Lezione 16 (BAG cap. 15) Corso di Macroeconomia Prof. Guido Ascari, Università di Pavia. Schema Lezione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Lezione 16 (BAG cap. 15) Corso di Macroeconomia Prof. Guido Ascari, Università di Pavia. Schema Lezione"

Transcript

1 Lzion 6 (BAG cap. 5) Mrcati finanziari aspttativ Corso di Macroconomia Prof. Guido Ascari, Univrsità di Pavia Schma Lzion Ruolo dll aspttativ nl dtrminar ii przzi di azioni obbligazioni Sclta fra tanti titoli a divrsa scadnza: titoli a brv a lungo trmin => La struttura a trmin di tassi d intrss Dtrminanti di przzi azionari 2

2 Przzi rndimnti di titoli I titoli diffriscono in du asptti:. rischio di insolvnza 2. maturità dl titolo 3 Ogni titolo ha un rndimnto a scadnza (Yild-to-maturity) Rndimnti di titoli a maturità brv sono chiamati tassi di intrss a brv trmin Rndimnti di titoli con maturità più lunga sono dtti tassi di intrss a lungo trmin Curva di rndimnti (Yild Curv) o Struttura a trmin (Trm structur) => rlazion fra rndimnto maturità dl titolo 4

3 US data UK data 5 Considriamo du tipi di titoli:. un titolo annual, ch promtt un pagamnto di 00 dollari dopo anno 2. un titolo binnal, titolo binnal, ch promtt un pagamnto di 00 dollari dopo 2 anni 6

4 Przzo di titoli com valor attual Il przzo di un titolo annual oggi è il valor attual di 00 dollari l anno prossimo $ P t = $00 + i t Il przzo di un titolo binnal è ugual al valor attual di 00 dollari tra du anni $ P $00 = ( + i )( + i 2t t t+ ) 7 Arbitraggio przzo di titoli Titoli annuali o titoli binnali? Data l ipotsi ch gli invstitori sono intrssati solo al rndimnto attso I du titoli dovranno offrir lo stsso rndimnto attso 8

5 9 t t t P P i 2 $ $ + = + Stsso rndimnto attso => 0 Riscrivndo la prcdnt quazion t t t i P P 2 $ $ + = + L arbitraggio comporta ch il przzo oggi di un titolo binnal sia pari al valor attual dl przzo attso dl titolo l anno prossimo Adsso ci manca solo di dtrminar il przzo attso dl titolo domani facil: t t i P $00 $ =

6 Ma s $ P t + $ P2 t = + it $ P t + Allora ritroviamo l sprssion inizial $ P $00 = + i t + L arbitraggio comporta ch il przzo oggi di un titolo binnal sia pari al valor attual dl pagamnto ricvuto dopo du anni, scontato usando il tasso corrnt ad un anno qullo attso pr l anno prossimo $00 = ( + i )( + i 2t t t+ ) Rndimnto di titoli Il rndimnto alla scadnza di un titolo a n anni (o tasso d intrss a n anni) è dfinito com il tasso di intrss costant ch guaglia il przzo dl titolo oggi al valor attual di pagamnti futuri ( $00 $ i t )( + it + ) ( + i2t ) = 2

7 L quazion prcdnt può ssr scritta com: ( i 2 i 2t t + i t+ ) Il tasso di intrss a 2 anni è (approssimativamnt) una mdia dl tasso corrnt a anno dl tasso attso a anno ch prvarrà l anno succssivo 3 L sprssion si può poi gnralizzar pr un titolo ad n anni i nt n ( i + i i t t t + n ) I tassi attsi a lungo trmin riflttono i tassi di intrss a brv trmin corrnti attsi 4

8 Curva di rndimnti Strumnto molto informativo, util, potnt Ossrvando i rndimnti di titoli con maturità divrs, è possibil ddurr i tassi di intrss a brv, attsi dai mrcati finanziari pr il futuro 5 Pr sapr ch cosa si aspttano i mrcati finanziari circa il tasso di intrss a anno ch prvarrà in futuro, è sufficint guardar il rndimnto di un titolo a 2 anni il rndimnto dl titolo a anno i t + = ft + = 2i2t i t 6

9 Quindi it + it + + it + 2 i 3 t = 3 i t+2 = f t+2 = 3 i t3 -i t f t+ = f t+2 = 3 i 3t 2 i 2t In gnral f t+n = (n+) i tn+ n i tn 7 8

10 La curva di rndimnti è inclinata positivamnt quando il tasso di intrss di lungo trmin è maggior dl tasso di intrss a brv trmin I mrcati finanziari si aspttano ch in futuro i tassi a brv saranno più alti La curva di rndimnti è inclinata ngativamnt quando il tasso di intrss di lungo trmin è minor dl tasso di intrss a brv trmin I mrcati finanziari si aspttano ch in futuro i tassi a brv saranno più bassi 9 Importanza inclinazion curva di rndimnti POSITIVA => aumnto attso di tassi a brv vicvrsa Struttura a trmin = indicator dll atts dgli opratori sulla politica montaria E quindi dll aspttativ sull andamnto congiuntural dll conomia Pndnza positiva => atts di rstrizioni montari (= fas di spansion) o atts di acclrazion dll attività conomica 20

11 BMBCE, Fbbraio Prché la curva di rndimnti ra dcrscnt nl giugno 2007 in UK, d è poi divntata crscnt nl maggio dl 2009? La crisi dll stat dl 2007 si è rivlata com vra propria crisi nl 2008 La Banca d Inghiltrra ha ragito con una politica montaria spansiva=> abbassando i tassi d intrss Ma gli agnti si aspttavano ch nl futuro la crisi passrà, una riprsa dlla produzion d un ritorno di tassi a livlli normali

12 La crisi dll stat dl si è rivlata com vra propria crisi nl 2008 (riduzion IS pggior dll aspttativ 2007) La Banca d Inghiltrra ha ragito con una politica montaria rstrittiva => abbassando i tassi d intrss

13 Ma gli agnti si aspttavano ch nl futuro la crisi passrà, una riprsa dlla produzion d un ritorno di tassi a livlli normali Politica montaria, crisi finanziaria struttura a trmin

14 27 28

15 29

16 Struttura a trmin d ntrata dll Italia nll Euro 32

17 33 Il mrcato azionario. Il govrno si finanzia principalmnt mttndo titoli 2. L imprs raccolgono fondi in du modi: finanziamnto con dbito, in forma di obbligazioni o di prstiti prstito azionario, attravrso l mission di azioni 34

18 L azioni non pagano importi prdtrminati com i titoli L azioni pagano dividndi di ammontar, dciso discrzionalmnt dalla socità I dividndi sono dtratti dagli utili di bilancio sono infriori agli utili stssi, poiché la socità risrva part dgli utili pr l autofinanziamnto 35 Indic azionario S&P in trmini rali dal 980. Fig. 5.6 Indic azionario FT in trmini rali dal

19 Przzo dll azioni com valor attual Ch cosa dtrmina il przzo di un azion? Il przzo di un azion ral (nominal) è ugual al valor attual di dividndi attsi, scontati usando i tassi di intrss rali (nominali) corrnti futuri attsi 38

20 Il przzo dll azion è ugual al valor attual dl dividndo dll anno succssivo, scontato usando il tasso di intrss corrnt a un anno, più il valor attual dl dividndo ch vrrà pagato dopo du anni, scontato usando il tasso di intrss a un anno corrnt il tasso di intrss a un anno attso pr l anno succssivo, cosi via. Q t Dt = + i D + t t ( + i t )( + i t+ )... In trmini rali: Q t = D D + + t t t + t+ t+ 2 ( + r ) ( + r )( + r ) Maggiori dividndi attsi fanno aumntar il przzo dll azion Maggiori tassi di intrss rali a un anno, corrnti attsi, riducono il przzo dll azion 40

21 Efftti di un spansion montaria sui przzi dll azioni Tasso di intrss nominal a un anno, i A A Produzion, Y LM IS LM Fig Politica montaria spansiva mrcato azionario. Un spansion montaria riduc il tasso di intrss aumnta la produzion. Cosa accad al mrcato azionario? 4 Efftti di un spansion montaria sui przzi dll azioni Dipnd dall aspttativ sulla politica montaria prvalnti prima dll spansion, ossia, dipnd dal fatto ch il mrcato azionario anticipi l spansion montaria oppur no. S inattsa, il przzo dll azioni aumntrà 42

22 Efftti incrmnto spsa pr consumi / pol fisc. spansiva Fig Aumnto dlla spsa pr consumi mrcato azionario. Tasso di intrss nominal, i A A IS LM IS a) L aumnto dlla spsa pr consumi dtrmina un tasso di intrss un livllo di produzion più lvati. Y A Y A Produzion, Y 44 44

23 Tasso di intrss nominal, i A A LM rigida LM piatta A IS IS Fig Aumnto dlla spsa pr consumi mrcato azionario. (b) S la curva LM è rigida, il tasso di intrss subisc un cospicuo aumnto la produzion aumnta poco. I przzi azionari diminuiscono. S la curva LM è piatta, i tassi di intrss aumntano poco, mntr la produzion aumnta in modo considrvol. I przzi azionari aumntano. Y A Y A Y A Produzion, Y Tasso di intrss nominal, i Strtta montaria LM A LM LM A A Politica accomodant IS IS Fig Aumnto dlla spsa pr consumi mrcato azionario. (c) S la Fd dcid di ffttuar una politica montaria accomodant, i tassi di intrss non aumntano, al contrario dlla produzion. I przzi azionari aumntano. S invc la Fd dcid di mantnr la produzion costant, aumnta il tasso di intrss, ma non la produzion. I przzi azionari diminuiscono. Y A Y A Produzion, Y 46 46

24 Efftti incrmnto spsa pr consumi / pol fisc. spansiva Dipnd: Dalla pndnza dlla LM Dall fftto di qusto shock sul comportamnto attso dlla Banca Cntral Accomodant Invariato Rstrittivo 47 Valor fondamntal Il valor fondamntal di un azion è il valor attual di dividndi rali attsi, scontati usando il tasso di intrss ral corrnt a anno i tassi di intrss rali attsi futuri a anno. In assnza di boll spculativ o tndnz passggr, il przzo di un azion è pari al suo valor fondamntal 48

25 I przzi dll azioni sono carattrizzati da ampi fluttuazioni L imprvdibilità dll fluttuazioni di przzi sgnala il buon funzionamnto dl mrcato azionario Qust fluttuazioni dipndono in gran part da notizi spsso non di dominio comun. 49 Boll spculativ przzo dll azioni I przzi dll azioni possono ssr soggtti a boll spculativ o a mod passggr ch causano una discrpanza tra il valor fondamntal dl titolo il suo przzo ffttivo 50

26 Boll spculativ razionali L boll sono pisodi in cui gli invstitori finanziari acquistano un azion a un przzo più lvato dl suo valor fondamntal, anticipando di rivndr la stssa pr un valor ancora più lvato in futuro. 5 Mod passggr (irrazionali) Una moda passggra è un priodo in cui, pr ccsso di ottimismo, gli invstitori finanziari sono disposti a pagar più dl valor fondamntal dll azion 52

-LE ASPETTATIVE: NOZIONI DI - MERCATI FINANZIARI E BASE ASPETTATIVE

-LE ASPETTATIVE: NOZIONI DI - MERCATI FINANZIARI E BASE ASPETTATIVE 1 -LE ASPETTATIVE: NOZIONI DI BASE - MERCATI FINANZIARI E ASPETTATIVE DUE DEFINIZIONI PER IL TASSO DI INTERESSE Il tasso di intrss in trmini di monta è chiamato tasso di intrss nominal (i). Il tasso di

Dettagli

Aspettative, produzione e politica economica

Aspettative, produzione e politica economica Lzion 18 (BAG cap. 17) Aspttativ, produzion politica conomica Corso di Macroconomia Prof. Guido Ascari, Univrsità di Pavia 2 1 L aspttativ la curva IS Dividiamo il tmpo in du priodi: 1. un priodo corrnt

Dettagli

Regimi di cambio. In questa lezione: Studiamo l economia aperta nel breve e nel medio periodo. Studiamo le crisi valutarie.

Regimi di cambio. In questa lezione: Studiamo l economia aperta nel breve e nel medio periodo. Studiamo le crisi valutarie. Rgimi di cambio In qusta lzion: Studiamo l conomia aprta nl brv nl mdio priodo. Studiamo l crisi valutari. Analizziamo brvmnt l Ar Valutari Ottimali. 279 Il mdio priodo Abbiamo visto ch gli fftti di politica

Dettagli

Le politiche per l equilibrio della bilancia dei pagamenti

Le politiche per l equilibrio della bilancia dei pagamenti L politich pr l quilibrio dlla bilancia di pagamnti Politich pr ottnr l quilibrio dlla bilancia di pagamnti (BP = + MK = 0) nl lungo priodo BP 0 non è sostnibil prchè In cambi fissi S BP0 si sauriscono

Dettagli

APPUNTI DI MACROECONOMIA

APPUNTI DI MACROECONOMIA Brtocco G., Kalajzić A. Mourad Agha G. Univrsità dgli Studi dll Insubria Dipartimnto di Economia Anno accadmico 2014-2015 APPUNTI DI MACROECONOMIA (Sconda part pp. 175-296) Il modllo IS-LM pr una conomia

Dettagli

Renato Filosa e Giuseppe Marotta. Stabilità finanziaria e crisi. Il ruolo dei mercati, delle istituzioni e delle regole

Renato Filosa e Giuseppe Marotta. Stabilità finanziaria e crisi. Il ruolo dei mercati, delle istituzioni e delle regole Supplmnto analitico al tsto, dito nl 011 dalla Socità ditric Il Mulino, Bologna, di Rnato Filosa Giuspp Marotta Stabilità finanziaria crisi. Il ruolo di mrcati, dll istituzioni dll rgol Supplmnto onlin

Dettagli

Aspettative. In questa lezione: Discutiamo di previsioni sulle variabili future, e di aspettative. Definiamo tassi di interesse nominale e reale.

Aspettative. In questa lezione: Discutiamo di previsioni sulle variabili future, e di aspettative. Definiamo tassi di interesse nominale e reale. Aspaiv In qusa lzion: Discuiamo di prvisioni sull variabili fuur, di aspaiv. Dfiniamo assi di inrss nominal ral. Ridfiniamo lo schma IS-LM con inflazion. 198 Imporanza dll Aspaiv L dcisioni rlaiv a consumo

Dettagli

Scopi e principali caratteristiche del mercato Valutazione delle azioni Regolamentazione

Scopi e principali caratteristiche del mercato Valutazione delle azioni Regolamentazione MERCATO AZIONARIO A.A. 2015/2016 Prof. Albrto Drassi adrassi@units.it DEAMS Univrsità di Trist ARGOMENTI Scopi principali carattristich dl mrcato Valutazion dll azioni Rgolamntazion 2 1 Rapprsntano l intrss

Dettagli

Lezione 21 (BAG cap. 19) Regimi di cambio. Corso di Macroeconomia Prof. Guido Ascari, Università di Pavia

Lezione 21 (BAG cap. 19) Regimi di cambio. Corso di Macroeconomia Prof. Guido Ascari, Università di Pavia Lzion 21 (BAG cap. 19) Rgimi di cambio Corso di Macroconomia Prof. Guido Ascari, Univrsià di Pavia Il capiolo si occupa Aggiusamno nl mdio priodo d ffi di una svaluazion Crisi dl asso di cambio Tasso di

Dettagli

La ricchezza delle famiglie: confronto internazionale 1. Riccardo De Bonis

La ricchezza delle famiglie: confronto internazionale 1. Riccardo De Bonis La ricchzza dll famigli: confronto intrnazional 1 Riccardo D Bonis L articolo confronta la ricchzza dll famigli italian con qulla di altri si Pasi industrializzati. L famigli italian occupano una posizion

Dettagli

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI COMUNICATO STAMPA Informazioni rlativ ai piani di stock option di ITALMOBILIARE S.p.A. ITALCEMENTI S.p.A. già sottoposti alla dcision di rispttivi organi comptnti antcdntmnt

Dettagli

Corso di laurea in Scienze internazionali e diplomatiche. corso di POLITICA ECONOMICA

Corso di laurea in Scienze internazionali e diplomatiche. corso di POLITICA ECONOMICA Corso di laura in Scinz intrnazionali diplomatich corso di OLITICA ECONOMICA SAVERIA CAELLARI Curva di offrta aggrgata di brv priodo; quilibrio domanda offrta aggrgata nl brv nl lungo priodo Aspttativ

Dettagli

ESERCIZI PARTE I SOLUZIONI

ESERCIZI PARTE I SOLUZIONI UNIVR Facoltà di Economia Corso di Matmatica finanziaria 008/09 ESERCIZI PARTE I SOLUZIONI Domini di funzioni di du variabili Esrcizio a f, = log +. L unica condizion di sistnza è data dalla disquazion

Dettagli

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale Il punto sulla libralizzazion dl mrcato postal Andra Grillo Il punto di vista di Post Italian sul procsso di libralizzazion l implicazioni concorrnziali; l carattristich dl srvizio univrsal nll ambito

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...)

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...) COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxlls, xxx COM (2001) yyy final Progtto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE dl (...) modificando la raccomandazion 96/280/CE rlativa alla dfinizion dll piccol mdi

Dettagli

Il ruolo delle aspettative in economia

Il ruolo delle aspettative in economia Capiolo XV. Il ruolo dll aspaiv in conomia . Tassi di inrss nominali rali Il asso di inrss in rmini di mona è chiamao asso di inrss nominal. Il asso di inrss sprsso in rmini di bni è chiamao asso di inrss

Dettagli

Le famiglie italiane: meno risparmio e più debiti?

Le famiglie italiane: meno risparmio e più debiti? L famigli italian: mno risparmio più dbiti? Giorgio Gobbi Silvia Magri 1 Tra il 2000 il 2007 il crdito concsso da banch socità finanziari alla famigli italian è quasi raddoppiato, in prsnza dlla modsta

Dettagli

La lunga crisi dei consumi delle famiglie italiane

La lunga crisi dei consumi delle famiglie italiane La lunga crisi di consumi dll famigli italian Fdl D Novllis La fas di bassa crscita di consumi in Italia ch si è prodotta dall inizio dl dcnnio dipnd dalla mancata crscita dl rddito dll famigli. Qusta

Dettagli

PRODUZIONE, TASSO DI INTERESSE E TASSO DI CAMBIO

PRODUZIONE, TASSO DI INTERESSE E TASSO DI CAMBIO 1 PRODUZION, TASSO DI INTRSS TASSO DI CAMBIO L QUILIBRIO DL MRCATO DI BNI L equilibrio nel mercato dei beni sarà dato dalla seguente equazione: Y C Y T I Y r G IM Y X Y ( ) (, ) (, ) (, ) ( ) (, ) (, )/

Dettagli

ESERCIZI SULLA DEMODULAZIONE INCOERENTE

ESERCIZI SULLA DEMODULAZIONE INCOERENTE Esrcitazioni dl corso di trasmissioni numrich - Lzion 4 6 Fbbraio 8 ESERCIZI SULLA DEMODULAZIONE INCOERENE I du sgnali passa basso di figura sono utilizzati pr la trasmission di simboli binari quiprobabili

Dettagli

Big Switch: prospettive nel mercato elettrico italiano

Big Switch: prospettive nel mercato elettrico italiano Big Switch: prospttiv nl mrcato lttrico italiano Ottavio Slavio I mrcati lttrici libralizzati non smpr consntono ai consumatori finali di trarr vantaggio dalla concorrnza tra i produttori. Il caso ingls

Dettagli

13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO

13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO 132 13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO La prparazion complta dl calciator si ralizza sottoponndo il suo organismo, la sua prsonalità la sua potnzialità motoria, ad una gran quantità di stimoli ch

Dettagli

R k = I k +Q k. Q k = D k-1 - D k

R k = I k +Q k. Q k = D k-1 - D k 1 AMMORTAMENTO AMMORTAMENTO Dbito inizial D 0 si volv (al tasso fisso t) D k = D k-1 (1+t) R k [D k dbito (rsiduo) al tmpo k, R k pagamnto al tmpo k ] Condizioni [D n =0 : stinzion dl dbito in n priodi

Dettagli

Mercato globale delle materie prime: il caso Ferrero

Mercato globale delle materie prime: il caso Ferrero Mrcato global dll matri prim: il caso Frrro Mauro Fontana In un priodo di fort crisi, com qullo ch attualmnt stiamo vivndo, il vincolo dl potr di acquisto di consumatori assum un importanza fondamntal

Dettagli

Lezione 5. Analisi a tempo discreto di sistemi ibridi. F. Previdi - Controlli Automatici - Lez. 5 1

Lezione 5. Analisi a tempo discreto di sistemi ibridi. F. Previdi - Controlli Automatici - Lez. 5 1 Lzion 5. nalisi a tmpo discrto di sistmi ibridi F. Prvidi - Controlli utomatici - Lz. 5 Schma dlla lzion. Introduzion 2. nalisi a tmpo discrto di sistmi ibridi 3. utovalori di un sistma a sgnali campionati

Dettagli

Per tutte le condizioni economiche e contrattuali dei prodotti si rimanda al relativo Foglio Informativo

Per tutte le condizioni economiche e contrattuali dei prodotti si rimanda al relativo Foglio Informativo Foglio Comparativo sull tipologi mutuo ipotcario/fonario pr l acquisto dll abitazion principal (sposizioni trasparnza ai snsi dll art. 2 comma 5 D.L. 29.11.2008 n. 185) Pr tutt l conzioni conomich contrattuali

Dettagli

Tariffe delle prestazioni sanitarie nelle diverse regioni italiane. Laura Filippucci

Tariffe delle prestazioni sanitarie nelle diverse regioni italiane. Laura Filippucci Consumatori in cifr Tariff dll prstazioni sanitari nll divrs rgioni italian Laura Filippucci La rcnt proposta dl Govrno di aggiornar il tariffario dll prstazioni sanitari di laboratorio ha sollvato un

Dettagli

Documento tratto da La banca dati del Commercialista

Documento tratto da La banca dati del Commercialista Documnto tratto da La banca dati dl Commrcialista Intrnational Accounting Standards Board Intrnational Accounting Standards, n. 17 SCOPO E CONTENUTO DEL DOCUMENTO Lasing Il prsnt Principio sostituisc lo

Dettagli

1 Il concetto di funzione 1. 2 Funzione composta 4. 3 Funzione inversa 6. 4 Restrizione e prolungamento di una funzione 8

1 Il concetto di funzione 1. 2 Funzione composta 4. 3 Funzione inversa 6. 4 Restrizione e prolungamento di una funzione 8 UNIVR Facoltà di Economia Sd di Vicnza Corso di Matmatica 1 Funzioni Indic 1 Il conctto di funzion 1 Funzion composta 4 3 Funzion invrsa 6 4 Rstrizion prolungamnto di una funzion 8 5 Soluzioni dgli srcizi

Dettagli

Tecniche per la ricerca delle primitive delle funzioni continue

Tecniche per la ricerca delle primitive delle funzioni continue Capitolo 4 Tcnich pr la ricrca dll primitiv dll funzioni continu Nl paragrafo.7 abbiamo dato la dfinizion di primitiva di una funzion f avnt pr dominio un intrvallo I; abbiamo visto ch s F 0 è una primitiva

Dettagli

Ulteriori esercizi svolti

Ulteriori esercizi svolti Ultriori srcizi svolti Effttuar uno studio qualitativo dll sgunti funzioni ) 4 f ( ) ) ( + ) f ( ) + 3) f ( ) con particolar rifrimnto ai sgunti asptti: a) trova il dominio di f b) indica quali sono gli

Dettagli

1 Derivate parziali 1. 2 Regole di derivazione 5. 3 Derivabilità e continuità 7. 4 Differenziabilità 7. 5 Derivate seconde e teorema di Schwarz 8

1 Derivate parziali 1. 2 Regole di derivazione 5. 3 Derivabilità e continuità 7. 4 Differenziabilità 7. 5 Derivate seconde e teorema di Schwarz 8 UNIVR Facoltà di Economia Sd di Vicnza Corso di Matmatica Drivat dll funzioni di più variabili Indic Drivat parziali Rgol di drivazion 5 3 Drivabilità continuità 7 4 Diffrnziabilità 7 5 Drivat scond torma

Dettagli

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 17

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 17 Scopo contnuto dl documnto Comunità Europa (CE) Intrnational Accounting Standards, n. 17 Lasing Lasing Finalità SOMMARIO Paragrafi 1 Ambito di applicazion 2-3 Dfinizioni 4-6 Classificazion dll oprazioni

Dettagli

Concorrenza e scelte informate nel settore Rc auto 1. Paolo Martinello

Concorrenza e scelte informate nel settore Rc auto 1. Paolo Martinello Concorrnza sclt informat nl sttor Rc auto 1 Paolo Martinllo I canali distributivi vincolati hanno limitato la concorrnza l informazioni a disposizion di consumatori nl mrcato dll polizz Rc auto. L rcnti

Dettagli

Costo del capitale e creazione di valore

Costo del capitale e creazione di valore Costo dl capital crazion di valor Slids tratt da: Andra Rsti Andra Sironi Rischio valor nll banch Misura, rgolamntazion, gstion Ega, 2008 AGENDA Il lgam tra risk managmnt capital budgting Il capital budgting

Dettagli

Il prezzo del petrolio e dei carburanti tra maggio e settembre 2008

Il prezzo del petrolio e dei carburanti tra maggio e settembre 2008 Consumatori in cifr Il przzo dl ptrolio di carburanti tra maggio sttmbr 2008 Marco Bulfon Introduzion 142 Nl corso dll ultimo anno i przzi intrnazionali di molt matri prim hanno subìto un comportamnto

Dettagli

Il mercato elettrico dopo la liberalizzazione per i clienti domestici

Il mercato elettrico dopo la liberalizzazione per i clienti domestici Il mrcato lttrico dopo la libralizzazion pr i clinti domstici Paolo Cazzaniga Introduzion: struttura dl mrcato lttrico dlla tariffa Dal 1 luglio 2007 la libralizzazion dl mrcato lttrico è compltata: anch

Dettagli

PROGRAMMA DI RIPASSO ESTIVO

PROGRAMMA DI RIPASSO ESTIVO ISTITUTO TECNICO PER IL TURISMO EUROSCUOLA ISTITUTO TECNICO PER GEOMETRI BIANCHI SCUOLE PARITARIE PROGRAMMA DI RIPASSO ESTIVO CLASSI MATERIA PROF. QUARTA TURISMO Matmatica Andra Brnsco Làvor ANNO SCOLASTICO

Dettagli

Nuove tendenze di consumo. Vanni Codeluppi

Nuove tendenze di consumo. Vanni Codeluppi Nuov tndnz di consumo Vanni Codluppi La crisi conomica ha dtrminato di cambiamnti ni comportamnti di consumatori, ch si sono maggiormnt spostati vrso i bni ssnziali. In Occidnt in Italia l andamnto di

Dettagli

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base La Formazion in Bilancio dll Unità Prvisionali di Bas Con la Lgg 3 april 1997, n. 94 sono stat introdott l Unità Prvisionali di Bas (di sguito anch solo UPB), ch rapprsntano un di aggrgazion di capitoli

Dettagli

Riepilogo Generale delle Spese - Anno 2007 TITOLO I - SPESE CORRENTI. beni di Prestazioni Utilizzo passivi Imposte straordinari Ammort.

Riepilogo Generale delle Spese - Anno 2007 TITOLO I - SPESE CORRENTI. beni di Prestazioni Utilizzo passivi Imposte straordinari Ammort. 1 TITOLO I - SPESE CORRENTI Intrvnti Srvizi organi istituzionali, partcipazion dcntramnto sgrtria gnral, prsonal organizzazion gstion conomica, finanziaria, programmazion, gstion dll ntrat tributari srvizi

Dettagli

Le problematiche della consulenza finanziaria

Le problematiche della consulenza finanziaria L problmatich dlla consulnza finanziaria Anna Vizzari MIFID: una dirttiva a tutla di piccoli risparmiatori? MIFID è l acronimo di Markt in Financial Instrumnts Dirctiv. Individua una dirttiva dll Union

Dettagli

L impatto delle liberalizzazioni sull economia delle famiglie

L impatto delle liberalizzazioni sull economia delle famiglie Consumatori in cifr L impatto dll libralizzazioni sull conomia dll famigli Michl Cavuoti Marco Pirani Uno dgli asptti pr i quali si è fino a ora cotraddistinto il scondo Govrno Prodi è qullo dl rilancio

Dettagli

Politiche fiscali per la famiglia

Politiche fiscali per la famiglia Politich fiscali pr la famiglia Tatiana Onta Lo Stato social fonda l su radici nlla Costituzion: infatti, compito dllo Stato è il sostgno alla famiglia alla matrnità, 1 utilizzando l ntrat gnrat da un

Dettagli

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Cntro Rgional di Programmazion I n t r POR Sardgna FESR 2007/2013 - ASSE VI COMPETITIVITÀ Lina di attività 6.1.1.A Promozion

Dettagli

APPROFONDIMENTO MANAGEMENT

APPROFONDIMENTO MANAGEMENT APPROFONDIMENTO MANAGEMENT Iniziativa Comunitaria Equal II Fas IT G2 CAM - 017 Futuro Rmoto Approfondimnto LIQUIDAZIONI E VERSAMENTI IVA ORGANISMO BILATERALE PER LA FORMAZIONE IN CAMPANIA LIQUIDAZIONE

Dettagli

Il credito al consumo

Il credito al consumo Il crdito al consumo Anna Vizzari Scnario di rifrimnto I lttori di ricordranno ch abbiamo ddicato il focus dl numro 2/2006 proprio al crdito al consumo. Oggi, a distanza di circa du anni, aggiorniamo i

Dettagli

Big Switch: un nuovo gruppo d acquisto nel mercato elettrico britannico

Big Switch: un nuovo gruppo d acquisto nel mercato elettrico britannico Argomnti Big Switch: un nuovo gruppo d acquisto nl mrcato lttrico britannico Pt Moory Il Big Switch ralizzato da Which? - organizzazion di consumatori ingls - è la dimostrazion ch un gruppo d acquisto

Dettagli

Valore della posizione individuale (euro) Comparto. Dettaglio delle operazioni effettuate dall' 1/1/2014 al 31/12/2014 Entrate Datore di

Valore della posizione individuale (euro) Comparto. Dettaglio delle operazioni effettuate dall' 1/1/2014 al 31/12/2014 Entrate Datore di In caso di mancato rcapito rstituir a: Via V. Pisani 19 20124 Milano Codic Fiscal 97207290152 Iscritto all albo di fondi pnsion con il numro 61 DCOOS1412 COM L0001804490-P696-D3-1/6 0-0-0-0 70001804490157735

Dettagli

Le Reti di Impresa: aspetti operativi e commerciali

Le Reti di Impresa: aspetti operativi e commerciali L Rti Imprsa: asptti oprativi commrciali Stfano COCCHIERI Had of Soft Loans Contributions & Subsis Prugia, 21 Novmbr 2012 IL CONTRATTO DI RETE ll Contratto rapprsnta una forma aggrgativa ibrida aggiuntiva

Dettagli

La politica degli incentivi al consumo: dimensioni, caratteristiche, valutazione, problemi 1. Augusto Ninni

La politica degli incentivi al consumo: dimensioni, caratteristiche, valutazione, problemi 1. Augusto Ninni La politica dgli incntivi al consumo: dimnsioni, carattristich, valutazion, problmi 1 Augusto Ninni Nll articolo si discut la politica dgli incntivi al consumo, insriti nl Dcrto lgg n. 40 dl 25 marzo 2010.

Dettagli

IL RUOLO DELLA SPENDING REVIEW

IL RUOLO DELLA SPENDING REVIEW IL RUOLO DELLA SPENDING REVIEW PREMESSA 1. La spnding rviw, ch trova appoggio su numros sprinz intrnazionali, è una procdura di govrno lgata all dcisioni, alla gstion al controllo dlla spsa pubblica ch

Dettagli

LA CURVA DI OFFERTA AGGREGATA, IL MODELLO COMPLETO AD AS

LA CURVA DI OFFERTA AGGREGATA, IL MODELLO COMPLETO AD AS Modulo 7 1 LA CURVA DI OFFERTA AGGREGATA, IL MODELLO COMLETO AD 1. Dfinizion 2. Il caso noclassico 3. Il caso kynsiano 4. Il caso intrmdio 5. Il modllo AD - l politich di stabilizzazion 5.a olitica fiscal

Dettagli

Il paradosso dei carburanti in Italia. Marco Bulfon

Il paradosso dei carburanti in Italia. Marco Bulfon Consumatori in cifr Il paradosso di carburanti in Italia Marco Bulfon I carburanti hanno un norm incidnza sull inflazion gnral. È pr qusta ragion ch la dinamica di loro przzi è così important. Nl momnto

Dettagli

La liberalizzazione del mercato postale. Andrea Grillo

La liberalizzazione del mercato postale. Andrea Grillo La libralizzazion dl mrcato postal Andra Grillo Dal 1 o gnnaio 2011 è in vigor la dirttiva uropa pr la libralizzazion di srvizi postali. Già dal 1997 il lgislator uropo ha cominciato a dlinar un gradual

Dettagli

Banche e finanza: crisi sistemiche e possibili soluzioni. Andrea Baranes e Leonardo Becchetti

Banche e finanza: crisi sistemiche e possibili soluzioni. Andrea Baranes e Leonardo Becchetti Banch finanza: crisi sistmich possibili soluzioni Andra Barans Lonardo Bcchtti La rcnt crisi di mrcati finanziari ha rivlato com la bassa informazion di clinti, i potnti incntivi di managr la spinta a

Dettagli

Opuscolo sui sistemi. Totogoal

Opuscolo sui sistemi. Totogoal Opuscolo sui sistmi Totogoal Più info Conoscnz calcistich pr vincr Jackpot alti Informazioni dttagliat costantmnt aggiornat sul Totogoal, sui programmi Toto sui risultati rpribili su Tltxt, a partir dalla

Dettagli

Esercizio 1. Cov(X,Y)=E(X,Y)- E(X)E(Y).

Esercizio 1. Cov(X,Y)=E(X,Y)- E(X)E(Y). Esrcizi di conomtria: sri 4 Esrcizio Siano, Z variabili casuali distribuit scondo la lgg multinomial di paramtri n, p, p, p p p.. Calcolar la Covarianza tra l variabili d. Soluzion Dat du variabili dinit

Dettagli

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 36. Riduzione durevole di valore delle attività

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 36. Riduzione durevole di valore delle attività Scopo contnuto dl documnto Comunità Europa (CE) Intrnational Accounting Standards, n. 36 Riduzion durvol di valor dll attività Riduzion durvol di valor dll attività SOMMARIO Finalità 1 Ambito di applicazion

Dettagli

730, Unico 2014 e Studi di settore

730, Unico 2014 e Studi di settore 730, Unico 2014 Stu sttor Pillol aggiornamnto N. 39 27.06.2014 Il prosptto Dati bilancio in Unico2014 ENC. La riconciliazion dati dllo Stato Patrimonial nl prosptto Dati bilancio. Catgoria: Dichiarazion

Dettagli

Pubblicità ingannevole: Autorità Antitrust vs Giurì di Autodisciplina

Pubblicità ingannevole: Autorità Antitrust vs Giurì di Autodisciplina Pubblicità ingannvol: Autorità Antitrust vs Giurì di Autodisciplina Marco Di Toro Individuati tr sttori, la biglittria ara low cost, i viaggi il turismo, infin, il crdito al consumo, si è procduto alla

Dettagli

Teoria dell integrazione secondo Riemann per funzioni. reali di una variabile reale.

Teoria dell integrazione secondo Riemann per funzioni. reali di una variabile reale. Capitolo 2 Toria dll intgrazion scondo Rimann pr funzioni rali di una variabil ral Esistono vari tori dll intgrazion; tutt hanno com comun antnato il mtodo di saustion utilizzato dai Grci pr calcolar l

Dettagli

Paolo Legrenzi e Maria Grazia Favrin

Paolo Legrenzi e Maria Grazia Favrin L trappol nll sclt d invstimnto Paolo Lgrnzi Maria Grazia Favrin In Italia la fiducia ni confronti dll banch è più bassa ch mai. In qusto lavoro ci si chid s a front di tal sfiducia la consulnza bancaria

Dettagli

Test di autovalutazione

Test di autovalutazione UNITÀ FUNZINI E LR RAPPRESENTAZINE Tst di autovalutazion 0 0 0 0 0 50 60 70 80 90 00 n Il mio puntggio, in cntsimi, è n Rispondi a ogni qusito sgnando una sola dll 5 altrnativ. n Confronta l tu rispost

Dettagli

Il Codice di deontologia in tema di crediti al consumo

Il Codice di deontologia in tema di crediti al consumo Il Codic di dontologia in tma di crditi al consumo Fabio Picciolini La rfrnza crditizia riguarda tutti i cittadini l imprs poiché, a front di ogni richista di aprtura di un rapporto crditizio, gli opratori

Dettagli

Sepa sta per Single euro payments area

Sepa sta per Single euro payments area I consumatori gli strumnti di pagamnto: nuov opportunità Anna Vizzari Spa sta pr Singl uro paymnts ara: ara unica uropa di pagamnti. Dopo il passaggio dfinitivo alla monta unica nl 2002, la Spa intnd offrir

Dettagli

MATER NITÀ. La legge recentemente approvata non si limita ad emanare. eciale. congedi parentali. Legge sui congedi parentali. Legge 8 marzo2000 n.

MATER NITÀ. La legge recentemente approvata non si limita ad emanare. eciale. congedi parentali. Legge sui congedi parentali. Legge 8 marzo2000 n. Lcco Sp ciale congdi parntali Lgg 8 marzo2000 n. 53 Lgg sui congdi parntali La lgg rcntmnt approvata non si limita ad manar disposizioni spcifich pr il sostgno dlla matrnità dlla patrnità, pr il diritto

Dettagli

PIANO GESTIONE EMERGENZE INTERNE

PIANO GESTIONE EMERGENZE INTERNE CADUTA NEVE-FORMAZIONE DI GHIACCIO E ONDATE DI GRANDE FREDDO Roma, 02/2015 Rv.06/annual Pagina 1 di 6 Sd lgal Circonvallazion Gianicolns 87-00152 Roma A.Orlli. Tl. 3387 PIANO GESTIONE EMERGENZE INTERNE

Dettagli

Marketing SI? Marketing NO?

Marketing SI? Marketing NO? Markting SI? Markting NO? Prché siamo qui Oggi non vinc chi è più fort ma chi è più vloc ad adattarsi al mrcato Vloc com: pnsiro, vision, cratività, iniziativa C è smpr chi è più vloc di noi ci mangia

Dettagli

SCHEMA PER LA STESURA DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO INTRODUZIONE. Per la predisposizione del piano, è necessario fare riferimento alle Linee Guida.

SCHEMA PER LA STESURA DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO INTRODUZIONE. Per la predisposizione del piano, è necessario fare riferimento alle Linee Guida. INTRODUZIONE Pr la prdisposizion dl piano, è ncssario far rifrimnto all Lin Guida. Lo schma proposto di sguito è stato sviluppato nll ambito dl progtto Miglioramnto dll prformanc dll istituzioni scolastich

Dettagli

Corso di Laurea in Economia Matematica per le applicazioni economiche e finanziarie. Esercizi 4

Corso di Laurea in Economia Matematica per le applicazioni economiche e finanziarie. Esercizi 4 Corso di Laura in Economia Matmatica pr l applicazioni conomich finanziari Esrcizi 4 Vrificar s l sgunti funzioni, nll intrvallo chiuso indicato, soddisfano l ipotsi dl torma di Roll, in caso affrmativo,

Dettagli

La popolazione in età da 0 a 2 anni residente nel comune di Bologna

La popolazione in età da 0 a 2 anni residente nel comune di Bologna Sttor Programmazion, Controlli La popolazion in tà da 0 a 2 anni rsidnt nl comun di Bologna Maggio 2007 La prsnt nota è stata ralizzata da un gruppo di dirignti funzionari dl Sttor Programmazion, Controlli

Dettagli

Le nuove regole in tema di emissioni di obbligazioni partecipative, anche subordinate

Le nuove regole in tema di emissioni di obbligazioni partecipative, anche subordinate Le nuove regole in tema di emissioni di obbligazioni partecipative, anche subordinate Prof. Valter Cantino Ordinario di conomia Aziendale nell Universit Università degli Studi di Torino Ordine Dottori

Dettagli

COMUNE DI CARDANO AL CAMPO

COMUNE DI CARDANO AL CAMPO 1 Titolo I - sps corrnti Intrvnti Srvizi organi istituzionali, partcipazion dcntramnto sgrtria gnral, prsonal organizzazion gstion conomica, finanziaria, programmazion, gstion dll ntrat tributari srvizi

Dettagli

Sanità e federalismo fiscale. Maria Flavia Ambrosanio

Sanità e federalismo fiscale. Maria Flavia Ambrosanio Sanità fdralismo fiscal Maria Flavia Ambrosanio Qusto contributo illustra l voluzion dlla spsa sanitaria a livllo rgional i principali fattori ch l hanno dtrminata, l diffrnz, talvolta anch profond, ch

Dettagli

isrrrutc COS/JPRENSÌVG DJ SCUOLA

isrrrutc COS/JPRENSÌVG DJ SCUOLA prot2581_14.pdf http://www.istruzion.it/allgatì/2014/prot2581 M1URAOODGOS prot. 2581 Roma, 09/04/2014 isrrrutc COS/JPRENSÌVG DJ SCUOLA MATERNA ELftfctfTArtE H MEDIA «WALETTO (CTl Ai Dirttori Gnrali dgli

Dettagli

L educazione finanziaria delle nuove generazioni

L educazione finanziaria delle nuove generazioni Argomnti L ducazion finanziaria dll nuov gnrazioni Emanula Rinaldi L articolo dscriv alcuni mutamnti ni procssi di socializzazion conomica dll nuov gnrazioni in Italia d sprim una sri di riflssioni sulla

Dettagli

Come riusciremo a ridurre le emissioni di gas serra nel settore dei trasporti. Angelo Martino e Davide Fiorello

Come riusciremo a ridurre le emissioni di gas serra nel settore dei trasporti. Angelo Martino e Davide Fiorello Argomnti Com riuscirmo a ridurr l missioni di gas srra nl sttor di trasporti Anglo Martino David Fiorllo Uno dgli ambiziosi obittivi dl Libro bianco sui trasporti dll Union uropa prvd la riduzion dl 60%

Dettagli

EUCENTRE. European Centre for Training and Research in Earthquake Engineering

EUCENTRE. European Centre for Training and Research in Earthquake Engineering Europan Cntr for Rsarch in Earthquak Enginring Parr sulla vntual obbligatorità di un intrvnto di adguamnto sismico nll ambito dll intrvnto di ristrutturazion, adguamnto ampliamnto dlla Casa Albrgo pr Anziani

Dettagli

0 < a < 1 a > 1. In entrambi i casi la funzione y = a x si può studiare per punti e constatare che essa presenta i seguenti andamenti y.

0 < a < 1 a > 1. In entrambi i casi la funzione y = a x si può studiare per punti e constatare che essa presenta i seguenti andamenti y. INTRODUZIONE Ossrviamo, in primo luogo, ch l funzioni sponnziali sono dlla forma a con a costant positiva divrsa da (il caso a è banal pr cui non sarà oggtto dl nostro studio). Si possono allora vrificar

Dettagli

Marketing e Finanza. Strategie, marketing e innovazione finanziaria

Marketing e Finanza. Strategie, marketing e innovazione finanziaria Markting Multicanalità Stratgi, markting innovazion finanziaria Innovar attravrso la multicanalità: una sfida pr comptr nl mondo dl Privat Banking 4 Andra Ragaini, Banca Csar Ponti Giancarlo Cairoli, Banca

Dettagli

Terremoti: intervento pubblico e/o assicurazione privata 1

Terremoti: intervento pubblico e/o assicurazione privata 1 Argomnti Trrmoti: intrvnto pubblico /o assicurazion privata 1 Luigi Buzzacchi Marcllo Pagnini 2 La prassi italiana basata su intrvnti x post da part dllo Stato nl caso di catastrofi naturali prsnta asptti

Dettagli

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO Rprtorio n. 712/2014 Prot. n. 39292/X/4 dl 19.12.2014 Oggtto: dtrminazioni in ordin al subntro dll Univrsità di Brgamo, mdiant la cssion dl contratto disciplinata dal cod.civ. artt. 1406 sgg., ni contratti

Dettagli

LE ESPORTAZIONI ITALIANE: UN ANALISI SHIFT-SHARE

LE ESPORTAZIONI ITALIANE: UN ANALISI SHIFT-SHARE Ministro dll Economia dll Finanz Dipartimnto dl Tsoro Not Tmatich N 2 18 Giugno 2015 ISSN XXXX-XXXX LE ESPORTAZIONI ITALIANE: UN ANALISI SHIFT-SHARE Andra Cossio, Cristina Mocci, Filippo Maria Pricoli

Dettagli

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta REDATTO: APPROVATO: APPROVATO: INTERNAL AUDITOR COMITATO DI CONTROLLO INTERNO C.D.A. Luogo Data Pr ricvuta INDICE 1.0 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE 2.0 RIFERIMENTI NORMATIVI 3.0 DEFINIZIONI 4.0 RUOLI

Dettagli

1. Condizioni di arbitraggio internazionale delle merci e dei titoli. Le teorie de la Parità dei poteri d acquisto la Parità dei tassi d interesse

1. Condizioni di arbitraggio internazionale delle merci e dei titoli. Le teorie de la Parità dei poteri d acquisto la Parità dei tassi d interesse . Condizioni di arbitraggio intrnazional dll rci di titoli L tori d la Parità di otri d acuisto la Parità di tassi d intrss 5_Andic_G.GAROFALO L arbitraggio è un'orazion ch consist nll'acuistar un bn o

Dettagli

ORGANO GOLD PIANO COMPENSI. E Facile, E semplice. E caffè. Italia

ORGANO GOLD PIANO COMPENSI. E Facile, E semplice. E caffè. Italia ORGANO GOLD PIANO COMPENSI E Facil, E smplic. E caffè. Italia INDICE Indic INTRODUZIONE...2 PIANO COMPENSI...3 DEFINIZIONI ED ACRONIMI.4 COME DIVENTARE UN INCARICATO ALLE VENDITE OG...5 I SETTE MODI PER

Dettagli

Studio di funzione. R.Argiolas

Studio di funzione. R.Argiolas Studio di unzion R.Argiolas Introduzion Prsntiamo lo studio dl graico di alcun unzioni svolt durant l srcitazioni dl corso di analisi matmatica I assgnat nll prov scritt. Ringrazio anticipatamnt tutti

Dettagli

IPOTESI ESEMPLIFICATIVA DI ORGANIZZAZIONE DEI CONTENUTI DELLA PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO. PRIMO BIENNIO/SECONDO BIENNIO e ULTIMO ANNO

IPOTESI ESEMPLIFICATIVA DI ORGANIZZAZIONE DEI CONTENUTI DELLA PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO. PRIMO BIENNIO/SECONDO BIENNIO e ULTIMO ANNO IPOTESI ESEMPLIFICATIVA DI ORGANIZZAZIONE DEI CONTENUTI DELLA PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO PRIMO BIENNIO/SECONDO BIENNIO ULTIMO ANNO In cornza con i critri di validazion dlla programmazion di ass (o

Dettagli

Vulnerabilità degli anziani e vuoto di protezione: il fenomeno del maltrattamento. A.S. Maria Furlan

Vulnerabilità degli anziani e vuoto di protezione: il fenomeno del maltrattamento. A.S. Maria Furlan Tlfono Informanziani Incontro con gli Assistnti Sociali Ordin Profssional dl F.V.G. Udin 11 april 2013 Vulnrabilità dgli anziani vuoto di protzion: il fnomno dl maltrattamnto. A.S. Maria Furlan Ngli ultimi

Dettagli

emercato L innovazione digitale nei canali di vendita Argomenti Roberto Liscia

emercato L innovazione digitale nei canali di vendita Argomenti Roberto Liscia Argomnti L innovazion digital ni canali di vndita Robrto Liscia Il commrcio lttronico sta modificando l logich di businss di molt imprs il rapporto tra l stss i clinti. Il mrcato si è modificato anch una

Dettagli

SUL MODELLO DI BLACK-SHOLES

SUL MODELLO DI BLACK-SHOLES SUL MODELLO DI BLACK-SHOLES LUCA LUSSARDI 1. La dinamica di Black-Schols Il modllo di Black-Schols pr i mrcati finanziari assum com ipotsi fondamntal ch i przzi di bni finanziari sguano una bn dtrminata

Dettagli

Abolizione del contributo di ricarica nella telefonia mobile: i consumatori ci guadagnano?

Abolizione del contributo di ricarica nella telefonia mobile: i consumatori ci guadagnano? Argomnti Abolizion dl contributo di ricarica nlla tlfonia mobil: i consumatori ci guadagnano? Maria Rosa Battaggion, Nicoltta Corrochr, Lornzo Zirulia L liminazion dl contributo di ricarica sull cart prpagat

Dettagli

Provvedimento di Predisposizione del Programma Annuale dell'esercizio finanziario 2014. Il Dsga

Provvedimento di Predisposizione del Programma Annuale dell'esercizio finanziario 2014. Il Dsga Provvdimnto di Prdisposizion dl Programma Annual dll'srcizio finanziario 2014 Il Dsga Visto Il Rgolamnto crnnt l istruzioni gnrali sulla gstion amministrativotabil dll Istituzioni scolastich Dcrto 01 Fbbraio

Dettagli

PROGETTO MORDRAUD 2014

PROGETTO MORDRAUD 2014 PROGETTO MORDRAUD 2014 IL PRIMO LIBRO Mordraud Mordraud è è ilil titolo titolo a a sri sri romanzi romanzi Fantasy Fantasy scritti da Fabio Scalini. scritti da Fabio Scalini. IlIl primo primo libro libro

Dettagli

2. L ambiente celeste

2. L ambiente celeste unità 2. L ambint clst L EVOLUZIONE DI UNA STELLA nana Bruna s la massa inizial è poco infrior a qulla dl Sol nana Bianca Nbulosa Protostlla fusion nuclar stlla dlla squnza principal dl diagramma HR gigant

Dettagli

0.06 100 + (100 100)/4 (100 + 2 100)/3

0.06 100 + (100 100)/4 (100 + 2 100)/3 A. Prtti Svolgimnto di tmi d sam di MDEF A.A. 5/ PROVA CONCLUSIVA DI MATEMATICA pr l DECISIONI ECONOMICO-FINANZIARIE Vicnza, 5// ESERCIZIO. Trovar una prima approssimazion dl tasso di rndimnto a scadnza

Dettagli

Detrazione fiscale e risparmio energetico

Detrazione fiscale e risparmio energetico Consumatori in cifr Dtrazion fiscal risparmio nrgtico Giampaolo Valntini I risultati L dtrazioni fiscali dl 55%, 1 in vigor dal gnnaio 2007, hanno costituito il più gnroso sistma di incntivi mai msso in

Dettagli

Funzioni lineari e affini. Funzioni lineari e affini /2

Funzioni lineari e affini. Funzioni lineari e affini /2 Funzioni linari aini In du variabili l unzioni linari sono dl tipo a b l unzioni aini sono dl tipo a b c Il graico di una unzion linar è un piano passant pr l origin il graico di una unzion ain è un piano.

Dettagli

M G I U S T I Z I A N O R I L O M B A R D I A E

M G I U S T I Z I A N O R I L O M B A R D I A E Ministro dlla Giustizia Dipartimnto Giustizia Minoril Cntro pr la Giustizia Minoril pr la Lombardia M G I U S T I Z I A N O R I L O M B A R D I A E Rapporto sulla Giustizia Minoril in Lombardia anno 2009

Dettagli