La corsa al cloud. Sommario. La parola al redattore

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La corsa al cloud. Sommario. La parola al redattore"

Transcript

1 La parola al redattore PUBBLICAZIONE PERSONALIZZATA Sommario VOLUME 4, NUMERO VOLUME V 4, NUMERO O 2 La corsa al cloud Il cloud computing è cresciuto, passando da buona idea a megatrend praticamente da un giorno all'altro. Ai CIO "smart" viene offerta la grande opportunità sfruttarlo al massimo. È successo molto in fretta, vero? Il cloud computing, che appena ieri era una buona alternativa, oggi è ventato un elemento tecnologico irrinunciabile. Vi sono indubbiamente molte buone ragioni per questa rapida trasformazione: dopo tutto, il cloud computing promette ai CIO un nuovo percorso retto a una maggiore agilità del business, una migliore flessibilità e un controllo superiore sui costi IT. E i primi dati cono che il cloud computing mantiene le sue promesse, e non solo. Per sottolineare l'importanza del cloud computing per i CIO, abbiamo decato più metà questa ezione Smart Enterprise a un singolo argomento. Non solo: dato che esiste più una modalità approccio al cloud computing, affronteremo questa tematica dal punto vista più CIO. Il pezzo principale, "A spasso tra le nuvole, esamina come il cloud computing stia trasformando non solo l'it, ma anche il ruolo del CIO. Come illustrato dal nostro articolo, per i leader IT non basta più essere semplici implementatori tecnologia: oggi, nell'epoca del cloud computing, i CIO devono ventare facilitatori tecnologici, attori che inviduano e offrono al business sempre nuove opportunità. Analogamente, la nostra cover story, decata a Qualcomm, esamina in che modo questo fornitore tecnologia e servizi wireless utilizzi il cloud per sodsfare la crescente richiesta potenza calcolo e storage, in combinazione con lo stimolo a migliorare l'esperienza utente. Un secondo case study, relativo alla società servizi finanziari Raymond James, mostra come un cloud interno abbia contribuito a ridurre la spesa decata ai server del 90 per cento, pur aumentando la potenza calcolo. Anche il centro dati aziendale viene trasformato dal cloud computing. In effetti, come spiegato nella sezione Smart Strategy, il cloud arriverà a influenzare ogni singolo aspetto del centro dati: dalla mensione e dai servizi all interazione con i clienti, fino ai suoi addetti e alle loro mansioni. Come spiega Bill McCracken, CEO CA Technologies, nella sua rubrica Una grande verità, il centro dati sta ventando un fornitore servizi business, namico ed efficiente, anche dal punto vista economico. Service level management e governance, due eterni problemi dei CIO, assumono entrambi una nuova importanza nel cloud, come mostrano le sezioni Ezione speciale e Smart Solutions. E i CIO che passano al cloud devono anche gestire il fattore umano, come spiega Chris O Malley, VP esecutivo Prodotti e soluzioni business cloud CA Technologies, nella sua rubrica Prospettiva leadership. E per quanto riguarda voi e la vostra azienda? State per lanciarvi nel cloud, vi muovete con prudenza o preferite rimanere nelle retrovie? Riceverò volentieri risposte e altri commenti. 14 COPERTINA Il fornitore comunicazioni wireless Qualcomm necessitava urgentemente più potenza calcolo, più capacità storage e una migliore esperienza A SPASSO cliente. Il suo team TRA leader LE NUVOLE IT ha ottenuto tutto questo Qualcomm dalla virtualizzazione utilizza il e dal cloud cloud computing. per 18 stimolare CASE STUDY l'innovazione LE PROMESSE L'IT "a catena montaggio" DEL CLOUD è il concetto chiave per l'azienda Maggiore servizi finanziari agilità Raymond del business, James più Financial, un nuovo dove ruolo Bruce Philipoom, per CIO VP Infrastructure Hosting, sta creando un cloud interno server virtualizzati. IN QUESTO NUMERO 8 ARTICOLO PRINCIPALE 24 SMART MANAGEMENT 28 SMART BUSINESS 3 2 SMART STRATEGY RUBRICHE 7 UNA GRANDE VERITÀ REPARTI 4 PARLANO I TECNICI 13 SMART TREND 23 PROSPETTIVA LEADERSHIP Intuizioni e prospettive per il CIO DIRETTORE Gabrielle Lukianchuk VICE DIRETTORE Loni Frazita CAPOREDATTORE Peter Krass REDATTORE ESECUTIVO Karen J. Bannan COPY CHIEF Claire Meirowitz Per abbonarsi a Smart Enterprise, è possibile collegarsi all'inrizzo smartenterprisemag.com Peter Krass Caporedattore Copyright 2010 CA Tutti i ritti riservati. Tutti i marchi commerciali sono proprietà delle rispettive società. La riproduzione del materiale contenuto in Smart Enterprise è vietata senza autorizzazione SMART ENTERPRISE 3

2

3 La parola al redattore Sommario VOLUME 4, NUMERO 2 La corsa al cloud Il cloud computing è cresciuto, passando da buona idea a megatrend praticamente da un giorno all'altro. Ai CIO "smart" viene offerta la grande opportunità sfruttarlo al massimo. È successo molto in fretta, vero? Il cloud computing, che appena ieri era una buona alternativa, oggi è ventato un elemento tecnologico irrinunciabile. Vi sono indubbiamente molte buone ragioni per questa rapida trasformazione: dopo tutto, il cloud computing promette ai CIO un nuovo percorso retto a una maggiore agilità del business, una migliore flessibilità e un controllo superiore sui costi IT. E i primi dati cono che il cloud computing mantiene le sue promesse, e non solo. Per sottolineare l'importanza del cloud computing per i CIO, abbiamo decato più metà questa ezione Smart Enterprise a un singolo argomento. Non solo: dato che esiste più una modalità approccio al cloud computing, affronteremo questa tematica dal punto vista più CIO. Il pezzo principale, "A spasso tra le nuvole, esamina come il cloud computing stia trasformando non solo l'it, ma anche il ruolo del CIO. Come illustrato dal nostro articolo, per i leader IT non basta più essere semplici implementatori tecnologia: oggi, nell'epoca del cloud computing, i CIO devono ventare facilitatori tecnologici, attori che inviduano e offrono al business sempre nuove opportunità. Analogamente, la nostra cover story, decata a Qualcomm, esamina in che modo questo fornitore tecnologia e servizi wireless utilizzi il cloud per sodsfare la crescente richiesta potenza calcolo e storage, in combinazione con lo stimolo a migliorare l'esperienza utente. Un secondo case study, relativo alla società servizi finanziari Raymond James, mostra come un cloud interno abbia contribuito a ridurre la spesa decata ai server del 90 per cento, pur aumentando la potenza calcolo. Anche il centro dati aziendale viene trasformato dal cloud computing. In effetti, come spiegato nella sezione Smart Strategy, il cloud arriverà a influenzare ogni singolo aspetto del centro dati: dalla mensione e dai servizi all interazione con i clienti, fino ai suoi addetti e alle loro mansioni. Come spiega Bill McCracken, CEO CA Technologies, nella sua rubrica Una grande verità, il centro dati sta ventando un fornitore servizi business, namico ed efficiente, anche dal punto vista economico. Service level management e governance, due eterni problemi dei CIO, assumono entrambi una nuova importanza nel cloud, come mostrano le sezioni Ezione speciale e Smart Solutions. E i CIO che passano al cloud devono anche gestire il fattore umano, come spiega Chris O Malley, VP esecutivo Prodotti e soluzioni business cloud CA Technologies, nella sua rubrica Prospettiva leadership. E per quanto riguarda voi e la vostra azienda? State per lanciarvi nel cloud, vi muovete con prudenza o preferite rimanere nelle retrovie? Riceverò volentieri risposte e altri commenti. Peter Krass Caporedattore 14 COPERTINA Il fornitore comunicazioni wireless Qualcomm necessitava urgentemente più potenza calcolo, più capacità storage e una migliore esperienza cliente. Il suo team leader IT ha ottenuto tutto questo dalla virtualizzazione e dal cloud computing. 18 CASE STUDY L'IT "a catena montaggio" è il concetto chiave per l'azienda servizi finanziari Raymond James Financial, dove Bruce Philipoom, VP Infrastructure Hosting, sta creando un cloud interno server virtualizzati. IN QUESTO NUMERO 8 ARTICOLO PRINCIPALE 24 SMART MANAGEMENT 28 SMART BUSINESS 3 2 SMART STRATEGY RUBRICHE 7 UNA GRANDE VERITÀ REPARTI 4 PARLANO I TECNICI 13 SMART TREND 23 PROSPETTIVA LEADERSHIP Intuizioni e prospettive per il CIO DIRETTORE Gabrielle Lukianchuk VICE DIRETTORE Loni Frazita CAPOREDATTORE Peter Krass REDATTORE ESECUTIVO Karen J. Bannan COPY CHIEF Claire Meirowitz Per abbonarsi a Smart Enterprise, è possibile collegarsi all'inrizzo smartenterprisemag.com Copyright 2010 CA Tutti i ritti riservati. Tutti i marchi commerciali sono proprietà delle rispettive società. La riproduzione del materiale contenuto in Smart Enterprise è vietata senza autorizzazione SMART ENTERPRISE 3

4 La visione dalle

5 Parlano i tecnici Con il software gestione IT come servizio, i CIO stanno portando le rispettive infrastrutture IT al prossimo livello, aumentando il loro focus sul business. Karen J. Bannan A volte, il monitoraggio e il tracking dei componenti dell'infrastruttura IT possono assomigliare a un puzzle: i pezzi ci sono tutti, ma l'immagine finale non è chiara. Questi "pezzi" possono includere non solo hardware e software del centro dati, ma anche applicazioni e dati su un cloud pubblico o privato. Nuovi strumenti possono consentire ai CIO assemblare il puzzle dell'infrastruttura IT rapidamente e con relativa semplicità. Alcune queste soluzioni per la gestione IT consentono ai CIO ottenere una visione più chiara e migliore dei progetti in corso. Altri monitorano supporto IT, governance e altri servizi, tutti attualmente sponibili online. Il monitoraggio unificato termine e tecnologia coniati da Nimsoft, recentemente acquisita da CA Technologies sta guadagnando parecchio terreno e presenta un potenziale elevato per il cambiamento in azienda. "Il software consente monitorare e ottimizzare le risorse con più efficacia" sostiene Dennis Callaghan, Senior Analyst presso lo stuo ricerca The 451 Group. Il monitoraggio unificato offre ai CIO una dashboard che assembla e presenta cinque aree chiave dell'infrastruttura: virtualizzazione, applicazioni, server, database e reti. La dashboard evidenzia inoltre eventuali aree problematiche, consente ai CIO gestire e monitorare l'intera rete e collega tra loro le applicazioni gestione. Inoltre, può essere utilizzata per il provisioning e il deprovisioning dei componenti del sistema, come storage, server e larghezza banda, da una singola posizione. Forse ancora più importante per l'azienda, tramite l'inviduazione e la correzione rapida dei problemi e una semplificata identificazione delle esigenze e delle tendenze business, la dashboard monitoraggio unificato consente ai CIO migliorare il servizio alla clientela e l'esperienza degli utenti finali. Appena un anno fa, il software monitoraggio unificato era sponibile solo come offerta in situ. Ma oggi, grazie all'emergere del cloud e alla crescente ffusione del modello software come servizio (SaaS), alcuni fornitori selezionati hanno creato soluzioni monitoraggio unificato tipo SaaS. Questo significa, per i CIO, poter stribuire soluzioni monitoraggio unificato che non solo tengono traccia del contenuto del cloud, ma ne sono anche rettamente parte. I leader del settore IT sostengono che questo tipo visibilità darà impulso all'impiego e all'accettazione delle applicazioni basate sul cloud. "Una delle sfide del cloud computing è il fatto costituire un'architettura in fase maturazione" sostiene Rich Adduci, CIO Boston Scientific, produttore spositivi mecali. "Questo rende impegnativo ottenere dati precisi sui livelli servizio forniti". Dato che il monitoraggio unificato è sponibile come prodotto a richiesta, i CIO possono utilizzarlo come software gestione IT come servizio (ITMSaaS). Varie business unit, partner e clienti possono affidarsi al software solo quando è necessario o quando lo desiderano, pagando esclusivamente in base all utilizzo. "L'ITMSaaS consente all'it assumere maggiormente il ruolo driver dell'attività, migliorando servizio, processi e tecnologia, a parità costi" sostiene Gary Lettura, VP Senior e General Manager della business unit Nimsoft in CA Technologies. Per i CIO, questo può essere entusiasmante, ma anche fare paura. Dopo tutto, monitoraggio e riduzione dei problemi in un'infrastruttura IT sono le attività svolte dal personale IT. "Molti nell'it hanno paura che gli strumenti gestione elimineranno la parte strategica del loro lavoro" sostiene Renee Symons, VP Operazioni servizi SyCom Technologies Inc., un fornitore servizi Richmond, Virginia. "Ma il fatto è che questi strumenti consentono loro essere proattivi sugli aspetti tattici e strategici dei processi. L'80 per cento del tempo speso per reagire ai problemi e applicare correzioni, così recuperato, può essere decato a migliorare proattivamente le applicazioni e l'esperienza degli utenti finali, come pure a ottimizzare l'infrastruttura". Cloud tracking I clienti American Integration Inc., fornitore servizi gestiti Richland Hills, Texas, che offre servizi IT a piccole e mee imprese, hanno sperimentato questi vantaggi rettamente. American Integration utilizza Nimsoft on Demand, una soluzione monitoraggio unificato tipo SaaS, sia rettamente che come servizio da offrire ai clienti. La soluzione consente ad American Integration e ai suoi clienti tenere traccia tutte le risorse nei centri dati della società e, per quanto riguarda i componenti IT, presso le se dei clienti o nel cloud. Dato che anche Nimsoft on Demand si trova nel cloud, American Integration può gestire più rapidamente ogni eventuale problema, dato che l'it ha accesso alla piattaforma ovunque e in qualsiasi momento: l'azienda accede all'infrastruttura del cliente e apporta le necessarie mofiche immeatamente, oppure sono i clienti a farlo in autonomia. "I clienti possono visualizzare tutti i spositivi e gli elementi, e non solo la loro situazione, ma anche la velocità e le prestazioni dei sistemi" sostiene Danny Owens, Presidente American Integration. "Dato che tutto è visibile su una dashboard, i clienti non devono più aspettare ricevere i nostri report". American Integration è passata recente IMMAGINE: ANDREW JUDD/MASTERFILE 2010 SMART ENTERPRISE 5

6 alla soluzione Nimsoft in quanto offre un elevato livello personalizzazione e la capacità aggiungere rapidamente e monitorare nuovi spositivi man mano che vengono aggiunti sulla rete, come firewall, router, switch e server, sostiene Owens. Senza questa visibilità sarebbe fficile identificare rapidamente i problemi non appena si verificano, aggiunge. Come spiega Callaghan 451 Group, "monitorare quel che si trova fuori dal firewall con software in esecuzione al suo interno non è un'idea intelligente, perché può rallentare l'ambiente produzione. Un software gestione basato sul cloud spesso ha più senso in termini costi, spese generali e gestibilità". Con una soluzione monitoraggio unificato basata sul cloud, ventano possibili anche risparmi sui costi. Utilizzando un modello SaaS, i CIO eseguono il provisioning solo dei componenti necessari e solo quando serve. E i vantaggi non si fermano qui. Con un'offerta ITM- SaaS, i CIO possono monitorare ogni elemento dell'infrastruttura IT e riuscire a prevedere con anticipo se saranno necessari server, storage o banda aggiuntiva. Queste offerte possono inoltre consentire il commissioning delle risorse solo quando necessario. "La gestione IT basata su SaaS offre funzionalità paragonabili al monitoraggio unificato in situ, ma anche capacità ABC per MSP aggiuntive non sponibili con la maggioranza delle soluzioni legacy" sostiene Jeffrey Kaplan, Managing Director THINKstrategies Inc., stuo ricerca e consulenza. "Gli utenti vedono novità ogni trimestre, e questi aggiornamenti sono gestiti automaticamente, quin non c'è bisogno patch software o decare tempo alla manutenzione routine". Non solo, l'utilizzo una soluzione automatizzata non richiede personale aggiuntivo. In passato, l'aggiunta server significava, spesso, aggiungere anche personale. Ma oggi non è necessario che i tecnici dechino tempo prezioso a stribuire e configurare software o hardware. Invece, i CIO possono inrizzare gli operatori IT allo svolgimento delle sole attività che supportano i principali obiettivi business dell'organizzazione. L'ITMSaaS, inoltre, semplifica il miglioramento dell'esperienza degli utenti finali. Queste soluzioni offrono funzionalità che consentono sodsfare esigenze e obiettivi business specifici. Non solo, ma facilitano ai CIO l'assegnazione del personale alle attività importanza tattica, che migliorano l'esperienza dell'utente finale, anziché alla gestione reattiva delle emergenze. Ad esempio, uno dei principali clienti American Integration, uno stuo meco con più 140 operatori in 40 se, gestisce una serie applicazioni e punti Il software gestione IT come servizio (ITMSaaS) si rivolge ad aziende meo-gran, ma l'offerta si sta ora inrizzando anche all'ambito delle piccole imprese. I fornitori servizi gestiti (MSP) stanno sfruttando l'itmsaas meante soluzioni "white-labeling". Naturalmente, gli MSP non possono semplicemente attivare le capacità monitoraggio delle soluzioni ITMSaaS e quin sinteressarsene. Devono invece decare tempo a informarsi sull'attività del cliente, sostiene Danny Owens, Presidente American Integration Inc., MSP con sede a Richland Hills, Texas. Owens offre i seguenti suggerimenti agli MSP, e ai CIO alla ricerca offerte ITMSaaS per altre organizzazioni IT interne, desiderosi "aiutare i clienti ad aiutarsi". COMPRENDERE I FLUSSI DELLE ATTIVITÀ DEI CLIENTI. "È necessario esaminare gli aspetti prestazionali chiave cui i clienti sono maggiormente interessati e quale tipo interruzione avrebbe il maggiore impatto" sostiene Owens. "Fino a quando non si conoscono questi elementi, il software resterà un prodotto monitoraggio". PARLARE DEL FUTURO. Anche sapendo cosa c'è oggi all'interno dell'azienda, è necessario stabilire in che modo i piani futuri influenzeranno gli elementi monitorati, e quali saranno questi elementi. "La compatibilità non dovrebbe essere un problema, ma è importante essere al corrente e pianificare con anticipo" sostiene Owens. LIMITARE L'ACCESSO. "Ai clienti non consentiamo accedere e moficare i loro spositivi" sostiene Owens. "Questo per evitare avere a che fare con la gestione delle mofiche. Molti sanno cosa vogliono, ma non sanno come ottenerlo". Owens suggerisce consentire ai clienti richiedere le mofiche, ma poi gestirle al posto loro. K.J.B. 6 SMARTENTERPRISEMAG.COM connettività. Ma non ogni applicazione è essenziale per l'attività. Utilizzando Nimsoft on Demand, spiega Owens, la società segue il flusso del traffico dall'utente al database, e viceversa, per assicurare la produttività tutti i soggetti coinvolti. "La visibilità su ogni singolo elemento fino a livello dell'infrastruttura ci consente capire cos'è importante per i meci nelle sale visita" sostiene Owens. "Inoltre, possiamo connetterci con il sistema delle cartelle cliniche basato sul cloud e in hosting, utilizzato da alcuni nostri clienti. Quando ci sono problemi, contano su noi per fare sì che il fornitore software si assuma la responsabilità delle fficoltà del servizio e vada alla race del problema". Software cooperativo Dato che Nimsoft on Demand si trova nel cloud, si integra A SPASSO bene con altre TRA offerte basate LE NUVOLE sul cloud o SaaS. SyCom Technologies Qualcomm utilizza la soluzione il cloud Nimsoft computing combinazione e la con virtualizzazione una soluzione gestione terzi che automatizza fatturazione e rimborsi a reparti e clienti. L'integrazione delle soluzioni è stata semplice, sostiene il VP Symons. In effetti, ora ha la possibilità vedere quali risorse sono utilizzate dai suoi clienti, e quin addebitare loro tale utilizzo. Symons può inoltre offrire funzionalità analoghe ai suoi clienti, perché possano utilizzare un modello rimborso per i propri reparti interni. Questa capacità vedere tutti gli aspetti un'impresa, le rispettive interazioni e collaborazioni, e come un'applicazione o risorsa influenzi la funzionalità delle altre, è il segno stintivo un'offerta valida, sostengono gli esperti del settore. "È necessario guardare alla profontà e all'estensione delle capacità monitoraggio" sostiene Callaghan 451 Group. "In particolare quando le società passano sempre più al cloud, i CIO necessitano un'offerta gestione per rilevare quando è il momento stribuire più server e fornire un qualche livello automazione". Altro vantaggio: nell'ambiente tipo open source per le applicazioni SaaS e basate sul cloud, gli utenti decano parecchio tempo a parlare tra loro, a convidere best practice, domande e informazioni. "Questo amplia le risorse a loro sposizione" sostiene Kaplan THINKstrategies. Queste risorse, in ultima analisi, creano valore per i CIO, il personale IT e i clienti. "Ai clienti interessa risparmiare tempo e velocizzare la soluzione dei problemi", sostiene Owens American Integration, "non stabilire responsabilità. Vogliono soltanto tornare al lavoro. La gestione come servizio consente proprio questo". KAREN J. BANNAN è redattore esecutivo Smart Enterprise.

7 Una grande verità IMMAGINE: CA TECHNOLOGIES Il centro dati del futuro L'IT esce dalle sue quattro mura e il centro dati venta un fornitore servizi per l'attività, namico ed efficiente, anche economicamente. Bill McCracken La maggioranza dei CIO con cui parlo vuole sapere come ottenere il massimo da nuove tecnologie, piattaforme erogazione e modelli computing come la virtualizzazione, il software come servizio (SaaS) e il cloud computing. Mi sembra che il vero argomento interesse sia il centro dati del futuro: come sarà, cosa cambierà e cosa rimarrà invariato. In base alla mia esperienza, il modo migliore per rispondere a queste domande è pensare ai risultati business che vogliamo ottenere. Sempre più, i CIO subiscono pressioni perché forniscano i servizi business in modo migliore, più rapido e meno costoso. Il business pretende maggiore agilità e scalabilità. Molte organizzazioni sono alla ricerca efficienze per ridurre non solo i costi, ma anche il loro impatto ambientale. Il reparto IT deve essere proattivo, innovativo, efficiente e flessibile. Per sodsfare questa escalation richieste, i CIO devono ripensare l'it. Concentrarsi sul centro dati è come pensare allo stabilimento anziché al prodotto. Quando il prodotto è al centro (in questo caso, il servizio business offerto dall'it), venta possibile vedere l'it come una catena dell'offerta. Smart Start Come funziona, quin, l'applicazione del concetto catena dell'offerta all'it? Si parte dal risultato desiderato e quin si stabilisce cosa sia necessario per ottenerlo. Si ottimizzano le risorse già presenti nel centro dati: mainframe, componenti stribuiti e applicazioni Web. Quando vengono rilevate inefficienze, si cercano alternative. Serve che una nuova applicazione essenziale sia operativa oggi pomeriggio? Forse ha senso sfruttare l'applicazione tramite SaaS. Serve ottenere una maggiore efficienza all'interno dell'organizzazione riducendo i rischi? Forse la risposta ideale è configurare un cloud privato. I carichi picco sono un problema, e minacciano mettere KO la capacità attuale? Potrebbe essere il momento per accedere al cloud pubblico per gestire l'esigenza capacità extra. Alla fine, credo che ci si ritroverà a gestire un'azienda connessa al cloud, con la capacità utilizzare un'ampia gamma alternative, on site e off site. Nel corso della mia carriera nell'it, ho partecipato all'innovazione nelle sue varie incarnazioni. Ho imparato che, mentre nuove tecnologie, piattaforme erogazione e modelli computing apportano vantaggi enormi, nessun tipo innovazione elimina completamente ciò che l'ha preceduta. Infatti, i CIO selezionano quel che funziona per loro e aggiungono nuovi componenti al centro dati, affiancandoli ai precedenti. Quando è cominciata l'era dell'informatica moderna, l'ambiente IT era chiuso: gestione e sicurezza erano semplici. Poi è arrivato il computing stribuito, che ha ampliato l'ambiente e aggiunto un nuovo livello complessità. Ancora oltre, la rivoluzione rappresentata da Internet ha significato per i CIO una complessità crescente e una nuova serie sfide in termini gestione e sicurezza. Oggi, l'ambiente IT si sta ampliando oltre le quattro mura del centro dati, ma la sfida per il CIO rimane la stessa: integrare, gestire e proteggere tutte le risorse, per ottenere i massimi vantaggi business. In CA Technologies, veamo il centro dati del futuro come un fornitore servizi per l'attività, namico ed efficiente, anche economicamente. Riteniamo che i CIO affronteranno questo futuro al ritmo e alla velocità più adatti per loro, a partire dalla situazione attuale e dalle richieste in evoluzione dell'azienda. Il traguardo è alla portata, ma il percorso ogni azienda sarà unico. Bill McCracken è presidente e CEO CA Technologies 2010 SMART ENTERPRISE 7

8

9 Articolo principale LEGGERI G E tra le nuvole I leader IT utilizzano il cloud computing per creare un nuovo computing percorso e la virtualizzazione verso una maggiore agilità del business. Larry Lange I l cloud computing promette trasformare re il panorama dell'it e il ruolo del CIO. In effetti, etti, Peter Hinssen, Managing Partner Across Technology, propone trasformare il significato "CIO" da Chief Information Officer a Cloud Interface Officer. "I CIO dovrebbero trasformarsi da semplici implementatori della tecnologia atta a sodsfare gli obiettivi business in veri e propri facilitatori tecnologici" sostiene Hinssen. "Una fferenza fondamentale rispetto al passato, dato che il nuovo standard d implica che i CIO deb- bano non solo implementare il cloud computing, ma anche inviduare sempre nuove opportunità offerte dalla tecnologia". Di certo, i vantaggi potenziali del cloud computing sono eccezio- nalmente attraenti. I CIO che implementano il cloud computing con successo possono ottenere guadagni notevoli in termini agilità del business. Possono inoltre controllare i costi IT e migliorare la scalabilità, ovvero la capacità dei propri sistemi IT ampliarsi o ridursi al moficarsi della domanda. "Il cloud consente abbreviare il time-to-market dei nuovi prodotti otti e servizi" sostiene Philip Garland, CIO Advisory Solution Leader presso so l'azienda aut e consulenza PricewaterhouseCoopers (PwC). "E questo ha come conseguenza un apporto porto valore reale". Tutto questo ha attirato l'interesse molti CIO. "Questo è l'anno in cui i CIO passeranno dal semplice interesse e verso il cloud alla sua effettiva ettiva implementazione" sostiene Stephen Elliot, VP Strategia, virtualizzazione e automazione servizi CA Technologies. In effetti, etti, gli analisti settore avanzano previsioni piuttosto baldan- zose per il mercato del cloud. Ad esempio, IDC prevede che la spesa monale in servizi cloud arriverà a 42 miliar i dollari entro il Gartner, altra a azienda del settore, si aspetta che i ricavi globali legati ai servizi i cloud supereranno i 150 miliar nel E Bank of America Merrill Lynch prece e che il mercato del cloud computing arriverà a valere 160 uv ol miliar entro il Prima ragione tutte queste previsioni: il cloud computing sfrutta la tecnologia e il personale dei reparti IT aziendali, supportandoli nel raggiungere gli obiettivi ivi business. Un'altra ragione è che il cloud computing può offrire maggiore flessibilità e velocità business. Il processo per rendere operativo o un nuovo server utilizzando l'infrastruttura come servizio (IaaS) nel modello cloud richiede pochi minuti, rispetto ai tre/sei mesi necessari per una procedura trazionale. Questo, a sua volta, può velocizzare la capacità un team progetto portare sul mercato un nuovo servizio io o prodotto, o reagire alle nuove richieste del mercato. "Questo rende una società più competitiva, e stimola i ricavi" sostiene An Mann, VP Marketing prodotto per le soluzioni Virtualization Management CA Technologies. L'elasticità, o la capacità adeguare i servizi IT in termini men- sioni, è un altro vantaggio che i CIO otterranno dalla ffusione approcci basati sul cloud computing. Questo aiuta i riventori al det- taglio e altre attività basate sui volumi, sostiene Ron Brown, rettore Cloud computing EMEA dell'integratore e sistemi CSC. Ad esempio, i dettaglianti possono dotarsi capacità aggiuntive basate sul cloud durante le festività natalizie, evitando l'acquisto server che rimarrebbero ero inutilizzati per il resto dell'anno. "A febbraio, possono iniziare a ridurre i servizi cloud e smettere pagarli" aggiunge Brown. Arrampicarsi tra le nuvole I CIO interessati ai molti vantaggi del cloud computing possono rivol- gersi a un numero crescente fornitori servizi gestiti (MSP). Logicalis Group, dal canto suo, ha recentemente investito 7,5 milioni sterline in un nuovo centro dati che offrirà un'ampia gamma servizi cloud. La società, un integratore t sistemi e MSP con sede nel Regno Unito, ha inoltre creato un gruppo decato allaa fornitura soluzioni e servizi FIGURA: C.J. BURTON 2010 SMART ENTERPRISE 9

10 La strada verso il cloud Per rendere il cloud computing una realtà, i CIO devono comprendere queste categorie essenziali. Cosa c'è in un cloud? Più quel che può pensare la maggioranza dei CIO. Una definizione del National Institute of Standards and Technology (NIST) potrebbe sembrare sufficientemente esauriente: il cloud computing viene definito un "modello per consentire accesso rete comodo e a richiesta a un pool conviso risorse informatiche configurabili (ad esempio reti, server, storage, applicazioni e servizi), cui è possibile seguire rapidamente provisioning e release con un minimo sforzo gestionale o interazione con il fornitore servizi". Ma, come sottolinea Gregor Petri, Senior Director Marketing EMEA CA Technologies, questa definizione ha resistito per soli nove mesi. In effetti, con l'arrivo della primavera, la definizione del NIST era alla sua 15 versione. Aggiunge Chris Gabriel, rettore Marketing del fornitore servizi britannico Logicalis Group: "Chiedete a 10 CIO cosa sia il cloud, e otterrete 11 risposte". IL CENTRO In effetti, tutti DATI i fornitori DINAMICO servizi cloud offrono tre modelli versi tra i quali Oltre scegliere: le quattro software mura come servizio (SaaS), piattaforma come servizio (PaaS) e infrastruttura come servizio (IaaS). Nella tabella i tre modelli vengono messi a confronto: Creare SaaS un cloud interno per Un rendere primo passo l'it verso l'adozione applicazioni da ufficio desktop alternative. Per cominciare basta una carta creto. Come fare per integrare i modelli sicurezza rendendo possibile lo scambio dati? PaaS Specificatamente pensato per piccole e mee imprese, ma i modelli si applicano a tutti i tipi aziende. Le gran aziende otterranno vantaggi dall'adeguamento verso l'alto dei servizi e dall orientamento del modello verso strumenti e processi sviluppo software. IaaS Approccio elettrizzante all'utility computing, per dare impulso a un renmento elevato delle risorse. Eventuali picchi capacità vengono inrizzati verso il fornitore esterno, per evitare spese extra in conto capitale. Tempi più lunghi a causa immaturità degli strumenti e resistenza al cambiamento. FONTE: PricewaterhouseCoopers, "Security in the Cloud," 2010 Quin, i CIO devono comprendere in che modo i tre tipi cloud si adegueranno ai rispettivi obiettivi business ed esigenze tecniche: CLOUD PUBBLICO: in questo caso, l'infrastruttura cloud viene fornita da un terzo, come Amazon, e offerta al pubblico o a un grande gruppo industriale. CLOUD PRIVATO: il cloud è attivo esclusivamente per una singola organizzazione, sebbene possa essere gestito da un terzo e non trovarsi presso la sede dell'azienda. Rappresenta spesso la scelta ideale per CIO preoccupati per la sicurezza organizzazioni gran mensioni, sostiene Petri. CLOUD IBRIDO: in questo caso, il cloud collega cloud pubblici e privati per consentire la portabilità dati e applicazioni. Un'opzione è il "cloud bursting", essa inca l'integrazione cloud privato, durante i perio picco, con uno pubblico. La maggioranza delle applicazioni coinvolgono dati meno sensibili come la posta elettronica. L.L. 10 SMARTENTERPRISEMAG.COM cloud. Nel Regno Unito, l'avvento dei servizi cloud nel settore pubblico sarà gestito rettamente tramite cloud classe aziendale, basati sulla tecnologia già ampiamente impiegata dalle strategie IT esistenti. Il cloud Logicalis gestirà rettamente la domanda cloud servizi convisi per il settore pubblico. Logicalis offrirà il suo Cooperative Enterprise Service Cloud, un tipo servizio cloud ibrido, privato e pubblico, pendente da tre partner. L'architettura dell'offerta è basata su Unified Computing System (UCS) e sul software storage NetApp Cisco, e utilizza le soluzioni CA Service Assurance e CA Service Automation per assicurare sponibilità dei servizi, prestazioni e scalabilità. Logicalis prevede che il servizio sarà particolarmente attraente per gran aziende con centri dati in rapida obsolescenza. Chris Gabriel, Direttore Marketing Logicalis, sostiene che dal 10 al 15 per cento dei server in tutto il mondo sarà obsoleto entro la fine dell'anno e richiederà un aggiornamento. "Se sono un CIO con server che richiedono un aggiornamento, oggi posso rivolgermi a un fornitore esterno per ottenere quel che mi serve; e fare in modo che si occupi anche eventuali aggiornamenti futuri" chiara. Un altro MSP, Fujitsu Australia e Nuova Zelanda, ha già una solida base clienti che utilizza il primo quelli che l'azienda definisce servizi cloud a "quattro livelli impiego". Rod Vawdrey, CEO della società, prevede che fino al 30 per cento dei suoi clienti utilizzerà qualche forma cloud computing entro il Entro il 2020, questa percentuale potrebbe raggiungere il 60 per cento, aggiunge. Una speciale caratteristica del servizio cloud Fujitsu Australia e Nuova Zelanda: tutti i dati dei clienti dell'area sono memorizzati nei centri dati della società in Australia, anziché in archivi offshore. "In questo modo, rimangono soggetti alla legislazione australiana e al controllo dei clienti" sostiene Vawdrey. "La nostra infrastruttura cloud è totalmente verificabile, per sodsfare requisiti governance e normativi". Allo stesso tempo, Fujitsu gestisce oltre 95 centri dati in tutto il mondo, e molti questi sono utilizzabili per supportare un futuro servizio IaaS. CSC è un altro importante MSP che offre servizi cloud. La società, con sede a Falls Church, Virginia, ha recentemente presentato un servizio nel Regno Unito per mettere a sposizione dei clienti cloud privati. Uno dei suoi primi clienti è il Royal Mail Group, che gestisce il servizio postale britannico. Prima nel settore, Royal Mail sta attualmente avviando una completa iniziativa basata sul cloud, a partire dalla piattaforma produttività e collaborazione in hosting Microsoft. Il programma gestito da

11 Perché i CIO apprezzano il cloud... Percentuale che valuta i vantaggi del cloud computing come abbastanza importanti, importanti o molto importanti'... E cosa hanno ancora bisogno Percentuale che si definisce, rispetto alle sfide del cloud computing, abbastanza preoccupato', preoccupato' o molto preoccupato' Si paga solo quello che si utilizza Sicurezza 78% 86% Semplicità/rapità stribuzione agli utenti finali Disponibilità 78% 83% Pagamenti mensili 75% Prestazioni 83% Stimola la standarzzazione dei sistemi 69% Può costare più 81% Richiede meno personale IT in-house, riduce i costi Offre sempre le funzionalità più recenti Apparentemente, è il futuro 54% 67% 65% La convisione dei sistemi con i partner è semplificata 64% 0% CSC consentirà a tutti i pendenti operativi nelle se Royal Mail beneficiare un nuovo ambiente comunicazione ottimizzato, basato sul cloud. CSC è il primo Partner Microsoft a realizzare un progetto servizi cloud computing queste mensioni. Il passaggio al cloud Royal Mail è stato determinato da una serie pressioni business, ma anche opportunità. Malgrado la crescente concorrenza altri servizi commerciali analoghi, l'azienda conserva l'obbligo consegnare a qualsiasi inrizzo nel paese, a tariffe coerenti e competitive e in tempi rapi. Inoltre, Royal Mail ha dovuto evolvere rapidamente, con il moficarsi dell'impiego del servizio postale a livello personale e commerciale: ad esempio, mentre la corrispondenza personale parrebbe in rapido declino, la crescita dello shopping online ha determinato un netto aumento della domanda consegna pacchi e colli. CSC è entrata anche sul mercato USA. Ha avviato un progetto quinquennale del valore $ 7,25 milioni per la sostituzione del sistema posta elettronica esistente della contea Los Angeles, utilizzato dai suoi pendenti, con gli strumenti produttività basati sul cloud Google. "Abbiamo ridotto notevolmente i costi operativi e migliorato parecchio l'esperienza dell'utente finale e la produttività" sostiene Brown. Sta ventando sponibile una nuova generazione soluzioni gestione del cloud e servizi, che facilita ai CIO la migrazione al cloud e quin la realizzazione dei risultati business. E siamo appena in tempo, sostiene Mann CA Technologies: "Stiamo arrivando a un punto svolta, in cui le organizzazioni non potranno utilizzare il cloud senza una gestione adeguata". Ciò riguarda le problematiche legate non solo a prestazioni e sponibilità, ma anche a prevenzione della perta dati, sicurezza, gestione identità e accessi e business continuity. "C'è ancora molto da fare per far arrivare il cloud computing a un livello aziendale" aggiunge Mann. "Saperlo gestire sarà un'esigenza irrinunciabile". Assenza standard interoperabilità Riportare le strutture in-house può essere fficoltoso Difficoltà integrazione con l'it in-house Non sufficientemente personalizzabile 80% 80% LE PROMESSE 77% DEL CLOUD più un nuovo 76% ruolo per il CIO 0% DATI: IDC Enterprise Panel, sondaggio condotto su 263 professionisti IT, 3 trimestre 2009 NOTA: erano consentite risposte multiple Preparare la strada al cloud Sicuramente CA Technologies è stata tra i primi a constatare l'importanza del cloud. Dall'estate scorsa, la società ha acquisito svariate aziende per supportare le proprie offerte e ventare un fornitore soluzioni cloud-ready. Queste acquisizioni includono Cassatt Corp., che offre soluzioni automazione per il centro dati con ottimizzazione intelligente; NetQoS Inc., fornitore soluzioni gestione per l'erogazione servizi e le prestazioni rete; Oblicore, che offre tecnologia Service Level Management; e Nimsoft Inc., fornitore soluzioni per prestazioni e monitoraggio IT per MSP e aziende emergenti. "Collaboriamo con i clienti per consentire loro gestire e automatizzare i carichi lavoro delle applicazioni virtualizzate, sfruttando al contempo soluzioni e processi gestione fisici già esistenti" sostiene il VP Elliot. "Vogliamo portarli a considerare la migrazione e la gestione delle applicazioni dal loro cloud privato interno, come stribuire al meglio il cloud pubblico e come muoversi all'interno cloud versi". Più recente, a marzo, CA Technologies ha acquisito 3Tera Inc., un fornitore IaaS nel cloud. La tecnologia AppLogic 3Tera fornisce ai CIO una posizione singola per configurare e stribuire applicazioni e server virtuali. Utilizzando una GUI intuitiva, le aziende possono eseguire facilmente inviduazione e selezione da un catalogo componenti preconfigurati, relativi a server virtuali e software, per progettare e stribuire applicazioni composite come singole entità nel cloud. È un processo che normalmente richiederebbe giorni o settimane, ma che con AppLogic può essere completato in pochi minuti. Tutto questo proietta CA Technologies in un nuovo ambito: i suoi partner MSP costituiscono un canale nuovo, che ben posiziona il fornitore soluzioni rispetto alla penetrazione in un nuovo mercato e in aziende emergenti. "Senza una buona gestione degli ambienti fisici 2010 SMART ENTERPRISE 11

12 e virtuali, non è veramente possibile parlare cloud, e tantomeno stribuirlo" sostiene Elliot. "I clienti vogliono che li guiamo, e che guiamo il mercato gestione del cloud; riducendo i rischi legati all'adozione nuove architetture virtuali e fisiche, cloud e piattaforme hardware nei prossimi anni. È un elemento grande importanza per i clienti e un imperativo strategico per noi, rettamente connesso con i nostri punti forza". Partner nel cloud Anche con i partner migliori, i CIO che utilizzano il cloud devono restare comunque consapevoli dover gestire alcune sfide chiave. La principale: la sicurezza. Gary Loveland, responsabile delle politiche Sicurezza e gestione delle identità PwC, sostiene che i CIO dovrebbero comprendere non solo i tipi dati che passeranno nel cloud, ma anche i rischi e l'impatto potenziale su essi, qualora dovessero venire compromessi o andare perduti. Inoltre, all'interno dell'unione Europea, il cloud computing ha sollevato sfide normative che potrebbero limitare le società nel realizzare tutti i vantaggi dei cloud pubblici, quantomeno nel breve periodo. Una serie leggi sulla riservatezza dei dati, a livello dell'unione e dei singoli paesi, ha portato a pratiche implementazione IT e applicazione dei dati non coerenti tra gli Stati membri. Ad esempio, il Data Protection Act del Regno Unito (1998) prevede che una società debba essere in grado incare l'ubicazione dei suoi dati in qualsiasi momento; e questo non è semplice quando i dati si trovano nel cloud. La governance nel cloud è una problematica strettamente correlata. I CIO continueranno a dover dare mostrazione della conformità con i molti regolamenti settore pubblici, locali, nazionali o internazionali. "Dovreste chiedervi quale tipo misure protezione sono operative e se i dati saranno crittografati al momento della migrazione da una piattaforma a un'altra" ce Loveland. Inoltre, c'è il problema degli standard cloud. Data la velocità del fenomeno cloud, i consorzi tecnici no-profit semplicemente non riescono a stare al passo. In effetti, secondo un indagine del marzo 2010 patrocinata dall IEEE e dalla Cloud Security Alliance (CSA), l'82 per cento Alla ricerca del cloud? Potreste già esserci I CIO che utilizzano la tecnologia virtualizzazione potrebbero già essere a metà strada, o anche oltre, nel loro percorso verso il cloud: questo perché la scalabilità del cloud si basa in modo notevole sulla virtualizzazione, riducendo i tempi stribuzione da giorni a ore e migliorando ampiamente l'utilizzo delle risorse. La virtualizzazione consente inoltre un certo consolidamento, vantaggio notevole per le PMI come per le gran organizzazioni. In effetti, è questa combinazione consolidamento e scalabilità che avvicina la virtualizzazione al cloud computing: senza virtualizzazione, il cloud richiederebbe massicce quantità hardware, e perderebbe molte delle sue capacità failover e sponibilità elevata. Fondamentalmente, le architetture cloud funzionano appoggiandosi al livello virtuale: non solo la virtualizzazione è parte del cloud computing ma, soprattutto, il cloud computing richiede la virtualizzazione per raggiungere i suoi principali obiettivi. "La virtualizzazione", sostiene Rod Vawdrey, dei professionisti IT considerano urgenti lo sviluppo e l'adozione standard sicurezza per il cloud. Gli SLA tra clienti e fornitori servizi cloud sono un altro ambito che i CIO devono tenere d'occhio. Secondo Hinssen, "per quanto riguarda gli SLA, il cloud è un territorio totalmente nuovo". Alcuni membri del settore sostengono che queste problematiche si risolveranno da sole, col tempo. Brown CSC, ad esempio, traccia un'analogia tra la crescita del cloud e quella dell'outsourcing IT. "Se torniamo agli anni 80, all'outsourcing si ponevano gli stessi ostacoli che il cloud incontra oggi" chiara. "Ma questi ostacoli sono stati superati nel tempo, e oggi un outsourcing sicuro e standarzzato rappresenta la norma". Un'altra questione è a quale livello il cloud computing può coesistere con modelli meno recenti e più convenzionali. Mann CA Technologies ritiene che il cloud andrà a integrare l'it trazionale, ma non lo sostituirà. "Proprio come il computing stribuito non ha sostituito i mainframe, Windows non ha sostituito UNIX e il Web il computing decato basato su client, il cloud non sostituirà completamente l'it così come lo conosciamo" chiara. "L'investimento in persone, processi e tecnologie è troppo grande perché questo succeda". Una volta risolte queste problematiche, i CIO possono concentrarsi su quello che potrebbe essere il principale vantaggio del cloud: il modo in cui consente all'it riallocare applicazioni non mission-critical. La capacità dell'it gestire al meglio, ad esempio, i server Microsoft Exchange non significa necessariamente un migliore andamento dell'azienda; piuttosto, è la capacità vendere "widget" meglio chiunque altro che ha questo effetto, sostiene Mann. "Di conseguenza, inserire il server Exchange nel cloud consentirà una migliore gestione interna dell'attività IT fondamentale" chiara. "E in ultima analisi, questo è positivo per il business, dato che significa potersi concentrare maggiormente sulla venta quei widget cui si ceva". LARRY LANGE scrive tecnologia ed è stato redattore capo presso TechWeb, PlanetIT.com, EE Times e IEEE Spectrum. CEO Fujitsu Australia e Nuova Zelanda, un fornitore servizi basati sul cloud, "è il punto partenza logico verso la creazione una base per il modello erogazione cloud". Aggiunge Peter Hinssen, Managing Partner Across Technology, stuo consulenza gestione con sede in Belgio: "Con la virtualizzazione, i CIO possono ottenere più dal panorama applicativo con una dotazione hardware molto inferiore, eliminando i costi superflui dall'infrastruttura legacy". Non solo, ma il cloud computing può essere visto come la fase successiva nell'evoluzione tre modelli IT piuttosto recenti: software come servizio (SaaS), piattaforma come servizio (PaaS) e infrastruttura come servizio (IaaS). Molte gran aziende già utilizzano uno o più questi servizi. "Pensiamo ai fornitori servizi applicativi alla fine degli anni 90," ce Hinssen. "Oggi abbiamo il cloud. Non è rivoluzione, ma evoluzione". L.L. 12 SMARTENTERPRISEMAG.COM

13 Ultimissime notizie, sviluppi e statistiche per il CIO moderno. Smart Trend raccolti da Alan Joch 2010 VOLUME 4, NUMERO O 2 60 per cento rigenti IT IL prevede CENTRO DATI avviare DINAMICO iniziative Oltre cloud le quattro durante mura il prossimo anno, secondo un sondaggio RAYMOND dei consulenti JAMES per il 2.0 centro dati GlassHouse Technologies. Oltre il 70 per cento degli intervistati ha definito il cloud interno la loro massima priorità. 71per cento dei rigenti IT aziendali prevede che i rispettivi budget per il cloud computing cresceranno nei prossimi due anni, secondo uno stuo condotto recente da Applied Research e sponsorizzato da F5 Networks. Quasi l'85 per cento dei rigenti IT chiara che collaudo, implementazione o utilizzo dei cloud privati sono già in corso. Virtualmente migliorato La virtualizzazione ha migliorato qualità del servizio e produttività del personale operativo, secondo un recente sondaggio condotto su 257 professionisti IT in USA, Regno Unito, Francia, Germania e Giappone. Dal sondaggio, condotto da Forrester Consulting per conto CA Technologies, è emerso che quasi il 75 per cento dei professionisti IT ritiene che la virtualizzazione abbia migliorato la qualità del servizio. E più del 70 per cento ha chiarato che la virtualizzazione ha migliorato la produttività operativa dell'it aziendale. Il valore del mercato giapponese per le soluzioni SaaS ha raggiunto 1miliardo dollari nel 2009, più del resto dell'asia considerato nel suo complesso, secondo Springboard Research. La società prevede che il mercato SaaS giapponese continuerà a crescere del 24 per cento annuo fino al 2013, rappresentando uno dei segmenti dalla crescita più rapida dell'it giapponese. La costante adozione A SPASSO e maturazione TRA LE NUVOLE dei servizi cloud Qualcomm è la forza utilizza il cloud trasformazione computing e la che virtualizzazione lascerà l'impronta per più stimolare forte sull'it l'innovazione quest'anno, sostiene IDC. L'azienda Maggiore intelligence agilità del business, settore definisce più un nuovo inoltre ruolo i servizi per il CIO livello enterprise un "tema unificante" nell'emergere delle piattaforme applicazioni cloud. V 275+ per cento delle aziende che utilizzano il cloud computing sta ottenendo risparmi sulle spese in conto capitale e gestione con guadagni me superiori al 20 per cento, segnala Enterprise Management Associates (EMA). FONTI: [1] "60 per cento...": glasshouse.com [2] "71 per cento...": f5.com [3] "La virtualizzazione ha...": ca.com [4] "Il valore del mercato giapponese per...": springboardresearch.com [5] "La costante adozione...": idc.com [6] "75+ per cento...": enterprisemanagement.com FIGURE (DA SINISTRA A DESTRA): MARK WEBER /SIS/GETTY; YVES LEFEVRE/SIS/GETTY 2010 SMART ENTERPRISE 13

14 Copertina C opertina Qualcomm PUBBLICAZIONE PERSONALIZZATA 2010 VOLUME NUMERO VOLUME 4, NUMER O2 I cloud possono essere oggetti eterei, ma non in Qualcomm, dove il cloud è il motore del progetto e della strategia IT della società San Diego. Negli ultimi anni, Qualcomm, sviluppatore leader e innovatore nell'ambito tecnologie wireless, prodotti e servizi avanzati, si è trasformata in un laboratorio agile e orientato ai servizi, che sfrutta il cloud per allineare strettamente l'infrastruttura con il business che essa supporta. Non è cosa da poco, considerando che la società ha comunicato ricavi per 10,42 miliar dollari nell'anno fiscale 2009 e impiega oltre pendenti in 146 se nel mondo. Il motore dei successi IT Qualcomm è quello che il CIO Norm Fjeldheim ha definito lo "stabilimento innovazione", un ambiente dove la risoluzione creativa dei problemi e i rischi calcolati vengono bilanciati da una forte pretesa accountability e da un ROI sperimentato. Questa innovazione concreta ha funzionato bene per la società, in particolare in termini gestione dell'onnipresente sfida rappresentata da un centro dati completo. "Siamo una società che guarda alla tecnologia per risolvere i problemi business, e incoraggiamo le business unit a collaborare con noi per trovare nuove soluzioni" sostiene Fjeldheim. "Tuttavia, queste soluzioni devono anche essere economicamente efficienti e al contempo comportare una costante innovazione". Qualcomm ha combattuto per anni per conservare la capacità del suo centro dati al passo con la crescita dei dati. Lo spazio storage in particolare è stato una sfida, così come l'esigenza costante energia aggiuntiva, necessaria per il conzionamento. Cinque anni fa, tuttavia, la rigenza ha deciso che aggiungere capacità a un centro dati già sovraccarico non era un'opzione praticabile. "Abbiamo pensato che non c'era modo andare in quella rezione" sostiene Paul Ferraro, rettore IT. "Questo ci ha spinto all'innovazione, a dare impulso alla tecnologia così come agli utenti interni e arrivare al consolidamento, insomma a fare tutto il necessario per sfruttare al massimo le risorse già sponibili". La soluzione è stata la virtualizzazione e, per certi versi, IMMAGINE: TOM ALLEMAN Il cloud computing consente a Qualcomm creare un percorso virtualizzato verso l'agilità del business. Mary E. Morrison 14 SMARTENTERPRISEMAG.COM

15 I membri del team IT Qualcomm (da sinistra): Il CIO Norm Fjeldheim, il rettore senior Matt Clark, il VP Brian Baker e il rettore Paul Ferraro SMART ENTERPRISE 15

16 il cloud computing, nonché i pod centri dati essenzialmente, autoarticolati che fungono da centri dati perfettamente funzionanti. Di recente, la società ha inviduato un modo per unire queste tre componenti: Unified Computing System (UCS) Cisco, una piattaforma presentata nel 2009 e che mira a riunire computer, rete, accesso allo storage e risorse virtualizzazione in un singolo sistema. "È molto stimolante, perché rappresenta una vera innovazione. Sta trasformando l'intero settore" sostiene Brian Baker, VP Operazioni globali e servizi infrastruttura in Qualcomm. Qualcomm sta lavorando rettamente con Cisco e con CA Technologies per collaudare la piattaforma con il software CA. "Abbiamo costruito una partnership molto solida con CA, e investito parecchio nella loro linea prodotti" chiara Baker. "È quin naturale per noi far evolvere, espandere e sviluppare quel medesimo set strumenti". La piattaforma virtualizzerà molte delle capacità networking Qualcomm, integrando la trazionale piattaforma hardware networking Cisco nella piattaforma server, spiega Baker. Questo consentirà rimuovere una quantità collegamenti e interconnessioni tra livelli storage e rete. "Ridurrà inoltre i requisiti hardware rete, e questo significa più risparmi sui costi, più efficienze, più renmento e prestazioni migliori" sostiene Baker. Non solo, chiara: anziché imporre ai tecnici rete moficare i spositivi rete e agli amministratori dei server moficare i server, un amministratore potrà apportare tutte le mofiche senza soluzione continuità, tramite una console generale. "Possiamo ottenere più densità, un maggiore livello impiego dello spazio del centro dati, più ottimizzazione" sostiene Baker. "Questa iniziativa ha inoltre un impatto importante dal punto vista ambientale e della riduzione dei costi globali. Disponiamo più potenza calcolo e un maggiore renmento. I vantaggi sono davvero notevoli". E l'attrezzatura UCS sarà, in particolare, un'ottima scelta per i pod Tre passi verso il cloud computing Confusi su come passare al cloud computing? Ecco i suggerimenti Brian Baker, VP Operazioni globali e servizi infrastruttura Qualcomm Valutare attentamente quali siano i requisiti dell'attività e quali fornitori possano sodsfarli. Tenere in considerazione le certificazioni dei fornitori; la SAS70 è fondamentale. "È molto incativo che il fornitore servizio cloud esterno sappia o meno comunicare una certa sicurezza, all'avvio del progetto" sostiene Baker. Identificare quali dati o applicazioni passeranno al cloud esterno. "Questo determinerà il tipo misure o controlli conformità e sicurezza necessari". Considerare la tolleranza al rischio dell'organizzazione. "Per noi, certi dati, ad esempio le risorse essenziali proprietà intellettuale, non passeranno mai al cloud esterno". M.E.M. 16 SMARTENTERPRISEMAG.COM centri dati. "Credo che l'attrezzatura sarà particolarmente adatta a questo ambito, dato che nei pod lo spazio scarseggia" spiega. Il box UCS include meno cavi e minore complessità, e sarà ideale per gli spazi limitati, chiara. "I pod potrebbero ventare i nostri centri dati effettivi in futuro. Sono molto meno costosi che costruire un centro dati trazionale". Il cloud operativo Mentre l'ucs è in fase test con un occhio al futuro, le soluzioni cloud sono una parte importante della strategia IT attuale della società. "Siamo decisamente in moto" sostiene Baker. "Il cloud avrà utilizzi versi per le verse business unit. Un unico fornitore servizi cloud non è adatto a tutte le nostre esigenze, e quin ci rivolgeremo un po' a tutti". Qualcomm ha avviato il suo progetto cloud circa quattro anni fa, creando una "griglia" interna in grado raggruppare i server e consentire lo spostamento delle applicazioni da un server all'altro, a richiesta. Ad esempio, le applicazioni finanziarie Qualcomm sono state tra le prime a passare su quel cloud, spiega Matt Clark, Direttore IT senior dell'azienda. Questo perché erano le candate ideali, non richiedendo normalmente quantità CPU o memoria rilevanti. Tuttavia, al termine ogni mese, trimestre e anno, le applicazioni finanziarie svolgono una quantità notevole elaborazione, mettendo a dura prova le risorse del sistema e influenzando le prestazioni delle altre applicazioni. L'obiettivo, sostiene Clark, era la capacità allocare più server in quei momenti, senza doverlo fare manualmente, ed evitando agli utenti finali problemi o rallentamenti del servizio. Il cloud computing può alleviare queste problematiche. Attualmente, il team IT sta valutando alcuni fornitori come Amazon, AT&T, Verizon e Microsoft per determinare quali applicazioni e ambienti desktop non essenziali possano essere trasferiti su cloud esterni. "L'obiettivo finale è fare in modo che il nostro cloud interno gestisca i sistemi fondamentali" sostiene Clark. "Tutto ciò che è importante per Qualcomm dal punto vista della riservatezza dei dati e della sicurezza e che richiede potenza calcolo elevata rimane in Qualcomm. Tutto il resto, lo spostiamo su un cloud esterno". La società sta inoltre lavorando a un portale che semplifica la modalità richiesta servizi da parte degli utenti IT. In passato, gli utenti IT utilizzavano varie pagine Web per richiedere risorse verse, inclusi servizi fisici Windows e UNIX e macchine virtuali Windows. "L'idea è che gli utenti possano avere a sposizione una posizione unica e che la richiesta un computer, fisico o virtuale che sia, si riduca a un'unica operazione" sostiene il Direttore IT Ferraro. "In sintesi, occorre che per loro non sia necessario tentare stabilire cosa significhi la richiesta dal punto vista dell'infrastruttura IT". Gli utenti sono arrivati ad aspettarsi opzioni menu semplificate e tempi risposta più rapi, perché i fornitori cloud come Amazon hanno definito un nuovo standard, sostiene Ferraro. "Se parliamo tempi una settimana la risposta è: 'Con Amazon possono avere un server in un'ora, non potete farlo anche voi?'" spiega. "Siamo costretti a fornire lo stesso livello servizio Amazon e altri fornitori cloud". Il passaggio al cloud computing ha posto a Qualcomm alcune sfide. Gli utenti IT, almeno inizialmente, avevano riserve sul passaggio al cloud, anche interno; molti continuavano a volere computer propri, fisici o virtuali che fossero. "Quando si comincia a parlare cloud, il concetto macchina virtuale personale non si applica più; i dati si spostano all'interno più computer in ogni momento" sostiene Clark. "Questo, inizialmente, spaventa". Una sfida ancora maggiore è stato determinare le implicazioni finanziarie del cloud computing. Mentre la virtualizzazione comportava

17 per la società risparmi hard e soft sui costi operativi guest in esecuzione (Qualcomm è stata in grado conservare su una piattaforma hardware. Qualcomm in breve i livelli servizio e aggiungere nuove "È possibile ottenere variazioni risorse), mettere in evidenza i vantaggi chiave SEDE PRINCIPALE: San Diego, California verse sul tema del tipo prestazioni da ottenere" sostiene del cloud è meno semplice. "Una cloud interna non permette ridurre i costi lato COSTITUZIONE: 1985 Ferraro. La società fa lo stesso hardware, ma può farti fare un salto qualità RICAVI: 10,42 miliar dollari (anno fiscale 2009) con lo storage. nella modalità fornitura un server Oggi, Qualcomm gestisce applicazioni, in termini maggiore velocità, DIPENDENTI: oltre server fisici che forniscono o nella sponibilità funzioni on-demand" ATTIVITÀ: istanze server virtuali sostiene Ferraro. "Abbiamo dovuto tornare attive in tutto il mondo, con un sui nostri passi un paio volte e sviluppare SEDI NEL MONDO: 146 rapporto meo 10 macchine nuovi processi e algoritmi finanziari per virtuali per ogni computer fisico. DATI: Qualcomm determinare quale fosse il ROI effettivo". Un sorprendente 75 per cento Anche sviluppare un framework erogazione del servizio, automatizzando le modalità con cui un'applicazione server aziendali Windows livello corporate e un 30 per cento server aziendali Linux livello arriva al cloud, è stato impegnativo. L'organizzazione IT non sponeva un processo robusto controllo delle mofiche, sul quale abbiamo iniziato a lavorare insieme a CA Technologies, sostiene Clark. Inoltre, è stato creato un comitato revisione del controllo delle mofiche. Nel frattempo, Qualcomm ha ottenuto la certificazione IS (standard internazionale per la gestione dei servizi IT) in alcuni ambiti, e attualmente è attiva per ottenere la certificazione per il framework ITIL. "Tutte queste iniziative rendono molto più semplice costruire e ampliare i processi che forniscono il miglior livello servizio ai clienti" chiara Clark. L'importanza dei framework La certificazione ISO e il framework best practice ITIL sono stati estremamente importanti per l'it Qualcomm, perché definiscono processi ripetibili e standarzzati. Applicare questo framework comune all'interno dell'azienda ha consentito all'it supportare le verse business unit con maggiore rapità e a costi inferiori, sostiene Baker. Le certificazioni ISO e ITIL sono significative perché comprovano alla rigenza che l'organizzazione IT sta lavorando bene, sostiene Marc Strohlein, Chief Agility Officer Outsell, una società ricerca IT. "Per le organizzazioni IT e i CIO, il Santo Graal è sedersi allo stesso tavolo del team rigente e venire considerati una componente strategica dell'azienda, anziché quei tizi che fanno funzionare i computer e per farlo spendono una montagna denaro" chiara. "Per ottenere questo, tuttavia, è necessario gestire quei computer davvero bene e fornire un livello servizio base. L'aspetto importante degli standard ISO e ITIL è assicurare che quei servizi vengano forniti correttamente". Uno dei principali successi Qualcomm è stato il suo sforzo virtualizzazione, avviato nel La società ha iniziato a stribuire istanze server Windows utilizzando VMware ESX, presto seguite dall'implementazione con istanze Linux, sempre utilizzando VMware ESX. In anni recenti, Qualcomm ha avviato la virtualizzazione dei sistemi Solaris UNIX utilizzando Sun/Solaris Zones. I server virtuali si sono mostrati affidabili e hanno fornito tempi reazione rapi e risparmi sui costi. La notizia si è ffusa in tutta l'azienda, gli utenti hanno acquisito familiarità con il concetto computer conviso e Qualcomm ha continuato a virtualizzare. Il progetto non è stato privo fficoltà, comunque. Con la crescita della base installata, hanno iniziato a svilupparsi problematiche prestazionali e colli bottiglia. Ma l'it ha saputo implementare una soluzione elegante: la strutturazione a livelli dei sistemi virtuali e la sponibilità capacità verse per esigenze verse. Ad esempio, una macchina virtuale (VM) livello uno avrà solo 2 sistemi operativi guest su una piattaforma fisica, mentre una VM livello tre potrà avere 20 o 30 sistemi corporate sono virtualizzati. La società stima che queste stribuzioni abbiano portato un risparmio circa 25 milioni dollari in risorse hardware e connesse al centro dati. Grazie alla virtualizzazione dei server, Qualcomm risparmia circa 17 milioni kilowatt-ora l'anno nei suoi centri dati. Un elemento chiave del successo degli sforzi virtualizzazione è l'incentivo che Qualcomm ha previsto per l'utilizzo macchine virtuali. I reparti che vogliono un server fisico devono pagare dollari per averlo; per quelli che scelgono le macchine virtuali, i server sono gratis. Lo stesso vale per le risorse storage virtuale: quelle decate vengono addebitate alle singole business unit, mentre quelle convise sono assorbite dall'it. Rendere le business unit una parte importante del processo decisionale dell'it è stata una strategia chiave per il CIO Fjeldheim. Per oltre 10 anni, i progetti IT sono stati finanziati con risorse rottate dall'it verso le business unit. Come risultato, le business unit sono più coinvolte nel facilitare all'it la comprensione delle loro esigenze e del miglior modo per sodsfarle. "In passato, quando chiedevamo supporto o quale fosse l'opinione dell'azienda su un progetto specifico, fondamentalmente non ottenevamo nulla" sostiene Fjeldheim. "Ma rottando il denaro per i progetti IT verso le business unit, queste vogliono venire coinvolte fin dall'inizio e sono molto più interessate a garantire collaborazione e supporto". Questo è esattamente il motivo per il quale Fjeldheim ha imposto che i progetti IT debbano auto-finanziarsi entro un certo periodo tempo. Se un progetto costoso non determina un ROI effettivo, viene eliminato. Questo significa che è più probabile che i progetti approvati siano quelli che riusciranno. Nella valutazione costi e ricavi, l IT Qualcomm si affida al valore totale sulla metrica proprietà, ottenuta dalla somma costi e dell attivazione dei servizi, piuttosto che al costo totale proprietà, sostiene Baker. Questo incatore si è mostrato estremamente utile nel consentire alle business unit determinare il ROI, chiara. "Ha evidenziato immeatamente miglioramenti del livello servizio, riduzione dei costi, miglioramenti a livello gestione della manodopera e delle risorse" spiega. "Ci ha fatto ottenere anche un valore immeato a livello ricavi, livello servizio e tempi attività per i clienti". MARY E. MORRISON scrive tecnologia da Chicago. ITIL è un marchio registrato e un marchio comunitario registrato dell'office of Government Commerce e presso l'ufficio brevetti e marchi degli Stati Uniti (USPTO, U.S. Patent and Trademark Office) SMART ENTERPRISE 17

18 Case study Raymond James 2.0 RITORNO AL FUTURO Guardando Bruce Philipoom all'interno del moderno centro dati conzionato St. Petersburg, Florida, non si rebbe mai che il suo scopo sia arrivare a gestire il corrispondente una vecchia fabbrica. Eppure, questo è esattamente l'obiettivo che il VP Infrastructure Hosting del fornitore servizi finanziari Raymond James Financial Inc. si è prefisso. Nelle sue parole, il reparto IT della società sta affrontando una vera e propria rivoluzione industriale, con un accento particolare sull'adozione delle tecniche produzione massa. Per rendere l'it più simile a uno stabilimento manifatturiero, con operazioni concentrate su un set risorse altamente standarzzate, ma agili e a basso costo, Philipoom sta dotando Raymond James un suo cloud interno computer virtualizzati. "Stiamo passando da un'epoca in cui ogni applicazione e ogni sistema necessitano provisioning personalizzato", chiara, "a un'altra in cui i sistemi vengono prodotti in massa a partire da componenti standarzzati". Raymond James, fornitore servizi finanziari, adatta all'it concetti dell'industria del passato: ma i risultati, grazie a un cloud interno, sono tutto meno che "all'antica". John W. Verity Philipoom vuole che, in Raymond James, il provisioning dell'infrastruttura IT venga gestito come un processo manifatturiero: la società fa l'inventario delle sue materie prime (in questo caso, server, storage e altre risorse informatiche) e le assegna ai progetti secondo necessità. "La virtualizzazione e il cloud computing trasformano l'intero ambito dell'architettura sistemi in un processo assemblaggio quasi banale" sostiene Philipoom. Il piano sembra funzionare. Nell'esercizio fiscale 2009, la spesa aziendale per i server è crollata del 90 per cento rispetto all'anno precedente, anche se il numero istanze server utilizzate da Raymond James è aumentato del 15 per cento. Inoltre, dato l'aumento dei livelli impiego, è necessario un minor numero server fisici; e anche i costi delle licenze software sono calati notevolmente. "Le efficienze che siamo stati in grado ottenere sono assolutamente significative" sostiene Philipoom. Allo stesso tempo, i consumi elettrici del centro dati aziendale sono crollati, con un guadagno spazio fisico. "In passato, nel nostro centro dati c'erano informazioni che andavano inetro circa due anni" chiara Philipoom. "La virtualizzazione server ci ha consentito arrivare fino a cinque". Questo tipo guadagni è estremamente attraente, da un punto vista economico e tecnico, per un numero sempre maggiore reparti IT nei servizi finanziari. IMMAGINE: KIM KULISH 18 SMARTENTERPRISEMAG.COM

19 "In passato, le informazioni nel nostro centro dati andavano inetro circa due anni" sostiene Bruce Philipoom Raymond James Financial. "La virtualizzazione server ci ha consentito arrivare fino a cinque" SMART ENTERPRISE 19

20 "Il settore dei servizi finanziari impiega circa il 40 per cento della spesa IT totale" sostiene William Fellows, Principal Analyst presso The 451 Group, uno stuo analisi e ricerca. "Di conseguenza, il settore è costantemente alla ricerca mo per impiegare meglio queste risorse". Inoltre, aggiunge Fellows, "le società servizi finanziari tentano emulare e replicare l'informatica a basso costo sponibile tramite fornitori servizi cloud pubblici, e ottenere gli stessi vantaggi internamente". Il passaggio a un cloud interno, nonmeno, stimola l'agilità globale dell'attività Raymond James, la semplicità e la rapità con cui l'it riesce a rispondere alle nuove opportunità business, nota Philipoom. Gli esperti del settore cono che questo, ancora più dei risparmi sui costi, è il vero vantaggio della virtualizzazione e del cloud interno per il settore finanziario. "Il cloud può consentire alle aziende ridurre i rischi IT e business" sostiene Steve O Donnell, Managing Director e Senior Analyst Enterprise Strategy Group (ESG), azienda analisi e strategia IT. "Grazie alla maggiore flessibilità del cloud, gli utenti possono rapidamente rendere operative nuove piattaforme computing, anche mensioni molto gran, e quin moficarle secondo le necessità". Oggi, il provisioning un server virtuale può essere eseguito, con la corretta dotazione CPU, memoria, storage, larghezza banda I/O e software sistema, in poche ore. In passato, questa attività richiedeva, in genere, alcune settimane. "I nostri utenti sono sodsfatti perché il servizio è più rapido" sostiene Philipoom. Bruce Philipoom Vice Presidente, Infrastructure Hosting Raymond James "Non devono attendere che i server vengano ornati e installati". Il progetto Philipoom sta inoltre consentendo a Raymond James sodsfare alcuni dei suoi obiettivi business strategici. "Uno dei gran obiettivi dell'azienda per il prossimo triennio è ridurre le spese gestione ornaria e aumentare quelle decate alla crescita e al cambiamento" spiega Philipoom. "Il mio capo, il CIO Tim Eitel, si aspetta che molta parte questi risparmi derivi da una mia migliore gestione dell'infrastruttura IT. Il mio lavoro è ottenere risparmi sul lato della spesa IT decata ai beni fisici, per liberare capitali da decare agli investimenti in applicazioni business-facing". In effetti, Raymond James conta su un piùrapido provisioning dei server e su una maggiore spesa in applicazioni innovative per supportare la propria spinta strategica, già decisamente in corso, volta ad attrarre i migliori advisor del settore. I advisor Budget IT: oltre le semplici ipotesi Certamente, la standarzzazione delle risorse IT meante virtualizzazione e un catalogo servizi facilitano le operazioni ogni giorno; ma possono anche consentire migliorare budget e previsioni relativi alla spesa, secondo Bruce Philipoom, VP Infrastructure Hosting presso l'azienda servizi finanziari Raymond James Financial. "In passato iniziavamo a lavorare sul budget IT in agosto e riuscivamo a farlo approvare in ottobre, o comunque dopo l'inizio dell'anno fiscale" sostiene Philipoom, aggiungendo: "Di conseguenza, quando arrivava la richiesta per un nuovo server, la nostra domanda era sempre la stessa: Il budget lo prevede? Ma i budget sono, in larga misura, solo ipotetici". Viceversa, utilizzando server e altre risorse virtualizzate le problematiche risultano semplificate, con una maggiore visibilità sulle spese da affrontare, sostiene Philipoom. Ad esempio, quando un team progetto IT definisce le risorse per un nuovo sistema, queste informazioni possono essere registrate in un documento specifico per il progetto, che viene approvato dall'azienda; questo documento può contribuire a ridurre incomprensioni e overprovisioning. "L'unica domanda è: Questa richiesta risorse è stata approvata nello statuto del pro- getto?. C'è qualcuno in azienda sposto a pagare per questo?" spiega Philipoom. "Se c'è l'approvazione, proceamo a ornare la capacità necessaria ad approvvigionare il tutto quando il progetto inizierà". Risultato: meno incomprensioni, meno overprovisioning e grande riduzione spese superflue. J.W.V. 20 SMARTENTERPRISEMAG.COM "Il mio lavoro è ottenere risparmi sul lato della spesa IT decata ai beni fisici, per liberare capitali da decare agli investimenti in applicazioni business-facing". finanziari Raymond James, le truppe scelte che gestiscono rettamente la clientela, sono posizionati nei 50 stati americani e in Canada, all'interno filiali. E Raymond James continua a crescere; l'anno scorso, ha assunto quasi 780 nuovi advisor negli USA. L'azienda è costantemente impegnata per dotare questi advisor strumenti IT livello superiore. L'elemento chiave, tra questi strumenti, è un "advisor desktop" che rende immeatamente sponibile un patrimonio dati sulla clientela e sul mercato, nonché funzioni ricerca sui titoli. "Molti dei nostri nuovi advisor provengono da aziende più gran, che hanno investito pesantemente in tecnologia, e quin hanno aspettative elevate in relazione agli strumenti IT" chiara Philipoom. "Per offrire un'esperienza utilizzo delle applicazioni più ricca e maggiormente integrata, è essenziale aumentare il nostro investimento business nello sviluppo delle applicazioni". Raymond James, inoltre, ha aperto una ventina nuovi ruoli nell'ambito del software engineering. Un investimento crescente "Gli advisor finanziari si aspettano un'integrazione senza soluzione continuità tra le applicazioni" spiega Philipoom, "per non dover immettere un numero conto troppe volte e per passare facilmente dal sistema CRM a quello conformità a quello pianificazione finanziaria". Che un advisor stia gestendo pochi singoli dal patrimonio importante, oppure un maggior numero account meno significativi, il nuovo advisor desktop Raymond James "consentirà svolgere l'attività e farla crescere, continuando ad assicurare un livello servizio sempre più elevato" aggiunge. Gli advisor finanziari in Raymond James non avranno bisogno sapere che la suite integrata app che utilizzano, in realtà, è in hosting da qualche parte all'interno del cloud informatico "all'antica" dell'azienda. Ma, all'interno del reparto IT, i notevoli cambiamenti organizzativi che ne sono derivati hanno reso imprescinbile la conoscenza del cloud interno. Sulle prime, sostiene Philipoom, il suo scorso sulla rivoluzione industriale e sul passaggio dell'it dalla manualità totale a una "catena montaggio" a molti non è piaciuto. "La chiave del cloud non è la tecnologia, ma la trasformazione dei processi" sostiene Philipoom. "Di conseguenza, porta con sé una quantità ramificazioni tipo politico e organizzativo". Trazionalmente, i membri del team IT Raymond James, inclusi sviluppatori software, architetti IT, amministratori sistema ed esperti infrastruttura, tenevano una serie riunioni all'avvio ogni nuovo progetto. Il

CA AppLogic Cloud Platform per applicazioni enterprise

CA AppLogic Cloud Platform per applicazioni enterprise SCHEDA PRODOTTO: CA AppLogic CA AppLogic Cloud Platform per applicazioni enterprise agility made possible CA AppLogic è una piattaforma di cloud computing chiavi in mano che consente ai clienti enterprise

Dettagli

Nuove prospettive: il cloud privato Microsoft

Nuove prospettive: il cloud privato Microsoft Nuove prospettive: il cloud privato Microsoft Andrea Gavazzi, Microsoft Technology Specialist Settore Pubblico " Utilizzando i servizi cloud Microsoft, possiamo distribuire nel cloud privato una completa

Dettagli

Come ottenere la flessibilità aziendale con un Agile Data Center

Come ottenere la flessibilità aziendale con un Agile Data Center Come ottenere la flessibilità aziendale con un Agile Data Center Panoramica: implementare un Agile Data Center L obiettivo principale è la flessibilità del business Nello scenario economico attuale i clienti

Dettagli

come posso migliorare le prestazioni degli SLA al cliente riducendo i costi?

come posso migliorare le prestazioni degli SLA al cliente riducendo i costi? SOLUTION BRIEF CA Business Service Insight for Service Level Management come posso migliorare le prestazioni degli SLA al cliente riducendo i costi? agility made possible Automatizzando la gestione dei

Dettagli

Gestire il laboratorio in maniera semplice

Gestire il laboratorio in maniera semplice Gestire il laboratorio in maniera semplice Guida al LIMS Software as a Service Eusoft White Paper Introduzione La tecnologia oggi offre alle organizzazioni grandi possibilità di innovazione e trasformazione

Dettagli

Cloud Executive Perspective Gennaio 2015 CLOUD EXECUTIVE PERSPECTIVE. Cloud computing. Cambia il ruolo e la rilevanza dei Team IT.

Cloud Executive Perspective Gennaio 2015 CLOUD EXECUTIVE PERSPECTIVE. Cloud computing. Cambia il ruolo e la rilevanza dei Team IT. CLOUD EXECUTIVE PERSPECTIVE Cloud Executive Perspective Gennaio 2015 Cloud computing Cambia il ruolo e la rilevanza dei Team IT Gennaio 2015 1 Un IT più efficace per centrare le opportunità Internet of

Dettagli

Ottimizzazione della gestione della sicurezza con McAfee epolicy Orchestrator

Ottimizzazione della gestione della sicurezza con McAfee epolicy Orchestrator Documentazione Ottimizzazione della gestione della sicurezza con Efficacia comprovata dalle ricerche I Chief Information Officer (CIO) delle aziende di tutto il mondo devono affrontare una sfida molto

Dettagli

Ottimizzare Agile per la. agility made possible. massima innovazione

Ottimizzare Agile per la. agility made possible. massima innovazione Ottimizzare Agile per la agility made possible massima innovazione Agile accelera l'offerta di innovazione Lo scenario aziendale attuale così esigente e in rapida evoluzione ha enormemente amplificato

Dettagli

Le piccole e medie imprese danno la giusta importanza al disaster recovery?

Le piccole e medie imprese danno la giusta importanza al disaster recovery? Studio Technology Adoption Profile personalizzato commissionato da Colt Settembre 2014 Le piccole e medie imprese danno la giusta importanza al disaster recovery? Introduzione Le piccole e medie imprese

Dettagli

PARTNER BRIEF: CA VIRTUAL FOUNDATION SUITE

PARTNER BRIEF: CA VIRTUAL FOUNDATION SUITE PARTNER BRIEF: CA VIRTUAL FOUNDATION SUITE i clienti possono contare sull'aiuto dei partner di CA Technologies per superare il blocco verso la virtualizzazione e accelerare il passaggio a un livello di

Dettagli

BYOD e virtualizzazione

BYOD e virtualizzazione Sondaggio BYOD e virtualizzazione Risultati dello studio Joel Barbier Joseph Bradley James Macaulay Richard Medcalf Christopher Reberger Introduzione Al giorno d'oggi occorre prendere atto dell'esistenza

Dettagli

Unified Communications: principali tendenze in atto nelle medie imprese

Unified Communications: principali tendenze in atto nelle medie imprese Un profilo personalizzato di adozione della tecnologia commissionato da Cisco Gennaio 2014 Unified Communications: principali tendenze in atto nelle medie imprese 1 Introduzione In un panorama aziendale

Dettagli

IBM Intelligent Operations Center for Cloud ottimizza la gestione delle città grazie a un modello Software-as-a-Service

IBM Intelligent Operations Center for Cloud ottimizza la gestione delle città grazie a un modello Software-as-a-Service ZP11-0355, 26 luglio 2011 IBM Intelligent Operations Center for Cloud ottimizza la gestione delle città grazie a un modello Software-as-a-Service Indice 1 Panoramica 3 Descrizione 2 Prerequisiti fondamentali

Dettagli

agility made possible

agility made possible SOLUTION BRIEF Ottimizzazione della pianificazione delle capacità tramite Application Performance Management Come fare a garantire un'esperienza utente eccezionale per applicazioni business critical e

Dettagli

Accelerare la transizione verso il cloud

Accelerare la transizione verso il cloud White paper tecnico Accelerare la transizione verso il cloud HP Converged Cloud Architecture Sommario Computing rivoluzionario per l'impresa... 2 Aggiornate la vostra strategia IT per includere i servizi

Dettagli

Kaseya. Perché ogni azienda dovrebbe automatizzare la gestione dei sistemi IT

Kaseya. Perché ogni azienda dovrebbe automatizzare la gestione dei sistemi IT Kaseya è il software per la gestione integrata delle reti informatiche Kaseya controlla pochi o migliaia di computer con un comune browser web! Kaseya Perché ogni azienda dovrebbe automatizzare la gestione

Dettagli

Efficienza operativa nel settore pubblico. 10 suggerimenti per ridurre i costi

Efficienza operativa nel settore pubblico. 10 suggerimenti per ridurre i costi Efficienza operativa nel settore pubblico 10 suggerimenti per ridurre i costi 2 di 8 Presentazione La necessità impellente di ridurre i costi e la crescente pressione esercitata dalle normative di conformità,

Dettagli

TelstraClear rafforza il vantaggio competitivo con il reporting per la garanzia dei servizi

TelstraClear rafforza il vantaggio competitivo con il reporting per la garanzia dei servizi Caso di successo del cliente TelstraClear rafforza il vantaggio competitivo con il reporting per la garanzia dei servizi Profilo del cliente Settore: telecomunicazioni Società: TelstraClear Il business

Dettagli

CA Server Automation. Panoramica. I vantaggi. agility made possible

CA Server Automation. Panoramica. I vantaggi. agility made possible PRODUCT SHEET: CA Server Automation CA Server Automation agility made possible CA Server Automation è una soluzione integrata che automatizza il provisioning, l'applicazione di patch e la configurazione

Dettagli

SOLUTION BRIEF: CA ARCserve R16. Sfruttare il cloud per la business continuity e il disaster recovery

SOLUTION BRIEF: CA ARCserve R16. Sfruttare il cloud per la business continuity e il disaster recovery Sfruttare il cloud per la business continuity e il disaster recovery Ci sono molte ragioni per cui oggi i servizi cloud hanno un valore elevato per le aziende, che si tratti di un cloud privato offerto

Dettagli

Scitum dimezza i tempi di produzione dei report con CA Business Service Insight

Scitum dimezza i tempi di produzione dei report con CA Business Service Insight Caso di successo del cliente Scitum dimezza i tempi di produzione dei report con CA Business Service Insight Profilo del cliente Settore: servizi IT Società: Scitum Dipendenti: più di 450 IL BUSINESS Scitum

Dettagli

Grazie alla virtualizzazione, l'azienda ha ridotto il numero di server da 650 a 22 unità e ha tagliato i costi energetici del 90%

Grazie alla virtualizzazione, l'azienda ha ridotto il numero di server da 650 a 22 unità e ha tagliato i costi energetici del 90% Ottimizzazione dell'infrastruttura Microsoft Case study sulle soluzioni per i clienti Grazie alla virtualizzazione, l'azienda ha ridotto il numero di server da 650 a 22 unità e ha tagliato i costi energetici

Dettagli

Le 5 ragioni principali

Le 5 ragioni principali Le 5 ragioni principali per passare ad HP BladeSystem Marzo 2015 Dati sul valore per le aziende La ricerca di IDC rivela che le organizzazioni che eseguono la migrazione ad HP BladeSystem (server blade

Dettagli

A Brave. Chi detiene la sicurezza in-the-cloud? Un punto di vista di Trend Micro. Febbraio 2011. Dave Asprey, VP Cloud Security

A Brave. Chi detiene la sicurezza in-the-cloud? Un punto di vista di Trend Micro. Febbraio 2011. Dave Asprey, VP Cloud Security A Brave Chi detiene la sicurezza in-the-cloud? Un punto di vista di Trend Micro Febbraio 2011 Dave Asprey, VP Cloud Security I. CHI DETIENE LA SICUREZZA IN-THE-CLOUD? Il cloud computing è la parola più

Dettagli

CREARE UN AMBIENTE SMART STORAGE CLOUD CON IBM SMARTCLOUD STORAGE ACCESS

CREARE UN AMBIENTE SMART STORAGE CLOUD CON IBM SMARTCLOUD STORAGE ACCESS CREARE UN AMBIENTE SMART STORAGE CLOUD CON IBM SMARTCLOUD STORAGE ACCESS GENNAIO 2013 Molte organizzazioni ritengono che la propria grande rete di storage funzioni a compartimenti stagni o che sia dedicata

Dettagli

CA ARCserve D2D. Backup e disaster recovery ultrarapidi possono letteralmente mettere al sicuro la vostra posizione lavorativa

CA ARCserve D2D. Backup e disaster recovery ultrarapidi possono letteralmente mettere al sicuro la vostra posizione lavorativa CA ARCserve D2D CA ARCserve D2D è un prodotto di ripristino basato su disco pensato per offrire la perfetta combinazione tra protezione e ripristino semplici, rapidi e affidabili di tutte le informazioni

Dettagli

Ottimizzazione dell infrastruttura per la trasformazione dei data center verso il Cloud Computing

Ottimizzazione dell infrastruttura per la trasformazione dei data center verso il Cloud Computing Ottimizzazione dell infrastruttura per la trasformazione dei data center verso il Cloud Computing Dopo anni di innovazioni nel settore dell Information Technology, è in atto una profonda trasformazione.

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

soluzioni e servizi per fare grande una media impresa Soluzioni di Cloud Computing per imprese con i piedi per terra.

soluzioni e servizi per fare grande una media impresa Soluzioni di Cloud Computing per imprese con i piedi per terra. soluzioni e servizi per fare grande una media impresa Soluzioni di Cloud Computing per imprese con i piedi per terra. FASTCLOUD È un dato di fatto che le soluzioni IT tradizionali richiedono investimenti

Dettagli

SUN ACCELERA L'INNOVAZIONE STORAGE

SUN ACCELERA L'INNOVAZIONE STORAGE SUN ACCELERA L'INNOVAZIONE STORAGE Nuove funzionalità software e l annuncio di Solaris 10 posizionano Sun al vertice della gestione di ambienti storage eterogenei Milano 24 novembre 2004 -- In occasione

Dettagli

Confronto tra VMware Zimbra e le principali piattaforme di posta elettronica e collaborazione

Confronto tra VMware Zimbra e le principali piattaforme di posta elettronica e collaborazione Confronto tra VMware Zimbra e le principali piattaforme di posta elettronica e collaborazione W H I T E PA P E R : Z I M B R A E L A C O N C O R R E N Z A Introduzione La posta elettronica è un'applicazione

Dettagli

Dieci cose smart che dovresti sapere sullo storage

Dieci cose smart che dovresti sapere sullo storage Dieci cose smart che dovresti sapere sullo storage Tendenze, sviluppi e suggerimenti per rendere il tuo ambiente storage più efficiente Le decisioni intelligenti si costruiscono su Lo storage è molto più

Dettagli

IL CLOUD VISTO DAI DIRIGENTI. Gennaio 2014. Cloud computing: la trasformazione del ruolo e dell'importanza dei reparti IT

IL CLOUD VISTO DAI DIRIGENTI. Gennaio 2014. Cloud computing: la trasformazione del ruolo e dell'importanza dei reparti IT IL CLOUD VISTO DAI DIRIGENTI Gennaio 2014 Cloud computing: la trasformazione del ruolo e dell'importanza dei reparti IT L'avvento di Internet of Everything Per molti versi il cloud rappresenta una forza

Dettagli

AT&S aumenta l'efficienza e l'agilità del business grazie al miglioramento della gestione IT

AT&S aumenta l'efficienza e l'agilità del business grazie al miglioramento della gestione IT Caso di successo del cliente Ottobre 2013 AT&S aumenta l'efficienza e l'agilità del business grazie al miglioramento della gestione IT Profilo del cliente Settore: manifatturiero Società: AT&S Dipendenti:

Dettagli

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI?

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? Le offerte di public cloud proliferano e il private cloud è sempre più diffuso. La questione ora è come sfruttare

Dettagli

Abstract. Reply e il Cloud Computing: la potenza di internet e un modello di costi a consumo. Il Cloud Computing per Reply

Abstract. Reply e il Cloud Computing: la potenza di internet e un modello di costi a consumo. Il Cloud Computing per Reply Abstract Nei nuovi scenari aperti dal Cloud Computing, Reply si pone come provider di servizi e tecnologie, nonché come abilitatore di soluzioni e servizi di integrazione, volti a supportare le aziende

Dettagli

Perchè il cloud fa risparmiare

Perchè il cloud fa risparmiare 1 Perchè il cloud fa risparmiare Tecnologia e servizi per superare la crisi 2 L Europa Nella strategia Europa 2020 dedicata alla competitività, l UE sottolinea l importanza di una crescita definita intelligente

Dettagli

Con RICOH è più facile

Con RICOH è più facile Con RICOH è più facile RICOH aiuta le aziende ad aumentare l efficienza e l efficacia della gestione documentale, dei processi informativi e dei flussi di lavoro. RICOH si propone come unico partner di

Dettagli

Il Cloud per aziende e pubbliche amministrazioni

Il Cloud per aziende e pubbliche amministrazioni Il Cloud per aziende e pubbliche amministrazioni Raffaello Balocco School of Management Politecnico di Milano 26 Giugno 2012 Il mercato del cloud mondiale: una crescita inarrestabile According to IDC Public

Dettagli

SERIE DI EBOOK SUL CONTINUOUS DEPLOYMENT: Capitolo 1. Perché il Continuous Deployment è fondamentale per la strategia di Digital Transformation

SERIE DI EBOOK SUL CONTINUOUS DEPLOYMENT: Capitolo 1. Perché il Continuous Deployment è fondamentale per la strategia di Digital Transformation SERIE DI EBOOK SUL CONTINUOUS DEPLOYMENT: Capitolo 1 Perché il Continuous Deployment è fondamentale per la strategia di Digital Transformation Nell'App Economy, l'utente è sovrano Nell'odierna economia

Dettagli

Virtualization. Strutturare per semplificare la gestione. ICT Information & Communication Technology

Virtualization. Strutturare per semplificare la gestione. ICT Information & Communication Technology Virtualization Strutturare per semplificare la gestione Communication Technology Ottimizzare e consolidare Le organizzazioni tipicamente si sviluppano in maniera non strutturata e ciò può comportare la

Dettagli

agility made possible

agility made possible SOLUTION BRIEF Gestione dell'infrastruttura convergente di CA Technologies come offrire servizi alla clientela innovativi su un'infrastruttura convergente sempre più complessa con meno impegno di gestione

Dettagli

riduzione del rischio di perdita di dati e inattività dei sistemi

riduzione del rischio di perdita di dati e inattività dei sistemi WHITE PAPER: Semplificazione della protezione dati riduzione del rischio di perdita di dati e inattività dei sistemi NOVEMBRE 2012 Bennett Klein & Jeff Drescher CA Data Management Pagina 2 Sommario Executive

Dettagli

CLOUD COMPUTING. Che cos è il Cloud

CLOUD COMPUTING. Che cos è il Cloud CLOUD COMPUTING Che cos è il Cloud Durante la rivoluzione industriale, le imprese che si affacciavano per la prima volta alla produzione dovevano costruirsi in casa l energia che, generata da grandi macchine

Dettagli

EMC Documentum Soluzioni per il settore assicurativo

EMC Documentum Soluzioni per il settore assicurativo Funzionalità EMC Documentum per il settore assicurativo La famiglia di prodotti EMC Documentum consente alle compagnie assicurative di gestire tutti i tipi di contenuto per l intera organizzazione. Un

Dettagli

CA Technologies: gestione di virtualizzazione e automazione Creare la propria pratica di virtualizzazione e accelerare le iniziative dei clienti

CA Technologies: gestione di virtualizzazione e automazione Creare la propria pratica di virtualizzazione e accelerare le iniziative dei clienti CA Technologies: gestione di virtualizzazione e automazione Creare la propria pratica di virtualizzazione e accelerare le iniziative dei clienti Avanzamento della virtualizzazione La virtualizzazione dei

Dettagli

La trasformazione in atto nei Data center

La trasformazione in atto nei Data center La trasformazione in atto nei Data center Data Center Hands On Milano, 13 marzo 2012 Stefano Mainetti stefano.mainetti@polimi.it I nuovi dispositivi Videocamera Console & Player Tablet Smart TV Dual screen

Dettagli

SOLUTION BRIEF CA ERwin Modeling. Come gestire la complessità dei dati e aumentare l'agilità del business

SOLUTION BRIEF CA ERwin Modeling. Come gestire la complessità dei dati e aumentare l'agilità del business SOLUTION BRIEF CA ERwin Modeling Come gestire la complessità dei dati e aumentare l'agilità del business CA ERwin Modeling fornisce una visione centralizzata delle definizioni dei dati chiave per consentire

Dettagli

L iniziativa Cloud DT

L iniziativa Cloud DT L iniziativa Cloud DT Francesco Castanò Dipartimento del Tesoro Ufficio per il Coordinamento Informatico Dipartimentale (UCID) Roma, Luglio 2011 Il Cloud Computing Alcune definizioni Il Cloud Computing

Dettagli

Documenti di ricerca Ottobre 2014. DevOps: come avere successo nell'economia delle applicazioni

Documenti di ricerca Ottobre 2014. DevOps: come avere successo nell'economia delle applicazioni Documenti di ricerca Ottobre 2014 DevOps: come avere successo nell'economia delle applicazioni 2 Documento di ricerca: DevOps: COME AVERE SUCCESSO nell'economia delle applicazioni DevOps: come avere successo

Dettagli

R I E P I L O G O E S E C U T I V O. N o t e vo l i r i sparmi n e l la gestione Linux g r a zie a R e d H a t S a t ellite

R I E P I L O G O E S E C U T I V O. N o t e vo l i r i sparmi n e l la gestione Linux g r a zie a R e d H a t S a t ellite W H I T E P A P E R I D C R I E P I L O G O E S E C U T I V O N o t e vo l i r i sparmi n e l la gestione Linux g r a zie a R e d H a t S a t ellite Ottobre 2013 Adattato da Linux Management with Red Hat

Dettagli

MASSIMIZZARE IL RITORNO SULL'INVESTIMENTO NELL'INTEGRAZIONE GRAZIE A UN AMBIENTE APPLICATIVO IBRIDO

MASSIMIZZARE IL RITORNO SULL'INVESTIMENTO NELL'INTEGRAZIONE GRAZIE A UN AMBIENTE APPLICATIVO IBRIDO NOTA SULLA RICERCA marzo 2014 MASSIMIZZARE IL RITORNO SULL'INVESTIMENTO NELL'INTEGRAZIONE GRAZIE A UN AMBIENTE APPLICATIVO IBRIDO I PROFITTI Sebbene l'adozione di applicazioni Software as-a-service (SaaS)

Dettagli

siete in grado di incrementare l'innovazione in tutto il portfolio prodotti?

siete in grado di incrementare l'innovazione in tutto il portfolio prodotti? SOLUTION BRIEF Soluzioni Project & Portfolio Management per l'innovazione dei prodotti siete in grado di incrementare l'innovazione in tutto il portfolio prodotti? you can Le soluzioni Project & Portfolio

Dettagli

I nuovi modelli di delivery dell IT: un quadro di riferimento

I nuovi modelli di delivery dell IT: un quadro di riferimento I nuovi modelli di delivery dell IT: un quadro di riferimento Stefano Mainetti Fondazione Politecnico di Milano stefano.mainetti@polimi.it Milano, 25 Ottobre 2010 Cloud Computing: il punto d arrivo Trend

Dettagli

Introduzione. Si prevede che Internet of Everything generi almeno 613 miliardi di dollari di profitti aziendali globali nell'arco del 2013.

Introduzione. Si prevede che Internet of Everything generi almeno 613 miliardi di dollari di profitti aziendali globali nell'arco del 2013. Internet of Everything (IoE) I 10 risultati principali del sondaggio IoE Value Index di Cisco, condotto su un campione di 7.500 responsabili aziendali in 12 paesi Joseph Bradley Jeff Loucks Andy Noronha

Dettagli

VDI IN A BOX. www.lansolution.it - info@lansolution.it - 051 5947388

VDI IN A BOX. www.lansolution.it - info@lansolution.it - 051 5947388 VDI IN A BOX Con le soluzioni Citrix e la professionalità di Lansolution, ora puoi: -Ridurre i costi -Garantire la sicurezza -Incrementare la produttività -Lavorare ovunque* La flessibilità del luogo di

Dettagli

IBM PureSystems: La nuova famiglia di sistemi esperti integrati

IBM PureSystems: La nuova famiglia di sistemi esperti integrati Aprile 2012 IBM PureSystems: La nuova famiglia di sistemi esperti integrati Know-how puro 2 IBM PureSystems: La nuova famiglia di sistemi esperti integrati Le aziende sono pronte ad un nuovo approccio

Dettagli

IL PERCORSO INTELLIGENTE PER WINDOWS 7

IL PERCORSO INTELLIGENTE PER WINDOWS 7 IL PERCORSO INTELLIGENTE PER WINDOWS 7 Migrazione senza problemi Sicuri dal primo giorno Backup delle informazioni più importanti Virtualizzazione delle applicazioni per la massima efficienza Le soluzioni

Dettagli

Introduzione alla famiglia di soluzioni Windows Small Business Server

Introduzione alla famiglia di soluzioni Windows Small Business Server Introduzione alla famiglia di soluzioni Windows Small Business Server La nuova generazione di soluzioni per le piccole imprese Vantaggi per le piccole imprese Progettato per le piccole imprese e commercializzato

Dettagli

Ricca - Divisione I.T.

Ricca - Divisione I.T. Ricca - Divisione I.T. Information Technology & Security Partner Profilo B.U. e Offerta Servizi Ricca Divisione I.T. Information Technology & Security Partner La Mission La nostra missione è divenire il

Dettagli

Il ROI del consolidamento dei Server

Il ROI del consolidamento dei Server Il ROI del consolidamento dei Server Sul lungo periodo, un attività di consolidamento dei server è in grado di far scendere i costi IT in modo significativo. Con meno server, le aziende saranno in grado

Dettagli

serena.com IL SUCCESSO DIPENDE DAI PROCESSI Velocizzateli con Serena TeamTrack

serena.com IL SUCCESSO DIPENDE DAI PROCESSI Velocizzateli con Serena TeamTrack serena.com IL SUCCESSO DIPENDE DAI PROCESSI Velocizzateli con Serena TeamTrack SERENA TEAMTRACK Serena TeamTrack è un sistema per la gestione dei processi e dei problemi basato sul Web, sicuro e altamente

Dettagli

Tech-Clarity Insight: Consolidamento delle soluzioni CAD. Vantaggi di una strategia CAD unificata

Tech-Clarity Insight: Consolidamento delle soluzioni CAD. Vantaggi di una strategia CAD unificata Tech-Clarity Insight: Consolidamento delle soluzioni CAD Vantaggi di una strategia CAD unificata Tech-Clarity, Inc. 2010 Sommario Sommario... 2 Panoramica... 3 Costi generali IT ridotti... 3 Riutilizzo...

Dettagli

La prossima ondata di innovazione aziendale introdotta da Open Network Environment

La prossima ondata di innovazione aziendale introdotta da Open Network Environment Panoramica della soluzione La prossima ondata di innovazione aziendale introdotta da Open Network Environment Panoramica La crescente importanza dei ruoli assunti da tecnologie come cloud, mobilità, social

Dettagli

EMC UNIFIED INFRASTRUCTURE MANAGER

EMC UNIFIED INFRASTRUCTURE MANAGER EMC UNIFIED INFRASTRUCTURE MANAGER Semplificazione della transizione verso un'infrastruttura private cloud o hybrid cloud su sistemi Vblock Creazione di un singolo ambiente virtualizzato Provisioning come

Dettagli

NEL BUSINESS, ACCANTO A VOI

NEL BUSINESS, ACCANTO A VOI NEL BUSINESS, ACCANTO A VOI Una nuova azienda che, grazie all'esperienza ventennale delle sue Persone, è in grado di presentare soluzioni operative, funzionali e semplici, oltre ad un'alta qualità del

Dettagli

KASPERSKY SECURITY FOR BUSINESS

KASPERSKY SECURITY FOR BUSINESS SECURITY FOR BUSINESS Le nostre tecnologie perfettamente interoperabili Core Select Advanced Total Gestita tramite Security Center Disponibile in una soluzione mirata Firewall Controllo Controllo Dispositivi

Dettagli

LIBERA L EFFICIENZA E LA COMPETITIVITÀ DEI TUOI STRUMENTI! Open Solutions, Smart Integration

LIBERA L EFFICIENZA E LA COMPETITIVITÀ DEI TUOI STRUMENTI! Open Solutions, Smart Integration LIBERA L EFFICIENZA E LA COMPETITIVITÀ DEI TUOI STRUMENTI! Open Solutions, Smart Integration COSA FACCIAMO SEMPLIFICHIAMO I PROCESSI DEL TUO BUSINESS CON SOLUZIONI SU MISURA EXTRA supporta lo sviluppo

Dettagli

Symantec realizza la propria visione strategica con il data center sicuro di nuova generazione grazie a Cisco ACI

Symantec realizza la propria visione strategica con il data center sicuro di nuova generazione grazie a Cisco ACI IDC ExpertROI SPOTLIGHT Symantec realizza la propria visione strategica con il data center sicuro di nuova generazione grazie a Cisco ACI Sponsorizzato da: Cisco Matthew Marden Maggio 2015 Brad Casemore

Dettagli

Un operatore di telefonia mobile accelera il time-to-market per una soluzione di social networking innovativa

Un operatore di telefonia mobile accelera il time-to-market per una soluzione di social networking innovativa Piattaforma Windows Azure Case study sulle soluzioni per i clienti Un operatore di telefonia mobile accelera il time-to-market per una soluzione di social networking innovativa Panoramica Paese o regione:

Dettagli

Gartner Group definisce il Cloud

Gartner Group definisce il Cloud Cloud Computing Gartner Group definisce il Cloud o Cloud Computing is a style of computing in which elastic and scalable information technology - enabled capabilities are delivered as a Service. Gartner

Dettagli

Colt Enterprise Cloud. 2010 Colt Technology Services Group Limited. Tutti i diritti riservati.

Colt Enterprise Cloud. 2010 Colt Technology Services Group Limited. Tutti i diritti riservati. Colt Enterprise Cloud 2010 Colt Technology Services Group Limited. Tutti i diritti riservati. Diverse tipologie di cloud computing Software-as-a- Service (SaaS) Platform-as-a- Service (PaaS) Applicazioni/Informazioni

Dettagli

Il Successo nel Cloud Computing con Oracle Advanced Customer Services (ACS)

<Insert Picture Here> Il Successo nel Cloud Computing con Oracle Advanced Customer Services (ACS) Il Successo nel Cloud Computing con Oracle Advanced Customer Services (ACS) Sandro Tassoni Oracle Support Director Maggio 2011 Agenda Panoramica Strategia Portafoglio ACS per Cloud

Dettagli

Introduzione al cloud computing: come migliorare il valore dell'it

Introduzione al cloud computing: come migliorare il valore dell'it Introduzione al cloud computing: come migliorare il valore dell'it 2 maggio 2011 2 Introduzione al cloud computing: come migliorare il valore dell'it Introduzione In un mercato volatile e in rapida evoluzione,

Dettagli

Hitachi Systems CBT S.p.A.

Hitachi Systems CBT S.p.A. Hitachi Systems CBT S.p.A. EasyCloud : Cloud Business Transformation LA TECNOLOGIA AL SERVIZIO DEL RINNOVAMENTO AZIENDALE Accompagniamo aziende di ogni dimensione e settore nella trasformazione strategica

Dettagli

I CIO della regione Asia-Pacifico alla ricerca di. una posizione di leadership per Big Data e cloud

I CIO della regione Asia-Pacifico alla ricerca di. una posizione di leadership per Big Data e cloud 8 La ricerca indica un'enfasi sulla creazione di valore rispetto al risparmio sui costi: dominano gli investimenti in Big Data, cloud e sicurezza I CIO della regione Asia-Pacifico alla ricerca di una posizione

Dettagli

TECHNOLOGY SOLUTIONS

TECHNOLOGY SOLUTIONS TECHNOLOGY SOLUTIONS DA PIÙ DI 25 ANNI OL3 GARANTISCE AFFIDABILITÀ E INNOVAZIONE AI CLIENTI CHE HANNO SCELTO DI AFFIDARSI AD UN PARTNER TECNOLOGICO PER LA GESTIONE E LA CRESCITA DEL COMPARTO ICT DELLA

Dettagli

Professional Services per contact center Mitel

Professional Services per contact center Mitel Professional Services per contact center Mitel Una struttura rigorosa per un offerta flessibile Rilevamento Controllo dello stato Requisiti della soluzione Architettura Roadmap strategica Ottimizzazione

Dettagli

Misurare il successo Guida alla valutazione dei service desk per le medie imprese:

Misurare il successo Guida alla valutazione dei service desk per le medie imprese: WHITE PAPER SULLE BEST PRACTICE Misurare il successo Guida alla valutazione dei service desk per le medie imprese: Come scegliere la soluzione ottimale per il service desk e migliorare il ROI Sommario

Dettagli

Var Group Approccio concreto e duraturo Vicinanza al Cliente Professionalità e metodologie certificate In anticipo sui tempi Soluzioni flessibili

Var Group Approccio concreto e duraturo Vicinanza al Cliente Professionalità e metodologie certificate In anticipo sui tempi Soluzioni flessibili Var Group, attraverso la sua società di servizi, fornisce supporto alle Aziende con le sue risorse e competenze nelle aree: Consulenza, Sistemi informativi, Soluzioni applicative, Servizi per le Infrastrutture,

Dettagli

Ottimizzate i processi IT, massimizzate il ROA (return on assets) e migliorate il livello dei servizi

Ottimizzate i processi IT, massimizzate il ROA (return on assets) e migliorate il livello dei servizi Soluzioni per la gestione di risorse e servizi A supporto dei vostri obiettivi di business Ottimizzate i processi IT, massimizzate il ROA (return on assets) e migliorate il livello dei servizi Utilizzate

Dettagli

SERVER E VIRTUALIZZAZIONE. Windows Server 2012. Guida alle edizioni

SERVER E VIRTUALIZZAZIONE. Windows Server 2012. Guida alle edizioni SERVER E VIRTUALIZZAZIONE Windows Server 2012 Guida alle edizioni 1 1 Informazioni sul copyright 2012 Microsoft Corporation. Tutti i diritti sono riservati. Il presente documento viene fornito così come

Dettagli

Una Ricerca di: The Innovation Group A cura di: Camilla Bellini, Elena Vaciago Aprile 2014

Una Ricerca di: The Innovation Group A cura di: Camilla Bellini, Elena Vaciago Aprile 2014 2014 Cloud Computing 2014: mercato, adozione, scenario competitivo Una Ricerca di: The Innovation Group A cura di: Camilla Bellini, Elena Vaciago Aprile 2014 INDICE INDICE DELLE FIGURE 2 INDICE DELLE TABELLE

Dettagli

Principali funzionalità di storage necessarie nel 2014 per ridurre i rischi e ottimizzare le prestazioni

Principali funzionalità di storage necessarie nel 2014 per ridurre i rischi e ottimizzare le prestazioni Technology Adoption Profile personalizzato commissionato da HP Dicembre 2013 Principali funzionalità di storage necessarie nel 2014 per ridurre i rischi e ottimizzare le prestazioni 1 Introduzione Lo storage

Dettagli

Sistemi gestionali as a Service:

Sistemi gestionali as a Service: Sistemi gestionali as a Service: Una reale opportunità per le imprese? Andrea Gaschi School of Management Politecnico di Milano Agenda Un introduzione ai sistemi gestionali La situazione in Italia Le spinte

Dettagli

Telecom Italia, Gruppo innovatore nell ICT, punta sulla flessibilità adottando un server ottimizzato per il cloud

Telecom Italia, Gruppo innovatore nell ICT, punta sulla flessibilità adottando un server ottimizzato per il cloud Telecom Italia, Gruppo innovatore nell ICT, punta sulla flessibilità adottando un server ottimizzato per il cloud Panoramica Paese: Italia Settore: ICT Profilo del cliente Telecom Italia è uno dei principali

Dettagli

www.novell.it Domande frequenti per i partner WorkloadIQ Domande frequenti 17 agosto 2010

www.novell.it Domande frequenti per i partner WorkloadIQ Domande frequenti 17 agosto 2010 Domande frequenti per i partner www.novell.it WorkloadIQ Domande frequenti 17 agosto 2010 C h e c o s ' è i l m e r c a t o d e l l ' I n t e l l i g e n t W o r k l o a d M a n a g e m e n t? Il mercato

Dettagli

Una soluzione di collaborazione completa per aziende di medie dimensioni

Una soluzione di collaborazione completa per aziende di medie dimensioni Una soluzione di collaborazione completa per aziende di medie dimensioni La tua azienda è perfettamente connessa? È questa la sfida cruciale dell attuale panorama aziendale virtuale e mobile, mentre le

Dettagli

È possibile ridurre i costi del software mainframe senza grossi rischi?

È possibile ridurre i costi del software mainframe senza grossi rischi? SOLUTION BRIEF Mainframe Software Rationalization Program (MSRP) È possibile ridurre i costi del software mainframe senza grossi rischi? agility made possible Mainframe Software Rationalization Program

Dettagli

LA SICUREZZA NEGLI AMBIENTI CLOUD

LA SICUREZZA NEGLI AMBIENTI CLOUD Cloud Computing e ITaaS 2013 LA SICUREZZA NEGLI AMBIENTI CLOUD Gli ultimi anni hanno visto il proliferare di soluzioni informatiche per la protezione degli asset critici aziendali. Il panorama stesso della

Dettagli

Il segreto per un PPM semplice ed economico in sole quattro settimane

Il segreto per un PPM semplice ed economico in sole quattro settimane SOLUTION BRIEF CA Clarity PPM on Demand Essentials for 50 Users Package Il segreto per un PPM semplice ed economico in sole quattro settimane agility made possible CA Technologies offre oggi una soluzione

Dettagli

HP CLOUDSYSTEM. Una piattaforma integrata per cloud pubblico, privato e ibrido. Il sistema cloud più completo per imprese e provider di servizi

HP CLOUDSYSTEM. Una piattaforma integrata per cloud pubblico, privato e ibrido. Il sistema cloud più completo per imprese e provider di servizi HP CLOUDSYSTEM Una piattaforma integrata per cloud pubblico, privato e ibrido Il sistema cloud più completo per imprese e provider di servizi Solution brief È un vero e proprio dato di fatto: il cloud

Dettagli

Approvata a livello mondiale. Applicazioni leader del settore. BMC Remedy Service Desk. Un leader nel mercato

Approvata a livello mondiale. Applicazioni leader del settore. BMC Remedy Service Desk. Un leader nel mercato SCHEDA TECNICA DELLA SOLUZIONE DI PRODOTTI BMC Remedy IT Service Management Suite Le organizzazioni IT che ottengono maggiore efficienza IT, contengono efficacemente i costi, raggiungono la conformità

Dettagli

Il Cloud Computing: uno strumento per migliorare il business

Il Cloud Computing: uno strumento per migliorare il business Il Cloud Computing: uno strumento per migliorare il business Luca Zanetta Uniontrasporti I venti dell'innovazione - Imprese a banda larga Varese, 9 luglio 2014 1 / 22 Sommario Cos è il cloud computing

Dettagli

Presentazione. Furaco IT Managing & Consulting

Presentazione. Furaco IT Managing & Consulting www.furaco.it Presentazione Furaco IT Managing & Consulting Furaco IT Managing & Consulting nasce dall attenzione costante alle emergenti tecnologie e dall esperienza decennale nel campo informatico. Furaco

Dettagli

Sotto i riflettori: La Business Intelligence estende il valore di PLM. La maturità del PLM consente di ottenere un nuovo valore dalle analisi

Sotto i riflettori: La Business Intelligence estende il valore di PLM. La maturità del PLM consente di ottenere un nuovo valore dalle analisi Sotto i riflettori: La Business Intelligence estende il valore di PLM La maturità del PLM consente di ottenere un nuovo valore dalle analisi Tech-Clarity, Inc. 2009 Sommario Sommario... 2 Presentazione...

Dettagli

AT&S Aumenta l Efficienza e l Agilità del Business Tramite il Miglioramento della Gestione IT

AT&S Aumenta l Efficienza e l Agilità del Business Tramite il Miglioramento della Gestione IT CUSTOMER SUCCESS STORY Ottobre 2013 AT&S Aumenta l Efficienza e l Agilità del Business Tramite il Miglioramento della Gestione IT PROFILO DEL CLIENTE Settore: Manifatturiero Azienda: AT&S Dipendenti: 7500

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Cloud Computing....una scelta migliore. ICT Information & Communication Technology

Cloud Computing....una scelta migliore. ICT Information & Communication Technology Cloud Computing...una scelta migliore Communication Technology Che cos è il cloud computing Tutti parlano del cloud. Ma cosa si intende con questo termine? Le applicazioni aziendali stanno passando al

Dettagli