fotovoltaico: benefici derivanti dall integrazione di verde pensile e sistema di bagnatura

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "fotovoltaico: benefici derivanti dall integrazione di verde pensile e sistema di bagnatura"

Transcript

1 Producibilità di un impianto fotovoltaico: benefici derivanti dall integrazione di verde pensile e sistema di bagnatura SOMMARIO L aumento di temperatura delle celle fotovoltaiche sottoposte ad elevata radiazione solare, comporta un abbassamento del rendimento dell impianto. Al fine di contrastare questo fenomeno che riduce la capacità produttiva di un impianto fotovoltaico proprio nel periodo estivo di massimo irraggiamento, è possibile raffreddare le celle attraverso un sistema di bagnatura. E altresì noto come l installazione di un impianto fotovoltaico in prossimità di uno spazio verde consenta un minor surriscaldamento dei moduli con conseguente aumento della producibilità. Scopo del presente lavoro è quello di quantificare l incremento, su base annua, della producibilità di un impianto fotovoltaico dovuto all effetto combinato della presenza del verde e della bagnatura dei moduli. A tal fine è stato realizzato, nella periferia di Bologna, un prototipo dotato di verde pensile ed impianto fotovoltaico integrato. L impianto è stato sottoposto a bagnatura programmata dei moduli. Il sistema nel suo complesso è stato modellato attraverso un software di simulazione dinamica e sono stati determinati gli incrementi di produzione annua rispetto ad una installazione tradizionale su copertura. SUMMARY The temperature increase of PV cells due to high solar radiation, yields to a reduction of the overall PV plant efficiency. In order to contrast such phenomenon that reduces the production capacity during summer, that is the period of maximum solar radiation, a water cooling system for PV modules can be adopted. Furthermore, it is well known that installing a PV plant close to a green area has a positive effect on the modules temperature, hence on the modules efficiency. The main objective of this paper is to quantify the annual increasing of PV plant productivity due to the combined effect of a green area and a water cooling system. Therefore, in the suburbs of Bologna, a building prototype has been constructed with a green roof, an integrated PV plant and a water cooling system. The overall system has been modelled by means of a dynamic simulation program and the annual production increase, compare to a traditional PV plant installation, has been evaluated. Tiziano Terlizzese, Sarah Nicolini, Francesco Stella Nier Ingegneria spa LUCA MARZOCCHI Generasistema PREMESSA Il rendimento di produzione di energia elettrica di un modulo fotovoltaico è fortemente influenzato dalla temperatura della cella fotovoltaica. Il rendimento, infatti, decresce quasi linearmente di circa lo 0,4% per ogni grado di aumento della temperatura di cella (1). In letteratura sono descritti diversi sistemi per l aumento delle prestazioni di un sistema fotovoltaico attraverso il raffreddamento dei moduli. Odeh e Behnia (2) dell Università di Sydney propongono una bagnatura in continuo della cella con un film d acqua sottile, mentre Abdolzadeh e Ameri (3) propongono una bagnatura di tipo a getto continuo della cella. Nel primo caso i risultati ottenuti mostrano un incremento medio annuo di produzione pari a circa 4-10%, il range di variabilità è dovuto al fatto che le misure sono state effettuate in Australia a diverse latitudini. Abdolzadeh e Ameri hanno invece ottenuto un incremento di circa il 3,2% riferito, tuttavia, ad un periodo di misura piuttosto breve. E stato inoltre osservato (4) come l accoppiamento fra verde pensile (o tetto verde) ed un impianto fotovoltaico possa portare ad incrementi di produzione di energia elettrica fino Ingegneril Architettil Costruttori I ANNO LXVII I 5_2012 I

2 a circa l 8%, in climi tropicali, rispetto ad un impianto fotovoltaico posto sopra ad una copertura priva di verde pensile. Rispetto ad una copertura tradizionale, la superficie verde riflette maggiormente la radiazione incidente e beneficia altresì dell effetto raffrescante dovuto al processo di evapotraspirazione fogliare. Scopo del presente lavoro è quello di quantificare i benefici, in termini di incremento del rendimento di produzione di energia elettrica fotovoltaica, ottenibili considerando l effetto combinato dell integrazione di un sistema fotovoltaico con verde pensile e della simultanea bagnatura dei moduli. A tal fine, la società Generasistema (www. generasistema.it) ha realizzato un prototipo di edificio in scala reale, dotato di copertura con verde pensile, impianto fotovoltaico integrato e sistema di bagnatura a getto dei moduli. Attraverso il monitoraggio continuo delle condizioni climatiche locali, della produzione dell impianto fotovoltaico e della temperatura di cella è stato possibile confrontare l efficienza dell impianto nelle seguenti configurazioni: 1) accoppiamento impianto fotovoltaico verde pensile e sistema di bagnatura programmata dei moduli attivo (RVP), 2) accoppiamento impianto fotovoltaico verde pensile con sistema di bagnatura non funzionante (VP), 3) sistema tradizionale, ossia con copertura priva di verde pensile e assenza di bagnatura (Rif). Le misurazioni sono state condotte durante il periodo aprile agosto Per poter valutare i benefici su scala annuale e sotto differenti condizioni climatiche, è stato realizzato un modello di simulazione dinamica del sistema sopra descritto utilizzando il software TRNSYS. Le misure sperimentali hanno consentito la taratura del modello. Figura 1 - Il prototipo. L impianto fotovoltaico posizionato in modo complanare alla copertura, circonda l area destinata a verde pensile ed ha inclinazione di 6 rispetto al piano orizzontale e azimuth di 9 verso ovest. La struttura è a Bologna, zona Casteldebole Il prototipo Il prototipo ha un estensione di circa 1700 m2, di cui 121 m2 sono occupati dalla struttura, 40 m2 da un biolago e 256 m2 da un giardino filtrante. L edificio, simile ad una serra, presenta una struttura piuttosto semplice con una parte portante costituita da profilati in acciaio e pareti interamente in vetro (Fig. 1). Sulla copertura costituita da una unica falda leggermente inclinata, è posizionato un impianto fotovoltaico di 8,36 kwp di potenza e 62 m2 ed un area adibita a verde pensile che occupa una superficie di 59 m2. Il verde pensile, o tetto verde, è di tipo estensivo, realizzato secondo le linee guida FLL (5) e in rispetto della UNI (6): l essenza utilizzata 12 Figura 2 - Sistema di raffreddamento dei moduli fotovoltaici. L acqua, prelevata dal biolago e continuamente fitodepurata, ha caratteristiche tali da non lasciare residui calcarei sui pannelli. Tale risultato lo si può ottenere, in alternativa alla fitodepurazione, con un sistema di addolcimento dell acqua ed uno stoccaggio in serbatoi interrati. Gli ugelli sono gestiti da un impianto di irrigazione programmabile.

3 è infatti il sedum, pianta erbacea con limitato sviluppo in altezza, che richiede poca manutenzione e ha buone caratteristiche in termini di velocità di radicamento, di ombreggiatura, resistenza alla siccità ed al gelo. L impianto fotovoltaico è composto da 6 stringhe da 8 moduli cadauna, modello SUNAGE tipo SAM72/5 monocristallino da 175 Wp e da due inverter modello SolarMax. Il sistema di raffreddamento dell impianto fotovoltaico è costituito da 21 erogatori, della tipologia ugelli autocompensanti, fissati ad un profilo drenante. La gittata dell acqua è stata indirizzata verso il basso in modo che possa investire interamente la superficie dei moduli. La portata di un singolo erogatore è di 1,6 l/min, per un totale di 33,6 l/min (Fig. 2). L acqua utilizzata per il raffreddamento dei pannelli viene prelevata da un biolago prospiciente la struttura che raccoglie l acqua meteorica proveniente dal giardino filtrante e dalla stessa copertura dell edificio. L acqua del biolago, viene continuamente depurata attraverso un sistema di fitodepurazione e, in caso di necessità, integrata dall acqua di acquedotto. Analisi dei dati raccolti La quantificazione dei benefici dovuti all interazione fra l impianto solare fotovoltaico ed il verde pensile e dei benefici ottenibili dalla bagnatura dei pannelli fotovoltaici, rappresenta gli obiettivi dell attività sperimentale condotta. A tal fine sono state eseguite campagne di misura della produzione di energia elettrica fotovoltaica nei seguenti casi: 1) bagnatura dei moduli fotovoltaici attraverso l apposito impianto d irrigazione in presenza di verde pensile, questo primo caso verrà di seguito identificato con l acronimo RVP, Raffreddamento-VerdePensile per indicare che entrambi gli aspetti, bagnatura dei moduli e verde pensile, sono stati presi in considerazione; 2) assenza di bagnatura in presenza di verde pensile, questo secondo caso verrà di seguito identificato con l acronimo VP, VerdePensile, per indicare che è preso in considerazione l aspetto di raffrescamento dovuto al verde pensile; 3) assenza di bagnatura e copertura totale della superficie verde del tetto con guaine bituminose, questo terzo caso verrà di seguito identificato con l acronimo Rif, per indicare che sarà considerato come caso di riferimento (vedi Fig. 3). Strumenti di misura ed acquisizione dati Il prototipo è stato dotato di una centralina meteorologica, modello Vantage Pro 2 Plus del produttore Davis Instruments, installata ad un altezza di tre metri in prossimità dell edificio. Le variabili meteorologiche monitorate sono: temperatura ambiente, velocità e direzione del vento, irraggiamento solare e precipitazioni. Per la misura della temperatura della cella fotovoltaica è stata installata una termoresistenza PT100 inserita in una apposita lamella in materiale plastico autoadesivo posta a contatto con la parte inferiore del modulo. La rilevazione dei dati di produzione dell impianto fotovoltaico è stata effettuata attraverso il software fornito dal produttore dell inverter che fornisce i dati di potenza, corrente e tensione, in ingresso ed uscita dall inverter stesso. Il prototipo è altresì dotato di un sistema di misura dell acqua meteorica raccolta dal giardino filtrante e dell acqua meteorica raccolta dalla copertura della struttura e convogliata nel biolago. Tali misure sono state utilizzate per una verifica della sostenibilità ambientale del sistema nel suo complesso. Figura 3 - Copertura del verde pensile con guaina bituminosa. Al fine di riprodurre il comportamento di un impianto fotovoltaico installato su una copertura tradizionale, il verde pensile è stato ricoperto con una guaina bituminosa nera (caso Rif) Per ognuno dei casi sopra illustrati sono state registrate, con intervallo di acquisizione pari ad 1 minuto, i dati di produzione fotovoltaica, le variabili ambientali fornite dalla stazione meteorologica e la temperatura di cella dei moduli. Per quanto riguarda il caso RVP è stato scelto di eseguire cicli di bagnatura dei moduli fotovoltaici della durata di 1 minuto ogni 30 minuti dalle ore fino alle ore per un totale di 12 cicli. 13

4 Figura 4 - Andamento della temperatura di cella Tc (in blu) e della radiazione solare (in giallo). Dal grafico risulta evidente come alle ore 11 sia iniziato il primo ciclo di bagnatura, della durata di 1 minuto, ed i successivi cicli di bagnatura ogni 30 minuti fino alle ore La temperatura di cella, Tc, infatti, cala velocemente durante il periodo di bagnatura per poi risalire fino alla bagnatura successiva. L andamento seghettato della radiazione solare nelle ore pomeridiane è dovuto alla presenza di nubi. Le misure sono state condotte dal per ognuno dei casi analizzati nel 28 aprile al 13 maggio In Fig. 4 presente lavoro (RVP, VP e Rif), è è riportato l andamento della temperatura di cella durante il periodo ste due grandezze, ossia il rendi- stato calcolato il rapporto fra que- di bagnatura. mento di produzione dell impianto Per ogni valore misurato di potenza elettrica generata dall im- fissato intervallo di temperatura fotovoltaico,η. Dopodiché, per ogni pianto fotovoltaico e di radiazione dell aria esterna e per fissati intervalli di radiazione solare solare incidente sull impianto e incidente sul piano orizzontale, è stato calcolato il valore medio del rendimento nei tre casi: η RVP, η VP e η Rif, rispettivamente. In Tab. 1 è riportato un esempio di quanto è stato elaborato: nella seconda colonna sono riportati i valori medi del rendimento, nel caso VP, calcolati utilizzando i dati di potenza elettrica prodotta e radiazione solare incidente sui moduli, registrati quando la temperatura dell aria esterna era compresa negli intervalli indicati in colonna 1 e la radiazione solare su superficie piana era compresa fra 500 e 600 W/m 2. In questo modo è stato possibile confrontare il comportamento dell impianto fotovoltaico, a parità di condizioni ambientali di temperatura dell aria e di irraggiamento, nei diversi casi analizzati. In Fig. 5 è rappresentato l andamento dell incremento percentuale, p, del rendimento nel caso riportato in Tab. 1. In generale, per ogni fissato intervallo di radiazione solare I I+100 (W/m 2 ), per ogni possibile confronto fra i casi trattati (RVP VP, RVP Rif e VP Rif) è stato possibile definire l equazione, (1) [W/m 2 ] η m con raff. η m senza raff. N dati con raff. N dati senza raff. Incremento [%] ,1 0, , ,11 0, ,7 dove f è l equazione della retta interpolante i valori di incremento del rendimento di produzione in funzione della temperatura dell aria esterna, T amb ,11 0, ,11 0, , ,12 0, , ,12 0, ,3 Tabella 1 - Rendimenti di produzione in funzione della temperatura dell aria esterna e dell irraggiamento solare. La quarta e quinta colonna della tabella riportano il numero di dati utilizzati per calcolare il valore medio del rendimento nei casi VP e RVP rispettivamente. In ultima colonna è riportato l aumento percentuale del rendimento ottenuto dal confronto fra i due casi analizzati Implementazione di un modello di simulazione dinamica dell impianto L attività descritta finora ha consentito di determinare l andamento 14

5 Tab. 1. In generale, per ogni fissato intervallo di radiazione solare I I+100 (W/m ), per ogni possibile confronto fra i casi trattati (RVP VP, RVP Rif e VP Rif) è stato possibile definire l equazione, (1) dove f è l equazione della retta interpolante i valori di incremento del rendimento di produzione in funzione della temperatura dell aria esterna, Tamb. 40 [%] Incremento [%] In particolare, per il caso RPV, è stata effettuata l ipotesi di attivazione dell impianto di raffreddamento solo quando la temperatura dell aria esterna era superiore a 20 C e la radiazione solare superiore a 500 W/m 2. In Fig. 6 è rappresentato lo schema logico adottato [ C] Dati meteo TRY Modello TRNSYS Energia Elettrica fotovoltaica Caso di Applicazione Equazione (1) Energia fotovoltaica con RVP riferimento Energia Rif, i fotovoltaica Figura 5 Figura Incremento 5 - percentuale Incremento del rendimento percentuale dell impianto del fotovoltaico rendimento in funzione dell impianto della temperatura fotovoltaico ad in acqua funzione attivo e verde della pensile) temperatura e VP (impianto di raffreddamento dell aria non esterna in funzione per e presenza un intervallo di verde pensile). dell aria esterna con VP per un intervallo di radiazione solare compreso fra 500 e 600 W/m 2. Il grafico si riferisce al confronto fra i casi RVP (impianto di E vp raffreddamento di radiazione solare compreso fra 500 e 600 W/m 2. Il grafico si riferisce Figura 6 - Metodo di calcolo adottato. Per ogni i-esima ora dell anno Implementazione al confronto di un fra modello i casi di RVP simulazione (impianto dinamica raffreddamento dell impianto ad acqua attivo e meteorologico di riferimento, attraverso il modello di simulazione, viene L attività verde descritta pensile) finora ha e consentito VP (impianto di determinare di raffreddamento l andamento del rendimento non in funzione dell impianto e presenza di verde pensile). quazione (1) si ottiene (E RVP calcolata la produzione di energia elettrica oraria (E Rif ) i. Applicando l e- fotovoltaico in funzione delle condizioni ambientali in cui l impianto opera. Al fine di studiare la ) i ed analogamente (E VP ) i. La sommatoria estesa a tutte le ore dell anno consente di ottenere l energia annuale prodotta E rvp del rendimento dell impianto fotovoltaico in funzione delle condizioni ambientali in cui l impianto opera. Al fine di studiare la sostenibilità energetica e la fattibilità economica dell accoppiamento verde pensile impianto fotovoltaico e del sistema di bagnatura, è stato necessario individuare l incremento di producibilità su base annua. A tal fine è stato realizzato un modello dell impianto fotovoltaico tramite il software di simulazione dinaminca TRNSYS. Il modello è stato tarato utilizzando i dati sperimentali a disposizione. I dati meteorologici adottati per la simulazione derivano dal database di anni meteorologici tipo (o Test Reference Year, TRY), sviluppato nell ambito di un progetto di ricerca denominato ET-IDEA (Environmental TRY for Innovative Dynamic Environmental and Energetic Analysis) cofinanziato dalla Commissione Europea attraverso il programma LIFE+ 2009, che ha visto coinvolti la società NIER Ingegneria e il Dipartimento di Ingegneria Energetica, Nucleare e del Controllo Ambientale dell Università di Bologna. Il TRY è composto da una sequenza di dati meteorologici orari, realmente misurati, selezionati, attraverso metodi statistici (7), da una serie storica almeno decennale. Per approfondimenti sui metodi di calcolo e sulle applicazioni dei TRY si rimanda alla letteratura in merito (8, 9). L impiego del TRY riferito alla città di Bologna, ha consentito di calcolare la producibilità dell impianto fotovoltaico nel caso di riferimento e poi, attraverso l impiego dell equazione (1) è stato possibile stimare la producibilità dell impianto nei casi PV e RPV. nei diversi casi, rispettivamente E VP ed E RVP. Il confronto così effettuato, su scala annuale, fra l energia ottenibile dall impianto fotovoltaico in esame nella condizione di riferimento e l energia ottenibile nel caso RVP, ossia con effetto combinato della bagnatura dei moduli e presenza di verde pensile ha mostrato un incremento, nel caso RVP, pari al 6,1%. E stato altresì calcolato l incremento di produzione annuale dovuto alla sola bagnatura dei moduli fotovoltaici che è risultato pari al 4,5%. Conclusioni I risultati, in sostanziale accordo con quanto presentato in letteratura, mostrano un incremento della produzione di un impianto fotovoltaico dovuto all effetto combinato della presenza di verde pensile e della bagnatura dei moduli pari a circa il 6% su base annuale. Per una valutazione di fattibilità economica dell investimento, non oggetto del presente lavoro, devono essere presi in considerazione molteplici aspetti; da una parte i costi sostenuti inizialmente per l installazione del verde pensile, del sistema di bagnatura e del sistema di recupero e stoccaggio dell acqua meteorica, dall altra i benefici, fra cui si citano: incremento della produzione di energia elettrica fotovoltaica, 15

6 miglioramento delle prestazioni energetiche dell involucro edilizio, soprattutto in regime estivo grazie al verde pensile, diminuzione dei costi di pulizia dei pannelli. bibliografia 1. Skoplaki E, Palyvos JA, On the temperature dependance of photovoltaic module electrical performance: A review of efficiency/power correlations, Solar Energy 2009; 83: Odeh S, Behnia M, Improving Photovoltaic Module Efficiency Using Water Cooling, Heat Transfer Engineering 2009; 30(6): Abdolzadeh M, Ameri M, Improving the effectiveness of a photovoltaic water pumping system by spraying water over the front of photovoltaic cells, Renewable Energy 2009; 34: Sam CM, Chan SC, Integration of green roof and solar photovoltaic systems, Joint Symposium 2011: integrated Building Design in the New Era of Sustanability, 2011, Hong Kong. 5. FLL Forschungsgesellschaft Landschaftsentwicklung Landschaftsbau e V., Guidelines for the Planning, Construction and Maintenance of Green Roofing Green Roofing Guideline, UNI 11325:2007 Istruzioni per la progettazione, l esecuzione, il controllo e la manutenzione di copertura verde. 7. Finkelstein JM, Schafer RE, Improved goodnessof-it tests, Biometrika 1971; 58(3): Marion W, Urban K, User s Manual for TMY2s Typical Meteorological Years, 1995, National Renewable Energy Laboratory, Golden, CO, USA 9. Mandurino C, Vestrucci P, Using meteorological data to model pollutant dispersion in the atmosphere, Environmental Modelling & Software 2009; 24:

Il Sistema Integrato Genera Innovazione e sostenibilità

Il Sistema Integrato Genera Innovazione e sostenibilità 1 2 Il Sistema Integrato Genera Innovazione e sostenibilità Il Sistema Genera integra ed ottimizza le seguenti tecnologie: impianto fotovoltaico - giardino pensile - sistema di raffreddamento e pulizia

Dettagli

GENERA Sistema Integrato e GeneraGreenBuilding

GENERA Sistema Integrato e GeneraGreenBuilding INVITO VI ASPETTIAMO AL NOSTRO STAND Siamo presenti alla Fiera internazionale della sostenibilità Padiglione 6 stand 6/b CONVEGNI ed EVENTI sabato 18 maggio 16.00 17.00 Sala 3 (padiglione 6) CONFERENZA

Dettagli

COMPLESSO EDILIZIO A ENERGIA QUASI ZERO. Relatore TIZIANO TERLIZZESE

COMPLESSO EDILIZIO A ENERGIA QUASI ZERO. Relatore TIZIANO TERLIZZESE ALTERNATIVE TITOLO PRESENTAZIONE IMPIANTISTICHE, 29 / 10 / 2012 COSTI ENERGETICI Relatore NOME ED COGNOME ECONOMICI DI UN COMPLESSO EDILIZIO A ENERGIA QUASI ZERO Relatore TIZIANO TERLIZZESE COMPLESSO EDILIZIO

Dettagli

Collettori solari ibridi e solar cooling: il caso della facciata solare del Centro Ricerche Fiat

Collettori solari ibridi e solar cooling: il caso della facciata solare del Centro Ricerche Fiat Collettori solari ibridi e solar cooling: il caso della facciata solare del Centro Ricerche Fiat Rajendra Adhikari Dipartimento BEST - Politecnico di Milano Workshop RAFFRESCARE CON IL SOLE: TECNOLOGIE

Dettagli

RELATORE: Prof. Ing. Placido Munafò. TESI DI LAUREA DI: Emanuela Sbriccoli. CORRELATORI: Dott. Ing. Costanzo Di Perna. Dott. Ing.

RELATORE: Prof. Ing. Placido Munafò. TESI DI LAUREA DI: Emanuela Sbriccoli. CORRELATORI: Dott. Ing. Costanzo Di Perna. Dott. Ing. UNIVERSITA POLITECNICA DELLE MARCHE - FACOLTA DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA EDILE - ARCHITETTURA ANALISI DELL EFFICACIA DELLE SCHERMATURE SOLARI: CONFRONTO FRA UN MODELLO IDEALE E UN CASO

Dettagli

degli Ingg.ri G.Fedrigo C.Gorio www.ingambiente.it - e-mail: ingambiente@bolbusiness.it

degli Ingg.ri G.Fedrigo C.Gorio www.ingambiente.it - e-mail: ingambiente@bolbusiness.it degli Ingg.ri G.Fedrigo C.Gorio VIA SOLFERINO N 55-25121 - BRESCIA www.ingambiente.it - e-mail: ingambiente@bolbusiness.it Tel. 030-3757406 Fax 030-2899490 1 2 3 INDICE 1 Generalità pag. 04 2 Il comparto

Dettagli

fotovoltaico ecologico inesauribile conveniente GUIDA AGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI

fotovoltaico ecologico inesauribile conveniente GUIDA AGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI il ecologico inesauribile conveniente GUIDA AGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI COS È L ENERGIA fotovoltaica La tecnologia fotovoltaica è un sistema che sfrutta l energia solare e la trasforma, direttamente e istantaneamente,

Dettagli

Calcoli statistici e calcoli reali in un impianto fotovoltaico Ibrido

Calcoli statistici e calcoli reali in un impianto fotovoltaico Ibrido Calcoli statistici e calcoli reali in un impianto fotovoltaico Ibrido Una piccola premessa tecnica solo per capire perché si è introdotto il concetto di NOCT. Al fine di paragonare le prestazioni di tutti

Dettagli

Dipartimento di Energia Sezione Elettrica. Grande Capannone 2 Piano Via La Masa 34 20156 Milano Tel: +39.02.2399.8506 Fax: +39.02.2399.

Dipartimento di Energia Sezione Elettrica. Grande Capannone 2 Piano Via La Masa 34 20156 Milano Tel: +39.02.2399.8506 Fax: +39.02.2399. Dipartimento di Energia Sezione Elettrica Grande Capannone 2 Piano Via La Masa 34 20156 Milano Tel: +39.02.2399.8506 Fax: +39.02.2399.8566 CALCOLO DEL PERFORMANCE RATIO E DEL FATTORE DI TRASPOSIZIONE DELL

Dettagli

15/06/2011. Il monitoraggio degli impianti fotovoltaici consente di valutarne le prestazioni analizzando in particolare l impatto di:

15/06/2011. Il monitoraggio degli impianti fotovoltaici consente di valutarne le prestazioni analizzando in particolare l impatto di: 2 La valutazione delle prestazioni dell impianto consente di valutarne le prestazioni analizzando in particolare l impatto di: technology focus LA VERIFICA PRESTAZIONALE DEI GRANDI IMPIANTI E PARCHI FOTOVOLTAICI

Dettagli

Meteonorm 7.0. ATH Italia Srl Divisione Software

Meteonorm 7.0. ATH Italia Srl Divisione Software Meteonorm 7.0 Meteonorm è un database di informazioni meteorologiche, che prevede dati sempre aggiornati e procedure di calcolo per le località prive di dati statistici. - - - - - - - - - - - - - - - -

Dettagli

Energia da fonti rinnovabili. Solare fotovoltaico

Energia da fonti rinnovabili. Solare fotovoltaico Energia da fonti rinnovabili Solare fotovoltaico Definizione Un impianto solare fotovoltaico converte la radiazione proveniente dal sole in energia elettrica. Come funziona La prerogativa della tecnologia

Dettagli

RISULTATI DELLA RICERCA CONDOTTA PER CPFILMS SOLUTIA UK LTD: ANALISI ENERGETICA E DI COMFORT SULL EDIFICIO MG TOWER DI PADOVA. RELAZIONE SINTETICA

RISULTATI DELLA RICERCA CONDOTTA PER CPFILMS SOLUTIA UK LTD: ANALISI ENERGETICA E DI COMFORT SULL EDIFICIO MG TOWER DI PADOVA. RELAZIONE SINTETICA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA DIPARTIMENTO DI FISICA TECNICA RISULTATI DELLA RICERCA CONDOTTA PER CPFILMS SOLUTIA UK LTD: ANALISI ENERGETICA E DI COMFORT SULL EDIFICIO MG TOWER DI PADOVA. RELAZIONE

Dettagli

Workshop Italiano sull ecobuilding

Workshop Italiano sull ecobuilding Workshop Italiano sull ecobuilding I modelli di simulazione ENEA: la piattaforma ODESSE (Optimal DESign for Smart Energy) 29 Ottobre 2008 C.R. ENEA Bologna Aula Magna, Via Martiri Monte Sole 4, Bologna

Dettagli

2. Impianto fotovoltaico di Soragna

2. Impianto fotovoltaico di Soragna 2. Impianto fotovoltaico di Soragna L impianto considerato nella simulazione è quello dello stabile comunale di Soragna destinato a mensa scolastica, ubicato in Via Veneto 1, Soragna (PR), a 26 m sul livello

Dettagli

ANPE - 2a Conferenza Nazionale

ANPE - 2a Conferenza Nazionale 2a Conferenza Nazionale Poliuretano Espanso Rigido ISOPA Passive House Vanessa Pereira Technical Officer Bologna, 26 Maggio 2015 Passive House I vantaggi chiave Progettata come nearly zero energy building

Dettagli

Il progetto PVTRAIN: obiettivi e risultati raggiunti

Il progetto PVTRAIN: obiettivi e risultati raggiunti Il progetto PVTRAIN: obiettivi e risultati raggiunti Il PVTRAIN PhotovoltaicTrain - è un progetto pilota della durata di 3 anni (iniziato il 1 Novembre 2002 e terminato il 31 Ottobre 2005) realizzato dalla

Dettagli

Immagini. Gli impianti tecnici di Palazzo Lombardia: matrimonio riuscito fra tecnologia e rispetto dell ambiente

Immagini. Gli impianti tecnici di Palazzo Lombardia: matrimonio riuscito fra tecnologia e rispetto dell ambiente ImmagInI CONFRONTI 4/2012 65 Immagini Gli impianti tecnici di Palazzo Lombardia: matrimonio riuscito fra tecnologia e rispetto dell ambiente Nel premiare Palazzo Lombardia come miglior grattacielo d Europa

Dettagli

Energia Solare Fotovoltaica

Energia Solare Fotovoltaica Energia Solare Fotovoltaica Sezione 5 Il Progetto di un impianto fotovoltaico Corso di ENERGETICA A.A. 011/01 Docente: Prof. Renato Ricci Dipartimento di Ingegneria Industriale e Scienze Matematiche Dati

Dettagli

Metodologia di monitoraggio Impianti fotovoltaici

Metodologia di monitoraggio Impianti fotovoltaici Metodologia di monitoraggio Impianti fotovoltaici Per effettuare il monitoraggio degli impianti fotovoltaici è stato scelto il metodo di acquisizione dati proposto dal Dott. Ing. F. Spertino, Dott. Ing.

Dettagli

Progettare con il vetro. L involucro trasparente è efficiente per il comfort termico e visivo.

Progettare con il vetro. L involucro trasparente è efficiente per il comfort termico e visivo. Progettare con il vetro. L involucro trasparente è efficiente per il comfort termico e visivo. Estratto dal libro: Involucro trasparente ed efficienza energetica Tecnologie, prestazioni e controllo ambientale

Dettagli

PRIMO PREMIO Iniziative di sostenibilità

PRIMO PREMIO Iniziative di sostenibilità PRIMO PREMIO Iniziative di sostenibilità 1 2 3 Inclinazione ed esposizione: Molto importante sono pertanto l esposizione e l inclinazione del tetto rispetto all orizzontale dei moduli fotovoltaici: nella

Dettagli

Innovation for GreeN Energy and exchange in Transportation I PRIMI RISULTATI (SAL n 1)

Innovation for GreeN Energy and exchange in Transportation I PRIMI RISULTATI (SAL n 1) UNA MANIFESTAZIONE DI IN CONTEMPORANEA CON Innovation for GreeN Energy and exchange in Transportation I PRIMI RISULTATI (SAL n 1) Laura Andaloro Istituto di Tecnologie Avanzate per l Energia Dipartimento

Dettagli

Tecnologie fotovoltaiche piane e a concentrazione

Tecnologie fotovoltaiche piane e a concentrazione Vicenza, 26 settembre 2014 Tecnologie fotovoltaiche piane e a concentrazione Davide Del Col Università degli Studi di Padova Dipartimento di Ingegneria Industriale Progetto regione Veneto SMUPR n. 4148

Dettagli

SOFTWARE PV*SOL. Programma di simulazione dinamica per calcolare dimensionamento e rendimento di impianti fotovoltaici

SOFTWARE PV*SOL. Programma di simulazione dinamica per calcolare dimensionamento e rendimento di impianti fotovoltaici SOFTWARE PV*SOL Programma di simulazione dinamica per calcolare dimensionamento e rendimento di impianti fotovoltaici Introduzione PV*SOL è un software per il dimensionamento e la simulazione dinamica,

Dettagli

Pannelli Solari Termici. Parete esterna verticale. Tipologia di. inserimento. I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale

Pannelli Solari Termici. Parete esterna verticale. Tipologia di. inserimento. I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale Pannelli Solari Termici Parete esterna verticale I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale dell edificio. Pannelli Solari Termici Parete esterna verticale e parapetti Legenda

Dettagli

Grid Parity: la condizione per il

Grid Parity: la condizione per il : la condizione per il futuro del fotovoltaico Grid Parity: la condizione per il Ing.Giovanni Simoni Conto energia: bilancio e prospettive sulla strada del fotovoltaico Porretta Terme, 27 settembre 2008

Dettagli

ANALISI DELL IMPIANTO FOTOVOLTAICO

ANALISI DELL IMPIANTO FOTOVOLTAICO n ANALISI DELL IMPIANTO FOTOVOLTAICO Il presente progetto è relativo alla realizzazione di un impianto di produzione di energia elettrica tramite conversione fotovoltaica, avente una potenza di picco pari

Dettagli

Room 2005 Zhongshang Building No.100 HongKong Middle Road Qingdao China code 266071 tel 008653285891039 e-mail: fazio@cinaservizi.

Room 2005 Zhongshang Building No.100 HongKong Middle Road Qingdao China code 266071 tel 008653285891039 e-mail: fazio@cinaservizi. Qingdao VERSOEST International MODULI FOTOVOLTAICI FLESSIBILI a- Si 2012 Intensità relativa Qingdao VERSOEST International Nel settore del fotovoltaico oggi il costo di acquisto del sistema si aggira intorno

Dettagli

ANALISI DELL IMPIANTO FOTOVOLTAICO

ANALISI DELL IMPIANTO FOTOVOLTAICO ANALISI DELL IMPIANTO FOTOVOLTAICO Il presente progetto è relativo alla realizzazione di un impianto di produzione di energia elettrica tramite conversione fotovoltaica, avente una potenza di picco pari

Dettagli

ARCHITETTURA E FOTOVOLTAICO: VERSO L AUTONOMIA ENERGETICA DEGLI EDIFICI

ARCHITETTURA E FOTOVOLTAICO: VERSO L AUTONOMIA ENERGETICA DEGLI EDIFICI ARCHITETTURA E FOTOVOLTAICO: VERSO L AUTONOMIA ENERGETICA DEGLI EDIFICI Andrea Olivero 28/03/2008-1 Agenda 1. Perché installare un sistema fotovoltaico? 2. Che cos é il Conto Energia? 3. Come funziona

Dettagli

Candidato: Giacomo Argentero Relatore: Prof. Paolo Gambino. 20 Luglio 2010

Candidato: Giacomo Argentero Relatore: Prof. Paolo Gambino. 20 Luglio 2010 Candidato: Giacomo Argentero Relatore: Prof. Paolo Gambino 20 Luglio 2010 Converte l energia luminosa proveniente dal sole in energia elettrica mediante effetto fotovoltaico. È costituito da più celle

Dettagli

Il sistema di controllo e di gestione dell energia

Il sistema di controllo e di gestione dell energia BY Il sistema di controllo e di gestione dell energia ENERGY MONITOR, perchè non produrre di più? ENERGY MONITOR - FOTOVOLTAICO DESIGN UNICO E CUORE INDUSTRIALE Cover in acciaio inox Monitor touch lcd

Dettagli

VALUTAZIONE DELLE OMBRE E DELL IRRAGGIAMENTO DEL SISTEMA SOLAR RETROFIT

VALUTAZIONE DELLE OMBRE E DELL IRRAGGIAMENTO DEL SISTEMA SOLAR RETROFIT VALUTAZIONE DELLE OMBRE E DELL IRRAGGIAMENTO DEL SISTEMA SOLAR RETROFIT OGGETTO SOLAR RETROFIT TITOLO VALUTAZIONE DELLE OMBRE E DELL IRRAGGIAMENTO DEL SISTEMA SOLAR RETROFIT COMMITTENTE Emanuele Lanteri

Dettagli

Gli impianti fotovoltaici

Gli impianti fotovoltaici Gli impianti fotovoltaici 1. Principio di funzionamento degli impianti fotovoltaici La tecnologia fotovoltaica permette di trasformare direttamente l energia solare incidente sulla superficie terrestre

Dettagli

INCONTRO CON I TECNICI

INCONTRO CON I TECNICI INCONTRO CON I TECNICI Ing. GIUSEPPE DESOGUS Ing. LORENZA DI PILLA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAGLIARI Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Architettura L AUDIT ENERGETICO INTERVENTI E TECNOLOGIE

Dettagli

Multilingue Il software lavora con oltre 40 lingue, intercambiabili (italiano, inglese, francese, tedesco, spagnolo, ecc.).

Multilingue Il software lavora con oltre 40 lingue, intercambiabili (italiano, inglese, francese, tedesco, spagnolo, ecc.). Heat 2 Ponti termici Software di calcolo e simulazione bidimensionale dei Ponti Termici - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Dettagli

ANALISI DELL IMPIANTO FOTOVOLTAICO

ANALISI DELL IMPIANTO FOTOVOLTAICO ANALISI DELL IMPIANTO FOTOVOLTAICO Il presente progetto è relativo alla realizzazione di un impianto di produzione di energia elettrica tramite conversione fotovoltaica, avente una potenza di picco pari

Dettagli

Sun Tracker GALILEO Western CO.

Sun Tracker GALILEO Western CO. Sun Tracker GALILEO Western CO. 1 Descrizione inseguitore. L inseguitore Galileo Western CO. è la soluzione ottimale, in termini di area occupata e prestazioni, per impianti FV da installare a terra o

Dettagli

OMBREGGIATURA CON LE PIANTE PER IL CONTROLLO SOLARE DEGLI EDIFICI

OMBREGGIATURA CON LE PIANTE PER IL CONTROLLO SOLARE DEGLI EDIFICI OMBREGGIATURA CON LE PIANTE PER IL CONTROLLO SOLARE DEGLI EDIFICI G. Papadakis, P. Tsamis, S. Kyritsis Department of Agricultural Engineering, Agricultural University of Athens, Greece Data: 13 gennaio

Dettagli

GHERL. GreenHouse Effect Reduction from Landfill

GHERL. GreenHouse Effect Reduction from Landfill LIFE ENVIRONMENT PROJECT LIFE05-ENV/IT/000874 GreenHouse Effect Reduction from Landfill Dipartimento di Energetica "Sergio Stecco", Università degli Studi di Firenze Dipartimento di Scienze e Tecnologie

Dettagli

Il solare fotovoltaico in Italia. Confronto con i dati della Provincia di Brescia

Il solare fotovoltaico in Italia. Confronto con i dati della Provincia di Brescia Il solare fotovoltaico in Italia Confronto con i dati della Provincia di Brescia Perché il solare fotovoltaico? Protocollo di Kyoto: riduzione delle emissioni di gas ad effetto serra (CO 2 ) dell 8% entro

Dettagli

EFFICIENZA ENERGETICA NEGLI EDIFICI DELLA PA: IL CASO INPS DI SESTRI PONENTE

EFFICIENZA ENERGETICA NEGLI EDIFICI DELLA PA: IL CASO INPS DI SESTRI PONENTE FACCIATA VERDE INPS strategie per un ambiente urbano sostenibile 18 giugno 2015 EFFICIENZA ENERGETICA NEGLI EDIFICI DELLA PA: IL CASO INPS DI SESTRI PONENTE Marco Borgarello RSE Il ruolo di RSE nella ricerca

Dettagli

CORSO SULLA TECNOLOGIA DEL SOLARE FOTOVOLTAICO

CORSO SULLA TECNOLOGIA DEL SOLARE FOTOVOLTAICO Nel dimensionamento di massima di un impianto fotovoltaico si deve tenere conto diduedue aspetti: - la superficie utile disponibile, dalla quale dipende la potenza massimainstallabile; -il fabbisogno elettrico

Dettagli

Progetto SOLAR. Prototipo Eliostato realizzato dall'unità Operativa di Catania

Progetto SOLAR. Prototipo Eliostato realizzato dall'unità Operativa di Catania Progetto SOLAR Prototipo Eliostato realizzato dall'unità Operativa di Catania L Unità Operativa di Catania, afferente al Dipartimento di Ingegneria Industriale, nell ambito del progetto SOLAR prevede lo

Dettagli

Fotovoltaico. Quadro sintetico della tecnologia e degli impianti

Fotovoltaico. Quadro sintetico della tecnologia e degli impianti Fotovoltaico Quadro sintetico della tecnologia e degli impianti Sviluppata alla fine degli anni 50 nell ambito dei programmi spaziali, per i quali occorreva disporre di una fonte di energia affidabile

Dettagli

Impianti Fotovoltaici

Impianti Fotovoltaici Impianti Fotovoltaici Gianluca Gatto Università degli Studi di Cagliari Dipartimento di ingegneria Elettrica ed Elettronica 1 INDICE Impiego dell energia solare Effetto fotovoltaico Tipologie Impianti

Dettagli

IL RISPARMIO ENERGETICO E GLI AZIONAMENTI A VELOCITA VARIABILE L utilizzo dell inverter negli impianti frigoriferi.

IL RISPARMIO ENERGETICO E GLI AZIONAMENTI A VELOCITA VARIABILE L utilizzo dell inverter negli impianti frigoriferi. IL RISPARMIO ENERGETICO E GLI AZIONAMENTI A VELOCITA VARIABILE L utilizzo dell inverter negli impianti frigoriferi. Negli ultimi anni, il concetto di risparmio energetico sta diventando di fondamentale

Dettagli

Concentratori solari elettrotermici compatti e loro possibile incentivazione

Concentratori solari elettrotermici compatti e loro possibile incentivazione Nuovo conto energia 2011 e Virtual Power Plant Concentratori solari elettrotermici compatti e loro possibile incentivazione Dott. Ing. Alberto Reatti Professore Associato Dipartimento di Elettronica e

Dettagli

Relazione tecnica dell impianto fotovoltaico

Relazione tecnica dell impianto fotovoltaico Relazione tecnica dell impianto fotovoltaico di Potenza: 13,20 kwp Località: Crotone Soggetto Responsabile: Iride s.r.l. Luogo e data Il Tecnico -------------------- RELAZIONE TECNICA DATI PROGETTISTA

Dettagli

rendimento di un impianto) 4. Superficie a disposizione. Se si dispone di uno spazio sufficientemente

rendimento di un impianto) 4. Superficie a disposizione. Se si dispone di uno spazio sufficientemente CRITERI DI DIMENSIONAMENTO Impianti Fotovoltaici - Dimensionamento 1 CRITERI DI DIMENSIONAMENTO Entrano in gioco molteplici fattori, per esempio: 1. Posizione geografica dell impianto (latitudine) 2. Irraggiamento

Dettagli

ENERGY SOLAR SUN SKY NATURE GENERATOR GENERATION CELL SCIENCE. qualità e competenza elettroservice. innovazione e sviluppo SUSTAINABLE HEAT

ENERGY SOLAR SUN SKY NATURE GENERATOR GENERATION CELL SCIENCE. qualità e competenza elettroservice. innovazione e sviluppo SUSTAINABLE HEAT qualità e competenza elettroservice Da trent anni attiva nel settore dell installazione di impianti elettrici, Elettroservice si è affacciata al mercato del fotovoltaico già da diverso tempo, anticipando

Dettagli

Progetti di impianti fotovoltaici: un caso di studio

Progetti di impianti fotovoltaici: un caso di studio Progetti di impianti fotovoltaici: un caso di studio Questo modulo è dedicato all illustrazione del progetto definitivo di un impianto da 9,9 kw situato nel comune di Roma. Progetto definitivo di un impianto

Dettagli

Energia solare. Near Zero Energy Building and Renewable Energy. Energia solare ZEB energy supply: PV. Fabio Peron Università IUAV - Venezia

Energia solare. Near Zero Energy Building and Renewable Energy. Energia solare ZEB energy supply: PV. Fabio Peron Università IUAV - Venezia Università IUAV di Venezia, fficienza nergetica e Sostenibilità Magistrale Architettura e Innovazione Near Zero nergy Building and Renewable nergy Fabio Peron Università IUAV - Venezia nergia solare nergia

Dettagli

Solar Smart Gate, Il data logger di nuova generazione. La gestione intelligente dei tuoi parchi fotovoltaici

Solar Smart Gate, Il data logger di nuova generazione. La gestione intelligente dei tuoi parchi fotovoltaici Solar Smart Gate, Il data logger di nuova generazione La gestione intelligente dei tuoi parchi fotovoltaici Angelo Santoro, Fondatore & CEO L efficienza energetica e le energie rinnovabili giocano un ruolo

Dettagli

Il sistema di controllo per gli impianti fotovoltaici. ENERGY MONITOR, perchè non produrre di più?

Il sistema di controllo per gli impianti fotovoltaici. ENERGY MONITOR, perchè non produrre di più? Il sistema di controllo per gli impianti fotovoltaici ENERGY MONITOR, perchè non produrre di più? BY Azzeramento dei tempi di controllo Calcolo e valutazione in real time delle performance Controllo in

Dettagli

G.B. ZORZOLI Quanto è programmabile il Fotovoltaico? Giornata di studio su «La programmazione dell'immissione in rete della produzione da fonti rinnovabilie e il Virtual Power Plant» Firenze, 21.02. 2011

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI UDINE FACOLTÀ DI INGEGNERIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI UDINE FACOLTÀ DI INGEGNERIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI UDINE FACOLTÀ DI INGEGNERIA DiEG Dipartimento di Ingegneria Elettrica, Gestionale e Meccanica Aree di ricerca: Analisi energetiche dei sistemi edificio-impianto Simulazioni termofluidodinamiche

Dettagli

Validazione del modello di circolazione Marina dello Stretto di Messina mediante dati acquisiti in situ

Validazione del modello di circolazione Marina dello Stretto di Messina mediante dati acquisiti in situ Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l energia e lo sviluppo economico sostenibile MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Validazione del modello di circolazione Marina dello Stretto di Messina mediante

Dettagli

FACCIATA FOTOVOLTAICA FACCIATA FOTOVOLTAICA

FACCIATA FOTOVOLTAICA FACCIATA FOTOVOLTAICA & FACCIATA FOTOVOLTAICA FACCIATA FOTOVOLTAICA Caratteristiche generali: Il Building Integrated Photovoltaic (BIPV) é il futuro dello sviluppo delle tecnologie fotovoltaiche. Protagonista di questo settore

Dettagli

Applicazioni fotovoltaiche

Applicazioni fotovoltaiche Applicazioni fotovoltaiche Frangisole I serramenti e le facciate continue negli edifici rappresentano un canale di passaggio per l apporto energetico gratuito proveniente dal sole. I frangisole si utilizzano

Dettagli

f o green ro so o lar EcoroofEc

f o green ro so o lar EcoroofEc Ecoroof solar green La copertura di un edificio rappresenta uno degli elementi piu significativi della sua configurazione e funzionamento. Inoltre circa il 25% delle dispersioni totale di energia di un

Dettagli

DIAGNOSI ENERGETICA: IL PRIMO PASSO VERSO L EFFICIENZA

DIAGNOSI ENERGETICA: IL PRIMO PASSO VERSO L EFFICIENZA DIAGNOSI ENERGETICA: IL PRIMO PASSO VERSO L EFFICIENZA Ing. Pascale Virginia studio_ing.pascale@libero.it http://certificazioneenergetica.myblog.it http://impiantifotovoltaici.myblog.it/ http://acustica.myblog.it/

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI: VALUTAZIONI SULLA FATTIBILITA E CONVENIENZA ECONOMICA

IMPIANTI FOTOVOLTAICI: VALUTAZIONI SULLA FATTIBILITA E CONVENIENZA ECONOMICA VALUTAZIONI SULLA FATTIBILITA E CONVENIENZA ECONOMICA partner of: 13.10.2008 1 IRRAGGIAMENTO SOLARE - E l energia irradiata dal sole a seguito della fusione dell idrogeno in elio - Trasferimento dell energia

Dettagli

La diagnosi energetica e gli interventi di riqualificazione degli edifici

La diagnosi energetica e gli interventi di riqualificazione degli edifici La diagnosi energetica e gli interventi di riqualificazione degli edifici I professionisti e le imprese a confronto 25-26 Novembre 2015 Pépinièresd entreprisesespace AOSTA Prof. Ing. Daniele TESTI BETTER

Dettagli

risparmio, utilizzo, produzione di energia

risparmio, utilizzo, produzione di energia Produzione e utilizzo efficiente di energia, risparmio energetico e riduzione delle dispersioni. Sono temi fortemente d attualità, sia per la nuova costruzione che per la ristrutturazione che oggi possono

Dettagli

Impianti termici integrati: solare, caldaie a condensazione, biomasse, pompe di calore

Impianti termici integrati: solare, caldaie a condensazione, biomasse, pompe di calore Dipartimento di Ingegneria Industriale Università degli Studi di Padova Impianti termici integrati: solare, caldaie a condensazione, biomasse, pompe di calore Simulazioni dinamiche per la gestione ottimale

Dettagli

La quantificazione dei benefici di BIOCASA sui consumi energetici ed emissioni di CO 2

La quantificazione dei benefici di BIOCASA sui consumi energetici ed emissioni di CO 2 La quantificazione dei benefici di BIOCASA sui energetici ed emissioni di CO 2 Rapporto di Sostenibilità 2011 I benefici di BIOCASA su energetici e emissioni di CO 2 Il Progetto BIOCASA è la risposta di

Dettagli

Sistemi per l'energia in edilizia. LM Ingegneria Edile. A. Perdichizzi Dipartimento di Ingegneria Industriale Università degli Studi di Bergamo

Sistemi per l'energia in edilizia. LM Ingegneria Edile. A. Perdichizzi Dipartimento di Ingegneria Industriale Università degli Studi di Bergamo Sistemi per l'energia in edilizia Solare termico A. Perdichizzi Dipartimento di Ingegneria Industriale Università degli Studi di Bergamo Spettro della radiazione solare Radiazione solare fuori dall atmosfera

Dettagli

COMUNE DI TREVIGLIO PROVINCIA DI BERGAMO. A L L E G A T O E N E R G E T I C O al Regolamento Edilizio Comunale

COMUNE DI TREVIGLIO PROVINCIA DI BERGAMO. A L L E G A T O E N E R G E T I C O al Regolamento Edilizio Comunale COMUNE DI TREVIGLIO PROVINCIA DI BERGAMO A L L E G A T O E N E R G E T I C O al Regolamento Edilizio Comunale adottato con deliberazione consiglio comunale n. 92 in data 30.10.2012 approvato con deliberazione

Dettagli

Second life, vita accelerata e modellistica

Second life, vita accelerata e modellistica Accordo di Programma MiSE-ENEA Second life, vita accelerata e modellistica F. Vellucci, M. Pasquali ENEA, Unità di Progetto Ricerca di Sistema Elettrico Roma, 3 Luglio 2015 Second life - Definizione Auto

Dettagli

I supporti dei sistemi fotovoltaici

I supporti dei sistemi fotovoltaici I supporti per il montaggio dei moduli Su tetto a falda: retrofit e integrazione A terra o su tetti piani: vasche, supporti metallici, Girasole, Gazebo A parete: frangisole, in verticale Sistemi retrofit

Dettagli

Centrale fotovoltaica ad inseguimento

Centrale fotovoltaica ad inseguimento Centrale fotovoltaica ad inseguimento SISTEMA AUTOMATICO DI ORIENTAMENTO CON INSEGUITORE SOLARE informazioni e preventivi sul sito http://www.energia-alternativa-rinnovabile.it/ Costi di produzione e mercato

Dettagli

STUDIO SUL SISTEMA DI ZONIFICAZIONE CANALIZZATA DI AIRZONE E COMPARAZIONE DELLO STESSO CON UN SISTEMA CANALIZZATO INVERTER NON ZONIFICATO

STUDIO SUL SISTEMA DI ZONIFICAZIONE CANALIZZATA DI AIRZONE E COMPARAZIONE DELLO STESSO CON UN SISTEMA CANALIZZATO INVERTER NON ZONIFICATO STUDIO SUL SISTEMA DI ZONIFICAZIONE CANALIZZATA DI AIRZONE E COMPARAZIONE DELLO STESSO CON UN SISTEMA CANALIZZATO INVERTER NON ZONIFICATO 2012 INDICE 1. INTRODUZIONE: PREMESSA E OBIETTIVI... 4 2. METODOLOGIA...

Dettagli

INtegrated Energy walls Test facility

INtegrated Energy walls Test facility INTENT INtegrated Energy walls Test facility Descrizione laboratorio INTENT INTENT è un laboratorio che consente di valutare, sia in regime statico che dinamico, le prestazioni termiche ed energetiche

Dettagli

Soluzioni superiori per impianti fotovoltaici su tetto

Soluzioni superiori per impianti fotovoltaici su tetto Soluzioni superiori per impianti fotovoltaici su tetto First Solar Globale Ad oggi sono state realizzate installazioni su tetti con moduli First Solar per oltre 400 megawatt in tutto il mondo, grazie a

Dettagli

Efficienza energetica negli edifici

Efficienza energetica negli edifici Efficienza energetica negli edifici Marco Filippi Dipartimento di Energetica, Politecnico di Torino data conferenza In Italia si contano circa 13 milioni di edifici, di cui l 85% sono a destinazione residenziale,

Dettagli

Scuola Estiva di Fisica Tecnica 2008 Benevento, 7-11 luglio 2008 termofisica dell involucro edilizio. Parte seconda prof.

Scuola Estiva di Fisica Tecnica 2008 Benevento, 7-11 luglio 2008 termofisica dell involucro edilizio. Parte seconda prof. Scuola Estiva di Fisica Tecnica 2008 Benevento, 7-11 luglio 2008 termofisica dell involucro edilizio L attivazione della massa e i materiali a cambiamento di fase per l involucro edilizio opaco: presentazione

Dettagli

1. Studi e indagini preliminari

1. Studi e indagini preliminari 1. Studi e indagini preliminari 1.1 Dati generali 1 Committente/Utilizzatore finale Comune di Messina 2 Utilizzo dell edificio Scuola 3 Ubicazione Messina (ME) Progettazione esecutiva di un impianto FV

Dettagli

Conergy PowerPlus.» Più potenza dal sole «tolleranza di potenza positiva

Conergy PowerPlus.» Più potenza dal sole «tolleranza di potenza positiva » Più potenza dal sole «tolleranza di potenza positiva Moduli : dal blocco di silicio al prodotto finito, nessun compromesso sulla qualità I moduli sono completamente sviluppati e prodotti da in Germania

Dettagli

TRATTATO TECNICO: reflex +

TRATTATO TECNICO: reflex + 2013 TRATTATO TECNICO: reflex + Kejdi Prifti IIVELA 01/05/2013 i.i.v.e.l.a. S.r.l. - Via della Grafica, 55-40064 Ozzano dell Emilia (BO) Italia - Tel. 051-799171 Fax 051-796650 www.iivela.it email iivela@iivela.it

Dettagli

GLI ACCUMULI TERMICI A CAMBIAMENTO DI FASE

GLI ACCUMULI TERMICI A CAMBIAMENTO DI FASE GLI ACCUMULI TERMICI A CAMBIAMENTO DI FASE R. Lazzarin, M. Noro, L. Zamboni Dipartimento di Tecnica e Gestione dei sistemi industriali Università degli Studi di Padova CITTA SOSTENIBILE Convegno Climatizzazione

Dettagli

Macchina di pressofusione a Risparmio Energetico

Macchina di pressofusione a Risparmio Energetico Macchina di pressofusione a Risparmio Energetico Vieni a vederla dal 14 al 17 aprile al Pressa HC con motore a Risparmio Energetico Questa gamma di macchine di pressofusione è stata studiata per ottenere

Dettagli

UNIFESOSTENIBILE: le attività, i progetti e i risultati sostenibili di Unife

UNIFESOSTENIBILE: le attività, i progetti e i risultati sostenibili di Unife UNIFESOSTENIBILE: le attività, i progetti e i risultati sostenibili di Unife 12 febbraio 2015 Presentazione agli studenti del Liceo A. Roiti, Ferrara Prof. Vincenzo Guidi Delegato del Rettore alle Politiche

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI

IMPIANTI FOTOVOLTAICI Sussidi didattici per il corso di PROGETTAZIONE, COSTRUZIONI E IMPIANTI Prof. Ing. Francesco Zanghì - Prof. Arch. Pasquale Falconetti IMPIANTI FOTOVOLTAICI AGGIORNAMENTO 15/05/2013 ENERGIA SOLARE e IRRAGGIAMENTO

Dettagli

Indice. unimetal.net. 2 Silicio amorfo Profilo fotovoltaico unimetal 3 I moduli fotovoltaici UNI-SOLAR

Indice. unimetal.net. 2 Silicio amorfo Profilo fotovoltaico unimetal 3 I moduli fotovoltaici UNI-SOLAR Indice 2 Silicio amorfo Profilo fotovoltaico unimetal 3 I moduli fotovoltaici UNI-SOLAR 7 Laminati fotovoltaici flessibili PVL 68 - PVL 144 10 Fotovoltaico silicio cristallino TH Solar monocristallino

Dettagli

RIQUALIFICAZIONE AMBIENTALE: ESPERIENZE E OPPORTUNITÀ PER I COMUNI

RIQUALIFICAZIONE AMBIENTALE: ESPERIENZE E OPPORTUNITÀ PER I COMUNI RIQUALIFICAZIONE AMBIENTALE: ESPERIENZE E OPPORTUNITÀ PER I COMUNI Forlì, 15 giugno 2009 Premessa Nel 1800 meno del 3% della popolazione mondiale viveva nelle città. Nel 1900 erano 150 milioni le persone

Dettagli

PROGETTO ENERGIE RINNOVABILI : FOTOVOLTAICO SU IMMOBILI COMUNALI

PROGETTO ENERGIE RINNOVABILI : FOTOVOLTAICO SU IMMOBILI COMUNALI 151 COMUNE DI FERRARA Città Patrimonio dell'umanità Settore Ambiente e Attività Produttive Servizio Ambiente Unità Organizzativa Energia PROGETTO ENERGIE RINNOVABILI : FOTOVOLTAICO SU IMMOBILI COMUNALI

Dettagli

Greenergy Srl Partner Tecnico dello Sportello Energia del Comune di Avigliana. Pagina 1

Greenergy Srl Partner Tecnico dello Sportello Energia del Comune di Avigliana. Pagina 1 Presentazione Impianto fotovoltaico del Comune di Avigliana (TO) Piazza del Popolo Greenergy Srl Partner Tecnico dello Sportello Energia del Comune di Avigliana Pagina 1 GREENERGY S.r.l. Realizzazione

Dettagli

Sunny Roof. Sistema Fotovoltaico Integrato SanMarco:

Sunny Roof. Sistema Fotovoltaico Integrato SanMarco: Sunny Roof. Sistema Fotovoltaico Integrato SanMarco: ecologia ed economia in un unica, grande soluzione. > FOTOVOLTAICO Sistema Fotovoltaico Integrato SanMarco. Una scelta dettata dalla natura. 1 Innovazione

Dettagli

LE CAPPE CHIMICHE USO IN SICUREZZA, VERIFICHE E MANUTENZIONI PERIODICHE

LE CAPPE CHIMICHE USO IN SICUREZZA, VERIFICHE E MANUTENZIONI PERIODICHE LE CAPPE CHIMICHE USO IN SICUREZZA, VERIFICHE E MANUTENZIONI PERIODICHE Incontro con il Dipartimento di Medicina Sperimentale 24 aprile 2008 Settore Prevenzione e Protezione L uso in sicurezza delle Un

Dettagli

Integrazione del fotovoltaico nelle aree urbane: highlights tecnologiche e prospettive di sviluppo

Integrazione del fotovoltaico nelle aree urbane: highlights tecnologiche e prospettive di sviluppo Integrazione del fotovoltaico nelle aree urbane: highlights tecnologiche e prospettive di sviluppo Gioacchino Bellia ENEL Ingegneria e Innovazione Research technical area Potenza installata nel mondo Source

Dettagli

PRO ENERGY SYSTEMS Camerino, 17.10.2013

PRO ENERGY SYSTEMS Camerino, 17.10.2013 PEnSy srl - Pro_Energy_Systems srl Spin-off dell Università degli Studi di Camerino c/o Scuola di Architettura e Design L.go Castellano Sisto V, 36 63100 Ascoli Piceno (AP) Web: www.pensy.it email : info@pensy.it

Dettagli

Obiettivo: dimesionare un sistema fotovoltaico che risponda alle seguenti caratteristiche:

Obiettivo: dimesionare un sistema fotovoltaico che risponda alle seguenti caratteristiche: Pagina 1 di 9 Obiettivo: dimesionare un sistema fotovoltaico che risponda alle seguenti caratteristiche: Localizzazione: Città di Majano (UD) Angolo Azimuth: 15 SO Energia elettrica richiesta: 2900 3000

Dettagli

ECOLABEL EUROPEO PER IL SERVIZIO DI RICETTIVITÀ TURISTICA E DI CAMPEGGIO: IL FIOR FIORE DEL TURISMO

ECOLABEL EUROPEO PER IL SERVIZIO DI RICETTIVITÀ TURISTICA E DI CAMPEGGIO: IL FIOR FIORE DEL TURISMO ECOLABEL EUROPEO PER IL SERVIZIO DI RICETTIVITÀ TURISTICA E DI CAMPEGGIO: IL FIOR FIORE DEL TURISMO Seminario di formazione per la promozione del marchio Europeo Ecolabel per il servizio di ricettività

Dettagli

Politiche locali per l efficienza negli edifici

Politiche locali per l efficienza negli edifici Politiche locali per l efficienza negli edifici LO STRUMENTO DEL REGOLAMENTO EDILIZIO Giuliano Dall O Direttore Associazione Rete Punti Energia Milano Giovedi 11 novembre 2004 Centro Congressi Palazzo

Dettagli

Articolo tecnico. Valutazione di scenari energetici di Distretto Caso studio inerente il Parco Scientifico- Tecnologico Sophia-Antipolis

Articolo tecnico. Valutazione di scenari energetici di Distretto Caso studio inerente il Parco Scientifico- Tecnologico Sophia-Antipolis Articolo tecnico Valutazione di scenari energetici di Distretto Caso studio inerente il Parco Scientifico- Tecnologico Sophia-Antipolis Introduzione Nell ambito del progetto Smart-MED-Parks, è stato prodotto

Dettagli

Monitoraggio Impianti Fotovoltaici

Monitoraggio Impianti Fotovoltaici Monitoraggio Impianti Fotovoltaici Descrizione del sistema Sistema innovativo per diagnostica e monitoraggio degli impianti fotovoltaici a livello stringa. Due o più schede di misura per stringa: una sul

Dettagli

Le attività di ricerca dell Enel sul solare. Gioacchino Bellia Enel Ingegneria e Innovazione Area tecnica ricerca

Le attività di ricerca dell Enel sul solare. Gioacchino Bellia Enel Ingegneria e Innovazione Area tecnica ricerca Le attività di ricerca dell Enel sul solare Gioacchino Bellia Enel Ingegneria e Innovazione Area tecnica ricerca 1 Agenda Il contesto tecnologico Il ruolo specifico di ENEL Highlights tecnologiche Il ruolo

Dettagli

Sistemi Ibridi Fotovoltaico-Termici

Sistemi Ibridi Fotovoltaico-Termici Sistemi Ibridi Fotovoltaico-Termici La potenzialità degli impianti fotovoltaico- cogenerativi Ing. Carlo Privato Responsabile Laboratorio Tecnologie Fotovoltaiche ENEA Centro Ricerche Portici carlo.privato@enea.it

Dettagli