Relazione della 'commissione tablet'

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Relazione della 'commissione tablet'"

Transcript

1 Relazione della 'commissione tablet' A.s. 2012/ Progetto 'tablet in spalla' Commissione tablet (Carmagnini, Cei, Falaschi, Roggi) Realizzata con Keynote per ipad

2 Premessa (slide 3) Indice Osservazioni sulle criticità iniziali (slide 4-5) Osservazioni in itinere sull'uso dell'ipad: criticità ed elementi di pregio (slide 6-11) Osservazioni finali degli studenti (slide 12-15) Problemi tecnici rilevati sugli ipad (slide 16-18) Piano di azione (slide 19-21) Conclusioni (slide 22) Allegato A: regolamento sull'uso dell'ipad (slide 23) Allegato B: dettaglio delle attività svolte dalla commissione (slide 24) Allegato C: modulo per il sondaggio tra gli studenti (slide 25) Allegato D: modulo per la riconsegna ipad (slide 26)

3 Premessa Durante l'hanno scolastico 2011/2012 viene approvato nel collegio di Giugno della scuola media Da Vinci-Chelini il progetto 'tablet in spalla' ideato e promosso dalla Gesam Gas spa. Il plesso Chelini aderisce con il maggior numero di docenti. Nell'ambito della scuola si formano due commissioni per seguire il progetto e relazionare ai colleghi; per la scuola media Chelini ne fanno parte i prof.i Carmagnini, Cei, Falaschi e Roggi. I compiti della commissione sono in dettaglio i seguenti: Seguire lo sviluppo del progetto partecipando alle riunioni con le altre scuole e la Gesam. Elaborare un regolamento per gli studenti sull'uso dell'ipad. Tenere i contatti con i genitori per raccogliere giudizi, esigenze e lamentele. Risolvere i problemi tecnici. Informare la dirigenza degli sviluppi del progetto, delle criticità e degli elementi di innovazione. Al termine dell'a.s. 2012/2013 la commissione (ora facente parte del neonato Istituto Comprensivo Lucca 6) elabora la presente relazione sullo stato di attuazione del progetto, specificando le criticità osservate, le azioni intraprese dalla scuola e i possibili sviluppi futuri che si intravedono in considerazione dell'esperienza acquisita durante l'anno.

4 Osservazioni sulle criticità iniziali L'inizio del progetto è stato caratterizzato da numerose polemiche e dubbi messe in risalto anche dalla stampa locale (La Nazione, Il Tirreno, Lo Schermo,...). A tale proposito la commissione tablet ha rilevato le criticità segnalate dalle famiglie durante i consigli di classe o i ricevimenti generali ed individuali, le ha confrontate con i dubbi espressi dalla stampa locale prima dell'avviamento del progetto ed ha effettuato un scambio informale di idee con il personale delle altre scuole partecipanti al progetto. Dall'analisi si conferma che i dubbi espressi relativamente al progetto sono in gran parte i medesimi segnalati prima del suo inizio e non sono state rilevate criticità particolari che hanno caratterizzato la nostra scuola. Segue un elenco delle problematiche raccolte all'inizio e durante il progetto e delle relative osservazioni.

5 Criticità iniziali Osservazioni conclusive della commissione Possibilità di ricorrere a soluzioni hardware meno costose La commissione rileva che i tablet con schermo a 7 pollici sono meno idonei ad un uso didattico prolungato a causa delle dimensioni eccessivamente ridotte. Tra i tablet a 10 pollici l'ipad appare più idoneo per la sua semplicità di uso, l'elevata qualità hardware e del sistema operativo e per la presenza di numerose applicazioni utili nella didattica. Dubbi sulla preparazione dei docenti all'uso delle nuove tecnologie. I docenti hanno partecipato alla formazione prevista con Domizio Baldini (ipad expert advisor) e successivamente anche agli incontri di formazione previsti dal progetto UIBI (promosso dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca) Possibilità di danni alla vista per un uso intenso e presunta pericolosità del wifi. Possibile uso non didattico dell'ipad da parte degli studenti Durante l'a.s. non sono emerse difficoltà particolari né lamentele da parte dei genitori. Si segnala, in rari casi, l'acquisto in via precauzionale da parte dei genitori di alcuni libri in formato cartaceo. Dalla letteratura scientifica consultata non esistono prove certe di effetti dannosi alla vista oppure causati dalle onde emesse dagli apparecchi. Il regolamento proposto dalla commissione tablet ad inizio a.s. e l'attività di controllo dei docenti hanno limitato gli usi non didattici del tablet durante le ore di lezione. In rari casi sono state poste delle restrizioni temporanee in conformità a quanto previsto dal regolamento (allegato A)

6 Osservazioni in itinere sull'uso dell'ipad: elementi di pregio ed elementi critici L'analisi condotta dalla commissione ha rilevato la presenza di elementi di pregio che hanno determinato innovazioni o miglioramenti in termine di motivazione o di performance da parte degli studenti oltre che miglioramenti nell'efficienza delle attività funzionali alla didattica svolte dal personale docente. Si rilevano pertanto degli effetti positivi diretti derivanti dall'uso del tablet in classe ma anche effetti positivi indiretti determinati da una migliore organizzazione del lavoro che il docente svolge fuori dall'aula. L'esperienza acquisita ha evidenziato anche alcuni punti critici che necessitano di essere migliorati, nei limiti delle possibilità e delle risorse disponibili alla scuola, al fine di poter usufruire appieno delle potenzialità dello strumento. Segue un elenco non esaustivo degli elementi di pregio e delle criticità rilevate dalla commissione.

7 Elementi di pregio (per gli studenti) Vantaggi App. Docente Accesso a risorse multimediali. Accesso più rapido e ad una maggiore quantità di informazioni altrimenti non disponibili in una classe tradizionale. Wikipedia, Google Earth, Safari Tutti i prof.i Gli studenti prendono alcuni appunti sull'ipad. Gli studenti organizzano e classificano gli impegni e i compiti assegnati. icalendar, promemoria Tutti i prof.i Gli studenti hanno sempre con sé alcuni strumenti fondamentali (libri, calcolatrice, vocabolario,...) Durante le attività non ci sono studenti senza libri o senza il materiale richiesto. Scuolabook, Calcolatrice Tutti i prof.i Gli studenti fotografano le verifiche. Gli studenti conservano copie delle verifiche e i genitori hanno una visione più dettagliata dei risultati conseguiti dai loro figli Fotocamera Prof. Falaschi Gli studenti fotografano gli appunti. Gli studenti assenti possono disporre rapidamente degli appunti e delle comunicazioni scolastiche Fotocamera, , imessage Prof. Falaschi Gli studenti giocano utilizzando le app segnalate dai docenti e ne propongono di nuove. Gli studenti rafforzano le loro abilità logicomatematiche e realizzano una maggiore consapevolezza dell'uso educativo del gioco Tangram, Lazors, Simon, Equilibrium Prof. Falaschi

8 Elementi di pregio (per gli studenti) Vantaggi App. Docente Gli studenti ascoltano testi o parole inglesi, si registrano e si riascoltano Gli studenti migliorano la propria pronuncia della lingua inglese Voice over, registratore Prof. Furnari Realizzazione di un proprio glossario illustrato Maggiore personalizzazione ed organizzazione del materiale didattico My word book Prof. Furnari Gli studenti rappresentano scene in lingua inglese mediante filmati o collage di foto e scritte Studio dell'inglese in forma collaborativa, e a partire da situazioni più familiari. Skitch, CBB Prof. Furnari Svolgimento di esercizi interattivi su app indicate dall'insegnante Esercitazioni secondo modalità non possibili con i metodi tradizionali. Risposta immediata agli esercizi svolti. Song Book, leggi note Prof.ssa Mascolo Accesso a materiale didattico presente sulla piattaforma Moodle della scuola e invio di elaborati agli insegnanti (es. CheArte.it) Risparmio di fotocopie per la scuola e incremento del materiale didattico disponibile per gli studenti , Safari Prof.i Mascolo, Carmagnini L'ipad, utilizzato in piccoli gruppi di recupero, coinvolge attivamente anche alunni con bisogni educativi particolari Gli studenti appaiono maggiormente motivati da una didattica più personalizzata e non tradizionale Video, imovie Prof.sse Galli e Furnari

9 Elementi di pregio (per gli studenti) Vantaggi App. Docente Accesso ad immagini, quadri, dipinti, ed altre opere d'arte presenti in rete Disponibilità di immagini in numero e qualità notevolmente maggiore rispetto a quelle presenti sui libri di testo. Safari Prof. Carmagnini Uso di programmi di grafica Risparmio di carta e colori per le famiglie. Osservazione critica sulle differenze tra il disegno tradizionale e quello digitale. Attività nuove, non eseguibili con i tradizionali strumenti della didattica (es. sovrapposizione di livelli,utilizzo filtri, sottrazione ed inversione cromatica - bianco e nero, approccio all animazione, elaborazione con effetti grafici contemporanei) Sketchbook, ArtRage, MYBrushes, Photo Toaster, Sketchin, Animation HD, Repix Prof. Carmagnini Alunni con disturbi specifici di apprendimento ed alunni H L'ipad rappresenta potenzialmente un valido strumento compensativo anche se i testi digitali attuali ne limitano le potenzialità d'uso. Disponibilità di app semplici, adatte ad alunni con handicap o ad alunni dsa con gravi difficoltà. Affezione e produzione di manufatti virtuali. Funzioni legate all'accessibilità Dog story, farm animals, Pottery,... Prof. Roggi, Carmagnini

10 Elementi di pregio (per i docenti) Vantaggi App. Docente Rapido accesso a risorse o informazioni altrimenti non disponibili in classe. Opportunità di una didattica più flessibile e più mirata alle esigenze della classe. Wikipedia, Google Earth, Safari Tutti i prof.i Lo scambio di informazioni tra docenti è maggiore e più dettagliato Migliore organizzazione delle attività scolastiche nelle quali è richiesta collaborazione. imessage, Tutti i prof.i Realizzazione di prodotti multimediali per il convegno CNR Acquisizione di esperienze nella produzione di prodotti multimediali. CBB, imovie, Explain Everything Prof.sse Furnari e Galli Documentazione audio/video di eventi ed attività scolastiche (es. Gemellaggio Comenius,...) Maggiore partecipazione dei docenti nel documentare le attività didattiche Videocamera, fotocamera Prof.sse Furnari, Biagini, Galli Possibilità di gestire in parte il sito istituzionale della scuola. Aggiornamenti o modifiche sul sito più rapidi a vantaggio degli utenti. Fotocamera, Safari Prof. Falaschi Realizzazione di documenti, relazioni, materiale didattico e loro scambio con la segreteria, la dirigenza o gli studenti. Risparmio di tempo e maggiore rapidità nello scambio di informazioni , Pages, Keynote Prof.i Falaschi, Roggi, Mascolo

11 Punti critici L'applicazione Scuolabook ha avuto numerosi problemi tecnici, non sempre risolti (es. Libri con pagine mancanti, libri che non si aprono o si chiudono improvvisamente, scarsa praticità degli strumenti per sottolineare, prendere appunti,...) I libri di testo sono solo immagini dei libri cartacei. Impossibile ricercare parole all'interno dei libri, mancano elementi multimediali, non è possibile avere una visione a doppia pagina. I libri di lingue non hanno allegato il cd audio presente nell'edizione cartacea. Alcune famiglie non dispongono di connessione wifi e non hanno trovato nella rete della scuola un supporto adeguato (download lenti, a volte improvvisamente interrotti). Nell'uso della rete i docenti hanno avuto le stesse limitazioni degli studenti, a causa dei filtri richiesti alla Sice a tutela dei minori, con conseguente impossibilità ad accedere a Youtube o altri siti con materiale didattico, e a volte anche alla propria mail personale. L'elevato numero di accessi ha determinato frequenti rallentamenti e tempi lunghi per il download di applicazioni / libri o per l'accesso a siti didattici. Il tablet non è sostitutivo di alcune attività didattiche tradizionali che prevedono l'uso di appositi strumenti (es. costruzioni geometriche con riga e compasso, ricalco di cartine geografiche). In tali ambiti si presenta comunque come un utile strumento complementare. Non sempre il docente trova applicazioni utili; non tutte le applicazioni sono state ideate o pensate per un uso didattico, molte sono a pagamento e molte sono in lingua inglese. Problema Scuolabook / editori Scuolabook / editori Rete Rete Rete App App

12 Osservazioni finali degli studenti Al termine dell'anno scolastico è stato effettuato un sondaggio in ciascuna delle classi prime per conoscere l'opinione degli studenti in merito all'uso dell'ipad. Tale sondaggio ha voluto rappresentare anche un momento di riflessione sulle potenzialità e sulle criticità di questo strumento. A ciascuna classe è stato chiesto di individuare delle caratteristiche di pregio e dei difetti riguardanti l'uso dell'ipad nello studio secondo le modalità indicate nell'allegato C. 8% 92% partecipanti al sondaggio non partecipanti Hanno partecipato al sondaggio 105 studenti su 114 che dispongono di un ipad. Gli aspetti positivi o negativi indicati dagli studenti sono stati raggruppati in base alla loro similitudine; i gruppi principali sono stati segnalati da tutte le classi intervistate. Segue un elenco degli argomenti principali indicati dagli studenti e delle relative percentuale di scelta.

13 Osservazioni finali degli studenti L'ipad è di aiuto nello studio perché... Consente di avere sempre con sé tutti i libri che così non vengono più dimenticati; inoltre lo zaino è più leggero. Voti 50% Osservazioni della commissione Per molti studenti la praticità d'uso e la maggiore semplicità nell'organizzazione dei materiali didattici risultano essere degli elementi importanti. Consente di approfondire lo studio su internet, di studiare in modo diverso (ad esempio anche tramite giochi, foto, video,...) e, almeno in alcuni casi, anche in modo più divertente. Consente di comunicare con facilità con altri compagni e di studiare insieme o di aiutarsi anche se fisicamente distanti. 45% 4% Altro 1% L'ipad sembra soddisfare la necessità di accedere con facilità a ulteriori informazioni non presenti sui libri di testo, per approfondimenti. L'ipad integra e fornisce tutti gli studenti di s t r u m e n t i c o m u n i ( a d e s. f o t o c a m e r a, videocamera, registratore) che possono essere utilizzati più diffusamente nella didattica. Molti studenti hanno diffusamente utilizzato l'ipad per comunicare tra loro ma pochissimi indicano questa caratteristica come la più vantaggiosa tra quelle offerte dal tablet. Questo punto merita di essere approfondito.

14 Osservazioni finali degli studenti L'ipad non è di aiuto nello studio perché... Può risultare anche u n o s t r u m e n t o d i d i s t r a z i o n e, soprattutto a causa dei giochi, e può creare dipendenza. L'uso del libro di testo è poco pratico (è difficile prendervi a p p u n t i, f a r e g l i esercizi, sfogliarlo,...) e quindi può risultare più difficile studiare. Un uso prolungato può affaticare la vista ed eventualmente dare mal di testa. Voti 39% 22% 12% Osservazioni della commissione Molti studenti appaiono coscienti dei rischi legati ad un uso eccessivo o non strettamente didattico dello strumento. Per limitare la distrazione dello studente è possibile intervenire applicando restrizioni, con un maggiore controllo in classe da parte dei docenti e a casa da parte dei familiari. Allo stesso tempo è necessario collaborare maggiormente con le famiglie nell'educare ad un uso responsabile dello tablet. Numerose sono state le difficoltà tecniche relative all'uso dei libri di testo; quasi esclusivamente sono legate al funzionamento dell'applicazione Scuolabook. Alcune di queste sono superabili, ad esempio utilizzando il quaderno per gli esercizi e per le note o, laddove possibile, utilizzando applicazioni specifiche o altri materiali didattici in sostituzione o in supporto del libro di testo. Dalla letteratura medica (vedasi ad esempio "Computer vision syndrome: a review of ocular causes and potential treatments Ophthalmic Physiol Opt 2011, 31, ") non risultano particolari differenze nei disturbi derivanti da una lettura prolungata sia che questa avvenga su schermi elettronici oppure su carta. Può comunque essere utile limitare l'uso del tablet in situazioni di elevato contrasto luminoso (uso al buio) ed evitare la presenza di riflessi sullo schermo.

15 Osservazioni finali degli studenti L'ipad non è di aiuto nello studio perché... D à a c c e s s o a s o c i a l n e t w o r k, i n t e r n e t, e c o n t i e n e a n c h e applicazioni non adatte ai minori. È uno strumento che si può rompere facilmente; in tal caso si perde l'uso del materiale didattico. Utilizzando esclusivamente l'ipad si può perdere l'abitudine allo studio sui libri stampati. Voti 11% 10% 4% Osservazioni della commissione La scuola dispone di filtri, gestiti da SICE Telecom, che impediscono l'accesso tramite la propria rete a siti non adatti a minori. Durante l'anno non si sono avute segnalazioni o lamentele in proposito. È possibile quindi che la segnalazione degli studenti sia legata dall'utilizzo fatto al di fuori dell'ambiente scolastico. L'accesso ad applicazioni in base all'età può essere limitato mediante restrizioni. Probabilmente è utile darne una informazione più dettagliata alle famiglie. In riferimento si veda la relazione tecnica alle pagine seguenti. Altro 2%

16 Problemi tecnici rilevati sugli ipad La possibilità di uso dello strumento da parte di alcuni studenti ed alcuni docenti è stata occasionalmente limitata da malfunzionamenti o da danni accidentali segnalati alla commissione. Gran parte delle segnalazioni hanno riguardato problematiche legate all'uso del software. Hardware Software Hardware Software Problemi rilevati su Ipad Docenti Nessuno Risolti nella quasi totalità dei casi mediante aggiornamenti di ios e delle applicazioni malfunzionanti. In alcuni casi non è stato possibile esaudire le richieste dei docenti a causa di incompatibilità o di restrizioni nei software. Problemi rilevati su Ipad Studenti (Vedi pagine seguenti) In due casi è stato necessario ripristinare l'ipad a causa della perdita del codice di accesso. La quasi totalità delle segnalazioni e delle lamentele dei genitori hanno riguardato il malfunzionamento dell'applicazione Scuolabook (a volte risolto con l'aggiornamento di ios) o problemi di connettività alla rete (non dipendenti dall'ipad). Un'indagine dettagliata dei danni e dei malfunzionamenti è stata effettuata a fine anno scolastico, quando tutti gli ipad degli studenti sono stati ritirati per effettuare controlli a campione (vedi allegato D).

17 Statistiche Ipad consegnati da Gesam 140 Ipad danneggiati 15 (10.7%) Richieste di sostituzione 11 (7.8%) Ipad sostituiti da Gesam 7 (5%) Ipad danneggiati da sostituire 73% funzionanti 27% Dal controllo condotto a fine a.s. risultano numerosi ipad con danni minori (per lo più ammaccature agli angoli) che non ne compromettono la funzionalità. Durante l'a.s. solo 15 ipad hanno avuto danni o malfunzionamenti più seri. Nel 73% circa dei casi il malfunzionamento ha determinato una richiesta di sostituzione e queste hanno finora rappresentato solo il 7.8% degli ipad consegnati dalla Gesam ai docenti ed agli studenti. Ipad danneggiati set ott nov dic gen feb mar apr mag giu Mese

18 Statistiche e osservazioni Causa ignota 13% appoggiato 20% Luogo casa 33% touch screen 7% volume 7% microfono 7% accensione 7% caduta 67% scuola 67% vetro 73% Componente danneggiata Il danno più comune è stato il danneggiamento dello schermo (80%) a causa dell'impatto con il suolo o con altri corpi (87%). Le aule sono ambienti poco spaziosi (in media circa 1 m2 per alunno) e quindi fortemente predisponenti a questo genere di danno che tuttavia risulta frequente (33%) anche al di fuori degli ambienti scolastici. Riteniamo che il rischio di danneggiamenti possa essere ridotto: adottando protezioni (custodie) adeguate, possibilmente di materiale antiscivolo e adatto ad attutire un po' l'impatto con il suolo, soprattutto con gli spigoli dell'ipad; educando, con la collaborazione delle famiglie, ad una maggiore attenzione e cura nell'uso dello strumento e dei materiali scolastici in genere.

19 Piano di azione Viste le criticità e gli elementi di innovazione rilevati nel presente a.s. e considerate le riflessioni relative alle perplessità da più fonti pubblicamente espresse all'inizio o durante il progetto, la commissione elabora un piano di azione volto a migliorare, nei prossimi a.s., l'esperienza d'uso del tablet anche in considerazione di una eventuale sua estensione alle future classi prime. La commissione rileva a tal proposito l'importanza del decreto ministeriale 209 del 26 marzo 2013 che disciplina l'adozione di libri digitali o misti dall'a.s. 2014/2015 e che prevede la necessità di "dotare gli studenti dei supporti tecnologici necessari (tablet, PC/portatili) ad utilizzare al meglio i contenuti digitali per la didattica e l apprendimento" e riconosce alcuni vantaggi specifici derivanti dall'uso del tablet rispetto al PC. Segue un elenco di interventi in attuazione o previsti dalla nostra scuola.

20 Bisogni Migliorare la qualità dei contenuti didattici. Potenziamento del servizio di prestito libri della biblioteca Interventi richiesti o in via di attuazione L'applicazione Scuolabook ed i libri 'digitali' sono stati l'aspetto più deludente e che ha maggiormente condizionato la buona riuscita del progetto. Le azioni previste vedono la possibilità di intraprendere più strade che prevedono la realizzazione di contenuti digitali da parte dei docenti. Si segnala pertanto che: - Alcuni docenti hanno già un approccio alla didattica parzialmente svincolato dal libro di testo poiché utilizzano appunti personali almeno per la parte teorica. - Durante l'a.s. è incrementato il numero di docenti interessati all'uso della piattaforma Moodle ed è aumentato il numero di corsi attivi. - Il collegio ha recentemente approvato l'adesione alla rete Book in Progress e si auspica l'acquisto dell'attrezzatura necessaria per iniziare ad intraprendere questo percorso. L'elevato numero di applicazioni esistenti e la creazione, praticamente continua, di nuove applicazioni, richiede inoltre che i docenti eseguano ricerche periodiche per individuare quelle a loro più utili e scambino le informazioni con i propri colleghi. Secondo alcuni genitori la lettura di testi lunghi (ad es. narrativa) sull'ipad può risultare stancante alla vista; tale condizione è stata accentuata dalla luminosità eccessiva presente ad inizio a.s. nelle nuove aule poiché sprovviste di tende. In generale, un sistema misto (digitale+cartaceo) sembra preferito da tutti quei genitori, che pur riconoscendo l'innovazione portata dal tablet, manifestano la preoccupazione che un suo uso esclusivo induca alla perdita di abitudine allo studio sui testi cartacei con riflessi negativi quando i propri figli andranno alle superiori. Appare utile controbilanciare queste situazioni con il potenziamento del servizio di prestito bibliotecario in modo che l'ipad non sia una fonte esclusiva di informazioni e che non si perda o non si rinunci al piacere della lettura di un libro di carta.

21 Bisogni Interventi richiesti o in via di attuazione Migliorare l'accesso ai contenuti didattici online L'uso dell'ipad contemporaneo da parte di molti utenti per l'accesso alla rete può attuarsi solo disponendo di una connessione a banda larga e di una rete wifi efficienti. Viceversa si preclude agli studenti ed ai docenti l'accesso alle numerose risorse didattiche disponibili online. Al termine dell'a.s. si rileva la necessità di incrementare l'efficienza della rete wifi aumentando la stabilità e la potenza del segnale, limitando la disconnessione automatica, attivando filtri differenziati per tipologia di utente e personalizzabili. La disponibilità di un server consentirebbe - di attivare dei filtri alla rete la cui gestione verrebbe effettuata dalla scuola; - di spostare in locale la piattaforma Moodle rendendo più rapido l'accesso da scuola; - di attivare in locale altri servizi utili agli studenti ed ai docenti (es. Registro elettronico) e con un notevole risparmio economico per la scuola nel corso degli anni. Potenziamento delle risorse tecnologiche informatiche Oltre a quanto già espresso in precedenza (server, rete wifi) si suggerisce in futuro l'acquisto del seguente materiale per poter sfruttare appieno le potenzialità del tablet, l'uso del tablet ed attivare ulteriori servizi utili agli studenti (registro elettronico, piattaforme di collaborazione online): - Cavi vga per l'integrazioni tablet / Lim / videoproiettori; - videoproiettori tascabili da utilizzare in aule o spazi particolari (es. palestra / teatro) - tende oscuranti per ridurre maggiormente la luminosità nelle aule; - apple tv per collegare wifi il tablet alla tv; - nuovi tablet per dotare ogni insegnante della scuola di un ipad.

22 Conclusioni La sostituzione dei libri a stampa con libri digitali e con il tablet costituisce un cambiamento importante, sia per i docenti che per gli studenti, negli strumenti e nelle modalità di fare didattica in classe. Non è pensabile che un tale cambiamento sia, per gli uni e per gli altri, privo di difficoltà e di problemi. È anche in considerazione di questo fatto che, al termine del primo dei tre anni di sperimentazione, nonostante le difficoltà incontrate, il bilancio può definirsi globalmente positivo. Durante l'a.s. la commissione ha raccolto i problemi degli studenti ed i dubbi delle famiglie con le quali il dialogo è sempre stato sereno e civile. Dopo alcune perplessità iniziali, alimentate da dibattiti sulla stampa locale, molte famiglie hanno accettato positivamente la sperimentazione anche se gran parte di queste continua a ritenere che una soluzione mista (cartaceo+digitale) possa costituire un primo approccio all'uso dell'ipad a scuola didatticamente migliore e che alcuni problemi necessitino di essere risolti. In generale sono stati rilevati vari aspetti positivi, non solo per gli studenti ma anche per i docenti: l'ipad facilita l'accesso alle informazioni, la comunicazione, l'organizzazione del lavoro. Le criticità individuate sono perlopiù di natura tecnica e la scuola, compatibilmente con le sue risorse, ha già iniziato ad attivarsi per ricercare le soluzioni più opportune.

23 Allegato A: regolamento sull'uso dell'ipad REGOLE AGLI STUDENTI PER UTILIZZO DELL'IPAD A SCUOLA 1) Il tablet e' dato in comodato d'uso gratuito ai genitori e fino alla scadenza rimane di proprietà della scuola. il tablet dovra' essere custodito con cura, gli alunni saranno ritenuti responsabili di eventuali danneggiamenti dello stesso o di guasti che non siano riconducibili a difetti di funzionamento dell apparecchio coperti da assicurazione; 2) Gli alunni sono tenuti a mantenere carica la batteria del tablet e non sarà permesso di ricaricarla a scuola. la non ottemperanza a questa regola verra' considerata alla stregua della mancanza del libro di testo e sanzionata dall'insegnante; 3) Ogni IPad è riconducibile all alunno al quale è stato assegnato e pertanto può essere rintracciato dalla Scuola; 4) Lo studente può utilizzare l IPad solamente per usi e scopi scolastici, quando autorizzato dagli insegnanti. In nessun caso l alunno durante il tempo trascorso a scuola può utilizzare l IPad per giocare, fare foto, ascoltare musica, vedere film, scaricare applicazioni et In caso di violazione la scuola applicherà sanzioni commisurate alla gravità del fatto compiuto; 5) E' vietato l'uso a scuola di applicazioni che effettuano registrazioni audio e/o video se non autorizzato dall insegnante in quanto possono configurare violazioni della privacy. In ogni caso sul tablet non dovranno essere caricati contenuti / applicazioni non inerenti l'attività scolastica. In caso contrario gli studenti sono tenuti a darne immediata comunicazione agli insegnanti ed ai genitori; 6) E vietato prestare ad altri studenti, anche compagni di classe il proprio IPad. Ogni studente può utilizzare unicamente ed esclusivamente il proprio Ipad; 7) Lo studente ogni volta che si allontana dall aula dovrà accertarsi che il proprio IPad sia riposto nello zaino e quando vi rientra dovrà verificare che l IPad sia ancora a suo posto, diversamente dovrà immediatamente comunicare all insegnante l accaduto; 8) Gli insegnanti hanno libero accesso al controllo dell uso del tablet anche se questo è protetto da password; gli alunni devono consentire l'accesso al dispositivo per effettuare i necessari controlli. La non ottemperanza di questa regola costituisce grave violazione. 9) In caso di trasferimento ad altra scuola il tablet dovrà essere restituito; 10) In caso di non ammissione alla classe superiore il tablet dovrà essere restituito alla scuola, questa garantirà la fornitura dei libri di testo dell'anno scolastico in corso; 11) Per ragioni di opportunità e di rischi connessi all uso della comunicazione tecnologica, gli studenti non devono mettere in rete: 1) informazioni personali quali nome, indirizzo di casa, numero di telefono o la scuola frequentata; 2) la propria foto o la foto di altre persone; 2) il numero di carta di credito o i dati bancari dei genitori; E' altresì vietato fissare appuntamenti o incontri con persone conosciute attraverso la rete; PROVVEDIMENTI E SANZIONI IN CASO DI INFRAZIONE AL REGOLAMENTO 12) Qualora sul tablet siano visibili immagini e contenuti che procurano disagio, gli studenti devono informare immediatamente gli insegnati e i propri genitori. Qualora si verifichino le seguenti condizioni: 1) violazione della privacy; 2) comunicare e pubblicizzare informazioni, foto e dati personali propri o di altrui persona; 3) caricamento e/o diffusione di file audio/video, applicazioni et. non conformi all'uso scolastico; 4) custodia ed uso non corretto la scuola adopererà i seguenti provvedimenti: 1) comunicazione ai genitori; 2) Applicazione di restrizioni all'uso del tablet; 3) Rapporto disciplinare Il presente regolamento potrà essere oggetto di modifiche durante l'anno scolastico

24 Allegato B: Dettaglio delle attività svolte dalla commissione Compiti della commissione Prof.i responsabili Riunioni e contatti con la Gesam 13 Carmagnini Cei Falaschi Roggi Elaborazione del regolamento ipad Contatti con le famiglie / controlli, distribuzione e ritiro degli ipad Risoluzione problemi tecnici / applicazione restrizioni Stesura e controllo relazione, progettazione ed elaborazione sondaggi Totale ore

25 Allegato C: modulo per il sondaggio tra gli studenti

SCUOLANEXT, è l'esclusivo e rivoluzionario sistema informatizzato con cui far interagire docenti, studenti e famiglie in tempo reale!

SCUOLANEXT, è l'esclusivo e rivoluzionario sistema informatizzato con cui far interagire docenti, studenti e famiglie in tempo reale! SCUOLANET, è l'esclusivo e rivoluzionario sistema informatizzato con cui far interagire docenti, studenti e famiglie in tempo reale! SCUOLANET consente la piena digitalizzazione della scuola: completa

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

Linee guida, note informative e modulistica per la stesura del PDP. Piano Didattico Personalizzato per alunni con Diagnosi Specialistica di DSA

Linee guida, note informative e modulistica per la stesura del PDP. Piano Didattico Personalizzato per alunni con Diagnosi Specialistica di DSA Linee guida, note informative e modulistica per la stesura del PDP Piano Didattico Personalizzato per alunni con Diagnosi Specialistica di DSA Indicazioni ai fini della stesura del PDP 1. Informazioni

Dettagli

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA PREMESSA A tutt oggi i documenti ufficiali a cui ogni docente di lingue straniere è chiamato a far riferimento nel suo lavoro quotidiano,

Dettagli

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale dell e-learning nasce il futuro v secolo a. c. Con Agorà, nell antica Grecia, si indicava la piazza principale della polis, il suo cuore pulsante, il luogo per eccellenza di una fertilità culturale e scientifica

Dettagli

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno.

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. UPPLEVA Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. 5 anni di GARANZIA INCLUSA NEL PREZZO I televisori, i sistemi audio e gli occhiali 3D UPPLEVA sono garantiti 5 anni. Per saperne

Dettagli

Senato della Repubblica. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Senato della Repubblica. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Vorrei una legge che... Anno scolastico 2014-2015 1. Oggetto e finalità Il Senato della Repubblica,

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE I rapporti di Eurydice PREMESSA Questo breve rapporto sull adozione dei libri di testo è nato in seguito a una specifica richiesta all unità italiana

Dettagli

La privacy a scuola DAI TABLET ALLA PAGELLA ELETTRONICA. LE REGOLE DA RICORDARE

La privacy a scuola DAI TABLET ALLA PAGELLA ELETTRONICA. LE REGOLE DA RICORDARE La privacy DAI TABLET ALLA PAGELLA ELETTRONICA. LE REGOLE DA RICORDARE Temi in classe Non lede la privacy l insegnante che assegna ai propri alunni lo svolgimento di temi in classe riguardanti il loro

Dettagli

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D Se avete un tablet android, ma non avete la minima idea di come accenderlo, usarlo e avviarlo, seguite queste nostre indicazioni 1. ATTIVAZIONE

Dettagli

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria Adriana Volpato P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria 19 Dicembre 2011 STRUMENTO didattico educativo individua gli strumenti fa emergere il vero alunno solo con DIAGNOSI consegnata si redige

Dettagli

Il Ministro della Pubblica Istruzione

Il Ministro della Pubblica Istruzione Prot. n. 30/dip./segr. Roma, 15 marzo 2007 Ai Direttori Generali Regionali Loro Sedi Ai Dirigenti degli Uffici scolastici provinciali Loro Sedi Al Sovrintendente Scolastico per la Provincia di Bolzano

Dettagli

Profilo Commerciale Collabor@

Profilo Commerciale Collabor@ Profilo Commerciale Collabor@ 1. DESCRIZIONE DEL SERVIZIO E REQUISITI Collabor@ è un servizio di web conferenza basato sulla piattaforma Cisco WebEx, che consente di organizzare e svolgere riunioni web,

Dettagli

Disturbi dell Apprendimento

Disturbi dell Apprendimento Master in Disturbi dell Apprendimento in collaborazione con IPS nelle sedi di MILANO ROMA PADOVA BARI CAGLIARI CATANIA RAGUSA Questo modulo d iscrizione, unitamente alla fotocopia della ricevuta del versamento

Dettagli

Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale

Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale Progetto Nazionale di Educazione al Patrimonio 2011-2012 Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale Presentazione Sul presupposto che si conserva

Dettagli

Linee guida per le Scuole 2.0

Linee guida per le Scuole 2.0 Linee guida per le Scuole 2.0 Premesse Il progetto Scuole 2.0 ha fra i suoi obiettivi principali quello di sperimentare e analizzare, in un numero limitato e controllabile di casi, come l introduzione

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

Caro collega finalmente il corso sul tablet a scuola è on line in videoconferenza!

Caro collega finalmente il corso sul tablet a scuola è on line in videoconferenza! Scheda corso ipad edition Caro collega finalmente il corso sul tablet a scuola è on line in videoconferenza! E' pronto il nuovo corso Il tablet a Scuola, un corso rivoluzionario per due motivi: primo perchè

Dettagli

La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015

La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015 La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015 Gentile Famiglia, nel presente opuscolo trovate il Contratto di corresponsabilità educativa e formativa ed il Contratto di prestazione educativa e formativa.

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) Via Acquasantianni s.n. - (Tel. 0874-871770 - Fax 0874-871770) Sito web: http://digilander.libero.it/ictrivento/ - e-mail: cbmm185005@istruzione.it

Dettagli

Smartphone Innovations S.r.l. gestisce il sito www.stonexone.com ( Sito ). Smartphone Innovations S.r.l.

Smartphone Innovations S.r.l. gestisce il sito www.stonexone.com ( Sito ). Smartphone Innovations S.r.l. TERMINI E CONDIZIONI Smartphone Innovations S.r.l. gestisce il sito www.stonexone.com ( Sito ). Smartphone Innovations S.r.l. ha predisposto le seguenti Condizioni generali per l utilizzo del Servizio

Dettagli

REGOLAMENTO OPERAZIONE A PREMI denominata Mini collection Q8easy

REGOLAMENTO OPERAZIONE A PREMI denominata Mini collection Q8easy Kuwait Petroleum Italia SPA OO144 Roma, Viale dell oceano Indiano,13 Telefono 06 5208 81 Telex 621090 Fax 06 5208 8655 REGOLAMENTO OPERAZIONE A PREMI denominata Mini collection Q8easy 1. SOCIETA PROMOTRICE

Dettagli

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO STATALE Alessandro Volta PERUGIA www.avolta.pg.it

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO STATALE Alessandro Volta PERUGIA www.avolta.pg.it ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO STATALE Alessandro Volta PERUGIA www.avolta.pg.it Indirizzi di studio 1. Meccanica, Meccatronica ed Energia 2. Elettronica ed Elettrotecnica 3. Informatica e Telecomunicazioni

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

15. Provvedere ad una programmazione puntuale e coordinata dell attività didattica ed in particolare delle prove di valutazione scritta ed orale.

15. Provvedere ad una programmazione puntuale e coordinata dell attività didattica ed in particolare delle prove di valutazione scritta ed orale. PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA NORME DI COMPORTAMENTO DOCENTI: I docenti si impegnano a: 1. Fornire con il comportamento in classe esempio di buona condotta ed esercizio di virtù. 2. Curare la chiarezza

Dettagli

Regolamento per l'accesso alla rete Indice

Regolamento per l'accesso alla rete Indice Regolamento per l'accesso alla rete Indice 1 Accesso...2 2 Applicazione...2 3 Responsabilità...2 4 Dati personali...2 5 Attività commerciali...2 6 Regole di comportamento...3 7 Sicurezza del sistema...3

Dettagli

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1-

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1- All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI Art. 1- Diritti e doveri degli studenti I diritti e i doveri degli studenti sono disciplinati dagli art. 2 e 3 del D.P.R. 21

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti

Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti Relatore: Prof.ssa Chiara Frassineti, genitore e insegnante Il rapporto tra genitori e ragazzo (studente)

Dettagli

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Un po di Storia ISP & Web Engineering ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Breve cenno sulla storia dell informatica: dagli albori ai giorni nostri; L evoluzione di Windows: dalla

Dettagli

Nuova APP RBM Salute - Previmedical: la Tua Salute a Portata di Mano!

Nuova APP RBM Salute - Previmedical: la Tua Salute a Portata di Mano! Nuova APP RBM Salute - Previmedical: la Tua Salute a Portata di Mano! Spett.le Cassa Uni.C.A., siamo lieti di informarvi che, in concomitanza con l avvio dei Piani Sanitari, tutti gli Assistiti potranno

Dettagli

qf/lf7/ca~/,1n,lib/f7/c E/;~jk//,1f7 é'~("c7a,i/o d'ej/)'e/%~owp,~n/,i(a/;,'/,i('

qf/lf7/ca~/,1n,lib/f7/c E/;~jk//,1f7 é'~(c7a,i/o d'ej/)'e/%~owp,~n/,i(a/;,'/,i(' qf/lf7/ca~/,1n,lib/f7/c E/;~jk//,1f7 é'~("c7a,i/o d'ej/)'e/%~owp,~n/,i(a/;,'/,i('!11~",fi:j:/lé'i7(?:/l(?/u~/(v,',f7t:{(jn~/lrt//lé':/iu kyjlf?jtf..ét:'é' h l/m f /tf7.. ~t:;'j/i'é' (~/;àk//lrt /IUXr(;/lrT~

Dettagli

Note legali. Termini e condizioni di utilizzo. Modifiche dei Termini e Condizioni di Utilizzo. Accettazione dei Termini e Condizioni

Note legali. Termini e condizioni di utilizzo. Modifiche dei Termini e Condizioni di Utilizzo. Accettazione dei Termini e Condizioni Note legali Termini e condizioni di utilizzo Accettazione dei Termini e Condizioni L'accettazione puntuale dei termini, delle condizioni e delle avvertenze contenute in questo sito Web e negli altri siti

Dettagli

Carta di servizi per il Protocollo Informatico

Carta di servizi per il Protocollo Informatico Carta di servizi per il Protocollo Informatico Codice progetto: Descrizione: PI-RM3 Implementazione del Protocollo informatico nell'ateneo Roma Tre Indice ARTICOLO 1 - SCOPO DEL CARTA DI SERVIZI...2 ARTICOLO

Dettagli

Accordo d Uso (settembre 2014)

Accordo d Uso (settembre 2014) Accordo d Uso (settembre 2014) Il seguente Accordo d uso, di seguito Accordo, disciplina l utilizzo del Servizio on line 4GUEST, di seguito Servizio, che prevede, la creazione di Viaggi, Itinerari, Percorsi,

Dettagli

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO Premessa L estate per i bambini è il tempo delle vacanze, il momento in cui è possibile esprimersi liberamente, lontano dalle scadenze, dagli impegni, dai compiti, dalle

Dettagli

Progetto educativo-didattico di lingua inglese per il gruppo di bambini di cinque anni

Progetto educativo-didattico di lingua inglese per il gruppo di bambini di cinque anni Progetto educativo-didattico di lingua inglese per il gruppo di bambini di cinque anni A.S. 2011/2012 Giulia Tavellin Via Palesella 3/a 37053 Cerea (Verona) giulia.tavellin@tiscali.it cell. 349/2845085

Dettagli

per le valutazioni pre-attivazione dei Corsi di Studio in modalità telematica da parte delle Commissione di Esperti della Valutazione Linee Guida

per le valutazioni pre-attivazione dei Corsi di Studio in modalità telematica da parte delle Commissione di Esperti della Valutazione Linee Guida LINEE GUIDA per le valutazioni pre-attivazione dei Corsi di Studio in modalità telematica da parte delle Commissione di Esperti della Valutazione (CEV) ai sensi dell art. 4, comma 4 del Decreto Ministeriale

Dettagli

www.provincia.roma.it EBOOK COSA SONO COME SI USANO DOVE SI TROVANO di Luisa Capelli

www.provincia.roma.it EBOOK COSA SONO COME SI USANO DOVE SI TROVANO di Luisa Capelli www.provincia.roma.it EBOOK COSA SONO COME SI USANO DOVE SI TROVANO di Luisa Capelli 01 Nei secoli, ci siamo abituati a leggere in molti modi (pietra, pergamena, libri). I cambiamenti continueranno e noi

Dettagli

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali.

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali. Come utilizziamo i suoi dati è un prodotto di ULTRONEO SRL INFORMAZIONI GENERALI Ultroneo S.r.l. rispetta il Suo diritto alla privacy nel mondo di internet quando Lei utilizza i nostri siti web e comunica

Dettagli

PRIVACY POLICY MARE Premessa Principi base della privacy policy di Mare Informativa ai sensi dell art. 13, d. lgs 196/2003

PRIVACY POLICY MARE Premessa Principi base della privacy policy di Mare Informativa ai sensi dell art. 13, d. lgs 196/2003 PRIVACY POLICY MARE Premessa Mare Srl I.S. (nel seguito, anche: Mare oppure la società ) è particolarmente attenta e sensibile alla tutela della riservatezza e dei diritti fondamentali delle persone e

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N.

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N. FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2 ULSS n.1 Belluno Autori: PERSONALE AZIENDA ULSS N. 1 BELLUNO: Dr.ssa Mel Rosanna Dirigente medico SISP (Dipartimento

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

INFORMATIVA SUI COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIE INFORMATIVA SUI COOKIE I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle

Dettagli

ANALISI QUALITATIVA RISULTATI PROVE SNV INVALSI 2011/2012

ANALISI QUALITATIVA RISULTATI PROVE SNV INVALSI 2011/2012 ANALISI QUALITATIVA RISULTATI PROVE SNV INVALSI 2011/2012 Nella restituzione dei dati delle prove INVALSI 2011 12 ci sono state alcune significative novità, tra cui la possibilità per ogni team docenti

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

Presiede il Consiglio di Classe il Dirigente Scolastico, Prof. oppure per delega del Dirigente Scolastico, il Prof., funge da Segretario il Prof.

Presiede il Consiglio di Classe il Dirigente Scolastico, Prof. oppure per delega del Dirigente Scolastico, il Prof., funge da Segretario il Prof. ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE CESARE BECCARIA ISTITUTO TECNICO - SETTORE ECONOMICO - ISTITUTO PROFESSIONALE per l AGRICOLTURA e l AMBIENTE Sedi associate di - SANTADI e VILLAMASSARGIA VERBALE N. SCRUTINIO

Dettagli

Che cos è e come funziona l e-book

Che cos è e come funziona l e-book Che cos è e come funziona l e-book 1/3 di Francesca Cosi e Alessandra Repossi Negli ultimi mesi si è parlato molto dell e-book e del fatto che presto rivoluzionerà il mondo dell editoria: sono stati organizzati

Dettagli

PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA

PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA SEDE: ORDINE DEI MEDICI E DEGLI ODONTOIATRI DELLA PROVINCIA DI LECCE Via Nazario Sauro, n. 31 LECCE Presentazione Progetto: Dal 9 Novembre 2013

Dettagli

Modulo di assunzione di responsabilità per l'acquisizionee il mantenimentodi uno spazio Web presso il Centro Servizi Informatici

Modulo di assunzione di responsabilità per l'acquisizionee il mantenimentodi uno spazio Web presso il Centro Servizi Informatici Modulo di assunzione di responsabilità per l'acquisizionee il mantenimentodi uno spazio Web presso il Centro Servizi Informatici Art. 1 Oggetto Il presente modulo di assunzione di responsabilità (di seguito

Dettagli

Prot. N. 3156/B33 Crema, 24 Novembre 2014

Prot. N. 3156/B33 Crema, 24 Novembre 2014 MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA Istituto Comprensivo Crema Uno Via Borgo S.Pietro 8-26013 Crema (CR) Tel. 0373-256238 Fax 0373-250556 E-mail ufficio: segreteriacircolo1@libero.it

Dettagli

PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI

PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI ALCUNI DATI L Istituto Trento 5 comprende 3 scuole primarie e 2 scuole secondarie di I grado. Il numero totale di alunni

Dettagli

Concorso per le scuole secondarie di I e II grado - TOGETHER IN EXPO 2015 -

Concorso per le scuole secondarie di I e II grado - TOGETHER IN EXPO 2015 - Concorso per le scuole secondarie di I e II grado - TOGETHER IN EXPO 2015 - L esposizione universale è, per eccellenza, il luogo delle visioni del futuro. Nutrire il pianeta, Energia per la vita è l invito

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

DISPOSIZIONI SULLA FORMAZIONE DELLE CLASSI NELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO

DISPOSIZIONI SULLA FORMAZIONE DELLE CLASSI NELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO DISPOSIZIONI SULLA FORMAZIONE DELLE CLASSI NELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO Art. 1 Disposizioni generali 1.1. Per gli anni scolastici 1997-98, 1998-99 e 1999-2000, nell'autorizzazione al funzionamento

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DI UTILIZZO

TERMINI E CONDIZIONI DI UTILIZZO Informazioni Societarie Fondazione Prada Largo Isarco 2 20139 Milano, Italia P.IVA e codice fiscale 08963760965 telefono +39.02.56662611 fax +39.02.56662601 email: amministrazione@fondazioneprada.org TERMINI

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Codice di Comportamento Genesi Uno Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Caro Collaboratore, vorrei sollecitare la tua attenzione sulle linee guida ed i valori di integrità e trasparenza che

Dettagli

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INTRODUZIONE L Ordine degli Psicologi del Friuli Venezia Giulia e l Ufficio Scolastico Regionale, firmatari di un Protocollo d Intesa stipulato

Dettagli

Prot. N. 4089-15/6/2010 Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali Loro Sedi

Prot. N. 4089-15/6/2010 Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali Loro Sedi Prot. N. 4089-15/6/2010 Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali Loro Sedi Oggetto: Disturbo di deficit di attenzione ed iperattività Premessa In considerazione della sempre maggiore e segnalata

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

RISULTATI DELL INDAGINE SVOLTA A NOVEMBRE/DICEMBRE 2009 SULLE INIZIATIVE INTRAPRESE NELLE SCUOLE TOSCANE A FAVORE DI ALUNNI CON DSA

RISULTATI DELL INDAGINE SVOLTA A NOVEMBRE/DICEMBRE 2009 SULLE INIZIATIVE INTRAPRESE NELLE SCUOLE TOSCANE A FAVORE DI ALUNNI CON DSA Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana Direzione Generale RISULTATI DELL INDAGINE SVOLTA A NOVEMBRE/DICEMBRE 29 SULLE INIZIATIVE INTRAPRESE

Dettagli

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Questa guida riporta i passi relativi all'installazione ed all'utilizzo dell'app "RxCamLink" per il collegamento remoto in mobilità a sistemi TVCC basati

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

Micro Focus. Benvenuti nell'assistenza clienti

Micro Focus. Benvenuti nell'assistenza clienti Micro Focus Benvenuti nell'assistenza clienti Contenuti Benvenuti nell'assistenza clienti di Micro Focus... 2 I nostri servizi... 3 Informazioni preliminari... 3 Consegna del prodotto per via elettronica...

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

Sviluppo sostenibile

Sviluppo sostenibile IL CANOCCHIALE DI GALILEO Sviluppo sostenibile Progetto asse scientifico tecnologico con il coinvolgimento del Consiglio di Classe 2 GLI STUDENTI - a.s. 2012-13 due classi prime: AMBIENTE-ENERGIA - a.s.

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1 Pagina 1 di 8 REGOLAMENTO SULL USO DI INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA MESSO A DISPOSIZONE DEI DIPENDENTI PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI D UFFICIO () Approvato con deliberazione del Consiglio di Istituto

Dettagli

Guida introduttiva. Installazione di Rosetta Stone

Guida introduttiva. Installazione di Rosetta Stone A Installazione di Rosetta Stone Windows: Inserire il CD-ROM dell'applicazione Rosetta Stone. Selezionare la lingua dell'interfaccia utente. 4 5 Seguire i suggerimenti per continuare l'installazione. Selezionare

Dettagli

VIA GREI, 7-32030 CESIOMAGGIORE (BL) TEL.

VIA GREI, 7-32030 CESIOMAGGIORE (BL) TEL. ISTITUTO COMPRENSIVO DI CESIOMAGGIORE sc. dell Infanzia di Pez, sc. primarie di Cesio, Soranzen, San Gregorio nelle Alpi, sc. sec. di I gr. di Cesiomaggiore VIA GREI, 7-32030 CESIOMAGGIORE (BL) TEL. e

Dettagli

PREMESSA QUADRO NORMATIVO

PREMESSA QUADRO NORMATIVO RACCORDI TRA I PERCORSI DEGLI ISTITUTI PROFESSIONALI E I PERCORSI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE: L ACCORDO IN SEDE DI CONFERENZA UNIFICATA DEL 16 DICEMBRE 2010 PREMESSA Il 16 dicembre scorso

Dettagli

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4)

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4) Guida al nuovo sistema di posta CloudMail UCSC (rev.doc. 1.4) L Università per poter migliorare l utilizzo del sistema di posta adeguandolo agli standard funzionali più diffusi ha previsto la migrazione

Dettagli

Regolamento per l utilizzo dei locali scolastici di proprietà comunale

Regolamento per l utilizzo dei locali scolastici di proprietà comunale Comune di Sanluri Provincia del Medio Campidano Regolamento per l utilizzo dei locali scolastici di proprietà comunale Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n 66 del 26.11.2004. Sommario Art.

Dettagli

Competenze di orientamento a scuola: conoscere ed esplorare le professioni. Sperimentazione del software S.Or.Prendo

Competenze di orientamento a scuola: conoscere ed esplorare le professioni. Sperimentazione del software S.Or.Prendo Sperimentazione promossa dal Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca Sperimentazione promossa dal MIUR DG Studente Piano Nazionale Orientamento Direzione Generale per lo Studente, l'integrazione,

Dettagli

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese.

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione Promelit ipecs MG. Descrizione del Sistema: L azienda di oggi deve saper anche essere estesa : non confinata in

Dettagli

REGOLAMENTO CONCORSO UN MONDO TUTTO MIO

REGOLAMENTO CONCORSO UN MONDO TUTTO MIO REGOLAMENTO CONCORSO UN MONDO TUTTO MIO TEMA Il concorso Un mondo tutto mio è dedicato all ambiente in cui vivono i bambini, come è e come lo vorrebbero. L idea è far descrivere agli alunni il posto ideale

Dettagli

Tutela dei dati personali Vi ringraziamo per aver visitato il nostro sito web e per l'interesse nella nostra società. La tutela dei vostri dati privati riveste per noi grande importanza e vogliamo quindi

Dettagli

1 Stampanti HP Deskjet 6500 series

1 Stampanti HP Deskjet 6500 series 1 Stampanti HP Deskjet 6500 series Per trovare la risposta a una domanda, fare clic su uno dei seguenti argomenti: HP Deskjet 6540-50 series Avvisi Funzioni speciali Introduzione Collegamento alla stampante

Dettagli

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA L allievo partecipa a scambi comunicativi (conversazione, discussione di classe o di gruppo) con compagni e insegnanti

Dettagli

Programmazione educativo-didattica didattica anno scolastico 2014-2015 TECNOLOGIA CLASSE PRIMA PRIMARIA

Programmazione educativo-didattica didattica anno scolastico 2014-2015 TECNOLOGIA CLASSE PRIMA PRIMARIA Istituto Maddalena di Canossa Corso Garibaldi 60-27100 Pavia Scuola dell Infanzia Scuola Primaria Scuola Secondaria di 1 grado Programmazione educativo-didattica didattica anno scolastico 2014-2015 TECNOLOGIA

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento Sede corso:

Dettagli

Attività e tempi Individuazione dei parametri di accesso SI Pubblicazione bando Acquisizione /verifica /accettazione domande

Attività e tempi Individuazione dei parametri di accesso SI Pubblicazione bando Acquisizione /verifica /accettazione domande NARDÒ SOCIALE Nel 2012 si sono dettate le linee guida per l attivazione della social card da attuarsi nel 2013 con lo scopo di andare incontro alle famiglie meno abbienti fornendo generi di prima necessità

Dettagli

Servizio HP Hardware Support Exchange

Servizio HP Hardware Support Exchange Servizio HP Hardware Support Exchange Servizi HP Il servizio HP Hardware Support Exchange offre un supporto affidabile e rapido per la sostituzione dei prodotti HP. Studiato in modo specifico per i prodotti

Dettagli

COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI

COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI Approvato con deliberazione G.C. n. 45 del 27/11/2008 esecutiva il 10/01/2009 Depositato in Segreteria Generale con avviso

Dettagli