1. Premessa. 2. Procedura di gara.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "1. Premessa. 2. Procedura di gara."

Transcript

1 Oggetto: Fornitura di nr.4 piattaforme robotizzate identiche finalizzate all allestimento di campioni biologici per il campionamento, in doppio, da sottoporre successivamente alla reazione di amplificazione mediante termociclatore PCR modello GeneAmp PCR System 9700 attraverso l allestimento di piastre per amplificazione fino a 96 campioni contemporaneamente con nr.4 kit commerciali diversi di amplificazione (STR/Y-STR) di DNA umano. 1. Premessa Con la legge 30 giugno 2009 n. 85 l Italia ha aderito al Trattato di Prüm del 27 maggio 2005 riguardante il potenziamento della cooperazione transfrontaliera, in particolare al fine di lottare contro il terrorismo, la criminalità transfrontaliera e la migrazione illegale nello scambio di informazioni (profili del DNA, impronte digitali e dati di immatricolazione dei veicoli) tra le autorità competenti degli Stati membri allo scopo di individuare gli autori dei reati. All articolo 5, comma 2 della legge n.85/2009 viene disposto che, presso il Ministero della giustizia, Dipartimento dell amministrazione penitenziaria venga istituito il Laboratorio Centrale per la Banca Dati nazionale del DNA. Tenuto conto che la struttura del Laboratorio Centrale per la Banca Dati nazionale del DNA è stata completata, nelle sue parti essenziali, nel dicembre 2012 è emerso che, rispetto alla disponibilità strumentale prospettata nel 2009, c è stata una significativa evoluzione dei processi, che a fronte di nr.4 fasi previste, possono essere ridotte a nr.2, con un risparmio di tempo necessario al completamento della tipizzazione del DNA, di materiale e strumentazione. Questa scelta prevede però di dotare il laboratorio centrale di piattaforme robotizzate che consentiranno di operare l intero processo di tipizzazione del DNA in sole due fasi con i kit di tipizzazione di ultima generazione disponibili in commercio. 2. Procedura di gara. Per quanto in premessa, è indetta procedura ristretta di gara in ambito europeo ai sensi del decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163 (codice dei contratti pubblici - Codice). Il criterio di aggiudicazione è quello dell offerta economicamente più vantaggiosa ai sensi dell art. 83 del Codice. Pagina 1 di 14

2 3. Destinatari dell appalto. La presente gara è rivolta ad aziende produttrici nel settore della strumentazione scientifica finalizzata alla realizzazione di soluzioni tecnologicamente avanzate per quanto riguarda il campionamento e processamento di campioni biologici finalizzato alla tipizzazione di DNA umano, loro filiali sul territorio europeo o italiano e intermediari (distributori / rivenditori autorizzati da un accordo di distribuzione scritto che attesti l autorizzazione alla distribuzione della strumentazione sul territorio italiano ed assicurazione dell assistenza tecnica presso la sede di Roma entro la tempistica richiesta dal contratto). In caso di intermediari, l impresa concorrente dovrà corredare la propria domanda di partecipazione con copia autentica dell accordo di distribuzione di cui sopra e con la dichiarazione rilasciata dalla ditta costruttrice con cui quest ultima si impegna a farsi carico delle obbligazioni assunte dal concorrente in caso di inadempimento totale o anche parziale da parte del proprio distributore commerciale, subentrando a tutti gli effetti di legge all obbligato principale nell intero rapporto contrattuale, a garanzia dell assolvimento delle obbligazioni assunte nei confronti dell Amministrazione. E ammessa la partecipazione in ATI/RTI nelle quali la mandataria (capogruppo) sia l impresa produttrice delle piattaforme robotizzate. 4. Requisiti funzionali minimi della piattaforma La piattaforma robotizzata potrà essere costituita da una o due unità, e dovrà essere in grado di effettuare, quale sistema nel suo complesso, l attività di perforazione (punching) di un tampone a secco (es. FTA card) e di allestimento di una reazione di PCR (liquid handling per PCR set-up). La matrice di lavoro di partenza è un tampone a secco o card. Le tipologie di card che dovranno essere utilizzate dalla piattaforma sono due: una fornita dalla ditta Copan Flock Technologies srl Mod. Nucleic-Card e l altra dalla ditta GE Healthcare Mod. EasiCollect. Il flusso di lavoro che dovrà essere gestito dalla piattaforma, come minimo, viene di seguito descritto: 1. gruppi fino al n. di 96 card, ciascuna contrassegnata da un codice a barre univoco (mono e bidimensionale), vengono poste dall operatore del laboratorio in almeno 2 contenitori (rack) che dovranno essere oggetto della fornitura; 2. in un area di lavoro distinta da quella di posizionamento dei rack e di campionamento, dovrà essere predisposta un area per l allestimento della PCR. La piattaforma dovrà essere in grado, secondo le specifiche tecniche riportate nei Pagina 2 di 14

3 manuali d uso dello strumento modello GeneAmp PCR System 9700 e dei nr.4 kit commerciali per l amplificazione di nr.2 kit STR e nr.2 kit Y-STR, di: gestire la lettura del codice a barre presente sulle piastre di amplificazione da 96 campioni, ottenuti dalla perforazione delle card, la loro movimentazione e la loro conservazione (iniziale e finale); gestire la lettura del codice a barre eventualmente presente sulle confezioni dei reagenti, la movimentazione e l operazione di aliquotare i volumi dei reagenti necessari alla reazione di amplificazione per ciascuno dei nr.4 kit commerciali (STR/Y-STR) e dei necessari controlli positivi e negativi; 3. il sistema dovrà consentire di movimentare singolarmente un tampone a secco dalla sua posizione nel rack, attraverso un idonea interfaccia applicativa di facile utilizzo da parte dell operatore, al punto di campionamento effettuando la perforazione della card e la produzione del cosiddetto coriandolo che viene posizionato in uno dei pozzetti della piastra da PCR. In questa fase dovrà essere assicurata la tracciatura di ogni operazione, la lettura del codice a barre (mono e bidimensionale) presente sulla card, la documentazione digitale dello stato della card prima e dopo il campionamento attraverso anche l utilizzo di luci a lunghezze d onda diverse da quelle comprese nel visibile, la definizione della regola sulla scelta dell area della card che viene sottoposta a campionamento indirizzata ad individuare l area potenzialmente più ricca di mucosa del cavo orale, il corretto posizionamento del coriandolo nel pozzetto della piastra anche attraverso l uso di mezzi fisici che posizionino il coriandolo sul fondo della piastra; 4. il sistema di campionamento, ed in particolare il sistema di foratura, dovrà essere dotato di tre tipologie di diverse dimensioni, comprese in un range tra 1 e 3mm, considerato che una delle tre tipologie deve essere di 1.2mm (vedi specifiche [7]); 5. il sistema dovrà essere dotato di un sistema che elimini eventuali problemi di elettrostatiticà e di un sistema di copertura della piattaforma; 6. il sistema dovrà essere dotato di un unica postazione di lavoro, comprensiva di un pc di caratteristiche idonee e che garantiscano il funzionamento della piattaforma, di un monitor non inferiore a 26, di una stampante laser a colori e relativi consumabili (stimati in pagine), di software quali, almeno, MS Word, Excel, PowerPoint e Adobe Reader, lettore codice a barre mono e bidimensionale, software di interfaccia con la piattaforma di facile utilizzo e/o modalità touch screen ; 7. il sistema dovrà essere dotato di un sistema di chiusura delle piastre, compatibile con l utilizzo sul termociclatore PCR modello GeneAmp PCR System Tale sistema di chiusura dovrà evitare la dispersione di aerosol al termine della fase di Pagina 3 di 14

4 allestimento della PCR. Una volta conclusa l operazione la piastra dovrà essere posta su una piastra termo refrigerata a +4 C posta all interno della piattaforma. 8. il sistema dovrà essere in grado di predisporre report di base ed almeno nr.10 report personalizzati finalizzati a documentare le varie fasi di lavorazione, fogli di lavoro/fogli di calcolo, elementi informativi dei reagenti, dei kit di amplificazione, della strumentazione, dell operatore, di un arco temporale espresso per giorno e per intervalli di tempo, dei protocolli utilizzati per l intero flusso di lavoro gestito dalla piattaforma; 9. ogni sistema dovrà essere comprensivo del materiale di consumo stimato per gestire almeno un flusso di lavoro di nr.6 piastre di amplificazione complete al giorno, per un periodo di sei mesi; 10. ogni sistema dovrà essere fornito: dei manuali d uso tradotti in lingua italiana a carattere non ufficiale in formato digitale; di certificati di taratura ) circa la precisione della strumentazione nel dispensare volumi in definiti range (come riportato successivamente nelle caratteristiche tecniche); della procedura scritta di campionamento e della documentazione di tale fase; delle procedure scritte per la taratura intermedia della strumentazione; delle procedure scritte per il mantenimento della pulizia della piattaforma; dei necessari script/file che consentano anche l interfacciamento con il sistema informativo del laboratorio che è costituito dal software LIMS vers.6 della LabVantage; 5. Tempi di consegna, installazione, interfaccia con il software LIMS e Collaudo della fornitura Le strumentazioni sopra richiamate dovranno essere consegnate e installate, franco di ogni spesa, anche di imballaggio, presso il Laboratorio Centrale per la Banca Dati nazionale del DNA, istituito dall Amministrazione Penitenziaria presso il Polo di Rebibbia in Roma. Dovrà essere effettuata la procedura di installazione e qualifica dello strumento (IQ/OQ) e di verifica delle performance (IPV) secondo le procedure interne dell azienda fornitrice che provvederà inoltre a rilasciare apposita documentazione al Responsabile del Laboratorio. La Ditta aggiudicataria provvederà altresì a configurare i sistemi garantendone l interfacciamento con il sistema informativo del laboratorio (software LIMS vers. 6 della Pagina 4 di 14

5 LabVantage). Modalità e tempi di consegna e di installazione verranno forniti dall Amministrazione. La consegna dovrà avvenire entro il termine di 90 (novanta) giorni solari. Tale termine decorre dal giorno successivo a quello in cui la ditta avrà avuto notizia dell avvenuta registrazione del decreto dirigenziale di approvazione del contratto, nei modi di legge. In caso di ritardo nella consegna oltre i termini stabiliti, saranno applicate le penali di cui al successivo punto 8. Una apposita commissione, nominata dall Amministrazione Penitenziaria, sarà incaricata di effettuare il collaudo dei sistemi sopra descritti, verificandone la funzionalità nonché la rispondenza alle specifiche del presente documento e alle caratteristiche indicate nell offerta. Altresì, la Ditta aggiudicataria dovrà fornire l assistenza necessaria per le previste operazioni di collaudo. Nel caso in cui la Commissione di collaudo constati la mancata funzionalità ovvero la non rispondenza della fornitura a quanto prescritto nelle presenti specifiche tecniche e a quanto dichiarato dall Aggiudicatario in sede di offerta, saranno applicate le penali di cui al successivo punto Garanzia, manutenzione e assistenza Per ogni sistema fornito dovrà essere prevista una garanzia non inferiore a 24 mesi dall emissione del certificato di collaudo con esito favorevole. Altresì, l Aggiudicatario dovrà garantire un formale riferimento per le richieste di intervento per guasti e/o malfunzionamento dei sistemi forniti, assicurando la produzione e la reperibilità delle parti di ricambio delle apparecchiature offerte per un periodo di almeno 3 anni. Nel periodo di garanzia [24 mesi (o 36 mesi nel caso di offerta migliorativa) come da specifiche di seguito riportate] dovrà essere garantito un servizio di assistenza e manutenzione ordinaria e straordinaria (correttiva full risk) dei sistemi forniti. Tale servizio si intende comprensivo di tutti gli oneri (diritto di chiamata, spese di viaggio, pezzi di ricambio, mano d opera, ecc.) derivanti dalla manutenzione preventiva e correttiva full risk (straordinaria), eventuale aggiornamento software e relativa formazione del personale per le nuove versioni, rilascio di certificazione di conformità alle normative vigenti con scadenza annuale, ove le norme non prevedano tempi più brevi. La manutenzione preventiva (ordinaria) comprende, a titolo esemplificativo e non esaustivo, i controlli di sicurezza, regolazione, lubrificazione, calibrazione, la sostituzione di eventuali parti difettose e tutti gli interventi rientranti nella manutenzione generale dell apparecchiatura come fornita nella configurazione iniziale. Pagina 5 di 14

6 Altresì, la ditta fornitrice dovrà presentare il piano di manutenzione preventiva, nel quale dovranno essere previsti interventi a cadenza trimestrale, nonché le operazioni, le verifiche ed i controlli svolti in ciascun intervento. La manutenzione correttiva full risk (straordinaria) sarà eseguita su chiamata. Riguarderà, a titolo esemplificativo e non esaustivo, la riparazione e/o la sostituzione di tutte le parti difettose, sia per difetti di fabbricazione che per la naturale usura. Dovranno essere forniti tutti i componenti e i ricambi necessari per il perfetto funzionamento dei sistemi, comprese le parti consumabili, senza oneri aggiuntivi per l Amministrazione. La manutenzione preventiva (manutenzione ordinaria) e correttiva full risk (manutenzione straordinaria) dovranno essere eseguite da personale tecnico specializzato, dotato della necessaria certificazione ed esperienza per la risoluzione dei problemi specifici dell intervento. La ditta aggiudicataria dovrà garantire il servizio di assistenza e manutenzione correttiva per 5 giorni la settimana (dal lunedì al venerdì compreso) e l assistenza telefonica per 5 giorni la settimana (dal lunedì al venerdì compreso). Gli interventi tecnici necessari a ripristinare il corretto funzionamento dei sistemi, o parti di essi, dovranno essere assicurati entro i 2 giorni lavorativi successivi rispetto a quello di chiamata. Il sistema, in toto, dovrà essere rimesso in funzione entro i 3 giorni lavorativi successivi al primo intervento tecnico derivante dalla chiamata, provvedendo alla risoluzione del guasto o, in caso di impossibilità, al ripristino del corretto funzionamento dell apparecchiatura entro il termine di 30 giorni solari dal primo intervento tecnico derivante dalla chiamata. Qualora non fosse possibile procedere al predetto ripristino, la ditta dovrà fornire un nuovo sistema o parte dello stesso definitivamente sostitutivo di quello non ripristinato, avente caratteristiche e funzionalità identiche o migliorative rispetto a quello sostituito. A seguito degli interventi dovrà essere rilasciata la certificazione IPV. La chiamata (telefonica, fax, , ecc.), con cui inequivocabilmente entrambe le parti si scambiano l informazione relativa a data/ora di segnalazione del guasto, facendone rimanere opportuna documentazione, sarà effettuata dal personale operante presso il Laboratorio Centrale per la Banca Dati nazionale del DNA. Contestualmente, il fornitore dovrà dare conferma della presa in carico della segnalazione. La Ditta aggiudicataria dovrà illustrare, in sede di offerta, la modulistica da utilizzarsi per la registrazione cartacea/elettronica degli interventi di manutenzione preventiva o correttiva effettuati sui sistemi. Tale modulistica, necessariamente sottoscritta dal Fornitore e dall Amministrazione Penitenziaria, comprensiva di data e ora, verrà utilizzata per il calcolo dei giorni di fermo macchina. La riparazione del guasto dovrà avvenire sempre e comunque con pezzi originali. Pagina 6 di 14

7 Il mancato rispetto delle tempistiche sopra indicate, comporterà l applicazione delle penalità di cui al successivo punto Formazione e affiancamento Il fornitore dovrà garantire la formazione del personale del Laboratorio nella misura di 6 moduli di tre giornate ciascuno per gruppi massimo di cinque persone. 8. Penali In caso di mancato rispetto dei termini sopra indicati, saranno applicate le penali di seguito specificate: a) In caso di ritardo nella consegna ed installazione oltre i termini stabiliti [90/(novanta) giorni lavorativi dal ricevimento della comunicazione dell avvenuta registrazione del contratto, per l approntamento al collaudo della fornitura, di cui al punto 5], il Fornitore sarà assoggettato al pagamento di una penale nella misura del 1% (uno per cento) dell importo contrattuale per ogni decade di ritardo, tenuta per compiuta la decade incominciata e fino ad un massimo di cinque decadi; b) nel caso in cui la Commissione di Collaudo rifiuti quanto approntato per il collaudo, per il tempo impiegato in concreto per l eliminazione delle anomalie riscontrate sarà applicata, per ogni decade o frazione di essa e per un massimo di due decadi, una penalità nella misura del 1% (uno per cento) dell importo contrattuale; In caso di ritardo nella consegna di oltre cinque decadi e/o di ripresentazione al collaudo delle attrezzature risultate non conformi alle prescrizioni oltre il termine di 20 (venti) giorni lavorativi, l Amministrazione Penitenziaria avrà facoltà, indipendentemente dall applicazione della penale sopraindicata, di dichiarare l Impresa decaduta dal diritto di proseguire il contratto, di incamerare l intera cauzione, nonché di far eseguire, per conto e in danno della Ditta fornitrice, anche a trattativa privata od in economia, la provvista appaltata non fornita, senza che occorra alcun avviso di costituzione in mora o giudiziale diffidamento. L Amministrazione Penitenziaria, qualora non ritenga di seguire tale procedimento, dopo aver assegnato all Aggiudicatario un termine perentorio della durata che sarà dall Amministrazione medesima insindacabilmente stabilito, potrà dichiarare, permanendo l inadempimento, con semplice atto amministrativo, risoluto senz altro il contratto, fatte salve le altre facoltà di legge. c) L'Amministrazione si riserva di applicare una penale di 100,00 (euro cento/00) per ogni giorno lavorativo di ritardo per ognuna delle violazioni contrattuali nei termini previsti al punto 6 per gli interventi di assistenza e ripristino della funzionalità degli apparati, fino ad un massimo di giorni 30 (trenta) lavorativi. Pagina 7 di 14

8 Trascorso tale termine massimo, l Amministrazione Penitenziaria avrà facoltà, indipendentemente dall applicazione della penale sopraindicata, di dichiarare decaduta la Ditta fornitrice dal diritto di proseguire il contratto, di incamerare l intera cauzione, nonché di far eseguire, per conto e a danno della Ditta stessa, anche a trattativa privata od in economia, gli interventi necessari, senza che occorra alcun avviso di costituzione in mora o giudiziale diffidamento. In ogni caso l'ammontare complessivo delle penalità previste dal presente punto non potrà superare il 10% (dieci per cento) dell'ammontare complessivo del contratto, al netto dell'i.v.a. Qualora tale limite dovesse essere superato, l'amministrazione si riserva la facoltà di procedere alla risoluzione del contratto, all'incameramento del deposito cauzionale e all'esecuzione in danno dell Aggiudicatario. Le penalità previste nel presente articolo non saranno applicabili qualora il ritardo dipenda da causa di forza maggiore, da valutarsi dall Amministrazione Penitenziaria. 9. Valutazione dell offerta. La fornitura verrà aggiudicata alla ditta che avrà presentato l offerta più vantaggiosa sui piani tecnico ed economico, secondo i criteri di seguito specificati Valutazione dell offerta tecnica da 0 a 60 punti. All atto della presentazione dell offerta, oltre a quanto verrà meglio specificato nella lettera di invito, le ditte accorrenti dovranno presentare, per quanto riguarda la parte tecnica, una dettagliata descrizione tecnica del prodotto offerto che metta in evidenza il rispetto di tutte le caratteristiche tecniche minime richieste nelle presenti specifiche, nonché, corredate da idonea documentazione, le caratteristiche tecniche migliorative proposte Migliorie del sistema di perforazione (punching) e criteri di assegnazione dei punteggi sul piano tecnico. Fermo restando le caratteristiche minime sopra descritte, che dovranno, in ogni caso essere garantite, si riportano, di seguito, i criteri per l attribuzione di punteggi aggiuntivi per eventuali migliorie offerte. Caratteristica 1. Composizione della piattaforma robotica vs liquid handling 2. Tipologia di piattaforma di Requisito BASE Punteggio assegnato 2 unità Semi-automatica Requisito SUPERIORE Punteggio AGGIUNTIVO assegnato Sistema integrato sulla stessa piattaforma (1 sola unità) Automatica Pagina 8 di 14

9 punching 3. Sistema di scanner della cartina 4. Sistema di punching dopo individuazione del target Semi-automatica Semi-automatica Automatica Automatica 5. Sistema di detection del punch nel pozzetto 6. Lettori del codice a barre mono e bidimensionale Non Integrato 7. Diametro del punch Minimo tre tipologie comprese in un range tra (1mm e 3mm). Una delle tre tipologie deve essere 1.2mm. 8. Script per metodi Almeno 4 metodi PCR (nr.2 STR e nr.2 Y-STR) 9. Report di tutti i log Non Tipologie superiori a tre comprese in un range tra (1mm e 3mm). Una delle tipologie deve essere 1.2mm. Almeno 6 metodi PCR (nr.4 STR e nr.2 Y-STR) Valore = Garanzia, manutenzione ordinaria e straordinaria 11. Sistema di caricamento FTA CARD 24 mesi Semi-automatico 36 mesi Valore = 4 Automatico mediante almeno nr.2 carrelli Valore Max Punteggio Aggiuntivo = 21 Pagina 9 di 14

10 Caratteristiche tecniche minime e migliorie del sistema di allestimento piastre (liquid handling). Criteri per l assegnazione dei punteggi sul piano tecnico. Fermo restando quanto già riportato nella parte descrittiva, si riportano, di seguito, ulteriori caratteristiche minime (che dovranno, tutte, essere garantite) del sistema di allestimento piastre (liquid handling) nonché i criteri per l assegnazione di punteggi aggiuntivi in ragione di eventuali migliorie offerte. Caratteristica 1. Numero dei Bracci robotizzati 2. Indipendenza dei bracci robotici 3. Numero di canali per braccio robotico 4. Range di volume trasferibili 5. Valori dei Coefficienti di variazione dei volumi Singolo Requisito BASE Punteggio assegnato Non Minimo 4 canali Range compreso tra 3µL e 1000 µl tra 3µL e 10 µl deve essere 10% tra 10µL e 100 µl deve essere 3% tra 100µL e 1000 µl deve essere 1% Requisito SUPERIORE Punteggio AGGIUNTIVO assegnato A partire da due Valore = 3 Minimo 8 canali e/testa da 96 canali Valore = 4 Range compreso tra 1µL e 1000 µl Per valori più stringenti del requisito BASE (maggiore precisione) 6. Sensore di livello per ogni punta 7. Precisione spostamenti bracci assi X,Y,Z Superiore od uguale a 0.1mm Inferiore a 0.1mm Pagina 10 di 14

11 8. Sistema di scarico puntali Interno Esterno 9. Sistema di protezione sistema di copertura a protezione della piattaforma dotato di lampada UV con temporizzatore 10. Sistema di Bar code reader mono e bidimensionale esterno Valore = 3 integrato 11. Sistema di spostamento piastre cosiddetto Gripper compatibile con le forniture standard per biologia molecolare 12. Piattaforma protetta da sistemi di controllo antinfortuni 13. Capacità di alloggiare plate 14. Capacità di sigillare plate in modalità automatizzata compatibile con termociclatore PCR modello GeneAmp PCR System 9700 esterno A partire da nr.2 plates 96-well plates per PCR con fogli laminati resistenti a 100 C e perforabili integrato A partire da nr.4 o multipli di 2 da 96-well plates per PCR con caratteristiche superiori documentate 15. Capacità di ed assicurata per ed assicurata conservare le plate a periodi fino alle 48 ore per periodi superiori alle temperatura 48 ore controllata (+4 C) (piastra refrigerata) Pagina 11 di 14

12 16. Sistema di gestione e remotizzabile SW del liquid handler su PC in rete di che preveda la laboratorio o via visualizzazione del tempo di fine attività. 17. Sistema di gestione SW del liquid handler che preveda diversi livello di accesso, con un distinto profilo per l amministratore del sistema Non 18. Garanzia 24 mesi 36 mesi Valore = Training sul sistema Non presente comprensivo della predisposizione di nr.2 Valore = 3 tipologie di test a risposta multipla, con punteggio, esame finale e rilascio di certificazione con punteggio finale 20. Verifica delle performance dello strumento dopo installazione secondo procedure ufficiali del produttore (IPV) Non Valore Max Punteggio Aggiuntivo = 35 Pagina 12 di 14

13 Ulteriori punteggi per migliorie offerte con particolare riferimento a materiale di supporto. Caratteristica 1. Tutorial delle operazioni descritte nelle fasi di lavorazione 2. documentazione video / presentazione powerpoint su supporto digitale e cartaceo di una simulazione della funzionalità della piattaforma oggetto dell offerta della gara Requisito BASE Punteggio assegnato Non presente Non presente Requisito SUPERIORE Punteggio AGGIUNTIVO assegnato Valore Max Punteggio Aggiuntivo = 4 10.Valutazione dell offerta economica = da 0 a 40 punti La valutazione dell offerta economica avverrà sulla base del seguente criterio. Il punteggio massimo attribuibile a ciascun concorrente sarà di 40 punti. Alle offerte sarà applicato il punteggio risultante dalle seguente formula: P x = C i *40 dove: C i C i (per A i < A soglia ) (per A i > A soglia ) = X*A i / A soglia = X + (1-X)*[(A i - A soglia ) / (A max A soglia )] Pagina 13 di 14

14 Legenda: C i : coefficiente attribuito al concorrente iesimo; A i : valore dell offerta (ribasso) del concorrente iesimo; A soglia : media aritmetica dei valori dell offerte (ribasso sul prezzo) dei concorrenti; A max : valore della migliore offerta (massimo ribasso sul prezzo) X: 0,90. Il punteggio attribuibile al concorrente sarà assegnato con un valore numerico approssimato al secondo decimale (es. 0,01). 11.Sopralluogo. Alle ditte che saranno ammesse a presentare offerta verranno fornite, in allegato alla lettera di invito, le piantine, in scala 1:50, delle quattro stanze all interno del Laboratorio Centrale per la Banca Dati nazionale del DNA dove dovranno essere ubicate le quattro piattaforme robotizzate. Le ditte invitate avranno facoltà, con le modalità che verranno specificate nella lettera di invio, di effettuare, altresì, un sopralluogo delle predette stanze presso il Laboratorio centrale. Nessun adeguamento delle predette stanze alle esigenze di alloggiamento delle piattaforme potrà essere posto a carico dell Amministrazione. Eventuali adeguamenti minimali che dovessero essere proposti dall offerente, e con costi a suo esclusivo carico, dovranno essere preventivamente concordati con l Amministrazione e dalla stessa approvati. 12. Polizza assicurativa. La ditta aggiudicataria sarà tenuta a prestare idonea polizza assicurativa, stipulata con primario istituto assicurativo, a copertura del rischio di responsabilità civile in ordine allo svolgimento di tutte le attività oggetto del contratto per qualsiasi danno che possa essere arrecato all Amministrazione, ai suoi dipendenti e collaboratori, nonché ai terzi, con massimale non inferiore ad euro ,00 per ogni sinistro cagionato e non inferiore complessivamente a ,00 di euro. Pagina 14 di 14

ALLEGATO A CAPITOLATO TECNICO. Art. n. 1 Oggetto e quantità della fornitura

ALLEGATO A CAPITOLATO TECNICO. Art. n. 1 Oggetto e quantità della fornitura ALLEGATO A GARA PER LA FORNITURA IN SERVICE DI SISTEMI PER LA PURIFICAZIONE DI ACIDI NUCLEICI E PER L ALLESTIMENTO DI REAZIONI DI PRE-PCR E POST-PCR SU PIATTAFORMA ROBOTIZZATA Azienda Ospedaliera di Padova

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici CAPITOLATO SPECIALE Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ammonta ad. 10250 oltre IVA al

Dettagli

OGGETTO: SISTEMA INFORMATIVO PER LA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE E L ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI DI POLIZIA MUNICIPALE

OGGETTO: SISTEMA INFORMATIVO PER LA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE E L ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI DI POLIZIA MUNICIPALE CITTÀ DI RAGUSA www.comune.ragusa.it SETTORE XIV Corpo di Polizia Municipale Via M. Spadola n 56 97100 Ragusa Tel. 0932 244211 676771 Fax 0932 248826 e mail polizia.municipale@comune.ragusa.it OGGETTO:

Dettagli

COMUNE DI CASIER CAPITOLATO D ONERI. per il servizio di noleggio full service di macchine fotocopiatrici digitali per gli Uffici comunali

COMUNE DI CASIER CAPITOLATO D ONERI. per il servizio di noleggio full service di macchine fotocopiatrici digitali per gli Uffici comunali COMUNE DI CAER CAPITOLATO D ONERI per il servizio di noleggio full service di macchine fotocopiatrici digitali per gli Uffici comunali Art. 1 Oggetto dell appalto L appalto ha per oggetto il noleggio full-service

Dettagli

SUTURATRICI MECCANICHE PER CHIRURGIA APERTA E SERVIZI CONNESSI PER LE AZIENDE DEL SERVIZIO SANITARIO REGIONALE DI CUI ALL ART.

SUTURATRICI MECCANICHE PER CHIRURGIA APERTA E SERVIZI CONNESSI PER LE AZIENDE DEL SERVIZIO SANITARIO REGIONALE DI CUI ALL ART. GARA EUROPEA PER LA FORNITURA DI SUTURATRICI MECCANICHE PER CHIRURGIA APERTA E SERVIZI CONNESSI PER LE AZIENDE DEL SERVIZIO SANITARIO REGIONALE DI CUI ALL ART. 3 COMMA 1 lettera a) L.R. 19/2007 CAPITOLATO

Dettagli

Patrimonio e Servizi Tecnici Settore Apparecchiature Elettromedicali

Patrimonio e Servizi Tecnici Settore Apparecchiature Elettromedicali OGGETTO: PROCEDURA NEGOZIATA IN ECONOMIA PER L AFFIDAMENTO DELL EVENTUALE FORNITURA, IN UN UNICO LOTTO DI DEFIBRILLATORI DA DESTINARE AI DIVERSI PRESIDI DELLA ASL DI CAGLIARI. (Rif.Pistis/Secci). CAPITOLATO

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI LEASING OPERATIVO ED ASSISTENZA TECNICA MACCHINE FOTOCOPIATRICI E STAMPANTI MONOCROMATICHE/COLORI E MULTIFUNZIONI PORTATILI

CAPITOLATO SPECIALE DI LEASING OPERATIVO ED ASSISTENZA TECNICA MACCHINE FOTOCOPIATRICI E STAMPANTI MONOCROMATICHE/COLORI E MULTIFUNZIONI PORTATILI CAPITOLATO SPECIALE DI LEASING OPERATIVO ED ASSISTENZA TECNICA MACCHINE FOTOCOPIATRICI E STAMPANTI MONOCROMATICHE/COLORI E MULTIFUNZIONI PORTATILI Art. 1 Oggetto dell appalto...1 Art. 2 Caratteristiche

Dettagli

UFFICIO TECNICO ED ANALISI DI MERCATO Settore I Informatica Capitolato Tecnico Noleggio Fotocopiatrici INDICE

UFFICIO TECNICO ED ANALISI DI MERCATO Settore I Informatica Capitolato Tecnico Noleggio Fotocopiatrici INDICE INDICE 1. OGGETTO DELLA FORNITURA 2 2. QUANTITATIVI 3 3. CRITERI DI VALUTAZIONE 3 4. CARATTERISTICHE TECNICHE 6 4.1 CARATTERISTICHE TECNICHE LOTTO1 6 4.3 CARATTERISTICHE TECNICHE LOTTO 2 7 5. REQUISITI

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI FORNITURA DI CONTATORI A TURBINA PER ACQUA FREDDA

CAPITOLATO SPECIALE DI FORNITURA DI CONTATORI A TURBINA PER ACQUA FREDDA CAPITOLATO SPECIALE DI FORNITURA DI CONTATORI A TURBINA PER ACQUA FREDDA Palermo, Gennaio 2015 ART. 1 - OGGETTO DELLA GARA La gara ha per oggetto la fornitura di contatori a Turbina dei seguenti diametri:

Dettagli

Art. 1 OGGETTO DELL APPALTO. Art. 2 COMPOSIZIONE ANALITICA DELL APPALTO

Art. 1 OGGETTO DELL APPALTO. Art. 2 COMPOSIZIONE ANALITICA DELL APPALTO Art. 1 OGGETTO DELL APPALTO Il progetto ha come oggetto l adeguamento e la personalizzazione dei locali destinati al Centro Elaborazione Dati nei nuovi locali di via Acrone, nonché il trasloco delle attrezzature

Dettagli

1. AMMINISTRAZIONE AFFIDATARIA Fondazione Accademia di Belle Arti di Verona - via Carlo Montanari 5 37122 - Verona

1. AMMINISTRAZIONE AFFIDATARIA Fondazione Accademia di Belle Arti di Verona - via Carlo Montanari 5 37122 - Verona CONFRONTO CONCORRENZIALE per l affidamento del servizio di noleggio di Macchine Fotocopiatrici presso la sede dell Accademia sita a Verona in via Carlo Montanari 5 Si indice una procedura di confronto

Dettagli

Articolo 1. Oggetto dell appalto... 3 Articolo 2. Oggetto della fornitura... 4

Articolo 1. Oggetto dell appalto... 3 Articolo 2. Oggetto della fornitura... 4 ALLEGATO 2 Capitolato d appalto per la fornitura di apparati di rete e materiale necessario al collegamento delle sedi della seconda fase di Lepida nel Comune di Carpi Pagina 1 di 9 Articolo 1. Oggetto

Dettagli

ALLEGATO B. Capitolato Speciale d Appalto (C.S.A.) relativo a FORNITURA IMBARCAZIONE AD USO DI POLIZIA LOCALE

ALLEGATO B. Capitolato Speciale d Appalto (C.S.A.) relativo a FORNITURA IMBARCAZIONE AD USO DI POLIZIA LOCALE ALLEGATO B Capitolato Speciale d Appalto (C.S.A.) relativo a FORNITURA IMBARCAZIONE AD USO DI POLIZIA LOCALE 1 INDICE ART. 1 ART. 2 ART. 3 ART. 4 ART. 5 ART. 6 ART. 7 ART. 8 ART. 9 ART. 10 ART. 11 ART.

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO TRATTATIVA PRIVATA PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INFORMATICA AGLI UTENTI DELL ATENEO FIORENTINO ANNO 2013

CAPITOLATO TECNICO TRATTATIVA PRIVATA PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INFORMATICA AGLI UTENTI DELL ATENEO FIORENTINO ANNO 2013 CAPITOLATO TECNICO TRATTATIVA PRIVATA PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INFORMATICA AGLI UTENTI DELL ATENEO FIORENTINO ANNO 2013 1 Oggetto della fornitura Il presente Capitolato ha per

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA PADOVA

AZIENDA OSPEDALIERA PADOVA REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA PADOVA FORNITURA DI N. 1 STRUMENTAZIONE PER REAL-TIME PCR * * * * * * DISCIPLINARE DI GARA Art. n. 1 OGGETTO DELLA GARA Il presente Disciplinare ha per oggetto le norme

Dettagli

COMUNE DI CREMONA. Settore Economato

COMUNE DI CREMONA. Settore Economato Allegato A) COMUNE DI CREMONA Settore Economato Capitolato speciale d oneri relativo a: FORNITURA CON CONSEGNE RIPARTITE DI CARTA NATURALE E RICICLATA PER LE FOTOCOPIATRICI DEGLI UFFICI COMUNALI ANNO 2014

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO FORNITURA DI ARREDAMENTO COMPLETO CENTRO ANZIANI VIA MARSAGLIA

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO FORNITURA DI ARREDAMENTO COMPLETO CENTRO ANZIANI VIA MARSAGLIA 1 CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO FORNITURA DI ARREDAMENTO COMPLETO CENTRO ANZIANI VIA MARSAGLIA SETTORE SICUREZZA SOCIALE SERVIZIO INTERVENTI SOCIALI Via Roma, 54 18038 SANREMO (IM) Tel. 0184/59281 Fax

Dettagli

GARA A PROCEDURA APERTA PER FORNITURA DI MICROSCOPIO OPERATORIO DA DESTINARE ALLA UOC OTORINOLARINGOIATRIA.

GARA A PROCEDURA APERTA PER FORNITURA DI MICROSCOPIO OPERATORIO DA DESTINARE ALLA UOC OTORINOLARINGOIATRIA. GARA A PROCEDURA APERTA PER FORNITURA DI MICROSCOPIO OPERATORIO DA DESTINARE ALLA UOC OTORINOLARINGOIATRIA. INDICE Art. 1 STAZIONE APPALTANTE Art. 2 OGGETTO DELL APPALTO Art. 3 PROCEDURA DI GARA E CRTITERIO

Dettagli

COMUNE DI FOLLONICA DISCIPLINARE DI GARA

COMUNE DI FOLLONICA DISCIPLINARE DI GARA COMUNE DI FOLLONICA DISCIPLINARE DI GARA Per rispondere alle necessità operative di vari uffici dell Ente si effettua la gara per le seguenti forniture: QUANTITÀ DESCRIZIONE n. 1 PC n. 1 Monitor LCD TFT

Dettagli

Oggetto: Procedura in economia per l affidamento del servizio di noleggio per mesi 36 di n. 6 furgoni nuovi. CIG 246044469D

Oggetto: Procedura in economia per l affidamento del servizio di noleggio per mesi 36 di n. 6 furgoni nuovi. CIG 246044469D Prot.n. Bari, Spett.le RACCOMANDATA A.R. Oggetto: Procedura in economia per l affidamento del servizio di noleggio per mesi 36 di n. 6 furgoni nuovi. CIG 246044469D Con determina n.21 del 16.05.2011 l

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO. - n.1 Vaschetta raccogli liquidi. - n.1 Poggiatesta regolabile in altezza. - n.1 Arco di supporto imbottito

CAPITOLATO TECNICO. - n.1 Vaschetta raccogli liquidi. - n.1 Poggiatesta regolabile in altezza. - n.1 Arco di supporto imbottito ALLEGATO N.1 CAPITOLATO TECNICO N.1 POLTRONA TRAVAGLIO PARTO Struttura letto articolata progettata per il maggior numero di posizioni di parto possibili, facilità di utilizzo, pulizia e disinfezione, superfici

Dettagli

La procedura prescelta per l individuazione degli offerenti è quella aperta (art. 54 e 55 del D.Lgs. 163/2006 e smi.).

La procedura prescelta per l individuazione degli offerenti è quella aperta (art. 54 e 55 del D.Lgs. 163/2006 e smi.). REGIONE SICILIANA Assessorato Regionale delle Risorse Agricole e Alimentari DIPARTIMENTO REGIONALE AZIENDA REGIONALE FORESTE DEMANIALI UFFICIO PROVINCIALE DI PALERMO Via G. Del Duca 23, 90138 Palermo Telefono:

Dettagli

Bozza di contratto per AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA MEDIANTE BUONI PASTO CARTACEI PER IL PERSONALE DIPENDENTE

Bozza di contratto per AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA MEDIANTE BUONI PASTO CARTACEI PER IL PERSONALE DIPENDENTE Affari Generali Allegato A) alla lettera di "Ricerca di mercato" Bozza di contratto per AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA MEDIANTE BUONI PASTO CARTACEI PER IL PERSONALE DIPENDENTE ART. 1 Oggetto

Dettagli

COMUNE DI CISTERNA DI LATINA

COMUNE DI CISTERNA DI LATINA COMUNE DI CISTERNA DI LATINA ALLEGATO B DISCIPLINARE SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA MEDIANTE BUONI PASTO PER IL PERSONALE DIPENDENTE INDICE ART. 1 Oggetto del servizio / durata

Dettagli

CAPITOLATO D ONERI SOMMARIO

CAPITOLATO D ONERI SOMMARIO ASTA PUBBLICA PER LA FORNITURA, PER LOTTI, DI STRUMENTAZIONE PER LA REALIZZAZIONE DI UN LABORATORIO SPECIALIZZATO PER LA RICERCA E L INNOVAZIONE SULLA FILIERA CARNI (D. LGS. 24/7/1992 N. 358. ART. 19 COMMA

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Pubblico incanto per la fornitura, l installazione e la configurazione di attrezzature informatiche hardware e software per il ART. 1 AMMINISTRAZIONE APPALTANTE Regione Autonoma della

Dettagli

Spett. le. Oggetto: Affidamento fornitura di n. 2 autobus interurbani di linea CIG [4772112765]

Spett. le. Oggetto: Affidamento fornitura di n. 2 autobus interurbani di linea CIG [4772112765] Spett. le.. Inviata a mezzo fax. Vs. rif. Protocollo n. Ns. rif. Protocollo n. Verbania,. Oggetto: Affidamento fornitura di n. 2 autobus interurbani di linea CIG [4772112765] La presente per comunicarvi

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Affidamento del servizio di noleggio di macchine fotocopiatrici per la Fondazione Teatro di San Carlo. CIG: 641196266D PREMESSA La Fondazione Teatro di San Carlo intende affidare

Dettagli

CAPITOLATO DI APPALTO LICITAZIONE PRIVATA PER L AFFIDAMENTO DEL NOLEGGIO FULL SERVICE DI MACCHINE FOTOCOPIATRICI

CAPITOLATO DI APPALTO LICITAZIONE PRIVATA PER L AFFIDAMENTO DEL NOLEGGIO FULL SERVICE DI MACCHINE FOTOCOPIATRICI CAPITOLATO DI APPALTO LICITAZIONE PRIVATA PER L AFFIDAMENTO DEL NOLEGGIO FULL SERVICE DI MACCHINE FOTOCOPIATRICI Art. 1 Oggetto dell appalto 1. Il presente appalto ha per oggetto il noleggio Full Service

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE CIG 543712162F

CAPITOLATO SPECIALE CIG 543712162F CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA MEDIANTE BUONI PASTO ELETTRONICI IN FAVORE DEI DIPENDENTI DELLE SOCIETÀ DEL GRUPPO SALERNO ENERGIA CIG 543712162F Art. 1 Oggetto

Dettagli

Fornitura di 1000 PC desktops e 300 stampanti laser b/n con 24 mesi di assistenza hardware in garanzia

Fornitura di 1000 PC desktops e 300 stampanti laser b/n con 24 mesi di assistenza hardware in garanzia Fornitura di 1000 PC desktops e 300 stampanti laser b/n con 24 mesi di assistenza hardware in garanzia INPDAP Area Organizzazione, Formazione e Sistemi Informativi - Disciplinare di gara Pag. 1 di 9 DISCIPLINARE

Dettagli

CITTÀ DI RAGUSA SETTORE I ASSISTENZA ORGANI ISTITUZIONALI, AFFARI GENERALI

CITTÀ DI RAGUSA SETTORE I ASSISTENZA ORGANI ISTITUZIONALI, AFFARI GENERALI CITTÀ DI RAGUSA SETTORE I ASSISTENZA ORGANI ISTITUZIONALI, AFFARI GENERALI FORNITURA DI MATERIALE INFORMATICO VARIO A DOTAZIONE, PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE, AL CENTRO ELABORAZONE DATI E N. 1 NOTEBOOK

Dettagli

Fornitura di attrezzature e materiale per il servizio di raccolta differenziata in essere presso il Comune di Fisciano C.I.G.

Fornitura di attrezzature e materiale per il servizio di raccolta differenziata in essere presso il Comune di Fisciano C.I.G. C I T T A D I F I S C I A N O (Provincia di Salerno) SERVIZIO GARE E CONTRATTI Fornitura di attrezzature e materiale per il servizio di raccolta differenziata in essere presso il Comune di Fisciano C.I.G.:4988673F2D

Dettagli

SERVIZIO DI MANUTENZIONE HARDWARE E SOFTWARE DEL SISTEMA INFORMATIVO DELL ISTITUTO AUTONOMO CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

SERVIZIO DI MANUTENZIONE HARDWARE E SOFTWARE DEL SISTEMA INFORMATIVO DELL ISTITUTO AUTONOMO CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI CASERTA SERVIZIO DI MANUTENZIONE HARDWARE E SOFTWARE DEL SISTEMA INFORMATIVO DELL ISTITUTO AUTONOMO CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI CASERTA C. E. D. (Centro Elaborazione Dati) Il Responsabile (P.I. Filippo Romano)

Dettagli

COMUNE DI BORDIGHERA (IM)

COMUNE DI BORDIGHERA (IM) COMUNE DI BORDIGHERA (IM) Repertorio n. APPALTO DEI SERVIZI DI (CIG ). ============= R E P U B B L I C A I T A L I A N A ============== L anno duemila, il giorno del mese di ( / / ), in Bordighera (Im),

Dettagli

Allegato sub 3 al Capitolato d Oneri Capitolato Tecnico Consegna, Collaudo, Garanzia e Manutenzione

Allegato sub 3 al Capitolato d Oneri Capitolato Tecnico Consegna, Collaudo, Garanzia e Manutenzione Allegato sub 3 al Capitolato d Oneri Capitolato Tecnico Consegna, Collaudo, Garanzia e Manutenzione CAPITOLATO TECNICO PER CONSEGNA, COLLAUDO, GARANZIA E MANUTENZIONE DI N. 1 SISTEMA PET/CT (Positron Emission

Dettagli

PROVINCIA DI PRATO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER LA FORNITURA DI AUTOVETTURE PER L AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE.

PROVINCIA DI PRATO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER LA FORNITURA DI AUTOVETTURE PER L AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE. PROVINCIA DI PRATO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER LA FORNITURA DI AUTOVETTURE PER L AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE. Articolo 1 OGGETTO DELLA FORNITURA Le prestazioni richieste al soggetto appaltatore

Dettagli

BANDO E DISCIPLINARE DI GARA

BANDO E DISCIPLINARE DI GARA BANDO E DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO CON PROCEDURA APERTA DELL APPALTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA DELL ENTE PARCO REGIONALE DELLA MAREMMA PER IL PERIODO DAL 01.01.2010 AL 31.12.2014 - CIG : 0363264EEB

Dettagli

Unione di Comuni Città - Territorio Val Vibrata 64015 Nereto (TE)0861-851825

Unione di Comuni Città - Territorio Val Vibrata 64015 Nereto (TE)0861-851825 Unione di Comuni Città - Territorio Val Vibrata 64015 Nereto (TE)0861-851825 DISCIPLINARE DI GARA Allegato al bando di gara per l affidamento del Servizio di Assistenza per l autonomia e la comunicazione

Dettagli

COMUNE DI. Capitolato d Oneri per la Fornitura di contatori di energia elettrica BT monofase e trifase

COMUNE DI. Capitolato d Oneri per la Fornitura di contatori di energia elettrica BT monofase e trifase COMUNE DI FRANCAVILLA DI SICILIA P R O V I N C I A D I M E S S I N A Ente del Parco Fluviale dell Alcantara Area Tecnica Lavori Pubblici Servizio Idroelettrico Piazza Annunziata n. 3 98034 Francavilla

Dettagli

AVVISO DI GARA IL DIRIGENTE SCOLASTICO

AVVISO DI GARA IL DIRIGENTE SCOLASTICO ISTITUTO COMPRENSIVO 1 - CHIARI "MARTIRI LIBERTA'" VIA PEDERSOLI - 25032 CHIARI (BS) TEL.:030712221-030711638 FAX 0307002201 COD. MEC.: BSIC865004 CF: 82003570171 Sede centrale: Sc. Sec. Di I grado "Morcelli":

Dettagli

A.O.R.N. AZIENDA OSPEDALIERA DEI COLLI Monaldi-Cotugno-CTO NAPOLI

A.O.R.N. AZIENDA OSPEDALIERA DEI COLLI Monaldi-Cotugno-CTO NAPOLI A.O.R.N. AZIENDA OSPEDALIERA DEI COLLI Monaldi-Cotugno-CTO NAPOLI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER LA FORNITURA DI ARREDI E DI ELEMENTI PER LA FUNZIONE ALBERGHIERA ED ASSISTENZIALE OCCORRENTI ALLA CHIRUGIA

Dettagli

DIOCESI DI CASSANO ALL JONIO

DIOCESI DI CASSANO ALL JONIO Pag. 1 a 5 DIOCESI DI CASSANO ALL JONIO Cassano all Jonio li 19 febbraio 2014 Prot. N 64 RACCOMANDATA ½ posta elettronica certificata LETTERA D INVITO ALL IMPRESA: Oggetto: Invito a partecipare alla gara

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO GARA PER LA FORNITURA DI SACCHETTI PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA CIG 617016553B (LOTTO 1) CIG 6170178FF2 (LOTTO 2) CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO 1 ART. 1. OGGETTO DELLA FORNITURA Forma oggetto

Dettagli

Articolo 1 PROCEDURA DI GARA

Articolo 1 PROCEDURA DI GARA DISCIPLINARE DI GARA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI STABILI SEDE DEGLI UFFICI DEL CONSIGLIO REGIONALE IN TRIESTE LOTTO UNICO PERIODO TRE ANNI Articolo 1 PROCEDURA DI GARA L aggiudicazione

Dettagli

Prot. N.2518/A3 Vignanello, 18/07/2014

Prot. N.2518/A3 Vignanello, 18/07/2014 M.I.U.R. - Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di ISTRUZIONE GIOVANNI FALCONE E PAOLO BORSELLINO Via Donatori

Dettagli

Capitolato d Oneri ESECUZIONE DI ATTIVITÀ DI COMUNICAZIONE ATTRAVERSO UN SERVIZIO DI CALL CENTER SPECIALISTICO SUI TEMI DEL LAVORO E DELLA FORMAZIONE.

Capitolato d Oneri ESECUZIONE DI ATTIVITÀ DI COMUNICAZIONE ATTRAVERSO UN SERVIZIO DI CALL CENTER SPECIALISTICO SUI TEMI DEL LAVORO E DELLA FORMAZIONE. BOLLO BOLLO Capitolato d Oneri ESECUZIONE DI ATTIVITÀ DI COMUNICAZIONE ATTRAVERSO UN SERVIZIO DI CALL CENTER SPECIALISTICO SUI TEMI DEL LAVORO E DELLA FORMAZIONE. SOMMARIO 1 OGGETTO...4 2 DESCRIZIONE DELLA

Dettagli

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE REGGIO CALABRIA. Allegato B

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE REGGIO CALABRIA. Allegato B AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE REGGIO CALABRIA Allegato B CAPITOLATO SPECIALE PER LA FORNITURA IN SERVICE, LA MANUTENZIONE E LA CONDUZIONE OPERATIVA PER 5 ANNI, DEL GESTIONALE PER I LABORATORI DI ANALISI

Dettagli

di Melara S. Pertini, Collodi F. Rismondo

di Melara S. Pertini, Collodi F. Rismondo SCUOLA MATERNA - SCUOLA ELEMENTARE - SCUOLA MEDIA di Melara S. Pertini, Collodi F. Rismondo Direzione e Segreteria C.F. 80021860327 Via Forlanini 32, 34139 Trieste Tel. 040-912882 / Fax 040-9148004 email

Dettagli

SEZIONE B CAPITOLATO SPECIALE

SEZIONE B CAPITOLATO SPECIALE SEZIONE B CAPITOLATO SPECIALE Fornitura mediante Procedura Aperta di ENDOPROTESI VASCOLARI ADDOMINALI occorrenti alle AA.SS.LL., AA.OO. e IRCCS della Regione Liguria N. gara 4863881 periodo di 24 mesi

Dettagli

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA (ART. 54 E SEGG. DEL D.LGS N. 163/2006)

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA (ART. 54 E SEGG. DEL D.LGS N. 163/2006) Citta di Lomazzo P.zza IV Novembre, 4 22074 Lomazzo (Como) Tel. 029694121 fax 0296779146 info@comune.lomazzo.co.it www.comune.lomazzo.co.it C.F. e P. Iva 00566590139 BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA (ART.

Dettagli

Comune di Ponte San Pietro Cümü de Pùt San Piero Provincia di Bergamo Bèrghem CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

Comune di Ponte San Pietro Cümü de Pùt San Piero Provincia di Bergamo Bèrghem CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Comune di Ponte San Pietro Cümü de Pùt San Piero Provincia di Bergamo Bèrghem CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO TRIENNIO 2012-2014 ARTICOLO 1 OGGETTO DELL

Dettagli

(OGGETTO DEL CONTRATTO)

(OGGETTO DEL CONTRATTO) CAPITOLATO SPECIALE Procedura negoziata di cottimo fiduciario per la fornitura di kit diagnostici per l esecuzione di 15.000 prove per Salmonella, Listeria monocytogenes, E. coli O157, Campylobacter Legionella,

Dettagli

COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA Provincia di Grosseto Area Servizi alle Persone Assessorato all Informatizzazione

COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA Provincia di Grosseto Area Servizi alle Persone Assessorato all Informatizzazione FORNITURA DI ATTREZZATURE INFORMATICHE E BENI STRUMENTALI PRESSO IL COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA. FOGLIO PATTI E CONDIZIONI ALLEGATO A Art. 1 Oggetto dell appalto Oggetto del presente disciplinare

Dettagli

DIPARTIMENTO AMBIENTE, TERRITORIO, POLITICHE DELLA SOSTENIBILITÀ UFFICIO PREVENZIONE E CONTROLLO AMBIENTALE

DIPARTIMENTO AMBIENTE, TERRITORIO, POLITICHE DELLA SOSTENIBILITÀ UFFICIO PREVENZIONE E CONTROLLO AMBIENTALE DIPARTIMENTO AMBIENTE, TERRITORIO, POLITICHE DELLA SOSTENIBILITÀ UFFICIO PREVENZIONE E CONTROLLO AMBIENTALE via Vincenzo Verrastro, 5-85100 POTENZA dirigente: ing. Maria Carmela BRUNO tel. 0971668875,

Dettagli

Capitolato per la fornitura di n 450 Personal Computer Desktop e n 50 stampanti laser b/n, e relativi servizi di assistenza hardware.

Capitolato per la fornitura di n 450 Personal Computer Desktop e n 50 stampanti laser b/n, e relativi servizi di assistenza hardware. Area Organizzazione, Formazione e Sistemi Informativi Funzione Tecnologie Informatiche e Telecomunicazioni Capitolato per la fornitura di n 450 Personal Computer Desktop e n 50 stampanti laser b/n, e relativi

Dettagli

Prot. n.5130/c14q Brescia 07 novembre 2013 /le. Il Dirigente scolastico dell Istituto Istruzione Superiore di Stato Andrea Mantegna di Brescia

Prot. n.5130/c14q Brescia 07 novembre 2013 /le. Il Dirigente scolastico dell Istituto Istruzione Superiore di Stato Andrea Mantegna di Brescia Istituto di Istruzione Superiore di Stato Andrea Mantegna Sede legale Via Fura, 96 C.F. 98092990179-25125 Brescia Tel. 030.3533151 030.3534893 Fax 030.3546123 e-mail: iabrescia@provincia.brescia.it sito

Dettagli

SULL ATTIVITÀ DELLA BANCA DATI NAZIONALE DEL DNA E DEL LABORATORIO CENTRALE PER LA MEDESIMA BANCA DATI

SULL ATTIVITÀ DELLA BANCA DATI NAZIONALE DEL DNA E DEL LABORATORIO CENTRALE PER LA MEDESIMA BANCA DATI S E N AT O D E L L A R E P U B B L I C A XVII LEGISLATURA Doc. CLXI n. 2 R E L A Z I O N E SULL ATTIVITÀ DELLA BANCA DATI NAZIONALE DEL DNA E DEL LABORATORIO CENTRALE PER LA MEDESIMA BANCA DATI (Al 30

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER LA MANUTENZIONE PROGRAMMATA E STRAORDINARIA DEGLI AUTOMEZZI SOCIETARI ART.1 OGGETTO ART.2 - MANUTENZIONE PROGRAMMATA

CAPITOLATO SPECIALE PER LA MANUTENZIONE PROGRAMMATA E STRAORDINARIA DEGLI AUTOMEZZI SOCIETARI ART.1 OGGETTO ART.2 - MANUTENZIONE PROGRAMMATA CAPITOLATO SPECIALE PER LA MANUTENZIONE PROGRAMMATA E STRAORDINARIA DEGLI AUTOMEZZI SOCIETARI ART.1 OGGETTO L appalto ha per oggetto l affidamento del servizio di manutenzione programmata e straordinaria

Dettagli

REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA PADOVA NOLEGGIO DI DUE MACCHINE IMBUSTATRICI PER LA MEDICINA DI LABORATORIO * * * * * * PROCEDURA IN ECONOMIA

REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA PADOVA NOLEGGIO DI DUE MACCHINE IMBUSTATRICI PER LA MEDICINA DI LABORATORIO * * * * * * PROCEDURA IN ECONOMIA DISCIPLINARE DI PROCEDURA IN ECONOMIA REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA PADOVA NOLEGGIO DI DUE MACCHINE IMBUSTATRICI PER LA MEDICINA DI LABORATORIO * * * * * * PROCEDURA IN ECONOMIA DISCIPLINARE DI GARA

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO ATTREZZATURE INDICE

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO ATTREZZATURE INDICE CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO ATTREZZATURE INDICE Art. 1 Oggetto della fornitura Art. 2 Importo dell appalto Art. 3 Caratteristiche della fornitura Art. 4 Criteri di aggiudicazione Art. 5 Termini e luoghi

Dettagli

Provincia Regionale di Catania

Provincia Regionale di Catania Provincia Regionale di Catania Servizio Pianificazione del Territorio Mobilità - Sistemi Informativi ed E-Government PROGETTO PER L ASSISTENZA, LA MANUTENZIONE E LA RIPARAZIONE DI APPARECCHIATURE INFORMATICHE

Dettagli

DISCIPLINARE TECNICO FORNITURA ED INSTALLAZIONE SISTEMA DI PESATURA SU CARRIPONTE BITRAVE

DISCIPLINARE TECNICO FORNITURA ED INSTALLAZIONE SISTEMA DI PESATURA SU CARRIPONTE BITRAVE DISCIPLINARE TECNICO Edizione: 1.3 del 14/03/2016 FORNITURA ED INSTALLAZIONE SISTEMA DI PESATURA SU CARRIPONTE BITRAVE ARIA S.r.l. UL1 Terni (TR) INDICE 1 PREMESSA... 3 2 OGGETTO DEL CONTRATTO E DESCRIZIONE

Dettagli

LOTTO N. 1 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO

LOTTO N. 1 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO LOTTO N. 1 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO 1. OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha per oggetto l affidamento del servizio

Dettagli

Prot. nr. 8757 Olbia, 30/11/2013.

Prot. nr. 8757 Olbia, 30/11/2013. DIREZIONE DIDATTICA 1 CIRCOLO OLBIA Via Alessandro Nanni, 13 07026 Olbia - OT - Tel. 0789 25.893 - Fax 0789 25.893 Codice Fiscale : 91025030908 email: ssee02500b@istruzione.it primocirc.olbia@libero.it

Dettagli

di Melara S. Pertini, Collodi F. Rismondo

di Melara S. Pertini, Collodi F. Rismondo SCUOLA MATERNA - SCUOLA ELEMENTARE - SCUOLA MEDIA di Melara S. Pertini, Collodi F. Rismondo Direzione e Segreteria C.F. 80021860327 Via Forlanini 32, 34139 Trieste Tel. 040-912882 / Fax 040-9148004 email

Dettagli

Consorzio di Polizia Locale Valle Agno Corso Italia n.63/d 36078 Valdagno Vicenza

Consorzio di Polizia Locale Valle Agno Corso Italia n.63/d 36078 Valdagno Vicenza Committente : Consorzio di Polizia Locale Valle Agno Corso Italia n.63/d 36078 Valdagno Vicenza Titolo : Manutenzione e Formazione Descrizione : Implementazione del numero delle postazioni dei sistemi

Dettagli

AVVISO. La Responsabile del Procedimento Dott.ssa Maria Teresa Piras

AVVISO. La Responsabile del Procedimento Dott.ssa Maria Teresa Piras AVVISO Oggetto: procedura negoziata mediante cottimo fiduciario per la fornitura, per il periodo di due anni, di PROTESI MAMMARIE, ESPANSORI MAMMARI ED ESPANSORI TISSUTALI E DISPOSITIVI MEDICI destinati

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA Istituto di Istruzione Secondaria Superiore "L. Fazzini V. Giuliani Loc. Macchia di Mauro - 71019 Vieste (FG) - Tel. 0884 706205 - Fax 0884 701017 FGIS00400G Cod.Fisc. 83002660716 sito web: www.fazzinivieste.it

Dettagli

Dipartimento Promozione dei Servizi Sociali e della Salute

Dipartimento Promozione dei Servizi Sociali e della Salute Dipartimento Promozione dei Servizi Sociali e della Salute AVVISO PUBBLICO Criteri e modalità per selezione e finanziamento per l esecuzione di un progetto di comunicazione finalizzato alla valorizzazione

Dettagli

COMUNE DI SAMATZAI Provincia di Cagliari SERVIZI TECNICI

COMUNE DI SAMATZAI Provincia di Cagliari SERVIZI TECNICI COMUNE DI SAMATZAI Provincia di Cagliari SERVIZI TECNICI CAPITOLATO PER LA FORNITURA E POSA IN OPERA DI UN IMPIANTO DI CLIMATIZZAZIONE A MEZZO POMPA DI CALORE ARIA ARIA TIPO SPLIT DA REALIZZARE PRESSO

Dettagli

Comune di MISANO DI GERA D ADDA Provincia di Bergamo Regione Lombardia

Comune di MISANO DI GERA D ADDA Provincia di Bergamo Regione Lombardia BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA = PREZZO PIU BASSO DETERMINATO MEDIANTE MASSIMO RIBASSO SULL IMPORTO DEI LAVORI APPALTO CON CORRISPETTIVO A CORPO = LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA IMPIANTI

Dettagli

PROGETTO DEFINITIVO - ESECUTIVO

PROGETTO DEFINITIVO - ESECUTIVO PROVINCIA DI VARESE LAVORI DI AMPLIAMENTO DELL IMPIANTO DI VIDEOSORVEGLIANZA PER FINALITA DI SICUREZZA URBANA Elaborato 4 Redatto da PROGETTO DEFINITIVO - ESECUTIVO PIANO DI MANUTENZIONE E FORMAZIONE Rev.

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO ALLEGATO D) CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ESTERNO DI SUPPORTO AL RESPONSABILE DELLA PREVENZIONE E PROTEZIONE NEL LUOGO DI LAVORO PER IL TRIENNIO 2011/2013. ART. 1 OGGETTO

Dettagli

Fornitura di server e relativi servizi di assistenza hardware in garanzia

Fornitura di server e relativi servizi di assistenza hardware in garanzia Fornitura di server e relativi servizi di assistenza hardware in garanzia INPDAP Area Organizzazione, Formazione e Sistemi Informativi - Disciplinare di gara Pag. 1 di 9 DISCIPLINARE DI GARA AI SENSI DEL

Dettagli

Ns. rif: Milano 21/11/2013. ALLEGATO TECNICO PER n. 1 LASER per CO ORL e n.1 LASER PER CO NEUROCHIRURGIA

Ns. rif: Milano 21/11/2013. ALLEGATO TECNICO PER n. 1 LASER per CO ORL e n.1 LASER PER CO NEUROCHIRURGIA Ns. rif: Milano 21/11/2013 ALLEGATO TECNICO PER n. 1 LASER per CO ORL e n.1 LASER PER CO NEUROCHIRURGIA 1) SPECIFICHE TECNICHE Lotto N. 1 Laser per utilizzo in neurochirurgia (camera operatoria) per le

Dettagli

REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA PADOVA. Fornitura di Monitor Barco per la visualizzazione di immagini

REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA PADOVA. Fornitura di Monitor Barco per la visualizzazione di immagini REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA PADOVA Fornitura di Monitor Barco per la visualizzazione di immagini radiografiche per le Radiologie dell Azienda Ospedaliera e dell ULSS 16 di Padova Pr. n. 44/10 RM/iv

Dettagli

Codice Identificativo Gara (CIG 3639453B9D) TRA

Codice Identificativo Gara (CIG 3639453B9D) TRA CONTRATTO DI COMPRAVENDITA PER LA FORNITURA, CON PERMUTA, DI VEICOLI E MEZZI DI TRASPORTO PER IL BROGLIO SPACE CENTER DELL AGENZIA SPAZIALE ITALIANA, SITO A MALINDI (KENYA). Codice Identificativo Gara

Dettagli

COMUNE DI SPOTORNO Provincia di Savona

COMUNE DI SPOTORNO Provincia di Savona COMUNE DI SPOTORNO Provincia di Savona AREA TERRITORIO AMBIENTE E LAVORI PUBBLICI Servizio Patrimonio e Demanio BANDO DI GARA PER LOCAZIONE DEL BAR RISTORANTE SITUATO PRESSO GLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI

Dettagli

COMUNE DI BARLASSINA BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN CORSO MILANO 39

COMUNE DI BARLASSINA BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN CORSO MILANO 39 COMUNE DI BARLASSINA Prot. 13057 (PROVINCIA DI MONZA E BRIANZA) BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN CORSO MILANO 39 1. ENTE LOCATORE Comune di Barlassina

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER LA FORNITURA DI DISPOSITIVI MEDICI UROLOGICI PER L U.O. UROLOGIA E PER L U.O. CHIRURGIA PEDIATRICA

CAPITOLATO SPECIALE PER LA FORNITURA DI DISPOSITIVI MEDICI UROLOGICI PER L U.O. UROLOGIA E PER L U.O. CHIRURGIA PEDIATRICA CAPITOLATO SPECIALE PER LA FORNITURA DI DISPOSITIVI MEDICI UROLOGICI PER L U.O. UROLOGIA E PER L U.O. CHIRURGIA PEDIATRICA Atti 1517/2006 all.10 $%&' I N D I C E Art. 1 Oggetto del capitolato Art. 2 Durata

Dettagli

SCHEMA DI Lettera d invito per l affidamento del lavori di fornitura e posa in opera arredi nuova sede farmacia comunale XXXXXXXXXXXXXX

SCHEMA DI Lettera d invito per l affidamento del lavori di fornitura e posa in opera arredi nuova sede farmacia comunale XXXXXXXXXXXXXX Prot.LL/lp Spett. Ie Ditta SCHEMA DI Lettera d invito per l affidamento del lavori di fornitura e posa in opera arredi nuova sede farmacia comunale XXXXXXXXXXXXXX Premesso che: 1) Il Comune di Arese intende

Dettagli

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA Codice CIG: 58168708F8 Codice CUP: G66E12000740001

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA Codice CIG: 58168708F8 Codice CUP: G66E12000740001 COMUNE DI CELICO PROVINCIA DI COSENZA UFFICIO TECNICO - SETTORE LAVORI PUBBLICI Prot. n 1763 del 20/06/2014 Pubblicato all Albo Pretorio al n 427/2014 dal 20/06/2014 al 15/07/2014 BANDO DI GARA PROCEDURA

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO DEL SERVIZIO

SCHEMA DI CONTRATTO DEL SERVIZIO SCHEMA DI CONTRATTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE Regione Puglia Schema di Contratto del Servizio di Gestione Pag. 1 di 8 SCHEMA DI CONTRATTO PER SERVIZIO DI GESTIONE Tra L Ente Regione Puglia codice fiscale

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA OSPEDALI RIUNITI UMBERTO I G. M. LANCISI G. SALESI - ANCONA

AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA OSPEDALI RIUNITI UMBERTO I G. M. LANCISI G. SALESI - ANCONA AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA OSPEDALI RIUNITI UMBERTO I G. M. LANCISI G. SALESI - ANCONA SERVIZIO DI ODONTOPROTESI PER LA REALIZZAZIONE DI PROTESI MOBILI A FAVORE DI ONCOLOGICI E PER ORTODONZIA INTERCETTIVA

Dettagli

COMUNE DI CINISELLO BALSAMO. Piazza Confalonieri,3. 20092 Cinisello Balsamo. Provincia di Milano SETTORE GESTIONE DEL TERRITORIO. Ufficio Urbanistica

COMUNE DI CINISELLO BALSAMO. Piazza Confalonieri,3. 20092 Cinisello Balsamo. Provincia di Milano SETTORE GESTIONE DEL TERRITORIO. Ufficio Urbanistica COMUNE DI CINISELLO BALSAMO Piazza Confalonieri,3 20092 Cinisello Balsamo Provincia di Milano SETTORE GESTIONE DEL TERRITORIO Ufficio Urbanistica BANDO DI GARA A PUBBLICO INCANTO Per l affidamento del

Dettagli

D E T E R M I N AZ I O N E SETTORE AMMINISTRATIVO D I R E T T O R E

D E T E R M I N AZ I O N E SETTORE AMMINISTRATIVO D I R E T T O R E D E T E R M I N AZ I O N E SETTORE AMMINISTRATIVO N. 112 Reg. Settore N. 112 del 19-08-2014 Oggetto: AFFIDAMENTO SERVIZIO DI TRASLOCO DELLA SEDE OPERA= TIVA DELL'ENTE PARCO - DETERMINAZIONE A CONTRATTA=

Dettagli

COMUNE DI PIETRAPERZIA

COMUNE DI PIETRAPERZIA COMUNE DI PIETRAPERZIA PROVINCI DI ENNA BANDO DI GARA OGGETTO: Affidamento del servizio Assistenza domiciliare anziani nel Comune di Pietraperzia in esecuzione della Delibera di Giunta Comunale n. 105

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 22 DEL 3 GIUGNO 2008

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 22 DEL 3 GIUGNO 2008 Giunta Regionale della Campania Area Generale di Coordinamento Istruzione - Educazione - Formazione Professionale - Politica Giovanile e del Forum Regionale della Gioventù - Osservatorio Regionale del

Dettagli

AUSILIARI DELLA VIABILITA

AUSILIARI DELLA VIABILITA AUSILIARI DELLA VIABILITA IL FURGONE FOGLIO CONDIZIONI Allegato C 1 FOGLIO CONDIZIONI PER LA FORNITURA A NOLEGGIO DI FURGONI PER AUSILIARI DELLA VIABILITÀ Art. 1 Descrizione del servizio di noleggio Il

Dettagli

COSMARI CONSORZIO OBBLIGATORIO SMALTIMENTO RIFIUTI

COSMARI CONSORZIO OBBLIGATORIO SMALTIMENTO RIFIUTI FORNITURA DI UN MISCELATORE MECCANICO PER IMPIANTO DI COMPOSTAGGIO DI QUALITA CIG 4571612590 CAPITOLATO SPECIALE 1 ART. 1 OGGETTO DELLA FORNITURA Forma oggetto del presente capitolato la fornitura di un

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO CITTA DI VITTORIO VENETO Provincia di Treviso Comando Polizia Locale e Protezione Civile CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI PREVIDENZA COMPLEMENTARE PER IL PERSONALE DELLA POLIZIA LOCALE ART. 1 OGGETTO

Dettagli

Piazza San Marco, 4-50121 Firenze c.f./p.i. 01279680480 PROCEDURA APERTA

Piazza San Marco, 4-50121 Firenze c.f./p.i. 01279680480 PROCEDURA APERTA Piazza San Marco, 4-50121 Firenze c.f./p.i. 01279680480 PROCEDURA APERTA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER LA FORNITURA DI MATERIALE DI CONSUMO PER GLI UFFICI DELL AMMINISTRAZIONE CENTRALE 1 1 OGGETTO

Dettagli

Azienda Ospedaliera dei Colli

Azienda Ospedaliera dei Colli CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER LA FORNITURA DI BANCHI DA LABORATORIO ED ARREDI OCCORRENTI ALLA UOC MEDICINA TRASFUSIONALE DELL OSPEDALE MONALDI DELL A.O. DEI COLLI DI NAPOLI GENNAIO 2014 INDICE art.

Dettagli

OGGETTO: Procedura in economia per la fornitura IN SERVICE di un Sistema Laser per Chirurgia Refrattiva - U.O.C. di Microchirurgia Oculare.

OGGETTO: Procedura in economia per la fornitura IN SERVICE di un Sistema Laser per Chirurgia Refrattiva - U.O.C. di Microchirurgia Oculare. Partita I.V.A. 01367190806 U.O.C. Acquisizione Beni e Servizi Reggio Calabria lì, 22 aprile 2010 Responsabile Procedimento:Eleonora Ogenio Protocollo n 5297 del 22 aprile 2010 OGGETTO: Procedura in economia

Dettagli

OPERA PIA PUBBLICA ASSISTENZA 05100 TERNI P.zza S. Pietro, 4 Tel. E Fax 0744 428150 421403 e-mail oppaterni@libero.it

OPERA PIA PUBBLICA ASSISTENZA 05100 TERNI P.zza S. Pietro, 4 Tel. E Fax 0744 428150 421403 e-mail oppaterni@libero.it OPERA PIA PUBBLICA ASSISTENZA 05100 TERNI P.zza S. Pietro, 4 Tel. E Fax 0744 428150 421403 e-mail oppaterni@libero.it www.oppaterni.com P.IVA 00526840558 cod. fisc. 80000070559 CAPITOLATO TECNICO Art.

Dettagli

SCHEDA DI OFFERTA ECONOMICA

SCHEDA DI OFFERTA ECONOMICA Modello All. C Offerta economica SCHEDA DI OFFERTA ECONOMICA (TIMBRO O INTESTAZIONE DITTA) La sottoscritta Impresa/Ditta iscritta nel Registro delle Imprese presso la C.C.I.A.A. di al n. con sede in Partita

Dettagli

Documento C1. Capitolato Generale. Acquisto di strumentazione tecnologica

Documento C1. Capitolato Generale. Acquisto di strumentazione tecnologica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE MARINO CENTRO Via Olo Galbani snc - 00047 Marino (Roma) - tel/fax 069385389

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Consorzio per lo Sviluppo Industriale della Provincia di Potenza Centro Direzionale Zona Industriale 85050 TITO SCALO (PZ) Tel.0971/659111 Fax 0971/485881 Sito internet: www.consorzioasipz.it E-mail: asi@consorzioasipz.it

Dettagli