INDICAZIONI DEI DOCENTI RIGUARDO ALLE TEMATICHE DA AFFRONTARE NELLE TESI DI LAUREA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INDICAZIONI DEI DOCENTI RIGUARDO ALLE TEMATICHE DA AFFRONTARE NELLE TESI DI LAUREA"

Transcript

1 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE FACOLTA DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE Centro Polifunzionale di Gorizia CORSO DI LAUREA IN RELAZIONI PUBBLICHE INDICAZIONI DEI DOCENTI RIGUARDO ALLE TEMATICHE DA AFFRONTARE NELLE TESI DI LAUREA

2 Dott. BALDASSI CARLO (Tecniche di consulenza e management) casi incentrati sulla comunicazione aziendale e le Relazioni Pubbliche aziendali. Prof.ssa BIANCHETTI ALMA (Geografia politica) Temi attinenti la geopolitica, i problemi europei, la globalizzazione, le diversità etnico-culturali. (cfr. guida di Facoltà a.a. 2003/2004 pag. 193) Dott. BILOTTA FRANCESCO (Fondamenti di diritto privato) Convivenze di fatto Patto civile di solidarietà: soprattutto nell esperienza francese Accordi di convivenza nel diritto tedesco Critical legal studies Risarcimento del danno e diritti della persona La tutela del consumatore Il diritto alla riservatezza Il principio di non discriminazione nel diritto italiano Sono ben accette comunque proposte di tesi che vertano sulla tematica dei diritti della persona anche con un taglio comparatistico e quelle che abbiano come scopo di approfondire i temi connessi con il diritto all informazione. Prof.ssa BOMBI RAFFAELLA (Sociolinguistica e plurilinguismo A-L) problematiche relative al plurilinguismo e all interlinguistica; analisi di figure di linguisti con particolare riguardo per i concetti e termini ad essi correlati; lessicografia e sociolinguistica; Dott.ssa BRUNI VALENTINA (Economia aziendale) ogni tema oggetto dei singoli argomenti trattati nel corso e descritti nel programma analitico (cfr. guida di Facoltà a.a. 2003/2004 pag. 185)

3 Dott. BRUSATI LUCA (Economia e management dei progetti comunitari ed internazionali, Relazioni interne ed esterne d azienda, Strategie delle amministrazioni pubbliche) gli argomenti trattati nel corso, in particolare: relazioni interne ed esterne delle istituzioni internazionali; relazioni interne ed esterne delle aziende pubbliche e private dei Paesi dell Europa Orientale; relazioni interne ed esterne degli aggregati aziendali (consorzi, distretti industriali, associazioni di categoria, accordi di franchising, eccetera). Esempi di tesi già svolte: Crisis management nelle pubbliche amministrazioni: il caso di Pordenone durante l alluvione del 2002 ; Crisis management e comunicazione aziendale: il caso Mercedes Classe A ; Strategia e comunicazione negli accordi di franchising: il caso Gasolina Road Bar ; Strategia e comunicazione in una azienda di piccole dimensioni: il caso Dotto srl ; Strategia e promozione nel settore delle performing arts: il caso La Biennale di Venezia ; Stakeholder management and communication policies in international organizations: the case of the European Monitoring Center on Racism and Xenophobia ; Responsabilità sociale e comunicazione aziendale: il bilancio sociale per la Pubblica Amministrazione ; Les relations institutionnelles, les entreprises et la société: la réduction du temps de travail en France depuis 1996 jusqu au 2003 ; Il potere della marca: l importanza del brand nella politica aziendale ; Il ruolo delle relazioni pubbliche nella gestione dei conflitti in azienda. Strategia e comunicazione in un impresa editoriale multitestata: il caso Finegil spa. Prof. CALABRESE STEFANO (Comunicazione e produzione testuale) Tropi retorici nel linguaggio pubblicitario Prof. CATTARINUSSI BERNARDO (Sociologia) L'influenza dei sentimenti nella vita sociale I comportamenti prosociali Le devianze Dott. CEVOLIN GUGLIELMO (Diritto dell informazione e della Comunicazione) Temi connessi alla disciplina delle nuove tecnologie di comunicazione (cfr. guida di Facoltà a.a. 2003/2004 pag. 181) Prof. CRESSATI CLAUDIO (Storia del pensiero politico sociale e contemporaneo, Storia delle idee e delle culture politiche) Temi che riguardino i profili storici, economici ed istituzionali del liberalismo del XIX e XX secolo. (cfr. guida di Facoltà a.a. 2003/2004 pag. 226)

4 Prof.ssa DEL BIANCO MADDALENA (Dinamiche religiose nella società europea, Interculturalità delle religioni) tesi principalmente a sfondo storico, di carattere comparativo e interdisciplinare religioso-antropologico, sulla religiosità e sulla Storia delle Religioni con particolare riferimento ad argomenti riguardanti le tre grandi religioni monoteiste e le tematiche dell interazione religiosa, del pluralismo e dell interculturalità delle religioni e le loro principali espressioni nella società europea dell età contemporanea; tesi riguardanti la comunicazione e le sue modalità da parte delle istituzioni religiose cattoliche e riformate ebraiche, islamiche e di minoranze religiose, l informazione e la circolazione delle idee nel campo della religiosità. Dott. DE ANNA GABRIELE (Filosofia politica) problemi teorici di filosofia politica (sovranità, democrazia, libertà politica, uguaglianza, rivoluzione, globalizzazione, liberalismo, comunitarismo eccetera); storia del pensiero politico (soprattutto autori americani, britannici e italiani); filosofia dell azione (libero arbitrio, normatività); i rapporti tra Istituzioni e cittadini e i problemi riguardanti le relazioni pubbliche delle Istituzioni politiche. (cfr. guida di Facoltà a.a. 2003/2004 pag. 188) Dott.ssa DIGOVIC GIOVANNA (Comunicazione, Internet e Relazioni Pubbliche) il docente è disponibile a seguire tesi di laurea riguardanti la Comunicazione, Internet, New Media strettamente legati all'ambito delle Relazioni Pubbliche. (cfr. guida di Facoltà a.a. 2003/2004 pag. 178) Dott. DEL PUPPO ALESSANDRO (Storia dell arte contemporanea) il sistema dell'arte contemporanea nelle sue espressioni territoriali: gallerie, musei, esposizioni, mercato; attivita' di promozione e sostegno di Fondazioni, Enti pubblici e imprese per l'arte contemporanea; casi particolari e ben definiti di rapporto tra linguaggio pubblicitario ed artistico. Esempi di tesi già svolte: "Il sistema dell'arte contemporanea a Pordenone"; "Arte e pubblicita': il caso Benetton"; "Il Mart di Rovereto: bilancio a un anno dall'apertura". Prof. GASLINI MICHELE (Fondamenti di diritto pubblico, Diritto regionale e degli enti locali) norme costituzionali di tenore "programmatico", loro ontologia e loro esegesi; bilanciamento costituzionale dei "diritti di libertà negativa" e dei

5 "diritti sociali", con particolare riferimento alla "forma di Stato"; tendenze costituzionali circa l'assetto complessivo dei rapporti economici, anche alla luce dei Trattati comunitari; il diritto al nome ed il trattamento dei "predicati nobiliari", alla luce della corrente esegesi della disposizione transitoria XIV della vigente Costituzione; le ricostruzioni del concetto giuridico di "principio generale", in funzione di strumento dell' "analogia juris" e di interpretazione delle Leggi secondo un canone costituzionale; la ricostruzione del "diritto di sciopero" contemplato dalla vigente Costituzione e dell'eventuale persistenza circa l'efficacia delle disposizioni penali incriminatrici dello stesso; la "Carta del Lavoro", costrutti giuridici circa la sua natura, suoi contenuti e suoi eventuali riflessi sulla vigente Costituzione; profili costituzionali circa la "Pubblica Amministrazione" soggettivamente intesa; possibilità di coesistenza di un "sindacato diffuso" di costituzionalità delle Leggi (in termini di "abrogazione") con il vigente "sindacato accentrato" esperito dalla Corte Costituzionale; "Lex mercatorum", modi di formazione della disciplina giuridica degli atti a contenuto economico ed eventuale congruenza delle previsioni costituzionali sulla materia. Prof. GREGORI MARIO (Marketing) analisi della letteratura e studio di case history per argomenti di marketing strategico e marketing operativo nei settori profit e no-profit. Dott. GUARAN ANDREA (Geografia umana) i campi di ricerca per l assegnazione di eventuali tesi di laurea sono: risorse ambientali e promozione del territorio; cooperazione internazionale e comunicazione; aree geopolitiche calde e comunicazione; geografia delle principali crisi ambientali; geografia dello sviluppo; Prof.ssa JAMMERNEGG IRIS (Lingua e Comunicazione Tedesca 1, 2, 3) argomenti inerenti alle relazioni aziendali o istituzionali dell'area di lingua tedesca, preferibilmente in un'ottica comparativa, su teoria e prassi della traduzione (specialistica e multimediale), sui linguaggi settoriali (linguaggio giuridico, politico, giornalistico, promozionale, delle relazioni pubbliche). linee di ricerca: la comunicazione aziendale e la comunicazione politico-istituzionale nell'area di lingua tedesca, con particolare riguardo all'aspetto pragmatico della lingua; il rapporto tra traduzione e ricezione di concetti in una determinata area culturale; problematiche inerenti all'insegnamento (on line) del tedesco come lingua straniera. Prof. LAHEY MICHEAL ( Lingua e Comunicazione Inglese 3, 4)

6 le tematiche che è possibile affrontare sono quelle trattate dal professore durante i suoi corsi, quindi devono far riferimento alla comunicazione nelle relazioni pubbliche nei paesi anglosassoni. Coloro del V.O. che hanno fatto Inglese 4 possono anche fare tesi concernenti i dialetti della lingua, e la loro diffusione nel mondo; dato che le fonti sono in inglese e data la grande importanza che il linguaggio riveste in un corso di Lingua e Comunicazione Inglese, la tesi deve essere redatta in lingua inglese, dimostrando una padronanza della relativa terminologia; esempi di argomenti già trattati: "An example of governmental PR: the Mad Cow crisis in Great Britain.", "Awards for PR performance in Ireland", "PR and genetically modified foods in America", The PR of the United Nations", "The PR of a bank in Miami", "The PR of the English Embassy in Zagreb", "The PR lessons of the Tylenol Crisis", "PR in an American non-profit organization"; per Inglese 4: "English in Finland", "The place of English in the expanded European Union", "English in Malta as it enters the EU" Dott. LOMBRANO ALESSANDRO (Economia aziendale) Forme innovative di finanziamento delle aziende pubbliche; contabilità e bilancio nelle amministrazioni pubbliche; bilancio consolidato; i sistemi di programmazione nella pubblica amministrazione; i controlli nella pubblica amministrazione; forme di gestione dei servizi pubblici locali e le operazioni di privatizzazione. Prof.ssa LONDERO RENATA ( Lingua e Comunicazione Spagnola) linguaggi speciali (giornalistico, turistico, pubblicitario, economico): analisi di testi e documenti in lingua spagnola dal punto di vista pragmatico, lessicale, morfosintattico; questioni di linguistica contrastiva italo-spagnola, applicate all'analisi di testi letterari e specialistici; storia della lingua spagnola; rapporti culturali e linguistici fra mondo ispanico e mondo anglosassone; civiltà spagnola. Prof. MARANGON FRANCESCO (Fondamenti di economia politica) temi riguardanti l economia politica, la politica economica e la politica comunitaria. (cfr. guida di Facoltà a.a. 2003/2004 pag. 190)

7 Dott. ssa MARZINOTTO BENEDICTA (Fondamenti di economia politica, Governo e politiche dell Unione Europea) tesi che abbiano per argomento l'economia politica e la politica economica. Gli elaborati non dovranno necessariamente avere un'impostazione tecnica. Si incoraggia piuttosto l'interdisciplinarieta' ove argomenti economici vengono trattati utilizzando ad esempio gli strumenti della scienza politica o delle scienze sociali piu' in generale. Il docente e' particolarmente interessato a tematiche economiche internazionali o piu' specificatamente europee. Dott. MELCHIOR CLAUDIO (Organizzazione e tecniche di negoziazione) analisi negoziale interna ad organizzazioni (aziende/enti) reali le organizzazioni come ordine negoziale il concetto di negoziazione e i suoi rapporti con i concetti psicosociologici di risoluzione dei conflitti, gestione delle crisi, teoria delle decisioni, teoria dei giochi e così via strumenti di divulgazione e diffusione delle abilità e delle competenze negoziali Dott. MORELLO ALESSANDRO (Economia e tecnica della comunicazione aziendale e pubblicitaria) le tesi devono far riferimento agli argomenti svolti durante il corso, per es. il posizionamento di un prodotto o servizio, l analisi della comunicazione di un azienda, l innovazione di prodotto, l analisi di particolari media (riviste per il trade, radio, fiere ecc.), la percezione da parte di particolari target di specifici fenomeni, il punto vendita, l uso degli euro-socio-stili, ecc. Nella maggior parte dei casi viene utilizzata la tecnica dell uso di appositi questionari o anche focus group. sono attive due aree di ricerca, con possibilità di stage, in cui il docente svolge attività professionale: il settore elettroacustico (cuffie e microfoni) e quello turistico-alberghiero. A fine tesi lo studente deve essere in grado di avere un modello applicativo da poter usare nella futura attività lavorativa. Dott. PANZINI MASSIMO (Teoria e Tecniche delle Relazioni Pubbliche 2) argomenti che riguardano le Relazioni Pubbliche applicate e, in particolar modo che si riferiscono a: il territorio (tesi già svolte: R.P. strumento di successo per il MKT territoriale, Le RP strumento di MKT nel mondo del vino con riferimento ai consorzi. Consorzio vini del Collio, Le R.P. come strumenti culturali di promozione del territorio, Maniago: la città delle coltellerie.)

8 aziende profit (tesi già svolte: Musei aziendali strumento di relazioni pubbliche, Le RP nel settore bancario e il MKT fiduciario, Le RP e la comunicazione di crisi: il caso Bofrost Italia S.p.A., Le R.P.strumento strategico nella GD, Comunicare nella banca impresa. Il caso della CaRiVe, Il ruolo nelle R.P. nella valorizzazione di un bene di largo consumo: il pane, Comunicare l'azienda, Le relazioni pubbliche per Horm S.r.l., Le R.P. nella comunicazione d'impresa: il bilancio sociale, R.P.: strumento di seduzione dei pubblici interni ed esterni, Il design come forma comunicativa: il caso HDG.) le aziende no profit ( tesi già svolte: Le R.P. come strumento del WWF per la tutela ambientale, Comunicare nel terzo settore, La comunicazione nel settore no profit, Evento, mezzo di comunicazione aziendale e culturale: la mostra internazionale d'illustrazione per l'infanzia, La comunicazione al servizio del sociale: la nazionale italiana cantanti stumento di R.P. per le organizzazioni no profit. aziende pubbliche o partecipate (tesi già svolte: La privatizzazione delle ferrovie italiane:analisi della corporate identity, Le R.P. e il mondo della scuola due realtà compatibili; il caso Jacopo Stellini, Le R.P. nella pubblica amministrazione: un piccolo evento e un grande evento a confronto L arma azzurra:immagine e comunicazione partiti e elezioni politiche ( tesi già svolte: Marketing politico, tecniche e strategie per la campagna elettorale, L'evento: strumento di comunicazione nelle marce per la pace, Donne e politica, Le R.P. nello sviluppo dell'identità europea, La comunicazione politica nell'elezioni regionali del 2003 per la presidenza del F.V.G.: la campagna elettorale della candidata Alessandra Guerra ) temi storici e di attualità (per es.: le R.P. nel terzo reich, le R.P. e il fascismo; le R.P. nei paesi sovietici; le R.P. e la Chiesa; le R.P. e la Cina; Le R.P. e i movimenti no global; R.P. e moda; le R.P. nel campo della carta stampata, della televisione, della radio, ecc.; le R.P. e l'università degli Studi). Prof. PASCOLINI MAURO (Geografia umana) geografia del turismo; sviluppo locale e marketing del territorio; multimedialità e geografia; rischi naturali e tecnologici; promozione e comunicazione del paesaggio e del territorio; tutela ambientale. Dott.ssa POCECCO ANTONELLA (Sociologia della Comunicazione e Tecniche della Comunicazione di Massa) gli argomenti possono rientrare nei seguenti ambiti di ricerca: sociologia della comunicazione: mass media e società, attori e pubblici dei mass media, analisi delle dinamiche e dei processi inerenti i mass media, analisi di avvenimenti e/o problematiche attraverso la loro copertura mediatica;

9 sociologia dei processi culturali: post-modernità e mass media, multiculturalismo (sia a livello di problematica sociale che di copertura mediatica), globalizzazione e mass media, memoria collettiva e sue problematiche; sociologia politica: politica e mass media, spettacolarizzazione e personalizzazione della politica, politica e new media, sfera pubblica e new media Prof. POLESE BRUNO (Storia economica contemporanea) argomenti che riguardano il settore primario, secondario e terziario. (cfr. guida di Facoltà a.a. 2003/2004 pag. 230) Dott.ssa ROCCO FEDERICA (Lingua e comunicazione spagnola II) problematiche relative alla migrazione e all esilio nei paesi di lingua spagnola. (cfr. guida di Facoltà a.a. 2003/2004 pag. 206) Dott. ROSATO SERGIO (Gestione e Organizzazione delle risorse umane) acquisizione, formazione e sviluppo delle risorse umane (Es. di titoli: I servizi per l impiego tra pubblico e privato I contratti di lavoro a contenuto formativo I tirocini di orientamento) la flessibilità nella gestione delle risorse umane (Es. di titoli: Il lavoro a progetto Nuove tipologie di rapporto di lavoro) la trasparenza del mercato del lavoro (Es. titoli: I servizi di orientamento e le previsioni sul mercato del lavoro gli osservatori regionali del mercato del lavoro). Prof. ROSSI PIER GIUSEPPE (Tecnologie per l informazione e la comunicazione) e-learning, cooperazione on line, multimedialià, comunicazione, linguaggi Dott.ssa SAIDERO DEBORAH (Lingua e Comunicazione Inglese 1)

10 temi inerenti aspetti culturali, istituzionali, socio-economici e linguisticoletterari dei paesi di lingua inglese, con particolar riguardo a Stati Uniti e Canada; si accettano tesi sia in italiano che in inglese; esempi di possibili argomenti: Le Relazioni Pubbliche tra istituti governativi e le popolazioni indigene/gli Afro-Americani/gli ispanici ecc negli USA/in Canada, Il management delle politiche multiculturali negli USA / in Canada, Il management dei movimenti separatisti quebecchesi in Canada, Multiculturalismo e identità nazionali (a confronto), La questione dell'ebonics, Politiche linguistiche in USA/Canada, PR nelle campagne elettorali americane, PR e the President's Press Conference, Il ruolo dei media nelle PR in Canada/USA, Pluriliguismo e politiche scolastiche, Gestione delle PR tra gli istituti sanitari e i cittadini. Prof. SALIMBENI FULVIO (Storia contemporanea e delle comunicazioni di massa, Storia dell Europa) storici e istituzioni della ricerca storica contemporaneistica italiana e internazionale; riviste e istituzioni italiane di cultura nell'otto e Novecento; la civiltà del Risorgimento; i grandi temi e momenti della storia politica, sociale, culturale, religiosa dell'otto e Novecento nazionale ed estera; la comunicazione politica e religiosa nell'età contemporanea; i rapporti tra audiovisivi e ricerca storica; la propaganda politica nella società di massa; il giornalismo e la storia contemporanea; l'idea d'europa e i movimenti europeisti. cinema, televisione e guerra. Dott. TOMMASI MARCO (Informatica, Sistemi di elaborazione dell'informazione, Didattica e pedagogia speciale) Temi e linee di ricerca: 1) Didattica dell informatica - Insegnamento precoce dell informatica - Il nuovo curricolo informatico della scuola italiana - Storia dell informatica 2) Informatica nella didattica - E-competenze dei docenti - Organizzazione della scuola telematica - Nuove tecnologie per la didattica - Sistemi automatici di valutazione 3) E-learning - Gestione di sistemi complessi di formazione - Contratto formativo - Didattica asincrona

11 - Tutoring - Creazione di materiale per il web - Gestione di classi virtuali - E-portfolio 4) Comunicazione mediata dal calcolatore - Linguaggi dei nuovi media - Aspetti emotivi 5) Comprensione automatica del testo naturale - Valutazione di risposte aperte - Estrazione di parole chiave - Gestione informatizzata della formazione aziendale - Metodologie evolute di ricerca in rete - Tecniche di scrittura per il web - Comprensione e valutazione del testo non strutturato - Linee guida del contratto formativo - Comunicazione via SMS - Utilizzo del digitale terrestre per scopi formativi - Argomenti legati alle linee di ricerca - Argomenti legati all informatica in generale e all utilizzo della comunicazione mediata tramite calcolatore Per aggiornamenti visitare il sito web / nella sezione Ricerca. Le tesi possono essere richieste con una semplice mail all indirizzo Dott.ssa TOSORATTI CARLA ( Lingua e Comunicazione Inglese 1 M-Z) l'istruzione e il sistema educativo in Gran Bretagna; la didattica delle lingue straniere; le istituzioni britanniche. (cfr. guida di Facoltà a.a. 2003/2004 pag. 203) Dott.ssa VARESANO ANTONELLA (Tecnologie per l informazione e la comunicazione A-L) i campi di ricerca a cui far riferimento sono: comunicazione e nuovi media; internet e relazioni pubbliche possibili argomenti sono: L'utilizzo di internet nelle Pubblica Amministrazione in Italia ed in Europa; Progetti applicativi di E-learning per le RP in Italia ed in Europa; Le tipologie di prodotti on line quale supporto e sviluppo per le RP

12 Prof.ssa VASTA NICOLETTA (Lingua e comunicazione inglese II) aspetti linguistico-culturali della comunicazione politica nel mondo anglosassone; la negoziazione linguistica del conflitto in ambito istituzionale; strategie verbali e non verbali nel discorso pubblicitario; la linguistica dei corpora applicata all analisi dei linguaggi settoriali. Dott. VECCHIATO GIAMPIETRO (Teoria e tecniche delle relazioni pubbliche 1) La storia delle relazioni pubbliche in Italia La misurazione dei risultati di un piano di r.p. La responsabilità sociale delle imprese L'etica del professionista di relazioni pubbliche Il valore dell'attività di media relation Gli eventi speciali Il governo delle relazioni Gli strumenti di un piano di relazioni pubbliche L'attività di relazioni pubbliche nel Triveneto Dott.ssa VIRGOLIN ROSSANA (Lingua e Comunicazione Tedesca 1) argomenti legati a vari aspetti culturali, sociali, economici riguardanti i paesi di lingua tedesca ed in modo particolare la Repubblica Federale Tedesca. esempi: "Il sistema sociale nella Rep. Federale tedesca", "La Repubblica federale tedesca: società multietnica", "Gli immigranti provenienti dall'ex Unione Sovietica: evoluzione del fenomeno e difficoltà", "Il processo di unificazione della Germania: un bilancio", "La situazione economica e sociale nella Germania dell'est: un 'analisi dei traguardi raggiunti e dei rimpianti ancora diffusi ".

13 TEMATICHE TESI DI LAUREA PER RELAZIONI PUBBLICHE ON LINE Prof.ssa BOMBI RAFFAELLA (Sociolinguistica e plurilinguismo) analisi di figure di linguisti con particolare riguardo per i concetti e termini ad essi correlati; categorie e termini del plurilinguismo e dell'interferenza lessicografia e sociolinguistica (ad esempio concetti e termini dell'interlinguistica in Einer Haugen;Moduli anglicizzanti nelle lingue speciali). Prof. BRUSATI LUCA (Economia aziendale) le istituzioni internazionali e sovranazionali; la realta' dell'europa Centro-Orientale; le relazioni che interessano gli aggregati aziendali (gruppi di imprese, cartelli, consorzi, associazioni, distretti, reti di subfornitura, rapporti di franchising, etc.). Prof. CALABRESE STEFANO (Comunicazione e produzione testuale) Tropi retorici nel linguaggio pubblicitario Prof. CATTARINUSSI BERNARDO (Sociologia) L'influenza dei sentimenti nella vita sociale I comportamenti prosociali Le devianze Prof. GAUDINO LUIGI (Fondamenti di diritto privato - II anno RPOL) i diritti della personalità - nome, immagine, onore e reputazione, privacy, identità personale, manifestazione del pensiero, ecc. - con particolare riguardo alle regole di responsabilità degli operatori dell'informazione. il diritto e la bioetica: studi sull'eutanasia, sulla ricerca nella biomedicina, sulla fecondazione assistita

14 Dott.ssa JAMMERNEGG IRIS (Lingua e comunicazione tedesca 1 e 2) Linee di ricerca: tesi che vertono su argomenti inerenti alle relazioni aziendali o istituzionali dell'area di lingua tedesca, preferibilmente in un'ottica comparativa, su teoria e prassi della traduzione (specialistica e multimediale), sui linguaggi settoriali (linguaggio giuridico, politico, giornalistico, promozionale, delle relazioni pubbliche) La comunicazione aziendale e la comunicazione politico-istituzionale nell'area di lingua tedesca, con particolare riguardo all'aspetto pragmatico della lingua; il rapporto tra traduzione e ricezione di concetti in una determinata area culturale; problematiche inerenti all'insegnamento (on line) del tedesco come lingua straniera. Prof. GREGORI MARIO (Marketing) argomenti di tesi sul settore agroalimentare (strategie comunicazionali delle aziende, piani promozionali, consumer satrisfaction, ecc.) I benenfits per lo studente che intende svolgere una di esse sono tre: a) entrare in un progetto di ricerca e lavorare a maggior contatto con docenti e ricercatori b) affrontare casi concreti che evidenziano i problemi effettivi delle attività di MKT management c) svolgere una tesi sperimentale Dott. LOMBRANO ALESSANDRO (Economia aziendale) Forme innovative di finanziamento delle aziende pubbliche; contabilità e bilancio nelle amministrazioni pubbliche; bilancio consolidato; i sistemi di programmazione nella pubblica amministrazione; i controlli nella pubblica amministrazione; forme di gestione dei servizi pubblici locali e le operazioni di privatizzazione. Prof.ssa LONDERO RENATA (Lingua e comunicazione spagnolo 1 e 2) Linguaggi speciali (giornalismo, pubblicità, turismo, in particolare); rapporti culturali fra mondo ispanofono e anglofobo; traduzione letteraria e specializzata, teoria e prassi versante italo/spagnolo e anglo/spagnolo.

15 Dott. ssa MARZINOTTO BENEDICTA (Fondamenti di economia politica) tesi che abbiano per argomento l'economia politica e la politica economica. Gli elaborati non dovranno necessariamente avere un'impostazione tecnica. Si incoraggia piuttosto l'interdisciplinarieta' ove argomenti economici vengono trattati utilizzando ad esempio gli strumenti della scienza politica o delle scienze sociali piu' in generale. Il docente e' particolarmente interessato a tematiche economiche internazionali o piu' specificatamente europee. Dott. MORELLO ALESSANDRO (Insegnamento Economia e Tecnica della comunicazione aziendale e pubblicitaria) le tesi fanno riferimento agli argomenti svolti durante il corso e come esemplificazione: il posizionamento di un prodotto o servizio, l analisi della comunicazione di un azienda, l innovazione di prodotto, l analisi di particolari media (riviste per il trade, radio, fiere ecc.), la percezione da parte di particolari target di specifici fenomeni, il punto vendita, l uso degli euro-socio-stili, ecc. Nella maggior parte dei casi viene utilizzata la tecnica dell uso di appositi questionari o anche focus group. Sono attive due aree di ricerca, con possibilità di stage, in cui il docente svolge attività professionale: il settore elettroacustico (cuffie e microfoni) e quello turistico-alberghiero. Le tesi costituiscono poi materiale da proporre come aggiornamento al corso di Economia e Tecnica della comunicazione aziendale e vogliono essere un ponte tra azienda ed università, in quanto devono rendere utile la presenza dello studente in azienda attraverso una analisi specifica e non una semplicistica trascrizione dei fatti aziendali. A fine tesi lo studente deve essere in grado di avere un modello applicativo da poter usare nella futura attività lavorativa. Prof. PASCOLINI MAURO (Geografia umana) geografia del turismo; sviluppo locale e marketing del territorio; multimedialità e geografia; rischi naturali e tecnologici; promozione e comunicazione del paesaggio e del territorio; tutela ambientale.

16 Prof. ROSSI PIER GIUSEPPE (Tecnologie per l informazione e la comunicazione) e-learning, cooperazione on line, multimedialià, comunicazione, linguaggi. Dott.ssa SAIDERO DEBORAH (Lingua e Comunicazione Inglese I) argomenti inerenti gli aspetti istituzionali, socio-culturali, linguistico-letterari, ed economico-politici dei paesi di lingua inglese con particolare riguardo agli Stati Uniti D'America e dal Canada; possibili tracce possono essere ad esempio, le relazioni pubbliche (anche a confronto nei due paesi o in diversi stati) nell'ambito dei rapporti tra governo e minority groups, tra istituzioni governative e first nations, problematiche realtive al multiculturalism, e al plurilinguism, le politiche linguistiche e scolastiche, ecc. Prof. SALIMBENI FULVIO (Storia contemporanea e delle comunicazioni di massa) storici e istituzioni della ricerca storica contemporaneistica italiana e internazionale; riviste e istituzioni italiane di cultura nell'otto e Novecento; la civiltà del Risorgimento; i grandi temi e momenti della storia politica, sociale, culturale, religiosa dell'otto e Novecento nazionale ed estera; la comunicazione politica e religiosa nell'età contemporanea; i rapporti tra audiovisivi e ricerca storica; la propaganda politica nella società di massa; il giornalismo e la storia contemporanea; l'idea d'europa e i movimenti europeisti. cinema, televisione e guerra. Dott. TOMMASI MARCO (Informatica, Sistemi di elaborazione dell'informazione, Didattica e pedagogia speciale) Temi e linee di ricerca: 1. Didattica dell informatica - Insegnamento precoce dell informatica - Il nuovo curricolo informatico della scuola italiana - Storia dell informatica 2. Informatica nella didattica - E-competenze dei docenti - Organizzazione della scuola telematica - Nuove tecnologie per la didattica - Sistemi automatici di valutazione 3. E-learning

17 - Gestione di sistemi complessi di formazione - Contratto formativo - Didattica asincrona - Tutoring - Creazione di materiale per il web - Gestione di classi virtuali - E-portfolio 4. Comunicazione mediata dal calcolatore - Linguaggi dei nuovi media - Aspetti emotivi 5. Comprensione automatica del testo naturale - Valutazione di risposte aperte - Estrazione di parole chiave - Gestione informatizzata della formazione aziendale - Metodologie evolute di ricerca in rete - Tecniche di scrittura per il web - Comprensione e valutazione del testo non strutturato - Linee guida del contratto formativo - Comunicazione via SMS - Utilizzo del digitale terrestre per scopi formativi - Argomenti legati alle linee di ricerca - Argomenti legati all informatica in generale e all utilizzo della comunicazione mediata tramite calcolatore Per aggiornamenti visitare il sito web / nella sezione Ricerca. Le tesi possono essere richieste con una semplice mail all indirizzo Dott.ssa TOSORATTI CARLA (Lingua e comunicazione inglese 1) le istituzioni britanniche, in particolare il sistema educativo, e per tutto ciò che concerne l'insegnamento della lingua inglese. Prof.ssa VASTA NICOLETTA (Lingua e Comunicazione Inglese 2) aspetti linguistico-culturali della comunicazione politica nel mondo anglosassone la negoziazione linguistica del conflitto in ambito istituzionale strategie verbali e non verbali nel discorso pubblicitario (anche in prospettiva comparativa inglese-italiano)

18 la linguistica dei corpora applicata all analisi dei linguaggi settoriali (ad es.linguaggio parlamentare, linguaggio giuridico, linguaggio giornalistico). VECCHIATO GIAMPIETRO (Teoria e tecniche delle relazioni pubbliche 1) La storia delle relazioni pubbliche in Italia La misurazione dei risultati di un piano di r.p. La responsabilità sociale delle imprese L'etica del professionista di relazioni pubbliche Il valore dell'attività di media relation Gli eventi speciali Il governo delle relazioni Gli strumenti di un piano di relazioni pubbliche L'attività di relazioni pubbliche nel Triveneto

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

hoòigioò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Dipartimento di Diritto Economia e Culture - Como

hoòigioò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Dipartimento di Diritto Economia e Culture - Como hoòigioò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Dipartimento di Diritto Economia e Culture - Como Corso di Laurea in Scienze della Mediazione Interlinguistica e Interculturale Classe L-12 Mediazione Linguistica

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA INDICE INTRODUZIONE scuola media obiettivo generale linee di fondo : mete educative e mete specifiche le abilità da sviluppare durante le sei sessioni alcune

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 PROGRAMMA: Area Management e Marketing dei Beni Culturali INTRODUZIONE AL MARKETING Introduzione ed Obiettivi Il marketing nell

Dettagli

Obiettivi formativi qualificanti della classe: L-20 Scienze della comunicazione

Obiettivi formativi qualificanti della classe: L-20 Scienze della comunicazione Università Classe Nome del corso Nome inglese Lingua in cui si tiene il corso Codice interno all'ateneo del corso 61 Il corso é Libera Università di lingue e comunicazione IULM-MI L-20 - Scienze della

Dettagli

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA PREMESSA A tutt oggi i documenti ufficiali a cui ogni docente di lingue straniere è chiamato a far riferimento nel suo lavoro quotidiano,

Dettagli

Gli STRUMENTI della DEMOCRAZIA

Gli STRUMENTI della DEMOCRAZIA Fulco Lanchester Gli STRUMENTI della DEMOCRAZIA Lezioni di Diritto costituzionale comparato.-,->'j.*v-;.j.,,* Giuffre Editore INDICE SOMMARIO Premessa Capitolo I LA COMPARAZIONE GIUSPUBBLICISTICA 1. L'ambito

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

GUIDA ALLA RIFORMA. Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali

GUIDA ALLA RIFORMA. Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali GUIDA ALLA RIFORMA degli istituti tecnici e professionali Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali Il futuro è la nostra

Dettagli

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA Pag 2 INDICE Parte Prima 1. MANIFESTO DEGLI STUDI PER GLI IMMATRICOLATI A.A. 2012-2013 1.1 Laurea Magistrale

Dettagli

Catalogo d esame per la maturità di stato. Anno scolastico 2011/2012 SOCIOLOGIA. SOCIOLOGIJA 2012 tal.indd 1 10.3.2012 11:28:11

Catalogo d esame per la maturità di stato. Anno scolastico 2011/2012 SOCIOLOGIA. SOCIOLOGIJA 2012 tal.indd 1 10.3.2012 11:28:11 Catalogo d esame per la maturità di stato. Anno scolastico 2011/2012 SOCIOLOGIA SOCIOLOGIJA 2012 tal.indd 1 10.3.2012 11:28:11 Commissione tecnica per l elaborazione dei materiali d esame di Sociologia:

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica

MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica Master of Arts MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica 1. Descrizione generale del programma Il conseguimento del titolo di «Master of Arts in Lingue e Letterature:

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia

MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia Master of Arts MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia 1. Descrizione generale del programma Il conseguimento del titolo di «Master of Arts in Lingue

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Repertorio Atti n. 1901 del 15 gennaio 2004 CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Oggetto: Accordo tra il Ministro dell istruzione, dell università e della ricerca, il Ministro del lavoro

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER DI II LIVELLO con modalità didattica multimediale, integrata e a distanza MANAGEMENT E DIRIGENZA NELLA SCUOLA (istituito ai sensi

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

CORSI BREVI. Catalogo formativo 2015. /FitzcarraldoFon

CORSI BREVI. Catalogo formativo 2015. /FitzcarraldoFon CORSI BREVI Catalogo formativo 2015 La svolge attività di formazione dal 1989 ed è stata tra i primi in Italia a introdurre percorsi formativi legati al management e al marketing culturale. L'offerta formativa

Dettagli

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO Requisiti d'ammissione Dal Regolamento didattico del Conservatorio di Como Ex Art. 24: Ammissione ai corsi di

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

EQUIPARAZIONI TRA LAUREE DI VECCHIO ORDINAMENTO, LAUREE SPECIALISTICHE E LAUREE MAGISTRALI

EQUIPARAZIONI TRA LAUREE DI VECCHIO ORDINAMENTO, LAUREE SPECIALISTICHE E LAUREE MAGISTRALI EQUIPARAZIONI TRA LAUREE DI VECCHIO ORDINAMENTO, LAUREE SPECIALISTICHE E LAUREE MAGISTRALI Ai fini della partecipazione ai pubblici concorsi: nei bandi che fanno riferimento all ordinamento previgente

Dettagli

si riunisce telematicamente il giorno 13 maggio 2015 alle ore 17.30 per la stesura della relazione finale.

si riunisce telematicamente il giorno 13 maggio 2015 alle ore 17.30 per la stesura della relazione finale. PROCEDUM VALUTATIVA DI CHIAMATA RISERVATA PER I.A COPERTUM DI N. 1 POSTO DI PROFESSORE ORDINARIO AI SENSI DELL',ART. 24 CO. 6 DEL -A LEGGE N.240l2010 - PER IL SETTORE CONCORSUALE 10/G1, SETTORE SCIENTIFICO

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE

CONTRATTO CON LO STUDENTE Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE Il presente

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del GLI ASSI CULTURALI Nota rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del La normativa italiana dal 2007 13 L Asse dei linguaggi un adeguato utilizzo delle tecnologie dell

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

Carcere & Scuola: ne vale la Pena

Carcere & Scuola: ne vale la Pena PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA LEGALITA E CIVILTA Carcere & Scuola: ne vale la Pena Scuola di Alta Formazione in Scienze Criminologiche, Istituto FDE, Mantova Associazione LIBRA Rete per lo Studio e lo Sviluppo

Dettagli

Manifesto IFLA Per la Biblioteca Multiculturale

Manifesto IFLA Per la Biblioteca Multiculturale Manifesto IFLA Per la Biblioteca Multiculturale La biblioteca multiculturale Porta di accesso a una società di culture diverse in dialogo Tutti viviamo in una società sempre più eterogenea. Nel mondo vi

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA TRA

PROTOCOLLO DI INTESA TRA PROTOCOLLO DI INTESA TRA L Associazione Fare Ambiente, Movimento Ecologista Europeo, già riconosciuta con Decreto del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare del 27 febbraio 2009,

Dettagli

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 - MAGGIO 2010 - DOC 05/10 Il NdV ha esaminato le caratteristiche dei corsi di studio istituiti sulla base

Dettagli

La lingua seconda per lo studio: aula, laboratorio, autoapprendimento. F ernanda Minuz fminuz@ jhu.edu

La lingua seconda per lo studio: aula, laboratorio, autoapprendimento. F ernanda Minuz fminuz@ jhu.edu La lingua seconda per lo studio: aula, laboratorio, autoapprendimento F ernanda Minuz fminuz@ jhu.edu Studiare in una L2 È un'attività cognitivamente complessa: apprendere (comprendere, elaborare, inquadrare,

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto

Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto Elena Sorda Con le note del Prof. G. Rolla Premessa Questo breve scritto nasce dall idea, espressa dal Prof. Rolla, di individuare

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria Adriana Volpato P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria 19 Dicembre 2011 STRUMENTO didattico educativo individua gli strumenti fa emergere il vero alunno solo con DIAGNOSI consegnata si redige

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

Corso di LAUREA IN CONSULENTE DEL LAVORO E SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI (CLASSE L-14)

Corso di LAUREA IN CONSULENTE DEL LAVORO E SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI (CLASSE L-14) Corso di LAUREA IN CONSULENTE DEL LAVORO E SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI (CLASSE L-14) Curriculum in Consulente del lavoro PIANO DI STUDIO COORTE DI RIFERIMENTO A.A. 2014-2015 I anno II anno IUS 01 - Istituzioni

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

Autonomia e parità in altri paesi: alcuni esempi

Autonomia e parità in altri paesi: alcuni esempi Autonomia e parità in altri paesi: alcuni esempi 1 FRANCIA Le Scuole sous contrat d association In Francia il sistema è centralistico con un Ministero forte che regola ogni aspetto. Ci sono tre tipologie

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

Testo non ufficiale. La sola stampa del bollettino ufficiale ha carattere legale

Testo non ufficiale. La sola stampa del bollettino ufficiale ha carattere legale 1 1 LEGGE REGIONALE 24 giugno 2002, n. 12 #LR-ER-2002-12# INTERVENTI REGIONALI PER LA COOPERAZIONE CON I PAESI IN VIA DI SVILUPPO E I PAESI IN VIA DI TRANSIZIONE, LA SOLIDARIETÀ INTERNAZIONALE E LA PROMOZIONE

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Ai sensi del D.M. n. 270/2004 gli studenti che intendono iscriversi ad un corso di laurea

Dettagli

ELEMENTI DI NOVITÀ E DI CAMBIAMENTO

ELEMENTI DI NOVITÀ E DI CAMBIAMENTO Ufficio XVI - Ambito territoriale per la provincia di Reggio Emilia Ufficio Educazione Fisica e Sportiva ELEMENTI DI NOVITÀ E DI CAMBIAMENTO Prof. PAOLO SECLÌ Docente di Attività motoria per l età evolutiva

Dettagli

RAPPORTO GLI ALUNNI CON DISABILITÀ NELLA SCUOLA ITALIANA:

RAPPORTO GLI ALUNNI CON DISABILITÀ NELLA SCUOLA ITALIANA: RAPPORTO GLI ALUNNI CON DISABILITÀ NELLA SCUOLA ITALIANA: BILANCIO E PROPOSTE Edizioni Erickson Presentano il Rapporto: Attilio Oliva Vittorio Nozza Andrea Gavosto Intervengono: Valentina Aprea Maria Letizia

Dettagli

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Delibera n.12/2013: Requisiti e procedimento per la nomina dei

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

RIUNIONE DEL COMITATO DIDATTICO TRANSITORIO PER LA CLASSE DI TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO A017 VERBALE DELLA SEDUTA

RIUNIONE DEL COMITATO DIDATTICO TRANSITORIO PER LA CLASSE DI TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO A017 VERBALE DELLA SEDUTA Dipartimento di Studi Aziendali e Giusprivatistici RIUNIONE DEL COMITATO DIDATTICO TRANSITORIO PER LA CLASSE DI FORMATIVO ATTIVO A017 VERBALE DELLA SEDUTA Il giorno 23 del mese di aprile dell anno 2013,

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Sede: Dipartimento di Scienze Ambientali, sez. Botanica ed Ecologia - Via Pontoni, 5

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

Disturbi dell Apprendimento

Disturbi dell Apprendimento Master in Disturbi dell Apprendimento in collaborazione con IPS nelle sedi di MILANO ROMA PADOVA BARI CAGLIARI CATANIA RAGUSA Questo modulo d iscrizione, unitamente alla fotocopia della ricevuta del versamento

Dettagli

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE I rapporti di Eurydice PREMESSA Questo breve rapporto sull adozione dei libri di testo è nato in seguito a una specifica richiesta all unità italiana

Dettagli

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile)

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D1. COSA SONO LE ALTRE ATTIVITÀ FORMATIVE? D2. COME SI OTTENGONO

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

MASTER MAGPA Argomenti Project Work

MASTER MAGPA Argomenti Project Work MASTER MAGPA Argomenti Project Work MODULO I LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE Nome Relatore: Dott.ssa Ricciardelli (ricciardelli@lum.it) 1. Dal modello burocratico al New Public

Dettagli

Nota dell ASLI sull insegnamento dell italiano nella scuola secondaria di secondo grado Premessa

Nota dell ASLI sull insegnamento dell italiano nella scuola secondaria di secondo grado Premessa Nota dell ASLI sull insegnamento dell italiano nella scuola secondaria di secondo grado Premessa L insegnamento della lingua materna nella scuola secondaria superiore si dimostra particolarmente importante

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALEPER LA TRASPARENZA E INTEGRITÀ 2013 / 2014 / 2015

PROGRAMMA TRIENNALEPER LA TRASPARENZA E INTEGRITÀ 2013 / 2014 / 2015 Istituto Comprensivo Statale Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di I Grado Piazzale della Civiltà Tel. 0828/941197 fax. 0828/941197 84069 ROCCADASPIDE (Salerno) C.M. SAIC8AH00L Email-dirdirocca@tiscali.it

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA procede alla raccolta di domande al fine di effettuare selezioni per eventuali assunzioni con contratto subordinato, a tempo determinato, relativamente al Festival Areniano

Dettagli

«Questo matrimonio s ha da fare»

«Questo matrimonio s ha da fare» «Questo matrimonio s ha da fare» Italiano e matematica nella scuola del terzo millennio Convegno 25 giugno 2015 Teatro di Locarno e Dipartimento formazione e apprendimento Contro i luoghi comuni Simone

Dettagli

English as a Second Language

English as a Second Language 1. sviluppo della capacità di usare l inglese per comunicare 2. fornire le competenze di base richieste per gli studi successivi 3. sviluppo della consapevolezza della natura del linguaggio e dei mezzi

Dettagli

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO TRIENNIO Classe: 3 A Corso: INDUSTRIA

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO TRIENNIO Classe: 3 A Corso: INDUSTRIA Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO TRIENNIO Classe: 3 A Corso: INDUSTRIA RELIGIONE 9788839302229 MARINONI GIANMARIO / CASSINOTTI DOMANDA DELL'UOMO (LA) - VOLUME UNICO - EDIZIONE AZZURRA / CORSO DI RELIGIONE

Dettagli

Ministero dell Università e della Ricerca

Ministero dell Università e della Ricerca Statuto dei diritti e dei doveri degli Studenti Universitari In attuazione dell art. 34 della Costituzione della Repubblica Italiana, che sancisce il diritto per tutti i capaci e meritevoli, anche se privi

Dettagli

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA (BIENNIO COMUNE

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA (BIENNIO COMUNE Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA (BIENNIO COMUNE RELIGIONE 9788842674061 CONTADINI M ITINERARI DI IRC 2.0 VOLUME UNICO + DVD LIBRO DIGITALE

Dettagli

ICEC CPP Corsi di Perfezionamento Professionale. Corsi di Perfezionamento Professionale

ICEC CPP Corsi di Perfezionamento Professionale. Corsi di Perfezionamento Professionale Corsi di Perfezionamento Professionale I Corsi di Perfezionamento Professionale costituiscono una struttura creata per fornire determinati servizi centrali all ICEC (Istituto cantonale di economia e commercio)

Dettagli

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA AL LAVORO 25 maggio 2015 San Michele all Adige 3 e 4 giugno 2015 Rovereto Progetto dell associazione culturale Artea di Rovereto in collaborazione con

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

LEGGE 8 ottobre 2010, n. 170. Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico. (10G0192)

LEGGE 8 ottobre 2010, n. 170. Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico. (10G0192) Gazzetta Ufficiale N. 244 del 18 Ottobre 2010 LEGGE 8 ottobre 2010, n. 170 Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico. (10G0192) La Camera dei deputati ed il Senato

Dettagli

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INTRODUZIONE L Ordine degli Psicologi del Friuli Venezia Giulia e l Ufficio Scolastico Regionale, firmatari di un Protocollo d Intesa stipulato

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale

Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale Progetto Nazionale di Educazione al Patrimonio 2011-2012 Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale Presentazione Sul presupposto che si conserva

Dettagli

Rapporto di Riesame - frontespizio

Rapporto di Riesame - frontespizio Rapporto di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : TECNOLOGIE ALIMENTARI Classe : L26 Sede : POTENZA - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali - SAFE Primo anno

Dettagli

LINEE DI RIFORMA DELL ORDINE DEI GIORNALISTI

LINEE DI RIFORMA DELL ORDINE DEI GIORNALISTI LINEE DI RIFORMA DELL ORDINE DEI GIORNALISTI Deliberazione del Consiglio nazionale dell Ordine dei giornalisti 9 luglio 2014 1. Canale unico di accesso alla professione Per esercitare l attività professionale

Dettagli

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days L educazione non formale e l apprendimento interculturale Info days Roma, 16 novembre 2009 Una donna portò suo figlio a vedere Gandhi, il quale le chiese il motivo della sua presenza. Vorrei che mio figlio

Dettagli

Funzioni Strumentali a.s. 2008/09

Funzioni Strumentali a.s. 2008/09 Funzioni Strumentali a.s. 2008/09 Area 1 Gestione P.O.F. Prof.ssa Casertano Brigida Area 1 Monitoraggio e Valutazione del P.O.F. Prof. Spalice Giovanni Area 2 Sostegno alla funzione Docenti Prof. Rocco

Dettagli

ORGANIGRAMMA E FUNZIONIGRAMMA

ORGANIGRAMMA E FUNZIONIGRAMMA 1 SCOPO Lo scopo del presente documento è di descrivere le mansioni e le responsabilità connesse alla gestione delle attività da parte di PHISIOVIT SRL 2 DESCRIZIONE DEL DOCUMENTO PHISIOVIT SRL, per favorire

Dettagli

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo AVVISO FOR.TE 3/12 OFFERTA FORMATIVA CAPAC POLITECNICO DEL COMMERCIO E DEL TURISMO CF4819_2012 Sicurezza: formazione specifica basso rischio - aggiornamento 4 ore Lavoratori che devono frequentare il modulo

Dettagli

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%.

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%. COMUNE di SASSARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI PROTOCOLLO D INTESA INTERISTITUZIONALE FINALIZZATO ALLA CONOSCENZA DEL FENOMENO DELLA DISPERSIONE SCOLASTICA E ALLA PRIMA INDIVIDUAZIONE DI MISURE DI

Dettagli

La/Il sottoscritta/o.. (cognome e nome) madre padre.. dell alunna/o.. (cognome e nome) CHIEDE L iscrizione dell... stess alunn per l a.s.

La/Il sottoscritta/o.. (cognome e nome) madre padre.. dell alunna/o.. (cognome e nome) CHIEDE L iscrizione dell... stess alunn per l a.s. n..reg.iscriz. n..matr. MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO Liceo Classico e Linguistico Statale ARISTOFANE 00139 ROMA - VIA MONTE RESEGONE, 3 068181809 - FAX

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA Albert Sabin C.so Vercelli,157 10153 tel. 011\2426534 fax 011\ 2462435 Codice Fiscale 80093750018 e-mail TOEEO5600D@ istruzione.

DIREZIONE DIDATTICA Albert Sabin C.so Vercelli,157 10153 tel. 011\2426534 fax 011\ 2462435 Codice Fiscale 80093750018 e-mail TOEEO5600D@ istruzione. RELAZIONE DEL DIRIGENTE SCOLASTICO AL CONTO CONSUNTIVO 2013 La presente relazione illustra l andamento della gestione dell istituzione scolastica e i risultati conseguiti in relazione agli obiettivi programmati

Dettagli

Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe

Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe Anno Scolastico 2013-2014 PERSONE IN CAMMINO OLTRE LE FRONTIERE PER RICONQUISTARE IL FUTURO Premessa Il Concorso Sulle vie dell Europa è promosso

Dettagli

La scuola in Lombardia

La scuola in Lombardia La scuola in Lombardia Documentazione Anno scolastico 2010/2011 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 1 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 2 INDICE Sezione 1 Le scuole... 5 IL SISTEMA SCOLASTICO LOMBARDO...

Dettagli

L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres.

L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres. L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres. LR 12/2006, articolo 6, commi da 82 a 89. Regolamento concernente i criteri

Dettagli

TABELLA B A) TITOLI DI STUDIO D ACCESSO

TABELLA B A) TITOLI DI STUDIO D ACCESSO TABELLA B TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI PER L INCLUSIONE NELLE GRADUATORIE DI CIRCOLO E DI ISTITUTO DI III FASCIA (ivi compreso l insegnamento di strumento musicale nella scuola media), VALIDE PER

Dettagli

PREMESSA QUADRO NORMATIVO

PREMESSA QUADRO NORMATIVO RACCORDI TRA I PERCORSI DEGLI ISTITUTI PROFESSIONALI E I PERCORSI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE: L ACCORDO IN SEDE DI CONFERENZA UNIFICATA DEL 16 DICEMBRE 2010 PREMESSA Il 16 dicembre scorso

Dettagli