INFORMATICA GESTIONALE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INFORMATICA GESTIONALE"

Transcript

1 RELAZIONE DI DIPARTIMENTO INFORMATICA GESTIONALE ANNO SCOLASTICO INDIRIZZI: Amministrazione, finanza e marketing, Sistemi informativi aziendali, Turismo, Servizi Commerciali. Docenti: prof.ssa V. Di Paolo prof. E. Fiorentino prof.ssa M.V. Tammaro

2 FINALITA Le finalità del corso di Informatica prevedono, oltre alla formazione culturale degli studenti, l'acquisizione da parte degli stessi di competenze informatiche in ambito gestionale tali da potersi inserire in contesti aziendali e non, in cui l elaborazione delle informazioni o la loro meccanizzazione avviene in centri di calcolo (CED) o attraverso l esplicitazione di lavori progettuali in team per la ricerca di soluzioni ottimali di gestione. Le competenze informatiche prevedono la conoscenza e l utilizzo dei pacchetti software per la gestione aziendale e degli strumenti di programmazione tradizionale e di produzione di siti WEB con particolare attenzione al sistema di archiviazione elettronica, alla comunicazione in rete ed alla sicurezza informatica. COMPETENZE Le competenze sono classificate secondo gli indirizzi di studio nel seguente modo: 1. l indirizzo Amministrazione, finanza e marketing persegue lo sviluppo di competenze relative alla gestione aziendale nel suo insieme e all interpretazione dei risultati economici, con le specificità relative alle funzioni in cui si articola il sistema azienda (amministrazione, pianificazione, controllo, finanza, commerciale, sistema informativo, gestioni speciali). Esso presenta come articolazione l indirizzo - Sistemi informativi aziendali, per sviluppare competenze relative alla gestione del sistema informativo aziendale, alla valutazione, alla scelta e all adattamento di software applicativi, alla realizzazione di nuove procedure, con particolare riguardo al sistema di archiviazione, della comunicazione in rete e della sicurezza informatica; 2. l indirizzo Turismo integra le competenze dell ambito professionale specifico con quelle linguistiche e informatiche per operare nel sistema informativo dell azienda e contribuire all innovazione e al miglioramento dell impresa turistica. Esso intende promuovere abilità e conoscenze specifiche nel campo dell analisi dei macrofenomeni economici nazionali ed internazionali, della normativa civilistica e fiscale, dei sistemi aziendali con l attenzione alla valorizzazione integrata e sostenibile del patrimonio culturale, artistico, artigianale, enogastronomico, paesaggistico ed ambientale. Particolare attenzione è rivolta alla formazione plurilinguistica. SAPERI MINIMI Prima classe: Gli alunni devono, per l ammissione alla classe successiva, conoscere la struttura di un elaboratore elettronico e saper utilizzare e produrre testi multimediali. Seconda classe: Gli alunni devono essere in grado di: 1. Saper distinguere le funzioni dei diversi dispositivi di input e output. 2. Migliorare l utilizzo del programma di videoscrittura (Word) sfogliando fra i vari menu per scegliere i comandi più idonei al lavoro da eseguire. 3. Memorizzare file e cartelle. 4. Avere le competenze per disporre vari tipi di corrispondenza commerciale. 5. Conoscere le caratteristiche e le opportunità di base del programma applicativo Excel. 6. Saper stampare.

3 Terza classe: Gli alunni devono essere in grado di saper implementare semplici algoritmi relativi all utilizzo di: 1. strutture alternative ad una e due vie; 2. utilizzo degli operatori logici per impostare condizioni di controllo dei dati di input sia su variabili numeriche che di tipo stringa; 3. strutture alternative annidate; 4. strutture iterative con/senza contatore. Quarta classe: Gli alunni devono essere in grado di saper implementare semplici algoritmi relativi all utilizzo di: 1. procedure e funzioni con relativo passaggio di parametri per riferimento e per valore; 2. strutture dati come gli array, i record e le tabelle; 3. scrittura di procedure di ricerca sequenziale, di individuazione del massimo, del minimo e del calcolo di una percentuale con l utilizzo di dati strutturati; 4. individuazione di uno schema concettuale e logico di un database relazionale; 5. traduzione di uno schema logico nelle relative tabelle relazionali. Quinta classe: Gli alunni devono, per l ammissione all Esame di Stato, saper implementare applicazioni di tipo gestionale che prevedano l accesso ai dati contenuti in un database relazionale che si trova in remoto; saper progettare un sito Web; saper curare gli aspetti legati alla sicurezza informatica ed alla tutela della privacy. METODOLOGIE Alla tradizionale lezione frontale, articolata attraverso le fasi della definizione del tema, dall esposizione dei contenuti e dall esercitazione e/o della discussione di casi pratici, si affiancheranno altri metodi come: la lezione interattiva o partecipata, utilizzata per stimolare la partecipazione attiva e l interesse degli studenti e per facilitarne la comprensione dei concetti teorici. Queste lezioni si terranno in laboratorio ed in classe con l ausilio della LIM; il lavoro di gruppo svolto sotto la supervisione dell insegnante allo scopo di abituare gli allievi ad interagire tra loro; il problem solving utilizzato per superare la tradizionale lezione frontale, ponendo l argomento in chiave problematica e sollecitando proposte di soluzioni. Lo scopo del metodo è di creare negli studenti una forte tensione cognitiva che li coinvolga, li stimoli e li interessi. In questo modo si potenzia la capacità di analizzare i dati, di risolvere problemi, di pervenire al possesso di conoscenze, partendo da una situazioni concrete non ancora organizzate né ordinate. L utilizzo della piattaforma di e-learning per stimolare gli alunni nel lavoro domestico a migliorare la comprensione degli argomenti svolti in classe. In ogni caso sarà indispensabile: mantenere sempre viva l attenzione degli allievi, coinvolgerli creando sempre un clima positivo e stimolante, effettuare riepiloghi all inizio e alla fine di ogni unità didattica per verificare e consolidare l apprendimento, favorire la discussione ed il confronto stimolando tutti gli allievi a dare il loro parere su un argomento senza condizionarne il pensiero.

4 STRUMENTI DI VERIFICA E VALUTAZIONE In merito alle modalità di verifica e valutazione i docenti concordano che la verifica del raggiungimento degli obiettivi sarà affidata a : prove non strutturate (compiti in classe: realizzazione di procedure più o meno complesse, elaborazione di documenti elettronici e/o fogli elettronici e/o presentazioni, interrogazioni); prove strutturate (scelte multiple, completamenti, corrispondenze); prove semi-strutturate (vero-falso; ricerca di errori) Non si privilegerà nessuna delle tre metodologie in quanto ciascuna ha pregi e difetti. Le verifiche saranno sia di tipo formativo (senza classificazione), per ottenere informazioni sull andamento del processo di insegnamento/apprendimento, sia di tipo sommativo per accertare le conoscenze e le abilità acquisite sulle varie unità didattiche. Le verifiche si fonderanno sul principio delle trasparenze, quindi, gli allievi saranno informati: delle competenze da verificare degli elementi di cui si terrà conto ai fini della valutazione della griglia di valutazione adottata ai fini dell attribuzione del voto Le valutazioni consentiranno il controllo del processo formativo, la verifica della validità del processo stesso, il riordino dei suoi sviluppi successivi. Relativamente alla scansione temporale, si sottolinea la necessità di svolgere frequenti verifiche sia per poter mettere in atto tempestivamente strategie di recupero sia per avere gli elementi per le valutazioni quadrimestrali con un numero minimo di due prove a quadrimestre. Verifiche: scritto/pratico possibilmente almeno 3 a quadrimestre ed eventuali prove di diverso tipo a giudizio del singolo docente. Le griglie di valutazione adottate sono le seguenti. Si utilizzerà tutta la scala di valori (da 1 a 10) a disposizione, in modo da stimolare gli allievi a dare il massimo rendimento anche in considerazione dell attribuzione del credito formativo. ATTRIBUZIONE DEL VOTO UNICO L attribuzione del voto unico,per il primo e secondo biennio, deliberato nel collegio docenti del 02 settembre 2013, scaturirà per il dipartimento di Informatica dal seguente metodo: MPS= media delle prove scritte e pratiche; MPO=media prove orale; VOTO UNICO = MPS+MPO/2 con arrotondamento. Con predilezione sul Saper Fare rispetto al Sapere generale e sommario.

5 Griglia di valutazione della prova scritta Primo Biennio Informatica: TIPOLOGIA DI PROVA STRUTTURATA (test a risposta multipla, V/F, completamento ) VALUTAZIONE Per ogni risposta corretta: 1 punto risposta errata o non espressa: 0 punti o decurtazione di punteggio da determinare. Scala di valutazione da 1 a 10. Pertanto il voto è così calcolato: Punteggio Alunno*10/Punteggio Max Prova scritta Esempio griglia di correzione: prova strutturata TEST A RISPOSTA CHIUSA N. DOMANDE 20 PUNTEGGIO MAX 20 VOTO 10 ERRATE NON RISP. CORRETTE TOTALE VOTO TIPOLOGIA DI PROVA SEMI-STRUTTURATA (Domande a risposta aperta) VALUTAZIONE - Pienamente corretta: punteggio pieno (x punti per risposta pienamente corretta), - Parzialmente corretta : metà punteggio; - Risposta errata o non espressa: punti 0 Scala di valutazione da 1 a 10. Pertanto il voto è così calcolato: Punteggio Alunno*10/Punteggio Max Prova scritta Esempio griglia di correzione: prova semi-strutturata DOMANDA A RISPOSTA APERTA N. DOMANDE 10 PUNTEGGIO MAX 20 VOTO 10 ERRATE NON RISP. CORRETTE PARZIALE TOTALE VOTO p. 1 p. PROVE PRATICHE: Per le prove pratiche si prevede il ricorso alle seguenti tipologie: - un testo grezzo (elaborazione testi) - una tabella dati (foglio elettronico) Lo studente dovrà eseguire le operazioni richieste che rifletteranno le abilità riportate in ciascuna unità (es.: formattazione di testo, paragrafo, tabulazioni, rientri; inserimento di formule, applicazione di funzioni, grafici ecc. ) VALUTAZIONE Ad ogni operazione richiesta corrisponde un determinato punteggio che riflette il livello di difficoltà. Il punteggio viene attribuito se l operazione è eseguita correttamente altrimenti non viene attribuito alcun punteggio. La scala di valutazione è da 1 a 10. Pertanto il voto scaturirà da: Punteggio Alunno *10/Punt. Max

6 PROVA PRATICA Esempio griglia di correzione prova pratica. Totale applicazione max 22 VOTO: 10 Operazioni da svolgere Allineamento giustificato Interlinea 1,5 Intero documento Impostazione margini Titolo con spaziatura espansa grassetto Applica ad un paragrafo a scelta rientro 1 a riga Intestazione Piè di pagina Applica al testo carattere Arial Applica elenco puntato colore verde Applica trova sostituisci Inserisci spaz. Prima e dopo 12pt Inserisci una clipart incorniciandol nel testo Totale applicazioni ,7 voto

7 Secondo Biennio Informatica: Tipologia prova scritta: Quesiti a risposta multipla / Compiti in classe e di laboratorio (es. realizzazione di un documento elettronico e/o di un foglio elettronico e/o di una presentazione, realizzazione di un procedura più o meno complessa per l elaborazione dei dati) INDICATORI DESCRITTORI PUNTEGGI (Min. - Max.) Punteggio attribuito Comprensione Appropriata della traccia Parziale (max 1.5) Stentata Conoscenza dei Completa contenuti (max Parziale ) Carente Applicazione di Sicura tecniche (max Imprecisa ) Lacunosa Esecuzione (max Completa e ) Corretta Parzialmente corretta e/o completa Accennata TOTALE

8 Tipologia prova scritta: Quesiti a risposta aperta (es. questionario a risposta aperta) INDICATORI DESCRITTORI PUNTEGGI (Min.-Max.) Punteggio attribuito Comprensione della Appropriata traccia (max 1.5) Semplice Stentata Conoscenza dei Dettagliata contenuti (max 3.5) Completa Essenziale Parziale Carente Applicazione di Sicura tecniche (max 2.5) Accurata Ordinata Imprecisa Lacunosa Uso del linguaggio Completo tecnico Generico (max 2.5) Superficiale Frammentario TOTALE

9 Tipologia prova scritta (esclusivamente per le quinte classi, prova per la preparazione all esame di stato): Realizzazione di un database con produzione di schema concettuale, traduzione nello schema logico, implementazione delle tabelle relazionali in MySQL, realizzazione di query, sviluppo sito Web e codice in PHP per accesso al database INDICATORI DESCRITTORI PUNTEGGI (Min.-Max.) Analisi del Appropriata problema Semplice (max 1.5) Stentata Progettazione Corretta basi dati Parzialmente (max 3.5) corretta Scorretta Sviluppo Corretta query (max 2.5) Parzialmente corretta Scorretta Progettazione Corretta sito web (max 1.5) Parzialmente corretta Scorretta Codifica PHP Corretta per accesso al database (max 1.0) Parzialmente corretta Scorretta TOTALE Punteggio attribuito

10 Per le valutazioni dei colloqui orali si propone la seguente griglia mutuata dal POF e così modificata: Griglia di valutazione dei colloqui orali (Primo Biennio Secondo Biennio Quinto Anno) LIVELLO VOTO DESCRITTORE PUNTEGGIO ATTRIBUITO Eccellente 10 Conoscenze approfondite, corredo culturale notevole, personale orientamento di studio. Capacità di collegamento, organizzazione, rielaborazione critica ed autonoma nella formulazione di giudizio Ottimo 9 Conoscenze approfondite, preparazione notevole, emergenza di interessi personali. Uso decisamente appropriato del linguaggio specifico. Capacità di collegare gli argomenti e autonomia di valutazione critica. Buono 8 Conoscenze approfondite (analisi) e buon livello culturale in evidenza. Linguaggio preciso e consapevolmente utilizzato. Capacità di orientamento e collegamenti (sintesi). Autonomia di valutazione. Discreto 7 Conoscenze ordinate, esposte con chiarezza. Uso generalmente corretto del linguaggio, sia del lessico che della terminologia specifica. Capacità di orientamento relativa ad alcune tematiche o su testi specifici (analisi). Collegamenti sviluppati coerentemente, ma senza evidenti o spiccate capacità sintetiche. Sufficiente 6 Preparazione aderente ai testi utilizzati, presenza di elementi ripetitivi e mnemonici. Le conoscenze restano ordinate. Capacità di orientamento e collegamenti non pienamente sviluppati. Sporadica necessità di guida nello svolgimento del colloquio. Mediocre 5 Preparazione superficiale di argomenti importanti. Difficoltà nello sviluppo dei collegamenti tra i diversi argomenti. Linguaggio specifico - settoriale non pienamente e correttamente utilizzato. Scarse capacità di autocorrezione. Insufficiente 4 Conoscenze molto frammentarie. Commette frequentemente errori nell applicazione delle conoscenze. Non ha autonomia nella elaborazione personale. Uso episodico del linguaggio specifico. Gravemente Insufficiente Preparazione Nulla 3 Non si evidenziano elementi accettabili, per manifesta e netta impreparazione a livello elementare e di base. Incontra difficoltà ad applicare i pochi contenuti acquisiti ed ad utilizzare le scarse competenze acquisite. 2 Totale impreparazione sui contenuti elementari e di base, anche per ammissione dello stesso allievo. Si procede, comunque, ad ulteriori tentativi di orientamento dell alunno, onde avere la completa certezza della sua totale impreparazione. Rifiuto 1 L allievo rifiuta il colloquio: non risponde ad alcuna domanda posta dal docente.

11 CLASSE PRIMA Commerciali) (Indirizzo _Amministrazione Finanza e Marketing, Turismo, Servizi COMPETENZA N. 1: essere consapevole delle potenzialità e dei limiti delle tecnologie nel contesto culturale e sociale in cui vengono applicate. UNITA DI APPRENDIMENTO N. 1: La struttura di un computer CONTENUTI: Sistemi informatici - Il Software di base; - Il software applicativo Informazioni, dati e loro codifica. Architettura e componenti di un computer. - Hardware: componenti e funzioni; - La scheda madre; - Unità centrale di elaborazione; (CPU) - La memoria centrale ROM e RAM; - Periferiche di input; - Periferiche di outpt; - Memorie di massa; Comunicazione uomo-macchina. ABILITA : Riconoscere le caratteristiche logico-funzionali di un computer e il ruolo strumentale svolto nei vari ambiti (calcolo, elaborazione, comunicazione, ecc.). MODALITA DI FRUIZIONE (Lezione frontale ed Uso del laboratorio) STRUMENTO SOFTWARE UTILIZZATO (presentazione Power Point e/o percorso di apprendimento con ExeLearning inserito nella piattaforma di e-learning. Questionario on-line da somministrare in laboratorio) UNITA DI APPRENDIMENTO N. 2: Il sistema operativo Windows CONTENUTI: - Presentazione di Windows; - Avvio di Windows; - Utilizzo del mouse; - Il desktop; - Come si avvia un applicazione: dal menu Start e da icone desktop; - Come si spegne un PC; - Le finestre e le icone di windows; - Risorse del Computer; - I file e le cartelle;

12 - Creare una cartella; - Selezionare una o più file e cartelle; - Rinominare una cartella, eliminare una cartella; - Recuperare i file e le cartelle cestinate; ABILITA : Riconoscere e utilizzare le funzioni di base di un sistema operativo. MODALITA DI FRUIZIONE (Lezione frontale ed Uso del laboratorio) STRUMENTO SOFTWARE UTILIZZATO (Questionario on-line da somministrare in laboratorio) COMPETENZA N. 2: utilizzare e produrre testi multimediali UNITA DI APPRENDIMENTO N. 1: Introduzione all uso di Word CONTENUTI: - Creazione di un nuovo documento; - Apertura di un documento esistente; - Salvataggio di un documento; - Anteprima di stampa; - Esercizi di diteggiatura; - Come selezionare il testo o parte di testo; - Modificare le dimensioni e stile carattere (barra di formattazione). - Aprire, modificare e stampare; - Selezionare, spostare e copiare il testo; - La pagina: Impostazione dei margini; - Menu formato carattere. - Il paragrafo, allineamento, rientri, ecc - Il paragrafo: elenchi puntati e numerati - Ortografia e sinonimi - Ricerca e sostituzione - Immagini e oggetti WordArt e ClipArt - Bordi e sfondi, effetti di riempimento - Caselle di testo e forme - La grafica; - Da Word a Internet; - Colonne di parole e/o numeri (tabulazioni) - Impaginazione testo su più colonne. - Tabelle - Note; - Elenco a struttura. ABILITA : Raccogliere, organizzare e rappresentare dati/informazioni sia di tipo testuale che multimediale MODALITA DI FRUIZIONE (Lezione frontale ed Uso del laboratorio) STRUMENTO SOFTWARE UTILIZZATO (Utilizzo del software applicativo in laboratorio. Questionario on-line da somministrare in laboratorio)

13 UNITA DI APPRENDIMENTO N. 2: Introduzione all uso di Excel CONTENUTI: - Il foglio elettronico Excel - Come avviare Excel - Aspetto dello schermo - Inserire dati nelle celle di un foglio di lavoro - Creare un nuovo foglio di lavoro: inserimento di etichette e di valori - Modifica delle dimensione delle celle delle colonne e delle righe - selezionare all interno del foglio di lavoro: celle adiacenti e non adiacenti - Selezionare un intera colonna o riga - Lo stile del testo - Il formato numerico - Memorizzazione e stampa di un foglio di lavoro - Inserimento di dati e formule - L addizione - la sottrazione - la moltiplicazione - la divisione - copia di formule - le funzioni : somma, media, valore max e min ABILITA : Raccogliere, organizzare e rappresentare dati/informazioni sia di tipo testuale che multimediale MODALITA DI FRUIZIONE (Lezione frontale ed Uso del laboratorio) STRUMENTO SOFTWARE UTILIZZATO (Utilizzo del software applicativo in laboratorio. Questionario on-line da somministrare in laboratorio) CLASSE SECONDA (Indirizzo Amministrazione Finanza e Marketing, Turismo, Servizi Commerciali) COMPETENZA N. 1: individuare le strategie appropriate per la soluzione di problemi UNITA DI APPRENDIMENTO N. 1: Elaborare il testo CONTENUTI : - Intervenire sul testo; - Ulteriori norme di editing; - Inserire oggetti; - A ogni testo il suo Layout ABILITA : Saper impaginare un testo applicando i diversi livelli di formattazione presenti in Word. Saper inserire e gestire elementi grafici all interno di un documento. Saper creare e personalizzare un elenco. Saper utilizzare gli strumenti di correzione automatica. Saper utilizzare le procedure per inserire intestazioni e piè di pagina. Saper formattare una tabella, saper utilizzare la tecnica per impostare tabulazioni.

14 MODALITA DI FRUIZIONE (Lezione frontale, Uso del laboratorio, Computer, libro di testo, esercitazioni pratiche) STRUMENTO SOFTWARE UTILIZZATO: (utilizzo del software applicativo Word ) COMPETENZA N. 2: Capacità di analizzare dei contenuti proposti per una corretta impostazione dell impaginazione mirata alla creazione dei documenti professionali UNITA DI APPRENDIMENTO N. 2: Il Testo Professionale CONTENUTI: - Verbale; - Curriculum Vitae ABILITA : Saper redigere documenti di varie tipologie partendo da modelli. MODALITA DI FRUIZIONE (Lezione frontale, Uso del laboratorio, Computer, libro di testo, esercitazioni pratiche) STRUMENTO SOFTWARE UTILIZZATO: (utilizzo del software applicativo Word ) COMPETENZE N. 3: Essere in grado di realizzare documenti commerciali. Acquisizione della terminologia appropriata, utilizzando il linguaggio formale. UNITA DI APPRENDIMENTO N. 3: Corrispondenza commerciale/turistica CONTENUTI: - Lettera stile blocco Americano; - Lettera stile blocco; - Lettera stile semiblocco; - Lettera stile classico; - Stampa Unione ABILITA : Saper realizzare una carta intestata personalizzata. Saper scegliere lo stile più adatto per la lettera commerciale. Saper redigere autonomamente una lettera secondo le impostazioni estetiche. MODALITA DI FRUIZIONE (Lezione frontale, Uso del laboratorio, Computer, libro di testo, esercitazioni pratiche) STRUMENTO SOFTWARE UTILIZZATO: (utilizzo del software applicativo Word ) COMPETENZE N.4: essere in grado di utilizzare al meglio Internet, anche, come strumento di comunicazione. UNITA DI APPRENDIMENTO N. 4: Esplorando Internet

15 CONTENUTI: - Internet: la rete delle reti; - il Browser; - Motori di ricerca; - La ricerca in Internet; - La posta elettronica. ABILITA : Saper navigare in Internet, utilizzare la rete per la ricerca di dati e informazioni. Saper allegare un file a un messaggio di posta elettronica MODALITA DI FRUIZIONE (Lezione frontale, Uso del laboratorio, Computer, libro di testo, esercitazioni pratiche) STRUMENTO SOFTWARE UTILIZZATO: (utilizzo di browser Internet Explorer, Google Chrome, etc.) COMPETENZE N. 5: conoscere la sequenza delle operazioni per la risoluzione dei problemi UNITA DI APPRENDIMENTO N.5: Algoritmo CONTENUTI: - Il concetto di algoritmo; - Le istruzioni, - Diagrammi a blocchi, - La simulazione di semplici algoritmi. ABILITA : saper analizzare i problemi per individuare la strategia risolutiva. Saper strutturare semplici algoritmi. MODALITA DI FRUIZIONE (Lezione frontale, Uso del laboratorio, esercitazioni pratiche) COMPETENZE N. 6: Individuare le strategie appropriate per la soluzione di problemi. Analizzare dati e interpretarli sviluppando deduzioni e ragionamenti sugli stessi anche con l ausilio di rappresentazioni grafiche, usando consapevolmente gli strumenti di calcolo e le potenzialità offerte da applicazioni specifiche di tipo informatico. UNITA DI APPRENDIMENTO N.6: Elaborare informazioni con il foglio elettronico CONTENUTI: - Il foglio elettronico Excel; - Struttura e funzionamento del foglio elettronico excel; - Le immagini in un foglio elettronico;

16 - La funzione logica SE; - Le altre funzioni; - I riferimenti: assoluti, relativi, misti; - I calcoli percentuali; - Grafici - I riparti - Interesse, montante, sconto, valore attuale; - Fattura ABILITA : saper formattare dati nelle celle. Sapersi spostare tra i fogli. Saper trovare e sostituire il contenuto di una cella. Saper riconoscere i messaggi di errore più comuni. Saper scegliere le funzioni appropriate in base al problema da risolvere. Saper impostare il foglio elettronico per l esecuzione dei calcoli relativi ai documenti commerciali (calcoli percentuali, interesse, fattura ) MODALITA DI FRUIZIONE (Lezione frontale, Uso del laboratorio, Computer, libro di testo, esercitazioni pratiche) STRUMENTO SOFTWARE UTILIZZATO: (utilizzo del software applicativo Excel)

17 CLASSE TERZA (Indirizzo _SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI) COMPETENZA N.1: elaborare, interpretare e rappresentare efficacemente dati aziendali con il ricorso a strumenti informatici e software gestionali UNITA DI APPRENDIMENTO N. 1: Rappresentazione dell informazione CONTENUTI : Il sistema di numerazione binario Il sistema di numerazione esadecimale La rappresentazione dei numeri interi La rappresentazione dei numeri reali I sistemi di codifica delle informazioni alfanumeriche L'algebra booleana ABILITA : Saper rappresentare in binario, esadecimale ed ottale le informazioni numeriche (interi e reali) ed alfanumeriche. Saper codificare, secondo l algebra booleana, condizioni di ammissibilità dei valori delle variabili di input. MODALITA DI FRUIZIONE (Lezione frontale, libro di testo, esercitazioni pratiche) STRUMENTO SOFTWARE UTILIZZATO: questionario on-line UNITA DI APPRENDIMENTO N. 2: L algoritmo CONTENUTI : Definizione di algoritmo Il concetto di variabile e costante Diagramma a blocchi Tabelle di traccia Le strutture di controllo: - Sequenziale - Alternativa ad una via e a due vie - Iterativa ABILITA : Saper implementare algoritmi con diversi stili di programmazione e idonei strumenti software; saper produrre la documentazione relativa alle fasi di progetto. MODALITA DI FRUIZIONE (Lezione frontale, libro di testo, esercitazioni pratiche) STRUMENTO SOFTWARE UTILIZZATO: Ambiente integrato di sviluppo software DEV C/C++ UNITA DI APPRENDIMENTO N. 3: Il linguaggio C

18 CONTENUTI : La struttura di un programma C L alfabeto del linguaggio I tipi di dato predefiniti: int, float, double, char Gli operatori aritmetici e logici Le istruzioni: if, if-else, while, do-while, for Le istruzioni: return, break L istruzione di selezione multipla: switch-case ABILITA : Saper esprimere procedimenti risolutivi attraverso algoritmi scritti con un linguaggio di programmazione strutturata (il linguaggio C) MODALITA DI FRUIZIONE (Lezione frontale, libro di testo, esercitazioni pratiche in laboratorio) STRUMENTO SOFTWARE UTILIZZATO: Ambiente integrato di sviluppo software DEV C/C++ UNITA DI APPRENDIMENTO N. 3: Il linguaggio Visual Basic CONTENUTI : La struttura di un programma Visual Basic L alfabeto del linguaggio I tipi di dato predefiniti: int, float, double, char Gli operatori aritmetici e logici Le istruzioni: if then -endif, if then else - endif, while -wend, do while - loop, for to step - next Le istruzioni: return, break L istruzione di selezione multipla: select case end select ABILITA : Saper esprimere procedimenti risolutivi attraverso algoritmi scritti con un linguaggio di programmazione visuale (il linguaggio Visual Basic) MODALITA DI FRUIZIONE (Lezione frontale, libro di testo, esercitazioni pratiche in laboratorio) STRUMENTO SOFTWARE UTILIZZATO: Ambiente integrato di sviluppo software Visual Studio 2008 COMPETENZA N 2: individuare ed utilizzare le moderne forme di comunicazione visiva e multimediale, anche con riferimento alle strategie espressive e agli strumenti tecnici della comunicazione in rete UNITA DI APPRENDIMENTO N. 3: Il linguaggio HTML

19 CONTENUTI : La struttura di una pagina HTML I marcatori di testo per i font ed i paragrafi Gli elenchi puntati e numerati Le immagini Le tabelle I link ipertestuali Le mappe ipertestuali ABILITA : Saper progettare e realizzare pagine Web statiche MODALITA DI FRUIZIONE (Lezione frontale, libro di testo, esercitazioni pratiche in laboratorio) STRUMENTO SOFTWARE UTILIZZATO: Ambiente di sviluppo: editor di testo (ad es. blocco note) e browser. CLASSE QUARTA (Indirizzo _SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI) COMPETENZA N.1: utilizzare tecnologie e programmi informatici dedicati alla gestione amministrativo-finanziaria; UNITA DI APPRENDIMENTO N. 1: La programmazione strutturata CONTENUTI : La metodologia top-down Procedure e funzioni Passaggio di parametri: riferimento e valore Variabili globali e locali Le regole di visibilità ABILITA : Progettazione secondo la metodologia top-down di semplici algoritmi di programmazione di tipo gestionale. Risoluzione di problemi con scrittura di algoritmi che utilizzano sia procedure che funzioni per il calcolo del minimo, massimo, media e percentuale, somme e conteggi. MODALITA DI FRUIZIONE (Lezione frontale, libro di testo, esercitazioni pratiche) STRUMENTO SOFTWARE UTILIZZATO: Ambiente integrato di sviluppo software DEV C/C++. UNITA DI APPRENDIMENTO N. 2: I tipi di dati semplici e strutturati CONTENUTI : I tipi di dati semplici e strutturati

20 Il tipo di dati: enumerativo Il primo tipo di dati strutturato: l array e le seguenti procedure: 1. dimensionamento 2. caricamento 3. ricerca sequenziale 4. ordinamento 5. ricerca binaria (sequenziale e ricorsiva) 6. inserimento in un array Gli array paralleli Il secondo tipo di dati strutturato: la matrice e le seguenti procedure: 1. dimensionamento di matrici quadrate e rettangolari 2. caricamento di matrici quadrate e rettangolari 3. ricerca sequenziale di un elemento in una matrice Il terzo tipo di dati strutturato: il record e la seguente procedura: 1. la lettura dei dati che compongono un record e relativo caricamento in memoria centrale Il quarto tipo di dati strutturato: la tabella di record e le seguenti procedure: 1. dimensionamento di una tabella di record 2. caricamento di una tabella 3. ricerca sequenziale di un elemento in una tabella 4. sostituzione di un elemento in una tabella 5. eliminazione di un elemento in una tabella 6. ordinamento di una tabella Il quinto tipo di dati strutturato: il file ad accesso diretto, ad accesso sequenziale e di testo e le seguenti procedure: 1. creazione di un archivio 2. inserimento di un record in un file 3. scrittura di un record in un file 4. lettura di un record all interno di un file 5. stampa dei record di un file ABILITA : Risoluzione di problemi con scrittura di algoritmi che utilizzano: Procedure di caricamento, elaborazione e stampa di vettori con dimensione fornita in input Procedure di caricamento, elaborazione e stampa di matrici rettangolari e quadrate con dimensione fornita in input Procedure di caricamento, elaborazione e stampa di una tabella di record Procedure di creazione, ricerca, inserimento e stampa di un archivio sequenziale e di un archivio ad accesso diretto Procedure di lettura, scrittura, inserimento in coda e ricerca in un file di testo MODALITA DI FRUIZIONE (Lezione frontale, libro di testo, esercitazioni pratiche) STRUMENTO SOFTWARE UTILIZZATO: Ambiente integrato di sviluppo software DEV C/C++. UNITA DI APPRENDIMENTO N. 3: I database

INFORMATICA GESTIONALE

INFORMATICA GESTIONALE RELAZIONE DI DIPARTIMENTO INFORMATICA GESTIONALE ANNO SCOLASTICO 2012 2013 INDIRIZZI: Amministrazione, finanza e marketing, Sistemi informativi aziendali, Turismo, Servizi Commerciali, Ragioniere programmatore,

Dettagli

INFORMATICA CORSI DELL'INDIRIZZO TECNICO CLASSI PRIME AMMINISTRAZIONE - FINANZA E MARKETING

INFORMATICA CORSI DELL'INDIRIZZO TECNICO CLASSI PRIME AMMINISTRAZIONE - FINANZA E MARKETING INFORMATICA CORSI DELL'INDIRIZZO TECNICO CLASSI PRIME AMMINISTRAZIONE - FINANZA E MARKETING Modulo propedeutico Le lezioni teoriche sono sviluppate sui seguenti argomenti: Struttura dell elaboratore: CPU,

Dettagli

PROGRAMMA DI INFORMATICA CLASSE: 1 C Indirizzo: AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING Anno Scolastico 2014-2015

PROGRAMMA DI INFORMATICA CLASSE: 1 C Indirizzo: AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING Anno Scolastico 2014-2015 CLASSE: 1 C Indirizzo: AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING MODULO HARDWARE 1. Che cos è il PC - Gli elementi del computer- Unità centrale:uc-alu- RAM - La memorizzazione delle informazioni:bit-byte. Sistemi

Dettagli

I.I.S. "PAOLO FRISI"

I.I.S. PAOLO FRISI I.I.S. "PAOLO FRISI" Via Otranto angolo Cittadini, 1-20157 - MILANO www.ipsfrisi.it PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE DI INFORMATICA E LABORATORIO Anno Scolastico: 2014_-_2015 CLASSI 1 e e 2 e CORSI:

Dettagli

PROGRAMMA DI INFORMATICA CLASSE TERZA SEZ. A. CORSO Amministrazione Finanza e Marketing. DOCENTE: Noto Giancarlo

PROGRAMMA DI INFORMATICA CLASSE TERZA SEZ. A. CORSO Amministrazione Finanza e Marketing. DOCENTE: Noto Giancarlo PROGRAMMA DI INFORMATICA CLASSE TERZA SEZ. A CORSO Amministrazione Finanza e Marketing DOCENTE: Noto Giancarlo ANNO SCOLASTICO 2014/2015 MODULO 0 L ARCHITTETURA DEL COMPUTER - L informatica - Il computer

Dettagli

PIANO DI LAVORO. a.s. 2014 / 2015

PIANO DI LAVORO. a.s. 2014 / 2015 PIANO DI LAVORO a.s. 2014 / 2015 Materia: INFORMATICA Classe: quinta A Data di presentazione: 7/10/2014 DOCENTI FIRMA Cerri Marta Bergamasco Alessandra Posta elettronica: itisleon@tin.it - Url: www.itdavinci.it

Dettagli

Modulo 1 Concetti generali 4 settimane

Modulo 1 Concetti generali 4 settimane OBIETTIVI SPECIFICI DEL PRIMO BIENNIO - CLASSE PRIMA settore ECONOMICO: NUCLEI FONDANTI, CONOSCENZE E COMPETENZE NB per ciascuno dei moduli di insegnamento/apprendimento viene indicato il tempo di trattazione

Dettagli

LINEE GENERALI E COMPETENZE

LINEE GENERALI E COMPETENZE Programmazione disciplinare: INFORMATICA (Liceo Scientifico - Opzione Scienze applicate BIENNIO) ( Anno scolastico 2012/2013) Direttore di Dipartimento: prof.ssa Adriani Emanuela LINEE GENERALI E COMPETENZE

Dettagli

PROGRAMMA DI INFORMATICA ARTICOLAZIONE AFM/RIM CLASSE TERZA SEZ. A. DOCENTE: Noto Giancarlo

PROGRAMMA DI INFORMATICA ARTICOLAZIONE AFM/RIM CLASSE TERZA SEZ. A. DOCENTE: Noto Giancarlo PROGRAMMA DI INFORMATICA ARTICOLAZIONE AFM/RIM CLASSE TERZA SEZ. A DOCENTE: Noto Giancarlo ANNO SCOLASTICO 2015/2016 MODULO 0 L ARCHITTETURA DEL COMPUTER - L informatica - Il computer - Hardware e software

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE DEL DIPARTIMENTO DI MATERIA DIPARTIMENTO DI INFORMATICA INDIRIZZO TECNICO SCIENTIFICO NUCLEI FONDAMENTALI DI CONOSCENZE

PIANO DI LAVORO ANNUALE DEL DIPARTIMENTO DI MATERIA DIPARTIMENTO DI INFORMATICA INDIRIZZO TECNICO SCIENTIFICO NUCLEI FONDAMENTALI DI CONOSCENZE Pag. 1 di 3 ANNO SCOLASTICO 2014/2015 DIPARTIMENTO DI INFORMATICA INDIRIZZO TECNICO SCIENTIFICO CLASSI CORSI AFM, RIM, SIA BIENNIO TRIENNIO DOCENTI: PAGETTI, GOI NUCLEI FONDAMENTALI DI CONOSCENZE I QUADRIMESTRE

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO "LEONARDO DA VINCI" - RC PROGRAMMA DI INFORMATICA A.S. 2014/15 - CLASSE: I Q - Indirizzo Scienze applicate Prof Miritello Rita

LICEO SCIENTIFICO LEONARDO DA VINCI - RC PROGRAMMA DI INFORMATICA A.S. 2014/15 - CLASSE: I Q - Indirizzo Scienze applicate Prof Miritello Rita LICEO SCIENTIFICO "LEONARDO DA VINCI" - RC PROGRAMMA DI INFORMATICA A.S. 2014/15 - CLASSE: I Q - Indirizzo Scienze applicate Modulo 1: Introduzione all informatica Fondamenti di teoria della elaborazione

Dettagli

INFORMATICA. Obiettivi Biennio Economico in termini di competenze:

INFORMATICA. Obiettivi Biennio Economico in termini di competenze: INFORMATICA Obiettivi Biennio Economico in termini di competenze: 1. individuare le strategie appropriate per la soluzione di problemi. 2. utilizzare e produrre testi multimediali. 3. analizzare dati ed

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DEL GRUPPO DISCIPLINARE DI INFORMATICA. a.s. 2012-13

PROGRAMMAZIONE DEL GRUPPO DISCIPLINARE DI INFORMATICA. a.s. 2012-13 PAG.1 DI 13 PROGRAMMAZIONE DEL GRUPPO DISCIPLINARE DI INFORMATICA a.s. 2012-13 1. FINALITÀ La disciplina Informatica concorre a far conseguire allo studente (al termine di un percorso quinquennale) risultati

Dettagli

CLASSE PRIMA INDIRIZZO AFM - TURISTICO DESCRIZIONE Unità di Apprendimento. Competenze attese a livello di UdA

CLASSE PRIMA INDIRIZZO AFM - TURISTICO DESCRIZIONE Unità di Apprendimento. Competenze attese a livello di UdA MATERIA INFORMATICA CLASSE PRIMA INDIRIZZO AFM - TURISTICO DESCRIZIONE Unità di Apprendimento UdA n. 1 Titolo: IL COMPUTER: CONCETTI DI BASE - Saper far funzionare correttamente il computer - Sapersi muovere

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE D ISTITUTO a.s. 2015/2016 PRIMO BIENNIO LICEO SCIENTIFICO OPZIONE SCIENZE APPLICATE

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE D ISTITUTO a.s. 2015/2016 PRIMO BIENNIO LICEO SCIENTIFICO OPZIONE SCIENZE APPLICATE ISIS"Giulio Natta" Bergamo pag. 1 di 6 PRIMO BIENNIO LICEO SCIENTIFICO OPZIONE SCIENZE APPLICATE Disciplina INFORMATICA monte ore annuale previsto (n. ore settimanali per 33 settimane) 2X33 = 66 competenze

Dettagli

Competenze da conseguire alla fine del II anno relativamente all asse culturale:

Competenze da conseguire alla fine del II anno relativamente all asse culturale: 1 di 8 21/11/2013 10.41 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO PROFESSIONALE SERVIZI COMMERCIALI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PRIMO BIENNIO DISCIPLINA INFORMATICA DOCENTI : ANDREELLA TERESA,

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO TECNICO AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO TECNICO AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING 1 di 8 26/01/2015 10.42 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO TECNICO AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING ANNO SCOLASTICO: 2014/2015 1. PRIMO BIENNIO DISCIPLINA: INFORMATICA DOCENTI:

Dettagli

Anno scolastico 2014-2015. Programmazione Classe Seconda Indirizzo Turismo

Anno scolastico 2014-2015. Programmazione Classe Seconda Indirizzo Turismo Anno scolastico 2014-2015 Programmazione Classe Seconda Indirizzo Turismo Profilo Il Diplomato nel Turismo ha competenze specifiche nel comparto delle imprese del settore turistico e competenze generali

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014/2015

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014/2015 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014/2015 DOCENTE PROF. LUCCHI ENEA MATERIA DI INSEGNAMENTO TECNOLOGIE DELL INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE CLASSE 1 A - 1 B - 1 C Competenze di base

Dettagli

1 MODULO: Visual basic.net Dati strutturati. Finalità: Gestione di dati strutturati

1 MODULO: Visual basic.net Dati strutturati. Finalità: Gestione di dati strutturati Istituto di Istruzione Superiore via Salvini 24 Roma Liceo M. Azzarita Liceo delle scienze applicate Materia:Informatica Programmazione a.s. 2015-2016 Classi 4 e Obiettivi disciplinari secondo biennio

Dettagli

PROGRAMMAZIONE INFORMATICA PRIMO BIENNIO. Opzione Scienze Applicate

PROGRAMMAZIONE INFORMATICA PRIMO BIENNIO. Opzione Scienze Applicate PROGRAMMAZIONE INFORMATICA PRIMO BIENNIO Opzione Scienze Applicate Anno scolastico 2015-2016 Programmazione di Informatica pag. 2 / 8 INFORMATICA - PRIMO BIENNIO OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO DELL

Dettagli

Programma svolto di Informatica Anno scolastico 2014/2015

Programma svolto di Informatica Anno scolastico 2014/2015 Programma svolto di Informatica Anno scolastico 2014/2015 Insegnante: Matteo Anastasio Classe: 2^ sezione: B ITT F. Algarotti - Venezia MODULO 1: CONCETTI INFORMATICI DI BASE U.D.1 Ripasso dei principali

Dettagli

PROGRAMMA CONSUNTIVO

PROGRAMMA CONSUNTIVO PROGRAMMA CONSUNTIVO a.s. 2013/2014 MATERIA Informatica e Sistemi Automatici CLASSE 5 SEZIONE B INDIRIZZO Liceo DOCENTI Proff. Laino Antonio Santoro Francesco ORE DI LEZIONE 3 settimanali (in laboratorio)

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DA RIPORTARE SUL P.O.F. A.S. 2014-2015. Ripasso programmazione ad oggetti. Basi di dati: premesse introduttive

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DA RIPORTARE SUL P.O.F. A.S. 2014-2015. Ripasso programmazione ad oggetti. Basi di dati: premesse introduttive SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DA RIPORTARE SUL P.O.F. A.S. 2014-2015 ASSE DISCIPLINA DOCENTE MATEMATICO INFORMATICA Cattani Barbara monoennio CLASSE: quinta CORSO D SEZIONE LICEO SCIENZE APPLICATE

Dettagli

Sommario. Copyright 2008 Apogeo

Sommario. Copyright 2008 Apogeo Sommario Prefazione xix Modulo 1 Concetti di base della Tecnologia dell Informazione 1 1.1 Fondamenti 3 Algoritmi...3 Diagramma di flusso...4 Progettare algoritmi non numerici...5 Progettare algoritmi

Dettagli

ISTITUTO TECNICO ECONOMICO AMBROGIO FUSINIERI VICENZA PROGRAMMAZIONE ATTIVITA' DIDATTICA A.S. 2014-2015 MATERIA: TECNOLOGIE DELLA COMUNICAZIONE

ISTITUTO TECNICO ECONOMICO AMBROGIO FUSINIERI VICENZA PROGRAMMAZIONE ATTIVITA' DIDATTICA A.S. 2014-2015 MATERIA: TECNOLOGIE DELLA COMUNICAZIONE ISTITUTO TECNICO ECONOMICO AMBROGIO FUSINIERI VICENZA Via G. D Annunzio, 15-36100 VICENZA Tel. 0444563544 Fax 0444962574 sito web: www.itcfusinieri.eu E-mail: protocollo@itcfusinieri.it - vitd010003@pec.istruzione.it

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE DIPARTIMENTO DI INFORMATICA. Anno Scolastico 2015/2016

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE DIPARTIMENTO DI INFORMATICA. Anno Scolastico 2015/2016 Istituto di Istruzione Superiore "Don Lorenzo Milani" - Gragnano (NA) Istituto Tecnico Commerciale e Turistico PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE DIPARTIMENTO DI INFORMATICA Anno Scolastico 2015/2016

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE Pag. 1 di 8 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE Disciplina Tecnologie informatiche a.s. 2015/2016 Classe: 1 a Sez. Q,R,S Docente : Prof. Emanuele Ghironi / Prof.Davide Colella Pag. 2 di 8 PERCORSI MULTIDISCIPLINARI/INTERDISCIPLINARI

Dettagli

PIANO di LAVORO A. S. 2014/ 2015 I.P.I.A. G. PLANA

PIANO di LAVORO A. S. 2014/ 2015 I.P.I.A. G. PLANA Nome docente Vessecchia Laura Materia insegnata T.I.C. Classe I A/B Manutenzione Ore complessive di insegnamento 2 ore sett. ( tot. 66) Clippy extra - Corso di informatica per il primo biennio - Vol.1

Dettagli

INFORMATICA FINALITA COMPETENZE

INFORMATICA FINALITA COMPETENZE INFORMATICA DOCENTE: CAVALLO Serena Classi: I G A.S.: 2013-2014 FINALITA L insegnamento di INFORMATICA nel primo biennio si propone di: sostenere efavorire il processo di astrazione stimolando la capacità

Dettagli

IIS D ORIA - PROGRAMMAZIONE per UFC INDICE DELLE UFC

IIS D ORIA - PROGRAMMAZIONE per UFC INDICE DELLE UFC INDICE DELLE UFC 1 STRUTTURA E NORMATIVE 2 IL SISTEMA OPERATIVO 3 TESTI, IPERTESTI E PRESENTAZIONI 4 LE RETI TELEMATICHE E INTERNET 5 IL FOGLIO DI CALCOLO EXCEL 6 BASI DI PROGRAMMAZIONE TIPOLOGIA VERIFICHE.

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE Procedura SUPERIORE Pianificazione, erogazione e controllo TUROLDO ZOGNO attività didattiche e formative

ISTITUTO ISTRUZIONE Procedura SUPERIORE Pianificazione, erogazione e controllo TUROLDO ZOGNO attività didattiche e formative ISTITUTO ISTRUZIONE Procedura SUPERIORE Pianificazione, erogazione e controllo TUROLDO ZOGNO attività didattiche e formative Programmazione per la disciplina Informatica PROGRAMMAZIONE DI MATERIA: INFORMATICA

Dettagli

INFORMATICA COMPETENZE

INFORMATICA COMPETENZE INFORMATICA Docente: Sandra Frigiolini Finalità L insegnamento di INFORMATICA, nel secondo biennio, si propone di: potenziare l uso degli strumenti multimediali a supporto dello studio e della ricerca

Dettagli

Programma Corso Office ECDL

Programma Corso Office ECDL Programma Corso Office ECDL FASE DI AULA PRIMA LEZIONE MICROSOFT WORD Concetti generali: Primi passi Aprire (e chiudere) Microsoft Word. Aprire uno o più documenti. Creare un nuovo documento (predefinito

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE Anno Scolastico 2014-2015

PIANO DI LAVORO ANNUALE Anno Scolastico 2014-2015 Istituto di Istruzione Superiore ITALO CALVINO telefono: 0257500115 via Guido Rossa 20089 ROZZANO MI fax: 0257500163 Sezione Associata: telefono: 025300901 via Karl Marx 4 - Noverasco - 20090 OPERA MI

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE Disciplina: Telecomunicazioni Classe: 1BM A.S. 2015/16 Docenti: Lombino Giuseppe Codocente Gianello Annalisa ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe è composta da 16 alunni maschi di cui quattro

Dettagli

PROGRAMMAZIONE PER DISCIPLINE INFORMATICA CLASSE

PROGRAMMAZIONE PER DISCIPLINE INFORMATICA CLASSE Elaborazione testi Il computer e i file La Tecnologia dell Informazione PROGRAMMAZIONE PER DISCIPLINE INFORMATICA CLASSE 5 a SCUOLA PRIMARIA Competenz e Uso di nuove tecnologie e di linguaggi multimediali

Dettagli

1. FINALITA DELLA DISCIPLINA

1. FINALITA DELLA DISCIPLINA Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca LICEO SCIENTIFICO STATALE Donato Bramante Via Trieste, 70-20013 MAGENTA (MI) - MIUR: MIPS25000Q Tel.: +39 02 97290563/4/5 Fax: 02 97220275 Sito:

Dettagli

PROGRAMMA FINALE SVOLTO CLASSE 1 BT A.S. 2014/15

PROGRAMMA FINALE SVOLTO CLASSE 1 BT A.S. 2014/15 Istituto di Istruzione Superiore V. Bachelet Istituto Tecnico Commerciale - Liceo Linguistico Liceo Scientifico Liceo Scienze Umane Via Stignani, 63/65 20081 Abbiategrasso Mi PROGRAMMA FINALE SVOLTO CLASSE

Dettagli

PROGRAMMA CORSI DI INFORMATICA

PROGRAMMA CORSI DI INFORMATICA PROGRAMMA CORSI DI INFORMATICA Kreativa realizza corsi di informatica di base e corsi di office di diversi livelli, per utenti privati, dipendenti e aziende CORSO INFORMATICA DI BASE PER AZIENDE Modulo

Dettagli

PROGRAMMAZIONE GENERALE DI INFORMATICA a.s.2014/2015

PROGRAMMAZIONE GENERALE DI INFORMATICA a.s.2014/2015 LICEO SCIENTIFICO LICEO SCIENTIFICO opzione SCIENZE APPLICATE LICEO CLASSICO G. BODONI 12037 SALUZZO DIPARTIMENTO DI MATEMATICA FISICA E INFORMATICA PROGRAMMAZIONE GENERALE DI INFORMATICA a.s.2014/2015

Dettagli

PIANO DI LAVORO (a.s.2010/2011)

PIANO DI LAVORO (a.s.2010/2011) Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi) Via Firenze, 51 - Tel. 0587/213400 - Fax 0587/52742 http://www.itcgfermi.it E-mail: mail@itcgfermi.it PIANO DI LAVORO (a.s.2010/2011)

Dettagli

PIANO DI LAVORO (a.s. 2015/2016)

PIANO DI LAVORO (a.s. 2015/2016) Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (PI) Via Firenze, 51 - Tel. 0587/213400 - Fax 0587/52742 http://www.itcgfermi.it E-mail: mail@itcgfermi.it PIANO DI LAVORO (a.s. 2015/2016)

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE G. CIGNA - G. BARUFFI - F. GARELLI PROGRAMMAZIONE INDIVIDUALE PIANO DIDATTICO ANNUALE A.S.

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE G. CIGNA - G. BARUFFI - F. GARELLI PROGRAMMAZIONE INDIVIDUALE PIANO DIDATTICO ANNUALE A.S. ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE G. CIGNA - G. BARUFFI - F. GARELLI PROGRAMMAZIONE INDIVIDUALE PIANO DIDATTICO ANNUALE A.S. 2014/2015 Materia: Informatica Classe (docente) 1^BLSA - Prof. Musumeci

Dettagli

INFORMATICA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA del CONSIGLIO DI MATERIA A.S. 2015-16 INDIRIZZO A.F.M. - TURISMO PRIMO BIENNIO

INFORMATICA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA del CONSIGLIO DI MATERIA A.S. 2015-16 INDIRIZZO A.F.M. - TURISMO PRIMO BIENNIO INFORMATICA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA del CONSIGLIO DI MATERIA A.S. 2015-16 INDIRIZZO A.F.M. - TURISMO PRIMO BIENNIO CLASSE PRIMA Competenze Conoscenze Abilità/Compiti Moduli/UdA Periodo Obiettivi Identificare

Dettagli

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE "G. MARCONI" Via Milano n. 51-56025 PONTEDERA (PI) DIPARTIMENTO: Discipline Informatiche

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE G. MARCONI Via Milano n. 51-56025 PONTEDERA (PI) DIPARTIMENTO: Discipline Informatiche PROGRAMMAZIONE COORDINATA TEMPORALMENTE Monte ore annuo 66 Libro di Testo A.LORENZI M.GOVONI APPLICAZIONI SCIENTIFICHE per il Liceo Scientifico delle Scienze applicate - ATLAS SETTEMBRE Modulo 0 : COLLEGAMENTO

Dettagli

PROGRAMMAZIONE di INFORMATICA per COMPETENZE (Estratto verb. 2 dell 11 settembre 2014)

PROGRAMMAZIONE di INFORMATICA per COMPETENZE (Estratto verb. 2 dell 11 settembre 2014) PROGRAMMAZIONE di INFORMATICA per COMPETENZE (Estratto verb. 2 dell 11 settembre 2014) COMPETENZE CHIAVE DI CITTADINANZA CC1 imparare ad imparare; CC2 progettare; CC3 comunicare; CC4 collaborare e partecipare;

Dettagli

Sommario. MODULO 1 Concetti di base della tecnologia dell informazione, 1

Sommario. MODULO 1 Concetti di base della tecnologia dell informazione, 1 Sommario MODULO 1 Concetti di base della tecnologia dell informazione, 1 UD 1.1 Algoritmo, 3 L algoritmo, 4 Diagramma di flusso, 4 Progettare algoritmi non numerici, 5 Progettare algoritmi numerici, 5

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Classe: 1A A.S 2014/2015

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Classe: 1A A.S 2014/2015 Disciplina: Informatica, applicazioni gestionali Classe: 1A A.S 2014/2015 Docente: Prof. Renata Ambrosi ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe è composta da 27alunni; 5 maschi e 22 femmine.

Dettagli

PROGRAMMAZIONE COORDINATA TEMPORALMENTE A.S. 2014/2015 - CLASSE: 5ASA e 5BSA DISCIPLINA: INFORMATICA. INFORMATICA 2 ore settimanali

PROGRAMMAZIONE COORDINATA TEMPORALMENTE A.S. 2014/2015 - CLASSE: 5ASA e 5BSA DISCIPLINA: INFORMATICA. INFORMATICA 2 ore settimanali ANNO SCOLASTICO 2014/2015 PROGRAMMAZIONE COORDINATA TEMPORALMENTE CLASSE: 5ASA e 5BSA - pag. 1 CLASSE Monte ore annuo Libro di Testo PROGRAMMAZIONE COORDINATA TEMPORALMENTE A.S. 2014/2015 - CLASSE: 5ASA

Dettagli

ITI M. FARADAY Programmazione modulare a.s. 2014-2015

ITI M. FARADAY Programmazione modulare a.s. 2014-2015 Indirizzo: INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI Disciplina: Informatica Docente:Maria Teresa Niro Classe: Quinta B Ore settimanali previste: 6 (3 ore Teoria - 3 ore Laboratorio) ITI M. FARADAY Programmazione

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANUALE DEL DIPARTIMENTO DI INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI ISTITUTO TECNICO a.s. 2015-16

PROGRAMMAZIONE ANUALE DEL DIPARTIMENTO DI INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI ISTITUTO TECNICO a.s. 2015-16 PROGRAMMAZIONE ANUALE DEL DIPARTIMENTO DI INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI ISTITUTO TECNICO a.s. 2015-16 SECONDO BIENNIO Disciplina: INFORMATICA La disciplina Informatica concorre a far conseguire allo

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SECONDO BIENNIO TECNICO AMM FIN E MARKETING

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SECONDO BIENNIO TECNICO AMM FIN E MARKETING 1 di 6 04/12/2013 13.10 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SECONDO BIENNIO TECNICO AMM FIN E MARKETING ANNO SCOLASTICO2013/2014 1. SECONDO BIENNIO ANNO SCOLASTICO 2013/2014 DISCIPLINA Tecnologie

Dettagli

a.s. 2013/2014 CLASSE 5 SEZIONE A INDIRIZZO LICEO DE SANTIS PATRIZIA/SANTORO FRANCESCO

a.s. 2013/2014 CLASSE 5 SEZIONE A INDIRIZZO LICEO DE SANTIS PATRIZIA/SANTORO FRANCESCO a.s. 2013/2014 MATERIA INFORMATICA E SISTEMI CLASSE 5 SEZIONE A INDIRIZZO LICEO DOCENTE ORE DI LEZIONE DE SANTIS PATRIZIA/SANTORO FRANCESCO 3 ORE SETTIMANALI = 94 h annuali OBIETTIVI **************** Conoscere

Dettagli

ISTITUTO d IstruzIone Superiore A. righi

ISTITUTO d IstruzIone Superiore A. righi I.T.S. A. Righi M. I. U. R. Unione Europea ISTITUTO d IstruzIone Superiore A. righi Istituto Tecnico Statale Attività Sociali M.Guerrisi PROGRAMMA SVOLTO TECNOLOGIE INFORMATICHE CLASSI: PRIMA SEZ: B PROF:

Dettagli

Anno scolastico 2014-2015. Programmazione Classe Prima Indirizzo Finanza e Marketing

Anno scolastico 2014-2015. Programmazione Classe Prima Indirizzo Finanza e Marketing Anno scolastico 2014-2015 Programmazione Classe Prima Indirizzo Finanza e Marketing Profilo Il Diplomato in Amministrazione, Finanza e Marketing ha competenze generali nel campo dei macrofenomeni economici

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE CLASSE 4BLST DISCIPLINA: INFORMATICA E SISTEMI INSEGNANTI: NOTARANGELO MARIA BARBAGALLO SALVATORE MONTE ORE PREVISTO: (ore settimanali x 33 settimane) = 99 (di cui 66 in compresenza)

Dettagli

RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE

RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE ALLEGATO A - INFORMATICA RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE MATERIA: INFORMATICA Classe 5 sez. Bsia a.s. 2014/15 DOCENTE: prof. Domenico Francullo In relazione alla programmazione curricolare sono stati conseguiti

Dettagli

PROGRAMMA FINALE A.S. 15/16 CLASSE 1^ A TUR Prof. FABRIS MARINO INFORMATICA

PROGRAMMA FINALE A.S. 15/16 CLASSE 1^ A TUR Prof. FABRIS MARINO INFORMATICA PROGRAMMA FINALE A.S. 15/16 CLASSE 1^ A TUR Prof. FABRIS MARINO INFORMATICA MODULO 1: CONCETTI INFORMATICI DI BASE U.D.1 - Concetti generali. Informatica Comunicazione uomo-macchina Informazioni, dati

Dettagli

CONOSCENZE Sapere Riconoscere e descrivere con terminologia

CONOSCENZE Sapere Riconoscere e descrivere con terminologia DISCIPLINA TRATTAMENTO TESTI E DATI Igea-Erica M.1.1 IL PC: STRUMENTO DI LAVORO U.D.1.1. Hardware e Software U.D.1.1.2 Ambienti operativi U.D. 1.1.3 Finestre windows U.D 1.1.4 Gestione di file e cartelle

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE D ISTITUTO a.s. 2014/2015 SECONDO BIENNIO LICEO SCIENTIFICO OPZIONE SCIENZE APPLICATE

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE D ISTITUTO a.s. 2014/2015 SECONDO BIENNIO LICEO SCIENTIFICO OPZIONE SCIENZE APPLICATE ISIS"Giulio Natta" Bergamo pag. 1 di 5 SECONDO BIENNIO LICEO SCIENTIFICO OPZIONE SCIENZE APPLICATE Disciplina INFORMATICA monte ore annuale previsto (n. ore settimanali per 33 settimane) 2X33 = 66 OBIETTIVI

Dettagli

Associazione Nazionale Docenti

Associazione Nazionale Docenti www.associazionedocenti.it and@associazionedocenti.it Didattica digitale Le nuove tecnologie nella didattica Presentazione del Percorso Formativo Il percorso formativo intende garantire ai Docenti il raggiungimento

Dettagli

A CURA DEL RESPONSABILE DEL DIPARTIMENTO Donatella Leoni

A CURA DEL RESPONSABILE DEL DIPARTIMENTO Donatella Leoni a.s.2014/2015 INFORMATICA E LABORATORIO TECNOLOGIE INFORMATICHE LAB. TECNICHE PROFESSIONALI A CURA DEL RESPONSABILE DEL DIPARTIMENTO Donatella Leoni L AMBITO DISCIPLINARE DI INFORMATICA E LABORATORIO,

Dettagli

Prova di informatica & Laboratorio di Informatica di Base

Prova di informatica & Laboratorio di Informatica di Base Prova di informatica & Laboratorio di Informatica di Base Prof. Orlando De Pietro Programma L' hardware Computer multiutente e personal computer Architettura convenzionale di un calcolatore L unità centrale

Dettagli

PIANO DI LAVORO A.S. 2015/16

PIANO DI LAVORO A.S. 2015/16 Istituto Tecnico Industriale Leonardo Da Vinci con sez. Commerciale annessa Borgomanero (NO) PIANO DI LAVORO A.S. 2015/16 Materia: Informatica Classe: IC (settore economico) data di presentazione: 12 ottobre

Dettagli

PROGRAMMA FINALE A.S. 14/15 CLASSE 1^ A TUR Prof. FABRIS MARINO INFORMATICA

PROGRAMMA FINALE A.S. 14/15 CLASSE 1^ A TUR Prof. FABRIS MARINO INFORMATICA Istituto d Istruzione Superiore Francesco Algarotti http://www.istitutoalgarotti.it e-mail: algarotti@tin.it -VEISO1600D@istruzione.it - C. F.: 8001224027 Istituto Tecnico Turistico Francesco Algarotti

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2015 2016. Piano di lavoro individuale

ANNO SCOLASTICO 2015 2016. Piano di lavoro individuale ANNO SCOLASTICO 2015 2016 Piano di lavoro individuale Classe: 2E TUR Materia: Informatica Docente: Piovesan Paola Situazione di partenza della classe La classe è composta da 20 studenti di cui uno affiancato

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2014 2015. Piano di lavoro individuale

ANNO SCOLASTICO 2014 2015. Piano di lavoro individuale ANNO SCOLASTICO 2014 2015 Piano di lavoro individuale Classe: 2F RIM Materia: Informatica Docente: Piovesan Paola Situazione di partenza della classe Non mi è possibile definire il livello di partenza

Dettagli

Riconoscere le caratteristiche funzionali di un Nozioni fondamentali di un sistema operativo.

Riconoscere le caratteristiche funzionali di un Nozioni fondamentali di un sistema operativo. Anno scolastico 2013/2014 PRIMO BIENNIO Corso Diurno Classe : 1 Ai RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE di: INFORMATICA BIENNIO PROF./SSA DI FILIPPO OLGA TESTO/I ADOTTATO: INFORMATICA easy ED. JUVENILIA SCUOLA

Dettagli

Classe prima sezione e-f Indirizzo Turismo

Classe prima sezione e-f Indirizzo Turismo PROGRAMMA DI INFORMATICA Classe prima sezione e-f Indirizzo Turismo Anno Scolastico 2014-2015 Testo: Flavia Lughezzani-Daniela Princivalle CLIPPY START 1 Corso di informatica per il biennio Edizione HOEPLY

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO A.S. 2013/2014 CLASSE 1^ A AFM DISCIPLINA INFORMATICA. DOCENTE PATANÈ RITA S. N. 65 ore svolte sul totale delle ore previste 66

PROGRAMMA SVOLTO A.S. 2013/2014 CLASSE 1^ A AFM DISCIPLINA INFORMATICA. DOCENTE PATANÈ RITA S. N. 65 ore svolte sul totale delle ore previste 66 PROGRAMMA SVOLTO A.S. 2013/2014 CLASSE 1^ A AFM DISCIPLINA INFORMATICA DOCENTE PATANÈ RITA S. N. 65 ore svolte sul totale delle ore previste 66 MODULO E/O UNITA DIDATTICA CONTENUTI OBIETTIVI TIPOLOGIE

Dettagli

PIANO DI LAVORO DI TECNOLOGIE INFORMATICHE

PIANO DI LAVORO DI TECNOLOGIE INFORMATICHE PIANO DI LAVORO DI TECNOLOGIE INFORMATICHE LICEO GIOTTO ULIVI CLASSE 1 Costruzioni 2 ANNO SCOLASTICO 2011/2012 Prof. Cosimo Marco Parlangeli Prof. Claudio Santoro ANALISI DELLA SITUAZIONE DI PARTENZA La

Dettagli

Relazione finale del docente A.S. 2012-2013

Relazione finale del docente A.S. 2012-2013 Relazione finale del docente A.S. 2012-2013 Classe/sez. Indirizzo Docente Materia Ore di lezione svolte Ambito Maria Caterina V E Mercurio Informatica 165 teorico pratico Cassetti Svolgimento dei programmi

Dettagli

Dipartimento di informatica CONTENUTI MINIMI DI INFORMATICA E TECNOLOGIE DELLA COMUNICAZIONE

Dipartimento di informatica CONTENUTI MINIMI DI INFORMATICA E TECNOLOGIE DELLA COMUNICAZIONE CONTENUTI MINIMI DI INFORMATICA E TECNOLOGIE DELLA COMUNICAZIONE CLASSE PRIMA INDIRIZZI: AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING, RELAZIONI INTERNAZIONALE PER IL MARKETING, SISTEMI INFORMATIVI SPORTIVO pag.2

Dettagli

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE "G. MARCONI" Via Milano n. 51-56025 PONTEDERA (PI) DIPARTIMENTO: Discipline Informatiche

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE G. MARCONI Via Milano n. 51-56025 PONTEDERA (PI) DIPARTIMENTO: Discipline Informatiche PROGRAMMAZIONE COORDINATA TEMPORALMENTE Monte ore annuo 99 Libro di Testo Barbero, Vaschetto - Corso di Informatica - terzo anno Ed. Pearson SETTEMBRE OTTOBRE Modulo 0 : CODIFICA INFORMAZIONI Rappresentazione

Dettagli

Programma di INFORMATICA

Programma di INFORMATICA Classe 1 a D Indirizzo AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING MODULO 1: Architettura e componenti di un computer 1.1 Terminologia base e definizioni 1.2 Struttura di un PC 1.3 Componenti Hardware 1.4 Unità

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE Cigna Baruffi Garelli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE Cigna Baruffi Garelli Attività svolta 1. UNITÀ DI APPRENDIMENTO 1: CONCETTI DI BASE DELLA TECNOLOGIA INFORMATICA 1.1. Concetti elementari di informatica Algoritmo, Dato, Informazione Campi di applicazione e classificazione

Dettagli

PROGRAMMA DEL CORSO OFFICE BASE (48 ORE)

PROGRAMMA DEL CORSO OFFICE BASE (48 ORE) PROGRAMMA DEL CORSO OFFICE BASE (48 ORE) Il programma del corso Office Base è costituito da 5 moduli (Word, Excel, PowerPoint, Access, Internet, Posta elettronica, Teoria e sistemi operativi) di cui elenchiamo

Dettagli

RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE

RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE All. A Docente: Rigoni Carla Disciplina: INFORMATICA GENERALE E APPLICAZIONI GESTIONALI Classe 5^ BP A. S. 2013-2014 1. LIBRO DI TESTO UTILIZZATO: estratti del testo redatto

Dettagli

PROGRAMMA DI INFORMATICA CLASSE quinta ANNO SCOLASTICO 2012/2013

PROGRAMMA DI INFORMATICA CLASSE quinta ANNO SCOLASTICO 2012/2013 PROGRAMMA DI INFORMATICA CLASSE quinta ANNO SCOLASTICO 2012/2013 Modulo A: Basi di dati e linguaggio SQL La produzione del software; Il controllo do qualità; La metodologia; Modellazione dei dati; Il modello

Dettagli

Addetto all ufficio informatizzato

Addetto all ufficio informatizzato 0RGXOR Addetto all ufficio informatizzato 3UHUHTXLVLWL Nessuno 2VVHUYD]LRQL LQWURGXWWLYH 5LVXOWDWR DWWHVR $WWLYLWj Il corso è articolato in cinque moduli, ognuno dei quali è strutturato in modo da rendere

Dettagli

CLASSE PRIMA Istruzione Professionale Servizi Commerciali a.s. 2013/14

CLASSE PRIMA Istruzione Professionale Servizi Commerciali a.s. 2013/14 IIS Almerico Da Schio - DISCIPLINA: Informatica e Laboratorio CLASSE PRIMA Istruzione Professionale Servizi Commerciali a.s. 2013/14 COMPETENZE ABILITÀ/ CAPACITÀ CONOSCENZE dei linguaggi L1 Utilizzare

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DOCENTI DI INFORMATICA E LABORATORIO PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE CLASSI 1 e E 2 e ITC IPC OBIETTIVI GENERALI DEL PROCESSO FORMATIVO: Potenziare la capacità d ascolto Sviluppare le capacità comunicative

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA INFORMATICA (biennio)

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA INFORMATICA (biennio) PROGRAMMAZIONE DIDATTICA INFORMATICA (biennio) Docente: DI SIMONE PINA Disciplina: INFORMATICA (biennio) Classi PRIME SEZ. A-B-C-D a.s : 2013 14 OBIETTIVI DIDATTICI FINALI Coincidono con l acquisizione

Dettagli

CORSI DI INFORMATICA. Catalogo corsi Anno 2010/2011. www.marcopuccio.com formazione@marcopuccio.com

CORSI DI INFORMATICA. Catalogo corsi Anno 2010/2011. www.marcopuccio.com formazione@marcopuccio.com CORSI DI INFORMATICA Catalogo corsi Anno 2010/2011 www.marcopuccio.com formazione@marcopuccio.com Tipologie di corsi organizzati I corsi organizzati si suddividono in tre tipologie, ognuna studiata per

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE "L. EINAUDI" - ALBA (CN) ANNO SCOLASTICO 2014/2015

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE L. EINAUDI - ALBA (CN) ANNO SCOLASTICO 2014/2015 ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE "L. EINAUDI" - ALBA (CN) ANNO SCOLASTICO 2014/2015 CLASSE: 1 I Disciplina: Tecnologia dell Informazi one e della Comunicazione. PROGETTAZIONE DIDATTICA ANNUALE Elaborata e

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO A.S. 2013/2014 CLASSI 1^ D 1^E AFM DISCIPLINA INFORMATICA

PROGRAMMA SVOLTO A.S. 2013/2014 CLASSI 1^ D 1^E AFM DISCIPLINA INFORMATICA PROGRAMMA SVOLTO A.S. 2013/2014 CLASSI 1^ D 1^E AFM DISCIPLINA INFORMATICA DOCENTE Massaro Alfonsina N. 63 ore svolte sul totale delle ore previste 66 MODULO E/O UNITA DIDATTICA CONTENUTI OBIETTIVI TIPOLOGIE

Dettagli

Anno scolastico 2009/2010. Docente ANTONELLA CADDEO (Classe di concorso C300)

Anno scolastico 2009/2010. Docente ANTONELLA CADDEO (Classe di concorso C300) Classe Indirizzo Denominazione disciplina N ore /sett. Anno scolastico 2009/2010 I SEZ B Amministrazione Finanza e Marketing 2 Docente ANTONELLA CADDEO (Classe di concorso C300) PREMESSA Il computer è

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE "L. EINAUDI" ALBA ANNO SCOLASTICO 2015/2016

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE L. EINAUDI ALBA ANNO SCOLASTICO 2015/2016 ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE "L. EINAUDI" ALBA ANNO SCOLASTICO 2015/2016 CLASSE: 1 G Disciplina: Tecnologia dell Informazione e della Comunicazione. PROGETTAZIONE DIDATTICA ANNUALE Elaborata e sottoscritta

Dettagli

2. Competenze: Conoscenza (titolo) 1

2. Competenze: Conoscenza (titolo) 1 PIANO DI MATERIA 1. Dati generali Indirizzo Biennio Materia Tecnologie informatiche Classe prime Anno scolastico: 2015/2016 2. : Conoscenza (titolo) 1 Introduzione all informatica Conoscenze/Contenuti

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE anno scolastico 2011-2012

PIANO DI LAVORO ANNUALE anno scolastico 2011-2012 Istituto di Istruzione Superiore ITALO CALVINO telefono: 0257500115 via Guido Rossa 20089 ROZZANO MI fax: 0257500163 Sezione Associata: telefono: 025300901 via Karl Marx 4 - Noverasco - 20090 OPERA MI

Dettagli

CORSI DI FORMAZIONE AMMEGA.IT. Formazione informatica di base IC 3 /MOS. http://www.ammega.it

CORSI DI FORMAZIONE AMMEGA.IT. Formazione informatica di base IC 3 /MOS. http://www.ammega.it Formazione informatica di base IC 3 /MOS http://www.ammega.it Formazione informatica di base IC 3 Descrizione sintetica IC 3 è un Programma di Formazione e Certificazione Informatica di base e fornisce

Dettagli

INFORMATICA. DOCENTE: CAVALLO Serena Classi: III E A.S.: 2013-2014 FINALITA

INFORMATICA. DOCENTE: CAVALLO Serena Classi: III E A.S.: 2013-2014 FINALITA INFORMATICA DOCENTE: CAVALLO Serena Classi: III E A.S.: 2013-2014 FINALITA L insegnamento di INFORMATICA nel secondo biennio si propone di: potenziare l uso degli strumenti multimediali a supporto dello

Dettagli

PROGRAMMA DI INFORMATICA

PROGRAMMA DI INFORMATICA PROGRAMMA DI INFORMATICA CLASSE 5 B Sistemi Informativi Aziendali A.S. 2014/2015 DOCENTE CORREDDU GIOVANNA ITP PANZERA GRAZIA Materiale didattico Libro di testo: Iacobelli, Ajme, Marrone, Brunetti, Eprogram-Informatica

Dettagli

PROGRAMMAZIONE MODULARE DI INFORMATICA CLASSE QUINTA - INDIRIZZO MERCURIO SEZIONE TECNICO

PROGRAMMAZIONE MODULARE DI INFORMATICA CLASSE QUINTA - INDIRIZZO MERCURIO SEZIONE TECNICO PROGRAMMAZIONE MODULARE DI INFORMATICA CLASSE QUINTA - INDIRIZZO MERCURIO SEZIONE TECNICO Modulo 1: IL LINGUAGGIO HTML Formato degli oggetti utilizzati nel Web Elementi del linguaggio HTML: tag, e attributi

Dettagli

PIANO DI LAVORO (a.s.2013/2014)

PIANO DI LAVORO (a.s.2013/2014) Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi) Via Firenze, 51 - Tel. 0587/213400 - Fax 0587/52742 http://www.itcgfermi.it E-mail: mail@itcgfermi.it PIANO DI LAVORO (a.s.2013/2014)

Dettagli

Informatica di base. Introduzione all'informatica, Win 95/98, Word

Informatica di base. Introduzione all'informatica, Win 95/98, Word Scheda: 1 Informatica di base Introduzione all'informatica, Win 95/98, Word Il corso si rivolge a coloro che si avvicinano per la prima volta al computer e intendono utilizzarlo per ragioni di lavoro,

Dettagli

Programmazione disciplinare: Informatica Liceo scientifico - Opzione Scienze Applicate (Anno scolastico 2014/2015) Prof. Massimo G. M.

Programmazione disciplinare: Informatica Liceo scientifico - Opzione Scienze Applicate (Anno scolastico 2014/2015) Prof. Massimo G. M. Programmazione disciplinare: Informatica Liceo scientifico - Opzione Scienze Applicate (Anno scolastico 2014/2015) Prof. Massimo G. M. Pescatori Linee generali e competenze L insegnamento dell informatica

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Classe: 2A A.S 2014/2015 ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Classe: 2A A.S 2014/2015 ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO Disciplina: Informatica, applicazioni gestionali Classe: 2A A.S 201/2015 Docente: Prof. Renata Ambrosi ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe è composta da 22 alunni; 8 maschi e 1 femmine.

Dettagli