AREA AFFARI TECNICI E NEGOZIALI Settore Servizi, Forniture e Assicurazioni CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "AREA AFFARI TECNICI E NEGOZIALI Settore Servizi, Forniture e Assicurazioni CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO"

Transcript

1 P.O.N. Ricerca & Competitività per le Regioni della Convergenza. Asse I - Sostegno ai mutamenti strutturali. Obiettivo operativo Potenziamento delle strutture e delle dotazioni scientifiche e tecnologiche Azione I: Rafforzamento Strutturale AREA AFFARI TECNICI E NEGOZIALI Settore Servizi, Forniture e Assicurazioni CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO LOTTO E.e ALL. 1 (Caratteristiche Tecniche) Responsabile tecnico dell esecuzione del contratto: Prof. Maurizio Margaglione; Tel.(+39) SISTEMA CERTIFICATO PER IL SEQUENZIAMENTO AUTOMATICO DI DNA Il sistema di analisi automatica del DNA mediante marcatura in fluorescenza oggetto del presente capitolato, dovra possedere caratteristiche per automatizzare il sequenziamento e l analisi di frammenti di DNA da parte dell operatore. L analizzatore automatico deve possedere un minimo di otto capillari e deve essere dotato di un software di analisi e gestione delle sequenze geniche. Caratteristiche tecniche minime ed essenziali: apparecchiatura per sequenziamento automatico e analisi di frammenti di DNA a capillare; presenza di almeno 8 capillari e Software per l analisi di sequenza e di frammenti di DNA. il sistema deve avere la possibilità di essere implementato (upgrade) a un numero maggiore di capillari, per eventuali esigenze produttive maggiori. Possibilità di utilizzo di capillari di diversa lunghezza in base alle esigenze sperimentali con le seguenti prestazioni minime: - (fast run) circa 1 ora per sequenze di almeno 500 basi; Pagina 1 di 12

2 - (long run) con possibilità di leggere fino a 1000 basi; - Analisi di frammenti fast 20 minuti Sistema ottico ad alta sensibilità: laser a stato solido e detector a CCD senza ruota dei filtri; Possibilità di utilizzare autocampionatore per piastre da 96 o 384 pozzetti; automazione del sistema di caricamento del gel nei capillari ed autonomia di almeno 900 campioni. possibilità di effettuare nella stessa seduta di analisi sia sequenziamento sia analisi di frammenti di DNA utilizzando lo stesso polimero, con la possibilità di leggere 6 coloranti (sonde) fluorescenti differenti; Lo strumento deve essere CE-IVD conforme alla direttiva 98/79/EC per i dispositivi medici di diagnostica in Vitro. fornitura di reagenti e consumabili per il sequenziamento di frammenti di DNA per il set up iniziale dello strumento; fornitura di software per l analisi di sequenza e di frammenti di DNA compresa nel prezzo d offerta. La consegna e l installazione deve avvenire presso il Laboratorio di Genetica Medica, ubicato al piano terra Viale Pinto Foggia. Persona di riferimento per la consegna: prof. Maurizio Margaglione Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale - tel: LOTTO F.f Responsabile tecnico dell esecuzione del contratto: Prof. Massimo Conese; Tel.(+39) ; Cell. (+39) SISTEMA INTEGRATO PER ANALISI DGGE Il sistema deve essere costituito da a) un modulo per elettroforesi su gel di poliacrilamide in grado di rilevare differenze di singoli nucleotidi mediante analisi di: elettroforesi in gel con gradiente denaturante (DGGE), a denaturazione costante (CDGE) e/o con gradiente temporale di temperatura (TTGE), conformazione del singolo filamento (SCCP), e da b) un modulo per acquisizione ed analisi di immagini da gel trattati con diversi coloranti (etidio bromuro, sybr-green, comassie, silver stain, etc.) Pagina 2 di 12

3 a) MODULO per ELETTROFORESI Il modulo per elettroforesi (DCODE) deve includere: la vasca elettroforetica con sistema di controllo della temperatura, tutte le parti richieste per preparare i gel in gradiente (accessori e sandwich core), il formatore di gradiente, il software per predire i profili di melting ed i reagenti di controllo per la DGGE. Vasca per elettroforesi con sistema di controllo della temperatura Sistema di controllo deve essere dotato di una pompa per il ricircolo del tampone, di sensore della temperatura, di agitatore e di sistema riscaldante in ceramica. Il sistema deve permettere di impostare temperature di corsa uniformi nel range tra 45 e 70 C. Riscaldamento e controllo della temperatura:+/-0.5% nell area del gel, +/- 0.5% nell intervallo da 45 a 70 C. Temperatura massima: 70.5 C. La vasca deve essere dotata anche di un elemento refrigerante, da collegare ad un chiller esterno ricircolante, necessario alla tecnica SSCP, al fine di poter assicurare una temperatura tra 5 e 25 C. Accessori necessari alla preparazione del gel Casting stand, sandwich clamps e alignment card. Sandwich core con elettrodi in platino, del diametro di pollici. Formatore di gradiente Apparato deve miscelare e somministrare, per la costruzione dei gel gradiente, le soluzioni ad alta e bassa densità senza utilizzo di pompa peristaltica o agitatore magnetico. Il formatore deve assicurare la riproducibilità dei gradienti tra un gel e l altro. Il Sistema elettroforetico deve consentire l applicazione di tutte le più comuni tecniche elettroforetiche per l analisi di mutazione di singole basi oltre che di polimorfismi quali: DGGE (Denaturing Gradient Gel Electrophoresis), che si basa sul comportamento di denaturazione di molecole di DNA a doppia elica al variare della temperatura. CDGE (Constant Denaturant Gel Electrophoresis), che si basa sull uso di gel denaturante ma a temperatura costante. Pagina 3 di 12

4 TTGE (Temporal Temperature Gradient Electrophoresis) che prevede l aumento graduale ed uniforme della temperatura secondo rampe regolari nel tempo, a partire da un minimo di 0.1 C/ora. SSCP (Single Strand Conformation Polymorphism), che permette di evidenziare i polimorfismi delle conformazioni del DNA a singolo filamento. Il sistema deve essere dotato di software dedicato che consenta di predire i profili di melting a partire dalla sequenza di interesse. b) MODULO PER ACQUISIZIONE ED ANALISI DI IMMAGINI Il modulo per acquisizione ed analisi di immagini deve leggere campioni fluorescenti (UV) e visibili. Lo strumento deve acquisire le immagini con una telecamera CCD, con elevata sensibilità e bassissimo livello di background per l ottenimento di immagini quantitative e di ottima qualità grafica. Tale modulo deve includere: - camera oscura, costruita in resina resistente alla fiamma, dotata di chiusure senza serrature, che garantisca la più assoluta tenuta alla luce, con sportello anteriore e cassetto, che deve ospitare un transilluminatore di 25x26 cm circa. Lampade UV del transilluminatore con lunghezza d onda da 302 nm. Lampade in luce bianca per epi-illuminazione per fornire l illuminazione nel visibile. - CCD camera a 12 bit, con risoluzione delle immagini superiore a 4 MegaPixel e range dinamico superiore ai tre ordini di grandezza, che deve essere raffreddata da sistema peltier. La telecamera deve essere motorizzata così da poter regolare l'apertura del diaframma, lo zoom ed il fuoco direttamente da tastiera soft-touch o direttamente via software. Le lenti motorizzate devono possedere un sistema di feedback numerico che permetta, via software, di registrare, salvare, richiamare ed eventualmente modificare i parametri ottimali di apertura del diaframma, dello zoom e del fuoco impostati per l acquisizione dell immagine. Il protocollo di acquisizione deve potere essere memorizzato come tale, e richiamato o scambiato con altri utenti. Altre caratteristiche che la telecamera deve possedere: - Ottiche Motorizzate, f/1,2, C-Mount Telecamera CCD c-mount motorizzata ad alta efficienza con un valore di apertura f/stop = 1,2, con zoom da mm. Pagina 4 di 12

5 - Reference Dark Subtraction per la sottrazione del background nelle immagini - Flat fielding automatico per la correzione automatica di eventuali disuniformità delle immagini - Possibilità di montare fonti di emissione UV a diversa lunghezze d onda - Possibilità di montare lo schermo di conversione per convertire la luce UV in luce visibile del colore blu per analizzare i campioni elettroforetici di DNA con coloranti fluorescenti. Ciò permette l eliminazione dell utilizzo dell Etidio Bromuro e della luce UV, riducendo in questo modo rischi per la salute degli operatori e preservando i campioni di DNA per le applicazioni a valle senza perdere in sensibilità. - Possibilità di montare differenti filtri di emissione opzionali per acquisire altri fluorofori - Possibilità di montare differenti telecamere CCD - software di gestione con modalità di acquisizione e analisi delle immagini completamente automatiche. Il software deve essere in grado di correggere automaticamente le eventuali distorsioni delle immagini, dovute all illuminazione irregolare ed alle lenti. Caratteristiche principali che il software deve possedere nessuna limitazione al numero di installazioni compatibilità con tutti i computer (Windows XP/VISTA/7, Mac OSX) acquisizione del gel completamente automatica ottimizzazione automatica delle immagini vista tridimensionale delle immagini possibilità di sovrapporre le immagini esportazione delle immagini in diversi formati meccanismo di correzione dinamica flat fielding delle immagini applicata automaticamente algoritmi per l analisi delle bande calcolo dei pesi molecolari calcolo dei volumi e dell intensità delle bande quantificazione relativa ed assoluta delle bande creazione di report in formato pdf in maniera automatica Pagina 5 di 12

6 esportazione dei dati in formato Excel o testuale possibilità di salvare sia il protocollo di acquisizione, sia quello di analisi in un unico file Altre caratteristiche che il sistema deve possedere: Possibilità di disattivare automaticamente le fonti luminose dopo 15 minuti, in caso di inutilizzo. Controllo delle diverse lampade gestito automaticamente dal software, oppure manualmente. Lo strumento, compresa la telecamera, deve interfacciarsi al computer attraverso la connessione USB 2.0. La consegna e l installazione deve avvenire presso il Laboratorio di Biologia Applicata, ubicato al piano seminterrato Poliambulatori OO.RR. Viale L. Pinto n Foggia. Persona di riferimento per la consegna: prof.ssa Daniela Fiocco Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale - tel: (+39) cell.: (+39) LOTTO G.g Responsabile tecnico dell esecuzione del contratto: Prof. Massimo Conese; Tel.(+39) ; Cell. (+39) SISTEMA DI IMAGING IN VIVO PER BIOLUMINESCENZA E BIOFLUORESCENZA Sistema di imaging di altissima sensitività basato su CCD camera a lenta scansione per imaging in vivo di animali e piante, livelli bassi di bio-chemioluminescenza, per fluorescenza e imaging di luce bianca (densitometria integrata o separata). Sorgente di luce in fluorescenza integrata (lunghezze d onda fino a 800 nm) con energia di eccitazione controllata tramite feedback e stabilizzata automaticamente per assicurare una misura uniforme e riproducibile. Unità fluorescenza ottimizzata per Quantum Dots e altre applicazioni per imaging in fluorescenza. Cambio di filtri automatico controllato tramite software; slide di filtri di eccitazione e ruota di filtri di emissione con 4 posizioni ciascuna. CCD CAMERA: e2v CCD CCD chip retro illuminato midband coated risoluzione di 1024 x 1024 pixel (1 M pixels); dimensione pixel: 13 x 13 µm; full frame architecture; fill factor: 100%; full well capacity: e-; max rumore di lettura 3 e- ms a 150 khz; range dinamico: Pagina 6 di 12

7 90 db; range spettrale da 300 a 1050 nm; massima efficienza quantica dl 90% a 620 nm; corrente di buio: 0,0007 e- a -80 C; performance di raffreddamento di 100 C a temperatura ambiente; conversione A/D 16 bit; interfaccia USB I/O; otturatore meccanico. LENTE: Xenon (25 mm, 1:0,95) Schneider con la massima apertura; risoluzione ottica <100 µm a 10 cm di grandezza del campione. CABINET: con CCD camera e sorgente di luce per fluorescenza integrati totalmente a tenuta di luce; sorgente di luce in fluorescenza 75 W controllata; slide per filtri di eccitazione con 4 posizioni (1 ) controllata tramite software; ruota per filtri di emissione con 4 posizioni (2 ) controllata tramite software; libera selezione della scala di immagini e focus attraverso movimento motorizzato della camera, con distanza di lavoro: mm; funzione di autofocus e controllo posizionamento automatico via PC; possibilità di effettuare la scansione di 3-5 animali contemporaneamente; dimensione del compartimento dei campioni: 60x40 cm; spazio per speciali porta campioni, epi e trans illuminatori; alimentatori all interno del cabinet, controllati via software; 4 LEDS per esposizioni fotografiche SOFTWARE: software per l acquisizione e valutazione delle immagini e per il controllo dello strumento compatibile con Win XP e Win 7; possibilità di impostare template per applicazioni e progetti; possibilità di impostare differenti livelli di accesso per gli utenti; overlay automatico del segnale e della foto; creazione automatica o manuale delle aree; possibilità di applicare gli stessi parametri di valutazione per diversi campioni/progetti; facile esportazione dei dati in Report in Excel; possibilità di plot del segnale in modalità lineare o 3D; possibilità di effettuare acquisizioni singole, in sequenza o programmate. MACRO TABLE CON CONTROLLO IN TEMPERATURA: per immagini ravvicinate; ingrandimento 7,5:1; temperatura settata dal software. EPI-ILLUMINAZIONE RINGLIGHT PER SORGENTE DI LUCE IN FLUORESCENZA La consegna e l installazione deve avvenire presso il Laboratorio di Patologia Generale, ubicato al piano seminterrato Poliambulatori OO.RR. Viale L. Pinto n Foggia. Persona di riferimento per la consegna: prof. Sante Di Gioia Dipartimento di Scienze mediche e Chirurgiche; - tel: (+39) cell.: (+39) Pagina 7 di 12

8 LOTTO H.h Responsabile tecnico dell esecuzione del contratto: Prof.ssa Carla Severini; Tel ; Cell. (+39) MICROTOMOGRAFO Microtomografo a raggi X con le seguenti caratteristiche: 1. Risoluzione nominale almeno di 6 um; 2. Sorgente a raggi X di tipo sealed non inferiore a 50 Kv e modulabile a seconda del protocollo; 3. Rivelatore a raggi X di tipo CCD camera; 4. Possibilità di misurare campioni con dimensioni fino a 3 cm di diametro; 5. Portacampioni con movimentazione ad alta precisione di posizionamento; 6. Possibilità e predisposizione dello strumento per misurazioni in tensione/compressione ed in condizioni di bassa temperatura (refrigerazione); 7. PC per il controllo dello strumento ed acquisizione dati, 8. Software per la ricostruzione veloce delle immagini; 9. Software per analisi quantitative 2D/3D e rendering volumetrico installabile su un numero di PC illimitato del nostro Istituto ed aggiornabili gratuitamente; Minimo ingombro e peso non superiore a 60 Kg 2 ANALIZZATORE PER LA VALUTAZIONE DELLE CARATTERISTICHE REOLOGICHE DEGLI IMPASTI E DELL ASSORBIMENTO DI ACQUA DEGLI IMPASTI Lo strumento deve essere in grado di: Misurare l assorbimento di acqua delle farine Valutare le proprietà reologiche dell impasto in termini di stabilità, tempo di sviluppo, grado di sfibramento dell impasto, ecc. Deve essere dotato di Sistema automatico per il dosaggio dell acqua Software dedicato Velocità variabile tra min -1 Coppia motore max 20 Nm Pagina 8 di 12

9 Controllo temperatura e registrazione dei valori della temperatura dell acqua e impasto Calcolo energia di miscelamento Computer con software istallato. La consegna e l installazione deve avvenire presso il Laboratorio di Tecnologie delle conserve alimentari e dei cereali e derivati, ubicato al I piano della I palazzina del Dipartimento di Scienze Agrarie degli Alimenti e dell Ambiente Via Napoli n Foggia. Persona di riferimento per la consegna: prof.ssa Teresa De Pilli Dipartimento di Scienze Agrarie degli Alimenti e dell Ambiente tel: (+39) cell.: (+39) LOTTO I.i Responsabile tecnico dell esecuzione del contratto: Prof.ssa Antonella Di Palma; Tel. (+39) ; Cell. (+39) MICROSCOPIO ELETTRONICO DA TAVOLO 1) Ingrandimento massimo di X (zoom digitale 2X o 4X). 2) Tensioni di accelerazione di 5 kv e di 15 kv. 3) Risoluzione di 30 nm 4) Dimensioni massime del campione di 70 mm di diametro e 50 mm di altezza con movimentazione massima dello stage, 130X130 mm dimensione massima usabile della camera. Camera apribile a cassetto per l introduzione di portacampioni speciali, accessory etc. 5) Salvataggio delle immagini in formati BMP, Jpeg e TIFF. 6) Risoluzione delle immagini da 640 dpi x 480 dpi a dpi x 960 dpi. 7) Detector BSE a Quattro settori con possibilità di diverse configurazioni per ombreggiature dell immagine diverse. 8) Possibilità di lavorare con campioni non conduttivi, senza preventiva metallizzazione (il SEM lavora in basso ed alto vuoto in camera). Due diverse modalità di basso vuoto per adattamento a qualunque tipo di campione non conduttivo. 9) Sistema da vuoto a secco con pompa turbomolecolare e pompa a membrana. Pagina 9 di 12

10 10) Predisposizione all installazione del sistema di microanalisi per l analisi elementare dei campioni, analisi per punti o aree, mappatura a raggi X e profili di linea. Distanza di lavoro analitica di 8,5 mm, ottima risoluzione ed analisi alla stessa distanza di lavoro. Nessun portacampione special o cambio di condizioni necessario per passare alla modalità microanalisi. 11) Stage per trazione (tensile) comprensivo di cella di carico da 200N con software di controllo e misura ed il collegamento a PC tramite porta accessoria con passanti elettrici a tenuta di vuoto. 10) Software di gestione e PC (predisposti per l installazione di un sistema di microanalisi). La consegna e l installazione deve avvenire presso il Laboratorio di Entomologia e Parassitologia, ubicato al piano interrato, nuova palazzina (II lotto) Facoltà di Agraria Via Napoli Foggia. Persona di riferimento per la consegna: prof.ssa Antonella Di Palma Dipartimento di Scienze Agrarie degli Alimenti e dell Ambiente - ; tel: (+39) cell.: (+39) LOTTO J.j Responsabile tecnico dell esecuzione del contratto: Prof. Giuseppe Spano; Tel. (+39) ; Cell. (+39) SPRAY DRYER ASSOCIATO AD INCAPSULATORE AUTOMATICO DI MICRORGANISMI Essiccatore spray (atomizzatore) da banco per starter microbici e probiotici con ugelli intercambiabili associato ad incapsulatore automatico di microrganismi starter e/o probiotici con possibilità di utilizzare matrici polimeriche differenti. Lo spray dryer è dotato di pompa peristaltica a potenza variabile per l aspirazione del campione da soluzioni o sospensioni acquose, camera di nebulizzazione a doppio getto alimentata da aria compressa riscaldabile fino a 220 C, ugello di atomizzazione intercambiabile, struttura di essiccazione in vetro borosilicato con bicchiere di separazione, ciclone di raccolta in vetro borosilicato con rivestimento interno anti - statico, aspiratore di essiccazione a potenza variabile, contenitore per il prodotto in vetro borosilicato. Capacità di evaporazione: 1.0 l/hr H2O. Flusso massimo di aria: 35 cu. m./hr. Voltaggio 200/230 V, Hz. Temperatura massima di input 220 C. Il prodotto essiccato deve poter essere incapsulato in sferette comprese tra 0.15 mm e 2 mm con una produzione di circa sferette/minuto. Pagina 10 di 12

11 Altre caratteristiche tecniche: -Dimensioni max spray dryer (L x W x H) 90 x 75 x 130 cm. - Possibilità di sterilizzazione. -Eventuali software di gestione e PC inclusi. La consegna e l installazione deve avvenire presso il Laboratorio di Microbiologia Molecolare, primo piano, palazzina nuova, Facoltà di Agraria Via Napoli, n Foggia. Persona di riferimento per la consegna: prof. Giuseppe Spano Dipartimento di Scienze Agrarie, degli Alimenti e dell Ambiente tel: (+39) cell.:(+39) LOTTO K.k Responsabile tecnico dell esecuzione del contratto: Prof. Antonella Di Palma; Tel. (+39) ; Cell. (+39) GASCROMATOGRAFO ABBINATO A SPETTROMETRO DI MASSA CON SISTEMA DI SPLITTAGGIO PER ANALISI OLFATTOMETRICHE (SNIFFER) CON ANTENNE DI INSETTO (GC-MS- EAD) Sistema gas cromatografico a singolo canale per colonne capillari ed impaccate e con forno ad alta efficienza. Deve consentire il controllo elettronico di tutte le funzioni pneumatiche, con gestione digitale delle stesse e con la migliore accuratezza possibile. Le caratteristiche tecniche principali del sistema GC sono: 1) Possibilità di operare da almeno +5 C sopra la temperatura ambiente fino ad almeno 350 C; 2) Velocità di riscaldamento programmabile tra 0,1 C/min ad almeno 100 C/min; 3) Programmazione fino a 6 rampe di T (tastiera semplificata e display, funzioni e test di autodiagnosi, interfacce standard per autoiniettore); 4) Velocità di raffreddamento da 350 C a 50 C in meno di 5.0 minuti senza l ausilio di sistemi criogenici. In dotazione deve esserci una idonea colonna capillare. Iniettore capillare di tipo split/splitless automatico. Pagina 11 di 12

12 Spettrometro di massa con sorgente di ionizzazione ad impatto elettronico (EI) realizzata in materiale inerte che consenta di operare con riscaldamento singolarmente programmabile, fino a temperature di almeno 300 C. La stessa deve essere preferibilmente dotata di doppio filamento selezionabile da SW. Interfaccia GC-MS di lunghezza ridotta e con riscaldamento uniforme, indipendente e controllata da SW. Quadrupolo lineare a barre Iperboliche in materiale con bassissimo coefficiente di espansione lineare nonché inerte. Lo stesso deve essere singolarmente programmabile in temperatura fino ad almeno 150 C. Il sistema di vuoto deve essere realizzato mediante l utilizzo di una pompa rotativa di pre-vuoto e di una pompa di alto vuoto di opportuna portata. Specifiche minime dello spettrometro di massa; - range di scansione dell analizzatore da almeno 2,0 ad almeno 1000 amu con risoluzione di 0,1 amu su tutto il range; - velocità di scansione di almeno fino a amu/sec; - modalità operative: Full Scan, Single ion Monitoring (SIM) e SIM/Scan sincroni; - sensibilità (colonna utilizzata: 5% Phenyl MS 30m x 0.25µm) in EI-SCAN di 1 pg OFN S/N >/= 200:1 rms (scan, amu, m/z 272) ed in EI-SIM di 20 fg OFN S/N > 100:1 rms (272 m/z); - range dinamico di almeno 5 ordini di grandezza. Il sistema GC-MS deve essere dotato di un Sistema olfattometrico ODP (Olfactory Detector Port) opportunamente modificato per l interfacciamento con un sistema Elettroantennografico (EAD) e tale da consentire la simultanea acquisizione dei tracciati provenienti dal detector chimico e dal detector biologico, rappresentato dall'antenna di un insetto. Il sistema deve essere completo di personal computer di ultima generazione, software di gestione, e stampante. La consegna e l installazione deve avvenire presso il Laboratorio di Entomologia e Parassitologia, ubicato al piano interrato, nuova palazzina (II lotto) Facoltà di Agraria Via Napoli Foggia. Persona di riferimento per la consegna: dott. Giacinto Salvatore Germinara Dipartimento di Scienze Agrarie degli Alimenti e dell Ambiente tel: (+39) cell.: (+39) Pagina 12 di 12

Anche tu utilizzi lastre (X-Ray Film) in Chemiluminescenza?

Anche tu utilizzi lastre (X-Ray Film) in Chemiluminescenza? Anche tu utilizzi lastre (X-Ray Film) in Chemiluminescenza? Con ALLIANCE Uvitec di Eppendorf Italia risparmi tempo e materiale di consumo, ottieni immagini quantificabili e ci guadagni anche in salute.

Dettagli

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti!

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! L innovazione ad un prezzo interessante Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! Exacta+Optech Labcenter SpA Via Bosco n.21 41030 San Prospero (MO) Italia Tel: 059-808101 Fax: 059-908556 Mail:

Dettagli

Lo schema a blocchi di uno spettrofotometro

Lo schema a blocchi di uno spettrofotometro Prof.ssa Grazia Maria La Torre è il seguente: Lo schema a blocchi di uno spettrofotometro SORGENTE SISTEMA DISPERSIVO CELLA PORTACAMPIONI RIVELATORE REGISTRATORE LA SORGENTE delle radiazioni elettromagnetiche

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

Oscilloscopi serie WaveAce

Oscilloscopi serie WaveAce Oscilloscopi serie WaveAce 60 MHz 300 MHz Il collaudo facile, intelligente ed efficiente GLI STRUMENTI E LE FUNZIONI PER TUTTE LE TUE ESIGENZE DI COLLAUDO CARATTERISTICHE PRINCIPALI Banda analogica da

Dettagli

Elettroforesi su gel. L elettroforesi è definita come la migrazione di particelle sotto l influenza di un campo elettrico.

Elettroforesi su gel. L elettroforesi è definita come la migrazione di particelle sotto l influenza di un campo elettrico. Elettroforesi su gel L elettroforesi è definita come la migrazione di particelle sotto l influenza di un campo elettrico. La mobilità della particella dipende dalla forza elettrostatica netta che agisce

Dettagli

Informazioni per il cliente. Responsabilità del tecnico di manutenzione. Altre indicazioni

Informazioni per il cliente. Responsabilità del tecnico di manutenzione. Altre indicazioni La Manutenzione preventiva (PM, Preventive Maintenance) di Agilent offre l'assistenza di fabbrica consigliata affinché i sistemi analitici funzionino correttamente e forniscano risultati sempre precisi.

Dettagli

Lezione 12: La visione robotica

Lezione 12: La visione robotica Robotica Robot Industriali e di Servizio Lezione 12: La visione robotica L'acquisizione dell'immagine L acquisizione dell immagine Sensori a tubo elettronico (Image-Orthicon, Plumbicon, Vidicon, ecc.)

Dettagli

DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE TECNICHE DI SVILUPPO DELL ATTREZZATURA PROTOTIPO PER LA CONCENTRAZIONE DI BIOMASSA MICROBICA DA ESTRATTO DI CASTAGNA

DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE TECNICHE DI SVILUPPO DELL ATTREZZATURA PROTOTIPO PER LA CONCENTRAZIONE DI BIOMASSA MICROBICA DA ESTRATTO DI CASTAGNA DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE TECNICHE DI SVILUPPO DELL ATTREZZATURA PROTOTIPO PER LA CONCENTRAZIONE DI BIOMASSA MICROBICA DA ESTRATTO DI CASTAGNA Premesso che nell ambito del progetto Castagna di Montella:

Dettagli

RESISTIVITA ELETTRICA DELLE POLVERI: MISURA E SIGNIFICATO PER LA SICUREZZA

RESISTIVITA ELETTRICA DELLE POLVERI: MISURA E SIGNIFICATO PER LA SICUREZZA RESISTIVITA ELETTRICA DELLE POLVERI: MISURA E SIGNIFICATO PER LA SICUREZZA Nicola Mazzei - Antonella Mazzei Stazione sperimentale per i Combustibili - Viale A. De Gasperi, 3-20097 San Donato Milanese Tel.:

Dettagli

ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione.

ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione. ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione. COMPETENZE MINIME- INDIRIZZO : ELETTROTECNICA ED AUTOMAZIONE 1) CORSO ORDINARIO Disciplina: ELETTROTECNICA

Dettagli

Astra Formedic S.r.l. - Via Piero Portaluppi, 15 20138 Milano Tel. 02.580011 Email: info.astraformedic@ademorigroup.it web : www.astraformedic.

Astra Formedic S.r.l. - Via Piero Portaluppi, 15 20138 Milano Tel. 02.580011 Email: info.astraformedic@ademorigroup.it web : www.astraformedic. Astra Formedic S.r.l. - Via Piero Portaluppi, 15 20138 Milano Tel. 02.580011 Email: info.astraformedic@ademorigroup.it web : www.astraformedic.it è un sistema integrato completo di tutti i moduli per eseguire

Dettagli

The Future Starts Now. Termometri portatili

The Future Starts Now. Termometri portatili Termometri portatili Temp 70 RTD Professional Datalogger, per sonde Pt100 RTD 0,01 C da -99,99 a +99,99 C 0,1 C da -200,0 a +999,9 C Temp 7 RTD Basic Per sonde Pt100 RTD 0,1 C da -99,9 a +199,9 C 1 C da

Dettagli

AUDIOSCOPE Mod. 2813-E - Guida all'uso. Rel. 1.0 DESCRIZIONE GENERALE.

AUDIOSCOPE Mod. 2813-E - Guida all'uso. Rel. 1.0 DESCRIZIONE GENERALE. 1 DESCRIZIONE GENERALE. DESCRIZIONE GENERALE. L'analizzatore di spettro Mod. 2813-E consente la visualizzazione, in ampiezza e frequenza, di segnali musicali di frequenza compresa tra 20Hz. e 20KHz. in

Dettagli

LASER Holmium CALCULASE II 20 W:

LASER Holmium CALCULASE II 20 W: URO 32 10.0 05/2015-IT LASER Holmium CALCULASE II 20 W: Campi di applicazione ampliati LASER Holmium CALCULASE II 20 W CALCULASE II rappresenta la concreta possibilità di effettuare, rapidamente e con

Dettagli

Unità monoblocco aria - aria. Scroll : solo unità NE. modello 65 a 155 GAMMA LIMITI OPERATIVI. Batteria interna. Batteria esterna

Unità monoblocco aria - aria. Scroll : solo unità NE. modello 65 a 155 GAMMA LIMITI OPERATIVI. Batteria interna. Batteria esterna Unità monoblocco Potenza frigorifera: da 11 a 70.6 kw Potenza calorifica: da 11.7 a 75.2 kw Unità verticali compatte Ventilatori centrifughi Aspirazione e mandata canalizzate Gestione free-cooling con

Dettagli

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE UN SISTEMA INTEGRATO COMUNICAZIONE VERSO L ESTERNO Istituti di vigilanza Invio allarmi con protocollo CONTACT ID Comunicatore PSTN Espansione GSM Telefono

Dettagli

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2.1 Principio del processo La saldatura a resistenza a pressione si fonda sulla produzione di una giunzione intima, per effetto dell energia termica e meccanica. L energia

Dettagli

Termometri portatili. Temp 16 RTD Basic. Temp 10 K Basic Per sonde a termocoppia K. Temp 6 Basic

Termometri portatili. Temp 16 RTD Basic. Temp 10 K Basic Per sonde a termocoppia K. Temp 6 Basic Temp 360 Professional Datalogger, per sonde Pt100 RTD - 0,01 C Temp 300 Professional Datalogger, a doppio canale, per sonde a termocoppia K, T, J, B, R, E, S, N Temp 16 RTD Basic Per sonde Pt100 RTD Temp

Dettagli

I modelli atomici da Dalton a Bohr

I modelli atomici da Dalton a Bohr 1 Espansione 2.1 I modelli atomici da Dalton a Bohr Modello atomico di Dalton: l atomo è una particella indivisibile. Modello atomico di Dalton Nel 1808 John Dalton (Eaglesfield, 1766 Manchester, 1844)

Dettagli

2capitolo. Alimentazione elettrica

2capitolo. Alimentazione elettrica 2capitolo Alimentazione elettrica Regole fondamentali, norme e condotte da seguire per gestire l'interfaccia tra la distribuzione elettrica e la macchina. Presentazione delle funzioni di alimentazione,

Dettagli

Modal 2 Modulo Analisi modale Modulo per l Analisi della dinamica strutturale.

Modal 2 Modulo Analisi modale Modulo per l Analisi della dinamica strutturale. Modal 2 Modulo Analisi modale Modulo per l Analisi della dinamica strutturale. L analisi modale è un approccio molto efficace al comportamento dinamico delle strutture, alla verifica di modelli di calcolo

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

Sensori di Posizione, Velocità, Accelerazione

Sensori di Posizione, Velocità, Accelerazione Sensori di Posizione, Velocità, Accelerazione POSIZIONE: Sensori di posizione/velocità Potenziometro Trasformatore Lineare Differenziale (LDT) Encoder VELOCITA Dinamo tachimetrica ACCELERAZIONE Dinamo

Dettagli

Analisi termografica su celle litio-ione sottoposte ad esperienze di "second life" Francesco D'Annibale, Francesco Vellucci. Report RdS/PAR2013/191

Analisi termografica su celle litio-ione sottoposte ad esperienze di second life Francesco D'Annibale, Francesco Vellucci. Report RdS/PAR2013/191 Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l energia e lo sviluppo economico sostenibile MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Analisi termografica su celle litio-ione sottoposte ad esperienze di "second

Dettagli

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica).

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica). 3.4. I LIVELLI I livelli sono strumenti a cannocchiale orizzontale, con i quali si realizza una linea di mira orizzontale. Vengono utilizzati per misurare dislivelli con la tecnica di livellazione geometrica

Dettagli

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 MANUALE D ISTRUZIONE SEMPLIFICATO La centralina elettronica FAR art. 9600-9612-9613 è adatta all utilizzo su impianti di riscaldamento dotati di valvola

Dettagli

Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata)

Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata) Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata) 1 Spruzzo convenzionale (aria nebulizzata) Una pistola a spruzzo convenzionale è uno strumento che utilizza aria compressa per atomizzare ( nebulizzare

Dettagli

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O Il Centro della Innovazione Nato inizialmente per ospitare alcune attività didattiche dell Università di Torino, il complesso polifunzionale di Via

Dettagli

GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA

GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA 1 Specifiche tecniche WFC-SC 10, 20 & 30 Ver. 03.04 SERIE WFC-SC. SEZIONE 1: SPECIFICHE TECNICHE 1 Indice Ver. 03.04 1. Informazioni generali Pagina 1.1 Designazione

Dettagli

COMPRESSORE ROTATIVO A VITE CSM MAXI 7,5-10 - 15-20 HP

COMPRESSORE ROTATIVO A VITE CSM MAXI 7,5-10 - 15-20 HP LABORATORI INDUSTRIA COMPRESSORE ROTATIVO A VITE CSM MAXI HP SERVIZIO CLIENTI CSM Maxi la Gamma MAXI HP Una soluzione per ogni esigenza Versione su Basamento Particolarmente indicato per installazioni

Dettagli

KV-S5055C. Innovativo meccanismo di alimentazione fogli. Scanner documenti a colori

KV-S5055C. Innovativo meccanismo di alimentazione fogli. Scanner documenti a colori Scanner documenti a colori KV-S5055C - Rilevamento documenti pinzati - Rilevamento ad ultrasuoni foglio doppio - Eccellente meccanismo del rullo. Inserimento documenti misti. Modalità carta lunga. 90 ppm

Dettagli

Sede Legale: Via Forche 2/A Castelfranco V.to. (Tv) Sede Amministrativa: Via G. Verdi 6/A 31050 Vedelago ( Tv )

Sede Legale: Via Forche 2/A Castelfranco V.to. (Tv) Sede Amministrativa: Via G. Verdi 6/A 31050 Vedelago ( Tv ) SIVIERA GIREVOLE A RIBALTAMENTO IDRAULICO BREVETTATA TRASPORTABILE CON MULETTO MODELLO S.A.F.-SIV-R-G SIVIERA A RIBALTAMENTO MANUALE MODELLO S.A.F. SIV-R1-R2 1 DESCRIZIONE DELLA SIVIERA Si è sempre pensato

Dettagli

CAPITOLO I CORRENTE ELETTRICA. Copyright ISHTAR - Ottobre 2003 1

CAPITOLO I CORRENTE ELETTRICA. Copyright ISHTAR - Ottobre 2003 1 CAPITOLO I CORRENTE ELETTRICA Copyright ISHTAR - Ottobre 2003 1 INDICE CORRENTE ELETTRICA...3 INTENSITÀ DI CORRENTE...4 Carica elettrica...4 LE CORRENTI CONTINUE O STAZIONARIE...5 CARICA ELETTRICA ELEMENTARE...6

Dettagli

Spettrofotometro Agilent Cary 8454. Prestazioni, affidabilità e conformità eccezionali

Spettrofotometro Agilent Cary 8454. Prestazioni, affidabilità e conformità eccezionali Spettrofotometro Agilent Cary 8454 Prestazioni, affidabilità e conformità eccezionali UV-VIS AGILENT Cary 8454 TECNOLOGia DIODE ARRAY COLLAUdata Agilent Technologies è il tuo partner ideale per la spettroscopia

Dettagli

Strumenti Elettronici Analogici/Numerici

Strumenti Elettronici Analogici/Numerici Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Firenze Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni Strumenti Elettronici Analogici/Numerici Ing. Andrea Zanobini Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni

Dettagli

1 Congresso Nazionale ANFeA Roma, Auditorium ISPRA 1 e 2 dicembre 2011

1 Congresso Nazionale ANFeA Roma, Auditorium ISPRA 1 e 2 dicembre 2011 1 Congresso Nazionale ANFeA Roma, Auditorium ISPRA 1 e 2 dicembre 2011 DETERMINAZIONE DEI PARAMETRI DI CAPTAZIONE DEI NUCLEI DELLA BASE DA ESAME DATSCAN CON I 123 TRAMITE SOFTWARE BASAL GANGLIA MATCHING

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE

TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE V.00 AGOSTO 2012 CARATTERISTICHE TECNICHE Il modulo TRACER218 485 è un dispositivo con porta di comunicazione RS485 basata su protocollo MODBUS

Dettagli

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I)

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) 5. MOTORE ELETTRICO 2 Generalità 2 CONFIGURAZIONE PART-WINDING 2 CONFIGURAZIONE STELLA-TRIANGOLO 3 Isolamento del motore elettrico 5 Dispositivi di

Dettagli

Sistemi SET FREE 5-8 - 10-16 - 20 -

Sistemi SET FREE 5-8 - 10-16 - 20 - Sistemi SET FREE 5-8 - 10-16 - 20 - La gaa più completa di Sistemi VRF Esclusivo compressore HITACHI SCROLL ad Alta Pressione, garanzia di elevata resa e grande affidabilità nel tempo Scambiatori di calore

Dettagli

COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA

COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA E composta dalla sigla CE e, nel caso un Organismo Notificato debba intervenire nella fase del controllo della produzione, contiene anche il numero d identificazione

Dettagli

La protezione delle culture agricole è la nostra specialità

La protezione delle culture agricole è la nostra specialità La protezione delle culture agricole è la nostra specialità Ugelli antideriva ad aspirazione d aria ed accessori per irrorazione AirMix e TurboDrop i più conosciuti e diffusi nel mondo per la protezione

Dettagli

NUOVI STRUMENTI OTTICI PER IL CONTROLLO DI LABORATORIO E DI PROCESSO

NUOVI STRUMENTI OTTICI PER IL CONTROLLO DI LABORATORIO E DI PROCESSO NUOVI STRUMENTI OTTICI PER IL CONTROLLO DI LABORATORIO E DI PROCESSO Mariano Paganelli Expert System Solutions S.r.l. L'Expert System Solutions ha recentemente sviluppato nuove tecniche di laboratorio

Dettagli

Capitolo 2 Caratteristiche delle sorgenti luminose In questo capitolo sono descritte alcune grandezze utili per caratterizzare le sorgenti luminose.

Capitolo 2 Caratteristiche delle sorgenti luminose In questo capitolo sono descritte alcune grandezze utili per caratterizzare le sorgenti luminose. Capitolo 2 Caratteristiche delle sorgenti luminose In questo capitolo sono descritte alcune grandezze utili per caratterizzare le sorgenti luminose. 2.1 Spettro di emissione Lo spettro di emissione di

Dettagli

Leica ScanStation 2 Un nuovo livello di versatilità e velocità negli scanner laser

Leica ScanStation 2 Un nuovo livello di versatilità e velocità negli scanner laser Leica ScanStation 2 Un nuovo livello di versatilità e velocità negli scanner laser Leica scanstation 2 ha portato la scansione laser a un livello più alto, grazie a un incremento di 10 volte della velocità

Dettagli

CUT 20 P CUT 30 P GFAC_CUT 20P_30P_Brochure.indd 1 17.9.2009 9:29:45

CUT 20 P CUT 30 P GFAC_CUT 20P_30P_Brochure.indd 1 17.9.2009 9:29:45 CUT 20 P CUT 30 P UNA SOLUZIONE COMPLETA PRONTA ALL USO 2 Sommario Highlights Struttura meccanica Sistema filo Generatore e Tecnologia Unità di comando GF AgieCharmilles 4 6 8 12 16 18 CUT 20 P CUT 30

Dettagli

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1 Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5 9356197 Edizione 1 DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ Noi, NOKIA CORPORATION, dichiariamo sotto la nostra esclusiva responsabilità che il prodotto SU-5 è conforme alle

Dettagli

SCEGLIERE UNO SCANNER

SCEGLIERE UNO SCANNER Tecnologie informatiche SCEGLIERE UNO SCANNER Con l utilizzo di uno scanner si può digitalizzare un documento in formato cartaceo, rendendolo così disponibile in formato elettronico. In questo approfondimento

Dettagli

Vedere ciò che non si vede

Vedere ciò che non si vede Vedere ciò che non si vede LA LUCE UV È INVISIBILE Tuttavia essa influenza l aspetto finale dei prodotti stampati. Pertanto è importante conoscere le condizioni di visualizzazione in cui sono destinati

Dettagli

OO.PP. Puglia 2008. Unità Misura. Prezzo DESCRIZIONE

OO.PP. Puglia 2008. Unità Misura. Prezzo DESCRIZIONE IG 01.001 IG 01.002 IG 01.003a Approntamento dell' attrezzatura di perforazione a rotazione compreso il carico e lo scarico e la revisione a fine lavori. Per ogni approntamento dellattrezzatura cad 667,35

Dettagli

Serie 12 - Interruttore orario 16 A. Caratteristiche SERIE 12 12.01 12.11 12.31

Serie 12 - Interruttore orario 16 A. Caratteristiche SERIE 12 12.01 12.11 12.31 Serie - nterruttore orario 16 A SERE Caratteristiche.01.11.31 nterruttore orario elettromeccanico - Giornaliero * - Settimanale ** Tipo.01-1 contatto in scambio 16 A larghezza 35.8 mm Tipo.11-1 contatto

Dettagli

PET. Radionuclidi più utilizzati nella PET. Elemento prodotto T 1/2 in minuti primi B5 20 C6 10 N7 2 F 9 O8 110

PET. Radionuclidi più utilizzati nella PET. Elemento prodotto T 1/2 in minuti primi B5 20 C6 10 N7 2 F 9 O8 110 PET L acronimo PET sta per Positron Emission Tomography. Come per la SPECT, anche in questo caso si ha a che fare con una tecnica tomografica d indagine di tipo emissivo in quanto la sorgente di radiazione

Dettagli

SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI

SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI s.d.i. automazione industriale ha fornito e messo in servizio nell anno 2003 il sistema di controllo

Dettagli

GUIDA ALLE SOLUZIONI

GUIDA ALLE SOLUZIONI La caratteristica delle trasmissioni digitali è " tutto o niente ": o il segnale è sufficiente, e quindi si riceve l'immagine, oppure è insufficiente, e allora l'immagine non c'è affatto. Non c'è quel

Dettagli

Fisica delle Particelle: esperimenti. Fabio Bossi (LNF-INFN) fabio.bossi@lnf.infn.it

Fisica delle Particelle: esperimenti. Fabio Bossi (LNF-INFN) fabio.bossi@lnf.infn.it Fisica delle Particelle: esperimenti Fabio Bossi (LNF-INFN) fabio.bossi@lnf.infn.it Il processo scientifico di conoscenza Esperimento Osservazione quantitativa di fenomeni riguardanti alcune particelle

Dettagli

REC HRA 350 UNITA' DI RECUPERO ATTIVA

REC HRA 350 UNITA' DI RECUPERO ATTIVA REC HRA 350 UNITA' DI RECUPERO ATTIVA Unita' di climatizzazione autonoma con recupero calore passivo efficienza di recupero > 50% e recupero di calore attivo riscaldamento, raffrescamento e ricambio aria

Dettagli

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE LIMITED WARRANTY EDILIZIA VERTICALE Wolly 2 La centrale che per la sua versatilità di installazione ha rivoluzionato il concetto di aspirapolvere centralizzato, consentendo la sua installazione anche nei

Dettagli

RELAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE

RELAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE RELAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE Fattori di impatto ambientale Un sistema fotovoltaico non crea un impatto ambientale importante, visto che tale tecnologia è utilizzata per il risparmio energetico. I fattori

Dettagli

STRUMENTAZIONE INNOVATIVA E NUOVE METODOLOGIE PER LA VALUTAZIONE DELL ESPOSIZIONE A CAMPI ELETTROMAGNETICI

STRUMENTAZIONE INNOVATIVA E NUOVE METODOLOGIE PER LA VALUTAZIONE DELL ESPOSIZIONE A CAMPI ELETTROMAGNETICI STRUMENTAZIONE INNOVATIVA E NUOVE METODOLOGIE PER LA VALUTAZIONE DELL ESPOSIZIONE A CAMPI ELETTROMAGNETICI Gaetano Licitra, Fabio Francia Italia - Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale della Toscana

Dettagli

Procedura corretta per mappare con ECM Titanium

Procedura corretta per mappare con ECM Titanium Procedura corretta per mappare con ECM Titanium Introduzione: In questo documento troverete tutte le informazioni utili per mappare correttamente con il software ECM Titanium, partendo dalla lettura del

Dettagli

LAMPADE A VAPORI DI MERCURIO AD ALTA PRESSIONE

LAMPADE A VAPORI DI MERCURIO AD ALTA PRESSIONE Pag. 1 di 20 LAMPADE A VAPORI DI MERCURIO AD ALTA PRESSIONE Funzione Responsabile Supporto Tecnico Descrizione delle revisioni 0: Prima emissione FI 00 SU 0002 0 1: Revisione Generale IN 01 SU 0002 1 2:

Dettagli

Guide a sfere su rotaia

Guide a sfere su rotaia Guide a sfere su rotaia RI 82 202/2003-04 The Drive & Control Company Rexroth Tecnica del movimento lineare Guide a sfere su rotaia Guide a rulli su rotaia Guide lineari con manicotti a sfere Guide a sfere

Dettagli

Esercizi su elettrostatica, magnetismo, circuiti elettrici, interferenza e diffrazione

Esercizi su elettrostatica, magnetismo, circuiti elettrici, interferenza e diffrazione Esercizi su elettrostatica, magnetismo, circuiti elettrici, interferenza e diffrazione 1. L elettrone ha una massa di 9.1 10-31 kg ed una carica elettrica di -1.6 10-19 C. Ricordando che la forza gravitazionale

Dettagli

Invecchiamento accelerato e Solidità alla Luce

Invecchiamento accelerato e Solidità alla Luce Invecchiamento accelerato e Solidità alla Luce Guida ai Test di Prova I vostri prodotti resisteranno all esterno? Guida alle Prove Accelerate di Solidità alla Luce ed alle Intemperie I vostri prodotti

Dettagli

ESPERIENZA N 8: UNA CELLA SOLARE CASALINGA PROPRIETÀ E APPLICAZIONI:

ESPERIENZA N 8: UNA CELLA SOLARE CASALINGA PROPRIETÀ E APPLICAZIONI: ESPERIENZA N 8: UNA CELLA SOLARE CASALINGA PROPRIETÀ E APPLICAZIONI: La cella solare è un spositivo per la trasformazione energia luminosa in energia elettrica. L applicazione più nota questi tipi spositivi

Dettagli

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT)

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT) PT-27 Torcia per il taglio con arco al plasma Manuale di istruzioni (IT) 0558005270 186 INDICE Sezione/Titolo Pagina 1.0 Precauzioni per la sicurezza........................................................................

Dettagli

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo 86-W Sistema integrato compatto di valvole con I/O elettronici Sistemi personalizzati premontati e collaudati per il pilotaggio del

Dettagli

Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart. Livelli Soglie Pressione

Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart. Livelli Soglie Pressione Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart Livelli Soglie Pressione 2 VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart Indice Indice 1 Descrizione dell'apparecchio...4 1.1 Struttura...

Dettagli

Guida alla scelta di motori a corrente continua

Guida alla scelta di motori a corrente continua Motori Motori in in corrente corrente continua continua 5 Guida alla scelta di motori a corrente continua Riddutore Coppia massima (Nm)! Tipo di riduttore!,5, 8 8 8 Potenza utile (W) Motore diretto (Nm)

Dettagli

Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico

Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico La riparazione dell asfalto ha fatto strada. Sistemi MAPEI per la realizzazione di pavime I pannelli radianti sono

Dettagli

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino TITOLO ESPERIENZA: Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino PRODOTTI UTILIZZATI: OBIETTIVO: AUTORE: RINGRAZIAMENTI: Interfacciare e controllare un modello di nastro trasportatore

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

Dispositivi di comunicazione

Dispositivi di comunicazione Dispositivi di comunicazione Dati, messaggi, informazioni su vettori multipli: Telefono, GSM, Rete, Stampante. Le comunicazioni Axitel-X I dispositivi di comunicazione servono alla centrale per inviare

Dettagli

Sabiana SkyStar ECM con motore elettronico a basso consumo energetico

Sabiana SkyStar ECM con motore elettronico a basso consumo energetico Ventilconvettori Cassette Sabiana SkyStar ECM con motore elettronico a basso consumo energetico Se potessi avere il comfort ideale con metà dei consumi lo sceglieresti? I ventilconvettori Cassette SkyStar

Dettagli

AZIENDA SANITARIA DI NUORO

AZIENDA SANITARIA DI NUORO AZIENDA SANITARIA DI NUORO REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA UNIONE EUROPEA Fondi POR FESR Sardegna 2007 2013. Programmazione economie più risorse aggiuntive a valere sull asse II: Inclusione, servizi Sociali,

Dettagli

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI Introduzione Le dimensioni delle cabine degli ascensori debbono rispettare valori minimi stabiliti dalle normative vigenti,

Dettagli

OGRA R FIA I I N AMBI B TO ED E I D LE E E

OGRA R FIA I I N AMBI B TO ED E I D LE E E LA TERMOGRAFIA TERMOGRAFIA IN AMBITO EDILE E ARCHITETTONICO LA TERMOGRAFIA IN ABITO EDILE ED ARCHITETTONICO INDICE: LA TEORIA DELL INFRAROSSO LA TERMOGRAFIA PASSIVA LA TERMOGRAFIA ATTIVA ESEMPI DI INDAGINI

Dettagli

TRASMISSIONE DATI SU RETE TELEFONICA. 1 Fondamenti Segnali e Trasmissione

TRASMISSIONE DATI SU RETE TELEFONICA. 1 Fondamenti Segnali e Trasmissione TRASMISSIONE DATI SU RETE TELEFONICA Fondamenti Segnali e Trasmissione Trasmissione dati su rete telefonica rete telefonica analogica ISP (Internet Service Provider) connesso alla WWW (World Wide Web)

Dettagli

Listino Prezzi al Pubblico Bora Luglio 2014

Listino Prezzi al Pubblico Bora Luglio 2014 BORA Professional BORA Classic BORA Basic Listino Prezzi al Pubblico Bora Luglio 2014 Progettazione d avanguardia Aspirazione efficace dei vapori nel loro punto d origine BORA Professional Elementi da

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI LINEE D INDIRIZZO PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI CORRELATI ALL INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOTAICI SU EDIFICI DESTINATI

Dettagli

Relazione specialistica

Relazione specialistica Relazione specialistica Dipl.-Ing. Hardy Ernst Dipl.-Wirtschaftsing. (FH), Dipl.-Informationswirt (FH) Markus Tuffner, Bosch Industriekessel GmbH Basi di progettazione per una generazione ottimale di vapore

Dettagli

SCHEDA TECNICA ONLINE. FLOWSIC100 Process DISPOSITIVI DI MISURA DEL FLUSSO DELLA MASSA

SCHEDA TECNICA ONLINE. FLOWSIC100 Process DISPOSITIVI DI MISURA DEL FLUSSO DELLA MASSA SCHE TECNIC ONLINE ISPOSITIVI I MISUR EL FLUSSO ELL MSS B C E F H I J K L M N O P Q R S T ISPOSITIVI I MISUR EL FLUSSO ELL MSS Informazioni per l'ordine FLUSSO VOLUMETRICO FFIBILE N PROCESSI Tipo ulteriori

Dettagli

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING POTENZA FRIGORIFERA DA 4 A 26,8 kw ED.P 161 SF E K 98 FC La gamma di condizionatori

Dettagli

: acciaio (flangia in lega d alluminio)

: acciaio (flangia in lega d alluminio) FILTRI OLEODINAMICI Filtri in linea per media pressione, con cartuccia avvitabile Informazioni tecniche Pressione: Max di esercizio (secondo NFPA T 3.1.17): FA-4-1x: 34,5 bar (5 psi) FA-4-21: 24 bar (348

Dettagli

Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro

Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro Sistemi digitali per l ufficio sempre più efficienti e facili da usare Ottenere massima efficienza ed elevata professionalità, pur mantenendo

Dettagli

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai Articolo Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai INDICE Introduzione 3 Dieci cose che il vostro fornitore

Dettagli

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES LIMITED WARRANTY PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES Sistem Cube La centrale Sistem Cube è una soluzione geniale per tutti gli spazi ridotti. Compattezza, razionalità e potenza la rendono adatta

Dettagli

Legionella pneumophila: impianti e punti a maggior rischio di colonizzazione e tecniche di prevenzione

Legionella pneumophila: impianti e punti a maggior rischio di colonizzazione e tecniche di prevenzione «Ispezione tecnica: l analisi degli impianti aeraulici» Legionella pneumophila: impianti e punti a maggior rischio di colonizzazione e tecniche di prevenzione Cillichemie Italiana Dott. Marco D Ambrosio

Dettagli

Controllo industriale SE-609

Controllo industriale SE-609 Controllo industriale SE-609 Controllo e visualizzazione uniti come soluzione per l automazione con comandi mediante touch Controlli industriali all avanguardia per impianti per il trattamento termico

Dettagli

DEFENDER HYBRID. Sistema antintrusione ibrido wireless e filare. fracarro.com

DEFENDER HYBRID. Sistema antintrusione ibrido wireless e filare. fracarro.com DEFENDER HYBRID Sistema antintrusione ibrido wireless e filare Il sistema Un sistema completamente nuovo e flessibile Impianto filare o wireless? Da oggi Defender Hybrid Defender Hybrid rivoluziona il modo

Dettagli

Batterie per recinti. Batteria alcalina a secco 9 V. Batteria a secco 9 V zinco-carbonio

Batterie per recinti. Batteria alcalina a secco 9 V. Batteria a secco 9 V zinco-carbonio Batterie per recinti Batteria alcalina a secco 9 V Le batterie alcaline AKO 9 V mantengo un alto voltaggio costante per tutta la loro durata. Questo permette al recinto di mantenere un andamento costante

Dettagli

Interruttori di posizione precablati serie FA

Interruttori di posizione precablati serie FA Interruttori di posizione precablati serie FA Diagramma di selezione 01 08 10 11 1 15 1 0 guarnizione guarnizione esterna in esterna in gomma gomma AZIONATORI 1 51 5 54 55 56 5 leva leva regolabile di

Dettagli

Rexroth Pneumatics. Cilindro senz asta Cilindri senza stelo. Pressione di esercizio min/max Temperatura ambiente min./max.

Rexroth Pneumatics. Cilindro senz asta Cilindri senza stelo. Pressione di esercizio min/max Temperatura ambiente min./max. Rexroth Pneumatics 1 Pressione di esercizio min/max 2 bar / 8 bar Temperatura ambiente min./max. -10 C / +60 C Fluido Aria compressa Dimensione max. particella 5 µm contenuto di olio dell aria compressa

Dettagli

Magnifici focolari. Il tutto, ovviamente, contrassegnato dal marchio Svanen, per una scelta consapevole a favore dell ambiente.

Magnifici focolari. Il tutto, ovviamente, contrassegnato dal marchio Svanen, per una scelta consapevole a favore dell ambiente. Handöl 26 Magnifici focolari Handöl 26T e Handöl 26K sono le prime stufe di grandi dimensioni della serie Handöl 20. Un magnifico focolare di produzione svedese per tutti coloro che sono alla ricerca di

Dettagli

Equilibrio Termico tra Due Corpi

Equilibrio Termico tra Due Corpi Equilibrio Termico tra Due Corpi www.lepla.eu OBIETTIVO L attività ha l obiettivo di fare acquisire allo sperimentatore la consapevolezza che: 1 il raggiungimento dell'equilibrio termico non è istantaneo

Dettagli

Manuale d Uso. Ref: 04061

Manuale d Uso. Ref: 04061 Manuale d Uso Ref: 04061 1 Grazie per aver acquistato il lettore digitale ENERGY SISTEM INNGENIO 2000. Questo manuale fornisce istruzioni operative dettagliate e spiegazioni delle funzioni per godere al

Dettagli

Sistemi di presa a vuoto su superfici FXC/FMC

Sistemi di presa a vuoto su superfici FXC/FMC Sistemi di presa a vuoto su superfici / Massima flessibilità nei processi di movimentazione automatici Applicazione Movimentazione di pezzi con dimensioni molto diverse e/o posizione non definita Movimentazione

Dettagli