Fascino e lo splendore della

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Fascino e lo splendore della"

Transcript

1 P E R I O D I C O D I C U L T U R A E I N F O R M A Z I O N E Fondato da Carlo Accossato nel 1994 I.P. Direzione e Redazione: p.za Zara, Torino C O U R R I E R D E S A R T S Tel fax sito-web: Art. 2 c. 2 Lg. 662/96 - Pubblicità inferiore al 45% - Spedizione in abbonamento postale Anno XXI - n 2 - Venerdì 3,00 Il Corriere dell Arte è su facebook con più di contatti da tutto il mondo e on line con oltre 500 visitatori al giorno Torino, Fondazione Accorsi-Ometto Lo splendore della porcellana Vasi con stemma, Manifattura di Vinovo, foto aut. / Fondazione Accorsi-Ometto Fascino e lo splendore della Porcellana di Torino, Rossetti, Vische, Vinovo, è il titolo della mostra in corso fino al 28 giugno presso il Museo di Arti Decorative Accorsi-Ometto a Torino, in collaborazione con Palazzo Madama - Museo Civico di Arte Antica (che nel 2013 ha acquisito il famoso servizio settecentesco Taparelli-d Azeglio, GIAN GIORGIO MASSARA La Galleria d Arte Moderna di Roma Capitale propone due interessanti mostre curate rispettivamente da Cinza Virno e Francesco Stefanoni; le sale sono accoglienti, decorate in pallido e riposante azzurro e le opere esposte sono spesso poco conosciute e inedite. La mostra che per prima cattura la nostra attenzione è quella dedicata a Vincenzo Gemito ( ) artefice di una cultura palpitante, spontanea, vivificata dal vibrare della luce (apertura al pubblico sino al 1 marzo). Personalità interessante e intricata quella dello scultore napoletano che trascorre oltre vent anni dopo la rocambolesca fuga dall ospedale psichiatrico nella solitudine della propria casa, attratto in un primo tempo dal dato reale e dal verismo, quindi dal sogno di una Vincenzo Gemito, busto di Giuseppe Verdi, post 1873 bronzo, h. 57 cm. GAMRC n.d.r.), dove si svolge una analoga mostra, Il Mondo in una tazza, Storie di porcellana. Curata da Andreina d Agliano e Cristina Maritano, l esposizione si propone di approfondire la produzione delle tre manifatture torinesi di porcellana, Rossetti, Vische e Vinovo, grazie allo spoglio dei documenti d archivio e alla revisione degli oggetti presenti sia in raccolte pubbliche che private. L avventura eroica che portò la sublime scoperta della porcellana a diffondersi in Europa e, precocemente, anche in terra piemontese, è oggetto dell esposizione che presenta oltre alle porcellane diversi esempi di argenteria, quadri e incisioni: le alterne vicende, con i protagonisti e le loro opere, sono presentate unitamente alla storia dell uso quotidiano dell oro bianco. Il percorso si apre con la produzione della manifattura Rossetti, di proprietà del conte Giacinto Roero di Guarene, rappresentato in mostra nello straordinario quadro di Martin van Meytens. In questa prima sezione è ricostruito un cabinets des porcelaines, dove sono esposte diverse porcellane cinesi blanc de Chine, alcune già di proprietà del Conte di Guarene, e varie statuine di dignitari orientali. Si prosegue con la sezione dedicata alla manifattura di Vische, fondata nel 1765 dal conte Ludovico Birago, di cui vengono presentati numerosi oggetti inediti: nella sua breve attività (dal 1765 al 1768) Vische, oltre a riprodurre statuine e prototipi della macontinua a pag. 2 Alla Galleria d Arte Moderna di Roma Capitale Vincenzo Gemito, il vibrare della luce bellezza ideale che sfocia nell interesse nei confronti di Alessandro Magno; e in mostra sono esposti un grande disegno del condottiero macedone, tondi, ritratti e un bellissimo cavallo in legno da intendersi quale premessa per un grandioso monumento mai realizzato. Due sono i poli di attenzione per il visitatore: il ritratto di Giuseppe Verdi (1873), caratterizzato da vigorosa potenza, e la più delicata immagine di Anna Gemito (1886), terracotta dalla sognante espressione. Dopo il 1877 Gemito trascorre a Parigi Al Conservatorio G. Verdi Per il Bicentenario di don Bosco Concerto dei Piccoli Cantori e dei Giovani Cantori di Torino a pag. 3 Evento al Teatro alla Scala Die Soldaten un opera kolossal sullo strazio del vivere New York a pag. 8 Pombo alla ricerca dell atemporalità perduta Dal nostro corrispondente Mauro Lucentini a pag. 9 circa tre anni; è nella città francese che, attraverso il Meissonier, s accosta alla scultura definita neofiorentina, che lo conduce sempre più verso ideali bellezze. Fra le opere esposte oltre alle cere di modeste dimensioni figurano i ritratti di Mariano Fortuny e Cesare Correnti, nonché significativi fogli di grafica. La seconda mostra che si concluderà il 14 giugno s apre con il grandioso dipinto, continua a pag. 2

2 dell ARTE CORRIEREC O U R R I E R D E S A R T S Pagina 2 segue dalla prima pagina Lo splendore della porcellana nifattura di Vincennes-Sèvres, presenta un notevole influsso dei disegni rocaille di Meissonnier e dell argentiere torinese Boucheron. La sezione più ampia è riservata alla manifattura di Vinovo, rappresentata dai periodi Brodel-Hannong, Gioanetti e Lomello. Si inizia con una serie di sculture in porcellana bianca verniciata e in biscuit, eseguite durante la direzione di Giovanni Vittorio Brodel, già socio del Birago a Vische, e Pierre Antoine Hannong, autore, quest ultimo, della formula della porcellana dura in Francia (nel 1761 aveva infatti venduto il segreto della porcellana dura a Sèvres). Si prosegue con le più importanti tipologie della produzione di Hannong, appunto. Particolarmente rilevante è poi la sezione legata alla committenza sabauda, in cui i periodi Hannong, Gioanetti e Lomello vengono messi in rilievo da oggetti di alta qualità; presenti inoltre le opere di Vittorio Amedeo Gioanetti e dello scultore Giovanni Lomello. La mostra si chiude con una spettacolare tavola imbandita con vasellame di Vinovo del primo e del secondo periodo, superbi argenti e vetri dell ultimo quarto del Settecento. (vi. co.) Servizio da caffè, 1785 ca., Manifattura di Vinovo, foto aut./fao Fondazione Accorsi-Ometto Museo di Arti Decorative Via Po 55 Torino Fascino e splendore della porcellana di Torino Rossetti, Vische, Vinovo Fino al 28 giugno Info: int. 3 Palazzo Madama Museo Civico d Arte Antica Spazio Atelier (secondo piano) P.za Castello Torino Il Mondo in una tazza Storie di porcellana Fino al 19 aprile Info: segue dalla prima pagina Vincenzo Gemito il vibrare della luce appena restaurato, Passeggiata al Pincio di Georges Paul Leroux; in primo piano due signore alla moda, la chioma di un albero e sullo sfondo la divisionista veduta di Roma con cupole e campanili avvolti nella luce. Le opere esposte spaziano dall interesse per il mondo antico Pompei in particolare ai ritratti dall intensa espressività, al mondo quotidiano, per quindi accostarsi a opere che abbracciano sia il Nord che il Sud Italia. Un modo anche questo per celebrare il sentimento dell Unità. Ai nomi notissimi di Giulio Aristide Sartorio sempre delicato interprete dell immagine calata in personali situazioni di Mino Costa, Pier P. Michetti, Morelli s accostano le opere dei piemontesi Angelo Morbelli o Pietro Sassi. In più il Busto di signora di Rodin ( ), scultore che s innamora di Michelangelo dopo il viaggio in Italia; il suo Pensatore, del museo parigino a lui intitolato, abbraccia le passioni umane Vincenzo Gemito, ritratto di Anna Gemito 1886, terracotta e cera, h. 50 cm. GAMRC evocandone i tormenti. Due i cataloghi De Luca Editori che recano contributi di dieci storici dell arte. Galleria d Arte Moderna di Roma Capitale Via Crispi 24 Roma La Collezione Gemito Fino al 1 marzo Artisti dell Ottocento Temi e riscoperte Retrospettiva Fino al 14 giugno Info: Alberto C O U R R I E R D E S Pagina 12 Maria MARCHETTI 7 Novembre 2014 Scultura fitoforme vegetale, 2014, bronzo L estro compositivo del maestro Alberto Maria Marchetti è caratterizzato dal desiderio di sublimare la realtà sino a ricostituirla artisticamente in formulazioni composite destinate ad elevare in potenza i suoi sentimenti interiori. Ad esempio, nella Scultura fitoforme vegetale (fusione in bronzo realizzata nel 2014), egli attua una traslazione concettuale isolando nello spazio questo fiore mistico, ricomponendolo concretamente in una struttura a sé stante in cui i gradi astrattivi e quelli concreti si amalgamano visivamente in un tutto armonico; quasi come se l aspetto emotivo di una oggettività remota potesse svilupparsi figurativamente appunto in un fior di loto ideale, ove il senso tattile della composizione prevaricasse sul vuoto circostante e gli aspetti pulsionali venissero via via congelati. Una sorta di ritorno al ventre materno, in cui la forza centripeta della Natura si condensa in un architettura metafisica oltre le barriere temporali. (Andrea Domenico Taricco) -

3 CORRIEREdell ARTE Pagina Concerto per il bicentenario della nascita di don Bosco E I Piccoli Cantori e i Giovani Cantori al Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino vento di punta delle celebrazioni per il bicentenario della nascita di don Bosco sarà il concerto che i Piccoli Cantori e i Giovani Cantori di Torino, in coproduzione con l Orchestra Filarmonica di Torino, terranno domenica 8 e martedì 10 febbraio presso il Conservatorio Giuseppe Verdi. Si tratta della prima esecuzione assoluta di Giovanni dei giovani, un lavoro appositamente commissionato al compositore spagnolo David del Puerto selezionando alcuni scritti autografi del santo. Vera eccellenza a livello europeo, il Coro dei Piccoli Cantori di Torino è un complesso di voci bianche fondato nel 1972 da Roberto Goitre e attualmente diretto da Carlo Pavere. Il coro vanta esibizioni nel- foto aut. Foto di gruppo del Coro dei Piccoli Cantori e dei Giovani Cantori, insieme per il concerto celebrativo del bicentenario della nascita di San Giovanni Bosco, evento musicale al Conservatorio G. Verdi di Torino l ambito delle stagioni dell Orchestra Sinfonica della Rai, Unione Musicale, Teatro Stabile, Teatro Regio e MiTo Settembre Musica. Costantemente invitati a festival e rassegne internazionali in Italia e in Europa, i Piccoli Cantori, nella loro storia, hanno inciso lp e cd che includono repertorio sacro e profano. Nell estate 2012 il coro ha partecipato al XVIII Festi- val Europa Cantat, svoltosi a Torino. Nello stesso anno, in occasione del quarantennale, sono nati i Giovani Cantori di Torino, formazione appunto giovanile che prosegue il per- Nuova vita per la Pietà Rondanini Al Castello Sforzesco di Milano, a meno di cento giorni dall Expo O MARCELLA VALVERDE rmai la boa dei cento giorni al via è stata oltrepassata e la macchina Expo non può più essere fermata. Il sito che ospiterà i padiglioni dei diversi paesi è ancora un cantiere a cielo aperto però i segnali sono confortanti, almeno sul fronte delle prevendite dei biglietti per l accesso all area espositiva. E questo nonostante i prezzi siano tutt altro che popolari: non meno di 27 euro a testa se si prenota con largo anticipo e per date prefissate! è chiaro a tutti che l evento non cambierà il volto della città di Milano come progettato quando il progetto Expo è partito. Però è importante riconoscere che l Esposizione Universale ha dato la giusta spinta per risolvere problemi che si protraevano da decenni. Uno di questi riguardava la collocazione della Pietà Rondanini, l ultima, incompiuta opera di Michelangelo, ospitata all interno del Castello Sforzesco in un allestimento degli anni Cinquanta del Novecento decisamente dimesso e che non consentiva di ammirare questo capolavoro nella sua interezza. Soprattutto non permetteva al visitatore di girare attorno alla scultura, di esplorarne compiutamente la complessità della realizzazione, fatta di ripensamenti, aggiunte, drastici cambiamenti di direzione. In occasione di Expo, la Pietà michelangiolesca troverà la sua nuova sede sempre all interno del Castello Sforzesco, ma in un ambiente molto più nobile e ampio, soprattutto più consono all importanza dell opera. Parliamo della ampie stanze dell antico ospedale spagnolo, costruito nel XVI secolo all interno della fortezza per curare i malati di peste e i soldati della guarnigione che presidiava Milano. Questi ambiente sono stati per decenni abbandonati e utilizzati come un semplice ripostiglio fino a che l ex Assessore alla Cultura del Comune di Milano, Stefano Boeri, non ha avuto l idea di trasformarli nella nuova casa della Pietà. Una idea raccolta dal suo successore Filippo Del Corno con duplice risultato: ha restituito a Milano uno spazio storico abbandonato e ha regalato una nuova dimora alla scultura di Michelangelo. In oltre un anno di lavoro quello che era un magazzino polveroso si è trasformato e sono state portate alla luce anche le antiche pitture murali che ricoprono la volta. Dodici cartigli che riportano i versi del Credo Apostolico e dodici tondi vuoti dove, presumibilmente, dovevano essere raffigurati gli apostoli. Al centro della sala, su una apposita pedana antisismica, verrà posizionata la Pietà che dominerà completamente l ampio spazio circostante. Chi entrerà nella sala la vedrà di spalle, come non la si è mai vista prima. E avrà l impressione che sia Maria 3 COURRIER DES ARTS corso del coro di voci bianche. Ancora più importante è il vivaio dell associazione: una scuola di musica con più di trecento allievi. Infatti tutti i cantori che saliranno sul palco del Conservatorio sono stati allievi proprio della Scuola dei Piccoli Cantori di Torino alcuni di loro sin dall età di tre anni - e hanno imparato a leggere la musica e a conoscere ed utilizzare le potenzialità della loro voce. La scuola e i due cori sono quindi luoghi dove i bambini crescono con la musica e ne diffondono la pratica e la bellezza, attraverso l attività concertistica ordinaria, la rassegna Voci in movimento, che l Associazione organizza da otto anni, le molte attività nelle scuole di Torino e cintura. (ro. av.) ad appoggiarsi sulle spalle del Figlio così come doveva essere l intenzione di Michelangelo nel momento in cui decise di ripensare la Rondanini e di renderla così diversa e straordinariamente moderna rispetto alle sue Pietà precedenti. Michelangelo Buonarroti, Pieta Rondanini scultura in marmo, h. 195 cm. in esposizione al Castello Sforzesco di Milano foto aut. Comune di Milano / Regione Lombardia / Expo2015

4 dell ARTE CORRIEREC O U R R I E R D E S A R T S Pagina 4 Sessanta autori alla Galleria Arte Città Amica Torino Nel segno e nella parola èin corso fino al 10 febbraio presso la Galleria Arte Città Amica la collettiva Pittura e Letteratura si incontrano (nel segno e nella parola). Anche quest anno circa sessanta artisti si sono ispirati ad un opera vincitrice della XI Edizione del Premio Nazionale di Arti Letterarie Città di Torino. Ogni autore ha attivato il proprio ingegno per realizzare opere con stili e tecniche diverse, dal figurativo all informale, dall incisione. Il risultato è sorprendentemente positivo. Per l evento interverranno anche poeti e scrittori scelti dagli stessi artisti. Questi i partecipanti: Giampiero Actis, Aimasso Sergio, Egidio Albanese, Corrado Alderucci, Astakhova Angelika, Maria Teresa Audino, Mauro Azzarita, Enrica Berardi, Antonio Branca, Fabrizio Brazzale, Valeria Caldera, Serena Solange Carluccio, Adriano Carpani, Anna Cervellera, Isidoro Cottino, Alessandro Criscuoli (Chantal), Ettore Della Savina, Alfredo De Leonardis, Michele De Stefano, Piero Ducato, Franco Fassone, Renata Ferrari, Luciana Francone, Silvia Finetti, Luciana Francone, Nobue Fujii, Carla Gentile, Hosseinzadeh Samira, Fiorenzo Isaia, Gaetano Lanatà, Elda Lazzaretto, Gabriella Lucatello, Francesco Luchino, Giusi Maglione, Giuseppe Manolio, Mirella Mendola, Piera Miletto, Giovanna Minei, Laura Mosca, Francesco Murlo, Cristina Novella, Giuseppe Pietro Obertino (Ober), Franca Valeria Oliveti, Paolo Pirrone, Nazareno Randò, Mirella Ribero, Antonio Robella, Bianca Sandri, Giuseppe Sanino, Maria Scalia, Renata Seccatore, Gianni Sesia Della Merla, Silvio Sforzi, Ilario Simonetta, Raffaella Spada, Maria Spinelli, Maria Teresa Spinnler, Antida Tàmmaro, Luciano Valensin, Claudio Vindigni, Pietro Giorgio Viotto, Loredana Zucca. Galleria Arte Città Amica Centro Artistico Culturale Via Rubiana 15 Torino Pittura e Letteratura s incontrano (nel segno e nella parola) Mostra collettiva Fino al 10 febbraio Info: Galleria Arte per Voi Avigliana (To) Guardando al passato e al presente con l acquerello CHIARA GALLO Una nuova Personale alla Galleria TeArt di Torino L evoluzione unica di Sebastiano Balbo NIVES MARIA SALVO Alla Galleria TeArt sino al giorno di San Valentino si possono ammirare le immagini digitali di Sebastiano Balbo, una ventina di opere di piccolo formato, frutto della catalogazione degli ultimi tempi. Come nasce l idea? Nel 2010 Balbo acquista da Boetto Arte un multiplo di Man Ray, Cadeau, il famoso ferro da stiro in ghisa con i quattordici chiodi sul fondo. Lo voleva in bella vista sulla sua scrivania; però nel trasporto quello si muove e perde i chiodi, così che, quando il pacco gli viene recapitato, Balbo vi trova dentro Second Life, immagine digitale aut./teart solo un ferro sdentato. Non si preoccupi, glielo cambiamo, rispondono solerti dalla Casa d Aste. Bene, pensa lui; ma poi aggiungono: tanto ne abbiamo molti.... Come? No, grazie, allora non me lo cambi più!. Insomma, ammettere che un opera sia un multiplo va bene, ma accettare che ve ne siano tanti, proprio no. L episodio divertente spalanca all artista nuovi orizzonti e accende in lui la passione dei multipli unici. Si mette subito al lavoro ed espone il suo Cadeau così scomposto, con i chiodi piantati nella tela anziché nel ferro, e - dato che c è - vi appone pure la garanzia. Il multiplo diventa un unicum, appunto. Comincia a provarci gusto e continua con i manifesti in serie di Mimmo Rotella, quelli lacerati, per intenderci: li taglia ancora, a modo suo, e li presenta, di nuovo, come unici. Ora, questa personale alla TeArt è un ulteriore evoluzione del suo pensiero: l autore, sempre rigorosamente all insegna dei suoi dettami ecologici, si rivolge sempre a qualcosa di già fatto, non ad una tela bianca; stavolta tuttavia l oggetto delle sue indagini non sono più i succitati multipli, bensì le immagini sacre della pittura piemontese. Balbo le studia, le indaga e ne ritaglia alcuni particolari, tanto che è difficile poi risalire all originale, ma soprattutto li trasforma in fotografie digitali a colori dal forte impatto estetico. Quelle icone religiose, Natività, Annunciazione eccetera, diventano anch esse immediatamente un altra cosa. E son belle, lì affiancate una accanto all altra sulle pareti della galleria, anche se non è la bellezza ciò che l artista va cercando. Tra gli esemplari esposti, tutti di dimensioni ridotte, come già s è precisato, ve ne sono un paio che rielaborano i segni informali di Griffa. Sono affissi vicino alla porta d uscita. Forse per caso, ma mi sono parsi come uno scorcio sul futuro. Sentiremo ancora parlare dell arte informale di Sebastiano Balbo. Galleria TeArt Via Giotto 14 Torino Personale di Sebastiano Balbo Fino al 14 febbraio Info: Eh sì, la tecnica dell acquerello spesso non è apprezzata quanto in realtà dovrebbe. A ridarle il meritato spazio ci pensa la Galleria Arte per Voi con una nuova collettiva, aperta al pubblico dal 31 gennaio scorso e visitabile fino al 1 marzo. Qual è l obiettivo della mostra? Naturalmente ripercorrere la storia di una tecnica semplice e al tempo stesso davvero complessa, che fonda le sue radici nell antico Estremo Oriente e che si rimette al servizio della creatività di artisti contemporanei. Attraverso le moderne opere degli acquerellisti che espongono negli spazi di piazza Conte Rosso, infatti, si vuole riportare al fruitore quelli che sono soggetti classici della tradizione insieme a nuovi rielaborati temi, dando così valore aggiunto proprio a quella tecnica usata a partire dal Seicento anche da grandi pittori europei. Se guardiamo indietro nel tempo, son stati in molti ad utilizzare acqua, carta Lia Laterza, Brinata, 2014, acquerello 56x37 cm. l artista/apv spessa e colori a pastiglia per creare e ricreare scene en plein air, in grado di cogliere quell attimo vibrante e fugace, perfettamente riprodotto su superficie piana. Le forme e le tonalità leggermente evanescenti sembrano davvero sostanza dei sogni : guardandoli, ci possiamo permettere quasi di osservare la nostra mente quando immagina e riposa. E dunque che succede scorrendo lo sguardo tra questi acquerelli? commenta il curatore Paolo Nesta A me sembra che se, certo, alcuni possono apparire come testimonianze di una ricerca poetica intima, non intimista, che è cosa ben diversa, ma in qualche modo ingenua, altri, in buon numero, documentano, con estrema e delicata discrezione, punti di arrivo, ovvero di transito, pluridecennali, compiuti lungo percorsi di indagine visiva, articolati e indissolubilmente segnati non solo dalle corrispondenti memorie culturali, ma da quelle personali. Non resta che fermarci un attimo nella nostra frenetica vita e osservare con serena tranquillità queste opere leggere, colorate e, tuttavia, complesse. L equilibrio generale di questa esposizione ci porta a riscoprire qualcosa che forse oggi abbiamo messo da parte e che, invece, non dovremmo mai tralasciare, per continuare a sognare. Galleria Arte per Voi Associazione Culturale P.za Conte Rosso 3 Avigliana (To) Oh, gli acquerelli! Collettiva con Silvana Alasia, Luisella Cottino Rita DeFilippi, Giuseppe Garau Gabriella Grasso, Lia Laterza M. Antonietta Onida, Magda Tardon Elisabetta Viarengo Miniotti Fino al 1 marzo Info:

5 MASSIMO OLIVETTI Startup, Steve Jobs che in un garage inventa il Mac, tutta una letteratura che celebra processi creativi fai da te, nuove epifanie moderne. Mah! Mi sottraggo a queste suggestioni mediatiche e, forse, con un pizzico eccessivo di cinismo, mi chiedo se in molti casi non si celebri più il successo commerciale che la vera innovazione. è morto Guido Nicola novantatre anni. Si è spento nella sua casa di Aramengo e giovedì 8 gennaio, il giorno del funerale, il feretro, portato a spalle, accompagnato dalla banda del paese che suonava i canti partigiani, prima di dirigersi in chiesa ha fatto il giro dei suoi laboratori, tra dipinti, sculture, arredi che per tanti anni Guido ha accarezzato, ricostruito, ricomposto con l amore e la professionalità attenta di chi li viveva come frammenti di un unico mondo, come i suoi cani da trifole, i suoi tartufi, la realtà contadina, i commilitoni alpini e i compagni partigiani. Che ci azzecca Steve Jobs che apre questo mio commosso ricordo? Guido Nicola la sua startup l aveva inaugurata subito dopo la guerra, insieme alla moglie Maria Rosa, nel retrobottega del suo negozio di barbiere a Torino in via Napione. Di giorno lavorava di macchinetta e rasoio, spuntava ciocche, raddrizzava tagli all Umberta. Non credo, dato il suo profondo senso estetico, che si servisse della famigerata scodella; penso che anche in questo mestiere il suo perfezionismo, il suo orgoglio professionale, ne facessero un ottimo barbiere. Ma la sera, chiusa bottega, nel retro, lui e la moglie si esercitavano a restaurare vecchie tele lacere e consunte scovate per pochi soldi al Balôn. Lo muoveva la spinta al successo anche commerciale? Non penso. Non che lui e Maria Rosa non fossero attenti al denaro, ma questo era un mezzo, non un fine. Il fine era l etica del lavoro. Far bene tutto quello che si faceva, fosse suonare il violino, coltivare tartufi, restaurare Caravaggi e Tiziani, staccare affreschi. Alle quattro del mattino era in piedi a controllare i laboratori di Aramengo che nel tempo avevano assunto la dimensione di una capsula spaziale posatasi e sposatasi con la campagna piemontese. La sera era lui a fare C Piccolo di statura, ma grande nell affrontare il futuro, è mancato nel suo amato paese Guido Nicola, restauratore di Aramengo Guido Nicola con Alberto Granado foto di Maria Giulia Alemanno aut. O U R R I E R D E S A R T S Pagina 5 l ultimo controllo e spegnere le luci. Un piccolo uomo, piccolo di statura, ma grande nella capacità di affrontare il futuro, le novità, le tecnologie, i cambiamenti nel mestiere, con la serenità e la solidità delle sue radici. Guido Nicola è stato capace di sommare tutto senza togliere niente. Me lo ricordo nella sua cucina, vicino al grande camino, insieme ad Alberto Granado, l amico di Che Guevara, che avevo accompagnato a conoscere Guido e il mondo incantato di Aramengo. Due grandi vecchi, due umanità totali, due figure da Cent anni di solitudine, due capostipiti di dinastie, che univano esistenze, apparentemente lontane, nella semplicità del vivere ogni giorno pensando che fosse il primo. Firenze, a Palazzo Strozzi il genio iberico a confronto con i contemporanei Picasso, figura simbolo del Novecento Picasso, una figura simbolo del Novecento, di nuovo il protagonista di una retrospettiva, dopo quella recente di Milano; stavolta è stato Palazzo Strozzi di Firenze a riportare l attenzione sul grande Maestro spagnolo, che però stavolta non è solo: le sue opere un ampia selezione Pablo Picasso (Malaga, 1881 Mougins, 1973) Ritratto di Dora Maar, 27 marzo 1939 olio su tavola, 60x45 cm. Collezione del Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofía, Madrid vengono messe a confronto con quelle di importanti artisti suoi comparioti, quali Dalì, Mirò, Blanchard, Domínguez, González, Gris, Tàpies, permettendo di riflettere sulla sua influenza su tutta l arte del XX secolo. L esposizione permette inoltre al visitatore di ripercorrere le varie sfaccettature della personalità di Pablo Picasso, il suo rapporto strettissimo, spesso indissolubile, tra la propria arte e la propria vita, tra l opera che va compiendo e il periodo in cui vive, con la Storia che spesso entra in modo dirompente nei suoi quadri. Picasso e la modernità spagnola ha accolto una novantina di opere della produzione del genio di Malaga e di altri autori iberici, tra dipinti, sculture, disegni, incisioni, grazie alla collaborazione tra la Fondazione Palazzo Strozzi e il Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofia di Madrid. Tra le tele picassiane in mostra si sono visti capolavori come Testa di donna (1910), Ritratto di Dora Maar (1939), per la prima volta eccezionalmente in Italia, e Il pittore e la modella (1963), che come metafora del processo creatore conclude tutto l ampio ciclo del dominio di Picasso sull arte moderna e perciò in due diverse versioni apre e chiude il percorso espositivo, lungo un periodo cronologico amplissimo, compreso tra il 1910 e il 1963, esplorando i rapporti tra Arte e Cultura e stabilendo gli elementi che configurarono quella trasformazione della coscienza della diversità culturale spagnola attraverso poetiche o estetiche comuni, coincidenti, condivise o interrelazionabili. Organizzata in nove sezioni, e curata da Eugenio Carmona, la rassegna per la prima volta ha associato le poetiche, le costanti estetiche e i principi plastici della volontà creatrice sviluppata da Picasso stesso e dagli artisti spagnoli protagonisti dell evolversi dell arte contemporanea. Punto culminante dell esposizione risultavano le sezioni sesta e settima, sotto il titolo d insieme di Verso Guernica, suddivise tra Il Mostro e La Tragedia, straordinario nucleo di disegni preparatori, incisioni e dipinti che testimoniano l ispirazione e il lavoro giorno per giorno di Picasso per la realizzazione di Guernica nel maggio del 1937, permettendo di ricostruire i trasferimenti e le contaminazioni fra figure e simboli nell opera dell artista. (lo. re.) Palazzo Strozzi P.za degli Strozzi Firenze Picasso e la modernità spagnola Retrospettiva Info: E ancora sulla mostra di Van Gogh a Milano DI LORENZO REGGIANI Basta la parola era il popolarissimo slogan pubblicitario d un Carosello tv degli Anni 60. Sembra che oggi sia appunto lo slogan di molte mostre: basta mettere la parola, cioè il nome di un famoso artista nel titolo, e il successo è assicurato. Soprattutto se è quello di Van Gogh: bastail suo nomeed ecco formarsi lunghissime code davanti all ingresso, come accade a Milano, per la mostra allestita a Palazzo Reale fino all 8 marzo e intitolata proprio al pittore olandese, col sottotitolo L uomo e la terra, per chiarire che si tratta di un percorso che intende comprendere ed esplorare il complesso rapporto tra uomo e natura, fra fatica e bellezza. Non ce ne sono molte, di opere di Van Gogh esposte, una cinquantina, e neppure le più celebri e le più belle, alcune note ed altre mai viste prima, ma tanto basta per far sì che famigliole con bimbi sul passeggino, gruppi di amici, giovani e molto meno giovani, singoli, studenti, si affollino nelle sale guardando (magari male, dietro le spalle di altri) i quadri e ascoltando in cuffia le spiegazioni. Quello delle audioguide (incluse nel prezzo del biglietto) è un vero e proprio boom recente: tutti le inforcano e seguono il percorso espositivo con andamento lento, secondo quello dettato dalla voce in cuffia. Nulla di male, anzi un bene per far conoscenza con l artista e le sue opere. Con Van Gogh, giustappunto, nel caso di questa mostra milanese, che non sarà certo l ultima, perché rientra tra gli eventi del 125 anniversario della morte, per cui il famosissimo pittore salirà di nuovo alla ribalta con altre esposizioni. Che - ne possiamo essere certi - saranno un successo, indipendentemente dalla qualità.

6 dell ARTE CORRIEREC O U R R I E R D E S A R T S Pagina 6 Paula CIOBANU-MARIUT cell Paula Ciobanu-Mariut propone, nell ambito della sua ricerca creativa votata alla raffigurazione, uno stile riconoscibile e mai banale. Amante dei colori e ispirata alla tradizione tardo ottocentesca francese, fa di vedute, tramonti e paesaggi dei mosaici cromatici in cui disposizione e composizione son sempre Torino, la Mole Antonelliana significativi. Nel dipinto La Mole Antonelliana, il celebre edificio monumentale, simbolo cittadino, si staglia con carattere su uno sfondo visionario e metafisico in una dimensione spazio-temporale indefinita e, dunque, eterna. L arte spiega l autrice - è un mondo che annulla, o perlomeno abbrevia, le distanze ed avvicina aldilà dei confini nazionali ; e lei, col suo linguaggio immediato che affonda le radici nell inconscio infantile, arriva diretta allo spettatore, lo abbraccia, lo seduce e lo affascina. Dal 6 febbraio all 8 marzo l artista sarà presente con una Personale presso il Ristorante Cibo e Cultura Dado in via Sant Antonio da Padova, 3 a Torino. (Chiara Pittavino) Clara MARCHITELLI ROSA CLOT tel Il sogno di Marilyn (il mito della farfalla) è il titolo dell opera ad acrilico su tela, realizzata nel 2002 da Clara Marchitelli Rosa Clot. L interessante lavoro, esposto in una Collettiva presso il Ristorante La Burnia di Drubiaglio ad Avigliana (To), rappresenta la celeberrima diva del secolo scorso Il sogno di Marilyn, 2002, acrilico su tela, 100x70 cm. in una posa seducente, mentre è seduta e direziona il sorriso verso lo spettatore. Seducente per il modo in cui attrae lo sguardo degli astanti, indipendentemente dalla totale bellezza che l ha contraddistinta nel mondo del cinema dalle altre dive, ma dal fascino e dal carisma senza precedenti. Caratteristiche, queste, che l artista mette in campo simbolicamente indicando il modo di raggiungere il mito proprio attraverso quell abito parzialmente alzato che la trasforma isomorficamente in farfalla. Gli occhi chiusi la rinviano naturalmente alla dimensione onirica di felice lieve libertà, che prende forma in alto a destra del dipinto. Ancora una volta Mara Destefanis cala lo sguardo dello spettatore nelle atmosfere incantate della nostra contemporaneità. Il mercato di Testona descrive la quotidianità della nostra Torino in un giorno qualsiasi. Sembra di calarsi nel rumore assordante degli schiamazzi diffusi, negli odori e profumi delle verdure e della frutta così come nel caos della città in fermento. Una sorta di frame che congela l attimo in corso assecondando le risorse concettuali della fotografia. E come in una foto, appunto, assistiamo ad una moltitudine di dettagli descrittivi atti a definire nell osservatore uno stato nostalgico verso un mondo lontano che non tornerà più. Improvvisamente la vita frenetica diviene remota, così come quegli odori, quei suoni e colori di cui facevamo parte, e nel loro divenire atemporale s amalgamano i ricordi sino a scomparire del t u t t o. Tutto comincia da q u e s t o processo di sincronismo visivo che ingloba lo spettatore sino a proiettarlo altrove. Il mercato di Testona Il Corriere dell Arte è su facebook con più di contatti da tutto il mondo e on line con oltre 500 visitatori al giorno A CURA DI ANDREA DOMENICO TARICCO Artisti scelti dal Corriere dell Arte Mara DESTEFANIS cell Ennio RUTIGLIANO (Elrej) cell è del 2011 l opera realizzata ad olio ed oro su tela dal prof. Ennio Rutigliano, in arte Elrej. Il guerriero di Kafka ci cala nei mondi metafisici della coscienza travagliata in cui il sogno prende forma attraverso i simboli di una contemporaneità in trasformazione, sino a fissare mediante l apparato formale la dinamica espressiva degli archetipi ancestrali. Vediamo, infatti, lo spazio pittorico trasposto a contenitore mentale di questi simboli raggiunti tridimensionalmente per mezzo della vivezza dei colori. Una linea orizzontale posta in basso indica la separazione della terra e del cielo, vasto, sconfinato, etereo. Da qui si erge un imponente struttura architettonica, una sorta di fantasmagorica isola volante che scinde la luce dalle tenebre ed è dominata da un uovo metafisico, appunto, che appare speculare a quello onirico proveniente dai meandri della psiche: una sorta di fortezza dell anima involontaria che induce lo spettatore a cercare dentro sé stesso la via della liberazione esistenziale. Il guerriero di Kafka, 2011, olio e oro su tela, 120x80 cm. P.za Zara, Torino Tel / fax

7 Rinascenza Contemporanea Pescara Gli utopici mondi della mente ANDREA DOMENICO TARICCO Nel gruppo di mostre dedicate da Rinascenza Contemporanea alla sfera dell ego cosciente, entriamo in una mostra personale intitolata Utopia, Il mondo interiore. Protagonista assoluta l artista polacca Katarzyna Maria Laciak. Dopo aver conseguito gli studi nel suo paese d origine è venuta in Italia, dove tuttora vive con la sua famiglia. Sappiamo di lei che ha svolto numerose mostre collettive nel nostro Paese, grazie alle quali ha messo in evidenza il suo innato talento artistico. Ed Utopia è una personale che la celebra ad artista d eccellenza per le sue capacità compositive del tutto particolari. Il titolo, infatti, è stato preso in prestito dalla celebre opera di IL PUNTO DI VISTA DI ADRIANO OLIVIERI Trascorsi alcuni anni dalla riorganizzazione dei propri spazi espositivi, trasformati in percorsi tematici, ci pare giunto il momento, quel tanto discosto dalla contingenza, per una minima quanto generale riflessione sulla GAM. Dopo un interminabile chiusura parve, all insperata riapertura del museo torinese, che si offrisse finalmente l opportunità di una calma e distesa analisi della storia dell arte locale. In via di smantellamento un intero sistema sociale e produttivo, la città, attraverso il laboratorio-museo, appariva sul punto di garantire non solo la sopravvivenza dei materiali ereditati ma di porre altresì in essere una lettura chiarificatrice del brano di storia a lei affidato nelle sue manifestazioni estetiche. Terminato ogni alibi di rodaggio, la nuova sistemazione museale non può che essere considerata strumentale a una funzione oscurantista in una tragica metempsicosi delle tare cittadine. Il museo dovrebbe essere un luogo organizzato sulla dettatura di una cristallina analisi storica dell accaduto che prenda sereno possesso del proprio passato producendo ipotesi proiettive. Calando nella realtà un La GAM di Torino, in tensione tra storia e contemporaneità Riflessioni sul museo Katarzyna Maria Laciak, Gli utopici mondi della mente l artista / Rinascenza Contemporanea percorso tematico, come quello attualmente proposto pur non scevro di teorici pregi all origine si constata un effettivo intorbidamento conoscitivo della storia quanto la mancata occasione di creare autentica cultura. Carenze, queste, che assolvono il compito immobilizzante e ottusamente borghese di eludere il racconto integrale ed ecumenico del passato tralasciando indesiderati capitoli di Storia. E allora ecco che il rinnovato percorso ambientale della GAM si manifesta come apoteosi del volubile, pronto a giustificare, in extremis, le opere di un passato utile solo più come complemento d arredo. Di questi indesiderati cimeli la GAM non sa che farsene e teme, vittima di sedimentati stereotipi, di fare e di essere integralmente ciò che è: un museo. Rinunciando a questo compito la GAM contribuisce ad espellere il corpo sociale dalla propria storia, a occultare l identità locale e le ragioni dell ambiente antropologizzato che abbiamo costruito, a condannarci a non essere altro che una tragica sequenza di generazioni nate e morte senza lasciare traccia, a rinnegare la nostra storia anche quando trova relazioni autenticamente internazionali, a evadere un oculata politica di acquisti che sia esente foto Robino/GAM dalla drogata voglia di una contemporaneità spesso d accatto e, in generale, a non operare scelte che la politica, in ultima istanza, potrebbe amplificare sul piano collettivo con finalità migliorative che impediscano, per esempio restando nell ambito estetico certe nefandezze architettoniche in atto nella nostra città. dal 2014 C O U R R I E R D E S A R T S Pagina 7 Tommaso Moro Libellus vere aureus, nec minus salutaris quam festivus de optimo rei publicae statu, deque nova insula Utopia: pubblicato nel 1516, descrive il viaggio immaginario di Raffaele Itlodeo in un isola chiamata appunto Utopia, in cui vive una società ideale seguendo le concezioni della perfezione rinascimentale. Premesse interessanti che si amalgamano alle interpretazioni soggettive delle opere messe in campo dalla pittrice polacca. Da Bacio spaziale ad Occhi dicono tutto, da Bellezza di donna a Sguardo prigioniero, siamo in presenza di visioni individuali, figlie del Novecento surreale, metafisico con ascendenze pop. La figura umana diviene il contenitore ideale dei colori puri, quale vettore relazionale ad un mondo esteriore che imprigiona la coscienza. L Ego è imbrigliato alla speranza in un lotta tra l Io ed un Sé più grandi. L attitudine compositiva della Laciak consiste proprio nel definire questi confini e di abbatterli mediante la pittura. Descrivendo il Sé sprofonda nell Io e nelle viscere della sua fantasia ricalca mondi ideali in cui la leggerezza di un atmosfera, il calore di uno sguardo o la delicatezza di un profumo divengono universi paralleli ad una realtà ossessionata dalla corsa al potere in cui guerre e multinazionali comprano tutto rendendo le nazioni schiave d una matrice globalizzata precostituita. La Laciak parte da qui. Il mondo concreto sublima sino a dissolversi nella sua fantasia creativa. L Utopia d un mondo interiore incontaminato in cui sogno e realtà convivono fra loro. Rinascenza Contemporanea Galleria Rinascenza Contemporanea Associazione Culturale Via Palermo 140 Pescara Utopia. Il mondo interiore Mostra personale di Katarzyna Maria Laciak Dal 18 febbraio all 8 marzo Info: rinascenzacontemporanea.jimdo.com

8 dell ARTE CORRIEREC O U R R I E R D E S A R T S Pagina 8 ALESSANDRO MORMILE Mai forse si era sentita un opera lirica musicalmente così complessa e dura nel soggetto; tanto cattiva nel distacco con cui mette in scena lo strazio del vivere, da apparire una macchina teatrale quasi infernale. Il catastrofismo emotivo che trasmette quadro dopo quadro, con una narrazione a struttura scenica stratificata che rende così difficile la sua esecuzione, articolata su piani temporali molteplici, lascia l ascoltatore inchiodato alla sedia. L opera è Die Soldaten di Zimmermann, la cui prima risale al 1965, e che ancora oggi si conferma una pietra miliare del teatro musicale del Novecento. Un vero evento è stata la sua esecuzione al Teatro alla Scala come primo titolo ad apertura del nuovo anno. Un opera quasi ineseguibile per il tanto e molteplice materiale musicale messo in essere al fine di narrare la storia della rovina di una ragazza sedotta e abbandonata da un ufficiale e poi ridotta a prostituta, lasciata in balìa agli appetiti sessuali di una guarnigione di soldati. Si percepisce un senso di agghiacciante desolazione, di disumana deriva dinanzi ad un soggetto che non fa morale alcuna ispirandosi al testo di Jakob Lenz, autore dello Sturm und Drang della fine del Settecento, al quale l opera si ispira, ma svela i fantasmi di un mondo senza pietà in tempi di guerra, dove il maschilismo impera e l offesa della immagine della donna si erge ad archetipo di mortificazione morale. L ascolto di questa opera ha un impatto acustico destabilizzante per la complessità della sua struttura orchestrale. I mezzi messi in essere prevedono riscritture di musiche passate, ma anche oasi jazzistiche e suoni elettronici, mentre la linea vocale a respiro corto, spazia dalla scarnificazione della coloratura al canto parlato soggetto ad una sorta di sprechgesang arido e asciutto. Il senso di fredda desolazione trasmesso da quest opera, con il suo bombardamento di espressioni musicali differenti, crea abissi di vuoto senza speranza. Lo spettacolo realistico firmato da Alvis Hermanis, proveniente dal Festival di Salisburgo, così come la direzione di Ingo Metzmacher, vero Spettacoli Milano, un evento al Teatro alla Scala Die Soldaten, un opera kolossal sullo strazio del vivere ADRIANO OLIVIERI Non siamo certi che Il sale della Terra, il film che Wim Wenders dedica al fotografo brasiliano Sebastião Salgado (il cui figlio Juliano Ribeiro ha co-diretto le riprese, n.d.r.), sia un opera perfettamente compiuta, ma certamente Wenders qualcosa di fondamentale lo afferma; qualcosa su Salgado, su sé stesso, su noi tutti. Raramente film è stato più antifilmico di questo. Dopotutto come può una pellicola osservare la fotografia senza rischiare di bloccare il proprio movimento retrocedendo alla fissità, riducendosi a scorrere una serie di foto. Ne risulta un dialogo paradossale che tenta di mostrare in movimento una rappresentazione fissa, un cortocircuito tra due linguaggi. Un colloquio che, per rendersi possibile, invita Wenders a porsi a servizio dell opera di Salgado, a documentarne le fasi creative, a omaggiarlo. Nemmeno le parole del fotografo brasiliano possono soccorrerlo nel dipanare il racconto. Ne indaga allora letteralmente lo sguardo costruendo una camera nella quale Salgado, nel Die Soldaten di Bernd A. Zimmermann alla Scala, foto aut. / Teatro alla Scala Il sale della Terra, film-documentario di Wim Wenders La questione estetica e Salgado Immagine da The Salt of the Earth (Il sale della Terra) di Wim Wenders e Juliano Ribeiro Salgado foto aut./deciafilm/amazonasimages/digimage/solares esperto in questa partitura, fanno da corona ad una vasta compagnia di canto interpretativamente perfetta in ogni ruolo. Alla fine ci si chiede se può un opera lirica arrivare a trasmettere tanta disumanità, a superare lo stadio stesso di denuncia sociale per annichilire lo spettatore. Ci riesce un compositore che, prima di divenire un esponente della dodecafonia di estrazione berghiana e weberniana, fu autore di musica per film e documentari e nel pluralismo del suo linguaggio musicale rigorosamente seriale prova a donare il massimo rilievo espressivo a questa vicenda di strazio umano, in una visione postmoderna dove il suono lancinante e sgradevole si erge a simbolo della tragedia del vivere. Un esperienza di ascolto indimenticabile per uno spettacolo memorabile. buio totale, osserva i propri scatti su un vetro semitrasparente che ci lascia vedere contemporaneamente la creatura e il creatore mentre rivive la propria creazione. Ma la storia dell opera di un fotografo non è la sua storia personale, o non solo, e ancora una volta Wenders evade dall opportunità di indagare il rapporto speculare tra due codici, tra due obiettivi che si osservano: quello della macchina fotografica e quello della cinepresa. Ciò che riesce tuttavia a fare Wenders è di regalarci uno sguardo educativo. Questo film ci mostra di cosa può essere capace l umanità, ed è Salgado a dircelo: Siamo animali molto feroci; siamo animali terribili, noi umani; la nostra è una storia di guerre, è una storia senza fine, una storia folle. Tuttavia un riscatto è forse possibile per quell uomo disperatamente autodistruttivo e ne prendiamo coscienza nella parabola ecologica finale della pellicola che ci propone un rimedio alla catastrofe umana ed ecologica. Wenders si fa portatore di un appello estetico, etico ed ecologico che auspica accolto da un novello Adamo-giardiniere custode della Terra, come quello omaggiato nei documentari di Yann Arthus-Bertrand. Parabola didattica che assolve gli ortodossi parametri retorici prescritti da Cicerone: persuadere, insegnare e commuovere. Attraverso la bellezza, che alcuni considerano la cifra estetizzante di Salgado, la faccia pulita del dolore, Wenders sembra dirci che, a volte, il modo di esserci è non esserci, è nascondersi, negarsi, divenire trasparenti, mettersi a servizio; a servizio degli altri esseri umani e del Pianeta, appunto. Una lezione vitale per un Paese come il nostro, stremato (tranne sparuti ed eroici esempi) dalla mancanza di umiltà, dalla pretesa di insegnare senza più credenziali per farlo, dall apatica smemoratezza, dall accidiosa incapacità di produrre nuova bellezza, dal disinteresse ecologico, dalla sfibrante diserzione da ogni principio etico, dalla sistematica indifferenza per il prossimo.

9 NEWYORK NEWYORK C O U R R I E R D E S A R T S Pagina 9 DAL NOSTRO CORRISPONDENTE MAURO LUCENTINI foto aut. Per la pittura newyorkese è il momento della quarta dimensione, il tempo. Soprattutto per negarlo. è il caso di Jorge Pombo, pittore nato a Barcellona ma residente a Manhattan da diversi anni, che ha appena esposto i suoi lavori in una personale alla Bertrand Delacroix Gallery di Chelsea. Costui fonde il ricordo delle sagome architettoniche di Roma con quelle di Dublino, quelle di Madrid con quelle di Istanbul, quelle della Città del Vaticano con quelle di Nuova York e via dicendo, con precisi riferimenti topografici e cartografici infilati tra i mattoni delle case. Il tutto in un linguaggio cromatico nuovo e luminoso, e con una cosciente ricerca di valori spirituali e sociali che trascendano il tempo e il luogo. Forzo le immagini a condividere lo spazio della tela; cerco di raccontarle in termini umani, ma non rappresento gli uomini, solo le loro impronte, dice. Una ricerca anch essa cronologica e spaziale e ugualmente mirata a risultati estetici che rendano impossibile assegnarne i prodotti a un periodo o a una scuola è intanto in corso al Museo d Arte Contemporanea, il MoMA. A quest altra mostra collettiva, intitolata The Forever Now, Contemporary Painting in an Atemporal World, partecipano diciassette artisti in maggioranza americani, che in una specie di manifesto affermano come il presente momento culturale sia caratterizzato da un rifiuto dell Arte di definirsi o misurarsi attraverso una identificazione temporale, giustappunto. La maggioranza si rifà anche alle speculazioni di uno scrittore di fantascienza, l americano-canadese William Gibson detto il profeta nero dell era cibernetica, che per primo aveva usato il termine atemporalità per descrivere un prodotto artistico che non rappresenta nel suo stile, contenuto o medium il tempo da cui proviene. Gli autori partecipanti sono Richard Aldrich, Joe Bradley, Kerstin Bratson, Matt Connors, Michael Eichwald, Nicole Eisenman, Mark Grothan, Charline von Heyl, Rashid Johnson, Julie Mehretu, Dianna Molzan, Oscar Murillo, Laura Owens, Amy Sillman, Josh Smith, Mary Weatherford e Michael L artista catalano e il Gruppo Memphis a Chelsea, Forever now al MoMA Pombo alla ricerca dell atemporalità perduta Williams. Alle influenze citate da questi artisti è tuttavia senz altro da aggiungere quella del Gruppo Memphis di Milano, il cui mezzo espressivo è piuttosto quello delle arts and crafts, propugnato da Ettore Sottsass a partire dalla milanese Fiera del Mobile del 1981; ed è una coincidenza certamente notevole che tale gruppo, che considera irrilevanti le classificazioni stilistiche e le identificazioni per periodo, fosse anch esso presente negli stessi giorni proprio a Chelsea, nella galleria Koenig & Clinton. La gente che lavora con Memphis non si pone nessuna idea estetica di carattere metafisico o assoluto, e tanto meno protesa nell eternità, è l enunciazione di Sottsass che viene affissa a motto di questa esposizione: Oggi tutto quello che uno fa è consumato; noi di Memphis ci dedichiamo alla vita, non all eternità. Insieme a Sottsass esibiscono Martine Bedin, Andrea Branzi, Aldo Cibic, Michele De Lucchi, Shiro Kuramata, Peter Shire e George Sowden. BDG Bertrand Delacroix Gallery 535 West 25th Str. (Celsea) New York (NY) Collettiva d Inverno Parte 1 Jorge Pombo Info: Jorge Pombo, New York - Istambul, 2014, olio su tela, courtesy Bernard Delacroix Gallery Galleria Koenig & Clinton 459 West 19th Str. (Celsea) New York (NY) The Memphis Group Mostra collettiva Info: Bradley Cooper è l American sniper di Clint Eastwood, foto aut./warner MoMA The Museum of Modern Art 11 West 53rd Str. New York (NY) The Forever Now Contemporary Painting in an Atemporal World Mostra collettiva Fino al 5 aprile Info: CINEMA Box Office USA, il film-bomba di Eastwood fa fuori tutti Il cecchino non sbaglia un colpo Il film-bomba di Clint Eastwood American Sniper, arrivato sugli schermi silenzioso e inaspettato al principio dell anno, è infine esploso e continua ad attrarre folle immense, con giubilo della Warner Bros., che in collaborazione con Village Roadshaw ha prodotto il film per 58 milioni di dollari e ne ha già incassati, in due week-end e nelle sole sale americane, oltre 200. Né il taciturno e ottantaquattrenne regista, né il protagonista Bradley Cooper, che impersona l eroico quanto tormentato franco tiratore americano in Iraq, commentano per ora; ma è chiaro che il loro pensiero va in questo momento come quello di tutta Hollywood, del resto agli Oscar, i cui vincitori saranno annunciati il 22 febbraio prossimo. Al polo opposto, il flop o fiasco del giorno è costituito da Mortdecai con Johnny Depp, che, pur piazzandosi secondo, lo ha fatto con un incasso di poco più di 4 milioni, contro i 60 milioni costati a Lionsgate (insieme a OddLot Entertainment) per produrlo: un titolo problematico, recensioni terribili e un evidente slittamento nel favore del pubblico, in corso da tempo, del genere di umorismo praticato da Depp spiegano il tremendo risultato di questo film appartenente alla categoria action comedy. [I dati sugli incassi sono forniti da Rentrak ]

10 dell ARTE CORRIEREC O U R R I E R D E S A R T S Pagina 10 TORINO e PIEMONTE Il Mondo in una tazza Storie di porcellana Palazzo Madama - Atelier P.za Castello Torino Info: Fascino e splendore della porcellana di Torino Rossetti, Vische, Vinovo Fondazione Accorsi-Ometto Via Po 55 Torino Info: Al fronte Cineoperatori e fotografi raccontano la Grande Guerra Museo Nazionale del Cinema Via Montebello 20 Torino Fino al 3 maggio Info: Inaugurazione Spazio 28 Collettiva di PHOS con Pietro Bologna Renato D Agostin Davide De Martis Stefano Fiorina Sophie Anne Herin Simon Roberts e Vito Vagali Torino Spazio 28 / PHOS C.so Vittorio Emanuele II 28 Torino Dal 12 febbraio, ore 18,30 Info: Autori affermati od emergenti nel panorama della fotografia italiana ed internazionale per l apertura del nuovo Spazio 28, in una colettiva organizzata dal Centro PHOS di Chieri in collaborazione con la MC2 Gallery di Milano. Vernice d immagini. (c.s./e.l.) È tempo di sgabbiarsi dallo zoo massmediatico Premio Antonio Carena Prima edizione Galleria Officina Creativa Art Design Factory Via C.ri Vittorio V.to 23 Rivoli (To) Fino al 21 febbraio Info: Prosegue con buon successo di pubblico e critica la mostra-concorso dal singolare titolo È tempo di sgabbiarsi dallo zoo massmediatico. Sabato 21 febbraio, alle 17.30, a chiusura, verrà premiato il vincitore. In occasione dell anniversario della morte del grande maestro rivolese Antonio Carena (Rivoli, 29 aprile febbraio 2010), Art Design Factory crea un evento per rendere omaggio alla sua memoria: nella raffinata locationdi Via Cavalieri di Vittorio Veneto, saranno esposte venti opere di artisti provenienti da tutta Italia, selezionati tra i partecipanti; inoltre, come ogni anno, per omaggiare e ricordare il proprio mentore, le allieve - da lui soprannominate le Magnifiche - esporranno, fuori concorso, undici opere improntate all ironia, talvolta dissacratoria, che ha sempre caratterizzato Carena. (c.s./p.p.) Felice Casorati Collezioni e mostre tra Europa e Americhe Fondazione Piera, Pietro e Giovanni Ferrero Str. di Mezzo 44 Alba (Cn) Prorogata sino al 15 febbraio Info: Una mostra museo : sessantacinque dipinti di Felice Casorati ( ). Imperdibile. (c.s./v.c.) Vernissage Venerdì 13 febbraio - ore 18,00 Galleria Arte Città Amica Via Rubiana 15 Torino Armonia e stile con Elda Lazzaretto, Mirella Ribero e Serena Solange Carluccio Mercoledì 18 febbraio - ore 17,00 Galleria Rinascenza Contemporanea Via Palermo 140 Pescara Utopia. Il mondo ineriore Personale di Katarzyna Maria Laciak Al fronte MNC Cineoperatori e fotografi raccontano la Grande Guerra MNC - Museo Nazionale del Cinema Fondazione Maria Adriana Prolo Mole Antonelliana - via Montebello 20 Torino Fino al 3 maggio Il Primo Conflitto Mondiale ( ) scoppiato giusto un secolo fa visto da dietro le linee e nelle immediate retrovie attraverso l obbiettivo di Luis Bogino - al seguito del Regio Esercito Italiano - negli scatti degli altri soldati fotoamatori e nelle riprese dei cineoperatori militari. (c.s./e.s.l.) Info: François Morellet Galleria A Arte Studio Invernizzi Via Scarlatti 12 Milano Dal 19 febbraio al 23 aprile Info: La Galleria A Arte Invernizzi inaugura giovedì 19 febbraio una personale dell artista francese François Morellet: sono esposte opere recenti, appartenenti alla serie 3D Concertant e 3D Bandes décimées, realizzate sovrapponendo all interno dello spazio della tela tre differenti schemi in cui le rette tratteggiate si dispongono in modo univoco ma secondo angolature differenti, sino a creare l illusione ottica della terza dimensione e della geometria del cubo. Decostruendo e ridefinendo la geometria del quadrato, la luce annulla la possibilità di scorgere una visione finita, un elemento compiuto in se stesso, e invita l osservatore a cogliere una figura sapientemente e ironicamente allusa dall autore. (c.s./d.t.) Papel di Luigi Copello Galleria d Arte Cristina Busi Via Martiri della Liberazione 195 Chiavari (Ge) Dal 28 febbraio al 12 aprile La mostra Papel rende omaggio alla carta, supporto privilegiato da Copello nei disegni in cui prevale gestualità e istinto; ma saranno esposte anche diverse opere su tela, nelle quali l artista recupera la solidità novecentesca delle figure e pone un attenzione pittorica nella stesura del colore. (c.s./c.g.) Segnalazioni in ITALIA Signorini, Fattori, Lega e i Macchiaioli del Caffè Michelangiolo Ribelli si nasce Lu.C.C.A. Lucca Center of Contemporary Art Via della Fratta 36 Lucca Fino al 6 aprile Info: Ritratti di paesi, mari e città Sala delle Nicchie Galleria Palatina Palazzo Pitti P.za de Pitti 1 Firenze Apertura prorogata al 1 marzo Info: Esercizi per occhi pigri di Mariana Ferratto The Gallery Apart Via Negri 43 Roma Dal 13 febbraio all 11 aprile Info: The Gallery Apart presenta l ultimo progetto di Mariana Ferratto, artista italo-argentina legata alla galleria sin dai suoi esordi: Esercizi per occhi pigriinserisce un ulteriore tassello alla ricerca di Ferratto, da sempre vocata, anche per motivi biografici, alla definizione dell identità personale quale strumento di relazione sociale, una ricerca che affonda le sue motivazioni profonde nell appartenenza a quelle seconde generazioni che in tutte le comunità europee risultano spesso condizionate da vicende individuali e fattori ambientali che rendono complessi i processi di integrazione. (c.s./c.p.) su questa pagina il Corriere dellêarte dedica uno spazio agli APPUNTAMENTI dêarte. È possibile segnalare eventi, mostre, vernissage, iniziative culturali ecc. per informazioni e tariffe : >>> tel <<< CORRIEREdell ARTE C O U R R I E R D E S A R T S Direttore Editoriale Pietro Panacci Direttore Responsabile Virginia Colacino Caporedattore Chiara Pittavino Comitato Editoriale Giorgio Barberis, Rolando Bellini, Massimo Boccaletti, Franco Caresio, Angelo Caroli, Claudia Cassio, Massimo Centini, Fernanda De Bernardi, Marilina Di Cataldo, Gian Giorgio Massara, Alessandro Mormile, Massimo Olivetti, Enzo Papa, Lorenzo Reggiani, Gianfranco Schialvino, Maria Luisa Tibone Corrispondente da New York Mauro Lucentini Corrispondente da Berlino Sabatino Cersosimo Hanno collaborato R. Aversa, F. Forzani Borroni, C. Gallo E.S. Laterza, A. Olivieri, C. Pittavino R. Roveda, N.M. Salvo, A.D. Taricco D. Tauro, M. Valverde Realizzazione grafica interna a cura di E.S. Laterza Fotografo ufficiale Antonio Attini Redazioni distaccate Milano Rosa Carnevale Tel Roma e Napoli Fabrizio Florian Tel Palermo Caterina Randazzo Tel Concessionaria di Pubblicità interna Stampa e distribuzione EditService S.r.l. Str. Piossasco 43/U Volvera (To) Editore Corriere dell Arte Associazione Culturale Arte Giovani Torino P.IVA Abbonamenti Annuale (22 nn.): euro 60,00 per l Italia euro 120,00 per l estero Arretrati: euro 5,00 ABBÒNATI al CORRIEREdell ARTE c.c. postale n intestato a Corriere dell Arte Associazione Culturale Arte Giovani Aut. Tribunale di Torino n del 28/07/1995 formato tabloid a 60 euro per un anno 22 numeri a casa tua offerta combinata abbonamento + sito-web: 130 tel

11 Gallerie ACCADEMIA Galleria Via Accademia Albertina 3/e Torino Tel Orario: 10,00-12,30/16,00-19,30; chiuso lunedì Fino al 28/2 Collettiva degli Artisti della Galleria ARTE CITTÀ AMICA Centro Artistico Culturale Via Rubiana 15 Torino Tel Fax Orario: lun. - sab.16,00-19,00; dom. chiuso Fino al 10/2 Arte e Letteratura si incontrano (nel segno e nella parola) Collettiva Dal 13 al 24/2 Armonia e stile con Elda Lazzaretto, Mirella Ribero e Serena Solange Carluccio ARTE PER VOI Associazione Culturale P.za Conte Rosso 3 Avigliana (To) Luigi Castagna - Tel Cell Paolo Nesta - Tel Cell Orario: sab. - dom. 15,00-19,00 Fino al 1/3 O, gli acquerelli! Collettiva di nove artisti CIRCOLO DEGLI ARTISTI DI TORINO Palazzo Graneri della Roccia Via Bogino 9 Torino scala B destra - 1 piano (digitare ) Tel./fax Orario: lun. - ven. 15,30-19,30 In corso Mostra Sociale LA LANTERNA Galleria di Maristella SANDANO Direttore Artistico: Livio Pezzato Via S. Croce 7/c Moncalieri (To) Tel Fax Orario: mart. - sab. 15,30-18,30 A. Arcidiacono, V. Cavalleri, A. Ciocca, E. Colombotto Rosso, D. De Agostini, Gigli, E. Gribaudo, W. Jervolino, Sky Lake, E. Longo, F. Maiolo, E. Maneglia, S. Manfredi, D. Pasquero, G. Peiretti, G. Pezzato, L. Pezzato, C. Pirotti, G. Righini, T. Russo, G. Valerioti inoltre pittori ucraini, naïf croati grafica nazionale ed internazionale RINASCENZA CONTEMPORANEA Associazione Culturale Via Palermo 140 Pescara Cell Orario: mar. - sab. (su appuntamento) Fino al 16/2 Ecce Homo Personale di Antonio Lippi Dal 18/2 al 8/3 Utopia. Il mondo interiore Personale di Katarzyna Maria Laciak SENESI Arte Via S. Andrea 44 Savigliano (Cn) Orario: mar. - sab.9,30-12,30 /15,30-19,30 Tel SILVY BASSANESE Arte Contemporanea Via Galileo Galilei 45 Biella Tel./Fax Orario: mart. - ven. 16,30-19,30; sab. e festivi su appuntamento STORELLO Galleria d Arte Via del Pino 54 Pinerolo (To) Tel Orario: mart. - sab. 9,00-12,15/15,30-19,00; lun. e dom. chiuso In permanenza opere di Avataneo, Carena, Coco Cano, Faccincani, Fresu, Garis, Luzzati, Massucco, Musante TEART Associazione Artistico-culturale Via Giotto 14 Torino Tel Orario: mart. - sab.17,00-19,00 Fino al 14/2 Personale di Sebastiano Balbo TINBER Art Pragelato Via Albergian 20 - Souchères Hautes Pragelato (To) Tel Orario: sab. e dom. 10,00-12,30/15,30-19,00 Opere di Tino Aime, Jean-François Béné, Andrea Berlinghieri, Gianni Bertola, Fulvio Borgogno, Flaviana Chiarotto, Enrico Challier, Dino Damiani, Pierflavio Gallina, Lia Laterza, Claudio Malacarne, Vinicio Perugia, Elena Piacentini, Mariangela Redolfini, Sergio Saccomandi, Luciano Spessot M.ro Raul VIGLIONE Studio - Galleria - Mostra Culturale Via Servais 56 Torino Tel Cell C O U R R I E R D E S A R T S A.L.P.G.A.M.C. BIASUTTI & BIASUTTI Galleria d Arte Via Bonafous 7/1 Torino Tel Orario: mart. - sab.10,00-12,30/15,30-19,30 LA TESORIERA Centro Arte C.so Francia 268 Torino Tel Orario: mart. - sab. 10,00-13,00/16,00-20,00; lunedì e festivi chiuso (o su appuntamento) Arte Antica AVERSA Galleria Dipinti dell 800 e del Primo 900 Via Cavour 13 (int. cortile) Torino Tel Orario: mart. - sab. 10,00-12,15/15,30-19,00 DELLA ROCCA Casa d Aste Via della Rocca 33 Torino Tel / Fax LUIGI CARETTO Galleria dal 1911 Dipinti Antichi Via Maria Vittoria 10 Torino Tel Orario: mart. - sab. 9,45-12,30/15,45-19,30 SANT AGOSTINO Casa d Aste a Torino dal 1969 C.so Tassoni 56 Torino Tel Fax Orario: mart. - sab. 9,30-12,30/15,30-19,30 Pagina 11 LA LUNA Art Gallery Via Roma 92 Borgo San Dalmazzo (Cn) Cell Orario: ven. 16,00-19,00; sab. 10,30-13,00/16,00-19,00; dom. 10,30-12,00 LUNA ART COLLECTION Spazio espositivo Via Nazionale 73/1 Cambiano (To) Tel./Fax Orario: lun. - ven. 8,30-17,30; sab. 8, (previa telefonata) In permanenza serigrafie d arte a tiratura limitata di Coco Cano, Francesco Casorati, Isidoro Cottino, Theo Gallino, Franco Negro, Ugo Nespolo, Ernesto Oldenburg, John Picking, Marco Puerari, Giorgio Ramella, Maurizio Rivetti, Francesco Tabusso, Silvio Vigliaturo

12 - la Decima Arte Beny GIANSIRACUSA by Beny GIANSIRACUSA -

I mai visti di Marino col pennello, il museo di Pistoia svela il proprio asso della manica

I mai visti di Marino col pennello, il museo di Pistoia svela il proprio asso della manica Pagina 1 di 5 I mai visti di Marino col pennello, il museo di Pistoia svela il proprio asso della manica Pistoia riscopre la passione di Marino Marini per la pittura. Se a Palazzo Fabroni l omaggio alla

Dettagli

Unità didattica di. Educazione all Immagine

Unità didattica di. Educazione all Immagine Unità didattica di Educazione all Immagine L unità didattica ha come finalità l acquisizione da parte degli alunni di competenze di lettura e comprensione delle opere d arte, allo scopo di capire l evoluzione

Dettagli

Giuseppe Mancuso Fusione Armonica

Giuseppe Mancuso Fusione Armonica Giuseppe Mancuso Fusione Armonica In copertina. Tramonto sul lago Olio su tela cm 50x40 Anno 2012 Giuseppe Mancuso testo Giuseppe Mancuso Fusione Armonica di Nazzareno Trevisani Non lodare, ma capire il

Dettagli

Paolo Ghero a cura di Lucia Mosca

Paolo Ghero a cura di Lucia Mosca Paolo Gheri In copertina Paesaggio senese verso il Chianti Cm 33,5x43 Olio su cartone telato. 2012 testo/bio Paolo Ghero a cura di Lucia Mosca Bellissime cromie, che riportano ad una concezione luminosa

Dettagli

Autoritratto con cappello

Autoritratto con cappello Autoritratto con cappello Arturo Checchi Leonardo Liguori Anno scolastico 2010/2011 Classe 5 D Indice 1. Schedatura opera principale= A.C., Autoritratto con cappello 2. Confronto con un opera dello stesso

Dettagli

MICHELANGELO: LE PIETÀ

MICHELANGELO: LE PIETÀ a cura di R. Cardini MICHELANGELO: LE PIETÀ Uno spirito inquieto nell epoca dello scontro religioso La vita di Michelangelo Buonarroti (1475-1564) attraversa uno dei periodi più drammatici della storia

Dettagli

Come si analizza un opera d arte. 5 PASSI NELL ARTE un metodo per la lettura di un testo visivo

Come si analizza un opera d arte. 5 PASSI NELL ARTE un metodo per la lettura di un testo visivo Come si analizza un opera d arte 5 PASSI NELL ARTE un metodo per la lettura di un testo visivo CONOSCERE E CAPIRE IL LINGUAGGIO VISIVO E LE SUE REGOLE Un opera d arte trasmette sensazioni, emozioni e significati

Dettagli

Antonio Bazzoni e Bruno Pruno: due pittori del gruppo 67

Antonio Bazzoni e Bruno Pruno: due pittori del gruppo 67 Antonio Bazzoni e Bruno Pruno: due pittori del gruppo 67 Antonio Bazzoni e Bruno Pruno, sono stati due esponenti di primo piano nel panorama artistico e culturale lunigianese, animatori del Gruppo 67 e

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. Giornata del Contemporaneo. La Pergola Arte, Passione Contemporanea Firenze 8-14 Ottobre 2011

RASSEGNA STAMPA. Giornata del Contemporaneo. La Pergola Arte, Passione Contemporanea Firenze 8-14 Ottobre 2011 RASSEGNA STAMPA Giornata del Contemporaneo La Pergola Arte, Passione Contemporanea Firenze 8-14 Ottobre 2011 Rassegna Stampa Giornata del Contemporaneo 2011 - La Pergola Arte Firenze, 8 /14 ottobre 2011

Dettagli

VISITE E ATTIVITÀ DIDATTICHE. De Nittis e Tissot, pittori della vita moderna PER LE SCUOLE

VISITE E ATTIVITÀ DIDATTICHE. De Nittis e Tissot, pittori della vita moderna PER LE SCUOLE De Nittis e Tissot, pittori della vita moderna Palazzo della Marra, Barletta - 12 marzo 2006 / 02 luglio 2006 VISITE E ATTIVITÀ DIDATTICHE PER LE SCUOLE VISITA ANIMATA A CHI SI RIVOLGE: 6-18 anni DURATA:

Dettagli

PRESENTAZIONE GENERALE E FINALITÁ DELL USCITA DIDATTICA

PRESENTAZIONE GENERALE E FINALITÁ DELL USCITA DIDATTICA PRESENTAZIONE GENERALE E FINALITÁ DELL USCITA DIDATTICA Arte Sella (http://www.artesella.it/) è una manifestazione internazionale di arte contemporanea nata nel 1986, che si svolge all aperto nei prati,

Dettagli

Orlando furioso 500 anni in mostra a Ferrara

Orlando furioso 500 anni in mostra a Ferrara Orlando furioso 500 anni in mostra a Ferrara Nella terra di Ludovico Ariosto è allestita una mostra sul più grande romanzo cavalleresco del Rinascimento italiano e sulle opere d arte che lo hanno ispirato

Dettagli

Giovani, da 120 anni.

Giovani, da 120 anni. Giovani, da anni. Festeggiamo insieme i anni di Banca d Alba. Un traguardo importante che la Banca ha raggiunto grazie a voi. Questo programma è la nostra festa, la festa di tutti. Amici di Alec mostre

Dettagli

I frutti della terra. e altri alla Galleria d arte moderna di Palazzo Pitti. s i l l a b e. Galleria d arte moderna di Palazzo Pitti

I frutti della terra. e altri alla Galleria d arte moderna di Palazzo Pitti. s i l l a b e. Galleria d arte moderna di Palazzo Pitti I frutti della terra ARTURO TOSI E ALTRI ALLA GALLERIA D ARTE MODERNA DI PALAZZO PITTI Galleria d arte moderna di Palazzo Pitti I frutti della terra e altri alla Galleria d arte moderna di Palazzo Pitti

Dettagli

RASSEGNA STAMPA CONSORZIO CAMÙ Pagina 26 19/01/2017 Foglio 1

RASSEGNA STAMPA CONSORZIO CAMÙ Pagina 26 19/01/2017 Foglio 1 Pagina 26 Pagina 6 Pagina 8 Pagina 16 Pagina 16 Pagina 48 Pagina 6 Pagina Il dopo-fiabe nelle tele di Fontanini "C'era una volta... e poi" dal 17 febbraio all'exma di Cagliari CAGLIARI - Come prosegue

Dettagli

PROGETTAZIONE ANNUALE: ARTE E IMMAGINE Classe 3 Scuola Secondaria di 1 grado

PROGETTAZIONE ANNUALE: ARTE E IMMAGINE Classe 3 Scuola Secondaria di 1 grado PROGETTAZIONE ANNUALE: ARTE E IMMAGINE Classe 3 Scuola Secondaria di 1 grado COMPETENZE SPECIFICHE DELLA DISCIPLINA: 1- Esprimersi e comunicare o Ideare e progettare elaborati ricercando soluzioni creative

Dettagli

Camera commercio di Matera: incontro con assessore Poli Bortone. L immaginario italiano a Matera

Camera commercio di Matera: incontro con assessore Poli Bortone. L immaginario italiano a Matera Camera commercio di Matera: incontro con assessore Poli Bortone ROMA Si è tenuto presso la Camera di commercio di Matera un incontro operativo tra il Presidente dell Ente, Angelo Tortorelli, e il neo assessore

Dettagli

Gli inizi ASTRATTISMO XX SECOLO (1910) KANDINSKIJ. CAVALIERE AZZURRO (Kandinskij, Klee, Macke) ASTRATTISMO LIRICO ASTRATTISMO GEOMETRICO

Gli inizi ASTRATTISMO XX SECOLO (1910) KANDINSKIJ. CAVALIERE AZZURRO (Kandinskij, Klee, Macke) ASTRATTISMO LIRICO ASTRATTISMO GEOMETRICO Astrattismo Gli inizi Si sviluppa all inizio del XX secolo ed in particolare quando nel 1910 Vasillij Kandinskij realizza un acquerello privo di riferimenti alla realtà,accostando delle semplici macchie

Dettagli

Pinacoteca di Brera, Milano

Pinacoteca di Brera, Milano Pinacoteca di Brera, Milano Architettura: Alessandra Quarto, Milano / Italia Fotografie: Frieder Blickle, Amburgo / Germania e Dirk Vogel, Dortmund / Germania Luogo: Milano Paese: Italia Sito internet:

Dettagli

Favole della saggezza all'orto Botanico di Napoli. Scritto da Administrator Domenica 06 Ottobre 2013 07:51 -

Favole della saggezza all'orto Botanico di Napoli. Scritto da Administrator Domenica 06 Ottobre 2013 07:51 - Dal 14 settembre al 17 novembre 2013 l'orto Botanico si trasformerà in un vero palcoscenico suggestivo e rilassante per bambini ed adulti.favole della Saggezza, questo il titolo dell evento teatrale organizzata,

Dettagli

Picasso, artista della scomposizione

Picasso, artista della scomposizione , artista della scomposizione Pablo è stato uno degli artisti più innovativi del Novecento con le sue figure scomposte che hanno caratterizzato il periodo cubista e determinato un cambiamento radicale

Dettagli

ANNO: MARMO BIANCO E LEGNO DORATO DIMENSIONE: 160 X 120 CON LETTO DI 192 COLLOCAZIONE: ROMA. GALLERIA BORGHESE. LUOGO DI ESECUZIONE:

ANNO: MARMO BIANCO E LEGNO DORATO DIMENSIONE: 160 X 120 CON LETTO DI 192 COLLOCAZIONE: ROMA. GALLERIA BORGHESE. LUOGO DI ESECUZIONE: ANTONIO CANOVA. NASCE A TREVISO NEL 1757.POCO PIU CHE ADOLESCENTE SI TRASFERISCE A VENEZIA PER FREQUENTARE L ACCADEMIA DELLE BELLE ARTI. L ARTE VENETA ERA ANCORA IMPREGNATA DEL ROCOCO E CANOVA NON NE E

Dettagli

Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della Città di Roma. Servizio Educativo

Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della Città di Roma. Servizio Educativo Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della Città di Roma Servizio Educativo PROGRAMMAZIONE DIDATTICA 2012-2013 GALLERIA BORGHESE Scuole

Dettagli

La stagione della Falconiera. Un insolito Giovanni Boldini in mostra a Pistoia

La stagione della Falconiera. Un insolito Giovanni Boldini in mostra a Pistoia Pagina 1 di 8 La stagione della Falconiera. Un insolito Giovanni Boldini in mostra a Pistoia La mostra GIOVANNI BOLDINI. La Stagione della Falconiera che si terrà dal 9 settembre 2017 al 6 gennaio 2018

Dettagli

ARTISTI FRIULANI NELLA COLLEZIONE. Sono numerosi i lavori degli artisti regionali presenti nella collezione.

ARTISTI FRIULANI NELLA COLLEZIONE. Sono numerosi i lavori degli artisti regionali presenti nella collezione. ARTISTI FRIULANI NELLA COLLEZIONE Sono numerosi i lavori degli artisti regionali presenti nella collezione. Alcuni vi sono entrati a far parte in occasione delle varie edizioni del premio Majano, altri

Dettagli

FRANCESCA GIULIANI SERA

FRANCESCA GIULIANI SERA Il personaggio Il principe azzurro suona il pianoforte A 32 anni David Fray è già una star della classica Bello, biondo e sorridente si è innamorato dell Italia e di un italiana, Chiara Muti E a giorni

Dettagli

A guidare i visitatori alla scoperta del mondo nascosto

A guidare i visitatori alla scoperta del mondo nascosto L Arengario di Monza ospita fino al 3 luglio 2016 la mostra Robert Doisneau: Le merveilleux quotidien, che attraverso una selezione di 80 fotografie originali del grande maestro francese, scomparso nel

Dettagli

INSCAPE Piccola creazione

INSCAPE Piccola creazione San Fedele Arte INSCAPE Piccola creazione mostra fotografica di Giovanni Chiaramonte dal 26 novembre al 15 dicembre 2012 mostra a cura di Andrea Dall Asta SJ, Laura Geronazzo testi Andrea Dall Asta SJ,

Dettagli

In mostra a Milano Bellotto e Canaletto, famosi pittori del Settecento europeo

In mostra a Milano Bellotto e Canaletto, famosi pittori del Settecento europeo IL GALILEO - Anno 7, Numero 1, Gennaio 2017- Mensile di scienza tecnologia politica cultura- Mensile telematico. www.il-galileo.eu - Direttore responsabile Giuseppe Prunai e mail: redazione@il-galileo.eu

Dettagli

novecento arte e vita in Italia tra le due guerre

novecento arte e vita in Italia tra le due guerre home la mostra galleria informazioni eventi come arrivare menu novecento arte e vita in Italia tra le due guerre Italian Liberty. Concorso fotografico a cura di Andrea Speziali Sino al 31 ottobre 2013

Dettagli

venerdì 30 e sabato 31 marzo ore con il patrocinio della Provincia di Firenze presenta

venerdì 30 e sabato 31 marzo ore con il patrocinio della Provincia di Firenze presenta venerdì 30 e sabato 31 marzo ore 21.00 con il patrocinio della Provincia di Firenze presenta LA RAGAZZA DI BUBE di Carlo Cassola adattamento teatrale Biribò Toloni regia Biribo Toloni Costumi Antonio Musa

Dettagli

Laboratori didattici

Laboratori didattici Offerta formativa Estate 2016 Laboratori didattici per i camp estivi organizzati in Toscana I linguaggi dell arte La Cooperativa Keras propone laboratori didattici ai camp estivi organizzati in Toscana

Dettagli

ARTE E IMMAGINE - CLASSE PRIMA Scuola Primaria. COMPETENZE ABILITÁ CONOSCENZE - Esplorare immagini, forme e oggetti presenti Percettivo visive

ARTE E IMMAGINE - CLASSE PRIMA Scuola Primaria. COMPETENZE ABILITÁ CONOSCENZE - Esplorare immagini, forme e oggetti presenti Percettivo visive ISTITUTO MARIA CONSOLATRICE SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO VERTICALE DI ARTE A.S. 2014/2015 ARTE E IMMAGINE - CLASSE PRIMA Scuola Primaria - Esplorare immagini, forme e oggetti presenti nell ambiente utilizzando

Dettagli

Mitiche Visioni. I Teatri di Rubelli. Venezia

Mitiche Visioni. I Teatri di Rubelli. Venezia 7/9/2015 Mitiche Visioni. I Teatri di Rubelli. Venezia A Palazzo Paolo V la Mostra organizzata da Il Sigillo emozioni, informazioni e commenti su teatro, cultura, arte, società sab 05 09 2015 14:09, n.6206

Dettagli

Dal 26 ottobre al 30 novembre

Dal 26 ottobre al 30 novembre Antonio Vinciguerra. L occhio del silenzio L antologica dell artista livornese ai Granai di Villa Mimbelli Dal 26 ottobre al 30 novembre 2008 presso la struttura espositiva dei Granai di Villa Mimbelli

Dettagli

INVITO A PALAZZO 2016 XV EDIZIONE

INVITO A PALAZZO 2016 XV EDIZIONE INVITO A PALAZZO 2016 XV EDIZIONE ROMA 1 OTTOBRE 2016 La banca per un mondo che cambia Scala monumentale Palazzo BNL Direzione Generale di Roma Marcello Piacentini 1937 BNL È LIETA DI INVITARVI Via presso

Dettagli

Giuseppe Ungaretti

Giuseppe Ungaretti Giuseppe Ungaretti 1880-1970 mondo spirituale e poetica punto di partenza della poesia è la disperazione spinta ai suoi estremi UOMO DI PENA creatura generata e vissuta nel dolore L anima, ritornata vergine

Dettagli

Arte e Immagine Classe Prima

Arte e Immagine Classe Prima Arte e Immagine Classe Prima Traguardi Obiettivi di apprendimento Contenuti Attività Competenze chiave e di cittadinanza L alunno utilizza le conoscenze e le abilità relative al linguaggio visivo per produrre

Dettagli

La grande mostra Oltremare del pittore Luigi Marzo alla Rocca Malatestiana

La grande mostra Oltremare del pittore Luigi Marzo alla Rocca Malatestiana La grande mostra Oltremare del pittore Luigi Marzo alla Rocca Malatestiana La suggestiva Rocca Malatestiana di Fano ospita dal 18 luglio al 2 agosto 2015 la grande mostra Oltremare del noto pittore umbro-salentino

Dettagli

SERVIZIO EDUCATIVO 2012-2013. OFFERTA DIDATTICA Museo di Fotografia Contemporanea

SERVIZIO EDUCATIVO 2012-2013. OFFERTA DIDATTICA Museo di Fotografia Contemporanea 2012-2013 OFFERTA DIDATTICA Museo di Fotografia Contemporanea Il SERVIZIO EDUCATIVO del Museo di Fotografia Contemporanea è attivo dal 2006 con l obiettivo di aprire il Museo verso la città e verso ogni

Dettagli

Il nostro tour per immagini

Il nostro tour per immagini LICEO ARTISTICO VIAGGIO DI ISTRUZIONE DELLE CLASSI 3A-3B A FIRENZE E SIENA 8-12 marzo 2016 Il nostro tour per immagini Alla scoperta dei 15 spazi espositivi del Museo Novecento, negli ambienti dell antico

Dettagli

Il Neorealismo movimento culturale Italia fine Seconda Guerra Mondiale problemi bisogni rappresentazione realtà Verismo

Il Neorealismo movimento culturale Italia fine Seconda Guerra Mondiale problemi bisogni rappresentazione realtà Verismo Il Neorealismo Questo movimento culturale si sviluppa in Italia dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale, tra il 1945 e il 1955. Nasce dal bisogno di interpretare i problemi e i bisogni reali della società,

Dettagli

Giuseppe Parini e il neoclassicismo. XVIII secolo

Giuseppe Parini e il neoclassicismo. XVIII secolo Giuseppe Parini e il neoclassicismo XVIII secolo classico Scrittore esemplare, superiore alla media, le cui opere servono da modello di riferimento relativo alla cultura greca e romana, intesa come modello

Dettagli

Scuola dell Infanzia Statale Bruno Munari Torino. «I bambini di oggi sono gli adulti di domani.» Bruno Munari

Scuola dell Infanzia Statale Bruno Munari Torino. «I bambini di oggi sono gli adulti di domani.» Bruno Munari Scuola dell Infanzia Statale Bruno Munari Torino «I bambini di oggi sono gli adulti di domani.» Bruno Munari Progetto Educativo anno scolastico 2014-2016 PREMESSA Il nostro progetto didattico ha come tematica

Dettagli

Arte Grafica Persinsala.it Mailè Orsi giugno 16, 2015

Arte Grafica Persinsala.it Mailè Orsi giugno 16, 2015 La James Goodman Gallery di New York apre una sede in pieno centro a Forte dei Marmi (in Versilia) e inaugura l attività con una mostra itinerante (che arriverà nella galleria di New York passando, prima,

Dettagli

GATTIDARTE Il gatto nell arte: da Leonardo a Picasso mostra in occasione della Giornata Nazionale del Gatto

GATTIDARTE Il gatto nell arte: da Leonardo a Picasso mostra in occasione della Giornata Nazionale del Gatto GATTIDARTE Il gatto nell arte: da Leonardo a Picasso mostra in occasione della Giornata Nazionale del Gatto Atelier Gluck Arte - Milano 17-27 febbraio 2011 Il gatto: creatura magnifica, magica, indipendente,

Dettagli

GRAFICA. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano

GRAFICA. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano GRAFICA Accademia di Belle Arti di Brera - Milano Le principali tecniche tradizionali della grafica d arte, nate al traino delle grandi invenzioni della carta e della stampa, si distinguono per la natura

Dettagli

MUSICA DELLA SEZIONE A INDIRIZZO MUSICALE F. A. BONPORTI

MUSICA DELLA SEZIONE A INDIRIZZO MUSICALE F. A. BONPORTI ISTITUTO COMPRENSIVO RIVA 1 Piano di Studio di Istituto MUSICA DELLA SEZIONE A INDIRIZZO MUSICALE F. A. BONPORTI CLASSE PRIMA notazioni non convenzionali e/o tradizionali. scrittura. e/o individualmente,

Dettagli

ALBERTO CIBRARIO. 30 luglio - 2 ottobre inaugurazione sabato 30 luglio, ore 16 Concerto per quartetto d archi ore 17

ALBERTO CIBRARIO. 30 luglio - 2 ottobre inaugurazione sabato 30 luglio, ore 16 Concerto per quartetto d archi ore 17 ALBERTO CIBRARIO Un medico pittore tra Torino e Usseglio 30 luglio - 2 ottobre 2016 inaugurazione sabato 30 luglio, ore 16 Concerto per quartetto d archi ore 17 Il Museo Civico Arnaldo Tazzetti di Usseglio

Dettagli

Caratteri del linguaggio visivo: il segno e la linea.

Caratteri del linguaggio visivo: il segno e la linea. W. Kandinskij Pittura rupestre P. Picasso Quando si osserva un opera d arte il nostro sguardo è guidato da alcuni elementi presenti : punti, linee, forme e colori. Nel linguaggio parlato e scritto, i segni

Dettagli

CURRICOLO DEL PRIMO CICLO

CURRICOLO DEL PRIMO CICLO CURRICOLO DEL PRIMO CICLO MUSICA CLASSE PRIMA SCUOLA PRIMARIA Utilizzare voce, strumenti e nuove tecnologie sonore in Eseguire collettivamente e individualmente semplici brani vocali/strumentali curando

Dettagli

Pasqua e Pasquetta alla Reggia di Venaria

Pasqua e Pasquetta alla Reggia di Venaria Pasqua e Pasquetta alla Reggia di Venaria In occasione delle festività di Pasqua e Pasquetta, La Venaria Reale offre un programma ricchissimo di eventi ed iniziative eccezionali. Domenica 5 e lunedì 6

Dettagli

Proposte culturali per gruppi al Castello sforzesco Anno 2017/2018.

Proposte culturali per gruppi al Castello sforzesco Anno 2017/2018. Proposte culturali per gruppi al Castello sforzesco Anno 2017/2018 www.adartem.it Fondato da Galeazzo II Visconti e ricostruito da Francesco Sforza nel 1450, il Castello sforzesco è con il Duomo il monumento

Dettagli

Documentazione e Creatività

Documentazione e Creatività p h o t o w o r k s h o p SAN PAOLO e PARANAPIACABA Documentazione e Creatività 16-17 Maggio 2015 Paranapiacaba Ci sono molti spunti fotografici. Il lavoro che possiamo fare spazia dal racconto dell ultima

Dettagli

MUSEO DI ARTI DECORATIVE ACCORSI-OMETTO

MUSEO DI ARTI DECORATIVE ACCORSI-OMETTO MUSEO DI ARTI DECORATIVE ACCORSI-OMETTO ANNO SCOLASTICO 2012-2013 ITINERARI EDUCATIVI PER LA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO Itinerari educativi Scuole Secondarie di Primo grado Anno Scolastico 2012-2013

Dettagli

IL CORPO DELLA PITTURA

IL CORPO DELLA PITTURA PROGETTO ESPOSITIVO Il Museo di arte contemporanea di Treviso, Casa Robegan, ospita la prima personale trevigiana dell artista Claudio Massini, intitolata IL CORPO DELLA PITTURA. La mostra è il primo appuntamento

Dettagli

Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico, Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Firenze

Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico, Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Firenze Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico, Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Firenze IERI I Musei Allestimenti storici dei Musei fiorentini nelle immagini del

Dettagli

Centro Storico di Enna

Centro Storico di Enna Centro Storico di Enna Il centro storico di Enna è individuabile in Enna Alta Nonostante il fatto che, a partire dagli anni 80, si sia sviluppata anche la parte bassa della città Enna Alta resta il cuore

Dettagli

Rosamaria Sutera. Portfolio Agosto 2014

Rosamaria Sutera. Portfolio Agosto 2014 Rosamaria Sutera Siciliana, figlia e nipote di scultori, disegno e dipingo sin dall infanzia. Nel corso degli anni ho perfezionato ed esplorato nuove tecniche seguendo corsi d arte di grafica, pittura,

Dettagli

ARTE IN CLASSE. Un progetto per le Scuole Primarie

ARTE IN CLASSE. Un progetto per le Scuole Primarie ARTE IN CLASSE Un progetto per le Scuole Primarie per l anno scolastico 2014-2015 La metodologia Il progetto intende favorire un esperienza formativa a partire dall incontro con l arte, i suoi temi e linguaggi.

Dettagli

La storia dell arte prende vita grazie alla luce: ERCO nel Museo del Duomo di Firenze

La storia dell arte prende vita grazie alla luce: ERCO nel Museo del Duomo di Firenze La storia dell arte prende vita grazie alla luce: ERCO nel Museo del Duomo di Firenze Committente: Opera di Santa Maria del Fiore, Firenze / Italia Progettazione illuminotecnica: Massimo Iarussi, Firenze

Dettagli

Pedro Cano. Matera, maggio 2009

Pedro Cano. Matera, maggio 2009 Pedro Cano Matera, 25 30 maggio 2009 Dal 25 al 30 maggio 2009, presso la Casa del Pellegrino Le Monacelle, a Matera, si è tenuto il seminario di pittura ad acqua tenuto da uno dei maestri del genere, il

Dettagli

Un corpo che non mente/ Stupidity testi originali del gruppo regia Silvia Scotti, Cosimo Gigante/ Francesco Marchi

Un corpo che non mente/ Stupidity testi originali del gruppo regia Silvia Scotti, Cosimo Gigante/ Francesco Marchi PREMIO SPECIALE TEATRO CIVILE LICEO G. MARCONI PARMA Un corpo che non mente/ Stupidity testi originali del gruppo regia Silvia Scotti, Cosimo Gigante/ Francesco Marchi Il Liceo Scientifico Marconi di Parma

Dettagli

Angela M altagliati, Cornelia Vaghi e Enrico Ruspi. Giuseppe Castelnovo

Angela M altagliati, Cornelia Vaghi e Enrico Ruspi. Giuseppe Castelnovo Ogni comunità ha l'obbligo morale di conservare la sua memoria storica e di trasmetterla alle future generazioni, per questo è importante cercare e conservare documenti del passato, ma anche raccogliere

Dettagli

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHRAN

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHRAN 1 A SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHRAN Corso settembre - dicembre 2010 ESAME FINALE LIVELLO 2 A Nome: Cognome: CI Numero tessera: 1 A 2 A PROVA DI ASCOLTO N. 1 Ascolta il dialogo e rispondi alle

Dettagli

OSSERVARE E LEGGERE LE IMMAGINI

OSSERVARE E LEGGERE LE IMMAGINI OSSERVARE E LEGGERE LE IMMAGINI WWW.ARTEIMMAGINECOSSATO.IT Osservare le immagini Noi conosciamo il mondo che ci circonda grazie ai messaggi che esso ci trasmette e che i nostri sensi percepiscono. Gli

Dettagli

Dopo la morte di Pablo Picasso, avvenuta a. Picasso ha sempre considerato la fotografia come L ESPLORAZIONE FOTOGRAFICA DI PABLO PICASSO

Dopo la morte di Pablo Picasso, avvenuta a. Picasso ha sempre considerato la fotografia come L ESPLORAZIONE FOTOGRAFICA DI PABLO PICASSO La Vetrina dell Arte LIBRI D IMMAGINE L ESPLORAZIONE FOTOGRAFICA DI PABLO PICASSO di ALESSANDRO VOGLINO Dopo la morte di Pablo Picasso, avvenuta a Mougins nel 1973, la famiglia decise di donare al Governo

Dettagli

VIDES CREDENDO ENSEMBLE

VIDES CREDENDO ENSEMBLE VIDES CREDENDO ENSEMBLE Se credi, vedi! Se hai Fede riesci a vedere l Invisibile. VIDES CREDENDO Nella Spiritualità, l Arte è intesa come manifestazione della Bellezza Divina sul piano Materiale. Nell

Dettagli

PER LA SCUOLA PRIMARIA

PER LA SCUOLA PRIMARIA PER LA SCUOLA PRIMARIA La forma delle nuvole Obiettivi: l itinerario didattico si propone di fornire gli strumenti per imparare ad osservare un quadro e la realtà, e di affinare le competenze manipolative

Dettagli

Progettazione curricolare di Musica Ambito Fruizione musicale

Progettazione curricolare di Musica Ambito Fruizione musicale Progettazione curricolare di Musica Ambito Fruizione musicale Dalle Indicazioni nazionali Scuola dell Infanzia Scuola Primaria Scuola Secondaria di I grado Traguardi sviluppo delle competenze Sviluppare

Dettagli

HIROSHIGE, Il maestro della natura.

HIROSHIGE, Il maestro della natura. HIROSHIGE, Il maestro della natura. Dal 17 Marzo al 7 Giugno 2009 a Roma Kunisada, Ritratto di Hiroshige Il museo fondazione Roma ospita più di duecento lavori provenienti dall Honolulu Academy of Art,

Dettagli

proposta spettacolo teatrale per Scuola Primaria e Scuola dell'infanzia Allegati:

proposta spettacolo teatrale per Scuola Primaria e Scuola dell'infanzia Allegati: Ist. Compr. Tortoreto Da: luca serani [lucaserani@hotmail.it] Inviato: martedì 13 ottobre 2015 14:02 A: TEIC818004@ISTRUZIONE.IT Cc: TEIC81600C@ISTRUZIONE.IT Oggetto: proposta spettacolo teatrale per Scuola

Dettagli

Bologna città creativa per la musica

Bologna città creativa per la musica Bologna città creativa per la musica Bologna è città creativa per la musica, unica città italiana che ha ottenuto, nel 2006, questo prestigioso riconoscimento dall UNESCO. Mozart, Rossini, Donizetti, Wagner

Dettagli

Mostra Sapore di tè, profumo di Oppio fino all 8 marzo a Trento

Mostra Sapore di tè, profumo di Oppio fino all 8 marzo a Trento Mostra Sapore di tè, profumo di Oppio fino all 8 marzo a Trento Archiviato in: eventi Scritto da Gianmaria Obrietan il 18/02/2014 Se passate per quel di Trento, non potete perdervi la mostra Sapore di

Dettagli

LICEO DELLE SCIENZE UMANE E ARTISTICO G. PASCOLI BOLZANO

LICEO DELLE SCIENZE UMANE E ARTISTICO G. PASCOLI BOLZANO LICEO DELLE SCIENZE UMANE E ARTISTICO G. PASCOLI BOLZANO Programma svolto. classe 3 D. 2014-15 DISCIPLINE GRAFICHE e PITTORICHE LABORATORIO DELLA FIGURAZIONE - pittorica Libro di testo: discipline grafiche

Dettagli

ROTARY INTERNATIONAL

ROTARY INTERNATIONAL cell 340-8588308 - e.mail: fquaglia@quagliapartners.it ESTRATTO RIUNIONE N.31 19/04/2016 CAMINETTO PRESSO RISTORANTE CAMPARI Percentuale Assiduità soci del Club: 56% Tema della serata: L oratorio musicale

Dettagli

Kandinskij. Il cavaliere errante

Kandinskij. Il cavaliere errante Kandinskij. Il cavaliere errante 15 Marzo - 9 luglio 2017. MUDEC - Via Tortona, 56 Il Mudec rende omaggio a Kandinskij con una mostra che accosta sue opere provenienti dai più importanti musei russi, alcune

Dettagli

Francesco Saverio Russo, Salvatore Russo Sandro Serradifalco UN EVENTO IDEATO DA: Serena Carlino e Rino Lucia

Francesco Saverio Russo, Salvatore Russo Sandro Serradifalco UN EVENTO IDEATO DA: Serena Carlino e Rino Lucia UN EVENTO IDEATO DA: Francesco Saverio Russo, Salvatore Russo Sandro Serradifalco SEZIONE ITALIANA CURATA DA: Serena Carlino e Rino Lucia MEAM Barcellona Affluenza alla 1ª Edizione del 2015 UNA PRESENZA

Dettagli

Copertina rivista Camera Work ( ), diretta di Alfred Stieglitz

Copertina rivista Camera Work ( ), diretta di Alfred Stieglitz Pittorialismo Copertina rivista Camera Work (1903-1917), diretta di Alfred Stieglitz Edward Steichen, Pastorale alla luna, primi 900 Claude Monet, Quattro alberi, Il ponte, fine anni Settanta Edward Steichen,

Dettagli

O MENINO E O MUNDO (Il bambino e il mondo) Brasile 2013

O MENINO E O MUNDO (Il bambino e il mondo) Brasile 2013 O MENINO E O MUNDO (Il bambino e il mondo) Brasile 2013 Scheda a cura di Giancarlo Zappoli Avvertenza per i docenti Castellinaria propone il film a un ampia fascia di classi con una duplice consapevolezza:

Dettagli

Assessorato al Turismo e Grandi Eventi

Assessorato al Turismo e Grandi Eventi Assessorato al Turismo e Grandi Eventi Assessorato al Turismo Programma Musica 17 28 luglio ore 21 (evento annullato) Carlo Loffredo e la sua jazz band Da New Orleans a Glenn Miller Castel Sant Elmo 18

Dettagli

Prefazione. Luigi Pistore

Prefazione. Luigi Pistore ipertesto ipertesto edizioni Prefazione Questa pubblicazione è il risultato di anni di insegnamento in diverse scuole in particolare al Centro Sloveno di Educazione Musicale E.Komel di Gorizia dove ricopro,

Dettagli

Agosto: tempo di mostre personali

Agosto: tempo di mostre personali Nebbiuno (NO) Personale da 4 al 19 agosto 2007 Agosto: tempo di mostre personali Sonia Carli Tina Santoro Tonìa Ottino Giordana Zanotti di Luciano De Vita In Arona, deliziosa e animata cittadina sulla

Dettagli

MOSTRA DA GIOTTO A DE CHIRICO, I TESORI NASCOSTI

MOSTRA DA GIOTTO A DE CHIRICO, I TESORI NASCOSTI Allegato 1 MOSTRA DA GIOTTO A DE CHIRICO, I TESORI NASCOSTI Progetto espositivo da Giotto a de Chirico I T E S O R I N A S C O S T I U N P R O G E T T O D I R E G I O N E L O M B A R D I A a cura di V

Dettagli

ARTE E IMMAGINE NUCLEI FONDANTI DELLA DISCIPLINA. riconoscere ed usare i linguaggi visivi. Produzione e rielaborazione dei messaggi visivi.

ARTE E IMMAGINE NUCLEI FONDANTI DELLA DISCIPLINA. riconoscere ed usare i linguaggi visivi. Produzione e rielaborazione dei messaggi visivi. ARTE E IMMAGINE NUCLEI FONDANTI DELLA DISCIPLINA Capacità di vedere osservare e comprendere riconoscere ed usare i linguaggi visivi. Conoscenza ed uso delle tecniche espressive. Produzione e rielaborazione

Dettagli

LA GRANDE GUERRA Voci e ricordi nelle Stagioni della Storia

LA GRANDE GUERRA Voci e ricordi nelle Stagioni della Storia LA GRANDE GUERRA () è una raccolta di brani sulla Prima guerra mondiale, commissionata per le Celebrazioni dei 90 anni dalla fine della Prima Guerra Mondiale (1918/2008), dal Comune di Abano Terme. Il

Dettagli

Viaggio alla scoperta di «Matisse e il suo tempo»

Viaggio alla scoperta di «Matisse e il suo tempo» Viaggio alla scoperta di «Matisse e il suo tempo» Disciplina Arte e Immagine Collegamenti Interdisciplinari Storia, Geografia Premessa L amore per l arte non è una cosa che si può trasmettere, tuttavia

Dettagli

There are no translations available.

There are no translations available. There are no translations available. 1 / 5 2 / 5 a cura di Enza Bergantino e Rossella Romito Inaugurazione 3 febbraio 2012 ore 18.30 3-26 febbraio 2012 martedì sabato ore 20.00-23.30 / domenica ore 15.00-18.00

Dettagli

UNA STATUA, ANZI MILLE

UNA STATUA, ANZI MILLE UNA STATUA, ANZI MILLE Illustrazione di Matteo Pericoli 2002 Lui (trascina oltre lo zerbino d ingresso un enorme blocco di granito) Eccomi! Guarda che cosa ho comprato. Lei. Un cubo? Lui. Una statua. La

Dettagli

Olga Danelone. Tronchi, 1993, olio su tela, 80x80 cm

Olga Danelone. Tronchi, 1993, olio su tela, 80x80 cm Presenze e passaggi In una sorta di rilettura della cosiddetta pittura analitica, tesa ad un unione tra la pratica del dipingere e il pensiero teorico, si svolge la ricerca artistica di Olga Danelone.

Dettagli

Esprimersi e comunicare. Produrre e rielaborare in modo creativo le immagini attraverso materiali e tecniche diverse. Osservare e leggere le immagini

Esprimersi e comunicare. Produrre e rielaborare in modo creativo le immagini attraverso materiali e tecniche diverse. Osservare e leggere le immagini Classe prima ARTE E IMMAGINE L alunno utilizza le conoscenze e le abilità relative al immagini con molteplici tecniche, materiali e anche audiovisivi e multimediali): Osservare e leggere le immagini descrivere

Dettagli

ASTA BENEFICA CENTRO CULTURALE D ANAUNIA CASA DE GENTILI 10 NOVEMBRE 2013, ORE 16.00. CASA DE GENTILI P.zza Centrale 38121 Sanzeno Trento

ASTA BENEFICA CENTRO CULTURALE D ANAUNIA CASA DE GENTILI 10 NOVEMBRE 2013, ORE 16.00. CASA DE GENTILI P.zza Centrale 38121 Sanzeno Trento ASTA BENEFICA CENTRO CULTURALE D ANAUNIA CASA DE GENTILI 10 NOVEMBRE 2013, ORE 16.00 CASA DE GENTILI P.zza Centrale 38121 Sanzeno Trento Nell ambito della collettiva di arte contemporanea organizzata presso

Dettagli

IL SUBLIME e WILLIAM TURNER. ricerca a cura di Bianchetti Sara

IL SUBLIME e WILLIAM TURNER. ricerca a cura di Bianchetti Sara IL SUBLIME e WILLIAM TURNER ricerca a cura di Bianchetti Sara Il Sublime è una categoria estetica che risale all antichità classica e successivamente al Romanticismo. L estetica del Sublime fu elaborata

Dettagli

RED STAMP ART GALLERY FRANCESCO CANDELORO OTHER LIGHTS COMUNICATO STAMPA

RED STAMP ART GALLERY FRANCESCO CANDELORO OTHER LIGHTS COMUNICATO STAMPA RED STAMP ART GALLERY COMUNICATO STAMPA FRANCESCO CANDELORO OTHER LIGHTS INAUGURAZIONE: SABATO 5 DICEMBRE 2015 16:00 / 20:00 MOSTRA: 5 DICEMBRE 2015 25 FEBBRAIO 2016 CURATORE / TESTO CRITICO: SONIA ARATA

Dettagli

PROGETTO CURRICOLARE ANNUALE DI A R T E E I M M A G I N E

PROGETTO CURRICOLARE ANNUALE DI A R T E E I M M A G I N E C. A. CARRIERO PROGETTO CURRICOLARE ANNUALE DI A R T E E I M M A G I N E CLASSI 2 a A 2 a B 2 a C ARTE E IMMAGINE La disciplina Arte e immagine ha la finalità di sviluppare e potenziare nell alunno le

Dettagli

Il catalogo, edito dalla casa editrice arte m, contiene, oltre alle immagini di tutte le opere esposte, brevi testi illustrativi.

Il catalogo, edito dalla casa editrice arte m, contiene, oltre alle immagini di tutte le opere esposte, brevi testi illustrativi. All'attenzione del Presidente Ass.ne ex Dipendenti Banco di Sicilia Dr. Paolo Piscopo Gentile Presidente, come famiglia e come Fondazione Valenzi Onlus abbiamo organizzato la mostra "Da Guttuso a Matta.

Dettagli

STORIADIUNVISIONARIO WALTERMARIN CASA DEI CARRARESI TREVISO a cura di Daniel Buso. [nella foto: «Cattedrale»]

STORIADIUNVISIONARIO WALTERMARIN CASA DEI CARRARESI TREVISO a cura di Daniel Buso. [nella foto: «Cattedrale»] STORIADIUNVISIONARIO WALTERMARIN CASA DEI CARRARESI TREVISO 23.09 09.10.2017 a cura di Daniel Buso [nella foto: «Cattedrale»] 1 Prima mostra personale dell artista trevigiano Walter Marin a Ca dei Carraresi.

Dettagli

le voci della città (+39) in collaborazione e con il contributo di QUADRI di un'esposizione

le voci della città (+39) in collaborazione e con il contributo di QUADRI di un'esposizione le voci della città info@levocidellacitta.it (+39) 02 3966 3547 in collaborazione e con il contributo di QUADRI di un'esposizione Modest Musorgskji (1834-1889) Domenica 1 ottobre 2017, ore 15 Sala della

Dettagli

ESAMI DI STATO 2014-2015 PROGRAMMA SVOLTO

ESAMI DI STATO 2014-2015 PROGRAMMA SVOLTO ESAMI DI STATO 2014-2015 PROGRAMMA SVOLTO Materia: ITALIANO Docente: LUISA LANA Classe: 5 a MCe Competenze disciplinari : Padroneggiare la lingua italiana sia nella forma orale che scritta Cogliere la

Dettagli