Per una migliore attuazione delle politiche dell Unione, sono state imposte nuove condizioni alle spesa dei fondi:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Per una migliore attuazione delle politiche dell Unione, sono state imposte nuove condizioni alle spesa dei fondi:"

Transcript

1 Page 1 of 11 Regione Sicilia N 13 del 10 luglio 2011 In primo piano News dall'europa Consultazioni Opportunità di Mercato Bandi_e_Gare Chi siamo Il Consorzio B.R.I.D.G. conomies è membro della nuova rete della Commissione Europea "Enterprise Europe Network" per il supporto alla competitività e all'innovazione delle imprese, sopratutto piccole e medie imprese. Il Consorzio offre un'ampia gamma di servizi per aiutare, assistere e consigliare le PMI. In Primo Piano Bilancio : la proposta della Commissione Europea La Commissione Europea ha presentato una proposta per la programmazione economica-finanziaria del periodo , da presentare al Consiglio ed al parlamento Europeo per l approvazione definitiva. Il nuovo bilancio prevede entrate più eque e trasparenti, riducendo e semplificando i contributi degli stati membri ed introducendo nuove risorse proprie (imposta sulle transazioni finanziarie e una nuova IVA modernizzata) in aggiunta a quelle esistenti. Sebbene di piccole dimensioni, consente di agire a sostegno dei cittadini europei. La sfida principale, nel periodo attuale di crisi economica ed austerità dei bilanci nazionali, consiste nell agire a livello paneuropeo in un numero crescente di aree politiche per sostenere gli obiettivi della strategia Europa 2020 per la crescita intelligente, sostenibile ed inclusiva. A tal proposito si punta a ridistribuire i fondi in maniera intelligente, creando un margine per finanziare la ricerca e dell innovazione, l educazione e lo sviluppo delle PMI e di sbloccare le potenzialità del Mercato Unico. Per una migliore attuazione delle politiche dell Unione, sono state imposte nuove condizioni alle spesa dei fondi: Risultati: condizionati all implementazione della strategia Europa 2020, concentrandosi su un numero limitati di priorità ed azioni di alto profilo che raggiungano una buona massa critica. Semplificazione: eliminare gli ostacoli amministrativi che finora hanno diminuito la partecipazione e ritardato l implementazione dei progetti europei). Condizionalità (porre attenzione sui risultati tenendo sempre come riferimento la politica economica europea). Investimenti: attrarre risorse dal settore privato mediante gli strumenti finanziari innovativi per sostenere il potenziale di crescita dell economia europea.

2 Page 2 of 11 La nuova programmazione economico-finanziaria consente di modernizzare le principali politiche dell Unione, come si può vedere nell elenco delle principali modifiche: 1. Horizon 2020: Quadro Strategico Comune per la ricerca, l innovazione e lo sviluppo tecnologico L UE punta ad aumentare notevolmente gli investimenti in ricerca e innovazione fino al 3% del PIL per cercare di colmare il gap innovativo con Usa e Giappone e favorire l occupazione e nuove idee per il futuro. Si prevede uno stanziamento di 80 miliardi di euro (rispetto ai 60 del precedente bilancio). I diversi progetti in questo settore convergeranno in una strategia comune coerente con gli obiettivi europei e con i programmi nazionali di ricerca, concentrandosi su 3 aree(eccellenza, sfide sociali, competitività) fondamentali per la strategia Europa Politica di coesione I progetti relativi alla politica di coesione economica, sociale e territoriale saranno strettamente connessi in un quadro strategico comune ed affiancati a contratti di partenariato coi singoli stati membri per garantire il potenziamento reciproco dei finanziamenti nazionali ed europei. Si propone di introdurre una nuova categoria di regione(regione di transizione) per rimpiazzare i sistemi di phasing-out e phasing-in. Sono previsti stanziamenti per 376 miliardi, ai quali si aggiungono 3 mld destinati ad un nuovo strumento - il Fondo di Adeguamente alla Globalizzazione a sostegno dell occupaziome, ed altri 7 destinati al Fondo Europeo di Solidarietà 3. Connecting Europe Facility Iniziativa a sostegno delle infrastrutture nel settore dei trasporti, dell energia e l ICT, per consentire un accesso migliore alle potenzialità del Mercato Unico. Sarà possibile utilizzare strumenti finanziari innovativi (tra cui le obbligazioni europee) per investimenti più rapidi e consistenti di quelli realizzabili col solo sostegno pubblico. Si prevede di stanziare 40 mld di euro a favore di questi progetti, ai quali se ne aggiungono 10 ulteriori dal fondo di coesione. 4. Politica Agricola Comune Si propone di rendere più efficiente la gestione della politica agricola comune che assicuri guadagni stabili, mercati solidi con prezzi ragionevoli, la gestione sostenibile delle risorse naturali e lo sviluppo delle comunità rurali. Per quanto riguarda i pagamenti diretti, è stabilito che il 30% del sarà condizionato ad investimenti nella salvaguardia dell ambiente e verranno ridotte le discrepanze tra gli stati membri. Si prevede una copertura di 371,72 mld di euro. 5. Investire nel capitale umano Sostegno ad un programma integrato (15.2 mld di euro) sull educazione, la formazione e i giovani, con maggiore attenzione sullo sviluppo di nuove skill a la mobilità del capitale umano, con varie sinergie con i progetti a sostegno della cultura (1.6 mld di euro). 6. Rispondere alla sfida dell immigrazione Ridurre la politica dell immigrazione a 2 fondi (Fondo Migrazione e Asilo e Fondo Sicurezza Interna ) che avranno una dimensione esterna per collaborare con i paesi terzi. 7. L UE come attore globale Il bilancio contribuirà a rafforzare il ruolo dell Unione sulla scena mondiale, con circa 70 miliardi di euro a sostegno delle relazioni esterne. Per ulteriori informazioni consultare, in inglese, il seguente indirizzo: Vulcanus in Europe Scadenza: 30 settembre 2011 L Eu-Japan Centre organizza il programma Vulcanus in Europe a sostegno delle aziende europee che intendano ospitare degli stagisti giapponesi per un periodo di 8 mesi (dall Agosto del 2012 a marzo 2013). Verranno selezionati degli studenti provenienti da importanti istituti tecnici, scientifici e facoltà di ingegneria giapponesi, che siano in grado di lavorare e comunicare nella lingua dello stato ospitante. Le aziende che parteciperanno, avranno l occasione di ricevere il sostegno di una forza lavoro giovane e di alto valore aggiunto, per investire in ricerca e sviluppo ed fare conoscenza della cultura giapponese. Le aziende interessate hanno la possibilità di candidarsi entro il 30 settembre Per ulteriori informazioni visitare il seguente indirizzo: News dall'europa Nuovo nome per il programma europeo per la ricerca e l innovazione La Commissione Europea, lo scorso 21 giugno, ha annunciato il nome del prossimo programma finanziario a sostegno della ricerca e dell innovazione europea: Horizon La decisione è scaturita da un sondaggio online, collegato ad una consultazione sulla programmazione europea post-2013 in materia di ricerca ed innovazione. La scelta sottolinea il sostegno agli obiettivi della strategia economica Europa 2020, mentre viene affiancata la frase Programma Quadro per la ricerca e l innovazione a dimostrazione di una continuità con il passato. Horizon 2020 costituirà un sistema integrato di finanziamenti che convoglierà i programmi per la ricerca e

3 Page 3 of 11 l innovazione che tuttora fanno parte del 7 Programma Quadro per la Ricerca e lo Sviluppo Tecnologico, il Programma Quadro per la Competitività e l Innovazione(CIP) e l Istituto Europeo per l Innovazione e la Tecnologia(EIT). Queste diverse tipologie di fondi verranno connesse in modo coerente e flessibile. La riorganizzazione dei fondi per la ricerca e l innovazione costituirà un sostegno efficace per i ricercatori europei. Punterà maggiormente sulle sfide di carattere globali e sulle eccellenze, affinché le idee migliori possano entrare nel mercato e contribuire ad una crescita economica sostenibile ed alla creazione di nuova occupazione. Allo stesso tempo, verranno diminuiti i problemi di natura burocratica per semplificare la partecipazione ai bandi. Per ulteriori informazioni sulla futura programmazione europea sulla ricerca: Entra in vigore la nuova regolamentazione per l indicazione geografica europea Il nuovo regolamento della Commissione Europea riguardante le denominazioni di origine protetta e di origine geografica protetta, l etichettatura e la presentazione dei prodotti del settore vinicolo è stata pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 1 giugno Viene emendato il regolamento n. 607/2009 contenente alcune regole per l applicazione del regolamento del Consiglio n. 479/2008, in particolare l articolo 41 concernente la relazione tra le menzioni tradizionali protette ed i marchi registrati. Per ulteriori informazioni: Lanciato un portale dedicato all Unione dell Innovazione Il Joint Research Centre(JRC) ha lanciato l Innovation Union Information and Intelligence System (I³S) un portale per la raccolta di tutte le informazioni relative all iniziativa faro Unione dell Innovazione. Consente l accesso immediato ad informazioni aggiornate su tutti i 34 impegni enunciati nella comunicazione della Commissione dell ottobre 2010, con un particolare interesse per quanto concerne la proprietà intellettuale. E uno strumento utile per restare aggiornati sulle principali issue ed informazioni discusse a livello europeo. Nelle intenzioni del JRC, questo portale verrà presto affiancato da altri strumenti dedicati alla ricerca ed all innovazione nei paesi membri dell UE, i Paesi associati e diversi Stati terzi. Per ulteriori informazioni, seguire il seguente indirizzo: Consultazioni Agenda Digitale: i benefici del cloud computing - Scadenza: 31 agosto 2011 La Commissione Europea è interessata all opinione di cittadini, commercianti, pubbliche amministrazioni ed altre parti interessate sulle potenzialità del cloud computing, la tecnologia che consente di utilizzare internet ed altre reti per accedere a dati e software salvati nei computer. Questa innovazione può aiutare le aziende a ridurre in maniera significativa i costi delle tecnologie di informazione ed i governi a fornire dei servizi efficienti a basso costo. Si calcola che i servizi forniti potrebbero generare un ricavo annuale di circa 35 milioni di euro entro il E possibile inviare il proprio contributo entro il 31 agosto 2011, per contribuire in maniera significativa ad una strategia europea sul clouding computing, che verrà lanciata dalla Commissione nel Per ulteriori informazioni, consultare il seguente link in inglese: Libera circolazione dei lavoratori - Scadenza: 12 agosto 2011 La Commissione Europea invita tutte le parti interessate a condividere le proprie opinioni sulle modalità per il sostegno e la rimozione degli ostacoli alla libera circolazione dei lavoratori nel territorio dell UE. Attraverso una pubblica consultazione, punta a ricavare dei suggerimenti per future iniziative ed azioni a sostegno di questa tematica fondamentale per l economia europea. E possibile inviare il proprio contributo entro il 12 agosto Per ulteriori informazioni consultare i seguenti indirizzi:

4 Page 4 of 11 (la pagina del sito della DG Occupazione, Affari sociale e Inclusione dedicata alla libera circolazione dei lavoratori). Aggiornamento della direttiva sulle qualifiche professionali - Scadenza: 20 settembre 2011 La Commissione Europea punta a modificare la direttiva 2005/36 sulle qualifiche professionali per facilitare la mobilità dei professionisti nei diversi Stati membri. Nel Libro Verde pubblicato lo scorso 22 giugno, la Commissione ha evidenziato la necessità di consolidare i risultati raggiunti in passato con dei nuovi approcci per migliorare la mobilità dei lavoratori. Per esempio, si propone l introduzione di una tessera strettamente collegata al sistema informativo del Mercato Interno (IMI) per facilitare il riconoscimento delle qualifiche professionali in qualsiasi stato membro. Gli stakeholder sono invitati a fornire la propria opinione riguardo le potenzialità di una nuova piattaforma comune per i casi in cui non ci sia il riconoscimento automatico delle qualifiche professionali e su nuovi criteri da concordare per ridurre le differenze nei requisiti formativi richiesti. Il sostegno alla mobilità dei lavoratori europei è una delle 12 leve per lo sviluppo proposte nell Atto per il Mercato Unico della Commissione Europea. E possibile inviare il proprio contributo entro il 20 settembre Seguirà l organizzazione di una conferenza di alto livello il 7 novembre 2011 e la presentazione di una proposta legislativa entro la fine dell anno. Per ulteriori informazioni, consultare il seguente indirizzo: Opportunità di Mercato Richieste/Offerte di cooperazione commerciale e produttiva: ID Profile Azienda bosniaca che si occupa della lavorazione dei metalli offre/ricerca accordi di produzione reciproca. ID Profile Azienda inglese operante nella ricerca e sviluppo di nuove tecnologie per il trattamento, valutazione e monitoraggio di strutture in cemento armato intende contattare delle aziende di costruzioni con una buona rete di contanti con agenzie governative. L azienda è interessata a contattare intermediari commerciali che desiderano sostenere l ingresso di aziende di costruzioni nel mercato inglese di aziende di costruzioni ed agire da consulenti nei mercati stranieri. ID Profile Azienda russa specializzata nella produzione e vendita all ingrosso di componenti ed accessori per automobili e prodotti in amianto, intende divenire agente commerciale per aziende straniere operanti in questo settore produttivo. L azienda è disponibile anche per accordi di produzione congiunta di nuovi prodotti, ad agire da rappresentante per fornitori e produttori di prodotti automotive ed amianto, ed ad organizzare il trasporto nel territorio russo. Inoltre è alla ricerca di un partner credibile per la creazione di una joint venture. ID Profile Piccola azienda tedesca specializzata nella lavorazione e curvatura di tubi è alla ricerca di partner per la distribuzione dei suoi prodotti in tutti i mercati europei. Inoltre, è disponibile per accordi di distribuzione reciproca. ID Profile Azienda serba produttrice e distributrice di cibo in scatola offre e richiede servizi di intermediazione commerciale. ID Profile Fornitore danese di imballaggi industriali in plastica è alla ricerca di produttori di imballaggi realizzati con altri materiali, con l eccezione del legno, con l obiettivo di vendere nel mercato scandinavo/nordeuropeo come intermediari commerciali. ID Profile Azienda italiana fornitrice di lavorazioni meccaniche di tornitura e fresatura di metalli e materie plastiche ad aziende operanti nei settori aeronautico, automotive, elettrico, agricolo, imballaggio e biomedico, ricerca partner per accordi di produzione reciproca e lavori in subappalto. ID Profile Azienda spagnola specializzata nella produzione di componenti in metallo destinati ai settori agricolo, industriale e tecnologico, cerca servizi per la distribuzione ed è disponibile ad accordi per il subappalto o di produzione reciproca. Inoltre, l azienda è alla ricerca di partner finanziari per accordi di fusione o scambio di azioni. ID Profile Azienda polacca fornitrice di macchinari per la misurazione del vento e produttrice di turbine eoliche di piccole dimensioni, moduli monocristallini e policristallini, collettori solari, pompe di calore, caldaie a biomassa ed altro, ricerca ed offre servizi di intermediazione commerciale e partner per accordi di joinventure ed attività in subappalto/outsourcing. Inoltre è alla ricerca di accordi per la collaborazione nell ambito del trasporto. Per entrare in contatto con le aziende menzionate, potete inviare una a: o contattare il punto B.R.I.D.G. conomies più vicino.

5 Page 5 of 11 Richieste/Offerte di cooperazione tecnologica: Richieste (Ref.: 11 DE 094I 3KC5) Produzione tessile con effetto arcobaleno. Una società tedesca con una vasta esperienza nel settore tessile è interessata ad una soluzione tecnica per la produzione di effetti bi-cromatici, ottenibili non tramite componenti di fibre diverse all interno dei tessuti, bensì utilizzando un unico componente per la fibra. L applicazione in oggetto si riferisce alla produzione del cotone. La ditta tedesca è alla ricerca di un partner operante nel settore della ricerca o nell industria, in vista di ulteriori sviluppi congiunti. (Ref.: 11 BE KOY) Sistemi per l applicazione di gel o creme per la cura della pelle. Una società multinazionale con sede a Bruxelles è alla ricerca di sistemi come applicatori, pompette, spray, stick o roll-on, dotati di doppia testina dispensatrice per consentire l applicazione dei doppi strati dei gel e delle creme per la cura della pelle in dosi controllate su singole parti della cute. La multinazionale è interessata all acquisto della licenza relativa alla tecnologia o al prodotto finito, ovvero a costituire una partnership per lanciare sul mercato la nuova tecnologia o il nuovo prodotto. (Ref.: 11 KR 9A9D 3K7Q) Alimentatori ad alta tensione e attenuatori con sistema di controllo a corrente costante. Un azienda coreana produttrice di articoli per l illuminazione con impiego di LED è alla ricerca di due tecnologie relative agli alimentatori SMPS ( Switched-Mode Power Supply, ovvero Alimentazione a Commutazione di Modo, in grado di trasformare la corrente elettrica da alternata a continua) e ad un dispositivo SMPS attenuatore, in grado di controllare l intensità dell illuminazione mediante controllo della tensione. La ditta è interessata a tecnologie già interamente realizzate per stipulare contratti commerciali o stabilire forme di cooperazione tecnica. Offerte (Ref.: 11 EE 21B9 3KDM) Soluzioni di rilevamento dei veicoli tramite GPS. Una PMI estone ha progettato un sistema di rilevamento dei veicoli per individuare in tempo reale la posizione di un veicolo nonché i dati storici del medesimo, tramite impiego di sistemi di comunicazione dati mobili, sistemi di localizzazione satellitare, accesso alla rete e utilizzo del PC. La soluzione, già testata, è in grado di migliorare la logistica e, al tempo stesso, ridurre i costi di gestione degli autoveicoli. L azienda estone è interessata a contratti di licenza o a partecipazioni in joint venture. (Ref.: 11 MK 82EW 3KEG) Eco-rivestimento antincendio innovativo. Una PMI macedone ha sviluppato un eco-rivestimento innovativo per la protezione antincendio dei materiali, soprattutto quelli in legno. Il prodotto soddisfa i requisiti base previsti per le protezioni anti-infiammabili, resiste a temperature elevate (fino a C) e ostacola l innesco degli incendi nei materiali trattati. L azienda cerca partner industriali per stipulare un contratto commerciale. (Ref.: 11 PL 64BD 3KKX) Procedimento per la sterilizzazione di spezie, erbe, ingredienti, semi e piante. Una società polacca ha ideato un processo per la sterilizzazione di spezie, erbe, ingredienti, semi e piante. Tale processo prevede un sistema a secco continuo per la sterilizzazione di prodotti allo stato umido (quali spezie, erbe, ingredienti) normalmente utilizzati nella vita quotidiana, e rappresenta un passo in avanti rispetto alla sterilizzazione a secco, oltre ad essere più compatibili con l ambiente. L azienda polacca è alla ricerca di partner per ulteriori sviluppi del procedimento. Offerte/ricerche di cooperazione Ricerchi un partner commerciale, produttivo, tecnologico? Contatta il punto B.R.I.D.G. conomies più vicino a te. Programmazione Attività 2011 Italia (La Spezia) settembre 2011 Travelling Like Experience - evento di brokeraggio - turismo e ricettività, turismo eno-gastronomico, turismo creativo Italia (Genova) 5-7 ottobre 2011 Salone della Nautica - evento di brokeraggio Italia (Milano) 5-7 ottobre 2011: Evento brokeraggio Chem-Med Biotech 2011 prodotti dell industria chimica Ungheria (Budapest) - 13 ottobre 2011: evento di brokeraggio - Hoventa settore alberghiero, ristorazione, servizi di catering, tecnologie gastronimiche Italia (Parma) ottobre 2011: evento brokeraggio Cibustech fiera delle tecnologie dell industria alimentare Albania metà ottobre (tbc) Missione commerciale ICT, energia, tecnologie ambientali e energie rinnovabili, engeneering, macchinari (industriali, trasformazione materiali, trasformazione prodotti alimentari, trasformazione enogastronomica) Russia fine ottobre 2011 (tbc) Incoming di operatori russi interior design e complemento d arredo Spagna ottobre 2011 (tbc) Missione commerciale agro-alimentare, nautica, turismo Germania ottobre Anuga Missione commerciale Agroalimentare, arredamento, meccanica (macchine industriali), turismo Italia (Firenze/Napoli) - Fine ottobre Incoming di operatori russi - Interior design e

6 Page 6 of 11 complementi d'arredo Francia (Parigi) 10 novembre 2011 BATIMAT - Sustainable construction : evento di brokeraggio - tecnologie e prodotti innovativi nel settore dell edilizia sostenibile Italia (La Spezia) novembre 2011 Wefuture.net : evento di brokeraggio telefonia / mobile, e-government, application contest Italia (Catania) - 17, 20 novembre 2011 "Expobit" - company mission - ICT Per maggiori informazioni contatta il punto B.R.I.D.G. conomies più vicino. Bandi e gare Call for proposal: Sostegno all efficienza energetica delle industrie europee. Scadenza: 30 agosto 2011 La presente call for proposal riguarda il sistema comunitario per lo scambio di quote di gas ad effetto serra, uno strumento fondamentale della strategia europea per la lotta contro i mutamenti climatici e la riduzione dell inquinamento mediante la riduzione delle emissioni di gas serra. Si tratta di un meccanismo di incentivi a favore dell industria pesante, introdotto con la Direttiva 2003/87, che consiste principalmente in un prezzo fisso per ogni tonnellata di gas serra emessa e nella vendita all asta delle quote di emissione. Con l entrata in vigore del nuovo piano sullo scambio di emissioni a partire dall 1 gennaio 2013, le industrie manifatturiere ad alta intensità energetica dovranno affrontare dei costi aggiuntivi molto significativi. La Commissione Europea, per consentire una riduzione dei costi e delle emissioni di gas serra, ha lanciato una call for proposal nell ambito della nuova iniziativa Industria sostenibile a basso contenuto di carbonio. (SILC) L iniziativa è suddivisa in due sezioni: SILC I( ) sviluppo di soluzioni innovative tecnologiche e non tecnologiche a breve termine per la riduzione del consumo di carbonio SILC II( ) sviluppo di soluzioni innovative di medio termine che richiedono ulteriori esami prima della loro applicazione su vasta scala. Si tratta di progetti per settori industriali specifici che puntano a ridurre le produzioni industriali ad alto consumo di carbonio. Ogni progetto sarà realizzato da un consorzio di stakeholder industriali. L Ue fornirà un co-finanziamento fino al 75% dei costi eleggibili totali ed al massimo per progetto. Tra le misure innovative realizzabili si punterà al passaggio ai combustibili alternativi, lo sviluppo di tecniche per la riduzione dei consumi o strumenti di formazione per la diffusione delle best practices. La call for proposal fa parte del primo lotto di 3 progetti SILC I e punta a realizzare dei progetti innovativi entro la fine del 2011 a sostegno della riduzione dell inquinamento da gas serra nei settori produttivi parte della suddetta direttiva, sostenendo, allo stesso tempo, la competitività dell industria europea e la creazione di nuovi posti di lavoro. E consigliata la creazione di partnership pubblico-private a livello europeo per lo sviluppo tempestivo e la commercializzazione di tecnologie innovative nei diversi settori ad energia intensiva. Per ulteriori informazioni, visitare il seguente link in inglese: Call for proposal: Fondi per l eco-innovazione a disposizione delle pmi verdi - Scadenza: 8 settembre 2011 L iniziativa Eco-Innovazione della Commissione Europea, costituita con l obiettivo di colmare la distanza tra l attività di ricerca ed il mercato, mette a disposizione circa 38 milioni di euro per co-finanziare 50 idee verdi innovative, portatrici di un valore aggiunto europeo. I progetti da realizzare dovranno sostenere la realizzazione di prodotti, servizi e processi innovativi e sostenibili, rendendoli adatti alla commercializzazione e per il loro assorbimento da parte delle industrie. La call è aperta a tutte le personalità giuridiche, ma viene data priorità alle PMI, con una particolare attenzione rivolta alle reti di imprese. Riguarderà tutti gli stati membri dell UE, i paesi candidati all ingresso nell UE,oltre a Islanda, Liechtenstein e Norvegia(SEE), Israele ed altri stati extra-ue che faranno richiesta con un accordo. I progetti riguarderanno le seguenti area tematiche prioritarie: riciclaggio; prodotti con materiali sostenibili; cibo e bevande; acqua; green business/acquisto intelligente. E possibile inviare la propria proposta progettuale entro l 8 settembre Per ulteriori informazioni riguardo l eco-innovazione, visitare il seguente indirizzo:

7 Page 7 of 11 Call for proposal: ENIAC Ricerca nella nanoelettronica - Scadenza: 15 settembre 2011 La Commissione Europea ha pubblicato una call for proposal nell ambito dell ENIAC Joint Undertaking, iniziativa per la ricerca sulla nanoelettronica a sostegno dell integrazione e miniaturizzazione di dispositivi elettronici e la crescita delle loro funzionalità. L ENIAC è una delle 6 Joint Technology Iniziative(JTIs), meccanismi innovativi per il sostegno dell attività di ricerca a livello europeo, mediante partnership pubblico-private di lungo termine che consentano di indirizzare le principali sfide tecnologiche verso lo sviluppo sostenibile, la fornitura di migliori servizi pubblici e la ristrutturazione dei tradizionali settori industriali. Le JTIs consentono di implementare gli obiettivi di un numero limitato di Piattaforme tecnologiche europee (ETPs), forum indipendenti costituiti dagli stakeholder dell industria incaricati di definire le priorità ed i piani d azione dei settori della ricerca dove sono necessari forti investimenti nell innovazione tecnologica. La strategia di ricerca è elaborata dal Comitato Industria e Ricerca dell ENIAC Joint Undertaking, tenendo conto soprattutto delle principali sfide economiche, sociali e politiche ed i settori più promettenti in termini di accesso al mercato. Si punta a favorire la più ampia partecipazione degli Stati membri, tenendo conto dell intera catena di valore (dallo sviluppo tecnologico al lancio di prodotti commerciali di successo). E possibile inviare proposte progettuali entro il 15 settembre Per ulteriori informazioni sulla call for proposal: Programma Vigoni. Scambio di ricercatori tra le istituzioni universitarie italiane e tedesche - Scadenza: 16 settembre 2011 L'Ateneo Italo-Tedesco, da parte italiana, e il Deutscher Akademischer Austausch Dienst, da parte tedesca, promuovono un Programma comune - Programma Vigoni - diretto a intensificare la collaborazione scientifica italo-tedesca a livello universitario attraverso il sostegno alla mobilità dei ricercatori all'interno di progetti di ricerca congiunti, in tutte le aree disciplinari. Il Programma Vigoni prevede l'emissione di un bando annuale per la selezione di progetti da sostenere finanziariamente. L'offerta è diretta a gruppi di ricercatori e studiosi in attività presso Istituzioni universitarie italiane e tedesche. Le richieste di sovvenzione non sono individuali, ma devono essere presentate nell'ambito di un ben determinato piano di collaborazione scientifica comune. In Italia, la domanda deve necessariamente essere presentata da un docente universitario (professore di I e II fascia o ricercatore) il quale sarà garante per il progetto stesso. Per la parte tedesca, oltre alle Istituzioni universitarie, sono ammessi anche alcuni Istituti di ricerca (per esempio, Max-Planck- Gesellschaft, Fraunhofer-Gesellschaft, Helmholtz-Gemeinschaft, LeibnizGemeinschaft, ecc.). Il presente bando 2011 riguarda progetti da attuare nel biennio 2012/2013. Data l'attuale incertezza circa la futura disponibilità di ulteriori risorse finanziarie, quest'anno l'entità del contributo assegnato a ogni progetto selezionato ammonta, da parte italiana, ad un massimo di euro. In sede di presentazione della domanda, è data facoltà ai docenti responsabili di prevedere la realizzazione del progetto nell'arco della sola annualità 2012 o del biennio Per ulteriori informazioni: Call for proposal a sostegno delle e-skill. Settimana Europea delle e-skill - Scadenza: 29 luglio 2011 L obiettivo di questo contratto di servizio è quello di organizzare la Settimana Europea delle e-skill nel marzo del 2012, la principale campagna di sensibilizzazione a sostegno alle e-skill ed un opportunità per presentare i risultati ottenuti dalla strategia europea in materia. L iniziativa punterà a: creare una piattaforma per la promozione delle e-skill a livello europeo; stimolare la formazioni di partnership mediante la promozione e la coordinazione delle iniziative; sviluppare attività di comunicazione e sensibilizzazione con le autorità pubbliche e gli stakeholder ed incoraggiare la realizzazione di eventi nazionali autofinanziati per raggiungere maggiore visibilità ed impatto; fornire informazioni ad un vasto pubblico. Marchi di qualità per la formazione a sostegno delle e-skill per la competitività e l innovazione - Scadenza: 16 settembre 2011 Questo contratto di servizio punta allo sviluppo di marchi di qualità per la formazione e la certificazione a livello aziendale, compatibile con l EQAVET(European Quality assurance reference framework for vocational education and training). Si punta all acquisizione ed allo sviluppo di e-skill per i lavoratori nell ambito dell ICT a sostegno delle necessità delle PMI europee. Si darà maggiore priorità al clouding

8 Page 8 of 11 computing, l Information tecnology verde e la cyber-security. E-skill per la competitività e l innovazione - Scadenza: 16 settembre 2011 La presente call for proposal punta a valutare l evoluzione della domanda e dell offerta di e-skill a sostegno della competitività e dell innovazione in Europa e sviluppare una visione condivisa e coerente che anticipi le sfide e faciliti il dialogo e la cooperazione tra policymaker e stakeholder a livello nazionale ed europeo. L obiettivo principale è quello di ridurre le carenze di e-skills innovative in Europa. Invito a presentare proposte: Promozione dell utilizzo intelligente dell Information Communication Technology nel settore turistico ed agro-alimentare - Scadenza: 23 settembre 2011 Il presente bando lanciato dalla Commissione Europea per migliorare l efficienza e la competitività dei settori turistico ed agro-alimentare europeo, attraverso la promozione dell utilizzo intelligente dell ICT da parte delle PMI per migliorare visibilmente le transazioni commerciali. Il bando è suddiviso in 2 lotti: 1. Sostegno all innovazione nell industria turistica mediante l utilizzo intelligente dell ICT: aiutare le PMI a partecipare alle reti digitali di valore del Mercato Unico. 2. Sostegno all innovazione nella catena di distribuzione di alimenti mediante l utilizzo intelligente dell ICT: aiutare le PMI a partecipare alle catene digitali di distribuzione del Mercato Unico. E possibile inviare la propria proposta entro il 23 settembre Si può partecipare ad uno o ad entrambi i lotti. Per ulteriori informazioni: Invito a presentare proposte: Programma Media Mundus - Scadenza 23 settembre 2011 Il presente invito a presentare proposte si basa sulla decisione n. 1041/2009/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 21 ottobre 2009 che istituisce un programma di cooperazione nel settore audiovisivo con i paesi terzi (MEDIA Mundus ). Il programma si propone di accrescere la competitività dell'industria audiovisiva europea, di permettere all'europa di svolgere in maniera più efficace il suo ruolo culturale e politico nel mondo e di ampliare la scelta dei consumatori e la diversità culturale. Il programma cercherà di migliorare l'accesso ai mercati dei paesi terzi e di sviluppare la fiducia e rapporti di lavoro duraturi. Il programma MEDIA Mundus sostiene progetti di cooperazione tra professionisti europei e professionisti dei paesi terzi, a reciproco vantaggio del settore audiovisivo europeo e di quello dei paesi terzi. Le azioni in questione sono: Azione 1 - Sostegno alla formazione - Azione destinata a migliorare le competenze e le capacità dei professionisti europei e dei paesi terzi; Azione 2 - Sostegno per l'accesso al mercato - Azione destinata a sostenere progetti volti a promuovere l'accesso ai mercati internazionali per le opere audiovisive; Azione 3 - Sostegno alla distribuzione e alla circolazione - Azione destinata ad incentivare la distribuzione, la promozione, lo screening e la diffusione delle opere europee sui mercati dei paesi terzi e delle opere audiovisive dei paesi terzi in Europa in condizioni ottimali; Azione 4 - Attività trasversali - Azione destinata a sostenere progetti trasversali, ovvero riguardanti diverse priorità nell'ambito del programma, ad esempio formazioni seguite da manifestazioni per la ricerca di partner (pitching) nell'ambito degli incontri di coproduzione. Per ulteriori informazioni consulta il sito: Call for proposal: Sostegno ad appalti pubblici per l innovazione. Scadenza: 27 settembre 2011 Il presente invito punta a sostenere delle gare d appalto pubblico per l acquisto di soluzioni, prodotti e servizi innovativi in settori di grandi sfide sociali, come definito nella comunicazione relativa all iniziativa faro Unione dell Innovazione. Gli obiettivi sono perseguibili mediante la creazione di network transnazionali che consentano alle contracting authority(come stabilito nelle direttive 2004/18 e 2004/17) ed alle organizzazioni a sostegno degli appalti innovativi di :compensare i rischi ed i costi aggiuntivi, creare massa critica ed analizzare la fattibilità e le modalità di implementazione di futuri programmi europei.

9 Page 9 of 11 La call è suddivisa in 2 filoni: 1. Sviluppo di appalti pubblici per azioni innovative (preparazione ed implementazione) Creare gruppi di buyer volti alla preparazione di appalti di soluzioni innovative (coinvolgimento delle catene di fornitura, sviluppo dei capitolati, risk management, cooperazione tra contracting authority, condivisione di risorse nella valutazione delle offerte e relative procedure) Prima applicazione/commercializzazione di innovazioni di rilevanza europea gia testate con successo a livello tecnico, ma non ancora disponibili in commercio nel mercato in cui opera l autorità d appalto. 2. Creazione di una piattaforma europea dedicata agli appalti pubblici per l innovazione Fornire ai responsabili delle gare d appalto il know-how sulle procedure d appalto e dello stato dell arte dei programmi di innovazione) Le proposte relative ad entrambi i filoni dovranno garantire azioni concrete e conoscenze reciproche tali da integrare le azioni nazionali e locali in una dimensione europea. E possibile inviare la propria proposta progettuale entro il 27 settembre Per ulteriori informazioni e la relativa documentazione necessaria, digitare il seguente indirizzo: displaytype=fo&lang=it&tpa_id=0&item_id=5229&tk= Invito a presentare proposte: Cooperazione europea nei settori della scienza e della tecnica (COST) - Scadenza: 30 settembre 2011 Il progetto COST riunisce ricercatori ed esperti in vari paesi che lavorano su materie specifiche. Non finanzia la ricerca in quanto tale, ma sostiene attività di collegamento in rete quali riunioni, conferenze, scambi scientifici a breve termine e azioni a largo raggio. Attualmente ricevono sostegno più di 280 reti scientifiche. La COST invita a presentare proposte per azioni che contribuiscano allo sviluppo scientifico, tecnologico, economico, culturale e sociale dell'europa. Le proposte che svolgono un ruolo di precursore per altri programmi europei e/o che implicano le idee nella fase iniziale di ricerca sono particolarmente gradite. COST incentiva in Europa reti di ricerca nuove, innovative, interdisciplinari e di ampio respiro. Le attività sono svolte da gruppi di ricerca allo scopo di rafforzare le fondamenta per creare l'eccellenza scientifica in Europa. La COST è strutturata in 9 macro settori (biomedicina e scienze biologiche molecolari; chimica e scienze e tecnologie molecolari; scienza del sistema terrestre e gestione dell'ambiente; prodotti alimentari e agricoltura; foreste e relativi prodotti e servizi; persone, società, culture e salute; tecnologie dell'informazione e della comunicazione; materiali, fisica e nanoscienze; trasporti e sviluppo urbano). I candidati sono invitati a collocare il loro tema all'interno di un settore. Tuttavia, le proposte interdisciplinari che non corrispondono chiaramente ad un unico settore sono particolarmente gradite e saranno valutate separatamente. Le proposte dovrebbero includere ricercatori provenienti da almeno 5 paesi della COST. È possibile prevedere la concessione di un sostegno finanziario di circa euro all'anno per un periodo di regola di 4 anni, in funzione del bilancio disponibile. Le proposte saranno valutate in due fasi. Le proposte preliminari (al massimo parole/3 pagine), presentate utilizzando il modello elettronico, dovrebbero fornire una sintesi della proposta e dell'impatto previsto. Le proposte non conformi ai criteri di ammissibilità della COST (per es. contenenti richieste di finanziamenti per la ricerca) saranno escluse. Le proposte ammissibili saranno valutate dai pertinenti comitati di settore. I candidati che hanno presentato proposte preliminari selezionate saranno invitati a presentare una proposta completa. Le proposte complete saranno oggetto di una valutazione reciproca. La decisione sarà di norma presa entro sei mesi dalla data limite di presentazione e le azioni dovrebbero iniziare entro il termine successivo di tre mesi. Per ulteriori informazioni visitare il seguente indirizzo: Chi siamo Il Consorzio B.R.I.D.G. conomies è composto da 17 partner (Sistema camerale, Associazioni imprenditoriali, Agenzie di Sviluppo, Centri di Ricerca, Università, Laboratori, Parchi Tecnologici, Autorità locali) delle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia e Sicilia

10 Page 10 of 11 Il Consorzio offre un'ampia gamma di servizi per aiutare, assistere e consigliare le PMI. A.T.S. BRIDGE Abruzzo (Unione Regionale delle Camere di Commercio I.A.A. dell'abruzzo e Camere di Commercio I.A.A. di: Chieti, L'Aquila, Pescara, Teramo) Camera di Commercio I.A.A. Napoli / Azienda Speciale Eurosportello Cittadella della Ricerca Confcommercio Campania (1) Confindustria Sicilia Consorzio ARCA Consorzio Catania Ricerche - CCR ENEA - Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile(2) Mondimpresa Provincia Regionale di Catania SPIN - Consorzio di Ricerca, Innovazione e Trasferimento Tecnologico Unione Regionale delle Camere di Commercio I.A.A. della Basilicata Unione Regionale delle Camere di Commercio I.A.A. della Calabria Unione Regionale delle Camere di Commercio I.A.A. della Campania Unione Regionale delle Camere di Commercio I.A.A. del Molise Unione Regionale delle Camere di Commercio I.A.A. della Puglia Università Federico II / COINOR - Centro di Ateneo per la Comunicazione e l'innovazione Organizzativa (1) in rappresentanza delle sette articolazioni regionali (2) opera in Abruzzo, Basilicata, Campania. Disclaimer Né la Commissione europea, né qualsiasi persona che agisce per conto della Commissione è responsabile per l uso che può essere fatto delle informazioni contenute nella presente pubblicazione. Le opinioni ed i pareri in questa pubblicazione sono espressi dall autore e non riflettono necessariamente le politiche della Commissione europea.

11 Page 11 of 11

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI di Giulia Caminiti Sommario: 1. Premessa. 2. La politica di coesione. 3. Fondi a gestione diretta. 4. Fondi a gestione indiretta. 5. Conclusioni.

Dettagli

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Ricerca comunitaria idee cooperazione persone euratom capacità IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Guida tascabile per i nuovi partecipanti Europe Direct è un servizio

Dettagli

IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO

IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO La ricerca europea in azione IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO (7º PQ) Portare la ricerca europea in primo piano Per alzare il livello della ricerca europea Il Settimo programma quadro per la ricerca e lo sviluppo

Dettagli

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Ferrara, giovedì 27 Settembre 2012 Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Giacomo Zanni (Dipartimento di Ingegneria ENDIF, Università di Ferrara) giacomo.zanni@unife.it SOMMARIO

Dettagli

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA Noi, i Ministri dell Energia di Canada, Francia, Germania, Italia,

Dettagli

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO + DIREZIONE GENERALE PER LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO Coordinamento Cooperazione Universitaria LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO Criteri di orientamento e linee prioritarie per la cooperazione allo sviluppo

Dettagli

ELENA. European Local Energy Assistance

ELENA. European Local Energy Assistance ELENA European Local Energy Assistance SOMMARIO 1. Obiettivo 2. Budget 3. Beneficiari 4. Azioni finanziabili 5. Come partecipare 6. Criteri di selezione 7. Contatti OBIETTIVI La Commissione europea e la

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta isstock Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta 7 PAA Programma generale di azione dell Unione in materia di ambiente fino al 2020 A partire dalla metà degli anni 70 del secolo scorso, la politica

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020

La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020 La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020 Giuseppe Gargano Rete Rurale Nazionale - INEA Varzi, 18 giugno 2014 Priorità dell'unione in materia

Dettagli

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa Partenariato transatlantico su commercio e investimenti Parte normativa settembre 2013 2 I presidenti Barroso, Van Rompuy e Obama hanno chiarito che la riduzione delle barriere normative al commercio costituisce

Dettagli

CARTA EUROPEA PER LE PICCOLE IMPRESE

CARTA EUROPEA PER LE PICCOLE IMPRESE CARTA EUROPEA PER LE PICCOLE IMPRESE Le piccole imprese sono la spina dorsale dell'economia europea. Esse sono una fonte primaria di posti di lavoro e un settore in cui fioriscono le idee commerciali.

Dettagli

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Roma, 29 maggio 2012 Indice Il Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. I nostri servizi Nuove attività 2012-2013 Evoluzione delle attività

Dettagli

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti pubblici ecologici Olbia, 17 maggio 2013 Gli appalti pubblici coprono una quota rilevante del PIL, tra il 15 e il 17%: quindi possono

Dettagli

L Assemblea delle Regioni d Europa (ARE La missione dell ARE

L Assemblea delle Regioni d Europa (ARE La missione dell ARE L Assemblea delle Regioni d Europa (ARE) é un'organizzazione indipendente di regioni e la più importante rete di cooperazione interregionale nella Grande Europa. Rappresenta 12 organizzazioni interregionali

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

Senato della Repubblica

Senato della Repubblica Senato della Repubblica Commissioni riunite 10 a (Industria, commercio, turismo) e 13 a (Territorio, ambiente, beni ambientali) Audizione nell'ambito dell'esame congiunto degli Atti comunitari nn. 60,

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM NET V: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

Jointly for our common future

Jointly for our common future Newsletter del progetto GeoSEE nr.1 Gennaio 2013 1. Avvio del progetto 2. Il progetto 3. Il programma SEE 4. Il partenariato 5. Obiettivi del progetto Jointly for our common future 1 AVVIO DEL PROGETTO

Dettagli

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE CULTURA e SVILUPPO FESR 2014-2020 Sintesi DICEMBRE 2014 1. Inquadramento e motivazioni Il Ministero dei Beni, delle

Dettagli

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo Le raccomandazioni della CIDSE per la Conferenza delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Sostenibile (Rio, 20-22 giugno 2012) Introduzione Il

Dettagli

REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE. del 7.1.2014

REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE. del 7.1.2014 COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 7.1.2014 C(2013) 9651 final REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE del 7.1.2014 recante un codice europeo di condotta sul partenariato nell'ambito dei fondi strutturali

Dettagli

UNIVERSITA DI PALERMO

UNIVERSITA DI PALERMO PILLAR OBIETTIVO SPECIFICO MASTER CALL CALL INDUSTRIAL LEADERSHIP LEADERSHIP IN ENABLING AND INDUSTRIAL TECHNOLOGIES (LEIT) H2020-SPIRE-2014-2015 - CALL FOR SPIRE - SUSTAINABLE PROCESS INDUSTRIES H2020-SPIRE-2014

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE TITOLO RELAZIONE I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità A partire dal 3 gennaio 2013 è entrato in vigore il regolamento (UE)

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A.

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Firenze, 27 novembre 2013 Classificazione Consip Public indice Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti Focus: Convenzione per

Dettagli

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale Il Fondo sociale europeo al lavoro Aiutare le persone a trovare lavoro Il Fondo sociale europeo (FSE) finanzia progetti in tutta l UE per consentire a più persone di trovare posti di lavoro migliori, attraverso

Dettagli

Il ruolo delle università nell Europa della conoscenza

Il ruolo delle università nell Europa della conoscenza COMMISSIONE DELLE COMUNITA EUROPEE Il ruolo delle università nell Europa della conoscenza Presentazione Con questa comunicazione (Bruxelles 05.02.2003 COM(203) 58 def.) la Commissione si propone di dare

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune

Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune 1 Il Progetto di Filiera Dalla liquirizia di Calabria DOP Il Progetto di Filiera Dalla liquirizia di Calabria

Dettagli

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM INDICE Premessa Adotta una Scuola per l EXPO 2015: obiettivi Tipologie di scuole La procedura di selezione delle scuole Le modalità per adottare la

Dettagli

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020)

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Enzo De Sanctis Società Italiana di Fisica - Bologna Con questo titolo, all inizio del 2008, la Società Italiana di Fisica (SIF) ha pubblicato un libro

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI

IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI Con decreto direttoriale del 7 ottobre 2013, il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ha adottato il Programma Nazionale di

Dettagli

Dagli indicatori alla Governance dello sviluppo del contesto campano

Dagli indicatori alla Governance dello sviluppo del contesto campano N UCLEO DI VALUTAZIONE E VERIFICA DEGLI I NVESTIMENTI PUBBLICI Dagli indicatori alla Governance dello sviluppo del contesto campano Melania Cavelli Sachs NVVIP regione Campania Conferenza AIQUAV, Firenze,

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

XIII. B4b OL: DE ANLAGE/ANNEXE/ALLEGATO/PRILOGA

XIII. B4b OL: DE ANLAGE/ANNEXE/ALLEGATO/PRILOGA Tagung der Alpenkonferenz Réunion de la Conférence alpine Sessione della Conferenza delle Alpi Zasedanje Alpske konference XIII TOP / POJ / ODG / TDR B4b IT OL: DE ANLAGE/ANNEXE/ALLEGATO/PRILOGA 1 ACXIII_B4b_1_it

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014 9 Forum Risk Management in Sanità Tavolo interassociativo Assinform Progetto e Health Arezzo, 27 novembre 2014 1 Megatrend di mercato per una Sanità digitale Cloud Social Mobile health Big data IoT Fonte:

Dettagli

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO LA NOSTRA VISIONE COMUNE Noi, governi locali europei, sostenitori della Campagna delle Città Europee Sostenibili, riuniti alla conferenza di Aalborg+10, confermiamo la nostra

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO PROTOCOLLO D INTESA Comune di Milano Settore Gabinetto del Sindaco Fondazione Cariplo PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO Milano,.. Giugno 2014 2 Il Comune di Milano, con sede in Milano,

Dettagli

IL CONSIGLIO DELL'UNIONE EUROPEA E I RAPPRESENTANTI DEI GOVERNI DEGLI STATI MEMBRI, I. INTRODUZIONE

IL CONSIGLIO DELL'UNIONE EUROPEA E I RAPPRESENTANTI DEI GOVERNI DEGLI STATI MEMBRI, I. INTRODUZIONE C 183/12 IT Gazzetta ufficiale dell'unione europea 14.6.2014 Risoluzione del Consiglio e dei rappresentanti dei governi degli Stati membri, riuniti in sede di Consiglio, del 21 maggio 2014, sul piano di

Dettagli

10 PROPOSTE IN FAVORE DELL EDUCAZIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE IN EUROPA

10 PROPOSTE IN FAVORE DELL EDUCAZIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE IN EUROPA 1 10 PROPOSTE IN FAVORE DELL EDUCAZIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE IN EUROPA MEMORANDUM SULL EASS L' Educazione all Ambientale e allo Sviluppo Sostenibile, una necessità! L'Educazione Ambientale

Dettagli

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 DATA: 29/8/2013 N. PROT: 475 A tutte le aziende/enti interessati Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 Roma, 15-16 ottobre 2013 Bruxelles,

Dettagli

LA DISCIPLINA DEGLI APPALTI PUBBLICI NELL'UNIONE EUROPEA E IL GREEN PROCUREMENT

LA DISCIPLINA DEGLI APPALTI PUBBLICI NELL'UNIONE EUROPEA E IL GREEN PROCUREMENT LA DISCIPLINA DEGLI APPALTI PUBBLICI NELL'UNIONE EUROPEA E IL GREEN PROCUREMENT Perché l'ue disciplina gli appalti pubblici? La disciplina degli appalti fa parte degli obiettivi del mercato interno. Si

Dettagli

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI MANIFESTO PER L ENERGIA SOSTENIBILE DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI COSTRUISCI CON NOI UN SISTEMA ENERGETICO SOSTENIBILE PER L ITALIA Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale. FINALITà Favorire la

Dettagli

Chi può presentare la domanda

Chi può presentare la domanda BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER FAVORIRE LA CRESCITA DELLE IMPRESE SUI MERCATI INTERNAZIONALI II QUADRIMESTRE 2014 AFRQ2/14 La Camera di Commercio di Frosinone, attraverso ASPIN, Azienda Speciale

Dettagli

CHECK UP 2012 La competitività dell agroalimentare italiano

CHECK UP 2012 La competitività dell agroalimentare italiano Rapporto annuale ISMEA Rapporto annuale 2012 5. La catena del valore IN SINTESI La catena del valore elaborata dall Ismea ha il fine di quantificare la suddivisione del valore dei beni prodotti dal settore

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI

LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI OPUSCOLO Opportunità di ricerca transnazionale Vi interessa la ricerca europea? Research*eu è il mensile della direzione generale della Ricerca per essere

Dettagli

Lettera d invito... 3. SEZIONE 1. PREMESSA, OBIETTIVI E AREE DI INTERVENTO... 4 1.1 Premessa... 4 1.2 Obiettivi e Aree di intervento...

Lettera d invito... 3. SEZIONE 1. PREMESSA, OBIETTIVI E AREE DI INTERVENTO... 4 1.1 Premessa... 4 1.2 Obiettivi e Aree di intervento... Bando Ambiente 2015 Sommario Lettera d invito... 3 SEZIONE 1. PREMESSA, OBIETTIVI E AREE DI INTERVENTO... 4 1.1 Premessa... 4 1.2 Obiettivi e Aree di intervento... 4 SEZIONE 2. CRITERI PER LA PARTECIPAZIONE

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

BANDO DEV REPORTER NETWORK

BANDO DEV REPORTER NETWORK BANDO DEV REPORTER NETWORK Premessa La Federazione Catalana delle Ong per lo Sviluppo (FCONGD), il Consorzio delle Ong Piemontesi (COP) e la Rete Rhône-Alpes di appoggio alla cooperazione (RESACOOP) realizzano

Dettagli

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI COS E CRES: CLIMA RESILIENTI PROGETTO DI KYOTO CLUB VINCITORE DI UN BANDO DEL MINISTERO DELL AMBIENTE SUI PROGETTI IN MATERIA DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E SVILUPPO SOSTENIBILE OBIETTIVI DEL PROGETTO CRES

Dettagli

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE REGIONE VENETO 2007-2013 PROGETTI INTEGRATI DI FILIERA PIF

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE REGIONE VENETO 2007-2013 PROGETTI INTEGRATI DI FILIERA PIF PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE REGIONE VENETO 2007-2013 PROGETTI INTEGRATI DI FILIERA PIF www.progettoverde.info - pv@ progettover de.i nfo 1 COS E IL PROGETTO INTEGRATO DI FILIERA (PIF) Il progetto integrato

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO. relativa ad orientamenti strategici comunitari per lo sviluppo rurale

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO. relativa ad orientamenti strategici comunitari per lo sviluppo rurale COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxelles, 5.7.2005 COM(2005) 304 definitivo 2005/0129 (CNS) Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO relativa ad orientamenti strategici comunitari per lo sviluppo rurale

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE PARERE DELLA COMMISSIONE

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE PARERE DELLA COMMISSIONE COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxelles, 28.11.2006 COM(2006)759 definitivo 2004/0218 (COD) PARERE DELLA COMMISSIONE a norma dell'articolo 251, paragrafo 2, terzo comma, lettera c) del trattato CE,

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Più intelligenti e più ecologici. Consumare e produrre in maniera sostenibile

Più intelligenti e più ecologici. Consumare e produrre in maniera sostenibile Più intelligenti e più ecologici Consumare e produrre in maniera sostenibile 1 Europe Direct è un servizio a vostra disposizione per aiutarvi a trovare le risposte ai vostri interrogativi sull Unione europea.

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA 10^ COMMISSIONE INDUSTRIA SENATO DELLA REPUBBLICA AUDIZIONE MARTEDI 8 MAGGIO 2012 ORE 14,30 I CONTRATTI D AREA ED I PATTI TERRITORIALI UN ESPERIENZA DI VALORE PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO Via degli Uffici

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

I vantaggi dell efficienza energetica

I vantaggi dell efficienza energetica Introduzione Migliorare l efficienza energetica (EE) può produrre vantaggi a tutti i livelli dell economia e della società: individuale (persone fisiche, famiglie e imprese); settoriale (nei singoli settori

Dettagli

Le parti si impegnano a ridurre le loro emissioni di gas ad effetto serra di almeno il 5% rispetto ai livelli del 1990 nel periodo 2008-2012.

Le parti si impegnano a ridurre le loro emissioni di gas ad effetto serra di almeno il 5% rispetto ai livelli del 1990 nel periodo 2008-2012. Il testo del protocollo di Kyoto (Protocollo Nazioni Unite in vigore dal 16.2.2005) Il protocollo di Kyoto è stato ratificato dall'italia con la legge 120 del 2002. Il protocollo entra in vigore il 16

Dettagli

PROMUOVERE LO SPIRITO IMPRENDITORIALE IN EUROPA: PRIORITÀ PER IL FUTURO

PROMUOVERE LO SPIRITO IMPRENDITORIALE IN EUROPA: PRIORITÀ PER IL FUTURO COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 07.04.1998 COM (98) 222 PROMUOVERE LO SPIRITO IMPRENDITORIALE IN EUROPA: PRIORITÀ PER IL FUTURO COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL CONSIGLIO I. LO SPIRITO IMPRENDITORIALE:

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI 24.12.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 352/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO (UE) N. 1407/2013 DELLA COMMISSIONE del 18 dicembre 2013 relativo all applicazione degli articoli

Dettagli

Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014

Quadro di valutazione L'Unione dell'innovazione 2014 Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014 Quadro di valutazione dei risultati dell'unione dell'innovazione per la ricerca e l'innovazione Sintesi Versione IT Imprese e industria Sintesi Quadro

Dettagli

Università di Camerino

Università di Camerino Università di Camerino FONDO DI ATENEO PER LA RICERCA Bando per il finanziamento di Progetti di Ricerca di Ateneo Anno 2014-2015 1. Oggetto del bando L Università di Camerino intende sostenere e sviluppare,

Dettagli

Culture Programme. Nuoro, 9 Novembre 2010. Marzia Santone-CCP Italy

Culture Programme. Nuoro, 9 Novembre 2010. Marzia Santone-CCP Italy Culture Programme 2007- -2013 Nuoro, 9 Novembre 2010 Marzia Santone-CCP Italy Intro From a cultural point of view Perché l UE si interessa alla cultura? Fattori simbolici L Unità nella Diversità L UE caratterizzata

Dettagli

DIRETTIVE COMUNITARIE INTERESSATE DAL REGOLAMENTO

DIRETTIVE COMUNITARIE INTERESSATE DAL REGOLAMENTO DIRETTIVE COMUNITARIE INTERESSATE DAL REGOLAMENTO 1. Direttiva 66/401/CEE: commercializzazione sementi di piante foraggere 2. Direttiva 66/402/CEE: commercializzazione di sementi di cereali 3. Direttiva

Dettagli

in collaborazione con BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO

in collaborazione con BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO in collaborazione con Il contesto di riferimento BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO L obiettivo fissato dall Unione Europea che si prefiggeva di raggiungere una ricettività del 33% dei nidi e in generale

Dettagli

LA SICUREZZA E LA SALUTE SUL LAVORO NELL'UNIONE EUROPEA

LA SICUREZZA E LA SALUTE SUL LAVORO NELL'UNIONE EUROPEA LA SICUREZZA E LA SALUTE SUL LAVORO NELL'UNIONE EUROPEA Da dove nasce l'esigenza, per l'unione, di occuparsi di sicurezza sul lavoro? La sicurezza e la salute sul lavoro è uno degli aspetti più importanti

Dettagli

CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE. Associazione delle Università Europee

CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE. Associazione delle Università Europee CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE Associazione delle Università Europee Copyright 2008 della European University Association Tutti i diritti riservati. I testi possono essere

Dettagli

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti L EUROPA E LE RISORSE AMBIENTALI, ENERGETICHE E ALIMENTARI BOLOGNA, 16 MARZO 2015 LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA Silva Marzetti Scuola di Economia, Management e Statistica Università

Dettagli

VERSO UN'AUTENTICA UNIONE ECONOMICA E MONETARIA Relazione del presidente del Consiglio europeo Herman Van Rompuy

VERSO UN'AUTENTICA UNIONE ECONOMICA E MONETARIA Relazione del presidente del Consiglio europeo Herman Van Rompuy CONSIGLIO EUROPEO IL PRESIDENTE Bruxelles, 26 giugno 2012 EUCO 120/12 PRESSE 296 PR PCE 102 VERSO UN'AUTENTICA UNIONE ECONOMICA E MONETARIA Relazione del presidente del Consiglio europeo Herman Van Rompuy

Dettagli

Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio

Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio 1 lezione: risorse energetiche e consumi Rubiera novembre 2006 1.1 LE FONTI FOSSILI Oltre l'80 per cento dell'energia totale consumata oggi nel mondo è costituita

Dettagli

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4.

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4. Industry 4.0 - La Fabbrica prossima ventura? Incontro e Dibattito per esplorazione di >> Cosa succederà per gli Imprenditori, i Manager, i Cittadini?

Dettagli

COMPANY PROFILE. Particolare attenzione viene riservata ai Servizi:

COMPANY PROFILE. Particolare attenzione viene riservata ai Servizi: COMPANY PROFILE L Azienda FAR S.p.A. ha i suoi stabilimenti di produzione in Italia e precisamente a CIMADOLMO in provincia di Treviso a pochi chilometri dalla città di VENEZIA. Nata nel 1991 si è inserita

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO

Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO P.G. 58467/2012 Data firma: 13/07/2012 Data esecutività: 20/07/2012

Dettagli

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE 1. COSA SONO I LABORATORI DAL BASSO I Laboratori dal

Dettagli

GESTIONE OPERATIVA DEI PROGETTI FINANZIATI CON FONDI EUROPEI. Dott. Nicola ZERBONI

GESTIONE OPERATIVA DEI PROGETTI FINANZIATI CON FONDI EUROPEI. Dott. Nicola ZERBONI GESTIONE OPERATIVA DEI PROGETTI FINANZIATI CON FONDI EUROPEI Dott. Nicola ZERBONI Dottore Commercialista in Milano Finanziamenti europei 2007/2013 e contrasto alle irregolarità e alle frodi nei fondi Diretta

Dettagli

Porta uno SMILE nella tua città

Porta uno SMILE nella tua città Co-Finanziato dal Programma di Cooperazione Territoriale MED SMart green Innovative urban Logistics for Energy efficient Newsletter 3 Siamo lieti di presentare la terza newsletter del progetto SMILE SMILE

Dettagli

SOGGETTI AMMISSIBILI E CARATTERISTICHE DEI PROGETTI

SOGGETTI AMMISSIBILI E CARATTERISTICHE DEI PROGETTI BANDO SVILUPPO DI RETI LUNGHE PER LA RICERCA E L INNOVAZIONE DELLE FILIERE TECNOLOGICHE CAMPANE - FAQ Frequent Asked Question : Azioni di sistema per l internazionalizzazione della filiera tecnologica

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

Si accludono per le delegazioni le conclusioni adottate dal Consiglio europeo nella riunione in oggetto.

Si accludono per le delegazioni le conclusioni adottate dal Consiglio europeo nella riunione in oggetto. Consiglio europeo Bruxelles, 26 giugno 2015 (OR. en) EUCO 22/15 CO EUR 8 CONCL 3 NOTA DI TRASMISSIONE Origine: Destinatario: Segretariato generale del Consiglio delegazioni Oggetto: Riunione del Consiglio

Dettagli

HELPDESK PER LE AZIENDE. 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale?

HELPDESK PER LE AZIENDE. 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale? HELPDESK PER LE AZIENDE AZIENDE OSPITANTI 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale? E un tipo di formazione sul lavoro che si realizza in aziende di un Paese diverso da quello nel quale il giovane

Dettagli

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI QUADRO MACROECONOMICO IMPORT-EXPORT PAESI BASSI Il positivo quadro macroeconomico dei Paesi Bassi é confermato dagli indicatori economici pubblicati per il 2007. Di fatto l economia dei Paesi Bassi sta

Dettagli

Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche

Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche tradizionali. Il principo dell uso è di deviare energie

Dettagli

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA L Italia è in crisi, una crisi profonda nonostante i timidi segnali di ripresa del Pil. Ma non è un paese senza futuro. Dobbiamo

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

www.ipaper.com/europe Questa brochure è stata stampata su carta IP Pro-Design, certificata PEFC

www.ipaper.com/europe Questa brochure è stata stampata su carta IP Pro-Design, certificata PEFC www.ipaper.com/europe Questa brochure è stata stampata su carta IP Pro-Design, certificata PEFC Gestione forestale sostenibile Tutto quello che bisogna sapere Sommario 1. Che cosa si intende per gestione

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli