POLITECNICO DI TORINO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "POLITECNICO DI TORINO"

Transcript

1 PROT. N CERTIFICATO N. 46/08/2006 DETERMINAZIONI FISICO MECCANICHE SU UN CAMPIONE DI MATERIALE LAPIDEO DENOMINATO QUARZITE DI BARGE PROVENIENTE DALLA CAVA PIAN MARTINO SITA NEL COMUNE DI BARGE (CN) (Richiesto dalla Ditta Pian Martino S.c.a.r.l.) Politecnico di Torino (DITAG) Corso Duca degli Abruzzi, Torino Italia tel: fax: url:

2 CERTIFICATO 46/08/2006 2/10 Prot. n Certificato n 46 serie 08 del 2006 DETERMINAZIONI FISICO MECCANICHE SU UN CAMPIONE DI MATERIALE LAPIDEO DENOMINATO QUARZITE DI BARGE PROVENIENTE DALLA CAVA PIAN MARTINO SITA NEL COMUNE DI BARGE (CN) Committente Pian Martino S.c.a.r.l., Via Chiappere 8, Località San Martino Barge (CN) P.IVA Estremi della richiesta Lettera protocollata in arrivo in data con il numero Campioni presentati Il committente ha fornito i provini aventi le forme e le dimensioni necessarie per le prove. Descrizione del materiale (secondo UNI EN 12440) nome tradizionale: Quarzite di Barge - Bargiolina nome petrografico: quarzite luogo di origine: cava Pian Martino nel Comune di Barge (CN)

3 CERTIFICATO 46/08/2006 3/10 Determinazioni richieste: Sono state richieste le seguenti determinazioni, anche al fine della marcatura CE come prescritto nelle Norme UNI EN 1341, UNI EN 1342, UNI EN 1343, UNI EN 1469 e UNI EN 12058: esame petrografico in conformità alla Norma UNI EN assorbimento d acqua a pressione atmosferica in conformità alla Norma UNI EN massa volumica apparente e porosità in conformità alla norma UNI EN 1936 resistenza a flessione in conformità alla Norma UNI EN resistenza al gelo/disgelo in conformità alle Norme UNI EN e UNI EN resistenza all'abrasione in conformità alle Norma UNI EN 1341 Appendice C e UNI EN 1342 Appendice B ovvero secondo la norma UNI EN resistenza allo scivolamento in conformità alle Norme UNI EN 1341 Appendice D e UNI EN 1342 Appendice C ovvero secondo la norma UNI EN 14231, da eseguire su provini con finitura superficiale a spacco naturale..

4 CERTIFICATO 46/08/2006 4/10 DESCRIZIONE PETROGRAFICA Per l esame petrografico si è operato secondo la norma UNI EN Metodi di prova per pietre naturali Descrizione petrografica Numero, forma e dimensioni dei provini utilizzati Sezione sottile 30 µm. Descrizione La roccia si presenta di colore giallo a struttura granulare, con accenni di scistosità. All osservazione al microscopio da petrografia la sezione risulta costituita da: quarzo (85%) aventi una granulometrica media compresa fra 0.15 e 0.5 mm, abito allotriomorfo allungato con contorno lobato, talvolta estinzione ondulata. mica (muscovite) per il 15% in lamelle isoorientate distribuite regolarmente nella area della sezione, con lunghezza media pari a mm. minerali accessori: feldspato potassico, epidoto, zoisite, titanite, apatite. La scistosità risulta marcatamente evidenziata dall andamento orientato degli assi di allungamento dei cristalli di quarzo e delle miche. La roccia è una quarzite.

5 CERTIFICATO 46/08/2006 5/10 DETERMINAZIONE DELL'ASSORBIMENTO D ACQUA A PRESSIONE ATMOSFERICA Per la determinazione dell'assorbimento d acqua si è operato secondo la norma UNI EN Metodi di prova per pietre naturali Determinazione dell assorbimento d acqua a pressione atmosferica Provini utilizzati: 6 cubi aventi circa 50 mm di spigolo N d'ordine del provino Massa provino secco Massa provino saturo pesato in aria Coefficiente di assorbimento d acqua (g) (g) Valori singoli (%) Valore medio (%) 1 311,45 312,50 0, ,09 307,07 0, ,64 313,55 0, ,12 309,15 0, ,42 308,35 0, ,5 310,43 0,3 0,3

6 CERTIFICATO 46/08/2006 6/10 DETERMINAZIONE DELLA MASSA VOLUMICA APPARENTE E DEL COEFFICIENTE DI ASSORBIMENTO D ACQUA Si è operato secondo la norma UNI EN 1936 Metodi di prova per pietre naturali determinazione della massa volumica apparente e della porosità totale e aperta Provini utilizzati: 6 cubi aventi circa 50 mm di spigolo N d'ordine del provino Massa provino secco (g) Massa provino saturo pesato in acqua (g) Massa provino saturo pesato in aria (g) Massa Volumica Apparente Valori singoli (kg/m3) Valore medio (kg/m3) Valori singoli (%) 1 311,46 193,88 312, ,1 Porosità aperta Valore medio (%) 2 306,11 190,54 307, , ,64 194,57 313, , ,12 191,80 309, , ,43 191,34 308, , ,5 192,61 310, ,0 1,0

7 CERTIFICATO 46/08/2006 7/10 DETERMINAZIONE DELLA RESISTENZA A FLESSIONE RISPETTIVAMENTE SU PROVINI ALLO STATO NATURALE E SU PROVINI SOTTOPOSTI ALLA PROVA DI GELIVITÀ - Per la determinazione della resistenza a flessione con carico concentrato in mezzeria si è operato secondo la norma UNI EN Metodi di prova per pietre naturali determinazione della resistenza a flessione sotto carico concentrato Per la prova di gelività si è operato secondo la norma EN Metodi di prova per pietre naturali determinazione della resistenza al gelo Sono stati eseguiti 48 cicli di gelo/disgelo. Direzione di applicazione del carico perpendicolare ai piani di anisotropia. - 1) Provini utilizzati: 10 parallelepipedi aventi dimensioni di circa 25x50x150 mm allo stato naturale. N d'ordine Distanza fra Carico di Resistenza a flessione Altezza Larghezza del provino gli appoggi rottura (MPa) l (mm) h (mm) b (mm) P (kn) valori singoli valore medio ,7 50,3 7,43 49, ,4 50,8 7,47 42, ,8 51,5 9,06 45, ,1 50,6 8,61 46, ,9 50,4 7,30 47, ,6 50,7 9,68 54, ,6 52,0 11,08 52, ,2 51,3 8,64 49, ,5 50,9 7,44 42, ,9 50,7 7,39 47,8 47,9

8 CERTIFICATO 46/08/2006 8/10-2) Provini utilizzati: 10 parallelepipedi aventi dimensioni di circa 25x50x150 mm sottoposti a 48 cicli di gelo disgelo. N d'ordine Resistenza a flessione del provino Distanza fra gli appoggi Altezza Larghezza Carico di rottura (MPa) l (mm) h (mm) b (mm) P (kn) valori singoli valore medio ,6 51,9 6,96 41, ,6 51,8 8,42 46, ,8 51,0 7,16 46, ,7 51,0 7,63 42, ,4 50,5 7,96 45, ,4 50,9 8,45 48, ,9 51,0 10,40 49, ,9 50,5 8,02 44, ,1 50,7 7,29 42, ,0 50,4 8,96 53,3 46,1

9 CERTIFICATO 46/08/2006 9/10 DETERMINAZIONE DELLA RESISTENZA ALL'ABRASIONE Per la determinazione della resistenza all'abrasione si è operato secondo la norma UNI EN 1341 Lastre di pietra naturale per pavimentazioni esterne Requisiti e metodi di prova Appendice C e secondo la norma UNI EN 1342 "Cubetti di pietra naturale per pavimentazioni esterne - Requisiti e metodi di prova" Appendice B 2003, ovvero secondo la norma UNI EN Metodi di prova per pietre naturali - Determinazione della resistenza all'abrasione Provini utilizzati: 6 parallelepipedi aventi dimensioni 100 x 150 x 20 mm N d'ordine del provino Dimensione del solco (mm) 1 16,0 2 15,5 3 16,5 4 16,0 5 16,0 Valore medio di resistenza all'abrasione (mm) 6 16,0 16,0

10 CERTIFICATO 46/08/ /10 DETERMINAZIONE DELLA RESISTENZA ALLO SCIVOLAMENTO IN ASSENZA DI LUCIDATURA (USRV) Per la determinazione della resistenza alla scivolosità si è operato secondo la norma UNI EN 1341 Lastre di pietra naturale per pavimentazioni esterne Requisiti e metodi di prova Appendice D e secondo la norma UNI EN 1342 "Cubetti di pietra naturale per pavimentazioni esterne - Requisiti e metodi di prova" Appendice C 2003, ovvero secondo la norma Uni EN Metodi di prova per pietre naturali - Determinazione del coefficiente di scivolosità Provini con finitura superficiale a spacco naturale Condizione dei provini: bagnati - Provini utilizzati: 6 lastrine aventi dimensioni 200 x 200 x 10 mm N d'ordine del provino USRV Valore medio di USRV del campione Provini con finitura superficiale a spacco naturale Condizione dei provini: asciutti - Provini utilizzati: 6 lastrine aventi dimensioni 200 x 200 x 10 mm N d'ordine del provino USRV Valore medio di USRV del campione

Allegato 4a Modulo di richiesta del marchio Lombardy Stones

Allegato 4a Modulo di richiesta del marchio Lombardy Stones Regolamento per la concessione e l utilizzo del marchio Lombardy Stones Allegato 4a Modulo di richiesta del marchio Lombardy Stones Il sottoscritto, nato a, il, in qualità di titolare/legale rappresentante

Dettagli

APPENDICE II - LA NORMATIVA EUROPEA SUI MATERIALI LAPIDEI

APPENDICE II - LA NORMATIVA EUROPEA SUI MATERIALI LAPIDEI APPENDICE II - LA NORMATIVA EUROPEA SUI MATERIALI LAPIDEI 378 prodotto, riportate nella Tabella XLI Le norme di prodotto si suddividono in volontarie ed armonizzate. Le norme volontarie, attualmente, riguardano

Dettagli

PROVE DI RESISTENZA SU RETI DI SICUREZZA

PROVE DI RESISTENZA SU RETI DI SICUREZZA PROVE DI RESISTENZA SU RETI DI SICUREZZA Oggetto delle prove Reti di sicurezza con maglia quadrata, realizzate con funi di nylon 6. I seguenti campioni di rete sono stati prelevati dalla produzione del

Dettagli

LAVORAZIONE PIETRE NATURALI. pavimentazioni e rivestimenti commerciali

LAVORAZIONE PIETRE NATURALI. pavimentazioni e rivestimenti commerciali LAVORAZIONE PIETRE NATURALI pavimentazioni e rivestimenti commerciali L Azienda Italbeola operativa dagli anni 90, si è specializzata nella lavorazione delle pietre naturali. In particola si occupa della

Dettagli

Rocce metamorfiche Metamorfismo:

Rocce metamorfiche Metamorfismo: Rocce metamorfiche Metamorfismo: variazione mineralogica e strutturale delle rocce allo stato solido in risposta a condizioni chimiche e fisiche differenti da quelle in cui si è formata la roccia originaria.

Dettagli

TRAVERTINI SCALA DI MOHS

TRAVERTINI SCALA DI MOHS La nomenclatura commerciale dei lapidei: Per tradizione 4 categorie, codificate dalla norma UNI 8458/1983 MARMI PIETRE GRANITI TRAVERTINI materiali lucidabili materiali NON lucidabili La linea di demarcazione

Dettagli

AZIENDE E MATERIALI DEL DISTRETTO

AZIENDE E MATERIALI DEL DISTRETTO DOCUMENTO TECNICO N 1/2009 AZIENDE E MATERIALI DEL DISTRETTO PREMESSA Con la costituzione del Coordinamento del Distretto del porfido e della pietra trentina si è attivato il coordinamento del settore

Dettagli

Alessandra Marini QUALIFICAZIONE DI MATERIALI E PRODOTTI PER USO STRUTTURALE SECONDO DM 14.01.2008

Alessandra Marini QUALIFICAZIONE DI MATERIALI E PRODOTTI PER USO STRUTTURALE SECONDO DM 14.01.2008 Muratura portante Alessandra Marini Università degli Studi di Brescia QUALIFICAZIONE DI MATERIALI E PRODOTTI PER USO STRUTTURALE SECONDO DM 14.01.2008 Laboratorio Prove Materiali Dipartimento di Progettazione

Dettagli

SCHEDA TECNICA GRES FINE PORCELLANATO

SCHEDA TECNICA GRES FINE PORCELLANATO SCHEDA TECNICA GRES FINE PORCELLANATO Serie CAMELOT 1. Caratteristiche tecniche Norma UNI EN 14411 - Appendice G Piastrelle ceramiche pressate a secco con basso assorbimento d acqua GRUPPO BIaGL DIMENSIONI

Dettagli

Un classico... ad alto spessore

Un classico... ad alto spessore Un classico... ad alto spessore 1 SISTEMA MODULARE A FORTE IMPATTO ESTETICO VIA MILANO è un sistema modulare ad alto spessore dalla superficie particolarmente estetica che ricorda gli antichi lastricati

Dettagli

RAPPORTO DI PROVA 110104 - R 0874

RAPPORTO DI PROVA 110104 - R 0874 RAPPORTO DI PROVA 110104 - R 0874 DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI UNA VERNICE TERMICA A BASE CERAMICA SUI VALORI DI TRASMITTANZA DI PARETI INTONACATE, DELLA DITTA "ATRIA s.r.l." STABILIMENTO DI PARTANNA

Dettagli

Tecnologia dei Materiali e Chimica Applicata

Tecnologia dei Materiali e Chimica Applicata Franco Medici Giorgio Tosato Tecnologia dei Materiali e Chimica Applicata Complementi ed esercizi Copright MMIX ARACNE editrice S.r.l. www.aracneeditrice.it info@aracneeditrice.it via Raffaele Garofalo,

Dettagli

Il calcestruzzo è un conglomerato formato da cemento, acqua e aggregati (ghiaia, pietrisco, sabbia). E il materiale da costruzione più largamente

Il calcestruzzo è un conglomerato formato da cemento, acqua e aggregati (ghiaia, pietrisco, sabbia). E il materiale da costruzione più largamente Il calcestruzzo Il calcestruzzo è un conglomerato formato da cemento, acqua e aggregati (ghiaia, pietrisco, sabbia). E il materiale da costruzione più largamente impiegato nel mondo. Costi calcestruzzo

Dettagli

7.0 TOLLERANZE DIMENSIONALI DELLE BARRE PORTANTI E DELLE BARRE TRASVERSALI 7.1 Grigliato elettrosaldato pag. 66 7.2 Grigliato pressato pag.

7.0 TOLLERANZE DIMENSIONALI DELLE BARRE PORTANTI E DELLE BARRE TRASVERSALI 7.1 Grigliato elettrosaldato pag. 66 7.2 Grigliato pressato pag. Indice 1.0 NORMATIVA UNI PER IL GRIGLIATO ELETTROSALDATO E/O PRESSATO 1.1 Norma UNI 11002-1 Pannelli e gradini di grigliato elettrosaldato e/o pressato Terminologia, tolleranze, requisiti e metodi di prova

Dettagli

CP2 - Cutis Protector

CP2 - Cutis Protector - Cutis Protector Il prodotto * è un rasante organico minerale impermeabile elastico, traspirante, bicomponente, a base cementizia, di colore grigio. 1305-CPR-0933 * A base di copolimero Plastivo RASANTI

Dettagli

Lezione. Tecnica delle Costruzioni

Lezione. Tecnica delle Costruzioni Lezione Tecnica delle Costruzioni 1 Materiali Caratteristiche dell acciaio Acciaio = lega ferro-carbonio Caratteristiche importanti: resistenza duttilità = capacità di deformarsi plasticamente senza rompersi

Dettagli

THORO ACTIVE INTONACO BC

THORO ACTIVE INTONACO BC THORO ACTIVE INTONACO BC Intonaco da risanamento per applicazioni a cazzuola, di colore BIANCO, per il trattamento deumidificante di murature soggette all umidità di risalita capillare in presenza di sali.

Dettagli

COTTO CASTELLO PAVIMENTAZIONI COTTO CASTELLO

COTTO CASTELLO PAVIMENTAZIONI COTTO CASTELLO COTTO CASTELLO PAVIMENTAZIONI COTTO CASTELLO Cotto Castello. Una solida scelta. PER LE PRESTAZIONI PER L ESTETICA PER LA QUALITÀ PER LE GARANZIE PER LA VERSATILITÀ PER LA SEMPLICITÀ DI POSA Eccezionale

Dettagli

FOGLIO GS. www.taltos.it. Formati standard, spessore e peso. MARMI DIMENSIONE LASTRE SPESSORE PESO

FOGLIO GS. www.taltos.it. Formati standard, spessore e peso. MARMI DIMENSIONE LASTRE SPESSORE PESO FOGLIO GS CARATTERISTICHE GENERALI Lastra di lapideo sottile rinforzata con lamiera stirata di acciaio e resina epossidica mediante il processo brevettato TP3 Vacuum. Formati standard, spessore e peso.

Dettagli

IL MINISTRO DELLE INFRASTRUTTURE IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO IL MINISTRO DELL INTERNO

IL MINISTRO DELLE INFRASTRUTTURE IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO IL MINISTRO DELL INTERNO Decreto del Ministero delle infrastrutture 11 aprile 2007 Applicazione della direttiva n 89/106/CEE sui prodotti da costruzione recepita con D.P.R. 21/04/1993, n 246, relativa alla individuazione dei prodotti

Dettagli

Finiture Superficiali e 7 Errori 8 Profili 9 Rugosimetro 10 Definizione (Rp,Rz, ) 11 Indicazioni di segno grafico di base lavorazioni con lavorazioni senza asportazione asportazione di truciolo di truciolo

Dettagli

RAPPORTO DI PROVA 110120-R-1419

RAPPORTO DI PROVA 110120-R-1419 RAPPORTO DI PROVA 110120-R-1419 DETERMINAZIONE SPERIMENTALE DELLA CONDUCIBILITA TERMICA (NORMA UNI EN 1745) DI VERNICI TERMICHE DELLA DITTA ATRIA S. r. l. Sperimentazione eseguita LUOGO E DATA DI EMISSIONE:

Dettagli

SOMMARIO. Connettore a piolo con testa applicato a freddo mediante chiodi e viti autofilettanti.

SOMMARIO. Connettore a piolo con testa applicato a freddo mediante chiodi e viti autofilettanti. 2 SOMMARIO Connettore a piolo con testa applicato a freddo mediante chiodi e viti autofilettanti. 1. INTRODUZIONE 2. DESCRIZIONE CONNETTORI 3. PROVE DEI CONNETTORI FISSATI TRAMITE CHIODI 3.1. Descrizione

Dettagli

INCIDENZA PERCENTUALE DELLA MANODOPERA

INCIDENZA PERCENTUALE DELLA MANODOPERA Comune di Noto Provincia di Siracusa PROGETTO ESECUTIVO DEI LOCULI ZONA AREA LIBERA CIMITERO INCIDENZA PERCENTUALE DELLA ODOPERA Art. 39 D.P.R. 207/10 INCIDENZA PERCENTUALE DELLA ODOPERA N.R. ARTICOLO

Dettagli

CP1 - Cutis Protector

CP1 - Cutis Protector - Cutis Protector Il prodotto * è un rasante organico minerale impermeabile, elastico, ad altissima traspirabilità, bicomponente a base cementizia di colore bianco. Dove si impiega 1305-CPR-0933 *A base

Dettagli

ALLEGATO A. RELAZIONE TECNICA Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia

ALLEGATO A. RELAZIONE TECNICA Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia ALLEGATO A RELAZIONE TECNICA Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia 1 Prove sperimentali sull efficacia di supporti in polipropilene per piastrelle Nella presente relazione tecnica si riportano

Dettagli

MODENA CENTRO PROVE MECCANICA ECOLOGIA CERAMICA ALIMENTARE. alla c.a. : TORO;

MODENA CENTRO PROVE MECCANICA ECOLOGIA CERAMICA ALIMENTARE. alla c.a. : TORO; C.C.I.A.A. Modena n. 228587 - Tribunale di Modena n 2231 - C.F. e P. IVA n. 01592020364 MECCANICA ECOLOGIA CERAMICA ALIMENTARE Spett.le CERAMIKO SRL VIA ROMA 220 35020 ALBIGNASEGO PD alla c.a. MATERIALE

Dettagli

Materiali in genere.

Materiali in genere. Materiali in genere. I materiali ed i prodotti per uso strutturale, utilizzati nelle opere in oggetto alla presente relazione, devono rispondere ai requisiti indicati nel seguito. I materiali e prodotti

Dettagli

RAPPORTO DI PROVA 110120-R-2630

RAPPORTO DI PROVA 110120-R-2630 RAPPORTO DI PROVA 110120-R-2630 DETERMINAZIONE SPERIMENTALE DELLA CONDUCIBILITA TERMICA (NORMA UNI EN 1745) DI VERNICE TERMORIFLETTENTE, DELLA DITTA LUDOVICI GIOVANNI E FIGLI S.R.L., STABILIMENTO DI BARISCIANO

Dettagli

DESIGNAZIONE DEI LAVORI par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE R I P O R T O

DESIGNAZIONE DEI LAVORI par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE R I P O R T O pag. 1 R I P O R T O LAVORI A MISURA 1 Demolizione di misto cementato di qualsiasi tipo, eseguita con U.05.010.070 mezzi meccanici, compreso trasporto nell'ambito del cantiere fino.a ad una distanza massima

Dettagli

Silicato isolstyle per edilizia/bioedilizia. Pareti fredde, umidità, muffa...

Silicato isolstyle per edilizia/bioedilizia. Pareti fredde, umidità, muffa... Pareti fredde, umidità, muffa... Con le lastre in silicato di calcio isolstyle è possibile risolvere definitivamente questi problemi! Le lastre in sono molto leggere, (1) 6 kg/m2 e si posano facilmente

Dettagli

Servizio Antincendi e Protezione Civile. Via Secondo da Trento, 2-38100 Trento Tel. 0461/492310 - Fax 492315 OSSERVATORIO SUGLI INFORTUNI DEI VV.F.

Servizio Antincendi e Protezione Civile. Via Secondo da Trento, 2-38100 Trento Tel. 0461/492310 - Fax 492315 OSSERVATORIO SUGLI INFORTUNI DEI VV.F. Servizio Antincendi e Protezione Civile Via Secondo da Trento, 2-38100 Trento Tel. 0461/492310 - Fax 492315 OSSERVATORIO SUGLI INFORTUNI DEI VV.F. SCALE PORTATILI Riferimenti normativi: Il D. Lgs. 626/94

Dettagli

IL RISANAMENTO DELLA MURATURA UMIDA

IL RISANAMENTO DELLA MURATURA UMIDA www.colorificiopaulin.com info@colorificiopaulin.com LE PRINCIPALI CAUSE DI DEGRADO DEI MATERIALI DI COSTRUZIONE La penetrazione dell acqua all interno delle opere murarie rappresenta per l edilizia una

Dettagli

Linee Guida per la Progettazione e l Installazione della ceramica nell architettura Urbana

Linee Guida per la Progettazione e l Installazione della ceramica nell architettura Urbana Linee Guida per la Progettazione e l Installazione della ceramica nell architettura Urbana Dott. Andrea Gilioli Resp. Ricerca e Sviluppo Atlas Concorde L ARCHITETTURA URBANA ARCHITETTURA URBANA AMBIENTI

Dettagli

Comune di Adrano. Provincia Catania

Comune di Adrano. Provincia Catania Comune di Adrano Provincia Catania E L E N C O P R E Z Z I OGGETTO Realizzazione di una Elisuperfice H24 PERIZIA DI ASSESTAMENTO COMMITTENTE Comune di Adrano IL PROGETTISTA Dott. Ing Alfredo Scalisi Ufficio

Dettagli

SERVIZIO FOGNATURA E DEPURAZIONE OPERE DI ALLACCIAMENTO ALLA RETE FOGNARIA NERA E/O MISTA

SERVIZIO FOGNATURA E DEPURAZIONE OPERE DI ALLACCIAMENTO ALLA RETE FOGNARIA NERA E/O MISTA Pagina 1 di 7 INDICE 1 PREMESSA... 3 2 DESCRIZIONE DELL OPERA... 3 3 CRITERI DI DIMENSIONAMENTO DELLE OPERE DI ALLACCIAMENTO 4 4 POZZETTI PREFABBRICATI IN C.A.V.... 4 5 GRADINI SCALA DI ACCESSO AL POZZETTO...

Dettagli

DICHIARAZIONE DI PRESTAZIONE (art.4 CPR 305/2011)

DICHIARAZIONE DI PRESTAZIONE (art.4 CPR 305/2011) 1) Codice di identificazione unico: 0/4-GF 85 2) Numero di tipo: SABBIA ASTICO 3) Uso previsto di prodotto: UNI EN 12620- Aggregati per calcestruzzo; rilasciato il Certificato di conformità del controllo

Dettagli

lastre armate; ringrosso di volte, anche armate con barre in fibra di carbonio o aramide della linea MBar; ALBARIA STRUTTURA 1

lastre armate; ringrosso di volte, anche armate con barre in fibra di carbonio o aramide della linea MBar; ALBARIA STRUTTURA 1 ALBARIA STRUTTURA Malta da muratura, di calce pozzolanica priva di cemento, ad alta resistenza, di colore bianco, premiscelata, applicabile a cazzuola, spruzzo o per colaggio. Non rilascia sali idrosolubili

Dettagli

technostuk 2-12 09/13 127

technostuk 2-12 09/13 127 technostuk 2-12 09/13 127 TECHNOSTUK 2-12 Sigillante cementizio per fughe da 2 a 12 mm. La protezione attiva di Microshield System aiuta a prevenire la crescita di batteri, funghi e muffe, che possono

Dettagli

pietra di Luserna experts

pietra di Luserna experts pietra di Luserna experts Indice Lasciatevi guidare nella ricerca della bellezza, per scegliere con sicurezza ciò che può contribuire a creare ambienti armoniosi in cui vivere, a migliorare la qualità

Dettagli

MasterEmaco S 285 TIX

MasterEmaco S 285 TIX Malta da muratura, di calce pozzolanica priva di cemento, ad alta resistenza, premiscelata, applicabile a cazzuola, spruzzo o per colaggio. Non rilascia sali idrosolubili e non induce formazione di efflorescenze.

Dettagli

PORFIDO TRENTINO E PIETRE DA COSTRUZIONE Porfidi e pietre naturali per valorizzare la vostra città.

PORFIDO TRENTINO E PIETRE DA COSTRUZIONE Porfidi e pietre naturali per valorizzare la vostra città. PORFIDO TRENTINO E PIETRE DA COSTRUZIONE Porfidi e pietre naturali per valorizzare la vostra città. PAVIMENTAZIONI E RIVESTIMENTI ESTERNI Lavorazioni in pietra per tutte le vostre esigenze. PORFIDO TRENTINO

Dettagli

Pietre Naturali MASSELLI E PIASTRE PIETRE NATURALI CORDOLI MURI DI CONTENIMENTO BLOCCHI PER MURATURE ARREDO URBANO

Pietre Naturali MASSELLI E PIASTRE PIETRE NATURALI CORDOLI MURI DI CONTENIMENTO BLOCCHI PER MURATURE ARREDO URBANO Pietre Naturali MASSELLI E PIASTRE PIETRE NATURALI CORDOLI MURI DI CONTENIMENTO BLOCCHI PER MURATURE ARREDO URBANO Porfido del Trentino indice PIETRE NATURALI 2 3 4 5 6 8 9 10 11 12 14 15 16 17 32 ARDESIA

Dettagli

VITAL PANNELLO DI FIBRE DI CELLULOSA ISOLAMENTO TERMICO ED ACUSTICO BIOECOLOGICO IN FIBRE DI CELLULOSA

VITAL PANNELLO DI FIBRE DI CELLULOSA ISOLAMENTO TERMICO ED ACUSTICO BIOECOLOGICO IN FIBRE DI CELLULOSA PANNELLO DI FIBRE DI CELLULOSA ISOLAMENTO TERMICO ED ACUSTICO BIOECOLOGICO IN FIBRE DI CELLULOSA SOMMARIO - PANNELLO DI FIBRE DI CELLULOSA 4 5 6 8 GENERALITà IL PRODOTTO Vital LE APPLICAZIONI Assorbimento

Dettagli

Direzione e Depositi:

Direzione e Depositi: Sede Legale e Uffici: Via P. Rondoni,1 20146 Milano Tel. 0039 02 42 41 421 Fax 0039 02 47 71 93 72 E-mail: venditemilano@sicamtubi.com Direzione e Depositi: Via Marziana, 21 27020 Parona Lomellina (PV)

Dettagli

ELENCO PROVE. Laberg S.r.l. Sede legale e operativa Via Raso, 20 Palazzolo sull Oglio (BS) Tel. 030 730.15.99 Fax 030 740.70.07

ELENCO PROVE. Laberg S.r.l. Sede legale e operativa Via Raso, 20 Palazzolo sull Oglio (BS) Tel. 030 730.15.99 Fax 030 740.70.07 MOD. 10.01 REV 26 01/01/13 Laberg S.r.l. ELENCO PROVE 26 01/01/13 Aggiornamento COM RGQ DGE 25 10/02/12 Adeguamento prezzi COM RGQ DGE 24 01/03/11 Adeguamento prezzi COM RGQ DGE 23 09/04/10 Adeguamento

Dettagli

Polistirene espanso macinato a granulometria variabile. Polistirene espanso macinato a granulometria variabile,

Polistirene espanso macinato a granulometria variabile. Polistirene espanso macinato a granulometria variabile, Massetti leggeri Perliking : Polistirene macinato e perla vergine per massetti in CLS leggero Tipo PKM Polistirene espanso macinato a granulometria variabile PKM/ADD Polistirene espanso macinato a granulometria

Dettagli

Una Gamma Versatile. YalosKer è disponibile nei seguenti formati di base: - 120x150 cm - 150x250 cm - altri formati sono disponibili su richiesta

Una Gamma Versatile. YalosKer è disponibile nei seguenti formati di base: - 120x150 cm - 150x250 cm - altri formati sono disponibili su richiesta Materiale MATERIA Vetroceramica e luce si fondono in YalosKer in una nuova e raffinata traslucenza, che consente agli architetti e ai progettisti di realizzare ambienti suggestivi grazie all attraversamento

Dettagli

PROVE DI ASSORBIMENTO

PROVE DI ASSORBIMENTO PENETRON ADMIX: SINTESI DEI TEST UFFICIALI PROVE DI ASSORBIMENTO 1/12/2002 N. RIF. ACCI: 58324 Prova di Assorbimento dell Acqua e Massa Volumica Apparente dei Vuoti Permeabili (AS1012.21) e assorbimento

Dettagli

1. Modalità di assorbimento del suono 2. Grandezze caratteristiche dei materiali fonoassorbenti 3. Materiali fibrosi 4. Materiali porosi 5.

1. Modalità di assorbimento del suono 2. Grandezze caratteristiche dei materiali fonoassorbenti 3. Materiali fibrosi 4. Materiali porosi 5. I materiali fonoassorbenti 1. Modalità di assorbimento del suono 2. Grandezze caratteristiche dei materiali fonoassorbenti 3. Materiali fibrosi 4. Materiali porosi 5. Risonatori 1 Modalità di assorbimento

Dettagli

APSEQUARZ. Rampe scivoli di accesso ai box o ai parcheggi

APSEQUARZ. Rampe scivoli di accesso ai box o ai parcheggi APSEQUARZ DESCRIZIONE KATALITIC è una miscela pronta all uso a base di inerti minerali naturali (quarzi), di elevata durezza e speciali additivi, Fotocatalitici idonei a rendere le pavimentazioni in calcestruzzo

Dettagli

Vetrofluid litri 20 Resa: sufficiente per circa 60 mq

Vetrofluid litri 20 Resa: sufficiente per circa 60 mq Vetrofluid litri 20 Resa: sufficiente per circa 60 mq Vetrofluid è uno speciale impermeabilizzante antidegrado per il calcestruzzo, la cui formulazione a base di vetro liquido e uno specifico catalizzatore,

Dettagli

TUBI DI POLIETILENE ALTA DENSITA PE 100 SCHEDA TECNICA

TUBI DI POLIETILENE ALTA DENSITA PE 100 SCHEDA TECNICA TUBI DI POLIETILENE ALTA DENSITA PE 100 SCHEDA TECNICA Tubi Unidelta di polietilene alta densità PE 100 per fluidi in pressione I tubi Unidelta di polietilene alta densità PE 100, realizzati con materia

Dettagli

ROCCE METAMORFICHE. Sono rocce che si formano per trasformazione di rocce pre-esistenti a causa di variazioni di temperatura e pressione.

ROCCE METAMORFICHE. Sono rocce che si formano per trasformazione di rocce pre-esistenti a causa di variazioni di temperatura e pressione. ROCCE METAMORFICHE Sono rocce che si formano per trasformazione di rocce pre-esistenti a causa di variazioni di temperatura e pressione. Protolite = la roccia pre-esistente. Metamorfismo è un processo

Dettagli

LubX CV. Per velocità più elevate e maggiore produttività. Materiali termoplastici. LubX 07/2014

LubX CV. Per velocità più elevate e maggiore produttività. Materiali termoplastici. LubX 07/2014 LubX CV Per velocità più elevate e maggiore produttività 07/2014 LubX CV Materiali termoplastici Lasciatevi convincere dai fatti Nel 2012 Roechling presenta due materiali specifici per sistemi di trasporto

Dettagli

VILLA BORROMEO Sarmeola di Rubano Padova 25 novembre 2010. Relatore: Ing. Carlo Calisse

VILLA BORROMEO Sarmeola di Rubano Padova 25 novembre 2010. Relatore: Ing. Carlo Calisse LE RETI ANTICADUTA DALLE NORME UNI EN 1263-1 1 e 2 ALLE NUOVE LINEE GUIDA AIPAA VILLA BORROMEO Sarmeola di Rubano Padova 25 novembre 2010 Relatore: Ing. Carlo Calisse INTRODUZIONE ALLE NORME UNI EN 1263-1:

Dettagli

STUDIO DELLE PROPRIETÀ MECCANICHE E DI ADERENZA DI BARRE IN ROTOLO RIBOBINATE DA C.A.

STUDIO DELLE PROPRIETÀ MECCANICHE E DI ADERENZA DI BARRE IN ROTOLO RIBOBINATE DA C.A. Contratto di Ricerca tra FERALPI SIDERURGICA S.p.A. e CONSORZIO CIS-E STUDIO DELLE PROPRIETÀ MECCANICHE E DI ADERENZA DI BARRE IN ROTOLO RIBOBINATE DA C.A. Relazione finale Prof. Ing. Carlo Poggi Prof.

Dettagli

CAPITOLATO DI FORNITURA GETTI IN ALLUMINIO

CAPITOLATO DI FORNITURA GETTI IN ALLUMINIO CAPITOLATO DI FORNITURA GETTI IN ALLUMINIO 1. SCOPO E CAMPO D APPLICAZIONE Il presente capitolato ha lo scopo di: descrivere le modalità di classificazione dei getti recepire le indicazioni da citare a

Dettagli

INSIEL S.p.A. OGGETTO. LIVELLO PROGETTUALE: Specifica Tecnica. Monotubi Lisci. Data: 28 marzo 2007

INSIEL S.p.A. OGGETTO. LIVELLO PROGETTUALE: Specifica Tecnica. Monotubi Lisci. Data: 28 marzo 2007 LIVELLO PROGETTUALE: Specifica Tecnica Data: 28 marzo 2007 OGGETTO GGETTO: Monotubi Lisci Integrazioni: 27 marzo 2009 Riferimento: INSIEL_ST_MONOTUBILISCI_09 INDICE Indice... 2 Indice delle Tabelle...

Dettagli

Verifica dell efficacia e dell influenza del trattamento antislip BONAGRIP/CPGRIP sulla superficie di piastrelle di ceramica smaltate

Verifica dell efficacia e dell influenza del trattamento antislip BONAGRIP/CPGRIP sulla superficie di piastrelle di ceramica smaltate Via Martelli 26-40138 BOLOGNA (Italy) Tel. (051) 53.40.15 - Fax (051) 53.00.85 IVA 00947780375 CENTRO CERAMICO - BOLOGNA CENTRO DI RICERCA E SPERIMENTAZIONE PER L'INDUSTRIA CERAMICA -----------------------------------------

Dettagli

ELENCO PROVE LABORATORIO CHIMICO INDUSTRIALE Codice Descrizione prove Norme e Metodi SETTORE TESSILE PROVE SU FIBRE

ELENCO PROVE LABORATORIO CHIMICO INDUSTRIALE Codice Descrizione prove Norme e Metodi SETTORE TESSILE PROVE SU FIBRE ELENCO PROVE LABORATORIO CHIMICO INDUSTRIALE Codice Descrizione prove Norme e Metodi SETTORE TESSILE PROVE SU FIBRE 1001 Identificazione delle fibre tessili con il metodo microscopico (1 fibra). ASTM D

Dettagli

TD13C. Betoncino strutturale di consolidamento e collaborazione statica

TD13C. Betoncino strutturale di consolidamento e collaborazione statica pag. 1 di 6 DESCRIZIONE è un betoncino pronto strutturale, reoplastico, antiritiro, ad alta resistenza meccanica, di calce idraulica naturale NHL 5 ed inerti selezionati. è ideale negli interventi di consolidamento,

Dettagli

il collaudato sistema per la realizzazione di vespai areati

il collaudato sistema per la realizzazione di vespai areati GRANCHIO il collaudato sistema per la realizzazione di vespai areati GRANCHIO è un cassero a perdere in polipropilene riciclato adatto, in alternativa ai sistemi tradizionali, alla realizzazione di vespai

Dettagli

CALCOLO DEL NUOVO PONTE

CALCOLO DEL NUOVO PONTE CALCOLO DEL NUOVO PONTE CARATTERISTICHE DEI MATERIALI I materiali utilizzati sono: - Calcestruzzo Rck450 = 2500 Kg/m 3 Resistenza di esercizio a flessione: f cd = 0,44*45 = 19,8 N/mm 2 = 198 Kg/cm 2 -

Dettagli

Progetto e verifica delle costruzioni in muratura in zona sismica

Progetto e verifica delle costruzioni in muratura in zona sismica Progetto e verifica delle costruzioni in muratura in zona sismica Secondo la Normativa sismica (OPCM) n. 3274 del 20/03/2003 Franco Iacobelli Ecco uno strumento operativo per la progettazione e il calcolo

Dettagli

Manuale ANCORAGGIO STRUTTURALE PALO INCLINATO Ø80 ZINCATO/INOX ART. 68050/68051

Manuale ANCORAGGIO STRUTTURALE PALO INCLINATO Ø80 ZINCATO/INOX ART. 68050/68051 Manuale ANCORAGGIO STRUTTURALE PALO INCLINATO Ø80 ZINCATO/INOX ART. 68050/68051 2 EDIZIONE GIUGNO 2012 Indice SOMMARIO ELEMENTO DI ANCORAGGIO STRUTTURALE Descrizione del prodotto Modalità d uso e limite

Dettagli

La caratterizzazione dei materiali PROPRIETA

La caratterizzazione dei materiali PROPRIETA Le Prove Meccaniche La caratterizzazione dei materiali PROPRIETA Il comportamento meccanico dei materiali I componenti strutturali presentano un comportamento diverso in funzione del tipo di materiale

Dettagli

Grace Construction Products. Calcestruzzo Drenante

Grace Construction Products. Calcestruzzo Drenante Grace Construction Products Calcestruzzo Drenante Introduzione La pavimentazione in calcestruzzo drenante è un sistema molto efficace per soddisfare le crescenti esigenze ambientali. Le acque piovane vengono

Dettagli

Very High Durability Repair & Prevention Systems

Very High Durability Repair & Prevention Systems 18 FASCIATURE CON MATERIALI COMPOSITI: STRUTTURE VOLTATE IN MATTONI O PIETRA INDICE ANALITICO DELLE OPERE a) Preparazione del supporto b) Preparazione delle piste che ospiteranno il tessuto in materiale

Dettagli

Istruzioni per la Progettazione, l Esecuzione ed il Controllo delle Strutture di Legno,

Istruzioni per la Progettazione, l Esecuzione ed il Controllo delle Strutture di Legno, Come indicato al Par. 4.4.14 del D.M. 14/01/2008, VERIFICA DI RESISTENZA AL FUOCO ELEMENTI LIGNEI Le verifiche di resistenza al fuoco potranno eseguirsi con riferimento a UNI EN 1995-1-2, utilizzando i

Dettagli

Pavimento sopraelevato Nesite

Pavimento sopraelevato Nesite Pavimento sopraelevato Nesite Nesite è il marchio del pavimento sopraelevato presente sul mercato da oltre 40 anni che si distingue nel suo settore di riferimento per l alta qualità e l ampia gamma di

Dettagli

I pali rastremati senza saldatura sono prodotti mediante trafilatura a caldo e trovano applicazione nella trazione ferroviaria, filotranviaria e nell

I pali rastremati senza saldatura sono prodotti mediante trafilatura a caldo e trovano applicazione nella trazione ferroviaria, filotranviaria e nell Pali rastremati Pali rastremati per linee di contatto Pali rastremati per gambe portali I pali rastremati senza saldatura sono prodotti mediante trafilatura a caldo e trovano applicazione nella trazione

Dettagli

Tecnologie di lavorazione del granito

Tecnologie di lavorazione del granito Tecnologie di lavorazione del granito Catalogo Generale www.zali-precision.it Tecnologie di lavorazione del granito Storia Zali viene fondata nel 1998 da Graziano Zali, forte di una esperienza ventennale

Dettagli

Consumo teorico e confezione

Consumo teorico e confezione THOROSEAL FX122 Malta cementizia di granulometria fine, polimero-modificata, bicomponente, per la realizzazione di rivestimenti impermeabilizzanti flessibili e continui su strutture e manufatti in calcestruzzo

Dettagli

TECNICHE E SOLUZIONI

TECNICHE E SOLUZIONI TECNICHE E SOLUZIONI Il problema dell umidità La presenza di umidità e il suo smaltimento da parte della muratura sono problematiche molto diffuse, riscontrabili sia sugli edifici storici che nelle nuove

Dettagli

sistema DAMPER isolamento acustico

sistema DAMPER isolamento acustico sistema DAMPER isolamento acustico DAMProll 3 Materassino in gomma per isolamento rumori da calpestio SILEREX 5 Premiscelato sfuso in gomma per isolamento vibrazioni, rumori impattivi e da calpestio DAMPstrip

Dettagli

XYLEVO by Brunofranco SCHEDA TECNICA SISTEMA MODULARE COMPONIBILE. Costruire in modo ecologico per vivere meglio.

XYLEVO by Brunofranco SCHEDA TECNICA SISTEMA MODULARE COMPONIBILE. Costruire in modo ecologico per vivere meglio. XYLEVO by Brunofranco SCHEDA TECNICA SISTEMA MODULARE COMPONIBILE Costruire in modo ecologico per vivere meglio. Nordtex nasce dall'unione di imprenditori attivi nel settore dell'edilizia che promuovono

Dettagli

Pag. 1 N.E.P. Codice Art. D E S C R I Z I O N E Unità Misura Prezzo Unit Voci Finite senza Analisi

Pag. 1 N.E.P. Codice Art. D E S C R I Z I O N E Unità Misura Prezzo Unit Voci Finite senza Analisi Pag. 1 Voci Finite senza Analisi 11.4.1.2 Scarificazione a freddo di pavimentazione in conglomerato bituminoso eseguita con mezzo idoneo tale da rendere uniforme e ruvida l'intera superficie scarificata,

Dettagli

I l Cotto Nobile Arrotat o

I l Cotto Nobile Arrotat o I l Cotto Nobile Arrotat o RAPPORTO DI PROVA N. 227338 Data: 25062007 Denominazione campione sottoposto a prova: NOBILE ARROTATO UNI EN ISO 105454:2000 del 30/06/2000 Piastrelle di ceramica. Determinazione

Dettagli

INCOLLAGGIO E FISSAGGI MECCANICI

INCOLLAGGIO E FISSAGGI MECCANICI INCOLLAGGIO E FISSAGGI MECCANICI F verticale: Le forze dovute al peso proprio vengono trasportate nel supporto dal collante. F orizzontale = depressione dovuta al carico da vento F verticale = Massa (peso

Dettagli

Profilati in alluminio, sezioni

Profilati in alluminio, sezioni Profilati in alluminio, sezioni Caratteristiche e tolleranze Tipo di lega: EN AW 6060 T6 Trattamento superficiale: Ossidazione anodica 10-15 µm Tolleranze generali: UNI EN 12020-2 Quote generali per tutti

Dettagli

ISTRUZIONE OPERATIVA:

ISTRUZIONE OPERATIVA: Pagina 1 di 5 da Acciai da \INDICE: 1) Scopo 2) Campo di applicazione 3) Norma di riferimento 4) Definizioni e simboli 5) Responsabilità 6) Apparecchiature 7) Modalità esecutive 8) Esposizione dei risultati

Dettagli

CICLO INCAPSULANTE A

CICLO INCAPSULANTE A CICLO INCAPSULANTE A Per l incapsulamento di lastre a vista all esterno, e l intradosso di lastre il cui estradosso è direttamente a contatto con l ambiente. NORMATIVA CICLO SCHEDE TECNICHE CERTIFICAZIONE

Dettagli

LE SOLUZIONI PAULIN UNI EN 1504 IL RISANAMENTO DEL CEMENTO ARMATO. Un intervento efficace e di lunga durata

LE SOLUZIONI PAULIN UNI EN 1504 IL RISANAMENTO DEL CEMENTO ARMATO. Un intervento efficace e di lunga durata LE SOLUZIONI PAULIN 1. Preparazione del supporto mediante completa asportazione e demolizione con l ausilio di mezzi meccanici o manuali di tutte le parti in calcestruzzo degradate o invia di distacco

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BERGAMO Facoltà di Ingegneria

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BERGAMO Facoltà di Ingegneria UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BERGAMO Facoltà di Ingegneria COSTRUZIONE DI MACCHINE Prof. Sergio Baragetti Allievi del corso di Laurea in Ingegneria Gestionale (VO) Testi delle esercitazioni per l Anno Accademico

Dettagli

COME SI SCEGLIE IL CALCESTRUZZO

COME SI SCEGLIE IL CALCESTRUZZO Il calcestruzzo e le strutture armate Come si sceglie il calcestruzzo INDICE 2 COME SI SCEGLIE IL CALCESTRUZZO 2.2 2.4 2.6 CLASSE DI RESISTENZA RAPPORTO ACQUA/CEMENTO DIMENSIONE MASSIMA CLASSE NOMINALE

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Presidenza del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici Circolare 08 settembre 2010, n. 7618 / STC Criteri per il rilascio dell autorizzazione ai Laboratori

Dettagli

ECONET S CONFORME ALLE NORMATIVE EUROPEE EN 1263-1 E EN

ECONET S CONFORME ALLE NORMATIVE EUROPEE EN 1263-1 E EN Scheda tecnica e manuale di montaggio RETE DI SICUREZZA ECONET S CONFORME ALLE NORMATIVE EUROPEE EN 1263-1 E EN 1263-2 1 CARATTERISTICHE TECNICHE MATERIALE: POLIPROPILENE, stabilizzato ai raggi UV. COLORE:

Dettagli

Caratterizzazione del comportamento di resine epossidiche per il consolidamento di solai in latero-cemento

Caratterizzazione del comportamento di resine epossidiche per il consolidamento di solai in latero-cemento Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale Relazione finale del contratto di consulenza Politecnico di Milano Laterlite Caratterizzazione del comportamento di resine epossidiche per il consolidamento

Dettagli

Nome Collezione: 45 colori opachi Rifra, 44 colori lucidi Rifra e 6 essenze legno Rifra.

Nome Collezione: 45 colori opachi Rifra, 44 colori lucidi Rifra e 6 essenze legno Rifra. RI.FRA Mobili S.r.l. 20855 GERNO fraz. di Lesmo (MB) Via Fratelli Cervi, 17/19 Tel. 039.62845.1 Fax 039.62845.33 info@rifra.com Nome Collezione: Designer: Panoramica Prodotto: Componibilità: Finiture:

Dettagli

La nostra filosofia al vostro servizio

La nostra filosofia al vostro servizio CPC Inox: dal 1976 una leadership inossidabile La nostra filosofia al vostro servizio CPC Inox oggi è azienda leader nella lavorazione dell acciaio inossidabile su scala nazionale ed internazionale, con

Dettagli

TARIFFARIO PROVE ENCO

TARIFFARIO PROVE ENCO TARIFFARIO PROVE ENCO 1. CONDIZIONI GENERALI Richiesta delle prove ed invio dei campioni 1.1 I campioni per le prove devono pervenire presso il Laboratorio Prove Materiali della Enco - Via delle Industrie

Dettagli

AIRROCK HD ALU AIRROCK HD K1

AIRROCK HD ALU AIRROCK HD K1 Controllo del comportamento termoigrometrico nelle chiusure verticali opache AIRROCK HD ALU AIRROCK HD K1 Approfondimenti tecnici prestazione termoigrometrica spunti progettuali analisi ed esempi applicativi

Dettagli

NASTRI ADESIVI DI CARTA TRADIZIONALI PER INTERNI

NASTRI ADESIVI DI CARTA TRADIZIONALI PER INTERNI NASTRI ADESIVI DI CARTA TRADIZIONALI PER INTERNI Il programma carta-nastri adesivi che viene incontro alle vostre necessità. A seconda delle vostre richieste di qualità, capacità collante, resistenza all

Dettagli

& Cls strutturale con

& Cls strutturale con cemento cemento & calcestruzzo & Cls strutturale con aggregati riciclati F. La Marca*, C. Marcoccio**, P. Zambito*** Risultati di una campagna di prove sul possibile impiego di varie tipologie di aggregati

Dettagli

IL RISANAMENTO DEL CEMENTO ARMATO

IL RISANAMENTO DEL CEMENTO ARMATO www.colorificiopaulin.com info@colorificiopaulin.com IL DEGRADO DEL CEMENTO ARMATO Le cause principali che determinano il degrado del cemento armato sono riconducibili principalmente a: A) Cattivo confezionamento:

Dettagli

TRADIMALT IN 200 FIBRORINFORZATO

TRADIMALT IN 200 FIBRORINFORZATO TRADIMALT IN 200 FIBRORINFORZATO IN 200 FIBRORINFORZATO è una malta bastarda per intonaco di sottofondo tradizionale per interno ed esterno costituita da cemento, calce, inerti selezionati max 2,0 mm e

Dettagli

Geotessile tessuto tipo TELEVEV 70/70

Geotessile tessuto tipo TELEVEV 70/70 Geotessile tessuto tipo TELEVEV 70/70 Il geotessuto tipo Televev 70/70 o equivalente, avente la funzione di rinforzo, filtro e separatore di che sia in grado di fornire una resistenza ultima in direzione

Dettagli

Classe 3^ - Tecnologie mecc. di proc. e prod. - UdA n 2: Materia e Materiali - Prova di durezza Vickers DUREZZA

Classe 3^ - Tecnologie mecc. di proc. e prod. - UdA n 2: Materia e Materiali - Prova di durezza Vickers DUREZZA DUREZZA La durezza é comunemente intesa come la resistenza di un materiale a lasciarsi penetrare da un corpo più duro. Su tale principio si basano le più importanti prove di durezza: Brinell, Rockwell,

Dettagli

La nostra filosofia al tuo servizio

La nostra filosofia al tuo servizio CPC Inox: dal 1976 una leadership inossidabile La nostra filosofia al tuo servizio CPC Inox oggi è azienda leader nella lavorazione dell acciaio inossidabile su scala nazionale ed internazionale, con tre

Dettagli