Bilancio di esercizio. Bilancio consolidato

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Bilancio di esercizio. Bilancio consolidato"

Transcript

1 Bilancio di esercizio Bilancio consolidato 2010

2

3 ! $ $' $$ ' *+!'$, '',$,!$,',' **+,' $$ *,,,'' $ + ', ''!$ -. $, '!! -,! $!$ /,, ',$ 0 '!! 1* ,4! 4 3- $'4$ '4 5!!, ',' 1!!$!! * 4, 4, '4 $4 * 4 4' 4 4 / 6 $, *!! 7 ' ', '!

4

5 0 6 89:$- 8;! 178!$$:/<-=$$! 1.**+*1'!.*6 561* > -- --?/A+ - 9 * 7+ /?-6 1*

6 96 1 Allianz Bank Financial Advisors S.p.A RB Fiduciaria S.p.A. Ras Private Bank Suisse SA in liquidazione - /43-74 / 74' '$/ 7 794,!7 9 74,!9 7!$$ 5 7+,!3 '5 7', 76-4!, - <*4!,- 7 /< 7,,/ 9 9-7' -

7 1 / <, 1 1' 9. 9/ * * * $ * '.+* * *! /, 5... /... //...! /... 6, $ ' *6...! *$.+*$ $ 5* $, 5*! $ /*$ $'...! //...!.*...! *.*...!$ 1

8 2

9 / 3

10 < B C D. E E4 9*44F+..G H6I1-+$=JK 9 * * + 1*40!4,2.<42 11*CI'424*+!4$2642 9I9I4 4F *D I+ 5E19C4' E C E $42! +I 9 I I 9.0 < B*G4I19.0 <C 9 * IL<C4!2442! E.,42*442D IC*4I *D++ I 6 I**I<* I I ** 7+ * E+4+DFC1 <11+19M 428!42'42 C42442!42 * I,424 E 4,2 I 5 ***319I!2 1I+4* 44C+++ I 1 4** 5.<*9<.2.4$2D N +42*<* C42F*42 44$2 4

11 1 5 +* O + M 4$' 24 5E M 4!2D + M'42 P JJ D ++42<-1 5I + + * ',244,2''244'$2!24,424,2 1C4**!!4!* 1 *. < * * *!4*D $4'4* 5 E + * 4,, *!4* ** 8* '444,**6 4 E 6 $4.$ * *4$4,. +., 9 <++F4$4.1 8-, 8-, * J 4 5

12 '2-Q,4.!4. E 4.4**.5151!444'2.M42EE 9.C* $24!!$4!91 42*,!4! EE!'4,2!$$42 + 3* + 4 '4$2 F! **+M!42,4$!,,452C +4$4$4+42! 1++42!4!4! ! 1. + E.E', 4E4 E 1 * '4 4 $42! 42 D* 4'2 + E4' '.!4 8-14, 4D - 1 C ** 42.42! D!2!4!,!!4 4M'4 * D 4, 4 42! + M!4. +. ** < 4 444, B1 7G E+8 8 : 8<*, : : 6 :+ 6

13 ..*. *D.*+4 *E*E.***4,= 4B-G 4E 24* <R - - /6 7 * *.C'*!M'4,2 4 9.*,!2 - C / 64! M $42 9 7C$2-4!M'24* + $4!2. 9 C$ 4! / !! 175 1,238! 1,585 ' 4,, $ ! ! -359! 8:/ *E 7

14 1*F/6C1-L1.C 4'!! 974 $+E4'M '2! 1 7C0 +<- '4E! 1*! +44!47 14* 7 CE4,M!2. '!. * 8 $'$! 1 C,4,! * '4, *! 9.*9 4.'24 9 C,*, 1!4! C* '$4E *4.,* 1 * * *! 7! 2 $$ ' '$ $4 *+!'$, '',$ '!$,$4,!$ $$!4,',' '$, 4.,,'!,4' $ $'!' 4$ **+,' $$ ',! 4 *,,!'!'$ 4,'' $ '! 4!,!!,!, 4 + ', ' '$4 ''!$ 4 $ $'!' 4$ 8

15 9 7! 1 2!'! $' $!4 7 $$, '!, 4 *! $' $!,$ $4! *!!! ', '! 4 $,!! $$ ' '$ $4 * 7! 1 2 * 6+ $ $! $4$ ** ' ' 4 + ',, 4 ',,!,, 4 +, '',4!, ' '4, '!'4!!! ', '! 4 9 * ** * : ***. 4S 4 R C. ++ 1*$$!,! ** M 9.C. 6 <4! E.E *C. 9

16 7! 1 2 * 6*+!!$!!$ +!! 4' $,!! 1. $<*!!$ 9 7! 1 2 $,' ' ''$ 4! ',$,,,,,, 4,'' $ '! 4! 1 ** 9E$ S..*** F. E.*. * 1$+ *+ 7! 1 2 +,,,! '$$ '' 4' *,!!! 4!, ',$, 4,,!!' '$'$ $4!'$, '',$ '!$,$4 1*+!'$, 4 '!$ *!,$42 4 ** + *4!'!'$ M!! 4 10

17 E. * **+ 7! 1 2 *,' $$ ',! 4,' $$ ',! 4 1 * *+4,' 4 ',!. M42 9 * + E 4 * *9.*.! 7! 1 2,,, 4 - $$ $!, 4,,! ',$,,!4$,! $$$ ',$4 $,$ $,!4!!!! ',!$ $$!4 6 +, 4. $$!42 * D */ D < 7! 1 2,$ ' ' $4! 1!, $,' ' $4$ $,$ $,!4! * '' '! '$ 4,!$ $$!4 9.C$,$ *!9. $ C*.. 11

18 4+C!4 9,' $ 8 $$ * E D +*$ D!,D +,, D! 9 8.!,D +,' D +!! D * 7! 1 2!!!' 4 L '! 4 * $,! 4',,!'!'$ 4 9*,,4!'!'$ *! C * 6 1.+,$'''$$*! 6 +!'',,*! 9 4,' 4 4/ E,,4/ 5. 7! 1 2 ' 4,$' ' 4$ '$, 4 9S 4C 12

19 . 7! 1 2 *E $,, $ '4,'' $!' 4$ '' ' '' 4,,'!,4' 9 * E $.! * T.< *N 9 8!,, **+$',! D!!$ E. ',$! D $ / E + +:+,$! D!!,, $! 9''.4'$$ 4. 7! 1 2 $$ $!,4,' $!',4, 4',!!,!, 4 9+T 9 8 * 4,!4,! E/E.+:+ D * + *, + * D * ',D *4,D * *$!9!' C+ 13

20 + 7! 1 2 /+ *! $ ',4' $! '$,,! $ 4 +!'!$ $, $$ 4 + '!!$,!,$,$ $ $4,$ $ ', ' '$4 1 * + 5.C$,4 * C!! 4,.C 4 * *4..** 14$!*!4 8 44E +5. E4EE +4. D 4!, C 4 **. *1$ 1 C,,! *!M42 9** *.*1$ $ C *. *!4N+.9.NC!'!$9 $$! C * + C4E 1 + 4'!!$ + 4 C,' '! 1CI 14++C!'4 JC$ <I I 6 14

21 6. 7! 1 2!!,,!,,! / $! $! / '$ '$,$'!! 4, / '$! ' 0 '!! ' ''!$ 4 94,$'.!!! *64*'4' ' 131/ 9 C +4.* * 4* T!!$!'!$ $!!, ', 7!!$!! /E8 + $ '!'! + ' ', + $ E '$,$ ' -* ',, $, 5.E 8. * D ++ *+D +.*4 * + 15

22 9. 9.+'4!! *! 5* 7! 2 - $, '!! $$,!4!!! $'! ' 4, $!4 /,!, $$ 4 -,!, 4 /+ $ '' ' /,,' $ '$ 4,,!,, $ 4 ' $', 4,,!, '4 /+!,$,$ $4, $!$ 4 + ' $!$!, 4, 0 ' ' 4 0.,, '$ 3,, 4 /+.,,$,,$ 4 0,, ',$ 1..!,'!, 0 '!! ' C, M 42.!,! 9.. C **.. C - 7! 1 2 1!$' $!, $4, 1 ',,! 4 $, '!! $$,!4! 5. 4!, 444*** S +4 4UN8 16

23 7! 1 2 1,,! $,$,4 1 ', $, $4!'', ',4 1,!''. 8 - $,$N8,! *+D ' * D, D,D,!.D! D 'D, 7! 1 2 6,,$,!,,$ 4' * $!,! '$!,4 ' '4, 5 ',,4, /,'! $ '4!!!'!!4' 4 ', $' 4 ',$ ''$ 4!! $'! ' 4 9. ' M 42. +* 4,, ! + *. 4. * 1 $ + C',$'C*1 +4 4CE. 6+C. 4 + F. 1*+ C ++ 17

24 0 * 4. 4 ** / 7! 1 2 /., '$$,$$ $'4, /*!,! / ' ' '4$,!, $$ 4 9 E ! 4 +, S 4 4. /+ 7! 1 2 $ '' ' $ '' ' 9I + I 9 4,,!,,!4 *$!442 1! *!!* 94'+, 42.$' C** *, E. 194 *!4 + 4!' E!,2 6 * 5 +, 4 *,,$1!,!4, 18

25 9+4!,$4+!4 ** S. + 7! 1 2 /*,,,',, 4$ 1 $$ $,!4 $ $!, ' $!$!, 4, :+: * !!. '4E ****1$4!D +4++,'D $$D!$D ' 6.* *+, 9!!, 9 F + E 8..* D E + * + D * 4$ C4E4. < 9 4 *4 + 1/<41/17<.E4 4 E*E*1$4 E ** C. C ** C F E* *U+!$ 19

26 I!* <..1V 9. E S * 4C BEG *EE4 + *4 *. 5. +E4E. F4+ + * + 9 * 4 E 4 4 * 9 * 14 WG C*I B * G * + * + 4 *.1.. 9$3,3<4+..4= E*4*4E/14 /4-7/ <4C BG+E CWEWI* Q F -1 1* 1 /4E /

27 1+V +4. C V 4 C C I1C+*4 E 9/ +44 E E4 4 4 F. 4E8 *3 FD 4 +T 48 C 1 I*D C 7+C <I19 I<J X ;4 R I W-W 1EBG * 4 I +*8 D I *4 I 4W7W D D CI/ 5C+E C * I C I 4 E + 21

28 CE!$'+ E4C $34,! E,$3 +I 1E I 5I* -4 WV + W4 *4C 4/9C E48 4CW+WE 44 D C 4 S 4 W1 W 5 E C CI F 4 8 +I4 4+ /D / C 4 W W4 F.D** CF+D C 4 + IGG B G44I1 ++E/ C +++* EC '6*4. + C 4 / *44 * C + 5.* D. 4 * C *.36 +E B1EYG4.1$*

29 C < 5. 6 **+8 *4D D D 16 D 6..J $01//!$3' BV G 9 1.4! 9!:CC 4 1* <.E16/*!D.1C 1'**C.* 616/16/9C.*F 1-C.17D C. + * E+44I E. + *.. 4.4E!,4 * 23

30 1 +*. E11 1* ****. * + +T D 4 24

31 25

32 26

33 * 27

34 * ! *E $,,, $!'$!!! $$'' ',!!$, *! $',$ $,'$ *+!'$, '', $,$!$,','',',''!' $$,!',$'$ 8 * $$+$,!!!,'' -!.!!.,!++ - $!$!/,$ $+!!$,. ''!$ ''!$. $, $$' 1-28

35 * ! **+,'!' $!, *,$!! $,'$ ',, ''!!'$,,,, ' $'$ $!', - $!$,/. +$+.0 -,..,$+!!./.!,' $!! $ $ +8 ',,!'! ' - /$$0/0./!, / '$!' / '$', $,''' $,,'',,'' '!! 0.M3 '!!! $,, $$' 1-29

36 .+* 7! 1!$'' $ 1 ' - $,' '!'!,,'!! $$ '$,$'!!'!!$ $ $'!!, $,$! $,'$ ' /.,,!$ '$$$ 0 E8!,,!! * *.0$$ 0.0! / '!'! ','!! -!,,'',' /+8 $,, ''! 1+,$$- //,0 * * *, /,,$!!$!, 8!'',, $!!! 1$$,0,0$- 1$$.!0,- * 1.!+0, /,,- + '''! $!$! $ /+3! $'' ' /+3 $' $'! 3 $',,'$ '$ $'' 0 '!' /+.,,$, 0,,! ',$' 1..!,,$!$ $ 0 '!!!! 0. '!!! 1-30

37 7! 0. '!!! * ',,$,, /7M ',!,$,, $ 31

38 *!,,'' '!',,,$' '$ '! ''! / ', '!! 7. L 7 * E < 7 /!!!! <!,,'' '$$,',,,$'!'!!!$, - <!! 8 *,,'' '$$,',,,$'!' /8 * /!!!$, 0 32

39 *!!!,,'' '$$,',,,$'!'!!!$, /!,$,,!! $ 7. L 7 * E < 7 / $,, $,, <!!,,'',$,,,$'!,',, ' - <'!,,'',$,,,$'!,',, ' 8 * /8 / 0 33

40 / L</ ! 6M M3 3 $$$' $$!.M3 '!!! 3 33M $$!!!'! +3M3,!,'' +3*M3!,'$,, +3M 3! $, EM!,,$!$ M3,,$, 9E3*M M3 3 $''$,$!,',! $!'!,,,!! * $!,$,,' *+8,,', '$, *+8 '',$'$ $!'!' $$ $' ',!'!$ $$ 9E3*M M3 3!','$$! $' **+8 ',!,,,'! **+8*!! *!'!'$, $',!! ''$!,,!'!',$ $,,!,,,, $$$,''!,,' 9E3*. M M3,$,,'$ <1-<5L 9EM,$! $! $',$! $,'$ $!,. 9E* $!,,, E E!!$ E,$ E!'!, E. $ 9E3*...M M3 3 $, 171.1/L771 3E 3E *, 9E3*.M M3 3, 91R <6<5</3L/15<99.<</1Z1L[ [M3M3 M 3M3 $!!! '',! 3 45 M * 34

41 / 1 7L111951L 33 33! *E.. < $ ',, 9E3*. $!!! '',! *E+. 6[ <M 3 $,,, $ 35

42 5 :+* +* +* 1* C* / 1 1/1 <4 * /! 1 * * C * B *. * + 6 G.14..!'34 33C3:'33!R 1* +*4+T5 15*131/* 11/1 4N< 1*C /51C / 4 C.1 *4'33! 1 E. 9 '34 * C.< E 6*<44 51:E 1* C. 1 * *131/ 1 * L! *E * :*4 ** 1***8 1 E 6 1 *. C *. + * 36

43 9 *4++* 14 F 4 *4 *4 E 4*4D+4 +T 6 +* 4* *.44.1 * *+ ::44 5 < E * 1.1 **+4 +T 7 ' BG B G + T.E*TE5 4 54E C. 5. * E 4 4 4* 1.*EC 4*E..1 E. 4 E. E.5.4 E* 37

44 '33! * *+ T.E*4TE < <* * 5 +. * +, +.13*31 **!, E.*++ +*4. F + / '14'4$4.* 17 C!4!* F14, E* * +C 4 +4 * 4+4F 4< E 4+**44 * TE * + C * + E + 1! B G F * * 4 N * 4 ** *. 4E 9.* 38

45 2' + : 2' 0 ; *31, E 2' + 2 < 8 = <. + + * 1 7 E* + 1*C*?-64 *.*!4++*.3' 9$=! 114+*** 5 L +BG4 $! 0 1/4 9,,3 < 4 F E :*4: 4 EC*. **3 44*3 1 F E. * * 1E**9. * C 4 4.C F* E* E +E D 4+4D ** 39

46 9.*.4 ** C * *EC1 EC*. < + 4 E E +.1/$14 +++*4 *4 * E8 * E * + F 51 14E* *44 9 B G * E E +*4E E + * 4 E *4 +T 5 * + *4 * E * 4.* 1!4C 64*4 B G 1 E BG 40

47 6N B.G * BG4BGBG 1 4 E 4 ** + +BGBG4+ E* 4 9..*. * 4 **. 1!4 C 4 B * G 4 4 / * 1E4E* *4 9.*+* 4. *. R 44 *4+EE E 9.U +**+ 9 B * G * E E + * 4 E E+*4 E*4+T 41

48 5 * + *4 * E * 4.* 1!4C 6BG1 EB G 6 B E8*G 9 B+3 8 *G+T **4+ + * F 4 E * **E 1! * 4 +T ** 1+*4.*.*. 49. R 4 42

49 9 B G * E E 1! + * 4 E E + * 4 E *4 +T 5 * + *4 * E * 4.* 1!4C 6BG 6 B E8G 9B+38 G+T, 1+*+4E4+T * E4 + E *4 + E +. * T E + 94* E4 E 4 * 4. E 4 3 * *..4+TE +4+4* *E* F* E + D. E C 4 4 1**E *

50 E**.4 E. 1! * 4 +3.: :. E ** 4 * 3 1C *4 4 *. 3 + * E+44 */*EC* C * 4 U+E+ ** + E * +T C* * 9C T * 9 CU +**+ 1EC44 *4E * *+ *E 44

51 1+TC4E +* C *4+ 4+4E 6BG 6 B E8G 9B+38G +T 0.U.B GBG 0. E8 *FE +** * E8 + ** *D C * +.C **+ 9 + B G S 6BG4 * 4 4 **. 4 E 1* 9BG*E E +* 45

52 64*4 B G 6 N B G L +* $ 4 9 4E +*4 * 4 + C F.. * * R *4C R 4 E* 9* 9E E + * 1E B G 5 B G +T+ ' 94*4E 44 +F1* + +*U*1 **4 BG4 9*+4E4 *.E* 46

53 9 + * 4 4 9*4E 9 * 4 E +*4E+++. * *49+ R U+.**4 0 I* C E *C.* 9 B+3 G 4 6 B3G! 9 * 944C**+ * **.. U *1.C. C 1 * C E * + * 4 E+ + +.* R U +. ** 4 47

54 R.44 E.+.*4C 9.**C 0 I* C E * * B+3 G 46 B3G 9.B+.G 4 64E 94B..G E* 9.C*. 4 E E 1 E * ::*. 9 * ** 4 * BG:E: * 9 E * 4 BG BG 9 +E 9 +** E ** E **.* +..** 4 +* C 1+4*1 $4 + * 4 +T

55 F/6: + * 1 * *+4 * * ** 4E7+* T E + 9. *. 9C* ** * 1 F* E +D.C4 4 4 *4 *4+ 9 *E 9 + E 9 * E.E 1 E C 4 6 BG < E B3 E8G 49

56 , S. * ** +.+T 0 U. B GBG 0 E8 *FE +** * E8 + ** *D C* +4.C **+ 6 B G 4 *44 ** 50

57 . 4 E 1* 9 B G * E 4 E4 6 4 * 4 BG6N B G L 9. 9* +* 4 * 8 44* * +D 4 * E4 *+D 4 *+ 9*E B.G4 B. G E * 4 *4+ 51

58 $ * *4 4 E / * 4 E / =$4 $ *4 + ** +4./ E*** +8 /*:= $: / B*G4 + F * D - E=$:=$ : / 4 B* G E.**. E/ C * 4 N 6*4** / 1 4 E E C ** + **E* 52

59 :1 5* 6+ 9.B+G4$.1/$++ **++ 8-8E** 1!4D - 8E4E** + D - 8+** 1 $ / 8 + E 4 D.D.. 4 E 49. *8! ,! $!, $$! ' * ''' '$ $,!! $!$,, $,$!,!!,,,, $!' ',,, ',,,! 9 9[ 9 9[ 9 9[ 9 *E * 9 9 * ** S

60 *** * 4E.S Z1/1< * < < $!$ ',! E '!!$ 8 \ \ $,$, $!$' 7,', /* 8 \ \,,$ $,/! 54

61 1 1 :*E *E:7 7 *E ! $,, * *+ $,, 9*+*.14 : : ! * ' ' *, $ R L1/,,,,! ' ' 55 $ ' M,! $

62 5E 8* ! 171.</ * ' 6+ * ** + ' ' +, * 8 $ $ R L1/, 6+ * ** +! ' /0-<51</171 + ' ' *,, ' M!'! 56

63 8 R * L1/ < ' '!!$ ' E ', 7 ',,!'!! 7!$!!! /*,!,! 7!'!',!,, / '! : : ! *!, $$! ' *!, $$! ' R L1/,,,!,, $$! ' '$ $$! ' 6*!,*** S 4 $$! 57

64 8* ! * * 6+ * ** + + * 8 R L1/, 6+ * ** + $$,!, $$! ' ' $$, ' 58

65 8 R * L1/ < ' '!! E,, 7,'','' '' ''!,!, 7!! /*,,,,,, 7,,, / / $$, $$, 9 B G *,:* *:7, 7,,* ! * ''' '$ $!! $ '$,,$,'$,$ * '!!! $ 7 7 R L1/, ''' '$ $,!! $!$ /494** O. M 1 E*4 59

66 ,*8* ! * *! 6+!'$' $ * ** ' + ',,',! + * 8 $,, RR L1/, 6+ * ** +! $ $' 60

67 ,,*8 R * L1/ < $ $'!!,!!, E!'!' 77 /, $' $' $',' $',,' 7 ' ', /* $ $ 77,!,!,,, /!! : : ! * $,!!$!!!!!$!!$ 9 7[ 7[ * 1$ <*!!$ 61

68 8* ! * $, 6+!!$ * ** +! 6+ * ** + $,,8 * < E /, 7 /* /+, /!!'!!'!'!',,,' ',' ' $, $, 62

69 :*+ *+:7 7 * !,,,! '$$ /**,,,! '$$, *+!,, '' *!!, ',!!' 8 9,*,,* *!'$, '',$!'$, '',$ 9 + *4 ''' *E $: :7$ 7$ $ ! '',,,,$' - '$' ',,4E, ',$! 9 $!,$ $$'! '* ' '* * 63 '' '' ' $ $ '! '!,$,$

70 $8* ! * * 6 * ** '' $ '!,$ 6 * <** '' $ '!,$ '' '$ $' ''$,!!! $$! $,!,!' ', '' $ '! :9 9: R 2,$ * 2 / E 9 / - 5.*.6< *4/ E C E * *!

71 48 * / * 1 / E ' $,,,, \ /,$, $! \ 1 1 '!!',$,' 9E1** 8 < 65 33,' 33! '$ E / /, ' 7 /+ ' /,',' </ /+ '

72 : : ! * ** *,$',,$, ' E E * ** * ' * ** E E * ** ' M ' 66

73 8 ** -* < '! 1,! / ','!, ' < <,,$ 8 $ ' ' $ E $ /,7 * * * $ $ $ 8 8 $ $$ 7 ' $! /+ *,7 * * 8 * $ $ $ /,$', / '$!,!! /!$!! <7,$', +*4E* 4N I1 18 -*

74 : : ! \ \,,$ 8 *,, 8 *,,$ 68

75 8 8 8 < 15< < 15< <,,$ 69,, ',' / ',, '$ < <,,$,$'!!,'!$ E,',' 1 \!!!! / \,7 \ \ *,,$ ' ' 7 /+,,$ ' ' \ ' ',,$,,$ M \ M,,$,,$ 7 \ \, * / /,, /+,,$,, ',! </ /,,$!!' $ 7,, 3 <8 15<8

76 :9 9:7.7' 7.7' 9BGTN ! 70 $ < '! '!,. $ * 8,,,$ 1/<,$,',, 1/!' 9'BGTN8 8,'' 33 33!,, $,$ 1/,, $,$ * 8! 1/<! 1/ $$ $ 91/!$ 1/<4 1/ 17. < /+!$!$ +!'!,!!,$,'!',, 9 * 1',, *

77 ,!! 9..*+. /4$ ! 1,! $$ '! 1. $$! * * $$! 5E,!,,, 1.,!,,!, * * * /E $$,1 ',!! 71

78 , ! 1, $' 1. $' * *, 5E ',,$ 1. ',,$ * * ',,$ /E,1 7 '! 33 33!, 1 '$, $$ 1. * * 5E $$ 1. * * * /E,1 ',, '$ 72

79 ! 1 73 ',,$ 1. * * 5E,$ 1. * * /E,1!$ '

80 : ! 7, E.!!,8 '$,$! 4.0$+.,0! + 1./.- 1!0.- 4 $!! $!$!' *8,, ' :!!+ :* $!,+$ +!. /..,! $$.,!,/ -* *BG!.!0/. '' ' 6$ +,,$ * + 644!,,.4!!$..!!,, 74

81 :**+ **+:7 7 ** ! **+ **+ 75,' $$ *,' $$,*E * :* *:7 7 *8,',' ! $$ $$ *! ' ',*E * $,,,,,

82 : : * ! 7 * $,' $,' 76 ' ' L** $,' $,' ' ' $,' $,' ' ' $,' $,' ' ' 6BG *4*

83 ,,: :7, 7,, ! ] **+ * * L** \ \ ** \ \ \ \ \ \ ' \ \ \ \ \ $ \ \ \ \ \ \ \ \ \ \ \ \ \ \ \ \ \ \ \ \ 7] ' \ \ \ M \ ' \ \ \ 98 7[ 7][ *. 75[ 9[ 9 9[ 9 9[ 9 9BG$ 7 77

84 : : ! ] **+ *,,!,,,,,!,,, *,,!,,, 98 7[ 7][ *. 75[ 9[ 949[ 949[ E F. E.*.*1$ 8 * * *+ <,,,,,, < 7 7,,,,,,, E /*,,,,,, 7, / 7]

85 ' ': :7' 7' 7. : : ! 7!,' *!, $! $,*3 E,! ' *,''!,,' $, 9 * 9. + *8 +* : : ! <! 9. 79, '., ' $ $' 9E $ $', /

86 :+ +: ! E + 80 ',,! $,$!$$!', ', +BG4E1$4+ C C** BG4*, E < $' $'.!'!!'! 7 7+,,!,! / ', ', 9BG.*.+*,

87 ,+:3 9C ! $! :,,! +!'!$ $, + '!!$,$,$!$$!', 1 4$! *!4 8 44E + 5. E4E E+ 4. D 4!,4..9 C4**. * 1$ 1C,,! *!M42 9 ** *. * 1$ 41+4!'!$$,! 4. 44* E4* 9 4 * *! 4 C *! < +4 *4.14 $ C *. *!4.4 * *4 D. D 81

88 .*D +++1' 14C8 8.D * +D + * E 4!$ DE* ',4E 4!,!C44$$4 E 4 C * * E C* BG *4 + C ** + C!'2 4 ** * E + + * E I E.+*.. 4. * 1+4'!!$+4C,' '! 1 C I 14++ C!'4JC$ < I I 6 82

89 ,,:.:7444$4'4!4 7444$4'4!4, BGBG !!!,,!,,! / '$ $,', / '$! $0 '!! ''!$ 1BG4+!4C! < EBG+ 83

90 , L... 84! *! * ** S 8 7 E L, 8! M.! *! *,8 5,,/8 9* BG/4'$ 4 8/ '!' 4 ' ' 131/ :1

91 .,$44=$*..*** 7 1 * 85 R * /! /,,! 44 ' 44 ' /8 ' 4 ' / * '$ '$ / $! / '$ 44 '$ / 44 0!' 44, $!' $! R**] /E** $!' $! * * ]E**J,

92 6 L 33 33! 6!!,! $!' + $, *!,' $, 6 ', $, + * ', $, 1* +,',$!!',$!' *!,!,, 18 ** 33 $,$', $', 33! *, ', *+ $ 86

93 ,6 < < E * 6 * 8* *+* * 8 *+*, E 9. 1 $,$ $, $,, $! $!, ' ',' '',' '',',!$,!$!,,,,!,'$!,'!!! 87

94 : * *,,,,!,, ',*+ '' '',,,, $,,!!! $ '!!! 18 1 ',!!!$'!! $ 1,',, *! **+ \ **+,,, * \ $ \,,!,!, $ \ \ $, ' \ \,$! 88 ',

95 18 1 1,, 9 97, 7, 8 89! 37! * 48,,!! $,,$' $,,$', $ * '!,, $,'! ' ' '!* $,'!$!!!,!,!$! '$'$,!!!',,!, + $ ^ $$,,'!!

96 8* 8 37! 0., * 8 '. $$+ +,+ 0!,$+,$!!!, *8 8 37! * 8,!$$,$$ /. $! +. 8 /+ /$ /+ /$, $,/!0 4 $/,,0 0!$. ',!!!!,, '$,$' 90

97 : :7$ 7$ 8 73 EL1/ 91! EL1/ ', \! \, $,:1. 1. :7' 7',/.8 L3 0 / - HM M K!', * '!'!,! R L1/, ' $,! * * 8 * \ \ \ \,,,,,, *,, \ \ \ \,,

98 :0 0 3E: E8! 73 / / 0 0 *+ * '!, '!!! * '!, '!!! R L1/,, '!, '!!! **+ * $:1 1 :7 7 $738 L3 / 0 - HM M K,'' ', *,'' ', R L1/, * **+ * 8 \ \ \ \ *, $$!,$,'' $!,!, ' 92

99 ': :7 7 '/+8 /+ / + L3 / +! *+ *!$ '! '! $ ''!$ '! '! $ '' *!$ '! '! $ '' 3 [ [ 93

100 !9 9:7 7!8 37!,,, $' $,' * $,$ $ ' ' $, ' E**+8 * * 8 * * + * *, $,,!,, +.1=!$3 33 4!4 *:!5!,, $ * E! $$, 94,

101 !,*8 37! *8 ',,$!,!!, 1,! *! !,'' ', *!! '! '' 9*!, ' **,$ $!! +,! ** ',,' '!!, 7 $,$!!'! 7,',, $ ' 1 '$ '!! 1 '$, ',!, ' $' +.1=!$3 33 4!4 :

102 + +: ! * ',', $,! + $$ $, +,'!$ ' ' $ $ ''' $!$! E +4 / /+3 /+3:7$ 7$ / /+ * / / M*!!!! E!!

103 /+3 /+3 :7' 7' /+8 /+ 3 * 97 / / M* ' ' 6. ' ' E 6 6:7! 7! 98 ' '! ''$ ' '!! ' 8 '!,' L ',' ' *<,!,!,' $ $ ''$ ',,!$* +. *.4 4 +T 6 * 4 4.'!

104 8! /8 ' '$ 8*4*!,' $'$ 8 ' ' $$, '$!$!! '!! ',!, ++* *,:0 0 :7 7,0 8 37! / 0 /, L /+ ', / ' :/ /+. +.:7 7 /+.8 37! /+.,,$ /,,$ 9. C..E 1 4 *.!4 98

105 ' :7 7 ' ! 1 $$,' 7M3 $! /.M,7M3,$ '' 7M3 ' $ 1. M3MM3,M3!,' 9!$ 1/<4 1/ 17. <. '/* *3! 1*3E 1 1*3E 1 03,, ',$ L 1,4'2, 4$,2 ' 1 4'$2 $ 4'2 1M1 $4$2!,4!2,' L 73, '' 3! $ 1 $42 ' $42,,,!,, *1 ', 73 3 '$!!, M 1 1,4!2 ',,,4!2 $ 99

106 :/ / \ \ ' *,! '$! ',, $$', * + 3!$!$, 8 * 8 * $ *8 * ' 8 *! 0 * R * + 3,! '$! ', /7M,! '$! 100

107 <: E 174 $ * **.+833S S S * 3+3* :/+ /+ 1E 9.C C 6 * * * + C 9+C*..1 E +9+ GG E E*4+* <J 1 <1.<JY< E 9 <3<1 C 8 *+D 8 *+D D BG 9+.EO D 4.0 L4.0 L/ -.1.1<1 < I1I 101

108 *4.*+4 9 +T + D 8 *0 LD D +D E * + + *33 63 * * * * 4 +4 *9** 34+4.D + * * * ++ +/ -B/-G 4+ E. /- +.1E+ 4.* /-,.+4 <***.0 L4+ 102

109 1E R <*84+44* 4+44* *E * 3E 1 < < *!! $, $,,*+!'$,!'$,!,,$ '', $$, $$, $ '! 103!,,$ $ ',',!,!,!

110 *E 3E < /+ + < < 1* /+ < \ \ *!!! $, $, $,,*+!'$,!'$,!'$,,' $ $ '$$ '', \ \ $$, $$, $ ' \ \!,', $ '' 104 $,$ $$' $ <**+8 3 < /+ 7 +,',! /+,!,! < 5 <L1Z1L51</ \ * 1 \ < \ < \ $!, \ $!, L9< $!, $!, <L1Z1L510L/11951L \ * $ \ $ L9< L9<M $ $ $ $

111 <*8 3 < /+ + /+ < 5 <L1Z1L51</ ' \ * 1 '' ' \!, < \ < $, \,$ ' \ L9< $,, $ ' <L1Z1L510L/11951L \ * $ \ $ L9< $ $ L9<M,,$$ $ $<8 $! 3 1 < < <!! '' 8 7 '' ' $ * $ $ $ '! 7!,$ $ '' * $!!,$, $ ' ' < < ' '' $ 8 105

112 '< < < /+ 106 $$,' 8 7!,,, +,,!,, 7,',$$,' $,$!',,, /+ ', 8 * *B*G 5 * *4 < < 3 M 3 M 3 M 3 M 3,$ $$, 1,,'$ $$$,!$,, 6 $!' 1,'! $$,,,,'$,$ $!,',$

113 * * 9 5 6*+ ** + 6*+ ** + M < 8 $,$! $' '!!,!'! ' $,$','$,,,, $,'$ ' ' ',! '! < B*G '! '$$,$ '' $ '!,', '' 107

114 108 * * * * *B*G* /+!!!!!!!! /++,,',!,!!,!!,!!,!!,!!,!!,!!,!! <,,,,!,!,!,!,!,!,!,!,!,! $ $ $ $,!,!,!,! /+!!!!!!!!! /++ ',,,,,,,, 1 < '$ $,!!,!!,!!,!!,!!,!!,!!,!!,!! $,!' $,!' $,!' $,!' ' ' ' ' /+ /++, <!,'!,'!,'!,'!,' '' '' '' '' '',,,, $'! $'! $'! $'! /+ $ $ $ $ /++ $,,,,,,,,, <,,!!!!!,,',,',,',,' /+ /++ ** < /+ /++ 6 <!$,!$,!$,!$,!$,,$,$,$,$,$!!!! '' '' '' '' <3 < < < < 1 <,< <B*G <B*G <B*G <B*G 1, M 33 M 33 M 33 M 33 M 33! M 33! M 33! M 33!

115 *B*G * 9/1 191 <1 -</1 1 <0/L<1 /<L <9 -L5L <3+ < /+ < /+ < /+ < /+ < /+ <,,!, 1!, ' <,<,$, $,,, '$$ L9< $$,',' $,,$,,', 109 '$$ <B*G 1, $'!, L9< L9< L9<! $'!,!,,$ ' $,,$,,', $',, '$$!

116 *B*G*+ * 9/1 191 <1 -</1 1 <0/L<1 /<L <9 -L5L <3+ < /+ < /+ < /+ < /+ < /+ < 1 <,<!!',$,,! L9<!!',$,,! <B*G 1, $ L9< L9< $ ',$,,! L9<! ',$,!,!, !4 110

117 L L * 3*+ 3! * $! L1/, $!! $! $! 3 [* [* [ 9.* 3 * 3*+ 3 * * **+ *! ' ' 111

118 - + :/+ /+ /++: 1E * E *8 +* 9+C 1 C +.* ++ 5*.*4E 4 + * * 1 * 1 * E 9E4*4 *E4. 1C +EE+ *44 112

119 1E 8 * L * * L M + M M + M L M + M M + $ M

120 786* L * * L M + M M + M L M + M M + ' M $

121 L * * L M + M M + M L M + M M + $' M

122 78PY L * * L M + M M + M L M + M M + M

123 78< L * * ' L M + M M +,$ M,$ L M + M M + '$ M '$

124 L * * L M + M M + M L M + M M + M

125 8* E 31E 31E R 5E /+ :* * 1E E + * * * 14U D +4+* 1+C* D * E4+9 4 *.0 L/ - * 4. 9

126 C +4.* 4+ 1E *8* L * * *+ '!! 3 * * 3 * * **+ 3, * * *, * L M + M M + M L M + M M + M

127 786* L * * *+,! 3,,$ * * 3,, * * **+ 3 * * *, * L M + M M + M L M + M M + M

128 L * * *+! 3 * * 3 * * **+ 3 ' * * *, * L M + M M + M L M + M M + M

129 L * * *+, 3 * * 3! * * **+ 3 * * *, * L M + M M + M L M + M M + M

130 78PY L * * *+,$ 3 * * 3,$, * * **+ 3 $ * * *, * L M + M M + M L M + M M + M

131 78< L * *,$,,,', '!,!$ '!!' *+ $' ' 3 ', $!, $, * ' '!,!$!, $ $',! '$!! ' '$ * 3 '$ * * $, **+ 3!' * * *, * L M + M M + M L M + M M + M $

132 L * * *+! 3 * * 3! * * **+ 3,! * * *, * L M + M M + M L M + M M + M

133 /+* 1E *4 4* 9*.4*E *<.114 <4 + + ; **4 4;D L * 4.*4 84. *. 4.0 L* U 4 +T * L * 4.* L < < 9 *.0*14.0 L*8.E B G B G *+ 4*/ D.* *4. * * 4 +3D4 4 E 4 D.*. E 4 * E E E 4 *.* 127

134 1E * _ * *+ '!!,!,$,!!,,,$ $$! $ **+, $ ',! *,,,$,!! *, < L M + M M + $ ' $' M $ *M 3 3! $ $$,! $,''! $'$ $''!!!$',

135 ,6 8 3 L+ 129 L+! * L * S S L * S S 7 L * S S $!,- 7 $! $!

136 *8 8 3 L+ 130 L+! * L * S S L * S S 7 L * S S,- 7

137 8: 3! L+ L+ L * 1S YS <EYS S *: L * 1S YS <EYS S *: L * 1S YS <EYS S ' 131

138 ,8: 3 L+ 132 L+! L * 1S YS <EYS S *: L * 1S YS <EYS S *: L * 1S $ YS <EYS S '

139 L:84 : 6 + ** + 1 *. 7!!, 133

140 $L:*84 : 6 + ** + 1 * * $

141 !7L8 37 L L *. * $! $!, * *. $ *,! 135 $! $!,, :/+E /+E 1E E 4+ U* 5.*+E++ 4 * E.. + /+ +T.0 L/ / Y +*4.1* 94 4 E

142 1E 5 * + * 4 9 C * * R L1/, + '! $ $ 136 L +, * L* * +,!,! * + +,1* + 6

143 786* 73 * R L1/, +,! $ $ 137 L,,$ +,, * L* * + ' $ * + +,1* + 6

144 * R L1/, +! $ $ 138 L + ' * L* * + $' * + +,1* + 6

145 78 73 * R L1/, +, $ $ 139 L +! * L* * + * + +,1* + 6

146 78PY 73 * R L1/, +,$ $ $ 140 L + $,$, * L* * + * + +,1* + 6

147 78< 73 $ $ L!,' $,'$!!!!! * $!!,!,,$,', R L1/, + $! $',,,,,!,' $! ', ',, ',!,' $$,!, +!' '$ * $,!' $' L* * +,$,' * + +,1* + 6!'!!! '! $$ 141

148 78 73 $ $ L * R L1/, +! +,!! * L* * + * + +,1* + 6,:/+ /+ 1E E T E/+L*1:

149 1 E C C >? 4 C 4 18 C 4.*E* +CD C D C 9 * 9 4 C C B9G.1 143

150 :1 1 : E 1 C * BU +. G 1.. * E.8 737!!!,,!,,! / '$ $,' '!' '$' $! $! * '$ '$!,,, / * '$! * 0 * R 9 $0. '!! ''!$ /*8 37! / / / / *,!! ', ' R L1/,, 144!! '!

151 9 * C ** E *** /*8 * R L1/ < < 7 '$ 145 ' ' 1 / ' 7 $! /!$ /+ / 8 ',,/ '$ :1 1 1E *1</ 1 * *E *B* G 1</ 1 * B*G 1</ 5E*BG

152 1E! *.!$!'!$ * 131/M 131/ $!! *M <* <*1</ $!!,!!$!'!'. ' /M 6131/, VM6 6, 1< 91</ V1, -<* 5<M 9-9!!$!! L1</ 1</5ML L!!$!! 1E E ** '$,$'*! 9+!',$!*! C4,24,2*! '$' ' +44.*

153 1E E!! 171.1/1V 1L /+ -,'! ', $ -* /<R 0 111/1-L Z /+ $ '!'! /+ - ' ', - /+ /+ -* $ - -,E E '$,$ ' 171.1/1V 1L<L<11< Z +!',$! *3+ 4, 4 1</3+ 4, 4, 147

154 V :L L 1 + * +44 * + 4 C 4 C. 4< *4 +.,!$ *4, 4.* * <4.+* 148

155 149 * * * * L L L L ' $',,$$ / $! / $ $! $! $! $!!!!!!!!! , '!$',' 14-, ' <94 6*1<6*V 4-`+ $,! 6*O Y6 '', 6*11,,!,,$ $ 6*19J*49J*! 6*1 6*994* 6*9941+ ' ' 1-1 ' $,, <4-`+! *V!! 7,$ 77 Z776-+ Z<9!$, \ $ Y4- $ $ $ ' 7 $ 99,',!! 6- <V 1 1 $,,, ' 6Y,, 1! 16/ ', $' 9YV 97 9I1 '$ 9I17 $! -1 $, *16 1 ' 9Y /16/ /! /1*!$, /6 / /7,!' '$$$ '$$$ '$$$ '$$$!!',!!',!!',!!', $' $' $' $'!'!!!!'!!!!'!!!!'!!!

156 ***.,!/*!$ * C.*9$4! ++ /*?!!?Y ', 150

157 151 / / / /

158 /.* Al Socio Unico di Allianz Bank Financial Advisors SpA In via preliminare, diamo atto che, tenuto conto degli approfondimenti resisi necessari ai fini della redazione dei bilanci separato e consolidato di Allianz Bank Financial Advisors SpA al 31 dicembre 2010, e considerata altresì la rinuncia da parte del Socio Unico Allianz SpA al rispetto del termine di cui all art. 2429, comma 3, cod. civ., abbiamo, a nostra volta, fatto rinuncia al termine di comunicazione dei medesimi bilanci al Collegio sindacale ai sensi dell art. 2429, comma 1, cod. civ. Nel corso dell esercizio 2010, abbiamo svolto l attività di vigilanza prevista dalle vigenti disposizioni di legge e regolamentari, con particolare riguardo a quelle che presiedono allo svolgimento dell attività bancaria e societaria, tenuto anche conto dei Principi di comportamento del Collegio sindacale raccomandati dal Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili. In proposito, segnaliamo innanzitutto di avere adeguato il nostro comportamento alla nuova configurazione delle funzioni di competenza del Collegio sindacale, in qualità di Comitato per il controllo interno e la revisione contabile, secondo quanto previsto dall art. 19, comma 1 del D.Lgs. n. 39/2010. Abbiamo vigilato sull osservanza della legge e dello statuto e sul rispetto dei principi di corretta amministrazione. In particolare, abbiamo vigilato sull osservanza della normativa che disciplina l attività bancaria, con il fondamentale supporto delle funzioni aziendali dedicate 152

159 ai controlli interni, anche in materia di implementazione del processo di valutazione aziendale dell adeguatezza patrimoniale ICAAP, in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari nonchè in materia di antiriciclaggio, con riferimento sia ai profili organizzativi sia a quelli procedurali, nonché ai fini dell informativa alle Autorità di Vigilanza. Con specifico riferimento alla normativa in materia di antiriciclaggio, informiamo che, nel quadro del raccordo funzionale tra i nostri controlli e quelli delle competenti Autorità di Vigilanza, nel mese di dicembre 2010 abbiamo dato informativa alla Banca d Italia in merito all operato di un promotore finanziario che è risultato non rispettoso delle disposizioni normative vigenti in materia. Segnaliamo inoltre che la Relazione sulla gestione dà atto che, nel corso dell esercizio in esame, la Banca ha proseguito la propria attività volta a completare il programma di rafforzamento dei presidi di monitoraggio delle operazioni sospette nonché delle procedure e dei supporti informatici per l esecuzione dell adeguata verifica e per l aggiornamento dell archivio unico informatico. Segnaliamo altresì che la Banca d Italia, sulla base dell esame delle risultanze istruttorie del procedimento sanzionatorio di cui abbiamo dato notizia nella nostra relazione relativa all esercizio 2009, ha ritenuto di non dare corso all iter sanzionatorio nei confronti dei componenti del Consiglio di amministrazione e del Collegio sindacale della Società, limitandosi ad irrogare all ex Vice Direttore Generale nonché Responsabile antiriciclaggio una sanzione amministrativa pecuniaria ai sensi dell art. 144 del D.Lgs. n. 385/93. Abbiamo partecipato alle riunioni dell Assemblea degli Azionisti, del Consiglio di amministrazione e del Comitato Consultivo di Audit, svoltesi nel rispetto delle norme legislative, statutarie e regolamentari che ne 153

160 disciplinano il funzionamento, ottenendo anche adeguata informativa sull andamento gestionale e sulla sua prevedibile evoluzione nonché sulle operazioni con parti correlate e sulle operazioni di maggior rilievo economico, finanziario e patrimoniale poste in essere dalla Banca e dalle sue controllate. A seguito di tali attività possiamo ragionevolmente assicurare che le operazioni effettuate sono conformi alla legge, allo Statuto e non sono manifestamente imprudenti, azzardate, o tali da compromettere l integrità del patrimonio sociale. Nello scorso esercizio, la Banca ha proseguito con impegno ed ulteriormente rafforzato il significativo processo di riorganizzazione e potenziamento del proprio assetto organizzativo e del sistema dei controlli interni e di governo dei rischi, anche alla luce dei contributi di indirizzo da parte della Banca d Italia all esito dell accertamento ispettivo condotto ai sensi dell art. 54 del D.Lgs. n. 385/93. Particolare attenzione è stata dedicata ai profili di adeguatezza dei processi, delle procedure e degli strumenti adottati al fine di prevenire comportamenti fraudolenti e/o irregolari legati all operatività delle rete territoriale e dei promotori finanziari, nonché fenomeni e/o comportamenti tali da poter rappresentare ipotesi di riciclaggio. Segnaliamo in proposito che, a seguito del predetto accertamento ispettivo, l Autorità di Vigilanza ha mosso alcuni rilievi fatti oggetto di un procedimento sanzionatorio amministrativo, che risulta attualmente in corso di svolgimento, nei confronti degli organi apicali della Società. Si riferisce infine che, nell ambito degli interventi volti alla semplificazione e razionalizzazione della struttura organizzativa della Società, nel corso dell esercizio è stato rivisto l assetto organizzativo di vertice della Banca mediante l attribuzione dei poteri di gestione 154

161 ordinaria alla sola figura dell Amministratore Delegato e l eliminazione del ruolo di Direttore Generale. Nell ambito della attività istituzionale di vigilanza di nostra competenza, abbiamo costantemente monitorato, avvalendoci anche delle funzioni di controllo della Banca, con cui è stato intrattenuto un collegamento sistematico e continuativo, l implementazione degli interventi di riorganizzazione e di rafforzamento dell assetto organizzativo e del sistema dei controlli interni e di governo dei rischi. Sulla base degli accertamenti svolti, il suddetto programma di interventi ci è apparso adeguato al fine del superamento dei rilievi formulati dall Autorità di Vigilanza all esito del predetto accertamento ispettivo, assicurando un migliore presidio dei rischi connessi alla gestione aziendale, coerente con le caratteristiche dimensionali e la complessità operativa della Banca, avuto riguardo, in particolare, alle procedure ed ai sistemi di controllo e di governo dell attività della rete territoriale e dei promotori finanziari anche sotto il profilo del rischio di riciclaggio. Abbiamo esaminato l idoneità dell assetto amministrativo e contabile, in particolare sotto il profilo della sua affidabilità a rappresentare correttamente i fatti di gestione. Sulla base degli accertamenti svolti, anche mediante indagini dirette, raccolta di dati e di informazioni dai Responsabili delle funzioni aziendali interessate nonché della società di revisione KPMG SpA, il sistema amministrativo e contabile ci è apparso adeguato ed affidabile per il soddisfacimento delle esigenze gestionali di Allianz Bank. Nel corso dei periodici incontri con i responsabili della società incaricata della revisione legale dei conti finalizzati sia alla vigilanza di nostra competenza in qualità di Comitato per il controllo interno e la 155

RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE AI SENSI DELL ARTICOLO 153 D. LGS. N. 58/1998 E DELL ARTICOLO 2429 C.C.

RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE AI SENSI DELL ARTICOLO 153 D. LGS. N. 58/1998 E DELL ARTICOLO 2429 C.C. RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE AI SENSI DELL ARTICOLO 153 D. LGS. N. 58/1998 E DELL ARTICOLO 2429 C.C. All Assemblea degli Azionisti di Mittel SpA. Nel corso dell esercizio chiuso al 30 settembre 2012

Dettagli

LINEE DI INDIRIZZO DEL SISTEMA DI CONTROLLO INTERNO E DI GESTIONE DEI RISCHI DEL GRUPPO TOD S S.P.A.

LINEE DI INDIRIZZO DEL SISTEMA DI CONTROLLO INTERNO E DI GESTIONE DEI RISCHI DEL GRUPPO TOD S S.P.A. LINEE DI INDIRIZZO DEL SISTEMA DI CONTROLLO INTERNO E DI GESTIONE DEI RISCHI DEL GRUPPO TOD S S.P.A. (APPROVATE DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA SOCIETÀ NELLA RIUNIONE DEL 10 MAGGIO 2012) TOD S S.P.A.

Dettagli

FNM SpA Linee di Indirizzo del Sistema di Controllo Interno e Gestione dei Rischi

FNM SpA Linee di Indirizzo del Sistema di Controllo Interno e Gestione dei Rischi FNM SpA Linee di Indirizzo del Sistema di Controllo Interno e Gestione dei Rischi Approvate dal Consiglio di Amministrazione in data 17 aprile 2014 Linee di Indirizzo del SCIGR 1. Premessa Il Sistema di

Dettagli

Regolamento del Comitato Controllo e Rischi di Eni S.p.A.

Regolamento del Comitato Controllo e Rischi di Eni S.p.A. Regolamento del Comitato Controllo e Rischi di Eni S.p.A. Regolamento del Comitato Controllo e Rischi di Eni S.p.A. 1 Il presente Regolamento, approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 1 giugno

Dettagli

RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE AL BILANCIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012

RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE AL BILANCIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012 VERBALE DI RIUNIONE DEL 8 APRILE 2013 ---------- Il giorno 8 del mese di Aprile 2013 alle ore 9,00 i sottoscritti Santolini rag. Livio, Monti dott. Roberto, Ricci dott.sa Silva, sindaci revisori effettivi

Dettagli

Easy PDF Creator is professional software to create PDF. If you wish to remove this line, buy it now.

Easy PDF Creator is professional software to create PDF. If you wish to remove this line, buy it now. TEA SISTEMI S.p.A. Sede in Pisa, Piazza Mazzini n.1 *** * *** RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE SUL BILANCIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2004 All Assemblea dei Soci della Società Tea Sistemi S.p.A. Signori Azionisti,

Dettagli

Allegato A. Ruolo degli organi aziendali, sistemi informativi e sistema dei controlli interni. 1. RUOLO DEGLI ORGANI AZIENDALI

Allegato A. Ruolo degli organi aziendali, sistemi informativi e sistema dei controlli interni. 1. RUOLO DEGLI ORGANI AZIENDALI 66 Allegato A Ruolo degli organi aziendali, sistemi informativi e sistema dei controlli interni. 1. RUOLO DEGLI ORGANI AZIENDALI Gli organi aziendali assumono un ruolo fondamentale per la definizione di

Dettagli

Linee di indirizzo per il Sistema di Controllo Interno e di Gestione dei Rischi

Linee di indirizzo per il Sistema di Controllo Interno e di Gestione dei Rischi 3 Linee di indirizzo per il Sistema di Controllo Interno e di Gestione dei Rischi 1. Premessa Il Sistema di Controllo Interno e di Gestione dei Rischi di Fiat S.p.A. (la Società ) costituisce elemento

Dettagli

Regolamento del Patrimonio BancoPosta * * * * * *

Regolamento del Patrimonio BancoPosta * * * * * * Regolamento del Patrimonio BancoPosta * * * * * * Indice 1. PREMESSE 2. BENI E RAPPORTI DESTINATI 3. EFFETTI DELLA SEGREGAZIONE 4. REGOLE DI ORGANIZZAZIONE E GESTIONE 5. REGOLE DI CONTROLLO 6. COLLEGIO

Dettagli

RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE. all Assemblea degli Azionisti di Ansaldo STS S.p.A.

RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE. all Assemblea degli Azionisti di Ansaldo STS S.p.A. ANSALDO STS S.P.A. SEDE LEGALE IN GENOVA, VIA PAOLO MANTOVANI 3-5 CAPITALE SOCIALE EURO 100.000.000,00 INTERAMENTE SOTTOSCRITTO E VERSATO NUMERO DI ISCRIZIONE NEL REGISTRO DELLE IMPRESE DI GENOVA E CF

Dettagli

Vista la deliberazione del Consiglio Direttivo dell Autorità d Informazione Finanziaria del 27 ottobre 2011 EMANA. Premessa

Vista la deliberazione del Consiglio Direttivo dell Autorità d Informazione Finanziaria del 27 ottobre 2011 EMANA. Premessa ISTRUZIONE N.1 IN MATERIA DI ORGANIZZAZIONE, PROCEDURE E CONTROLLI INTERNI VOLTI A PREVENIRE L UTILIZZO DEGLI ENTI VIGILATI A FINI DI RICICLAGGIO E DI FINANZIAMENTO DEL TERRORISMO Il Presidente dell Autorità

Dettagli

CODICE DI AUTODISCIPLINA DELL ENI S.p.A. (la Società) IN ADESIONE AL CODICE PROMOSSO DA BORSA ITALIANA S.p.A.

CODICE DI AUTODISCIPLINA DELL ENI S.p.A. (la Società) IN ADESIONE AL CODICE PROMOSSO DA BORSA ITALIANA S.p.A. CODICE DI AUTODISCIPLINA DELL ENI S.p.A. (la Società) IN ADESIONE AL CODICE PROMOSSO DA BORSA ITALIANA S.p.A. 1. Ruolo del consiglio di amministrazione 2. Composizione del consiglio di amministrazione

Dettagli

Bilancio e Relazioni 2010

Bilancio e Relazioni 2010 Bilancio e Relazioni 2010 Bilancio e Relazioni 2010 CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Presidente Lipari Maurizio Vice Presidente Iannello Mariangela Consiglieri Benanti Giuseppe Freiherr von Freyberg-Eisenberg

Dettagli

RELAZIONE DEL REVISORE LEGALE UNICO. sul BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2014

RELAZIONE DEL REVISORE LEGALE UNICO. sul BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2014 RELAZIONE DEL REVISORE LEGALE UNICO sul BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2014 ai sensi dell art. 2429, comma 2 c.c. e dell art. 14 del D.Lgs. n. 39/2010 SOCIETA IPPICA DI CAGLIARI S.R.L. Bilancio al 31 dicembre

Dettagli

Relazione del Collegio Sindacale esercente attività di revisione legale dei conti

Relazione del Collegio Sindacale esercente attività di revisione legale dei conti 103 Sede legale: Piazza Libertà, 1-83100 Avellino Capitale sociale: EURO 2.500.000,00 i.v. Relazione del Collegio Sindacale esercente attività di revisione legale dei conti Agli Azionisti della IRPINIAMBIENTE.

Dettagli

RELAZIONE DEL COLLEGIO DEI REVISORI AL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

RELAZIONE DEL COLLEGIO DEI REVISORI AL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE RELAZIONE DEL COLLEGIO DEI REVISORI AL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Ai Signori Consiglieri della Fondazione Patrizio Paoletti Nel corso dell esercizio chiuso il 31 dicembre 2012 la nostra attività è stata

Dettagli

ERG S.p.A. Linee di indirizzo del Sistema di Controllo Interno e di Gestione dei Rischi

ERG S.p.A. Linee di indirizzo del Sistema di Controllo Interno e di Gestione dei Rischi ERG S.p.A. Linee di indirizzo del Sistema di Controllo Interno e di Gestione dei Rischi Approvate dal Consiglio di Amministrazione dell 11 marzo 2014 1 Sommario 1. Il Sistema di Controllo Interno e di

Dettagli

WORLD DUTY FREE S.P.A.

WORLD DUTY FREE S.P.A. WORLD DUTY FREE S.P.A. REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COMITATO CONTROLLO E RISCHI E CORPORATE GOVERNANCE È istituito presso World Duty Free S.p.A. ( WDF ) un Comitato per il controllo interno, la gestione

Dettagli

ERG S.p.A. Linee di indirizzo del Sistema di Controllo Interno e di Gestione dei Rischi

ERG S.p.A. Linee di indirizzo del Sistema di Controllo Interno e di Gestione dei Rischi ERG S.p.A. Linee di indirizzo del Sistema di Controllo Interno e di Gestione dei Rischi Approvate dal Consiglio di Amministrazione dell 11 marzo 2014 1 1 Ultimo aggiornamento in data 3 marzo 2016. 2 Sommario

Dettagli

RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE AL BILANCIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2014

RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE AL BILANCIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2014 RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE AL BILANCIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2014 Signore e Signori Soci, con la presente relazione il Collegio Sindacale riferisce, ai sensi dell art. 2429 del Codice Civile, sulle

Dettagli

RELAZIONE DEL COLLEGIO DEI REVISORI AL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

RELAZIONE DEL COLLEGIO DEI REVISORI AL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE RELAZIONE DEL COLLEGIO DEI REVISORI AL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Ai Signori Consiglieri della Fondazione Patrizio Paoletti Nel corso dell esercizio chiuso il 31 dicembre 2014 la nostra attività è stata

Dettagli

- Le linee guida dell Associazione Bancaria Italiana

- Le linee guida dell Associazione Bancaria Italiana Parte Prima - Le linee guida dell Associazione Bancaria Italiana L art 6 comma 3 d.lg. 231 stabilisce che i Modelli di organizzazione, gestione e controllo possono essere adottati sulla base di Codici

Dettagli

a) adottato modelli di organizzazione, gestione e controllo idonei a prevenire i reati considerati;

a) adottato modelli di organizzazione, gestione e controllo idonei a prevenire i reati considerati; L Organismo di vigilanza (ODV) nel sistema del d.lg. n. 231 L art. 6 del d.lg. n. 231 prevede che l ente possa essere esonerato dalla responsabilità amministrativa conseguente alla commissione dei reati

Dettagli

i soggetti sottoposti al controllo condizioni per le esenzioni

i soggetti sottoposti al controllo condizioni per le esenzioni A. SVILUPPO STORICO: NORMA COMUNITARIA LA IV a DIRETTIVA 25/7/1978 N. 78/660 Art. 1 Art. 11 Art. 51 comma 1: Art. 51 comma 2: i soggetti sottoposti al controllo condizioni per le esenzioni in cosa consiste

Dettagli

Bernardi&Associati, Milano

Bernardi&Associati, Milano Le verifiche periodiche del collegio sindacale 1 M I L A N O, 1 A P R I L E 2 0 0 8 D O T T. D A N I E L E B E R N A R D I, B E R N A R D I & A S S O C I A T I DOVERI (ART. 2403 COD. CIV.) 2 Il collegio

Dettagli

Regolamento del Comitato Rischi di UBI Banca s.c.p.a.

Regolamento del Comitato Rischi di UBI Banca s.c.p.a. Regolamento del Comitato Rischi di UBI Banca s.c.p.a. 15 settembre 2015 1 Regolamento del Comitato Rischi di UBI Banca s.c.p.a. Compiti e regole di funzionamento (ex art. 49 dello Statuto) Premessa Ai

Dettagli

L Antiriciclaggio. 231 : IL NUMERO DEI RISCHI normativa antiriciclaggio. Convegno fiduciarie piemontesi Torino 31 maggio 2013

L Antiriciclaggio. 231 : IL NUMERO DEI RISCHI normativa antiriciclaggio. Convegno fiduciarie piemontesi Torino 31 maggio 2013 231 : IL NUMERO DEI RISCHI normativa antiriciclaggio Convegno fiduciarie piemontesi Torino 31 maggio 2013 L Antiriciclaggio a cura di Salvatore Ruotolo 1 provvedimenti di Banca Italia 10 marzo 2011 in

Dettagli

REGOLAMENTO N. 41 DEL 15 MAGGIO 2012. L ISVAP (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo)

REGOLAMENTO N. 41 DEL 15 MAGGIO 2012. L ISVAP (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo) REGOLAMENTO N. 41 DEL 15 MAGGIO 2012 REGOLAMENTO CONCERNENTE DISPOSIZIONI ATTUATIVE IN MATERIA DI ORGANIZZAZIONE, PROCEDURE E CONTROLLI INTERNI VOLTI A PREVENIRE L UTILIZZO DELLE IMPRESE DI ASSICURAZIONE

Dettagli

A.G.T. MULTISERVIZI S.R.L. Sede in VIA ROMA 197 95030 GRAVINA DI CATANIA (CT) Capitale sociale euro 80.000,00 i.v.

A.G.T. MULTISERVIZI S.R.L. Sede in VIA ROMA 197 95030 GRAVINA DI CATANIA (CT) Capitale sociale euro 80.000,00 i.v. Reg. Imp. 04307560872 Rea. 287152 A.G.T. MULTISERVIZI S.R.L. Sede in VIA ROMA 197 95030 GRAVINA DI CATANIA (CT) Capitale sociale euro 80.000,00 i.v. Relazione del Revisore Unico esercente attività di revisione

Dettagli

Relazione del Collegio dei Sindaci Revisori all'assemblea dei soci sul Bilancio al 31/12/2012

Relazione del Collegio dei Sindaci Revisori all'assemblea dei soci sul Bilancio al 31/12/2012 VERBALE DEL COLLEGIO SINDACALE Centro Servizi per il Volontariato Palermo Il giorno 10 del mese di aprile dell'anno 2013 alle ore 15,30 presso la sede del Centro Servizi per il Volontariato Palermo si

Dettagli

Pre System s.p.a. Relazione del Collegio Sindacale sul bilancio al 31/12/2011

Pre System s.p.a. Relazione del Collegio Sindacale sul bilancio al 31/12/2011 PRE SYSTEM SPA Sede in Sedegliano (UD), SS 463 Z.I. Pannellia Capitale sociale euro 2.000.000,00 interamente versato Registro delle Imprese di Udine e Codice fiscale n. 02001710306 RELAZIONE DEL COLLEGIO

Dettagli

VERBALE DI RIUNIONE DEL COLLEGIO SINDACALE

VERBALE DI RIUNIONE DEL COLLEGIO SINDACALE VERBALE DI RIUNIONE DEL COLLEGIO SINDACALE Oggi 16 aprile 2012, alle ore 9,30, in P.le Principessa Clotilde n.6 si sono riuniti i sindaci: Dott. Pietro Giorgi Presidente Dott. Giacomo Del Corvo Sindaco

Dettagli

Relazione dell Organo di controllo

Relazione dell Organo di controllo FONDAZIONE REGGIO CHILDREN CENTRO LORIS MALAGUZZI Sede Legale: VIA BLIGNY 1/a - REGGIO NELL'EMILIA (RE) Iscritta al Registro Imprese di: REGGIO NELL'EMILIA C.F. e numero iscrizione: 00763100351 Iscritta

Dettagli

REGOLAMENTO DEL COMITATO PER IL CONTROLLO INTERNO

REGOLAMENTO DEL COMITATO PER IL CONTROLLO INTERNO REGOLAMENTO DEL COMITATO PER IL CONTROLLO INTERNO Articolo 1 Premessa Il presente Regolamento disciplina la costituzione, il funzionamento ed i compiti del comitato per il Controllo Interno (il Comitato

Dettagli

REGOLAMENTO DEL COMITATO CONTROLLO E RISCHI. Art. 1 Costituzione - Presidenza

REGOLAMENTO DEL COMITATO CONTROLLO E RISCHI. Art. 1 Costituzione - Presidenza Una Società Finmeccanica REGOLAMENTO DEL COMITATO CONTROLLO E RISCHI Art. 1 Costituzione - Presidenza 1. Il Comitato Controllo e Rischi (il Comitato ) è costituito con delibera del Consiglio di Amministrazione

Dettagli

11 ottobre 2010. Le osservazioni al presente documento di consultazione dovranno pervenire entro il 15 novembre 2010 al seguente indirizzo:

11 ottobre 2010. Le osservazioni al presente documento di consultazione dovranno pervenire entro il 15 novembre 2010 al seguente indirizzo: Provvedimento recante disposizioni attuative in materia di organizzazione, procedure e controlli interni volti a prevenire l utilizzo a fini di riciclaggio e di finanziamento del terrorismo delle società

Dettagli

REGOLAMENTO DEL COMITATO CONTROLLO E RISCHI DI SNAM. Il presente Regolamento, approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 12

REGOLAMENTO DEL COMITATO CONTROLLO E RISCHI DI SNAM. Il presente Regolamento, approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 12 REGOLAMENTO DEL COMITATO CONTROLLO E RISCHI DI SNAM Il presente Regolamento, approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 12 dicembre 2013, disciplina la composizione e la nomina, le modalità di

Dettagli

IMMOBILIARE LOMBARDA S.P.A. Sede in Milano, Via Manin 37. Registro Imprese Tribunale Milano e C.F. n. 12721070154

IMMOBILIARE LOMBARDA S.P.A. Sede in Milano, Via Manin 37. Registro Imprese Tribunale Milano e C.F. n. 12721070154 IMMOBILIARE LOMBARDA S.P.A. Sede in Milano, Via Manin 37 Registro Imprese Tribunale Milano e C.F. n. 12721070154 RELAZIONE DEI SINDACI AI SENSI DEGLI ARTT. 153 D.LGS. N. 58/98 E 2429 DEL C.C. SUL BILANCIO

Dettagli

L attuazione del D. Lgs. 231/01 in un gruppo bancario L esperienza Intesa Sanpaolo. Gabriella Cazzola Direzione Legale e Contenzioso

L attuazione del D. Lgs. 231/01 in un gruppo bancario L esperienza Intesa Sanpaolo. Gabriella Cazzola Direzione Legale e Contenzioso L attuazione del D. Lgs. 231/01 in un gruppo bancario L esperienza Intesa Sanpaolo Gabriella Cazzola Direzione Legale e Contenzioso Paradigma - 24 maggio 2013 L esperienza di Intesa Sanpaolo Problemi applicativi

Dettagli

ASSISTENZA N. VERDE TELECOM 800.010.750 QUESITI: PRENOTAZIONE 0376.775130 INVIO VIA FAX 0376.770151. Novità IVA contenute nel Decreto Legge

ASSISTENZA N. VERDE TELECOM 800.010.750 QUESITI: PRENOTAZIONE 0376.775130 INVIO VIA FAX 0376.770151. Novità IVA contenute nel Decreto Legge QUESITI: PRENOTAZIONE 0376.775130 INVIO VIA FAX 0376.770151 Argomenti di oggi Fare Unico, clic per rimborsi modificare IVA gli stili e attività del testo di dello schema controllo Secondo livello Novità

Dettagli

Cassa depositi e prestiti. Relazione Finanziaria Annuale 2013. Relazione del Collegio Sindacale

Cassa depositi e prestiti. Relazione Finanziaria Annuale 2013. Relazione del Collegio Sindacale Cassa depositi e prestiti Relazione Finanziaria Annuale 2013 Relazione del Collegio Sindacale Signori Azionisti, nel corso dell esercizio chiuso al 31 dicembre 2013 il Collegio Sindacale ha svolto l attività

Dettagli

PRYSMIAN S.P.A. COMITATO CONTROLLO E RISCHI. Regolamento. Regolamento del Comitato Controllo e Rischi

PRYSMIAN S.P.A. COMITATO CONTROLLO E RISCHI. Regolamento. Regolamento del Comitato Controllo e Rischi PRYSMIAN S.P.A. COMITATO CONTROLLO E RISCHI Regolamento Regolamento del Comitato Controllo e Rischi Data approvazione: 16/01/2007 Ultima modifica: 08/11/2012 Regolamento del Comitato Controllo e Rischi

Dettagli

RELAZIONE DEL REVISORE AL BILANCIO CHIUSO IL

RELAZIONE DEL REVISORE AL BILANCIO CHIUSO IL VALSUGANA SPORT SRL Sede sociale: Borgo Valsugana (TN) Piazza Degasperi n. 20 Capitale sociale: 10.000,00 interamente versato. Registro Imprese di Trento N. 02206830222 C.C.I.A.A. di Trento R.E.A TN -

Dettagli

Dalla scorsa lezione.

Dalla scorsa lezione. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Dipartimento Scienze aziendali, economiche e metodi quantitativi Corso di Audit and governance 87101 Collegio sindacale società quotate Prof. Daniele Gervasio daniele.gervasio@unibg.it

Dettagli

PROCEDURE PER L APPROVAZIONE DELLA POLITICA DI REMUNERAZIONE

PROCEDURE PER L APPROVAZIONE DELLA POLITICA DI REMUNERAZIONE 31 della dicembre politica 2008 di PROCEDURE PER L APPROVAZIONE DELLA POLITICA DI REMUNERAZIONE 1. Premessa Il presente documento ("Procedure per l approvazione della politica di, per brevità, le Procedure

Dettagli

AGENZIA DI SVILUPPO DELL'AREA METROPOLITANA DI NAPOLI S.P.A.

AGENZIA DI SVILUPPO DELL'AREA METROPOLITANA DI NAPOLI S.P.A. AGENZIA DI SVILUPPO DELL'AREA METROPOLITANA DI NAPOLI S.P.A. Sede legale: PIAZZA MATTEOTTI 1 NAPOLI (NA) Iscritta al Registro Imprese di NAPOLI C.F. e numero iscrizione: 05784341215 Iscritta al R.E.A.

Dettagli

REGOLAMENTO COMITATO CONTROLLO, RISCHI, REMUNERAZIONE E NOMINE

REGOLAMENTO COMITATO CONTROLLO, RISCHI, REMUNERAZIONE E NOMINE REGOLAMENTO COMITATO CONTROLLO, RISCHI, REMUNERAZIONE E NOMINE 24 Luglio 2015 1 ARTICOLO 1 PREMESSA 1.1. Conto tenuto delle raccomandazioni contenute nel Codice di Autodisciplina di Borsa Italiana S.p.A.,

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SISTEMA DI CONTROLLO INTERNO E DI GESTIONE DEI RISCHI DI RETELIT SPA. 28 Agosto 2015

REGOLAMENTO DEL SISTEMA DI CONTROLLO INTERNO E DI GESTIONE DEI RISCHI DI RETELIT SPA. 28 Agosto 2015 REGOLAMENTO DEL SISTEMA DI CONTROLLO INTERNO E DI GESTIONE DEI RISCHI DI RETELIT SPA 28 Agosto 2015 Retelit S.p.A. Viale Francesco Restelli 3/7-20124 Milano (MI) Tel. (39) 02 2020 45.1 - Fax (39) 02 2020

Dettagli

Linea Guida Sistema di Controllo Interno e Gestione Rischi (SCIGR) Poste Italiane S.p.A.

Linea Guida Sistema di Controllo Interno e Gestione Rischi (SCIGR) Poste Italiane S.p.A. Linea Guida Sistema di Controllo Interno e Gestione Rischi (SCIGR) Poste Italiane S.p.A. Introduzione Poste Italiane ha adottato un nuovo modello di business e organizzativo volto ad abilitare il conseguimento

Dettagli

società LUGO CATERING SPA. È nostra competenza la responsabilità

società LUGO CATERING SPA. È nostra competenza la responsabilità Lugo Catering S.p.A. Sede legale in Lugo (Ra), via Malpighi n 15 Capitale Sociale 774.675,00 I.V. C.F. 01441410394 Iscritta al Registro Imprese presso la C.C.I.A.A. di Ravenna al n. 01441410394 RELAZIONE

Dettagli

" COPIA CORRISPONDENTE AI DOCUMENTI CONSERVATI PRESSO LA SOCIETA ". ***

 COPIA CORRISPONDENTE AI DOCUMENTI CONSERVATI PRESSO LA SOCIETA . *** " Imposta di bollo assolta in modo virtuale tramite la Camera di Commercio di Reggio Emilia, Autorizzazione n.10/e del 15/02/2001 emanata dall'ufficio delle Entrate di Reggio Emilia ". " COPIA CORRISPONDENTE

Dettagli

Assetti Organizzativi, di Controllo e Risk Governance nei Confidi. Firenze, 28 Febbraio 2013

Assetti Organizzativi, di Controllo e Risk Governance nei Confidi. Firenze, 28 Febbraio 2013 Assetti Organizzativi, di Controllo e Risk Governance nei Confidi Firenze, 28 Febbraio 2013 Indice ß Introduzione ß Assetti Organizzativi ß Sistema dei Controlli Interni ß Risk Governance ß Conclusioni

Dettagli

Il controllo interno delle imprese

Il controllo interno delle imprese Corso di International Accounting Università degli Studi di Parma - Facoltà di Economia (Modulo 1 e Modulo 2) LAMIB Il controllo interno delle imprese Anno Accademico 2009-2010 1 SISTEMA DI CONTROLLO IL

Dettagli

LE PRINCIPALI NOVITA INTRODOTTE CON LA NUOVA NORMATIVA APPLICABILE AGLI INTERMEDIARI FINANZIARI

LE PRINCIPALI NOVITA INTRODOTTE CON LA NUOVA NORMATIVA APPLICABILE AGLI INTERMEDIARI FINANZIARI SLC Avvocati LE PRINCIPALI NOVITA INTRODOTTE CON LA NUOVA NORMATIVA APPLICABILE AGLI INTERMEDIARI FINANZIARI La disciplina prevista dal Titolo V del D. Lgs. n. 385/1993 (Testo Unico Bancario) viene radicalmente

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI SORVEGLIANZA ALL ASSEMBLEA DEI SOCI DELLA BANCA POPOLARE DI MILANO SCaRL (redatta ai sensi dell articolo 153, comma 1 del

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI SORVEGLIANZA ALL ASSEMBLEA DEI SOCI DELLA BANCA POPOLARE DI MILANO SCaRL (redatta ai sensi dell articolo 153, comma 1 del RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI SORVEGLIANZA ALL ASSEMBLEA DEI SOCI DELLA BANCA POPOLARE DI MILANO SCaRL (redatta ai sensi dell articolo 153, comma 1 del D.Lgs. 24 febbraio 1998 n. 58 e dell articolo 51, comma

Dettagli

www.consulting.it CONSULTING SPA - Società per le banche Via Pergole, 2-23100 Sondrio Tel. 0342.219670 - Fax. 0342.219534 info@consulting.

www.consulting.it CONSULTING SPA - Società per le banche Via Pergole, 2-23100 Sondrio Tel. 0342.219670 - Fax. 0342.219534 info@consulting. www.consulting.it SOCIETA CERTIFICATA UNI ENI ISO 9001:2008 certificato n. 12849 - settore EA 37 Accr.minlavoro 5877 del 26/02/2007 Cod.Min.Borsa Lavoro 074DI829C00 CONSULTING SPA - Società per le banche

Dettagli

ASSOCIAZIONE PATRIZIO PAOLETTI ONLUS Via Ruggero Bacone n.6 00197 Roma (RM) Relazione del Collegio Sindacale al Bilancio chiuso al 31.12.

ASSOCIAZIONE PATRIZIO PAOLETTI ONLUS Via Ruggero Bacone n.6 00197 Roma (RM) Relazione del Collegio Sindacale al Bilancio chiuso al 31.12. ASSOCIAZIONE PATRIZIO PAOLETTI ONLUS Via Ruggero Bacone n.6 00197 Roma (RM) Relazione del Collegio Sindacale al Bilancio chiuso al 31.12.2010 Signori Consiglieri, la presente relazione è finalizzata ad

Dettagli

INFORMATIVA AL PUBBLICO AI SENSI DEL PROVVEDIMENTO BANCA D ITALIA 24 OTTOBRE 2007 TITOLO III CAPITOLO 1

INFORMATIVA AL PUBBLICO AI SENSI DEL PROVVEDIMENTO BANCA D ITALIA 24 OTTOBRE 2007 TITOLO III CAPITOLO 1 INFORMATIVA AL PUBBLICO AI SENSI DEL PROVVEDIMENTO BANCA D ITALIA 24 OTTOBRE 2007 TITOLO III CAPITOLO 1 Premessa Il Regolamento della Banca d Italia in materia di vigilanza prudenziale per le SIM (Titolo

Dettagli

Regolamento degli Organi Aziendali, delle Funzioni di Controllo e Dei Flussi Informativi. Data approvazione CDA 23 gennaio 2015

Regolamento degli Organi Aziendali, delle Funzioni di Controllo e Dei Flussi Informativi. Data approvazione CDA 23 gennaio 2015 degli Organi Aziendali, delle Funzioni di Controllo e Dei Flussi Informativi Data approvazione CDA 23 gennaio 2015 SOMMARIO ART. 1 - DISPOSIZIONI PRELIMINARI... 4 ART. 2 - DEFINIZIONI... 5 ART. 3 PREMESSA...

Dettagli

Modello dei controlli di secondo e terzo livello

Modello dei controlli di secondo e terzo livello Modello dei controlli di secondo e terzo livello Vers def 24/4/2012_CLEN INDICE PREMESSA... 2 STRUTTURA DEL DOCUMENTO... 3 DEFINIZIONE DEI LIVELLI DI CONTROLLO... 3 RUOLI E RESPONSABILITA DELLE FUNZIONI

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE. Art. 1 Il Consiglio di Amministrazione

REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE. Art. 1 Il Consiglio di Amministrazione REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Art. 1 Il Consiglio di Amministrazione La Società è amministrata da un Consiglio di Amministrazione composto da un numero di membri non inferiore a sette e

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE FINMECCANICA - Società per azioni Sede in Roma, Piazza Monte Grappa n. 4 finmeccanica@pec.finmeccanica.com Capitale sociale euro 2.543.861.738,00 i.v. Registro delle Imprese di Roma e Codice fiscale n.

Dettagli

1 La nuova revisione legale di Giorgio Gentili

1 La nuova revisione legale di Giorgio Gentili di Giorgio Gentili 1.1 Novità introdotte dal d.lgs. n. 39/2010 Il d.lgs. 27 gennaio 2010, n. 39, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 23 marzo 2010, n. 68, recepisce la direttiva n. 2006/43/Ce, relativa

Dettagli

Gestore Unico del Servizio Idrico Integrato A.T.O. N 1 Toscana Nord

Gestore Unico del Servizio Idrico Integrato A.T.O. N 1 Toscana Nord Gestore Unico del Servizio Idrico Integrato A.T.O. N 1 Toscana Nord 59 60 Gestore Unico del Servizio Idrico Integrato A.T.O. N 1 Toscana Nord RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE AL Bilancio CHIUSO AL 31.12.2006

Dettagli

RELAZIONE DEL COLLEGIO DEI REVISORI AL BILANCIO CONSUNTIVO 2014

RELAZIONE DEL COLLEGIO DEI REVISORI AL BILANCIO CONSUNTIVO 2014 RELAZIONE DEL COLLEGIO DEI REVISORI AL BILANCIO CONSUNTIVO 2014 Signori Soci, con riferimento all esercizio chiuso al 31 dicembre 2014 abbiamo svolto sia l'attività di vigilanza sia le funzioni di controllo

Dettagli

Il nuovo provvedimento di Banca d Italia in tema di antiriciclaggio. www.iusletter.com

Il nuovo provvedimento di Banca d Italia in tema di antiriciclaggio. www.iusletter.com LaScala studio legale e tributario in association with Field Fisher Waterhouse Focus on Il nuovo provvedimento di Banca d Italia in tema di antiriciclaggio Giugno 2011 www.iusletter.com Milano Roma Torino

Dettagli

REGOLAMENTO DEI CONTROLLI INTERNI I REGOLAMENTI PROVINCIALI: N. 85 PROVINCIA DI PADOVA

REGOLAMENTO DEI CONTROLLI INTERNI I REGOLAMENTI PROVINCIALI: N. 85 PROVINCIA DI PADOVA I REGOLAMENTI PROVINCIALI: N. 85 PROVINCIA DI PADOVA REGOLAMENTO DEI CONTROLLI INTERNI Approvato con D.C.P. del 14.3.2013 n. 6 reg. e modificato con D.C.P. del 28.4.2014 n. 22 reg. INDICE Art. 1 Art. 2

Dettagli

Regolamento del Dirigente Preposto alla redazione dei documenti contabili societari

Regolamento del Dirigente Preposto alla redazione dei documenti contabili societari Arnoldo Mondadori Editore Legge 262/05 Regolamento del Dirigente Preposto alla redazione dei documenti contabili societari 12 febbraio 2009 Regolamento Dirigente Preposto_V1.0 1 INDICE 1. Introduzione...

Dettagli

CODICE DI CORPORATE GOVERNANCE DI GRUPPO

CODICE DI CORPORATE GOVERNANCE DI GRUPPO CODICE DI CORPORATE GOVERNANCE DI GRUPPO REVISIONE DICEMBRE 2011 INDICE PREMESSA..... pag. 4 A) REGOLE DI FUNZIONAMENTO DEGLI ORGANI GESTORI DI UNIPOL GRUPPO FINANZIARIO S.p.A...... pag. 6 A.1 CONSIGLIO

Dettagli

Relazione. del Revisore Unico al bilancio al 31.12.2014. della Fondazione OAGE. Signori componenti il Consiglio di Amministrazione,

Relazione. del Revisore Unico al bilancio al 31.12.2014. della Fondazione OAGE. Signori componenti il Consiglio di Amministrazione, Relazione del Revisore Unico al bilancio al 31.12.2014 della Fondazione OAGE Signori componenti il Consiglio di Amministrazione, il progetto di bilancio che viene sottoposto alla Vostra attenzione è relativo

Dettagli

,&&-&.$$/!. 0) (./21.///"3/$.3.3 2 ))&. $!#! /22%)0) 4 $!#! /22 )) $!#! /22 &7()8 ))&) 0))0&)3#9 293! #9 293!

,&&-&.$$/!. 0) (./21.///3/$.3.3 2 ))&. $!#! /22%)0) 4 $!#! /22 )) $!#! /22 &7()8 ))&) 0))0&)3#9 293! #9 293! !"# $!%&'()*+,&&-&.$$/!. ))0)&.#/ 0) (./2.///"3/$.3.3 2 ))&. $!#! /22%)0) 4 $!#! /22 )) $!#! /22 5&)0)%&46 &7()8 ))&) 0))0&)3#9 293! %():00,&(&)&&)&.! ;;#/! #9 293!! "#$%&"#'$ ( )*+!, ----. )/0))0+. 2##'34"35)/))0))0+!

Dettagli

DEUTSCHE BANK MUTUI S.p.A.

DEUTSCHE BANK MUTUI S.p.A. DEUTSCHE BANK MUTUI S.p.A. INFORMATIVA AL PUBBLICO ai sensi della Circolare di Banca d Italia n. 285 del 17 dicembre 2013 DISPOSIZIONI DI VIGILANZA PER LE BANCHE (Parte prima Titolo IV Capitolo I Sezione

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULL ADESIONE AL CODICE DI AUTODISCIPLINA DELLE SOCIETA QUOTATE

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULL ADESIONE AL CODICE DI AUTODISCIPLINA DELLE SOCIETA QUOTATE RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULL ADESIONE AL CODICE DI AUTODISCIPLINA DELLE SOCIETA QUOTATE 13 Come già ampiamente illustrato in occasione dell assemblea di approvazione del bilancio 2000,

Dettagli

GESTIONE DEI FINANZIAMENTI

GESTIONE DEI FINANZIAMENTI 1 GESTIONE DEI FINANZIAMENTI Documento redatto da: Reparto Funzione Nome Firma Data Organismo di Vigilanza Organismo di Vigilanza Approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 13 maggio 2010 2 INDICE

Dettagli

ORGANISMO DI VIGILANZA

ORGANISMO DI VIGILANZA ALLEGATO 3 ORGANISMO DI VIGILANZA 12 1. Il decreto 231/01 e l istituzione dell OdV Come noto il Decreto 231/01 ha introdotto una nuova forma di responsabilità delle persone giuridiche per alcuni tipi di

Dettagli

NOTE SUL DECRETO DI ATTUAZIONE DELLA DIRETTIVA REVISIONE

NOTE SUL DECRETO DI ATTUAZIONE DELLA DIRETTIVA REVISIONE NOTE SUL DECRETO DI ATTUAZIONE DELLA DIRETTIVA REVISIONE febbraio 2010 AMBITO DI INTERVENTO DEL DECRETO DI ATTUAZIONE DELLA DIRETTIVA REVISIONE Il decreto di attuazione della direttiva revisione (2006/43/CE)

Dettagli

Genova, 20 gennaio 2015

Genova, 20 gennaio 2015 Genova, 20 gennaio 2015 Approfondimenti sulle società di capitali: modelli di governance, sistemi di controllo, quote e azioni, diritti particolari, operazioni su azioni proprie Sede di svolgimento Ordine

Dettagli

Regolamento del processo di controllo. della rete di vendita esterna

Regolamento del processo di controllo. della rete di vendita esterna Regolamento del processo di controllo della rete di vendita esterna INDICE REGOLAMENTO DEL PROCESSO DI CONTROLLO DELLA RETE DI VENDITA ESTERNA... 3 1. PIANIFICAZIONE DELLA RETE DI VENDITA ESTERNA... 3

Dettagli

PROCEDURA PER LA DISCIPLINA DELLE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE MONCLER S.P.A.

PROCEDURA PER LA DISCIPLINA DELLE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE MONCLER S.P.A. PROCEDURA PER LA DISCIPLINA DELLE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE MONCLER S.P.A. ARTICOLO 1 Ambito di applicazione 1.1 La presente Procedura (la Procedura ) è adottata da Moncler S.p.A. ( Moncler o la Società

Dettagli

Indesit Company S.p.A.

Indesit Company S.p.A. Indesit Company S.p.A. Sede Legale in Viale Aristide Merloni n. 47, 60044 Fabriano (AN) Capitale Sociale 102.759.269,40 interamente versato Iscrizione al Registro delle Imprese del Tribunale di Ancona

Dettagli

PROCEDURA PER LA DISCIPLINA DELLE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE OVS S.P.A.

PROCEDURA PER LA DISCIPLINA DELLE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE OVS S.P.A. PROCEDURA PER LA DISCIPLINA DELLE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE OVS S.P.A. Approvata dal Consiglio di Amministrazione di OVS S.p.A. in data 23 luglio 2014, in vigore dal 2 marzo 2015. ARTICOLO 1 Ambito

Dettagli

POLITICHE INTERNE IN MATERIA DI ATTIVITÀ DI RISCHIO E CONFLITTI DI INTERESSE NEI CONFRONTI DI SOGGETTI COLLEGATI

POLITICHE INTERNE IN MATERIA DI ATTIVITÀ DI RISCHIO E CONFLITTI DI INTERESSE NEI CONFRONTI DI SOGGETTI COLLEGATI POLITICHE INTERNE IN MATERIA DI ATTIVITÀ DI RISCHIO E CONFLITTI DI INTERESSE NEI CONFRONTI DI Documento approvato dal Consiglio di Amministrazione nella seduta del 25 giugno 2015 INDICE 1. PREMESSA...

Dettagli

Andaf Riproduzione riservata

Andaf Riproduzione riservata Terrorismo internazionale Etica Globalizzazione Operazioni straordinarie Mercati Tecnologie Relazioni internazionali Evoluzione normativa Business & strategie Finanziari Contabili Strategici Operativi

Dettagli

LA BOTTEGA SOLIDALE - SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE A R.L. Sede in Genova - P.zza Tommaseo 42 rosso. Capitale sociale Euro 484.357 interamente.

LA BOTTEGA SOLIDALE - SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE A R.L. Sede in Genova - P.zza Tommaseo 42 rosso. Capitale sociale Euro 484.357 interamente. LA BOTTEGA SOLIDALE - SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE A R.L. Sede in Genova - P.zza Tommaseo 42 rosso Capitale sociale Euro 484.357 interamente. versato Iscrizione al registro Imprese di Genova e codice fiscale

Dettagli

Comunicazione informativa sul Modello 231 e Codice Etico. MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO AI SENSI DEL D.Lgs. 8 GIUGNO 2001 N.

Comunicazione informativa sul Modello 231 e Codice Etico. MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO AI SENSI DEL D.Lgs. 8 GIUGNO 2001 N. Comunicazione informativa sul Modello 231 e Codice Etico MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO AI SENSI DEL D.Lgs. 8 GIUGNO 2001 N. 231 MODELLO DI ORGANIZZAZIONE Con la disciplina dettata dal

Dettagli

Sistema di Controllo Interno e Gestione Rischi

Sistema di Controllo Interno e Gestione Rischi Management System Guideline Sistema di Controllo Interno e Gestione Rischi 11 aprile 2013 1 Messaggio del CEO Il Sistema di Controllo Interno e Gestione dei Rischi (di seguito SCIGR) è considerato in eni

Dettagli

PARTE SPECIALE D REATI SOCIETARI

PARTE SPECIALE D REATI SOCIETARI PARTE SPECIALE D REATI SOCIETARI INDICE D.1. DESTINATARI DELLA PARTE SPECIALE E PRINCIPI GENERALI DI COMPORTAMENTO... 3 D.2. AREE POTENZIALMENTE A RISCHIO E PRINCIPI DI CONTROLLO PREVENTIVO... 5 D.3. COMPITI

Dettagli

Modello di organizzazione, gestione e controllo ex D. Lgs. 231/2001 GOVERNANCE ORGANIZZATIVA

Modello di organizzazione, gestione e controllo ex D. Lgs. 231/2001 GOVERNANCE ORGANIZZATIVA Modello di organizzazione, gestione e controllo ex D. Lgs. 231/2001 Rev. 1-20/10/2010 GOVERNANCE ORGANIZZATIVA 1. Sistema di governance organizzativa L assetto organizzativo, amministrativo e contabile

Dettagli

L attività di Internal Audit nella nuova configurazione organizzativa

L attività di Internal Audit nella nuova configurazione organizzativa L attività di Internal Audit nella nuova configurazione organizzativa Massimo Bozeglav Responsabile Direzione Internal Audit Banca Popolare di Vicenza Indice 1. I fattori di cambiamento 2. L architettura

Dettagli

Relazione Reclami. Anno 2013. Pianificazione Controllo e Compliance

Relazione Reclami. Anno 2013. Pianificazione Controllo e Compliance Relazione Reclami Anno 2013 Pianificazione Controllo e Compliance Spett.le C.d.A., La presente relazione è predisposta dalla funzione Pianificazione, Controllo e Compliance, come rendicontazione annuale

Dettagli

STATUTO Art. 1 Art. 2 Art. 3

STATUTO Art. 1 Art. 2 Art. 3 STATUTO Art. 1 La società per azioni denominata Banca del Mezzogiorno MedioCredito Centrale S.p.A. (in forma abbreviata BdM - MCC S.p.A. ) è regolata dal presente Statuto. La Società può utilizzare anche

Dettagli

COLLEGIO dei SINDACI dell A.GE.S. S.p.A. di Paderno Dugnano

COLLEGIO dei SINDACI dell A.GE.S. S.p.A. di Paderno Dugnano A.GE.S. S.p.A. Sede in Paderno Dugnano (Mi) Via Oslavia 21 Capitale sociale euro 850.000,00 interamente versato Codice fiscale e Partita Iva : 02286490962 Iscritta al Registro delle Imprese di Milano Società

Dettagli

Il procedimento di autorizzazione

Il procedimento di autorizzazione Dipartimento Vigilanza Bancaria e Finanziaria Il procedimento di autorizzazione Roma, 1 luglio 2015 Agostino Di Febo Servizio Costituzioni e gestione delle crisi Divisione Costituzioni banche e intermediari

Dettagli

L adozione del Modello di prevenzione di reati da parte delle società di gestione del risparmio. Di Maurizio Arena

L adozione del Modello di prevenzione di reati da parte delle società di gestione del risparmio. Di Maurizio Arena L adozione del Modello di prevenzione di reati da parte delle società di gestione del risparmio Di Maurizio Arena La gestione di fondi comuni di investimento, oggetto dell attività delle società di gestione

Dettagli

ATTIVITA DI VIGILANZA E CONTROLLO CONTABILE NELLE SOCIETA DI MUTUO SOCCORSO

ATTIVITA DI VIGILANZA E CONTROLLO CONTABILE NELLE SOCIETA DI MUTUO SOCCORSO ATTIVITA DI VIGILANZA E CONTROLLO CONTABILE NELLE SOCIETA DI MUTUO SOCCORSO Premessa Le società di Mutuo Soccorso, se pur assimilate agli enti di tipo associativo, hanno una propria legge di riferimento

Dettagli

RELAZIONI SULLE MATERIE ALL'ORDINE DEL GIORNO EX ART. 125 TER TUF E RELATIVE PROPOSTE DI DELIBERAZIONE

RELAZIONI SULLE MATERIE ALL'ORDINE DEL GIORNO EX ART. 125 TER TUF E RELATIVE PROPOSTE DI DELIBERAZIONE RELAZIONI SULLE MATERIE ALL'ORDINE DEL GIORNO EX ART. 125 TER TUF E RELATIVE PROPOSTE DI ZIONE RELAZIONE AL PUNTO N. 1 ALL ODG DELL ASSEMBLEA ORDINARIA: Bilancio individuale e consolidato chiuso al 31

Dettagli

FORTINVESTIMENTI SIM S.P.A. BASILEA 2 III PILASTRO - INFORMATIVA AL PUBBLICO. In ottemperanza al Regolamento Banca d Italia del 24 ottobre 2007

FORTINVESTIMENTI SIM S.P.A. BASILEA 2 III PILASTRO - INFORMATIVA AL PUBBLICO. In ottemperanza al Regolamento Banca d Italia del 24 ottobre 2007 FORTINVESTIMENTI SIM S.P.A. BASILEA 2 III PILASTRO - INFORMATIVA AL PUBBLICO In ottemperanza al Regolamento Banca d Italia del 24 ottobre 2007 Al 31 dicembre 2008 INTRODUZIONE 3 TAVOLA 1 - REQUISITO INFORMATIVO

Dettagli

Consulting Consulting SpA Società per le Banche

Consulting Consulting SpA Società per le Banche Consulting Consulting SpA Società per le Banche www.consulting.it - info@consulting.it www.solobanca.it - info@solobanca.it 5,00% PARTNER CONSULENTI PRIVATI 6,00% 5,00% 1,32% 16,00% compagine societaria

Dettagli