Restituzione grafica di colonne e profili stratigrafici

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Restituzione grafica di colonne e profili stratigrafici"

Transcript

1 Guida all'uso DBSOND Restituzione grafica di colonne e profili stratigrafici Geo Soft di ing. G. Scioldo

2 DBSOND for Windows - Guida all'uso - i Sommario Capitolo 1 - Introduzione al programma...1 Introduzione al programma...1 Capitolo 2 - Installazione del programma...2 Requisiti necessari per l'esecuzione del programma....2 Installazione del programma...2 Capitolo 3 - Protezione del programma...4 Protezione del programma con chiave hardware...4 Chiave di protezione su porta parallela...4 Windows 9x e Windows Me...4 Windows NT, Windows 2000 e Windows XP...4 Chiave di protezione su porta USB...4 Windows 95, Windows 98, Windows Me, Windows 2000, Windows XP...5 Windows NT...5 Capitolo 4 - Uso del programma in rete...6 Uso del programma in rete...6 Capitolo 5 - Interfaccia utente...7 Interfaccia utente ed introduzione dati...7 Interfaccia utente: la barra dei menu ed i menu...7 La finestra di anteprima di stampa...8 Gestione delle finestre per l'introduzione dati...8 Gestione dell'introduzione dei dati mediante tabelle...10 Le Finestre di Messaggio...11 Help on Line...11 Capitolo 6 - Menu Archivi...12 Menu Archivi (ALT,A)...12 Comando Nuovo Sondaggio (ALT,A,N)...12 Comando Apri Sondaggio (ALT,A,A)...12 Comando Nuovo Profilo (ALT,A,R)...13 Comando Apri Profili (ALT,A,P)...13 Comando Salva (ALT,A,S)...13 Comando Configura Stampante (ALT,A,C)...14 Capitolo 7 - Menu Edizione - Creazione di una stratigrafia...15 Menu Edizione (ALT,E)...15 Comando Stratigrafia (ALT,E,S)...15 La finestra di dialogo "Edizione stratigrafia"...15 Pulsante <Edizione>...16 Pulsante <Parametri>...16 Pulsante <Titoli>...17 Pulsante <Note sin.>...17 Pulsante <Note des.>...17 Comando Retini (ALT,E,R)...17 Come creare un nuovo retino...17 Come modificare un retino...18 Come copiare un retino esistente...18

3 DBSOND for Windows - Guida all'uso - ii Come cancellare un retino esistente...19 Retini vettoriali per la rappresentazione grafica della stratigrafia...20 Comando Configurazione (ALT,E,C)...21 Comando Ordine Colonne (ALT,E,C,O)...21 Comando Configurazione Colonne (ALT,E,C,C)...23 Comando Configura Intestazione (ALT,E,C,I)...25 La finestra di dialogo "Configura Intestazione"...25 Come utilizzare i titoli ed il marchio della versione DOS...30 Come creare il marchio grafico...30 Come personalizzare manualmente i titoli ed il marchio...31 Comando Avanzate (ALT,E,C,A)...32 La finestra di dialogo "Configurazioni Avanzate"...32 Capitolo 8 - Menu Edizione - Creazione di un profilo...34 Menu Edizione (ALT,E)...34 Comando Parametri (ALT,E,P)...34 La finestra di dialogo "Parametri sezioni"...34 Comando Terreno (ALT,E,T)...35 La finestra di dialogo "Profilo del terreno"...35 Comando Stratificazioni (ALT,E,Z)...35 Comando Geometria (ALT,E,Z,G)...35 La finestra di dialogo "Definizione delle Discontinuità"...35 Comando Retini (ALT,E,Z,R)...36 La finestra di dialogo "Definizione del Retino"...36 Comando Livelletta (ALT,E,L)...37 La finestra di dialogo "Editing della livelletta"...37 Comando Sezioni (ALT,E,S)...38 La finestra di dialogo "Numerazione delle sezioni"...38 Comando Sondaggi (ALT,E,O)...38 La finestra di dialogo "Inserimento sondaggi"...38 Comando Testi Aggiuntivi (ALT,E,A)...39 La finestra di dialogo "Inserimento testi"...39 Comando Configurazione (ALT,E,C)...39 Capitolo 9 - Menu Stampa...40 Menu Stampa (ALT,S)...40 Comando Stratigrafia (ALT,S,S)...40 Comando Profilo (ALT,S,P)...40 Comando Retini (ALT,S,R)...40 Comando Singolo (ALT,S,R,S)...40 Comando Gruppo (ALT,S,R,G)...40 Comando Tutti (ALT,S,R,T)...41 Comando Configurazione (ALT,S,C)...41 Comando Stampa Multipla (ALT,S,M)...42 Capitolo 10 - Menu Uscita...43 Menu Uscita (ALT,U)...43 Capitolo 11 - Le colonne del programma DBSOND...44 Le colonne predefinite...44 Acqua...44 Campioni...44 Carotaggio...44 Cassetta...44 Descrizione...44 Descrizione pozzo...44 Discontinuità...45 Falda...45 Filtri...45 Granulometria...45 Inclinometro...45 N. colpi SPT...45

4 DBSOND for Windows - Guida all'uso - iii Perforazione...45 Piezometro...45 Piezometro Steampipe...45 Pocket penetrometer...46 Point load...46 Potenza...46 Profondità...46 Profondità SPT...46 Quota...46 Rivestimento...46 R.Q.D...46 Scala grafica...46 Schema pozzo...46 Esempi...47 Spezzoni...52 S.P.T...53 Stratigrafia...53 Tubo aperto...54 Vane test...55 Le colonne predefinite - esempi grafici...55 Tipologie grafiche...58 COLUMN01.DFC...58 COLUMN02.DFC...58 COLUMN03.DFC...58 COLUMN04.DFC...58 COLUMN05.DFC...58 COLUMN06.DFC...58 COLUMN07.DFC...58 COLUMN08.DFC...58 COLUMN09.DFC...58 COLUMN10.DFC...58 COLUMN11.DFC...58 COLUMN12.DFC...58 COLUMN13.DFC...58 COLUMN14.DFC...59 COLUMN15.DFC...59 COLUMN16.DFC...59 COLUMN17.DFC...59 COLUMN18.DFC...59 COLUMN19.DFC...59 COLUMN20.DFC...59 COLUMN21.DFC...59 COLUMN22.DFC...59 COLUMN23.DFC...59 COLUMN24.DFC...59 COLUMN25.DFC...59 COLUMN26.DFC...59 COLUMN27.DFC...59 COLUMN28.DFC...60 Tipologie grafiche - esempi grafici...60

5 DBSOND for Windows - Guida all'uso - 1 Capitolo 1 - Introduzione al programma Introduzione al programma Questo programma permette la creazione e la restituzione grafica di sondaggi e profili. Grazie alla estrema flessibilità adottata nella gestione dell'introduzione dei dati possono essere archiviati e stampati, insieme ai dati stratigrafici veri e propri (descrizione dei litotipi, profondità e spessore degli strati), un grande numero di informazioni complementari quali nome e profondità dei campioni prelevati, percentuale di RQD, carotaggio, risultati delle prove di laboratorio ed in situ, ecc., così da poter fornire un quadro sinottico di tutte le informazioni ricavate nell'esecuzione del sondaggio. Le informazioni archiviate vengono stampate all'interno di colonnine, il cui ordine di stampa può essere definito volta per volta oppure utilizzando delle configurazioni predefinite. Per l'introduzione di informazioni non previste nella configurazione di base del programma è data la possibilità di creare nuove colonne personalizzate, utilizzando le venti tipologie di rappresentazione dei dati fornite con il programma. A ciascun tipo di colonna base è associata una modalità di rappresentazione dei dati, cui corrisponde una particolare richiesta di informazioni. È configurabile direttamente dall'utente anche l'intestazione della stratigrafia, tramite un comodo editor grafico interno. Per quanto concerne la rappresentazione grafica dei litotipi, è possibile utilizzare indifferentemente i retini vettoriali di tipo geologico ispirati alla legenda A.G.I. ed alla Standard Legend Americana forniti con il programma oppure immagini in formato BMP. Utilizzando gli appositi comandi è possibile modificare i retini vettoriali esistenti o crearne di nuovi fino ad ottenere un massimo di 99 retini-base, ciascuno dei quali può essere riprodotto in 9 diverse scale e sovrapposto ad ognuno degli altri, ottenendo una gamma vastissima di possibilità. Con DBSOND anche la generazione dei profili stratigrafici è estremamente semplice: per ogni profilo è possibile riportare su linee diverse i valori di quota, le distanze parziali, la posizione ed il numero di riferimento delle sezioni. Per ogni profilo vengono quindi calcolati i valori dei punti intermedi in relazione alle progressive globali.

6 DBSOND for Windows - Guida all'uso - 2 Capitolo 2 - Installazione del programma Requisiti necessari per l'esecuzione del programma. Processore classe Pentium Microsoft Windows ver. 9x o successive. Per il sistema operativo Windows NT 4.0 è necessaria la presenza del Service Pack 5 o succ. 64 MB di RAM (128 MB raccomandati) 100 MB di spazio disponibile su hard-disk Lettore CD-ROM Stampante: per il corretto funzionamento del programma è indispensabile che sia installata una stampante, anche se non deve necessariamente essere connessa al PC. Installazione del programma Per eseguire l'installazione occorre avviare il programma di installazione DBSOND32SETUP.EXE dal CD-ROM o dalla cartella in cui esso è stato scaricato. Premere il pulsante Setup

7 DBSOND for Windows - Guida all'uso - 3 e selezionare la cartella in cui deve essere creata la directory DBSOND32. Selezionate il tipo di chiave per la quale devono essere installati i driver di gestione; nel caso in cui si stia effettuando una reinstallazione sarà possibile ripristinare la configurazione di base dei files personalizzabili (intestazione, colonne e retini) oppure mantenere quelli esistenti. Fate clic sul pulsante Continue per completare l installazione. Per avviare l applicazione fate clic sul pulsante Start quindi scegliete dal menu Programmi il gruppo geo&soft32 e fate clic su Dbsond32 oppure fate doppio clic sul collegamento presente sul desktop. A questo punto sarà possibile scegliere la lingua in cui si desidera utilizzare il programma facendo clic sulla relativa bandiera. La selezione effettuata sarà salvata all'interno del file "LANGUAGE.CFG" presente nella cartella del programma. Per selezionare una diversa lingua è sufficiente cancellare questo file prima di avviare il programma; così facendo sarà nuovamente proposta la finestra di selezione della lingua.

8 DBSOND for Windows - Guida all'uso - 4 Capitolo 3 - Protezione del programma Protezione del programma con chiave hardware Il programma funzionerà solamente se la chiave è collegata alla porta, e se le procedure di installazione sono state eseguite correttamente. Nel caso in cui la procedura automatica di installazione non andasse a buon fine potete provare ad eseguire manualmente l installazione dei driver, secondo le procedure descritte in seguito. Chiave di protezione su porta parallela Applicare alla porta parallela, vale a dire alla porta a cui è normalmente collegato il cavo della stampante, la chiave di protezione hardware fornita con il programma; essa deve essere installata prima di altre eventuali chiavi hardware, quantunque possa lavorare in serie con esse. Il cavo della stampante può essere a sua volta collegato alla chiave di protezione, che risulta così collegata tra computer e stampante in modo totalmente trasparente, in quanto essa non ostacola il normale funzionamento della stampante. Per ulteriori informazioni sulle chiavi di protezione hardware potete visitare il sito Web Windows 9x e Windows Me Su sistemi Windows 95, Windows 98 e Windows Me, la presenza della chiave di protezione su porta parallela è automaticamente determinata dal sistema, e non richiede pertanto informazioni aggiuntive. Windows NT, Windows 2000 e Windows XP Su sistemi Windows NT/2000/XP occorrerà installare i drivers di gestione della chiave utilizzando una delle seguenti procedure: Installazione da CD ROM 1. avviare Windows ed effettuare un LOGIN come AMMINISTRATORE 2. selezionare dal CD di installazione la cartella \HARDKEYDRIVERS\PARALLEL\Parallel_NT-2000-XP ed avviare il programma SKEYADD.EXE 3. riavviare la macchina Installazione mediante aggiornamento Internet 1. avviare Windows ed effettuare un LOGIN come AMMINISTRATORE 2. installare il programma scaricato da Internet 3. selezionare la cartella \HARDKEYDRIVERS\Parallel_NT-2000-XP ed avviare il programma SKEYADD.EXE 4. riavviare la macchina Chiave di protezione su porta USB

9 DBSOND for Windows - Guida all'uso - 5 Per ulteriori informazioni sulle chiavi di protezione hardware potete visitare il sito Web Windows 95, Windows 98, Windows Me, Windows 2000, Windows XP Lavorando su sistemi Windows 9x, Windows Me, Windows 2000 e Windows XP il sistema operativo riconoscerà automaticamente la presenza di un nuovo hardware ed avvierà la procedura di installazione; quando Windows chiederà di installare il driver, specificate la cartella dalla quale dovrà essere caricato: Installazione da CD ROM 1. avviare Windows ed effettuare un LOGIN come AMMINISTRATORE 2. inserire nell'apposita porta USB la chiave di protezione e selezionare dal CD di installazione la cartella \HARDKEYDRIVERS\USB_9x-Me-2000-XP Installazione mediante aggiornamento Internet 1. avviare Windows ed effettuare un LOGIN come AMMINISTRATORE 2. installare il programma scaricato da Internet 3. inserire nell'apposita porta USB la chiave di protezione e selezionare la cartella HARDKEYDRIVERS\USB_9x-Me-2000-XP Windows NT Lavorando su di un sistema Windows NT occorrerà installare i drivers di gestione della chiave utilizzando una delle seguenti procedure: Installazione da CD ROM 1. avviare Windows ed effettuare un LOGIN come AMMINISTRATORE 2. selezionare dal CD di installazione la cartella \HARDKEYDRIVERS\USB_NT4 ed avviare il programma SKEYUSBADD.EXE 3. riavviare la macchina Installazione mediante aggiornamento Internet 1. avviare Windows ed effettuare un LOGIN come AMMINISTRATORE 2. installare il programma scaricato da Internet 3. selezionare la cartella HARDKEYDRIVERS\USB_NT4 ed avviare il programma SKEYUSBADD.EXE 4. riavviare la macchina

10 DBSOND for Windows - Guida all'uso - 6 Capitolo 4 - Uso del programma in rete Uso del programma in rete I programmi possono essere usati in rete locale senza dover necessariamente spostare la chiave hardware da un PC all altro. È inoltre possibile acquistare licenze multiple per l utilizzo dei programmi su più postazioni contemporaneamente (solo con chiave hardware). Utilizzo in rete Vengono rispettivamente definiti Server l elaboratore al quale è fisicamente connessa la chiave hardware, e Client gli elaboratori che remotamente richiedono al server l autorizzazione a funzionare in modalità non dimostrativa. Il programma deve innanzi tutto essere installato sul Server (compresi i driver della chiave hardware) e su ciascun Client (in modalità dimostrativa). Sul server deve quindi essere installato il programma di gestione della chiave hardware KEYSERVER.EXE, utilizzando il programma di installazione reperibile sul CD-ROM o sul nostro sito Web all indirizzo: Avviato KEYSERVER.EXE comparirà la finestra del programma di gestione della chiave hardware. Occorre fare clic sul bottone Create Program Configuration File, e quindi sfogliare la rete cercando il programma per il quale si vuole abilitare l utilizzo in rete (a titolo di esempio il percorso potrebbe essere \\COMPUTER03\C\PROGRAMMI\DBSOND32\DBSOND32.EXE). Da questo momento, e a condizione che il programma KEYSERVER.EXE sia avviato, il programma DBSOND32.EXE installato sul PC computer03 sarà pienamente operativo. NOTA: l utilizzo contemporaneo dei programmi su più postazioni è subordinato all acquisto di licenze multiple. Diversamente i programmi potranno essere eseguiti in modalità non dimostrativa su di un solo elaboratore alla volta.

11 DBSOND for Windows - Guida all'uso - 7 Capitolo 5 - Interfaccia utente Interfaccia utente ed introduzione dati L'interfaccia utente è stata pensata per essere facile e potente con una guida costante, pratica e teorica, che aiuti e guidi l'utilizzatore nella gestione dei programmi senza obbligarlo ad una frequente consultazione dei manuali. Tutti i comandi sono contenuti all'interno dei menu a tendina presenti nella barra dei menu, selezionabili sia con il mouse sia da tastiera. La disposizione dei menu, studiata secondo criteri ergonomici, rispetta l'ordine logico delle operazioni inibendo l'accesso alle operazioni successive fino a che non siano stati forniti tutti i dati richiesti nella sezione precedente. Lo schema dell'interfaccia è conservato per quanto possibile in tutti i programmi di nostra produzione per rendere più semplice il passaggio da un programma all'altro, senza dover imparare comandi e procedure diverse per funzioni simili (come l'inserimento dei dati o la gestione dei files) o dover, all'opposto, utilizzare comandi simili per funzioni diverse. Esaminiamo ora i componenti generali utilizzati nell'interfaccia utente dei programmi della Geo Soft. Interfaccia utente: la barra dei menu ed i menu La barra dei menu gestisce l'accesso a tutti i comandi del programma. La filosofia generale che regola l'uso dei menu ne prevede una disposizione quanto più possibile ergonomica, semplice ed intuitiva. Per effettuare elaborazioni complete i menu devono (generalmente) essere utilizzati da sinistra a destra, ed in ciascuno di essi i singoli comandi dall'alto in basso seguendo uno schema quanto possibile fisso: definizione del nome del lavoro, introduzione dei dati richiesti ed esecuzione dei calcoli, restituzione grafica in forma di anteprima o di stampa definitiva. Si noti che i programmi possono disabilitare automaticamente alcuni menu od alcune voci all'interno di questi ultimi allorché l'operazione in oggetto non sia correntemente possibile; esempi tipici sono la disattivazione del menu di calcolo finché non sia stato completato l'inserimento dei dati e la disattivazione del menu di stampa fino a che non siano stati eseguiti i calcoli. Per scegliere un comando da un menu possono essere seguite le seguenti procedure: puntare sul menu da attivare e fare clic, quindi puntare sul comando da aprire e fare clic. Qualora non voleste selezionare un comando presente in questo menu, uscite dall'area del menu prima di rilasciare il pulsante del mouse. premere il tasto ALT per attivare la barra dei menu: per aprire il primo menu premere la lettera sottolineata presente nel nome oppure premere INVIO od ancora la freccia GIÙ. Per far eseguire un comando presente all'interno del menu selezionato, premere la lettera sottolineata presente all'interno del nome, oppure spostarsi ancora in alto o in basso con i tasti DIREZIONE fino ad evidenziare il comando desiderato e premere INVIO. Per chiudere i menu senza eseguire alcun comando basta premere il tasto ESC.

12 DBSOND for Windows - Guida all'uso - 8 La finestra di anteprima di stampa Nella finestra di anteprima di stampa, visualizzata lungo la parte superiore della finestra al posto della barra dei menu, è presente la barra degli strumenti. Essa consente di accedere rapidamente con il mouse ai diversi comandi. Per selezionare uno dei comandi in essa contenuti fate clic sull'icona corrispondente. La barra degli strumenti dispone dei seguenti comandi: - Zoom +: facendo clic sulla prima icona si attiva la funzione Zoom, utilizzabile solo con il mouse, che permette di ingrandire parte del grafico. La funzione resta attiva fino a che non viene selezionata l'icona Zoom -. Per ingrandire una parte del grafico: fate clic sull'icona quindi selezionate la zona da ingrandire facendo clic nel punto di inizio della finestra di ingrandimento e trascinando il mouse fino a che il rettangolo che delimita la zona da ingrandire non contiene tutti gli elementi desiderati. A questo punto, lasciate il pulsante. Nota: data la bassa risoluzione dello schermo, i testi possono apparire leggermente differenti in funzione del livello di zoom. Questo non ha alcun effetto sulla qualità di stampa degli elaborati finali. - Zoom -: facendo clic sulla seconda icona il grafico viene riportato alla dimensione originale. - Frecce: facendo clic sulle icone a forma di freccia dopo aver attivato l'opzione "Zoom +" si scorre il grafico presente sullo schermo. - Stampa: facendo clic su questa icona il grafico viene inviato alla stampante predefinita. - Stampa ridimensionato: facendo clic su questa icona il grafico viene inviato alla stampante predefinita, automaticamente ridimensionato in modo da poter essere stampato in un unico foglio. - Creazione DXF: facendo clic su questa icona si accede ad una finestra di dialogo tramite la quale è possibile assegnare il nome al file in formato DXF, di default uguale al nome del file di dati. - Creazione EMF (W): facendo clic su questa icona si accede ad una finestra di dialogo tramite la quale è possibile assegnare il nome al file in formato EMF (Enhanced Windows Metafile) - compatibile con i filtri di importazione di Microsoft Word. - Creazione EMF (D): facendo clic su questa icona si accede ad una finestra di dialogo tramite la quale è possibile assegnare il nome al file in formato EMF (Enhanced Windows Metafile) - compatibile con i filtri di importazione di Corel Draw. Si noti che Coreldraw non importa nella scala corretta i file EMF con dimensioni superiori ai 32 cm. Nel caso in cui si debbano importare elaborati di lunghezza superiore occorrerà utilizzare la seguente procedura: - Produrre il file EMF; - Verificare il valore di scala che DBSOND scrive nel file "EMFSCALE.LOG", presente nella cartella di installazione; - Importare in Corel l'immagine EMF creata con DBSOND; - Modificare la dimensione dell'immagine, utilizzando il comando Scala, della percentuale indicata nel file "EMFSCALE.LOG" - Uscita: facendo clic su questa icona si chiude la finestra e si torna al programma. Gestione delle finestre per l'introduzione dati I comandi contenuti all'interno dei menu possono dar luogo ad una azione immediata oppure visualizzare una finestra di dialogo per l'introduzione o la modifica dei diversi set di dati. Quando una finestra è visibile vengono ignorate tutte le azioni che non si riferiscono alla gestione della finestra stessa; pertanto è necessario chiuderla per riprendere il normale utilizzo del programma. Nel bordo in alto della finestra è presente la barra del titolo, la quale ricorda sinteticamente la funzione della finestra attiva. Le finestre possono essere posizionate in una diversa area dello schermo semplicemente trascinando la barra del titolo. All'interno delle finestre di dialogo vengono impiegati alcuni tipi fondamentali di strumenti d'uso: campi per l'inserimento di dati, liste di selezione e pulsanti di controllo.

13 DBSOND for Windows - Guida all'uso - 9 I campi per l'inserimento di dati gestiscono l'immissione dei valori e dei testi. Al loro interno sono utilizzabili la maggior parte dei tasti di editing (HOME, END, INS, CANC, ecc.). Se il campo presenta sul lato destro una freccia rivolta verso il basso significa che possiede un elenco di scelta. Per visualizzare il contenuto dell'elenco e selezionarne un elemento: fare clic sull'icona quindi fare clic sull'elemento da selezionare premere freccia GIÙ fino a quando compare l'elemento da selezionare. È anche possibile premere una lettera per posizionarsi direttamente sul primo elemento che inizia con la lettera digitata. I pulsanti di controllo presenti nelle finestre sono tre: <Conferma> - salva i dati inseriti e passa alla fase successiva. <Annulla> - chiude la finestra senza salvare i dati introdotti od eseguire il comando. <Help> - produce una finestra contenente alcune informazioni generali sulla finestra selezionata. Per utilizzare i pulsanti di controllo: fare clic sul pulsante premere ALT+LETTERA SOTTOLINEATA Per l'editing dei dati all'interno delle finestre si utilizzano i seguenti tasti: TAB - sposta il cursore nel campo successivo; qualora il cursore fosse posizionato all'interno dell'ultimo campo visibile porta il cursore sul primo pulsante di controllo della finestra. Premendo MAIUSC+TAB il cursore torna nel campo precedente. INVIO - sposta il cursore nel campo successivo. Se il cursore è posizionato su uno dei pulsanti presenti nella finestra viene eseguito il comando corrispondente. BACKSPACE - cancella l'ultimo carattere inserito. DEL - cancella il carattere a destra del cursore. ESC - chiude la finestra senza salvare i valori introdotti od eseguire il comando. È equivalente all'uso del pulsante <Annulla>. FRECCIA SU / FRECCIA GIÙ - sono utilizzabili nei soli campi multipli, cioè in quei campi in cui è presente un elenco di scelta. FRECCIA SINISTRA / FRECCIA DESTRA - spostano il cursore all'interno del campo. HOME - porta il cursore in testa al campo. END - porta il cursore sull'ultima posizione del campo. Spostando il cursore all'interno dei diversi campi viene proposto nell'apposito spazio, presente nella parte bassa della finestra, un breve testo di spiegazione del dato richiesto. Qualora il testo esplicativo non sia completamente visibile, può essere visualizzato facendo doppio clic all'interno della zona dedicata all'help.

14 DBSOND for Windows - Guida all'uso - 10 Gestione dell'introduzione dei dati mediante tabelle Sono utilizzate per l'introduzione di lunghe sequenze di numeri e/o di testo. I tasti da utilizzare sono i seguenti: TAB - sposta il cursore sul primo pulsante della finestra; premendo nuovamente il tasto TAB il cursore si sposta sui pulsanti successivi. MAIUSC+TAB - porta il cursore sul pulsante precedente. INVIO - sposta il cursore nel campo successivo. Se il cursore è posizionato su uno dei pulsanti presenti nella finestra viene eseguito il comando corrispondente. PAGE UP - riporta indietro di 15 righe PAGE DOWN - porta avanti di 15 righe. FRECCIA SU - sposta il cursore nel campo soprastante. FRECCIA GIÙ - sposta il cursore nel campo sottostante. FRECCIA SINISTRA / FRECCIA DESTRA - spostano il cursore rispettivamente nel campo a sinistra ed a destra di quello in cui è posizionato il cursore. BACKSPACE - cancella l ultimo carattere presente nel campo. HOME - porta il cursore all'inizio della riga. END - porta il cursore alla fine della riga. F2 - permette rimodificare il contenuto della cella attiva, portandolo nella cella presente sotto la barra del titolo della finestra. In alternativa potete fare doppio clic sul contenuto della cella. Quando lavorate all'interno di questo campo ricordate di premere INVIO per confermare le modifiche effettuate prima di chiudere la finestra con il pulsante <Conferma> o di spostare il cursore del mouse in un'altra cella. Le tabelle dispongono inoltre di due pulsanti aggiuntivi: <Inserisci> - crea una riga vuota prima di quella in cui è posizionato il cursore. <Elimina> - cancella la riga in cui è posizionato il cursore. Spostando il cursore all'interno dei diversi campi viene proposto nell'apposito spazio, presente nella parte bassa della finestra, un breve testo di spiegazione del dato richiesto. Qualora il testo esplicativo non sia completamente visibile, può essere visualizzato facendo doppio clic all'interno della zona dedicata all'help.

15 Suggerimento importante DBSOND for Windows - Guida all'uso - 11 Il contenuto delle tabelle può essere importato od esportato da / verso altre applicazioni, quali Microsoft Excel. Per copiare il contenuto della tabella: premere la combinazione di tasti CTRL+C. Tutte le informazioni presenti vengono temporaneamente salvate negli Appunti di Windows. Per incollare il contenuto degli Appunti in una nuova tabella: premere la combinazione di tasti MAIUSC+INS oppure la combinazione di tasti CTRL+V. Le Finestre di Messaggio Sono finestre non destinate all'inserimento dei dati ma esclusivamente alla comunicazione di particolari messaggi sullo stato del sistema, quali ad esempio il verificarsi di un errore dovuto ad un uso improprio del programma. Help on Line I programmi sono dotati di un potente dispositivo di aiuto costantemente disponibile alla consultazione (Help on Line). È possibile richiedere informazioni e suggerimenti sui comandi o sull'uso del programma utilizzando le seguenti procedure: 1. premendo il tasto funzione F1 dopo aver posizionato il cursore sull elemento di cui si desidera avere maggiori informazioni. 2. scegliendo Sommario dal menu Help. 3. facendo clic sul pulsante Help presente in ogni finestra.

16 DBSOND for Windows - Guida all'uso - 12 Capitolo 6 - Menu Archivi Menu Archivi (ALT,A) Questo menu contiene i comandi per l'apertura ed il salvataggio dei files all'interno dei quali vengono archiviate tutte le informazioni relative al progetto in corso. Per aprire un file recentemente salvato in Dbsond, fate clic sul nome corrispondente nella parte inferiore del menu. Comando Nuovo Sondaggio (ALT,A,N) Permette di aprire un progetto vuoto: scegliete Nuovo Sondaggio dal menu Archivi facendo clic prima sul nome del menu quindi sul comando Nuovo Sondaggio. scegliete Nuovo Sondaggio dal menu Archivi utilizzando la combinazione di tasti ALT,A,N. Comando Apri Sondaggio (ALT,A,A) Per lavorare con il programma occorre innanzi tutto aprire un archivio, che potrà essere nuovo o già esistente. Per aprire un archivio: scegliete Apri Sondaggio dal menu Archivi facendo clic prima sul nome del menu quindi sul comando Apri Sondaggio. Digitate nel campo Nome File il nome del file da aprire oppure, qualora l'archivio sia già esistente, fate doppio clic sul nome del documento che desiderate aprire scegliendo fra quelli

17 DBSOND for Windows - Guida all'uso - 13 presenti nell'elenco posto sotto il campo Nome File. scegliete Apri Sondaggio dal menu Archivi utilizzando la combinazione di tasti ALT,A,A. Nel campo Nome File digitate il nome del file da aprire oppure, qualora l'archivio sia già esistente, premete TAB quindi la freccia SU o la freccia GIÙ per selezionare il nome dall'elenco posto sotto il campo Nome File e premete ENTER. Il nome del file utilizzato è ricordato all'interno della barra del titolo della finestra principale ed all'interno della finestra Info del menu Help. Il nome del file non deve contenere spazi e segni di interpunzione; non è inoltre necessario indicare l estensione in quanto viene aggiunta automaticamente l'estensione ".DBG". Comando Nuovo Profilo (ALT,A,R) Permette di aprire un progetto vuoto: scegliete Nuovo Profilo dal menu Archivi facendo clic prima sul nome del menu quindi sul comando Nuovo Profilo. scegliete Nuovo Profilo dal menu Archivi utilizzando la combinazione di tasti ALT,A,R. Comando Apri Profili (ALT,A,P) Per lavorare con il programma occorre innanzi tutto aprire un archivio, che potrà essere nuovo o già esistente. Per aprire un archivio: scegliete Apri Profili dal menu Archivi facendo clic prima sul nome del menu quindi sul comando Apri Profili. Digitate nel campo Nome File il nome del file da aprire oppure, qualora l'archivio sia già esistente, fate doppio clic sul nome del documento che desiderate aprire scegliendo fra quelli presenti nell'elenco posto sotto il campo Nome File. scegliete Apri Profili dal menu Archivi utilizzando la combinazione di tasti ALT,A,P. Nel campo Nome File digitate il nome del file da aprire oppure, qualora l'archivio sia già esistente, premete TAB quindi la freccia SU o la freccia GIÙ per selezionare il nome dall'elenco posto sotto il campo Nome File e premete ENTER. Il nome del file utilizzato è ricordato all'interno della barra del titolo della finestra principale ed all'interno della finestra Info del menu Help. Il nome del file non deve contenere spazi e segni di interpunzione; non è inoltre necessario indicare l estensione in quanto viene aggiunta automaticamente l'estensione ".PRF". Comando Salva (ALT,A,S) Durante tutta la sessione di lavoro il programma utilizza una copia del file salvata temporaneamente all'interno della memoria RAM del computer. Per salvare il lavoro svolto in modo che sia archiviato sul disco rigido occorre utilizzare il comando Salva; diversamente tutti i dati introdotti andranno persi al momento dell'uscita dal programma. Se un problema di corrente o di altro tipo interrompe il lavoro, tutti i dati non ancora salvati andranno persi; si consiglia pertanto di salvare ad intervalli non troppo lunghi. Per salvare l'archivio:

18 DBSOND for Windows - Guida all'uso - 14 scegliete Salva dal menu Archivi facendo clic prima sul nome del menu quindi sul comando Salva. Nel campo Nome File compare il nome dato all'archivio al momento dell'apertura. Per confermare tale nome fare clic sul pulsante <Ok>. Per assegnare all'archivio un nuovo nome digitare il nome in questo stesso campo. scegliete Salva dal menu Archivi utilizzando la combinazione di tasti ALT,A,S. Per confermare il nome attribuito al file al momento dell'apertura premete semplicemente ENTER. Per attribuirgli un nuovo nome digitatelo nel campo Nome File e premete ENTER. Il programma salva il file nell'unità e nella directory correnti a meno che non venga diversamente specificato. Per salvare il file su di una diversa unità disco od in una diversa cartella digitate nel campo Nome File il percorso completo ed il nome del file. Ad esempio per salvare il documento nella radice del disco C: digitate c:\nomefile oppure selezionate direttamente una diversa unità od una diversa cartella. I files convertiti dalla versione in ambiente DOS sono salvati con lo stesso nome ma con estensione ".DBG". Comando Configura Stampante (ALT,A,C) Selezionando questo comando si accede alla finestra di dialogo "Stampa" tramite la quale è possibile verificare e modificare la configurazione della stampante predefinita oppure selezionare una diversa stampante, scegliendo tra quelle installate nel vostro sistema.

19 DBSOND for Windows - Guida all'uso - 15 Capitolo 7 - Menu Edizione - Creazione di una stratigrafia Menu Edizione (ALT,E) In funzione del tipo di file aperto (stratigrafia o profilo) il programma presenta comandi diversi all'interno di questo menu. Comando Stratigrafia (ALT,E,S) Permette l'introduzione dei dati all'interno delle colonne selezionate tramite il comando Configurazione - Ordine colonne di questo stesso menu, la definizione dei parametri di stampa, dei titoli e delle note a piè di pagina. Se lavorate su di un nuovo archivio le colonne proposte sono quelle contenute nel file di ordine colonne Standard. Una diversa configurazione dell'ordine e del numero di colonne può essere effettuata utilizzando il comando Configurazione - Ordine colonne di questo stesso menu. Ciascuna colonna è identificata dalla didascalia stampata come intestazione della colonnina stessa. La finestra di dialogo "Edizione stratigrafia" La finestra di dialogo "Edizione stratigrafia" dispone di cinque pulsanti aggiuntivi che gestiscono l'introduzione dei dati per la creazione della stratigrafia.

20 DBSOND for Windows - Guida all'uso - 16 Pulsante <Edizione> Tramite questo pulsante si accede alle finestre di dialogo per l'introduzione dei dati. Per compilare le colonne di dati: fate clic sul nome della colonna quindi fate clic sul pulsante <Edizione>. È altresì possibile accedere alla finestra di dialogo per l'introduzione dei dati facendo doppio clic sul nome della colonna. utilizzando le frecce direzionali SU e GIÙ selezionate il nome della colonna da compilare, quindi premete la combinazione di tasti ALT+E. Viene proposta la finestra di dialogo per l'introduzione dei dati relativa alla colonna selezionata. Per una descrizione completa delle colonne disponibili e dei dati richiesti si rimanda alla descrizione "Le colonne predefinite". Pulsante <Parametri> Selezionando il pulsante <Parametri> si accede alla finestra di dialogo "Parametri generali" tramite la quale è possibile definire: quota del piano di campagna espressa in metri; scala verticale: il valore di default utilizzato dal programma come scala dei disegni è di 1:100. larghezza stratigrafia (cm): il programma propone come larghezza standard 19 cm, ovvero la larghezza massima utile di un foglio in formato A4 in verticale (viene infatti lasciato 1 cm di bordo): tale valore può essere modificato direttamente dall'utente, indicando il nuovo valore in centimetri, oppure direttamente dal programma nel caso in cui il numero di colonne richiesto sia tale da non poter essere contenuto nella larghezza indicata. profondità iniziale e profondità finale (m): permettono la definizione del tratto di sondaggio da stampare. Lasciandoli entrambi a zero non vengono considerati. Ciascun tratto può essere stampato preceduto dai titoli e dal marchio della ditta come se fosse un sondaggio a sé stante, utilizzando i comandi sotto illustrati, oppure senza titoli e marchio, semplicemente suddiviso su più pagine. Indicando una profondità finale maggiore di quella reale, il programma prolunga le righe di separazione delle colonne fino alla profondità indicata, imposizione che può risultare utile qualora si desideri uniformare ad una medesima lunghezza tutti gli elaborati. Vediamo un esempio: inserendo 100 come profondità finale ed utilizzando una scala verticale di 1:250 l elaborato avrà una lunghezza di 40 cm. È importante sottolineare che questa opzione non interferisce con la scala definita dall'utente: riferendosi all esempio precedente, nel caso in cui la profondità di letto dell ultimo strato sia 110 m, la lunghezza dell elaborato sarà di 44 cm. margine superiore e margine inferiore (cm): permettono la definizione dei margini di stampa sul lato superiore ed inferiore del foglio.

APPUNTI WORD PER WINDOWS

APPUNTI WORD PER WINDOWS COBASLID Accedemia Ligustica di Belle Arti Laboratorio d informatica a.a 2005/06 prof Spaccini Gianfranco APPUNTI WORD PER WINDOWS 1. COSA È 2. NOZIONI DI BASE 2.1 COME AVVIARE WORD 2.2 LA FINESTRA DI

Dettagli

UTILIZZO DI WORD PROCESSOR

UTILIZZO DI WORD PROCESSOR UTILIZZO DI WORD PROCESSOR (ELABORAZIONE TESTI) Laboratorio Informatico di base A.A. 2013/2014 Dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche Università della Calabria Dott. Pierluigi Muoio (pierluigi.muoio@unical.it)

Dettagli

MICROSOFT WORD INTRODUZIONE

MICROSOFT WORD INTRODUZIONE 1 MICROSOFT WORD INTRODUZIONE Word è il programma più diffuso per elaborazione di testi, il cui scopo fondamentale è assistere l utente nelle operazioni di digitazione, revisione e formattazione di testi.

Dettagli

Uso del computer e gestione dei file

Uso del computer e gestione dei file Uso del computer e gestione dei file Sommario Uso del computer e gestione dei file... 3 Sistema Operativo Windows... 3 Avvio di Windows... 3 Desktop... 3 Il mouse... 4 Spostare le icone... 4 Barra delle

Dettagli

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione Università degli Studi dell Aquila Corso ECDL programma START Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione Elaborazione testi Per scrivere una lettera, un libro, una tesi, o un semplice cartello

Dettagli

Il Foglio Elettronico. Microsoft Excel

Il Foglio Elettronico. Microsoft Excel Il Foglio Elettronico 1 Parte I Concetti generali Celle e fogli di lavoro.xls Inserimento dati e tipi di dati Importazione di dati Modifica e formattazione di fogli di lavoro FOGLIO ELETTRONICO. I fogli

Dettagli

Foglio elettronico. OpenOffice.org Calc 1.1.3

Foglio elettronico. OpenOffice.org Calc 1.1.3 Foglio elettronico OpenOffice.org Calc 1.1.3 PRIMI PASSI CON IL FOGLIO ELETTRONICO Aprire il programma Menu Avvio applicazioni Office OpenOffice.org Calc. Chiudere il programma Menu File Esci. Pulsanti

Dettagli

CORSO PRATICO WinWord

CORSO PRATICO WinWord CORSO PRATICO WinWord AUTORE: Renato Avato 1. Strumenti Principali di Word Il piano di lavoro di Word comprende: La Barra del Titolo, dove sono posizionate le icone di ridimensionamento: riduci finestra

Dettagli

LEZIONE 20. Sommario LEZIONE 20 CORSO DI COMPUTER PER SOCI CURIOSI

LEZIONE 20. Sommario LEZIONE 20 CORSO DI COMPUTER PER SOCI CURIOSI 1 LEZIONE 20 Sommario VENTESIMA LEZIONE... 2 FILE SYSTEM... 2 Utilizzare file e cartelle... 3 Utilizzare le raccolte per accedere ai file e alle cartelle... 3 Informazioni sugli elementi di una finestra...

Dettagli

Guida OpenOffice.org Writer

Guida OpenOffice.org Writer Guida OpenOffice.org Writer Le visualizzazioni di Writer Writer permette di visualizzare un documento in diverse maniere tramite: Visualizza->Schermo intero: permette di visualizzare il documento Writer

Dettagli

Foglio Elettronico. Creare un nuovo foglio elettronico Menu File Nuovo 1 clic su Cartella di lavoro vuota nel riquadro attività

Foglio Elettronico. Creare un nuovo foglio elettronico Menu File Nuovo 1 clic su Cartella di lavoro vuota nel riquadro attività Foglio Elettronico Avviare il Programma Menu Start Tutti i programmi Microsoft Excel Pulsanti 2 clic sull icona presente sul Desktop Chiudere il Programma Menu File Esci Pulsanti Tasto dx 1 clic sul pulsante

Dettagli

Chiudere il Programma Menu File Esci Pulsanti 1 clic sul pulsante Tasto dx 1 clic sulla barra del titolo Chiudi Tastiera Alt+F4

Chiudere il Programma Menu File Esci Pulsanti 1 clic sul pulsante Tasto dx 1 clic sulla barra del titolo Chiudi Tastiera Alt+F4 Foglio Elettronico PRIMI PASSI CON IL FOGLIO ELETTRONICO Avviare il Programma Menu Start Tutti i programmi Microsoft Excel Pulsanti 2 clic sull icona presente sul Desktop Chiudere il Programma Menu File

Dettagli

Università degli studi di Brescia Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Infermieristica. Corso propedeutico di Matematica e Informatica

Università degli studi di Brescia Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Infermieristica. Corso propedeutico di Matematica e Informatica Università degli studi di Brescia Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Infermieristica a.a. 2008/2009 Docente Ing. Andrea Ghedi IL DESKTOP Lezione 2 Il Desktop Tipi di icone Cartelle. Una

Dettagli

www.informarsi.net MODULO 6 ECDL - EIPASS STRUMENTI DI PRESENTAZIONE - PRESENTATIONS Microsoft PowerPoint http://www.informarsi.net/ecdl/powerpoint/

www.informarsi.net MODULO 6 ECDL - EIPASS STRUMENTI DI PRESENTAZIONE - PRESENTATIONS Microsoft PowerPoint http://www.informarsi.net/ecdl/powerpoint/ MODULO 6 ECDL - EIPASS STRUMENTI DI PRESENTAZIONE - PRESENTATIONS Microsoft PowerPoint http:///ecdl/powerpoint/ INTERFACCIA UTENTE TIPICA DI UN SOFTWARE DI PRESENTAZIONE APERTURA E SALVATAGGIO DI UNA PRESENTAZIONE

Dettagli

Fondamenti di informatica. Word Elaborazione di testi

Fondamenti di informatica. Word Elaborazione di testi Fondamenti di informatica Word Elaborazione di testi INTRODUZIONE Cos è Word? u Word è un word processor WYSIWYG (What You See Is What You Get) u Supporta l utente nelle operazioni di: Disposizione del

Dettagli

Word Elaborazione testi

Word Elaborazione testi I seguenti appunti sono tratti da : Consiglio Nazionale delle ricerche ECDL Test Center modulo 3 Syllabus 5.0 Roberto Albiero Dispense di MS Word 2003 a cura di Paolo PAVAN - pavan@netlink.it Word Elaborazione

Dettagli

Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6

Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6 Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6 Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione Anno 2009/2010 Syllabus 5.0 Microsoft PowerPoint è un software progettato

Dettagli

Microsoft Word Nozioni di base

Microsoft Word Nozioni di base Corso di Introduzione all Informatica Microsoft Word Nozioni di base Esercitatore: Fabio Palopoli SOMMARIO Esercitazione n. 1 Introduzione L interfaccia di Word Gli strumenti di Microsoft Draw La guida

Dettagli

MICROSOFT WORD. Funzioni ed ambiente di lavoro

MICROSOFT WORD. Funzioni ed ambiente di lavoro INFORMATICA MICROSOFT WORD Prof. D Agostino Funzioni ed ambiente di lavoro...1 Interfaccia di Word...1 Stesso discorso per i menu a disposizione sulla barra dei menu: posizionando il puntatore del mouse

Dettagli

Organizzazione dei tasti

Organizzazione dei tasti Utilizzare la tastiera La tastiera è lo strumento principale per l'immissione di informazioni nel computer, che si tratti di scrivere una lettera o di calcolare dati numerici. Non tutti sanno però che

Dettagli

MODULO 3. Microsoft Excel. TEST ED ESERCIZI SU: http://www.informarsi.net/ecdl/excel/index.php

MODULO 3. Microsoft Excel. TEST ED ESERCIZI SU: http://www.informarsi.net/ecdl/excel/index.php MODULO 3 Microsoft Excel TEST ED ESERCIZI SU: http:///ecdl/excel/index.php Foglio Elettronico - SpreadSheet Un foglio elettronico (in inglese spreadsheet) è un programma applicativo usato per memorizzare

Dettagli

Software della stampante

Software della stampante Software della stampante Informazioni sul software della stampante Il software Epson comprende il software del driver per stampanti ed EPSON Status Monitor 3. Il driver per stampanti è un software che

Dettagli

Modulo 4.2 Fogli di calcolo elettronico

Modulo 4.2 Fogli di calcolo elettronico Modulo 4.2 Fogli di calcolo elettronico 1 Finestra principale di Excel 2 Finestra principale di Excel Questi pulsanti servono per ridurre ad icona, ripristinare e chiudere la finestra dell applicazione.

Dettagli

Foglio elettronico (StarOffice)

Foglio elettronico (StarOffice) Modulo Foglio elettronico (StarOffice) Modulo - Foglio elettronico, richiede che il candidato comprenda il concetto di foglio elettronico e dimostri di sapere usare il programma corrispondente. Deve comprendere

Dettagli

3.3 Formattazione. Formattare un testo. Copyright 2008 Apogeo. Formattazione del carattere

3.3 Formattazione. Formattare un testo. Copyright 2008 Apogeo. Formattazione del carattere 3.3 Formattazione Formattare un testo Modificare la formattazione del carattere Cambiare il font di un testo selezionato Modificare la dimensione e il tipo di carattere Formattazione del carattere In Word,

Dettagli

Breve guida a WORD per Windows

Breve guida a WORD per Windows 1. COSA È Il Word della Microsoft è pacchetto applicativo commerciale che rientra nella categoria dei word processor (elaboratori di testi). Il Word consente il trattamento avanzato di testi e grafica,

Dettagli

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 3 Elaborazione testi Word Argomenti del Syllabus 5.0

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 3 Elaborazione testi Word Argomenti del Syllabus 5.0 Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 3 Elaborazione testi Word Argomenti del Syllabus 5.0 G. Pettarin ECDL Modulo 3: Word 2 Modulo 3 Elaborazione testi Word G. Pettarin ECDL

Dettagli

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione Università degli Studi dell Aquila Corso ECDL programma START Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione Maria Maddalena Fornari Aprire il programma Per creare un nuovo documento oppure per

Dettagli

Dipartimento di Storia, Società e Studi sull Uomo Università del Salento Ing. Maria Grazia Celentano Mariagrazia.celentano@gmail.

Dipartimento di Storia, Società e Studi sull Uomo Università del Salento Ing. Maria Grazia Celentano Mariagrazia.celentano@gmail. Dipartimento di Storia, Società e Studi sull Uomo Università del Salento Ing. Maria Grazia Celentano Mariagrazia.celentano@gmail.com Indice: La finestra di Word Barra del titolo Barra dei menu Barra degli

Dettagli

GUIDA ALL USO DEL VISUALIZZATORE CARTOGRAFICO

GUIDA ALL USO DEL VISUALIZZATORE CARTOGRAFICO Ministero dell Ambiente e della tutela del territorio e del mare GUIDA ALL USO DEL VISUALIZZATORE CARTOGRAFICO Stato del documento Redatto Approvato Funzione Team di progetto Geoportale nazionale Responsabile

Dettagli

Introduzione a Word. Prima di iniziare. Competenze che saranno acquisite. Requisiti. Tempo stimato per il completamento:

Introduzione a Word. Prima di iniziare. Competenze che saranno acquisite. Requisiti. Tempo stimato per il completamento: Introduzione a Word Word è una potente applicazione di elaborazione testi e layout, ma per utilizzarla nel modo più efficace è necessario comprenderne gli elementi di base. Questa esercitazione illustra

Dettagli

IL DESKTOP Lezione 2

IL DESKTOP Lezione 2 Università degli studi di Brescia Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Infermieristica a.a. 2006/2007 Docente Ing. Andrea Ghedi IL DESKTOP Lezione 2 1 Il Desktop Tipi di icone Cartelle. Una

Dettagli

FONDAMENTI DI INFORMATICA. 3 Elaborazione testi

FONDAMENTI DI INFORMATICA. 3 Elaborazione testi FONDAMENTI DI INFORMATICA 3 Elaborazione testi Microsoft office word Concetti generali Operazioni principali Formattazione Oggetti Stampa unione Preparazione della stampa Schermata iniziale di Word Come

Dettagli

WinSteno 2002 Sistema multilingue

WinSteno 2002 Sistema multilingue WinSteno 2002 Sistema multilingue Installazione di WinSteno 2002 Requisiti di sistema Per usare questo programma è necessario disporre di Microsoft Windows 95\98\ME o Windows NT\2000 o Xp. Il computer

Dettagli

MODULO 3 Foglio elettronico

MODULO 3 Foglio elettronico MODULO 3 Foglio elettronico I contenuti del modulo: Questo modulo verifica la comprensione da parte del corsista dei concetti fondamentali del foglio elettronico e la sua capacità di applicare praticamente

Dettagli

MODULO 5 Basi di dati (database)

MODULO 5 Basi di dati (database) MODULO 5 Basi di dati (database) I contenuti del modulo: questo modulo riguarda la conoscenza da parte del candidato dei concetti fondamentali sulle basi di dati e la sua capacità di utilizzarli. Il modulo

Dettagli

il foglio elettronico

il foglio elettronico 1 il foglio elettronico ecdl - modulo 4 toniorollo 2013 il modulo richiede 1/2 comprendere il concetto di foglio elettronico e dimostri di sapere usare il programma di foglio elettronico per produrre dei

Dettagli

SartoCollect v1.0 - Installazione e istruzioni per l'esecuzione

SartoCollect v1.0 - Installazione e istruzioni per l'esecuzione SartoCollect v1.0 - Installazione e istruzioni per l'esecuzione Grazie per il vostro recente acquisto di SartoCollect. Il software SartoCollect vi consentirà di importare direttamente i dati del vostro

Dettagli

Crotone, maggio 2005. Windows. Ing. Luigi Labonia E-mail luigi.lab@libero.it

Crotone, maggio 2005. Windows. Ing. Luigi Labonia E-mail luigi.lab@libero.it Crotone, maggio 2005 Windows Ing. Luigi Labonia E-mail luigi.lab@libero.it Sistema Operativo Le funzioni software di base che permettono al computer di funzionare formano il sistema operativo. Esso consente

Dettagli

Guida SH.Shop. Inserimento di un nuovo articolo:

Guida SH.Shop. Inserimento di un nuovo articolo: Guida SH.Shop Inserimento di un nuovo articolo: Dalla schermata principale del programma, fare click sul menu file, quindi scegliere Articoli (File Articoli). In alternativa, premere la combinazione di

Dettagli

Uso del computer e gestione dei file (Sistema operativo Linux)

Uso del computer e gestione dei file (Sistema operativo Linux) Modulo Uso del computer e gestione dei file (Sistema operativo Linux) Modulo - Uso del computer e gestione dei file, richiede che il candidato dimostri di possedere conoscenza e competenza nell uso delle

Dettagli

INDICE L ambiente di lavoro... 2 Interfaccia di Word... 2 Le visualizzazioni... 5 Digitazione e revisione del testo...6 Modalità di selezione del

INDICE L ambiente di lavoro... 2 Interfaccia di Word... 2 Le visualizzazioni... 5 Digitazione e revisione del testo...6 Modalità di selezione del INDICE L ambiente di lavoro... 2 Interfaccia di Word... 2 Le visualizzazioni... 5 Digitazione e revisione del testo...6 Modalità di selezione del testo... 6 Selezione attraverso il mouse... 6 Selezione

Dettagli

HORIZON SQL MODULO AGENDA

HORIZON SQL MODULO AGENDA 1-1/11 HORIZON SQL MODULO AGENDA 1 INTRODUZIONE... 1-2 Considerazioni Generali... 1-2 Inserimento Appuntamento... 1-2 Inserimento Manuale... 1-2 Inserimento Manuale con Seleziona... 1-3 Inserimento con

Dettagli

Basi di dati. Introduzione. Una breve introduzione sulla suite di OpenOffice.org e la gestione dei database

Basi di dati. Introduzione. Una breve introduzione sulla suite di OpenOffice.org e la gestione dei database Basi di dati Introduzione Una breve introduzione sulla suite di OpenOffice.org e la gestione dei database OpenOffice.org (www.openoffice.org) è un potente software opensource che ha, quale scopo primario,

Dettagli

Creare e formattare i documenti

Creare e formattare i documenti Università di L Aquila Facoltà di Biotecnologie Esame di INFORMATICA Elaborazione di testi Creare e formattare i documenti 1 IL WORD PROCESSOR I programmi per l elaborazione di testi ( detti anche di videoscrittura

Dettagli

Laboratorio di Informatica. Facoltà di Economia Università di Foggia. Prof. Crescenzio Gallo

Laboratorio di Informatica. Facoltà di Economia Università di Foggia. Prof. Crescenzio Gallo . Laboratorio di Informatica Facoltà di Economia Università di Foggia Prof. Crescenzio Gallo Word è un programma di elaborazione testi che consente di creare, modificare e formattare documenti in modo

Dettagli

Versione aggiornata al 11.11.2014

Versione aggiornata al 11.11.2014 Word Processing Versione aggiornata al 11.11.2014 A cura di Massimiliano Del Gaizo Massimiliano Del Gaizo Pagina 1 SCHEDA (RIBBON) HOME 1. I L G R U P P O C A R AT T E R E Word ci offre la possibilità,

Dettagli

SOMMARIO IL SISTEMA OPERATIVO WINDOWS... 1 LE FINESTRE... 3

SOMMARIO IL SISTEMA OPERATIVO WINDOWS... 1 LE FINESTRE... 3 Corso per iill conseguiimento delllla ECDL ((Paatteenttee Eurropeeaa dii Guiidaa deell Computteerr)) Modullo 2 Geessttiionee ffiillee ee ccaarrtteellllee Diisspenssa diidattttiica A curra dell ssiig..

Dettagli

paragrafo. Testo Incorniciato Con bordo completo Testo Incorniciato Con bordo incompleto

paragrafo. Testo Incorniciato Con bordo completo Testo Incorniciato Con bordo incompleto Applicare bordi e sfondi ai paragrafi Word permette di creare un bordo attorno ad un intera pagina o solo attorno a paragrafi selezionati. Il testo risulta incorniciato in un rettangolo completo dei quattro

Dettagli

USO DEL COMPUTER E GESTIONE DEI FILE. I.I.S. B. PINCHETTI TIRANO (SO) pag. 1 di 16

USO DEL COMPUTER E GESTIONE DEI FILE. I.I.S. B. PINCHETTI TIRANO (SO) pag. 1 di 16 USO DEL COMPUTER E GESTIONE DEI FILE I.I.S. B. PINCHETTI TIRANO (SO) pag. 1 di 16 SOMMARIO PREMESSA...3 L AMBIENTE OPERATIVO WINDOWS...3 CARRELLATA DEGLI ELEMENTI PRESENTI SUL DESKTOP...3 PULSANTE AVVIO...4

Dettagli

Supporto On Line Allegato FAQ

Supporto On Line Allegato FAQ Supporto On Line Allegato FAQ FAQ n.ro MAN-8JZGL450591 Data ultima modifica 22/07/2011 Prodotto Tuttotel Modulo Tuttotel Oggetto: Installazione e altre note tecniche L'utilizzo della procedura è subordinato

Dettagli

Microsoft Access - dispensa didattica ECDL Modulo 5 - a cura di Antonino Terranova PAG 1

Microsoft Access - dispensa didattica ECDL Modulo 5 - a cura di Antonino Terranova PAG 1 Microsoft Access - Determinare l input appropriato per il database...2 Determinare l output appropriato per il database...2 Creare un database usando l autocomposizione...2 Creare la struttura di una tabella...4

Dettagli

USARE WORD. - non solo per scrivere - Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica

USARE WORD. - non solo per scrivere - Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica Pagina 1 di 32 USARE WORD - non solo per scrivere - Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica Indice: - La finestra di Word pag. 2 - Barra del titolo pag. 3 - Barra dei menu pag.

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

USARE WORD - non solo per scrivere -

USARE WORD - non solo per scrivere - GUIDA WORD USARE WORD - non solo per scrivere - corso Word Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica Indice: - La finestra di Word pag. 2 - Barra del titolo pag. 3 - Barra dei menu

Dettagli

Word prima lezione. Prof. Raffaele Palladino

Word prima lezione. Prof. Raffaele Palladino 7 Word prima lezione Word per iniziare aprire il programma Per creare un nuovo documento oppure per lavorare su uno già esistente occorre avviare il programma di gestione testi. In ambiente Windows, esistono

Dettagli

Il Personal Computer. Uso del Computer e gestione dei File ECDL Modulo 2

Il Personal Computer. Uso del Computer e gestione dei File ECDL Modulo 2 Il Personal Computer Uso del Computer e gestione dei File ECDL Modulo 2 1 accendere il Computer Per accendere il Computer effettuare le seguenti operazioni: accertarsi che le prese di corrente siano tutte

Dettagli

Appunti Modulo 2 - Microsoft Windows

Appunti Modulo 2 - Microsoft Windows www.informarsi.net Appunti Modulo 2 - Microsoft Windows Sistema operativo Il sistema operativo, abbreviato in SO (in inglese OS, "operating system") è un particolare software, installato su un sistema

Dettagli

Presentation Draw. Guida dell utilizzatore

Presentation Draw. Guida dell utilizzatore Presentation Draw I Guida dell utilizzatore Conservare l intera documentazione dell utente a portata di mano per riferimenti futuri. Il termine puntatore in questo manuale si riferisce al puntatore interattivo

Dettagli

POWERPOINT è un programma del pacchetto Office con il quale si possono facilmente creare delle presentazioni efficaci ed accattivanti.

POWERPOINT è un programma del pacchetto Office con il quale si possono facilmente creare delle presentazioni efficaci ed accattivanti. 1 POWERPOINT è un programma del pacchetto Office con il quale si possono facilmente creare delle presentazioni efficaci ed accattivanti. Le presentazioni sono composte da varie pagine chiamate diapositive

Dettagli

Foglio di calcolo con OpenOffice Calc IV

Foglio di calcolo con OpenOffice Calc IV Foglio di calcolo con OpenOffice Calc IV Foglio di calcolo con OpenOffice Calc IV 1. Stampa e Anteprima di stampa 2. Riferimenti assoluti, riferimenti relativi e riferimenti misti 3. Navigazione e selezione

Dettagli

Metano 4.3. Acquisizione su file della dichiarazione di consumo di gas metano per l anno d imposta 2006. Manuale utente

Metano 4.3. Acquisizione su file della dichiarazione di consumo di gas metano per l anno d imposta 2006. Manuale utente Metano 4.3 Acquisizione su file della dichiarazione di consumo di gas metano per l anno d imposta 2006 Manuale utente Versione 4.3 Ottobre 2006 Manuale utente Pagina 2 di 31 INDICE 1. PRESENTAZIONE...

Dettagli

Word per iniziare: aprire il programma

Word per iniziare: aprire il programma Word Lezione 1 Word per iniziare: aprire il programma Per creare un nuovo documento oppure per lavorare su uno già esistente occorre avviare il programma di gestione testi. In ambiente Windows, esistono

Dettagli

Concetti di base della Tecnologia dell'informazione e della Comunicazione. Studio Elfra sas Via F.lli Ruffini 9 17031 Albenga SV 0182596058

Concetti di base della Tecnologia dell'informazione e della Comunicazione. Studio Elfra sas Via F.lli Ruffini 9 17031 Albenga SV 0182596058 by Studio Elfra sas Concetti di base della Tecnologia dell'informazione e della Comunicazione Aggiornato a Aprile 2009 Informatica di base 1 Elaborazione testi I word processor, o programmi per l'elaborazione

Dettagli

Operazioni di base per l inserimento del testo

Operazioni di base per l inserimento del testo Office automation dispensa n.2 su Word Pagina 1 di 13 Operazioni di base per l inserimento del testo Usando un elaboratore di testi è consigliabile seguire alcune regole di scrittura che permettono di

Dettagli

Scheda 1 Miglioramento della visualizzazione degli elementi del desktop

Scheda 1 Miglioramento della visualizzazione degli elementi del desktop Scheda 1 Miglioramento della visualizzazione degli elementi del desktop 1A - USO DEL PROFILO UTENTI Quando si procede all adattamento di un pc per le esigenze di una persona ipovedente, è utile sfruttare

Dettagli

Corso di Informatica di Base

Corso di Informatica di Base Corso di Informatica di Base LEZIONE N 3 Cortina d Ampezzo, 4 dicembre 2008 ELABORAZIONE TESTI Grazie all impiego di programmi per l elaborazione dei testi, oggi è possibile creare documenti dall aspetto

Dettagli

WGDESIGNER Manuale Utente

WGDESIGNER Manuale Utente WGDESIGNER Manuale Utente Pagina 1 SOMMARIO 1 Introduzione... 3 1.1 Requisiti hardware e software... 3 2 Configurazione... 3 3 Installazione... 4 3.1 Da Webgate Setup Manager... 4 3.2 Da pacchetto autoestraente...

Dettagli

Nuovo documento Anteprima di stampa Collegamento Zoom. Apri Controllo ortografico Annulla Sorgente dati. Salva Controllo automatico Ripristina Gallery

Nuovo documento Anteprima di stampa Collegamento Zoom. Apri Controllo ortografico Annulla Sorgente dati. Salva Controllo automatico Ripristina Gallery Writer è il programma per l'elaborazione di testi della suite OpenOffice.org che ti consente di creare documenti, lettere, newsletter, brochures, grafici, etc. Gli elementi dello schermo: Di seguito le

Dettagli

DISPENSA PER MICROSOFT WORD 2010

DISPENSA PER MICROSOFT WORD 2010 DISPENSA PER MICROSOFT WORD 2010 Esistono molte versioni di Microsoft Word, dalle più vecchie ( Word 97, Word 2000, Word 2003 e infine Word 2010 ). Creazione di documenti Avvio di Word 1. Fare clic sul

Dettagli

SCRIVERE TESTO BLOCCO NOTE WORDPAD WORD IL PIU' DIFFUSO APRIRE WORD

SCRIVERE TESTO BLOCCO NOTE WORDPAD WORD IL PIU' DIFFUSO APRIRE WORD SCRIVERE TESTO Per scrivere del semplice testo con il computer, si può tranquillamente usare i programmi che vengono installati insieme al sistema operativo. Su Windows troviamo BLOCCO NOTE e WORDPAD.

Dettagli

MODULO 7 SEZIONE 2 Utilizzo di Outlook Express 6.0 (Windows XP)

MODULO 7 SEZIONE 2 Utilizzo di Outlook Express 6.0 (Windows XP) 7.4 POSTA ELETTRONICA MODULO 7 SEZIONE 2 Utilizzo di Outlook Express 6.0 (Windows XP) prima parte 7.4.1 Concetti e termini 7.4.1.1 Capire come è strutturato un indirizzo di posta elettronica Tre parti

Dettagli

Lezione 4 Introduzione a Microsoft Excel Parte Prima

Lezione 4 Introduzione a Microsoft Excel Parte Prima Lezione 4 Introduzione a Microsoft Excel Parte Prima Cenni preliminari... 1 Elementi sullo schermo... 2 Creazione di una cartella di lavoro... 3 Utilizzo di celle e intervalli... 3 Gestione della cartella

Dettagli

Note operative per Windows XP

Note operative per Windows XP Note operative per Windows XP AVVIO E ARRESTO DEL SISTEMA All avvio del computer, quando l utente preme l interruttore di accensione, vengono attivati i processi di inizializzazione con i quali si effettua

Dettagli

WORD per WINDOWS95. Un word processor e` come una macchina da scrivere ma. con molte più funzioni. Il testo viene battuto sulla tastiera

WORD per WINDOWS95. Un word processor e` come una macchina da scrivere ma. con molte più funzioni. Il testo viene battuto sulla tastiera WORD per WINDOWS95 1.Introduzione Un word processor e` come una macchina da scrivere ma con molte più funzioni. Il testo viene battuto sulla tastiera ed appare sullo schermo. Per scrivere delle maiuscole

Dettagli

4.1 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE

4.1 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE 4.1 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE Il foglio elettronico (definito anche spreadsheet) è uno strumento formidabile. Possiamo considerarlo come una specie di enorme tabellone a griglia il cui utilizzo si estende

Dettagli

1. MODALITA' DI LAVORO SUL FOGLIO ELETTRONICO.

1. MODALITA' DI LAVORO SUL FOGLIO ELETTRONICO. 1. MODALITA' DI LAVORO SUL FOGLIO ELETTRONICO. Excel esegue una analisi della riga introdotta o modificata in una cella per stabilire se si tratta di un valore e di che tipo (numero semplice, data, formula,

Dettagli

Uso del computer e gestione dei file

Uso del computer e gestione dei file Uso del computer e gestione dei file 2.1 L AMBIENTE DEL COMPUTER 1 2 Primi passi col computer Avviare il computer Spegnere correttamente il computer Riavviare il computer Uso del mouse Caratteristiche

Dettagli

Mon Ami 3000 Touch Interfaccia di vendita semplificata per monitor touchscreen

Mon Ami 3000 Touch Interfaccia di vendita semplificata per monitor touchscreen Prerequisiti Mon Ami 3000 Touch Interfaccia di vendita semplificata per monitor touchscreen L opzione Touch è disponibile per le versioni Vendite, Azienda Light e Azienda Pro; per sfruttarne al meglio

Dettagli

MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE PRIMI PASSI

MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE PRIMI PASSI MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE Si tratta di un software appartenente alla categoria dei fogli di calcolo: con essi si intendono veri e propri fogli elettronici, ciascuno dei quali è diviso in righe e colonne,

Dettagli

Foglio elettronico. Foglio elettronico EXCEL. Utilizzo. Contenuto della cella. Vantaggi EXCEL. Prof. Francesco Procida procida.francesco@virgilio.

Foglio elettronico. Foglio elettronico EXCEL. Utilizzo. Contenuto della cella. Vantaggi EXCEL. Prof. Francesco Procida procida.francesco@virgilio. Foglio elettronico Foglio elettronico EXCEL Prof. Francesco Procida procida.francesco@virgilio.it Il foglio elettronico è un programma interattivo, che mette a disposizione dell utente una matrice di righe

Dettagli

L interfaccia. La barra delle applicazioni. MS Windows Barra delle Applicazioni

L interfaccia. La barra delle applicazioni. MS Windows Barra delle Applicazioni Windows XP In questa sezione, si desidero evidenziare le caratteristiche principali di Windows cercando possibilmente di suggerire, per quanto possibile, le strategie migliori per lavorare velocemente

Dettagli

L interfaccia di Microsoft Word 2007

L interfaccia di Microsoft Word 2007 L interfaccia di Microsoft Word 2007 Microsoft Word 2007 è un Word Processor, ovvero un programma di trattamento testi. La novità di questa versione riguarda la barra multifunzione, nella quale i comandi

Dettagli

Manuale Utente -Versione 3.10

Manuale Utente -Versione 3.10 Software per la pianificazione della produzione Manuale Utente -Versione 3.10 Sommario SOMMARIO... 1 INTRODUZIONE... 3 Generalità...3 La tastiera...3 Struttura di una finestra...4 Unitá di misura e limiti

Dettagli

MODULO 5 BASI DI DATI

MODULO 5 BASI DI DATI MODULO 5 BASI DI DATI A cura degli alunni della VD 2005/06 del Liceo Scientifico G. Salvemini di Sorrento NA Supervisione prof. Ciro Chiaiese SOMMARIO 5.1 USARE L APPLICAZIONE... 3 5.1.1 Concetti fondamentali...

Dettagli

bla bla Documents Manuale utente

bla bla Documents Manuale utente bla bla Documents Manuale utente Documents Documents: Manuale utente Data di pubblicazione lunedì, 14. settembre 2015 Version 7.8.0 Diritto d'autore 2006-2013 OPEN-XCHANGE Inc., Questo documento è proprietà

Dettagli

OpenOffice.org Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

OpenOffice.org Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. OpenOffice.org Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. OpenOffice.org è una suite di proprietà Sun Microsystems con copyright e licenza LGPL, che può essere classificato come software di produttività personale.

Dettagli

Corso di Informatica

Corso di Informatica Corso di Informatica Lez. 6 di 12 Docente: valter.rolando@med.unipmn.it IL FOGLIO ELETTRONICO (II) Imposta Pagina Stampa Elenchi Ordinamenti e Filtri Subtotali Novara, 8 giugno 2007 1 IMPOSTA PAGINA Parte

Dettagli

Stampa unione I: utilizzare la stampa unione per spedizioni di massa

Stampa unione I: utilizzare la stampa unione per spedizioni di massa Stampa unione I: utilizzare la stampa unione per spedizioni di massa Funzionamento La stampa unione è costituita da tre elementi diversi. La stampa unione prevede l'utilizzo di tre elementi diversi: Il

Dettagli

Software EasyKool. Istruzioni per l'uso

Software EasyKool. Istruzioni per l'uso Software EasyKool Istruzioni per l'uso 2 1 Indice 1 Indice 1 Indice... 3 1.1. In questo manuale... 5 2 Descrizione delle prestazioni... 5 2.1. Utilizzo... 5 2.2. Requisiti di sistema... 6 3 Prima di utilizzare

Dettagli

1. Avviare il computer

1. Avviare il computer Guida n 1 1. Avviare il computer 2. Spegnere correttamente il computer 3. Riavviare il computer 4. Verificare le caratteristiche di base del computer 5. Verificare le impostazioni del desktop 6. Formattare

Dettagli

Talento LAB 5.1 - GLI ACCESSORI LA CALCOLATRICE. In questa lezione imparerete a: Procedura. Attività

Talento LAB 5.1 - GLI ACCESSORI LA CALCOLATRICE. In questa lezione imparerete a: Procedura. Attività Lab 5.1 Gli accessori LAB 5.1 - GLI ACCESSORI In questa lezione imparerete a: Utilizzare la calcolatrice, Eseguire un semplice calcolo, Utilizzare il programma Paint, Avviare un elaboratore di testi, Aprire

Dettagli

MODULO3-Microsoft word

MODULO3-Microsoft word MODULO3-Microsoft word I principali elementi della finestra di WORD sono: BARRA MULTIFUNZIONE : contiene tutti i comandi disponibili pulsante OFFICE : consente di aprire un menù, sulla sinistra del quale

Dettagli

foglio di calcolo celle Lotus 1-2-3 celle macro.

foglio di calcolo celle Lotus 1-2-3 celle macro. Fogli di calcolo Un foglio di calcolo è composto da celle nelle quali è possibile inserire dati. Il programma consente di effettuare calcoli complessi utilizzando valori inseriti nelle celle dalle quali

Dettagli

Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto. Approfondimento SOFTWARE PER L ARCHIVIAZIONE

Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto. Approfondimento SOFTWARE PER L ARCHIVIAZIONE APPROFONDIMENTO ICT Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto Approfondimento SOFTWARE PER L ARCHIVIAZIONE ORGANISMO BILATERALE PER LA FORMAZIONE IN CAMPANIA INDICE SOFTWARE PER

Dettagli

1. Aprire Microsoft Word

1. Aprire Microsoft Word Guida n 3 Realizzare, impaginare e stampare un documento (volantino) con Microsoft Word 1. Avviare Word e Creare un nuovo documento 2. Digitare un testo 3. Il comando annulla 4. Salvare un documento 5.

Dettagli

DUPLIKO! Manuale Utente

DUPLIKO! Manuale Utente DUPLIKO Manuale Utente Indice 1. Introduzione 1.1 Scopo 1.2 Generalità 2. Menu Principale 2.1 Interfaccia 2.2 Il Menu Principale 3. Archivi 3.1 Tabelle Generiche 4. Gestione 4.1 Caricare un anagrafica

Dettagli

NUOVO PORTALE ANCE. MANUALE per la GESTIONE della HOME PAGE VAI ALL INDICE DEI CONTENUTI

NUOVO PORTALE ANCE. MANUALE per la GESTIONE della HOME PAGE VAI ALL INDICE DEI CONTENUTI NUOVO PORTALE ANCE MANUALE per la GESTIONE della HOME PAGE VAI ALL INDICE DEI CONTENUTI DEI CONTENUTI ACCESSO AL MENU PRINCIPALE PAG. 3 CREAZIONE DI UNA NUOVA HOME PAGE 4 SELEZIONE TIPO HOME PAGE 5 DATA

Dettagli