Global Commodities Report

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Global Commodities Report"

Transcript

1 Sommario Boehner ed Obama più vicini Il mercato è natalizio: volumi bassi ed operatori in attesa. I movimenti di trading sono sparsi e poco correlati tra loro. Le attività di aggiustamento e contabilità di fine anno tendono a prevalere sui fondamentali macroeconomici deboli (segue a pag. 3) Sommario Quadro Macroeconomico Metalli Non-Ferrosi News fondamentali Acciaio Scorte LME Forex Oil, Gold and Ags Calendario Disclaimer i i i i i i i i i Le negoziazioni per la risoluzione del nodo fiscale negli stati Uniti continuano ma le differenze di opinioni sembrano ridursi, dopo che ieri notte il presidente Obama ha fatto una contro-offerta che è stata ben accolta dai Repubblicani (segue a pag. 5) Nuova giornata all insegna della stabilità per le quotazioni del rame che si attestano in area $8.050, dopo il tentativo di ribasso di ieri, che ha conosciuto il supporto di area $ Un ritorno di forza del dollaro (segue a pag. 7) Rimbalzi correttivi per le quotazioni delle billette d acciaio sull LME, con i corsi che si si riportano all interno del trading range in cui si trova il mercato da oltre un mese, compreso tra area $330,00 ed area (segue a pag. 13) Il grafico del giorno Macro, Metals, Steel, Forex and TA Mauro Ippolito Oil, Gold, Ags, News and Stocks Gioia Palatiello Phone Number Internet Pagina1

2 La borsa LME ed I nostri uffici saranno chiusi nei seguenti giorni - 24/12: pomeriggio chiuso - 25/12: chiuso - 26/12: chiuso - 31/12: pomeriggio chiuso - 01/01: chiuso Orari regolari nelle altre giornate Buone Feste! Pagina2

3 Quadro Macroeconomico Il mercato è natalizio: volumi bassi ed operatori in attesa. I movimenti di trading sono sparsi e poco correlati tra loro. Le attività di aggiustamento e contabilità di fine anno tendono a prevalere sui fondamentali macroeconomici deboli, mentre le notizie sono poche e trattano sempre i soliti argomenti: il fiscal cliff, la ripresa cinese, la crisi nell Euro Zona. I grafici di oggi Delle tre, la questione più pressante è quella statunitense. Il Congresso americano procede con la solita lentezza associabile ai tempi burocratici e Obama, ieri, ha offerto una controproposta al progetto fiscale di Boehner del weekend. Boehner aveva suggerito l aumento delle tasse per chi guadagna più di un milione di dollari l anno, facendo un grosso passo in avanti per venire incontro alle richieste dei Democratici. Obama, invece, ha riabbassato la soglia dei super ricchi a $ dollari annui (contro gli originali $ della prima proposta) e ha fatto traspirare una maggiore disposizione a tagliare le spese pubbliche. Entrambe le parti sanno che sarà meno importante il punto di incontro, che non l incontro stesso. Se i politici americani stanno facendo dei progressi, la Federal Reserve rimane ampiamente divisa. La maggioranza dei suoi rappresentanti è dovish (pro politica monetaria espansiva), come dimostrato dalle scelte politiche della commissione Bernanke, tuttavia la disparità con quei pochi rappresentanti hawkish (cauti nei confronti dell inflazione) è particolarmente marcata. Weidmann a confronto potrebbe passare per un sostenitore dell Europa unita. Ad ogni occasione concessagli, i membri hawkish della Fed esprimono dissento con le Pagina3

4 scelte di Bernanke e ricordano la cautela nei confronti della stampa monetaria. Ieri, il presidente della Federal Reserve di Richmond, Jeffrey Lacker, ha reiterato per l ennesima volta la presenza del rischio concreto di una inflazione molto elevata nel prossimo futuro. Secondo Lacker, gli effetti positivi della stampa monetaria sono pochi e passeggeri, mentre gli effetti negativi sono duraturi e di maggior impatto. Si rischia di sacrificare la stabilità di crescita nel medio periodo, per ottenere dei risultati immediati ma temporanei. In Cina, invece, affiorano sempre maggiori speculazioni che questa leggera ripresa del quarto trimestre 2012 sia in realtà una macchinazione governativa e che per rimanere sostenuta necessiterà di ulteriori interventi pubblici nel prossimo futuro. La PBOC ha tagliato i tassi d interesse due volte l anno scorso ed il governo cinese ha investito molte risorse nel miglioramento delle infrastrutture di alcune province. Inoltre, i dati indicano una maggiore politica di accumulo, negli ultimi mesi, senza l eguale aumento della produzione industriale nel settore privato. I mercati, quindi, si attendono la possibilità di nuove azioni governative nel primo trimestre dell anno prossimo e vedono difficile una ripresa totale della crescita della seconda potenza mondiale senza. L investimento diretto estero era inferiore del 3,6% su base annua nel periodo che va da gennaio a novembre e, secondo il Ministero del Commercio, la Cina non può contare sulla ripresa della domanda dall occidente. Le prospettive in Europa e negli Stati Uniti sono negative e, quindi, potrebbe servire una spinta governativa per la domanda interna (il consumo privato è ancora poco insito nella cultura cinese). Poi c è l Europa, dove le recenti soluzioni della Troika e dei legislatori hanno allentato le tensioni andando verso fine anno. La Banca Centrale Europea sarà messa in posizione da poter supervisionare tutte le istituzioni finanziarie del blocco monetario e secondo Draghi questo aiuterà il passaggio dei crediti interbancari nella Zona Euro. Il meccanismo di supervisione darà accesso diretto ai fondi monetari comuni, come la ESM, da parte delle banche e permetterà una ricapitalizzazione delle casse laddove necessaria, di fatto riducendo i passaggi delle operazioni. Fin ora, infatti, la BCE ricapitalizzava le singole banche centrali che poi, a loro volta, ricapitalizzavano le istituzioni finanziarie del proprio paese, attraverso il programma di emergency liquidity assistance (questo mese in Grecia pari a 123,30 miliardi di euro). L Europa, quindi, per il momento è stata abile a mascherare i propri problemi, utilizzando sigle e cavilli burocratici per evitare di infrangere i trattati europei. Tuttavia, nulla vieta che le situazioni si ripetano; d altronde, la situazione greca del 2008 si è ripresentata prima col Portogallo, poi con l Irlanda e Cipro e adesso sembra possa toccare alla Spagna o all Italia, qualora il prossimo governo nostrano faccia perdere la credibilità estera rappresentata da Monti; credibilità conquistata usando le tasche di chi? Pagina4

5 Metalli non ferrosi Le negoziazioni per la risoluzione del nodo fiscale negli Stati Uniti continuano ma le differenze di opinioni sembrano ridursi, dopo che ieri notte il presidente Obama ha fatto una contro-offerta che è stata ben accolta dai Repubblicani (seppur con qualche riserva). L euro-dollaro si mantiene però a ridosso dei massimi, di area 1,3190, favorito dalle parole di Draghi, che si è espresso positivamente sull accentramento del meccanismo di supervisione bancaria ( SSM ) che andrà nelle mani della BCE (per le banche sistemiche ). I grafici di oggi I metalli restano, invece, pressoché invariati, senza seguire i rialzi del mercato azionario e del petrolio la cui ripresa è favorita da attese di nuove politiche di allentamento monetario, che dovrebbero arrivare in Cina e Giappone (dove la Banca Centrale aumenterà il target di inflazione, al 2%, per giustificare nuovi interventi di stimolo dell economia). In particolare il rame si attesta in area $8.050, anche se fungono da supporto ai prezzi le attese per nuovi investimenti dei fondi. Infatti, negli Stati Uniti, JPMorgan ha ottenuto l approvazione per il lancio di un ETF, che avrà come sottostante riserve fisiche di rame (che non saranno registrate presso l LME), il cui accumulo potrebbe controbilanciare l attuale debolezza della domanda di questo metallo. Stabile anche l alluminio che prosegue il movimento laterale a ridosso dei $2.100, per cui continua ad accentuarsi la backwardation tra il prezzo cash e quello su gennaio (a circa $69, mentre sul cash-3 mesi è di circa $44). Pressoché invariati anche il nichel in area $17.700, lo zinco a $2.090 e lo stagno a $ Dopo un tentativo di ribasso, in area $2.270, torna a salire il piombo, che si riporta a ridosso dei massimi di periodo in area $ Pagina5

6 Analisi Tecnica Alluminio Supporti: $2.080-$2.050-$2.020 Resistenze: $2.140-$2.200-$2.250 Dopo un tentativo di ribasso verso area $2.090 l alluminio ha mostrato incontrato le prime difese che hanno riportato i corsi sui livelli attuali, in area $2.100, proseguendo il movimento laterale avviato dopo l exploit rialzista. La view di breve rimane pertanto immutata e favorevole alla ripresa delle discese, la cui conferma si avrà con la rottura del supporto di area $2.080, posto in corrispondenza dei minimi di dicembre. Sarà la perdita di questo livello ad agevolare l estensione delle flessioni in direzione del 38,2% del ritracciamento dell onda rialzista in area $2.050, in prima battuta, e poi verso i livelli di ritracciamento successivi. Anche gli indicatori di momentum in area di ipercomprato sono favorevoli alla pausa degli apprezzamenti, che dovrebbero lasciar spazio ai primi storni correttivi. Pagina6

7 Analisi Tecnica Rame Supporti: $8.000-$7.960-$7.900 Resistenze: $8.260-$8.350-$8.420 Nuova giornata all insegna della stabilità per le quotazioni del rame che si attestano in area $8.050, dopo il tentativo di ribasso di ieri, che ha conosciuto il supporto di area $ Un ritorno di forza del dollaro favorirebbe la rottura di questo livello che, avvalorando le potenzialità ribassiste di questo metallo, favorirebbe la ripresa delle flessioni in direzione di area $7.900, al transito delle medie mobili a 100 e 200 giorni. Anche gli indicatori di momentum in area di ipercomprato necessitano dei primi ribassi, per scaricare gli eccessi di mercato, dopo la salita di oltre $550 dai minimi di novembre ai massimi di dicembre. Pagina7

8 Analisi Tecnica Nichel Supporti: $ $ $ Resistenze: $ $ $ Nuova giornata di stabilità per le quotazioni del nichel, che si confermano in area $ I corsi si portano ora al test della ripida trendline rialzista (in arancione), la cui violazione al ribasso potrebbe agevolare l avvio di flessioni di più ampio respiro in direzione di area $ La view di breve resta infatti impostata alla ripresa dei cali, come evidenziano anche gli indicatori di momentum in area di ipercomprato che necessitano di flessioni per scaricare gli eccessi di mercato. Pagina8

9 Analisi Tecnica Zinco Supporti: $2.000-$1.950-$1.900 Resistenze: $2.150-$2.200-$2.250 Prosegue la fase di rialzo sullo zinco, con le quotazioni che registrano spesso nuovi massimi senza subire rientri correttivi. Il raggiungimento di una nuova area del trading viene seguito da alcune sessioni di stabilizzazione dei corsi, per poi registrare nuovi massimi con l apertura della settimana successiva. Il movimento è accompagnato da volumi bassi ed indicatori di momentum in area di ipercomprato, indicando un moto di inerzia più che un prosieguo di convinzione fondamentale. La prossima resistenza importante si trova sui massimi di settembre (in area $2.150) tuttavia, senza la risoluzione delle diverse questioni macroeconomiche in sospeso, sarà difficile una rottura convincente di questo livello. Pagina9

10 Analisi Tecnica Piombo Supporti: $2.220-$2.160-$2.100 Resistenze: $2.300-$2.325-$2.365 Come prevedibile, il piombo sta trovando ampio interesse nel test dei massimi dell anno, in area $ Sono diverse sessioni che il mercato difende questo livello, ripetendo le flessioni correttive dopo averlo sfiorato. Tuttavia, queste flessioni non sono mai sufficienti a scaricare gli indicatori di momentum ed i corsi sembrano essersi parcheggiati subito a ridosso della resistenza. Con un prosieguo sufficiente della fase laterale, i lunghi troveranno modo di scaricare gli indicatori nel breve periodo e non è da escludere un test di rottura del livello in questione, soprattutto perché al di sopra di esso è probabile incontrare diversi stop-loss di posizioni corte sul medio-lungo periodo. Pagina10

11 Analisi Tecnica Stagno Supporti: $ $ $ Resistenze:$ $ $ La chiusura positiva di ieri fa proseguire a rialzo i corsi dello stagno, che stamattina hanno aperto con l intenzione di rompere i massimi della settimana scorsa. Una chiusura positiva di oggi, pertanto potrebbe essere sufficiente per dare una spinta di continuazione al movimento rialzista che ha caratterizzato il metallo migliore del reparto non-ferroso negli ultimi mesi. Tuttavia, un fallito tentativo di rottura potrebbe facilmente apportare un rientro veloce delle quotazioni verso i $ in prima battuta e susseguentemente verso i $19.500, considerando l ampia presenza di lunghi di breve periodo sul mercato. Pagina11

12 News Fondamentali National Aluminim Co (Nalco) ha ottenuto le autorizzazioni necessarie alla riattivazione della miniera di bauxite di Panchpatmali, per la durata di un anno, dopo la chiusura dello scorso 16 novembre. Il sito che possiede un deposito di bauxite per 310 milioni di tonnellate era stato chiuso a seguito del termine del contratto di leasing trentennale siglato con il governo del paese. La compagnia ha richiesto un estensione del leasing per una durata di due anni ed è in attesa di responso da parte del governo. Saudi Arabian Mining Co (Ma aden), che ha costituito una joint-venture con Alcoa per la costruzione di un vasto complesso di alluminio, ha annunciato di aver ottenuto un prestito da $2.5 miliardi di matrice islamica, per poter proseguire speditamente i lavori e terminare il progetto. La linea di credito ottenuta, avrà una durata quinquennale ed è stata aggiunta ai 7 miliardi stimati per portare a termine il progetto. Lo scorso mese, la joint-venture aveva affermato di non essere in grado di portare avanti i lavori a causa di problemi legati alle forniture di energia elettrica, mentre lo scorso marzo la compagnia ha annunciato di voler aggiungere una nuova linea produttiva dalla capacità di tonnellate annue. Gli organi regolatori Usa hanno infine approvato il controverso programma di JP Morgan Chase per il lancio di un ETF sul rame basato sulle reali scorte di rame, creando il panico tra gli operatori finali che temono che il prodotto avrà effetti devastanti sul mercato. La sentenza da parte della Commissione US Securities and Exchange pone così fine a due anni di tentativi da parte delle banche di ottenere il sostegno normativo sul fondo, che potrebbe realmente consentire agli operatori finali di commerciare il metallo fisico. Ad ogni modo questa normativa ha anche intimorito i consumatori finali che temono un rialzo improvviso dei prezzi del metallo sul mercato. Nella giornata di ieri, Vladimir Potanin è stato nominato presidente di Norilsk Nickel. Pagina12

13 Acciaio Acciaio LME I grafici di oggi Rimbalzi correttivi per le quotazioni delle billette d acciaio sull LME, con i corsi che si si riportano all interno del trading range in cui si trova il mercato da oltre un mese, compreso tra area $330,00 ed area $345,00 a tonnellata, chiudendo la seduta di ieri in area $340,00 per tonnellata. La view di breve resta, comunque, rivolta al proseguimento del movimento ribassista che dovrebbe portare i corsi a violare detto livello di supporto consentendo il test ad area $320,00 per tonnellata, minimo degli ultimi tre anni. Tuttavia da sottolineare che, l entrata degli indicatori di momentum in area di ipervenduto potrebbe consentire la tenuta del supporto di area $320,00, che agevolerebbe i primi rimbalzi correttivi di maggiore entità. Inoltre i continui apprezzamenti del minerale di ferro, che si è riportato oltre area $132,00 a tonnellata, potrebbero fornire un ulteriore supporto al prezzo delle billette. Acciaio nel Mondo Chiusura di seduta all insegna dei rialzi per le quotazioni delle rebar di acciaio scambiate sullo Shanghai Futures Exchange, con il contratto di maggio che ha chiuso a yuan a tonnellata ($611,00 circa). Continuano le prese di beneficio per le quotazioni dell HRC di acciaio quotato al CME, con i corsi che si portano in area $642,00 per tonnellata, restando comunque a ridosso dei massimi di periodo. Le attese, tuttavia, lasciano aperti spazi per flessioni di breve verso area $620,00 per tonnellata. Pagina13

14 News Fondamentali Baoshan Iron and Steel, più celebre con il nome di Baosteel ha reso noto che stamane due operai sono morti e 13 sono rimasti feriti nel corso di alcune operazioni di riparazione presso una facility della compagnia dalla capacità produttiva annua di tonnellate annue. E il terzo incidente da inizio anno. Il Ministry of Finance cinese ha annunciato che dal prossimo 01 gennaio, cancellerà il tasso sulle esportazioni di carbone metallurgico attualmente al 40%, in modo da ottenere tassi di esportazione più competitivi. La Cina è stata per anni leader mondiale nelle esportazioni di carbone, ad ogni modo il tasso delle consegne si è ridotto tragicamente nel momento in cui il governo centrale del paese ha deciso di imporre una tassa sulle esportazioni, questo a far data dal 2008, nel tentativo di ridurre il tasso di inquinamento da parte degli impianti, a seguito di un ordinanza da parte della World Trade Organization. Nonostante, come sempre i dati non siano del tutto chiari, in base alle stime degli analisti per il 2012, la Cina dovrebbe esportare complessivamente 9 milioni di tonnellate, ad ogni modo da inizio anno a fine ottobre, il tasso si sarebbe attestato a sole tonnellate, con un calo pari al 71% rispetto allo scorso anno. Tra il 2000 ed il 2007, il tasso di esportazioni di carbone si è attestato a 15 milioni di tonnellate annue. Pagina14

15 Scorte Scorte LME Tabella Metallo Chiusura In Out Variazione On Warrant +/- Cancelled Warrant Rame Alluminio /- Nichel Zinco Piombo Stagno All. Alloy Acciaio Scorte Shanghai Tabella aggiornato al 14 dicembre 2012 Metallo Chiusura Variazione On Warrant +/- Rame Alluminio Zinco Piombo Acciaio Rebar Acciaio Vergella Pagina15

16 Scorte LME - Grafici Alluminio Rame Nickel Piombo Zinco Stagno Alluminio Alloy Acciaio Pagina16

17 Forex Euro-Dollaro Il grafico di oggi Continua la fase laterale delle quotazioni del cambio eur-usd a ridosso dei massimi di periodo posti in area 1,3170, con il mercato che continua a mettere sotto pressioni detto livello per potenziali ulteriori apprezzamenti dell euro nei confronti del dollaro. La view di breve resta, tuttavia, ancora favorevole alla ripresa del movimento pro-dollaro, favorito sia dall importante presenza dell area di resistenza suddetta sia dalle chiare divergenze negative tra gli indicatori di momentum ed il grafico dei prezzi. Maggiori conferme si avranno con la chiusura del mercato al di sotto dei massimi suddetti, che qualificherebbero i primi tentativi di rialzo come una falsa rottura avvalorando ulteriormente le attese ribassiste. I primi obiettivi, infatti, si individuano in area 1,3000/1,2950, ovvero a ridosso del transito delle medie mobili a 21 e 50 giorni, mentre segnali di apprezzamento di medio periodo del dollaro nei confronti dell euro si avranno solo con la perdita dei minimi segnati a novembre a 1,2650. Pagina17

18 Oil, Gold and Ags Oro I grafici di oggi Stamane, il metallo prezioso fluttua in area $1.700 all oncia livello tecnico chiave, senza tuttavia registrare forti variazioni, in scia all attesa di notizie relative al programma di Fiscal Cliff. Ieri nel tentativo di dare una svolta alla situazione, il presidente Obama ha proposto un programma che per la prima volta accantonerebbe l obbiettivo di incrementare le tasse per chi guadagna oltre 250 mila dollari, innalzando la soglia a chi guadagna più di 400 mila dollari l anno. Il piano di Obama, presentato nelle ultime ore a Boehner nel terzo faccia a faccia, prevede in dieci anni un aumento delle entrate fiscali per miliardi di dollari e un taglio delle spese per altri miliardi, superiore a quanto voleva inizialmente Obama. In particolare nei miliardi di dollari di tagli rientrano 400 miliardi di risparmi da una revisione dei programmi di assistenza sanitaria. Ma anche 100 miliardi di dollari di tagli alla difesa, molto meno quindi dei 55 miliardi di dollari di riduzioni l'anno che scatterebbero a partire da gennaio senza un'intesa. Il presidente chiede anche l'aumento del tetto del debito per i prossimi due anni. L'accordo sembra ora a portata di mano e, se verrà raggiunto nei prossimi giorni, il Senato potrebbe esaminarlo dopo le festività di Natale, il 26 dicembre. Qualora venisse trovato un accordo definitivo, gli analisti prevedono un forte rialzo del metallo prezioso, strumento storico di copertura contro il tasso di inflazione. Al contrario, qualora dovesse essere approvato il programma da $600 miliardi, l oro potrebbe trovarsi di fronte a forti cali delle quotazioni. In avvio di sessione il metallo spot guadagna lo 0.3% a quota $1.702,04 all oncia. Pagina18

19 Petrolio Questa mattina, il future sul brent Crude si porta oltre i $108 a barile, in scia ai progressi relativi al programma di fiscal cliff ed il conseguente miglioramento delle prospettive legate alla domanda Usa di crude. Il future sul Brent Crude avvia al giornata in rialzo di 76 centesimi a barile, a quota $ a barile, mentre il Crude Usa sale di 64 centesimi a barile a quota $87.84 a barile. Nel frattempo, nella giornata di ieri, lo spread tra i due contratti è salito di $2 a barile, a quota $20 a barile, sulla notizia che a partire dal prossimo mese, una pipeline che trasporta greggio tra Cushing, Oklahoma e Houston verrà sottoposta ad un programma di espansione. In particolare, in base a quanto riferito da Enterprise Products Partnes, e dal partner Enbridge, la pipeline di Seaway incrementerà il flusso di greggio dagli attuali bpd a pbd per arrivare nel 2014 a quota bpd. Pagina19

20 Grain In salita questa mattina il contratto sul grano di Chicago, sui timori relativi alla qualità dei raccolti di matrice sud americana e bassi livelli delle scorte, nonostante un aumento della produttività negli Usa. In calo la soia, per la prima volta nelle cinque sessioni, su prese di profitto dopo che la commodity aveva raggiunto il massimo livello delle ultime sei settimane lo scorso lunedì. Lieve calo per il mais. In particolare, il contratto sul grano scambiato al CBoT per marzo sale dello 0.43% a $8.11-1/2 a bushel, dopo la discesa pari allo 0.74% della precedente sessione. Il contratto sulla soia scende dello 0.23% a quota $ /4 a bushel. Lievi variazioni per il mais che quota in avvio $7.23-1/2 a bushel, dopo il forte calo dello 0.92% della vigilia. Soft Questa mattina zucchero grezzo ed Arabica, scambiati all ICE proseguono la loro discesa, in quanto l abbondanza di forniture sul mercato sta creando pressione ribassista sulle quotazioni. In calo anche il cacao, che rimane relegato in uno stretto trading range. Il contratto sullo zucchero grezzo, scambiato all ICE per marzo scende di 0.08 cents lb, a quota cents lb ed un calo pari allo 0.4%. Ad ogni modo, il contratto ha messo a segno un rimbalzo rispetto ai minimi livelli degli ultimi due anni e mezzo raggiunti la scorsa settimana a quota cents lb. Il contratto sul raffinato, scambiato al Liffe scende di $1.80 a $519 a tonnellate. Il contratto sull Arabica, scambiato all ICE scende di 0.7 cents a lb a quota $ a lb. Il contratto sul Robusta, scambiato al Liffe sale di $19 a tonnellata a quota $1.860 a tonnellata. In discesa di 9 sterline, il cacao di Londra a sterline a tonnellata. Il cacao, scambiato all ICE scende di $9 a tonnellata a quota $2.416 a tonnellata. Pagina20

21 Calendario Macro * fonte FXStreet Pagina21

22 DISCLAIMER Le analisi e la reportistica fornite da Wings Partners sono state elaborate dai nostri analisti e vengono distribuite a puro scopo informativo. Tali informazioni non dovranno essere tuttavia considerate come consigli ad acquistare o vendere un particolare bene. Alcune informazioni contenute nel nostro sito possono inoltre provenire da terze parti o da agenzie di stampa esterne. Sebbene Wings Partners abbia selezionato con la massima cura le proprie fonti informative, non può garantire sulla veridicità, sulla completezza e sull attendibilità di tali informazioni. I dati e le quotazioni forniti nel sito provengono da fonti che Wings Partners ritiene serie ed attendibili. A causa di problemi tecnici che si dovessero presentare di volta in volta, Wings Partners non può garantire la totale accuratezza, completezza ed esattezza di tali dati. Tutto ciò che troverete nel sito è coperto da copyright ed è di proprietà di Wings Partners. Nessuna parte di questo materiale può essere riprodotta senza il nostro permesso scritto, se non per uso personale. Ricordiamo che gli investimenti sui mercati dei derivati e delle materie prime possono subire consistenti fluttuazioni nel valore e che l investitore può perdere tutto l ammontare investito e incorrere in ulteriori perdite. Pagina22

Global Commodities Report

Global Commodities Report Sommario Settimana in vista Un lunedì tranquillo quello di ieri sui mercati. Il mondo attende le riunioni di politica monetaria della Bank of England e della Banca Centrale Europea, in programma per giovedì

Dettagli

Global Commodities Report

Global Commodities Report Sommario Europa divisa Che si tratti del singolo paese o dell UE intera, i summit europei riscontrano molte difficoltà nel raggiungere accordi utili alla risoluzione della crisi finanziaria. A confermare

Dettagli

Global Commodities Report

Global Commodities Report Sommario La Spagna chiede aiuto (per le banche) La Cina e la Corea del Sud hanno raggiunto un accordo stamattina per l utilizzo delle proprie valute, al posto del dollaro, negli scambi commerciali fra

Dettagli

Global Commodities Report. La Bundesbank sfida l Europa. Il grafico del giorno

Global Commodities Report. La Bundesbank sfida l Europa. Il grafico del giorno La Bundesbank sfida l Europa Ieri, due giorni prima dell incontro tra Draghi ed il parlamento tedesco, è stato pubblicato il report mensile della Bundesbank. Suddetto report serve a fare il punto (segue

Dettagli

Global Commodities Report

Global Commodities Report Sommario Gli scandali contro le borse Chiusura in negativo, ieri per i principali listini azionari, trascinati al ribasso dal riaffiorare di diversi scandali concernenti il mondo politicofinanziario, in

Dettagli

Dalla crisi finanziaria alla crisi economica: Non si arresta il crollo dei prezzi dei non ferrosi

Dalla crisi finanziaria alla crisi economica: Non si arresta il crollo dei prezzi dei non ferrosi COMMENTO GENERALE DEI METALLI NON FERROSI LME ANALISI E TENDENZE ANALISI DEL 13-10-2008 I dati utilizzati sono relativi alla prima seduta del LME di Londra e sono espressi in $/tonn. Dalla crisi finanziaria

Dettagli

Outlook trimestrale del Centro Studi AIB su euro/dollaro, Brent e metalli industriali Gennaio marzo 2015

Outlook trimestrale del Centro Studi AIB su euro/dollaro, Brent e metalli industriali Gennaio marzo 2015 Outlook trimestrale del Centro Studi AIB su euro/dollaro, Brent e metalli industriali Gennaio marzo 2015 Euro/dollaro Le dinamiche divergenti delle politiche monetarie di FED e BCE hanno portato nei primi

Dettagli

Petrolio al massimo del 2015 20 aprile 2015

Petrolio al massimo del 2015 20 aprile 2015 P al massimo del 2015 20 aprile 2015 La scorsa settimana l indice generale GSCI ER (4,2) è salito fortemente, tornando al massimo da quasi 2 mesi, grazie al forte recupero delle quotazioni petrolifere.

Dettagli

Ancora vendite sulle materie prime

Ancora vendite sulle materie prime Ancora vendite sulle materie prime L indice generale GSCI ER (-2,1) ha chiuso in calo per la quinta settimana consecutiva aggiornando i minimi dal 1999 con ribassi generalizzati ad eccezione dei preziosi.

Dettagli

Club Finanza d Impresa 10 dicembre 2013 Relatore : Michael Palatiello

Club Finanza d Impresa 10 dicembre 2013 Relatore : Michael Palatiello Club Finanza d Impresa 10 dicembre 2013 Relatore : Michael Palatiello Chi siamo Wings Partners è una società attiva nell'analisi finanziaria dei rischi di cambio delle valute e delle oscillazioni dei prezzi

Dettagli

Commento di fine anno

Commento di fine anno Commento di fine anno Si è concluso il primo decennio del primo secolo del terzo millennio. Che anno è stato per i metalli non ferrosi? E come sarà quello che sta per entrare? Come più in generale si può

Dettagli

Commodities: tra rischi e opportunità da cogliere.

Commodities: tra rischi e opportunità da cogliere. 30 Novembre 2015 Commodities: tra rischi e opportunità da cogliere. Tutto è iniziato lo scorso novembre con la riunione dell OPEC (Organizzazione dei Paesi Esportatori di Petrolio), durante la quale è

Dettagli

Morning Call 1 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 1 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 1 SETTEMBRE 2015 Sotto i riflettori Spread Btp/Bund a 10 anni: andamento I temi del giorno Macro Area euro: inflazione in ripresa in Italia, +0,2% a/a l indice nazionale e +0,5% a/a quello

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014 6 maggio 2013 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014 Nel 2013 si prevede una riduzione del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari all 1,4% in termini reali, mentre per il 2014, il recupero

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

Outlook trimestrale del Centro Studi AIB su euro/dollaro, Brent e metalli industriali Aprile - giugno 2015

Outlook trimestrale del Centro Studi AIB su euro/dollaro, Brent e metalli industriali Aprile - giugno 2015 Outlook trimestrale del Centro Studi AIB su euro/dollaro, Brent e metalli industriali Aprile - giugno 2015 Euro/dollaro Dopo aver toccato il livello minimo negli ultimi dodici anni, nel secondo trimestre

Dettagli

-20.2% -24.8% Migliori -29.5% -31.3% -34.1%

-20.2% -24.8% Migliori -29.5% -31.3% -34.1% Speculatori Mirko. più ottimisti sui preziosi Ancora un altra settimana in forte calo per l indice generale GSCI ER (-3,3) con tutti i settori negativi nonostante siano arrivate indicazioni verso una politica

Dettagli

SCENARIO 2009 PICCOLE E MEDIE IMPRESE MACROECONOMIA E MERCATI AGGIORNAMENTO 2 SEMESTRE. Vicini a voi.

SCENARIO 2009 PICCOLE E MEDIE IMPRESE MACROECONOMIA E MERCATI AGGIORNAMENTO 2 SEMESTRE. Vicini a voi. SCENARIO 2009 MACROECONOMIA E MERCATI AGGIORNAMENTO 2 SEMESTRE PICCOLE E MEDIE IMPRESE Vicini a voi. Hanno contribuito alla realizzazione della pubblicazione: Andrea Conti, Responsabile Strategia Eurizon

Dettagli

Vediamo ora la Situazione Ciclica sui vari mercati che seguo (dati di chiusura del 7 agosto)

Vediamo ora la Situazione Ciclica sui vari mercati che seguo (dati di chiusura del 7 agosto) (9-ago-2015) Iniziamo con un breve quadro Intermarket: Valute: Eur/Usd (1,0963) è in fase di incertezza anche se sta tentando una ripresa dai minimi del 21 luglio- Usd/Yen (124,229) resta forte ed in ripresa

Dettagli

Mercati e Valute, 10 aprile 2015. Euro/Dollaro USA L Euro a sconto sostiene le quotazioni europee

Mercati e Valute, 10 aprile 2015. Euro/Dollaro USA L Euro a sconto sostiene le quotazioni europee Mercati e Valute, 10 aprile 2015 Euro/Dollaro USA L Euro a sconto sostiene le quotazioni europee Nel primo trimestre dell anno, il forte calo dell Euro nei confronti del Dollaro USA ha reso più attraenti

Dettagli

Vediamo un analisi della situazione Ciclica su Bund ed Euro/Dollaro (prezzi chiusura del 16 gennaio)

Vediamo un analisi della situazione Ciclica su Bund ed Euro/Dollaro (prezzi chiusura del 16 gennaio) Vediamo un analisi della situazione Ciclica su Bund ed Euro/Dollaro (prezzi chiusura del 16 gennaio) Prima un breve cenno alla situazione Macroeconomica che interessa questi 2 mercati- Anche qui ha pesato

Dettagli

Vediamo ora la Situazione Ciclica sui vari mercati che seguo (dati di chiusura del 31 luglio)

Vediamo ora la Situazione Ciclica sui vari mercati che seguo (dati di chiusura del 31 luglio) (2-ago-2015) Facciamo prima un breve quadro Intermarket: Valute: Eur/Usd (1,0984) sta tentando una ripresa dai minimi del 21 luglio- Usd/Yen (123,879) è in ripresa dall 8 luglio. Commodities: Crb Index

Dettagli

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari 10 febbraio 2015 View Fideuram Investimenti Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari 3 Mercati Obbligazionari 4 Scenario macroeconomico Il programma di Quantitative Easing finalmente

Dettagli

Europa: oggi l Ifo e la seconda stima sul Pil in Germania. Stati Uniti: oggi le vendite delle case nuove e la fiducia dei consumatori.

Europa: oggi l Ifo e la seconda stima sul Pil in Germania. Stati Uniti: oggi le vendite delle case nuove e la fiducia dei consumatori. Morning Call 25 AGOSTO 2015 Sotto i riflettori Quotazione del Brent: andamento dal 2008 I temi del giorno Lunedì nero per le borse; oggi Shanghai perde ancora oltre il 7,0% ma i listini europei tentano

Dettagli

SEGUICI SU http://www.parisfx.wordpress.com EUR/USD USD/JPY EUR/JPY GBP/USD. www.optionsxo.com CESARE@OPTIONSXO.COM

SEGUICI SU http://www.parisfx.wordpress.com EUR/USD USD/JPY EUR/JPY GBP/USD. www.optionsxo.com CESARE@OPTIONSXO.COM SEGUICI SU http://www.parisfx.wordpress.com EUR/USD dopo i nuovi minimi in area 1.28 ¼ il mercato ha messo a segno dei rimbalzi correttivi durante la notte, giunti ora ad un ritracciamento pari al 38.2%

Dettagli

Vediamo ora la Situazione Ciclica sui vari mercati che seguo (dati di chiusura del 24 luglio)

Vediamo ora la Situazione Ciclica sui vari mercati che seguo (dati di chiusura del 24 luglio) (26-lug-2015) Facciamo prima un breve quadro Intermarket: Valute: Eur/Usd (1,0977) resta in fase di debolezza dai massimi del 18 giugno, ma sta tentando un recupero- Usd/Yen (123,826) è in ripresa dall

Dettagli

Analisi dell oro. Dal 1980 al 2008

Analisi dell oro. Dal 1980 al 2008 Analisi dell oro Dal 1980 al 2008 La fase discendente dei prezzi dell oro iniziata nel 1979 si conclude nell agosto del 1999, dopo 20 anni quando tocca il suo minimo ventennale a quota 252. Dopo un tentativo

Dettagli

Morning Call 14 GENNAIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: cresce la produzione industriale in Italia, in forte calo l inflazione nel Regno Unito

Morning Call 14 GENNAIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: cresce la produzione industriale in Italia, in forte calo l inflazione nel Regno Unito Morning Call 14 GENNAIO 2015 Sotto i riflettori Rendimento del Btp a 10 anni: andamento I temi del giorno Macro: cresce la produzione industriale in Italia, in forte calo l inflazione nel Regno Unito Tassi:

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 22 novembre 2013 S.A.F.

Dettagli

SULLE ALI DELLA DISCONNESSIONE: ATTO II

SULLE ALI DELLA DISCONNESSIONE: ATTO II SULLE ALI DELLA DISCONNESSIONE: ATTO II Dopo il grande rush che ha visto i principali mercati raggiungere e superare i precedenti massimi storici, è iniziata l attesa fase di correzione degli indici. Ad

Dettagli

L economia australiana brilla sulle altre

L economia australiana brilla sulle altre L economia australiana brilla sulle altre 28 marzo 2011 Le stime sulla crescita per molti paesi sviluppati hanno subito una flessione a causa della tragedia che continua a investire il Gippone, uno dei

Dettagli

COMMODITY MENSILE DI ANALISI DELLE PRINCIPALI COMMODITY INTERNAZIONALI DICEMBRE 2011

COMMODITY MENSILE DI ANALISI DELLE PRINCIPALI COMMODITY INTERNAZIONALI DICEMBRE 2011 COMMODITY MENSILE DI ANALISI DELLE PRINCIPALI COMMODITY INTERNAZIONALI DICEMBRE 2011 IF COMMODITY è un mensile informativo appositamente studiato per consulenti e promotori finanziari. IF COMMODITY fornisce

Dettagli

Morning Call 18 DICEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Ifo tedesco in calo a dicembre a 108,70

Morning Call 18 DICEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Ifo tedesco in calo a dicembre a 108,70 Morning Call 18 DICEMBRE 2015 Sotto i riflettori Curva a scadenza dei Treasury: oggi e al 30 settembre 2015 I temi del giorno L analisi dei mercati Macro: Ifo tedesco in calo a dicembre a 108,70 Mercati

Dettagli

REPORT SU METALLI E ROTTAMI NON FERROSI

REPORT SU METALLI E ROTTAMI NON FERROSI REPORT SU METALLI E ROTTAMI NON FERROSI Pag.1 Rottami di: Rame Ottone Alluminio Piombo Acciaio inox Questo report è redatto autonomamente da FT SUPPORT-WIN CONSULTING in base alla convenzione con COMMENTO

Dettagli

NOTA CONGIUNTURALE. Marzo 2015. 3. Mercati finanziari. - Sommario. - Analisi del mese

NOTA CONGIUNTURALE. Marzo 2015. 3. Mercati finanziari. - Sommario. - Analisi del mese NOTA CONGIUNTURALE Marzo 2015 3. Mercati finanziari - Sommario - Analisi del mese 1 3.Mercati finanziari Sommario FED. L'appuntamento con il rialzo dei tassi si avvicina. Lo ha detto la presidente della

Dettagli

Morning Call 6 FEBBRAIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Le previsioni della Commissione Ue: Pil Italia al +0,6% nel 2015, +1,3% nel 2016

Morning Call 6 FEBBRAIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Le previsioni della Commissione Ue: Pil Italia al +0,6% nel 2015, +1,3% nel 2016 Morning Call 6 FEBBRAIO 2015 Sotto i riflettori Spread Btp/Bund a 10 anni: andamento I temi del giorno Le previsioni della Commissione Ue: Pil Italia al +0,6% nel 2015, +1,3% nel 2016 L analisi dei mercati

Dettagli

L ENIGMA DI BERNANKE (E DELLA FED)

L ENIGMA DI BERNANKE (E DELLA FED) 609 i dossier www.freefoundation.com L ENIGMA DI BERNANKE (E DELLA FED) 23 settembre 2013 a cura di Renato Brunetta EXECUTIVE SUMMARY 2 Nella giornata del 18 settembre la Federal Reserve, andando contro

Dettagli

Certificates Multigeo 100 Plus. Dalla Terra risorse che danno nuovo respiro ai tuoi investimenti.

Certificates Multigeo 100 Plus. Dalla Terra risorse che danno nuovo respiro ai tuoi investimenti. Certificates Multigeo 100 Plus Dalla Terra risorse che danno nuovo respiro ai tuoi investimenti. Dalla Terra risorse che danno nuovo respiro ai tuoi investimenti. Multigeo 100 Plus è un certificate che

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 3 marzo 2012 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

Vediamo ora la Situazione Ciclica sui vari mercati che seguo (dati di chiusura del 10 luglio)

Vediamo ora la Situazione Ciclica sui vari mercati che seguo (dati di chiusura del 10 luglio) (12-lug-2015) Facciamo prima un breve quadro Intermarket: Valute: L Eur/Usd (1,1157) resta in fase di indecisione- l Usd/Yen (122,75) è in correzione dal 5 giugno. Commodities: il Crb Index (218,25) è

Dettagli

Desenzano del Garda, 10 dicembre 2012. Introduzione del redattore

Desenzano del Garda, 10 dicembre 2012. Introduzione del redattore 1 Desenzano del Garda, 10 dicembre 2012 Introduzione del redattore Borsaritrade non vuole proporsi come un servizio di analisi finanziaria e di segnali operativi (chi cerca questo dovrebbe rivolgersi alle

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria

Strategia d investimento obbligazionaria Strategia d investimento obbligazionaria Valutazione del mercato Analisi delle variabili del reddito fisso Strategia d investimento per gli asset obbligazionari Bollettino mensile no. 7 luglio A cura dell

Dettagli

Morning Call 22 GIUGNO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Giornata decisiva per gli sviluppi della situazione greca: ieri nuova proposta di Tsipras

Morning Call 22 GIUGNO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Giornata decisiva per gli sviluppi della situazione greca: ieri nuova proposta di Tsipras Morning Call 22 GIUGNO 2015 Sotto i riflettori Rendimento del Btp a 10 anni: andamento I temi del giorno L analisi dei mercati Giornata decisiva per gli sviluppi della situazione greca: ieri nuova proposta

Dettagli

Morning Call 31 AGOSTO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro Area euro: ad agosto prezzi al consumo stabili al +0,1% a/a in Germania

Morning Call 31 AGOSTO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro Area euro: ad agosto prezzi al consumo stabili al +0,1% a/a in Germania Morning Call 31 AGOSTO 2015 Sotto i riflettori Rendimento Treasury 2 anni: andamento I temi del giorno Macro Area euro: ad agosto prezzi al consumo stabili al +0,1% a/a in Germania Fed: il vicepresidente

Dettagli

NOTA CONGIUNTURALE. Aprile 2015. 3. Mercati finanziari. - Sommario. - Analisi del mese

NOTA CONGIUNTURALE. Aprile 2015. 3. Mercati finanziari. - Sommario. - Analisi del mese NOTA CONGIUNTURALE Aprile 2015 3. Mercati finanziari - Sommario - Analisi del mese 1 3.Mercati finanziari Sommario FED. Abbandonato l impegno ad essere pazienti, nell attendere i tempi e le condizioni

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 21 marzo 2013 S.A.F.

Dettagli

Morning Call 5 SETTEMBRE 2014 DAILY. Sotto i riflettori. La Bce riduce ancora il costo del denaro: tasso repo allo 0,05%, nuovo minimo storico

Morning Call 5 SETTEMBRE 2014 DAILY. Sotto i riflettori. La Bce riduce ancora il costo del denaro: tasso repo allo 0,05%, nuovo minimo storico Morning Call 5 SETTEMBRE 2014 Sotto i riflettori Cambio Eur/Usd: andamento intraday ieri e oggi I temi del giorno La Bce riduce ancora il costo del denaro: tasso repo allo 0,05%, nuovo minimo storico Tassi:

Dettagli

Morning Call 14 GENNAIO 2016 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 14 GENNAIO 2016 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 14 GENNAIO 2016 Sotto i riflettori Indice S&P500: andamento I temi del giorno Macro Area euro: calo marcato per la produzione industriale dell Area, a dicembre -0,7% su base mensile Banche

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 20 novembre 2014 S.A.F.

Dettagli

Morning Call 17 LUGLIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 17 LUGLIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 17 LUGLIO 2015 Sotto i riflettori Spread Btp/Bund a 10 anni: andamento I temi del giorno Grecia, oggi il via libera dei Paesi Ue al prestito ponte da 7mld; nuovi fondi Ela per la banche greche

Dettagli

Europa: oggi nessun dato di rilievo. Stati Uniti: oggi l indice dell attività nazionale elaborato dalla Fed di Chicago.

Europa: oggi nessun dato di rilievo. Stati Uniti: oggi l indice dell attività nazionale elaborato dalla Fed di Chicago. Morning Call 24 AGOSTO 2015 Sotto i riflettori Indice di Borsa di Shanghai: andamento I temi del giorno Proseguono le tensioni sui mercati: questa mattina Shanghai segna un -8,7% e il Nikkei segue con

Dettagli

Economia debole, profitti deboli. -Il 2012 si prospetta ancora più duro-

Economia debole, profitti deboli. -Il 2012 si prospetta ancora più duro- NOTIZIE n 42 Economia debole, profitti deboli -Il 2012 si prospetta ancora più duro- 20 settembre 2011 (Singapore) - La IATA (l Associazione internazionale del trasporto aereo) ha annunciato un aggiornamento

Dettagli

I rischi sono più vicini di quello che sembrano

I rischi sono più vicini di quello che sembrano Attenzione! I rischi sono più vicini di quello che sembrano 9 maggio, 2011 Dopo un eccezionale rally dell euro, in cui la moneta unica è passata dal livello di 1,25 dollari a 1,5 dollari, le preoccupazioni

Dettagli

Che cosa sta cercando di dirci il Mercato delle Materie Prime?

Che cosa sta cercando di dirci il Mercato delle Materie Prime? Che cosa sta cercando di dirci il Mercato delle Materie Prime? 11 Aprile, 2011 L aumentare della Violenza fa Salire il Prezzo del Petrolio Le continue e crescenti crisi tra le nazioni produttrici di petrolio

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 8 agosto 2015 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 8 agosto 2015 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Strategia d investimento obbligazionaria Bollettino mensile no. 8 agosto 2015 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Disclaimer: tutte le informazioni e le opinioni contenute in questo documento rivestono

Dettagli

Morning Call 7 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 7 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 7 SETTEMBRE 2015 Sotto i riflettori Euribor ad 1 mese: andamento I temi del giorno Macro Usa: sotto le attese i nuovi occupati ad agosto a +173mila unità, tasso di disoccupazione al 5,1% Tassi:

Dettagli

View. Mercati Obbligazionari

View. Mercati Obbligazionari 4 settembre 2015 View Fideuram Investimenti Autori: Enrico Boaretto Flavio Rovida Patrizia Bussoli Ilaria Spinelli Francesca Pini Cristian Gambino Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari

Dettagli

Morning Call 4 NOVEMBRE 2014 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Ism manifatturiero in rialzo ad ottobre sopra le attese a 59

Morning Call 4 NOVEMBRE 2014 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Ism manifatturiero in rialzo ad ottobre sopra le attese a 59 Morning Call 4 NOVEMBRE 2014 Sotto i riflettori Eur/Jpy: andamento I temi del giorno Macro: Ism manifatturiero in rialzo ad ottobre sopra le attese a 59 Tassi: Treasury a 10 anni in lieve rialzo al 2,35%;

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report EUR / USD Fase di mercato laterale EUR/USD si sta muovendo senza una chiara direzione.

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI &CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report EUR / USD Prossima resistenza in area 1.1387 EUR/USD mantiene un'impostazione rialzista

Dettagli

scenario 2010 piccole e medie imprese macroeconomia e mercati Vicini a voi.

scenario 2010 piccole e medie imprese macroeconomia e mercati Vicini a voi. scenario 2010 macroeconomia e mercati AGGIORNAMENTO 2 TRIMESTRE piccole e medie imprese Vicini a voi. Hanno contribuito alla realizzazione della pubblicazione: Andrea Conti, Responsabile Strategia Eurizon

Dettagli

La penultima spiaggia

La penultima spiaggia 6 Giugno 2014 La penultima spiaggia Come avevamo previsto lo scorso aprile (si veda Solo questione di tempo 4 aprile 2014), la BCE ha deciso di ricorrere ad una serie di misure sia convenzionali che di

Dettagli

I temi caldi di inizio 2014: la parola ai gestori alternativi

I temi caldi di inizio 2014: la parola ai gestori alternativi I temi caldi di inizio 2014: la parola ai gestori alternativi No. No. 6 7 - - Dicembre Febbraio 2013 2014 No. 7 - Febbraio 2014 N. 67 Dicembre Febbraio 2014 2013 2 Il presente documento sintetizza la visione

Dettagli

L anno appena trascorso è stato caratterizzato da alcuni eventi rilevanti:

L anno appena trascorso è stato caratterizzato da alcuni eventi rilevanti: MARKET OUTLOOK 2016 Cosa ci lascia in eredità il 2015 L anno appena trascorso è stato caratterizzato da alcuni eventi rilevanti: - La fine della politica dei tassi zero in USA - L avvio del QE in Europa

Dettagli

scenario 2009 piccole e medie imprese macroeconomia e mercati Vicini a voi.

scenario 2009 piccole e medie imprese macroeconomia e mercati Vicini a voi. scenario 2009 macroeconomia e mercati AGGIORNAMENTO 1 semestre piccole e medie imprese Vicini a voi. Hanno contribuito alla realizzazione della pubblicazione: Andrea Conti, Responsabile Strategia Eurizon

Dettagli

Sommario. Il commento. Metalli e Leghe Variazioni settimanali dei prezzi in Euro

Sommario. Il commento. Metalli e Leghe Variazioni settimanali dei prezzi in Euro Metal Planning offre alle imprese una consulenza specializzata sul mercato dei metalli ferrosi e non ferrosi a supporto delle funzioni aziendali che si occupano degli approvvigionamenti delle materie prime

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report EUR / USD Laterale e volatile EUR/USD si sta muovendo lateralmente tra la resistenza

Dettagli

SCENARIO 2008 MACROECONOMIA E MERCATI AGGIORNAMENTO 1 SEMESTRE

SCENARIO 2008 MACROECONOMIA E MERCATI AGGIORNAMENTO 1 SEMESTRE SCENARIO 2008 MACROECONOMIA E MERCATI AGGIORNAMENTO 1 SEMESTRE Hanno contribuito alla realizzazione della pubblicazione: Andrea Conti - Responsabile Strategia Eurizon Capital SGR; Luca Mezzomo - Responsabile

Dettagli

VIEW SUI MERCATI (16/04/2015)

VIEW SUI MERCATI (16/04/2015) VIEW SUI MERCATI (16/04/2015) STOXX600 Europe Lo STOXX600 ha superato l importante resistenza toccata nel 2007 a quota 400, confermando le nostre previsioni di un mese fa. Il trend di medio-lungo periodo

Dettagli

Europa: oggi nessun dato di rilievo. Stati Uniti: oggi il dato finale sul Pil del Q3 e le vendite delle case esistenti.

Europa: oggi nessun dato di rilievo. Stati Uniti: oggi il dato finale sul Pil del Q3 e le vendite delle case esistenti. Morning Call 22 DICEMBRE 2015 Sotto i riflettori Indice Ibex: andamento I temi del giorno Macro: oggi il dato finale del Pil Usa del terzo trimestre Il voto spagnolo e lo stallo politico pesano su azionario

Dettagli

-13.9% -17.7% -20.9% Migliori -28.3% -30.0% -30.9%

-13.9% -17.7% -20.9% Migliori -28.3% -30.0% -30.9% P Mirko. maglia nera delle commodity Settimana negativa per l indice generale GSCI ER (-3,1) penalizzato dalle vendite sul comparto energia. In calo anche gli altri settori ad eccezione dei metalli preziosi.

Dettagli

Europa: oggi i prezzi al consumo nel Regno Unito. Stati Uniti: oggi le nuove costruzioni abitative ed i permessi edilizi.

Europa: oggi i prezzi al consumo nel Regno Unito. Stati Uniti: oggi le nuove costruzioni abitative ed i permessi edilizi. Morning Call 18 AGOSTO 2015 Sotto i riflettori Rendimento del Bund a 10 anni: andamento I temi del giorno Questa mattina scende di oltre il 6,0% la Borsa di Shanghai su timori di ulteriori svalutazioni

Dettagli

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari 13 Gennaio 2014 View Fideuram Investimenti Autori: Enrico Boaretto Flavio Rovida Patrizia Bussoli Ilaria Spinelli Francesca Pini Cristian Gambino Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari

Dettagli

Lo Spunto Finanziario 27 Agosto 2010

Lo Spunto Finanziario 27 Agosto 2010 Lo Spunto Finanziario 27 Agosto 2010 Debiti sovrani PRIMA, Crescita o Recessione DOPO. L' incertezza Continua? 1) In scia ai timori di una ricaduta dell'economia globale sta proseguendo la "fuga dal rischio"

Dettagli

Europa: oggi i prezzi alla produzione dell Area euro. Stati Uniti: oggi l occupazione Adp, gli ordini di fabbrica e il Beige Book della Fed.

Europa: oggi i prezzi alla produzione dell Area euro. Stati Uniti: oggi l occupazione Adp, gli ordini di fabbrica e il Beige Book della Fed. Morning Call 2 SETTEMBRE 2015 Sotto i riflettori Indice Dow Jones: andamento I temi del giorno Macro: nella manifattura in calo l Ism (Usa), stabile il Pmi (Area euro) Fmi: il rallentamento della Cina

Dettagli

I rendimenti USA sono in salita Cosa significa per il tuo portafoglio?

I rendimenti USA sono in salita Cosa significa per il tuo portafoglio? I rendimenti USA sono in salita Cosa significa per il tuo portafoglio? 14 marzo, 2011 Dovrebbe essere sufficiente dire che il più grande fondo obbligazionario mondiale, Pimco, ha deciso di uscire dal mercato

Dettagli

Scenario 2005 - Un anno di assestamento

Scenario 2005 - Un anno di assestamento Scenario 2005 - Un anno di assestamento Diversamente dal 2004, che era percepito come un anno di svolta per l economia mondiale, il prossimo anno profila la continuazione di tendenze già consolidate. In

Dettagli

Morning Call 30 OTTOBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 30 OTTOBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 30 OTTOBRE 2015 Sotto i riflettori Rendimento del Treasury a 10 anni: andamento I temi del giorno L analisi dei mercati Macro: Pil Usa del terzo trimestre a +1,5% annualizzato; meglio delle

Dettagli

Chiusura Borse Asia/Pacifico (ore 9)

Chiusura Borse Asia/Pacifico (ore 9) Chiusura Borse Asia/Pacifico (ore 9) Australia (Asx All Ordinaries): -1,03% Giappone (Nikkei225): -1,51% Hong Kong (Hang Seng): -1,57% Cina (Shangai) -0,11% Korea (Kospi) -0,07% India (Bse Sensex): -1,05%

Dettagli

Benchmark Certificates ABN AMRO su Commodity.

Benchmark Certificates ABN AMRO su Commodity. Benchmark Certificates ABN AMRO su Commodity. Benchmark Certificates ABN AMRO su Commodity. 4 Come funzionano i Benchmark Certificates ABN AMRO su Commodity. 5 Benchmark Quanto Certificates ABN AMRO su

Dettagli

Morning Call 30 OTTOBRE 2015. I temi della settimana. Ancora in primo piano le Banche centrali: dopo la Bce e la Cina. possibile il rialzo a dicembre

Morning Call 30 OTTOBRE 2015. I temi della settimana. Ancora in primo piano le Banche centrali: dopo la Bce e la Cina. possibile il rialzo a dicembre Morning Call 30 OTTOBRE 2015 I temi della settimana Ancora in primo piano le Banche centrali: dopo la Bce e la Cina. la Fed, possibile il rialzo a dicembre Pil Usa del terzo trimestre in calo all 1,5%

Dettagli

L OPINIONE DEI COMPETITOR

L OPINIONE DEI COMPETITOR L OPINIONE DEI COMPETITOR 11 A cura della Direzione Studi. L Opinione dei Competitor Sintesi e Indicazioni Tattiche SINTESI MACRO E ASSET ALLOCATION Pictet - AGGIORNATO A SETTEMBRE QUADRO MACRO: Timori

Dettagli

La Federal Reserve. L analisi settimanale del 4.04.2011 è fornita da etoro. Per maggiori notizie e analisi più approfondite, vai su www.etoro.

La Federal Reserve. L analisi settimanale del 4.04.2011 è fornita da etoro. Per maggiori notizie e analisi più approfondite, vai su www.etoro. La Federal Reserve Sta per cambiare politica? 4 aprile 2011 Il doppio Mandato della Federal Reserve- Dal 1978, la Federal Reserve è stata incaricata dal Congresso statunitense del doppio mandato di promuovere

Dettagli

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari 8 Luglio 2014 View Fideuram Investimenti Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari 3 Mercati Obbligazionari 4 Scenario macroeconomico La pesante flessione del PIL degli USA nel primo trimestre

Dettagli

Europa: oggi le prime stime sui Pmi di Francia, Germania ed Area euro. Stati Uniti: oggi nessun dato di rilievo.

Europa: oggi le prime stime sui Pmi di Francia, Germania ed Area euro. Stati Uniti: oggi nessun dato di rilievo. Morning Call 21 AGOSTO 2015 Sotto i riflettori Indice di volatilità sul Dax: andamento I temi del giorno Mercati nervosi: nuove elezioni in Grecia, economia cinese in rallentamento, valute dei Paesi emergenti

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report EUR / USD Importante supporto a 1.0796 EUR/USD sta scendendo verso il supporto 1.0796

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report EUR / USD Venditori ancora forti EUR/USD resta all'interno del canale, con una struttura

Dettagli

Morning Call 13 NOVEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: oggi i dati del Pil in Francia, Germania, Italia ed Area euro

Morning Call 13 NOVEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: oggi i dati del Pil in Francia, Germania, Italia ed Area euro Morning Call 13 NOVEMBRE 2015 Sotto i riflettori Rendimento del benchmark tedesco a 2 anni: andamento I temi del giorno L analisi dei mercati Macro: oggi i dati del Pil in Francia, Germania, Italia ed

Dettagli

Morning Call 21 LUGLIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Grecia, ha effettuato il rimborso per 6,8mld a Fmi, Bce e Banca di Grecia

Morning Call 21 LUGLIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Grecia, ha effettuato il rimborso per 6,8mld a Fmi, Bce e Banca di Grecia Morning Call 21 LUGLIO 2015 Sotto i riflettori Indie FtseMib: andamento I temi del giorno L analisi dei mercati Grecia, ha effettuato il rimborso per 6,8mld a Fmi, Bce e Banca di Grecia Prosegue la tendenza

Dettagli

Morning Call 3 LUGLIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 3 LUGLIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 3 LUGLIO 2015 Sotto i riflettori Usa, tasso di disoccupazione: andamento I temi del giorno L analisi dei mercati Macro Usa: rallenta la crescita dei nuovi occupati, +223mila a giugno; il tasso

Dettagli

Morning Call 10 DICEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Mercati ancora cauti, il petrolio resta sui minimi, Wall Street in calo

Morning Call 10 DICEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Mercati ancora cauti, il petrolio resta sui minimi, Wall Street in calo Morning Call 10 DICEMBRE 2015 Sotto i riflettori Cambio Usd/Yuan: andamento I temi del giorno L analisi dei mercati Mercati ancora cauti, il petrolio resta sui minimi, Wall Street in calo Banche centrali:

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report EUR / USD Canale ribassista EUR/USD resta all'interno del canale ribassista, ed il trend

Dettagli

Morning Call 4 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 4 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 4 SETTEMBRE 2015 Sotto i riflettori Indice FtseMib: andamento I temi del giorno Macro: Pmi dei servizi (Area euro) in miglioramento, Ism non manifatturiero (Usa) in calo sotto i 60 punti Bce:

Dettagli

AGORA VALORE PROTETTO

AGORA VALORE PROTETTO Società di Gestione del Risparmio S.p.A. Largo della Fontanella di Borghese, 19-00186 Roma Iscritta al n. 99 dell Albo delle SGR tenuto dalla Banca d Italia AGORA VALORE PROTETTO FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO

Dettagli

Analisi Settimanale. 19-25 Ottobre 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch. Swissquote Bank SA Tel +41 22 999 94 11

Analisi Settimanale. 19-25 Ottobre 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch. Swissquote Bank SA Tel +41 22 999 94 11 Analisi Settimanale TERMINI & CONDIZIONI - Sommario p3 p4 p5 p6 p7 p8 Economia Economia Economia Economia Mercati FX Termini Legali Cina: quadro economico non così negativo - Peter Rosenstreich Draghi

Dettagli

La Grecia, l Europa, l euro e i mercati

La Grecia, l Europa, l euro e i mercati La Grecia, l Europa, l euro e i mercati Domenica prossima 17 giugno, la Grecia torna a votare, dopo un mese circa dalle precedenti elezioni, che non hanno espresso una maggioranza in grado di governare.

Dettagli

SCENARIO 2015 MACROECONOMIA E MERCATI AGGIORNAMENTO 3 TRIMESTRE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

SCENARIO 2015 MACROECONOMIA E MERCATI AGGIORNAMENTO 3 TRIMESTRE PICCOLE E MEDIE IMPRESE SCENARIO 2015 MACROECONOMIA E MERCATI AGGIORNAMENTO 3 TRIMESTRE PICCOLE E MEDIE IMPRESE Hanno contribuito alla realizzazione della pubblicazione: Andrea Conti, Responsabile Strategia Eurizon Capital SGR

Dettagli

DAILY REPORT. aggiornato al 9 dicembre 2015. A cura di Manuela Negro

DAILY REPORT. aggiornato al 9 dicembre 2015. A cura di Manuela Negro DAILY REPORT aggiornato al 9 dicembre 2015 A cura di Manuela Negro Manuela Negro Agenda Macro per giovedi 10 dicembre La giornata risulta particolarmente ricca di appuntamenti macroeconomici rilevanti

Dettagli

Sommario. Il commento. Metalli e Leghe Variazioni settimanali dei prezzi in Euro

Sommario. Il commento. Metalli e Leghe Variazioni settimanali dei prezzi in Euro Metal Planning offre alle imprese una consulenza specializzata sul mercato dei metalli ferrosi e non ferrosi a supporto delle funzioni aziendali che si occupano degli approvvigionamenti delle materie prime

Dettagli