 ENERGIE RINNOVABILI 1 ANNO ANNO SCOLASTICO SCOLASTICO 2012 2013 2012 2013 1 INDICE DEGLI ARGOMENTI 1. Energie rinnovabili caratteristiche energia eolica energia idrica energia elettrica energia geotermica biomassa energia solare

Dettagli

GUIDA ALLA LETTURA. Leonardo Setti Polo di Rimini - Università di Bologna POLO TECNOLOGICO ENERGIA & AMBIENTE

GUIDA ALLA LETTURA. Leonardo Setti Polo di Rimini - Università di Bologna POLO TECNOLOGICO ENERGIA & AMBIENTE GUIDA ALLA LETTURA Leonardo Setti Polo di Rimini - Università di Bologna POLO TECNOLOGICO ENERGIA & AMBIENTE 1) Indicazioni generali 2) Spiegazione singole schede dalla n. 15 a seguire INDICAZIONI GENERALI

Dettagli

La nostra azienda. Liberenergia è un azienda che offre prodotti e soluzioni integrate per il risparmio e l efficienza energetica.

La nostra azienda. Liberenergia è un azienda che offre prodotti e soluzioni integrate per il risparmio e l efficienza energetica. La nostra azienda Liberenergia è un azienda che offre prodotti e soluzioni integrate per il risparmio e l efficienza energetica. I servizi proposti riguardano in special modo progettazione e installazione

Dettagli

1 2 3 4 5 6 Che cosa abbiamo fatto a Castello d Argile per illuminarsi meglio con meno : ovverosia gli atti concreti del nostro impegno per la lotta ai cambiamenti climatici, come previsto dagli obiettivi

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE CAPARINI, ATTAGUILE, BORGHESI, BUSIN, GUIDESI, MARCOLIN, MOLTENI, PRATAVIERA

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE CAPARINI, ATTAGUILE, BORGHESI, BUSIN, GUIDESI, MARCOLIN, MOLTENI, PRATAVIERA Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 1016 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI CAPARINI, ATTAGUILE, BORGHESI, BUSIN, GUIDESI, MARCOLIN, MOLTENI, PRATAVIERA Introduzione

Dettagli

L INDUSTRIA ELETTRICA ITALIANA E LA SFIDA DELLE FONTI RINNOVABILI.

L INDUSTRIA ELETTRICA ITALIANA E LA SFIDA DELLE FONTI RINNOVABILI. L INDUSTRIA ELETTRICA ITALIANA E LA SFIDA DELLE FONTI RINNOVABILI. www.assoelettrica.it INTRODUZIONE Vieni a scoprire l energia dove nasce ogni giorno. Illumina, nel cui ambito si svolge la terza edizione

Dettagli

Gli ambiti di intervento

Gli ambiti di intervento Le imprese del Club Eccellenza Energetica di OMEGA S.r.l. di OMEGA ASSOCIATI società cooperativa RAGIONE SOCIALE:OMEGA S.r.l. DATA DI COSTITUZIONE: Bologna 23/01/2006 SEDE: Via Isonzo n. 14/3 40033 CASALECCHIO

Dettagli

La pianificazione energetica Regioni e comunità a confronto L ESPERIENZA DEL COMUNE DI TAVAGNACCO(UD)

La pianificazione energetica Regioni e comunità a confronto L ESPERIENZA DEL COMUNE DI TAVAGNACCO(UD) La pianificazione energetica Regioni e comunità a confronto L ESPERIENZA DEL COMUNE DI TAVAGNACCO(UD) Udine, Palazzo della Regione 27 giugno 2014 La pianificazione energetica Regioni e comunità a confronto

Dettagli

caso di studio:cooperative di abitazione Borghetto dei pescatori, Ostia

caso di studio:cooperative di abitazione Borghetto dei pescatori, Ostia CONSULTA PER IL PROGETTO SOSTENIBILE E L EFFICIENZA ENERGETICA CORSO DI FORMAZIONE PROGETTO DI QUALITA ED EFFICIENZA ENERGETICA ED AMBIENTALE Lezione del Venerdì 4 Aprile 2008 caso di studio:cooperative

Dettagli

I bisogni dell impresa : energia elettrica e termica. Dati e statistiche della Provincia e del Comune di Roma.

I bisogni dell impresa : energia elettrica e termica. Dati e statistiche della Provincia e del Comune di Roma. I bisogni dell impresa : energia elettrica e termica. Dati e statistiche della Provincia e del Comune di Roma. Ing. Giulio Lo Re - Cooperativa T.E.R.R.E. Roma 09-07-2007 Usi termici per vettori (Piano

Dettagli

Il prodotto. Taglia la bolletta. Rispetta l ambiente. Partecipa alla rivoluzione energetica. Chi siamo

Il prodotto. Taglia la bolletta. Rispetta l ambiente. Partecipa alla rivoluzione energetica. Chi siamo IL TandEM PERCHE New! Taglia la bolletta Installando il TandEM di asjagen puoi generare contemporaneamente energia elettrica e calore (cogenerazione ad alto rendimento) utilizzando un unico combustibile.

Dettagli

Strategia Clima Energia-Alto Adige-2050

Strategia Clima Energia-Alto Adige-2050 Ressort Raumordnung, Umwelt und Energie Dipartimento Urbanistica, Ambiente ed Energia Strategia Clima Energia-Alto Adige-2050 una prospettiva per lo Sviluppo sostenibile Flavio V. Ruffini Terza Conferenza

Dettagli

EFFICIENZA ENERGETICA (1)

EFFICIENZA ENERGETICA (1) Tutti gli incentivi per i cittadini come da: - Finanziaria 2008 (e modifiche del Gennaio 2009) - Nuovo Conto Energia per il Fotovoltaico (Febbraio 07) Indice: pagina 3: le diverse possibilità di intervento

Dettagli

CONTO ENERGIA. Incentivazione della produzione di energia elettrica mediante l istallazione di impianti Fotovoltaici. Envipark

CONTO ENERGIA. Incentivazione della produzione di energia elettrica mediante l istallazione di impianti Fotovoltaici. Envipark CONTO ENERGIA Incentivazione della produzione di energia elettrica mediante l istallazione di impianti Fotovoltaici L energia solare La potenza radiante del sole prima di entrare nell atmosfera è in media

Dettagli

Le Comunità Solari e la transizione energetica verso l Europa Solare del 2050

Le Comunità Solari e la transizione energetica verso l Europa Solare del 2050 Dipartimento di Chimica Industriale «Toso Montanari» UNIVERSITA DI BOLOGNA Le Comunità Solari e la transizione energetica verso l Europa Solare del 2050 Leonardo Setti Università di Bologna CIRI ENERGIA&

Dettagli

Palermo, 8 marzo 2016. Impianti Alimentati Da Fonti Rinnovabili. Claudio Del Pero

Palermo, 8 marzo 2016. Impianti Alimentati Da Fonti Rinnovabili. Claudio Del Pero Efficienza energetica e comfort abitativo Tecnologie non invasive e sicurezza Sostenibilità economica e ambientale in collaborazione con Palermo, 8 marzo 2016 Impianti Alimentati Da Fonti Rinnovabili Claudio

Dettagli

L ENERGIA SOLARE PER LA SOSTENIBILITA DELL AMBIENTE

L ENERGIA SOLARE PER LA SOSTENIBILITA DELL AMBIENTE UNA SCELTA RAZIONALE PER RIDURRE I CONSUMI DI ENERGIA DA FONTE FOSSILE E ABBATTERE LE EMISSIONI INQUINANTI DEI GAS SERRA CO2 E NOX. L ENERGIA SOLARE PER LA SOSTENIBILITA DELL AMBIENTE A CURA DI ANTONIO

Dettagli

CENTRI DI LIQUIDAZIONE TUA

CENTRI DI LIQUIDAZIONE TUA CENTRI DI LIQUIDAZIONE TUA Area di Agrigento (Sicilia) AG CDL CATANIA Alessandria (Piemonte) AL CDL MILANO Ancona (Marche) AN CDL PADOVA Aosta (Valle d'aosta) AO CDL MILANO Arezzo (Toscana) AR CDL ROMA

Dettagli

Calcolo del risparmio energetico

Calcolo del risparmio energetico Calcolo del risparmio energetico Calcolo semplificato del risparmio annuo di energia in fonte primaria previsto con un intervento di efficienza energetica In un involucro edilizio ogni intervento di qualificazione

Dettagli