1. Premessa. 2. Procedura di gara.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "1. Premessa. 2. Procedura di gara."

Transcript

1 Oggetto: Fornitura di nr.4 piattaforme robotizzate identiche finalizzate all allestimento di campioni biologici per il campionamento, in doppio, da sottoporre successivamente alla reazione di amplificazione mediante termociclatore PCR modello GeneAmp PCR System 9700 attraverso l allestimento di piastre per amplificazione fino a 96 campioni contemporaneamente con nr.4 kit commerciali diversi di amplificazione (STR/Y-STR) di DNA umano. 1. Premessa Con la legge 30 giugno 2009 n. 85 l Italia ha aderito al Trattato di Prüm del 27 maggio 2005 riguardante il potenziamento della cooperazione transfrontaliera, in particolare al fine di lottare contro il terrorismo, la criminalità transfrontaliera e la migrazione illegale nello scambio di informazioni (profili del DNA, impronte digitali e dati di immatricolazione dei veicoli) tra le autorità competenti degli Stati membri allo scopo di individuare gli autori dei reati. All articolo 5, comma 2 della legge n.85/2009 viene disposto che, presso il Ministero della giustizia, Dipartimento dell amministrazione penitenziaria venga istituito il Laboratorio Centrale per la Banca Dati nazionale del DNA. Tenuto conto che la struttura del Laboratorio Centrale per la Banca Dati nazionale del DNA è stata completata, nelle sue parti essenziali, nel dicembre 2012 è emerso che, rispetto alla disponibilità strumentale prospettata nel 2009, c è stata una significativa evoluzione dei processi, che a fronte di nr.4 fasi previste, possono essere ridotte a nr.2, con un risparmio di tempo necessario al completamento della tipizzazione del DNA, di materiale e strumentazione. Questa scelta prevede però di dotare il laboratorio centrale di piattaforme robotizzate che consentiranno di operare l intero processo di tipizzazione del DNA in sole due fasi con i kit di tipizzazione di ultima generazione disponibili in commercio. 2. Procedura di gara. Per quanto in premessa, è indetta procedura ristretta di gara in ambito europeo ai sensi del decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163 (codice dei contratti pubblici - Codice). Il criterio di aggiudicazione è quello dell offerta economicamente più vantaggiosa ai sensi dell art. 83 del Codice. Pagina 1 di 14

2 3. Destinatari dell appalto. La presente gara è rivolta ad aziende produttrici nel settore della strumentazione scientifica finalizzata alla realizzazione di soluzioni tecnologicamente avanzate per quanto riguarda il campionamento e processamento di campioni biologici finalizzato alla tipizzazione di DNA umano, loro filiali sul territorio europeo o italiano e intermediari (distributori / rivenditori autorizzati da un accordo di distribuzione scritto che attesti l autorizzazione alla distribuzione della strumentazione sul territorio italiano ed assicurazione dell assistenza tecnica presso la sede di Roma entro la tempistica richiesta dal contratto). In caso di intermediari, l impresa concorrente dovrà corredare la propria domanda di partecipazione con copia autentica dell accordo di distribuzione di cui sopra e con la dichiarazione rilasciata dalla ditta costruttrice con cui quest ultima si impegna a farsi carico delle obbligazioni assunte dal concorrente in caso di inadempimento totale o anche parziale da parte del proprio distributore commerciale, subentrando a tutti gli effetti di legge all obbligato principale nell intero rapporto contrattuale, a garanzia dell assolvimento delle obbligazioni assunte nei confronti dell Amministrazione. E ammessa la partecipazione in ATI/RTI nelle quali la mandataria (capogruppo) sia l impresa produttrice delle piattaforme robotizzate. 4. Requisiti funzionali minimi della piattaforma La piattaforma robotizzata potrà essere costituita da una o due unità, e dovrà essere in grado di effettuare, quale sistema nel suo complesso, l attività di perforazione (punching) di un tampone a secco (es. FTA card) e di allestimento di una reazione di PCR (liquid handling per PCR set-up). La matrice di lavoro di partenza è un tampone a secco o card. Le tipologie di card che dovranno essere utilizzate dalla piattaforma sono due: una fornita dalla ditta Copan Flock Technologies srl Mod. Nucleic-Card e l altra dalla ditta GE Healthcare Mod. EasiCollect. Il flusso di lavoro che dovrà essere gestito dalla piattaforma, come minimo, viene di seguito descritto: 1. gruppi fino al n. di 96 card, ciascuna contrassegnata da un codice a barre univoco (mono e bidimensionale), vengono poste dall operatore del laboratorio in almeno 2 contenitori (rack) che dovranno essere oggetto della fornitura; 2. in un area di lavoro distinta da quella di posizionamento dei rack e di campionamento, dovrà essere predisposta un area per l allestimento della PCR. La piattaforma dovrà essere in grado, secondo le specifiche tecniche riportate nei Pagina 2 di 14

3 manuali d uso dello strumento modello GeneAmp PCR System 9700 e dei nr.4 kit commerciali per l amplificazione di nr.2 kit STR e nr.2 kit Y-STR, di: gestire la lettura del codice a barre presente sulle piastre di amplificazione da 96 campioni, ottenuti dalla perforazione delle card, la loro movimentazione e la loro conservazione (iniziale e finale); gestire la lettura del codice a barre eventualmente presente sulle confezioni dei reagenti, la movimentazione e l operazione di aliquotare i volumi dei reagenti necessari alla reazione di amplificazione per ciascuno dei nr.4 kit commerciali (STR/Y-STR) e dei necessari controlli positivi e negativi; 3. il sistema dovrà consentire di movimentare singolarmente un tampone a secco dalla sua posizione nel rack, attraverso un idonea interfaccia applicativa di facile utilizzo da parte dell operatore, al punto di campionamento effettuando la perforazione della card e la produzione del cosiddetto coriandolo che viene posizionato in uno dei pozzetti della piastra da PCR. In questa fase dovrà essere assicurata la tracciatura di ogni operazione, la lettura del codice a barre (mono e bidimensionale) presente sulla card, la documentazione digitale dello stato della card prima e dopo il campionamento attraverso anche l utilizzo di luci a lunghezze d onda diverse da quelle comprese nel visibile, la definizione della regola sulla scelta dell area della card che viene sottoposta a campionamento indirizzata ad individuare l area potenzialmente più ricca di mucosa del cavo orale, il corretto posizionamento del coriandolo nel pozzetto della piastra anche attraverso l uso di mezzi fisici che posizionino il coriandolo sul fondo della piastra; 4. il sistema di campionamento, ed in particolare il sistema di foratura, dovrà essere dotato di tre tipologie di diverse dimensioni, comprese in un range tra 1 e 3mm, considerato che una delle tre tipologie deve essere di 1.2mm (vedi specifiche [7]); 5. il sistema dovrà essere dotato di un sistema che elimini eventuali problemi di elettrostatiticà e di un sistema di copertura della piattaforma; 6. il sistema dovrà essere dotato di un unica postazione di lavoro, comprensiva di un pc di caratteristiche idonee e che garantiscano il funzionamento della piattaforma, di un monitor non inferiore a 26, di una stampante laser a colori e relativi consumabili (stimati in pagine), di software quali, almeno, MS Word, Excel, PowerPoint e Adobe Reader, lettore codice a barre mono e bidimensionale, software di interfaccia con la piattaforma di facile utilizzo e/o modalità touch screen ; 7. il sistema dovrà essere dotato di un sistema di chiusura delle piastre, compatibile con l utilizzo sul termociclatore PCR modello GeneAmp PCR System Tale sistema di chiusura dovrà evitare la dispersione di aerosol al termine della fase di Pagina 3 di 14

4 allestimento della PCR. Una volta conclusa l operazione la piastra dovrà essere posta su una piastra termo refrigerata a +4 C posta all interno della piattaforma. 8. il sistema dovrà essere in grado di predisporre report di base ed almeno nr.10 report personalizzati finalizzati a documentare le varie fasi di lavorazione, fogli di lavoro/fogli di calcolo, elementi informativi dei reagenti, dei kit di amplificazione, della strumentazione, dell operatore, di un arco temporale espresso per giorno e per intervalli di tempo, dei protocolli utilizzati per l intero flusso di lavoro gestito dalla piattaforma; 9. ogni sistema dovrà essere comprensivo del materiale di consumo stimato per gestire almeno un flusso di lavoro di nr.6 piastre di amplificazione complete al giorno, per un periodo di sei mesi; 10. ogni sistema dovrà essere fornito: dei manuali d uso tradotti in lingua italiana a carattere non ufficiale in formato digitale; di certificati di taratura ) circa la precisione della strumentazione nel dispensare volumi in definiti range (come riportato successivamente nelle caratteristiche tecniche); della procedura scritta di campionamento e della documentazione di tale fase; delle procedure scritte per la taratura intermedia della strumentazione; delle procedure scritte per il mantenimento della pulizia della piattaforma; dei necessari script/file che consentano anche l interfacciamento con il sistema informativo del laboratorio che è costituito dal software LIMS vers.6 della LabVantage; 5. Tempi di consegna, installazione, interfaccia con il software LIMS e Collaudo della fornitura Le strumentazioni sopra richiamate dovranno essere consegnate e installate, franco di ogni spesa, anche di imballaggio, presso il Laboratorio Centrale per la Banca Dati nazionale del DNA, istituito dall Amministrazione Penitenziaria presso il Polo di Rebibbia in Roma. Dovrà essere effettuata la procedura di installazione e qualifica dello strumento (IQ/OQ) e di verifica delle performance (IPV) secondo le procedure interne dell azienda fornitrice che provvederà inoltre a rilasciare apposita documentazione al Responsabile del Laboratorio. La Ditta aggiudicataria provvederà altresì a configurare i sistemi garantendone l interfacciamento con il sistema informativo del laboratorio (software LIMS vers. 6 della Pagina 4 di 14

5 LabVantage). Modalità e tempi di consegna e di installazione verranno forniti dall Amministrazione. La consegna dovrà avvenire entro il termine di 90 (novanta) giorni solari. Tale termine decorre dal giorno successivo a quello in cui la ditta avrà avuto notizia dell avvenuta registrazione del decreto dirigenziale di approvazione del contratto, nei modi di legge. In caso di ritardo nella consegna oltre i termini stabiliti, saranno applicate le penali di cui al successivo punto 8. Una apposita commissione, nominata dall Amministrazione Penitenziaria, sarà incaricata di effettuare il collaudo dei sistemi sopra descritti, verificandone la funzionalità nonché la rispondenza alle specifiche del presente documento e alle caratteristiche indicate nell offerta. Altresì, la Ditta aggiudicataria dovrà fornire l assistenza necessaria per le previste operazioni di collaudo. Nel caso in cui la Commissione di collaudo constati la mancata funzionalità ovvero la non rispondenza della fornitura a quanto prescritto nelle presenti specifiche tecniche e a quanto dichiarato dall Aggiudicatario in sede di offerta, saranno applicate le penali di cui al successivo punto Garanzia, manutenzione e assistenza Per ogni sistema fornito dovrà essere prevista una garanzia non inferiore a 24 mesi dall emissione del certificato di collaudo con esito favorevole. Altresì, l Aggiudicatario dovrà garantire un formale riferimento per le richieste di intervento per guasti e/o malfunzionamento dei sistemi forniti, assicurando la produzione e la reperibilità delle parti di ricambio delle apparecchiature offerte per un periodo di almeno 3 anni. Nel periodo di garanzia [24 mesi (o 36 mesi nel caso di offerta migliorativa) come da specifiche di seguito riportate] dovrà essere garantito un servizio di assistenza e manutenzione ordinaria e straordinaria (correttiva full risk) dei sistemi forniti. Tale servizio si intende comprensivo di tutti gli oneri (diritto di chiamata, spese di viaggio, pezzi di ricambio, mano d opera, ecc.) derivanti dalla manutenzione preventiva e correttiva full risk (straordinaria), eventuale aggiornamento software e relativa formazione del personale per le nuove versioni, rilascio di certificazione di conformità alle normative vigenti con scadenza annuale, ove le norme non prevedano tempi più brevi. La manutenzione preventiva (ordinaria) comprende, a titolo esemplificativo e non esaustivo, i controlli di sicurezza, regolazione, lubrificazione, calibrazione, la sostituzione di eventuali parti difettose e tutti gli interventi rientranti nella manutenzione generale dell apparecchiatura come fornita nella configurazione iniziale. Pagina 5 di 14

6 Altresì, la ditta fornitrice dovrà presentare il piano di manutenzione preventiva, nel quale dovranno essere previsti interventi a cadenza trimestrale, nonché le operazioni, le verifiche ed i controlli svolti in ciascun intervento. La manutenzione correttiva full risk (straordinaria) sarà eseguita su chiamata. Riguarderà, a titolo esemplificativo e non esaustivo, la riparazione e/o la sostituzione di tutte le parti difettose, sia per difetti di fabbricazione che per la naturale usura. Dovranno essere forniti tutti i componenti e i ricambi necessari per il perfetto funzionamento dei sistemi, comprese le parti consumabili, senza oneri aggiuntivi per l Amministrazione. La manutenzione preventiva (manutenzione ordinaria) e correttiva full risk (manutenzione straordinaria) dovranno essere eseguite da personale tecnico specializzato, dotato della necessaria certificazione ed esperienza per la risoluzione dei problemi specifici dell intervento. La ditta aggiudicataria dovrà garantire il servizio di assistenza e manutenzione correttiva per 5 giorni la settimana (dal lunedì al venerdì compreso) e l assistenza telefonica per 5 giorni la settimana (dal lunedì al venerdì compreso). Gli interventi tecnici necessari a ripristinare il corretto funzionamento dei sistemi, o parti di essi, dovranno essere assicurati entro i 2 giorni lavorativi successivi rispetto a quello di chiamata. Il sistema, in toto, dovrà essere rimesso in funzione entro i 3 giorni lavorativi successivi al primo intervento tecnico derivante dalla chiamata, provvedendo alla risoluzione del guasto o, in caso di impossibilità, al ripristino del corretto funzionamento dell apparecchiatura entro il termine di 30 giorni solari dal primo intervento tecnico derivante dalla chiamata. Qualora non fosse possibile procedere al predetto ripristino, la ditta dovrà fornire un nuovo sistema o parte dello stesso definitivamente sostitutivo di quello non ripristinato, avente caratteristiche e funzionalità identiche o migliorative rispetto a quello sostituito. A seguito degli interventi dovrà essere rilasciata la certificazione IPV. La chiamata (telefonica, fax, , ecc.), con cui inequivocabilmente entrambe le parti si scambiano l informazione relativa a data/ora di segnalazione del guasto, facendone rimanere opportuna documentazione, sarà effettuata dal personale operante presso il Laboratorio Centrale per la Banca Dati nazionale del DNA. Contestualmente, il fornitore dovrà dare conferma della presa in carico della segnalazione. La Ditta aggiudicataria dovrà illustrare, in sede di offerta, la modulistica da utilizzarsi per la registrazione cartacea/elettronica degli interventi di manutenzione preventiva o correttiva effettuati sui sistemi. Tale modulistica, necessariamente sottoscritta dal Fornitore e dall Amministrazione Penitenziaria, comprensiva di data e ora, verrà utilizzata per il calcolo dei giorni di fermo macchina. La riparazione del guasto dovrà avvenire sempre e comunque con pezzi originali. Pagina 6 di 14

7 Il mancato rispetto delle tempistiche sopra indicate, comporterà l applicazione delle penalità di cui al successivo punto Formazione e affiancamento Il fornitore dovrà garantire la formazione del personale del Laboratorio nella misura di 6 moduli di tre giornate ciascuno per gruppi massimo di cinque persone. 8. Penali In caso di mancato rispetto dei termini sopra indicati, saranno applicate le penali di seguito specificate: a) In caso di ritardo nella consegna ed installazione oltre i termini stabiliti [90/(novanta) giorni lavorativi dal ricevimento della comunicazione dell avvenuta registrazione del contratto, per l approntamento al collaudo della fornitura, di cui al punto 5], il Fornitore sarà assoggettato al pagamento di una penale nella misura del 1% (uno per cento) dell importo contrattuale per ogni decade di ritardo, tenuta per compiuta la decade incominciata e fino ad un massimo di cinque decadi; b) nel caso in cui la Commissione di Collaudo rifiuti quanto approntato per il collaudo, per il tempo impiegato in concreto per l eliminazione delle anomalie riscontrate sarà applicata, per ogni decade o frazione di essa e per un massimo di due decadi, una penalità nella misura del 1% (uno per cento) dell importo contrattuale; In caso di ritardo nella consegna di oltre cinque decadi e/o di ripresentazione al collaudo delle attrezzature risultate non conformi alle prescrizioni oltre il termine di 20 (venti) giorni lavorativi, l Amministrazione Penitenziaria avrà facoltà, indipendentemente dall applicazione della penale sopraindicata, di dichiarare l Impresa decaduta dal diritto di proseguire il contratto, di incamerare l intera cauzione, nonché di far eseguire, per conto e in danno della Ditta fornitrice, anche a trattativa privata od in economia, la provvista appaltata non fornita, senza che occorra alcun avviso di costituzione in mora o giudiziale diffidamento. L Amministrazione Penitenziaria, qualora non ritenga di seguire tale procedimento, dopo aver assegnato all Aggiudicatario un termine perentorio della durata che sarà dall Amministrazione medesima insindacabilmente stabilito, potrà dichiarare, permanendo l inadempimento, con semplice atto amministrativo, risoluto senz altro il contratto, fatte salve le altre facoltà di legge. c) L'Amministrazione si riserva di applicare una penale di 100,00 (euro cento/00) per ogni giorno lavorativo di ritardo per ognuna delle violazioni contrattuali nei termini previsti al punto 6 per gli interventi di assistenza e ripristino della funzionalità degli apparati, fino ad un massimo di giorni 30 (trenta) lavorativi. Pagina 7 di 14

8 Trascorso tale termine massimo, l Amministrazione Penitenziaria avrà facoltà, indipendentemente dall applicazione della penale sopraindicata, di dichiarare decaduta la Ditta fornitrice dal diritto di proseguire il contratto, di incamerare l intera cauzione, nonché di far eseguire, per conto e a danno della Ditta stessa, anche a trattativa privata od in economia, gli interventi necessari, senza che occorra alcun avviso di costituzione in mora o giudiziale diffidamento. In ogni caso l'ammontare complessivo delle penalità previste dal presente punto non potrà superare il 10% (dieci per cento) dell'ammontare complessivo del contratto, al netto dell'i.v.a. Qualora tale limite dovesse essere superato, l'amministrazione si riserva la facoltà di procedere alla risoluzione del contratto, all'incameramento del deposito cauzionale e all'esecuzione in danno dell Aggiudicatario. Le penalità previste nel presente articolo non saranno applicabili qualora il ritardo dipenda da causa di forza maggiore, da valutarsi dall Amministrazione Penitenziaria. 9. Valutazione dell offerta. La fornitura verrà aggiudicata alla ditta che avrà presentato l offerta più vantaggiosa sui piani tecnico ed economico, secondo i criteri di seguito specificati Valutazione dell offerta tecnica da 0 a 60 punti. All atto della presentazione dell offerta, oltre a quanto verrà meglio specificato nella lettera di invito, le ditte accorrenti dovranno presentare, per quanto riguarda la parte tecnica, una dettagliata descrizione tecnica del prodotto offerto che metta in evidenza il rispetto di tutte le caratteristiche tecniche minime richieste nelle presenti specifiche, nonché, corredate da idonea documentazione, le caratteristiche tecniche migliorative proposte Migliorie del sistema di perforazione (punching) e criteri di assegnazione dei punteggi sul piano tecnico. Fermo restando le caratteristiche minime sopra descritte, che dovranno, in ogni caso essere garantite, si riportano, di seguito, i criteri per l attribuzione di punteggi aggiuntivi per eventuali migliorie offerte. Caratteristica 1. Composizione della piattaforma robotica vs liquid handling 2. Tipologia di piattaforma di Requisito BASE Punteggio assegnato 2 unità Semi-automatica Requisito SUPERIORE Punteggio AGGIUNTIVO assegnato Sistema integrato sulla stessa piattaforma (1 sola unità) Automatica Pagina 8 di 14

9 punching 3. Sistema di scanner della cartina 4. Sistema di punching dopo individuazione del target Semi-automatica Semi-automatica Automatica Automatica 5. Sistema di detection del punch nel pozzetto 6. Lettori del codice a barre mono e bidimensionale Non Integrato 7. Diametro del punch Minimo tre tipologie comprese in un range tra (1mm e 3mm). Una delle tre tipologie deve essere 1.2mm. 8. Script per metodi Almeno 4 metodi PCR (nr.2 STR e nr.2 Y-STR) 9. Report di tutti i log Non Tipologie superiori a tre comprese in un range tra (1mm e 3mm). Una delle tipologie deve essere 1.2mm. Almeno 6 metodi PCR (nr.4 STR e nr.2 Y-STR) Valore = Garanzia, manutenzione ordinaria e straordinaria 11. Sistema di caricamento FTA CARD 24 mesi Semi-automatico 36 mesi Valore = 4 Automatico mediante almeno nr.2 carrelli Valore Max Punteggio Aggiuntivo = 21 Pagina 9 di 14

10 Caratteristiche tecniche minime e migliorie del sistema di allestimento piastre (liquid handling). Criteri per l assegnazione dei punteggi sul piano tecnico. Fermo restando quanto già riportato nella parte descrittiva, si riportano, di seguito, ulteriori caratteristiche minime (che dovranno, tutte, essere garantite) del sistema di allestimento piastre (liquid handling) nonché i criteri per l assegnazione di punteggi aggiuntivi in ragione di eventuali migliorie offerte. Caratteristica 1. Numero dei Bracci robotizzati 2. Indipendenza dei bracci robotici 3. Numero di canali per braccio robotico 4. Range di volume trasferibili 5. Valori dei Coefficienti di variazione dei volumi Singolo Requisito BASE Punteggio assegnato Non Minimo 4 canali Range compreso tra 3µL e 1000 µl tra 3µL e 10 µl deve essere 10% tra 10µL e 100 µl deve essere 3% tra 100µL e 1000 µl deve essere 1% Requisito SUPERIORE Punteggio AGGIUNTIVO assegnato A partire da due Valore = 3 Minimo 8 canali e/testa da 96 canali Valore = 4 Range compreso tra 1µL e 1000 µl Per valori più stringenti del requisito BASE (maggiore precisione) 6. Sensore di livello per ogni punta 7. Precisione spostamenti bracci assi X,Y,Z Superiore od uguale a 0.1mm Inferiore a 0.1mm Pagina 10 di 14

11 8. Sistema di scarico puntali Interno Esterno 9. Sistema di protezione sistema di copertura a protezione della piattaforma dotato di lampada UV con temporizzatore 10. Sistema di Bar code reader mono e bidimensionale esterno Valore = 3 integrato 11. Sistema di spostamento piastre cosiddetto Gripper compatibile con le forniture standard per biologia molecolare 12. Piattaforma protetta da sistemi di controllo antinfortuni 13. Capacità di alloggiare plate 14. Capacità di sigillare plate in modalità automatizzata compatibile con termociclatore PCR modello GeneAmp PCR System 9700 esterno A partire da nr.2 plates 96-well plates per PCR con fogli laminati resistenti a 100 C e perforabili integrato A partire da nr.4 o multipli di 2 da 96-well plates per PCR con caratteristiche superiori documentate 15. Capacità di ed assicurata per ed assicurata conservare le plate a periodi fino alle 48 ore per periodi superiori alle temperatura 48 ore controllata (+4 C) (piastra refrigerata) Pagina 11 di 14

12 16. Sistema di gestione e remotizzabile SW del liquid handler su PC in rete di che preveda la laboratorio o via visualizzazione del tempo di fine attività. 17. Sistema di gestione SW del liquid handler che preveda diversi livello di accesso, con un distinto profilo per l amministratore del sistema Non 18. Garanzia 24 mesi 36 mesi Valore = Training sul sistema Non presente comprensivo della predisposizione di nr.2 Valore = 3 tipologie di test a risposta multipla, con punteggio, esame finale e rilascio di certificazione con punteggio finale 20. Verifica delle performance dello strumento dopo installazione secondo procedure ufficiali del produttore (IPV) Non Valore Max Punteggio Aggiuntivo = 35 Pagina 12 di 14

13 Ulteriori punteggi per migliorie offerte con particolare riferimento a materiale di supporto. Caratteristica 1. Tutorial delle operazioni descritte nelle fasi di lavorazione 2. documentazione video / presentazione powerpoint su supporto digitale e cartaceo di una simulazione della funzionalità della piattaforma oggetto dell offerta della gara Requisito BASE Punteggio assegnato Non presente Non presente Requisito SUPERIORE Punteggio AGGIUNTIVO assegnato Valore Max Punteggio Aggiuntivo = 4 10.Valutazione dell offerta economica = da 0 a 40 punti La valutazione dell offerta economica avverrà sulla base del seguente criterio. Il punteggio massimo attribuibile a ciascun concorrente sarà di 40 punti. Alle offerte sarà applicato il punteggio risultante dalle seguente formula: P x = C i *40 dove: C i C i (per A i < A soglia ) (per A i > A soglia ) = X*A i / A soglia = X + (1-X)*[(A i - A soglia ) / (A max A soglia )] Pagina 13 di 14

14 Legenda: C i : coefficiente attribuito al concorrente iesimo; A i : valore dell offerta (ribasso) del concorrente iesimo; A soglia : media aritmetica dei valori dell offerte (ribasso sul prezzo) dei concorrenti; A max : valore della migliore offerta (massimo ribasso sul prezzo) X: 0,90. Il punteggio attribuibile al concorrente sarà assegnato con un valore numerico approssimato al secondo decimale (es. 0,01). 11.Sopralluogo. Alle ditte che saranno ammesse a presentare offerta verranno fornite, in allegato alla lettera di invito, le piantine, in scala 1:50, delle quattro stanze all interno del Laboratorio Centrale per la Banca Dati nazionale del DNA dove dovranno essere ubicate le quattro piattaforme robotizzate. Le ditte invitate avranno facoltà, con le modalità che verranno specificate nella lettera di invio, di effettuare, altresì, un sopralluogo delle predette stanze presso il Laboratorio centrale. Nessun adeguamento delle predette stanze alle esigenze di alloggiamento delle piattaforme potrà essere posto a carico dell Amministrazione. Eventuali adeguamenti minimali che dovessero essere proposti dall offerente, e con costi a suo esclusivo carico, dovranno essere preventivamente concordati con l Amministrazione e dalla stessa approvati. 12. Polizza assicurativa. La ditta aggiudicataria sarà tenuta a prestare idonea polizza assicurativa, stipulata con primario istituto assicurativo, a copertura del rischio di responsabilità civile in ordine allo svolgimento di tutte le attività oggetto del contratto per qualsiasi danno che possa essere arrecato all Amministrazione, ai suoi dipendenti e collaboratori, nonché ai terzi, con massimale non inferiore ad euro ,00 per ogni sinistro cagionato e non inferiore complessivamente a ,00 di euro. Pagina 14 di 14

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3.

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3. CAPITOLATO DI APPALTO PER LA FORNITURA DI MATERIALE INFORMATICO PER I SITI MUSEO CIVICO F.L.BELGIORNO FOYER TEATRO GARIBALDI CENTER OF CONTEMPORARY ARTS PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA

Dettagli

Astra Formedic S.r.l. - Via Piero Portaluppi, 15 20138 Milano Tel. 02.580011 Email: info.astraformedic@ademorigroup.it web : www.astraformedic.

Astra Formedic S.r.l. - Via Piero Portaluppi, 15 20138 Milano Tel. 02.580011 Email: info.astraformedic@ademorigroup.it web : www.astraformedic. Astra Formedic S.r.l. - Via Piero Portaluppi, 15 20138 Milano Tel. 02.580011 Email: info.astraformedic@ademorigroup.it web : www.astraformedic.it è un sistema integrato completo di tutti i moduli per eseguire

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

LAMPADE A VAPORI DI MERCURIO AD ALTA PRESSIONE

LAMPADE A VAPORI DI MERCURIO AD ALTA PRESSIONE Pag. 1 di 20 LAMPADE A VAPORI DI MERCURIO AD ALTA PRESSIONE Funzione Responsabile Supporto Tecnico Descrizione delle revisioni 0: Prima emissione FI 00 SU 0002 0 1: Revisione Generale IN 01 SU 0002 1 2:

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

LISTINO PREZZI ARMADI GESTIONE CHIAVI

LISTINO PREZZI ARMADI GESTIONE CHIAVI LISTI INO PREZZI ARMADI GESTIONE CHIAVI APRILE 2012 APICE Listino Prezzi 04/2012 Indice dei contenuti ARMADI GESTIONE CHIAVI... 3 1. KMS... 4 1.1. ARMADI KMS COMPLETI DI CENTRALINA ELETTRONICA E TOUCH

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

Carta di servizi per il Protocollo Informatico

Carta di servizi per il Protocollo Informatico Carta di servizi per il Protocollo Informatico Codice progetto: Descrizione: PI-RM3 Implementazione del Protocollo informatico nell'ateneo Roma Tre Indice ARTICOLO 1 - SCOPO DEL CARTA DI SERVIZI...2 ARTICOLO

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA Direzione Generale Direzione Centrale per l Attività Amministrativa e la Gestione del Patrimonio CAPITOLATO TECNICO

ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA Direzione Generale Direzione Centrale per l Attività Amministrativa e la Gestione del Patrimonio CAPITOLATO TECNICO SERVIZIO DI FACCHINAGGIO CON GESTIONE DEL CICLO LOGISTICO COMPRENSIVA DEL MONITORAGGIO INFORMATIZZATO E TRASPORTO COSE ALL INTERNO E TRA LE VARIE SEDI ISTAT DI ROMA CAPITOLATO TECNICO 1 INDICE 1. OGGETTO

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA Allegato n.3 Schema di contratto per il comodato d uso gratuito di n. 3 autoveicoli appositamente attrezzati per il trasporto di persone con disabilità e n. 2 autoveicoli per le attività istituzionali

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

PROVINCIA DI SAVONA Settore Gestione della Viabilità, Strutture, Infrastrutture, Urbanistica

PROVINCIA DI SAVONA Settore Gestione della Viabilità, Strutture, Infrastrutture, Urbanistica ALLEGATO F PROVINCIA DI SAVONA Settore Gestione della Viabilità, Strutture, Infrastrutture, Urbanistica Appalto n. 1649 - S.P. n. 29 del Colle di Cadibona. Lavori di adeguamento del tracciato stradale

Dettagli

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA. PREORDINATA ALL AFFIDAMENTO AI SENSI DEL D. LGS. 163/06 DEI SERVIZI DI PULIZIA DEI LOCALI, DEGLI IMPIANTI SPORTIVI E DELLE ATTREZZATURE PRESSO IL CENTRO SPORTIVO DELLA

Dettagli

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra-

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra- . ROMA CAPITALE BANDO DI GARA D'APPALTO SEZIONE I) AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE. 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale - Dipartimento Risorse Economiche - Direzione per la

Dettagli

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting. explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.it Procedura di gestione per Laboratori di Analisi Cliniche Pag.

Dettagli

ASSISTENZA GARANTITA. 10 anni

ASSISTENZA GARANTITA. 10 anni ASSISTENZA ESTRATTO DELLE CONDIZIONI DI SERVIZIO Il presente documento costituisce un estratto delle Condizioni di Servizio, il cui testo integrale è depositato presso la sede legale del contraente, oppure

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Servizio Edilizia Pubblica e Logistica

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Servizio Edilizia Pubblica e Logistica PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Servizio Edilizia Pubblica e Logistica GARA D APPALTO PER LA STIPULA DI UN CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO DI MOBILIO E ATTREZZATURE IN DOTAZIONE

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA 1.1. ) ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA Largo Arrigo VII, 5-00153 Roma (Italia) ; centralino 06/5717621;

Dettagli

CAPITOLATO/DISCIPLINARE

CAPITOLATO/DISCIPLINARE CAPITOLATO/DISCIPLINARE Il presente bando è finalizzato all acquisto di nr. 1 trattore stradale usato per traino semirimorchi da utilizzare per il servizio di trasporto RSU prodotti nel territorio del

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA In esecuzione della deliberazione di Giunta Comunale n. 17 del 14.02.2011 è indetta trattativa privata per

Dettagli

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti!

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! L innovazione ad un prezzo interessante Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! Exacta+Optech Labcenter SpA Via Bosco n.21 41030 San Prospero (MO) Italia Tel: 059-808101 Fax: 059-908556 Mail:

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

Condizioni Generali di Contratto per gli Appalti di forniture delle Società del Gruppo Ferrovie dello Stato

Condizioni Generali di Contratto per gli Appalti di forniture delle Società del Gruppo Ferrovie dello Stato Direzione Affari Legali e Societari LEGALEONLINE Documento Normativa di Gruppo Documenti correlati: Condizioni Generali di Contratto per gli Appalti di forniture delle Società del Gruppo Ferrovie dello

Dettagli

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE 1 aprile 2014 1 PREMESSA Il Consorzio camerale per il credito e la finanza, in accordo con Unioncamere Lombardia, intende individuare professionalità da

Dettagli

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso LETTERA INVITO A TRATTATIVA PRIVATA APERTA per Fornitura di Servizi di TRASLOCO di mobili e documenti da ufficio da Roma, Via Cristoforo Colombo 283/A (8 piano) a Roma, Quintino Sella, 42, CIG: Z9C0C2C891

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Allegato A alla delibera n. 129/15/CONS REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente

Dettagli

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 è la soluzione specifica per ogni impresa che opera nel settore rifiuti con una completa copertura funzionale e la

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

Azienda Unità Locale Socio Sanitaria

Azienda Unità Locale Socio Sanitaria Regione del Veneto Azienda Unità Locale Socio Sanitaria OVEST VICENTINO Servizio: UOA APPROVVIGIONAMENTI Data: 29 dicembre 2010 Spett.le Ditta Prot. n.: 46520 da citare nella risposta Vs. rif.: Oggetto:

Dettagli

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG Premessa TELEPASS S.p.A. Società per Azioni, soggetta all attività di direzione e coordinamento di Autostrade per l Italia S.p.A., con sede legale in Roma,

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE Protocollo n. 195080/2008 Approvazione del formulario contenente i dati degli investimenti in attività di ricerca e sviluppo ammissibili al credito d imposta di cui all articolo 1, commi da 280 a 283,

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

Manuale d uso del Sistema di e-procurement per Amministrazioni MEPA

Manuale d uso del Sistema di e-procurement per Amministrazioni MEPA Manuale d uso del Sistema di e-procurement per Amministrazioni MEPA Procedura di acquisto tramite RdO aggiudicata all offerta economicamente più vantaggiosa Pagina 1 di 82 INDICE 1. TUTTE LE FASI DELLA

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

REGOLAMENTO del CONCORSO MISTO A PREMI denominato RINGO BTS 2014.

REGOLAMENTO del CONCORSO MISTO A PREMI denominato RINGO BTS 2014. REGOLAMENTO del CONCORSO MISTO A PREMI denominato RINGO BTS 2014. 1. SOCIETA PROMOTRICE BARILLA G. e R. Fratelli Società per Azioni, con Socio Unico Via Mantova, 166-43122 Parma C.F. e iscrizione al registro

Dettagli

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera Cap. 75010 Via Sandro Pertini, 11 Tel. 0835672016 Fax 0835672039 Cod. fiscale 80001220773 REGOLAMENTO COMUNALE RECANTE NORME PER LA RIPARTIZIONE DELL INCENTIVO DI

Dettagli

Cosa rischiate quando utilizzate, comprate o vendete una macchina per costruzioni non conforme?

Cosa rischiate quando utilizzate, comprate o vendete una macchina per costruzioni non conforme? Cosa rischiate quando utilizzate, comprate o vendete una macchina per costruzioni non conforme? Introduzione Le macchine per costruzioni immesse sul mercato europeo devono rispettare le norme Ue e tutti

Dettagli

Disciplina del recesso dai contratti per la fornitura di energia elettrica e/o di gas naturale ai clienti finali

Disciplina del recesso dai contratti per la fornitura di energia elettrica e/o di gas naturale ai clienti finali Disciplina del recesso dai contratti per la fornitura di energia elettrica e/o di gas naturale ai clienti finali Art. 1 Definizioni 1.1 Ai fini del presente provvedimento si applicano le seguenti definizioni:

Dettagli

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE PASSEPARTOUT PLAN Passepartout Plan è l innovativo software Passepartout per la gestione dei servizi. Strumento indispensabile per una conduzione organizzata e precisa dell attività, Passepartout Plan

Dettagli

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O.

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O. SERVIZIO PERSONALE SCADENZA 13/08/2015 AVVISO DI MOBILITA PER EVENTUALE ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO E TEMPO PIENO, DI N. 1 POSTO DI ISTRUTTORE DIRETTIVO AMMINISTRATIVO CAT. GIUR. D1, DEL COMUNE DI

Dettagli

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro.

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. N. LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: procedura aperta indetta ai sensi dell'art. 124 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per l'affidamento del servizio di pulizia della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven,

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI ART. 1 Campo di applicazione e definizioni 1. Il presente regolamento

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

Gara LOCO- Richiesta di chiarimenti

Gara LOCO- Richiesta di chiarimenti Domanda 1 Si chiede di specificare il numero orientativo dei partecipanti ai corsi di formazione diviso per tipologia (dirigenti, utenti e personale informatico) (cfr. Capitolato capitolo 10). Risposta

Dettagli

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego DECRETO 28 maggio 2001, n.295 Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego Capo I Art. 1 Definizioni 1. Nel presente regolamento l'espressione: a)

Dettagli

Costi della Qualità. La Qualità costa! Ma quanto costa la non Qualità? La Qualità fa risparmiare denaro. La non Qualità fa perdere denaro.

Costi della Qualità. La Qualità costa! Ma quanto costa la non Qualità? La Qualità fa risparmiare denaro. La non Qualità fa perdere denaro. Costi della Qualità La Qualità costa! Ma quanto costa la non Qualità? La Qualità fa risparmiare denaro. La non Qualità fa perdere denaro. Per anni le aziende, in particolare quelle di produzione, hanno

Dettagli

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate.

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate. Roma, 5 marzo 2010 AREA COORDINAMENTO AFFARI AMMINISTRATIVI Ufficio Affari Amministrativi Contabilità e Bilancio Prot. UAA-AIFA F.3./a.23734/P OGGETTO: Gara d appalto mediante cottimo fiduciario per l

Dettagli

Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche RAEE

Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche RAEE Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche RAEE Istruzioni operative per la gestione e lo smaltimento dei pannelli fotovoltaici incentivati (ai sensi dell art. 40 del D.Lgs. 49/2014) Premessa

Dettagli

ISTITUTI PROFESSIONALI

ISTITUTI PROFESSIONALI ISTITUTI PROFESSIONALI Settore Industria e Artigianato Indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica Nell indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica sono confluiti gli indirizzi del previgente ordinamento

Dettagli

Speedy procedura per spedizionieri internazionali e doganali

Speedy procedura per spedizionieri internazionali e doganali Speedy procedura per spedizionieri internazionali e doganali La procedura è multi aziendale. L'accesso al software avviene tramite password e livello di accesso definibili per utente. L'interfaccia di

Dettagli

OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio e traslochi.

OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio e traslochi. Allegato alla determinazione n. 42/APPR del 27/11/2014 composto da n. 29 fogli (fronte/retro) Spett.le ditta OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

Regolamento del Concorso a premi Con Penny vinci 20 Toyota Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430.

Regolamento del Concorso a premi Con Penny vinci 20 Toyota Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430. Regolamento del Concorso a premi Con Penny vinci 20 Toyota Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430. Ditta Promotrice Billa Aktiengesellschaft sede secondaria

Dettagli

Bollettino ECEPA. In questo numero 1 VERIFICA ISPETTIVA DI CAMPIONAMENTO 2 ETICHETTATURA DEI PRODOTTI DOP. 3 DIRITTI E LIMITAZIONI NELL USO DEL

Bollettino ECEPA. In questo numero 1 VERIFICA ISPETTIVA DI CAMPIONAMENTO 2 ETICHETTATURA DEI PRODOTTI DOP. 3 DIRITTI E LIMITAZIONI NELL USO DEL Bollettino ECEPA In questo numero N 6 1 VERIFICA ISPETTIVA DI CAMPIONAMENTO ED ANALISI DEI PRODOTTI DOP 2 ETICHETTATURA DEI PRODOTTI DOP. 2.1. Marchi di conformità ECEPA 2.2. Marchio Comunitario DOP 2.3.

Dettagli

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri Ministero per i Beni e le Attività Culturali DIPARTIMENTO PER I BENI ARCHIVISTICI E LIBRARI DIREZIONE GENERALE PER I BENI LIBRARI E GLI ISTITUTI CULTURALI PUBBLICO INCANTO TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE

Dettagli

Regione Autonoma della Sardegna REALIZZAZIONE E SVILUPPO DEL SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE REGIONALE (SITR) DELLA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA

Regione Autonoma della Sardegna REALIZZAZIONE E SVILUPPO DEL SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE REGIONALE (SITR) DELLA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Regione Autonoma della Sardegna Assessorato degli Enti Locali Finanze ed Urbanistica Direzione Generale della Pianificazione Urbanistica Territoriale e della Vigilanza Edilizia Servizio della Pianificazione

Dettagli

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS)

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) Art. 1 - Oggetto dell affidamento L oggetto dell affidamento

Dettagli

Regione Marche ERSU di Camerino (MC)

Regione Marche ERSU di Camerino (MC) DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL ERSU DI CAMERINO N. 261 DEL 29/03/2011: OGGETTO: APPROVAZIONE DEL BANDO DI SELEZIONE PER IL CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE

AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE Allegato alla determinazione dirigenziale n. 1/2011 AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE Ufficio di Segreteria Giuridico-Amministrativa U.O. Affari Generali, Giuridici e di Raccordo Istituzionale Via V.

Dettagli

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO C O M U N E D I R O V E R B E L L A Via Solferino e San Martino, 1 46048 Roverbella Tel. 0376/6918220 Fax 0376/694515 PEC PROTOCOLLO : roverbella.mn@legalmail.it RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI

Dettagli

FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali

FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali Sistemi di Rivelazione Incendio FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali Per il collegamento a centrali di rivelazione incendio

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Forniamo in questo articolo le risposte ai 53 quesiti ricevuti

Dettagli

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio 1989, n. 39, in attuazione degli articoli 73 e 80 del decreto

Dettagli

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET Il presente Accordo è posto in essere tra: Maiora Labs S.r.l. ( Maiora ), in persona del legale rappresentante

Dettagli

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI A N. 5 POSTI A TEMPO PIENO ED

Dettagli

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 C 1 I V I T A S E M P L I T Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI TEMPIO PAUSANIA In collaborazione con i comuni

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO

CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO Norme attuative del Regolamento per la Formazione Continua della professione di Consulente del Lavoro. Premessa 1. Le presenti norme attuative

Dettagli

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Ing. Francesco Porzio Padova, 5 Giugno 2013 f.porzio@porzioepartners.it

Dettagli

ALLEGATO 2 CAPITOLATO SPECIALE POI CATEGORIA: IMPIANTI SOLARI TERMICI E SERVIZI CONNESSI

ALLEGATO 2 CAPITOLATO SPECIALE POI CATEGORIA: IMPIANTI SOLARI TERMICI E SERVIZI CONNESSI ALLEGATO 2 CAPITOLATO SPECIALE POI CATEGORIA: IMPIANTI SOLARI TERMICI E SERVIZI CONNESSI PRODOTTO: POI ENERGIA/CSE 2015 - IMPIANTO SOLARE TERMICO ACS PER UFFICI PRODOTTO: POI ENERGIA/CSE 2015 - IMPIANTO

Dettagli

Kit Domotici fai-da-te integrabili fra di loro, semplici da installare e da utilizzare.

Kit Domotici fai-da-te integrabili fra di loro, semplici da installare e da utilizzare. Per una casa più comoda, cura e intelligente, con un solo clic. Kit Domotici faidate integrabili fra di loro, semplici da installare e da utilizzare. www.easydo.it videosorveglianza, controllo carichi

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI CISTERNA DI LATINA Medaglia d argento al Valor Civile REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 52 del 11.05.2009 a cura di : Dott. Bruno Lorello

Dettagli

IL PROGRAMMA PER GESTIRE IL TUO CENTRO ESTETICO

IL PROGRAMMA PER GESTIRE IL TUO CENTRO ESTETICO business professional IL PROGRAMMA PER GESTIRE IL TUO CENTRO ESTETICO www.igrandisoft.it La I Grandi Soft è nata nel 1995 e ha sviluppato l attività su tutto il territorio nazionale. All interno della

Dettagli

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto. Rep. n. Prot. n. 2009/ Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.) REPUBBLICA ITALIANA Il giorno..

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE SELEZIONE PUBBLICA PER ESAMI, PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER ASSUNZIONI A TEMPO DETERMINATO DI ASSISTENTE AI SERVIZI AMMINISTRATIVI E CONTABILI CAT. C1. IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE,

Dettagli

procedura conforme all art. 34 del D.I. n.44 del 01/02/01

procedura conforme all art. 34 del D.I. n.44 del 01/02/01 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE 3 SAN BERNARDINO BORGO TRENTO Scuola dell Infanzia Scuola Primaria Scuola Secondaria di Primo Grado Centro Territoriale Permanente Via G. Camozzini, 5 37126 Verona (VR) Tel.

Dettagli

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU)

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) REGIONE TOSCANA AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI LAVORO AUTONOMO LIBERO PROFESSIONALE A T. D. PER L'ACQUISIZIONE DI PRESTAZIONI

Dettagli

Art. 1 Oggetto del servizio

Art. 1 Oggetto del servizio CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO TRASLOCHI NEGLI ISTITUTI SCOLASTICI, NEI CENTRI SCOLASTICI, NEI CENTRI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE E NEGLI UFFICI DI COMPETENZA PROVINCIALE

Dettagli

L'applicazione RLI-Web deve essere utilizzata, in relazione ai seguenti adempimenti:

L'applicazione RLI-Web deve essere utilizzata, in relazione ai seguenti adempimenti: Benvenuto su RLI WEB L'applicazione RLI-Web deve essere utilizzata, in relazione ai seguenti adempimenti: richieste di registrazione dei contratti di locazione di beni immobili e affitto fondi rustici;

Dettagli

Codice Identificativo Gara, CIG: 03154838CC

Codice Identificativo Gara, CIG: 03154838CC ACCORDO QUADRO BIENNALE PER I SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO DI MOBILI, MACCHINE ED ARREDI PER UFFICIO, APPARECCHIATURE INFORMATICHE ED ELETTRONICHE, DOCUMENTAZIONE CARTACEA DA TRASFERIRE NELLA NUOVA

Dettagli

COMUNE DI GENZANO DI ROMA PROVINCIA DI ROMA C.A.P. 00045

COMUNE DI GENZANO DI ROMA PROVINCIA DI ROMA C.A.P. 00045 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA, SORVEGLIANZA E PULIZIA, NELLE SCUOLE DELL INFANZIA PARITARIE COMUNALI TRUZZI E G. RODARI DI GENZANO DI ROMA ANNI SCOLASTICI 2012/2013-2013/2014-2014/2015,

Dettagli