Direttore. Comitato scientifico. Università IUAV di Venezia. Università IUAV di Venezia. Università Ca Foscari di Venezia. Université de Liège

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Direttore. Comitato scientifico. Università IUAV di Venezia. Università IUAV di Venezia. Università Ca Foscari di Venezia. Université de Liège"

Transcript

1 RIFLESSI 8 A11 595

2 Direttore Tiziana MIGLIORE Università IUAV di Venezia Comitato scientifico Paolo FABBRI Università IUAV di Venezia Silvia BURINI Università Ca Foscari di Venezia Jean Marie KLINKENBERG Université de Liège Isabella PEZZINI Sapienza Università di Roma

3 RIFLESSI La collana di studi Riflessi raccoglie pubblicazioni di semiotica dell arte, critica e letteratura artistica proposte da ricercatori di università italiane e straniere. Inquadra gli aspetti del visibile da un punto di vista teorico e metodologico. Fonda la sua specificità sull efficacia della descrizione, che consente l andirivieni tra pratica e teoria e perciò l introduzione di concetti e strumenti utili all analisi delle immagini. Guarda ai processi di enunciazione delle culture in un ottica differenziale, come risorsa per comprendere, attraverso le immagini, i modi di ibridazione e le strategie del reciproco posizionamento politico.

4 Dispense del corso di Storia dell arte moderna (Università di Cagliari Facoltà di lingue e letterature straniere) a cura di Chiara Barbato Testi di Alessandro Masi Chiara Barbato Miranda Mucelli Alessandra Cuccu Appendice documentaria a cura di Miranda Mucelli Alessandra Cuccu Luca Formenton Si ringraziano: Massimo Arcangeli, Achille Bonito Oliva, Gian Matteo Corrias, Luca Formenton, Giorgio Pellegrini, Massimo Pulisci, Carlos Julio Sassu Suarez, Tonino Sicoli, Antonio Vella, Massimiliano Vittori.

5 Aspetti del Futurismo in Italia e in Sardegna a cura di Chiara Barbato Alessandro Masi

6 Copyright MMXI ARACNE editrice S.r.l. via Raffaele Garofalo, 133/A B Roma (06) ISBN I diritti di traduzione, di memorizzazione elettronica, di riproduzione e di adattamento anche parziale, con qualsiasi mezzo, sono riservati per tutti i Paesi. Non sono assolutamente consentite le fotocopie senza il permesso scritto dell Editore. I edizione: novembre 2011

7 Indice 9 Presentazione Massimo Arcangeli 11 Lo spirituale nell arte. Spunti di estetica e pregiudizi filosofici: l opera d arte da Platone a Kandinsky Alessandro Masi 21 L artista allo specchio. La crisi romantica e il principio del doppio Alessandro Masi 31 Punto e a capo. Il Futurismo e l arte di fare manifesti Alessandro Masi 45 Il Futurismo e il senso della vista. Quattro modi di osservare la realtà Chiara Barbato 61 Il romanzo futurista Alessandro Masi 87 Futurismo e questione meridionale. La storia delle due Italie unite dall idea dell avanguardia artistica Alessandro Masi 107 Il Futurismo in Sardegna Alessandra Cuccu, Miranda Mucelli 137 Oltre il Futurismo Chiara Barbato 157 Appendice documentaria a cura di Miranda Mucelli, Alessandra Cuccu, Andrea Sale 7

8

9 Aspetti del Futurismo in Italia e in Sardegna ISBN DOI / pag (novembre 2011) Presentazione MASSIMO ARCANGELI Quando riandiamo con la memoria alle sette arti liberali, quelle del trivio (dialettica, grammatica, retorica) e del quadrivio (aritmetica, astronomia, geometria, musica), o anche solo quando parliamo di stato dell arte gli assetti e le condizioni di una questione, un settore, una disciplina al momento dell osservazione, ne ricaviamo l idea intuitiva che, più di ogni altra parola del dizionario, arte sia in grado di condensare in sé il genere umano, con le sue attività e i suoi saperi, i suoi orientamenti e i suoi investimenti. La storia dell arte, in un certo senso, è dunque la storia del mondo intero (la sua quintessenza) dalla parte di chi lo osserva e lo riproduce, lo misura e lo manipola. Da tempo si discute, perlopiù paventandola o esorcizzandola, della prossima fine che attenderebbe il libro, e, insieme al libro, una già agonizzante cultura manuale. Ma se volumi, quaderni, penne e matite battono ormai in ritirata, sostituiti dai loro equivalenti tecnologici, convincendo un po tutti che cesseremo ben presto di leggere e scrivere alla vecchia maniera, sono pochi a essere convinti che la computer (o digital) art o le varie altre forme di arte mediate dai nuovi mezzi di comunicazione potrebbe scalzare a breve la pittura o la scultura tradizionali; che un pennello o uno scalpello (o ancora un gessetto, una bomboletta spray, ecc.), come i loro cugini adibiti alla scrittura, potrebbero presto diventare oggetti da museo, puri cimeli. Forse perché i due strumenti parteggiano per il vecchio e il nuovo insieme: l uno (il pennello, con il movimento continuo) per la causa analogica, l altro (lo scalpello, con il movimento discontinuo) per quella digitale. Impresa impossibile per una penna o una matita: salvo decidere d intercalare di tanto in tanto, fra una parola e l altra, qualche segno d interpunzione che interrompa il continuum, nella loro declinazione 9

10 10 Massimo Arcangeli corrente la scrittura corsiva sono entrambe strumenti del potere analogico. Ancora una volta l arte pare riassumere, fin dalla notte dei tempi, una storia universale di uomini e donne che, grazie a essa e in forza di essa, hanno già sperimentato sulla loro pelle il doppio movimento (analogico digitale) compiuto di fronte allo schermo di un computer: a quello discontinuo, scandito dalla pressione esercitata sui tasti disponibili, si avvicenda quello continuo con cui si manovrano il mouse o i suoi sostituti dell ultima generazione. Quando coinvolti dai maestri, chiamati a partecipare alla stesura di un opera come questa, sono anche i loro giovanissimi allievi, l arte supera facilmente anche l ultimo scoglio: lo scarto, il gap generazionale. Figuriamoci, poi, se l argomento è il Futurismo. Del suo fondatore, Filippo Tommaso Marinetti, i giovani avrebbero sottoscritto senza esitare il rivoluzionario progetto globale; nei giovani, nelle loro energie inesauribili, nel loro sguardo puntato diritto al futuro, nel «nuovo modo di vedere il mondo», egli aveva riposto tutta la sua fiducia e ogni sua speranza di vederlo realizzato. «I più anziani fra noi, hanno trent anni!», scriveva nel Manifesto che aveva dato fuoco alle polveri. «Quando avremo quarant anni», aggiungeva, «altri uomini più giovani e più validi di noi, ci gettino pure nel cestino, come manoscritti inutili. Noi lo desideriamo». Il mio auspicio è un po diverso. Mi auguro che dagli Aspetti del Futurismo in Italia e in Sardegna di Alessandro Masi e Chiara Barbato altri sappiano prendere l abbrivo per sostituire al passaggio di testimone dai dinosauri analogici (o dagli immigrati digitali) ai nativi digitali l idea di una continuità ininterrotta, di un cammino fianco a fianco, mano nella mano, di tutti gli uomini e di tutte le donne, giovani e meno giovani, di ogni epoca, passata, presente e futura. In nome dell arte, di quell unica straordinaria parola che racchiude in sé i nostri segreti più intimi, i nostri più riposti desideri, le nostre speranze più incrollabili. Massimo Arcangeli

11 Aspetti del Futurismo in Italia e in Sardegna ISBN DOI / pag (novembre 2011) Lo spirituale nell arte Spunti di estetica e pregiudizi filosofici: l opera d arte da Platone a Kandinsky ALESSANDRO MASI ABSTRACT: Lo scritto, inedito, propone momenti di riflessione sulla storia e sulla critica dell arte, discipline giovani che ereditano, tuttavia, un articolato percorso parallelo alla nascita e allo sviluppo delle scienze umane. Ci si interroga, in particolare, sulle specificità del ruolo di chi è chiamato a interpretare l evoluzione del gusto e del linguaggio artistico, dalle prime dichiarazioni estetiche di Platone, alla rivoluzionaria rivendicazione dell autonomia dell opera d arte di Kandinskij, fino all avvento della società tecnologica e globalizzata. PAROLE CHIAVE: Critica d arte, spirituale nell arte, storia dell arte. Per uno storico o un critico, come pure per uno studioso di discipline estetiche, è sempre viva la necessità di comprendere appieno i significati dell opera d arte (intesa nel più largo senso del termine), in quanto testimonianza riconducibile a un contesto di significati condivisibili. Per tutti loro è di primaria importanza individuare una misura di valore dell opera d arte che sia, sul piano semantico ed ermeneutico, la controprova di un sentire comune o quantomeno si avvicini all unitarietà del racconto così come ancora oggi accade leggendo una poesia, un romanzo o vedendo un film d autore. Ciò che sfugge ai contemporanei, molto spesso, è il senso epico del racconto, ossia ciò che da Omero a Dante, da Caravaggio a Picasso, ha fatto dell opera d arte al di là delle mode e dei gusti una testimonianza universale e oggettiva, un gesto comprensibile agli uni come ai tanti. 11

12 12 Alessandro Masi L inizio della modernità che, dalla fine del XIX secolo all entrata in scena delle avanguardie, ha posto in crisi il termine dell oggettività del sentimento del Bello e delle altre categorie dell estetica classica, ha anche dissolto la centralità del giudizio critico. La nuova azione dell arte, con il passare dei decenni, ha finito per lateralizzare lo sguardo dell artista e infine dello stesso critico, fino a porlo in posizione ambigua e obliqua (si veda l invenzione della Transavanguardia di Achille Bonito Oliva), spostando di fatto lo spettatore dal centro del quadro (Umberto Boccioni) verso un asse interpretativo diagonale rispetto alla centralità stessa dell opera. Perché oggi è così difficile esprimere un giudizio su un quadro, una scultura o una installazione? La questione non è semplice e in parte riguarda anche il rimescolamento dei ruoli. Il critico oggi è l artista e viceversa, ma in questo apparente capovolgimento di figure qualcosa è sfuggito allo storico e ancor di più al fruitore dell arte, genericamente chiamato pubblico. Non che in epoche più remote queste tematiche non fossero già state discusse nell acceso dibattito tra artisti e teorici, ma ciò che si è andato via via assottigliando è stato proprio quel margine che dalla certezza dell interpretazione dei segni (Roland Barthes), porta verso una relativizzazione del linguaggio e di conseguenza a una interpretazione soggettiva dell opera. Si è parcellizzato il valore del giudizio, come pure della forma in rapporto allo spazio, in tante piccole frammentate verità, tutte egualmente vere e altrettanto divisibili in sottocategorie. In definitiva la nostra era la società liquida di Zygmunt Bauman ha mutato pelle e con essa l approccio sensibile al testo e ai valori espressi dall arte. La modernità e di seguito la nostra post modernità, hanno spostato i margini fisici della loro collocazione sul piano ermeneutico quasi fossero dovendo usare una metafora presa in prestito dalla scienza astrofisica i punti focali di una ellisse sorta sulle ceneri del Big Bang, che ha rinnegato il nucleo centrale della mistica occidentale e dell antropocentrismo umanistico rinascimentale. Tutto ciò ha portato a una relativizzazione del sapere con conseguenze a noi ancora del tutto ignote. Il resto lo ha fatto la scienza con le sue scoperte: l introduzione della psicanalisi, la teoria della relatività e della quantistica, la scomposizione dell atomo e delle sub particelle,

13 Aspetti del Futurismo in Italia e in Sardegna ISBN DOI / pag (novembre 2011) Il Futurismo e il senso della vista Quattro modi di osservare la realtà CHIARA BARBATO I vostri occhi abituati alla penombra si apriranno alle più radiose visioni di luce. Le ombre che dipingeremo saranno più luminose delle luci dei nostri predecessori, e i nostri quadri, a confronto di quelli immagazzinati nei musei, saranno il giorno più fulgido contrapposto alla notte più cupa. La pittura futurista. Manifesto tecnico (1910) SOMMARIO: 1. Una visione dinamica, Una visione simultanea, Una visione astratta, La visione in movimento: cinema futurista e fotodinamismo, 55. ABSTRACT: Lo scritto, inedito, propone una lettura particolare della poetica futurista, incentrata sui temi del dinamismo, della velocità e della simultaneità, in relazione al predominare, nella nascente società di massa, del senso della vista e del valore della percezione visiva, con numerosi rimandi alle più note opere prodotte dal movimento marinettiano e alle dichiarazioni d intenti lanciate dal gruppo. PAROLE CHIAVE: Dinamismo, Futurismo, simultaneità. 1. Una visione dinamica Bicicletta, telefono, automobile, radio, aeroplano: invenzioni perfezionate a cavallo tra Otto e Novecento destinate a rivoluzionare la storia dell uomo e il suo modo di guardare al mondo. Le avvicina un fattore comune, la velocità, di movimento come di comunicazione. Se fino ad allora i mezzi di locomozione 45

14 46 Chiara Barbato e i veicoli di trasmissione di voce e pensiero avevano la lentezza dei ritmi naturali, i nuovi artifici consentono di rapportarsi gli uni con gli altri con una rapidità mai sperimentata prima. Il dinamismo dei tempi moderni è il pilastro portante della poetica visiva del Futurismo. Con la teorizzazione della bellezza della velocità 1, Marinetti e compagni innescano un mutamento radicale del piacere stesso di osservare, ovvero dell individuare ciò che è bello. Nella prospettiva futurista tutto quello che si muove è esteticamente valido: «un automobile [... ] più bello della Vittoria di Samotracia» 2, un cane al guinzaglio, un ciclista o un giocatore di calcio, una folla in tumulto, una strada trafficata. Più che alla natura, il Futurismo volge lo sguardo ai prodotti e agli scenari della civiltà contemporanea. Prima di tutto alla città. Il gruppo nasce in una dimensione urbana e non poteva essere altrimenti: la grande città, affollata e laboriosa, colorata dalle sfere dei lampioni di notte e dai manifesti pubblicitari di giorno, è il luogo dove la vita scorre veloce e dove l occhio è sottoposto a insistenti sollecitazioni. È nella città che lo spettatore è posto al centro dell opera, se per opera s intende, come vogliono i futuristi, la vita stessa. Curiosamente, gli artisti che nel febbraio e nell aprile del 1910 firmano il Manifesto dei pittori futuristi e La pittura futurista. Manifesto tecnico, se si esclude Balla, provengono tutti dalla quieta provincia italiana: Boccioni, dopo la nascita a Reggio Calabria, segue il capofamiglia nei suoi continui spostamenti tra varie cittadine, per approdare infine a Roma; Russolo è l ultimo di una modesta famiglia di musicisti di Portogruaro, Severini è di origine cortonese e Carrà arriva dalle cascine dell alessandrino. Ma tutti, tranne Russolo, hanno già maturato la loro personale esperienza nella metropoli per eccellenza, Parigi, e incontrano Marinetti a Milano, la città della penisola più vivace e cosmopolita, che diventa il fulcro dell attività creativa del gruppo, almeno per tutta la durata del periodo eroico. 1. Cfr. F.T. MARINETTI, La nuova religione morale della velocità, 11 maggio 1916, «Italia Futurista», 1 giugno 1916, ora in Archivi del Futurismo, a cura di M. Drudi Gambillo e T. Fiori, vol. I, Roma 1958, II ed. Roma 1986, pp F.T. MARINETTI, Fondazione e manifesto del Futurismo, 11 febbraio 1909, prima ediz. it. «Poesia», n. 1 2, ora in Archivi del Futurismo, cit., p. 17.

Direttore Tiziana Migliore. Comitato scientifico Paolo Fabbri. Silvia Burini. Jean Marie Klinkenberg. Isabella Pezzini. Università IUAV di Venezia

Direttore Tiziana Migliore. Comitato scientifico Paolo Fabbri. Silvia Burini. Jean Marie Klinkenberg. Isabella Pezzini. Università IUAV di Venezia RIFLESSI 9 Direttore Tiziana Migliore Università IUAV di Venezia Comitato scientifico Paolo Fabbri Libera Università Internazionale degli Studi Sociali Guido Carli (LUISS) di Roma Silvia Burini Università

Dettagli

Direttore. Comitato scientifico. Università Ca Foscari di Venezia. Libera Università Internazionale degli Studi Sociali Guido Carli (LUISS) di Roma

Direttore. Comitato scientifico. Università Ca Foscari di Venezia. Libera Università Internazionale degli Studi Sociali Guido Carli (LUISS) di Roma RIFLESSI 19 Direttore Tiziana MIGLIORE Università Ca Foscari di Venezia Comitato scientifico Paolo FABBRI Libera Università Internazionale degli Studi Sociali Guido Carli (LUISS) di Roma Silvia BURINI

Dettagli

ARTE ED IMMAGINE MODULI OPERATIVI:

ARTE ED IMMAGINE MODULI OPERATIVI: ARTE ED IMMAGINE INDICATORE DISCIPLINARE Promuovere l alfabetizzazione dei linguaggi visivi per la costruzione e la lettura dei messaggi iconici e per la conoscenza delle opere d arte con particolare riferimento

Dettagli

PSICOLOGIA CLINICA E PSICOTERAPIA

PSICOLOGIA CLINICA E PSICOTERAPIA PSICOLOGIA CLINICA E PSICOTERAPIA 23 Direttore Rosario DI SAURO Università degli Studi di Roma Tor Vergata Centro Ricerche e Interventi in Psicologia Applicata (Ce- RIPA) di Latina Scuola Internazionale

Dettagli

Le strategie competitive dell azienda nei mercati finanziari

Le strategie competitive dell azienda nei mercati finanziari Michele Galeotti Le strategie competitive dell azienda nei mercati finanziari ARACNE Copyright MMVIII ARACNE editrice S.r.l. www.aracneeditrice.it info@aracneeditrice.it via Raffaele Garofalo, 133 A/B

Dettagli

DIRITTO DELL IMMIGRAZIONE / 1 A12 339

DIRITTO DELL IMMIGRAZIONE / 1 A12 339 DIRITTO DELL IMMIGRAZIONE / 1 A12 339 Direttore Raffaele Chiarelli Università Telematica Guglielmo Marconi Comitato Scientifico Eugenio De Marco Università degli Studi di Milano Claudio Rossano Sapienza

Dettagli

L analisi dei dati qualitativi con Atlas.ti

L analisi dei dati qualitativi con Atlas.ti Agnese Vardanega L analisi dei dati qualitativi con Atlas.ti Fare ricerca sociale con i dati testuali ARACNE Copyright MMVIII ARACNE editrice S.r.l. www.aracneeditrice.it info@aracneeditrice.it via Raffaele

Dettagli

LE COMPETENZE ESSENZIALI DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE

LE COMPETENZE ESSENZIALI DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE LE ESSENZIALI DI DISEGNO E classe prima Liceo scientifico utilizzare regole e tecniche grafiche progettare un minimo percorso grafico costruire un disegno geometrico, impiegando in maniera appropriata

Dettagli

Superiori: quale scuola scegliere dopo le medie?

Superiori: quale scuola scegliere dopo le medie? Superiori: quale scuola scegliere dopo le medie? A cura dell I.I.S.S. di LERCARA FRIDDI A.S.2013-2014 Progetto P.O.F. UNA BUSSOLA PER ORIENTARSI! DOCENTE: Terrasi Francesca Nuovo impianto organizzativo

Dettagli

WORKSHOP DRAMMATURGIA DELL OGGETTO

WORKSHOP DRAMMATURGIA DELL OGGETTO WORKSHOP DRAMMATURGIA DELL OGGETTO 1 SOMMARIO PREMESSA... 3 CONTENUTI. Drammaturgia dell oggetto... 5 MODALITÀ DI SVOLGIMENTO... 7 DESTINATARI... 7 OBIETTIVI E FINALITÀ DIDATTICHE... 7 2 PREMESSA Dire

Dettagli

«I LIBRI» DI ARCHIVIO PENALE

«I LIBRI» DI ARCHIVIO PENALE «I LIBRI» DI ARCHIVIO PENALE 6 L argomentazione giudiziale e il suo controllo in cassazione Atti del convegno Lipari, 10 settembre 2011 Promosso dell Unione Camere Penali Italiane a cura di Vincenzo Comi

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO ARTE E IMMAGINE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO ARTE E IMMAGINE ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO ARTE E IMMAGINE ARTE E IMMAGINE Competenze 1, 2, 3, 4, 5 al termine del primo biennio Riconoscere gli elementi fondamentali del linguaggio visuale e utilizzarli

Dettagli

Il caso del Passante di Mestre

Il caso del Passante di Mestre A13 Luciano Bologna Schemi interpretativi per calmierare l entropia nel sistema di realizzazione delle opere pubbliche alla luce delle odierne tendenze di esternalizzazione Il caso del Passante di Mestre

Dettagli

STORIA CONTEMPORANEA

STORIA CONTEMPORANEA STORIA CONTEMPORANEA 15 Direttore Valentina SOMMELLA Sapienza Università di Roma Comitato scientifico Antonello Folco BIAGINI Sapienza Università di Roma Giuliano CAROLI Università Telematica delle Scienze

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI ARTE E IMMAGINE SCUOLA DELL INFANZIA

CURRICOLO VERTICALE DI ARTE E IMMAGINE SCUOLA DELL INFANZIA CURRICOLO VERTICALE DI ARTE E IMMAGINE SCUOLA DELL INFANZIA OBIETTIVI FORMATIVI TRAGUARDI Educare al piacere del bello e del sentire estetico Stimolare la creatività attraverso lì esplorazione di materiali

Dettagli

Il libro vuole invitare i giovani che ancora cercano il loro cammino ad una conoscenza più intima e approfondita della vita di padre Mario Borzaga,

Il libro vuole invitare i giovani che ancora cercano il loro cammino ad una conoscenza più intima e approfondita della vita di padre Mario Borzaga, Saggistica Aracne Il libro vuole invitare i giovani che ancora cercano il loro cammino ad una conoscenza più intima e approfondita della vita di padre Mario Borzaga, missionario Oblato di Maria Immacolata.

Dettagli

Andrea Quintiliani L impresa di assicurazione

Andrea Quintiliani L impresa di assicurazione A13 Andrea Quintiliani L impresa di assicurazione Profili di rischio e di solvibilità Prefazione di Antonio Minguzzi Copyright MMXIII ARACNE editrice S.r.l. www.aracneeditrice.it info@aracneeditrice.it

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI GUGLIELMO MARCONI FACOLTA DI LETTERE CORSO DI LAUREA IN LINGUA E CULTURA ITALIANA

UNIVERSITA DEGLI STUDI GUGLIELMO MARCONI FACOLTA DI LETTERE CORSO DI LAUREA IN LINGUA E CULTURA ITALIANA UNIVERSITA DEGLI STUDI GUGLIELMO MARCONI FACOLTA DI LETTERE CORSO DI LAUREA IN LINGUA E CULTURA ITALIANA L ARTE CONTEMPORANEA E LA DISINTEGRAZIONE DEL RAPPORTO TRA LINGUAGGIO E REALTA Relatore Prof.ssa

Dettagli

Arti liberali: grammatica, retorica, logica, aritmetica, geometria, astronomia, musica

Arti liberali: grammatica, retorica, logica, aritmetica, geometria, astronomia, musica Arti liberali: grammatica, retorica, logica, aritmetica, geometria, astronomia, musica Arti meccaniche (Ugo di San Vittore, 1096 ca. 1141): tessitura, armatura (architettura), commercio, agricoltura, caccia,

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA Campo d esperienza IMMAGINI,SUONI E COLORI. Disciplina: ARTE E IMMAGINE

SCUOLA DELL INFANZIA Campo d esperienza IMMAGINI,SUONI E COLORI. Disciplina: ARTE E IMMAGINE SCUOLA DELL INFANZIA Campo d esperienza IMMAGINI,SUONI E COLORI. Disciplina: ARTE E IMMAGINE TRAGUARDI ABILITA COMPETENZE FINE SCUOLA DELL INFANZIA 3 ANNI 4 ANNI 5 ANNI CONOSCENZE NUCLEO: ESPRIMERE E COMUNICARE

Dettagli

CORSO DI AGGIORNAMENTO PER INSEGNANTI AL MUSEO DEL NOVECENTO

CORSO DI AGGIORNAMENTO PER INSEGNANTI AL MUSEO DEL NOVECENTO CORSO DI AGGIORNAMENTO PER INSEGNANTI AL MUSEO DEL NOVECENTO Organizzato da Museo del Novecento Ad Artem, concessionario servizi educativi Museo del Novecento In collaborazione con Casa editrice Il Castoro

Dettagli

Musica, arti e creatività. Musica e poesia: una partitura nel testo parlato Relazione a due voci di ANNALISA SPADOLINI e MICHELE TORTORICI

Musica, arti e creatività. Musica e poesia: una partitura nel testo parlato Relazione a due voci di ANNALISA SPADOLINI e MICHELE TORTORICI Musica, arti e creatività Il fondamento filosofico del fare musica tutti nel sistema formativo Convegno internazionale di studi IV Edizione Roma, 31 marzo - 1 aprile 2011 Musica e poesia: una partitura

Dettagli

PROGETTI DI EDUCAZIONE MUSICALE

PROGETTI DI EDUCAZIONE MUSICALE PROGETTI DI EDUCAZIONE MUSICALE INTRODUZIONE I progetti di educazione musicale da me proposti si articolano in differenti approcci che variano a seconda dell età dei bambini. La differenziazione avviene

Dettagli

Il fumetto tra i banchi di scuola

Il fumetto tra i banchi di scuola Il fumetto tra i banchi di scuola Claudio Masciopinto IL FUMETTO TRA I BANCHI DI SCUOLA saggio A Pupa e Angelo Tutte le immagini sono Copyright dei loro autori, dei loro rappresentanti o di chi comunque

Dettagli

Stefano Iuliani Non tutte le vittime sono uguali

Stefano Iuliani Non tutte le vittime sono uguali DIRITTO DI STAMPA 69 DIRITTO DI STAMPA Il diritto di stampa era quello che, nell università di un tempo, veniva a meritare l elaborato scritto di uno studente, anzitutto la tesi di laurea, di cui fosse

Dettagli

TEORIA E RICERCA IN EDUCAZIONE / 13 Collana del Dipartimento di Scienze dell Educazione e della Formazione UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO A11 573

TEORIA E RICERCA IN EDUCAZIONE / 13 Collana del Dipartimento di Scienze dell Educazione e della Formazione UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO A11 573 TEORIA E RICERCA IN EDUCAZIONE / 13 Collana del Dipartimento di Scienze dell Educazione e della Formazione UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO A11 573 Emanuela Maria Torre STRATEGIE DI RICERCA VALUTATIVA

Dettagli

Nazione e autodeterminazione

Nazione e autodeterminazione Luka Bogdanić Nazione e autodeterminazione Premesse e sviluppi fino a Lenin e Wilson Copyright MMIX ARACNE editrice S.r.l. www.aracneeditrice.it info@aracneeditrice.it via Raffaele Garofalo, 133 A/B 00173

Dettagli

PROGRAMMA DIDATTICO ANNO SCOLASTICO 2009-2010 NOVITA SCUOLE MATERNE

PROGRAMMA DIDATTICO ANNO SCOLASTICO 2009-2010 NOVITA SCUOLE MATERNE NOVITA SCUOLE MATERNE FINESTRA O SPECCHIO? Scuola materna ed elementare Il percorso prevede la visita della collezione della Pinacoteca Agnelli, con un approfondimento sulle opere di Henri Matisse. La

Dettagli

niamoci attraverso Arte Lingue Musica METODOLOGIA ARTE LINGUE MUSICA

niamoci attraverso Arte Lingue Musica METODOLOGIA ARTE LINGUE MUSICA niamoci attraverso Arte Lingue Musica METODOLOGIA ARTE LINGUE MUSICA giocare con l arte arte e natura ART artemania - parole che dicono, parole che raccontano - storie per scoprire - musica in gioco e

Dettagli

PROGETTAZIONE ANNUALE A.S. 2010/2011 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN GIUSEPPE SULLE ALI DELLE EMOZIONI

PROGETTAZIONE ANNUALE A.S. 2010/2011 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN GIUSEPPE SULLE ALI DELLE EMOZIONI PROGETTAZIONE ANNUALE A.S. 2010/2011 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN GIUSEPPE SULLE ALI DELLE EMOZIONI FESTE E RICORRENZE Le feste rappresentano esperienze belle e suggestive da vivere e ricordare per

Dettagli

Educazione di genere: impossibile non farla

Educazione di genere: impossibile non farla Educazione di genere: impossibile non farla Inizia prima della nascita Riguarda loro, ma innanzitutto noi Riguarda la soggettività individuale ma anche la struttura sociale E la struttura sociale a sua

Dettagli

Premio Sheikh Zayed per il libro

Premio Sheikh Zayed per il libro Premio Sheikh Zayed per il libro 1 Sommario Nota sul premio...3 Obiettivi del premio...4 I settori del premio...5 Per candidarsi al premio...7 Le regole della giuria...9 Contatti...10 2 Nota sul premio

Dettagli

Scuola Primaria e Scuola Secondaria di primo grado

Scuola Primaria e Scuola Secondaria di primo grado ISTITUTO COMPRENSIVO G. MARCONI di Castelfranco Emilia Mo Via Guglielmo Marconi, 1 Tel 059 926254 - fax 059 926148 email: MOIC825001@istruzione.it Scuola Primaria e Scuola Secondaria di primo grado Anno

Dettagli

IIPeriodo Dicembre 2013- Gennaio 2014

IIPeriodo Dicembre 2013- Gennaio 2014 Posizione del proprio corpo in relazione agli oggettiprogettazione 2^UdA SCUOLA INFANZIA Dicembre 2013 -- Gennaio 2014 a.s. 2013-2014 Aurora dalle dita di rosa IIPeriodo Dicembre 2013- Gennaio 2014 AFRODITE

Dettagli

CITTÀ, POLITICHE E STRUMENTI DI GOVERNANCE

CITTÀ, POLITICHE E STRUMENTI DI GOVERNANCE A14 371 Giovanni Tocci CITTÀ, POLITICHE E STRUMENTI DI GOVERNANCE LA PIANIFICAZIONE STRATEGICA IN ALCUNE CITTÀ MEDIE ITALIANE Copyright MMX ARACNE editrice S.r.l. www.aracneeditrice.it info@aracneeditrice.it

Dettagli

Paolo Di Sia Elementi di Didattica della matematica I. Laboratorio

Paolo Di Sia Elementi di Didattica della matematica I. Laboratorio A01 Paolo Di Sia Elementi di Didattica della matematica I Laboratorio Copyright MMXIII ARACNE editrice S.r.l. www.aracneeditrice.it info@aracneeditrice.it via Raffaele Garofalo, 133/A B 00173 Roma (06)

Dettagli

COME SPIEGARE AI PICCOLI LE COSE DEI GRANDI. Action 1 - Youth for Europe Sub-Action 1.2 - Youth Initiatives

COME SPIEGARE AI PICCOLI LE COSE DEI GRANDI. Action 1 - Youth for Europe Sub-Action 1.2 - Youth Initiatives COME SPIEGARE AI PICCOLI LE COSE DEI GRANDI Action 1 - Youth for Europe Sub-Action 1.2 - Youth Initiatives Prefazione Se mi fosse chiesto di indicare il senso di Fiabe giuridiche, lo rintraccerei nelle

Dettagli

Centro Interdipartimentale per la Ricerca in Diritto, Economia e Management della Pubblica Amministrazione

Centro Interdipartimentale per la Ricerca in Diritto, Economia e Management della Pubblica Amministrazione CIRPA / 10 Centro Interdipartimentale per la Ricerca in Diritto, Economia e Management della Pubblica Amministrazione Master di II livello in Direzione delle Aziende e delle Organizzazioni Sanitarie DAOSan

Dettagli

L'ARTE PER L'INFANZIA

L'ARTE PER L'INFANZIA L'ARTE PER L'INFANZIA laboratori ludico espressivi PERCORSI D'ARTE al CAMUSAC Un viaggio/esperienza tra le tecniche e gli stili della storia dell arte DURATA DEL PROGETTO 20 ore in lezioni da 2 ciascuna

Dettagli

Luigi Lepore Loris Landriani Alessandro Scaletti I costi standard delle aziende dei trasporti pubblici locali

Luigi Lepore Loris Landriani Alessandro Scaletti I costi standard delle aziende dei trasporti pubblici locali A13 494 Luigi Lepore Loris Landriani Alessandro Scaletti I costi standard delle aziende dei trasporti pubblici locali Stato dell arte e problematiche aperte verso il federalismo fiscale Copyright MMXII

Dettagli

LA LINGUA TEDESCA IN LETTERATURA, TRADUZIONE E INTERPRETAZIONE TEORIE E METODOLOGIE A CONFRONTO

LA LINGUA TEDESCA IN LETTERATURA, TRADUZIONE E INTERPRETAZIONE TEORIE E METODOLOGIE A CONFRONTO LA LINGUA TEDESCA IN LETTERATURA, TRADUZIONE E INTERPRETAZIONE TEORIE E METODOLOGIE A CONFRONTO 3 Direttori Roberto BERTOZZI Università degli Studi Gabriele d Annunzio di Chieti Pescara Demeter Michael

Dettagli

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ, ΔΙΑ ΒΙΟΥ ΜΑΘΗΣΗΣ ΚΑΙ ΘΡΗΣΚΕΥΜΑΤΩΝ ΙΤΑΛΙΚΗ ΓΛΩΣΣΑ

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ, ΔΙΑ ΒΙΟΥ ΜΑΘΗΣΗΣ ΚΑΙ ΘΡΗΣΚΕΥΜΑΤΩΝ ΙΤΑΛΙΚΗ ΓΛΩΣΣΑ ΑΡΧΗ 1ΗΣ ΣΕΛΙΔΑΣ ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ, ΔΙΑ ΒΙΟΥ ΜΑΘΗΣΗΣ ΚΑΙ ΘΡΗΣΚΕΥΜΑΤΩΝ ΠΑΝΕΛΛΗΝΙΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ ΕΙΣΑΓΩΓΗΣ ΣΤΗΝ ΤΡΙΤΟΒΑΘΜΙΑ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗ ΕΞΕΤΑΣΗ ΕΙΔΙΚΟΥ ΜΑΘΗΜΑΤΟΣ ΞΕΝΗΣ ΓΛΩΣΣΑΣ ΚΕΙΜΕΝΟ PERCHÉ LEGGERE I CLASSICI

Dettagli

DAI CURRICOLI DISCIPLINARI AI PERCORSI DI APPRENDIMENTO TRASVERSALI

DAI CURRICOLI DISCIPLINARI AI PERCORSI DI APPRENDIMENTO TRASVERSALI 58 DAI CURRICOLI DISCIPLINARI AI PERCORSI DI APPRENDIMENTO TRASVERSALI Elaborazione della figura strumentale per il curricolo e la valutazione ins. Dott. Sabini Maria Rosaria 59 Indicatore Disciplinare

Dettagli

Conservare l'infanzia dentro di se vuol dire conservare la curiosità di conoscere, il piacere di capire, la voglia di comunicare.

Conservare l'infanzia dentro di se vuol dire conservare la curiosità di conoscere, il piacere di capire, la voglia di comunicare. Il gioco è un modo per minimizzare le conseguenze delle azioni e quindi apprendere in una situazione meno rischiosa. Offre un eccellente opportunità per provare combinazioni di comportamenti che non sarebbero

Dettagli

LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Secondo biennio e quinto anno

LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Secondo biennio e quinto anno LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Secondo biennio e quinto anno Premessa Come già nel primo biennio, anche nel secondo biennio e nel quinto anno l apprendimento della lingua italiana continua a fare parte

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO ISA 1 Scuola Statale Secondaria di primo grado Jean Piaget La Spezia ARTE E IMMAGINE

ISTITUTO COMPRENSIVO ISA 1 Scuola Statale Secondaria di primo grado Jean Piaget La Spezia ARTE E IMMAGINE ISTITUTO COMPRENSIVO ISA 1 Scuola Statale Secondaria di primo grado Jean Piaget La Spezia ARTE E IMMAGINE Programmazione biennio a.s. 2013/2014-2014/2015 (Primo e secondo anno di scuola media) L educazione

Dettagli

Liceo Artistico Statale Aldo Passoni

Liceo Artistico Statale Aldo Passoni Liceo Artistico Statale Liceo Artistico Statale Aldo Passoni Via della Rocca,7-10123 Torino - Tel.: 011.8177377 - Fax: 011.8127290 Mail: istpassoni@tin.it - sito web: http://www.lapassoni.it 1 2 Liceo

Dettagli

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità Programmazione IRC 2014-2015 1 INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità della Chiesa, sia perché

Dettagli

L OSSERVATORIO. 30 Dicembre 2013 CATEGORIA: SOCIETA POPOLO DI NAVAGATORI MA NON SU INTERNET

L OSSERVATORIO. 30 Dicembre 2013 CATEGORIA: SOCIETA POPOLO DI NAVAGATORI MA NON SU INTERNET L OSSERVATORIO 30 Dicembre 2013 CATEGORIA: SOCIETA POPOLO DI NAVAGATORI MA NON SU INTERNET POPOLO DI NAVIGATORI MA NON SU INTERNET 30 Dicembre 2013 Nella fascia di popolazione tra i 54 e i 59 anni, la

Dettagli

Istituto Comprensivo Gandhi as 2014-15 Curricolo ARTE E IMMAGINE Scuola Infanzia Campo di esperienza: Immagini, suoni e colori

Istituto Comprensivo Gandhi as 2014-15 Curricolo ARTE E IMMAGINE Scuola Infanzia Campo di esperienza: Immagini, suoni e colori Istituto Comprensivo Gandhi as 2014-15 Curricolo ARTE E IMMAGINE Scuola Infanzia Campo di esperienza: Immagini, suoni e colori TRAGUARDI DI COMPETENZA Comunicare, esprimere emozioni, raccontare, utilizzando

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI MUSICA

CURRICOLO VERTICALE DI MUSICA CURRICOLO VERTICALE DI MUSICA 1 INDICATORE : ASCOLTARE, ANALIZZARE, RAPPRESENTARE, FENOMENI SONORI E LINGUAGGI MUSICALI ATTIVITA COMPETENZE FASCE ETA RICORSIVE PROGRESSIVE ABILITA CONOSCENZE GIOCHI SONORI

Dettagli

RELIGIONE e ARTE. Arte e Controriforma. Il Barocco ed il trionfo della Chiesa

RELIGIONE e ARTE. Arte e Controriforma. Il Barocco ed il trionfo della Chiesa Arte e Controriforma Il Barocco ed il trionfo della Chiesa Arte e Controriforma Caravaggio Il Settecento: tra Neoclassicismo ed Illuminismo L età romantica: i Nazareni Il nome Nazareni venne dato ad un

Dettagli

RASSEGNA STAMPA 15-17 MARZO 2015

RASSEGNA STAMPA 15-17 MARZO 2015 RASSEGNA STAMPA 15-17 MARZO 2015 Home Frontpage MARTEDI LETTERARI AL CASINO DI SANREMO. Antonia Arslan presenta il libro Il Calendario dell Avvento MARTEDI LETTERARI AL CASINO DI SANREMO. Antonia

Dettagli

Sito Internet: www.funzionegamma.edu/argo.htm e.mail: sergio.stagnitta@libero.it

Sito Internet: www.funzionegamma.edu/argo.htm e.mail: sergio.stagnitta@libero.it Collana semestrale curata dall Associazione Argo Onlus dedicata ai temi del gruppo omogeneo. Con il termine gruppo omogeneo e gruppo monosintomatico solitamente ci si riferisce a gruppi psicoterapeutici

Dettagli

Paolo Capuano La crisi finanziaria internazionale. Il ruolo della funzione di risk management delle banche

Paolo Capuano La crisi finanziaria internazionale. Il ruolo della funzione di risk management delle banche A13 Paolo Capuano La crisi finanziaria internazionale Il ruolo della funzione di risk management delle banche Copyright MMXIII ARACNE editrice S.r.l. www.aracneeditrice.it info@aracneeditrice.it via Raffaele

Dettagli

Documentazione dell Unità di Lavoro su Rappresentazione cartografica 1

Documentazione dell Unità di Lavoro su Rappresentazione cartografica 1 Documentazione dell Unità di Lavoro su Rappresentazione cartografica 1 Ordine di scuola Scuola Primaria De Amicis Santa Maria Nuova di Jesi: classe IV B Insegnante Silvia Cherubini Tempi A discrezione

Dettagli

inizio-fine:indice.qxd 5-03-2010 11:39 Pagina 1 A08 274

inizio-fine:indice.qxd 5-03-2010 11:39 Pagina 1 A08 274 inizio-fine:indice.qxd 5-03-2010 11:39 Pagina 1 A08 274 inizio-fine:indice.qxd 5-03-2010 11:39 Pagina 2 inizio-fine:indice.qxd 5-03-2010 14:46 Pagina 3 Marco Giunta Alessandra Nizzi La Forma Violata Cronache

Dettagli

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore grande, capace di affrontare il sacrificio per lasciarci. Enzo Baldoni non è solo. Ognuno di noi è Unico

Dettagli

LICEO ARTISTICO F. RUSSOLI

LICEO ARTISTICO F. RUSSOLI Ministero dell Istruzione, dell Università, della Ricerca LICEO ARTISTICO F. RUSSOLI di PISA e CASCINA Via San Frediano, 13 56126 PISA - Tel. 050 580501 - Fax 050 580601 Via Tosco Romagnola, 242 56021

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

IL PAESAGGIO VENEZIANO tra vedut"mo, romantic"mo ed impression"mo. A cura $ Tarabo%i Jessica

IL PAESAGGIO VENEZIANO tra vedutmo, romanticmo ed impressionmo. A cura $ Tarabo%i Jessica IL PAESAGGIO VENEZIANO tra vedut"mo, romantic"mo ed impression"mo A cura $ Tarabo%i Jessica PRESENTAZIONE Il tema della mostra d arte è il paesaggio veneziano: uno dei paesaggi più suggestivi al mondo

Dettagli

Istituto Kandinsky Anno Scolastico 2011-2012 PROGRAMMA: PSICOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE CLASSE: IV

Istituto Kandinsky Anno Scolastico 2011-2012 PROGRAMMA: PSICOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE CLASSE: IV Istituto Kandinsky Anno Scolastico 2011-2012 PROGRAMMA: PSICOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE CLASSE: IV TESTO: Comunicazione M.Colombari ed. San Marco 1. Dalla filosofia degli antichi alla psicologia come scienza

Dettagli

IL RUOLO DELL INFERMIERE

IL RUOLO DELL INFERMIERE A06 152 Maria Grazia Belvedere Paolo Ruggeri IL RUOLO DELL INFERMIERE NELL ASSISTENZA AL PAZIENTE AFFETTO DA IPERTENSIONE ARTERIOSA POLMONARE ANALISI DI UN CASO CLINICO E REVISIONE DELLA LETTERATURA Copyright

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO MUSSOLENTE SCUOLA MEDIA. Obiettivi specifici di apprendimento e relativi contenuti Primo biennio.

ISTITUTO COMPRENSIVO MUSSOLENTE SCUOLA MEDIA. Obiettivi specifici di apprendimento e relativi contenuti Primo biennio. ISTITUTO COMPRENSIVO MUSSOLENTE SCUOLA MEDIA Obiettivi specifici di apprendimento e relativi contenuti Primo biennio Obiettivi specifici ITALIANO Attività ASCOLTO - Applicare le strategie dell ascolto

Dettagli

TABELLA DI CORRISPONDENZA TRA GLI INSEGNAMENTI DEI VECCHI E DEI NUOVI ORDINAMENTI

TABELLA DI CORRISPONDENZA TRA GLI INSEGNAMENTI DEI VECCHI E DEI NUOVI ORDINAMENTI TABELLA DI CORRISPONDENZA TRA GLI INSEGNAMENTI DEI VECCHI E DEI ANTICHITÀ GRECHE ANTROPOLOGIA CULTURALE ARCHEOLOGIA E STORIA DELL'ARTE GRECA E ROMANA ARCHEOLOGIA MEDIEVALE BIBLIOGRAFIA E BIBLIOTECONOMIA

Dettagli

Il Museo è il pubblico. Il Servizio educativo del Museo di Fotografia Contemporanea: un laboratorio di esperienze 2006-2009.

Il Museo è il pubblico. Il Servizio educativo del Museo di Fotografia Contemporanea: un laboratorio di esperienze 2006-2009. Il Museo è il pubblico. Il Servizio educativo del Museo di Fotografia Contemporanea: un laboratorio di esperienze 2006-2009 Silvia Mascheroni Salviamo La Luna opera di arte pubblica di Jochen Gerz (2005-2007)

Dettagli

Fondazione d arte Erich Lindenberg, Villa Pia, 6948 Porza (Ticino CH) 24 marzo 29 settembre 2013

Fondazione d arte Erich Lindenberg, Villa Pia, 6948 Porza (Ticino CH) 24 marzo 29 settembre 2013 Comunicato stampa, marzo 2013 Dialogo tra generazioni Robert B. e Robertson Käppeli Erich Lindenberg disegni e acquerelli un dialogo tra l uomo e lo spazio Fondazione d arte Erich Lindenberg, Villa Pia,

Dettagli

Il fumetto Creazione di storie per immagini

Il fumetto Creazione di storie per immagini Il fumetto Creazione di storie per immagini Introduzione Il fumetto è un linguaggio che a sua volta utilizza un linguaggio molto semplice. L efficacia di questo mezzo espressivo è resa dall equilibrio

Dettagli

WWW.MUMAC.IT/EDUCATION

WWW.MUMAC.IT/EDUCATION MUMAC Il museo della macchina per caffè espresso, viene inaugurato nel 2012 in occasione del centenario dalla nascita del La Cimbali al fine di diffondere la conoscenza della storia e dell evoluzione delle

Dettagli

Proposta laboratorio creativo

Proposta laboratorio creativo Tino Vaglieri Vaglieri, fantasie di mutamento Opere 1958-1963 Studio d Arte del Lauro Via Mosè Bianchi 60, Milano dal 18 Ottobre al 21 Dicembre Proposta laboratorio creativo La mostra Lo Studio d Arte

Dettagli

Programma Master Domino 2012

Programma Master Domino 2012 Programma Master Domino 2012 MASTER DOMINO Il Master Domino, uno dei classici della formazione cooperativa Nazionale, è pensato per persone che hanno maturato una significativa esperienza gestionale o

Dettagli

o saper formulare con i compagni riflessioni ed ipotesi interpretative, non su richiesta del docente, ma in modo il più spontaneo possibile

o saper formulare con i compagni riflessioni ed ipotesi interpretative, non su richiesta del docente, ma in modo il più spontaneo possibile RELAZIONE FINALE PROGETTO COMPETENZE IN CRESCITA. Laboratorio 2 1) TITOLO: Il gusto della lettura 2) CLASSE: Classi della scuola dell infanzia (solo bambini di 5 anni) Classi prime, seconde e quarte della

Dettagli

ECONOMIA E GESTIONE DELLE IMPRESE

ECONOMIA E GESTIONE DELLE IMPRESE ECONOMIA E GESTIONE DELLE IMPRESE 5 Direttore Roberto Chionne Professore ordinario di Economia e Gestione delle Imprese Facoltà di Lingua e Cultura Italiana Università per Stranieri di Perugia Comitato

Dettagli

Damiano Marinelli Riflessioni sull art. 2645 ter del codice civile

Damiano Marinelli Riflessioni sull art. 2645 ter del codice civile A12 Damiano Marinelli Riflessioni sull art. 2645 ter del codice civile Copyright MMXII ARACNE editrice S.r.l. www.aracneeditrice.it info@aracneeditrice.it via Raffaele Garofalo, 133/A B 00173 Roma (06)

Dettagli

Il Cineforum. Cineforum: 25/12/2011. 1. Come si prepara 2. Come si realizza 3. Come si conduce

Il Cineforum. Cineforum: 25/12/2011. 1. Come si prepara 2. Come si realizza 3. Come si conduce Il Cineforum prof. Fabio Sandroni - prof.ssa Nadia Ciambrignoni Cineforum: 1. Come si prepara 2. Come si realizza 3. Come si conduce Progetto: Sentieri di Cinema CGS ACEC Marche Circuito di cinema di qualità

Dettagli

Insegnanti, diversità culturale, questioni di genere

Insegnanti, diversità culturale, questioni di genere Carla Roverselli Insegnanti, diversità culturale, questioni di genere Fatema Mernissi: educare a superare i confi ni ISBN: 9788867092307 Prima edizione: dicembre 2015 2015 - Editoriale Anicia s.r.l. Via

Dettagli

PUZZLE Media e politica. Collana diretta da Lorella Cedroni

PUZZLE Media e politica. Collana diretta da Lorella Cedroni PUZZLE Media e politica 11 Collana diretta da Lorella Cedroni Direttrice Lorella CEDRONI Sapienza Università di Roma Comitato scientifico Paula DIEHL Humboldt Universität, Berlin Gianpiero GAMALERI Università

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Beatrice Orlando Slack organizzativo e shadow options

Beatrice Orlando Slack organizzativo e shadow options A13 Beatrice Orlando Slack organizzativo e shadow options L influenza della path dependency sulle potenzialità di sviluppo Prefazione di Antonio Renzi Copyright MMXIII ARACNE editrice S.r.l. www.aracneeditrice.it

Dettagli

Curricolo Scuola Infanzia

Curricolo Scuola Infanzia Curricolo Scuola Infanzia CHIAVE COMPETENZA SOCIALE E CIVICA Riconosce ed esprime le proprie emozioni, è consapevole di desideri e paure, avverte gli stati d animo propri e altrui. Acquisire consapevolezza

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE A. VALLISNERI

LICEO SCIENTIFICO STATALE A. VALLISNERI LICEO SCIENTIFICO STATALE A. VALLISNERI Via delle Rose, 68 LUCCA - Tel. 0583/58211 Fax 0583/418619 E-mail: info@liceovallisneri.it Sito Internet: http://www.liceovallisneri.it A. S. 2014/2015 PROGRAMMAZIONE

Dettagli

PRODUZIONI ANIMALI E SICUREZZA ALIMENTARE

PRODUZIONI ANIMALI E SICUREZZA ALIMENTARE PRODUZIONI ANIMALI E SICUREZZA ALIMENTARE 8 Direttore Paolo POLIDORI Università degli Studi di Camerino Comitato scientifico Federica CHELI Università degli Studi di Milano Biagina CHIOFALO Università

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale in Scienze Filosof iche

Corso di Laurea Magistrale in Scienze Filosof iche Corso di Laurea Magistrale in Scienze Filosof iche Corso di Laurea Magistrale in Scienze Filosofiche Preside della Facoltà di Filosofia: Prof. Roberto Mordacci PRESENTAZIONE La Laurea Magistrale in Scienze

Dettagli

PITTURA. Brera per chi non disegna. Comunicazione e Valorizzazione del Patrimonio Artistico. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano

PITTURA. Brera per chi non disegna. Comunicazione e Valorizzazione del Patrimonio Artistico. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano PITTURA Brera per chi non disegna Comunicazione e Valorizzazione del Patrimonio Artistico Accademia di Belle Arti di Brera - Milano Fotografie di Matteo Girola Obiettivi Formativi del Corso di Diploma

Dettagli

PREMESSA. È sembrato opportuno partire, in questo elaborato, da. un analisi del mezzo usato per l emissione del messaggio e la

PREMESSA. È sembrato opportuno partire, in questo elaborato, da. un analisi del mezzo usato per l emissione del messaggio e la PREMESSA Lo studio dei mass media non può mai prescindere dal contesto storico-sociale in cui opera e di cui tratta influenzando, spesso, i soggetti che vi vivono. È sembrato opportuno partire, in questo

Dettagli

APPARATO PER LA GENERAZIONE DI UN QUADRO SINESTETICO (BREVETTO ENEA N 565) http://web.tiscali.it/malgius/

APPARATO PER LA GENERAZIONE DI UN QUADRO SINESTETICO (BREVETTO ENEA N 565) http://web.tiscali.it/malgius/ APPARATO PER LA GENERAZIONE DI UN QUADRO SINESTETICO (BREVETTO ENEA N 565) http://web.tiscali.it/malgius/ I potenziali impieghi ed applicazioni dell'invenzione sono molteplici nei Musei di Arte Contemporanea

Dettagli

Il Castello di Usigni. Paese natale del Cardinale Fausto Poli

Il Castello di Usigni. Paese natale del Cardinale Fausto Poli Il Castello di Usigni Paese natale del Cardinale Fausto Poli Servizio Turistico della Valnerina Cascia Via Giovanni da Chiavano, 1 Cascia tel. 0743 71401-0743 71147 fax 0743 76630 info@lavalnerina.it www.lavalnerina.it

Dettagli

Scuola Primaria Catena Classe 1 a

Scuola Primaria Catena Classe 1 a Istituto Comprensivo Statale B. Sestini Scuola Primaria Catena Classe 1 a Segni e Sogni: Dall immagine all immaginato per vivere il nostro territorio Anno scolastico 2009/2010 Referente: Luciana Falegnami

Dettagli

Le attività espressive negli Orientamenti e nelle Indicazioni Nazionali per il curricolo

Le attività espressive negli Orientamenti e nelle Indicazioni Nazionali per il curricolo Le attività espressive negli Orientamenti e nelle Indicazioni Nazionali per il curricolo Sonia Claris Bergamo 3 ottobre 2008 Kandisky, Grande funanbolo Chi non è abituato alla bellezza interiore la trova

Dettagli

PITTURA. Brera per chi non disegna. Comunicazione e Valorizzazione del Patrimonio Artistico. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano

PITTURA. Brera per chi non disegna. Comunicazione e Valorizzazione del Patrimonio Artistico. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano PITTURA Brera per chi non disegna Comunicazione e Valorizzazione del Patrimonio Artistico Accademia di Belle Arti di Brera - Milano Fotografie di Matteo Girola Dipartimento di Arti Visive Scuola di Pittura

Dettagli

Manuela Repetto Creare e condividere conoscenze in gruppo

Manuela Repetto Creare e condividere conoscenze in gruppo Manuela Repetto Creare e condividere conoscenze in gruppo Un modello per l analisi delle interazioni in rete Prefazione di Guglielmo Trentin Copyright MMXII ARACNE editrice S.r.l. www.aracneeditrice.it

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E (Date a-a) F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Errico Antonio Telefono Fax E-mail Nazionalità Italiana Data di nascita ESPERIENZA LAVORATIVA

Dettagli

IL CURRICOLO DI SCUOLA ARTE E IMMAGINE

IL CURRICOLO DI SCUOLA ARTE E IMMAGINE IL CURRICOLO DI SCUOLA ARTE E IMMAGINE SCUOLA DELL INFANZIA CAMPI DI ESPERIENZA - IMMAGINI.SUONI, COLORI SCUOLAPRIMARIA DISCIPLINE: - ARTE E IMMAGINE SCUOLA SECONDARIA I GRADO DISCIPLINE: - ARTE E IMMAGINE

Dettagli

Venerdì 26 Giugno 2015 alle ore 19.30 in via Enrico Albanese, 98 a Palermo

Venerdì 26 Giugno 2015 alle ore 19.30 in via Enrico Albanese, 98 a Palermo In occasione dei suoi dieci anni Studioforward presenta il progetto culturale Un ciclo di incontri in cui saranno esposti progetti culturali ed imprenditoriali importanti, che hanno saputo coadiuvarsi

Dettagli

P.A.U. Education / Col.legi Miró, Barcelona

P.A.U. Education / Col.legi Miró, Barcelona 3 È possibile ricreare dei rapporti intergenerazionali reali attraverso attività in cui bambini e anziani, in uno stesso spazio, imparino gli uni dagli altri in uno scambio di esperienze. Un incontro di

Dettagli

POESIA NELLA CITTÀ. foto di Andrea Ulivi

POESIA NELLA CITTÀ. foto di Andrea Ulivi POESIA NELLA CITTÀ VERSILIADANZA EDIZIONI DELLA MERIDIANA in collaborazione con COMITATO del CENTENARIO MARIO LUZI 1914-2014 con il sostegno del COMUNE DI FIRENZE - ESTATE FIORENTINA 2014 foto di Andrea

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO N 5 SANTA LUCIA

ISTITUTO COMPRENSIVO N 5 SANTA LUCIA Denominazione Compito-prodotto Competenze mirate Comuni/cittadinanza I ROMANI Mappa concettuale del percorso sviluppato. PowerPoint Verona romana. Cartellone Il Vangelo secondo Giotto Competenze chiave

Dettagli

Insegnare per sviluppare competenze: dal significato alla valutazione e alla

Insegnare per sviluppare competenze: dal significato alla valutazione e alla Insegnare per sviluppare competenze: dal significato alla valutazione e alla certificazione della competenza Progetto di ricerca-formazione I nuovi Licei. Una guida a partire dalle pratiche USR Puglia

Dettagli

Classe 3B-3C Prof. Alpi Alessia Libro di testo adottato:percorsi di filosofia-storia e temi-di N.Abbagnano-G.Fornero. Piano di lavoro di FILOSOFIA

Classe 3B-3C Prof. Alpi Alessia Libro di testo adottato:percorsi di filosofia-storia e temi-di N.Abbagnano-G.Fornero. Piano di lavoro di FILOSOFIA Liceo delle Scienze Umane Alessandro da Imola /Imola Anno scolastico 2013/14 Classe 3B-3C Prof. Alpi Alessia Libro di testo adottato:percorsi di filosofia-storia e temi-di N.Abbagnano-G.Fornero Piano di

Dettagli

CLASSE: Scuola dell infanzia PROCESSI DA ATTIVARE. Artistico/ espressivo

CLASSE: Scuola dell infanzia PROCESSI DA ATTIVARE. Artistico/ espressivo GRIGLIA DI PROGETTAZIONE DELL UNITA DI COMPETENZA DI ARTE TITOLO: IL COLORE DENOMINAZIONE DELLA RETE- POLO: ISTITUTO: I.C. di Budrio e D.D. Budrio COMPETENZE DA AMBITO PROMUOVERE A) Comunicazione, espressione

Dettagli