Sistemi STR per applicazioni NON-Forensi Alessandro Bosetti Techincal Services Manager Promega Italia

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sistemi STR per applicazioni NON-Forensi Alessandro Bosetti Techincal Services Manager Promega Italia"

Transcript

1 Sistemi STR per applicazioni NON-Forensi Alessandro Bosetti Techincal Services Manager Promega Italia

2 Introduzione A Powerful Genotyping Tool I kit Promega PowerPlex STR sono stati sviluppati per l utilizzo in genetica forense e test di paternità utilizzando specifiche e validate condizioni (es. Array 36cm; POP-4 polymer) La tecnologia STR produce genotipi multi-locus altamente discriminanti L analisi STR è una valida tecnologia utile anche in applicazioni NON Forensi/Paternità che richiedono analisi di campioni puri o misture Molti laboratori che utilizzano gli STR per applicazioni non forensi utilizzano fanno anche sequenze di DNA, tipizzazioni HLA ecc. In condizioni diverse da quelle specifiche per I nostri kit (POP7; POP6; 50cm) Più in generale, i kit STR di Promega sono specifici per la tipizzazione umana, tra cui analisi forensi, test di parentela e molto altro

3 STR Overview Short Tandem Repeats Short Tandem Repeats (STR) sono unita ripetute: Pentanucleotide: Tetranucleotide: Trinucleotide: Dinucleotide: AAAGA AAAGA AAAGA AAAGA AAAG AAAG AAAG AAAG CTT CTT CTT CTT CTT AG AG AG AG AG AG Tetranucleotidi tipizzazione umana Buon compromesso tra facilità di interpretazione e variabilità Pentanucleotides Altamente discriminanti, bassa percentuale di Statter Inclusi nei kit promega (!)

4 STR Overview Multiplexing: separazione per colore e dimensione La dimensione dell amplimero può essere variata in base al posizionamento dei primer nella regione costante Dimensione COLORE I primer sono marcati con diversi fluorofori

5 STR Overview esempio di elettroferogramma di un locus Penta E locus (dimensioni degli alleli STR attesi) Eterozigote genotipo 12/13 (SoftGenetics GeneMarkerHID v )

6 STR Overview PowerPlex 16 HS: profilo completo; singolo contribuente potere di discriminazione del PowerPlex 16 HS: 3 x 10-19

7 Analysis STR: Protocollo Amplificazione e marcatura dei loci STR; separazione elettroforetica; analisi dei frammenti Multiplex PCR/Marcatura dei loci STR selezionati Analisi dei dati> Comparazione del profilo del campione con l allelic ladderm per identificare l allele Campione di DNA Separazione per dimensione e rilevamento della fluorescenza mediante elettroforesi capillare (CE) Sample Profile Allelic Ladder Color 1 Color 2 Compare Color 3 STR amplicon size

8 Applicazioni: Overview Due gruppi principali Sample ID/Caratterizzazione Comparare campioni ad un campione di riferimento Sono la stessa cosa? Cos è? TEST Sample REFERENCE Sample Profiles Match (TEST=REFERENCE) Analisi di misture Mixed Sample Analysis (MSA) Il campione è puro o è contaminato da altri tipi di cellule? = piccihi del Contribuente B indicano contaminazionel Contribuente A Contribuente A puro Contribuente A + Contribuente B Contribuente B puro

9 Applicazioni A Wide-array of Powerful Applications STR Profiling Across Many Types of Life Science Research Sample Identification and Characterization Forensic cases Ancestry studies Cancer research Genetic disease research Twin zygosity testing Mixed Sample Analysis (MSA) Tissue provenance testing Slide Floater analysis Mosaicism analysis Maternal cell contamination SQ-MSA Characterization Biobanking Cell authentication Contamination

10 Obiettivi dell analisi STR Generare profili completi e ben bilanciati Analisi semi quantitativa di misture (SQ-MSA) Workflow con molti step TUTTI cruciali!

11 Complete STR Analysis Workflow Sample Tissue Cells Blood FFPE Direct to PCR Kits Available DNA Isolation Quantitation Choose STR Kit Multiplex PCR CE Data Analysis

12 Purificazione del DNA DNA Isolation Purificazione automatica e manuale del DNA a seconda delle specifiche esigenze Automated Purification of 1 to 16 Samples Cost-effective Manual Purification Maxwell 16 Instruments and Kits ReliaPrep Kits

13 Quantificazione del DNA Quantitation Semplice, Sensibile, SPECIFICA, Riproducibile Easy-to-Use Fluorometers Sensitive, Reproducible DNA Quantitation Quantus Fluorometer QuantiFluor -ST and QuantiFluor -P Instruments QuantiFluor dsdna Kit

14 Kit STR Choose STR Kit Kit STR Potere di Discriminazione Vantaggi PowerPlex 16 HS 3 x Tipizzazione di 16 loci con la massima sensibilità PowerPlex 18D 4 x Versatile nel quantitativo di DNA templato, compatibile con FTA card, amplificazione DIRETTA e veloce PowerPlex FUSION 1.4 x Il più grande potere di discriminazione, miglior resistenza agli inibitori, compatibile con FTA card PowerPlex ESI & ESX 17 2 x Nuovi loci ESS, maggior numero di mini-str per campioni degradati GenePrint 21 7 x Il più grande potere di discriminazione, miglior resistenza agli inibitori, ottimizzato per biobanking GenePrint 10 1 x Tipizzazione dei 10 loci CLA, possibilità di multiplexing con lucus murino (staminali)

15 Obiettivi dell analisi STR Multiplex PCR PowerPlex 16 HS Quantitativo di DNA di partenza (500pg) Volume di reazione (25uL) Profilo di amplificazione (32cicli, rampe) Tutti questi fattori, ASSIEME,influenzano l altezza ed il bilanciamen dei picchi Voltaggio e Tempo di iniezione (3 kv, 5 ses) Ottimizzare tutti gli step per ottenere dati di qualità

16 Configurazione dei sequenziatori CE 1. Lunghezza degli Array (36cm o 50cm) 2. Tipo di polimero(pop-4, POP-6 TM e POP-7 TM ) 3. Calibrazione spettrale/filtri a) Promega Utilizza 2 filtri: F per 4-dye set and G5 per 5-dye set b) I fluorofori (colori, dye set) sono diversi da quelli di ABI 4. Parametri dello Spectral and Run module - Run temp, run voltage, run time, polymer fill volume - injection voltage, injection time

17 Configurazione dei sequenziatori CE Instrument POP-4 POP-6 TM POP-7 TM 36cm 50cm 36cm 50cm 36cm 50cm Avant xL xL = Configurazioni validate da Promega = run module esistente

18 ESEMPIO: 3130xL/ PowerPlex 16 HS Comparazione dell Allelic Ladder con 3 diversi polimeri POP-4 POP-6 TM POP-7 TM

19 Considerazioni importanti CE 1. Con i polimeri POP-7 TM e POP-6 TM alcuni kit possono evidenziare artefatti (es. nel PowerPlex 16HS c è un artefatto che corre prima dei bins nel locus D3) 2. Sono necessari bin set modificati quando si usa il PowerPlex 18D ed il PowerPlex 21 con il POP-7 3. Promega ha a disposizione Panel e Bin set specifici Per maggiori info contattare:

20 Analisi dei dati Data Analysis GeneMapper ID e GeneMapper ID-X sono specificamente sviluppati per l analisi dei dati di tipizzazione STR GeneMapper 4.x è utilizzato per analisi di frammenti di altro tipo è possibile utilizzare il bin offsetting per la tipizzazione E necessario installare specifici file panel, bin, analysis method (HID), table setting e plot setting Per avere i file più aggiornati :

21 Data Analysis Software Data Analysis Data Processing Software GeneMapper 4.0 / 4.1 by Life Technologies GeneMapper ID /IDx by Life Technologies Features and Applications Perform sizing and allele calling for Applied Biosystems electrophoresis-based genotyping systems. Require window XP Require downloading extra data analysis files. Perform sizing and allele calling for forensic samples with Applied Biosystems electrophoresis-based genotyping systems. Require window XP Require downloading extra data analysis files. GeneMarker by SoftGenetics GeneMarker HID by SoftGenetics ChimerMarker by SoftGenetics Complete genotype software with many linked applications such as: STR, MSI, LOH, SNP, AFLP, MLPA, Trisomy, and FragileX gene analysis. Unique data processing tools to reduce genotyping time and improve accuracy. Integrated data transfer and analysis functions for many commercial assay systems. Compatible with all major sequencing instrument systems Window XP, Vista, 7, 8. Expert System for human identity and all forensic STR profiling, sample identification and characterization applications such as: mixture analysis, missing person/family search, relationship testing, reference profiling, and paternity testing. Highly accurate and concordant with other expert systems Reliable records with audit trail and password control User-friendly interface reduces analysis time up to 25% Compatible with all major sequencing instrument systems and chemistries, Compatible with Window XP, Vista, 7, 8. Automated STR software for maternal cell contamination and mixture analysis. Streamlined data analysis workflow reducing analysis time as 85%. Unique data processing tools for Increased the accuracy Compatible with all major capillary electrophoresis systems and chemistries, Compatible with Window XP, Vista, 7, 8.

22 SoftGenetics Software Data Analysis SoftGenetics can provide help with software choices based on desired application (www.softgenetics.com)

23 Conclusione I kit STR di Promega, PowerPlex e GenePrint, possono essere usati in applicazioni NON forensi con configurazioni e condizioni diverse rispetto a quelle usate per indagini forensi ed analisi di paternità Sono disponibili protocolli e metodi per utilizzare I kit STR cone sostanzialmente tutte le configurazioni possibili. Contattare il servizio Tecnico di Promega per qualsiasi domanda/dubbio/richiesta/chiarimento/informazioni/esigenze/spegazione/indic azione/delucidazione/quesito

24 GRAZIE!

25 Domande? Risposte:

Orga Bio Human S.r.l. DIREZIONE E UFFICI: Via Amsterdam 75, 00144 Roma Tel/fax: 06 99701675

Orga Bio Human S.r.l. DIREZIONE E UFFICI: Via Amsterdam 75, 00144 Roma Tel/fax: 06 99701675 Orga Bio Human S.r.l. DIREZIONE E UFFICI: Via Amsterdam 75, 00144 Roma Tel/fax: 06 99701675 SEDE LEGALE: Via Helsinki 21, 00144 Roma Tel. 06 97998273; Fax 06 52246148 e-mail: orgabiohuman@fastwebnet.it

Dettagli

Pellet cellulare. Vortexare per 10-30 sec. Riscaldare il campione in un termoblocco per 10 min a 100 C

Pellet cellulare. Vortexare per 10-30 sec. Riscaldare il campione in un termoblocco per 10 min a 100 C PrepMan Ultra Sample Preparation Reagent Guida Rapida Per informazioni sulla sicurezza far riferimento alla sezione Safety del PrepMan Ultra Sample Preparation Reagent Protocol (PN 4367554). Per tutti

Dettagli

V Giornata di Genetica Forense Roma, 5 giugno 2013 INDAGINI GENETICHE SU REPERTI OSSEI MEDIANTE POWERPLEX FUSION SYSTEM: RISULTATI PRELIMINARI

V Giornata di Genetica Forense Roma, 5 giugno 2013 INDAGINI GENETICHE SU REPERTI OSSEI MEDIANTE POWERPLEX FUSION SYSTEM: RISULTATI PRELIMINARI V Giornata di Genetica Forense Roma, 5 giugno 2013 INDAGINI GENETICHE SU REPERTI OSSEI MEDIANTE POWERPLEX FUSION SYSTEM: RISULTATI PRELIMINARI Silvia Zoppis, Manuela Rosini, Carla Vecchiotti Università

Dettagli

Prodotti Elucigene QST*R Guida all analisi

Prodotti Elucigene QST*R Guida all analisi Prodotti Elucigene QST*R Guida all analisi Prodotto da: Gen-Probe Life Sciences Ltd. Oaks Business Park Crewe Road Wythenshawe Manchester M23 9HZ, Regno Unito Vendita, assistenza clienti e assistenza tecnica:

Dettagli

Elucigene CF-EU2v1 Guida al software di analisi

Elucigene CF-EU2v1 Guida al software di analisi Elucigene CF-EU2v1 Guida al software di analisi Prodotto da: Gen-Probe Life Sciences Ltd. Heron House Oaks Business Park Crewe Road Wythenshawe Manchester M23 9HZ Vendita, assistenza clienti e assistenza

Dettagli

Tecniche di sequenziamento del DNA

Tecniche di sequenziamento del DNA Tecniche di sequenziamento del DNA -Metodo di Maxam e Gilbert (della degradazione chimica del DNA) -Metodo di Sanger (a terminazione di catena) Metodo di Maxam-Gilbert Questo metodo, basato sulla degradazione

Dettagli

Preparazione dei campioni da inviare per il sequenziamento

Preparazione dei campioni da inviare per il sequenziamento Preparazione dei campioni da inviare per il sequenziamento PCR preparativa Buffer 10x dntp 2mM Taq polimerasi Oligonucleotidi up e down 100 ng/ul Volume finale 2 ul/campione 2 ul/campione 0,5 U/campione

Dettagli

La farmacogeneticanella gestione del paziente con tumore colorettale, l esperienza traslazionaleal CRO di Aviano

La farmacogeneticanella gestione del paziente con tumore colorettale, l esperienza traslazionaleal CRO di Aviano SOC di Farmacologia Sperimentale e Clinica VI CONGRESSO NAZIONALE FITeLab Slow Medicine Laboratory: IT s the Future 1-2-3 Ottobre 2015 Ospedale Borgo Roma (Verona) La farmacogeneticanella gestione del

Dettagli

AMPLIFICAZIONE IN VITRO DEL DNA REAZIONE A CATENA DELLA POLIMERASI (PCR)

AMPLIFICAZIONE IN VITRO DEL DNA REAZIONE A CATENA DELLA POLIMERASI (PCR) AMPLIFICAZIONE IN VITRO DEL DNA REAZIONE A CATENA DELLA POLIMERASI (PCR) PCR: reazione polimerasica a catena Inventata da Kary Mullis negli anni 80 (premio Nobel 1993) Serve per ottenere una grande quantita

Dettagli

PCR - Polymerase Chain Reaction. ideata nel 1983 da Kary B. Mullis il quale ottenne, per questo, il premio Nobel per la chimica (1993).

PCR - Polymerase Chain Reaction. ideata nel 1983 da Kary B. Mullis il quale ottenne, per questo, il premio Nobel per la chimica (1993). End point PCR vs quantitative Real-Time PCR PCR - Polymerase Chain Reaction ideata nel 1983 da Kary B. Mullis il quale ottenne, per questo, il premio Nobel per la chimica (1993). Questa tecnica, utilizzando

Dettagli

Verifiche qualitative dell RNA e cdna in ambito dei trials BCR/ABL e AML translocation programme. Massimo Degan, CRO Aviano (PN)

Verifiche qualitative dell RNA e cdna in ambito dei trials BCR/ABL e AML translocation programme. Massimo Degan, CRO Aviano (PN) e cdna in ambito dei trials BCR/ABL e AML translocation programme Massimo Degan, CRO Aviano (PN) perchè è importante verificare l RNA La verifica della qualità dell RNA nei saggi diagnostico-molecolari

Dettagli

Strumenti della Genetica Molecolare Umana (3) Capitoli 6-7-8

Strumenti della Genetica Molecolare Umana (3) Capitoli 6-7-8 Strumenti della Genetica Molecolare Umana (3) Capitoli 6-7-8 PCR allele specifica-arms (equivalente a ASO) Trova applicazione per individuare specifiche e NOTE mutazioni patogene in un sistema che nel

Dettagli

RELAZIONE TECNICA. Indagini Biologico-Molecolari per Accertamento di Paternità

RELAZIONE TECNICA. Indagini Biologico-Molecolari per Accertamento di Paternità RELAZIONE TECNICA Indagini Biologico-Molecolari per Accertamento di Paternità PROSPETTO RIASSUNTIVO DELL'ANALISI ANALISI INDAGINE DI PATERNITA' PERSONE SOTTOPOSTE AL TEST QUESITO Campione Biologico Tampone

Dettagli

IVD. IVD Diagnostici in Vitro. ThromboFil

IVD. IVD Diagnostici in Vitro. ThromboFil IVD IVD Diagnostici in Vitro ThromboFil Genotipizzazione molecolare del Fattore V di Leiden, Fattore II, MTHFR C677T, MTHFR A1298C attraverso Multiplex PCR / elettroforesi capillare Codice MDS-PTF-001

Dettagli

RELAZIONE TECNICA. Indagini Biologico-Molecolari per Accertamento di Paternità

RELAZIONE TECNICA. Indagini Biologico-Molecolari per Accertamento di Paternità RELAZIONE TECNICA Indagini Biologico-Molecolari per Accertamento di Paternità PROSPETTO RIASSUNTIVO DELL'ANALISI ANALISI INDAGINE DI PATERNITA' Campione Biologico PERSONE Prelievo Ematico Padre XXXXXXXX

Dettagli

SERVIZIO DI SEQUENZIAMENTO AUTOMATICO

SERVIZIO DI SEQUENZIAMENTO AUTOMATICO REPARTO GENOMICA LABORATORIO ANALISI GENOMICHE SERVIZIO DI SEQUENZIAMENTO AUTOMATICO DOCUMENTO ILLUSTRATIVO DEL SERVIZIO DI SEQUENZIAMENTO ACIDI NUCLEICI ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLA LOMBARDIA

Dettagli

Università degli Studi di Torino Dipartimento di Anatomia, Farmacologia e Medicina Legale Laboratorio di Scienze Criminalistiche.

Università degli Studi di Torino Dipartimento di Anatomia, Farmacologia e Medicina Legale Laboratorio di Scienze Criminalistiche. Università degli Studi di Torino Dipartimento di Anatomia, Farmacologia e Medicina Legale Laboratorio di Scienze Criminalistiche Genetica Forense Sarah Gino SAL (STATO AVANZAMENTO LAVORI) Informazioni

Dettagli

Dopo aver effettuato la PCR, all interno della soluzione oltre al tratto amplificato sono presenti: primers, dntps, Taq polimerasi e tampone di

Dopo aver effettuato la PCR, all interno della soluzione oltre al tratto amplificato sono presenti: primers, dntps, Taq polimerasi e tampone di Dopo aver effettuato la PCR, all interno della soluzione oltre al tratto amplificato sono presenti: primers, dntps, Taq polimerasi e tampone di reazione Inizialmente i 20 µl dell amplificato vengono

Dettagli

Prodotti Elucigene Male Factor Infertility Istruzioni per l'uso

Prodotti Elucigene Male Factor Infertility Istruzioni per l'uso Prodotti Elucigene Male Factor Infertility Istruzioni per l'uso Prodotto Quantità Codice catalogo Elucigene Male Factor Infertility 25 test AZFXYB1 Elucigene MFI-Yplus 10 test AZFPLBX Per uso diagnostico

Dettagli

AlphaReal BREAST Scheda Tecnica

AlphaReal BREAST Scheda Tecnica AlphaReal BREAST Scheda Tecnica A3 DS RT 607 ARBreast_01_2015.doc Pag. 1 di 5 Rev. 01 del Gennaio 2015 Prodotto: AlphaReal BREAST Codice prodotto: RT-607.05.20 / RT-607.10.20 N Tests: 5/10 tests Destinazione

Dettagli

I marcatori molecolari. Dipartimento di Scienze Agronomiche e Genetica Vegetale Agraria Corso di Genetica Agraria Giovanna Attene

I marcatori molecolari. Dipartimento di Scienze Agronomiche e Genetica Vegetale Agraria Corso di Genetica Agraria Giovanna Attene I marcatori molecolari Dipartimento di Scienze Agronomiche e Genetica Vegetale Agraria Corso di Genetica Agraria Giovanna Attene Marcatori molecolari del DNA I marcatori molecolari sono sequenze di DNA

Dettagli

venerdì 4 maggio 2012

venerdì 4 maggio 2012 Centro Università di Milano-Scuola per la diffusione delle Bioscienze e delle Biotecnologie Attività per studenti Sperimenta il BioLab Una settimana da ricercatore Apprendisti ricercatori Concorso: Una

Dettagli

IL DNA fingerprinting

IL DNA fingerprinting IL DNA fingerprinting It has long been an axiom of mine that the little things are infinitely the most important Sherlock Holmes IL DNA fingerprinting è attualmente la tecnica più potente per identificare

Dettagli

Sperimenta il BIOLAB

Sperimenta il BIOLAB Sperimenta il BIOLAB I numeri del BIOLAB Il Maserati porta annualmente al CusMiBio circa 200 alunni dalla 2^ alla 5^ Liceo Scientifico tecnologico per fare 2-3 laboratori di Genetica, Citologia e Biologia

Dettagli

renato.biondo@interno.it

renato.biondo@interno.it CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome RENATO BIONDO Indirizzo -------------------------- Telefono Ufficio / Cellulare Ufficio +39 06 4654 0740 Cell. +39 3346910541 Fax E-mail renato.biondo@interno.it

Dettagli

FORENSE TERAPIA GENICA

FORENSE TERAPIA GENICA FORENSE TERAPIA GENICA Lezione16 Variabilità genetica nelle scienze forensi A cosa serve? *Identificare individui che hanno commesso dei crimini *Predire la popolazione di origine di un DNA (es. Africano,

Dettagli

DIPARTIMENTO DI GENETICA

DIPARTIMENTO DI GENETICA Documento Informativo nr. 134 Data di emissione:15/05/2006 Revisione n. 1 DIPARTIMENTO DI GENETICA TEST DI PATERNITA E RICONOSCIMENTO INDIVIDUALE Riferimenti interni: dr.ssa Federica Cattapan Resposabile

Dettagli

DETERMINAZIONE N 246 DEL 19/05/2015

DETERMINAZIONE N 246 DEL 19/05/2015 AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA DI SASSARI Via Michele Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904 DETERMINAZIONE N 246 DEL 19/05/2015 Oggetto: Fornitura annuale di materiale diagnostico vario

Dettagli

geneticaforense@biogem.it 0825.881811-0825.881812

geneticaforense@biogem.it 0825.881811-0825.881812 geneticaforense@biogem.it 0825.881811-0825.881812 Il sistema giudiziario, per risolvere casi complessi deve sempre più spesso ricorrere all utilizzo di accertamenti tecnico biologici mediante l analisi

Dettagli

PCR - Polymerase Chain Reaction

PCR - Polymerase Chain Reaction PCR - Polymerase Chain Reaction ideata nel 1983 da Kary B. Mullis il quale ottenne, per questo, il premio Nobel per la chimica (1993). Questa tecnica, utilizzando i principi della duplicazione del DNA,

Dettagli

CONSIDERAZIONI TECNICHE SULLA PERIZIA RELATIVA AL PP 11/13 CORTE DI ASSISE DI FIRENZE

CONSIDERAZIONI TECNICHE SULLA PERIZIA RELATIVA AL PP 11/13 CORTE DI ASSISE DI FIRENZE CONSIDERAZIONI TECNICHE SULLA PERIZIA RELATIVA AL PP 11/13 CORTE DI ASSISE DI FIRENZE Dr.ssa FRANCESCA TORRICELLI Direttore SOD Diagnostica Genetica Azienda Ospedaliero-Universitaria Careggi Firenze mail:

Dettagli

Introduzione all ambiente di sviluppo

Introduzione all ambiente di sviluppo Laboratorio II Raffaella Brighi, a.a. 2005/06 Corso di Laboratorio II. A.A. 2006-07 CdL Operatore Informatico Giuridico. Introduzione all ambiente di sviluppo Raffaella Brighi, a.a. 2005/06 Corso di Laboratorio

Dettagli

1 Finalità d uso. 5 Stabilità e modalità di conservazione. 2 Principio del test. 6 Materiali e strumenti addizionali richiesti e non forniti

1 Finalità d uso. 5 Stabilità e modalità di conservazione. 2 Principio del test. 6 Materiali e strumenti addizionali richiesti e non forniti MYCHLE v.3 1 Finalità d uso RealCycler MYCHLE è un kit di reagenti che permette la rilevazione qualitativa per Real-time PCR del DNA di Mycoplasma pneumoniae, Chlamydophila pneumoniae spp. in campioni

Dettagli

ERSA - Agenzia regionale per lo sviluppo rurale Servizio ricerca e sperimentazione 33056 Pozzuolo del Friuli

ERSA - Agenzia regionale per lo sviluppo rurale Servizio ricerca e sperimentazione 33056 Pozzuolo del Friuli ANALISI OGM SOYA Il progetto si proponeva di verificare le caratteristiche qualitative di diversi lotti di soya rispetto alla contaminazione accidentale da OGM per avere una valutazione indicativa della

Dettagli

di Milazzo Gabriele Mangiagli Graziella Paternò Valentina Lomagno Valeria Mangione Enza Prof. C. Di Pietro

di Milazzo Gabriele Mangiagli Graziella Paternò Valentina Lomagno Valeria Mangione Enza Prof. C. Di Pietro di Milazzo Gabriele Mangiagli Graziella Paternò Valentina Lomagno Valeria Mangione Enza Prof. C. Di Pietro Polymerase Chain Reaction Inventata a metà degli anni 80 da Kary Mullis, è a tutt oggi uno strumento

Dettagli

Si può ottenere un a grande quantità di copie di DNA a partire da una singola molecola di DNA stampo La reazione è semplice ed automatizzabile E

Si può ottenere un a grande quantità di copie di DNA a partire da una singola molecola di DNA stampo La reazione è semplice ed automatizzabile E Si può ottenere un a grande quantità di copie di DNA a partire da una singola molecola di DNA stampo La reazione è semplice ed automatizzabile E possibile scegliere selettivamente cosa amplificare (specificità)

Dettagli

Aggiornamenti di biologia molecolare nella diagnostica microbiologica. Pier Sandro Cocconcelli

Aggiornamenti di biologia molecolare nella diagnostica microbiologica. Pier Sandro Cocconcelli Aggiornamenti di biologia molecolare nella diagnostica microbiologica Pier Sandro Cocconcelli Istituto di Microbiologia Centro Ricerche Biotecnologiche Università Cattolica del Sacro Cuore Piacenza-Cremona

Dettagli

Prof. Nelson MARMIROLI Dipartimento di Scienze Ambientali Università degli Studi di Parma

Prof. Nelson MARMIROLI Dipartimento di Scienze Ambientali Università degli Studi di Parma Metodi avanzati di tracciabilità a supporto delle normative Europee sulla etichettatura dei prodotti contenenti o derivati da OGM. Dai centri di ricerca ai laboratori di analisi Prof. Nelson MARMIROLI

Dettagli

ABI-7700 User Bulletin #5

ABI-7700 User Bulletin #5 ABI-7700 User Bulletin #5 1. halogen tungsten lamp 2b. emission filters 3. intensifier 5. ccd detector 350,000 pixels 2a. excitation filters 4. sample plate www.biorad.com 3 Real-time qpcr - La fluorescenza

Dettagli

immagine Biologia applicata alla ricerca bio-medica Materiale Didattico Docente: Di Bernardo

immagine Biologia applicata alla ricerca bio-medica Materiale Didattico Docente: Di Bernardo Esperto in processi innovativi di sintesi biomolecolare applicata a tecniche di epigenetica Materiale Didattico Biologia applicata alla ricerca bio-medica immagine Docente: Di Bernardo HUMAN GENOME PROJECT

Dettagli

Dr.ssa Stefania Bruni CPS_ Tecnico di Laboratorio Biomedico Laboratorio di Fisiopatologia Endocrina Azienda Ospedaliero-Universitaria Sant Anna di

Dr.ssa Stefania Bruni CPS_ Tecnico di Laboratorio Biomedico Laboratorio di Fisiopatologia Endocrina Azienda Ospedaliero-Universitaria Sant Anna di Dr.ssa Stefania Bruni CPS_ Tecnico di Laboratorio Biomedico Laboratorio di Fisiopatologia Endocrina Azienda Ospedaliero-Universitaria Sant Anna di Ferrara Diagnostica Molecolare svolta nel Laboratorio

Dettagli

Manuale Investigator Hexaplex ESS

Manuale Investigator Hexaplex ESS Luglio 2010 Manuale Investigator Hexaplex ESS Per l amplificazione multiplex di cinque nuovi marker europei ministr raccomandati da ENFSI e EDNAP, più TH01 e Amelogenina Sample & Assay Technologies Tecnologie

Dettagli

TEST GENETICI INDIRETTI. per la diagnosi di patologie genetiche ereditarie

TEST GENETICI INDIRETTI. per la diagnosi di patologie genetiche ereditarie TEST GENETICI INDIRETTI per la diagnosi di patologie genetiche ereditarie Diagnosi molecolare indiretta Quando non è nota la mutazione malattia, la diagnosi molecolare di quella malattia in una data famiglia

Dettagli

Mutation screening mediante PCR

Mutation screening mediante PCR Mutation screening mediante PCR Denaturing High-Perfomance Liquid Chromatography (DHPLC) E una tecnica di analisi cromatografica ad alta pressione che consente di discriminare tra homoduplex ed heteroduplex

Dettagli

Applicazione dei metodi rapidi alla microbiologia alimentare: Real Time PCR per la determinazione dei virus enterici

Applicazione dei metodi rapidi alla microbiologia alimentare: Real Time PCR per la determinazione dei virus enterici "Focus su sicurezza d'uso e nutrizionale degli alimenti" 21-22 Novembre 2005 Applicazione dei metodi rapidi alla microbiologia alimentare: Real Time PCR per la determinazione dei virus enterici Simona

Dettagli

HI-TECH IN SANITA'. MINI-INVASIVITA' 2.0: nuove tecnologie al servizio dell'appropriatezza e della bioetica professionale

HI-TECH IN SANITA'. MINI-INVASIVITA' 2.0: nuove tecnologie al servizio dell'appropriatezza e della bioetica professionale HI-TECH IN SANITA'. MINI-INVASIVITA' 2.0: nuove tecnologie al servizio dell'appropriatezza e della bioetica professionale L evoluzione della professione tecnica tra robotica, automazione e nuove tecnologie

Dettagli

Summer School 2015. Alloreattività e trapianti nell uomo: le nuove metodiche di studio e i trapianti alternativi

Summer School 2015. Alloreattività e trapianti nell uomo: le nuove metodiche di studio e i trapianti alternativi Summer School 2015 Alloreattività e trapianti nell uomo: le nuove metodiche di studio e i trapianti alternativi Applicazioni della Next-Generation Sequencing con tecnologia Illumina Roberto Cusano 04-06

Dettagli

Centro Interdipartimentale di Ricerca per l Innovazione in Viticoltura ed Enologia

Centro Interdipartimentale di Ricerca per l Innovazione in Viticoltura ed Enologia Il DNA come Elemento Tracciante in Spumantizzazione Centro Interdipartimentale di Ricerca per l Innovazione in Viticoltura ed Enologia Dr. Ileana Vigentini IL VINO SPUMANTE METODO CLASSICO (CHAMPENOISE

Dettagli

Istruzioni d'uso. Amplificazione e sequenziamento mediante PCR dei loci HLA di classe I e II. Versione n.: 13.0 Data di pubblicazione: luglio 2013

Istruzioni d'uso. Amplificazione e sequenziamento mediante PCR dei loci HLA di classe I e II. Versione n.: 13.0 Data di pubblicazione: luglio 2013 Istruzioni d'uso Amplificazione e sequenziamento mediante PCR dei loci HLA di classe I e II Versione n.: 13.0 Data di pubblicazione: luglio 2013 EC REP Conexio Genomics Pty Ltd Qarad bvba 8/31 Pakenham

Dettagli

HPV & Cervico-carcinoma

HPV & Cervico-carcinoma Infezione HPV & Cervico-carcinoma Infezione HPV HPV ad alto rischio Età all infezione 80% 20% Fattori mmunologici Transitoria Infezione persistente Infezione da C. trachomatis Displasia basso grado CIN

Dettagli

INSTABILITA DEI MICROSATELLITI TETRANUCLEOTIDI SHORT TANDEM REPEATS IN TUMORI MALIGNI DELLA CUTE, MAMMELLA E SIGMA.

INSTABILITA DEI MICROSATELLITI TETRANUCLEOTIDI SHORT TANDEM REPEATS IN TUMORI MALIGNI DELLA CUTE, MAMMELLA E SIGMA. INSTABILITA DEI MICROSATELLITI TETRANUCLEOTIDI SHORT TANDEM REPEATS IN TUMORI MALIGNI DELLA CUTE, MAMMELLA E SIGMA. Stefano GESSA, Rosa SANTA CRUZ, Lucia BARCA, Antonio CARAI, Giuseppe SANTA CRUZ Università

Dettagli

e dei genotipi tossici

e dei genotipi tossici Metodi molecolari l per il riconoscimento dei cianobatteri e dei genotipi tossici Susanna Vichi Dip. Ambiente e Connessa Prevenzione Primaria Istituto Superiore di Sanità, Roma Workshop Sorveglianza delle

Dettagli

Metodiche Molecolari

Metodiche Molecolari Metodiche Molecolari La rivelazione degli acidi nucleici virali è un altro saggio che può essere utilizzato sia per verificare la presenza di un virus in un determinato campione biologico, sia per studiare

Dettagli

Istruzioni per l uso GenDx SBTexcellerator

Istruzioni per l uso GenDx SBTexcellerator Ottavo edizione Luglio 2011 Istruzioni per l uso GenDx SBTexcellerator Sequence-based typing (SBT) per HLA ad alta risoluzione Genome Diagnostics B.V. Telefono: +31 302 523 799 e-mail: info@gendx.com Web:

Dettagli

1 Finalità d uso. 4 Contenuti. 2 Principio del test. 5 Stabilità e modalità di conservazione

1 Finalità d uso. 4 Contenuti. 2 Principio del test. 5 Stabilità e modalità di conservazione HERPLX v.2 1 Finalità d uso RealCycler HERPLX è un kit di reagenti che permette la rilevazione qualitativa per Real-time PCR del DNA di Herpesvirus tipo 1 (HSV1), Herpesvirus tipo 2 (HSV2), virus Varicella-Zoster

Dettagli

Biologia e genetica di popolazioni in ambito forense, dalla traccia biologica alle ultime metodiche per lo studio dei polimorfismi STR's

Biologia e genetica di popolazioni in ambito forense, dalla traccia biologica alle ultime metodiche per lo studio dei polimorfismi STR's Biologia e genetica di popolazioni in ambito forense, dalla traccia biologica alle ultime metodiche per lo studio dei polimorfismi STR's Dott. Giorgio Portera Dip. di Biotecnologie Mediche e Medicina Traslazionale

Dettagli

"Sotto l'azzurro fitto del cielo qualche uccello di mare se ne va, nè sosta mai perchè tutte le immagini portano scritto più in là".

Sotto l'azzurro fitto del cielo qualche uccello di mare se ne va, nè sosta mai perchè tutte le immagini portano scritto più in là. Lentamente muore chi diventa schiavo dell'abitudine, ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi, chi non cambia la marca, chi non rischia e cambia colore dei vestiti, chi non parla a chi non conosce. Muore

Dettagli

I marcatori genetici e loro applicazioni nelle produzioni animali. Dott.ssa Chiara Targhetta

I marcatori genetici e loro applicazioni nelle produzioni animali. Dott.ssa Chiara Targhetta I marcatori genetici e loro applicazioni nelle produzioni animali Dott.ssa Chiara Targhetta LOCUS localizzazione genomica unica all interno di un cromosoma; permette di definire la posizione di un gene

Dettagli

ANALISI DI MUTAZIONI PUNTIFORMI NON NOTE ANALISI DI SEQUENZA.

ANALISI DI MUTAZIONI PUNTIFORMI NON NOTE ANALISI DI SEQUENZA. ANALISI DI MUTAZIONI PUNTIFORMI NON NOTE Margherita Vinciguerra U.O. Ematologia II Laboratorio per lo Studio e la Diagnosi Molecolare Prenatale di Talassemia A.O. V. Cervello, Palermo. Analisi di sequenza

Dettagli

SELEZIONE ASSISTITA PER LA RESISTENZA patogeni in orzo

SELEZIONE ASSISTITA PER LA RESISTENZA patogeni in orzo C.R.A. Consiglio per la Ricerca in Agricoltura Centro di ricerca per la genomica Fiorenzuola d Arda (Piacenza) SELEZIONE ASSISTITA PER LA RESISTENZA patogeni in orzo Tutor: Dott. Gianni TACCONI Studente:

Dettagli

Report tecnico sull esecuzione di RT-PCR per rilevazione contaminanti pro-infiammatori. Committente: Titanmed srl

Report tecnico sull esecuzione di RT-PCR per rilevazione contaminanti pro-infiammatori. Committente: Titanmed srl Report tecnico sull esecuzione di RT-PCR per rilevazione contaminanti pro-infiammatori Committente: Titanmed srl D O C U M E N T O R I S E R V A T O Scopo Lo scopo del lavoro era misurare l espressione,

Dettagli

Esercitazione di Laboratorio corso Prof Tuberosa Biotecnologie genetiche agrarie Laurea in Biotecnologie (terzo anno).

Esercitazione di Laboratorio corso Prof Tuberosa Biotecnologie genetiche agrarie Laurea in Biotecnologie (terzo anno). Esercitazione di Laboratorio corso Prof Tuberosa Biotecnologie genetiche agrarie Laurea in Biotecnologie (terzo anno). Programma: Giorno 1Preparazione di DNA genomico da foglie 2 - Controllo qualità DNA

Dettagli

METODI ALTERNATIVI. PCR digitale per la rilevazione e quantificazione. assoluta del DNA

METODI ALTERNATIVI. PCR digitale per la rilevazione e quantificazione. assoluta del DNA METODI ALTERNATIVI PCR digitale per la rilevazione e quantificazione assoluta del DNA Roma, 25 settembre 2013 Giuseppina Buonincontro IZS PLV- S.S. Controllo Alimenti La prima generazione di PCR consente

Dettagli

Diagnostica Biomolecolare: Tecnologie e Applicazioni

Diagnostica Biomolecolare: Tecnologie e Applicazioni Diagnostica Biomolecolare: Tecnologie e Applicazioni Preparazione dei campioni: (Estrazione del DNA o dell RNA dal tessuto di interesse) Analisi delle mutazioni: SSCP DHPLC Dot blot - Southern - PCR (ARMS

Dettagli

Analisi dei dati MLPA con il nuovo Coffalyser.NET. MRC-Holland

Analisi dei dati MLPA con il nuovo Coffalyser.NET. MRC-Holland Analisi dei dati MLPA con il nuovo Coffalyser.NET MRC-Holland Contenuti Che cos è il Coffalyser.NET Analisi dei frammenti e del Copy number Interpretazione dei dati Che cos è il Cofffalyser.NET Software

Dettagli

GENEQUALITY TAS QF-PCR v.2.0

GENEQUALITY TAS QF-PCR v.2.0 MANUALE D USO GENEQUALITY TAS QF-PCR v.2.0 cod. 04-25R-25B Sistema per la diagnosi di trisomie dei cromosomi 13-18-21 e di aneuploidie dei cromosomi sessuali GQ-TAS_QF-PCR_v.2.0_manuale_i20130911.docx

Dettagli

OMNIA Prima SISTEMA AUTOMATICO PER L ESTRAZIONE E LA PURIFICAZIONE DI ACIDI NUCLEICI AUTOMATED NUCLEIC ACID EXTRACTION AND PURIFICATION SYSTEM

OMNIA Prima SISTEMA AUTOMATICO PER L ESTRAZIONE E LA PURIFICAZIONE DI ACIDI NUCLEICI AUTOMATED NUCLEIC ACID EXTRACTION AND PURIFICATION SYSTEM SISTEMA AUTOMATICO PER L ESTRAZIONE E LA PURIFICAZIONE DI ACIDI NUCLEICI AUTOMATED NUCLEIC ACID EXTRACTION AND PURIFICATION SYSTEM DESCRIZIONE Prima è la workstation compatta della famiglia OMNIA completa

Dettagli

VERBALE DI DETERMINA

VERBALE DI DETERMINA ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLA SARDEGNA "G. Pegreffi" SASSARI VERBALE DI DETERMINA N. 834 del 23/09/2013 OGGETTO: Acquisto di un sistema PCR Real Time per il Laboratorio Microbiologia degli

Dettagli

Le tecniche molecolari nell epidemiologia infettiva e nella sorveglianza delle Hospital Acquired Infections (HAI)

Le tecniche molecolari nell epidemiologia infettiva e nella sorveglianza delle Hospital Acquired Infections (HAI) Le tecniche molecolari nell epidemiologia infettiva e nella sorveglianza delle Hospital Acquired Infections (HAI) Dott.ssa G. Scalet Sezione Microbiologia-Dipartimento Di Patologia e Diagnostica Università

Dettagli

SEQUENZIAMENTO DEL DNA

SEQUENZIAMENTO DEL DNA SEQUENZIAMENTO DEL DNA Il metodo di Sanger per determinare la sequenza del DNA Il metodo manuale La reazione enzimatica Elettroforesi in gel denaturante di poliacrilammide Autoradiografia Il metodo automatico

Dettagli

pag. Presentazione... IX Ringraziamenti... XXIII Prefazione... XXV Introduzione... 1 Capitolo I IDENTIFICAZIONE GENETICA

pag. Presentazione... IX Ringraziamenti... XXIII Prefazione... XXV Introduzione... 1 Capitolo I IDENTIFICAZIONE GENETICA INDICE pag. Presentazione... IX Ringraziamenti... XXIII Prefazione... XXV Introduzione... 1 Capitolo I IDENTIFICAZIONE GENETICA 1.1. Il concetto d identificazione... 9 1.2. L identificazione nella storia....

Dettagli

Sequenziamento del DNA: strutture dei nucleotidi

Sequenziamento del DNA: strutture dei nucleotidi Sequenziamento del DNA: strutture dei nucleotidi il metodo di Sanger 2-3 DIDEOSSINUCLEOTIDI Il contenuto di ciascuna provetta viene caricato in 4 pozzetti separati di un gel di poliacrilammide * Indica

Dettagli

BIOLOGIA FORENSE. 004. Di che materiale è il capillare nell elettroforesi capillare? A) Silice fusa. B) Plastica. C) Vetro. D) Gomma.

BIOLOGIA FORENSE. 004. Di che materiale è il capillare nell elettroforesi capillare? A) Silice fusa. B) Plastica. C) Vetro. D) Gomma. 001. Cosa è una Multiplex PCR? A) È un metodo che consente la co-amplificazione di più regioni del DNA aggiungendo più set di primers alla reazione. B) È un metodo che contente di quantificare e amplificare

Dettagli

Il donatore di emocomponenti e di cellule staminali emopoietiche: attualità e prospettive Compatibilità nel trapianto di CSE e sistema HLA

Il donatore di emocomponenti e di cellule staminali emopoietiche: attualità e prospettive Compatibilità nel trapianto di CSE e sistema HLA Il donatore di emocomponenti e di cellule staminali emopoietiche: attualità e prospettive Compatibilità nel trapianto di CSE e sistema HLA Nicoletta Sacchi Italian Bone Marrow Donor Registry E.O. Ospedali

Dettagli

Corte di Assise di Appello di Firenze P.P. 11/13 RG AA NOTA

Corte di Assise di Appello di Firenze P.P. 11/13 RG AA NOTA NOTA Il presente fascicolo relativo alla relazione di perizia tecnico-biologica in merito al Procedimento Penale nr. 11/13 RG Assise Appello della Corte di Assise di Appello di Firenze nei confronti di

Dettagli

Identificazione dei microrganismi mediante tecniche di biologia molecolare Esercitazione n 3. Criteri di identificazione

Identificazione dei microrganismi mediante tecniche di biologia molecolare Esercitazione n 3. Criteri di identificazione Identificazione dei microrganismi mediante tecniche di biologia molecolare Esercitazione n 3 Criteri di identificazione Tradizionale (fenotipo) Tecniche di biologia molecolare Il livello di risoluzione

Dettagli

La diagnostica biomolecolare a supporto dei controlli ufficiali per le api regine d importazione

La diagnostica biomolecolare a supporto dei controlli ufficiali per le api regine d importazione La diagnostica biomolecolare a supporto dei controlli ufficiali per le api regine d importazione Raniero Lorenzetti Biotecnologie Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Regioni Lazio e Toscana PREMESSA

Dettagli

Results Transcriptomics at a glance

Results Transcriptomics at a glance Metodi e tecniche di laboratorio II. Genomica APPLICAZIONI DELLA REAL-TIME PCR Diabetes and AM Project workflow Results Transcriptomics at a glance 33 of the 92 (36% 36%) AM genes analyzed showed a significant

Dettagli

Capitolo 10 Il DNA antico ed il DNA forense

Capitolo 10 Il DNA antico ed il DNA forense Capitolo 10 Il DNA antico ed il DNA forense 10.1 Introduzione Negli ultimi decenni l analisi del DNA ha acquistato sempre più importanza nel mondo scientifico divenendo versatile, al centro cioè di attività

Dettagli

HISTO SPOT Sistema SSO

HISTO SPOT Sistema SSO HISTO SPOT Sistema SSO per la tipizzazione HLA Kit HISTO SPOT Strumento MR.SPOT Software HISTO MATCH Sistema completo certificato per uso IVD Le specifiche di HISTO SPOT Principio: blot SSO reverse miniaturizzato

Dettagli

DNA - DENATURAZIONE E RIASSOCIAZIONE

DNA - DENATURAZIONE E RIASSOCIAZIONE DNA - DENATURAZIONE E RIASSOCIAZIONE Il doppio strand della molecola di DNA può denaturarsi dando due singoli strand ad alte temperature (>90 C). Due strand di DNA complementari possono accoppiarsi dando

Dettagli

TEST DI PATERNITÁ / PROFILO GENETICO CANE DATI PROPRIETARIO RAZZA DATI INDIVIDUI ANALIZZATI DATI PROVA ESITO TEST DI PATERNITÀ

TEST DI PATERNITÁ / PROFILO GENETICO CANE DATI PROPRIETARIO RAZZA DATI INDIVIDUI ANALIZZATI DATI PROVA ESITO TEST DI PATERNITÀ Rapporto di Prova TEST DI PATERNITÁ / PROFILO GENETICO CANE DATI PROPRIETARIO Cognome: MASSERA ARTINI Nome: GIORGIA Indirizzo: VIA CASCINA BROCCHE 23; 13882 CERRIONE (BI) Rag. Sociale: E-mail: INFO@BLACKANDBROWNSPOTTED.IT

Dettagli

IL TECNICO DI LABORATORIO E LA GESTIONE DEL CAMPIONE E DELL ESAME ESAME IN MEDICINA MOLECOLARE. A. Forlin ULSS 13 Mirano (VE)

IL TECNICO DI LABORATORIO E LA GESTIONE DEL CAMPIONE E DELL ESAME ESAME IN MEDICINA MOLECOLARE. A. Forlin ULSS 13 Mirano (VE) IL TECNICO DI LABORATORIO E LA GESTIONE DEL CAMPIONE E DELL ESAME ESAME IN MEDICINA MOLECOLARE A. Forlin ULSS 13 Mirano (VE) PREMESSE La Biologia Molecolare e l applicazione l delle sue tecnologie, in

Dettagli

Il campionamento non-invasivo come routine nella gestione della fauna selvatica: il caso di Lepus corsicanus

Il campionamento non-invasivo come routine nella gestione della fauna selvatica: il caso di Lepus corsicanus Conservazione di Lepus corsicanus De Winton, 1898 e stato delle conoscenze, de Filippo et al. (a cura di), 2007, IGF publ. Il campionamento non-invasivo come routine nella gestione della fauna selvatica:

Dettagli

Biologia Molecolare. CDLM in CTF 2010-2011 L analisi del genoma

Biologia Molecolare. CDLM in CTF 2010-2011 L analisi del genoma Biologia Molecolare CDLM in CTF 2010-2011 L analisi del genoma L analisi del genoma n La tipizzazione del DNA n La genomica e la bioinformatica n La genomica funzionale La tipizzazione del DNA DNA Fingerprinting

Dettagli

Il primer utilizzato può essere specifico per il gene che si intende amplificare oppure aspecifico (oligo (dt) oppure random esameri).

Il primer utilizzato può essere specifico per il gene che si intende amplificare oppure aspecifico (oligo (dt) oppure random esameri). Retrotrascrizione l mrna viene convertito in cdna per mezzo dell enzima trascrittasi inversa (DNA polimerasi RNAdipendenti ricavate dai virus della mieloblastosi aviaria AMV o della leucemia murina di

Dettagli

Lezione XLI-XLII martedì 17-1-2012

Lezione XLI-XLII martedì 17-1-2012 Lezione XLI-XLII martedì 17-1-2012 corso di genomica aula 8 orario : Martedì ore 14.00-16.00 Giovedì ore 13.00-15.00 Esami 31- gennaio 2012 7- febbraio 2012 28 - febbraio 2012 D. Frezza Esercitazione II

Dettagli

Polimorfismo: la presenza di due o più forme alleliche in una specie; ovvero la presenza di alleli che mostrano variazioni in una data posizione.

Polimorfismo: la presenza di due o più forme alleliche in una specie; ovvero la presenza di alleli che mostrano variazioni in una data posizione. Polimorfismo: la presenza di due o più forme alleliche in una specie; ovvero la presenza di alleli che mostrano variazioni in una data posizione. Polimorfismi della lunghezza dei frammenti di restrizione

Dettagli

Tester prova batterie

Tester prova batterie I modelli proposti Tester prova batterie BT3563 BT3562 3561 3554 Settori di utilizzo Applicazione tipica Linea di Produzione, Controllo Qualità, Ricerca & Sviluppo Batterie ad alta tensione, pacchi batteria

Dettagli

METODI IN PROTEOMICA DIFFERENZIALE

METODI IN PROTEOMICA DIFFERENZIALE METODI IN PROTEOMICA DIFFERENZIALE PRINCIPIO COMUNE: ANALISI SIMULTANEA DEI CAMPIONI DA CONFRONTARE Proteine di diversa provenienza sono modificate in maniera differenziale. Le alterazioni prodotte differenzialmente

Dettagli

Protocollo Crime Scene Investigation

Protocollo Crime Scene Investigation Protocollo Crime Scene Investigation Precauzioni da adottare in laboratorio: - non mangiare o bere - indossare sempre i guanti quando si maneggiano i tubini, i gel, le micropipette - nel dubbio, chiedere!

Dettagli

WorkFlow Management Systems

WorkFlow Management Systems WorkFlow Management Systems Cosa è un? Automazione di un processo aziendale (business process) con: documenti, informazioni e compiti partecipanti insieme predefinito di regole obiettivo comune 2 Esempi

Dettagli

Prodotti Elucigene QST*R Istruzioni per l uso

Prodotti Elucigene QST*R Istruzioni per l uso Prodotti Elucigene QST*R Istruzioni per l uso Prodotto Quantità Codice catalogo Elucigene QST*Rplusv2 50 test AN0PLB2 Elucigene QST*R 50 test AN003B2 Elucigene QST*R-XYv2 50 test AN0XYB2 Elucigene QST*R-13

Dettagli

lezione 19-20 martedi 13 aprile 2010 aula 2 ore 9:00 corso integrato di Biologia Applicata (BU) ed Ingegneria Genetica (BCM)

lezione 19-20 martedi 13 aprile 2010 aula 2 ore 9:00 corso integrato di Biologia Applicata (BU) ed Ingegneria Genetica (BCM) lezione 19-20 martedi 13 aprile 2010 aula 2 ore 9:00 corso integrato di Biologia Applicata (BU) ed Ingegneria Genetica (BCM) AFLP Amplified restriction fragment lenght polymorphisms Ogni genoma ha un certo

Dettagli

LA PROVA DEL DNA PER LA RICERCA DELLA VERITÀ

LA PROVA DEL DNA PER LA RICERCA DELLA VERITÀ Collana diretta da Eraldo STEFANI Ugo Ricci Carlo Previdero Paolo Fattorini Fabio Corradi LA PROVA DEL DNA PER LA RICERCA DELLA VERITÀ Aspetti giurìdici, biologici e probabilistici Presentazione a cura

Dettagli

Metodi per il rilevamento degli OGM in matrici alimentari: principi ed i metodi di analisi basati sulla ricerca del DNA e delle proteine

Metodi per il rilevamento degli OGM in matrici alimentari: principi ed i metodi di analisi basati sulla ricerca del DNA e delle proteine Università degli Studi del Piemonte Orientale A. Avogadro CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN LEGISLAZIONE ALIMENTARE Metodi per il rilevamento degli OGM in matrici alimentari: principi ed i metodi di analisi

Dettagli

AREA AFFARI TECNICI E NEGOZIALI Settore Servizi, Forniture e Assicurazioni

AREA AFFARI TECNICI E NEGOZIALI Settore Servizi, Forniture e Assicurazioni P.O.N. Ricerca & Competitività 2007-2013 per le Regioni della Convergenza. Asse I - Sostegno ai mutamenti strutturali. Obiettivo operativo 4.1.1.4 Potenziamento delle strutture e delle dotazioni scientifiche

Dettagli

METODI GENETICI NELLA IDENTIFICAZIONE DI

METODI GENETICI NELLA IDENTIFICAZIONE DI METODI GENETICI NELLA IDENTIFICAZIONE DI CIANOBATTERI Susanna Vichi, Simonetta Gemma, Emanuela Testai Dip. Ambiente e Connessa Prevenzione Primaria Istituto Superiore di Sanità, Roma Convegno Cianobatteri

Dettagli

Caratteristiche principali. la struttura open source (escluse alcune versioni intermedie) il suo basarsi su kernel Linux.

Caratteristiche principali. la struttura open source (escluse alcune versioni intermedie) il suo basarsi su kernel Linux. Android s.o. Androidè un sistema operativo per dispositivi mobili costituito da uno stack software che include: un sistema operativo di base, i middleware per le comunicazioni le applicazioni di base.

Dettagli