SERVIZI DI AVVIO E SVILUPPO DELL HUB DELL EDUCAZIONE E DELLA CONOSCENZA.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SERVIZI DI AVVIO E SVILUPPO DELL HUB DELL EDUCAZIONE E DELLA CONOSCENZA."

Transcript

1 NUMERO D ORDINE: 27 LOTTO/STRALCIO ANNO: 2014 Città di Brindisi SERVIZI DI AVVIO E SVILUPPO DELL HUB DELL EDUCAZIONE E DELLA CONOSCENZA. DISCIPLINARE DI GARA 1

2 Il Comune di Brindisi intende selezionare un soggetto che sviluppi e sperimenti il modello di organizzazione e gestione dell Hub della Conoscenza secondo le direttive previste dal progetto approvato dalla Regione Puglia (spazio di coworking, spazi di incubazione di impresa, FabLab, ecc.) con atto del Dirigente del Servizio Ricerca Industriale e Innovazione n 356 dell'11 giugno 2014, garantendo la gestione della struttura fino al 31/12/2015 (in allegato una sintesi del progetto da considerare parte integrante del presente disciplinare). Art. 1 - Stazione Appaltante e riferimenti 1. La Stazione Appaltante è il Comune di Brindisi, con sede in Brindisi alla Piazza Matteotti La procedura di gara è affidata al Settore Uffici di Gabinetto (Servizio Programmazione economica e Sviluppo : tel. 0831/ fax: 0831/229575) e settore AA.GG:- Ufficio Contratti (0831/ fax n.0831/ Il contratto con l impresa aggiudicataria sarà stipulato dal Settore AA.GG. e gestito dal Settore Uffici di Gabinetto del Comune di Brindisi (tel. 0831/ fax 0831/229222). 4. Responsabile Unico del Procedimento: dott. Angelo Roma - tel. 0831/ fax: 0831/ Responsabile della procedura di gara: dr. Costantino DEL CITERNA TEL 0831/229241, FAX 0831/ La documentazione di gara è disponibile sul Portale delle gare Settore Provveditorato al quale si ha accesso tramite l home page del sito istituzionale del Comune di Brindisi (www.comune.brindisi.it - link Bandi e Gare ). 7. Il Codice identificativo di gara per l Autorità Nazionale Anticorruzione (CIG ) è: A Nell ambito del presente documento sarà utilizzata la seguente terminologia: Codice: è il D. Lgs. 12 aprile 2006 n. 163 Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture in attuazione delle direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE ; Regolamento: è il D.P.R. 5 ottobre 2010 n. 207 Regolamento di esecuzione ed attuazione del D.Lgs. 163/06 (Codice dei Contratti); S.A.: è la Stazione Appaltante; Portale: è il Portale del Comune di Brindisi presente all indirizzo - link Bandi e Gare ; Concorrente: è il soggetto di cui all art. 34 del Codice partecipante alla procedura di gara; Impresa concorrente: è l impresa partecipante alla procedura di gara: coincide con il concorrente nel caso in cui partecipi singolarmente e non in forma associata; Soggetto selezionato: è il concorrente/impresa concorrente aggiudicatario dell'appalto. Art. 2 - Oggetto dell appalto 1. L oggetto dell appalto è costituito dalla fornitura di servizi di avvio e sviluppo dell HUB dell Educazione e della Conoscenza e successiva relativa gestione fino al 31/12/2015. L HUB è una struttura che potrà contare su un allestimento tecnologico, messo a disposizione della S.A., orientato verso la combinazione di ambienti di scambio della conoscenza sia fisici che virtuali. All interno dell Hub dell Educazione e della Conoscenza sarà garantita la realizzazione di collegamenti simmetrici a banda larga cambiando radicalmente la qualità nell'utilizzo della Rete, orientandolo verso servizi cloud ad elevata interattività. Queste soluzioni di rete consentiranno di definire il modello organizzativo rispetto alla gestione delle applicazioni che potranno essere ospitate in ambienti cloud ad elevato grado di affidabilità e sicurezza (sia rispetto all ipotesi di attacchi informatici, che rispetto alla garanzia di continuità del servizio e di tutela dell integrità dei dati). Sarà prevista la realizzazione di una rete di accesso WiFi, indirizzata ad offrire, oltre al collegamento alla rete Internet, accesso a servizi didattici innovativi (in particolare e-learning) favorendo in questo modo l utilizzo di dispositivi mobili di nuova generazione da parte di studenti, docenti e personale tecnico/amministrativo e famiglie. 2

3 2. In particolare, durante il periodo di affidamento dei servizi, dovrà essere definito un modello di organizzazione e gestione di una struttura complessa fisica e virtuale, che abbia il compito di: fornire un supporto concreto alle attività didattiche tradizionali mediante l'adozione di strumenti di formazione ed apprendimento in modalità e-learning da sviluppare con tecnologia cloud ad elevata sicurezza; mettere a disposizione della comunità cittadina, ed in particolare di studenti, giovani ed imprenditori, un ambiente innovativo in cui poter usufruire di risorse tecnologiche e di network per realizzare nuove idee e progetti; realizzare uno spazio fisico in cui giovani, imprenditori creativi e professionisti possono accedere a risorse tecnologiche, condividere spazi di lavoro per sviluppare nuove relazioni, condividere idee innovative, individuare nuove opportunità di business con rilevanza sociale, ambientale e culturale; creare uno spazio di coworking flessibile sperimentandone modalità di gestione e di operatività; stimolare la creazione di un ambiente che attraverso le relazioni e le facility tecnologiche presenti, favorisca il confronto e la creatività, promuovendo lo spirito di imprenditorialità; promuovere la cultura e lo spirito imprenditoriale nei giovani (principalmente nella fascia di età tra 19 e 35 anni), attraverso attività informative e formative; promuovere il rilancio dei mestieri tradizionali attraverso l innovazione tecnologica e organizzativa, in grado di apportare valore aggiunto alle attività tradizionali (artigianato digitale, turismo esperienziale, ecc.); promuovere la valorizzazione del capitale umano presente sul territorio (con particolare riferimento al Dipartimento di Ingegneria dell Innovazione dell Università del Salento e al Dipartimento di Informatica dell Università di Bari) in relazione alle principali filiere produttive ad alto contenuto di conoscenza con particolare riguardo alle opportunità correlate alle tecnologie ICT (Agenda digitale italiana ed europea, Fabbrica intelligente, Domotica, ecc.); attivare un FabLab (Fabrication Laboratory) strutturato come una facility a disposizione degli utenti, con particolare riguardo agli studenti, che rappresenti un opportunità di contaminazione tra esperienze e culture diverse (tecnologie ICT, tecnologie dei materiali tradizionali e innovativi, elettronica, creatività e design, domotica, ecc.). 3. Per la realizzazione dei suddetti obiettivi il concorrente dovrà pertanto: α) garantire l accesso alla struttura messa a disposizione dalla S.A. secondo, tempi, modalità operative e condizioni concordate con l Amministrazione Comunale, fino al 31/12/2015, per realizzare le attività sopra descritte; β) garantire la manutenzione e la corretta gestione delle attrezzature messe a disposizione dalla S.A., con la diligenza del buon padre di famiglia; χ) attivare le facility tecnologiche (FabLab) connesse al progetto, mettendo a punto un modello di organizzazione e di gestione sostenibile. Il FabLab deve rappresentare una piattaforma di contaminazione tra saper fare, tecnologie, professionisti, studenti, designer e consumatori. Infatti, le potenzialità per la manifattura non vanno solo nell ordine di rendere i prodotti più smart e tecnologici, ma anche di rinnovarli dal punto di vista del design e poterli modificare grazie all apporto di nuove idee e al confronto diretto con i consumatori. In questo senso il FabLab non vuole essere solo il luogo dell ibridazione tra la manifattura e la tecnologia, ma anche il luogo in cui si realizza una nuova attenzione alla produzione umana, al suo racconto e alla rappresentazione di una cultura della qualità e dell unicità. Il 3

4 tutto grazie all utilizzo del web come piattaforma abilitante e come nuovo canale di commercializzazione che conferisce al FabLab la caratteristica di luogo di contaminazione che promuove la cultura dell imprenditorialità, dell innovazione e dei nuovi modelli di apprendimento; δ) attivare un acceleratore di imprese start up che rappresenti un servizio integrato di accompagnamento al trasferimento tecnologico, alla definizioni di percorsi di innovazione, di supporto all avvio di impresa. L obiettivo è quello di sollecitare, individuare e promuovere le idee di business più innovative nei vari settori, attraverso un attività di mentoring che garantisca un sostegno di consulenza finanziaria, commerciale, economica, ingegneristica, fiscale di tutoring e coaching all Autore, al fine di trasformare l idea in un business plan completo e valutarne la fattibilità. Al termine della fase propedeutica, sarà garantita l assistenza alla fase di investing nella quale l Autore procederà alla programmazione della costituenda società, alla scelta dei potenziali partner e alla raccolta del capitale di rischio della costituenda società; ε) effettuare attività di animazione finalizzata alle attività di creazione di rete, promozione di iniziative imprenditoriali, introduzione all'imprenditorialità innovativa e partecipativa, informazione e formazione finalizzate in particolare al mondo giovanile, attraverso un numero di eventi e/o attività di formazione, non inferiore a dieci e che coinvolgano almeno 250 giovani nel periodo di durata del contratto; φ) mettere a disposizione dell'hub almeno i seguenti profili professionali: 1. Profilo Tecnico informatico: deve avere competenze relative alla progettazione e gestione di reti per la connettività cablata e wireless per la trasmissione di dati/voce in strutture complesse, gestione di infrastrutture per produzione documenti, per videoconferenza e per comunicazione; 2. Profilo di gestione di progetti di innovazione: deve avere esperienza di project management per progetti complessi di ricerca e sviluppo, trasferimento tecnologico e innovazione con riferimento alle principali normative regionali, nazionali e comunitarie in materia; 3. Profilo di gestione di progetti di formazione: deve avere esperienza di project management riferite a progetti di formazione complessi, con particolare riferimento ai progetti di innovazione; 4. Profilo di supporto all avvio di nuove inziative di impresa (start up e spin off): deve avere competenze di accompagnamento alla costituzione di nuove imprese, sapendo contribuire alla definizione del profilo dell impresa, individuazione del prodotto e del mercato di riferimento e impostando il business plan, anche con riferimento alle iniziative regionali, nazionali e comunitarie relative alla promozione di start up e spin off; 5. Profilo di animazione di living lab: deve aver maturato esperienze di animazione di living lab, con particolare riguardo al settore delle TIC (Tecnologie dell informazione e della comunicazione) anche con riferimento agli standard comunitari in materia di Living Lab; 6. Profilo tecnico di ricerca e sviluppo: il profilo tecnico di ricerca e sviluppo deve avere esperienza specialistica in diversi settori delle tecnologie, con particolare riguardo alle TIC, alle tecnologie elettroniche e dell automazione, alle tecnologie dei materiali, alle tecnologie meccaniche, ecc. con capacità di supporto ad attività di ricerca e sviluppo e di trasferimento tecnologico. Tali profili dovranno essere esplicitamente inseriti (con i relativi Curriculum Vitae) nella BUSTA B contenente l offerta tecnica di cui all'art.9 e resi disponibili dal soggetto selezionato in funzione delle particolari e specifiche esigenze dell'hub che di volta in volta si dovessero verificare e/o della normale gestione dello stesso; 4

5 γ) elaborare un rapporto sul modello organizzativo e gestionale dell Hub dell educazione e della conoscenza, corredato da un analisi sulla sua sostenibilità, finalizzato a stabilizzarne il funzionamento negli anni successivi. 4. Le attività di animazione previste dovranno essere sviluppate attraverso la modalità Living Lab. La metodologia del living lab, definita a livello internazionale e condivisa nella Rete Europea dei Living Lab, ENOLL, definisce un approccio all innovazione che integra la richiesta di tecnologia originata dall utente, la open innovation intesa come condivisione di processi di innovazione, la multidisciplinarietà. In particolare la modalità Living Lab si esplica attraverso momenti e strumenti di aggregazione e confronto tra utenti, imprese, ricercatori ed istituzioni in cui vengono sviluppate le seguenti attività: Co-creazione: definire nuovi prodotti coniugando l offerta della tecnologia con la domanda degli utenti in una ambiente fisico e/o virtuale che veda utenti, ricercatori, imprese ed istituzioni sviluppare nuovi senari e nuove esigenze; Esplorazione: i portatori di interesse, in particolare le comunità di utilizzatori, partecipano sin dai primi stadi alla co-creazione di un nuovo prodotto attraverso l uso di ambienti reali o virtuali; Sperimentazione: il nuovo prodotto viene sperimentato con un gran numero di utilizzatori, consentendone la valutazione sul campo; Valutazione: il consolidamento delle nuove idee, delle nuove tecnologie e dei nuovi prodotti vengono valutati attraverso la verifica in situazioni reali sotto diversi aspetti, non solo tecnici ma anche sociali, culturali ed economici. 5. Il soggetto selezionato dovrà predisporre una relazione trimestrale sullo stato di avanzamento di tutte le attività sopra esplicitate e che sono oggetto del presente appalto. Entro sei mesi dal termine del servizio così come indicato al successivo art.3, il soggetto selezionato dovrà inoltre fornire il rapporto sul modello organizzativo e gestionale dell Hub dell educazione e della conoscenza, corredato da un analisi sulla sua sostenibilità, di cui al precedente punto 3g). 6. Le diverse attività dell Hub potranno anche essere condotte in partnership con altri soggetti che risulteranno titolari di altre attività progettuali congruenti e correlate agli obiettivi ed alle modalità organizzative dell Hub. 7. La S.A. provvederà: ad individuare degli spazi idonei allo sviluppo del progetto il cui uso sarà affidato in comodato gratuito al soggetto selezionato; a sostenere l onere delle utenze (energia elettrica, connettività e servizi generali, ecc.); ad acquisire ed installare le attrezzature necessarie alla connettività; ad acquisire ed installare le attrezzature necessarie a realizzare le facilities di uso comune e le attività previste dal progetto (computer, attrezzature per eventi, formazione e comunicazione); ad acquisire ed installare le attrezzature necessarie al laboratorio FabLab previsto dal progetto. 8. Al soggetto selezionato la S.A. potrà affidare ulteriori compiti o servizi non compresi nel progetto e/o nel presente disciplinare ma coerenti con le finalità dell iniziativa e nei limiti consentiti dalla legge. 5

6 Art. 3 - Durata del servizio 1. Il servizio dovrà essere erogato chiavi in mano, ed avrà termine al 31 dicembre Alla scadenza del periodo contrattuale il servizio si considererà cessato senza necessità di preventiva formale disdetta. Art. 4 - Importo dell appalto L importo presunto dell appalto è di ,98 (ottantaquattromilanovecentosettantasette/98), IVA compresa, così come riveniente dal quadro economico del progetto approvato dalla Regione Puglia. Art. 5 - Requisiti di partecipazione Sono ammessi a partecipare alla gara i soggetti in possesso dei seguenti requisiti: 1) Requisiti di carattere generale: a) Assenza di cause di esclusione previste dall art. 38 del Codice, dai Regolamenti, dal presente disciplinare e dalla normativa in materia di appalti di servizi e forniture; insussistenza nei propri confronti delle cause di decadenza, divieto o sospensione di cui all art.10 della Legge n.575/65; insussistenza di informazioni relative ad eventuali tentativi di infiltrazioni mafiose nelle società o imprese interessate; insussistenza di un divieto a contrarre con la Pubblica Amministrazione ex art.32 quater C.P. 2)Requisiti di idoneità professionale: b) iscrizione alla C.C.I.A.A anteriore alla pubblicazione del presente bando avente come attività prevalente uno dei seguenti codici ATECO 2007: Altre attività di consulenza imprenditoriale e altra consulenza amministrativogestionale e pianificazione aziendale; Ricerca e sviluppo sperimentale nel campo delle altre scienze naturali e dell ingegneria; Consulenza nel settore delle tecnologie dell informatica; Altre attività dei servizi connessi alle tecnologie dell informatica nca; c) esperienza dimostrata nell organizzazione e gestione di Living Labs; d) esperienza almeno triennale in processi di trasferimento tecnologico e di sostegno all innovazione; e) esperienza nella progettazione e realizzazione di attività formative; f) esperienza in attività di animazione sul territorio; g) adesione al circuito ENOLL (European Network of Living Lab). Art. 6 - Procedura di gara e criteri di aggiudicazione 1. La gara è regolata dalle disposizioni in materia di appalti di forniture e servizi di cui al Codice ed al Regolamento nonché dal presente disciplinare di gara. 2. L appalto verrà esperito mediante procedura aperta ai sensi dell art. 55 del Codice e sarà aggiudicato con le modalità previste dall art.83 del Codice, secondo il criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa. 3. La valutazione delle offerte sarà affidata ad una Commissione che procederà all attribuzione per ciascun impresa concorrente di un punteggio complessivo determinato dalla somma dei punteggi attribuiti all offerta tecnica e all offerta economica, sulla base della seguente tabella: 6

7 OFFERTA MAX PUNTI A) OFFERTA TECNICA 80 B) OFFERTA ECONOMICA 20 L offerta tecnica dovrà essere costituita da apposita relazione che esplicita le modalità attraverso le quali il concorrente risponde alle richieste di cui al precedente art.2 e contiene tutti gli elementi necessari per poter valutare i seguenti criteri ed attribuire il relativo punteggio: OFFERTA TECNICA - CRITERI 1. Progetto di organizzazione e gestione della struttura con particolare riferimento ai servizi richiesti all art.2 MAX PUNTI Progetto di animazione territoriale con particolare riferimento agli eventi e/o attività formative a realizzare Network e partnership consolidate a livello nazionale ed internazionale Eventuali altri elementi migliorativi dell offerta 10 Per l attribuzione del punteggio all offerta economica si procederà attribuendo all offerta minima 20 punti. Per le altre offerte superiori si procederà secondo la seguente formula: Punti dell Offerta X = (Offerta min * 20) / Offerta X 4. L'aggiudicazione provvisoria avverrà nei confronti dell impresa concorrente che riporterà il punteggio complessivo più alto. 5. Si potrà dare luogo all aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta valida, se ritenuta congrua e vantaggiosa per la Stazione appaltante, purché migliorativa delle condizioni poste a base di gara. 6. E facoltà della Stazione appaltante di non procedere all aggiudicazione nel caso in cui nessuna delle offerte presentate venga ritenuta idonea o congrua. 7. La Stazione appaltante si riserva, a suo insindacabile giudizio, di sospendere o revocare in qualsiasi momento la presente procedura di gara e/o di non procedere all aggiudicazione dell appalto qualora sussistano o sopravvengano motivi di interesse pubblico, ovvero per circostanze sopravvenute, ovvero ancora per propria decisione discrezionale e insindacabile. In tal caso nulla sarà dovuto alle imprese concorrenti. 8. In caso di rinuncia la S.A. provvederà all affidamento ad un nuovo soggetto gestore con le procedure di Legge. Art. 7 - Modalità di partecipazione 1. Tutte le comunicazioni inerenti la presente procedura di gara avverranno tramite il Portale link Gare a Appalti. 2. Le domande di partecipazione, compresa tutta la documentazione allegata, dovranno essere redatte in lingua italiana (o, in caso di lingua diversa, accompagnata da traduzione giurata) e dovranno essere racchiuse in un unico plico opaco chiuso, siglato e sigillato sul quale dovrà essere apposta la seguente dicitura: SERVIZIO PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI SVILUPPO DELL HUB DELL EDUCAZIONE E DELLA CONOSCENZA. 3. Le imprese concorrenti dovranno far pervenire detto plico, entro il termine perentorio delle ore del giorno 23 OTTOBRE 2014, al Comune di Brindisi, Settore AFFARI GENERALI - Uffficio Archivio, Piazza Matteotti 1 Brindisi, a mezzo del servizio postale o altro recapito autorizzato, o con consegna a mano. 4. In caso di spedizione a mezzo di servizio postale, non farà fede il timbro di spedizione, ma la data e l ora di arrivo all Ufficio sopra indicato. 5. In caso di recapito a mano, il plico dovrà essere consegnato, sempre allo stesso Ufficio, nei giorni dal lunedì al venerdì, dalle ore 9,00 alle ore 13,00. 7

8 6. Il recapito del plico è a totale carico e rischio dell impresa concorrente; qualora lo stesso non pervenga nel termine perentorio sopra indicato l offerta non è ammessa alla gara. A tal fine farà fede il timbro del Servizio ricevente. 7. Sull esterno del plico dovrà essere indicato oltre alla dicitura di cui al punto 2, la ragione sociale del concorrente, indirizzo, partiva IVA o codice fiscale, numero di telefono, fax nonché l indirizzo di posta elettronica certificata (PEC). N.B.: Si comunica che in caso di mancata indicazione, dell indirizzo di posta elettronica/posta elettronica certificata, l amministrazione non sarà responsabile per il tardivo o mancato recapito delle comunicazioni. 8. Le firme apposte sulla documentazione contenuta devono essere autenticate nei modi di legge o accompagnate da copia di documento d identità del sottoscrittore. 9. In presenza di più firme rese da parte di uno stesso soggetto è sufficiente la produzione di una sola copia del documento d identità. 10 MODALITA DI VERIFICA DEI REQUISITI DIPARTECIPAZIONE La verifica del possesso dei requisiti di carattere generale, tecnico-organizzativo ed economico-finanziario avverrà, ai sensi dell art.6-bis del Codice, attraverso l utilizzo del sistema AVCPASS, reso disponibile dall Autorità di vigilanza contratti pubblici di lavori, servizi e forniture con la delibera attuativa n.111 del 20 dicembre 2012, fatto salvo quanto previsto dal comma 3 del citato art.6-bis. Pertanto, tutti i soggetti interessati a partecipare alla procedura dovranno obbligatoriamente registrarsi al sistema AVCPASS accedendo all apposito link sul portale dell Autorità (servizi ad accesso riservato - AVCPASS) secondo le istruzioni ivi contenute, nonché acquisire il PASSOE di cui all art.2, comma 3.2, della succitata delibera, da produrre in sede di partecipazione alla presente gara. Art. 8 - Modalità di svolgimento della gara. 1. In data, ora e luogo, che saranno decise e comunicate ai partecipanti dal Presidente della Commissione di gara, nominata ai sensi dell art.84 del Decreto Lgs. n.163/2006, in seduta pubblica, si verificherà la regolarità della documentazione amministrativa presentata (Busta A ). 2. Successivamente, si procederà all apertura in seduta non pubblica del plico contenente l Offerta tecnica (Busta B ) per la valutazione della stessa e verranno attribuiti i relativi punteggi. 3. In data, ora e luogo, che saranno decise e comunicate dal Presidente della Commissione di gara, in seduta pubblica, si procederà all apertura dell Offerta economica (Busta C ) e verranno attribuiti i relativi punteggi. 4. Nella stessa seduta, la Commissione proclamerà l aggiudicazione provvisoria della gara in oggetto all impresa concorrente che, complessivamente, avrà conseguito il maggior punteggio e, quindi, presentato l offerta economicamente più vantaggiosa. 5. Si farà luogo alla gara anche se nessuno dei concorrenti sarà presente all'ora fissata per la stessa. 6. Il Presidente della Commissione ha facoltà insindacabile di non dar luogo alla gara nel giorno previsto, previo avviso da pubblicare all'albo pretorio; in tal caso ai concorrenti aventi presentato l'offerta, lo stesso Presidente, successivamente, invierà comunicazione scritta per rendere nota la data, l'ora e il luogo di espletamento della gara, limitatamente alla fase della stessa che deve avvenire in seduta pubblica. Art.9 - Modalità di presentazione dell offerta. Gli interessati dovranno far pervenire, a pena di esclusione, presso l Amministrazione Comunale di Brindisi, entro il termine previsto dall art.7 comma 3 un plico sigillato e controfirmato sui lembi di chiusura che,. a pena di esclusione, dovrà contenente al suo interno tre buste, a loro volta sigillate e controfirmate sui lembi di chiusura, recanti l intestazione del mittente e rispettivamente la dicitura: 8

9 Busta A Documentazione amministrativa Busta B Offerta tecnica Busta C - Offerta economica Nella Busta A Documentazione amministrativa devono essere contenuti, a pena d esclusione, i seguenti documenti: Il plico deve contenere, a pena d inammissibilità dell offerta: a) Dichiarazione in carta semplice, firmata dal legale rappresentante dell impresa e redatta secondo lo schema tipo dell allegato A al presente disciplinare di gara, quale parte integrante e sostanziale; Si rammenta che la falsa dichiarazione: - comporta sanzioni penali (D.P.R. 445/2000); - costituisce causa d'esclusione dalla presente gara e dalla partecipazione a successive gare per ogni tipo di appalto. In ordine alla veridicità delle dichiarazioni, l'amministrazione aggiudicatrice potrà, inoltre, procedere, a campione, a verifiche d'ufficio per tutti i concorrenti. b) dichiarazione, in carta semplice, ai sensi dell art. 1 e 2 del DPR 403/98 e degli artt.46 e 47 del DPR 445/2000, relativa all inesistenza delle cause di esclusione di cui all art.38 lettere b) e c) del decreto lgs. n.163/2006.(da rendersi dai direttori tecnici, dai soci se si tratta di società in nome collettivo, dai soci accomandatari se si tratta di società in accomandita semplice; dagli amministratori muniti di rappresentanza se si tratta di altro tipo di società). c) CAUZIONE pari al 2% dell'importo complessivo dell appalto, da prestare, ai sensi dell'art. 75 del D.Lgs n.163/2006, sotto forma di cauzione o fidejussione. La cauzione può essere costituita, a scelta dell'offerente, in contanti o in titoli del debito pubblico garantiti dallo stato al corso del giorno del deposito, presso una sezione di tesoreria provinciale o presso le aziende autorizzate, a titolo di pegno a favore dell'amministrazione aggiudicatrice. La fidejussione, a scelta dell'offerente, può essere bancaria o assicurativa o rilasciata dagli intermediari finanziari iscritti nell'elenco speciale di cui all'articolo 107 del decreto Lgs. n.385 del 1 settembre 1993, che svolgono in via esclusiva o prevalente attività di rilascio di garanzie, a ciò autorizzati dal Ministero dell'economia e delle finanze, secondo gli schemi approvati con Decreto Ministero Attività Produttive n.123 del 12/3/2004 previste dal regolamento generale di attuazione emanato con D.P.R. n.554 del 21/12/1999. Ai non aggiudicatari la cauzione sarà restituita entro 30 giorni successivi a quello di apertura delle offerte. La garanzia dovrà prevedere, pena di esclusione dalla gara, l espressa rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale, la rinuncia all'eccezione di cui all'articolo 1957, comma 2, del codice civile nonché la sua operatività entro 15 giorni a semplice richiesta scritta della stazione appaltante e l impegno del fideiussore a rilasciare la fideiussione definitiva, qualora l offerente risultasse aggiudicatario. La fideiussione dovrà, pena l esclusione dalla gara, essere valida per almeno 180 giorni dalla data di presentazione dell offerta. Ai sensi dell art.75 comma 7, l'importo della garanzia,è ridotto del cinquanta per cento per i concorrenti ai quali venga rilasciata, da organismi accreditati, ai sensi delle norme europee della serie UNI CEI EN e della serie UNI CEI ISO/IEC 17000, la certificazione del sistema di qualità conforme alle norme europee della serie UNI EN ISO Per fruire di tale beneficio il concorrente dovrà comprovare il possesso di tale requisito allegando alla garanzia la certificazione di cui sopra in originale o fotocopia della stessa, autenticata o dichiarata conforme dal legale rappresentante con allegazione del proprio documento d identità. Ai non aggiudicatari la cauzione sarà restituita entro 30 giorni successivi a quello di apertura delle offerte. 9

10 Ai sensi della determinazione n.44 del 27/9/2000 dell Autorità di Vigilanza per i Lavori Pubblici, possono beneficiare della riduzione del 50% delle garanzie. Le associazioni di tipo verticale, per la quota parte ad esso riferibile; nel caso di associazioni orizzontali, il beneficio può essere riconosciuto solo quando tutte le imprese risultino in possesso della certificazione di qualità d) PASSOE di cui all art.2, comma 3.2, delibera n.111 del 20 dicembre 2012 dell Autorità di Vigilanza sui Contratti Pubblici. Nella Busta B Offerta tecnica deve essere contenuta, a pena d esclusione: 1. l indicazione degli elementi qualitativi previsti dal presente disciplinare di gara all art.6; 2. Curricoli dello staff tecnico di cui all art. 2 comma ogni eventuale ulteriore documentazione e/o autocertificazione necessaria ai fini della valutazione dell offerta e quindi dell attribuzione dei punteggi. Nella Busta C Offerta economica deve essere contenuta, a pena d esclusione: 1. la quantificazione in cifre ed in lettere dell offerta economica a ribasso così come indicata all art.4; 2. Non sono ammesse, a pena di esclusione, offerte superiori all importo dell appalto così come indicato all art.4; L offerta economica dovrà, essere redatta secondo lo schema allegato B. L offerta non è revocabile a decorrere dalla sua presentazione e fino a 180 giorni dal termine ultimo di ricevimento delle offerte. Art.10 Doveri dell aggiudicatario 1. L'aggiudicatario e l impresa risultata seconda nella relativa graduatoria, in seguito all aggiudicazione provvisoria, ai sensi dell art.48 2 comma del decreto lgs. n.163/2006, dovranno documentare, nei termini assegnati dall ufficio, producendo i relativi certificati, quanto dichiarato in sede di gara. 2. Si intendono applicabili, sebbene non espressamente richiamate, tutte le norme del vigente Regolamento dei Contratti della S.A., nonché quelle contenute nel bando di gara, nel disciplinare. In caso di contrasto tra le norme del presente bando e disciplinare e quelle contenute nel capitolato d Oneri, ai fini della regolarità della procedura concorsuale, si intenderanno prevalenti le prime in quanto il bando di gara ed il disciplinare costituiscono la lex specialis del procedimento. 3. L aggiudicatario definitivo dovrà costituire una cauzione definitiva nella misura prevista dall art.113 del decreto Lgs. n.113/2006 e s.m.i nonchè il deposito delle spese contrattuali, poste interamente a suo carico. Art Raggruppamenti d imprese 1. Salvo quanto disposto dai successivi commi 2 e 3, è ammessa la partecipazione di imprese appositamente e temporaneamente raggruppate. In tal caso dovranno essere osservate le prescrizioni di cui all art. 37 del Codice, all art. 275 del Regolamento e 25 della Legge regionale. 2. Non è ammesso che un impresa partecipi singolarmente e contemporaneamente quale componente di altro Raggruppamento, né come facente parte di più raggruppamenti, pena l esclusione dalla gara sia dell impresa, sia del/i raggruppamento/i a cui partecipa. 3. Non è ammessa la partecipazione di raggruppamenti in cui un impresa concorrente si trovi in una situazione di controllo e/o collegamento ai sensi dell'articolo 2359 del codice civile o in una qualsiasi relazione, anche di fatto, con altre imprese che partecipino singolarmente o quali componenti di altri raggruppamenti, tranne che non dimostri che le offerte presentate non sono imputabili ad un unico centro decisionale. 4. Per quanto riguarda i requisiti: 10

11 i requisiti di cui all art. 5 punto 1 lettera a) devono essere posseduti da tutte le imprese raggruppate; il requisito di cui all art.5 punto 2 lettera b) deve essere posseduto dall impresa capofila; i requisiti di cui all art.5 lettere c) d) e) f) e g) possono essere assolti cumulativamente con il contributo delle imprese raggruppate. Per quanto riguarda il plico, è necessario indicare sull esterno dello stesso, a pena di esclusione, tutte le ditte in associazione con la specificazione della capogruppo). Art. 12 CAUSE DI ESCLUSIONE (ai sensi dell art. 46 del decreto lgs.163/2006 e s.m.i., della determinazione AVCP n. 4 del 10/10/2012 e dei bandi tipo dell AVCP). 1) incertezza assoluta sul contenuto dell offerta ed offerta carente di elementi essenziali; 2) incertezza assoluta sulla provenienza e offerta non sottoscritta; 3) plico contenente l offerta o la domanda di partecipazione non integro ovvero altre irregolarità relative alla chiusura dei plichi, tali da far ritenere, secondo le circostanze concrete, che sia stato violato il principio di segretezza delle offerte; 4) violazione del termine per la presentazione delle offerte; 5) partecipazione contemporanea alla medesima gara di consorzi stabili e dei consorziati per i quali il consorzio ha dichiarato di concorrere; partecipazione contemporanea alla medesima gara di consorzi tra società cooperative di produzione e lavoro e/o consorzi tra imprese artigiane e dei consorziati per i quali il consorzio ha dichiarato di concorrere; 6) soggetti che versano in una delle situazioni di esclusione previste dall art.38 del Codice; 7) concorrenti per i quali la stazione appaltante accerta che le relative offerte sono imputabili ad un unico centro decisionale, sulla base di univoci elementi; 8) mancata produzione della cauzione provvisoria; 9) Offerta non corredata dall impegno di un fideiussore a rilasciare la garanzia fideiussoria,per l esecuzione del contratto, qualora l offerente risucltasse affidatario; 10) mancato versamento del contributo all ANAC; 11) mancata allegazione del documento d identità del sottoscrittore della dichiarazione secondo lo schema tipo allegato A al disciplinare di gara. Art.13) (Semplificazione degli oneri formali nella partecipazione a procedure di affidamento di contratti pubblici) (Art. 39 D.L. n. 90 del 24/06/2014) Ai sensi dell art.38 comma 2bis del D.lgs.n.163/2006 si dispone quanto segue: La mancanza, l incompletezza e ogni altra irregolarità essenziale delle dichiarazioni sostitutive di cui al comma 2 dell art.38 obbliga il concorrente che vi ha dato causa al pagamento, in favore della stazione appaltante, della sanzione pecuniaria stabilita nella misura dello 0,50% del valore della gara, il cui versamento è garantito dalla cauzione provvisoria. In tal caso, la stazione appaltante assegna al concorrente un termine, non superiore a dieci giorni, perché siano rese, integrate o regolarizzate le dichiarazioni necessarie, indicandone il contenuto e i soggetti che le devono rendere. Nei casi di irregolarità non essenziali, ovvero di mancanza o incompletezza di dichiarazioni non indispensabili, la stazione appaltante non ne richiede la regolarizzazione, né applica alcuna sanzione. In caso di inutile decorso del termine di cui al secondo periodo il concorrente è escluso dalla gara. Ogni variazione che intervenga, anche in conseguenza di una pronuncia giurisdizionale, successivamente alla fase di ammissione, regolarizzazione o esclusione delle offerte non rileva ai fini del calcolo di medie nella procedura, né per l individuazione della soglia di anomalia delle offerte. 11

12 Art. 14) - Informativa trattamento dati personali Ai sensi dell articolo 13 del D. Lgs. n. 196/03, si informa che i dati personali delle imprese concorrenti saranno utilizzati in relazione agli adempimenti e alle procedure connesse allo svolgimento della gara e alla stipula del contratto. Art Disposizioni finali e rinvio Per tutto quanto non previsto specificatamente nel presente disciplinare si fa espresso rinvio a quanto previsto in materia dalla vigente normativa, comunitaria, nazionale e regionale. Il bando di gara è stato pubblicato sulla GURI V^ serie speciale n. 113 del 3/10/2014. IL DIRIGENTE AA.GG. (Dott. Costantino DEL CITERNA) 12

13 ALLEGATO A AL DISCIPLINARE DI GARA OGGETTO: GARA N. - PROCEDURA APERTA PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI AVVIO E SVILUPPO DELL HUB DELL EDUCAZIONE E DELLA CONOSCENZA. Codice CIG : A98 DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA REDATTA AI SENSI DEL D.P.R. 28/12/2000, N. 445 Il sottoscritto/a nato a il C.F. residente a Via n. cap consapevole delle sanzioni penali previste per il caso di dichiarazione mendace, così come stabilito dall art. 76 del D.P.R. 28/12/2000 n. 445, D I C H I A R A di essere il legale rappresentante, con la qualifica di (indicare la qualifica del legale rapp. all interno dell impresa) della ditta (indicare l esatta denominazione comprensiva della forma giuridica) oggetto sociale con sede legale in via n. cap con sede operativa (se diversa dalla sede legale) in via n. cap Camera di Commercio di iscritta con il numero Repertorio Economico Amministrativo il Avente come attività prevalente uno dei codici ATECO 2007 previsti all art.5 comma 2 lettera b del disciplinare di gara. 13

14 C.F. P. I.V.A. n. tel. n. fax Codice Cliente INAIL n. presso la Sede di Matricola INPS n. presso la Sede di (n. b: in caso di mancata iscrizione Inps, precisarne le ragioni con nota a parte da allegare alla presente, specificando anche il diverso fondo di iscrizione) Contratto Collettivo Nazionale dei Lavoratori applicato di aver preso visione e di impegnarsi a sottostare, senza condizione o riserva alcuna, a tutte le disposizioni stabilite nel bando di gara, nel disciplinare di gara, nel Capitolato Speciale d appalto, nel vigente Regolamento per la disciplina dei contratti del Comune di BRINDISI; ( Indicare solo un caso ricorrente). o A) di non trovarsi in alcuna situazione di controllo di controllo di cui all art del codice civile con alcun soggetto, e di aver formulato l offerta autonomamente; o o B) di non essere a conoscenza della partecipazione alla medesima procedura di soggetti che si trovano, con riferimento alla scrivente impresa, in una delle situazioni di controllo di cui all art del codice civile, e di aver formulato l offerta autonomamente; C) di essere a conoscenza della partecipazione alla medesima procedura di soggetti che si trovano, con riferimento alla scrivente impresa, in una delle situazioni di controllo di cui all art del codice civile, e di aver formulato l offerta autonomamente. (Indicare alternativamente il caso ricorrente) n.b.:nell ipotesi di cui alla lettera C), occorre allegare idonea documentazione volta a comprovare l autonomia delle offerte. o (solo per le società): che i soci, il socio unico, il socio di maggioranza, i Rappresentanti legali e gli altri soggetti con potere di rappresentanza attualmente in carica sono i seguenti (c) (d): Cognome e nome nato a in data residente a Prov. carica ricoperta o (solo per imprese individuali): che il titolare attuale è il seguente (b): cognome e nome: nato a 14

15 il residente a ; (per tutte le imprese): che i direttori tecnici attualmente in carica sono i seguenti (a): cognome e nome nato a in data residente a Prov. carica ricoperta direttore tecnico direttore tecnico direttore tecnico direttore tecnico direttore tecnico Che i soggetti cessati dalla carica nell anno antecedente la data di pubblicazione del bando sono i seguenti (e): Cognome e nome nato a in data residente a Prov. carica ricoperta e nei confronti dei suddetti non è mai stata pronunciata sentenza di condanna passata in giudicato o emesso decreto penale di condanna divenuto irrevocabile oppure sentenza di applicazione della pena su richiesta ai sensi dell art. 444 del c.p.p. OPPURE e nei confronti dei suddetti è stata pronunciata la seguente sentenza di condanna passata in giudicato (o emesso decreto penale di condanna divenuto irrevocabile oppure sentenza di applicazione della pena su richiesta ai sensi dell art. 444 del c.p.p.): soggetto condannato....., sentenza/decreto del.. In ogni caso sono state adottate le seguenti misure di completa ed effettiva dissociazione attestata dalla documentazione che si allega. (Si precisa che l esclusione ed il divieto di partecipazione per le imprese dei soggetti cessati dalla carica nell anno antecedente la pubblicazione del bando operano qualora l impresa non dimostri di aver adottato atti o misure di completa ed effettiva dissociazione) - -Che nei confronti delle persone fisiche sopraindicate (a) (b) (c) (d), non ricorrono le condizioni di cui al comma 1, lettera b) dell articolo 38 del D.Lgs. 163/2006; o che, ai sensi comma 1, lettera c) dell articolo 38 del D.Lgs. 163/2006, nei confronti delle persone fisiche sopra indicate (a) (b) (c) (d) (e) non è mai stata pronunciata sentenza di condanna passata in giudicato o emesso decreto penale di condanna divenuto irrevocabile, oppure sentenza di applicazione della pena su richiesta ai sensi dell'art. 444 del c.p.p.; OPPURE o che, ai sensi comma 1, lettera c) dell articolo 38 del D.Lgs. 163/2006, nei confronti delle persone fisiche sopra indicate (a) (b) (c) (d) (e) è stata emessa sentenza 15

16 passata in giudicato o emesso decreto penale di condanna divenuto irrevocabile oppure sentenza di applicazione della pena su richiesta ai sensi dell'art. 444 del c.p.p. per i seguenti reati: - soggetto condannato....,sentenza/decreto del.. - soggetto condannato....,sentenza/decreto del.. (Si precisa che l esclusione dalla gara ed il divieto di parteciparvi non operano qualora il reato è stato depenalizzato ovvero quando è intervenuta la riabilitazione ovvero quando il reato è stato dichiarato estinto dopo la condanna, da parte del giudice dell esecuzione, ovvero in caso di revoca della condanna. Solo per questi casi non è, pertanto, necessario effettuarne la dichiarazione.) che le eventuali condanne per le quali le persone fisiche suddette (a) (b) (c) (d) (e), abbiano beneficiato della non menzione sono le seguenti ; CHIEDE in nome e per conto dell impresa come sopra rappresentata, avendone i pieni poteri, che la stessa sia ammessa alla procedura aperta per l'affidamento del servizio in oggetto (barrare la casella corrispondente alle modalità dei partecipazione dell impresa): o o Come impresa singola; In associazione o consorzio con le seguenti imprese concorrenti (indicare la denominazione e la sede legale di ciascuna impresa): CAPOGRUPPO:.. MANDANTI:.. o di aderire al Consorzio (indicare la denominazione) la cui tipologia è ; OVVERO o di non aderire ad alcun consorzio; o (per le Società Cooperative e per i Consorzi di Cooperative) di essere iscritta all Albo Nazionale delle Società Cooperative; per i Consorzi: che la tipologia del consorzio è la seguente: o Consorzio fra cooperative di produzione e lavoro costituito ai sensi della L. 422/1909 [art. 34, comma 1, lett. b) D.Lgs. 163/2006]; o Consorzio tra imprese artigiane di cui alla legge ai sensi della L. 443/1985 [art. 34, 16

17 comma 1, lett. b) D.Lgs. 163/2006]; o Consorzio stabile [art. 34, comma 1, lett. c) D.Lgs. 163/2006]; che i consorziati per i quali il consorzio concorre sono i seguenti: OVVERO o che il consorzio intende eseguire in proprio l'appalto. D I C H I A R A 1) che la ditta non si trova in alcuna delle cause di esclusione previste dall art. 38, del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i.. 2) l insussistenza nei propri confronti delle cause di decadenza, divieto o sospensione di cui all art.10 della Legge n.575/65; 3) l insussistenza di informazioni relative ad eventuali tentativi di infiltrazioni mafiose nelle società o imprese interessate; 4) l insussistenza di un divieto a contrarre con la Pubblica Amministrazione ex art.32 quater C.P. 5) con riguardo agli obblighi di cui alla legge n. 68/1999, che l impresa si trova nella seguente situazione: o di essere in regola con le norme che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili e di non essere assoggettabile agli obblighi di assunzione obbligatoria di cui alla legge 68/99, in quanto occupa non più di 15 dipendenti, oppure da 15 a 35 dipendenti e non ha effettuato nuove assunzioni dopo il 18/01/2000; IN ALTERNATIVA (in sostituzione della certificazione di cui all art. 17 della legge n. 68/99) di essere o in regola con le norme che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili e di aver ottemperato alle norme di cui all art. 17 della legge 68/99, in quanto occupa più di 35 dipendenti, oppure occupa da 15 a 35 dipendenti ed ha effettuato una nuova assunzione dopo il 18/01/2000; 6) (specificare obbligatoriamente l ipotesi che ricorre): di non essersi avvalso dei piani individuali di emersione di cui alla L. n. 383/2001 e s.m.i.; di essersi avvalso dei piani individuali di emersione di cui alla L. n. 383/2001 e s.m.i., ma che il periodo di emersione si è concluso; 7) che l'impresa ha tenuto conto, in sede di preparazione dell'offerta, degli obblighi in materia di sicurezza, di condizioni di lavoro, di previdenza e di assistenza a favore dei lavoratori dipendenti, in vigore nel luogo dove deve essere eseguito il servizio; 17

18 8) di essere in regola con gli obblighi relativi al pagamento dei contributi previdenziali ed assistenziali a favore dei lavoratori, secondo la legislazione vigente; 9) di aver svolto servizi di organizzazione e gestione di Living Labs; 10) di possedere un esperienza almeno triennale in processi di trasferimento tecnologico e di sostegno all innovazione; 11) di possedere esperienza nella progettazione e realizzazione di attività formative; 12) di possedere esperienza in attività di animazione sul territorio; 13) di aderire al circuito ENOLL (European Network of Living Lab). 14) di essere in grado in ogni momento di certificare tutti gli elementi innanzi dichiarati, così come si impegna, nel caso in cui l impresa sia dichiarata aggiudicataria del servizio, a presentare la certificazione necessaria entro i termini dati dall Amministrazione, conformemente alle vigenti disposizioni di legge. 15) di prestare il consenso al trattamento dei dati ai sensi delle norme vigenti in materia 16) di essersi recato sul posto dove dovrà svolgersi il servizio, di aver preso piena conoscenza delle condizioni amministrative e tecniche contenute nell avviso e che i servizi offerti rispettano tutti i requisiti minimi indicati. 17) aver considerato e valutato tutte le condizioni, incidenti sulle prestazioni oggetto della gara, che possono influire sulla determinazione dell'offerta e delle condizioni contrattuali e di aver preso conoscenza di tutte le circostanze, generali e specifiche, relative all'esecuzione del contratto e di averne tenuto conto nella formulazione dell'offerta economica; 18) di accettare l eventuale consegna del servizio sotto riserva di legge, anche nelle more della sottoscrizione del contratto; 19) di essere a conoscenza e di accettare, senza riserva alcuna, espressamente la circostanza che l amministrazione si riserva la facoltà di cui all art.81 comma 3 del decreto lgs. n.163/ ) di autorizzare l inoltro delle comunicazioni inerenti la presente procedura, ivi comprese quelle di cui all art.79 del Decreto Lgs. n.163/2006 ad uno dei seguenti indirizzi: -posta elettronica - numero di fax 21) di avere piena conoscenza della circostanza che la gara è stata espletata nelle more dell acquisizione del relativo finanziamento e che l aggiudicazione definitiva resterà subordinata alla concessione del suddetto finanziamento; dichiara espressamente e senza riserva alcuna di rinunciare, sin da ora, così come rinuncia, a qualsivoglia pretesa, richiesta risarcitoria o compensativa delle spese e degli oneri sostenuti per la partecipazione alla gara, nel caso di mancato avveramento delle condizioni di cui sopra. 18

19 22) di accettare espressamente la condizione che i pagamenti seguiranno la dinamica degli accreditamenti delle somme da parte dell ente finanziatore, e che non avrà nulla a pretendere in caso di ritardo nell accredito delle somme dovute; 23) DICHIARAZIONI DA RENDERE AI SENSI DEL PROTOCOLLO DI LEGALITA TRA IL COMUNE DI BRINDISI ED IL PREFETTO DELLA PROVINCIA DI BRINDISI. Dichiarazione ai sensi dell art.2 del protocollo In caso sia stato concluso un sub-contratto con un impresa nei confronti della quale venga successivamente accertata l esistenza di una causa interdittiva ex art.10 D.P.R. n.252/98, la sottoscritta impresa, se risultasse aggiudicataria dei lavori principali, s impegna nei confronti della stazione appaltante, a rescindere il sub-contratto; laddove non avvenga, la stazione appaltante procederà alla risoluzione del contratto principale. Dichiarazione ai sensi dell art. 3 - Clausola n.1 del protocollo La sottoscritta impresa offerente dichiara di non trovarsi in situazioni di controllo o di collegamento (formale e/o sostanziale) con altri concorrenti e che non si è accordata e che non si accorderà con altre partecipanti alla gara. Dichiarazione ai sensi dell art. 3 -Clausola n.2 del protocollo La sottoscritta impresa offerente s impegna a denunciare alla Magistratura e agli organi di Polizia ed in ogni caso all Amministrazione aggiudicatrice ogni illecita richiesta di danaro, prestazione o altra utilità ad essa formulata prima della gara o nel corso dell esecuzione dei lavori, anche attraverso suoi agenti, rappresentanti o dipendenti e comunque ogni illecita interferenza nelle procedure di aggiudicazione o nella fase di esecuzione dei lavori. Dichiarazione ai sensi dell art. 3 - Clausola n.3 del protocollo La sottoscritta impresa offerente s impegna a presentare, in caso di aggiudicazione, prima della stipula del contratto, un apposita dichiarazione con l indicazione delle imprese a cui saranno affidati subappalti e noli nonché dei titolari di contratti derivanti e sub.-contratti, comunque denominati, nonché dei relativi metodi di affidamento, e dichiara che i beneficiari di tali affidamenti non sono in alcun modo collegati direttamente o indirettamente alle imprese partecipanti alla gara in forma singola o associata- ed è consapevole che, in caso contrario, tali subappalti o sub-affidamenti non saranno consentiti. Dichiarazione ai sensi dell art. 3 clausola n.4 del protocollo La sottoscritta impresa s impegna secondo quanto previsto dall art.3 del protocollo di legalità sottoscritto presso l Ufficio Territoriale del Governo di Brindisi il 27 settembre 2006, pena la sanzione prevista dall ultimo comma del citato art.3 a denunciare immediatamente alle Forze di Polizia, dandone contestuale comunicazione alla Stazione appaltante, ogni tentativo di estorsione, intimidazione o condizionamento di natura criminale in qualunque forma esso si manifesti nei confronti dell imprenditore, degli eventuali componenti la compagine sociale o dei loro familiari (richiesta di tangenti, pressioni per indirizzare l assunzione di personale o l affidamento di lavorazioni, forniture, servizi o simili a determinate imprese danneggiamentifurti di beni personali o in cantiere, ecc.).e dichiara di essere stato informato che la mancata osservanza dell obbligo di denunciare ogni interferenza o illecita situazione comporterà, l applicazione delle sanzioni di cui all art.3 u.c. del Protocollo di Legalità. 19

20 Inoltre AI SENSI DELLA LEGGE 13 AGOSTO 2010, N. 136 SULL OBBLIGO DI TRACCIABILITA DEI FLUSSI FINANZIARI 1) L impresa, in caso di affidamento dell appalto, dichiara di assumere gli obblighi di tracciabilità dei flussi finanziari di cui alla sopra citata legge. A tal fine si impegna: a) ad utilizzare uno o più conti correnti bancari o postali, accesi presso banche o presso la società Poste Italiane S.p.A., dedicati alle commesse pubbliche per movimenti finanziari relativi alla gestione del presente appalto; b) a comunicare al Comune di BRINDISI gli estremi identificativi dei conti correnti di cui al punto precedente, nonché le generalità e il codice fiscale delle persone delegate ad operare su di essi, entro sette giorni dalla loro accensione; c) a prevedere nei contratti che saranno sottoscritti con imprese a qualsiasi titolo interessate a lavori/servizi/forniture oggetto del presente appalto, quali ad esempio subappaltatori/subcontraenti, la clausola con la quale ciascuno di essi assume gli obblighi di tracciabilità dei flussi finanziari di cui alla citata legge, a pena di nullità assoluta dei contratti stessi; d) se ha notizia dell inadempimento agli obblighi di tracciabilità finanziaria da parte dei soggetti di cui alla precedente lettera c), a risolvere immediatamente il rapporto contrattuale con la controparte, informando contestualmente sia il Comune di Brindisi che la prefettura-ufficio territoriale del Governo territorialmente competente. 2) L impresa dichiara di essere consapevole che ai fini di verificare l applicazione della norma, il Comune di Brindisi potrà richiedere all appaltatore copia dei contratti di cui alla lettera c); l impresa si impegna fin d ora a provvedere ad adempiere alla richiesta entro i termini che verranno dati. 3) L impresa dichiara di essere a conoscenza che il Comune di BRINDISI risolverà il contratto in tutti i casi in cui le transazioni siano eseguite senza avvalersi di banche o delle società Poste Italiane S.p.A.. Luogo e data Firma Nel caso di raggruppamento temporaneo di concorrenti o consorzio ordinario l autocertificazione dovrà essere presentata, oltre che dal concorrente mandatario, anche da ciascun concorrente mandante o da tutte le imprese consorziate, pena l esclusione. ALLEGARE FOTOCOPIA DI UN DOCUMENTO DI IDENTITÀ (a pena di esclusione) N.B.: La sottoscrizione dovrà essere apposta per esteso, a pena di esclusione, in calce alla domanda. PUO ESSERE COMPILATO IL PRESENTE STAMPATO CHE, DEBITAMENTE SOTTOSCRITTO, PUO ESSERE PRESENTATO A CORREDO DELL OFFERTA. Ai sensi del D. Lgs. n. 196/2003 (Codice Privacy) si informa che: a) le finalità e le modalità di trattamento cui sono destinati i dati raccolti ineriscono al procedimento in oggetto; b) il conferimento dei dati costituisce presupposto necessario per la partecipazione alla gara; c) l eventuale rifiuto a rispondere comporta esclusione dal procedimento in oggetto; d) i soggetti o le categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati sono: il personale interno dell'amministrazione implicato nel procedimento, i concorrenti che partecipano alla gara, ogni altro soggetto che abbia interesse ai sensi del Decreto Legislativo n.267/2000 e della Legge n.241/90, i soggetti destinatari delle comunicazioni previste dalla legge in materia di contratti pubblici, gli organi dell autorità giudiziaria; 20

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 Roma

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL ART. 124 DEL D.LGS. 163/2006 E DELL ART. 326 DEL DPR 207/2010, PER L AFFIDAMENTO QUADRIENNALE DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. CIG: 30590339E1 DICHIARAZIONE

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec...

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec... ALLEGATO A Istanza di inserimento nell Elenco operatori economici consultabile dall AGC 14 Trasporti e Viabilità Settore Demanio Marittimo Opere Marittime nelle procedure negoziate di cui all art. 125

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: procedura aperta indetta ai sensi dell'art. 124 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per l'affidamento del servizio di pulizia della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven,

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 1 ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 www.plusogliastra.it plusogliastra@pec.it ISTANZA DI PARTECIPAZIONE LOTTO DESCRIZIONE BARRARE IL LOTTO

Dettagli

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara Oggetto: Procedura aperta per la fornitura di generatori di molibdeno tecnezio per l U.O.C. di Medicina Nucleare

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica . (FAC-SIMILE ISTANZA DI PARTEZIPAZIONE) AL COMUNE DI PIANA DEGLI ALBANESI DIREZIONE A.E.S. LAVORI PUBBLICI E PROGETTAZIONE VIA P. TOGLIATTI, 2 90037 PIANA DEGLI ALBANESI (PA) Il sottoscritto.... nato

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO Modello B Comune di Saluzzo Via Macallè, 9 12037 SALUZZO PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DELLA POLIZZA DI ASSICURAZIONE A FAVORE DEL COMUNE DI SALUZZO RELATIVA A INCENDIO E ALTRI EVENTI, FURTO E

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV.

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV. All. 2) al Disciplinare di gara Spett.le Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE Via Pisa - P.zza Giovanni XXIII 95037 - San Giovanni La Punta Oggetto: GARA PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI RELATIVI

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale).

DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale). Allegato al MOD. PRES. Mod. DICH/14. DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale). DELLA IMPRESA (denominazione e ragione sociale). SEDE LEGALE

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA AL COMUNE DI OLGIATE MOLGORA VIA STAZIONE 20 - OLGIATE MOLGORA (LC) GARA A PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI RACCOLTA E TRASPORTO

Dettagli

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA Spett.le ACSM-AGAM S.p.A. Via P. Stazzi n. 2 22100 COMO CO Oggetto: Dichiarazione sostitutiva in merito al possesso dei requisiti di ordine generale prescritti dall

Dettagli

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI CROTONE Prot. n. 25161 del 21/05/2012 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Fornitura di Prodotti Disinfestanti e Derattizzanti

Dettagli

MODELLO D - DICHIARAZIONI PROGETTISTI MANDANTI R.T.I. o di cui si AVVALE IL CONCORRENTE

MODELLO D - DICHIARAZIONI PROGETTISTI MANDANTI R.T.I. o di cui si AVVALE IL CONCORRENTE Al Comune di Lamporecchio Ufficio Tecnico Lavori Pubblici - Piazza Berni, 1-51035 Lamporecchio (PT) OGGETTO: CONCESSIONE DEI LAVORI DI COSTRUZIONE E GESTIONE DI UN IMPIANTO DI TELERISCALDAMENTO ALIMENTATO

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

AL COMUNE DI CARPENEDOLO SERVIZI ALLA PERSONA PRESENTAZIONE DELL OFFERTA

AL COMUNE DI CARPENEDOLO SERVIZI ALLA PERSONA PRESENTAZIONE DELL OFFERTA AL COMUNE DI CARPENEDOLO SERVIZI ALLA PERSONA Mod. PRES 1. PRESENTAZIONE DELL OFFERTA Per la pubblica gara avente ad oggetto Procedura aperta per l affidamento del servizio di assistenza ad personam Periodo

Dettagli

ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F.

ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F. ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F. 96154220584 BANDO PER ISTITUZIONE ELENCO IMPRESE DA INVITARE ALLE

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA. All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA. All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari ISTANZA DI PARTECIPAZIONE E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari CIG: 55637729E4 Procedura aperta per l affidamento del servizio di raccolta,

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito ALLEGATO 1 Via A. Picco Oggetto: istanza di ammissione alla gara relativa servizio di manutenzione ordinaria e straordinaria delle macchine operatrici di ACAM Ambiente s.p.a.. Il sottoscritto...., nato

Dettagli

Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C

Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE La dichiarazione che segue deve essere resa dall Impresa concorrente completa

Dettagli

COMUNE DI FORCE. (Provincia Ascoli Piceno)

COMUNE DI FORCE. (Provincia Ascoli Piceno) COMUNE DI FORCE PROT. N. 5794 del 15 dicembre 2014 (Provincia Ascoli Piceno) BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE - AI SENSI DELL ART. 30 DEL D.LGS. 163/2006 - DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA In esecuzione della deliberazione di Giunta Comunale n. 17 del 14.02.2011 è indetta trattativa privata per

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA (Norme Integrative al bando di gara mediante procedura aperta)

DISCIPLINARE DI GARA (Norme Integrative al bando di gara mediante procedura aperta) AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO Ospedale S. Carlo di Potenza Ospedale S. Francesco di Paola di Pescopagano Via Potito Petrone 85100 Potenza Codice Fiscale e Partita IVA 01186830764 DISCIPLINARE

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA SPECIALISTICA E DEI SERVIZI DI SVILUPPO, MANUTENZIONE ED EVOLUZIONE DEI SISTEMI DI BUSINESS PROCESS MANAGEMENT (BPM) E DI BUSINESS

Dettagli

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il SCHEMA DI MANIFESTAZIONE D INTERESSE Spett.le COMUNE DI SANTA LUCIA DI PIAVE Ufficio Lavori Pubblici Piazza 28 ottobre 1918, n. 1 31025 Santa Lucia di Piave (TV) comune.santaluciadipiave.tv@pecveneto.it.

Dettagli

Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42

Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42 Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42 1 DISCIPLINARE DI GARA GARA EUROPEA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO R E G I O N E V E N E T O R E J O N V E N E T O P R O V I N C I A D I B E L L U N O P R O V I N Z I A D E B E L U N COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO CAP 32043 Corso Italia, 33 Tel. 0436 4291

Dettagli

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 Disciplinare di gara pubblica per l affidamento dei servizi di trasporto funzionali all espletamento

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O.

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O. SERVIZIO PERSONALE SCADENZA 13/08/2015 AVVISO DI MOBILITA PER EVENTUALE ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO E TEMPO PIENO, DI N. 1 POSTO DI ISTRUTTORE DIRETTIVO AMMINISTRATIVO CAT. GIUR. D1, DEL COMUNE DI

Dettagli

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA. PREORDINATA ALL AFFIDAMENTO AI SENSI DEL D. LGS. 163/06 DEI SERVIZI DI PULIZIA DEI LOCALI, DEGLI IMPIANTI SPORTIVI E DELLE ATTREZZATURE PRESSO IL CENTRO SPORTIVO DELLA

Dettagli

C O M U N E D I M O D I C A

C O M U N E D I M O D I C A C O M U N E D I M O D I C A XI SETTORE Sezione 1 a - Manutenzione Strade e Illuminazione BANDO DI GARA Ai fini del presente bando-disciplinare si intende per: - CODICE : il D.Lgs. 12 aprile 2006, n. 163

Dettagli

Al Comune di Acireale - Capofila Distretto n.14 Via degli Ulivi 21 - Acireale

Al Comune di Acireale - Capofila Distretto n.14 Via degli Ulivi 21 - Acireale Da riportare su carta intestata Mod. 1 sez A Al Comune di Acireale - Capofila Distretto n.14 Via degli Ulivi 21 - Acireale DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL ALBO DEGLI ENTI DEL DISTRETTO SOCIO-SANITARIO 14 PER

Dettagli

CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare

CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare COMUNE DI BARLETTA CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA N. 1/2009 Il Comune di Barletta, in esecuzione della Determinazione Dirigenziale n.

Dettagli

Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI

Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI BANDO PER LA VENDITA DI TERRENI CON PATTO DI RISERVATO DOMINIO A FAVORE DI GIOVANI LAUREATI (Determinazione del Direttore Generale n. 642 del 06/12/2012) Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI 1. L Istituto

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA D ATTO NOTORIO Autodichiarazioni a comprova requisiti soggettivi 1

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA D ATTO NOTORIO Autodichiarazioni a comprova requisiti soggettivi 1 Spett.le VERITAS SPA APPROVVIGIONAMENTI BENI E SERVIZI Via Porto di Cavergnago 99 30173 MESTRE VE acquisti@cert.gruppoveritas.it DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA D ATTO NOTORIO Autodichiarazioni a comprova requisiti

Dettagli

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a 150.000 euro ed inferiore a 1.000.000 euro 1 Sommario 1. Oggetto,

Dettagli

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 MOD. 2 - Busta A AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE Allegato A) DOMANDA DI PARTECIPAZIONE (REDATTA AI SENSI DEL D.P.R. 28.12.2000, N. 445) ------ OGGETTO: CONTRATTO AI SENSI DELL ART. 153, COMMI 1-14, DEL D.LGS. N. 163/2006 (FINANZA DI PROGETTO) DI COSTRUZIONE

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA AVVISO PUBBLICO E DISCIPLINARE DI GARA D APPALTO Affidamento di servizio di cui all allegato II B Art. 20 D. Lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. Affidamento di n. 1 azione progettuale denominata Sportello sociale

Dettagli

PALAZZO BROLETTO PIAZZA PAOLO VI, 29 BANDO DI GARA

PALAZZO BROLETTO PIAZZA PAOLO VI, 29 BANDO DI GARA Settore Contratti e Appalti Tel. 030-3749968 3749907 per info. tecniche Tel. 030-3749341 Fax. 030-3749211 per inf. amministrat. www.provincia.brescia.it (bandi di gara) PALAZZO BROLETTO PIAZZA PAOLO VI,

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano.

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Prot. n. 5789 Bordano, 04.12.2014 POR FESR 2007 2013 Obiettivo

Dettagli

SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti

SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti PROCEDURA APERTA n. 121/2009 Disciplinare di gara per l appalto, in quattro lotti, del servizio di pulizia, disinfezione ed

Dettagli

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU)

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) REGIONE TOSCANA AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI LAVORO AUTONOMO LIBERO PROFESSIONALE A T. D. PER L'ACQUISIZIONE DI PRESTAZIONI

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA Modena, il _ 11.01.2012 Prot. N 9 Pos. N /_ (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA VISTO il DPR 22 dicembre

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

Il Presidente. Pavia, 15 aprile 2015. EB/dc Prot. Spett.le. Alla cortese attenzione Sig. via fax. anticipata via mail a

Il Presidente. Pavia, 15 aprile 2015. EB/dc Prot. Spett.le. Alla cortese attenzione Sig. via fax. anticipata via mail a Il Presidente Pavia, 15 aprile 2015 EB/dc Prot. Spett.le Alla cortese attenzione Sig. via fax anticipata via mail a OGGETTO: Procedura negoziata per l affidamento del servizio di copertura assicurativa

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE SELEZIONE PUBBLICA PER ESAMI, PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER ASSUNZIONI A TEMPO DETERMINATO DI ASSISTENTE AI SERVIZI AMMINISTRATIVI E CONTABILI CAT. C1. IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE,

Dettagli

Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO

Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO La Dichiarazione Sostitutiva di Atto Notorio, da compilarsi in caso di Offerta Segreta o Offerta

Dettagli

BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti Erogatori di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio

BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti Erogatori di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio Aprile 2011 INDICE 1. ACCESSO ALLA PROCEDURA... 1 2. INSERIMENTO DATI...

Dettagli

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 RACCOLTA DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE DA PARTE DI IMPRESE ED ENTI OPERANTI SUL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DELL AQUILA AD OSPITARE GIOVANI DESTINATARI DI BORSE DI STUDIO/LAVORO

Dettagli

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE Importo superiore a 150.000 euro ed inferiore a 1.000.000 euro 1 Sommario 1. Oggetto, durata ed importo dell appalto...

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI ART. 1 Campo di applicazione e definizioni 1. Il presente regolamento

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA ARTT. 46 E 47 D.P.R. 445/2000 (possesso requisiti d ordine generale e speciale)

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA ARTT. 46 E 47 D.P.R. 445/2000 (possesso requisiti d ordine generale e speciale) mod. dichiarazione sostitutiva possesso requisiti d ordine generale e speciale DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA ARTT. 46 E 47 D.P.R. 445/2000 (possesso requisiti d ordine generale e speciale) OGGETTO PROCEDURA

Dettagli

Disciplinare di gara PREMESSO:

Disciplinare di gara PREMESSO: DISCIPLINARE DI GARA TELEMATICA PER L AFFIDAMENTO IN VIA NON ESCLUSIVA DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER L ANALISI, LA COPERTURA E LA GESTIONE DEI RISCHI RIGUARDANTI POLIZZE DI INTERESSE DELLA

Dettagli

ART. 1 Ente appaltante

ART. 1 Ente appaltante La Scuola è sede di progetti Istituto Omnicomprensivo Statale San Demetrio Corone (CS) Dirigenza ed Uffici Amministrativi Via Dante Alighieri, n. 146 87069 San Demetrio Corone (CS) Tel. +39 0984 956086

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Allegato A alla delibera n. 129/15/CONS REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso LETTERA INVITO A TRATTATIVA PRIVATA APERTA per Fornitura di Servizi di TRASLOCO di mobili e documenti da ufficio da Roma, Via Cristoforo Colombo 283/A (8 piano) a Roma, Quintino Sella, 42, CIG: Z9C0C2C891

Dettagli

COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C

COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C Il presente concorso è disciplinato dalla Direttiva 2004/18/CE. I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI

Dettagli

COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS

COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS UFFICIO LAVORI PUBBLICI LAVÔRS PUBLICS Tel. 0432 99 20 21 - Fax 0432 99 20 51 lavori.pubblici@com-gonars.regione.fvg.it

Dettagli

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO Paragrafo 1a D ATI GENERALI (singoli professionisti) Cognome e nome Comune di nascita Comune di Residenza Codice Fiscale Data Indirizzo Partita IVA Titolo di Studio Iscritto all'ordine/collegio Provincia

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

MODELLO A allegato all avviso di procedura comparativa di cui

MODELLO A allegato all avviso di procedura comparativa di cui MODELLO A allegato all avviso di procedura comparativa di cui al D.D. n. 7 del 01/04/2015 Al Direttore del Dipartimento di LETTERE dell Università degli Studi di Perugia Piazza Morlacchi, 11-06123 PERUGIA

Dettagli

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA Comune di Lecco Prot. n. 50286 AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI PER LA EVENTUALE COPERTURA RA A TEMPO INDETERMINATO DI UN POSTO DI FUNZIONARIO DA INQUADRARE NEL PROFILO AMMINISTRATIVO, O

Dettagli

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra-

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra- . ROMA CAPITALE BANDO DI GARA D'APPALTO SEZIONE I) AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE. 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale - Dipartimento Risorse Economiche - Direzione per la

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE INDICE Art. 1 - Oggetto e finalità del regolamento Art. 2 - Requisiti di ammissibilità al contributo Art. 3 - Tipologie di spese ammissibili

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

Provincia di Belluno DIREZIONE GENERALE SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI, ESPROPRI.

Provincia di Belluno DIREZIONE GENERALE SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI, ESPROPRI. Provincia di Belluno DIREZIONE GENERALE SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI, ESPROPRI. Prot. n. 41227/app del 21/06/2007 PUBBLICO INCANTO (PROCEDURA APERTA) PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO DELLE OPERE

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA Art. 1 - Oggetto Il presente disciplinare di gara ha per oggetto le norme di partecipazione alla successiva gara,

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N.

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N. Azienda Ospedaliera Nazionale SS. Antonio e Biagio e Cesare Arrigo Alessandria Via Venezia, 16 15121 ALESSANDRIA Tel. 0131 206111 www.ospedale.al.it asoalessandria@pec.ospedale.al.it C. F. P. I. 0 1 6

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 C 1 I V I T A S E M P L I T Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI TEMPIO PAUSANIA In collaborazione con i comuni

Dettagli

SCIA valida anche ai fini dell art. 86 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, approvato con R.D. 18/6/1931, n. 773.

SCIA valida anche ai fini dell art. 86 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, approvato con R.D. 18/6/1931, n. 773. Modulo di segnalazione certificata di inizio attività per la somministrazione di alimenti e bevande all' interno dei circoli privati da presentare in carta libera Spazio per apporre il timbro di protocollo

Dettagli

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio 1989, n. 39, in attuazione degli articoli 73 e 80 del decreto

Dettagli

CODICE DELLE LEGGI ANTIMAFIA

CODICE DELLE LEGGI ANTIMAFIA CODICE DELLE LEGGI ANTIMAFIA [D.Lgs. 6 settembre 2011, n. 159 e ss.mm.ii. (di seguito Codice)] Entrata in vigore delle ultime modifiche (D.Lgs. n. 153/2014): 26 novembre 2014 D.P.C.M. n. 193/2014 Regolamento

Dettagli