OSSERVAZIONI SULL'ANISOTROPIA NELLA REGISTRAZIONE DI FISSIONI DI URANIO IN MUSCOVITE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "OSSERVAZIONI SULL'ANISOTROPIA NELLA REGISTRAZIONE DI FISSIONI DI URANIO IN MUSCOVITE"

Transcript

1 Sc. It14n di Mineragia " PetTOg1I _ RENDICONTI, VI. XXXIt ( ), 1976 : pp. H9-IZ1 GIULIO BIGAZZI, ELIANA MARIA CIOCCHETII, JULUS CESAR fdler., CESARE MANSUETO GrLO U'ITES, DINAH AUGUSTA BARRETO SERRA OSSERVAZIONI SULL'ANISOTROPIA NELLA REGISTRAZIONE DI FISSIONI DI URANIO IN MUSCOVITE RIASSUNTO. - La distribine angare dde tracce di fissine riveate ndia mscvite nn nifrme. t stata sservata anistrpia nea n:gistraine sia dei frammenti dea fissine spntanea de'-u che di qei dea fissine indtta de' U. I massimi e i m.ininri dea distribine aimuae sn egati a direini caratteristiche de crista. In qesta disibine presente na strttra nne che indica direini priviegiate seettive. Si fa na prima vataine qantitativa de'infena de'anistrpia s'efficiena di registraine dea msvite e s cac de'età de minerae. ABSTRACT. - The mgar distribtin f nssin tracks in mscvite has been fnd IO be nn-nifrm. AniSOrpy f recrding has been bserved bth fr the spntanes fissin fragments f -U and fr the indced fissin fragments f.... Maxima and minima in the aimtha distribtin an: reated IO charactedstica crysta directins. In this distribtin a nne Strctre is prcsent which indicates a high seectivity f privieged directins. A fiest qamitadve evaatin is given f thc: infence f anistrpy n the recrding c:fficic:ncy f mscvite and n thc: age cacatins fr the minerai. Cn e sservaini di SILK e BARNES (1959) dee tracce dei frammenti di fissine nea mica e cn a tecnica messa a pnt da FU.ISCHER, PRICE e W ALKER (P. B. PRICE e R.M. W ALKER, 1962; P. B. P RIGE e R. M. V.:KER, 1963; R. L. FLEI SCHER et al, 1963) per a riveaine chimica dee stesse è nat n metd per a dataine dei minerai che è stat mt tiiat in qesti timi anni. Ess cnsiste nea misra dea fraine di 238U che ha sbìt a fiss ine. Cn n attacc chimic pprtn si pssn riveare e tracce dea fissi ne spntanea. Irradiand in segit i campine in sservaine cn na dse nta di netrni termici si indce a fissine de'2 3U. I nmer dee tracce indtte è prprinae, fissata a dse, a cntent d'rani de minerae. Cn n nv attacc chimic si rivean e tracce dvte aa fissine de' 235 U. U LabOrari di Gecrngia e Gechimica Istpica de C.N.R., Pisa..' Dep. Crngia, Rais Csmics c: Atas Energias - InSitt de Fisica, Unicamp, Universidade Estada de Campinas, Campinas, S.P., Brasi!.

2 120 ç. ICAZZ.I, I!-J,f. CIOCCHETTI, J.C. HADLEJ., C.M G. LATTEI, D.A.. SEtJ.A L'età dci minerae sì caca tiiand a frma:, $ " p, - = 1 T=-n À. iio' Pr (1+---) " 'J p, cstante di decadiment ttae de' 2n U; cstante di decadiment per fissine de'"'u; fss integrat di nctrni termici (nct/cm'); seine d'n per a fissine indtta de,mu; rapprt istpic 'Uf2Ui tracce t: fssi i. riveate per nità di sperficie; tracce. c indtte. riveate per nità di sperficie.,"... n. ". n '",.. < ". " ". n., "... " ",...., '" ". F'".. I. - Di,trib::;ne aimtae dee trce tten smmand i d,t; reb.tiv; a Ire campini di mscvie (OOOI.FT ) itate riprtate, pcr gni c;ampine, truce fssii e ac indtte. Attacchi di 30' in HF 40 % a 40 C e di 120' in HF 50 % a IS" C. Nmer ttae di eventi Ne riqadr in at rappresentat KhcmaticamCe 'rientament de paraerramma (seine dea traccia c pian 001) rispc: ae indirrici O(tiche. In bs, e IbatretC verticai cntine e tratcgg21c crrispndn, rispcttinmcne, aa dir=ìofte dee diagnai e dci ati de paracnmma. La retta rintac cntina rapprese nta i nm medi di rracce per intctva, e dc rette trat!ca:giae distan da CIP. di na dcviaine Iandard. Q(:sta frma si basa principam(:nt(: s'iptesi che i rapprt tra nm(:r di tracce rivdate per nità di sperficie e nm(:r di tracc(: per nità di vm(: sia ga(: ne cas dea fissin(: de',u (: dea fissin(: de,mu. In qest avr abbiam pres in cnsid(:rain(: a mscvite; mti campini di qest minera(: sn stati datati da vari ric(:rc.atri int(:ressati speciam(:nt(: aa crngia dde rcce di (:t1 de'rdine dee centinaia di miini di anni. La mscvit(:, intre, è stata

3 OSSEIVAZIONI SUU'"NISOTJ.OPIA NELLA J.ECSTJ.AZ10NE ECC. 121 spess tiiata cme detectr di ini santi, principamente ne stdi dea distribine degi atmi fissii nei sidi. Per qant dett si capisce 'imprtana di n stdi dettagiat de'efficiena di registraine dea mscvite. Generamente si è sppst che a distribine dee tracce di fissine riveate nea mscvite fsse istrpica ne'ang sid, e ciè che 'efficiena di registraine fsse i ndi ndent e daa direine dea traccia. nstri ristati sperimentai dimstran che tant per 'ang aimtae cme per 'ang enitae a distribine dee tracce nn è nifrme w ISO 100 " w '" 50 O. t Fig htstamma e diagramma integrae dea distribne aimtae dee micce dda mucovit<: Tracce fssii. Nma di eventi ioi. Aaec di 5' i HP io 9I I io C. Abbiam misrat qeste distribini per varie cndiini di attacc, e c i variand a cncentra.ine de reagente, a temperatra e a drata de'attacc (HF 40 %, 40" C e HF 50 1)"0, S" C per vari tempi) e abbiam sempre sservat anistrpia. Le misre sn state esegite sia se tracce fssii che se indtte. Nea Fig. 1 è rappresentat 'istgramma dea distribine dee tracce in fnine de'ang aimtae ttent smmand i dati reativi a dieci differenti sserva.ini crrispndenti a campini di diversa prveniena in varie cndiini

4 122 G. BIGAZ'I, E.M. CIOCCHETTI, J.C. H ADLER, C.M.G. LATTES, D.A.B. SEIJtA di attacc. Per gni campine abbiam cnsiderat a distribine dee tractt fss ii e dee tracce indtte. L er di gni sservaine è stat fan ci ncidere prendend cme riferiment na direine caratteristica de crista. La figra di attacc nea mscvite ha na seine rintae a frma di paraegramma a casa de'anistrpia dea vecità di attacc de'acid Aridric ne crista. Facend cincidere per e dieci distribini tiiate nea Fig. a diagnae " c c O Fig. 3. Istgramma c diagramma integrae dea dimibinc aimuc dee tracce dea msc:vitc T racce fssii. Nmer di eventi 681. Attacc di 30' in HF 40 % a 40 C. de paraegramma esse ristan rientate ne stess md. La smma è frtemente anistrpa: caca nd a prbabiità che essa sia istrpa cn i test de X 2, abbiam trvat che si discsta da na distribine nifrme di 13 deviaini standard. L'esame dea Fig. I indica che, scegiend n'rigine cmne de 'ang aimtae in reaine agi assi cristaini, e caratteristiche principai dea distribine dee tracce sn e stesse. I massimi e j minimi appain nea stessa psiine rispett a'rientament de paraegramma.

5 OSSERVAZiONI SUU.'ANISOTIOPIA NELLA REG ISTRAZIONE ECC. 123,.. a.. < < L-J ' ,,,"," i! 20 i,.,,.,..,.,,...,...:s'.:s'"",, Fig. i. - Distribine Di ddk tracce de c.a1)pic Tracce fssii. <I). i01 venti. anacw di 5' in HF 1091) a 10 Ci h) ' 681 n'enti. att;jcc di 31Y iii HF 4090 '140 C. b w "O 300 i5 ZOO 100 w O }TLg htgnmma diagramma integrae da. di<trib:tine 3:imta dee tccé dd campine T racce indtte. de'irraggianient -circa " X n/cm', Nmer di n'enti 658. Attacc di 30' in HF a io C, Nde Figg. 2 e 3 sn visibii gi istgrammi e i diagrammi intègrai in fnine de'ang aimtae dd campine 0C01 attaccat in HF 40 r a 40 C per 5 mi nti (Fig, 2) e nvamente attaccat per 25 minti, per n ttae di 30 minti

6 124 C. BICAZZI, E.M. CIOCCHETTI, J.c. HADLER, C.M.C. LATTES, D.A.B. SEUI.A (Fig. 3). Nei diagrammi integrai presentati e rette incinate sn e crve teriche crrispndenti a na distribine rettangare. Si sservan deviaini significative da qesta crva terica e anche na asimmetria (presena di na prima armnica). Otre ad essa si nta na strttra più fine. Nee Figg. 4a e 4b abbiam rappresentat a distribine dee tracce dee Figg. 2 e 3 in fnine di cs 2 t) dve i) è 'ang nitae. La distribine meninata dvrebbe essere prprinae a sini) X csi) se fsse istrpa; sand cme variabie cs 2 i) dvrebbe essere' rettangare. Per attacchi di breve drata (5') 'anistrpia e 'asimmetria sn mt frti; amentand i temp di attacc i fenmen diminisce. Evidentemente a vecità di attacc dipende daa direine. Ma, anche per gi attacchi di drata c standard tiiati per e misre di densità sperficiae dee tracce per i cac de'età, i fenmen de'anistrpia è evidente. Nea Fig. 5 si pò vedere 'istgramma e i diagramma integrae pr e tracce di fissine de'2su nea mscvite Qesta figra ha n aspett mt simie aa Fig. 3 reativa ae tracce fssii de stess campine. Abbiam ttent ristati simii per ttti i campini presi in esame. Ttti i ristati fin ad ra mstrati prvan che 'efficiena di registraine dei frammenti di fissine dipende daa direine nea qae avventa a fissine. Per tentare di vatare qantitativamente i fenmen abbiam fatt, in prima apprssimaine; 'anaisi armnica dea distribine aimtae dee tracce. IL crve disegnate nee Figg. 6 e 7 sn a smma dee armniche significative ca cate cn i dati sperimentai. Se si fa crrispndere i massim dee crve (retta tratteggiata sperire) a nmer medi dee tracce che si cnterebber se a distri b.ine fsse nifrme, ssia se 'efficiena fsse indipendente da'ang, pssiam dedrre che a perdita di cnteggi de'rdine de 30%. Cnsiderand che nee distribini secnd 'ang aimtae si pò ntare na strttra fine che 'anaisi armnica nn in grad di registrare, a perdita di cnteggi pò essere maggire de 30 1)1'0. Amentand i temp di attacc si ha stant na diminine ne'ampiea dea prima armnica (Figg. 6a e 6b). Cme prima cnsegena dei nstri ristati sperimentai, s'i pò affermare che 'efficiena dea mscvite cme detectr di tracce riveate di frammenti di fissine avvente a s intern nn è de 100 1)1'0, vare indicat da acni Atri. Disctiam a qest pnt ciò che qest significa per i prbema dea dataine dee rcce. Cme già abbiam dett, i presppst per a dataine è che a cstante di prprinaità tra i nmer di tracce che attraversan a sperficie in esame e sn state riveate e i nmer di fissini esistenti per nità di vme sia stess ne cas de.:uu e de' 2S8 U. Un cnfrnt tra e anaisi armniche reative ae tracce fssii e ae indtte permette di cncdere, in prima apprssi maine, che nn c'è differena (Figg. 6 e 7). D'atra parte vari ricercat?ri. hann già, servat 'effett di c fading dee tracce fssii che cndce ad età apparenti inferiri a qee reai. In cnsegena di ciò frn eabrate varie tecniche di crreine che ptrebber crreggere anche

7 OSSEIVA'ZIONI SUU'ANISOTJ.OPIA NEU..A IEC1STA'ZIONr. ECC.!25.O a) < -_._ _,. "-, <, _., "... '" '" '" '",.,.. '" <,1.5 <... b)..,, I I ".., I '" '" '" '" '" '",.. c),,. " _._---- -_. --- < L' 0.5, I I I I.,.. " '" '" 's 's F"II Anaisi armnica dca diwib\,ine imtae dee traa:e de c:np;c 0001: I) 404 eventi. Tt.ce fìi. Attacc di 5' in HP 409& a 40 C b) 681 evai. Tta<:cc fosii. Anxw di 30' in HP 409& I W C. e) 658 "mti. Tra«c indc:. Atcg) di 30' in HF 40 9& a O" C. La ;rv cnti.a a tmma dee armniche ti,nin.:ayc. La cna a tntu C pnti rappresenta a prima armnica.. Nee Fin_ b c e a retta traeggi.ata infcre rapprcjenta a mcd;" di tracce per incry10 nrmai.ata :d I, a aperire M:nata a iyc de ma$im dea CUr... smma dee armniche tignifiatiyc. L'arn cmpresa fra e de rmc prpn.inae a nma minim dci COI perdti. '",

8 126 G. 8ICAn, E.M. CIOCCHETTI, J.C. H ADLEII.. C.M.C. LATTES,.A.B. SEJ.J.A i fenmen sservat in qest avr. In effetti ttte e: tecniche di crreine de'età sn basate sa misra di qache parametr dee tracce, cme a nghea media a arghea media. L'effett di c fading:. natrae è stat simat misrand a reaine tra Ìa variaine de parametr scet e a densità sperficiae dee tracce in campini riscadati artificiamente. Tenend presenti qeste cnsideraini, prbabimente i fenmen da ni sservat nn cndct: a cnsegene sa dataine.!: II< -"'- _,,... ".... '" a) '" '" ". b),.. Q 0.5,..,..... ". 250,p 300 n Fig Anaisi armnica dea distribine a%imac dee tracce de campine Fr22, 11') 655 eventi; Iracce fs.sii. h)" 578 eventi; tracce indtte, Dse de'irraggiament circa X O" n/emi, I campini $On nati attacai per 30' in HF O % a 40' C, Le rette rintai tratteggiate hann 50 ignifu:aa di qee dea Fii, 6, I nstri ristati aprn na nva pssibiità nd stdi dee caratteristiche dei sidi: na anaisi dettagiata e più efficace de'anaisi armnica ptrà frnire preise infrmaini se direini prefereniai dei cristai, Infatti e distribini angari, ristat dee nstre misre, presentan picchi pittst stretti che, pprtnamente anaiati, ptran n indicare vari ben determinati, per e dire-

9 OSSERVAZIONI SULL'ANISOTROPIA NELLA J.'ECISTRAZIONE ECC. 127 I ini de crista che crrispndn ad ata efficiena ne prcess registraine de.frammemm di fissine-riveaine dea traccia. Ringrai(1f1enti Gi A'Ori desideran ringraiare DINVANILDE DAU'OGLiO de'istitt di Fisica de'uni versità stitae di Campinas e: GRAZIHLLA RENZONI de'istitt di Fisica de'università 'di Pisa per a rfa avta ne'esecine dee mì$re e PIUO AGOSTNI de Labrari di Gecrngia C: Gechimica I spica de C.N.R. di Pisa per a precisa. reaiaine grafica. Ringraian intre GrSEPPINA FO.NACA RINALDI de CN.EN. per a prc::iosii cabraine:. BIBLIOGRAFIA SILIC E. C. H. add BAItNES R. S. ( 19:S9). Examinatin f fsin frgment trcjes with an eectrn miersepe. Phi. Mag., 4, PJ.ICE P.B. and WALKEII. R.M. (1962) - Chemiea Etehing f cha'ged Pa,tic/e T,aces in Sids. J. App. Phys., 33 (12), PRICE P.B. and WALKER R.M. (1963) - Fssi T,aees 01 eha,ged Pa,tic/e in Miei and ihe Age 01 Mineras. J. Geph. Res., 68 (16), FLEISCHER R. L., PJ.ICE P. B., WALKER R. M. and HUBBAJ.I) E. L. (1963) - T,aee regist,atin in varis Sid.Jtte Nc/ear TrCe Detectrs. Phys. Rev., 133A,

Stima ai minimi quadrati e cinematica inversa controllo del peso di end-point. Sommario

Stima ai minimi quadrati e cinematica inversa controllo del peso di end-point. Sommario Sima ai minimi quadrai e cinemaica inversa cnr de pes di end-pin Prf. Aber Brghese N.B.: I diri di scaricare ques fie è riserva samene agi sudeni regarmene iscrii a crs di Rbica ed Animazine Digiae. A.A.

Dettagli

SINEAX P530 / Q531 Trasduttore di misura per potenza attiva o reattiva

SINEAX P530 / Q531 Trasduttore di misura per potenza attiva o reattiva SIEAX P50 / Q5 Cstodia per barra P/0 oppre P/05 Impiego I trasdttore di misra SIEAX P50/Q5 (fi gra ) è preisto per conertire a potenza attia o reattia di na corrente aternata monofase o na corrente trifase

Dettagli

Risoluzione di travature reticolari iperstatiche col metodo delle forze. Complemento alla lezione 43/50: Il metodo delle forze II

Risoluzione di travature reticolari iperstatiche col metodo delle forze. Complemento alla lezione 43/50: Il metodo delle forze II Risouzione di travature reticoari iperstatiche co metodo dee forze ompemento aa ezione 3/50: I metodo dee forze II sercizio. er a travatura reticoare sotto riportata, determinare gi sforzo nee aste che

Dettagli

r~'o LJ.c~ki o (2_iOC:-C.. co 3 l /o L / 114-o

r~'o LJ.c~ki o (2_iOC:-C.. co 3 l /o L / 114-o f\ i Atrità per energia eettrica i gas e i sistema idric Dichiarazine cncernente a sitazinè patrimniae (Legge Sgi 1982, n 441 -D Lgs 14 marz 2013, n33) Cgnme Nme Data di nascita r LJ cki (2_iOC:-C co 3

Dettagli

REALTÀ E MODELLI SCHEDA DI LAVORO

REALTÀ E MODELLI SCHEDA DI LAVORO REALTÀ E MDELLI SCHEDA DI LAVR 1 Luci sul palc La ptenza elettrica P assrbita da ciascuna lampada utilizzata per illuminare un palcscenic segue la seguente legge: Pr () V R = R Rr r dve V indica la tensine

Dettagli

A.A. 2016/17 Graduatoria corso di laurea in Scienze e tecniche di psicologia cognitiva

A.A. 2016/17 Graduatoria corso di laurea in Scienze e tecniche di psicologia cognitiva 1 29/04/1997 V.G. 53,70 Idoneo ammesso/a * 2 27/12/1997 B.A. 53,69 Idoneo ammesso/a * 3 18/07/1997 P.S. 51,70 Idoneo ammesso/a * 4 12/05/1989 C.F. 51,69 Idoneo ammesso/a * 5 27/01/1997 P.S. 51,36 Idoneo

Dettagli

La solarità nelle varie zone italiane per il fotovoltaico

La solarità nelle varie zone italiane per il fotovoltaico Energia e Ambiente La soarità nee varie zone itaiane per i fotovotaico Modena 5 marzo 2008 Gianni Leanza Energia e Ambiente QUANTA ENERGIA ARRIVA DAL SOLE? Da Soe, si iberano enormi quantità di energia

Dettagli

CAPITOLO I convertitori D/A a resistenze pesate Schema a blocchi Cause di incertezza

CAPITOLO I convertitori D/A a resistenze pesate Schema a blocchi Cause di incertezza CAPITOLO 13 13.1 I cnvertitri D/A a resistenze pesate 13.1.1 Schema a blcchi Nell schema spra riprtat del cnvertitre D/A a resistenze pesate si ntan gli ingressi di cntrll b 2, b 1 e b 0 attravers i quali

Dettagli

Nelle ipotesi fatte (popolazione di dimensione infinita), il numero di chiamate offerte assume una distribuzione di Poisson.

Nelle ipotesi fatte (popolazione di dimensione infinita), il numero di chiamate offerte assume una distribuzione di Poisson. Esercizi n 1 Una centralina telefnica per piccl uffici (PBX) sddisfa le richieste di chiamata mediante l impieg di circuiti. Si assuma che le richieste di chiamata arrivin da una pplazine di utenti di

Dettagli

I NUMERI NATURALI. Per cominciare impariamo a leggere alcuni numeri naturali e dopo prova a scriverli nella tua lingua:

I NUMERI NATURALI. Per cominciare impariamo a leggere alcuni numeri naturali e dopo prova a scriverli nella tua lingua: I NUMERI NATURALI Per cominciare impariamo a leggere alcni nmeri natrali e dopo prova a scriverli nella ta linga: NUMERI ITALIANO LA TUA LINGUA 1 UNO 2 DUE 3 TRE 4 QUATTRO 5 CINQUE 6 SEI 7 SETTE 8 OTTO

Dettagli

T R I BU N A L E D I T R E V IS O A Z I E N D A LE. Pr e me s so

T R I BU N A L E D I T R E V IS O A Z I E N D A LE. Pr e me s so 1 T R I BU N A L E D I T R E V IS O BA N D O P E R L A C E S S IO N E C O M P E TI TI V A D EL C O M P E N D I O A Z I E N D A LE D E L C O N C O R D A T O PR EV E N T I V O F 5 Sr l i n l i q u i da z

Dettagli

COME ACCOSTARSI ALLA BIBBIA

COME ACCOSTARSI ALLA BIBBIA COME ACCOSTARSI ALLA BIBBIA 1. Leggere, studiare e meditare la Bibbia Prima di intraprendere un studi sul cme interpretare la Bibbia, è imprtante cgliere le differenze che intercrrn fra i diversi mdi di

Dettagli

= (dove V ed I sono valori efficaci).

= (dove V ed I sono valori efficaci). QUADPOL TASFEMENDO D ENEGA ADATTAMENTO Dati de circiti A e B, cme in fira, si sppne che il circit A mantena ai terminali del circit B na differenza di ptenziale e li frnisca crrente, ssia li frnisce ptenza

Dettagli

Il sistema periodico degli elementi

Il sistema periodico degli elementi Il sistema periodico degli elementi Gli elementi mostrano una variazione progressiva delle proprietà chimiche; dopo un definito numero di elementi, le medesime proprietà si ripetono con deboli variazioni

Dettagli

Start S Inizio. Fine X 5. Qualsiasi istruzione

Start S Inizio. Fine X 5. Qualsiasi istruzione lw Chart I lw Chart (detti anche diagrammi di fluss) sn schemi grafici cstituiti da un insieme di simbli standard e varie cndizini che descrivn l svlgiment di un prgramma che, dati certi valri in input,

Dettagli

Soluzioni di gas in acqua

Soluzioni di gas in acqua Sluzini di gas in acqua Cefficieni di assrbimen di gas in acqua. Le misure sn sae effeuae alla pressine di 1 am; i valri C a (T C) sn espresse in cc di gas discili in 1 cc di H 2 O alle emperaure indicae,

Dettagli

4 C. Prati. Il teorema del campionamento

4 C. Prati. Il teorema del campionamento 4 C. Prati Il terema del campinament Esercizi di verifica degli argmenti svlti nel quart capitl del test Segnali e Sistemi per le Telecmunicazini McGraw-Hill. ESERCIZIO Sia dat il seguente segnale temp

Dettagli

ANALISI CONTO CONSUNTIVO

ANALISI CONTO CONSUNTIVO ANALISI CONTO CONSUNTIVO VERBALE N. 2015/005 Press 'istitut G.B.PININFARINA di MONCALIERI, 'ann 2015 i girn 07, de mese di maggi, ae re 09:55, si sn riuniti i Revisri dei Cnti de'ambit ATS n. 162 prvincia

Dettagli

J~ch~~A~c;yuc~ cv~efo~

J~ch~~A~c;yuc~ cv~efo~ .. Prt. Uscita de 21/03/2013 Numer 00071 Cassifica J~ch~~A~c;yuc~ cv~ef~ DIPARIMENO DELLE POLIICHE COMPEIIVE DEL MONDO RURALE E DELLA QUALIA' Direzine generae per a prmzine dea quaità agraimentare f t

Dettagli

Analisi della sopravvivenza

Analisi della sopravvivenza Analisi della spravvivenza Grazia Vurr Ann Accademic 200-20 Indice Intrduzine 2 Sperimentazine clinica 2 3 Imprtanza di un analisi time-t-event 3 4 Stima della funzine di spravvivenza 6 4. Metd di Kaplan-Meier.....................

Dettagli

Indagine delle marche di dentifricio più utilizzate ed i loro benefici.

Indagine delle marche di dentifricio più utilizzate ed i loro benefici. REPORT 5 COSCI PIETRO Indagine delle marche di dentifrici più utilizzate ed i lr benefici. 1) OBIETTIVO DELLA RICERCA Abbiam fatt un sndaggi tramite un questinari creat da ni per capire e analizzare le

Dettagli

110111 2 = 55 10 CAPITOLO I SISTEMI DI NUMERAZIONE E CODICI

110111 2 = 55 10 CAPITOLO I SISTEMI DI NUMERAZIONE E CODICI CAPITOLO I SISTEMI DI NUMERAZIONE E CODICI 1.1) Sistema di numerazine decimale. E dett sistema di numerazine l insieme di un numer finit di simbli e delle regle che assegnan un e un sl valre numeric ad

Dettagli

Padre legale di. Padre presunto di. Madre di. Figlio/Figlia di

Padre legale di. Padre presunto di. Madre di. Figlio/Figlia di Md. PR 11.E rev.00 SCHEDA AUTORIZZATIVA PER ACCERTAMENTO DI. Il/La sttscritt/a Data di nascita Lug di nascita Residente a Via Dcument d identificazine Nella qualità di(barrare e cmpilare la casella crrispndente)

Dettagli

Elettronica II Legame covalente e bande di energia nei solidi p. 2

Elettronica II Legame covalente e bande di energia nei solidi p. 2 Elettronica II Legame covalente e bande di energia nei solidi Valentino Liberali Dipartimento di Tecnologie dell Informaione Università di Milano, 26013 Crema e-mail: liberali@dti.unimi.it http://www.dti.unimi.it/

Dettagli

Relazione sulle Fuel Cells Robin%Dallimore%Mallaby% %Giuseppina%De%Bona% %Andrea%De%Nigris% %Fabio%Fabbris% Aldo %Tommaso%Grimaldi

Relazione sulle Fuel Cells Robin%Dallimore%Mallaby% %Giuseppina%De%Bona% %Andrea%De%Nigris% %Fabio%Fabbris% Aldo %Tommaso%Grimaldi Crs%di%Labratri%di%Energetica,%Ann%accademic%2012/13 Relazine sulle Fuel Cells Rbin%Dallimre%Mallaby% %Giuseppina%De%Bna% %Andrea%De%Nigris% %Fabi%Fabbris% Ald %Tmmas%Grimaldi Intrduzine Scp dell esperiment

Dettagli

all together now (The Fab Four on Stage) Verona - 29 Novembre 2013 Palazzo Mutilati-Invalidi Le voci della ricerca a confronto

all together now (The Fab Four on Stage) Verona - 29 Novembre 2013 Palazzo Mutilati-Invalidi Le voci della ricerca a confronto - Cn i patrcini di: 8 Vic Vt Cittadea, 8 37122 Fax 045 593487 1 2 L event che si rganizza a i 29 nvembre ha cme tema a ricerca cinica in Oncgia e Ematgia. Abbiam pensat di rivgere a nstra attenzine nn

Dettagli

Test ammissione CdL in Economia aziendale ed Economia e commercio GRADUATORIA GENERALE

Test ammissione CdL in Economia aziendale ed Economia e commercio GRADUATORIA GENERALE GRADUATORIA INIZIALI COG E 741 BM 24/10/1997 1 83,125 29,00 37,50 737 RG 14/11/1997 2 81,250 24,00 41,00 471 AN 14/01/1998 3 80,625 25,00 39,50 893 GF 27/09/1997 4 80,000 23,50 40,50 579 DL 22/03/1997

Dettagli

Guida per la compilazione on-line delle domande di partecipazione al concorso

Guida per la compilazione on-line delle domande di partecipazione al concorso Cnferiment degli incarichi di funzini didattiche a persnale dell Azienda Ospedaliera Universitaria Federic II Guida per la cmpilazine n-line delle dmande di partecipazine al cncrs Intrduzine La prcedura

Dettagli

Fig. 1. Fig. 2. = + +ωc

Fig. 1. Fig. 2. = + +ωc Rifasamento monofase Sia dato i iruito di fig. 1 ostituito da un generatore di tensione indipendente reae di f.e.m. ed impedenza serie Z, da una inea di aimentazione di impedenza Z e da un ario + (a maggior

Dettagli

Unità Didattica 2. e l atomo di idrogeno

Unità Didattica 2. e l atomo di idrogeno Diapsitiva 1 Unità Didattica La natura duale della luce e l atm di idrgen Questa unità descrive la natura duale (nda-particella) della luce attravers la descrizine e spiegazine di alcuni fenmeni, quali

Dettagli

SMALTO SEMIPERMANENTE a Confronto con LA RICOSTRUZIONE UNGHIE GEL COLOR

SMALTO SEMIPERMANENTE a Confronto con LA RICOSTRUZIONE UNGHIE GEL COLOR Me d i ac n f r n Sma Semi per ma nen e Sma T r a di z i na e Cr ea edi s r i bui da Ge Unghi e www.pi cs nai s. cm METODI A COFROTO : Sma Semipermanene, Ricsruzine Unghie Ge e Sma per Unghie Cn Quesa

Dettagli

2. Verifica dell apparato sperimentale Acquisizione ed analisi dati

2. Verifica dell apparato sperimentale Acquisizione ed analisi dati . Verifica dell appara sperimenale Acquisizine ed analisi dai Una vla deerminaa la lgica di rigger e la ensine di lavr dei fmliplicari, pssiam acquisire in md aumaic gli eveni significaivi ed effeuare

Dettagli

ASINTOTI di una funzione

ASINTOTI di una funzione LEZIONI ASINTOTI di una funzine Definizine Sia il grafic di una funzine di equazine y f ( ) avente un ram che si estende all'infinit e sia P un su punt. Una retta r si dice asintt per tale funzine se la

Dettagli

Le disequazioni di primo grado

Le disequazioni di primo grado ) Disequazini di prim grad intere Le disequazini di prim grad Cnsider due plinmi A() e B(), entrambi di prim grad in. Le seguenti espressini: A()>B() A() B() A() B() A()

Dettagli

J yy > Jxx. l o H A R A R B

J yy > Jxx. l o H A R A R B oitecnico di Torino I cedimento di una struttura soggetta a carichi statici può avvenire in acuni casi con un meccanismo diverso da queo di superamento dei imiti di resistena de materiae. Tae meccanismo

Dettagli

Università degli Studi di Lecce Facoltà di Ingegneria Informatica N.O. A.A. 2003/2004. Tesina Esame di Elettronica Analogica II

Università degli Studi di Lecce Facoltà di Ingegneria Informatica N.O. A.A. 2003/2004. Tesina Esame di Elettronica Analogica II Università degli Studi di Lecce Facltà di Ingegneria Infrmatica N.O. A.A. /4 esina Esame di Elettrnica Analgica II Studentessa: Laura Crchia Dcente: Dtt. Marc Panare INDICE Presentazine del prgett del

Dettagli

SERVIZIO SANITARI O REGI ONE SARDE GN A -A.S.L. N 5 ORISTAN O. L an n o d u e m i l a u n d i c i a d d ì d e l m e s e di M a g g i o TR A

SERVIZIO SANITARI O REGI ONE SARDE GN A -A.S.L. N 5 ORISTAN O. L an n o d u e m i l a u n d i c i a d d ì d e l m e s e di M a g g i o TR A Alle g a t o (A) all a Deli b e r a z i o n e Dir e t t o r e G e n e r a l e n 144 d el 23/ 0 5/ 2 0 11 Co m p o s t o d a n 6 p a g i n e SERVIZIO SANITARI O REGI ONE SARDE GN A -A.S.L. N 5 ORISTAN O

Dettagli

Esperto prof. C. Formica

Esperto prof. C. Formica Esperto prof. C. Formica Immagini e testi tratti dai website di: genome.wellcome.ac.uk, dnaftb.org, unipv.it, unimi.it, wikipedia.it, unibs.it, unina.it, uniroma.it, nih.gov, zanichelli.it, sciencemag.org,

Dettagli

Statica del corpo rigido: esercizi svolti dai compitini degli anni precedenti

Statica del corpo rigido: esercizi svolti dai compitini degli anni precedenti Statica de corpo riido: eercizi voti dai compitini dei anni precedenti II COMPITIO 00 003 Un ae di eno orizzontae omoenea, di maa M0 k e unhezza L m, è appoiata u due cavaetti. L ae pore di 60 cm otre

Dettagli

PRS xbxxx Amplificatori di base

PRS xbxxx Amplificatori di base Sistemi di cmnicazine PRS xbxxx Amplificatri di base PRS xbxxx Amplificatri di base www.bschsecrity.it Canali dell'amplificatre di classe D ad elevata efficienza Alimentatre in mdalità cmmtata Ingressi

Dettagli

REALTÀ E MODELLI SCHEDA DI LAVORO

REALTÀ E MODELLI SCHEDA DI LAVORO REALTÀ E MDELLI SCHEDA DI LAVR 1 La siepe Sul retr di una villetta deve essere realizzat un piccl giardin rettanglare di m riparat da una siepe psta lung il brd Dat che un lat del giardin è ccupat dalla

Dettagli

ESTENSIMETRO O STRAIN GAUGE

ESTENSIMETRO O STRAIN GAUGE ez I trasduttori di forza e di pressione La misura di una forza o di una pressione si ric onduc e aa misura di una deformazione. E queo c he succ ede nee bianc e c he permettono di misurare a forza peso

Dettagli

Provincia di Terni DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. Repertorio Generale delle Determinazioni dirigenziali n. 114 del 27/02/2015

Provincia di Terni DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. Repertorio Generale delle Determinazioni dirigenziali n. 114 del 27/02/2015 Tit. SETTRE: DIRIGENTE: SERVIZI: Ambiente e Difesa de Suoo Arch. Donatea Venti Gestione amm.va contabie Repertorio U.. dee determinazioni dirigenziai n. 2 de 26/01/2015 GGETT: Piano di Azione Ambientae

Dettagli

FIG.1 ASSOCIARE CIASCUNA MACCHIA DI COLORE A CIASCUNA PARTE DELLA PIANTA

FIG.1 ASSOCIARE CIASCUNA MACCHIA DI COLORE A CIASCUNA PARTE DELLA PIANTA MATERIALE FORNITO GRATUITAMENTE AI DOCENTI CON ALUNNI CHE PARTECIPANO ALLE OLIMPIADI DEI GIOCHI LOGICI LINGUISTICI MATEMATICI TEST ALLENAMENTO MODULO B - 2014 TEST 1 - CORRISPONDENZA FIG.1 ASSOCIARE CIASCUNA

Dettagli

11. Resistenza all'urto

11. Resistenza all'urto 11. Resistenza all'urt 11.1. Generalità Sllecitazini dinamiche ed urt si verifican facilmente in mlte applicazini ingegneristiche dei materiali strutturali. Secnd una definizine classica si parla di urt

Dettagli

Obiettivi zoom motorizzati auto iris

Obiettivi zoom motorizzati auto iris Video Obiettivi motorizzati ato iris Obiettivi motorizzati ato iris www.boschsecrity.it Ottica di alta qalità Strttra affidabile e solida Formato da 1/3" DC iris Formato da 1/2" Video iris Zoom 6x, 10x,

Dettagli

ANNO 2007 IMPORTO TOTALE ANNUO 68,12 L. 62/2000 68,12 L. 62/2000 68,12 L. 62/2000 68,12 L. 62/2000 68,12 L. 62/2000

ANNO 2007 IMPORTO TOTALE ANNUO 68,12 L. 62/2000 68,12 L. 62/2000 68,12 L. 62/2000 68,12 L. 62/2000 68,12 L. 62/2000 N. 1 COGNOME NOME 2 RC 3 PM 4 RP 5 NU GD FINALITA' DEL BENEFICIO CONCESSO IMPORTO TOTALE ANNUO RIFERIMENTI LEGISLATIVI 6 AV 7 PD 8 KN 9 AL 10 AR 11 TG 12 LD 13 GL 14 DD 15 DL 16 BM 17 BM 18 BE 19 AM 20

Dettagli

Appendice 1 Elementi di elettrotecnica

Appendice 1 Elementi di elettrotecnica Appendice Elementi di elettrtecnica ntrduzine Questa appendice ha l scp di richiamare alcuni cncetti fndamentali di elettrtecnica, necessari per un adeguat sstegn al crs di elettrnica. prerequisiti indispensabili

Dettagli

Atomi, molecole e ioni

Atomi, molecole e ioni Atomi, molecole e ioni anione + - catione Teoria atomica di Dalton 1. Un elemento è composto da particelle minuscole chiamate atomi. 2. In una normale reazione chimica, nessun atomo di nessun elemento

Dettagli

Campionato Regionale Serie D Femminile 2014 2015 Progetto Giovane

Campionato Regionale Serie D Femminile 2014 2015 Progetto Giovane Reginale Serie D Femminile 2014 2015 Prgett Givane Appendice alla circlare di indizine Campinati Reginali serie C e D 2014 2015 Reglamentazine PG 2014-2015 In prsecuzine del Prgett Givane iniziat nella

Dettagli

I TRASDUTTORI. Trasduttori Primari. Trasduttori Secondari

I TRASDUTTORI. Trasduttori Primari. Trasduttori Secondari I TRASDUTTORI Un trasduttre ( sensre) è un dispsitiv in grad di rilevare una grandezza fisica di tip qualsiasi (termic, lumins, magnetic, meccanic, chimic, eccetera) e di trasfrmarla in una grandezza di

Dettagli

\WD AAo«mruAA. COMUNE DI SENEGHE. Il r-fi7 STUDIO ASSOCIATO MURA- TOMASELLO. '~ '""" "-"'~. "" M""" " rn". ' '. ~""~" - m.

\WD AAo«mruAA. COMUNE DI SENEGHE. Il r-fi7 STUDIO ASSOCIATO MURA- TOMASELLO. '~ ' -'~.  M  rn. ' '. ~~ - m. COMUNE DI SENEGHE (PROVINCIA DI ORISTANO) PIA 10 PARTICOLAREGGIAT DELLA ZO ~ A "A" DEL P.U.C. ISOLATO n. PROGETTISTA: Dtt. Ing. Givanni Mura COLLABORATORI: Dtt. Arch. Francesc Sanna Dtt. Ing. Fabia tt

Dettagli

La retta è il luogo geometrico dei punti che soddisfano la seguente relazione

La retta è il luogo geometrico dei punti che soddisfano la seguente relazione RETTE Definizine intuitiva La retta linea retta è un dei tre enti gemetrici fndamentali della gemetria euclidea. Viene definita da Euclide nei sui Elementi cme un cncett primitiv. Un fil di ctne di spag

Dettagli

COME AIUTARE TUO FIGLIO A STUDIARE E A FARE I COMPITI A CASA

COME AIUTARE TUO FIGLIO A STUDIARE E A FARE I COMPITI A CASA Istitut Cmprensiv Enric Fermi Scula Secndaria di prim grad G.B. Rubini Rman di Lmbardia Rman di Lmbardia - BG! COME AIUTARE TUO FIGLIO A STUDIARE E A FARE I COMPITI A CASA LE INDICAZIONI DELLA SCUOLA PER

Dettagli

IL MOBBING COME COMPETENZA DISTRUTTIVA PER L AZIENDA

IL MOBBING COME COMPETENZA DISTRUTTIVA PER L AZIENDA IL MOBBING COME COMPETENZA DISTRUTTIVA PER L AZIENDA Se all intern dell azienda distinguiam dei prcessi integrativi (cmunicazine circlare, leadership partecipativa, clima aziendale cllabrativ, ecc.) e

Dettagli

www.ipospadia.it Dott:Giacinto Marrocco

www.ipospadia.it Dott:Giacinto Marrocco www.ipospadia.it Dott:Giacinto Marrocco Le Malformazioni dei Genitali nell'infanzia Un sito dedicato ai pediatri ed ai genitori di bambini con patologie acquisite o congenite degli organi genitali EPISPADIA

Dettagli

CONTROLLO SCADENZA FIRMA DIGITALE. Come visualizzare la scadenza del certificato [data inizio e fine validità] relativo al Gestore certificati utente

CONTROLLO SCADENZA FIRMA DIGITALE. Come visualizzare la scadenza del certificato [data inizio e fine validità] relativo al Gestore certificati utente CONTROLLO SCADENZA FIRMA DIGITALE Cme visualizzare la scadenza del certificat [data inizi e fine validità] relativ al Gestre certificati utente E' pssibile visualizzare i dettagli del certificat intestat

Dettagli

Esercizio 19 - tema di meccanica applicata e macchine a fluido- 2001

Esercizio 19 - tema di meccanica applicata e macchine a fluido- 2001 Esercizi 19 - tema di meccanica appicata e macchine a fuid- 001 Si fa iptesi che durante un adeguat perid di prva di un autvettura, vengan segnaate rtture de fust dee biee veci in prssimità de piede. Dp

Dettagli

GIse registry Of Transcatheter treatment of mitral valve regurgitation (GIOTTO)

GIse registry Of Transcatheter treatment of mitral valve regurgitation (GIOTTO) CONSENSO INFORMATO DEL PAZIENTE PER IL REGISTRO SUL TRATTAMENTO PERCUTANEO DELLA INSUFFICIENZA MITRALICA A CURA DELLA SOCIETA ITALIANA DI CARDIOLOGIA INVASIVA GIse registry Of Transcatheter treatment f

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA TRASFORMATA DISCRETA DI FOURIER (DFT)

INTRODUZIONE ALLA TRASFORMATA DISCRETA DI FOURIER (DFT) ITRODUZIOE ALLA TRASFORMATA DISCRETA DI FOURIER (DFT) Esempi di DFT La trasfrmata discreta di Furier, cmunemente nta in letteratura cn l acrnim DFT (Digital Furier Transfrm) rispnde all esigenza di implementare

Dettagli

Regole per ottenere il riconoscimento IATF, 2 edizione, Sanctioned Interpretations

Regole per ottenere il riconoscimento IATF, 2 edizione, Sanctioned Interpretations Regle per ttenere il ricnsciment IATF, 2 edizine, Sanctined Interpretatins Le Regle per ttenere il ricnsciment IATF, 2 edizine, sn state pubblicate nel 2004. Le seguenti Sanctined Interpretatins sn state

Dettagli

VOLUME 3 CAPITOLO 1 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 3 CAPITOLO 1 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... IL SOLE VOLUME 3 CAPITOLO 1 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Paroe per capire Aa fine de capitoo scrivi i significato di queste paroe nuove: Soe... fotosintesi corofiiana. stagioni... pianeti... orbita...

Dettagli

LA CONVENZIONE AVVOCATI

LA CONVENZIONE AVVOCATI LA CONVENZIONE AVVOCATI La cnvenzine Avvcati nasce nel 2003 e da subit è estesa su tutt il territri Italian. Ann dp ann si è miglirata sia nei cntenuti che nei premi. Le aree prfessinali si sn adeguate

Dettagli

Come lnfluisce Einstein sui principi della fisica?n>

Come lnfluisce Einstein sui principi della fisica?n> RASSEGNA TECNICA La "Rassegna tecnica, vue essere una ibera tribuna di idee e, se de cas, sarann graditi chiarimenti in cntradittri; pertant e pinini ed i giudizi espressi negi artici e nee rubriche fisse

Dettagli

Prof. M. Giampietro Dott.sa M. Ballesio Dott. I. Bertini. Dott. E.Paolini. Tirrenia, 09/12/2011

Prof. M. Giampietro Dott.sa M. Ballesio Dott. I. Bertini. Dott. E.Paolini. Tirrenia, 09/12/2011 Prof. M. Giampietro Dott.sa M. Baesio Dott. I. Bertini Dott sa E.Ebner Dott.sa E Ebner Dott. E.Paoini Tirrenia, 09/12/2011 Med Sci Sports Exerc. 2009 Mar; 41(3):709Ǧ31 JADA. 2009 Mar; 109 (3): 509Ǧ527.

Dettagli

Isolamento termico. Gamma di prodotti basso emissivi Pilkington. Pilkington K Glass Pilkington Optitherm

Isolamento termico. Gamma di prodotti basso emissivi Pilkington. Pilkington K Glass Pilkington Optitherm Isoamento termico Gamma di prodotti basso emissivi Pikington Pikington K Gass Pikington Optitherm Pikington Optitherm S3 Introduzione a vetro basso emissivo I vetro è uno dei materiai da costruzione più

Dettagli

Unità. KW Kcal/h KW Kcal/h % KW KW % m 3 /h. Kg/h Kg/h. mbar mbar mbar mbar. C % % % % Nm 3 /h. C C l l bar bar bar l 1,2 7 0,7 0,4 3 150.

Unità. KW Kcal/h KW Kcal/h % KW KW % m 3 /h. Kg/h Kg/h. mbar mbar mbar mbar. C % % % % Nm 3 /h. C C l l bar bar bar l 1,2 7 0,7 0,4 3 150. DATI TECNICI Tipo Portata Termica Nominae Portata Termica Nominae Potenza Nominae Potenza Nominae Rendimento Utie Portata Termica Minima Potenza Minima Rendimento a carico ridotto (0 di Pn) PORTATA GAS

Dettagli

FAQ MIUR ESEMPI DI DETERMINAZIONE DELL INTERVENTO FINANZIARIO

FAQ MIUR ESEMPI DI DETERMINAZIONE DELL INTERVENTO FINANZIARIO FAQ MIUR ESEMPI DI DETERMINAZIONE DELL INTERVENTO FINANZIARIO L articl 11.1 del Band di invit a presentare Prgetti di Ricerca Industriale e Svilupp Sperimentale nei settri strategici di Regine Lmbardia

Dettagli

Isolamento termico. Gamma di prodotti basso emissivi Pilkington. Pilkington K Glass Pilkington Optitherm

Isolamento termico. Gamma di prodotti basso emissivi Pilkington. Pilkington K Glass Pilkington Optitherm Isoamento termico Gamma di prodotti basso emissivi Pikington Pikington K Gass Pikington Optitherm Pikington Optitherm S3 Introduzione a vetro basso emissivo I vetro è uno dei materiai da costruzione più

Dettagli

6 DIMENSIONAMENTO PRELIMINARE DEI PIANI DI CODA

6 DIMENSIONAMENTO PRELIMINARE DEI PIANI DI CODA 6 DIMENSIONAMENTO PRELIMINARE DEI PIANI DI ODA In quest apit eseguirem un dimensinament preiminare dei piani di da ertiai ed rizzntai, per pi riprendere a mment di nsiderare interazine degi stessi n aa

Dettagli

QUESTIONARIO INSEGNANTE

QUESTIONARIO INSEGNANTE QUESTIONARIO INSEGNANTE Gentile insegnante, Le chiediam di esprimere la sua pinine su alcuni aspetti della vita sclastica e sul funzinament della scula nella quale attualmente lavra. Le rispste che darà

Dettagli

METODO FEM: ASSEMBLAGGIO DEGLI ELEMENTI FINITI

METODO FEM: ASSEMBLAGGIO DEGLI ELEMENTI FINITI METODO EM: ASSEMBAGGIO DEGI EEMENTI INITI A. Bacchetto Copyright ADEPON Ttti i Diritti iservati - www.adepron.it METODO EM: ASSEMBAGGIO DEGI EEMENTI INITI Andrea BACCHETTO * * Ingegnere Civie Strttre;

Dettagli

Panoramica Motori trifase, motori trifase con freno

Panoramica Motori trifase, motori trifase con freno Panoramica oori rifase, moori rifase oori rifase oori rifase oori rifase sanarizzai (asincroni) Nmero i iri a voo ~ min 1 (ari s richiesa) 0/0 V Δ Hz, S1 e/o S3%, ISO F oori rifase: IP oori rifase : IP

Dettagli

EQUAZIONI DI MAXWELL

EQUAZIONI DI MAXWELL QUAZIONI DI MAXWLL quazini di Maxwell utti i fenmeni elettrmagnetici pssn essere interpretati a partire da queste equazini (Maxwell, 873): erema di Gauss per il camp elettric Il fluss del camp elettric

Dettagli

Cosa vedremo. Lezione 4. Dati. Tipo di dato. Tipo di dato. I Dati: Gli oggetti che conosce il computer

Cosa vedremo. Lezione 4. Dati. Tipo di dato. Tipo di dato. I Dati: Gli oggetti che conosce il computer Csa vedrem Lezine 4 Dati ed istruzini di base I Dati: Gli ggetti che cnsce il cmputer Le istruzini: Le azini che cnsce il cmputer Dati ggetti cn cui si lavra Il cmputer cnsce sl alcuni tipi di dat ritmetici

Dettagli

Disequazioni in una incognita

Disequazioni in una incognita Disequazini in una incgnita. Cnsiderazini generali Dai principi di equivalenza delle disequazini segue che: a) quand si trasprta un termine da un membr all'altr si deve cambiarne il segn:. b) quand si

Dettagli

CURVE DI FREQUENZA NELLE ASSICURAZIONI DI INFORTUNI E DI RESPONSABILITÀ CIVILE

CURVE DI FREQUENZA NELLE ASSICURAZIONI DI INFORTUNI E DI RESPONSABILITÀ CIVILE ahrscheinlichkeitsrechnung, Versicherungsmathematik und tatistik CURVE DI FREQUENZA NELLE AICURAZINI DI INFRTUNI E DI REPNABILITÀ CIVILE Di LUIGI AMR, Rma Nei rami elementari incendi, infrtuni, respnsabilità

Dettagli

SenTaClAus Sentiment Tagging & Clustering Analysis on web & social contents

SenTaClAus Sentiment Tagging & Clustering Analysis on web & social contents Via Marche 10 56123 Pisa Phne +39.050.552574 Fax +39.1782239361 inf@netseven.it - www.netseven.it P.IVA 01577590506 REGIONE TOSCANA POR CReO FESR 2007 2013 LINEA D INTERVENTO 1.5.a - 1.6 BANDO UNICO R&S

Dettagli

il gioco Art. 1 - Regole del gioco Art. 2 - Livelli di difficoltà Art. 3 - Categorie Art. 4 - Figure professionali Pag. 2

il gioco Art. 1 - Regole del gioco Art. 2 - Livelli di difficoltà Art. 3 - Categorie Art. 4 - Figure professionali Pag. 2 Burrc PAROLE il gic UISP Burrac PAROLE Art. - Regle del gic Pag. Il Burrac PAROLE è un gic di carte il cui scp è quell di frmare parle di sens cmpiut cn le carte a prpria dispsizine. Chi riuscirà a frmare

Dettagli

1. CORRENTE CONTINUA

1. CORRENTE CONTINUA . ONT ONTNUA.. arica elettrica e crrente elettrica e e e e P N NP e e arica elementare carica dell elettrne,6 0-9 Massa dell elettrne m 9, 0 - Kg L atm è neutr. Le cariche che pssn essere spstate nei slidi

Dettagli

Quarta Lezione. Il prospettografo. Il vetro è dotato di una griglia che permette al pittore di riportare il punto traguardato su un foglio di carta.

Quarta Lezione. Il prospettografo. Il vetro è dotato di una griglia che permette al pittore di riportare il punto traguardato su un foglio di carta. Quarta Lezione I prospettografo La ezione inizia facendo e prime esperienze pratiche co prospettografo. I prospettografo è uno strumento di uso rinascimentae che aiuta a studiare a geometria dea proiezione

Dettagli

Abstract: una versione sintetica della tua relazione. Il lavoro di ricerca e progettazione svolto prima di cominciare gli esperimenti.

Abstract: una versione sintetica della tua relazione. Il lavoro di ricerca e progettazione svolto prima di cominciare gli esperimenti. COME SCRIVERE LA RELAZIONE DEL PROGETTO La tua relazine finale deve includere le seguenti sezini: Titl Abstract: una versine sintetica della tua relazine. Indice. Dmanda, variabili e iptesi. Il lavr di

Dettagli

Introduzione alla spettroscopia. Spettroscopia infrarossa e spettrometria di massa

Introduzione alla spettroscopia. Spettroscopia infrarossa e spettrometria di massa 12 12 Introduzione aa spettroscopia. Spettroscopia infrarossa e spettrometria di massa Neo studiare a chimica organica, abbiamo finora dato per scontato che, quando si isoa da una reazione un composto

Dettagli

LA CONVENZIONE AVVOCATI

LA CONVENZIONE AVVOCATI LA CONVENZIONE AVVOCATI La cnvenzine Avvcati nasce nel 2003 e da subit è estesa su tutt il territri Italian. Ann dp ann si è miglirata sia nei cntenuti che nei premi. Le aree prfessinali si sn adeguate

Dettagli

LE NUOVE FUNZIONALITA

LE NUOVE FUNZIONALITA LE NUOVE FUNZIONALITA Nuva veste grafica e Menù cntestuale cn navigatre Salvataggi Delega Caricament flussi cntrlt cn pssibilità mfica errate Riepilg delle e dei Flussi in vrazine Riepilg dei Flussi da

Dettagli

La propagazione elle onde

La propagazione elle onde 7 La prpagazine elle nde Quand un crp si. mue, la sua energia meccanica si spsta da un punt all'altr dell spazi. Ma l'energia meccanica può anche prpagarsi senza che i sia spstament di materia. L'energia

Dettagli

GOAP.0263931.2006 ~~-~~~~-5000-08/08/2008-0263931-2008

GOAP.0263931.2006 ~~-~~~~-5000-08/08/2008-0263931-2008 DIPARTIMENTO DELL'AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Direzione Generae dee Risorse Materiai, dei Beni e dei Servizi Ufficio I - Sezione I M IRIRIRIR IY IIIIIIII GOAP.0263931.2006 ~~-~~~~-5000-08/08/2008-0263931-2008

Dettagli

Periodico informativo n. 95/2014. Proroga versamenti da Unico

Periodico informativo n. 95/2014. Proroga versamenti da Unico Peridic infrmativ n. 95/ Prrga versamenti da Unic Gentile Cliente, cn la stesura del presente dcument infrmativ Vi infrmiam che le persne fisiche i sggetti cllettivi che esercitan attività ecnmiche per

Dettagli

Insiemi e funzioni CAPITOLO 1 1. GLI INSIEMI CON DERIVE. Come creare un insieme

Insiemi e funzioni CAPITOLO 1 1. GLI INSIEMI CON DERIVE. Come creare un insieme CAPITOLO 1 Insiemi e funzioni 1. GLI INSIEMI CON DERIVE Come creare un insieme I modo piuá sempice per creare un insieme con Derive eá queo di eencare i suoi eementi racchiudendoi a'interno di una coppia

Dettagli

Due incognite ipertstatiche con cedimento elastico lineare sul vincolo

Due incognite ipertstatiche con cedimento elastico lineare sul vincolo Dott. Ing aoo Serafini Cic per tutti gi appunti (AUTOAZIONE TRATTAENTI TERICI ACCIAIO SCIENZA dee COSTRUZIONI ) e-mai per suggerimenti Due incognite ipertstatiche con cedimento eastico ineare su vincoo

Dettagli

i i i: i I i i!i!, i i i

i i i: i I i i!i!, i i i S I D RA D red g i n g, M a r i n e & E n v i ro n m e n ta l C o n t ra ct o r i i i: i I i i!i!, i i i P ro g ett a e d e s e g u e d a p i ù d i 3 0 a n n i o p e re m a r i tt i m e i n I t a l i a

Dettagli

Test di Ingresso. Luca Granieri... Luglio 2008

Test di Ingresso. Luca Granieri... Luglio 2008 Test di Ingress Luca Granieri... Lugli 2008 Dmanda Lgica 1 2005 Gicand a Risik Giuli Cesare ha vint più di su nipte August, ma nn di Naplene. Alessandr Magn ha vint men di Carl Magn, ma più di Naplene.

Dettagli

Problemi sul parallelogramma con le incognite

Problemi sul parallelogramma con le incognite Problemi sl parallelogramma con le incognite Qante altezze ha n parallelogramma Il concetto di altezza rimanda direttamente a qello della distanza di in pnto da na retta La distanza di n pnto da na retta

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 4 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 4 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... VOLUME 2 CAPITOLO 4 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE I TRASPORTI 1. Paroe per capire Aa fine de capitoo scrivi i significato di queste paroe nuove: vie di comunicazione... mezzi di trasporto... autostrada...

Dettagli

PIANO DI LAVORO. docente: Lancellotti Canio. classe: 5^ A IGEA. disciplina: ECONOMIA AZIENDALE. consegnato in data: 11 dicembre 2012

PIANO DI LAVORO. docente: Lancellotti Canio. classe: 5^ A IGEA. disciplina: ECONOMIA AZIENDALE. consegnato in data: 11 dicembre 2012 ISTITUTO OMNICOMPRENSIVO STATALE DI SAN DANIELE DEL FRIULI Istituto Statae d Istruzione Superiore Vincenzo Manzini di San Daniee de Friui Piazza IV Novembre 33038 SAN DANIELE DEL FRIULI (prov. di Udine)

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO PROVINCIALE N. 8258

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO PROVINCIALE N. 8258 PROVINCIA DI ASTI VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO PROVINCIALE N. 8258 OGGETTO APPROVAZIONE REGOLAMENTO PROVINCIALE DEL VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE 20/62 L anno duemiasei i giorno trenta de

Dettagli

BENFER SCHOMBURG INTERNATIONAL

BENFER SCHOMBURG INTERNATIONAL I sistemi INDUFLOOR -IB La souzione ideae per i commercio e industria Sistemi senza fughe a base di resina epossidica 213 Un Sistema basato su un iveante I sistemi a base di resina epossidica non sono

Dettagli

U n po z z o art e s i a n o (fora g e) per l ap p r o v v i g i o n a m e n t o di ac q u a pot a b i l e.

U n po z z o art e s i a n o (fora g e) per l ap p r o v v i g i o n a m e n t o di ac q u a pot a b i l e. In m o l ti pa e s i po c o svil u p p a t i, co m p r e s o il M al i, un a dell a pri n c i p a l i ca u s e di da n n o alla sal u t e e, in ulti m a ista n z a, di m o r t e, risi e d e nell a qu al

Dettagli

Provincia di Pistoia Economato, Provveditorato e Patrimonio Mobiliare

Provincia di Pistoia Economato, Provveditorato e Patrimonio Mobiliare Provincia di Pistoia Economato, Provveditorato e Patrimonio Mobiiare Convenzione fra 'Amministrazione provinciae di Pistoia e a PROD. 84 di Pistoia (PT) ai sensi de'art. 5 Legge 381191 e S. di puizia dei

Dettagli