Microscopie a scansione (SPM, E-SEM, E

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Microscopie a scansione (SPM, E-SEM, E"

Transcript

1 Scuola Nazionale di Mineralogia Otranto, giugno 2004 Microscopie a scansione (SPM, E-SEM, E DB-FIB) Giovanni Valdrè Università di Bologna

2 New developments in microscopy Applications in nano-mineral sciences SCANNING PROBE MICROSCOPY SCANNING FORCE MICROSCOPY VARIABLE PRESSURE AND ENVIRONMENTAL SEM FOCUSED ION BEAMS DUAL BEAMS LOW VOLTAGE/LOW ENERGY ELECTRON MICROSCOPY ADVANCES IN X-RAY SPECTROMETRY INSTRUMENTATION AND TECHNIQUE ELECTRON ENERGY LOSS SPECTROSCOPY AND IMAGING ELECTRON LENSES AND ABERRATION CORRECTION QUANTITATIVE HIGH RESOLUTION TEM (HRTEM) ENERGY FILTERED TEM ELECTRON HOLOGRAPHY

3 Spectra from the Microcalorimeter Energy Dispersive X-Ray Spectrometer of a layered semple using 5kV excitation voltage (From DEL REDFERN et al. 2002)

4 (From DEL REDFERN et al. 2002) Spectra of a BN sample acquired using the Microcalorimeter EDS system

5 (From C. MITTERBAUER et al. 2002) The experimental spectra of the Ti L2,3 edge in rutile a: CM20 (200 kv, LaB6); b: STEM-PEELS-system (60 kv, FEG);

6 Fe L 23 edges from the pyroxene solid solutions hedenbergite-acmite, hd-ac. The spectra have been normalised to the integral Fe L 23 white-line intensity, and some of the spectra have been shifted vertically for clarity. The Fe L 23 white-line maxima are located at ev and ev for Fe 2+ (hd 100 ) and Fe 3+ (ac 100 ), respectively. The Fe 3+ /ΣFe ratios are data from literature. (From P.A. VAN AKEN 2002)

7 SE images of the same area of a contaminated Si wafer obtained with an electron landing energy of: 500 ev SE images of the same area of a cleaved HOPG sample obtained with an electron landing energy of: 500 ev 11 ev 7 ev 3 ev 3 ev (From JINGYUE LIU 2002)

8 SPM-SEM SEM

9 Characteristics of Common Microscopic Techniques for Imaging and Measuring Surface Morphology

10 SPM GENEALOGIC TREE

11 History : young technique Invention of Scanning Tunneling Microscopy (STM) Developped in 1982 by Binnig, Rohrer,Gerber, et Weibel at IBM, Zurich Binnig & Rohrer have received Nobel in 1986 Invention of Atomic Force Microscopy (AFM) : - Developped in 1986 by Binnig, Quate, et Gerber in between IBM and Standford University

12 AFM Principio di funzionamento simile a quello di un profilometro op amp fotorivelatore V ref diodo laser computer campione cantilever piezoelettrico la forza tra la punta e la superficie del campione varia tra 10-5 e N

13 AFM AFM measures interactions between probe and surface Topography is obtained by keeping constant interaction Applicable to both non and conductor samples Applicable in vacuum, air, controlled atmosphere or liquid Lateral resolution: tip dependant (few nanometer) or up to «atomic resolution» Vertical resolution: noise limited ~ 0.03 nm RMS

14 AFM I vantaggi: Elevata risoluzione spaziale Possibilità di lavorare: -inaria - in liquido - sotto vuoto Osservazione di campioni biologici in ambiente fisiologico senza alterazione della struttura

15 AFM I vantaggi: elevata risoluzione spaziale Muscovite Risoluzione atomica del piano basale degli ossigeni Immagine della muscovite dopo attacco acido in HF al 50% per 4 ore; si noti la presenza di gradini di 1 nm in corrispondenza della periodicità interstrato lungo z. La risoluzione in z è di frazioni di Angstrom

16 AFM Il cantilever nitruro di silicio lungo 115 µm / 193 µm, largo 20 µm spesso 0,6 µm K (spring constant N/m) stretto largo 6 µm per contact mode

17 AFM Il cantilever per tapping mode 750 µmlung. 200 µmlarg. 5 µm spess. Immagine al SEM di un cantilever in silicio frequenza di risonanza 300 khz costante di forza 40 N/m

18 AFM La punta 20 µm r θ h (h) altezza (r) raggio di curvatura apicale valori tipici: nm (θ) valore di metà angolo di apertura definisce la possibilità di osservare campioni con pareti quasi verticali

19 AFM La punta IBM super cone Olympus Monocristalline silicon probes and cantilevers Conic or pyramidal shape with apex radius emcompassed between 5-10 nm Cantilever length : µm Resonance frequency : 50 et 400 khz Various probe for specific application BUT really fragile

20 ELECTRON BEAM DEPOSITED TIP Raggio di curvatura 5 nm

21 r 5 nm a r 50 nm b b R C1 R C2 2R m r 10 nm W 1 Schema delle dimensioni apparenti di un cilindro (supposto incompressibile) ottenute con due punte di diverso raggio di curvatura apicale. W 2 Immagini SEM di un cantilever in nitruro di silicio con punta integrata (a), e di una punta in silicio integrata su un cantilever in silicio (b).

22 Funzionalizzazione delle punte

23 AFM Funzionalizzazione può essere: - FISICA cambia la geometria della punta - CHIMICA legame di gruppi chimici (gruppi funzionali, idrofobicità, idrofilicità) - BIOLOGICA Ligando-Recettore (es. Antig./Antic.) MOLECOLA-CELLULA CELLULA-CELLULA FORZE INTRAMOLECOLARI

24 R C1 R C2 2R m W 1 W 2

25

26 Realizzazione di un monolayer 1 mm 1-HEXADECANETHIOL -CH3 o Soluzione di: 1 mm 11-MERCAPTOUNDECANOIC ac -COOH In etanolo puro Per 24 ore

27 -COOH -CH 3 -NH 2

28 AFM Imaging Modes Contact Mode Intermittent Mode Non Contact Mode

29 AFM Contact Mode Constant Force Mode piezo t Constant Height Mode piezo t

30 AFM Contact mode Applications: Atomic and molecular résolution Force curves Friction measurement (Lateral Force Microscopy) Electrochemistry

31 AFM

32 AFM Deformazione del cantilever Longitudinal deflection Longitudinal torsion Transversal torsion Laser diode A C B D Photodetector B A Deflection (A+B) - (C+D) Torsion (A+C) - (B+D) cantilever

33 AFM Friction Friction causes twist of cantilever causing lateral deflection Twist is proportionnal to friction force. Scanning at 90, vertical deflexion (A+B)-(C+D) ensures topography description and constant force while torsion is recorded in mean time thanks to (A+C)-(B+D).

34 AFM Friction Mixe of natural ealstomer and EDPM

35 Cella liquida AFMLa CELLA LIQUIDA

36 AFM Contact mode under liquid

37 AFM Calcium Hydro Silicate growth and evolution under liquid Equilibrium - long time equilibrium gives rise to recrystallization - atomically flat domains

38 AFM Force curves XY motion is shut down while Z undergoes regular oscillations Deflection versus Z motion of piezo Applications : measure of force applied, adhesion, surface chemistry, colloïdal science, hardness.

39 AFM Colloidal science: Calcium hydro silicate

40 AFM Nanoindentation Topography of polyethylene HD et LD Section along indents made by diamond probe

41 AFM Tapping Mode

42 AFM Advantages: Intermittent contact = quite no adhesion nor friction (compare to ShFM) High lateral resolution thanks to sharp tip analyze soft matter (polymers, biological samples) Precise control of tip/surface interactions Most popular mode in AFM

43 Force Volume Phase imaging Lift Mode Various examples and applications

44 Deflessione Deflessione del cantilever C B A Curva di forza A B C D E D E Distanza Z Posizione z A- Il cantilever non tocca la superficie del campione e non sente alcuna forza per cui non c è alcuna deflessione. B- Avvicinando la punta al campione, essa salta a contatto con il campione stesso quando sente una sufficiente forza attrattiva. C- Una volta che la punta è in contatto con il campione aumenta la deflessione del cantilever di pari passo con gli spostamenti del piezoelettrico. D- Dopo aver raggiunto una forza stabilita il processo viene invertito. Durante l allontanamento l adesione o i legami formati durante il contatto fanno sì che la punta aderisca al campione fino ad una distanza superiore al precedente punto di contatto (isteresi). E- A questo punto viene rotta l adesione e il cantilever si trova libero dalla superficie. La misura di questa distanza di rottura è un elemento molto importante nelle curve Forza-Distanza.

45 AFM Force Volume

46 Consideriamo lo spazio al di sopra della superficie come una regione, detta VOLUME DI FORZA, attraverso la quale la sonda si muove ed interagisce con il campione FORCE VOLUME è una tecnica che permette di determinare la distribuzione spaziale di tali forze: consiste nel registrare una serie di curve di forza in una matrice bidimensionale di punti su una superficie Ciclo di avvicinamento-allontanamento effettuato per ogni punto Deflessione del cantilever C B A D E Posizione z

47 Un insieme di dati di una immagine in mappe di forze è rappresentato da una raccolta di curve di forza per ogni punto della superficie su cui si effettua la scansione. Tutti i dati sono quindi raccolti in una matrice 3x3.

48

49 64 pixel x 64 line 64 pixel x 64 line N porzione nucleare, più soffice (4 kpa circa) P zona di maggior concentrazione di microtubuli Fibroblasto vivente (NIH3T3) da H. Haga 2000

50 AFM Phase imaging Tapping mode operation Recording of both topography and phase Phase imaging permits to get information on local dissipation properties (viscoelasticity, friction, adhesion ) Phase signal is sensitive toward any tip/surface interaction

51 AFM Lift Mode Main pass permits to record topography Second pass permits to maintain constant tip/surface separation During this second pass, tip is only sensitive to long distance force like electrical or magnetic force It permits to detects electric or magnetic fields thanks to phase signal

52 AFM Lift Mode: EFM Electric Field Microscopy: measures the electric fields at the surface Example : piezoelectric ceramic Before manipulation after DC = +7V after DC = -7V in central area in small central area

53 AFM Electrical characterization: : SCM AFM (Scanning Capacitance Microscopy) While probe is scanning in contact mode, local capacitance is recorded. Information on dopant concentration (10e15 to 10e20 dopants/cm3) with lateral resolution around nm.

54 AFM (Scanning Capacitance Microscopy) C-V & Polarization spectra can be obtained by integration of the SCM dc/dv dv spectrum

55 AFM Electrical characterization: : TUNA AFM (Tunneling AFM) While probe is scanning in contact mode, local tunneling current is recorded. Information on dielectric thikness.

56 AFM TUNA on Oxidized Zirconium TUNA current (3 pa scale) Topography (20 nm scale)

57 EFM (lift mode) biased aluminium strips

58 EFM of RuO2 in glass matrix

59 MFM and TEM of Co nanocrystals

60 MFM of Co magnetic cross-ties

61 MFM (a) and TEM-Lorentz (b) of Magnetization ripples from the same magnetic domain of nanocrystalline Cobalt

62 Funzionalizzazione della mica

63 ESEMPI di ALTA RISOLUZIONE in CONTACT MODE Phlogopite

64 Clintonite

65 Shear Force Microscopy

66 SHFM Shear Force Microscope Schematic diagram of the TDFM. The optical head contains the vertical probe (9), two orthogonal piezoelectric elements (5) and two optical detection systems (diode laser (1), polarizer (2) focusing lens (3), split photodetector (4)). To avoid cross talking between the detectors cross-polarizers (2) are employed. The sample (8) is mounted on the piezotube (6) in the microscope base and can be accurately positioned with respect to the probe by using an XY translation stage (7). Three screws (not shown) adjust the vertical position of the optical head. Two digital lock-in amplifiers excite and detect the oscillation of the probe and provide the true amplitude to the controller for the electronic feedback loop.

67 SHFM The damped harmonic oscillator model gives the following relations between, oscillation amplitude (u) and phase (θ) on one side, and resonant frequency (ω 0 ) and quality factor (Q) on the other: By inverting equations it is possible to express the resonant frequency and the quality factor as a function of the two measured d u(ω 0,Q) = 0 ω 2 (ω 2 0 ω 2 ) 2 + (ω 0 ω /Q) 2 θ(ω 0,Q) = arctan ω 0ω /Q ω 2 0 ω 2 quantities u and θ. Figure 5 shows their values at different tipsample separation for the curves displayed in figure 3. In the experiment the probe was driven at a frequency and the driving amplitude d 0 was obtained by fitting the frequency spectrum of the probe when it was already in liquid and only a few nanometers away from the surface (data not shown). The spring constant of the glass probe is around 1.0 nn/nm ± 10%. The effective mass of the probe can be calculated considering that. The quality factor is related to the dissipative coefficient α by the relation. The viscous (F α ) and the elastic (F k ) forces, due to the confinement of the OMCTS, can be calculated by inserting the values of ω 0 and Q from figure 5 in the following equations: 2 F k = αω 0 u = M eff uω 0 F α = ku = M eff uω 0 ω Q G'= z F k A u G"= z F α A u where u is the oscillation amplitude of the probe at different tip-sample separations, as in figure 3. It has to be noted that, in order to isolate the contribution to the two forces of the confined molecules, the effect of the bulk liquid and the intrinsic elasticity of the probe have to be subtracted. This means that the viscous and the elastic constants will have each two components: one when the probe is far from the surface (more than 10 molecular diameters) and one due to the the confinement. A further step to characterize the elastic and viscous response of the confined liquid is the introduction of the storage modulus G and the loss modulus G. They are related to the quantities in equation (2) by the following equations:

68 SHFM Amplitude approach curve acquired in pure water over a freshly cleaved muscovite surface. The steps present in the curves are a manifestation of the molecular layering of water in the confined space between the probe and the muscovite surface. The dotted vertical lines have been drawn to guide the eyes and have a periodicity of 0.23 nm. This value is within 10% of the diameter of the water molecule.

69 SHFM Amplitude (black curve) and phase (grey curve) approach curves for OMCTS. The dashed lines are at a distance of 0.9 nm that is the diamter of the OMCTS molecule, and are drawn to emphasise the periodicity of the original data. It is interesting to notice that, close to the surface, the phase signal has a better signal-to-noise ratio than the corresponding amplitude signal.

70 SHFM Fast Fourier Transform of the amplitude curve shown in figure 3. The curve is plotted against spatial periodicity (high frequencies are on the left part of the graph) to simplify the measurement of periodic components. The peak at 0.9 nm is a confirmation that the steplike behaviour in figure 3 has indeed a periodicity very close to the diameter of the OMCTS molecule.

71 SHFM The data in figure 3 have been analysed using equation (1) and the resultant quality factor (black curve) and resonant frequency (grey curve) plotted. The step-like behaviour of the original data is maintained in these graphs but the noise level is increased due to the analysis process. The decrease of the quality factor with the confinement is a clear indication of an increased viscous interaction, whereas the increase in resonant frequency can be explained with a larger elastic force. The storage modulus G (grey curve) and the loss module G (black curve) are plotted versus tip/muscovite distance. These two quantities are used to determine intrinsic viscoelastic properties of the confined OMCTS. It is interesting to notice that the two curves cross each other when the film thickness is around three layers indicating a change from a viscous to a more elastic behaviour at high confinement.

ATOMIC FORCE MICROSCOPY (AFM)

ATOMIC FORCE MICROSCOPY (AFM) ATOMIC FORCE MICROSCOPY (AFM) Scanning probe microscopy Strumenti basati sulla interazione a corto raggio Costruiscono un immagine del campione in osservazione attraverso l interazione di una sonda con

Dettagli

Microscopie a Sonda Scanning Probe Microscopies (SPM)

Microscopie a Sonda Scanning Probe Microscopies (SPM) Microscopie a Sonda Scanning Probe Microscopies (SPM) ampia classe di tecniche per l analisi microscopica delle superfici eseguono una mappatura della superficie del campione grazie alle interazioni fra

Dettagli

Appunti & trasparenze - Parte 10

Appunti & trasparenze - Parte 10 CdL Scienza dei Materiali - Fisica delle Nanotecnologie - a.a. 2004/5 Appunti & trasparenze - Parte 10 Versione 3, Dicembre 2004 Francesco Fuso, tel 0502214305, 0502214293 - fuso@df.unipi.it http://www.df.unipi.it/~fuso/dida

Dettagli

FE SEM LEO 1525 ZEISS. A. Di Michele

FE SEM LEO 1525 ZEISS. A. Di Michele Microscopio Elettronico a Scansione FE SEM LEO 1525 ZEISS A. Di Michele Materiali Nanostrutturati - Dipartimento di Fisica 20 Aprile 2012 Laboratorio LUNA Laboratorio Universitario NAnomateriali Acquistato

Dettagli

Microscopia alla nanoscala

Microscopia alla nanoscala Microscopia alla nanoscala Guido Paolicelli lli Centro S3, Modena Microscopio ottico Scanning Probe Microscopy, SPM AFM Microscopi elettronici TEM SEM STM Scanning Probe Microscopy, SPM? Immagine microscopica

Dettagli

Microscopia alla nanoscala

Microscopia alla nanoscala Microscopia alla nanoscala Guido Paolicelli lli Centro S3, Modena Microscopio ottico Microscopi elettronici TEM SEM Scanning Probe Microscopy, SPM STM AFM Scanning Probe Microscopy, SPM? Un insieme di

Dettagli

Introduction Pump & Probe Warm Dense Matter Coherent Diffraction Imaging Four Wave Mixing

Introduction Pump & Probe Warm Dense Matter Coherent Diffraction Imaging Four Wave Mixing Dinamica ultraveloce nei materiali e negli stati estremi della materia studiata con i FEL Introduction Pump & Probe Warm Dense Matter Coherent Diffraction Imaging Four Wave Mixing C. Masciovecchio Elettra-Sincrotrone

Dettagli

MICROSCOPIO ad EFFETTO TUNNEL. Scanning Tunneling Microscope

MICROSCOPIO ad EFFETTO TUNNEL. Scanning Tunneling Microscope MICROSCOPIA: dal microscopio ottico al microscopio a risoluzione atomica GRAFITE 1cm Occhio umano 10µm microscopio ottico 0.1µm microscopio elettronico. 0.1nm 1nm microscopio a scansione MICROSCOPIO ad

Dettagli

ELCART. Manuale di istruzioni/scheda tecnica SPECIFICATION

ELCART. Manuale di istruzioni/scheda tecnica SPECIFICATION PAGINA 1 DI 7 SPECIFICATION Customer : ELCART Applied To : Product Name : Piezo Buzzer Model Name : : Compliance with ROHS PAGINA 2 DI 7 2/7 CONTENTS 1. Scope 2. General 3. Maximum Rating 4. Electrical

Dettagli

L utilizzo della microscopia a sonda in ambito biomedico: dallo studio cellulare a quello tissutale.

L utilizzo della microscopia a sonda in ambito biomedico: dallo studio cellulare a quello tissutale. Università degli studi di Trieste L utilizzo della microscopia a sonda in ambito biomedico: dallo studio cellulare a quello tissutale. 5 marzo 2010 Michele Carraro e Cristina Zennaro Università degli Studi

Dettagli

Tecniche biofisiche basate su nanopori

Tecniche biofisiche basate su nanopori Tecniche biofisiche basate su nanopori -Pori di dimensione nanometrica -Attraverso membrane lipidiche o inorganiche -Di natura proteica o scavati con tecnologie top-down Possono essere impiegati per -Studiare

Dettagli

Caratterizzazione superficiale

Caratterizzazione superficiale www.parkafm.com è una società sud coreana, produttrice di microscopi a forza atomica (AFM) fondata nel 1997 dal Dr. Sang-il Park, denominata PSIA (Park Scientific Instruments Advanced) fino all aprile

Dettagli

MICROSCOPIA A FORZA ATOMICA (AFM)

MICROSCOPIA A FORZA ATOMICA (AFM) MICROSCOPIA A FORZA ATOMICA (AFM) Binnig and Rohrer (1982, STM, Nobel prize in 1986) Binnig, Quate and Gerber (1986, AFM) Anno 2001-2002 1 Principio di funzionamento di un AFM A B C D Rivelatore Specchio

Dettagli

Estendere Lean e Operational Excellence a tutta la Supply Chain

Estendere Lean e Operational Excellence a tutta la Supply Chain Estendere Lean e Operational Excellence a tutta la Supply Chain Prof. Alberto Portioli Staudacher www.lean-excellence.it Dipartimento Ing. Gestionale Politecnico di Milano alberto.portioli@polimi.it Lean

Dettagli

Principali prove meccaniche su materiali polimerici

Principali prove meccaniche su materiali polimerici modulo: Proprietà viscoelastiche e proprietà meccaniche dei polimeri Principali prove meccaniche su materiali polimerici R. Pantani Scheda tecnica di un materiale polimerico Standard per prove meccaniche

Dettagli

RAPPORTO TECNICO ANALISI FINITURA SUPERFICIALE IMPIANTO IN TITANIO IMPIANTO con Lotto 002520 CON TRATTAMENTO SUPERFICIALE SL TECOM IMPLANTOLOGY

RAPPORTO TECNICO ANALISI FINITURA SUPERFICIALE IMPIANTO IN TITANIO IMPIANTO con Lotto 002520 CON TRATTAMENTO SUPERFICIALE SL TECOM IMPLANTOLOGY REPORT TECNICO Pagina 1 di 8 RAPPORTO TECNICO ANALISI FINITURA SUPERFICIALE IMPIANTO IN TITANIO IMPIANTO con Lotto 002520 CON TRATTAMENTO SUPERFICIALE SL TECOM IMPLANTOLOGY TECHNICAL REPORT ROUGHNESS ANALYSIS

Dettagli

Copyright 2012 Binary System srl 29122 Piacenza ITALIA Via Coppalati, 6 P.IVA 01614510335 - info@binarysystem.eu http://www.binarysystem.

Copyright 2012 Binary System srl 29122 Piacenza ITALIA Via Coppalati, 6 P.IVA 01614510335 - info@binarysystem.eu http://www.binarysystem. CRWM CRWM (Web Content Relationship Management) has the main features for managing customer relationships from the first contact to after sales. The main functions of the application include: managing

Dettagli

Scanning Probe Microscopy: STM, AFM and Co.

Scanning Probe Microscopy: STM, AFM and Co. Scanning Probe Microscopy: STM, AFM and Co. Eliana Quartarone Dipartimento di Chimica Fisica M. Rolla Università di Pavia Introduzione Microscopia ottica ed elettronica Ingrandimenti: ~ 1000 e ~100000

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

Appendice E - Appendix E PANNELLI FOTOVOLTAICI - PHOTOVOLTAIC PANELS

Appendice E - Appendix E PANNELLI FOTOVOLTAICI - PHOTOVOLTAIC PANELS Appendice E - Appendix E PANNELLI FOTOVOLTAICI - PHOTOVOLTAIC PANELS I sistemi mod. i-léd SOLAR permettono di alimentare un carico sia in bassa tensione 12-24V DC, sia a 230v AC, tramite alimentazione

Dettagli

RAPPORTO DI PROVA TEST REPORT. KONTROLDRY mod. 20. KONTROLDRY mod. 20

RAPPORTO DI PROVA TEST REPORT. KONTROLDRY mod. 20. KONTROLDRY mod. 20 RAPPORTO DI PROVA TEST REPORT Verifica dei campi magnetici ed elettrici non ionizzanti su KONTROLDRY mod. 20 EMF tests on KONTROLDRY mod. 20 Richiedente (Customer): - Ente/Società (Dept./Firm): S.K.M.

Dettagli

Studio mediante Microscopia a Forza Atomica (Atomic Force Microscopy AFM) dell interazione tra DNA e molecole organiche di sintesi

Studio mediante Microscopia a Forza Atomica (Atomic Force Microscopy AFM) dell interazione tra DNA e molecole organiche di sintesi Studio mediante Microscopia a Forza Atomica (Atomic Force Microscopy AFM) dell interazione tra DNA e molecole organiche di sintesi La possibilità di osservare direttamente singole molecole dà grandi vantaggi

Dettagli

LABORATORIO ELETTROFISICO YOUR MAGNETIC PARTNER SINCE 1959

LABORATORIO ELETTROFISICO YOUR MAGNETIC PARTNER SINCE 1959 FINITE ELEMENT ANALYSIS (F.E.A.) IN THE DESIGN OF MAGNETIZING COILS How does it works? the Customer s samples are needed! (0 days time) FEA calculation the Customer s drawings are of great help! (3 days

Dettagli

UNI EN ISO 12944-6. Corrosion protection of steel structures by protective paint systems. Laboratory performance test for

UNI EN ISO 12944-6. Corrosion protection of steel structures by protective paint systems. Laboratory performance test for via di Marmiceto, 6/C-56016 Ospeetto PISA P.IVA 01115340505 CCIAA Pi 101169 Report n 2050451/5 UNI EN ISO 12944-6 Corrosion protection of steel structures by protective paint systems Laboratory performance

Dettagli

Guida utente User Manual made in Italy Rev0

Guida utente User Manual made in Italy Rev0 Guida utente User Manual Rev0 made in Italy Indice/Index Informazioni generali General Info... 3 Guida Rapida per messa in funzione Start Up procedure... 3 Login Login... 3 Significato dei tasti Botton

Dettagli

La sabbia si disponeva infatti in corrispondenza delle zone in cui la forma d onda risultante aveva uno zero (linee nodali).

La sabbia si disponeva infatti in corrispondenza delle zone in cui la forma d onda risultante aveva uno zero (linee nodali). Lucia Simonetto Marta Iannello La forma del suono Introduzione Questa esperienza vuole essere una riproduzione degli sperimenti effettuati dal fisico tedesco Ernst Chladni (Wittemberg 1756 Berlino 1824)

Dettagli

RAPPORTO DI PROVA TEST REPORT

RAPPORTO DI PROVA TEST REPORT RAPPORTO DI PROVA TEST REPORT Titolo (Title): VIBRATION TEST ON FRIGOBOX T0056 Richiedente (Customer): Ente/Società (Dept./Firm): Sig. (Mr.): Indirizzo (Address): EUROENGEL S.R.L. C. SCAMARDELLA Via Ferrini,

Dettagli

materia: qualche applicazione

materia: qualche applicazione Proprietà quantistiche della Marco Anni Dipartimento di Ingegneria dell Innovazione Università del Salento, Lecce materia: qualche applicazione Proprietà ondulatorie della materia: microscopia elettronica

Dettagli

Ionici (Ion Beam. Laboratorio Fasci c/o Istituto IMM

Ionici (Ion Beam. Laboratorio Fasci c/o Istituto IMM Laboratorio Fasci c/o Istituto IMM Ionici (Ion Beam Laboratory) Responsabile della visita De Nicola Pietro denicola@bo.imm.cnr.it +39 051 6399165 Acceleratore ionico Tandetron 1.7 MV per impiantazione

Dettagli

QUALITAL. Purpose of the document. Scopo del documento. Scheda Tecnica

QUALITAL. Purpose of the document. Scopo del documento. Scheda Tecnica Via privata Ragni 13/15 28062 Cameri (NO) Tel.: 0321-51.05.78 fax: 0321-51.79.37 e-mail: qualital@qualital.org - web-site: www.qualital.org ISTITUTO DI CERTIFICAZIONE INDUSTRIALE DELL ALLUMINIO N 1 M a

Dettagli

SISTEMA COMPLETO DI ILLUMINAZIONE VANO LAMPADA A LED TIPO ILV24 s. COMPARTMENT SYSTEM LIGHTING COMPLETE LED LAMP TYPE ILV24 s

SISTEMA COMPLETO DI ILLUMINAZIONE VANO LAMPADA A LED TIPO ILV24 s. COMPARTMENT SYSTEM LIGHTING COMPLETE LED LAMP TYPE ILV24 s SISTEMA COMPLETO DI ILLUMINAZIONE VANO LAMPADA A LED TIPO ILV24 s COMPARTMENT SYSTEM LIGHTING COMPLETE LED LAMP TYPE ILV24 s Caratteristiche generali Mean features Lampade a bassa tensione (24Vcc) Lamps

Dettagli

ITALTRONIC CBOX CBOX

ITALTRONIC CBOX CBOX 61 Contenitori per la Building Automation Materiale: PC/ABS autoestinguente Colore: Grigio scuro È un nuovo sistema PER L EQUIPAGGIAMENTO DI APPARECCHIATURE ELETTRONICHE su scatole elettriche a parete

Dettagli

Nuova camera di prova ventilatori in accordo agli standard EN ISO 5801 e AMCA 210 New test chamber according standards EN ISO 5801 and AMCA 210

Nuova camera di prova ventilatori in accordo agli standard EN ISO 5801 e AMCA 210 New test chamber according standards EN ISO 5801 and AMCA 210 Nuova camera di prova ventilatori in accordo agli standard EN ISO 5801 e AMCA 210 New test chamber according standards EN ISO 5801 and AMCA 210 La ha costruito una nuova camera di prova per il collaudo

Dettagli

AFM : Atomic Force Microscopy Microscopia a forza atomica

AFM : Atomic Force Microscopy Microscopia a forza atomica AFM : Atomic Force Microscopy Microscopia a forza atomica Tecniche di scanning probe (SPT) (sonda a scansione) Controllo piezoelettrico (risoluzione dell ängstrom) Punta Atomi di superficie Principio generale:

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

REGISTRATION GUIDE TO RESHELL SOFTWARE

REGISTRATION GUIDE TO RESHELL SOFTWARE REGISTRATION GUIDE TO RESHELL SOFTWARE INDEX: 1. GENERAL INFORMATION 2. REGISTRATION GUIDE 1. GENERAL INFORMATION This guide contains the correct procedure for entering the software page http://software.roenest.com/

Dettagli

100 mm - 107,5 mm PCB Width: 3.937 in - 4.232 in (100 mm - 107.5 mm)

100 mm - 107,5 mm PCB Width: 3.937 in - 4.232 in (100 mm - 107.5 mm) STC107 STC107 Larghezza Scheda: Tipo Supporto: Colore Standard: Spessore Scheda: 100 mm - 107,5 mm PCB Width: 3.937 in - 4.232 in (100 mm - 107.5 mm) ESTRUSO Type of Support: EXTRUDED VERDE Standard Color:

Dettagli

Misure fisiche di accettazione e prospettive d impiego di un sistema MRgFUS

Misure fisiche di accettazione e prospettive d impiego di un sistema MRgFUS Misure fisiche di accettazione e prospettive d impiego di un sistema MRgFUS A.Torresin, P.Colombo, A.Moscato SC di Fisica Sanitaria Azienda Ospedaliera, alberto.torresin@unimi.it Terminology HIFU (High

Dettagli

Pentair ensures that all of its pumps (see Annex) affected by the above mentioned Regulation meet the 0,1 MEI rating.

Pentair ensures that all of its pumps (see Annex) affected by the above mentioned Regulation meet the 0,1 MEI rating. DIRECTIVE 29/125/EC - REGULATION EU 547/212 Pentair informs you about the new requirements set by Directive 29/125/EC and its Regulation EU 547/212 regarding pumps for water. Here below you find a brief

Dettagli

Sezione 1 / Section 1. Elementi d identità: il marchio Elements of identity: the logo

Sezione 1 / Section 1. Elementi d identità: il marchio Elements of identity: the logo Sezione 1 / Section 1 2 Elementi d identità: il marchio Elements of identity: the logo Elements of identity: the logo Indice 2.01 Elementi d identità 2.02 Versioni declinabili 2.03 Versioni A e A1, a colori

Dettagli

GrAPHicA. GrAPHicA Alalda design

GrAPHicA. GrAPHicA Alalda design oggetti objects GrAPHicA Alalda design GrAPHicA Alalda design GrAPHicA dall accostamento di singoli elementi in metallo dalla forma semplice e stilizzata, nasce un sistema modulare di pareti divisorie

Dettagli

Scanning Probe Microscopy

Scanning Probe Microscopy Università degli Studi di Salerno Scanning Probe Microscopy A world of Surface Science Techniques Prof. Annamaria Cucolo CNR-INFM Laboratorio Regionale SUPERMAT Outline Optical Microscope Electron Microscopes

Dettagli

BVBA POMAC-LUB-SERVICES SPRLKorte Bruggestraat 28 B-8970 Poperinge Tel. 057/33 48 36 Fax 057/33 61 27 info@pomac.be internet: www.pomac.

BVBA POMAC-LUB-SERVICES SPRLKorte Bruggestraat 28 B-8970 Poperinge Tel. 057/33 48 36 Fax 057/33 61 27 info@pomac.be internet: www.pomac. BVBA POMAC-LUB-SERVICES SPRLKorte Bruggestraat 28 B-8970 Poperinge UNITA LUBETOOL MC-EL-3P-4P-5P-6P-7P, MC-EL-3M-4M-5M-6M-7M, MC-EL-2P E MC- EL-2M Sono forniti completi di scatola di protezione metallica

Dettagli

Controllo delle Vibrazioni mediante l uso di PAC (Programmable Automation Controller)

Controllo delle Vibrazioni mediante l uso di PAC (Programmable Automation Controller) Unione Europea Università degli studi di Salerno Dipartimento di Ingegneria Industriale Dottorato di Ricerca in Ingegneria Meccanica X Ciclo N.S. (2008-2011) Controllo delle Vibrazioni mediante l uso di

Dettagli

SCATTER Caratteristiche generali General features

SCATTER Caratteristiche generali General features 141 Caratteristiche generali General features I destratificatori elicoidali serie scatter, sono adatti a distribuire, nella stagione invernale, volumi d aria in medi e grandi ambienti, come capannoni,

Dettagli

M12 X-4. Mixer Preamplifier MASTER 5 AUX TUNER TAPE CD 10-15 VOLUME BASS HIGH. MAINOUT 90-245V JACK 50/60 Hz 3 T1,25A. R 10 60-20 30 mic.

M12 X-4. Mixer Preamplifier MASTER 5 AUX TUNER TAPE CD 10-15 VOLUME BASS HIGH. MAINOUT 90-245V JACK 50/60 Hz 3 T1,25A. R 10 60-20 30 mic. M12 X-4 Mixer Preamplifier INPUT VOICE VOICE VOICE VOICE CH 1 PIOITY A CH PIOITY AUX TUNE TAPE CD MASTE STEEO MAINOUT M12 X-4 1 1 1 1 1 1-1 +1-1 +1 1 1 1 CHANNE 1 CHANNE 2 CHANNE 3 CHANNE4 SOUCES VOUME

Dettagli

STRIP LED. High Quality

STRIP LED. High Quality 76 STR LED High Quality 77 STR LED // High Quality LED 20 65 F Le nuove Strip Led High Quality realizzate in nanotecnologia garantiscono una qualità della temperatura colore costante, valorizzando gli

Dettagli

User Guide Guglielmo SmartClient

User Guide Guglielmo SmartClient User Guide Guglielmo SmartClient User Guide - Guglielmo SmartClient Version: 1.0 Guglielmo All rights reserved. All trademarks and logos referenced herein belong to their respective companies. -2- 1. Introduction

Dettagli

Electron Holography for the Analysis of Magnetic and Electric Microfields in Nanostructured Systems

Electron Holography for the Analysis of Magnetic and Electric Microfields in Nanostructured Systems Diss. ETH No. 15170 Electron Holography for the Analysis of Magnetic and Electric Microfields in Nanostructured Systems A dissertation submitted to the SWISS FEDERAL INSTITUTE OF TECHNOLOGY ZURICH for

Dettagli

Modelling of Electromechanical Devices

Modelling of Electromechanical Devices CST-EM Studio Worshop Milano, 22 September 2010 Modelling of Electromechanical Devices Aldo Canova Dipartimento Ingegneria Elettrica - Politecnico di Torino CSPP LIM Politecnico di Torino Corso Duca degli

Dettagli

Sensori. Elaboration Unit Actuators. Sensors. Progettazione Sistemi Elettronici 2013/ /05/2014

Sensori. Elaboration Unit Actuators. Sensors. Progettazione Sistemi Elettronici 2013/ /05/2014 Sensori Sensors Elaboration Unit Actuators 2013/2014 1 Sensori Unità di misura 2013/2014 2 Sensori Electronic characteristics Reference: Analog Devices 2013/2014 3 Sensori Caratteristiche Accuratezza:

Dettagli

M12 X-4. Mixer Preamplifier MASTER 5 AUX TUNER TAPE CD 10-15. MAIN OUT 90-245V JACK 50/60Hz 3 T1,25A. R 10 60-20 30 mic. line AUX TUNER TAPE CD

M12 X-4. Mixer Preamplifier MASTER 5 AUX TUNER TAPE CD 10-15. MAIN OUT 90-245V JACK 50/60Hz 3 T1,25A. R 10 60-20 30 mic. line AUX TUNER TAPE CD M12 X-4 Mixer Preamplifier INPUT VOICE VOICE VOICE VOICE CH1 PIOITY A CH PIOITY AUX TUNE TAPE CD MASTE STEEO MAIN OUT M12 X-4 1 1 1 1 1 1-1 +1-1 +1 1 1 1 CHANNE 1 CHANNE 2 CHANNE3 CHANNE 4 SOUCES VOUME

Dettagli

DDS.682. C.F. partita Iva It02275360366 - capitale i. V. 50.000,00euro - telefono +39.059.822993 fax +39.059.823573

DDS.682. C.F. partita Iva It02275360366 - capitale i. V. 50.000,00euro - telefono +39.059.822993 fax +39.059.823573 O is a brand of Elettronica.r.l. - Via Nicolò Biondo 171-41100 Modena Italy - www.o.com AC immable Constant Current/Voltage LE power supply 682 è un alimentatore per Led con uscita o in corrente costante

Dettagli

HOLCROFT POWER GENERATOR FOR QUENCHING FURNACE

HOLCROFT POWER GENERATOR FOR QUENCHING FURNACE OEM SALES AND HOLCROFT POWER GENERATOR FOR QUENCHING FURNACE FOR SALE Monfalcone, September 15 th 2015 Page 1 of 7 OEM SALES AND MAIN TECHNICAL DATA OF UNIVERSAL HOLCROFT POWER GENERATOR FOR ATMOSPHERE

Dettagli

Catalogo Catalogue E1W 06-05

Catalogo Catalogue E1W 06-05 Catalogo Catalogue E1W 06-05...THE ELECTRIC GENERATION - - - - E1W AC ALTERNATORI/SALDATRICI AC SENZA SPAZZOLE (A CONDENSATORE) BRUSHLESS ALTERNATORS/AC WELDERS (WITH CAPACITOR) La serie E1W AC è costituita

Dettagli

Microscopia atomica a scansione (STM-AFM)

Microscopia atomica a scansione (STM-AFM) Microscopia atomica a scansione (STM-AFM)!I principi teorici del Microscopio STM!Altri Microscopi a sonda (AFM, SNOM)!Alcuni Risultati Sperimentali!Visita in Laboratorio?!? The Nanolab Group http://www.fisica.uniroma2.it/infm/nanolab

Dettagli

Dynamic Torsion Test for the Mechanical Characterization of Soft Biological Tissues

Dynamic Torsion Test for the Mechanical Characterization of Soft Biological Tissues Diss. ETH Nr. 17028 Dynamic Torsion Test for the Mechanical Characterization of Soft Biological Tissues A Dissertation submitted to the SWISS FEDERAL INSTITUTE OF TECHNOLOGY in ZURICH for the degree of

Dettagli

Box gestionali. Operational box

Box gestionali. Operational box Office Box gestionali Questa tipologia di sedute è stata progettata per le necessità degli uffici (in particolare logistici, tecnici e di manutenzione) collocati all interno delle aree produttive. Sono

Dettagli

CMI-T / CMI-TC / CMI-TD

CMI-T / CMI-TC / CMI-TD Range Features Ceramic arc tube ensures colour uniformity and stability throughout lamp life Very high luminous efficiency in a compact lamp format Excellent colour rendering UV-stop quartz reduces colour

Dettagli

MISURA IN OPERA DEL POTERE FONOISOLANTE. CONFRONTO FRA NORME ISO 140-4, ISO 140-14 ED ISO 16283-1

MISURA IN OPERA DEL POTERE FONOISOLANTE. CONFRONTO FRA NORME ISO 140-4, ISO 140-14 ED ISO 16283-1 Vol. 38 (2014), N. 1, pp. 14-21 ISSN: 2385-2615 www.acustica-aia.it MISURA IN OPERA DEL POTERE FONOISOLANTE. CONFRONTO FRA NORME ISO 140-4, ISO 140-14 ED ISO 16283-1 FIELD MEASUREMENT OF APPARENT SOUND

Dettagli

Mod. 1067 INTERFACCIA USB/KEY USB/KEY INTERFACE. Sch./Ref.1067/003

Mod. 1067 INTERFACCIA USB/KEY USB/KEY INTERFACE. Sch./Ref.1067/003 Mod. 1067 DS1067-019 LBT8388 INTERFACCIA USB/KEY USB/KEY INTERFACE Sch./Ref.1067/003 ITALIANO DESCRIZIONE GENERALE L interfaccia 1067/003 consente di collegare alla Centrale 1067/032 o 1067/042 (ver. 2.00

Dettagli

Adhesion, friction and wear on nanoscale of MWNT probes and CNT arrays

Adhesion, friction and wear on nanoscale of MWNT probes and CNT arrays POLITECNICO DI TORINO Facoltà di Ingegneria I Corso di Laurea in Ingegneria Biomedica Tesi di Laurea Magistrale Adhesion, friction and wear on nanoscale of MWNT probes and CNT arrays Relatore: Prof. Ing.

Dettagli

Combinazioni serie IL-MIL + MOT

Combinazioni serie IL-MIL + MOT Combinazioni tra riduttori serie IL-MIL e MOT Combined series IL-MIL + MOT reduction units Combinazioni serie IL-MIL + MOT Sono disponibili varie combinazioni tra riduttori a vite senza fine con limitatore

Dettagli

Dr Mila Milani. Comparatives and Superlatives

Dr Mila Milani. Comparatives and Superlatives Dr Mila Milani Comparatives and Superlatives Comparatives are particular forms of some adjectives and adverbs, used when making a comparison between two elements: Learning Spanish is easier than learning

Dettagli

INNESTO DELLE LAMELLE A TELAIO CHIUSO CON COMPENSAZIONE RAPIDA COUPLING OF SLATS IN CLOSED FRAME WITH RAPID ADJUSTMENT

INNESTO DELLE LAMELLE A TELAIO CHIUSO CON COMPENSAZIONE RAPIDA COUPLING OF SLATS IN CLOSED FRAME WITH RAPID ADJUSTMENT INNESTO DELLE LAMELLE A TELAIO CHIUSO CON COMPENSAZIONE RAPIDA Per la versione LASISTAS 54 CML è disponibile la compensazione rapida sia superiore che inferiore, mediante l inserimento rapido delle mezze

Dettagli

Scanning Probe Microscopies (SPM) with nanometer resolution

Scanning Probe Microscopies (SPM) with nanometer resolution Scanning Probe Microscopies (SPM) with nanometer resolution Diverse tecniche di microscopia a scansione, accomunate dalla capacità di regolare la posizione di una punta di dimensioni atomiche rispetto

Dettagli

T.M. Tecnologie Meccaniche Srl Via dei Pioppi 30-40010 Padulle di Sala Bolognese (BO) ITALY Telefono +39 051829092 - Fax +39 051829127 E-Mail:

T.M. Tecnologie Meccaniche Srl Via dei Pioppi 30-40010 Padulle di Sala Bolognese (BO) ITALY Telefono +39 051829092 - Fax +39 051829127 E-Mail: T.M. Tecnologie Meccaniche Srl Via dei Pioppi 30-40010 Padulle di Sala Bolognese (BO) ITALY Telefono +39 051829092 - Fax +39 051829127 E-Mail: info@tmperformance.it For the drive shafts, we use certified

Dettagli

flexstore s magazzino automatico per sezionatrici automatic storage system for beam saws

flexstore s magazzino automatico per sezionatrici automatic storage system for beam saws magazzino automatico per sezionatrici automatic storage system for beam saws magazzino automatico per sezionatrici automatic storage system for beam saws Il magazzino facile da usare che garantisce l ottimizzazione

Dettagli

AUTOMAZIONI PER PORTE BATTENTI

AUTOMAZIONI PER PORTE BATTENTI AUTOMAZIONI PER PORTE BATTENTI AUTOMATIONS FOR SWING DOORS Modernità, compattezza ed affidabilità: tre semplici concetti che riassumono al meglio le automazioni per porte battenti myone. Se a queste caratteristiche

Dettagli

Painting with the palette knife

Painting with the palette knife T h e O r i g i n a l P a i n t i n g K n i v e s Dipingere con la spatola Painting with the palette knife Made in Italy I t a l i a n M a n u f a c t u r e r La ditta RGM prende il nome dal fondatore

Dettagli

ARIA & ACQUA - AIR & WATER

ARIA & ACQUA - AIR & WATER DROP-STOP ECOPLAST 23 DROP-STOP è un prodotto in moduli componibili aventi differenti dimensioni e materiali: POLIPROPILENE LUNGHEZZA = 215 MM LARGHEZZA = 205 MM ALTEZZA = 198 MM SUPERFICIE UTILE = 0,043

Dettagli

pressostati pressure switches

pressostati pressure switches CODICI DI ORDINAZIONE - ORDER CODES NC [NC] NA [NO] 17.005.0 17.004.0 Corpo: ottone OT 58 0.5 bar 0.05 MPa 48V AC Body: brass OT 58 17.007.0 IP 54 17.008.0 4 CODICE DI ORDINAZIONE - ORDER CODE NC-NA [NC-NO]

Dettagli

Efficienza nelle macchine utensili con sercos energy D. Dallefrate, Milano 21/6/2012

Efficienza nelle macchine utensili con sercos energy D. Dallefrate, Milano 21/6/2012 Efficienza nelle macchine utensili con sercos energy D. Dallefrate, Milano 21/6/2012 1 Efficienza nelle macchine utensili con sercos energy Sommario Il problema La soluzione Gli strumenti Esempi applicativi

Dettagli

Low pressure fittings. Unilock - Istruzioni di assemblaggio 12 - H. Unilock - Assembly Instructions

Low pressure fittings. Unilock - Istruzioni di assemblaggio 12 - H. Unilock - Assembly Instructions Unilock - Istruzioni di assemblaggio Unilock - Assembly Instructions Tagliare il tubo ad angolo retto con un coltello affilato. Se occorre, lubrificare (soluzione al 5% di sapone e 95% di acqua). ut the

Dettagli

V.le della Cooperazione 38-40 - 45100 Borsea (Ro) Tel.+ 39 0425 474533 Fax+39 0425 474918 info@elettrofor.it www.elettrofor.it

V.le della Cooperazione 38-40 - 45100 Borsea (Ro) Tel.+ 39 0425 474533 Fax+39 0425 474918 info@elettrofor.it www.elettrofor.it Descrizione Approfittate anche voi dei benefici offerti dalla termocamera testo 875-1i con fotocamera digitale integrata nel settore professionale della termografia industriale ed edile! Nel settore della

Dettagli

Microscopia Raman. - S.Prati, Analisi dei materiali organici (modulo 2), Lezione 5 -

Microscopia Raman. - S.Prati, Analisi dei materiali organici (modulo 2), Lezione 5 - Microscopia Raman Spettroscopia Raman Tipologia di informazione: composizione molecolare, l ambiente chimico, la fase e la struttura cristallina Tipologia di materiale: gas, liquidi e solidi amorfi o cristallini

Dettagli

Motivazioni e Obiettivi EMC Group @ POLIMI Dip. ELETTROTECNICA

Motivazioni e Obiettivi EMC Group @ POLIMI Dip. ELETTROTECNICA Propagazione del Rumore nei Sistemi di Misura EMI nel Dominio del Tempo D. Bellan and S. A. Pignari POLITECNICO DI MILANO Dipartimento di ELETTROTECNICA EMC Group @ POLIMI Milano, Italy 1 Motivazioni e

Dettagli

LO LH BUSREP. 1 2 3 Jp2. Jp1 BUSREP. Ripetitore di linea seriale RS 485 Manuale d installazione RS 485 Serial Line Repeater Instruction Manual

LO LH BUSREP. 1 2 3 Jp2. Jp1 BUSREP. Ripetitore di linea seriale RS 485 Manuale d installazione RS 485 Serial Line Repeater Instruction Manual Jp MS 4 LINEA 4 MS MS LINEA LINEA Tx4 Tx Tx Tx BUSREP S Jp Jp LINEA GND +,8 Jp4 BUSREP Ripetitore di linea seriale RS 485 Manuale d installazione RS 485 Serial Line Repeater Instruction Manual Edizione/Edition.

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

Sviluppo di biosensori per la determinazione delle micotossine

Sviluppo di biosensori per la determinazione delle micotossine Sviluppo di biosensori per la determinazione delle micotossine Sviluppo di un biosensore a tecnologia QCM (Quartz Crystal Microbalance) Lucia Mosiello, Katia Spinella, Fabio Vitali Unita Tecnica Sviluppo

Dettagli

Replacement of hose carrier chain

Replacement of hose carrier chain 3 1. Bring the boom in horizontal position and make the extension completely retract. 2. Remove the rear panel. 3. Remove the front guard on the boom hood. 4. In case of machine with basket pre-arrangement,

Dettagli

THINKING DIGITAL SYNCHRONIZING WITH THE FUTURE PENSIERO DIGITALE: SINCRONIZZARSI COL FUTURO

THINKING DIGITAL SYNCHRONIZING WITH THE FUTURE PENSIERO DIGITALE: SINCRONIZZARSI COL FUTURO THINKING DIGITAL SYNCHRONIZING WITH THE FUTURE PENSIERO DIGITALE: SINCRONIZZARSI COL FUTURO A STEP FORWARD IN THE EVOLUTION Projecta Engineering developed in Sassuolo, in constant contact with the most

Dettagli

ETA CONSIGLIATA/RECOMMENDED AGE Indica per quale fascia di età è stato pensato il giocattolo. Suggested age group for the ride.

ETA CONSIGLIATA/RECOMMENDED AGE Indica per quale fascia di età è stato pensato il giocattolo. Suggested age group for the ride. 5 12 ETA CONSIGLIATA/RECOMMENDED AGE Indica per quale fascia di età è stato pensato il giocattolo. Suggested age group for the ride. UN BAMBINO/ONE CHILD Su questo gioco può salire al massimo un bambino.

Dettagli

Diffusori ad alta induzione a geometria variabile High induction diffuser variable geometry

Diffusori ad alta induzione a geometria variabile High induction diffuser variable geometry Diffusori ad alta induzione a geometria variabile High induction diffuser variable geometry PRESENTAZIONE - OVERVIEW DESCRIZIONE Diffusori ad alta induzione, a geometria variabile mediante regolazione

Dettagli

Rinnova la tua Energia. Renew your Energy.

Rinnova la tua Energia. Renew your Energy. Rinnova la tua Energia. Renew your Energy. Dai vita ad un nuovo Futuro. Create a New Future. Tampieri Alfredo - 1934 Dal 1928 sosteniamo l ambiente con passione. Amore e rispetto per il territorio. Una

Dettagli

ABL8RPS24050 Alimentatore con commutazione regolata - 1 o 2 fasi - 200..500 V CA - 24 V - 5 A

ABL8RPS24050 Alimentatore con commutazione regolata - 1 o 2 fasi - 200..500 V CA - 24 V - 5 A Scheda prodotto Caratteristiche ABL8RPS24050 Alimentatore con commutazione regolata - 1 o 2 fasi - 200..500 V CA - 24 V - 5 A Complementare Limiti tensione ingresso Frequenza di rete Corrente di spunto

Dettagli

Alimentatori per LED di segnalazione (MINILED) Power supply units for Signal LEDs (MINILED)

Alimentatori per LED di segnalazione (MINILED) Power supply units for Signal LEDs (MINILED) Alimentatori per LED di segnalazione (MINILED) Power supply units for Signal LEDs (MINILED) Alimentatori elettronici con tensione di uscita stabilizzata per moduli LED di segnalazione. Led driver with

Dettagli

su efficienza ed etichettatura dei prodotti ErP e Labelling - guida ai regolamenti UE on EU efficiency and product labelling

su efficienza ed etichettatura dei prodotti ErP e Labelling - guida ai regolamenti UE on EU efficiency and product labelling ErP e Labelling - guida ai regolamenti UE su efficienza ed etichettatura dei prodotti ErP and Labelling - quick guide on EU efficiency and product labelling Settembre 2015 September 2015 2015 ErP/EcoDesign

Dettagli

DIRECT DRIVE DESCRIZIONE PRODOTTI PRODUCTS OVERVIEW

DIRECT DRIVE DESCRIZIONE PRODOTTI PRODUCTS OVERVIEW TUBOLARI TUBOLARI CON ENCODER INTEGRATO PIANI IRONCORE MOTORI COPPIA BILATERI IRONLESS TUBULAR IRONLESS TUBULAR SCALELESS IRONLESS U-SHAPED IRONCORE FLAT TORQUE MOTOR RISPARMIO ENERGETICO SPAZIO CONTENUTO

Dettagli

LA SIMULAZIONE NUMERICA COME STRUMENTO DI ANALISI DEL MOTO ONDOSO SULLE BARRIERE SOFFOLTE

LA SIMULAZIONE NUMERICA COME STRUMENTO DI ANALISI DEL MOTO ONDOSO SULLE BARRIERE SOFFOLTE DOTTORATO DI RICERCA IN INGEGNERIA CIVILE PER L AMBIENTE ED IL TERRITORIO X Ciclo - Nuova Serie (2008-2011) DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SALERNO LA SIMULAZIONE NUMERICA

Dettagli

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORTI DIPENDENTI MINISTERO AFFARI ESTERI ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORT I DIPENDENTI MINISTE RO AFFARI ESTER I ATTESTATO

Dettagli

Radio VHF ed HF. Telecomunicazioni per l Aerospazio. P. Lombardo DIET, Univ. di Roma La Sapienza Radio VHF ed HF- 1

Radio VHF ed HF. Telecomunicazioni per l Aerospazio. P. Lombardo DIET, Univ. di Roma La Sapienza Radio VHF ed HF- 1 Radio VHF ed HF P. Lombardo DIET, Univ. di Roma La Sapienza Radio VHF ed HF- 1 Alcune delle bande aeronautiche P. Lombardo DIET, Univ. di Roma La Sapienza Radio VHF ed HF- 2 Disposizione antenne su aeromobile

Dettagli

UNIVERSITÀ DI PISA FACOLTÀ DI INGEGNERIA

UNIVERSITÀ DI PISA FACOLTÀ DI INGEGNERIA UNIVERSITÀ DI PISA FACOLTÀ DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA DELLE TELECOMUNICAZIONI Tesi di Laurea Analisi statistica di propagazione di campo elettromagnetico in ambiente urbano. Relatori:

Dettagli

HARDTOP MINI HARDTOP BUSINESS CARD PAD

HARDTOP MINI HARDTOP BUSINESS CARD PAD HARDTOP Il consolidato incontro qualità/prezzo Stampato in quadricromia offset sotto la superficie in plastica antistatica ruvida con base in gomma sintetica spessore 2 o 4 mm. Formati standard: cm 23

Dettagli

The distribution energy resources impact

The distribution energy resources impact LO STORAGE DI ELETTRICITÀ E L INTEGRAZIONE DELLE RINNOVABILI NEL SISTEMA ELETTRICO. I BATTERY INVERTERS Fiera Milano 8 maggio 2014 Il ruolo dell accumulo visto da una società di distribuzione ENEL Distribuzione

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO. Instructions to apply for exams ONLINE Version 01 updated on 17/11/2014

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO. Instructions to apply for exams ONLINE Version 01 updated on 17/11/2014 Instructions to apply for exams ONLINE Version 01 updated on 17/11/2014 Didactic offer Incoming students 2014/2015 can take exams of courses scheduled in the a.y. 2014/2015 and offered by the Department

Dettagli

WITTUR SPA LIST OF POSSIBLE CONFIGURATIONS FOR REFURBISHMENTS ELENCO DELLE CONFIGURAZIONI DISPONIBILI PER LE MODERNIZZAZIONI / / / / / / / / / / / / /

WITTUR SPA LIST OF POSSIBLE CONFIGURATIONS FOR REFURBISHMENTS ELENCO DELLE CONFIGURAZIONI DISPONIBILI PER LE MODERNIZZAZIONI / / / / / / / / / / / / / LIST OF POSSIBLE CONFIGURATIONS FOR REFURBISHMENTS ELENCO DELLE CONFIGURAZIONI DISPONIBILI PER LE MODERNIZZAZIONI Landing entrances replaceable parts Porte di piano parti sostituibili Car doors replaceable

Dettagli

IMPIANTO IDRAULICO CON ACCUMULATORE

IMPIANTO IDRAULICO CON ACCUMULATORE Politecnico di Milano Dipartimento di Ingegneria Aerospaziale Impianti e Sistemi Aerospaziali IMPIANTO IDRAULICO CON ACCUMULATORE Pinco Pallino Luglio 2013 1 1. Premessa La relazione ha lo scopo di dimensionare

Dettagli

Misure di.. FORZA. P = F v

Misure di.. FORZA. P = F v Misure di.. FORZA In FISICA prodotto di una massa per una F = m a accelerazione In FISIOLOGIA capacità di vincere una resistenza o di opporsi ad essa attraverso una contrazione muscolare POTENZA P = F

Dettagli

1 2 intestatura - facing smussatura - bevelling

1 2 intestatura - facing smussatura - bevelling MULTIEDGE Range w.t. 6-60 mm (2/8 2 3/8 ) Macchina compatta e versatile, dalle poliedriche funzionalità, quali splaccatura, intestatura e smussatura di lamiere. Compact and versatile machine with a wide

Dettagli