INFOAPPALTI. Il Bosco Verticale di Milano si aggiudica il premio International Highrise Award

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INFOAPPALTI. Il Bosco Verticale di Milano si aggiudica il premio International Highrise Award"

Transcript

1 Guido Talarico Editore Copia promozionale gratuita Maggio 2015 INFOAPPALTI Anno XIII - Maggio Nr 140 Per i giurati è l espressione del bisogno umano di contatto con la natura e viene annoverato fra le eccellenze del nostro Paese In Italia il grattacielo più bello del mondo Il Bosco Verticale di Milano si aggiudica il premio International Highrise Award Grande soddisfazione per l Italia e la città di Milano che con il suo grattacielo "Bosco Verticale" ha vinto il premio International Highrise Award, il grattacielo più bello del mondo, promosso dal Museo di architettura di Francoforte. Il premio, nato nel 2003 grazie allo sforzo congiunto della città di Francoforte, del Museo dell architettura di Francoforte (DAM) e di DekaBank, che finanzia il progetto, è rivolto a tutti quegli edifici non inferiori ai 100 metri di altezza. Il premio viene consegnato ogni due anni e per questa edizione sono stati valutati oltre 800 grattacieli. Il Bosco Verticale è stato proggettato da Boeri Studio (Stefano Boeri, Gianandrea Barreca e Giovanni La Varra). L opera è il primo esempio al mondo di una torre che arricchisce di biodiversità vegetale e faunistica la città che lo accoglie. Il complesso è composto da due torri residenziali di 80 e 112 metri di altezza (27 e 19 piani, 113 residenze totali) in grado di ospitare 800 alberi fra i tre e i nove metri di altezza, 11mila fra perenni e tappezzanti, arbusti, per un totale di oltre 100 specie diverse. Sono state analizzate 800 opere, il Bosco Verticale era stato segnalato tra le cinque opere finaliste assieme all edificio olandese De Rotterdam disegnato da Rem Koolhaas con il suo studio OMA, gli edifici One Central Park di Sydney e Renaissance Barcelona Fiera Hotel progettati dallo studio parigino di Jean Nouvel e il complesso cinese Sliced Porosity Block di Chengdu disegnato da Steven Holl. Tra i parametri di giudizio, design, qualità degli spazi, integrazione con il contesto urban e sostenibilità. Nella motivazione all assegnazione si lorenzoclick legge «Il Bosco Verticale è un progetto meraviglioso! Espressione del bisogno umano di contatto con la natura. I grattacieli boscosi sono un vivido esempio di simbiosi tra architettura e natura. Il progetto è un idea radicale e coraggiosa per le città di domani, rappresenta sicuramente un modello per lo sviluppo di aree ad alta densità di popolazione in altri paesi europei». Ha commentato Boeri: «È un invito a pensare all architettura come un anticipazione del futuro per ognuno di noi, non solo come l affermazione di uno stile o di un linguaggio».

2 2 SOMMARIO ELENCO BANDI CALABRIA Tribunale di Catanzaro 3 Tribunale di Lamezia Terme 3 Secondo la Cassazione (sentenza del ) è configurabile la responsabilità per cosa in custodia Per il fondo ghiacciato in autostrada il gestore potrebbe rispondere dei danni di Luca Leone* sicurauto.it Un automobilist a aveva convenuto in giudizio la Autostrade per l'italia S.p.A. per sentirla condannare al risarcimento dei danni subiti dal proprio veicolo a seguito di un incidente verificatosi sull'autostrada A27 a causa del fondo ghiacciato. Il tribunale aveva accolto la domanda e condannato la società al risarcimento dei danni. Non così la Corte di Appello che aveva rigettato la domanda della donna e condannato la stessa a restituire alla società le somme percepite in esecuzione della decisione di primo grado. Secondo la Corte territoriale, difatti, nel caso di specie non poteva essere invocata "l esistenza di un'insidia o trabocchetto", fattori da ravvisarsi, secondo giurisprudenza costante, "allorché ricorrano contestualmente il carattere obiettivo della non visibilità del pericolo e quello soggettivo dell'imprevedibilità dello stesso". Nella specie, il sinistro si era verificato il 2 gennaio in zona montana, "con pioggia mista a ghiaccio, talché era ben prevedibile che il fondo stradale potesse essere scivoloso e ghiacciato, quantomeno a tratti, come nella situazione de qua". Né poteva valere, in assenza di altri riscontri, la mera dichiarazione della parte di procedere ad una velocità di 70 kmh, là dove il limite consentito era di 90 kmh. La Corte di secondo grado, quindi, aveva escluso la responsabilità civile della società appellante sul presupposto che la contingente situazione del fondo autostradale - scivoloso e ghiacciato - era prevedibile per l automobilista e, dunque, non costituiva "insidia. Di diverso avviso la Corte di Cassazione che con la sentenza della III sez. civile, 27 marzo 2015, n. 6245, ha cassato la pronuncia della Corte d Appello e rinviato nuovamente la questione all esame dei giudici di secondo grado, che dovranno decidere tenendo conto, questa volta, dei principi enunciati nella citata sentenza. Secondo i giudici di Piazza Cavour, il principio che nella fattispecie (danno ad autoveicolo verificatosi a causa di fondo ghiacciato e scivoloso del tratto autostradale in percorrenza), avrebbe dovuto guidare la Corte di appello è quello secondo il quale a carico dei proprietari o concessionari delle autostrade, per loro natura destinate alla percorrenza veloce in condizioni di sicurezza, è configurabile la responsabilità per cosa in custodia, disciplinata dall'art cod. civ., essendo ravvisabile in capo ai predetti soggetti un'effettiva possibilità di controllo sulla situazione della circolazione e delle carreggiate, riconducibile ad un rapporto di custodia. Nell'applicazione del predetto principio, secondo la Cassazione, occorre peraltro distinguere le situazioni di pericolo immanente, connesse alla struttura o alle pertinenze dell'autostrada, da quelle provocate dagli stessi utenti ovvero da una repentina e non specificamente prevedibile alterazione dello stato della cosa, che pongano a repentaglio l'incolumità degli utenti e l'integrità del loro patrimonio. Nella prima ipotesi, l'uso generalizzato e l'estensione della cosa non valgono ad escludere, in via generale, la responsabilità del custode, mentre, per la seconda ipotesi dovrà configurarsi il caso fortuito che esime dalla responsabilità il proprietario/gestore - ove l'evento dannoso risulti imprevedibile e inevitabile, essendosi verificato prima che l'ente proprietario o gestore, nonostante l'attività di controllo e la diligenza impiegata al fine di garantire un intervento tempestivo, avesse il tempo strettamente necessario per rimuovere o adeguatamente segnalare la straordinaria situazione di pericolo determinatasi. La Corte di Cassazione imputa ai giudici di appello di aver valutato la fattispecie da un inesatta prospettiva, avendo dato rilievo ad una situazione di "insidia" (fondo ghiacciato e scivoloso per la caduta di pioggia mista a ghiaccio) estranea alla struttura ed alle pertinenze dell'autostrada e la cui (im)prevedibilità era da valutarsi, anzitutto, in capo al gestore dell infrastruttura, nelle concrete circostanze di luogo e tempo (che, nella specie, erano quelle del periodo invernale e della zona di montagna). In altre parole, i Giudici d appello non avrebbero dovuto innanzitutto domandarsi se l automobilista fosse in grado di prevedere l esistenza di tratti autostradali con fondo ghiacciato, ma se tale circostanza fosse stata prevedibile o meno dal gestore dell infrastruttura e, in ogni caso, se nel caso di specie quest ultimo avrebbe avuto o meno il tempo per intervenire o quanto meno segnalare adeguatamente l esistenza della situazione di pericolo, prima del verificarsi dell incidente. Difatti, secondo la Corte di Cassazione, sembrerebbe che i giudici d appello abbiano valutato la fattispecie sulla base non dell art c.c. (ovvero la responsabilità gravante sul custode per i danni arrecati a terzi dalla cosa custodita), ma dell art c.c., che disciplina in generale la responsabilità civile per fatto illecito. Tuttavia, soltanto nel caso in cui debba escludersi la configurabilità della responsabilità legata alla custodia del bene (art c.c.), l'ente proprietario potrebbe comunque rispondere dei danni subiti dall'utente ai sensi dell'art cod. civ., essendo in questo caso a carico del danneggiato l'onere di provare l'anomalia del bene, mentre spetta al gestore provare i fatti impeditivi della propria responsabilità, quali la possibilità, in cui l'utente si sia trovato, di percepire o prevedere con l'ordinaria diligenza la predetta anomalia" (Cass., 19 maggio 2011, n ). Quindi, l errore a monte della sentenza cassata sarebbe stato, anzitutto, quello di non aver affatto considerato se fosse possibile, in concreto, per il gestore dell'autostrada esercitare la custodia sul bene. Alla luce dei principi enunciati nella sentenza di rinvio è probabile che la Corte d Appello possa ribaltare il proprio precedente orientamento e confermare la sentenza di condanna di primo grado. * Studio Legale Leone ASTE INFOAPPALTI Direttore responsabile Guido Talarico Direzione, redazione e amministrazione: via A. Vivaldi, Roma tel.: fax: Portale: Registrazione Tribunale di Roma n. 386/2008 del 20/11/2008 Asteinfoappalti è edito da Guido Talarico Editore Srl Impresa iscritta al ROC con n Responsabile trattamento dati Guido Talarico CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÀ Mediatag Srl via Lucrezie della Valle, 102/A Catanzaro tel.: 0961/ fax: 0961/ CENTRO STAMPA Tipografia Marullo via Lucrezia della Valle, Catanzaro - tel Il sito internet della Guido Talarico Editore Srl è iscritto nell elenco ministeriale dei siti gestiti dai soggetti in possesso dei requisiti professionali di cui agli artt. 3 e 4 del D. M. 31/10/2006 con provvedimento del In base a tale provvedimento il sito è autorizzato a effettuare la pubblicità delle vendite giudiziarie per tutti i Tribunali appartenenti ai Distretti di Corte d Appello italiani.

3 3 TRIBUNALE DI ROMA FALL. N /91 BUSTI GIUSEPPE Giudice Delegato Dott. Marco Vannucci, Curatore Avv. Mario Moriconi. Vendita CON incanto del h. 12:00 quota (10/20) dell'appartamento e del garage in Pomezia (RM), di proprietà del fallito, al prezzo base di Euro ,00, oltre accessori di legge, nello stato di fatto e di diritto in cui si trova, ridotto rispetto alla perizia dell'ing. Massimo Quadrani (CTU). Rialzo minimo di euro 1.000,00. Le offerte irrevocabili per un minimo di 120 giorni dal deposito, dovranno pervenire, in busta chiusa, in Cancelleria entro le ore del , corredate da cauzione del 10% del prezzo offerto. Saldo prezzo ed oneri di legge entro 60 giorni dall'aggiudicazione. L'ordinanza di vendita e la perizia sono consultabili sul sito e Ulteriori informazioni in Cancelleria o presso il Curatore Fax TRIBUNALE DI CATANZARO Sezione Fallimentare FALLIMENTO: N. 21/2012 GIUDICE DELEGATO: Dott.ssa Song Damiani CURATORE: Dott. Gennaro Brescia AVVISO DI VENDITA BENI MOBILI Il sottoscritto Dott. Gennaro Brescia, Dottore Commercialista con studio in Catanzaro alla Via De Rada, 8, giusta autorizzazione del G.D. del (dep. in data , cron. 584/2015) rende noto che il giorno 19 giugno 2015 ore 10,00 e, in caso di mancata aggiudicazione e/o asta deserta, il giorno 26 giugno 2015 ore 10,00 presso lo studio del sottoscritto curatore fallimentare si terrà il tentativo di vendita a trattativa privata dei beni mobili indicati nella allegata relazione di stima. Descrizione: Lotto n. 01 Attrezzature informatiche e software Valore stimato complessivo: Euro 4.310,00 Prezzo base lotto n. 01 Euro 4.310,00 - aumento minimo in caso di gara Euro 500,00 Descrizione: Lotto n. 02 Arredo per ufficio Valore stimato complessivo: Euro ,00 Prezzo base lotto n. 02 Euro ,00 - aumento minimo in caso di gara Euro 1.000,00 Descrizione: Lotto n. 03 Autovetture Valore stimato complessivo: Euro 7.500,00 Prezzo base lotto n. 03 Euro 7.500,00 - aumento minimo in caso di gara Euro 500,00 Descrizione: Lotto n. 04 Porter - autocarri Valore stimato complessivo: Euro ,00 Prezzo base lotto n. 04 Euro ,00 - ELENCO DEI BANDI DI GARA NAZIONALE/CALABRIA aumento minimo in caso di gara Euro 5.000,00 Descrizione: Lotto n. 05 Compattatori Valore stimato complessivo: Euro ,00 Prezzo base lotto n. 05 Euro ,00 - aumento minimo in caso di gara Euro ,00 Descrizione: Lotto n. 06 Altro (mezzi vari) Valore stimato complessivo: Euro ,00 Prezzo base lotto n. 06 Euro ,00 - aumento minimo in caso di gara Euro 1.000,00 Descrizione: Lotto n. 07 Cassonetti raccolta differenziata - RSU Valore stimato complessivo: Euro ,00 Prezzo base lotto n. 07 Euro ,00 - aumento minimo in caso di gara Euro 3.000,00 Per ogni ulteriore notizia riguardante i beni oggetto della vendita si rimanda a quantodescritto nella perizia giurata di stima, redatta dal perito Arch. Persampieri, in atti della procedura concorsuale e consultabile suisiti internet: La vendita è soggetta ad IVA ed i prezzi sono riportati ad IVA esclusa. La vendita è disposta a corpo e non a misura, con riferimento allo stato di fatto e di diritto in cui si trovano i beni suindicati. La vendita si deve considerare come forzata e quindi non soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, né potrà essere revocata per alcun motivo. Per partecipare alla gara sarà necessario presentare offerta irrevocabile in busta chiusa entro le ore 12,00 del giorno 18 giugno 2015, presso lo studio del curatore fallimentare ubicato in Catanzaro alla Via De Rada 8. Sulla busta dovrà essere indicato esclusivamente la data della vendita e il nome della procedura fallimentare. Nessuna altra indicazione deve essere apposta sulla busta, né il nome delle parti, né il/i bene/i per cui è stata fatta l offerta o altro. L offerta dovrà contenere: a) il cognome, il nome, il luogo, la data di nascita, il codice fiscale, il domicilio, lo stato civile ed il recapito telefonico del soggetto offerente; b) i dati identificativi del lotto per il quale l offerta è proposta; c) l indicazione del prezzo offerto che non potrà essere inferiore al prezzo di base, inteso al netto di spese e imposte, indicato nel presente avviso, a pena di inefficacia; d) l espressa dichiarazione di aver preso visione della relazione di stima. All offerta dovrà essere allegata, nella stessa busta, una fotocopia del documento d identità dell offerente, nonché assegno circolare non trasferibile intestato a Fallimento Ambiente & Servizi Spa dell importo pari al 20% del prezzo offerto a titolo di cauzione. La gara avrà inizio con l apertura delle buste avanti al curatore; in caso di più offerte valide si procederà a gara sulla base dell offerta più alta ricevuta e con l aumento minimo sopra indicato. Non verranno prese in considerazione offerte pervenute oltre la conclusione della gara, neppure qualora il prezzo offerto fosse superiore del 10% rispetto a quello di aggiudicazione. Qualora la vendita fissata per il giorno 19 giugno 2015 non si concluda con l aggiudicazione si procederà a ulteriore tentativo di vendita fissata per il giorno 26 giugno 2015 ore 10,00 con ribasso del 25% rispetto al prezzo di stima, eccettuato il lotto n. 5 per il quale è stato previsto un ribasso del 20% del prezzo di stima, mentre è stata altresì prevista proporzionale riduzione del rilancio minimo (25% per tutti i lotti eccettuato il lotto n. 5 per il quale è stata prevista la indicata riduzione del 20%). Per partecipare alla gara sarà necessario presentare offerta irrevocabile in busta chiusa con le stesse modalità indicate in precedenza entro le ore 12 del giorno 18 giugno 2015, presso lo studio del curatore fallimentare ubicato in Catanzaro alla Via De Rada 8. Qualora la vendita fissata per il giorno 19 giugno 2015 non si concluda con l aggiudicazione o non venga presentata alcuna offerta si procederà a ulteriore tentativo di vendita fissata per il giorno 26 giugno 2015 ore 10,00 con i ribassi già indicati e per partecipare alla gara sarà necessario presentare offerta irrevocabile in busta chiusa con le stesse modalità indicate in precedenza entro le ore 12 del giorno 25 Giugno 2015, presso lo studio del curatore fallimentare ubicato in Catanzaro alla Via De Rada 8. Si avverte che, ai sensi dell art. 108, comma 1, L.F., il Giudice delegato potrà in ogni caso sospendere le operazioni di vendita qualora ricorrano gravi e giustificati motivi, o impedire ilperfezionamento della vendita stessa quando il prezzo offerto risulti notevolmente inferiore a quello giusto, tenuto conto delle condizioni di mercato. Le spese relative al trasferimento della proprietà sono a carico dell acquirente. Ai partecipanti non aggiudicatari verrà restituita la cauzione al termine della gara. Si comunica che il presente avviso di vendita sarà pubblicato, in giorni non festivi, secondo le modalità di legge: sui siti: dove risulta anche pubblicata la perizia di stima redatta dal tecnico Arch. Persampieri; pubblicato, per estratto, sui quotidiani Gazzetta del Sud e Il Quotidiano della Calabria ; affisso all albo del Tribunale di Catanzaro, ex primo comma art. 490 c.p.c. Per qualsiasi altra informazione è possibile contattare la Curatela fallimentare: al numero 0961/772121; pec: e/o la Cancelleria fallimentare del Tribunale di Catanzaro. TRIBUNALE DI LAMEZIA TERME Il Fallimento DELTAVI COSTRUZIONI srl in Liquidazione - Tribunale di LAMEZIA TERME n. 11/2012 R.F., è interessato a raccogliere e valutare - relativamente ad automezzi, macchinari ed attrezzature del settore lavori generali di costruzioni edili nonchè arredi, macchine ed attrezzature per ufficio, siti in LAMEZIA TERME - proposte di acquisto da formulare entro il , ore 12,00, in base al disciplinare e stime pubblicate sul sito La presente non costituisce offerta al pubblico. Per maggiori informazioni contattare il Curatore fallimentare avv. Lucia M. Massimo: tel , pec cell AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI PI- GNORATI EX ART 569 COMMA 3 CPC Che il Giudice dell Esecuzione, nella procedura esecutiva immobiliare n 2/2013 con ordinanza emessa all udienza del ha disposto la vendita con incanto del lotto unico stato di fatto e di diritto in cui si trova per l udienza del ; lotto unico - piena proprietà di un appartamento, sito al piano primo e al piano sottotetto di un fabbricato di tre piani fuori terra in un complesso residenziale, nel Comune di Maida, Contrada Collina del Sole, snc, con ingresso indipendente sulla stessa via, esteso circa 128 mq di superficie utile, dotato di scale esterne, composto da: soggiorno, cucina, due camere, bagno e sottotetto praticabile; individuato nel NCEU al foglio 59, p.lla 194 sub: 10, cat. A/3, classe 2, consistenza 7 vani, piano 1-2. L immobile presenta abusi suscettibili di sanatoria. Prezzo base d asta ,00; SI RENDE ANCORA NOTO CHE IL GE HA STABILITO CHE LA VENDITA AVVIENE ALLE SEGUENTI CONDIZIONI VENDITA CON INCANTO - essa deve aver luogo al prezzo base di euro ,00 per il lotto unico; non devono essere inferiori al 5% del prezzo base; alle Poste Italiane s.p.a. - Patrimonio Bancoposta, tramite cui effettuare il

4 4 IN RELAZIONE ALLA VENDITA CON IN- CANTO delle istanze di partecipazione alla vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare dell esperto in atti, alla quale si fa espresso richiamo, quale parte integrante e sostanziale della presente ordinanza, termine fino alle ore del , con le modalità e per il prezzo minimo di cui sopra; - è fissata, per il giorno , ore e segg., la vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare sopra indicato, con le modalità e per il prezzo base di cui innanzi; CONDIZIONI, SIA QUALORA VI SI FAC- CIA LUOGO SENZA INCANTO, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO CON INCANTO: di aggiudicazione tramite assegno circolare intestato a Poste Italiane s.p.a. - Patrimonio BancoPosta (qualora il procedimento si fondi su credito fondiario e l aggiudicatario non intenda avvalersi della facoltà di subentrare nel contratto, all assegno circolare sarà sostituito, ex art. 41, comma 4, D.Lgs. 1 settembre 1993, n. 385, il pagamento diretto alla banca creditrice, nei limiti del credito azionato per capitale, interessi e spese con collocazione privilegiata, entro lo stesso termine e detratto un accantonamento per spese nella misura che sarà indicata dal g.e.); in mancanza, si provvederà a dichiarare la decadenza dall aggiudicazione, a Lamezia Terme, lì Il Cancelliere UFFICIO FALLIMENTARE AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI PROCEDURA FALLIMENTARE N. 8/2008 Il Giudice delegatoalfallimento n. 8/2008, con ordinanza del10/3/2015 ha disposto la vendita all incanto al prezzo basedi euro ,00 per il lotto 1, di euro ,00 per il lotto 2, dei seguenti beni immobili: lotto uno - unità immobiliare sita in Curinga, alla via Nazionale, n. 281, piano primo, costituita da ingresso, cucina, salonepranzo, disimpegno, tre camere da letto, un solo bagno, tre balconi, dotata di corte comune, riportata nel relativo NCEU al foglio 21, p.lla 407, sub 2, cat. A/3, classe 2, vani 6,5 ; lotto due - unità immobiliare sita in Curinga, alla via P. Mancini, traversa di via Nazionale, piano strada, adibita a magazzinodeposito, dotata di corte esclusiva, riportata nel relativo NCEU al foglio 21, p.lla 426, sub 2, cat. C/2, classe 1, mq. 90 ; HA STABILITO CHE LA VENDITA ALL IN- CANTO HA LUOGO - al prezzo base di euro_21.000,00 per il lotto n. 1, di euro _13.000,00 per il lotto n. 2; non devono essere inferiori a euro _2.100,00 per il lotto n. 1, ad euro _1.300,00per il lotto n. 2; HA FISSATO - per la presentazione presso la Cancelleria fallimentare delle istanze di partecipazione alla vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare sopra indicato e meglio descritto nella relazione dell esperto inatti, alla quale si fa espresso richiamo, quale parte integrante e sostanziale della presente ordinanza, il termine fino alle ore 13,00 del giorno 22/6/2015, con le modalità e per il prezzo minimo di cui sopra; - PER IL GIORNO 23/6/2015 ore di rito, la vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare sopra indicato, con le modalità e per il prezzo base di cui innanzi tranne il debitore (fallito), è ammesso a formulare offerte all incanto personalmente, a mezzo di mandatario munito di procura speciale o di procuratore legale, anche a norma dell art. 579, comma 3, c.p.c. (il procuratore legale dovrà, in ogni caso, essere munito di mandato speciale risultante da, non essendo sufficiente l ordinario mandato alle del numero di r.f. della procedura, il bene o il lotto cui l istanza stessa è riferita, il prezzo proposto, le proprie generalità (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza/domicilio, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi; in caso di comunione legale dei beni, occorrerà indicare anche le generalità del coniuge non offerente, al fine di poter trasferire ad entrambi, pro quota, il bene, in caso di aggiudicazione; nell ipotesi di acquisto a titolo personale da parte di un coniuge in regime di comunione dei beni, occorre produrre, oltre alla dichiarazione di quest ultimo, ex art. 179, comma 1, lett. f, cod. civ., quella del coniuge non acquirente di cui al secondo comma della medesima disposizione normativa), l espressa dichiarazione alla curatela del fallimento R.F. _8/2008, tramite cui effettuare il versamento della cauzione (ed in conto non pagate dal fallito - per qualsiasi motivo non considerati, anche se occulti e comunque non evidenziati in perizia, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, essendosi di ciò tenuto conto nella valutazione dei beni; di aggiudicazione mediante assegno circolare non trasferibile intestato alla curatela del fallimento R.F. 8/2008 (qualora il procedimento si fondi su credito fondiario e l aggiudicatario non intenda avvalersi della facoltà di subentrare nel contratto, all assegno circolare sarà sostituito, ex art. 41, comma 4, D.Lgs. 1 settembre 1993, n. 385, il pagamento diretto alla banca creditrice, nei limiti del credito azionato per capitale, interessi e spese con collocazione privilegiata, entro lo stesso termine e detratto un accantonamento per spese nella misura che sarà indicata dal g.d.); in mancanza, si provvederà a dichiarare la decadenza dall aggiudicazione, ex art. 587 c.p.c.; AVVERTE Fin d ora gli interessati che, ove all udienza fissata per la celebrazione dell incanto, questo non abbia luogo per qualunque motivo, si riserva di applicare immediatamente l art. 591 c.p.c., senza alcun rinvio intermedio o ulteriore, provvedendo in quello stesso contesto sull eventuale fissazione di una nuova vendita. Lamezia Terme, lì 10/3/2015 FUNZIONARIO GIUDIZIARIO (f.to dott.ssa Deborah Chirico) AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI PI- GNORATI EX ART 569 COMMA3 CPC Che il Giudice dell Esecuzione, nella procedura esecutiva immobiliare n.12/2003 RE, con ordinanza emessaall udienza in data 18 marzo 2015 ha disposto la vendita senza incantoin unico lotto nello stato di fatto e di diritto in cui si trova per il ed ha fissato per il caso in cui la stessa non abbia luogo la vendita con incanto del medesimo lotto nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano per l udienza del ; lotto unico - opificio industriale della superficie utile complessiva di mq ,15, sito in Lamezia Terme, fraz. S. Pietro Lametino, loc. Annitelli, zona industriale, lotto n. 43, composto da un capannone con uffici, laboratori, impianto fotovoltaico e corte di pertinenza, riportato nel NCEU di detto comune, sez. S. Eufemia Lamezia, al foglio 51, p.lla 198, sub l, corte, sub 2, ZC l, cat. D/7. L immobile è stato oggetto di atti vandalici che hanno determinato danni agli impianti elettrico, di forza elettromotrice, di condizionamento e fotovoltaico; della diminuzione di valore cagionata da detti danni si è già tenuto conto nella determinazione del prezzo base d asta SI RENDE ANCORA NOTO CHE IL GE HA STABILITO CHE LA VENDITA AVVIENE ALLE SEGUENTI CONDIZIONI VENDITA SENZA INCANTO Quanto alla vendita senza incanto, da effettuarsial prezzo basedi euro ,25 per il lotto unico: - ciascun offerente, ai sensi dell art. 571, comma 1, c.p.c., tranne il debitore, è ammesso a formulare offerte per l acquisto personalmente o a mezzo di procuratore legale, anche a norma dell art. 579, comma 3, c.p.c. (il procuratore legale dovrà, in ogni caso, essere munito di mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata

5 5 autenticata, non essendo sufficiente l ordinario mandato alle liti; nell ipotesi di cui al citato art. 579, comma 3, il mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata dovrà essere depositato contestualmente alla dichiarazione del nominativo della persona, da effettuarsi nel termine di cui all art., presentando presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari, dichiarazione, in regola con il bollo, contenente, a pena di inefficacia, l indicazione del numero di r.g.e. della procedura, del bene (e del lotto) cui l offerta si riferisce, del prezzo, del tempo, del modo del pagamento e di ogni altro elemento utile alla valutazione dell offerta; - detta dichiarazione deve, altresì, recare le generalità dell offerente (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza/domicilio, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi; in caso di comunione legale dei beni, occorrerà indicare anche le generalità del coniuge non offerente, al fine di poter trasferire ad entrambi, pro quota, il bene, in caso di aggiudicazione; nell ipotesi di acquisto a titolo personale da parte di un coniuge in regime di comunione dei beni, occorre produrre, oltre alla dichiarazione di quest ultimo, ex art. 179, comma 1, lett. f, cod. civ., quella del coniuge non acquirente di cui al secondo comma della medesima disposizione normativa), l espressa dichiarazione stima ed essere corredata da copia di valido documento di identità dell offerente e, se necessario, da valida documentazione speciale o certificato camerale in caso di - l offerta, nel caso di presentazione da parte di tutelare, da allegare in copia conforme; - in caso di dichiarazione presentata congiuntamente da più soggetti, deve essere indicato colui l offerta; - L OFFERTA È IRREVOCABILE, SALVO CHE: 1. il giudice ordini l incanto; 2. siano decorsi centoventi giorni dalla sua presentazione e la stessa non sia stata accolta; - L OFFERTA NON È EFFICACE: 1) se perviene oltre il termine stabilito; 2) se è inferiore al prezzo determinato a norma dell articolo 568 e più sopra ricordato; c) se l offerente non presta cauzione, a mezzo di assegno circolare non trasferibile intestato a Poste Italiane spa - Patrimonio BancoPosta, in misura non inferiore al decimo del prezzo da lui proposto; - all offerta, da depositarsi in busta chiusa, senza segni di riconoscimento, deve essere allegato l assegno circolare per la cauzione, come innanzi indicato; all esterno della busta vanno annotati, a cura per l esame delle offerte; le buste saranno aperte all udienza fissata per l esame delle offerte, alla presenza degli offerenti, ove comparsi; nel caso di mancata comparizione dell offerente o degli offerenti l aggiudicazione sarà comunque disposta, fatta salva l applicazione delle previsioni di cui all art. 572, commi 2 e 3, c.p.c.; in caso di più offerte valide, si procederà a gara sull offerta più alta secondo il sistema delle schede o buste segrete, fatta salva l applicazione dell art. 573, comma 2, c.p.c.; - in alternativa alle modalità di cui sopra, la presentazione delle offerte di acquisto può avvenire anche mediante l accredito, a mezzo di bonifico o deposito su conto postale o bancario intestato alla procedura esecutiva ed acceso o da accendersi, nel secondo caso, presso il Monte dei Paschi di Siena S.p.A. - filiale di Lamezia Terme, di una somma pari ad un decimo del prezzo che si intende offrire e mediante la comunicazione, a mezzo telefax o posta elettronica, nel rispetto della normativa, anche regolamentare, concernente la sottoscrizione, la trasmissione e la ricezione dei documenti informatici e teletrasmessi, di una dichiarazione contenente le indicazioni di cui allo stesso art. 571 c.p.c.; detto accredito deve avere luogo non oltre cinque giorni prima della scadenza del termine entro il quale possono essere proposte le offerte d acquisto; fin d ora si prevede che, quando l offerta è presentata con le modalità alternative, il termine per il versamento del prezzo e di ogni altra somma è di novanta giorni; - in ogni caso, le spese del trasferimento cadono QUANTO ALL EVENTUALE, SUCCESSIVA VENDITA AGLI INCANTI: - essa deve aver luogo al prezzo base di euro ,25 per il lotto unico; non devono essere inferiori al 5% del prezzo base d asta; - n caso di istanza presentata congiuntamente alle Poste Italiane s.p.a. - Patrimonio BancoPosta, tramite cui effettuare il IN RELAZIONE ALLA VENDITA SENZA IN- CANTO delle offerte di acquisto, ex art. 571 c.p.c., del compendio immobiliare sopra indicato e meglio descritto nella relazione dell esperto in atti, alla quale si fa espresso richiamo, quale parte integrante e sostanziale della presente ordinanza, termine fino alle ore del con le modalità e per il prezzo base di cui sopra; - è fissata, per l esame delle offerte di acquisto, ai sensi dell art. 572 c.p.c., ovvero per la gara sulle medesime, se presentate in misura superiore ad una, ai sensi dell art. 573 c.p.c., l udienza del , ore 9.30 e segg.; NEL CASO IN CUI LA VENDITA SENZA IN- CANTO NON ABBIA LUOGO, delle istanze di partecipazione alla vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare dell esperto in atti, alla quale si fa espresso richiamo, quale parte integrante e sostanziale della presente ordinanza, termine fino alle ore del , con le modalità e per il prezzo minimo di cui sopra; - è fissata, per il giorno ore 9.30 e seggla vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare sopra indicato, con le modalità e per il prezzo base di cui innanzi; CONDIZIONI, SIA QUALORA VI SI FAC- CIA LUOGO SENZA INCANTO, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO CON INCANTO: di aggiudicazione mediante assegno circolare s.p.a. - Patrimonio Bancoposta (qualora il procedimento si fondi su credito fondiario e l aggiudicatario non intenda avvalersi della facoltà di subentrare nel contratto, all assegno circolare sarà sostituito, ex art. 41, comma 4, D.Lgs. 1 settembre 1993, n. 385, il pagamento diretto alla banca creditrice, nei limiti del credito azionato per capitale, interessi e spese con collocazione privilegiata, entro lo stesso termine e detratto un accantonamento per Lamezia Terme, lì Il Cancelliere AVVISO DI VENDITA BENI IMMOBILI EX ART. 569 COMMA 3 - CPC NELLA PROCEDURA ESECUTIVA IMMOBI- LIARE N. 18/2012 R.E. Che il Giudice dell esecuzione nella procedura esecutiva n 18/2012 R.E. promossa da, con ordinanza del 25/02/2015 HA DI- SPOSTO LA VENDITA in più lotti, dei seguenti beni immobili nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano e meglio descritti nella relazione tecnica consultabile in cancelleria: LOTTO UNO - Piena proprietà di un appartamento posto al secondo piano di un fabbricato a tre livelli fuori terra, composto da soggiorno, cucina, due stanze da letto, un bagno, due balconi, una scala esterna con accesso esclusivo; l immobile è sito nel Comune di Cortale, contrada Pilò ed è censito nel NCEU del predetto Comune al foglio 23, p.lla 413, sub. 5 e 12, cat. A/3, classe 2, consistenza vani 5,5, piano 2. Per l immobile è stata presentata domanda di condono edilizio, per il quale restano da versare oneri concessori e oblazione, il cui ammontare è gia stato detratto nella determinazione del prezzo base d asta. L immobile è oggetto di giudizio per l accertamento dell intervenuta usucapione in favore di soggetti diversi dalla parte esecutata ; prezzo base d asta ,50 LOTTO DUE - Piena proprietà di un magazzino posto al piano terra di un fabbricato a tre livelli fuori terra, composto da garage, magazzino, ripostiglio, bagno e munito di impianto elettrico e idraulico, l immobile e sito nel Comune di Cortale, contrada Pilò ed è censito nel NCEU del predetto Comune al foglio 23, p.lla 413, sub 8, cat. C/2, classe 1, consistenza 55 mq, piano T. Per l immobile è stata presentata domanda di condono edilizio, per il quale restano da versare oneri concessori e oblazione, il cui ammontare è già stato detratto nella determinazione del prezzo base d asta. L immobile è oggetto di giudizio per l accertamento dell intervenuta usucapione in favore di soggetti diversi dalla parte esecutata ;

6 6 prezzo base d asta 7.171,88 E HA FISSATO, IN RELAZIONE ALLA VEN- DITA SENZA INCANTO, per la presentazione presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari del Tribunale di Lamezia Terme delle offerte di acquisto, ex art. 571 c.p.c, del compendio immobiliare sopra descritto, termine fino alle ore del giorno , con le modalità e per il prezzo base di cui sopra; per l esame delle offerte di acquisto, ai sensi dell art. 572 c.p.c., ovvero per la gara sulle medesime, se presentate in misura superiore ad una, ai sensi dell art. 573 c.p.c., l udienza del , ore 9,30 ss.; NONCHÉ NEL CASO IN CUI LA VENDITA SENZA INCANTO NON ABBIA LUOGO, per la presentazione presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari del Tribunale di Lamezia Terme delle istanze di partecipazione alla vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare sopra indicato, termine fino alle ore del giorno , con le modalità e per il prezzo minimo di cui sopra; per il giorno , ore 9,30 e segg., la vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare sopra indicato, con le modalità e per il prezzo base di cui innanzi. Gli interessati a presentare offerte di acquisto possono esaminare il bene in vendita, chiedendo di accedere all immobile, previa comunicazione al custode nominato Avv. Monica Nunnari al seguente recapito telefonico 0968/ SI RENDE ANCORA NOTO CHE IL G.E. HA STABILITO CHE LA VENDITA AVVENGA ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) VENDITA SENZA INCANTO: - ciascun offerente, ai sensi dell art. 571, comma 1, c.p.c., tranne il debitore, è ammesso a formulare offerte per l acquisto personalmente o a mezzo di procuratore 1egale, anche a norma dell art. 579, comma 3, c.p.c. (il procuratore legate dovrà, in ogni caso, essere munito di mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata, non essendo sufficiente l ordinario mandato alle liti; nell ipotesi di cui al citato art. 579, comma 3, il mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata dovrà essere depositato contestualmente alla dichiarazione del nominativo della persona, da effettuarsi nel termine di cui all art., presentando presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari, dichiarazione, in regola con il bollo, contenente, a pena di inefficacia, l indicazione del numero di r.g.e. della procedura, del bene (e del lotto) cui l offerta si riferisce, del prezzo, del tempo, del modo del pagamento e di ogni altro elemento utile alla valutazione dell offerta; - detta dichiarazione deve, altresì, recare le generalità dell offerente (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza/domicilio, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi; in caso di comunione legale dei beni, occorrerà indicare anche le generalità del coniuge non offerente, al fine di pater trasferire ad entrambi, pro quota, il bene, in caso di aggiudicazione; nell ipotesi di acquisto a titolo personale da parte di un coniuge in regime di comunione dei beni, occorre produrre, oltre alla dichiarazione di quest ultimo, ex art. 179, comma 1, lett. f, cod. civ., quella del coniuge non acquirente di cui al secondo comma della medesima disposizione normativa), l espressa dichiarazione stima ed essere corredata da copia di valido documento di identità dell offerente e, se necessario, da valida documentazione comprovante i poteri a la legittimazione speciale o certificato camerale in caso di - l offerta, nel caso di presentazione da parte di in minorenne, dovrà essere sottoscritta dai tutelare, da allegare in copia conforme; - in caso di dichiarazione presentata congiuntamente da più soggetti, deve essere indicato colui l offerta; - L OFFERTA È IRREVOCABILE, SALVO CHE: 1. il giudice ordini l incanto; 2. siano decorsi centoventi giorni dalla sua presentazione e la stessa non sia stata accolta; - L OFFERTA NON È EFFICACE: 1) se perviene oltre il termine stabilito; 2) se è inferiore al prezzo determinato a norma dell articolo 568 e più sopra ricordato; c) se l offerente non presta cauzione, a mezzo di assegno circolare non trasferibile intestato a Poste Italiane spa - Patrimonio BancoPosta, in misura non inferiore al decimo del prezzo da lui proposto; - all offerta, da depositarsi in busta chiusa, senza segni di riconoscimento, deve essere allegato l assegno circolare per la cauzione, come innanzi indicato; all esterno della busta vanno annotati, a cura per l esame delle offerte; le buste saranno aperte all udienza fissata per l esame delle offerte, alla presenza degli offerenti, ove comparsi; nel caso di mancata comparizione dell offerente o degli offerenti l aggiudicazione sarà comunque disposta, fatta salva l applicazione delle previsioni di cui all art. 572, commi 2 e 3, c.p.c.; in caso di più offerte valide, si procederà a gara sull offerta più alta secondo il sistema delle schede o buste segrete, fatta salva l applicazione dell art. 573, comma 2, c.p.c.; - in alternativa alle modalità di cui sopra, la presentazione delle offerte di acquisto può avvenire anche mediante l accredito, a mezzo di bonifico o deposito su conto postale o bancario intestato alla procedura esecutiva ed acceso o da accendersi, nel secondo caso, presso il Monte dei Paschi di Siena S.p.A. - filiale di Lamezia Terme, di una somma pari ad un decimo del prezzo che si intende offrire e mediante la comunicazione, a mezzo telefax o posta elettronica, nel rispetto della normativa, anche regolamentare, concernente la sottoscrizione, la trasmissione e la ricezione dei documenti informatici e teletrasmessi, di una dichiarazione contenente le indicazioni di cui allo stesso art. 571 c.p.c.; detto accredito deve avere luogo non oltre cinque giorni prima della scadenza del termine entro il quale possono essere proposte le offerte d acquisto; fin d ora si prevede che, quando l offerta è presentata con le modalità alternative, il termine per il versamento del prezzo e di ogni altra somma è di novanta giorni; 2. VENDITA CON INCANTO - essa deve aver luogo al prezzo sopra indicato di euro ,50 per il lotto uno ed euro 7.171,88 per il lotto due; non devono essere inferiori al 5%; 583, comma. 1. c.p.c.). beni, occorrerà. indicare anche le generalità alle Poste italiane s.p.a. - Patrimonio BancoPosta, tramite cui effettuare il Terme reperibile presso la Cancelleria; SI AVVISA, ALTRESÌ, CHE LA VENDITA AV- VIENE ALLE SEGUENTI CONDIZIONI, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO SENZA INCANTO, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO CON INCANTO: prezzo (detratta dal prezzo di aggiudicazìone di aggiudicazione su un libretto postale di deposito giudiziario intestato al debitore e recante il numero della presente procedura esecutiva (qualora il procedimento si fondi su credito fondiario e l aggiudicatario non intenda avvalersi della facoltà di subentrare nel contratto, all assegno circolare sarà sostituito, ex art. 41, comma 4, D. Lgs. 1 settembre 1993, n. 385, il pagamento diretto alla banca creditrice, nei limiti del credito azionato per capitale, interessi e spese con collocazione privilegiata, entro lo stesso termine e detratto un accantonamento per -soltanto all esito degli adempimenti precedenti, nella misura dei 20% di quest ultimo, trasferimento, ai sensi dell art. 586 c.p.c.. Maggiori informazioni presso la Cancelleria del Tribunale di Lamezia Terme - Sez. Espr. Imm. e sul sito Lamezia Terme, 25/02/2015 PROCEDURA ESECUTIVA N. 22/2014 Promossa da UniCredit Credit Management Bank S.p.A. c/omissis AVVISO DI VENDITA IL GIUDICE DELL ESECUZIONE ravvisate, le condizioni per procedere, ai sensi degli artt. 569, 571 e 576 c.p.c., come novellati dalle leggi 80/2005, 263/2005 e 51/2006, ha disposto la vendita coattiva dei seguenti beni, al prezzo base di euro ,00: lotto unico - piena proprietà di un appartamento per civile abitazione posto al primo piano di un fabbricato a quattro piani fuori terra ubicato in Via XX Settembre (ora Via Del Pregresso) di Nocera Terinese e censito nel NCEU al foglio 32, p.lla 218 sub. 10, cat. A/3, classe 1, consistenza 3,5 vani, rendita euro 155,45; è composto da ingresso comune alla zona giorno/pranzo, una piccola cucina, una stanza da letto singolo, una stanza da letto matrimoniale e un servizio igienico; è dotato di un terrazzo. L unità immobiliare presenta piccoli abusi interni, suscettibili di sanatoria, a cura dell aggiudicatario, entro centoventi giorni dal decreto di trasferimento, i presumibili costi di sanatoria sono già stati detratti dal prezzo base d asta ; rilevato che occorre fissare i termini per la presentazione delle offerte di acquisto senza incanto, la successiva udienza per l esame delle stesse e, per il caso in cui non abbia

7 7 per qualsiasi motivo luogo la vendita senza incanto, fin d ora la data per gli incanti; EVIDENZIATO, QUANTO ALLA VENDITA SENZA INCANTO ED A NORMA DEL VIGENTE TESTO DELL ART. 571 COD. PROC. CIV., CHE: - ciascun offerente, tranne il debitore, è ammesso a formulare offerte per l acquisto personalmente o a mezzo di procuratore legale anche a norma dell art. 579, comma 3 cpc, presentando presso la Cancelleria delle Esecuzioni immobiliari, dichiarazione, contenente l indicazione del prezzo, del tempo, del modo del pagamento e di ogni altro elemento utile alla valutazione dell offerta; - L OFFERTA È IRREVOCABILE, SALVO CHE: 1. Il giudice ordini l incanto; 2. Siano decorsi centoventi giorni dalla sua presentazione e la stessa non sia stata accolta; - L OFFERTA NON È EFFICACE: 1) se perviene oltre il termine stabilito; 2) se è inferiore al prezzo determinato a norma dell articolo 568 e più sopra ricordato; 3) se l offerente non presta cauzione a mezzo di assegno circolare non trasferibile intestato a Poste Italiane spa - Patrimonio Bancoposta, in misura non inferiore al decimo del prezzo da lui proposto; - l offerta deve consistere in una dichiarazione, contenente a pena di inefficacia, l indicazione del numero di r.g.e. della procedura, del prezzo offerto, del bene (e del lotto) cui si riferisce l offerta e ogni altro elemento utile alla valutazione di questa; - detta dichiarazione deve, altresì, recare le generalità dell offerente (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi) ed essere corredata da dell offerente e, se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione speciale o certificato camerale); - in alternativa alle modalità di cui sopra, la presentazione delle offerte di acquisto può avvenire anche mediante l accredito a mezzo bonifico o deposito su conto postale o bancario intestato alla procedura esecutiva ed acceso o da accendersi, ne secondo caso, presso il Monte dei Paschi di Siena S.p.A. - filiale di Lamezia Terme, di una somma pari ad un decimo del prezzo che si intende offrire e mediante la comunicazione, a mezzo telefax o posta elettronica; detto accredito deve avere luogo non oltre cinque gironi prima della scadenza del termine entro il quale possono essere proposte le offerte d acquisto; fin d ora si prevede che, quando l offerta è presentata con le modalità alternative, il termine per il versamento del prezzo e di ogni altra somma è di novanta giorni; - in caso di dichiarazione presentata da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento; - all offerta, da depositarsi in busta chiusa, senza segni di riconoscimento, deve essere allegato l assegno circolare per la cauzione, come innanzi indicato; all esterno della busta vanno annotati, a cura per l esame delle offerte; le buste saranno aperte all udienza fissata per l esame delle offerte, alla presenza degli offerenti, ove comparsi; le attività ed i costi per la cancellazione delle formalità; EVIDENZIATO, QUANTO ALL EVENTUALE, SUCCESSIVA VENDITA AGLI INCANTI, CHE: - essa deve aver luogo al prezzo sopra indicato di euro ,00; non devono essere inferiori ad euro al 5%; deve presente istanza di partecipazione, o il lotto cui l istanza stessa si riferisce, le proprie generalità (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi); speciale o certificato camerale); - in caso di dichiarazione di partecipazione presentata da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l esclusiva facoltà di formulare alle Poste Italiane s.p.a. - Patrimonio Bancoposta, tramite cui effettuare il per la vendita; le buste saranno aperte all udienza stabilita per l incanto alla presenza degli offerenti, ove comparsi; - in ogni caso, le spese di trasferimento cedono le attività ed i costi per la cancellazione delle formalità; HA FISSATO, IN RELAZIONE ALLA VENDITA SENZA INCANTO, - per la presentazione presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari delle offerte di acquisto, ex art. 571 c.p.c., dell immobile dell esperto in atti, cui si fa espresso riferimento, termine fino alle ore del giorno 09 giugno 2015, con le modalità e per il prezzo base di cui sopra; - per l esame delle offerte di acquisto, ai sensi dell art. 572 c.p.c., ovvero per la gara sulle medesime, se presentate in misura superiore ad una, l udienza del giorno 10 giugno 2015, ore 9.30 e segg.; HA FISSATO, NEL CASO IN CUI LA VENDITA SENZA INCANTO NON ABBIA LUOGO, - per la presentazione presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari dell istanza di partecipazione agli incanti, termine fino alla ore del giorno 23 giugno 2015, con le modalità e per il prezzo minimo di cui sopra; - per il giorno 24 giugno 2015, ore 9.30 e segg., la vendita ai pubblici incanti dell immobile sopra indicato e meglio descritto nella relazione dell esperto in atti, cui si fa espresso riferimento, con le modalità e per il prezzo base di cui innanzi; HA STABILITO, ALTRESÌ, CHE LA VENDITA AVVIENE ALLE SEGUENTI CONDI- ZIONI, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO SENZA INCANTO, SIA QUA- LORA VI SI FACCIA LUOGO CON IN- CANTO: oneri di qualsiasi genere -ivi compresi, ad massimo di 60 giorni dalla data di aggiudicazione mediante assegno circolare S.p.a. - Patrimonio Bancoposta, in mancanza, si provvederà a norma dell art. 587 c.p.c..; nonché del pagamento delle spese di trasferimento da parte dell aggiudicatario, per come liquidate dalla Cancelleria, sarà emesso il decreto di trasferimento, ai sensi dell art. 586 c.p.c.. Maggiori informazioni potranno essere acquisite presso la Cancelleria del Tribunale di Lamezia Terme. AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI PI- GNORATI EX ART 569 COMMA 3 CPC Che il Giudice dell Esecuzione, nella procedura esecutiva immobiliare n 24/09, con ordinanza emessa all udienza del ha disposto la vendita con incanto del lotto unico nello stato di fatto e di diritto in cui si trova per il ; lotto unico - piena proprietà di un fabbricato, con destinazione abitazione, composto da piano terra, piano primo e piano secondo, di complessivi mq. lordi 192, con cortile di pertinenza, ubicato nel Comune di Platania, alla contrada Rindina, censito nel NCEU del predetto Comune al foglio 23, p.lla 933, categoria A/3, classe 2, vani 6,5, rendita euro 278,63 ; Prezzo Base d asta ,00; SI RENDE ANCORA NOTO CHE IL GE HA STABILITO CHE LA VENDITA AVVIENE ALLE SEGUENTI CONDIZIONI VENDITA CON INCANTO - essa deve aver luogo al prezzo base di euro ,00 per il lotto unico; non devono essere inferiori al 5%; alle Poste Italiane s.p.a. - Patrimonio Bancoposta, tramite cui effettuare il delle istanze di partecipazione alla vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare sopra indicato e meglio descritto nella relazione dell esperto in atti, alla quale si fa espresso richiamo, quale parte integrante e sostanziale della presente ordinanza, termine fino alle ore del , con le modalità e per il prezzo minimo di cui sopra; - è fissata, per il giorno , ore e segg., la vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare sopra indicato, con le modalità e per il prezzo base di cui innanzi; CONDIZIONI, SIA QUALORA VI SI FAC- CIA LUOGO SENZA INCANTO, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO CON INCANTO:

8 8 di aggiudicazione a mezzo di assegno circolare spa - Patrimonio BancoPosta (qualora il procedimento si fondi su credito fondiario e l aggiudicatario non intenda avvalersi della facoltà di subentrare nel contratto, all assegno circolare sarà sostituito, ex art. 41, comma 4, D.Lgs. 1 settembre 1993, n. 385, il pagamento diretto alla banca creditrice, nei limiti del credito azionato per capitale, interessi e spese con collocazione privilegiata, entro lo stesso termine e detratto un accantonamento per Lamezia Terme, lì Il Cancelliere AVVISO DI VENDITA Procedura n. 51/96 Registro Esecuzioni Immobiliari L avv. ALESSANDRO CORTESE con studio in Via Francesco Colelli n. 42 di Lamezia Terme, nella procedura esecutiva promossa da Intesa Gestione Crediti S.p.A, - visto il provvedimento di delega alla vendita emesso dal Giudice dell Esecuzione del Tribunale di Lamezia Terme in data ai sensi dell art. 591 bis c.p.c.; - visti i provvedimenti datati , , e , con cui il Giudice dell Esecuzione ha autorizzato la fissazione di nuove vendite con riduzione di un quarto del prezzo base d asta, ai sensi dell art. 591, comma 2, c.p.c.; - visto l esito negativo degli esperimenti di vendita; - visto il provvedimento, datato , con cui il Giudice dell Esecuzione ha autorizzato la fissazione di nuove vendite con una ulteriore riduzione di un quarto del prezzo base d asta, ai sensi dell art. 591, comma 2, c.p.c.; - visto l esito negativo degli esperimenti di vendita; - ritenuto necessario, pertanto, fissare la vendita dei beni pignorati; visti gli artt. 569 e 591 c.p.c. A V V I S A che in data 19 GIUGNO 2015, ore 17. presso lo studio legale del professionista delegato, sito in Via Francesco Colelli n. 42, piano 3, di Lamezia Terme (Telefono ), si procederà alla vendita con incanto del compendio immobiliare di seguito indicato e meglio descritto nella relazione dell esperto in atti, alla quale si fa espresso richiamo, quale parte integrante e sostanziale del presente avviso di vendita: LOTTO n. 1: Terreno, sito in S. Eufemia Lamezia Loc. Persicara, accatastato nel N.C.T. di Lamezia Terme, foglio di mappa 35 part.lla sem irr. - are cl.1 - redd. dom. 6,20, redd. agr. 1,74, e part.lla sem irr. - are cl.1 - redd. dom. 1,23, redd. agr. 0,34. PREZZO BASE: 896,06 (euro ottocentonovantasei/06). Rilancio minimo: 45,00 (euro quarantacinque/00). LOTTO n. 2: Immobile ad uso abitativo, sito in S. Eufemia Lamezia Loc. Persicara, realizzato in assenza di concessione edilizia intorno al 1987, non accatastato ricadente nel terreno allibrato nel N.C.T. di Lamezia Terme, foglio di mappa 35 part.lla sem irr. - are cl.1 - redd. dom. 6,20, redd. agr. 1,74. Lo stesso di mq. 110,00, occupa il piano terra di un immobile composto da due piani f.t. Il suddetto immobile abusivo può essere sanato applicando quanto previsto dalla legge 47/85, art. 40 comma 6 e dall art. 8- bis comma 4 del D.L. 146/85, convertito nella legge 298/85, e dalle più recenti leggi 724/94 e 326/2003. L istanza va presentata al Comune di Lamezia Terme dall aggiudicatario della vendita, entro i 120 giorni successivi alla notifica emessa dall autorità giudiziaria. Per tale abuso, applicando la L.326/03, tabella C, è previsto il versamento di un oblazione pari ad 100/mq per gli immobili ad uso residenziale, e di 55,00 per l anticipazione degli oneri concessori (tabella D), per cui si avrà: superficie pari a mq.86,35 (sup. utile resid.) + mq.17,16x0,60 (sup. utile non resid.) = mq. 96,65. Calcolo oblazione: mq. 96,65 x 100,00 = 9.665,00 Calcolo anticipazione oneri concessori: mq. 96,65 x 55,00 = 5.315,75 Totale spese condono = ,75 Le suddette spese sono già detratte dal valore di stima dell immobile. PREZZO BASE: 9.344,88 (euro novemilatrecentoquarantaquattro/88). Rilancio minimo: 467,00 (euro quattrocentosessantasette/00). LOTTO n. 3: Immobile ad uso abitativo, sito in S. Eufemia Lamezia Loc. Persicara, realizzato in assenza di concessione edilizia intorno al 1987, non accatastato ricadente nel terreno allibrato nel N.C.T. di Lamezia Terme, foglio di mappa 35 part.lla sem irr. - are cl.1 - redd. dom. 6,20, redd. agr. 1,74. Lo stesso di mq.110,00, occupa il primo piano di un immobile composto da due piani f.t. Il suddetto immobile abusivo può essere sanato applicando quanto previsto dalla legge 47/85, art. 40 comma 6 e dall art. 8- bis comma 4 del D.L. 146/85, convertito nella legge 298/85, e dalle più recenti leggi 724/94 e 326/2003. L istanza va presentata al Comune di Lamezia Terme dall aggiudicatario della vendita, entro i 120 giorni successivi alla notifica emessa dall autorità giudiziaria. Per tale abuso, applicando la L.326/03, tabella C, è previsto il versamento di un oblazione pari ad 100/mq per gli immobili ad uso residenziale, e di 55,00 per l anticipazione degli oneri concessori (tabella D), per cui si avrà: mq.85,65 (sup. utile resid.) + mq.21,60 (sup. utile non resid.) = mq. 107,25 Calcolo oblazione: mq. 107,25 x 100,00 = ,00 Calcolo anticipazione oneri concessori: mq. 107,25 x 55,00 = 5.898,75 Totale spese condono = ,75 N.B.: Le suddette spese sono già detratte dal valore di stima dell immobile. PREZZO BASE: ,91 (euro undicimilaquattrocentosettantanove/91). Rilancio minimo: 575,00 (euro cinquecentosettantacinque/00). LOTTO n. 4: Immobile uso sgombero/stalla, sito in S. Eufemia Lamezia Loc. Persicara, realizzato intorno al 1950, non accatastato ricadente nel terreno allibrato nel N.C.T. di Lamezia Terme, foglio di mappa 35 part.lla sem irr. - are cl.1 - redd. dom. 6,20, redd. agr. 1,74. Lo stesso di mq.110,00, occupa il piano terra di un immobile composto da due piani f.t. L immobile distinto con in lotto n. 4, essendo stato realizzato prima del 1957, non è soggetto a condono. PREZZO BASE: 5.932,62 (euro cinquemilanovecentotrentadue/62) Rilancio minimo: 296,00 (euro duecentonovantasei/00). Tutti gli immobili risultano attualmente occupati dal debitore. Per aggiudicarsi i beni sarà necessario effettuare almeno un rilancio del prezzo nella misura sopra indicata. I beni di cui sopra sono meglio descritti nella relazione di stima a firma dell Arch. Anna Maria Scavelli del , che deve essere consultata dall offerente, ed alla quale si fa espresso rinvio anche per tutto ciò che concerne l esistenza di eventuali oneri e pesi a qualsiasi titolo gravanti sui beni. La stessa è consultabile dal lunedì al venerdì, dalle ore 17 alle ore 19, presso lo studio del professionista delegato, sito in Via Francesco Colelli n. 42 di Lamezia Terme, previo avviso telefonico allo La perizia è, altresì, consultabile sul sito internet: Si avvisa che, in ogni caso, gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, così come identificati, descritti e valutati dall esperto nella relazione, con ogni eventuale servitù attiva e passiva inerente e quote condominiali relative. La vendita è a corpo e non a misura; eventuali dei beni. La pubblicità, le modalità di presentazione delle offerte e le condizioni della vendita sono regolate come segue. - A norma dell art. 579 ognuno, tranne il debitore, è ammesso a offrire per l acquisto dell immobile pignorato personalmente o a mezzo di mandatario munito di procura legale o di procuratore legale anche a norma dell art 579, comma 3, c.p.c.. - Il procuratore legale dovrà, in ogni caso, essere munito di mandato speciale risultante da, non essendo sufficiente l ordinario mandato alle 583, comma 1, c.p.c.. - Le offerte di acquisto dovranno essere presentate entro e non oltre le ore 12 del in busta chiusa e senza alcuna annotazione, presso lo studio del suindicato professionista delegato. Le stesse possono essere presentate dal lunedì al venerdì negli orari d ufficio (9-13/ ). Nessuna annotazione dovrà essere apposta sulla busta. Sulla predetta busta dovranno essere annotate, a cura del professionista ricevente o di suo delegato, il nome di chi materialmente provvede al deposito, il nome del Giudice dell esecuzione, quello del professionista delegato e la data fissata per l esame delle offerte. - Ogni concorrente, per essere ammesso all incanto, dovrà presentare presso lo studio del professionista delegato una istanza di partecipazione, in regola con il bollo, contenente, a pena di inefficacia: l indicazione del numero di RGE della procedura, l identificazione del bene e del lotto cui si riferisce l offerta, il prezzo offerto, il tempo ed il modo di pagamento ed ogni altro elemento utile alla valutazione di questa. Detta dichiarazione deve contenere: 1) le generalità dell offerente (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza/domicilio, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi; in caso di comunione legale dei beni, occorrerà indicare anche le generalità del coniuge non offerente, al fine di poter trasferire ad entrambi, pro quota, il bene, in caso di aggiudicazione; nell ipotesi di acquisto a titolo personale da parte di un coniuge in regime di comunione dei beni, occorre produrre, oltre alla dichiarazione di quest ultimo, ex art. 179, comma 1, lett. f, cod. civ., quella del coniuge non acquirente di cui al secondo comma della medesima disposizione normativa); 2) l espressa dichiarazione stima. - L offerta, nel caso di presentazione da parte di tutelare, da allegare in copia conforme; - In caso di dichiarazione presentata congiuntamente da più soggetti, deve essere indicato colui - Non sarà possibile trasferire l immobile a soggetto l offerta. - La dichiarazione, inoltre, deve essere corredata da dell offerente e, se necessario, da valida documentazione società), nonché - a titolo d cauzione - da un assegno circolare non trasferibile intestato al professionista delegato - avvocato Alessandro Cortese - ovvero da un assegno circolare non trasferibile intestato a Poste Italiane SpA per un importo non inferiore al decimo del prezzo base d asta come sopra determinato, pena l inefficacia. - Le modalità di vendita all incanto sono regolate dagli artt. 581 e seguenti c.p.c.. - La validità e l efficacia dell offerta d acquisto è regolata dall art. 571, comma 2, c.p.c.. - Le buste saranno aperte all udienza stabilita per l incanto alla presenza degli istanti, la cui prescrizioni dell art. 581 c.p.c.. La mancata presente, non divenga aggiudicatario. Anche nel occorrerà comunque apportare un rialzo minimo, ex art. 581, comma 2, per conseguire l aggiudicazione provvisoria. - OFFERTE IN AUMENTO DI UN QUINTO: A norma dell art. 584 c.p.c., avvenuto l incanto, possono ancora essere fatte offerte d acquisto entro il termine perentorio di dieci giorni dalla gara, ma esse non sono efficaci se il prezzo offerto non supera di 1/5 (un quinto) quello raggiunto nell incanto. Pertanto, l aggiudicazione diverrà definitiva decorsi dieci giorni senza offerte in aumento. Tali offerte potranno essere depositate presso lo studio del professionista delegato, nelle forme di cui all art. 571 c.p.c., prestando cauzione per una somma pari al doppio della cauzione versata per la partecipazione all incanto. In caso di presentazione gara secondo le previsioni di cui all art. 584 c.p.c.. Se nessuno degli offerenti in aumento partecipa alla gara indetta a norma dell art. 584, comma 3, c.p.c., l aggiudicazione diventa definitiva e verrà pronunciata a carico degli offerenti, salvo che ricorra un documentato e giustificato motivo, la perdita della cauzione, il cui importo è trattenuto come rinveniente a tutti gli effetti dall esecuzione. Ogni domanda di restituzione della cauzione dovrà essere indirizzata dagli offerenti al professionista delegato. - Il termine di versamento del saldo del prezzo, nonché di ulteriori oneri, diritti e spese conseguenti alla vendita è di 60 giorni dall aggiudicazione definitiva mediante il deposito su un libretto di deposito postale o bancario nominativo, intestato alla procedura e vincolato all ordine del Giudice, presso la MPS spa - agenzia di Lamezia Terme. Nel medesimo termine, contestualmente al versamento del saldo del prezzo, l aggiudicatario dovrà produrre aggiornati certificati catastali ed aggiornati certificati relativi alle aggiudicato e dovrà effettuare il versamento delle spese di trasferimento nella misura del 20% del prezzo di aggiudicazione, a mezzo assegno circolare intestato al professionista delegato. Solo all esito della corretta, completa e tempestiva effettuazione di tali adempimenti trasferimento, ai sensi dell art. 586 c.p.c.; - In caso di inadempimento l aggiudicazione sarà revocata e l aggiudicatario perderà tutte le somme versate; - Le spese di trasferimento del bene sono a carico dell aggiudicatario cui restano riservate le attività e i costi per la registrazione e trascrizione del decreto nonché per la cancellazione delle formalità pregiudizievoli gravanti sugli immobili acquistati. - L aggiudicatario potrà ottenere per l acquisto dei beni posti all asta mutui a tassi e condizioni economiche prestabiliti da ogni singola banca aderente al cd. protocollo ABI, rivolgendosi direttamente alle agenzie o fi-

9 9 liali delle banche il cui elenco risulta reperibile presso il professionista delegato e presso il sito ABI. Lamezia Terme, Il Professionista Delegato avv. Alessandro Cortese IL GIUDICE DELL ESECUZIONE Procedura n. 53/2011 Registro Esecuzioni Immobiliari Tribunale di Lamezia Terme che il Giudice dell Esecuzione Dott.ssa Adele Foresta con provvedimento del 16 ottobre 2014 ravvisate le condizioni per procedere ai sensi degli artt. 569, 571, e 576 c.p.c. come novellati dalle leggi 80/2005, 263/2005 e 51/2006, disponeva la vendita coattiva dei seguenti beni: LOTTO UNO - piena proprietà di un appartamento con superficie commerciale di mq. 198, posto al primo piano di un edificio di maggiore consistenza e attualmente diviso in due porzioni: la prima composta da ingresso, cucina, wc, salotto, due camere, bagno, ripostiglio; la seconda composta da due camere, un ripostiglio e un piccolo bagno. L immobile è ubicato nel Comune di Lamezia Terme - Nicastro, via S.Miceli ed è censito nel NCEU al foglio 24, p.lla 746, sub 3, cat.a/3, classe 3, vani 5, r.c. euro 322,79. Sussistono difformità tra la suddivisione interna di fatto esistente e la planimetria catastale; i costi per la regolarizzazione, presuntivamente stimati dall esperto, saranno a carico dall aggiudicatario. LOTTO DUE - piena proprietà di un locale commerciale costituito da piano terra e piano interrato con superficie commerciale di 127 mq, ubicato nel Comune di Lamezia Terme - Nicastro, via S. Miceli ed è censito nel NCEU al foglio 24, p.lla 746, sub 33, cat. C/1, classe 7, 66 mq, r.c. euro 1124,84. L unità immobiliare è stata realizzata abusivamente e per la stessa esiste pratica condono ancora aperta; i presumibili costi per il completamento della pratica, che saranno a carico dell aggiudicatario, sono già stati detratti dal prezzo base d asta. LOTTO TRE - quota di 1/2 della proprietà di un lotto di terreno edificabile, sul quale insistono un capannone di circa 530 mq. e un abitazione di circa 205 mq., composta da ingresso, corridoio, quattro stanze, salone, cucina, ripostiglio due bagni e uno stanzino. L immobile è ubicato nel Comune di Feroleto Antico, località Fondaco - Frustato ed è censito nel NNCT al foglio 25, p.lla 240 e nel NCEU del medesimo Comune al foglio 25, p.lla 241 sub 1 e 2. L immobile è edificato sulla scorta di permesso di costruire di dubbia legittimità; sussistono, inoltre, difformità tra la suddivisione interna di fatto esistente e la planimetria catastale; i costi per la regolarizzazione, presuntivamente stimati dall esperto, saranno a carico dell aggiudicatario. La prima serie di vendite risultava infruttuosa di guisa che con provvedimento del 25 febbraio 2015 veniva disposta la riduzione del prezzo base d asta di un quarto e successivamente venivano fissate nella data del 10 giugno 2015 la vendita senza incanto e del 24 giugno2015 la vendica con incanto rilevato che occorre fissare i termini per la presentazione delle offerte di acquisto senza incanto, la successiva udienza per l esame delle stesse e, per il caso in cui non abbia per qualsivoglia motivo luogo la vendita senza incanto, fin d ora la data per gli incanti ; EVIDENZIATO QUANTO ALLA VENDITA SENZA INCANTI, CHE: - ciascun offerente, ai sensi dell art. 571, comma 1, c.p.c., tranne il debitore, è ammesso a formulare offerte per l acquisto personalmente o a mezzo di procuratore legale, anche a norma dell art. 579, comma 3, c.p.c. (il procuratore legale dovrà, in ogni caso, essere munito di mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata, non essendo sufficiente l ordinario mandato alle liti; nell ipotesi di cui al citato art. 579, comma 3, il mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata dovrà essere depositato contestualmente alla dichiarazione del nominativo della persona, da effettuarsi nel termine di cui all art., presentando presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari, dichiarazione, in regola con il bollo, contenente, a pena di inefficacia, l indicazione del numero di r.g.e. della procedura, del bene (e del lotto) cui l offerta si riferisce, del prezzo, del tempo, del modo del pagamento e di ogni altro elemento utile alla valutazione dell offerta; - detta dichiarazione deve, altresì, recare le generalità dell offerente (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza/domicilio, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi; in caso di comunione legale dei beni, occorrerà indicare anche le generalità del coniuge non offerente, al fine di poter trasferire ad entrambi, pro quota, il bene, in caso di aggiudicazione; nell ipotesi di acquisto a titolo personale da parte di un coniuge in regime di comunione dei beni, occorre produrre, oltre alla dichiarazione di quest ultimo, ex art. 179, comma 1, lett. f, cod. civ., quella del coniuge non acquirente di cui al secondo comma della medesima disposizione normativa), l espressa dichiarazione stima ed essere corredata da copia di valido documento di identità dell offerente e, se necessario, da valida documentazione speciale o certificato camerale in caso di - l offerta, nel caso di presentazione da parte di tutelare, da allegare in copia conforme; - in caso di dichiarazione presentata congiuntamente da più soggetti, deve essere indicato colui l offerta; - L OFFERTA È IRREVOCABILE, SALVO CHE: 1. il giudice ordini l incanto; 2. siano decorsi centoventi giorni dalla sua presentazione e la stessa non sia stata accolta; - L OFFERTA NON È EFFICACE: 1) se perviene oltre il termine stabilito; 2) se è inferiore al prezzo determinato a norma dell articolo 568 e più sopra ricordato e quindi per il lotto uno di euro ,00, per il lotto due di euro ,00, per il lotto tre di euro ,00; c) se l offerente non presta cauzione, a mezzo di assegno circolare spa, in misura non inferiore al decimo del prezzo da lui proposto; - all offerta, da depositarsi in busta chiusa, senza segni di riconoscimento, deve essere allegato l assegno circolare per la cauzione, come innanzi indicato; all esterno della busta vanno annotati, a cura per l esame delle offerte; le buste saranno aperte all udienza fissata per l esame delle offerte, alla presenza degli offerenti, ove comparsi; nel caso di mancata comparizione dell offerente o degli offerenti l aggiudicazione sarà comunque disposta, fatta salva l applicazione delle previsioni di cui all art. 572, commi 2 e 3, c.p.c.; in caso di più offerte valide, si procederà a gara sull offerta più alta secondo il sistema delle schede o buste segrete, fatta salva l applicazione dell art. 573, comma 2, c.p.c.; - in alternativa alle modalità di cui sopra, la presentazione delle offerte di acquisto può avvenire anche mediante l accredito, a mezzo di bonifico o deposito su conto postale o bancario intestato alla procedura esecutiva ed acceso o da accendersi, nel secondo caso, presso il Monte dei Paschi di Siena S.p.A. - filiale di Lamezia Terme, di una somma pari ad un decimo del prezzo che si intende offrire e mediante la comunicazione, a mezzo telefax o posta elettronica, nel rispetto della normativa, anche regolamentare, concernente la sottoscrizione, la trasmissione e la ricezione dei documenti informatici e teletrasmessi, di una dichiarazione contenente le indicazioni di cui allo stesso art. 571 c.p.c.; detto accredito deve avere luogo non oltre cinque giorni prima della scadenza del termine entro il quale possono essere proposte le offerte d acquisto; fin d ora si prevede che, quando l offerta è presentata con le modalità alternative, il termine per il versamento del prezzo e di ogni altra somma è di novanta giorni; - in caso di inadempimento l aggiudicazione sarà revocata e l aggiudicatario perderà tutte le somme versate; QUANTO ALL EVENTUALE, SUCCESSIVA VENDITA AGLI INCANTI: - essa deve aver luogo al prezzo sopra indicato di euro ,00 per il lotto uno, di euro ,00 per il lotto due e di euro ,00 per il lotto tre; non devono essere inferiori al 5% del prezzo base; alle Poste Italiane s.p.a., tramite cui effettuare il versamento della cauzione (ed in conto prezzo di aggiudicazione), in ragione di un decimo del prezzo base d asta; l aggiudicazione provvisoria presentate offerte in aumento dall esecuzione IN RELAZIONE ALLA VENDITA SENZA IN- CANTO delle offerte di acquisto, ex art. 571 c.p.c., del compendio immobiliare sopra indicato e meglio descritto nella relazione dell esperto in atti, alla quale si fa espresso richiamo, quale parte integrante e sostanziale della presente ordinanza, termine fino alle ore del 9 giugno 2015 con le modalità e per il prezzo base di cui sopra; - è fissata, per l esame delle offerte di acquisto, ai sensi dell art. 572 c.p.c., ovvero per la gara sulle medesime, se presentate in misura superiore ad una, ai sensi dell art. 573 c.p.c., l udienza del 10 giugno 2015 ore 9,30 e ss NEL CASO IN CUI LA VENDITA SENZA IN- CANTO NON ABBIA LUOGO, delle istanze di partecipazione alla vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare dell esperto in atti, alla quale si fa espresso richiamo, quale parte integrante e sostanziale della presente ordinanza, termine fino alle ore del 23 giugno 2015 con le modalità e per il prezzo minimo di cui sopra; - è fissata, per il giorno 24 giugno 2015 ore 9: 30 e segg., la vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare sopra indicato, con le modalità e per il prezzo base di cui innanzi; CONDIZIONI, SIA QUALORA VI SI FAC- CIA LUOGO SENZA INCANTO, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO CON INCANTO:

10 10 di aggiudicazione mediante assegno circolare s.p.a. (qualora il procedimento si fondi su credito fondiario e l aggiudicatario non intenda avvalersi della facoltà di subentrare nel contratto, all assegno circolare sarà sostituito, ex art. 41, comma 4, D.Lgs. 1 settembre 1993, n. 385, il pagamento diretto alla banca creditrice, nei limiti del credito azionato per capitale, interessi e spese con collocazione privilegiata, entro lo stesso termine e detratto un accantonamento per QUANTO ALLA PUBBLICITÀ IN FUNZIONE DELLA VENDITA: - su impulso del procedente, sia predisposto l avviso di vendita, da pubblicare all albo dell Ufficio; - a cura, rischio e spese (rimborsabili ex art cod. civ.) del medesimo soggetto, sia data pubblicità : - in ogni caso, per una sola volta, della presente ordinanza, escluse le note, su di un quotidiano di informazione a diffusione locale a scelta del creditore, pubblicità da effettuarsi almeno quarantacinque giorni prima del termine per la presentazione delle offerte o della data dell incanto; - in ogni caso, per una sola volta, della presente ordinanza, escluse le note, su una rivista periodica, pubblicità da effettuarsi almeno quarantacinque giorni prima del termine per la presentazione delle offerte o della data dell incanto; - in ogni caso, per una sola volta, della presente ordinanza, escluse le note, e della relazione di stima dell esperto su un sito Internet individuato ai sensi dell art. 173 ter disp. att. c.p.c. e di cui è data notizia in Cancelleria, almeno quarantacinque giorni prima del termine per la presentazione delle offerte o della data dell incanto; - il creditore procedente può, inoltre, dare pubblicità della presente ordinanza, a sua cura ed ove lo ritenga opportuno: - a sue spese (rimborsabili ex art cod. civ.), con pubblicità muraria, da effettuarsi nei Comuni di Lamezia Terme e di ubicazione degli immobili, almeno quarantacinque giorni prima del termine per la presentazione delle offerte o della data dell incanto; - a sue spese (rimborsabili ex art cod. civ.), a ulteriori forme di pubblicità dal medesimo prescelte, da eseguirsi almeno quarantacinque giorni prima del termine per la presentazione delle offerte o della data dell incanto; - la pubblicità muraria e l ulteriore pubblicità prescelta sono dichiarate sin d ora non necessarie ai fini dell esperibilità della vendita; - della prova della pubblicità elettronica e a mezzo stampa - da depositarsi in cancelleria almeno dieci giorni prima delle vendite - sia fatto carico al creditore procedente o surrogante. AVVERTE fin da ora le parti che ove all udienza fissata per la celebrazione dell incanto questo non abbia luogo per qualunque motivo si riserva di applicare immediatamente - e cioè a quella stessa udienza - l art. 591 c.p.c. senza alcun rinvio intermedio o ulteriore, in quello stesso contesto sentendo le parti e provvedendo sulla disposizione dell amministrazione giudiziaria o sulla fissazione di nuova vendita Lamezia Terme, PROCEDURA ESECUTIVA N. 64/2009 Con provvedimento reso all udienza del 18 marzo 2015, il Giudice dell esecuzione del Tribunale di Lamezia Terme ha disposto la vendita senza incanto dei diritti di proprietà dei seguenti beni immobili: LOTTO UNO - Unità immobiliare per civile abitazione facente parte di un fabbricato antico, realizzato in muratura intorno al 1900, che si sviluppa su tre piani f.t. ed ubicato in Via Poggio, 55 del Comune di Martirano. La predetta unità catastalmente identificata al C.U. del Comune di Martirano sul foglio 9, particella n. 313, sub. 13, è composta da 9,5, vani ed ha una superficie commerciale pari a 251,64 mq., di cui 14,53 balconi e 83,99 adibiti a corte esclusiva; l immobile presenta abusi sanabili e i costi di sanatoria sono già stati considerati nell individuazione del prezzo base Prezzo base d asta (già ridotto): euro ,80. LOTTO DUE - Unità immobiliare per suo non residenziale, con destinazione attuale in parte a deposito ed in parte a ristorante pizzeria, ubicata in via Mazzini 27 e 28 con accessi anche da via Poggio nn. 44 e 46 del Comune di Martirano. L immobile, rappresentato da un fabbricato di antica costruzione (risalente introno al 900) con struttura in muratura è riportato al C.U. del Comune di Martirano sul foglio n. 9, parcelle n. 297 sub. 5 e 298 sub 3, categoria C/2 ed ha una superficie commerciale di 185,92 mq (di cui 37,24 mq. adibiti a deposito ed i restanti 148,68 mq. adibiti a ristorante - Pizzeria e servizi annessi) ; Prezzo base d asta (già ridotto): euro ,80. LOTTO TRE - Terreno ricadente nel Comune di Decollatura (CZ) riportato al C.T. alla partita n foglio n. 26, particella n. 33, castagneto da frutto, classe 3, mq. 840 con reddito dominicale di 1,08 e reddito agrario di 0,26, confinante a sud con le particelle nn. 39 e 47, a nord con strada comunale interpoderale, a est con la particella n. 47 e ad ovest con la particella n. 32. Dette terreno, di forma trapezoidale e andamento declive, è localizzato in prossimità del centro abitato di Tomaini ed è classificato nel Piano Regolatore Vigente come zona E (agricola) ; Prezzo base d asta (già ridotto): euro 2.205,00. LOTTO QUATTRO - Terreno ricadente nel Comune di Decollatura (CZ) riportato al C.T. alla partita n. 3844, foglio n. 26, part. n. 46, castagneto da frutto, classe 3, mq. 270 con reddito dominicale di 0,35 e reddito agrario di 0,08, confinante a sud con la particella n. 39, a nord ed ad ovest con la particella n. 47, ad est con la particella 45 e a sud con la particella n Dette terreno, di forma irregolare e andamento declive, è localizzato in prossimità del centro abitato di Tomaini ed è classificato nel Piano Regolatore Vigente come zona E (agricola) ; Prezzo base d asta (già ridotto): euro 708,75. LOTTO CINQUE - Terreno ricadente nel Comune di Decollatura (CZ) riportato al C.T. alla partita n. 9736, foglio n. 28, particelle nn. 210, 211 e 212 seminativo della superficie complessiva di circa mq confinante a sud con la particella n. 21 e fosso, a nord con le particelle nn. 12,13 e 14, ovest con la particella n. 21, ad est con la particella n. 16. Detto terreno, di forma irregolare, è classificato nel Piano Regolatore Vigente come zona E (agricola) ; Prezzo base d asta (già ridotto): euro 3.281,25. Il tutto come meglio descritto nella CTU in atti cui si rimanda e nello stato di fatto e di diritto in cui si trova, che si intenderà conosciuto dall aggiudicatario: relazione di stima pubblicata sul sito internet La vendita senza incanto, avrà luogo il giorno 10 giugno 2015, ore 9: 00 con seguito, dinanzi al Giudice delle Esecuzioni del Tribunale di Lamezia Terme. Nel caso in cui la vendita senza incanto non avrà luogo è fissata la vendita con incanto per il giorno 24 giugno 2015 ore 9:00 con seguito dinanzi al Giudice delle Esecuzioni del Tribunale di Lamezia Terme. - Le offerte in aumento, a pena di inammissibilità, non devono essere inferiori al 5%. - Ogni concorrente, per essere ammesso all incanto, deve presente istanza di partecipazione, recante, a pena di inefficacia, l indicazione del numero di r.g.e. della procedura, il bene o il lotto cui l istanza stessa si riferisce, le proprie generalità codice fiscale, residenza, stato civile i coniugi). - All istanza di partecipazione deve essere allegata speciale o certificato camerale). - Con l istanza di partecipazione, da presentarsi alle Poste Italiane s.p.a. - Patrimonio Bancoposta, tramite cui effettuare il un decimo del prezzo base d asta. - All esterno della busta vanno annotati, a cura per la vendita; le buste saranno aperte all udienza stabilita per l incanto alla presenza degli offerenti, ove comparsi. - In ogni caso, le spese di trasferimento cedono le attività ed i costi per la cancellazione delle formalità. - Per la presentazione presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari delle offerte di acquisto, termine sino al giorno prima delle rispettive udienze ore sopra riportate, con le modalità e per il prezzo base di cui sopra; Maggiori informazioni potranno essere acquisite presso la Cancelleria del Tribunale di Lamezia Terme. AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI PI- GNORATI EX ART 569 COMMA 3 CPC Che il Giudice dell Esecuzione, nella procedura esecutiva immobiliare n 68/89 con ordinanza emessa all udienza del ha disposto la vendita con incanto del lotto unico nello stato di fatto e di diritto in cui si trova per il ; lotto unico - piena proprietà di un garage posto al piano interrato di un edificio di maggiore consistenza, con superficie lorda di mq. 66 (oltre circa mq 17 soppalcati, non computati perché da demolire) con accesso da traversa privata e cieca di Via S. Miceli di Lamezia Terme; l immobile è censito nel NCEU del predetto Comune al foglio 24, p.lla 1055, sub 1042 e presenta abusi suscettibili di sanatoria, i cui presumibili costi sono già stati detratti al prezzo base d asta ; Prezzo base d asta 28,875,00. SI RENDE ANCORA NOTO CHE IL GE HA STABILITO CHE LA VENDITA AVVIENE ALLE SEGUENTI CONDIZIONI VENDITA CON INCANTO - essa deve aver luogo al prezzo base di euro ,00 per il lotto unico; non devono essere inferiori al 5%; alle Poste Italiane s.p.a. - Patrimonio Bancoposta, tramite cui effettuare il

11 11 delle istanze di partecipazione alla vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare dell esperto in atti, alla quale si fa espresso richiamo, quale parte integrante e sostanziale della presente ordinanza, termine fino alle ore del , con le modalità e per il prezzo base di cui sopra; - è fissata, per il giorno ore 09,30 e segg. la vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare sopra indicato, con le modalità e per il prezzo base di cui innanzi. CONDIZIONI, SIA QUALORA VI SI FAC- CIA LUOGO SENZA INCANTO, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO CON INCANTO: di aggiudicazione tramite assegno circolare intestato a Poste Italiane s.p.a. - Patrimonio BancoPosta (qualora il procedimento si fondi su credito fondiario e l aggiudicatario non intenda avvalersi della facoltà di subentrare nel contratto, all assegno circolare sarà sostituito, ex art. 41, comma 4, D.Lgs. 1 settembre 1993, n. 385, il pagamento diretto alla banca creditrice, nei limiti del credito azionato per capitale, interessi e spese con collocazione privilegiata, entro lo stesso termine e detratto un accantonamento per spese nella misura che sarà indicata dal g.e.); in mancanza, si provvederà a dichiarare la decadenza dall aggiudicazione, a trasferimento, ai sensi dell art. 586 c.p.c.. Lamezia Terme, lì Il Cancelliere AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI PI- GNORATI EX ART 569 COMMA 3 CPC Che il Giudice dell Esecuzione, nella procedura esecutiva immobiliare n 69/2009 RE, ha disposto, all udienza del 18 Febbraio 2015, la vendita con incanto dei lotti uno e due, nello stato di fatto e di diritto in cui si trova, alle stesse condizioni, per 27 Maggio 2015: lotto uno - apprezzamento di terreno in Lamezia Terme, C/da Spineto, avente una superficie di mq. 3491, riportato nel relativo catasto al foglio 6, p.lle 176, 359, 360, 369, 372 e 503. Sul fondo e, segnatamente, sulla p.lla 372, insiste un fabbricato abusivo, ma condonabile, di complessivi mq 39 ; lotto due - unità immobiliare destinata a uso magazzino in Lamezia Terme, alla Via Capitano Manfredi, riportato nel catasto urbano al foglio 24, p.lla 453, sub 1102, cat. C/2, classe 3, consistenza 22 mq; SI RENDE ANCORA NOTO CHE IL GE HA STABILITO CHE LA VENDITA AVVIENE ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: - essa deve aver luogo al prezzo indicato di ,88 per il lotto 1 e di euro ,00 per il lotto 2; non devono essere inferiori a euro 4.500,00 per il lotto n. 1 ed euro 2.000,00 per il lotto n. 2; alle Poste Italiane s.p.a., tramite cui effettuare il versamento della cauzione (ed in conto prezzo di aggiudicazione), in ragione di un decimo del prezzo base d asta; IN RELAZIONE ALLA VENDITA CON IN- CANTO delle istanze di partecipazione alla vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare dell esperto in atti, alla quale si fa espresso richiamo, quale parte integrante e sostanziale della presente ordinanza, termine fino alle ore del 26 Maggio 2015, con le modalità e per il prezzo minimo di cui sopra; - è fissata, per il giorno 27 Maggio 2015, ore 9.00 e segg., la vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare sopra indicato, con7 le modalità e per il prezzo base di cui innanzi; CONDIZIONI: di aggiudicazione mediante assegno circolare s.p.a. (qualora il procedimento si fondi su credito fondiario e l aggiudicatario non intenda avvalersi della facoltà di subentrare nel contratto, all assegno circolare sarà sostituito, ex art. 41, comma 4, D.Lgs. 1 settembre 1993, n. 385, il pagamento diretto alla banca creditrice, nei limiti del credito azionato per capitale, interessi e spese con collocazione privilegiata, entro lo stesso termine e detratto un accantonamento per Lamezia Terme, lì 18 Febbraio 2015 Il Cancelliere (C/1) Dott.ssa D. Chirico AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI PI- GNORATI EX ART 569 COMMA 3 CPC Che il Giudice dell Esecuzione, nella procedura esecutiva immobiliare n 71/2008, con ordinanza emessa all udienza del ha disposto la vendita con incanto del lotto unico nello stato di fatto e di diritto in cui si trova per l udienza del lotto uno - proprietà superficiaria avente ad oggetto fabbricato produttivo edificato su terreno di mq , sito in Maida, località Piano delle Forche, interno all area PIP. Il fabbricato, non ancora accatastato, è a due piani fuori terra, con struttura in c.a. prefabbricata, composto da capannone principale di mq. 400, uffici piano primo di mq. 270, terrazzo scoperto al piano primo di mq. 130, tettoia in ferro chiusa di mq. 50; intorno al capannone vi è un area libera e recintata di circa 700 mq. Il terreno gravato dalla proprietà superficiaria è censito nel NCT del Comune di Maida al foglio 20, p.lla. 409, classificato ente urbano ed è di proprietà del Comune di Maida ; Prezzo base d asta ,62 SI RENDE ANCORA NOTO CHE IL GE HA STABILITO CHE LA VENDITA AVVIENE ALLE SEGUENTI CONDIZIONI VENDITA CON INCANTO - essa deve aver luogo al prezzo base di euro ,62 per il lotto unico; non devono essere inferiori al 5%;

12 12 alle Poste Italiane s.p.a. - Patrimonio Bancoposta, tramite cui effettuare il delle istanze di partecipazione alla vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare dell esperto in atti, alla quale si fa espresso richiamo, quale parte integrante e sostanziale della presente ordinanza, termine fino alle ore del , con le modalità e per il prezzo minimo di cui sopra; - è fissata, per il giorno , ore 9,30 e ss., la vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare sopra indicato, con le modalità e per il prezzo base di cui innanzi; CONDIZIONI, SIA QUALORA VI SI FAC- CIA LUOGO SENZA INCANTO, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO CON INCANTO: di aggiudicazione mediante assegno circolare s.p.a. - Patrimonio Bancoposta (qualora il procedimento si fondi su credito fondiario e l aggiudicatario non intenda avvalersi della facoltà di subentrare nel contratto, all assegno circolare sarà sostituito, ex art. 41, comma 4, D.Lgs. 1 settembre 1993, n. 385, il pagamento diretto alla banca creditrice, nei limiti del credito azionato per capitale, interessi e spese con collocazione privilegiata, entro lo stesso termine e detratto un accantonamento per Lamezia Terme, lì Il Cancelliere AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI PIGNORATI nella proc. esec. imm. 71/2011 R.E. che il Giudice dell esecuzione, con ordinanza dell ha disposto la vendita all incanto, in un unico lotto, del seguente bene immobile nello stato di fatto e di diritto in cui si trova: Lotto Unico - Piena proprietà di un appartamento sito nel Comune di Filadelfia alla via Amman, comprensivo di vano cantina posta al piano seminterrato, identificato nel NCEU del predetto Comune al foglio 26, p.lla 1322 sub 5, categoria A/3, classe 1, vani 5,5, rendita catastale euro 176,11. L appartamento è situato al primo piano di un fabbricato a tre piani fuori terra e uno seminterrato ed ha un ampiezza di 95 mq ; Prezzo base Euro ,00 Gli interessati a presentare offerta di acquisto possono esaminare il bene in vendita chiedendo di accedere all immobile, previa preventiva comunicazione scritta al debitore-custode, nei giorni e nelle ore indicati dal combinato disposto ex artt. 519 e 147 c.p.c. FISSA La vendita con incanto per il ore 9.30 e segg. presso il Tribunale Ordinario di Lamezia Terme, al prezzo base d asta come sopra determinato di Euro ,00 Ogni concorrente per essere ammesso alla vendita dovrà presentare istanza di partecipazione, recante, a pena di inefficacia, l indicazione del numero di R.G.E. della procedura, il bene o il lotto cui l istanza stessa si riferisce, le proprie generalità (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale tra coniugi). All istanza di partecipazione deve essere allagata speciale o certificato camerale); In caso di dichiarazione di partecipazione presentata da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento. Con l istanza di partecipazione da presentarsi in busta chiusa e senza segni di riconoscimento assegno circolare non trasferibile intestato a POSTE ITALIANE S.p.A. - Patrimonio Bancoposta, tramite cui effettuare il versamento della cauzione in ragione del 10% del prezzo base d asta. In ogni caso le spese di trasferimento cadono a carico dell aggiudicatario, cui restano riservate le attività ed i costi per la cancellazione delle formalità. L offerta di acquisto è irrevocabile tranne che il Giudice ordini l ncanto, siano decorsi 120 gg dalla sua presentazione e la stessa non sia stata accolta. Il termine ultimo per depositare istanza di partecipazione alla vendita con incanto, nella Cancelleria delle Esecuzioni del Tribunale di Lamezia Terme, è entro e non oltre le ore del giorno ; Le offerte in aumento, a pena di inammissibilità, non devono essere inferiori al 3% del prezzo base d asta. L immobile viene posto in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trova, così come identificato, descritto e valutato dall esperto nella relazione. L aggiudicatario dovrà versare: a) la differenza del prezzo di aggiudicazione detratta la cauzione entro un termine massimo di sessanta giorni dalla data di aggiudicazione, mediante assegno circolare non trasferibile intestato a POSTE ITALIANE S.p.A. - Patrimonio Bancoposta ; b) depositare idonea ed aggiornata certificazione ipo-catastale concernente l immobile posto in vendita ed attestante le risultanze delle visure catastali e dei registri immobiliari, nonchè del pagamento delle spese di trasferimento da parte dell aggiudicatario, per come liquidate dalla Cancelleria; c) l aggiudicatario dovrà provvedere a sua cura e spese alla voltura catastale dell immobile trasferitogli, alla sanatoria e/o condono di eventuali irregolarità urbanistiche entro 120 giorni dalla notifica del decreto di trasferimento. Maggiori informazioni in Cancelleria Lamezia Terme Il Cancelliere AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI PIGNORATI EX ART 569 COMMA 3 CPC IL PROFESSIONISTA DELEGATO AVV. BRUNO FAMULARO nella Procedura Esecutiva n. 85/2012 R.E. Visto il provvedimento di delega alla vendita emesso dal Giudice dell Esecuzione del Tribunale di Lamezia Terme in data 20 giugno 2013, ai sensi dell art. 591 bis c.p.c. a seguito di istanza di vendita formulata dal creditore Procedente INVITALIA SpA; Visto il provvedimento di proroga della delega alla vendita emesso dal GE in data 11 febbraio 2015; Ritenuto necessario pertanto fissare la vendita coattiva del compendio pignorato, come identificato e descritto nella consulenza tecnica del dott. Giambattista Chirillo; Visto l art. 569 c.p.c.; A V V I S A che in data 25 giugno 2015 alle ore 16.00, in Lamezia Terme, via Ettore e Ruggiero de Medici n. 31, presso lo studio legale del professionista delegato, si terra la vendita con incanto del seguente bene immobile: LOTTO UNICO: Fondo rustico, recintato, ubicato in località Monaci Stigliola del Comune di Lamezia Terme, censito al C.U. foglio n 70, particella n. 142, di cat. D/8, classe U con rendita pari ad ,00. Il fondo ha una superficie complessiva di mq ed è costituito da un impianto serricolo di circa mq e da un fabbricato, destinato ad uffici, della superficie utile di circa 197,39 mq. A suo servizio vi sono una cabina elettrica, obsoleta, di cui è stata chiesta la sostituzione all Enel, e una cabina ospitante un gruppo elettrogeno. Il complesso è stato edificato in forza della concessione edilizia in variante n 8394 del 10/12/2002 e presenta alcune difformità non sanabili. Il costo delle opere necessarie per il ripristino dello stato dei luoghi in conformità al titolo abilitativo è stato quantificato in ,25. RENDE ANCORA NOTO CHE LA VENDITA AVVIENEALLE SEGUENTI CONDIZIONI - la vendita avviene al prezzo base di euro ,00 per il lotto unico; non devono essere inferiori al 5% del prezzo base d asta, arrotondato per eccesso al migliaio di euro più prossimo; alle Avv. Bruno Famularo, tramite cui effettuare il versamento della cauzione (ed in conto prezzo di aggiudicazione), in ragione di un decimo del prezzo base d asta; - in alternativa alle modalità di cui sopra, la presentazione delle offerte di acquisto può avvenire anche mediante l accredito, a mezzo di bonifico bancario su conto corrente intestato alla procedura esecutiva, acceso

13 13 presso la Banca Popolare delle Province Calabre SCPA (IBAN IT10C ), di una somma pari ad un decimo del prezzo che si intende offrire e mediante la comunicazione, a mezzo telefax o posta elettronica, nel rispetto della normativa, anche regolamentare, concernente la sottoscrizione, la trasmissione e la ricezione dei documenti informatici e teletrasmessi, di una dichiarazione contenente le indicazioni di cui allo stesso art. 571 c.p.c.; detto accredito deve avere luogo non oltre cinque giorni prima della scadenza del termine entro il quale possono essere proposte le offerte d acquisto; fin d ora si prevede che, quando l offerta è presentata con le modalità alternative, il termine per il versamento del prezzo e di ogni altra somma è di novanta giorni; del professionista ricevente o di un suo delegato, il nome - previa identificazione - di chi materialmente provvede al deposito, il nome del giudice dell esecuzione, il nome del professionista delegato e la data fissata - le buste saranno aperte alla data, nel luogo ed all ora stabiliti per l incanto alla presenza degli istanti, la cui comparizione è necessaria ai fini dell aggiudicazione, che sarà disposta secondo le prescrizioni dell art. 581 c.p.c.; la mancata partecipazione all incanto, personalmente o a mezzo di procuratore speciale, senza documentato e giustificato motivo, comporterà l incameramento di 1/10 della cauzione, che, di contro, sarà immediatamente restituita dopo la chiusura dell incanto, presente, non divenga aggiudicatario; nel caso di una sola istanza di partecipazione, occorrerà comunque apportare un rialzo minimo, ex art. 581, comma 2, per conseguire l aggiudicazione provvisoria; lo studio del professionista delegato, Avv. Bruno Famularo, sito in Lamezia Terme, via Ettore e Ruggiero de Medici n. 31, nelle forme di cui all art. 571 c.p.c., prestando cauzione per una somma pari al doppio della cauzione versata per la partecipazione all incanto a mezzo assegno circolare intestato Avv. Bruno Famularo. In caso di presentazione - in ogni caso, le spese del trasferimento cadono da ogni singola banca aderente al c.d. protocollo ABI per la concessione di mutui agli aggiudicata-ri; l elenco delle banche aderenti all iniziativa per il Tribunale di Lamezia Terme è reperibile presso il professionista delegato o sul sito ABI e gli offerenti possono rivolgersi direttamente alle filiali della banca, i cui recapiti telefonici possono essere reperiti presso il professionista delegato, ovvero sul sito ABI; IN RELAZIONE ALLA VENDITA CON IN- CANTO - è fissato, per la presentazione presso lo studio del professionista delegato, Avv. Bruno Famularo, sito in Lamezia Terme, via Ettore e Ruggiero de Medici n. 31 delle istanze di partecipazione alla vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare dell espertoconsultabile sul sito internet ovvero presso lo studio del professionista delegato ed la cui contenuto si fa espresso richiamo, quale parte integrante e sostanziale del presente avviso, termine fino alle ore del 24giugno 2015, con le modalità e per il prezzo minimo di cui sopra; - è fissata - presso lo studio del professionista delegato, Avv. Bruno Famularo, sito in Lamezia Terme, via Ettore e Ruggiero de Medici n per il giorno 25 giugno 2015 ore e segg. la vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare sopra indicato, con le modalità e per il prezzo base di cui innanzi; CONDIZIONI di aggiudicazione mediante assegno circolare non trasferibile intestato a Avv. Bruno Famularo (qualora il procedimento si fondi su credito fondiario e l aggiudicatario non intenda avvalersi della facoltà di subentrare nel contratto, all assegno circolare sarà sostituito, ex art. 41, comma 4, D.Lgs. 1 settembre 1993, n. 385, il pagamento diretto alla banca creditrice, nei limiti del credito azionato per capitale, interessi e spese con collocazione privilegiata, entro lo stesso termine e detratto un accantonamento per nonché del paga-mento delle spese di trasferimento, nella misura del 20% di quest ultimo ed a mezzo di assegno circolare non trasferibile intestato Avv. Bruno Famularo, trasferimento, ai sensi dell art. 586 c.p.c.; - a norma dell art. 46 DPR 06/06/2001 n. 380 l aggiudicatario, qualora gli immobili si trovino nelle condizioni previste per il rilascio del permesso di costruire in sanatoria, dovrà presentare a proprie esclusive spese domanda di permesso in sanatoria, entro 120 giorni dalla notifica del decreto di trasferimento; - gli interessati potranno visionare gli immobili oggetto di espropriazione prendendo contatti con il professionista delegato, cui il Giudice dell Esecuzione ha conferito anche incarico di custode giudiziario del compendio pignorato. Lamezia Terme, lì 20 aprile 2015 Il Professionista Delegato Avv. Bruno Famularo AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI PI- GNORATI EX ART. 569 COMMA 3 CPC CHE Che il Giudice dell Esecuzione, nella procedura esecutiva immobiliare n 87/95 R.G.E. con ordinanza emessa all udienza del , ha disposto la vendita con incanto del lotto numero cinque nello stato di fatto e di diritto in cui si trova per l udienza del ; lotto n. 5 - Fabbricato in Lamezia Terme - Sambiase - via Mantenga, di tre piani fuori terra, al piano seminterrato vi sono due locali, un servizio igienico, un autorimessa, la scala di accesso ai piani superiori; al piano rialzato vi sono un soggiorno, una cucina, un bagno ed il vano scala; al primo piano vi sono tre vani, due bagni ed il vano scale; al secondo piano vi sono due locali comunicanti, il vano scala, un balcone ed un ampia superficie terrazzata, per una superficie residenziale complessiva di mq. 183; è in buono stato ed è dotato di impianto idrico - sanitario, elettrico e di riscaldamento; ne costituisce pertinenza il giardino circostante di circa di mq. 112; detto fabbricato, edificato su terreno riportato in NCT al foglio di mappa 85, particelle 1141 e 1152 è in corso di definitivo accatastamento; presenta alcune difformità urbanistiche sanabili entro 120 giorni dalla notificazione del decreto di trasferimento mediante il pagamento della somma di (pari a 4.131,66) circa, già detratta dal prezzo base d asta fissato in euro ,27 SI RENDE ANCORA NOTO CHE IL GE HA STABILITO CHE LA VENDITA AVVIENE ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: VENDITA CON INCANTO: - essa deve aver luogo al prezzo base di euro ,27 per il lotto n. 5; non devono essere inferiori ad euro 1.549,37; ; alle Poste Italiane S.P.A.- Patrimonio Bancoposta, tramite cui effettuare il prescrizioni dell art. 581 c.p.c.; nel caso di una sola istanza di partecipazione, occorrerà comunque apportare un rialzo minimo, ex art. 581, comma 2, per conseguire l aggiudicazione provvisoria; 1/6 quello raggiunto nell incanto; l aggiudicazione, - tali offerte si fanno a norma dell art. 571 e, prima di procedere alla gara di cui all art. 573, il Cancelliere da pubblico avviso dell offerta più alta a norma dell art. 570 c.p.c.; - in ogni caso, le spese del trasferimento cadono delle istanze di partecipazione alla vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare dell esperto in atti, alla quale si fa espresso richiamo, quale parte integrante e sostanziale della presente ordinanza, termine fino a quattro giorni prima del giorno fissato per l incanto, con le modalità e per il prezzo minimo di cui sopra; - è fissata, per il giorno , ore 9,30 e segg., la vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare sopra indicato, con le modalità e per il prezzo base di cui innanzi; CONDIZIONI, SIA QUALORA VI SI FAC- CIA LUOGO SENZA INCANTO, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO CON INCANTO: massimo di trenta giorni dalla data di aggiudicazione mediante assegno circolare s.p.a. - Patrimonio Bancoposta ; in mancanza, si provvederà a norma dell art. 587 c.p.c.; (qualora il procedimento si fondi su credito fondiario e l aggiudicatario non intenda avvalersi della facoltà di subentrare nel contratto, all assegno circolare sarà sostituito, ex art. 41, comma 4, D. Lgs. 1 settembre 1993, n. 385, il pagamento diretto

14 14 alla banca creditrice, nei limiti del credito azionato per capitale, interessi e spese con collocazione privilegiata, entro lo stesso termine e detratto un accantonamento per Lamezia Terme, lì Il Cancelliere AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI PI- GNORATI EX ART.569 COMMA 3 CPC che il Giudice dell Esecuzione nella procedura esecutiva immobiliare n 91/2009 RGE, promossa da CIZ srl, con ordinanza emessa il , a scioglimento della riserva assunta all udienza del , e successive integrazioni del e del ha disposto la vendita senza incanto del lotto unico, nello stato di fatto e di diritto in cui si trova per l udienza del , ed ha fissato, per il caso in cui la stessa non abbia luogo, la vendita con incanto del medesimo lotto nello stato di fatto e di diritto in cui si trova per l udienza del , che la vendite senza e con incanto sono andate deserte e che con ordinanza emessa alla stessa udienza del , il Giudice dell Esecuzione ha fissato nuova vendita senza incanto per l udienza del ed eventuale vendita con incanto per l udienza del , con riduzione di 1/4 del prezzo posto a base di gara, ed alle stesse condizioni della precedente ordinanza di vendita; che anche le ulteriori vendite senza e con incanto sono andate deserte e che con ordinanza emessa alla stessa udienza del , il Giudice dell Esecuzione ha fissato nuova vendita senza incanto per l udienza del ed eventuale vendita con incanto per l udienza del , con riduzione di 1/4 del prezzo posto a base di gara, ed alle stesse condizioni della precedente ordinanza di vendita; che anche le ulteriori vendite senza e con incanto sono andate deserte e che con ordinanza emessa alla stessa udienza del , il Giudice dell Esecuzione ha fissato nuova vendita con incanto per l udienza del , allo stesso prezzo posto a base di gara ed alle stesse condizioni della precedente ordinanza di vendita; che anche l ulteriore vendita con incanto sono andate deserte e che con ordinanza emessa all udienza del , il Giudice dell Esecuzione ha fissato nuova vendita senza incanto per l udienza del ed eventuale vendita con incanto per l udienza del , con riduzione di 1/4 del prezzo posto a base di gara, ed alle stesse condizioni della precedente ordinanza di vendita; che anche le ulteriori vendita senza e con incanto sono andate deserte e che con ordinanza emessa all udienza del , il Giudice dell Esecuzione ha fissato nuova vendita senza incanto per l udienza del ed eventuale vendita con incanto per l udienza del , con riduzione di 1/4 del prezzo posto a base di gara, ed alle stesse condizioni della precedente ordinanza di vendita; che anche queste ulteriori vendite sono andate deserte e che con propria ordinanza il GE ha disposto CTU per predisporre nuova classificazione catastale del bene staggito; che all esito della nuova classificazione il GE con ordinanza del 5/3/2015 ha modificato in parte qua l ordinanza di vendita e fissato nuova vendita con incanto per l udienza del al prezzo base d asta dell ultima vendita deserta e alle stesse condizioni della precedente ordinanza di vendita; lotto uno - piena proprietà di un locale sito al piano seminterrato di un fabbricato di maggiore consistenza ubicato in via Trento di Lamezia Terme; il locale ha destinazione deposito-garage, ha una consistenza di mq. 28 ed è censito nel NCEU del Comune di Lamezia Terme al foglio 24, p.lla 615, sub. 1, cat. C/2, classe 5, consistenza mq 26, rendita 165,16; prezzo base d asta ,00 (già ridotto d un quarto ad ,00 poi di un ulteriore quarto ad ,00 ancora di un ulteriore quarto ad ,50 ed ora ridotto di un ulteriore quarto e quindi ad 8.859,38). SI RENDE ANCORA NOTO CHE IL G.E. HA STABILITO CHE LA VENDITA AVVIENE ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: VENDITA CON INCANTO - essa deve aver luogo al prezzo sopra indicato di ,00 già ridotto di un quarto ad euro ,00 poi di un ulteriore quarto ad euro ,00 ancora ridotto di un ulteriore quarto ad ,50 ed ora ridotto di un ulteriore quarto e quindi ad 8.859,38; non devono essere inferiori al 5%; offerte all icanto personalmente, a mezzo di mandatario munito di procura speciale o di procuratore legale anche a norma dell art. 579, comma 3, c.p.c., (il procuratore legale mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata, non essendo liti; nell ipotesi di cui al citato art. 579, comma 3, c.p.c., il mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata ; i coniugi; in caso di comunione legale tra dei del coniuge non offerente, al fine di poter trasferire ad entrambi, pro quota, il bene, in caso di aggiudicazione; nell ipotesi di acquisto a titolo personale da parte di un coniuge a Poste Italiane spa- Patrimonio Banco Posta, tramite cui effettuare il al deposito, il nome del Giudice dell esecuzione comparizione all incanto, personalmente o cauzione, che, di conto, sarà immediatamente ove l offerente regolarmente dell art. 584, comma 3, c.p.c., l aggiudicazione da ogni singola banca aderente al protocollo ABI per la concessione di mutui aderenti all iniziativa per il Tribunale di Lamezia - per la presentazione nella Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari delle istanze di partecipazione alla vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare sopra indicato e meglio descritto nella relazione dell esperto in atti, alla quale si fa espresso richiamo, quale parte integrante e sostanziale della presentazione dell ordinanza, è fissato termine fino alle ore del giorno , con le modalità e per il prezzo minimo di cui sopra; - per il giorno , ore 9.30 e segg. è fissatala vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare sopra indicato con le modalità e per il prezzo base di cui innanzi; STABILISCE, ALTRESÌ, CHE LA VENDITA AV- VIENE ALLE SEGUENTI CONDIZIONI, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO SENZA INCANTO, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO CON INCANTO: massimo di sessante giorni dalla data di aggiudicazione su un libretto postale di deposito giudiziario intestato al debitore e recante il numero della presente procedura esecutiva (qualora il procedimento si fondi su credito fondiario e l aggiudicatario non intenda avvalersi della faloltà di subentrare al contratto, all assegno circolare sarà sostituito, ex art. 41, comma 4, D.Lgs. 1 settembre 1993, n 385, il pagamento diretto alla banca creditrice, nei limiti del credito azionato per capitale, interessi e spese con collocazione privilegiata, entro lo stesso termine e detratto un accantonamento per la decadenza dell aggiudicazione, a trasferimento ai sensi dell art. 586 c.p.c.; Lamezia Terme, lì IL FUNZIONARIO GIUDIZIARIO dr.ssa Deborah Chirico AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI PI- GNORATI EX ART 569 COMMA 3 CPC Che il Giudice dell Esecuzione, nella procedura esecutiva immobiliare n 114/2013, con ordinanza emessa all udienza del ha disposto la vendita con incanto di più lotti nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano per il ; lotto uno - Appartamento situato in Contrada Savutano di Lamezia Terme, al piano terra/rialzato di un fabbricato a quattro piani f.t. (escluso seminterrato) con superficie interna netta di mq 87,21 e superficie commerciale di mq 137. L immobile è riportato nel NCEU del Comune di Lamezia Terme - sezione di Sambiase, al foglio 85, p.lla 2024 sub. 27; zona censuaria 1; categoria A/3; classe 2; consistenza 6,5 vani; rendita euro 352,48. L immobile è composto da disimpegno, soggiorno, tre stanze da letto, due bagni, un ripostiglio e cucina abitabile; esso è dotato di tre terrazzi e di ampie corti esclusive, di cui una adibita a giardino; l immobile presenta piccole difformità nella distribuzione interna dei vani, sanabili a cura dell aggiudicatario e i cui presumibili costi sono già stati detratti dal prezzo base d asta ; Prezzo Base d asta di ,00. lotto due - Autorimessa, box auto privato, dotato di ampio cortile coperto condominiale di pertinenza, situato in Contrada Savutano di Lamezia Terme, e riportato nel NCEU del Comune di Lamezia Terme - sezione di Sambiase, al foglio 85, p.lla 2024 sub. 13 zona censuaria 1; categoria C/6; classe 1; consistenza 16 m ; rendita euro 20,66 ; Prezzo Base d asta di ,00. SI RENDE ANCORA NOTO CHE IL GE HA STABILITO CHE LA VENDITA AVVIENE ALLE SEGUENTI CONDIZIONI VENDITA CON INCANTO - essa deve aver luogo al prezzo base sopra indicato di euro ,00 per il lotto uno e di euro ,00 per il lotto due; non devono essere inferiori al 5%;

15 15 alle Poste Italiane s.p.a. - Patrimonio Bancoposta, tramite cui effettuare il delle istanze di partecipazione alla vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare dell esperto in atti, alla quale si fa espresso richiamo, quale parte integrante e sostanziale della presente ordinanza, termine fino alle ore del , con le modalità e per il prezzo minimo di cui sopra; - è fissata, per il giorno , ore e segg., la vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare sopra indicato, con le modalità e per il prezzo base di cui innanzi; CONDIZIONI, SIA QUALORA VI SI FAC- CIA LUOGO SENZA INCANTO, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO CON INCANTO: di aggiudicazione a mezzo di assegno circolare spa - Patrimonio BancoPosta (qualora il procedimento si fondi su credito fondiario e l aggiudicatario non intenda avvalersi della facoltà di subentrare nel contratto, all assegno circolare sarà sostituito, ex art. 41, comma 4, D.Lgs. 1 settembre 1993, n. 385, il pagamento diretto alla banca creditrice, nei limiti del credito azionato per capitale, interessi e spese con collocazione privilegiata, entro lo stesso termine e detratto un accantonamento per Lamezia Terme, lì Il Cancelliere AVVISO DI VENDITA Procedura n. 119/1992 Registro Esecuzioni Immobiliari Tribunale di Lamezia Terme Il professionista delegato Avv. Massimiliano Carnovale con studio legale in Lamezia Terme alla Via Trento n. 3, nella procedura esecutiva promossa dalla Società Cassa di Risparmio di Calabria e di Lucania Visto il provvedimento di vendita e delega emesso dal Giudice dell Esecuzione del Tribunale di Lamezia Terme in data 24 maggio 2007 e depositato il 25 maggio 2007 ai sensi dell art. 591 bis c.p.c. e visto il provvedimento di proroga al ed il successivo provvedimento di ulteriore proroga al 30 marzo 2010 del Giudice dell Esecuzione del Tribunale di Lamezia Terme del maggio 2009 ed il successivo provvedimento di proroga del 12 aprile 2010 e del 6/7 febbraio 2012 e l ultimo provvedimento di proroga del 9 marzo 2015 Visti i verbali di asta deserta delle prime vendite tenutesi il 17 ottobre 2007 ed il 24 di ottobre del 2007 ed i verbali di asta deserta in data 11 marzo 2008 ed in data 20 marzo 2008, nonché i verbali di asta deserta del 15 luglio 2008 e del 22 luglio 2008 ed infine del 10 febbraio 2009 e del 24 febbraio 2009 ed il verbale di aggiudicazione di due lotti e segnatamente del lotto n. 1 e del lotto n. 7. Ritenuto necessario, pertanto fissare le nuove vendite dei beni pignorati e che il Tribunale di Lamezia Terme Giudice dell Esecuzione con il provvedimento del 9 marzo 2015 ha autorizzato la vendita con il ribasso di un quarto rispetto all ultimo prezzo base d asta Visto l art. 569 c.p.c. A V V I S A che nella data e nel luogo sotto indicati si terrà la vendita senza incanto dei seguenti immobili: LOTTO N. 2 - Appartamento al Piano Primo, ubicato in Viale Stazione, Loc. Marina di Nocera Terinese riportato in catasto al foglio N. 33, particella 248, Sub. 5, categoria A/3, classe 2, 6 vani e rendita Euro 309,87 - Prezzo Base Euro ,00 (diconsi trentamilatrecentosettantacinque euro). Il suddetto immobile abusivo per come esplicitato nella perizia del CTU Ing. Ferrieri Ottaviano potrà essere sanato applicando quanto previsto dalla Legge 47/85 art. 40 comma 6 e dall art. 8 bis comma 4 del D.L. 146/85 convertito nella L. 298/85 e dalle più recenti leggi 724/94 e 326/2003. L istanza va presentata al Comune di Nocera Terinese dall aggiudicatario della vendita entri i 120 giorni successivi alla notifica emessa dall autorità giudiziaria. Il totale delle spese di condono per il Lotto n. 2 è pari ad Euro 7.894, 20 somma che l aggiudicatario dovrà versare oltre al prezzo di aggiudicazione. PREZZO BASE Euro ,00 diconsi trentamilatrecentosettantacinque euro CAUZIONE Euro 3.037,50 diconsi euro tremilazerotrentasette e cinquanta centesimi di euro RILANCIO MINIMO Euro 1.518,75 (diconsi millecinquecentodiciotto e settantacinque centesimi di euro) LOTTO N. 3 - Appartamento allo stato rustico allocato al Piano Secondo, ubicato in Viale Stazione, Loc. Marina di Nocera Terinese riportato in catasto particella 248, Sub. 7, in corso di costruzione. Prezzo Base Euro ,75 (diconsi quattordicimilatrecentoquarantatrè e settantacinque centesimi euro). Il suddetto immobile abusivo per come esplicitato nella perizia del CTU Ing. Ferrieri Ottaviano potrà essere sanato applicando quanto previsto dalla Legge 47/85 art. 40 comma 6 e dall art. 8 bis comma 4 del D.L. 146/85 convertito nella L. 298/85 e dalle più recenti leggi 724/94 e 326/2003. L istanza va presentata al Comune di Nocera Terinese dall aggiudicatario della vendita entri i 120 giorni successivi alla notifica emessa dall autorità giudiziaria. Il totale delle spese di condono per il Lotto n. 3 è pari ad Euro 7.894, 20 somma che l aggiudicatario dovrà versare oltre al prezzo di aggiudicazione. PREZZO BASE Euro ,75 (diconsi euro quattordicimilatrecentoquarantatrè/75) CAUZIONE EURO 1.434,37 diconsi euro millequattrocentotrentaquattro/37 RILANCIO MINIMO Euro 717,18 (diconsi euro settecentodiciassette/18) LOTTO N. 4 - Appartamento allo stato rustico allocato al Piano Terzo, ubicato in Viale Stazione, Loc. Marina di Nocera Terinese riportato in catasto al foglio N. 33, Particella 248, Sub. 9, in corso di costruzione - Prezzo Base Euro ,75 (diconsi quattordicimilatrecentoquarantatre e settantacinque centesimi euro). Il suddetto immobile abusivo per come esplicitato nella perizia del CTU Ing. Ferrieri Ottaviano potrà essere sanato applicando quanto previsto dalla Legge 47/85 art. 40 comma 6 e dall art. 8 bis comma 4 del D.L. 146/85 convertito nella L. 298/85 e dalle più recenti leggi 724/94 e 326/2003. L istanza va presentata al Comune di Nocera Terinese dall aggiudicatario della vendita entri i 120 giorni successivi alla notifica emessa dall autorità giudiziaria. Il totale delle spese di condono per il Lotto n. 4 è pari ad Euro 7.894, 20 somma che l aggiudicatario dovrà versare oltre al prezzo di aggiudicazione. PREZZO BASE Euro ,75 (diconsi euro quattordicimilatrecentoquarantatrè/75) CAUZIONE EURO 1.434,37 diconsi euro millequattrocentotrentaquattro/37 RILANCIO MINIMO Euro 717,18 (diconsi euro settecentodiciassette/18) LOTTO N. 5 - Magazzino/deposito e locale di sgombero allo stato rustico allocato al Piano sottotetto, ubicato in Viale Stazione, Loc. Marina di Nocera Terinese, in catasto al foglio N. 33, particella 248, Sub. 11, in corso di costruzione PREZZO BASE Euro 3.769,88 (diconsi euro tremilasettecentosessantanove/88). CAUZIONE EURO 379,68 diconsi euro trecentosettantanove e sessantotto centesimi di euro RILANCIO MINIMO Euro 189,84 (diconsi euro centottantantanove/84 centesimi di euro) LOTTO N. 6 - Magazzino al Piano Terreno, accessibile dalla traversa al Viale Stazione, Loc. Marina di Nocera Terinese riportato in catasto al foglio N. 33, particella 448, Classe C/2, superficie catastale mq 195 e vendita E 191,35 - Prezzo Base Euro ,69 (diconsi undicimilacentosettantanove e sessantanove centesimi di euro). Il suddetto immobile abusivo per come esplicitato nella perizia del CTU Ing. Ferrieri Ottaviano potrà essere sanato applicando quanto previsto dalla Legge 47/85 art. 40 comma 6 e dall art. 8 bis comma 4 del D.L. 146/85 convertito nella L. 298/85 e dalle più recenti leggi 724/94 e 326/2003. L istanza va presentata al Comune di Nocera Terinese dall aggiudicatario della vendita entri i 120 giorni successivi alla notifica emessa dall autorità giudiziaria. Il totale delle spese di condono per il Lotto n. 6 è pari ad Euro ,28 somma che l aggiudicatario dovrà versare oltre al prezzo di aggiudicazione. PREZZO BASE Euro ,69 (diconsi undicimilacentosettantanove/69 centesimi di euro) CAUZIONE Euro 1.117, 96 diconsi euro millecentodiciassette/96 centesimi di euro RILANCIO MINIMO Euro 558,98 (diconsi euro cinquecentocinquantotto/98) Per tutti i lotti n. 2, 3, 4, 5, 6: Data dell esame delle offerte: 10 GIUGNO 2015 alle ore 10:00 con continuazione Luogo di esame delle offerte: Studio legale del professionista delegato Avv. Massimiliano Carnovale sito in Lamezia Terme alla Via Trento n. 3, (telefono e fax ; cell ; e mail pec AVVISA ALTRESÌ Che nell ipotesi in cui: - non siano proposte offerte d acquisto entro il termine stabilito; - le offerte non siano efficaci ai sensi dell art. 571 c.p.c.; - si verifichi una delle circostanze previste dall art. 572, comma 3 c.p.c.; - la vendita senza incanto non abbia luogo per qualsiasi altra ragione; avrà luogo la vendita con incanto dei medesimi beni o dei beni residui dalla vendita senza incanto nella seguente data e luogo: LOTTO N. 2 come sopra descritto e qui da intendersi trascritta la descrizione PREZZO BASE Euro ,00 diconsi trentamilatrecentosettantacinque euro CAUZIONE Euro 3.037,50 diconsi euro tremilazerotrentasette e cinquanta centesimi di euro RILANCIO MINIMO Euro 1.518,75 (diconsi millecinquecentodiciotto e settantacinque centesimi di euro) LOTTO N. 3 come sopra descritto e qui da intendersi trascritta la descrizione PREZZO BASE Euro ,75 (diconsi euro quattordicimilatrecentoquarantatrè/75) CAUZIONE EURO 1.434,37 diconsi euro millequattrocentotrentaquattro/37 RILANCIO MINIMO Euro 717,18 (diconsi euro settecentodiciassette/18) LOTTO N. 4 come sopra descritto e qui da intendersi trascritta la descrizione PREZZO BASE Euro ,75 (diconsi

16 16 euro quattordicimilatrecentoquarantatrè/75) CAUZIONE EURO 1.434,37 diconsi euro millequattrocentotrentaquattro/37 RILANCIO MINIMO Euro 717,18 (diconsi euro settecentodiciassette/18) LOTTO N. 5 come sopra descritto e qui da intendersi trascritta la descrizione PREZZO BASE Euro 3.769,88 (diconsi euro tremilasettecentosessantanove/88). CAUZIONE EURO 379, 68 diconsi euro trecentosettantanove e sessantotto centesimi di euro RILANCIO MINIMO Euro 189,84 (diconsi euro centottantantanove/84 centesimi di euro) LOTTO N. 6 come sopra descritto e qui da intendersi trascritta la descrizione PREZZO BASE Euro ,69 (diconsi undicimilacentosettantanove/69 centesimi di euro) CAUZIONE Euro 1.117,96 diconsi euro millecentodiciassette/96 centesimi di euro RILANCIO MINIMO Euro 558,98 (diconsi euro cinquecentocinquantotto/98) Data dell incanto 24 GIUGNO 2015 ORE 10:00 con continuazione Luogo di esame delle offerte: Studio legale del professionista delegato Avv. Massimiliano Carnovale sito in Lamezia Terme alla Via Trento n. 3, (telefono e fax ; cell ; e mail pec ) In tale udienza a differenza della prima, per aggiudicarsi i beni sarà necessario effettuare almeno un rilancio del prezzo dell importo sopra indicato I beni di cui sopra sono meglio descritti nella relazione di stima a firma dell Ing. Ottaviano Ferrieri del 2 gennaio 2007 che deve essere consultata dall offerente, ed alla quale si fa espresso rinvio anche per tutto ciò che concerne l esistenza di eventuali oneri e pesi a qualsiasi titolo gravanti sui beni. La stessa è consultabile presso lo studio del professionista delegato dal lunedì al venerdì dalle ore 16 alle ore 17, previo avviso telefonico, e sul sito internet Si avvisa in ogni caso, che la vendita dei beni avviene nello stato di fatto e di diritto in cui i beni si trovano, con tutte le eventuali pertinenze, accessori, ragioni ed azioni, servitù attive e passive; che la vendita è a corpo e non a misura; che eventuali differenze di misura non potranno dar luogo a nessun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo; che la vendita forzata non è soggetta revocata per alcun motivo e che i lotti sub nn. 2,3,4,6 presentano gli abusi di cui alla perizia del CTU Ing. Ottaviano Ferrieri. Si avvisa in ogni caso, che la vendita del bene di cui al lotto unico avviene nello stato di fatto e di diritto in cui il bene si trova, con tutte le eventuali pertinenze, accessori, ragioni ed azioni, servitù attive e passive; che la vendita è a corpo e non a misura; che eventuali differenze di misura non potranno dar luogo a nessun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo; che la vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, né potrà essere revocata per alcun motivo. Conseguentemente l esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, oneri di qualsivoglia genere - ivi compresi a titolo esemplificativo e non esaustivo quelli urbanistici, quelli derivanti dalla eventuale necessità di adeguare gli impianti alla normativa vigente, spese condominiali dell anno in corso e degli anni precedenti, per qualsiasi motivo non considerati, anche se occulti e comunque non evidenziati in perizia non potranno dare luogo del prezzo, essendosi di ciò tenuto conto nella valutazione del bene e nella volontà di partecipare all asta. L immobile viene venduto libero da iscrizioni ipotecarie e trascrizioni di pignoramenti. Se esistenti al momento della vendita eventuali iscrizioni saranno cancellate a spese e cura della procedura. Ogni onere fiscale derivante dalla vendita sarà a carico dell aggiudicatario. La pubblicità, le modalità di presentazione delle offerte e le condizioni di vendita sono regolate come segue: QUANTO ALLA VENDITA SENZA INCANTO - le offerte di acquisto dovranno essere presentate in busta chiusa entro le ore 13 del 9 GIUGNO Le stesse potranno essere presentate presso lo studio del suindicato professionista delegato dal lunedì al venerdì negli orari di ufficio. Nessuna annotazione dovrà essere apposta sulla busta. Sulla predetta busta dovranno essere annotate, a cura del professionista ricevente o di suo delegato, il nome di chi materialmente provvede al deposito, il nome del Giudice dell Esecuzione, quello del professionista delegato e la data fissata per l esame delle offerte; - ciascun offerente, ai sensi dell art. 571, comma 1, c.p.c., tranne il debitore, è ammesso a formulare offerte per l acquisto personalmente o a mezzo di procuratore legale, anche a norma dell art. 579, comma 3, c.p.c. (il procuratore legale dovrà, in ogni caso, essere munito di mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata, non essendo sufficiente l ordinario mandato alle liti; nell ipotesi di cui al citato art. 579, comma 3, il mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata dovrà essere depositato contestualmente alla dichiarazione del nominativo della persona, da effettuarsi nel termine di cui all art., presentando presso il Professionista Delegato alla Vendita, dichiarazione, in regola con il bollo, contenente, a pena di inefficacia, l indicazione del numero di r.g.e. della procedura, del bene (e del lotto) cui l offerta si riferisce, del prezzo, del tempo, del modo del pagamento, l indicazione del professionista delegato di ogni altro elemento utile alla valutazione dell offerta; - detta dichiarazione deve, altresì, recare le generalità dell offerente (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza/domicilio, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi; in caso di comunione legale dei beni, occorrerà indicare anche le generalità del coniuge non offerente, al fine di poter trasferire ad entrambi, pro quota, il bene, in caso di aggiudicazione; nell ipotesi di acquisto a titolo personale da parte di un coniuge in regime di comunione dei beni, occorre produrre, oltre alla dichiarazione di quest ultimo, ex art. 179, comma 1, lett. f, cod. civ., quella del coniuge non acquirente di cui al secondo comma della medesima disposizione normativa), l espressa dichiarazione stima ed essere corredata da copia di valido documento di identità dell offerente e, se necessario, da valida documentazione speciale o certificato camerale in caso di - l offerta, nel caso di presentazione da parte di tutelare, da allegare in copia conforme; - in caso di dichiarazione presentata congiuntamente da più soggetti, deve essere indicato colui l offerta; - L OFFERTA È IRREVOCABILE, SALVO CHE: 1. il giudice ordini l incanto; 2. siano decorsi centoventi giorni dalla sua presentazione e la stessa non sia stata accolta; - L OFFERTA NON È EFFICACE: 1) se perviene oltre il termine stabilito; 2) se è inferiore al prezzo determinato a Cerchi casa? Prova all incanto norma dell articolo 568 e più sopra ricordato e quindi per il lotto due Euro ,00 diconsi trentamilatrecentosettantacinque euro, per il lotto tre Euro ,75 (diconsi euro quattordicimilatrecentoquarantatrè/75), per il lotto quattro Euro ,75 (diconsi euro quattordicimilatrecentoquarantatrè/75), per il lotto cinque Euro 3.769,88 (diconsi euro tremilasettecentosessantanove/88), per il lotto sei Euro ,69 (diconsi undicimilacentosettantanove e sessantanove centesimi di euro); c) se l offerente non presta cauzione, a mezzo di assegno circolare non trasferibile intestato a Poste Italiane spa, in misura non inferiore al decimo del prezzo da lui proposto; - all offerta, da depositarsi in busta chiusa, senza segni di riconoscimento, deve essere allegato l assegno circolare per la cauzione, come innanzi indicato; all esterno della busta vanno annotati, a cura del Professionista Delegato ricevente, il nome, previa identificazione, di chi materialmente provvede al deposito, il nome del giudice dell esecuzione e la data dell udienza fissata per l esame delle offerte, il nominativo del professionista delegato, le buste saranno aperte all udienza fissata per l esame delle offerte, alla presenza degli offerenti, ove comparsi; nel caso di mancata comparizione dell offerente o degli offerenti l aggiudicazione sarà comunque disposta, fatta salva l applicazione delle previsioni di cui all art. 572, commi 2 e 3, c.p.c.; in caso di più offerte valide, si procederà a gara sull offerta più alta secondo il sistema delle schede o buste segrete, fatta salva l applicazione dell art. 573, comma 2, c.p.c.; - in alternativa alle modalità di cui sopra, la presentazione delle offerte di acquisto può avvenire anche mediante l accredito, a mezzo di bonifico o deposito su conto postale o bancario intestato alla procedura esecutiva ed acceso o da accendersi, nel secondo caso, presso il Monte dei Paschi di Siena S.p.A. - filiale di Lamezia Terme, di una somma pari ad un decimo del prezzo che si intende offrire e mediante la comunicazione, a mezzo telefax o posta elettronica, nel rispetto della normativa, anche regolamentare, concernente la sottoscrizione, la trasmissione e la ricezione dei documenti informatici e teletrasmessi, di una dichiarazione contenente le indicazioni di cui allo stesso art. 571 c.p.c.; detto accredito deve avere luogo non oltre cinque giorni prima della scadenza del termine entro il quale possono essere proposte le offerte d acquisto; fin d ora si prevede che, quando l offerta è presentata con le modalità alternative, il termine per il versamento del prezzo e di ogni altra somma è di novanta giorni; - il termine di versamento del saldo del prezzo, nonché di ulteriori oneri, diritti e spese conseguenti alla vendita è di 60 giorni dalla aggiudicazione mediante assegni circolari o assegno circolare intestati al Professionista Delegato Avv. Massimiliano Carnovale o mediante il deposito su un libretto di deposito postale o mediante versamento sul libretto di deposito bancario nominativo già acceso intestato alla procedura e vincolato all ordine del Giudice presso la MPS S.p.A. agenzia di Lamezia Terme. Gli assegni circolari predetti devono essere due uno quale saldo prezzo e uno di importo pari al 20 per cento del prezzo di aggiudicazione per gli ulteriori oneri, diritti e spese conseguenti alla vendita; - in caso di inadempimento l aggiudicazione sarà revocata e l aggiudicatario perderà tutte le somme versate; - le spese di trasferimento del bene sono a carico dell aggiudicatario cui restano riservate le attività e i costi per la cancellazione delle formalità pregiudizievoli gravanti sugli immobili acquistati; nonché sono a carico dell aggiudicatario ed in aggiunta al prezzo di aggiudicazione, il pagamento delle somme necessarie per la sanatoria degli abusi - e quindi quelle dovute a titolo di oblazione e di canoni concessori e quant altro - per come risultanti nella perizia del CTU Ing. Ottaviano Ferrieri Terme è reperibile presso la Cancelleria, ovviamente quanto sopra costituisce una mera possibilità e non vincola certamente la procedura, l Ufficio Esecuzioni Immobiliari, il Tribunale di Lamezia Terme d il Delegato alla vendita QUANTO ALL EVENTUALE, SUCCESSIVA VENDITA AGLI INCANTI: - le offerte di acquisto dovranno essere presentate in busta chiusa entro le ore 13 del 23 GIUGNO Le stesse potranno essere presentate presso lo studio del suindicato professionista delegato dal lunedì al venerdì negli orari di ufficio. Nessuna annotazione dovrà essere apposta sulla busta. Sulla predetta busta dovranno essere annotate, a cura del professionista ricevente o di suo delegato, il nome di chi materialmente provvede al deposito, il nome del Giudice dell Esecuzione, quello del professionista delegato e la data fissata per l esame delle offerte - essa deve aver luogo al prezzo sopra indicato e quindi per - il lotto due Euro ,00 (diconsi trentamilatrecentosettantacinque euro), - il lotto tre Euro ,75 (diconsi euro quattordicimilatrecentoquarantatrè/75) - il lotto quattro Euro ,75 (diconsi euro quattordicimilatrecentoquarantatrè/75) - il lotto cinque Euro 3.769,88 (diconsi euro tremilasettecentosessantanove/88) - il lotto sei Euro ,69 (diconsi euro undicimilacentosettantanove/69); non devono essere inferiori al 5% del prezzo base; del numero di r.g.e. della procedura, il nominativo del professionista delegato m, il bene o il lotto cui l istanza stessa è riferita, il alle Poste Italiane s.p.a., tramite cui effettuare il versamento della cauzione (ed in conto prezzo di aggiudicazione), in ragione di un decimo del

17 17 prezzo base d asta; del professionista delegato ricevente, il nome, previa identificazione, di chi materialmente provvede al deposito, il nome del giudice dell esecuzione e la data dell udienza fissata l aggiudicazione provvisoria presentate offerte in aumento il Professionista Delegato nelle forme di cui all art. 571 c.p.c., prestando cauzione per una somma pari al doppio della cauzione versata per la partecipazione all incanto. In caso di presentazione di tali offerte, verrà indetta una gara secondo le previsioni di cui all art. 584 c.p.c.. Se nessuno degli offerenti in aumento partecipa alla gara indetta a norma a carico degli offerenti (salvo che ricorra un documentato e giustificato motivo) la perdita della cauzione, il cui importo è trattenuto dall esecuzione - il termine di versamento del saldo del prezzo, nonché di ulteriori oneri, diritti e spese conseguenti alla vendita è di 60 giorni dalla aggiudicazione mediante assegni circolari intestati al Professionista Delegato Avv. Massimiliano Carnovale o mediante il deposito su un libretto di deposito postale o mediante versamento sul libretto di deposito bancario nominativo già acceso intestato alla procedura e vincolato all ordine del Giudice presso la MPS S.p.A. agenzia di Lamezia Terme. Gli assegni circolari predetti devono essere due uno quale saldo prezzo e uno di importo pari al 20 per cento del prezzo di aggiudicazione per gli ulteriori oneri, diritti e spese conseguenti alla vendita; - in caso di inadempimento l aggiudicazione sarà revocata e l aggiudicatario perderà tutte le somme versate; - le spese di trasferimento del bene sono a carico dell aggiudicatario cui restano riservate le attività e i costi per la cancellazione delle formalità nonché sono a carico dell aggiudicatario ed in aggiunta al prezzo di aggiudicazione, il pagamento delle somme necessarie per la sanatoria degli abusi - e quindi quelle dovute a titolo di oblazione e di canoni concessori e quant altro - per come risultanti nella perizia del CTU Ing. Ottaviano Ferrieri ovviamente quanto sopra costituisce una mera possibilità e non vincola certamente la procedura, l Ufficio Esecuzioni Immobiliari, il Tribunale di Lamezia Terme d il Delegato alla vendita OFFERTE IN AUMENTO DI UN QUINTO: a norma dell art. 584 c.p.c., avvenuto l incanto possono ancora essere fatte offerte d acquisto entro il termine perentorio di dieci giorni dalla gara, ma esse non sono efficaci se il prezzo offerto non supera di 1/5 (un quinto) quello raggiunto nell incanto. Pertanto, l aggiudicazione diverrà definitiva decorsi dieci giorni senza offerte in aumento. Tali offerte potranno essere depositate presso lo studio del professionista delegato, nelle forme di cui all art. 571 c.p.c., prestando cauzione per una somma pari al doppio della cauzione versata per la partecipazione all incanto. In caso di presentazione gara secondo le previsioni di cui all art. 584 c.p.c.. Se nessuno degli offerenti in aumento partecipa alla gara indetta a norma dell art. 584, comma 3, c.p.c., l aggiudicazione diventa definitiva e verrà pronunciata a carico degli offerenti, salvo che ricorra un documentato e giustificato motivo, la perdita della cauzione, il cui importo è trattenuto come rinveniente a tutti gli effetti dall esecuzione. Ogni domanda di restituzione della cauzione dovrà essere indirizzata dagli offerenti al professionista delegato. Sono a carico dell aggiudicatario tutte le spese per il trasferimento degli immobili nonché quelle relative alla cancellazione della trascrizione del pignoramento e di tutte le formalità con i relativi compensi spettanti al professionista delegato per le operazioni successive alla vendita, come liquidati dal G.E. Sono ovviamente a carico dell aggiudicatario ed in aggiunta alle somme di cui all aggiudicazione i costi per il pagamento dell oblazione e dei canoni di concessione se sussistenti. CONDIZIONI, SIA QUALORA VI SI FAC- CIA LUOGO SENZA INCANTO, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO CON INCANTO: di aggiudicazione e qualora il procedimento si fondi su credito fondiario e l aggiudicatario non intenda avvalersi della facoltà di subentrare nel contratto, all assegno circolare sarà sostituito, ex art. 41, comma 4, D.Lgs. 1 settembre 1993, n. 385, il pagamento diretto alla banca creditrice, nei limiti del credito azionato per capitale, interessi e spese con collocazione privilegiata, entro lo stesso termine e detratto un accantonamento per spese nella misura che sarà indicata dal g.e. in mancanza, si provvederà a dichiarare la decadenza dall aggiudicazione, a - Per gli immobili su cui grava mutuo fondiario ai sensi del Testo Unico delle leggi in materia bancaria e creditizia (D.lgs n. 385) l aggiudicatario entro il termine di sessanta giorni dall aggiudicazione definitiva dovrà pagare all istituto mutuante quella parte del prezzo che corrisponde al credito dell istituto stesso in capitale, accessori e spese salvo che non preferisca accollarsi in conto prezzo di aggiudicazione il residuo capitale del mutuo fondiario relativo all immobile aggiudicato. In tal caso in ottemperanza all art. 41 del Testo Unico delle leggi in materia bancaria e creditizia (D.lgs n. 385) l aggiudicatario dovrà : a) pagare al mutuante nel termine di 15 giorni dalla data di aggiudicazione le rate scadute gli accessori e le spese dichiarando di volere profittare dl mutuo stesso; b) depositare entro il termine di sessanta giorni dall aggiudicazione definitiva nelle forme di cui al precedente capo l eventuale differenza del prezzo di aggiudicazione ottenuta detraendo dal prezzo di acquisto la cauzione prestata, l importo del versamento effettuato all istituto mutuante nonché l eventuale ammontare residuo del capitale accollato; c) depositare in cancelleria ai fini del trasferimento idonea ed aggiornata certificazione concernente l immobile subastato ed attestante le risultanze delle visure catastali e dei registri immobiliari. QUANTO ALLA PUBBLICITÀ IN FUNZIONE DELLA VENDITA: - su impulso del procedente, sia predisposto l avviso di vendita, da pubblicare all albo dell Ufficio - a cura, rischio e spese (rimborsabili ex art cod. civ.) del medesimo soggetto, sia data pubblicità : - in ogni caso, per una sola volta, della presente ordinanza, escluse le note, su di un quotidiano di informazione a diffusione locale a scelta del creditore, pubblicità da effettuarsi almeno quarantacinque giorni prima del termine per la presentazione delle offerte o della data dell incanto; - in ogni caso, per una sola volta, della presente ordinanza, escluse le note, su una rivista periodica, pubblicità da effettuarsi almeno quarantacinque giorni prima del termine per la presentazione delle offerte o della data dell incanto; - in ogni caso, per una sola volta, della presente ordinanza, escluse le note, e della relazione di stima dell esperto su un sito Internet individuato ai sensi dell art. 173 ter disp. att. c.p.c. e di cui è data notizia in Cancelleria, almeno quarantacinque giorni prima del termine per la presentazione delle offerte o della data dell incanto; il creditore procedente può, inoltre, dare pubblicità della presente ordinanza, a sua cura ed ove lo ritenga opportuno: - a sue spese (rimborsabili ex art cod. civ.), con pubblicità muraria, da effettuarsi nei Comuni di Lamezia Terme e di ubicazione degli immobili, almeno quarantacinque giorni prima del termine per la presentazione delle offerte o della data dell incanto; - a sue spese (rimborsabili ex art cod. civ.), a ulteriori forme di pubblicità dal medesimo prescelte, da eseguirsi almeno quarantacinque giorni prima del termine per la presentazione delle offerte o della data dell incanto; la pubblicità muraria e l ulteriore pubblicità prescelta sono dichiarate sin d ora non necessarie ai fini dell esperibilità della vendita; della prova della pubblicità elettronica e a mezzo stampa - da depositarsi in cancelleria almeno dieci giorni prima delle vendite - sia fatto carico al creditore procedente o surrogante. AVVERTE fin da ora le parti che ove all udienza fissata per la celebrazione dell incanto questo non abbia luogo per qualunque motivo si riserva di applicare immediatamente - e cioè a quella stessa udienza - l art. 591 c.p.c. senza alcun rinvio intermedio o ulteriore, in quello stesso contesto sentendo le parti e provvedendo sulla disposizione dell amministrazione giudiziaria o sulla fissazione di nuova vendita Si specifica che tutte le attività che ai sensi dell art. 571 c.p.c. e seguenti c.p.c. devono essere compiute in cancelleria o davanti al Giudice dell Esecuzione, o dal cancelliere o dal Giudice dell Esecuzione sono eseguite dal professionista delegato presso il suo studio. Si invita il creditore procedente ad essere presente alla vendita con incanto. Lamezia Terme 30 MARZO 2015 Il Professionista Delegato Avv. Massimiliano Carnovale AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI PI- GNORATI EX ART 569 COMMA 3 CPC Che il Giudice dell Esecuzione, nella procedura esecutiva immobiliare n 120/2013 con ordinanza emessa all udienza del ha disposto la vendita con incanto del lotto unico nello stato di fatto e di diritto in cui si trova per l udienza del ; lotto unico - Piena proprietà di un appartamento composto da cinque vani, ubicato nel Comune di Nocera Terinese, Villaggio Riviera del Sole, c.da Marina De Luca, riportato nel NCEU del predetto Comune al foglio 45, p.lla 197 sub. 3. L immobile è posto al primo piano (secondo fuori terra) di uno stabile a tre piani fuori terra, ha una superficie lorda di mq. 73,96 e, di fatto, è diviso in due unità abitative contigue (di cui una attualmente adibita ad ufficio), entrambe composte da soggiorno, camera, bagno e balcone. Detta suddivisione è conforme ai titoli abilitativi ma non è conforme alla planimetria catastale; inoltre, sussistono lievi difformità nelle tramezzature di divisione interna dei due locali. Gli abusi sono suscettibili di sanatoria, i cui presumibili costi - che resteranno a carico dell aggiudicatario - sono già stati detratti dal prezzo base d asta ; Prezzo base d asta ,00 SI RENDE ANCORA NOTO CHE IL GE HA STABILITO CHE LA VENDITA AVVIENE ALLE SEGUENTI CONDIZIONI VENDITA CON INCANTO - essa deve aver luogo al prezzo base sopra indicato di euro ,00 per il lotto unico; non devono essere inferiori al 5%; alle Poste Italiane s.p.a. - Patrimonio Bancoposta, tramite cui effettuare il

18 18 IN RELAZIONE ALLA VENDITA CON IN- CANTO delle istanze di partecipazione alla vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare dell esperto in atti, alla quale si fa espresso richiamo, quale parte integrante e sostanziale della presente ordinanza, termine fino alle ore del , con le modalità e per il prezzo minimo di cui sopra; - è fissata, per il giorno , ore e segg., la vendita ai pubblici incanti del compendio immobiliare sopra indicato, con le modalità e per il prezzo base di cui innanzi; CONDIZIONI, SIA QUALORA VI SI FAC- CIA LUOGO SENZA INCANTO, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO CON INCANTO: di aggiudicazione a mezzo di assegno circolare spa - Patrimonio BancoPosta (qualora il procedimento si fondi su credito fondiario e l aggiudicatario non intenda avvalersi della facoltà di subentrare nel contratto, all assegno circolare sarà sostituito, ex art. 41, comma 4, D.Lgs. 1 settembre 1993, n. 385, il pagamento diretto alla banca creditrice, nei limiti del credito azionato per capitale, interessi e spese con collocazione privilegiata, entro lo stesso termine e detratto un accantonamento per Lamezia Terme, lì Il Cancelliere RE. n. 121/2010 Il Cancelliere delle Esecuzioni Immobiliari AVVISA CHE che il Giudice dell Esecuzione Dott.ssa Adele Foresta, nella procedura esecutiva immobiliare n 121/2010 RE, ha disposto la vendita senza incanto del lotto sottodescritto, nello stato di fatto e di diritto in cui si trova, per il giorno 10 GIUGNO 2015, ore 9,30 e seguenti. Lotto unico: piena proprietà di appezzamento di terreno situato in Carlopoli - Area PIP - (Provincia di Catanzaro) originariamente costituito da due lotti, dell estensione complessiva di mq 1.600, con sovrastante fabbricato industriale di circa mq 1.100, realizzato per la produzione industriale di bibite gassate e strutturato in funzione dei cicli di lavorazione, composto da tre ampie sale al piano terra per le fasi di lavorazione e per il deposito e due ampie sale al primo piano adibite ad uffici; in entrambi i piani sono presenti servizi igienici. Dotato di ampio portico e piazzale esterno e presenta abusi sanabili entro 120 giorni da decreto di trasferimento; il costo dell oblazione, pari a circa 3.300,00, è già stato considerato nella determinazione del prezzo Prezzo base ,98. - ciascun offerente, ai sensi dell art. 571, comma 1, c.p.c., tranne il debitore, è ammesso a formulare offerte per l acquisto personalmente o a mezzo di procuratore legale, anche a norma dell art. 579, comma 3, c.p.c. (il procuratore legale dovrà, in ogni caso, essere munito di mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata, non essendo sufficiente l ordinario mandato alle liti; nell ipotesi di cui al citato art. 579, comma 3, il mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata dovrà essere depositato contestualmente alla dichiarazione del nominativo della persona, da effettuarsi nel termine di cui all art., presentando presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari, dichiarazione, in regola con il bollo, contenente, a pena di inefficacia, l indicazione del numero di r.g.e. della procedura, del bene (e del lotto) cui l offerta si riferisce, del prezzo, del tempo, del modo del pagamento e di ogni altro elemento utile alla valutazione dell offerta; - detta dichiarazione deve, altresì, recare le generalità dell offerente (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza/domicilio, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi; in caso di comunione legale dei beni, occorrerà indicare anche le generalità del coniuge non offerente, al fine di poter trasferire ad entrambi, pro quota, il bene, in caso di aggiudicazione; nell ipotesi di acquisto a titolo personale da parte di un coniuge in regime di comunione dei beni, occorre produrre, oltre alla dichiarazione di quest ultimo, ex art. 179, comma 1, lett. f, cod. civ., quella del coniuge non acquirente di cui al secondo comma della medesima disposizione normativa), l espressa dichiarazione stima ed essere corredata da copia di valido documento di identità dell offerente e, se necessario, da valida documentazione speciale o certificato camerale in caso di - l offerta, nel caso di presentazione da parte di tutelare, da allegare in copia conforme; - in caso di dichiarazione presentata congiuntamente da più soggetti, deve essere indicato colui l offerta; - L OFFERTA È IRREVOCABILE, SALVO CHE: 1. il giudice ordini l incanto; 2. siano decorsi centoventi giorni dalla sua presentazione e la stessa non sia stata accolta; - l offerta non è efficace: 1) se perviene oltre il termine stabilito; 2) se è inferiore al prezzo determinato a norma dell articolo 568 e più sopra ricordato; c) se l offerente non presta cauzione, a mezzo di assegno circolare non trasferibile intestato a Poste Italiane Spa - Patrimonio Banco Posta in misura non inferiore al decimo del prezzo da lui proposto; - all offerta, da depositarsi in busta chiusa, senza segni di riconoscimento, deve essere allegato l assegno circolare per la cauzione, come innanzi indicato; all esterno della busta vanno annotati, a cura per l esame delle offerte; le buste saranno aperte all udienza fissata per l esame delle offerte, alla presenza degli offerenti, ove comparsi; nel caso di mancata comparizione dell offerente o degli offerenti l aggiudicazione sarà comunque disposta, fatta salva l applicazione delle previsioni di cui all art. 572, commi 2 e 3, c.p.c.; in caso di più offerte valide, si procederà a gara sull offerta più alta secondo il sistema delle schede o buste segrete, fatta salva l applicazione dell art. 573, comma 2, c.p.c.; EVIDENZIATO, QUANTO ALL EVENTUALE SUCCESSIVA VENDITA AGLI INCANTI, CHE: - essa deve aver luogo al prezzo sopra indicato di ,98; - le offerte in aumento,a pena di inammissibilità, non devono essere inferiori al 5%; - ognuno, ai sensi dell art. 579, comma I, cpc, tranne il debitore è ammesso a formulare offerte all incanto personalmente o a mezzo di procuratore legale anche a norma dell art.579, ultimo comma, presentando presso la, dichiarazione, contenente l indicazione del prezzo, del tempo, del modo di pagamento e di ogni altro elemento utile alla valutazione dell offerta ( il procuratore dovrà in ogni caso essere munito di mandato speciale risultante da, non essendo sufficiente l ordinario mandato alle liti; nell ipotesi di cui al citato articolo 579, comma 3, cpc, il mandato speciale risultante da atto pubblico o scrittura privata autenticata dovrà essere depositato contestualmente alla dichiarazione del nominativo della persona, da effettuarsi nel termine di cui all articolo 583, comma I, cpc); recante, a pena di inefficacia, l indicazione del numero di r.g.e. della procedura, il bene o il lotto cui l istanza stessa è riferita, il prezzo proposto, le proprie generalità (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, residenza/domicilio, stato civile e, se coniugato, regime patrimoniale fra i coniugi; in caso di comunione legale dei beni, occorrerà indicare anche le generalità del coniuge non offerente, al fine di poter trasferire ad entrambi, pro quota, il bene, in caso di aggiudicazione; nell ipotesi di acquisto a titolo personale da parte di un coniuge in regime di comunione dei beni, occorre produrre, oltre alla dichiarazione di quest ultimo, ex art. 179, comma 1, lett. f, cod. civ., quella del coniuge non acquirente di cui al secondo comma della medesima disposizione normativa), l espressa dichiarazione alle. Poste Italiane Spa - Patrimonio Banco Posta, in ragione di un decimo del prezzo base d asta;

19 19 FISSA, IN RELAZIONE ALLA VENDITA SENZA INCANTO - per la presentazione presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari delle offerte di acquisto, ex art. 571 c.p.c., dei compendi immobiliari sopra indicati e meglio descritti nella relazione dell esperto in atti, alla quale si fa espresso richiamo, quale parte integrante e sostanziale della presente ordinanza, termine fino alle ore del giorno 9 GIUGNO 2015, con le modalità e per il prezzo base di cui sopra; - per l esame delle offerte di acquisto, ai sensi dell art. 572 c.p.c., ovvero per la gara sulle medesime, se presentate in misura superiore ad una, ai sensi dell art. 573 c.p.c., l udienza del 10 GIUGNO 2015, ore 9,30 e segg.; FISSA, NEL CASO IN CUI LA VENDITA SENZA INCANTO NON ABBIA LUOGO, - per la presentazione presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari delle istanze di partecipazione alla vendita ai pubblici incanti dei compendi immobiliari sopra indicati e meglio descritti nella relazione dell esperto in atti, alla quale si fa espresso richiamo, quale parte integrante e sostanziale della presente ordinanza, termine fino alle ore del 23 GIUGNO 2015, con le modalità e per il prezzo minimo di cui sopra; - per il giorno _24 GIUGNO 2015, ore 9,30 e segg., la vendita ai pubblici incanti dei compendi immobiliari sopra indicati, con le modalità e per il prezzo base di cui sopra; STABILISCE, ALTRESÌ, CHE LA VENDITA AV- VIENE ALLE SEGUENTI CONDIZIONI, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO SENZA INCANTO, SIA QUALORA VI SI FACCIA LUOGO CON INCANTO: di aggiudicazione mediante assegno circolare Spa - Patrimonio Banco Posta.; (qualora il procedimento si fondi su credito fondiario e l aggiudicatario non intenda avvalersi della facoltà di subentrare nel contratto, all assegno circolare sarà sostituito, ex art. 41, comma 4, D.Lgs. 1 settembre 1993, n. 385, il pagamento diretto alla banca creditrice, nei limiti del credito azionato per capitale, interessi e spese con collocazione privilegiata, entro lo stesso termine e detratto un accantonamento per QUANTO ALLA PUBBLICITÀ IN FUNZIONE DELLA VENDITA: - su impulso del procedente, sia predisposto l avviso di vendita, da pubblicare all albo dell Ufficio; - a cura, rischio e spese (rimborsabili ex art cod. civ.) del medesimo soggetto, sia data pubblicità : - in ogni caso, per una sola volta, della presente ordinanza, escluse le note, su di un quotidiano di informazione a diffusione locale a scelta del creditore, pubblicità da effettuarsi almeno quarantacinque giorni prima del termine per la presentazione delle offerte o della data dell incanto; - in ogni caso, per una sola volta, della presente ordinanza, escluse le note, su una rivista periodica, pubblicità da effettuarsi almeno quarantacinque giorni prima del termine per la presentazione delle offerte o della data dell incanto; - in ogni caso, per una sola volta, della presente ordinanza, escluse le note, e della relazione di stima dell esperto su un sito Internet individuato ai sensi dell art. 173 ter disp. att. c.p.c. e di cui è data notizia in Cancelleria, almeno quarantacinque giorni prima del termine per la presentazione delle offerte o della data dell incanto; - il creditore procedente può, inoltre, dare pubblicità della presente ordinanza, a sua cura ed ove lo ritenga opportuno: - a sue spese (rimborsabili ex art cod. civ.), con pubblicità muraria, da effettuarsi nei Comuni di Lamezia Terme e di ubicazione degli immobili, almeno quarantacinque giorni prima del termine per la presentazione delle offerte o della data dell incanto; - a sue spese (rimborsabili ex art cod. civ.), a ulteriori forme di pubblicità dal medesimo prescelte, da eseguirsi almeno quarantacinque giorni prima del termine per la presentazione delle offerte o della data dell incanto; - la pubblicità muraria e l ulteriore pubblicità prescelta sono dichiarate sin d ora non necessarie ai fini dell esperibilità della vendita; - della prova della pubblicità elettronica e a mezzo stampa - da depositarsi in cancelleria almeno dieci giorni prima delle vendite - sia fatto carico al creditore procedente o surrogante. Lamezia Terme, lì IL CANCELLIERE AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI PIGNORATI NELLA PROCEDURA ESECUTIVA IMMOBI- LIARE N. 178/93 R.E. Si rende noto che il Giudice dell esecuzione, con ordinanza del , ha disposto, per la proc. esec. imm. N. 178/93 R.E., la vendita all incanto per l udienza del , ore 9,30 e segg, che sarà tenuta presso la sede delle pubbliche udienze del Tribunale, dei seguenti beni immobili: Lotto N. 2 - Quota parte pari ad 1/4 di un appezzamento di terreno sito nel Comune di Lamezia Terme, località Bosco Amatello, n. 2, esteso per mq 988,80, nell intero, riportato nel N.C.T. di detto comune al foglio 6, p.lla 238, qualità uliveto, classe 2. Sul suolo insiste un piccolo casotto in lamiera, a un piano fuori terra, destinato a deposito di mezzi ; Prezzo base Euro 1.250,00 Rilancio minimo da apportare all offerta Euro 62,50 Lotto N. 3 - Quota parte pari ad 1/4 di un appezzamento di terreno, destinato in parte a seminativo irriguo ed in parte ad uliveto, sito nel Comune di Lamezia Terme, località Bosco Amatello, n. 2, esteso per mq 1.878,05, nell intero, riportato nel N.C.T. di detto comune al foglio 6, p.lla 159 qualità seminativo irriguo per are 3,00, classe 3, e uliveto per are 16,40, classe 2. Sul suolo insiste un fabbricato della superficie commerciale di mq 217,16, di cui mq 141,21 al piano rialzato e mq 65,95 al primo piano privo di licenza edilizia e non accatastato, ma tale irregolarità può essere sanata entro 120 giorni dalla notificazione del decreto di trasferimento, con importo da pagare già detratto dal prezzo base d asta. Prezzo base Euro 9.500,00 Rilancio minimo da apportare all offerta Euro 475,00 MODALITÀ DELLA VENDITA - ognuno, ai sensi dell art.579, comma 1, c.p.c., 579, comma 3, c.p.c.; del numero di R.G.E. della procedura, il bene o il lotto cui l istanza stessa si riferisce, le proprie generalità e, se coniugato, il regime patrimoniale tra coniugi; - con l istanza di partecipazione, corredata da, da presentarsi entro il , ore 13,00, in busta chiusa e senza segni di riconoscimento, assegno circolare non trasferibile intestato a POSTE ITALIANE S.p.A. - Patrimonio Bancoposta, tramite cui effettuare il versamento della cauzione (ed in conto prezzo di aggiudicazione) in ragione del 10% del prezzo base d asta. - all esterno della busta vengono annotati, a cura del Cancelliere ricevente, il nome, previa al deposito, il nome del Giudice dell Esecuzione prescrizioni dell art. 581 c.p.c.; nella relazione, che può essere consultata dall offerente; oneri di qualsiasi genere- ivi compresi quelli urbanistici per qualsiasi motivo non considerati, indennità o riduzione del prezzo, essendosi di ciò tenuto conto nella valutazione di aggiudicazione, mediante assegno circolare non trasferibile intestato a POSTE ITA- LIANE S.p.A. - Patrimonio Bancoposta ; in mancanza si provvederà a dichiarare la decadenza dall aggiudicazione, a norma dell art. 587 c.p.c.; - l aggiudicatario dovrà versare, inoltre, le spese di trasferimento, restando al medesimo riservate anche le attività e i costi di registrazione e trascrizione del decreto, nonché la cancellazione delle formalità pregiudizievoli gravanti sugli immobili acquisiti; della produzione di idonea ed aggiornata certificazione catastale e di aggiornati certificati relativi ad iscrizioni e trascrizioni effettuate sul bene posti in vendita, nonchè del pagamento delle spese di trasferimento, a quello della differenza del prezzo di aggiudicazione, per come liquidate dalla Cancelleria, trasferimento, ai sensi dell art. 586 c.p.c. Lamezia Terme li Il Cancelliere UFFICIO ESECUZIONI MOBILIARI AVVISO DI VENDITA DI BENI MOBILI PI- GNORATI IL PROFESSIONISTA DELEGATO - AVV. BRUNO FAMULARO nella Procedura Esecutiva n. 253/2014 R.E. Mob. Visto il provvedimento di delega alla vendita emesso dal Giudice dell Esecuzione del Tribunale di Lamezia Terme in data 24 luglio 2014 a seguito di istanza di vendita formulata dal creditore procedente Società Distilleria Marzadro SpA; Esaminato il verbale dell udienza in data 12 febbraio 2015; Rilevato che il procedente ha adempiuto a quanto ordinato dal Giudice dell Esecuzione all udienza del 12 febbraio 2015, in riferimento alla notifica alla parte escussa del verbale di udienza; Ritenuto necessario pertanto dare pubblicità alla vendita coattiva del compendio pignorato, come identificato e descritto nel verbale di pignoramento mobiliare a ministero dell Ufficiale Giudiziario addetto all UNEP presso il Tribunale di Lamezia Terme in data 27 marzo 2014; A V V I S A che il giovedì 2 luglio 2015 ore è fissata la vendita al prezzo base indicato nel verbale di pignoramento di euro 3.000,00 (da maggiorarsi di compensi e spese liquidati dal GE al professionista delegato in euro 550,00) del compendio pignorato di cui nel verbale del 27 marzo 2014 viene fornita la seguente descrizione: - salotto in pelle o finta pelle color bianco, lo stato di manutenzione mi porta a considerare che i cuscini del divano non sono più rivestiti in pelle bianca, perché consumati; formato da divano tre posti e due poltrone; altro divano tre posti in tessuto color beige, buono stato di conservazione; - sala da pranzo in legno scuro formata da mobile basso, tre ante centrali e due bombate laterali, tre cassetti centrali, anzi due; mobile cristalliera con base in legno quattro ante due centrali e due bombate laterali e due cassetti; la parte superiore delle ante centrali in vetro e altre due, in vetro laterali, mobile d entrata, grezzo ante e in legno; - televisore marca LG 32 pollici, funzionante. Importo totale del pignoramento euro 3.000,00 AVVISA ALTRESÌ - che le aste si svolgeranno in Lamezia Terme, località Canneto Morelli n. 70 presso la debitrice esecutata; - in caso di asta deserta si procederà al secondo incanto, previa riduzione di 1/5 del prezzo base ed al migliore offerente, sempre nel luogo di cui sopra, il giovedì 9 luglio 2015 ore 12:00 ed (in assenza di istanze di assegnazione con contestuale richiesta di sospensione della vendita ovvero di estinzione della procedura presentate dal procedente e/o interventore entro il 15 luglio 2015) al terzo incanto per il giovedì 16 luglio 2015 ore 12: 00 senza prezzo base; - in caso d incanto con unico offerente l eventuale aggiudicazione con riserva, argomentando ex art. 512 ult. co. C.p.c., resterà sospesa alla mancata opposizione ex art c.p.c. da parte di chi ne ha interesse. Lamezia Terme, 20 aprile 2015 Il Professionista Delegato

20

TRIBUNALE DI CATANZARO UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI. Esecuzione Immobiliare n.39/2013 R.E. Giudice dell Esecuzione Dott.

TRIBUNALE DI CATANZARO UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI. Esecuzione Immobiliare n.39/2013 R.E. Giudice dell Esecuzione Dott. TRIBUNALE DI CATANZARO UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI Esecuzione Immobiliare n.39/2013 R.E. Giudice dell Esecuzione Dott. Song Damiani AVVISO DI VENDITA Il sottoscritto Dott. Cosimo Nesci, con Studio in

Dettagli

Lotto 2 Appezzamenti di terreno in agro di Matera, zona industriale Contrada Serritello

Lotto 2 Appezzamenti di terreno in agro di Matera, zona industriale Contrada Serritello TRIBUNALE DI MATERA SEZIONE ESECUZIONI IMMOBILIARI G.E. Dr. Laura MARRONE Professionista delegato: Avv. Mariano AGRESTI * * * * * - Espropriazione immobiliare n. 94/00 R.G.E.I. AVVISO DI VENDITA Il sottoscritto

Dettagli

Il compendio è riportato in NCEU del Comune di Giffoni Sei Casali (SA) con i seguenti

Il compendio è riportato in NCEU del Comune di Giffoni Sei Casali (SA) con i seguenti AVVISO DI VENDITA TRIBUNALE DI SALERNO PROCEDURA ESECUTIVA IMMOBILIARE N. 229/2009 R.G.E. L Avv. Ada Camaggio, professionista delegato alle operazioni di vendita ex art. 591 bis c.p.c. con ordinanza del

Dettagli

Tel./Fax 0881.743901 - E-mail: marioluciolisi@pec.it Via Vittime Civili n. 56 71121 Foggia

Tel./Fax 0881.743901 - E-mail: marioluciolisi@pec.it Via Vittime Civili n. 56 71121 Foggia Dott. MARIO LUCIO LISI Dottore Commercialista e Revisore Contabile Tel./Fax 0881.743901 - E-mail: marioluciolisi@pec.it Via Vittime Civili n. 56 71121 Foggia TRIBUNALE DI FOGGIA Procedura Esecutiva Immobiliare

Dettagli

TRIBUNALE ORDINARIO DI BELLUNO. Ufficio Esecuzioni Immobiliari. Avviso di vendita di beni immobili. (artt. 591-bis, 570 e 576 cpc)

TRIBUNALE ORDINARIO DI BELLUNO. Ufficio Esecuzioni Immobiliari. Avviso di vendita di beni immobili. (artt. 591-bis, 570 e 576 cpc) 1 90/12 R.G. Esec. TRIBUNALE ORDINARIO DI BELLUNO Ufficio Esecuzioni Immobiliari Avviso di vendita di beni immobili (artt. 591-bis, 570 e 576 cpc) Il professionista delegato, dott.ssa Gaffuri Silvana,

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE DI GENOVA Ufficio Esecuzioni Immobiliari * * * Procedura esecutiva n. 521/2014 R.G.E. A cura di: ITALFONDIARIO S.P.A. - Avv. E. LAVATELLI * * * AVVISO DI VENDITA Il sottoscritto Dott.

Dettagli

TRIBUNALE DI FOGGIA PROCEDURA ESECUTIVA IMMOBILIARE R.G. ES. N. 444/09 AVVISO DI VENDITA

TRIBUNALE DI FOGGIA PROCEDURA ESECUTIVA IMMOBILIARE R.G. ES. N. 444/09 AVVISO DI VENDITA TRIBUNALE DI FOGGIA PROCEDURA ESECUTIVA IMMOBILIARE R.G. ES. N. 444/09 AVVISO DI VENDITA La sottoscritta avv. Claudia D Arcangelo, con studio in Foggia alla Piazza Umberto Giordano 13/C, nominata professionista

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE DI VASTO AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE SENZA INCANTO DELEGATA

TRIBUNALE CIVILE DI VASTO AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE SENZA INCANTO DELEGATA TRIBUNALE CIVILE DI VASTO AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE SENZA INCANTO DELEGATA N. 35/ 2004 Reg. Es. Imm. Il professionista delegato Dott. Antonio Cuculo nella procedura esecutiva proposta da omissis, nei

Dettagli

TRIBUNALE DI BENEVENTO UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI

TRIBUNALE DI BENEVENTO UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI TRIBUNALE DI BENEVENTO UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI AVVISO DI VENDITA Procedura Esecutiva Immobiliare N.07/2010 R.G. Es. G. E Dott. Gaetano D Orsi Il sottoscritta Avv. Carmen Rosita Cecchetti, con domicilio

Dettagli

TRIBUNALE DI PALERMO. Procedura di espropriazione immobiliare R.G.Es. n. 73/04, R.D. n. 54/10, delegata per

TRIBUNALE DI PALERMO. Procedura di espropriazione immobiliare R.G.Es. n. 73/04, R.D. n. 54/10, delegata per TRIBUNALE DI PALERMO Procedura di espropriazione immobiliare R.G.Es. n. 73/04, R.D. n. 54/10, delegata per le operazioni di vendita al notaio Anna Ruffino, associato AS.P.E.P., con studio in Palermo, presso

Dettagli

TRIBUNALE DI PESCARA ESPROPRIAZIONI IMMOBILIARI AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI. Espropriazione immobiliare n. 284/08 + 314/09 RGE

TRIBUNALE DI PESCARA ESPROPRIAZIONI IMMOBILIARI AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI. Espropriazione immobiliare n. 284/08 + 314/09 RGE TRIBUNALE DI PESCARA ESPROPRIAZIONI IMMOBILIARI AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI Espropriazione immobiliare n. 284/08 + 314/09 RGE (promossa da Banca Caripe SpA contro ) L avv. Stefano Noceti, con studio

Dettagli

Dr. TROPIANO Rag. Ersilia COLAGROSSI

Dr. TROPIANO Rag. Ersilia COLAGROSSI ESECUZIONE N. 1398/05 R.G.Es TRIBUNALE DI TIVOLI Giudice dell Esecuzione: Delegato alla vendita: Dr. TROPIANO Rag. Ersilia COLAGROSSI AVVISO DI VENDITA La sottoscritta Rag. Ersilia Colagrossi, con studio

Dettagli

TRIBUNALE DI FOGGIA ARTICOLAZIONE DEL TERRITORIO DI LUCERA. Ufficio Esecuzioni Immobiliari

TRIBUNALE DI FOGGIA ARTICOLAZIONE DEL TERRITORIO DI LUCERA. Ufficio Esecuzioni Immobiliari TRIBUNALE DI FOGGIA ARTICOLAZIONE DEL TERRITORIO DI LUCERA Ufficio Esecuzioni Immobiliari AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI Procedura Esecutiva Immobiliare n. 171/2010 R.G.E. promossa dalla Banca Popolare

Dettagli

TRIBUNALE DI FOGGIA AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILE. Procedura esecutiva n. 80000272/11 promossa da FRATELLI PALMIERI S.r.l.

TRIBUNALE DI FOGGIA AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILE. Procedura esecutiva n. 80000272/11 promossa da FRATELLI PALMIERI S.r.l. TRIBUNALE DI FOGGIA AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILE Procedura esecutiva n. 80000272/11 promossa da FRATELLI PALMIERI S.r.l. Il dott. ANTONIO DE LUCA delegato dal Giudice dell'esecuzione presso il Tribunale

Dettagli

ANDREA CASTELLO DOTTORE COMMERCIALISTA REVISORE CONTABILE VIA ASSAROTTI N. 3/3-16122 GENOVA TEL 010/8391347 - FAX 010/4207022 *****

ANDREA CASTELLO DOTTORE COMMERCIALISTA REVISORE CONTABILE VIA ASSAROTTI N. 3/3-16122 GENOVA TEL 010/8391347 - FAX 010/4207022 ***** ANDREA CASTELLO DOTTORE COMMERCIALISTA REVISORE CONTABILE VIA ASSAROTTI N. 3/3-16122 GENOVA TEL 010/8391347 - FAX 010/4207022 TRIBUNALE CIVILE DI GENOVA Ufficio Esecuzioni Immobiliari Procedura esecutiva

Dettagli

TRIBUNALE DELL AQUILA SEZIONE CIVILE ESECUZIONI IMMOBILIARI. NELLA PROCEDURA DI ESPROPRIAZIONE IMMOBILIARE N. 23/05 R. Es.

TRIBUNALE DELL AQUILA SEZIONE CIVILE ESECUZIONI IMMOBILIARI. NELLA PROCEDURA DI ESPROPRIAZIONE IMMOBILIARE N. 23/05 R. Es. TRIBUNALE DELL AQUILA SEZIONE CIVILE ESECUZIONI IMMOBILIARI NELLA PROCEDURA DI ESPROPRIAZIONE IMMOBILIARE N. 23/05 R. Es. AVVISO DI VENDITA Il professionista delegato dott. Guglielmo Calvi Moscardi - vista

Dettagli

TRIBUNALE DI GENOVA Sezione Fallimentare

TRIBUNALE DI GENOVA Sezione Fallimentare TRIBUNALE DI GENOVA Sezione Fallimentare *** AVVISO DI VENDITA Il sottoscritto dott. Roberto Bozzo, curatore del fallimento Immobiliare e Sviluppo srl, visti gli atti ed in particolare la relazione dell

Dettagli

TRIBUNALE ORDINARIO DI ROMA Sez. IV Esec. immobiliari G.E. Dott.. PROCEDURA ESECUTIVA N. R.G.E. Custode Giudiziario tel..mail.

TRIBUNALE ORDINARIO DI ROMA Sez. IV Esec. immobiliari G.E. Dott.. PROCEDURA ESECUTIVA N. R.G.E. Custode Giudiziario tel..mail. TRIBUNALE ORDINARIO DI ROMA Sez. IV Esec. immobiliari G.E. Dott.. PROCEDURA ESECUTIVA N. R.G.E. Custode Giudiziario tel..mail. AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI I ESPERIMENTO L Avv./Dott..., Professionista

Dettagli

N 62/1998 R.G.E. (riunita con le proc. esec. N. 74/98, 101/98, 02/99, 13/99, 24/99, 50/99, 57/99, 59/99, 86/99)

N 62/1998 R.G.E. (riunita con le proc. esec. N. 74/98, 101/98, 02/99, 13/99, 24/99, 50/99, 57/99, 59/99, 86/99) TRIBUNALE CIVILE DI VASTO AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE SENZA INCANTO DELEGATA N 62/1998 R.G.E. (riunita con le proc. esec. N. 74/98, 101/98, 02/99, 13/99, 24/99, 50/99, 57/99, 59/99, 86/99) Il professionista

Dettagli

TRIBUNALE ORDINARIO DI TORINO SEZIONE ESECUZIONI IMMOBILIARI. AVVISO DI VENDITA Nella procedura esecutiva immobiliare R.G.E. n. 707/2014, promossa da

TRIBUNALE ORDINARIO DI TORINO SEZIONE ESECUZIONI IMMOBILIARI. AVVISO DI VENDITA Nella procedura esecutiva immobiliare R.G.E. n. 707/2014, promossa da TRIBUNALE ORDINARIO DI TORINO SEZIONE ESECUZIONI IMMOBILIARI AVVISO DI VENDITA Nella procedura esecutiva immobiliare R.G.E. n. 707/2014, promossa da Unicredit S.p.A., il Professionista Avvocato Franca

Dettagli

TRIBUNALE DI LANCIANO

TRIBUNALE DI LANCIANO TRIBUNALE DI LANCIANO AVVISO DI VENDITA ESECUZIONE IMMOBILIARE NRGE 84/2007 -SETTIMO ESPERIMENTO- L Avv. Camillo Colaiocco con studio in Lanciano alla Via Floraspe Renzetti n.29, delegato ai sensi dell

Dettagli

Quarto avviso di vendita immobiliare senza e con eventuale incanto A prezzo ribassato del 10%

Quarto avviso di vendita immobiliare senza e con eventuale incanto A prezzo ribassato del 10% Quarto avviso di vendita immobiliare senza e con eventuale incanto A prezzo ribassato del 10% Nella procedura esecutiva immobiliare n. 637/12 RGE, il sottoscritto Dott. Giovanni Zucchet, iscritto all ordine

Dettagli

TRIBUNALE DI CHIETI AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE. (secondo esperimento con primo ribasso di un quarto)

TRIBUNALE DI CHIETI AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE. (secondo esperimento con primo ribasso di un quarto) TRIBUNALE DI CHIETI AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE (secondo esperimento con primo ribasso di un quarto) Procedura espropriativa immobiliare n. 150/2012 R.G.E. promossa da EL TANTAWI MONIR MOHAMED Il sottoscritto

Dettagli

AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI 3 VENDITA SENZA INCANTO

AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI 3 VENDITA SENZA INCANTO AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI Esecuzione Immobiliare n. 92/08 R.G.E. - Tribunale di Velletri 3 VENDITA SENZA INCANTO Il Notaio Salvatore Mariconda annuncia che il giorno 22/7/2011 dalle ore 11:00

Dettagli

AVVISO DI VENDITA DEL PROFESSIONISTA DELEGATO ALLA VENDITA. Esecuzione Immobiliare n.4/1998 R.G. Espr. riunita alla n.62/1998

AVVISO DI VENDITA DEL PROFESSIONISTA DELEGATO ALLA VENDITA. Esecuzione Immobiliare n.4/1998 R.G. Espr. riunita alla n.62/1998 AVVISO DI VENDITA DEL PROFESSIONISTA DELEGATO ALLA VENDITA Esecuzione Immobiliare n.4/1998 R.G. Espr. riunita alla n.62/1998 R.G. Espr. e n.226/2012 R.G. Espr. Prot. 453/2014 TRIBUNALE DI CATANZARO Giudice

Dettagli

TRIBUNALE DI VASTO PROCEDURA ESECUTIVA N. 77/2003 R.G.E. AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI

TRIBUNALE DI VASTO PROCEDURA ESECUTIVA N. 77/2003 R.G.E. AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI TRIBUNALE DI VASTO PROCEDURA ESECUTIVA N. 77/2003 R.G.E. AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI Il sottoscritto Avv. Fabio SCARPETTA, Notaio in Vasto, con studio ivi alla Via Giulio Cesare n. 2, piano primo,

Dettagli

TRIBUNALE DI BRESCIA FALLIMENTO n. 320/2013 (pr. 1006-14) xxx nonché personale del signor xxx con sede in xxx cod. fiscale: xxxx

TRIBUNALE DI BRESCIA FALLIMENTO n. 320/2013 (pr. 1006-14) xxx nonché personale del signor xxx con sede in xxx cod. fiscale: xxxx ASSOCIAZIONE NOTARILE PER LE PROCEDURE ESECUTIVE Via Ugo La Malfa, 4 25124 - BRESCIA Tel. 030 22.28.49 - FAX 030 22.42.37 TRIBUNALE DI BRESCIA FALLIMENTO n. 320/2013 (pr. 1006-14) xxx nonché personale

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE DI GENOVA SEZIONE VII. Giudizio di Divisione R.G. 12638/2011 ****** **** ****** QUARTO AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE

TRIBUNALE CIVILE DI GENOVA SEZIONE VII. Giudizio di Divisione R.G. 12638/2011 ****** **** ****** QUARTO AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE TRIBUNALE CIVILE DI GENOVA SEZIONE VII Giudizio di Divisione R.G. 12638/2011 ****** **** ****** QUARTO AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE Il sottoscritto Dott. Giacomo Sacchi Nemours - Dottore Commercialista

Dettagli

TRIBUNALE ORDINARIO DI ROMA Sez. IV Esec. immobiliari G.E. Dott.. PROCEDURA ESECUTIVA N. R.G.E. Custode Giudiziario tel..mail.

TRIBUNALE ORDINARIO DI ROMA Sez. IV Esec. immobiliari G.E. Dott.. PROCEDURA ESECUTIVA N. R.G.E. Custode Giudiziario tel..mail. TRIBUNALE ORDINARIO DI ROMA Sez. IV Esec. immobiliari G.E. Dott.. PROCEDURA ESECUTIVA N. R.G.E. Custode Giudiziario tel..mail. AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI I ESPERIMENTO L Avv./Dott..., Professionista

Dettagli

T R I B U N A L E D I C A T A N I A Sezione Sesta civile Ufficio esecuzioni immobiliari. PROCEDURE ESECUTIVE IMMOBILIARI Informazioni per il pubblico.

T R I B U N A L E D I C A T A N I A Sezione Sesta civile Ufficio esecuzioni immobiliari. PROCEDURE ESECUTIVE IMMOBILIARI Informazioni per il pubblico. T R I B U N A L E D I C A T A N I A Sezione Sesta civile Ufficio esecuzioni immobiliari PROCEDURE ESECUTIVE IMMOBILIARI Informazioni per il pubblico. 1. Come si viene a conoscenza delle vendite giudiziarie

Dettagli

TRIBUNALE DI PALERMO. con studio in Palermo, presso i locali AS.P.E.P., in Piazza G. Amendola n.31, promossa da Cross AVVISO DI VENDITA SENZA INCANTO

TRIBUNALE DI PALERMO. con studio in Palermo, presso i locali AS.P.E.P., in Piazza G. Amendola n.31, promossa da Cross AVVISO DI VENDITA SENZA INCANTO TRIBUNALE DI PALERMO Procedura di espropriazione immobiliare R.G.Es. n. 229/95 (cui è riunita la proc. 1158/95), R.Not. n. 306/02, delegata per le operazioni di vendita al notaio Tommaso Porcelli, associato

Dettagli

TRIBUNALE DI MILANO. Sezione III Civile - Esecuzione Immobiliari. Giudice dell Esecuzione Dott. Giuseppe Blumetti

TRIBUNALE DI MILANO. Sezione III Civile - Esecuzione Immobiliari. Giudice dell Esecuzione Dott. Giuseppe Blumetti TRIBUNALE DI MILANO Sezione III Civile - Esecuzione Immobiliari Giudice dell Esecuzione Dott. Giuseppe Blumetti *** *** *** Nella procedura di espropriazione immobiliare n. 1211/2012 R.G.E. promossa da

Dettagli

AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI 1 VENDITA SENZA INCANTO

AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI 1 VENDITA SENZA INCANTO AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI Esecuzione Immobiliare n. 177/2010 R.G.E. - Tribunale di Velletri 1 VENDITA SENZA INCANTO Il Notaio Salvatore Mariconda annuncia che il giorno 11/04/2013 dalle ore 11:30

Dettagli

DOTT.SSA CLIVIA CIFALDI TRIBUNALE DI GENOVA

DOTT.SSA CLIVIA CIFALDI TRIBUNALE DI GENOVA DOTT.SSA CLIVIA CIFALDI VIA CORSICA 2/6 16128 GENOVA R.G. N 8063/2010 G.I. Dott. Roberto Bonino P.D. Dott.ssa Clivia Cifaldi Via Corsica 2/6 TRIBUNALE DI GENOVA 16128 Genova Tel. 010589727 Procedimento

Dettagli

TRIBUNALE di MASSA DISPOSIZIONI RELATIVE ALLE VENDITE GIUDIZIARIE

TRIBUNALE di MASSA DISPOSIZIONI RELATIVE ALLE VENDITE GIUDIZIARIE TRIBUNALE di MASSA DISPOSIZIONI RELATIVE ALLE VENDITE GIUDIZIARIE Tutti, tranne il debitore, possono partecipare alle vendite giudiziarie. Non occorre assistenza legale. Ogni immobile è stimato da un perito

Dettagli

Dottore Commercialista Revisore Contabile Consulente Tecnico Giudiziario AVVISO DI VENDITA

Dottore Commercialista Revisore Contabile Consulente Tecnico Giudiziario AVVISO DI VENDITA P A OL O V A L E N T I N I AVVISO DI VENDITA Giudizio n. 14167/10 R.G. del TRIBUNALE DI SALERNO Il Dott. Paolo Valentini, professionista delegato a lle operazioni di vendita a norma dell art. 788 ult.

Dettagli

TRIBUNALE ORDINARIO DI TIVOLI

TRIBUNALE ORDINARIO DI TIVOLI TRIBUNALE ORDINARIO DI TIVOLI - AVVISO DI VENDITA ALL ASTA - Esecuzione Immobiliare N. 3164/2008 R.G.E. - Dott.ssa Coccoli Il sottoscritto Dott. Raffaele Casertano, Notaio in Guidonia Montecelio, delegato

Dettagli

N. 1064/14 Reg. Es. Imm. TRIBUNALE CIVILE DI GENOVA 1 AVVISO DI VENDITA Il sottoscritto ANASTASIO Dr. Francescantonio, dottore commercialista con

N. 1064/14 Reg. Es. Imm. TRIBUNALE CIVILE DI GENOVA 1 AVVISO DI VENDITA Il sottoscritto ANASTASIO Dr. Francescantonio, dottore commercialista con N. 1064/14 Reg. Es. Imm. TRIBUNALE CIVILE DI GENOVA 1 AVVISO DI VENDITA Il sottoscritto ANASTASIO Dr. Francescantonio, dottore commercialista con studio in Genova, Piazza della Vittoria 12/17, telefono

Dettagli

TRIBUNALE ORDINARIO DI ROVERETO AVVISO DI VENDITA

TRIBUNALE ORDINARIO DI ROVERETO AVVISO DI VENDITA A N E A D ASSOCIAZIONE NOTARILE ESECUZIONI E ATTIVITA DELEGATE sede legale: via Carducci, 13-38068 Rovereto (TN) uffici: TRIBUNALE DI ROVERETO, Corso A. Rosmini, 65 tel. 0464/750120 c.f. e p.iva 02261970228

Dettagli

TRIBUNALE DI CHIETI ESECUZIONE IMMOBILIARE N. 158/09 AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE

TRIBUNALE DI CHIETI ESECUZIONE IMMOBILIARE N. 158/09 AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE TRIBUNALE DI CHIETI ESECUZIONE IMMOBILIARE N. 158/09 AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE Il sottoscritto dott. Michele Costanza, dottore commercialista con Studio in Chieti, Via P. M. Gizzi n. 10, delegato dal

Dettagli

TRIBUNALE DI BRESCIA FALLIMENTO n. 224/09 (pr. 147/12) xxxx. Giudice Delegato: Dott. Paolo Bonofiglio Curatore: Dott.

TRIBUNALE DI BRESCIA FALLIMENTO n. 224/09 (pr. 147/12) xxxx. Giudice Delegato: Dott. Paolo Bonofiglio Curatore: Dott. ASSOCIAZIONE NOTARILE PER LE PROCEDURE ESECUTIVE VIA UGO LA MALFA, 4 25124 - BRESCIA Tel.: 030.22.28.49 - Fax.: 030.22.42.37 TRIBUNALE DI BRESCIA FALLIMENTO n. 224/09 (pr. 147/12) xxxx Giudice Delegato:

Dettagli

TRIBUNALE DI BRESCIA FALLIMENTO n. 289/2013 (pr. 792-14) xxxx nonché personale del socio xxxxx con sede in xxxx cod.

TRIBUNALE DI BRESCIA FALLIMENTO n. 289/2013 (pr. 792-14) xxxx nonché personale del socio xxxxx con sede in xxxx cod. ASSOCIAZIONE NOTARILE PER LE PROCEDURE ESECUTIVE Via Ugo La Malfa, 4 25124 - BRESCIA Tel. 030 22.28.49 - FAX 030 22.42.37 TRIBUNALE DI BRESCIA FALLIMENTO n. 289/2013 (pr. 792-14) xxxx nonché personale

Dettagli

TRIBUNALE DI BRESCIA

TRIBUNALE DI BRESCIA VIA TRIESTE 77 F 25018 MONTICHIARI BRESCIA TEL. 0309981177 - FAX 0309981092 e-mail : procedure@studioprignacca.it TRIBUNALE DI BRESCIA SEZIONE SPECIALE D IMPRESA Fallimento xxxx G.D.: Dott. Paolo Bonofiglio

Dettagli

SEZIONE III^ CIVILE ESECUZIONI IMMOBILIARI. contro *** AVVISO DI VENDITA SENZA INCANTO

SEZIONE III^ CIVILE ESECUZIONI IMMOBILIARI. contro *** AVVISO DI VENDITA SENZA INCANTO TRIBUNALE DI MILANO SEZIONE III^ CIVILE ESECUZIONI IMMOBILIARI Procedura R.G.E. N. 2377/11 G.E. Dr. Marcello Piscopo Promossa da: BANCA POPOLARE DI MILANO S.C. A R.L. -creditore (omissis) -debitore contro

Dettagli

TRIBUNALE DI SULMONA AVVISO DI VENDITA SENZA INCANTO DELEGATA A PROFESSIONISTA. (artt. 569, 576, e 591 bis c.p.c.)

TRIBUNALE DI SULMONA AVVISO DI VENDITA SENZA INCANTO DELEGATA A PROFESSIONISTA. (artt. 569, 576, e 591 bis c.p.c.) ESECUZIONE N. 13/12 TRIBUNALE DI SULMONA AVVISO DI VENDITA SENZA INCANTO DELEGATA A PROFESSIONISTA (artt. 569, 576, e 591 bis c.p.c.) Il sottoscritto Avv. Maria Teresa Virgilio, con studio in Alfedena,

Dettagli

TRIBUNALE DI FORLI FALLIMENTO A.T.E. CENTER S.R.L. Vista l autorizzazione del Comitato dei Creditori al Programma di liquidazione che prevede

TRIBUNALE DI FORLI FALLIMENTO A.T.E. CENTER S.R.L. Vista l autorizzazione del Comitato dei Creditori al Programma di liquidazione che prevede TRIBUNALE DI FORLI FALLIMENTO A.T.E. CENTER S.R.L. N. 18/10 Reg.Fall. Sentenza: n. 18 del 12 aprile 2010 BANDO DI VENDITA IMMOBILIARE Ill.mo Signor Giudice Delegato DOTT.ALBERTO PAZZI Il sottoscritto Dott.

Dettagli

TRIBUNALE DI CREMONA. Sezione fallimentare. FALLIMENTO: CMF + NUOVA TECNO SRL sede in Cremona, V. Milano n. 18

TRIBUNALE DI CREMONA. Sezione fallimentare. FALLIMENTO: CMF + NUOVA TECNO SRL sede in Cremona, V. Milano n. 18 Fall. n. 7/2013 TRIBUNALE DI CREMONA Sezione fallimentare FALLIMENTO: CMF + NUOVA TECNO SRL sede in Cremona, V. Milano n. 18 Giudice Delegato : Dott.ssa Maria Marta Cristoni Curatore: Dott. Ernesto Quinto

Dettagli

TRIBUNALE DI SCIACCA SEZIONE ESECUZIONE IMMOBILIARE AVVISO VENDITA DELEGATA

TRIBUNALE DI SCIACCA SEZIONE ESECUZIONE IMMOBILIARE AVVISO VENDITA DELEGATA Carmelo Di Caro Catarratto Dottore Commercialista Revisore Contabile Viale Regina Margherita 169 92024 Canicattì ( Ag ) Tele e fax 0922/854144 347/7841848 e-mail studiodicaro@virgilio.it TRIBUNALE DI SCIACCA

Dettagli

Sara Cunteri Dottore Commercialista

Sara Cunteri Dottore Commercialista Sara Cunteri Dottore Commercialista TRIBUNALE DI MILANO Sezione fallimentare R.G. 149/2013 FALLIMENTO CARPENTERIA DELL'ADDA Giudice Delegato: dott. Guido Macripò Professionista delegato alla vendita e

Dettagli

AVV. GUIDO BRANDIMARTE Viale IV Novembre n. 13 66100 Chieti Tel.-fax 0871/330522

AVV. GUIDO BRANDIMARTE Viale IV Novembre n. 13 66100 Chieti Tel.-fax 0871/330522 AVV. GUIDO BRANDIMARTE Viale IV Novembre n. 13 66100 Chieti Tel.-fax 0871/330522 TRIBUNALE DI CHIETI AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILE Espropriazione immobiliare n. 50/2015 R.G.E. Il sottoscritto Avv. Guido

Dettagli

1) Condizioni della vendita lotto 1

1) Condizioni della vendita lotto 1 ASSOCIAZIONE NOTARILE PER LE PROCEDURE ESECUTIVE VIA UGO LA MALFA, 4 25124 - BRESCIA Tel.: 030.22.28.49 - Fax.: 030.22.42.37 TRIBUNALE DI BRESCIA FALLIMENTO n. 111/12 XXXXXXX. C.F. 02885980983 Giudice

Dettagli

TRIBUNALE DI BRESCIA FALLIMENTO n. 74/12 (pr. 129/13) xxxx C.F. xxxx. Giudice Delegato: Dott. Stefano Rosa Curatore: Dott.ssa Alessia Martinelli

TRIBUNALE DI BRESCIA FALLIMENTO n. 74/12 (pr. 129/13) xxxx C.F. xxxx. Giudice Delegato: Dott. Stefano Rosa Curatore: Dott.ssa Alessia Martinelli ASSOCIAZIONE NOTARILE PER LE PROCEDURE ESECUTIVE VIA UGO LA MALFA, 4 25124 - BRESCIA Tel.: 030.22.28.49 - Fax.: 030.22.42.37 TRIBUNALE DI BRESCIA FALLIMENTO n. 74/12 (pr. 129/13) xxxx C.F. xxxx Giudice

Dettagli

TRIBUNALE ORDINARIO DI ROVERETO AVVISO DI VENDITA

TRIBUNALE ORDINARIO DI ROVERETO AVVISO DI VENDITA A N E A D ASSOCIAZIONE NOTARILE ESECUZIONI E ATTIVITA DELEGATE sede legale: via Carducci, 13-38068 Rovereto (TN) uffici: TRIBUNALE DI ROVERETO, Corso A. Rosmini, 65 tel. 0464/750120 c.f. e p.iva 02261970228

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE DI GENOVA Procedura Esecutiva R.E. 729/08 AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE VI

TRIBUNALE CIVILE DI GENOVA Procedura Esecutiva R.E. 729/08 AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE VI TRIBUNALE CIVILE DI GENOVA Procedura Esecutiva R.E. 729/08 AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE VI La sottoscritta dott. Domenica Laurenzana con studio in Genova, Via E. Raggio 1 int.1b (telefono 010/2510545-3355392731),

Dettagli

DEL NOTAIO DELEGATO OTTAVO ESPERIMENTO DI VENDITA

DEL NOTAIO DELEGATO OTTAVO ESPERIMENTO DI VENDITA TRIBUNALE DI TREVISO AVVISO DI VENDITA DEL NOTAIO DELEGATO Esecuzione n. 130/2008 R.G. Delegato: Notaio Lina Leotta OTTAVO ESPERIMENTO DI VENDITA Il sottoscritto Notaio Lina Leotta, delegato ex art. 591

Dettagli

AVVOCATO SIMONA ROMEO

AVVOCATO SIMONA ROMEO TRIBUNALE DI SALERNO Sezione di Eboli Procedura esecutiva N. 1/09 R.G.E., promossa da C.R.A. Banca di Credito Cooperativo di Battipaglia S.c.r.l. AVVISO DI VENDITA La sottoscritta avv. Simona Romeo, professionista

Dettagli

TRIBUNALE ORDINARIO DI ROVERETO AVVISO DI VENDITA

TRIBUNALE ORDINARIO DI ROVERETO AVVISO DI VENDITA c_b153-14/09/2015-0006509/a - Allegato Utente 1 (A01) A N E A D ASSOCIAZIONE NOTARILE ESECUZIONI E ATTIVITA DELEGATE sede legale: via Carducci, 13-38068 Rovereto (TN) uffici: TRIBUNALE DI ROVERETO, Corso

Dettagli

TRIBUNALE ORDINARIO DI BELLUNO Ufficio Esecuzioni Immobiliari. Avviso di vendita di beni immobili (artt. 591-bis, 570 e 576 cpc.)

TRIBUNALE ORDINARIO DI BELLUNO Ufficio Esecuzioni Immobiliari. Avviso di vendita di beni immobili (artt. 591-bis, 570 e 576 cpc.) 1 TRIBUNALE ORDINARIO DI BELLUNO Ufficio Esecuzioni Immobiliari Avviso di vendita di beni immobili (artt. 591-bis, 570 e 576 cpc.) Il professionista delegato, dott.ssa Monica Bino con studio in Ponte nelle

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE DI CALTANISSETTA. L Avv. Vincenzo Toscano, con studio in Caltanissetta Via F. Paladini n. 82,

TRIBUNALE CIVILE DI CALTANISSETTA. L Avv. Vincenzo Toscano, con studio in Caltanissetta Via F. Paladini n. 82, TRIBUNALE CIVILE DI CALTANISSETTA AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE CON RIBASSO DI UN QUARTO AI SENSI DELL ARTICOLO 591, SECONDO COMMA, C.P.C L Avv. Vincenzo Toscano, con studio in Caltanissetta Via F. Paladini

Dettagli

AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI

AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI Direzione Regionale Toscana Agente della riscossione per la Provincia di Siena Pratica n. 1548 AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI Equitalia Centro SpA, quale Agente della Riscossione per la Provincia di Siena,

Dettagli

TRIBUNALE DI SULMONA AVVISO DI VENDITA SENZA INCANTO DELEGATA A PROFESSIONISTA. (artt. 569, 576, e 591 bis c.p.c.)

TRIBUNALE DI SULMONA AVVISO DI VENDITA SENZA INCANTO DELEGATA A PROFESSIONISTA. (artt. 569, 576, e 591 bis c.p.c.) ESECUZIONE N. 1/010 TRIBUNALE DI SULMONA AVVISO DI VENDITA SENZA INCANTO DELEGATA A PROFESSIONISTA (artt. 569, 576, e 591 bis c.p.c.) Il sottoscritto Avv. Innocenzo Salvini con studio in Sulmona, Via Villaggio

Dettagli

TRIBUNALE DI SULMONA AVVISO DI VENDITA SENZA INCANTO DELEGATA A PROFESSIONISTA. (artt. 569, 576, e 591 bis c.p.c.)

TRIBUNALE DI SULMONA AVVISO DI VENDITA SENZA INCANTO DELEGATA A PROFESSIONISTA. (artt. 569, 576, e 591 bis c.p.c.) ESECUZIONE N. 79/07 TRIBUNALE DI SULMONA AVVISO DI VENDITA SENZA INCANTO DELEGATA A PROFESSIONISTA (artt. 569, 576, e 591 bis c.p.c.) Il sottoscritto Avv. Edoardo Di Loreto con studio in Sulmona, Via Giovanni

Dettagli

TRIBUNALE DI BRESCIA FALLIMENTO n. 53/13 (pr. 696/15) XXXXX. Giudice Delegato: Dott. Raffaele Del Porto Curatore: Dott. Ferruccio Gasparini

TRIBUNALE DI BRESCIA FALLIMENTO n. 53/13 (pr. 696/15) XXXXX. Giudice Delegato: Dott. Raffaele Del Porto Curatore: Dott. Ferruccio Gasparini TRIBUNALE DI BRESCIA FALLIMENTO n. 53/13 (pr. 696/15) XXXXX Giudice Delegato: Dott. Raffaele Del Porto Curatore: Dott. Ferruccio Gasparini BANDO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI II vendita in busta chiusa Il

Dettagli

Sezione Sesta civile Ufficio esecuzioni immobiliari

Sezione Sesta civile Ufficio esecuzioni immobiliari T R I B U N A L E D I C A T A N I A Sezione Sesta civile Ufficio esecuzioni immobiliari Proc. esecutiva immobiliare n. *R.G. Es. Promossa da * nei confronti di * ORDINANZA PER LA DETERMINAZIONE DELLE MODALITA

Dettagli

DEL NOTAIO DELEGATO QUINTO ESPERIMENTO DI VENDITA

DEL NOTAIO DELEGATO QUINTO ESPERIMENTO DI VENDITA TRIBUNALE DI TREVISO AVVISO DI VENDITA DEL NOTAIO DELEGATO Esecuzione n. 560/2008 R.G. Delegato: Notaio Marco Tottolo QUINTO ESPERIMENTO DI VENDITA Il sottoscritto Notaio Marco Tottolo, delegato ex art.

Dettagli

TRIBUNALE DI SULMONA

TRIBUNALE DI SULMONA TRIBUNALE DI SULMONA AVVISO DI VENDITA DELEGATA A PROFESSIONISTA L Avv. Simona Fusco, con studio in Via Salvemini n. 7 a Sulmona, iscritto nell elenco speciale di cui all art. 179 ter disp. att. c.p.c.,

Dettagli

TRIBUNALE DI BELLUNO FALLIMENTO N. 03/2012 R.F. AVVISO D ASTA

TRIBUNALE DI BELLUNO FALLIMENTO N. 03/2012 R.F. AVVISO D ASTA ASTE.COM S.r.l. Sede legale: TREVISO Via Borro, 1 ISTITUTO VENDITE GIUDIZIARIE Autorizzato con decreto 22.10.93 del Ministero di Grazia e Giustizia Uffici, Magazzino, Vendita 32100 BELLUNO Via Marisiga,

Dettagli

TRIBUNALE DI BRESCIA CONCORDATO PREVENTIVO n.26/09 (pr. 676/11) xxxxx omologato in data 4 marzo 2010

TRIBUNALE DI BRESCIA CONCORDATO PREVENTIVO n.26/09 (pr. 676/11) xxxxx omologato in data 4 marzo 2010 ASSOCIAZIONE NOTARILE PER LE PROCEDURE ESECUTIVE VIA UGO LA MALFA, 4 25124 - BRESCIA Tel.: 030.22.28.49 - Fax.: 030.22.42.37 info@anpebrescia.it TRIBUNALE DI BRESCIA CONCORDATO PREVENTIVO n.26/09 (pr.

Dettagli

RANIERI AVV. GIUSEPPE RANIERI

RANIERI AVV. GIUSEPPE RANIERI STUDIO LEGALE e TRIBUTARIO RANIERI AVV. GIUSEPPE RANIERI Patrocinante in Cassazione Viale Mazzini n. 50 50132 Firenze Te. 0552347958 Fax 0552344712 studiolegale@studiolegale-ranieri.it TRIBUNALE DI FIRENZE

Dettagli

BANDO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI Vendita con offerta irrevocabile in busta chiusa

BANDO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI Vendita con offerta irrevocabile in busta chiusa VOLONTARIA LIQUIDAZIONE FRATERNITA EDILE IMPRESA SOCIALE- SOCIETA COOPERATIVA SOCIALE ONLUS n. 01A/15 (pr.02b/15) con sede in Ospitaletto (Bs) C.F. 02338970987 Liquidatori : Moletta Giovanni e Fedeli Alberto

Dettagli

TRIBUNALE DI VASTO Procedura Esecutiva n. 50/1997 AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI Il sottoscritto dottor Fabio SCARPETTA, Notaio in Vasto, con

TRIBUNALE DI VASTO Procedura Esecutiva n. 50/1997 AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI Il sottoscritto dottor Fabio SCARPETTA, Notaio in Vasto, con TRIBUNALE DI VASTO Procedura Esecutiva n. 50/1997 AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI Il sottoscritto dottor Fabio SCARPETTA, Notaio in Vasto, con studio ivi alla via Giulio Cesare n.2, piano I, tel 0873.366867,

Dettagli

TRIBUNALE DI SULMONA AVVISO DI VENDITA. residente), con studio in Sulmona Piazza Venezuela 14, iscritto nell elenco VISTA

TRIBUNALE DI SULMONA AVVISO DI VENDITA. residente), con studio in Sulmona Piazza Venezuela 14, iscritto nell elenco VISTA STUDIO LEGALE Avv. FEDERICA ZURLO Piazza Venezuela, 14 - Tel. e Fax (0864) 34056 67039 SULMONA AQ TRIBUNALE DI SULMONA AVVISO DI VENDITA Il sottoscritto Avv. Federica ZURLO (nata il 24.09.1979 a Sulmona

Dettagli

------TRIBUNALE DI MILANO 3 SEZIONE CIVILE - ESECUZIONI IMMOBILIARI G.E. DOTT. SERGIO ROSSETTI

------TRIBUNALE DI MILANO 3 SEZIONE CIVILE - ESECUZIONI IMMOBILIARI G.E. DOTT. SERGIO ROSSETTI ------TRIBUNALE DI MILANO 3 SEZIONE CIVILE - ESECUZIONI IMMOBILIARI G.E. DOTT. SERGIO ROSSETTI Nella procedura di espropriazione immobiliare R.G.E. 1215/09 + 1073/10 promossa da BBVA RENTING S.P.A. CONTRO

Dettagli

N.66/2008 Reg. Es. Imm.

N.66/2008 Reg. Es. Imm. N.66/2008 Reg. Es. Imm. TRIBUNALE DI LAMEZIA TERME AVVISO DI VENDITA IL PROFESSIONISTA DELEGATO NOTAIO DOTTOR MARIO BILANGIONE presso ASSOCIAZIONE NOTARILE PROCEDURE ESECUTIVE DI LAMEZIA TERME Piazza della

Dettagli

AVVISO DI VENDITA TRIBUNALE DI SALERNO EX SEZIONE DISTACCATA DI EBOLI PROCEDURA ESECUTIVA IMMOBILIARE N. 101/2009 R.G.E.

AVVISO DI VENDITA TRIBUNALE DI SALERNO EX SEZIONE DISTACCATA DI EBOLI PROCEDURA ESECUTIVA IMMOBILIARE N. 101/2009 R.G.E. AVVISO DI VENDITA TRIBUNALE DI SALERNO EX SEZIONE DISTACCATA DI EBOLI PROCEDURA ESECUTIVA IMMOBILIARE N. 101/2009 R.G.E. Il dott. Antonio Darino, professionista delegato alle operazioni di vendita ex art.

Dettagli

T R I B U N A L E D I N O V A R A

T R I B U N A L E D I N O V A R A STUDIO MARNATI Commercialisti e Revisori legali Corso della Vittoria, 5 28100 Novara Tel. 0321613251 Fax 0321613276 www.studiomarnati.net T R I B U N A L E D I N O V A R A Sezione fallimentare PROSPETTO

Dettagli

TRIBUNALE DI TREVISO AVVISO DI VENDITA Fallimento R.F. 107/2012 QUINTO Esperimento di Vendita

TRIBUNALE DI TREVISO AVVISO DI VENDITA Fallimento R.F. 107/2012 QUINTO Esperimento di Vendita TRIBUNALE DI TREVISO AVVISO DI VENDITA Fallimento R.F. 107/2012 QUINTO Esperimento di Vendita Si rende noto che il giorno mercoledì 29 giugno 2016 alle ore 11.00 presso lo Studio del Curatore, dott. Emilio

Dettagli

AVVISO DI VENDITA DEL NOTAIO DELEGATO TERZO ESPERIMENTO DI VENDITA

AVVISO DI VENDITA DEL NOTAIO DELEGATO TERZO ESPERIMENTO DI VENDITA TRIBUNALE DI TREVISO AVVISO DI VENDITA DEL NOTAIO DELEGATO Esecuzione n. 438/2008 R.G. Delegato: Notaio Edoardo Bernini TERZO ESPERIMENTO DI VENDITA Il sottoscritto Notaio Edoardo Bernini, delegato ex

Dettagli

Concordato Preventivo N. 15/2013

Concordato Preventivo N. 15/2013 Concordato Preventivo N. 15/2013 TRIBUNALE ORDINARIO DI URBINO Giudice Delegato: Presidente Dott. Francesco Nitri Commissario Giudiziale: Dott.ssa Silvana Canestrari Liquidatore Giudiziale: Dott. Nicola

Dettagli

AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI

AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI Direzione Regionale Toscana Agente della riscossione per la Provincia di Firenze Pratica n. 1830 AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI Equitalia Centro SpA, quale Agente della Riscossione per la Provincia di Firenze,

Dettagli

N. 665/11 Reg. Es. Imm. TRIBUNALE CIVILE DI GENOVA 4 AVVISO DI VENDITA Il sottoscritto ANASTASIO Dr. Francescantonio, dottore commercialista con

N. 665/11 Reg. Es. Imm. TRIBUNALE CIVILE DI GENOVA 4 AVVISO DI VENDITA Il sottoscritto ANASTASIO Dr. Francescantonio, dottore commercialista con N. 665/11 Reg. Es. Imm. TRIBUNALE CIVILE DI GENOVA 4 AVVISO DI VENDITA Il sottoscritto ANASTASIO Dr. Francescantonio, dottore commercialista con studio in Genova, Piazza della Vittoria 12/17, telefono

Dettagli

TRIBUNALE DI SULMONA AVVISO DI VENDITA SENZA INCANTO DELEGATA A PROFESSIONISTA. (artt. 569, 576, e 591 bis c.p.c.)

TRIBUNALE DI SULMONA AVVISO DI VENDITA SENZA INCANTO DELEGATA A PROFESSIONISTA. (artt. 569, 576, e 591 bis c.p.c.) ESECUZIONE N. 29/09 TRIBUNALE DI SULMONA AVVISO DI VENDITA SENZA INCANTO DELEGATA A PROFESSIONISTA (artt. 569, 576, e 591 bis c.p.c.) Il sottoscritto Avv. Vincenza Giannantonio, con studio in Sulmona,

Dettagli

TRIBUNALE DI AGRIGENTO Sezione Esecuzioni Immobiliari *** AVVISO DI VENDITA DELEGATA NELLA PROCEDURA ESECUTIVA N. 22/2006 R.G.E.

TRIBUNALE DI AGRIGENTO Sezione Esecuzioni Immobiliari *** AVVISO DI VENDITA DELEGATA NELLA PROCEDURA ESECUTIVA N. 22/2006 R.G.E. TRIBUNALE DI AGRIGENTO Sezione Esecuzioni Immobiliari *** AVVISO DI VENDITA DELEGATA NELLA PROCEDURA ESECUTIVA N. 22/2006 R.G.E. Il sottoscritto Dott. Lentini Giuseppe Antonio, delegato al compimento delle

Dettagli

TRIBUNALE DI FIRENZE UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI PROCEDURA ESECUTIVA R.G.E. 741/09 + 176/10 AVVISO DI VENDITA

TRIBUNALE DI FIRENZE UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI PROCEDURA ESECUTIVA R.G.E. 741/09 + 176/10 AVVISO DI VENDITA TRIBUNALE DI FIRENZE UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI PROCEDURA ESECUTIVA R.G.E. 741/09 + 176/10 AVVISO DI VENDITA Il sottoscritto Avv. Tommaso Nidiaci Professionista Delegato alla vendita dal Giudice delle

Dettagli

DEL NOTAIO DELEGATO PRIMO ESPERIMENTO DI VENDITA

DEL NOTAIO DELEGATO PRIMO ESPERIMENTO DI VENDITA TRIBUNALE DI TREVISO AVVISO DI VENDITA DEL NOTAIO DELEGATO Esecuzione n. 491/2010 R.G. Delegato: Notaio Matteo Contento PRIMO ESPERIMENTO DI VENDITA Il sottoscritto Notaio Matteo Contento, delegato ex

Dettagli

FOGGIA TRIBUNA ALE DI ASSICURAZIONI. altresì fin. fabbricato n. 53. In LOTTO N. 2. di maggior. antistante

FOGGIA TRIBUNA ALE DI ASSICURAZIONI. altresì fin. fabbricato n. 53. In LOTTO N. 2. di maggior. antistante TRIBUNA ALE DI FOGGIA ARTICOLAZIONEE TERRITORIALE DI LUCERA L AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILE Procedura esecutiva n. 182/2009 R.G.Es. promossa da SOCIETA REALE MUTUA DI ASSICURAZIONI SI RENDE NOTO che il

Dettagli

TRIBUNALE DI PADOVA *** FALLIMENTO: X Group s.p.a. in liquidazione n. 177N/2013. GIUDICE DELEGATO: Dott.ssa Maria Antonia Maiolino

TRIBUNALE DI PADOVA *** FALLIMENTO: X Group s.p.a. in liquidazione n. 177N/2013. GIUDICE DELEGATO: Dott.ssa Maria Antonia Maiolino TRIBUNALE DI PADOVA *** FALLIMENTO: X Group s.p.a. in liquidazione n. 177N/2013 GIUDICE DELEGATO: Dott.ssa Maria Antonia Maiolino CURATORE: Dott.ssa Monica Benetollo AVVISO DI VENDITA BENI MOBILI TRAMITE

Dettagli

TRIBUNALE DI SULMONA AVVISO DI VENDITA SENZA INCANTO DELEGATA A PROFESSIONISTA. (artt. 569, 576, e 591 bis c.p.c.)

TRIBUNALE DI SULMONA AVVISO DI VENDITA SENZA INCANTO DELEGATA A PROFESSIONISTA. (artt. 569, 576, e 591 bis c.p.c.) ESECUZIONE N. 09/10 TRIBUNALE DI SULMONA AVVISO DI VENDITA SENZA INCANTO DELEGATA A PROFESSIONISTA (artt. 569, 576, e 591 bis c.p.c.) Il sottoscritto Avv. Alessandro Margiotta, con studio in Sulmona, Via

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE DI SASSARI

TRIBUNALE CIVILE DI SASSARI TRIBUNALE CIVILE DI SASSARI UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI Disposizioni generali in materia di espropriazione immobiliare Modalità di presentazione delle offerte e di svolgimento delle procedure di VENDITA

Dettagli

TRIBUNALE DI ANCONA AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE

TRIBUNALE DI ANCONA AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE TRIBUNALE DI ANCONA AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE Fallimento n. 38/2007 Il sottoscritto Rag. Fabio Gobbi, Curatore del fallimento in epigrafe, avvisa che, in esecuzione del programma di liquidazione approvato

Dettagli

AVVISO DI VENDITA. L avvocato Giovan Battista Salvo Lombardino, con studio in. Marsala, nella via Stefano Bilardello numero 24, delegato,

AVVISO DI VENDITA. L avvocato Giovan Battista Salvo Lombardino, con studio in. Marsala, nella via Stefano Bilardello numero 24, delegato, TRIBUNALE DI MARSALA PROCEDURA ESECUTIVA NUMERO 388/13 R.G.E. AVVISO DI VENDITA L avvocato Giovan Battista Salvo Lombardino, con studio in Marsala, nella via Stefano Bilardello numero 24, delegato, ai

Dettagli

TRIBUNALE DI NAPOLI AVVISO DI VENDITA PROCEDURA DI ESPROPRIAZIONE IMMOBILIARE N. 236/2008

TRIBUNALE DI NAPOLI AVVISO DI VENDITA PROCEDURA DI ESPROPRIAZIONE IMMOBILIARE N. 236/2008 TRIBUNALE DI NAPOLI AVVISO DI VENDITA PROCEDURA DI ESPROPRIAZIONE IMMOBILIARE N. 236/2008 Il sottoscritto dott. Alessandro Petrone, con studio in Napoli, alla via Riviera di Chiaia, n.72, delegato dal

Dettagli

TRIBUNALE DI BRESCIA FALLIMENTO n. 100/2013 (pr. 896/13) xxxx con sede in xxx c.f. xxxx

TRIBUNALE DI BRESCIA FALLIMENTO n. 100/2013 (pr. 896/13) xxxx con sede in xxx c.f. xxxx ASSOCIAZIONE NOTARILE PER LE PROCEDURE ESECUTIVE VIA UGO LA MALFA, 4 25124 - BRESCIA Tel.: 030.22.28.49 - Fax.: 030.22.42.37 TRIBUNALE DI BRESCIA FALLIMENTO n. 100/2013 (pr. 896/13) xxxx con sede in xxx

Dettagli

Vendite all'incanto con delega al Notaio o Equitalia Polis SpA Vendite all'incanto davanti al Giudice

Vendite all'incanto con delega al Notaio o Equitalia Polis SpA Vendite all'incanto davanti al Giudice Vendite Immobiliari dal 02/02/2015 al 06/02/2015 Autorizzato alle amministrazioni giudiziarie dei beni immobili, alla custodia, alle vendite all incanto ed a mezzo commissionario dei beni ed a qualsiasi

Dettagli

TRIBUNALE DI PADOVA *** FALLIMENTO: X Group s.p.a. in liquidazione n. 177N/2013 AVVISO DI VENDITA BENI MOBILI TRAMITE PROCEDURA COMPETITIVA

TRIBUNALE DI PADOVA *** FALLIMENTO: X Group s.p.a. in liquidazione n. 177N/2013 AVVISO DI VENDITA BENI MOBILI TRAMITE PROCEDURA COMPETITIVA TRIBUNALE DI PADOVA *** FALLIMENTO: X Group s.p.a. in liquidazione n. 177N/2013 GIUDICE DELEGATO: Dott.ssa Maria Antonia Maiolino CURATORE: Dott.ssa Monica Benetollo AVVISO DI VENDITA BENI MOBILI TRAMITE

Dettagli

TRIBUNALE ORDINARIO DI BENEVENTO UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI

TRIBUNALE ORDINARIO DI BENEVENTO UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI TRIBUNALE ORDINARIO DI BENEVENTO UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE SENZA INCANTO ed in caso di esito negativo CONTESTUALE AVVISO DI VENDITA CON INCANTO (art. 490-570 e segg.

Dettagli

Tribunale Ordinario di Foggia. - Sezione Fallimenti - Fallimento n. 33/2014 R.G.F. Giudice Delegato: dottor Francesco Murgo

Tribunale Ordinario di Foggia. - Sezione Fallimenti - Fallimento n. 33/2014 R.G.F. Giudice Delegato: dottor Francesco Murgo Tribunale Ordinario di Foggia - Sezione Fallimenti - Fallimento n. 33/2014 R.G.F. Giudice Delegato: dottor Francesco Murgo Curatore Fallimentare: dottor Pompeo Balta ******* AVVISO DI VENDITA SENZA INCANTO

Dettagli

N. 334/13 Reg. Es. Imm. TRIBUNALE CIVILE DI GENOVA 3 AVVISO DI VENDITA Il sottoscritto ANASTASIO Dr. Francescantonio, dottore commercialista con

N. 334/13 Reg. Es. Imm. TRIBUNALE CIVILE DI GENOVA 3 AVVISO DI VENDITA Il sottoscritto ANASTASIO Dr. Francescantonio, dottore commercialista con N. 334/13 Reg. Es. Imm. TRIBUNALE CIVILE DI GENOVA 3 AVVISO DI VENDITA Il sottoscritto ANASTASIO Dr. Francescantonio, dottore commercialista con studio in Genova, Piazza della Vittoria 12/17, telefono

Dettagli

AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI

AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI Direzione Regionale Toscana Agente della riscossione per la Provincia di Firenze Pratica n. 1288 AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI Equitalia Centro SpA, quale Agente della Riscossione per la Provincia di Firenze,

Dettagli