DICEMBRE "Può il batter d'ali di una farfalla in Brasile provocare un tornado in Texas?..." Wb. momentum NUMERO 3 1 Dicembre 2008.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DICEMBRE 2008. ."Può il batter d'ali di una farfalla in Brasile provocare un tornado in Texas?..." Wb. momentum NUMERO 3 1 Dicembre 2008."

Transcript

1 Wb. momentum NUMERO 3 1 Dicembre 2008 Intermarket Analysis DICEMBRE 2008 > Il Mega Ciclo > Tassi: Euribor vs i Target > Forex: La Riflessività del Dollaro > Equity Market Sempre Vulnerabile > Commodity & Oil Sempre Deboli."Può il batter d'ali di una farfalla in Brasile provocare un tornado in Texas?..." Sommario: Il Mega Ciclo Sinusoidale 2 Forex Market 4 Tassi & Forex 5 Equity Index 6 Commodity Research 8 Dollar Index Thecnical 9

2 Dicembre 2008 Pagina 2 L Incertezza dei Mercati nell Andamento del Mega Ciclo Sinusoidale > Indice Dow Jones Wb. momentum NUMERO 3 Dow Jones: Il Mega Ciclo Lo scorso mese ho cercato di raccontare la diffusione della crisi finanziaria utilizzando la teoria dell effetto farfalla con gli attrattori di Lorenz. Molti commentatori tendono a cercare analogie e rassomiglianze tra questa turbolenza con il 29 senza riflettere sufficientemente agli accadimenti economici e alle analogie con gli anni 70. Quel periodo fu caratterizzato da una fase di turbolenze di natura politica, economica e sociale. Il mondo proveniva da un processo di crescita inarrestabile avviata a metà del 1942 in pieno conflitto mondiale. Il mercato, dimostrando ancora una volta doti di lungimiranza intuì ed anticipò lo sviluppo straordinario dell economia nel mondo avviando un ciclo di rivalutazione dei corsi azionari che durò all incirca 20 anni. Le trasformazioni furono molteplici e sensazionali, tanto da imporre al mondo nuovi comportamenti associati ad abitudini di consumo sconosciute prima della Seconda Guerra Mondiale. Ricordo lo sviluppo dell aviazione civile, l utilizzo degli elettrodomestici, la televisione e via con i trasporti, la comunicazione. Si passò alla diffusione del mass market e con esso al rialzo dei corsi azionari. Gli anni 60 segnarono l ingresso del macrociclo in una fase di maturità pur espansiva segnata tuttavia da un progressivo deterioramento dei rapporti bilaterali USA-URSS, che incontrarono nella crisi dei missili cubani prima e l omicidio del Presidente Kennedy poi, l origine di un indebolimento della leadership politica americana, culminata con i momenti più critici della campagna del Vietnam, lo scandalo Watergate e le elezioni a Presidente di Jimmy Carter. Erano gli anni 70, gli anni del dissenso sociale, della crisi petrolifera che giunge- va alla fine del grande ciclo rialzista del secondo dopoguerra e dell iperinflazione. Quegli anni furono segnati da continue recessioni, nel 71 l allora Presidente Nixon pose fine alla convertibilità del dollaro in oro, successivamente nel 73 scoppiò la prima crisi energetica, segnando gli anni della recessione ( 4 periodi recessivi tra il 1970 ed il 1982). Furono anni segnati dalla crisi mediorientale e da continui atti terroristici (Settembre Nero vs Alcaida); in Italia si conobbero le prime esperienze della cassa integrazione industriale, la Fiat rischiò il fallimento! Come si può intuire dall excursus degli eventi, molte vicende hanno forti analogie con l attuale contesto: crisi internazionale, indebolimento della leadership americana, crisi finanziaria, sociale ed economica. Alla crisi delle Cartelle del Credito Fondiario si è avvicendata quella dei subprime, analoghi sono i movimenti boom slump delle materie prime e soprattutto del petrolio.

3 Dicembre 2008 Pagina 3 GDP dalla Grande Depressione al 2007 Wb. momentum NUMERO 3 15 agosto 1971: il presidente statunitense Richard Nixon annuncia che nemmeno i dollari degli stranieri sono più convertibili in oro. La soppressione della convertibilità totale del dollaro in oro è per alcuni una dichiarazione implicita di bancarotta. Come scritto l inizio della decade fu caratterizzata da un forte problema di natura finanziaria causata come abbiamo visto dal dollaro, Il Gold Standard poneva fine agli accordi di Bretton Woods con un'uscita unilaterale degli Stati Uniti. *** L attuale crisi arriva da lontano; il battito d ali delle farfalle della globalizzazione e della tecnologia ha prodotto dapprima la bolla dell esuberanze irrazionali, provocando il più aggressivo ribasso dei tassi d interesse e l avvio di una commercializzazione del debito divulgativo da parte delle banche senza precedenti. Negli USA per 31 mesi consecutivi il tasso d interesse a breve depurato dall inflazione risultò negativo! E con essi i prestiti irrazionali si diffusero facendo leva su tecniche di trasferimento del rischio credito verso altri investitori avidi di rendimenti. Il virus subprime ha così infettato il mondo. Il resto è storia nota di questi giorni! *** C o m e s i e v i n c e d a l l a n d a m e n t o d e l Dow Jones Industrial, dopo vent ann i di crescita, , il mercato è entrato in una fase i cui movimenti ciclici tendono ad annullarsi, con la stessa frequenza degli anni Anche allora il mercato proveniva da un macrociclo di vent anni, Oggi siamo all interno di una fase ciclica intermedia: il ribasso sta ritracciando la c r e s c i t a d e l p e r i o d o mentre si diffonde il pessimismo per una discesa dei corsi senza limiti. Non disperiamo a tutto c è un limite: le autorità governative hanno finalmente compreso la gravità della situazione, e questo rappresenta un primo elemento in grado di riportare fiducia nella sfiducia! L indice S&P 500, come più volte scritto in wb.momentum ha verificato buona parte degli obiettivi stimati dal modello, i minimi del 2004, quindi quelli del , mentre altri indici quali il Dax (Target 4.000) l Eurostoxx 50 (Target 2.220) il Mibtel (target ) hanno tutti raggiunto i target annunciati prima dell estate (vedi L attenzione ora si concentrerà sul range dello Standard & Poor: la tenuta del livello, a mio avviso poco probabile, ed il necessario recupero oltre 860 aprirà una fase correttiva dalle dimensioni piuttosto ampie, il linea teorica estendibile a Secondo le nostre stime, soltanto recuperi oltre tale soglia potran- no rappresentare sostanziali segnali di inversione del ciclo ribassista. Diversamente il mercato accuserebbe nuove tensioni rischiando di cadere oltre quota 770 e creare nuovi minimi in direzione di area 600/580. In ossequio all andamento sinusoidale del ciclo è verosimile attendere in futuro un recupero primario del trend con ritorni dei corsi apprezzabile per ampiezza e coralità d azione. Presubilmente la risalita avverrà verso la secondo semestre del Nel frattempo assisteremo ancora a volatilità ampie ed articolate. In ogni caso il mercato andrà presidiato opportunisticamente per verificare eventuali segnali prematuri di inversione.

4 Pagina 4 Tassi di Interesse INTERMARKET ANALYSIS La debolezza delle commodity consentirà alle Banche Centrali di ridurre sensibilmente i tassi di interesse in tutto il mondo, fatta eccezione per i paesi in difficoltà finanziaria, vedi Russia. Le condizioni macro spingono per ulteriori riduzione dei tassi sia in America che in Europa ed in molte aree emergenti. Nel corso del mese di dicembre ci attendiamo una riduzione delle BCE di punti base. Ciò, come già scritto nei precedenti report mensili e settimanali, spingerà l Euribor 3 mesi a verificare qu ota 2,50, l obiettivo intermedio 3,60 risulta ormai nei numeri. Ciò darà ulteriore impulso al future sul Bund e conseguentemente a tutta la curva dei tassi. Il contratto future sul è atteso in crescita con obiettivi a 124 & 125,50, il primo degli obiettivi segnalati a 121 è stato raggiunto nella parte finale di novembre. Eventuali correzione positive delle borse potranno determinare parziali prese di beneficio sul Bund: i supporti su cui impostare controllo del rischio vanno individuati a 119,70 & 118. Il T-Bond americano beneficia anch esso da attese di ridimensionamento dei tassi e dalla determinazione con cui la FED intende ridimensionare tutta la curva dei tassi. Sopra 123 i corsi tenderanno a raggiungere, secondo il nostro modello momentum, dapprima quota 130 quindi in successione area 135,1. Anche in questo caso i livelli di controllo del rischio vanno posizionati sotto quota 123 per strategie di breve, 120 sul medio termine. Prese di beneficio vanno colte con il raggiungimento dei targets indicati. Forex market Il dollaro, nonostante la crisi finanziaria, rimane la moneta strutturalmente più forte nei mercati La debolezza delle materie prime e del petrolio in particolare costituiscono la causa principale dell indebolimento dell Euro ed il rafforzamento generale del dollaro contro tutte le divise. Ricordiamo le indicazioni segnalate già nei precedenti mesi. Il Dollar Index raggiungendo area 87/88 è entrato in una fase di ipercomprato temporaneo. Pertanto è verosimile attendersi l avvio di una serie di prese di beneficio che causeranno una breve correzione del trend rialzista, con parziali regressioni verso area 83. Sopra 82 il trend rimane rialzista e continua ad evidenziare obiettivi per quota 92 e L Euro in virtù delle condizioni di ipervenduto riequilibrerà il proprio assetto tecnico con consolidamenti dei corsi tra 1,27 1,31. Soltanto oltre 1,31 si estenderà l azione di recupero per obiettivi posti tra 1,35-1, 3 7. I n o g n i c a s o l apprezzamento della divisa europea si inserirebbe all interno di un contesto correttivo, sempre dominato dalla forza del trend primario ribassista che proietta ancora il rapporto Euro dollaro in direzione di 1,17-1,15. Nei confronti del Franco Svizzero tutto ciò si traduce con una correzione del dollaro verso 1,1550, mentre sopra tale livello confermiamo le nostre stime per 1,33. Il Cable continua a soffrire nonostante il recupero di fine novembre a 1,5550. Le condizioni macro ampiamente sfavorevoli in termini relativi rispetto ad altre aree economiche, tra cui l America, ne compromette il trend a causa di costanti attese per riduzione di tassi che si misurano con maggior ampiezza nelle aspettative rispetto ad altre aree monetarie. La resistenza 1,5550 segna il limite correttivo del Cable; sotto tale livello continuiamo a confermare il target 1,40-1,35 Il Usd-Jpy oscilla all interno di un range piuttosto ampio compreso tra 93 nella parte inferiore 99 su quella superiore. La tendenza sotto tale livello rimane negativa per il dollaro con obiettivi già segnalati a 85/83 Usd-Jpy. Contro Euro lo Yen continua a manifestare forza sebbene contrastata da una fase laterale di oscillazione piuttosto ampia. Ci attendiamo movimenti in direzione di quota 117 dove transita il supporto senza e- scludere possibili fluttuazioni erratiche che potrebbero momentaneamente riportare le contrattazioni nella parte alta della gamma L obiettivo sotto 130 rimane comunque quota 103. La Sterlina sta allentando la propria debolezza sull Euro. La perdita di momentun della divisa unica acuirebbe con cadute sotto quota,8340 con accelerazioni soltanto sotto,82. Sotto tale livello si aprirebbe una fase neutrale di distribuzione compresa tra minimi a,77 e riflussi verso,82. Infine il Franco Svizzero tenterà di oltrepassare la soglia 1,5580 per riconquistare area 1,61. Supporto e controllo del rischio sotto 1,51 contro Euro.

5 Dicembre 2008 Pagina 5 Wb. momentum NUMERO 3 > Dieci anni di crisi Up-to-date MSCI World RECESSIONE RECESSIONE > La curva degli Earnings per il Dow Jones. Recessione , Recessione I mercati pur evidenziando potenziali segnali correttivi (rimbalzo tecnico), risultano ancora inseriti all interno di tendenze negative, governate da attese recessive, lo evidenziano l andamento degli utili. -

6 Dicembre 2008 Pagina 6 INTERMARKET ANALYSIS Mercati Azionari in correzione ma strutturalmente vulnerabili Equity Index Wb. momentum NUMERO 3 > MSCI WORLD FREE > S&P 500 EQUITY INDEX > DJ EUROSTOXX 50 TARGET Msci World Free Nasdaq Composite DJ Eurostoxx Dax TREND S&P Trend + up = neutral - down & MSCI World Free La regressione rilevata dall indice ha verificato i minimi del precedente ciclo ribassista conclusosi a marzo del 2003 (187). Il ritorno sui minimi è maturato con velocità ed ampiezza, come vedremo nel caso degli indici americani, straordinari nell evoluzione statistica dei cicli. La lontananza dai valori di equilibrio, evidente su tutti i mercati, suppone che ci si debba attendere un azione di riequilibrio degli eccessi evidenziati. In altre parole è verosimile attendere una convergenza dei corsi verso valori più coerenti con le medie annuali. Tale azione ha già avviato un primo movimento correttivo che in termini di riequilibrio dovrebbe condurre i valori a recuperi sino a quota (actual 215). Soltanto oltre tale quota si avrebbe un segnale concreto di inversione di tendenza da coniugare con le attese macro che come scritto nell introduzione generale del report mensile rimangono piuttosto negative. USA L S&P 500 dopo aver violato al ribasso i minimi del 2003 ha recuperato velocemente terreno riportando da 750 a 896 punti le quotazioni. La reazione dai minimi si inserisce nell ambito di un processo di riequilibrio di una fase negativa che in termini statistici ha ecceduto per ampiezza negativa commisurata al tempo. Il recupero rimane inserito in un contesto dominante da forze ribassiste fintantoché i valori non saranno in grado consolidare rialzi al di sopra di quota Il rally conserverà la propria positività nella condizione in cui i valori scambino sopra area 825, diversamente si riattiveranno le forze ribassiste. Il modello infatti continua ad evidenziare rischi di formazioni di nuovi minimi (area 600) qualora il mercato non sia in grado di ristabilire oscillazioni che siano in grado di quotare stabilmente oltre quota Nasdaq Composite La reazione del Nasdaq ha connotazioni simili a quanto scritto per l S&P 500. I valori tenteranno di raggiungere area per verificare la capacità di stabilire un segnale in grado di annullare la tendenza ribassista tuttora dominante. Sotto tale livello gli obiettivi del modello rimangono negativi in direzione dei minimi del 2003 area L attuale rimbalzo esaurirebbe funzionalità qualora eventuali prese di beneficio spingessero i prezzi al di sotto di UEM Eurostoxx 50 L indice europeo segue pedissequamente l andamento dell S&P 500. L eccesso di negatività formatosi in area ha creato le basi per l avvio di una reazione potenzialmente apprezzabile. Tuttavia le condizioni sottostanti rimangono negativi e fortemente pregiudizievoli ad un segnale defini- tivo di inversione della tedenza. Al momento, ciò si potrà rilevare soltanto con uno stabile ritorno dei corsi oltre area 2.710; l indiscussa lontananza da tale livello impone due riflessioni di ordine tecnico: in primis l ampiezza del range disponibile offre alla speculazione più aggressiva un rapporto return on risk apprezzabile (stop loss ravvivinati potenziale target profit elevato). Ciò nonostante la correzione consentirà ai corsi di uscire dalla condizione di ipervenduto e presentare ad ogni livello resistenziale opportunità di vendita qualora a queste si sovrappongano dati e notizie di segno negativo. Sotto tutti gli elementi che caratterizzano la tendenza ribassista del ciclo conservano la loro persistenza che identifica in area l obiettivo di riferimento. DAX Il mercato azionario tedesco offre le stesse proprietà tecniche dell Eurostoxx 50: l indice, dopo aver verificato il target stimato a q u o t a , (vedi wbadvisors.it/equity), avvierà un collaudo degli ostacoli che definiscono la tenuta del down trend primario posizionati rispettivamente in area & E probabile quindi che l attività speculativa tenti di avvicinare tali livelli riequilibrando in tal modo le condizioni di oversold in cui versa l asseto tendenziale. Soltanto oltre saremmo in grado di riconoscere un valido segnale di inversione. Diversamente l assenza di un recupero

7 Dicembre 2008 Pagina 7 > Continua l Effetto Farfalla I mercati rimangono vulnerabili ad ulteriori ribassi. Equity Index Wb. momentum NUMERO 3 EQUITY INDEX TREND TARGET S&P Mib Russia RTS Nikkei China Shangai India Sensex Brasile bovespa > S&P MIB > MS Eastern Europe > MS Far East > Bovespa - te riattiverà le vendite riportando le contrattazioni nuovamente verso punti scontando forti rischi di caduta ulteriore verso area & nel medio termine. S&PMIB I valori, dopo aver fissato minimi a quota , al disotto dei precedenti minimi ciclici stanno reagendo: la struttura tecnica risulta assimilata alle configurazioni degli altri indici europei. Pertanto la reazione incontrerà resistenze in prossimità di area , mentre segnali in grado di stabilire condizioni di inversione vanno colti soltanto con il superamento di area In attesa delle opportune verifiche il modello continua a stimare obiettivi ribassisti in direzione di punti. Eastern Europe La discesa dei mercati dell Est, accentuata dal crollo della Russia, sta incontrando supporti favorevoli al realizzo di una fase di riequilibrio. Nell area vi sono stati negli ultimi due mesi focolai di crisi nelle finanze pubbliche piuttosto preoccupanti, Ucraina, Ungheria la stessa Russia che in contro tendenza con il resto del mondo ha portato i tassi oltre l 11% per frenare l emorragia di capitali. L indice RTS sta cercando di consolidare oltre quota 550 per tentare un recupero che definiamo sostanziale soltanto con un ritorno stabile dei corsi oltre area 900. Nel frattempo suggeriamo di monitorare con attenzione proprio quota 550 in quanto una rottura produrrebbe nuove accelerazioni verso quota 300. ASIA L indice Nikkei 225 si sta contendendo la tenuta dei minimi del 2003 a quota Le condizioni recessive unite alla scarsa visibilità futura sull andamento dell economia non consentono al mercato di ristabilire concrete misure di recupero. A ciò si unisca la forza dello yen che contrasta ampiamente con l esigenza di dare impulso all export di per se già in difficoltà a causa del restringimento della domanda globale. In mancanza di un consolidamento dei minimi evidenziati, l indice rischia di scivolare verso area & La China (Shangai) sta anticipando il movimento di altri mercati dell area Far East. E verosimile attendere un prossimo ritorno dei valori della borsa di Shangai verso i precedenti minimi a quota La violazione aprirà nuovi spazi di regressione per area & Il MSCI Far East evidenzia in termini di forza relativa condizioni apparentemente migliori rispetto ai due mercati analizzati; tuttavia anche in questo caso prevale il rischio di un discesa dei valori al di sotto dei minimi segnati ad ottobre e novembre a 270 punti. La misura di tale rischio stima un ulteriore regressione del 15-18%. L India (Sensex) dopo aver raggiunto il nostro target a sta tentando di correg- gere l eccesso di negatività. Difficilmente i corsi riusciranno a recuperare area in quanto i minimi segnati a risultano ancora estremamente vulnerabile con rischi di caduta quantificabile in area LATAM Il Bovespa rappresenta in questa fase uno dei mercati che in termini di forza comparata potrebbe esprimere migliori condizioni di recupero. Ciò nonostante in considerazione della congiuntura globale, unita alla debolezza delle materie prime, difficilmente avremo una prova di forza oltre area In assenza di un recupero sostanziale dei valori delle commodity l indice rischia di scivolare sotto quota ed annullare ogni condizione di positività relativa. In tal caso il rapporto di rischio stimato evidenzia potenziali cadute in direzione di & MSCI LatAm La caduta dell indice di oltre il 50% dai massimi del mese di maggio non lascia dubbi sulle condizioni dell area in generale. La discesa verticale dei valori non consente di modulare valide ipotesi di recupero sostanziale, fatta eccezione per un rimbalzo tecnico. L estensione di tale rettifica dei corsi consentirà di esprimere con maggiore ponderazione i rischi sottostanti, in quanto al momento il modello non rileva opportunità.

8 Pagina 8 Materie Prime CRB e WTI L indice CRB sulle Commodity continua a subire il flusso delle vendite sottolineando in tal modo il grado di fiducia che il mercato sconta sulle attese macro. I valori nella loro fase regressiva hanno verificato il primo dei nostri target ribassisti stimati in area 240. Al di là di ragionevoli ipotesi correttive, più determinate da fattori tecnici che altro, l indice rimane vulnerabile ad ulteriori pressioni negative. L offerta rimane infatti elevata, come pure elevata rimane la sovrapposizione speculativa incentivata dalle attese di ulteriori ridimensionamenti della domanda globale. Il nostro modello stima un secondo obiettivo di ribasso in area 180. Il petrolio come più volte scritto e dichiarato nei media (Bloomberg, CFN CNBC, Rai) rimane assolutamente dominato da correnti ribassiste. Anche in questo caso è stato rag- giunto il primo target stimato dal modello previsionale nella fascia 60/50 usd, mentre rimane attivo ed in attesa di verifica il secondo posto in area 45/35. Negativo si conferma anche il trend di altre materie di base quali i metalli ferrosi e non, le commodity agricole. Il rame sta cercando di consolidare tra 150 e 175 ma rimangono elevati i rischi per ulteriori flessioni in area Unico elemento di positività nel comparto è dato ancora una volta dalla tenuta dell oro: i corsi pur subendo forti volatilità continuano ad oscillare sopra il supporto primario 700 manifestando un segnale di tensione presente sui mercati azionari e sulle prospettive finanziarie. Rialzi sopra area 850/900 palesano e confermano tali tensioni. WBA Commodity Reaserch > CRB Index Macro Cycle Perspective > OIL WTI

9 Pagina 9 Independent Thinking Research Dollar Index Dollar Index: pull-back Il Dollaro Index ha proseguito nel corso del mese di novembre la propria corsa verso la parte alta del range a cui avevamo assegnato una fascia di oscillazione compresa tra I corsi raggiungendo la fascia di resistenza, hanno subito parziali prese di beneficio dando avvio ad una fase di consolidamento. Nel corso della prima parte del mese di dicembre dovremo seguire con attenzione lo sviluppo di tale consolidamento alzando il primo livello di controllo del rischio in area (valore di chiusura giornaliera), in quanto violazioni potrebbero esporre il trend rialzista, a cui abbiamo accreditato prezzi obiettivo nella fascia 92 & 100, ad azioni correttive. Il forte rialzo degli ultimi mesi, che ha condotto i valori da quota 70 agli attuali 87/88, mette in evidenza una situazione di eccesso in ordine alle rilevazioni statistiche che potrebbe imporre all indice una pausa riflessiva. Mentre sopra quota 84 permangono gli elementi potenzialmente favorevoli alla prosecuzione del trend rialzista, non vanno ignorate le implicazioni tecniche generate da una caduta dei corsi al di sotto del livello di controllo del rischio rilevato a 84,60. L effetto riflessivo implicherebbe un ritorno dei corsi alla base del range evidenziato (82-81) con un ritracciamento di buona parte dei progressi dell ultimo mesi. US DOLLAR vs SPOT RATES > Di seguito i livelli primari che definiscono l attuale range di breve termine. I valori cerchiati rappresentano livelli di inversione della tendenza segnalata. LAST SUPPORTO RESISTENZA EURO 1,2695 1,24 1,33 TARGET 1,15 TREND B/T TREND L/T GBP 1,5360 1,45 1,62 1,35 JPY 98,50 93, CHF 1,2147 1,1550 1,26 1,35 DOLLAR INDEX 84,50 84,60 Cl 87 92

10 Pagina 10 > SEDE Via Gen. A. Albricci, Milano > Wlademir Biasia Ricerca & Strategia d investimento > Partners Research di: FREE SIM Consulenza Indipendente Sede Milano WB Advisors V. Gen Albricci, MILANO >

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report DIREZIONE TIMEFRAME STRATEGIA / POSIZIONE LIVELLI ENTRATA EUR / USD S-TERM GBP / USD

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

SENZA ALCUN LIMITE!!!

SENZA ALCUN LIMITE!!! Il Report Operativo di Pier Paolo Soldaini riscuote sempre più successo! Dalla scorsa settimana XTraderNet ha uno spazio anche sul network Class CNBC nella trasmissione Trading Room. Merito soprattutto

Dettagli

Dov è andata a finire l inflazione?

Dov è andata a finire l inflazione? 24 novembre 2001 Dov è andata a finire l inflazione? Sono oramai parecchi anni (dai primi anni 90) che la massa monetaria mondiale cresce ininterrottamente dell 8% all anno nel mondo occidentale con punte

Dettagli

DailyFX Strategies. Il metodo dei 4 punti. How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Matteo Paganini, Chief Analyst DailyFX

DailyFX Strategies. Il metodo dei 4 punti. How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Matteo Paganini, Chief Analyst DailyFX DailyFX Strategies Il metodo dei 4 punti Matteo Paganini, Chief Analyst DailyFX How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Il metodo dei 4 punti Matteo Paganini INTRO Dopo anni di ricerca

Dettagli

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK OUTLOOK Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio Non è facile assumersi rischi in modo intelligente e calcolato: la soluzione è Smart Risk AUTORE: STEFAN HOFRICHTER 16 Il 2013 è

Dettagli

Report Operativo Settimanale

Report Operativo Settimanale Report Operativo n 70 del 1 dicembre 2014 Una settimana decisamente tranquilla per l indice Ftse Mib che ha consolidato i valori attorno a quota 20000 punti. L inversione del trend negativo di medio periodo

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009 1 Trend e Strategie di Investimento http://www.educazionefinanziaria.com/ TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Mercato Azionario Semaforo Verde Situazione Fondamentale: Neutrale (basata sul differenziale

Dettagli

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che,

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, prevedendo un aumento delle quotazioni dei titoli, li acquistano,

Dettagli

Decisioni di finanziamento e mercati finanziari efficienti BMAS Capitolo 12

Decisioni di finanziamento e mercati finanziari efficienti BMAS Capitolo 12 Finanza Aziendale Decisioni di finanziamento e mercati finanziari efficienti BMAS Capitolo 12 Copyright 2003 - The McGraw-Hill Companies, srl 1 Argomenti Decisioni di finanziamento e VAN Informazioni e

Dettagli

DAILY REPORT 20 Agosto 2014

DAILY REPORT 20 Agosto 2014 DAILY REPORT 20 Agosto 2014 I DATI DELLA GIORNATA PROVE DI TENUTA? Ieri abbiamo esaminato l indice Dax. Per certi versi le dinamiche degli ultimi 2 anni sembrano le stesse, anche se il terreno un tantino

Dettagli

DailyFX Strategies. Breakout e medie mobili. How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Davide Marone, Analyst DailyFX

DailyFX Strategies. Breakout e medie mobili. How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Davide Marone, Analyst DailyFX DailyFX Strategies Breakout e medie mobili Davide Marone, Analyst DailyFX How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Breakout e medie mobili Davide Marone INTRO Prima di costruire una qualsiasi

Dettagli

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante Le Caratteristiche delle opzioni...1 I fattori che influenzano il prezzo di un opzione...4 Strategie di investimento con le opzioni...5 Scadenza delle opzioni...6 Future Style...7 Schede prodotto...8 Mercato

Dettagli

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02 Impar a il tr ading da i m aestr i Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale Cos'è l'analisi Fondamentale? L'analisi fondamentale esamina gli eventi che potrebbero influenzare il valore

Dettagli

Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia

Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia 30 settembre 203 4 ottobre 203 Telecom Italia e il mercato italiano Prezzo Chiusura Volumi medi giornalieri Capitalizzazione** da

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

MERCATI ASIA NUOVE ASSET CLASS NUOVI PAC NOVITÀ GAMMA FONDI. Andamento 2008. La linfa per ritornare a crescere. Opportunità di investimento

MERCATI ASIA NUOVE ASSET CLASS NUOVI PAC NOVITÀ GAMMA FONDI. Andamento 2008. La linfa per ritornare a crescere. Opportunità di investimento MERCATI Andamento 2008 ASIA La linfa per ritornare a crescere NUOVE ASSET CLASS Opportunità di investimento NUOVI PAC Risparmiare in modo semplice NOVITÀ GAMMA FONDI Supplemento al prospetto informativo

Dettagli

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale LGT l assistenza professionale per i suoi investimenti Le

Dettagli

Analisi Settimanale. 6-12 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch. Swissquote Bank SA Tel +41 22 999 94 11

Analisi Settimanale. 6-12 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch. Swissquote Bank SA Tel +41 22 999 94 11 Analisi Settimanale TERMINI & CONDIZIONI - Sommario p3 p4 p5 p6 p7 p8 Economia Economia Economia Economia Mercati FX Termini Legali Fed: aspettative sul rialzo dei tassi a Settembre in stand-by- Yann Quelenn

Dettagli

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile UBS (Lux) KSS Global Allocation Fund Gennaio 2010 Informazione Pubblicitaria Disclaimer Il presente documento è consegnato unicamente a

Dettagli

Manuale operativo. Tutto quello che ti serve per iniziare a fare trading sui mercati regolamentati. Copyright 2015 Scalping Futures

Manuale operativo. Tutto quello che ti serve per iniziare a fare trading sui mercati regolamentati. Copyright 2015 Scalping Futures Manuale operativo Tutto quello che ti serve per iniziare a fare trading sui mercati regolamentati. MERCATO REGOLAMENTATO DEI FUTURES O FOREX? Vediamo qual è la differenza tra questi due mercati e soprattutto

Dettagli

RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA

RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA Da produttore/grossista a utente non domestico - Prezzo di mercato prevalente della componente energia e della commercializzazione al dettaglio

Dettagli

Diversificato, profittevole, senza rischi. Diamond investment asset.

Diversificato, profittevole, senza rischi. Diamond investment asset. Diversificato, profittevole, senza rischi. Diamond investment asset. Indice Chi Siamo Azienda Conte Diamonds 2 Investire in Diamanti 3 Vantaggi dell investimento in Diamanti 5 Il Diamante. Un investimento

Dettagli

IL MERCATO FINANZIARIO

IL MERCATO FINANZIARIO IL MERCATO FINANZIARIO Prima della legge bancaria del 1936, in Italia, era molto diffusa la banca mista, ossia un tipo di banca che erogava sia prestiti a breve che a medio lungo termine. Ma nel 1936 il

Dettagli

COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015

COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015 COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015 Presidenza Comm. Graziano Di Battista Positive anche le previsioni degli imprenditori per il futuro. Unico elemento negativo l occupazione che da gennaio alla

Dettagli

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici PREFAZIONE Il mercato italiano dei prodotti derivati 1. COSA SONO LE OPZIONI? Sottostante Strike

Dettagli

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 La BRI, in collaborazione con le banche centrali e le autorità monetarie di tutto il mondo, raccoglie e diffonde varie serie di dati sull attività

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

Finanziarizzazione delle risorse naturali.

Finanziarizzazione delle risorse naturali. La finanziarizzazione dell acqua. Scheda preparata da CRBM in occasione dell incontro Europeo For the construction of the European Network of Water Commons Napoli, 10-11 dicembre 2011 a cura di Antonio

Dettagli

SELLA.IT GUIDA ALL ANALISI TECNICA PRINCIPI FONDAMENTALI

SELLA.IT GUIDA ALL ANALISI TECNICA PRINCIPI FONDAMENTALI SELLA.IT GUIDA ALL ANALISI TECNICA PRINCIPI FONDAMENTALI A cura di Maurizio Milano Ufficio Analisi Tecnica Gruppo Banca Sella INDICE: Analisi Fondamentale Analisi Tecnica I tre pilastri dell Analisi Tecnica

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

La geopolitica della crisi. Passate esperienze e attuali scenari

La geopolitica della crisi. Passate esperienze e attuali scenari La geopolitica della crisi. Passate esperienze e attuali scenari Appunti del seminario tenuto presso l'università di Trieste - Scienze Internazionali e Diplomatiche di Gorizia - insegnamento di Geografia

Dettagli

Ignazio Musu, Università Ca Foscari di Venezia. Mercati finanziari e governo della globalizzazione.

Ignazio Musu, Università Ca Foscari di Venezia. Mercati finanziari e governo della globalizzazione. 1 Ignazio Musu, Università Ca Foscari di Venezia. Mercati finanziari e governo della globalizzazione. Il ruolo della finanza nell economia. La finanza svolge un ruolo essenziale nell economia. Questo ruolo

Dettagli

POLITICHE PER LA BILANCIA DEI PAGAMENTI

POLITICHE PER LA BILANCIA DEI PAGAMENTI capitolo 15-1 POLITICHE PER LA BILANCIA DEI PAGAMENTI OBIETTIVO: EQUILIBRIO (ANCHE SE NEL LUNGO PERIODO) DISAVANZI: IMPLICANO PERDITE DI RISERVE VALUTARIE AVANZI: DANNEGGIANO ALTRI PAESI E CONDUCONO A

Dettagli

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione BNPP L1 Equity Best Selection Euro/Europe: il tuo passaporto per il mondo 2 EUROPEAN LARGE CAP EQUITY SELECT - UNA

Dettagli

Rischio e Volatilità

Rischio e Volatilità 2 Meeting annuale SellaAdvice Trading Rho,, 20 novembre 2004 Rischio e Volatilità Relatore: Maurizio Milano Da dove deve partire un analisi tecnica operativa a supporto di un attività di trading? L elemento

Dettagli

Deutsche Asset & Wealth Management. Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Maggio 2015. CIO View. I giganti asiatici. Sfida tra modelli economici

Deutsche Asset & Wealth Management. Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Maggio 2015. CIO View. I giganti asiatici. Sfida tra modelli economici Deutsche Asset & Wealth Management Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Maggio 2015 CIO View I giganti asiatici Sfida tra modelli economici Nove Posizioni Le nostre previsioni Il crollo delle esportazioni

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

Dalla crisi petrolifera agli anni 90: aspettative e problemi.

Dalla crisi petrolifera agli anni 90: aspettative e problemi. Dalla crisi petrolifera agli anni 90: aspettative e problemi. DI Borsatti Federico matr.552665 Uliano Giuseppina A. matr. 025653 Il valore della credibilità della politica economica nell economia italiana

Dettagli

FINANZIAMENTI ALTRI ESTERO

FINANZIAMENTI ALTRI ESTERO Data release 01/07/2014 N release 0009 Pagina 1 di 6 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Sede legale: BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini S.p.A. P.za Ferrari 15 47921 Rimini Nr. di iscriz. Albo

Dettagli

I Futures: copertura del rischio finanziario e strumento speculativo

I Futures: copertura del rischio finanziario e strumento speculativo I Futures: copertura del rischio finanziario e strumento speculativo Luca Cappellina GRETA, Venezia Che cosa sono i futures. Il futures è un contratto che impegna ad acquistare o vendere, ad una data futura,

Dettagli

Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza

Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza ADVISORY Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza Analisi dei bilanci bancari kpmg.com/it Indice Premessa 4 Executive Summary 6 Approccio metodologico 10 Principali trend 11

Dettagli

IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI

IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI AVVERTENZA SUGLI INVESTIMENTI AD ALTO RISCHIO: Il Trading sulle valute estere (Forex) ed i Contratti per Differenza (CFD) sono altamente speculativi, comportano un alto livello

Dettagli

IL Forex facile si fa per dire

IL Forex facile si fa per dire IL Forex facile si fa per dire Guida Introduttiva al Mercato Spot delle Valute Tecniche, strategie e idee per il trading delle valute QUALSIASI IMPRESA SI COSTRUISCE CON UNA SAGGIA GESTIONE, DIVIENE FORTE

Dettagli

Il Rosso e il Nero Settimanale di strategia

Il Rosso e il Nero Settimanale di strategia Il Rosso e il Nero Settimanale di strategia SCHREBERGARTEN 8 luglio 2015 Questione greca e scontro di civiltà Le città del mondo sono fatte di case, strade, piazze, fabbriche e parchi ma sono anche piene

Dettagli

ISTRUZIONI PER L USO

ISTRUZIONI PER L USO GOLD 2.0 NEWSLETTER OPERATIVA SUL MERCATO AZIONARIO a cura di Pierluigi Gerbino ISTRUZIONI PER L USO Quelle che seguono sono le istruzioni ufficiali per il corretto utilizzo operativo della newsletter

Dettagli

Documento su. Conferenza Stato Città Autonomie locali

Documento su. Conferenza Stato Città Autonomie locali Documento su Situazione finanziaria delle Province e valutazione sulla sostenibilità del concorso delle Province e Città metropolitane alla riduzione della spesa pubblica Analisi tecnica operata sulla

Dettagli

Analisi Settimanale. 29 Giugno - 05 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch

Analisi Settimanale. 29 Giugno - 05 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch Analisi Settimanale TERMINI & CONDIZIONI - Sommario p3 p4 p5 p6 p7 p8 Economia Economia Economia Economia Mercato FX Termini Legali Svizzera: aggiornamenti - Arnaud Masset Difficoltà del Canada e bassi

Dettagli

LE RISERVE AUREE DELLA BANCA D ITALIA

LE RISERVE AUREE DELLA BANCA D ITALIA LE RISERVE AUREE DELLA BANCA D ITALIA Perché la Banca d Italia detiene le riserve ufficiali del Paese? La proprietà delle riserve ufficiali è assegnata per legge alla Banca d Italia. La Banca d Italia

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

Qual è il fine dell azienda?

Qual è il fine dell azienda? CORSO DI FINANZA AZIENDALE SVILUPPO DELL IMPRESA E CREAZIONE DI VALORE Testo di riferimento: Analisi Finanziaria (a cura di E. Pavarani) - McGraw-Hill - 2001 Cap. 9 1 Qual è il fine dell azienda? Massimizzare

Dettagli

Benvenuti al libro elettronico sul FOREX

Benvenuti al libro elettronico sul FOREX Benvenuti al libro elettronico sul FOREX Indice 1. Riguardo al MARCHIO... 2 2. Piattaforme di Trading... 3 3. Su cosa si Opera nel Mercato Forex?... 4 4. Cos è il Forex?... 4 5. Vantaggi del Mercato Forex...

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA BORSA

INTRODUZIONE ALLA BORSA INTRODUZIONE ALLA BORSA Informazioni guida per gli insegnanti delle scuole superiori CHE COSA È LA BORSA? Una piazza, dove avviene la compravvendita di titoli. La determinazione delle quotazioni è di solito

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

Il monitoraggio della gestione finanziaria dei fondi pensione

Il monitoraggio della gestione finanziaria dei fondi pensione Il monitoraggio della gestione finanziaria nei fondi pensione Prof. Università di Cagliari micocci@unica.it Roma, 4 maggio 2004 1 Caratteristiche tecnico - attuariali dei fondi pensione Sistema finanziario

Dettagli

INDICE. Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni

INDICE. Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni OPZIONI FORMAZIONE INDICE Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni 3 5 6 8 9 10 16 ATTENZIONE AI RISCHI: Prima di

Dettagli

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx. Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.com Avvertenza di Rischio: Il Margin Trading su forex e/o CFD comporta

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA CREMASCA Credito Cooperativo Società Cooperativa Piazza Garibaldi 29 26013 Crema (CR) Tel.: 0373/8771 Fax: 0373/259562

Dettagli

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short db x-trackers su indici daily short ETF su indici daily short: investire nei mercati orso L investimento in un ETF db x-trackers correlato ad indice daily short è destinato unicamente ad investitori sofisticati

Dettagli

Politica economica in economia aperta

Politica economica in economia aperta Politica economica in economia aperta Economia aperta L economia di ciascun paese ha relazioni con il Resto del Mondo La bilancia dei pagamenti (BP) è il documento contabile che registra gli scambi commerciali

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLTA DI SCIENZE STATISTICHE CORSO DI LAUREA IN STATISTICA, ECONOMIA E FINANZA Tesi di Laurea ASPETTI DELL ANALISI TECNICA APPLICATI AL TITOLO ENI Relatore: Prof. NUNZIO

Dettagli

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE UNICA NAZIONALE DEI CONIGLI VIVI DA CARNE DA ALLEVAMENTO NAZIONALE

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE UNICA NAZIONALE DEI CONIGLI VIVI DA CARNE DA ALLEVAMENTO NAZIONALE REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE UNICA NAZIONALE DEI CONIGLI VIVI DA CARNE DA ALLEVAMENTO NAZIONALE ARTICOLO 1 (Istituzione e scopo) Con Protocollo di intesa, posto in allegato (All. 1),

Dettagli

CIO View. Un pezzo dopo l altro. Verso l integrazione fiscale europea. Deutsche Asset & Wealth Management

CIO View. Un pezzo dopo l altro. Verso l integrazione fiscale europea. Deutsche Asset & Wealth Management Deutsche Asset & Wealth Management Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Giugno 2015 CIO View Un pezzo dopo l altro Verso l integrazione fiscale europea Nove posizioni Le nostre previsioni L aumento

Dettagli

Aggiornato al 19/12/2014 1

Aggiornato al 19/12/2014 1 SERVIZI Estero Foglio Informativo n. 041108 Finanziamenti Import TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI Titolo VI (artt. 115-128) Testo Unico Bancario FOGLI INFORMATIVI INFORMAZIONI SULLA BANCA

Dettagli

Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG

Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG Alfredo Fusetti, Partner Luca Barenco, Investment Consultant Zurigo, 30.06.2015 Situazione attuale (1) Secondo il comunicato stampa

Dettagli

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale.

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Questo il risultato di una ricerca di Natixis Global Asset Management, secondo cui di fronte a questo dilemma si

Dettagli

Orientamenti ABE in materia di. valore a rischio in condizioni di stress (VaR in condizioni di stress) EBA/GL/2012/2

Orientamenti ABE in materia di. valore a rischio in condizioni di stress (VaR in condizioni di stress) EBA/GL/2012/2 Orientamenti ABE in materia di valore a rischio in condizioni di stress (VaR in condizioni di stress) EBA/GL/2012/2 Londra, 16.05.2012 1 Oggetto degli orientamenti 1. Il presente documento contiene una

Dettagli

RAPPORTO ANNUALE2014. La situazione del Paese

RAPPORTO ANNUALE2014. La situazione del Paese RAPPORTO ANNUALE2014 La situazione del Paese Rapporto annuale 2014. La situazione del Paese. Presentato mercoledì 28 maggio 2014 a Roma presso la Sala della Regina di Palazzo Montecitorio RAPPORTO ANNUALE2014

Dettagli

TIP e le principali società partecipate hanno comunque avuto un buon anno e i dati di fine settembre lo testimoniano con chiarezza.

TIP e le principali società partecipate hanno comunque avuto un buon anno e i dati di fine settembre lo testimoniano con chiarezza. Carissimi azionisti, il 2014 ci ha riservato molte sorprese: petrolio e materie prime che crollano, dollaro che sale, tassi di interesse sempre più bassi, bond che vanno a ruba, spread dell Europa periferica

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

Determinanti dell avversione al rischio degli investitori: riscontri giornalieri dal mercato azionario tedesco 1

Determinanti dell avversione al rischio degli investitori: riscontri giornalieri dal mercato azionario tedesco 1 Martin Scheicher +43 1 40420 7418 martin.scheicher@oenb.at Determinanti dell avversione al rischio degli investitori: riscontri giornalieri dal mercato azionario tedesco 1 I prezzi azionari oscillano al

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo Agrobresciano Soc. Coop. Piazza Roma, 17-25016 - GHEDI (BS) Tel. : 03090441 - Fax: 0309058501 Email:

Dettagli

i tassi di interesse per i prestiti sono gli stessi che per i depositi;

i tassi di interesse per i prestiti sono gli stessi che per i depositi; Capitolo 3 Prodotti derivati: forward, futures ed opzioni Per poter affrontare lo studio dei prodotti derivati occorre fare delle ipotesi sul mercato finanziario che permettono di semplificare dal punto

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLTÀ DI SCIENZE STATISTICHE CORSO DI LAUREA IN STATISTICA ECONOMIA E FINANZA IL TRADING DI STRUMENTI DERIVATI. RELAZIONE DI STAGE PRESSO LA T4T. RELATORE: CH.MO PROF.

Dettagli

Evoluzione Risk Management in Intesa

Evoluzione Risk Management in Intesa RISCHIO DI CREDITO IN BANCA INTESA Marco Bee, Mauro Senati NEWFIN - FITD Rating interni e controllo del rischio di credito Milano, 31 Marzo 2004 Evoluzione Risk Management in Intesa 1994: focus iniziale

Dettagli

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni é Tempo di BILANCI Gli Investitori Hanno Sentimenti Diversi Verso le Azioni In tutto il mondo c è ottimismo sul potenziale di lungo periodo delle azioni. In effetti, i risultati dell ultimo sondaggio di

Dettagli

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla IDEMDJD]LQH 1XPHUR 'LFHPEUH %52 (56 21/,1( 68//,'(0 nel 2002, il numero di brokers che offrono la negoziazione online sul minifib è raddoppiato, passando da 7 nel 2001 a 14. A novembre due nuovi brokers

Dettagli

RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL CONSIGLIO E AL PARLAMENTO EUROPEO. La situazione del mercato europeo del carbonio nel 2012

RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL CONSIGLIO E AL PARLAMENTO EUROPEO. La situazione del mercato europeo del carbonio nel 2012 COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 14.11.2012 COM(2012) 652 final RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL CONSIGLIO E AL PARLAMENTO EUROPEO La situazione del mercato europeo del carbonio nel 2012 (Testo rilevante ai

Dettagli

Capitale raccomandato

Capitale raccomandato Aggiornato in data 1/9/212 Advanced 1-212 Capitale raccomandato da 43.8 a 6.298 Descrizioni e specifiche: 1. E' una combinazione composta da 3 Trading System automatici 2. Viene consigliata per diversificare

Dettagli

Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici

Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici Jacob Gyntelberg Peter Hördahl jacob.gyntelberg@bis.org peter.hoerdahl@bis.org Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici Fra inizio settembre e fine

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA Noi, i Ministri dell Energia di Canada, Francia, Germania, Italia,

Dettagli

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Titolo GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Comprende strategie operative Autore Dove Investire Sito internet http://www.doveinvestire.com Broker consigliato http://www.anyoption.it ATTENZIONE: tutti i diritti sono

Dettagli

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La Congiuntura Economica Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio Luca Martina Private Banker Banca

Dettagli

LA SPECULAZIONE DI BORSA

LA SPECULAZIONE DI BORSA Via Pascoli 7 41057 Spilamberto-MO tel. 059-782910 fax 059-785974 www.lombardfutures.com LA SPECULAZIONE DI BORSA Di Emilio Tomasini LE DUE METODOLOGIE OPERATIVE DEGLI SPECULATORI: ANALISI FONDAMENTALE

Dettagli

IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido

IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido Sommario: 1. Il rendiconto finanziario 2. L OIC 10 ed il suo contenuto 3. La costruzione del rendiconto finanziario: il metodo diretto

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

Capitolo 5. Il mercato della moneta

Capitolo 5. Il mercato della moneta Capitolo 5 Il mercato della moneta 5.1 Che cosa è moneta In un economia di mercato i beni non si scambiano fra loro, ma si scambiano con moneta: a fronte di un flusso reale di prodotti e di servizi sta

Dettagli

Economia monetaria e creditizia. Slide 3

Economia monetaria e creditizia. Slide 3 Economia monetaria e creditizia Slide 3 Ancora sul CDS Vincolo prestatore Vincolo debitore rendimenti rendimenti-costi (rendimenti-costi)/2 Ancora sul CDS dove fissare il limite? l investitore conosce

Dettagli

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo L utopia dell educazione L educazione è un mezzo prezioso e indispensabile che

Dettagli

Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo

Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo SOMMARIO Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo

Dettagli

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie Agricoltura Bio nel mondo: la superficie L agricoltura biologica occupa una superficie di circa 37,04 milioni di ettari nel 2010. Le dimensioni a livello globale sono rimaste pressoché stabili rispetto

Dettagli

LETTERA DA WALL STREET. Di John Mauldin. Dio salvi il dollaro. Tutti i privilegi del biglietto verde

LETTERA DA WALL STREET. Di John Mauldin. Dio salvi il dollaro. Tutti i privilegi del biglietto verde LETTERA DA WALL STREET Di John Mauldin Dio salvi il dollaro Tutti i privilegi del biglietto verde Il termine privilegio esorbitante si riferisce al presunto vantaggio da parte degli Stati Uniti di avere

Dettagli

2 Rapporto sulla competitività dei settori produttivi - Edizione 2014

2 Rapporto sulla competitività dei settori produttivi - Edizione 2014 Indice 1 2 Rapporto sulla competitività dei settori produttivi - Edizione 214 RAPPORTO SULLA COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI EDIZIONE 214 ISBN 978-88-458-1784-7 214 Istituto nazionale di statistica

Dettagli

Assicurazioni, uno strumento per la crescita del Paese

Assicurazioni, uno strumento per la crescita del Paese 16 Annual Assicurazioni de Il Sole 24 Ore Assicurazioni, uno strumento per la crescita del Paese Intervento del presidente dell Ania Aldo Minucci Milano, 28 ottobre 2014 1 Sono particolarmente contento

Dettagli

Adottare una prospettiva di più lungo periodo

Adottare una prospettiva di più lungo periodo Adottare una prospettiva di più lungo periodo Discorso di Jaime Caruana, Direttore generale della Banca dei Regolamenti Internazionali in occasione dell Assemblea generale ordinaria della Banca tenuta

Dettagli

Capital Group. Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist

Capital Group. Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist Capital Group Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist Evento Citywire Montreux, maggio 2015 La tesi a favore delle azioni europee Richard Carlyle, Investment Specialist, Capital Group La ripresa

Dettagli