Università di Pisa - Polo della Logistica di Livorno Corso di Laurea in Economia e Legislazione dei Sistemi Logistici. Anno Accademico: 2010/11

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Università di Pisa - Polo della Logistica di Livorno Corso di Laurea in Economia e Legislazione dei Sistemi Logistici. Anno Accademico: 2010/11"

Transcript

1 Università di Pisa - Polo della Logistica di Livorno Corso di Laurea in Economia e Legislazione dei Sistemi Logistici Anno Accademico: 2010/11 CORSO DI TECNICA DEI TRASPORTI FERROVIARI, MARITTIMI E AEREI Docente: Marino Lupi TRASPORTI AEREI PARTE C M.Lupi,"Tecnica dei dei trasporti Trasporti ferroviari, Ferroviari, marittimi Marittimi ed Aerei" -Univ. di Pisa -Polo ed aerei"-a.a. della Logistica 2009/10- di Livorno Università - A.A. di Pisa 2010/ Polo della Logistica di Livorno 1

2 Peso del trasporto aereo delle merci sul totale del trasporto aereo Dal punto di vista del traffico (t-km) il trasporto aereo delle merci è superiore ad un terzo anche se da un punto di vista dei ricavi ( revenue ) la percentuale è più bassa (circa un ottavo). M.Lupi,"Tecnica dei dei trasporti Trasporti ferroviari, Ferroviari, marittimi Marittimi ed Aerei" -Univ. di Pisa -Polo ed aerei"-a.a. della Logistica 2009/10- di Livorno Università - A.A. di Pisa 2010/ Polo della Logistica di Livorno Fonte: Doganis R., Flying off Course, Routledge,

3 Tassi di crescita del trasporto aereo delle merci e del trasporto aereo passeggeri Il tasso di crescita della domanda di trasporto aereo delle merci, generalmente, è risultato, almeno in passato, superiore a quello dei passeggeri Negli anni 80: 7,2% per le merci; 5,6% per i passeggeri. Negli anni 90: 7,7 % per le merci; 4,8% per i passeggeri. Dal 2000 al 2007 i due tassi di crescita sono risultati all incirca uguali: 4,2 % per le merci; 4,4% per i passeggeri. Nel 2008 il traffico merci è diminuito: - 4% (quello passeggeri è rimasto pressoché costante, ma solo per la buone performance dei primi mesi dell anno) Nel 2009 si è verificata una caduta del traffico: -1,8% per i passeggeri e 7,9% per le merci. 3

4 Nei prossimi 20 anni si aspettava un tasso di crescita, medio del: 6% per le merci (tonne-kms) e del 5% per i passeggeri (passengerkms). In base alla crisi economica-finanziaria, iniziata alla fin del 2008, sono state riviste al ribasso queste stime di crescita. Ma già dal 2010 si è tornati praticamente a dei tassi previsti di entità pari, circa, a quelli precedenti la crisi. 5,9% per le merci (tonne-kms) e del 5,3% per i passeggeri (passenger-kms) (Boeing, 2010). Trasporto aereo merci, rispetto al trasporto merci con altri modi di trasporto. Da un punto di vista delle tonnellate trasportate ha un peso trascurabile. Per quanto riguarda il valore è tutt altro che trascurabile: circa il 35% (fonte IATA, forse un po esagerata). 4

5 Il trasporto aereo delle merci riguarda, attualmente, generalmente, solo alcune categorie merceologiche: 1) beni deperibili (ortaggi, frutta, fiori, pesce fresco, quotidiani ); 2) beni ad alto rapporto valore/peso (vestiti di alta moda, lenti, micro-chips ); 3) beni di altissimo valore (pietre preziose, gioielli, opere d arte ), hanno anche essi un alto rapporto valore/peso ed inoltre necessitano di un trasporto rapido e sicuro per minimizzare il rischio di furto e danneggiamento; 4) posta e colli espressi (con consegna a tempo definito). 5

6 4) Inoltre il trasporto aereo è comunemente utilizzato anche per trasporti di emergenza di beni particolarmente urgenti (medicine, pezzi di ricambio per macchinari industriali, ) e di beni comuni in situazioni di precarietà, come per il trasporto di alcune merci verso i paesi del Terzo Mondo o nel caso di calamità naturali, guerre, o altri eventi, che rendano inopportuno o impossibile l utilizzo dei modi di trasporto terrestri. 6

7 Tipo di operatori del cargo aereo: 1) Combination Carrier ( conventional scheduled airlines Lufthansa, Air France, British Airways.) sono compagnie aeree che trasportano sia passeggeri, sia merci. Esse trasportano le merci in tre differenti modi: - Nella stiva ( freight hold ) dei loro aerei passeggeri. - Con aerei all cargo (li abbiamo visti nel corso di Sistemi di movimentazione e stoccaggio ). - Con aerei combi (generalmente del tipo wide body ): una parte del ponte principale, oltre la stiva ( freight hold, bellyhold ), è usata per il trasporto di merce. 7

8 2) All Cargo carrier. Sono compagnie aeree che operano solo nel settore merci. In passato erano più numerose ( per esempio una famosa era la Flying Tiger ), ma molte sono scomparse o sono state assorbite. Le più famose attualmente sono la: Cargolux (sede in Lussemburgo) e la Nippon Cargo Airlines.Altre più piccole sono la Air Hong Kong, la Air Bridge Cargo (russa), Kalitta Air e Polar Air Cargo (USA) Queste compagnie fanno sia voli di tipo scheduled, sia di tipo charter. Alcune Combination Carrier, come Lufthansa, ma anche Singapore Airlines (SIA), hanno sviluppato delle loro compagnie all cargo : Lufthansa Cargo, Singapore Airlines Cargo. Queste hanno: un loro bilancio, loro aerei, loro piloti; inoltre queste compagnie pagano la compagnia madre per avere il trasporto di merci nelle stive degli aerei passeggeri della compagnia madre. Si tratta perciò di compagnie simili a quelle all cargo, o che si 8 possono vedere come di tipo intermedio ai due tipi precedenti. M.Lupi,"Tecnica dei dei trasporti Trasporti ferroviari, Ferroviari, marittimi Marittimi ed Aerei" -Univ. di Pisa -Polo ed aerei"-a.a. della Logistica 2009/10- di Livorno Università - A.A. di Pisa 2010/ Polo della Logistica di Livorno

9 3) Il terzo gruppo è quello che rappresenta il settore più dinamico e innovativo degli ultimi decenni nel trasporto aereo delle merci: i cosiddetti integrators. Al contrario delle precedenti compagnie, che sono dedicate al solo trasporto aereo, ossia trasporto da aeroporto ad aeroporto, gli integrators offrono un servizio porta a porta. Essi hanno una loro flotta, oltre che di aerei, di mezzi stradali con i quali fanno la raccolta delle merci in partenza e la distribuzione delle merci in arrivo presso il cliente. Essi hanno impiantato una door-to-door logistic chain interamente da loro controllata In particolare offrono un servizio caratterizzato da prefissati tempi di consegna (secondo i quali variano in modo marcato le tariffe) e da notevole affidabilità del servizio. I più famosi integrators sono la Federal Express (FedEx) e la United Parcel Service (UPS). 9

10 In Europa ci sono dei soggetti di dimensioni minori che sono: TNT e DHL Gli integrators nascono agli inizi degli anni 70 con la FedEx che offre, sul mercato interno degli Stati Uniti, un nuovo servizio caratterizzato da: - trasporto veloce e rapida movimentazione di pacchi di dimensione contenute. - il servizio è porta a porta senza intermediari. La FedEx è importante, storicamente, nel campo dell evoluzione del trasporto aereo anche perché ha inventato l hubbing (nella versione effective hubbing ). 10

11 Gli aerei della FedEx arrivavano nell Hub di Memphis ad onde e stavano contemporaneamente a terra per circa un ora, durante la quale venivano smistati i pacchi, quindi ritornavano all aeroporto spoke di partenza con un volo di circa due ore. Questo modo di operare permetteva la distribuzioni di pacchi espresso su tutto il territorio degli Stati Uniti nel giro di una notte. Sia la raccolta dei pacchi, sia la loro consegna, alla porta del cliente, avvenivano tramite dei camioncini della stessa FedEx. La velocità del servizio e l affidabilità (arrivo in tempi predefiniti) erano ( e sono) le caratteristiche tipiche del servizio offerto dagli integrators. Le classi tariffarie dipendevano (e dipendono) soprattutto dal tempo garantito di consegna: questo poteva avvenire il giorno dopo, entro una certa ora, oppure, per esempio, entro due giorni lavorativi. 11

12 Gli spedizionieri, ed ogni altro intermediario, viene, operando in questo modo, tagliato fuori. La crescita del traffico degli integrators è stata molto più forte di quella del trasporto aereo merci tradizionale. Nel tempo inoltre gli integrators hanno teso sempre di più a trattare partite di merce più grandi dei semplici pacchi postali. FedEx e UPS hanno prima conquistato il mercato interno americano e poi hanno iniziato ad espandersi in quello internazionale. Attualmente essi sono in testa alla classifica del trasporto aereo merci totale, ossia nazionale + internazionale, soprattutto comunque grazie alla conquista del mercato domestico americano. 12

13 Trasporto aereo merci totale, ossia nazionale + internazionale, anno Fonte: 13

14 M.Lupi,"Tecnica dei dei trasporti Trasporti ferroviari, Ferroviari, marittimi Marittimi ed Aerei" -Univ. di Pisa -Polo ed aerei"-a.a. della Logistica 2009/10- di Livorno Università - A.A. di Pisa 2010/ Polo della Logistica di Livorno 14

15 Here is the list of the world s top ten cargo airlines in 2008: 1. Federal Express 2. UPS Airlines 3. Korean Air 4. Cathay Pacific Airways 5. Lufthansa 6. Singapore Airlines 7. Emirates 8. Air France 9. Cargolux 10. China Airlines Nel 2008 la lista delle prime 10 compagnie per il trasporto merci è rimasta, all incirca, la stessa. (le compagnie sono rimaste le stesse: sono cambiate alcune posizioni) 15

16 2009: 1. Federal Express 2. UPS Airlines 3. Korean Air 4. Cathay Pacific Airways 5. Lufthansa 6. Singapore Airlines 7. Emirates 8. China Airlines 9. Air France 10. Cargolux Anche nel 2009 sono cambiate, leggermente, alcune posizioni, ma le prime 10 compagni sono rimaste le stesse. 16

17 Problema della ripartizione dei costi fra merci e passeggeri - Costi operativi diretti vengono apporzionati, generalmente, in base ai volumi dei comparti dedicati ai passeggeri e di quelli dedicati alle merci. - Costi specifici del cargo: vendite e promozione; prelievo e consegna della merce; movimentazione e stoccaggio; tasse aeroportuali per le merci; assicurazione delle merci; costi amministrativi del dipartimento dedicato alle merci. Costi specifici del trasporto passeggeri possono essere: personale di cabina; personale di terra e di scalo relativo al trasporto passeggeri; vendita biglietti, promozione e prenotazione; assicurazione passeggeri ; tasse aeroportuali passeggeri - I costi amministrativi e i costi di conduzione generale sono divisi in proporzione alla somma dei costi precedenti. Per esempio: costi totali merci costi amministrativi merci = costi totali merci + costi totali passeggeri costi amministrativi 17

18 Tipologia di tariffe Le tariffe sono generalmente stabilite a peso (al kg), con determinati break points, al di sopra dei quali diminuisce la tariffa unitaria: tipici break points sono 45 kg e 100 kg. Le tariffe delle merci, come quelle passeggeri, come è stato detto a proposito della liberalizzazione dei servizi, erano stabilite dalla IATA ( International Air Transport Association ). Attualmente le tariffe IATA continuano ad esserci, ma sono semplicemente un riferimento (le mostrano gli intermediari ai loro clienti.). Le tariffe applicate dalle compagnie aeree sono in pratica molto inferiori a quelle IATA. Esistono, in alcuni mercati, delle ULD rates ossia delle tariffe pagate per Unit Load Devices : pallet, contenitori aerei. Si tratta di tariffe scontate che tendono ad incentivare l utilizzo di unità di carico standardizzate da parte del cliente. 18

19 L osservazione fondamentale che può essere fatta è che le tariffe merci per il trasporto aereo sono fondamentalmente marketoriented, piuttosto che cost oriented : le tariffe sono sostanzialmente stabilite in base a quelle che il mercato può sopportare. Questo fa sì che se si calcolano i costi, come è stato detto precedentemente, il rapporto operativo ( operating ratio ), rapporto fra le spese operative e i ricavi operativi, è maggiore di 1 (100%) in molte situazioni di mercato. Questo perché il trasporto aereo merci è visto, spesso, come un by-product (sottoprodotto, effetto collaterale) di quello passeggeri ed anche perché, almeno negli ultimi anni, vi è stata una sovracapacità offerta. 19

20 Inoltre i mercati di trasporto merci sono spesso più concorrenziali di quelli passeggeri poiché esistono spesso numerosi itinerari per raggiungere la destinazione: nei quali eventuali soste intermedie non hanno lo stesso peso di quelle nel campo passeggeri. Quindi il volo indiretto (con cambio di aereo), sempre che la merce arrivi per il tempo stabilito, non viene visto come caratterizzato da un forte disutilità come nel caso passeggeri. A proposito delle tariffe deve essere messo in evidenza che le compagnie come la Lufthansa Cargo tendono a praticare, sulla scia degli integrators, tariffe per tempo stabilito di consegna: consegna entro le 24 ore; consegna entro le 48 ore; consegna entro un intervallo compreso fra 72 ore e 96 ore. In questo caso la raccolta e la consegna delle merci è eseguita da trasportatori stradali che hanno contratti con la compagnia aerea (quindi sotto questo profilo tendono ad uniformarsi al servizio offerto dagli integrators ). 20

21 Tendenze per il futuro Per il futuro si prevede una sempre maggiore separazione del traffico merci da quello passeggeri. Con differenti compagnie che eseguono i due tipi di servizio. Questo anche nel caso delle compagnie convenzionali : Lufthansa Cargo, SIA Cargo Da notare che le compagnie low-cost non eseguono trasporto merci (come del resto le charter). Questo perché, come abbiamo visto, il loro modo di operare è basato su bassi tempi di turnrounds ed inoltre su minimi costi di stazionamento e movimentazione. Data la separazione fra i due tipi di traffico, vi saranno sempre più in futuro compagnie che vedranno il trasporto aereo merci semplicemente come un by product (che genera un parte molto contenuta dei loro ricavi). D altra parte vi saranno compagnie che invece vedranno il trasporto merci come un aliquota consistente e profittevole dei loro traffici: un tipo di trasporto da condurre però in modo indipendente, così da vedere, chiaramente, quali costi 21 e quali ricavi genera.

22 Questo tipo di compagnia tenderà sempre di più a seguire l esempio di Lufthansa e SIA e perciò a generare proprie compagnie sussidiarie, ma indipendenti. Esse opereranno con propri aerei, propri equipaggi, e con proprio staff di movimentazione e stoccaggio, ed anche amministrativo. Inoltre pagheranno per trasportare la merce sulla Parent airline. Con il tempo queste potranno anche diventare completamente indipendenti. La tendenza di queste grosse compagnie dedicate esclusivamente al cargo, sarà quella inoltre di entrare nella supply chain in modo più diretto, in modo simile agli integrators, e quindi sviluppare dei servizi che non siano semplicemente il trasporto da un aeroporto all altro. Questa entrata nella supply chain potrà avvenire magari attraverso contratti con compagnie di trasporto terrestre. Stanno seguendo questo esempio, entrare nella supply chain in modo più diretto, alcune grandi compagnie postali nazionali, per esempio Deutsche Post, che ha acquistato DHL, ed alcuni grandi spedizionieri internazionali che tendono ad operare con flotte aeree proprie. 22

23 Per sviluppare il loro mercato queste compagnie tutto merci di tipo che possiamo definire convenzionale (per esempio Lufthansa Cargo) potranno sfruttare la vasta rete dei collegamenti delle compagnia parent. Inoltre, sulla scia delle alleanze che vi sono state nel trasporto passeggeri (per esempio Sky team) anche nel caso del trasporto aereo delle merci si stanno sviluppando alleanze a livello mondiale. Per esempio Lufthansa, SIA e SAS hanno formato una alleanza in cui tendono ad offrire un servizio di tipo express a livello mondiale. Anche i componenti di Sky-team (Air France- KLM, Delta, Korean, Alitalia) hanno sviluppato accordi nel campo del trasporto merci. Per il momento però non appare che queste alleanze globali abbiano avuto un grande successo (almeno nel campo merci). 23

24 In ogni caso quello che rimane da vedere e se queste compagnie tutto merci, di tipo convenzionale, sapranno contrastare, e in quale misura, la crescita degli integrators, o se sarà questo ultimo il modello principale di trasporto aereo delle merci in un prossimo futuro. 24

TRASPORTI AEREI PARTE B

TRASPORTI AEREI PARTE B Facoltà di Ingegneria - Università di Pisa Anno Accademico: 2011/12 CORSO DI TECNICA ED ECONOMIA DEI TRASPORTI Docente: Marino Lupi TRASPORTI AEREI PARTE B M.Lupi: "Tecnica ed Economia dei Trasporti" -

Dettagli

TRASPORTI AEREI PARTE B

TRASPORTI AEREI PARTE B Università di Pisa - Polo di Sistemi Logistici Corso di Laurea in Economia e Legislazione dei Sistemi Logistici Anno Accademico: 2012/13 CORSO DI TECNICA DEI TRASPORTI FERROVIARI, MARITTIMI E AEREI Docente:

Dettagli

Università di Pisa - Polo Sistemi Logistici di Livorno Corso di Laurea in Economia e Legislazione dei Sistemi Logistici

Università di Pisa - Polo Sistemi Logistici di Livorno Corso di Laurea in Economia e Legislazione dei Sistemi Logistici Università di Pisa - Polo Sistemi Logistici di Livorno Corso di Laurea in Economia e Legislazione dei Sistemi Logistici Anno Accademico: 2012/13 CORSO DI TECNICA DEI TRASPORTI FERROVIARI, MARITTIMI E AEREI

Dettagli

LA DISTRIBUZIONE DEI SERVIZI DI TURISMO

LA DISTRIBUZIONE DEI SERVIZI DI TURISMO Nel frattempo le Aerolinee dovevano affrontare un nuovo problema: Le nuove Compagnie Low Cost E la loro nuova strategia: dare al cliente il solo servizio di trasporto al minor costo possibile Eliminando

Dettagli

LA DISTRIBUZIONE DEI SERVIZI DI TURISMO

LA DISTRIBUZIONE DEI SERVIZI DI TURISMO L Airline Deregulation Act è stato solo il primo passo nella liberalizzazione del mercato aereo Esso garantiva completa libertà d azione alle aerolinee nel mercato interno (USA), ma tutti gli altri mercati

Dettagli

Università degli studi di Roma Tor Vergata. Facoltà di Economia Corso di laurea in Economia aziendale

Università degli studi di Roma Tor Vergata. Facoltà di Economia Corso di laurea in Economia aziendale Università degli studi di Roma Tor Vergata Facoltà di Economia Corso di laurea in Economia aziendale Tesi in Economia del settore dei Trasporti La competizione nel settore del trasporto aereo di passeggeri:

Dettagli

A cura di Patrizia Sapia

A cura di Patrizia Sapia A cura di Patrizia Sapia Sommario degli argomenti contenuti nel volume Pagina Terminologia usata nel testo 5 Traffico aeroportuale Graduatorie movimenti, passeggeri e cargo 9 Traffico commerciale complessivo

Dettagli

CORSO DI SISTEMI DI MOVIMENTAZIONE E STOCCAGGIO UNITA DI CARICO UNITA DI TRASPORTO UNITA DI MOVIMENTAZIONE PARTE B

CORSO DI SISTEMI DI MOVIMENTAZIONE E STOCCAGGIO UNITA DI CARICO UNITA DI TRASPORTO UNITA DI MOVIMENTAZIONE PARTE B CORSO DI SISTEMI DI MOVIMENTAZIONE E STOCCAGGIO UNITA DI CARICO UNITA DI TRASPORTO UNITA DI MOVIMENTAZIONE PARTE B 1 UNITA DI TRASPORTO VIA MARE Navi traghetto RO-RO Queste navi sono caricate e scaricate

Dettagli

ICCSAI Fact Book 2009

ICCSAI Fact Book 2009 presso la: ICCSAI Fact Book 2009 Sviluppo del sistema aeroportuale e nuova regolazione tariffaria Prof. Stefano Paleari Direttore Scientifico ICCSAI Roma, 11 Giugno 2009 AGENDA TRAFFICO PASSEGGERI E MERCI

Dettagli

Low cost e alta velocità ferroviaria: come cambia il trasporto aereo in Italia

Low cost e alta velocità ferroviaria: come cambia il trasporto aereo in Italia Low cost e alta velocità ferroviaria: come cambia il trasporto aereo in Italia Bergamo, 3 dicembre 2009 Oliviero Baccelli vice-direttore CERTeT Bocconi e direttore MEMIT (Master in Economia e Management

Dettagli

I nuovi voli 3 dicembre 2005

I nuovi voli 3 dicembre 2005 I nuovi voli 3 dicembre 2005 La certificazione Enac Alla Società SOGAS S.p.A. c/o aeroporto di Reggio Calabria Protocollo del 02/12/2005 0036486/DIRGEN/CAP Oggetto: Aeroporto di Reggio Calabria. Certificato

Dettagli

Mobility Conference 8 febbraio 2010. Roberto Zucchetti CERTeT Università Bocconi roberto.zucchetti@unibocconi.it

Mobility Conference 8 febbraio 2010. Roberto Zucchetti CERTeT Università Bocconi roberto.zucchetti@unibocconi.it Mobility Conference 8 febbraio 2010 Il ruolo degli aeroporti lombardi Indicatori di accessibilità aerea 1999-2009 Roberto Zucchetti CERTeT Università Bocconi roberto.zucchetti@unibocconi.it Sommario 1)

Dettagli

STATISTICHE DEL TRASPORTO AEREO NELL ANNO 2009 NELL AEROPORTO INTERNAZIONALE DI CAPODICHINO CINZIA BRUNO COORDINAMENTO: ANTIMO VINGIONE

STATISTICHE DEL TRASPORTO AEREO NELL ANNO 2009 NELL AEROPORTO INTERNAZIONALE DI CAPODICHINO CINZIA BRUNO COORDINAMENTO: ANTIMO VINGIONE GIUNTA REGIONALE DELLA CAMPANIA AREA GENERALE DI COORDINAMENTO RICERCA SCIENTIFICA, STATISTICA, SISTEMI INFORMATIVI ED INFORMATICA SETTORE ANALISI, PROGETTAZIONE E GESTIONE SISTEMI INFORMATIVI SERVIZIO

Dettagli

TERMINOLOGIA USATA NEL TESTO

TERMINOLOGIA USATA NEL TESTO TERMINOLOGIA USATA NEL TESTO Nella presente pubblicazione si sono utilizzati i termini sotto riportati nel significato di seguito specificato (nelle definizioni non si è perseguito il rigore giuridico

Dettagli

Il Cargo Aereo e il ruolo di Malpensa

Il Cargo Aereo e il ruolo di Malpensa Le prospettive di sviluppo del trasporto aereo passeggeri e merci nel nord Italia Il Cargo Aereo e il ruolo di Malpensa Carlo Arditi General Manager Alha Airport S.p.A. Il quadro mondiale del cargo aereo

Dettagli

LA NOSTRA MISSION SICURI E PROTETTI

LA NOSTRA MISSION SICURI E PROTETTI LA NOSTRA MISSION In un momento di forte crisi, come quello che stiamo attraversando, il nostro progetto è quello di poter analizzare le richieste dei clienti in base alle loro esigenze personali per studiare

Dettagli

CONCORRENZA TRA TRENO E AEREO

CONCORRENZA TRA TRENO E AEREO A cura di TRA consulting CONCORRENZA TRA TRENO E AEREO La costruzione della rete ad alta velocità ferroviaria ha avuto notevole successo nei vari Paesi in cui è stata introdotta, producendo come effetto

Dettagli

L impatto dei corrieri espresso per l economia e la competitività Italiana

L impatto dei corrieri espresso per l economia e la competitività Italiana O X F O R D E C O N O M I C S L impatto dei corrieri espresso per l economia e la competitività Italiana Settembre 2007 Ricerca realizzata da Oxford Economics con il Centro Studi Confindustria L impatto

Dettagli

DATI DI TRAFFICO 2015

DATI DI TRAFFICO 2015 DATI DI TRAFFICO 215 A cura di Patrizia Sapia con la collaborazione di Mara Di Agostino Sommario degli argomenti contenuti nel volume Pagina Terminologia usata nel testo 5 Traffico aeroportuale Graduatorie

Dettagli

TRASPORTI AEREI PARTE B

TRASPORTI AEREI PARTE B Università di Pisa - Polo della Logistica di Livorno Corso di Laurea in Economia e Legislazione dei Sistemi Logistici Anno Accademico: 2010/11 CORSO DI TECNICA DEI TRASPORTI FERROVIARI, MARITTIMI E AEREI

Dettagli

REPUBBLICA DI SAN MARINO DECRETO - LEGGE 2 maggio 2011 n.73

REPUBBLICA DI SAN MARINO DECRETO - LEGGE 2 maggio 2011 n.73 REPUBBLICA DI SAN MARINO DECRETO - LEGGE 2 maggio 2011 n.73 Noi Capitani Reggenti la Serenissima Repubblica di San Marino Visti i presupposti di necessità ed urgenza di cui all articolo 2, comma 2, punto

Dettagli

Direzione Sviluppo Aeroporti

Direzione Sviluppo Aeroporti Direzione Sviluppo Aeroporti Dati di traffico 21 Sommario degli argomenti contenuti nel volume Pagina Terminologia usata nel testo 5 Traffico aeroportuale Graduatorie movimenti, passeggeri e cargo 9 Traffico

Dettagli

COMUNICATO STAMPA SVILUPPI FUTURI

COMUNICATO STAMPA SVILUPPI FUTURI COMUNICATO STAMPA RONCHI DEI LEGIONARI Il 2007 si è chiuso a Ronchi dei Legionari con una crescita del traffico passeggeri del 10,5%, a quota 735.405 unità commerciali. Tale crescita fa seguito ad un analogo

Dettagli

L aeroporto di Malpensa: piattaforma logistica per il Cargo aereo italiano Giovanni Costantini Cargo Manager SEA Aeroporti di Milano

L aeroporto di Malpensa: piattaforma logistica per il Cargo aereo italiano Giovanni Costantini Cargo Manager SEA Aeroporti di Milano L aeroporto di Malpensa: piattaforma logistica per il Cargo aereo italiano Giovanni Costantini Cargo Manager SEA Aeroporti di Milano Intermodalità e logistica: il Nord-Ovest piattaforma fra Italia ed Europa

Dettagli

AEROPORTO DI LAMEZIA TERME PREVISIONI DI TRAFFICO

AEROPORTO DI LAMEZIA TERME PREVISIONI DI TRAFFICO AEROPORTO DI LAMEZIA TERME PREVISIONI DI TRAFFICO 2016-2019 GIUGNO 2015 ANALISI DATI STORICI DI TRAFFICO Fino al termine del 2011 lo scalo di Lamezia Terme ha registrato forti incrementi di attività per

Dettagli

CORSO DI TRASPORTI AEREI Prof. Luigi La Franca COMPAGNIE LOW-COST

CORSO DI TRASPORTI AEREI Prof. Luigi La Franca COMPAGNIE LOW-COST CORSO DI TRASPORTI AEREI Prof. Luigi La Franca COMPAGNIE LOW-COST A.A. 2006/07 Storia Pre Deregulation Southwest Airlines (1971) Introduzione di servizi di linea a basso costo: Riduzione dei servizi ai

Dettagli

Università di Pisa - Polo della Logistica di Livorno Corso di Laurea in Economia e Legislazione dei Sistemi Logistici. Anno Accademico: 2013/14

Università di Pisa - Polo della Logistica di Livorno Corso di Laurea in Economia e Legislazione dei Sistemi Logistici. Anno Accademico: 2013/14 Università di Pisa - Polo della Logistica di Livorno Corso di Laurea in Economia e Legislazione dei Sistemi Logistici Anno Accademico: 2013/14 CORSO DI SISTEMI DI MOVIMENTAZIONE E STOCCAGGIO Docente: Marino

Dettagli

Università di Pisa Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Idraulica, dei Trasporti e del Territorio A.A. 2015-16

Università di Pisa Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Idraulica, dei Trasporti e del Territorio A.A. 2015-16 Università di Pisa Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Idraulica, dei Trasporti e del Territorio A.A. 2015-16 Corso di Tecnica ed Economia dei Trasporti (Cod. 070HH) Crediti: 9 Docente del corso:

Dettagli

COME ESPORTARE IN CINA, USA E HONG KONG. DHL Express - Il tuo partner per l ecommerce

COME ESPORTARE IN CINA, USA E HONG KONG. DHL Express - Il tuo partner per l ecommerce COME ESPORTARE IN CINA, USA E HONG KONG DHL Express - Il tuo partner per l ecommerce Nel momento in cui si decide di allargare il proprio ecommerce all estero, bisogna considerare l area geografica verso

Dettagli

tntswisspost.com TNT SWISS POST AG CHI SIAMO The People Network THE PEOPLE NETWORK 1/8

tntswisspost.com TNT SWISS POST AG CHI SIAMO The People Network THE PEOPLE NETWORK 1/8 tntswisspost.com +41 800 55 55 55 2015-08-07 TNT SWISS POST AG The People Network THE PEOPLE NETWORK 1/8 TNT SWISS POST AG ORIENTAMENTO AL CLIENTE Siamo flessibili. Offriamo processi di registrazione di

Dettagli

PIÙ ENERGIA PER LA LOGISTICA. SOLARE, OVVIAMENTE. Continua

PIÙ ENERGIA PER LA LOGISTICA. SOLARE, OVVIAMENTE. Continua PIÙ ENERGIA PER LA LOGISTICA. SOLARE, OVVIAMENTE. Continua CONTENUTO Conosciamo CONOSCIAMO IL VOSTRO SETTORE Conosciamo Nell ultimo decennio il settore dell energia solare ha registrato una crescita senza

Dettagli

Il settore merci continua a calare

Il settore merci continua a calare COMUNICATO STAMPA N 59 Il settore merci continua a calare 28 novembre 2011 (Ginevra) - La IATA (l Associazione Internazionale del Trasporto Aereo) ha annunciato i dati relativi al traffico del mese di

Dettagli

Policy Commerciale di. Sviluppo Network. del Sistema Aeroportuale Toscano. (Aeroporto di Firenze e di Pisa)

Policy Commerciale di. Sviluppo Network. del Sistema Aeroportuale Toscano. (Aeroporto di Firenze e di Pisa) Policy Commerciale di Sviluppo Network del Sistema Aeroportuale Toscano (Aeroporto di Firenze e di Pisa) Per le stagioni IATA: Summer 2016 e Winter 2016/2017 Firenze, 30 Settembre 2015 2 Policy Commerciale

Dettagli

Trasporto aereo. di Andrea Giuricin

Trasporto aereo. di Andrea Giuricin 8 Trasporto aereo di Andrea Giuricin 2007 66 % { 2008 70 % L evoluzione normativa Il trasporto aereo europeo nel 2007 ha compiuto il decimo anno di liberalizzazione dei voli intracomunitari e nazionali.

Dettagli

Corrispettivi per: Diritti aeroportuali Servizi di sicurezza Infrastrutture centralizzate

Corrispettivi per: Diritti aeroportuali Servizi di sicurezza Infrastrutture centralizzate Corrispettivi per: Diritti aeroportuali Servizi di sicurezza Infrastrutture centralizzate INDICE GENERALE 1 DIRITTI AEROPORTUALI Diritti aeromobili 1.1 Diritti di approdo 1.2 Diritti di decollo 1.3 Diritti

Dettagli

Introduzione al corso

Introduzione al corso Corso di LOGISTICA TERRITORIALE www.uniroma2.it/didattica/lt DOCENTE prof. ing. Agostino Nuzzolo (nuzzolo@ing.uniroma2.it) COLLABORATORI prof. ing. Umberto Crisalli (crisalli@ing.uniroma2.it) ing. Pierluigi

Dettagli

Corso di Modelli e Algoritmi della Logistica

Corso di Modelli e Algoritmi della Logistica Corso di Modelli e Algoritmi della Logistica Modelli e Algoritmi della Logistica Prof. Antonio Sassano Dipartimento di Informatica e Sistemistica Universita di Roma La Sapienza Roma 1 - Ottobre - 2003

Dettagli

Regione Siciliana. Dipartimento Trasporti e Comunicazioni IL TRASPORTO AEREO 2002/2003. Assessorato del Turismo, delle Comunicazioni e dei Trasporti

Regione Siciliana. Dipartimento Trasporti e Comunicazioni IL TRASPORTO AEREO 2002/2003. Assessorato del Turismo, delle Comunicazioni e dei Trasporti REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana Assessorato del Turismo, delle Comunicazioni e dei Trasporti Dipartimento Trasporti e Comunicazioni IL TRASPORTO AEREO 22/23 Acquisizione ed elaborazione dati : Arch.

Dettagli

portuale, aereo, ferroviario, stradale e vie d acqua

portuale, aereo, ferroviario, stradale e vie d acqua LOGISTICA IN CINA DIONISIA CAZZANIGA FRANCESETTI Informatica Largo Pontecorvo Università di Pisa dcf@di.unipi.it FRANCESCO GHIO* Port Authority, Livorno f.ghio@portauthority.li.it Contenuto Descrizione

Dettagli

11 COMMERCIO INTERNO ED ESTERO

11 COMMERCIO INTERNO ED ESTERO 11 COMMERCIO INTERNO ED ESTERO Le tavole della presente sezione forniscono il quadro regionale dell organizzazione commerciale interna in base ai dati disponibili del settore della distribuzione in Sicilia,

Dettagli

IV trimestre marzo 2013 PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI SERVIZI

IV trimestre marzo 2013 PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI SERVIZI 28 marzo 2013 IV trimestre 2012 Nell ambito del potenziamento delle statistiche sui servizi, l Istituto nazionale di statistica avvia la pubblicazione dell indice dei prezzi alla produzione dei servizi

Dettagli

La domanda e l offerta di servizi logistici in Toscana: i risultati di un indagine campionaria

La domanda e l offerta di servizi logistici in Toscana: i risultati di un indagine campionaria La domanda e l offerta di servizi logistici in Toscana: i risultati di un indagine campionaria Leonardo Piccini Le motivazioni dell indagine Conoscenza per la programmazione Piano Regionale Integrato Infrastrutture

Dettagli

LA DISTRIBUZIONE DEI SERVIZI DI TURISMO

LA DISTRIBUZIONE DEI SERVIZI DI TURISMO L Airline Deregulation Act è stato solo il primo passo nella liberalizzazione del mercato aereo Esso garantiva completa libertà d azione alle aerolinee nel mercato interno (USA), ma i mercati internazionali

Dettagli

GRUPPO ALITALIA: RISULTATI DEL TERZO TRIMESTRE 2012

GRUPPO ALITALIA: RISULTATI DEL TERZO TRIMESTRE 2012 COMUNICATO STAMPA GRUPPO ALITALIA: RISULTATI DEL TERZO TRIMESTRE 2012 NEL TERZO TRIMESTRE RICAVI A 1.126 ML. (+ 4%), RISULTATO OPERATIVO POSITIVO PER 50 ML. RISULTATO NETTO POSITIVO PER 27 ML. INVERSIONE

Dettagli

TIPI DI AVIAZIONE. L'aviazione comprende due ampie categorie: Aviazione civile con le sotto-categorie: Aviazione militare

TIPI DI AVIAZIONE. L'aviazione comprende due ampie categorie: Aviazione civile con le sotto-categorie: Aviazione militare TRASPORTI Con il termine trasporto si indica il movimento di persone e di merci da un luogo ad un altro Il termine viene utilizzato anche al plurale per individuare tutto ciò che riguarda la circolazione

Dettagli

TAVOLO DI CONFRONTO SULLA TRASPARENZA DELLE DINAMICHE DEI PREZZI

TAVOLO DI CONFRONTO SULLA TRASPARENZA DELLE DINAMICHE DEI PREZZI Ministero dello Sviluppo Economico Garante per la Sorveglianza dei Prezzi Dipartimento per l Impresa e l internazionalizzazione TAVOLO DI CONFRONTO SULLA TRASPARENZA DELLE DINAMICHE DEI PREZZI 8 Novembre

Dettagli

Il commercio internazionale

Il commercio internazionale Lezione 29 1 A prima vista l importazione di beni dall estero è un costo per un paese cui non corrisponde nessun guadagno in termini di salari e profitti generati per la sua produzione. Sulla base di questo

Dettagli

Annuario Statistico della Sardegna

Annuario Statistico della Sardegna Annuario Statistico della Sardegna TRASPORTI Rete stradale e parco veicoli Le statistiche sui trasporti interni pubblicate in questa sezione costituiscono il risultato di un insieme di rilevazioni curate

Dettagli

La nostra Storia I nostri esordi sono come ditta individuale nel settore del trasporto merci a carattere locale.

La nostra Storia I nostri esordi sono come ditta individuale nel settore del trasporto merci a carattere locale. La nostra Storia 1960 I nostri esordi sono come ditta individuale nel settore del trasporto merci a carattere locale. 1970 Alla fine degli anni 70 con l ingresso in azienda dei figli, Mauro ed Ennio, la

Dettagli

Posta aerea in Libia Beniamino Cadioli e Michele Caso

Posta aerea in Libia Beniamino Cadioli e Michele Caso Posta aerea in Libia 1919-1921 Beniamino Cadioli e Michele Caso Una premessa La fine della 1ª guerra mondiale lascia l industria aeronautica senza un mercato, a fronte di un elevato potenziale produttivo

Dettagli

Il caso Southwest Airlines. Dott.ssa Giovanna Del Gaudio

Il caso Southwest Airlines. Dott.ssa Giovanna Del Gaudio Il caso Southwest Airlines Dott.ssa Giovanna Del Gaudio Sommario Introduzione La storia Introduzione! La storia Nel 1971Air Southwest Co. (AS) divenne appunto la Southwest Airlines Co. (SWA). Anche se

Dettagli

STUDIO DI SETTORE SG48U ATTIVITÀ 52.72.0 RIPARAZIONE DI APPARECCHI ELETTRICI PER LA CASA

STUDIO DI SETTORE SG48U ATTIVITÀ 52.72.0 RIPARAZIONE DI APPARECCHI ELETTRICI PER LA CASA STUDIO DI SETTORE SG48U ATTIVITÀ 52.72.0 RIPARAZIONE DI APPARECCHI ELETTRICI PER LA CASA Giugno 2002 1 STUDIO DI SETTORE SG48U Numero % sugli invii Invii 4.697 Ritorni 2.745 58,4 Distribuzione dei questionari

Dettagli

Biglietti aerei, ecco quanto sono costosi in Albania rispetto al resto dei Balcani

Biglietti aerei, ecco quanto sono costosi in Albania rispetto al resto dei Balcani Biglietti aerei, ecco quanto sono costosi in Albania rispetto al resto dei Balcani Tabelle comparative: da Skopje a Milano il biglietto a/r è di 65 euro, da Tirana è minimo di 170-270 euro. Londra è raggiungibile

Dettagli

11 COMMERCIO INTERNO ED ESTERO

11 COMMERCIO INTERNO ED ESTERO 11 COMMERCIO INTERNO ED ESTERO Le tavole della presente sezione forniscono il quadro regionale dell organizzazione commerciale interna in base ai dati disponibili del settore della distribuzione in Sicilia,

Dettagli

tnt.com TNT SWISS POST SA CHI SIAMO The People Network THE PEOPLE NETWORK 1/8

tnt.com TNT SWISS POST SA CHI SIAMO The People Network THE PEOPLE NETWORK 1/8 tnt.com +41 800 55 55 55 2016-08-08 TNT SWISS POST SA The People Network THE PEOPLE NETWORK 1/8 TNT SWISS POST SA ORIENTAMENTO AL CLIENTE Siamo flessibili. Offriamo processi di registrazione di facile

Dettagli

Il mercato del trasporto aereo in Italia Quali prospettive?

Il mercato del trasporto aereo in Italia Quali prospettive? giovedì, 5 luglio 2012 LUISS Guido Carli Aula Magna Mario Arcelli Intervento di Laura Pierallini La Convenzione di Chicago Il sistema del trasporto aereo mondiale è retto dalla Convenzione di Chicago del

Dettagli

SISTEMI INFORMATIVI INTERORGANIZZATIVI. IOS InterOrganisational System

SISTEMI INFORMATIVI INTERORGANIZZATIVI. IOS InterOrganisational System SISTEMI INFORMATIVI INTERORGANIZZATIVI IOS InterOrganisational System I S.I. SI APRONO VERSO L ESTERNO Le tecnologie per reti di computer e lo sviluppo delle reti di telecomunicazione consentono: di accedere

Dettagli

Economia Politica. a.a. 2012/13. Lezione 2 Prof. Maria Laura Parisi

Economia Politica. a.a. 2012/13. Lezione 2 Prof. Maria Laura Parisi Economia Politica a.a. 2012/13 Lezione 2 Prof. Maria Laura Parisi Blanchard, Macroeconomia Una prospettiva europea, Il Mulino 2011 Capitolo I. Un Viaggio intorno al mondo 2. Le prospettive economiche degli

Dettagli

8. TESSILE ABBIGLIAMENTO

8. TESSILE ABBIGLIAMENTO 8. TESSILE ABBIGLIAMENTO I NUMERI DEL TESSILE ABBIGLIAMENTO AL 31/12/2015 Imprese 2.459 di cui artigiane 1.573 Localizzazioni 2.814 dati Registro Imprese Il settore tessileabbigliamento della provincia

Dettagli

AGENZIA DATA 30 OTTOBRE

AGENZIA DATA 30 OTTOBRE ANSA TRASPORTI: MERCI; IN CALO TRENI E AEREI, BOOM PORTO TRIESTE CONFETRA, -2% TRASPORTO AEREO, PESA ALITALIA; STABILE STRADA +1% (ANSA) - ROMA, 30 OTT - In calo, nel primo trimestre del 2008 il trasporto

Dettagli

Milano 23 febbraio 2017

Milano 23 febbraio 2017 Milano 23 febbraio 2017 2 Il progetto FR-EVUE PROGETTO FR-EVUE FReight Electric Vehicles in Urban Europe Call FP7-TRANSPORT-2012-MOVE-1 IN COSA CONSISTE 8 progetti dimostrativi di City Logistics con utilizzo

Dettagli

GIGANTI NEL SUD EST ASIATICO

GIGANTI NEL SUD EST ASIATICO AEROPORTI SINGAPORE/HONG KONG GIGANTI NEL SUD EST ASIATICO Gli aeroporti di Singapore e Hong Kong mostrano due diverse soluzioni per un unico risultato, movimentare velocemente centinaia di migliaia di

Dettagli

Il trasporto aereo delle merci: potenzialità e prospettive

Il trasporto aereo delle merci: potenzialità e prospettive Aeroporto Internazionale di Napoli - Ge.S.A.C. S.p.A. Il trasporto aereo delle merci: potenzialità e prospettive Primo incontro con il Partenariato Economico Tavolo Tecnico dell Area Logistica Integrata

Dettagli

FAQ relative al trasporto come bagaglio a mano di Liquidi, Aerosol e Gel (LAG)

FAQ relative al trasporto come bagaglio a mano di Liquidi, Aerosol e Gel (LAG) FAQ relative al trasporto come bagaglio a mano di Liquidi, Aerosol e Gel (LAG) Con l entrata in vigore delle nuove norme dal 31 gennaio 2014, cosa rimane invariato per il trasporto dei liquidi come bagaglio

Dettagli

Speciale TURISMO Gennaio-Agosto 2017>2016 Liguria

Speciale TURISMO Gennaio-Agosto 2017>2016 Liguria FACTS & FIGURES n 20/17 > Newsletter CGIL Liguria di fatti & cifre di economia, società e lavoro > Speciale TURISMO Gennaio-Agosto 2017>2016 Liguria Inoltre: Eurostat, turismo e crisi AGOSTO 2017>2016

Dettagli

Rapporto economia provinciale 2004. Porto. Camera di Commercio della Spezia

Rapporto economia provinciale 2004. Porto. Camera di Commercio della Spezia Rapporto economia provinciale 2004 165 Porto 12 Camera di Commercio della Spezia Porto 167 Quadro generale Genova, Trieste, Taranto, Cagliari e Venezia, i cinque principali porti italiani, hanno movimentato

Dettagli

ANALISI DELLA COMPETITIVITÀ DEL TRASPORTO INTERMODALE

ANALISI DELLA COMPETITIVITÀ DEL TRASPORTO INTERMODALE corso di Terminali per i Trasporti e la Logistica ANALISI DELLA COMPETITIVITÀ DEL TRASPORTO INTERMODALE prof. ing. Umberto Crisalli crisalli@ing.uniroma2.it Introduzione (1/3) analisi della competitività

Dettagli

"Il trasporto merci via aerea. I fondamenti e l'impatto sul commercio mondiale" ROBERTO GILARDONI DIRETTORE COMMERCIALE CARGOITALIA SpA

Il trasporto merci via aerea. I fondamenti e l'impatto sul commercio mondiale ROBERTO GILARDONI DIRETTORE COMMERCIALE CARGOITALIA SpA "Il trasporto merci via aerea. I fondamenti e l'impatto sul commercio mondiale" ROBERTO GILARDONI DIRETTORE COMMERCIALE CARGOITALIA SpA SOMMARIO La logistica, definizione e sviluppo La logistica nel commercio

Dettagli

Aeroporto d Abruzzo. Policy Commerciale di Sviluppo Rotte

Aeroporto d Abruzzo. Policy Commerciale di Sviluppo Rotte Aeroporto d Abruzzo Policy Commerciale di Sviluppo Rotte PREMESSA L Aeroporto d Abruzzo ha come obiettivo principale quello di stimolare lo sviluppo del traffico aereo incentivando i vettori ad operare

Dettagli

Regione Siciliana. Dipartimento Trasporti e Comunicazioni IL TRASPORTO AEREO Assessorato del Turismo, delle Comunicazioni e dei Trasporti

Regione Siciliana. Dipartimento Trasporti e Comunicazioni IL TRASPORTO AEREO Assessorato del Turismo, delle Comunicazioni e dei Trasporti REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana Assessorato del Turismo, delle Comunicazioni e dei Trasporti Dipartimento Trasporti e Comunicazioni IL TRASPORTO AEREO 27 Acquisizione ed elaborazione dati Rag. Maria

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DELLE STIME DI TRAFFICO PER IL PERIODO REGOLATORIO

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DELLE STIME DI TRAFFICO PER IL PERIODO REGOLATORIO RELAZIONE ILLUSTRATIVA DELLE STIME DI TRAFFICO PER IL PERIODO REGOLATORIO 2016-2019 Ottobre 2015 PREMESSA La crisi economica mondiale ha avuto pesanti ripercussioni anche sul trasporto aereo nazionale.

Dettagli

Università di Pisa Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Idraulica, dei Trasporti e del Territorio A.A SCHEDA DEL CORSO

Università di Pisa Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Idraulica, dei Trasporti e del Territorio A.A SCHEDA DEL CORSO Università di Pisa Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Idraulica, dei Trasporti e del Territorio A.A. 2016-17 Corso di Tecnica ed Economia dei Trasporti SCHEDA DEL CORSO Codice: 070HH CFU: 9 Docente

Dettagli

INDICE - SOMMARIO. Elenco delle principali abbreviazioni... Pag. XI. Capitolo Primo IL CONTRATTO DI TRASPORTO

INDICE - SOMMARIO. Elenco delle principali abbreviazioni... Pag. XI. Capitolo Primo IL CONTRATTO DI TRASPORTO INDICE - SOMMARIO Elenco delle principali abbreviazioni... Pag. XI Capitolo Primo IL CONTRATTO DI TRASPORTO Sezione I: Il contratto di trasporto in generale 1. Il contratto di trasporto... Pag. 1 2. I

Dettagli

Amadeus Ticket Changer

Amadeus Ticket Changer Amadeus Ticket Changer Involuntary La soluzione per gestire le modifiche di volo involontarie Richiama Controlla Riemetti Velocizza l attività Con Amadeus Ticket Changer Involuntary riemetti un biglietto

Dettagli

CORSO DI SISTEMI DI MOVIMENTAZIONE E STOCCAGGIO PRESENTAZIONE CORSO SINTESI

CORSO DI SISTEMI DI MOVIMENTAZIONE E STOCCAGGIO PRESENTAZIONE CORSO SINTESI CORSO DI SISTEMI DI MOVIMENTAZIONE E STOCCAGGIO PRESENTAZIONE CORSO SINTESI 1 Definizione Logistica (una delle tante) La logistica è la disciplina che ha come fine quello di ottimizzare le procedure di

Dettagli

La Logistica Collaborativa di CEVA Logistics La condivisione come leva per innalzare la competitività aziendale

La Logistica Collaborativa di CEVA Logistics La condivisione come leva per innalzare la competitività aziendale La Logistica Collaborativa di CEVA Logistics La condivisione come leva per innalzare la competitività aziendale Emiliano Taccini, Marketing & Communications Manager, CEVA Logistics Italia Venezia, 8 Ottobre

Dettagli

Dossier per la stampa

Dossier per la stampa Dossier per la stampa Sommario 1. Cos'è Vueling? 2. Esigenze diverse, risposte diverse 3. Vueling in Italia 4. Un passo avanti 1. Cos'è Vueling? Evoluzione della compagnia 2013 Vueling oggi è la compagnia

Dettagli

Storia, esperienza e rinnovamento

Storia, esperienza e rinnovamento Storia, esperienza e rinnovamento Connubio di esperienza ed avanguardia, Czech Airlines è una delle cinque storiche compagnie aeree d Europa. In quasi 90 anni di attività, si è affermata come un vettore

Dettagli

CONTRATTO DI PROGRAMMA ENAC-SEA

CONTRATTO DI PROGRAMMA ENAC-SEA CONTRATTO DI PROGRAMMA ENAC-SEA sottoperiodo 2016-2020 DINAMICA DEL TRAFFICO Milano, 20 maggio 2015 Sommario Premessa... pag. 3 Dati di sintesi... pag. 4 Evoluzione storica e prospettica di medio periodo...

Dettagli

Economia Provinciale - Rapporto Porto

Economia Provinciale - Rapporto Porto Economia Provinciale - Rapporto 2007 187 Porto Porto 189 Quadro generale Nel corso del 2007 Genova si riconferma il principale porto italiano per movimentazione merci, Taranto raggiunge la seconda posizione

Dettagli

Il business system del travel e i suoi conflitti. Bicocca, Milano 10 maggio 2012

Il business system del travel e i suoi conflitti. Bicocca, Milano 10 maggio 2012 Il business system del travel e i suoi conflitti Bicocca, Milano 10 maggio 2012 Per comprendere l evoluzione delle battaglie in atto è necessario conoscere i meccanismi del business system Il business

Dettagli

RAPPORTO STATISTICO 2009

RAPPORTO STATISTICO 2009 RAPPORTO STATISTICO 29 A cura del Servizio Promozione, Programmazione e Statistica 1. TRAFFICO MERCI 1.1 Inquadramento generale Nel 29 il traffico commerciale del porto di Ancona registra un calo del 7%

Dettagli

Lavoratori mobili e residenze in movimento

Lavoratori mobili e residenze in movimento Lavoratori mobili e residenze in movimento a cura di Irene Ponzo (ponzo@fieri.it) Il progetto Il progetto di ricerca Lavoratori mobili e residenze in movimento è stato promosso da FIERI (Forum Internazionale

Dettagli

PIANO DI AZIONE E COESIONE AVVIAMENTO DI NUOVI COLLEGAMENTI AEREI DA/VERSO GLI AEROPORTI DELLA REGIONE CALABRIA

PIANO DI AZIONE E COESIONE AVVIAMENTO DI NUOVI COLLEGAMENTI AEREI DA/VERSO GLI AEROPORTI DELLA REGIONE CALABRIA UNIONE EUROPEA REGIONE CALABRIA REPUBBLICA ITALIANA PIANO DI AZIONE E COESIONE 2014-2020 AVVIAMENTO DI NUOVI COLLEGAMENTI AEREI DA/VERSO GLI AEROPORTI DELLA REGIONE CALABRIA Regime di aiuti alle Compagnie

Dettagli

Biblioteca di Pronti... via 2 o biennio TOMO h

Biblioteca di Pronti... via 2 o biennio TOMO h UNITÀ C Tecniche di gestione degli acquisti e delle scorte Biblioteca di Pronti... via 2 o biennio TOMO h La funzione del magazzino e la politica delle scorte Documento Esercizi Logistica Q1 Spiega che

Dettagli

Traffici portuali ed aeroportuali

Traffici portuali ed aeroportuali TENDENZE DELL'ECONOMIA LIGURE Chiusura editoriale: 9 febbraio 2016 Per informazioni: germana.dellepiane@liguriaricerche.it LE TENDENZE DELL'ECONOMIA LIGURE III Trimestre 2015 Traffici portuali ed aeroportuali

Dettagli

cambiamento che interesserà un ampio territorio e contribuisce a completare un sistema di infrastrutture adeguato alla posizione

cambiamento che interesserà un ampio territorio e contribuisce a completare un sistema di infrastrutture adeguato alla posizione Salerno caput mundi CON TRE VOLI GIORNALIERI DALL AEROPORTO DI SALERNO-COSTA D AMALFI, OGGI LA PROVINCIA DI SALERNO SI CANDIDA A DIVENIRE META DI UN TURISMO SEMPRE PIÙ INTERNAZIONALE E A CONQUISTARE UN

Dettagli

Interpretando i dati delle indagini PMI. Esplorando la correlazione degli Indici economici selezionati dalle indagini PMI

Interpretando i dati delle indagini PMI. Esplorando la correlazione degli Indici economici selezionati dalle indagini PMI Interpretando i dati delle indagini PMI Esplorando la correlazione degli Indici economici selezionati dalle indagini PMI Interpretando i dati PMI Il ciclo boom-bust È utile innanzitutto considerare un

Dettagli

SOLUZIONI PER L INTEGRAZIONE DEL TRASPORTO FERROVIARIO AL TRASPORTO MARITTIMO NELLA CATENA INTERMODALE

SOLUZIONI PER L INTEGRAZIONE DEL TRASPORTO FERROVIARIO AL TRASPORTO MARITTIMO NELLA CATENA INTERMODALE SOLUZIONI PER L INTEGRAZIONE DEL TRASPORTO FERROVIARIO AL TRASPORTO MARITTIMO NELLA CATENA INTERMODALE Dr. Fabrizio Camisetti Marketing & Sales Manager GENOVA, Porto Antico Centro Congressi 11 Novembre

Dettagli

Blanchard, Macroeconomia, Il Mulino 2009 Capitolo II. Un viaggio attraverso il libro. Un viaggio attraverso il libro

Blanchard, Macroeconomia, Il Mulino 2009 Capitolo II. Un viaggio attraverso il libro. Un viaggio attraverso il libro Capitolo II. Un viaggio attraverso il libro 1.1. Pil: produzione e reddito La misura della produzione aggregata nella contabilità nazionale è chiamata prodotto interno lordo, o Pil. Esistono tre modi equivalenti

Dettagli

INDICE. Premessa alla seconda edizione... Premessa alla prima edizione... Parte Prima IL DIRITTO DEI TRASPORTI E LE FONTI

INDICE. Premessa alla seconda edizione... Premessa alla prima edizione... Parte Prima IL DIRITTO DEI TRASPORTI E LE FONTI INDICE Premessa alla seconda edizione... Premessa alla prima edizione.... V VII Parte Prima IL DIRITTO DEI TRASPORTI E LE FONTI Capitolo I IL DIRITTO DEI TRASPORTI 1. Le origini storiche della frammentazione

Dettagli

PORTO :18 Pagina 159. Economia Provinciale - Rapporto Porto

PORTO :18 Pagina 159. Economia Provinciale - Rapporto Porto PORTO 26-06-2006 10:18 Pagina 159 Economia Provinciale - Rapporto 2005 159 Porto PORTO 26-06-2006 10:18 Pagina 160 PORTO 26-06-2006 10:18 Pagina 161 Porto 161 Quadro generale Genova, Trieste, Taranto,

Dettagli

(Testo coordinato con le modifiche e le integrazioni di cui alla L.R. 13 settembre 1999, n. 27) TITOLO I Principi generali. Art.

(Testo coordinato con le modifiche e le integrazioni di cui alla L.R. 13 settembre 1999, n. 27) TITOLO I Principi generali. Art. LEGGE REGIONALE 7 marzo 1995, n. 6 Norme per l'incentivazione del flusso turistico attraverso i trasporti aerei, ferroviari, su gomma e via mare. (BUR n. 25 del 13 marzo 1995) (Testo coordinato con le

Dettagli

Ora, grazie all esperienza maturata nel tempo ed all investimento in nuove risorse, l azienda raggiunge una dimensione Multiservice.

Ora, grazie all esperienza maturata nel tempo ed all investimento in nuove risorse, l azienda raggiunge una dimensione Multiservice. Amds è dal 1996 attiva nei trasporti terrestri. Da 20 anni fornitrice di servizi per importanti aziende leader nel settore trasporti a livello regionle, nazionale ed internazionale e collaboratrice di

Dettagli

Nuovi scenari e opportunità per il Made in Italy

Nuovi scenari e opportunità per il Made in Italy Milano, 15 novembre 01 EVOLUZIONE DEL COMMERCIO CON L ESTERO PER AREE E SETTORI Nuovi scenari e opportunità per il Made in Italy Presidente Michele Scannavini Export traino per la crescita italiana,0 3,0

Dettagli

Viaggio Speciale Palma di Maiorca AGOAL GRUPPO GOLF. Hotel Lido Park ****

Viaggio Speciale Palma di Maiorca AGOAL GRUPPO GOLF. Hotel Lido Park **** Viaggio Speciale Palma di Maiorca AGOAL GRUPPO GOLF Hotel Lido Park **** Dal 9 al 16 Aprile 2016 Quote di partecipazione per persona - minimo 20 paganti - Quota Adulti da Euro 690 Supplementi facoltativi

Dettagli

Il Project Financing nelle infrastrutture di trasporto: esempio di applicazione

Il Project Financing nelle infrastrutture di trasporto: esempio di applicazione Corso di TRASPORTI E TERRITORIO prof. ing. Agostino Nuzzolo Il Project Financing nelle infrastrutture di trasporto: esempio di applicazione Introduzione L obiettivo del presente caso di studio è l applicazione

Dettagli

Macroeconomia: la visione. Cap.16

Macroeconomia: la visione. Cap.16 Macroeconomia: la visione d insieme del sistema economico Cap.16 Macroeconomia studio dei fenomeni che riguardano il sistema economico nel suo complesso e le politiche adottate dallo Stato per cercare

Dettagli

Napulevola.it. Napulevola VA System. Manuale dell utente

Napulevola.it. Napulevola VA System. Manuale dell utente Napulevola.it Napulevola VA System 15/01/2014 Sommario 1. Introduzione... 2 2. Prenotazione dei voli... 3 3. Verifica del punteggio... 7 4. Logica VA... 8 1 1. Introduzione La VA Napulevola si basa su

Dettagli

CORSO DI «ECONOMIA DELL AZIENDA TURISTICA» LEZIONE

CORSO DI «ECONOMIA DELL AZIENDA TURISTICA» LEZIONE CORSO DI «ECONOMIA DELL AZIENDA TURISTICA» LEZIONE 12 03.05.2017 Corso di LM in Progettazione e Management dei sistemi turistici e culturali Dott. Francesco Badia francesco.badia@uniba.it Il ruolo del

Dettagli