Lezione 6. Livello e finanziamento del capitale produttivo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Lezione 6. Livello e finanziamento del capitale produttivo"

Transcript

1 Lezione 6. Livello e finanziamento del caitale oduttivo Il fabbisogno di fondi delle imese coisonde all eccesso della sesa e investimenti isetto all autofinanziamento, integato dall accumulo di nuove attività finanziaie. incolo di bilancio lega la sesa e investimenti lodi al flusso di fondi, inteni ed esteni, che la finanziano: condizione cui è soggetta l imesa nelle scelte di finanziamento dell accumulazione eale e finanziaia. Sono decisioni integate ma aticolabili in 3 fasi distinte: 1. decisioni di investimento dato il costo del caitale; 2. costo del caitale data la stuttua del assivo; 3. stuttua desideata del assivo e (quindi) offeta di indebitamento. G. Ciccaone, Economia e Politica Monetaia a.a ; Lezione 6 Pagina 1

2 Il tasso di endimento inteno Peché investie? Necessità di disoe di una maggio caacità oduttiva e soddisfae la maggioe domanda futua attesa (inciio di acceleazione). L investimento è costituito da beni caitali che: (i) sostituiscono quelli deezzati; (ii) incementano lo stoc esistente. Pogetto di investimento I nel bene caitale, il cui costo coente è I, osetta all imesa a un flusso di maggioi edditi futui R ae (t+1) e n eiodi; gaantisce un tasso di endimento inteno ( a ), o efficienza maginale del caitale, dato dal tasso di sconto che eguaglia il valoe attuale dei flussi di eddito futui attesi al costo del ogetto. aloe investimento: I n R ae t 0 1+ ( t + 1) a t ( ) (Memo: lezione 2) G. Ciccaone, Economia e Politica Monetaia a.a ; Lezione 6 Pagina 2

3 Il flusso di maggioi edditi futui attesi emette di ammotizzae, su n eiodi, la sesa e l investimento e fonie un endimento inteno atteso a. a tanto maggioe quanto maggioe è il flusso dei edditi attesi e quanto minoe è I. L imesa odina gli a di divesi ogetti dal iù al meno edditizio; ealizza quelli che osettano a maggioi del tasso di inteesse di mecato (costo del caitale a estito, o costo-ootunità dei fondi oi). Se questo cesce, alcuni ogetti diventano non ofittevoli: minoe sesa e investimenti. unzione di investimento: elazione decescente ta investimento e tasso di inteesse (a aità del ezzo di acquisto e delle asettative sui flussi di eddito futui). Gado di incetezza sui flussi di eddito futui: a deve tene conto dei flussi di eddito attesi nelle divese situazioni futue. Ad ogni ogetto si associano tanti a quanti sono i ossibili stati del mondo. Ogni ogetto esenta un ischio (σ a ), dovuto alla vaiabilità del endimento in ognuno di questi. Il temine di confonto con il tasso di mecato è il tasso di endimento inteno deuato dal emio e il ischio. Al vaiae delle condizioni futue un ogetto cambia classe di ischio. G. Ciccaone, Economia e Politica Monetaia a.a ; Lezione 6 Pagina 3

4 Comosizione dell attivo Attivo e assivo di un imesa sono costituiti da attività finanziaie eteogenee. Time to build: necessità di tattenee in foma liquida fondi non ancoa utilizzati e acquistae beni caitali (finance motive). Alti motivi e itadae l investimento e detenee attività finanziaie: incetezza e ievesibilità dell investimento: in attesa di nuove infomazioni sulle osettive futue, mantenee i fondi disonibili in moneta o alte attività liquide. Confonto ta costo-ootunità di intaendee subito l investimento e l ozione di invialo (o non falo): mantenesi liquidi tiene aete le ozioni sul futuo (aumento dell incetezza sul futuo oduttivo iduce il vantaggio dei beni eali isetto alle attività finanziaie); l imesa valuta conveniente acquisie titoli aesentativi della caacità oduttiva di alte imese (ateciazioni al caitale), o concedee finanziamenti a medio-lungo temine a fonitoi e clienti, e stabilizzae elazioni o sostenee sbocchi di mecato. G. Ciccaone, Economia e Politica Monetaia a.a ; Lezione 6 Pagina 4

5 Il costo del caitale: la q di Tobin Data la domanda di investimenti l imesa investe in tutti i ogetti e i quali il tasso di endimento inteno a è maggioe del suo costo del caitale a. Al cescee della sesa e investimento il endimento inteno del ogetto maginale è via via minoe. Condizione di equilibio: a a : l ultimo ogetto di investimento in beni eali o attività finanziaie ha un tasso di endimento atteso uguale al suo costo del caitale. Dimostiamolo. In equilibio, il endimento ottenuto su ogni attività atimoniale è uguale: l imesa (che ha fondi) è indiffeente ta acquisie nuovi beni caitali o nuove attività finanziaie. Emissione di assività finanziaie (titoli di oietà o titoli di debito) necessaie e finanziae l investimento effettuata alle condizioni di mecato: l imesa deve gaantie ai suoi finanziatoi lo stesso endimento di equilibio che essi otebbeo ottenee da qualunque alta attività finanziaia. G. Ciccaone, Economia e Politica Monetaia a.a ; Lezione 6 Pagina 5

6 Deve dunque valee: I (i) dove è il nuovo indebitamento, e è il suo ezzo coente. La (i) vale anche a livello atimoniale se: (a) attivo e assivo dell imesa costituiti da attività al loo inteno omogenee; (b) attivo costituito solo da beni caitali. Ciò emette di sommae tutti i beni caitali e moltilicali e lo stesso ezzo e lo stesso tasso di endimento, e tutti i titoli e moltilicali e lo stesso ezzo e lo stesso tasso di endimento: I > K In equilibio, l imesa deve ottenee dal oio caitale oduttivo (il cui valoe coente di imiazzo è K) un flusso di eddito che consente di soddisfae gli imegni assunti nei confonti dei finanziatoi (il cui valoe di mecato è ). Deve valee:. G. Ciccaone, Economia e Politica Monetaia a.a ; Lezione 6 Pagina 6

7 G. Ciccaone, Economia e Politica Monetaia a.a ; Lezione 6 Pagina 7 Se il tasso di endimento ichiesto dai finanziatoi sui titoli sottoscitti è *, il flusso di eddito R* che l imesa deve geneae saà ai a: * R* Il tasso di endimento atteso dall imesa sul suo caitale, K *, in gado di soddisfae le ichieste dei ossessoi dei titoli (flusso di ofitti e unità di caitale valutato al costo di imiazzo ) deve soddisfae R K * * * : q K K K R * * * * * ) ( (ii) o anche * K */q (iii) q di Tobin: K q : aoto ta valoe di mecato del caitale e costo di ioduzione del caitale fisico; emette di analizzae l influenza delle elazioni finanziaie sull accumulazione del caitale.

8 Se le attese di ofitto (il tasso di endimento del caitale) dell imesa diminuiscono all aumentae dello stoc di caitale (K): l uguaglianza di equilibio * * q imlica che l imesa è indotta ad accumulae caitale fino al livello che gaantisce il flusso di eddito ichiesto dai finanziatoi. L investimento è oientato dalle ichieste del mecato finanziaio. q > 1. Il sistema finanziaio valuta i titoli al disoa del valoe di imiazzo del caitale; data la elazione * * q, ciò significa che il costo del caitale * è infeioe a quello che le imese si attendono dal caitale ( K *); si accesce il finanziamento esteno; le imese hanno investito meno (si sono indebitate meno) di quanto ea ossibile alle condizioni vigenti. q < 1. Le imese hanno sovainvestito. q 1. Posizione di equilibio: nessun vantaggio e l imesa ad aumentae o a idue lo stoc di caitale. G. Ciccaone, Economia e Politica Monetaia a.a ; Lezione 6 Pagina 8

9 Stuttua del assivo e costo del caitale aloe del assivo di un imesa indebitata sul mecato ( ) scomosto in: caitale azionaio (valoe dei titoli di oietà ); caitale di debito (valoe dei titoli di debito emessi ): + (iv) Il flusso di edditi da distibuie agli azionisti (R e ) è la ate dei edditi comlessivi (R e ) che esidua doo ave soddisfatto i ceditoi dell imesa (R e ): Tassi di endimento: R e R e R e (v) 1. R e / costo del caitale di debito (tasso di endimento dei titoli di debito): aoto ta flusso di inteessi ai ceditoi e valoe di mecato del debito; 2. R e / costo del caitale azionaio (tasso di endimento dei titoli di oietà): aoto ta edditi distibuiti agli azionisti e valoe dei titoli azionai; 3. R e / costo comlessivo del caitale (tasso di endimento del debito totale): aoto ta flusso di ofitti e valoe comlessivo dell imesa. G. Ciccaone, Economia e Politica Monetaia a.a ; Lezione 6 Pagina 9

10 G. Ciccaone, Economia e Politica Monetaia a.a ; Lezione 6 Pagina 10 Sostituendo le definizioni di endimento nella (v), R e R e R e, si ottiene il vincolo che lega tali costi ta loo: ( ) ( ) ( ) +, o anche: + (vi) Sostituendo la (iv),, nella (vi): + + (vii) L equazione (vii) uò essee ielaboata in due modi (h: il costo del caitale azionaio è sueioe a quello del caitale di debito)

11 G. Ciccaone, Economia e Politica Monetaia a.a ; Lezione 6 Pagina 11 + a) ( ) : il costo del caitale comlessivo decesce al cescee della quota di debito sul finanziamento totale; b) ( ) v + : il costo del caitale azionaio coisonde al costo del caitale comlessivo aumentato del diffeenziale ta lo stesso costo comlessivo e il costo del debito esato dalla leva finanziaia, o leveage, ( / ) dell imesa. [Pe ottenee la b), isciviamo + come 1, da cui > >, e dunque, inseendo la (iv): +.]

12 ( ) + ( ) Pe una quota cescente del debito isetto al assivo totale (leveage cescente), si iduce se è dato (e la a) e questo aumenta (e la b) se è invece dato. v L imesa uò dunque influenzae le condizioni finanziaie imoste dal mecato modificando la stuttua del suo assivo: - fissato e, la ossibilità di esandee il debito iduce ; - fissato e, la ossibilità di esandee il debito aumenta e quindi il endimento degli azionisti. NOTA. Relazione di causalità ta i vai costi del caitale non ecisata: si devono deteminae due dei te tassi. Eue G. Ciccaone, Economia e Politica Monetaia a.a ; Lezione 6 Pagina 12

13 Teoema Modigliani Mille (1958) Se imese e azionisti hanno le medesime infomazioni, eseguono il medesimo obiettivo e non sostengono costi nella gestione del loo caitale, l imesa non uò modificae a oio favoe il costo del caitale comlessivo (teoema dell iilevanza della stuttua finanziaia). Due h: 1) mecati dei caitali efetti; 2) comotamento finanziaio dell imesa non altea il suo livello di ischio. Dato il eddito atteso e il ischio delle attività dell imesa, è dato anche il eddito e il ischio dell inteo assivo, e quindi è dato anche il tasso di caitalizzazione dei edditi. Aumento del leveage: sostituzione di caitale azionaio con caitale di debito; minoe base azionaia sulla quale iatie il ischio dell imesa; comensazione con maggio endimento offeto da ciascuna azione. G. Ciccaone, Economia e Politica Monetaia a.a ; Lezione 6 Pagina 13

14 Una modificazione della comosizione del assivo non fa alto che tasfeie eddito e ischio ta i finanziatoi, senza vaiae il costo del caitale comlessivo: iilevanza e il costo del caitale del tentativo di modificae la comosizione dell offeta dei titoli. aiazioni nei dividendi, onei e inteessi e/o guadagni in conto caitale si comensano seme. Esemio. Se il finanziamento esteno sostituisce quello inteno (autofinanziamento), l aumento dei dividendi e degli onei e inteessi bilancia la diminuzione dei guadagni in conto caitale; oue, se aumenta il caitale di debito isetto a quello azionaio l aumento del agamento e inteessi bilancia esattamente la iduzione dei dividendi (o dei guadagni in conto caitale). Non esistono oblemi di finanziamento: tutti i canali sono fuibili ed equivalenti; le scelte finanziaie dell imesa sono iilevanti (amministatoi non hanno autonomia). Sono le scelte (massimizzanti) dei detentoi di titoli a dominae il mecato: il lato della domanda detemina la comosizione della icchezza. G. Ciccaone, Economia e Politica Monetaia a.a ; Lezione 6 Pagina 14

15 La ilevanza delle scelte finanziaie delle imese Cosa significa essee in esenza di mecati di caitali efetti? a) i mecati finanziai sono efficienti; b) le imese hanno come obiettivo l inteesse degli azionisti; c) tutte infomazioni su imesa sono ienamente disonibili agli azionisti; d) non vi sono ostacoli all abitaggio sul mecato dei caitali. Nella ealtà, il funzionamento dei mecati finanziai si discosta dalle iotesi di Modigliani-Mille. Imese e investitoi finanziai (azionisti e ceditoi) non hanno le medesime ootunità: - stategie e obiettivi divesi; - asimmetie infomative e divegenti valutazioni del ischio; - condizioni di cedito diffeenti e esenza di azionamento. G. Ciccaone, Economia e Politica Monetaia a.a ; Lezione 6 Pagina 15

16 Due classi di fattoi e cui non vale l iilevanza: 1. fattoi oggettivi (sesso di caattee istituzionale): deteminano osizioni asimmetiche e i divesi oeatoi nel mecato dei caitali, nonostante essi eseguano azionalmente medesimi obiettivi; 2. fattoi soggettivi : situazioni di infomazione imefetta e loo imlicazioni sulla divegenza ta gli obiettivi eseguiti da imese, azionisti, ceditoi e alti soggetti otatoi di inteessi. Il comotamento dei manage è ilevante quando essi eseguono obiettivi oi e divesi dalla massimizzazione del valoe dell imesa, (es. elevato tasso di cescita del fattuato). Il contollo degli azionisti sulla gestione degli amministatoi è un attività costosa: aumento del costo del caitale azionaio. La distibuzione delle infomazioni ta i soggetti inteessati non consente seme ai contolloi di valutae con ecisione i contollati. G. Ciccaone, Economia e Politica Monetaia a.a ; Lezione 6 Pagina 16

17 Conflitto ta divesi obiettivi: aumento dell autofinanziamento, limitando i dividendi, accesce le isose intene e emette ai manage di non assoggettasi al contollo del mecato dei caitali e accogliee fondi; olitica di elevati dividendi: a aità di fonti di finanziamento, minoi investimenti e minoi osettive di sviluo dell imesa danneggiano i ceditoi e ossono innestae un conflitto ta questi e gli azionisti se mette in discussione il sevizio del debito; amliamento della base azionaia valutato sfavoevolmente dai oietai, a meno che non seva a finanziae investimenti con un endimento iù elevato di quello ichiesto dal mecato; se oietai favoevoli a icoee all indebitamento e finanziae la cescita, i ceditoi, in esenza di elevati livelli di indebitamento, vedono aumentae i costi attesi di insolvenza e fallimento; azionisti: accettae investimenti di maggioe ischiosità finanziati con debito iuttosto che con caitale azionaio (edite sueioi al atimonio a caico dei ceditoi; endimenti sueioi al tasso d inteesse). G. Ciccaone, Economia e Politica Monetaia a.a ; Lezione 6 Pagina 17

18 Con infomazione non simmetica, la iatizione ta fondi inteni, azioni e debito aesenta un segnale sulla situazione e sulle osettive dell imesa. La olitica dei dividendi non è un segnale univoco: otebbe essee il modo e indue il mecato a itenee che la ofittabilità sia sueioe a quella eale. Asimmetie infomative ta imese e isamiatoi enalizzano nella accolta di fondi soattutto le imese giovani e ive di solidi aoti di clientela; autofinanziamento unico modo e ealizzae gli investimenti desideati. In esenza di asimmetie infomative, le imese hanno un odinamento di efeenze sulle fonti di finanziamento: ima l autofinanziamento, oi il icoso all indebitamento ed infine l emissione di azioni. G. Ciccaone, Economia e Politica Monetaia a.a ; Lezione 6 Pagina 18

19 Il finanziamento del disavanzo e la gestione del debito ubblico Il costo, esente e futuo, del debito ubblico diende dalle condizioni contattuali stabilite al momento della sua emissione. Contesto economico-istituzionale: libealizzazione dei mecati finanziai intenazionali e divieto imosto dal Tattato di Maasticht alle C di finanziae il Tesoo a condizioni di favoe. L oeatoe ubblico deve offie titoli aetibili, miando ad allentae l onee del sevizio del debito attaveso una gestione efficiente. Ciò ichiede: a. vaietà nella tiologia dei titoli offeti; b. flessibilità nella gestione delle emissioni; c. allungamento della vita media del debito. G. Ciccaone, Economia e Politica Monetaia a.a ; Lezione 6 Pagina 19

20 Una coetta definizione della tiologia dei titoli emette di combinae diffeenti ischi (di inteesse, di valoe eale, di liquidità). lessibilità nel decidee la distibuzione temoale delle emissioni: condizione fondamentale affinché il Tesoo non sia costetto ad effettuale in condizioni di mecato sfavoevoli; una minoe flessibilità si iflette in una maggioe vaiabilità dei cosi e quindi in un maggio ischio di inteesse. Allungamento delle scadenze e della loo distibuzione temoale evita di concentae i innovi in deteminati momenti e iduce il ischio che momentanei shoc avvesi deteminino aumenti del costo eale del debito (l incemento è tanto maggioe quanto minoe è la vita media del debito; si ceano cisi di fiducia e ulteioi aumenti dei tassi d inteesse). G. Ciccaone, Economia e Politica Monetaia a.a ; Lezione 6 Pagina 20

Investimento. 1 Scelte individuali. Micoreconomia classica

Investimento. 1 Scelte individuali. Micoreconomia classica Investimento L investimento è l aumento della dotazione di capitale fisico dell impesa. Viene effettuato pe aumentae la capacità poduttiva. ECONOMIA MONETARIA E FINANZIARIA (5) L investimento In queste

Dettagli

Valore finanziario del tempo

Valore finanziario del tempo Finanza Aziendale Analisi e valutazioni pe le decisioni aziendali Valoe finanziaio del tempo Capitolo 3 Indice degli agomenti. Concetto di valoe finanziaio del tempo 2. Attualizzazione di flussi futui

Dettagli

Il criterio media varianza. Ordinamenti totali e parziali

Il criterio media varianza. Ordinamenti totali e parziali Il citeio media vaianza Il citeio media vaianza è un alto esemio di odinamento aziale ta lotteie definito da a M b se la lotteia b domina la lotteia a se ha media sueioe e vaianza infeioe a b eσ a σ b

Dettagli

Francesca Sanna-Randaccio Lezione 8. SCELTA INTERTEMPORALE (continua)

Francesca Sanna-Randaccio Lezione 8. SCELTA INTERTEMPORALE (continua) Fancesca Sanna-Randaccio Lezione 8 SELTA INTERTEMPORALE (continua Valoe attuale nel caso di più peiodi Valoe di un titolo di cedito Obbligazioni Obbligazioni emesse dalla Stato. Relazione ta deficit e

Dettagli

CAPITOLO 10 La domanda aggregata I: il modello IS-LM

CAPITOLO 10 La domanda aggregata I: il modello IS-LM CAPITOLO 10 La domanda aggegata I: il modello IS-LM Domande di ipasso 1. La coce keynesiana ci dice che la politica fiscale ha un effetto moltiplicato sul eddito. Infatti, secondo la funzione di consumo,

Dettagli

CAPITOLO 3 Il reddito nazionale: da dove viene e dove va

CAPITOLO 3 Il reddito nazionale: da dove viene e dove va CAPITOLO Il eddito nazionale: da dove viene e dove va Domande di ipasso. I fattoi di poduzione e la tecnologia di poduzione deteminano il livello della poduzione aggegata di un sistema economico. I fattoi

Dettagli

La spesa per assistenza

La spesa per assistenza Obiettivo della lezione La spesa pe assistenza Studiae le motivazioni teoiche che cecano di spiegae gli inteventi di edistibuzione vei e popi (ad es. contasto della povetà) mediante stumenti monetai nell

Dettagli

PERCORSO SUI PRINCIPALI CONCETTI ECONOMICI IL COMPORTAMENTO DELL IMPRESA

PERCORSO SUI PRINCIPALI CONCETTI ECONOMICI IL COMPORTAMENTO DELL IMPRESA Coso i Micoeconomia - Daniele Checchi PERCORSO SUI PRINCIPAI CONCETTI ECONOMICI I COMPORTAMENTO DE IMPRESA Cos è un imesa? Nella teoia neoclassica è una aggegaione temoanea i soggetti ientici (anche se

Dettagli

Capitolo 16. La teoria dell equilibrio generale. Soluzioni delle Domande di ripasso

Capitolo 16. La teoria dell equilibrio generale. Soluzioni delle Domande di ripasso eanko & aeutigam icoeconomia anuale delle oluzioni Capitolo 16 La teoia dell equilibio geneale Soluzioni delle Domande di ipao 1. L analii di equilibio paziale tudia la deteminazione del pezzo e della

Dettagli

FAST FOURIER TRASFORM-FFT

FAST FOURIER TRASFORM-FFT A p p e n d i c e B FAST FOURIER TRASFORM-FFT La tasfomata disceta di Fouie svolge un uolo molto impotante nello studio, nell analisi e nell implementazione di algoitmi dei segnali in tempo disceto. Come

Dettagli

Ece srl. Accreditata alla formazione presso la Regione Marche con D.G.R. n 341/FOP. Novembre 2013. Società di Ingegneria

Ece srl. Accreditata alla formazione presso la Regione Marche con D.G.R. n 341/FOP. Novembre 2013. Società di Ingegneria Novembe 2013 Ece sl Società di Ingegneia SICUREZZA QUALITA AMBIENTE PROGETTAZIONI MISURAZIONI AGENTI FISICI CONSULENZA TECNICO-LEGALE Acceditata alla fomazione pesso la Regione Mache con D.G.R. n 341/FOP

Dettagli

UN METODO SEMPLIFICATO PER L ANALISI NON LINEARE DEL COMPORTAMENTO DI PLATEE SU PALI

UN METODO SEMPLIFICATO PER L ANALISI NON LINEARE DEL COMPORTAMENTO DI PLATEE SU PALI UN METODO SEMPLIFICATO PER L ANALISI NON LINEARE DEL COMPORTAMENTO DI PLATEE SU PALI Raffaele Di Laoa, Luca de Sanctis Univesità di Naoli Pathenoe affaele.dilaoa@uniathenoe.it, luca.desanctis@uniathenoe.it

Dettagli

R-402A R-404A R-410A R-507 SIZE COLOR CODE

R-402A R-404A R-410A R-507 SIZE COLOR CODE La temostatica BQ può essee pesonalizzata pe qualsiasi applicazione di efigeazione e condizionamento. Devi solo selezionae il coetto elemento temostatico, la giusta taglia dell oifizio ed il tipo di copo

Dettagli

Corso di Elettrotecnica 1 - Cod. 9200 N Diploma Universitario Teledidattico in Ingegneria Informatica ed Automatica Polo Tecnologico di Alessandria

Corso di Elettrotecnica 1 - Cod. 9200 N Diploma Universitario Teledidattico in Ingegneria Informatica ed Automatica Polo Tecnologico di Alessandria Schede di lettotecnica Coso di lettotecnica - Cod. 900 N Diploma Univesitaio Teledidattico in Ingegneia Infomatica ed utomatica Polo Tecnologico di lessandia cua di Luca FRRRIS Scheda N Sistemi tifase:

Dettagli

REALIZZAZIONE DIGITALE DI ALGORITMI DI CONTROLLO DIRETTO DI COPPIA PER MOTORI ASINCRONI

REALIZZAZIONE DIGITALE DI ALGORITMI DI CONTROLLO DIRETTO DI COPPIA PER MOTORI ASINCRONI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PARMA DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL INFORMAZIONE Dottoato di Riceca in Tecnologie dell Infomazione XXIV Ciclo Andea Rossi REALIZZAZIONE DIGITALE DI ALGORITMI DI CONTROLLO DIRETTO

Dettagli

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA NAZIONALE

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA NAZIONALE SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA ENTE 1) Ente oonente il ogetto: ACLI - Associazioni Cistiane Laoatoi Italiani 2) Codice di acceditamento: 3) Albo e classe di iscizione:

Dettagli

I principi della Dinamica. L azione di una forza è descritta dalle leggi di Newton, possono fare Lavoro e trasferire Energia

I principi della Dinamica. L azione di una forza è descritta dalle leggi di Newton, possono fare Lavoro e trasferire Energia I pincipi della Dinamica Un oggetto si mette in movimento quando viene spinto o tiato o meglio quando è soggetto ad una foza 1. Le foze sono gandezze fisiche vettoiali che influiscono su un copo in modo

Dettagli

Città di Casarano Provincia di Lecce

Città di Casarano Provincia di Lecce Città di Casaano Povincia di Lecce Ufficio del Piano di Zona n. 4 Casaano Collepasso Matino Paabita Ruffano Supesano Tauisano Tel. 0833 502428 Fax 0833 514243 e-mail ufficiodipiano@confinesociale.it Ufficio

Dettagli

LaborCare. Care. protection plan

LaborCare. Care. protection plan Cae potection plan ocae Il Potection Plan è stato studiato pe gaantie la massima efficienza di oview e pe questo i clienti che non vogliono avee poblemi nel futuo, si affidano al nosto pogamma di potezione

Dettagli

durante lo spostamento infinitesimo dr la quantità data dal prodotto scalare F dr

durante lo spostamento infinitesimo dr la quantità data dal prodotto scalare F dr 4. Lavoo ed enegia Definizione di lavoo di una foza Si considea un copo di massa m in moto lungo una ceta taiettoia. Si definisce lavoo infinitesimo fatto dalla foza F duante lo spostamento infinitesimo

Dettagli

CUSCINETTI DI SUPPORTO PER VITI A RICIRCOLAZIONE DI SFERE

CUSCINETTI DI SUPPORTO PER VITI A RICIRCOLAZIONE DI SFERE CUSCINETTI DI SUPPORTO PER VITI A RICIRCOLAZIONE DI SFERE Seie BSBD Leade mondiale nella poduzione e nello sviluppo tecnologico di cuscinetti volventi, podotti lineai, automotive e di sistemi stezanti,

Dettagli

IL CONTROLLO STATISTICO DEI PROCESSI

IL CONTROLLO STATISTICO DEI PROCESSI IL CONTOLLO STATISTICO DEI POCESSI Il controllo statistico dei processi 1 CONTOLLO STATISTICO DEL POCESSO VAIABILITA DEI POCESSI FATTOI INTENI MATEIALI MACCHINE STUMENTI DI TEST POCESSO OPEATOE TEMPO CONTOLLI

Dettagli

Potenziale elettrico per una carica puntiforme isolata

Potenziale elettrico per una carica puntiforme isolata Potenziale elettico pe una caica puntifome isolata Consideiamo una caica puntifome positiva. Il campo elettico geneato da uesta caica è: Diffeenza di potenziale elettico ta il punto ed il punto B: B ds

Dettagli

FORZA AGENTE SU UN TRATTO DI FILO RETTILINEO. Dispositivo sperimentale

FORZA AGENTE SU UN TRATTO DI FILO RETTILINEO. Dispositivo sperimentale FORZA AGENTE SU UN TRATTO DI FILO RETTILINEO 0 Dispositivo speimentale Consideiamo pe semplicità un campo magnetico unifome, le linee di foza sono paallele ed equidistanti. Si osseva una foza di oigine

Dettagli

Cariche in campo magnetico: Forza magnetica

Cariche in campo magnetico: Forza magnetica Lezione 18 Campo magnetico I Stoicamente, i geci sapevano che avvicinando un pezzo di magnetite a della limatua di feo questa lo attaeva. La magnetite ea il pimo esempio noto di magnete pemanente. Come

Dettagli

Corrente elettrica. Definizione. dq i = dt. Unità di misura. 1Coulomb 1 Ampere = 1secondo. Verso della corrente

Corrente elettrica. Definizione. dq i = dt. Unità di misura. 1Coulomb 1 Ampere = 1secondo. Verso della corrente Nome file j:\scuola\cosi\coso fisica\elettomagnetismo\coente continua\coenti elettiche.doc Ceato il 05/1/003 3.07.00 Dimensione file: 48640 byte Elaboato il 15/01/004 alle oe.37.13, salvato il 10/01/04

Dettagli

5.1 Determinazione delle distanze dei corpi del Sistema Solare

5.1 Determinazione delle distanze dei corpi del Sistema Solare 5.1 Deteminazione delle distanze dei copi del istema olae 5.1.1 Distanza ea-pianeti aallassi equatoiali Questo è il metodo più peciso ma anche quello più delicato da eseguie. Esso si basa sul fatto che

Dettagli

4 Polarizzazione elettrica nel dominio del tempo

4 Polarizzazione elettrica nel dominio del tempo 4 Polaizzazione elettica nel dominio del tempo Intoduzione Atomi, molecole e ioni sono talmente piccoli che da un punto di vista macoscopico una piccola egione di un solido contiene un numeo molto elevato

Dettagli

Magnetostatica: forze magnetiche e campo magnetico

Magnetostatica: forze magnetiche e campo magnetico Magnetostatica: foze magnetiche e campo magnetico Lezione 6 Campo di induzione magnetica B() (nomenclatua stoica ; in ealtà si dovebbe chiamae, e spesso lo è, campo magnetico) è un campo di foze vettoiale

Dettagli

Il trade-off Efficienza Equità. L ottimo paretiano e l ottimo sociale. Quale teoria della giustizia? ECONOMIA E FINANZA PUBBLICA

Il trade-off Efficienza Equità. L ottimo paretiano e l ottimo sociale. Quale teoria della giustizia? ECONOMIA E FINANZA PUBBLICA niversità degli Studi di erugia orso di Laurea Magistrale in Scienze della olitica e dell'mministrazione EONOMI E FINNZ LI Lezione n 7-8 Il trade-off Efficienza Equità L ottimo aretiano e l ottimo sociale

Dettagli

3. La velocità v di un satellite in un orbita circolare di raggio r intorno alla Terra è v = e,

3. La velocità v di un satellite in un orbita circolare di raggio r intorno alla Terra è v = e, Capitolo 10 La gavitazione Domande 1. La massa di un oggetto è una misua quantitativa della sua inezia ed è una popietà intinseca dell oggetto, indipendentemente dal luogo in cui esso si tova. Il peso

Dettagli

MERCATO E FALLIMENTI DEL MERCATO

MERCATO E FALLIMENTI DEL MERCATO Lezione seconda Ricordiamo alcuni quesiti di Teoria ositiva Beni ubblici e meccanismi di decisione olitica Perché la difesa della nazione è fatta dallo stato e non da imrese rivate? in autostrada si aga

Dettagli

Caratterizzazione Idrodinamica di Spray Simili mediante Anemometria Phase Doppler (PDA).

Caratterizzazione Idrodinamica di Spray Simili mediante Anemometria Phase Doppler (PDA). Caatteizzazione Idodinamica di Spay Simili mediante Anemometia Phase Dopple (PDA). Angelo ALGIERI Uniesità della Calabia ABSTRACT Le caatteistiche idodinamiche di diffeenti wate spays sono state alutate

Dettagli

LA SITUAZIONE ENERGETICA IN PROVINCIA DI BELLUNO

LA SITUAZIONE ENERGETICA IN PROVINCIA DI BELLUNO LA SITUAZIONE ENERGETICA IN PROVINCIA DI BELLUNO ARPAV Dipatimento Povinciale di Belluno Pogetto e ealizzazione Sevizio Sistemi Ambientali Rodolfo Bassan Mico Pollet pag. 2 Intoduzione L Unione Euopea

Dettagli

Cuscinetti isolati elettricamente per la prevenzione di danni dovuti al passaggio di corrente elettrica. Informazione tecnica

Cuscinetti isolati elettricamente per la prevenzione di danni dovuti al passaggio di corrente elettrica. Informazione tecnica Cuscinetti isolati eletticamente pe la pevenzione di danni dovuti al passaggio di coente elettica Infomazione tecnica Danni dovuti al passaggio di coente elettica e loo conseguenze Cuscinetti isolati eletticamente

Dettagli

corporation Catalogo generale Cuscinetti a sfere e a rulli

corporation Catalogo generale Cuscinetti a sfere e a rulli Fo New Technology Netwok R copoation Catalogo geneale Cuscinetti a sfee e a ulli ( Waanty NTN waants, to the oiginal puchase only, that the deliveed poduct which is the subject of this sale (a) will confom

Dettagli

THERMAL DESIGN COURSE

THERMAL DESIGN COURSE Resp. del contenuto - Subject esponsible Resp. del documento/appovato - Doc.espons./Appoved Contollato - Checked 1(22) THERMAL DESIGN COURSE Table of contents 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Genealità... 3 1.2

Dettagli

Requisiti patrimoniali, adeguatezza del capitale e gestione del rischio Emilio Barone, Giovanni Barone-Adesi e Rainer Masera 1

Requisiti patrimoniali, adeguatezza del capitale e gestione del rischio Emilio Barone, Giovanni Barone-Adesi e Rainer Masera 1 equisiti patimoniali, adeguatezza del capitale e gestione del ischio Emilio Baone, Gioanni Baone-Adesi e aine Masea 1 SANAOLO IMI, UNIVESITÀ DELLA SVIZZEA ITALIANA, SANAOLO IMI. Vesione iniziale: luglio

Dettagli

Elementi della teoria della diffusione

Elementi della teoria della diffusione Elementi della teoia della diffusione Pe ottenee infomazioni sulla stuttua della mateia, dai nuclei ai solidi, si studia la diffusione scatteing) di paticelle: elettoni, paticelle alfa, potoni, neutoni,

Dettagli

Esame di COSTRUZIONE DI MACCHINE L5 PROGETTAZIONE MECCANICA I L3. Appello del 04.03.2004

Esame di COSTRUZIONE DI MACCHINE L5 PROGETTAZIONE MECCANICA I L3. Appello del 04.03.2004 Esame di COSTRUZOE D MACCHE L5 PROGETTAZOE MECCACA L Appello del 0.0.00 La figua mosta le uote dentate e gli albei di un iduttoe. Dati: Coppia in ingesso C 60 m Velocità albeo di ingesso n 50 pm Mateiale

Dettagli

Approfondimento 5.7. Altri metodi statistici per valutare la validità di costrutto

Approfondimento 5.7. Altri metodi statistici per valutare la validità di costrutto Appofondimento 5.7 Alti metodi statistici pe valutae la validità di costutto Le pocedue pe la valutazione della validità di costutto di un test sono vaie, ma hanno tutte in comune come punto di patenza

Dettagli

La magnetostatica. Le conoscenze sul magnetismo fino al 1820.

La magnetostatica. Le conoscenze sul magnetismo fino al 1820. Le conoscenze sul magnetismo fino al 1820. La magnetostatica Le nozioni appese acquisite nel coso dei secoli sui fenomeni magnetici fuono schematizzate elativamente tadi ispetto alle pime ossevazioni,

Dettagli

2. Sistema ad un grado di libertà (1 GDL)

2. Sistema ad un grado di libertà (1 GDL) INDICE. Sistema ad un gado di libetà ( GD).... Risposta in egime sinusoidale...7. asmissibilità.... SISEMI A MOI GRADI DI IERA.... Analisi Modale...4.. oncamento modale... 4. MARICI DI RIGIDEZZA... 5.

Dettagli

Meccanica applicata alle macchine

Meccanica applicata alle macchine Meccanica alicata alle acchine Il sistea eccanico iotato in figa é costitito a n otoe elettico, a n tilizzatoe con l'inteosizione i na tasissione Il otoe eoga na coia costante al vaiae ella velocità ente

Dettagli

Dinamica. Se un corpo non interagisce con altri corpi la sua velocità non cambia.

Dinamica. Se un corpo non interagisce con altri corpi la sua velocità non cambia. Poblema fondamentale: deteminae il moto note le cause (foze) pe oa copi «puntifomi» Dinamica Se un copo non inteagisce con alti copi la sua velocità non cambia. Se inizialmente femo imane in quiete, se

Dettagli

Campo elettrostatico nei conduttori

Campo elettrostatico nei conduttori Campo elettostatico nei conduttoi Consideeemo conduttoi metallici (no gas, semiconduttoi, ecc): elettoni di conduzione libei di muovesi Applichiamo un campo elettostatico: movimento di caiche tansiente

Dettagli

Università degli Studi della Tuscia di Viterbo Dipartimento di ecologia e sviluppo economico sostenibile Facoltà di Agraria

Università degli Studi della Tuscia di Viterbo Dipartimento di ecologia e sviluppo economico sostenibile Facoltà di Agraria Univesità degli Studi della Tuscia di Vitebo Dipatimento di ecologia e sviluppo economico sostenibile Facoltà di Agaia Univesità degli Studi della Tuscia Dottoato di Riceca in Scienze Ambientali XIX Ciclo

Dettagli

EX 1 Una cassa di massa m=15kg è ferma su una superficie orizzontale scabra. Il coefficiente di attrito statico è µ s

EX 1 Una cassa di massa m=15kg è ferma su una superficie orizzontale scabra. Il coefficiente di attrito statico è µ s STATICA EX Una cassa di massa m=5kg è fema su una supeficie oizzontale scaba. Il coefficiente di attito statico è µ s = 3. Supponendo che sulla cassa agisca una foza F fomante un angolo di 30 ispetto al

Dettagli

Gravitazione Universale

Gravitazione Universale Gavitazione Univesale Liceo Ginnasio Statale S.M. Legnani Anno Scolastico 2007/08 Classe 3B IndiizzoClassico Pof.Robeto Squellati 1 Le leggi di Kepleo Ossevando la posizione di Mate ispetto alle alte stelle,

Dettagli

Il coordinamento interno e internazionale della politica economica

Il coordinamento interno e internazionale della politica economica Il coordinamento interno e internazionale della olitica economica Coordinamento interno Il roblema del coordinamento interno sorge er la resenza di Moltelicità di obiettivi e strumenti Ogni strumento è

Dettagli

Cuscinetti Di Precisione

Cuscinetti Di Precisione Cuscinetti Di Pecisione Cuscinetti a ulli di pecisione Indice dei contenuti Descizione tecnica 1 Selezione 1-1 Pocedua di selezione... 2 1-2 Esame tipo di... 3 2 Duata 2-1 Coeffi ciente di caico dinamico

Dettagli

chievo school Summer Camp

chievo school Summer Camp 14 chievo school Summe VIVI UN ESPERIENZA INDIMENTICABILE! DIVERTIMENTO AMICIZIA SPORT! CHIEVOVERONA 2013: LE VACANZE GIALLOBLU Dal 1999 si innova l auntamento con i Summe ChievoVeona. Una vacanza unica,

Dettagli

r Ergonomia (Direttiva CEE go/27o) recepita dalla legislazione itallana con Legge 19 febbraio 1992, n. L42

r Ergonomia (Direttiva CEE go/27o) recepita dalla legislazione itallana con Legge 19 febbraio 1992, n. L42 Ministeo dell'istuzione, dell'univesità e della Riceca Istituto Compensivo di Bivio Scuole statali dell'infanzia- pima ia-seconda ia di I gado - Comuni di Aiuno e Bivio Via Como n.83 Loc. Selvette c.a.p.

Dettagli

Il sistema di contabilità nazionale e la comparazione degli aggregati economici nel tempo e nello spazio

Il sistema di contabilità nazionale e la comparazione degli aggregati economici nel tempo e nello spazio Bruno Bracalente Il sistema di contabilità nazionale e la comarazione degli aggregati economici nel temo e nello sazio Disense er il corso di Statistica Economica Modulo I Università degli Studi di Perugia

Dettagli

Domande di riepilogo

Domande di riepilogo QuickTime e un decompressore sono necessari per visualizzare quest'immagine. Economia e organizzazione aziendale II UNITÁ C ANALISI DI BILANCIO: REDDITIVITÀ E FINANZA Lezione 4 Scelte finanziarie manageriali

Dettagli

FI.CO. 2. ...sempre più fico! ( Fisica Comprensibile per geologi) Programma di Fisica 2 - (v 5.0-2002) A.J. 2000 Adriano Nardi

FI.CO. 2. ...sempre più fico! ( Fisica Comprensibile per geologi) Programma di Fisica 2 - (v 5.0-2002) A.J. 2000 Adriano Nardi FI.CO. 2 ( Fisica Compensibile pe geologi) Pogamma di Fisica 2 - (v 5.0-2002)...sempe più fico! A.J. 2000 Adiano Nadi La fisica dovebbe essee una scienza esatta. Questo papio non può gaantie la totale

Dettagli

4 IL CAMPO MAGNETICO STATICO

4 IL CAMPO MAGNETICO STATICO 4 IL CAMPO MAGNETICO STATICO Analogamente al caso dei fenomeni elettici anche i fenomeni magnetici eano noti sin dagli antichi geci i quali denominaono il mineale poveniente dalla egione di in Macedonia

Dettagli

La seconda prova scritta dell esame di stato 2007 Indirizzo: GEOMETRI Tema di TOPOGRAFIA

La seconda prova scritta dell esame di stato 2007 Indirizzo: GEOMETRI Tema di TOPOGRAFIA La seconda pova scitta dell esame di stato 007 Indiizzo: OMTRI Tema di TOPORI Claudio Pigato Membo del Comitato Scientiico SIT Società Italiana di otogammetia e Topogaia Istituto Tecnico Statale pe eometi

Dettagli

R R. www.beolfactorybranding.com

R R. www.beolfactorybranding.com www.beolfactorybranding.com JUICY FUIT BE UNIQUE BE EMOTIONAL BE FAGANT Be essentially you. UNIQUE BANDING EMOTIONAL BANDING FAGANT BANDING AI & BLUE WATE Offriamo soluzioni personalizzate di branding

Dettagli

Un modello di ricerca operativa per le scommesse sportive

Un modello di ricerca operativa per le scommesse sportive Un modello di iceca opeativa pe le commee potive Di Citiano Amellini citianoamellini@aliceit Supponiamo di dove giocae una ceta omma di denao (eempio euo ulla patita MILAN- JUVE Le quote SNAI ono quelle

Dettagli

). Per i tre casi indicati sarà allora: 1: L L 2

). Per i tre casi indicati sarà allora: 1: L L 2 apitolo 0 Enegia potenziale elettica Domane. Il lavoo pe spostae una caica ta ue punti è: L 0(! ). Pe i te casi inicati saà alloa: L (50! 00 ) (50 ) : 0 0 : L 0! 0 3: L 0! 0 [5 ( 5 )] (50 ) [ 0 ( 60 )]

Dettagli

2. Politiche di gestione delle scorte

2. Politiche di gestione delle scorte Gestione ell Inventaio. Politiche i gestione elle scote.. Moelli singolo punto, singolo pootto, omana eteministica costante Gli appovvigionamenti sono peioici e l obiettivo è minimizzae il costo meio nel

Dettagli

Antenne: generalità Nel caso di condizioni di campo lontano si possono individuare grandezze caratteristiche della radiazione.

Antenne: generalità Nel caso di condizioni di campo lontano si possono individuare grandezze caratteristiche della radiazione. ntenne: genealità Dispositivo utilizzato pe iadiae o icevee in maniea efficace le onde e.m. ntenne tasmittenti e iceventi sono fomalmente simili (ecipocità). Esistono antenne adatte ed ottimizzate pe ceti

Dettagli

Vincoli nanziarie investimento

Vincoli nanziarie investimento Vincoli nanziaie investimento E.SaltaieG.Tavaglini Istituto di Scienze Economiche UnivesitµadiUbino E-mail: saltai@econ.uniub.it tavaglini@econ.uniub.it Sommaio In questo lavoo si mosta che i vincoli ceditizi

Dettagli

Approccio olistico o decostruttivo. (Rev.1 gennaio 2005)

Approccio olistico o decostruttivo. (Rev.1 gennaio 2005) Bologna 5 novembe 004 Validazione dei metodi e incetezza di misua nei laboatoi di pova addetti al contollo di alimenti e bevande Appoccio olistico o decostuttivo (Rev.1 gennaio 005) Gaziano Bonacchi ARPAT

Dettagli

COMUNE DI MONTECCHIO EMILIA

COMUNE DI MONTECCHIO EMILIA uno e 00/100 CAPITOLATO PRESTAZIONALE ALLEGATO AL BANDO PER REALIZZAZIONE E MESSA IN DISPONIBILITA INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA ED EFFICIENTAMENTO DELLA RETE DI ILLUMINAZIONE PUBBLICA COMUNALE

Dettagli

Razionalizzazione della Pubblica Illuminazione : La gestione del servizio nel Comune di Reggio Emilia

Razionalizzazione della Pubblica Illuminazione : La gestione del servizio nel Comune di Reggio Emilia ACE EZIONE: 1 azionalizzazione della ubblica Illuminazione : La gestione del servizio nel Comune di eggio Emilia elatore: Ing. Alfredo Di Silvestro Informazioni sulla città ACE : Abitanti 170.000 Superficie

Dettagli

FINANZA AZIENDALE AVANZATO

FINANZA AZIENDALE AVANZATO FINANZA AZIENDALE AVANZATO La politica dei dividendi Lezione 13 1 Scopo della lezione Analizzare se la distribuzione dei dividendi da parte di un impresa sia rilevante ai fini del suo valore e come le

Dettagli

ELENCO AZIONI MIGLIORAMENTO DEL CLIMA ORGANIZZATIVO E VALORIZZAZIONE DELLE RISORSE UMANE

ELENCO AZIONI MIGLIORAMENTO DEL CLIMA ORGANIZZATIVO E VALORIZZAZIONE DELLE RISORSE UMANE POG POG azione Progetto.. ELENCO AZIONI MIGLIOAMENTO DEL CLIMA OGANIZZATIVO E VALOIZZ DELLE ISOSE UMANE.. EVISIONE OGANIZZATIVA DELLA MACOSTUTTUA Assessore/ Cons.. EINGEGNEIZZ DEI POCESSI E CETIFIC DI

Dettagli

4. FLUIDI AERIFORMI NEI CONDOTTI

4. FLUIDI AERIFORMI NEI CONDOTTI Politenio di oino Lauea a Distanza in Ingegneia Meania Coso di Mahine 4 FLUIDI AERIFORMI NEI CONDOI Nello studio delle ahine si one il oblea di deteinae la onfoazione dei ondotti in odo he il fluido subisa

Dettagli

Non contenta ' Honda. attraente. poco ma l ' ammortizzatore è rigido.ricca la dotazione di serie prezzo. Snello e leggero SHMode consuma

Non contenta ' Honda. attraente. poco ma l ' ammortizzatore è rigido.ricca la dotazione di serie prezzo. Snello e leggero SHMode consuma L Diffusione 111660 Pagina 74 Honda Snello e leggeo SHMode consuma poco ma l ammotizzatoe è igido Ricca la dotazione di seie pezzo attaente Non contenta di avee già in listino l SH cioè lo scoote più venduto

Dettagli

6 INDUZIONE ELETTROMAGNETICA

6 INDUZIONE ELETTROMAGNETICA 6 INDUZIONE ELETTOMAGNETIA Patendo dall ipotesi di simmetia dei fenomeni natuali pe cui se una coente esecita un influenza su di una calamita così una calamita deve pote modificae lo stato di una coente

Dettagli

La Rete siamo Noi. Guida per i genitori

La Rete siamo Noi. Guida per i genitori La Rete siamo Noi Guida pe i genitoi @ La Rete siamo Noi 0 à Il cellulae e la ete intenet appesentano staodinaie oppotunità di conoscenza e di comunicazione apete in paticola modo ai più giovani, che con

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati Esempi di Indicatori

Concorso Premiamo i risultati Esempi di Indicatori Concorso Premiamo i risultati Esempi di Indicatori 1 ESEMPIO INDICATOI PE UN POGETTO DI DEFINIZIONE ED ATTUAZIONE DI UN PIANO DELLA FOMAZIONE AMBITO DI INTEVENTO: MIGLIOAMENTO NELLE PATICHE DI GESTIONE

Dettagli

Workshop MatFinTN 2012

Workshop MatFinTN 2012 Wokshop MatFnTN 2012 Dalla Bnson Attbuton al Black&Ltteman model: anals matematche nell'asset management D.ssa Tzana Rgon Lauea n Matematca conseguta pesso l'unvestà d Tento con tes dal ttolo: Metod d

Dettagli

Gestione del rischio: uno strumento per supportare le decisioni

Gestione del rischio: uno strumento per supportare le decisioni Gestione del rischio: uno strumento per supportare le decisioni Milano 28 settembre 2012 oma 5 ottobre 2012 ittorio ELLA OSA ISK MANAGEMENT COSA È (*) Insieme articolato di processi attraverso cui un organizzazione

Dettagli

REGIONE BASILICATA BILANCIO DI PREVISIONE ANNO FINANZIARIO 2012. Elenco dei Capitoli di Spesa Obbligatoria ALLEGATO 4

REGIONE BASILICATA BILANCIO DI PREVISIONE ANNO FINANZIARIO 2012. Elenco dei Capitoli di Spesa Obbligatoria ALLEGATO 4 arte I N. 45 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA - 30-12-2011 12443 REGIONE BASILICATA ALLEGATO 4 BILANCIO DI REVISIONE ANNO FINANZIARIO 2012 12444 N. 45 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA - 30-12-2011 arte I Descrizione

Dettagli

La carica elettrica. F.Soramel Fisica Generale II - A. A. 2 0 0 4 / 0 5 1

La carica elettrica. F.Soramel Fisica Generale II - A. A. 2 0 0 4 / 0 5 1 La caica elettica 8 H.C. Oested connessione ta eletticità e magnetismo M. Faday speimentale puo, non scive fomule 85 J.C. Maxwell fomalia le idee di Faaday I geci avevano ossevato che l amba (elekton)

Dettagli

DISTRIBUZIONE di PROBABILITA. Si dice variabile aleatoria (o casuale) discreta X una quantità variabile che può assumere i

DISTRIBUZIONE di PROBABILITA. Si dice variabile aleatoria (o casuale) discreta X una quantità variabile che può assumere i DISTRIBUZIONE di PROBABILITA Si dice variabile aleatoria (o casuale) discreta X una quantità variabile che uò assumere i valori: ; ;, n al verificarsi degli eventi incomatibili e comlementari: E ; E ;..;

Dettagli

ONDE ELETTROMAGNETICHE

ONDE ELETTROMAGNETICHE ONDE ELETTROMAGNETICHE Teoia delle onde EM e popagazione (B. Peite) mecoledì 8 febbaio 1 Coso di Compatibilità Elettomagnetica 1 Indice degli agomenti Fenomeni ondulatoi La matematica dell onda La legge

Dettagli

Capitolo Ventitrè. Offerta nel breve. Offerta dell industria. Offerta di un industria concorrenziale Offerta impresa 1 Offerta impresa 2 p

Capitolo Ventitrè. Offerta nel breve. Offerta dell industria. Offerta di un industria concorrenziale Offerta impresa 1 Offerta impresa 2 p Caitolo Ventitrè Offerta dell industria Offerta dell industria concorrenziale Come si combinano le decisioni di offerta di molte imrese singole in un industria concorrenziale er costituire l offerta di

Dettagli

ANALISI SPERIMENTALE E TEORICA DEL CARICAMENTO IN IDROGENO E DEUTERIO DI FILM DI PALLADIO

ANALISI SPERIMENTALE E TEORICA DEL CARICAMENTO IN IDROGENO E DEUTERIO DI FILM DI PALLADIO Univesità degli Studi di Milano Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Natuali Coso di lauea in Fisica ANALISI SPERIMENTALE E TEORICA DEL CARICAMENTO IN IDROGENO E DEUTERIO DI FILM DI PALLADIO (Codici

Dettagli

NUMERI RAZIONALI E REALI

NUMERI RAZIONALI E REALI NUMERI RAZIONALI E REALI CARLANGELO LIVERANI. Numeri Razionali Tutti sanno che i numeri razionali sono numeri del tio q con N e q N. Purtuttavia molte frazioni ossono corrisondere allo stesso numero, er

Dettagli

PREMESSA (diapositive 1, 2, 3) PER UNA DISTRIBUZIONE SFERICA DI MASSA contenuta all interno della superficie S:

PREMESSA (diapositive 1, 2, 3) PER UNA DISTRIBUZIONE SFERICA DI MASSA contenuta all interno della superficie S: PREESSA (diapositive 1,, 3) PER UNA DISTRIBUZIONE SFERICA DI ASSA contenuta all inteno della supeficie S: Tutta la massa estena alla supeficie S non influisce sul moto di una oggetto posto in coispondenza

Dettagli

SENSAZIONE SONORA. 18.1 L orecchio umano. 18.2 La sensazione sonora - Audiogramma normale

SENSAZIONE SONORA. 18.1 L orecchio umano. 18.2 La sensazione sonora - Audiogramma normale Corso di Imiati Tecnici a.a. 009/010 Docente: Prof. C. Isetti CAPITOLO 18 18.1 L orecchio umano La ercezione di suoni, come d altra arte già osservato al riguardo della luce, coinvolge sia asetti fisici

Dettagli

IL MOMENTO ANGOLARE E IL MOMENTO D INERZIA

IL MOMENTO ANGOLARE E IL MOMENTO D INERZIA . L'IMPULS 0 DI MT IL MMENT NGLRE E IL MMENT D INERZI Il momento angolae nalizziamo alcuni moti di otazione. Se gli attiti sono tascuabili, una uota di bicicletta messa in otazione può continuae a giae

Dettagli

Compito A Tempo a disposizione un'oa e tenta minuti. Libi chiusi. Consideae una elazione RèA; B; C; D; Eè. Indicae quali delle seguenti poiezioni hanno cetamente lo stesso numeo di ennuple di R: 1. ç ABCD

Dettagli

Corso di. Economia Politica

Corso di. Economia Politica Prof.ssa Blanchard, Maria Laura Macroeconomia Parisi, PhD; Una parisi@eco.unibs.it; prospettiva europea, DEM Università Il Mulino di 2011 Brescia Capitolo I. Un Viaggio intorno al mondo Corso di Economia

Dettagli

Il teorema di Gauss e sue applicazioni

Il teorema di Gauss e sue applicazioni Il teoema di Gauss e sue applicazioi Cocetto di flusso Cosideiamo u campo uifome ed ua supeficie piaa pepedicolae alle liee di campo. Defiiamo flusso del campo attaveso la supeficie la uatità : = (misuata

Dettagli

Dividendi e valore delle azioni

Dividendi e valore delle azioni Dividendi e valore delle azioni La teoria economica sostiene che in ultima analisi il valore delle azioni dipende esclusivamente dal flusso scontato di dividendi attesi. Formalmente: V = E t=0 1 ( ) t

Dettagli

Le funzioni di gestione dell impresa: la gestione finanziaria. La scelta dei progetti di investimento

Le funzioni di gestione dell impresa: la gestione finanziaria. La scelta dei progetti di investimento Le funzioni di gestione dell impresa: la gestione finanziaria. La scelta dei progetti di investimento dott. Matteo Rossi La gestione finanziaria La gestione finanziaria ha ad oggetto il complesso di decisioni

Dettagli

5 PROPRIETÀ MAGNETICHE DEI MATERIALI

5 PROPRIETÀ MAGNETICHE DEI MATERIALI 5 PROPRETÀ AGNETCE DE ATERAL A seguito della scopeta di Østed dell azione agnetica podotta da un filo conduttoe pecoso da coente l ipotesi più natuale che olti fisici avanzaono pe spiegae questo effetto

Dettagli

ESERCIZI DI MATEMATICA FINANZIARIA DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E MANAGEMENT UNIFE A.A. 2015/2016. 1. Esercizi: lezione 09/10/2015

ESERCIZI DI MATEMATICA FINANZIARIA DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E MANAGEMENT UNIFE A.A. 2015/2016. 1. Esercizi: lezione 09/10/2015 ESERCIZI DI MATEMATICA FINANZIARIA DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E MANAGEMENT UNIFE A.A. 2015/2016 1. Esercizi: lezione 09/10/2015 Regimi semplice e composto Esercizio 1. Dopo quanti mesi un capitale C, impiegato

Dettagli

Guido D Urso, Mario Palladino

Guido D Urso, Mario Palladino Atti Pogetto AQUATER, Bai, 31 ottobe 27, 11-11 L IMPIEGO DI SENSORI OTTICI SATELLITARI PER LA STIMA DEI FABBISOGNI IRRIGUI Guido D Uso, Maio Palladino Dipatimento di Ingegneia Agaia e Agonomia del Teitoio

Dettagli

Logistica (mn) 6 CFU Appello del 22 Luglio 2010

Logistica (mn) 6 CFU Appello del 22 Luglio 2010 Logistica (mn) 6 CFU Aello del Luglio 010 NOME: COGNOME: MATR: Avvertenze ed istruzioni: Il comito dura ore e quindici. Non è ermesso lasciare l'aula senza consegnare il comito o ritirarsi. Se dovessero

Dettagli

Lezione 12. L equilibrio del mercato valutario

Lezione 12. L equilibrio del mercato valutario Lezione 12. L equilibrio del mercato valutario Relazioni monetarie e finanziarie si stabiliscono anche tra i residenti di un paese e i non-residenti. Le transazioni internazionali necessitano di istituzioni

Dettagli

Valutazione dei consumi globali di energia e delle emissioni di un sistema

Valutazione dei consumi globali di energia e delle emissioni di un sistema ESERCITAZIONE 1 Valutazione dei consumi globali di energia e delle emissioni di un sistema Il sistema a cui faremo generalmente riferimento in questo corso sarà uno stabilimento di azienda manifatturiera,

Dettagli

Trasformata di Laplace unilatera Teoria

Trasformata di Laplace unilatera Teoria Definizione Tafomaa di Laplace unilaea Teoia L[f()] = f() $ e ($) d = F() Dove: f() = funzione eale afomabile. E nulla pe

Dettagli

MOSS (Mini One Stop Shop) Mini Sportello Unico

MOSS (Mini One Stop Shop) Mini Sportello Unico MOSS (Mini One Sto Sho) Mini Sortello Unico Oerazioni di e-commerce diretto Giovedì 13 novembre 2014 Gruo di lavoro oerazioni doganali e intracomunitarie Gruo di lavoro oerazioni doganali e intracomunitarie

Dettagli

IMPIANTI DI LAVAGGIO A PORTALE IL MODELLO BASIC. EasyWash

IMPIANTI DI LAVAGGIO A PORTALE IL MODELLO BASIC. EasyWash IMPIANTI DI LAVAGGIO A PORTALE IL MODELLO BASIC EasyWash EasyWash il modello ideale er stazioni di servizio e attività di autolavaggio di iccole dimensioni Design: Basic EasyWash disone di tutte le caratteristiche

Dettagli