Le energie da fonti rinnovabili: le loro caratteristiche e la situazione italiana

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Le energie da fonti rinnovabili: le loro caratteristiche e la situazione italiana"

Transcript

1 Le energie da fonti rinnovabili: le loro caratteristiche e la situazione italiana Costante M. Invernizzi BANCA POPOLARE DI MILANO Milano, 15 Settembre 2011

2 Outline Le energie da fonti rinnovabili Definizioni Caratteristiche Impieghi e Metodi di conversione La situazione italiana Esempi di applicazioni

3 Le fonti rinnovabili di energia Definizione Sono considerate fonti rinnovabili di energia le fonti eolica, solare, geotermica, del moto ondoso, maremotrice, idraulica, biomasse, gas di discarica, gas residuati dai processi di depurazione e biogas. In particolare, per biomasse si intende: la parte biodegradabile dei prodotti, rifiuti e residui provenienti dall agricoltura (comprendente sostanze vegetali e animali) e dalla silvicoltura e dalle industrie connesse, nonchè la parte biodegradabile dei rifiuti industriali e urbani. (D.Lgs. 29/12/2003 n. 387, recependo la definizione dell art. 2 della Direttiva comunitaria del Parlamento Europeo e del Consiglio 2001/77/CE)

4 Le fonti rinnovabili di energia L energia primaria e Le forme secondarie di energia Il sole, sia pure indirettamente, è responsabile della maggior parte delle varie forme di energia disponibili sulla terra e può a ragione essere classificato come sorgente primaria di energia. L energia liberata dal sole e dalle altre stelle giovani è il risultato di particolari reazioni di fusione nucleare. Nelle stelle l idrogeno viene convertito in elio che a sua volta, man mano che la stella invecchia, viene convertito in nuclidi sempre più pesanti, sino ad arrivare a numeri di massa di 60 (ferro e nichel), dopo di che le reazioni di fusione cessano di essere esotermiche Le sorgenti secondarie di energia sono quelle che, sulla terra, per lo più assorbono, immagazzinano e poi rilasciano in varie forme l energia solare.

5 Il sole: sorgente primaria di energia Alcune caratteristiche del sole Per un osservatore terrestre il sole appare: come un corpo nero alla temperatura di 6000 gradi con una disponibilità termodinamica di 0.93 Il calore prodotto dalle reazioni nucleari nel sole mantiene la temperatura del core a diversi milioni di gradi e l elevata temperatura fa da catalizzatore per il mantenimento delle reazioni di fusione. L energia prodotta viene poi trasferita alla superficie del sole ed irradiata nello spazio. distanza media terra-sole: km diametro del sole: km diametro della terra: km costante solare: 1367 W per metro quadrato

6 Le forme secondarie di energia Energia eolica. L energia meccanica associata al vento è parzialmente generata dal riscaldamento del sole della irregolare crosta terrestre. Il riscaldamento provoca differenze di pressione e di temperatura che generano spostamenti d aria L energia solare immagazzinata dall aria viene rilasciata nel giro di ore o di giorni: accumulo a breve termine. L energia eolica è stata utilizzata fin dall antichità per la navigazione a vela e per il funzionamento dei mulini.

7 Le forme secondarie di energia Energia idraulica. E una forma di accumulo della energia solare a più lungo termine (settimane e mesi). L acqua evaporata dal mare precipita poi come pioggia. L energia potenziale dell acqua è convertita in lavoro utile facendola fluire verso quote geodetiche inferiori nelle centrali idroelettriche, che rappresentano il modo di conversione più efficiente. Potenza dall acqua può essere ricavata anche sfruttando il moto ondoso e le maree. Il moto ondoso è parzialmente causato dall azione del vento e le maree si generano per azione combinata dell attrazione gravitazionale di sole e luna.

8 Le forme secondarie di energia Piante e vegetali. Sono combustibili risultanti da un accumulo a lungo termine dell energia solare. Fonte energetica sia per l uomo che per gli animali che, a loro volta, rendono disponibile la loro energia meccanica. Le piante rilasciano l energia solare accumulata mediante combustione ed il calore reso può servire per il funzionamento di motori termici. I combustibili vegetali sono prodotti dal processo di fotosintesi: anidride carbonica e acqua + energia dal sole carboidrati. La combustione (ed il metabolismo animale) ritrasforma i carboidrati in anidride carbonica ed acqua, liberando energia. In tal modo il ciclo può ripetersi.

9 Le forme secondarie di energia 1. Il carbone è sostanzialmente materia vegetale decompostasi in presenza di acqua. 2. Il petrolio è il risultato dei depositi organici marini. Il tempo perché questi combustibili si formino è così lungo che essi sono considerati, I combustibili fossili. Carbone, di fatto, sorgenti di energia petrolio e gas naturale sono il risultato del lento processo di deca- NOAA map of the non rinnovabili. dimento e trasformazione di materiale organico proveniente da pian- platforms extant in 3,858 oil and gas te ed animali al di sotto della crosta terrestre in presenza di elevate in the Gulf of Mexico platform pressioni e temperature.

10 Le forme secondarie di energia L energia geotermica. A differenza di tutte le precedenti forme secondarie di energia quella geotermica non è di origine solare. Essa è calore naturale proveniente dall interno della terra. La crosta terrestre, mediamente, ha uno spessore di circa 30 kilometri e sotto di essa una massa di materiale fuso, il magma, sta tuttora raffreddandosi.

11 L Energia, la Potenza ed i Rendimenti di conversione L Energia in effetti L energia è responsabile di tutto quello che accade nel mondo... (J.W von Goethe, ) ogni processo che come conseguenza ha un cambiamento di stato mette in gioco una forma di energia Esempi: una variazione di posizione una variazione di velocità una variazione di composizione una variazione di temperatura il funzionamento del corpo umano richiede un consumo di energia: BMR (Basal Metabolic Rate) di ( ) W/kg

12 L Energia, la Potenza ed i Rendimenti di conversione La conversione della energia ed il rendimento L efficienza (il rendimento) di conversione è il rapporto fra l effetto utile desiderato ed il corrispondente consumo di energia. Le varie forme e conversioni di energia, [1]. l energia elettromagnetica può convertirsi in (1) energia chimica (processo di fotosintesi) o in (2) energia termica (mediante assorbimento). Può produrre direttamente (3) energia elettrica (con celle solari). Eolipila (Sfera di Eolo), detta anche Motore di Erone. Antenato del motore a getto e della macchina a vapore. (I II secolo AC?)

13 L Energia, la Potenza ed i Rendimenti di conversione I rendimenti di conversione Alcuni valori di rendimento conversione di energia elettrica in calore η 100% conversione di energia termica (calore) disponibile a diverse temperature in energia meccanica Temperatura Rendimento massimo (limite) (gradi centigradi) (valori in percentuale) Temperatura dell ambiente: 25 C. rendimento limite per celle solari al silicio η max 29% massimo rendimento del processo di fotosintesi: η max 4% rendimento di conversione della energia chimica di una candela in energia luminosa: η 0.01%

14 L Energia, la Potenza ed i Rendimenti di conversione L energia e la potenza: unità di misura, I Energia l unità di misura della energia è il joule (J). Di solito si impiegano multipli del joule: kj (kilo-joule), MJ (mega-joule). L energia (elettrica) spesso si esprime in kilowattora: kwh. energia contenuta in un kilogrammo di legno di abete umidità peso potere calorifico potere calorifico (%) (kg/m 3 ) (kwh/kg) (MJ/kg) kwh = 3600 J; potere calorifero inferiore antracite (99% carbone): MJ/kg gasolio: MJ/kg (potere calorifico inferiore)

15 L Energia, la Potenza ed i Rendimenti di conversione L energia e la potenza: unità di misura, II Potenza l unità di misura della potenza è il watt (W). Di solito si impiegano multipli e sottomultipli del watt: kw (kilo-watt), MW (mega-watt), mw (milli-watt). La potenza rappresenta la quantità di energia consumata o resa disponibile nell unità di tempo (il secondo). potenza di un tradizionale modulo fotovoltaico (dimensioni 1.7 m 2 ): 200 Wp (potenza elettrica di picco) motore Diesel VW Touran 2.0 td: 100 kw motore Diesel navale: 80 MW (potenza massima ora disponibile), a 100 rpm, consumo specifico di g/kwh (η 50%) centrale termoelettrica a gas (in ciclo combinato): 800 MW elettrici (η 60%) impianto idroelettrico delle Tre Gole (2010), in Cina sul fiume Yangtze: MW, con un invaso da 39.3 milioni di metri cubi di acqua.

16 Il sole: sorgente primaria di energia Energia solare. La disponibilità energetica, I Potenzialmente le risorse di energia solare sono illimitate, tuttavia la radiazione solare è molto diluita, intermittente e non uniformemente distribuita a livello del suolo il valore della energia raccolta varia molto con l inclinazione e l orientazione della superficie captante e con la stagione inoltre i dispositivi di captazione dell energia solare hanno un rendimento solitamente variabile con la temperatura alla quale lavorano 1. la bassa concentrazione 2. la irregolarità e la non facile accumubilità rappresentano un forte limite ai fini di un uso industriale delle energie rinnovabili.

17 Il sole: sorgente primaria di energia Energia solare. La disponibilità energetica, II 1. nel giorno tipico di DICEMBRE passando da una inclinazione di β = 0 (superficie orizzontale) a β = 90 (superficie verticale): l energia raccolta aumenta del 100.5% (γ = 0 ). 2. nel giorno tipico di LUGLIO da β = 0 a β = 90 : l energia raccolta diminuisce del 50.5% (γ = 0 ).

18 Il sole: sorgente primaria di energia Energia solare. La disponibilità energetica, III 1. la superficie verticale raccoglie più energia della superficie orizzontale nei mesi invernali. 2. la superficie orizzontale rende disponibile la massima quantità di energia nei mesi estivi 3. la superficie inclinata di β = 40 rappresenta un buon compromesso di funzionamento per tutto l anno Insolazione totale mensile. Confronto fra valori della energia raccolta al suolo per unità di superficie (piana) con diversi angoli β di inclinazione. La superficie è orientata verso Sud (γ = 0 ).

19 Il sole: sorgente primaria di energia Energia solare. La disponibilità energetica, IV (A) con β = 0 e γ = 0 : 1370kWh/m 2 per anno (B) con β = 40 e γ = 0 : 1588kWh/m 2 : +15% (A) (C) con θ = 0.0 (superficie mobile su due assi): 2181kWh/m 2 : +59% (A), +37% (B)

20 Il solare fotovoltaico La tecnologia, I nel 2009 le celle di tecnologia tradizionale al silicio monoe poli- cristallino costituivano l 86% della potenza totale installata, [2]. Andamento del rendimento alla massima potenza per un tipico modulo a silicio mono-cristallino. (Dal calcolo, secondo il metodo in [3]). Andamenti tipici della potenza di moduli fotovoltaici mono-cristallini. (Dal calcolo, secondo il metodo in [3]). il rendimento del modulo varia durante l anno e, tipicamente, diminuisce quando aumenta la sua temperatura operativa.

21 Il solare fotovoltaico La tecnologia, II nel 2010 le celle di tecnologia tradizionale al silicio monoe poli- cristallino costituivano ancora l 82% della potenza totale installata nel mondo, [2]. le tecnologie di seconda generazione a film sottile celle al Tellururo di Cadmio (CdTe) al silicio amorfo (asi) tecnologie CIS/CIGS (Diselinuro di Indio e Rame, Diselinuro di Indio, Gallio e Rame) si sono diffuse in misura inferiore alle attese (sino ad ora). celle ibride: ad etero-giunzione csi/asi. Elevati rendimenti modesto consumo di materia prima (bassi costi di produzione). le celle al Tellururo di Cadmio costituiscono oggi circa il 45% del totale installato di celle di seconda generazione; circa 9% del totale. costi dei moduli, [2] con celle in silicio mono- e poli-cristallino: 1.58 euro/w silico amorfo: 1.03 euro/w al Tellururo di Cadmio: 1.4 euro/w

22 Cadmia: lapis philosophorum? Il cadmio non riveste alcun ruolo biologico nel corpo umano. Sia esso che i suoi composti sono tossici perfino a basse concentrazioni e tendono ad accumularsi negli organismi e negli ecosistemi. il tellururo di cadmio utilizzato nella tecnologia fotovoltaica è un composto stabile dal punto di vista ambientale, non soggetto a sversamento in condizioni operative normali o in caso di incidenti prevedibili; pertanto, può essere ritenuta la modalità di utilizzo del cadmio più sicura per l ambiente. Ministero dell Ambiente della Repubblica Federale Tedesca, [4] Il Parlamento europeo ha deciso il 24 novembre (2010), di escludere i moduli fotovoltaici dalla legislazione sui materiali dannosi da mettere fuori legge... aggiornamento della direttiva sulla restrizione nell uso di sostanze pericolose (RoHS, Restriction of Hazardous Substances) che recepisce nuove regole per... la sicurezza di... gadget elettronici ed elettrodomestici... mettendo al bando una lista di sostanze ritenute nocive.

23 I rischi (probabili) ed i danni (certi) conseguenti alla produzione di energia Ad ogni attività della catena di trasformazione e di produzione della energia sono associati rischi e pericoli, con conseguenze sia sull ambiente che sull uomo. Giusto qualche esempio: aprile 2010, esplosione sulla piattaforma Deepwater Horizon, Louisiana (undici morti immediati e metri cubi di olio riversati nell ambiente); marzo 1989, Alaska, collisione della petroliera Exxon Valdez ( metri cubi di olio in mare); una stima da quattro a quindici morti per anno per GW anno di energia prodotta da centrali termoelettriche (in Italia, dunque, da 80 a 300 morti all anno); aprile 1986, Chernobyl, Ucraina, esplosioni multiple con esposizione del nocciolo e demolizione dell edificio del reattore nucleare; isola di Fehmarn (Germania), 2000, un paracadutista finisce il volo su una turbina eolica.

24 Il solare fotovoltaico in Italia Gli incentivi Quarto Conto Energia Il Decreto Ministeriale del 5 Maggio 2011, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 12 Maggio 2011, stabilisce i criteri per incentivare la produzione di energia elettrica da impianti solari fotovoltaici e lo sviluppo di tecnologie innovative per la conversione fotovoltaica. Possono usufruire degli incentivi definiti nel provvedimento tutti gli impianti, di potenza non inferiore a 1 kw, che entrano in esercizio dopo il 31/05/2011 e fino al 31/12/2016 appartenenti alle seguenti categorie specifiche: 1. Fotovoltaico (FTV) 2. FTV integrato innovativo 3. FTV a concentrazione 4. FTV con innovazione tecnologica (prossima pubblicazione)

25 Il solare termico I possibili usi e la tecnologia Gli usi: il riscaldamento dell acqua e dell aria il riscaldamento degli edifici il raffrescamento la generazione di calore per processi industriali la dissalazione, la sterilizzazione dell acqua... I collettori piani Quote di mercato: piani vetrati: 90% sottovuoto: 8% non vetrati: 2% Il solar cooling Esempio di uso dei primi collettori solari termici commerciali con accumulo termico separato e caldaia (1910) [5]. Sfruttando il calore, attraverso un ciclo termodinamico si possono raffrescare gli ambienti producendo: acqua refrigerata aria condizionata.

26 Il solare termico Il solar cooling Il costo al kw degli impianti di solar cooling (ad assorbimento) raffrontato a sistemi di condizionamento tradizionali, [2]. costo, euro/kw Taglia di impianto solar cooling tradizionali < 20 kw kw > 100 kw I raffronti riguardano solo il costo dell impianto e non tengono conto dei risparmi di energia elettrica.si stima che sia conveniente ad oggi, in assenza di incentivi, installare impianti di solar cooling a partire da taglie nell ordine di 70 kw, ossia corrispondenti al raffrescamento di edifici di circa 600 m 2. Per un impianto da 100 kw sono necessari: da 100 a 350 m 2 di collettori + accumulo di calore tra i 3000 e litri, [2].

27 Il solare termico La normativa, [2] l installazione di impianti termici solari è incentivata mediante detrazione fiscale dell imposta lorda (pari al 55%) delle spese di riqualificazione energetica dal 2011 la detrazione fiscale verrà rimborsata in 10 anni la detrazione fiscale vale attualmente per gli interventi effettuati entro il 31 Dicembre 2011 Marzo 2011 Decreto Rinnovabili: riconosce pari dignità all energia termica ed all energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili. (1) stabilisce l introduzione di incentivi specifici per la produzione di energia termica da fonti rinnovabili e per gli interventi di miglioramento della efficienza energetica; (2) sono previsti incentivi per gli impianti che verranno realizzati dopo il 31Dicembre 2011 (3) l entità esatta dell incentivo sarà definita da opportuni Decreti (4) introduce obblighi per l integrazione delle fonti rinnovabili negli edifici di nuova costruzione.

28 Il solare termodinamico Le tecnologie, I La conversione termodinamica della energia solare - grande scala 1. impianti a concentrazione a torre 2. impianti a concentrazione con collettori parabolici lineari Potenze elettriche: decine di MW

29 Il solare termodinamico Le tecnologie, II La conversione termodinamica della energia solare - piccola scala 1. impianti a concentrazione con collettori parabolici lineari 2. impianti con parabole (concentrazione puntuale) 3. impianti con collettori piani Potenze elettriche: decine di kw

30 L energia eolica Ogni cosa sulla Terra appartiene ai principi, tranne il vento. (Victor Hugo ( ), La Rose de l Infante) La Rose de l Infante (Effie Stillman) 1876 Ford Madox Brown Fogg Art Museum at Harvard University Massachusetts USA 18.1/14.1 in (46/35.9 cm). (a) L energia eolica è molto irregolare (b) la potenza (meccanica) disponibile dipende dal cubo della velocità del vento (c) la velocità del vento varia nel tempo ed esiste una distribuzione della velocità del vento (d) variabile anche da luogo a luogo (1) la potenza calcolata con riferimento alla velocità media risulta inferiore alla potenza ottenuta sommando i contributi delle diverse velocità (2) turbine in luoghi con la stessa velocità media ma con diversa distribuzione (diversi regimi di vento) forniscono potenze (energie sull anno) anche molto diverse.

31 L energia eolica La potenza generata da una turbina eolica: Poi 1. varia con il cubo della velocità del vento. Se la velocità raddoppia la potenza disponibile aumenta di otto volte 2. dipende dalle condizioni dell aria (temperatura e pressione). La potenza varia sensibilmente con la densità dell aria 3. è proporzionale all area della turbina che intercetta il vento. Se l area raddoppia anche la potenza raddoppia 4. la massima potenza estraibile non può superare i 16/27 (59.3%) di quella disponibile (1/2ρSV 3 ) 5. la macchina (la turbina) ha un rendimento reale che dipende dalla taglia di potenza e dalle condizioni operative Esempio - (a) velocità media 8 m/s; (b) al livello del mare (P = 760 mm Hg, T = 15 C, ρ = kg/m 3 ): densità di potenza = 600 W/m 2, densità di energia sull anno = 5247 kwh/m 2. Se il rendimento di conversione è il 20% 1050 kwh/m 2.

32 La biomassa Biomassa tutta la materia organica risultante da organismi viventi La generazione di energia da: biomasse agroforestali olio vegetale biogas (e biometano) termovalorizzazione di Rifiuti Solidi Urbani L utilizzazione energetica prevede: la generazione di calore la produzione di energia elettrica la trasformazione della biomassa in combustibile: solido, (carbone vegetale), gassoso (syngas), liquido. I processi di conversione: termochimici: combustione, gassificazione, pirolisi biologici: digestione anaerobica, fermentazione chimici: trasformazione in combustibili. La normativa: fino al 2015 (a) Certificati Verdi o (b) tariffa omnicomprensiva; Decreto Ministeriale del 3 Marzo 2011: Decreto Rinnovabili.

33 La biomassa Caratteristiche Un primo fondamentale parametro è l umidità Di solito un contenuto d acqua del 50% corrisponde al limite di utilizzabilità per combustione. E possibile oltrepassare il limite mediante particolari accorgimenti. Per esempio: biomassa: PCI ssv 20 MJ/kg carbone: PCI 30 MJ/kg ssv = sostanza secca volatile essicazione Il contenuto energetico della biomassa dipende anche dalla specie del legno utilizzato

34 La biomassa Esempio: Impianto CHP (di cogenerazione) a Lienz - Austria - L impianto è operativo dal MWh/a di energia termica dalla combustione di biomassa 250 MWh/a di energia termica dalla energia solare 7200 MWh/a di energia elettrica dalla biomassa una caldaia a biomassa da 7000 kw (acqua calda) una caldaia a biomassa da 6000 kw (olio diatermico) per ciclo termodinamico ORC da 1000 kw elettrici

35 La produzione di energia elettrica da rinnovabili

36 La situazione italiana - La produzione di energia elettrica IMPIANTI, POTENZA EFFICIENTE LORDA( ) E PRODUZIONE LORDA (al 31 dicembre 2010) Tipologia Impianti Potenza Produzione ore/anno (MW) (GWh) ore equivalenti(*) idrico (0.33) eolico (0.18) fotovoltaico (0.063) geotermico (0.79) da bioenergie (0.46) termoelettrico (0.34) ( ) La potenza efficiente è la massima potenza elettrica possibile per una durata di funzionamento sufficientemente lunga. La potenza efficiente è lorda se misurata ai morsetti dei generatori elettrici dell impianto. (*) rapporto fra l energia lorda prodotta e la potenza lorda. ore in un anno: 8760.

37 La produzione di energia da fonti rinnovabili La sostituzione dei combustibili fossili La transizione totale dai combustibili fossili verso altre risorse non-fossili (da fonti di energia rinnovabile) è difficoltosa. Per: le elevate quantità di energia in gioco la bassa densità energetica associata alle rinnovabili l intermittenza tipica delle energie rinnovabili la distribuzione comunque non uniforme tipica anche delle rinnovabili Inoltre, al momento non sembra esserci una urgente necessità di sostituzione dei combustibili fossili le risorse sembrano sufficienti anche per le future generazioni

38 La produzione di energia elettrica da rinnovabili Il rapporto WWF-Ecofys 2011 << >> The Energy Report - 100% renewable energy by /Teaching Material MyCourse 1.html The world can technically meet its energy needs from renewable sources by But it throws up some difficult challenges - and not just technical ones. (i) we need to reduce demand by improving energy efficiency and reducing wasteful use of energy; and (ii) because electricity and heat are the forms of energy most easily generated by renewables, we need to maximize the use of electricity and direct heat, with improvements to elecricity grids to support this. A sustainable energy future must be an equitable one. Its impact on people and nature will greatly depend on the way we use our land, seas and water resources. Changes in lifestyle also have a critical role to play. (Page 43)

39 La produzione di energia elettrica da rinnovabili Il rapporto WWF-Ecofys 2011 << >> The Energy Report - 100% renewable energy by /Teaching Material MyCourse 1.html The world can technically meet its energy needs from renewable sources by But it throws up some difficult challenges - and not just technical ones. Moving to a renewable future will mean rethinking our current finance system. It will also require innovation. Local, national and regional governance will need to be greatly strengthened to secure an equitable energy future. We need international cooperation and collaboration on an unprecedented level to bridge the gap between the energy-rich and energy-poor, both within and between countries. (Page 43)

40 Vaclav Smil Energy A Beginner s Guide Oneworld Publications, Oxford, England, 2009 AAVV Solar Energy Report Il sistema industriale italiano nel businnes dell energia solare School of Management, Politecnico di Milano, Aprile 2011 De Soto et al Energy A Beginner s Guide Oneworld Publications, Oxford, England, 2009 Anonimo Sistemi fotovoltaici al tellururo di cadmio First Solar, 2009 John Perlin. History of Solar Energy. Encyclopedia of Energy. Cutler J. Cleveland Editor in Chief, Elsevier Academic Press, 2004, Volume 5, pag. 607.

41

42

La produzione di energia da biomasse Bilancio energetico di un impianto a combustione

La produzione di energia da biomasse Bilancio energetico di un impianto a combustione La produzione di energia da biomasse Bilancio energetico di un impianto a combustione Costante M. Invernizzi costante.invernizzi@unibs.it San Paolo (BS), 29 maggio 2010 Outline 1 La biomassa 2 La utilizzazione

Dettagli

Impianti idroelettrici

Impianti idroelettrici Impianti idroelettrici Un impianto idroelettrico è costituito da opere civili ed idrauliche (diga o traversa di sbarramento, sistema di presa, vasca di carico, opere di convogliamento e di restituzione,

Dettagli

G.B. ZORZOLI INTRODUZIONE ALLE FONTI RINNOVABILI

G.B. ZORZOLI INTRODUZIONE ALLE FONTI RINNOVABILI G.B. ZORZOLI INTRODUZIONE ALLE FONTI RINNOVABILI Pisa, 03.02.09 ENERGIA SOLARE COME FONTE DELLE ENERGIE RINNOVABILI RADIAZIONE SOLARE VERSO TERRA: 173.000 TW RIFLESSIONE VERSO LO SPAZIO (SOPRATTUTTO NUBI):

Dettagli

TECNOLOGIE DELLE ENERGIE RINNOVABILI. Introduzione

TECNOLOGIE DELLE ENERGIE RINNOVABILI. Introduzione TECNOLOGIE DELLE ENERGIE RINNOVABILI Introduzione Giuseppe Franchini Dipartimento di Ingegneria e Scienze Applicate Università degli Studi di Bergamo 1 Principi di conversione dell energia Energia PRIMARIA

Dettagli

ALLEGATO B PAES Isola d Elba

ALLEGATO B PAES Isola d Elba 1. GLOSSARIO ALLEGATO B PAES Isola d Elba Attività libera:attività di installazione di impianti a fonti rinnovabili o di cogenerazione di piccole dimensioni che viene considerata libera ai sensi della

Dettagli

tecnologia che migliora il mondo

tecnologia che migliora il mondo tecnologia che migliora il mondo Company profile AURORA energy solution è l unione di due società la AURORA INVEST Srl e ICMEA Srl società di ingegneria dedicata alla progettazione e realizzazione di

Dettagli

I nostri impegni per l ambiente

I nostri impegni per l ambiente I nostri impegni per l ambiente Il Sole e la Luna ha scelto di impegnarsi quotidianamente per l ambiente, puntando sull eccellenza ambientale del marchio Ecolabel europeo per ridurre gli impatti generati

Dettagli

Colora tu l avventura Alla scoperta dell energia

Colora tu l avventura Alla scoperta dell energia Colora tu l avventura Alla scoperta dell energia Energia deriva dalla parola greca energheia che significa attività. Nei tempi antichi il termine energia venne usato per indicare forza, vigore, potenza

Dettagli

INFORMAZIONE GENERALE SULLE FONTI RINNOVABILI

INFORMAZIONE GENERALE SULLE FONTI RINNOVABILI INFORMAZIONE GENERALE SULLE FONTI RINNOVABILI Questo scritto riguarda le fonti di energia rinnovabili dirette e indirette: sono fonti dirette quelle che forniscono energia con l aiuto di una tecnologia

Dettagli

21 Aprile 2010. Vittorio Chiesa Energy & Strategy Group Politecnico di Milano. www.energystrategy.it

21 Aprile 2010. Vittorio Chiesa Energy & Strategy Group Politecnico di Milano. www.energystrategy.it 21 Aprile 2010 Vittorio Chiesa Energy & Strategy Group Politecnico di Milano www.energystrategy.it Energy & Strategy Group - 2010 Osservatorio sulle energie rinnovabili e sull efficienza energetica 2008

Dettagli

Le energie rinnovabili

Le energie rinnovabili COGENERAZIONE Le energie rinnovabili Il D.Lgs.387 del 29/12/2003 in attuazione della Direttiva Europea 2001/77/CE abrogata con la 2003/30/CE dalla 2009/28/CE del 05/06/2009 che deve essere recepita entro

Dettagli

RISORSE ENERGETICHE AREA 9 FONTI DI ENERGIA DA DOVE PROVIENE L ENERGIA? 10/12/2013 COME SFRUTTIAMO L ENERGIA DEL SOLE?

RISORSE ENERGETICHE AREA 9 FONTI DI ENERGIA DA DOVE PROVIENE L ENERGIA? 10/12/2013 COME SFRUTTIAMO L ENERGIA DEL SOLE? RISORSE ENERGETICHE ENERGIA 2 AREA 9 FONTI DI ENERGIA E INDISPENSABILE ALLA VITA SULLA TERRA ELEMENTO INDISPENSABILE PER SVILUPPO SOCIALE ED ECONOMICO FINO AD ORA: CONTINUO INCREMENTO DI PRODUZIONE E CONSUMO

Dettagli

Rapporto Statistico UE 27 Settore elettrico

Rapporto Statistico UE 27 Settore elettrico Rapporto Statistico UE 27 Settore elettrico Indice Introduzione... 2 Definizioni... 3 Evoluzione della produzione e della potenza per fonte nell UE 27... 5 Produzione e Potenza nel 2010 nell UE27... 6

Dettagli

Tesina di tecnica. L Energie Rinnovabili

Tesina di tecnica. L Energie Rinnovabili Tesina di tecnica L Energie Rinnovabili L Energia: parte della nostra vita quotidiana Nella vita di tutti i giorni, forse senza saperlo, consumiamo energia, anche senza saperlo. Infatti un corpo che è

Dettagli

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI Presentazione per le scuole primarie A cura di Enrico Forcucci, Paola Di Giacomo e Alessandra Santini ni Promuovere la conoscenza e la diffusione delle energie provenienti

Dettagli

Le Energie Rinnovabili

Le Energie Rinnovabili Definizione delle motivazioni che richiedono l attuazione del progetto (contesto e target) Il progetto è uno studio personale svolto durante il corso di apprendistato, pertanto il format scelto è stato

Dettagli

Hera ti insegna un mestiere a scuola Gruppo Hera e Istituto Tecnico Industriale Statale G. Marconi di Forlì. Il pacchetto clima energia 20-20-20

Hera ti insegna un mestiere a scuola Gruppo Hera e Istituto Tecnico Industriale Statale G. Marconi di Forlì. Il pacchetto clima energia 20-20-20 Hera ti insegna un mestiere a scuola Gruppo Hera e Istituto Tecnico Industriale Statale G. Marconi di Forlì Il pacchetto clima energia 20-20-20 Sessione 1 La strategia 20-20-20: cos è e a quali problemi

Dettagli

STRATEGIE E MERCATI CNREUROPE

STRATEGIE E MERCATI CNREUROPE CHI SIAMO CNREUROPE, società del gruppo internazionale One-Eko, nasce dall esperienza pluriennale internazionale dei suoi soci nel settore dell Energia Rinnovabile, dell Ingegneria e del Settore Finanziario.

Dettagli

PERCORSO COMPOSITIVO 1. La Energy revolution di Barack

PERCORSO COMPOSITIVO 1. La Energy revolution di Barack 4. LE ENERGIE PULITE La ricerca di alternative possibili al petrolio e al nucleare è la sfida che i paesi industrializzati si devono imporre per il prossimo futuro. PERCORSO COMPOSITIVO 1. La Energy revolution

Dettagli

Seminario Tecnico a cura della CDS Consulting. 09 Luglio 2009 - Investire in fotovoltaico: vantaggi ed opportunità - Alessandro Candio CDS Consulting

Seminario Tecnico a cura della CDS Consulting. 09 Luglio 2009 - Investire in fotovoltaico: vantaggi ed opportunità - Alessandro Candio CDS Consulting Investire in fotovoltaico: vantaggi ed opportunità Seminario Tecnico a cura della CDS Consulting L Energia Solare Fotovoltaica e il Conto Energia Come diventare autoproduttori di energia All interno del

Dettagli

Eco Energy Energie Alternative Concentratore Parabolico. L energia per i giochi di Sochi 2014 arriva dalla Tecnologia Italiana

Eco Energy Energie Alternative Concentratore Parabolico. L energia per i giochi di Sochi 2014 arriva dalla Tecnologia Italiana 1 Eco Energy Energie Alternative Concentratore Parabolico L energia per i giochi di Sochi 2014 arriva dalla Tecnologia Italiana Si tratta della soluzione prodotta in italia e presentata in occasione di

Dettagli

Ing. Claudia Maggi. Dott. Antonio Parretta antonio.parretta@bologna.enea.it. ENEA Laboratorio Energia ERG Bologna, 17 Marzo 2006

Ing. Claudia Maggi. Dott. Antonio Parretta antonio.parretta@bologna.enea.it. ENEA Laboratorio Energia ERG Bologna, 17 Marzo 2006 Seminario ENERGIA TRA ATTUALITA E FUTURO Show Room c/o Istituti Aldini Valeriani Sirani Bologna, 17 Marzo 2006 SISTEMI SOLARI Ing. Claudia Maggi claudia.maggi@bologna.enea.it Dott. Antonio Parretta antonio.parretta@bologna.enea.it

Dettagli

Le fonti rinnovabili nel panorama energetico italiano

Le fonti rinnovabili nel panorama energetico italiano Sansepolcro,, 24 Ottobre 2009 Le fonti rinnovabili nel panorama energetico italiano Iacopo Magrini Università degli Studi di Firenze Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni iacopo.magrini@unifi.it

Dettagli

Progetto grafico e ricerche di: Carmine Filippelli IV A/Geometri Supervisione del Prof./Ing. : Francesco Bernardini 1 L energia: L'energia è la capacità di un corpo di compiere un lavoro. L unità di misura

Dettagli

PRODUZIONE DI ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI

PRODUZIONE DI ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI UN AZIENDA CON MENO INFORTUNI, MENO INQUINAMENTO, PIU RISPARMIO ENERGETICO SOSTENIBILITA' E BUSINESS PRODUZIONE DI ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI Ing. Augusto Bianchini DIEM - Università degli Studi di Bologna

Dettagli

Studio Ing. Giuseppe Fratelli Febbraio 2012 1

Studio Ing. Giuseppe Fratelli Febbraio 2012 1 La luce solare possiede importanti caratteristiche, oltre all illuminamento, che sono state scoperte ed usate nella storia fin tempi remoti: il più famoso è l assedio di Siracusa, quando gli apparecchi

Dettagli

CONOSCERE LE FONTI. Ecorisorse impianti ENERGETICHE RINNOVABILI

CONOSCERE LE FONTI. Ecorisorse impianti ENERGETICHE RINNOVABILI CONOSCERE LE FONTI ENERGETICHE RINNOVABILI ARGOMENTI TRATTATI - Il solare termico - Il fotovoltaico - Le biomasse legnose - Casi concreti di impianti a biomasse legnose IL SOLARE TERMICO Il pannello solare

Dettagli

Il Sole, energia pulita per la Calabria

Il Sole, energia pulita per la Calabria DIPARTIMENTO 5 - ATTIVITA PRODUTTIVE - SETTORE POLITICHE ENERGETICHE Servizio n. 5 Programmi nazionali e comunitari POR CALABRIA FESR 2007/2013 ASSE II ENERGIA Linea d intervento 2.1.1.1 Avviso pubblico

Dettagli

Efficienza energetica negli edifici

Efficienza energetica negli edifici Efficienza energetica negli edifici Marco Filippi Dipartimento di Energetica, Politecnico di Torino data conferenza In Italia si contano circa 13 milioni di edifici, di cui l 85% sono a destinazione residenziale,

Dettagli

LE FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE IN ITALIA

LE FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE IN ITALIA LE FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE IN ITALIA Prof. Federico Rossi UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA Polo Scientifico Didattico di Terni PRINCIPALI RIFERIMENTI NORMATIVI DLgs 16 marzo 1999 n. 79 (Decreto Bersani):

Dettagli

SOLARE TERMODINAMICO: I MITI DA SFATARE

SOLARE TERMODINAMICO: I MITI DA SFATARE SOLARE TERMODINAMICO: I MITI DA SFATARE Mito n. 1 La tecnologia per produrre energia elettrica dall energia solare è quella fotovoltaica Esistono altre tecnologie che utilizzano la potenza abbondante e

Dettagli

CASA, AZIENDA, AUTO E SCOOTER: IL NUOVO MONDO DELLA GREEN ECONOMY

CASA, AZIENDA, AUTO E SCOOTER: IL NUOVO MONDO DELLA GREEN ECONOMY Giovedi 7 Giugno 2012 h 9-12 Riccione - Liceo Scietifico A.Volta CASA, AZIENDA, AUTO E SCOOTER: IL NUOVO MONDO DELLA GREEN ECONOMY Ing. Michetti Laura De Lucia Emanuele Indice Energie Rinnovabili ü Energia

Dettagli

fotovoltaico ecologico inesauribile conveniente GUIDA AGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI

fotovoltaico ecologico inesauribile conveniente GUIDA AGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI il ecologico inesauribile conveniente GUIDA AGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI COS È L ENERGIA fotovoltaica La tecnologia fotovoltaica è un sistema che sfrutta l energia solare e la trasforma, direttamente e istantaneamente,

Dettagli

Il Solare Termodinamico per la Produzione di Energia Elettrica e Calore a Media Temperatura

Il Solare Termodinamico per la Produzione di Energia Elettrica e Calore a Media Temperatura Efficienza Energetica, il forziere nascosto dell industria sarda Il Solare Termodinamico per la Produzione di Energia Elettrica e Calore a Media Temperatura Prof. Daniele Cocco Dipartimento di Ingegneria

Dettagli

ENERGIA. Massimo Telesca ARPA FVG Indirizzo tecnicoscientifico. e coordinamento dei Dipartimenti provinciali

ENERGIA. Massimo Telesca ARPA FVG Indirizzo tecnicoscientifico. e coordinamento dei Dipartimenti provinciali ENERGIA 269 ENERGIA Il ricorso all utilizzo di fonti rinnovabili sovvenzionate comporta dei potenziali impatti ambientali. Fra questi, vi sono l alterazione dei corsi d acqua a causa delle derivazioni

Dettagli

Energia dalle Biomasse - Parte C

Energia dalle Biomasse - Parte C Tecnologie delle Energie Rinnovabili Energia dalle Biomasse - Parte C Daniele Cocco Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Chimica e dei Materiali Università degli Studi di Cagliari daniele.cocco@unica.it

Dettagli

LE FONTI RINNOVABILI ED IL LORO UTILIZZO. APPLICAZIONI NEL CAMPUS DI FISCIANO

LE FONTI RINNOVABILI ED IL LORO UTILIZZO. APPLICAZIONI NEL CAMPUS DI FISCIANO LE FONTI RINNOVABILI ED IL LORO UTILIZZO. APPLICAZIONI NEL CAMPUS DI FISCIANO Prof. Ing. Ciro Aprea Dipartimento di Ingegneria Industriale Università degli Studi di Salerno DEFINIZIONE SI POSSONO DEFINIRE

Dettagli

Petrolio, gas e lo sviluppo delle energie alternative

Petrolio, gas e lo sviluppo delle energie alternative Lodi, 19.12.2008 Renzo Capra Petrolio, gas e lo sviluppo delle energie alternative I prezzi delle materie prime energetiche Il prezzo del petrolio rimane il prezzo direttore dell energia (anche se circa

Dettagli

Tali fluidi, utilizzati in prossimità del punto di produzione, o trasportati a distanza, possono essere utilizzati per diversi impieghi:

Tali fluidi, utilizzati in prossimità del punto di produzione, o trasportati a distanza, possono essere utilizzati per diversi impieghi: LA COGENERAZIONE TERMICA ED ELETTRICA 1. Introduzione 2. Turbine a Gas 3. Turbine a vapore a ciclo combinato 4. Motori alternativi 5. Confronto tra le diverse soluzioni 6. Benefici ambientali 7. Vantaggi

Dettagli

Combustione energia termica trasmissione del calore

Combustione energia termica trasmissione del calore Scheda riassuntiva 6 capitoli 3-4 Combustione energia termica trasmissione del calore Combustibili e combustione Combustione Reazione chimica rapida e con forte produzione di energia termica (esotermica)

Dettagli

ANNO SCOLASTICO ANNO SCOLASTICO 2012 2013. LEZIONE n. 3 ENERGIE RINNOVABILI 1

ANNO SCOLASTICO ANNO SCOLASTICO 2012 2013. LEZIONE n. 3 ENERGIE RINNOVABILI 1 ANNO ANNO SCOLASTICO SCOLASTICO 2012 2013 2012 2013 1 INDICE DEGLI ARGOMENTI 1. Energie rinnovabili caratteristiche energia eolica energia idrica energia elettrica energia geotermica biomassa energia solare

Dettagli

L ENERGIA. Il calore di un termosifone non si vede, ma provate a metterci una mano sopra!

L ENERGIA. Il calore di un termosifone non si vede, ma provate a metterci una mano sopra! L ENERGIA 1 COS E L ENERGIA? L energia è una cosa astratta, non si tocca e non si vede, ma se ne conoscono gli aspetti e gli effetti. Il calore di un termosifone non si vede, ma provate a metterci una

Dettagli

Dipartimento Energia Politecnico di Torino

Dipartimento Energia Politecnico di Torino Produzione dell energia elettrica: PROSPETTIVE TECNOLOGICHE Andrea LANZINI Dipartimento Energia Politecnico di Torino 1. I nostri consumi di energia INPUT DI ENERGIA CONSUMI FINALI Flussi di energia nelle

Dettagli

Istituto I.T.I. Omar Seminario Energia quotidiana

Istituto I.T.I. Omar Seminario Energia quotidiana Progetto Energeticamente Intelligenti Istituto I.T.I. Omar Seminario Energia quotidiana 01 ottobre 2014 Riccardo Olivani ENERGIA la capacità di un corpo o di un sistema di compiere lavoro Unità di misura:

Dettagli

Le centrali elettriche

Le centrali elettriche Le centrali elettriche Prof. Giuseppe Capuano Presentazione realizzata nell a.s. 2000/2001 dagli alunni della S.M. di Navacchio e aggiornata negli anni seguenti Vantaggi uso energia elettrica 1. L energia

Dettagli

Il ruolo delle bio-energie nell'uso sostenibile delle fonti energetiche rinnovabili (FER)

Il ruolo delle bio-energie nell'uso sostenibile delle fonti energetiche rinnovabili (FER) Il ruolo delle bio-energie nell'uso sostenibile delle fonti energetiche rinnovabili (FER) Maurizio Gualtieri ENEA UTTS 0161-483370 Informazioni: eventienea_ispra@enea.it 14 maggio 2014 - ISPRA Sommario

Dettagli

LE ENERGIE RINNOVABILI

LE ENERGIE RINNOVABILI LE ENERGIE RINNOVABILI ENERGIA Capacita' di un corpo di compiere lavoro Energia nucleare Forme di Energia chimica energia Energia elettrica Energia termica Energia luminosa Energia meccanica ENERGIA ENERGIA

Dettagli

Gruppo. Distributor GE Energy. Combi Cycle Systems. Sistemi di generazione a Ciclo Combinato Vapore + ORC di piccola taglia ad alta efficienza

Gruppo. Distributor GE Energy. Combi Cycle Systems. Sistemi di generazione a Ciclo Combinato Vapore + ORC di piccola taglia ad alta efficienza Gruppo Distributor Combi Cycle Systems Sistemi di generazione a Ciclo Combinato Vapore + ORC di piccola taglia ad alta efficienza Distributor Gruppo Progeco PROGECO e la sua consociata INGECO sono a Silea

Dettagli

GREEN DESIGN GREEN DESIGN

GREEN DESIGN GREEN DESIGN I TEMI DI OGGI 2 Qualità ambientale indoor e outdoor Efficienza energetica Efficienza e certificazione energetica degli edifici Impianti termici negli edifici Produzione e distribuzione dell'energia termica

Dettagli

Sistemi Ibridi Fotovoltaico-Termici

Sistemi Ibridi Fotovoltaico-Termici Sistemi Ibridi Fotovoltaico-Termici La potenzialità degli impianti fotovoltaico- cogenerativi Ing. Carlo Privato Responsabile Laboratorio Tecnologie Fotovoltaiche ENEA Centro Ricerche Portici carlo.privato@enea.it

Dettagli

COMBI CYCLE 300 PLUS CHP

COMBI CYCLE 300 PLUS CHP Gruppo Progeco PROGECO e la sua consociata INGECO sono a Silea (Treviso) con stabilimento di produzione di 2.200 mq PROGECO e per l Italia di GENERAL ELECTRIC - Heat Recovery Solutions PROGECO Progetta

Dettagli

CENTRALI TERMOELETTRICHE

CENTRALI TERMOELETTRICHE CENTRALI TERMOELETTRICHE Introduzione I procedimenti tradizionali di conversione dell energia, messi a punto dall uomo per rendere disponibili, a partire da fonti di energia naturali, energia in forma

Dettagli

Piano di azione nazionale per le fonti rinnovabili

Piano di azione nazionale per le fonti rinnovabili Approfondimento Piano di azione nazionale per le fonti rinnovabili Il piano di azione nazionale per le energie rinnovabili L Unione europea ha stabilito un quadro di azione, comune a tutti gli stati membri,

Dettagli

nuove tecnologie per lo sviluppo sostenibile

nuove tecnologie per lo sviluppo sostenibile Fonti rinnovabili e nucleare: nuove tecnologie per lo sviluppo sostenibile del sistema elettrico italiano Ing. Paolo Ricci Consigliere Delegato di TerniEnergia Milano 9 ottobre 2009 - Palazzo Mezzanotte

Dettagli

CONVERSIONE TERMOCHIMICA

CONVERSIONE TERMOCHIMICA CONVERSIONE TERMOCHIMICA PIROLISI La pirolisi si può svolgere secondo diverse modalità: Carbonizzazione a temperature tra 300 C e 500 C Pirolisi convenzionale a temperature inferiori a 600 C Fast pirolisi

Dettagli

Massimo Rapisarda. L energia solare. massimo rapisarda: l energia solare frascati scienza 2009 www.maxrap.it

Massimo Rapisarda. L energia solare. massimo rapisarda: l energia solare frascati scienza 2009 www.maxrap.it Massimo Rapisarda L energia solare Poiché il disco ha un area di 127 milioni di Km 2 ogni secondo arrivano su di esso: 127 000 000 000 000 x 1370 W = 170 000 TW costante solare Meno il 30% che viene riflesso

Dettagli

ARCHITETTURA E FOTOVOLTAICO: VERSO L AUTONOMIA ENERGETICA DEGLI EDIFICI

ARCHITETTURA E FOTOVOLTAICO: VERSO L AUTONOMIA ENERGETICA DEGLI EDIFICI ARCHITETTURA E FOTOVOLTAICO: VERSO L AUTONOMIA ENERGETICA DEGLI EDIFICI Andrea Olivero 28/03/2008-1 Agenda 1. Perché installare un sistema fotovoltaico? 2. Che cos é il Conto Energia? 3. Come funziona

Dettagli

Consulenze Analisi & Supporto Tecnico Risparmio Energetico e Fonti Rinnovabili

Consulenze Analisi & Supporto Tecnico Risparmio Energetico e Fonti Rinnovabili Diagnosi Energetiche Risparmio Energetico Energie Rinnovabili Valorizzazione Biomasse Cogenerazione a biomasse Supporto tecnico P. A City-light Analisi del fabbisogno termico Consulenze Analisi & Supporto

Dettagli

GUIDA ALLA LETTURA. Leonardo Setti Polo di Rimini - Università di Bologna POLO TECNOLOGICO ENERGIA & AMBIENTE

GUIDA ALLA LETTURA. Leonardo Setti Polo di Rimini - Università di Bologna POLO TECNOLOGICO ENERGIA & AMBIENTE GUIDA ALLA LETTURA Leonardo Setti Polo di Rimini - Università di Bologna POLO TECNOLOGICO ENERGIA & AMBIENTE 1) Indicazioni generali 2) Spiegazione singole schede dalla n. 15 a seguire INDICAZIONI GENERALI

Dettagli

LE FONTI ENERGETICHE.

LE FONTI ENERGETICHE. LE FONTI ENERGETICHE. Il problema La maggior parte dell'energia delle fonti non rinnovabili è costituita dai combustibili fossili quali carbone, petrolio e gas naturale che ricoprono l'80% del fabbisogno

Dettagli

RELAZIONE ANALISI DELLE EMISSIONI DI CO 2 NELLE DIVERSE FONTI ENERGETICHE. Dipartimento di Economia e Ingegneria Agraria, Forestale e Ambientale

RELAZIONE ANALISI DELLE EMISSIONI DI CO 2 NELLE DIVERSE FONTI ENERGETICHE. Dipartimento di Economia e Ingegneria Agraria, Forestale e Ambientale Dipartimento di Economia e Ingegneria Agraria, Forestale e Ambientale Università di Torino - Italia RELAZIONE ANALISI DELLE EMISSIONI DI CO 2 NELLE DIVERSE FONTI ENERGETICHE Stefano Bechis Francesco Marangon

Dettagli

La sostenibilità economica e tecnologica dei sistemi per la conversione dell energia. Introduzione ai sistemi idrotermali.

La sostenibilità economica e tecnologica dei sistemi per la conversione dell energia. Introduzione ai sistemi idrotermali. Introduzione alla conversione dell energia energia (concetti di base quali energia, potenza, rendimento). La sostenibilità ambientale e sociale dei sistemi per la conversione dell energia. La sostenibilità

Dettagli

Conto Energia. Energie Rinnovabili e Risparmio Energetico. G.A.S. Gruppi di Acquisto Solidale Torino

Conto Energia. Energie Rinnovabili e Risparmio Energetico. G.A.S. Gruppi di Acquisto Solidale Torino Conto Energia Energie Rinnovabili e Risparmio Energetico G.A.S. Gruppi di Acquisto Solidale Torino Ing. Claudio Borsello Via Trento, 12 10099 San Mauro Torinese (TO) mob. +39 348 4170753 Sito Web: sunmo.altervista.org

Dettagli

UNO SGUARDO SULL ENERGIA

UNO SGUARDO SULL ENERGIA UNO SGUARDO SULL ENERGIA Staff Scienza Attiva Centro Interuniversitario Agorà Scienza Facciamounpo d ordine Checos èl energia? Comesimanifestaconcretamente? Qualiformepuòassumere? E possibilepassaredaunaformadienergiaall

Dettagli

Liceo Classico Carlo Alberto Seminario Energia quotidiana

Liceo Classico Carlo Alberto Seminario Energia quotidiana Progetto Coeli gravitas Liceo Classico Carlo Alberto Seminario Energia quotidiana 20 22 marzo 2014 Riccardo Olivani ENERGIA la capacità di un corpo o di un sistema di compiere lavoro Unità di misura:

Dettagli

Il legno come combustibile

Il legno come combustibile Approfondimento Il legno come combustibile Le biomasse soddisfano circa il 15% degli usi energetici primari nel mondo; tra esse la più nota è il legno, il più antico combustibile utilizzato dall uomo per

Dettagli

Energia. RSA Provincia di Milano. Energia

Energia. RSA Provincia di Milano. Energia RSA Provincia di Milano Energia Fig. 1: consumi elettrici per ciascun settore La produzione e il consumo di energia hanno impatto dal punto di vista ambientale, soprattutto per ciò che riguarda il consumo

Dettagli

CENTRALE IDROELETTRICA (lettera A) ITALIA E EGITTO DOMANDE SULL ENERGIA

CENTRALE IDROELETTRICA (lettera A) ITALIA E EGITTO DOMANDE SULL ENERGIA CENTRALE IDROELETTRICA (lettera A) ITALIA E EGITTO 1. Posso utilizzare l energia delle onde? In linea di principio è possibile convertire almeno cinque tipi di energia presenti nel mare: quella delle correnti,

Dettagli

Energia solare BIOMASSA

Energia solare BIOMASSA Energia solare BIOMASSA Leonardo Setti Polo di Rimini Università di Bologna Associazione Luce&Vitaenergia, Medicina (BO) FOTOSINTESI anabolici catabolici MOLECOLE SEMPLICI (H 2 O e CO 2 ) INTERMEDI (glucosio)

Dettagli

LEGNO ENERGIA. Per il riscaldamento degli edifici

LEGNO ENERGIA. Per il riscaldamento degli edifici LEGNO ENERGIA Per il riscaldamento degli edifici Next Energy Milano 4 marzo 2004 Marino Berton Presidente dell Associazione Italiana Energia dal Legno Attuale composizione delle fonti energetiche in Europa

Dettagli

Istruzione per l immissione dei dati

Istruzione per l immissione dei dati Istruzione per l immissione dei dati I dati da inserire si riferiscono all anno solare scorso. Si prega di inserire i dati in modo corretto e scrupoloso. I dati pervenuti all ufficio verranno inseriti

Dettagli

Università degli Studi di Perugia. Ing. Andrea Nicolini La situazione energetica italiana

Università degli Studi di Perugia. Ing. Andrea Nicolini La situazione energetica italiana Università degli Studi di Perugia Ing. Andrea Nicolini La situazione energetica italiana 2 La situazione energetica italiana Domanda e offerta di energia Consumi di energia Fonti Energetiche Rinnovabili

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo

Università degli Studi di Bergamo Università degli Studi di Bergamo PROSPETTIVE ENERGETICHE E GREEN ECONOMY NEL CONTESTO ITALIANO Antonio Perdichizzi 1 Motivi della grande attualità del problema dell ENERGIA Impatto ECONOMICO - prezzo

Dettagli

Cogenerazione: tecnologie a confronto

Cogenerazione: tecnologie a confronto CESI RICERCA Cogenerazione: tecnologie a confronto MILANO 8 ottobre 2008 Fabio Armanasco fabio.armanasco@cesiricerca.it 1. Definizione di CHP 2. Motori primi convenzionali Turbine a vapore Turbine a gas

Dettagli

Impianti di produzione dell energia elettrica

Impianti di produzione dell energia elettrica Impianti di produzione dell energia elettrica Alberto Berizzi Dipartimento di Elettrotecnica, Politecnico di Milano e-mail: alberto.berizzi@polimi.it Energia e lavoro Lavoro è l atto di produrre un cambiamento

Dettagli

Procedure di base finalizzate all efficienza energetica

Procedure di base finalizzate all efficienza energetica Energia del futuro: l efficienza nei sistemi energetici del territorio 17-18 maggio 2014 Hotel Splendid Baveno, via Sempione 12 Procedure di base finalizzate all efficienza energetica prof. Marco Carlo

Dettagli

COGENERAZIONE DA FONTI RINNOVABILI

COGENERAZIONE DA FONTI RINNOVABILI COGENERAZIONE DA FONTI RINNOVABILI Ing. Alessandro Massone Austep S.r.l. Via Mecenate, 76/45 20138 Milano Tel. +39 02 509 94 71 Fax. +39 02 580 194 22 E-mail: info@austep.com www.austep.com 1 LA COGENERAZIONE

Dettagli

L energia dal Sole. Energia solare come fonte di vita.

L energia dal Sole. Energia solare come fonte di vita. L energia dal Sole Energia solare come fonte di vita. L energia che ci viene regalata dal Sole oltre ad essere essenziale per lo sviluppo della vita in tutte le sue forme, animali e vegetali, presenti

Dettagli

LA STRUTTURA DEL BUSINESS PLAN IMPIANTO BIOMASSA

LA STRUTTURA DEL BUSINESS PLAN IMPIANTO BIOMASSA IMPIANTO BIOMASSA Decreto Legislativo 28/2011 ed in particolare l art. 2 definisce in dettaglio la biomassa come: "la parte biodegradabile dei prodotti, rifiuti e residui di origine biologica provenienti

Dettagli

Energia termica per l industria con gli specchi Fresnel SOLAR SYSTEMS AND SOLUTIONS

Energia termica per l industria con gli specchi Fresnel SOLAR SYSTEMS AND SOLUTIONS Energia termica per l industria con gli specchi Fresnel SOLAR SYSTEMS AND SOLUTIONS CSP-F è un fornitore di tecnologia innovativa per sistemi solari a concentrazione basati su moduli standard che utilizzano

Dettagli

Università degli Studi di Perugia Facoltà di Ingegneria Corso di laurea specialistica in Ingegneria Meccanica

Università degli Studi di Perugia Facoltà di Ingegneria Corso di laurea specialistica in Ingegneria Meccanica Università degli Studi di Perugia Facoltà di Ingegneria Corso di laurea specialistica in Ingegneria Meccanica Corso di Impatto ambientale Modulo Pianificazione Energetica a.a. 2012/13 Prof. Ing. Francesco

Dettagli

idrogeno Laboratorio Sensori e Semiconduttori Dr. Marco Stefancich Gruppo Sensori e Semiconduttori Dipartimento di Fisica/CNR Università di Ferrara

idrogeno Laboratorio Sensori e Semiconduttori Dr. Marco Stefancich Gruppo Sensori e Semiconduttori Dipartimento di Fisica/CNR Università di Ferrara Dipartimento di Fisica Università di Ferrara INFM/CNR UdR di Ferrara L energia solare per la produzione di idrogeno Dr. Marco Stefancich Gruppo Sensori e Semiconduttori Dipartimento di Fisica/CNR Università

Dettagli

LIFE 04 ENV/IT/000437 PHAROS # $ % & ' ( )* # +,

LIFE 04 ENV/IT/000437 PHAROS # $ % & ' ( )* # +, LIFE 04 ENV/IT/000437 PHAROS!" # $ % & ' ( )* # +, Apparecchiature Per quanto riguarda le apparecchiature, le indicazioni principali per i golf club e porticcioli riguardano: la sostituzione di lampadine

Dettagli

Forme di legna per energia

Forme di legna per energia Forme di legna per energia Categorie di legna per energia (norma CH) Legno naturale (proveniente dal bosco o dalle segherie) Scarti di legno (resti dell industria di lavorazione del legno) Legno vecchio

Dettagli

CLASSI PRIME TECNICO GRAFICO. a.s. 2014/ 2015

CLASSI PRIME TECNICO GRAFICO. a.s. 2014/ 2015 KIT DI RECUPERO DI GEOGRAFIA CLASSI PRIME TECNICO GRAFICO a.s. 2014/ 2015 MATERIALE DIDATTICO SOSPENSIONE DI GIUDIZIO GEOGRAFIA CLASSI PRIME Tecnico Grafico a.s. 2014 / 2015 COGNOME : NOME: CLASSE:. Il

Dettagli

IMPIANTI SOLARI TERMICI

IMPIANTI SOLARI TERMICI Bolzano, 10.10.2008 IMPIANTI SOLARI TERMICI IN QUALI CASI CONVENGONO E QUALI RISPARMI CONSENTONO? Energytech S.r.l. Dott. Ing. Georg Felderer Dott. Ing. Norbert Klammsteiner Via Negrelli 13-39100 Bolzano

Dettagli

SETTORE PROGETTAZIONE E MANUTENZIONE OPERE PUBBLICHE SERVIZIO MANUTENZIONE PATRIMONIO, VIABILITA', IMMOBILI STUDIO DI FATTIBILITA'

SETTORE PROGETTAZIONE E MANUTENZIONE OPERE PUBBLICHE SERVIZIO MANUTENZIONE PATRIMONIO, VIABILITA', IMMOBILI STUDIO DI FATTIBILITA' SETTORE PROGETTAZIONE E MANUTENZIONE OPERE PUBBLICHE SERVIZIO MANUTENZIONE PATRIMONIO, VIABILITA', IMMOBILI STUDIO DI FATTIBILITA' PER LA REALIZZAZIONE DELLA RETE FOTOVOLTAICA COMUNALE RELAZIONE TECNICA

Dettagli

GUIDA ALLE FONTI RINNOVABILI ED AL RISPARMIO ENERGETICO

GUIDA ALLE FONTI RINNOVABILI ED AL RISPARMIO ENERGETICO GUIDA ALLE FONTI RINNOVABILI ED AL RISPARMIO ENERGETICO INDICE 1) Finalità della guida 2) Come di realizza il risparmio energetico? 3) Quali sono le fonti di energia rinnovabile? 4) Agevolazioni fiscali

Dettagli

I testi sono così divisi: HOME. PRODUZIONE DI ENERGIA VERDE o Energia eolica o Energia fotovoltaica o Energia a biomassa

I testi sono così divisi: HOME. PRODUZIONE DI ENERGIA VERDE o Energia eolica o Energia fotovoltaica o Energia a biomassa Testi informativi sugli interventi e gli incentivi statali in materia di eco-efficienza industriale per la pubblicazione sul sito web di Unioncamere Campania. I testi sono così divisi: HOME EFFICIENTAMENTO

Dettagli

IL PROJECT LEASING. per. IMPIANTI di COGENERAZIONI ALIMENTATI DA BIOMASSA

IL PROJECT LEASING. per. IMPIANTI di COGENERAZIONI ALIMENTATI DA BIOMASSA IL PROJECT LEASING per IMPIANTI di COGENERAZIONI ALIMENTATI DA BIOMASSA NUOVE opportunità di sviluppo PER LA TUA IMPRESA nel settore dell Energia 1 GLI IMPIANTI DI COGENERAZIONE La cogenerazione, CHP (Combined

Dettagli

Gli Interventi di forestazione e crediti di CO2 sul mercato volontario

Gli Interventi di forestazione e crediti di CO2 sul mercato volontario Gli Interventi di forestazione e crediti di CO2 sul mercato volontario FORLENER 2011 Biella Piero Pelizzaro Responsabile Cooperazione Internazionale Kyoto Club Biomassa Comprende la legna contabilizzata

Dettagli

Introduzione al convegno

Introduzione al convegno Workshop Il mercato elettrico: struttura, meccanismi e formazione del prezzo dell'energia elettrica. Ferrara, 29 giugno 2011 Introduzione al convegno Prof. Michele Pinelli Dipartimento di Ingegneria Introduzione

Dettagli

L impianto di trigenerazione del Policlinico di Modena: le motivazioni delle scelte progettuali dal punto di vista dell Energy Manager

L impianto di trigenerazione del Policlinico di Modena: le motivazioni delle scelte progettuali dal punto di vista dell Energy Manager Workshop Tecnico Efficientamento energetico nelle strutture ospedaliere e residenziali sanitarie Area Science Park Padriciano, Trieste 29 aprile 2015 L impianto di trigenerazione del Policlinico di Modena:

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI: VALUTAZIONI SULLA FATTIBILITA E CONVENIENZA ECONOMICA

IMPIANTI FOTOVOLTAICI: VALUTAZIONI SULLA FATTIBILITA E CONVENIENZA ECONOMICA VALUTAZIONI SULLA FATTIBILITA E CONVENIENZA ECONOMICA partner of: 13.10.2008 1 IRRAGGIAMENTO SOLARE - E l energia irradiata dal sole a seguito della fusione dell idrogeno in elio - Trasferimento dell energia

Dettagli

Energia, ambiente ed efficienza

Energia, ambiente ed efficienza Energia, ambiente ed efficienza Collegio Gregorianum, Padova 21 maggio 2008 Arturo Lorenzoni Introduzione Il settore energetico ha un incidenza di primaria importanza sull economia nazionale. È il primo

Dettagli

soluzioni per l utilizzo evoluto dell energia

soluzioni per l utilizzo evoluto dell energia Progettazione Installazione e Vendita Impianti Fotovoltaici chiavi in mano Solare Termico Mini Eolico soluzioni per l utilizzo evoluto dell energia NELLE ABITAZIONI E NEGLI AMBIENTI DI LAVORO HORUS ENERGY,

Dettagli

paragrafo UNITÀ D L Europa delle energie Copyright 2009 Zanichelli editore

paragrafo UNITÀ D L Europa delle energie Copyright 2009 Zanichelli editore D L Europa delle energie paragrafo 1 Il quadro energetico 1 Il quadro energetico 2 I combustibili fossili 2 I combustibili fossili 2 I combustibili fossili 2 I combustibili fossili 1 Il quadro energetico

Dettagli

CAPITOLO 2 CENTRALI DI PRODUZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA

CAPITOLO 2 CENTRALI DI PRODUZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA CAPITOLO 2 CENTRALI DI PRODUZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA Appunti a cura dell Ing. Emanuela Pazzola Tutore del corso di Elettrotecnica per meccanici, chimici e biomedici A.A. 2005/2006 Facoltà d Ingegneria

Dettagli

La situazione delle fonti rinnovabili in Italia Scenari energetici al 2020

La situazione delle fonti rinnovabili in Italia Scenari energetici al 2020 La situazione delle fonti rinnovabili in Italia Scenari energetici al 2020 Costantino Lato Direttore Studi, Statistiche e Servizi Specialistici Roma, 7 maggio 2010 www.gse.it 2 Indice Le attività del Gestore

Dettagli

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro.

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro. C Caldaia L'unità centrale scambiatore termico-bruciatore destinata a trasmettere all'acqua il calore prodotto dalla combustione. v. Camera di combustione, Centrali termiche, Efficienza di un impianto

Dettagli