Stampa Tipografia TAS S.r.l. - Sassari. in Copertina Fadel. Foto: Domenico Rizzo. esse&acca. editoria.pubblicità.grafica Pubblicità

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Stampa Tipografia TAS S.r.l. - Sassari. in Copertina Fadel. Foto: Domenico Rizzo. esse&acca. editoria.pubblicità.grafica Pubblicità 335.722.60."

Transcript

1

2

3 Buon lavoro Una commedia sull Italia che non lavora 06 In Copertina Fadel 08 Basket Dinamo: Si parte! 10 Viaggi Dubai Vivian Maier Le foto della tata più famosa d'america 13 Appuntamenti di Settembre 14 Latte Art SASSARI&HINTERLAND Anno XX - N. 228 / Settembre Direttore Responsabile Marco Cau Ufficio Grafico Giuseppina Medde Hanno collaborato a questo numero: Diego Bono, Morena Deriu, Daniele Dettori, Maurizio Figus, Nike Gagliardi, Erika Gallizzi, Frank M. Roche, Marco Scaramella, Elena Serra, Max Turrini Redazione Predda Niedda Strada 18 bis - Sassari Telefono Musica Dirt Traxx: No sleazy way out 16 Bobò Scianèl 18 Hitweets 19 La memoria ritrovata I grandi capolavori in mostra a Cagliari 20 Ma come ti comporti?! 22 Il castello che non c è 23 Bianco di babbudoiu Il primo film di Pino e gli Anticorpi 24 Guida ai locali 27 Segnali di Fumo Stampa Tipografia TAS S.r.l. - Sassari in Copertina Fadel. Foto: Domenico Rizzo esse&acca editoria.pubblicità.grafica Pubblicità Pubblicazione registrata presso il Tribunale di Sassari al n 324 del Copyright È vietato riprodurre disegni, foto e testi parzialmente e totalmente contenuti in questo numero del giornale. ft 23

4 4 CINEMA BUON LAVORO Una commedia sull Italia che non lavora! di Diego Bono A volte può capitare che la fantasia del cinema incontri la dura realtà della vita, mescolandosi e influenzandosi a vicenda, dando origine ad un prodotto dal forte valore sociale, un prodotto come Buon Lavoro. Il film, realizzato dalla Cinemascetti e scritto e diretto da Marco Demurtas, risulta essere in realtà un gran laboratorio per i ragazzi ex tossicodipendenti della comunità La Crucca, centro di recupero nato nel 1988 grazie all'aiuto di Don Chino Pezzoli e che si occupa di accogliere e riabilitare, chi si è perso nella droga, attraverso percorsi qualificati. Ed è proprio a Marco (regista ed educatore nella comunità) che ho posto alcune domande: Ciao Marco, come è nata l'idea di "Buon Lavoro?" Il progetto nasce da AgoràFilm: una bellissima iniziativa promossa dall Assessorato alle Politiche Sociali dei Comuni di Sassari, Porto Torres e Stintino con l obiettivo di utilizzare l arte come strumento di prevenzione del disagio sociale. Nel mio laboratorio, iniziato qualche anno fa, si insegnavano i vari mestieri dell industria Cinema. È così che ho creato la mia squadra di lavoro. Buon Lavoro è un film sull Italia d oggi. I dolori della società vengono visti col sorriso del surreale; succede quando una famiglia in difficoltà economica chiede un contributo al Comune e non lo ottiene perché ha un reddito troppo alto, poi va a chiedere un prestito in banca e non lo ottiene perché ha il reddito troppo basso. Un film che si intitola Buon Lavoro e che parla della gente che non lavora, è un po' una presa in giro ; come dice il ritornello della bella colonna sonora del film, scritta ed eseguita da Gabriele Masala: Il lavoro che non c'è e mi chiedono il perché. Cosa rispondere? È meglio ridere!. In che modo il lavoro svolto sul set ha un ruolo rieducativo per i ragazzi? Cinema e teatro sono dei modi per far esprimere le persone: quando le persone si esprimono sono sé stesse ed imparano a conoscersi. Non do subito dei copioni da leggere agli allievi/attori, ma faccio prima un lavoro sulla loro personalità, indagando sull animo umano. Niente di difficile o complicato, è un gioco, un divertimento. Vale più di qualsiasi psicoterapia. Bisogna riuscire ad incanalare tutto in una direzione, con l obiettivo prioritario di dare delle gratificazioni e contribuire alla crescita umana degli allievi. A quello ci pensa mia moglie Viola Ledda, teatroterapista. Da quando l ho sposata ha psicanalizzato pure me e sono quasi guarito completamente. Ovviamente scherzo. Marco Demurtas con Alvaro Vitali Come hanno affrontato questa avventura i ragazzi della comunità? È stato difficile per loro rapportarsi con i mostri sacri del cinema italiano come Pippo Franco, Giancarlo Giannini e Alvaro Vitali? In tutti i laboratori che ho fatto gli ex tossicodipendenti si sono rivelati i più grandi artisti, disinibiti, spiritosi. Hanno davvero una grande energia. Sono stati incredibili nelle improvvisazioni e duttili nel lavoro sul set. Forse c'è in loro una gran voglia di rivalsa. Forse nel Cinema ritrovano la parte sana del proprio narcisismo. I nostri laboratori non fanno altro che cercare quella parte di bello che c'è dentro tutti noi. Quando la si trova è un vero spettacolo. Sul set con Pippo, Giannini e Vitali i ragazzi e le ragazze della Crucca, non hanno assolutamente sfigurato. E invece come si sono approcciati gli attori professionisti al progetto e con i ragazzi della Comunità? Sono stati entusiasti della valenza sociale del film?

5 CINEMA 5 Pippo Franco ha dato un grande contributo umano alla Comunità. A cena ha fatto ai ragazzi un discorso sull amore verso la vita e sull ottimismo, mostrando una semplicità ed una grande generosità. È proprio vero che il comico non è solo un comico. Chi sa far ridere, sa anche andare oltre la risata. Giancarlo Giannini e Giuliana De Sio sono stati per tutti noi due maestri: hanno aiutato i ragazzi ed anche me, sempre con garbo e umiltà, senza mai sovrapporsi al mio ruolo di regista. Io sono il primo ad avere imparato tantissimo da loro. Lavorare con persone così, ti fa crescere in maniera esponenziale. Il tema sociale è piaciuto moltissimo sia a Giannini che alla De Sio ma soprattutto hanno apprezzato molto il coraggio della sceneggiatura: si parla di problematiche attualissime e drammi veri, utilizzando i registri della comicità. Il cinema impegnato può anche essere umoristico. Bisognerebbe imparare a prendersi meno sul serio. Hanno preso parte all'opera anche la famosa criminologa Roberta Bruzzone e il giornalista Carmelo Abbate. Che contributo hanno portato al lungometraggio? Carmelo Abbate e Roberta Bruzzone hanno dato al progetto una grandissima forza comunicativa e sono stati eccezionali nel rapportarsi agli ospiti della Crucca. Sono persone abituate a vivere a contatto con la gente. Questo film deve diventare un modo per incontrarsi e creare valore. Loro lo hanno capito a pieno. Carmelo e Roberta in tv rappresentano il sociale e difendono sempre la giustizia e i più deboli. Sposare questa causa ed avere capito che il nostro progetto è degno della loro attenzione, ci onora. E poi sul set sono stati divertentissimi. Fare gli attori per la prima volta in un film, è l ennesima dimostrazione del loro grande spirito di ricerca. Da dove hai preso ispirazione per la realizzazione della pellicola? La mia ispirazione è sempre la vita che vedo. Io lavoro nel sociale ma non c'è bisogno di essere educatori per vedere come ci siamo ridotti. Basta andare a fare la spesa o fare una fila alle poste. Tutto quello che ci circonda è fonte d ispirazione e di umorismo involontario. Andate a fare la spesa in un un discount quando ci sono le offerte e sono sicuro che un bel film comico/grottesco lo scriverete pure voi. Hai qualche piccolo curiosità da raccontare ai lettori di S&H? Sì, me ne vengono in mente due. Quando siamo andati a prendere Carmelo Abbate all aereoporto l auto ha avuto un guasto e ci siamo dovuti fermare per chiamare i soccorsi. Carmelo è rimasto ad aspettare sotto una palma per un ora. Ad un certo punto è sparito. L'abbiamo ritrovato fotografando degli oleandri. Era entusiasta! Si è messo poi a vantare la Sardegna e la sua bellezza. Lui è fatto così. Sa trovare il bello anche in queste situazioni. Lo schiaffo della De Sio: c'è una scena in cui Giuliana, dà un forte schiaffo al figlio, interpretato da Gianluca, uno degli allievi del progetto Agorà. Erano anni che Gianluca si preparava per il set. Gli avevo detto che se voleva fare l attore, doveva imparare che il Cinema è anche sofferenza. Infatti ho fatto ripetere il ciak un'infinità di volte. Vi assicuro che la De Sio è realistica quando sferra gli schiaffi. Niente di finto! Neanche il rossore della guancia di Gianluca. Credo che non dimenticherà mai quel giorno e neanche noi. Non solo per lo schiaffo ma per l esperienza bellissima fatta. W il Cinema. W la Cinemascetti! Pippo Franco Giuliana De Sio Giancarlo Giannini

6 6 COVERBOY FADEL

7 COVERBOY 7 DI NIKE GAGLIARDI FOTO DOMENICO RIZZO Scopri tutte le foto sulle nostre Pagine Social ft Il protagonista di queste immagini, cover boy di settembre, porta il nome musicale di Fadel (per intero Fall Cheikhna Cheikh Saadbou). Nato a Dakar, in Senegal, ventisette anni fa, si dedica già in tenerissima età alla passione che animerà tutta la sua esistenza: il calcio. Tutte le sue più importanti esperienze, che lo hanno portato a viaggiare in lungo e in largo tra Africa ed Europa, tutte le emozioni più grandi, sono infatti legate a questo sport. Inizia a giocare a circa sei anni, incoraggiato dalla sua famiglia, e dai dieci fa pratica nella rinomata Scuola Calcio della sua città. La svolta avviene però quando Fadel ha 16 anni: partecipa a un provino per entrare a giocare nella squadra giovanile del Marsiglia. L'esito positivo spinge l'adolescente a intraprendere una scelta impegnativa: quella di lasciare il Paese natale per coltivare il proprio talento all'estero. Una decisione a cui i suoi genitori inizialmente si oppongono: si preoccupano infatti che il ragazzo, inseguendo il sogno di diventare un professionista del pallone, trascuri gli impegni scolastici. Il desiderio del giovane ha però la meglio ed egli va incontro al suo destino in Francia. Gli anni marsigliesi trascorrono felicemente tra le partite con la Primavera del Marsiglia e i banchi di scuola. A 18 anni il primo ritiro con la squadra cittadina, per poi giocare nella finale della Coupe Gambardella, nel campionato CFA under 19 e partecipare a un paio di partite di Coppa. Subito dopo arrivano l'esperienza (durata un anno) col Saint-Étienne, squadra francese di serie A, e quella col Créteil, a cui seguono i trasferimenti a Strasburgo, in Norvegia e poi in Belgio. In Marocco invece gioca un anno di campionato col WAC (Wydad Athletic Club) Casablanca. È allora che inizia per Fadel un momento di crisi: suo padre è malato e il ragazzo sente nostalgia di casa. Decide dunque di rientrare in Senegal. Poco tempo dopo vive il dolore della perdita del padre; sarà l'affetto tenero e costante di sua madre e delle sorelle ad aiutarlo a ristabilirsi dopo il grave lutto. Tra il 2012 e il 2013 riceve la proposta che lo spinge a trasferirsi in terra sarda, quella dell'usinese allenata da Massimiliano Nieddu. Arrivato qui, non può però prendere parte attiva alle partite. Per motivi burocratici, devono infatti passare sei mesi affinché possa scendere in campo: un periodo che trascorre ad allenarsi. La vita lo sottopone però a un'altra dura prova: durante il suo training ha un infortunio al ginocchio e non può partecipare al campionato. È grazie alla propria forza di volontà e all'incoraggiamento del fisioterapista che lo segue, Ugo D'Alessandro, che Fadel non perde mai la speranza. Approfitta del tempo che gli serve a rimettersi per iscriversi al corso di Scienze del Turismo Culturale dell'università di Sassari. Per lui, la città è il luogo ideale in cui vivere e studiare: è a misura d'uomo e le distanze rapidamente percorribili la rendono un ottimo centro universitario dove non mancano nemmeno le occasioni di svago. Le buone nuove non finiscono qui: viene contattato dal mister Davide Boncore, ex allenatore della Torres, che lo vuole a tutti i costi nella sua squadra (Fc Tergu) con cui rimane per una stagione e mezzo. Ora Fadel, grazie alle cure delle persone che hanno creduto in lui, è di nuovo in gran forma e ha già ricevuto delle proposte di lavoro che sta valutando. La priorità è anzitutto la laurea, un traguardo ormai molto vicino. Nei suoi sogni c'è sempre il calcio e l'incredibile sensazione di serenità che lo pervade quando è in campo. Anche se i recenti problemi di salute probabilmente non gli permetteranno di entrare nell'olimpo dei calciatori di fama mondiale potrà comunque continuare a giocare per squadre valide. Quando gli chiediamo cosa lo abbia spinto a proporsi come cover boy per S&H, ci racconta che una delle ragioni è dare un messaggio ai suoi conterranei che risiedono qui, e cioè che esiste una possibilità d'integrazione, di comunicazione e di scambio tra comunità senegalese e cittadinanza sassarese. La soluzione è non fermarsi mai a ciò che già si conosce, ma continuare a cercare. Con queste intense parole ci accomiatiamo da Fadel e diamo appuntamento ai nostri lettori al prossimo numero! Vuoi essere il prossimo? Inviaci un a: oppure su Facebook.

8 8 BASKET DINAMO: SI PARTE! Tutto pronto per la stagione , i Campioni d Italia scaldano i motori. di Erika Gallizzi. Foto: Max Turrini La Dinamo Sassari è già al lavoro in vista del prossimo campionato di Serie A di basket e della nuova avventura in Eurolega, con lo scudetto sul petto. La squadra, guidata da coach Meo Sacchetti coadiuvato dagli assistenti Massimo Maffezzoli, Paolo Citrini e dal preparatore atletico Matteo Boccolini, svolge il suo ritiro precampionato al Geovillage di Olbia, gira l isola per testare la propria preparazione con importanti amichevoli ed attende il primo impegno ufficiale della stagione, la Supercoppa, in programma il 26 e 27 settembre al PalaRuffini di Torino, dove i biancoblù incontreranno, in semifinale, la Grissin Bon Reggio Emilia. Si inizia così come si era finito, insomma. L altra semifinale vedrà opposte l Olimpia Milano e la Reyer Venezia. In casa Dinamo i superstiti del triplete sono solo quattro: Jack Devecchi, diventato ora capitano dopo la partenza verso Udine (Serie B) di Manuel Vanuzzo, Brian Sacchetti, Matteo Formenti ed il professore David Logan. Per il resto, squadra rivoluzionata e tanti volti nuovi. Un corposo reparto esterni è affiancato quest anno da un settore lunghi che, oltre all atletismo, assicura anche una fisicità vista solo a tratti nella scorsa stagione. E, dalla panca, c è anche un playmaker d ordine, Rok Stipcevic, proveniente dalla Virtus Roma, croato classe 86, che metterà al servizio della squadra tutta la propria esperienza ed una forte mentalità. Dopo una lunga rincorsa, inoltre, la società del presidente Sardara è finalmente riuscita a mettere le mani su MarQuez Haynes, play-guardia statunitense di passaporto georgiano, ex Milano e Siena in Italia e, nell ultima stagione, al Maccabi Tel Aviv. Haynes, combo-guard talentuosa ed atletica, sembrava dovesse arrivare in biancoblù già lo scorso anno, non solo in estate, ma anche durante la stagione, quando la Dinamo aveva qualche problema in cabina di regia e lui non sembrava ingranare al Maccabi. Ora c è ed è stato uno dei primi annunci post-scudetto. E c è anche il pari-ruolo Lorenzo D Ercole, pistoiese classe 88, reduce da tre stagioni alla Virtus Roma. Uomo squadra di sicuro affidamento. Al momento, insieme ai biancoblù, si può vedere anche il giovane ( 93) playmaker giapponese Yuki Togashi, arrivato per un periodo di training, nel frattempo che Stipcevic è impegnato agli Europei con la Nazionale croata. Per lui, lo scorso anno, un esperienza in D-League (Texas Legend). Elemento molto interessante che, come detto dal presidente Sardara, potrebbe anche essere tesserato. Sicuramente desta curiosità, soprattutto dopo che il vulcanico numero 1 della società sassarese ha dichiarato lo seguivamo da parecchio, ci ha ricordato Travis Diener. Per sostituire Rakim Sanders, rimasto fermo per

9 SPORT 9 Da sinistra: Varnado, Pellegrino, Alexander, D'Ercole, Petway, Pasquini, Togashi, Eyenga, Marconato e Haynes un misterioso infortunio rimediato verso la fine dei playoff che avrebbe richiesto un altrettanto misterioso intervento chirurgico, è sbarcato a Sassari Christian Eyenga. Ala centroafricana proveniente dall Openjobmetis Varese, vanta un grande atletismo ed è dotato di un buon 1vs1, unitamente ad importanti qualità difensive. Uno degli acquisti che ha destato maggior entusiasmo, è quello dell ala forte americana Brent Petway, in arrivo dall Olympiacos. Grande atletismo, carattere e spirito di sacrificio, prolifico tiratore. Un passato di fuochi d artificio con gli Harlem Globetrotters che significa spettacolo aereo assicurato, non a caso è soprannominato Air Georgia. Lo scorso anno ha accusato qualche problema ad una spalla, ma proprio a questo proposito, dopo la firma con la Dinamo, ha rassicurato tutti con un video postato sui social network, nel quale si esibisce in una poderosa schiacciata a dimostrazione delle sue buone condizioni fisiche. Anche Joe Alexander, ala-pivot statunitense nativa di Taiwan, ha spesso dovuto combattere con infortuni che ne hanno frenato la carriera. Può coprire sia il ruolo di ala che quello di pivot data la propria versatilità e le caratteristiche di cosiddetto lungo atipico. Scelto dai Milwaukee Bucks nel 98 col numero 8, ma costretto da un problema fisico a ripiegare sulla D-League, prima di sbarcare in Europa, nella stagione 2011/12, al Samara. A dicembre, un nuovo infortunio lo blocca e lo costringe a stare lontano dal parquet anche l anno successivo. Riparte ancora una volta dalla D-League e poi sbarca al Maccabi Tel Aviv. Giocatore che, potenzialmente e se non tormentato dagli infortuni, in Italia può essere davvero un punto di forza. 225 cm di apertura alare costituiscono, invece, il biglietto da visita del pivot Jarvis Varnado. 27 anni, dinamico, pericoloso sotto canestro e produttivo sul pick n roll. Già visto in Italia, prima a Pistoia in Legadue, poi a Roma in serie A. Anche per lui esperienze in D-League e qualche passaggio in NBA con i Miami Heat, Boston Celtics e Philadelphia 76ers. Ad aprile ha risposto alla chiamata dei Piratas de Quebradillas, militanti nel massimo campionato portoricano. L ultimo acquisto in ordine temporale è stato Denis Marconato, pivot classe 75 che non ha bisogno di presentazioni. Parlano per lui i trofei conquistati: quattro scudetti, sette coppe Italia (con un titolo di MVP), quattro Supercoppe (anche qui, con un titolo di MVP), due coppe Saporta, una Copa del Rey in Spagna, col Barcellona. A ciò si sommano gli allori ottenuti con la Nazionale: argento alle Olimpiadi di Atene del 2004, oro agli Europei di Francia del 99, argento in Spagna nel 97 e bronzo in Svezia nel cm e 115 kg di pura esperienza e carisma. Torna in Serie A dopo che lo scorso anno ha giocato, per metà stagione, a Montichiari, in Serie B. Al ritiro è stato aggregato anche Francesco Pellegrino, pivot ex Capo d Orlando, che sta svolgendo la preparazione con i biancoblù, insieme ai ragazzi delle giovanili Andrea Amato e Andrea Pompianu. Questi gli impegni del precampionato: III Torneo Internazionale Geovillage 5 e 6 settembre con le due prossime avversarie in Eurolega Brose Bamberg e Daroussafaka Dogus oltre ad Avellino, Trofeo Tirrenia 9 settembre a Nuoro contro l AEK Atene. Poi sarà la volta del Città di Sassari Mimì Anselmi (a Sassari, il 12, ancora contro l AEK Atene) e del Trofeo Meridiana, sempre a Sassari, il 16, contro l Olympiacos. 18 e 19 settembre appuntamento con il torneo Città di Cagliari, con Olympiacos, Galatasaray e Limoges. Infine il Città di Carbonia, alla sua prima edizione, il 21 ancora con il Galatasaray.

10 10 VIAGGI di Daniele Dettori Prima che l estate 2015 volga al suo epilogo, se ancora vi rimangono ferie non godute e pensate di regalarvi un bel viaggetto, la destinazione di questo mese può fare al caso vostro: seguiteci, vi portiamo a Dubai! La partenza: Senza dubbio la compagnia aerea Emirates può essere un valido supporto per un viaggio nel cuore degli Emirati Arabi, con voli quotidiani su diverse fasce orarie e senza scalo da Milano Malpensa. Tenete a mente che, essendo Dubai un Paese islamico, è bene mantenere una certa sobrietà nel proprio guardaroba così come nel consumo di alcool. Per qualsiasi consiglio e informazione utile vi suggeriamo di contattare un buon tour-operator. Cosa vedere: Nello scenario da sogno che offre Dubai, le cose da fare e i luoghi da visitare sono talmente tanti che una selezione accurata è purtroppo inevitabile. Cominciamo quindi con una chicca: la grande pista da sci, naturalmente artificiale, unica nel suo genere e in tutta la nazione. Si tratta dello Ski Dubai, completo anche di funivia che conduce in cima alle piste di neve, il tutto realizzato all'interno del centro commerciale Mall of the Emirates e rinnovato nottetempo con enormi cannoni sparaneve. Non è un caso se abbiamo iniziato segnalandovi una località sciistica in una terra dal clima sub tropicale come la penisola arabica; Dubai è infatti un luogo dove quella di coniugare storia e avvenirismo è un'attività quotidiana. A pochi passi dai grattacieli, gli amanti del mare troveranno spiagge paradisiache dove è possibile godere di tutti i comfort o, a seconda delle preferenze, ricavarsi una nicchia privata nel paesaggio naturale. Una via di mezzo tra queste due tipologie è rappresentata da Jumeriah Beach, vicinissima all omonima famosa Moschea e dove, tra i servizi offerti, si trovano un fast food e un noleggio di comodi accessori da spiaggia ma anche un ambiente unico dal punto di vista naturalistico, all interno del quale è perfettamente collocato il celebre Burj Al Arab, l hotel a sette stelle dalla forma di vela. Sempre qui si trova anche il Wild Wadi Waterpark Dubai Burj Al Arab Burj Khalifa Underwater Zoo Dubai, un ricchissimo parco giochi acquatico con cascate artificiali e vasche per il surf. Gli amanti della mondanità non possono poi perdere una visita al Burj Khalifa, la Torre del Califfo che, con i suoi 829,8 metri di altezza, è il più alto edificio costruito dall'uomo. Tutt intorno si estendono il quartiere residenziale di The Address e l imponente Fontana di Dubai, un sistema idrico capace di produrre getti d acqua alti fino a 150 metri. Imperdibile, inoltre, il centro commerciale più grande del mondo, il Dubai Mall, che ospita al suo interno oltre 1200 tra negozi, ristoranti e cinema, insieme con il Dubai Aquarium & Underwater Zoo, l acquario dalle pareti trasparenti contenente più di specie marine. Oppure il Miracle Garden, il giardino fiorito e stilizzato più grande al mondo, in puro stile Dubai. Ma ci sono anche alcuni progetti in via di completamento che, con un pizzico di fortuna sui tempi, potreste essere proprio voi ad inaugurare. Si tratta infatti di strutture la cui apertura al pubblico è prevista entro il 2015: tra queste l'enorme cornice (Dubai Frame) di 150 metri d'altezza che permette, in base all'angolo di osservazione, di vedere (incorniciata, è il caso di dirlo) la parte nuova della città oppure quella vecchia. Ancora, il centro di accoglienza a forma di conchiglia realizzato all'interno della riserva naturale di Ras Al Khor, che ospiterà aree per la ristorazione e lo shopping; e la Biblioteca dedicata all'attuale emiro di Dubai, lo sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktum, dall'avveniristico design che ricorda un libro aperto verso il cielo. Cosa mangiare: Avrete capito che, a Dubai, i posti dove mangiare abbondano per tutte le tasche. Vi consigliamo quindi alcuni piatti tipici che, dopo aver provato, potrete poi riproporre anche agli amici. Cominciamo con il Balaleet, forse lontano parente della crêpe, realizzato con un impasto di uova, zucchero, olio, cipolle e cannella; ma anche i Falafel, gustose polpette di legumi piuttosto diffuse in Medioriente; e l Harees, una miscela di grano e carne dalla consistenza cremosa. Potrete inoltre gustare un delizioso cappuccino al latte di cammello, dal gusto molto simile al latte vaccino, solo leggermente più salato.

11

12 12 MOSTRE di Nike Gagliardi Il Museo MAN di Nuoro ha dato spazio quest'estate alle fotografie di un'artista la cui storia è realmente insolita: Vivian Maier. Ella infatti lavorò come bambinaia per le famiglie abbienti di New York e Chicago utilizzando ogni attimo libero per immortalare la vita nelle strade della città. Nonostante la sua attività fosse quella di una fotografa consapevole e raffinata, con le qualità di una sperimentatrice, non cercò mai di pubblicare o esporre i suoi scatti. Il tesoro nascosto che ne compone la vastissima opera venne ritrovato per caso qualche anno fa: John Maloof, giornalista americano, alla ricerca di materiale per un libro sulla città di Chicago, decise di comprare a un'asta una cassa contenente centinaia di negativi e rullini ancora da sviluppare. Il materiale era stato confiscato da un magazzino per il mancato pagamento dell'affitto. Quella cassa consunta conteneva la testimonianza del talento di una street photographer ante litteram espresso attraverso le immagini rubate alle città in cui aveva vissuto tra gli anni Cinquanta e Settanta. Dopo l'enorme successo riscosso negli Stati Uniti, il lavoro della Maier è approdato in Europa: quella del MAN è la prima esposizione in Italia. La mostra, visitabile fino al 18 ottobre, comprende 120 fotografie in bianco e nero, dieci filmati in super 8 e una selezione d'immagini a colori e provini a contatto, occupando interamente il secondo e il terzo piano del museo. Il piano intermedio è in gran parte dedicato alla vita di strada nei quartieri popolari. Le piccole-grandi storie delle esistenze che per un VIVIAN MAIER STREET PHOTOGRAPHER Le foto della tata più famosa d'america in mostra al MAN di Nuoro fino al 18 ottobre attimo hanno incrociato quella della Maier vengono narrate attraverso l'espressione di un volto, lo svolazzo di una gonna, il dettaglio di due mani allacciate. L'approccio è quello di chi guarda a distanza, probabilmente del tutto invisibile al soggetto fotografato, ma che riesce a restituire sulla pellicola la propria personalissima visione del mondo. Uno sguardo partecipe, empatico, spesso sarcastico, sensibilissimo. Le più raccolte sale laterali contengono le foto dedicate ai bambini (tra i soggetti preferiti probabilmente in relazione al lavoro della Maier) e altre composizioni in cui l'autrice sperimenta giocando con le luci, le geometrie delle strutture, alla ricerca di ritmi che conferiscano una particolare identità (e atmosfera) all'immagine. Altrove otto monitor proiettano simultaneamente i video super 8. Le tematiche sono estremamente varie: si va dalla parata degli astronauti dell'apollo a Chicago, nel 1965, al video Dopo la scuola. La raccolta delle fragole in cui dei fanciulli, interagendo gioiosamente con l'operatrice, mostrano il proprio raccolto di frutti. La ripresa di un evento appare come pretesto per narrare frammenti delle vite delle persone che vi partecipano, anche solo passando di lì per caso. Oltre alle immagini a colori, scattate tra gli anni Sessanta e gli Ottanta con una più maneggevole Leica, fiore all'occhiello dell'esposizione è la selezione di ritratti e autoritratti. I ritratti, tutti in bianco e nero e stampati su grande formato, ci dicono tanto del modo in cui la donna amava raccontare ciò che vedeva: una bambina imbronciata, un'anziana impellicciata appartenente alla buona società, un vecchio sono solo alcuni dei modelli scoperti fortuitamente nelle strade della propria città. Lo sguardo penetrante dei soggetti ripresi, l'attenta scelta dell'inquadratura, la composizione dell'immagine ci fanno pensare che la Maier non avesse nulla da invidiare ai grandi maestri del reportage di strada. Gli autoritratti rispettano il modus operandi della Maier nelle regole della distanza e della casualità: in un bizzarro gioco con se stessa, la fotografa cattura il proprio riflesso, spesso spezzato e distorto, sulle più disparate superfici: una vetrina, un oggetto metallico, una lastra di vetro sollevata per un attimo da un operaio sono solo alcune di esse. Quasi un occasionale incontro con un frammento di sé e, contemporaneamente, un mostrarsi all'interno del proprio sguardo. Quest'incredibile fotografa non ci ha lasciato manifesti della propria poetica né tomi autobiografici e nemmeno ha mai frequentato le gallerie d'arte dell'epoca. Ciò che di lei sappiamo lo dobbiamo ai suoi scatti e a una manciata di indizi sul proprio passaggio contenuti in essi (proprio come per gli anonimi protagonisti delle sue foto di strada). Un'artista tutta da scoprire: uno dei migliori modi per farlo è sicuramente tramite questa affascinante mostra. Da visitare. Loc. Mugoni - Alghero (SS) Le Ninfe Bar-Trattoria Tel:

13 APPUNTAMENTI 13 insardegna... Gli appuntamenti di Settembre 1 SETTEMBRE: Sassari in Piazza Duomo, ore 21:00. VII edizione "Le piazze che danzano": "En Otro Tiempo" Cie Circadì - Tersicorea. Orune in Piazza, ore 21:00. Concerto di Bianca Atzei. 2 SETTEMBRE: Sassari in Piazza Santa Caterina, ore 20:00. Tango in piazza. 3 SETTEMBRE: Sassari in Piazza d Italia, dalle ore 10:00. X edizione 4Maq Festival - Festival dell Hip Hop e dell arte urbana in Sardegna. Sassari nella Sala P. Sassu del Conservatorio di Musica L. Canepa, ore 21:00. Anteprima Festival internazionale corale Voci nella città - 70ennale della fondazione della polifonica Santa Cecilia: Concerto dei Tölzer Knabenchorx. Terralba in Piazza, ore 21:30. Concerto Edoardo Bennato. Thiesi in Piazza delle Poste, ore 21:30. Concerto di RAF. Stintino in Piazza dei 45, ore 22:00. Concerto dei Nomadi. 4 SETTEMBRE. Salmo in concerto 4 SETTEMBRE: Sassari in Piazza d Italia, ore 21:30. Salmo in concerto. 5-6 SETTEMBRE: Sassari in Piazza d Italia, dalle ore 10:30. Sassari Cosplay Comics and games SETTEMBRE: Bonorva in Località Tziu Pinna, ore 21:00. Concerto Caparezza Museica Tour II The Exhibition. 7 SETTEMBRE: Luogosanto in Piazza Incoronazione, ore 22:00. Concerto di Irene Grandi Tour Acustica. 8 SETTEMBRE: Sassari in Piazza D Italia, ore 20:30. VIII Edizione La Notte della Moda Sassari al Palazzo di Città, ore 20:30. Rassegna Sardinia Festival. Serata in beneficenza con Franco Cerri e Vittorio Chessa (duo chitarra). Usini in Piazza Europa, ore 22:00. Concerto di Alexia. 9 SETTEMBRE: Sassari nella Terrazza del Mercato civico, ore 20:00. Tango in piazza. 11 SETTEMBRE: Sassari in Piazza Conte di Moriana, ore 20:00. Concerto Festa di fine stagione n SETTEMBRE: Arzachena in Piazza Risorgimento, ore 21:30. Concerto di Enrico Ruggeri. 14 SETTEMBRE. Concerto Paola Turci Io Sono 14 SETTEMBRE: Decimoputzu in Piazza Municipio, ore 20:30. Concerto Paola Turci, presentazione del suo ultimo disco Io Sono, ingresso gratuito. Dal 14 al 20 SETTEMBRE: Villacidro. XXX edizione Premio letterario Giuseppe Dessì. 15 SETTEMBRE: Sassari al Palazzo di Città, ore 20:30. Rassegna Sardinia Festival, Raffaele Moretti, pianoforte. Sassari in Piazza Santa Caterina, ore 21:00. VII edizione "Le piazze che danzano": Esperimenti Dance Craft. Dal 17 al 20 SETTEMBRE: Sassari. XVIII edizione Girovagando Festival Internazionale di arte in strada - Convivenze, tempi e luoghi. 18 SETTEMBRE: Sassari al Palazzo di Città, ore 21:00. Rassegna Voci di Donna : Cinzia Leone in Mamma sei sempre nei miei pensieri, spostati, di Cinzia Leone e Fabio Mureddu. 19 SETTEMBRE: Sassari al Palazzo di Città, ore 20:30. Rassegna Sardinia Festival, Filomena Moretti, chitarra. 24 SETTEMBRE: Sassari in Piazza Castello, ore 21:00. Rassegna Voci di Donna : Teresa Soro in Giulia di Cosimo Filigheddu. 25 SETTEMBRE: Sassari al Palazzo di Città, ore 21:00. Corpi in Movimento 2015: Simili indifferenze, Compagnia Lucido Sottile. 26 SETTEMBRE: Sassari in Piazza Tola, ore 19:00. Notti Gialle. Percorsi enogastronomici : Istentales in concerto. 27 SETTEMBRE: Sassari a Lago di Baratz, ore 10:00. Assaporando Baratz : Degustazioni piatti tipici e prodotti del territorio. 29 SETTEMBRE: Sassari al Palazzo di Città, ore 21:00. Corpi in Movimento 2015: Anestesia dei sentimenti. Compagnia Danza Estemporada. 30 SETTEMBRE: Sassari al Palazzo di Città, ore 21:00. Rassegna Voci di Donna : Cenere Film spettacolo tratto da Grazia Deledda. Mostre Fino al 13 SETTEMBRE: Trinità d Agultu al Palazzo Comunale, ore 9: / 17:30-20:30. Pablo Picasso. Inside Guernica : mostra delle stampe in edizione limitata dei 42 disegni preparatori del murale. A cura di Davide Mariani. Fino al 27 SETTEMBRE: Sassari alla pinacoteca Mus'a al Canopoleno, ore 9: (lun-ven) - 15:00/17:00 (lun-mar). "Collezionisti e Mecenati": settanta opere raccontano la città e il suo territorio. Fino al 15 OTTOBRE: Cagliari alla Cittadella dei Musei - Spazio San Pancrazio, ore 9: (mar-sab) - 10:00/19:00 (dom), chiuso lunedì. Ingresso gratuito. "La memoria ritrovata", oltre cento capolavori trafugati tra cui alcuni di Gauguin, Tiepolo, Raffaello e Van Gogh. Fino al 30 OTTOBRE: Sassari nella sala Duce di Palazzo Ducale, ore 10:00-21:00. "Caravaggio e i caravaggeschi: La pittura di realtà". Sassari al Museo Nazionale "G. A. Sanna", ore 9:00-19:00 (mar-dom), chiuso lunedì. "Nel segno di Ares. Armi di guerra frammenti di pace". Segnalaci i tuoi appuntamenti a:

14 14 TENDENZE LATTE ART Quando il Cappuccino diventa un capolavoro di Elena Serra La Latte Art è una lavorazione del caffé e del latte che risale agli anni 80. Se cerchiamo la definizione ufficiale di questa tecnica leggeremo che: La Latte Art è il risultato di un emulsione controllata di caffé e crema di latte che hanno tensioni superficiali simili ; in sostanza, dietro al buon cappuccino che gustate ogni mattina c è una buona dose di chimica e fisica applicata. Come accade per tutte le invenzioni geniali, ci sono state nel corso degli anni numerose baruffe in merito alla paternità dell idea; la versione più accreditata vede naturalmente un Italiano, Piero Merlo, quale primo scopritore della tecnica. Pare poi che i cugini Americani, nelle persone di David Schomer e Jack Kelly, abbiano talmente apprezzato la bellezza di queste decorazioni su caffé da esportare l idea oltreoceano... facendola diventare un vero e proprio segno distintivo dei loro locali, che divennero celebri proprio per i cappuccini decorati da un cuore o un fiore realizzato in crema di latte. Da quelle prime decorazioni che sancirono la nascita di questa Arte su caffé di strada ne è stata fatta veramente molta; le nuove tecniche offrono la possibilità di sbizzarrirsi a mano libera, con l ausilio di lunghi stecconi appuntiti da intingere nel caffé o in coloranti alimentari, l uso di topping colorati o stencil e polvere di cacao. Le varianti sono numerosissime e spettacolari: una semplice ricerca su Google vi aprirà un mondo incredibile dove veramente vi sarà impossibile non cominciare ad apprezzare questo mondo nascosto dietro alla macchina del caffé; affascinante è anche assistere (anche solo virtualmente, tramite i video reperibili in rete) ai Campionati di Latte Art a livello nazionale e mondiale. Ogni anno barman esperti si sfidano a colpi di cappuccini perfetti, spostando sempre un gradino più in alto la soglia di difficoltà e abilità tecnica necessaria a portare a casa il titolo. L Italia ottiene quasi sempre buone posizioni, grazie a una piccola schiera di giovani barman, tra cui molte donne (citiamo Chiara Bergonzi, seconda classificata nei Mondiali 2014). Anche la Sardegna ha un suo orgoglioso rappresentante: è Giuseppe Musiu, classificatosi tra i migliori nella competizione nazionale svoltasi a Rimini. L allenamento per arrivare preparati ai Campionati è inaspettatamente duro: oltre a necessitare di costanti corsi d aggiornamento che li portano anche a doversi spostare in giro per il mondo, i concorrenti si esercitano molte ore al giorno. Le regole sono severe: lattiera alla mano e mano ferma, l obiettivo è quello di produrre 2 coppie di cappuccini assolutamente identici tra loro in 10 minuti; in questo pochissimo tempo si dovrà preparare un espresso a regola d arte, provare di saper usare correttamente la macchina da caffé e della lancia a vapore con la quale si andrà a montare il latte e mantenere la postazione di lavoro perfettamente pulita e in ordine... se vi sembra una cosa da niente, provateci! Non sono accettati in queste competizioni gli ormai famosi cappuccini con decorazione in 3D; in questo tipo di decorazione, la schiuma del latte viene modellata per ottenere forme bizzarre e decisamente spettacolari: un gatto che si sporge dal bordo della tazza, una giraffa che fa il bagno nel caffé, orsetti che sbucano da un lago di latte... sono solo alcune delle creazioni (per lo più Cinesi o Giapponesi, guarda caso!) ree di prediligere l estetica a discapito del gusto. Realizzare queste decorazioni richiede infatti una lavorazione del latte tale da ottenere una schiuma quasi solida e bollosa; il cappuccino originale e più apprezzato dagli intenditori è invece quello caratterizzato da una crema liscia, priva di bolle o microbolle ed elastica in superficie; nella variante classica non decorata il bianco del latte deve formare una sinuosa palla centrale circondata da un sottile anello scuro di caffé. Il cappuccio non deve neppure risultare bollente: importante è mantenere un accurato controllo e bilanciamento delle temperature, poiché se il latte fosse troppo caldo (o troppo freddo) sarebbe impossibile raggiungere l agognata, perfetta texture della crema. Non si tratta solo di caffè e latte insomma, ma di amore per un mestiere, ricerca, cura e innovazione, nel tentativo di stupire e coccolare una clientela sempre più esigente. La colazione al bar è da sempre un istituzione... ma quanto diventerebbe più dolce se ad accoglierci dentro la tazza trovassimo ogni giorno un bel tocco d Arte?

15 MUSICA 15 DIRT TRAXX «NO SLEAZY WAY OUT» di Marco Scaramella Lo sleaze rock è un genere musicale nato negli USA negli anni 80 ed è contraddistinto da un suono sporco e rozzo, caratteristica ripresa anche dal look trasandato delle band. La nascita di questo genere si attribuisce ai Guns N Roses, anche se ci sono stati gruppi, come i Mötley Crüe, che sono considerati tra le band che hanno ispirato la nascita dello sleazy rock. Per conoscere più da vicino questo genere musicale, abbiamo incontrato i Dirt Traxx, una band turritana uscita recentemente con il suo primo album: No sleazy way out. La band è composta da Delia Pirisi (voce), Alessandro Cossu e Saverio Cosimano (chitarre), Francesco Spiga (basso) e nasce nel Novembre del 2013 dalle ceneri di un vecchio progetto. Alessandro, racconta che l idea era quella di creare un gruppo con due chitarre in stile Guns N Roses ed è a questo punto che Saverio si unisce a lui e a Francesco. Nel Novembre del 2014, la voce di Delia completa la formazione. Il nome della band significa tracce sporche. Il significato è aperto all interpretazione ma può essere inteso come traccia musicale sporca come vuole il genere sleazy, che ricerca tutt altro che la perfezione nell esecuzione. A prendere la parola è Alessandro che ci racconta dell album appena uscito. «L album è composto da dieci tracce. Il titolo, No sleazy way out, è un gioco di parole e deriva da no easy way out che significa non è facile uscirne. Significa che per noi non è facile stare lontani da questo genere musicale e dalla nostra band, visto che si è formato un bel gruppo. La copertina dell album, infatti, raffigura una persona ammanettata che rappresenta questo forte legame. I pezzi nascono da vari momenti di storia vissuta: un uscita al bar, una fatto accaduto ad un amico o una dedica ad una ragazza. All inizio si buttano giù le frasi portanti del testo e poi ci si lavora sopra per creare il resto del pezzo. Ci sono brani iniziati diversi anni fa che ho terminato solamente di recente, proprio perché capita che quel ricordo o quella situazione, rivissuta a distanza di tempo, faccia tornare l ispirazione. Per questo album ho scritto i pezzi da solo, molto tempo prima di conoscere il resto della band. Sicuramente per il prossimo lavoro ci sarà modo di collaborare maggiormente tra di noi anche se ho ancora molti brani nel cassetto. L album è composto interamente da pezzi nostri ma stiamo preparando qualche cover da proporre durante le serate live. La scelta di comporre e cantare in Inglese continua Alessandro - deriva dal fatto che il genere che noi facciamo è nato negli Stati Uniti negli anni 80. Per questo motivo preferiamo rimanere fedeli al filone originale. Infatti, le nostre band di riferimento sono sicuramente i Guns N Roses, L.A. Guns, Mötley Crüe, Faster Pussycat, mentre tra le nuove leve, Hardcore Superstar, Backyard Babies, Buckcherry. Siamo molto influenzati anche dal punk anni 70, quindi, come non citare i Sex Pistols e i Ramones. Per quanto riguarda gli altri membri della band, subiscono qualche influenza metal che si può apprezzare nei giri di basso di Francesco e nei growl di Delia durante i live. Pur non essendo una novità, la voce femminile nel nostro genere è rara. Questo ci permette di sperimentare maggiormente sulle linee vocali. Oltretutto, il pubblico apprezza molto la presenza di Delia sul palco. A questo punto, ci teniamo a ringraziare Francesco Milia che ci ha dato una grande mano in fase di produzione, permettendoci di raggiungere una qualità sonora di alto livello nonostante il budget limitato. Dobbiamo ringraziare anche Francesco Piras che ha aiutato Delia nella parte vocale, sia per la pronuncia in lingua Inglese che per la qualità del cantato. In questo periodo stiamo promuovendo l album, inviandolo a diverse case discografiche sia in Italia che all estero. Recentemente siamo stati anche al centro di un programma radiofonico in Lombardia e, a breve, ripeteremo l esperienza radiofonica in Sicilia.» Potete seguire i Dirt Traxx sia su Facebook che sul canale ufficiale di Youtube digitando Dirt Traxx Official; potete vederli live il 5 settembre a Cagliari e il 19 Settembre a Sassari.

16 16 TEATRO BOBO ` SCIANEL ` Da Cena con delitto alla Ciogghitta d'oro! di Frank M. Roche Il teatro è un'arte immortale senza ombra di dubbio, una forma d'espressione che accompagna l'uomo da sempre ed è difficile, praticamente impossibile, immaginare un mondo senza un palco e i suoi attori impegnati in quel processo catartico che libera lo spettatore e lo porta effettivamente a conoscere un mondo altro. Un lavoro poi, quello dell'attore teatrale, estremamente impegnativo che richiede oltre che talento, anche una grande dedizione, studio e tanta voglia di mettersi in discussione, ogni volta, come se fosse la prima. Per questa ragione, questo mese abbiamo deciso di intervistare una delle protagoniste della vita teatrale di Sassari, ossia Laura Calvia, colonna portante della rinomata compagnia Bobò Scianèl (fondata nel 2008) che, insieme a Daniele Coni, Carlo Valle, Elisa Casula, Antonella Masala, Valentina Sanna e Mattia Enna (che Laura definisce un miracoloso scenografo), da diverso tempo allieta e sorprende il pubblico con le proprie performance artistiche. Non ultima quella dell'ormai consueto appuntamento estivo con la Ciogghitta d'oro, la grande competizione/spettacolo dei veri "succiadori" di lumachine, quest'anno tenutasi nella storica e prestigiosa cornice della Fontana del Rosello, uno dei cuori pulsanti della tradizione sassarese. Un grande successo. Incontriamo Laura in un'assolata giornata estiva in un caffè del centro cittadino. È una persona vivace e bastano pochi istanti per rompere il ghiaccio come si suol dire. Nonostante la giovane età, Laura ha già alle spalle un'esperienza più che ventennale in fatto di teatro, maturata sul campo e costruita attraverso un lungo training che l'ha portata dai primi passi con la Botte e il Cilindro di Pierpaolo Conconi (e ai tempi anche di Sante Maurizi) in giro per l'europa, da Nizza a Londra passando poi per la Scuola internazionale di Teatro Jacques Lecoq ed entrando in stretto contatto con maestri e propugnatori del metodo Strasberg come Michael Margotta, il fondatore, tra le altre cose, dell'actor Center in Italia (e con il quale resta aperta la collaborazione). Fin dall'inizio, ci spiega Laura, la sua idea è stata quella di mettere a frutto le esperienze e lo studio acquisiti qui nella sua terra natia. Un lavoro estremamente difficile per chi non usufruisce normalmente di stanziamenti pubblici e deve costruire pezzo dopo pezzo la propria rete di relazioni e soprattutto farsi conoscere e ben volere dal pubblico, cosa che Bobò Scianèl è riuscita a fare grazie alla qualità della sua opera e grazie alla bravura nonché alla passione di tutte le figure coinvolte in questo progetto. Insomma, si tratta di un processo di costante autofinanziamento portato avanti anche attraverso i corsi di teatro che si tengono a Sassari a partire da Ottobre aperti a chiunque (l'età non è un problema) voglia cimentarsi in questa arte. Importante è anche la collaborazione con altri protagonisti della scena sassarese, ci dice Laura, fra gli altri, il sodalizio artistico nato con Stefano e Michele Manca di Pino e gli Anticorpi e che ha prodotto l'interessante e spassosa (nonché profondamente noir) opera Keep calm, messa in scena lo scorso Dicembre e che verrà probabilmente reinscenata molto presto. Fra le innumerevoli produzioni che bollono in pentola, rivedremo con molta probabilità anche l'originale formula del teatro nomade sul genere Cena con delitto che deve il suo successo al coinvolgimento del pubblico chiamato attivamente a sciogliere il mistero e a scoprire chi ha commesso un atroce delitto durante una festosa riunione conviviale ricca di personaggi sui Laura Calvia e Daniele Coni generis. Un ottimo esperimento basato sull'interazione e in particolare sull'improvvisazione. Ma non è finita. Durante questo mese, di ritorno dalla pausa estiva, Laura e l'intera compagnia si metterà a lavorare su un progetto ambizioso che prende spunto dal teatro dell'impossibile (sul genere di Eugène Ionesco) e che promette di lasciare gli spettatori più che mai spiazzati di fronte all'imprevedibilità di un testo teatrale come se ne sono visti pochi finora. Il titolo? Ancora Top Secret. In chiusura, Laura accenna ad un ulteriore progetto (a Dicembre) legato all'avvio dei festeggiamenti commemorativi per il centennale della scomparsa del grande Luigi Pirandello, qualcosa che siamo più che mai curiosi di scoprire. Salutiamo Laura ringraziandola per la disponibilità e la simpatia. Aspettiamo ora di vederla calcare la scena! Foto Elisa Casula

17

18 #cinguettii tecnologici a cura di Marco Cau Olympus OM-D E-M10 Mark II Design e materiali originali, corpo completamente in metallo, estremamente leggera e compatta, pesa solo 390 grammi. La nuova fotocamera Olympus mantiene lo stesso stile raffinato che ha conquistato il pubblico, con ghiere cromate e superficie zigrinata. Con la stabilizzazione dell immagine su 5 assi le vostre immagini saranno perfette anche in condizioni di scarsa luminosità e in movimento, sempre nitide e prive di mosso. Il sensore Live Mos è da 16,1 megapixel, autofocus ad alta velocità (81 punti), monitor inclinabile da 3 e scatto in sequenza fino a 8,5 fps. Grazie al wi-fi integrato potete controllarla dal vostro smartphone. Nokia 222 Dual SIM È un telefonino super economico ma può sostituire benissimo i più potenti smartphone nell esecuzione delle funzioni classiche. Il suo schermo da 2,4 non è touch ma si può collegare a internet tramite browser Opera. La fotocamera è da 2 megapixel senza flash e la memoria espandibile fino a 32 GB tramite schede MicroSD. Include anche le App per Twitter e Facebook. Packing Pro Se le tue ferie sono arrivate in ritardo e se fare le valige non è la cosa che ti riesce meglio, ecco un'app utile per organizzare il tuo bagaglio in modo ottimale, senza correre il rischio di dimenticare qualcosa. Ti fornisce liste preimpostate a seconda del tipo di viaggio, se sei da solo o in compagnia e se sei uomo o donna. Puoi condividere le liste via o su Dropbox, Box, AirDrop e icloud Drive. 2,99 Wiko Highway Pure È lo smartphone 4G più sottile al mondo, spesso solo 5,1 mm, pesa 98 grammi. Dotato di display AMOLED da 4,8, processore Qualcomm Snapdragon 410 Quad Core da 1.2 GHz, RAM da 2 GB e memoria interna da 16 GB. Ha una fotocamera da 8 megapixel, con obiettivo Sony e sensore BSI, mentre la videocamera frontale è da 5 megapixel. 289,99 LG Rolly Keyboard È una tastiera wireless portatile, si ripiega in quattro formando un bastoncino compatto per essere facilmente infilata in una borsa o nello zaino. Realizzata in policarbonato e plastica ABS, si può connettere a due dispositivi simultaneamente tramite Bluetooth 3.0. Funziona con una batteria AAA. Prezzo n.d. 599,00 (solo corpo) Creative Sound Blaster Roar 2 Altoparlante bluetooth portatile dotato di due amplificatori, uno dedicato a bassi e medi e l'altro unicamente alle alte frequenze. Grazie al lettore microsd integrato potrete riprodurre l audio direttamente dalla scheda di memoria. Ha un microfono incorporato che vi consente di rispondere alle chiamate quando siete connessi con il vostro smartphone. 179,99 MyFox Security Camera $37 È una videocamera di sicurezza facile da installare che rispetta la tua privacy. Forme curate e minimal, i due lati sono in alluminio, mentre la parte centrale è in plastica. La videocamera è dotata di microfono, visore notturno, sensore video HD, sensore di movimento IR e sensore di luminosità. Puoi controllarla via iphone tramite l'app ufficiale. 199,00 XYZE On Con On il metro digitale mai più taglie sbagliate per i tuoi acquisti online! Indossa On e connettilo con il tuo smartphone; grazie all app per ios e Android ti bastano pochi minuti per raccoglie tutte le misure del tuo corpo. Lo puoi preordinare sul sito 59,00 Seguici su, f e t per scoprire dove acquistare i prodotti recensiti ai migliori prezzi!

19 ARTE 19 LA MEMORIA RITROVATA I grandi capolavori in mostra a Cagliari Il Giardiniere di Vincent Van Gogh di Morena Deriu Si usano gli specchi per guardarsi il viso e si usa l arte per guardarsi l anima (George Bernard Shaw). La memoria: senza, anche un azione semplice come uscire di casa e comprare il pane sarebbe impossibile. L idea di perderla, di non riconoscere più gli occhi delle persone amate è un esperienza che probabilmente angoscerebbe chiunque. Eppure ci sono cose, tesori su cui è costruita l intera storia dell umanità, di cui si è rischiato di perdere memoria. Reperti e capolavori dell arte lontani dagli occhi che affollano le sale dei musei, trafugati da persone che avrebbero molto da insegnare persino a un certo Arsenio Lupin. Per fortuna, però, la memoria di qualcuno è dura a morire e grazie al suo lento e meticoloso lavoro, anche il grande pubblico ha potuto recuperarla. Questa è la storia de La memoria ritrovata - L Arma e lo scrigno dei tesori recuperati, la mostra visitabile gratuitamente nelle sale delle antiche carceri di San Pancrazio (dal martedì al sabato, dalle 9 alle 19 e la domenica, dalle 14 alle 19), presso la Cittadella dei Musei di Cagliari. All inaugurazione, lo scorso 15 luglio, c erano tutti: il Ministro della Cultura Dario Franceschini, il Presidente della Regione Sardegna Francesco Pigliaru, il Soprintendente ai Beni Archeologici Marco Minoja, il comandante Tullio Del Sette e il generale Marino Mossa dell Arma dei Carabinieri. E poi ovviamente c erano loro, i grandi interpreti della memoria: pezzi unici della storia dell arte, protagonisti (loro malgrado) di una rete di vendite illegali e furti, e appena restituiti al grande pubblico dal Corpo Tutela Patrimonio Culturale dell Arma dei Carabinieri, che negli ultimi anni li ha sottratti a una rete internazionale di commercio clandestino di opere d arte. Il risultato è una mostra articolata in tre sezioni: una dedicata al tema della protezione del patrimonio culturale, un altra dai toni e dai temi rigorosamente sardi e, infine, una terza con i grandi capolavori di fama internazionale. In tutto, più di cento opere di diversa tipologia: dalle meravigliose ceramiche di fattura greca provenienti dalla Grecia e dall Italia meridionale (vasi, anfore, crateri) agli oltre cinquanta bronzetti e manufatti di epoca nuragica, finalmente tornati a casa. Alla chiusura della mostra, infatti, il prossimo 15 ottobre, i manufatti nuragici resteranno nell Isola andando a riempire le sale dei musei sardi. E poi ovviamente ci sono loro: La Muta di Raffaello, Il Giardiniere di Vincent Van Gogh, La Trinità che appare a Papa Clemente di Gianbattista Tiepolo, Leda e il cigno di Lelio Orsi. Dipinti di prestigio internazionale, capolavori approdati per la prima volta in Sardegna. Ognuno ha una storia che negli anni si è aggiunta a quella delle mani che li hanno dipinti. Così, era il 1889 quando Vincent Van Gogh dipinse il suo Giardiniere all interno dell ospedale di Saint Remy (dove era stato ricoverato per gli attacchi di panico e le allucinazioni a cui reagiva con atti di violenza e tentativi di suicidio). Quest opera, la più importante del pittore olandese all interno del patrimonio museale italiano, fu trafugata nel 1998 dalla Galleria nazionale d arte moderna e contemporanea di Roma, nel corso di una rapina notturna a mano armata e a piedi scalzi. Ci vollero 46 giorni per recuperarla; al termine, otto persone (tra cui i tre responsabili materiali del furto) furono arrestate. Era, invece, il 1507 quando Raffaello dipingeva La Muta; le labbra e gli occhi di questa misteriosa donna (forse la moglie o la figlia di Giovanni della Rovere) celano ancora oggi il segreto delle sue origini. Secoli dopo, però, le toccò essere trafugata da ladri tutt altro che professionisti dal Palazzo Ducale di Urbino, sprovvisto di allarme, in una notte del febbraio Allora, agli occhi de La Muta toccò persino guardare la morte in faccia: quando un anno dopo fu recuperata dall Arma dei Carabinieri, infatti, i ladri si preparavano a distruggerla perché venderla era diventato impossibile. Un salvataggio in extremis che, da solo, merita una visita alle antiche carceri di San Pancrazio. La Muta continua, infatti, a serbare i suoi segreti dietro a quelle labbra fini e strette, ma i suoi occhi, quelli sì quelli permettono di guardarsi nell anima.

20 20 MENTE a cura di Maurizio Figus MA COME TI COMPORTI?! Situazioni del quotidiano dal punto di vista della Programmazione Neuro Linguistica. Maurizio Figus è uno dei 24 Coach al mondo autorizzati al rilascio del certificato di Coach (International Coach Trainer of NLP). Tra i suoi principali clienti spiccano importanti nomi di aziende italiane e internazionali, personaggi dello spettacolo e dello sport. IN SPIAGGIA La spiaggia è un luogo fantastico e che ci fa sognare, soprattutto quando, in fredde giornate di sole, sapienti fotografi creano meravigliose cartoline, ritagli di paradiso che ci portano con la mente alle vacanze che, presto o tardi, arriveranno. Quando poi finalmente arriva l'estate, le spiagge si inondano di persone, alcune con la voglia di rilassarsi, altre con quella di divertirsi, altre ancora con il bisogno di parlare ad alta voce per 3-4 ore di fila; ci sono poi quelle che vanno in spiaggia per portare i propri figli o i propri amici a 4 zampe (dove consentito) e quelle che vanno per farsi una lettura o per cambiare il colore della loro pelle, girarrosto compreso. Quindi la spiaggia è un luogo fatto di persone con esigenze diverse, dove il vivere insieme e nel rispetto del prossimo dovrebbe farla da padrone, così da permettere a tutti di godersi i preziosi momenti di relax e di ferie. Avete un cane simpatico e silenzioso? Che se ne sta buono buono vicino a voi? Benissimo, è il benvenuto; non fa altro che abbaiare? Ci sono i dog sitter, gli amici, le strutture adatte, inventatevi quello che vi pare ma la quiete è un elemento importante anche in spiaggia. No, non li potete abbandonare, per nessuna ragione al mondo. Se avete bisogno di parlare a voce alta per ore ed ore ci sono altri luoghi, magari il vostro appartamento privato; se avete la sensazione che a casa non vi ascoltino e si defilino nelle loro stanze, forse dovreste partire da lì per capire quanto siete interessanti; così come se avete bisogno di far scatenare i bambini potete farlo accompagnandoli e facendoli giocare con voi nel bagnasciuga o nell'acqua, evitando di immaginare la spiaggia come un parco giochi in cui lasciarli liberi di lanciare la sabbia, correre sugli asciugamani altrui, strillare e gettare la carta del gelato dove capita; i parco giochi esistono ma la spiaggia non è uno di questi. Qualcuno potrebbe dire: "Va be', un po' di tolleranza!"; se ci arriva una pallina di tanto in tanto sull'asciugamano o sulla sdraio non ne faremo una tragedia, se una pallonata ci colpisce in pieno o ci sfiora, forse è il caso di smetterla. Immaginatevi quando, a casa, volete riposare, o leggere, o pensare, e una zanzara vi ronza in un orecchio costantemente, oppure quando alle 5 del mattino venite svegliati dai camion delle nettezza urbana, oppure i signori del piano di sopra fanno dei lavori in casa 8-10 ore al giorno. Ecco, prima di immaginare la spiaggia come una discoteca, un sala comizi, il giardino di casa vostra o un parco giochi, pensiamoci due volte: buone vacanze! Ciao Maurizio, sono innamorata persa del mio compagno di classe. Fin qui tutto bene, se non fosse che lui non è particolarmente carino né popolare. Immagini la figuraccia se i miei compagni sapessero che mi piace proprio lui?! Non so cosa fare Mi dichiaro e rischio oppure soffro in silenzio? Help! F. La prima cosa che dobbiamo fare è quella di capire quanto ci teniamo alla libertà di scegliere; se ne parla tanto eppure spesso facciamo delle cose per piacere agli altri, in virtù di ciò che pensano o che potrebbero pensare. Quindi è questa la decisione che devi prendere per prima, pensando che, da questa decisione, potrà dipendere un bel rapporto con il tuo compagno. Potete inviare le vostre domande all'indirizzo

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

cercare casa unità 8: una casa nuova lezione 15: 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché?

cercare casa unità 8: una casa nuova lezione 15: 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché? unità 8: una casa nuova lezione 15: cercare casa 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché? palazzo attico 1. Guarda la fotografia e leggi la descrizione. Questa è

Dettagli

Luca Bracali, famoso fotografo, ama viaggiare senza ingombro e considera la serie X perfetta per il suo stile di vita nomade

Luca Bracali, famoso fotografo, ama viaggiare senza ingombro e considera la serie X perfetta per il suo stile di vita nomade INTERVISTA OBIETTIVO: XF14mm F2.8R ESPOSIZ: 1/30 sec a F4, ISO 1600 Luca Bracali, famoso fotografo, ama viaggiare senza ingombro e considera la serie X perfetta per il suo stile di vita nomade REGISTRATI!

Dettagli

IL CAPPUCCINO & LATTE-SMILE. I segreti. Le regole. La decorazione latte-smile

IL CAPPUCCINO & LATTE-SMILE. I segreti. Le regole. La decorazione latte-smile IL CAPPUCCINO & LATTE-SMILE I segreti. Le regole. La decorazione latte-smile Giuseppe Di Pietro IL CAPPUCCINO & LATTE-SMILE I segreti. Le regole. La decorazione latte-smile www.booksprintedizioni.it Copyright

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

- 1 reference coded [0,86% Coverage]

<Documents\bo_min_9_M_18_ita_stu> - 1 reference coded [0,86% Coverage] - 1 reference coded [0,86% Coverage] Reference 1-0,86% Coverage E le altre funzioni, le fotografie, o, non so le altre cose che può offrire il cellulare sono cose che

Dettagli

ANNIVERSARIO IN ARRIVO?

ANNIVERSARIO IN ARRIVO? ANNIVERSARIO IN ARRIVO? Scopri chi può aiutarti a sorprenderla! 1 CON QUESTA GUIDA SCOPRIRAI: > Perché festeggiare un anniversario di nozze > Quali sono le coppie più felici > I momenti che ricorderai

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Dicembre 2009 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi o messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo.

Dettagli

Una foto vale mille parole

Una foto vale mille parole Una foto vale mille parole I consigli dei tre fotografi coinvolti nel progetto Nikon Dan Bannino, Italia Come ha concentrato una fiaba classica in soltanto quattro immagini? Le fiabe sono storie vecchie

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

Testata: Il Mattino Data: 22 Settembre 2013 Pag.: 39-43

Testata: Il Mattino Data: 22 Settembre 2013 Pag.: 39-43 Testata: Il Mattino Data: 22 Settembre 2013 Pag.: 39-43 Testata: Il Mattino Data: 22 Settembre 2013 Pag.: 49 Testata: Corriere dell Irpinia Data: 22 Settembre 2013 Pag.: 12 Testata: Ottopagine Data: 22

Dettagli

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è I fogli bianchi Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è frutto di immaginazione e non ha nessuna

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2014 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai?

Dettagli

Storia di un palloncino con la testa tra le nuvole, con i piedi per terra

Storia di un palloncino con la testa tra le nuvole, con i piedi per terra 1 Storia di un palloncino con la testa tra le nuvole, con i piedi per terra STILEMA / UNOTEATRO di e con Silvano Antonelli collaborazione drammaturgica Alessandra Guarnero Ogniqualvolta si utilizzino e

Dettagli

Intervista telematica a Sonia Grineva

Intervista telematica a Sonia Grineva BTA Bollettino Telematico dell'arte ISSN 1127-4883 Fondato nel 1994 Plurisettimanale Reg. Trib. di Roma n. 300/2000 dell'11 Luglio 2000 1 Gennaio 2010, n. 549 http://www.bta.it/txt/a0/05/bta00549.html

Dettagli

Tanti luoghi, tanta storia, tanti volti nella memoria

Tanti luoghi, tanta storia, tanti volti nella memoria Tanti luoghi, tanta storia, tanti volti nella memoria 4 ottobre 2015 Giornata delle famiglie al Museo PROGETTO: Liliana Costamagna Progetto Grafico: Roberta Margaira Questo album ti accompagna a scoprire

Dettagli

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Sapevate che sia le donne single che quelle in coppia hanno gli incubi pensando alla Festa

Dettagli

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso unità 7 - quattro chiacchiere con gli amici lezione 13: un tè in compagnia 64-66 lezione 14: al telefono 67-69 vita italiana 70 approfondimenti 71 unità 8 - una casa nuova lezione 15: cercare casa 72-74

Dettagli

La spiaggia di fiori

La spiaggia di fiori 37 La spiaggia di fiori U na nuova alba stava nascendo e qualcosa di nuovo anche in me. Remai per un po in direzione di quella luce all orizzonte, fino a che l oceano di acqua iniziò pian piano a ritirarsi

Dettagli

Un pinguino in seconda A o forse più di uno?

Un pinguino in seconda A o forse più di uno? Un pinguino in seconda A o forse più di uno? Immaginiamo, per un momento, che una cicogna un po distratta voli con un fagotto tra le zampe. Nel fagotto c è un pinguino. Un delizioso, buffo e tenero pinguino.

Dettagli

Il Potere delle Affermazioni

Il Potere delle Affermazioni Louise L. Hay Il Potere delle Affermazioni Ebook Traduzione: Katia Prando Copertina e Impaginazione: Matteo Venturi 2 È così bello essere qui. Sono venuta in Italia, a Roma, tante volte, ma ogni volta

Dettagli

Sei padrone della tua vita? Hai realizzato i tuoi sogni?

Sei padrone della tua vita? Hai realizzato i tuoi sogni? Sei padrone della tua vita? Hai realizzato i tuoi sogni? Qualunque sia la tua risposta, Voglio una vita straordinaria è la strada giusta per trovare nuove energie e urlare: Voglio essere io il regista

Dettagli

A Los Angeles lo scorso febbraio ha ricevuto dalle mani di Clint Eastwood l Oscar alla carriera.

A Los Angeles lo scorso febbraio ha ricevuto dalle mani di Clint Eastwood l Oscar alla carriera. OLYCOM INTERVISTA Ennio Morricone A Los Angeles lo scorso febbraio ha ricevuto dalle mani di Clint Eastwood l Oscar alla carriera. Il 16 giugno Ennio Morricone è a Monza nei Giardini di Villa Reale per

Dettagli

Laura, 26 anni, di Martinsicuro (TE) è un aspirante sceneggiatrice.

Laura, 26 anni, di Martinsicuro (TE) è un aspirante sceneggiatrice. Laura, 26 anni, di Martinsicuro (TE) è un aspirante sceneggiatrice. Ha una Laurea in Arti visive dello spettacolo. Il cortometraggio da lei scritto Maria Cristina per un soffio non ha fatto parte della

Dettagli

I. Turismo e vacanze in Italia

I. Turismo e vacanze in Italia I. Turismo e vacanze in Italia Ogni anno tantissimi turisti passano le loro vacanze in Italia. Che cosa attira questi turisti? Il clima temperato, le bellezze naturali, la ricchezza del patrimonio storico,

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A2

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A2 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

I ragazzi della Parrocchia di San Giovanni Battista. Musical

I ragazzi della Parrocchia di San Giovanni Battista. Musical Rimini, Centro Tarkosvkij - 31 ottobre e 1 novembre 2007 I ragazzi della Parrocchia di San Giovanni Battista presentano Musical Regia di Christine Joan in collaborazione con Don Alessandro Zavattini e

Dettagli

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati Dagli studenti sul HYPERLINK "iloquotidiano.it" Ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Ottavia Ferrannini Supervisione di Chiara

Dettagli

Per ricordare meglio le parole nuove, scrivile e contemporaneamente leggile ad alta voce.

Per ricordare meglio le parole nuove, scrivile e contemporaneamente leggile ad alta voce. Consiglio Per ricordare meglio le parole nuove, scrivile e contemporaneamente leggile ad alta voce. La mia famiglia Federico ci presenta la sua famiglia. Guarda il disegno e completa con i nomi della famiglia.

Dettagli

una distribuzione presenta una produzione

una distribuzione presenta una produzione una distribuzione presenta una produzione Un documentario in dieci capitoli che racconta attraverso un viaggio in auto i sogni e le visioni della Rockstar italiana. Sarà presentato alla 72a Mostra Internazionale

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan)

Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan) PROGETTO: Una vita, tante storie Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan) Introduzione: Il racconto della propria vita è il racconto di ciò che si pensa

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi. In quale luogo puoi ascoltare i dialoghi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. DEVI SCRIVERE LE TUE

Dettagli

Livello CILS A1. Test di ascolto

Livello CILS A1. Test di ascolto Livello CILS A1 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing

Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing Ciao da Matteo Nodari di Network Marketing Top Strategy! Come ti dicevo il network marketing è uno dei settori più controversi e fraintesi di tutti i tempi.

Dettagli

Spettacoli, attività didattiche e laboratori, percorsi, formazione docenti. per i bambini

Spettacoli, attività didattiche e laboratori, percorsi, formazione docenti. per i bambini 20 15 16 Spettacoli, attività didattiche e laboratori, percorsi, formazione docenti per i bambini Gentili Insegnanti, per la seconda volta il nostro programma si presenta in una veste grafica snella e

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Monica, vuoi venire al concerto di Cold

Dettagli

I 5 errori più frequenti

I 5 errori più frequenti I 5 errori più frequenti degli ottici su di Mauro Gamberini In questo report scoprirai: i 5 errori più frequenti commessi dagli Ottici su FB Qual è l errore principale e perché non commetterlo i 5 motivi

Dettagli

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi.

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Nome studente Data TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO B1.1 (Medio 1) 1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Es. Ieri sera non ti (noi-chiamare) abbiamo chiamato

Dettagli

www.scuolaitalianatehran.com

www.scuolaitalianatehran.com щ1 SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHRAN Corso Settembre - Dicembre 2006 ESAME FINALE LIVELLO 2 щ Nome: Cognome: Numero tessera: щ1 щ2 Leggi il testo e completa il riassunto (15 punti) Italiani in

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Un Estate in Casa Albergo tra movimento e divertimento

Un Estate in Casa Albergo tra movimento e divertimento I.S.R.A.A. Istituti per Servizi di Ricovero e Assistenza agli Anziani Casa Albergo - Mini Alloggi Un Estate in Casa Albergo tra movimento e divertimento II Edizione Maggio, Giugno, Luglio, Agosto, Settembre

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo adolescenti

Livello CILS A2 Modulo adolescenti Livello CILS A2 Modulo adolescenti MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale PROGETTO MUSICA e TEATRO La storia del Natale Il Progetto Musica e Teatro per l anno scolastico 2014/2015 è nato dalla decisione di tutti gli insegnanti del plesso di voler proseguire nel potenziamento

Dettagli

TEST LIVELLO B1 QCE COMPRENSIONE ORALE DETTATO ASCOLTA IL DIALOGO E POI SCEGLI LA RISPOSTA.

TEST LIVELLO B1 QCE COMPRENSIONE ORALE DETTATO ASCOLTA IL DIALOGO E POI SCEGLI LA RISPOSTA. TEST LIVELLO B1 QCE NOME COGNOME. CLASSE.. DATA.. COMPRENSIONE ORALE DETTATO. ASCOLTA IL DIALOGO E POI SCEGLI LA RISPOSTA. 1.. Fabio e Barbara si incontrano A) alla stazione di Pisa. B) all aeroporto di

Dettagli

WORKSHOP FOTOGRAFICO ROMA

WORKSHOP FOTOGRAFICO ROMA WORKSHOP FOTOGRAFICO ROMA OGNI CITTA HA UN ANIMA 05-06 DICEMBRE 2015 a cura di Loredana Zelinotti Photographer INFORMAZIONI ESSENZIALI: Obiettivo del Workshop: mettere se stessi alla prova con sfide differenti

Dettagli

CULTURA ITALIANA. (5 minuti di proiezione del film)

CULTURA ITALIANA. (5 minuti di proiezione del film) CULTURA ITALIANA Introduzione Bologna è una città medievale, dove la bellezza è nascosta, bisogna scoprirla. Ma ha anche dei segreti, per esempio la qualità della cucina. Il tortellino è il principe della

Dettagli

apre lavora parti parla chiude prende torno vive

apre lavora parti parla chiude prende torno vive 1. Completa con la desinenza della 1 a (io) e della 2 a (tu) persona singolare dei verbi. 1. - Cosa guard...? - Guardo un film di Fellini. 2. - Dove abiti? - Abit... a Milano. 3. - Cosa ascolt...? - Ascolto

Dettagli

Mi presento 1. CIAO, MI CHIAMO 2. SONO UN RAGAZZO UNA RAGAZZA 3. HO ANNI 4. VENGO DA 5. SONO IN ITALIA DA 1 MESE 3 MESI 6 MESI 1 ANNO PIU DI UN ANNO

Mi presento 1. CIAO, MI CHIAMO 2. SONO UN RAGAZZO UNA RAGAZZA 3. HO ANNI 4. VENGO DA 5. SONO IN ITALIA DA 1 MESE 3 MESI 6 MESI 1 ANNO PIU DI UN ANNO Mi presento 1. CIAO, MI CHIAMO 2. SONO UN RAGAZZO UNA RAGAZZA 3. HO ANNI 4. VENGO DA 5. SONO IN ITALIA DA 1 MESE 3 MESI 6 MESI 1 ANNO PIU DI UN ANNO 6. ABITO A 7. QUESTA E LA MIA FAMIGLIA: 1 8. A CASA

Dettagli

Intervista. Romano Baratta

Intervista. Romano Baratta Intervista Romano Baratta di LINO CAIRO pubblicato: gennaio 2008 Cairo: Stavo dipingendo un giardino, di notte, nello studio, e a un certo punto ho sentito un venticello provenire dal dipinto che ha fatto

Dettagli

DOMANDA APERTA: COSA TI PIACE DEL CELLULARE a me del cellulare piace tutto a me il cellulare non piace ma in alcune occasioni, per esempio se fai un

DOMANDA APERTA: COSA TI PIACE DEL CELLULARE a me del cellulare piace tutto a me il cellulare non piace ma in alcune occasioni, per esempio se fai un a me del cellulare piace a me il cellulare non piace ma in alcune occasioni, per esempio se fai un incidente è molto utile a me il cellulare piace ma me lo prendono solo a 12 anni. La cosa più bella è

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Dettato. DEVI SCRIVERE IL TESTO NEL FOGLIO DELL ASCOLTO PROVA N.1 - DETTATO. 2 Ascolto Prova n. 2 Ascolta il testo: è un dialogo tra due ragazzi

Dettagli

nital.it I AM EASY FOR EVERYONE COMUNICATO STAMPA

nital.it I AM EASY FOR EVERYONE COMUNICATO STAMPA I AM EASY FOR EVERYONE COMUNICATO STAMPA STREPITOSA PER INIZIARE, FANTASTICA PER CONTINUARE: NIKON D3200 24 milioni di pixel, elevata tecnologia e massima semplicità d uso per la nuova reflex entry level

Dettagli

Gaia. Il viaggio continua

Gaia. Il viaggio continua Gaia Il viaggio continua Laura Virgini GAIA Il viaggio continua Romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Laura Virgini Tutti i diritti riservati A Te che Hai reso possibile l impossibile. A Te

Dettagli

L ATELIER DEL MUSEO IN ERBA

L ATELIER DEL MUSEO IN ERBA L ATELIER DEL MUSEO IN ERBA CHE ARTISTA MATISSE! Programma 26 settembre 2015 24 gennaio 2016 Piazza Giuseppe Buffi 8 6500 Bellinzona (Svizzera) Prenotazioni (consigliate!): tel. + 41 91 835 52 54 ATTIVITÀ

Dettagli

Mythos: dei ed eroi nelle sculture antiche della Galleria degli Uffizi

Mythos: dei ed eroi nelle sculture antiche della Galleria degli Uffizi Ministero per i Beni e le Attività Culturali Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Firenze SEZIONE DIDATTICA 2011 Schede

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Ideazione e testo: Cosetta Zanotti Illustrazioni: Cinzia Ratto Progetto grafico e stampa: Publistampa Pergine Valsugana

Ideazione e testo: Cosetta Zanotti Illustrazioni: Cinzia Ratto Progetto grafico e stampa: Publistampa Pergine Valsugana Via Aurelia, 796-00165 Roma - Italia www.caritasitaliana.it Ideazione e testo: Cosetta Zanotti Illustrazioni: Cinzia Ratto Progetto grafico e stampa: Publistampa Pergine Valsugana PRIMA SETTIMANA di Avvento

Dettagli

Briciola e la pulce: recensioni V B scuola Quasimodo

Briciola e la pulce: recensioni V B scuola Quasimodo Briciola e la pulce: recensioni V B scuola Quasimodo Apro gli occhi e mi accorgo si essere sdraiata su un letto. [ ] La prima cosa che mi viene in mente di chiedere è come mi chiamo e quanti anni ho. È

Dettagli

"Macerie dentro e fuori", il libro di Umberto Braccili

Macerie dentro e fuori, il libro di Umberto Braccili La presentazione venerdì 14 alle 11 "Macerie dentro e fuori", il libro di Umberto Braccili "Macerie dentro e fuori" è il libro scritto dal giornalista Umberto Braccili, inviato della Rai Abruzzo, insieme

Dettagli

Obiettivo didattico: Scoprire alcune meraviglie del territorio veneto; in particolare le città di Padova e Venezia.

Obiettivo didattico: Scoprire alcune meraviglie del territorio veneto; in particolare le città di Padova e Venezia. Obiettivo didattico: Scoprire alcune meraviglie del territorio veneto; in particolare le città di Padova e Venezia. Questo - in ordine cronologico - l ultimo appuntamento organizzato dall Istituto Comprensivo

Dettagli

Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia

Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia I COLORI Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia I colori sono tanti almeno cento: marrone come il legno, bianco come la nebbia, rosso come il sangue,

Dettagli

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: Ciao Renata.

Dettagli

14 consigli per essere un perfetto gentleman cattolico

14 consigli per essere un perfetto gentleman cattolico Riprendiamo sul nostro sito il testo pubblicato il 4 novembre 2015 dal sito www.aleteia.org Restiamo a disposizione per l immediata rimozione se la presenza sul nostro sito non fosse gradita a qualcuno

Dettagli

Lucio Battisti - E penso a te

Lucio Battisti - E penso a te Lucio Battisti - E penso a te Contenuti: lessico, tempo presente indicativo. Livello QCER: A2/ B1 (consolidamento presente indicativo) Tempo: 1h, 10' Sicuramente il periodo degli anni Settanta è per l'italia

Dettagli

ANNA PEIRETTI BRUNO FERRERO SINDONE BAMBINI RACCONTATA. Disegni di César

ANNA PEIRETTI BRUNO FERRERO SINDONE BAMBINI RACCONTATA. Disegni di César BRUNO FERRERO ANNA PEIRETTI La SINDONE RACCONTATA ai BAMBINI Disegni di César INSERTO REDAZIONALE DE L ORA DI RELIGIONE L OGGETTO più MISTERIOSO del MONDO G «uarda, è qui! C è scritto MUSEO!», grida Paolo.

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2 per Stranieri di Siena Centro CILS : Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi. Sono brevi dialoghi o annunci. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

COLLANA VITAE. A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono

COLLANA VITAE. A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono COLLANA VITAE A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono Serena Milano HO SCELTO DI GUARIRE Un viaggio dal Cancro alla Rinascita attraverso le chiavi della Metamedicina, della Psicologia,

Dettagli

Ad Armando Sanna Cover Mapei

Ad Armando Sanna Cover Mapei Introduzione: Ci sentiamo verso le 22 non so bene come iniziare, in fondo è un ragazzo. Un ragazzo dal viso pulito. - Pronto ciao sono Armando- - Ciao mi chiamo Gilberto, lo sai che domenica, mentre trionfavi,

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript 2014 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: Ciao, Flavia. Mi sono divertito moltissimo sabato

Dettagli

HA - A. Domani andrò pranzo dalla zia, invece stasera resterò casa. cena perchè la mamma preparato la torta per dolce.

HA - A. Domani andrò pranzo dalla zia, invece stasera resterò casa. cena perchè la mamma preparato la torta per dolce. HA - A Ricorda: HA verbo indica possedere, agire o sentire A preposizione risponde alle domande A chi? A fare cosa? Dove? Come? Quando? Completa le frasi con HA oppure con A Domani andrò pranzo dalla zia,

Dettagli

Come imparare a disegnare

Come imparare a disegnare Utilizzare la stupidità come potenza creativa 1 Come imparare a disegnare Se ti stai domandando ciò che hai letto in copertina è vero, devo darti due notizie. Come sempre una buona e una cattiva. E possibile

Dettagli

Claudia, Diario dal Camerun

Claudia, Diario dal Camerun Claudia, Diario dal Camerun Ciao, mi chiamo Claudia e ho fatto un esperienza di vita meravigliosa in Camerun che è iniziata così Non appena laureata cerco sul web la possibilità di fare un esperienza di

Dettagli

01. Una domanda d'obbligo: quando hai cominciato ad avvertire sollecitazioni artistiche?

01. Una domanda d'obbligo: quando hai cominciato ad avvertire sollecitazioni artistiche? {oziogallery 463} 01. Una domanda d'obbligo: quando hai cominciato ad avvertire sollecitazioni artistiche? Da sempre! Fin da piccola ho avuto una grande passione per l arte, mi soffermavo spesso a contemplare

Dettagli

PER COMINCIARE TOCCA CON GLI OCCHI, NON CON LE MANI

PER COMINCIARE TOCCA CON GLI OCCHI, NON CON LE MANI PER COMINCIARE CERCA LE OPERE NELLE SALE Su ogni carta trovi il disegno di un dettaglio tratto da un opera in mostra. SCOPRI NUOVE COSE sull arte e gli artisti con le domande, i giochi e gli approfondimenti

Dettagli

2014 Editrice ZONA È VIETATA. ogni riproduzione e condivisione totale o parziale di questo file senza formale autorizzazione dell editore.

2014 Editrice ZONA È VIETATA. ogni riproduzione e condivisione totale o parziale di questo file senza formale autorizzazione dell editore. 2014 Editrice ZONA È VIETATA ogni riproduzione e condivisione totale o parziale di questo file senza formale autorizzazione dell editore. La nostra Nuova Caledonia L avventura d una vita di Giorgio & Marosa

Dettagli

PROGETTI PER IL FUTURO

PROGETTI PER IL FUTURO PROGETTI PER IL FUTURO 77 LA NOSTRA ANTOLOGIA La mia vita la vivo io Oggi mi sento integrato molto bene qui perché ho perso le paure che avevo, ho cambiato molti pensieri: adesso non ho più paura di quello

Dettagli

PROGRAMMA FORMATIVO SCUOLA CALCIO

PROGRAMMA FORMATIVO SCUOLA CALCIO PROGRAMMA FORMATIVO SCUOLA CALCIO COSA E L insieme di attività avviate dall allenatore per formare il ragazzo, attraverso lo sport, ai valori umani e cristiani PARTI COINVOLTE - ALLENATORE RESP. ANNATA

Dettagli

Nicolò UGANDA Gapyear

Nicolò UGANDA Gapyear Nicolò, Diario dall Uganda Se c è il desiderio, allora il grande passo è compiuto, e non resta che fare la valigia. Se invece ci si riflette troppo, il desiderio finisce per essere soffocato dalla fredda

Dettagli

100in1giorno M I L A N O 2 0 1 5 KIT INIZIATIVE

100in1giorno M I L A N O 2 0 1 5 KIT INIZIATIVE KIT INIZIATIVE Grazie! Per aver contribuito a portare nei parchi, strade e piazze di Milano la prima edizione italiana di 100in1giorno, proponendo un iniziativa che renderà la città un po più simile a

Dettagli

ΤΠΟΤΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΔΙΕΤΘΤΝΗ ΑΝΩΣΕΡΗ ΚΑΙ ΑΝΩΣΑΣΗ ΕΚΠΑΙΔΕΤΗ ΤΠΗΡΕΙΑ ΕΞΕΣΑΕΩΝ ΠΑΓΚΤΠΡΙΕ ΕΞΕΣΑΕΙ 2012. 11:00π.μ. 14:15π.μ.

ΤΠΟΤΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΔΙΕΤΘΤΝΗ ΑΝΩΣΕΡΗ ΚΑΙ ΑΝΩΣΑΣΗ ΕΚΠΑΙΔΕΤΗ ΤΠΗΡΕΙΑ ΕΞΕΣΑΕΩΝ ΠΑΓΚΤΠΡΙΕ ΕΞΕΣΑΕΙ 2012. 11:00π.μ. 14:15π.μ. Μάθημα: ΙΣΑΛΙΚΑ ΤΠΟΤΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΔΙΕΤΘΤΝΗ ΑΝΩΣΕΡΗ ΚΑΙ ΑΝΩΣΑΣΗ ΕΚΠΑΙΔΕΤΗ ΤΠΗΡΕΙΑ ΕΞΕΣΑΕΩΝ ΠΑΓΚΤΠΡΙΕ ΕΞΕΣΑΕΙ 2012 Ημεπομηνία και ώπα εξέτασηρ : Δεςτέπα, 21 Μαϊος 2012 11:00π.μ. 14:15π.μ. ΣΟ

Dettagli

Le nove opere esposte a Matera sono ispirate all equilibrio che nell essere umano si stabilisce

Le nove opere esposte a Matera sono ispirate all equilibrio che nell essere umano si stabilisce Venerdì 18 luglio 2014 dalle ore 19 alle ore 20 nella sala meeting di Palazzo Gattini a Matera l artista Smerakda Giannini presenta Entità. Una personale di opere che ritraggono il lavoro di una fotografa

Dettagli

Aci Brescia: il futuro dell Ente è un bene comune

Aci Brescia: il futuro dell Ente è un bene comune Aci Brescia: il futuro dell Ente è un bene comune di Attilio Camozzi Presidente Aci Brescia C i siamo lasciati alle spalle un anno complesso. Il 2014 va negli archivi della storia recente. Confido che

Dettagli

Sono una ragazza. Jennifer Hayslip ci mostra, giustamente orgogliosa, la sua casa shabby chic dall animo molto vintage e un po candy.

Sono una ragazza. Jennifer Hayslip ci mostra, giustamente orgogliosa, la sua casa shabby chic dall animo molto vintage e un po candy. Sono una ragazza FOTO: JENNIFER HAYSLIP TESTO: BARBARA MEDICI Jennifer Hayslip ci mostra, giustamente orgogliosa, la sua casa shabby chic dall animo molto vintage e un po candy. 8 CASA da Sogno vintage!

Dettagli

Logopedia in musica e. canzoni

Logopedia in musica e. canzoni Logopedia in musica e canzoni Un Lavoro di Gruppo, Giugno 2013 INTRODUZIONE Siamo un gruppo di persone, chi ricoverato in Degenza e chi in Day Hospital, del Presidio Ausiliatrice-don Gnocchi di Torino

Dettagli

Partecipo. Zoom Zoom Festival. Arte e Installazioni Design Corti e Visual Do una mano. 6/7/8/9 Giugno 2013 Parco Ex-Fornace, Noventa Padovana

Partecipo. Zoom Zoom Festival. Arte e Installazioni Design Corti e Visual Do una mano. 6/7/8/9 Giugno 2013 Parco Ex-Fornace, Noventa Padovana Partecipo Arte e Installazioni Design Corti e Visual Do una mano Zoom Zoom Festival 6/7/8/9 Giugno 2013 Parco Ex-Fornace, Noventa Padovana zoomfrominside.it Zoom Zoom Festival è un contenitore di idee,

Dettagli

LA NEWSLETTER DEI RAGAZZI DELL ODA

LA NEWSLETTER DEI RAGAZZI DELL ODA LA NEWSLETTER DEI RAGAZZI DELL ODA Edizione Nr. 5 uscita del 13 febbraio 2015 All interno trovi Curiosità Racconti personali Tante fotografie Le nostre attività Informazioni ed eventi E tanto altro Via

Dettagli

Essere felici al lavoro / Fate qualcosa per gli altri

Essere felici al lavoro / Fate qualcosa per gli altri 26/3/2015 Essere felici al lavoro / Fate qualcosa per gli altri Essere felici al lavoro / Fate qualcosa per gli altri È un dato di fatto: rispettare il prossimo e fare azioni positive nei confronti degli

Dettagli

Test di Ingresso. Italiano classi prime

Test di Ingresso. Italiano classi prime Test di Ingresso Italiano classi prime 1. Inserisci nella frase il termine corretto: da, dà, da a. Ho fatto una lunga camminata casa al mare b. Non mi mai la mano c. il vestito a tua sorella 2. In quale

Dettagli

SEDUTA DEL 15.02.2011: ti racconto la mia esperienza al CCR.

SEDUTA DEL 15.02.2011: ti racconto la mia esperienza al CCR. Se ascolto dimentico, se vedo ricordo, se faccio capisco. (Confucio) Numero 3 SEDUTA DEL 15.02.2011: ti racconto la mia esperienza al CCR. Nell ultima seduta del Consiglio sono state graditissime ospiti

Dettagli

guida al programma au pair qualche consiglio pratico per un soggiorno felice e senza problemi

guida al programma au pair qualche consiglio pratico per un soggiorno felice e senza problemi guida al programma au pair qualche consiglio pratico per un soggiorno felice e senza problemi che cosa significa essere au pair? Il programma au pair permette alle ragazze di 18-26 anni di vivere presso

Dettagli

idealfoto wedding & fashion photographers

idealfoto wedding & fashion photographers Cari Sposi, in questo documento troverete le domande che spesso ci vengono poste, relative al servizio fotografico di matrimonio. E importante che leggiate perchè vi daranno alcune informazioni molto utili

Dettagli

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati Dagli studenti sul HYPERLINK "iloquotidiano.it" Ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Lorenzo Testa Supervisione di Chiara Marra

Dettagli

CAP I. Note. Parte prima KATE

CAP I. Note. Parte prima KATE 7 Parte prima KATE CAP I - Mi chiamo Kate Maxwell. Nell ufficio dell investigatore Antonio Esposito sono le nove e mezza di una fredda mattina d ottobre. La donna è venuta senza appuntamento. Ha circa

Dettagli

DIETA ZONA, SUBITO IN FORMA E PER SEMPRE

DIETA ZONA, SUBITO IN FORMA E PER SEMPRE DIETA ZONA, SUBITO IN FORMA E PER SEMPRE di Daniela Morandi Prefazione di Barry Sears. Con la partecipazione di Claudio Belotti Copyright 2012 Good Mood ISBN 978-88-6277-409-3 Prefazione del dottor Barry

Dettagli