TITOLO REGIA INTERPRETI GENERE DURATA PRODUZIONE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "TITOLO REGIA INTERPRETI GENERE DURATA PRODUZIONE"

Transcript

1 TITOLO REGIA INTERPRETI GENERE DURATA PRODUZIONE L amore è eterno finchè dura Carlo Verdone Carlo Verdone, Laura Morante, Stefania Rocca, Rodolfo Corsato, Antonio Catania, Gabriella Pession, Elisabetta Rocchetti, Orsetta De Rossi, Giovanni Corbellini, Raffaella Lebboroni, Mauro Marchese, Lucia Ceracchi, Claudio Ammendola Commedia 108 min. - Colore Italia 2003 Nastro d Argento 2005 a Laura Morante come migliore attrice Gilberto ha una bella moglie, una figlia e una vita tranquilla di cui è stufo. Così va alla ricerca di nuove emozioni attraverso gli incontri organizzati via internet. Scoperto e cacciato di casa trova aiuto nel socio Andrea e nella sua compagna Carlotta che lo ospitano a casa loro. Gilberto continua la sua ricerca di adrenalina e di donne ma i suoi nuovi incontri sono sempre un fallimento. A consolarlo delle sue delusioni ci pensa Carlotta che finisce per andare a letto con lui. Anche Andrea inizia una nuova relazione e si scopre che in realtà Tiziana, la moglie di Gilberto, da due anni ha una storia con Guido, compagno di tennis. Coppie si rompono e si creano in una giostra infinita

2 Critica: "L'amore è eterno finché dura (bellissimo titolo) appartiene al genere del marivaudage. Questo concetto, coniato da Diderot, si riferisce ai pregi e difetti dell'opera di Marivaux, sempre arpeggiante sulla vorticosa variabilità delle passioni. Se ne parlò anche come di una 'metafisica del cuore', una categoria sotto la quale può rientrare anche il nuovo film di Carlo Verdone. (...) Un regista francese avrebbe sviluppato la trama in maniera geometricamente più impeccabile, ma il pregio di questo film sta proprio nelle sue accensioni di italianissima vitalità. E se Verdone attore appare ancora più sottile e mirato del solito, soprattutto nei duetti al sopracuto con Laura Morante, quest'ultima azzarda con successo toni alla Carole Lombard: da applauso, tutti e due. Purtroppo andando avanti il racconto perde qualche colpo, anche perché il controcanto costituito dalla figlia della coppia principale risulta scialbo. Ma il buono che c'è basta ad assicurare un' adeguata dose di risate." Tullio Kezich, 'Il Corriere della Sera', 21 febbraio 2004 Carlo Verdone entra simpaticamente e scherzosamente in territorio nemico. Viene a confrontarsi a Milano, città già da tempo conquistata ma certo per lui meno sintonizzata di Roma che è la sua patria geografica ed espressiva. Ciascuno ha i suoi: De Sica è più romanocentrico, la Toscana ha Benigni, Nuti, Pieraccioni e molti altri, la Campania aveva Troisi, in Lombardia ci sono stati Chiari e Pozzetto, Tognazzi e Bramieri e oggi Boldi e Aldo, Giovanni e Giacomo. Verdone, il comico che una volta, ai tempi di Un sacco bello, si diceva romano ma oggi ha un respiro molto più ampio, avendo girato le sue storie anche all estero, si sta preparando a un doppio exploit milanese. Prima un faccia a faccia con i lettori del «Corriere», che potranno soddisfare ogni dubbio sulla vita e la carriera del popolare artista, organizzato da «ViviMilano» per martedì 17 febbraio alle ore 21 in sala Montanelli, mentre il 18 sera ci sarà un anteprima del nuovo film di Verdone L amore è eterno finché dura sempre per i nostri lettori, che troveranno tutte le informazioni e le modalità per partecipare al doppio evento

3 Verdone nel numero di «ViviMilano» in edicola domani col «Corriere». Uno dei commedianti del nostro cinema ha scritto un film che riflette l elasticità oggi dei sentimenti e in particolare un match coniugale - argomento eterno per il cinema e il teatro - in cui alla fine non si dà una vera soluzione ma solo un suggerimento filosofico o metaforico: nelle faccende sentimentali nessuno ha la soluzione in tasca. E il consumismo dei sentimenti ad essere messo sotto accusa dal «malincomico» Verdone, quel modo di voler avere e provare sempre qualcosa di più e più in fretta, come in un montaggio tv da spot che si occupi del cuore e delle sue scorciatoie. Ecco dunque la famigliola tipo con tradimento incorporato ed ecco il nostro Carlo che si divide equamente tra Stefania Rocca e Laura Morante, due nuove, importanti entrate nel suo già folto harem cinematografico. Due attrici che, come dice l interessato, lo hanno spinto a fare sempre meglio e che all inizio lo hanno quasi intimidito. In quanto al film, dice Verdone, è molto dialogato in interni: Roma si vede poco, giusto le rovine, in una notte di luna fatta per litigare. Maurizio Porro, Il Corriere della Sera, 10 febbraio 2004 L amore è eterno finché dura (bellissimo titolo) appartiene al genere del «marivaudage». Questo concetto, coniato da Diderot, si riferisce ai pregi e difetti dell opera di Marivaux, sempre arpeggiante sulla vorticosa variabilità delle passioni. Se ne parlò anche come di una «metafisica del cuore», una categoria sotto la quale può rientrare anche il nuovo film di Carlo Verdone. Dove due coppie in crisi, che con l immissione di un paio di elementi esterni diventano tre, si sciolgono e allacciano secondo i giochi dell amore e del caso. Ottico di mezza età con negozio sotto i portici romani di piazza Esedra, Verdone si fa beccare dalla moglie Laura Morante come partecipante a uno «speed date» (appuntamento rapido per cuori solitari) nella scheda del quale si è finto vedovo. Offesissima, Laura lo caccia di casa. Al collega Rodolfo

4 Corsato, che lo ospita nell appartamento dove vive con Stefania Rocca agente immobiliare, il protagonista confessa la sua improvvisa voglia di prendere tutto sul serio proprio mentre si sta cacciando in situazioni da farsa. Perché di tornare subito all ovile non ha nessuna voglia, soprattutto da quando scopre che la moglie ha una relazione con l amico di famiglia Antonio Catania. Per Carlo pare venuto il momento di concedersi senza rimorsi qualche avventuretta, ma l impresa non è agevole come sembra; e assistiamo a un paio di infortuni erotici con una commessa che durante l amplesso non smette di rispondere al telefonino e con una garbata signora (la spiritosa Orsetta de Rossi) che a letto finisce per intrattenerlo sulle magagne dell età. A un certo momento rispunta la ragazza un po matta dello «speed date», che introduce ulteriori complicazioni; e qualcosa nasce infine fra Carlo e la sua ospite Stefania. Un regista francese avrebbe sviluppato la trama in maniera geometricamente più impeccabile, ma il pregio di questo film sta proprio nelle sue accensioni di italianissima vitalità. E se Verdone attore appare ancora più sottile e mirato del solito, soprattutto nei duetti al sopracuto con Laura Morante, quest ultima azzarda con successo toni alla Carole Lombard: da applauso, tutti e due. Purtroppo andando avanti il racconto perde qualche colpo, anche perché il controcanto costituito dalla figlia della coppia principale risulta scialbo. Ma il buono che c è basta ad assicurare un adeguata dose di risate. Maurizio Porro, Il Corriere della Sera, 21 febbraio, 2004 Ero confuso - dice Carlo Verdone -, mentre giravo chiedevo alla troupe: ma secondo voi il cerchio si chiude? Devo stare attento, in questa seconda fase della mia carriera, ci vuole umiltà per capire quello che devo fare da quello che non posso più fare: non posso competere col mio passato». Il suo nuovo film strappa un applauso generoso agli addetti ai lavori, grandi elogi al cast che riunisce due primedonne fra loro distanti come Laura Morante e Stefania Rocca, si azzardano parentele con Woody Allen e Ingmar Bergman: «Grazie ma io seguo ciò che sento dentro, è tutta farina del mio sacco». L amore è eterno finché dura uscirà venerdì in 400 copie. Il tema è la crisi di

5 coppia. «Un argomento talmente vago e sfruttato che bisognava trovare uno stile preciso, mantenendo la leggerezza senza glissare sulla serietà». Partendo dal calo del desiderio in una coppia che sta insieme da molti anni, si muovono diversi fili: la paura di legarsi, l ipocrisia e la confusione del nostro tempo, le fughe, le insofferenze, la mancanza di dialogo, gli incontri che dovrebbero ricaricare la passione (qui c è la mitomane irresistibile di Gabriella Pession), le fragilità e insomma la paura di vivere. Prima scena da agenzia di cuori solitari: Verdone ha 3 minuti di tempo per farsi notare da una sconosciuta, se va ok ci si scambia il numero del cellulare. L idea di un film sui 50enni a caccia di emozioni perdute è nato mentre era con gli sceneggiatori in libreria, circondati da vademecum e manuali di psicologia seria e spicciola su come rimettersi in gioco nella mezz età. Verdone ci ricorda che non ci sono ricette: «A volte seguendo certi desideri i matrimoni si sfasciano, altre volte, vedi Michael Douglas, la vita ricomincia a 50 anni». Una soluzione potrebbe essere quella di vivere in case separate, senza matrimoni né convivenze. Per amarsi ci vuole la giusta distanza? «È una soluzione strategica che porta a allungare il rapporto, ognuno ha i propri spazi, ma da qui a dire che è la soluzione ideale...». Verdone, che nella vita è separato, personalmente non è d accordo, come non lo è Stefania Rocca: «Io sono per la convivenza, il tempo si ridurrà ma almeno la vita te la vivi». Diversa la realtà mostrata nel film, dove il protagonistaregista racconta quello che succede spesso oggi, l amore come un contratto a tempo determinato: a 50 anni, grazie a palestre e lifting, non sei più fuorigioco e gli amici confidano: «Ho una mezza storia con una...». Aggiunge Verdone: «Il film ha una sua serenità che non lascia spazio a gag. Una volta usavo la chitarra col distorsore, ora suono la chitarra acustica». Il cast (completato da Rodolfo Corsato e Antonio Catania), era fondamentale: «Stefania porta l effervescenza, Laura l autorevolezza». Con la Morante l inizio è stato disastroso. Lei: «Carlo aveva paura di me, erano tutti cerimoniosi, mi sentivo sola, stavo male». Lui: «Le ho raccontato la storia in una vineria, lei fumava,

6 guardava l orologio, mi fissava con una sola espressione, tutta seria. Ci siamo lasciati con un quasi no». Lei: «Ma tu il film me l hai raccontato malissimo». Lui: «Mi sentivo uno scolaretto davanti alla preside. Non le piaceva il cinismo del suo personaggio, che poi abbiamo ridotto. Volevo assolutamente lavorare con Laura dopo averla ammirata con Moretti e Muccino». E poi c è Elisabetta Rocchetti, che nel film è la figlia di Verdone e Morante. I figli ti guardano con la sonda, ti giudicano con la loro purezza, quando sono piccoli i genitori sono infallibili, poi, dice Carlo, quando crescono e hanno le loro esperienze sentimentali «si ritrovano sulla stessa sponda come tutti». È l ultimo film che lo lega al produttore Vittorio Cecchi Gori: «Non mi ha mai fatto mancare niente». Ora, ripensando a Alberto Sordi a un anno dalla morte («se n è andato con grande rispetto di sé, quanto mi manca»), reciterà in un film a episodi di Giovanni Veronesi. E cosa pensa dei film di Natale? Ci mette un tempo infinito a rispondere: «Pieraccioni ha fatto un film onesto, lui è bravo a fare quelle cose lì; gli altri, gli altri...». Valerio Cappelli, Il Corriere delle Sera, 17 febbraio 2004 Dopo Freud, sono gli autori comici i maggiori esperti del disagio della civiltà e dell affettività. L innamoramento, il principio del piacere, l anima gemella, le curve della libido, il calo o le impennate del desiderio, gli strappi delle pulsioni, le ripetizioni e la psicopatologia della vita quotidiana, le trasgressioni strane sono, nelle loro mani, casi clinici da ridere. Nel cinema italiano Carlo Verdone è un autorità indiscussa della materia. È un luminare gentile, malinconico, affettuoso, perplesso e non depresso. I suoi film hanno la bonomia di chi cerca insieme allo spettatore qualche risposta. Non è un entertainer aggressivo e feroce, non vuole mettere a soqquadro il mondo: l immaginazione comica al potere è un utopia come un altra. Nelle diciannove storie che ha diretto, ricorrendo a maschere, a gallerie di tipi, a caratteri iperbolici, a candide imposture, ha immortalato fatti e anime coatte, sprovvedute, sbruffone, sfavorite. Gli incontri dei suoi personaggi, necessari a mettere in moto un intreccio sono, in fondo, tutti

7 gradevolmente maledetti. In una frazione del tempo cosmico in cui Ie coppie, all alba del terzo millennio, continuano ad implodere, Verdone, con i suoi sceneggiatori Francesca Marciano e Pasquale Plastino, ha scritto e messo in scena una partita a quattro (la ex coppia di marito e moglie: Gilberto e Tiziana, la coppia di conviventi: Carlotta e Andrea) con intrusi, un girotondo della confusione sentimentale, una commedia di costume che se il cinema fosse in bianco e nero e avesse sessant anni di meno sarebbe una commedia sofisticata sulla guerra imprescindibile, mai dichiarata e mai finita, dei sessi. L amore è eterno finché dura ha tempi giusti, né troppo diluiti né troppo contratti; non scava le proprie fondamenta sul dosaggio delle battute (i motti di spirito ci sono e sono incassati nelle scene); dà agli interpreti diretti benissimo da Verdone (brave sia la Morante sia la Rocca) un comodo margine per interagire con i personaggi; si scioglie in duetti divertenti e impasta con cautela tinte e colori. In anni di lifting, la vecchiaia anatomica - solo quella - è rimossa. Le costole di Adamo non si possono trapiantare: il rigetto è una certezza della medicina. L amore non è più un colpo di fulmine (lo speed-date di tre minuti è una ridicola forma transcienica). L amore non riesce a più ad essere una cosa meravigliosa. Quando va bene è una cosa con un punto interrogativo. Enrico Magrelli, Film Tv, n. 9, 2004 La «vulgata» su Carlo Verdone sostiene che l attore/regista romano alterna film comici a film malinconici, o «malincomici» come andava di moda dire qualche anno fa. Sarà vero? A noi sembra che Verdone, in realtà, alterni film incentrati su se stesso, e sul proprio trasformismo/macchiettiamo alla Fregoli, a film in cui tenta di dare spazio agli altri personaggi. I film della prima categoria sono surreali e spesso divertentissimi; quelli della seconda categoria tendono alla commedia di costume, sono più meditabondi e meno spassosi. Per esser chiari: alla prima razza appartengono Un sacco bello, Bianco rosso e Verdone, Troppo forte, Viaggi di nozze; alla seconda Borotalco, Compagni di scuola e il più recente Ma che colpa abbiamo noi. Il nuovo L amore è eterno finché dura si

8 iscrive, d ufficio, al club dei meditabondi. È una riflessione sulla coppia, sulla crisi della famiglia, sulla «linea d ombra» dei 50 anni e via meditando. È una commedia di costume in cui il maturo oculista Gilberto (Verdone) viene cacciato di casa dalla moglie, la psicologa Tiziana (Laura Morante), che ha scoperto una sua fedifraga frequentazione degli speed date, quei convegni equivoci dove si hanno a disposizione 3 minuti per conquistare una sconosciuta. Neo-homeless, Gilberto si sistema da Andrea (Rodolfo Corsato), un collega che a sua volta vive con Carlotta (Stefania Rocca), una giovane agente immobiliare. Nel frattempo, scopre che Tiziana aveva a sua volta un amante, il comune amico Guido (Antonio Catania). Data una sciacquatine alla coscienza, Gilberto si rimette in pista, e gli amici Andrea & Carlotta gli danno una mano, presentandogli in rapida successione alcune donne una più matta dell altra. Ma non funziona. E non perché Gilberto sogni il ritorno al desco familiare. Ma perché, l avete capito da soli, quella Carlotta è davvero simpatica... Altro luogo comune della «vulgata» verdoniana sostiene che i film più seri siano anche quelli sociologicamente più veri, mentre quelli più comici si «limitino» alla farsa. Secondo noi è vero il contrario. La farsa è un genere nobilissimo, e Alberto Sordi ci ha insegnato che più si sghignazza, più si afferra la vera natura degli italiani. Viaggi di nozze, ad esempio, è un geniale catalogo delle follie alle quali i nostri compatrioti si abbandonano quando si accoppiano. L amore è eterno finché dura è invece un campionario di banalità. Raccontando uno spicchio infinitesimale di borghesia romana, con i suoi vezzi e le sue piccole crisi, Verdone ricicla situazioni viste e riviste in centinaia di film. Anche in quelli di Muccino, ahimè, perché il fantasma di Ricordati di me si aggira per tutto il film: la Morante rifà il proprio personaggio in carta carbone (con l aggravante di essere, qui, una delle più antipatiche figure professionali che si aggirano per l Italia di oggi: la

9 psicologa a gettone da talkshow televisivo) e la figlia della coppia, la 17enne Carolina che guarda i genitori con pietà, sembra proprio l aspirante velina di Muccino, solo con qualche ambizione televisiva in meno. Forse il difetto del film, che è sicuramente fra i più deboli della più che ventennale carriera di Verdone, sta proprio nel manico. Forse il gioco delle coppie è bello finché è breve. Verdone, come Muccino prima di lui (e come Nanni Moretti nella Stanza del figlio, dove però lo spunto è tragico: la morte del ragazzo, lo strazio dei genitori), tenta una riflessione al tempo stesso buffa e dolente su un tema eterno: la difficoltà di stare insieme, di costruire un rapporto di coppia che duri nel tempo. È un tema che letterariamente si può far risalire ad Omero (Elena divisa fra Menelao e Paride, avete presente?) ma che in senso lato si può far partire da Adamo ed Eva. Ovviamente i registi italiani hanno tutto il diritto di continuare ad esplorarlo, ma non si può fare a meno di notare che la crisi della coppia coniugata per generazioni (nell Ultimo bacio i trentenni, in Ricordati di me i quarantenni, qui i cinquantenni...) sta diventando un tormentone degno dei sondaggi dell Espresso o di Panorama. Un critico/spettatore, o uno spettatore un po critico, potrà segnalare timidamente una certa assuefazione? C è un solo momento in cui L amore è eterno finché dura azzecca i toni e scopre personaggi inusitati e credibili; e guarda caso è l unico momento in cui si ride di cuore. È lo speeddate, con successiva rimpatriata dai carabinieri (e grande imbarazzo di Gilberto, perché Tiziana l ha accompagnato e scopre l inghippo): in quella parata di maschi allupati e femmine sgallettate, Verdone ridiventa il cacciatore di casi umani delle sue prove più ficcanti. Bisognava fare un film tutto su quei malati di sesso. Ci saremmo ammazzati dalle risate, e avremmo imparato qualcosa di nuovo. Alberto Crespi, L Unità, 20 febbario 2004

10 Carlo Verdone in un momento felice. Scherzando (ma non troppo) con i sentimenti, giocando con il sesso ma solo per fingere, con furbizia, di citare la pochade. Si comincia con Gilberto e Tiziana, sposati da vent anni e con una figlia già grandicella. Gilberto, naturalmente il nostro Verdone, comincia a sentire il bisogno di sensazioni nuove e va a cercarle in un gruppo dove si facilitano incontri sentimentali fortuiti. Tiziana, con il viso bello ma risentito di Laura Morante, quando viene a saperlo pur non essendo neanche lei proprio innocente caccia il marito di casa e medita il divorzio. Sconcertato, Gilberto trova un rifugio temporaneo in casa di un amico (Rodolfo Corsato) sposato a una donna, Carlotta (la sempre più affascinante Stefania Rocca), che, oltre ad accogliere festosamente il nuovo venuto, si ingegna a proporgli delle pseudo «anime gemelle» per colmare la sua solitudine e metter riparo alla depressione in cui è caduto. Se non che, dopo vari tentativi andati a vuoto, Carlotta e Gilberto finiranno per mettersi insieme, sia pure dopo molte esitazioni. Mentre, dal canto loro, al momento di tirare le somme di quei girotondi sentimentali, sembra che il marito di Carlotta e la stessa Tiziana si mettano insieme a loro volta. Non è detto però che, finito il film, tutte quelle coppie che lasciano spaiate, non tornino al loro disegno originario... Una commedia intelligente, non solo per l intelligenza con cui il lieto fine, anche se forse prevedibile, si lascia del tutto sospeso, ma per il colore psicologico di quei personaggi che si avvicinano di continuo fra imbarazzi, crisi, equivoci e sorprese, avendo sempre l aria di raggiungere una meta e poi lasciandosela sfuggire. Con astute malizie da parte di un testo (scritto, insieme con Verdone, da Francesca Marciano e Pasquale Platino) che anche quando infittisce la trama di episodi e di personaggi secondari, riesce poi sempre a ricondurli a una salda unità narrativa in cui trovano abilmente il loro ordine e il loro posto. Mentre la regia di Verdone porta tutto avanti con un dinamismo e una freschezza che si impongono persino in quei momenti che sembrano concedersi ripensamenti o stasi. Con tecniche solide (musiche, fotografia, scenografia) e una recitazione che, in ognuno, non perde mai un colpo. Non solo Verdone, inquieto cinquantenne, ma

11 Laura Morante e Stefania Rocca, tenute in equilibrio con sapienza tra riflessioni e brio. Gian Luigi Rondi, Il Tempo, 20 febbraio 2004 Com è che l amore svanisce? Perché non ci si desidera più? Come si può conciliare le emozioni della passione e La sicurezza della. stabilità? Non si potrebbe volersi bene per sempre? Per L amore è eterno finché dura, suo diciannovesimo film, Carlo Verdone ha scelto un tema secolare, un dilemma discusso, romanzato e filmato infinite volte, un argomento superlogorato dall uso e capace di produrre valanghe di banalità, luoghi comuni, scemenze. Non certo perché non si tratti di un problema autentico, vissuto da tanti con dolore e disperazione: ma i suoi interrogativi sono superflui o almeno inutili perché non prevedono risposte, e la sua ovvietà rischia di contagiare la relativa narrazione. Va così pure ne L amore è eterno finché dura, divertente anche se non particolarmente acuto nella prima pane che descrive la situazione, plumbeo quando ne racconta possibili sviluppi, soluzioni: e aggravato dalla età del protagonista, una delle più infauste e meno interessanti, i cinquant anni. L ottico romano Carlo Verdone, sorpreso in tradimento dalla moglie Laura Morante psicologa televisiva, viene cacciato di casa; va ad abitare con il suo socio Rodolfo Corsato e con la ragazza di lui Stefania Rocca, agente immobiliare; scopre che la moglie ha da tempo un amico, Antonio Catania, che non intende tuttavia prenderla in carico; ha brevi incontri con donne deludenti, s innamora di Stefania Rocca; adotta l idea-zero che per avere una felicità duratura occorra vivere non troppo vicini né troppo lontani. Cose divertenti: una ragazza che fa l amore rispondendo alle continue chiamate del cellulare; una matura ginecologa fan di Joe Cocker che a letto parla di clisma opaco, le reciproche domande dei coniugi separati («Ma tu sei felice?») E le reciproche risposte («No»), l importanza esagerata del cucinare e del, mangiare, il compatimento della figlia diciassettenne, i fanatismi antifumo, l organizzazione di Speed-Date o

12 appuntamenti al buio che concede tre minuti per riconoscere il partner giusto. Virtù: una scrittura più attenta e curata del solito. Bella scelta: una parte di Roma raramente frequentata dal cinema, e suggestiva. L autoironia è ridotta: purtroppo ci si prende sul serio, o quasi. Lietta Tornabuoni, La Stampa, 21 febbraio 2004 Lei, Laura Morante, fa la psicologa di coppia per una tv locale. Lui, Carlo Verdone, è un oculista con un importante negozio di ottica a Roma. Lui la sera gioca col computer e ascolta in cuffia la musica Anni 70, lei fa la dieta e non si siede a tavola per cena. Lui in cerca di nuove emozioni se ne va a uno «speed-date», quei posti dove promettono di farti incontrare in tre minuti il partner giusto. Lei lo caccia di casa anche se le nuove emozioni le ha già trovate e da un paio d anni ha una storia con un amico comune, Antonio Catania, nient affatto disposto a trasformarsi da amante in marito. Comincia in questo modo «L amore è eterno finchè dura», commedia amarognola scritta da Carlo Verdone con Francesca Marciano e Pasquale Plastino intorno al tema della coppia, nel matrimonio e fuori, della fine del desiderio sessuale, della abitudine che porta alla noia, della voglia di adrenalina, del peso della solitudine, della fragilità dei nostri rapporti. Una sorta di postmoderno «Girotondo» di Schnitzer, ben scritto e ben interpretato, uno dei migliori «Verdone» d annata, meno ridanciano ma più acuto, come Borotalco, Compagni di scuola, Maledetto il giorno che t ho incontrata. Sì perchè, a questa prima coppia, subito se ne aggiunge un altra fresca e felice quella formata da Andrea Corsato, il socio di Verdone del negozio di ottica, e dalla sua compagna, Stefania Rocca, una agente immobiliare: sono loro due, infatti, a offrire asilo nella loro casa a Verdone ormai in via di separazione. Ma nei destini delle due coppie finiranno per infilarsi anche tre donne, inutilmente inseguite da Verdone alla ricerca dell anima gemella: una squinzia di perfieria, Elisabetta Rocchetti, quella de «L imbalsamatore», una ginecologa di mezza età, Orsetta de Rossi, quella della «Tv delle ragazze», una seguace della new-age, Gabriella Pession, quella di Ferdinando e Carolina della Wertmuller, più Lucia

13 Ceracchi, la figlia dei due separati che commenta i tormenti sentimentali dei genitori. Il film prodotto da Cecchi-Gori nonostante la crisi, ma distribuito dalla Medusa in 350 copie, sarà in sala venerdì. Carlo Verdone lo presenta con la timidezza e l umiltà di un esordiente perché questa è una fase delicata della sua carriera, una fase, dice, nella quale il sentiero da percorrere si fa più stretto e difficile. «L ho molto curato, questo film. Ho voluto un gruppo di attori bravissimi scelti uno per uno. L ho scritto e riscritto dieci volte. L ho pensato a lungo. Mi fa malinconia vedere che sulla mia agenda la maggioranza delle coppie di amici hanno ormai due numeri di telefono. D altra parte non tocca a me che sono separato da anni giudicare in maniera bacchettona chi rompe una unione, chi si accorge che l amore non c è più, chi spezza l ipocrisia di una vita in comune e se ne va a stare da solo». Ricette? «Non ne ho. Ogni storia ha i suoi motivi. Forse per la nostra generazione dovrebbe valere la teoria dell istrice che non si avvicina mai troppo alla compagna per non pungersi». Ma perchè i matrimoni oggi non durano? «Forse perché viviamo in un epoca confusa. Abbiamo cinquant anni ma con lo sport, le diete, un aiutino della chirurgia estetica e qualche pillola, non riusciamo a sentirci vecchi. Oppure perché non sappiamo mantenere vivo il dialogo con chi ci sta accanto, abbiamo paura di impegnarci in profondità, non vogliamo ammettere di essere fragili e spaventati». Complicato, raccontano, l incontro in una vineria con Laura Morante: lui, Verdone, prova a spiegarle il soggetto, lei fuma in silenzio, lui si impappina, lei lo guarda con severità, lui si sente in soggezione come davanti a una preside di scuola, lei rifiuta il ruolo trovandolo troppo cinico. Più semplice quello con Stefania Rocca che però, anche lei, chiede delle modifiche stanca di interpretare sempre parti da giovane ragazza ribelle e anticonformista. Verdone non si arrende e con i due compagni di lavoro riscrive il copione. Morante è più insicura. Rocca meno indipendente. Cominciano le riprese. Ma durante il girato le due intervengono ancora adattandosi addosso i loro personaggi. Verdone ascolta, corregge, prova e riprova ogni scena, cerca il ritmo giusto per le battute. Fa fatica. Ma stavolta la fatica è obbligata. Lo deve agli attori, a

14 Cecchi-Gori, a se stesso. Lo aspetta un lungo riposo: farà solo un piccolissimo ruolo in un film a episodi di Giovanni Veronesi. Simonetta Robiony, La Stampa, 17ebbraio 2004 Una riflessione sulla fragilità delle relazioni sentimentali ai nostri giorni. In primo piano i disastri della famiglia Barilla: il padre Gilberto (Carlo Verdone) partecipa ad uno speed date, ovvero un appuntamento su Internet che seleziona le personalità e i gusti di uomini e donne... La moglie Tiziana (Laura Morante) non gradisce e caccia Gilberto da casa. Del resto i due coniugi non sono mai andati troppo d accordo: lui, coinvolto eccessivamente nel lavoro, trascorre il poco tempo libero ad ascoltare con le cuffie musica anni 60 e 70. Lei ha aspirazioni culturali più raffinate, ma si ritrova troppo spesso sola. Gilberto trova un primo rifugio a casa di Andrea (Rodolfo Corsato), il suo socio d affari, che si è appena messo con Carlotta (Stetania Rocca). Ai suoi occhi, Andrea e Carlotta sembrano una coppia felice e innamorata, ma non è così. Intanto si scopre che anche Tiziana ha avuto una relazione con un amante (Antonio Catania)... Verdone non abbandona il genere commedia, ma L amore è eterno finché dura si annuncia con una punta di amarezza in più rispetto al solito, anche per la voglia di approfondire l indagine, per il desiderio di capire perché troppi matrimoni falliscono. Il tutto è raccontato attraverso lo sguardo della figlia adolescente di Gilberto e Tiziana, che osserva attentamente i suoi genitori e i loro amici con un mix di saggezza e strafottenza. Franco Montini, Il Venerdì di Repubblica, 5 dicembre 2003 Se Carlo Verdone era partito, agli inizi della sua carriera, rappresentando i tic assurdi di gente che esiste veramente (quello che incontri al bar o che ti ruba l'occhio per strada), bisogna dire che cambiando stile, ma quasi sempre in modo molto affettuoso verso i suoi personaggi, ha proseguito con coerenza fino ad oggi continuando a cercare quelle piccole imperfezioni che rendono la gente più reale. Nel suo nuovo film i personaggi sono pieni di queste piccole imperfezioni ed è per

15 questo che ci si affeziona a quasi tutti. La storia è quella di Gilberto, oculista cinquantenne sposato con figlia, che un giorno decide di partecipare ad uno "speed date" (una specie di luogo di incontro dove per conoscersi bisogna non superare i tre minuti). Dopo che una ragazza che ha partecipato a questi incontri scompare, Gilberto viene convocato dai carabinieri e la moglie viene a sapere dei suoi movimenti. Scoppia una crisi insanabile e i due si lasciano. Ma non è detto che chi ha ragione non abbia torto. Prendendo spunto dalla caduta del desiderio in una coppia sposata da tanti anni, la commedia di Carlo Verdone riesce ad affrontare in maniera molto elegante lo spiazzamento provocato dall'uscita dal guscio dei suoi personaggi. Tutti sembrano realizzati nella loro sicurezza e invece si rivelano estremamente fragili. Nella paura di un rapporto "normale", il film mi ha ricordato "Pensavo fosse amore e invece era un calesse". Come nel film di Massimo Troisi anche qui c'è la ricerca continua di un rapporto stabile, ma la paura a viverlo. I personaggi di Verdone sono completamente in balia dell'amore sia che lo vedano nel posto sbagliato sia in quello giusto. C'è da dire che una gran parte del merito del film va, oltre che al regista - attore, anche alle due co - interpreti femminili: un'isterica e bravissima Laura Morante (la moglie) ed una pacatissima e altrettanto brava Stefania Rocca (la ragazza dell'amico). Alla fine non si sa per chi tifare e si tifa per tutti. Dei personaggi che all'inizio sembravano dei mascalzoni, alla fine si rivelano fragilissimi, confusi ma in un certo senso anche decisi nelle loro azioni. Possono sembrare dei personaggi negativi ma invece sono affettuosamente positivi. Fanno gli stessi errori delle persone reali (quelle che incontri al bar o che ti rubano l'occhio per strada), ma lo fanno solo per amore. Speriamo duri per sempre. Renato Massaccesi, filmup.leonardo.it 2004 (a cura di Enzo Piersigilli)

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato L amicizia tra uomo e donna. Questo tipo di relazione può esistere? Che rischi comporta?quali sono invece i lati positivi? L amicizia tra uomini e donne è possibile solo in età giovanile o anche dopo?

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Contenuti: competenza lessicale: espressioni lessicali e metaforiche; competenza grammaticale: ripresa dei pronomi diretti e indiretti; competenza pragmatica:

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

GRUPPO TEATRALE STAGIONE TEATRALE 2011-2012

GRUPPO TEATRALE STAGIONE TEATRALE 2011-2012 GRUPPO TEATRALE STAGIONE TEATRALE 2011-2012 Che gibilée per quatter ghej! Con tutt el ben che te voeuri Il mercante di schiavi Qui si fa l Italia L ultimo arrivato e tutti sognano Chi la fa la spunti Chi

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

GLI ELEMENTI DI UNO SPOT PUBBLICITARIO

GLI ELEMENTI DI UNO SPOT PUBBLICITARIO GLI ELEMENTI DI UNO SPOT PUBBLICITARIO Uno spot pubblicitario è formato da tre elementi principali: IMMAGINI MUSICA PAROLE L INFLUENZA DELLO SPOT SULLO SPETTATORE LE IMMAGINI Possono, anche tramite l'utilizzo

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

libro primo 7 grazie, farò del mio meglio per non arrecarti altro disturbo. E appena ho provato a reagire, mi hai bloccata, sei passato a discorsi

libro primo 7 grazie, farò del mio meglio per non arrecarti altro disturbo. E appena ho provato a reagire, mi hai bloccata, sei passato a discorsi Capitolo primo 1. Se tu te ne sei scordato, egregio signore, te lo ricordo io: sono tua moglie. Lo so che questo una volta ti piaceva e adesso, all improvviso, ti dà fastidio. Lo so che fai finta che non

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Identikit del drogato da lavoro

Identikit del drogato da lavoro INTERVISTA Identikit del drogato da lavoro Chi sono i cosiddetti workaholic? quanto è diffusa questa patologia? Abbiamo cercato di scoprirlo facendo qualche domanda al dottor Cesare Guerreschi, fondatore

Dettagli

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA?

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? dott.ssa Anna Campiotti Marazza (appunti non rivisti dall autrice; sottotitoli aggiunti dal redattore) L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? primo incontro del ciclo Il rischio di educare organizzato

Dettagli

Tip #2: Come siriconosceun leader?

Tip #2: Come siriconosceun leader? Un saluto alla Federazione Italiana Tennis, all Istituto Superiore di Formazione e a tutti gli insegnanti che saranno presenti al SimposioInternazionalechesiterràilprossimo10 maggio al ForoItalico. Durante

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

1 Decidi come finisce la frase.

1 Decidi come finisce la frase. No mamma no A1/A2 anno di produzione: 1993 durata: 18 genere: commedia regia: Cecilia Calvi sceneggiatura: Cecilia Calvi fotografia: Franco Lecca montaggio: Valentina Migliaccio interpreti: Isa Barsizza,

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Piermario Lucchini. L importante è che sia... sveglio!

Piermario Lucchini. L importante è che sia... sveglio! Piermario Lucchini L importante è che sia... sveglio! Libri Este 2009 Edizioni E.S.T.E. S.r.l Via A. Vassallo, 31 20125 Milano www.este.it info@este.it Prima edizione: novembre 2009 Copertina di Laura

Dettagli

Un amore che desidera. (di Giacomo Mambriani, 44 anni, Parma)

Un amore che desidera. (di Giacomo Mambriani, 44 anni, Parma) Un amore che desidera (di Giacomo Mambriani, 44 anni, Parma) Lei: A che cosa stai pensando? Io: Lei: Oh, dico a te Io: Eh? Lei: A che cosa stai pensando? Io: Mmmh a niente Lei: Ah a niente Io: Sì, a niente

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI L argomento che tratterò è molto discusso in tutto il mondo. Per introdurlo meglio inizio a darvi alcune informazioni sul matrimonio omosessuale, il quale ha sempre

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA

UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA Confesso tutta la mia difficoltà a presentarvi questo brano che ho pregato tante volte. La paura è quella di essere troppo scontata oppure di dare troppe cose per sapute.

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE un indagine demoscopica svolta da Astra Ricerche per Telefono Amico Italia con il contributo di Nokia Qui di seguito vengono presentati i principali risultati

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là,

Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là, Un uomo che dorme Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là, dove la memoria identifica senza sforzo

Dettagli

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS PIANO DI LETTURA dagli 11 anni DA CHE PARTE STARE ALBERTO MELIS Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 78 Pagine: 144 Codice: 566-3117-3 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTORE Alberto Melis, insegnante,

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

IL RIMARIO IL RICALCO

IL RIMARIO IL RICALCO Preparare un rimario: IL RIMARIO - gli alunni, a coppie o singolarmente, scrivono su un foglio alcune parole con una determinata rima; - singolarmente, scelgono uno dei fogli preparati e compongono nonsense

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto

Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto La Milano che (non) vorrei... 13 aprile 2014 Anche per oggi suona la campanella che annuncia la fine delle lezioni! Insieme ai miei compagni di

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

IO CI SARÒ. dai 9 anni LIA LEVI. Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013

IO CI SARÒ. dai 9 anni LIA LEVI. Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013 PIANO DI IO CI SARÒ LIA LEVI LETTURA dai 9 anni Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE Lia Levi è oggi una delle più affermate

Dettagli

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career Il successo sin dai primi passi Consigli per il vostro colloquio di presentazione Adecco Career Adecco: al vostro fianco per la vostra carriera. Da oltre 50 anni Adecco opera nei servizi del personale

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

LUPI DIETRO GLI ALBERI

LUPI DIETRO GLI ALBERI dai 7 anni LUPI DIETRO GLI ALBERI Roberta Grazzani Illustrazioni di Franca Trabacchi Serie Azzurra n 133 Pagine: 176 Codice: 978-88-566-2952-1 Anno di pubblicazione: 2014 L Autrice Scrittrice milanese

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 30 Titolo: Presunte avventure di Lucrezia e Cesare Dimensioni: 50 cm x 35 cm Costo: 2625 euro Tavola

Dettagli

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE.

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE. 1 SE UNA SORPRESA VOLETE TROVARE ATTENTAMENTE DOVETE CERCARE. VOI ALLA FINE SARETE PREMIATI CON DEI GOLOSI DOLCINI INCARTATI. SE ALLE DOMANDE RISPONDERETE E NON CADRETE IN TUTTI I TRANELLI, SE TROVERETE

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

IL RAPPORTO CON GLI ALTRI

IL RAPPORTO CON GLI ALTRI IL RAPPORTO CON GLI ALTRI Cos è la vita?, è una domanda che molti si pongono. La vita è rapporto, amici miei. Possono essere date altre risposte, e tutte potrebbero essere valide, ma al di là di tutto,

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

Trasformazione attivo-passivo

Trasformazione attivo-passivo Trasformazione attivo-passivo E possibile trasformare una frase attiva in passiva quando: 1. il verbo è transitivo 2. il verbo è seguito dal complemento oggetto. Si procede in questo modo: 1. il soggetto

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO di Sergio Mazzei Direttore dell Istituto Gestalt e Body Work TEORIA DEL SÉ Per organismo nella psicoterapia della Gestalt si intende l individuo che è in relazione con

Dettagli

Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO: L attore alla scoperta del proprio Clown. di Giovanni Fusetti

Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO: L attore alla scoperta del proprio Clown. di Giovanni Fusetti Giovanni Fusetti racconta il ruolo del Clown nella sua pedagogia teatrale Articolo apparso sulla rivista del Piccolo Teatro Sperimentale della Versilia Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO:

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli